Sei sulla pagina 1di 7

numero 12 Martedì 29 Dicembre 2009

Questo numero di Saphira è dedicato alla memoria di


Vincenzo Sannino, giovanissimo atleta partenopeo
scomparso il 9 dicembre 2009

In questo numero…
Regata Telethon, Campio-
L’intervista Gianfranco Sulis
nato Invernale Vela Presidente Lega Navale Sez. regate di media altura ed il resto
d’altura del Golfo di Na- Napoli sono bastoni compresa la regata
poli, La rubrica Meteor, La organizzata dalla Lega e dedica-
Anche quest’anno si svolgerà la ta ad Alberto Cian.
Middle Sea Race, Sentite
regata di beneficienza legata alla Sinceramente penso che questo
in bachina... raccolta fondi Telethon… di Napoli sia uno dei campionati
Si, certo… siamo giunti ormai invernali più importanti d’Italia
all’ottava edizione, organizzata considerato sia il numero che la
Short News! sempre in collaborazione con la qualità dei partecipanti.
BNL a cui saranno trasferiti gli Quest’anno, devo dire, l’inizio di
27 – 29 dicembre 2009, incassi nel corso della premia- campionato è forse andato me-
Campionato zonale Classi zione. Speriamo di raggiungere glio rispetto all’anno scorso: si
420 e 470, Reale Yacht
Club Canottieri Savoia, le cifre dello scorso l’anno, più di sono, infatti, disputate tutte e
www.velaincampania.it 5000 euro. Alla manifestazione, tre le prove previste nonostante
che consisterà in una regata a il tempaccio con cui si è svolta
27 – 29 dicembre 2009, bastone da svolgersi in un tem- la prima ed il poco vento che ha
Regate di Natale, Reale po massimo di tre ore, parteci- caratterizzato la seconda prova;
Yacht Club Canottieri Sa-
voia, peranno circa 85 barche, dai 6 la terza prova, la nostra, invece
www.velaincampania.it metri meteor alle barche più è stata più fortunata con una
grandi. Alla premiazione sarà splendida giornata di sole… a
4 – 6 gennaio 2010, 16° presente il prof. Andrea Ballabio quanto pare la Lega navale ha
Trofeo Unicef Marcello al cui centro di ricerca sarà de- qualche protettore lassù in alto!
Campobasso, Reale Yacht
Club Canottieri Savoia, voluto il denaro frutto delle iscri- Per quanto riguarda le barche
www.ryccsavoia.it zioni alla regata e delle donazio- iscritte, è da rilevare un ulterio-
ni. re salto di qualità, già notevole
10 Gennaio 2010, V prova lo scorso anno: in questo cam-
39° Campionato Invernale Come sta andando, dal suo pun- pionato, infatti, regatano alcune
Vela d’Altura del Golfo di
Napoli, Coppa Francesco to di vista, il Campionato Inver- barche non solo nuove ma in
De Pinedo, Sport Velico nale in corso? continua fase di perfezionamen-
Marina Militare - Sezione Il campionato invernale si è ade- to i cui armatori , con l’aiuto
Velica Accademia Aero- guato man mano alle esigenze dell’equipaggio, sono fortemente
nautica, degli armatori… una volta fare impegnati a migliorare e perciò
www.velaincampania.it
una regata di vela d’altura signi- lavorano alla barca regata dopo
24 Gennaio 2010, V prova ficava stare in mare per 8-10 ore regata.
39° Campionato Invernale o addirittura tutta una notte; Un esempio è senza dubbio Sa-
Vela d’Altura del Golfo di oggi gli armatori preferiscono phira di Raffaele Archivolti con
Napoli,Circolo Nautico Po- stare in mare un’ora e mezzo al timone Paolo Cian, che, nono-
sillipo,
www.velaincampania.it circa… è questo il nuovo modo stante le disavventure, grazie al
di fare regate d ’a l t u r a ! continuo lavoro sta ottenendo i
Nel calendario ci sono due risultati meritati: è una barca
1
nata per regatare ed a bordo c’è Napoli, la regata che lega sport
un equipaggio è di tutto rispet- e solidarietà.
to; forse è un po’ difficile da uti- Quest’anno le imbarcazioni
lizzare e complessa da sistema- hanno invece reso omaggio alla
re e, quindi, da portare al me- memoria di Vincenzo Sannino,
glio però vedo che i risultati il giovane velista napoletano,
stanno arrivando… penso che deceduto pochi giorni prima
sia una barca vincente! mentre si allenava con il suo
420.
Tra le iniziative della Lega c’è, Trattandosi di una regata che
previsto per l’inizio del 2010, un ha per finalità unica la raccolta
nuovo ciclo di seminari. Di cosa fondi da destinare alla ricerca,
si tratta precisamente? affetti da sindrome di Down non sarebbe stato giusto annullarla
Daniele Pica, Carla De Martino e nell’ambito dell’autunnale ed il pro- (come invece è stato fatto per tutte
Paolo Scutellaro già da un mese e getto Velamente a cui stiamo lavo- le altre manifestazioni in corso in
mezzo stanno lavorando per orga- rando per far partire la quarta edi- quei giorni) togliendo una quota im-
nizzare qui a Napoli quattro incon- zione. Velamente è un progetto por- portante destinata a Telethon , si è
tri, che si svolgeranno presso l’aula tato avanti da un gruppo di nostri scelto quindi di “disputarla” in mo-
magna dell’Università Partenope, soci, operatori sanitari nel campo do diverso, simbolico, come ultimo
con personaggi del mondo della vela della psichiatria, che d’accordo con saluto a Vincenzo.
di livello piuttosto elevato, da Mauro l’ASL accompagnano un gruppo di E’ stato dato il segnale di via e a
Pelaschier ad Alessandra Sensini, ragazzi dai 20 ai 30 anni in un per- questo punto tutte le barche si sono
chiamati a raccontare un po’ della corso di vela-terapia della durata di mosse salutando con la tromba, la
loro vita e della loro esperienza per vari mesi che, oltre a portare ottimi barca del comitato si è pian piano
mare. Penso sia un’iniziativa molto risultati dal punto di vista terapeu- spostata gettando fiori in mare, se-
interessante per cui i nostri giovani tico, rende questi giovani autonomi guita da tutte le altre barche.
e attivi consiglieri si stanno impe- in barca. Il corteo è entrato nel porticciolo di
gnando molto ed in cui stanno cer- Al termine della terza edizione del santa Lucia, ha fatto un giro davan-
cando di coinvolgere anche gli altri corso i ragazzi si sono goduti una ti al Circolo Savoia, circolo al quale
circoli. Gli incontri avranno inizio il minicrociera con itinerario Procida- Vincenzo apparteneva, con gli equi-
9 gennaio con Pelaschier a cui se- Napoli-Castellamare-Salerno e ritor- paggi schierati. In banchina i diri-
guirà il 23 Tommaso Chieffi. Il ca- no, organizzata in collaborazione genti ed il presidente del Circolo Sa-
lendario completo e dettagliato sarà con alcuni nostri armat ori. voia hanno salutato con un applau-
reso noto a breve. Ritornando alle iniziative per il 2010 so di ringraziamento le imbarcazioni
in calendario la già citata Velalonga in corteo.
Sempre molto attiva dunque la Sezio- e Velalonga Young a cui è prevista la
ne di Napoli della Lega Navale. Da partecipazione di 150 giovani velisti;
Presidente, può fare un bilancio di poi il Campionato primaverile a cui
questo 2009 ormai agli sgoccioli? già stiamo lavorando costituito dai
Per la Lega il 2009 è stato un anno tre week-end a Capri, Ischia e Proci-
più che positivo, sia per i risultati da.
sportivi, abbiamo infatti mandato Rispetto all’anno scorso però le bar-
un nostro ragazzo a fare i mondiali che arriveranno di venerdì e non in
laser, sia per le attività in generale regata, non ci sarà dunque la rega-
che proseguono a pieno ritmo: stia-
ta di trasferimento ed il campionato
mo, infatti, già organizzando la Ve-
lalonga 2010 che si svolgerà sempre terminerà con una regata a bastone
nell’ambito del Nauticsud. Molto be- a Napoli dedicata a Salvatore
ne anche per ciò che riguarda i corsi Chiaiese detto Piscione, uomo
che, dopo la crisi di inizio anno, dell’Ammiraglio Straulino e nostro Una cerimonia davvero toccante,
hanno registrato un vero e proprio socio più anziano recentemente che ha reso possibile anche la rac-
boom di iscrizioni conseguenza an- colta fondi, 4.500 euro sono stati
scomparso. Dopodichè si proseguirà
che della partecipazione dei nostri infatti consegnati all’agenzia BNL
istruttori con uno stand con il Campionato Autunnale e così per Telethon.
all’iniziativa Parchinmostra 2009. via… Un grazie va al comitato organizza-
Fatto è che agli attuali corsi abbia- tore, Lega Navale sezione di Napoli,
mo 112 iscritti, un numero mai rag- Regata Telethon Sezine Velica di Napoli della Marina
giunto prima, più 14 bambini. Militare, Associazione Circoli Velici
Chiudiamo quindi l’anno in maniera Una strana vista quella che ci si è del Golfo di Napoli, Direttore Agenzi-
molto positiva, addirittura oltre presentata sabato 12 dicembre sul a 7 BNL Donato Garruto Campani-
quelle che erano le nostre aspettati- lungomare di Santa Lucia a Napoli, le, vero ideatore di questa manife-
ve. Risultati molto positivi anche un’80ina di barche a vela, schierate stazione.
per le attività sportive con un cam- sulla linea di partenza, ma con le
pionato primaverile che ha raccolto vele ammainate ed i motori accesi.
più di cento iscrizioni ed un autun- Si sarebbe dovuta disputare in que- Ricordiamo che in qualunque mo-
nale con 86 barche partecipanti. ste acque la regata Telethon, impor- mento è possibile fare una donazio-
Da menzionare anche le iniziative tantissimo appuntamento della ne a Telethon attraverso il sito
sociali come la regata con i ragazzi stagione velica invernale del golfo di internet www.telethon.it
2
A proposito di... Saphira
Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli
È da Saphira che si leva
l'"hip hip urrà" al comitato
di regata del trofeo Alberto
Le Classifiche
Cian, terza prova del Cam- Le Classifiche delle III prova
pionato Invernale del golfo Classe 2
di Napoli.
12" al primo in classifica 1 Classificato Saphira di Raffaele Ar-
generale, One, Paolo vince, chivolti
in tempo reale e compen- 2 Classificato One di Saverio Bifulco
sato, la regata in onore del
3 Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi
papà." La barca che ha
certamente ancora grandi
margini di miglioramento, Classe 3
comincia a dare segni di
Salvatore Casolaro. Il vento, 15 kn 1 Classificato Sexy di Carlo e Marco
competitività. Questa vittoria porta
energia nuova al team ed ha per me circa, ancora da sud, è giunto sul Varelli
un significato speciale" commenta il campo di regata con lieve ritardo 2 Classificato E’ Meglio di No di Alfre-
timoniere. accademico rispetto al segnale di
do Vaglieco
Terzo Le Coq Hardì. avviso, ma la regolarità con cui ha
Inarrestabile il team dei Varelli, che soffiato ha permesso ai regatanti il 3 Classificato Vlag di Salvatore Caso-
con la loro Sexy mettono a segno la rientro a casa per il pranzo domeni- laro
terza vittoria in classe 03, aggiudi- cale in famiglia, lasciando per que-
candosi il Trofeo in quanto classe sta volta a bocca asciutta gli avvo-
cati divorzisti!!! Classe 4 – 5
più numerosa, seguiti da un perfor-
mante è meglio di no di Vesuvio S. 1 Classificato Suakin di Francesco
Team e da una tenace Vlag di Golia
Le foto:
Pag. 2, in alto: Il presidente 2 Classificato Nimar II di Francesco
Gianfranco Sulis durante la Forte
conferenza stampa della re- 3 Classificato Cose e’ Pazz di Paolo
gata Telethon ;in basso: le
Disa
barche in corteo Pag.3 Sa-
phira durante la III prova del
Campionato Invernale Classe Minialtura
1 Classificato White Magic di Roberto
D’angerio
2 Classificato Sparviero
dell’Accademia Aeronautica
3 Classificato Ilyfe di Fulvio De Simone

Classe IRC
1 Classificato Le Coq Hardì di Mauri-
zio Pavesi
2 Classificato Saphira di Raffaele Ar-
chivolti
3 Classificato Raffica di Pasquale O-
rofino

Per le classifiche complete


www.velaincampania.it

3
La rubrica: Meteor
Intervista a Gianluca Albano, armatore e prodiere di Re di cuori
L’anno sta volgendo al termine. Com’ Quali sono gli impegni futuri per Re
è andato questo 2009 per Re di Cuo- di Cuori ed il suo equipaggio?
ri? Qual è il bilancio di fine anno dal Dopo la vittoria del titolo italiano ho
punto di vista dell’armatore? subito pensato di esportare la espe-
Il 2009 è stato superlativo: tanti pri- rienza anche in una classe monoti-
mi posti nelle regate di flotta a Na- po di minialtura di respiro interna-
poli tra cui quelli al trofeo Chiodo e zionale che seguivo e seguo da tem-
alla Velalonga meteor e un primo po via internet; ma il particolare
posto al campionato italiano a cui momento storico in cui viviamo, ca-
Re di cuori (un Nauticalodi nuovo ratterizzato da una crisi economica
varato nel maggio 2008), unica bar- generalizzata, mi impone maggiore trofeo challenge unanimemente con-
ca con il guidone del Circolo Canot- dedizione alla professione e, pertan- siderato tra i più belli. E' un barca
tieri Napoli, ha partecipato per la to, ho deciso di regatare nel 2010 sicura, divertentissima, non veloce
prima volta. A novembre, poi, sono solo nella classe Meteor affiancando che esalta in modo straordinario la
stato premiato dal CONI come atle- alle regate napoletane una o più tattica in regata ove l'errore non fat-
ta napoletano dell'anno; è la secon- regate sul lago Trasimeno in vista to e la scelta vincente pagano alla
da volta che ricevo un simile ricono- del prossimo campionato italiano pari.
scimento dal CONI: ricordo infatti di che si terrà a Porto Santo Stefano
essere stato già premiato a 15 anni dal 4 al 9 maggio 2010. Qual è la sua opinione sullo stato
come campione regionale di tennis della classe Meteor nell’ambiente
cat. under 16. Tornando a Re di Come mai ha deciso di regatare in velico napoletano?
cuori, sono molto soddisfatto per classe Meteor? Cosa ama in partico- La stato della flotta napoletana non
aver formato un team di 7 velisti lare di questa classe? è dei migliori; qualche numero: da
ben affiatati, motivati ed entu- ottobre tre regate in calendario
siasti, disponibili ad avvicendar- FIV di tre diversi circoli non di-
si e poco propensi ai protagoni- sputate, una barca venduta, due
smi: Dario Desiderio, Filippo in vendita, due in comodato “do
D’Arrigo, Michele De Giovanni, ut des” alla Lega Navale, una a
campioni italiani, e poi Luca rimessaggio; sei sole barche in
Grosso, Renee Fusco (vincitori acqua nell'autunnale organizzato
del trofeo Chiodo) e Francesco dalla L.N.I. (su 23 di flotta + 6
Lanzillo. fuori flotta a T.Annunziata); man-
cata rappresentanza della flotta
Dunque un anno ricco di succes- napoletana al macht race nazio-
si e soddisfazioni ... qual è il nale; l'insorgere di aperte critiche
percorso seguito per raggiungere sulla gestione della flotta meteor
tali traguardi? a Napoli culminato nella recente
Premetto di aver provato sin da assemblea di flotta che ha sanci-
giovane e di provare tutt'oggi, to uno spaccamento degli arma-
grande entusiasmo per le com- tori in due parti uguali ed omoge-
petizioni sportive in genere. So- nee: da un lato chi - come la Lega
no incidentalmente approdato navale con un suo consigliere at-
alla vela 4 anni fa ed ho ritenuto Premetto che da agonista considero tuale capoflotta – ritiene (per me
vincente a priori applicare ad un le regate con tempo compensato incomprensibilmente) che il futuro
monotipo semplice quale il meteor “pseudoregate” perchè non c'è vera del meteor sia nella partecipazione
una modalità di gestione tipica dei parità tra le barche. Oggi gli arma- anche a regate in minialtura con i
monotipi di altura e, quindi, ho cer- tori ed i velisti agonisti trovano di- rating, di fatto quindi snaturando la
cato di assicurarmi il meglio di tutte vertimento, competizione e spetta- monotipia che caratterizza il meteor
le componenti disponibili sul merca- colo nelle classi monotipo - da mel- da 40 anni. Dall'altra liberi armatori
to: dal carrello, allo scafo, alle vele, ges 24 e 20 a X35 a X41 - che sono regatanti, puristi della classe, con
alle attrezzature, all'equipaggio, alla gestite con competenza e professio- esperienza, risultati e professionali-
sede sportiva…..al nome!; ritengo, nalità specifiche e sono sostenute tà pluriennali che invece credono
poi, di avere una discreta capacità da politiche di marketing mediatico nell'esatto opposto e cioè, che il fu-
organizzativa mutuata dall'esercizio mirate ed accattivanti. turo della flotta passi per una stra-
della professione di dottore commer- E vengo al monotipo meteor che fu tegia di concentrazione e non di di-
cialista e buona propensione ad a- progettato da un olandese proprio versificazione, per la esaltazione del-
scoltare i consigli. nell'anno in cui sono nato, 1968. la monotipia e non per lo svilimento
Come prodiere, poi, ho messo una Credo che il meteor sia il miglior nella minialtura, per una gestione
buona preparazione atletica, voglia compromesso tra barca da diporto, manageriale, e non dilettantistica,
di imparare sempre in ogni circo- da regata, impegno economico ri- della flotta con l’adozione politiche
stanza e tanta, tanta concentrazione chiesto e facilità di spostamento. Ha di fidelizzazione e marketing pubbli-
in regata e prima della regata. una diffusione capillare in Italia con citario e multimediatico volte a crea-
dieci flotte, un campionato italiano re entusiasmo ed interesse verso la
con ben 36 edizioni disputate ed un classe da parte sia degli intranei sia
4
degli estranei alla stessa proprio .Ne ho tanti e visto che stiamo fa-
come le classi melges ed X35 di cui cendo una intervista le dico: il titolo
sopra che stanno riscuotendo altis- del Il Mattino dopo la vittoria all'ita-
simo gradimento. Aggiungo che an- liano “La canottieri cala il re di cuori
Foto: Pag. 4, in alto a destra:
che il collegamento con altri sport in e vince” Ma anche quello di Repub-
Gianluca Albano armatore Re
periodi “morti” può rafforzare lo spi- blica non era male “Albano & co.
di cuori; avv. Valeria Casizzo-
rito di gruppo: dalla semplice parti- campioni d'Italia”.
ta di calcetto infrasettimanale in ne assessore al turismo e svi-
torneo con altri circoli, alla sciata La ringrazio per la intervista e mi luppo della provincia di Na-
con uno sci club, al giro in biciclet- consenta di fare un augurio di buon poli ; al centro: il Team di Re di
ta, al footing collettivo ..ecc.ecc. Natale e sereno anno nuovo chi ci Cuori
Staremo a vedere! legge e tanti, tanti auguri ed un ba-
cio ai miei due piccoli cuori Alessia
Una ultima domanda. Il suo ricordo ed Ugo.
più bello nel 2009 legato alla vela.

La Middle Sea Race


La Middle Sea Race ... una delle e- continuamente a regolare la randa a che arrivano e sono uscita senza
sperienze più forti che io abbia mai seconda di quello che faceva il ven- cerata ... ha cominciato a piovere ...
avuto ... to; il tempo non esisteva, tre ore di c'erano più di 60 ...
Il vento oscillava dai 10 kn ai 50 kn lavoro erano come 5 minuti, sebbe- Noi tre eravamo così stanchi e psi-
a volte arrivavano forti raffiche e noi ne quando entravo dentro ero così cologicamente stressati…
eravamo a tutta randa.... una cosa stanca che a stento stavo in piedi, Non avevamo neanche troppa fidu-
folle, completamente folle .... non mi avevo la schiena dolorante...e le tre cia nella barca: il progettista, che
ero mai trovata a navigare con ore successive che avrei dovuto dor- era lì a dormire tutto il tempo, aveva
50kn prima e vorrei dire che non lo mire… semplicemente non potevo ... fatto alcuni errori, ad esempio i 2
farò mai più… ma so che non è ve- era più freddo che fuori, sapevo che timoni troppo piccoli… e se stai na-
ro: continuerò a farlo ed anche con in pozzetto c’erano non più di 2 per- vigando di bolina o di poppa con
vento più forte perché questo fa par- sone a lavoro e quando arrivavano vento oltre 20kn, non riesci a con-
te di ciò che mi piace. Eravamo in le raffiche da 50kn te ne accorgevi: trollare affatto la barca .... devi la-
sette, ma solo tre di noi durante tut- a 20 kn la barca sbanda, a 30 anco- scare la randas per tutto il tempo
to il giorno erano al governo. La not- ra di più, ma a 50 è come se fosse finquando ti porta all'orza nel ven-
te non si riusciva a vedere niente al sollevata, non avanza e viene sbal- to…e quando la randa non porta
punto che è stato meglio inserire il lottolata! Quelle tre ore sono state più il fiocco ti spinge in poppa ....
pilota automatico. Ho trascorso 2 pari ad un giorno senza fine... terribile ....
notti da sola in pozzetto con Una volta mi stavo addormentan- Le onde erano alte 2 metri e piove-
50kn .... ho lavorato tre ore ed ero do ... ma ho sentito delle raffiche va, era come essere in un video

5
della Volvo: tanta l’acqua da cui eri in condizioni migliori...
investito che non si poteva dire se Dopo questo turno abbiamo preso
fosse dolce o salata... tre reti dei pescatori e perso un sac- Saphira è anche su
… abbiamo rotto tre drizze.... co di posizioni... il giorno dopo si è
L'immagine che ho della regata è deciso di ritirarsi, perché non valeva Facebook
questa: buio, senza stelle, senza lu- la pena terminare con un cattivo
na... in mare aperto... posso dire risultato ..... ovviamente la vera ra- all'indirizzo
che prima della gara non sapevo gione non è stata questa. ..
che cosa fosse sul serio il buio. Una Ero così stanca che ho pensato fos- http://
sensazione che non dimenticherò se la decisione giusta, ma non ho
mai. Il cielo ed il mare erano scuri… detto niente. www.facebook.com/
senza luce, senza barche intorno, Dal giorno dopo, per due settimane pages/
niente, non riuscivo a vedere l'oriz- sono stata così male! Mai più nella Saphira/209620625364
zonte ... ero in pozzetto alla randa, mia vita mi ritirerò prima che la
mi sentivo come se fossi li da tutta barca sia affondata! Non importa il
la vita. Senza mai fermarmi, cercan- risultato ....
do di non mollare, minuto dopo mi- Qualcuno mi ha chiesto in che stato rinunciare .... Il mio sogno è stato
nuto, una raffica arrivava tutta la fosse il mare ... mi sono messa a sempre quello di essere sulla linea
randa lascata .... 50 è quello che ho ridere ... non riesco a ricordarlo ... di partenza della Vandee Globe, ma
letto poi la barca ha strambato, e la barca era solo sballottata .... e è davvero quello che voglio? In real-
non ho più potuto leggere. ... l'ac- non c'era tempo per pensare a tutto tà non so ancora rispondere ma al-
qua passava attraverso .... ero sola questo per riuscire a capirlo. Mi so- meno ora so che si deve avere fidu-
e potevo vedere la luce all'interno no sentita così lontana da tutti pur cia nella barca .... è necessario .... e
accesa: due di loro erano svegli ma stando lì vicina, ma è come se non io sto cercando di organizzare una
non gli importava, mi sentivo così riuscissi a raggiungerli.... Romax2, solo in due.. Sabato scorso
male! Ero da sola e a loro non im- Non mi sono divertita, non c’era sono andata a vela per le prove con
portava! E se il pilota automatico nulla di ciò che sapevo sulla vela, il team velico universitario, improv-
avesse smesso di funzionare? nulla di quello che ho provato altre visamente ho guardato il mare e ho
In realtà è accaduto, una volta, ma volte ... stavo solo cercando di non sentito un forte dolore nel mio cuo-
re: vorrei essere lì per sempre, con
ciò che amo...guardarlo ogni singolo
momento...Quello che voglio dire è:
La Redazione augura a sì voglio essere ancora lì .....
Questa domenica le previsioni me-
teo erano terribili con raffiche di

tutti i lettori di Saphira 40kn… mi sono svegliata e ho guar-


dato fuori e non so che cosa ho dav-
vero pensato, ma sono corsa fuori e

Buone Feste!!! solo lì ... sotto la pioggia .... dopo


due settimane, mi sono sentita di
nuovo a casa ....

L. C.

Sentite in banchina…


Finalmente il tribunale di New york ha deciso: la prossima Coppa America si disputerà a
Valencia a partire dall'8 febbraio 2010. Unici protagonisti in mare il Defender, Alinghi (con
un catamarano di 27 metri e largo 24) e il Challenger, BMW Oracle Racing (con un trimarano lun-
go 27 metri e largo e 27).
***

Vincenzo Panella è stato riconfermato Capoflotta nel corso dell’Assemblea della Classe Meteor
convocata il 14 dicembre scorso. Complimenti e buon lavoro dallo Staff di Saphira.
***

Il 25 novembre scorso il CONI ha premiato a Napoli “società, altleti e dirigenti che hanno onorato
Napoli in Italia, in Europa e nel Mondo per l’anno sportivo 2009”. Per quanto riguarda la vela so-
no stati premiati come Campioni Mondiali Assoluti Paolo Cian Campione Mondiale Classe GP42
e Maschile Match Race, Fabio Montefusco Campione Mondiale Classe GP42, Camilla Marino 2°
classificato Campionati Mondiali e Campionessa Italiana 420 , Claudia Soricelli 2° classificato
Campionati Mondiali e Campionessa Italiana 420,come Campione Italiano Assoluto Gianlu-
ca Albano Campione Italiano Classe Meteor.

6
Appuntamenti
XVII edizione del Trofeo Marcello La vela napoletana incontra…
Campobasso
Mauro Pelaschier, Tommaso Chieffi, Alessandra Sensi-
Il 18 dicembre è ni, Paolo Cian e Giovanni Soldini, sono i big della vela
stata presentata nel che saranno protagonisti di una serie di incontri pro-
salone delle colonne mossi dalla Lega Navale di Napoli dal prossimo 9 gen-
del Reale Yacht naio fino al 14 marzo, con cadenza quindicinale, nell’
Club Canottieri Sa- Aula magna dell’ Università Parthenope.
voia la diciassettesi- Nell’ intento di fare opera di propaganda, per così dire
ma edizione del Tro- sul campo, creando un contatto ravvicinato tra alcuni
feo Marcello Cam- dei più celebrati campioni del nostro sport ed i prati-
pobasso, la manife- canti della vela agonistica o soltanto i semplici appas-
stazione velica ad sionati, la Lega Navale promuove una serie di incontri
invito organizzata che serviranno a conoscere meglio questi campioni e
dal R.Y.C.C. Savoia riservata alla Classe Optimist.Il che avranno un valore didattico rilevante e nel corso
Presidente del Circolo Savoia Pippo Dalla Vecchia ha dei quali il pubblico potrà rivolgere direttamente do-
aperto la conferenza ricordando il giovane atleta Vin- mande a Pelaschier, Chieffi, Sensini, Cian e Soldini.
cenzo Maria Sannino appena scomparso e annuncian-
do che a lui sarà intitolata la Scuola Vela del Circolo
Savoia; il 30 gennaio 2010 una targa verrà posta a sua
futura memoria. Quindi ha rivolto un altro accorato
pensiero a Irene Campobasso, moglie di Marcello Cam-
pobasso, alla quale a partire da questa edizione sarà
intitolato un premio challenge perpetuo che sarà con-
segnato alla velista donna prima classificata. Il Trofeo
che, come di consueto, avrà inizio il 4 gennaio per con-
cludersi il giorno dell’Epifania, è stato così presentato
dal Presidente del Circolo: “una manifestazione unica,
sia perché ad invito sia perché si ripete ormai ininter-
rottamente da 17 anni e ospita oltre duecento giovanis-
simi atleti che provengono da tutto il mondo, cui met-
tiamo a disposizione ogni risorsa, dal vitto all’alloggio
alle imbarcazioni. Venti sono le nazioni in gara: Au-
stria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Grecia,
Inghilterra, Israele, Italia, Lettonia, Macedonia, Norve-
gia, Polonia, Portogallo, Serbia, Slovenia, Spagna, Sve- Nel raccontare le loro esperienze, Mauro Pelaschier
zia, Tunisia, Ungheria”. Il Presidente Dalla Vecchia ha farà la storia degli ultimi 50 anni della vela e della sua
inoltre letto la comunicazione pervenuta al Circolo dal evoluzione, dai tempi del puro dilettantismo a quelli
Presidente della FIV Carlo Croce che ricorda il grande del professionismo di oggi, mentre Tommaso Chieffi
velista napoletano: “Ho un ricordo fantastico di Marcel- centrerà il suo intervento sul ruolo del tattico nella ve-
lo Campobasso, a cui ero molto legato e che ritengo u- la moderna, mentre Paolo Cian ci racconterà come con
no dei più grandi dirigenti che la nostra Federazione il metodo e la costanza nessun traguardo è impossibi-
abbia mai espresso. Uomo appassionato, di assoluta le. Giovanni Soldini ci dirà in particolare della sfida
competenza e, soprattutto, di grande influenza sui gio- italiana nella Volvo Cup, il giro del mondo in equipag-
vani a cui dedicava grande parte delle sue energie. Il gio, mentre Alessandra Sensini, la donna più famosa
Trofeo che porta il suo nome è ormai diventato una pie- della vela italiana, racconterà come con impegno e
tra miliare dello sport giovanile e mi sembra che questo sacrificio sia possibile raggiungere il successo in ogni
sia il più bel riconoscimento per onorare Marcello e ri- campo. Senza dimenticare, per tutti questi campioni,
cordare il suo lavoro, la sua passione. Voglio compli- impegni passati ed attuali in Coppa America. Il primo
mentarmi con il Circolo Savoia e con il suo Presidente appuntamento,allora, è per il 9 gennaio prossimo. So-
che con l’organizzazione di questo grande evento inter- no invitati tutti i velisti ( o aspiranti tali).
nazionale aggiungono una ulteriore perla nella loro pre-
stigiosa storia agonistica”. Il Trofeo è sponsorizzato dal Nella foto: a sinistra: Alfredo Ponticelli, Assessore allo Sport
Banco di Napoli S.p.A., Berna, Ferrarelle e MN Metro- del Comune di Napoli, Paola Franchomme, Relazioni Terri-
politana di Napoli S.p.A. toriali Comune di Napoli, Pippo Dalla Vecchia, presidente
Reale Circolo Savoia Napoli
Privacy
Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter possono essere inviate solo con il
consenso del destinatario. La informiamo che il suo indirizzo si trova nel database del Bollettino Saphira e che fino ad oggi le abbiamo inviato
informazioni riguardanti le iniziative ed attività di Saphira mediante il seguente indirizzo e-mail: saphiranews@gmail.com . Le informative hanno
carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. I dati non saranno
ceduti, comunicati o diffusi a terzi, e i lettori potranno richiederne in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione al Bollettino, scrivendo
“cancellami” all’indirizzo saphiranews@gmail.com.
Una non risposta, invece, varrà come consenso al prosieguo della spedizione della nostra Newsletter.
In redazione: Claudia Campagnano, Antonella Panella, Francesca Sessa e Paola Vona.
7