Sei sulla pagina 1di 4

Pane integrale di patate e rosmarino con pasta madre a

lievitazione naturale
lacaccavella.com/pane-integrale-patate-rosmarino-pastamadre-bread-potatoes-sourdough/

Maria Di Palma June 16,


2014

Era da un po’ che volevo provarci e finalmente ci sono riuscita. Ecco la mia versione del
pane di patate. Il pane di patate è tipico di molte regioni italiane e si trova in molteplici
varianti.

Il pane di patate
La sua caratteristica principale è la morbidezza, conferita dalle patate cotte. Quello più
famoso si prepara in Toscana, nella zona della Garfagnana. Solitamente si prepara tra
luglio e marzo, tra la raccolta e la conservazione delle patate.

La mia ricetta prevede l’utilizzo della farina integrale , come al solito, e l’aggiunta del
rosmarino. Se volete provarlo nella versione classica, vi segnalo queste due ricette
ampiamente collaudate. La prima dal blog di Gennarino, che seguo sempre con piacere,
e la seconda da Profumo di Lievito, con il lievito fresco.

Ho preferito preparare delle piccole pagnotte, invece del pane intero, per utilizzarle in un
picnic. Con la farcitura di prosciutto crudo sono davvero fantastiche.

1/4
Pane integrale di patate e rosmarino

Bread&Co
Italian
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 55 minuti
lievitazione: 10 ore
Porzioni: 8
Stampa ricetta

Ingredienti
350 g farina tipo 0
2/4
250 g farina integrale
300 g patate lesse
400 g acqua di cottura
180 g pasta madre rinfrescata 25 gr di lievito di birra fresco
15 g sale
una manciata rosmarino fresco

Istruzioni
Pelare le patate, cuocerle al vapore e schiacciarle con una forchetta. Se non avete la
possibilità di cuocerle al vapore, vanno benissimo anche lesse.
Sciogliere la pasta madre, rinfrescata il giorno prima, nell’acqua tiepida. Se avete
cotto le patate in acqua, usate quella di cottura.
Aggiungere il sale, l’olio e il rosmarino sminuzzato.
Unire la purea di patate, amalgamare gli ingredienti e aggiungere le farine.
Lavorare con cura l’impasto, in modo da consentire la formazione della maglia
glutinica e rafforzarlo con le pieghe.
Quando ha raggiunto una consistenza liscia e compatta, coprirlo con la pellicola e
un canovaccio.
Riporlo in un luogo riparato per almeno 8 ore (con il lievito di birra ne bastano un
paio). Io l’ho lasciato lievitare tutta la notte.
Trascorso il tempo necessario, prelevare l’impasto dalla ciotola e lavorarlo
delicatamente. Formare le pagnotte e metterlo a riposo per altre due ore, sempre
coperto e al riparo da correnti d’aria.
Porre un pentolino con acqua nel forno e preriscaldare a 200°C.
Cuocere, in forno statico per i primi 15 minuti. Abbassare a 180°C e continuare la
cottura per 40 minuti circa.
Una volta cotto lasciarlo prima raffreddare nel forno semiaperto, per poi tirarlo
fuori e completare la fase di raffreddamento su una grata. Ottimo per
accompagnare salumi e formaggi.

Note
Ottimo per accompagnare salumi e formaggi.

3/4
4/4