Sei sulla pagina 1di 6

numero 2 Mercoledì 22 Aprile 2009

Primo giro di boa!


In questo numero…
Cari lettori,
• L’intervista p. 2 eccoci dunque al primo giro di bo-
• Pasquavela p. 3 a, a voi tutti voglio rivolgere il mio
p. 4 più sincero ringraziamento per
• Cantiere Dufour
l’attenzione dedicata a questo
• Appuntamenti p. 5
nuovo bollettino nato un po’ per
p. 6 passione, un po’ per gioco, che è
• Speciale
riuscito, sin dal primo numero, a
destare l’interesse e la partecipa-
zione di tantissimi appassionati,
sportivi e curiosi che hanno volu- colleghi e a far sì che la nostra
Short News! to, a distanza di pochi giorni, lista di contatti sia arrivata a su-
complimentarsi per l’iniziativa e perare le duemila presenze.
30 Aprile- 3 Maggio inviarci interessanti contributi Tanta l’attenzione dimostrata nei
Santa Margherita, Regate Pirelli (alcuni dei quali già inseriti in confronti del giovane bollettino
questo numero), preziosi consigli, che sarà infatti reso disponibile,
Trofeo Punta Stendardo, suggerimenti …. GRAZIE! in versione cartacea, sia presso il
Gaeta Ciò non può che spronarmi ad West Garda Yacht Club, come ri-
1-3 Maggio 2009 andare avanti con ancora più chiestoci, che presso la LNI di Na-
E’ possibile iscriversi al Trofeo grinta e voglia di migliorare, forte poli, a disposizione di coloro che
entro il 28 Aprile. anche del lavoro dell’ottimo staff ancora non ne sono venuti a co-
*** di redazione che opera “dietro le noscenza.
Tutte le informazioni ed il quinte” e fa sì che tutto ciò possa Non mi resta dunque che augu-
modulo di iscrizione sono continuare e crescere nel migliore rarvi una buona lettura e… al
scaricabili dal sito dei modi. Un sentito grazie anche prossimo numero!
www.gaetavela.com
a coloro che hanno contribuito a
far conoscere Saphira ad amici e Raffaele Archivolti
4 – 9 maggio 2009

La Lega Navale Italiana Sezione


di Napoli organizza il 36° P resentiamo in
Il campionato, ben 94 barche
iscritte, si sta rivelando un vero
Campionato Nazionale questo numero successo e porta in sé importanti
METEOR, in collaborazione con una breve inter- novità: quest’anno, infatti, inte-
il Circolo Canottieri Napoli, la vista al presi- resserà anche Procida e Capri
Marina Militare e l’Assometeor
dente della Lega oltre che, come di consueto, I-
Flotta di Napoli.
Navale sezione di schia.
19 - 23 Maggio 2009 Napoli Gianfran- Il primo week-end di regate (28-
YCC - Rolex Capri Sailing Week co Sulis che ci ha gentilmente 29 Marzo) si è svolto a Procida:
2009 ricevuto presso la sede della Le- purtroppo le condizioni meteo
ga al Molosiglio. marine non erano delle migliori
SETTIMANA DEI TRE GOLFI con mare a 27-30 nodi, ragion
Napoli, 23 Maggio 2009 Ingegnere Sulis, è in corso fino al per cui domenica è risultato im-
55a Regata dei tre Golfi 10 maggio il Campionato Prima- possibile regatare e le imbarca-
Capri, 27 - 30 Maggio 2009 verile, quali sono le sue riflessioni zioni sono rimaste bloccate sul-
Campionato Nazionale del sulle prove fin qui svoltesi e se e l’isola. Il secondo week-end (18-
Tirreno quali novità sono state introdotte 19 Aprile) si è svolto invece Se-
quest’anno? gue a pagina 2
1
L’intervista Gianfranco Sulis
Segue dalla prima pagina. scuole convenzionate, con nuove i Soci.
a Capri con condizioni meteo otti- interessanti iniziative grazie all’aiuto Inoltre ho già avviato un lavoro di
mali. (le classifiche sono scaricabili di consiglieri giovani e pieni di ini- gestione e aggiornamento costante
dal sito www.lninapoli.it ndr) ziativa, e alla collaborazione dei Cir- del sito internet della sezione,
Il prossimo week-end (25-26 Aprile) coli napoletani. www.lninapoli.it, da cui è
si regaterà ad Ischia: sabato si svol- Tra le novità più recenti l’istituzione finalmente possibile scaricare i ban-
gerà il giro dell’isola mentre per di un centro di primo soccorso qui di di regata, i moduli di iscrizione
domenica è previsto il bastone a Na- in Sezione con relativo corso di alle gare e tutte le informazioni utili.
poli. formazione per istruttori e soci te- Tra gli appuntamenti più vicini vor-
Il 10 Maggio nel golfo di Napoli si nuto da medici dell’Ospedale Loreto rei ricordare il Campionato Meteor
terrà la VII prova che prevederà il Mare; il ciclo di 7 seminari tenuti da che partirà il 4 Maggio organizzato
ripristino del triangolo olimpico specialisti di levatura internazionale in collaborazione con il Circolo Ca-
(triangolo – bastone - triangolo con sulla gestione e ottimizzazione yacht nottieri Napoli.
regate di 2-3 ore), una novità questa per regate d’altura, organizzati con
che darà la possibilità ai più giovani l’aiuto dei consiglieri Daniele Pica e Qualche progetto per il prossimo fu-
di provare un tipo di percorso di Carla De Martino; la possibilità in- turo?
regata in disuso dal 1992. trodotta per le barche iscritte al
Infine, il 15 le premiazioni in Sezio- campionato invernale di svolgere gli Per il futuro, oltre i corsi di naviga-
ne. Al termine di ogni week-end di allenamenti il sabato che ha avuto zione classici come Meteor e Crocie-
prove si sono svolte delle cene/ grande riscontro da parte dei parte- ra in partenza a giugno, ho previsto
festeggiamento per i partecipanti: in cipanti. Novità importanti anche per sicuramente un nuovo ciclo di in-
banchina a Procida e presso gli ciò che riguarda il Centro Studi contri di formazione destinati agli
Yacht Club di Capri e Ischia. Tradizioni Nautiche, di rilevanza armatori riguardanti il primo soc-
nazionale, che sarà trasferito dalla corso a bordo e, se sarà possibile,
Lei è stato eletto presidente a set- vecchia sede di Via Sedile di Porto, nuovi cicli di seminari.
tembre del 2008, quali sono le novità inagibile per problemi statici, ai Inoltre sarà riproposta la possibilità
che la sua presidenza ha portato? nuovi locali predisposti nel Palazzo di allenarsi il sabato e continueran-
dei Sottoufficiali in cui saranno alle- no le fruttuose collaborazioni con i
Da quando sono stato eletto presi- stite anche le nuove aule per le atti- Circoli nautici di Napoli per even-
dente della sezione di Napoli ho cer- vità della Lega, al momento situate tuali iniziative ed eventi sportivi.
cato di affiancare le attività istitu- presso la sede della Lega stessa, Altre idee poi certamente verranno
zionali della lega, ad esempio questo spostamento permetterà di nel corso del tempo!
incontri con i ragazzi delle oltre 50 destinare spazi più ampi in sede per

420: ultime da Cagliari hanno dimostrato di cavarsela più


di Camilla De Rosa che bene con il vento e l'onda for-
mata di quel giorno. Le regate del
Si è appena conclusa la terza nazio- giorno di Pasqua sono state, ironia
nale 420 della stagione, che ha visto della sorte, le peggiori in termini di
ben 130 imbarcazioni regatare sulle meteo: la pioggia non ha mai ab-
acque di Cagliari. A dispetto di ogni bandonato il campo di regata, ma
genere di media stagionale, la già ciò non ha fermato le napoletane
pluri-sfortunata flotta 420 (dati i Marino-Soricelli ed i cagliaritani Me-
disastri meteo che hanno permesso loni-Gemini che hanno conseguito notevole, si è poi ritirato sotto una
lo svolgersi di sole 8 prove su 18 due bellissimi primi nelle rispettive fitta coltre di nubi. Vince l'equipag-
nelle nazionali di Vada e Torre del batterie. Il quarto ed ultimo giorno gio Maccari-Vitali del CVBellano di
Greco) è stata accolta da una piog- un solo punto sull'equipaggio di ca-
gia battente invece che dal rinoma- sa Meloni-Gemini, seguiti da Wetzl-
tissimo ( e speratissimo) sole sardo. Parladori, prime nella classifica
Il primo giorno un vento sui 10 nodi femminile. Dopo questo vastissimo
molto indeciso e ballerino ha reso mix di condizioni meteo non si può
possibile unicamente lo svolgersi di dire in effetti che Cagliari sia stata
due prove nelle quali sono state le benevola con i regatanti, ma di sicu-
donne a dettare legge: gli equipaggi ro ha dato modo di stilare una clas-
Caputo-Barbiero e Celli-Morini, in- sifica in cui i vincitori hanno dato
fatti, primeggiano anche davanti prova della loro costanza e della loro
l'equipaggio maschile di casa Melo- di regata, sebbene la partenza fosse bravura con ogni tipo di vento ed
ni-Gemini. Nella seconda giornata, stata anticipata elle 10.30 per per- onda, ma soprattutto di sconvolgere
le tre prove svolte hanno permesso mettere a tutti di non perdere la na- completamente la ranking list in
l'entrata dello scarto e la salita in ve di ritorno, il Comitato è riuscito a base alla quale si decideranno gli
prima posizione dei fratelli napole- dare una sola partenza in quanto il equipaggi selezionati per il mondiale
tani Federico e Carlo Cattaneo , che vento, che inizialmente sembrava di Riva del Garda.

2
Pasquavela XXII edizione: primi posti si piazzarono in terza
vince Super Silvietta posizione.
di Emanuele Bravin "Dobbiamo ringraziare Roberto Zuc-
Team Manager Snatch Sailing Team chi della UK Frame Sailmaker per
averci fornito delle vele fantastiche,
Grandissima soddisfazione per lo la Flying Yacht Service di Piombino
Snatch Sailing Team a Santo Stefa- per aver ottimizzato la barca in ma-
no per la XXII edizione di Pasquave- niera eccellente ed ovviamente i no-
la, la manifestazione che ormai può stri sponsor senza i quali sarebbe
essere considerata la più prestigiosa giorno. Nell'ultimo giornata di regate impossibile partecipare a tali eventi
a livello nazionale. un nuovo primo posto, importantis- e quindi: Bertocci Montaggi, Slam
Super Silvietta (classe monotipo E- simo perchè andava a dare la mate- Anticyclone, Datacom, Emi, La valle
ste 24) ha vinto, anzi stravinto do- matica vittoria con una prova di an- dei Sensi e la Next Car Lounge."
minando fin dalla prima regata del ticipo. L'ultima prova sarà poi inter- Durante la manifestazione di Pa-
primo giorno su una flotta numero- rotta per assenza di vento. squavela è avvenuta anche la pre-
sa ed agguerritissima. "Abbiamo vinto, è una gioia inconte- miazione del Circuito Nazionale Este
Al termine del primo giorno di pro- nibile. Ci siamo impegnati con umil- 24 2008 dove Super Silvietta si è
ve, il punteggio era già eccellente tà e costanza ed il primo importante classificata seconda.
con due primi posti ed un secondo, risultato è arrivato. Quando abbia- Lo Snatch Sailing Team, che regata
seguiti da Arma Azzurra con un se- mo capito che era fatta, ci siamo per lo Yacht club Marina di Salivoli,
condo, un primo ed un terzo. tolti le cerate e ci siamo buttati tutti è composto da: Matteo Teglia
Il secondo giorno di regata Super in mare dalla felicità." Anche lo (Timoniere), Michele Barsotti
Silvietta è rimasta a controllare i scorso anno lo Snatch Sailing Team (Tailer), Emanuele Bravin
diretti avversari, facendo una regata era arrivato al primo posto a pari (Drizzista), Matteo Gasperini
molto conservativa mirata a mante- punti con altre due barche, ma per (Albero), Marco Lupi (Prodiere).
nere il vantaggio acquisito il primo il calcolo del maggior numero dei

VI Regata dei Cetacei percorso Viareggio – Forte dei Mar-


Rotta dei Delfini 2009 mi – Viareggio per una lunghezza
totale di 78 nm. (Coconut Master
Aid, che anche quest’anno affian-
Week end di soddisfazioni per Coco- cherà al proprio logo (la vela e la
nut Master Aid, l’M37 del viareggino palmetta) quello della Pietrasanta
Francesco Sodini che, rientrato dal- Pharma (leader mondiale della me-
la trasferta ligure dove si era impo- dicazione professionale), essendo Photo Credit di Marco Trainotti
sto nel raggruppamento ORC3 alla rientrato a Viareggio mercoledì scor-
so, ha potuto partecipare solamente Ismaele che si contendevano il se-
Settimana Internazionale Vela d’Al-
alle due prove della Rotta dei Delfi- condo posto overall.” (Classifiche
tura di Alassio, è tornato a regatare
ni. c o m p l e t e s u
e a vincere nelle acque di casa in un
“Per Coconut Master Aid, alla sua www.laregatadeicetacei.com)
classico ed imperdibile appunta-
seconda partecipazione ufficiale ad Grazie a questi risultati, l’equipag-
mento: la VI edizione de “La Regata
una regata, sono state due prove gio di Coconut Master Aid formato
dei Cetacei - navigare tra delfini e
tirate al massimo che ci hanno visto dall’armatore Francesco Sodini alle
balene”, manifestazione che coinvol-
tagliare il traguardo di sabato con drizze, dallo spezzino Attilio Cozzani
ge sport, cultura, ambiente e intrat-
più di 30 minuti di vantaggio sul al timone, dal Team Manager Fabri-
tenimento e pone l'obiettivo di foca-
secondo Alexia II, e ben oltre qua- zio Bacci, Angelo Costa (tattica), Lu-
lizzare l'attenzione sulle risorse na-
ranta su Ismaele, con l’equipaggio ca Pepi (tailer), Stefano Buzzelli
turali dei nostri ecosistemi attra-
del team velico della Capitaneria di (randa), Enrico Casella (albero) e
verso la scuola e la pratica sportiva,
Porto – Guardia Costiera di Viareg- Alessandro Lenzi (prodiere) si è ag-
facendo conoscere anche ai giovani
gio.” ha commentato il Team giudicato la coppa dei vincitori as-
le risorse faunistiche che vivono in
Manager Fabrizio Bacci “Storia di- soluti della Rotta dei Delfini 2009 e
questo braccio di mare (circa 6.000
versa e più impegnativa domenica: la vittoria di categoria, un risultato
grandi cetacei e 20.000 mammiferi
considerato l’arrivo ‘anticipato’, al- che, oltre a dare grande soddisfazio-
marini).
cuni iscritti alla Rotta delle Balene ne all’armatore e al suo equipaggio,
L’edizione 2009, come anticipato lo
hanno voluto cimentarsi anche nel- lascia ben sperare nel prosieguo
scorso febbraio da Andrea Parenti,
la Regata dei Delfini. Fra loro il se- della stagione agonistica.
presidente del Circolo Vela Mare di
condo overall della Rotta delle Bale- Il calendario 2009 del nuovo M37
Viareggio ha previsto lo svolgimento
ne, il nuovissimo Este 40’ con il suo Coconut Master Aid, patrocinato
dell’ACT 1 della Regata dei Cetacei
imponente piano velico, e l’altret- dalla Città di Viareggio, proseguirà,
articolandolo su due eventi distinti:
tanto nuovo Comet 41 Namastè, con infatti con gli allenamenti e con le
la Rotta delle Balene (con partenza
un equipaggio completamente fem- classiche manifestazioni dell’Alto
venerdì 6 Aprile e percorso originale
minile ma molto agguerrito. Nono- Tirreno fra le quali il Trofeo Accade-
attraverso il Santuario dei Cetacei
stante le dimensioni dei nuovi av- mia Navale di Livorno e il Gavitello
per un totale di 160 nm) e la Rotta
versari Coconut Master Aid ha con- d’Argento di Punta Ala, in vista del
dei Delfini, due prove costiere di-
sputate sabato 4 sul percorso Via- cluso la regata a meno di 3 minuti Campionato Mondiale Assoluto di
in reale dall’Este 40’ e davanti alle Vela di Altura a Brindisi e dell’Italia-
reggio – Marina di Pisa – Luminella
ragazze di Namastè. Gli altri a se- no Assoluto a Gaeta.
davanti a Livorno) – Faro Ship
Light– Viareggio, e domenica 5 sul guire con Alexia II e Ismaele
3
Criterium di Pasqua 2009: riuscita comunque a far disputare cuore in una regata quando nella
ennesima soddisfazione per due prove (vinte da Cipriani-Morelli testa avevamo ancora le immagini
la Be1 Eurosails. e da Eustachi-Rossi) intervallate da del recente terremoto in Abruzzo,
un rientro a terra. ma abbiamo voluto dimostrare che
Al termine di sette prove estrema- Anche nella terza e ultima giornata lo sport, oltre che divertimento può
mente combattute e con continui il Comitato ha dovuto combattere essere anche maestro di comporta-
capovolgimenti di posizioni, grazie con l’instabilità meteo e, dopo aver menti e generosità, di slanci e cor-
alla vittoria nella regata d’apertura e annullato due regate per cali com- rettezza” ha voluto spiegare il Dele-
ai regolarissimi parziali di giornata, pleti del vento, è riuscito a far ter- gato zonale II Zona Fiv e Vice Presi-
sono stati Spartaco Francesconi e minare due regate (la prima vinta dente classe FD Italia, Francesconi
Franco Tognocchi (con un nuovo da Vespasiani-Carincola e quella “La classe FD, infatti, ha deciso di
gioco di vele Be1 Eurosails) ad ag- conclusiva da Bogumil-Lisben) con donare 1000 euro alle popolazioni
giudicarsi il Criterium di Pasqua un vento finalmente più stabile. vittime di questo terremoto.”
2009, la tradizionale manifestazione Per effetto dei risultati ottenuti nelle Gli appuntamenti per la Classe Fd
ben organizzata dal Club Nautico singole manches, il Criterium di Pa- continuano tra due settimane con la
Marina di Carrara e disputata da squa 2009 è stato meritatamente prova di Eurocup in programma a
oltre venti Flying Dutchman italiani, vinto da Francesconi-Tognocchi, Bellano sul Lago di Como, mentre le
tedeschi e austriaci. seguiti al secondo posto dai tede- Regate Nazionali si svolgeranno il 9
Le regate sono state caratterizzate schi Bogumil-Lisben, e al terzo da e 10 maggio a Riccione.
da clima primaverile, vento leggero Vespasiani-Carincola, tutti e tre
ed instabile (che ha creato non po- compresi in tre punti. Quarta posi-
chi problemi), qualche temporale zione per De Castro-Bosca e quinta
sulla costa, sole e temperatura mite. per Cipriani-Morelli.
Nella giornata d’apertura si sono Un plauso alla Giuria, decisamente
svolte tre prove con vento leggero e professionale, a tutte le barche ap-
fiumi di corrente su un campo di poggio per la rapidità nell’assecon-
regata veramente difficile: le singole dare le bizze del vento e per la preci-
vittorie sono andate ai tedeschi Bo- sione nel predisporre il campo di
gumil-Lisben, a Francesconi- regata, e al Club Nautico Marina di
Tognocchi e a Vespasiani-Gerunzi. Carrara sempre ospitale e disponibi-
Il giorno seguente il meteo è stato le.
piuttosto instabile ma la Giuria è “Non è stato facile buttarsi anima e

Dalla sezione della LNI di che tutt’oggi vanta una numerosa resine, di legni, di mat e stuoie di
Sorrento associazione di classe, ed il cui pri- prima qualità che contraddistinguo-
mo esemplare è proprio detenuto no in modo particolare il cantiere
visita al cantiere Dufour di dalla azienda stessa e fa mostra di sul mercato collocandolo fra quelli
La Rochelle sè nel porto di La Rochelle. di una di rilevanza internazionale.
Ospite del cantiere Dufour una de- Il cantiere di La Rochelle è costituito
Pubblichiamo qui per intero un sim- legazione della LNI di Sorrento, ac- da due grandi capannoni: uno dove
patico focus della Lega Navale Italia- colta con estrema amicizia e affetto avviene la realizzazione degli scafi
na sezione Sorrento sul cantiere Du- dal Presidente, il Dott. Salvatore ed il loro assemblamento, ed un al-
four di La Rochelle, che ci è parso Serio, napoletano di nascita e pari- tro, di pari dimensioni, dove si rea-
piuttosto interessante soprattutto per gino di adozione, appassionato della lizza la falegnameria; vi è poi una
quanti ci hanno chiesto di occuparci penisola sorrentina al cui mare e grande area esterna con relativa
anche di cose più tecniche! alla cui vela è stato introdotto pro- vasca, dove vi stazionano centinaia
prio dagli amici di Sorrento e della di barche completate, pronte per
La Rochelle (Francia), un posto bel- LNI in particolare. essere trasferite ai concessionari ed
lissimo, intriso di medioevo e di arte Una visita di estremo interesse ed agli acquirenti in tutta Europa ma
gotica, luogo di tradizione marinara unica nel suo genere: lo staff del anche negli Usa ed in Giappone.
autentica, eletto a sito di riferimento cantiere ha consentito visite guidate Il Presidente dott. Serio ha voluto
dai templari nel ‘200. Storie di navi- a tutti i vari rami dell’attività pro- che il Comandante Avv. Ginetto
gazione che si leggono in ogni pietra duttiva, dalla progettazione alla rea- Esposito, Vice Presidente della LNI
ed in ogni simbolo di questo tempio lizzazione degli stampi, dalla realiz- di Sorrento, assumesse il comando
della vela oceanica che conta: il suo zazione della falegnameria all’as- del prototipo del 40 piedi di nuova
mare con le sue escursioni di maree semblaggio, alle prove in mare. produzione (pochi giorni prima e-
sconosciute a noi mediterranei im- Colpisce come una azienda così sposto al salone di Parigi) per una
pone la sua presenza giornaliera grande, che produce fino a 700 im- prova ufficiale nelle acque oceani-
tanto da rendere necessario l’uso di barcazioni l’anno e che impiega fino che, eccezionalmente calme, di La
chiuse per i porti affinché le imbar- a mille dipendenti, conservi in sè Rochelle. I rappresentanti del can-
cazioni custodite non si siedano sul una artigianalità e, soprattutto, un tiere e della sezione sorrentina han-
fondo. Su tutte le attività produttive aspetto umano e diretto disarmante. no quindi avuto modo di trascorrere
del posto svetta la Dufour, azienda La realizzazione delle barche, dal una deliziosa giornata di vela e di
leder nella costruzione di imbarca- più piccolo al più grande elemento, convivilialità, apprezzando le doti
zioni a vela, simbolo della vela mo- è realizzata con l’apporto e il con- eccellenti dell’imbarcazione disegna-
derna da diporto, fondata da Miche- trollo diretto degli addetti, con l’au- ta dall’arch. Umberto Felci che fir-
le Dufour affacciatosi alla scena silio di macchinari all’avanguardia e ma con grande successo tutti gli
internazionale con il mitico “Arpage” con l’utilizzo di resine, di legni, di altri recenti modelli dell’azienda.
4
La navigazione, a causa dell’andiri- continuamente la rotta. opportunità di incontro tra culture
vieni delle maree, importa una per- Felice conclusione della giornata è marinare del diporto di una decisa
sistente foschia, e, per il rischio del- stato l’ingresso totalmente a vela e naturalità perché chi va per mare
le sigiziali, importa la necessità di così il relativo accosto all’ormeggio. parla la stessa lingua senza limiti di
navigare con carta nautica e gps Un grazie caloroso a Salvatore Serio frontiere.
alla mano per controllare nn che ha voluto dare questa bella

Appuntamenti
Marina dei Cesari per il Fano Yacht Festival
Lega Navale Italiana Marina dei Cesari ospiterà anche quest’anno il Fano
Seminari Yacht Festival che si svolgerà dal 22 al 26 aprile 20-
09. Giunto alla sua V edizione, il Festival come l’anno
“Gestione e ottimizzazione yacht scorso articolerà l’esposizione di yacht e stand tra il
per regate d’altura” porticciolo turistico e la darsena adiacente in conces-
sione a Marina Group. Molte le novità strutturali che
24 Aprile Vittorio Landolfi, Marina dei Cesari ha messo in pista per affiancare nel
progettista e produttore alberi migliore dei modi questo importante evento ma anche
“Albero: regolazione, per arricchire la struttura di nuovi servizi a disposi-
progettazione e nuovi materiali” zione dei clienti e della cittadinanza diventando, in
pochi anni di attività, molto più che il nuovo porto
Sezione della lega navale di Napoli turistico di Fano nelle Marche ma una nuova “piazza”
Via Acton, giardini del Molosiglio cittadina e una location ideale per eventi esclusivi.
alle ore 18:00 Per info: info@marinadeicesari.it
www.marinadeicesari.it
Per info: www.lninapoli.it

Il museo del mare di Napoli


La notte dei musei è una manifestazione nata in Francia ma che da
qualche anno coinvolge i principali musei europei, con l’intento di
Serata Teatrale di portare un pubblico sempre più giovane, e nottambulo, alla scoperta del
Beneficenza patrimonio artistico e culturale europeo.
Alla notte dei musei napoletana parteciperà il Museo del Mare di Napoli
Organizzata dal Circolo Nautico che il 16 maggio 2009 sarà aperto dalle 19:00 alle 24:00.
Posillipo e dal Teatro Augusteo L’ingresso è gratuito.
Museo del mare di Napoli
Martedì 28 aprile 2009 ore 2- Via di pozzuoli, 5 Bagnoli, (Na). Per info: www.museodelmarenapoli.it
0,30
La Compagnia del Mare Circolo
Posillipo presenta Comunicato UVAI
La commedia in tre atti di Eduardo
Nel corso del primo consiglio d'insediamento dell’ UVAI svolto
De Filippo
il 17 Aprile a Roma, il Presidente uscente Guido Leone è stato
confermato alla guida dell'Associazione, mentre Alessandro
"QUESTI FANTASMI"
Masini è stato eletto vice-Presidente, Francesco Sette segretario e Marco
Serpi tesoriere.
Parteciperanno alla serata:
Il consiglio ha inoltre costituito un ufficio di presidenza per la gestione
Giacomo Rizzo e Monica Sarnelli
ordinaria dell'attività, di cui fanno parte i già citati Leone, Masini, Sette e
Serpi, nonché il consigliere Alessandro Nespega, e ha nominato, ai sensi
L'accesso alla serata sarà devoluto
di statuto, i nuovi responsabili d'area, che sono:
in favore dell'associazione italiana
Carlo Brenco (alto Tirreno), Daniela Diana (medio e basso Tirreno, più
contro le leucemie-linfomi e in fa-
isole), Bartolomeo Maugeri (basso Adriatico e Ionio) e il Presidente Guido
vore della "Missione Effatà Onlus"
Leone con Francesco Siculiana (medio e alto Adriatico).
Progetto per la costruzione di una

Privacy
Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il
consenso del destinatario. La informiamo che il suo indirizzo si trova nel database del Bollettino Saphira e che fino ad oggi le abbiamo inviato
informazioni riguardanti le iniziative ed attività di Saphira mediante il seguente indirizzo e-mail: saphiranews@gmail.com . Le informative hanno
carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. I dati non saranno
ceduti, comunicati o diffusi a terzi, e i lettori potranno richiederne in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione al Bollettino, scrivendo
“cancellami” all’indirizzo saphiranews@gmail.com.
Una non risposta, invece, varrà come consenso al prosieguo della spedizione della nostra Newsletter.
In redazione: Claudia Campagnano, Francesca Sessa e Paola Vona.
5
Alcune riflessioni sulla Portualità Turistica
di Fabio Simone, Architetto, Studio SIS – Monopoli (Ba)
Nei primi anni ’70 la costa mediter- africane. e non soltanto un luogo di transito.
ranea francese si è distinta per aver L’Abruzzo, il Molise e la Puglia Le caratteristiche fondamenta-
dato un forte impulso alla realizza- costituiscono l’ultimo, importante, li di un porto turistico destinato ad
zione di un sistema di porti turistici tratto di costa adriatica dell’Italia affermarsi riguardano essenzial-
di pregio che hanno conseguito meridionale. mente gli aspetti tecnici da conside-
presso l’utenza internazionale risul- A fronte di grandi potenzialità e rare per poter realizzare strutture
tati eccellenti. di una forte richiesta di ormeggi per marittime e portuali compatibili con
Le strutture portuali coniugate il diporto ed a meno dei Marina di l’ambiente, ben dimensionate, sicu-
con gli annessi insediamenti turisti- Pescara e di Brindisi, si registra una re per le manovre di accostamento
co-residenziali (marina) della costa grave carenza di strutture capienti diurne e notturne, funzionali, colle-
francese possono essere di esempio ed un notevole ritardo nella pro- gate con l’entroterra mediante siste-
e guida per la realizzazione delle grammazione di interventi realizza- mi logistici efficaci e moderni.
moderne strutture diportistiche: è tivi di pregio. Per questi motivi, il porto turisti-
infatti ormai impensabile che la rea- Gli ormeggi disponibili fanno co o il marina, nella moderna acce-
lizzazione di simili infrastrutture purtroppo riferimento a piccole dar- zione, devono essere distinti ed in-
possa prescindere da collegamenti sene pubbliche o private (Termoli, dipendenti dalle strutture portuali
strutturali con le aree contermini e Trani, Bisceglie, Monopoli), ricavate esistenti.
più in generale con il “retroterra”. all’interno di strutture portuali esi- Altrettanto importanti sono i
In particolare, si sono dotate di stenti , con evidenti problemi di precitati servizi di banchina e di
marina efficienti le riviere liguri di spazio e di conflitto con alcune atti- pontile che un moderno porto turi-
levante e ponente, la costa del me- vità produttive preesistenti. stico deve avere e che sono costituiti
dio-alto Tirreno e la costa veneto- Queste strutture, assimilabili a dal un complesso di dotazioni quali
friulana che, insieme alle strutture semplici darsene, ovviamente non per esempio: assistenza all’ormeg-
nate lungo la costa dalmata, hanno possono essere qualificate come gio, distributore carburanti, acqua,
soddisfatto soprattutto le richieste “porti turistici” o come “marina” poi- energia elettrica, guardiania, par-
di ormeggi e di transito del bacino ché sono del tutto carenti di servizi cheggi, circoli sportivi, cantiere nau-
di utenza riferito al settentrione d’I- e dotazioni per i diportisti, come già tico con officina, veleria.
talia ed alle nazioni mitteleuropee. esplicato da una ricerca del Ministe- Sono altresì importanti tutti i
E’ particolarmente interessante il ro dei Trasporti e della Navigazione. servizi a terra quali passeggiate, ne-
programma attuato dalla Croazia Con quasi ottocento chilometri gozi, supermercati, bar, ristoranti,
che ha promosso un sistema di di costa la Puglia sarebbe deputata pensioni, che possono aprire le
“marina” dalla inconfondibile unità alla nascita di un bacino diportisti- strutture marittime anche alla frui-
stilistica e con distanze tra le strut- co molto efficace; la stessa ricerca zione di chi non è direttamente inte-
ture che rendono semplice e piace- però segnala che la portualità esi- ressato al diportismo nautico.
vole la navigazione ai diportisti di stente in Puglia non garantisce livel- E’ lecito sostenere che l’unione
qualunque natura e capacità. li di servizio efficienti e presìdi di tecnico-economica tra le strutture
Di riflesso, anche le regioni a- sicurezza ed ospitalità compatibili propriamente marittime e le opere a
driatiche del Centro Italia, soprat- con quelli dell’Italia settentrionale e, terra di carattere turistico e ricetti-
tutto l’Emilia Romagna, ed in tono più in generale, con gli standard vo, consentirebbe di attivare nume-
minore le Marche e l’Abruzzo, han- ricettivi Europei. rosi investitori privati che risolve-
no focalizzato l’attenzione verso lo Un programma di qualificazione rebbero gli annosi problemi legati al
sviluppo turistico diportistico delle della Portualità nella Regione Pu- reperimento di fondi, alle concessio-
proprie coste. glia, dovrebbe volgere la propria ni demaniali ed alla individuazione
La naturale e continua crescita attenzione al turismo nautico in degli enti gestori dei porti turistici.
del movimento diportistico ha fatto senso lato (imbarcazioni da crociera Alle Amministrazioni Pubbliche
si che la richiesta odierna di ormeg- a vela e motore, da regata, per il spetterebbe in tal caso la sola fun-
gi sia decisamente orientata verso piccolo cabotaggio etc..), fornendo zione di controllo e di valutazione
strutture diffuse (possibilmente di- innanzitutto risposte immediate ed tecnica circa la localizzazione, il di-
stanti tra loro non più di venti mi- efficaci alla domanda interna delle mensionamento e la qualità della
glia nautiche), molto dotate di servi- tre grandi aree di utenza riferibili gestione delle opere portuali.
zi di pontile e di banchina nonchè alle zone del Gargano, di Bari e pro- I canali legislativi ovviamente
inserite in un bacino turistico ben vincia, del Grande Salento e facendo esistono già; tra questi il più adatto
riconoscibile e facilmente raggiungi- si che i realizzandi porti turistici è senza dubbio il project financing,
bile da terra e da mare. siano completi di strutture ricettive che consente a società private di
Le Regioni meridionali registrano negli spazi a ridosso dei bacini, an- realizzare e gestire, per un definito
un forte ritardo nella promozione che per attrarre turisti forestieri e periodo di tempo, un’opera pubbli-
turistica delle proprie coste, nono- stranieri. ca.
stante siano molto più favorite dal Una dislocazione omogenea di Questo sistema, se ben imposta-
punto di vista naturalistico e clima- strutture portuali di stazionamento to, consente di evitare una spere-
tico e siano località di passaggio per e di ormeggi stagionali potrebbe quata speculazione economica da
chi vuole navigare verso le vicine consentire alla Regione Puglia di parte dei privati a fronte della realiz-
coste dalmate, greche e nord- diventare anche un bacino turistico- zazione di un’opera destinata alla
africane. diportistico di primaria importanza collettività.