Sei sulla pagina 1di 35

Progettare in modalità BIM

Introduzione
Che cos’è il BIM?

• Il BIM è uno strumento multi dimensionale in grado di gestire


l’intero ciclo di vita di un edificio che può contenere qualsiasi tipo
di informazione
Localizzazione geografica

Geometria (quantità, dimensioni, superfici, volumi)

Proprietà dei materiali

Tempi di realizzazione

Costi

Operazioni di manutenzione necessarie


Quali vantaggi offre?

Utilizzando queste informazioni possiamo effettuare verifiche e


analisi che ci permetteranno di

• valutare appieno benefici e problemi legati a diverse scelte


progettuali
• evitare imprevisti, ridurre i costi e aumentare produttività ed
efficienza in tutto il ciclo di vita dell’edificio: progettazione,
costruzione, gestione, manutenzione
Interoperabilità

• Un progetto BIM si basa su un database che, per mezzo di vari


strumenti software, tutti gli attori che collaborano alla
progettazione e alla gestione dell’edificio condividono.

• Ognuno contribuisce ad arricchirlo inserendo le informazioni che


riguardano la propria disciplina e lo consulta per visualizzare in
tempo reale il risultato finale
Architetti

Ingegneri e strutturisti

Impiantisti e tecnici del risparmio energetico

Costruttori

Manutenzione
Il BIM in Italia

• In Italia si valuta che circa il 50% dei progettisti lo conosca, e


meno del 20% lo adotti. Solo pochissimi costruttori e produttori lo
conoscono.
Passare al BIM
Implementazione del BIM

• Il BIM può essere applicato a diversi livelli. A seconda delle proprie


esigenze, è possibile partire dal semplice utilizzo di un software di
progettazione fino ad arrivare alla gestione di un sistema che
coinvolge e coordina tutti i professionisti che collaborano insieme
Livelli

• Disegno 2D

• Disegno 3D

• BIM

• BIM integrato e collaborativo


Coordinamento

• Un Sistema BIM deve essere in grado di gestire tutte le


informazioni relative al ciclo di vita di un edificio

• Di conseguenza per una sua piena applicazione sono necessari


interoperabilità e coordinamento tra tutti coloro che partecipano
alla progettazione, alla gestione e alla manutenzione
Il BIM Manager

• Quindi non basta semplicemente cambiare il software per la


progettazione, ma è necessario adottare degli standard,
coordinare il lavoro di professionisti diversi, raccogliere tutte le
informazioni necessarie e convididerle in una piattaforma
commune
.
• Il BIM Manager è la figura che si occupa di questo, definendo le
strategie e garantendo gli scambi, la comunicazione e
l’interoperabilità
La progettazione

• Il BIM (Building Information Modelling) è una tecnologia che


permette di creare un modello digitale di un edificio utilizzando
degli oggetti che fanno riferimento a quelli reali (muro, porta,
finestra, solaio…), e associa una serie di processi che permettono
di analizzarlo e comunicarlo in tutto il suo ciclo di vita
Oggetti: parametricità

• Gli oggetti sono controllati da quote e da parametri numerici.


Questo li rende facilmente e velocemente modificabili con la
massima precisione
Oggetti: rappresentazione grafica

• Ogni oggetto può generare tutte le diverse rappresentazioni


grafiche necessarie per le varie viste (piante, prospetti, sezioni,
assonometrie) con diversi livelli di dettaglio. In questo modo ogni
oggetto viene disegnato una volta sola per poi apparire in tutte le
tavole.

• Se un componente viene modificato la sua rappresentazione


grafica si aggiorna immediatamente in tutte le viste.
Oggetti: materiali

• A ogni oggetto sono associate dei materiali che definiscono non


solo la loro visualizzazione ma anche le proprietà fisiche,
strutturali, termiche, acustiche e di qualsiasi altro tipo sia
ritenuto interessante dai progettisti
Oggetti: dati

• A ogni oggetto sono associate tutte le informazioni relative alla


geometria (posizione, dimensione, superficie, volume), alle sue
caratteristiche (quantità, costo, descrizone, fornitore,interventi
di manutenzione necessari) ai tempi di realizzazione e a qualsiasi
altro elemento che sia ritenuto interessante dai progettisti
Un muro BIM

• In un sistema BIM avremo a disposizione un oggetto muro che non


sarà costituito da due line e un retino, ma da un oggetto 3D
parametrico liberamente modificabile in grado di generare la sua
rappresentazione grafica in qualsiasi vista
Un muro BIM

• Nel muro sarà possibile definire la stratigrafia, e ad ogni


componente sarà associate un materiale che conterrà tutte le
informazioni che ci interessano e determinerà il modo in cui verrà
visualizzato in qualsiasi vista
Un muro BIM

• Nell’oggetto muro potremo specificare il momento in cui verrà


costruito o demolito, i costi e i fornitori dei materiali, la
manutenzione necessaria e qualsiasi altra informazione ci interessi
Un muro BIM

• Tutte queste informazioni potranno essere selezionate ed estratte


in etichette o abachi, o inviate ad altri software per essere
elaborate. Potremo verificare se quel muro si sovrappone ad altri
oggetti, le sue prestazioni energetiche o l’isolamento acustico
Output

• Quindi il risultato non è semplicemente un disegno, ma un


database condiviso dal quale possono essere estratte
rappresentazioni grafiche ma anche abachi, tabelle, computi,
analisi e verifiche
Analisi, report, calcoli e simulazioni

• Visualizzazione del modello in 3D

• Prestazioni energetiche

• Verifica di interferenze

• Abachi e computi

• Calcolo dei costi immediati e nel tempo

• Cronoprogramma del cantiere


Modifiche al progetto

• Nel ciclo di vita di un progetto i cambiamenti sono molto più


onerosi dello sviluppo del progetto iniziale

• Utilizzando il BIM, in base ai risultati delle analisi e delle


simulazioni è possibile modificare le proprie scelte progettuali
finchè non si ottengono i risultati desiderati

• Tutto si aggiorna in tempo reale all’inserimento della modifica


Il software
Non un solo software, ma un insieme di applicazioni integrate
che condividono dei formati standard che permettono di
importare, esportare e condividere i dati

OpenBIM
IFC
gbXML
Autodesk

• Building Design Suite:

• Revit
• Navisworks
• 3DS MAX
• Recap
• Inventor
• AutoCAD
Nemetschek

• ArchiCAD
• Allplan
• Vectorworks
• DDS
• Cinema 4D
Altri

• Tekla Stuctures

• Harpaceas Solibri Model Checker

• Microsoft Project

• Oracle Primavera
I vantaggi
Libertà di progettare

• Con il BIM è possibile effettuare simulazioni e verifiche delle


prestazioni e delle caratteristiche dell’edificio fin dalle prime fasi
della progettazione, quindi è possibile operare modifiche che
nella fase finale sarebbero molto più onerose o addirittura
impossibili
Documentazione più ricca

• Anche ai livelli di implementazione più bassi, utilizzando il BIM


diventa molto più semplice produrre più tavole.

• Diventa molto più semplice e molto meno oneroso produrre viste


di qualsiasi tipo: una volta definito il modello le viste non devono
essere disegnate ma vengono realizzate automaticamente dal
software
Meno imprevisti

• Grazie alla possibilità di eseguire verifiche e simulazioni, anche su


discipline diverse (architettura / strutture / impianti) diminuisce
drasticamente la quantità di problemi che si evidenziano in
cantiere
I risultati

- 40% Modifiche al progetto in cantiere


3% Margine errore nelle stime dei Costi

-10% Costo totale da analisi interferenze

Stanford University Center for Integrated Facilities Engineering (CIFE)


basato su analisi di 32 progetti basati su tecnologia BIM.