Sei sulla pagina 1di 16

anno I serie II n.

3 aprile 2011

Sommario
A PROPOSITO DI...
Velalonga 2

REGATA
Dufour a Piano di Sorrento 3
Minialtura a Napoli 4

REGATA
Audi Melges 20 5

NEWS DAI CIRCOLI


Regata tre Golfi
Gli altri appuntamenti del
CRVI 8-9

A COLLOQUIO

Fotografia di Antonio Sorrentino


CON...
Bonelli: Punta Stendardo 11

sentite in banchina 4

short news 3 auguri saphira!

velacucino 13
Cari Naviganti, gli stampati di SaphiraNews saranno
tradizione&innovazione 14 In questo numero ci siamo occupa- su carta riciclata! 5000 copie che po-
ti di alcune regate importanti che si trete trovare nei circoli e nei maggiori
*** sono disputate nelle acque campane: negozi del settore.
Saphira news, pubblicazione mensile. la Velalonga, il primo raduno Dufour E poi visto che per ogni complean-
Registrazione Tribunale di Napoli, n.12 a Sorrento e ancora gli Optimist a no che si rispetti non può mancare
del 07/01/2011 Castellabbate; e poi siamo andati il buon cibo, inauguriamo la nuova
Anno I a dare uno sguardo nelle acque dei rubrica Velacucino curata da Gian-
serie II n. III nostri vicini di casa. Ma sopratutto luca Ferrante, esperto e fantasioso
quello che ci preme segnalarvi è che cambusiere che di volta in volta ci
Redazione Via Roberto Bracco 45 questo mese SaphiraNews ha festeg- darà le migliori ricette da preparare
– 80133 napoli – tel. 081.552.13.85 giato i suoi due anni di attività, anni in barca.
saphiranews@gmail.com di intenso lavoro che ci ha dato dav- Se poi alla festa volete venire con un
Direttore Editoriale vero grosse soddisfazioni, e per que- regalo allora vi ricordiamo che pub-
Raffaele Archivolti ste ringraziamo voi lettori, che ora- blichiamo le vostre foto marine nella
Direttore Responsabile mai siete diventati tanti. rubrica Scatta il mare!
Francesco Bellofatto Per festeggiare il nostro secondo Che siate ancora dei lettori del web
In redazione Claudia Campagnano, compleanno abbiamo deciso di farci o che siate dei nuovi lettori del car-
Antonella Panella, Paola Vona un regalo prezioso, con la solita at- taceo SaphiraNews vi augura Buona
Ideazione grafica e tenzione all’ambiente che, come ora- lettura e naturalmente buon vento!
impaginazione Francesca Sessa mai avrete notato, ci contraddistin-
Editore Arpi costruzioni srl gue vi diciamo che da questo numero Raffaele Archivolti
Tipografia Arti Grafiche Solimene
A proposito di...

Velalonga: grande festa nel golfo di Napoli


Paola Vona

La tradizionale regata tra ospiti e


novità.

Una piacevole giornata primaveri-


le, ravvivata da un frizzante grecale
che ha raggiunto punte di 18 nodi,
ha allietato i circa 90 equipaggi par-
tecipanti alla XXVII edizione della
Velalonga, la grande festa del mare
organizzata dalla Lega Navale sez. di
Napoli, tenutasi il 17 aprile.
Il campo di regata, incorniciato da
Castel dell’Ovo, Riviera di Chiaia e
collina di Posillipo, ha visto la parte-
cipazione di una flotta numerosa, ac-
cresciuta dalle imbarcazioni iscritte
alla IV tappa di Vele di Levante “Om-
plontis – Neapolis” organizzata dal
Circolo Nautico di Torre Annunziata,
regata al suo debutto svolta il giorno
precedente con arrivo posto, mai così

Fotografia di Paola Vona


a nord per il circuito Vele di Levante,
proprio al Molosiglio.
Ospiti d’onore della giornata il neoe-
letto presidente della LNI nazionale,
Amm. di Sq. Franco Paoli, e del Pre-
sidente FIV Carlo Croce, entrambi
sulla storica imbarcazione Italia di
Antonio Sisimbro.
Ospiti altrettanto importanti i ragaz- classificate per ogni classe, è stata Oltre m. 15:
zi del Rione Sanità allenati nel corso assegnata la coppa “Amm. Agostino Desiree, Supermaramu, L.N.I. Napoli
del progetto “Una Vela per Sperare”, Straulino” al I classificato delle For- di Mario Mancini
realizzata dalla LNI di Napoli con la za Armate, Grifone Fiamme Gialle IV
Marina Militare, l’Associazione l’Al- della Guardia di Finanza di Gaeta, Tra m. 11.01 e m. 15:
tra Napoli ONLUS e la Fondazione premiata anche come barca prove- Niente male, First 40, L.N.I. Pozzuoli
L’Albero della vita, che ha permesso niente da più lontano. Consegnata di Osci/ Calcagni
a bambini tra i 7 ed i 12 anni, cre- inoltre dall’assessore al decoro prof.
sciuti in realtà sociali particolarmen- Diego Guida la targa commemorativa Tra m 10.01 e m 11:
te problematiche, di avvicinarsi alla all’armatore di Italia per il 75° anni- Sarima V, X Yacht 36, L.N.I. Napoli
vela ed imparare ad andar per mare. versario del varo dell’imbarcazione, di Raffaele Montella
Nel corso della regata, un percorso l’unica italiana ad aver conquistato
quadrilatero insolito e divertente, si l’oro olimpico nel lontano 1936 . Fino a m. 10:
sono da subito messe in luce le im- Premiati anche i vincitori della rega- - Vlag, Vismara 34, L.N.I. Napoli di
barcazioni più veloci ed agguerrite ta over 60 svolta sabato 16 aprile: Al- Salvatore Casolaro
che, a dispetto della veste festosa e batros (Sevena), timonata da Chioz-
informale della manifestazione, si zi, che si riconferma detentrice del Fino a m. 9:
sono date battaglia fino all’ultimo Trofeo Challenge perpetuo “Amm. - Valentina, L.N.I Napoli di Giuseppe
miglio. Giovanni Acton”, Carpediem (Seve- Merolla
Grande divertimento per tutti i par- na), con al timone Dell’Aria, e Aba-
tecipanti e pari soddisfazione per il caxi, timonata da Pacifico della LNI Tra m. 6.01 e m. 7.50:
Comitato Organizzatore, in partico- Sez. Napoli, e la LNI sez. Pozzuoli per Artiglio, J22 L.N.I. Napoli di Alberto
lar modo per il Presidente della Lega il numero di barche iscritte. La Pegna
Navale – sez. di Napoli, Alfredo Vi-
glieco. Fino a m. 6:
Durante la serata del 17, oltre a Ecco le prime imbarcazioni premiate Stella Fenicia, Meteor, L.N.I. Napoli
premiare le prime tre imbarcazioni per ogni classe: di LNI Napoli

2 - aprile 2011
regata

short news
Dufour a Piano di Sorrento
Ginetto Esposito

27 – 29 maggio Lo possiamo proprio affermare: La

Fotografia di Lucio Esposito


Napoli, Camponato delle LNI, vela in penisola sorrentina è tor-
LNI sezione di Napoli, nata, ed anche molto bene.
Match Racing Dopo una vasta presenza negli anni
www.velaincampania.it del dopo guerra, si era avuto un pro-
gressivo calo della vela qui in peni-
sola, salvo l’indimenticabile e felice
2 – 12 giugno
parentesi con Peppe Cappiello e Se-
Marina di Stabia, Regata delle bastiano Anastasio che col loro can-
Torri saracene, Circolo tiere “Yacting Sorrento” divennero no partecipato numerose barche Du-
Nautico Torre Annunziata un importante punto di riferimento four vecchie e nuove. Una bellissima
www.regatatorrisaracene.it per tutto il sud Italia. Oggi con le tre giorni nello scenario sorrentino
rinate sezioni della Lega Navale ita- che tutti conosciamo e con la fortu-
4 – 5 giugno, liana a Sorrento e Vico Equense, lo na di aver avuto il favore di giornate
Napoli, Terza prova del Yacting Club di Marina di Cassano, il primaverili e soleggiate.
Circolo velico Alimuri di Meta, non è Il programma è stato perfettamente
Campionato Minialtura del
rado assistere a manifestazioni e re- rispettato, voglio però sottolineare
Golfo di Napoli, Trofeo Alfa tuttavia i momenti clou: primo fra
gate bellissime ed importanti .
Romeo Center Napoli e Trofeo Ma veniamo alla “ultima covata” tutti la conferenza con Umberto Felci
Alessandro Chiodo, della Lega Navale di Sorrento: Il 1° (progettista degli scafi e del layout) e
Club Nautico della Vela, raduno Dufour Day dell’Italia meri- lo stesso Salvatore Serio .
www.velaincampania.it dionale. Più precisamente va detto Felci è stato letteralmente sommerso
che l’evento è nato dalla personale di quesiti e domande a dimostrazio-
8 – 10 giugno, amicizia del sottoscritto e di Mario ne della grande passione che travol-
Brindisi, XXVI edizione Maresca, Salvatore Zarrella e Mau- ge chi ama l’ arte e lo sport della vela.
Brindisi – Corfù, Circolo della rizio Gargliulo con Salvatore Serio, Lo stesso Felci che ha poi partecipato
Presidente del cantiere transalpino. alla regata di Sabato si è dimostrato
Vela Brindisi
Salvatore Serio è una stella di prima prima di tutto un accanito regatante;
www.brindisi-corfu.it ne sono testimone poiché ero sulla
grandezza come capitano d’industria
nel firmamento manageriale france- stessa barca, tanto che fino all’ulti-
17 – 19 giugno, se (ma napoletano di origine), e sino mo secondo prima di essere sbarcato
Salerno, X edizione Trofeo a pochi anni fa governava tutt’altre su un gommone per poter giungere
Peppe Cappiello, LNI Salerno, importanti aziende a livello inter- in tempo l’aeroporto per il rientro, si
www.velaincampania.it nazionale. Un giorno ha messo pie- dava da fare come un forsennato fra
de per la prima volta su una barca scotte, drizze e cime! Interessantis-
26 giugno, a vela proprio in penisola con noi, e simo poi l’incontro con il Dott. Gio-
da quel giorno è stato vero amore, vanni Fregola e il suo staff medico
Amalfi, Costiera amalfitana
la passione si è tramutata poi nella per una dimostrazione per il primo
x 2 e x tutti, LNI Salerno, soccorso in caso di infortuni in bar-
presidenza dell’importante cantiere
www.velaincampania.it europeo . ca, e così del pari la conferenza sui
E’ venuto quindi da se poter realizza- cetacei a cura di Oceanomare. Colla-
29 giugno – 3 luglio re un evento come quello in oggetto, teralmente l’importante presenza del
Napoli, Trofeo Banca Aletti e arricchito dalla perfetta combinazio- cutter d’epoca Jan Gab (realizzato a
Coppa d’Oro, Reale Circolo ne fra Cataboat (concessionario Du- Marsiglia nel 1930). Un buffet pres-
Canottieri Savoia four per il Sud Italia) di Mario Oc- so un locale ristorante ha allietato i
www.ryccsavoia.it chiello (main sponsor e attivissimo partecipanti con la presenza di mu-
organizzatore), la Dufour stessa, la sica tradizionale del trio aequano di
LNI Sorrento che col suo staff (Pre- Luigi Vanacore, e poi nella stessa se-
sidente Guido Gargiulo) ha concre- rata la premiazione del vincitore del
tizzato sul campo l’evento, lo Yacht trofeo Dufour (una bellissima statua
club Piano di Sorrento (Presidente ideata dalla socia LNI Isa Lamartine),
Gianvincenzo Esposito) con la be- che è andato all’ottimo equipaggio
nedizione del Sindaco di Piano di del Dufour 44 Performance Bolina,
Sorrento e tanti altri volenterosi e trofeo challenger che gli spetta per
aggregati.Al raduno tenutosi a Piano un anno per essere rimesso in palio
di Sorrento l’1 il 2 e il 3 aprile han- per la prossima edizione.

3 - aprile 2011
regata

Minialtura: a Napoli la seconda prova


Claudia Campagnano

Continua con successo il primo


Campionato Minialtura del golfo
di Napoli.
Condizioni di vento e sole perfette
hanno caratterizzato il trofeo Lucy
I-673, secondo appuntamento del
Campionato Minialtura del Gol-
fo di Napoli organizzato dal Club
della Vela, Circolo Nautico di Tor-
re del Greco, e dalla Lega Navale
Italiana sez. di Napoli.

A Mary Poppins l’este 24 di Claudio


Polimene, del CNTG il podio minial-
tura, seguito da Garopera RCCS, e
di Massimiliano Cappa del e White
Magic di Roberto D’angerio della LNI
Napoli ; quest’utimo scende dal po-
dio nella classifica generale, lascian-
do spazio al melges 20 di Saverio e
Felice Bifulco del CN Posillipo. Podio
tutto dei padroni di casa in classe na all’altezza di quella che è nota ai dei partecipanti. Soddisfatto anche
Meteor: vince ancora Angela di Vin- partenopei come” colonna spezzata”, lo sponsor North Sails Napoli Point,
cenzo Panella, seguito da Euplea, offrendo uno spettacolo emozionante impegnato nelle prove.
di Mario Greca e Titina la strega, di ai passanti che hanno potuto ammi- Prossimo appuntamento che consa-
Raffaella Borriello. Recita così anche rare le regate, tre, fino al tramonto in crerà il vincitore a cui andrà il pre-
la classifica generale provvisoria. cui il vento non ha mai mollato. mio offerto dallo Sponsor Alfa Romeo
Sabato 2 aprile, i minaltura hanno Due le prove di domenica. È soddi- center Napoli, che ha seguito l’evento
dovuto aspettare a lungo il vento che sfatto della riuscita dell’evento Gian- sul campo, il 3 e 4 Giugno con il tro-
si è presentato da 220° con un inten- carlo Mereghini , vice Presidente feo Alessandro Chiodo organizzato
sità di 18-20 knt; il salto a 310° ha della LNI Napoli, che raccoglie il con- dal CNV.
costretto al cambio di percorso che senso nella partecipazione numero-
ha visto posizionare la boa di boli- sa,-30 equipaggi- e nell’ entusiasmo

sentite in banchina
Selezione Nazionale Optimist. Si è partenopeo Enzo De Blasio, che si è le detentore del Trofeo Nazionale Ita-
conclusa domenica 10 Aprile, al Cir- imposto al Trofeo Accademia Nava- lo Bertacca  (C.V. Artiglio) con Prof.
colo Nautico di Andora (SV), la prima le di Livorno aggiudicandosi il rag- Sassaroli, il suo nuovo Dinghy. Se-
Selezione Nazionale Optimist valida gruppamento Orc B, precedendo in condo posto per  Luca Toncelli  (C.N.
per le qualificazioni al Campiona- classifica il Grand Soleil 37 Kryos e Marina di Carrara) con Non Mollare
to Mondiale e Europeo Optimist.  A l’M 37 Low Noise, grazie a tre primi, e a seguire Romeo Giordano (Circolo
questa selezione hanno partecipato un terzo e un sesto posto in cinque Nautico Posillipo) con Jolly Roger.
i 120 migliori timonieri della Classe prove disputate. Al timone dell’Nm Il prossimo appuntamento, la Coppa
provenienti da tutta Italia. Della V 38, progetto vincente di Maurizio Maurizio e Giancarlo Alisio, si terrà a
Zona sei timonieri su sette si sono Cossutti, lo stesso armatore Enzo De Napoli dal 28 aprile al 1 maggio orga-
classificati per la fase successiva di Blasio, coadiuvato alla tattica da Pa- nizzata dal Reale Yacht Club Canot-
Termoli: in particolare, Luigi Miche- olo Cian. tieri Savoia.
lini del RYCC Savoia, piazzatosi 8°
in classifica, si giocherà un posto al I tappa del 10° Trofeo Nazionale Coppa America. 14, oltre al defen-
Mondiale ed Alberto Borghese della Dinghy 12’ Classico – Swiss & Glo- der Oracle Racing, i team iscritti alla
LNI, all’Europeo. bal Cup. Vincitori del Trofeo Ugo Co- prossima edizione della Coppa Ame-
staguta, tappa inaugurale del Trofeo rica.  Due i team italiani: il Challen-
Scugnizza al Tan. Nuova vittoria Nazionale Dinghy 12’ Classico svolta ger of Record Mascalzone Latino e
per l’Nm 38 Scugnizza dell’armatore a Verrazze dal 1 al 3 aprile, è l’attua- Venezia Challenge.

4 - aprile 2011
regata

Da vento assente ad oltre trenta nodi


Paola Vona

L’edizione 2011 della Roma per del C.R.V. Italia di Napoli, armata sono aggiudicati il podio anche nella
Tutti e Roma per Due è stata ca- da Maurizio Pavesi, che ha così dato categoria ORC. Terzo gradino ancora
ratterizzata da repentini cambia- l’ennesima conferma dell’alto livello per Farewell 3.
menti delle condizioni meteoma- competitivo di barca ed equipaggio. Da segnalare l’ottima prestazione di
rine e grandissimo impegno da Condizioni molto più impegnative per Ronin, primo in tempo reale, e di Pi-
parte degli equipaggi partecipanti il ritorno verso nord: grecale ad oltre paluk, Sun Odissey54 di Francesco
per tener testa alle difficoltà. trenta nodi e una depressione che ha Massaro della LNI di Sorrento, sesta
seguito la flotta per tutto il Tirreno in tempo reale nonostante abbia re-
Le circa sessanta barche iscritte, centrale, hanno messo a dura prova gatato in assetto totalmente crocie-
partite da Riva di Traiano con ven- barche ed equipaggi. ristico.
to leggerissimo, hanno proceduto Ad aggiudicarsi l’edizione 2011 della Ad aggiudicarsi la Roma per due i
a rilento fino a Ventotene a causa Roma per Tutti, per la categoria IRC, francesi del Class40 Comiris, Bou-
del vento praticamente assente. La è proprio Le Coq Hardì, seguita da chard Thierry e Klauss Oliver, seguiti
maggior parte della flotta è riuscita Libertine, armata da Marzio Dotti,e dalle coppie Pacchiani – Martino su
a superare l’isola solo con parecchio da Farewell 3 di Alberto Franchella. Almabrada e Fantini – Merolla di Hip
distacco dalle prime tre, Ronin, An- I primi due a posizioni invertite si Eco Blue.
dersen 50 di Giulio Guazzini con a
bordo Mauro Pelaschier ed i Comet
45 Libertine e Farewell 3, timona-
ta da Giancarlo Simeoli. Il secondo
giorno di regata ha visto il prosegui-
re della flotta verso Lipari con condi-
zioni meteomarine ideali: sole, vento
fresco da ovest-nordovest ed onda
leggera. Gli stessi nomi hanno quindi
continuato a dominare la regata con-
trastati da un’altra grande della vela
d’altura italiana: Le Coq Hardì, X-41

regata

Audi Melges 20 Sailing Series


Antonella Panella

Let’s Roll di Claudio Recchi, con tà del vento che è passato da 18 knt riconoscendo la bravura di questo,
Lorenzo Bressani alla tattica, vin- ad un calo drastico che ha costretto primo in 3 regate su 4, ha raccolto
ce ancora, come a Napoli, sulla ad annullare la seconda prova, re- in banchina l’assenso degli armatori
flotta di 35 imbarcazioni interve- cuperata di li a poco con aria a 15 per una richiesta al comitato di una
nute a Scarlino, per la seconda knt. Al contrario, domenica il vento ammonizione meno severa. Un gesto
tappa italiana dell’ Audi Melges 20 ha debuttato con 5 knt stabilizzan- al sapore di vecchi e nobili valori.
Sailing Series. dosi intorno ai 12 knt nel corso delle Primo dei 5 equipaggi napoletani in
Argento al Notaro sailing Team di prove. Sono fioccati richiami generali gara, Il team napoletano di Mirko De
Luca Domenici, la cui tattica è af- e partenza con black flag, indice di Falco; porta a casa un argento nella
fidata ad Andrea Fornaro; bronzo una flotta spinta, che osa, grintosa, terza prova, chiude al 7° posto.
a Turnover di Renato Vallivero, che ma che non esita a dimostrare la sua Rispetto alla classifica di Napoli, mi-
sceglie nell’olimpico Pietro Sibello il lealtà sportiva quando, squalificato gliora Noi di Notte di Felice e Saverio
suo tattico. Bela Vita, di Alessandro Molla con Bifulco, 16° a Scarlino, a pari punti
Entusiasmanti le due giornate di Nicolò Bianchi alla tattica, a segui- con Cucciolo di Filippo Pacinotti che
regata; la perturbazione in transito to di un controllo di stazza che ha ha in Daniele Cassinari il suo tattico.
sulla costa toscana, sabato 16 apri- rilevato una difformità sui metri di 27° Legionario di Giancarlo Capoli-
le, ha fatto registrare salti di intensi- cima dell’ancora da tenere a bordo, no.

5 - aprile 2011
regata

A Gaeta il campionato italiano match race


Antonella Panella

Nel villaggio dello Yacht Med Fe- velocità, reazione, stabilità, e la ra- due match da cardiopalma, all’ulti-
stival, giunto alla sua 4 edizione, zionalità di manovre essenziali ed un ma penalità, Jacopo Pasini Si è im-
il coordinatore dei circoli nauti- pozzetto molto ampio che consente posto in finale su Paolo Cian, timo-
ci di Gaeta, Giacomo Bonelli, ha la convivenza pacifica di 5 atleti. niere di Mascalzone latino nel 2003
dato il benvenuto ai 12 equipaggi Il pubblico, dal lungomare Caboto, e di Shosholoza nel 2007. Appassio-
che hanno preso parte al Campio- ha potuto seguire, fin dal round ro- nanti i match; ottima la conduzione,
nato Nazionale Match Race. Orga- bin gli equipaggi sfidarsi nei 22 voli, impeccabili le manovre 3 a 1 e due
nizzato dallo Yacht Club, dal Club 66 match, che ha selezionato i 4 se- penalità inflitte all’equipaggio di Cian
Nautico Gaeta e dalla Base Nautica mifinalisti: Jacopo Pasini, unico ti- alla quarta prova lo hanno obbliga-
Flavio Gioia, con la collaborazione di moniere a punteggio pieno, seguito to a toglierne una immediatamente,
Confindustria e Confcommercio La- da Paolo Cian e Simone Ferrarese, mentre il ravennate si è allungato al
tina. con una sola sconfitta a testa, e Fa- traguardo guadagnandosi il titolo di
Gli equipaggi sono scesi in acqua bio Mazzoni con due sconfitte. Campione Nazionale Race 2011.
senza aver potuto provare le barche, Al meglio delle tre prove sono passati Terzo Simone Ferrarese che ha bat-
come di consueto a causa di un me- in semifinale Pasini – Cian. tuto Fabio Mazzoni, unico timoniere
teo avverso; progettate e realizzate Con una media ancora di 15- 18 kn corinthian, in 2 match.
appositamente per il match racing, il si sono svolte le semifinali domenica Unico equipaggio femminile quello
match 25, Paolo Cian design, ha co- 17 aprile. della giovane Camilla Marino che ha
munque soddisfatto i regatanti, per Battuto Ferrarase in semifinale in chiuso in 8 posizione.

regata

Una regata nuova per “Vele di Levante”


Claudia Campagnano

Sabato 16 aprile i partecipanti al


Campionato Primaverile di Vele di
Levante si sono sfidati su di un
percorso non ancora mai speri-
mentato.
La regata costiera Oplontis – Neapo-
lis, 13,5 Mn con partenza da Oplonti
(Torre Annunziata) ed arrivo a Na-
poli, in tempo per partecipare alla
Velalonga del giorno seguente, si è
svolta senza intoppi, con partenza
controvento per 0,8 Mn, doppiag-
gio della prima boa, ritorno alla boa la chiusura della regata da parte di Tra le novità oltre al percorso anche
di partenza per poi proseguire ver- tutti i partecipanti in sole 2 ore. la data scelta, infatti è stata anche
so Napoli, così come previsto dalle La più veloce in tempo reale è stata la prima volta che una regata di Vele
istruzioni di regata. Una sorta di re- Bolina di Catello Piedepalumbo del- di Levante si è disputata di Sabato,
gata / trasferimento per consentire la Lega Navale di Castellammare di questo ha consentito agli organizza-
ai regatanti di godere del meglio delle Stabia, che ha impiegato solo 1 ore tori di valutare le adesioni per fissare
regate campane non accavallando le e 26 minuti, che però scivolata in eventuali giornate di recupero o ulte-
date. Infatti, circa 20 delle 40 imbar- terza posizione sul podio in tempo riori regate in futuro.
cazioni sono rimaste poi ospiti della compensato; è Work in progress di Il prossimo appuntamento è per il 1
Lega Navale di Napoli per prendere Renato De Santis del Circolo Nautico maggio con la classica Capri – Ca-
poi parte alla Velalonga. Torre Annunziata ad aggiudicarsi il stellammare, quinta prova del Cam-
In barba alle previsioni meteo non primo posto seguito immediatamen- pionato Primaverile.
delle migliori ha spirato un bel Gre- te da Dolcerezza di Renato Ciaglia
cale che ha consentito la partenza e della Lega Navale di Napoli. Nella foto: L’arrivo di Bolina

6 - aprile 2011
regata

Il trofeo Tre Mari


Gli Optimist a San Marco di Castellabate
Si è svolta il 16 e 17 aprile la III Tap-
pa del Trofeo dei Tre Mari classe Op-
timist organizzata dal Club Nautico
Castellabate.
Una tappa di un Trofeo sportivo di
rilievo nazionale giunto alla tredice-
sima edizione che ha raccolto a Ca-
stellabate ben 116 partecipanti sud-
divisi tra 71 juniores e 45 cadetti
provenienti da ben 6 Zone FIV e che ne per gli juniores e purtroppo una Rodolfo Silvestrini della Lega Navale
è stata anche l’occasione per la Fede- sola per i cadetti in condizioni vera- Italiana di Porto San Giorgio, seguito
razione Italiana Vela per organizzare mente quasi al limite, il tutto sotto da Andrea Golabek della Lega Nava-
un corso di aggiornamento per Uffi- il controllo dei mezzi di assistenza le di Ostia e da Camilla Manzi della
ciali di Regata coordinato da Luciano del Circolo organizzatore e della Mo- Lega Navale Italiana di Trani.
Giacomi . tovedetta della Capitaneria di Porto Il Club Nautico Castellabate chiude
Condizioni meteo mutevoli  hanno dell’Ufficio Circondariale Marittimo quindi con un bilancio positivo que-
caratterizzato i due giorni di regata. di Agropoli sta due giorni di regate organizzate
Vento debole sabato che ha permes- Per gli Juniores la tappa è stata vin- con professionalità, sia in acqua che
so però di poter svolgere, sia per i ca- ta da Matteo Tulli della Lega Navale a terra, a testimonianza dell’ottima
detti che per gli juniores, due regate. Italiana di Ostia seguito da Alessan- scelta fatta dalle zone organizzatrici
Domenica vento forte da nord - nord dro Barberini del Nauticlub Castel- del Trofeo dei Tre Mari nella scelta
est con raffiche di oltre 20 nodi e fusano e Giorgio Visocchi del Circolo del Circolo Organizzatore.
mare formato, hanno messo tutti a Nautico Posillipo.
dura prova: tre prove portate a termi- Per i Cadetti la vittoria è andata a Nella foto un momento della regata

regata

Cresce il Multiopen di Primavera


Il successo di una nuova formula
Quando l’anno scorso noi del Grup- iscrizione ai corsi per derive. prova,  con il  470 di Grandone-Pas-
po Sportivo Vela Derive della Lega Così il 10 aprile abbiamo visto in re- serini al secondo posto.
Navale di Salerno per la prima vol- gata gli atleti dei circuiti laser e 470 In classifica generale vincono Gran-
ta proponemmo sia il  “Multiopen di che hanno trovato una utile occasio- done-Passerini della LNI Salerno,
primavera” che “La vela è per tutti”, ne di allenamento, ma anche i ragaz- che nella terza prova prevalgono, con
nella forma di regata per derive miste zi della Scuola del Mare alle prime Stanzione-Marotta solo al quarto po-
con classifica in tempo compensato, esperienze, ed i velisti più esperti sto in quanto superati in compensa-
ci ponevamo l’obiettivo di riaggregare che provano il gusto di ritornare in to dai laseristi Sibilia e Capaldi.
i derivisti salernitani, per vari motivi deriva. Terzo posto per Erberto Sibilia del
ridottisi di numero negli anni passa- In una giornata di brezza tra i 4 e C.C.Irno su Laser Radial, che si ag-
ti, con la convinzione che mettere in gli 8 kn, il Comitato di regata pre- giudica anche il premio per il primo
campo  eventi di questo tipo potesse sieduto da Francesco Landi ha fatto classificato nella classe con maggior
creare nuovi stimoli. disputare ai 30 atleti partecipanti 3 numero di iscritti.
Oggi possiamo affermare che,  par- prove su percorso a  bastone di 0,7
tendo da una flotta numericamente miglia da percorrere 2 volte.
poco consistente e molto diversifi- Non è mancato l’agonismo soprat-
cata, l’esperimento del Multiopen tutto nelle partenze, ed in partico-
ha dato buoni risultati se il nume- lare nella terza  è stato necessario  il
ro dei partecipanti è in crescita, e richiamo generale. Lega Navale Italiana
se ogni  settimana  pervengono alla Stanzione e Marotta del C.C.Irno su Sezione di Salerno
Scuola del Mare nuove richieste di 470 vincono la prima e la seconda Gruppo Sportivo Vela Derive

7 - aprile 2011
news dai circoli

Tre Golfi: la regata più antica d’Italia


Claudia Campagnano

Alla mezzanotte del 13 maggio,


alla luce delle fotoelettriche, da-
vanti Castel dell’ovo, partirà
come di consueto la regata dei
Tre Golfi.

Si tratta della regata più antica d’Ita-


lia che giunge quest’anno alla sua
57esima edizione, e conserva tutto
il suo prestigio pur aggiungendo al-
cune novità che sono state illustrate
da Roberto Mottola D’Amato, presi-
dente dal 2007del circolo organizza-
tore, Circolo del Remo e della Vela
Italia, appena rieletto per il prossi-
mo biennio, durante la conferenza
stampa tenutasi il 20 aprile.
La prima novità è che la manifesta-
zione quest’anno farà da apertura
alla Settimana dei Tre Golfi, quando
usualmente chiudeva la settimana,
l’anticipazione della data al 13 mag-
gio è dovuta anche alla volontà di zio per arrivare l’8 a Napoli, dove le CRVI delle attività del FAI, Fondo per
non accavallare le date delle regate imbarcazioni partecipanti saranno l’Ambiente Italiano. Difatti quest’an-
con quelle di un’altra importante set- ospitate dal Circolo del Remo e del- no il trofeo che verrà assegnato al
timana di sport velico a Capri. la Vela Italia in attesa della partenza termine della settimana dei Tre Gol-
In più la regata dei Tre Golfi sarà della Tre Golfi. Una regata nata 43 fi sarà il Trofeo FAI baia di Ieranto;
preceduta dalla Coppa 41° parallelo, anni fa che funge da regata trasfe- la Baia di Ieranto è l’unico bene FAI
una regata che si disputava fino agli rimento per consentire al maggior del sud Italia, donatole dall’Italsider
anni 60/70, organizzata dal Circolo numero di imbarcazioni possibili di nel 1986, luogo incantevole, ricco di
del Remo e della Vela Italia insieme prendere parte alla Tre Golfi. vegetazione mediterranea e dimora,
al Circolo Canottieri Tevere Remo. Altra grande novità di questa edi- secondo la leggende, delle sirene, e
La regata partirà il 7 maggio da An- zione è la promozione da parte del che durante la Regata dei Tre Golfi
viene doppiato dalla flotta. Il Circo-
lo Italia ha scelto di sostenere il FAI
proponendo agli iscritti alla regata
di aderire al progetto di promozione
della Baia di Ieranto e al FAI stes-
so, ritenendo di grande rilievo il la-
voro svolto dal FAI nel promuovere
e tutelare la cultura, il rispetto della
natura, dell’arte, della storia e delle
tradizioni, un patrimonio che è parte
integrante delle nostre radici e della
nostra identità.
Circa 60 imbarcazioni prenderanno
parte a questa regata di 170 miglia
che attraversa i golfi di Napoli, Sa-
lerno e Gaeta, sia di giorno che di
notte e che da molti è ritenuta non
a torto la più suggestiva delle regate
d’altura Le classi ammesse alle re-
gate sono i Maxi yachts, X41, IRC e
ORC e come di consueto la regata è
una delle 5 prove del trofeo d’altura
del mediterraneo e del campionato
Fotografie di Francesco Rastrelli italiano offshore.

8 - aprile 2011
Nuovo centro federale Match Racing
Antonella Panella

Accanto ai rinomati e consueti ap-


puntamenti in ambito velico, una
importante novità è rappresentata
dalla sottoscrizione, nello scorso
febbraio, di un protocollo di intesa
tra il Comitato V Zona della Fede-
razione Italiana Vela ed il Circo-
lo “Italia”, grazie al quale il club
rosso- blu è diventato il “Centro
Federale Zonale di Match Racing”.

Promosso da Lars Borgstrom, oggi so anno, una Scuola di Match Race, sono veloci e spingono a scelte rapi-
anch’egli parte del direttivo del CRVI, puntando su atleti come Camilla Ma- de; all’equipaggio ed alla gestione di
e da Alfredo Ricci, umpire internazio- rino, terza timoniera italiana nella questo che può variare nel numero a
nale da sempre dedito a tale discipli- ranking list mondiale femminile del- secondo della dimensione dell’imbar-
na, il progetto ha colpito nel segno la disciplina. cazione. È un modo di regatare che
ed è stato subito accolto dal circolo e I ragazzi, compresi nella fascia d’età porta alla maturità e crescita perso-
sostenuto dalla Federazione. tra i 14 ed i 18 anni, si formeranno nale e nei rapporti, e che vuole molto
Il protocollo sposa l’intento Federa- sui 4 J 22 del CRVI e saranno seguiti allenamento per l’acquisizione dell’af-
le di formare giovani atleti al match nell’ambito dell’attività ufficiale del fiatamento. In questo il fascino del
race, disciplina che solo da qualche Centro Zonale da Andrea Mauro e Al- Match” conclude Camilla Marino.
anno comincia ad affermarsi in Ita- fredo Ricci, nonché da Roberto Fer- I prossimi appuntamenti per il cen-
lia, e che vanta una lunga tradizione rarese già da tempo impegnato nella tro federale saranno il 10-12 giugno
ed i suoi esponenti più forti nella vela formazione di equipaggi preparati al con gli stage Match Race, il 23-25
di origine anglosassone, e su cui già match race. giugno con il 2° Summer Interclub
da qualche anno il Circolo del presi- “E’ una disciplina particolare che ri- Race per poi disputare il 14-16 ot-
dente Mottola d’Amato aveva rivolto chiede prontezza e capacità di adat- tobre il 4° Trofeo UCI e chiudere la
l’attenzione, promuovendo questo tamento: alla barca, che varia ad ogni stagione il 3-4 dicembre con il Cam-
tipo di regate, creando, già lo scor- evento; alle situazioni in mare, che pionato Zonale Match Race.

Gli altri appuntamenti del CRVI


Oltre alle grandi novità della Rega- su boe per le Classi X41, IRC e ORC ma coppa Lysistrata, storica regata
ta dei Tre Golfi e del centro Federale mentre saranno previsti percorsi co- di canottaggio. Anche quest’anno bi-
Zonale Match Racing, il Circolo del stieri per i maxi Yacht; le prove sa- sognerà attendere per vedere gli atle-
remo e della Vela Italia ha in serbo ranno valide per l’assegnazione del ti in mare, infatti le condizioni meteo
altri importanti appuntamenti. Campionato Nazionale del Tirreno avverse, soprattutto del moto ondo-
Dal 19 al 22 maggio il Campiona- e come selezione per il Campionato so, previste per il 1 maggio, giornata
to Nazionale del Tirreno che chiude Nazionale Assoluto. in cui si sarebbe dovuta disputare
quindi quest’anno la settimana dei Accanto al CRV Italia sponsor “clas- la competizione, hanno costretto gli
Tre Golfi e che vedrà protagonista sici” come Ferarelle e banca Popolare organizzatori a posticiparla ad ot-
l’Isola di Ischia con il porto di Lacco di Ancona, ma anche Marina Yach- tobre. Resta invariato il percorso di
Ameno, punto di riferimento per i ve- ting che l’anno scorso aveva asse- 1000 metri in mare, l’organizzazione
listi anche per quanto riguarda le se- gnato il trofeo quest’anno ha creato ha escluso che la gara possa essere
rate di gala all’Hotel Regina Isabella una collezione specifica per la Setti- spostata nuovamente a Lago Patria.
e per il briefing inaugurale ospitato mana dei Tre Golfi.
dal Mezzatorre Resort &SPA. Tra i più attesi appuntamenti per tut-
Tre giorni di intense regate, percorsi ti gli amanti dello sport c’è la 102esi- c.cam.

9 - aprile 2011
news dalla FIV

L’assemblea FIV a Napoli


Una due giorni di intensi lavori
Il mese scorso Pippo Dalla Vecchia, ia e le Sale di Castel dell’Ovo messe permette ai giovani delle scuole di
presidente del Circolo Savoia, si era a disposizione dal Comune di Napoli secondo grado, attraverso la Carta
detto onorato di essere stato scelto la XLV Assemblea Nazionale Ordina- dello Studente, di usufruire di uno
quale circolo organizzatore dell’As- ria e Straordinaria della Federazione sconto per partecipare a un corso di
semblea straordinaria Fiv, che si è Italiana Vela, ha approvato il nuovo vela presso le società FIV affiliate.
tenuta a Napoli in data 16 aprile. Statuto della Federazione Italiana “Nonostante da un punto di vista tec-
Una due giorni che ha visto la par- Vela. nico non fosse un’assemblea facile
tecipazione di delegati da tutta Italia, Sul sito della FIV, www.federvela. – dice Giovanni Pellizza – abbiamo
erano 776 gli aventi diritto al voto, it, si leggono i punti più significati- lavorato bene; e non posso che espri-
accompagnati dalle famiglie, che vi del nuovo statuto e naturalmente mere grande soddisfazione per la riu-
hanno soggiornato a Napoli e goduto nuovi e vecchi impegni, come quel- scita dell’assemblea sia da un punto
del bel clima, del mare e delle bel- lo nella diffusione della cultura ma- di vista organizzativo che dei risultati
lezze turistiche. Un rilancio di im- rinara nelle scuole, con il progetto raggiunti. A Napoli abbiamo cambiato
magine per la città afflitta dai soliti VelaScuola che l’anno scorso ha vi- il futuro della vela italiana!”.
problemi che torna così ad essere ca- sto una crescita del 91%, a questo
pitale della vela. progetto per il 2011 è stata avviata
Tenutasi tra i locali del Circolo Savo- la nuova iniziativa con il MIUR che c.cam.

news dall’UVAI

Le ultime novità dall’UVAI


Paola Vona

Proseguono i lavori del Consiglio alcuni stazzatori federali.


UVAI guidato dal neo Presidente Relativamente al Campionato Italia-
Francesco Siculiana: messa a pun- no Assoluto 2011, che si terrà al Por-
to la task force che accompagnerà to San Rocco di Trieste dal 17 al 23
la flotta italiana al Campionato del luglio, è stato definito l’accordo con
Mondo ORC 2011 che si disputerà a il Comitato organizzatore per cui gli
Cres, dal 18 al 25 giugno: a supporto armatori che vorranno partecipare
degli armatori partecipanti vi saran- avranno la possibilità di usufruire,
no un giudice di regata con padro- per un periodo di 25 giorni (dal 10 al
nanza della lingua inglese, sostegno 31 luglio), di posti barca gratuiti e di
per eventuali proteste e richieste di ulteriori agevolazioni come, ad esem-
chiarimenti, ed uno stazzatore che pio, lavaggi speciali per la carena.
supporterà i regatanti relativamente Per maggiori info: wwww.campiona-
ai controlli di stazza ed alla messa a toitalianoaltura2011.it
punto del certificato e delle regula- L’UVAI ha inoltre definito con il grup-
tion occorrenti per la sicurezza nelle po di lavoro Altomare il rapporto con oltre 6 ragazzi di età inferiore ai 22
regate di gruppo III. i giudici di regata che, per il futuro, anni, appartenenti a scuole vela: le
La stessa squadra di supporto segui- comunicheranno gli OCS via radio e agevolazioni saranno sia di tipo eco-
rà gli armatori anche in occasione disporranno un giudice nel cancello nomico che legate al rating.
di regate lunghe quali la Middle Sea di poppa con funzione estremamente Tali agevolazioni saranno assegnate
Race o la Giraglia. deterrente per tutta la flotta. anche nel caso in cui a bordo vi sia-
In seguito alle numerose richieste di A breve, inoltre, sarà organizzato un no velisti ultrasessantenni.
maggiori controlli, a partire dal pros- incontro con tutti i presidenti delle Le percentuali relative a tali incentivi
simo anno, in occasione delle mani- classi monotipo per stabilire la pro- saranno discusse nel corso dei pros-
festazioni veliche più rilevanti come grammazione del calendario 2012. simi incontri del Consiglio.
i Campionati invernali, l’UVAI ha Altra novità non meno importante gli
stabilito inoltre che saranno messi incentivi che saranno assegnati alle
a disposizione degli armatori iscritti barche con equipaggio composto da Nella foto Francesco Siculiana

10 - aprile 2011
A colloquio con...

Bonelli: in attesa di Punta Stendardo


Antonella Panella

Dal 29 aprile al 1 maggio torna editore, Raffaele Archivolti, sarà pre- sostenitore del concetto di yachting e
il trofeo Punta Stendardo, tradi- sente sulla linea di partenza. cultura mediterranea.
zionale appuntamento gaetano, Circa 35 gli equipaggi iscritti, tra ro- “La vela rappresenta un indotto dav-
primo banco di prova per le im- mani napoletani e qualche storico vero interessante in termini economi-
barcazioni ORCi che intendono siciliano. ci e di promozione del turismo, come
confrontarsi fuori dalle acque di Il trofeo segue immediatamente lo hanno dimostrato anche studi effet-
casa. Yacht Med Festival, evento conclu- tuati da un gruppo di studenti di ma-
so il 17 aprile, sul lungomare cabo- nagement sportivo, proprio nei giorni
Occhi sulla vincitrice del Tan, Scu- to, nell’ambito del quale si è tenuto del Festival”.
gnizza di Enzo De Blasio. il Campionato Italiano Match Race, Questo progetto trova il sostegno
Non mancherà all’evento L’ottavo nonché una serie di eventi culturali, della Camera di Commercio e la Pro-
peccato, napoletano dallo scorso musicali e tradizionali, come la sug- vincia di Latina, coopartners della
anno degli armatori, Pezzullo-Bracci gestiva sfilata in abiti d’epoca e la re- stagione velica di Gaeta, che vede
come da tradizione. gata delle repubbliche marinare. il suo più atteso appuntamento nel
In forma dopo la maternità, torna Gaeta mira ad una politica di rilan- debutto della Vulcano’s Race, regata
a confrontarsi sui campi di regata cio dell’economia e del turismo che che si colloca nel circuito della Rolex
competitivi Carla De Martino, arma- parte dal mare e dalle sue risorse, cup riservato ai maxi Yatch, e che
trice di Pragma. afferma il dott. Giacomo Bonelli, co- colloca la città laziale nel panorama
Anche, Saphira, il first 50 del nostro ordinatore dei circoli velici di Gaeta, mediterraneo della vela.

veleventi

XI Premio Italia per la Vela


Anche il sailing partenopeo tra i premiati
Nell’ambito del XXVIII Trofeo Acca-
demia Navale & Città di Livorno sono
stati premiati i vincitori dell’XI edi-
zione del Premio Italia per la Vela,
indetto e organizzato da Tuttovela
con il patrocinio del Comitato Orga-
nizzatore del TAN e la collaborazione
dell’Aive.
Main sponsor dell’intera manifesta-
zione velica livornese e sostenitore
del premio, Paul&Shark.
Le categorie premiate, sulla base dei
voti di preferenza espressi sul sito è risultato per i lettori di Tuttove- 3DL Carbon e Miglior Restauro di
www.tuttovela.it, sono state, come di la, Lorenzo Bressani, campione del Barca d’Epoca quello realizzato su
consueto, Miglior Regatante Uomo, mondo 2010 Classe Melges 32 come Dragoncello (1962) di Giulio Baldi
Miglior Regatante Donna, Miglior tattico, Melges 24 come timoniere e dal Cantiere Del Carlo. Nel corso del-
Velaio, Miglior Progetto per la Vela e uno dei quattro italiani nella storia la serata assegnati inoltre due spe-
Miglior Restauro. Grande successo (con Alessandra Sensini, Vincenzo ciali riconoscimenti: il Premio “Oltre
di voti per le giovani napoletane del Onorato e Gario Zandonà) ad essere la vela” riservato a chi si è distinto
R.Y.C.C. Savoia, Roberta Caputo e stato tra i finalisti dell’Isaf World Sai- nel mondo della Vela nel corso degli
Benedetta Barbiero, premiate per la lor of the Year. Miglior progetto per anni assegnato a Valentin Mankin,
categoria femminile da Andrea Lia- la Vela, Dinamica 940 Luxory Day- ed il riconoscimento OLT ideato per
ci, Comandante in II dell’Accademia sailer di Claudio Maletto, architet- premiare l’impegno profuso verso la
Navale, detentrici del titolo mondiale to navale con esperienza decennale disabilità, vinto dall’Assonautica di
classe 420 conquistato ad Haifa lo nell’America’s Cup. Livorno.
scorso anno. Miglior regatante uomo Miglior veleria la North Sails per le p.vn.

11 - aprile 2011
scatta il mare

Questo mese per Scatta il Mare ab- Gianpiero di Stasio, scattata nelle Continuate ad inviarci le vostre foto
biamo scelto una foto inviataci da acquee di Sharm el Sheik. di mare a saphiranews@gmail.com.

Fotografia di Gianpiero di Stasio


andar per libri

Premio Carlo Marincovich: i vincitori


Paola Vona

Conclusa la II edizione del Premio resco ambientato a Ponza, “Uomini della vela moderna. Tra i giornalisti
dedicato al giornalista Carlo Ma- senza vento” di Simone Perotti (Gar- premiati nella sezione Articoli, Paolo
rincovich, scomparso nel 2009, zanti), già autore di  “Adesso basta”, Rumiz e Piero Tassinari de Il Picco-
che ha premiato i migliori roman- il primo libro italiano sul downshif- lo, Andrea Mancini di Super Mega
zi, saggi e articoli scritti nel corso ting. Notevole anche il I classificato Yacht, Corradino Corbò di Nautica
del 2010. per la categoria Saggi, “Una tragedia e Mario Cecon de la Rivista Italiana
Molto interessanti le opere vincitrici italiana – 1943, l’affondamento della della Difesa. Tutti gli autori sono sta-
di questa edizione: I classificato nella Corazzata Roma” (Longanesi) di An- ti premiati con cimeli, targhe stori-
Sezione Cultura del Mare – Roman- drea Amici, nipote di uno dei soprav- che e oggetti provenienti da barche
zi, “Il padrone delle onde” del ligure vissuti , Italo Pizzo, di cui riporta il particolarmente importanti come
Mario Dentone (Mursia Editore), bel diario integrato da testimonianze di Luna Rossa, vincitrice della Lou-
racconto di una vita avventurosa altri superstiti. II classificato della is Vuitton Cup del 2000, Vento di
trascorsa tra i flutti, quella del mo- stessa sezione “L’equipaggio invisi- Sardegna, vincitrice della Route du
negliese Geppin, da zavorratore a co- bile” di Andrea Cappai (Nutrimenti) Rhum 2010 e Nerone, Farr 40 Cam-
mandante. II classificato della stessa sulla vita del progettista inglese Ro- pione del Mondo 2010.
categoria un originale noir marina- bert Clark, considerato l’inventore

12 - aprile 2011
ecosaphira

In viaggio con barca pulita


Antonella Panella

Nel salone della Lega Navale di gliosi, le tradizioni, il cibo e l’impor- sul pescato del lago che nasce nel
Napoli, grazie all’interessamento tanza di imparare l’etica della tavola, cratere di un vulcano spento, e sulle
di Fabio Murena, il 7 aprile abbia- che in ogni paese rappresenta il mo- coltivazioni lungo le sponde di que-
mo incontrato gli armatori di bar- mento dell’accoglienza. Non sempre sto. Nel 2005 l’uragano Katrina ta-
ca pulita. il cibo è gustoso, ma quanta dignità gliando un lembo di terra ha creato
Una barca completamente ecologica, in quei villaggi delle isole del paci- un canale che collega il mare al lago,
dall’antivegetativo alla produzione di fico che non hanno nulla e il nulla ammazzando le specie di acqua dol-
energia attraverso l’installazione di lo condividono. Qualcuno chiede se ce e inaridendo la terra per la colti-
pannelli solari etc; Elisabetta Eorde- quelle popolazioni al loro andar via vazione. L’intero villaggio ha cercato
gh e Carlo Auriemma, che dal 1988 affidano qualche speranza di divul- di sbarrare il flusso d’acqua salata
hanno smesso i panni di consulenti gazione o aiuto, e Carlo sottolinea cercando di formare una diga di pie-
aziendali e navigano intorno al mon- la grande dignità di quei popoli, che tre. Tornati a Tikopia dopo 15 anni
do, venendo in contatto con luoghi sono in equilibrio nella loro realtà. di assenza e trovata tale situazione, i
ancora incontaminati e tradizioni Lizzy interviene raccontando della due naviganti hanno lanciato appelli
antiche, ci hanno raccontato in due scelta consapevole di alcuni abitanti e filmati che sono stati colti da un
ore un assaggio dei loro incontri, at- che laureatisi in America poi tornano gruppo di imprenditori neozelande-
traverso storie e brevi filmati. al loro villaggio! Ma raccontano an- si che hanno creato una bella diga
Come sempre ciò che colpisce sono che di Tikopia, un’ isoletta del Paci- con reti d’acciaio e restituito il lago
gli incontri umani, sempre meravi- fico che basava la sua sopravvivenza ai suoi abitanti!

velacucino

SaphiraNews apre un nuovo spa- Sale e pepe


zio dedicato alla buona cucina Olio di oliva e.v.
ed ai consigli pratici di Gianluca
Ferrante, skipper di professione e varianti:  Qualsiasi pesce della fami-
cuoco per passione. glia dei tonni va bene.
Se capita di pescare qualche pesce
Cambusiere d’eccellenza per fortunati di dimensioni più grandi non siate
equipaggi, che ancora oggi sognano i fiscali con le pesate! :)
suoi gustosi pranzetti, unisce l’ottima
preparazione da Gambero Rosso alla
creatività, indispensabile in barca. Procedimento:
Gianluca è inoltre il curatore del di- 1.     Pulire e sfilettare il pesce
vertente blog http://velacucino.blog- 2.      Lasciare le lische in acqua di
spot.com da cui questa ricetta è trat- mare per 10 minuti (acqua e sale
ta. se ci troviamo nella cucina di casa),
passarle poi in una pentola con ac-
Bucatini alla amatriciana di tonno qua, sedano, carota e cipolla e por-
...ossia pesce azzurro, cipolle, po- tare a sobbollire fino ad ottenere un
modori e basilico fumetto
di Gianluca Ferrante 3.     Preparare un fondo con la cipol-
la tritata, aggiungere il tonno e sfu-
Ingredienti: mare con il vino
400 g Tonno  4.     Aggiungere i pomodorini e por-
600 g pomodorini (in caso di lunghe tare a cottura aggiungendo il fumetto
navigazioni pomodorini in scatola o precedentemente preparato Buon appettito!
pelati) 5.     Scottare in una padella antia-
1 cipolla derente dei piccoli quadretti di tonno
Sedano e carota e basilico (sempre se in olio e aglio
disponibili in cambusa) 6.     Cuocere la pasta e mantecare il Nella foto Gianluca Ferrante ai for-
400 g bucatini o altra pasta lunga tutto aggiungendo olio e basilico nelli

13 - aprile 2011
tradizione&innovazione

A Pezzini il restauro di Ausonia


Fulvia Battiloro

Dopo l’intervento affidato al Can-


tiere Pezzini di Viareggio tornerà
a regatare in occasione del radu-
no Le Vele d’Epoca a Napoli - Tro-
feo Banca Aletti a fine giugno.
È partito il 24 gennaio 2011 da Na-
poli per raggiungere lo storico  Can-
tiere Pezzini di Viareggio e sottoporsi
ad un accurato restauro il primo dra-
gone stazzato in Italia,  Ausonia I-1.
Ausonia fu costruito nel 1948, dal
cantiere Beltrami di Vernazzola (GE),
su commissione dell’Ingegner Pierino
Ferrari, socio del Circolo del Remo e
della Vela Italia e futuro Presidente
del Reale Yacht Club Canottieri Sa-
voia, per consentire alla Federazione
Italiana Vela di partecipare all’Olim-
piade di Londra nella Classe Drago-
ne che esordiva per la prima volta.
Sul campo di regata nella baia di operazioni rivolte alla promozione gine, che poco prima dell’ingresso in
Torquay, Ausonia si classificò quin- delle imbarcazioni storiche: in pri- Cantiere di Ausonia, hanno già resti-
to con Pino Canessa al timone e con mis, lo  Sponsor Banca Aletti  che tuito al mare il dragone Blue Mallard
Bruno Bianchi e Luigi De Manincor ha sposato immediatamente la cau- I-2, se sarà possibile vedere regatare
alle manovre. sa insieme con la ditta fiorentina di fianco a fianco i  primi due monotipi
A metà degli anni ’90, l’Ausonia fu arredamento d’interni Riccardo Bar- stazzati in Italia  nati nel 1929 dalla
donato dall’Ingegnere Maurizio Ma- thel, e, partner tecnico, Picchetto & matita del norvegese Johan Anker.
resca al Presidente del Circolo Savoia Co. Snc che doterà l’opera di tutte le La prima occasione è data da un’altra
Pippo Dalla Vecchia  che, da allora, nuove attrezzature di coperta e della importante iniziativa promossa dal
ha provveduto al suo mantenimen- revisione di quelle esistenti, con la Presidente del Circolo Savoia Pippo
to. Nel corso degli anni lo ha sotto- parziale sostituzione della ferramen- Dalla Vecchia che, per l’ottava edizio-
posto a ben due interventi per elimi- ta di albero e boma. ne de Le Vele d’Epoca a Napoli Trofeo
nare alcune modifiche non conformi Massimo Pezzini, pronipote dell’Atti- Banca Aletti  – in programma dal 29
alla stazza. Per renderlo ancora più lio Pezzini fondatore ai primi del ‘900 giugno al 3 luglio prossimi – ha aper-
performante e provvedere ad un re- dell’omonimo cantiere, e lo zio San- to l’iscrizione anche ai Dragoni Clas-
stauro integrale e assolutamente fi- dro dirigono gli interventi del restau- sici (quelli cioè costruiti entro il 1972
lologico, lo ha inviato quest’anno al ro di “Ausonia”.  compreso).
Cantiere Pezzini di Viareggio per una Tutta l’attrezzatura di coperta con la Ottenuto l’appoggio dall’Associazione
ultima e definitiva riclassificazione nuova ferramenta sarà realizzata in Italiana Vele d’Epoca  e dall’Associa-
per regatare nel rispetto delle regole totale rispetto dell’età della barca e il zione Italiana Classe Dragone, Pippo
di stazza. sartiame sarà sostituito rispettando Dalla Vecchia riporta a Santa Lucia
Per l’impresa, Dalla Vecchia ha tro- le indicazioni dell’IDA, International le regate riservate ai dragoni a distan-
vato il sostegno di due realtà italia- Dragon Association. za di mezzo secolo, quando lo stadio
ne che da tempo gli sono vicine nelle Si dovrà così alle maestranze viareg- del vento all’ombra del Vesuvio fu
scelto per i Giochi della XVII Olimpia-
de del 1960.
Altra chicca di Pippo Dalla Vecchia è
rimettere in palio una Coppa d’oro del
1959 concepita proprio per la Clas-
se Dragone e istituita dalla famiglia
Fotografie di J. R. Taylor

Pepe alla morte dell’Avvocato Eduar-


do Pepe, per ben due volte presidente
del Circolo Savoia.

Nelle foto Sandro Pezzini a lavoro


e Il dragone Ausonia I-1

14 - aprile 2011
appuntamenti

Storia della marineria e della cantie- gere i 70 partecipanti. Quinta edizione in arrivo per il Tro-
ristica a Sorrento Tutti i partecipanti avranno la possi- feo Gavitello d’Argento.
bilità di essere seguiti in diretta sul
Marinai, pescatori, ufficiali di bordo, web, sul sito www.151miglia.it, grazie La manifestazione organizzata dallo
armatori. Una tradizione lunga oltre tre al sistema live and tracking. Duran- Yacht Club Punta Ala, in programma
secoli, che da sempre accompagna le te l’evento, inoltre, sarà presentato dall’8 al 12 giugno e
vite ed i mestieri dei comuni sorrentini, l’esclusivo gioco da tavolo della 151 Mi- aperta alle barche d’altura con certi-
fin dalle loro antichissime fondazioni, glia, mentre tutti gli equipaggi, sabato ficato di stazza ORC (International e
non a caso fenicie, nel VII secolo a.C. 4 giugno, saranno ospitati dallo Yacht Club) e
Una mostra sulla “Storia della marineria Club Punta Ala per una magnifica se- IRC, nonché agli X-41, le imbarcazioni
e della cantieristica sorrentina”, allesti- rata di gala in riva al mare. one design del celebre cantiere danese
ta nelle sale di villa Fiorentino a Sorren- X-Yachts che nel contesto del Gavitello
to (corso Italia, info 081 878 2284) rac- Per maggiori informazioni: disputeranno il loro Campionato
conterà il mondo di questi posti davanti Emanuel Richelmy - comunicazione@ Nazionale di Classe.
al mare, ancora fieramente attivo, dal artegraficapls.it - Tel. 333 9250819 Il programma prevede, dopo un primo
14 maggio al 26 giugno. In rassegna, giorno dedicato alle registrazioni,
foto d’epoca di vecchi cantieri ormai in un’affascinante regata costiera, vali-
disuso, antichi documenti e modellini Le novità alla Rolex Capri Sailing da come due prove, riservata agli scafi
navali, tra i moli del borgo marinaro di Week ORC
Alimuri, schiacciato sul mare di Meta, e IRC (9 giugno) e tre giorni di regate
fino alle calette di Sant’Agnello, quando 24 - 28 maggio, sono queste le date tra le boe (10, 11 e 12 giugno) che
il mare era la prima risorsa economica della settimana caprese delle regate coinvolgeranno anche gli X-41.
di quelle zone, prima ancora del boom Rolex, tra i più prestigiosi ed attesi ap- Il Trofeo Gavitello d’Argento 2011, or-
turistico. La mostra è organizzata dalla puntamenti della stagione nel golfo di ganizzato sotto l’egida dell’ISAF,
“Fondazione Sorrento” e dall’associa- Napoli. Organizzata come di consue- dell’ORC, della FIV e dell’UVAI, è valido
zione di studi “Ricerche e Documen- to dallo Yacht Club di Capri la regata anche come ORC Mediterranean
tazione sulla Marineria Sorrentina”, mantiene nel programma i suoi punti Championship e fa parte di una com-
in collaborazione con l’Istituto Nautico di forza, regate a bastone per tutte le binata con la 151 Miglia, la regata d’al-
“Nino Bixio” di Piano di Sorrento. classi in gara Swan 45, Comet 45 e Co- tura
met 41, X-41e Mylius 14E55, ed una organizzata dallo Yacht Club Punta Ala
Paolo De Luca lunga solo per i Comet e i Mylius, tutte e dallo Yacht Club Repubblica
le classi dovranno disputare un tota- Marinara di Pisa, che partirà da Livor-
le di nove prove. Mentre a Maxi e Mini no il 2 giugno, per concludersi a Punta
La 151 miglia, la sfida è aperta Maxi è riservata la sorpresa di quest’ Ala. Le barche che parteciperanno a
anno. Saranno infatti queste due clas- entrambe le regate nelle divisioni ORC
Partirà il 2 giugno, festa della Repub- si a disputarsi la Rolex Volcano Race, e
blica, la 151 miglia, la regata organiz- una regata di 400 miglia alla sua prima IRC concorreranno all’assegnazione
zata dallo yacht Club Punta Ala e dal- edizione, organizzata da l’Associazione del Trofeo 151 Miglia-Gavitello d’Ar-
lo Yacht Club Repubblica Marinara di Internazionale Maxi, Yacht Club Capri gento.
Pisa. La partenza è da Livorno con ar- e Comitato Vela del Golfo di gaeta. La Sponsor dell’evento, il Gruppo Pry-
rivo a Punta Ala, navigando nel Tirreno Partenza è prevista da Gaeta per le iso- smian, tra i leader mondiali nel settore
con passaggi a Marina di Pisa, Isola del- le pontine, poi alla volta delle Eolie e dei
la Giraglia, Formiche di Grosseto e Isola quindi arrivo a Capri in tempo per l’at- cavi e sistemi ad elevata tecnologia per
dello Sparviero. tesissimo Rolex Party di venerdì sera. il trasporto di energia e per le
Sponsorizzata dalla casa farmaceutica La regata al suo primo anno conta già telecomunicazioni, e Celadrin, il brand
Pharmanutra con il suo brand Cela- 12 imbarcazioni iscritte provenienti da di successo dell’azienda italiana
drin, la 151 Miglia, che oltre a premiare 5 nazioni diverse. Pharmanutra già main sponsor della
i vincitori delle classi Orc Internatio- Grande soddisfazione dunque per il 151 Miglia.
nal e Irc assegnerà un trofeo anche al presidente Massaccesi che ha anche L’evento avra’ Slam e il Marina di Pun-
primo della regata in tempo reale, sarà annunciato la partecipazione dello ta Ala spa come Sponsor tecnici e potrà
una delle dieci tappe del Campionato Yacht Club di Capri alla Invitational contare sulla collaborazione del Can-
Italiano Offshore organizzato dalla Fiv Cup, prestigiosa regata a inviti, solo tiere Navale di Punta Ala
e del Campionato Italiano Offshore to- 19 invitati da tutto il mondo, organiz- Il Trofeo Gavitello d’Argento ha inoltre
scano, oltre a far parte di una combina- zata dal New York Yacht Club ed in ricevuto il patrocinio del Comune di
ta in partnership con il Trofeo Gavitello programma dal 10 al 17 settembre a Castiglione della Pescaia, della Provin-
d’Argento (8-12 giugno), valido come Newport. cia di Grosseto e della Regione Tosca-
Campionato del Mediterraneo d’altura e na.
organizzato dallo Yacht Club Punta Ala www.yachtclubcapri.net
nei giorni successivi alla regata.
Già numerose le imbarcazioni che si c.cam.
sono iscritte alla regata, l’obiettivo pre-
fissato degli organizzatori è di raggiun-

15 - aprile 2011