Sei sulla pagina 1di 410

Cognome: Sciolti

Nome: Gabriele

La versione accessibile di questo file è stata realizzata


dalla Biblioteca Digitale dell’ Associazione Italiana Dislessia.

Copia concessa per uso personale di studio su concessione


del Gruppo Editoriale Pearson
Tutti i diritti sono riservati.

Ad uso esclusivo e temporaneo per soggetti con D.S.A. o che


rientrano nella legge 104/92
VIETATA LA DUPLICAZIONE

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Maria Rita Cattani

DIRITTI
IN GIOCO
Percorsi di diritto ed economia
per il primo biennio

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Maria Rita Cattani

DIRITTI
IN GIOCO
Percorsi di diritto ed economia
per il primo biennio

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
presentAZIOne

diritti in gioco
La finalità del progetto L’obiettivo di questo manuale
è quello di guidare i ragazzi alla conoscenza delle
discipline giuridiche ed economiche in modo piacevole e
coinvolgente, sollecitandone, come in un gioco, la
curiosità e la personale motivazione al sapere.
L’insieme degli elementi che caratterizzano questo
nuovo progetto ha inoltre lo scopo di porre gli studenti
in un ruolo attivo rispetto all’apprendimento, avviandoli
a diventare cittadini consapevoli e partecipi della
costruzione di valori comuni.

L’organizzazione dei contenuti Il progetto


si apre con una introduzione volta a sottolineare
l’importanza di studiare queste due materie strettamente
collegate tra di loro, in continua evoluzione e
che ci riguardano molto da vicino.
Il libro è poi organizzato in dodici percorsi, sei di diritto
e sei di economia politica, suddivisi in tappe.
I percorsi si aprono con uno spunto di riflessione
e con l’indicazione degli obiettivi di competenza,
abilità e conoscenza.
II Ogni tappa, introdotta da una citazione con lo scopo
di suscitare l’attenzione dei ragazzi, si sviluppa su due
pagine affiancate in cui parte teorica e parte
didattica sono in dialogo costante attraverso esercizi,
mappe, immagini e approfondimenti. Le parti operative
(Mettiti alla prova) si presentano più come palestra di
allenamento che come strumento di verifica. Qui, accanto
a esercizi di applicazione immediata, si trovano proposte
di giochi di ruolo e di lavoro cooperativo, in cui
gli studenti sono invitati a vestire i panni dell’insegnante
o a simulare situazioni concrete in classe.
Il coinvolgimento dei ragazzi viene stimolato anche
attraverso brevi risposte a quesiti che talvolta gli studenti
del biennio pongono guidati da curiosità personale
(Le tue domande), dossier di cittadinanza attiva
legati a tematiche di stretta attualità (Il presente che
cambia) e suggerimenti di film e di libri collegati
agli argomenti affrontati.
Frequente è il ricorso alla visualizzazione di dati
e di informazioni attraverso schemi, grafici, tabelle,
mappe di sintesi e tavole infografiche (Visualizzare
per apprendere).
I percorsi si chiudono con una verifica che propone
esercizi anche con modalità ludiche. Alla fine della
sezione di diritto e di economia politica sono presenti
prove di verifica delle competenze di base.

gennaio 2014 Maria Rita Cattani

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

contenuti digitali integrativi

Il corso fa parte del Pearson Learning System, il sistema per l’apprendimento che
unisce libro di testo e materiali digitali integrativi.

L’offerta digitale comprende:

ITE L’Interactive Tablet Edition è la versione digitale interattiva del corso, disponibile
online e utilizzabile su qualsiasi tablet, iPad o Android, e su tutti i computer.
I materiali digitali integrativi, attivabili da icone in pagina, svolgono due distinte
funzioni didattiche:

l’icona TUTOR segnala la presenza di aiuti alla comprensione e allo studio

l’icona PLUS suggerisce ampliamenti e collegamenti a partire


dall’argomento trattato

DIDASTORE Un’ampia offerta di materiali digitali integrativi per uno studio e una didattica fles-
sibili, personalizzati e condivisi.
Il Didastore è composto da tre ambienti: III

Archivio Palestra Docente


repertorio di materiali e batterie di esercizi e di area dedicata all’insegna-
oggetti di apprendimento, attività didattiche mento, con la Guida del
con una mediateca interattive corso, risorse didattiche e la
dedicata alle risorse possibilità di creare gruppi
multimediali di studio o classi virtuali

LIMBOOK È un DVD-Rom per il docente che contiene la versione digitale sfogliabile dei volumi,
attivata con i medesimi contenuti dell’ITE, più una sezione di materiali per consentire
la personalizzazione di lezioni e verifiche.

Per accedere ai materiali digitali integrativi online,


collegatevi al sito pearson.it/digitale e seguite le istruzioni

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

indice le
genera
Perché studiare il diritto e l’economia? 2

diritto
DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

IV DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


diritto

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


V

indice le
genera
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

VI

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR


diritto

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

TAPPA 3 La posizione giuridica dei parlamentari 118 DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


DA SAPERE L’indennità dei parlamentari 119 APPROFONDIMENTI Le ragioni del
bicameralismo italiano Dal voto
TAPPA 4 La formazione delle leggi 120 segreto al voto palese Le origini
visualizzare per apprendere L’iter legislativo 121 storiche dell’immunità dagli arresti
Altre procedure legislative La
TAPPA 5 Le funzioni ispettive e di controllo 122 formazione del Governo in altri Paesi
DA VEDERE I-TIGI Canto per Ustica 123 dell’Unione europea L’uso dei decreti
legge in epoca fascista Crisi di governo
TAPPA 6 La composizione del Governo 124 parlamentari ed extraparlamentari
Le origini storiche dei Comuni
TAPPA 7 La formazione del Governo 126
LE TUE DOMANDE Che cos’è un Governo tecnico? 127 DOCUMENTO Un esempio di legge
regionale
TAPPA 8 Le funzioni del Governo 128
VIDEO Laura Boldrini: i costi della

TAPPA 9 Le crisi di governo 130 politica (trasmissione televisiva


“Ballarò”) I-TIGI Canto per Ustica
TAPPA 10 La responsabilità dei ministri 132 (monologo teatrale di M. Paolini)
Diaz (film di D. Vicari) Le smart
TAPPA 11 I principi costituzionali relativi alla pa 134 cities
da sapere L’amministrazione digitale 135 WWW Visita virtuale del Parlamento
TAPPA 12 I Comuni 136 PODCAST DELLA COSTITUZIONE articolo
da sapere I Comuni e lo smaltimento dei rifiuti 137 97

TAPPA 13 Le Regioni 138

TAPPA 14 Le Province e le Città metropolitane 140


LE TUE DOMANDE Le Province saranno abolite? 141
CITTADINANZA ATTIVA La smart city 142
VII
LA MAPPA 144
VERIFICA 145

PERCORSO 5 DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR


L’ORGANIZZAZIONE DELLO STATO: ESERCIZI INTERATTIVI

LA MAGISTRATURA E GLI ORGANI VIDEO La difesa della razza


DI CONTROLLO COSTITUZIONALE 148 INFOGRAFICA INTERATTIVA I Presidenti
della Repubblica dal 1948 a oggi
TAPPA 1 Il ruolo dei magistrati 150
SINTESI AUDIOVISIVA
da sapere Le funzioni del Tribunale speciale fascista 151
VERIFICA INTERATTIVA
TAPPA 2 Giurisdizione civile, penale e amministrativa 152
LE TUE DOMANDE A quale età si è penalmente responsabili? 153 FLASHCARDS

TAPPA 3 La posizione costituzionale dei magistrati 154


DIGITALE INTEGRATIVO PLUS
.eu La disciplina del potere giudiziario nelle
costituzioni di altri Stati dell’Unione europea 155 APPROFONDIMENTI Il processo penale
Contro il racket e l’usura
TAPPA 4 L’autonomia dei magistrati e il csm 156 La responsabilità dei giudici in altri
DA LEGGERE La legalità raccontata ai ragazzi (A. Serra) 157 ordinamenti
CITTADINANZA ATTIVA Stato e mafie 158

TAPPA 5 La responsabilità dei magistrati 160


DA VEDERE Un uomo perbene 161

INDICE LE
GENERA
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

VIII

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


diritto

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

economia
DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


IX

indice le
genera
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


economia

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

XI

indice le
genera
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR

DIGITALE INTEGRATIVO PLUS

XII
economia

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

PERCORSO 6 DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR


LA MONETA, IL CREDITO ESERCIZI INTERATTIVI
E L’INFLAZIONE 334 INFOGRAFICA INTERATTIVA La sharing
economy: l’economia della
TAPPA 1 Le origini della moneta 336 condivisione
visualizzare per apprendere La sharing economy:
GRAFICO INTERATTIVO Inflazione e
l’economia della condivisione 337
disoccupazione
TAPPA 2 Le funzioni e le specie di moneta 338 SINTESI AUDIOVISIVA
DA SAPERE Bitcoin, la moneta virtuale 339
VERIFICA INTERATTIVA
TAPPA 3 Il valore della moneta e l’euro 340 FLASHCARDS
LE TUE DOMANDE Chi ha inventato il simbolo dell’euro? 341

TAPPA 4 La crisi dell’euro 342 DIGITALE INTEGRATIVO PLUS


LE TUE DOMANDE Che cos’è lo spread? 343
APPROFONDIMENTI Gli inconvenienti

TAPPA 5 Il credito e i suoi soggetti 344 del baratto Le carte di credito


Addio al denaro contante?
DA SAPERE La Banca mondiale e il Fondo monetario
I gruppi di acquisto condominiali
internazionale 345
Famiglie italiane e potere di
TAPPA 6 Le operazioni bancarie 346 acquisto Le banche nell’Europa
medievale Le garanzie del credito
DA SAPERE Il giorno di “valuta” 347
Il conto corrente bancario
TAPPA 7 La politica monetaria 348 Il sistema bancario nell’Unione
europea Le origini dell’inflazione
TAPPA 8 Il microcredito e le banche etiche 350 VIDEO Che cos’è l’inflazione Crisi
CITTADINANZA ATTIVA Indignazione e proteste finanziaria e protesta popolare
popolari 352
GRAPHIC NOVEL Pop Economix e XIII
TAPPA 9 Che cos’è l’inflazione 354 Occupy Wall Street
WWW Le rivolte degli indignati
TAPPA 10 Le principali cause dell’inflazione 356

TAPPA 11 Gli effetti dell’inflazione 358


DA SAPERE L’inflazione come causa di tensioni sociali 359

TAPPA 12 La stagflazione e la deflazione 360


DA SAPERE Minaccia di deflazione nella zona euro? 361

LA MAPPA 362
VERIFICA 363

PROVE DI COMPETENZA 1 E 2 DIGITALE INTEGRATIVO TUTOR


Le abitudini di spesa degli adolescenti 366 PROVE DI COMPETENZA INTERATTIVE

L’oligopolio 368
DIGITALE INTEGRATIVO PLUS
PROVE DI COMPETENZA INTERATTIVE

La Costituzione della Repubblica italiana 370


La Dichiarazione universale dei diritti umani 380
Curriculum vitae europeo 387
Le parole del diritto e dell’economia 389

INDICE LE
GENERA
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

perché studiare
il Diritto e l’Economia
Forse ti sei chiesto proprio questo quando hai saputo che nel tuo piano di studi sono
presenti due materie per te assolutamente nuove, il diritto e l’economia. Proviamo a dare
una risposta alla domanda, nella convinzione e con l’auspicio che questo studio possa in
realtà rivelarsi interessante, coinvolgente e, soprattutto, utile nell’esperienza quotidiana.

Il diritto e l’economia sono scienze sociali, cioè scienze che


studiano il comportamento degli uomini nelle relazioni con gli altri. Più
precisamente il diritto si occupa delle regole che disciplinano i rapporti
tra le persone, l’economia studia l’attività che gli uomini compiono per
procurarsi i beni necessari a soddisfare i propri bisogni.
Ma andiamo oltre le definizioni, cercando di capire insieme quali sono i punti di contatto
tra lo studio di queste materie e la realtà in cui vivi e in cui, in un prossimo futuro,
intraprenderai le tue esperienze nel mondo del lavoro.

2
Che cosa hanno a che fare il diritto
e l’economia con la vita quotidiana
delle persone, soprattutto dei giovani?

Prova a pensarci: quando sei a


scuola, quando fai acquisti in un
negozio, quando passeggi per strada
oppure circoli in bicicletta o con il
motorino, svolgi attività per le quali
sono previste precise regole di
comportamento, e tu sai bene
che devi conoscerle e rispettarle,
altrimenti possono nascere dei
problemi. Se ora consideri che lo
studio del diritto riguarda proprio
le regole dirette a disciplinare
il funzionamento della nostra
società, puoi trovare un primo, forte
collegamento tra questa materia e la
vita quotidiana.
Ogni giorno, poi, fai esperienza di
fenomeni economici: paghi il
panino al bar, compri il biglietto del
cinema, acquisti l’abbonamento
dell’autobus, decidi se spendere o

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

risparmiare parte del tuo denaro. Bene, l’economia si occupa del consumo,
dei prezzi, del risparmio; si propone inoltre di risolvere problemi relativi alla ricchezza
prodotta in un Paese e alle modalità con cui questa viene distribuita tra i cittadini.
Queste due discipline sono quindi strettamente collegate alla nostra realtà: il diritto ci
permette di conoscere i nostri diritti e di farli valere, oltre a renderci consapevoli dei nostri
doveri; l’economia ci mette in grado di fare scelte appropriate nelle varie situazioni
in cui ci pone la vita di ogni giorno. Conoscere il diritto e l’economia ci aiuta inoltre a
comprendere le notizie fornite dai mezzi d’informazione e a confrontarci con altre persone
sulle tematiche di attualità.

Come i dati possono aiutarCi a Capire la realtà Come


si leggono
i grafici

In un mondo in continua e rapida evoluzione, capire la realtà che ci circonda può risultare
un compito davvero complesso poiché abbiamo a che fare con una quantità notevole
di informazioni, di cui spesso è difficile la lettura e l’interpretazione.
Visualizzare i dati può aiutarci a comprenderli in modo semplice, chiaro e imme-
diato. Le infografiche ci permettono ad esempio di “vedere” attraverso immagini
rappresentazioni della realtà basate su informazioni spesso molto complesse, ma che,
comunicate in questo modo, risultano gradevoli e di facile comprensione. L’infografica 3
infatti è una modalità di organizzazione e di rappresentazione visiva di dati
e informazioni: ne costituisce un esempio il grafico, relativo alla diminuzione dei con-
sumi degli italiani dal 2011 al 2013 determinata dalla crisi economica, che elabora i dati
di Confcommercio, la Confederazione generale italiana delle imprese, delle attività pro-
fessionali e del lavoro autonomo.

Dinamica dei consumi 1


Nella parte sinistra L’indice dei consumi delle famiglie (in quantità-variazioni tendenziali)
del grafico sono
I CALI MAGGIORI
indicati i valori 0
percentuali: tali Alimentari,
valori sono soltanto bevande -6,2
negativi. Ad -1,0 e tabacchi
-1
esempio, nell’aprile
2013 si è registrata Beni e servizi per la casa -1,9
una contrazione
dei consumi -2 Abbigliamento -6,7
del 3,9% rispetto e calzature
all’aprile 2012
-3 Mobilità -7,5

-3,9 Alberghi e -3,4


-4 -4,2 pasti fuori casa
-4,5 -4,5
Comunicazioni -0,1
-4,9
-5

1. variazioni MEDIA MEDIA I semestre Febbraio Marzo Aprile


tendenziali: variazio- 2011 2012 2013
ne rispetto allo stes-
so periodo dell’anno Rielaborazione dell’infografica di Centimetri
precedente su dati di Confcommercio, da www.giornalettismo.com

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

perché studiare il Diritto e l’Economia

Il diritto e l’economia
sono materie collegate?

Sono veramente numerosi i punti di collegamento tra queste due discipline.


Pensiamo al lavoro. È sicuramente un tema giuridico, in quanto nella nostra
società esistono diverse norme che si occupano di questa materia, ad esempio quelle
che tutelano i diritti dei lavoratori, oppure quelle che stabiliscono le regole che sono
alla base dei rapporti di lavoro. È vero anche che il lavoro è al centro del dibattito
economico e si presta a essere analizzato negli aspetti, tipicamente economici,
dell’occupazione e della disoccupazione.
Pensiamo anche al mondo delle imprese. Esso richiede un’analisi sia giuridica
sia economica: giuridica là dove si tratta di esaminare le tipologie di imprese, la
loro disciplina, la diferenza tra imprese individuali e società; economica quando si
afrontano temi come la produzione, i costi, i ricavi, i proftti, la ricchezza nazionale.

Anche lo Stato si presta a una chiave di lettura sia giuridica sia economica:
pensiamo ad esempio ai suoi elementi costituitivi, in particolare al popolo e alle
modalità previste dalla legge per diventare cittadini, o alla sua funzione di ente
che riscuote tasse e imposte. Non dimentichiamo poi che gli organi dello Stato, in
particolare il Parlamento e il Governo, il cui studio è affidato al diritto, prendono
ogni giorno decisioni di natura economica, come gestire le spese pubbliche, quali
servizi a favore dei cittadini potenziare, quali scelte effettuare a favore della crescita
economica del Paese.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

In conclusione,
perché è importante conoscere
il diritto e l’economia?

In ultima analisi, possiamo renderci conto che la realtà che ci circonda, dalle piccole
azioni quotidiane alle scelte operate dagli organi dello Stato, è pervasa di problemi
legati sia al diritto sia all’economia. Studiare queste materie ci aiuterà a
capire il mondo in cui viviamo e a migliorarlo, individuando i percorsi necessari a
raggiungere gli obiettivi ritenuti più rilevanti per noi stessi e per la nostra società.

Sapere di economia e di finanza serve a tutti. Oggi


l’economia è per molti un oggetto misterioso: non sai perché ti
pagano X e non Y, non sai perché c’è la recessione, non sai se è
bene o male che i cinesi ci facciano concorrenza, non sai perché lo
Stato non ha soldi...
Studiare economia, allora? Ma perché? Perché – potrebbe obiettare 5
un cinico – se sono disoccupato saprò perché lo sono? Battute
a parte, sì. Se uno dovesse scegliere fra due condizioni – essere
disoccupato e non sapere perché o essere disoccupato e sapere
perché – è giusto scegliere la seconda. Intanto, il ‘non sapere
perché’ può far spuntare orribili pensieri: non trovo lavoro perché
sono incapace... Poi, il ‘sapere perché’ facilita l’arte di trovare
rimedi. Ci sono dei rimedi contro la disoccupazione, alcuni dei
quali possono non essere piacevoli; ma se uno sa che servono,
e anche gli altri lo sanno, si possono accettare più
volentieri. E qui veniamo a un punto fondamentale.
Contro i disastri naturali, non possiamo far nulla:
terremoti e uragani sono fuori dal nostro controllo.
Ma l’economia non è fuori dal nostro controllo. Il
nostro ‘destino economico’ è nelle nostre mani.
Almeno nel senso che possiamo affrontare i
problemi a testa alta, possiamo capirli. Non è
ancora risolverli, ma è già molto.

(da Manuale anticrisi, Il Sole 24 OrE)

Fabrizio Galimberti
economista e giornalista

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

percorso 1
I prIncIpI Le norme I soggetti
generalI giuridiche e gli oggetti
del dIrItto del diritto

tappe 1- 8 tappe 9 - 13

percorso 1
I prIncIpI generalI
del dIrItto

Ò Se non capiamo
il perché delle regole,
se non capiamo come
6 influiscono sulla nostra
vita, è poi ben difficile
che le seguiamo. Ó
• Che significato hanno
le parole dell’ex magistrato
Gherardo Colombo? Video

• Qual è per te l’importanza del


rispetto delle regole nella vita
sociale?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

COMPETENZE
della presenza di regole
Riconoscere l’importanza
sociale organizzato,
giuridiche in un contesto
e con la formazione
individuando il loro legam
consapevole.
di un cittadino attento e
e giuridiche hanno come
Riconoscere che le norm
sia le organizzazioni,
destinatari sia le persone i
tra i diversi soggetti ai fn
cogliendo le interrelazioni società .
o della
dello sviluppo complessiv

ABILITÀ
Comprendere l’im
portanza della ce
e quindi dell’indiv rtezza del diritto
iduazione di un m
partire dal quale omento a
le leggi acquistan
Inquadrare gli st o vigore per tutti
rumenti dell’abrog .
dell’annullamen azione e
to delle norme ne
processo di evoluz l naturale
ione della società
Cogliere l’importa e del diritto.
nza dell’attività in
delle norme. terpretativa
Riconoscere la fn 7
alità protettiva de
nelle limitazioni l legislatore
giuridiche poste
manca, o sia lim ai soggetti cui
itata, la capacità
Cogliere le ragion di agire.
i che possono sp
a richiedere, o a ingere un ente
non richiedere, il
giuridico. riconoscimento

CONOSCENZE
norme giuridiche rispetto
I caratteri distintivi delle
alle altre norme sociali.
o organizzazione
Le fonti del diritto e la lor
gerarchica. e
a in vigore alla cessazion
Le leggi dalla loro entrat
di efcacia.
i e i beni.
Le persone fsiche, gli ent

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le NOrME
LE norme gIurIdIChE
gIurIdIche

1 Le norme
“Il diritto produce
le sue norme,
i suoi schemi,

e le loro funzioni e la vita se ne


impadronisce. ”
Stefano Rodotà
giurista

LE rEgOLE quOTIdIANE Quotidianamente siamo VIVErE IN SOCIETÀ Se una persona vivesse com-
sottoposti a moltissime regole che disciplinano il pletamente sola potrebbe fare ciò che vuole, pro-
nostro comportamento. Lo si può riscontrare anche prio perché il suo comportamento non dannegge-
nella vita familiare, dove ogni soggetto, in base alle rebbe nessun altro. Ma noi non viviamo soli e non
decisioni che vengono assunte tra i componenti possiamo permetterci di fare tutto quello che vo-
della famiglia e che hanno validità all’interno di es- gliamo, perché dobbiamo rispettare gli altri.
sa, deve svolgere determinati incarichi (cucinare, Se fossimo senza norme la vita sociale sarebbe un
fare le pulizie, fare piccole riparazioni ecc.) e ade- gran caos, tutti vorrebbero avere ragione e impor-
guarsi a determinati comportamenti (come rientra- si sugli altri. Le norme, quindi, ci servono per vi-
re entro certi orari alla sera). vere in modo civile: da un lato il doverle rispettare
può apparirci spiacevole, dall’altro, però, ci torna
molto utile il fatto che gli altri le rispettino nei no-
stri confronti.

dIVErSI TIPI dI NOrME Possiamo distinguere diversi


tipi di norme:
le norme sociali, che si riferiscono ai comporta-
8 menti esterni dei cittadini (ad esempio, cedere il
posto in autobus a una persona anziana);
le norme religiose, che si osservano per l’ap-
partenenza a una confessione (come santificare
le feste);
le norme sportive, applicate negli sport (ad
esempio, non invadere il campo avversario nella
Quando portiamo a spasso il nostro cane svolgiamo un incarico pallavolo);
all’interno della nostra famiglia e dobbiamo anche attenerci a le norme morali, dettate dalla nostra coscienza
determinate regole sociali per garantire la pulizia delle strade. («non rubo perché lo ritengo contrario alla mia
dignità»);

COMPOrTAMENTI dA rISPETTArE Siamo inoltre


consapevoli che nella vita sociale dobbiamo ri-
spondere a una serie di comportamenti di buona
educazione, come salutare le persone che cono-
sciamo, mangiare con le posate, ringraziare chi ci
usa una cortesia. Anche nel gioco sportivo ci sono
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

regole da rispettare, in base alle quali si determine-


rà l’esito della gara.
Pertanto si può affermare che dovunque rivolgiamo
la nostra attenzione possiamo individuare la pre-
senza di regole che rendono più ordinato lo svolgi-
mento delle attività umane.
Le regole, che possiamo anche chiamare norme,
sono i comportamenti che si devono seguire, o in Anche a scuola dobbiamo rispettare alcune regole,
certi casi evitare, nei rapporti tra le persone per come la giustificazione delle assenze o l’ingresso nell’edificio
consentire una convivenza il più possibile pacifica. scolastico a un orario preciso.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
le norme giuridiche , alle quali ci sottopone
lo Stato in cui viviamo (Çnon rubo perchŽ altri-
al la pr ov a
menti subir˜ una condannaÈ).
Ad ESEMPIO Martina, ragazza sedicenne, si reca a scuo- VERO O FALSO?
la a bordo del suo motorino. Durante il viaggio viene Esercizio
fermata da agenti della polizia municipale, che le ap-
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.
plicano una contravvenzione perchŽ, non avendo il
casco allacciato, ha violato una norma di legge. 1. Salutare tutti i giorni il portinaio
Allacciare il casco quando si utilizza il ciclomotore co- quando si esce di casa è una norma
stituisce un esempio di norma giuridica. di buona educazione. V F
2. Si rispetta una norma giuridica
LÕinsieme delle norme giuridiche che guidano la vi- allacciando in automobile le cinture
di sicurezza. V F
ta di uno Stato costituisce il diritto .
3. Fumare nei locali pubblici contravviene
a una norma giuridica. V F
Norma giuridica Per norma giuridica si intende ogni 4. Recarsi a messa tutte le domeniche
GlossarI o

regola imposta dallo Stato che è volta a disciplinare la vita corrisponde, per chi è cristiano,
organizzativa di una società prevenendo comportamenti al rispetto di una norma giuridica. V F
illeciti. rule of law norme juridique Rechtsnorm
precepto jiuridico
Diritto Questo termine deriva dal latino directus, che si- SCEGLI LA RISPOSTA
gnifica “diritto”; lo studio del diritto, infatti, mette in evidenza Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
come la conoscenza e il rispetto delle leggi dello Stato e delle
tra quelle proposte.
regole economiche consentano di costruire una società “dirit-
ta”, cioè corretta ed equilibrata, permettendo di raddrizzare 1. Le regole servono essenzialmente:
ciò che di “storto” esiste al mondo. law (insieme delle leggi a evitare sanzioni;
che tutelano i diritti dei cittadini) e right (il diritto inteso come b ad applicare sanzioni;
potere, facoltà personale) droit Recht derecho c a vivere in modo ordinato all’interno di una
collettività; 9
d a far prevalere i propri diritti su quelli degli
altri.
2. Il diritto corrisponde:
da sapere a alle norme morali;
b al complesso delle regole proprie della
religione che professiamo;
COME SI CITANO LE NOrME c al senso civico;
Quando c’è bisogno di riferirsi alle norme giuridiche si ricor- d all’insieme delle norme giuridiche.
re, per comodità, a formule abbreviate.
Le abbreviazioni più frequentemente utilizzate sono:
Cost. Costituzione COLLAbORARE E PARTECIPARE
l.cost. legge costituzionale
l. legge Formazione dei gruppi Suddividetevi in gruppi
di tre alunni in base alle indicazioni dell’insegnante.
d.d.l. disegno di legge Strutturazione della classe Disponetevi in
d.l. decreto legge modo da poter comunicare tra di voi parlando
d.lgs. decreto legislativo sottovoce, così da non disturbare gli altri.
c.c. Codice civile Obiettivo cooperativo Ogni gruppo ha il
c.p. Codice penale compito di realizzare un prodotto volto a stimolare i
destinatari al rispetto delle regole e alla condanna
Per facilitare la lettura, i testi normativi sono organizzati in
dei comportamenti devianti. Può trattarsi di un
articoli numerati (abbreviati art. o artt.) e questi, a loro video, di una presentazione in PowerPoint, di un
volta, sono suddivisi in commi (abbreviati c. o co.), definiti breve spot pubblicitario, di un articolo giornalistico,
anche capoversi, che indicano le frasi, separate dal punto a o altra tipologia a vostra scelta. Ogni membro del
capo, in cui è suddiviso un articolo. gruppo dovrà avere un compito preciso, concordato
Per tutte le norme devono essere indicati gli elementi neces- democraticamente con gli altri partecipanti. Il
prodotto realizzato sarà valutato in relazione alla sua
sari a identificarle, cioè la data di emanazione e il numero, efficacia comunicativa, alla sua chiarezza ed ai suoi
progressivo nel corso dell’anno, assegnato alla norma: ad contenuti.
esempio, l. 8 agosto 1985 n. 443.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

2 I caratteri delle
“Unofrenideideipiùdelitti
gran

non è la crudeltà
delle pene,
norme giuridiche ma l’infallibilità
di esse. ” Cesare Beccaria
giurista ed economista
(1738-1794)

LA COATTIVITÀ dELLE NOrME Le norme giuridiche Ad ESEMPIO Che cosa si rischia se non si usa il casco
si caratterizzano per la loro coattività, detta an- mentre si guida un ciclomotore?
che obbligatorietà; vale a dire che, se non rispettia- Come prima cosa si rischia di farsi davvero molto ma-
mo le norme, verremo sottoposti da parte dello le nel caso di incidente. Se poi si viene fermati dagli
agenti della polizia stradale, si rischia di dover pagare
Stato a una sanzione.
una multa tra 76 e 306 € e il fermo amministrativo del
veicolo per sessanta giorni.
LA fuNZIONE dELLE SANZIONI La sanzione è la con-
seguenza negativa cui va incontro chi non si ade-
gua al comando, o al divieto, contenuto nella nor-
ma giuridica.
Le sanzioni hanno una funzione punitiva in
quanto si propongono di punire la persona che ha
trasgredito una norma; questa evenienza si verifica
quando si viola non solo un interesse individuale,
ma anche un interesse collettivo.
Ad ESEMPIO Se viene commesso un omicidio, si lede
prima di tutto l’interesse della vittima e della sua fa-
10 miglia, ma viene violato anche l’interesse dell’intera
collettività a evitare che ci siano nel contesto sociale
persone pericolose.

In realtà, la funzione principale delle sanzioni è la


funzione preventiva: lo Stato infatti, quando mi-
naccia “punizioni” ai trasgressori delle norme, ha Una multa corrisponde a una sanzione pecuniaria.
come essenziale finalità quella di prevenire i com-
portamenti illegali e utilizza il timore della sanzio-
ne come deterrente verso le azioni o le omissioni ALTrI CArATTErI dELLE NOrME Un altro carattere
antisociali e dannose per gli interessi altrui. delle norme giuridiche è la generalità.
Le sanzioni hanno anche una funzione riparato-
La generalità delle norme giuridiche consiste nel
ria in quanto obbligano il responsabile della vio-
fatto che esse sono indirizzate non a singoli indivi-
lazione a ripararne le conseguenze verso il dan- dui ma a tutti i componenti della società civile o a
neggiato. tutti coloro che si trovano in una determinata situa-
Le sanzioni minacciate e applicate dallo Stato pos- zione.
sono essere:
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

detentive, se comportano la privazione della li- Le norme giuridiche si caratterizzano poi per esse-
bertà personale (come la reclusione in carcere); re astratte.
pecuniarie, se corrispondono a somme di de- L’astrattezza è il carattere per cui le norme giuridi-
naro da pagare; che non si riferiscono a casi concreti e passati, ma a
restrittive, se consistono in limitazioni di deter- situazioni future e ipotetiche.
minate libertà (come il ritiro del passaporto).
La legge, ad esempio, stabilisce che chi ruba sarà
Possiamo pertanto definire la coattività come il punito, ma non precisa che «se Carlo F. ha rubato
potere delle norme giuridiche di stimolare i cittadi- un’automobile allora...». È infatti compito dei giu-
ni a determinati comportamenti, dietro la minaccia dici individuare quale norma si debba applicare a
di una sanzione. ciascun caso che si trovano a valutare.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Un’altra caratteristica delle norme giuridiche è la
loro bilateralità.
al la pr ov a
La bilateralità è il carattere per cui le norme, nel
regolare i rapporti tra i soggetti, comportano nor- RISOLVI IL CASO
malmente una situazione di vantaggio a favore di
una parte e di svantaggio nei confronti dell’altra. Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
che ti viene posta.
Ad ESEMPIO Analizziamo innanzitutto l’articolo 2043
Immaginiamo che un camionista si metta alla guida
del Codice civile che afferma: «Qualunque fatto dolo- dopo avere assunto una quantità di alcol superiore a
so o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto quella consentita e, superando abbondantemente i
obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il limiti di velocità, travolga un motociclista e ne provochi
danno». la morte. Ipotizziamo anche che questa non sia la sua
Consideriamo ora l’esempio seguente: se, facendo una prima trasgressione accertata, ma che in passato abbia
manovra con l’auto, Marco R. ne urta un’altra e la dan- provocato altri incidenti per motivi simili.
neggia, in base all’art. 2043 c.c. dovrà pagare i danni al A quali tipi di sanzioni sarà presumibilmente sottoposto?
proprietario dell’altra automobile. Questa norma dà
quindi origine a una posizione di svantaggio (quella di AnALIzzA LA nORmA
Marco R., il quale, essendo l’autore del danno, ha l’ob-
bligo di risarcirlo) e a una di vantaggio (quella del pro- Dispone il primo comma dell’articolo 659 del
prietario della vettura danneggiata, che verrà risarcito). Codice civile: «Chiunque, mediante schiamazzi e
rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di
segnalazioni acustiche […] disturba le occupazioni
Un altro carattere delle norme giuridiche e l’esterio- o il riposo delle persone […] è punito con l’arresto
rità. fino a tre mesi o con l’ammenda fino a € 309».
In base al principio dell’esteriorità le norme si rife- Spiega i caratteri della generalità
riscono ai soli comportamenti esterni degli indivi- e dell’astrattezza delle norme giuridiche
dui, prescindendo dai loro sentimenti e dalle loro con riferimento alla norma riportata.
intenzioni.
GIOCO DI RUOLO
Assegnazione dei ruoli Lavorate in coppia per
11
interpretare una “scenetta”. Uno dovrà
immedesimarsi nel ruolo di automobilista

da leGGere spericolato, l’altro di vigile urbano.


Obiettivo Il primo finge di guidare a velocità assai
elevata, superiore di 30 km/h a quella consentita, e di
passare con il semaforo rosso. Il secondo lo vede, gli
intima l’alt e lo raggiunge per sottoporlo alle sanzioni
del caso.
Preparazione Prima di dare vita alla scena,
gherardo Colombo consultatevi tra di voi per organizzare al meglio la
SULLE REGOLE vostra interpretazione e per procurarvi gli eventuali
Feltrinelli, Milano 2008 elementi utili (ad esempio, un notes che simuli il
blocchetto delle multe, un berretto per ricordare
quello del vigile…).

Audio lettura
COmPLETA LO SChEmA
Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

I CARATTERI
DELLE NORME
Nel libro Sulle regole Gherardo Colombo, ex magistrato, sot-
GIURIDICHE
tolinea in modo semplice e chiaro l’importanza del rispetto
delle regole nella vita di ogni giorno per poter costruire una
società equa e ispirata al senso di giustizia.
A suo parere non può esistere vera giustizia se i cittadini non generalità bilateralità
comprendono il perché dell’applicazione delle norme in tutti
i contesti sociali, a partire dal vissuto quotidiano.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

3 L’efficacia delle
“Alcunihanno
referendum
segnato
in maniera decisiva la
storia italiana, come
norme giuridiche per esempio
i referendum
su divorzio, aborto Augusto Barbera
giurista e politico

e nucleare.

LA PuBBLICAZIONE Le norme giuridiche, una volta estendere i loro effetti a situazioni che si sono veri-
emanate dagli organi competenti, vengono portate ficate prima della loro entrata in vigore.
a conoscenza dei cittadini mediante la loro pubbli- Si tratta di un principio molto importante, che fun-
cazione sulla Gazzetta Ufficiale (gu). ge da garanzia per tutti i cittadini. In base a esso,
infatti, nessuno corre il rischio di subire sanzioni
LA vacatiO LEGiS E L’ENTrATA IN VIgOrE Dopo che le per comportamenti tenuti prima che una determi-
norme giuridiche sono state pubblicate si lascia un ra- nata legge entrasse in vigore, come è confermato dal
gionevole spazio di tempo, normalmente di quindi- secondo comma dell’ARTICOLO 25 della COSTITUZIONE:
ci giorni, per consentire a tutti i cittadini di conoscer- «Nessuno può essere punito se non in forza di
le e, pertanto, di rispettarle adeguatamente: questo una legge che sia entrata in vigore prima del
periodo prende il nome di vacatio legis (espressione fatto commesso».
latina che letteralmente significa “assenza della leg-
ge”). Il periodo della vacatio legis può essere aumen- L’ANNuLLAMENTO E L’ABrOgAZIONE Una volta en-
tato, fino a un massimo di sei mesi, se la norma è par- trata in vigore, una norma è efficace fino al mo-
ticolarmente complessa, o ridotta nei casi di urgenza. mento in cui non venga annullata o abrogata.
Quindici giorni dopo la pubblicazione, la legge entra
L’ annullamento di una legge può essere disposto
in vigore, inizia cioè ad esplicare i propri effetti.
con una dichiarazione di invalidità per contrasto
12 LA PrESuNZIONE dI CONOSCENZA Scaduti i termini con una norma gerarchicamente superiore.
della vacatio legis, si presume che tutti siano a co- L’annullamento delle leggi compete alla Corte costitu-
noscenza delle norme pubblicate e che pertanto le zionale, un’assemblea composta da quindici giudici: il
debbano rispettare; nessuno può invocare a propria suo compito è di sovrintendere al rispetto della Costi-
scusante il fatto di non aver potuto conoscere il tuzione, con il potere di annullare le norme il cui con-
provvedimento normativo. tenuto sia contrastante con i principi costituzionali.
L’abrogazione di una legge può avvenire o per ef-
L’IrrETrOATTIVITÀ Una volta entrate in vigore le fetto di una nuova norma o a seguito di un referen-
leggi sono irretroattive. dum abrogativo, in cui è il popolo a decidere, attra-
L’irretroattività è il principio per cui le norme giu- verso il proprio voto, se una legge deve rimanere in
ridiche valgono solo per il futuro e non possono vigore oppure deve cessare i propri effetti.

MettI tI
al la pr ov a
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

VERO O FALSO? RISOLVI IL CASO


Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
affermazioni sono vere o false. che ti viene posta.
1. La vacatio legis dura normalmente Giacomo T. viene multato da agenti della polizia
sessanta giorni. V F stradale perché si è fermato con la sua vettura nella
2. Le norme giuridiche sono retroattive, corsia di emergenza dell’autostrada e ne è sceso
dispongono cioè per il passato. V F senza indossare il giubbotto catarifrangente.
Può convincere gli agenti ad annullargli la multa,
3. Le leggi possono essere annullate dichiarando di non essere a conoscenza dell’obbligo
se risultano in contrasto con i principi di indossare il giubbotto? Perché?
della Costituzione. V F

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Infografica
interattiva

2
IL REFERENDUM CHI PUÒ RICHIEDERLO ?
ABROGATIVO 3
IN ITALIA
5 Consigli regionali o
i cittadini italiani attraverso CHI LO INDICE ?
la sottoscrizione di 500 mila frme
Il Presidente della Repubblica,
1 dopo che la Corte di cassazione
ha verifcato la regolarità delle
CHE COS’È ?
6 frme e la Corte costituzionale
l’ammissibilità del referendum;
È una forma di consultazione QUANDO È VALIDO ? non tutte le leggi infatti
popolare in cui i cittadini possono essere abrogate
sono chiamati a decidere Il referendum risulta valido solo se vi tramite referendum
se una legge deve rimanere partecipa la maggioranza dei
in vigore o cessare i propri efetti cittadini con diritto di voto
(50% + 1): tale condizione 4
corrisponde al cosiddetto “quorum”
QUANDO SI SVOLGE ?
SI Una domenica tra
il 15 aprile e il 15 giugno

NO 5
COME SI VOTA ?
L’elettore deve indicare su una scheda referendaria
se è favorevole (SÌ) o contrario (NO) all’abrogazione di una legge 13
SÌ NO
La legge viene abrogata La legge rimane in vigore

ALCUNI ESEMPI DI REFERENDUM


quorum raggiunto

1974 1981 1987 1993 2011


DIVORZIO ABORTO NUCLEARE FINANZIAMENTO PRIVATIZZAZIONE
PUBBLICO DEI PARTITI ACQUA POTABILE
87,7% 79,4% 65,1% 77% 54,8%
quorum non raggiunto

43,1% 30,2% 25,5% 23,5%


1990 1997 2005 2009
PESTICIDI CACCIA PROCREAZIONE ASSISTITA LEGGI ELETTORALI

VOTA

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

4 L’interpretazione
“Seolapesante
pena è leggera
dipende
dalle leggi: il giudice
delle norme la fissa entro i limiti
previsti dalla legge. ”
giuridiche Gherardo Colombo
ex magistrato

LA STruTTurA dELLE NOrME Le norme giuridiche I CrITErI dI INTErPrETAZIONE Il primo passo che
possono essere costituite da frasi semplici e brevi un giudice deve compiere è quello di cogliere il si-
(come l’articolo 9 della Costituzione) o da periodi gnificato che trapela dalle parole utilizzate nella
più articolati e complessi (ad esempio, l’articolo 111 norma: si parla, in tal senso, di interpretazione
della Costituzione). Soprattutto in questa seconda letterale. Al magistrato spetta inoltre comprendere
ipotesi, ai fini di una loro corretta applicazione, è la funzione della norma all’interno dell’ordinamento
necessario che le norme siano ben interpretate giuridico, vale a dire quali risultati essa intende
in modo che ne sia compreso l’esatto significato. perseguire e quali interessi vuole proteggere (inter-
L’attività di interpretazione delle norme giuridi- pretazione logica).
che corrisponde al processo mediante cui viene Ad ESEMPIO Se leggiamo l’articolo 594 del Codice pe-
chiarito il loro significato e vengono individuati in nale, che afferma «Chiunque offende l’onore o il deco-
modo chiaro i comportamenti e le situazioni cui le ro di una persona presente è punito con la reclusione
norme si riferiscono. fino a sei mesi o con la multa fino a € 516», compren-
diamo quale sia la sua funzione: evitare che le persone
L’INTErPrETAZIONE gIudIZIALE Il compito di inter- si permettano di offenderne altre, segno di grande in-
pretare le norme giuridiche spetta prevalentemente civiltà in ogni contesto sociale.
ai magistrati o giudici, che devono applicare le
14 norme alle situazioni concrete sottoposte al loro
L’INTErPrETAZIONE AuTENTICA E quELLA dOTTrINALE
giudizio. A ciò va aggiunto il fatto che la loro prepa-
L’attività di interpretazione svolta dai giudici è
razione giuridica (che richiede la laurea in giuri-
sprudenza e il superamento di un concorso forte- quella prevalente, ma ne esistono anche di altri tipi:
mente selettivo) è un elemento determinante ai fini l’interpretazione autentica, con cui l’organo
della capacità di cogliere il senso esatto delle nor- che ha emanato una norma giuridica (general-
me giuridiche. mente il Parlamento) ne chiarisce i contenuti;
L’interpretazione attuata dai magistrati nel corso di l’interpretazione dottrinale, attuata dagli stu-
un processo prende il nome di interpretazione diosi del diritto e contenuta in testi giuridici, co-
giudiziale. me articoli, saggi o libri.

L’InterPretAzIOne
DeLLe nOrme gIurIDIche
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

giudiziale dottrinale

autentica

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Mentre l’interpretazione autentica è vincolante
per tutti, l’interpretazione giudiziale ha effetti
al la pr ov a
solamente per le parti del processo. L’interpreta-
zione dottrinale, invece, non assume mai una
portata vincolante.
VERO O FALSO?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
IL rICOrSO ALL’ANALOgIA Può verificarsi l’ipotesi affermazioni sono vere o false.
che, di fronte a un caso da giudicare, un magi-
1. L’interpretazione giudiziale
strato non individui una specifica norma che lo V F
compete ai magistrati.
disciplina. In questo caso egli ricorrerà alla cosid-
detta analogia che corrisponde al principio per 2. L’interpretazione autentica è attuata,
solitamente, dal Parlamento. V F
cui, se una situazione non è espressamente rego-
lata dalla legge, il giudice deve risolverla ispiran- 3. Il criterio logico, nell’interpretazione
delle norme, è volto a comprendere
dosi alle norme che regolano casi simili o materie
la loro funzione nel contesto giuridico
analoghe. e sociale. V F
Ad ESEMPIO Un giudice deve risolvere una controversia 4. In base al principio dell’analogia un
relativa a un contratto di leasing, che è un contratto in giudice, di fronte a un caso non regolato
cui un soggetto concede a un altro il diritto di utilizza- dalla legge, si deve ispirare a norme
re un bene, come un’automobile, dietro pagamento di che disciplinano casi simili. V F
un canone e con la facoltà di diventarne proprietario
alla scadenza pagando un determinato prezzo. Il ma-
gistrato, non trovando una legge che disciplini il lea- COmPLETA LE FRASI
sing, perché è un contratto ampiamente applicato nel- Esercizio
la realtà ma non è specificamente disciplinato dalla Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

legge, si ispirerà allora a due figure contrattuali simili,


precisamente alla locazione e alla vendita con riserva 1. Attraverso l’interpretazione .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .,
di proprietà. l’organo che ha emanato una . .. .. .. .. .. .. .. .. .. ....
giuridica (generalmente il . .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. )
IL rICOrSO AI PrINCIPI gENErALI dEL dIrITTO Nell’i- ne chiarisce i ... .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. . Questo tipo di 15
potesi in cui non esistano norme che regolano casi interpretazione è . .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. per tutti.
simili o materie analoghe, il giudice dovrà riferirsi
ai principi generali dell’ordinamento: in altre 2. Quando deve applicare una norma giuridica
parole non è possibile rifiutare la soluzione di un un giudice deve innanzitutto coglierne il
caso perché non esistono norme che lo disciplina-
.... ......... ....... .. . (interpretazione ...................);
no direttamente o indirettamente. Il magistrato do-
vrà comunque emanare una sentenza richiaman- deve, inoltre, comprenderne la .. .. .. .. .. .. .. .. .......
dosi allo spirito complessivo dell’ordinamento all’interno dell’ordinamento .......................
giuridico, di cui, visto il ruolo che ricopre, ha piena (interpretazione .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .).
conoscenza ed esperienza.

AnALIzzA LA nORmA
Stabilisce il primo comma dell’articolo 835 del
Codice civile: «Quando ricorrono gravi e urgenti
necessità pubbliche, militari o civili, può essere
disposta la requisizione dei beni mobili o immobili.
Al proprietario è dovuta una giusta indennità». Si
desume con chiarezza lo spirito della norma: in
situazioni di emergenza lo Stato può sequestrare,
a scopo di aiuto pubblico, determinati beni ai
legittimi proprietari, dando loro un riconoscimento
economico.
ci si può opporre, secondo te, alla requisizione
del proprio camper, disposta dallo Stato per
consentire un alloggio temporaneo a persone
L’interpretazione delle norme giuridiche compete per lo più ai colpite da un violento terremoto che ha reso
magistrati. inagibili le loro abitazioni?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

5 Le partizioni
“Nellaogniconvivenza umana
diritto naturale
in una persona comporta
un rispettivo dovere
del diritto in tutte le altre persone:
il dovere di riconoscere
e rispettare quel diritto. Giovanni XXIII
Approfondimento
” papa
(1881-1963)
giovani e reati

dIrITTO OggETTIVO E dIrITTO SOggETTIVO Il termi- ritto consuetudinario, ovvero a norme non scritte,
ne diritto indica, in senso oggettivo, l’insieme del- ma che si è soliti applicare in determinate situazioni,
le norme che sono in vigore in uno Stato in un determi- ragion per cui sono definite usi o consuetudini.
nato momento.
A volte il termine diritto viene invece usato in sen- dIrITTO PrIVATO E dIrITTO PuBBLICO Il diritto og-
so soggettivo e assume un significato diverso, in gettivo, inteso come insieme di norme poste in es-
quanto corrisponde al concetto di potere, facoltà. sere da uno Stato, si distingue in diritto privato e in
diritto pubblico.
Ad ESEMPIO Se si afferma che «il diritto italiano rispetta
i valori della persona», ci si vuole riferire alle norme Il diritto privato è l’insieme delle norme giuridi-
esistenti in Italia, per cui il termine diritto assume si- che volte a regolare i rapporti tra privati.
gnificato oggettivo. Se, invece, una persona rivendica Il diritto pubblico comprende le norme giuridiche
il proprio diritto a esprimere le opinioni personali, in
che disciplinano l’organizzazione dello Stato e che
questo caso il termine è utilizzato in senso soggettivo.
regolano i rapporti tra lo Stato, o un altro ente pub-
blico, e i cittadini.
Il diritto oggettivo è l’insieme delle norme giuridiche
esistenti in uno Stato in un determinato momento. Ad ESEMPIO Rientrano nel diritto privato le norme rela-
Il diritto soggettivo è il potere di un soggetto di tive all’esecuzione di un contratto, come quello di com-
16 esercitare determinate facoltà con la protezione pravendita, che utilizziamo in occasione degli acquisti
presso un negozio, o quello di assicurazione, che devo-
dell’ordinamento giuridico.
no stipulare i proprietari di autoveicoli e ciclomotori.

dIrITTO POSITIVO E dIrITTO NATurALE Nel conte-


sto del diritto oggettivo, non sempre le norme di LE PArTIZIONI dEL dIrITTO PuBBLICO Il diritto pub-
uno Stato sono “buone”, in quanto può succedere blico, in base alla specializzazione delle norme che
che esse proibiscano o limitino l’esercizio di diritti lo costituiscono, comprende:
fondamentali dell’uomo, soprattutto delle libertà. il diritto costituzionale, cui appartengono le
Da questa osservazione nasce la necessità di opera- norme relative alla struttura dello Stato e quelle
re una distinzione tra l’insieme dei diritti propri della che regolano i diritti e i doveri dei cittadini;
natura umana e l’insieme delle norme statali. il diritto amministrativo, che regola l’attività
della Pubblica amministrazione, cioè dell’insie-
Il diritto positivo è l’insieme delle norme che esi-
me di organi e di uffici che si occupano della re-
stono in uno Stato in un determinato momento;
alizzazione pratica delle decisioni prese a livello
esso coincide con il diritto oggettivo.
politico dal Parlamento e dal Governo;
Il diritto naturale è l’insieme dei diritti fonda- il diritto tributario, volto a disciplinare l’attività
mentali propri della natura umana, quali il diritto di imposizione e di riscossione dei tributi;
alla vita, il diritto al rispetto della dignità e delle li- il diritto penale, che si occupa dei reati e del-
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

bertà. le sanzioni a essi correlate;


Il diritto positivo viene anche indicato con l’espres- il diritto processuale, di cui fanno parte le nor-
sione ordinamento giuridico. me che disciplinano l’organizzazione della giu-
stizia e lo svolgimento dei processi.
dIrITTO SCrITTO E dIrITTO CONSuETudINArIO Il no-
stro diritto si fonda su norme prevalentemente
reato Con questo termine si intende il comportamen-
scritte, spesso raccolte in codici, come il Codice civi-
GlossarI o

to di una o più persone che reca danno, oltre che a singoli


le, che raggruppa le norme relative ai rapporti tra pri- individui, all’intera società. offence délit Straftat
vati, il Codice penale, che stabilisce quali sono i reati delito
e quali le sanzioni. Solo in pochi casi ci si affida al di-

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

LE TUE DO mAnD E
Approfondimento
Il bullismo è un reato? tutti contro uno:
il cyberbullismo

Il bullismo indica un insieme di comportamenti, basati sulla prepotenza e sulla prevaricazione, con cui qualcuno
ripetutamente fa o dice cose per avere potere su persone più deboli. Il nostro Codice penale non prevede
specificamente il reato di bullismo; tuttavia corrispondono a reati molti dei comportamenti adottati dai bulli (ad
esempio, le minacce, le offese, le lesioni personali).
È in preoccupante crescita il cyberbullismo o bullismo digitale, che si attua attraverso sms offensivi, minacce via
cellulare, video e foto molesti che vengono fatti circolare su Internet, hacking (ovvero la violazione e la manipolazione)
dei profili personali. Il “bullo digitale” si nasconde dietro a uno schermo, di computer o di cellulare, e il suo “divertimento”
è quello di tormentare psicologicamente la vittima designata, preferibilmente attraverso i social network.
Spesso i bulli prendono di mira un soggetto per il suo modo di vestire, per un difetto fisico, per il colore della pelle
e la nazionalità, per l’orientamento sessuale o anche per il buon rendimento scolastico. Le vittime colpite sono in
genere persone fragili, che non hanno la forza di reagire e si chiudono in se stesse, soffrendo terribilmente e
arrivando addirittura a maturare, come purtroppo si è verificato in alcune situazioni, la decisione di togliersi la vita.

PERCHÉ LE VITTIME SONO PRESE DI MIRA GLI STRUMENTI DEL BULLISMO

59% 61%
67% difusione foto attraverso
caratteristiche
67% fsiche
denigratorie i social network
timidezza

31% 48%
disabilità hacking dei
56% profli privati
43%
orientamento straniero
sessuale 34% 57% 58%
estrazione creazione di informazioni false
sociale gruppi “contro” o minacciose via sms, 17
mms, e-mail

Rielaborazione grafica su dati Ipsos (2013) per “Save the children” (le persone intervistate potevano dare più di una risposta).

RISOLVI I CASI
MettI tI Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
al la pr ov a che ti viene posta.
1. Nell’ottobre 1998, nello Stato della Virginia,
fu giustiziato mediante un’iniezione letale il
SCEGLI LA RISPOSTA ventiseienne afro-americano Dwayne Allen
Wright, condannato per un omicidio commesso
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo quando era ancora minorenne.
affermazioni corrispondono al diritto Con quale diritto è incompatibile la pena di morte,
oggettivo (O) o soggettivo (S). prevista ancora oggi dalle norme vigenti nello
Stato della Virginia?
1. Le donne in passato non avevano
gli stessi diritti degli uomini. O S 2. Un agricoltore, proprietario di un ampio
appezzamento di terreno, è in lite con il vicino,
2. I cittadini maggiorenni possiedono più che sostiene, senza fondamento, di essere a
diritti dei minorenni. O S
sua volta proprietario di una porzione dello
3. Il diritto italiano si basa stesso terreno. Inoltre l’agricoltore contesta
prevalentemente su norme scritte. O S un provvedimento del proprio Comune, che
4. Il diritto antico si basava sulla lo espropria di una fascia della sua proprietà
“legge del taglione”. O S agricola per costruire, passando per quella zona,
O S una tangenziale.
5. Il diritto di voto è riservato ai cittadini. Saranno le norme del diritto privato o quelle del
6. La fonte più importante diritto pubblico a regolare la lite con il vicino e la
del diritto italiano è la Costituzione. O S contestazione verso il Comune?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

6 L’evoluzione storica laappare


legge del taglione
“ Paragonata
alla pena di morte

ancora come
del diritto una legge di civiltà.”
Albert Camus
Approfondimento scrittore francese
L’evoluzione del (1913-1960)
diritto dall’antichità

I gIudICI dEL PASSATO Nel mondo primitivo non calcano i toni rozzi e vendicativi del Codice di
esistevano ancora gli Stati e le persone erano orga- Hammurabi: così il derubato aveva il diritto di uc-
nizzate prevalentemente in villaggi e in tribù. Le cidere il ladro; il debitore insolvente poteva essere
controversie tra due o più individui venivano risolte tenuto prigioniero dal creditore, venduto al mer-
in base alla decisione del membro più anziano del cato e, in caso di mancata vendita, ucciso; i falsi
villaggio o del capo-tribù, che decideva ispirandosi testimoni venivano gettati da una rupe.
al volere delle divinità, tenendo conto delle tradi- Successivamente, nel VI secolo d.C., il diritto ro-
zioni e degli usi del proprio gruppo. Si trattava per- mano produsse la sua raccolta normativa più im-
tanto di un diritto consuetudinario, basato esclu- portante: il Corpus iuris civilis voluto dall’impe-
sivamente sulla tradizione orale. ratore Giustiniano e nel quale furono riunite tutte
le norme di diritto pubblico e privato prodotte in
dAL dIrITTO OrALE ALLE NOrME SCrITTE Una tappa diversi secoli.
fondamentale dell’evoluzione del diritto corri-
spose al passaggio dalle norme consuetudinarie a L’EdITTO dI rOTArI Possiamo poi ricordare, sempre
quelle scritte, sicuramente più idonee a garantire la in riferimento alle norme scritte, l’Editto di Rotari,
certezza del diritto e quindi la giustizia verso i com- emanato nel 643 d.C. da Rotari, re dei Longobardi.
ponenti della società. Questo codice normativo rivela una minore cru-
deltà rispetto al diritto penale precedente, dimo-
18 strando un’importante evoluzione del sistema giu-
IL COdICE dI hAMMurABI La raccolta più antica di
norme scritte fu il Codice di Hammurabi, dal nome ridico generale.
del sovrano babilonese vissuto nel XVIII secolo a.C.
Le disposizioni normative in esso contenute si ca-
ratterizzano per la loro crudeltà, ispiratrice della
legge del taglione, in base alla quale chi aveva ri-
cevuto un’offesa poteva infliggere a chi l’aveva
commessa una pena uguale all’offesa ricevuta.
Ad ESEMPIO Per renderci conto della crudeltà di alcune
norme del diritto penale babilonese leggiamo i se-
guenti articoli:
art. 153: «se una moglie ha fatto uccidere suo marito a
causa di un altro uomo questa donna sarà impalata»;
art. 196: «se un uomo ha estratto l’occhio di un altro
anche a lui estrarranno l’occhio»;
art. 197: «se un uomo spezza l’osso di un altro anche
a lui spezzeranno l’osso»;
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

art. 200: «se un uomo rompe il dente di un altro uomo


suo pari, anche a lui romperanno il dente». Nell’Editto di Rotari si attenua la crudeltà propria dei testi
normativi precedenti.

LE XII TAVOLE E IL cORpUS iURiS civiLiS Alla fine del


V secolo a.C. venne prodotta la prima raccolta di gLI STATuTI COMuNALI E I COdICI Durante il perio-
leggi del diritto romano, rappresentata dalle XII do medioevale prevalsero le norme non scritte,
Tavole, scritte nel 451 a.C. da un collegio di dieci così come in epoca comunale. Quando però il po-
magistrati. In materia civile le XII Tavole discipli- tere dei Comuni si consolidò, le leggi locali co-
nano la proprietà, la famiglia, l’istituto delle suc- minciarono a essere messe per iscritto nei cosid-
cessioni per causa di morte. In materia penale ri- detti statuti.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Dopo la Rivoluzione francese (1789) i singoli Stati
emanarono i codici, raccolte di norme scritte che
al la pr ov a
ebbero come primo modello il Codice napoleoni-
co del 1804. Ad esso si ispirò il primo Codice civile
italiano del 1865, che fu successivamente sostituito
VERO O FALSO?
da quello, ancora vigente, emanato nel 1942. Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.
LE COSTITuZIONI LIBErALI E quELLE dEMOCrATIChE
1. Il diritto consuetudinario si basa
Tra il 1820 e il 1848, in seguito ai moti rivoluzionari, V F
sulla tradizione orale.
molti sovrani europei si trovarono nella necessità di
concedere ai propri sudditi degli statuti in cui si da- 2. In epoca comunale le leggi locali
vennero raccolte in statuti. V F
va riconoscimento ad alcuni diritti del popolo, che
non veniva però coinvolto nella vita politica, riser- 3. Lo Statuto albertino fu il primo esempio
di costituzione democratica. V F
vata ai nobili e alle persone più ricche. Tali statuti
corrisposero alle cosiddette costituzioni liberali; 4. La Costituzione italiana è popolare e rigida. V F
ne fu un esempio lo Statuto albertino che Carlo
Alberto di Savoia, re di Piemonte e Sardegna, con-
1. L’int SCEGLI LA RISPOSTA
cesse ai propri sudditi nel 1848 e che fu esteso poi a
Esercizio
tutta l’Italia dopo l’unificazione (1861). Le costitu- Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
zioni liberali si caratterizzano per la loro flessibilitˆ, tra quelle proposte.
in quanto possono essere modificate tramite leggi 1. Il Codice di Hammurabi risale:
ordinarie, per la brevitˆ, perché riconoscono al po- a al XVIII secolo a.C.;
polo pochi diritti, e per il carattere della concessione
b al XII secolo a.C.;
dallÕalto, dato che rappresentano una sorta di dono
c al VI secolo d.C.;
del sovrano ai propri sudditi.
Gli statuti vennero poi sostituiti dalle costituzioni d all’VIII secolo d.C.
democratiche: la Costituzione italiana entrò in vigore 2. Il Corpus iuris civilis fu prodotto sotto l’impero di:
nel 1948, esattamente un secolo dopo l’emanazione a Caracalla;
dello Statuto albertino. Queste costituzioni si caratte- b Cesare; 19
rizzano per la popolaritˆ, poiché sono state redatte da c Giustiniano;
assemblee costituenti liberamente elette dal popolo. d Ottaviano.
Sono rigide, in quanto la loro modifica non può essere
3. Rotari, che diede il nome al famoso Editto, era il re:
realizzata tramite leggi ordinarie ma richiede il ricorso
a dei Visigoti; c dei Sumeri;
alla complessa procedura della revisione costituzio-
nale, e sono lunghe, dal momento che dedicano am- b degli Unni; d dei Longobardi.
pio spazio ai diritti dei cittadini.
AnALIzzA LA nORmA
Il brano seguente è tratto dalle XII Tavole e si riferi-
sce alle pene previste per i debitori: «Per un debito
riconosciuto, una volta emessa regolare sentenza, il
termine di legge sarà di trenta giorni. Poi il debitore
sia portato in giudizio. Se non fa quanto stabilito
dal giudice, o se qualcuno non si fa eventualmente
garante per lui in giudizio, il creditore lo porti via
con sé. Lo leghi con corregge o con ceppi di peso
non inferiore a quindici libbre o, se vorrà, di peso
anche maggiore. Il debitore, se vorrà, si mantenga a
sue spese; se non si mantiene a sue spese, colui che
lo terrà legato gli dia una libbra di farro al giorno; se
vorrà, gliene dia di più».

Quale differenza cogli tra le sanzioni previste


nell’antica roma e quelle attuali? con l’aiuto di
un motore di ricerca in Internet, verifica quanto
prevede, in materia, il nostro codice civile (artt.
1218 e 1223) e valutane l’evoluzione normativa
Carlo Alberto di Savoia concesse ai sudditi lo Statuto albertino. e culturale.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa le norme gIurIdIche

7 Le fonti
“La fontedelprincipale
diritto è
la Costituzione,
che è il complesso
del diritto delle norme fondamentali
di uno Stato. ” Norberto Bobbio
filosofo (1909-2004)

fONTI dI PrOduZIONE E fONTI dI COgNIZIONE la Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea, che con-
Le fonti del diritto sono gli atti e i fatti cui l’or- tiene le norme comunitarie;
dinamento giuridico riconosce l’idoneità a produr- i codici (come il Codice civile, il Codice della stra-
re norme giuridiche. da ecc);
i testi unici (ad esempio, il Testo unico delle im-
Le fonti del diritto si distinguono in fonti di produ- poste sui redditi), che raggruppano in un unico
zione e fonti di cognizione. testo norme già esistenti relative a una determi-
La funzione principale delle fonti di produzione, nata materia;
come si legge nella definizione precedente, è quella il Bollettino ufficiale della Regione, in cui sono con-
di produrre norme giuridiche. tenute le leggi emanate dal Consiglio regionale.
Le fonti di cognizione, invece, sono i documenti
ufficiali che riportano le norme poste in essere da una
fonte di produzione, consentendo ai cittadini di co-
noscerne il contenuto.
Tra le fonti di cognizione è importante ricordare:
la Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, una
pubblicazione dell’Istituto poligrafico dello Sta-
to che dal 2009 è disponibile solo online (www.
20 gazzettaufficiale.it) e in cui sono riportati gli atti
normativi dello Stato italiano;

Fonte Questo termine deriva dal sostantivo latino fons che si-
GlossarI o

gnifica “sorgente”, “origine”, “principio” e viene usato sia in storia,


per indicare i documenti che forniscono testimonianze relative
a eventi del passato, sia in diritto, con riferimento agli atti ed ai
fatti da cui traggono origine le norme giuridiche. source of
law source du droit Rechtsquelle fuente de derecho La Gazzetta Ufficiale, che è oggi consultabile solo in Internet,
è una fonte di cognizione.

fonti di cognizione: Le FOntI


documenti ufficiali che DeL DIrIttO
fonti atto: norme scritte
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

consentono ai cittadini di emanate da appositi


conoscere le norme giuridiche organi secondo
determinate procedure

fonti di produzione:
fonti fatto: comportamenti collettivi
atti o fatti idonei a produrre
spontanei, ripetuti nel tempo con la
norme giuridiche
convinzione della loro obbligatorietà

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
fONTI ATTO E fONTI fATTO Le fonti di produzione si
distinguono in fonti atto e in fonti fatto.
al la pr ov a
Sono fonti atto le norme scritte emanate da determina-
ti organi secondo particolari procedure (pensiamo, come
VERO O FALSO?
esempio, a una legge emanata dal Parlamento).
Corrispondono invece a fonti fatto i comportamenti Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio
interattivo
spontanei ripetuti nel tempo da una collettività sociale affermazioni sono vere o false.
con la convinzione che siano obbligatori: si tratta delle 1. Il Codice penale è un esempio
cosiddette consuetudini ( p. 23), peraltro estrema- di fonte fatto. V F
mente limitate nel nostro Paese.
2. Le leggi comunitarie, emanate
Ad ESEMPIO Leggiamo l’articolo 2099 del Codice civile, dall’Unione europea, fanno parte
primo comma, che si occupa della retribuzione del la- delle fonti sopranazionali. V F
voro subordinato: «La retribuzione del prestatore di 3. Le leggi emanate dal Parlamento
lavoro […] deve essere corrisposta nella misura deter- sono fonti atto di produzione. V F
minata dai contratti collettivi, con le modalità e nei 4. La Gazzetta Ufciale, su cui vengono
termini in uso nel luogo in cui il lavoro viene esegui- pubblicate le leggi nazionali, si può
to». C’è, in questo articolo, un preciso richiamo alla acquistare ogni giorno in edicola. V F
consuetudine. Infatti, per stabilire termini e modalità 5. Le fonti del diritto si distinguono
del pagamento delle retribuzioni, ci si riferisce a ciò principalmente tra fonti di produzione
che normalmente fanno le parti nel luogo di esecuzio- nazionale e fonti di produzione
ne dell’attività lavorativa (fonte fatto). sopranazionale. V F
L’obbligo del patentino per la guida del ciclomotore, in- 6. La Gazzetta Ufciale dell’Unione europea
vece, è una norma scritta sul Codice della strada, che è contiene atti normativi sia dell’Europa
una raccolta di norme emanata dal Governo (fonte atto). nel suo complesso sia dell’Italia. V F
7. Le fonti di produzione si distinguono
in fonti atto e fonti fatto. V F

SCEGLI LA RISPOSTA 21
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
espressioni corrispondono a una fonte di
produzione (P) o di cognizione (c).

1. Una legge regionale. P C


2. Il Codice penale. P C
3. Gli usi. P C
4. Una norma europea. P C
5. La Gazzetta Ufciale. P C
6. Una legge del Parlamento. P C
Le norme scritte da determinati organi, come quelle contenute 7. Il Testo unico delle imposte sui redditi. P C
nel Codice civile, sono fonti atto. P C
8. Il Bollettino ufciale della Regione.

fONTI NAZIONALI E SOPrANAZIONALI Le fonti di


produzione possono essere: AnALIzzA LA nORmA
nazionali, se sono interne al nostro ordina-
Afferma l’articolo 892 del Codice civile: «Chi vuole
mento; piantare alberi presso il confine deve osservare le
sopranazionali, se sono esterne al nostro ordi- distanze stabilite dai regolamenti e, in mancanza
namento ma sono da questo riconosciute. Tra gli dagli usi locali […]».
esempi di fonti sopranazionali possiamo riferirci
ai trattati internazionali (accordi stipulati tra più Le parti in grassetto si riferiscono a una fonte
Stati), oppure alle norme emanate dall’Unione eu- atto o ad una fonte fatto?
ropea, di cui l’Italia fa parte fin dalla sua fonda-
zione, avvenuta nel 1957.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

TAPPA LE NORME GIURIDICHE

8 L’organizzazione
“L’Assemblea
ha pensato
la Costituzione come
gerarchica un patto di amicizia
e fraternità di tutto
delle fonti il popolo italiano. ” Umberto Terracini
politico e Padre
costituente (1895-1983)
LA GERARCHIA DELLE FONTI DI PRODUZIONE Le fonti LE FONTI PRIMARIE La prima fonte primaria è co-
di produzione del diritto italiano sono ordinate ge- stituita dai regolamenti comunitari.
rarchicamente. Ciò comporta che una fonte su- I regolamenti comunitari sono norme emanate
bordinata rispetto a un’altra non può dettare di- dall’Unione europea, di cui il nostro Paese fa parte
sposizioni che contrastino con questa, altrimenti fin dal 1957.
viene annullata. L’attuale gerarchia delle fonti del
diritto italiano è la seguente: L’importanza che essi rivestono nell’organiz-
zazione gerarchica delle fonti è confermata
FONTI COSTITUZIONALI dal primo comma dell’ARTICOLO 10 della COSTI-
TUZIONE: «L’ordinamento giuridico italiano Podcast
articolo 10
si conforma alle norme del diritto inter-
1. Costituzione, leggi costituzionali nazionale generalmente riconosciute».
e leggi di revisione costituzionale Le leggi emanate dall’Unione europea sono subor-
dinate solo alla nostra Costituzione, non alle altre
fonti normative.
FONTI PRIMARIE
Il terzo posto nella gerarchia delle fonti è condiviso
dalle leggi ordinarie e dalle leggi sostanziali.
2. Regolamenti comunitari
3. Leggi ordinarie e leggi sostanziali
Le leggi ordinarie sono le leggi emanate dall’or-
22 4. Leggi regionali gano titolare del potere legislativo, il Parlamento,
secondo la procedura dell’iter legislativo ( p. 120).
Le leggi sostanziali sono atti aventi forza di legge
FONTI SECONDARIE
emanati dal Governo nei casi ed entro i limiti stabi-
liti dalla Costituzione.
5. Regolamenti governativi Le leggi sostanziali possono essere di due tipi: i de-
6. Usi o consuetudini creti legge e i decreti legislativi. I decreti legge sono
atti con efficacia di legge emanati dal Governo di
propria iniziativa nei casi di necessità e di urgenza.
LE FONTI COSTITUZIONALI La fonte principale del Mentre i decreti legge vengono emanati dal Gover-
diritto italiano è la Costituzione che, scritta tra il no di propria iniziativa, i decreti legislativi sono
1946 e il 1947 dall’Assemblea costituente, un’assem- atti aventi forza di legge emessi dal Governo su ri-
blea eletta dal popolo, può essere definita come la chiesta specifica del Parlamento.
legge fondamentale dello Stato.
Il massimo livello gerarchico delle fonti è condiviso, Al quarto posto della gerarchia delle fonti del dirit-
insieme alla Costituzione, dalle leggi costituzionali e to italiano si trovano le leggi regionali.
dalle leggi di revisione costituzionale.
P.1 I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO

Le leggi costituzionali possono essere emanate


per integrare la Costituzione, le leggi di revisione Costituzione Questo termine deriva dal latino constitutio,
GLOSSARI O

il cui significato principale è “costituzione fisica”, “condizione”;


costituzionale per modificarla.
da questa accezione è derivata, per estensione, quella di “ordi-
Entrambi questi tipi di legge devono essere appro- namento”, “costituzione politica dello Stato”. constitution
vati dal Parlamento con una complessa procedura constitution Verfassung constituciòn
che prevede due votazioni da parte di ciascuna Ca- Legge Con il sostantivo “legge” si fa riferimento alle norme giu-
mera, intervallate da almeno tre mesi di tempo e ridiche emanate dagli organi cui la Costituzione riconosce potere
per le quali è richiesto il raggiungimento di deter- legislativo, vale a dire il Parlamento, il Governo e i Consigli regio-
minate maggioranze (art. 138 Cost.). nali. law loi Gesetz norma

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Le leggi regionali sono le leggi che ogni Regione,
attraverso il Consiglio regionale, può emanare con
al la pr ov a
validità limitata al proprio territorio.
Esse possono avere come oggetto tutte le materie, OSSERVA E RIFLETTI
fatta eccezione per quelle riservate dalla Costitu- Video
zione (art. 117) al Parlamento. Le Regioni sono per-
tanto titolari di una competenza legislativa generale.

LE fONTI SECONdArIE
I regolamenti governativi sono atti emanati dal
Governo con la funzione prevalente di stabilire le
modalità di attuazione di una legge ordinaria o so-
stanziale, soprattutto se complessa.
Gli usi o consuetudini consistono in comporta-
La Costituzione è la principale fonte normativa
menti ripetuti nel tempo da una determinata col- dello Stato, scritta con intenti profondamente
lettività con la convinzione che essi siano giuridica- democratici dopo il ventennio di dittatura fascista. Il
mente obbligatori. testo costituzionale è un baluardo a difesa dei diritti
dei cittadini e anche per questo il 12 marzo 2011 in
Gli usi o consuetudini non devono essere confusi tutta Italia si è tenuta una manifestazione “A difesa
con le usanze sociali, come ad esempio quella di ri- della Costituzione”.
lasciare una mancia al cameriere di un ristorante o
quella di salutare con cortesia i conoscenti, che non In che senso si può dire che «la costituzione
siamo tutti noi»?
condividono con gli usi la convinzione della loro
obbligatorietà.
SCEGLI LA RISPOSTA
.eu Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio
interattivo
espressioni corrispondono a una fonte
LA CONSuETudINE primaria (P) o secondaria (S). 23
NEL dIrITTO EurOPEO
1. Regolamenti governativi. P S
Nel nostro Paese la consuetudine è fonte di diritto solo P S
se espressamente richiamata da altre leggi. 2. Leggi costituzionali.
Altri Stati, invece, come la Gran Bretagna, 3. Leggi regionali. P S
l’Irlanda, Cipro e Malta, ancora oggi pongono 4. Regolamenti comunitari. P S
alla base del proprio sistema giuridico un diritto
5. Consuetudini. P S
prevalentemente consuetudinario, detto Common
6. Decreti legislativi. P S
law (“legge comune”). Questo sistema ebbe origine
dall’attività delle corti centrali di Londra, iniziata in 7. Leggi ordinarie. P S
seguito alla conquista dell’Inghilterra da parte dei
Normanni (1066), e fu orientata a individuare una
norma comune da contrapporre alle consuetudini GIOCO DI RUOLO
locali vigenti nelle diverse parti del Paese. Questa
attività, tuttavia, non portò alla stesura di leggi scritte, Obiettivo L’insegnante di diritto ti assegna un
bensì a un sistema giuridico tramandato per via orale. compito: dovrai tenere una lezione ai tuoi compagni
La Common law è basata sul principio del di classe sull’argomento “Fonti del diritto”, che risulta
“precedente”: ogni sentenza del giudice deve spesso un po’ noioso per gli studenti.
essere fondata su una decisione già adottata in modalità di svolgimento Decidi
l’impostazione da dare alla lezione. Ad esempio:
precedenza in un caso identico o simile a quello che
parlerai dalla cattedra e farai in modo che ti
deve essere giudicato. Nonostante ogni precedente seguano; userai prevalentemente la lavagna o, se
debba essere ritenuto vincolante per tutti i giudizi da c’è in classe, la LIM; ricorrerai a metodi alternativi
emettere in momenti successivi, i giudici, valutando alla lezione frontale, tra cui presentazioni in
le diverse circostanze del fatto, riescono ad adattare PowerPoint, video ecc.
le loro decisioni alle nuove esigenze che si possono Verifica Alla fine della tua lezione, valuterai
presentare. Di conseguenza, in questo sistema l’efficacia della tua prova tenendo conto del parere
giuridico, la norma è sottoposta a un continuo dei tuoi compagni/studenti e di quello del tuo (o
adattamento alle nuove situazioni che l’evoluzione della tua) insegnante.
della società comporta.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IleSOggETTI
norme gIurIdIche
E gLI OggETTI dEL dIrITTO

9 Il rapporto
“ Il dovere
è quello che
ci aspettiamo
giuridico dagli altri.”
Oscar Wilde
scrittore irlandese
Approfondimento Approfondimento (1854-1900)
I contratti gli atti illeciti

LA dEfINIZIONE dI rAPPOrTO gIurIdICO Tra le perso- al collegamento con eventi svoltisi in pubbli-
ne esistono moltissime tipologie di relazioni, alcune co (come la ripresa del pubblico che assiste a
delle quali, in considerazione del loro rilievo sia indi- una partita di calcio);
viduale sia collettivo, sono regolate da norme giuri- alla notorietà del soggetto (si pensi alla foto-
diche. Si parla, in tali casi, di rapporti giuridici. grafia di un famoso attore);
Un rapporto giuridico è una relazione tra due o alla carica pubblica ricoperta (come l’immagi-
più parti regolata dal diritto. ne del Presidente della Repubblica).

Ad ESEMPIO Ipotizziamo che Marco e Luisa siano fi-


danzati. La loro è una relazione sentimentale e, poi-
ché non esistono nel nostro sistema normativo leggi
che regolino un rapporto d’amore, non siamo di fron-
te a un rapporto giuridico. Ma se Marco e Luisa si spo-
seranno il loro rapporto diventerà un rapporto giuridi-
co, dal momento che esso sarà giuridicamente tutelato
dalle norme specifiche che disciplinano il matrimonio.

24 dIrITTI E dOVErI Quando si costituisce un rappor-


to giuridico la legge prevede per le parti specifici di-
ritti, cui corrispondono naturalmente dei doveri.
Ad ESEMPIO Nel matrimonio ogni coniuge ha il diritto
che l’altro lo assista sotto il profilo sia materiale sia
morale; se una persona presta a un’altra del denaro,
L’attrice Laura Chiatti è una persona famosa, pertanto non è
ha il diritto di farselo restituire entro un determinato
necessario richiedere preventivamente la sua autorizzazione
termine; se un soggetto acquista un bene ha il diritto per pubblicarne le immagini.
di utilizzarlo in modo esclusivo.
Tra i diritti di natura personale è compreso anche il
I dIrITTI PErSONALI Tra i diritti che nascono da un diritto alla privacy (cioè alla riservatezza), in base
rapporto giuridico hanno particolare rilievo quelli al quale viene riconosciuta a ogni individuo l’esi-
di natura personale. genza naturale di proteggere la propria vita e quella
Prendiamo in considerazione il diritto all’imma- dei famigliari dalla curiosità e dall’intrusione altrui.
gine. L’immagine di una persona, sia maggiorenne
I dIrITTI PATrIMONIALI Se molti diritti sono di na-
sia minorenne, può essere utilizzata solo con il per-
tura personale, ce ne sono altri che attengono alla
messo dell’interessato, e questo vale tanto per le
sfera economica. I diritti patrimoniali si distinguo-
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

immagini fotografiche, quanto per le riprese televi-


no in diritti reali e in diritti di obbligazione.
sive o cinematografiche, i disegni e le caricature. In
seguito alla violazione del diritto all’immagine so- I diritti reali sono quelli che si possono affermare
no riconoscibili veri e propri danni morali, come sui beni materiali.
conseguenza dell’offesa alla persona derivante da Il diritto reale più importante è la proprietà, che
un comportamento illecito. In alcuni casi, però, la assicura il potere di godere e di disporre di un bene.
legge ammette l’uso dell’immagine di determinati
Ad ESEMPIO Chi è proprietario di una bicicletta ha il di-
soggetti anche senza il loro consenso. Ciò può ve-
ritto di goderne, nel senso che la può usare per le pro-
rificarsi in base:
prie necessità, e ne può disporre, in quanto può deci-
a necessità di polizia (ad esempio, l’immagine dere di venderla o di prestarla ad altre persone.
di un ricercato);

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
I diritti di obbligazione sono quelli in base ai
quali un soggetto può pretendere da un altro un de-
al la pr ov a
terminato comportamento, in relazione a un rap-
porto che si è costituito precedentemente tra loro.
OSSERVA E RIFLETTI
Ad ESEMPIO Se una persona presta del denaro a un’al-
tra, avrà diritto, alla scadenza determinata, di ottenere
la restituzione della somma.

IL CONTrATTO Tra i rapporti giuridici ha particolare


importanza, per la sua diffusione e per il suo ampio
utilizzo in materia economica, il contratto .
Il contratto è l’accordo di due o più persone volto a
costituire, modificare o estinguere un rapporto giu- Uno dei calciatori italiani più noti è Mario Balotelli.
ridico patrimoniale. Consideriamo tre ipotesi:
un quotidiano sportivo pubblica un’immagine
che lo ritrae sul campo mentre effettua un cross
contratto Il termine “contratto” è riconducibile al verbo di elevata precisione tecnica;
GlossarI o

latino contrahĕre, che significa “riunire”, “raccogliere” e, in un quotidiano nazionale riporta una sua
particolare, dal punto di vista giuridico, “stringere vincoli fotografia riferita a un rilevante errore di gioco;
affettivi o di affari”. contract contrat Vertrag su un giornale appare la sua immagine mentre
contrato sta facendo la doccia negli spogliatoi.
In che modo Balotelli potrà tutelare il proprio
diritto all’immagine nelle tre ipotesi presentate?

LE TUE DO mAnD E
VERO O FALSO?
Esercizio
Come viene tutelata Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
25
la privacy su Internet? affermazioni sono vere o false.
1. Le relazioni tra le persone, quando sono
Il tema può essere trattato almeno da due punti di vista: regolate dal diritto, sono defnite
“rapporti giuridici”. V F
da un lato è opportuno garantire nel cyberspazio
l’anonimato, così da tutelare il rispetto dei diritti 2. Il diritto all’immagine rientra nei diritti
fondamentali alla riservatezza e alla libertà di di natura patrimoniale. V F
espressione; 3. Il diritto di farsi restituire un prestito
dall’altro è altrettanto importante controllare il di denaro corrisponde a un diritto
traffico dei dati per evitare abusi e illeciti. A fronte di obbligazione. V F
dell’incremento dei rapporti di natura commerciale e 4. La proprietà fa parte dei diritti reali,
finanziaria in rete, conoscere il profilo di ogni cliente che hanno natura patrimoniale. V F
costituisce infatti una ghiotta opportunità per le
imprese: per tale ragione spesso all’utente navigatore
sono richieste informazioni sulle abitudini, i gusti, le RISOLVI I CASI
preferenze.
Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
La legge individua di conseguenza le modalità con cui che ti viene posta.
devono essere trattati i dati di natura confidenziale
nell’ambito dei servizi di comunicazione elettronica 1. Un deputato intende querelare un quotidiano per
accessibili al pubblico e sancisce l’obbligo, per i la pubblicazione della propria immagine avvenuta
senza il suo esplicito consenso.
fornitori del servizio, di fare conoscere all’utente in
È legittima la sua opposizione? Perché?
che modo le informazioni riservate saranno trattate e
utilizzate. Va inoltre ricordato che, in alcune 2. Una studentessa universitaria partecipa a una
circostanze, la violazione della privacy connessa manifestazione relativa al diritto allo studio.
Il giorno dopo vede pubblicata su un importante
all’uso di Internet si configura come un reato: ne sono
quotidiano nazionale una fotografa del corteo
importanti esempi i casi di violazione della degli studenti, tra cui riconosce, proprio in primo
corrispondenza informatica e quelli di rivelazione del piano, se stessa.
contenuto di documenti informatici segreti. La studentessa può fare causa al giornale e
chiedere il risarcimento dei danni morali?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

IL PrESENTE che cambia


Nome: Gabriele

IL DIRITTO DÕAUTORE
Il processo creativo è diventato
più importante anche
del prodotto, perché i fruitori
sono ora i creatori dell’arte
popolare del futuro.
?
Prendete questo film.
Rimontatelo, remixatelo, e
aiutatemi a migliorarlo…
Sul patrimonio del passato,
si inventa il futuro.
Brett Gaylor, regista
Il copyright
Il film RIP! A Remix Manifesto è un Tra i diritti di proprietà tutelati dalla legge c’è la
proprietà intellettuale e artistica, che
film-documentario diretto da Brett Gaylor, il cui
riguarda le opere dell’ingegno di carattere creativo
protagonista principale è Girl Talk, un musicista
nelle più diverse manifestazioni: letteratura, musica,
divenuto famoso in tutto il mondo con i suoi
pittura, scultura, fotografia, grafica, architettura, teatro,
26 brani mash-up. Con un computer e appositi cinema, programmi per computer… L’autore dell’opera
software, Girl Talk campiona brani da Internet
detiene sia i diritti morali (come rivendicarne la
estraendo brevi sequenze da musiche di altri
paternità) sia i diritti di utilizzazione economica;
autori, li smonta e li rimonta, li modifica e li
questi ultimi possono essere ceduti a terzi attraverso un
ricombina, dando origine a nuova musica che non
contratto: ad esempio possono essere ceduti all’editore
ha più nulla delle musiche originarie e costituisce
per la pubblicazione di un romanzo o la produzione di
una nuova espressione dell’arte musicale. un cd musicale.
La tesi è che l’originalità non risieda nell’invenzione
La tutela del diritto d’autore, per gli aspetti economici,
ex novo, ma nella capacità di riutilizzare il materiale
dura per tutta la vita dell’autore e si estende, a favore
grezzo per far uscire un sapore del tutto nuovo da
degli eredi, fino a settant’anni dopo la sua morte;
una musica che miscela mille musiche. Ma tutto
trascorso questo periodo l’opera diviene di “pubblico
ciò viene inevitabilmente a scontrarsi con i
dominio” e può essere liberamente utilizzata da chiunque.
problemi legali collegati al copyright,
cioè ai diritti degli autori e degli editori delle opere
utilizzate.
Il movimento per il pubblico
dominio
In una società come la nostra, in cui il continuo e rapido
scambio di informazioni è considerato sempre più un
fattore irrinunciabile, si sta affermando l’opinione
secondo cui la tutela del diritto d’autore dovrebbe
essere limitata, in considerazione dell’interesse
collettivo alla diffusione e alla fruizione della
cultura, come prevede anche la Dichiarazione
universale dei diritti umani nell’articolo 27:
«Ogni individuo ha diritto di prender parte liberamente
alla vita culturale della comunità, di godere dell’arte
e di partecipare al progresso scientifico e ai suoi
benefici».

Video
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Chi è A FAVORE del PUBBLICO


DOMINIO
Lawrence Lessig, avvocato, autore
di Cultura libera e di Remix: il futuro del copyright
(e delle nuove generazioni) e fondatore di Creative
Commons, sostiene: «Non possono impedire alla
gente di fruire della cultura e trasformarla per
esprimere le proprie idee diversamente. Possono
solo sopire questa creatività underground.
Non possiamo far crescere i nostri figli nella
nostra stessa passività. Possiamo solo far di
In ambito europeo si è sviluppato un movimento loro dei pirati». (da Rip! A Remix Manifesto)
per il pubblico dominio che, anteponendo
l’interesse pubblico a quello individuale, propone un
ragionevole compromesso tra la protezione e la
ricompensa riservate all’autore per il proprio lavoro Chi DIFENDE il DIRITTO
intellettuale e la salvaguardia dell’interesse pubblico
alla diffusione della cultura e della conoscenza.
D’AUTORE
I sostenitori di questo movimento si ispirano a una Alcuni cantautori italiani, tra cui Franco
famosa citazione del 1868 dello scrittore francese Battiato, hanno firmato un video-appello
Victor Hugo: «Il libro, in quanto libro, appartiene in difesa del diritto d’autore, dichiarando in
all’autore, ma in quanto pensiero appartiene – senza particolare: «La censura non c’entra. Noi siamo
voler esagerare – al genere umano. Tutti gli intelletti ne per la rete libera. Crediamo che la rete rappresenti
hanno diritto. Se uno dei due diritti, quello dello uno straordinario strumento di conoscenza.
scrittore e quello dello spirito umano, dovesse essere Chiediamo però che non siano derubati gli
sacrificato, sarebbe certo quello dello scrittore, dal artisti, gli autori, i produttori, gli editori e con
momento che la nostra unica preoccupazione è
27
loro i milioni di lavoratori dell’industria culturale.
l’interesse pubblico e tutti, lo dichiaro, vengono prima Chiediamo che i siti che distribuiscono contenuti
di noi». Molti autori condividono già le loro opere su siano legali e rispettino le regole come tutti».
Internet dando vita in tal modo a un bene comune
(common); altre opere, pur protette da copyright, IL TUO PUnTO DI VISTA
possono essere utilizzate dal pubblico attraverso
specifiche deroghe, tra cui in particolare il fair
1. nel dibattito sul pubblico dominio ti
dealing (“trattamento corretto”) e il fair use (“uso senti più vicino alla tesi secondo la quale
consentito”), già recepite dagli ordinamenti dei Paesi
va tutelato al massimo grado il diritto
anglosassoni e in corso di regolamentazione giuridica
d’autore o a quella per cui esso deve es-
in altri Stati, tra cui l’Italia. a
sere limitato a favore dell’utilizzo colletti-
vo delle opere?
2. Sei consapevole del fatto che se canti
o suoni canzoni in pubblico, se utilizzi
personaggi dei fumetti (ad esempio, dise-
gnandoli su una maglietta) o se monti
una clip con immagini, musiche e video di
altri, mixandoli per produrre un lavoro
originale (il cosiddetto mash-up), stai vio-
lando la legge? Il titolare del diritto d’au-
tore potrebbe infatti agire giudizialmente
contro di te e chiederti il risarcimento dei
danni. Lo trovi giusto? Argomenta la tua
Un esempio di mashup di film (http://link.pearson.it/C66F8504), ovvero risposta, oltre che con un breve scritto,
un cortometraggio d’animazione sperimentale in cui il visionario autore, ricorrendo a immagini, a video o ad altri
l’austriaco Virgil Widrich, crea una storia utilizzando 65 000 fotogrammi presi strumenti a tua scelta.
da più di 300 film diversi.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


CITTAdINANZA attiva
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IleSOggETTI
norme gIurIdIche
E gLI OggETTI dEL dIrITTO

10 Le persone fisiche
“è concessa
La capacità di agire
dalla legge
soltanto a chi ha

e le loro capacità un grado di maturità


sufficiente per poter
disporre dei propri
diritti senza fare Gustavo
Zagrebelsky
danno a se stesso. ” giurista

I dESTINATArI dELLE NOrME gIurIdIChE Le norme Nel momento in cui si nasce si acquisiscono innan-
giuridiche sono rivolte sia agli individui sia agli en- zi tutto i diritti di natura personale, quali il diritto
ti che operano nella società: si distinguono, in tal alla vita, alla salute e all’integrità, sia fisica sia mo-
senso, le persone fisiche dagli enti o organizzazioni rale. Si possono inoltre acquistare altri diritti, come
( p. 32). la proprietà o l’eredità.
Le persone fisiche sono gli individui cui sono de- Ad ESEMPIO È possibile che i genitori intestino al figlio
stinate le norme giuridiche. neonato un bene immobile o che un parente deceduto
abbia nominato suo erede un bambino.
LA CAPACITÀ gIurIdICA
La possibilità di avere dei diritti e dei doveri prende LA CAPACITÀ dI AgIrE
il nome di capacità giuridica; essa si acquista al La capacità di agire è la capacità di esercitare vali-
momento della nascita e si può perdere solo con la damente i propri diritti e di assumere dei precisi
morte.
doveri.
Secondo il nostro ordinamento, le persone fisiche
La capacità di agire si acquista, secondo la legge ita-
sono tutte dotate di capacità giuridica, cioè sono ti-
liana, al compimento del diciottesimo anno di età.
tolari di determinati diritti e doveri. La legge
Essa, come si desume dalla sua definizione, è ri-
28 stabilisce che l’acquisizione della capacità giuridica
chiesta per concludere validamente qualsiasi atto
si ha con la nascita: afferma infatti l’articolo 1,
giuridico, come, ad esempio, un contratto.
comma 1, del Codice civile: «La capacità giuridica si
L’età di diciotto anni, stabilita dalla legge per l’ac-
acquista al momento della nascita». Ogni neonato,
quisto della capacità di agire, è stata definita valu-
infatti, anche se non è in grado di esercitare alcun
tando il rischio che le persone con un’età inferiore
potere, si vede riconoscere dall’ordinamento giuri-
possano compiere atti contrari ai propri interessi,
dico una serie di diritti, la cui violazione costituisce
illecito ed è punita dalla legge: pensiamo al diritto per non aver raggiunto un pieno grado di maturità
di essere mantenuto, educato e curato dai propri e, di conseguenza, per l’incapacità di considerare in
genitori. modo oggettivo e ponderato le possibili situazioni
cui possono esporsi.
Fino al momento in cui una persona è minorenne
e pertanto incapace di agire, la tutela dei suoi
interessi è affidata ai genitori; se questi venissero
a mancare, occorre procedere alla nomina di un
tutore.

LA CAPACITÀ dI AgIrE LIMITATA PEr ALCuNI MINOrI


P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

Vi sono dei casi in cui un soggetto, pur essendo mi-


norenne, può acquistare una limitata capacità di
agire.
Ad ESEMPIO Se un minorenne, di almeno sedici anni,
scrive un libro, ha diritto di esercitare tutti gli atti ine-
renti alla sfera del rapporto di edizione. La sua capaci-
tà non si estende però ad altri atti.
È inoltre possibile che un minorenne, purché abbia
concluso la scuola dell’obbligo e abbia compiuto sedi-
Sin dalla nascita siamo titolari della capacità giuridica. ci anni, intraprenda un rapporto di lavoro.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

ministrazione ordinaria deve servirsi dell’assistenza


di un curatore, ovvero di un soggetto maggiorenne
nominato dal tribunale. Il curatore deve apporre la
propria firma, con la formula per assistenza, accanto
a quella del minore emancipato, pena l’invalidità
dell’atto.

LA CAPACITÀ dI INTENdErE E dI VOLErE Non va con-


fusa con la capacità di agire la capacità di intendere e
di volere.
La capacità di intendere e di volere corrisponde
A 16 anni, dopo aver concluso la scuola dell’obbligo, è possibile
intraprendere un rapporto di lavoro. alla condizione in cui si trova chi è mentalmente in
grado di cogliere la portata delle proprie azioni e di
Esiste inoltre un’altra ipotesi in cui un minorenne controllare il proprio comportamento per evitare
può acquistare, sia pur limitatamente, la capacità di di provocare danni ad altri.
agire: è il caso del minore emancipato.
Ad ESEMPIO Ipotizziamo che una persona lanci un
Il minore emancipato è un soggetto minorenne, sasso contro un altro soggetto, ferendolo: ne rispon-
di età superiore ai sedici anni, che viene autorizza- derà giuridicamente? La risposta è diversa in relazio-
to dal tribunale a sposarsi prima della maggiore ne all’età e allo sviluppo mentale dell’autore del
età. danno. Se si tratta di un bambino piccolo, sfuggito
all’attenzione dei genitori, la responsabilità va esclu-
Di fronte a particolari circostanze, il tribunale può
sa perché, data l’età, non è capace di rendersi conto
concedere l’autorizzazione al matrimonio a perso-
delle conseguenze del suo atto. Se è invece una per-
ne minorenni, sentito il parere di psicologi e valuta- sona adulta, purché non sia affetta da patologie
ta la maturità psico-fisica dei nubendi (cioè dei sog- mentali che ne alterino la capacità di valutazione,
getti che si vogliono sposare). non vi sono dubbi nel riconoscerla capace di inten-
Il minore emancipato acquista una limitata capa- dere e di volere.
cità di agire che gli consente di compiere da solo gli
atti di amministrazione ordinaria (cioè quelli che non Spetta al giudice, caso per caso, verificare se il sog- 29
intaccano l’integrità del patrimonio, come l’acquisto getto che ha compiuto una determinata azione era,
di un cellulare), mentre per gli atti che eccedono l’am- in quel momento, capace di intendere e di volere.

MettI tI 3. È l’autorità che può concedere a un minorenne

al la pr ov a l’autorizzazione a sposarsi:
a il giudice tutelare;
b il giudice di pace;
c il tribunale;
SCEGLI LA RISPOSTA d il sindaco del comune di residenza.
Esercizio 4. La tutela degli interessi di un minore privo di
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo genitori è afdata:
tra quelle proposte.
a a un curatore; c a un tribunale;
1. La capacità giuridica si perde: b a un tutore; d a un ente.
a per ragioni politiche;
b con la morte;
c con la maggiore età; RISOLVI IL CASO
d per decreto del Presidente della Repubblica.
Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
2. La capacità di agire corrisponde: che ti viene posta.
a alla titolarità di diritti;
Claudia S., minore emancipata, ha deciso di
b alla titolarità, oltre che di diritti, di doveri;
acquistare un costoso vestito da indossare l’ultima
c alla capacità di rendersi conto degli efetti notte dell’anno. Suo padre intende opporsi a questa
delle proprie azioni; spesa, in qualità di curatore, sostenendo che il reddito
d alla capacità di esercitare validamente i propri della figlia non le consente un acquisto così costoso.
diritti. Può farlo? Perché?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IleSOggETTI
norme gIurIdIche
E gLI OggETTI dEL dIrITTO

11 gli incapaci di agire che, siapensa,


tutela di coloro
“ L’incapacità
è posta dalla legge

non sono
e la loro tutela in grado di rendersi
perfettamente conto
delle proprie azioni. Gustavo
” Zagrebelsky
giurista

L’INCAPACITÀ dI AgIrE Esistono soggetti maggio-


renni che vengono privati, in tutto o in parte, per
legge o per disposizione giudiziaria, della capacità
di agire.

L’INTErdIZIONE Sono completamente privi della


capacità di agire, e pertanto nella stessa posizione
giuridica dei minorenni, gli interdetti legali e gli in-
terdetti giudiziali.
Gli interdetti legali sono persone private dalla
legge della capacità di agire in conseguenza di con-
danna all’ergastolo o ad una pena detentiva supe-
riore ai cinque anni.

Ad ESEMPIO Una persona condannata all’ergastolo, che


vuole vendere un terreno di sua proprietà per realiz- I genitori, per legge, rappresentano i figli minori.
zare quanto necessario per assistere economicamente
30 un proprio famigliare, in quanto interdetto, non può
procedere in via diretta alla vendita. Tale atto potrà pe- L’AMMINISTrAZIONE dI SOSTEgNO
rò essere compiuto, nel suo interesse, dal suo rappre- Il nostro ordinamento prevede la cosiddetta ammi-
sentante legale, cioè il tutore nominato dal giudice. nistrazione di sostegno per tutelare le persone di-
sabili nella vita quotidiana.
Gli interdetti giudiziali sono persone che ven- Spesso, infatti, soggetti che hanno una limitata
gono private della capacità di agire da una senten- capacità di agire, quali i disabili sensoriali, gli al-
za giudiziale che ne accerta la grave infermità colisti, i tossicodipendenti, le persone affette da
mentale. determinate patologie (come il morbo di Alzhei-
Gli atti giuridici degli interdetti, sia legali sia giudizia- mer), si trovano a veder ridotta in modo più o me-
li, sono compiuti da un tutore, che viene nominato no sensibile la loro capacità di assolvere compiti
dal giudice contestualmente alla sentenza di interdi- quotidiani, quali, ad esempio, l’investimento di
zione. Al ruolo di tutore vengono preferibilmente piccole somme di denaro, la determinazione del
chiamati il coniuge o i parenti prossimi, quali un ge- canone a cui affittare un’abitazione o la scelta del-
nitore, un fratello o una sorella, o figli maggiorenni. le persone a cui vendere un immobile.
L’organo legittimato a nominare nei confronti di
LA rAPPrESENTANZA Le persone incapaci di agire, queste persone l’amministratore di sostegno è il
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

come gli interdetti, hanno la possibilità di ottenere giudice tutelare , che può disporre l’assistenza
determinati effetti giuridici attraverso l’intermedia- solo per atti specificamente individuati. Possono es-
zione di altri soggetti che le rappresentano. sere nominati amministratori di sostegno sia le per-
sone fisiche sia i rappresentanti di enti (ad esempio,
La rappresentanza è un istituto giuridico trami-
i responsabili dei servizi sanitari).
te il quale un soggetto, detto rappresentante,
agisce in nome e per conto di un altro, detto rap-
presentato. giudice tutelare È l’organo competente in materia di
GlossarI o

La legge prevede che i genitori rappresentino i figli protezione delle persone totalmente o limitatamente inca-
paci di agire; in particolare svolge una funzione di controllo
minori e che vengano nominati tutori per rappre-
sull’attività di chi tutela gli interessi di tali persone.
sentare i minori privi di genitori e gli interdetti.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
L’INABILITAZIONE Alcuni soggetti maggiorenni
possono trovarsi in una situazione di limitata capa-
al la pr ov a
cità di agire attraverso l’inabilitazione.
L’inabilitazione è un provvedimento emanato da OSSERVA E RIFLETTI
un tribunale, che non toglie, ma limita la capacità Video
di agire di determinati soggetti.
La sentenza di inabilitazione viene normalmente
emanata su istanza di parenti o famigliari; essa ri-
conosce agli inabilitati il potere di compiere da soli
gli atti di ordinaria amministrazione, ma impone
l’assistenza di un curatore per il compimento degli
atti eccedenti l’ordinaria amministrazione.
Possono essere inabilitati gli alcolisti, i tossicodipen-
denti, le persone affette da malattie mentali, i prodi- Un problema molto diffuso, anche e soprattutto tra
ghi, cioè le persone che spendono il denaro con ec- i giovani, è l’alcolismo. In particolare è oggi molto
cessiva generosità e noncuranza, gli ipovedenti o i diffuso il cosiddetto “binge drinking”.
sordomuti dalla nascita o dalla prima infanzia, se
Di che cosa si tratta? Se non lo sai prova a fare
non hanno ricevuto un’educazione sufficiente.
una ricerca in Internet.
Con l’amministrazione di sostegno si garantisce ai
soggetti disabili il giusto equilibrio tra la tutela e il Molte persone hanno scarsa conoscenza dei rischi
legati al consumo di sostanze alcoliche.
rispetto dei diritti della persona, assicurando la pro-
tezione giuridica solo per gli atti strettamente ne- cerca quali possono essere gli effetti dell’alcol
cessari e riconoscendo, per gli altri, piena libertà di avvalendoti di un motore di ricerca in Internet
agire al soggetto coinvolto. oppure collegandoti direttamente a siti
specializzati sul tema dell’alcolismo come quello
cui rimanda il link http://link.pearson.it/c7c983F6.
Gli alcolisti come possono essere aiutati dal punto

da vedere di vista giuridico?


31
Scegli tra le soluzioni proposte, sapendo che è
possibile più di una risposta:
a con l’istituto dell’interdizione;
b attraverso l’inabilitazione;
c con la nomina di un amministratore di
sostegno;
d con l’eliminazione della capacità di agire e la
nomina di un tutore;
e con la riduzione della capacità di agire e la
nomina di un tutore;
f con la riduzione della capacità di agire e la
nomina di un curatore;
g con il ricorso alla rappresentanza legale.
quASI AMICI (intouchables) Video
Olivier Nakache e Eric Toledano, Francia 2011
VERO O FALSO?
Un miliardario tetraplegico assume come assistente perso- Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio
interattivo
nale Driss, un ragazzo con una vita difficile a livello persona- affermazioni sono vere o false.
le e familiare, ma di natura generosa. Driss porta una venta-
1. L’amministratore di sostegno
ta di leggerezza e di allegria nell’esistenza del suo datore di V F
è nominato dal tribunale.
lavoro, sovvertendo tutte le regole dell’austero ambiente in
2. Le persone condannate all’ergastolo
cui vive, restituendogli il sorriso e stringendo con lui un’ano- sono interdette legalmente. V F
mala ma sincera amicizia.
3. I rappresentanti agiscono in nome
Dal film emergono sia la forza corroborante dell’amicizia sia e per conto di altri. V F
l’importanza e la necessità per chi è costretto a vivere in con-
4. Gli atti di amministrazione ordinaria
dizioni di disabilità di un valido sostegno per le piccole e non intaccano in modo sostanziale
grandi attività della vita quotidiana. il patrimonio di una persona. V F

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IleSOggETTI
norme gIurIdIche
E gLI OggETTI dEL dIrITTO

12 Le organizzazioni
“ Io sostengo che
una delle caratteristiche
di una società aperta

collettive sia di tenere in gran


conto la libertà
di associazione. ” Karl Popper
filosofo (1902-1994)

gLI ENTI Nell’ambito della vita associata operano, Tra le associazioni, possiamo ricordare il cai (Club
accanto alle persone fisiche, enti dotati di capaci- Alpino Italiano), l’avis (Associazione Volontari Ita-
tà giuridica e di capacità di agire. La caratteristi- liani Sangue) e l’airc (Associazione Italiana per la
ca che li distingue dalle persone fisiche è di essere Ricerca sul Cancro).
formati da un insieme di persone e di beni che Se lo scopo perseguito dall’associazione ha natura
vengono considerati come un tutto unitario, come economica, e si manifesta nell’esercizio di un’atti-
un unico soggetto. La costituzione delle organizza- vità imprenditoriale volta alla realizzazione di utili,
zioni collettive nasce dalla necessità di unire ener- l’associazione prende il nome di società ( p. 262).
gie umane ed economiche per realizzare scopi che
Mentre nelle associazioni prevale l’elemento per-
sarebbe impossibile ottenere in via individuale.
sonale, nelle fondazioni è fondamentale l’elemento
OrgANIZZAZIONI PrIVATE E PuBBLIChE Le organiz- patrimoniale, rappresentato dai beni destinati a
zazioni possono avere natura privata, se perse- una determinata finalità.
guono scopi privati, o natura pubblica, se il fine Le fondazioni sono un insieme di beni che vengo-
per cui agiscono ha carattere pubblico, è tale cioè no vincolati a uno specifico scopo.
da interessare l’intera collettività. Lo Stato, le Re-
Ad ESEMPIO La fondazione “Futuro senza thalassemia”
gioni, le Province e i Comuni sono esempi di enti
(una grave malattia del sangue, causata da un’altera-
pubblici, poiché la loro attività è volta a soddisfare
32 gli interessi dell’intera comunità.
zione del midollo osseo) raccoglie fondi necessari sia
per le attività di ricerca sulla malattia sia per gli inter-
venti di sostegno a favore dei malati e delle loro fa-
ASSOCIAZIONI E fONdAZIONI Le organizzazioni, o
miglie.
enti, si distinguono principalmente in associazioni e
fondazioni.
L’attività delle fondazioni è soggetta a controlli da
Le associazioni sono enti costituiti da più perso- parte dell’autorità pubblica, per evitare che il patri-
ne che si uniscono tra loro, mettendo in comune monio che le costituisce sia utilizzato per fini diver-
beni e servizi, per ottenere insieme un determina- si rispetto a quelli che le sono peculiari.
to scopo.
LE MOdALITÀ dI COSTITuZIONE Le associazioni e le
fondazioni vengono costituite attraverso un atto
costitutivo, nel quale si dichiara l’intenzione di da-
re vita a un’organizzazione volta a perseguire uno
scopo specifico.
Nelle associazioni l’atto costitutivo corrisponde a
un contratto, mentre le fondazioni possono nascere,
oltre che attraverso un contratto, tramite un atto
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

unilaterale (cioè di una sola persona), come un te-


stamento.

PErSONE gIurIdIChE Ed ENTI dI fATTO Le organiz-


zazioni possono ottenere dallo Stato il riconosci-
mento come persone giuridiche, qualora possiedano
determinati requisiti.
Il cai è un’associazione che risponde all’esigenza collettiva di Le persone giuridiche sono enti riconosciuti
organizzare attività di vario tipo legate alla montagna e dall’autorità amministrativa e titolari della capacità
all’alpinismo in particolare.
giuridica e della capacità di agire.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Il riconoscimento è subordinato all’iscrizione nel
Registro delle persone giuridiche, tenuto in ogni Pro-
al la pr ov a
vincia presso l’Ufficio territoriale del Governo; per
le società opera invece il Registro delle imprese,
conservato presso le Camere di Commercio.
SCEGLI LA RISPOSTA
Esercizio
Le fondazioni possono esistere solo se chiedono e Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
ottengono il riconoscimento statale; le associazio- affermazioni corrispondono a una fondazione
ni invece possono esistere e operare anche senza (F), un’associazione (A) o un ente pubblico (e).
il riconoscimento. Godono in questo caso di una 1. Un benefattore dona il proprio
minore tutela da parte dello Stato e si qualificano patrimonio, con cui viene costituito
come associazioni non riconosciute o enti di un ente per fnanziare la ricerca
fatto. Tra gli enti non riconosciuti figurano alcune su una grave malattia,
la fbrosi cistica. F A E
delle associazioni più rilevanti della nostra vita
politica e sociale: i partiti politici e i sindacati dei la- 2. Un gruppo di cittadini costituisce
voratori. l’ente “Amici dei libri” per
promuovere la lettura nel proprio
Comune. F A E
3. Il Comune di Bari costituisce
un ente, di cui detiene il controllo,
per gestire le mense scolastiche. F A E
da sapere 4. Alcuni cittadini, insoddisfatti delle
Approfondimento formazioni politiche esistenti
Non profit, ong in Italia, decidono di dare vita
gLI ENTI nOn pROfit e volontariato a un nuovo partito. F A E
Sono molto diffuse, ai giorni nostri, le organizzazioni sen-
za scopo di lucro o associazioni non profit. Si tratta di
imprese private che svolgono un’attività di produzione di GIOCO DI RUOLO
beni o di servizi diretti a fini di solidarietà sociale. Di esse
fanno parte le Organizzazioni non governative (ong), il Obiettivo Devi preparare una lezione sul tema
cui scopo preminente è quello di diffondere e di sostenere la delle organizzazioni, da presentare ai tuoi 33
cultura e le politiche della cooperazione internazionale, in compagni/alunni. Fai in modo di fornire durante
particolare la lotta alla povertà, la crescita equilibrata della la lezione il maggior numero di riferimenti pratici,
cercando molti esempi sia di associazioni sia
produzione, la sicurezza alimentare, la tutela dell’esporta- di fondazioni esistenti sul nostro territorio e
zione di prodotti agricoli provenienti da Paesi poveri. spiegando in che cosa consistano i loro obiettivi.
Molte sono poi le associazioni che operano nel mondo del Verifica La tua prova sarà valutata dall’insegnante,
volontariato, attive soprattutto nell’assistenza alle perso- con il supporto dei tuoi compagni/alunni, sulla base
ne, come anziani e malati, e nella tutela dell’ambiente e dei sia dei contenuti sia dell’interesse e del
coinvolgimento che ha saputo suscitare.
beni culturali.

COmPLETA LO SChEmA
Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

associazioni

private
LE ORGANIZZAZIONI

persone

enti di
Il wwf (World Wildlife Fund) è la più grande organizzazione per
la tutela della natura.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IleSOggETTI
norme gIurIdIche
E gLI OggETTI dEL dIrITTO

13 L’oggetto del diritto:


“ La felicità
non è nei beni
fuori di noi.”

i beni
Aristotele
filosofo greco
(384/383-322 a.C.)

LA NOZIONE dI BENE I rapporti giuridici hanno per ne appongono le loro firme in presenza di un pub-
oggetto i beni. blico ufficiale, che ne attesta lÕautenticitˆ, si produ-
I beni sono tutte le cose che possono formare og- ce una scrittura privata autenticata.
getto di diritti e si distinguono in beni immobili e LÕatto pubblico • invece un documento redatto,
beni mobili. secondo determinate formalitˆ, da un notaio o da un
altro pubblico ufficiale, che riconosce sotto la propria
responsabilitˆ la veridicitˆ di quanto affermato in
BENI IMMOBILI E BENI MOBILI I beni immobili so-
sua presenza dalle parti.
no il suolo e tutto ci˜ che naturalmente o artificial-
mente • incorporato a esso; pensiamo, ad esempio,
agli alberi e agli edifici.
Tutti gli altri beni si qualificano come beni mobili.
Mentre il trasferimento di un bene mobile non com-
porta alcuna formalitˆ legale, quello dei beni immo-
bili richiede la forma scritta, nel senso che deve es-
sere attestato da un contratto o da un atto notarile
e deve poi essere registrato nei Pubblici registri im-
mobiliari.
34
Ad ESEMPIO Se compriamo un giornale (bene mobile) •
sufficiente che versiamo al giornalaio lÕimporto mone-
tario corrispondente; non cÕ• bisogno che firmiamo al-
cun documento che attesti lÕavvenuto acquisto (pensia-
mo alla complessitˆ di situazioni che si determinerebbe
se fosse necessaria la forma scritta per la vendita delle
cose mobili).
Se invece acquistiamo o vendiamo un appartamento,
in considerazione dellÕelevato valore economico dei
beni immobili e della minor frequenza con cui vengo- La compravendita di un bene immobile o mobile registrato
no trasferiti rispetto a quelli mobili, la legge richiede la richiede obbligatoriamente la forma scritta.
redazione di un documento scritto che attesti lÕavve-
nuto trasferimento e la sua registrazione presso i Pub-
blici registri. BENI PrIVATI E BENI PuBBLICI La legge distingue
inoltre i beni privati da quelli pubblici; questi ul-
Esiste anche la categoria dei beni mobili registrati, timi appartengono allo Stato e agli altri enti territo-
che corrispondono agli autoveicoli, agli aerei ed al- riali (Regioni, Province e Comuni), e sono stru-
le navi. Essi, pur essendo certamente ÒmobiliÓ, so- mentali rispetto agli obiettivi che lÕente pubblico
P.1 I prIncIpI generalI del dIrItto

no sottoposti alle stesse norme previste per i beni intende perseguire.


immobili; il loro trasferimento esige pertanto la Tra i beni pubblici rientrano i beni demaniali, che
documentazione scritta e la trascrizione nei pub- si caratterizzano per essere inalienabili, non posso-
blici registri. no cio• essere venduti a privati perchŽ il loro utiliz-
Le formalitˆ richieste dalla legge per trasferire i be- zo • destinato a vantaggio di tutta la collettivitˆ. Le
ni immobili e i mobili registrati corrispondono es- nostre leggi prevedono per˜ il federalismo demania-
senzialmente alla scrittura privata, alla scrittura pri- le, in base al quale • possibile vendere beni appar-
vata autenticata e allÕatto pubblico. tenenti allo Stato (quali spiagge, fiumi e laghi) agli
La scrittura privata • un documento scritto e enti locali perchŽ li valorizzino al meglio.
sottoscritto da una o pi• persone. Se queste perso- Sono beni pubblici anche i beni patrimoniali, che

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
non rientrano nella disciplina dell’inalienabilità; al-
cuni di essi sono tuttavia indisponibili, non se ne
al la pr ov a
può cioè alterare la destinazione economica (come
le cave e le miniere). Gli altri beni patrimoniali sono
invece disponibili; tra questi rientrano, ad esempio,
OSSERVA E RIFLETTI
gli arredi dei pubblici uffici.

da sapere
ACquA BENE COMuNE
«La realtà dei nostri giorni ci dimostra che l’acqua è un bene
sempre più prezioso e a rischio di esaurimento, a causa dei
mutamenti climatici e degli enormi sprechi nel suo utilizzo.
Se l’acqua può essere considerata un bene in ambito econo-
mico, e quindi soggetta a commercio come altri beni (ad
esempio nel caso delle acque vendute in bottiglia), è tutta-
L’immagine ritrae il lago di Garda, il maggiore lago
via innegabile che essa abbia un grande valore soprattutto italiano compreso tra Lombardia, Veneto e Trentino-
in ambito sociale, in quanto bene indispensabile alla vita, Alto Adige.
all’igiene e al benessere della popolazione. […] In anni re-
centi, soprattutto in considerazione degli alti costi di gestio- Si tratta di un bene demaniale o patrimoniale?
ne delle reti distributive e delle perdite dovute a inefficienza
e scarsa manutenzione, si era affermata una normativa volta
SCEGLI LA RISPOSTA
a favorire l’ingresso delle imprese private nella gestione
dell’acqua pubblica, prevedendo la possibilità di applicare al Esercizio
interattivo
35
prezzo dell’acqua un’adeguata remunerazione del capitale Indica con una crocetta se le seguenti
espressioni corrispondono a un bene mobile
investito. […] Nel 2011 due referendum abrogativi hanno (m) o immobile (I).
annullato queste norme, stabilendo il principio che l’acqua è
un bene comune che non può essere oggetto di commercio 1. Un computer. M I
speculativo. […] Resta però insoluto il grave problema dello M I
2. Un bungalow in un campeggio.
spreco dell’acqua; questo coinvolge in primo luogo gli uten-
3. Una siepe divisoria. M I
ti, cioè ciascuno di noi, che dobbiamo imparare a consumare
l’acqua in modo consapevole e sostenibile, evitando gli uti- 4. Un carrello-tenda. M I
lizzi non necessari». 5. Il fume Piave. M I
Fonte istat, Rapporto annuale 2012 6. Una barca. M I
da www.istat.it/it/files/2012/05/Rapporto-annuale-2012.pdf M I
7. Un laghetto privato.
8. Un registratore di cassa. M I

RISOLVI IL CASO
Dopo aver letto il caso rispondi alle domande
che ti vengono poste.
Rina T. possiede una casetta prefabbricata, che può
essere smontata e rimontata in un luogo diverso.
1. Per venderla a Giovanni R. dovrà necessariamente
ricorrere all’atto scritto e alla sua registrazione?
2. Quali regole sarebbe necessario seguire nel caso
in cui Rina desiderasse vendere la sua automo-
bile?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

percorso1
Nome: Gabriele

I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO


Sintesi
audiovisiva

. soggettivo e oggettivo
. positivo e naturale
DIRITTO . privato e pubblico
. scritto e consuetudinario

. coattività
. generalità sono
. astrattezza caratteri interpretate dai
. bilateralità
. esteriorità
norme
giuridiche

corrisponde
all'insieme delle

36

. la Costituzione, fonti DIRITTO oggetti


le leggi costituzionali e
di revisione costituzionale
. i regolamenti comunitari . immobili, mobili
. le leggi ordinarie e e mobili registrati
sostanziali
. le leggi regionali soggetti
. pubblici e privati
. i regolamenti, gli usi
o consuetudini

sono
titolari di:

capacità giuridica capacità di agire . associazioni


e fondazioni
si acquista si acquista a 18 anni . persone giuridiche
alla nascita e si può perdere ed enti di fatto
e si perde solo per interdizione
con la morte (legale o giudiziale)

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

percorso 1
Nome: Gabriele

Verifica
interattiva Flashcards

I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO


verIFIca
CONOSCENZE 4. È il documento con cui si dà vita a un ente:
a atto costitutivo;
b regolamento;
VErO O fALSO? c atto di fondazione;
Indica con una crocetta se le seguenti
afermazioni sono vere o false. d statuto.

1. Le norme giuridiche sono astratte 5. I beni demaniali:


perché sono rivolte a tutti i cittadini. V F a non possono essere né venduti né dati in
concessione a privati;
2. Il diritto italiano è prevalentemente b possono essere venduti, ma non dati in
consuetudinario. V F concessione;
3. Una multa corrisponde a una sanzione c possono essere venduti, ma solo a enti
di tipo restrittivo. V F pubblici territoriali;
d possono essere venduti, ma solo a privati che
4. Le leggi di revisione costituzionale si impegnino a valorizzarli.
permettono di modificare uno o
più articoli della Costituzione. V F 6. La capacità giuridica si acquista:
a al momento del concepimento;
5. Lo Stato presume che ogni cittadino b al momento della nascita;
conosca una norma giuridica trascorso c al compimento del sedicesimo anno;
un determinato periodo dalla sua d al compimento del diciottesimo anno.
pubblicazione. V F
7. Corrisponde a una fonte di cognizione:
6. Si può perdere la capacità di agire, a un decreto legge;
ma non quella giuridica. V F
b una legge regionale;
7. Alla base di una fondazione può c un regolamento governativo; 37
esserci un contratto o un atto d il Codice civile.
unilaterale, quale un testamento. V F
8. Lo Stato può vendere a privati piccole
porzioni di litorale. V F COLLEgA LE INfOrMAZIONI
collega le espressioni contrassegnate da un
numero con quelle indicate da una lettera.

SCEgLI LA rISPOSTA 1. Diritto oggettivo a. Leggi ordinarie


Indica con una crocetta la risposta giusta 2. Coattività delle b. Beni pubblici
tra quelle proposte. norme giuridiche
c. Presunzione di
1. In base al principio di generalità le norme 3. Fonti primarie conoscenza
giuridiche si rivolgono:
a a tutti i cittadini; 4. Interpretazione d. Tutore
b ai cittadini maggiorenni; letterale e logica
e. Insieme delle norme
c ai cittadini che hanno diritto di voto; 5. Entrata in vigore giuridiche
d ai cittadini di età superiore ai quattordici anni. delle leggi
f. Riconoscimento
2. Le leggi emanate dal Parlamento sono definite: 6. Amministrazione statale
a leggi parlamentari; di sostegno
b leggi sostanziali; g. Sanzioni
c leggi fondamentali; 7. Interdetti
h. Magistrati
d leggi ordinarie. 8. Persone giuridiche
i. Disabili sensoriali
3. Possono essere interdetti: 9. Beni demaniali
a gli alcolisti; l. Efficacia solo per il
b i tossicodipendenti; 10. Fonti secondarie futuro
c i malati di mente; 11. Irretroattività m. Consuetudini
d i prodighi.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

ABILITÀ CERCA L’INTRUSO


Indica il termine non coerente nelle sequenze di
parole seguenti.
COMPLETA LE FRASI
Inserisci i termini o le espressioni mancanti, sce- 1. Generalità, oggettività, astrattezza, coattività.
gliendoli tra quelli elencati a fne esercizio. 2. Leggi ordinarie, Costituzione, leggi
1. La fonte principale del diritto italiano è la costituzionali, leggi di revisione
.... .... .... .... ...., insieme alle leggi .................... costituzionale.
e a quelle di ...... . ... . ..... . ... costituzionale. 3. Interdetti legali, minorenni, inabilitati, interdetti
Le fonti primarie sono, in ordine gerarchico, giudiziali.
i . ..... .... .... .... .. comunitari, le leggi .................... 4. Associazioni, fondazioni, amministratori, società.
e quelle sostanziali (decreti legge e decreti
.... .... .... .... ....), le leggi ..................... 5. Sanzioni pecuniarie, atti preventivi, misure
cautelari, sanzioni detentive.
Le fonti secondarie sono i ....................
governativi, emanati dal Governo, e gli usi 6. Diritti personali, diritto di proprietà, diritto alla
o .... .... .... .... ..... riservatezza, diritto all’immagine.

2. Le norme giuridiche entrano in .................... 7. Interpretazione strutturale, interpretazione


il .... .... ..... .... ... giorno successivo alla loro giudiziale, interpretazione dottrinale,
interpretazione autentica.
.... .... .... .... .... Trascorso il periodo della
.... .... .... .... .. legis, si .................... che tutti
conoscano la norma pubblicata: il nostro
ordinamento non permette l’. ............... .... della RISOLVI IL CRUCIVERBA
legge. Trova la parola nascosta.
3. Le norme giuridiche sono coattive perché 1.
minacciano ..... .. . ... . ... . .. .. a chi non le rispetta; 2.
sono .. .... .. .... .... .. . . perché si rivolgono a tutti i 3.
cittadini e astratte in quanto si riferiscono a casi 4.
38 .... .... .... .... .... 5.
4. Una legge può essere .. . ... .............. dalla 6.
Corte costituzionale in caso di contrasto con 7.
la ... .... .... ..... .. ..; può invece essere abrogata 8.
tramite nuova . ................... o attraverso un 9.
.... .... .... .... ....
1. La persona nominata dal giudice tutelare per
5. I minorenni sono soggetti .................... di agire, assistere un disabile è chiamata amministratore
e vengono . ................... dai .................... o da di…
un .. .... .... ..... .. ...
2. Sono raccolte di leggi che corrispondono a fonti
6. L’atto costitutivo delle persone giuridiche di cognizione.
deve avere la forma del .................... per le 3. Rappresenta gli interdetti.
.... ... .... .... .... ., mentre può avere anche quella
del .... .... .... ........ per le . ................... 4 È la fonte principale del diritto italiano.

7. Per il trasferimento di beni immobili la legge 5. Lo sono le norme giuridiche per il fatto di essere
riferite a situazioni ipotetiche e generali.
richiede la forma .................... (scrittura
I PRINCIPI GENERALI DEL DIRITTO

.... .... .... .... .... o atto ....................). 6. Sono così denominate le leggi emanate dal
Parlamento.
regolamenti • revisione • Costituzione • vigore • vacatio •
presume • ignoranza • regionali • rappresentati • sanzioni 7. Si applicano a chi non rispetta le norme
• generali • ipotetici • legge • referendum • privata • giuridiche.
genitori • tutore • regolamenti • legislativi • annullata 8. Quella giuridica si acquista alla nascita.
• incapaci • testamento • contratto • associazioni
• fondazioni • costituzionali • scritta • pubblico • 9. Su quella ufficiale vengono pubblicate le leggi
quindicesimo • pubblicazione • Costituzione • dello Stato.
ordinarie • consuetudini
P.1

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

COMPETENZE COMPrENdI E rIfLETTI


Leggi con attenzione il seguente brano e rispondi
alle domande relative.
PrOVA A rISPONdErE
Svolgi l’esercizio oralmente predisponendo, se
vuoi, un breve testo scritto come traccia
dell’esposizione.
1. Quali sono le principali funzioni delle norme
giuridiche?
2. In che cosa consiste il processo di interpretazione
delle leggi e perché è così importante che sia
svolto con il massimo scrupolo?
3. Per quali ragioni in determinati casi si riconosce
al Governo potere legislativo, potere che di per
sé appartiene al Parlamento? I Polibus di “emergency”
4. Quali obiettivi si possono riconoscere «Un bus particolare, di quelli che se ti passano
nell’istituto dell’amministrazione di sostegno? vicino non puoi non notare. Il suo nome è Poli-
bus ed è targato Emergency. Il suo contenuto è
5. Quali diritti, e di quale natura, derivano da un fatto di cure mediche gratuite, medici volontari e
rapporto giuridico? tanta buona volontà. Ha fatto tappa anche dalle
6. Che cosa contraddistingue un’associazione nostre parti, a Cassibile [Siracusa], la scorsa esta-
rispetto a una fondazione? te. A parlarcene è Fabio Guarnaccia, giovane me-
dico siracusano, che su questo bus ha lavorato.
“Sono volontario di Emergency dal 2002 e in qua-
si 10 anni ho visto crescere esponenzialmente le
rISOLVI I CASI attività e il lavoro dell’associazione in tutto il
Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda che ti mondo. Essere riuscito a mettere a disposizione la
viene posta. mia giovane professionalità è stato motivo per me
1. Un commerciante viene condannato in sede di grande orgoglio e soddisfazione personale. 39
penale per reati di natura patrimoniale; la Quello che mi è sempre piaciuto di Emergency è
sentenza prevede inoltre che gli venga ritirata la il sentirsi parte di una grande famiglia. E così mi
licenza commerciale. A quale tipo di sanzione sono sentito anche io all’interno del Polibus”. […]
corrisponde tale provvedimento? Il progetto Polibus rientra all’interno del“Proget-
to Italia” che Emergency ha creato circa 4 anni fa
2. L’attuale legge sull’immigrazione vigente nel con la realizzazione di un poliambulatorio per
nostro Paese prevede che ai cittadini migranti e persone in stato di bisogno a Palermo.
extracomunitari che entrano in Italia siano Lo scorso anno è nato un altro poliambulatorio a
prelevate le impronte digitali (“rilievi Marghera. I Polibus nascono per prestare assi-
fotodattiloscopici”). Alcuni sostengono che stenza sanitaria in loco ai lavoratori stagionali
questa norma sia incostituzionale, in quanto che lavorano nei campi, per lo più extracomuni-
viola il principio di uguaglianza sancito tari senza permesso di soggiorno, senza contrat-
dall’articolo 3 della Costituzione. A quale organo to e senza alcun tipo di assistenza».
competerebbe l’annullamento di tale legge? da www.weopenhouse.it/blog/2012/01/14/un-
giro-sul-polibus-di-emergency/
3. Una signora è molto preoccupata per il proprio
marito, che da tempo fa uso di sostanze
stupefacenti e spende a tal fine tutto il suo
1. Quali sono gli obiettivi di “Emergency”, in particolare
stipendio, facendo mancare alla famiglia le
attraverso l’esperienza dei Polibus?
risorse economiche necessarie. Che cosa potrà
richiedere la signora dal punto di vista legale? 2. Conosci altri enti che si propongono finalità simili?
4. Un noto collezionista di orologi antichi dispone 3. Fai parte di qualche associazione, ad esempio
nel proprio testamento che, dopo la sua morte, sportiva, di volontariato, culturale?
la sua preziosa collezione venga gestita da una 4. Secondo te che cosa devono fare dal punto di
fondazione intitolata al proprio nome. Secondo vista economico e normativo le persone che
le disposizioni di legge, potranno essere intendono dare vita a una qualche forma di
rispettate le sue volontà? associazione?

F Ic a
e r I
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C v
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

percorso 2
LO STATO I caratteri generali Le forme di Stato
E LA COSTITUZIONE dello Stato e le forme di governo

tappe 1-2 tappe 3-6

percorso 2
LO STATO E
LA COSTITUZIONE

“generazioni,
Quello che spetta alle future
ai futuri Governi,
non è solo cercare lavoro,
ma far sì che ognuno di noi ami
40 il proprio lavoro. Dentro la busta
paga non troviamo solo i soldi,
troviamo un’altra ricompensa,
noi stessi; quella paga non
è avere, è essere. ”
Video

• Quali riflessioni ti suscitano le parole usate da


Roberto Benigni per commentare l’articolo 4
della Costituzione?
• Che significato ha, secondo te, l’affermazione
«quella paga non è avere, è essere»?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

La Costituzione I principi
italiana e i suoi fondamentali
caratteri della Costituzione

tappe 7-9 tappe 10-16


COMPETENZE
e
sitivi e negativi delle divers
Individuare gli aspetti po sid era zio ne
no, in con
forme di Stato e di gover e
ltà storiche e soc iali in cui hanno trovato
delle rea
trovano applicazione.
di grande importanza
Riconoscere come valori
ati co e quello compromissorio
il carattere democr
della nostra Costituzione.
ili per consentire la piena
Valutare le strategie possib
di uguaglianza e del diritto
realizzazione del principio
nostra Costituzione.
al lavoro enunciati nella
ABILITÀ
Individuare nella
sovranità dello St
fondamentale de ato il collante
lla vita sociale.
Distinguere tra St
ato e nazione, tra
Riconoscere che popolo e popola
la cittadinanza ra zione.
un concetto più am ppresenta oggi
pio rispetto a qu
elementi naziona ello relativo ai so
Distinguere i conc
li. li 41
etti di forma di St
di governo. ato e di forma
Comprendere i cr
iteri
nella redazione de che ispirarono i nostri Costituenti
l testo costituzio
Analizzare i cara nale.
tteri che diferenz
la Costituzione ita iano nettamente
liana dallo Statut
Valutare se oggi o albertino.
può dirsi concreta
realizzazione de mente compiuta
i principi fondam la
entali della Costitu
zione.

CONOSCENZE
ica.
evoluzione storica e giurid
Il concetto di Stato e la sua rio, sov ranità.
lo Stato: popolo, territo
Gli elementi costitutivi del
Le forme di Stato.
Le forme di governo.
stituzione italiana.
Le radici storiche della Co
la Costituzione.
La struttura e i caratteri del
lo Stato italiano.
I principi fondamentali del

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI GENERALI DELLO STATO

1 Lo Stato, il popolo neglipiùsforzi


benefico e utile
“lo strumento
Lo Stato è

dell’uomo
e la cittadinanza perepromuovere la felicità
il benessere umani. ” Ludwig von Mises
economista austriaco
Approfondimento (1881-1973)
La cittadinanza

LA SOCIETÀ E LO STATO L’esistenza degli Stati è le- Ad ESEMPIO Se un italiano lavora a Parigi, appartiene al
gata alla naturale tendenza degli individui all’ag- popolo italiano (poiché ha la cittadinanza italiana) e
gregazione sociale e alla loro necessità di istituire co- contemporaneamente alla popolazione francese.
muni regole di convivenza.
Lo Stato può essere definito come l’ente sociale STATO E NAZIONE Si deve fare inoltre distinzione
che si forma quando un popolo, su un territorio de- tra Stato e nazione.
terminato, si organizza giuridicamente e si sotto- Il concetto di nazione identifica un insieme di per-
pone all’autorità di un potere centrale. sone accomunate dalla stessa nazionalità, legate
Gli elementi costitutivi di uno Stato sono tre: un cioè tra loro dalle stesse origini storiche, dalla stessa
popolo, un territorio e la sovranità ( p. 47). lingua, dalle medesime tradizioni e da un’identica
cultura.
POPOLO, CITTAdINANZA E POPOLAZIONE È pertanto possibile che in uno Stato convivano
Il popolo è l’insieme dei cittadini , cioè delle per- persone di nazionalità diversa (pensiamo alla Sviz-
sone legate allo Stato dal rapporto di cittadinanza. zera), oppure che individui della stessa nazionalità
vivano in Stati separati (ad esempio, la Germania,
La cittadinanza è una condizione giuridica da cui
prima che fosse abbattuto il muro di Berlino, era
deriva la titolarità dei diritti e dei doveri propri dei
42 una nazione divisa in due Stati, la Repubblica fede-
cittadini.
rale tedesca e la Repubblica democratica tedesca).
Il concetto di popolo non va confuso con quello di
popolazione, che è un indicatore di carattere sta-
tistico e demografico e indica l’insieme di persone, Stato Nell’ambito del diritto il termine “Stato” indica un’en-
GLossArI o

cittadine e non cittadine, che in un determinato mo- tità giuridica e politica. State Ètat Staat Estado
mento vivono sul territorio dello Stato. Fanno di con- Cittadino Il termine “cittadino” è riconducibile al latino ci-
vis, che indica “chi beneficia della condizione di cittadino”.
seguenza parte della popolazione di uno Stato, ol-
Presso gli antichi Romani i diritti di cittadinanza erano riser-
tre alle persone che ne hanno la cittadinanza,
vati ai patrizi (i proprietari terrieri), mentre non erano ricono-
anche i soggetti che hanno la cittadinanza di un
sciuti ai plebei. Dai diritti di cittadinanza erano escluse le
altro Stato ma risiedono sul territorio di quello donne. citizen citoyen Bürger ciudadano
Stato.

MettI tI
AL LA pr ov A
RISOLVI IL CASO
VERO O FALSO? Dopo aver letto il caso rispondi alle domande
che ti vengono poste.
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio


interattivo
affermazioni sono vere o false. Faruk A., egiziano, si trasferisce per lavoro in Italia e
diventa cittadino italiano dopo dieci anni di
1. Il popolo è costituito dall’insieme regolare permanenza nel nostro Paese. Durante le
delle persone che vivono sul territorio vacanze estive si reca ogni anno ad Hammamet, in
dello Stato. V F
Tunisia.
2. La nazione corrisponde all’insieme 1. A quale popolo appartiene Faruk A.?
dei cittadini di uno Stato. V F
2. Qual è la sua nazionalità?
3. Lo Stato è un ente sociale basato
su regole di convivenza civile. V F 3. Di quale popolazione fa parte durante le vacanze?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

per ADOZIONE
per NASCITA • Il minore adottato
• Chi è figlio di madre o di padre italiani da padre e/o madre italiani
diritto di sangue = ius sanguinis
• Solo in pochissimi casi: figli di sconosciuti
(ad es. neonati abbandonati) o di apolidi*
diritto di suolo = ius soli

* Coloro che non appartengono a COME SI DIVENTA


nessuno Stato perché privi di cittaddinanza, CITTADINI ITALIANI per MATRIMONIO
ad es. i nomadi • Lo straniero o l’apolide che sposa una
cittadina italiana (o la straniera che sposa un
cittadino italiano) purché risieda regolarmente nel
territorio italiano da almeno 6 mesi o dopo 3 anni
dalla data del matrimonio, sempre che nel frattempo
per ELEZIONE non vi sia stato scioglimento o annullamento
• Lo straniero nato in Italia, se risiede legalmente,
sino al compimento dei 18 anni e dichiara, entro un
anno da tale data, di volere acquistare la cittadinanza
italiana per NATURALIZZAZIONE
• Il discendente di cittadini italiani per nascita, • Il cittadino di uno Stato dell’UE che risieda in
se ricorre una delle condizioni previste dalla legge, Italia da 4 anni o l’extracomunitario che vi risieda
tra le quali l’assunzione di un impiego pubblico alle da almeno 10 anni per concessione del Presidente 43
dipendenze dello Stato italiano della Repubblica

IL DIRITTO DI CITTADINANZA PER NASCITA NEI PAESI DELL’UE Carta


interattiva

Nei paesi dell’UE è prevalente lo ius sanguinis


(acquisto della cittadinanza per trasmissione
dei genitori) mentre lo ius soli (acquisto della
cittadinanza per nascita sul territorio) è
limitato a casi particolari

ius sanguinis
(diritto di sangue)

ius soli
(diritto di suolo)

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

IL PrESENTE che cambia


Nome: Gabriele

I NUOVI ITALIANI
Essere italiani è… prima
di tutto essere cittadino.
Heena, studentessa

I cosiddetti ragazzi di seconda


?
generazione in Italia sono
quasi un milione e sono
una grossa risorsa culturale,
artistica, scientifica, di capitale
umano, creativo per l’industria
e il sistema Paese Italia.
Fred Kuwornu, regista
Cittadini e stranieri
Essere cittadini oggi significa appartenere a una
Il documentario 18 Ius Soli è stato determinata comunità politica (Stato), godere di diritti
realizzato dal regista di origini ghanesi Fred civili, politici e sociali, avere la libertà di partecipare
Kuwornu nel 2012 e racconta storie di ragazze alla vita pubblica e adempiere a determinati
e ragazzi nati e cresciuti in Italia ma con origini obblighi. Ogni Stato ha una propria cittadinanza
44 straniere. Sono giovani che studiano nel nostro e chi non la possiede è straniero.
Paese, parlano la nostra lingua e i nostri dialetti, Negli Stati moderni sono definiti quattro criteri
spesso non sono mai stati nel Paese d’origine fondamentali per il riconoscimento della
dei loro genitori e non ne parlano la lingua. cittadinanza: essere figli di un cittadino di uno
Eppure non sono riconosciuti cittadini Stato (ius sanguinis); essere nati nel territorio di uno
italiani. Per ottenere la cittadinanza italiana Stato (ius soli); aver sposato un/una cittadino/a di uno
devono infatti sottoporsi, dopo aver compiuto Stato o essere stati adottati da genitori cittadini di uno
il diciottesimo anno di età, a un iter Stato (iuris communicatio); ottenere la concessione
burocratico lungo e complesso, che da parte dello Stato (naturalizzazione).
non sempre termina con esiti positivi per il Questi criteri (non necessariamente tutti e quattro)
richiedente, con conseguenti e inevitabili gravi vengono adottati dalla legislazione di ogni Stato che ne
problemi di inserimento sociale e di identità. indica dettagliatamente le modalità di applicazione.

L’attuale legge
e le nuove proposte
La legge italiana (Legge n. 91/1992) prevede, tra
i modi di acquisto della cittadinanza, lo ius sanguinis,
la iuris communicatio e la naturalizzazione, ma non
lo ius soli, se non in casi del tutto particolari
(figli di genitori apolidi o sconosciuti).
Acquista pertanto un importante significato la
proposta di legge, già depositata in Parlamento,
che prevede l’acquisto automatico della
cittadinanza italiana per i minori nati in Italia
da genitori stranieri (di cui come minimo uno risieda
nel nostro Paese da almeno cinque anni) e per quelli
che, nati in Italia o arrivati prima dei cinque anni di
età, vi abbiano soggiornato fino ai diciotto anni.

Video

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Chi è a favore dello IUS SOLI


La Presidente della Camera dei deputati, Laura
Boldrini, è a favore del riconoscimento della
cittadinanza per ius soli. Intervistata durante il
programma televisivo di Rai 3 “Che tempo che fa”
ha affermato in particolare: «Bambini che nascono
in Italia non possono non essere italiani. Gli amici
dei nostri figli non possono non essere italiani.
È una questione di civiltà. E credo che questa sia
qualcosa sulla quale […] dovremmo adoperarci
perché si possa cambiare quanto prima».

La cittadinanza onoraria
Molti Comuni italiani hanno deciso di dare la
cittadinanza onoraria ai bambini stranieri
che risiedono nel loro territorio. La cittadinanza
onoraria non comporta l’effettivo acquisto della
cittadinanza italiana né l’acquisizione di particolari
diritti; tuttavia dietro questo atto di riconoscimento
Chi è contro lo IUS SOLI
si coglie la volontà di promuovere l’approvazione Il Sindaco di Verona Flavio Tosi ha dichiarato
di una legge favorevole allo ius soli. in un’intervista a Radio Capital: «Se [il minore che
nasce in Italia] ha due genitori che sono stranieri
[…], può succedere che per qualche motivo,
perché restano senza lavoro […], i genitori
i minori stranieri in italia debbano tornare nel Paese d’origine, perché non
hanno ancora la cittadinanza. Se succede questo 45
minori di origine straniera che vivono in Italia e il loro figlio, che è nato qua, ha la cittadinanza,
avresti il paradosso che allontani i genitori a norma
minori di origine straniera nati in Italia di legge e resta qua il figlio in quanto cittadino
italiano».

2001
284 000
IL TUO PUNTO DI VISTA

52 000 1. Come valuti la proposta di


riconoscere la cittadinanza a chi nasce
2012 nel nostro Paese?
quasi un milione
2. Secondo te la cittadinanza può
essere considerata un diritto che si
possiede abitando in un territorio o
richiede invece requisiti diversi?
3. Guarda i video in cui l’attore Paolo
Rossi (http://link.pearson.it/5EC0D24C) e
lo scrittore Andrea Camilleri (http://link.
pearson.it/29C7E2DA) intervengono sui
temi della campagna “L’Italia sono
anch’io” a favore della riforma del diritto
di cittadinanza in Italia. Condividi la loro
650 000 riflessione? In base a quali considerazioni?
Elaborazione grafica su dati IStat (2012).

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


CITTAdINANZA attiva
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI GENERALI DELLO STATO

2 Il territorio
“È proprio della natura
di una repubblica
avere un territorio;

e la sovranità altrimenti essa


non può sussistere. ”
Montesquieu
filosofo francese
(1689-1755)

IL TErrITOrIO Il sottosuolo comprende lo spazio posto sotto la


Il territorio di uno Stato è la porzione di terra, de- terraferma e sotto le acque territoriali; secondo le
limitata dai confini, su cui esso esercita la propria norme internazionali, il territorio di uno Stato rag-
autorità. giunge la profondità corrispondente alle possibi-
lità di utilizzo economico delle risorse sotterranee
I confini possono essere naturali (come un fiume) (pensiamo, ad esempio, al petrolio).
o convenzionali, stabiliti cioè tramite accordi con Nel proprio spazio aereo, che comprende l’atmo-
gli altri Stati. sfera terrestre e non lo spazio cosmico, ogni Stato
Se uno Stato confina con il mare, il suo territorio può opporsi alla circolazione di velivoli provenienti
comprende una parte di esso, che varia secondo le da altri Paesi.
diverse legislazioni: in Italia il confine delle cosid-
Ad ESEMPIO Per poter sorvolare lo spazio aereo di un
dette acque territoriali è fissato in dodici miglia altro Stato bisogna essere autorizzati. Nel 2010 l’allora
marine (circa 22 chilometri). La parte di mare che si Presidente del Venezuela Hugo Chávez ha accusato
trova al di là di tali limiti costituisce le acque interna- un aereo statunitense di aver violato in due occasioni
zionali. Su questa materia non sono infrequenti lo spazio aereo del suo Paese e ha dato ordine a due
conflitti tra Stati vicini per la violazione delle acque aerei F-16 venezuelani di intercettarlo.
nazionali.
46 Ad ESEMPIO Pensiamo alla tensione che talvolta si crea NAvI, AErEI E SEdI dIPLOMATIChE Le navi e gli aerei
tra Italia e Tunisia perché alcuni pescherecci siciliani militari sono considerati territorio dello Stato di cui
vengono fermati dalla polizia tunisina per aver violato
portano la bandiera, per cui a bordo di essi si appli-
le acque territoriali.
cano le norme dello Stato cui appartengono, qua-
lunque sia la zona di navigazione o di volo. Le navi
SOTTOSuOLO E SPAZIO AErEO Il territorio di uno e gli aerei civili sono invece considerati territorio
Stato si estende verticalmente al sottosuolo e allo dello Stato di appartenenza solo se si trovano in
spazio aereo sovrastante. una zona non soggetta alla sovranità di altri Stati.
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

La catena delle alpi costituisce un confine naturale tra il nostro Paese e, da ovest a est, la Francia, la Svizzera, l’austria e la Slovenia.
Nell’immagine il massiccio del Monte Bianco che separa Italia e Francia.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Le sedi delle rappresentanze diplomatiche stra-
niere che si trovano in uno Stato, sono immuni al-
AL LA pr ov A
la sovranità dello Stato ospitante: si parla in questi
casi di immunità territoriale. Ecco perché a volte si
può sentire la notizia di nostri connazionali all’e-
SCEgLI LA RISPOSTA
stero che, in situazioni di particolare tensione poli- Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta tra interattivo
tico-sociale, hanno trovato rifugio presso l’amba- quelle proposte.
sciata italiana dello Stato ospitante. 1. Lo sono i confni stabiliti tramite accordi tra Stati:
a naturali;
LA SOvrANITÀ Il concetto di sovranità implica
che non esiste alcun potere superiore a quello dello b contrattuali;
Stato; lo Stato è originario, nel senso che non deri- c convenzionali;
va la sua validità da un altro ordinamento giuridico d internazionali.
superiore, ed è indipendente rispetto agli altri enti. 2. Una nave militare:
Lo Stato esercita un potere assoluto nei confronti dei a fa sempre parte del territorio dello Stato di cui
cittadini, obbligandoli, mediante la minaccia di san- batte bandiera;
zioni, a rispettarne le norme. Questo potere statale b appartiene allo Stato di cui batte bandiera solo
prende il nome di sovranità. se naviga in acque internazionali;
c appartiene allo Stato di cui batte bandiera solo
se si trova ad almeno dodici miglia dalle coste;
IL MONOPOLIO dELLA fOrZA In base al principio di
d fa parte dello Stato nelle cui acque territoriali si
sovranità, lo Stato è titolare del monopolio della trova in un dato momento.
forza, vale a dire che è l’unico ente che può servirsi
della forza per imporre ai cittadini le proprie leggi.
Esistono in realtà delle limitazioni alla sovranità
dello Stato: alcune provengono dalle sue stesse RISOLVI I CASI
norme, la Costituzione e le leggi; altre derivano in-
Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
vece dall’appartenenza dello Stato a organizzazio- che ti viene posta.
ni internazionali e dal suo impegno a rispettarne le
regole (pensiamo all’obbligo degli Stati comunitari 1. Un satellite militare straniero si trova nello spazio 47
di adeguarsi alle norme emanate dall’Unione eu- sopra il territorio del Paese A.
Si tratta di una violazione territoriale?
ropea). Tuttavia, se lo Stato non rispettasse tali re- 2. Uno Stato, che si trova esposto a un’eccezionale
gole, nessuno potrebbe punirlo, dato che ogni Sta- situazione di crisi economica, dispone
to è indipendente e non esistono entità a esso l’espropriazione, a proprio favore, di tutti i depositi
sovraordinate. bancari dei cittadini.
È legittimo tale comportamento?
LE fuNZIONI dELLO STATO La sovranità dello Stato
si manifesta tradizionalmente attraverso l’esercizio
dei seguenti poteri: COmPLETA LO SChEmA
il potere legislativo, che spetta al Parlamento; Esercizio
il potere esecutivo, affidato al Governo; Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
il potere giudiziario, riservato alla Magistra-
tura. acque
La funzione legislativa corrisponde alla produzione superfcie
delle norme giuridiche, quella esecutiva consiste
nell’esecuzione delle leggi e nella realizzazione
concreta degli interessi pubblici, mentre alla fun-
zione giudiziaria sono affidati la soluzione delle IL TERRITORIO
controversie tra i cittadini e il giudizio sui reati.

sedi spazio
Sovranità Questo termine è riconducibile all’aggettivo
GLossArI o

francese souverain, che significa “che sta al di sopra”. Lo e aerei


Stato, infatti, è sovrano perché non riconosce alcuna auto-
rità sopra di sé e può imporre il rispetto delle norme giuri-
diche. sovereignity souverainité Souveränität
soberania

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
LE fOrME dI GENERALI
STATO E LEDELLO
fOrMESTATO
dI GOvErNO

3 Le forme di Stato
“ La base
di uno Stato
è la giustizia

nella storia ”
sociale.

Ezra Pound
poeta e critico
Audio lettura statunitense (1885-1972)
da Sostiene Pereira

NOZIONE dI fOrMA dI STATO I diritti dei cittadini trovarono riconoscimento in


Con l’espressione forma di Stato si fa riferimento una Costituzione scritta e fu a tutti concessa la fa-
all’insieme delle norme che regolano i rapporti tra coltà di rivolgersi all’autorità giudiziaria in caso di
gli organi che detengono i poteri dello Stato e la violazione dei propri diritti; in tal senso lo Stato libe-
collettività dei cittadini. rale fu anche Stato di diritto.
Tra le libertà tutelate dallo Stato liberale vi era anche
Le forme di Stato si prestano a una classificazione la libertà economica, intesa sia come il potere di
di tipo storico, che fondamentalmente si articola ognuno di intraprendere attività economiche senza
in Stato assoluto, Stato liberale, Stato socialista, Stato limitazioni o controlli da parte dello Stato sia come
totalitario e Stato democratico. diritto assoluto alla proprietà privata.
Sotto il profilo politico furono accolti i principi del
LO STATO ASSOLuTO
filosofo francese Montesquieu (1689-1755), che
Lo Stato assoluto si identifica nel sovrano, che è ti- portarono alla divisione dei poteri statali e pose-
tolare esclusivo dei poteri. ro fine all’assolutismo regio: il potere legislativo fu
Questa forma di Stato si costituì tra il XV e il XVII affidato a un Parlamento, quello esecutivo a un Go-
secolo in Francia, Spagna e Inghilterra, dove tutti i verno e quello giudiziario ai giudici.
poteri statali si concentravano nella persona del
sovrano. Era infatti il re che emanava le leggi, no- LO STATO SOCIALISTA Una situazione opposta a
48
minava i giudici, comandava l’esercito, imponeva le quella dello Stato liberale si determinò con la forma
tasse e coniava moneta. Non era lasciato alcuno di Stato socialista, affermatosi in Russia con la Rivo-
spazio ai diritti dei cittadini, che venivano consi- luzione del 1917.
derati semplici sudditi, privi di diritti politici. Lo Stato socialista si caratterizza per l’abolizione
della proprietà privata e per la proprietà statale dei
LO STATO LIBErALE Questa forma di Stato si diffu- mezzi di produzione.
se, a seguito della Rivoluzione francese (1789), nel
corso del XIX secolo. Sotto l’aspetto politico lo Stato socialista si basa
sull’esistenza di un unico partito al governo, da
Lo Stato liberale riconosce le libertà fondamentali cui dipende l’esercizio delle libertà individuali, mol-
dei cittadini e si basa sulla ripartizione dei poteri tra to spesso sacrificate in nome dell’interesse comune.
organi diversi.
«Lo Stato sono io» LO STATO TOTALITArIO
è la famosa frase
attribuita a Luigi XIV Lo Stato totalitario si caratterizza per la presenza
che esprime bene il di un regime che controlla tutti i poteri statali e di
concetto di assolutismo. un’ideologia esclusiva, che aspira al dominio totale
di ogni ambito della società.
Lo Stato totalitario, così come si affermò in Europa
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

nei primi decenni del XX secolo, si basava sulla


convinzione dell’inferiorità delle masse rispetto
ad alcuni“capi”(il Duce in Italia, il Führer in Germa-
nia, il Caudillo in Spagna), determinando un divario
assoluto tra i governanti (superiori) e i governati
(inferiori).
Nello Stato totalitario i poteri pubblici si concentra-
no nella persona del “capo”, che li controlla attra-
verso un rigido processo di accentramento di tutte

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
le funzioni pubbliche, in particolare di quelle re-
lative alla sicurezza interna (polizia) ed esterna
AL LA pr ov A
(esercito), al controllo dell’economia e delle finan-
ze, al settore giudiziario e a quello amministrativo.
Nel Novecento le esperienze totalitarie nel mon-
OSSERVA E RIFLETTI
Video
do occidentale non si sono limitate ai primi cin-
quant’anni del secolo e non hanno riguardato solo
l’Italia, la Germania, la Spagna e l’Unione Sovietica
di Stalin. Sono state feroci dittature il regime di Sa-
lazar e poi di Caetano in Portogallo, destituito
quest’ultimo nel 1974, quello di Videla in Argenti-
na, conclusosi nel 1981, quello di Pinochet in Cile,
durato fino al 1988.

LO STATO dEMOCrATICO
Il cantautore Giorgio Gaber (1939-2003) nel
Lo Stato democratico è fondato sul valore della
monologo dal titolo La democrazia ha affermato:
democrazia , vale a dire sul riconoscimento della «Dal ’45, dopo il famoso ventennio, il popolo italiano
sovranità popolare. ha acquistato finalmente il diritto al voto. È nata così
la democrazia rappresentativa. […] La democrazia
Le caratteristiche fondamentali di uno Stato demo- si basa esclusivamente sui numeri. […] Più largo è il
cratico sono: consenso del popolo più la democrazia ci guadagna».
il pluralismo politico, in base al quale i cittadi-
ni possono esprimere liberamente le proprie 1. Quale collegamento esiste tra il diritto al voto e
la democrazia?
opinioni politiche e organizzarsi in partiti;
2. Sei d’accordo con la riflessione che afferma che
il suffragio universale, che comporta il diritto la democrazia si basa esclusivamente sui nume-
di voto di tutte le cittadine e di tutti i cittadini ri? Perché?
maggiorenni;
la libertà di manifestazione del pensiero;
VERO O FALSO?
la libertà di stampa; Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio
interattivo
49
la libertà di riunione e di associazione; affermazioni sono vere o false.
il principio della maggioranza; 1. Nello Stato assoluto il re emana le leggi. V F
la presenza di uno Stato di diritto. 2. Nello Stato di diritto ogni cittadino può
ricorrere all’autorità giudiziaria in caso
di violazione dei propri diritti. V F
3. Lo Stato socialista nega la proprietà privata,
ma ammette il pluralismo politico. V F
4. Uno degli elementi fondanti degli
Stati democratici è la libertà di stampa. V F

COLLAbORARE E PARTECIPARE
Formazione dei gruppi Suddividetevi in gruppi
in base alle indicazioni dell’insegnante.
Strutturazione della classe Disponetevi in modo
da poter comunicare tra di voi parlando sottovoce, così
da non disturbare gli altri.
Obiettivo cooperativo All’interno di ogni gruppo
ricercate le principali forme di propaganda utilizzate in
Non possono definirsi democratici gli Stati che negano o epoca fascista, riferite sia all’istruzione scolastica sia alla
limitano le libertà delle persone. stampa sia al cinema. Raccogliete soprattutto immagini
tratte da opere di stampa e da filmati dell’epoca. Può
esservi utile consultare il sito di Raiscuola al link http://
link.pearson.it/B978FF4B.
Democrazia Il termine “democrazia” corrisponde al greco Confrontate poi i dati raccolti con quelli degli altri
GLossArI o

democratìa, composto da dèmos (“popolo”) e kràtos (“forza”). gruppi e date vita a una discussione su quanto quelle
democracy democratie Demokratie democracia forme di propaganda potessero essere efficaci sul
popolo italiano e su quanto possano ancora esserlo
ai giorni nostri.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
LE fOrME dI GENERALI
STATO E LEDELLO
fOrMESTATO
dI GOvErNO

4 Lo Stato
“La uno
Costituzione non vuole
Stato centralistico,
ma vuole un organismo composto
accentrato, da tanti centri di decisione
e di azione diffusi
federale nel territorio nazionale. ” Michele del Gaudio
ex magistrato
e regionale
L’ESErCIZIO dEL POTErE SuL TErrITOrIO In relazio- negli Stati Uniti, i Cantoni in Svizzera, i Länder in
ne alle modalità con cui lo Stato esercita il potere Germania, le Comunità e le Regioni in Belgio);
sovrano sul proprio territorio è possibile la distin- la regolamentazione da parte della Costituzione
zione tra Stato accentrato (o unitario), Stato federale e della ripartizione di competenze tra Stato centrale e
Stato regionale. Stati membri;
l’esistenza di un Parlamento bicamerale, costituito
LO STATO ACCENTrATO da una Camera rappresentativa del corpo eletto-
Nello Stato accentrato il potere statale compete a rale nazionale e da una Camera rappresentativa
organi centrali, che hanno sede nella capitale e am- degli Stati membri (il Senato negli usa, il Consi-
ministrano le funzioni pubbliche per tutto il territo- glio degli Stati in Svizzera, il Consiglio federale in
rio nazionale. Germania e in Austria).

LO STATO fEdErALE E I SuOI CArATTErI


Lo Stato federale è formato da più Stati, dotati di
un’autonoma sovranità sul proprio territorio, ma ac-
comunati da uno stesso Governo in relazione a de-
50 terminati poteri, quali la politica estera e la difesa.
Dal punto di vista storico il federalismo si espresse
con la nascita di confederazioni di Stati: Stati
Uniti (1777-1787), Svizzera (1815-1848), Germania
(1815-1867).
Il primo processo di tipo federativo riguardò gli
Stati Uniti, dove, verso la metà del Settecento, le
colonie inglesi sulle coste dell’Atlantico, pur dotate
di ampia autonomia e di organi di autogoverno si Negli usa il Senato (United States Senate) è composto da due
ribellarono alle pretese del Parlamento di Londra di rappresentanti per ciascuno Stato della confederazione.
emanare leggi valide anche per le colonie. La crisi
sfociò nella Dichiarazione di indipendenza americana
LO STATO rEGIONALE E I SuOI CArATTErI
(4 luglio 1776) e in un conflitto che durò dal 1775 al
1783. Al termine della guerra di indipendenza si Lo Stato regionale è uno Stato unitario, in cui è
istituì tra le ex colonie una Confederazione basata riconosciuta un’ampia autonomia agli enti locali.
su un patto di alleanza che diede vita agli Stati Uni- L’Italia è uno Stato regionale. L’ARTICOLO 5 della no-
ti d’America. Con la Costituzione del 1787 gli Stati stra COSTITUZIONE afferma infatti che: «La Repubbli-
membri si associarono in uno Stato federale. ca, una e indivisibile, riconosce e promuove le
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

Lo Stato federale si caratterizza per: autonomie locali; attua nei servizi che dipendo-
l’esistenza di un ordinamento statale federale, fon- no dallo Stato il più ampio decentramento am-
dato su una Costituzione scritta e rigida, e di una ministrativo; adegua i principi e i metodi della
pluralità di enti politici territoriali (gli Stati membri sua legislazione alle esigenze dell’autonomia e
del decentramento».
Federale L’aggettivo “federale” è riconducibile al sostanti- Lo Stato regionale si caratterizza per:
GLossArI o

vo latino foedus, che significa “patto”, “accordo”: l’adesione di


il riconoscimento nella Costituzione statale dell’esi-
più Stati a determinate politiche comuni, negli Stati federali,
stenza di enti territoriali autonomi, dotati di propri
deriva infatti da uno specifico accordo tra essi.
statuti approvati con legge dello Stato;

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
l’attribuzione alle Regioni, da parte della Costitu-
zione, di competenze legislative e amministrative
AL LA pr ov A
chiaramente individuate;
la partecipazione delle Regioni ad alcune funzioni statali,
quali la possibilità di presentare proposte di legge al
SCEgLI LA RISPOSTA
Parlamento o di fare richiesta di referendum; Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
il principio di sussidiarietà, per cui i bisogni dei cittadi- tra quelle proposte.
ni vengono soddisfatti dagli enti loro più vicini, cioè 1. Gli enti territoriali autonomi dello Stato federale
dai Comuni, e solo quando ciò non è possibile l’ero- svizzero sono denominati:
gazione dei servizi compete a Regioni e Province. a Comunità;
b Regioni;
IL fEdErALISMO ITALIANO Nel nostro Paese i com-
piti degli enti locali, soprattutto delle Regioni, sono c Cantoni;
sensibilmente aumentati nel tempo. In particolare d Länder.
ci si avvia verso il federalismo fiscale, che prevede 2. Lo Stato regionale si caratterizza per:
un’effettiva autonomia di entrata e di spesa degli a l’attribuzione alle Regioni di funzioni
enti locali attraverso tributi ( p. 312) che le ammini- specifche, riconosciute dalla Costituzione;
strazioni regionali e locali possano determinare au- b l’esistenza di un Parlamento bicamerale;
tonomamente, riscuotere direttamente e spendere c il riconoscimento alle Regioni della piena
per far fronte ai bisogni della propria comunità. autonomia dallo Stato;
È inoltre in atto il federalismo demaniale: esso d la semplice suddivisione del territorio statale in
prevede la possibilità di vendere beni appartenenti Regioni.
allo Stato, quali spiagge, fiumi e laghi, agli enti lo- 3. La possibilità degli enti locali di benefciare di
cali, in modo che questi ne dispongano nell’inte- tributi propri corrisponde al federalismo:
resse della collettività e li valorizzino al meglio. a demaniale;
Dal 2011 opera il federalismo municipale, che b territoriale;
rafforza l’autonomia economica dei Comuni. Esa- c tributario;
miniamone le principali disposizioni: d fscale.
la possibilità di aumentare l’addizionale irpef 51
(Imposta sulle persone fisiche), una quota dovu-
ta dai cittadini che percepiscono redditi e il cui gIOCO DI RUOLO
importo spetta interamente al Comune;
l’introduzione di imposte dovute dai proprietari Obiettivo Sei incaricato di preparare una lezione
(quanto più possibile accattivante per i tuoi compagni/
di immobili nel territorio comunale, di imposte studenti) volta a evidenziare i principali elementi di
per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, e per i distinzione tra lo Stato regionale e quello federale.
servizi forniti dal Comune; Verifica Alla fine della lezione, valuterai l’efficacia
l’istituzione di una tassa di soggiorno. I Comuni ca- della tua prova, tenendo conto del parere dei tuoi
poluogo di Provincia possono istituire a carico dei compagni/studenti e di quello del tuo (o della tua)
turisti una tassa, compresa tra i 50 centesimi e i 5 eu- insegnante.
ro per notte, allo scopo di finanziare interventi di
manutenzione e di restaurazione dei beni culturali.
COmPLETA LO SChEmA
Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

.eu
LO STATO REGIONALE
GLI STATI fEdErALI IN EurOPA
Attualmente in Europa hanno la forma di Stato
partecipazione delle
federale l’Austria, il Belgio, la Bosnia-Erzegovina, enti territoriali
la Germania, la Russia e la Svizzera. Regioni a funzioni
Sono inoltre aumentate le richieste autonomiste
di molte Regioni: pensiamo alla Corsica in Francia, riconosciuti dalla
all’Irlanda del Nord nel Regno Unito, ai Paesi Baschi e Regioni con
alla Catalogna in Spagna, all’area fiamminga in Belgio.
In Italia un partito politico, la Lega Nord, propone amministrative e
da tempo una riforma federale basata su un nuovo proprie
assetto dello Stato articolato in tre macroregioni.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
LE fOrME dI GENERALI
STATO E LEDELLO
fOrMESTATO
dI GOvErNO

5 Le forme di governo:
“d’un
Il dominio
buono
si dice regno
e monarchia.
la monarchia D’un malo

si dice tirannia.
Tommaso
Campanella
Approfondimento filosofo e teologo
La monarchia per origine divina (1568-1639)

L’ANALISI dELLE fOrME dI GOvErNO Mentre l’analisi LA MONArChIA


delle forme di Stato ci porta a individuare l’imposta- La forma di governo monarchica si caratterizza per
zione dei rapporti tra governanti e governati, quella la presenza, nello Stato, di un sovrano.
delle forme di governo ci consente di esaminare il
modo in cui sono organizzati i rapporti tra gli organi Il sovrano può accedere a tale carica per eredità (è
costituzionali dello Stato, con particolare riferimento la situazione più diffusa) o per elezione.
al Parlamento, cui compete il potere legislativo, al La monarchia può essere assoluta, costituzionale e
Governo, titolare del potere esecutivo, e alla Magi- parlamentare.
stratura, preordinata al potere giurisdizionale. La monarchia è assoluta nel caso in cui tutti i poteri
Con l’espressione forma di governo si fa riferi- siano concentrati nelle mani del re.
mento all’insieme delle regole e delle modalità rela-
Questa forma di governo è riconoscibile nelle mo-
tive alla distribuzione del potere tra gli organi del-
narchie assolute che si affermarono in Europa tra il
lo Stato.
XV ed il XVII secolo. Ai nostri giorni è molto diffici-
Le forme di governo vengono classificate in mo- le individuare monarchie assolute; tra i pochi esem-
narchie e in repubbliche ( p. 54). pi possiamo citare il Kuwait e la Città del Vaticano
(in cui il sovrano è il Papa).
52
Monarchia Questo termine corrisponde al sostantivo
GLossArI o

greco monarchìa, composto da mònos (“solo”, “unico”) e archè


(“potere”). monarchy monarchie Monarchie
monarquia

Carta

.eu
interattiva

Le forme di governo monarchiche


negli Stati dell’Unione europea

Tra gli Stati dellÕUnione europea la


monarchia esiste da secoli nella regione
atlantica nord-occidentale (Belgio,
Lussemburgo, Paesi Bassi, Regno Unito)
e nella Penisola scandinava (Danimarca e
Svezia). Nella zona mediterranea • una
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

monarchia la Spagna.

monarchie

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
La monarchia è costituzionale quando il sovrano
esercita un controllo indiretto sui poteri dello Stato AL LA pr ov A
ed è presente una Costituzione in cui sono ricono-
sciuti i diritti fondamentali dei cittadini.
SCEgLI LA RISPOSTA
Ad ESEMPIO Lo Stato italiano coincise con una monar- Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta tra interattivo
chia costituzionale nel periodo compreso tra la sua
quelle proposte.
unificazione (1861) e l’entrata in vigore della Costitu-
zione repubblicana (1948). 1. Tra i seguenti Stati europei non ha una forma di
governo monarchica:
Le moderne monarchie europee, che hanno natura a la Germania; c la Spagna;
costituzionale, si caratterizzano per essere parla- b il Lussemburgo; d la Svezia.
mentari.
2. Nelle monarchie parlamentari il sovrano:
La monarchia si configura come parlamentare a è titolare di tutti i poteri;
quando la sovranità effettiva spetta al Parlamento e b detiene un controllo diretto sullo Stato;
il re ricopre un ruolo rappresentativo. c esercita un controllo indiretto sullo Stato;
Nella monarchia parlamentare è ampio il potere d ha prevalentemente una funzione
politico sia del Parlamento, eletto a suffragio uni- rappresentativa.
versale, sia del Governo, autonomo rispetto al so- 3. Presenta, tutt’oggi, i caratteri di una monarchia
vrano. Le funzioni del re si limitano sostanzialmen- assoluta:
te alla nomina del Capo del Governo e dei ministri, a il Marocco; c l’Austria;
alla promulgazione delle leggi e al comando delle b il Kuwait; d la Turchia.
forze armate. In pratica la monarchia assume prin-
cipalmente una funzione rappresentativa.
COmPLETA LE FRASI
Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

1. La monarchia è costituzionale quando il


53
dA vedere potere . ......... ................ spetta al sovrano
in collaborazione con il . .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .,
il potere esecutivo è di stretta spettanza del
.... ......... ....... .. .. .. e, infne, è presente una
........ ............. .. ... in cui siano riconosciuti i diritti
.... ......... ....... .. .. .. dei cittadini.

2. La monarchia si confgura come ....... .. .. ............


quando la sovranità efettiva spetta al Parlamento,
e il ... ....... ....... .. .. .. .. . ricopre un ruolo
prevalentemente ..........................

ELIZABETh: ThE GOLdEN AGE


Video COmPLETA LO SChEmA
Esercizio
Shekhar Kapur, Regno Unito/Francia 2007 Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

Il film ricostruisce la storia della regina protestante Elisabet- LA MONARCHIA


ta I, insediata sul trono d’Inghilterra alla morte di Maria la PARLAMENTARE
Cattolica. Elisabetta I, con l’appoggio di sir Francis Walsing-
ham, suo consigliere, si trova ad affrontare una forte instabi-
lità politica, i contrasti religiosi derivati dallo scisma dalla Parlamento sovrano
Chiesa di Roma e le congiure ordite dai suoi nemici.
attraverso la storia e gli scenari di questo film si possono ri-
vivere le atmosfere della vita di corte e gli intrighi di palazzo potere potere funzione
propri delle monarchie europee del XV e del XVI secolo.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa LE FORME DI STATO E LE FORME DI GOVERNO

6 Le forme di governo: quello nel quale


“ Il governo
repubblicano è

il popolo tutto,
la repubblica o almeno una parte
di esso, detiene
Montesquieu
Video
il potere supremo. ” filosofo francese
(1689-1755)
Tutti gli uomini del Presidente

LA DEFINIzIONE DI REpubbLIcA nali, ad esempio per comportamento illegale. Il Par-


La forma di governo repubblicana si caratterizza lamento, a sua volta, non può essere sciolto anticipa-
per l’attribuzione dei poteri statali a organi eletti dai tamente dal Presidente. I due poteri fondamentali
cittadini in loro rappresentanza. dello Stato, legislativo ed esecutivo, risultano pertan-
to particolarmente forti grazie all’indipendenza degli
La repubblica si distingue in presidenziale, semi- organi che ne sono titolari, i quali hanno in pratica la
presidenziale e parlamentare. garanzia di poter rispettivamente legiferare e gover-
nare liberamente per un periodo di quattro anni.
LA REpubbLIcA pRESIDENzIALE
Nella repubblica presidenziale il Presidente rap- AD ESEMpIO Pensiamo alla situazione che si verificò negli
presenta l’unità dello Stato e detiene in via esclusiva Stati Uniti con le elezioni parlamentari del 2006, che de-
il potere esecutivo. cretarono la vittoria del partito democratico pur nella
continuità di mandato di un presidente repubblicano
La tipica forma di repubblica presidenziale è quella (George Bush) e determinarono di conseguenza forti
esistente fin dal 1787 negli Stati Uniti d’America; in contrasti interni, soprattutto in materia di politica estera.
essa il potere legislativo e quello esecutivo sono affi-
dati a due organi distinti e autonomi tra loro: il
Parlamento, denominato Congresso, eletto dal popo- Repubblica Il termine “repubblica” deriva dall’espressione
54 lo e composto di due Camere (la Camera dei rappre-
GLOSSaRI O

latina res publica, “cosa pubblica”. Questa forma di governo si


sentanti e il Senato) e il Presidente, che è anche Ca- affermò per la prima volta nell’antica Roma, quando, attorno
po dello Stato. Il Presidente negli usa viene eletto al 509 a.C., il re fu sostituito da due magistrati, chiamati con-
direttamente dal popolo e non è responsabile di soli, eletti dalle assemblee popolari. republic républi-
fronte al Parlamento, nel senso che non può essere que Republik republica
sfiduciato da questo se non in casi del tutto eccezio-

Carta

.eu
interattiva

Le forme di governo repubblicane


negli Stati dell’Unione europea
Tra i Paesi dell’Unione europea sono
repubbliche con forma di governo
parlamentare, oltre all’Italia, la Bulgaria,
l’Estonia, la Germania, la Grecia, la Lettonia,
Malta, la Repubblica Ceca, la Romania,
la Slovacchia e l’Ungheria. Corrispondono alla
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

forma di governo semipresidenziale l’Austria,


la Croazia, la Finlandia, la Francia, l’Irlanda,
la Lituania,la Polonia, il Portogallo e la Slovenia.
Cipro presenta invece i caratteri della repubblica
presidenziale.

repubblica parlamentare
repubblica semipresidenziale
repubblica presidenziale

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

LA rEPuBBLICA SEMIPrESIdENZIALE LA rEPuBBLICA PArLAMENTArE


Nella repubblica semipresidenziale il Presidente Nella repubblica parlamentare il centro dei po-
rappresenta l’unità dello Stato ed esercita il potere teri risiede nel Parlamento, la cui fiducia è necessa-
esecutivo, insieme al Capo del Governo, in un rap- ria al Governo per esercitare la funzione esecutiva.
porto di fiducia con il Parlamento.
La repubblica parlamentare, applicata in Italia, affi-
La repubblica semipresidenziale, che trova ad esem- da a un Parlamento eletto dal popolo la funzione
pio applicazione in Francia, si basa come quella pre- legislativa, a un Governo il potere esecutivo e ad un
sidenziale su un sistema dualistico, per cui il po- Presidente della Repubblica il ruolo di rappresenta-
tere legislativo è affidato al Parlamento e quello re l’unità nazionale.
esecutivo fa capo al Presidente della Repubblica, Caratteristica fondamentale della repubblica parla-
eletto direttamente dal popolo. Tuttavia, a differen- mentare è l’esistenza di un rapporto di fiducia tra
za del modello americano, nelle repubbliche semi- Governo e Parlamento: il Governo deve ottenere
presidenziali il Capo dello Stato ha il potere di scio- e mantenere la fiducia da parte della maggioranza
gliere anticipatamente le Camere ed è contitolare parlamentare e il Parlamento può costringere alle
della funzione di indirizzo politico insieme con il dimissioni il Governo in carica qualora non ne con-
Capo del Governo, da lui nominato. I ministri sono divida più l’operato. Il Presidente della Repubblica,
nominati e revocati dal Presidente della Repubblica nominato dalle Camere ogni sette anni, può scio-
su proposta del Capo del Governo. gliere anticipatamente il Parlamento, indicendo
In pratica, le funzioni di governo sono condivise da elezioni anticipate.
due “capi”: il Capo dello Stato e il Capo del Go- In alcuni sistemi di governo parlamentari sono
verno. Se entrambi appartengono allo stesso schie- stati introdotti accorgimenti istituzionali che raf-
ramento politico l’azione governativa risulta fon- forzano il ruolo del capo dell’esecutivo e lo ren-
damentalmente compatta, mentre rischia di essere dono più autonomo dalle dinamiche parlamenta-
più instabile se le due guide hanno divergenti ideali ri; si parla in questi casi di neoparlamentarismo,
e obiettivi politici. riconoscibile nel Regno Unito (premierato), in Ger-
La maggioranza parlamentare, inoltre, può approva- mania (cancellierato), in Svezia, in Spagna e in
re una mozione di sfiducia ( p. 130) nei confronti Ungheria.
del Capo del Governo, costringendolo a dimettersi. 55

RISOLVI IL CASO
MettI tI Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
AL LA pr ov A che ti viene posta.
In una repubblica presidenziale l’operato del
Presidente in carica si rivela assai deludente in
materia di politica estera al punto di renderlo
VERO O FALSO? oggetto di pesanti critiche, oltre che interne al Paese,
Esercizio anche in sede internazionale.
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false. In tale situazione il Capo dello Stato può essere
sfiduciato dal Parlamento e costretto alle dimissioni?
1. Negli Stati Uniti il Presidente è titolare
del potere legislativo. V F
2. In Francia il Presidente della Repubblica
COLLAbORARE E PARTECIPARE
può sciogliere anticipatamente Formazione dei gruppi Suddividetevi in gruppi
le Camere. V F
in base alle indicazioni dell’insegnante.
3. In Italia il Parlamento può esprimere Strutturazione della classe Disponetevi in
un voto di sfducia verso il Governo modo da poter comunicare tra di voi parlando
in carica. V F sottovoce, così da non disturbare gli altri.
4. In Italia il Presidente della Repubblica Obiettivo cooperativo All’interno del vostro
è eletto ogni sette anni dal popolo. V F gruppo, dopo avere ripassato le principali forme di
Stato e di governo, elaborate, in seguito a una
5. In riferimento alla forma di governo ragionata discussione, una proposta relativa alla
del Regno Unito si parla forma di Stato e di governo che ritenete preferibile
di “premierato”. V F
per il nostro Paese. Mettete poi a confronto il
6. L’Italia è, dal 1946, una Repubblica risultato del vostro lavoro con quello degli altri
presidenziale. V F gruppi, aprendo un dibattito in classe.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA LA COSTITuZIONE ITALIANA E I SuOI CArATTErI

7 dall’unificazione
“ Il fascismo è
l’antitesi della fede
politica, perché
opprime tutti coloro
italiana al periodo che la pensano

fascista diversamente. ” Sandro Pertini


partigiano, giornalista,
VI Presidente della
Repubblica italiana
Approfondimento
Le leggi razziali (1896-1990)

IL rEGNO d’ITALIA Il 17 marzo 1861 fu proclamato L’EvOLuZIONE IN MONArChIA PArLAMENTArE Nel gi-
il Regno d’Italia; il primo re fu Vittorio Emanuele ro di alcuni anni il potere del re andò gradualmente at-
II, già re di Sardegna. Al nuovo Stato italiano ven- tenuandosi: innanzitutto si rafforzarono i poteri della
nero estese le leggi dello Stato piemontese; lo Sta- Camera dei deputati, elettiva, rispetto al Senato, che
tuto albertino, che Carlo Alberto di Savoia, re di era di nomina regia. Venne poi introdotta la possibi-
Sardegna, aveva concesso nel 1848 ai propri suddi- lità, per il Parlamento, di fare cadere il Governo at-
ti ( p. 19), divenne la costituzione ufficiale. traverso un voto di sfiducia; inoltre i ministri conti-
Lo Statuto albertino fu un esempio di costituzione: nuarono a essere nominati dal re, ma dovevano
breve, in quanto dedicava uno spazio molto li- anche ottenere l’approvazione del Parlamento. Que-
mitato ai diritti dei cittadini (solo nove articoli); ste novità di fatto trasformarono l’Italia in una mo-
flessibile, poiché poteva essere modificata tra- narchia costituzionale parlamentare.
mite leggi ordinarie; Un’altra fondamentale innovazione fu applicata
ottriata, cioè concessa dall’alto e non votata dai nel 1919, quando il diritto di voto fu riconosciuto a
rappresentanti dei cittadini; tutti i cittadini maschi di età superiore ai ventun’anni
confessionale, per il fatto che riconosceva come (suffragio universale maschile), con la conse-
unica religione di Stato la religione cattolica. guenza che in seno al Parlamento vennero eletti,
56 oltre a rappresentanti del Partito liberale, votati dai
IL PErIOdO LIBErALE Il regime che si affermò nel cittadini di censo più elevato, membri dei partiti
Regno d’Italia fu di tipo liberale. Esso si ispirava al popolari (Partito socialista e Partito popolare).
principio della separazione dei poteri: il potere legi-
slativo apparteneva al re e al Parlamento, che era IL PErIOdO fASCISTA L’avanzata delle idee socialiste
composto dal Senato, i cui membri erano nomina- e il timore di vedere sempre più indebolito il proprio
ti dal sovrano, e dalla Camera dei deputati, eletta potere furono tra le cause che spinsero il re a mette-
dai cittadini, ma solo dai più ricchi; il potere esecu- re alla guida dello Stato un uomo forte, che sapesse
tivo spettava al re, che nominava i ministri e poteva fronteggiare le richieste popolari: nel 1922, dopo la
liberamente revocarli; il potere giudiziario era pro- marcia su Roma, Vittorio Emanuele III diede l’in-
prio dei giudici, di nomina regia. In pratica il sovra- carico di formare il Governo a Benito Mussoli-
no, nonostante la formale separazione, era in gra- ni, capo del Partito fascista. Fu una scelta anomala
do di influenzare ampiamente tutti e tre i poteri. e non pienamente costituzionale, in quanto i fasci-
Lo Stato italiano in questa fase storica si configu- sti, essendo in minoranza all’interno della Camera,
rava dunque come una monarchia costituzionale non avrebbero potuto accedere a tale carica.
pura.
LE LEGGI fASCISTISSIME Dopo tre Governi di coali-
zione moderati, il fascismo mostrò i suoi aspetti totali-
tari con l’emanazione, nel 1925, delle cosiddette leggi
IL Re
fascistissime, che comportarono la soppressione
p.2 LO STATO E LA COSTITuZIONE

delle libertà sindacali e civili e rafforzarono il pote-


re del Capo del Governo, chiamato duce. Il duce di-
potere venne responsabile solo di fronte al sovrano e non di
legislativo potere fronte al Parlamento, e assunse un ruolo gerarchica-
giudiziario mente superiore rispetto ai ministri. La Camera dei de-
putati fu soppressa e sostituita con la Camera dei fasci
potere e delle corporazioni, i cui membri erano nominati dal
esecutivo Governo o dal Partito fascista. Vennero inoltre messi
fuori legge tutti i partiti tranne quello fascista.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Particolarmente duri furono i provvedimenti adot-
tati nei confronti dei lavoratori: fu abolita la libertà
AL LA pr ov A
sindacale e lo sciopero venne inquadrato come re-
ato, pertanto punibile penalmente.
OSSERVA E RIFLETTI
LE LEGGI rAZZIALI Nel 1936, con l’Asse Roma-Berlino,
venne siglata l’alleanza politico-militare tra la
Germania e l’Italia, cui aderì l’anno successivo an-
che il Giappone.
Nel 1938, in conseguenza dell’alleanza con la Ger-
mania nazista, vennero applicate in Italia le leggi
razziali contro gli ebrei in nome della “difesa del-
la razza”. Si trattò di misure vergognose, lesive dei prin-
cipi di libertà, uguaglianza e dignità personale, tanto più
gravi perché formalizzate a livello istituzionale e rese
obbligatorie dall’apparato statale.

LA GuErrA Nel 1940 l’Italia entrò in guerra come


alleata della Germania hitleriana. Questo evento ag-
gravò ancora la posizione degli ebrei in Italia, molti
dei quali (circa 8 000) vennero successivamente riuni- L’immagine, risalente agli anni Trenta del secolo
ti in campi di concentramento nazionali, destinati a scorso, si riferisce all’affissione di un cartello sulla
raccogliere tutti gli “indesiderati” del regime, e da lì vetrina di un negozio, in cui si specifica “Negozio
smistati verso i campi di sterminio nazisti. ariano”.
A quali provvedimenti del periodo fascista è
riconducibile la situazione rappresentata?

dA vedere SCEgLI LA RISPOSTA


Indica con una crocetta la risposta giusta
Esercizio 57
interattivo
tra quelle proposte.
1. L’evoluzione dello Stato italiano da monarchia
costituzionale pura a monarchia costituzionale
parlamentare fu determinata:
a dall’applicazione dello Statuto albertino a tutto
il territorio nazionale;
b dall’introduzione del rapporto di fducia tra
Parlamento e Governo;
c dalla nomina di Mussolini a Capo del Governo;
d dall’emanazione delle leggi fascistissime.
2. Lo Statuto albertino era una Costituzione:
LA ChIAvE dI SArA (Elle s’appelait Sarah) Video a fessibile;
Gilles Paquet Brenner, Francia 2010 b rigida;
c popolare;
La storia personale e familiare di Julia, giornalista americana
d lunga.
che vive in Francia da oltre vent’anni, si intreccia con la vicenda
di Sara, bambina ebrea che visse il dramma delle leggi razziali. 3. Le leggi razziali furono emanate in Italia nel:
Julia conduce un’inchiesta sui tragici eventi del Vélodrome d’Hi- a 1919;
ver, dove nel luglio del 1942 vennero ammassati migliaia di b 1922;
ebrei parigini in attesa di essere deportati. attraverso le sue in- c 1925;
dagini Julia scopre la storia di Sara, bambina di dieci anni che d 1938.
prima di essere portata via di casa con i genitori aveva chiuso a 4. Nel 1925:
chiave il fratellino nell’armadio, sperando di proteggerlo. a l’Italia entrò in guerra a fanco della Germania;
Il film ci fa comprendere l’enormità dell’ingiustizia che fu compiu- b ci fu la marcia su Roma;
ta ai danni della popolazione ebraica e ci invita a mantenere vivo c Mussolini fu nominato Capo del Governo;
il ricordo di chi subì orribili soprusi alla propria libertà e dignità. d furono emanate le leggi fascistissime.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
LA GENERALI
COSTITuZIONE DELLO
ITALIANA E ISTATO
SuOI CArATTErI

8 dalla caduta
“Dietro ogni articolo
della Costituzione
dovete vedere giovani
del fascismo come voi che hanno dato la vita
perché la libertà e la giustizia
all’Assemblea potessero essere scritte
su questa Carta. ” Piero Calamandrei
giurista e Padre
costituente costituente (1889-1956)

LA dESTITuZIONE dEL duCE Nel 1943 le truppe al- IL vOTO dEL 2 GIuGNO 1946 Il 2 giugno 1946 si svol-
leate anglo-americane sbarcarono in Sicilia e il se la consultazione elettorale per eleggere l’As-
25 luglio di quell’anno i gerarchi fascisti privarono semblea costituente; furono le prime elezioni libere
Mussolini di tutti i poteri: il re Vittorio Emanuele III dopo venticinque anni e per la prima volta furono
dichiarò il duce decaduto dal suo incarico e fu no- ammesse al voto anche le donne.
minato nuovo Capo del Governo il generale Ba- Lo stesso giorno gli italiani si pronunciarono anche,
doglio, che, tra i suoi primi provvedimenti, mise mediante referendum, sulla scelta tra monarchia e
fuori legge il Partito fascista. repubblica. Il popolo scelse per lo Stato italiano la
forma repubblicana ed elesse i 556 membri dell’As-
dALL’ArMISTIZIO ALLA LIBErAZIONE L’8 settembre semblea costituente, cui fu affidato l’importantissi-
1943 venne firmato l’armistizio con gli anglo- mo compito di scrivere il testo della Costituzione.
americani; di conseguenza i tedeschi, prima alleati Il 28 giugno 1946 fu eletto dall’Assemblea costi-
e ora nemici degli italiani, occuparono il Nord e il tuente il Capo provvisorio dello Stato: Enrico de
Centro Italia, mentre il Sud era sotto la protezione Nicola. La Costituzione fu approvata definitiva-
degli americani e degli inglesi. Il Governo si trasfe- mente il 22 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1°
rì prima a Brindisi e poi a Salerno. gennaio 1948.
58 I tedeschi liberarono Mussolini, tenuto prigioniero LA COSTITuZIONE OGGI Ancora oggi la Costituzione
sul Gran Sasso, e insieme tentarono di ricostruire il è un punto di riferimento per il comportamento
Partito fascista a Salò, sul lago di Garda, fondando dei cittadini e delle istituzioni. Essa è espressione
la Repubblica sociale italiana. La Repubblica di delle diverse anime della nostra società e il suo testo
Salò cadde nel 1945, grazie all’azione, oltre che de- nasce dalla mediazione tra differenti esigenze in vista
gli alleati, dei partigiani, gruppi spontanei di citta- di un bene comune.
dini che, fin dal 1943, si erano armati nella lotta Un altro aspetto importante è che la Costituzione
contro i tedeschi e i fascisti. Essi, insorgendo nell’a- non è immutabile nel tempo e può essere modifi-
prile del 1945, contribuirono a realizzare la libera- cata, attraverso rigorose procedure, per adeguarla
zione nazionale, di cui celebriamo ogni anno la ri- alle nuove esigenze della società, cosa che è avve-
correnza il 25 aprile. nuta in diverse occasioni.

MettI tI 2. Venne fondato/a a Salò:

AL LA pr ov A a la Resistenza;
b il Partito fascista;
c la Repubblica sociale;
d il Partito socialista.
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

SCEgLI LA RISPOSTA 3. Successe a Mussolini come Capo del Governo:


Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo a Cadorna; c de Gasperi;
tra quelle proposte. b De Nicola; d Badoglio.
1. Il fascismo cadde nel: 4. Il compito di scrivere la Costituzione fu afdato:
a 1936; a alla Camera dei deputati;
b 1940; b al Senato;
c 1943; c al Parlamento in seduta comune;
d 1946. d a un’assemblea specifcamente eletta dal popolo.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
Infografica
interattiva

DALLO STATUTO ALBERTINO


ALLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA
1848
emanazione Vittorio
dello Statuto del
Regno di Sardegna 1861 Emanuele II
re d’Italia,
o Statuto proclamazione già re di
albertino del Regno d’Italia: Sardegna 1919
lo Statuto albertino sufragio
diventa universale maschile:
la Costituzione allargamento del diritto
ufciale di voto a tutti i cittadini
maschi di età
superiore
1943 1938 ai 21 anni
destituzione emanazione
di Mussolini delle leggi razziali
contro
1925-26
il generale gli ebrei instaurazione
Badoglio della dittatura
nuovo Capo fascista
del Governo di Benito
provvisorio Mussolini

2 giugno 1946
allargamento 59
25 aprile 1945 del suffragio
liberazione alle donne
nazionale REFERENDUM elezione
e fine della Seconda dell’Assemblea
guerra mondiale costituente
formata da
556 membri

54,3%
REPUBBLICA

28 giugno 1946
Enrico de Nicola
Capo provvisorio
45,7% dello Stato
MONARCHIA
1° gennaio 1948
entra
in vigore la 22 dicembre 1947
Costituzione è
approvata la
Costituzione

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
LA GENERALI
COSTITuZIONE DELLO
ITALIANA E ISTATO
SuOI CArATTErI

9 La struttura e
“La Costituzione democratica
è un mezzo per impedire
che singoli governanti
i caratteri della cedano alle tentazioni
che nascono quando troppo
Costituzione potere si concentra
in troppe poche mani. ” Aldous Huxley
scrittore inglese
(1894-1963)

LE PArTI dELLA COSTITuZIONE La nostra Costitu- va origini popolari, ma era stato concesso dal so-
zione è composta complessivamente da 139 articoli, vrano ai sudditi.
ed è suddivisa in due parti: È inoltre rigida, in contrapposizione alla flessibilità
la prima si occupa dei diritti e doveri dei citta- dello Statuto di Carlo Alberto. I principi dello Sta-
dini ed è compresa tra l’articolo 13 e il 54; tuto, infatti, potevano essere modificati attraverso
la seconda si riferisce all’organizzazione dello leggi ordinarie, mentre gli articoli costituzionali ri-
Stato e comprende gli articoli che vanno dal 55 chiedono, ai fini della loro modifica, una complessa
al 139. procedura posta in essere dal Parlamento e deno-
Gli articoli 1-12, che precedono la prima parte, minata revisione costituzionale. La Costituzione, nel
contengono i principi fondamentali, in cui si sono suo ultimo articolo, pone peraltro un limite invali-
voluti evidenziare i principi portanti della Repubbli- cabile alla possibilità di revisione della forma
ca italiana: in particolare la democrazia, il lavoro, l’u- di Stato. Afferma infatti l’ARTICOLO 139: «La forma
guaglianza dei cittadini, l’organizzazione di Stato regio- repubblicana non può essere oggetto di revisio-
nale, la libertà religiosa, il rifiuto della guerra. ne costituzionale».
Il testo costituzionale si conclude con le disposi-
zioni transitorie e finali, predisposte per consen- IL CArATTErE LuNGO E COMPrOMISSOrIO La nostra è
tire un ordinato passaggio dal regime monarchico a una costituzione lunga, in antitesi alla brevità dello
Statuto albertino. Questo carattere è riconoscibile
60 quello repubblicano.
nel fatto che il testo costituzionale dedica molti arti-
La Costituzione italiana presenta alcuni caratteri coli al riconoscimento dei diritti dei cittadini, diritti di
peculiari che la differenziano sensibilmente dallo carattere civile, etico-sociale, economico e politico.
Statuto albertino, la costituzione che in precedenza È compromissoria in quanto in essa si conciliano
vigeva in Italia. Vediamo di quali si tratta. principi appartenenti a diverse ideologie. Questo ca-
rattere deriva dal fatto che i membri dell’Assem-
IL CArATTErE POPOLArE E rIGIdO dELLA COSTITuZIONE
blea costituente appartenevano a diverse correnti
La Costituzione italiana è popolare, in quanto fu
politiche, contraddistinte da ideologie differenti e
emanata da un organo rappresentativo del popolo,
spesso contrastanti (pensiamo alla contrapposizio-
contrariamente allo Statuto albertino che non ave-
ne tra gli ideali socialisti, liberali e cattolici): tuttavia

LA STRUTTURA DELLA COSTITUZIONE

Principi fondamentali esprimono i principi ispiratori


(artt. 1-12) di tutta la Costituzione Audio

PARTE I disciplina i rapporti tra lo Stato


Diritti e doveri dei cittadini e i cittadini: rapporti civili, etico-sociali,
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

(artt. 13-54) economici e politici


Z IONE
COSTITU
PARTE II indica la composizione
Ordinamento della e le competenze
Repubblica (artt. 55-139) degli organi statali

Disposizioni transitorie contengono le norme necessarie per


e fnali (18 articoli) passare dal vecchio al nuovo ordinamento

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
i Padri costituenti, nell’individuare i principi fonda-
mentali dello Stato, anteposero agli interessi del
AL LA pr ov A
proprio partito quelli della Repubblica, accettando
mediazioni tra la loro posizione e quella di altri
membri. Ne risultò pertanto un testo compromis-
OSSERVA E RIFLETTI
Video
sorio, bilanciato tra ideologie diverse.
Ad ESEMPIO Leggiamo l’ARTICOLO 41, in cui sono conte-
nuti principi sia liberali sia socialisti: «L’iniziativa eco-
nomica privata è libera [principio liberista]. Non può
svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo
da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla di-
gnità umana. La legge determina i programmi e i
controlli opportuni perché l’attività economica
pubblica e privata possa essere indirizzata e coor-
dinata a fini sociali [principi socialisti]».
L’articolo 3 della Costituzione afferma: «Tutti i
cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali
IL CArATTErE dEMOCrATICO E PrOGrAMMATICO La davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di
nostra carta costituzionale si caratterizza per la de- razza, di lingua, di opinioni politiche, di condizioni
mocraticità, in quanto è fortemente permeata del personali e sociali.
principio di democrazia in base al quale la sovrani- È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di
ordine economico e sociale, che, limitando di fatto
tà appartiene al popolo, come si afferma specifica- la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono
mente nel comma 2 dell’ARTICOLO 1 della COSTITUZIONE: il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva
«La sovranità appartiene al popolo che la eserci- partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione
ta nelle forme e nei limiti della Costituzione». politica, economica e sociale del Paese».
Altro carattere costituzionale è la programmaticità;
1. Perché, tra i principi fondamentali della
essa deriva dalla considerazione che la Costituzio- Costituzione, ha particolare rilievo l’articolo 3?
ne rappresenta un programma che le forze politi- 2. Questo principio come si può realizzare
che antifasciste intesero realizzare nel tempo per concretamente secondo te?
costituire una nuova organizzazione sociale dopo 61
la drammatica esperienza del fascismo.
SCEgLI LA RISPOSTA
Esercizio

.eu Indica con una crocetta la risposta giusta


tra quelle proposte.
interattivo

LE COSTITuZIONI IN EurOPA 1. Le parti in cui è suddivisa la Costituzione sono:


a due; c quattro;
Negli Stati europei le costituzioni sono scritte. b tre; d cinque.
Fa eccezione la Gran Bretagna in cui vige una
2. È un carattere proprio della nostra Costituzione:
costituzione consuetudinaria, formata in larga
parte da consuetudini oltre che da leggi di natura a la fessibilità; c l’originalità;
costituzionale. b la brevità; d la democraticità.
Le costituzioni europee hanno prevalentemente 3. La Costituzione è compromissoria perché:
carattere popolare, tranne la carta costituzionale a dedica ampio spazio ai diritti dei cittadini;
olandese che, pur avendo subito sostanziali
b fu scritta da un’assemblea eletta dal popolo;
modifiche, è ancora quella concessa dal sovrano nel
c contiene ideali diversi;
1815, e quella del Belgio, che è frutto di un accordo
tra re e Parlamento risalente al 1831. d è ispirata al principio della sovranità popolare.
Di natura particolare è il testo costituzionale tedesco
(del 1949), che può essere definito una costituzione
imposta, in quanto i principi in essa contenuti gIOCO DI RUOLO
furono dettati dalle potenze alleate che occuparono la
Germania dopo la Seconda guerra mondiale. Obiettivo Devi preparare una lezione sui caratteri
Hanno origine plebiscitaria, in quanto approvate della Costituzione che sia il più possibile vivace e di
impatto diretto sui tuoi compagni /studenti.
dai cittadini con un plebiscito (cioè con una
Verifica Alla fine della lezione valuterai l’efficacia della
consultazione popolare), dopo essere state scritte tua prova tenendo conto del parere dei tuoi compagni/
da un organo estraneo al popolo, le costituzioni del studenti e di quello del tuo (o della tua) insegnante.
Portogallo (1933) e della Grecia (1968).

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA II CARATTERI GENERALI DELLO


PrINCIPI fONdAMENTALI STATO
dELLA COSTITuZIONE

10 democrazia,
“ La democrazia non può
essere imposta dall’esterno.
Ogni società deve trovare
la sua strada e nessuna
diritti e doveri strada è perfetta.”
Barack Obama
XLIV Presidente
degli Stati Uniti

L’ArTICOLO 1 L’ARTICOLO 1 della COSTITUZIONE afferma: In Italia, in particolare, il popolo elegge i suoi rappre-
«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sentanti in Parlamento, cui è affidato l’importante
sul lavoro. incarico di emanare le leggi dello Stato. Il Parlamen-
La sovranità appartiene al popolo, che la eserci- to, a sua volta, elegge il Presidente della Repubblica,
ta nelle forme e nei limiti della Costituzione». che rappresenta l’unità nazionale e che provvede al-
Il primo articolo del nostro testo costituzionale so- la nomina del Governo, organo che detiene il potere
stiene innanzitutto il valore della democrazia. politico. Tutti gli organi più rilevanti dello Stato han-
no pertanto un’investitura di origine popolare.
IL PrINCIPIO dEMOCrATICO
Si definisce democrazia la forma di governo in cui LA dEMOCrAZIA dIrETTA Ci sono alcuni casi in cui la
l’organo titolare della sovranità è il popolo, al quale democrazia è esercitata in modo diretto, consultan-
spettano le decisioni relative all’organizzazione e al do cioè tutti i cittadini: ciò avviene in occasione dei
funzionamento dello Stato. referendum popolari, che possono essere istituiti a
scopo abrogativo, per eliminare una legge o una sua
LA dEMOCrAZIA rAPPrESENTATIvA L’esercizio della parte, o a scopo costituzionale, nell’ambito della pro-
democrazia negli Stati moderni, in considerazione cedura di revisione della carta costituzionale.
dell’elevato numero dei cittadini, è normalmente
I dIrITTI INvIOLABILI L’ARTICOLO 2 della COSTITUZIONE
62 di tipo rappresentativo o indiretto: i cittadini
dichiara: «La Repubblica riconosce e garantisce i di-
eleggono, tramite l’esercizio del diritto di voto, i
ritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle
propri rappresentanti, ai quali spetta il compito di
formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e
prendere le decisioni riguardanti la vita dello Stato.
richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di
solidarietà politica, economica e sociale».
Questo articolo anticipa temi contenuti in modo
più specifico e analitico nella Parte I della Costitu-
zione, dedicata ai diritti ed ai doveri dei cittadini. La
sua presenza nei principi fondamentali rivela l’im-
portanza che i Costituenti hanno voluto attribuire
al riconoscimento dei diritti umani, che erano
stati fortemente limitati in epoca fascista.

negazione
FASCISmO
dei diritti

tutela
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

COStItuzIOne
dei diritti

In particolare nell’articolo 2 viene sottolineata la ga-


ranzia della tutela dei diritti non solo allorché siano
esercitati in ambito individuale (ad esempio, la li-
bertà di manifestare il proprio pensiero), ma anche
L’artista Pablo Echaurren ha realizzato quattordici quando la loro affermazione ha carattere collettivo,
tavole “tricolori” che rappresentano altrettanti articoli come nelle ipotesi del diritto di riunione e di quello
della nostra Costituzione. Qui è raffigurato l’articolo 1. di associazione. Anche in questo aspetto si può co-

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
gliere una reazione all’ideologia fascista, che aveva
praticamente annullato il diritto di associazione nel
AL LA pr ov A
timore che potesse costituire una minaccia al regi-
me vigente. OSSERVA E RIFLETTI
Più in dettaglio possiamo affermare che la Costitu-
zione riconosce sia i diritti delle formazioni sociali L’emblema della Repubblica italiana
(la famiglia, i sindacati dei lavoratori, i partiti politi- è costituito da una stella, sovrapposta
ci ecc.) sia i diritti dei singoli individui all’interno di ai raggi di una ruota dentata d’acciaio,
tali formazioni (ad esempio, i diritti dei figli all’in- tra due rami di ulivo e di quercia.
terno della famiglia). 1. tra questi elementi quale, secondo
te, rappresenta la buona sorte? Perché?
I dOvErI INdErOGABILI I cittadini, così come si ve- 2. Che cosa indicano, a tuo parere, i rami di
dono riconoscere diritti inviolabili, sono inderoga- ulivo e di quercia?
bilmente tenuti a rispettare determinati doveri , 3. Come spieghi la scelta di rappresentare il
che possono avere carattere politico, economico lavoro e il progresso con la ruota dentata?
e sociale.
Ad ESEMPIO Relativamente ai doveri di natura econo-
SCEgLI LA RISPOSTA
mica tutti i cittadini titolari di un reddito devono pre- Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta tra interattivo
sentare ogni anno allo Stato la dichiarazione dei red-
quelle proposte.
diti, in cui indicano le loro entrate annuali che possono
avere diversa provenienza (da lavoro, da capitale, da 1. La democrazia indiretta si basa:
attività d’impresa, da proprietà immobiliari). Sulla ba- a su elezioni popolari;
se dell’importo complessivo del loro reddito devono b su referendum abrogativi;
poi versare allo Stato una determinata quota, denomi- c su referendum costituzionali;
nata imposta.
d sul rapporto di fducia tra Parlamento e Governo.
2. È un dovere di natura politica:
a lavorare; c pagare le imposte;
Dovere Il termine “dovere” è riconducibile al verbo latino b votare; d versare i contributi sociali. 63
GLossArI o

debēre, composto dalla preposizione de (“da”) e dal verbo 3. La democrazia in Italia:


habēre (“avere”), che dal significato originale di “avere qual- a è garantita dalla Costituzione;
cosa da qualcuno” e quindi di “doverla restituire”, passò
b non è sinonimo di sovranità popolare;
a quello di “essere debitore”, “dovere”. duty devoir
c non può essere esercitata in modo diretto;
Pflicht deber
d prevede che tutti gli organi dello Stato siano
eletti direttamente dal popolo.

gIOCO DI RUOLO
dA sApere Obiettivo Procedete a due distinte votazioni. Ogni
studente utilizzerà a tal fine due fogli separati.
L’insegnante incaricherà un alunno/a di raccogliere le
IL rEfErENduM COSTITuZIONALE “schede”, altri due di procedere al controllo delle
Se una legge di revisione costituzionale viene approvata votazioni e un altro ancora di segnare i dati alla lavagna.
dalle Camere, in seconda votazione, con la maggioranza as- 1. Votate, all’interno della classe, per un compagno/a
soluta ma non con quella dei due terzi dei componenti, l’ar- che ritenete particolarmente afdabile cui dare il
ticolo 138 della Costituzione prevede che, entro tre mesi dal- compito durante l’anno di avvisare gli eventuali
assenti delle attività svolte in classe e dei compiti
la sua pubblicazione, un quinto dei componenti di una assegnati. Sarà eletto, naturalmente, chi riceverà
Camera o 500 000 elettori oppure cinque Consigli regionali più voti.
possano richiedere un referendum costituzionale, in cui 2. Nel secondo foglio rispondete “sì” o “no” al
si consulta il corpo elettorale sull’opportunità o meno di seguente quesito: «Vuoi che il tempo di intervallo
confermare quella legge. scolastico – ora corrispondente a 15 minuti –
Gli elettori che si recano a votare ricevono una scheda in cui è sia elevato a 20 minuti, aumentando in misura
corrispondente l’ultima ora di lezione?».
indicata la legge sottoposta a referendum e due caselle, una
con un “sì” per chi è favorevole all’approvazione della Verifica Riflettete poi sulla natura delle vostre
votazioni: corrispondono all’esercizio della
legge, e una con un “no”, per chi è contrario. Se prevalgo- democrazia diretta o di quella indiretta?
no i “sì” la legge verrà pubblicata ed entrerà in vigore.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I PrINCIPI fONdAMENTALI dELLA COSTITuZIONE

11 L’uguaglianza
“ Non c’è nulla
che sia più ingiusto
quanto far parti uguali

e il lavoro fra disuguali. ”


Don Lorenzo Milani
sacerdote e insegnante
(1923-1967)

L’ArTICOLO 3 L’ARTICOLO 3 della COSITUZIONE afferma: Ad ESEMPIO Per meglio comprendere come lo Stato
«Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e so- abbia applicato nel tempo il principio di uguaglian-
no eguali davanti alla legge, senza distinzione za sostanziale, pensiamo alle donne, che per tanto
di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opi- tempo hanno vissuto in una condizione di inferiori-
nioni politiche, di condizioni personali e sociali. tà sociale e giuridica rispetto agli uomini: possede-
È compito della Repubblica rimuovere gli osta- vano infatti minori diritti nell’ambito familiare, in
quello sociale, in quello politico e in quello lavorativo.
coli di ordine morale e sociale, che, limitando di
Lo Stato, con l’emanazione di leggi adeguate, ha pro-
fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, im-
gressivamente eliminato queste discriminazioni, con-
pediscono il pieno sviluppo della persona uma- sentendo una situazione di uguaglianza tra i due sessi.
na e l’effettiva partecipazione di tutti i lavorato-
ri all’organizzazione politica, economica e so-
ciale del Paese». IL PErICOLO dEL rAZZISMO Molte situazioni di di-
sparità sociale sono state eliminate dopo l’entrata in
uGuAGLIANZA fOrMALE E SOSTANZIALE Nel primo vigore della Costituzione. Tuttavia l’impegno dello
comma dell’articolo 3 viene sancita l’uguaglianza Stato a eliminare le condizioni discriminanti non è
di tutti i cittadini davanti alla legge, secondo il cri- sufficiente se non è sostenuto dai cittadini. Sappia-
terio della cosiddetta uguaglianza formale. Tale mo purtroppo che nella nostra società, per quanto
principio viene specificato e reso fattivo nel se- evoluta, sono ancora presenti pregiudizi sociali e at-
64 condo comma del medesimo articolo, in cui si so- teggiamenti razzisti ; anche per questo motivo
stiene l’impegno attivo dello Stato a eliminare gli non può ancora dirsi compiutamente realizzato, nel
ostacoli che dovessero impedire la realizzazione nostro Paese, il principio di uguaglianza sostanziale.
pratica dell’uguaglianza dei cittadini, impegno
che si traduce nel principio di uguaglianza so- IL LAvOrO COME dIrITTO Nell’ARTICOLO 4 del-
stanziale. la COSTITUZIONE possiamo leggere: «La Re-
I nostri Costituenti hanno voluto evidenziare, nel- pubblica riconosce a tutti i cittadini il di- Podcast
la struttura complessiva dell’articolo 3, che lo Sta- ritto al lavoro e promuove le condizioni articolo 4
to non può limitarsi ad affermare un principio, ma che rendano effettivo questo diritto.
deve anche attuare le condizioni perché esso sia Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo
concretamente realizzato. Il principio costituzio- le proprie possibilità e la propria scelta, un’atti-
nale di uguaglianza sostanziale prevede l’adozio- vità o una funzione che concorra al progresso
ne, da parte dello Stato, di provvedimenti diffe- materiale o spirituale della società».
renziati e di favore verso le categorie più deboli
della società.
p.2 LO STATO E LA COSTITuZIONE

Uguaglianza Questo termine è riconducibile al latino


GLossArI o

aequalitas (“parità”) e indica “la condizione di chi è pari o


uguale a qualcuno o a qualcosa”. equality egalité
Gleichheit igualdad
Razzismo Il sostantivo “razzismo”, dal francese racisme, fa
riferimento a una teoria che tende a stabilire una gerarchia
tra le popolazioni umane, esaltando le presunte qualità su-
periori di una razza e adottando atteggiamenti di disprezzo La Costituzione riconosce il diritto al lavoro e si impegna per
e di intolleranza verso determinati gruppi o individui. garantirlo a tutti i cittadini.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Nel primo comma si afferma il principio del diritto
al lavoro, riconosciuto non solo a livello formale,
AL LA pr ov A
ma anche a livello sostanziale, in quanto si so-
stiene l’impegno dello Stato a promuovere le con-
dizioni per renderlo accessibile a tutti.
OSSERVA E RIFLETTI
In realtà dobbiamo osservare il parziale fallimento
di questo obiettivo, in relazione all’elevato tasso di
disoccupazione che caratterizza il nostro Paese. Per
contrastare questa situazione, negli ultimi anni i
Governi italiani, nell’ambito di un più vasto dise-
gno di portata europea, hanno adottato iniziative
volte ad aumentare i posti di lavoro.

IL LAvOrO COME dOvErE Nel secondo comma il la-


voro viene inquadrato come un dovere. Se di solito, La manifestazione “Scarpe rosse in cammino contro
di fronte all’inadempimento di un dovere, lo Stato il femminicidio” si è svolta in molte città italiane per
denunciare le violenze contro le donne e in particolare
prevede l’applicazione di una sanzione, così non può i femminicidi, cioè gli omicidi che hanno come vittime
dirsi in questo caso: se infatti un cittadino decide di soprattutto mogli, fidanzate, conviventi. Per contrastare
non lavorare, ad esempio perché può permettersi di il dilagare di questo tipo di violenza la Legge n. 38/2009
“vivere di rendita”, lo Stato non lo punisce. Quello ha introdotto il reato di “stalking” (che si sostanzia in
del lavoro, infatti, è un dovere civico, che deve esse- comportamenti persecutori e interferenze moleste nella
re adempiuto dai “buoni cittadini”, ma che non pre- vita privata di una persona) e il Decreto legge 93/2013,
poi convertito in legge, ha inasprito le pene, stabilito
vede conseguenze punitive in caso di sua elusione. norme più severe riguardanti i maltrattamenti in famiglia
Ad ESEMPIO Occorre precisare che il concetto di lavoro, e disposto un programma di protezione delle vittime.
inteso nel senso di dovere civico, non implica necessa-
Ritieni che una manifestazione di questo tipo
riamente un impegno extradomestico o una remune-
possa effettivamente sensibilizzare l’opinione
razione. Sono quindi lavoratori, in senso costituziona- pubblica e portare a un positivo cambiamento?
le, anche quelle persone che si dedicano al lavoro
casalingo o ad attività di volontariato non retribuite.
VERO O FALSO? 65
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.

dA LeGGere 1. Il principio del diritto al lavoro è afermato


nell’articolo 3 della Costituzione. V F
2. Il lavoro corrisponde a un dovere civico,
che ogni buon cittadino è tenuto a rispettare. V F
3. Chi svolge attività di volontariato non è,
Tahar Ben Jelloun ai sensi della Costituzione, un lavoratore. V F
IL RAZZISMO SPIEGATO 4. Le leggi con cui lo Stato ha attenuato
A MIA FIGLIA le discriminazioni tra uomini e donne
Bompiani, Milano 2010 rispondono al principio di uguaglianza
sostanziale. V F
5. Il principio di uguaglianza sostanziale implica
l’adozione di provvedimenti diferenziati
verso situazioni sociali diverse. V F
Audio lettura

gIOCO DI RUOLO
Nel saggio Il razzismo spiegato a mia figlia lo scrittore Obiettivo Scegliete tra di voi quattro studenti/
franco-marocchino tahar Ben Jelloun utilizza parole semplici, studentesse per interpretare una “scenetta”.
ma quanto mai efficaci, per spiegare alla figlia di dieci anni le Uno di loro dovrà porsi nei panni della “vittima” di un
radici del razzismo, evidenziandone l’ingiustizia e l’assurdità. atto razzista da parte di tre prepotenti. Prima di dare
Scrive l’autore in un passo del testo: «Il razzista è qualcuno vita alla scena, consultatevi per organizzare al meglio
l’interpretazione.
che soffre di un complesso di inferiorità o di superiorità. Il ri- Verifica Aprite quindi un dibattito in classe, volto
sultato è lo stesso, perché il suo comportamento, in un caso a individuare le strategie possibili per “smontare” il
o nell’altro, sarà di disprezzo. E dal disprezzo la collera». comportamento dei bulli.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

IL PrESENTE che cambia


Nome: Gabriele

LE PARI OPPORTUNITÀ
È solamente attraverso la
parità raggiunta prima di
tutto nella famiglia che
noi potremo veramente
mutare la mentalità sociale.
?
Il documentario Vogliamo anche le rose
è un documentario di Alina Marazzi nel quale si
intrecciano le storie di tre donne che nel periodo
degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso si
opposero al ruolo cui le confinava la società
maschilista di allora. Contro le discriminazioni
66
Quegli anni, ricostruiti dalla regista Alina Marazzi
attraverso un’ampia e approfondita
sessuali
documentazione, furono particolarmente Un fattore di discriminazione tuttora rilevante nella
importanti per le prime conquiste femminili realtà italiana riguarda le differenze di genere: sono
in ambito di diritti e di libertà. Le storie numerose, infatti, le situazioni in cui le donne si
di Anita, succube di un padre possessivo e trovano in una condizione di svantaggio
intrappolata in una cultura moralista, di Teresa, che rispetto agli uomini, tale da determinare minori
vive la dolorosissima esperienza di un aborto opportunità di crescita personale o addirittura
clandestino, e di Valentina, femminista combattuta rischi di esclusione sociale.
tra l’amore per il compagno e la militanza politica, L’articolo 3 della Costituzione obbliga lo Stato a mettere
ci inducono a una riflessione sull’universo in atto i mezzi necessari a eliminare queste condizioni
femminile e sui nodi irrisolti che ancora oggi lo di discriminazione; in tal senso è stato emanato
caratterizzano. uno specifico provvedimento, il d.lgs. 11 aprile
2006, n. 198 – ÒCodice delle pari opportunità
tra uomo e donnaÓ, che ha riordinato in
modo organico le norme esistenti in materia.

Impedimenti sociali e culturali


Ma quali sono gli ostacoli che impediscono la
piena parità tra uomini e donne nella realtà
italiana? Non si tratta di impedimenti di natura
normativa, in quanto le leggi italiane da tempo
sono state adeguate ai principi di uguaglianza
espressi nella Costituzione, ma piuttosto di
ostacoli di natura economica, sociale e
culturale. Troppo spesso, infatti, accade ancora
che la donna sia vista come una figura subalterna
all’uomo, che deve occuparsi principalmente della
famiglia e non può pienamente usufruire delle
Video
libertà concesse alle persone di sesso maschile.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

Approfondimento

Le pari opportunità nel lavoro Le pari opportunità Più donne


nell’economia

Il “Codice delle pari opportunità tra uomo e


donna” vieta qualsiasi discriminazione sessuale per
nelle pubbliche istituzioni
quanto riguarda l’accesso al lavoro; in particolare, Anche nel mondo della politica la presenza femminile
vieta le discriminazioni nella retribuzione, nella è decisamente inferiore rispetto a quella maschile. Per
prestazione lavorativa, nella progressione delle porre un limite a questa situazione sono stati attuati
carriere, nell’accesso alle prestazioni previdenziali; interventi normativi per favorire una
vieta il licenziamento per causa di matrimonio, di maggiore partecipazione femminile
gravidanza e di maternità. Considera illegittime sia all’interno degli organi politici istituzionali; questi
le forme di discriminazione diretta, cioè interventi hanno determinato l’assegnazione alle donne
gli atti o i comportamenti che di fatto portano a di una quota percentuale dei candidati presenti nelle
una discriminazione in ragione del sesso (come liste, le cosiddette “quote rosa”. Un intervento in tal
riconoscere alle donne retribuzioni inferiori a parità senso è stato realizzato per l’elezione dei rappresentanti
di mansioni), sia le discriminazioni indirette, al Parlamento europeo, in quanto in ciascuna lista
cioè gli atti o i comportamenti che possono mettere nessuno dei due sessi può essere rappresentato
i lavoratori di un determinato sesso in una posizione in misura superiore ai due terzi dei candidati.
di particolare svantaggio rispetto a quelli dell’altro Per fortuna oggi anche in Italia si riconosce un
sesso (ad esempio, stabilire condizioni di assunzione maggior peso alla rappresentanza politica femminile
non favorevoli al ruolo familiare delle donne). indipendentemente dall’esistenza di specifiche norme di
Sono altresì considerate come discriminazioni le pari opportunità: consideriamo infatti che, se nel Parlamento
molestie sessuali, ovvero i comportamenti eletto nel 2008 la presenza femminile era pari solamente
indesiderati a connotazione sessuale, espressi in forma al 21% alla Camera e al 19% al Senato, nel Parlamento
fisica, verbale o non verbale, che violano la dignità eletto nel 2013 il numero delle donne è sensibilmente
di una lavoratrice o di un lavoratore e creano un aumentato, corrispondendo al 32% dei rappresentanti
clima intimidatorio, ostile, degradante o offensivo. alla Camera dei deputati e al 30% dei Senatori.
Molti, però, sono contrari alle “quote rosa”, non
perché si oppongono all’affermazione femminile in
politica, ma perché ritengono che favorire in tal modo le
donne corrisponda implicitamente a un riconoscimento
DisParitÀ Di Genere nel monDo Del lavoro 67
della loro debolezza, come se le donne non fossero in
realtà capaci di affermarsi da sole, con le loro capacità e la
loro determinazione. La pensano così anche molte deputate
tedesche, che nel 2013 hanno votato contro le frauenquoten
(le “quote rosa”, appunto) sostenendo che si deve andare
avanti per le proprie qualità e non perché si è donne.

IL TUO PUNTO DI VISTA


1. Sulla base della tua esperienza, quanto
2012 consideri possibili e prioritarie (con valori
97,6 % Chi è amministratore delegato? 2,4 % da 1 a 5), al fine di favorire la conciliazione
tra famiglia e lavoro, le seguenti iniziative?
2010
a. l’aumento della flessibilità degli
34377 € Salario medio 26930 € orari lavorativi;
2009
b. l’istituzione di più servizi di supporto
75,8 % Tasso d’occupazione 62,5 % alla famiglia;
c. l’estensione del lavoro part-time;
2008 d. l’incremento del telelavoro.
25 % Lavoratori part-time 75 % 2. nel contesto territoriale e culturale
2007
in cui vivi, ritieni che esistano forme di
40 % Chi è laureato 60 % discriminazione nei confronti delle donne?
Se sì, a che cosa sono dovute secondo te?
Elaborazione grafica di dati Eurostat, Commissione europea e Ricerca 3. Sei favorevole alle “quote rosa”?
della Library del Parlamento europeo (www.euprogress.it/2013/03/pari- In base a quali considerazioni?
opportunita-per-le-donne).

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


CITTAdINANZA attiva
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA II CARATTERI GENERALI DELLO


PrINCIPI fONdAMENTALI STATO
dELLA COSTITuZIONE

12 decentramento,
“Sono convinto che
gli Stati più uniti
sono quelli che hanno
autonomia il più alto livello
di federalismo. ”
e tutela Alberto Pacher
vicepresidente della
delle minoranze Provincia di trento

L’ArTICOLO 5 L’ARTICOLO 5 della COSTITUZIONE afferma: L’autonomia si fonda sul principio di sussidiarie-
«La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e tà, in base al quale lo Stato provvede alla soddisfa-
promuove le autonomie locali; attua nei servizi zione degli interessi pubblici solo nella misura in
che dipendono dallo Stato il più ampio decen- cui gli enti locali, soprattutto i Comuni, non siano
tramento amministrativo; adegua i principi e i in grado di farvi fronte.
metodi della sua legislazione alle esigenze
dell’autonomia e del decentramento». IL rISPETTO dELL’uNITÀ NAZIONALE Il principio del
decentramento e il riconoscimento delle autonomie
LO STATO ACCENTrATO Lo Stato italiano alle sue ori- locali non compromettono l’assetto unitario dello
gini è stato caratterizzato da un forte accentra- Stato italiano, come conferma l’articolo 5 quando si
mento, iniziato con l’unificazione del territorio nel riferisce alla Repubblica come «una e indivisibile».
1861 e proseguito con la legge di unificazione am- Qualsiasi proposta di dividere l’Italia in più Stati è
ministrativa del 1865, basata sull’estensione dell’ap- pertanto palesemente anticostituzionale.
parato burocratico piemontese a tutto il Paese.
Il carattere accentrato dello Stato italiano fu ampia- LE MINOrANZE LINGuISTIChE L’ARTICOLO 6
68 mente rafforzato durante il periodo fascista. della COSTITUZIONE sostiene: «La Repubbli-
ca tutela con apposite norme le mino- Podcast
IL dECENTrAMENTO L’Assemblea costituente rove- articolo 6
ranze linguistiche».
sciò questa impostazione, decretando, nell’articolo
5, il principio del decentramento. L’Italia è, sia pur in modo limitato, uno Stato mul-
Il decentramento consiste nel trasferimento di tinazionale, in relazione alla presenza sul suo
funzioni e di poteri decisionali dagli organi centrali territorio di comunità etniche la cui nazionalità non
dello Stato a quelli degli enti locali. corrisponde a quella italiana: pensiamo alle persone
di lingua francese in Valle d’Aosta (Vallée d’Aoste),
L’obiettivo dei Costituenti era quello di migliorare a quelle di lingua e cultura tedesca e ladina in
l’organizzazione dei pubblici uffici, delegando deter- Trentino-Alto Adige (Südtirol), alle comunità al-
minati poteri a organi inseriti nelle diverse aree ter-
banesi in Calabria e a quelle slave del Friuli Vene-
ritoriali dello Stato e a contatto diretto con la citta-
zia Giulia. In passato le differenze linguistiche era-
dinanza. L’attività amministrativa avrebbe potuto
no state motivo di discriminazione; per evitare queste
in tal modo adeguarsi alle peculiarità locali e mi-
situazioni e rispettare pienamente il principio di
gliorare il rapporto con gli utenti.
uguaglianza tra tutti i cittadini la nostra Costituzio-
L’AuTONOMIA La nostra Costituzione prevede inol- ne ammette, nelle zone interessate, il bilinguismo,
tre la promozione delle autonomie locali. in particolare a livello scolastico e nell’organizzazio-
ne della Pubblica amministrazione.
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

L’autonomia corrisponde nei fatti al potere ricono-


sciuto agli enti pubblici territoriali (Regioni, Pro- Ad ESEMPIO Nella Provincia di Bolzano sono in vigore
vince, Città metropolitane e Comuni) di gestire, at- norme che tutelano la popolazione di lingua tedesca
traverso una propria amministrazione e propri atti residente nel suo territorio. Queste norme si riferi-
normativi, le attività pubbliche correlate ai bisogni scono all’uso della madrelingua, al bilinguismo nelle
della cittadinanza locale. pubbliche amministrazioni, ai settori scuola e cultu-
ra, alla proporzionale etnica che garantisce una de-
L’autonomia degli enti locali non è però illimitata, terminata proporzione di cittadini di lingua tedesca
in quanto deve sempre rispettare i limiti stabiliti nelle pubbliche amministrazioni.
dalla Costituzione.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

dA sApere
LE MINOrANZE LINGuISTIChE IN ITALIA
Sul territorio nazionale sono presenti
numerose comunità linguistiche.
Le comunità più numerose comprendono
le popolazioni di lingua e cultura francese,
tedesca e ladina, insediate per lo più
nelle regioni settentrionali, soprattutto in
Valle d’aosta, Piemonte, Veneto, trentino-alto adige.
tuttavia molte altre isole linguistiche
sono presenti sia a Nord sia a Sud del Paese,
come mostra la cartina rivelando
un mosaico di lingue.

francese
occitano Piemonte; Comune di Guardia piemontese (Cosenza)
francoprovenzale Valle d’Aosta; Piemonte;
provincia di Foggia
tedesco e altre Alto Adige; alcune zone del Veneto,
varietà germanofone del Friuli e del Piemonte (dialetti walser)
sloveno
ladino
friulano
albanese Italia centro-meridionale
croato Molise
greco Calabria e Salento (Puglia)
sardo Sardegna 69
gallurese Sardegna nord-orientale
catalano Sardegna: Alghero
tabarchino Sardegna, isole: San Pietro e Sant’Antioco
galloitalico Basilicata e Sicilia

SCEgLI LA RISPOSTA
MettI tI Esercizio
interattivo

AL LA pr ov A
Indica con una crocetta la risposta giusta tra
quelle proposte.
1. Il carattere accentrato dello Stato italiano fu
particolarmente raforzato:
VERO O FALSO? a tra il 1865 e il 1870;
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo b con il passaggio della monarchia da
affermazioni sono vere o false. costituzionale a parlamentare;
c durante il periodo fascista;
1. L’Italia è uno Stato multinazionale. V F d dopo l’entrata in vigore della Costituzione.
2. Il processo di decentramento 2. È il principio fondante dell’autonomia degli enti
amministrativo nel nostro Paese fu voluto locali:
dai Costituenti per migliorare a la complementarietà;
l’organizzazione degli ufci pubblici. V F
b la sussidiarietà;
3. Il termine decentramento si riferisce c l’indipendenza territoriale;
all’ampliamento dei poteri delle
autonomie locali. V F d la localizzazione.
4. La tutela delle minoranze linguistiche 3. Non è un ente pubblico locale:
contrasta con il principio costituzionale a una Regione; c un Comune;
di uguaglianza sostanziale. V F b lo Stato; d una Città metropolitana.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA I CARATTERI
PrINCIPI fONdAMENTALI
GENERALI DELLO
dELLA
STATO
COSTITuZIONE

13 La libertà religiosa
“nelLa bene
religione è oggi
e nel male
la principale sorgente
e i Patti dell’identità, non solo
a livello geopolitico
lateranensi ma anche personale. ” Vito Mancuso
teologo

GLI ArTICOLI 7 E 8 La posizione assunta dai nostri Patti lateranensi, firmati l’11 febbraio 1929 tra lo
Costituenti in relazione alla libertà religiosa risulta Stato, rappresentato dal Primo ministro Benito
soprattutto dagli articoli 7 e 8. Mussolini, e la Chiesa, rappresentata dal cardinale
ARTICOLO 7: «Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, Gasparri, segretario di Stato del Vaticano.
ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e so- I Patti lateranensi sono composti essenzialmente di
vrani. due documenti: il Trattato e il Concordato. Attraverso
I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranen- il primo lo Stato rinunciò alla propria sovranità sul
si. Le modificazioni dei Patti, accettate dalle due territorio della Città del Vaticano a favore del Papa;
parti, non richiedono procedimento di revisio- con il secondo vennero attuate concessioni da parte
ne costituzionale». dello Stato alla Chiesa cattolica, quali l’inserimento
ARTICOLO 8: «Tutte le confessioni religiose sono obbligatorio della religione cattolica tra le materie
egualmente libere davanti alla legge. scolastiche, il riconoscimento degli effetti civili del
Le confessioni religiose diverse dalla cattolica matrimonio cattolico, le agevolazioni fiscali accor-
hanno diritto di organizzarsi secondo i propri date agli enti ecclesiastici. Tali concessioni sono sta-
statuti, in quanto non contrastino con l’ordina- te ridotte nel 1984 tramite un nuovo accordo tra lo
mento giuridico italiano. Stato e la Chiesa, in base al quale, ad esempio, la
I loro rapporti con lo Stato sono regolati per religione cattolica è materia scolastica non più ob-
70 legge sulla base di intese con le relative rappre- bligatoria bensì facoltativa e i benefici fiscali per gli
sentanze». organismi ecclesiastici sono stati ridotti: una quota
delle imposte dirette viene ripartita tra Stato, Chiesa
LA LAICITÀ dELLO STATO Il principio che emerge cattolica e altre Chiese (il cosiddetto 8 per mille) se-
dalla lettura dell’articolo 8 della Costituzione è condo le scelte dei cittadini.
quello della libertà religiosa, in contrasto con l’ar-
ticolo 1 dello Statuto albertino che definiva la reli- IL COMPrOMESSO rELIGIOSO Come si concilia, nella
gione Cattolica, Apostolica e Romana la sola reli- Costituzione, il principio di laicità con l’incontesta-
gione di Stato. L’Italia era dunque in passato uno bile posizione di privilegio attribuita alla religione
Stato confessionale, nel senso che riconosceva una cattolica? La risposta è da ricercarsi innanzitutto
religione di Stato. Oggi, invece, dopo l’entrata in vi-
gore della Costituzione, è uno Stato laico, dal mo-
mento che non ha adottato una religione ufficiale e
ammette la libertà religiosa.
La libertà religiosa è confermata anche
dall’ARTICOLO 19 della COSTITUZIONE: «Tutti
hanno diritto di professare liberamente Podcast
la propria fede religiosa in qualsiasi for- articolo 19
ma, individuale o associata, di farne propagan-
da e di esercitarne in privato o in pubblico il
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

culto, purché non si tratti di riti contrari al buon


costume».

I PATTI LATErANENSI Se è indubbia la scelta di lai-


cità da parte dei Costituenti, è però anche vero che
un ruolo di privilegio, tra tutte le confessioni reli-
giose, è riservato alla religone cattolica. L’articolo In Italia esistono luoghi di culto di diverse religioni.
7 della Costituzione, infatti, conferma la validità dei L’immagine mostra l’interno della moschea di Roma.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

nel carattere compromissorio della nostra Costituzione: zi religiosi presenti in Italia sono il cattolicesimo, la
se da un lato, all’interno dell’Assemblea costituen- religione musulmana, l’induismo, le religioni cinesi, il
te, i partiti di sinistra avrebbero voluto ottenere una buddismo, la religione sick, l’ebraismo.
laicità piena e una posizione di parità di tutte le I rapporti tra lo Stato e le confessioni religiose di-
confessioni, dall’altro il partito cattolico per eccel- verse da quella cattolica sono regolati da specifi-
lenza, la Democrazia Cristiana, propendeva per la che intese: i rappresentanti delle religioni interes-
confessionalità a favore del cattolicesimo. Da qui sate devono presentare domanda al Governo, che,
nacque il compromesso tra il riconoscimento dopo avere esaminato e approvato i contenuti
della libertà religiosa e la “preferenza” accorda- dell’intesa, li trasmette al Parlamento per la loro
ta dallo Stato alla Chiesa cattolica, in considera- approvazione tramite legge ordinaria.
zione anche del fatto che la maggioranza dei citta-
Ad ESEMPIO Le intese fino a oggi approvate con legge
dini italiani era, ed è tuttora, di credo cattolico.
riguardano le seguenti confessioni: Tavola valdese, As-
LE PrINCIPALI rELIGIONI PrOfESSATE IN ITALIA Con semblee di Dio, Unione delle chiese cristiane avventi-
ste, Unione cristiana evangelica battista, Chiesa evan-
l’aumento degli stranieri che vivono nel nostro Pae-
gelica luterana. Per quanto riguarda le altre religioni, o
se, è aumentata la professione di religioni diverse
non sono ancora state presentate specifiche richieste
dalla cattolica. In base ai dati più recenti dell’istat
o queste sono in attesa di approvazione.
(l’Istituto nazionale di statistica), i principali indiriz-

MettI tI
AL LA pr ov A 2. I Patti lateranensi:
a sono immodifcabili;
b si possono modifcare tramite accordi tra Stato
OSSERVA E RIFLETTI e Chiesa;
c si possono modifcare con legge di revisione
costituzionale;
d si possono modifcare con legge ordinaria.
71
3. All’interno dei Patti lateranensi le principali
concessioni dello Stato alla Chiesa sono
contenute:
a nel Trattato;
b nel Concordato;
c nell’accordo ecclesiastico;
d nel contratto religioso.
4. La posizione di privilegio riconosciuta alla Chiesa
cattolica nella Costituzione si ricollega al suo
carattere:
a democratico; c compromissorio;
b popolare; d programmatico.

COLLAbORARE E PARTECIPARE
Formazione dei gruppi Suddividetevi in cinque
Le immagini si riferiscono a un matrimonio cattolico, a
gruppi in base alle indicazioni dell’insegnante.
un matrimonio civile e ad uno celebrato con rito ebraico.
Strutturazione della classe Disponetevi in
tutti questi riti producono effetti civili? Perché? modo da poter comunicare tra di voi parlando
sottovoce, così da non disturbare gli altri.
Obiettivo cooperativo Ogni gruppo dovrà
SCEgLI LA RISPOSTA documentarsi su una religione praticata in Italia
Esercizio
diversa da quella cattolica, precisamente su
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo ebraismo, induismo, buddismo, religione musulmana
tra quelle proposte. e religione sick. Ogni gruppo sceglierà un relatore
che avrà il compito di spiegare alla classe i
1. L’Italia è uno Stato:
fondamenti della confessione su cui è stata fatta la
a confessionale; c laico; ricerca, aiutandosi con immagini, video e altri
b religioso; d con religione ufciale. strumenti decisi internamente al gruppo.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA II CARATTERI GENERALI DELLO


PrINCIPI fONdAMENTALI STATO
dELLA COSTITuZIONE

14 La tutela
“ La cultura
non è un lusso,
è una necessità.”
della cultura e
della ricerca scientifica Gao Xingjian
scrittore e pittore cinese

L’ArTICOLO 9 L’ARTICOLO 9 della COSTITUZIONE una situazione di lotta incessante contro chi,
afferma: «La Repubblica promuove lo senza alcuna morale e senso civico, ostacola gli
sviluppo della cultura e la ricerca scien- Podcast sforzi normativi compiuti.
tifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il articolo 9 Ad ESEMPIO Basta pensare ai piromani che ogni anno
patrimonio storico e artistico della Nazione». provocano incendi e devastazioni in molte Regioni del
nostro Paese.
L’ATTuAZIONE dEI PrINCIPI COSTITuZIONALI L’arti-
colo 9 mette in evidenza l’elevato valore attribuito
dai membri dell’Assemblea costituente alla cultura, L’IMPOrTANZA dELLA rICErCA È bene ricordare il
alla ricerca, alla tutela ambientale e alla salvaguardia fondamentale ruolo che ha avuto nella storia la ri-
del patrimonio artistico e storico del nostro Paese. cerca scientifica e tecnologica.
Oggi l’attuazione dei principi enunciati nell’artico- Ad ESEMPIO Pensiamo alle innovazioni prodotte dall’in-
lo 9 si concretizza principalmente nei seguenti in- dustria chimica e da quella elettrica a partire dalla se-
terventi: conda metà del XIX secolo: queste industrie hanno
il processo di riforma dell’assetto scolastico realizzato enormi quantità di beni (come la radio, il te-
italiano per adeguarlo agli standard europei; lefono, i medicinali), che hanno radicalmente cambia-
la riforma intesa a promuovere un’adeguata to il modo di vivere delle persone.
valorizzazione dei beni storici e artistici, e a
72 consentire prolungati orari di visita a musei e si- Tutti i beni esistono perché ci sono state intense e
ti di interesse culturale; specifiche attività di ricerca; tali attività nel tempo si
leggi e altri provvedimenti volti a favorire la tu- sono affinate grazie a ricercatori altamente specia-
tela dell’ambiente e del paesaggio, sia pure in lizzati e ad attrezzature sempre più sofisticate, pre-
cise e costose.
La ricerca tecnologica costituisce pertanto un im-
portante investimento per le imprese, investi-
mento che è però molto rischioso, in considerazio-
ne dell’incertezza dei risultati e della possibilità
che altre aziende raggiungano risultati analoghi
annullando “l’effetto novità” proprio dell’innova-
zione. Ecco perché il mondo imprenditoriale ri-
chiede interventi da parte dello Stato in questo set-
tore, attraverso l’istituzione e il potenziamento di
specifici istituti di ricerca o tramite le Università. Si
tratterebbe infatti di un vantaggio nazionale, vi-
sto che aumenterebbe il pil (Prodotto interno lor-
do, cioè la ricchezza nazionale).
Purtroppo però le risorse economiche che il no-
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

stro Stato destina alla ricerca sono estremamente


scarse, con l’effetto di determinare la “fuga dei
cervelli” dal nostro Paese: scienziati di grandi ca-
pacità, non trovando in Italia i finanziamenti ne-
cessari per supportare adeguatamente la ricerca,
emigrano in Stati stranieri, in cui il loro sforzo è
La Costituzione tutela il vasto patrimonio artistico e culturale compensato dalla possibilità di utilizzare stru-
del nostro paese. menti adeguati e di poter contare su cospicui ap-
L’immagine ritrae il tempio della Concordia ad agrigento.
poggi economici.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
AMBIENTE E CuLTurA La collocazione del tema
ambientale accanto a quello della cultura va inter-
AL LA pr ov A
pretata come una lettura unitaria che i Costituenti
vollero dare del bene-ambiente, comprensivo di
OSSERVA E RIFLETTI
elementi naturali ma anche culturali: solo un’infor-
Video
mazione accurata e un buon livello culturale posso-
no infatti garantire una corretta e saggia tutela
dell’ambiente naturale.
I nostri Costituenti avvertirono fin da allora l’esi-
genza di proteggere l’ambiente circostante, ma
non ancora con il senso di urgenza attuale. Il
problema ambientale ha infatti assunto dimen-
sioni ben più ampie e drammatiche di un tempo,
in seguito agli imponenti processi di industrializ-
zazione, di sviluppo tecnologico e di urbanizza-
zione che hanno segnato la seconda metà del se- Nel corso di un intervento in occasione delle
colo scorso. celebrazioni per i centocinquant’anni dell’unità
italiana (marzo 2011), Ilaria Capua, ricercatrice
italiana famosa per avere isolato nel 2006 il virus
dell’influenza aviaria, ha affermato: «Sono una
scienziata made in Italy […] sono riuscita a fare in
questo Paese un sacco di belle cose […] anche se
ho viaggiato, perché […] bisogna anche muoversi e

dA vedere non pretendere che le cose si trovino dietro casa».


A che cosa allude Ilaria Capua quando dice di
essere una ricercatrice “made in Italy” e che per
diventare un’importante scienziata ha dovuto
viaggiare molto?

73
SCEgLI LA RISPOSTA
Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
tra quelle proposte.
1. Tra le ragioni che spingono lo Stato italiano a
destinare scarse risorse economiche alla ricerca
rientra:
a la mancanza di scienziati qualifcati;
b l’elevata spesa economica;
WALL•E Video c la mancanza di iniziativa da parte delle imprese;
andrew Stanton, usa 2008
d l’incertezza dei risultati.
Il film racconta la storia di Wall•E, un simpatico robot che vive sul- 2. Non rientrano nella normativa volta a concretizzare
la terra con il compito di ripulirla dai rifiuti. Dopo centinaia di anni i valori espressi nell’articolo 9 della Costituzione:
trascorsi in solitudine a compattare l’immondizia in cubetti e ad a le leggi che salvaguardano l’ambiente;
impilarli uno sull’altro, Wall•E incontra un robot femmina, Eve, di- b le norme relative alla tutela della salute;
scesa dal cielo con un missile. Insieme viaggeranno, tra mille av- c le leggi di tutela del patrimonio artistico;
venture, attraverso la galassia e salveranno l’umanità, che aveva d le riforme scolastiche.
da tempo abbandonato la terra per l’eccessivo inquinamento.
Il film ci fa riflettere sulla situazione attuale del nostro pianeta, ANALIzzA LA NORmA
afflitto dai problemi dell’inquinamento atmosferico, dello smal-
timento dei rifiuti e del riscaldamento globale. Ci aiuta a com- Leggi il testo del d.lgs. 42/2004 sul sito ufficiale della
prendere come l’eccessivo consumismo si traduca in una grave Camera (http://link.pearson.it/CE7FCFDD) e rispondi alla
domanda seguente.
forma di abuso della natura che ci circonda, ricordandoci che è
possibile fare qualcosa per evitare, o per lo meno, limitare i dan- Che cosa intende la legge per “beni culturali” e
ni all’ambiente. in base a quali criteri essi vengono individuati?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA II CARATTERI GENERALI DELLO


PrINCIPI fONdAMENTALI STATO
dELLA COSTITuZIONE

15 Il diritto
“Seunoun uomo è gentile con
straniero mostra di
essere cittadino del mondo
internazionale e il cuor suo non è un’isola,
staccata dalle altre, ma un
e la posizione continente che le riunisce. ” Francesco Bacone
filosofo inglese
degli stranieri (1561-1626)

L’ArTICOLO 10 L’ARTICOLO 10 della COSTITUZIONE e può avvenire solo attraverso i valichi di frontiera
sancisce: «L’ordinamento giuridico italia- appositamente istituiti.
no si conforma alle norme del diritto in- Podcast Una volta entrato regolarmente nel nostro Paese, lo
ternazionale generalmente riconosciute. articolo 10 straniero deve richiedere al questore della Provin-
La condizione giuridica dello straniero è rego- cia in cui si trova, entro otto giorni dall’ingresso, il
lata dalla legge in conformità delle norme e dei permesso di soggiorno, la cui validità non può su-
trattati internazionali. perare i tre mesi per turismo, i sei mesi per lavoro
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo Paese stagionale, un anno (rinnovabile) per ragioni di
l’effettivo esercizio delle libertà democratiche studio, due anni per lavoro autonomo o subordina-
garantite dalla costituzione italiana, ha diritto to. Questo periodo è rinnovabile solo in presenza
d’asilo nel territorio della repubblica, secondo di determinate condizioni, quali l’esistenza di un
le condizioni stabilite dalla legge. lavoro e di un alloggio. Al momento del rilascio del
Non è ammessa l’estradizione dello straniero permesso di soggiorno, e in occasione di ogni suo
per reati politici». rinnovo, vengono prelevate allo straniero le im-
pronte digitali.
LA SuBOrdINAZIONE AL dIrITTO INTErNAZIONALE Lo Dopo sei anni di permanenza regolare in Italia lo
Stato italiano, sovrano nel proprio territorio, si ade- straniero può ottenere la carta di soggiorno, un
gua alle norme del diritto internazionale, cioè alle
74 norme che regolano le relazioni tra gli Stati. Questo
documento senza limiti di validità. Trascorsi dieci
anni dall’ingresso nel nostro Paese, lo straniero può
significa che esso subordina l’efficacia delle norme richiedere la concessione della cittadinanza e dei
interne a quelle adottate tramite convenzioni e diritti a essa collegati.
trattati interstatali.

GLI STrANIErI Il secondo comma dell’articolo 10


afferma che la condizione giuridica dello straniero
è disciplinata dalla legge in conformità delle norme
internazionali. In tal senso esistono norme diverse
per i cittadini appartenenti all’Unione europea e per
quelli extracomunitari, cioè non appartenenti all’ue.
I cittadini dell’Unione europea hanno piena libertà
di circolazione, di soggiorno e di lavoro a parità dei
cittadini italiani, come dispone il Trattato sull’Unione
europea del 1992, noto come Trattato di Maastricht,
dal nome della città olandese in cui fu siglato.

LA LEGGE SuLL’IMMIGrAZIONE Per quanto riguar- Gli stranieri extracomunitari devono periodicamente rinnovare
da invece la posizione dei cittadini extracomu- il permesso di soggiorno.
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

nitari, in base alla legge (Legge 30 luglio 2002, n.


189) il Presidente del Consiglio definisce ogni an-
no le quote massime di stranieri da ammettere L’ASILO POLITICO La nostra Costituzione, nel terzo
nel territorio dello Stato per motivi di lavoro, comma dell’articolo 10, riconosce il diritto di asilo.
subordinato o autonomo. L’ingresso nel territorio Il diritto di asilo consiste nella facoltà per gli stra-
italiano è consentito solo allo straniero in posses- nieri di poter risiedere nel nostro territorio per mo-
so di passaporto valido e di visto d’ingresso (rila- tivi di sicurezza, in quanto nel loro Paese non è ga-
sciato dall’autorità consolare italiana operante nel- rantito l’esercizio delle libertà che sono riconosciute
lo Stato di provenienza del soggetto interessato) nella Prima parte della nostra Costituzione.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

METTI TI
Non è tuttavia automatico che il riconoscimento del-
la condizione di rifugiato comporti il diritto di asilo,
AL LA PR OV A
materia su cui non esiste ancora nel nostro Paese una
normativa specifica e completa. Nella pratica, l’asilo è
disciplinato dalla legge sull’immigrazione.
VERO O FALSO?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
L’ESTRADIZIONE L’ultimo comma dell’articolo 10 fa affermazioni sono vere o false.
riferimento all’estradizione, affermando che essa
non è ammessa nei confronti di stranieri che siano 1. Il diritto internazionale prevale
su quello nazionale. V F
accusati di reati politici.
2. La libera circolazione dei cittadini
L’estradizione è un provvedimento che permette a dell’Unione europea è prevista dai
uno Stato di chiedere il trasferimento e la consegna Trattati di Roma del 1957. V F
di un imputato o di un condannato che si trova nel 3. Le quote d’ingresso dei cittadini
territorio di un altro Stato. extracomunitari sono fssate ogni
anno dal Presidente della Repubblica,
IL MANDATO DI CATTURA EUROPEO Tra i Paesi dell’U- su delega del Parlamento. V F
nione europea l’estradizione è stata sostituita dal 4. Il diritto di asilo è riservato ai cittadini
mandato di cattura europeo, provvedimento simi- degli Stati comunitari. V F
le all’estradizione ma più veloce nei tempi di attua- 5. La carta di soggiorno ha una durata
zione. Esso consiste nella possibilità che gli organi massima di tre anni. V F
di polizia di qualunque Stato dell’Unione europea 6. Il diritto di asilo corrisponde
possano procedere all’arresto di un cittadino della a quello di estradizione. V F
Comunità, sulla base di un mandato di cattura
emesso da un giudice di un altro Paese europeo.
Il mandato di arresto europeo è ammesso solo per
RISOLVI I CASI
reati di particolare gravità, quali il terrorismo, la trat-
ta di esseri umani, lo sfruttamento sessuale, la par- Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
tecipazione ad associazioni criminali, il traffico di che ti viene posta.
stupefacenti, la compravendita illecita di armi. 75
1. Katherina H., ucraina, è stata condannata al
carcere per avere partecipato nel suo Paese a
LE TUE DO MAND E un attentato contro un membro del Governo.
La donna riesce a fuggire e raggiunge l’Italia. Le
autorità ucraine richiedono a quelle italiane la
sua estradizione, ma la donna aferma che ciò è
Quale differenza esiste tra incostituzionale, in quanto le sono attribuiti reati
extracomunitari, migranti e profughi? politici e come tali non suscettibili di estradizione.
Ha ragione?
Il sostantivo extracomunitario fa riferimento a 2. Obinna W., cittadino keniota, lavora come
qualsiasi straniero che provenga da uno Stato non ricercatore all’Università di Bologna, città in cui
facente parte dell’Unione europea. Spesso si tende a risiede da quattro anni e mezzo.
dare una connotazione negativa a questo termine, che Ha diritto al rilascio della carta di soggiorno?
in realtà si limita a differenziare gli stranieri in base alla
provenienza geografica. Pensiamo, ad esempio, al
Presidente degli Stati Uniti: è evidentemente un
extracomunitario.
GIOCO DI RUOLO
Si definisce migrante chi decide di trasferirsi in altri Obiettivo Lavora in coppia con un/una
Paesi a titolo definitivo o solo per determinati periodi. compagno/a per realizzare una lezione sul tema
Sono, ad esempio, migranti anche molti giovani laureati dell’asilo politico, ampliando i contenuti del libro di
italiani che decidono di trasferirsi all’estero per la testo. Come riferimento normativo potete consultare
difficoltà di trovare lavoro nel nostro Paese. il Decreto legislativo 19 novembre 2007, n. 251. Per i
contenuti di carattere sociale affidatevi invece alla
Sono profughi coloro che devono lasciare il proprio ricerca sul web. Arricchite la lezione con ampio
Paese per scampare a situazioni di guerra o a stati di ricorso a immagini e ad esempi concreti.
calamità (pensiamo ai molti siriani che hanno lasciato la Verifica Alla fine della lezione, valutate l’efficacia
Siria a causa della guerra civile). Quando i profughi della vostra prova tenendo conto del parere dei
ottengono l’asilo politico nello Stato in cui si sono compagni/studenti e di quello del (o della)
trasferiti, la loro posizione evolve nello status di rifugiati. insegnante.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA II CARATTERI GENERALI DELLO


PrINCIPI fONdAMENTALI STATO
dELLA COSTITuZIONE

16 La tutela
“ La pace nel mondo può
passare soltanto attraverso
la pace dello spirito, e la pace
della pace e la dello spirito solo attraverso
la presa di coscienza che tutti
bandiera italiana gli esseri umani sono membri
della stessa famiglia. ” Tenzin Gyatso
XIV Dalai Lama, premio
Nobel per la pace (1989)

L’ArTICOLO 11 Possiamo leggere nell’ARTI- GLI INTErvENTI MILITArI Nella realtà in questi ulti-
COLO 11 della COSTITUZIONE: «L’Italia ripudia mi anni l’Italia ha partecipato ad azioni di guerra
la guerra come strumento di offesa alla Podcast contro altri Stati, anche se allo scopo di favorire si-
libertà degli altri popoli e come mezzo articolo 11 tuazioni di pace e di democrazia.
di risoluzione delle controversie internazio- Come si concilia il pacifismo affermato con decisione
nali; consente, in condizioni di parità con gli nell’articolo 11 della Costituzione con queste iniziati-
altri Stati, alle limitazioni di sovranità neces- ve militari? La risposta va cercata nel fatto che il no-
sarie ad un ordinamento che assicuri la pace e stro Paese fa parte di organizzazioni internazionali,
la giustizia fra le nazioni; promuove e favori- in particolare l’onu e la nato ( pp. 178 e 184), che pos-
sce le organizzazioni internazionali rivolte a sono deliberare interventi di guerra per scongiurare situa-
tale scopo». zioni di maggiore gravità e dalle conseguenze imprevedibili.
Non tutte le forze politiche italiane sono d’accordo
IL rIPudIO dELLA GuErrA Il contenuto dell’articolo sulla partecipazione dei nostri soldati a tali iniziative,
11 nasce dalla volontà dei Costituenti di evitare convinte che siano comunque lesive di un principio
esperienze devastanti come quelle della guerra e di forte e assoluto quale il “ripudio della guerra” voluto
assicurare alle nuove generazioni un futuro di pace. dai nostri Costituenti e contrastanti con lo spirito di
Pertanto viene ribadito il principio di netto rifiuto pace che deve contraddistinguere i popoli di oggi.
della guerra come strumento di offesa ad altri Sta-
76 ti, a vantaggio della costruzione di rapporti inter- IL TrICOLOrE L’ARTICOLO 12 della COSTITUZIONE descri-
nazionali improntati al rispetto reciproco e alla ve la nostra bandiera: «La bandiera della Repub-
pace. A tale scopo, lo Stato italiano si rende dispo- blica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso,
nibile ad accettare riduzioni al proprio potere so- a tre bande verticali di eguali dimensioni».
vrano a favore delle organizzazioni internazionali Il tricolore simboleggia l’unità italiana e la continuità
che si propongano di assicurare la giustizia e l’ac- storica: infatti nacque prima dell’unificazione e poi
cordo tra i popoli. divenne bandiera della Repubblica Italiana nel 1946.

COmPLETA LE FRASI
MettI tI Esercizio

AL LA pr ov A Inserisci i termini o le espressioni


mancanti.
interattivo

1. In base all’articolo ........ .. .. ...... della nostra


VERO O FALSO? .... ......... .., l’Italia ............... la guerra come
Esercizio strumento di . .............. ad altri .. .. .. .. .. .. .. . e
Indica con una crocetta se le seguenti
P.2 LO STATO E LA COSTITUZIONE

interattivo
affermazioni sono vere o false. come strumento di ............... dei . .. .. .. .. .. ....
1. L’Italia ammette il ricorso alla guerra solo internazionali.
allo scopo di risolvere questioni di rilievo
internazionale. V F 2. Lo Stato italiano, come la maggior parte degli Stati
2. La subordinazione del diritto italiano alle che aderiscono all’ .. .. .. .. .. .. .. . accetta .. .. ...........
norme giuridiche internazionali è prevista alla propria ... ............ a favore delle ...............
dall’articolo 12 della Costituzione. V F
internazionali che operano per la ... .. .. ...... .. e
3. La giornata internazionale della bandiera
ricorre il 7 gennaio di ogni anno. V F l’accordo tra i ...............

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
Infografica
interattiva

Il tricolore nasce come variante della bandiera della


Rivoluzione francese, con la sostituzione dell’azzurro
LA STRADA DEL TRICOLORE con il verde: le tre bande colorate si ispirano ai valori
della libertà, dell’uguaglianza e della fraternità.

1797 1796 Il tricolore è usato come bandiera


militare durante le campagne
napoleoniche in Italia

1848
È riconosciuto
bandiera del Regno di
Sardegna con l'aggiunta
Viene ripreso in
varie forme dai
1821 dello stemma sabaudo

patrioti dei moti 1831


rivoluzionari

1861
Diviene la bandiera
1946 del Regno italiano 77
Diventa bandiera della
Repubblica italiana e lo scudo
dei Savoia viene eliminato

* Dal 1997 il 7 gennaio si celebra la


Giornata nazionale della bandiera

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

PERCORSO2
Nome: Gabriele

LO STATO E LA COSTITUZIONE
Sintesi
audiovisiva

forma forma
di governo di Stato

può essere sotto l’aspetto sotto l’aspetto


territoriale storico

. accentrato . assoluto
. federale . liberale
. regionale . socialista
. totalitario
. democratico

. assoluta . presidenziale
. costituzionale . semipresidenziale
. parlamentare . parlamentare
78
l’Italia
si fonda sulla
entra in vigore il
1° Gennaio 1948

COSTITUZIONE caratteri . rigida


. popolare
. programmatica
. lunga
. la democrazia, . compromissoria
l’uguaglianza,
la tutela del lavoro
. democratica
. l’autonomia
degli enti locali, principi
la tutela delle fondamentali
minoranze
linguistiche,
la libertà religiosa
. la tutela della cultura,
il rispetto verso gli
stranieri, il valore
della pace

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

percorso 2
Nome: Gabriele

Verifica
interattiva Flashcards

LO STATO E LA COSTITUZIONE
verIFIcA
CONOSCENZE 3. L’Italia è una repubblica:
a presidenziale; c semipresidenziale;
b parlamentare; d costituzionale.
vErO O fALSO?
Indica con una crocetta se le seguenti afermazio- 4. In una repubblica presidenziale il Presidente è eletto:
ni sono vere o false. a dal popolo; c dal Parlamento;
1. Il popolo è l’insieme delle persone b dal Governo; d dalla Camera dei deputati.
che vivono sul territorio di uno Stato. V F 5. In Italia può togliere la fiducia al Governo:
2. È cittadino italiano chi nasce in Italia. V F a il Parlamento;
b il Presidente della Repubblica;
3. La sovranità di uno Stato non ammette c il Presidente del Senato;
limitazioni. V F d il Presidente della Camera dei deputati.
4. L’Italia, da quando è entrata in vigore 6. La Costituzione italiana:
la Costituzione, è uno Stato regionale. V F a può essere modificata con legge ordinaria;
5. La Gran Bretagna è un esempio b può essere modificata con legge di revisione
di monarchia parlamentare. V F costituzionale;
c può essere modificata tramite decreto legge;
6. Il Presidente degli usa è eletto d non può essere modificata.
direttamente dal popolo. V F
7. I diritti dei cittadini, all’interno della
7. Il Presidente della Repubblica italiana Costituzione, sono contenuti:
è eletto direttamente dal popolo. V F a nei Principi fondamentali;
8. L’Assemblea costituente fu eletta b nella Prima parte;
il 2 giugno 1946. V F c nella Seconda parte; 79
d nelle disposizioni finali e transitorie.
9. La nostra Costituzione è in vigore
dal 1° gennaio 1948. V F 8. Costituiscono un’applicazione della democrazia diretta:
a le elezioni politiche;
10. La democrazia indiretta si basa sul b le elezioni amministrative;
principio della rappresentanza politica. V F c le elezioni europee;
11. Il lavoro è un dovere civico. V F d i referendum.

SCEGLI LA rISPOSTA COLLEGA LE INfOrMAZIONI


Indica con una crocetta la risposta giusta tra quel- Collega le espressioni contrassegnate da un nu-
le proposte. mero con quelle indicate da una lettera.

1. Un bambino brasiliano adottato da una coppia 1. Popolo a. Leggi di revisione


di italiani: costituzionale
2. Sovranità
a acquista la cittadinanza italiana al momento b. Propaganda politica
3. Stato liberale
dell’adozione; c. Monopolio della forza
b acquista la cittadinanza al compimento del 4. Stato socialista
quattordicesimo anno di età; d. Cittadinanza
5. Stato totalitario
c acquista la cittadinanza al compimento della e. Laicità dello Stato
6. Repubblica
maggiore età; f. Elezioni del giugno 1946
parlamentare
d mantiene la cittadinanza brasiliana.
7. Assemblea g. Rapporto di fiducia tra
2. Si affermò con la Rivoluzione francese: costituente Parlamento e Governo
a lo Stato sociale;
b lo Stato democratico; 8. Carattere rigido h. Rivoluzione francese
c lo Stato socialista; della Costituzione i. Abolizione della
d lo Stato liberale. 9. Libertà religiosa proprietà privata

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

ABILITÀ CErCA L’INTruSO


Indica il termine non coerente nelle sequenze di
parole seguenti.
COMPLETA LE frASI
Inserisci i termini o le espressioni mancanti, sce- 1. Territorio, popolo, sovranità, estradizione.
gliendoli tra quelli elencati a fne esercizio. 2. Repubblica parlamentare, repubblica
1. Lo Stato è un ............................. sociale che si semiparlamentare, repubblica presidenziale,
repubblica semipresidenziale.
forma quando, su un determinato
.... .... .... .... ............., un . ............................ si 3. Flessibilità, popolarità, rigidità, democraticità.
organizza giuridicamente, sottoponendosi 4. Stato regionale, decentramento, territorialità,
all’autorità di un ............................. centrale. autonomia.
2. Mentre il popolo corrisponde all’insieme dei
.... .... .... .... ............., la . ............................ è
costituita dall’insieme delle persone che in un rISOLvI IL CruCIvErBA
dato momento si ............................. all’interno trova la parola nascosta.
del territorio di uno ............................., 1.
indipendentemente dalla loro .......................... 2.
3. La . .... .... ..... ............... dello Stato si esprime 3.
attraverso l’esercizio del potere legislativo affidato 4.
al ... .... .... ..... .. .., del potere ............................., 5.
che compete al . ............................ e del potere 6.
.... .... .... .... ............., affidato alla competenza 7.
dei ... .... ..... ... .............. 8.
4. Lo Stato liberale si caratterizzò per il riconoscimento 9.
delle fondamentali ................................... 10.
dei cittadini, che vennero scritte in una 11.
80 .... .... .... .... .............; si trattava di uno Stato di
.... .... .... .... ............. perché riconosceva a ogni 1. Lo sono gli enti pubblici locali rispetto allo
Stato.
individuo la possibilità di rivolgersi a un
.... .... .... .... ............. per tutelare i propri 2. Gli extracomunitari che intendono entrare nel
interessi. nostro Paese devono ottenere il permesso di…

5. La nostra Costituzione, che si apre con i Principi 3. La nostra Costituzione la ripudia come
.... .... .... .... ............., è suddivisa in strumento di offesa ad altri popoli.
.... .... .... .... ............. parti: la prima si occupa dei 4. È un diritto e un dovere civico previsto dalla
.... .... .... .... ............. e ............................. dei Costituzione.
.... .... .... .... .............; la seconda si riferisce 5. È il potere che compete al Parlamento.
all’. .. .... .... .... .............. dello .............................
6. È l’insieme dei cittadini di uno Stato.
6. In base al principio dell’. ............................
7. Sono inviolabili secondo la nostra Costituzione.
sostanziale lo Stato si ............................. a
rimuovere gli .. ........................... di ordine 8. Quelli lateranensi regolano i rapporti tra lo
.... .... .... .... ............. e ............................. che Stato e la Chiesa cattolica.
impediscono il pieno ............................. della 9. Lo è la Costituzione italiana per il fatto di
persona umana. dedicare ampio spazio ai diritti civili.
LO STATO E LA COSTITuZIONE

sviluppo • ostacoli • giudice • trovano • ente • territorio 10. È l’atto con cui uno Stato chiede a un altro Stato
• giudici • Costituzione • Stato • popolo • Governo • la consegna di una persona che deve essere
potere • uguaglianza • cittadini • diritti • cittadinanza • processata o sottoposta a condanna.
organizzazione • sovranità • popolazione • Parlamento
• sociale • giudiziario • libertà • due • cittadini • impegna • 11. Può essere chiesto a uno Stato da chi intende
esecutivo • fondamentali • doveri • Stato • economico • fuggire da situazioni di guerra o di repressione
diritto giuridica.
P.2

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

COMPETENZE COMPrENdI E rIfLETTI


Leggi con attenzione il seguente brano e rispondi
alle domande relative.
PrOvA A rISPONdErE
Svolgi l’esercizio oralmente predisponendo, se
vuoi, un breve testo scritto come traccia dell’espo-
sizione.
1. In che senso è possibile che una persona sia di
cittadinanza italiana ma di nazionalità straniera?
2. La storia ci dimostra che non sempre l’esercizio
della sovranità da parte degli Stati risponde al
criterio della giustizia e del rispetto dei diritti. Puoi
farne qualche esempio?
3. In che senso si può affermare che «viviamo in uno
Stato di diritto»?
4. In che cosa consiste e quali sono le origini
ideologiche e politiche del carattere
compromissorio della nostra Costituzione?
5. Quale importanza storica e politica riveste il
riconoscimento costituzionale dell’esercizio dei
diritti in senso collettivo oltre che individuale?
6. A quali principi si ispira la nostra Costituzione nel La cultura ci rende liberi
regolare la posizione degli stranieri? «Tutti noi siamo un po’ viziati dall’abbondanza
del patrimonio d’arte e natura in cui siamo im-
mersi e spesso abbiamo bisogno di essere spro-
rISOLvI I CASI nati ad attivarci in prima persona per salvaguar-
Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda che ti dare questa straordinaria ricchezza unica al
mondo. Noi siamo molto bravi a gloriarci della
81
viene posta.
bellezza del Colosseo o del Maschio Angioino
1. Mustafa K., cittadino egiziano che vive da tre anni quando siamo all’estero, siamo pronti a gridare
in Italia con regolare permesso di soggiorno, si ai quattro venti “guai a chi ce li tocca”. Ecco, sa-
rivolge a un patronato per sapere se e a quali rebbe molto bello se riuscissimo a trasformare
condizioni potrà acquistare la cittadinanza italiana. questo atteggiamento in un’abitudine quotidiana
Che cosa gli risponderanno gli operatori del all’interno del nostro Paese, in modo da condivi-
patronato? dere fra noi l’orgoglio di vivere in uno dei Paesi
più belli e ricchi di storia, arte e natura al mondo».
2. Ipotizziamo che in Francia il Parlamento esprima
un voto di sfiducia nei confronti dell’esecutivo: ciò dall’intervista a Pierfrancesco Favino in www.
fondoambiente.it/Interviste-FAI/Index.aspx?q
comporterà le dimissioni, oltre che del Governo, =pierfrancesco-favino-la-cultura-ci-rende-liberi
anche del Capo dello Stato?
3. Sono da tempo rientrati in Italia i discendenti di
casa Savoia. Per consentire il loro rientro è stata
necessaria una legge di revisione costituzionale o
una legge ordinaria? 1. Come credi si possa realizzare concretamente il
messaggio contenuto nelle parole dell’attore
4. Un gruppo di cittadini, che appartengono al credo Pierfrancesco Favino?
religioso dei Testimoni di Geova, si ritrova
2. Indica quali monumenti o patrimoni naturali del
regolarmente in un edificio privato per professare
territorio dove abiti dovrebbero essere, secondo
il proprio culto. Alcuni abitanti della zona
te, maggiormente valorizzati.
intendono denunciarli sulla base del fatto che
l’edificio è collocato in una posizione di estrema 3. Prova a realizzare un prodotto (testo, video,
vicinanza a una chiesa cattolica e costituisce disegno…) finalizzato a far comprendere
pertanto un’offesa al culto cattolico. Hanno l’importanza dell’arte e della cultura nel nostro
ragione? Paese.

F Ic A
e r I
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C v
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

percorso 3
I DIRITTI E I DOVERI I diritti dei cittadini: I rapporti politici e
DEI CITTADINI rapporti civili, i doveri dei cittadini
rapporti etico-sociali
ed economici
tappe 1-8 tappe 9-11

percorso 3
I DIRITTI E I DOVERI
DEI CITTADINI

“ La libertà
è come l’aria,
82 ci si accorge
di quanto vale
quando comincia
a mancare. ”
• L’affermazione del Padre costituente Piero Calamandrei Audio
(1889-1956), pronunciata in un discorso agli studenti
nel 1955, ci ricorda che comprendiamo pienamente il
valore delle cose solo nei momenti in cui esse vengono
a mancare. La libertà è un valore che va difeso sempre,
non solo a livello individuale, ma nell’interesse di tutta la
collettività. Come credi si possa ottenere questo obiettivo,
soprattutto da parte dei giovani?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

COMPETENZE
e
scere la tutela delle divers
Essere in grado di ricono ola con
lia, confrontand
forme di libertà civile in Ita
alt re epo che storiche e in altri
quella applicata in
ali.
contesti geografci e cultur
l’im po rta nza della libertà come
Comprendere
diritti umani, valutando
componente essenziale dei
scindere dal rispetto verso
che essa non può mai pre
uaglianza.
gli altri e dal valore dell’ug
il no stro sistema elettorale e
Efettuare confronti tra
esi.
quelli adottati in altri Pa

ABILITÀ
Riconoscere la ne
cessità di rispetta
nell’esercizio dei re specifci limiti
propri diritti, in re
collettive. lazione alle esigen
ze
Cogliere l’esigenza
di salvaguardare
privata riconosce l’inizi
ndo allo stesso te ativa economica
coordinamento de
llo Stato.
mpo il ruolo di
83
Comprendere la
funzione di colle
civile e l’indirizzo gamento tra la so
politico dello Stat cietà
politici. o svolta dai parti
ti

CONOSCENZE
sonale.
La tutela della libertà per territorio
sog giornare liberamente nel
Il diritto di circolare e
dello Stato.
ociazione.
I diritti di riunione e di ass are
nel qu adro del diritto di manifest
La libertà di stampa
siero.
liberamente il proprio pen difesa
giu risd izio nale, tra cui il diritto alla
I diritti di natura zza .
pevole
e la presunzione di non col
ri in ma ter ia di diritto di famiglia.
Nozioni basila
diritto all’istruzione.
La tutela della salute e il
izio del voto.
I sistemi elettorali e l’eserc
citt ad ini italiani.
I principali doveri dei

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

1 La libertà
“Lafinisce
mia libertà
dove
comincia la vostra.”

personale
Martin luther King
politico e attivista
statunitense (1929-1968)

LA PrIMA PArTE dELLA COSTITuZIONE La parte I dell’autorità giudiziaria. Nell’emettere un mandato


della Costituzione italiana (artt. 13-54) si occupa di perquisizione, di ispezione o di arresto, il giudice
dei diritti e doveri dei cittadini, che vengono tu- deve a sua volta rispettare il principio di riserva di
telati sia nella loro dimensione individuale (pensia- legge, vale a dire che può esercitare questo potere
mo alla libertà di manifestare le proprie opinioni) solo nei casi e nei modi previsti dalla legge, e deve
sia in quella collettiva (ad esempio, il diritto di as- comunque validamente motivare le ragioni che lo
sociazione). hanno spinto a limitare la libertà di una persona.
Ad ESEMPIO Un giudice non può emettere un mandato
L’ArTICOLO 13 L’articolo 13 della costituzione tutela di arresto nei confronti di un lavoratore che è arrivato
la libertà personale: «La libertà perso­ in ritardo sul posto di lavoro, perché non esiste nessu-
nale è inviolabile. na legge che legittimi un tale provvedimento; può in-
Non è ammessa forma alcuna di deten­ vece fare arrestare l’imputato di un grave reato rite-
Podcast
zione, di ispezione o perquisizione per­ articolo 13 nendo che, se lasciato in libertà, possa commettere
sonale, né qualsiasi altra restrizione altre azioni delittuose.
della libertà personale, se non per atto motivato
dell’autorità giudiziaria e nei soli casi e modi
LE SITuAZIONI dI NECESSITÀ E urgENZA Di fatto, si
previsti dalla legge.
possono verificare circostanze in cui si presenta la
84 In casi eccezionali di necessità ed urgenza, indi­
necessità immediata di limitare la libertà di determinati
cati tassativamente dalla legge, l’autorità di
soggetti, senza avere la possibilità pratica di munirsi
pubblica sicurezza può adottare provvedimenti
preventivamente di un mandato giudiziario.
provvisori, che devono essere comunicati entro
quarantotto ore all’autorità giudiziaria e, se Ad ESEMPIO Pensiamo all’ipotesi di una rapina: se gli
questa non li convalida nelle successive qua­ agenti di polizia riescono a individuare e ad inseguire
rantotto ore, si intendono revocati e restano pri­ i malviventi, non ha senso pensare che, per poterli ar-
vi di ogni effetto. restare, debbano prima recarsi presso un giudice e far-
È punita ogni violenza fisica e morale sulle per­ si rilasciare un mandato.
sone comunque sottoposte a restrizione di li­
bertà.
La legge stabilisce i limiti massimi della carce­
razione preventiva».
In questo articolo la Costituzione sottolinea il dirit-
to di non subire atti arbitrari di detenzione, di ispe-
zione o perquisizione personale. L’ispezione e la
perquisizione sono ricerche condotte sulla persona
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

per individuare rispettivamente eventuali tracce di


reato oppure elementi di prova qualora si ritenga che
l’individuo perquisito nasconda il corpo del reato.

rISErvA dI gIurISdIZIONE E rISErvA dI LEggE Le li-


mitazioni alla libertà devono avvenire all’interno di
regole molto precise, che prendono il nome di riser-
va di giurisdizione e di riserva di legge.
In base alla riserva di giurisdizione le limitazio-
ni alla libertà personale devono essere disposte Nei casi di necessità e urgenza gli agenti di polizia possono
procedere al fermo di un individuo sospetto.
attraverso un atto motivato, denominato mandato,

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

La Costituzione, nel comma 3 dell’articolo 13, snellire le procedure giudiziarie, allo scopo di giun-
prevede che, «In casi eccezionali di necessità gere in tempo opportuno all’emanazione della
ed urgenza», l’autorità di pubblica sicurezza sentenza finale.
possa adottare provvedimenti provvisori, che
devono essere comunicati all’autorità giudiziaria
entro quarantotto ore e da questa convalidati en- le tue do mand e
tro le quarantotto ore successive, pena la loro de-
cadenza.
Ci sono casi in cui una persona non può
LA CuSTOdIA CAuTELArE L’ultimo comma dell’arti- essere soggetta a misure carcerarie?
colo 13 afferma che «La legge stabilisce i limiti
massimi della carcerazione preventiva». In base al Codice di procedura penale (art. 275)
non può essere disposta la custodia cautelare, a meno
La carcerazione preventiva, denominata custodia
che sussistano esigenze di eccezionale rilevanza,
cautelare, corrisponde al periodo di tempo che un
quando a essere imputata sia una donna incinta o
imputato trascorre in carcere in attesa del processo. madre di un bambino di età inferiore a tre anni che
Se i limiti massimi della custodia cautelare, stabiliti viva con lei, oppure sia una persona che ha superato
dalla legge reato per reato, scadono senza che il l’età di settanta anni.
processo sia stato completato, l’imputato deve es- Non può inoltre essere disposta né mantenuta la
sere scarcerato. Questa disposizione, se pure funge custodia cautelare nell’ipotesi in cui l’imputato sia
da garanzia per le persone innocenti, a volte può affetto da una malattia particolarmente grave, per
tradursi nella messa in libertà di individui colpevo- effetto della quale le sue condizioni di salute risultino
li e pericolosi; per questo motivo si stanno adottan- incompatibili con lo stato di detenzione.
do nel nostro Paese strumenti normativi volti a

MettI tI 85
al la pr ov a disposte attraverso un atto .......................,
denominato ...... .. .. .. .. .. .. .. .. ., emesso da
Vero o FalSo? un’autorità .... ...................
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false. 2. La custodia ....................... è il periodo di
tempo che un .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. . trascorre in
1. In base al principio della riserva di legge
i provvedimenti che limitano la libertà carcere in attesa del .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. . a suo
personale sono ammessi solo nei casi
previsti dalla legge. V F carico. Essa non può ....................... determinati

2. Un giudice non può emanare ..... ....... ......... .. stabiliti dalla .......................
un mandato di arresto verso uno
studente perché troppo vivace e
disimpegnato a scuola. V F
collaborare e partecipare
3. Un carabiniere può fermare un
indiziato di omicidio, sorpreso Formazione dei gruppi Suddividetevi in gruppi
in aeroporto in partenza per un in base alle indicazioni dell’insegnante.
Paese extraeuropeo. V F
Strutturazione della classe Disponetevi in
modo da poter comunicare tra di voi parlando
sottovoce, così da non disturbare gli altri.
completa le FraSi Obiettivo cooperativo Ogni gruppo ha il
Esercizio compito di realizzare un prodotto volto a evidenziare
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo il valore della libertà. Può trattarsi di un video, di una
presentazione in PowerPoint, di un breve spot
1. Per il principio di riserva di . ...................... le pubblicitario, di un articolo giornalistico, o di un’altra
limitazioni alla ....................... devono essere tipologia a vostra scelta.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

2 Le libertà
“ Il diritto
di associazione è
sacro come la religione,
di circolazione, che è l’associazione
delle anime. ”
di riunione Giuseppe Mazzini
politico e patriota
e di associazione (1805-1872)

LA LIBErTÀ dI CIrCOLAZIONE L’articolo 16 della costi- IL dIrITTO dI rIuNIONE Il diritto di riunione è ri-
tuzione sancisce: «Ogni cittadino può circolare e conosciuto dall’articolo 17 della costituzione: «I cit­
soggiornare liberamente in qualsiasi parte del tadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e
territorio nazionale, salvo le limitazioni che la senz’armi.
legge stabilisce in via generale per motivi di sa­ Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubbli­
nità e di sicurezza. co, non è richiesto preavviso.
Nessuna restrizione può essere determinata da Delle riunioni in luogo pubblico deve essere
ragioni politiche. dato preavviso alle autorità, che possono vietar­
Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio le soltanto per comprovati motivi di sicurezza o
della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obbli­ di incolumità pubblica».
ghi di legge». La riunione corrisponde a un raggruppamento di
A tutti i cittadini viene riconosciuto il diritto di cir­ persone che si ritrovano in un determinato luogo in
colare e di soggiornare in qualsiasi parte del vista di un certo scopo.
territorio nazionale, consentendo una mobilità Tale scopo è libero, può quindi essere di varia natu-
che spesso si è rivelata, e si rivela tuttora, importan- ra: culturale, scientifico, politico, di divertimento. Il
te per l’economia nazionale. diritto di riunione è subordinato al suo carattere
pacifico. Esso può esercitarsi liberamente, senza
86 Ad ESEMPIO Pensiamo alle migliaia di lavoratori che,
soprattutto nel periodo compreso tra gli anni Cin- bisogno di alcun preavviso, se la riunione avviene
quanta e Sessanta del secolo scorso, si sono trasferiti in un luogo privato (ad esempio in un’abitazione) o
dal Sud dell’Italia per andare a lavorare presso le gran- in un luogo aperto al pubblico, come un cinema, un
di imprese del Nord, contribuendo a una rilevante teatro, una sala di cultura. Se si tratta invece di un
crescita dell’economia nazionale. luogo pubblico, quale una via o una piazza, occorre
darne preavviso alle autorità di polizia, che posso-
no vietare la riunione solo «per comprovati moti­
LE rESTrIZIONI La Costituzione ammette eccezio-
vi di sicurezza o di incolumità pubblica».
nalmente, e solo per legge, restrizioni alla libertà di
circolazione per ragioni sanitarie o di sicurezza. In IL dIrITTO dI ASSOCIAZIONE L’articolo 18 della costi-
questi casi è giusto che l’interesse pubblico prevalga tuzione regola il diritto di associazione disponen-
su quello privato e si sacrifichino temporaneamente do che: «I cittadini hanno diritto di associarsi li­
le ragioni dei singoli a quelle della collettività. beramente, senza autorizzazione, per fini che
Ad ESEMPIO I giudici possono disporre, nei confronti di non sono vietati ai singoli dalla legge penale.
persone di cui si è accertata l’elevata pericolosità so- Sono proibite le associazioni segrete e quelle che
ciale (pensiamo ai mafiosi), l’obbligo di soggiornare in perseguono, anche indirettamente, scopi politici
comuni diversi da quelli di residenza, in modo da eli- mediante organizzazioni di carattere militare».
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

minare i loro contatti con le organizzazioni criminali.


L’associazione corrisponde alla formazione di un
vincolo stabile e duraturo tra più soggetti, che si
Non è però ammessa alcuna restrizione dovuta a
uniscono tra loro per il conseguimento di un obiet-
ragioni politiche: il ricordo va al periodo del fasci-
tivo comune.
smo, quando gli oppositori del regime venivano
confinati, cioè relegati in località isolate, per impe- Il diritto di associazione è ammesso dalla nostra
dire che le loro opinioni incidessero sulle coscienze Costituzione purché non si tratti di associazioni a
degli altri cittadini. delinquere (pensiamo alla Mafia, alla Camorra, alle
La libertà di circolazione si estende anche alla pos­ bande armate), di associazioni segrete e di associa-
sibilità di espatriare e di rimpatriare, con l’osser- zioni che si propongono scopi politici mediante orga-
vanza degli eventuali obblighi previsti dalla legge. nizzazioni di carattere militare. Il motivo per cui so-

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
no vietate le associazioni a delinquere è evidente,
in quanto esse agiscono in contrasto con la legge.
al la pr ov a
Le associazioni segrete sono proibite perché, in vir-
tù della loro segretezza, potrebbero interferire con
l’attività degli organi pubblici e comunque contra-
Scegli la riSpoSta
stare con il carattere democratico del nostro ordi- Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
namento. Le organizzazioni paramilitari sono vie- affermazioni corrispondono al diritto di
tate per i caratteri di minaccia e di violenza di cui riunione (R) o a quello di associazione (A).
sono potenzialmente portatrici. 1. Tre fratelli costituiscono una società
per esercitare un’attività di produzione
di materiali plastici. R A
2. Alcuni amici organizzano una festa di
compleanno in una casa di campagna
di proprietà di uno di loro. R A
3. Un gruppo di studenti si reca presso
la sede del Comune per assistere a
una seduta del Consiglio comunale. R A

gioco di ruolo
Obiettivo Hai il compito di tenere una lezione sul
tema “Le associazioni segrete e il caso della loggia
massonica P2”. Dovrai documentarti adeguatamente
sull’argomento: ti suggeriamo, come riferimento
normativo, la Legge 25 gennaio 1982, n. 17 e, come
La fis (Federazione ricerca specifica sulla P2, il link http://link.pearson.it/
italiana scout) D6A694AB o l’utilizzo di un motore di ricerca in
riunisce tutte Internet.
le associazioni che Verifica Alla fine della lezione, valuterai l’efficacia 87
in Italia adottano il della tua prova tenendo conto del parere dei tuoi
metodo educativo compagni/studenti e di quello del tuo (o della tua)
scout. insegnante.

da sapere completa lo Schema


Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
LIMITAZIONI ALLA LIBErTÀ dI CIrCOLAZIONE
La libertà di circolazione, sancita dalla Costituzione italiana,
è un diritto riconosciuto a livello internazionale dalla Dichia- LE ASSOCIAZIONI
razione universale dei diritti umani dell’onu, che all’articolo 13 VIETATE DALLA
proclama il diritto di ogni individuo alla libertà di movimen- COSTITUZIONE
to e di residenza entro i confini di ogni Stato, garantendogli
inoltre la possibilità di lasciare qualsiasi Paese, incluso il pro-
prio, e di farvi ritorno. Vi sono però numerosi Stati che appli-
cano limitazioni concrete e formali alla libertà di mo- a
vimento degli individui, ad esempio Camerun, Cuba, Corea
del Nord, Iran, Myanmar, Malaysia.
Esiste un indicatore (il Visa Restriction Index) che stima la
libertà di circolazione dei cittadini di un Paese in relazione al
numero di Paesi esteri in cui può recarsi senza necessità di vi- con scopi
sti sul passaporto. In base a questo indice l’Italia si colloca al
terzo posto a livello mondiale per libertà di movimento, con
171 destinazioni raggiungibili senza visti. Agli ultimi posti
della classifica troviamo Paesi importanti come l’India (52
destinazioni), la Cina (44), l’Iran (40), il Pakistan (32).

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

3 Le libertà di ma darei la vita


“Nonlacondivido
tua idea,

manifestazione del perchéesprimere.


tu la possa

pensiero e di stampa Voltaire
filosofo e scrittore
francese (1694-1778)
Approfondimento
I reati di opinione

L’ArTICOLO 21 L’articolo 21 della costituzione tutela LA LIBErTÀ dI STAMPA L’articolo 21 della Costituzio-
la libertà di espressione, affermando, nei commi 1 ne si occupa anche della libertà di stampa, affer-
e 2: «Tutti hanno diritto di manifestare libe­ mando innanzitutto che essa non può essere sottopo-
ramente il proprio pensiero con la parola, sta ad autorizzazioni o censure, vale a dire a controlli
lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. preventivi volti a consentirne, o meno, la pubblicazio-
La stampa non può essere soggetta ad Podcast articolo 21
ne. Inoltre è vietato il sequestro di opere di stampa, a
autorizzazioni o censure». meno che non sia autorizzato dall’atto motivato di
un’autorità giudiziaria (in base al principio della riser-
I nostri Costituenti, reduci da un’esperienza ditta-
va di giurisdizione, p. 84). Nei casi di “assoluta
toriale che aveva soffocato la libertà di espressione,
urgenza”, tali per cui non si può aspettare l’autorizza-
hanno sancito nell’articolo 21 il pieno diritto non so-
zione del giudice, la polizia giudiziaria può disporre il
lo a esprimere, ma anche a diffondere il proprio pensie-
sequestro in via temporanea, con l’obbligo di denun-
ro («ogni altro mezzo di diffusione»). In quest’ot-
ciarlo al giudice entro ventiquattro ore; questi, a sua
tica si deve fare riferimento, oltre che alla parola e
volta, se riterrà legittimo l’intervento della polizia, do-
allo scritto, ad altri mezzi di comunicazione, quali
vrà convalidarlo entro le successive ventiquattro ore.
la radio, la televisione, il cinema, il teatro, le reti di
telecomunicazione e Internet. LA LEggE SuLL’EdITOrIA Attraverso la stampa ven-
gono pubblicate non solo notizie, ma anche idee ed
88 I LIMITI ALLA LIBErTÀ dI ESPrESSIONE Come tutte
opinioni. Se non esistesse il pluralismo ideologi­
le libertà, anche quella di espressione non è assolu-
co nell’editoria, rischieremmo una forma di “ditta-
ta (proprio perché deve rispettare i diritti altrui), ma
tura mentale” in conseguenza del condizionamen-
è soggetta al limite del buon costume e non può
to operato sul nostro pensiero dalla diffusione di
sostanziarsi nei reati di opinione, come l’ingiuria
una sola ideologia. Questa riflessione consente di
e la diffamazione. L’ingiuria si commette offenden-
comprendere la ragione per cui la legge prevede
do l’onore di una persona in sua presenza; la diffa­
che un editore non possa essere presente sul mer-
mazione si sostanzia nell’offendere la reputazione
cato con un eccessivo numero di giornali, superiore
altrui, in assenza della persona offesa e in un con-
al 20% della tiratura totale nazionale.
testo pubblico (ad esempio, un articolo di giornale).
La libertà di manifestazione del pensiero incontra altri
limiti nel divieto di diffondere notizie che riguardano
la vita privata di altri (rispetto della legge sulla privacy) Buon costume Con l’espressione “buon costume” si fa
GlossarI o

e di violare il segreto professionale, da parte di chi riferimento al comune senso del pudore ed ai principi etici
della decenza.
svolge attività professionali (medici, avvocati…), rive-
lando informazioni apprese dai propri clienti.

MettI tI
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

al la pr ov a Mappa
interattiva

riSolVi il caSo
distribuire liberamente un film che esalta in modo
Dopo aver letto il caso rispondi esplicito comportamenti di violenza ispirati al
alla domanda che ti viene posta. satanismo. Gianni si appella all’articolo 21 della
Costituzione, sostenendo che, in base a esso, la
Gianni R., regista, contesta l’attuale legge sulla libertà di manifestazione del pensiero non ha limiti.
censura cinematografica, che gli impedisce di Ha ragione?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
Infografica
interattiva

Tra le forme di libertà ha grande importanza quella di espressione,


come sancisce anche l’articolo 19 della Dichiarazione universale
LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE dei diritti dell’uomo.
In molti Paesi tale libertà non è tutelata e l’informazione è
sottoposta a controllo e censura a opera dei Governi: in tal modo
Elaborazione grafica su dati 2013 a cura di Freedom House (organizzazione non viene fortemente leso il principio democratico.
governativa internazionale che si occupa di promuovere la libertà e la democrazia
nel mondo): www.freedomhouse.org

Russia
USA
ASIA

EUROPA
AMERICA
SETTENTRIONALE Italia Iran
Cina

AFRICA
AMERICA
CENTRALE
India

Brasile

AMERICA OCEANIA
MERIDIONALE
Australia
SudAfrica
89

LA LIBERTÀ DI STAMPA
Per valutare i diversi livelli della libertà di
espressione ci si basa su violazioni
libera parzialmente non libera LA LIBERTÀ IN RETE commesse nei confronti di giornalisti
libera
e persone che scrivono sul web (come
63 (32%) 70 (36%) 64 (32%) libera parzialmente non libera
incarcerazioni, minacce, aggressioni e
totale 197 (100%) libera uccisioni) o nei confronti dei mezzi di
informazione (ad es. pressioni,
classificazione dei Paesi rilevati
perquisizioni, blocchi e censure).
Si tiene inoltre in considerazione il
sistema normativo che regola i settori
dell’informazione, Internet compreso.
Molti esponenti della società civile
ritengono che l’accesso alla Rete
debba essere considerato un diritto
fondamentale, che consente di
partecipare alla vita sociale e di
intervenire nei processi di decisione Art. 21- bis
politica. Nel nostro Paese tale diritto è “Tutti hanno eguale diritto di accedere alla Rete
difeso in particolare dal noto giurista Internet, in condizione di parità, con modalità
Stefano Rodotà, che ha proposto tecnologicamente adeguate e che rimuovano
di integrare nella Costituzione un ogni ostacolo di ordine economico e sociale.”
articolo specifico, il 21-bis.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

4 Le garanzie
“èLaunpena di morte
atto stupido,
idiota, orribilmente
privo di scientificità.

giurisdizionali
Jack london
scrittore statunitense
(1876-1916)

L’ArTICOLO 24 L’articolo 24 della costituzione stabi- tanto si deve attribuire al soggetto leso una determi-
lisce: «Tutti possono agire in giudizio per la tu­ nata somma di denaro o una rendita vitalizia, in pro-
tela dei propri diritti e interessi legittimi. porzione alla pena ingiustamente scontata.
La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e gra­
do del procedimento. L’ArTICOLO 25 Secondo l’articolo 25 della costituzio-
Sono assicurati ai non abbienti, con appositi ne «Nessuno può essere distolto dal giudice na­
istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad turale precostituito per legge.
ogni giurisdizione. Nessuno può essere punito se non in forza di
La legge determina le condizioni e i modi per la una legge che sia entrata in vigore prima del
riparazione degli errori giudiziari». fatto commesso.
Nessuno può essere sottoposto a misure di si­
IL dIrITTO ALLA dIfESA La Costituzione riconosce a curezza se non nei casi previsti dalla legge».
ogni persona la facoltà di avvalersi della collabora-
zione degli organi giudiziari allo scopo di fare valere IL PrINCIPIO dEL gIudICE NATurALE Quando una
i propri diritti, attraverso l’instaurazione di un pro- persona, allo scopo di tutelare un suo diritto, si rivol-
cesso che si sviluppa, nel nostro Paese, in tre diversi ge a un giudice, non può scegliere l’autorità giudi-
gradi (primo grado, appello, cassazione; p. 152). ziaria che preferisce, ma il giudice competente viene
Il testo costituzionale definisce come inviolabile il individuato sulla base di criteri oggettivi che riguar-
90 diritto di ognuno alla difesa, stabilendo il diritto dano il tipo di controversia, il territorio in cui si è ve-
di farsi assistere durante il processo da un avvocato rificato l’evento, il valore della causa e la gravità del
di propria scelta e riconoscendo ai soggetti econo- reato. Questa norma, nota come principio del giu­
micamente più deboli il patrocinio gratuito, cioè la dice naturale, garantisce una scelta imparziale del
possibilità di essere difesi a spese dello Stato. giudice, evitando possibili forme di favoritismo e di
condizionamento. Se però sussistono gravi motivi
LA rIPArAZIONE dEgLI ErrOrI gIudIZIArI Nell’ipo- per ritenere che un processo penale non possa esse-
tesi in cui si dovesse verificare un errore giudiziario re svolto in un clima di piena equità (il cosiddetto
(pensiamo alla condanna di una persona poi ricono- “legittimo sospetto”), l’imputato o il Pubblico mini-
sciuta innocente), questo deve essere riparato sotto stero (l’organo che rappresenta la Pubblica accusa)
l’aspetto economico, non essendo materialmente possono chiedere alla Corte di cassazione il trasferi-
possibile l’annullamento dei danni psicologici. Per- mento del processo presso un altro giudice.

ripudio della presunzione di


pena di morte non colpevolezza
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

diritto alla difesa LE PRINCIPALI personalità della


GARANZIE
responsabilità penale
GIURISDIZIONALI

riparazione degli errori irretroattività


principio
giudiziari delle norme penali
del giudice naturale

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
IL PrINCIPIO dI IrrETrOATTIvITÀ Il secondo com-
ma dell’articolo 25 sancisce il principio di irretro­
al la pr ov a
attività delle leggi penali, garantendo ai cittadini
che non si può essere puniti per comportamenti
oSSerVa e riFletti
vietati dalla legge, se quei comportamenti sono sta-
Video
ti posti in essere prima dell’entrata in vigore della
legge medesima.

L’ArTICOLO 27 La nostra Costituzione, all’articolo 27,


afferma: «La responsabilità penale è personale.
L’imputato non è considerato colpevole sino al­
la condanna definitiva.
Le pene non possono consistere in trattamenti
contrari al senso di umanità e devono tendere
alla rieducazione del condannato.
A causa delle attuali condizioni di sovraffollamento
Non è ammessa la pena di morte, se non nei ca­ delle carceri (gli ultimi dati parlano di 66 000 reclusi
si previsti dalle leggi militari di guerra». a fronte di 45 000 posti) l’Italia è il Paese dell’Unione
europea con il maggior numero di condanne per
rESPONSABILITÀ PENALE E PrESuNZIONE dI NON COL- violazione della Convenzione europea dei diritti
PEvOLEZZA Il primo comma dell’articolo 27 sanci- dell’uomo. Di fronte a questa emergenza nel 2013 è
sce il principio della personalità della respon­ stato approvato il cosiddetto “Decreto svuota carceri”
sabilità penale, in base al quale ognuno deve (d.l. 78/2013) che prevede una maggiore applicazione
di misure alternative alla detenzione, quali i lavori di
rispondere del proprio comportamento e nessuno
pubblica utilità, e ammette la custodia cautelare solo
può subire sanzioni per reati commessi da altri. per i delitti soggetti alla reclusione per più di cinque
Il secondo comma stabilisce la presunzione di anni.
non colpevolezza dell’imputato fino al momento
1. Che cosa pensi di tali provvedimenti?
della condanna definitiva. 2. Hai idee alternative o integrative?
L’APPLICAZIONE dELLE PENE Le pene che si applica-
no agli autori dei reati devono rispettare la dignità
Scegli la riSpoSta 91
umana e tendere alla rieducazione del condan- Indica con una crocetta la risposta giusta Esercizio
interattivo
nato, favorendo il suo reinserimento nella società. tra quelle proposte.
A questo proposito va osservato che, purtroppo, le 1. Il giudice naturale viene scelto:
condizioni attuali del nostro sistema carcerario non a dall’imputato;
consentono spesso il riadattamento sociale dei de-
b dall’imputato e dal Pubblico ministero;
tenuti e si impone sempre più, al nostro legislatore,
c in base a criteri oggettivi;
la necessità di studiare una riforma adeguata.
d dallo Stato sulla base di criteri soggettivi.
2. Il diritto alla difesa alle persone meno abbienti è
garantito:
a dal Giudice d’ufcio;
b dal patrocinio gratuito;
c dal Pubblico ministero;
d dalle sovvenzioni pubbliche.

riSolVi il caSo
Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
che ti viene posta.
Nei carceri vengono riservati ambienti protetti per le madri Ipotizza che il Parlamento approvi una legge che riduca
detenute e i loro bambini. a 200 mg il quantitativo massimo di cannabis detenibile
a uso personale (attualmente corrisponde a 1000 mg),
IL rIPudIO dELLA PENA dI MOrTE I nostri Costi- comportando il reato di spaccio in caso di dosi superiori.
tuenti, nell’ultimo comma dell’articolo 27, hanno Supponendo che la vacatio legis sia di quindici giorni,
sancito il ripudio della pena di morte, in nome di e che la legge venga pubblicata il 20 aprile, che cosa
un sistema democratico che non si arroghi il diritto potrà succedere a Marco D. se fosse trovato in
di sopprimere una vita umana. possesso di 500 mg il 27 aprile?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

5 La famiglia
“cheL’amore umano
si concretizza
nel matrimonio

e il matrimonio deve costituire


la pietra di un guado
verso l’amore universale. ” Mohandas
Karamchand Gandhi
Approfondimento politico e filosofo indiano
La famiglia (1869-1948)
LA fAMIgLIA Se venisse celebrato il matrimonio in presenza di una
La famiglia corrisponde a un gruppo di persone delle condizioni appena esposte esso sarebbe nullo.
legate da rapporti di sangue e di affetto, e può esse-
re considerata come la prima forma di vita in co- I dIrITTI E I dOvErI dEI CONIugI Dal matrimonio na-
mune tra esseri umani. scono determinati diritti e doveri per i coniugi, i
quali sono posti su un piano di assoluta parità. En-
La famiglia, secondo la nostra Costituzione, si ori- trambi gli sposi acquistano l’obbligo reciproco alla fe-
gina dalla celebrazione di un matrimonio; afferma deltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazio-
infatti il primo comma dell’articolo 29: «La Repub­ ne nell’interesse della famiglia e alla coabitazione. Se
blica riconosce i diritti della famiglia come so­ viene violato uno di questi obblighi, non vengono
cietà naturale fondata sul matrimonio». applicate specifiche sanzioni, ma il coniuge leso nei
È vero però che nella nostra società sono diffuse propri diritti può richiedere al giudice la separazione.
anche le famiglie di fatto, sorte dalla convivenza
di due persone non legate dal vincolo matrimonia- I BENI dEI CONIugI Dal punto di vista dei rapporti
le e dei figli eventualmente nati dalla loro unione. patrimoniali, il regime previsto dalla legge per i co-
Queste famiglie non hanno però la stessa tutela niugi è quello della comunione dei beni. Quando
delle famiglie legittime. due persone si sposano, in assenza di diverso ac-
Ad ESEMPIO In caso di morte il convivente non coniu-
cordo, entrano nel regime legale della comunione
92 gato è escluso dalla trasmissione ereditaria dei beni; in dei beni, nel senso che i beni acquistati da essi dopo
caso di malattia, non si possono prendere decisioni la celebrazione del matrimonio appartengono a
per conto del compagno o della compagna ammalati. entrambi nella quantità del 50% ciascuno, indipen-
dentemente dalla loro fonte di provenienza.
Il regime della comunione dei beni non è obbligato-
IL MATrIMONIO Per risultare sposati dal punto di rio, poiché è riconosciuta alle parti la possibilità di sti-
vista civile, cioè con riconoscimento da parte dello pulare un accordo, prima o dopo il matrimonio, per
Stato, sono possibili due tipi di matrimonio: quel- stabilire la separazione dei beni con una dichiara-
lo civile e quello concordatario. zione resa davanti a un notaio prima o durante la vita
Il matrimonio civile viene celebrato in Comune matrimoniale.
per opera del Sindaco o di un suo delegato.
LA SEPArAZIONE E IL dIvOrZIO Se i coniugi non rie-
Il matrimonio concordatario avviene in chiesa
scono più a vivere in armonia possono porre fine al
davanti a un ministro del culto cattolico.
matrimonio attraverso il divorzio . Per divorziare
Le persone che praticano una religione diversa da sono necessari tre anni di separazione legale, che
quella cattolica possono ottenere gli effetti religiosi può essere di due tipi: consensuale e giudiziale.
del matrimonio ricorrendo alla cerimonia prevista Si ha la separazione consensuale quando i coniu-
dalla loro fede, mentre, per ottenere gli effetti civili, gi si accordano su tutti gli aspetti della separazione
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

devono ricorrere al matrimonio civile. e si recano davanti a un tribunale per conseguirne

gLI IMPEdIMENTI MATrIMONIALI Secondo le nostre


leggi non possono sposarsi: Famiglia Questo termine deriva dal latino familia che, dal
GlossarI o

significato iniziale di “servitù”, “domestici”, è passato a indica-


i minorenni ( p. 29);
re anche la “famiglia” in senso stretto. family famille
gli interdetti giudiziali;
Familie familia
i soggetti dello stesso sesso;
Divorzio Il sostantivo “divorzio” è riconducibile al verbo la-
le persone già sposate con altri;
tino divertĕre (“volgere verso un’altra parte”) e significa let-
i parenti stretti (per ragioni morali e perché, nei teralmente “separazione da cose o da persone”. divorce
matrimoni tra parenti stretti, aumenta la proba-
divorce Scheidung divorcio
bilità che nascano figli con malattie ereditarie).

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
il riconoscimento ufficiale. Il tribunale riconosce
come valide tutte le decisioni adottate dai coniugi,
al la pr ov a
ma può modificare quelle relative all’affidamento e
al mantenimento dei figli, se le ritiene in contrasto
con l’interesse di questi.
Vero o FalSo?
La separazione giudiziale viene invece disposta Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
dal giudice, su richiesta di uno o di entrambi i co- affermazioni sono vere o false.
niugi, qualora questi non siano riusciti ad accordar- 1. Luigi e Antonella sposandosi vorrebbero
si sugli aspetti della separazione. Il tribunale, in adottare la separazione dei beni, ma ciò
particolare, deve decidere a quale dei coniugi affi- è impossibile perché la comunione dei
dare i figli, stabilendo anche la misura in cui l’altro beni è obbligatoria per legge. V F
coniuge debba provvedere al mantenimento, all’i- 2. Serena e Luigi, entrambi di religione
struzione e all’educazione di essi. ebraica, sposandosi secondo il rito
previsto dalla loro confessione,
otterranno gli efetti religiosi, ma non
le tue do mand e quelli civili. V F
3. Due coniugi che non hanno presentato
richiesta al tribunale di formalizzare
Come • cambiata nel tempo la loro separazione, potranno
la famiglia italiana? divorziare solo dopo cinque anni. V F

All’inizio del XX secolo predominava la famiglia


patriarcale in cui con il marito e la moglie anziani riSolVi il caSo
vivevano i figli di questi, i loro coniugi e i rispettivi
figli. Questo modello familiare era essenzialmente Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
legato alla civiltà contadina, che dominava la realtà che ti viene posta.
economica italiana dell’epoca e rendeva necessaria la
Gianni S. e Maria T., coniugi, decidono dopo due anni
costituzione di una comunità familiare numerosa, in di matrimonio di adottare il regime della separazione
cui il lavoro, realizzato senza l’aiuto di macchine dei beni, ma un conoscente li informa che ciò non è
agricole e scarsamente remunerato dai proprietari più possibile, in quanto l’opzione per la divisione dei 93
della terra, doveva bastare per le necessità di tutti i beni può essere fatta solo prima della celebrazione
suoi membri. matrimoniale.
Quando, nella seconda metà del secolo scorso, si È corretta la sua informazione?
avviò in Italia l’era industriale e sorsero le prime
grandi fabbriche, i giovani iniziarono ad allontanarsi
dalle famiglie di origine e a costituire famiglie proprie, completa lo Schema
sostenendole con il reddito realizzato con il loro Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
lavoro. La diffusione del settore industriale e del
terziario rafforzò ulteriormente questo processo. Iniziò
pertanto ad affermarsi la famiglia nucleare, costituita
mediamente dai due coniugi e da un figlio.
capacità di differenza di
Nella società di oggi le cose si sono ulteriormente
evolute a favore delle coppie senza figli, delle
famiglie di fatto e dei single.

I PRESUPPOSTI
DEL MATRIMONIO

libertà di stato
di vincoli di

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

6 La tutela
“Non néè néil lasangue,
carne

ma il cuore,
che ci rende padri e figli. ”
dei figli
Johann von schiller
poeta e drammaturgo
Video tedesco (1759-1805)
Anche libero va bene

LA POTESTÀ SuI fIgLI All’interno di una famiglia L’adozione di minori è consentita solo ai coniugi
vivono generalmente i figli. La legge italiana non uniti in matrimonio da almeno tre anni e che siano
fa alcuna distinzione tra figli nati all’interno o al di riconosciuti in grado dal tribunale di educare, man-
fuori di un matrimonio o figli adottivi: hanno tutti tenere e istruire i bambini o i ragazzi che intendono
lo stesso stato giuridico e gli stessi diritti. adottare. L’età degli adottanti deve superare di al-
I figli sono soggetti, fino al compimento della mag- meno diciotto e di non oltre quarantacinque anni
giore età, alla potestà dei genitori, vale a dire al l’età del minore da adottare.
potere educativo che essi esercitano di comune ac- Il percorso legale per adottare un minore prevede
cordo. La potestà deve sempre ispirarsi al principio tre fasi:
costituzionale che obbliga i genitori a mantenere, la dichiarazione dello stato di adottabilità;
istruire ed educare i figli (articolo 30 della Costitu- l’affidamento preadottivo;
zione), tenendo conto delle loro capacità, delle loro l’adozione vera e propria.
aspirazioni e inclinazioni naturali. Nell’ambito della Lo stato di adottabilità viene dichiarato dal Tribunale
loro potestà, i genitori hanno la rappresentanza le- dei minorenni nei confronti dei minori che si trova-
gale dei figli minori e ne amministrano il patrimonio. no in uno stato di abbandono, perché privi di assi-
Nell’ipotesi in cui i genitori trascurino i propri do- stenza morale e materiale da parte dei genitori o dei
veri verso i figli o abusino della loro potestà (pen- parenti. Le coppie che intendono adottare devono
94 siamo ai casi, purtroppo diffusi, di maltrattamento), presentare una specifica domanda al Tribunale dei
il giudice può dichiararli decaduti dalla potestà e minorenni, il quale, dopo avere accertato l’idoneità
disporre l’allontanamento dei figli dall’abitazione dei richiedenti a svolgere il ruolo di genitori e dopo
in cui risiede la famiglia. avere individuato il minore da inserire nel loro nu-
cleo familiare, dispone l’affidamento preadottivo, che
gLI OBBLIghI dEI fIgLI Anche i figli hanno precisi dura un anno ed è sottoposto ad azioni di controllo
obblighi verso i genitori. Innanzitutto li devono svolte dagli assistenti sociali per conto del tribunale.
rispettare. Inoltre, in relazione alle proprie sostanze Scaduto il termine di un anno, se il tribunale valuta
e al proprio reddito, devono contribuire al mante- positivamente l’inserimento del minore nella nuo-
nimento della famiglia finché convivono con essa. va famiglia, ne dispone l’adozione definitiva.
Ad ESEMPIO Se uno studente di scuola superiore appar-
tiene a una famiglia con modeste risorse economiche e
lavora di sera come cameriere in un ristorante, ha l’ob-
bligo di aiutare economicamente i propri famigliari.

L’AdOZIONE La condizione giuridica di figli può


essere acquisita attraverso l’adozione.
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

L’adozione è una procedura legale che serve a ri-


conoscere come figlio una persona nata in un’altra
famiglia.

Potestà Questo termine è riconducibile all’aggettivo lati-


GlossarI o

no potis (“che può”) e al verbo esse (“essere”); la potestà in- È oggi molto diffusa l’adozione internazionale, che permette
dica pertanto il potere esercitato su qualcosa o su qualcuno. l’inserimento familiare di bambini provenienti dai Paesi più
power puissance Macht poder disagiati del mondo.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

L’AffIdAMENTO Oltre all’adozione la legge italiana consenso dei genitori o del tutore e con dichiarazione
tutela i minori tramite l’istituto dell’affidamento. del giudice tutelare. Nelle circostanze meno pacifiche,
come nell’ipotesi in cui i genitori si oppongano, è il Tri-
L’affidamento familiare si propone lo scopo di fa-
bunale dei minorenni che ordina l’affidamento.
vorire la crescita e l’educazione di un minore che si
trovi in una situazione di abbandono momentaneo.
Vengono nominati affidatari preferibilmente fa-
Possono verificarsi ipotesi in cui un minore, pur miglie che abbiano figli, oppure persone singole
non trovandosi nello stato di abbandono previsto che siano ritenute idonee ad assicurare al minore
dalla legge sull’adozione, viva una condizione di un sano percorso educativo. Se ciò non è possibile,
temporanea mancanza di un ambiente familia­ si provvede ad assegnare il minore a comunità di ti-
re idoneo; questo può avvenire quando nella fami- po familiare.
glia siano presenti situazioni di difficoltà personale, L’affidatario assume gli stessi obblighi dei genitori
sociale o economica che incidano negativamente verso i figli minori, sotto l’aspetto sia materiale sia
sulla condizione del minore. morale sia formativo.
Ad ESEMPIO Pensiamo all’ipotesi di un bambino i cui Quando la situazione di temporaneo abbandono
genitori siano gravemente malati e quindi bisognosi di viene a cessare, finisce anche l’affidamento. Può
cure e non abbia altri famigliari che possano provvede- però verificarsi che il disagio temporaneo si trasfor-
re a lui. In questi casi può essere disposto l’affidamen- mi in abbandono definitivo, il che renderà possibile
to, su iniziativa dei servizi sociali del Comune, con il l’avvio del procedimento di adozione.

Scegli la riSpoSta
MettI tI Indica con una crocetta la risposta giusta Esercizio

al la pr ov a
interattivo
tra quelle proposte.
1. La potestà sui fgli:
a compete in via principale al padre;
oSSerVa e riFletti b compete a entrambi i genitori di comune accordo; 95
Video c non può mai essere revocata;
d è denominata anche “tutela parentale”.
2. Persone di cinquanta anni possono adottare minori:
a di qualunque età;
b da 0 a tre anni;
c da tre a cinque anni;
d da cinque anni in su.
3. I provvedimenti di adozione sono disposti:
a da un tutore;
b dal giudice tutelare;
c dal Tribunale dei minorenni;
d dalla Corte di cassazione.

Grazie anche ad alcune campagne pubblicitarie completa la FraSe


mirate a sensibilizzare i cittadini nei confronti
Esercizio
dell’istituto dell’affidamento, sono sempre più Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
numerose le famiglie che accolgono e si prendono
cura di bambini in temporanea difficoltà. L’affidamento familiare può essere disposto quando
un ........ .... ........... si trovi in una situazione di
1. Quali sono secondo te i requisiti necessari
nelle persone che si rendono disponibili a abbandono ......................., in quanto nella sua
prendere bambini in affidamento? famiglia ci sono situazioni di difficoltà personale,
2. Come imposteresti una campagna
pubblicitaria volta a favorire tale ..... ....... ......... .. o sociale. Come .......................
disponibilità? vengono preferite ....................... con
3. Se i tuoi genitori decidessero di prendere
..... ....... ......... .. o comunque persone in grado di
un/una bambino/a in affidamento, saresti
d’accordo? Perché? garantire un valido percorso .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .. .

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

7 La tutela della
“ La salute è
il primo dovere
della vita.”

salute e il diritto
all’istruzione oscar Wilde
scrittore irlandese
(1854-1900)
Approfondimento
La tutela della salute

IL dIrITTO ALLA SALuTE Il nostro testo costituzio-


nale tutela il diritto alla salute, garantendo cure
gratuite agli indigenti e ponendosi il limite del ri-
spetto della persona umana.
Afferma l’articolo 32 della costituzione: «La
Repubblica tutela la salute come fonda­
mentale diritto dell’individuo e interes­
Podcast
se della collettività, e garantisce cure articolo 32
gratuite agli indigenti.
Nessuno può essere obbligato a un determina­
to trattamento sanitario se non per disposizione
di legge. La legge non può in nessun caso viola­
re i limiti imposti dal rispetto della persona
umana». Lo Stato
attraverso
IL SISTEMA SANITArIO NAZIONALE Per dare concre- campagne
ta applicazione a questo principio costituzionale, pubblicitarie
sensibilizza i
96 nel 1978 fu istituito il Servizio sanitario naziona­ cittadini nella
le, che demanda alle Aziende sanitarie locali (asl) il prevenzione di
compito di attuare gli interventi necessari per tute- gravi malattie.
lare la nostra salute. L’assistenza sanitaria è fon-
damentalmente gratuita per le prestazioni es­ IL rISPETTO PEr LA PErSONA La tutela della salute
senziali, come il medico di base e i ricoveri ospe- si concilia in senso costituzionale con il rispetto
dalieri; per altre prestazioni è soggetta al pagamento della libertà della persona, come risulta dal se-
di un ticket da cui però sono esentate le persone condo comma dell’articolo 32. Senza il consenso
che hanno un reddito molto basso o che si trovano dei pazienti, i medici non possono somministrare
in particolari condizioni di salute (ad esempio, chi loro farmaci, sottoporli ad accertamenti sanitari o
soffre di malattie croniche come i diabetici). ad interventi chirurgici.

L’IMPOrTANZA dELLA PrEvENZIONE La salute è un IL dIrITTO ALL’ISTruZIONE La nostra Costituzione


valore individuale e collettivo di grandissima im- riconosce nell’articolo 34 il diritto all’istruzione.
portanza, che dobbiamo salvaguardare con il mas- Il testo costituzionale si occupa della scuola subito
simo impegno. Essa viene tutelata da parte delle dopo gli articoli destinati alla famiglia a conferma
istituzioni pubbliche non solo con interventi fina- del fatto che l’educazione di bambini e ragazzi si
lizzati alla cura delle malattie già intervenute, ma svolgono in un percorso che dal contesto familiare
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

anche potenziando l’informazione, la prevenzio­ prosegue senza interruzioni nel mondo scolastico.
ne e la diagnosi precoce. L’istruzione è di estrema importanza nella vita di
ogni persona, poiché aiuta a comprendere la realtà
Ad ESEMPIO Sono state rese obbligatorie le vaccinazio-
in cui si vive, a sostenere conversazioni e discussioni
ni contro alcune malattie (come la difterite), ne sono
state introdotte altre facoltative (come quella contro il con gli altri, a capire le cause degli avvenimenti e
morbillo). Periodicamente vengono attuati controlli l’organizzazione della società, a vivere in modo più
nel settore alimentare a cura degli Uffici di igiene e consapevole, a migliorare la vita professionale. Oltre
vengono promosse campagne pubblicitarie al fine di a costituire un valore individuale, l’istruzione as-
prevenire malattie ad ampia diffusione sociale, come sume rilevanza collettiva, in quanto si traduce in
l’aids, o comportamenti lesivi della propria persona, un vantaggio per tutta la società, aumenta il benes-
come il consumo di droghe o di alcol. sere comune e il senso di civiltà della popolazione.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

METTI TI
SCUOLE PUBBLICHE E SCUOLE PRIVATE Oltre alle
scuole pubbliche, istituite e finanziate dallo Stato,
AL LA PR OV A
esistono le scuole private; la Costituzione all’ARTI-
COLO 33 afferma: «Enti e privati hanno il diritto di
VERO O FALSO?
istituire scuole ed istituti di educazione, senza
Esercizio
oneri per lo Stato». Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
La maggior parte degli istituti privati è gestita, nel affermazioni sono vere o false.
nostro Paese, da esponenti della religione cattolica. 1. Una persona non può essere
sottoposta a interventi chirurgici,
LA LIBERTÀ DI INSEGNAMENTO Il primo comma dell’AR- anche di assoluta necessità, senza
TICOLO 33 della COSTITUZIONE afferma: «L’arte e la scien- il suo consenso. V F
za sono libere e libero ne è l’insegnamento». 2. L’istruzione ha, oltre a quello
Tale principio corrisponde alla libertà degli insegnan- individuale, un valore collettivo. V F
ti di decidere le modalità di insegnamento e gli argo- 3. La Costituzione ammette l’istituzione
menti da affrontare nella propria materia, sia pure nel di scuole private. V F
rispetto dei criteri e dei programmi fissati dalla legge.
4. Il diritto all’istruzione rientra nei principi
fondamentali della Costituzione. V F
5. Gli insegnanti hanno una libertà
assoluta nel decidere quali argomenti
trattare nell’ambito della loro disciplina. V F

COMPLETA LE FRASI
Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo

1. Secondo la nostra ......................., nessuna


persona può essere obbligata a un trattamento
Lo Statuto delle studentesse e degli studenti riconosce il diritto .... ......... ....... .. . se non in base alla propria
all’apprendimento, il diritto alla manifestazione delle proprie 97
idee, il diritto a una valutazione corretta e trasparente. .... ......... ....... .. . o per disposizione di
.... ......... ....... .. .

2. In base all’articolo ....................... della

DA SAPERE Costituzione, nel nostro Paese esiste libertà di


.... ......... ....... .. ., per cui ogni docente può
decidere le modalità di ......... .. .. ......... . e gli
IL TESTAMENTO BIOLOGICO
Grande emozione ha suscitato il caso di Eluana Englaro, una .... ......... ....... .. . da trattare, sempre però nel
giovane donna costretta a vivere per diciassette anni in stato rispetto dei criteri e dei ..... .. .. ........... .. . previsti
vegetativo a causa di un incidente stradale avvenuto quando dalla . ....... ....... .. .. .. ..
aveva ventuno anni. Tra molte discussioni e polemiche, nel
2008 la Corte d’appello di Milano autorizzò il padre a interrom-
pere i trattamenti di idratazione e alimentazione forzata sulla COMPLETA LO SCHEMA
base di dichiarazioni rese da Eluana prima dell’incidente. Esercizio
Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
Il caso Englaro ha aperto la strada al testamento biologico, un
documento in cui una persona può dichiarare le proprie volontà
tutela della cure
circa le terapie che intende, o non intende, accettare se dovesse
trovarsi in condizioni di salute tali da non potersi esprimere perso- per le persone
nalmente. In Italia non esiste ancora una legge su questo tipo di
testamento, ma molti Comuni hanno attivato sportelli incaricati di ARTICOLO 32
riceverlo da parte di chi è interessato, nella speranza di un suo con-
creto riconoscimento giuridico. È comunque ammessa l’opposi-
zione all’accanimento terapeutico, vale a dire all’adozione di di trattamenti rispetto della
trattamenti sanitari che non possono condurre al miglioramento
arbitrari
della salute del paziente; tuttavia, non è sempre agevole dimostra-
re se un trattamento sanitario rientri o meno in questa fattispecie.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I dIrITTI dEI CITTAdINI: rAPPOrTI CIvILI, rAPPOrTI ETICO-SOCIALI Ed ECONOMICI

8 L’iniziativa perché oggi è di pochi;


“ Non bisogna
abolire la proprietà

economica e la i molti
bisogna aprire la via perché
possano acquistarla.”
proprietà privata Giuseppe Mazzini
politico e patriota
(1805-1872)
Approfondimento
Il testamento

LA LIBErTÀ dI IMPrESA L’articolo 41 della costituzione La proprietà è il diritto di godere e di disporre di


afferma: «L’iniziativa economica privata è libera. determinati beni.
Non può svolgersi in contrasto con l’utilità so­ La facoltà di godere consiste nell’utilizzare i beni secon-
ciale o in modo da recare danno alla sicurezza, do la propria utilità, mentre la facoltà di disporre com-
alla libertà, alla dignità umana. porta il potere di destinare il bene all’uso che si vuole.
La legge determina i programmi e i controlli
opportuni perché l’attività economica pubblica
e privata possa essere indirizzata e coordinata a
fini sociali».
Secondo la Costituzione i privati hanno la libertà di
svolgere un’attività imprenditoriale, che, per
quanto finalizzata al conseguimento di un profitto,
non può corrispondere all’interesse del solo impren-
ditore, ma deve realizzare, sia pur indirettamente,
interessi di tutta la società. Lo sviluppo economico
deve infatti tradursi nel rispetto dei valori fonda-
98 mentali della persona e della solidarietà sociale.
Ad ESEMPIO In Italia si è verificato un caso di particola- Il proprietario di un appartamento in montagna può usarlo per le
re delicatezza relativo al rapporto tra libertà di attività vacanze (facoltà di godere di un bene) oppure può affittarlo
economica e utilità sociale. La sede di Taranto di o venderlo (potere di disporne).
un’importantissima acciaieria italiana, l’Ilva, è stata ri-
conosciuta, per le sue esalazioni, causa di gravi tumori LA fuNZIONE SOCIALE dELLA PrOPrIETÀ Il diritto di
a danno sia dei lavoratori sia della popolazione resi- proprietà può essere limitato dalla legge, quando
dente in zona. Secondo il parere di molti i suoi im- ciò sia richiesto dalla necessità di assicurarne la
pianti andrebbero pertanto fermati. Questa impresa funzione sociale, cioè l’utilità per realizzare inte-
rappresenta però la principale fonte di occupazione ressi non individuali, ma dell’intera società.
locale e la sua chiusura provocherebbe la perdita del
lavoro per moltissime persone. Ciò ha spinto il Gover- Ad ESEMPIO Ognuno di noi ha il diritto di costruire so-
no italiano a cercare soluzioni alternative e mediatrici. pra un proprio terreno, ma è tenuto a rispettare deter-
minate norme (distanze dai confini, permessi comu-
nali…) nell’interesse generale.
IL dIrITTO dI PrOPrIETÀ La Costituzione afferma,
nell’articolo 42: «La proprietà è pubblica o priva­ In particolare la proprietà privata può essere espro-
ta. I beni economici appartengono allo Stato, ad priata nell’interesse pubblico.
enti o a privati.
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

La proprietà privata è riconosciuta e garantita L’ESPrOPrIAZIONE PEr PuBBLICA uTILITÀ L’espro­


dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, priazione consiste nel potere di un ente pubblico
di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la (Stato, Regione, Provincia, Comune) di togliere la
funzione sociale e di renderla accessibile a tutti. proprietà a un privato per trasferirla all’ente stesso,
La proprietà privata può essere, nei casi preve­ quando ciò sia richiesto da un interesse collettivo
duti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata superiore, per importanza, a quello individuale.
per motivi d’interesse generale. Ad ESEMPIO Un Comune può espropriare una porzione
La legge stabilisce le norme e i limiti della suc­ di terreno al legittimo titolare, se ciò è richiesto dalla
cessione legittima e testamentaria e i diritti del­ necessità di costruire una tangenziale, una strada o
lo Stato sulle eredità». un’altra opera pubblica.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Il cittadino espropriato ha il diritto di ricevere un
indennizzo, cioè una somma di denaro commisu-
al la pr ov a
rata al valore del bene, e può fare ricorso al tar (Tri-
bunale amministrativo regionale, p. 153) se in-
tende contestare la validità del provvedimento.
oSSerVa e riFletti

LA SuCCESSIONE L’ultimo comma dell’articolo 42


mette in evidenza la facoltà di ogni persona di di­
sporre dei propri beni per il periodo successivo
alla morte: è infatti possibile lasciare un testamen­
to per stabilire il destino delle proprietà personali,
tenendo presente però che i legittimari (coniuge, fi-
gli, genitori) hanno comunque diritto a una quota
dell’eredità anche se esclusi dal testamento.
In assenza di un testamento si procede alla succes-
sione legittima: la legge stabilisce quali soggetti
«Una coppia cinese abita in una casa in mezzo a un’au-
hanno il diritto di subentrare nel patrimonio del
tostrada. I due si sono rifiutati di lasciare la casa per per-
defunto e con quale priorità; essi sono il coniuge, i
mettere la costruzione di un’autostrada a quattro corsie
figli, i genitori, i fratelli e gli altri parenti. Se non ci a Wenling. La società di costruzione ha però deciso di
sono parenti, i beni del defunto vanno allo Stato. andare avanti coi lavori senza ricorrere allo sfratto e ha
portato a termine la realizzazione della strada lasciando
Proprietà Questo sostantivo deriva dal latino proprietas, la casa lì, in mezzo a una delle corsie. Luo Boagen e sua
GlossarI o

che significa “proprietà” sia intesa come caratteristica di per- moglie, 67 e 65 anni, da quattro anni rifiutano i circa
sone o di cose sia nel senso di “cosa posseduta”. property 30mila euro promessi loro dalle autorità di Daxi, nella
propriété Eigentum propiedad provincia dello Zhejiang, poiché ritengono che non sia-
Testamento Il termine “testamento” è riconducibile al ver- no congrui al valore dell’edificio. Ora che l’autostrada è
bo latino testari, “chiamare come testimone”: in origine indi- stata aperta le macchine che vi transiteranno saranno
cava una dichiarazione resa davanti all’assemblea popolare. costrette a fare il giro largo, diciamo».
da un articolo del 23 novembre 2012 su 99
www.ilpost.it/2012/11/23/la-casa-in-mezzo-a-unautostrada/

Come si potrebbe risolvere un caso simile nel


nostro Paese?
da sapere
Vero o FalSo?
Esercizio
L’ErEdITÀ dIgITALE Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
Nell’era tecnologica in cui viviamo ci sono beni che non esi- affermazioni sono vere o false.
stono fisicamente ma solo in formato “digitale”: si tratta, ad 1. La proprietà può essere pubblica oltre
esempio, dei dati del profilo Facebook, delle e-mail, delle fo- che privata. V F
to e dei filmati che condividiamo in rete. Questo insieme di 2. L’espropriazione può essere disposta
beni costituisce il nostro patrimonio digitale, che in parte solo da enti pubblici. V F
può risiedere su supporti fisici (computer, tablet, smartpho- 3. Attraverso il testamento è possibile
ne…), in parte si trova invece in the cloud, cioè in quella escludere un fglio dall’eredità. V F
“nuvola informatica” in cui i fornitori di servizi on line me- 4. Il coniuge rientra tra i legittimari. V F
morizzano e gestiscono le nostre informazioni.
In caso di morte viene a determinarsi un’eredità digitale, riSolVi il caSo
che nel nostro Paese non è ancora disciplinata da una legge
specifica e, per questo, viene per ora sottoposta alle norme di Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
successione previste per i beni materiali: ad esempio, assieme che ti viene posta.
al pc del defunto gli eredi ricevono in successione anche i dati Alla morte di Carla F. viene aperto il suo testamento
in esso contenuti. Alla mancanza di direttive sull’eredità digi- davanti al notaio, alla presenza del marito e dei
tale si aggiunge talvolta anche un’ulteriore difficoltà pratica se parenti più prossimi. Il notaio legge le disposizioni
testamentarie, che prevedono il lascito di tutti i beni di
gli eredi non conoscono le password di accesso. Per evitare
Carla F. alla parrocchia del suo paese.
questi inconvenienti è possibile dare disposizione nel testa- Sapendo che Carla F. non ha fgli e che i suoi genitori
mento per la successione digitale, indicando tutte le informa- sono da tempo deceduti, è pienamente valido
zioni utili per accedere ai dati. quanto disposto nel suo testamento?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I rAPPOrTI POLITICI E I dOvErI dEI CITTAdINI

9 Il diritto di voto
“guarda
Un politico
alle
prossime elezioni;
uno statista guarda
alla prossima
generazione. ”
Approfondimento
alcide de Gasperi
I sistemi elettorali politico (1881-1954)
in altri Paesi dell’Unione europea

IL vOTO NELLA COSTITuZIONE La nomina da parte segreto, in quanto quando votiamo siamo soli
dei cittadini dei propri rappresentanti nelle istitu- nella cabina elettorale; solo le persone affette da
zioni dello Stato avviene attraverso il voto. gravi infermità possono essere accompagnate.
Esaminiamo che cosa prevede, a questo proposito,
l’articolo 48 della costituzione: «Sono elettori tutti i cit­
tadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la
maggiore età.
Il voto è personale ed uguale, libero e segreto. Il
suo esercizio è dovere civico.
La legge stabilisce requisiti e modalità per l’e­
sercizio del diritto di voto dei cittadini residenti
all’estero e ne assicura l’effettività. A tal fine è
istituita una circoscrizione Estero per l’elezione
delle Camere, alla quale sono assegnati seggi
nel numero stabilito da norma costituzionale e
secondo criteri determinati dalla legge.
Il diritto di voto non può essere limitato se non
per incapacità civile o per effetto di sentenza Il voto è personale, uguale, libero e segreto.
100 penale irrevocabile o nei casi di indegnità mo­
rale indicati dalla legge».
In Italia esiste, dal 1946, il suffragio universale, in I COLLEgI ELETTOrALI Per lo svolgimento delle ele-
base al quale il diritto di voto appartiene a tutti i cit- zioni parlamentari ( p. 114), il territorio di uno
tadini maggiorenni, indipendentemente dal ceto, dal Stato viene suddiviso in collegi elettorali, a cia-
censo e dal sesso. Possono votare tutti i cittadini ita- scuno dei quali corrisponde un raggruppamento di
liani, anche se residenti all’estero. Non possono vo- elettori chiamati a eleggere uno o più rappresen-
tare i soggetti che si trovano in situazioni particolari, tanti. I collegi possono essere uninominali, se sono
quali la condanna a determinate pene o la condizio- destinati ciascuno all’elezione di un solo parlamen-
ne di indegnità morale che colpisce, ad esempio, i tare, e plurinominali se in ognuno si procede alla
soggetti sottoposti a misure di sicurezza detentive. elezione di più parlamentari.
Ad ESEMPIO Nadia L. è stata condannata a ventisette
I SISTEMI ELETTOrALI Per poter esercitare concreta-
anni di reclusione per avere commesso un efferato
mente il diritto di voto, occorre definirne le regole,
omicidio. Per effetto di tale condanna Nadia L. è un’in-
bisogna cioè scegliere un sistema elettorale.
terdetta legale e, come tale, non ha il diritto di votare.
Il sistema elettorale è l’insieme delle norme attra-
verso le quali si svolgono le elezioni e se ne disci-
I CArATTErI dEL vOTO In base all’articolo 2 della plinano gli effetti.
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

Costituzione il voto corrisponde a un dovere civi­


co, vale a dire che è un dovere che tutti dobbiamo I sistemi adottati per procedere alle elezioni sono
esercitare per senso di solidarietà politica. Non è fondamentalmente due: il sistema proporzionale e il
però un obbligo giuridico, per cui il suo mancato sistema maggioritario.
esercizio non comporta sanzioni. Nel sistema proporzionale, in cui operano collegi
Il voto, inoltre, si caratterizza per essere: plurinominali, la ripartizione tra i diversi candidati
personale, poiché a votare bisogna andare di dei seggi disponibili in Parlamento avviene in pro-
persona, non è possibile incaricare altri; porzione ai voti ricevuti da ciascuno. Ciò comporta,
uguale, in quanto i voti hanno tutti lo stesso valore; ad esempio, che se i candidati di un partito otten-
libero, dal momento che nessuno deve subire gono il 20% dei voti, hanno diritto al 20% dei seggi
coercizioni al momento del voto; in Parlamento: si parla in questo caso di sistema

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
proporzionale puro. In alcuni Paesi sono tuttavia
previste soglie di sbarramento, nel senso che i parti-
al la pr ov a
ti che non raggiungono una percentuale minima di
voti a livello nazionale sono esclusi dall’accesso al
Parlamento; si parla in questi casi di sistema pro­
Scegli la riSpoSta
porzionale corretto. Indica con una crocetta la risposta giusta Esercizio
interattivo
Nel sistema maggioritario, basato sui collegi uni- tra quelle proposte.
nominali, in ogni collegio viene eletto il candidato 1. Il sistema elettorale italiano è di tipo:
che in esso ha ottenuto il maggior numero di voti. a proporzionale puro;
Il sistema proporzionale, rispetto a quello mag-
b proporzionale corretto;
gioritario, ha sicuramente il vantaggio di una mag­
c maggioritario;
giore rappresentatività, perché grazie ad esso
hanno accesso al Parlamento anche le formazioni d misto.
politiche minori. D’altra parte esso è portatore di in- 2. In Italia il sufragio universale venne applicato per
stabilità politica, vista la frammentazione che può la prima volta nel:
comportare all’interno del Parlamento e la conse- a 1861; c 1943;
guente difficoltà di dare vita a compagini governati- b 1919; d 1946.
ve stabili e durature. Il sistema maggioritario, al
contrario, è caratterizzato da maggiore selettività; riSolVi il caSo
offre dunque garanzie di stabilità, a scapito però
della rappresentanza e della tutela delle minoranze. Dopo aver letto il caso rispondi alla domanda
che ti viene posta.
IL SISTEMA ELETTOrALE ITALIANO Il sistema eletto-
Mario B. è un cittadino italiano ottantenne, invalido
rale italiano ha attualmente carattere proporzio­
in quanto gravemente affetto dal morbo di
nale con soglie di sbarramento, vale a dire con la Parkinson, malattia che comporta tra l’altro
previsione di percentuali di voto al di sotto delle irrefrenabili tremori alle mani. Egli chiede di poter
quali un partito o una coalizione non hanno il dirit- votare facendosi assistere nella cabina elettorale
to di accedere al Parlamento. dalla propria figlia.
Può essergli accordato tale permesso?
101
le tue do mand e gioco di ruolo
Obiettivo Immaginate di dover procedere a
Possono votare i cittadini elezioni. Predisponete dei fac-simile di schede
italiani che risiedono all’estero? elettorali, in cui siano presenti, con relativi simboli da
voi ideati, tre schieramenti politici. Per semplificare,
I nostri concittadini che vivono all’estero possono ipotizzate la loro diversa posizione sul tema della
votare per corrispondenza. A tale scopo i consolati scuola. Il partito A sostiene la scuola pubblica e
italiani nei Paesi esteri inviano un plico a ogni elettore ritiene che le scuole private non debbano ricevere
che non abbia scelto di tornare in Italia per esprimere alcun finanziamento da parte dello Stato; il partito B
intende invece realizzare la piena parità tra pubblico
il proprio voto: in questo plico sono presenti, oltre alle
e privato, per cui le risorse statali vanno ripartite in
istruzioni per votare, il certificato elettorale, la lista dei modo egualitario. Il partito C ritiene che la maggior
candidati, le schede elettorali e due buste, una bianca parte del denaro pubblico destinato all’istruzione
in cui inserire le schede e una prestampata con vada attribuito alle scuole pubbliche, ma che una
l’indirizzo del consolato, che procederà all’invio agli parte possa essere devoluta agli enti privati, in modo
organi competenti in Italia. da rendere più accessibile la loro frequenza da parte
degli studenti interessati.
Perché quando si vota Preparazione Predisponete all’interno dell’aula
si utilizza una matita? una zona isolata e protetta che funga da cabina
elettorale e procuratevi un contenitore di cartone
Quando si vota si utilizza una matita copiativa, il che rappresenti l’urna elettorale. Nominate cinque
studenti con il ruolo, rispettivamente, di presidente,
cui segno è indelebile. Il suo uso serve a impedire
di segretario e di scrutatori.
eventuali cancellature dei segni apposti sulle schede: Verifica Procedete ora alle operazioni di voto,
infatti una cancellatura lascerebbe un segno, indice di scartando le schede bianche (prive cioè di qualsiasi
manipolazione sulla scheda. La matita copiativa è contrassegno) e quelle nulle (ossia quelle in cui siano
considerata più idonea di una penna perché i segni di presenti segni non appropriati, come uno
quest’ultima sarebbero visibili sul lato opposto della scarabocchio) e verificate quale dei tre partiti abbia
scheda. ottenuto il maggior numero di voti.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

IL PrESENTE che cambia


Nome: Gabriele

la Web democracY
Mettiamo tutto on line,
ogni settimana la gente
può commentare via
facebook o mandare
proposte anche via mail.
?
Abbiamo bisogno
di trasparenza e di
democrazia diretta.
Katrin Oddsdottir,
membro dell’assemblea costituente
islandese petizioni -
parlaMento europeo
Permette ai cittadini
comunitari e a chi risiede in Internet e la società
l’inchiesta Durante la trasmissione uno Stato dell’ue di
presentare petizioni al
dell’informazione
“Ballarò”, andata in onda il 26 marzo parlamento europeo, La rete Internet, ideata negli anni
2013 su Rai3, è stata presentata compilando un form on line Settanta del secolo scorso è diventata il
un’interessante inchiesta condotta fulcro della società
102 in Islanda, dove, nel 2012, gli islandesi dell’informazione che caratterizza sempre più i
hanno contribuito a scrivere una nuova nostri tempi. Negli ultimi anni lo sviluppo dei blog e dei
Costituzione attraverso Internet. social network (come Facebook, Twitter ecc.) ha
La stesura degli articoli costituzionali è stata infatti incrementato la comunicazione tra le
affidata a un’assemblea costituente composta da
venticinque cittadini comuni, che periodicamente
persone, che non solo possono opendcn-Free-
hanno pubblicato il proprio lavoro su un sito web
accedere alle informazioni come deMocracy
fruitori, ma possono anche produrre Dà modo a cittadini,
per sottoporlo al giudizio dei concittadini. e diffondere propri contenuti. associazioni ed enti
Internet, dunque, si sta rivelando, al di là delle sue di concorrere
molteplici funzioni, anche un prezioso alla costruzione
strumento di democrazia partecipativa. La democrazia di iniziative e progetti

digitale
Le nuove tecnologie che permettono una capillare
diffusione delle informazioni e della comunicazione
hanno determinato un’evoluzione anche nel mondo
della politica e della Pubblica amministrazione.
Non c’è partito, personalità politica, ministero, Pubblica
amministrazione locale che non abbia allestito uno
spazio web dove illustrare la propria attività e
raccogliere le opinioni e i suggerimenti della gente.
Sono inoltre sempre più utilizzati i mezzi di
comunicazione elettronica e i social network per
dialogare con i cittadini.
Questa tendenza prefigura una nuova forma di
democrazia, la democrazia digitale o web
Video

Alcune piattaforme a disposizione dei cittadini al link http://link.pearson.it


/C5CD6139.
2009 2009
2010
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
airesis
Funziona come un
social network e
permette agli utenti di democracy, in cui le nuove
partecipare a un
tecnologie di comunicazione
gruppo o di formarne
di nuovi per elaborare consentono di coinvolgere Chi è A FAVORE
proposte su diverse maggiormente i cittadini nelle
tematiche decisioni e di tener conto dei loro In una pubblicazione dal titolo Digital Democracy:
suggerimenti e delle loro critiche Vision and Reality, Jan A.G.M. van Dijk,
per migliorare l’attività amministrativa. Questi nuovi spazi professore presso l’Università di Twente nei Paesi
di dialogo tra cittadini e amministrazione vanno a integrare Bassi, a proposito della web democracy ha
le forme tradizionali di partecipazione e di rappresentanza affermato che «Internet non sta attirando più
politica, favorendo una più ampia condivisione persone nel processo politico, […] tuttavia esso
nell’amministrazione della “cosa pubblica”. fornisce una piattaforma per nuove forme di attività
politica che sono più difficili da realizzarsi fuori dalla
rete: ulteriori opportunità di reperire informazioni
I partiti della rete FactchecKinG politiche e di creare interazione politica».
La web democracy è un Consente che gli utenti
sottopongano una
processo appena avviato, ma
notizia letta su siti web
già si prospetta l’esigenza di a un controllo della sua
andare oltre, di utilizzare le fondatezza Chi è CRITICO
nuove tecnologie non solo per
consultare e coinvolgere le persone, ma anche per Il Presidente della Repubblica Giorgio
renderle direttamente partecipi di tutte le fasi della Napolitano nel discorso per il suo secondo
insediamento, tenuto il 22 aprile del 2013, ha
Pubblica amministrazione, dalla formazione e
accennato al crescente peso di Internet nell’attività
approvazione delle leggi alla scelta dei candidati alle
politica. «La rete fornisce inedite possibilità individuali
elezioni.
di espressione e di intervento politico e anche stimoli
A questo proposito, negli ultimi anni sono sorte in
all’aggregazione e alla manifestazione di consensi e di
tutto il mondo formazioni politiche completamente
dissensi. Ma non c’è partecipazione realmente
nuove, che vedono la rete
sensor ciVico come il centro vitale
democratica, rappresentativa ed efficace alla
Consente di inoltrare formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di
reclami, segnalazioni e
dell’attività politica: partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici 103
suggerimenti alle possiamo ricordare Wikipartido organizzati, tutti comunque da vincolare all’imperativo
amministrazioni (Messico), Partito pirata costituzionale del “metodo democratico”».
pubbliche del Trentino (movimento internazionale),
Partido de la Red (Argentina), il tuo punto di ViSta
Rede Sustentabilidade (Brasile), Partido X (Spagna). In
Italia il Movimento 5 Stelle, nato per iniziativa di Beppe 1. Quali ritieni possano essere gli aspet-
Grillo, comico che da tempo incentra i suoi spettacoli ti positivi e quelli negativi legati alla de-
sui temi politici e ambientali, ha ottenuto in pochi anni mocrazia digitale?
un successo travolgente, giungendo a un consenso
elettorale superiore al 25% dei voti nelle elezioni politiche 2. Sulla scia della web democracy è possibi-
del 2013. le, secondo te, arrivare in un prossimo futuro
a una società politica senza partiti? Perché?

verso una nuova democrazia? 3. Con riferimento alla democrazia digita-


le, è possibile fare una distinzione tra de-
Questo significa che in un prossimo futuro prenderà mocrazia “liberale” e “democrazia parteci-
forma un nuovo tipo di democrazia diretta o pativa”. La prima si basa sul voto elettronico
Video
partecipativa in cui ciascuno sarà direttamente coinvolto (e-voting) e consente ai cittadini di parteci-
nell’amministrazione della “cosa pubblica”? I cittadini pare via Internet alle elezioni e ai referen-
potranno quindi intervenire nell’attività politica, dum. La seconda prevede l’intervento dei
determinando l’agenda del Governo e persino il contenuto cittadini in determinati ambiti, quali il dia-
delle leggi, facendo a meno dell’intermediazione dei partiti logo tra eletti ed elettori, e le consultazioni
politici? Molti sono scettici a questo proposito e i tempi a livello nazionale ed europeo (e-go-
non sembrano ancora maturi. Tuttavia un’evoluzione è vernment). Approfondisci le differenze tra
in atto ed è probabile che, in breve tempo, possano queste due forme di web democracy, indi-
cambiare parecchie regole del gioco politico. cando quali sono a tuo parere i possibili
vantaggi e svantaggi a esse collegati.

2009
2012
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C
CITTAdINANZA attiva
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I rAPPOrTI POLITICI E I dOvErI dEI CITTAdINI

10 I partiti politici
“ Un partito è
un insieme di uomini
uniti per promuovere
l’interesse nazionale
sulla base di un qualche
principio sul quale
sono d’accordo. ” edmund Burke
politico e filosofo irlandese
(1729-1797)

IL dIrITTO dI ASSOCIArSI IN PArTITI Tra i diritti di LE OrIgINI STOrIChE I primi partiti a sorgere in Eu-
natura politica, l’articolo 49 della costituzione rico- ropa furono, nel corso del Settecento in Gran Bre­
nosce ai cittadini il diritto di costituire partiti po­ tagna, i tories (conservatori) e i whigs (progres-
litici e di aderirvi: «Tutti i cittadini hanno diritto sisti), entrambi rappresentanti dell’aristocrazia e
di associarsi liberamente in partiti per concor­ dell’alta borghesia. Sulla scia dell’esperienza inglese
rere con metodo democratico a determinare la si costituirono altri partiti nel resto d’Europa, deno-
politica nazionale». minati partiti dei notabili perché non avevano ef-
fettivi rapporti con la popolazione, ma rappresenta-
I partiti politici sono associazioni non riconosciu-
vano solo le classi sociali più abbienti, alle quali in
te ( p. 33), che si ispirano a una propria ideologia quell’epoca era riservato il diritto di voto.
e perseguono determinati interessi. Essi si propon- Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento,
gono, attraverso uno specifico programma, la de- quando in molti Paesi fu riconosciuto e si diffuse il
terminazione dell’indirizzo politico ed economico suffragio universale, che estese il voto prima a tutti
del Paese. i cittadini maschi di maggiore età e poi anche alle
donne, nacquero i partiti di massa, che intendeva-
LA NATurA gIurIdICA Sotto il profilo giuridico i no rappresentare ampie fasce di popolazione, apparte-
partiti sono associazioni private, caratterizzate nenti a diverse categorie sociali.
104 però dal fatto di avere prevalentemente funzio­
ni pubbliche. I partiti infatti si propongono la
conquista del potere politico, intervenendo nelle Il primo partito
operazioni elettorali attraverso la presentazione di massa
di liste di candidati; in caso di vittoria alle ele- fondato
zioni essi partecipano alla maggioranza di go- in Italia fu,
verno determinando l’indirizzo politico dello nel 1882,
il Partito
Stato. dei lavoratori
italiani,
IL fINANZIAMENTO dEI PArTITI Nel 1974 venne denominazione
introdotta in Italia una legge che prevedeva il fi- originaria
nanziamento pubblico dei partiti politici, in propor- del Partito
zione al loro peso elettorale. Tale legge si propo- socialista
italiano.
neva l’obiettivo di evitare fenomeni di corruzione
che, in realtà, si verificarono comunque e in modo
diffuso. Nel 1993 la legge venne abrogata grazie ad
un referendum popolare, favorito anche dallo
scandalo “Tangentopoli” ( p. 105). Nello stesso
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

anno il voto dei cittadini fu però tradito, in quan-


to il Parlamento italiano rafforzò una legge, già
esistente, che prevedeva “rimborsi elettorali” ai
partiti, stanziando di fatto ingenti somme di de-
naro pubblico a loro favore.
Nel corso del 2013 il Governo Letta ha predispo-
sto un disegno di legge volto ad abolire in modo gra-
duale il finanziamento pubblico ai partiti, lasciando
aperta la strada a meccanismi di libera scelta da
parte dei cittadini.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

METTI TI
LE COALIZIONI I partiti italiani tendono oggi a unir-
si in coalizioni: più partiti, pur mantenendo una
AL LA PR OV A
propria denominazione e una propria identità, in
occasione delle elezioni si presentano ai cittadini
SCEGLI LA RISPOSTA
con programmi e candidati comuni. Ciò consente
Esercizio
generalmente di formare Governi più stabili. Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
tra quelle proposte.
1. I partiti politici sono:
LE TUE DO MAND E a enti pubblici;
b associazioni private con personalità
giuridica;
Che cosa si intende con le espressioni c fondazioni;
Prima, Seconda e Terza Repubblica? d enti non riconosciuti giuridicamente.
2. I partiti che tendono a rappresentare ampie fasce
Il periodo compreso tra la nascita della Repubblica di popolazione sono denominati:
e il 1992 è passato alla storia come Prima Repubblica: a partiti socialisti; c partiti di massa;
esso fu dominato da Governi composti da partiti
b partiti generali; d partiti progressisti.
moderati, in particolare la Democrazia cristiana (dc),
che era uscita vincitrice dal referendum per l’elezione 3. Il diritto di associarsi in partiti politici è previsto:
dell’Assemblea costituente. Le coalizioni di Governo a dalla Costituzione;
videro la costante esclusione del Partito comunista b dal Codice civile;
(pci) per quanto fosse il secondo partito più votato, e c da una legge ordinaria, emanata nel 1983;
del Movimento sociale italiano (msi), fondato nel 1946
d da un decreto legge del 1983, poi convertito in
da reduci della Repubblica sociale italiana e da ex legge.
esponenti del partito fascista. Il Partito socialista (psi),
inizialmente escluso dalle coalizioni di Governo, entrò 4. Nel 1993 la legge che prevede il fnanziamento
pubblico dei partiti politici fu:
a far parte della maggioranza governativa a partire
dal 1963. a annullata dalla Corte costituzionale;
Nel 1992 iniziò a partire dal Tribunale di Milano b abrogata da una nuova legge;
c abrogata tramite referendum popolare;
105
una serie di indagini giudiziarie (denominate dai
mezzi di informazione “Mani pulite”) che portarono a d dichiarata legittima dalla Corte
galla un vastissimo mondo di corruzione politica, costituzionale.
legato soprattutto ai partiti di governo. In seguito a 5. I partiti italiani oggi si uniscono spesso in:
questo scandalo, passato alla storia come a partiti del popolo;
“Tangentopoli”, i partiti della Prima Repubblica si
b associazioni;
sciolsero ed ebbe inizio la Seconda Repubblica, che si
c coalizioni;
è protratta per un ventennio.
d enti.
Nel 2013 i partiti che erano stati protagonisti della
Seconda Repubblica (come il Partito democratico, la
Lega Nord e il Partito delle libertà), hanno subito una
COLLABORARE E PARTECIPARE
severa riduzione di consensi in sede elettorale a
favore di nuove formazioni (come il Movimento 5 Formazione dei gruppi Suddividetevi in gruppi
Stelle) e di una nuova era politica, già denominata da sulla base delle indicazioni dell’insegnante.
alcuni Terza Repubblica. Strutturazione della classe Disponetevi in
modo da poter comunicare tra di voi parlando
sottovoce, così da non disturbare gli altri.
Obiettivo cooperativo All’interno di ogni
gruppo avete il compito di cercare e di analizzare
il programma di un partito politico (limitando la
scelta ai soli partiti rappresentati in Parlamento).
A tal fine potete avvalervi di un motore di ricerca
in Internet, oppure potete recarvi presso le sedi
dei partiti nella vostra città. Predisponete quindi
un documento che sintetizzi i punti secondo voi
principali del programma. Infine, confrontatevi in
classe con gli altri gruppi e con le loro ricerche,
aprendo un dibattito su quali siano le
argomentazioni più condivisibili.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa I rAPPOrTI POLITICI E I dOvErI dEI CITTAdINI

11 I doveri
“perLachiricompensa
adempie
ad un dovere
è la capacità
dei cittadini di adempierne
un altro.” George eliot
pseudonimo di Mary Ann
Evans scrittrice inglese
(1819-1880)

CONvIvENZA, dIrITTI E dOvErI In ogni società la IL dOvErE TrIBuTArIO Nell’ambito dei doveri di
pacifica convivenza tra i suoi membri è garantita sia solidarietà economica rientra il pagamento dei
dall’esistenza di diritti e di doveri sia dalla presenza tributi. Si tratta di prelievi monetari che lo Sta-
di un sistema che provvede a tutelare i primi e a fa- to e gli altri enti pubblici applicano alla collet-
re rispettare i secondi. tività per poter provvedere alle spese pubbli-
Ad ESEMPIO Pensiamo alla comunità familiare, in cui
che. Il dovere tributario risulta specificamente
ognuno di noi ha un suo specifico ruolo caratteriz- dall’articolo 53 della costituzione, che stabilisce:
zato dalla possibilità di esercitare determinate facol- «Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pub­
tà, pur dovendo rispettare, nel contempo, specifici bliche in ragione della loro capacità con­
obblighi. tributiva.
Il sistema tributario è informato a cri­
Podcast
teri di progressività». articolo 53
I dOvErI INdErOgABILI dI SOLIdArIETÀ La necessi-
tà di rispettare specifici doveri all’interno dello Dalla lettura dell’articolo 53 possiamo dedurre tre
Stato è prevista nei principi fondamentali della importanti principi:
Costituzione, precisamente nell’articolo 2: «La
il principio dell’universalità dei tributi, in base al
Repubblica riconosce e garantisce i diritti in­
quale nessuno può essere esonerato dal loro pa-
violabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle
106 gamento, e quindi non sono ammissibili i favo-
formazioni sociali ove si svolge la sua perso­
ritismi che esistevano in epoche passate;
nalità, e richiede l’adempimento dei doveri
inderogabili di solidarietà politica, economica il principio della capacità contributiva, vale a dire
e sociale». della concreta possibilità che ha una persona di
pagare i tributi. Esso stabilisce che chi è privo di
La Costituzione attribuisce ai doveri il carattere redditi o di altri elementi di ricchezza non ha ca-
dell’inderogabilità, vale a dire della loro tassatività pacità contributiva e non deve pertanto essere
e obbligatorietà, pur collegandola alla loro natura soggetto agli oneri finanziari; chi ha entrate mo-
solidaristica. Può sembrare un controsenso che la netarie minori rispetto a quelle di altri deve pa-
solidarietà, di per sé di natura spontanea e consen- gare di meno. In sostanza, torna in considera-
suale, sia imposta come norma. Tuttavia, a ben ri- zione il valore dell’uguaglianza sostanziale;
flettere, risulta evidente l’obiettivo dei nostri Costi-
il principio della progressività del sistema tributa-
tuenti allorché approvarono l’articolo 2, vale a dire
rio, che prevede carichi economici crescenti in
la partecipazione dei singoli ai problemi di portata col-
relazione all’aumento della capacità contributi-
lettiva, la rinuncia a un assoluto egoismo a favore
va dei soggetti.
del bene comune.
Ad ESEMPIO Susanna D., coniugata con tre figli, si
LA TuTELA dELLA rISErvA dI LEggE La Costituzione
P.3 I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

dedica a tempo pieno all’educazione dei figli e alla


offre ai cittadini, in materia di imposizione di dove- cura della casa. Non è titolare di alcun tipo di red-
ri, una specifica tutela nell’articolo 23, che afferma: dito e può permettersi di non avere un lavoro ester-
«Nessuna prestazione personale o patrimonia­ no grazie all’attività imprenditoriale abbondante-
le può essere imposta se non in base alla legge». mente remunerativa del marito. Susanna D. non è
Si tratta di un’affermazione estremamente impor- tenuta al pagamento di alcun tributo, in quanto è
tante e garantista: i doveri sono vincolanti per i cit- priva di capacità contributiva. Il marito di Susanna
tadini solo se sono espressamente legittimati da è invece soggetto all’onere tributario in relazione
leggi emanate dal Parlamento, che risulta pertanto all’entità dei redditi percepiti e della ricchezza pos-
l’unico organo autorizzato a imporre determinate seduta.
prestazioni alla collettività.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
LA dIfESA dELLA PATrIA Dovere dei cittadini è
quello di difendere la patria, come risulta dal
al la pr ov a
primo comma dell’articolo 52 della costituzione:
«La difesa della Patria è sacro dovere del citta­
dino».
oSSerVa e riFletti
In realtà le Forze armate, che fanno capo al Mini-
stro della Difesa, sono oggi composte esclusiva-
mente da volontari ed è pertanto a costoro che si
rivolge soprattutto l’obbligo della difesa. Gli altri
cittadini possono essere chiamati a prestare servi-
zio militare solo in casi particolarmente gravi e solo
sulla base di un provvedimento legislativo.

L’immagine si riferisce all’attività degli scrutatori di


seggio durante le operazioni elettorali.
A quale dovere costituzionale sono tenute
queste persone?

Vero o FalSo?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.
1. L’inderogabilità dei doveri dei cittadini 107
si traduce sostanzialmente nella loro
obbligatorietà. V F
2. In base al principio della riserva
di legge solo le leggi emanate dallo Stato
possono vincolarci al pagamento
di tributi. V F
3. Chi svolge funzioni pubbliche, nel
caso in cui venga meno all’obbligo di
fedeltà alla Repubblica, rischia sanzioni
Il dovere di difendere la patria riguarda prevalentemente le V F
amministrative, ma non penali.
Forze armate.

LA fEdELTÀ ALLA rEPuBBLICA I cittadini hanno Scegli la riSpoSta


inoltre il dovere di essere fedeli alla Repubblica, Esercizio
Indica con una crocetta la risposta giusta interattivo
che si sostanzia, come risulta dalla lettura dell’arti- tra quelle proposte.
colo 54, nell’obbligo di osservarne la Costituzione e
le leggi. «Tutti i cittadini hanno il dovere di es­ 1. I doveri dei cittadini si ispirano al principio di:
sere fedeli alla Repubblica e di osservarne la a uguaglianza;
Costituzione e le leggi. b libertà;
I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche c solidarietà;
hanno il dovere di adempierle con disciplina d fedeltà.
ed onore, prestando giuramento nei casi sta­ 2. Corrisponde al principio per cui tutti devono
biliti dalla legge». pagare i tributi pubblici:
In particolare, coloro cui sono affidate funzioni a capacità contributiva;
pubbliche (pensiamo a chi ricopre cariche istituzio- b universalità;
nali) devono adempiere le loro funzioni con disci- c solidarietà;
plina e onore, rischiando, in caso contrario, sanzio-
d generalità.
ni amministrative e penali.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

percorso3
Nome: Gabriele

I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI


Sintesi
audiovisiva

32
24 e 27
Tutela
17 e 18 della salute
Diritto alla difesa
nei processi e
presunzione
Diritti di non
13 di riunione colpevolezza
e di
associazione
Libertà
personale
I principali
DIRITTI 48
dei
cittadini Libertà di
circolazione Diritto
e di soggiorno di voto
Libertà di
manifestazione
del pensiero
16 e di stampa Tutela
108 della
famiglia
21 Diritto
29, 30 all’istruzione
e 31

33 e 34

I principali . difesa della patria 52


solidarietà
DOVERI politica,
economica
. pagamento dei tributi 53
dei e sociale . fedeltà
cittadini alla Repubblica 54

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti

percorso 3
Nome: Gabriele

Verifica
Interattiva Flashcards

I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI


verIFIca
CONOSCENZE 3. Secondo la Costituzione la famiglia si fonda:
a sul matrimonio;
b sul rispetto;
vErO O fALSO? c sulla fedeltà;
Indica con una crocetta se le seguenti
d sulla convivenza.
afermazioni sono vere o false.
4. Non è uno specifico obbligo dei coniugi:
1. L’imputato di un reato è presunto
colpevole fino a prova contraria. V F a la fedeltà;
b l’assistenza morale e materiale;
2. La Costituzione vieta qualsiasi forma c la comunione dei beni acquistati dopo il
di censura sulla stampa. V F matrimonio;
d la coabitazione.
3. Il diritto di riunione è sempre
subordinato al rilascio di 5. L’obbligo di rispettare le leggi si sostanzia nel
un’autorizzazione da parte dovere di:
dell’autorità di Pubblica sicurezza. V F a fedeltà alla Repubblica;
b difendere la patria;
4. La libertà di opinione non è soggetta
V F c pagare le imposte;
ad alcun limite. d pagare le imposte solo se si ha un reddito.
5. Per ottenere il divorzio sono necessari 6. Non sono mai ammesse restrizioni alla libertà di
cinque anni di separazione legale. V F
circolazione per motivi:
6. L’adozione di minori è consentita a politici;
anche ai single. V F b di ordine pubblico;
c sanitari;
7. Il diritto di proprietà può essere d di sicurezza comune. 109
limitato dalla legge. V F

8. Il sistema proporzionale garantisce


una maggiore selettività. V F COLLEgA LE INfOrMAZIONI
Collega le espressioni contrassegnate
9. Il dovere tributario rientra nella da un numero con quelle indicate da
solidarietà economica. V F una lettera.
1. Regime a. Potere educativo
patrimoniale
SCEgLI LA rISPOSTA dei coniugi
b. Associazioni private
Indica con una crocetta la risposta con finalità pubbliche
giusta tra quelle proposte. 2. Iniziativa
economica privata c. Carcerazione preventiva
1. Il periodo di tempo che un imputato
3. Sistema elettorale d. Rispetto dell’utilità
trascorre in carcere in attesa del processo è
proporzionale
denominato: sociale
corretto
a custodia cautelare;
b soggiorno obbligato; 4. Partiti politici e. Divieto di censura
c carcere preventivo; 5. Custodia cautelare f. Principio di imparzialità
d misura precauzionale. 6. Riserva di g. Soglie di sbarramento
2. È una legge volta a tutelare il pluralismo giurisdizione
ideologico in materia di libertà di stampa: h. Mandato giudiziario
7. Libertà di stampa
a la legge sul legittimo sospetto; i. Funzione sociale della
8. Giudice naturale
b la legge sull’editoria;
9. Potestà proprietà
c la legge sul legittimo impedimento;
d la legge che prevede il reato di calunnia. 10. Espropriazione j. Comunione dei beni

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

ABILITÀ CERCA L’INTRUSO


Indica il termine non coerente nelle
sequenze di parole seguenti.
COMPLETA LE FRASI
Inserisci i termini o le espressioni 1. Riserva di giurisdizione, autorità
mancanti, scegliendoli tra quelli governativa, autorità giudiziaria, mandato.
elencati a fne esercizio. 2. Associazioni private, associazioni a delinquere,
1. Nei processi sia civili sia penali il giudice associazioni paramilitari, associazioni segrete.
competente viene individuato sulla base di 3. Ripudio della pena di morte, presunzione di
criteri .... ..... ... ........ che riguardano il tipo colpevolezza, principio del giudice naturale,
di ..... .... .... ......., il .................... in cui si è personalità della responsabilità penale.
verificato l’evento, il . .. .... . ... . .. ...... della causa e 4. Servizio militare, fedeltà allo Stato, difesa della
la ... .... .... ..... .. .. del reato. patria, pagamento delle imposte.
2. Oltre alle scuole .. . .. ... . ... . ....... istituite e 5. Ispezione, perquisizione, detenzione, rimozione.
finanziate dallo Stato, esistono le scuole
6. Reati di opinione, ingiuria, aggressione,
.... ... ..... ........ : la Costituzione afferma infatti che
diffamazione.
.... ... ..... ........ pubblici e privati hanno il diritto di
istituire scuole e istituti di ..... . .............., senza 7. Separazione legale, separazione reale,
.... .... .... .... .... per lo Stato. separazione giudiziale, separazione consensuale.

3. Il voto, secondo la Costituzione, è un dovere 8. Libertà di associazione, divieto di sequestro,


divieto di censura, divieto di autorizzazioni
.... ... ..... ........ I suoi caratteri sono la personalità,
preventive.
l’. ... ..... .... ..... .. , la libertà e la ....................
9. Sistema proporzionale puro, sistema
4. La Costituzione vieta le associazioni maggioritario, sistema proporzionale corretto,
.... .... .... .... ...., quelle a .................... e le sistema proporzionale misto.
organizzazioni di carattere . ... .. .............. che
perseguono scopi ....................
110 5. Il divorzio può essere pronunciato dopo RISOLVI IL CRUCIVERBA
.... .... .... .... .... anni di .................... legale, che Trova la parola nascosta.
può essere .... ................ o . ...................
1.
6. Per quanto riguarda il dovere tributario, la 2.
Costituzione prevede l’. .... . ... . .......... dei tributi, 3.
nel senso che nessuno può essere .................... 4.
dal loro pagamento. Prevede inoltre i 5.
principi della capacità .... . ... . ........... e della
6.
.... .... .... .... .... delle imposte.
7.
7. Secondo la Costituzione ogni persona ha il diritto
di manifestare il proprio .. .. . ............... con la 1. È la custodia soggetta, secondo la Costituzione,
.... .... .... .... ...., con lo .................... e con ogni a limiti massimi.
altra forma di .. .................. La stampa non 2. Sono vietate quelle segrete e quelle
può essere soggetta nè ad ... . ................ nè a paramilitari.
.... ... ..... ........ Può esserne disposto il sequestro
3. Lo è la libertà personale in base ai principi
solo in presenza di un .. . ... . ... . ......... giudiziario e
I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI

costituzionali.
nei soli casi previsti dalla .. ... . ...............
4. Non vi è soggetta la stampa.
pensiero • oneri • contributiva • oggettivi • gravità •
progressività • militare • esonerato • uguaglianza • 5. Lo è il diritto di voto, oltre che uguale, libero e
pubbliche • politici • scritto • civico • separazione • segreto.
segretezza • valore • universalità • diffusione • giudiziale 6. È l’atto con cui un magistrato può disporre
• segrete • delinquere • luogo • istruzione • autorizzazioni l’arresto di un imputato.
• enti • tre • consensuale • reato • private • parola •
censura • legge • mandato 7. È il potere che i genitori esercitano sui figli
minori.
P.3

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

COMPETENZE COMPrENdI E rIfLETTI


Leggi con attenzione il seguente brano e rispondi
alle domande relative.
PrOvA A rISPONdErE
Svolgi l’esercizio oralmente predisponendo, se
vuoi, un breve testo scritto come traccia
dell’esposizione.
1. A quali principi corrispondono la riserva di legge
e la riserva di giurisdizione?
2. Quale forma di equilibrio giuridico è espressa
nell’articolo 21 della Costituzione in materia di
libertà di stampa?
3. Come provvede lo Stato italiano alla riparazione
degli errori giudiziari?
4. In che cosa consiste l’affidamento familiare? Norberto Bobbio (1909-2004)
5. A che cosa corrisponde il diritto di disposizione
Libertà ed eguaglianza
dei proprietari?
«I due valori della libertà e dell’eguaglianza si
6. Quali sono le modalità di esercizio del diritto di richiamano l’uno con l’altro nel pensiero politi-
voto nel nostro Paese? co e nella storia. Sono radicati entrambi nella
7. In che senso si può affermare che i partiti politici considerazione dell’uomo come “persona”. Ap-
condividono natura sia privata sia pubblica? partengono entrambi alla determinazione del
concetto di persona umana, come essere che si
distingue o pretende di distinguersi da tutti gli
altri esseri viventi. “Libertà” indica uno stato,
rISOLvI I CASI “eguaglianza” un rapporto. L’uomo come “per-
Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda che ti sona”, o, per essere considerato come persona,
viene posta. deve essere, in quanto individuo nella sua sin-
1. I coniugi Rossi vorrebbero acquistare un golarità, libero, in quanto essere sociale, deve 111
appartamento in una località turistica dell’Alto essere con gli altri individui in un rapporto di
Adige, ma l’agenzia immobiliare da loro contattata eguaglianza. […] Affermare la libertà e l’egua-
li informa che il diritto di risiedere in quel comune è glianza come valori vuol dire che sono rispetti-
riservato ai nativi del luogo. È un diritto legittimo? vamente uno stato dell’individuo e un rapporto
tra gl’individui, generalmente desiderabili. Gli
2. Cinzia Z., mamma di un ragazzo diciannovenne,
uomini desiderano essere liberi piuttosto che
dichiara di voler scontare al posto del figlio la pena
schiavi. Desiderano essere trattati giustamente
detentiva di due anni cui il ragazzo è stato condannato
piuttosto che ingiustamente. […] Libertà ed
per rapina. Può essere accolta la sua richiesta?
eguaglianza sono i valori che stanno a fonda-
3. Davide C., noto e stimato professionista che vive da mento della democrazia».
solo, presenta istanza di adozione al Tribunale dei
da N. Bobbio, Eguaglianza e libertà, Einaudi,
minori, dimostrando di avere i requisiti economici Torino 1995
e morali per educare un bambino. Il Tribunale
respinge la richiesta: per quale motivo?
1. Dopo avere brevemente riassunto il testo, spiega
4. Guido M., in occasione delle elezioni politiche,
le motivazioni per cui ti trovi d’accordo, o in
dichiara al presidente ed ai membri del seggio di
disaccordo, con la considerazione che libertà e
voler votare davanti a tutti loro senza avvalersi della
uguaglianza siano i valori fondamentali della
cabina elettorale, forte delle proprie convinzioni
democrazia.
politiche e della volontà di farle conoscere
pubblicamente. Può essere accolta la sua richiesta? 2. Verifica poi quale sia lo spazio riconosciuto ai
principi di libertà e di uguaglianza nell’ambito
5. In occasione delle elezioni che si sono svolte in
dell’Unione europea (puoi consultare il sito del
alcuni Comuni italiani, si accerta che il
Parlamento europeo al link http://link.pearson.
presidente e gli scrutatori di un seggio elettorale
it/6A591EE0).
hanno commesso alcune irregolarità
nell’espletamento delle proprie funzioni. A quale 3. Confronta le tue riflessioni con quelle dei tuoi
dovere costituzionale sono venuti meno? compagni in un dibattito in classe.

F Ic a
e r I
Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C v
Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

percorso 4
L’ORGANIZZAZIONE Il Parlamento Il Governo
DELLO STATO:
IL PARLAMENTO,
IL GOVERNO E
LA PA
tappe 1-5 tappe 6-10

percorso 4
L’ORGANIZZAZIONE
DELLO STATO:
IL PARLAMENTO,
IL GOVERNO
E LA PA
112
“Come tagliare il superfluo…
Abbiamo voluto cominciare
dalla nostra retribuzione,
abbiamo deciso di tagliarci
il 30% del nostro stipendio. ”

Video

• Le parole della Presidente della Camera Laura Boldrini (eletta nel 2013) si riferiscono a un tema
molto sentito dagli italiani, quello degli alti costi di mantenimento delle Camere e delle elevate
indennità dei loro membri. Da tempo si parla della necessità di un loro ridimensionamento e
adeguamento agli standard europei. Qual è la tua opinione su questo argomento?

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

La Pubblica
amministrazione
e le autonomie
locali
tappe 11-14

COMPETENZE
a
garanzie di stabilità politic
Riconoscere le principali il no stro
confronti tra
del nostro Stato, facendo
tuz ion ale e qu ello di altri Paesi.
sistema isti
re le proposte di riforma
Essere in grado di valuta
della Costituzione.
relative alla seconda Parte
o in atto nel nostro Paese
Individuare nel federalism
ncipio autonomista nel
un raforzamento del pri
l’un ità nazionale.
costante rispetto del

ABILITÀ
Cogliere l’importa
nza sociale ed ec
legislativa. onomica della fu
nzione
Individuare i lega
mi tra l’attività po 113
del Governo e gl litica ed econom
i ideali delle class ica
rappresenta. i sociali che esso
Percepire le istitu
zioni locali come
cittadinanza. enti vicini alla

CONOSCENZE
zazione e il
La composizione, l’organiz
nto del le Ca me re.
funzioname
e e le fun zio ni del Governo.
La composizion
ministrazione e gli enti
I principi della Pubblica am
locali.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA IL PARLAMENTO

1 La composizione “Preoccupazione
del legislatore
deve essere il bene
del Parlamento della collettività. ”
e il bicameralismo Jeremy Bentham
filosofo e giurista inglese
Approfondimento (1748-1832)
Le ragioni del bicameralismo Visita virtuale
italiano del Parlamento

IL PArLAMENTO ni nelle mani del Presidente della Repubblica. Di


fronte alle dimissioni del Governo il Presidente della
Il Parlamento è l’organo titolare del potere legi-
Repubblica potrà conferire l’incarico di formare un
slativo ed è composto da due Camere, il Senato e la nuovo Governo ad altri o allo stesso presidente dimis-
Camera dei deputati. sionario, oppure potrà sciogliere le Camere, determi-
Entrambe le Camere, che di solito operano separa- nando in tal modo la fine anticipata della legislatura.
tamente, hanno sede a Roma: il Senato a Palazzo
Madama e la Camera dei deputati a Palazzo Mon-
IL BICAMErALISMO Il Parlamento, come abbiamo
tecitorio.
visto, è composto da due Camere: il Senato e la
Per alcune deliberazioni previste dalla Costituzione Camera dei deputati.
(art. 55 c. 2) il Parlamento si riunisce e delibera in Il bicameralismo italiano si caratterizza per essere
seduta comune. perfetto.
Queste deliberazioni concernono:
l’elezione e il giuramento del Presidente della Re- Si ha un sistema bicamerale perfetto quando le due
pubblica ( p. 164); Camere svolgono esattamente le stesse funzioni.
l’elezione di un terzo dei membri del csm (Consiglio In questo modo si garantisce una maggiore riflessione
superiore della Magistratura; p. 156); in ambito legislativo, esponendo però il sistema a
114 l’elezione di un terzo dei componenti della Corte co- un’eccessiva lentezza procedurale. Quest’ultimo aspet-
stituzionale ( p. 166); to ha portato negli ultimi anni a un acceso dibattito
la messa in stato d’accusa del Presidente della Re- politico sulla necessità di riformare il nostro sistema
pubblica ( p. 163). parlamentare.

LA LEgISLATurA PrINCIPALI dIffErENZE TrA CAMErA E SENATO Tra le


Ciascuna delle due Camere è eletta per cinque an- due Camere esistono alcune differenze per quanto
ni; tale periodo viene denominato legislatura. riguarda l’elezione e la composizione.
I membri elettivi del Senato sono esattamente la metà
In realtà la legislatura può durare meno dei cinque di quelli della Camera dei deputati: 315 contro 630.
anni previsti dalla Costituzione, nel caso di sciogli- Per poter votare (elettorato attivo) i candidati alla
mento anticipato delle Camere. Questo atto può esse- Camera occorre avere compiuto diciotto anni, per
re disposto dal Presidente della Repubblica quando poter eleggere quelli del Senato venticinque.
i rapporti tra Parlamento e Governo non siano più
basati sulla fiducia e si ritenga necessario rinnovare
la composizione di questi organi.
Parlamento Il termine “Parlamento”, connesso al verbo
Afferma il secondo comma dell’ARTICOLO 61 della COSTI-
GLossArI o

“parlare”, nel linguaggio politico aveva già anticamente il


P.4 IL PARLAMENTO, IL GOVERNO E LA PA

TUZIONE: «Finché non siano riunite le nuove Ca- significato di “colloquio”, “incontro per trattare” e si riferiva
mere sono prorogati i poteri delle precedenti». a un organo collegiale, rappresentante di una comunità,
Lo Stato, dunque, non rimane mai privo del Parla- come testimoniano le assemblee delle città-Stato greche e
mento, ma è assicurata la continuità della funzione parla- il senato dell’antica Roma. Di qui, per estensione, è passato
mentare. Nel periodo di proroga , tuttavia, le Camere a indicare un “luogo in cui si discute”, alludendo alle fun-
non operano con pienezza dei propri poteri, ma si li- zioni dei moderni parlamenti. Parliament Parlement
mitano a intervenire nelle situazioni di urgenza. Bundestag Parlamento
Proroga Questo sostantivo significa letteralmente “prolun-
Ad ESEMPIO Il Capo del Governo in carica, dopo avere
gamento” ed è riconducibile al verbo latino prorogare (“ritar-
preso atto del fatto che la maggioranza dei parlamen-
dare”, “rimandare”), riferito in particolare alla richiesta presen-
tari non ha più fiducia nell’operato del Governo, si re-
tata dal popolo per prolungare i poteri di un magistrato.
ca al Palazzo del Quirinale per rassegnare le dimissio-

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

METTI TI
Per essere eletti (elettorato passivo) alla Camera dei de-
putati è necessario avere almeno venticinque anni, ne
AL LA PR OV A
servono invece quaranta per candidarsi al ruolo di se-
natore.
Solo in Senato è previsto un certo numero di mem-
OSSERVA E RIFLETTI
bri non elettivi: i senatori a vita. A tale carica acce-
dono di diritto gli ex Presidenti della Repubblica e
possono esservi nominati dal Capo dello Stato co-
loro che si siano distinti per altissimi meriti nel
campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
È in atto una riforma costituzionale volta a modifi-
care sostanzialmente la composizione e le compe-
tenze del Senato.

Le immagini
raffigurano
rispettivamente
Palazzo Madama
e Palazzo Montecitorio.
Di quali organi istituzionali sono sede?

VERO O FALSO?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.
1. Per procedere all’elezione del nuovo
Il famoso architetto Renzo Piano è stato nominato senatore Capo dello Stato le Camere si riuniscono
a vita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in seduta comune. V F
nel 2013.
2. Un neoeletto alla Camera dei deputati sa 115
con certezza che la sua carica durerà per
cinque anni, coincidenti con la legislatura. V F
LE TUE DO MAND E 3. Quando il Governo in carica non gode
più della fducia della maggioranza dei
parlamentari, il Presidente della Repubblica
Si può assistere alle sedute ha l’obbligo costituzionale di sciogliere
anticipatamente le Camere. V F
dei parlamentari?
4. L’elettorato attivo al Senato prevede
Ogni cittadino ha il diritto di assistere alle sedute il compimento del venticinquesimo
anno di età. V F
parlamentari.
5. I membri del Senato sono il doppio
Per quanto riguarda la Camera dei deputati è
di quelli della Camera dei deputati. V F
sufficiente recarsi a Palazzo Montecitorio,
precisamente presso la Sala del pubblico, esibire un
valido documento di identità e compilare un modulo SCEGLI LA RISPOSTA
specifico di richiesta. In genere il permesso viene Indica con una crocetta la risposta giusta
Esercizio
interattivo
accordato, sempre che ci sia disponibilità di posti in tra quelle proposte.
tribuna. Prima di accedere all’aula occorre depositare
borse, soprabiti, cellulari e apparecchiature 1. Accedono di diritto alla carica di senatore a vita:
elettroniche. Una volta in aula, nelle apposite tribune a gli ex Presidenti delle Camere;
riservate al pubblico, si deve osservare il massimo b gli ex Presidenti della Repubblica;
silenzio e attenersi alle indicazioni dei commessi c gli ex Presidenti del Consiglio;
parlamentari. Se la seduta viene sospesa si deve uscire d gli ex Presidenti delle commissioni parlamentari.
dall’aula.
Per il Senato, invece, è necessario inoltrare una 2. È il periodo di tempo in cui rimangono in carica le
specifica richiesta via mail, o fax, o posta, all’indirizzo Camere:
indicato sul sito Internet del Senato (www.senato.it). a legislazione; c mandato parlamentare;
b legislatura; d mandato istituzionale.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA IL PArLAMENTO

2 L’organizzazione “costituiscono
Il Senato e la Camera
insieme
e il funzionamento rappresentanza
il luogo di massima

del Paese.”
delle Camere Luciano Violante
Approfondimento docente e politico
Dal voto segreto
al voto palese

rEgOLAMENTO E OrgANIZZAZIONE dEL PArLAMENTO Cia- mero minimo di iscritti, che corrisponde a dieci per
scuna Camera adotta un proprio regolamento e una il Senato e a venti per la Camera dei deputati.
propria organizzazione, in cui operano determinati A quale gruppo possono iscriversi i parlamentari di
organi: il Presidente, l’Ufficio di presidenza, i gruppi par- quelle forze politiche che non raggiungono tale nu-
lamentari, le commissioni permanenti, le giunte. mero? A questo scopo esiste in ogni Camera il grup-
po misto, che, oltre a raccogliere i soggetti i cui partiti
IL PrESIdENTE E L’uffICIO dI PrESIdENZA All’inizio non hanno raggiunto la soglia minima per costituire
di ogni legislatura i membri di ciascuna Camera pro- un gruppo autonomo, comprende gli indipendenti,
cedono alla scelta del proprio Presidente, per la cui cioè quei soggetti che non vogliono iscriversi a un
elezione è richiesta la maggioranza dei due terzi dei gruppo di partito, e, nel Senato, i senatori a vita.
componenti al primo scrutinio (votazione), quella
dei due terzi dei votanti al secondo e quella della LE COMMISSIONI PErMANENTI
metà più uno dei votanti dal terzo scrutinio in poi. All’interno di ogni Camera operano le commissio-
Il Presidente è un organo al di sopra delle parti e in ni permanenti, che sono costituite da deputati e
tal senso si astiene dal voto in assemblea. La sua senatori, scelti dai gruppi parlamentari in modo da
funzione consiste nella direzione delle sedute e dei rispettare la stessa proporzione che i gruppi hanno
dibattiti in aula, concedendo il diritto di parola ai all’interno di ogni assemblea.
116 parlamentari iscritti e provvedendo a far loro ri- Il ruolo delle commissioni è riconoscibile nella pro-
spettare i tempi massimi concessi per l’intervento. cedura legislativa ( p. 120), in quanto esse assolvo-
Insieme al Presidente vengono eletti anche i membri no importanti compiti nella fase di discussione e di
dell’Ufficio di presidenza, composto, oltre che dallo approvazione delle leggi. La loro competenza sulle
stesso Presidente, da quattro vicepresidenti (che a tur- diverse materie corrisponde fondamentalmente a
no lo sostituiscono quando è temporaneamente assen- quella di uno o più ministeri ( p. 124).
te), otto segretari e tre questori. Questo organo colle- LE gIuNTE I Presidenti delle Camere provvedono a
giale svolge compiti di natura amministrativa e si occupa nominare le Giunte parlamentari, che si occupano
in particolare della gestione finanziaria della Camera. dell’organizzazione interna e del funzionamento delle
attività parlamentari. In particolare si può ricordare
la Giunta delle elezioni, che ha il compito di verificare
l’esito elettorale e l’assenza di situazioni di incom-
patibilità o di ineleggibilità dei parlamentari eletti.

LE dELIBErAZIONI dELLE CAMErE I membri della Ca-


mera dei deputati e del Senato si riuniscono quotidia-
namente nelle loro sedi per discutere e approvare
p.4 IL PArLAMENTO, IL gOVErNO E LA PA

proposte di legge. Le sedute delle Camere sono pub-


bliche, perciò è permesso ai cittadini di assistervi da
apposite tribune, così come vengono pubblicati gli at-
ti parlamentari e, se disposto dai rispettivi presidenti, i
Il banco di presidenza del Senato. dibattiti e le votazioni possono essere trasmessi in di-
retta radiofonica e televisiva. Gli atti parlamentari
I gruPPI PArLAMENTArI All’interno di ciascuna possono essere consultati anche in Internet, collegan-
Camera, i deputati e i senatori sono suddivisi in dosi ai siti del Senato e della Camera (www.senato.it
gruppi parlamentari, che fondamentalmente coin- e www.camera.it); è quindi semplice, per i cittadini
cidono con i partiti presenti in Parlamento. Per poter interessati, svolgere un’efficace azione di controllo
formare un gruppo parlamentare occorre un nu- sull’operato dei loro rappresentanti.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
AL LA pr ov A Mappa
interattiva

verO O falsO?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.
1. Per eleggere il Presidente della Camera
dei deputati al primo scrutinio è
necessaria la maggioranza dei due terzi
dei componenti della Camera. V F
2. Camera e Senato adottano un unico
regolamento, valido per entrambi
L’attività delle Camere può essere consultata in Internet. i rami del Parlamento. V F
3. I gruppi parlamentari sono presenti solo
IL NuMErO LEgALE Perché le deliberazioni delle alla Camera dei deputati, non al Senato. V F
Camere siano valide è necessaria la presenza del 4. Per eleggere il Presidente del Senato
cosiddetto numero legale, che corrisponde alla dal terzo scrutinio è necessaria
metà più uno dei componenti di ciascuna assemblea. la maggioranza assoluta (metà più uno
dei componenti). V F
In realtà, spesso accade che i membri delle Came-
re votino anche in mancanza del numero legale,
senza che ciò vada a invalidare la deliberazione.
Va detto, a tale proposito, che i regolamenti di risOlvi il casO
ciascuna Camera dispongono che, se nessuno dei
presenti chiede esplicitamente il conteggio delle Dopo aver letto il caso rispondi alle domande
che ti vengono poste.
presenze, l’esistenza del numero legale si presu-
me e, pertanto, si può regolarmente votare. Alla Camera dei deputati si deve votare in merito a
una proposta che richiede per essere approvata il
LE MOdALITÀ dI VOTAZIONE Le votazioni avvengo- raggiungimento della maggioranza assoluta. Dei 117
no prevalentemente in modo palese, attraverso il quattrocento deputati presenti centottanta votano a
voto elettronico o, in alcuni casi, per appello no- favore.
1. Può ritenersi valida la votazione?
minale. Pochi sono i casi in cui i regolamenti par- 2. Può ritenersi approvata la proposta?
lamentari ammettono il voto segreto, come nell’i-
potesi dell’elezione del Capo dello Stato.

LE MAggIOrANZE La maggioranza richiesta per l’ap- giOcO di ruOlO


provazione di una deliberazione è solitamente quella
Obiettivo All’interno della classe, mettete al voto
semplice, che corrisponde alla metà più uno dei voti tre proposte, per le quali sono richieste diverse
dei presenti. In alcuni casi è necessaria una maggioran- maggioranze, corrispondenti a quelle esaminate per
za più elevata, che può essere assoluta (metà più uno le Camere.
dei voti dei componenti) o qualificata, cioè più elevata 1. Decidete la meta della gita di classe di un
di quella assoluta (come i due terzi dei componenti). giorno, scegliendo tra cinque proposte indicate
dall’insegnante (maggioranza semplice).
2. Stabilite se aderire a un progetto sulla tutela
ambientale proposto dal consiglio di classe, che
dA sApere prevede notevole impegno, anche pomeridiano,
e incentivi nella valutazione scolastica in caso
di buona riuscita del progetto (maggioranza
assoluta).
L’OSTruZIONISMO PArLAMENTArE 3. Decidete se sottoporre o meno a sanzioni
Talvolta i parlamentari dell’opposizione adottano tecniche monetarie, a favore di enti non proft, gli studenti
volte a ritardare i lavori parlamentari senza violare for- sorpresi a non efettuare all’interno della scuola la
malmente le regole procedurali. Tali strategie corrispondono raccolta diferenziata (maggioranza qualifcata dei
al cosiddetto ostruzionismo parlamentare. due terzi).
Verifica Quali sono i risultati delle vostre
Tra i mezzi di ostruzionismo rientrano il prolungamento de- votazioni?
gli interventi, la presentazione di numerose modifiche alle
leggi in discussione e l’abbandono dell’aula per fare manca-
re il numero legale.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA IL PARLAMENTO

3 La posizione “possono
Tre qualità

sommamente decisive
dirsi

giuridica per l’uomo politico:


passione, senso
dei parlamentari di responsabilità,
lungimiranza. ” Max Weber
sociologo e filosofo tedesco
Approfondimento (1864-1920)
Le origini storiche
dell’immunità dagli arresti

INELEggIBILITÀ E INCOMPATIBILITÀ Per potere esse- Nell’espressione «rappresenta la Nazione» è espres-


re eletti alla carica di parlamentare non devono so il concetto di rappresentanza politica e in quel-
sussistere cause di ineleggibilità o di incompatibilità. la «senza vincolo di mandato» si indica il principio
Le cause di ineleggibilità corrispondono a un im- di autonomia di ogni parlamentare. In virtù di que-
pedimento giuridico all’elezione; le cause di incom- sto principio i parlamentari hanno piena libertà di
patibilità derivano dall’impossibilità di cumulare il comportamento (possono, ad esempio, cambiare grup-
ruolo di parlamentare con altre cariche istituzionali. po politico) e non possono essere revocati nel loro
Ad ESEMPIO Sono ineleggibili i titolari di determinati
mandato dagli elettori. Va però osservato che, anche
uffici pubblici, quali i sindaci dei Comuni con più di se non esistono obblighi formali dei parlamentari
20 000 abitanti. verso gli elettori, nella pratica essi sono sostanzial-
mente vincolati ai partiti e, nella maggior parte dei
La giustificazione dell’ineleggibilità risiede nel ri- casi, si esprimono e votano secondo le indicazioni
spetto della parità dei candidati: chi ricopre deter- del partito di appartenenza.
minati ruoli potrebbe infatti fare pressioni sugli
elettori, in palese contrasto con il principio di ugua- L’INSINdACABILITÀ Afferma il primo comma del-
glianza sancito dalla nostra Costituzione. l’ARTICOLO 68 della COSTITUZIONE: «I membri del Parla-
Le principali cause di incompatibilità sono stabilite mento non possono essere chiamati a rispondere
da norme costituzionali e intercorrono, ad esem- delle opinioni espresse e dei voti dati nell’eserci-
118
pio, tra senatore e deputato e tra parlamentare e zio delle loro funzioni».
Presidente della Repubblica. Questa norma intende tutelare la libertà di manifesta-
zione del pensiero dei parlamentari, impedendo che
possano essere puniti per i reati di opinione, e consen-
te l’esercizio delle loro funzioni in un clima di assoluta
libertà, favorevole a un proficuo svolgimento dei lavori
parlamentari. Questa particolare prerogativa concessa
ai membri delle Camere, nota con il termine di insin-
dacabilità, vale limitatamente alle funzioni parlamentari
e non protegge, pertanto, i nostri rappresentanti allor-
ché agiscono in veste di privati cittadini.
Ad ESEMPIO Immaginiamo che durante una discussio-
ne parlamentare alquanto accesa, un deputato offen-
da pesantemente un collega, responsabile della pre-
sentazione di una proposta di legge che il primo
ritiene inaccettabile. Il deputato che ha offeso il colle-
P.4 IL PARLAMENTO, IL GOVERNO E LA PA

ga non può essere denunciato per le espressioni of-


Chi ricopre la carica di Sindaco nei Comuni con oltre 20 000 fensive utilizzate, visto che sono state pronunciate nel
abitanti è ineleggibile alla carica di parlamentare. contesto delle attività parlamentari.

L’AuTONOMIA dEI PArLAMENTArI L’IMMuNITÀ dAgLI ArrESTI Oltre all’insindacabili-


tà, ai componenti delle Camere la Costituzione ri-
I parlamentari sono i rappresentanti politici dei
serva un’altra prerogativa, l’immunità dagli ar-
cittadini.
resti. Dispongono i commi 2 e 3 dell’ARTICOLO 68
L’ARTICOLO 67 della COSTITUZIONE afferma: «Ogni membro della COSTITUZIONE: «Senza autorizzazione della Ca-
del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita mera alla quale appartiene, nessun membro del
le sue funzioni senza vincolo di mandato». Parlamento può essere sottoposto a perquisizione

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
personale o domiciliare, né può essere arresta-
to o altrimenti privato della libertà personale, o
AL LA pr ov A
mantenuto in detenzione, salvo che in esecu-
zione di una sentenza irrevocabile di condan-
Osserva e rifletti
na, ovvero se sia colto nell’atto di commettere
un delitto per il quale è previsto l’arresto obbli-
gatorio in flagranza.
Analoga autorizzazione è richiesta per sottopor-
re i membri del Parlamento ad intercettazioni, in
qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazio-
ni e a sequestro di corrispondenza».
I giudici possono liberamente promuovere un’inda-
gine contro un parlamentare sospettato di aver com-
messo un reato, lo possono interrogare e possono
svolgere il relativo processo. Quando però un parla-
L’immagine ritrae i parlamentari durante una seduta
mentare viene sottoposto a indagini o ad un proces- a Montecitorio.
so penale, per poter applicare provvedimenti restrit-
tivi alla sua libertà personale (arresto), domiciliare 1. Quale ruolo rivestono i parlamentari nei
(perquisizione) o di corrispondenza (intercettazioni te- confronti dei cittadini italiani?
2. Che cosa significa l’affermazione
lefoniche), l’autorità giudiziaria deve prima ottenere
costituzionale (art. 67) secondo la quale
l’autorizzazione della Camera di appartenenza, operano «senza vincolo di mandato»?
che può essere negata, se si ravvisano elementi di
natura persecutoria o intimidatoria verso il parla- verO O falsO?
mentare inquisito. Tale consenso non è però neces- Esercizio
sario nel caso di flagranza di reato, quando cioè il par- Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
lamentare è “colto sul fatto” mentre commette reati affermazioni sono vere o false.
che comportano l’arresto immediato. 1. Una persona può svolgere la funzione
sia di deputato sia di senatore. V F
Immunità Il termine “immunità” è riconducibile all’agget- 2. I parlamentari sono revocabili dal loro 119
V F
GLossArI o

tivo latino immunis, composto dal prefisso in (che ha valo- incarico in qualsiasi momento.
re privativo) e dal sostantivo munus (“obbligo”), e assume 3. Ogni parlamentare è libero, in qualsiasi
il significato di “non soggetto a obbligo”, “libero”, “esente”. momento, di cambiare gruppo politico. V F
immunity immunité Immunität immunidad
4. In caso di fagranza di reato i parlamentari
possono essere arrestati anche senza
il consenso della Camera di appartenenza. V F
5. Il processo a carico di un deputato o di
dA sApere un senatore non può iniziare senza
il consenso della Camera dei deputati
o del Senato. V F
L’INdENNITÀ dEI PArLAMENTArI
Durante il XIX secolo le funzioni parlamentari non erano retribui- cOmpleta lO schema
te; a quei tempi infatti la possibilità di accedere alla carica parla-
Esercizio
mentare era riservata ai nobili e ai borghesi, persone che dispo- Inserisci i termini o le espressioni mancanti. interattivo
nevano di elevati mezzi economici. Il riconoscimento di una
retribuzione si rese necessario per consentire a tutti i cittadini, di
sono i nostri sono dai
qualsiasi ceto e reddito, di accedere alla carica di parlamentare.
politici reati di
L’indennità è determinata per legge ed è costituita da
quote mensili comprensive del rimborso di spese di segrete-
ria e di rappresentanza, più una diaria (un rimborso) per le
spese di soggiorno a Roma e la possibilità di accedere gratuita- I PARLAMENTARI
mente a una serie di servizi.
Da alcuni anni è particolarmente acceso nel nostro Paese il di-
battito sulla misura dell’indennità percepita dai membri del Par- beneficiano godono del principio
lamento e per questo da tempo è all’esame delle forze politiche dell’immunità dagli di e di
e istituzionali la proposta di ridurre i compensi dei nostri parla- insindacabilità
mentari, che sono oggi tra i più elevati dell’Unione europea.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA IL PARLAMENTO

4 La formazione
“ Le leggi sono
le condizioni con le quali
uomini indipendenti e isolati
si unirono in società,
delle leggi stanchi di vivere
in continuo stato di guerra. ” Cesare Beccaria
giurista ed economista
Approfondimento (1738-1794)
Altre procedure legislative

L’ITEr LEgISLATIVO L’emanazione di una legge da l’assemblea. Una volta approvati gli articoli a uno a
parte del Parlamento richiede uno specifico percor- uno, si procede alla votazione dell’intera proposta.
so, denominato iter legislativo e articolato in quat-
tro fasi: LA NAVETTA Quando il testo è stato approvato in
l’iniziativa; una Camera, viene trasmesso all’altra per essere
la discussione e approvazione; sottoposto allo stesso iter. Se vengono apportate
la promulgazione; modifiche rispetto a quanto approvato dalla prima
la pubblicazione. Camera, la proposta di legge deve ritornare a que-
sta, che è tenuta a riesaminare il testo nelle parti
L’INIZIATIVA Affinché le Camere attivino la loro modificate e a votarlo di nuovo. Questo percorso di
funzione legislativa, è necessario che sia presentata “avanti-indietro” della proposta legislativa è definito
a una di esse una proposta (o disegno) di legge. navetta (o ballottaggio) e prosegue fino al momen-
to in cui i due rami del Parlamento arrivino ad ap-
La proposta di legge è un testo normativo, redatto
provare un testo identico.
in articoli e preceduto da un’introduzione volta a
chiarire gli obiettivi che si prefigge, depositato pres- PrOMuLgAZIONE E PuBBLICAZIONE Una volta ap-
so una Camera per richiederne la discussione e provata dal Parlamento la legge deve essere pre-
l’approvazione. sentata al Presidente della Repubblica, che ha il
120 Il progetto legislativo prende il nome di disegno di compito di promulgarla, cioè di renderla ufficiale. Il
legge, se ne è promotore il Governo, di proposta Capo dello Stato può rimandare alle Camere la leg-
di legge negli altri casi. ge, allo scopo di ottenere un suo più attento esame
e una sua modifica, qualora ritenga che essa non
dISCuSSIONE E APPrOVAZIONE Secondo la procedu- sia legittima dal punto di vista costituzionale. Que-
ra ordinaria, il Presidente della Camera presso cui è sto potere del Presidente della Repubblica è deno-
stato depositato affida l’esame del progetto di legge minato veto sospensivo e può essere esercitato
alla commissione permanente competente in ma- una volta sola: infatti, se le Camere riapprovano la
teria, che è chiamata a operare in sede referente. Il legge, egli è tenuto a promulgarla.
compito della commissione è quello di esaminare il Dopo la promulgazione la legge viene pubblicata
progetto anticipatamente rispetto all’intera Camera, sulla Gazzetta Ufficiale ed entra in vigore dopo
predisporre una relazione scritta in cui si riferiscono quindici giorni, a meno che la legge stessa stabili-
i contenuti essenziali del progetto e richiedere, mo- sca un termine diverso. Questo periodo di tempo,
tivandola, la sua approvazione o non approvazione. detto vacatio legis, consente ai cittadini di prendere
A questo punto il progetto passa all’esame di tutta conoscenza delle leggi.

MettI tI
P.4 IL PARLAMENTO, IL GOVERNO E LA PA

AL LA pr ov A 2. L’esame di una proposta di legge


compete, in via preliminare, alla Giunta
competente. V F
verO O falsO?
3. La promulgazione delle leggi spetta
Indica con una crocetta se le seguenti
Esercizio
interattivo al Parlamento in seduta comune. V F
affermazioni sono vere o false. 4. Il Presidente della Repubblica ha
la facoltà di esercitare il potere di veto. V F
1. Le iniziative legislative predisposte dal
Governo prendono il nome di disegni 5. Il percorso di “avanti-indietro”
di legge. V F di una legge è defnito ballottaggio. V F

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele
Infografica
interattiva

L’ITER LEGISLATIVO
1 procedura ordinaria
INIZIATIVA
Membri del 50000
Parlamento elettori
non il testo
Consigli CNEL (Consiglio nazionale approvare
Governo regionali dell’economia e del lavoro) decade
il testo

possono proporre
il testo ritorna
disegno proposta alla prima
di legge di legge che può presentare
emendamenti Camera
per il riesame
(navetta)

PROGETTO DI LEGGE
approvare
lo stesso
2 testo
DISCUSSIONE E
APPROVAZIONE

è presentato 3
a una delle PROMULGAZIONE
due Camere 121

è presentato
al Presidente
viene esaminato e discusso della Repubblica
dalla commissione permanente che entro un mese può
competente (sede referente)

passa all’esame dell’assemblea della Camera, rimandarlo promulgare


che può presentare emendamenti alle Camere la legge
(cioè modifiche) per ciascun articolo (veto
sospensivo)

dopo aver approvato gli articoli uno a uno,


si procede con la votazione finale
4
PUBBLICAZIONE

se è positiva la legge è pubblicata


se è negativa il testo passa
il testo decade sulla Gazzetta Ufficiale
all’altra Camera
e dopo 15 giorni entra in vigore
(vacatio legis)

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tAppA IL PARLAMENTO

5 Le funzioni ispettive assicurare che


“ La funzione
di controllo può

il Governo
e di controllo e le amministrazioni
nella loro azione non
si discostino dai limiti Augusto Barbera
giurista e politico
normativi in vigore. ”
LE COMMISSIONI dI INChIESTA Afferma l’ARTICOLO 82 Ad ESEMPIO Sono state nominate nel tempo diverse
della COSTITUZIONE: «Ciascuna Camera può dispor- commissioni d’inchiesta, tra le quali si può ricordare
re inchieste su materie di pubblico interesse. quella istituita per la strage di Ustica del 1980, in cui
A tale scopo nomina fra i propri componenti persero la vita ottantuno persone in un incidente ae-
una commissione formata in modo da rispec- reo dalle dinamiche ancora oggi poco chiare.
chiare la proporzione dei vari gruppi. La com-
missione d’inchiesta procede alle indagini e LE fuNZIONI dI CONTrOLLO Dato che l’Italia è una
agli esami con gli stessi poteri e le stesse limita- repubblica parlamentare, caratterizzata dal rappor-
zioni dell’autorità giudiziaria». to di fiducia tra Parlamento e Governo, trova piena
Si verificano a volte fenomeni di pubblico interesse giustificazione il fatto che le Camere esercitino un
la cui dinamica rimane in parte oscura nonostante potere di controllo sul Governo. Tale controllo ha
le indagini della Magistratura. Di fronte a tali even- essenzialmente natura politica.
ti, che sovente sono talmente intricati da impedire Il controllo politico viene esercitato dai parlamen-
una soluzione giudiziaria definitiva, le Camere pos- tari attraverso specifici strumenti disciplinati dai re-
sono istituire commissioni di inchiesta. golamenti parlamentari: le interrogazioni, le inter-
Le commissioni sono composte in modo da rispet- pellanze e le mozioni.
tare le maggioranze politiche dei gruppi parlamen-
Le interrogazioni sono domande scritte che uno o
122 tari e possono essere monocamerali o bicamerali.
più parlamentari possono presentare al Governo
I loro poteri sono molto forti, paragonabili, come af-
per avere informazioni circa determinati fatti e su
ferma la stessa Costituzione, a quelli dei magistrati.
come il Governo intenda agire in relazione a essi.
In tal senso le commissioni di inchiesta hanno la fa-
coltà di convocare e interrogare come testimoni tutti i La risposta del Governo, obbligatoria, può essere
cittadini, comprese le autorità dello Stato (in alcuni scritta, e in tal caso deve essere fornita entro venti
casi è stato addirittura chiamato a deporre il Presi- giorni, oppure orale, resa in una seduta parlamen-
dente della Repubblica in carica). Possono inoltre tare appositamente convocata. A questo fine, dato
disporre perquisizioni e intercettazioni, nonché ri- l’elevato numero di interrogazioni presentate so-
chiedere documenti. Devono però garantire in ogni prattutto dai membri dell’opposizione, è stata in-
momento alle persone coinvolte il diritto alla difesa. trodotta presso la Camera la procedura del que-
stion time, in base alla quale una volta a settimana
la prima ora di assemblea viene destinata alla di-
scussione di interrogazioni a risposta immediata,
nel numero massimo di sei per seduta.
Ad ESEMPIO Due deputati presentano al Ministro dei Tra-
sporti un documento in cui, in seguito alle denunce di dis-
P.4 IL PARLAMENTO, IL GOVERNO E LA PA

servizi da parte di alcuni cittadini, chiedono se egli ritenga


accettabile che le prestazioni fornite dai trasporti pubblici
siano così carenti rispetto agli standard europei e quali
provvedimenti intenda adottare per migliorare la situazio-
ne. La richiesta presentata dai deputati al ministro corri-
sponde a un’interrogazione.

Le interpellanze sono domande scritte rivolte da


singoli parlamentari per ottenere spiegazioni circa
Una commissione di inchiesta è stata istituita per indagare sul la condotta assunta dal Governo in determinate si-
sequestro e sull’assassinio dell’onorevole Aldo Moro da parte del tuazioni e su come esso intenda ulteriormente in-
gruppo terroristico organizzato chiamato Brigate Rosse (1978). tervenire in relazione a esse.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
Diversamente dalle interrogazioni, le interpellanze
non hanno un obiettivo puramente informativo,
AL LA pr ov A
ma si propongono di ottenere risposte motivate
circa l’operato del Governo.
Osserva e rifletti
Le mozioni sono atti attraverso cui si provoca un
dibattito parlamentare che può concludersi con ef-
fetti nei confronti del Governo.
Le mozioni devono essere sottoscritte da uno o
più presidenti di gruppi parlamentari e da alme-
no dieci deputati o otto senatori. Esse hanno lo
scopo di promuovere un dibattito parlamentare
tra i rappresentanti del Governo e i membri della
Camera su determinate questioni; tra queste le
più rilevanti sono quelle con cui si concede o si
toglie la fiducia al Governo in carica (si parla, ri- A quale scopo ogni membro delle Camere può
spettivamente, di mozione di fiducia e di mozione presentare interrogazioni al Governo?
di sfiducia).

verO O falsO?
Esercizio
Indica con una crocetta se le seguenti interattivo
affermazioni sono vere o false.

dA vedere 1. Le commissioni di inchiesta possono


essere sia monocamerali sia bicamerali. V F
2. Le mozioni possono essere presentate
da uno o più parlamentari. V F
3. Sia le interrogazioni sia le interpellanze
corrispondono a domande scritte. V F
123
4. Attraverso la mozione di fducia il
Parlamento può togliere fducia
al Governo in carica. V F
5. Ogni settimana attraverso la procedura
della question time il Parlamento
rinnova la fducia al Governo. V F

risOlvi i casi
I-TIgI CANTO PEr uSTICA Video Dopo aver letto i casi rispondi alla domanda
che ti viene posta.
Davide Ferrario, Italia 2010
1. Dieci senatori, in occasione di una situazione
Marco Paolini è un noto e bravissimo interprete di teatro ci- di tensione internazionale che potrebbe
vile. Attraverso i suoi monologhi ha ricostruito vicende na- comportare anche l’intervento militare italiano,
presentano una richiesta scritta volta a
zionali di grande tragicità e impatto morale: ricordiamo, ad promuovere una discussione con i membri del
esempio, il monologo sul disastro della diga Vajont, quando Governo allo scopo di evitare la partecipazione
grandi masse d’acqua e fango contenute nell’omonimo baci- dell’Italia ad un eventuale confitto.
no tracimarono in seguito a un’imponente frana, travolgen- Si tratta di un’interrogazione, di un’interpellanza
do il paese di Longarone (bl). o di una mozione?
Nel video I-TIGI Canto per Ustica (I-TIGI è la sigla dell’aereo 2. Viene istituita una commissione bicamerale
di inchiesta per fare luce su casi di corruzione
DC9 Itavia) Paolini racconta, con estrema attenzione ai par-
avvenuti all’interno di un ministero.
ticolari e con un senso di verità e di commozione che ci im- La commissione chiama a deporre, oltre ad alcuni
medesima nella storia, quanto accadde a un aereo di linea impiegati del ministero, il ministro che ne è capo.
diretto da Bologna a Palermo e che improvvisamente, senza Queste persone hanno tutte l’obbligo di
allarmi, piombò dal cielo nel mare dell’isola di Ustica, ucci- presentarsi davanti alla commissione?
dendo ottantuno persone tra passeggeri ed equipaggio.

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

tappa IL Governo

6 La composizione
“Qualunque Governo
può funzionare
se l’autorità
e la responsabilità
del Governo sono eguali
e coordinate. ” Robert Anson
Heinlein
V
Video scrittore statunitense
Diaz (1907-1988)

IL Governo to organi individuali sono invece titolari, ciascuno,


Il Governo è l’organo titolare del potere esecuti- di un ramo della Pubblica amministrazione, chia-
vo ed è formato dai partiti che risultano vincitori al- mato ministero, dal quale dipendono numerosi uf-
le elezioni politiche. fici destinati a realizzare le funzioni di cui il mini-
stro è titolare.
Afferma il primo comma dell’ARTICOLO 92 della COSTITU-
Accanto ai ministri responsabili di uno specifico mi-
ZIONE: «Il Governo della Repubblica è composto
nistero ci sono anche i ministri senza portafoglio,
del Presidente del Consiglio e dei ministri, che
che fanno anch’essi parte del Consiglio dei ministri,
costituiscono insieme il Consiglio dei ministri».
ma non dirigono un settore amministrativo, essen-
La sede istituzionale del Governo è Palazzo Chigi a
do incaricati di svolgere compiti particolari.
Roma.
Ad esempIo Il Ministro delle Pari opportunità, incarica-
IL presIdente deL ConsIGLIo to di favorire il raggiungimento di pari opportunità di
Il Presidente del Consiglio, la cui nomina spetta lavoro e sociali tra uomini e donne, è un ministero sen-
al Presidente della Repubblica, ha il compito di con- za portafoglio, ha alle proprie dipendenze una struttu-
vocare e di presiedere le riunioni del Consiglio dei mi- ra burocratica limitata, non può contare su finanzia-
nistri, di coordinare l’attività dei ministri e di mante- menti statali e dipende dalla Presidenza del Consiglio.
124 nere l’unità dell’azione politica e amministrativa. La
funzione di guida e di coordinatore governativo del IL ConsIGLIo deI mInIstrI
Presidente è confermata dal fatto che, quando si fa
Il Consiglio dei ministri è composto da tutti i mi-
riferimento a un Governo, spesso lo si indica con il
nistri e dal Presidente del Consiglio ed è l’organo
cognome del Presidente del Consiglio in carica (ad
che definisce la politica generale del Governo, in parti-
esempio, il Governo Monti, il Governo Letta…).
colare attraverso i disegni di legge ( p. 120) da pre-
I mInIstrI e Le Loro funzIonI sentare al Parlamento, i decreti legge e i decreti legi-
I ministri , in quanto componenti del Consiglio slativi ( pp. 128-129).
dei ministri, insieme con il Presidente del Consiglio Il Consiglio dei ministri si riunisce su convocazione
definiscono l’indirizzo politico del Governo; in quan- del Presidente del Consiglio cui spetta il compito di

L’ORGANIZZAZIONE DEI MINISTERI

MINISTRO

VICE MINISTRI E
P.4 IL PARLAMENTO, IL GOVERNO E LA PA

SOTTOSEGRETARI

GABINETTO DEL MINISTRO

DIREZIONE GENERALE DIREZIONE GENERALE DIREZIONE GENERALE

DIVISIONE DIVISIONE DIVISIONE DIVISIONE DIVISIONE DIVISIONE

Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione Sezione

Codice Fiscale: SCLGRL06M12E506C


Cognome: Sciolti
Nome: Gabriele

MettI tI
stabilire l’ordine del giorno. All’interno del Consi-
glio le deliberazioni adottate a maggioranza dei
AL LA pr ov A
componenti vincolano tutti i ministri.

ALTrI OrgANI dEL gOVErNO La composizione del


verO O falsO?
Indica con una crocetta se le seguenti Esercizio
Governo è integrata, in base a una legge del 1988, interattivo
poi modificata nel 2001, da altri organi governativi, affermazioni sono vere o false.
tra cui possiamo individuare: 1. I viceministri sono denominati anche
i viceministri, nominati in numero massimo di sottosegretari. V F
dieci; a essi sono conferite deleghe relative a 2. Il Presidente del Consiglio è eletto dal
un’intera area di competenza del ministero, pos- popolo ogni cinque anni. V F
sono partecipare alle sedute del Consiglio dei mi- 3. La sede del Governo è Palazzo
nistri, senza diritto di voto, e possono rappresen- Montecitorio. V F
tare il Governo italiano in sede internazionale;
4. I ministri con portafoglio dirigono un
i sottosegretari, che collaborano con i ministri settore della Pubblica amministrazione. V F
nello svolgimento delle loro funzioni, in base a
5. L’organo composto dai ministri e dal
specifiche deleghe ricevute; Presidente del Consiglio è il Consiglio
il Consiglio di gabinetto che, composto dal di Gabinetto. V F
Presidente del Consiglio e da alcuni ministri, si
6. Il numero massimo dei viceministri
riunisce in anticipo rispetto al Consiglio dei mini- corrisponde a dieci. V F
stri, prima di esaminare le questioni di maggiore
rilievo, allo scopo di favorire la possibilità di ac-
cordi durante la discussione comune;
i commissari straordinari, nominati per incari- giOcO di ruOlO
chi speciali e temporanei di particolare impor- Obiettivo L’insegnante ti affida il compito di
tanza (pensiamo al commissario straordinario effettuare una ricerca, da presentare poi in classe
per la lotta alla mafia); i commissari straordinari sotto forma di lezione, su quali siano gli attuali
partecipano alle riunioni del Consiglio dei mini- ministri della Repubblica italiana, sia con portafoglio
stri che si occupano di materie attinenti alle pro- sia senza portafoglio, e quali siano i loro compiti
principali (consulta il sito www.governo.it). 125
prie competenze; Modalità di svolgimento Decidi l’impostazione
i comitati interministeriali, formati da più mi- da dare alla lezione. Ad esempio: parlerai dalla
nistri con competenze su materie comuni, in cattedra e farai in modo che i tuoi compagni/studenti
particolare economiche, sulle quali possono pren- ti seguano; userai prevalentemente la lavagna o, se c’è
dere determinati provvedimenti. in classe, la lim (Lavagna interattiva multimediale);
ricorrerai a metodi alternativi alla lezione frontale,
Ad ESEMPIO Il cicr (Comitato interministeriale per il come presentazioni in PowerPoint, video ecc.
credito e il risparmio) è composto dai ministri compe- Verifica Alla fine della lezione, valuterai l’efficacia
tenti per le materie economiche, è presieduto dal Mi- della tua prova tenendo conto del parere dei tuoi
nistro dell’Economia e delle Finanze, e può emanare compagni/studenti e di quello del tuo (o della tua)
provvedimenti in materia bancaria e monetaria. insegnante.

cOmpleta lO schema