Sei sulla pagina 1di 8

numero 13 Lunedì 8 Febbraio 2010

Questo numero di Saphira è dedicato alla memoria di


Antonio Rainis, scomparso il 24 gennaio 2010

In questo numero…
Campionato Invernale Vela Campionato Invernale del Golfo di Napoli
d’altura, Rubrica Meteor,
Trofeo Ralph Camardella,
I seminari della Lega Navale,
I Banks Sails Seminar,
Coppe Francesco de Pinedo e Le Classifiche
Gaetano Martinelli
In Ricordo di Antonio Rainis, Le Classifiche generali alla VI prova
Il Trofeo Marcello Campobas- Equipaggi irruenti e con una gran
so, L’ Invernale a Scarlino, voglia di regatare si presentano alla Classe 0—2
La Scuola Vela Sannino, linea di partenza del Trofeo 1 Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi
Sentite in banchina, Appunta- organizzato dal Circolo Canottieri 2 One di Saverio Bifulco
Napoli: due ripetitori precedono
menti. 3 Saphira di Raffaele Archivolti
l'issata della bandiera nera.
Messe a segno le vele, podio a Cian
-Fornelli - Borgstrom, del team di Classe 3
Short News! Saphira in questa 6^ regata di 1 Sexy di Carlo e Marco Varelli
Campionato Invernale; soddisfatto 2 Vlag di Salvatore Casolaro
14 Febbraio 2010, Tante l'armatore Raffaele Archivolti ed il
3 Speedy Gonzales di Maurizio Mendia
Vele per Haiti, regata di suo neonato equipaggio, ripagato
beneficenza, Lega Navale degli sforzi compiuti e da compiere
sez. Napoli, per l'affiatamento e la messa a Classe 4 – 5
www.lninapoli.it punto della barca. Saphira si aggiu- 1 Suakin di Francesco Golia
dica dunque il Trofeo Ralph 2 Cose e’ Pazz di Paolo Disa
19- 21 Febbraio 2010, Camardella, oltre al podio in classe
XXXVI Coppa Carnevale, 3 Cassiopea di Saul Mansueto
0-3 ed alla vittoria in tempo reale.
Viareggio, Comitato Circoli
Velici Toscani, Iscrizioni Più in basso, Le coq hardi e Raffica.
entro il 17 Febbraio Impetuoso One, sbaglia. BFD si Classe Minialtura
legge nella classifica di giornata. 1 Garopea di Massimiliano Coppa
13—14 e 27 – 28 Febbraio Non lascia il secondo posto in
2 Sparviero dell’Accademia Aeronauti-
2010, Trofei Challenge, quella generale ad un punto dal
Circolo del Remo e della ca
primo ed uno dal terzo,
Vela Italia, Napoli rispettivamente le coq hardi e 3 White Magic di Roberto D’angerio
www.crvitalia.it Saphira.
Invariata la classifica generale in Classe IRC
21 Febbraio 2010, VIII
classe 0-3, grandi sorprese riserva 1 Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi
prova 39° Campionato In-
vernale Vela d’Altura del invece la prova di giornata. Vince
2 Raffica di Pasquale Orofino
Golfo di Napoli, Circolo Deneb della M.M., seguito da un
costante Speedy Gonzales di Mau- 3 Vlag di Salvatore Casolaro
Canottieri Savoia,
www.velaincampania.it rizio Mendia, e un ritrovato Peccerè
di Mirko de Falco. Si accontentano
27 – 28 Febbraio 2010, di un 5° e 6°piazzamento Sexy e Per le classifiche complete
Seconda prova Vlag. Suakin Cos'è pazz e
Campionato Meteor, Lega www.velaincampania.it
Cassiopea prime tre in classe 0-4.
Navale Sezione di Napoli, Fa segnare una bella prova Artiglio
www.velaincampania.it
il J22 di Giovanni de Pasquale e
Alberto la Pegna, che conquista il
1
A proposito di...

Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli


libeccio di poco polso che fuori dal accontentandosi di quello di bron-
golfo stenta ad entrare sul campo zo, riservando l'argento a Patricia.
di regata; ne escono vincenti One, Vince Cose e' Pazz in classe 0-4 ma
Le coq hardi, Saphira. segna una bella prova Cassiopea
Un perplesso e timido grecale che chiude davanti Suakin, prima
predomina il trofeo Gaetano in classifica generale.
Martinelli; regata difficile e Tra i minialtura è Garopera a
complessa per l'interpretazione distinguersi seguita da White Magic
tattica, la conduzione e l'incessante ed Ilyfe.
regolazione delle vele. Il comitato di regata della 5^ prova
Domina Le coq hardì. Non cede disputata il 24 gennaio pone a riva
acqua One, seconda in questa N su alpha solo alla boa di poppa,
terzo posto di giornata in classe annullandola per mancanza di
prova che per un attimo ha temuto
minialtura dietro a Sparviero dell' vento dopo un attesa di circa tre
la bella prestazione di Imxtinente,
A.M ed Ilyfe di Fulvio de Simone. ore per le procedure di partenza
terza a pochi secondi.
Avvincente è la sfida di questa causa: proprio assenza di aria…no
Dopo 4 vittorie in classe 0-3, cede
classe in classifica generale: sono wind no race?!
a Vlag il gradino d'oro Sexy,
Garopera, Sparviero e White magic i
primi tre tutti ad un punto.
Saranno determinanti le prossime
regate. Le Foto:
È un vento dichiarato, un NE di A lato Saphira, Il First 50
media intensità, 10- 14 kn, quello di Raffaele Archivolti.
con cui si è regatato domenica al
trofeo Camardella distinguendosi da Pg.3 in alto Angela, il Meteor
quello incerto che ha caratterizzato di Enzo Panella
le regate dello scorso gennaio; onda
lunga, groppi di pioggia, freddo Pg.3 in basso Re di cuori, Il Meteor
pungente, grandine alla coppa di Gianluca Albano
Francesco de Pinedo, ed un

La rubrica: Meteor
Il percorso di un capo flotta. A Colloquio con Enzo Panella.
Forse non ci si immagina che la coppa! anni consecutivi il titolo, a Passi-
flotta meteor sia a Napoli una realtà Ne è un esempio Gianluca Albano, gnano nel 2006 e a La Spezia nel
composta da 25 barche e con un che si è avvicinato a questa discipli- 2007; ed il successo di Albano
proprio campionato di classe per na ed alla classe solo nel 2008, quest'anno ci ripaga della sconfitta
ogni stagione, che cammina paralle- comprando Re di cuori, il meteor e delle batoste che abbiamo subito a
lo a quelli invernali, primaverili ed Campione Nazionale in carica, Chioggia!
autunnali più noti della classe ORC. affidato al timoniere Dario A gratificarmi in qualità di capo
La flotta è rinverdita ed è cresciuta Desiderio. flotta è la vittoria del Trofeo Locatel-
negli ultimi anni, merito di un Mi piace ricordare la passione di li, premio assegnato alla flotta più
appena riconfermato capo flotta, Letizia Grella, prestata dai campi di forte d'Italia. Ho potuto ritirare il
entusiasta coinvolgente e fantasio- windsurf, oggi armatrice di Calliope; premio due volte in qualità di capo
so, Enzo Panella, armatore di un meteor sgangherato, restaurato flotta e questo mi ripaga degli sforzi
Angela. nel tempo libero e portato diretta- per il coordinamento degli
"E’ una classe che combina mente sul campo di regata del allenamenti, seguiti in acqua dagli
piacevolmente l'amicizia con l'aspet- Nazionale per qualificarsi 14°, istruttori e in aula da ufficiali di
to agonistico, sicuramente fattori di quarta imbarcazione napoletana in regata disposti a spiegare il regola-
successo di questa imbarcazione classifica!" mento ISAF."
che ha ormai 40 anni! Oltre al fatto Durante il suo mandato, il titolo La flotta napoletana, campione in
che ha costi di gestione molto Nazionale è stato vinto tre volte da carica, ha conquistato l'ultimo titolo
contenuti e, non essendo affatto barche partenopee. nelle acque di casa; è infatti merito
una barca spinta, consente ai nuovi "Questo significa certamente che riconosciuto ad Enzo l'aver riportato
appassionati alla vela di regatare abbiamo delle teste di serie nella il campionato nazionale meteor a
provando l'emozione di correre in nostra flotta. Sabina De Martino Napoli dopo 7 anni. "Si è lavorato in
monotipia e vincere anche qualche con Mauna Loa ha vinto per due questa direzione già qualche anno
2
fa con l'allora segretario, oggi sem- Ne coglie il senso il capo flotta di
pre presente ed attento presidente Napoli, che ospita all'ultima Vela-
di classe, Gianni Tritto. longa un meteor della flotta del Tra-
Quando si è dato il via alla comples- simeno timonato da Alberto Tou-
sa organizzazione dell'evento, chtan.
ospitato dalla Lega Navale di Napoli Ricambia l'ospitalità la flotta di
di cui sono socio, ho potuto contare Trieste all'ultima edizione della
sul prezioso aiuto di una giovane ed Barcolana, che vede la partecipazio-
entusiasta Carla De Martino, socia ne di meteor rappresentativi di di-
infaticabile della sezione, appassio- verse flotte: Trasimeno, Verbano,
nata alla classe, che mi ha precedu- Chioggia, oltre chiaramente alla
to nell'incarico di Capo flotta. flotta autoctona.
Trovo di grande interesse lavorare Napoli è rappresentata da due
con i giovani, non a caso oggi è equipaggi coinvolti dall'armatore di
sostanziale la collaborazione con Angela.
Giuliana Rogano del Circolo Nautico "Trovavo divertente l'idea di naviga-
della Vela, Maurizio Iovino e Ciro re con il meteor tra le quasi duemila
Napoli, dell’ organizzazione del barche che partecipano a questa
circuito delle vele di Levante, che mi famosa e tradizionale regata. Ne
aiutano nel coordinamento dei soci parlavo con il mio timoniere Massi-
Assometeor distribuiti tra i diversi miliano De Martino, e un po’ per
circoli, partenopei e dell'area ad est caso (?!), un po’ per gioco, seria-
del golfo. mente abbiamo organizzato due e- Con il segretario nazionale si è sta-
È molto importante e comodo avere quipaggi e siamo partiti! Ci ha cre- bilito un certificato di stazza unico
dei riferimenti in loco, per i soci e duto anche il giovane Consigliere per la classe, rilasciato dall' UVAI,
per me. Consente di rilevare e snel- allo Sport della Lni-Napoli, Daniele richiesto solo da chi abbia intenzio-
lire i problemi di una flotta sparsa Pica, per l'occasione timoniere del ne di confrontarsi all'esterno con
su un territorio piuttosto ampio. mio equipaggio, ospite del meteor altre classi, lasciando inalterate le
Consente inoltre la più attiva parte- messo a disposizione per noi dalla caratteristiche e le regole all'interno
cipazione di tutti i meteor non solo flotta triestina grazie all'interessa- della stessa."
alle regate che si disputano nello mento di Alberto Touchtan. Senza Alla fine di questo percorso il capo
specchio d'acqua fuori al proprio di me (purtoppo) si è difesa bene la flotta di Napoli ci confessa che
circolo!! mia Angela che ha chiuso 567° over l'emozione più forte e sentita è per
all e 6 in classe 9! Due lui ogni anno la partecipazione al
equipaggi formati da trofeo in onore di Alessandro
giovani entusiasti prestati Chiodo, organizzato dal Circolo
dalla classe ORC e dalla, Nautico della Vela.
come me "saggia", Raffael- "Ciò che mi emoziona e rende
la Borriello, armatrice di speciale questo trofeo è il grande
Titina la strega!" sentimento di amicizia che si
Al Panella il merito, o dimostra ogni anno nella sentita e
demerito per alcuni, di orgogliosa partecipazione degli
aver stabilito per la classe amici di Alessandro. La loro voglia
un certificato di stazza di ricordarlo e farlo conoscere alle
one design. nuove "generazioni" dei soci della
"Si è reso necessario lo classe viene trasmessa dall'impeto,
scorso Giugno, in occasio- dallo slancio, dal fervore della loro
ne del Campionato Italia- partecipazione e voglia di vincere
no di mini altura tenutosi proprio questo trofeo. Il desiderio di
Questo potrebbe rappresentare la a Nisida, trovare un modo ricordare un amico e farlo conosce-
premessa per raggiungere un che consentisse ai soci più spinti di re ai soci nuovi della classe si rea-
campionato del golfo con almeno confrontarsi con imbarcazioni quali lizza in mare; con grande forza i
30-32 barche poiché nel golfo di i J22, gli Este 24, il nuovissimo ragazzi trasmettono una passione
levante corrono meteor ancora non Comet 21, che partecipavano al diversa, contagiosa!"
iscritti alla classe. Significherebbe campionato, senza snaturare la
un campionato con un numero di classe!
partecipanti comparabile alla metà
di un attuale campionato Naziona-
le!"
L'idea di collaborazione ed interazio-
ne è cara alla classe sul territorio
nazionale; il desiderio di una parte-
cipazione e di uno scambio di infor-
mazioni tra le flotte, si è potuto rea-
lizzare grazie alla disponibilità dei
capo flotta ed al lavoro del segreta-
rio Renzo Porcheddu, che ne coordi-
na le notizie e le relazioni.
3
La Vela Napoletana Incontra...
Cambia il target e punta alto Sottoline a il
quest'anno la formula già sperimen- passaggio dalla
tata dei seminari "La vela napole- vela dilettantisti-
tana incontra…", organizzati dalla ca a quella
lega navale di Napoli. professionale e
L'idea di creare dei seminari di l'evoluzione
approfondimento per gli armatori legata al progres-
delle barche di altura, talvolta nuovi so tecnologico.
a questo sport, è venuta ed è stata Conclude sugge-
promossa da Carla De Martino, rendo di ricorda-
socia della sezione, che affianca in re in ogni caso di
qualità di "direttrice alle barche di andar per mare
altura" il consigliere allo Sport per il gusto di
Daniele Pica, e già lo scorso anno d i v e r t i r s i
aveva riscosso successo. Con lei ci ancora.
hanno creduto fin dalla scorsa edi- Carismatico ed
zione, Maurizio Mendia e Paolo Scu- affascinante Tommaso Chieffi distinzione per quel che concerne le
tellaro, confermando la presenza incanta la platea e ne concentra regate su monotipi, quelle su
della loro professionalità anche l'attenzione al secondo appunta- barche d’altura e infine il match-
quest'anno nel progetto che sta mento trattando un argomento race, con particolare riguardo alla
dando notevoli soddisfazioni già ai "impalpabile, impercettibile!" come Coppa America.
primi due appuntamenti. Ci ha egli stesso definisce, la tattica. Continua la panoramica sottoline-
creduto anche un main sponsor di Come si delinea un argomento così ando l'attenzione che il tattico deve
tutto rispetto North Sails Italia, che dinamico, insieme di più fattori e avere nel rapporto con l'armatore
alla serata inaugurale partecipa con sicuramente di intuizione inspiega- capendone i limiti, le esigenze ed il
il suo amministratore delegato Gigio bile? Eppure Chieffi riesce a target.
Russo e presenta il responsabile per trasmettere la sicurezza del suo In aula Paolo Bonavolontà l'armato-
l'area del Tirreno con base Napoli, ruolo, merito forse dei successi di re di Sberressa l'X 35 con cui ad
Alberto Grippo. tanti anni, ricordiamo che solo agosto Chieffi si è laureato campio-
L'edizione di quest'anno si evolve; meno di due mesi fa ha conquistato ne d'Europa. Nella stessa classe
non più dal salone della sezione, ma a Nizza come tattico del risorto team l'anno prima vinceva con l'Irascibile
dalle poltrone dell'Aula Magna dell' di Azzurra il prestigioso Louis il titolo mondiale.
Istituto Universitario Parthenope gli Vuitton Trophy, battendo in finale Al terzo incontro il moderatore è
ospiti, personaggi noti e di rilievo con un secco due a zero nientedi- carico di affetto ed ammirazione
nel panorama della vela italiana, meno che lo squadrone di New quando introduce e presenta Paolo
con i loro argomenti coinvolgono ed Zealand. Cian.
affascinano una platea più vasta; si Inevitabile la domanda di Paolo Volti amici e familiari in platea
mischiano agli armatori dello scorso Cian presente al dibattito. Il noto come sottolinea il grande campione,
anno, i ragazzi che regatano sulle timoniere sottolinea la professionali- fiore all'occhiello e socio benemerito
derive, potenziali armatori e, perché tà del tattico intervistato con cui si della sez. di Napoli della Lega
no?!, oratori dei seminari di doma- è trovato a lavorare spesso e bene, e Navale, legata alla famiglia Cian, ha
ni!. chiede quali caratteristiche visto crescere Paolo fin dagli
È Mauro Pelaschier a celebrare l'a- dovrebbe avere un timoniere per optimist!
pertura della serie di appuntamenti; una giusta sinergia tra i due ruoli. Sul video scorrono le immagini delle
ripercorre attraverso la sua espe- Ne esce fuori un rapporto di sue imprese, di cui fa una analisi
rienza e la sua carriera l'evoluzione reciprocità e d’interscambio, a se- critica soffermandosi sugli errori,
della vela italiana negli ultimi 50 conda dei diversi momenti della re- esempio valido del debriefing
anni. gata, con una netta necessario per la crescita di un
equipaggio.
Equilibrio: è la sintesi di questa
conversazione.
Equilibrio tra istinto e tecnica
quando ci si sofferma al fattore
umano, e tra le due e la tecnologia
quando il fattore umano si relaziona
con la barca in termini di velocità
angoli e regolazioni ed avversari.
Strumento verifica dell'istinto e
viceversa.
Sarà Giovanni Soldini Il prossimo
grande nome della vela italiana a
incontrare gli appassionati
partenopei Sabato 6 Marzo.

4
Banks Sails Seminar: Nuove Tecnologie e Nuovi Materiali per Vele
Grande successo ha riscosso il Entrambi ai vertici di due realtà Ciao Nino
primo degli appuntamenti con i aziendali di primo piano che hanno
BSS (Banks Sails Seminar) che il fatto dell’innovazione tecnologica e Domenica 24 gennaio dopo aver
gruppo Banks Sails ha deciso di della ricerca applicata la chiave dei diretto la sua ultima regata ad
organizzare presso la sua sede rispettivi successi, hanno infine Agropoli, in provincia di Salerno,
napoletana. Ospiti dell’incontro enfatizzato il ruolo fondamentale del Antonio Rainis, semplicemente Nino
Paolo Semeraro e Alberto Simeone, progettista che, con il suo bagaglio per i tanti amici della vela, è andato
due dei maggiori progettisti italiani di conoscenze, esperienze ed idee, è a dirigere regate che non sono più
impegnati nel rendere più veloci e il vero promotore dell’innovazione di questa terra.
affidabili le barche a vela attraverso necessaria per la realizzazione di un Nino è stato un valente Ufficiale di
l’ottimizzazione dei piani velici il pri- prodotto vincente. Regata Nazionale della V Zona, un
mo, e delle linee di carena il secon- Numerosi gli armatori, i regatanti e appassionato cultore del nostro
do. I due esperti chiamati ad aggior- gli appassionati presenti all’appun- sport. Si è sempre particolarmente
narci sulle più recenti innovazioni tamento attirati dall’attualità delle impegnato nello studio e nell'inse-
tecnologiche ci hanno introdotto in tematiche e dall’autorevolezza dei gnamento degli aspetti giuridici-
questo affascinante mondo tra aero- relatori. regolamentari delle competizioni
dinamica, idrodinamica, laminazio- Il gruppo Banks Sails è già al lavoro veliche. Numerosi giudici di regata
ni, fibrature , rendering, e interior al fine di definire il prossimo incon- della V zona, la di cui eccellenza è
design . tro seminariale che si terrà, come unanimemente riconosciuta in am-
Paolo Semeraro, capo progettista del sempre, nell’insolita location della bito nazionale, se non internaziona-
gruppo Banks Sails è da sempre veleria Banks Sails di Agnano, pro- le, sono stati allievi di Nino e da Lui
impegnato a migliorare l’interazione tagonista l’architetto Sergio Lupoli, portati avanti. Tra l’altro, dal 1989
tra la barca e il vento. Ha illustrato altra ottima occasione di aggiorna- al 2005 è stato il Capo Sezione degli
con l’ausilio di materiale multime- mento e approfondimento a cui tutti Ufficiali di Regata della V Zona.
diale come nasce una vela moderna, gli amanti della vela non dovrebbero Trasferitosi negli ultimi anni a
dalla ideazione alla progettazione rinunciare . Salerno si è dedicato ivi, con compe-
fino ad arrivare alla realizzazione. In tenza e passione, a tenere viva la
tutte queste fasi il contenuto di fiamma del nostro sport, crescendo
tecnologia è enormemente aumenta- nuovi adepti e curando lo svolgersi
to negli ultimi anni: software di tutti gli eventi velici che venivano
sempre più potenti e precisi assisto- svolti in loco.
no i tecnici nella concretizzazione Nino lascia la moglie e tre figli tra i
delle proprie intuizioni e macchina- quali Raffaella che, come il Padre, è
ri, materiali e processi sempre più anch’ella impegnata nel nostro
innovativi consentono di realizzare sport quale istruttrice federale.
vele fino a qualche anno fa impen-
sabili per prestazioni e durata. Giovanni Pellizza
Alberto Simeone, titolare e progetti-
sta di Mylius Yachts, cura invece
l’interazione tra la barca e l’acqua.
Durante il suo intervento ci ha
aggiornati sulle possibilità offerte Le Foto:
dalla tecnologia per rendere una Pag. 4 Paolo Cian conferenziere del terzo seminario della Lega
barca a vela sempre più veloce, Navale.
sicura e allo stesso tempo vincente In alto un momento del seminario Banks Sails.
in regata.

Sentite in banchina… I parte


Il titolo di Velista dell’anno 2009 è andato a Piero Sibello con ben 1550 voti online. Campione
Europeo e sempre sul podio nel 2009 nelle regate 49er. Il secondo posto è andato invece alla
18enne napoletana Camilla Marino che quest’anno con Claudia Soricelli a prua nella classe 420, si è
classificata al secondo posto al Mondiale giovanile disputato in Brasile e, subito dopo, ha conquistato lo
stesso risultato al Mondiale assoluto sul lago di Garda. Terza classificata Giulia Conti che insieme a
Giovanna Micol ha vinto con il suo 470 i Giochi del Mediterraneo di Pescara, il campionato europeo e
classificandosi quarte al Mondiale.

***

Alla serata inaugurale dei seminari "La vela napoletana incontra…", ideati dalla Lega Navale di Napoli, e'
Gigio Russo, amministratore delegato per North Sails Italia, main sponsor dell'iniziativa, a presenta-
re il Med Sailing Service srl, da oggi rivenditore esclusivo da Formia a Reggio C. e da Pescara a Reg-
gio C. della nota veleria. Responsabile, per l'area del Tirreno con base Napoli, Alberto Grippo.
5
Il Trofeo Campobasso Alle spalle di Carlotta Omari si piaz-
zano Ettore Botticini di Follonica e
Si è disputato dal 4 al 6 gennaio il
Ruggiero Di Luggo del circolo Posil- Saphira è anche su
lipo, terzo e primo tra i napoletani
diciassettesimo Trofeo Marcello
Campobasso, ospitato dal Circolo
in gara. Carlotta Omari fa sua Facebook
anche la “Targa Irene Campobasso”,
Savoia di Napoli, riservato alla che da questa edizione, la diciasset- all'indirizzo
categoria Optimist. tesima, assegnata alla donna
Anche quest'anno un trionfo di prima classificata.
numeri per quello che la città, ma http://
Il tempo non eccezionale ha
non solo, considera il proprio permesso di disputare solo due delle www.facebook.com/
Campionato Mondiale; 200 ragazzi regate in programma, il mare agita- pages/
in totale di cui 103 stranieri e 97
italiani, per una sfida di 3 giorni
to e il vento incostante con raffiche Saphira/209620625364
fino a 16 nodi, non hanno permesso
divisa in due fasce d'età: i ragazzi alla classe dei velisti più giovani di
under 12 e quelli under 16 scendere in acqua. La classifica si è
La vincitrice è Carlotta Omari, della dunque così conclusa: località più distante. Al termine
Società Velica Barcola e Grignano. Il polacco Szymon Buksak vince il delle regate, premiazione di Pippo
La Omari ha dominato ininterrotta- titolo e dopo essersi imposto in tutte Dalla Vecchia nei saloni del Circolo
mente quarta, quinta, sesta e le quattro prove disputate nei primi Savoia: “E’ stata una edizione di
settima prova. La vittoria di Carlotta due giorni. Dietro di lui, l’italiano grande successo – ha spiegato il
Omari è testimonianza evidente Ugo Zunardi e il greco Aggelos Arva- presidente – e confesso che non
della forza del circolo cui appartie- nitis. Quarta, la velista del Savoia avevo dubbi. Stavolta ci è stata
ne, alle porte di Trieste, e della Ersilia Formicola. E’ andata invece vicino anche la Municipalità di
abilità del suo coach, quel Dragan al finlandese Anttoni Hautamaa la Chiaia, che s’è aggiunta al Latte
Gasic che da sempre sa costruire coppa “Branko Stancic”, riservata al Berna, al Banco di Napoli, alla
campioncini della vela. concorrente giunto a Napoli dalla Ferrarelle e alla Metropolitana di
Napoli e agli sponsor e ha consenti-
to che questo spettacolo della vela
andasse in scena nella nostra città”.
“Vogliamo che queste regate, nate in
memoria di quel grande campione e
Nella Foto amico che fu Marcello Campobasso,
un momento
siano spettacolari, ma vogliamo
della regata
soprattutto che ciascuno venga in
Trofeo
questa città costruendosi un'idea di
Marcello
Campobasso Napoli migliore di quella che aveva
prima di metterci piede. E’ sempre e
soprattutto questo il senso del
nostro sforzo”.

Fotografia © Francesco Rastrelli 2010

Sentite in banchina… II parte


E’ stato promosso dall’Ambito Sociale di Zona N15 il progetto "Scugnizzi a vela", un corso di vela
per migliorare l’integrazione sociale dei preadolescenti sul territorio. Sarà rivolto ai minori dei
comuni che fanno parte dell´Ambito (Torre Annunziata, Trecase, Boscotrecase, Boscoreale). Il Corso, che
partirà a breve e proseguirà fino all’estate del 2010, sarà articolato in prove pratiche e lezioni teoriche,
con momenti di confronto con le scuole vele del territorio.
Per info: Circolo Nautico Arcobaleno ADS Torre Annunziata, Tel/Fax 081 8621908 E-mail:
cnarcobaleno@libero.it
***
Con l’obiettivo principale di promuovere lo sviluppo della classe Tridente in Italia ed all’estero (grazie
all’organizzazione annuale del Campionato di Classe), e di diffondere la Vela nelle scuole e fra i più
giovani, è nata ufficialmente l’Associazione Italiana Classe Tridente.
Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Classe Tridente 14’ e 16’ (che rimarrà in carica sino alla
prima Assemblea dei Soci, convocata non oltre il 31 dicembre 2010) è formato dal Presidente Curzio
Lucio Merchiò (info@classetridente.it), dal Segretario Francesco Dal Bon (segretario@classetridente.it), dal
Tesoriere Pierpaolo Antolini e dal Consigliere per la comunicazione Paola Zanoni
(stampa@classetridente.it). Fra gli scopi che si evincono dallo statuto c’è quello di mantenere i
rapporti con la Federazione Italiana Vela e con altre Federazioni per la promozione delle regate tra i
giovani.
A breve sarà attivo anche il sito ufficiale della Classe: www.classetridente.it
6
L Invernale a Scarlino Il prossimo appuntamento con il Spesso noi generazioni mature
Winter & Spring Championship è abbiamo un atteggiamento
fissato per il week end del 27-28 sospettoso, critico, nei confronti dei
febbraio. più giovani. Ma io quel giorno, e nei
giorni successivi, ho visto l'amore
Fonte: www.italiavela.it dei suoi compagni di vela, dei
ragazzi che erano in classe con lui.
Li ho visti soffrire in silenzio, lanciar
fiori in mare. Ho capito che dobbia-
mo aver fiducia nei giovani, che i
ragazzi attuali hanno le capacità e
Puoi scaricare i la forza per costruire un grande
Prosegue nelle acque antistanti il
porto dell’alta Maremma Toscana il numeri arretrati di domani".
E' intervenuto poi Carlo Croce,
Winter Championship riservato alle
classi X-35 e Audi Melges 20. In due Saphira presidente della Federazione
Italiana Vela, per la prima volta a
giornate il comitato di regata del all'indirizzo Napoli da quando è stato eletto:
Club Nautico Scarlino presieduto da
Carlo Tosi ha fatto disputare ben 6 http:// "Volevo portare una testimonianza
diretta dello sport e della vela
prove, con venti da Grecale di media
intensità. Negli X-35, con la flotta www.scribd.com/ italiani. E mi preme far sapere che
conosco Pippo Dalla Vecchia e
arrivata a 11 iscritti (ricordiamo che Saphiranews conosco il circolo che lui presiede
proprio alla Marina di Scarlino, con
da vent'anni. Tutte le regole relative
organizzazione congiunta Yacht
alla sicurezza sono state applicate.
Club Italiano-Club Nautico Scarlino,
In nessun posto come al Savoia si
si disputerà tra la fine di agosto e
può star certi che ogni norma è
l'inizio di settembre il Campionato
osservata, che tutto è fatto con
del Mondo di questa classe), il
p ro fe s s i o n a l i t à e c o s c i e n z a .
leader del week end è Tixelio di
Carlo Brenco (5-2-1-2-3-1). Scuola Vela V.M. Sannino Purtroppo, dobbiamo accettare di
essere solo stati colpiti solo da una
La classifica è però guidata dopo 14 Una cerimonia piena di commozio- fatalità orribile e irripetibile".
prove da Ave Maria di Malilli Balbo ne, affollata da centinaia di amici, di
con Alessandro Cangiano al timone. autorità religiose militari e civili,
Secondo (ma a pari punti) è Ready parenti, di soci del circolo per il
for Sea di Roberto Gradnik. Negli quale Vincenzo Maria Sannino
Audi Melges 20 prosegue il dominio andava in barca. Da sabato 30
di Mefisto del romano Luca gennaio 2010, una targa ricorderà
Domenici (5 primi e un secondo nel per sempre il ragazzo scomparso a
week end) davanti al dominatore soli sedici anni il 9 dicembre
della stagione 2009, Value Team di scorso. Una targa che intitola al suo
Benedetto Giallongo con il fiorentino nome la Scuola Vela del Circolo
Francesco Scarselli al timone. Savoia. "E' stata la tragedia più
Il week end ha visto anche l'interes- grande che io abbia vissuto da
sante presenza alla Marina di presidente di questo circolo - ha
Scarlino delle velerie North Sails rivelato Pippo Dalla Vecchia - e so
(che ha effettuato un clinic per gli che per il resto della mia vita
X-35) e Quantum Italia (primi test continuerò a chiedermi perché.
sui Melges 20). Il campo di regata Come può essere accaduta una
del Golfo di Follonica, protetto da disgrazia così assurda? Ricordo
tutti i venti, e le strutture del bene quel 9 dicembre, c'era un Nelle Foto:
Marina si confermano così un luogo grecale leggero che rendeva In alto la Targa al Circolo Savoia
ideale per la pratica della vela quella giornata perfetta per a V.M. Sannino
sportiva di alto livello. regatare. Ora ho qui accanto a me i
Il 16 gennaio, la quasi totalità della genitori di Vincenzo. Li ringrazio per In alto a sinista un momento delle
flotta ha partecipato a un'ottima la dignità profondissima, assoluta, Regate a Scarlino.
cena, svoltasi presso la struttura di con la quale hanno affrontato il loro
Cala Felice, recente acquisizione immenso dolore. Da questa vicenda
della Marina di Scarlino. ho ricevuto una lezione che non
dimenticherò.

Sentite in banchina… III parte


Napoli – Vento, pioggia e mare particolarmente mosso i protagonisti del primo weekend di apertura della
stagione velica 2010. Le avverse condizioni meteo hanno costretto gli organizzatori ad annullare le regate dei
Trofei Challenge e a mandare a casa gli oltre 150 velisti pronti a regatare.
Il Circolo del Remo e della Vela Italia, che organizza l’evento destinato alle classi 470, 420, Laser ed
Optimist, deciderà nei prossimi giorni la data di recupero, mentre restano in programma i weekend di
febbraio dei prossimi appuntamenti del 13 -14 e del 27 e 28.
7
Appuntamenti Dal Museo del Mare di Napoli…
Dopo quattro mesi dall’inaugurazione, si è chiusa
Tante Vele per Haiti mercoledì 27 gennaio la mostra “VIAGGIO IN
ANTARTIDE DI GIOVANNI AJMONE CAT, IL
Il 14 Febbraio si svolgerà a TRICOLORE NEI MARI DEL
Napoli la regata velica per SUD” a cura di Antonio
barche d’altura “Tante Ve- Mussari e Ferruccio Russo.
le per Haiti”, l’evento La mostra, una suggestiva
sportivo di beneficenza successione di pannelli,
organizzato dalla Lega strumenti di bordo, docu-
Navale di Napoli in collabo- menti e foto, è stata visitata
razione con la Sezione da oltre 4,000 persone.
Velica di Napoli della Mari- Il percorso non si chiude, è
na Militare e con l’Associa- prevista infatti, una tappa
zione dei circoli velici del presso la sede del Circolo
Golfo di Napoli. Ufficiali nel centro storico di
L’intero importo delle quote Taranto nel mese di maggio.
d’iscrizione sarà devoluto In occasione della chiusura è
ad AGIRE, Agenzia Italiana stato presentato a pubblico e
per la Risposta alle stampa il Volume di Ferruc-
Emergenze, e all’UNICEF cio Russo: “1969, Rotta per l’Antartide, la prima
per aiutare le vittime del sisma. Spedizione di Giovanni Ajmone Cat”. Il volume riper-
Per Info e Bando di Regata: www.lninapoli.it corre, in una sorta di diario di bordo, con le parole
stesse del Comandante, le tappe di un’eroica spedi-
zione, fortemente voluta, a bordo di una semplice im-
barcazione di legno, dal Mediterraneo all’ Antartide.
The Next Generation of the Sails

Dalla Gaiola…
Venerdì 26 Febbraio alle ore
Il Centro Studi
19.00, presso il distaccamento
Interdisciplinari
della Marina Militare di Via Acton, 1
Gaiola Onlus è
a Napoli, si terrà un seminario
lieto di presenta-
inerente l’evoluzione e l’innovazione
re il nuovo
tecnologica delle vele di ultima
Calendario Foto-
generazione.
grafico ‘Posillipo:
Interverranno come relatori Flavio
Un Mare di Vita,
Formosa e Davide Innocenti
Un Mare di Storia
Designer del gruppo OneSails di
2010’ realizzato con le bellissime foto di: Maurizio
Firenze.
Simeone, Guido Villani e Paola Masucci.
E’ possibile acquistare il calendario con un contribu-
to di 5€ presso la Sede Operativa del C.S.I. Gaiola c/o
Centro Visite AMP Gaiola, Discesa Gaiola 27/28 -
NAPOLI tel: 08157-
54465-081570994
e presso edicole e
Saphira è arrivata a 3000 contatti!! librerie convenzio-
nate nella Città di
Grazie di cuore a quanti ci hanno sostenuto, Napoli.
aiutato e dato suggerimenti! E' possibile anche
Continuate così! ordinarlo on-line
scrivendo all'indi-
Se volete pubblicizzare la vostra azienda su rizzo:
Saphira scriveteci a: info@gaiola.com
Per Info e Anteprima:
saphiranews@gmail.com
www.gaiola.org/Calendario_2010.htm

Privacy
Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il
consenso del destinatario. La informiamo che il suo indirizzo si trova nel database del Bollettino Saphira e che fino ad oggi le abbiamo inviato
informazioni riguardanti le iniziative ed attività di Saphira mediante il seguente indirizzo e-mail: saphiranews@gmail.com . Le informative hanno
carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. I dati non saranno
ceduti, comunicati o diffusi a terzi, e i lettori potranno richiederne in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione al Bollettino, scrivendo
“cancellami” all’indirizzo saphiranews@gmail.com.
Una non risposta, invece, varrà come consenso al prosieguo della spedizione della nostra Newsletter.
In redazione: Claudia Campagnano, Antonella Panella, Francesca Sessa e Paola Vona.
8