Sei sulla pagina 1di 3

Vision, mission, valori in azienda

Vision, mission e valori fanno parte della strategia dell’impresa, comunicandola al mondo,
rafforzano l’identità dell’organizzazione, l’identificazione dei singoli membri con questa e
agevolano l’allineamento degli obiettivi individuali.
La vision mette in evidenza cosa un’azienda vuole essere. Si concentra sul futuro, fornisce dei
chiari criteri di “decision making” ed è per questo immutabile nella storia di un’azienda, diventando
così la proiezione di uno scenario futuro che rispecchia gli ideali, i valori e le aspirazioni di chi fissa
gli obiettivi e incentiva all’azione tutti coloro che operano all’interno dell’azienda.
Senza una vision chiara e definita sarebbe difficile stabilire lo scopo dell’organizzazione, la rotta
che essa intende seguire e i benefici che ne potranno derivare. Perciò è strategico che la vision
diventi il “manifesto” dell’azienda, in modo tale che riesca a spronare i membri dell’organizzazione
e renderli orgogliosi di farne parte.
L’obiettivo generale di un’organizzazione è chiamato missione: questo concetto rappresenta la sua
ragion d’essere e ne riassume la visione, le convinzioni, i valori condivisi all’interno di essa.
La mission mette in luce cosa sia l’azienda nel presente, concentrandosi sull’oggi: identifica il
cliente, identifica il processo o i processi critici e stabilisce il livello di performance, descrive quello
che l’azienda vuole significare per il mercato in cui opera, chiarisce in cosa essa si distingue rispetto
ai concorrenti.
Se l’impresa nasce con una sua missione (anche se molte volte non dichiarata formalmente), è vero
anche che per realizzarla si dota di strutture più o meno formalizzate, di strumenti e procedure, di
organigrammi che si animano con il comportamento delle persone e per tal motivo nella definizione
di mission aziendale vanno considerati i seguenti aspetti:
 La definizione della mission è prerogativa della Direzione o proprietà, tuttavia deve essere il
culmine di un processo che la qualifichi come “condivisa” in tutta l’azienda;
 Deve essere costruita sulla base della cultura presente in azienda e risultare di facile
comprensione da parte delle persone che lavorano in azienda;
 Una mission ben definita esprime chiaramente il modo in cui un’azienda vuole identificarsi
e competere sul mercato;
 La mission deve essere chiara e inequivocabile e deve orientare gli obiettivi aziendali;
 Il personale deve operare coerentemente con la mission aziendale che diventa così uno
strumento che promuove il senso di appartenenza all’azienda.
La performance generale delle organizzazioni a scopo di lucro è rappresentata dalla reddittività, che
può essere espressa in termini di utile netto, utile per azioni o ritorno sull’investimento. Altri
obiettivi generali sono la crescita e il volume di output: la crescita riguarda gli incrementi nel tempo
relativi a vendite e profitti, il volume riguarda le vendite totali o l’ammontare di prodotti o servizi
forniti. Discorso diverso per le organizzazioni non profit, che hanno fini orientati a garantire
l’erogazione di servizi ai clienti o ai membri entro i vincoli posti da determinati livelli di budget.
La missione è talvolta indicata con l’espressione obiettivi ufficiali, essendo essa riferita a
dichiarazioni formali sull’ambito di business e sui risultati che l’organizzazione cerca di
raggiungere. Le dichiarazioni di obiettivi ufficiali tipicamente definiscono le attività di business e
possono focalizzarsi sui valori, sui mercati e sui clienti che distinguono l’organizzazione.
Indipendentemente dal termine utilizzato, la formulazione generale dello scopo e della filosofia
dell’organizzazione è spesso messa per iscritto all’interno di un manuale di linee guida o nel report
annuale.

È possibile individuare obiettivi specifici che concorrono al raggiungimento della mission:


 Gli obiettivi operativi designano i fini perseguiti attraverso le procedure operative
dell’organizzazione e spiegano cosa l’organizzazione sta effettivamente cercando di fare. Tali
obiettivi descrivono specifici risultati misurabili e riguardano spesso il breve periodo, riguardando
tipicamente i compiti primari che un’organizzazione deve svolgere. Questi obiettivi sono relativi
alla performance generale e la loro definizione in obiettivi specifici per ogni compito primario
fornisce la direzione da seguire per le decisioni quotidiane e per le attività all’interno delle unità
organizzative;
 Gli obiettivi relativi alle risorse riguardano l’acquisizione dall’ambiente delle risorse
materiali e finanziarie necessarie;
 Gli obiettivi di mercato riguardano la quota o la posizione nel mercato desiderata
dall’organizzazione;
 Obiettivi di sviluppo del personale hanno a che fare con la formazione, la promozione, la
sicurezza e la crescita dei dipendenti, e riguardano sia i dirigenti sia i dipendenti;
 L’obiettivo del cambiamento concerne la flessibilità interna e la prontezza nell’adattarsi a
cambiamenti inaspettati nell’ambiente in cui opera l’organizzazione;
 Gli obiettivi di produttività riguardano l’ammontare di output ottenuto dalle risorse
disponibili. Per descrivere l’ammontare di risorse di input necessarie per raggiungere il desiderato
livello di output si ricorre tipicamente agli indici di produttività, che sono pertanto formulati in
termini di “costo per unità produttiva”, “unità prodotte per dipendente” o “costo delle risorse per
dipendente;
 Infine, uno degli obiettivi principali di una missione è di fungere da strumento di
comunicazione. Una missione comunica ai dipendenti attuali e futuri, ai clienti, agli investitori, ai
fornitori e ai concorrenti le finalità dell’organizzazione e gli obiettivi che essa cerca di raggiungere.
Una missione comunica la legittimazione agli stakeholder (portatori di interesse) interni ed esterni,
che possono diventare parte integrante dell’organizzazione e sviluppare un senso di dedizione verso
di essa perché si identificano con gli obiettivi da questa dichiarati.
Dotarsi di una vision, di una mission ed un sistema di valori aziendali, comunicarli, dichiararli,
diventa indispensabile per stabilire un’identità, fornire una rotta, indicare un orizzonte, un passaggio
dalla situazione attuale a quella di un futuro possibile, se realizzato congiuntamente. La vision e la
mission creano così la cultura aziendale, che può definirsi come il complesso dei valori, significati,
modi di pensare condivisi dai membri dell’organizzazione, che determina il modo di comportarsi
degli stessi, sia all’interno che al di fuori dell’azienda. Solo basandosi su una cultura comune e su
una scala di valori condivisi la mission può assolvere pienamente ed efficacemente il suo compito
di guida strategica dell’agire aziendale.
Gli elementi che andranno a formare l’identità e l’immagine aziendale saranno in particolare
simboli e slogan che tendono ad esprimere con l’uso di semplici immagini e parole i valori
fondamentali e la “personalità” dell’azienda. Appare dunque innegabile che oggi la cultura
aziendale sia una risorsa strategica importantissima, tanto da potersi considerare una chiave di
investimento indispensabile per l’accrescimento della propria competitività.