Sei sulla pagina 1di 10

numero 20 venerdì 22 ottobre 2010

“Credo insomma che


quando si va a vela si
viva a un altro livello
di intensità, nel bene
e nel male: siamo più
contenti quando siamo
contenti, più impauriti
quando siamo impauri-
ti, più coraggiosi quan-
do siamo coraggiosi..
Tutto di più. Ecco per-
ché si va a vela”

Citazione tratta da Nuova stagione, nuovo numero


“Piccola filosofia di
un grande amore:
Bentornati cari lettori,
la vela” di Piero Ot- la Redazione è lieta di annunciarvi che Saphira News
tone ha mollato gli ormeggi e si è rimessa in moto per con-
tinuare ad approdare puntuale ogni mese nelle vostre
caselle di posta elettronica ed aggiornarvi, informar-
Photocredit: vi, divertirvi ed accompagnarvi nel corso dei prossi-
Antonella Panella mi appuntamenti della vela partenopea e campana.
Ci auguriamo di ricevere in numero sempre maggiore i
vostri contributi e suggerimenti al fine di rendere più in-
teressante e completo questo piccolo grande bollettino.

Buona Lettura
La Redazione
1
A proposito di...
Una regata con un amico speciale
U n sole ancora caldo, tutt’altro che questi ragazzi, che tornano ogni anno zionale pubblicamente.
autunnale e un leggero vento da sud carichi della voglia di misurarsi per Il trofeo rappresenta un momento
hanno caratterizzato il trofeo “con mare, mettere a segno vele e alzare la importante e certamente di cresci-
un amico speciale”, la tradizionale coppa da vincitori! ta sociale ed emotiva anche per gli
regata che si svolge ormai da 8 edi- “Il mare è un eccellente risorsa che da equipaggi che ospitano a bordo que-
zioni, organizzata dall’Associazione vita a percorsi di integrazione e socia- sti velisti d’eccezione: preoccupati
Sindrome di Down in collaborazione lizzazione. Rappresenta una dimen- di come confrontarsi, accade spesso
con la Lega Navale Italiana in occa- sione a sé, tanto per il corpo quanto che siano proprio gli ospiti a creare
sione della Giornata nazionale della per la mente, in grado di stimolare la un canale di comunicazione che apre
persona affetta da questa sindrome. condivisione e il divertimento” com- alla semplicità, abbattendo barriere e
Iniziativa che gode dell’Alto Patrona- menta Alfredo Vaglieco, neo eletto preoccupazioni, arricchendo gli inter-
to della Presidenza della Repubblica presidente della lega navale di Napoli, locutori.
ma soprattutto dell’entusiasmo di che inaugura così il suo ruolo istitu- Antonella Panella

Partenza vicina per Alcor V

Tutto pronto per Alcor V: oceanica, caratterizzata da


la partenza alla volta di Las condizioni meteomarine
Palmas in Gran Canaria è molto differenti rispetto alla
infatti prevista per sabato navigazione mediterranea,
25 ottobre; da lì il 21 no- in particolar modo incen-
vembre avrà ufficialmente trati su temi quali la mete-
inizio la grande avventura orologia, le misure di sicu-
oceanica per il First 47.7 rezza da adottare, il primo
del Club Nautico della Vela soccorso e la sopravvivenza
di Napoli armato dal Presi- in mare.
dente Gennaro Aversano. Le premesse sono dunque
L’Atlantic Rally for Cruise ottime per portare a termine
vedrà impegnato l’equipag- con successo l’impresa e far
gio composto dall’arma- riecheggiare oltreoceano il
tore stesso, Dario Deside- nome del Club Nautico della
rio, Rosario Ceci, Enrico Vela e di Napoli.
Capitanio,Valerio De Mar-
tinis, Gianluca Ferrante e scorso, la Chartago Dilecta Est con
Fabio Marinelli, per circa 2.800 mi- rotta da Fiumicino ad Hammamet Nella foto: l’equipaggio di Alcor V
glia di navigazione sulla rotta degli conclusa con una 3° posizione ed un
alisei da N-E,  per raggiungere l’isola 1° piazzamento in classifica ORC per Paola Vona
di Santa Lucia nelle Antille. la Tunisie Sailing Week, serie di rega-
Sogno di ogni velista, la più grande te costiere
regata transoceanica di flotta è un organiz-
obiettivo che armatore ed equipaggio zate nel
si erano prefissati da tempo: molto golfo di
impegnativa è stata infatti la prepara- Hamma-
zione al grande evento durata più di met.
un anno e portata avanti con fermez- Alle eser-
za ed impegno costante da parte di citazioni
tutti. Tra le varie tappe di preparazio- in mare
ne, oltre ai regolari allenamenti nel- sono stati
le acque di casa, diverse importanti abbinati
regate nel Mediterraneo tutte conclu- anche im-
sesi con piazzamenti più che soddi- portanti
sfacenti: la ormai classica Roma per incontri
Tutti – 4° posto -, la nuova 151 Miglia formativi
- 8° posto-; la Brindisi - Corfù conclu- di prepa-
sa in mare con una splendida vittoria razione
penalizzata poi sulla carta dal comi- alla tra-
tato di regata e, disputata nell’agosto versata
2
Europei e Mondiali 420

Roberta Caputo e Bendetta Barbie- in Francia con una fastidiosa febbre Nel giro di un mese, le napoletane
ro, del Circolo Savoia, sono le due su- che per due giorni l’ha tenuta fuori mettono in tasca addirittura Mondia-
percampionesse del circuito 4.20. forma. E infatti le tante difficoltà si le ed Europeo.
Ad agosto infatti si sono tenuti i mon- sono fatte vive immediatamente. Le Il presidente Pippo Dalla Vecchia
diali 4.20 in Israele a Haifa, dove le due giovani veliste napoletane (la Ca- continua a raccogliere vittorie nei set-
due campionesse hanno conquistato puto ha 17 anni, la Barbiero ne ha tori in cui lavora per costruire giova-
l’oro, nonostante fossero circondate 15) hanno a stento acquisito il diritto ni campioni. La Caputo e la Barbiero
da veliste fuoriclasse esperte prove- a restare nella Flotta Gold, quella che sono tutt’ora seguite da Riccardo De
nienti da ogni parte del mondo. si sarebbe giocata l’oro, evitando per Felice, tecnico che per anni s’è oc-
In questa occasione hanno fatto capi- pochissimo il taglio e la caduta nel- cupato dei giovani velisti del Savoia.
re subito di essere forti, fin dalle pri- la Flotta Silver. Erano a quel punto “E’ per questo – spiega Dalla Vecchia
me prove, competitive addirittura per trentottesime, e la loro rimonta pa- – esattamente per questo che lavoria-
la vittoria. Qualcosa sembrava poter- reva un’impresa impossibile. Ma re- mo ogni giorno. Perché ci sforziamo di
si inceppare nel finale, ma la Caputo gata dopo regata, prova dopo prova, dare una dimensione internazionale
e la Barbiero non hanno mai perso la Roberta e Benedetta hanno risalito ai nostri atleti. Napoli sta dimostrando
calma ed hanno tenuto a bada avver- la classifica. Non solo, le condizioni in queste settimane che è in grado di

sarie e avversità. Si sono dimostrate fisiche della Barbiero sono via via mi- fornire sportivi di livello mondiale alla
più forti nel controllo dell’imbarcazio- gliorate, grazie anche all’intervento squadra azzurra, in particolare quel-
ne e in quello dei nervi, fattori decisi- della madre, che è un medico. La ri- la che sta preparando l’Olimpiade di
vi per arrivare da trionfatrici fino in monta non s’è fermata, ed è giunta Londra. Siamo felici che proprio il Cir-
fondo. addirittura fino al primissimo posto colo Savoia sia protagonista di queste
Ma l’avventura delle due sportive non tra le donne, quando ormai soltanto vittorie. Vuol dire che gli allenamenti
è finita qui, hanno dominato  un’al- le due portoghesi potevano insidiare e i valori che trasmettiamo ai nostri
tra gara, quella degli Europei di La la loro vittoria. Roberta e Benedetta giovani atleti vanno nella direzione
Rochelle. Nelle acque francesi dell’At- hanno controllato le due avversarie giusta”.
lantico c’erano condizioni di mare e (finite seconde) e le olandesi che han-
divento a cui le due veliste del Cir- no chiuso terze, olandesi che erano Nelle foto: Roberta Caputo e Bene-
colo Savoia non sono troppo abitua- entrate nel girone finale da tredice- detta Barbiero durante gli Europei e I
te e in più avversari di esperienza e sime e che dunque hanno ceduto a Mondiali 460
classe assoluti. Come se non bastas- Roberta e Benedetta ben 25 posizioni
se, Benedetta Barbiero s’è presentata durante i giorni delle regate.

Nazionali 470 a Napoli


Per i campionati nazionali 470 orga- avversari con maggiore esperienza ed
nizzati a Napoli dal Circolo del Remo alla fine ha concluso al settimo posto
e della Vela Italia, hanno trionfato assoluto e terzo nella categoria fem-
due equipaggi della sezione velica minile. Una partenza un po’ in salita
dell’Aeronautica. nella giornata di sabato in cui la Ma-
Niccolò Bertolla di Roma, con Danilo rino e la Paolillo si sono piazzate al 10
Alcidi, si è piazzato al primo posto in posto in due prove, ma hanno anche
tutte e 5 le prove disputate, seguito fatto registrare un buon secondo po-
dalla sua compagna di squadra Fran- sto. Nelle due regate di domenica si
cesca Komatar, triestina, in equipag- sono dimostrate più costanti con un
gio con Sveva Carraro, che ha vinto quinto ed un sesto posto.
nella categoria femminile. “E’ la nostra prima volta in 470 – ha
Debutto in classe 470 della portaco- dichiarato la Marino – e, anche se sia-
lori del CRV Italia, Camilla Marino, in mo molto affiatate perché amiche da
coppia con la romana Giulia Paolillo, sempre, abbiamo avuto qualche diffi- Nella foto: Camilla Marino e Giulia
primo equipaggio juniores femminile coltà con la barca.” Paolillo durante la regata.
(entrambe 19 anni) che ha affrontato

3
Nel Golfo di Napoli il Circolo Bellini vince il Trofeo UCI

Il Circolo Bellini vince, per il ter- timone) ed il Bellini di Palermo. La


1
zo anno consecutivo, il Trofeo UCI bravura tecnica di Agostino Randaz-
– unione circoli italiani - che si è di- zo, timoniere del team siciliano, ha Le Classifiche
sputato a Napoli ed organizzato dal fatto la differenza in acqua, vincen-
Circolo del Remo e della Vela Italia. do 10 prove su 10, e consegnando 1) Circolo Bellini Palermo
L’appun- per il terzo 2) Società del Whist 2 – Accademia Filarmo-
tamento anno con- nica Torino
velico di secutivo 3) Circolo della Caccia 1 Roma
match race la vittoria 4) Società del Whist 1 – Accademia Filarmo-
ha visto la al Bellini. nica Torino
partecipa- Nella fina- 5) Circolo dell’Unione Milano 1
zione, nel lina per il 6) Clubino Milano 1
golfo di Na- terzo posto 7) Circolo Nazionale dell’Unione Napoli 2
poli per tre il Circolo 8) Circolo dell’Unione Milano 2
giorni, oltre della Cac- 9) Circolo Nazionale dell’Unione Napoli 1
140 velisti cia di Roma 10) Circolo Artistico Tunnel Genova
dei Circoli (timoniere 11) Circolo della Caccia 2 Roma
non spor- Manfredi 12) Nuovo Circolo degli Scacchi 1
tivi italia- Mancinelli 13) Circolo al Teatro - Accademia degli Er-
ni oltre un Scotti) ha ranti Brescia 1
ampio seguito di mogli ed amici che avuto la meglio sull’altro equipaggio 14) Nuovo Circolo degli Scacchi 2
hanno sfruttato l’occasione per visi- del Whist Torino conquistando il ter- 15) Circolo al Teatro - Accademia degli Er-
tare le bellezze artistiche e culturali zo gradino del podio. ranti Brescia 2
partenopee. 16) Domino Club Bologna
Dopo tre giornate di gara ad elimi- 17) Clubino Milano 2
nazione, tranne la prima con sud- 18) Circolo dell’Unione Venezia
divisione in gironi, domenica nelle
finali si sono affrontate il nord ed il
sud, reciprocamente con l’equipaggio
2 del Whist Torino (Michele Bruno al

Serena De Luca vince il 1° Campionato Match race Golfo di Salerno


Sabato 11 e domenica 12 settembre, do posto si inserisce un sorprendente
con la disputa della  2a  manche,  si Marcello Amato assai più determina-
è  concluso  il 1° Campionato Match to rispetto alla prima manche svoltasi
race Golfo di Salerno. a giugno.
Le condizioni meteo sono state otti- In  classifica generale  primo posto
mali, con prevalenza di vento da ter- per Serena De Luca (C.C.Irno), segui-
ra,  da 8 a 18 nodi ma sempre con ta da Fabrizio Marotta (LNI Salerno),
mare piatto data la vicinanza della Marcello Amato (C.V:Salernitano),
costa. Ottima l’ubicazione del campo Roberto Guerrasio (LNI Salerno), Da-
di regata che gli organizzatori della vide Gallo (C.V.Salernitano) e Marco
Lega Navale di Salerno hanno indi- Gallo (C:C:Irno) .
viduato nel punto più interno della La premiazione si è svolta nel pome-
rada, proprio davanti alla spiaggia di to la professionalità del Comitato di riggio di domenica nell’area allestita
Santa Teresa. regata presieduto da Franco Cefa- dal CONI in  Piazza Cavour alla pre-
Questa seconda manche del Campio- lo e degli umpires Mario Di Monte e senza di un folto pubblico.
nato rientrava tra  i numerosi  even- Nando Picariello, che come sempre
ti della rassegna degli sport nautici alle gare hanno fatto precedere  dei Nella foto: un momento della regata.
“CONI Sport e valori” che hanno mo- briefing estremamente formativi per i
vimentato la rada ed il lungomare. Te- partecipanti.
nuto conto che i match si sono svolti a Utilizzati per il Campionato  due J24 Saphira è anche su
poche decine di metri dal lungomare, messi a disposizione dai soci della
non poteva esserci occasione migliore Lega Navale Fabrizio Marotta e Ales- facebook
per la divulgazione dello sport della
vela, ed in particolare della specialità
sandro Pepe.
Completato nelle due giornate il pro-
cercaci:
del match race che negli ultimi tempi
riscuote notevoli consensi in ambito
gramma che prevedeva un round ro-
bin  con  sei equipaggi  e finali per il Saphira
salernitano grazie alle attività didatti- primo e terzo posto.
che e sportive proposte dalla Sezione
LNI di Salerno.
La vittoria della manche è andata a
Serena a De Luca, giovane ma esperta
Sailingteam
Determinante per la riuscita dell’even- specialista del match race. Al secon- 4
Il vento del futuro soffia dal mare

La città di Napoli è ben altro rispet- e spirito marinaresco un’alternativa si è già affiancata ad altre iniziative
to agli stereotipi che restituiscono le concreta al disagio sociale di cui trop- che attraverso lo sport mirano alla ri-
cronache locali: è un capoluogo di po spesso i giovani sono vittima. duzione del disagio giovanile, sostiene
grande prestigio artistico e culturale, il progetto Scuola Vela di Mascalzone
di storia, luce e soprattutto di mare. «Nel 2007 abbiamo dato vista a que- Latino ed in particolare il rinnovo del-
E proprio dal mare arriva un’opportu- sta scuola», ricorda Onorato. «Il mio le strutture dedicate alla Scuola Vela,
nità unica, che rappresenta una forte desiderio era – ed è tutt’ora - quello con l’obiettivo di offrire ai ragazzi
volontà di cambiamento e offre una di condividere la passione per il mare meno abbienti ed a rischio della città
prospettiva di crescita per i giovani. con i giovani di questa città e con chi prospettive non solo di recupero ed in-
«Io credo che una risposta sul futuro è meno fortunato. Il nostro obiettivo è tegrazione con la società civile, ma an-
dei giovani di Napoli possa venire dal quello di far conoscere, attraverso uno che sportive e professionali, attraver-
mare», sostiene da sempre Vincenzo sport formativo come la vela, valori so la pratica dilettantistica dello sport
Onorato, Patron di Mascalzone Lati- fondamentali quali il lavoro di gruppo, velico e di tutte le attività marinare in
no. Proprio da questa sua convinzio- la lealtà, la forza, il rispetto reciproco genere, stimolando lo spirito di squa-
ne è nata, nel 2007, la scuola di vela e il coraggio». dra ed il rispetto delle regole di una
– e di vita - di Mascalzone Latino, ri- sana competizione».
servata ai giovani tra gli 8 e i 16 anni, È stato proprio Vincenzo Onorato a
con un’attenzione particolare alle fa- inaugurare, oggi, la nuova sede della All’interno della scuola – in una zona
sce sociali più disagiate, che grazie ai scuola vela a Napoli di via Ferdinan- centrale della città – sono presenti
risultati conseguiti e alla sua vocazio- do Acton 1. aree living, spogliatoi e servizi (anche
ne formativa, ha recentemente otte- per disabili), presidio medico, cucina,
nuto il patrocinio del Ministero della La Scuola Vela di Mascalzone Latino sala pranzo, uffici, area relax istrut-
Gioventù.  non esisterebbe se non ci fosse il so- tori, aula lezioni e videoproiezioni,
La scuola di Vela offre corsi assolu- stegno costante ed attento della Ma- palestra, area hospitality, area TV,
tamente gratuiti ai ragazzi delle fasce rina Militare, che fin dagli esordi ha locale guardiani, cala vele e depositi.
meno abbienti dei quartieri disagia- creduto nello spirito didattico e socia-
ti di Napoli. Il percorso messo a di- le dell’iniziativa promossa da Vincen- Insomma, uno spazio rinnovato e ac-
sposizione alterna tre fasi: la prima zo Onorato per avvicinare i giovani al cogliente per una realtà da ammirare
educativa, offrendo un luogo stabile mare e alle pratiche navali. e premiare.
di ritrovo e scambio. La seconda, for-
mativa, attraverso la quale gli allievi Tra i principali partner del progetto vi La scuola vela Mascalzone Latino
partecipano alle attività sia in aula è la Fondazione Vodafone Italia che ha ottenuto il Patrocinio dalla Presi-
che in mare, in un dialogo diretto con sostiene il progetto della Scuola Vela denza del Consiglio dei Ministri del-
gli istruttori, che alternano momenti con l’obiettivo di contribuire fattiva- la Repubblica Italiana, dal Ministe-
teorici alla pratica sulle imbarcazioni. mente alla riduzione del disagio gio- ro degli Interni, dal Ministero della
La terza fase è un vero e proprio in- vanile attraverso le molteplici iniziati- Gioventù e il Ministero del Lavoro, e
serimento nel mondo del lavoro, con ve promosse da Mascalzone Latino in dall’A.M.O.V.A, Associazione Meda-
la possibilità di trasformare una pas- campo sportivo e sociale e il rinnovo glie d’Oro al Valore Atletico.
sione in professione, attraverso stage delle strutture gentilmente concesse
organizzati da Mascalzone Latino at- dalla Marina Militare.
tive nei settori della comunicazione,
della nautica, della navigazione com- La Scuola beneficia inoltre del sup-
merciale, etc. porto finanziario di Kinder+Sport,
nato per diffondere e promuovere la
Anima e corpo di questa lodevole ini- pratica sportiva come una sana abi-
ziativa è appunto Vincenzo Onorato, tudine quotidiana, soprattutto per i
Presidente di Moby e di Mascalzone più giovani.
Latino –il team velico da lui fondato
nel 2003 – che, oltre ad essere lui «Sensibile ai temi del disagio sociale,
stesso un regatante e gestire in pri- la Fondazione Vodafone Italia – affer-
ma persona la Compagnia di naviga- ma Antonio Bernardi, Presidente del-
zione, ha saputo creare con passione la Fondazione – che proprio a Napoli

sentite in banchina I parte

“ Gennaro Sansone, Antonio Vicino, Roberto Bianco, Leopoldo Sansone, Marco Santoro, Giu-
seppe Vicino, con gli “ospiti” Niccolò Mornati e Romano Battisti e il timoniere Angelo
Caravano, sono i nove alfieri che hanno conquistato la vittoria della 101.ma edizione
della Coppa Lysistrata.
Quattro vittorie nelle ultime cinque edizioni della Coppa Lysistrata, le ultime tre
consecutive e due tipi di campo di regata diversi, tra acqua salata a mare e dolce al
lago, spingono l’equipaggio dell’otto del Circolo del Remo e della Vela Italia a rite-


nersi pronti per mirare anche ai titoli nazionali in vista dei prossimi campionati ita-
liani, assoluti e junior.
5
News dai Circoli
Club Nautico della “Come un velista solitario che lascia il nei suoi sogni, mentre ci augura a tut-
porto a bordo della sua imbarcazione ti: “Buon vento!”.
vela. Sabato 25 settembre sulla per affrontare la più lunga traversata
terrazza del Club Nautico della Vela della sua vita, è partito in silenzio.
sono stati festeggiati a suon di musi- Ha navigato la sua vita con grande di-
ca i 109 anni dalla Sua Fondazione. gnità, come solo un bravo comandante
Le cronache raccontano infatti che sa fare. Con il suo carattere fermo, de-
l’11 agosto 1901, in seguito ad una ciso, autorevole è riuscito a trasmette-
profonda e insanabile divergenza sul re grazie alla sua capacità di raccon- Le Nuove nomine
sistema di voga da adottare, alcuni
soci del Circolo
tare e alla sua dedizione per la scuola
vela, la passio- della Lega Navale.
Savoia presero
cappello e, pur
ne, le emozioni,
la gioia per la
Il nuovo Con-
siglio Direttivo
non sbattendo navigazione. della Sezione
la porta, se ne Un personaggio napoletana del-
andarono qual- unico nel suo la Lega Navale,
che metro più genere: capar- eletto nella con-
in là a formare bio ma allo stes- sultazione del
un nuovo circo- so tempo ragio- 18 settembre
lo nautico. nevole, grintoso 2010, è compo-
Altra novità ma sensibile, pi- sto da Romo-
dal Club il Tro- gnolo all’estre- lo  Maiello, An-
feo dedicato ad mo. tonio Camozzi,
Oreste Albane- Un bravo ma- Giancarlo  Me-
si, istruttore del estro di navi- neghini, Maria Raffaella Borriello, Ro-
Club scomparso il 19 giugno 2010, gazione e di vita, piacevole da ascol- berto Casentino, Marco Filippi, Patri-
disputato Domenica 26 settembre tare e da leggere. Un apprezzabile zio Festa, Alberto La Pegna e Alfredo
nell’ambito della XXIV° edizione della meteorologo, uno spiritoso opinionista Vaglieco, si è riunito il giorno 2 ot-
Regata dell’Amicizia, e vinto da Libe- dell’arte culinaria, un bravo interprete tobre per assegnare le nuove cariche
ra di Moschera e Perullo.  di poesie napoletane, un uomo sempre per il triennio 2010-2013.
Prima dell’assegnazione è avvenuta alla ricerca di nuovi stimoli. Nemme- In seguito a votazione per appello no-
la cerimonia di dedicazione dell’aula no la malattia ha piegato il suo ottimi- minale è stato eletto Presidente Alfre-
didattica ad Oreste Albanesi con af- smo, la sua curiosità e la sua voglia di do Vaglieco e vice-presidente Gian-
fissione di una targa che ricordasse guardare sempre avanti. carlo Meneghini.
l’insegnamento di vita marinara, di- Sembra di rivederlo mentre ci guarda Sono stati inoltre nominati con ap-
sciplina e umanità del “Comandan- tutti ed accenna un sorriso, mentre provazione unanime del Consiglio:
te”. dondola lento all’ormeggio, immerso per la carica di Segretario Patrizio
In occasione di tale intitolazione vo- nelle pagine dei suoi libri, a scrivere in Festa, per la carica di Tesoriere An-
gliamo ricordare Oreste Albanesi una sua pagina di bordo, e raccontarci tonio Camozzi e come Consigliere allo
pubblicando la significativa lettera degli oceani e del mare come metafora Sport Alberto La Pegna.
dedicatagli da Sabina Mascia: della vita. Un uomo che veleggia felice

Premiazione Armatore dell’Anno


G rande spazio alla vela d’altura al no e del Trofeo Sergio Masserotti l’an-
Salone Nautico di Genova, con la ce- conetano Claudio Pae-
rimonia di premiazione dell’Armatore sani dell’X-37 Rewind
dell’Anno Uvai-Trofeo Sergio Mas- Energy Resources, che
serotti, che si è svolta al Teatro del ha preceduto nella clas-
Mare della fiera ligure. sifica overall Francesco
Dopo la presentazione della 151 Mi- Siculiana del Grand So-
glia, la regata organizzata dallo Yacht leil 40 Alvarosky (vinci-
Club Punta Ala e dallo Yacht Club tore in seconda classe)
Repubblica Marinara di Pisa per il e Vincenzo Addessi del
prossimo 2 giugno, e la premiazione Mylius 14E55 Fra Dia-
del Campionato Italiano Offshore, il volo (vincitore in prima
circuito di grande altura organizza- classe). In quarta/quinta classe suc- 2010 ha coinvolto oltre 700 armatori
to dalla Federazione Italiana Vela, cesso per Davide Besana (e i suoi co- e si è sviluppata su 30 manifestazio-
l’Unione Vela d’Altura Italiana, alla armatori Pozzi, Sirena e Crispiatico) ni (7 di lunga altura) per un totale di
presenza del suo Presidente Guido del prototipo Midva, mentre tra i Mi- 114 prove disputate. Alla consegna
Leone, ha premiato i suoi armatori nialtura affermazione del romano Mi- del Premio era presenta anche Yann
migliori per l’annata 2010. chele Vaccari del Melges 24 Eurosia Masserotti, figlio dell’indimenticabi-
Vincitore assoluto, oltre che in terza Xm. le amico dell’Uvai e della Fiv Sergio
classe, del titolo di Armatore dell’an- La classifica dell’Armatore dell’Anno Masserotti a cui è intitolato il trofeo.
6
BLITZ DI GREENPEACE AL SALONE NAUTICO: UN SANTUARIO PER LE BALE-
NE, NON UN CIMITERO

Nel corso dell’inau- Monti, responsabile della campagna ni che si affacciano sull’area di non
gurazione del 50° Salone Nautico Mare di Greenpeace - stanno met- nascondersi più dietro l’inattività del
Internazionale di Genova tenutasi il tendo a rischio un ecosistema uni- Ministero. La navigazione è uno dei
2 ottobre scorso Greenpeace ha de- co. Le nostre ultime analisi indicano principali problemi del Santuario e
nunciato con un’azione spettacolare un’elevata contaminazione da batteri proprio le Regioni, che gestiscono le
il degrado del Santuario dei Cetacei, fecali in alto mare e un accumulo di zone portuali nell’area, devono assu-
una zona di mare “protetta” dal 1999. sostanze tossiche nei pesci del San- mersi la responsabilità di garantire la
Una ventina di attivisti dell’or- sostenibilità del settore.
ganizzazione sono entrati alla
fiera di Genova e hanno aper- «Da mesi chiediamo un incontro
to due striscioni sulla facciata a Liguria, Toscana e Sardegna
principale del nuovo padiglione - continua Monti - per discute-
B: un gigantesco scheletro di re della gestione del Santuario,
balena accompagnato dal mes- ma non ci è ancora stato con-
saggio “Serve un Santuario non cesso. Le Regioni devono dimo-
un cimitero”.  strare di voler tutelare davvero
un patrimonio di cui anch’esse
Dopo un’intensa campagna di sono responsabili, stabilendo al
Greenpeace all’inizio degli anni più presto misure concrete di
’90, finalmente nel 2001 l’Ita- protezione. Le parole non ba-
lia ha riconosciuto la creazione stano più, ci servono i fatti!». 
del Santuario e si è impegna-
ta a proteggere balene e delfi- Il Santuario è un precedente
ni dell’area. Oggi, nove anni dopo, il tuario, in alcuni casi oltre i limiti di fondamentale per la tutela del nostro
Santuario dei Cetacei rischia di di- legge. Nonostante le nostre denunce, mare. Si tratta, infatti, dell’unica area
ventare un cimitero: nessuna misu- il ministero dell’Ambiente continua a protetta del Mediterraneo che com-
ra specifica di tutela è stata ancora non fare nulla».  prende anche acque internazionali.
attuata, le balene diminuiscono e il Gli Stati del Mediterraneo si sono im-
degrado aumenta.  È per questo, che proprio da Geno- pegnati a realizzare una rete di aree
va, sede simbolo del Santuario e dove marine protette in alto mare entro il
«Minacce come il traffico marittimo si svolge ogni anno il Salone Nauti- 2012: ad oggi esiste solo il Santuario
e l’inquinamento – denuncia Giorgia co, Greenpeace chiede alle Regio- e non è certo un buon esempio.

Puliamo il Mondo 2010 – In memoria di Angelo Vassallo


U na grande mobilitazione per l’am- La tre giorni – dal 24
biente, un lungo fine settimana di al 26 Settembre - è
pulizia degli spazi pubblici dai rifiu- stata, quindi, un’oc-
ti abbandonati. Puliamo il Mondo, casione importante
organizzato da Legambiente in tutta per ribadire la neces-
Italia. E anche quest’anno, per la sua sità di dire “stop” ai
diciottesima edizione, l’iniziativa si sacchetti di plastica
è rivelata all’altezza delle aspettative non biodegradabili su
dei promotori impegnati lungo tutta tutto il territorio na-
la Penisola, nonostante il mal tem- zionale entro il 1° gen-
po abbia costretto alcuni volontari a naio 2011. Un divieto
rimandare le operazioni di pulizia al che, se non fosse sta-
prossimo week-end. to rimandato, sarebbe
All’edizione italiana di Clean Up The dovuto scattare già
World - la più grande manifestazione dal primo giorno del
di volontariato ambientale del Piane- 2010. Promuovere un
ta nata nel 1989 a Sidney in Australia rapporto di scambio tra cittadinanza mobilitati, il porto di Acciaroli a Pol-
- hanno, infatti, partecipato 700 mila e istituzioni, insieme all’informazione lica (Sa) è stato eletto oggi “capitale”
cittadini, rimuovendo rifiuti di ogni sulla necessità di una corretta gestio- di Puliamo il Mondo. Il presidente di
genere dalle 4.500 località in cui sono ne dei rifiuti - da quelli solidi urbani Legambiente  Vittorio Cogliati Dezza,
intervenuti per ripulire strade, piaz- a quelli speciali - è, infatti, uno degli Ermete Realacci, presidente onora-
ze, parchi e sponde dei fiumi. 1.700 obiettivi che si prefigge la campagna rio di Legambiente, amici, ammini-
i comuni coinvolti, dove sono stati di Legambiente, facendo perno pro- stratori e personaggi del mondo della
raccolti rottami di ogni tipo, elettro- prio sulla diffusione capillare delle cultura vi hanno ricordato la figura
domestici, cartelli stradali, batterie azioni promosse dai volontari sul ter- del sindaco Angelo Vassallo. 
esauste, materassi e mobili e tanta, ritorio. “Anche quest’anno - ha dichiarato il
tantissima plastica. Tra i moltissimi centri che si sono presidente di Legambiente  Vittorio
7
Cogliati Dezza - si è ripetuto il mira- daco di Pollica, assassinato il 5 set- tre giorni - ha aggiunto Cogliati Dez-
colo di Puliamo il Mondo: moltissimi tembre, in omaggio al suo impegno za - sono qualcosa di molto concre-
cittadini, in tutta Italia, uniti dall’im- per la tutela dell’ambiente, alla sua to, ma con Puliamo il Mondo voglia-
pegno comune di ripulire gli spazi attenta gestione del territorio e alla mo anche dare un segnale forte sulla
pubblici dai rifiuti abbandonati e dal sua battaglia per il rispetto della le- questione rifiuti, una delle maggiori
desiderio di combattere il degrado galità. Angelo era così attento all’am- emergenze ambientali in tutto il Pia-
e la sporcizia che, purtroppo, anco- biente e al decoro del suo comune da neta con cui deve fare seriamente i
ra colpisce molte città italiane. Ecco aver firmato addirittura un’ordinanza conti anche l’Italia, dove l’emergenza
perché abbiamo voluto dedicare que- che prevedeva mille euro di multa per in troppi territori è ancora all’ordine
sta grande iniziativa di volontariato chi getta cicche di sigarette a terra. del giorno”.
ambientale ad Angelo Vassallo, il sin- Le pulizie fatte dai volontari in questi Fonte: www.legambiente.campania.it

III Campionato Provinciale per velisti diversamente abili - Svelare senza barriere
Sono Matteo Salvadori, Miche- Fondazione Castellini di Melegnano scia 1 (costituita da Matteo Salvadori,
le Maifredi, Riccardo Cerqui e Piero hanno fatto solamente da sostenitori Michele Maifredi, Riccardo Cerqui e
Maraggi (Brescia 1) i vincitori del “III e da spettatori) hanno disputato re- Piero Maraggi) che, vincendo, si è ag-
Campionato Provinciale per velisti di- golarmente tutti i dodici voli in pro- giudicata il titolo 2010.
versamente abi- Dopo Leno
li”. nel 2008 e
Si dice che tre è Desenza-
il numero per- no nel 2009
fetto e perfetta anche una
è stata la ter- squadra di
za edizione del Brescia è riu-
“Campionato scita, quindi,
Provinciale per ad aggiudi-
velisti diversa- carsi il gradi-
mente abili”, la no del podio.
manifestazione Al terzo po-
voluta e realiz- sto ha chiuso
zata nell’ambi- Leno 1 (Lu-
to del progetto crezia Berto-
“Svelare senza letti, Roberto
barriere” dal Migliorati,
Gruppo Nautico Emanuela
Dielleffe di De- Mombelli) che
senzano in col- ha prevalso
laborazione con su Brescia 3
la Provincia di (Davide Gil-
Brescia e l’As- berti, Giaco-
sessorato allo mo De Ferra-
Sport della Città di Desenzano. gramma. ri, Riccardo Cerqui).
Da mercoledì 15 a sabato 18 settem- Gli equipaggi sono stati costituiti A pari punteggio (5° posizione) Leno 3
bre, infatti, il Golfo di Desenzano del come sempre da due persone diver- (Ermanno Bresciani, Elisa Tomasoni,
Garda ha fatto da splendido palco- samente abili, un accompagnatore Angelo Boselli) e Desenzano 1 (Arian-
scenico a questa iniziativa voluta per responsabile e un osservatore dell’or- na Ingravalle, Paolo Delai, Giorgio
affermare gli effetti positivi della Vela ganizzazione. Calanna) seguite (sempre a pari pun-
come strumento d’intervento nelle Il “III Campionato Provinciale per veli- teggio) da Leno 2 (Luigi Cigala, Lisa
varie aree del disagio sociale, fisico e sti diversamente abili” è svolto secon- Guerrini, Dario Sottini) e da Brescia
mentale. do la formula del match race a elimi- 2 (Fabio Falcone, Felice Bellantuono,
Dopo aver organizzato, da marzo a nazione diretta e le regate a percorso Roberto Giudice).
settembre, lezioni di teoria presso la a bastone sono state perfettamente Al rientro a terra ogni giorno, molto
sede del GN Dielleffe, da sempre mol- visibili dal lungolago di Desenzano. gradito da tutti i partecipanti il pran-
to attento al sociale, uscite in acqua Ottimo il lavoro svolto dal Comitato zo presso il Gruppo Nautico Dielleffe
sui due J24 invelati dalla viareggina di Regata, presieduto da Roberto Bel- offerto e preparato dalla Iper, la gran-
Be1 Eurosails e piacevoli momenti luzzo con Giuseppe Iaccarino, Mau- de I di Lonato del Garda.
conviviali, si è, infatti, svolta la mani- rizio de Felice, Mario Roviaro, Piero La giornata conclusiva è stata dedi-
festazione più attesa di Svelare senza Maraggi e Sergio Zumerle. cata al Campionato Provinciale per
barriere 2010: tanto entusiasmo ma Dopo la serie completa di voli di sele- Educatori, novità di questa edizione:
anche impegno e voglia di normalità. zione disputati in condizioni di vento a causa della pioggia battente, i pre-
Quattro giornate nelle quali otto debole, lago calmo e sole settembri- visti match race riservati a equipaggi
equipaggi in rapresentanza della Fo- no, in un’attesissima finale, si sono costituiti interamente dagli operatori
bap Anffas di Brescia, dell’Anffas di scontrate la Squadra Desenzano 2 delle tre Associazioni sono stai sosti-
Desenzano-Rivoltella e della Coope- (formata dai campioni uscenti Gio- tuti da una serie di quiz sulla teoria
rativa C.D.D. Collaboriamo di Leno vanna Aldofredi, Cristian Rambotti, appresa in questi mesi. Vincitrice di
(per questa edizione gli ospiti della Sara Rizzini, e Sergio Zumerle) e Bre- questa prima edizione del Trofeo “Sole
8
Mio - Una luce per il sociale“ riserva- tà di Desenzano Diego Beda (da sem- vice presidente della Fobap Anffas
to agli educatori che in questi anni pre molto sensibile ai problemi della Bs Giuliana Cavagnola, del presi-
hanno seguito da vicino il progetto è disabilità), l’Assessore Silvano Orio, il dente dell’Anffas Desenzano Franco
stata la Squadra di Brescia grazie alle Consigliere FIV Rodolfo Bergamaschi, Bertolotti, del presidente della Coop.
risposte fornite da Riccardo Cerqui e il Comandante della Stazione dei Ca- C.D.D. Collaboriamo Leno Paolo Bo-
Roberto Giudice. rabinieri Vincenzo Zambra (sincera- nometti e del Presidente della Fon-
La manifestazione, inserita nel ca- mente colpito da questo evento), la dazione Castellini- Comunità Casa di
lendario ufficiale della XIV Zona Fiv Vice Comandante della Polizia Mu- Anania Massimo Sabbatini (presen-
e patrocinata dal Comune di Città nicipale Gianfranca Bravo, e la gioia ti anche la coordinatrice operativa
Desenzano del Garda, si è conclusa negli occhi di tutti i partecipanti ci Annna Dettorre e la psicologa Greta
nella sala Peler di Palazzo Todeschi- hanno ripagato degli sforzi richiesti Grossi) che hanno illustrato i pro-
ni con la tradizionale cerimonia della nell’organizzare un Progetto come gressi fisici e mentali ottenuti grazie
premiazione, una vera e propria festa Svelare senza barriere, spronandoci a Svelare senza barriere.
che ha premiato non solo i vincitori a continuare in questa direzione.” ha Le varie fasi del progetto, le uscite
ma tutti i partecipanti. commentato al termine della mani- a lago, le lezioni di teoria, le regate
Molto soddisfatti tutti gli equipag- festazione un emozionato Luigi Zeni, di allenamento, i momenti convivia-
gi, i loro educatori, i genitori, lo presidente del GND. li a terra, sono state riprese anche
staff del GND e i tanti volontari che Il Presidente della Provincia di Bre- quest’anno dalle telecamere della
hanno contribuito alla realizzazione scia Molgora, molto colpito dall’entu- Vrm di Angelo e Daniel Modina e se-
dell’evento: un grande successo or- siasmo e dai progressi ottenuti anche guite costantemente dai principali
ganizzativo, quindi, confermato non in questo terzo anno dagli ospiti delle media e tv locali e nazionali. Nei pros-
solo dall’entusiasmo dei regatanti ma Associazioni coinvolte, ha desiderato simi giorni numerose emittenti locali
anche dalla presenza per il secondo sottolineare l’importanza, non solo e nazionali (fra le quali Odeon Tv con
anno consecutivo dell’Onorevole Da- per il Lago d Garda, di iniziative come Controvento, Teletutto, Sky canale
niele Molgora, presidente della Pro- Svelare senza barriere, definendole 827 e 830, Tivù Sat 79, Web Tv, di-
vincia di Brescia e del Sindaco di De- “Un raggio di luce”, e si è complimen- gitale terrestre ODEON 24) dediche-
senzano, Felice Anelli. tato con gli organizzatori e con i par- ranno ampio spazio alla manifesta-
“La loro presenza alla premiazione, tecipanti per i risultati raggiunti e per zione che si sta confermando sempre
insieme a quella di tanti altri amici gli obiettivi futuri. più una meravigliosa realtà.
come l’Assessore allo Sport della Cit- Soddisfazione anche da parte della

Rolex MBA’s Conference&Regatta


Si è conclusa il 26 settembre a San- SDA Bocconi Sailing Club, ha dovu- ra, Grecia, Francia, Italia.  
ta Margherita Ligure la Rolex MBA’s to affrontare i primi in classifica – Molte di più le nazionalità degli equi-
Conference & Regatta, manifesta- gli   inglesi della Cranfield University paggi, provenienti da tutto il mondo:
zione organizzata dallo Yacht Club School of Management e della War- alla Rolex MBA’s Conference & Re-
Italiano e dallo SDA Bocconi Sailing wick Business School e gli americani gatta hanno partecipato più di 400
Club con la partnership di Rolex. dell’ MIT Sloan Management – in una studenti in arrivo da oltre 60 Paesi.
La manifestazione, una sfida tra le serie di regate a eliminazione.
migliori business school provenienti Turno dopo turno l’equipaggio di SDA
da tutto il mondo, si è conclusa con Bocconi ha riportato una vittoria
ottime condizioni meteo, cielo soleg-
giato e vento regolare tra i 5 e i 7 nodi.
dopo l’altra, affrontando nell’ultima
prova gli inglesi di Cranfield, sconfig-
La tua pubblicità su
Tra le 22 business school partecipan- gendoli e aggiudicandosi così la Rolex Saphira News?
ti è l’equipaggio italiano a trionfare: MBA’s Conference & Regatta. scrivici
i ragazzi di SDA Bocconi, mattatori
dei primi due giorni di regate di flot-
Hanno partecipato a Rolex MBA’s
Conference & Regatta 22 delle miglio-
all’indirizzo:
ta (svoltesi venerdì e sabato), sono ri business school del mondo, tra le
senza rivali anche nell’ultimo giorno quali le prime classificate nei ranking saphiranews@gmail.com
dedicato al match race (uno contro internazionali.
uno). I Paesi rappresentati erano dieci:
Il team di SDA Bocconi comandato Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti,
da Federico Albano, Presidente dello Olanda, Canada, Germania, Svizze-

sentite in banchina II parte

“ Il Gruppo Lauro – Volaviamare ha partecipato alla corsa di beneficenza “Race for the Cure”,
organizzata dalla Susan G. Komen Italia, per la lotta contro i tumori del seno.
Nei giorni 8, 9 e 10 ottobre Volaviamare ha donato 50 centesimi per ogni biglietto intero
emesso sulle tratte dell’ Arcipelago Campano, a sostegno della Race for the Cure.
La manifestazione ha inteso sensibilizzare i cittadini sull’importanza della prevenzione,
raccogliere fondi per promuovere la diagnosi precoce, il benessere psico-fisico delle don-
ne operate, l’aggiornamento professionale, l’acquisto di apparecchiature e per esprimere


solidarietà alle donne che si confrontano con questa malattia.

9
Appuntamenti a cura di Claudia Campagnano e Paola Vona

Coppa America (Sorrentina) vulgazione e diffusione della cultura a Trieste.


  scientifica, proponendo visite guida-
Domenica 24.ottobre si terrà una te e laboratori interattivi che intro- Orari: Dal Lu-
simpatica e amichevole regata aperta durranno i visitatori ai segreti della nedì al Sabato dalle 9.00 alle 13.00 e
a tutte le imbarcazioni a vela chia- scienza. dalle 15.00 alle 19.00
mata “Coppa America”  (Sorrentina), Con essa prende il via un programma Museo del Mare – Via Pozzuoli n. 5,
quest’anno organizzata dalla LNI di di educazione scientifica per le scuole Bagnoli (Na)
Sorrento con il circolo nautico Mari- collegato a eventi espositivi. Una mo- Info@museodelmarenapoli.it
na della Lobra, Circolo Alimuri. stra e speciali percorsi allestiti di Sto-
Sostenitore di questa regata è il Pub ria Naturale incentrati sulle peculia- Si vende
America di Sorrento (da cui il nome rità naturalistiche delle isole flegree
Meteor: Re di cuori ITA 670
della regata) che ci allieterà con le di Procida e Vivara, di Scienze Marine
sue pietanze nel dopo regata . e di Storia della Scienza rappresente-
Campione italiano 2009
La base della regata è presso il circolo ranno un viaggio emozionante e coin-
1° class. Trofeo Chiodo 2009 - Na
nautico di Massa Lubrense di Marina volgeranno ragazzi e insegnanti.
1° class. Velalonga Meteor 2009 - Na
della Lobra. La Mostra-Laboratorio è aperta a
+ altri
L’orario previsto della regata è alle studenti di ogni ordine e grado a cui
10,55 con un preventivo breefing da saranno offerti percorsi didattici va-
Scafo : Nautica Lodi marzo 2008,
tenersi entro le 10,00 . riegati e che potranno realizzare di-
nessun lavoro successivo eseguito,
Il percorso si snoderà fra le acque an- rettamente esperimenti sotto la guida
allineamento timone-deriva perfetto,
tistanti il porto di Massa Lubrense, di un gruppo di esperti.
due winch harken + uno sulla tuga;
boa del Giardino Romantico ( 1/2 mi-
trasto randa e bozzello su torretta gi-
glio dalla Punta Campanella) boa del La società di navigazione Adriatica di revole harken, punto di scotta genoa
Capo di Sorrento e ritorno a Massa
Venezia in mostra al Museo del Mare mobile con carrello e rotaia ronstan;
Lubrense , salvo modifiche e o varia-
strallo 2010, drizze e scotte in ottimo
zioni o particolare percorso per im-
Dal 25 settembre al 30 ottobre sarà stato, guaina copritimone in neopre-
barcazioni più piccole.
possibile visitare presso il Museo del ne.
Gli ormeggi sono a disposizione e per
chi vuole può venire con la propria Mare di Napoli l’esposizione Adriatica
- Venezia (1932-2004). Carrello: Balbi, nuovo, marzo 2008;
barca anche la sera prima .
L’iscrizione è gratuita! La mostra, curata da Pasquale Trizio
per la Lega Navale Italiana, sezione Vele: genoa montefusco da ita 2010
Vi preghiamo solo di far pervenire le
di Bari, illustra gli oltre settanta anni – stato ottimo; spy montefusco da ita
adesioni entro il Venerdì precedente
di attività di una delle più importan- 2010 - ottimo; randa montefusco da
la regata possibilmente mediante fax
ti società di navigazione italiane del ita 2009 - buono; genoa montefusco
al 081.878.26.56. o a questa mail gi-
Mediterraneo, la Società di Navigazio- da ita 2009 - buono; spy banks da ita
nolexpo@alice.it , con indicazione del
ne Adriatica di Venezia che ha saputo 2009 - buono; fiocco banks dacron
tipo di barca , indirizzo e.mail, nume-
scrivere una delle pagine più signifi- 2009 – ottimo usato pochissimo.
ro di persone , in modo da predispor-
cative della storia della Marina Mer- tormentina banks 2008 mai usata.
re il necessario.
cantile Italiana.
La mostra dà inizio ad un percor- Barca sempre a terra sul carrello Bal-
Mostra Permanente per l’Educazio- so espositivo che intende sottoporre bi, utilizzata solo per regate, ultima
ne Scientifica POLO di Procida (NA) all’attenzione dei napoletani il contri- regata disputata campionato italia-
buto dato dalle grandi Compagnie di no 2010 a porto S .Stefano. Visibile
Il 9 ottobre ha inaugurato a Procida, Navigazione allo sviluppo economico a Napoli.
presso la sede dell’associazione Vi- della nazione nel
vara Onlus, il IV Polo campano della Novecento. Questo percorso prose- Prezzo: euro 19.000,00 trattabili -
Mostra Permanente per L’Educazione guirà con la mostra sulla compagnia anche permuta con conguaglio con
Scientifica. di navigazione Cosulich-Dinastia Melges 20 nuovo/usato.
La struttura formativa del IV Polo Adriatica attualmente in esposizione
intende promuovere attività di di- Gianluca : tel. 335 532 21 21

Privacy
Ai sensi dell’art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter
possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. La informiamo che il suo indirizzo si trova nel database del
Bollettino Saphira News e che fino ad oggi le abbiamo inviato informazioni riguardanti le iniziative ed attività di Saphira
mediante il seguente indirizzo e-mail: saphiranews@gmail.com . Le informative hanno carattere periodico e sono comu-
nicate individualmente ai singoli interessati anche se trattate con l’ausilio di spedizioni collettive. I dati non saranno
ceduti, comunicati o diffusi a terzi, e i lettori potranno richiederne in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione al
Bollettino, scrivendo “cancellami” all’indirizzo saphiranews@gmail.com.
Una non risposta, invece, varrà come consenso al prosieguo della spedizione della nostra Newsletter. Testata in attesa
di registrazione, direttore responsabile Francesco Bellofatto
In redazione: Claudia Campagnano, Antonella Panella, Francesca Sessa e Paola Vona. 10