Sei sulla pagina 1di 120

since 1965

55
ricette
PER 55 ANNI

Contiene l'inventiva e
la passione di ben
21 Food Blogger
Indice
Introduzione 4

Pasta Sfoglia 7
08 Brioches salate alla zucca, porri e formaggio 24 Sfogliata alle more e cocco, profumata
al basilico
10 Caramelle ai funghi
25 Sfogliatine pesche e amaretti
11 Fagottini dolci di pasta sfoglia senza lattosio
26 Strudel con prosciutto e formaggio
12 Galette di frutta
28 Strudel di pasta sfoglia con zucca,
13 Millefoglie salata con pesto e pomodorini noci e feta
senza lattosio
30 Strudel mediterraneo
14 Mini strudel di ciliegie
32 Stuzzichini di pasta sfoglia
16 Pizza rustica con zucca e speck
33 Torta salata feta, pomodorini e basilico
18 Rose di pasta sfoglia alle mele
35 Trecce di pasta sfoglia ai frutti di bosco
21 Rotolo al cavolo rosso Rustici al farro con
salsiccia zucca e funghi 36 Uova all’occhio di bue in sfoglia tra
peperoni e pisellini
23 Rustici al farro con salsiccia, zucchie e funghi

Pasta Frolla 39
40 Biscotti ai fichi freschi 46 Crostata con crema pasticcera alla
vaniglia (senza lattosio, senza latticini)
41 Cannoli di frolla con ricotta
48 Crostata pronta in 5 minuti
42 Cappellini con cuore di zucca
49 Crostata con crema di zucca dolce
44 Cestini di frolla con crema al formaggio e cioccolato fondente
profumato al limone e lamponi freschi
50 La crostata Mandarina

Brisée 53
54 Crostata salata di zucca 63 Quiches mignon agli agretti
56 Empanadillas di pollo e pesche 64 Rustica di primavera
57 Pizzabrisée con pomodorini 65 Stelle di pasta brisée
e formaggio
66 Tartellette con mousse di barbabietola
58 Quiche alla mantovana e salmone senza lattosio
60 Quiche dell’orto 68 Torta salata con verdure

2
Base per Pizza 71

72 Chilli con carne al tagliere 80 Rotolo pizza con broccoli, salmone


e ricotta
74 Koulouri - Ciambella al sesamo
82 Tahinopita
77 Pizza in clausura con asparagi, spalmabile
e pancetta 84 Torta salata bietole e ravanelli
79 Pizza parigina facile e veloce

Base per fritti 87


89 Pizzette fritte montanare
91 Pizzette fritte ripiene

Focaccia 93
94 Focaccia mediterranea con pomodoro e 100 Focaccia con stracciatella e pomodorini
feta confit
97 Focaccia ripiena con crema ai cavoletti di 102 Torta salata con crema di asparagi
Bruxelles e uova di quaglia
98 Focaccia salame e carciofini
(col cornicione ripieno)

Pasta Fillo 105


107 Cestini di ribes e yogurt
109 Cestini di pasta fillo con crema pasticcera e amarene
110 Manitaropita - Torta ai funghi
112 Torta salata di pasta fillo e zucca

Food Blogger 114

3
Introduzione

Prodotti nati dalla storia Sarà anche per questo che, nonostante la mia timidezza, sin
da quando ho varcato per la prima volta l’ingresso della sala
di una famiglia, per tutte scelta per l’evento In cucina con Stuffer 2017 (inaugurando
di fatto la cucina e i fornelli!) mi sono sentita davvero a
le famiglie. casa e mi sono subito divertita molto a cucinare.

La presenza del fantastico team dell’azienda, con cui c’è


Quando, ormai tre anni fa, ho iniziato la mia collaborazione stata da subito una forte sinergia, e il supporto delle altre
con Stuffer, ho subito sentito una forte sintonia con la fi- foodblogger hanno creato un’alchimia perfetta e un’occa-
losofia di questa azienda, che avevo conosciuto da bambina sione per condividere non solo piatti e ricette, ma anche vita,
durante le vacanze in Trentino Alto Adige con la mia famiglia. amore e passioni.
E non poteva essere altrimenti, perché condividiamo una vi-
sione della cucina ispirata agli affetti, ai sentimenti, ma an- La stessa sensazione piacevole si è rinnovata in ognuna delle
che alla semplicità e alla genuinità degli ingredienti. successive edizioni: si ampliava la platea, aumentavano le
ospiti, si modificava un po’ il format, ma l’inaugurazione delle
Nell’anno del 55esimo compleanno dell’azienda, Stuffer ha danze è sempre rimasta affidata a me (onore e onere del
deciso di dare voce a tutte le Food Blogger coinvolte nel pro- ruolo di Food Ambassador ufficiale di Stuffer!) e, soprattutto,
getto In cucina con Stuffer, per dar vita a una raccolta dei l’atmosfera è sempre rimasta rilassata, serena, divertente.
piatti del cuore di tutte noi che siamo entrate a far parte di In una sola parola, familiare!
questa grande famiglia allargata. Spero, ma in realtà ne sono convinta, che queste emozioni si
percepiscano in ognuna delle ricette che sono contenute in

4
Introduzione

questo libro, una raccolta davvero entusiasmante di idee, in- E questa scelta conferma anche che, almeno qui in Italia, la
tuizioni e creazioni di tutte noi che collaboriamo con Stuffer. cucina e il settore del foodblogging non sono soltanto mode
Dagli antipasti ai primi, dalle preparazioni salate fino ai tan- passeggere o trend di breve durata: le persone che usano il
tissimi dolci, questo ricettario potrà essere utile per rendere Web e gli altri canali media sono interessate ai temi del food,
più facile la frenetica vita familiare di tutti i giorni e offrire sono curiose di scoprire nuove preparazioni e apprezzano chi
il giusto spunto nel momento del dilemma su “cosa faccio sa raccontare non solo le ricette gastronomiche, ma an-
oggi?”, che sia per un semplice momento familiare o per una che pezzetti della propria vita personale e delle proprie
cena più impegnativa: basta avere a disposizione i prodotti esperienze, in una fusione naturale che rafforza il legame e
giusti, seguire i procedimenti e – oplà! – problema risolto! la condivisione dell’esperienza culinaria.

Fattore non secondario, anche in questo caso Stuffer dimo- Tutto questo è condensato nelle prossime pagine, per cui non
stra la capacità di guardare oltre e di pensare in modo inno- mi resta che dire buon divertimento, e soprattutto buon ap-
vativo: non credo di sbagliare nel dire che questo è il primo petito: c’è sicuramente da leccarsi i baffi!
esempio di ricettario che fonde così fortemente tradizione e
avanguardia, che mette insieme prodotti e ingredienti storici
con l’approccio moderno al web (e alla cucina) delle Stuf-
fer’s bloggers, selezionate su tutto il territorio nazionale e
capaci di rispecchiare, con il loro lavoro e la loro passione, i
valori dell’azienda.

5
6
since 1965

Pasta Sfoglia

7
Pasta Sfoglia

Brioches salate alla zucca,


porri e formaggio

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


1h 30 minuti 20 minuti 4 Medio

Questa ricetta è stata ideata


da Emanuela Bernardi,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Cuocete la zucca in forno e poi ricavate la polpa.
Forchettina Irriverente
Affettate sottilmente i porri e brasateli con un filo di olio EVO

Ingredienti
e una nocina di burro, assieme a una foglia di alloro.
Sfumate con il vino bianco e fatelo evaporare.
Aggiungete un pizzico di zucchero e poco sale. Bagnateli se
1 rotolo di pasta sfoglia rotonda Stuffer
occorre con poca acqua calda, per non far prendere colore,
si devono solo ammorbidire.
2 porri
150g di polpa di zucca già cotta Unite quindi la zucca e mescolate, per far asciugare il com-
posto. Regolate di sale e pepe. Eliminate l’alloro e profumate
40g di taleggio
con poca noce moscata grattugiata, le foglie di un rametto di
2 o 3 cucchiai di provolone piccante grattugiato timo e la foglia di salvia tritata.
2 cucchiai di parmigiano Fate intiepidire. Amalgamate con il taleggio tagliato a dadini
e il resto dei formaggi.
1 foglia di alloro, 1 rametto di timo,
1 foglia di salvia
Srotolate la pasta sfoglia, e tagliatela a spicchi con una ro-
noce moscata tella. Disponete un po’ di composto sulla parte più larga del
1 tazzina di vino bianco secco triangolo, e tirate un po’ gli angoli. Iniziate ad arrotolare dalla
base larga, sigillando all’interno il ripieno.
sale e pepe
Curvate infine gli angoli, dando la forma a mezzaluna.
burro e olio EVO Disponete quindi le brioche su una teglia ricoperta con carta
un pizzico di zucchero forno. Spennellate con uovo sbattuto e cospargete con semi
di sesamo nero.
1 uovo per spennellare

semi di sesamo nero Cuocete in forno caldo a 190°C per circa 20 minuti, sino
a cottura e doratura (i tempi variano, poi, in base al proprio
forno). Sfornare e servire le brioche calde o tiepide.

8
9
Pasta Sfoglia

Caramelle ai funghi
Questa ricetta è stata ideata
da Patrizia Laquale, fondatrice e
autrice del blog Maison Lizia TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
30 minuti 20 minuti 4 Facile

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer
300g di funghi
20g di burro

20g di olio EVO


1 bicchiere di vino bianco secco
50g di porro
100g di pinoli
8 steli di erba cipollina

1 cucchiaio di amido di mais


1 uovo per spennellare

Preparazione
Fate sciogliere in una padella il burro nell’olio,
fate sudare il porro, quindi aggiungete i funghi,
fate insaporire e sfumate con il vino bianco.
Fate cuocere per 15 minuti, aggiungete i pinoli,
gustate di sale e proseguite la cottura per altri
5 minuti, unite a pioggia l’amido di mais per far
addensare il brodo di cottura.

Fate raffreddare. Stendete la pasta sfoglia, ta-


gliatela in quattro rettangoli e farcite il centro di
ciascuno con il preparato ai funghi.
Chiudete i rettangoli a caramella, legate le
estremità con i fili di erba cipollina, spennellate
i bordi con l’uovo e infornate.

10
Pasta Sfoglia

Fagottini dolci di pasta sfoglia


senza lattosio
Questa ricetta è stata ideata
da Lea Bonfiglio, fondatrice e autrice
Preparazione
del blog La mia cucina senza lattosio Tagliate il rotolo in due rettangoli. Praticate due incisioni per-
pendicolari tra loro in modo da delineare ¼ di rettangolo.
Ritagliate tante striscioline da 0,5 cm parallele alle incisioni
precedentemente fatte.

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


Cospargete uno dei due rettangoli senza striscioline con 1
15 minuti 10/15 minuti 2 Medio cucchiaio di zucchero al velo e farcite con un cucchiaino ab-
bondante di marmellata.

Ingredienti Rovesciate il quarto di pasta sfoglia opposto a quello farcito


e saldate i bordi con le dita, intrecciate ora le striscioline tra
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer di loro. Spennellate con il latte e ricoprite di zucchero a velo
2 cucchiai di zucchero al velo di canna
di canna.

2 cucchiaini di marmellata (o di crema di nocciole) Infornate a 180°C in forno preriscaldato per 10-15 minuti.
un goccio di latte delattosato

11
Pasta Sfoglia

Galette di frutta
Questa ricetta è stata ideata
da Patrizia Laquale, fondatrice e
autrice del blog Maison Lizia TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
10 minuti 25 minuti 4 Facile

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer
4 cucchiai di marmellata di pesche
2 pesche
100g di frutti di bosco

1 albume
2 cucchiai di zucchero di canna
10 amaretti

Preparazione
Srotolate la pasta sfoglia e adagiatela su una
leccarda, spalmate il centro con la marmellata e
sbriciolate sopra gli amaretti

Tagliate le persche a spicchi e mettetele sulla


marmellata in maniera casuale.

Completate la farcitura con i frutti di bosco e


ancora qualche spicchio di pesca.

Ripiegate i bordi della pasta sfoglia sulla frutta.

Spennellate i bordi con l’albume e cospargeteli


con lo zucchero di canna. Infornate a 200°C per
25 minuti.

12
Pasta Sfoglia

Millefoglie salata con pesto


e pomodorini senza lattosio
Questa ricetta è stata ideata
da Maria Borsa, fondatrice e autrice
Preparazione
del blog Mabka Tagliate la sfoglia in 9 rettangoli, bucherellatela, mettete
sopra un pezzo di carta forno e un peso per impedire che
la pasta si gonfi durante la cottura. Cuocerla a 180°C per
10-15 minuti.

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


Per preparare la besciamella mettete 20g di burro in un pen-
25 minuti 10/15 minuti 3 Facile tolino, quando questo si sarà sciolto, aggiungete la farina e,
quando questa viene assorbita, inserite il latte.

Ingredienti
Quando la miscela inizia ad addensarsi aggiungete sale,
pepe e una grattatina di noce moscata.

1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer 20g di burro delattosato Dopo aver lavato i pomodorini e averli tagliati a metà, bisogna
cuocerli in una padella con un filo d’olio e un cucchiaio di
pesto senza lattosio 20g di farina 00
miele. Fateli rosolare fino a quando il sughino del pomodoro
pomodorini sale, pepe e noce moscata non crea una crema densa con il miele.
miele un filo d’olio
Quando gli ingredienti saranno pronti, assemblateli mettendo
200ml di latte senza lattosio prima la besciamella, poi il pesto ed infine i pomodorini.

13
Pasta Sfoglia

Mini strudel di ciliegie

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


45 minuti 25 minuti 4 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Valeria Zagato,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Prendete le ciliegie già pulite e denocciolate, mettetele den-
Honey and the City tro una ciotola ed aggiungete la scorza del mezzo limone, il
cucchiaio di zucchero e l’uvetta fatta precedentemente am-

Ingredienti
mollare in acqua tiepida. Coprite il tutto e lasciate riposare in
frigorifero per almeno 1 ora.

1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer rettangolare


Srotolate la pasta sfoglia su un piano e dividetela in 4 parti
uguali. Prendete il composto per il ripieno e adagiatene una
200g circa di ciliegie pulite e denocciolate cucchiaiata abbondante sulla metà destra di ogni rettangolo
30g di uvetta e spolverizzateci sopra una manciata di granella di mandorle.
1 cucchiaio di zucchero di canna + zucchero q.b.
Con un coltello effettuate 3-4 tagli orizzontali sulla metà li-
scorza di mezzo limone bio bera e richiudete i vostri strudel rincalzandoli verso il basso,
1 uovo avendo cura di non lasciare spazi aperti.

q.b. granella di mandorle Prima di infornare spennellate i mini strudel con l’uovo e
spolverizzateci sopra lo zucchero di canna e la granella di
mandorle.

Snocciolare le ciliegie: Infornate in forno pre-riscaldato a 180°C per 20-25 minuti


fino a doratura della superficie.
Togliete il picciolo dalle ciliegie e mettete una
ciliegia “in piedi” sopra al collo di una bottiglia Sfornate, lasciate intiepidire e gustate.
di vetro. Prendete un bastoncino come quelli
del ristorante cinese e premete con la punta sul
centro della ciliegia.

Vedrete che magicamente il nocciolo cadrà


all’interno della bottiglia.

A questo punto fate così per tutte le ciliegie.

14
15
Pasta a Sfoglia al Farro

Pizza rustica
con zucca e speck

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


30 minuti 35 minuti 7 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Francesca Raffa,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Stendete il primo rotolo di pasta sfoglia su una teglia rettan-
Le Ricette di Francesca golare.

Ingredienti
Fate un primo strato di speck a fettine.

Ricoprite con un secondo strato di formaggio spalmabile,


2 rotoli di pasta sfoglia Stuffer
aiutandovi con una forchetta.

200g di formaggio spalmabile Stuffer Proseguite con la zucca tagliata a pezzetti e, per ultimo, il
100g di zucca già pulita formaggio a fette.
100g di formaggio a fette
Chiudete con ultimo strato di speck a fettine.
120g di speck

semi vari (zucca, sesamo, e altri semi secchi) Coprite con il secondo rotolo di pasta sfoglia, avendo cura di
chiudere bene i bordi.
un po’ di uovo per spennellare la superficie
Bucherellate la superficie con una forchetta e spennellate
con uovo.

Descrizione: Decorate la superficie con semi vari.

La pizza rustica con zucca e speck è una Cuocete in forno a 180°C per circa 35 minuti.
ricetta facile, veloce e gustosa grazie alle basi
pronte di Stuffer. Per una cena veloce o Sfornate, lasciate intiepidire, tagliate e servite.
per un aperitivo sfizioso, sarà perfetta in ogni
occasione.

16
17
Pasta Sfoglia

Rose di pasta sfoglia alle mele

Questa ricetta è stata ideata


da Vanessa Schaefer, fondatrice e autrice
del blog La cucina della Sgrufetta

18
Per la variante mele e nocciole:
In un pentolino a parte, scaldate un paio di cucchiai di mar-
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
mellata di pesche con un pochino d’acqua, continuando a
30 minuti 25 minuti 6 Facile
mescolare. Filtrate il tutto con un colino e spennellate la pa-
sta sfoglia con la riduzione di marmellata ottenuta, spolverate
con cannella e nocciole e disponete le mele ammorbidite sul

Ingredienti bordo superiore.

Piegate l’altra metà della striscia andando a coprire parte


1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer delle mele e arrotolate delicatamente partendo da un lato.
1 mela grande (oppure 2 piccole/medie)
Spolverate la superficie della vostra rosa con qualche noc-
succo di limone ciola e cannella (zucchero eventualmente, se volete) e dispo-
Per la farcitura con cannella e nocciole netela in un pirottino di carta dentro uno stampo per muffin.
Ripetete lo stesso procedimento per tutte le strisce.
q.b. marmellata di pesche (o albicocche)
q.b. nocciole tritate Per la variante mele e lavanda:
Tagliate la mela e riducetela in purè, ma non troppo, non
q.b. cannella
deve diventare liquida, ma una specie di pappetta.
Per la farcitura con la lavanda Scolate l’eventuale succo in eccesso, aggiungete qualche
q.b. purè di mele fiore essiccato di lavanda sbriciolato e disponete il composto
occupando la parte superiore della striscia di pasta sfoglia.
fiori essiccati di lavanda bio ad uso alimentare
Chiudete il bordo inferiore come descritto per la prima va-
riante e arrotolate creando una rosellina.
Consiglio: Infornate in forno preriscaldato a 180°C e cuocete per circa
25 minuti. Regolatevi comunque sempre in base al vostro
Se si desidera avere delle rose più dolci si può forno e controllate che la sfoglia sia cotta prima di sfornarle.
aggiungere dello zucchero di canna.
Fatele raffreddare un attimo prima di imuoverle dallo stampo.

Preparazione
Servitele tiepide o fredde in base ai vostri gusti.

Per prima cosa sbucciate la mela, tagliatela a


fettine sottili e bagnatele con un pochino di suc-
co di limone.

Portate ad ebollizione un pentolino d’acqua e Note


quando comincia a bollire, versatevi le mele con
il succo di limone, spegnete il fornello e lasciate
ammorbidire per 5-10 minuti. Le fettine devono
essere morbide ma non troppo cotte. Vi consi-
glio, quindi, di regolarvi in base al tipo di mela
scelta e allo spessore delle fette.

Nel frattempo, srotolate la pasta sfoglia, tagliate


6 strisce di circa 7cm di larghezza, ondulando
un po’ i bordi.

19
20
Pasta Sfoglia

Rotolo al cavolo rosso


Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Cottura del cavolo
30 minuti 20 minuti 4 Facile
Con un coltello affettate il cavolo sottilmente.
Trasferitelo in una padella antiaderente insieme all’olio e alla
cipolla e fate saltare per un minuto.
Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, il sale e fate cuocere
Questa ricetta è stata ideata per circa 8-10 minuti coprendo con un coperchio.
da Aurora Mottes, fondatrice e
autrice del blog getBready Preparazione della farcia
In una ciotola mischiate la ricotta, il parmigiano, il sale e il
pepe. Aggiungetelo alla padella con il cavolo e mescolate.

Ingredienti Creazione dello strudel


Srotolate la sfoglia e spalmate la farcia.
½ palla di cavolo rosso Arrotolatela su sé stessa senza stringere troppo, ma facendo
attenzione a sigillare bene le estremità, premendo con i pol-
1 cucchiaino di olio EVO
pastrelli. Spennellate la superficie con il latte e aggiungete i
1 cucchiaino di cipolla tritata semi di sesamo.
½ bicchiere di acqua
Cottura dello strudel
1 vaschetta di ricotta vaccina
Cuocete per 18-20 minuti in forno preriscaldato a 200°C.
1 cucchiaio di parmigiano
q.b. sale e pepe
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
q.b. latte

q.b. semi di sesamo

Note

21
22
Pasta Sfoglia

Rustici al farro
con salsiccia, zucca e funghi

Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Pulite la zucca, togliendo semi e filamenti, avvolgetela nella
45 minuti 35-40 minuti 1 sfoglia Medio
carta stagnola e fatela cuocere nel forno a 200°C per 30
minuti.

In una padella mettete l’olio, fate appassire lo scalogno, e


Questa ricetta è stata ideata mettete i funghi, lasciate cuocere per 10 minuti.
da Ketty Bonomo, fondatrice e
autrice del blog KettyCucinoOggi Aggiungete la zucca e il rosmarino, con una forchetta la
schiacciate in modo da renderla purea, salate e pepate, por-
tate a cottura.

Ingredienti Una volta che il ripieno si sarà raffreddato, stendete il rotolo di


pasta sfoglia e spalmate la farcitura sulla base.

200g di zucca mantovana Sbriciolate la salsiccia dove avrete tolto il budello, per ultimo
100g di salsiccia mettete i pezzetti di scamorza.
100g di funghi chiodini
Arrotolate e tagliate a piccoli pezzi i rustici, adagiate su una
1 rametto di rosmarino teglia coperta da carta a forno.
1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer
Spennellate con il tuorlo d’uovo e mettete i semi di sesamo.
q.b. sale
q.b. pepe Infornate a forno caldo 180°C per 35-40 minuti, sino a
doratura.
q.b. olio EVO
q.b. semi di sesamo

50g di scamorza dolce


1 scalogno

1 tuorlo d’uovo

23
Pasta Sfoglia

Sfogliata alle more e cocco,


profumata al basilico
Questa ricetta è stata ideata
da Cristina Bernardi, fondatrice e
Preparazione
autrice del blog La Chicchina Rivestite uno stampo rotondo con carta forno bagnata e striz-
zata, stendetevi la pasta sfoglia e formate un bordino lungo
la circonferenza. Bucherellate la base con i rebbi di una for-
chetta evitando il bordo. Mettete lo stampo in frigorifero per
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
mezz’ora.
20 minuti 30 minuti 8 Medio
Dopo questo tempo stendete un velo sottile di confettura sul-
la base di sfoglia, distribuite il cocco in modo uniforme ed

Ingredienti
aggiungere tre foglioline di basilico spezzettate.

Terminate il dolce con le more perfettamente lavate e asciu-


1 rotolo di pasta sfoglia 1 cucchiaio raso di gate e spolverate con il cucchiaio di zucchero.
rotonda Stuffer confettura di frutti di bosco
300g di more mature 4 cucchiai di cocco rapè Infornate per il tempo stabilito e fate raffreddare.
Decorate con foglioline di basilico.
1 cucchiaio di zucchero foglie di basilico

24
Pasta Sfoglia

Sfogliatine pesche e amaretti


Questa ricetta è stata ideata do strato di amaretti sbriciolati. Infine richiudete con la metà vuota dal
da Ilaria Ciccone, fondatrice e ripieno e sigillate i bordi con una forchetta.
autrice del blog Farina&Zucchero
Spennellate la superficie con il tuorlo sbattuto e infornate a 200°C nel
forno ventilato per 30 minuti. Una volta trascorso questo lasso di tem-
po, lasciate intiepidire prima di servire e le vostre sfogliatine saranno
pronte per essere gustate.
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
1 ora 30 minuti 6 Facile

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
2 cucchiai di zucchero
3 pesche
3 cucchiai di vino bianco

1 pizzico di cannella in polvere


1 tuorlo
100g di amaretti

Preparazione
Per preparare queste gustosissime sfogliati-
ne, iniziate sbucciando e tagliando a cubetti le
pesche. Fatto ciò mettete tutto in un pentolino
e aggiungete lo zucchero, il vino e la cannel-
la e accendete il gas. Se preferite potete non
mettere il vino bianco. Quando sarà evaporato il
vino ed in parte l’acqua delle pesche, spegnete
il gas e lasciate raffreddare. Una volta tiepide,
tagliate il foglio di pasta sfoglia in sei riquadri e
iniziate a sbriciolare in una ciotola gli amaretti.

A questo punto non vi resta che assemblare il


tutto! Sulla metà di ogni riquadro, disponete un
primo strato di amaretti, le pesche e un secon-

25
Pasta Sfoglia

Strudel con prosciutto


e formaggio
Questa ricetta è stata ideata
da Annamaria Panzetta, fondatrice e
autrice del blog Anna Panzetta in Cucina

26
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Srotolate la pasta sfoglia sul piano da lavoro e immaginate di
15 minuti 30 minuti 6 Facile dividerla in tre parti uguali nel senso della larghezza.

Nella fascia centrale, riponete la metà delle fette di formag-


gio. Sovrapponete poi il prosciutto cotto, il parmigiano o il
Ingredienti pecorino a scaglie e terminate con le restanti fette di for-
maggio.
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
Completata la farcitura, passiamo alla chiusura dello strudel.
200g di formaggio a fette
100g di prosciutto cotto Sovrapponete la prima parte della pasta sfoglia sulla seconda
parte (quella centrale).
q.b. pecorino (o parmigiano a scaglie)
1 tuorlo (per spennellare) Con le dita praticate una leggera pressione sui bordi per si-
gillarli bene. Sulla terza parte (quella finale), praticate delle
incisioni, tagliando tutte striscioline di uguale dimensione.
Utensili:
Poggiate la prima e l’ultima striscia sullo strudel a mo’ di
pennello chiusura, tutte le altre, prima di poggiarle, giratele due volte
coltello
su loro stesse.

teglia Una volta poggiate tutte le strisce, sigillate i bordi con i pol-
pastrelli e spennellate il tutto con il tuorlo.

Cuocete in forno per circa 30 minuti. Sfornate e buon appe-


tito, il vostro strudel con prosciutto e formaggio è pronto per
Consiglio: essere servito.

Per cuocere la pasta sfoglia quando volete pre-


parare dei rustici salati o dolci che siano belli,
alti e fragranti il segreto è il freddo ovvero dopo
aver preparato i pezzi metteteli sopra un foglio di
carta forno e lasciateli riposare in frigorifero per
30 minuti o anche in congelatore per 15 minuti.
Note
Accendete il forno a 180-190°C e quando sarà
in temperatura tirateli fuori dal frigo, spennellate
velocemente con tuorlo d’uovo ed infornate di-
rettamente per 15 minuti.

Lo shock termico aiuterà la sfoglia ad alzarsi.

27
Pasta Sfoglia

Strudel di pasta sfoglia


con zucca, noci e feta

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


15 minuti 50 minuti 6 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Martina Olivieri, Preparazione
fondatrice e autrice del blog
Le ricette di Libellula Pulite la zucca rimuovendo i semini e la buccia. Tagliate a
cubetti la polpa della zucca e poi versatela in una teglia da

Ingredienti
forno.

Irrorate la zucca con un filo di olio extravergine di oliva, unite


1 rotolo di pasta sfoglia Stuffer il rosmarino e la cipolla tagliata a striscioline.
400g di zucca
Cuocete la zucca nel forno già caldo a 200°C per 20 minuti,
10 gherigli di noci fino a doratura. Una volta che la zucca sarà pronta, sfornate
50g di feta e salate a piacere.
1 rametto di rosmarino
Stendete la pasta sfoglia con il lato lungo verso sé stessi e
q.b. cipolla distribuite al centro la zucca, le noci tritate grossolanamente
q.b. olio EVO e la feta tagliata a cubetti.

q.b. sale Chiudete lo strudel, ripiegando i lati lunghi sul ripieno e chiu-
dendo bene le estremità laterali.
Consiglio per pelare una zucca:
Una volta chiuso, trasferite lo strudel sulla placca del forno
Dividete la zucca in quarti e poi in ottavi, in e con un coltello praticate dei tagli diagonali sulla superficie.
modo che diventi più facile togliere la buccia.
Per rimuoverla, se è sottile, potrebbe bastare Spennellate la superficie dello strudel con dell’olio extraver-
un pelapatate, se invece, come spesso succede, gine di oliva e cuocerlo nel forno già caldo a 200°C per 30-
è spessa e dura, usate il coltello a lama lunga 35 minuti, fino a doratura.
facendo attenzione a non farvi male. Allo scopo,
mettete ogni spicchio di zucca su un tagliere,
tenetelo fermo con una mano, avendo cura
di proteggere le dita, e con l’altra incidete la
scorza e procedete lentamente fino a completa
rimozione.

28
29
Pasta Sfoglia

Strudel mediterraneo
Questa ricetta è stata ideata
da Cristina Bernardi, fondatrice e autrice
del blog La Chicchina

30
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Lavate i pomodori, incidete la parte superiore a croce e sbol-
20 minuti 30 minuti 6 Facile lentateli per 1 minuto in acqua bollente; quando sono tiepidi
tirate via la pelle.

Tagliate la polpa dei pomodori a cubetti, salatela leggermente


Ingredienti e mettetela in un colino per mezz’ora: in questo modo l’ac-
qua di vegetazione verrà eliminata.
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
Dopo questo tempo mettete in una ciotola la polpa di pomo-
200g di pomodori sodi e maturi doro, le olive e le acciughe tritate, salate, pepate e profumate
100g di olive verdi denocciolate con basilico e origano.
6/8 filetti di alici
Tagliate la caciotta a fette sottili.
200g di caciotta
q.b. sale
Stendete il primo rotolo di pasta sfoglia, distribuite al centro
le fette di caciotta e ricoprite con la farcia precedentemente
q.b. pepe preparata.
q.b. origano e basilico
Richiudete lo strudel premendo bene lungo i bordi con i rebbi
1 tuorlo e poco latte per spennellare lo strudel
esternamente di una forchetta.

Praticate alcuni tagli sulla superficie dello strudel per fare


Consiglio: uscire il vapore che si formerà in cottura.

La sua preparazione non è di certo né lunga né Prendete un secondo rotolo di sfoglia e ritagliate delle stri-
tanto meno laboriosa: l’unica cosa che consiglio scioline, arrotolatele a vite (girando cioè gli estremi a cara-
è di far eliminare il liquido in eccesso ai pomodo- mella), posizionatele sulla superficie dello strudel e fissatele
ri, tagliandoli e salandoli una mezz’oretta prima ai lati.
di prepararlo; in questo modo la sfoglia rimarrà
asciutta e croccante, preparandovi all’incontro Sbattete il tuorlo con due-tre cucchiai di latte e spennellate
con una farcia di una freschezza unica. tutto lo strudel.

Infornate in forno preriscaldato a 190°C per il tempo stabilito.


A cottura sfornate e lasciate intiepidire prima di gustare.

Note

31
Pasta Sfoglia

Stuzzichini di pasta sfoglia


Questa ricetta è stata ideata
da Luciana Molino, fondatrice e
Preparazione
autrice del blog Luciana In Cucina Srotolate la pasta sfoglia sul piano di lavoro.
Spalmate il formaggio su tutta la superficie della sfoglia.

Deponete le fette di speck su tutta la lunghezza, lasciando


libera solo l’ultima parte per favorire la sigillatura. Arrotolate
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
delicatamente compattando bene il rotolo dal lato più lungo,
10 minuti 20 minuti 50 Medio richiudetelo nel foglio di carta forno e trasferitelo in frigorifero
per almeno 30 minuti.

Ingredienti Trascorso il tempo di riposo tagliate il rotolo con un coltello


molto affilato a fette di circa 1 cm di larghezza e disponetele
in una teglia ricoperta di carta forno.
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
Ripassate in frigorifero per altri 15 minuti, intanto scaldate il
120g di classico spalmabile fresco Stuffer forno a 180°C.
100g di speck affumicato
Cuocete per 15-20 minuti e servite.

32
Pasta Sfoglia

Torta salata feta,


pomodorini e basilico
Questa ricetta è stata ideata rovesciate il composto di uova e feta, decorate con i pomodorini tagliati
da Patrizia Laquale, fondatrice e a metà e con le foglie di basilico.
autrice del blog Maison Lizia
Completate con una grattugiata di feta e infornate a 200°C per 30
minuti. Servite la torta salata con un’ulteriore grattugiata di feta.
Ottima anche gustata fredda.

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


10 minuti 30 minuti 6 Facile

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rotonda Stuffer
2 uova
200g di feta

100ml di panna
4 cucchiai di formaggio grattugiato
2 cucchiai di pane grattugiato
q.b. pomodorini ciliegino
olio EVO

q.b. sale e pepe


foglie di basilico

Preparazione
In una ciotola sbattete le uova con il sale e il
pepe, aggiungete le foglie di basilico sminuzza-
te, il formaggio e la panna.
Amalgamate bene il composto e quando sarà
omogeneo unite la feta sbriciolata.

Rivestite una pirofila con la pasta sfoglia, bu-


cherellate il fondo con i rebbi di una forchetta,

33
34
Pasta Sfoglia

Trecce di pasta sfoglia


ai frutti di bosco

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


30 minuti 15 minuti 6 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Laura Leo, fondatrice e autrice
Preparazione
del blog Gingerella la Dolce Mettete i frutti di bosco in un pentolino con lo zucchero ed il
succo di limone. Fate cuocere a fuoco moderato per 10 mi-
nuti fino a quando si saranno leggermente disfatti e avranno

Ingredienti
rilasciato il loro succo. Lasciate raffreddare.

Ponete la pasta sfoglia in freezer per 5-10 minuti.


1 confezione di pasta sfoglia rettangolare Stuffer
Srotolatela la sfoglia lasciandola sulla carta e ricavate 6 ret-
150g di frutti di bosco tangoli dividendo in due il lato più corto della pasta ed in 3 il
3 cucchiai di zucchero semolato lato più lungo. Dividete immaginariamente il vostro rettangolo
per lungo in tre parti.
q.b. succo di limone

zucchero a velo a piacere Posizionate un po’ di composta di frutti di bosco nella parte
centrale del rettangolo. Dai lati della pasta sfoglia praticate
dei tagli in modo da ottenere delle strisce di pasta.

Ripiegate le strisce verso il centro su i frutti di bosco una


sull’altra in modo da creare una treccia.

Spolverizzate ogni treccia con dello zucchero a velo.


Preriscaldate il forno statico a 190°C.

Infornate per 15 minuti, avendo cura di spostare la teglia


nella zona più alta del forno negli ultimi minuti, se volete ot-
tenere un risultato più caramellizzato.

Sfornate e servite ancora calde.

35
Pasta Sfoglia

Uova all’occhio di bue in sfoglia


tra peperoni e pisellini
Questa ricetta è stata ideata
da Floriana Fontana, fondatrice e autrice
del blog Diario dei Capricci di Flo

36
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Per prima cosa pulite e private dei semini i peperoni e af-
40 minuti 20 minuti 4 Medio fettateli.

Tagliate in piccole parti la cipolla e in una padella fatela cuo-

Ingredienti
cere insieme ai peperoni, al sale, all’olio EVO, all’acqua, allo
zucchero e all’aceto.

Cuocete così i peperoni a fiamma dolce e, se è il caso, ag-


600g di peperoni (1 rosso e 1 giallo)
giungete altra acqua per evitare che si asciughino troppo.
5 cucchiai di pisellini finissimi
2 uova Nel frattempo lessate in acqua bollente e salata i pisellini.
1 cipolla
Una volta pronti, srotolate la pasta sfoglia rettangolare Stuffer
1 sfoglia rettangolare Stuffer su una teglia e formate un primo strato di peperoni.
1 cucchiaino di zucchero
Ripiegate i bordi della sfoglia, unite le due uova e infine i
1 cucchiaio di aceto di mele pisellini.
q.b. olio EVO
Aggiungete un po’ di pepe e infornate in forno preriscaldato,
q.b. sale
ventilato a 180°C per 15-20 minuti circa.
q.b. pepe nero

Trucchi del mestiere:


Se i peperoni durante la cottura dovessero rila-
sciare troppa acqua, aiutatevi con una schiuma-
rola per passarli sulla sfoglia;

Potete conservare le vostre uova all’occhio di


bue in sfoglia per 2 giorni in frigo in un conteni-
tore chiuso ermeticamente.

Note

37
38
since 1965

Pasta Frolla

39
Pasta Frolla

Biscotti ai fichi freschi


senza lattosio
Questa ricetta è stata ideata
da Lea Bonfiglio, fondatrice e autrice
Preparazione
del blog La mia cucina senza lattosio Pulite e sbucciate i fichi, tagliateli in pezzettini e cuoceteli
con un cucchiaio di zucchero in un pentolino fino a che non
diventano poltiglia.

TEMPO COTTURA
Aggiungete i biscotti triturati (o la farina di nocciole) in un
PORZIONI LIVELLO
mixer ed amalgamate il composto.
15 minuti 15 minuti
22 biscotti Medio

Tagliate la pasta frolla in modo da avere delle strisce larghe


Ingredienti circa 4 cm. Disponete il composto al centro delle strisce.

Ripiegate le strisce a portafoglio formando dei cilindri ripieni


1 rotolo di pasta frolla Stuffer di composto.
7 fichi
Ritagliate i biscotti. Infornate in forno preriscaldato a 180°C
6 savoiardi (o 25g di farina di nocciola)
per circa 15 minuti.
1 cucchiaio di zucchero di canna

40
Pasta Frolla

Cannoli di frolla con ricotta


Questa ricetta è stata ideata Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Dopodiché glassate l’interno e i
da Martina Olivieri, bordi dei cannoli.
fondatrice e autrice del blog
Intingete i bordi dei cannoli glassati nella granella di nocciole.
Le ricette di Libellula Quando il cioccolato sarà rappreso, farcite i cannoli con la ricotta.

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


15 minuti 15 minuti 10 Facile

Ingredienti
1 rotolo di pasta frolla Stuffer
100g di ricotta
30g di zucchero a velo

50g di cioccolato fondente


q.b. granella di nocciole

Preparazione
Stendete la pasta frolla e con un tagliabiscotti
rotondo (diametro 5 cm) ricavate 10 dischi.

Prendete i cannelli per cannoli e arrotolatevi, con


delicatezza, ciascun disco sigillando le estremi-
tà.

Appoggiate i cannoli su una teglia rivestita di


carta forno e cuoceteli nel forno già caldo a
180°C per 15-20 minuti, fino a doratura.
Una volta cotti, sfornateli e fateli raffreddare.

In una ciotola versate la ricotta e unite lo zuc-


chero a velo. Mescolate per amalgamare bene
gli ingredienti fino ad ottenere un composto cre-
moso. Trasferite la ricotta in un sac à poche.

41
Pasta Frolla

Cappellini con cuore di zucca


Questa ricetta è stata ideata
da Floriana Fontana, fondatrice e autrice
del blog Diario dei Capricci di Flo

42
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Per prima cosa preparate la crema di zucca: tagliate a dadini
30 minuti 15/20 minuti 13 biscotti Facile la zucca e fatela bollire con il latte a fiamma dolce.

Una volta che la zucca si sarà ammorbidita (circa 10 minuti

Ingredienti
dopo) unite lo zucchero, la cannella e l’amido di mais setac-
ciato.

Continuate a mescolare fin quando la crema non inizia ad


250g di pasta frolla Stuffer
addensarsi.
200g di polpa di zucca
150ml di latte intero Una volta raggiunta una certa consistenza, frullate la crema
con un frullatore in modo tale da eliminare eventuali grumi.
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di zucchero di canna Prendete così la pasta frolla dal frigo (è sempre meglio la-
vorarla fredda) e con l’aiuto di un taglia pasta ricavate dei
2 cucchiai di amido di mais (maizena)
dischetti. Farcite un dischetto con un cucchiaio di crema di
q.b. scaglie di mandorle zucca e ricopritelo con un altro dischetto di pasta frolla.
q.b. miele
Picchettate i bordi della pasta frolla con una forchetta, in
zucchero a a velo a piacere
modo tale da chiuderli e procedete allo stesso modo per tutti
gli altri cappellini rimanenti.

Trucchi del mestiere: Spalmate un po’ di miele in superficie e infine guarnite i bi-
scotti con le scaglie di mandorle.
Lavorate la pasta frolla ben fredda da frigo,
anche se noterete subito che la pasta frolla Infornate a 180°C in forno preriscaldato, ventilato per 15 mi-
Stuffer ha un’ottima tenuta ed elasticità. nuti circa fino a doratura.

Potete conservare i vostri cappellini in un Spolverizzate con zucchero a velo e sono pronti per essere
contenitore chiuso ermeticamente e riposto in gustati.
frigo per circa 2-3 giorni.

Note

43
Pasta Frolla

Cestini di frolla con crema


al formaggio profumata
al limone e lamponi freschi

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


40 minuti 10 minuti 8 - 10 cestini Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Valeria Zagato,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Stendete la pasta frolla e con il coppapasta ricavate dei di-
Honey and the City schetti.

Ingredienti Inseriteli all’interno dei pirottini per creare i cestini ed inseri-


teli all’interno di una teglia per i muffin.

1 rotolo di pasta frolla Stuffer Infornate in forno preriscaldato a 180°C per 10 minuti.
100g di panna vegetale da montare Sfornate e lasciate raffreddare.

50g di formaggio spalmabile al naturale Stuffer Ora preparate la crema: montate la panna vegetale, aggiun-
2-3 cucchiaini di zucchero al velo di canna gete il formaggio fresco, la scorza del limone e continuate a
integrale mescolare con le fruste fino ad ottenere una crema spumosa.
scorza di mezzo limone
Una volta raffreddati i cestini toglieteli dai pirottini, riempiteli
20 lamponi
con la crema, guarnite con 2 lamponi e servite.

Utensili:
1 coppapasta di 8 cm di diametro

pirottini in silicone per formare le cestine

44
45
Pasta Frolla

Crostata con crema


pasticcera alla vaniglia
(senza lattosio, senza latticini)

Questa ricetta è stata ideata


da Maria Borsa, fondatrice e
autrice del blog Mabka

46
Trucchi del mestiere:
Conservare la crostata
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Le crostate si conservano a temperatura ambiente e si con-
30 minuti 10/15 minuti 8 Facile
servano all’incirca 3 giorni.
Se siamo in estate con temperature molto alte, il mio consi-
glio è di conservarle in frigo, e tirarle fuori mezz’ora prima di
Ingredienti essere mangiate.

Cuocere la frolla
1 rotolo di pasta frolla Stuffer
Per le crostate alla frutta è necessario cuocere la frolla da
250ml di latte senza lattosio sola, alla cieca.
2 tuorli Per farlo vi occorrono:
• carta da forno;
40g di zucchero • legumi secchi vecchi (da riciclare e destinare solo a que-
10g di farina sto scopo) oppure le apposite sferette di ceramica
10g di amido di riso
Stendete la frolla nella tortiera, imburrata e infarinata oppure
1 cucchiaino raso di vaniglia Bourbon in polvere foderata con carta da forno e bucherellatene la superficie
frutta a piacere (in questa ricetta vengono usate con i rebbi della forchetta.
mele e pesche)
Mi raccomando però, non oltrepassatela ma foratela solo
parzialmente. A questo punto copritela con altrettanta carta
da forno e riempite il guscio con legumi o sferette.

Preparazione Cuocete come da indicazioni, sfornate, rimuovete legumi e


carta da forno e infornate nuovamente per 5-10 minuti per
Togliete la base pronta dal frigo qualche minuto tostare bene l’interno.
prima per non romperla ed adagiatela nello stam-
po, mettete un pezzo di carta forno e aggiungete
i fagioli secchi.

Infornate a 180°C per 10-15 minuti o fino a


leggera doratura.

Preparate la crema pasticcera montando i tuorli Note


con lo zucchero, aggiungere poi la farina ben
setacciata e il latte caldo a filo.

Rimettete la crema sul fuoco, fino a quando non


si sarà addensata.

Versatela in un contenitore di ceramica, copritela


a contatto con la pellicola e lasciatela raffreddare.
Pulite e lavate bene la frutta.

Assemblate mettendo la crema con l’ausilio di


una tasca da pasticcere e la frutta a fettine (se
non la mangiate subito spruzzate la gelatina sul-
la frutta altrimenti si rovina).

47
Pasta Frolla

Crostata pronta in 5 minuti


Questa ricetta è stata ideata
da Francesca Raffa,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Stendete il rotolo di pasta frolla su uno stampo da crostata
Le Ricette di Francesca da 18 cm. Tagliate lungo i bordi eliminando la frolla in più,
mettete da parte la frolla.
Farcite con confettura di fragole. Con la frolla rimasta, fate
delle piccole decorazioni aiutandovi con taglia biscotti di va-
rie forme. Cuocete la crostata a 180°C per circa 25 minuti.
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Estraete dal forno e lasciate raffreddare per bene, prima di
10 minuti 35 minuti 6 Facile estrarre dallo stampo.

Consiglio:
Ingredienti
Consiglio sempre una pasta frolla già pronta per poter realiz-
zare una crostata in pochissimi minuti. Ecco per te la crostata
1 rotolo di pasta frolla Stuffer
pronta in 5 minuti realizzata con una base già pronta della
200g di confettura di fragole Stuffer. Una frolla friabile e leggera adatta sia per biscotti che
per crostate.

48
Pasta Frolla

Crostata con crema di zucca


dolce e cioccolato fondente
Questa ricetta è stata ideata
da Angela Schettini, fondatrice e
Preparazione
autrice del blog Angela Schettini Tagliate la zucca in cubetti di piccole dimensioni e mettetela a cuocere
aggiungendovi dell’acqua. Dopo circa 25 minuti, scolate l’acqua in ec-
cesso, poi lasciate raffreddare. Servitevi poi di un frullatore per ridurla
in crema. A questo punto inserite in una pentola la crema di zucca, lo
zucchero e la farina e accendete il fuoco a fiamma lenta; man mano
aggiungete il latte a filo, mescolando bene per evitare che si formino
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
grumi. Quando la crema avrà raggiunto la consistenza desiderata spe-
5 minuti 55 minuti 10 Medio
gnete il fuoco e lasciate raffreddare bene.

Ingredienti Aggiungetevi poi le gocce di cioccolato fondente e mescolate bene.


Tirate fuori la frolla dal frigo 10 minuti prima dell’utilizzo in modo da
srotolarla senza difficoltà e nel frattempo mettete a sciogliere a bagno-
1 confezione di pasta frolla Stuffer
maria il cioccolato fondente. Poi lasciatelo raffreddare.
150g di cioccolato fondente 85%
70g di gocce di cioccolato fondente
Srotolate la frolla su di una tortiera facendola aderire bene sui bordi
e forate la base con una forchetta (per evitare che si gonfi in cottura).
300g di zucca A questo punto versatevi un abbondante strato di cioccolato fondente
300ml di latte scremato fuso ben livellato e al di sopra la crema di zucca con gocce di cioccola-
to. Arrotolate i bordi e inserite in forno preriscaldato, cuocete a 180°C
50g di zucchero
per circa 20-25 minuti. Lasciate raffreddare e assaggiate.
50g di farina 00

49
Pasta Frolla

La crostata Mandarina
Questa ricetta è stata ideata
da Cristina Bernardi, fondatrice e
autrice del blog La Chicchina

50
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Rivestite il fondo di uno stampo con diametro di 24 cm e il
40 minuti 40 minuti 8 Medio bordo apribile con la carta forno.

Adagiatevi la base di frolla, bucherellatela con i rebbi di una

Ingredienti
forchetta, cuocete in forno preriscaldato per dieci minuti e
fate intiepidire.

Nel frattempo dividete le uova: mettete i tuorli in una ciotolina


1 rotolo di pasta frolla rotonda Stuffer
e montate a neve ben ferma gli albumi.
Per il ripieno:
250g di ricotta Mettete in una ciotola la ricotta, i tuorli, la panna, lo zucchero,
il rum e lavorate velocemente, fino ad ottenere un composto
80ml di panna da cucina
ben amalgamato.
2 uova
3 cucchiai di zucchero
Aggiungete quindi la farina, la buccia di tre mandarini grattu-
giata e il succo di quattro mandarini filtrato.
2 cucchiai di farina
scorza e succo di 3 mandarini (circa 50ml) Da ultimo aggiungete all’impasto gli albumi montati a neve
ben ferma.
2 cucchiai di rum

Affettate quindi i mandarini, avendo cura di utilizzare un col-


Per guarnire:
tello molto affilato.
4 mandarini
Appena il guscio è tiepido farcitelo con la crema al mandarino
2 cucchiai di zucchero semolato
e livellatela bene.
30g di burro morbido
zucchero a velo Disponete le fettine di mandarino sulla superficie del dolce,
spolverate con lo zucchero, distribuite i fiocchetti di burro ed
infornate per il tempo previsto.

Consiglio:
Per verificare la cottura della crostata, infilzatela Note
con uno stuzzicadenti, che deve risultare asciut-
to. È sempre valida anche la prova profumo: il
piatto è pronto quando il profumo che proviene
dal forno ha invaso la cucina!

Questa ricetta può essere adottata anche per


preparare una crostata con le arance.

51
52
since 1965

Pasta Brisée

53
Pasta Brisée

Crostata salata di zucca


Questa ricetta è stata ideata
da Ilaria Bonori, fondatrice e autrice del
blog Ricette Pausa Pranzo

54
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO In una padella capiente con i bordi alti soffriggete in olio EVO
10 minuti 15/20 minuti 1 Facile ½ cipolla e 1 spicchio d’aglio.

Aggiungete la zucca e fate cuocere a fuoco vivace per una


decina di minuti (senza coperchio).
Ingredienti In un padellino aggiungete qualche mezzaluna di cipolla con
la pancetta.
2 rotoli di di pasta brisée rotonda Stuffer

450g zucca Senza condimenti aggiuntivi accendete il fuoco e fate ab-


brustolire leggermente la pancetta (per far uscire il sapore
1 spicchio d’aglio affumicato).
½ cipolla
A parte, in una terrina, aggiungete la ricotta, le uova, il parmi-
q.b. olio EV
giano, la panna, la noce moscata, il sale e mescolate.
250g ricotta
1 confezione di pancetta affumicata Aggiungete la zucca ripassata (ormai fredda) e la pancetta.
Mescolate bene.
2 uova

60g di parmigiano Prendete la pasta brisée Stuffer e foderate con carta forno la
100g di panna da cucina Stuffer
teglia da forno.

1 cucchiaino di sale Aggiungete il ripieno preparato precedentemente.


q.b. noce moscata
Aggiungete i semi di sesamo.
semi di sesamo (opzionali)
Con un’altra pasta brisée Stuffer rettangolare create la griglia
da mettere sulla superficie.
Utensili Cuocete in forno ventilato per 25-30 minuti a 170°C.
teglia da forno con bordi alti

Consigli e varianti:
Potete farcire la pasta brisée avanzata a mo’ Note
di pizza oppure creare una piccola torta salata
alternativa.

55
Pasta Brisée

Empanadillas
di pollo e pesche
Questa ricetta è stata ideata
da Maria Borsa, fondatrice
e autrice del blog Mabka TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
20 minuti 15/20 minuti 7 Facile

Ingredienti
Ingredienti
1 rotolo di brisée rettangolare Stuffer
250g di pollo
50g di pesche sciroppate
Mezza cipolla rossa

Olio
Sale e pepe

Preparazione
Mettete a rosolare la cipolla tritata con poco
olio.

Aggiungete il pollo tagliato a pezzetti piccoli e


fate rosolare.

Quando il pollo sarà dorato aggiungete le pe-


sche anch’esse a pezzetti.

Salate, pepate e levate il tutto dal fuoco.

Tagliate dei cerchi sulla pasta brisée.

Adagiate un cucchiaino di pollo e le pesche al


centro della pasta e sigillate bene.

Infornate a 180°C per 15 minuti.

56
Pasta Brisée

Pizza brisée con pomodorini


e formaggio
Questa ricetta è stata ideata
da Angela Schettini,
fondatrice e autrice del blog TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Angela Schettini 15 minuti 25 minuti 4 Facile

Ingredienti
Ingredienti
1 rotolo di pasta brisée rotonda Stuffer
200g di formaggio fresco spalmabile Stuffer
pomodorini a sufficienza per ricoprire tutta la
superficie
1 pizzico di sale e di origano
1 filo di olio EVO a crudo

Preparazione
Tirate fuori la brisée dal frigo 5 minuti prima
di srotolarla, in modo che risulti più facilmente
maneggiabile; nel frattempo preriscaldate il for-
no a 180°C in modalità ventilata.

Inserite la brisée sulla teglia da forno e spal-


matevi sopra il formaggio fresco spalmabile
Stuffer, ricoprendo per bene tutta la superficie.

A questo punto tagliate a metà i pomodorini e


posizionateli sul formaggio in maniera concen-
trica finché non avrete riempito tutto lo spazio.

Aggiungete un pizzico di sale e di origano e poi


infornate per circa 25 minuti per ottenere una
bella doratura. A crudo, poi, inserite un filo di
olio EVO e servite.

57
Pasta Brisée

Quiche alla mantovana

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


45 minuti 20 minuti 1 Medio
+ 40 minuti

Questa ricetta è stata ideata


da Emanuela Bernardi,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Per il ripieno
Forchettina Irriverente Brasate lo scalogno affettato finemente con un una nocina di
burro e un filo di olio EVO.

Ingredienti
Aggiungete il cavolo affettato finemente e fatelo insaporire.
Aggiungete la salvia, salate e poi sfumate con il vino bianco
secco. Fate evaporare l’alcol e portate a cottura, facendolo
1 rotolo di pasta brisée rettangolare Stuffer
ammorbidire e asciugare.

3 uova Al termine regolate di sale e pepe e profumate con noce mo-


250g di panna scata. Eliminate la salvia. A parte, sgranate la salamella e
rosolatela senza altri ingredienti. Unitela al cavolo. Tagliate a
1 salamella
fette sottili il provolone.
160g di provolone piccante
1 cavolo cappuccio di circa 1kg Mescolate le uova con la panna e insaporitele con sale, pepe
e noce moscata. Aggiungetevi il cavolo, la salamella e i for-
2 scalogni maggi.
25g di parmigiano reggiano grattugiato

q.b. noce moscata


Per la cottura della quiche
1 ciuffo di salvia Tirate fuori la brisée e stendetela all’interno dello stampo.
1 tazzina di vino bianco secco Punzecchiate la base con i rebbi di una forchetta e ricopritela
con carta forno. Riempitela con dei legumi.
q.b. sale e pepe
q.b. burro e olio EVO Cuocete in forno caldo a 200°C per 10 minuti. Eliminate car-
te e legumi e cuocete per altri 10 minuti. Quindi sfornate
e riempite con il composto preparato. Cuocete la quiche in
forno 40 minuti, sino a doratura. Il ripieno deve presentarsi
abbastanza rappreso.

Sfornate e fate intiepidire prima di sformare e far raffreddare


su una graticola.

58
59
Pasta Brisée

Quiche dell’orto
Questa ricetta è stata ideata
da Cristina Bernardi, fondatrice e
autrice del blog La Chicchina

60
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Adagiate la brisée in uno stampo con diametro di 24 cm,
20 minuti 35 minuti 8 Medio senza eliminare la carta forno che l’avvolge.

Fate una prima cottura chiamata “in bianco” o “alla cieca”,

Ingredienti
ovvero senza ripieno: bucherellate la base, adagiatevi un di-
sco di carta forno e distribuitevi ceci o altri legumi secchi.

Infornate per 15 minuti.


1 rotolo di pasta brisée rotonda Stuffer

3 uova Nel frattempo sbattete le uova con il sale, il pepe ed il parmi-


70g di parmigiano giano grattugiato.
150g di scamorza
Sfornate la base e fatela intiepidire.
3 patate (300g) Tagliate le patate a rondelle e sbollentatele in acqua salata
1 grosso pomodoro maturo e sodo
per il tempo indicato, quindi scolatele ed asciugatele.
del peso di 300g
Componete dunque la vostra quiche: versate la cremina di
2 cipolle (300g in totale)
uova, distribuitela in modo uniforme e continuate con fette di
q.b. sale scamorza spesse circa 1 cm.
q.b. pepe
Ora è la volta delle verdure che andranno disposte alternate
q.b. origano
sulla superficie. Irrorate con un filo d’olio, salate e profumate
q.b. olio d’oliva con l’origano.
foglie di basilico per decorare
Infornate, avendo l’accortezza di coprire la superficie della
quiche (negli ultimi 10 minuti) con un foglio di carta alluminio
per evitare che si colorisca eccessivamente.

La nostra quiche è pronta: golosa, nutriente e leggera.

Da ultimo decoratela con foglioline di basilico.

Note

61
62
Pasta Brisée

Quiches mignon agli agretti

Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Per preparare le quiches mignon agli agretti per prima cosa
10 minuti 35 minuti 12 Medio
pulite la verdura eliminando la parte finale terrosa e coriacea.

Una volta puliti e lavati, sbollentateli in acqua calda già salata


per 30 secondi.
Questa ricetta è stata ideata
da Ketty Bonomo, fondatrice e Scolate e raffreddateli con il ghiaccio; questa operazione ser-
autrice del blog KettyCucinoOggi ve per lasciare intatto il colore degli agretti.

Intanto in una padella mettete l’aglio schiacciato, un giro di

Ingredienti
olio e lasciamo rosolare insieme ai filetti di acciuga tritati.

Aggiungete gli agretti asciugati e tagliuzzati, lasciate insa-


porire per qualche minuto, dopodiché lasciateli raffreddare.
250g di agretti
1 rotolo pasta brisée rettangolare Stuffer Preparate le quiches mignon: srotolate la pasta brisée della
Stuffer e con l’aiuto di un coppapasta tagliate 12 cerchi.
250g di ricotta fresca
1 uovo Sistemateli nella teglia dei muffin, bucherellate con la for-
50g di parmigiano
chetta.

1 spicchio aglio In una ciotola mettete gli agretti, la ricotta precedentemente


q.b. filetti di acciughe sott’olio scolata, l’uovo, il formaggio grattugiato e il pepe.
q.b. sale
Mescolate il tutto e farcite le quiches, per ultimo mettete un
q.b. pepe filetto di acciuga arrotolato sopra.
q.b. olio EVO
Infornate a forno caldo a 180°C per 30-35 minuti sino a do-
ratura.

Ecco qui le nostre quiches mignon agli agretti pronte per es-
sere messe nel cestino da pic-nic, oppure semplicemente da
mangiare come antipasto o con un buon aperitivo.

63
Pasta Brisée

Rustica di primavera
Questa ricetta è stata ideata
da Aurora Mottes, fondatrice e
autrice del blog getBready TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
15 minuti 15 minuti 4 Facile

Ingredienti
1 mazzo di asparagi freschi
q.b. acqua e sale grosso
3 uova
2 cucchiai di parmigiano

q.b. sale e pepe


q.b. timo
1 base pronta di brisée rotonda Stuffer
q.b. parmigiano

Preparazione
Prendete gli asparagi e rimuovete la parte alla
base (quella più dura), pelandoli con un pela-
patate. Metteteli a cuocere in acqua salata e
bollente per 10-12 minuti, poi scolateli e fateli
raffreddare.

In una ciotola sbattete le uova insieme al parmi-


giano, sale, pepe e timo q.b.
Srotolate la brisée e sistematela in una teglia
tonda. Con la forchetta fate dei buchi sul fondo
mantenendola sulla carta forno in dotazione.

Versate ora le uova sbattute e sistemateci sopra


gli asparagi, coprendo con un velo di parmi-
giano. Cuocete la torta in forno preriscaldato a
220°C per 15 minuti.

64
Pasta Brisée

Stelle di pasta brisée


Questa ricetta è stata ideata modo il pistacchio si integrerà con la pasta. A questo punto, togliete la
da Vanessa Schaefer, pellicola in cui era avvolta e con la formina cominciate a ritagliare le
fondatrice e autrice del blog stelline in numero pari.
La cucina della Sgrufetta Disponetele su una teglia rivestita di carta da forno e al centro della
stella mettete un pochino di marmellata, o di crema spalmabile. Con-
siglio di non metterne troppa in modo che non fuoriesca in cottura.

Spennellate leggermente i bordi con un pochino d’acqua e appoggiate


TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
sopra un’altra stella, facendoli aderire bene, premendo leggermente,
30 minuti 20 minuti 15 Facile
in modo da sigillarle.

Ingredienti
1 rotolo di pasta brisée rettangolare Stuffer
q.b. pistacchio tritato di Sicilia (facoltativo)
bevanda vegetale di riso per spennellare
formina a forma di stella, o un’altra a vostra scelta

Per la farcitura con la marmellata:


q.b. marmellata ai frutti di bosco
Per la farcitura con il cioccolato:
q.b. crema spalmabile al fondente
Per la versione al cacao:

q.b. cacao amaro 70%


q.b. miele

Preparazione
Per prima cosa prendete un foglio di carta da
forno e stendetelo sul piano di lavoro.
Spolverate un pochino di pistacchio tritato, di-
stribuendolo su una superficie uguale alla forma
e dimensione del vostro rotolo di pasta brisée.
Prendete la pasta brisée, appoggiatela sopra
la carta da forno con il pistacchio ed esercitare
una leggera pressione con le mani. In questo

65
Pasta Brisée

Tartellette con mousse


di barbabietola e salmone
senza lattosio
Questa ricetta è stata ideata
da Maria Borsa, fondatrice e
autrice del blog Mabka

66
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Prendete la pasta brisée e tagliatela formando dei dischetti
30 minuti 15 minuti 12 Facile con un bicchiere di piccole dimensioni.

Infornate i dischetti a 180°C per 10-15 minuti circa; nel frat-

Ingredienti
tempo tagliate la cipolla rossa e stufatela in padella con un
filo d’olio, aggiungendo acqua all’occorrenza.

Con l’aiuto di un frullatore a immersione, realizzate una cre-


1 base di brisée Stuffer
ma di cipolla e barbabietola lessata.
1 ricottina senza lattosio (0,01% di lattosio)
2 cucchiai di barbabietole già lessate Aggiungete al composto la ricotta, assieme a un pizzico di
sale e pepe: amalgamate accuratamente aiutandovi con una
mezza cipolla rossa
frusta.
50g di salmone affumicato
olio
È arrivato il momento di assemblare il piatto: per prima cosa
posate il dischetto di brisée, poi distribuite la mousse (aiutan-
sale dovi con la sac à poche).
pepe
Per concludere arrotolate delle striscioline di salmone ed
utilizzatele come guarnizione assieme a qualche pezzetto di
Consigli: cipolla croccante.

Bon appétit!
Ecco alcune idee di facile realizzazione con la
pasta avanzata dai ritagli:

• Piccole decorazioni con cui abbellire il piatto


appena preparato.

• Mini-croissant ripieni (dolci o salati).

• Mini-pizzette con pomodoro e mozzarella

Lasciatevi ispirare dalla vostra fantasia! Note

67
Pasta Brisée

Torta salata con verdure


Questa ricetta è stata ideata
da Luciana Molino, fondatrice e
autrice del blog Luciana In Cucina

68
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Per prima cosa lavate bene le verdure.
2 ore 25 minuti 8 Medio
Srotolate il rotolo di pasta brisée Stuffer e stendetelo in una
teglia da crostata.

Ingredienti Bucherellatelo e ricopritelo con un foglio di carta forno.

Cospargete con fagioli secchi o sferette in ceramica.


1 rotolo pasta brisée rotonda Stuffer
Cuocete a 175°C per circa 25 minuti in modalità ventilata.
3 zucchine
3 carote Nel frattempo affettate sottilmente le verdure con una man-
dolina o con l’attrezzo per sbucciare le patate.
3 carote viola
1 confezione di classico spalmabile fresco Stuffer Scottatele in acqua bollente salata per 30 secondi poi prele-
1 rametto di timo
vatele delicatamente con un mestolo forato.
Raffreddate le verdure preferibilmente in abbattitore, per pre-
2 rametti di basilico servare il colore, oppure tuffatele in acqua e ghiaccio.
3 rametti di maggiorana
Estraete dal forno la base di brisée, togliete i fagioli secchi e
q.b. olio EVO
raffreddate anch’essa.
1 manciata di fagiolini lessati al dente
Nel frattempo preparate il ripieno raccogliendo in una ciotola
la crema spalmabile.

Lavoratela insieme alle erbe fresche tritate regolando di sale


e pepe e aggiungendo un filo d’olio extravergine d’oliva.
Note
Stendetela sulla base di pasta brisée livellandola.

Condite le verdure con sale, pepe e un filo d’olio e formate


delle roselline arrotolando su sé stessa ogni fetta di carota/
zucchina.

Riempite tutta la superficie esterna della torta poi cominciate


a depositare le roselline al centro e, una volta terminate le
fette di verdura, decorate disponendo a raggiera i fagiolini
tagliati a metà.

69
70
since 1965

Base per Pizza

71
Base per Pizza

Chilli con carne al tagliere


Questa ricetta è stata ideata
da Floriana Fontana, fondatrice e
autrice del blog Diario dei Capricci di Flo

72
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Per prima cosa preparate il chilli. Se comprate i fagioli neri
30 minuti 60 minuti 5 Medio secchi, ricordate di metterli in ammollo in abbondante acqua
la sera prima per renderli più morbidi.

Ingredienti
In alternativa cuoceteli in una pentola con acqua bollente,
conditeli con un po’ di sale e lasciateli riposare nella pentola
chiusa con il coperchio per circa 1 ora e mezza.
Chilli con carne:
Tritate poi la cipolla finemente e tagliate i peperoni e il pe-
500g di macinato misto (manzo e maiale) peroncino rosso a pezzettini. Fate soffriggere la cipolla con i
410g di fagioli neri peperoni e l’aglio in una pentola e non appena sono entrati di
cottura unite il peperoncino rosso tagliato a pezzi, il peperon-
400g di pomodoro pelato
cino in polvere, la paprika e il cumino.
6 peperoni verdi (friggitelli)
2 cipolle bianche
Mescolate per bene gli ingredienti per amalgamarli.

1l brodo di carne Non appena la cipolla è ben rosolata, unite la carne macinata
1 cucchiaio di paprika dolce e fatela rosolare fino a circa 20 minuti e, nel frattempo, por-
tate ad ebollizione il brodo.
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di peperoncino piccante in polvere A questo punto unite il brodo, i pomodori pelati, tagliati in
1 cucchiaio di cumino
piccoli pezzi, il sale, il pepe, la maggiorana e lo zucchero.
Lasciate cuocere il chilli per circa 20-30 minuti a fuoco bas-
1 peperoncino rosso so fin quando non si riduce il sugo.
1 pacco di tortilla chips
Rimuovete poi lo spicchio d’aglio, unite i fagioli neri già cotti e
q.b. maggiorana fresca
precedentemente scolati. Mescolate gli ingredienti e lascia-
q.b. sale teli insaporire per qualche minuto.
q.b. pepe Preparate poi la salsina. Prendete una ciotola e con un cuc-
chiaio mescolate insieme il formaggio spalmabile Stuffer con
q.b. olio EVO lo yogurt bianco intero.
Salsina allo yogurt:
Unite così l’olio EVO, il succo di ½ limone, un po’ di erba
150g di yogurt bianco intero
cipollina e 2 spicchi d’aglio tritati finemente. Mescolate la
250g di formaggio spalmabile Stuffer salsina e conservatela in frigo fino al momento dell’utilizzo.
2 spicchi d’aglio Per ultimo dilettatevi a preparare il panuozzo.
Con 1 base di pizza Stuffer: prendete una base di pizza Stuf-
½ limone
fer, srotolatela su un piano da lavoro e aggiungendo un po’ di
q.b. erba cipollina farina 00 avvolgetela e ottenete un panetto.
q.b. sale
Stendete il panetto con le mani, dividetelo a metà e ricavate
circa 2 forme circolari.
Panuozzo:

1 base per pizza Stuffer Infornate i due panuozzi in forno preriscaldato, ventilato a
200°C per circa 10-15 minuti fino a doratura.
q.b. farina 00

Sfornate i panuozzi e divertitevi ad impiattare il vostro chilli.

73
Base per Pizza

Koulouri - Ciambella al sesamo


Questa ricetta è stata ideata
da Eleni Ampatzopoulou, fondatrice
e autrice del blog Apriti Sesamo

74
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Srotolate una base per pizza Stuffer, infarinatela, capovolge-
20 minuti 10 minuti 4 Facile tela su una nuova carta da forno e togliete la carta da forno
che aveva in dotazione.

Ciò facendo, la parte più umida finirà dentro e la parte che


Ingredienti sta a contatto con la carta da forno (dato che è infarinata)
sarà manovrata con più facilità.

1 base per pizza rettangolare Stuffer Tagliate la base in 4 parti, rotolatele e avvitatele su sé stesse
200ml di acqua formando dei cordoni.

40g di zucchero di canna grezzo In una teglia sciogliete lo zucchero nell’acqua, passate i cor-
q.b. sesamo bianco doni dall’acqua zuccherata, unite l’estremità e passate la vo-
stra ciambella da un piatto con abbondante sesamo.

Trasferite in teglia, coprite con un po’ di pellicola e lasciate


Curiosità: riposare per 10 minuti.

Il koulouri thessalonikis è un tradizionale tipo di Mettete al forno statico, appena raggiunge i 200°C e cuo-
pane a forma di ciambella ricoperto di semi di cete per 10 minuti circa o fino a doratura e croccantezza
sesamo. È un’alternativa al classico snack o finger desiderata.
food, che i Greci scelgono come soluzione per la
colazione oppure come merenda a metà mattina
ed anche a scuola.

Troviamo i suoi venditori per strada, nella città di


Salonicco dove si dice che il koulouri abbia avuto
origine, ma ormai si trova in tutta la Grecia.

Viene tanto apprezzato da piccoli e grandi per il


suo sapore semplice e intenso dovuto alla pre-
senza del sesamo.

Questo è uno snack sano che insieme ad un


cubetto di formaggio o alcune olive ci consente
di avere un pasto leggero ma contemporanea-
mente ricco di energia. I nutrizionisti lo propon- Note
gono come snack salato nelle diete equilibrate
in quanto contiene solo 120 calorie.

Questo mezes greco viene classificato ai primi


posti degli “spuntini sani” per via della presenza
di sesamo che è principale fonte vegetale di
calcio ma anche di ferro, magnesio, potassio e
fosforo.

75
76
Base per Pizza

Pizza in clausura con asparagi,


spalmabile e pancetta
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Prendete gli asparagi e rimuovete la parte alla base (quella
40 minuti 18 minuti 2 Medio
più dura) pelandoli con un pelapatate. Metteteli a cuocere
in acqua salata e bollente per 10-12 minuti. Una volta cotti
scolateli e metteteli in un piattino.
Questa ricetta è stata ideata
da Aurora Mottes, fondatrice e Prendete la pancetta e mettetela a tostare in una padella an-
autrice del blog getBready tiaderente senza aggiungere nulla. Quando inizia ad arrostire
cambiando colore aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti
e fate insaporire per qualche minuto.
Ingredienti Srotolate la base per pizza. Utilizzando un coltello ritagliate
circa 8-10 striscioline di pasta.
7-8 asparagi freschi
q.b. acqua e sale grosso Nella parte di pasta restante (trasformatasi in un quadrato)
arricciate i bordi verso l’interno (in questo modo otterrete un
50g di pancetta dolce a cubetti bordo rialzato che eviterà la fuoriuscita della farcitura in cot-
1 base per pizza rettangolare Stuffer tura) e spalmate al centro un pochino di olio.
½ mozzarella
Distribuite dei bocconcini di mozzarella sulla base e fate lo
2 cucchiai di formaggio spalmabile Stuffer stesso con lo spalmabile.
1-2 cucchiai di parmigiano Aggiungete ora la pancetta e gli asparagi saltati e ultimate
con una spolverata di parmigiano.
q.b. olio EVO
Prendete ora le strisce di pasta precedentemente ritagliate
e disponetele a distanze regolari, prima in senso orizzontale
e poi verticale per formare la griglia. Premete leggermente
le estremità per evitare che in cottura le strisce di pasta si
ritirino.
Note
Condite con un filo di olio.

Cuocete la pizza in forno preriscaldato a 220°C per 15-18


minuti.

77
78
Base per Pizza

Pizza parigina facile e veloce

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


15 minuti 35 minuti 10 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Francesca Raffa,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Sistemate su una teglia da forno la base per pizza pronta,
Le Ricette di Francesca bucherellate con una forchetta.

Ingredienti
Iniziate a farcire con uno strato di salsa di pomodoro, uno
strato di prosciutto cotto, uno strato di formaggio.

1 rotolo rettangolare di pasta per pizza Stuffer


Finite con ultimo strato di salsa di pomodoro.

1 rotolo rettangolare di pasta sfoglia Stuffer Chiudete con il foglio di pasta sfoglia e sigillate bene i bordi.
200g di salsa di pomodoro
Bucherellate la superficie con una forchetta. Spennellate con
220g di formaggio di pasta filata
l’uovo.
100g di prosciutto cotto
1 uovo per spennellare Cuocete in forno a 180°C per circa 30 minuti e comunque
a doratura.

Sfornate, lasciate intiepidire. Tagliate e servite.


Descrizione:
La ricetta della Pizza parigina ha una prepara-
zione fatta con un mix di pasta di pizza e pasta
sfoglia con un ripieno di pomodoro, prosciutto
Note
e formaggio.

79
Base per Pizza

Rotolo pizza con broccoli,


salmone e ricotta
Questa ricetta è stata ideata
da Ilaria Bonori, fondatrice e autrice
del blog Ricette Pausa Pranzo

80
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Preriscaldate il forno a 180°C ventilato.
20 minuti 25/30 minuti 6 Facile
In un padellino scaldate un filo d’olio EVO e aggiungete uno
spicchio d’aglio.

Ingredienti Tagliate finemente le cimette di broccolo e ripassatele per 5


minuti, lasciandole croccanti (aggiustare di sale).

1 rotolo di base per pizza rettangolare Stuffer Aprite la confezione di pasta per pizza rettangolare Stuffer.
1 spicchio d’aglio
Opzionale: Se volete creare qualche decorazione tagliate la
150g di cimette di broccolo parte terminale di pasta per pizza e tenetela da parte.
2 fette di salmone affumicato
Stendete uno strato di ricotta.
250g di ricotta
q.b. olio EVO Aggiungete le cimette di broccolo.
q.b. sale
Aggiungete due fette di salmone affumicato.

Utensili
Arrotolate dal lato lungo aiutandovi con la carta forno.

Richiudete ermeticamente i due lati corti.


1 teglia da forno rettangolare
Con la pasta che avete ritagliato prima create la decorazione
con una rotella zigrinata.

Consigli per il Porta-Pranzo: Cuocete in forno per 15-20 minuti fino a doratura.
Servite caldo o tiepido.
• Ottimo per il vostro portapranzo, tagliata e
riposta in un lunch-box
• Potete gustarla fredda o tiepida, se dispo-
nete di un fornetto

Consigli e varianti:
• Ovviamente con la pasta per pizza potete Note
sbizzarrirvi con la fantasia
• Al posto della ricotta potete utilizzare strac-
chino, crescenza o mozzarella
• Al posto del salmone affumicato potete in-
serire un salume a vostra scelta, io consiglio
lo speck

81
Base per Pizza

Tahinopita

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


20 minuti 15 minuti 4 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Eleni Ampatzopoulou, fondatrice
Preparazione
e autrice del blog Apriti Sesamo Mettete una ciotola sulla bilancia e versate 100g di pasta di
sesamo e 120g di miele.

Ingredienti
Con una forchetta mescolate energicamente.

Srotolate la base per pizza, capovolgetela su un pezzo di car-


1 base per pizza Stuffer
ta da forno spolverato leggermente di farina e staccate la
carta da forno in dotazione (operazione che faciliterà l’arroto-
100g di tahini (pasta di sesamo) lamento successivo).
120g di miele millefiori
Spalmate il composto di miele e tahini, spolverate di cannella
q.b. cannella in polvere
e cospargete le gocce di cioccolato.
q.b. gocce di cioccolato fondente
pochissima farina Arrotolate per la lunghezza, spolverate con pochissima farina
e tagliate a rondelle spesse 2 cm circa.

Poggiatele sulla teglia foderata con la carta da forno in do-


tazione, copritele con l’altra carta da forno e con la mano
schiacciate ogni rondella.

Cuocete in forno preriscaldato a 170°C se ventilato, a 180°C


Note se statico, per 12-15 minuti circa.

82
83
Base per Pizza

Torta salata bietole e ravanelli

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


15 minuti 25 minuti 4 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Stefania Zucca, fondatrice
Preparazione
e autrice del blog Gavinedda Island Mettete in una ciotola l’olio extravergine d’oliva, l’aglio, le
foglioline di menta, il pezzetto di zenzero, la scorza di limone

Ingredienti
e un pizzico di sale fino. Mescolate e lasciate insaporire, pos-
sibilmente per qualche ora.

Lavate bene le bietole e sbollentatele (un altro metodo è


1 rotolo di base pizza rettangolare Stuffer
quello di cucinarle utilizzando la vaporiera). Scolate, lasciate
1 mazzo di bietole raffreddare e poi strizzate per eliminare l’acqua in eccesso.
2-3 ravanelli
Srotolate la base pizza e su della base fate delle incisioni in
40ml di olio EVO
senso verticale. Lavate bene i ravanelli, tagliateli a rondelle
1 pezzetto di zenzero e posizionateli sulla parte della base pizza senza incisioni.
½ spicchio d’aglio
Condite con olio extravergine di oliva aromatizzato e poi ag-
giungete le bietole, condite nuovamente con l’olio extraver-
2-3 foglioline di menta gine d’oliva aromatizzato e aggiungete un ultimo strato di
1 pezzettino piccolo di scorza di limone ravanelli.
q.b. sale fino
Condite con l’olio extravergine di oliva aromatizzato e chiu-
q.b. semi di sesamo bianco per guarnire dete la base per pizza, partendo dal lato con il ripieno e roto-
landola su sé stessa.

Consiglio: Foderate una teglia con la carta da forno, posizionate la torta


salata bietole e ravanelli dando una forma tonda e facendo
Bietole: io le avevo già pronte. Di solito quando in modo che la parte con le incisioni sia rivolta verso l’alto.
preparo torte salate le preferisco semplicemente Guarnite spennellando la superficie con l’olio extravergine
lessate o cotte in vaporiera con l’aggiunta solo d’oliva aromatizzato e aggiungete i semi di sesamo bianco.
di un pizzico di sale fino.
Olio extravergine di oliva aromatizzato: ho scelto Infornate con forno statico a 200°C per circa 20-30 minuti o
degli ingredienti che dessero un profumo e un finché è ben dorata. Controllate che sia cotto anche il fondo.
sapore delicato, anche perché i ravanelli danno Lasciate riposare un paio di minuti e poi servite.
già un tocco leggermente piccante. Però potete
aromatizzare utilizzando diverse spezie a vostro
piacimento.

84
85
86
since 1965

Base per Fritti

87
88
Base per Fritti

Pizzette fritte montanare

Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Scaldate l’olio EVO in una padella e mettete lo spicchio di
5 minuti 25 minuti 12 Facile
aglio sbucciato e schiacciato, fate rosolare.

Aggiungete la passata di pomodoro, salate e mettete qualche


foglia di basilico spezzettato.
Questa ricetta è stata ideata
da Ketty Bonomo, fondatrice e Lasciate cuocere circa 10 minuti, sino a quando il sugo non
autrice del blog KettyCucinoOggi si restringe.

Con una grattugia a fori grossi grattugiate il caciocavallo e


mettetelo in una ciotola.
Ingredienti Aprite la confezione della sfoglia per fritti Stuffer, stendetela e
con un coppapasta diametro 7 tagliate le pizzette.
1 rotolo di base per fritti Stuffer
250g dipassata di pomodoro Scaldate l’olio in un pentolino e una volta pronto friggete le
montanare un paio alla volta, rigirandole con una schiumaro-
80g di caciocavallo
la sino a quando non si saranno gonfiate e dorate.
1 spicchio aglio

q.b. basilico fresco


Ponetele su della carta assorbente per farle asciugare.

1 cucchiaio di olio EVO Infine condite con la salsa di pomodoro, caciocavallo e foglie
q.b. olio di girasole di basilico.
1.b. sale

Consiglio:
Dai ritagli della base per fritti Stuffer potete ri-
cavare altri dischi, lavorate leggermente con le
mani e con l’aiuto del mattarello stendete, for-
mando le pizzette, verranno comunque gonfie
come se la base per fritti non fosse mai stata
già trattata.

89
Base per Fritti

Pizzette fritte ripiene


Questa ricetta è stata ideata
da Annamaria Panzetta, fondatrice e
autrice del blog Anna Panzetta in Cucina

90
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Preparate innanzitutto il ripieno: in una ciotola amalgamate i
10 minuti 20 minuti 10 Facile salumi, la ricotta, la provola e l’uovo, condite con sale e pepe.
Mettete da parte.

Srotolate la base per fritti e, con l’aiuto di una formina (io l’ho

Ingredienti scelta tonda), ricavatene dei dischetti di pasta.

Su ognuno di essi riponete un po’ di ripieno e poi un altro


1 rotolo di base per fritti Stuffer dischetto di pasta a chiusura.
200g di ricotta
Con le dita fate combaciare bene le estremità in modo che le
150g di provola (o fior di latte) pizzette non si aprano durante la cottura.
100g di prosciutto crudo (a cubetti)
Procedete in questo modo fino a finire la base e, se neces-
100g di prosciutto cotto (a cubetti)
sario, utilizzate anche dei dischetti più piccoli per finirla tutta.
1 uovo
q.b. sale Versate l’olio di semi in una padella e riponetela sul fuoco.
Quando l’olio sarà ben caldo, iniziate a friggere le pizzette.
q.b. pepe

q.b. olio di semi di girasole Una volta riposta la pizzetta nell’olio, fatela cuocere 2-3 minuti
per lato, facendo colare l’olio anche sopra con l’aiuto di un
cucchiaino, in modo che la base gonfi bene da entrambi i lati.
Utensili Riponete le pizzette su carta assorbente e servitele ben calde.

ciotola

coppapasta

padella

schiumarola

carta assorbente
Note
piatto

91
92
since 1965

Base per Focaccia

93
Base per Focaccia

Focaccia mediterranea
con pomodoro e feta
Questa ricetta è stata ideata
da Floriana Fontana, fondatrice e autrice
del blog Diario dei Capricci di Flo

94
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Per prima cosa pulite il pomodoro con abbondante acqua,
10 minuti 20 minuti 10 Facile tagliatelo a dadolata e privatelo dei semi.

Tagliate così a dadolata anche la feta, unitela con il pomodoro


in una ciotola e condite il tutto con sale, olio EVO e origano.
Ingredienti Stendete così la base di focaccia Stuffer in una teglia:
bucherellate la sua superficie con una forchetta, conditela
300g di pomodoro con dell’olio EVO, sale e rosmarino.
200g di feta Stuffer
Infornate la focaccia in forno preriscaldato, ventilato a 200°C
1 rotolo di base per focaccia Stuffer per 10-15 minuti circa fino a doratura.
q.b. olio EVO
Sfornate la focaccia e conditela con il pomodoro e la feta,
q.b. sale
facendo ben attenzione a sgocciolare gli ingredienti prima
q.b. origano di condirli.
q.b. rosmarino
A questo punto aggiungete un altro po’ di olio EVO, origano
e la vostra focaccia sarà pronta per essere servita con gusto.

Consiglio:
Se il pomodoro contiene molto succo, vi con-
siglio di farlo sgocciolare un po’ in uno scola-
pasta;

La vostra focaccia si conserva perfettamente


in frigo per 2 giorni massimo in un contenitore
chiuso ermeticamente.

Note

95
96
Base per Focaccia

Focaccia ripiena con crema


ai cavoletti di Bruxelles

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


1 ora 30 minuti 6 Facile

Questa ricetta è stata ideata


da Valeria Zagato,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Iniziate con il preparare la farcitura della focaccia:
Honey and the City cuocete i cavolini in abbondante acqua salata fino a quando
risulteranno teneri (fate la prova con la forchetta). Scolateli e

Ingredienti
lasciateli raffreddare.

A questo punto accendete il forno e preriscaldatelo a 230°C.


150g di cavolini di Bruxelles
Nel bicchiere del mixer inserite i cavoletti, le foglie di basilico,
2 rotoli di base per focaccia Stuffer il formaggio spalmabile, sale e pepe a vostro gusto e frullate
100g di formaggio spalmabile Stuffer il tutto fino a creare una crema liscia ed omogenea.
5-7 foglie di basilico
Stendete le due basi della focaccia, bucatele con i lembi di
circa una decina di olive una forchetta e lasciatele riposare 10 minuti quindi versate
q.b. sale e pepe la crema sulla base di una focaccia e richiudetela con l’altra
arrotolando le estremità dei bordi verso l’alto, come a formare
un cornicione.

Consiglio: Spennellate la superficie con un po’ di olio EVO e aggiungete


le olive spingendole bene nella pasta.
La focaccia ripiena è ottima in ogni occasione
ed è anche molto versatile, il ripieno può infatti Infornate per 15-20 minuti.
essere modificato o arricchito in base ai gusti
personali, per esempio si può aggiungere an- Se vedete che la superficie tende a dorarsi troppo continuate
che una cipolla tagliata finemente o ci si può la cottura solo con la parte inferiore del forno.
sbizzarrire di volta in volta con gli ingredienti di
stagione! Sfornate, lasciate intiepidire e servite.
Lasciate libero spazio alla creatività e alla fanta-
sia e buon divertimento!

97
Base per Focaccia

Focaccia salame e carciofini


(col cornicione ripieno)
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO
Srotolate la base focaccia mantenendola sulla carta forno in
25 minuti 15 minuti 4 Facile
dotazione.

Riempite una tasca da pasticcere con il formaggio spalma-


Questa ricetta è stata ideata bile e disegnate un cerchio a circa 1-2 cm dal bordo esterno
da Aurora Mottes, fondatrice e della focaccia.
autrice del blog getBready
Ora portate la striscia di pasta esterna verso il centro della

Ingredienti
focaccia per coprire il formaggio, in questo modo otterrete un
cornicione farcito.

Premete con le dita per sigillare bene la pasta ed evitare che


1 base focaccia Stuffer
in cottura il formaggio fuoriesca.
1 confezione di formaggio spalmabile Stuffer
½ mozzarella Tagliate i formaggi a dadini e distribuiteli al centro della fo-
caccia dopo averla irrorata con olio.
1 cucchiaio di formaggio tipo fontina
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Cuocete la base in forno preriscaldato a 220°C per circa 15
minuti.
q.b. salame a fette
q.b. carciofini sott’olio Farcite ora la focaccia con fettine di salame, carciofini sott’olio,
q.b. lattughino le foglie di lattughino e le noci sbriciolate.
2-3 noci

Consiglio:
Note
Prima di riempire la tasca da pasticcere di for-
maggio vi consiglio di ammorbidirlo un po’, me-
scolandolo energicamente con una forchetta
direttamente nella vaschetta dove si trova o
trasferendolo in un bicchiere. Per rendere il
formaggio più fluido (e quindi più facile da spre-
mere) potete anche mescolarlo ad un cucchiaino
di acqua.

98
99
Base per Focaccia

Focaccia con stracciatella


e pomodorini confit
Questa ricetta è stata ideata
da Ketty Bonomo, fondatrice e autrice
del blog KettyCucinoOggi

100
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Preparate per prima cosa i pomodorini confit.
5 minuti 30 minuti 6 Facile Tagliate 250g di pomodorini a metà e disponeteli su una teglia
rivestita con carta forno con il taglio rivolto verso l’alto.

Ingredienti
Non è necessario eliminare i semini. Condite con un filo di
olio EVO, un cucchiaio di zucchero di canna, del timo tritato
con uno spicchio di aglio, sale e pepe.
1 rotolo di base per focaccia Stuffer
Spolverizzate tutto con dell’origano e cuocete in forno a
150g di stracciatella 140°C per circa 2 ore.
q.b. pomodorini confit
In seguito una ciotola preparate l’emulsione con olio origano
q.b. origano e sale.
q.b. olio EVO
Srotolate la base per focaccia, punzecchiate con i rebbi della
q.b. sale
forchetta.

Spennellate la superficie con l’emulsione.

Infornate a forno caldo 190°C per circa 25-30 minuti sino a


Curiosità: quando la diventa dorata.

I pomodori confit sono dei pomodori caramella- Lasciate intiepidire e poi completate con formaggio straccia-
ti, cotti a lungo in forno con erbe aromatiche e tella e pomodorini confit.
zucchero. L’aggettivo confit deriva dal francese
e vuol dire preservato/conservato. Una volta pronta, potete servirla come aperitivo o per una
cena alternativa.
In effetti questa cottura permette di mantenere
inalterati tutti i sapori e i profumi delle verdure.
Si tratta di una ricetta davvero molto semplice e
ricca di gusto che potete preparare come anti-
pasto o come contorno.

Note

101
Base per Focaccia

Torta con crema di asparagi


e uova di quaglia
Questa ricetta è stata ideata
da Maria La Barbera, fondatrice e
autrice del blog Una prof in Cucina

102
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Sistemate in una teglia rotonda la base della focaccia e co-
20 minuti 35 minuti 4 Medio spargete di semi di lino anche sui bordi.

Preparazione del ripieno:

Ingredienti
Pulite gli asparagi, eliminare la parte del gambo dura e la-
vateli.

Mettete sul fuoco una pentola di acqua salata e quando bolle


1 base per focaccia Stuffer immergere gli asparagi e fate cuocere per 10 minuti.
250g di asparagi
Mettete da parte qualche asparago per decorare.
100ml di panna

50g di parmigiano reggiano Mettete gli asparagi, la panna e il parmigiano nel mixer e
aggiungete sale e pepe e frullate fino ad ottenere una crema.
1 porro
Nel frattempo lavate e tagliate il porro.
4 uova di quaglia
q.b. sale Scaldate il forno a 200°C. Riempite la base della torta con la
crema di asparagi e decorate con gli asparagi interi e il porro,
q.b. pepe
infornate per 35 minuti.

Sformate la torta, sgusciate le uova di quaglia sopra la torta e


Consiglio: rimettetela in forno per 3 minuti. Servite tiepida.

La focaccia può essere farcita sia prima che


dopo la cottura. Nel primo caso, suddividete
l’impasto in due parti, stendete la prima nella
teglia, disponetevi la farcia subito sopra, un altro
strato d’impasto.
Dopo la cottura, basterà comportarvi come se si
trattasse di pane, tagliare a metà la focaccia e
farcirla con quel che preferite.

Nel condimento prima della cottura, dovete ov-


viamente tenere a mente che ogni ingrediente Note
della farcia subirà una trasformazione in forno,
quindi evitate ingrediente salati la cui sapidità
potrebbe accentuarsi oppure verdure che an-
drebbero a rilasciare eccessivo liquido in cottura,
in questo caso, sempre meglio precuocerle.

La focaccia può essere anche cotta in padella:


vi basterà ungere una padella con un filo d’olio,
stendervi l’impasto e lasciare cuocere con un
coperchio per pochi minuti per lato sino a dora-
tura di ognuno di essi. Il più delle volte, si tratta
di una focaccia ripiena.

103
104
since 1965

Pasta Fillo

105
106
Pasta Fillo

Cestini di ribes e yogurt

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


1 ora 10 minuti 12 Facile

Questa ricetta è stata ideata Crema allo yogurt


da Ilaria Ciccone, fondatrice e In una ciotola ponete lo yogurt greco, il succo di limone e lo
zucchero a velo e con una frusta mescolate finché non avrete
autrice del blog Farina&Zucchero
raggiunto una crema densa e omogenea. Potete anche so-
stituire le gocce del succo di limone con qualche goccia di
Ingredienti estratto di vaniglia se preferite.

Base
240g di pasta fillo Stuffer Crema allo yogurt Iniziate dalla base, prendete dal frigo la pasta fillo e apritene
su un piano i fogli con attenzione. Una volta stesi i fogli do-
Crema al limone 250g di yogurt greco vrete tagliare 4 quadrati per ogni stampino, attaccando i fogli
250ml di latte q.b. zucchero a velo con del burro fuso e spennellando anche gli stampini in cui li
disporrete. Io ho utilizzato una teglia per muffin, è più indicata
3 tuorli 3-4 gocce di succo di limone
per preservare la forma a cestino. Una volta preparati i cestini
75g di zucchero Confettura di Ribes infornate a 180°C forno statico per 5-6 minuti a forno preri-
17g di fecola di patate 100g di ribes rosso scaldato. Se li vedete ancora chiari lasciateli per altri 2 minuti
controllandoli.
17g di farina 00 3 cucchiai di zucchero
q.b. scorza di limone Confettura di ribes rossi
Per la confettura prendete un pentolino non troppo ampio
o una padella antiaderente, e versateci dentro i ribes e lo
Preparazione zucchero. Accendete il gas e lasciateli finché lo zucchero
non avrà caramellato un po’ i ribes, prestando attenzione a
mescolarli di tanto in tanto affinché non brucino. Lasciate
Crema al limone raffreddare un po’ prima di usarli.
Per la crema al limone mettete a scaldare il latte in un pen-
tolino insieme alla scorza del limone e fatto ciò, con l’aiuto di Preparazione e decorazione
una frusta, mescolate zucchero e tuorli in un recipiente fino Una volta che i cestini si saranno raffreddati negli stampi,
ad ottenere una crema. potete estrarli e, con l’aiuto di un cucchiaio, versate sul fondo
Controllate il latte sul fuoco che deve essere caldo ma non un cucchiaio di confettura e uno di crema al limone. Fatto ciò
arrivare a bollore. A questo punto aggiungete ai tuorli e allo con l’aiuto di un sac à poche fate dei ciuffetti in superficie
zucchero il resto degli ingredienti e mescolate. con la crema allo yogurt. I vostri cestini sono pronti, manca
Ottenuta una crema omogenea aggiungete il latte caldo a qualche decorazione che potete fare disponendo i ribes e un
filo, mescolando con la frusta per sciogliere eventuali grumi. po’ di scorza di limone grattugiato sui ciuffetti di crema allo
Riponete tutto sul fuoco e, mescolando con la frusta, aspetta- yogurt.
te che si addensi. Una volta addensata sarà pronta.

107
108
Pasta Fillo

Cestini di pasta fillo con crema


pasticcera e amarene

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


45 minuti 15 minuti 6 Facile

Questa ricetta è stata ideata Aggiungete l’amido di mais alle uova.


da Laura Leo, fondatrice e autrice Quando il latte sfiorerà il bollore toglietelo dal fuoco e incor-
poratevi il composto di uova amalgamandolo bene con una
del blog Gingerella la Dolce
frusta.
Rimettete sul fuoco e continuando a mescolare fate adden-
sare la crema.

Ingredienti Una volta pronta ponetela in una ciotola e copritela con della
pellicola a contatto.
Mettete in frigorifero a raffreddare.
2 fogli di pasta fillo Stuffer Tagliate i vostri fogli di pasta fillo in quadrati di 8-10cm di
q.b. burro fuso lato.
Per la crema
Spennellate ogni quadrato con del burro fuso.
150g di latte intero Prendete uno stampo per muffin (meglio se in silicone così
50g di zucchero non dovrete ungerlo) e posizionate 3 quadrati di pasta fillo
sovrapposti uno sull’altro.
15g di amido di mais
Fate aderire bene la pasta al fondo dello stampino in modo
2 tuorli da creare un cestino.
1 bacca di vaniglia
Preriscaldate il forno a 180°C e fate cuocere i cestini per
Per guarnire 15 minuti max, dovranno essere dorati ma non troppo scuri.
q.b. amarene sciroppate
Sfornate, togliete dagli stampi e fare raffreddare.
Riempite ogni cestino con la crema pasticcera con l’aiuto di

Preparazione
un cucchiaio o se volete con il sac à poche.
Guarnite la superficie con le amarene e un po’ del loro succo.

Iniziate preparando la crema pasticcera: in un


tegame scaldate il latte con i semi della bacca di
vaniglia che avrete precedentemente prelevato.
In una terrina mischiate i tuorli con lo zucchero.

109
Pasta Fillo

Manitaropita - Torta ai funghi

TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO


45 minuti 35 minuti 4 Medio

Questa ricetta è stata ideata


da Eleni Ampatzopoulou,
Preparazione
fondatrice e autrice del blog Mettete i funghi secchi in acqua calda per almeno mezz’ora.
Apriti Sesamo Scolateli e strizzateli bene.

Pulite i funghi champignon e tagliateli a fette.


Ingredienti In una padella antiaderente scaldate l’olio e fate appassire la
cipolla tagliata finemente e i funghi.

6 fogli di pasta fillo Stuffer Aggiungete sale, pepe, il trito di pomodori secchi e prezze-
62,5g di formaggio fresco Stuffer (1 confezione) molo e lasciate raffreddare.
Inserite il pecorino grattugiato e il formaggio fresco e amal-
100g di formaggio pecorino semi stagionato
gamate.
350g di funghi champignon

30g di funghi porcini secchi


Oleate 4 fogli di pasta fillo e sovrapponeteli. Posizionateli in
una teglia o pirofila rettangolare leggermente più piccola del-
1 cipolla bianca piccola la dimensione dei fogli, stendete il ripieno e piegate verso
80ml di olio EVO + per ungere le foglie l’interno i bordi dei fogli. Oleate gli altri due fogli, sovrappone-
teli e tagliateli a metà. Posizionateli sopra la torta e spingete i
q.b. sale
bordi verso giù come si fa con le lenzuola nel letto.
q.b. pepe

4 pomodori secchi sottolio Oleate la superficie e bagnatela spruzzando un po’ di acqua.


Tagliate i pezzi senza tuttavia arrivare fino in fondo. Basta
4 steli di prezzemolo incidere bene il primo strato, in modo che durante la cottura
il ripieno perda l’umidità e la pasta fillo resti croccante.

Infornate in forno statico portato già a 180°C, oppure ventila-


to a 170°C e cuocete per 30-40 minuti, fino a doratura desi-
derata. Più è lunga la cottura (e quindi a bassa temperatura),
migliore sarà il risultato.

110
111
Pasta Fillo

Torta salata
di pasta fillo e zucca
Questa ricetta è stata ideata
da Lea Bonfiglio, fondatrice e autrice
del blog La mia cucina senza lattosio

112
Preparazione
TEMPO COTTURA PORZIONI LIVELLO Tagliate la zucca a tocchetti.
30 minuti 30 minuti 4 Medio
Cuocetela a vapore per 15 minuti e frullatela.

Nel frattempo amalgamate l’uovo con la ricotta ed il parmi-

Ingredienti giano.

Bagnate un foglio di carta forno con poca acqua e modella-


6 fogli di pasta fillo Stuffer telo su di uno stampo per torta.

550g di zucca Stendete il primo foglio di pasta fillo e spennellatelo di olio.


200g di ricotta delattosata Sovrapponetelo con un altro foglio di pasta fillo e spennellate
di olio. Ripetete il procedimento per 6 strati.
2 uova
20g parmigiano reggiano DOP Aggiungete la zucca frullata e raffreddata all’impasto.
q.b. sale
Versate l’impasto ottenuto sulla torta.
q.b. olio EVO
Ricoprite con altri 6 fogli di pasta fillo spennellandoli ogni
volta di olio.
Consiglio:
Ritagliate la pasta in eccesso con una forbice. Avvolgete i
La pasta fillo è una pasta a base di farina ed bordi su sé stessi.
acqua che ha la caratteristica di essere sottilis-
sima. Il nome, infatti, viene dal greco “phyllo” e Infornate in forno preriscaldato 180°C per circa 20-30 mi-
vuol dire proprio “sfoglia”. nuti.

Proprio per il suo ridotto spessore, la pasta fillo


ha dei tempi di cottura molto veloci e si presta
molto bene alle forme ed ai ripieni più svariati:
dai semplici involtini, ai triangoli, ai cestini.

Ma la pasta fillo è anche perfetta per la pre- Note


parazione di torte salate dove, sovrapponendo
più strati di pasta fillo, è possibile ottenere delle
torte salate molto croccanti.

113
Food Blogger
Le food blogger di In cucina con Stuffer rispecchiano con il loro lavoro e la loro passione,
i valori in cui crede la nostra azienda.
Negli anni, hanno realizzato per noi tante ricette originali e creative: ognuna di loro ha
portato molto del suo mondo e della sua personalità all’interno del nostro progetto.
Qui ve le presentiamo dando loro direttamente la parola.

www.angelaschettini.com www.https://annapanzetta.altervista.org/

Angela Schettini Anna Panzetta

Mi chiamo Angela Schettini, ho 25 anni e sono Mi chiamo Anna, sono mamma e moglie per
una biologa nutrizionista con la passione per la amore e food blogger per passione.
cucina. Nei miei piatti cerco di conciliare il buon La cucina è il mondo nel quale mi piace rifu-
gusto con la genuinità delle materie prime, per giarmi per dar sfogo alla mia creatività. Le ri-
far capire alle persone che mangiar sano non cette che preparo per i miei cari le trascrivo nel
è affatto noioso, basta solo un po’ di fantasia mio blog “Anna Panzetta in cucina”, alcune le
nell’abbinare forme, colori e sapori. ho trovate in rete e personalizzate, altre le ho
inventate e poi collaudate. Sono per lo più ricette
semplici e veloci, realizzabili con ingredienti
facilmente reperibili, anche se non mancano
ricette più elaborate che preparo quando ho più
tempo a disposizione. Vi ho incuriositi?
Vi aspetto nel mio blog.

114
www.quintogusto.blogspot.com www.farinaezucchero.it

Eleni Ampatzopoulou Ilaria Ciccone

Il mio blog nasce come deposito di ciò che porto I colori mi hanno sempre affascinata, così come
dentro di me. Voglia di mettersi in gioco, di la- la bellezza in tutte le sue forme. Quando ho capito
sciare traccia, di aprirsi e condividere. Trovate che anche una semplice crostata poteva diven-
ricette tradizionali, autentiche di cucina greca e tare un’opera d’arte, ho trasformato in un labo-
altre rigorosamente sperimentate, degustate e ratorio la mia cucina. La cura ed i dettagli che
approvate da familiari, parenti e amici. riservo alle ricette sono lo specchio di questa
Cucino per passione, amore e qualche volta per idea, con il fine ultimo di mostrare quanto facil-
disperazione. Amo la stagionalità e la genuinità mente si possano creare nuovi piatti giocando
degli ingredienti. Purista nelle ricette tradizionali, con la fantasia ed i sapori. Il giallo dei limoni, il
cerco sempre la versione che più considero fedele rosso delle fragole appena colte e il cigolio della
alle mie origini, ma delle volte le mie due culture macchina per la pasta, racchiudono in poche
culinarie, quella (greca) di nascita e quella (ita- parole le emozioni che voglio trasmettere!
liana) per scelta si mischiano facendo esplodere
profumi e sapori.

www.florianafontana.it

Floriana Fontana Emanuela Bernardi

Giurista di formazione, foodblogger per passione, Nata e vissuta a Mantova per la maggior parte
oggi cuoca presso la social kitchen di un centro della mia vita. Nella vita ho fatto scelte differenti,
culturale innovativo a Palermo. ma il mio cuore e la mia testa mi hanno portato
La mia passione per la cucina prende forma dove sono ora. Un po’ in cucina, a perdermi fra
durante il periodo universitario, tanto da auto- mestoli e padelle, creando nuove ricette e risco-
pubblicare nel 2015 il mio primo ricettario: il prendo anche tradizioni, contaminandole con
“Diario dei Capricci di Flo”. tutto quello che mi circonda. Perché penso sia
Di lì a poco decido di aprire il mio primo blog. importante vivere in sintonia con l’ambiente che
Nel 2019 lancio un nuovo format: “Ti racconto ci accoglie. Dietro a una macchina fotografica,
una ricetta”. per cercare di cogliere il bello e rendere visuale
Tra video itineranti e cooking show alla scoperta ciò che sarebbe solo pensiero. Dietro ad una ta-
della Sicilia. stiera per dare forma alle mie emozioni con un
La mia missione, oggi, è dare una voce a Pa- mondo di scrittura.
lermo e alla Sicilia in Italia, attraverso storie di
territorio e di ricette raccontate.

115
www.gavineddaisland.com www.getbready.net

Stefania Zucca Aurora Mottes

“Cucino perché mi piace mangiare o mangio 34 anni, trentina, archeologa per studi, ma con
perché mi piace cucinare?” il cuore tutto in cucina.
Questo è un dilemma costante nella mia vita… Dopo un’intera vita senza social a sostenere che
A cui non ho ancora trovato risposta! La cucina “io il profilo non me lo faccio!”, 3 anni fa ho
è uno spazio tutto mio in cui posso rilassarmi e fondato getBready, blog bilingue di ricette ultra
sfogare fantasia e creatività. Non ho particolari rodate, che da lì in poi ha preso in casa lo stesso
preferenze: in base all’ispirazione del momento posto di una scomoda suocera (perché la vita
mi dedico ai primi, ai secondi e ai dolci. Il blog con “la foodblogger” non è per niente facile e
rappresenta la mia bellissima e caotica vita in sul blog vi spiego perché). Amo cucinare di tutto,
cui mi barcameno tra famiglia, lavoro e amici e ma in particolare vado abbastanza forte con pizze,
le mie ricette sono semplici, veloci, alla portata pane, focacce.
di tutti e soprattutto adatte a tutti gli intolleranti Se conoscete quelli da “petto di pollo alla piastra
al lattosio come me. senza grassi”, per favore non me li presentate,
mi si stringe il cuore.

www.gingerellaladolce.it www.honeyandthecity.blogspot.com

Laura Leo Valeria Zagato

Sono Laura e vivo a Brescia. Non ricordo quando Sono Valeria, educatrice, pedagogista, psico-
ho deciso di voler essere una “pasticciona”, forse motricista e autrice del blog Honey and the City.
da bambina, quando mia mamma mi mise un Curiosa ed incostante per natura, amo cimen-
grembiule che mi arrivava ai piedi e preparammo tarmi sempre in cose nuove anche se sono po-
insieme il mio primo ciambellone in quello che quelle che poi porto a termine. Le uniche
stampo vecchio e malconcio. costanti della mia vita sono l’amore per la mia
I miei dolci sono un po’ come me: semplici e famiglia e il cibo, quello da osservare, annusare,
sinceri. Quelli che ti mettono di buon umore ap- cucinare e trasformare. Amo quando la cucina
pena ne senti il profumo in cucina. Il blog Gin- si riempie del profumo di una ciambella appena
gerella La Dolce è il mio ricettario virtuale: tro- sfornata e il suono che un ottimo soffritto spri-
verete dolci della tradizione e della mia infanzia giona, le mani in pasta e la farina sulla faccia,
e tante sperimentazioni! Con la nascita di Nicolò ed è proprio questo che cerco di raccontare nel
il mio tempo per “pasticciare” si è ridotto, ma blog: una cucina semplice, genuina e familiare.
rimane una delle cose che mi rende più felice!

116
www.kettycucinooggi.com www.lachicchina.blogspot.com

Ketty Bonomo Cristina Bernardi

Se un giorno qualcuno dovesse chiedermi: cosa Ciao, sono Cristina, vivo in Piemonte e sono da
ti piace di più della tua vita? sempre innamorata della cucina.
Gli risponderei la mia famiglia, il mio pelosino e Nel 2015, visto il desiderio di condividere questa
la mia cucina, una cucina piena di ricordi d’in- passione, nasce il mio blog (la Chicchina), che
fanzia, innovativa, un po’ folle, piena di sorprese. mi rappresenta pienamente: le mie ricette sono
Peccato che ho un nemico invisibile che si chia- semplici, golose e provengono molto spesso
ma “Tempo” ed è per questo che la maggior dalla mia fantasia.
parte delle mie ricette sono semplici, veloci ma Penso che la cucina non sia solo una necessità:
ricche di gusto. essa si lega in modo indissolubile alle nostre
La semplicità nel piatto è il mio biglietto da vi- vite, evocando emozioni e ricordi.
sita. Così come nella vita, in cucina non c’è ricetta o
esperienza che non si possa realizzare: bastano
passione, impegno e voglia di mettersi in gioco
per realizzare i sogni più belli.

www.sgrufetta.com www.lamiacucinasenzalattosio.com

Vanessa Schaefer Lea Bonfiglio

L’amore per la cucina è il cuore del mio blog, Ciao! Mi chiamo Lea, sono un medico aneste-
creato per condividere questa passione, attra- sista rianimatore con un master in nutrizione.
verso la quale esprimo creativamente un po’ Amo la buona cucina e credo nella sana ali-
me stessa. Fin da piccola, grazie ai preziosi in- mentazione. Nel mio blog raccolgo le ricette
segnamenti di mia nonna, ho scoperto l’impor- della mia cucina, quelle semplici, di tutti giorni,
tanza di valorizzare il gusto della semplicità, ab- fotografate un attimo prima di servirle a tavola.
binando sapientemente gli ingredienti. Mi piace È una cucina senza lattosio ma adatta a tutti.
inoltre sbizzarrirmi usando spezie ed erbette Il blog è anche uno spazio dove troverai indi-
aromatiche, che amo molto, e dalle quali attingo cazioni utili a gestire l’intolleranza al lattosio e
per creare le mie ricette, tutte completamente informazioni sulla sana alimentazione: mangiare
senza lattosio e/o latticini, che mi auguro pos- bene non vuol dire diete e restrizioni, ma consa-
sano essere degli spunti per coloro che hanno pevolezza per raggiungere uno stile di vita sano
appena scoperto l’intolleranza al lattosio, o anche che permetta di vivere meglio e più a lungo.
per chi, semplicemente, cerca alternative lacto-
sefree o dairyfree.

117
www.lericettedifrancesca.it www.blog.giallozafferano.it/ricettedilibellula

Francesca Raffa Martina Olivieri

Mi chiamo Francesca, sono di origini calabresi, Sono Martina Olivieri, del blog Le Ricette di Li-
ma vivo a Roma da parecchi anni. La mia pas- bellula. Vivo in un paesino di collina in Abruzzo,
sione è la cucina ed è per questo che ho deciso al confine con le Marche.
di realizzare un diario virtuale, il mio blog Le Ri- La mia cucina è caratterizzata da piatti realizzati
cette di Francesca, per poter raccogliere tutte le con prodotti freschi e a chilometro zero. Pre-
ricette che realizzo ogni giorno per la mia fami- diligo molto l’utilizzo delle spezie e i miei piatti
glia. Tra i mille impegni quotidiani, casa, scuola, sono un mix equilibrato di gusto e genuinità. Sul
lavoro e attività della bambina, rimane sempre mio blog troverai ricette alla portata di tutti, una
poco tempo per preparare pranzo, cena e cola- vasta sezione di cibo in stile fast food ed i miei
zione. Ecco quindi le mie ricette facili, veloci e Racconti di Gusto: storie legate alla mia infanzia
adatte a tutti. Preparazioni dolci e salate, sem- e alla mia terra, in cui il cibo è il protagonista.
plici e veloci, per avere sempre la giusta ricetta
in ogni occasione.

www.lucianaincucina.it www.mabka.it

Luciana Molino Maria Borsa

Sono Luciana una milanese trasferitasi a Bergamo. Mabka.it nasce dalla necessità di creare una
Utilizzare più tecniche di cottura è il mio mantra, raccolta di ricette senza lattosio che potesse
così come farmi influenzare dalle cucine multi- essere utile non solo a me stessa e pochi in-
regionali d’Italia ed ora anche da quelle multi- timi, ma a quanti più intolleranti possibili. È
etniche. Le mie basi hanno comunque radici un blog totalmente dedicato al senza lattosio,
nelle tradizioni; piemontesi di papà, milanesi di dalle ricette ai consigli utili come per esempio
mamma e bergamasche d’adozione. sostituire i latticini, leggere le etichette, le fonti
La creazione del mio piatto parte dallo studio nascoste di lattosio, i test affidabili e molto al-
degli ingredienti, il metodo di cottura che più li tro, il tutto in veste molto semplificata. La parte
valorizza, l’aspettativa del gusto che solo l’as- “sanitaria” è basata su fonti scientifiche certe
saggio mi conferma senza tralasciare la com- e confermate. Mabka.it ha la grandissima am-
posizione del piatto, perché – come troverete bizione di far sapere a tutti che convivere con
citato nel mio Blog – “arte e cucina si fondono l’intolleranza al lattosio non solo è fattibile, ma
in armonia”. anche facilissimo.

118
www.maisonlizia.com www.blog.giallozafferano.it/ricettepausapranzo

Patrizia Laquale Ilaria Bonori

Il blog nasce insieme a mia figlia Eleonora come Come la maggior parte delle persone di oggi
naturale continuazione della scuola di cucina la mia vita scorre freneticamente: lavoratrice a
che ha preso vita nel 2008 e rispecchia l’intento tempo pieno, mamma di un bimbo di tre anni.
di condividere la nostra cucina e le nostre storie Le mie giornate si alternano fra corse a pren-
di cibo come espressione di emozioni. dere il treno e giochi con le macchinine. In tutto
Per noi essere food blogger significa avere la questo come è possibile far entrare anche la
responsabilità e la consapevolezza di comuni- cucina? Da sempre la mia relazione con il cibo
care l’amore e il rispetto che proviamo per la è stata di amore e odio, in adolescenza questo
materia prima attraverso la valorizzazione del rapporto è stato conflittuale e la risoluzione di
territorio, la storia e le tradizioni legate ad ogni questo scontro è avvenuta proprio cucinando.
piatto. Dietro ogni ricetta c’è lo studio degli in- Crescendo ho scoperto che la cucina è la mia
gredienti e i loro accostamenti, quelli che ci pia- vera passione. Se una cosa ti piace davvero
ce chiamare matrimoni d’amore. svegliarsi presto la mattina non ha prezzo se lo
fai con dedizione. Per tutto questo ho aperto il
mio blog, fatto di ricette veloci ideali per chi pas-
sa la pausa pranzo fuori casa e, perché no, per
qualche ricetta cucinata in compagnia.

www.facebook.com/unaprofincucina81

Maria La Barbera

Ciao! Mi chiamo Mary La Barbera alias “una


prof in cucina”.
Ho creato la mia pagina Instagram e Facebook
una_prof_incucina per condividere le mie ricette
preferite, un mix di tradizione e novità.
Il cibo è un’espressione d’amore. È il fulcro delle
riunioni di famiglia. Dopo un periodo doloroso,
ho imparato ad apprezzare e ad amare ogni sin-
golo momento della mia vita e ad essere grata
per le cose più piccole. Ho imparato a non dare
la vita per scontata.
Ed è così che la cucina è diventata il mio posto
felice.

119
since 1965

“Con Stuffer condivido


una visione della cucina ispirata agli affetti,
ai sentimenti, ma anche alla semplicità
e alla genuinità degli ingredienti.”

Flavia “Misya” Imperatore

120 www.stuffer.it