Sei sulla pagina 1di 9

anno I serie II n.

1 febbraio 2011

Sommario
A PROPOSITO DI...
Campionato Invernale del
Golfo di Napoli 2-3

REGATA
Campionato Invernale del
Golfo di Salerno 4

RUBRICA METEOR
L’invernale 4

REGATA
Campionato Minialtura 5

Fotografie di Giuliana Rogano


INTERVISTA
Una barca tutta italiana 6

ecosaphira
Giacimenti di gas nei fondali
profondi 7
Greenpeace contro “il
progetto che non sta in 7 Cari Naviganti, nel mondo mantenendo l’attenzione
piedi” anche questo mese Saphira News oltre che sulle regate anche sull’eco-
giunge nelle vostre caselle di posta logia in mare con la nuova rubrica
con le notizie su tutto quello che è ecosaphira.
short news 5 accaduto nel mese e le interessanti In questo numero vi presentiamo le
proposte per i mesi a venire. ultime regate dei campionati inver-
sentite in banchina 6 In quest’ ultimo anno di lavoro molte nali, quello di Napoli e di Salerno, e
cose sono cambiate, la nostra inizia- della classe Meteor, siamo poi andati
*** tiva ha riscosso un successo sempre a dare un’occhiata al nuovo progetto
Saphira news, pubblicazione mensile. crescente e ci siamo dunque prefis- Italia 10,98 e vi presentiamo la no-
Registrazione Tribunale di Napoli, n.12 sati, per il nostro secondo complean- vità del 2011, il Campionato di Mi-
del 07/01/2011 no, di regalarvi una grossa novità. nialtura.
Anno I Dal mese prossimo, infatti, Saphira A bordo come sempre il direttore re-
serie II n. 1 News sbarca dal mondo virtuale alla sponsabile Francesco Bellofatto, la
terraferma e lo potrete trovare anche grafica Francesca Sessa, la redazio-
Redazione Via Roberto Bracco 45 in versione cartacea in distribuzione ne Claudia Campagnano, Antonella
– 80133 napoli – tel. 081.552.13.85 presso tutti i circoli ed i principali Panella e Paola Vona. Resta saldo il
Direttore Editoriale negozi di nautica della nostra regio- nostro invito ai tutti i lettori a par-
Raffaele Archivolti ne. In vista di questa novità abbiamo tecipare con il loro articoli e le loro
Direttore Responsabile rinnovato la veste grafica del giornale idee.
Francesco Bellofatto ed abbiamo pensato a nuove e diver- Saphira News salpa per una nuova
In redazione Claudia Campagnano, se rubriche. avventura ed io vi auguro una buona
Antonella Panella, Paola Vona Continueremo, naturalmente, ad lettura e buon vento!
Ideazione grafica e occuparci di vela a Napoli ed in
impaginazione Francesca Sessa Campania, con un occhio alle mani-
Editore Arpi costruzioni srl festazioni di rilievo in tutta Italia e Raffaele Archivolti
A proposito di...

Campionato Invernale del Golfo di Napoli


Antonella Panella

Tre Week end di regate, 5 le prove gruppo. Rivelazione del trofeo Cian 25 George, Malafemmena, solo dopo
disputate per la flotta del 40 Cam- Vagamondo di Raffaella Borriello, aver superato la meda di Vivara, si
pionato Invernale di Napoli. terzo qualificato. è riappropriata della regata; alta sul
Nei minialtura è l’Accademia Aero- campo di regata ed attenta ad un
Impegnativo il fine settimana di re- nautica a vincere con Sparviero, ma vento fresco, ha recuperato la bar-
cupero, segnato da pioggia fastidio- è George della LNI sez di Napoli che ca di Orofino, che si mostra debole
sa e vento di levante, i 15 kn fanno si fa notare; Lo sport boat che vede e lenta in poppa; all’altezza di villa
salvi il trofeo Camardella, la Coppa a bordo i ragazzi della agonistica la- Rosebery ha superato le Coq Hardy,
De Pinedo e le regate previste da ca- ser, ha stupito arrivando primo over ed ha tagliato il traguardo primo in
lendario. all alla boa di bolina, nella coppa De tempo reale, nelle acque antistanti
Trionfatore indiscusso Le coq hardy Pinedo. il porticciolo di Santa Lucia. L’x 41
di Maurizio Pavesi; al suo equipaggio Prova sofferta la coppa Giuseppina di Maurizio Pavesi, che ha condotto
sarà assegnato anche il trofeo chal- Aloj disputatasi domenica 20 Feb- quasi tutta la prova, solo all’arrivo
lenger istituito da quest’anno dal braio. La regata ha visto le imbarca- ha scoperto di essere OCS.
Capo di Stato Maggiore della Marina zioni girare a fatica la meda di Vivara Sebbene conduca la classe 0-3 nella
Militare al primo over all della Coppa a causa del calo d’aria che si è veri- classifica generale provvisoria, solo
De Pinedo. ficato subito dopo la boa di disimpe- un 5° piazzamento per Scugnizza
Lavora bene Raffica di Pasquale Oro- gno. Solo dopo qualche ora, mentre nella ottava prova del Campionato
fino, nei giorni di recupero, vincendo uno scirocco favoriva le imbarcazioni che vede tornare sul podio Sexy, se-
due secondi ed un terzo posto, fatica più a largo, un’ inaspettata termica guito da un eccellente Ottavo Pecca-
la settimana successiva al trofeo Al- spingeva le barche più a terra; pena- to, e da un grintoso Vlag.
berto Cian e chiude terza. lizzate le imbarcazioni a centro tra Indiscusso predominio di Cos’e pazz,
È incostante Malafemmena, di Ar- i due venti che hanno continuato a di Paolo Disa che già vincitore di
turo Di Lorenzo che, imprecisa in soffrire. È stata consegnata a Sly Fox questa edizione del campionato nella
qualche manovra, nel primo dei due la coppa Aloj. Con costanza, miglio classe 4-5 dallo scorso week end di
week end ritira solo un argento ed dopo miglio, l’x 35 di Roberto Fottic- regate, ha ritirato ancora un primo
un bronzo. chia, ha battuto i più grandi X-41, premio! Argento per Laega, di Loren-
Deve aspettare la presenza a bordo Malafemmena di Arturo di Lorenzo e zo Carboni, bronzo a Suakin di Fran-
del suo tattico, Matteo Ivaldi, ed una Raffica di Pasquale Orofino. cesco Golia.
prova più regolare per ritornare in Prontamente sanato l’OCS a cui l’ha In classe minialtura ha vinto Roberto
forma, così come è avvenuto al trofeo costretta, da sotto vento, il match d’Angerio con White Magic.
Cian.
Alberto Grippo alla tattica ed alle
scotte, Pragma di Carla De Marti- La novità del Campionato
no, vola all’arrivo 5^ in tempo reale
e vince la sua prima prova in classe
0-3. Parliamo l’evolution ‘25 George
Brutta regata per Scugnizza di Enzo
De Blasio al Camardella, che si può È approdato alla banchina della Lni pendici molto allungate, tutto questo
dire abbia finito la regata a 500 mt sez. di Napoli, attirando l’attenzione ne rende facile l’uso.
dalla boa della prima bolina e del po- di tutti. Si sono avvicinati con scet- Questo l’ha candidata ad essere la
dio non ha sentito neppure l’odore. ticismo i pionieri della vela; curiosi barca scelta dalla Lega Navale di Na-
Ferita nell’orgoglio mette a segno le ed entusiasti i giovani ci sono saliti poli per la formazione di una men-
successive tre regate e vince. Regala a bordo ed i risultati ottenuti al 40° talità d’equipaggio nei suoi atleti,
emozione e soddisfazione al suo tat- campionato invernale del Golfo di velisti provenienti dalla classe opti-
tico, Paolo, che potrà ritirare il pre- Napoli ha convinto anche i più “con- mist e poi laser, a cui mancano al-
mio dedicato al suo papà. servatori”. cuni aspetti fondamentali propri del
Si esprime sempre molto bene Vlag Parliamo dell’evolution ‘25, progetto team, primi tra tutti la conduzione
di Salvatore Casolaro soprattutto in di Paolo Cian, che nasce dall’evolu- rispettando ruoli specifici e la comu-
condizioni di poco vento. zione del blue sail sport. nicazione.
In classe 4-5 il confronto è tra Cos’è Imbarcazione adatta ai match race, Importiamo dalla cultura anglosas-
pazz di Paolo Disa, che vince tre scelta per il prossimo Campionato sone in cui questo gap non è sentito;
prove, e Suakin di Francesco Golia, Italiano di questa disciplina che si in essa i giovani velisti alternano le
che con tre secondi posti ed un pri- terrà a Gaeta il prossimo Aprile. esperienze dal singolo al team, con-
mo nella 6^ prova scalza Nimar II di Ridotto all’essenziale il deck layout, traendo i tempi per la crescita e la
Francesco Forte dalla seconda po- grande la stabilità nonostante il pia- maturità in equipaggio, ottenendo
sizione della classifica generale del no velico molto spinto grazie alle ap- prima risultati di un certo peso nel

2 - febbraio 2011
A proposito di...
(continua da pag. 2) paggio che affiancato da un istrut- tutti. Certo l’imbarcazione si collo-
tore, la domenica di campionato ca in un panorama, quello napole-
panorama nazionale ed internazio- regaterà in categoria minialtura. tano, che vede una flotta piuttosto
nale. In questa ottica la Lega Navale L’equipaggio varia ogni domenica, datata in termini di scafi, ma che
ha sviluppato un programma, Vela ma le considerazioni a fine regata ha cominciato forse un processo di
Agonistica Altura, che rivolgendosi sono le stesse: la barca è veloce re- ringiovanimento se si guarda a quei
ai laseristi prevede un allenamento attiva, i ragazzi sono elettrizzati dal giovani armatori partenopei che si
settimanale, fatto di due uscite pre- mezzo e dalla novità del gruppo. sono orientati verso sport boat più
cedute da un briefing, in cui sono L’istruttore si trova a dover coordi- avvenieristici dei sempreverdi j22-
spiegati gli obiettivi, definiti i ruoli e nare le azioni ed intuizioni di atleti, 24, este e meteor. George, questo è il
gli esercizi da fare in acqua , segui- validi timonieri che dimenticano la nome del match 25 della Easy Yach-
te da un de-briefing in cui vengono divisione dei compiti! ting affidato alla LNI Napoli, si fa
esaminate e chiarite le incertezze ed Ne scende entusiasta anch’egli, tal- notare sul campo di regata, sempre
i dubbi. volta sorpreso dalla sensibilità e in- vicino a “barconi” performanti non è
Compatibilmente con le attività traprendenza di qualcuno. Non c’è un caso se più di una volta gira pri-
dell’agonistica laser, nonché delle che dire, la barca ed il progetto si mo in boa! Paga però lo scotto di es-
condizioni meteo, si definisce l’equi- stanno guadagnando il rispetto di ser giovane e prestante nella sua ca-
tegoria e con i tempi corretti proprio
non riesce ad arrivare avanti al j24
dell’Accademia Aeronautica!
Quali le occasioni per gli atleti che
si sono alternati su George dopo l’in-
vernale?

Fotografie di Giuliana Rogano


Bisognerà che il processo di inte-
razione non resti fine a se stesso e
soprattutto che la formazione non
venga interrotta a questa esperienza,
ma che sia programmata dando con-
tinuità e ricambio alle generazioni.
Intanto buon vento!
a. pa.

3 - febbraio 2011
regata

Campionato Invernale del Golfo di Salerno


a cura del Comitato Circoli Velici Salernitani

Con le 2 prove del 26 e 27 febbraio si


è concluso il Campionato Invernale
del Golfo di Salerno giunto quest’an-
no alla trentesima edizione. Dispu-
tate tutte le 8 prove in calendario,
grazie anche a 2 prove di recupero,
nonostante le condizioni di vento
debole che hanno accompagnato
buona parte del campionato. Tutta-

Fotografia di Maurizio Raffaele


via sabato 26 la rada di Salerno ci
ha regalato le condizioni ottimali per
una regata invernale: vento teso da
terra sui 18 nodi, mare tutto som-
mato non molto mosso e tattici impe-
gnati ad interpretare i frequenti salti
di un vento oscillante. Poi domenica
27 nuovamente una prova con vento
debole e di direzione variabile, con ri-
duzione di percorso alla seconda bo-
lina opportunamente decretata dal Stupefacente di Antonello Stanzione cesca Coleti. In Minialtura al termine
presidente del CdR Saverio Granato. e terzo posto per Taz, il nuovo A31 di di un campionato molto equilibrato
Regata assai combattuta quella di sa- Mauro Grandone. Lotta serrata fino Ossoduro di Liliana D’Ambrosio rie-
bato con X-Tension che in Crociera- all’ultima prova nel gruppo Gran sce ad avere la meglio su Ocappa e
regata la spunta su Stupefacente per Crociera tra i 2 Elan333 che finisco- Tany&Tasky. Da segnalare, per l’im-
soli 8 secondi in tempo compensato! no il campionato a pari punti, con pegno e la simpatia riscossa, il gio-
Poi domenica sesta vittoria per X- parità risolta a favore di Selvaggia di vanissimo team del Platu25 Caligula
Tension, l’X332 di Roberto Guerrasio Marcello Boscaino per avere i miglio- Minus, a cui andrà il Premio Nino
che si aggiudica la prima posizione ri piazzamenti della serie rispetto a Rainis, messo in palio dalla Lega Na-
nella classifica generale del gruppo Capatosta di Antonio Proto. Ottimo vale di Salerno per la barca con equi-
Crociera-regata. Secondo posto per terzo posto per Alessandra di Fran- paggio più giovane a bordo.

Rubrica Meteor
RM
Si chiude il Campionato Invernale
Antonella Panella

Caratterizzato da venti deboli è fini- le regate conclusive, Angela scansa Sportivo ed elegante Gianluca Alba-
to domenica 13 febbraio il campio- Aqua o vin di Fabio Murena e Frittati- no che, pur rimanendo lontano dal
nato invernale della classe meteor, na di Giuliana Rogano terza e quarta campo di regata per motivi personali,
organizzato dalla LNI sez. Napoli. pari punti nella classifica provviso- ha voluto che il suo Re di cuori cor-
La conclusione di due fine settima- ria, e si aggiudica il bronzo. Ripaga resse ugualmente, ed ha avuto ragio-
na di regate ha visto sul podio Titina invece il fine settimana di febbraio, ne ritirando il suo premio. Simpatica
la Strega di Raffaella Borriello, Re di in cui l’attesa per le operazioni di connotazione di questo campionato,
cuori di Gianluca Albano, ed Angela partenza è stata resa piacevole da un la presenza di numerose donne timo-
di Vincenzo Panella. Faticoso per le raggio di sole. Interessante il debut- niere, qualcuna debuttante, qualcu-
temperature e la pioggia battente il to alla nuova stagione del meteor di na come la vincitrice, esperta della
week end dedicato al campionato in Murena, che abbiamo trovato in gran classe e del “comando”.
gennaio; lunga l’attesa per la parten- forma concludere sempre nei primi 4 I regatanti dopo la premiazione, sono
za, bizzarro lo schieramento delle im- piazzamenti, rilevando un bel passo stati rifocillati e accolti dai mani-
barcazioni sul campo di regata, già in avanti rispetto alla scorsa stagio- caretti preparati dal valido nostro-
in quella occasione una bozza del po- ne. Bene il team di Titina che forse mo Pasquale De Angelis coadiuvato
dio definitivo, che ha visto una varia- ha trovato equilibrio nel suo nuovo come sempre, dalle preziose signore
zione solo nella terza posizione; nel- “tattico” Claudio D’onofrio. socie della sezione.

4 - febbraio 2011
short news
Campionato Minialtura
Paola Vona

5 – 7 marzo Anche a Napoli – finalmente –


Salerno prenderà il via un Campionato
Italia Cup 2011 minialtura.
Classe Laser
Già da diverso tempo, infatti, ser-
www.assolaser.org
peggia il malcontento tra armatori
ed equipaggi di Comet, Meteor, J24,
6 marzo J22, ed Este 24, già più volte mani-
Torre del Greco festato sulle banchine dei campi di
1°prova Campionato Vele di regata e in occasione di incontri di
Levante discussione appositamente organiz-
www.velaincampania.it zati, costretti a regatare su percorsi
pensati per imbarcazioni d’altura,
12 - 13 marzo poco adatti a barche di dimensioni
ridotte. te opportunità per la crescita della
Torre del Greco
Il neo campionato nasce quindi classe minialtura che sicuramente
1°Campionato di Minialtura
sull’onda di questa richiesta/esigen- richiamerà la partecipazione di que-
Golfo di Napoli za ben interpretata e tradotta tempe- gli armatori che, fino ad ora, hanno
Trofeo Alvaro Giusti stivamente in azione dalla Presiden- dovuto cercare in altre acque circuiti
www.velaincampania.it tessa del Comitato Organizzativo del adatti alle caratteristiche delle pro-
Campionato Antonella Panella (LNI), prie piccole ma divertenti e perfor-
18 - 20 marzo coadiuvata dalla Segretaria del Co- manti imbarcazioni.
Napoli mitato Giuliana Rogano(CNV). Il Comitato Organizzativo, fiducioso
1° Tappa Audi Melges 32 In un brevissimo arco di tempo – del successo di partecipazione, già
Circolo Canottieri Napoli l’efficace macchina organizzativa è pensa ad edizioni future estese an-
partita soltanto nel novembre 2010– che a Circoli ed equipaggi di altre
www.melges32.com
il Comitato, coinvolti il Club Nautico zone FIV, e composte da più appun-
della Vela, il Circolo Nautico di Tor- tamenti: come afferma la Presiden-
26 – 27 marzo re del Greco e la Lega Navale sez. di tessa del Comitato Antonella Panella
Napoli Napoli, è riuscito a superare le diffi- ed armatrice lei stessa di un Meteor-
1° Tappa Audi Melges 20 coltà legate alla definizione delle date “Perché non veder correre nelle nostre
Circolo Canottieri Napoli di regata ed ai costi da affrontare acque anche imbarcazioni minialtura
www.melges20.com aprendo i tre più importanti trofei sempre più tecnologiche e performan-
della classe Meteor (Trofeo Alessan- ti proponendo regate di alto livello?
2 – 3 aprile dro Chiodo del Club Nautico della Perché non dare spazio agli armato-
Vela, Trofeo Alvaro Giusti del Circolo ri sempre più rivolti alle competizioni
Napoli
Nautico di Torre del Greco e Trofeo proponendo regate più tecniche qui in
2°prova 1°Campionato di Mi-
I-673 Lucy della Lega Navale sez. Na- casa anzichè farli scappare a regata-
nialtura Golfo di Napoli www. poli) anche alla categoria Minialtura re fuori? Ciò gioverà sicuramente sia
velaincampania.it e fondendoli, di fatto, in un piccolo ai circoli che ai regatanti! Siamo sod-
campionato. disfatti di essere riusciti a dare vita
9 aprile L’evento, che si svolgerà in tre fine ad un circuito dedicato alla classe
Pozzuoli settimana, a partire dal 12 Mar- minialtura tutto partenopeo e ringra-
1°prova del XV zo prossimo, sarà caratterizzato da ziamo per questo le famiglie Chiodo,
Campionato Vela d’Altura dei una partenza unica mentre saranno Giusti ed i circoli per la fiducia dimo-
Campi Flegrei compilate due classifiche distinte per strataci. Siamo sicuri che questa bella
i meteor e per tutte le sport boats festa in mare sarà un trampolino di
Coppa dei due Castelli
iscritte. lancio per un Campionato Minialtura
LNI Pozzuoli e Naples Nato La manifestazione sportiva, sponso- di alto livello sempre più ricco di ap-
Yacht Club rizzata da Alfa Romeo Napoli Center e puntamenti.”
www.velaincampania.it da North Sails, vedrà la partecipazio-
ne degli equipaggi della Accademia
Aeronautica, della Marina Militare e LE DATE:
della scuola vela di Mascalzone Lati- 12 -13 Marzo Trofeo Alvaro Giusti
no, nonchè del Match 25, imbarca- 2 – 3 Aprile Trofeo I-672 Lucy
zione progettata da Paolo Cian. 4 – 5 Giugno Trofeo Alessandro
Si prospetta quindi una interessan- Chiodo

5 - febbraio 2011
intervista

Cossutti: una barca tutta italiana


Ginetto Esposito- LNI Sorrento

Ginetto Esposito della Lega Nava- za contare che poi si può montare un
le di Sorrento ha intervistato per code zero avvolgibile in testa d’albero
noi l’ingegnere Maurizio Cossutti, per le boline con venti leggerissimi e
progettista della nuovissima Italia per le boline larghe-laschi.
10,98 -  … Costruzione in sandwich: c’è
anche il controstampo? Non è me-
Salve Ing. Cossutti ,  glio un bel laminato pieno almeno
desidero complimentarmi per la bel- in carena (non fa niente del peso in
lissima barca che si prospetta con più)? In caso di urto come si ripa-
l’Italia 10,98 (almeno da ciò che si ra il sandwich? Non si rischia una
vede in rete e nelle riviste ). infiltrazione nelle cellule (specie ap-
Se possibile vorrei porle alcune do- punto in caso di lesione da urto)? Nella foto: Italia 10,98
mande e fare alcune osservazioni: Si c’è anche controstampo interno, in-
- molto bella la coperta cabina sen- collato e soprattutto fazzolettato allo L’Italia 10,98 è di Classe A, il Bo-
za ingombro (drizze sotto traccia e scafo; un’opera viva in laminato pie- nin non mi ricordo perché era classe
osteriggi a filo), con la possibilità di
no “pesa un botto” e la barca non è B, correva l’anno 1998…….ma forse
utilizzo per distendersi;
ugualmente rigida; peso in più sullo adesso è A pure lui.
Si in  effetti anche un test dal vero in
scafo vuol dire meno peso in chiglia, - Si nota nei suoi progetti una prua
cantiere lo ha confermato
quindi meno stabilità , pessima cosa particolare come se appartenesse ad
- La poppa aperta non la condivido una barca più piccola quasi a rac-
sia in crociera che in regata. Il san-
(secondo me è solo una moda). Me- chiudere uno scafo di volumi più
glio a mio modestissimo parere, una
dwich si ripara molto semplicemente,
di solito si apre la pelle esterna, si so- ampi;
poppa chiusa e relativo pianale che Si facciamo delle prue abbastanza
consentirebbe uno spazio prendiso- stituisce la schiuma danneggiata e si
rilamina; la schiuma che usiamo è a aperte sia per volumetrie interne che
le e seduta timoniere, oltre a gavone
cellule chiuse e quindi rischio propa- per avere linee d’acqua più diritte a
sottostante, nonchè il senso di sicu-
rezza in più che ne deriva, salvo la gazione minimo. barca sbandata 
- Di che categoria Cee si prospetta - Grazie e buon lavoro. La barca mi
possibilità di una parte apribile al
centro per accedere alla spiaggetta l’Italia 10,98 ?  (Il Bonin 34 - o 36 attrae molto.
(molto bella la soluzione della spiag- ,una barca che si vede dalle nostre La ringrazio, la aspettiamo presto per
getta abbattibile); parti, nonostante appare una barca illustrargliela dal vero, ormai manca-
Era una cosa che avevamo valutato sicura è solo di classe B, come mai?) no una ventina di giorni…
in fase di impostazione della barca,
ma alla fine la soluzione adottata se-
condo noi presentava diversi vantag-
gi: spiaggetta di grandi dimensioni, sentite in banchina
comoda per il bagno con possibilità
di più persone di usarla come seduta, Museo del Mare di Pozzuoli. Ha arrivato 40° e quarto tra gli italiani.
chiusura totale della poppa in navi- inaugurato il 4 febbraio presso il
gazione, massimo sfruttamento della Museo del Mare di Pozzuoli la mo- A Parma è stato premiato il Veli-
lunghezza pozzetto, contenimento dei stra “Topos Cronos  Nautes, la misu- sta dell’anno. Alessandro Di Bene-
pesi, possibilità di toglierla facilmen- ra dello spazio e del tempo in mare detto è stato premiato il 10 febbraio
te per chi vuole regatare; la soluzione aperto”, realizzata nell’ambito del come velista dell’anno per aver com-
della spiaggetta totalmente apribile progetto “Scientia magistra vitae” piuto il giro del mondo con una bar-
è quindi diventata operativa e stan- Creare, Conoscere, Diffondere e Va- ca di 6,50 metri, la più piccola della
dard per tutte le barche lorizzare la Scienza e la sua memoria storia.
- Perchè le sartie a murata? Inibi- storica, al quale il Museo del Mare
scono la possibilità dell’uso di un partecipa in collaborazione con Isti- Coppa America. Il 4 febbraio Vin-
genoa più grande; tuto e  il Museo Michelangelo di  Ca- cenzo Onorato in un’intervista ha
Perché abbiamo fatto la scelta di un serta. La mostra sarà aperta fino al sottolineto le difficoltà economiche
triangolo di prua comunque alto ed al- 30 maggio. di Mascalzone Latino a partecipare
lungato (in effetti siamo poco meno di alla Coppa America, non essendo
un testa d’albero) e quindi efficiente; Miami World Cup 2011. Si è con- stati ancora scelti date e luoghi per
il regatante ha il piano velico ottima- clusa il 30 gennaio la prima tappa le regate risulta difficile trattare con
le per una barca così leggera ed agile della World Cup 2011 delle classi gli sponsor.
ed il crocierista una vela gestibile con olimpiche, disputata a Miami. Per tale ragione potrebbe decidere di
più facilità di un grosso genoa, sen- Umberto Crivelli Visconti del CRVI è ritirarsi dalla sfida.

6 - febbraio 2011
ecosaphira

Giacimenti di gas nei fondali profondi


Claudia Campagnano

II WWF lancia l’allarme nel Medi- dali, sono stati infatti per questa ra- tissimi ecosistemi, fondali come que-
terraneo. gione definite “aree del mediterraneo sti impiegherebbero millenni a rico-
specialmente protette dalla Conven- stituirsi se alterati.
In alcuni punti di acque molto pro- zione di Barcellona” (ASPIM). Il Wwf ha dunque chiesto agli stati
fonde del Mediterraneo sono stati Su questi fondali anche la pesca a del mediterraneo, in particolare Ci-
trovati dei giacimenti di gas, quello strascico è vietata per non alterarne pro, Egitto, Israele e Libano, di ga-
che è stato poi scoperto essere il più l’equilibrio. rantire i più alti standard ambientali
grande del mondo è stato chiamato “Questi ecosistemi marini esistono per quanto riguarda la perforazione
Leviatano, dista 135 km dalla costa solo nel nostro mare, sono fragili e di fondali marini del mediterraneo
israeliana, mentre altri sono stati vulnerabili ad ogni interferenza con orientale.
trovati nelle acque antistanti il delta le attività umane, si sono evoluti in Nel dicembre del 2010 è entrato in
del Nilo (80 km a nord-ovest di Ales- una condizione stabile dove la scarsa vigore un protocollo per la protezione
sandria). disponibilità energetica ha condotto del Mediterraneo dall’inquinamento
Fondali unici al mondo per la bio- alla nascita di ecosistemi partico- prodotto proprio dall’esplorazione e
diversità marina, qui vivono spe- larmente rari” – ha dichiarato Mar- trivellazione dei fondali marini, che
cie rare, spugne di acque profonde, co Costantini, responsabile del Pro- obbliga i paesi ad avere un’adegua-
vermi, molluschi e coralli di acqua gramma Mare del WWF. ta autorizzazione a queste attività
fredda, nella zona antistante il Nilo Il Wwf è, infatti, preoccupato per la derivata da una attenta Valutazioni
vive una comunità biologica che si è caccia al tesoro che è subito partita di Impatto Ambientale. Ed è a questo
formata proprio nel tempo grazie alle da parte delle nazioni limitrofe, che protocollo che il Wwf chiede si atten-
esalazioni di gas sprigionato dai fon- rischia di distruggere questi delica- gano i suddetti paesi.

Greenpeace contro “il progetto che non sta in piedi”


Paola Vona

Quest’anno lo storico corteo dei carri


allegorici del Carnevale di Viareggio
ha visto sfilare, tra attualità e sati-
ra, anche la denuncia di Greenpeace
con un significativo carro realizzato
dal costruttore Carlo Lombardi.
Uno squalo minaccioso che spunta
dalle acque, vero e proprio moto di
ribellione contro l’uomo che conti-
nua ad inquinare i mari, a trivellar-
ne i fondali e a pescare in maniera
indiscriminata. Ed una denuncia su
tutte: “Serve un Santuario, non un
cimitero”, la stessa apparsa anche inquinamento a causa delle carenze nistero dell’Ambiente sottovalutan-
sulla facciata principale del Salone B del piano di gestione per la tutela, done l’impatto ambientale.
durante l’inaugurazione del 50° Sa- realizzato nel 2004 ma mai attuato. Per approfondimenti sulla questione
lone Nautico di Genova. E’ inoltre prevista, per l’area sita al di questo “progetto che non sta in
Attivisti di nuovo in campo, dun- largo della foce dell’Arno, l’installa- piedi”, per la cui interruzione Green-
que, per la salvezza del Santuario dei zione di un rigassificatore da parte peace si sta battendo da anni, è pos-
Cetacei, area marina protetta sita dell’impresa OLT, che provocherebbe sibile scaricare il rapporto completo
tra Costa Azzura, Toscana e Sarde- non solo ulteriore inquinamento do- redatto dall’Associazione da questo
gna Occidentale, ed estesa per ben vuto allo scarico di cloro, ma anche link:
87.500 Km². Il sito, nonostante vanti un rumore talmente forte da far let-
la più alta concentrazione di cetacei teralmente scappare balene e delfini. www.greenpeace.org/italy/it/
fra tutti i mari italiani, è gravemen- C’è da chiedersi perché, quattro anni News1/news/rigassificatore-
te minacciato da traffico marittimo e fa, il progetto fu autorizzato dal Mi- complotto/#a0

7 - febbraio 2011
appuntamenti

Aspettando il Nauticsud Il circuito Audi sbarca 28 provenienti da 7 nazioni, Francia,


a Napoli Belgio, Germania, Inghilterra, Bulga-
Manca poco meno di un mese all’ap- ria, Austria e naturalmente Italia.
puntamento nautico per eccellenza Due tra le più importanti competizio- Poche le regole per essere ammessi
del sud Italia, si tiene a Napoli da 42 ni europee si svolgono quest’anno a a Vela Raid, servono: cinque giorni
anni l’evento che chiude la stagione Napoli, saranno infatti ospitate dal senza impegni (ma ci si può unire al
dei saloni nautici internazionali, e Circolo Canottieri Savoia la Audi Sai- circuito anche per meno tempo); una
che ci racconta le nuove tendenze e ling Series per i Melges 32 dal 17 al barca con deriva mobile con pescag-
gli sviluppi della nautica da diporto. 20 marzo e la Audi Sailing Series per gio massimo pari a 40-50 cm a deriva
Il Nauticsud, diretto da Lino Ferra- i Melges 20 dal 25 al 27 marzo. alzata; vele riducibili e un sistema di
ra, si estenderà per 767.000 mq tra Partiranno dunque dal campo olim- propulsione alternativo alla vela (mo-
spazi coperti e scoperti, su due sedi, pico di Napoli, dove la Audi ritorna tore fuoribordo o remi); le normali
la sede “a terra” della Mostra d’Oltre- dopo 8 anni di assenza, le prime tap- dotazioni di sicurezza (ancora, salva-
mare con 47.000 mq, e la sede “Mari- pe di entrambi i circuiti Audi Melges genti, whf, bussola, luci, fischietto, kit
na Nauticsud” a Mergellina con altri 2011, che constano di nove prove in pronto soccorso); una minima riserva
720.000mq. tutto. Entrambi si sposteranno per la di acqua potabile e dei sacchetti per i
Questa soluzione della doppia sede seconda tappa in Toscana (30 aprile rifiuti; abbigliamento ed accessori per
consente sia di avere numerosi espo- 1 maggio i Melges 32 e 16 – 17 aprile affrontare ogni condizione meteo; un
sitori (350 per l’esattezza), ma anche i Melges 20), divendo poi il percorso po’ di spirito di adattamento e di sano
diversi eventi e prove tecniche in per le tappe successive. agonismo.
mare, con 110 imbarcazioni. I 32 proseguiranno per la Costa Sme- Per chi non possedesse una barca
Ci saranno regate veliche, incontri di ralda (17-19 giugno) ed infine a luglio sarà possibile verificare la disponibi-
pesca d’altura ed incontri tematici, (15-17) a Malcesine dove chiuderan- lità di un noleggio.
tavole rotonde, convegni workshop, no il loro circuito prima dei mondiali Le regate previste sono due al giorno
si discuterà dell’economia e dello svi- di Palma di Maiorca ad agosto. per circa 10 miglia ognuna. Sarà pos-
luppo portuale. Per i 20 invece il circuito prevede sibile anche fermarsi a pranzo a fian-
Si cercherà soprattutto però di discu- dopo la tappa Toscana, Trieste il 28 co alla barca di appoggio “Paradiso”
tere di ambiente, i lavori saranno in- – 29 maggio, Malcesine (2 -3 luglio) che, previa prenotazione, preparerà
fatti incentrati sull’ecosostenibilità, ed infine Venezia per il Campionato un pasto completo per i partecipanti.
si parlerà dunque delle imbarcazioni Continentale Audi dal 28 settembre Per le serate sono previste cene nei
ecologiche, sia a vela che a motore, al 2 ottobre. locali tipici sparsi per il percorso.
si discuterà di quali tecnologie pos- c.cam In ultimo si festeggerà la chiusura del
sano ridurre l’impatto ambientale e Vela Raid con la cena di congiunzione
quali siano le regole di navigazione alla Velalonga il 18 giugno, evento a
sostenibile. Vela Raid cui naturalmente sono tutti invitati a
Le sezioni che già l’anno scorso ave- l’appuntamento è in laguna partecipare, durante la cena saranno
vano visto un sostanziale aumento di effettuate le premiazioni dei parteci-
spazio sono quelle della vela e dell’ar- La laguna di Venezia in tutto il suo panti al Vela Raid.
tigianato. Oltre 50 le imbarcazioni a splendore, tra isole e canali su per- Per informazioni sulla partecipazione
vela esposte al “Marina Nauticsud”, corsi lontani dai circuiti turistici, e l’iscrizione è possibile visionare il
mentre per i prodotti ed i servizi de- più che una regata un momento per sito www.velaraid.it
dicati ai velisti ci si dovrà recare nel- stare insieme e godere del bellissimo
la sede della Mostra d’Oltremare. paesaggio lagunare. Tutto questo è c.cam
Fondamentale il settore artigianale Vela Raid, una manifestazione che
che ha subito un forte incremento punta a far conoscere la laguna ve-
grazie alla crisi economica che ha neziana attraverso lo sport velico con Tutto pronto per il circuito
invece penalizzato industrie e grandi un percorso naturalistico ed eco- Long Distance
cantieri. compatibile.
Nove giorni di intensa attività nau- L’edizione 2011 si svolgerà dall’14 al Il Circuito Long Distance è un circu-
tica dunque, dal 12 al 20 marzo, la 18 giugno, avrà il patrocinio della Re- ito a cui sono ammessi tutti i tipi di
Mostra d’Oltremare sarà aperta nei gione Veneto, della Provincia di Ve- imbarcazioni, le quali possono gareg-
giorni feriali dalle 12,30 alle 20,00, nezia e delle Città di Venezia e Chiog- giare insieme grazie al sistema dei
il sabato e la domenica dalle 10,30 gia, e sarà organizzata dal Circolo tempi compensati, che ha il principa-
alle 21,00, la Marina Nauticsud a Velico Casanova. Per questi cinque le scopo di diffondere lo spirito ma-
Mergellina sarà aperta sempre dalle giorni di regata sono attese numero- rinaresco e coniugare amore per la
10,30 alle 19,30. se imbarcazioni provenienti da tutta natura e sport velico.
Europa, nell’edizione dello scorso Lo scorso anno le tappe erano 5
Claudia Campagnano anno, infatti, gli equipaggi erano ben alle quali hanno partecipato 300

8 - febbraio 2011
appuntamenti

(continua da pag. 8) Regata delle Torri Saracene  de regata aperta a tutti nel Cen-
tro-Sud),  turistico  (sfruttare  le
equipaggi, quest’anno le tappe sono Si svolgerà dal 2 al 12 giugno 2011 la temperature miti e lo scarso affolla-
state aumentate ad 8, tutte di per- VI edizione della “Regata delle Torri mento del mese di giugno) e cultura-
corsi medio lunghi. Si andrà dalla Saracene”, organizzata dall’omonima le  (favorire il recupero delle torri di
Laguna di Venezia al Lago di Garda, associazione insieme con il Circolo guardia, diffuse sulle nostre coste e 
dal lago d’Iseo al Lago d’Orta al Mare Nautico Torre Annunziata e il Circolo quasi tutte in pessime condizioni).
Adriatico. Nautico Sapri, in collaborazione con 
La prima tappa sarà la tradizionale la LNI di Scario, la LNI di Pozzuoli, il www.regatatorrisaracene.it
Velalonga organizzata per il 18 e 19 Circolo Nautico San Marco di Castel-
giungo dal Circolo Velico Casanova labate, la LNI di Sorrento, lo Yacht
di Venezia (www.velalonga.it). Club Capri. Primo Raduno Dufour Yacht
Si proseguirà il 26 giugno con la La regata sarà presentata il 26 feb- Piano di Sorrento
quarta edizione del Trofeo 4 venti (in braio alle ore 12.00 in occasione del
memoria di Giorgio Foschini) orga- Salone della Nautica e del Mare di Dal 1 al 3 aprile si svolge a Piano di
nizzato dalla Lega Navale Italiana di Roma - Big Blu, nello stand della fe- Sorrento il Primo Raduno Dufour
Brescia Desenzano e toccherà quat- derazione Italiana Vela (padiglone 9). Yacht, le celebri imbarcazioni proget-
tro comuni, Desenzano, Sirmione, Interverranno gli Organizzatori, di- tate a partire dal 1965 nel cantiere
Moniga e Padenghe con partenza e rigenti FIV, i rappresentanti dei Co- nautico di Michel Dufour.
arrivo nel golfo antistante la penisola muni interessati. L’evento, ideato da Cataboat Yacht
di Siemione. Tra i presenti, saranno sorteggiati Charter and Brokers ,con la collabo-
Il 2, 3 e 12 luglio ci si sposterà a Je- prodotti dell’azienda Pianeti Preziosi razione della Lega Navale Italia se-
solo per la Jesolo Faro Cup orga- s.r.l. Gioiellerie. zione di Sorrento, dello Yacht Club
nizzata dal Circolo Velico Sun &Sea, Unica nel Tirreno centro-meridiona- Marina di Cassano, di Oceanomare
unica tappa in mare aperto (www. le, la RTS è una regata d’altura di Delphis Onlus e con il patrocinio del
centrovelicosunsea.it). circa 90 + 90 miglia, che si svolge Comune di Piano di Sorrento, è co-
Le novità arriveranno a fine luglio ad tra il Marina di Stabia e il Golfo di stituito da tre intensi giornate di re-
agosto e settembre con le regate, del Policastro (Scario, Sapri), su prove di gata e eventi.
30 luglio della Società Velica Caor- andata e ritorno distanziate di 9 gior- Il programma prevede l’inizio del-
le che propone la Festa delle Derive, ni, con navigazioni attraverso i golfi le attività alle 9.00 del 1 aprile, con
il 27 agosto con Velesenzafrontiere di Napol, Salerno (notturna) e Poli- l’accoglienza e la sistemazione dei ra-
organizzata dal Vela Club Campio- castro e dieci giorni di mare, sport e gatanti, seguirà il corso teorico prati-
ne sul Garda e il 4 settembre con la cultura. co di primo soccorso in mare.
Orta - Omega – Orta proposta dal Le prime imbarcazioni iscritte saran- Alle 18.00 è prevista la conferenza
Circolo vela Orta. no ospitate nel porto turistico ”Ma- Dufour con il presidente Salvatore
Ultima tappa sarà la consueta Fit- rina di Stabia” prima della partenza Serio e il progettista Umberto Felci.
zCarraldo Cup, il 17 e il 18 settem- e dopo l’arrivo e nei porti di Sapri e Il 2 aprile, dopo il briefing con gli ar-
bre al Lago di Garda, e sarà un’unica Scario tra le prove di andata e ritor- matori alle 12.00 è prevista la par-
prova di 12 miglia, che però presenta no. Gli equipaggi potranno visitare le tenza della regata costiera con rien-
la novità di un percorso ridotto per costiere sorrentina e cilentana, ap- tro alle 16.00.
consentire la partecipazione di equi- profittare dello splendido mare del Alle 17.00 conferenza “i cetacei del
paggi Juniores con la Mini Fitz Cup. Cilento e partecipare ad eventi spor- nostro mare” di Oceanomare Del-
(www.fitzcarraldocup.org, www.com- tivi, turistici e culturali. phis.
pagniafitzcarraldo.it). Numerose le manifestazioni a soste- E per la serata sono previsti cena e
A sottolineare la diversità dei territori gno dell’evento, tra cui si ricorda lo musica!
e le relative difficoltà sarà la classifi- “sbarco dei Saraceni”, le escursioni Il 3 aprile alle 10.00 c’è la premiazio-
ca finale, legata unicamente al timo- lungo i sentieri panoramici costieri, ne della regata, mentre alle 11.00 il
niere che ha la possibilità di parteci- un concorso fotografico, il corso di trasferimento in barca a Puolo per il
pare a ciascuna regata con barca ed Primo Soccorso a bordo di imbar- saluto alla Fonda.
equipaggio diversi, che come di con- cazioni (Marine Life Support), even-
sueto sarà stilata alla fine di tutte le ti enogastronomici di qualità. Premi Per tutte le informazioni:
prove e vedrà vincitore il velista che per il percorso di andata, per quello www.cataboat.com; info@cataboat.
avrà meglio interpretato il vento, le di ritorno e per il percorso comple- com; 3804193681; 0818530500
correnti e i territori attraversati. to (RTS), nonché per le regate infra-
Per maggiori informazioni www.cir- settimanali, tra cui rammentiamo c.cam
cuitolongdistance.it la Palinuro Race. Tutte le regate sono
inserite in calendario FIV.
c.cam Tre gli obiettivi degli organizzato-
ri:  sportivo  (proporre l’unica gran-

9 - febbraio 2011