Sei sulla pagina 1di 20

Minzolini non si smentisce mai: anche ieri il TgUno ha manipolato

il caso Ruby in ossequio al padrone. La vergogna continua y(7HC0D7*KSTKKQ( +"!=!z!$!;


www.ilfattoquotidiano.it
A DÁ N ADÁN
B U E N O S AYR E S B U E N OS AY R E S
LE O P O L D O M A R E C H AL LEOPOLDO MARECHAL

Venerdì 29 ottobre 2010 – Anno 2 – n° 281 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

IL GOVERNO DEL BUNGA BUNGA Lodo Al Bunga


di Marco Travaglio

B. CONFESSA UN REATO E’
venuto il momento di fondare un comitato
di solidarietà per Angelino Al Fano e
Niccolò Ghedini. Due giorni fa, già molto
provati dalle ottanta versioni del processo
breve e dalle novantacinque della legge bavaglio
(peraltro finite nel cesso), erano usciti esausti ma
La minorenne marocchina, fermata a Milano per furto, felici dalle segrete di Palazzo Grazioli, dopo mesi di
duro lavoro, con l’ultima formula magica del
era stata rilasciata dalla Questura dopo una telefonata cosiddetto Lodo: un algoritmo complicatissimo che
non si capiva bene se fosse reiterabile ma non
di Palazzo Chigi. Il premier: “Aiuto sempre chi ha bisogno” retroattivo, o retroattivo ma non reiterabile, o
reiattivo e retroterabile, tenendo presenti la variante
Mills, l’equazione Mediaset, la prescrizione
L’abuso L’ammissione delle
pressioni a favore
Mediatrade, la radice quadra di Fini costruita
sull’ipotenusa di Napolitano che produce una spinta
di Antonio Padellaro della minorenne dal basso verso Casini diviso Cuffaro moltiplicato
Bersani fratto Di Pietro meno Bossi. I due poveracci
dc
coinvolta nei festini stavano per esultare con il classico “eureka!”, ma
er tutto il giorno abbiamo atteso la se- del premier.

P
l’urlo liberatorio gli s’è strozzato in gola. Mentre
guente smentita. Non è vero che un quelli lavoravano, l’Utilizzatore Finale ci era ricascato
funzionario della questura di Milano ha L’inchiesta dei pm con una minorenne, riuscendo a infilarsi in una storia
chiesto agli agenti che interrogavano la di Milano a una di prostituzione e abusi di potere (vedi telefonata alla
minorenne Ruby-fermata con l’accusa di fur- questura per far rilasciare la ragazza fermata per furto
svolta senza documenti). Tutto da rifare. Ogni volta che gli
to-di lasciarla andare via. Non è vero che l’or- Barbacetto, Vecchi
dine è partito direttamente da Roma, dalla fabbricano uno scudo su misura e glielo provano
e Amato pag. 2 - 3 z La conferenza stampa, ad Acerra, dove il premier ha ammesso addosso, quello si sposta di lato e ne combina
presidenza del Consiglio. Non è vero che a l’intervento sulla questura di Milano (FOTO ANSA) un’altra delle sue. Provate voi a scudare un nano in
questo grave abuso, palazzo Chigi, abbia ag-
movimento. Aveva ragione B.: non è lui a volere lo
giunto un’altrettanto grave falsificazione: so- IL COLLOQUIO x Lo sfogo della ragazza delle feste con il Caimano scudo, sono Alfano e Ghedini che, non potendone
stenere che la ragazza fosse niente meno che più, sono disposti a tutto pur di tornare a uno

Ruby: “Spazzatura a chi?


la nipote del presidente egiziano Mubarak. straccio di vita normale. Che so, rivedere ogni tanto
Per tutta la giornata abbiamo atteso che il pre- la luce del sole, riabbracciare i familiari un paio di
mier negasse decisamente di aver avuto un volte l’anno e soprattutto evitare che mogli e figli li
ruolo in questa incredibile farsa. Di avere in- guardino con due occhi così: “Caro, ma davvero hai

Mi ha dato solo 7 mila euro”


dotto,forte della sua autorità, alcuni funziona- detto che la storia di Ruby è assolutamente infondata,
ri dello Stato a violare la legge. E invece con la quando l’ha confermata persino Fede? Sicuro di star
nota strafottenza di chi si considera al di sopra bene?”. Ora Angelino Jolie e Niccolò Pitagorico sono
di ogni regola, Berlusconi ha ammesso tutto ripiombati in laboratorio per apportare alcuni
sia pure con la ridicola giustificazione del be- emendamenti al Lodo Al Nano: la maggiore età è
nefattore che aiuta la povera ragazzina indi- Su Facebook abbassata retroattivamente a 12 anni; proibito ex
fesa e smarrita nella città tentacolare. ci racconta della sua post trattenere in questura le ladre carine nel raggio
di 100 km da Arcore; depenalizzato lo sfruttamento
E’ perfino imbarazzante commentare le av- angoscia e l’unica cosa della prostituzione quando appaia chiaro, come nel
venture erotiche di un anziano personaggio
già perfettamente inquadrato da chi lo cono-
che nega è la cena con caso B., che non è lui a sfruttare la prostituzione: è la
prostituzione a sfruttare lui. L’importante è che lui si
sce bene, l’ex moglie Veronica Lario. Di cui Clooney. Ma poi cucia la bocca, altrimenti poi persino Minzolini
resta memorabile la frase: “non posso stare al telefono dice che nei capisce che non è perseguitato. Ieri invece lo
con un uomo che frequenta minorenni, figure verbali hanno scritto sventurato ha spiegato la telefonata in questura con
di vergini che si offrono al drago per rincor- un meraviglioso “lo sanno tutti che sono una persona
rere il successo”. Fatti suoi, come ha scritto
cose non vere. di cuore e mi muovo sempre per aiutare chi ne ha
Perniconi, Sansa
Marco Travaglio a condizione che tra feste e bisogno”. Ecco, è fatto così: come possono
e Telese pag. 4 -5 z
festini non vengano commessi reati e che B. testimoniare migliaia di ladri, non appena ne finisce
no si renda ricattabile. uno in questura, B. chiama da Palazzo Chigi per farlo
Di possibili ricattatori del premier esiste or- rilasciare. Soprattutto se è di origini marocchine e
balla sul cubo. E’ un uomo di cuore e farebbe di tutto
mai una lunga lista poichè l’uomo per difen-
dere la sua imbarazzante privacy è stato co- CATTIVERIE pur di agevolare l’integrazione degli immigrati: li
inviterebbe persino in una sua villa per un Bunga
stretto a promettere qualsiasi cosa. Sui reati di Tsunami in Indonesia, oltre
cinquecento morti. I Bunga, li coprirebbe d’oro e li spaccerebbe per
Berlusconi è stata scritta un’intera biblioteca, nipoti di Mubarak perchè nessuno li infastidisca più.
ma in questo caso, ci troviamo di fronte ad giornalisti stimano la sua
potenza intorno al 2% della Massima solidarietà anche agli agenti delle scorte di
un’esibizione spudorata di illegalità. Si è dav- scala Scazzi. www.spinoza.it Fede e B.: forse, quando entrarono in polizia o nei
Una delle foto presenti nel profilo Facebook di “Ruby Rubacuori”
vero superato il limite se perfino Bersani si in- carabinieri, non immaginavano che sarebbero finiti a
digna per le “ singolari abitu- reggere il moccolo a un anziano latrin lover. Massima
dini del Premier” e chiede di solidarietà soprattutto al ministro degli Esteri Frattini
staccare la spina a un governo L’ANTICIPAZIONE x Dry, impegnatissimo in queste ore a rassicurare le
ridotto ormai sul marciapie- ambasciate egiziana e libica sul fatto che quella storia
de. Forse bisognava pensarci
prima. Per troppo tempo una
Sto vivendo
in un paese
UMBERTO ECO della nipote di Mubarak era solo una battuta, così
come quella sui bunga bunga di gruppo attribuiti
certa opposizione ha preferi-
to, di fronte ad analoghi com-
ben diverso
da quello che
avevo sognato
RISCRIVE all’amico Gheddafi. Ieri, per alcune ore, si è temuta la
terza guerra mondiale: non bastando gli elogi del
Foglio ai vignettisti anti-Islam e le magliette di
portamenti inaccettabili, gi-
rare la testa con la scusa che le
in gioventù.
LA STORIA Calderoli con insulti a Maometto, si rischiavano
nuovi assalti ai consolati italiani in tutto il Nordafrica,
abitudini private del Premier
erano solo fatti suoi. Adesso è
In libreria
€ 16,00 | pp. 192
IN UN CIMITERO con rappresaglie Nato ed escalation militari in tutto il
Mediterraneo. Solidarietà anche a Bruno Vespa che,
chiaro a tutti che sono anche
fatti nostri. Mai l’immagine di
un paese era stata trascinata
DI PRAGA sempre sulla notizia, sta precipitosamente allestendo
il plastico della piscina coperta di Arcore con dentro
le donnine nude, per una puntata speciale di “Porta a
in questo modo nel fango. Colombo e Eco pag. 16 - 17 Umberto Eco (FOTO DLM) Bunga”.
pagina 2 Venerdì 29 ottobre 2010

N L
GIOCHI DI POTERE GIOCHI DI POTERE

on si capisce se più forte sia punto da prelevarla da un commissariato con Mubarak”. Ok, rispondiamo noi, questo è fuori e uniche notizie che il Tg1 può dare, Chigi è presunto. E così via. La giornalista Ghedini: “Tutto falso”. E la difesa al Tg4 di
L’imbarazzo dell’Egitto: l’irritazione, lo stupore o – questa scusa, bisogna attendere al telefono non discussione, ma voi ne sapevate qualcosa, il Tg1, per Minzo e la dà con ampio risalto nei titoli, e Grazia Graziadei non spiega di cosa si stia Fede, del presidente del Consiglio più un
semplicemente – il disinteresse. Di pochi minuti. Quando un gentile funzionario presidente ne è stato informato? “Le notizie che oggi (cioè ieri) c’era un parlando e di perché si parli di una ragazza accorato appello di Daniela Santanché. Il Tg1
certo all’ambasciata egiziana a Roma non ne accetta di parlare, la risposta, qualunque sia la apparse sulla stampa sono prive di qualsiasi concorso milionario del Supernalotto e che minorenne di origini marocchine, ne apre sulla monnezza di Napoli e il miracolo
“Macchè parente parlano volentieri. Per trovare qualcuno che domanda, è sempre la stessa: “Le notizie fondamento…”. Non c’è verso. E nemmeno sui il “direttorissimo” aumenta la tazzina del caffé al bar. Per il resto, tantomeno parla delle cene ad Arcore o di annunciato di Silvio Berlusconi: “In tre giorni
risponda alle domande sulla signorina Ruby, apparse sulla stampa sono prive di qualsiasi siti online dei giornali egiziani e marocchini – per è tutto un ‘presunto’. Il caso Ruby è presunto, un’indagine che coinvolge Lele Mora, Nicole risolviamo tutto”. L’inviata Sonia Sarno dice
spacciata per parente stretta del presidente fondamento, la signorina Ruby non ha alcun ora – si trova traccia della vicenda. il suo racconto è presunto, il rilascio in Minetti ed Emilio Fede. Ma il telegiornale di che i “rifiuti sono diminuiti”. Sarà che a Napoli
di Moubarak” egiziano Hosni Moubarak dal collega italiano, al rapporto di relatività (sic) con il presidente Ste. Ca. è tutto “presunto” Questura grazia a una telefonata di Palazzo Raiuno concede soltanto le repliche di Niccolò si sporca di meno di questi tempi.

I RITI DEL CAIMANO L’AIUTINO


di Gianni Barbacetto Nuove ombre
e Fabio Amato Misteri e abusi: Palazzo Chigi
e le smanie del potere
indagine che tre giorni

L’
visti da Emanule Fucecchi
fa “non c’era”, ora occu- Nelle foto piccole
pa le prime pagine dei Emilio Fede e Lele Mora

BUNGA BUNGA
giornali e preoccupa A destra invece Ruby in discoteca
più d’ogni cosa il presidente
del Consiglio. È la storia di Ru-
by, diciott’anni il prossimo 1
novembre, che racconta di es-
sere stata più volte a villa San
“Sono un uomo di cuore”: B. ammette
di aver fatto rilasciare Ruby dalla Questura
SOLDI E MINORENNI
Martino, ad Arcore, ospite di
Silvio Berlusconi. La vicenda è
intricata e scivolosa, ma assu-
me di giorno in giorno contor-
ni un po’ più netti. “Spazzatu- di Gianni Barbacetto re. Insorge l’opposizione: quale c’è il bilocale dove abita, ma scura con autista. È passata in
ra mediatica”, secondo il pre- e Davide Vecchi abuso di potere può portare il l’aspettano a Genova, dove deve una palestra. Ha cenato con al-
sidente del Consiglio. L’enne- presidente del Consiglio a forza- rientrare nell’ennesima comuni- cune amiche. È tardi quando gli
sima dose di fango riversata su
La ragazza, le feste, il sesso e il potere ammissione arriva da

L’
re le procedure di polizia, per tà dove è stata collocata dal tri- agenti della polizia ferroviaria la
di lui, secondo i suoi sosteni- Acerra, durante la confe- “aiutare” una ragazza che ha il bunale dei minori. A Milano, vedono, in attesa del treno, ar-
tori. renza stampa sull’emer- merito di aver allietato le sue se- quel giorno ha fatto shopping, meggiare con alcune borse. Le
Ma ora sappiamo che la procu-
ra di Milano sta indagando su
Il romanzo del Basso Impero genza rifiuti in Campania.
“Sono una persona di buon cuo-
rate? girando la città con un’Audi A6 chiedono i documenti. Lei dice
di non averli. La invitano allora
un’ipotesi di favoreggiamen- re e mi muovo sempre per aiu- IN REALTÀ gli aiuti sono stati negli uffici Polfer della stazione.
to della prostituzione. Sotto chiamano in famiglia. Maroc- mini. Ha denunce per furto. cinema” dell’anno, ma si deve tare chi ha bisogno di aiuto”, di- più d’uno. Strappata con una te- Ruby fa una telefonata e arriva il
attenzione, l’impresario Lele china, nata il 1 novembre Appare e scompare dalla cro- accontentare di un premio mi- ce Silvio Berlusconi alla giorna- lefonata dalla questura di Milano suo salvatore: è l’avvocato Luca
Mora, il direttore del Tg4 Emi- 1992, ha la famiglia che vive in naca e dai verbali dei servizi nore. Incontra però Emilio Fe- lista di Annozero che gli chiede - che però ieri sera avrebbe ne- Giuliante, che si precipita alla
lio Fede e Nicole Minetti, Sicilia, a Letojanni, in provin- sociali e delle questure per al- de. E qui le versioni comincia- espressamente come mai la pre- gato “privilegio o trattamento
l’igienista dentale di Silvio cia di Messina. Famiglia pove- meno un anno e mezzo, prima no a moltiplicarsi, in questa sidenza del Consiglio si sia mos- preferenziale” nei confronti del-
Berlusconi candidata a sorpre-
sa nel Consiglio regionale del-
ra, di cui i servizi sociali si oc-
cupano ormai da tempo. La ra-
di fare il gran salto nella cro-
naca di questi giorni, il suo no-
storia caleidoscopio. Lei rac-
conta che Fede le consiglia di
sa per far rilasciare dalla questu-
ra di Milano Ruby, la minorenne
la ragazza. Affidata per un perio-
do a Nicole Minetti, l’igienista
Una telefonata
la Lombardia. Proviamo ad al-
lineare i fatti, cercando di di-
gazza è vivace e irrequieta al-
meno fin da quando aveva 14
me accostato a quello del pre-
sidente del Consiglio.
trasferirsi a Milano e la mette in
contatto con Lele Mora. Lui ne-
marocchina che racconta di
aver frequentato le feste di villa
dentale di Berlusconi poi eletta
al Consiglio regionale della Lom-
da Palazzo
stinguere ciò che in questa
storia è accertato, da ciò che è
anni. Non ama la disciplina
che le vuole imporre il padre, AGLI INIZI di settembre
ga: “Non ha conosciuto quella
ragazza, non c’è stata nemme-
San Martino ad Arcore. “Sono
qui per parlare della spazzatura
bardia. Aiutata da Diana Mora, fi-
glia di Lele, che si offre per chie-
Chigi: era stata
ancora avvolto nella nebbia. Mohamed Elmahroug. Fre- 2009 si presenta, con il nome no una stretta di mano”, assicu- vera, non di quella mediatica”, dere l’affido della ragazza al tri-
La protagonista è Ruby Ruba- quenti i litigi con i genitori, di Ruby Heyek, a un concorso ra Fede. “Potrei averla incrocia- taglia corto il presidente. In se- bunale dei minori. E infine strap- fermata per
cuori, come si presenta nel più d’una le fughe da casa, ma di bellezza di provincia, a ta un paio di volte”, ammette, rata - da Bruxelles - ribadisce: pata una seconda volta alla po-
suo profilo Facebook. O Ruby anche dalle comunità dove Sant’Alessio Siculo, che elegge ma mesi dopo, “alle cene a casa “Visto che casino mi hanno fat- lizia, nel settembre scorso. furto. “Mi muovo
Heyek, come risulta nell’albo viene via via collocata dai ser- la “Ragazza per il cinema”. Pre- di Berlusconi. Ma non l’ho pre- to? Sul nulla... ”. La vicenda è Secondo quanto risulta al Fatto
di un concorso di bellezza si- vizi sociali. I carabinieri la se- sidente della giuria è il diretto- sentata io né a Lele Mora, né al quella raccontata ieri da Repub- quotidiano, Ruby viene infatti fer- sempre per chi
ciliano a cui ha partecipato gnalano a Badolato, in Cala- re del Tg4, Emilio Fede. Ruby presidente del Consiglio”. blica. Ruby è stata fermata il 27 mata ai primi del mese alla sta-
nel 2009. O Karima, come la bria, in un locale per soli uo- non diventa la “ragazza per il Di certo c’è che Ruby abban- maggio a Milano da una pattu- zione centrale di Milano. In zona ha bisogno”
dona la Sicilia. Viene a cercare glia della polizia. Una sua cono-
fortuna a Milano. Fa la cubista scente l’aveva segnalata al 113,
Ipotesi di reato tutti, politico e presentatori in qualche locale. Balla la dan- di restare per la notte. È in com- Daniela Santanchè. dente del Consiglio, in contan- sostenendo che qualche giorno Centrale, garantisce per lei e la
della ragazza. za del ventre. Fa serate in disco- pagnia di molte ragazze, escort Fede nega: “Sono stato invitato ti. E regali: vestiti, orologi, prima le aveva rubato da casa porta via. Giuliante è il tesoriere

Favoreggiamento Quanto alla presentazione a


corte della ragazza, ai regali e
alle promesse, le cose sono un
teca, partecipa a feste, incon-
tra gente, vede vip presunti.
Anche un vip vero: il presiden-
che partecipano con lei al rito
sessuale del “bunga-bunga”, fi-
no al bagno finale in piscina. Il
più volte, e per fortuna, a casa
di Berlusconi per delle cene,
ma quello che posso dire è che
gioielli. Ma ora il clima sembra
essere cambiato e il suo nuovo
racconto pare essere molto
soldi e gioielli per molte mi-
gliaia di euro. Portata alla que-
stura di via Fatebenefratelli, Ru-
milanese del Pdl, grande amico
di Paolo Berlusconi, legale di Le-
le Mora e di Roberto Formigoni.

concussione po’ più complicate.


Ipotesi 1: i presentatori igno-
rano che il politico le farà regali
te del Consiglio. Lo visita ad Ar-
core il 14 febbraio 2010, san
Valentino. Secondo il suo pri-
terzo incontro, invece, è una
cena tranquilla a cui, secondo
il racconto della ragazza, sareb-
non mi è mai capitato una sola
volta di vederle terminare in
un modo che si possa definire
più tranquillizzante. Ruby ha
pronta una versione soft. Dice
di essere scappata da casa per
by risulta minorenne. E in fuga
da una casa famiglia dove era sta-
ta collocata dal tribunale dei mi-
L’entourage del presidente del
Consiglio si muove dunque più
volte per tirare fuori dai guai Ru-

e altre prodezze
(o pensano che le regalerà una mo racconto, è Emilio Fede a bero presenti anche George trasgressivo. Nulla è più lonta- sfuggire alla tirannia di un’edu- nori di Messina. A questo punto, by. Il buon cuore di Silvio con-
bottiglietta di profumo) oppure chiamarla e a portarla fin den- Clooney, Elisabetta Canalis, no da me dall’idea dell’incita- cazione islamica. Accenna alla scatta per la polizia l’obbligo di tagia anche i suoi amici (Lele Mo-
promesse di successo televisi- tro villa San Martino, dove vie- mento o dello sfruttamento volontà di abbandonare la reli- trattenerla, di compiere accer- ra), amiche (Nicole Minetti), di-
vo: ella si concederà certamen- ne presentata a Silvio. Ci sono della prostituzione”. Santan- gione dei genitori per abbrac- tamenti. Invece arriva una tele- rigenti di partito (Luca Giulian-
di Bruno Tinti te perché innamorata del politico o sedotta dalla circa venti ragazze e solo due Fede, le cene chè smentisce. “Allucinante. ciare, chissà, il cristianesimo. Mora, l’adozione fonata da Roma, su cui sta inda- te). Ruby deve essere “aiutata” a
sua fama di formidabile animale da letto. In uomini, Fede e Berlusconi. Do- e le presentazioni Io George Clooney non ho mai Ad Arcore c’è andata una sola e il “giro giusto” gando la Procura di Milano: è la tutti i costi, bisogna cercare in
questo caso non sarebbe ravvisabile alcun rea-
IdeloFrancesco
ho studiato diritto penale sul manuale di po cena, ritorna a casa. La se- avuto il piacere di conoscerlo. volta. In taxi, non nell’auto di presidenza del Consiglio, che ogni modo di non lasciarla nelle
Antolisei. Una delle caratteristiche
Maestro era quella di fare spesso ricorso ad
esempi. Da professore, anche io ho utilizzato
sempre questo metodo, naturalmente con ben
diversi risultati.
to.
Ipotesi 2: i presentatori sanno che il politico le
darà una bella sommetta o gioielli di valore o
che le prometterà un luminoso avvenire; la ra-
gazza dunque sarà pagata per la sua presta-
conda volta, invece, è il 2 mar-
zo. Ruby arriva ancora con
Emilio Fede e le viene chiesto “ Lei
sostiene che
Non mi sono mai seduta al ta-
volo di un ristorante, di un bar,
di una casa privata con Cloo-
ney, per cui, se tanto mi dà tan-
to, non vorrei che fosse tutta
Fede. E a tutti aveva fatto cre-
dere di avere 24 anni. Né Ber-
lusconi, né Lele Mora sapeva-
no di avere a che fare con una
minorenne.
“ Lei adesso
dice di avere
chiede al capo di gabinetto della
questura meneghina, Pietro
Ostuni, di rilasciare immediata-
mente la ragazza, senza fotoi-
dentificazione e senza relazione
mani della polizia. Fino a esporsi
con una telefonata da palazzo
Chigi al capo di gabinetto della
questura di Milano, fino a inven-
tare una bugia dalle gambe corte
La fattispecie (come si dice in gergo): un potente zione. In questo caso il politico non commette a portarla una bufala, perché nel mio ca- ingannato di servizio. “È la nipote di Hosny come quella della parentela con
uomo politico ha (non si sa da quando) com- alcun reato (la prostituzione in Italia non è un so lo è e lo dico con forza e con “DIETRO questa storia”, ha Mubarak, il presidente egizia- Mubarak. È una ragazza caparbia
merci sessuali con una ragazza minore degli delitto). Ma i presentatori sì: si chiama favo- ad Arcore fermezza”. dichiarato ieri Ruby, “c’è la vo- tutti quanti no”, dicono da Roma. I funzio- e irruente, ma anche fragile. Ha
anni 18. La ragazza gli è procurata da persone reggiamento della prostituzione ed è pre- lontà di attaccare il presidente nari di polizia obbediscono. visto cose che sarebbe meglio
che lo frequentano e che, per mestiere, hanno visto dalla legge n. 75 del 1958 (cosiddetta sarebbe stato NELLE DIVERSE, successi- del Consiglio, ma io non c’en- Il manager Dunque la ragazza invisibile, non raccontasse in giro. O, vista
frequenti rapporti con giovani belle e disinibite. legge Merlin); la pena: da 2 a 6 anni di re- ve versioni del racconto di Ru- tro nulla. L'artefice di tutto ciò protagonista di una vicenda ine- da un’altra angolazione, potreb-
La ragazza non si concede gratis e quindi l’uomo clusione . il giornalista by, ci sono anche buste di soldi è il giudice Pietro Forno. Lui dei vip: “Mai sistente, è invece reale. Tanto be inventarsi e poi raccontare
politico le fa alcuni regali e le promette inse- Quanto all’intervento del politico su alti fun- che girano, 30 mila euro, 70 mi- non è mai stato interessato alla che Berlusconi ammette l’aiuti- cose false, per mettere in cattiva
rimenti nel mondo dello spettacolo; ma una zionari per sottrarre la ragazza alle procedure Che nega la, 150 mila, ricevuti dal presi- mia storia e alle mie vicende in conosciuta” no: gli è sbocciato dal buon cuo- luce il presidente del Consiglio.
possibile alternativa è che regali e successo ven-
gano fatti e prospettati dalle persone che l’han-
no portata nel letto del politico. Un bel giorno la
ragazza è accusata di un grave reato; portata in
Questura, scoprono che è, come detto, mino-
previste dalla legge, nessuno dei miei studenti
avrebbe omesso di rilevare che questo era un
caso tipico d’interesse privato in atti di uf-
ficio, punito dall’art. 324 del codice penale, che
i politici hanno abrogato nel 1990. Alcuni mi

I RADICALI La lista irregolare
comunità: voleva solo colpire
il premier e per farlo mi ha usa-
ta”. Su Lele Mora: “Mi dispiace
averlo coinvolto, lui mi ha fatto
solo del bene, non sapeva che

ne e senza rapporto di servizio,
perché arriva una telefonata da
Roma, dalla presidenza del
“Basta con le sue ‘singolari’ abitudini”
renne e anche senza fissa dimora; ragione per la avrebbero detto che nemmeno è ravvisabile fossi minorenne. All'inizio mi Consiglio, direttamente al ca-
quale debbono segnalare il caso al Tribunale per
i minorenni e cercare una comunità dove man-
l’abuso di ufficio (art. 323 del codice penale,
punito con pena da 6 mesi a 3 anni) perché
per candidare “l’amica” Nicole Minetti ha detto di non farmi più vede-
re quando la storia è esplosa.
po di gabinetto della questura.
Ad attenderla fuori c'è Nicole
IL PD: DAL PREMIER SOLO ABUSI, STACCARE LA SPINA AL GOVERNO. IL PDL: FANGO
darla. A questo punto il politico ordina ad alcuni l’interesse illecito perseguito deve essere di na- na lista (“Per la Lombardia” di Roberto le dimissioni del governatore Roberto For- e ha tanto buon cuore, ci sono mi- ra di Milano fosse vera, ci troveremmo di nuovamente la vita politica verso esiti di-
alti funzionari di impedire questa procedura e di
dare disposizioni perché la ragazza venga af-
tura patrimoniale; e qui si tratta di ben altro …
Quelli più bravi ipotizzerebbero un reato di
Udi esser
Formigoni) autenticata dalle firme prima migoni nel mezzo di un deserto politico che
chiusa, cioé dove sono comparse preferisce tacere sulla questione, lasciando
Poi mi ha richiamata dicendo-
mi: ti aiuterò”. Alla procura di
Milano il compito di dipanare
Minetti, l'igienista dentale del
presidente del Consiglio salta-
ta dalle scene di “Colorado ca-
“S gliaia di fermati per furto nelle Que-
sture, li lascia tutti così?”. Bersani prima
fronte a un grave abuso. È necessario che
riferisca in Parlamento. “Ci sarà una ragio-
struttivi”. E il portavoce Daniele Capezzo-
ne: “Ormai è chiaro a tutti che c'è un obiet-
fidata a una sua (del politico) amica. I funzionari concussione (art. 317 del codice penale) che prima le firme dei sottoscrittori e poi, in un “i Radicali completamente soli in questa bat- la matassa delle versioni, di di- fè”, show di Italia 1, ai banchi utilizza l’ironia sul caso Berlusconi-Ruby, ne per cui Berlusconi vuole mettere il ba- tivo preciso di alcuni ambienti: tenere in
eseguono. si ha quando il pubblico ufficiale, abusando dei secondo momento, i nomi dei candidati. Tra taglia per ristabilire la legalità in Lombar- stinguere il vero dal falso. del consiglio regionale, nel li- poi attacca: “Non possiamo perdere tem- vaglio all’informazione e non vuole le in- costante fibrillazione il Governo Berlu-
Quali reati, avrei chiesto ai miei studenti, pos- suoi poteri, costringe qualcuno a fare indebi- cui quello di Nicole Minetti. Elezioni regio- dia”. Il 9 dicembre è prevista un’udienza del Per incontrare di nuovo un fat- stino bloccato di Roberto For- po per il Paese tra questioni esoteriche co- tercettazioni telefoniche - accusa l’Idv - . sconi e la maggioranza, impedire che ci sia
sono ravvisarsi in questa ipotetica fattispecie? tamente qualcosa nel suo interesse. Insomma è nali del marzo 2010. Come denunciato dal Tar, intanto Cappato attacca ancora il gover- to documentato bisogna arri- migoni. me il lodo Alfano e questioni che portano Evidentemente tra corruzione nel caso anche una sola settimana di lavoro sereno.
Ecco le prevedibili risposte. una speciale categoria di estorsione: guarda che radicale Marco Cappato al Fatto Quotidiano il natore: “Formigoni ha cambiato strategia, vare al 27 maggio di quest'an- Nei mesi scorsi, mentre nessu- al centro le singolari abitudini del premier. Mills, diritti televisivi e probabilmente un A questo scopo, tutto fa brodo: gossip,
Quanto ai commerci sessuali bisogna distingue- se non fai quello che dico … Il punto è che la 16 ottobre scorso, l’ex igienista dentale del prima ha detto che tutto quello che diceva- no, quando Ruby viene ferma- no ancora conosceva questa Il Paese non ha una guida politica. Io ri- sexgate che sta scoppiando, Berlusconi campagne scandalistiche, aggressioni me-
re; se il politico si è “fatto” la ragazza quando minaccia può essere anche implicita: se l’uomo premier Silvio Berlusconi, poi eletta consi- mo era falso, adesso dice che sono stati i par- ta dalla polizia in un centro be- storia, l’avvocato-parlamenta- volgo un appello: andate a casa, chiudia- vuole metterci sopra come al solito un co- diatiche, lanci di fango”. Ironico il com-
non aveva ancora 14 anni, si tratta di atti ses- politico è molto potente chi si azzarda a non gliere regionale in Lombardia, fu beneficiata titi a raccogliere le firme. Beh, se Formigoni nessere nei pressi di corso Bue- re Niccolò Ghedini svolgeva mola lì, qualcuno stacchi la spina per il be- perchio. Per fortuna l’Italia, nonostante mento di Claudio Fava di Sinistra e Libertà:
suali con minorenne (art. 609 quater codice obbedirgli? Anche se quello che chiede è as- della candidatura in un modo che si può de- è stato truffato, allora chieda lui di tornare al nos Aires, a Milano. A chiamare previdenti, accurate indagini ne del Paese”. “Non voglio entrare dentro lui, è una democrazia avanzata”. Nel Pdl “Pensavamo che Berlusconi non ciavreb-
penale) puniti da 5 a 10 anni. Se ne aveva di più, solutamente illegale. La pena: da 4 a 12 anni. finire soltamente “illegale: perché le firme voto. In Lombardia è stata falsata tutta la pro- il 113 è una sua conoscente, difensive. Contattava i prota- la questione che riguarda le nottate del difesa a oltranza. Mandano avanti il mini- be più stupito, dopo il susseguirsi conti-
nessun reato. Prevenendo una mia domanda, In ogni modo, alla fine, tutti mi avrebbero detto: vanno raccolte su una lista di candidati già cedura elettorale, Le liste sono state decise che l’accusa di averle rubato gonisti di questa storia e ne re- premier, nè mi appassionano - rincara la stro Sandro Bondi: “Questo è l’ennesimo nuo di gaffes, volgarità, ossessioni, osten-
mi avrebbero subito detto che, a norma dell’ar t. “Professore ma guardi che è un esempio poco compilata e non su un modulo bianco”, spie- in una riunione ad Arcore”. soldi e gioielli. La ragazza viene gistrava le dichiarazioni. Ora Finocchiaro - . Stendiamo un pietoso velo. capitolo di una campagna scandalistica, tazioni di pessimo gusto. Ma le danze tri-
609 sexies, ignorare che la ragazza era minore realistico”. E io: “Come, ma ci sono stati molti ga Marco Cappato, che continua a chiedere Giampiero Calapà portata in questura per l'iden- sarà la procura di Milano a met- Quello che m'interessa è l’aspetto che ri- segno più spaventoso di una inciviltà che bali di Arcore e le telefonate in Questura
degli anni 14 sarebbe stato del tutto irrilevante; casi di questo tipo!” “Si ma … casi di politici tificazione. Ma ne esce poco tere insieme i pezzi di questo guarda il ruolo istituzionale del presidente minaccia di corrodere le fondamenta del- sono oltre ogni immaginazione, a metà tra
e che di questo reato ne dovrebbero rispondere condannati?”. dopo, senza fotoidentificazio- puzzle. del Consiglio. Se la telefonata alla Questu- la nostra vita democratica e di incanalare il Bagaglino e l’imperatore Nerone”.
pagina 4 Venerdì 29 ottobre 2010

T
GIOCHI DI POTERE GIOCHI DI POTERE

ante donne nella vita di Berlusconi, l’ingresso di Villa Santa Chiara, un ristorante che prima del ciarpame di Veronica, l'Italia scopre il fotografate all’aeroporto di Olbia in viaggio per Casoria e Portici, l'imprenditore Giampi Tarantini, amministrazione”. E così Giampi, poi bionda e una mora già ospiti di B. Non mancano
Tutte le ragazze tante storie e tante voci. Molto inizia a ricorda il lusso vistoso di Scarface. Noemi divertimento di Silvio, forse nascosto dai sacchetti Villa Certosa, luogo esclusivo per feste private di un Caronte per anime femminili, accompagna disconosciuto da B., arruola 30 ragazze per 18 personaggi fiabeschi nelle avventure del
Casoria, periferia di palazzoni, Letizia, una ragazza bionda di Portici, tanto di plastica e il maleodorante percolato. Scopre la un uomo pubblico. Facce e forme di un gruppo di l'Italia nei saloni di Palazzo Grazioli, la residenza serate. La memoria conserva i nomi di Patrizia presidente del Consiglio. Sabina Began, l'ape
ipermercati e rotonde. Il tempo s’è fermato ai appariscente quanto sconosciuta, festeggia il suo Napoli di Noemi, di papà Elio e mamma Anna, di volontari, dicono, spuntato tra i cumuli di romana di Berlusconi. L'interrogatorio di D'Addario, Barbara Montereale e Terry De regina, grand commis di Palazzo Grazioli.
di Papi e il ciarpame rifiuti. Notte napoletana per Silvio Berlusconi, in compleanno. I 18 anni: “Mamma, che emozione. Gino l'operaio, di Domenico il falso fidanzato. E monnezza: il comitato “Silvio ci manchi!”. Il Tarantini spiega dove siamo: “Voglio precisare che Nicolò. E un particolare: il lettone di Putin. Per Federica Gagliardi, la dama bianca, comparsa
missione per un vertice sull’emergenza Chi se la scorda la sorpresa di Papi”. E quel regalo poi di Francesca Pascale, già valletta di periodo napoletano di B. finisce con un libro il ricorso a prostitute e cocaina s'inserisce in un chi avesse dimenticato le altre 27, Cesare Lanza nel G20 canedese. Mariarosaria Rossi, la
monnezza. Ieri come oggi. Quel 26 aprile 2009, di Papi alias Berlusconi: un ciondolo d’oro rosa e Telecafone, ora consigliere provinciale (7 mila scritto a Reggio Emilia Noi, le ragazze di Silvio di mio progetto teso a realizzare una rete di ha inscenato una pièce: “La Berlusconeide” con zarina, deputata dislocata a Tor Crescenza per le
denunciato da Veronica all’improvviso, auto blu e blindate intasarono diamanti da 6.000 euro. In una notte sola, ancor voti). E di Emanuela Romano e Virna Bello, Elisa Alloro, professione velina: Spente le luci di connivenze nel settore della Pubblica Francesca Lana e Barbara Guerra, una cene estive.

“B. MI HA SGRIDATO” “Ho paura per lei


Tra tante contraddizioni parla Ruby: “Ad Arcore?
Una sola volta. Il premier mi ha dato solo 7mila euro”
Le spezzeranno le ossa”
di Ferruccio Sansa Possibile, sembra un’altra via la scheda telefonica, ho but-
PATRIZIA D’ADDARIO: “VOGLIONO
l bunga bunga? Io non so
storia? Non le avrebbe nean-
che regalato un euro? Eppure
tato via tutto. Adesso la mia ami-
cizia con Silvio potrebbe soltan-
IL SEGRETO ATTORNO AI RITI DEL CAPO”
“I nemmeno che cosa sia.
Non ho mai detto tutte
le cose che sono state ri-
ferite sui giornali”. Ruby, la ra-
le sue amiche raccontano di
averle visto tirare fuori dalla
borsa, in diverse occasioni,
mazzette con migliaia di eu-
to farmi cattiva pubblicità. Mi
scusi la parola, ma rischio di pas-
sare per una zoccola.
Ma lei chi è veramente?
di Luca Telese
a voce non è baldanzo-
sua esperienza di questi me-
si: “Cosa posso augurare a
Ruby? Beh, una cosa molto
gua. Che mi controllano, che
sanno tutto quello che fac-
cio. A lei - se diventerà un
gazza più “ricercata” d’Italia ac-
cetta di parlare. Lo fa dopo un
po’ di indecisioni. Dopo tante ri-
sposte a monosillabi. Poi decide
di lasciarsi andare, non si rifiuta
ro…
Macché. Parlano di 130mila euro
di regali. Tutte bugie.
Neanche un regalo?
Silvio mi ha dato soltanto sette-
Una ragazza che ha una fame in-
credibile di vivere. Ma per il mio
futuro sogno soltanto di ottene-
re la cittadinanza italiana, di stu-
diare e poi di diventare carabi-
L sa, ma amareggiata, ve-
nata di sarcasmo: “Mi
hanno cercato di far
passare per una che diceva
troppo, per una mezza matta
semplice: che non le accada
nemmeno un decimo di
quello che è successo a me.
Adesso rischia di finire nel
tritacarne, se i magistrati le
pericolo - accadrà lo stesso
che sta succedendo a me.
Cosa intende per perico-
lo?
La verità. C’è, intorno a Ber-
di parlare di Berlusconi, anzi, pa- mila euro e una collana di Damia- niere. squilibrata... Ma verità è che crederanno loro si metteran- lusconi e ai suoi riti, una ve-
re voler raccontare. Ma Ruby ne- ni. Adesso come cambierà la sua adesso salterà fuori che io in no in moto per spezzarle le rità che non si può dire. In-
ga, non tutto, ovviamente, ma Perché un regalo così prezio- vita? realtà ho detto troppo po- ossa, per screditarla sui gior- fatti nessuna delle altre ra-
tutti gli episodi che potrebbero so? Oggi faccio la cameriera, ma già co.... Sono preoccupata per nali e per non darle tregua”. gazze ha parlato. Poi accen-
mettere nei guai il Cavaliere. Già Non mi ha chiesto niente in cam- tante televisioni e giornali mi questa ragazza, Ruby: ora le Scusi signorina D’Adda- do la televisione e me le ri-
Ruby smentisce prima di tutto se bio. E non ha avuto niente. Lo ha cercano. Matrix e altri program- accadrà di tutto”. Patrizia rio, “loro” chi sono? trovo in tv, o scopro che han-
stessa, il racconto che ha fatto ai fatto soltanto per aiutarmi. Mi ha mi mi hanno perfino offerto dei Nel profilo internet D’Addario un anno e mezzo (Sorride).E lei pensa che io co- no un posto di lavoro a Pa-
pm, le confessioni fatte alle ami- salvato. soldi per andare in tv per raccon- di “Ruby Rubacuori” comparivano dopo. All’inizio dice che ap- nosca i nomi? Che sia a co- lazzo Chigi.
che della discoteca e del centro Quante volte è stata ad Arco- tare la mia storia. ieri una serie di fotografie della pena saputa la notizia delle noscenza delle loro identi- Quali ragazze?
dove è stata ospitata. Ma anche re? Matrix è un programma di ragazza impegnata in alcune ultime rivelazioni su Berlu- tà? Quelle che io ho visto a Pa-
alcune frasi che ha scritto ai cro- Una sola. Canale 5, la televisione di performance in discoteca. Le sconi non voleva nemmeno Quindi non sa chi sono lazzo Grazioli, che io ho co-
nisti del Fatto attraverso il suo E non ha mai più risentito Berlusconi… riproponiamo con le opportune leggere i giornali. Poi capisci “loro”, ma pensa che sa- nosciuto. Quelle che hanno
profilo Facebook. Berlusconi? Non cerchi di farmi parlare male garanzie per la sua privacy che la curiosità ha prevalso. ranno spietati con Ruby.... spergiurato di non avermi
Ieri mattina era autentica, non No, l’ho sentito diverse altre vol- di lui. Gli voglio bene, gli devo Ma il dato dominante è un Io non so chi sono, ma so che mai visto, e invece mi cono-
sapeva ancora niente, sfuggiva te. molto. pessimismo che parte dalla non mi hanno mai dato tre- scevano benissimo. Le han-
dalle domande dirette ma aveva Fonti di polizia raccontano no premiate.
fame di notizie e chiedeva dove che la sera in cui è stata fer- Chi?
e come potesse informarsi. mata dagli agenti, a maggio, la storia Ruby Rubacuori Lei continua a chiedermi
“Non è un bel momento, sono lei sarebbe stata rilasciata per
FEDE : “Forse “chi”. È più importante ca-
su tutti i giornali d’Italia, co-
munque non mollerò mai, ne-
ver back down!!” diceva a cal-
interessamento di Palazzo
Chigi…
Questo non lo so. Ad aspettarmi
Da Letojanni a Milano l’ho vista da B.”
pire “cosa”. Io dico che c’è
una struttura che si sta muo-
vendo nel tentativo di man-
do. Quando le spieghiamo che
Berlusconi parla di spazzatura
mediatica, risponde “spazzatu-
c’è quella ragazza… Nicole, che
io non conoscevo. Subito dopo
abbiamo chiamato Silvio. Era
scappando dalle comunità rima un lungo silenzio, poi tanta confusione. In-
Pla vicenda
discrezioni, smentite, voci. C'è poco di chiaro nel-
tenere un segreto. E questo
lavoro significa continuare a
minacciare me, e vigilare sul-
ra ki??” e rispetto alle dichiara- molto arrabbiato, mi ha sgridato, di Ruby, la minorenne di origini maroc- le... “altre”.
zioni della Santanché (“non ho mi ha detto che gli avevo men- trucco pesante e vestita con come te”. Ruby è una ragaz- china, ma è certo il coinvolgimento di Emilio Fede, Il segreto sono i festini, il
mai visto Clooney a cena”) ri- tito dicendogli che ero maggio- abiti firmati in compagnia di za divisa che risponde dispe- Lele Mora e Nicole Minetti. L'ex valletta di Colorado “Bunga bunga”?
sponde: “Bah cose che io non renne. Mi ha anche sgridato per- una signora di circa 45 anni, rata: “Ora piangooooo – scri- Cafè, igienista dentale di Silvio Berlusconi e ora con- Ma perché non ripensa a
ho mai detto!”. E alla domanda ché facevo una vita che non gli anche lei molto avvenente ve Ruby – peccato ke non sigliere regionale in Lombardia, eletta nel listino bloc- quello che io ho raccontato,
su cos’è il bunga bunga, rispon- piaceva. Mi ha raccomandato di ed elegante. Da quel mo- tutti come te hanno avuto cato del presidente Roberto Formigoni, non rispon- non solo nel mio libro, ma Patrizia D’Addario ( FOTO DLM) In alto a sinistra, l’ingresso di palazzo Chigi ( FOTO ANSA)
de: “L’harem di donne copiato comportarmi bene, di studiare. mento di lei più nessuna no- modo di conoscere la vera de alle domande: “Non voglio essere sgarbata o scor- anche ai magistrati? È tutto
da Gheddafi, così dicono!”. Mol- Si rende conto che le dichia- tizia. Ruby! Mi auguro che tua fi- tese, so che state facendo il vostro lavoro ma non ho scritto. tutto diverso. Che è malato. E se lo dice lei per difendermi. Di sicuro c’è
to diversa dalla Ruby della sera, razioni smentiscono total- Fino a ieri, quando Ruby si è glia sia più forte di me (...) tu nulla da dire: sì conosco quella ragazza ma non ho A che si riferisce? Intende quello in cui sem- chi può conoscerlo meglio? che io credo di aver avvertito
che sembra un’altra persona. A mente quanto avrebbe detto messa in contatto con hai avuto modo di vedere an- davvero nulla da dire a riguardo”, dice la Minetti che, Al fatto che io la prima sera bra che si sia trovata Ru- Nel mio libro non ho detto una situazione di violenza,
quale versione credere, dun- finora? Ne esce un ritratto di l’esterno tramite il suo pro- che le mie fragilità, i miei secondo le ricostruzioni, avrebbe prelevato Ruby in che sono stata a Palazzo Gra- by? tutto. Ho detto tutto quello altrimenti non me ne sarei
que? Berlusconi simile al buon sa- filo Facebook, dove si fa pianti, le mie sfortune, con Questura, dove la ragazza era in stato di fermo per un zioli ho scelto di non dormi- Io vorrei parlarle, a questa ra- che si poteva dire senza sca- andata via da Palazzo Grazio-
Ruby, le sue dichiarazioni ai maritano… chiamare “Ruby Rubacuo- una mamma come te sarà si- furto e sarebbe stata rilasciata grazie a una telefonata re. Per questo poi sono tor- gazza, crede sia possibile? dere su un piano di volgari- li.
pm e alla polizia hanno creato Questo è successo. ri”. É scorrendo i suoi post curamente più facile fortu- partita da Palazzo Chigi. Nemmeno Lele Mora parla nata dopo. Ma da sola. Per dirle cosa? tà. Lei torna sempre a quella
un caso politico nazionale… E di Lele Mora che cosa ci di- che si capisce quanto tor- nata a differenza mia ke la volentieri dell'argomento. Mora, di recente, tramite E perché quella sera non è Per spiegarle che cosa si de- Lui che la invitava a toc- sera. È un ricordo ossessi-
Ho letto. Ma quante cose non ve- ce… anche gli episodi che ri- mento ci sia nella testa di mamma non so dove l’ho un avvocato vicino a Forza Italia, ha chiesto al Tri- rimasta a dormire? ve aspettare. Io da un anno e carsi.... vo?
re sono state dette. I verbali ri- guardano lui sarebbero diver- una ragazza di 17 anni. La persa”. bunale l'affidamento della ragazza: “Certo che co- Non voglio entrare nei det- mezzo non faccio più nessun Non mi era mai capitato un Lo è perché c’è qualcuno
portano frasi che non ho detto. si da quanto scritto sui gior- di Caterina Perniconi cora quindicenne, si era al- sua bacheca è piena di foto Una vita dissociata, dalle co- nosco Rudy – dice al Fatto Quotidiano – ma non ho tagli.... tipo di lavoro. Ricevo minac- atteggiamento così. Ma le ri- che faceva i festini a luci ros-
Ma perché avrebbero dovuto nali e nei verbali della polizia? lontanata da casa senza dare che raccontano della sua vita munità dove viveva con ra- capito di cosa stia discutendo in Italia. Sono all'e- Ma non può nemmeno al- ce. Mi accadono cose strane. peto, di questo non parlo. se e ha fatto fortuna. Mentre
attribuirle dichiarazioni false? Non è stato Mora a venirmi a cer- Letojanni tutti si ricor- stero, rientro martedì e vedremo con gli avvocati”. E ludere. Mi invitano per delle serate, Non voglio, e non ho biso- a me mi hanno infangato.
Ci dica, qual è la sua versione
dei fatti stasera? Non è vero
care. Non è stato Emilio Fede. So-
no stata io che una volta arrivata
Aciliano
dano di lei. Un borgo si-
di pescatori ricon-
più notizie di sè. La polizia
l’aveva rintracciata qualche
mese dopo, nell’aprile del
da ragazza immagine in di-
scoteca in abbigliamento
bondage, in completi di lat-
gazzine problematiche, a
Sant’Ilario, nel levante geno-
vese, alle nottate in discote-
poi c'è Emilio Fede che avrebbe partecipato alle feste
e alle cene con Rudy ad Arcore, residenza milanese di
Io non alludo.
Però non dice.
magari pagandomi già il bi-
glietto del viaggio: poi all’ul-
gno di raccontare dettagli
scabrosi. Posso dire che me-
Hanno impedito a Un giorno
da pecora, cioè a Sabelli e Lau-
che ha conosciuto Silvio Ber- a Milano mi sono rivolta alla so- vertito a litorale turistico, 2008, affidandola a una ca- tice o vestita da diavoletto. ca. A Genova la conosceva- Berlusconi, e che sarebbe stato tra i primi a conoscere Dico quello che posso dire, timo momento disdicono. glio di sua moglie nessuno ro, che mi avevano invitato,
lusconi e che è stata ad Arco- cietà di Mora. E ho mentito, ho col mare davanti e un via- sa-famiglia a Messina dalla Delle sfilate e degli incontri no tutti, e quando lei raccon- la ragazza. c’è una inchiesta ancora E perché questo? conosce Berlusconi.... Beh, di intervistarmi. Hanno im-
re? detto che avevo 24 anni. dotto alle spalle che spezza quale era fuggita quasi subi- importanti. tava delle sue amicizie mila- aperta. Io ho capito che si Non so se sia una tortura. anche lei ha parlato. pedito a Monica Setta di
No, questo è vero. Però non è sta- Si rende conto che questa il panorama in due. Impos- to. A settembre del 2009 era nesi, di essere una “protetta” IL DIRETTORE del Tg4 si difende: “Non ho mai era creata una situazione che Forse, quando si scopre che Le potrebbero dire che lei mandare una intervista di
to Lele Mora a portarmi da Silvio. nuova versione pare incredi- sibile per le 2000 anime che stata nuovamente fermata MA QUELLO che scrive è di Lele Mora o di frequentare commesso nulla di illecito, e non potrei mai farlo fin- non mi piaceva affatto. Dor- mi invitano, qualcuno lavora fa rivelazioni “a rate”.... un’ora e mezza.... Persino
E neanche Emilio Fede. È stata bile? vivono qui dimenticarsi di dagli investigatori a Genova ben diverso: “Davanti allo la “stupenda” villa di Silvio ché non verrò chiamato lassù. Io sono rispettoso della mire da sola con lui è una perché vada tutto a monte. No, io sono stata interrogata, due interviste di Kaus Davi,
una ragazza mia amica di cui non La verità è questa. una ragazza marocchina e affidata a una comunità specchio mi soffermo a guar- Berlusconi, la trattavano co- giustizia, ma soprattutto della mia coscienza di uomo e cosa, e io l’ho fatto. Muover- L’aveva mai sentita quella non ero in un talk show. Ho che ho fatto non so che fine
voglio fare il nome. Stavo male in Dopo quella sera ha più senti- molto appariscente e dal protetta dalla quale si era di dare il mio viso per cercare me una macchietta, una leg- di giornalista. Il mio caso personale, che riguarda an- si in un altro scenario è del parola, “Bunga bunga”? detto quello che dovevo dire abbiano fatto.
quei giorni, era l’inizio di feb- to Berlusconi? passato turbolento. nuovo allontanata. L’ultima lo sguardo di quella donna genda metropolitana. Però che in questo caso il tema della fuga di notizie. Un Mi hanno detto che ero una Saranno su internet....
braio. Allora una sera, il 14, il No. Mai. Gli voglio molto bene, è segnalazione ai servizi socia- idealista, caparbia, sorriden- non si spiegavano da dove fenomeno che rischia di rovinare la dignità delle per- calunniatrice. Adesso prefe- Guardi, le dico come stanno
giorno di San Valentino, quella così tenero… Però ho cacciato FIGLIA DI un venditore li del Comune di Letojanni te alla vita, fiduciosa verso arrivasse tutto quel lusso. In sone coinvolte in un'indagine dalla quale risultano Tentativi risco non entrare nei detta- Trattamento le cose. Se io non avessi avu-
ragazza mi disse che mi avrebbe ambulante e di una casalin- risale al febbraio 2010, quan- gli altri ma non lo vedo più e fondo era sempre una “scap- spesso estranei, e che non avranno modo di ottenere per screditarla gli. Però se le ho detto che ad personam to le mie registrazioni mi
portato da una persona impor- ga, cresciuta in una casa alla do Ruby fugge per la terza intuisco il perché, le ferite pata di casa”. Lo stesso suc- risarcimento morale. È importante che certa stampa me ne sono andata via un avrebbero infilata in qualche
tante che mi avrebbe aiutato.
Berlusconi?
Sì, appunto. Con la mia amica
siamo andati ad Arcore. Silvio ci
Su Facebook:
“Non è un bel
periferia del paese, Ruby è la
più grande di quattro figli,
due fratelli di sette e tre anni
e una sorella di sei. Ribelle e
volta, a Milano, prima di es-
sere nuovamente fermata
dalla polizia nell’ambito del-
le indagini su un furto. E pro-
inferte, le delusioni subite, i
grandi dolori hanno cancel-
lato quello sguardo lascian-
done uno opaco come que-
cedeva a Catania: Enrico rac-
conta di averla ospitata a ca-
sa una settimana perché ami-
ca della sua coinquilina. “Ma
rifletta prima di rivelare cose che non possono essere
rivelate, per evitare che chi è indagato lo scopra sui
giornali". Fede ha dedicato alcuni muniti al caso Ruby
in diretta al Tg4 : “In queste vicende ci vuole una
“ Se non avessi
avuto le mie
motivo ci sarà, che dice?
Lei ha avuto modo di farsi
un’idea su Berlusconi e sul
suo rapporto con le don-
“ Per chi serba
i segreti c’è
manicomio. Io spero che Ru-
by possa provare quello che
dice, altrimenti rischia.
Cosa?
ha accolte, è stato gentilissimo.
Chi era presente all’incontro?
momento, difficile, stava stretta in quel
paesino a metà strada tra Ca-
prio questo, sostengono al-
cuni vicini di casa della fa-
sta mia vita insulsa”. Le ri-
sponde Raffella, un’amica
non sapeva fare l’ospite.
Non puliva, non faceva la
grande forza fisica e psicologica, e anche onestà e
rispetto per la magistratura”. Qualche ora prima, aveva registrazioni ne?
(Ride) Non credo proprio di la gloria, per chi, Il.... trattamento D’Addario.
Ovvero: la gloria per chi ser-
Soltanto noi tre, Silvio, la mia tania e Messina. Dopo aver miglia, sarebbe uno dei “vi- che non la vede da tempo: dichiarato all’Ansa: “Forse ho visto questa ragazza da essere l’unica. Sono l’unica ba i segreti, la tortura per chi,
amica ed io. È stata una serata sono su tutti frequentato la scuola media, zietti” della giovane. L’ulti- “Io ho negli occhi una Ruby
spesa e non aveva orari. La
notte riceveva lunghe tele- Berlusconi, ma non l’ho presentata né a Mora né al mi avrebbero che ne ha parlato: è diverso. come me, e come me, e come lei, sceglie
normalissima, piacevole. Abbia- Ruby ha abbandonato gli ma volta che Ruby era stata diversa da quella delle foto, fonate. Lei diceva che era presidente del Consiglio”. Secondo il racconto di Ru- Ma in realtà c’è un’altra che di parlare.
mo mangiato nella villa del pre- i giornali studi, confermando di avere vista a Letojanni risale al 25 per me sarai sempre la pic- Emilio Fede ma noi la pren- by, anche Daniela Santanché, sottosegretario di go- infilata ha parlato, e ha detto più di come lei, sceglie Ma cos’era che non le era
mier, poi abbiamo ascoltato la un carattere irrequieto, tan- aprile scorso, in occasione cola Ruby che mi parla dei devamo in giro: si si, un asi- verno, avrebbe partecipato alle cene di Arcore: “Nulla me. piaciuto, quella sera?
musica e alla fine, verso le 23,30 d’Italia, ma non to da essere più volte segna- di un raduno motociclistico: libri, legge, riflette e scrive no che vola! Non potevamo di più falso. Non conosco quella ragazza”. in qualche Chi? di parlare Un Harem. Era un harem. E
me ne sono andata a dormire a lata ai servizi sociali del Co- tra la folla di appassionati cose tenere sul diario. Se pensare che gli asini volas- Sua moglie. Non ricorda co- io gli harem non li frequen-
casa. Come ogni sera. mollerò mai” mune. Tre anni fa, non an- tutti l’avevano notata con il avrò una figlia spero sia forte sero davvero!” manicomio sa ha detto Veronica Lario? c’è la tortura to.

” ”
pagina 6 Venerdì 29 ottobre 2010

O
AD PERSONAM

ggi è in edicola con la prima pagina “da cinquant'anni a questa parte” vengono negati i fondi della riunione, quell'impegno di versamento è
“Il Secolo d’Italia” oscurata. Il Secolo d’Italia rischia di - 700mila euro - “necessari a coprire gli ultimi mesi scomparso: “Giro di telefonate, niente da fare –
chiudere. “Il colpo di mano – spiega il dell’anno in attesa del versamento dei contributi per racconta Perina – La correzione si rivela impossibile:
direttore, e parlamentare Fli, Flavia Perina – era stato l’editoria”. Gli ex colonnelli, che sono in maggioranza sono riusciti a “sparare” al Secolo senza che a nessuno
a rischio chiusura largamente annunciato un paio di settimane fa dalle nell'assemblea dei Garanti, si erano impegnati a versare resti la pistola fumante in mano”. Senza quei fondi,
dichiarazioni di La Russa e Gasparri su Libero e il almeno una prima tranche, 300mila euro, in cambio, tra spiega Perina, si va verso una “rapida chiusura”. E lancia
Giornale, con aperti rimproveri sulla “linea” del nostro l'altro, dell'affiancamento alla direzione di una persona un appello a mobilitarsi perché non si spenga la voce di
Niente fondi dagli ex An quotidiano”. Ora sono passati ai fatti. Per la prima volta da loro indicata. Ma nella versione finale del verbale quella destra che non parla “nelle cene di Arcore”.

LEGITTIMO
Chigi e poi un immediato passag-
gio al Quirinale. Dunque, si deve
andare avanti, nonostante un refe-
rendum finale ad alto rischio per il
presidente del Consiglio. Ieri, in-
somma, lo scudo Alfano è diventa-

(E LUNGO)
to un’altra cosa grazie alla riscrizio-
ne del Pdl e i desiderata di Fli. È
cambiato anche il titolo del ddl, di-
ventando “disposizioni in materia
di sospendione dei processi nei
confronti del Presidente della Re-

IMPEDIMENTO
pubblica e del Presidente del Con-
siglio dei Ministri”.

L’ARTICOLO UNO (suddivi-


so in cinque commi) dice: “Al di
fuori dei casi previsti dall’articolo
90 e 96 della Costituzione, i pro-
Lo scudo arranca, si pensa alla cessi penali del presidente della
Repubblica e del presidente del
consiglio, anche antecedenti l’as-
proroga della legge in vigore sunzione della carica, sono sospe-
si”. È quindi il pm che esercita
l’azione penale ad avvisare l’alta
di Sara Nicoli mento si è trasformato in auto- Il ministro Alfano (FOTO DLM) carica che il processo nei suoi
matico e reiterabile per il Pdl, Sotto, Stefano Cucchi confronti è sospeso mentre pro-
uando si dice che il pensiero non reiterabile e valido una sola segue (questo vogliono i finiani)

Q
e Simone La Penna
dei processi non lo fa dormi- volta per Fli, impossibile per Pd (FOTO ANSA) per tutti gli altri imputati. Insom-
re la notte. “Accendo la tv - e Idv. Tutto come previsto, in- ma, nei casi in cui Berlusconi è
dice il premier - e vedo talk somma; il caos regna sovrano. coinvolto in un processo insieme
show su tutti i canali dove mi di-
pingono come un criminale... È
Perchè Silvio preme. Ma il pre-
sidente della commissione Affa-
Fli sullo scudo che dovrebbe salva-
re Berlusconi dai processi, da un
I finiani chiedono di legare il lodo al figlio Piersilvio o a Fedele Con-
falonieri, la sospensione varrebbe
un continuo, tanto che la sera va-
do a letto pensando di essere ve-
ri Costituzionali del Senato, Car-
lo Vizzini, è convinto che “non ci
paio di giorni è chiaro a tutti che la
legge Alfano non servirà a far slit-
alla persona e non alla funzione solo per lui. Non si blocca neppu-
re l’acquisizione delle prove “non
ramente un criminale.. mentre io sarà il muro contro muro con i tare il giudizio della Corte Costitu- rinviabili”, così come non viene
io ho la coscienza pulita, vivo in nostri alleati” e che, soprattutto, zionale sul legittimo impedimento Gli emendamenti al voto tra 15 giorni pregiudicata la possibilità che
modo trasparente, sono diretto, “non sarà messa a rischio la sta- previsto per il 14 dicembre. Dalla possa proseguire il processo civi-
generoso, ma mi viene il mal di bilità del governo”. Consulta, infatti, il messaggio è ar- tre carte messo in campo dal Pdl ne accoglimento parziale”. Insomma, le. La sospensione, invece, vale
stomaco nel vedere come mi de- rivato chiaro, le due leggi non sono hanno piene le tasche: “Una modi- è già pronto un piano alternativo e anche per i tempi della prescrizio-
scrivono. Non mi riconosco in LUI CI CREDE , tutti gli altri un assimilabili quindi l’esame di una fica del legittimo impedimento questo fa pensare ancora più con- ne. Gli emendamenti si voteranno
quel Berlusconi che viene dipin- po’ meno. Perché la realtà è davve- non è interrotto dal lavoro parla- non è all’ordine del giorno – ha tuo- cretamente che lo scudo Alfano fi- tra due settimane. A tutto questo i
to così, la verità è che c’è un corto ro diversa. Nonostante gli sforzi mentare sull’altra. Ecco perché ieri nato il capogruppo finiano a palaz- nirà in cantina. “La maggioranza – finiani vorrebbero che fosse ag-
circuito creato da stampa e ma- profusi da tutte le parti per dare un Carlo Vizzini, presidente della zo Madama, Pasquale Viespoli – e conclude Ceccanti – ci sta trasci- giunto che “la sospensione non è
gistratura che crea solo danni”. senso a questa storia, è toccato pro- commissione Affari Costituzionali, non se ne parla proprio”. nando in una colossale perdita di reiterabile e non si applica in caso
Sta tutta qui, in questa frase, l’os- prio a Italo Bocchino, il numero ha parlato apertamente di proroga- tempo per i cittadini”. Però, Vizzini di successiva investitura, anche
sessione del Cavaliere per lo scu- due di Fli, dire la verità sulla fine re “fino alla fine della legislatura” il PERÒ, CHISSÀ . Dice Stefano non molla. Perché anche prorogan- nel corso della medesima legisla-
do firmato Angelino Alfano. che rischia di fare la legge Alfano: legittimo impedimento in modo da Ceccanti, senatore Pd: “Se la Corte do il legittimo impedimento “di tura, nella stessa o in altra delle ca-
L’hanno riscritto, ribaltato, ri- “Secondo me va a finire su un bi- far poi scattare lo scudo approvato non dovesse cancellare del tutto il una legge che tuteli la funzione ci riche e delle funzioni”; una doccia
stretto. Rendendolo retroattivo nario morto”. I presupposti, infat- a partire dalla prossima. Un’idea legittimo impedimento, la maggio- sarà sempre bisogno”. Soprattutto gelata rispetto alle aspirazioni di
e rinunciabile e non replicabile. ti, ci sono tutti. Nonostante i con- che ha creato nuove – e più pesanti ranza cercherà in tutti i modi di pro- nella prossima legislatura. Quando Silvio che avrebbe mirato ad esse-
E così, nel giorno dei nuovi tinui tentativi, ormai rocambole- – turbolenze tra gli ex alleati della rogarlo, oltre a inserire modifiche i piani di Silvio prevedono prima re scudato a vita, o a palazzo Chigi
emendamenti, questo provvedi- schi, di cercare un’intesa tra Pdl e maggioranza, che del gioco delle connesse all’eventuale sentenza di una sua nuova elezione a palazzo o al Quirinale.

Ilaria e Martina, compagne nel dolore Detenuti nel Lazio

UN AGENTE
LA BATTAGLIA COMUNE PER I DUE FRATELLI MORTI IN CARCERE. I SINDACATI DEGLI AGENTI PRESENTANO UN PIANO
A FARE DA
di Luca De Carolis

ue donne e un lutto in co-


spiega Ilaria. Anche lei colpi-
ta da una tragedia che non ti
aspetti: “Certi dolori li devi
mamma di Federico Aldro-
vandi, e Lucia, la sorella di
Giuseppe Uva, stiamo crean-
più forte la voglia di lottare in
nome di Simone: “Voglio giu-
stizia, non vendette o risarci-
dere più a nessuno”. Parla
senza fermarsi, La Penna. S’in- GARANTE
Dmontagna.
mune, pesante come una
Due persone che
provare per comprenderli.
Quando ci passi, non sai a chi
do un’associazione proprio
per aiutare tutte quelle perso-
menti, di quelle cose non me
ne frega niente”. Quel figlio
tenerisce per Stefano Cucchi:
“A lui è andata peggio che a
Simone, se possibile. Mio fi-
ino all’altroieri, ha fatto
Fnitenziaria
l’ispettore di polizia pe-
si guardano negli occhi e ve- rivolgerti, non sai a chi ag- ne che hanno vissuto il nostro ormai non c’è più “e purtrop- glio è morto con 30 chili di ed è stato uno
dono lo stesso dramma, as- grapparti. Vai in ospedale a dramma”. po nessuno me lo potrà ridare meno, ma Stefano era pieno dei 600 agenti scelti dei
sieme alla voglia di superarlo. chiedere che è successo con indietro”. Massimo ha un al- di lividi. Possono pure rac- Gom, i Nuclei operativi mo-
Quella voglia di reagire che è le gambe che ti tremano, e ti ASSIEME , per provare a in- tro imperativo: “Non voglio contare che è caduto per le bili che si occupano della
la spinta di Ilaria Cucchi e rispondono che i documenti taccare il muro della burocra- che altre famiglie passino at- scale, ma la verità è che que- custodia dei detenuti molto
Martina De Penna, sorelle ri- sono a posto”. Ilaria si è offer- zia e dell’omertà. Per non sen- traverso tutto questo. Hanno ste cose accadevano solo ai pericolosi, dei collaborato-
spettivamente di Stefano e Si- ta come un sostegno, a una tirsi abbandonate. Ilaria con- riempito mio figlio di farmaci tempi del fascismo”. Massimo ri di giustizia, e di mantene-
mone. Ragazzi entrati in car- compagna nel dolore. Ma tinua: “In Martina vedo la mia per rincoglionirlo, poi l’han- saluta, e invita a chiamarlo an- re ordine e disciplina nei ca-
cere per uscirne morti, tra un vuole costruire un puntello stessa difficoltà nell’elabora- no lasciato spegnere come cora “perché dobbiamo por- si di rivolta nelle carceri.
rosario di ombre e di risposte più grande: “Con Patrizia, la re il lutto, e gli stessi ostacoli una candela. Non deve succe- tare avanti questa lotta”. Il D’ora in poi, Vincenzo Lo
mai avute. “Questa è la cosa nell’arrivare a delle risposte”. dramma delle carceri però lo Cascio, farà (anche) il Ga-
peggiore, alle tue domande Una parola che Ilaria ripete di vive anche chi vi lavora, e rante dei diritti dei detenuti
non risponde nessuno” ri- continuo, come fosse un’iso- ogni giorno vede una macchi- nel Lazio: “Non gli è nem-
corda Ilaria al telefono. la a cui prima o poi dovrà ap- na che arranca. meno stato chiesto di licen-
prodare. Lei e Martina si risen- ziarsi, al fine di garantire
POCHI GIORNI FA è stato tiranno presto: “Andremo IERI i poliziotti che aderisco- una equidistanza tra le par-
il primo anniversario della avanti, dobbiamo farlo. Tante no alla Fp-Cgil hanno monta- ti”, denuncia il capogruppo
morte di Stefano, spirato il 22 famiglie di detenuti mi ringra- to tre celle in piazza Monteci- di SeL in regione, Luigi Nie-
ottobre 2009 sotto un lenzuo- ziano per questa battaglia e torio, per ricordare con un ri. In pratica, Lo Cascio, do-
lo dell’ospedale Pertini. Il su- per i risultati. Con l’aiuto di simbolo fragoroso l’emergen- vrà controllare come i suoi
dario per un corpo colmo di Ignazio Marino, abbiamo can- za del sovraffollamento carce- colleghi trattano i reclusi.
lividi. Simone La Penna inve- cellato il protocollo che ob- rario. “Le carceri esplodono e “Sarà difficile che anche il
ce è morto il 22 novembre La famiglia La Penna bligava i medici a chiedere I Cucchi noi le portiamo in piazza” lo più leale dei poliziotti peni-

“ “
2009, nel centro clinico di Re- permesso al magistrato per slogan. Assieme alle celle, tenziari – spiega il presiden-
gina Coeli. Aveva perso 30
chili. La sorella ha saputo per
A Stefano è dare notizie ai familiari dei de-
tenuti”. Ieri Il Fatto ha cercato
Diamo possibili soluzioni: ovvero
dieci proposte del sindacato
te di Antigone, Patrizio
Gonnella – possa svolgere
caso della sua morte. Era an- Martina, che però era impe- per alleggerire di 25mila unità bene un compito che può
data a portargli dei soldi, si è andata peggio gnata con le sue bimbe. E al- un appoggio i penitenziari, ormai a un pas- mettere in difficoltà pro-
sentita rispondere che suo lora ha parlato Massimo La so dagli 80mila reclusi secon- prio i suoi colleghi”. “Il ga-
fratello aveva già smesso di re- che a Simone, Penna, il padre di Simone: pratico: do le stime del ministro della rante - prosegue Gonnella -
spirare. Il dramma di Martina “L’impegno dei Cucchi è stato Giustizia Alfano. “Forse saran- deve essere, necessaria-
si specchia in quello di Ilaria. se possibile. fondamentale, perché ha fat- quando ci passi, no ancora di più” teme la Fp, mente persona terza. Se si
Inevitabile che si sentissero. to sapere alla gente cosa acca- che propone percorsi riabili- sceglie un poliziotto peni-
“Ho chiamato Martina qual- Lui era pieno de in certi posti”. La Penna non sai a chi tativi alternativi al carcere e tenziario - conclude - allora
che giorno fa per darle il mio parla a voce alta, chiara. Il do- invoca l’assunzione di 6000 è meglio non nominare nes-
appoggio, morale e pratico” di lividi lore non l’ha abbattuto. Ora è aggrapparti agenti penitenziari. suno”.

” ”
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 7

L
BALLE SPORCHE

a nuova ondata di proteste d'Europa. Un via libera che non è affatto andato giù discarica di Chiaiano. Fino alle 3, infatti, gli automezzi
L’annuncio di una nuova anti-discariche è stata la decisione dei agli amministratori locali e alle popolazioni, che sono stati bloccati dai comitati antidiscarica e delle
parlamentari del Pdl campano, insieme denunciano i gravissimi disagi già provocati dalla oltre 700 tonnellate di rifiuti da sversare in discarica
con il governatore Stefano Caldoro e i presidenti prima discarica aperta, la Sari, che sarebbe causa soltanto 500 sono state effettivamente trasferite.
discarica a Cava Vitiello delle Province di Napoli, Avellino e Salerno, Cesaro, dell'inquinamento delle falde acquifere e dalla quale L’emergenza è ancora più grave considerando che
Sibilia e Cirielli, di dare il via libera alla seconda provengono da mesi miasmi insopportabili. Intanto, è nel sito di trasferenza temporanea di Taverna del Re,
discarica nel Parco nazionale del Vesuvio, in località di nuovo critica l'emergenza rifiuti a Napoli dopo che a Giugliano, non è stato possibile svuotare i circa 30
la pietra dello scandalo Cava Vitiello. Si tratterebbe del più grande sversatoio i camion dell’Asia non hanno potuto sversare nella camion per un totale di 350 tonnellate di rifiuti.

ECOBALLE Silvio Berlusconi e Guido Bertolaso alla conferenza stampa nel termovalorizzatore di Acerra

Parola del premier


B. “Il termovalorizzatore di Acerra funziona
all'84% della sua potenzialita, ed entro fine anno
sara' al 90%. Sta eliminando 1.500 tonnellate di
rifiuti al giorno”
Smentisce il Sottosegretario, Menia: “Acerra oggi smaltisce circa
500 tonnellate al giorno”.

B. “Intendiamo procedere alla realizzazione dei


due termovalorizzatori previsti: da contratto sono
stabiliti due anni ma noi vogliamo farlo in un anno e
mezzo”
Smentiscono i tecnici: un inceneritore richiede due anni solo per
le autorizzazioni, 24-36 mesi di cantiere e un anno per i collaudi

B. Siamo gia' molto avanti. A sei giorni dal nostro


intervento la puzza a Terzigno è ridotto del 90%”.
Smentiscono i cittadini

SCELTE E FALSI DI GOVERNO


Ecco la prova che a innescare la miccia di Terzigno
fu la Regione. Intanto B.: “Ripuliremo Napoli in 4 giorni”
di Antonio Massari 350 tonnellate di "rifiuti urbani gione, in possesso del Fatto Quo-

'inferno di Terzigno: tutta


non differenziati" da Lo Uttaro a
Terzigno. I camion che transita-
tidiano, smentisce la versione di
CIFRE SBALLATE E PROMESSE
L
Berlusconi e del capo della Pro-
colpa della Asia, la società no nel comune di Terzigno si tezione, Civile Guido Bertolaso:
che si occupa della raccol-
ta dei rifiuti, sostiene Sil-
moltiplicano: da poche decine
salgono a circa 160 mezzi al
sanno bene entrambi, infatti,
che la discarica di Terzigno era
Come (non) gestire l’emergenza
vio Berlusconi. "L' Asia – dice il
Presidente del Consiglio in con-
ferenza stampa - in un momento
giorno. E la protesta inizia a
montare.
stata realizzata con un ben diver-
so obiettivo. Il conferimento dei
rifiuti poteva raggiungere "il
Iescenpapere
un delirio di cifre sballate, promesse e
a gogò, il Silvio Berlusconi che
dalla conferenza allestita in un bugigat-
de due anni solo per le autorizzazioni, 24-36
mesi di cantiere e un anno per i collaudi. Ma
è sul termovalorizzatore di Acerra che Ber-
di difficoltà economica ha rite- "I CAMION perdevano fanghi quantitativo massimo di 100 tolo di 12 metri quadrati vicino ai bagni del lusconi straparla: “Funziona bene, all’84%
nuto di non far passare i rifiuti per strada", ha denunciato la tonnellate al giorno": è scritto termovalorizzatore di Acerra, appare in con- della sua potenzialità, sta eliminando 1.500
attraverso gli impianti di tritura- gente di Terzigno in questi gior- nell'ordinanza n°136 del 10 giu- fusione, prigioniero delle sue (eco)balle. tonnellate di rifiuti al giorno". In giornata vie-
zione. A cava Sari non sono ar- ni, spiegando che proprio da lu- gno 2009. Soltanto 8 giorni do- Dovrebbe spiegare come ripulire Napoli, se- ne smentito dal suo sottosegretario all’Am-
rivati i rifiuti stabilizzati, che glio "il fetore è diventato insop- po, però, è la proprio la Presi- dare la rivolta di Terzigno contro le discari- biente, Roberto Menia, che in commissione
non producono cattivo odore''. portabile". È questa la matrice denza del Consiglio ad "autoriz- che nel Parco del Vesuvio, e rimettere in mo- al Senato dice che “Acerra oggi smaltisce cir-
E quindi – stando alle parole di della rivolta, fino ai giorni scorsi, zare il conferimento dei rifiuti, to lo smaltimento dei rifiuti. Ma il premier ne ca 500 tonnellate al giorno”. Berlusconi non
Berlusconi - i rifiuti non stabiliz- compresi il blocco stradale, le fino alla quantità massima di 450 spara a raffica. “In quattro giorni ripuliremo è in forma. Confonde ‘ecoballe’ con ‘euro-
zati, quelli che producono il violenze, i 44 camion incendiati tonnellate giornaliere, per la si- Napoli”. Speriamo. “In dieci giorni convin- balle’. Scambia Ferrandelle con Ferrarelle.
"cattivo odore", sono stati tra- e ben 5 feriti tra gli autisti di Asia. tuazione di particolare criticità ceremo i sindaci vesuviani ad aderire al pia- Sospira: “Alla mia età dimentico i nomi, tran-
sportati nella cava di Terzigno Il documento firmato dalla Re- imposta nell'interesse pubbli- no del governo”. Come? “Abbiamo sospeso ne quelli delle ragazze”. Sicuramente non
perché l' Asia aveva problemi co". Un anno dopo, si aggiungo- l’apertura di Cava Vitiello, dimostreremo quello di una delle sue pupille che a pochi
economici. A leggere le carte, no le 350 tonnellate giornaliere l'efficacia dell'intervento di normalizzazio- metri di distanza lo guarda adorante: è la
invece, si scopre ben altro. E ba-
stano poche righe per rimettere
L’Asia agì su che arrivano da Lo Uttaro. E per
di più: "rifiuti urbani non diffe-
ne di cava Sari e dello stop del trasferimento
dei rifiuti di Napoli a Terzigno. La puzza si è
26enne assessore provinciale all’Istruzione
Giovanna Del Giudice, ex vincitrice di un
ordine tra fatti e propaganda.
"Dal 15 luglio si dispone l'eva-
preciso ordine. renziati". E la situazione muta an-
cora: la Regione ha disposto che
già ridotta del 90%”. I cittadini di Terzigno e
Boscoreale dissentono, la sentono ancora,
concorso al Billionaire. La sua delega c’entra
poco con la monnezza, ma come rinunciare
cuazione di 350 tonnellate gior-
naliere di rifiuti urbani non dif-
Palazzo Chigi da oggi, 29 settembre, la "Asia
conferisca, eccezionalmente,
come prima e più di prima. Poi: “C’è bisogno
di costruire un quarto termovalorizzatore ol-
a un saluto al premier? E a proposito di
(eco)balle, il sindaco di Acerra Tommaso
ferenziati, stoccati presso il sito ulteriori 100 tonnellate di rifiuti tre a quelli già previsti a Napoli Est e Salerno Esposito è venuto per ricordare al premier
di stoccaggio in località "lo Ut- e la Protezione urbani nella discarica di Terzi- per smaltire cinque milioni di ecoballe cam- “tutte le promesse non mantenute, le com-
taro", denominato "panettone", gno". E la protesta torna a mon- pane”. Dove si farà? Non si sa. E per i due pensazioni, gli interventi di controllo delle
nel comune di Caserta, fino al- Civile erano tare: gli abitanti sono pronti a impianti già programmati “vorremmo realiz- emissioni che ci aveva promesso quando
l'esaurimento del quantitativo, bloccare i camion. Alla prima oc- zarli entro due anni''. Ma un tecnico off the inaugurò l’impianto”.
trasportandoli presso la discari- al corrente casione: adesso, per loro, c'è sol- record ci spiega che un inceneritore richie- Vincenzo Iurillo
ca di Terzigno". Il documento è tanto una soluzione: la discarica
indirizzato all'Asia, che deve di tutto va chiusa e bonificata.
eseguire l'ordine, ed è firmato
dalla Regione Campania, guida-
ta dal Pdl, cioè dal partito di Ber- DENUNCIA IL RESPONSABILE DELL’EMERGENZA
lusconi. Proviamo a compren-
dere meglio cos'è accaduto.
La discarica "Lo Uttaro" – il co-
sidetto "Panettone", in provin-
cia di Caserta - fu sequestrata dal
IL TERMOVALORIZZATORE DI ACERRA HA GIÀ UNA CREPA
tribunale di Santa Maria Capua di Eduardo Di Blasi ne saranno anche in parte li- genza rifiuti in Campania, manutenzione. Quindi, del si dovesse riverificare lo stes-
Vetere, nel 2007, perché si te- cenziate (creando ulteriori braccio operativo del gover- magnifico impianto, per so inconveniente delle cre-
meva un disastro ambientale. l termovalorizzatore di problemi nella gestione no nel caos rifiuti campano. adesso funziona una sola li- pature sulle pareti nell’altra
Dopo il dissequestro, "su istan-
za" della regione Campania, si
Il’anno
Acerra finito di costruire
scorso? Ha già una
dell’ordinario).
Il disastro dell’emergenza
Dopo aver infatti spiegato
che la Campania continua a
nea, che brucia 600 tonnel-
late di rifiuti, un dodicesimo
linea, allora probabilmente
c’è un problema costrutti-
deve procedere ala bonifica. Ed crepa. Le bonifiche nei terri- campana, che secondo la produrre, a regime, 7200 di quanto prodotto quotidia- vo”?
ecco la dinamica: la bonifica de- tori della Campania che ne- propaganda doveva essere tonnellate di rifiuti l’anno, il namente. Il deputato Pd Il problema maggiore è però
ve avvenire "previa rimozione gli anni passati sono stati fatti già risolta mesi addietro, si è generale afferma che ad Alessandro Bratti domanda: quello dei soldi. Le Province
dei rifiuti" presenti nel "panet- oggetto di discarica? Non ci manifestato intatto solo due Acerra ne dovrebbero essere “Scusi, siete proprio sicuri non ne hanno per fare la rac-
tone" - peraltro "evitando di- sono i soldi per farle e quindi settimane fa, il 14 ottobre, bruciati 1800, che però la che quello sia un impianto colta. Il Consorzio che do-
spersioni" nell'ambiente - "per non sono state fatte. E per- davanti alla Commissione media della spazzatura com- che non avrà dei problemi vrebbe garantirla è nella stes-
la salvaguardia della salute pub- chè non ci sono i soldi? Per- parlamentare di inchiesta busta si aggira sui 1400 l’an- neanche in futuro?”. E il ge- sa condizione. Così come i
blica". Bisogna spostare i rifiuti chè sono stati usati per paga- sulle attività illecite connes- no (comunque alta), e che nerale: “Non posso giurar- comuni. Afferma il generale:
da Lo Uttaro: dove? A Terzigno. re gli oltre 2000 dipendenti se al ciclo dei rifiuti. A scan- però, a distanza di un annet- glielo”. E come potrebbe fa- “Nel mese di settembre il
È la Regione a disporlo. Chi do- che lavorano al “ciclo” dei ri- dirlo, il generale di divisione to dall’inaugurazione, una re visto che l’inconveniente personale non è stato pagato
vrà effettuare il trasporto? L'A- fiuti, persone che non pren- Mario Morelli, che è respon- delle due linee ha mostrato “capitato alla seconda linea e non sarà pagato neanche in
sia, che obbedisce all'ordine, e dono lo stipendio da mesi e sabile dell’Unità della strut- “creapature”, per cui si è de- ha lasciato perplessi molti ottobre, novembre e dicem-
da 15 luglio, ogni giorno, sposta che nelle prossime settima- tura di governo per l’emer- ciso di bloccarla e metterla in tecnici all’interno” e che “se bre”. Insomma, buone feste.
pagina 8 Venerdì 29 ottobre 2010

SERVIZI E SEGRETI

ABU OMAR, L’ACCUSA CHIEDE 12 ANNI


PER L’EX CAPO DEL SISMI POLLARI
Dopo Mori, De Gennaro e Ganzer un altro “servitore dello Stato” nei guai
di Stefano Caselli tengono la prova della sua inno- voreggiamento alla mafia, in lità organizzata, dal processo “7 nato a 7 anni anche Mario Obi- to in primo grado, l’attuale di-
Milano cenza”, tuona l’avvocato Nicola corso, nato dalle denunce del aprile” a Padova nel 1979 con- nu, coimputato di Mori a Paler- rettore del Dis (Dipartimento
Madia. Pollari, numero uno del colonnello Michele Riccio (an- tro l’Autonomia fino alla disar- mo per l’affaire latitanza di Pro- informazioni sulla sicurezza) è
on c’è segreto di Stato

N
Sismi dall’ottobre 2001 al no- che lui ex uomo di Dalla Chiesa, ticolazione della “mafia del venzano. stato condannato a un anno e
che tenga. Anche per la vembre 2006, è dunque vittima e anche lui con alle spalle qual- Brenta”? Lo scorso 12 luglio il quattro mesi per aver indotto
procura generale di Mila- di quel segreto di Stato che lui che disavventura giudiziaria) successore di Mori alla guida NON MANCANO i gratta- l’allora questore del capoluogo
no, come per i pubblici stesso ha continuamente oppo- che accusa Mori e il colonnello del Ros è stato condannato a 14 capi, per quanto il reato e la ligure Francesco Colucci a ren-
miniseri Spataro e Pomarici ti- sto, l’ultima volta appena una Mario Obinu di aver favorito la anni dal Tribunale di Milano per condanna siano decisamente dere falsa testimonianza pro-
tolari dell’accusa in primo gra- settimana fa? Chissà, di certo latitanza di Bernardo Provenza- traffico internazionale di stupe- meno gravosi, nemmeno all’ex prio per tenere fuori dall’in-
do, l’ex direttore del Sismi Ni- non sono tempi facili per alcuni no. E, infine, l’accusa (ma è un facenti. Secondo l’accusa capo della polizia Gianni dDe chiesta lo stesso De Gennaro. In
colò Pollari e il suo vice Marco “super” servitori dello Stato. fatto di cui si parla da tempo) di avrebbe guidato un gruppo di Gennaro, “lo squalo” già stretto pratica, secondo la corte d’ap-
Mancini erano “totalmente La richiesta di condanna per essere “l’uomo del papello”, il militari che “deviando dai pro- collaboratore di Giovanni Fal- pello di Genova, non è vero che
consapevoli dell’attività crimi- Pollari arriva ad appena 24 ore tramite della trattativa tra Stato pri compiti e doveri, avrebbe cone. Il 17 giugno la corte d’ap- i vertici della polizia non sapes-
nosa” svolta in Italia dagli agen- di distanza dall’ufficialità e mafia, le richieste di Cosa no- creato un traffico di droga pri- pello di Genova ha ribaltato la sero, anzi, avrebbero avallato
ti della Cia che nel febbraio dell’iscrizione nel registro degli stra allo Stato. E che dire del ge- ma per poterlo reprimere poi” sentenza di primo grado sull’ir- quella notte di “macelleria mes-
2003 rapirono a Milano l’imam indagati della procura di Paler- nerale Giampaolo Ganzer, una al fine di “arricchirsi e conse- ruzione, nella notte tra il 20 e 21 sicana”, com’è stata definita
della moschea di via Quaranta mo del generale Mario Mori, vita in prima linea contro cor- guire visibilità e successo”. In- luglio 2001, nella scuola Diaz dall’ex vicequestore genovese
Abu Omar. Per questo motivo con l’accusa di concorso ester- ruzione, terrorismo e crimina- sieme a Ganzer è stato condan- durante il G8 di Genova. Assol- Michelangelo Fournier.
Pollari e Mancini, secondo il no in associazione mafiosa. L’in-
sostituto pg Piero De Petris, dagine è quella relativa alla trat-
vanno condannati rispettiva-
mente a 12 e 10 anni di reclu-
sione per sequestro di perso-
tativa che sarebbe intercorsa
tra Stato e Cosa nostra all’indo-
mani (e durante) le stragi del
Un supertestimone: “Giuliano
na. 1992-‘93. Non è la prima disav-
ventura dell’ex comandante
non fu ucciso, andò negli Usa”
QUEL SEGRETO di Stato che dei Ros, già stretto collaborato-
in primo grado valse loro una re del generale Carlo Alberto di Giuseppe Lo Bianco della sua attendibilità. Su di lui, infatti,
sentenza di non doversi proce- Dalla Chiesa ai tempi della lotta Montelepre (Palermo) sono in corso una serie di accertamenti
dere, secondo l’accusa, è stato al terrorismo brigatista: il 20 disposti dalla procura dopo le sue rive-
evocato “per ottenere un’im- febbraio del 2006 è stato assolto elle stanze della Procura di Palermo
punità che nel nostro Paese non
esiste”. E dire che lo stesso Pol-
“perché il fatto non costituisce
reato” in merito all’oscura vi-
Nrecente
un uomo tenta di riscrivere la storia
di questo Paese e rivela: il ban-
lazioni clamorose. Dice di essere stato
uno dei capi (il numero 2 o 3) dell’Anel-
lo, il misterioso servizi o segreto raccon-
lari, tramite i suoi legali, sostie- cenda della mancata perquisi- dito Giuliano non fu ucciso, ma venne tato nel libro di Stefania Limiti (L’anello
ne che quel segreto, in realtà, lo zione del covo di Totò Riina, ar- fatto fuggire negli Usa dalla Cia e tornò della Repubblica, Chiarelettere), di essere
avrebbe danneggiato: “Ci sono restato a Palermo il 15 gennaio in Sicilia per il funerale della madre. Ad stato in stretto contatto con Giulio An-
almeno 88 documenti che con- 1993. Quindi il processo per fa- accoglierlo a Catania per condurlo a dreotti e di avere avuto la responsabi-
Montelepre fu, negli anni ’60, egli stes- lita’ dell’operazione Giuliano, il ritorno della Trinacria, la sorella di Gaspare Pi-
so, un misterioso agente segreto di un dagli Usa del bandito per salutare per sciotta insultare i giornalisti, turisti
servizio parallelo, l’Anello, che oggi a l’ultima volta la madre defunta. Raccon- giunti dalla Francia, e persino un uomo
distanza di alcuni decenni ha deciso di ta anche i dettagli dell’invio negli Stati vestito come il bandito, con il fazzoletto
raccontare le sue clamorose verità. Ec- Uniti di Giuliano, nel luglio del ‘50, gra- giallorosso dell’Evis. Nella tomba nes-
co perché i pm, coordinati dal procu- zie all’intervento della Cia, e descrive suna sorpresa: c’è il “cadavere di un uo-
ratore aggiunto Antonio Ingroia, han- una serie di altri episodi del sottobosco mo, già sottoposto ad autopsia, con frat-
no deciso di disporre per ieri la riesu- di spie che operavano in Sicilia in quegli ture ossee in alcuni punti, compatibili
mazione della salma custodita nella anni. A lui i pm sono arrivati risalendo con colpi d’arma da fuoco ritratti nelle
tomba del bandito senza attendere alla fonte di un’informazione passata fotografie dell”epoca”. “Considerati gli
I protagonisti l’esito delle comparazioni fotografiche per varie mani e offerta ai magistrati da anni trascorsi – ha detto Ingroia – il cor-
In senso orario: compiute dalla scientifica di Roma. un giornalista che ha indicato chi gli ha po è in buono stato di conservazione”.
Ganzer, soffiato la rivelazione su Giuliano. Così
Mori, IL SUPERTESTE è un settantenne vi- ieri, quattro pm della procura, Paolo LA PAROLA, adesso, passa all’analisi
De Gennaro cino ai servizi segreti e già collaboratore Guido, Francesco Del Bene, Lia Sava e delle ossa prelevate dalla cassa. Per dire
e Pollari della procura di Brescia, che lo consi- Marcello Viola, insieme al procuratore che si tratta del bandito più famoso del
dera sufficientemente attendibile pur aggiunto Antonio Ingroia, sono andati mondo, bisognerà però attendere gli
non avendolo utilizzato formalmente al cimitero di Montelepre per assistere esami medico legali ed il dottor Milone ,
nei processi; l’uomo racconta un episo- alla esumazione della salma del bandito ha detto Ingroia, “non sa ancora se i resti
dio vissuto in Sicilia, dice, in prima per- compiuta alla presenza del medico le- recuperati siano utilizzabili per l’esame
sona, che potrebbe aprire scenari ine- gale Livio Milone. Davanti al cimitero del Dna”. Tra fughe negli Usa pilotate
splorati, ai confini della fantastoria. Ec- decine di telecamere in un clima di fol- dalla Cia e un corpo (forse) senza iden-
co perché i magistrati procedono con i klore mediatico, con il nipote del ban- tità il mistero del bandito Giuliano è pro-
piedi di piombo, intanto nella verifica dito a mostrare tre dita aperte in segno babilmente destinato a rimanere tale.

Via D’Amelio, tre mesi per la verità sui killer


ANCORA LONTANA, INVECE, QUELLA SUI MANDANTI ESTERNI. SI SGONFIA LA PISTA CHE PORTAVA ALLO 007 NARRACCI (INDICATO DA SPATUZZA)
di Marco Lillo all’attentato non basteranno mo che aveva partecipato alla ritratti. Di fronte alla foto di aggiunse “la pista va presa con scimento con Ciancimino. Il fi-
certo 3 mesi. Nonostante i titoli preparazione dell’attentato. Narracci, il pentito ha detto: le pinze. Prima di mettere glio di don Vito, infatti, ha in-
a nuova verità sulla strage di entusiasti di alcuni quotidiani Secondo Spatuzza nel garage “gli somiglia” ma poi ha indica- all’indice un funzionario dello dicato inizialmente Narracci e
Lriamo
via D’Amelio è vicina. “Spe-
di finire entro due o tre
ieri (“Stragi, il pentito ricono-
sce lo 007”) martedì a Caltanis-
dove si imbottiva di semtex e
tritolo la 126 appena rubata dal
to anche altre foto da lui defi-
nite allo stesso modo. A peggio-
Stato che potrebbe essere sem-
plicemente somigliante a qual-
un altro uomo come “somi-
glianti”. Quando i pm gli hanno
mesi”, ha dichiarato ieri il pro- setta, nei riconoscimenti futuro pentito e da Vittorio Tu- rare la posizione del funziona- cun altro, i pm procederanno a chiesto di scegliere, però Cian-
curatore capo di Caltanissetta all’americana, non sono stati tino non c’erano solo i picciot- rio è stato il secondo riconosci- tutte le verifiche del caso”. Mar- cimino jr ha avuto qualche dif-
Sergio Lari che sta coordinan- fatti passi avanti. Il Fatto aveva ti. Insieme ai killer dei boss Gra- mento di Ciancimino jr. Il figlio tedì scorso Spatuzza e Cianci- ficoltà. Alla fine ha puntato ti-
do le indagini partite dopo le ri- raccontato già il 28 maggio viano in quel garage c’era an- di don Vito ha indicato la foto di mino sono stati posti di fronte a tubante il dito contro uno dei
velazioni di Gaspare Spatuzza. scorso il riconoscimento su fo- che un misterioso “esterno”, Narracci sostenendo che somi- Narracci in carne e ossa per un due. E non era Narracci.
In realtà l’inchiesta che sta per to di Lorenzo Narracci da parte probabilmente un agente dei gliava all’uomo spedito dal fa- riconoscimento all’americana. In questi giorni il figlio di Don
chiudere dovrebbe essere di Spatuzza. L’alto funzionario servizi. Per individuarlo, i pm migerato signor Franco (anello Dall’altro lato del vetro, oltre al Vito è sottoposto a un tour de
quella riaperta dalle dichiara- dell’ex Sisde (ora Aise) era stato nisseni, molti mesi fa, hanno di congiunzione tra don Vito e i funzionario indagato, c’erano - force di confronti e riconosci-
zioni del pentito sull’esecuzio- definito “somigliante” all’uo- mostrato a Spatuzza, decine di servizi) a Rebibbia e a casa sua come nei film - cinque persone. menti. Ieri - dopo Narracci - si è
ne della strage costata la vita a per incontrare il padre durante Tutte in giacca blu, pantaloni trovato di fronte Rosario Pirai-
Paolo Borsellino e ai cinque uo- la trattativa Stato-mafia. Sulla grigi, camicia bianca e scarpe no, nome in codice “agente Ja-
mini della scorta. Il pentito ha
riscritto la storia del furto della
Il pentito base del doppio, non univoco,
riconoscimento, e sulla base di
nere. Tutte somiglianti a Nar-
racci. Spatuzza ha indicato il
mes”, un funzionario dei servi-
zi indagato di violenza privata
Fiat 126 usata per l’attentato ac-
cusando sé stesso e Vittorio Tu-
e Ciancimino una serie di altre coincidenze
(un foglietto col numero di te-
funzionario ma ha subito ag-
giunto: “Quello è l’uomo della
aggravata dall’avere favorito la
mafia perché, secondo l’accu-
tino e scagionando alcuni con-
dannati con pena definitiva.
sono stati lefonino di Narracci fu trovato
vicino al cratere della strage di
foto. Cioé confermo che somi-
glia a quello del garage ma, co-
sa che si basa sui racconti di
Ciancimino jr, avrebbe in due
Restano in alto mare invece le Capaci e la sua auto era par- me avevo detto allora, non so- occasioni intimato al testimo-
indagini sui mandanti esterni e messi di fronte cheggiata vicino al luogo no certo sia lui”. Secondo l’av- ne della trattativa tra Stato e ma-
sui collegamenti della mafia dell’attentato a Maurizio Co- vocato di Narracci, Michele La fia di non fare ai magistrati il no-
con i Servizi. Non è vero - come all’ex agente: stanzo) la Procura lo ha iscritto Forgia questo vuol dire che me del presidente Berlusconi.
scritto da molti quotidiani - che per strage. Quando Il Fatto die- “Spatuzza ha detto di non esse- Piraino ha negato, sostenendo
ci sarebbe una svolta su questo riconoscimento de notizia del doppio ricono- re in grado di riconoscere con di non aver mai visto Ciancimi-
fronte. Per sapere se veramen- Il pentito scimento “su carta e a distanza certezza Narracci”. Ancora me- no jr prima. Il figlio di don VIto
te i Servizi hanno partecipato all’americana Gaspare Spatuzza di 18 anni” il 28 maggio scorso glio, per lui, è andato il ricono- ha confermato tutto.
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 9

CRONACHE

Trovata
Ateneo di Siena arma
da guerra

indagati
in casa
del gup
di Bari

Il rettore Silvano Focardi dopo l’elezione quattro anni fa (FOTO ANSA)


due rettori La sua passione per le armi
gli ha giocato un brutto
scherzo. Il giudice barese
Giuseppe De Benedictis, in-
fatti, è stato arrestato ieri per
detenzione illegale di arma
da fuoco “non comune”. Nei
DISSESTO DI BILANCIO DA 200 MILIONI giorni scorsi il giudice avreb-
be acquistato in un’armeria
della provincia di Caserta
una pistola venduta come
di Giampiero Calapà conti dell’ateneo degli ultimi fa, da parte della Procura, degli gravano sulle casse dell’eco- Non manca neppure la rete “arma comune da fuoco”.
Siena cinque anni e, a due anni atti relativi alla sua selezione nomicamente disastrata uni- wi-fi. Nel corso dell’anno la Ma tornato nella sua abita-
dall’avvio, sarebbe in dirittu- per l’incarico per presunte ir- versità. Tanto che adesso l’ate- Certosa viene utilizzata zione di Molfetta (Bari) De
n buco di oltre 200 mi- ra di arrivo, anche se lo stes- regolarità. Fino al 31 ottobre è neo ha dovuto decidere a ma- dall’Università di Siena per

U
Benedictis si sarebbe accor-
lioni di euro (quantifi- so numero degli indagati pa- stata nominata pro tempore per lincuore di vendere (se ne sta convegni e conferenze, ma an- to che la pistola poteva spa-
cato ad inizio 2009) re destinato a salire: ai 27 il ruolo Ilaria D’Amelio, ma la occupando la società Antoita- che affittata ad associazioni rare a raffica. Si sarebbe trat-
per un Ateneo sempre vengono contestati anche i settimana prossima l’ateneo lia). Ma non è facile, perché la come l’Istituto Gramsci della tato dunque di un’arma da
più a rischio. Per il dissesto reati di peculato, truffa e oltre a rischiare di essere senza base d’asta è di 68 milioni, una Toscana per studi politici. La guerra, la cui detenzione è
economico del’università di abuso d’ufficio. L’inchiesta è rettore, si troverà di nuovo cifra importante. Ma lo stesso voragine nei conti sembra illegale. Il magistrato avreb-
Siena da ieri sono iscritte nel aperta dal 2008, quando fu lo senza direttore amministrati- rettore Silvano Focardi, d’altra che, nonostante le resistenze, be telefonato al titolare
registro degli indagati venti- stesso rettore Silvano Focar- vo. Il ministro Maria Stella Gel- parte, a questa vero gioiello dovrà far rinunciare all’Ate- dell’armeria (il cui telefono
sette persone tra cui il ret- di a portare in Procura i conti mini, intanto, commenta: “Il nel paradiso della campagna neo il prestigio della Certosa era intercettato nell’ambito
tore uscente Silvano Focardi, dell’ateneo. La notizia arriva dissesto finanziario dell’Uni- senese: poco meno di venti di Pontignano. di un’altra indagine) comu-
il suo mandato scade il pros- in un momento delicato per versità di Siena è inaccettabile. mila metri quadrati, a cui si ag- nicandogli che gli era stata
simo 31 ottobre, e il prede- l’Università di Siena, perché Si tratta di un caso di gestione giungono undici ettari di ter- venduta un’arma la cui de-
cessore Piero Tosi, entrambi
per “falsità ideologica in atti
continua a non arrivare il de-
creto ministeriale per la no-
economica irresponsabile sul
quale occorre fare piena luce
reno agricolo che circondano
la Certosa. All’interno 45 ca-
A 27 persone tenzione è assolutamente
vietata e annunciandogli che
pubblici”: gli unici due nomi
eccellenti dei 27 indagati ri-
mina del nuovo rettore An-
gelo Riccaboni, che dovreb-
nel più breve tempo possibile.
Sono sicura che la magistratu-
mere con bagno (arredamen-
to dignitoso, ma senza lussi), 5
contestati reati nel giro di pochi giorni
l’avrebbe restituita personal-
velati ieri ufficialmente dalla
guardia di finanza. Il riferi-
be entrare in carica lunedì
prossimo, 1° novembre. Sul-
ra accerterà tutte le responsa-
bilità”.
suites (che hanno ospitato per-
sonalità di Stato del calibro di
come falsità mente. Durante la perquisi-
zione nella sua casa i militari
mento, secondo quanto rife- la sua elezione, avvenuta lo Giulio Andreotti, Carlo Aze-
rito dalle “fiamme gialle”, è scorso 21 luglio, battendo Un gioiello glio Ciampi e Massimo D’Ale- ideologica hanno trovato circa 1200 ar-
mi regolarmente detenute e
ai bilanci dell’Università pre- Focardi per 373 voti contro ma), e altri otto appartamenti la pistola da guerra che han-
sentati negli ultimi anni: 357 con 28 schede bianche e
in vendita
(dai 4 ai 6 posti letto) ricavate in atti pubblici, no poi sequestrato. I militari
“Fummo noi a chiedere un 19 nulle, è aperta un’altra in- nelle ex celle dei monaci. So- hanno anche trattenuto
incontro con il pm per chia- chiesta della Procura di Sie- A CONTRIBUIRE al disse- no stati ospitati proprio in peculato, truffa un’altra arma ritenuta so-
rire le cose, purtroppo era- na, in cui sono almeno quat- sto delle casse dell’università quelle celle personaggi come spetta solo al fine di compie-
vamo assolutamente tro le persone indagate per c’è stata in questi anni anche la il filosofo Noam Chomsky. e abuso d’ufficio re accertamenti. La deten-
all’oscuro di tutto”, com- presunte irregolarità. gestione di un vero gioiello, la zione illegale dell’arma da
menta oggi Tosi. “Sono stato Certosa di Pontignano, nel co- guerra ha fatto scattare l’ar-
rettore negli ultimi quattro Manca il direttore mune di Castelnuovo Berar- resto del magistrato in fla-
anni e mezzo e certamente
sono colui che ha firmato
amministrativo denga, otto chilometri da Sie-
na, dove lo scorso luglio si è BOMBA per il sindaco granza di reato. A De Bene-
dictis la procura campana ha
tutti gli atti in questo perio- sposato in uno scenario da fa- concesso, però, gli arresti
do, è normale che se c’è
un’indagine riguardi anche
COME SE tutto questo non
bastasse, l’ateneo senese è pri-
vola, tra cavalli bianchi e olive-
ti, il campione dell’Inter We-
anti-trivelle in Val di Noto domiciliari.
De Benedictis è il magistrato
me”, aggiunge Silvano Focar- vo di un direttore amministra- sley Sneijder. ontinuano le intimidazioni contro il sindaco di Vittoria,
di.
L’inchiesta, passata al pm
tivo visto che, dopo le dimis-
sioni di Antonio Barretta, è sal-
Alla Certosa ben 45 dipenden-
ti fino a due anni fa, poi tagliati
Clazioni
Giuseppe Nicosia, che da sempre si oppone alle trivel-
della Panther Oil nella Val di Noto. Una bomba a
che nel 2005 chiese l’arresto
dell’ex governatore pugliese
Raffaele Fitto, coinvolto in
Francesca Firrao dopo il tra- tata la ratifica come suo suc- fino ai 31 attuali. L’ultimo bi- mano, del tipo Mk2, è stata trovata due notti fa da un vigile un’indagine su una presunta
sferimento di Mario Formisa- cessore di Ines Fabbro in se- lancio segna un passivo di un urbano davanti alla sede della polizia municipale, all’inter- maxitangente da 500mila
no, avrebbe indagato nei guito al sequestro di un mese milione e 200 mila euro, che no del mercato ortofrutticolo di Vittoria, nel Ragusano. La euro che avrebbe ricevuto
bomba era “attiva” ed è stata fatta brillare in un luogo si- dall’imprenditore Gianpao-
curo. Sulla vicenda indaga la polizia e la procura ha aperto lo Angelucci. Fu anche il giu-
SENTIMENTI E LEGGI un’inchiesta. Nei giorni scorsi erano stati danneggiati l’au- dice che firmò il provvedi-
to del sindaco Giuseppe Nicosia e alcuni scuolabus del Co- mento di arresto per Filippo

GIOVANARDI RENDE OBBLIGATORIO mune, trovati con i vetri infranti. “Voglio esprimere al sin-
daco diVittoria Giuseppe Nicosia tutta la mia solidarietà
per le ignobili intimidazioni di cui è stato fatto oggetto dalla
Pappalardi, l’autotrasporta-
tore di Gravina accusato del-
la morte dei figli Francesco e

IL DIRITTO ALL’AMORE DEI FIGLI criminalità mafiosa. Ho fiducia che le forze dell’ordine e la
magistratura possano individuare rapidamente i colpevoli
di tali atti che colpiscono anche l’intera comunità di Vit-
Salvatore Pappalardi e poi
scagionato dalle accuse do-
po il ritrovamento dei corpi.
toria”: così Dario Franceschini, capogruppo del Pd alla Ca- Nel 2004, il magistrato fu al
di Corrado Giustiniani e “figlio nato fuori del matri- rapporto solo con i genitori mera. Mentre anche Salvatore Lumia, componente della centro di aspre polemiche
monio”, ma legittimo e natu- che lo hanno riconosciuto, i commissione Antimafia, rileva “l’estrema gravità dell’atto per aver definito “mercena-

Crale.ada ogni distinzione tra fi-


glio legittimo e figlio natu-
Un figlio deve avere un
rale finiscano nel secchio del-
la spazzatura. Un’intenzione
lodevole, che certo non può
nonni non sono in realtà non-
ni a tutti gli effetti e, nel caso
malaugurato che i genitori
intimidatorio di cui è stato oggetto il sindaco di Vittoria,
Giuseppe Nicosia, è un fatto di estrema gravità. A lui espri-
mo solidarietà e sostegno”.
ri” i quattro italiani seque-
strati in Iraq: Salvatore Ste-
fio, Umberto Cupertino,
unico status. Quello di figlio, essere centrata direttamente muoiano, non è garantito lo- Maurizio Agliana e Fabrizio
appunto. Il Consiglio dei mi- con un veloce disegno di leg- ro il diritto di ottenere l’affi- Quattrocchi. Le critiche più
nistri approverà oggi un dise- ge, tanto profonde sono le im- damento degli orfani. Anco- aspre nei confronti di De Be-
gno di legge in quattro artico- plicazioni che la filiazione ha ra: i figli naturali possono ere- nedictis le rivolse nell’aprile
li “per la revisione normativa nel nostro sistema giuridico. ditare soltanto dai genitori e diritto di essere amato”. Nor- pacità, delle sue inclinazioni 2008, Francesco Cossiga.
in materia di filiazione”, pro- E infatti l’articolo 2 è una cor- non dai nonni e, se hanno un malmente l’amore dei genito- naturali e delle sue aspirazio- “Se contassi qualcosa - disse
posto dal sottosegretario con posa delega al governo di due fratello legittimo, quest’ulti- ri per i figli è un fatto naturale: ni”. E allora: perché mi hai fat- il senatore a vita - manderei
delega alla famiglia, Carlo pagine e mezzo perché, tem- mo potrà scegliere se liquida- è verosimile imporlo per leg- to fare il liceo, che non vole- Giuseppe De Benedictis in
Giovanardi. Se e quando è ne- po dodici mesi dall’entrata in re con una somma in denaro ge? Come può un sentimento vo? Perché mi hai costretto a Iraq e in Afghanistan: pre-
cessario indicare l’origine, si vigore della legge, rimetta le la quota di beni ereditari spet- così complesso diventare un seguire il tuo mestiere, che gando i taleban e Al Qaeda,
preferisca la definizione di cose a posto. tanti all’altro, nato fuori dal domani oggetto di una causa non mi piace? Esemplare infi- in cambio della liberazione
“figlio nato nel matrimonio” Oggi un figlio naturale ha un matrimonio. Equiparare so- giudiziaria? Si direbbe quasi ne il passaggio secondo il qua- di qualche detenuto nelle
stanzialmente i diritti vuol di- che il Partito dell’Amore, pu- le il figlio ha diritto “se capace carceri, di catturarli”.
re allinearsi agli articoli 2 e 3 gnalato dai conflitti intestini e di discernimento, di essere Francesco Carbone
Cancellata della Costituzione, e dare pie-
na attuazione al 30, che tutela
sbugiardato dalla virulenza
degli attacchi verso i “nemici”
ascoltato in tutte le questioni
e in tutte le procedure che lo
la distinzione appunto i figli nati fuori del
matrimonio. Fin qui, tutto be-
comunisti, resusciti improvvi-
samente con la forza di una
riguardano”. Usando in quel
modo il periodo ipotetico,
fra “naturali ne. legge per intercessione del
sottosegretario. Ma vi sono al-
sembra quasi che la “capacità
di discernimento” sia un fatto
GIOVANARDI, però, ha tri punti del nuovo articolo eccezionale, e che i ragazzi
e legittimi” voluto strafare. Riscrivendo 315 che rischiano di dare la normalmente siano un po’ de-
l’articolo 315 del codice civi- stura a un’infinità di cause fu- ficienti. E quali sono poi tutte
ma adesso le, anteponendo ai doveri dei ture, di padri contro i figli. “Il queste “procedure” nelle qua-
figli, che nella versione attua- figlio ha diritto di essere man- li dovranno essere interpella-
bisogna amare le impegnano totalmente il te- tenuto, educato, amato e ti? Altro che amore, qui si ri-
sto, due commi di diritti. Tra istruito moralmente dai geni- schia di finire a pesci in fac-
per forza questi il più inconsueto è “il tori, nel rispetto delle sue ca- cia.
pagina 10 Venerdì 29 ottobre 2010

SPRECHI RAI

QUANTO CI COSTA
smissioni di genere diverso dal
nostro che costano molto più
di Porta a porta.

I COSTI. Questi ascolti sono


realizzati da una squadra che la-

DAVVERO
vora a costi bassissimi. I 70mila
euro per puntata sono una ine-
dita invenzione del Fatto. Nel
2010 il nostro costo per punta-
ta è di 47.700 euro, in linea con
quello degli ultimi anni e supe-

BRUNO VESPA
riore di solo il 5 per cento a
quello della stagione
2001-2002. Nonostante questo
budget, prendendo per buoni i
dati forniti dal Fatto, rendiamo
in pubblicità oltre 100mila eu-
ro per sera (360 secondi per
Il conduttore nega le cifre del “Fatto” 28mila). A noi risultava di ren-
dere il triplo del costo. Bene, ci
accontentiamo del doppio.
Ma i documenti lo smentiscono SANTORO. Per quanto ri-
guarda infine Santoro, dal qua-
di Bruno Vespa (e non per 100) dopo che per sta tecnico sostenere che que- le mi divide tutto tranne la sti-
dieci anni era rimasto bloccato sto dato è inferiore alla media ma professionale, per capire
aro Direttore, apprezzo realmente il costo del suo pro-

C
a 1.187.000 per 100 puntate, di RaiUno. L’analisi va fatta per
alcune inchieste del Fat- controvalore in lire del com- fasce orarie e nel Vietnam della gramma, bisogna sommare allo
to Quotidiano quando penso del 2001. Ad evitare che seconda serata è assolutamen- stipendio lordo annuo percepi-
sono ben fatte e docu- i tuoi lettori pensino a un trat- te eccezionale (magari durasse to da lui i contributi dovuti a un
mentate, ma non posso accet- tamento privilegiato, mi per- così!), tenendo conto anche direttore giornalistico dipen- Bruno Vespa, sullo schermo Michele Santoro (FOTO EMBLEMA)
tare il cumulo di menzogne e metto di ricordare che l’ultima della penalizzazione subita il dente (mentre io sono un pro-
di provocazioni pubblicate ie- stagione televisiva del grande lunedì per opera del Grande fessionista a partita Iva) e som-
ri sotto il titolo “Santoro man- Enzo Biagi prevedeva per lui Fratello contro il quale i nostri mare il costo dei suoi più stretti DOPO MARCHIONNE
tiene Vespa”. Vespa si è sem- un compenso per puntata di concorrenti non vanno in on- collaboratori assunti (giusta-
pre mantenuto da solo, sia
quando da direttore del Tg1 ha
trentamila euro, nonostante
uno share piuttosto modesto.
da. Quel che conta, infatti,è il
paragone con le altre trasmis-
mente) con contratto giornali-
stico a tempo indeterminato.
Operai Fiat
battuto costantemente la con-
correnza, sia da quando con-
duce Porta a porta.
GLI ASCOLTI. Per quanto ri-
guarda i nostri ascolti, in que-
sioni.
Con Matrix abbiamo vinto 12
confronti su 13 e nella sovrap-
Contratto sempre negato ai
miei che, infatti, ogni volta che
fanno causa la vincono.
dall’Annunziata
I COMPENSI. Cominciamo
dai compensi. Dal mese scorso
sta stagione, Porta a Porta ha fi-
nora realizzato il 18,36 per cen-
to di share e non il 16,44 di cui
posizione il nostro share è del
20,68 per cento contro il
14.32. Questo distacco diventa
Per il futuro, dunque, caro Di-
rettore, ti prego di criticare i
miei programmi senza bisogno
D opo l’intervista a Sergio Marchion-
ne di Fabio Fazio a “Che tempo che
fa”, in cui l’amministratore delegato della
il mio lordo annuo è salito a parla il Fatto Quotidiano. E’ del di 8 punti su Parla con me e di 5 di pubblicare dati sbagliati. Fiat aveva criticato la produttività delle fab-
1.500.000 per 116 trasmissioni tutto ridicolo da un punto di vi- su Chiambretti Night: due tra- Grazie e cordialità. brica in Italia, gli operai della casa torinese
avevano chiesto di poter replicare. Non sarà
possibile da Fazio, ma una quarantina di tute

UN TESORETTO blu, dagli stabilimenti di Melfi, Mirafiori e


Pomigliano, saranno presenti in studio da
Lucia Annunziata, domenica pomerig-

DI BONUS E SPECIALI gio, nella trasmissione In Mezz’ora. L’An-


nunziata ha deciso di stravolgere il for-
mat del programma che prevede inter-
di BeatriceBorromeo viste faccia a faccia e di ospitare in studio,
e Carlo Tecce facendo anche dei cambiamenti sceno-
grafici, una rappresentanza di operai di
tutti gli stabilimenti Fiat. “Diciamo che
Bunoruno Vespa ha ragione: abbiamo sba-
gliato. Infatti gli abbiamo applicato
sconto non richiesto. Il costo di Por-
siamo al Quarto Stato”, commenta la con-
duttrice
ta a Porta in seconda serata non è di 70
mila euro a puntata, come abbiamo
scritto. E nemmeno di 47 mila, come
dice lui. Ma di 77 mila, per uno speciale
in prima serata, diventa 84 mila. Il Fatto sco contratto di Vespa: i gettoni
ha consultato il documento ufficiale Rai per le “ospitate” in altri programmi Rai,
sul “costo ascolto settimanale” e ne ha come Quelli che il calcio e Domenica in. Ve-
tratto i costi anche per Annozero, Repor t, diamo il suo prezzario: 8 mila euro per
In Mezz’ora, Ballarò e l’Ultima Parola. Difatti fare l’ospite in una trasmissione in prima
nessun altro conduttore ha avuto nulla serata, 5 mila in seconda serata, 2,5 mila
da smentire o replicare. per un’altra collocazione in palinsesto e,
Vespa sostiene che lo share medio di udite udite, 10mila per i programmi in
Porta a Porta, in questa stagione, è del cui è “l’attrazione principale”. Forse,
18,36 per cento. Ma il nostro dato del dunque, abbiamo sbagliato anche per lo
16,44 (fonte Auditel) si riferisce all’ul- stipendio: ma sempre per difetto.
tima stagione completa, cioè al 2009-10:
4,71 punti sotto la media di Raiuno ENZO BIAGI. Molto elegantemente,
(21,15). Vespa tira in ballo un giornalista che non
può più replicare: Enzo Biagi, che a suo
IL CONTRATTO. Arriviamo al con- dire “prendeva un compenso a puntata
tratto. Scrive Vespa: “Dal mese scorso il di 30mila euro nonostante uno share
mio lordo annuo è salito a 1.500.000 per piuttosto modesto”. Tralasciamo il fatto
116 trasmissioni (e non per 100) dopo che Biagi tornò in tv dopo cinque anni di
che per dieci anni era rimasto bloccato a esilio bulgaro e andiamo al sodo: Vespa
1.187.000 per 100 puntate, controvalore scrive il falso.
in lire del compenso del 2001”. Per il suo ultimo programma, RT Rotocalco
Sorvoliamo sul fatto che Vespa è l’unico Televisivo trasmesso in orari notturni da
collaboratore Rai premiato con un au- Rai3, Biagi percepì 120mila euro lordi
mento di stipendio, calcolato con un’in- per otto puntate più uno speciale. Infatti
flazione da Paese in bancarotta (più 20 andò in onda per la metà del tempo pre-
per cento). E facciamo un po’ di conti. La visto e guadagnò metà dei 250mila euro
scorsa stagione di Porta a Porta s’è chiusa previsti (per due anni), perchè nel frat-
con 124 puntate in seconda serata (per le tempo morì. Quindi lo stipendio di Biagi
prime 100 Vespa percepisce 13 mila euro fu di 13mila euro lordi a puntata: meno
e 12 mila per le restanti 24), 5 in prima della metà di quanto scrive Vespa, che in
serata (30 mila euro) e 13 speciali estivi due anni porta a casa 4,2 milioni di euro.
(15 mila). Ora, basta fare un’operazione Un po’ più (16 volte) dei 250mila di Bia-
aritmetica da terza elementare: moltipli- gi.
cazione e somma finale. Totale: 1 milione
933 mila euro lordi. Come arriviamo ai ANNOZERO. Poi Vespa cita Michele
2,124 milioni rivelati dal Fatto? Con Santoro e Annozero: “Bisogna sommare al-
un’opzione unica prevista dal principe- lo stipendio lordo annuo i contributi do-
vuti al direttore giornalistico dipendente
e sommare i costi dei collaboratori più
L’inventore di “Porta stretti con contratto a tempo indetermi-
nato”. Vespa dovrebbe sapere che lo sti-
a Porta”paragona il suo pendio, detto appunto “lordo”, già com-
prende i contribuiti e che i costi di An-
nozero – pari a 194 mila euro a puntata –
stipendio a quello di sono indicati proprio nel documento uf-
ficiale che il Fatto ha consultato.
Biagi che guadagnava Ps. Due fra i più stretti collaboratori di
Santoro, Vauro e Travaglio, il contratto
16 volte meno non l’hanno nemmeno visto.
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 11

ECONOMIA

Contro

“PROCESSATE LA SARAS”
Omicidio colposo: i pm chiedono
il modello
Marchionne:
la Viemar
paga anche
il processo per i vertici della raffineria dei Moratti la sanità
di Giorgio Meletti presidente e legale rappresen- (ferma per manutenzione) per dell’accumulatore”, e hanno an- Saras perché “così procedendo, di Erminia della Frattina
Cagliari tante della Saras, in quanto an- pulirla, si è affacciato alla via che trascurato le “adeguate azio- riducevano i tempi – e conse- Venezia
che la società in quanto tale è d’accesso senza potersi rendere ni di cooperazione, di informa- guentemente i costi – della fer-
micidio colposo pluri- coinvolta nel processo, per la conto che la cisterna stessa era mata dell’impianto”. L’udienza
zione e di coordinamento”.
Destesiipendenti coccolati e te-

O mo, per essersi resi re-


sponsabili, con i proprio
comportamenti omissi-
vi, della morte di tre operai, Da-
niele Melis di 29 anni, Bruno
legge 231 sulla responsabilità
delle persone giuridiche nei fat-
ti penali. La lista delle richieste
di rinvio a giudizio sintetizza il
percorso dell’inchiesta, che ha
satura di azoto: non c’era nep-
pure un cartello. Respirando
azoto puro, Solinas è morto in
pochi secondi. Muntoni prima e
Melis poi sono morti entrando
Le misure
non adottate
preliminare si terrà nei primi
mesi del 2011.
Nel frattempo i fratelli Gian Mar-
co e Massimo Moratti, azionisti
di controllo della Saras, dopo
nuti stretti con premi
a tutta la famiglia? Fi-
no a qualche anno fa in Ve-
neto era normale conten-
dersi i lavoratori a suon di
Muntoni di 58, Gigi Solinas di visto spostarsi verso l’alto, con il nella cisterna per soccorrere il DALLA PUNTIGLIOSA, det- aver assegnato alle tre famiglie benefit, oggi ci stiamo abi-
27. Con questa accusa la Pro- passare dei mesi, le responsabi- compagno. Non c’era nessun tagliatissima relazione del con- colpite una rendita di 2.500 eu- tuando alla durezza della li-
cura della Repubblica di Ca- lità. Giannino Melis, il caposqua- avviso di nessun genere per av- sulente della procura di Cagliari, ro al mese per vent’anni, hanno nea di Sergio Marchionne
gliari ha chiesto il rinvio a giu- dra della Comesa cui faceva ca- vertire che quella cisterna era sa- Salvatore Gianino, i magistrati chiesto alle stesse famiglie di sulla Fiat. Fa quindi ancora
dizio dei vertici della Saras, la po Solinas, è stato indagato per tura di azoto, un gas inodore e dell’accusa hanno tratta la con- avanzare una richiesta di risarci- più impressione che alla Vi-
società quotata in Borsa con- un anno ed è uscito dall’inchie- incolore. Secondo i risultati vinzione che proprio i massimi mento. mar, azienda leader nel set-
trollata da Gian Marco Moratti sta alla fine dello scorso giugno. dell’inchiesta, i tre non erano vertici della società petrolifera tore delle apparecchiature
(marito del sindaco di Milano) Alla stretta finale è stata archivia- dotati neppure del rilevatore di “non adottavano tutte le misure per l’impiantistica elettrica
e da suo fratello Massimo, più
noto come munifico presiden-
ta anche la posizione del capo-
cantiere della Comesa Vincenzo
ossigeno (decisivo nei lavori di
questo tipo) perché non era pre-
idonee a prevenire gli incidenti
rilevanti e a limitarne le conse-
Tre operai e la domotica, sia stata in-
trodotta l’assistenza sanita-
te dell’Inter. L’incidente è acca-
duto il 26 maggio 2009 a Sar-
Meloni.
Per capire le ragioni che hanno
visto nel capitolato dell’appalto
dato alla Comesa dagli uffici mi-
guenze”. La relazione di Gianino
fa risalire la morte dei tre operai,
asfissiati in ria gratuita per tutti i dipen-
denti e per i loro nuclei fa-
roch, in provincia di Cagliari,
all’interno della più grande raf-
indotto la procura di Cagliari a
chiedere il processo per due dei
lanesi della Saras.
I pubblici ministeri hanno scrit-
tutti originari del piccolo comu-
ne di Villa San Pietro, a pochi chi-
una cisterna. miliari.
L’azienda degli interruttori
fineria del Mediterraneo. massimi dirigenti Saras, che la- to nell’avviso di conclusione lometri dalla raffineria, a ben e delle spine di tante case
vorano negli uffici di Milano, a delle indagini che i vertici dieci violazioni contemporanee Per la Procura italiane, che ha il quartier
un migliaio di chilometri dalla dell’azienda hanno omesso “di della legge 81 del 2008 sulla si- generale a Marostica nel vi-
Dal direttore alla
raffineria, bisogna ripercorrere esplicare i doverosi compiti di curezza del lavoro. Secondo i l’azienda centino e occupa mille di-
ditta in appalto
la dinamica dell’incidente. Il 26 pianificazione, di presidio e di pubblici ministeri è inevitabile il pendenti per un giro d’affa-
maggio 2009, alle 13,50, Gigi So- accurata vigilanza resi necessari sospetto, o comunque l’ipotesi, pensava a ri di 200 milioni, nonostan-
IN PARTICOLARE, i pubblici linas, che era stato incaricato di dalla natura non ordinaria che una condotta così disinvolta te una contrazione degli or-
ministeri Emanuele Secci e Ma- entrare dentro la cisterna D-106 dell’operazione di bonifica sia stata seguita dai vertici della ridurre i costi dini abbia portato a un ridi-
ria Chiara Manganiello chiedo- mensionamento degli utili
no il processo per il il direttore I fratelli Gianmarco e Massimo Moratti (FOTO EMBLEMA) ha deciso comunque di da-
generale della Saras, Dario Scaf- re ancora una volta un se-
fardi, per il direttore delle ope- SU CURRENT TV gnale di attenzione verso i
razioni industriali Antioco Ma- propri dipendenti. L’assi-
rio Gregu, per il direttore della IL DOCUMENTARIO CHE L’AZIENDA stenza sanitaria integrativa
raffineria Guido Grosso e per il CERCA DI BLOCCARE e gratuita, inserita nel con-
dirigente responsabile dell’area tratto collettivo di lavoro di
dove sono morti gli operai, An-
tonello Atzori. I magistrati, gui-
dati dal procuratore della Re-
H a avuto molti problemi legali, ma
nonostante questo Massimiliano
Mazzotta non si è scoraggiato. La Saras ha
lavoro di secondo livello si-
glato a ottobre da azienda e
Rsu, sarà a totale carico
pubblica di Cagliari, Mauro Mu- cercato di bloccare il suo “Oil”, un dell’azienda, estesa ai di-
ra, chiedono il processo anche documentario sull’impatto della raffineria dei pendenti in organico e ai lo-
per Francesco Ledda, legale rap- Moratti su Sarroch e sulla salute dei suoi ro familiari. E’ stata sotto-
presentante della Comesa, la dit- abitanti. Adesso, dopo una circolazione scritta una convenzione
ta appaltatrice delle manuten- semi-clandestina, il documentario di Mazzotta con un fondo aperto di as-
zioni per la quale lavoravano i tre arriva in televisione, verrà trasmesso il primo sistenza sanitaria integrati-
operai morti, due dei quali (Me- Novembre su Current tv, canale 130 di Sky. E va che prevede un rimbor-
lis e Solinas, i più giovani) erano il regista, nonostante le pressioni dei legali so per tutte le principali
precari. Saras, ha deciso di insistere e sta già prestazioni medico sanita-
In più è chiamato all’udienza lavorando a una seconda puntata del suo “Oil” rie sostenute dai beneficia-
preliminare per il rinvio a giudi- che uscirà nei prossimi mesi. ri. Una copertura di solito
zio anche Gian Marco Moratti, riservata ai dirigenti o alme-
no suddivisa in quote tra la-
voratore e azienda, e che

Fondazioni bancarie, il giorno della tregua rappresenta un’attenzione


manifestata anche in altri
punti del contratto.
Per il premio annuale di ri-
PER ORA NESSUNO RACCOGLIE LE PROPOSTE DI GERONZI DI CAMBIARE L’AZIONARIATO DELLE BANCHE sultato per esempio è stata
concordata l’introduzione,
di Stefano Feltri politico e banchiere da sempre, significativo di rafforzamento ca. Giuliano Amato, che con la che da ministro del Tesoro ha a fianco della redditività e
presidente dell’Acri e della Fon- patrimoniale delle banche, da legge che porta il suo nome ha anche il compito di vigilare sul- del fatturato, di due ulterio-
esare Geronzi è seduto in dazione Cariplo, ha spiegato affrontare senza esitazioni”. ri indicatori rappresentati
Cbianca
prima fila, con la chioma
che si vede fin dalle ul-
nella sua relazione che “gli ac-
cantonamenti accumulati dalle
Cioè dovranno usare parte del-
le risorse accumualate negli an-
inventato il ruolo attuale delle
Fondazioni, sembra voler chiu-
dere il dibattitto con un’intervi-
le Fondazioni. Ma il ministro
sembra assai poco battagliero.
Nella vicenda Unicredit, con le
dall’indice di frequenza de-
gli infortuni sul lavoro e
time sedie dell’aula magna ro- Fondazioni in passato ci con- ni buoni per ricapitalizzare le sta al Foglio. Se Guzzetti pensa “gli traumatiche dimissioni dell’am- dall’andamento della quali-
mana dove si celebra la Giorna- sentiranno di mantenre livelli banche (si ricorda lo scarso en- incentivi fiscali e normativi per ministratore delegato Alessan- tà dei prodotti. “L’inseri-
ta mondiale del risparmio. Par- erogativi accettabili per i nostri tusiasmo di fondazioni come una fuoriuscita graduale delle dro Profumo, Tremonti ha mento di tali indicatori – si
lano a lui, o almeno rispondo- territori e le comunità di riferi- Cariverona, azionista di Unicre- Fondazioni dalle banche sono in- cercato di farsi garante della sta- legge in una nota dell’azien-
no alle sue provocazioni, i re- mento, anche in presenza di di- dit, per questo genere di ope- sufficienti, ne chieda di ulteriori bilità. E non vuole infilarsi (di da – voluti per responsabi-
latori del convegno annuale or- videndi ridotti”. Che significa: razioni). o di rafforzati. Ma altro non ser- nuovo, dopo averci provato lizzare ulteriormente i di-
ganizzato dalle Fondazioni e anche se le banche vanno male, ve”. Cioè: se dietro questo em- qualche anno fa) in un progetto pendenti sulle politiche
dalle Casse di Risparmio. anche se con il parametri con- PROPRIO IERI, nel mezzo di brione di dibattito c’è la volontà di riassetto così ambizioso co- dell’azienda in tema di sicu-
tabili di Basilea 3 si muoveran- questo dibattito ancora molto va- di spostare le proprie risorse al- me potrebbe essere una rifor- rezza e per garantire l’alta
IL PRESIDENTE delle Assi- no con più vincoli e faranno go sul destino delle Fondazioni, il trove senza rimetterci troppo ma delle Fondazioni. qualità dei prodotti, porte-
curazioni Generali, fino ad apri- meno profitti, distribuendo presidente della Fondazione per i bassi prezzi di Borsa, basta rà a un incremento del pre-
le numero uno di Mediobanca e quindi meno risorse agli azioni- Monte Paschi, Lionello Manci- dirlo. UNICI ACCENNI polemici, mio annuale e contribuirà
prima ancora di Capitalia, ha sti (tra cui le Fondazioni), non è ni, spiegava al Sole 24 Ore di voler Chi ha l’ultima parola, perché quindi, verso le banche che an- al rafforzamento di un
parlato di una necessaria “veri- questa una ragione sufficiente mantenere la propria quota del detiene il potere di riscrivere le cora aspettano detrazioni fiscali trend positivo che negli an-
fica opportuna” del ruolo delle per pensare di uscire dal settore 55 per cento nell’omonima ban- norme, è Giulio Tremonti, promesse più volte e che invece ni ha visto calare drastica-
Fondazioni, a vent’anni dall’ini- bancario per investire altrove il si vedono prospettare “due ali- mente la percentuale già
zio delle privatizzazioni delle grosso delle risorse delle Fon- Il ministro Tremonti (FOTO ANSA) quote, una più bassa per la pro- molto bassa degli infortu-
banche. I problemi, secondo
Geronzi, sarebbe un distorto
dazioni. Anche il governatore
della Banca d’Italia Mario Dra-
Tremonti prietà industriale e commercia-
le delle banche e una più alta per
ni”. Un’attenzione per le fa-
miglie dei propri lavoratori
attaccamento al territorio e
un’ingerenza eccessiva nella
ghi, che pure in questi mesi ha
dimostrato almeno una non
si arrende le attività finanziarie”. Tremonti
è così conciliante da ammette-
già dimostrata con la parte-
cipazione alle spese per
gestione delle banche di cui so-
no azioniste (lui parla di com-
ostilità nei confronti di Geronzi
(si ricorda la cena a casa di Bru-
a Draghi: la re, dopo settimane di scherma-
glie, che sulla disoccupazione
l’asilo nido, le borse di stu-
dio messe a disposizione
portamenti che “rischiano di di- no Vespa), sembra sulla stessa aveva ragione Draghi: se consi- per i figli meritevoli dei di-
sgregare il sistema”). Nessuno lunghezza d’onda di Guzzetti. disoccupazione deriamo anche i lavoratori sco- pendenti sostenuti spesso
ha ben capito perché il presi- E, dopo una serie di elogi al loro raggiati, cioè quelli che escono economicamente dalla ter-
dente delle Generali sollevi il di- ruolo di ancore del sistema fi- reale per un periodo dal mercato del za media alla laurea, e con i
battito e con quali obiettivi. Ma nanziario iraliano, Draghi si li- lavoro perché non trovano nul- soggiorni pagati agli stessi
le risposte, anche ieri alla Gior- mita a indicare che, viste le con- è davvero la, siamo all’11 per cento di di- ragazzi nelle colonie estive,
nata del risparmio, sono state dizioni dell’economia, alle Fon- soccupazione reale. Peggio del- o i viaggi di studio all’este-
chiare. Giuseppe Guzzetti, dazioni “si chiederà uno sforzo l’11 per cento la media Europea. ro.
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 13

DAL MONDO

PRESIDENTE, COSA
HAI FATTO
di Angela Vitaliano
New York

uando abbiamo pro-


IN QUESTI ANNI?
“Q messo dei cambia-
menti, non li abbia-
mo promessi in 18
mesi. Si trattava di cambia-
menti che richiedevano tem-
Al Daily Show Obama risponde
alla domanda che molti si fanno
po”. Sceglie la platea del Daily
Show, Barack Obama, per
chiedere ancora una volta agli mo fatto tanto per arrestare insoddisfazione, di rabbia e di sono in “lavorazione”, 82 in
americani di continuare a cre- l’emorragia economica, con scontento che potrebbe diven- “stallo” e 22 quelle non mante-
dere nel cambiamento e anda- gli aiuti alle piccole imprese, la tare, con il cambio di maggio- nute del tutto. Nonostante ciò,
re avanti. riforma di Wall Street e molto ranza, un ostacolo enorme sul- la percezione dell’americano
altro che tanti nemmeno san- la strada delle riforme ancora medio è che, in questi due an-
NELL’HARMAN Center no”. “Presidente, ci vuole dire da fare. ni, tutto sia rimasto insoppor-
for the Art di Washington, sede che ora sta preparando un Sur- Eppure, i dati del sito web – vin- tabilmente immobile o, addi-
d’eccezione dello show di Jon prise Party con le cose di cui non citore del premio Pulitzer – Po- rittura, sia andato peggiorando
Stewart “in trasferta” e in pre- ci siamo accorti: posti di lavo- litict Fact confermano che l’am- in maniera preoccupante.
parazione del “Rally to Restore ro, ripresa economica e altro ministrazione in questi due an-
the Sanity” di domani, Obama ancora?” lo rintuzza Stewart, ni ha lavorato molto: 122 sono, LE PREOCCUPAZIONI Barack Obama (FOTO ANSA)
sembra trovarsi perfettamente strappandogli una risata. Nes- infatti, le promesse mantenute piu’ immediate, per la maggio-
a suo agio anche quando si ve- sun Surprise Party ma la convin- e 41 quelle su cui sono stati rag- ranza, sono il lavoro e la pos- “Yes we can”, ha ribadito Oba- che anche per Mitch McCon-
de costretto a ribattere al suo zione che la strada sia quella giunti dei compromessi; 236 sibilità di pagare l’affitto, due ma salutando Jon Stewart “ma nel, leader della minoranza re-
ospite che definisce l’azione giusta e che l’azione di governo problemi che l’amministrazio- non in un notte”. Resta, però, il pubblicana al Senato, sembra
del Congresso “timida” se con- sia stata in grado, finora, per lo ne non sembra aver risolto. Un fatto che il 43% degli america- essere l’unico fattore su cui fo-
frontata ad una campagna elet-
torale tutta basata sull’audacia.
meno di arrestare la seconda
peggiore depressione che il
Casa e lavoro recente sondaggio del Washin-
gton Post mostra, infatti, che il
ni, – secondo Gallup – si reche-
rà alle urne con le preoccupa-
calizzarsi “per essere certi che
il presidente Obama non abbia
“Jon – dice il presidente – io
amo il tuo show ma sono co-
paese abbia mai conosciuto. È
tornato l’oratore che tanta par-
sono i problemi 53% della popolazione è seria-
mente preoccupata di perdere
zioni per l’economia al primo
posto e con molta meno spe-
un secondo mandato”.

stretto a contestare la tua affer-


mazione soprattutto se riferita
te di America ha amato, Oba-
ma, in questi giorni sfinenti di
che assillano la propria casa per l’impossibi-
lità di pagare il mutuo. Molti,
ranza del 2008. Non nasconde
più, intanto, le sue velleità pre-
DA SABATO comunque, da-
ta della manifestazione orga-
alla riforma sanitaria”. Due an- una campagna elettorale duris- perciò, vorrebbero che la Casa sidenziali Sarah Palin, che gal- nizzata da Jon Stewart e fino a
ni difficilissimi, quelli che il sima che vede il serio rischio gli americani Bianca imponesse alle banche, vanizzata dal possibile succes- mercoledì, riflettori su Wa-
paese ha appena attraversato e per i democratici di perdere il fortemente responsabili dello so dei candidati del Tea Party, shington dove, intanto, proce-
che “non potevano che deter- controllo della Camera, se non ma l’impressione sfascio attuale, uno stop nei pi- da lei sostenuti, conferma in dono le indagini dopo l’arresto
minare un profondo senso di anche del Senato. Pur essendo gnoramenti. L’amministrazio- un’intervista alla Cbs che “se di Farooque Ahmed, l’uomo
frustrazione come sentimento risalito nei sondaggi, il presi- è che poco ne, tuttavia, supportata dalla non ci sarà nessun altro, allora accusato di tramare un attacco
comune a molti americani – ha dente non è riuscito, infatti, ad gran parte degli economisti, ri- credo proprio che dovrò can- terroristico alla metropolitana
detto Obama – eppure abbia- allontanare del tutto il senso di sia cambiato tiene che questa mossa potreb- didarmi io nel 2012”. Una data cittadina.
be compromettere un mercato
immobiliare ancora troppo de-
bole. Una decisione “sensata”,
Occhio indiscreto da un punto di vista economi-
co ma sicuramente impopola- EUROPA divisa
Roma dichiara guerra re per le conseguenze politi-
che che potrebbe avere. Gran- al vertice di Bruxelles
a Google e Street view de scontento ha prodotto an-
che lo stimulus package, appro-

L’INCHIESTA DELLA PROCURA di Roma su di avere captato dati sensibili. Il motore di


vato dall’amministrazione
Obama per ridare energia al
Acrisingela Merkel insiste: i trattati Ue vanno modificati
per creare un meccanismo più solido contro le
economiche e, ai paesi che non rispettano le
Google fa rumore sul web, ma anche sulla ricerca principe al mondo affida la propria mercato del lavoro. Nonostan- regole in materia di bilancio, dovrà essere sospeso il
buona vecchia carta stampata: in Francia (Le difesa a un duo di avvocati d’eccezione, Giulia te i dati della scorsa estate aves- diritto di voto. È iniziato con la dura posizione della
Figaro, La Tribune e altri) e in Spagna (El Pais, El Buongiorno e Giuliano Pisapia: “Siamo pronti a sero confermato che, proprio Germania (e della Francia) il vertice a Bruxelles – che
Mundo e altri), negli Usa e ovunque nel mondo, collaborare e non abbiamo mai utilizzato o il pacchetto di aiuti, aveva pro- si conclude oggi – dei paesi membri che dovranno
fa notizia che i magistrati italiani vogliano comunicato a terzi i dati raccolti”. Ma al dotto o salvato oltre tre milioni discutere la possibile riforma del Patto europeo di
vederci chiaro sull’uso delle informazioni garante non basta: vuole che le Google Cars si di posti di lavoro, la sensazione stabilità. La proposta della Merkel è stata definita
sensibili che le Google Cars captano dalle reti rendano riconoscibili e che i loro percorsi prevalente è quella di un paese “inaccettabile” dal presidente della Commissione Ue
wi-fi, girando per le città e scattando foto da siano annunciati. Google potrebbe pure starci: che non riesce a rialzare la te- Barroso. E sono molti (quasi tutti) i paesi a ritenerla
pubblicare nel cliccatissimo servizio Street è come adottare una forma di pubblicità arcaica sta. Eppure, i dati dell’ultimo tale. “Le sanzioni – per il premier svedese Reinfeldt –
View. I media collocano, alla base delle indagini, per un gigante dell’informatica, l’auto coi weekend mostrano un sensibi- dovrebbero essere economiche”. L’ipotesi è “eccen-
“le vive preoccupazioni per la privacy” dei pm simboli dell’azienda sulle fiancate e (perché le calo nella percentuale di ri- trica” secondo il premier polacco Tusk. Molto con-
romani, per altro messi in allarme proprio dal no?) un omino al microfono che avverte chieste per il sussidio di disoc- trario poi il premier greco Papandreou. Ieri intanto è
garante Francesco Pizzetti. Google, rilevano i “Donne e uomini, attenti alla privacy: è arrivato cupazione, segno che il merca- stato raggiunta un’intesa sulla creazione di un Fondo
media internazionali, collabora all’inchiesta e l’occhio di Internet”. to del lavoro, sebbene in ma- di sostegno permanente per paesi della zona euro.
avrebbe, anzi, informato per prima le autorità G. G. niera lentissima si stia rimet-
tendo in moto.

Le speranze della destra nell’Argentina senza Nestor


DOPO LA MORTE DEL MARITO, IL PREMIER CRISTINA KIRCHNER È PIÙ SOLA E GLI EQUILIBRI POLITICI SONO PIÙ INCERTI
di Maurizio Chierici il logorio della gestione del potere. E fault ha cambiato faccia. Cresce l’8 per mincia ad assediare non solo la Casa ciato Cristina si è messo al suo fianco,
allo scadere del suo mandato (ottobre cento mentre il governo non si arrende Rosada ma che rimette in discussione davanti al feretro. “Lottava per i suoi
enza il marito alle spalle, Cristina 2011) tornare al vecchio posto in pie- agli egoismi dei latifondisti, esportato- gli equilibri dell’America Latina.
Smorte
Kirchner saprà navigare da sola? La
improvvisa, mercoledì per un
na obbedienza alla costituzione. ri di latte, carne, grano, insomma dei
controllori del tesoro del paese. Prima
Intanto ieri una folla di persone ha vi-
sitato la cappella nella Casa Rosada do-
ideali – ha detto Maradona – mi ricor-
dava Che Guevara, il mio idolo”. Presen-
ti anche i presidenti di Bolivia, Ecuador,
arresto cardiaco, di Nestor – protago- NESTOR che aveva 60 anni, e Cristi- il marito, poi la moglie li hanno sfidati ve è stato portato il corpo di Kirchner. Cilem Uruguay mentre per la sepoltura
nista del nuovo peronismo – rimette in na, che ne ha 57, ancora giovani imma- in un braccio di ferro che ancora con- Anche Maradona ha portato il suo salu- nella città natale di Kirchner, in Patago-
discussione il destino della Casa Rosa- ginavano di legare a lungo i loro nomi al tinua. Rimproverata per l’amicizia po- to all’ex presidente e dopo aver abbrac- nia, sono attesi anche Chàvez e Lula.
da. I Kichner marito e moglie erano i destino dell’Argentina. Un’inchiesta litica ed economica
favoriti nelle elezioni del 2011. Più il apparsa domenica a Buenos Aires dava col Brasile di Lula e la Cristina e Nestor Kirchner in una foto del 2008 (FOTO ANSA)
marito della moglie ma era questo il
gioco disegnato dallo stratega di fami-
Nestor favorito alla presidenza. Non
solo gli avversari “navigavano” sotto,
solidarietà verso le
bandiere rosse della
Ieri veglia
glia: l’alternanza al potere che non do-
veva uscire da casa Kirchner. Un pre-
ma anche il gradimento della moglie
era più basso. Adesso, l’incognita rin-
loro America – da
Chàvez a Correa
funebre alla
sidente che governa paga non solo gli
errori, ma crisi economiche e malcon-
galluzzisce la destra di naviganti di lun-
go corso come Duhalde (piccolo An-
dell’Ecuador – la fa-
miglia Kirchner bi-
Casa Rosada:
tenti dei quali è incolpevole. Quando il dreotti di Buenos Aires) e scalda le spe- lanciava durezze ed
Nestor Kirchner presidente annuncia ranza di Mauricio Macrì, peronismo di entusiasmi navigan- una folla
al paese di non ripresentarsi (2007) destra che ricorda Berlusconi: dal libe- do con una certa tran-
per lanciare verso la Casa Rosada la rismo sfrenato ai dossier raccolti da quillità. Fino all’altro di persone
bella moglie, senatrice di ferro, gli ana- suoi spioni incaricati di bruciare gli av- ieri. La scomparsa del
listi capiscono quale carta stava gio- versari, fino alla presidenza delle squa- marito, lascia la si- e arriva anche
cando: ricostruire il peronismo attor- dre di calcio. Con Nestor Kirchner e gnora troppo sola
no alla sua persona lasciando a Cristina Cristina Frnandez l’Argentina del de- nella corrente che co- Maradona
io ed ito ri al e es or di sce con una
«Un nuovo march
ov a sc ri tt ri ce e fa subito centro»
nu GLAMOUR

sc av a e ac co pp ia le parole, con punte


«Lo sguardo
di sofferta poesia» ROLLING S
TONE

di
or ia e un o st ile ch e hanno il coraggio
«Una st
te»
andare controcorren IL SOLE 24 ORE

e maledetto»
«Un amore scomodo D-LA REPUBBLICA

nficca com e un dente marcio tra le finzioni


«L’amore si co
mista e perbenista»
di una società confor O ON LINE
nsa. IL FATTO QUOTIDIAN
Una scrittura aspra e inte
ro co m e, a vo lte, lo è la vita
Un ra cc on to du
fre sc o pietistico in questo potente romanzo,
«Nessun af
zz i di un am or e se nza lieto fine»
solo i pe PANOR
AMA

rosa
m en te , in qu es to 2010 di letteratura
«Final tr a come dovrebbe
un ’a ut ri ce di m os
shopping,
essere la letteratura» IL GIORNALE

Lei è una qualsiasi. Italiana. Giovanissima.


Lui è un uomo disperato. Polacco. Alcolizzato.
Questa è la storia di un amore che annulla tutte le distanze.
Sangue di cane, l’indimenticabile romanzo d’esordio
di Veronica Tomassini. Una nuova, grande scrittrice.

IN LIBRERIA DAL 12 NOVEMBRE

Puoi nascondere la tua vera L’Italia di domani Quando nessuno


vita agli altri. Non a te stesso. la governa chi prende è innocente,
Non per sempre. più televoti. fare giustizia non è possibile.

Seguici su www.laurana.it
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 15

DAL MONDO

N
“ERAVAMO A UN PASSO DAL SALVARE COLERA AD HAITI
Msf “cacciato”
dalla popolazione

SADDAM, POI BUSH ROVINÒ TUTTO” M entre il colera ad


Haiti ha ucciso già
oltre 305 persone, gli
abitanti di Sain Marc si
sono opposti alla
Pannella ricorda Tareq Aziz e i giorni dell’operazione-esilio costruzione di un centro
di Medici Senza Frontiere
lanciando pietre. I caschi
blu hanno sedato la
di Stefano Citati di porre la questione dell’esi- che era indeciso sul da farsi). del premier spagnolo Aznar di (era presente Emma Bonino), rivolta, ma Msf ha sospeso
lio; il 19 gennaio presentam- Insomma per noi il momento e spingere per l’esilio: ‘Potrebbe il leader libico ruba la scena a i lavori accogliendo la
aino al cento per mo il progetto alla Camera dei tutti e di fatto blocca la discus- richiesta degli abitanti

“C
l’opinione pubblica erano pro- essere ucciso entro due mesi; è
cento”. Così Marco deputati e solo un mese dopo, pizi (il 19 marzo, solo dopo un ladro, terrorista, criminale sione sul possibile esilio del impauriti che la vicinanza
Pannella definisce il 19 febbraio il Parlamento vo- l’ultimatum di 48 ore di Bush a di guerra, al cui confronto Mi- dittatore che pure gli aveva da- a due scuole possa
Tareq Aziz: e pro- ta la proposta radicale (345 sì, Saddam, fu reso pubblico un losevic sarebbe Madre Teresa’, to la sua disponibilità: poco do- esporre molte persone al
prio come il primo assassino 38 no, 52 astenuti), che impe- sondaggio del 25 gennaio in risponde il capo delle truppe po la Libia verrà tolta dalla lista contagio.
della storia (biblica) l’ex vice gna il governo Berlusconi a ‘so- cui il 62% degli americani si di- americane. nera degli americani. Insom-
primo ministro iracheno ha il stenere presso tutti gli organi- ceva favorevole all’esilio): ma a ma, la possibilità di esilio di
diritto di avere salva la vita. smi internazionali, a iniziare questo punto tutto è stato fatto BUSH TEMEVA che se fos- Saddam è stato fatto fallire e
Dunque “nessuno tocchi Cai- dal Consiglio di sicurezza Onu naufragare dal ‘vertice della se stato fatto fuori Saddam sa- adesso ci ritroviamo con la
no” (associazione contro la l’ipotesi dell’esilio del dittato- fattoria’. Il 22 febbraio a Cra- rebbe caduto il motivo e la scu- condanna a morte del suo più
pena di morte affiliata al Par- re iracheno’. I nostri tempi era- wford (il ranch dei Bush in Te- sa per l’attacco. A precedente, vicino collaboratore (che tra il
tito radicale). Al terzo piano no perfetti: le manifestazioni xas), il presidente americano ma ulteriore, conferma l’8 feb- 13 e il 15 febbraio fu a Roma,
del palazzo di via di Torre Ar- pro-Saddam (e anti-america- respinse e affossò i tentativi braio Bush ‘incarica’ Ghedda- incontrò il Papa, ma non fu for-
gentina, centro storico di Ro- fi, attraverso la media- se ‘usato’ efficacemente per
ma, con sopra e sotto i locali zione di Berlusconi, ad convincere Saddam) che sa
delle suore benedettine, il lea- andare da Saddam per tutto questo e potrebbe rac-
der storico dei radicali raccon- convincerlo all’esilio; è contare dell’“opzione impos-
ta l’impegno preso per Aziz, la posizione della Lega sibile” fatta saltare da chi non GERMANIA
sciopero della fame (dal 2 ot- Araba; ma il 1° marzo al- poteva fare a meno della guer-
tobre, per la situazione nelle la riunione del Cairo ra”. Nucleare:
carceri italiane) e della sete sì del Parlamento
(deciso dopo l’annuncio della
condanna a morte dell’ex mi-
nistro iracheno) e soprattutto
ricorda come nell’inverno
RADICALI Congresso I l parlamento tedesco
ha approvato il
“prolungamento della
2003 si fu a un passo dal sal-
vare Saddam Hussein permet-
Cappato: “Fuori dal Pd” vita” delle 17 centrali
nucleari presenti in
tendogli l’esilio dall’Iraq. a oggi a lunedì (con l’elezione del nuovo segretario) Germania che rimarranno

“COME HA ricordato Furio


DAl centro
i Radicali saranno a congresso a Chianciano Terme.
del dibattito temi internazionali come la pena
attive 12 anni in più
rispetto a quanto previsto.
Colombo (articolo su il Fatto di di morte inflitta a Tareq Aziz e le strategie di politica L'opposizione considera
mercoledì, ndr) si era creata la estera “del nostro Paese troppo connessa agli affari pri- la decisione un regalo ai
straordinaria possibilità di ri- vati”, come chiesto ufficialmente dal deputato Matteo grandi gruppi energetici e
solvere altrimenti la situazio- Mecacci al sottosegretario Carlo Giovanardi rispetto al- i Verdi hanno annunciato
ne, non con le armi, ma attra- la cancellazione del debito dell’Italia nei confronti di ricorso alla Corte
verso l’esilio del dittatore: per Marco Pannella (FOTO LAPRESSE) e Tareq Aziz Antigua. Poi c’è il capitolo del rapporto con il Pd, Marco costituzionale. Ieri, a
noi era essenziale che Saddam Sotto la Sirenetta, simbolo di Copenhagen (FOTO ANSA) Cappato che chiede “autonomia politica” totale e l’usci- Berlino, centinaia di
se ne andasse per smettere la ta dai gruppi parlamentari democratici: “In queste condi- persone hanno protestato
guerra civile contro il suo po-
polo. Non era un atteggiamen-
ne) si moltiplicavano non solo
nel mondo arabo ma anche
“Facemmo zioni mantenere una sorta di interlocuzione privilegiata è
assurdo, perché la presenza nel gruppo politicamente
davanti al Reichstag
mentre Greenpeace ha
to pacifista; sono sempre stato
considerato un amerikano (sì,
nell’Occidente. Avevamo pre-
cedenti illustri, come Bokassa
votare la Camera qualcosa significa, e mi pare non abbia più senso”. Altri-
menti “cosa vuol dire essere alternativi a tutto e tutti se poi
affisso un enorme
striscione nella sede della
con il kappa), e mi sono sem-
pre definito anche un uomo
(ex dittatore del centrafrica ri-
fugiato in Costa d’Avorio); ave-
che impegnò stiamo dentro i gruppi del Pd? Raggiunto un limite dopo il
quale qualcosa di intollerabile non va più tollerato e la no-
Cdu, il partito della
Merkel.
della Cia, in modo fosse chiaro vamo preso contatti con chi si stra condizione lì dentro non ha più senso. Dobbiamo co-
che per noi il punto-chiave era stava impegnando nelle me- Berlusconi gliere l’occasione del congresso per riconquistare anche SERBIA
la cacciata di Saddam. È suc- diazioni (il greco Papandreou sul piano della forma parlamentare un’assoluta autono-
cesso tutto molto in fretta, pa- era presidente di turno della Il condannato mia”. Contrari Marco Pannella e Emma Bonino: siccome Decuplicata la
rallelamente alla creazione del Ue, molti paesi arabi stavano
è il solo a poter mai “illusa, neppure delusa, già all’epoca dell’accordo sa- taglia su Mladic
consenso bellico: il 10 dicem- cercando di convincere il pre- pevamo il prezzo che avremmo pagato”.
bre Io, Emma e i nostri 7 par-
lamentari europei decidemmo
sidente iracheno e abbiamo
avuto contatti anche con Blair, raccontare tutto” I l governo serbo ha
deciso di decuplicare la
taglia su Ratko Mladic a 10
milioni di euro. La

Non c’è del marcio in Danimarca mancata cattura dell'ex


generale, accusato di
crimini di guerra e contro
l'umanità, è considerata
PERCHÉ IL PAESE NORDICO HA IL PIÙ BASSO TASSO DI CORRUZIONE INSIEME A NUOVA ZELANDA E SINGAPORE l'ultimo ostacolo per
l'ingresso di Belgrado
di Giampiero Gramaglia Paese virtuoso, dal punto di vista della Nordici stanno fra i primi 11 posti – e manchino leggi contro la corruzione: all'Ue. Mladic e l'ex leader
corruzione, ci sorprende poco. L’ulti- poi che cosa vuoi aspettarti da un po- il fatto è che pochi le fanno rispettare. serbo croato Goran
er una volta, non c’è del marcio in polo che ha prodotto, come massime Invece, la Danimarca ha una forte tra- Hadzic sono gli ultimi due
PAmleto
Danimarca, con buona pace di
e di Shakespeare, che mette
mo anno – nota Transparency Interna-
tional – è stato segnato dal riemergere
di episodi sospetti “a tutti i livelli di
glorie culturali, due “mattoni” come il
filosofo Soeren Kierkegaard e il regista
dizione di trasparenza negli scambi e
negli investimenti e ha norme efficaci
super-ricercati dal
tribunale internazionale
la battuta in bocca a Marcello, Atto I, governo e trasversali a tutti gli schie- Carl Theodor Dreyer? E poi, peggio di solito ben applicate. Inoltre, le au- del'Aja: Belgrado ha
scena V. Anzi, è esattamente il con- ramenti politici”. E se un metro di giu- ancora, sono protestanti, luterani, torità di Copenaghen hanno creato e aumentato anche la taglia
trario: non c’è posto al mondo dove la dizio è il clamore che ne fa la stampa, hanno la fissa che il paradiso bisogna incoraggiato un sistema giudiziario su Hadzic da 250mila a un
corruzione attecchisca meno che in non stupisce neppure che il Rwanda guadagnarselo in terra e, magari, poi forte e indipendente, che tutela vigila milione di euro.
Danimarca, pari merito con Nuova stia davanti all’Italia dove, almeno, i scopri che non serve a nulla perché sulla correttezza delle pratiche com-
Zelanda e, oihbò, Singapore, città Sta- giornali strillano quando qualcuno è c’è la predestinazione. merciali e imprenditoriali. C’è, visita- SOMALIA
to dove pure la cicca per terra è reato. preso con la bustarella in mano. Fra i bile su internet, tutto in inglese, un
Lo dice la classifica dell’indice di per- 36 Paesi industrializzati che hanno fir- TUTTO (QUASI) VERO detto un “portale degli affari” contro la corru- Giustiziate
cezione della corruzione calcolato da mato la convenzione anti-corruzione po’ frettolosamente. Ma non è mica zione che certifica le buone pratiche, due adolescenti
Transparency International, l’ente dell’Ocse, che proibisce in particola- solo questo. In Danimarca, organizza- ad esempio, dell’Agenzia per lo svi-
che da 15 anni misura le sensazioni di
manager, imprenditori e analisti po-
litici, basandosi soprattutto su noti-
re di “foraggiare” funzionari stranieri,
una ventina – fra cui Gran Bretagna,
Stati Uniti, Francia, tutti tra il ventesi-
zioni pubbliche e private sottoscrivo-
no iniziative contro la corruzione e
tutti prendono molto sul serio la Con-
luppo Danida, dell’Agenzia per il cre-
dito all’export, dell’ente per il com-
mercio, del fondo per l’industrializza-
G li estremisti islamici
del gruppo al
Shabaab, affiliato ad
zie dei media e sondaggi indipenden- mo e il venticinquesimo posto – fanno venzione delle Nazioni Unite e quella zione del Terzo Mondo. La Confindu- al-Qaeda, hanno
ti. come i gamberi. La Russia viaggia ver- dell’Ocse. Perché non è che al Mondo stria danese pubblica un manuale an- giustiziato due adolescenti
so il fondo della clas- ti-corruzione per i suoi membri ma accusate di spionaggio per
DIETRO I TRE PAESI sul podio, Fi- sifica e la Cina, che chiunque lo può ordinare sul web, se conto dell’Etiopia e del
nlandia e Svezia e poi il Canada. L’Italia
sta a metà classifica, sessantasettesi-
pure manda a morte
i corrotti, non è mes-
Il segreto serve una guida per guadagnare posi-
zioni l’anno prossimo.
governo provvisorio
somalo. L’esecuzione si è
ma su 178, con un balzo indietro di
quattro posti rispetto al 2009, giusto
sa bene.
Ma che cos’è che
danese? Mariano A. Davies, un uomo d’affari
danese, spiega: “La nostra mentalità è
svolta in pubblico a
Beledweyn (nella regione
dietro il Rwanda – possibile? – e da-
vanti alla Georgia, quart’ultima fra i 27
rende così virtuosa
la Danimarca (9,3)?
Trasparenza largamente permeata dalla tradizione
culturale scandinava, la legge di Jante:
di Hiiran). La zia di una
delle due ha raccontato a
dell’Ue dopo solo Romania, Bulgaria e Uno può metterla modestia, precisione, senso di ugua- Radio Mogadiscio che sua
Grecia. In coda, ultimissimi, Birma- sul filosofico-religio- negli scambi glianza e di responsabilità danno la mi- nipote stava cercando di
nia, Afghanistan e Somalia. Se 10 è il so: quelli sono scan- sura del modo di vivere dei danesi, che scappare dalla Somalia e
voto massimo, tre quarti dei paesi “mi- dinavi, per quanto e un sistema hanno ben presente quello che deb- che le due ragazze non
surati” non vanno sopra il 5. I criteri e del sud. Gente tetra, bono e non debbono, fare. Pochi di hanno avuto la possibilità
il calcolo dell’indice possono anche che per divertirsi al giudiziario noi sono davvero ricchi e pochissimi di contattare un avvocato.
essere contestati, ma fare spallucce è massimo si ubriaca – davvero poveri”. C’è del marcio altro- I genitori non sapevano
difficile. Che l’Italia (3,9) non sia un tutti e cinque i Paesi efficiente ve, ma non in Danimarca. quel che stava accadendo.
pagina 16 Venerdì 29 ottobre 2010

x
ANTEPRIMA x

IL FALSARIO
mi son fatto francese è perché non potevo sop-
portare di essere italiano”. La lista è lunga, ma il
chiodo è piantato e a quel chiodo l’autore, il nar-
ratore e il personaggio appenderanno il racconto.
“Se odio qualcuno e mi coltivo questo rancore, vi-
vaddio, questo significa che un dentro c’è”. È il
gioco dell’odio. Ma fin da pag. 23 ci vengono for-
nite le regole del gioco. A mano a mano che il la-
voro di Eco procede ci accorgiamo che le regole
del gioco sono le regole della storia. Il carosello di
giudizi e pregiudizi si muove vorticoso intorno alla

DEL CIMITERO
parola ebreo.
In questo libro, alla maniera di ogni grande feu-
leitton ci sono molte figure con l’intento pedago-
gico di ricordare, provocare, connettere, il buon
cittadino con l’odiosità di un nemico, nella “gal-
leria delle falsità come documento”.
Ma non immaginate una storia illustrata dell’an-
tisemitismo, benchè illustrazioni impressionanti,
da museo lombrosiano, ci siano in ogni capitolo. Il
percorso è congestionato, pregiudizi di tutti i tipi

DI PRAGA
si accalcano nei punti – frequenti e ingannevoli –
in cui il narratore o il protagonista sembrano sul
punto di consegnare un messaggio. Tanti sono gli
odiati, gli sviliti, i calunniati. E la doppia voce nar-
rante si attribuisce la titolarità di tanti diversi mar-
chi di odio e calunnia, fino al peggio dei preti, dei
gesuiti, dei massoni, delle messe nere. Ma, come in
quello strano effetto dell’etichetta che, su una bot-
tiglia, riproduce l’immagine della bottiglia con la

Oggi il nuovo romanzo di Umberto Eco stessa etichetta (e dunque lancia la ripetizione del-
la stessa immagine all’infinito) qui ogni personag-
gio, per quanto vile, spregevole, odiato e malvisto
a trent’anni da “Il nome della rosa” si riconnette agli altri nell’unico sdegno e – quan-
do possibile – persecuzione di un ebreo o degli
ebrei.

I
di Umberto Eco scheggiati, instabili tavolini in stile imprecisato, un ce- L PUNTO SALIENTE è questo. Se il ci-
stino porta-biglietti in ferro rugginoso, indefinibili mitero di Praga è il luogo ideale per ospitare

I
L PASSANTE che in quella grigia mat- scatole pirografate, orridi ventagli di madreperla de- il concilio notturno dei rabbini, farli diven-
tina del marzo 1897 avesse attraversato a corati con disegni cinesi, una collana che pareva d’am- tare i Savi di Sion e diffondere ai quattro venti
proprio rischio e pericolo place Mau- bra, due scarpini di lana bianca con fibbie incrostate di i loro spregevoli documenti, il cuore caldo della
bert, o la Maub,come la chiamavano i diamantini d’Irlanda, un busto sbreccato di Napo- narrazione è il caso Dreyfus, dove un ebreo pre-
malviventi (già centro di vita universita- leon, farfalle sotto vetro incrinato, frutti in marmo po- tende di essere un ufficiale francese che serve la
ria nel Medioevo, quando accoglieva la licromo sotto una campana una volta trasparente, no- patria come tutti gli altri e che è fedele al suo giu-
folla degli studenti che frequentavano la Facoltà ci di cocco, vecchi album con modesti acquarelli di ramento con lo stesso patriottismo e la stessa lealtà
delle Arti nel Vicus Stramineus o rue du Fouarre, e fiori, qualche dagherrotipo incorniciato (che in que- e dedizione di tutti i francesi. Qui scatta ciò che si
più tardi luogo dell’esecuzione capitale di aposto- gli anni non aveva neppur l’aria di cosa antica) – così era scavato, trovato e tenuto nascosto solo in ap-
li del libero pensiero come Etienne Dolet), si sa- che chi si fosse depravatamente invaghito di uno di parenza, qualcosa che tutti sentono all’improvviso
rebbe trovato in uno dei pochi luoghi di Parigi ri-
sparmiato dagli sventramenti del barone Haus-
smann, tra un groviglio di vicoli maleodoranti, ta-
gliati in due settori dal corso della Bièvre, che lag-
giù ancora fuoriusciva da quelle viscere della me-
quei vergognosi avanzi di antichi pignoramenti di fa-
miglie disagiate e, trovandosi di fronte il sospettosis-
simo proprietario, ne avesse domandato il prezzo, si
sarebbe sentito richiedere una cifra tale da disamorare
anche il più perverso dei collezionisti di teratologie
colta di oggetti di ben altra fattura: un tavolino impero
a tre piedi ornati dii teste d'aquila, una console so-
stenuta da una sfinge alata, un armadio XVII secolo,
una scaffalatura in mogano che ostentava un centi-
naio di libri ben rilegati in marocchino, unascrivaniaia
Viaggio nella di sapere da sempre: gli ebrei tengono fede a ben
altri giuramenti. Se no, perché ci saranno, tanti an-
ni più tardi e fuori dal romanzo,le leggi italiane
dette “in difesa della razza” (1938) così rigorosa-
mente in linea con la narrazione assurda, incre-
tropoli dove da tempo era stata confinata, per get-
tarsi febbricitante, rantolante e verminosa nella
vicinissima Senna. Da place Maubert, ormai sfre-
antiquariali.
E se infine il visitatore, in virtù di qualche lasciapas-
sare, avesse varcato una seconda porta che separava
di quelle che si chiamano all’americana, con la chiu-
sura a rullo e tante cassettini come un secrétaire.
biblioteca segreta dibile, lanciata al galoppo febbrile di questo ro-
manzo di pura invenzione, e di documenti veri, di
irrealistiche avventure, e di frasi storiche, raccon-

E
giata dal boulevard Saint-Germain, si dipartiva an- l’interno del negozio dai piani superiori dell’edificio, SE FOSSE passato alla camera attigua, tati da personaggi torbidi, folli, corrotti, avidi, stu-
cora una ragnatela di straducole come rue Mai- e avesse salito i gradini di una di quelle malferme scale avrebbe trovato un lussuoso letto a baldac- pidi che certo – Dio ce ne scampi – nella realtà non
tre-Albert, rue Saint Séverin, rue Galande, rue de
la Bucherie, rue Saint-Julien-le-Pauvre, sino a rue
de la Huchette, disseminate di sordidi hotel tenuti
in genere da alvergnati, albergatori dalla leggen-
daria cupidigia, che domandavano un franco per
a chiocciola che caratterizzano quelle case parigine
dalla facciata larga quanto la porta d’ingresso (là dove
esse si affastellano oblique l’una accanto all’altra), sa-
rebbe penetrato in un ampio salone che pareva ospi-
tare non il bric-à-brac del piano terra bensì una rac-
chino, una étagère rustica carica di porcel-
lane di Sèvres, di un narghilè turco, di una
grande coppa d'alabastro, di un vaso di cristallo, e sul
muro di fondo dei pannelli dipinti con scene mito-
logiche, due grandi tele che rappresentavano le muse
della scrittura governano il mondo, ma esistono solo nel roman-
zo di Eco?
Dimenticavo: il narratore si tiene discretamente
sul bordo della scena. Il protagonista (il finto no-
taio e vero spione) è il capitano Simonini che non è
la prima notte e quaranta centesimi per le seguen- della storia e della commedia, e variamente appesi alle il capitano Simonini ma l’abate Dalla Piccola, che
ti (più venti soldi se si voleva anche un lenzuolo). pareti dei barracani arabi, altre vesti orientali in ca- ciò che accade, personaggi, pensieri, dialoghi, che essere (lo suggerisce il resto del libro) “chi, non è l’abate Dalla Piccola ma qualcuno travestito
Se poi avesse imboccato rue Sauton, avrebbe tro- chemire, una antica borraccia da pellegrino; e poi un eventi. “Notaio” è la parola giusta per questo io ?” Perché, in tutto il percorso della narra- che forse è lo stesso Simonini, che è un agente, un
vato circa a metà di quella strada, fra un bordello portacatinella con un ripiano carico di oggetti da toe- libro. Il notaio è il garante certificato di fatti veri zione ognuno, se e quando chiamato a un ruolo centro di ascolto e di diffusione che, ai giorni no-
travestito da birreria e una taverna dove si serviva, letta in materiali pregiati – insomma, un insieme biz- e di situazioni accertate, constatate, incontro- di responsabilità benché marginale, per prima stri, lavorerebbe per Pio Pompa o Tavaroli (Tron-
con vino pessimo, un desinare da due soldi (già zarro di oggetti curiosi e costosi, che forse non testi- vertibili. cosa si scansa. O perché passa prontamente ad chetti Provera). Per dirvi che tutto è assurdo nel
allora assai pochi, ma quanto si potevano permet- moniavano di un gusto coerente e raffinato ma cer- Ora ecco – fra tanti – un modo di descrivere altri il messaggio, o perché non vuole isolarsi libro di Eco ma niente è assurdo nella vera vita, dal
Alcune delle immagini pubblicate tere gli studenti della Sorbona non lontana) un’im- tamente di un desiderio di ostentata opulenza. questo romanzo. È vero tutto ciò che ho detto da ciò che credono tutti. O perché vede la con- Cimitero di Praga ad oggi, da quel mondo “mo-
sul nuovo libro passe o vicolo cieco, che all’epoca già si chiamava Tornato nel salone d’ingresso, il visitatore avrebbe in- sul notaio (funzione e certificazione), è corret- venienza (umana, comprensibile, niente di lo- derno” che collochiamo in qualche punto dell’ Ot-
di Umberto Eco. impasse Maubert, ma prima del 1865 era chiama- dividuato, davanti alla sola finestra da cui penetrava la ta la descrizione del suo lavoro (la verità con sco) di stare al gioco che tutti gli altri giocano. tocento (c’entrano Mazzini e Garibaldi, le masso-
Nella fotografia to cul.de-sac d’Amboise, e anni prima ancora ospi- poca luce che rischiarava l’impasse, seduto al tavolo, timbri e sigilli). Ma nel libro, è falso il notaio, “Il cimitero di Praga” è il più grande inventario nerie, i protocolli, la soluzione finale nel “Cimitero
in centro lo scrittore (FOTO EMBLEMA) tava un tapis-franc (nel linguaggio della malavita, un individuo anziano avvolto in una veste da camera, il nel senso che fa il notaio quando non lo è, per finora tentato nella storia del falso, dunque del di Praga” ) e che sbocca con il carico intatto di
una bettola, un’osteria d’infimo rango, tenuta or- quale, per tanto che il visitatore avesse potuto sbir- certificare ciò che conviene certificare senza pregiudizio, dunque della distorsione che, “fat- pregiudizi e di colpe e di falsi, nel mondo contem-
dinariamente da un pregiudicato, e frequentata ciare sopra le sue spalle, stava scrivendo quello che ci averne l’autorità. Equando lo diventa, afferma to dopo fatto”, porta alla discriminazione e alla poraneo e poi nell’attualità.
da forzati appena usciti dal bagno penale), ed era accingeremo a leggere, e che talora il Narratore rias- e impone il suo diritto al falso perché, in quan- persecuzione. Ma state attenti. Il codice inter- Volete un esempio della bruciante attualità di que-
rimasto tristemente famoso anche perché nel sumerà, per non tediar il Lettore. di Furio Colombo to notaio, ogni atto è vero. Ed è falsa la verità, pretativo (uno dei codici) è dato dal capitolo sto libro di piglio, lingua, ambientazione e avven-
XVIII secolo vi sorgeva il laboratorio di tre celebri Né si attenda il Lettore che il Narratore gli riveli che si issata ogni volta come una bandiera destinata a che stiamo discutendo, “chi sono?”. ture di un oscuro e intricato periodo di vita e civiltà

N
avvelenatrici, ritrovate un giorno asfissiate dalle sarebbe stupito nel riconoscere nel personaggio qual- ON È DIFFICILE descrivere la raccogliere le folle, assetate, appunto, di verità europea di due secoli fa?

I
esalazioni delle sostanze mortali che distillavano cuno già nominato in precedenza perché (questo rac- vita. Serve un luogo, un tempo, e di simboli. L PERSONAGGIO (non il narratore, che Immaginate che il gigante tatuato, presumibilmen-
sui loro fornelli. conto iniziando proprio ora) nessuno vi è mai stato una serie di personaggi, più o Qui siamo nella biblioteca segreta di Eco. Non ci tiene a doppia distanza dall’autore) ci in- te serbo, che ha guidato la distruzione dello stadio
A metà di quel vicolo passava del tutto inosservata nominato prima, e lo stesso Narratore non sa ancora meno come quelli con cui si vive illudiamoci. È appena l’ anticamera, la stanza di forma subito della odiosità insopportabile di Genova (12 ottobre 2010) non fosse mai stato
la vetrina di un rigattiere che un’insegna sbiadita chi sia il misterioso scrivente, proponendosi di ap- ogni giorno, con qualche ritocco alcuni indici e di alcuni cataloghi. Però è per- degli ebrei. E poi fa questo gioco: aggiunge acciuffato, identificato, spogliato e mostrato come
celebrava come Brocantage de Qualité – vetrina prenderlo (in una col Lettore) mentre entrambi curio- e qualche esagerazione accettabile. Serve l’ messo uno sguardo. L’autore ci autorizza, con subito che i tedeschi sono il livello più basso di un povero disgraziato che si pente. Immaginate la
IL LIBRO ormai opaca per la polvere spessa che ne lordava i sano intrusivi e seguono i segni chela penna di colui sta identità del narratore per capire il punto di vi- finta bonomia, a sapere di più. umanità concepibile, i francesi sono pigri, truffa- sua scomparsa nel vuoto come i black block che
vetri, i quali già poco rilevavano delle merci espo- vergando su quelle carte. sta e l’ identità del protagonista, qualcuno a cui Di più che nella rivelazione coperta dal delitto tori, rancorosi, gelosi, maleducati, cattivi “ma, se hanno distrutto Genova nel luglio 2001. Chi era-
IL CAPITANO ste e dell’interno, perché ciascuno di essi era un stare accanto mentre si svolge la storia che ci del “Nome della rosa”, di più della ossessione no? Potremmo anche non saperlo mai. La memo-
CHE CAMBIÒ LA STORIA riquadro di venti centimetri per lato, tutti tenuti racconta la vita. del complotto del “Pendolo di Focault”, di più ria, che scivola, precipita, si recupera, (e alla fine
insieme da una intelaiatura di legno. Accanto a “Il Lettore non Gli ingredienti sono dunque la memoria, l’ del gioco dello spazio e del tempo nell’ “Isola Leggete e poi non dite pezzi della stessa memoria non coincidono) è l’al-
I l cimitero di Praga (Bompiani, 19.50
euro, 523 pagine) è il nuovo
romanzo di Umberto Eco che arriva
quella vetrina avrebbe visto una porta, sempre
chiusa, e accanto al filo di una campanella un car-
tello che avvertiva come il proprietario fosse tem-
si attenda che
identità, la verità (nel senso che ciò che si rac-
conta è credibile), il filo delle idee (che cosa mi
ispira a parlare), il filo dei fatti (il prima, il dopo,
del giorno Prima”, di più del mondo creato dal-
le bugie di “Baudolino”, di più dello stato di
apnea nel pozzo della memoria della “Regina
“la storia si ripete”.
tro grande protagonista del libro di Eco.
Non vi ricorda la storia delle stragi, dei delitti, del
corpo di Moro, del corpo di Pasolini, dellalunga
trent’anni esatti dopo “Il Nome della
Rosa”. Eco ha incentrato la nuova opera
poraneamente assente. il Narratore la causa, gli effetti). È importante l’impianto Loana”. Qui, nella notte e negli stretti e infidi Qui si dice che la storia trattativa fra mafia e politica, che forse – ci dicono,
logico perché un romanzo non è la vita ma, a passaggi del cimitero di Praga, si fanno i conti e vagli a credere – non è mai avvenuta?
gli riveli che continua. E lo si dice
C
sulla nascita delle Nazioni moderne. HE SE, come raramente accadeva, la por- parte le cartelle cliniche, è l unica rappresen- finali (ma non definitivi, sarebbe una contrad- Leggete e poi non dite “la storia si ripete”. Qui si
Il romanzo è ambientato nell’800 e ta si fosse aperta, chi fosse entrato avrebbe tazione – dunque l’ unica prova – che ne ab- dizione di tutto in questo libro) con la verità, la dice – e mi sembra credibile – che la storia con-
racconta le vicende intravisto all’incerta luce che illuminava si sarebbe stupito biamo. memoria e l’ identità, ovvero i tre fili che cia- con il peso dei tinua. E lo si dice con il peso dei documenti, l’ar-
del Capitano Simonini,
falsario di professione,
quell’antro, disposti su pochi traballanti
scaffali e alcuni tavoli ugualmente malfermi, una con-
nel riconoscere Il nuovo libro di Umberto Eco “il Cimitero di
Praga” (appena pubblicato da Bompiani, 523
scuno di noi tiene in mano per rispondere alla
domanda “chi sono?”. “Chi sono?” è il titolo del
documenti, l’arguzia guzia della insinuazione, il suggerimento men-
dace, l’ironia sulla tragedia degli altri. Un roman-
ingaggiato dai servizi
segreti di diversi Paesi.
gerie di oggetti a prima vista appetibili, ma che a una
ispezione più accurata si sarebbero rilevati del tutto
nel personaggio pagine, euro 19,50) non è niente di tutto que-
sto.
capitolo che apre la storia. Ma vediamo prima
di tutto dove siamo. Siamo nell’ Ottocento, dal-
dell’insinuazione, zo di misteri si snoda in grappoli di racconti a
sorpresa, di personaggi smascherati che rivela-
Il protagonista si aggira
per l’Europa
inadatti a ogni onesto scambio commerciale, qualcuno già In questo strano e insolito libro che ha tutti i
precedenti possibili nella storia vera (ogni pas-
la Comune ai Risorgimenti, dai gesuiti a Gari- il suggerimento no volti infidi che forse sono altre maschere. So-
quand’anche fossero stati offerti a prezzi altrettanto baldi, dai protocolli dei rabbini di Praga al pro- no, pezzo per pezzo, gli agenti agili e scivolosi di
architettando intrighi
che hanno realmente
sbrindellati. Come a dire un paio di alari che avreb- nominato in saggio è un documento o una citazione) e nes- cesso Dreyfus. mendace, l’ironia sulla una macchina fantasiosa e perfida di governi che
bero disonorato qualsiasi caminetto, una pendola in sun precedente nelle tecniche del racconto, Siamo in Italia, Francia, Germania, con sguardi non si vedono, di mandanti che non si trovano, di
influito sul corso della smalto blu scrostato, cuscini forse una volta ricamati a precedenza...” un “narratore” prende il controllo (o il posto) su altri mondi di potenti burocrazie. La doman- tragedia degli altri personaggi liberatori che non arrivano. Insom-
storia. colori vivaci, alzate portafiori con putti in ceramica dell’autore e diventa lo scrupoloso notaio di da chiavedel libro, “chi sono?”, potrebbe an- ma, la nostra vita.
pagina 18 Venerdì 29 ottobre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

FESTIVAL DI ROMA

IL CINEMA È FIGLIO Tatangelo


Andrò a
Negramaro
Sangiorgi e i
Ciro Ferrara
Con i ragazzi
Cameron
Il regista

UNICO
Sanremo, suoi tornano dell’Under di Avatar
ma non con in radio con 21 bisogna prepara
un brano il singolo avere più almeno
di D’Alessio Sing-hiozzo coraggio due sequel

(DI MADRE VEDOVA) Migliaia di persone occupano il Red


carpet: salta la passerella di Keira
Knightley. Contro il governo registi e attori. “L’anno prossimo sarà un disastro”
di Malcom Pagani braccio, non senza fatica, prova- “Non vogliamo bloccare il festi- spetto di diritti scontati, suona pa- Bruni, il talentuoso sceneggiatore questa è la vostra dittatura” e promet-
e Federico Pontiggia no a irrigimentare. Daniele Vica- val, ma siamo circondati dalle bu- radossale”. Alessandro Angelini, di tante commedie di Paolo Virzì, te per il proseguio del Festival lot-
ri, regista al lavoro sulle giornate gie. Il governo non ha rinnovato il l’anno scorso era a Roma per pre- non ride: “Potrei ironizzare sull’er- te e presidi che non spengano l’at-

I
cilene della Genova del 2001, tax credit. Scade tra due mesi. Se sentare il suo film. Alza la testa pre- nia che mi impedisce di sedermi tenzione su un settore alla curva
cammina e osserva: “C’è il rischio non interverranno novità, se il secondo premio. Lui è ottimi- per terra, ma non ce la faccio. Sia- decisiva della propria agonia.
che sia tutto inutile e che la stalla 250.000 persone si fermeranno. sta. “Le reazioni hanno sempre un mo messi male e paghiamo un’in- Sull’altro lato della barricata,
venga chiusa quando i buoi sono Un’industria intera. Una città di effetto” e mentre lo dice, le grida si curia irresponsabile”. Gli organiz- l’evocatissimo Bondi: “la protesta,
già scappati”. Il suo ragionamen- media grandezza. Siamo alla fine, levano altissime. La polizia, discre- zatori, paonazzi, chiedono com- ingiustificata nella forma e negli
to si pone domande che in pochi anche se voglio credere che que- ta, osserva a distanza. Qualche postezza. Ma non c’è necessità di argomenti dopo gli impegni presi
hanno il coraggio di esplicitare: sto dirupo rappresenti un inizio”. agente in borghese confuso tra gli sedare alcunchè. Gente che si ab- dal governo, mostra il grado di fa-
“La cultura italiana è vista come attori, relativa calma in un caos braccia, si saluta, intona sonetti ziosità e di intolleranza da parte di
un luogo di privilegio. E’ fatta e NE È PERSUASA Francesca che si prende la scena. Francesco improvvisati : “Solo tagli alla cultura/ persone e gruppi che agiscono in
composta dalle èlite, i figli della D’Aloja in marcia nome della cultura, ma con la qua-
working class sono esclusi dal gi- con Marco Risi: Unimmagine dell’occupazione del Red Carpet romano (FOTO ANSA) le non hanno nulla a che fare”. Con
ro e la popolazione ha un rappor- “Una mobilitazione ottave solo lievemente più basse,
to difficile con la produzione in- così piena, convinta Gianni Letta, alle prese con un ra-
tellettuale. E’ una frattura che va e convincente non gionamento in linea con il nutrito
n prosa: “Sandro Bondi/ non fare ricomposta”. la vedevo da anni”. partito che i panni sporchi li lave-
il duro/ scrivi una poesia e vatte- Se le chiedi qualcosa rebbe sempre al chiuso: “Avrei evi-
ne ‘affanculo”, in vernacolo ro- PER TRASCINARE le perso- sull’orizzonte, sulle tato di rovinare il red carpet. Così
manesco: “caccia li soldi, Tremonti ne che applaudono timidamente prospettive che a si scoraggiano gli investitori inter-
caccia li soldi” e sotto forma di stri- al di là della transenna, in un mo- megafoni spenti, at- nazionali. Una maggiore riflessio-
scione: “Il cinema italiano? Mo- vimento collettivo di reazione tendono un univer- ne sarebbe stata preferibile”. Mim-
ri-Bondi”. Lo stadio è ai piedi dei all’esistente, bisogna osare di più. so ora determinato a mo Calopresti dissente: “Abbiamo
Parioli, dove Renzo Piano proget- Contandosi si scopre che pur va- parlare con una sola subito troppi colpi, era ora di re-
tò l’Auditorium convinto di sta: “La più grande dai tempi di Za- voce, scopri la disil- stituirne uno” e Francesco Sicilia-
ascoltare un’altra musica. Tremi- vattini, Rossellini e Visconti in lusione: “Al governo no, seduto al suo fianco, di riman-
la persone. Fischietti, cani, bam- Piazza del Popolo” come sostiene non facciamo paura do: “Non abbiamo bisogno di pon-
bini, donne e uomini con l’unico il direttore della Casa del Cinema e a dire il vero, spa- ti sullo Stretto, ma di una zattera
comun denominatore di una rab- Felice Laudadio, l’assembramen- ventare o dare le- verso il futuro”. L’anima degli ar-
bia che ha esaurito anche l’ulti- to appare nei fatti e prescindendo zioncine non è il no- tisti. Secondo Oscar Wilde e altri
mo soffio di compromesso. Il fe- dalla validità delle rivendicazioni, stro compito. Però tremila ‘selvaggi’ senza vocale
stival di Roma vive un’inaugura- un evento corporativo. Nerovesti- abbiamo il diritto di conclusiva che vanno via promet-
zione diversa da quel che aveva ta, Isabella Ferrari è emozionata. essere presi sul serio tendo di incontrarsi ancora. A casa
immaginato il direttore Piera De- Cammina al centro del gruppone: e domandare il ri- loro. Finchè ne avranno una.
tassis. I centocinquanta biglietti
elargiti per veder sfilare una pro-
di Giorgio Dell’Arti
testa che permettesse a Keira
Knightley ed Eva Mendes (attese
LIBROINGOCCE
IBROIN
IBROIN
NGOC
Tra i villaggi e i
sul Red carpet per il modestissi-
mo film inaugurale Last Night ) di
sottoporsi ai flash di torme di fo-
tografi e deluse ragazzine munite
paesi messi a
ferro a fuoco
dai nordisti alla
conquista del
FARFALLE IN PADELLA
di calendario, rifiutati. La regista Sud.«Gli
Tadjedin (mentre Carlo Rossella oltraggi subiti sono abbastanza eccitati da apri- Petardi Le Hamadryas, anche Contrabbandieri Il contrab- Amaro La farfalla dal sapore peg-
di Medusa scorta mesto le attrici re a forza la crisalide con parti- note come Petardi, sono le uniche bandiere di farfalle Yoshi Kojima, giore, secondo James Fordyce,
in sala) parlerà comunque per ap- colari strutture chiamate clasper, farfalle che fanno rumore. Usano le al termine di lunghe indagini, fu ar- ecologo e biologo evoluzionista, è
poggiare la protesta, uniforman- Psyche Aristotele chiamava le situate nella parte terminale ali per produrre uno scricchiolio restato, pagò 40mila dollari di la Battus philenor: «Ne ho mangia-
dosi al clima generale. Qui si urla farfalle psyche, dal greco “anima”. dell’addome, e accoppiarsi con la interpretato da Darwin come ri- multa e fece 21 mesi di carcere. to un bruco piccino e mi ha invaso
e al posto dei tacchi alti calpesta- femmina. Siccome lei non è an- chiamo per l’accoppiamento, da al- Ammise di aver venduto negli Usa la bocca con un sapore amaro che
no il suolo le sagome di attrezzi- Specie Nel mondo esistono cir- cora uscita dallo stadio di pupa, e tri scienziati come un sistema per esemplari della farfalla più grande non sono riuscito a mandar via per
sti, macchinisti, attori e registi, ca 18mila specie di farfalle, in Eu- non può mettere bocca sulla que- scacciare i predatori. del mondo e in via di estinzione, la almeno mezz’ora, né bevendo ac-
anche noti. ropa circa cinquecento. stione, questo comportamento Ornithoptera alexandreae. Chie- qua né masticando una cicca».
è definito “stupro pupale”. Record La Ornithoptera alexan- deva 8mila dollari per una cop-
C’È PAOLO Sorrentino, sigaro Specie 2 La maggior parte delle drae – la farfalla più grande del pia. Hirst Tra le opere di Damien Hir-
spento in mano, gentile ma silen- farfalle esisteva già quaranta milio- Maschi La femmina allo stadio di mondo – può misurare fino a 30 st, una tela con farfalle imprigiona-
te: “C’è un movimento autorizza- ni di anni fa. pupa secerne un feromone capace centimetri da ala ad ala. Multe La cittadina di Pacific te nella vernice secca. Le farfalle
to (i 100 autori ndr) e aggiungere di attirare irresistibilmente i ma- Grove, che si autodefinisce “Cit- erano nel bozzolo, lui le ha messe
qualcosa mi sembra superfluo. Si Stupro In quasi tutte le specie schi. Ci possono essere anche Veleno Le farfalle velenose usa- tà delle farfalle, Stati Uniti”, mi- sulla tavola piena di vernice fresca,
guardi intorno, capirà molte co- di farfalle i maschi sono sempre in quattro o cinque maschi che svo- no i colori per spaventare i preda- naccia multe fino a mille dollari quando i bozzoli si schiudevano le
se”. Anche all’attore di Pasolini, cerca di femmine vergini: le cor- lazzano attorno alla stessa pupa: il tori. Rosso, giallo e nero servono per chi disturba una qualsiasi tra farfalle rimanevano imprigionate, a
Ninetto Davoli, il perché di un as- teggiano e provano ad accoppiar- più aggressivo scaccia gli altri e s’ac- per dire: «Abbiamo un pessimo sa- le migliaia di Monarca che sver- caso, nella vernice. Hirst al Los An-
salto che a molti ricorda il ‘68 ve- si con loro al momento dell’usci- coppia con la femmina. pore e ti faremo stare male, te lo nano da quelle parti. geles Times: «Sono macabre. La
neziano pare chiarissimo : “Che ta dalla crisalide, quando comin- ricordi?». bellezza della geometria è più di
te lo devo io il senso? Il passato ciano a volare. In alcune farfalle Vita La maggior parte delle far- Burro Lo chef Vincent Holt, che quanto ti aspetteresti, e poi ti rendi
rimane un sogno e le condizioni del genere Heliconius l’impazien- falle dei climi temperati vive un Colori Ogni scaglia colorata pre- per le sue ricette prediligeva le lar- conto che molte farfalle sono mor-
attuali uccidono le famiglie degli za è tale che i maschi si siedono paio di settimane. Le Heliconius vi- sente sull’ala di una farfalla è secre- ve della Cavolaia, suggeriva di ser- te per crearla. Quindi si è consa-
operai del cinema. Quelle che sulle crisalidi delle femmine che si vono anche quattro o cinque mesi, ta da una singola cellula. La scaglia virle non solo allo stadio di bruco pevoli della tragedia».
con la delocalizzazione, l’anno schiuderanno di lì a due giorni. durante i quali una femmina può ar- in sé non è viva, la cellula deposita ma anche quando diventano crisa- Notizie tratte da: Peter Laufer,
prossimo chiederanno l’elemosi- Quando la farfalla comincia a di- rivare a deporre cinquecento uo- un pigmento nella scaglia e poi lidi, «fritte nel burro, con tuorlo La battaglia delle farfalle, Sironi
na”. E’ un serpentone lunghissi- menarsi per rompere l’involucro, va. muore. d’uovo e condimento». editore, 268 pagg, 19 euro
mo che ragazzi con il lutto nero al
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

OMBRE BIANCONER E

PARENTI SERPENTI
John Elkann e Andrea Agnelli non sono d’accordo tempo di capire che la scorsa
annata non poteva essere rad-
su nulla, a cominciare da Calciopoli drizzata. Troppi tonfi, troppe
scorie da smaltire. Così è arri-
vata la rivoluzione estiva di El-
kann, che ha portato alla pre-
di Luca De Carolis degli azionisti del club, Andrea in estate aveva sibilato anche sidenza Andrea Agnelli. Un ri-
Agnelli ha dettato la linea: Elkann, solitamente parco di torno al fastoso passato, per-
ue volti e due cognomi “Una volta accertata la corret- parole sul pallone: “L’Inter ché tradizione, sangue e co-

D diversi, intrecciati alla


stessa famiglia e alla stes-
sa squadra. Che sul pas-
sato e il presente della Juven-
tus hanno idee molto diverse.
tezza della società negli anni in
questione, potremmo avanza-
re la richiesta di riassegnazio-
ne dei due scudetti perduti
(2004/2005 e 2005/2006,
non ha mai saputo a perdere e
non ha mai imparato a vince-
re”. Un siluro episodico, per-
ché Elkann non ha grande vo-
glia di imbarcarsi in una batta-
gnomi contano parecchio,
sotto la Mole. Il francese Jean
Claude Blanc, ex presidente
pro-tempore, ora è “solo” am-
ministratore delegato e diri-
Tra John Elkann, presidente ndr). Abbiamo avuto garanzie glia per i titoli revocati. Il suo gente del club. Molto più de-
della Fiat, e suo cugino Andrea sul fatto che a breve la Feder- obiettivo era ed è una nuova filato, nella Juventus dove si
Agnelli, presidente della Ju- calcio ci darà risposte Juventus, con protagonisti e sussurra di nuovi innesti socie-
ventus, c’è di mezzo Calciopo- sull’esposto che abbiamo pre- comportamenti diversi. Lon- tari. Una Juventus che dal pal-
li. Una macchia da cancellare sentato per chiedere la revoca tani da quel passato che in as- co ricorda con affetto Big Lu-
in fretta, per Elkann: una mon- dello scudetto assegnato semblea Agnelli ha difeso sen- ciano dai mille telefoni, ma
tatura anti-bianconera, per all’Inter (quello del 2006, za rossori. Per giunta, facendo che ha cambiato parecchio
Agnelli. Visioni opposte, sulla ndr)”. Miele per le orecchie di nome e cognome: “Stimo Lu- pelle, perché per il presidente
bufera che ha cambiato per tantissimi tifosi bianconeri, ciano Moggi per il lavoro che Fiat bisognava cambiare in
sempre il più titolato club ita- fautori del muso duro. Anche ha svolto da noi e non solo, fretta passo e nomi. E allora tra
liano. La storia della Juventus verso i nerazzurri, assurti da l’ho già ribadito in pubblico John Elkann e sopra, Andrea Agnelli (FOTO EMBLEMA) gli annunci pubblici e le deci-
si divide in ante e post Calcio- tempo a “nemico” simbolico. più volte, e questa stima non sioni che pesano la distanza si
poli, e su questo proprio non Perché oltre a quel titolo si pre- verrà mai meno”. In sala, El- sportivo: un sopraffino cono- diera che con Giraudo e Moggi nota. Mentre da Roma il presi-
ci sono dubbi. Su cosa signifi- sero i pezzi migliori della Ju- kann compulsava spesso fogli. scitore di calcio, al posto di un formava la triade che coman- dente della Figc Abete predica
chi quella tempesta invece le ventus sprofondata in B E forse pensava all’organi- uomo vicinissimo a Moggi. Un dava Juventus dei tanti trofei e calma: “Sulla vicende dei due
opinioni prendono strade di- (Ibrahimovic e Vieira), la sce- gramma rivoltato in estate, cambio fortemente voluto da delle continue polemiche. Co- scudetti è competente la pro-
verse: soprattutto a Torino. na e le vittorie: senza più mol- con Beppe Marotta al posto di Elkann, che ha sostituito an- me vicedirettore generale Bet- cura federale, bisogna aspetta-
Due giorni fa, nell’assemblea larle. Contro il club di Moratti Alessio Secco come direttore che Roberto Bettega, l’ex ban- tega è durato cinque mesi, il re l’esito del suo lavoro”.

Anatomia di una Viola sfiorita


no fa quando Firenze gongolava le cinematografiche perché da sotto to ciò. E comunque: nel 2002 quan- chiesto ragione per iscritto ai Della
perché la squadra tirava, in Cham- il lenzuolo Valeria Marini lo sconsi- do i Della Vallerilevano gratisla Fio- Valle. Il progetto consisteva in que-
pions avanzava, il “progetto” del- gliava di farlo.Così crolla, la Fioren- rentina in serie C2 il gruppo Tod's sto: riuscire in qualche modo a non
lavallesco dirompeva e Prandelli tina sparisce e il duo Ds Domenici chiude con un utile netto in incre- perdere un euro con la Fiorentina
“era il primo Ferguson italiano”. sindaco e D’Alema dux e non pater mento del 12,5%.Nel 2003 il gruppo guadagnando con l’indotto, fosse
Possibile che in un anno sia andato (quello era Walter…) in quell’estate Tod's chiude con un utile netto in in- l’aspetto pubblicitario preponde-
in pezzi tutto il cristallo ? Che cosa combinano con Della Valle. cremento del 8,1%. Ma ricordo che rante oppure un futuro edilizio con
c’è sotto, e perché? Era vero cri- Sarà lui il nuovo padrone, senza fino a questo momento la Fiorentina Cittadella, stadio, negozi ecc. Un au-
stallo? spendere una lira per la neonata Flo- anfanava nelle serie inferiori e i Della tentico colpaccio.
Vent’anni fa, Mondiali in Italia e rentia Viola successivamente rien- Valle ancora non avevano acquisito Naturalmente da mettere in atto a Fi-
Franchi rifatto per l’occasione, i trata prima in B e poi in A. Da allora quella visibilità che ottengono l'an- renze, ossia quel tipo di città e di cit-
Pontello lasciavano a Cecchi Gori sapete tutto: l’anno in cui, no successivo quando i viola arriva- tadinanza con quel legame storico
sparendo muro muro perché ave- 2004-2005, poco mancò che rifinis- no in serie A. che dicevo.
Andrea Della Valle e sotto il fratello Diego (FOTO EMBLEMA) vano ceduto (e alla Juve, vergogna se in B nella temperie di Calciopoli, Della Valle è regolarmente in tv più
delle genti!) l’unico fuoriclasse in con Della Valle che si prese per la per la Fiorentina che per i suoi mar- Quella città dello sport
di Oliviero Beha grado di mantenere in vita nella Fiorentina 17 punti di penalizzazio- chi, e allora che ti combina? Si com- che rimase sulla carta
città di Dante l’asse tecnico ere- ne ma ne uscì mondato per la giu- pra un testimonial ogni tanto a pas-
ominciamo dalla fine, che do- ditario di Antognoni, ossia Baggio. stizia sportiva ( e allora scusate ma seggio per il campo come l’ex cam-
Ctorno
vrebbe poi essere l’inizio: il ri-
in campo di Adrian Mutu , a
All’epoca Franco Zeffirelli com-
missionò a me e a un prestigioso
quei 17 punti erano per punire
me?), e poi gli anni in cui Prandelli
pione nipponico Nakata, ormai
stantio, con relativo viaggio estivo in
COSÌ nel settembre 2009, giacché
quest’ultimo progetto non si realiz-
Catania, tra due giorni, dopo i die- collega albionico, Brian Glanville, era il Signore di Firenze. Cinque, o Giappone, consequenziali esibizio- zava, Andrea Della Valle lasciava la
ci mesi di squalifica per “pillole una “Storia del calcio dalle origini ai quattro e mezzo, con molte virtù ed ni e un rendiconto “magico”: nel presidenza a un anonimo “perché la
dopanti” che dovevano farlo dima- nostri giorni” per un film per la tv alcuni errori marchiani (cfr.Pazzi- 2004 infatti l'utile netto sale al 15% città non lo capiva”, e successiva-
grire.... Salvator mundi, secondo che avrebbe dovuto produrre Fi- ni). ma il dato più significativo è che gra- mente il patron Diego quella onora-
la vulgata. Fuoriclasse assoluto e ninvest.Poi non si fece, e si fece Ma è stato cacciato con ignominia zie al suo testimonial speciale che ria “per dare un segnale”. Ma un se-
bizzarro, scazzottatore di camerie- nel ’94 il primo governo Berlusco- gnale di che ? Il segnale di chi pre-
ri con un tasso di sregolatezza e ni…per dire. Fu allora che met- tendeva una Cittadella come e dove
cattive compagnie davvero ecces-
sivo. Il buco di Jovetic riempito da
temmo mano per il copione a me-
ravigliose scene di massa del cal-
I padroni della Fiorentina, la voleva lui, nell’area di Castello nel-
le vicinanze dell’aeroporto casual-
uno di dieci anni più anziano ma di
classe probabilmente superiore.
cio fiorentino dei secoli passati, in-
filandoci nel dna di una città e di
i fratelli Della Valle, hanno mente di Ligresti e casualmente sot-
to sequestro della magistratura, in
Ebbene, se vi dicessi che il romeno una cittadinanza che è un un turbine giudiziario che parte dal-
ha sei mesi di arretrati nello sti- tutt’uno, un unicum con la squa- voglia di lasciare: niente più la banca di Verdini e sconfina nella
pendio? Che il club gli ha fatto cau- dra. “cricca”e in un pasticcione naziona-
sa per danni per non pagarglielo Per capirci, il calcio è spesso e guadagni e affari, niente le ben poco calcistico.
mentre Mutu ha in corso un con- ovunque o quasi metafora di tutto, Ma mentre litigano il nuovo sindaco
flitto con il Chelsea che lo vuole Firenze invece rischia –Walter Pa- più passione sportiva Renzi e il nuovo governatore Rossi
spolpare per la vecchia vicenda ter e le sue cronache alla mano- di (l’unico rimasto fedele al “progetto”
della cocaina? Che la Fiorentina essere storicamente metafora del essendo Dieguito), i Della Valle man-
non ha mai, dico mai, neppure calcio dagli albori. Per questo è de- mesi fa e nessuno si chiede davvero inaugura show room a Tokyo il grup- dano continui segnali di disimpe-
chiesto la deroga per fargli dispu- licato parlare di Firenze e Fioren- come mai ? O si pensa da autentici po aumenta l'utile netto in Asia del gno.Forse non si divertono più.
tare almeno le amichevoli negli ul- tina, un’endiadi scabrosa piena di grulli che abbia lasciato la Fiorentina 60%. Ma non ci spiegano perché hanno
timi tre mesi se non altro perché soddisfazioni ma anche di dolori per la Nazionale? E’ stato “sistema- Con i viola in serie A, Diego Della Val- comprato sottocosto i terreni di In-
Jovetic era rotto o rottissimo? Che formidabili. to” ad una Nazionale in cerca di au- le spopola e mentre la squadra è a un cisa sei anni fa per costruirvi un Cen-
un anno fa un medico della Juve si tore più di Pirandello solo perché i passo dalla B con mille allenatori e tro Sportivo mai costruito ma rima-
accollò la responsabilità di un Can- L’arrivo di Vittorio, figlio Della Valle (naturalmente il Della poi approda all’era Prandelli il 2005 sto di loro proprietà evidentemente
navaro trovato positivo all’antido- di Mario il produttore Valle, l’altro essendo solo un fratel- chiude con incremento del 39%. con altre destinazioni d’uso, non ci
ping e così passo tuttò in caval- lo) volevano sbolognarlo senza pa- Il 2006 è l'anno di Calciopoli, delle spiegano perché è finita con Pran-
leria, mentre per Mutu in società gare dazio alla città “del calcio fio- intercettazioni,una botta negativa delli, non ci spiegano perché abbia-
questo problema non si pose mai e SU QUESTO canovaccio si inne- rentino”. di immagine clamorosa e la parabola no condizionato da un anno e mez-
qualcuno già si fregava le mani stano i Cecchi Gori, il praticone ec- E’ stato in questi anni che lo strepi- ascendente dei ricavi comincia a in- zo un club e una squadra ben co-
“con il nuovo Jo-Jo” che avrebbe cellente cinematografaro e il suo toso spirito del capitalismo soffiava vertire la tendenza. Nel 2006 l'incre- struiti e con qualche speranza di vi-
polverizzato la memoria del “divi- erede allo zafferano. Il primo muore sempre più forte in Diego e gonfiava mento scende a un 14%, stesso dato vaio ai loro interessi edilizi “sotto gli
no giostraio” caduto in disgrazia? presto, ahimé, il secondo ha in ma- i gonfaloni gigliati. Qualche numero nel 2007. Il 2008 continua con il occhi di tutti”,ecc.ecc.
Con tutti gli eccessi colpevoli di no la società per non far troppi dan- sugli affari di famiglia mentre la Fio- trend al ribasso e l'utile netto ripor- Dati chiari per un imprenditore “raf-
Adrian… ni altrove (è la teoria della Moratti fa- rentina offriva un palcoscenico fe- tato nei bilanci scende ancora a finato” con lo charme del Fondo lus-
Tali critiche a raso non ho aspet- mily con Massimo).Invece fa un ma- nomenale sia dal punto di vista pub- 7,9%. Il primo trimestre 2009 solo a semburghese omonimo in società
tato di farle oggi, a babbo se- cello dal ’93 al 2002 tra stalle/stel- blicitario che da quello “antropolo- 5,4%.........Che voglio dire, cifre alla con Montezemolo, Abete e sodali.
mi-morto quando farle è facilissi- le/stalle. Cecchi Gori era segnato, e gico”, di fidelizzazione. Chiedete a mano ? Che si sta incrinando il famo- Obiezioni da una stampa ultradispo-
mo, ma le muovevo qui già un an- nemmeno voleva vendere le sue sa- un pubblicitario di monetizzare tut- so “progetto” di cui tante volte ho nibile finora?
pagina 20 Venerdì 29 ottobre 2010 Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 21

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ una cena, l’ho vista a una ce-
na che non finì in modo tra- di Luigi Galella
Stracult
tra nord e sud
con gusto lo sconosciuto Così come nell’ottocento si
MONDO
LA CLASSIFICA DELLA SETTIMANA

I più visti
WEB
di Federico Mello
è “NON SPIAMO”. LA POLIZIA SMENTISCE
DOPO LE ACCUSE DI UN ARTICOLO DELL’ESPRESSO
“Figuriamoci se la polizia si mette a spiare i navigatori di
Facebook”. Così il direttore centrale della Polizia Postale
Antonio Apruzzese commenta all’Agi il servizio de
“L’Espresso” in cui si afferma che “Polizia, Carabinieri,
Guardia di finanza e persino i vigili urbani scandagliano le
comunità di Internet per ricavare informazioni sensibili,
confermare o smentire alibi e incriminare gli autori di
reati”. Apruzzese spiega invece che “quando
noi della polizia postale ci troviamo ad
feedbac$
k
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Pdl, Alfredo Biondi
lascia Berlusconi ‘Non
ne potevo più’” di
Luca Telese

è RIPENSAMENTO
oppure “ora o mai più”? E’

Per B. niente sgressivo (il che fa supporre


che altre cene, con o senza
Ruby, finivano in modo più
allegro). L’apertura del Tg2
prosegue con il “premier”
I l nuovo “Stracult” (Rai 2,
23.25, mercoledì) si apre
con la commedia italiana di
maggiore successo del mo-
“sanguinaccio” e poi, aven-
done appresi gli insospetta-
bili ingredienti – cioccolato
e sangue di maiale – lo sputa
nauseato. Trattandosi di una
teorizzava l'estetica del brut-
to, ha sdoganato il minore e
il minimo, le battute peco-
recce, il turpiloquio, i tardivi
epigoni del cinema di gene-
su YouTube
è APP PAYPAL PER TELEFONINI
DA USARE PER GLI ACQUISTI ONLINE
Il servizio di pagamenti online PayPal –
una sorta di borsellino virtuale da usare
su Internet – lancia un’applicazione per
intercettare comunicazioni su Facebook, ci
muoviamo sempre con l’autorizzazione della
magistratura. Anche perchè nel caso contrario
tutto ciò che si fa non avrebbe alcun valore
processuale”.
sorprendente vedere quanti
“rinsaviscano” di colpo in
quest’ultimo periodo...
FrancescoP

contraddittorio in persona che, da Acerra,


si beatifica: “Io sono una
persona di cuore, quando
posso aiutare, aiuto, ma ora
parliamo di spazzatura vera
mento: “Benvenuti al Sud”,
remake di un altro grande
campione d'incassi: il fran-
cese “Giù al Nord”, del qua-
le ripete e rielabora in chiave
commedia, è inutile antici-
pare il felice esito di ogni
conf litto.
Il programma di Marco Giu-
sti, giunto alla sua undicesi-
re degli anni ‘70, mitizzando
attori assurti a paradigmi co-
me Alvaro Vitali e Bombo-
lo, e conferendo loro dignità
post-ideologica. USupernSeimandi,
tempo c’era la tv, Maurizio
il telegattone, e
programma “Chi ha incastrato
Peter Pan?”. Quindi al quarto
dispositivi portatili che permette di fare
acquisti sicuri in due click. Il sistema
“Mobile Checkout”, consente di
effettuare pagamenti nei negozi online
senza la necessità di digitare i propri dati
GRILLO DOCET
I “SOLIDARIZZATI”
è ECCO una persona
coerente che dice ora
basta, quindi Fini ha ragione
a dire che è una caserma il
Pdl, poi se guardiamo che
e non di quella mediatica”. popolare la trama. E in cui si ma edizione, ha lo stesso ti- Oggi tuttavia la spinta ilare classifica Show. Oggi è posto l’angolo curiosità con “il personali, ed è già disponibile negli Usa. DI TELECOM ITALIA c’è? Ex comunisti, socialisti,
di Paolo Ojetti Una giornalista tenta di fare una domanda, stop, il esaspera in forma grottesca tolo del suo “Dizionario dei ed eversiva sottesa a una si- YouTube il luogo principe dove gatto più lungo del mondo”; se- Un anno fa la controllata di eBay ha Telecom ha decine di miliardi democristiani, missini, ce
“premier” tronca tutto: “Niente contraddittorio, il tema del rapporto fra nord film italiani” (Sperling & mile operazione culturale è giovani – e meno – si riversano gue una parodia di Tiziano Ferro fornito agli sviluppatori gli strumenti per di debiti e aveva decine di manca solo Wanna Marchi
g1 come ad Anno Zero”. Purtroppo, nessun giorna- e sud, attraverso quei luoghi Kupfer, 1999), in cui l’autore venuta meno, per il sempli- per ascoltare musica, guardare e la hit di Shakira “Loca”. Si con- creare il software, attirando 50000 migliaia di dipendenti. Una ed il prodotto è pronto
T L’inutilità di certo “giornalismo” era tutta
nel Tg1delle 13,30 di ieri: dietro Berlusconi,
lista ha abbandonato la sala per protesta. Al primo
che riparla di schiena dritta e di giornalismo an-
comuni che ne hanno strut-
turato, non solo di recente,
chiarisce la sua estetica “ac-
cumulativa e gioiosa” per la
ce motivo che non esiste più
scontro fra generi. Proprio la
spezzoni di programmi tv, video
fatti in casa e trailer di ogni ge-
tinua con la musica: al settimo
posto c’è un gruppo italiano: “I
programmatori. volta licenziati tutti i
dipendenti chi pagherà i
Vautra

nell’inceneritore di Acerra, c’era Sonia Sarno. glosassone, pernacchie. le diverse visioni del mon- quale fin da bambino ha di- tv, paradossalmente, che ha nere. Il portale video aggiorna Tamarri” con il loro tunz-tunz debiti? “Caro Beppe, sono è GUARDA che c’è il
Che ne sa di immondizie e di inceneritori? Nien- do. vorato ogni genere cinema- celebrato il trionfo dell'este- in tempo reale numerose classi- “Siamo tutti pazzi”. Poi, tutta tv. dipendente di Telecom italia e da novembre 2010 in contratto di “Wanna Marchi” della
te. Lei era lì solo per annunciare: “Sì, il premier ha g3 L’occhio di “Stracult” proce- tografico, avendo come ge- tica del pastiche, ha finito fiche sui video più visti, i più All’ottavo posto il portiere solidarietà per due anni, con riduzione dell'orario di lavoro e politica... è il capo di tutta
detto che in tre giorni spariranno i rifiuti dalle
strade di Napoli”. Poi, siccome Berlusconi parla
T La storia qui è completa. Lele Mora (non sor-
prende), l’igienista dei denti berlusconiani, Ni-
de avanti e indietro nel tem-
po, mostrando frammenti
nitore un questore e poten-
do usufruire il pomeriggio
per soffocare il contesto da
cui quest'ultimo traeva la
commentati, i “preferiti”, ecc.
La classifica settimanale di ieri
dell’Inter Julio Cesar che nella
trasmissione Chiambretti Night
dello stipendio del 15 per cento. L’azienda ha presentato
nell’ultimo piano industriale 7.000 esuberi. Per tale motivo il 4
sta combriccola.
Michele
di Ruby, scompare. Il nuovo capitolo “minorile” cole Minetti (ora consigliere regionale lombar- degli anni ‘60 – con il me- delle tessere dei cinema, che sua origine. Nel piccolo sui video più visti, fornisce nu- si commuove davanti ai trofei agosto, davanti al ministro che ha erogato un bel po’ di soldi
di Berlusconi è liquidato in due parole e senza da) e Emilio Fede, il direttore che girava con i morabile “Noio vulevan sa- gli consentivano di entrare schermo ogni differenza si merose indicazioni sui gusti del vinti. Quindi un filmato virale pubblici, ha siglato un accordo coi sindacati per applicare il è INTERESSANTE...
scendere in troppi particolari. Però, siccome alla book delle veline e letterine, tutti indagati per vuar” di Totò e Peppino – e ovunque. Quella fruizione nullifica e ogni cosa finisce pubblico web. Al primo posto si sul web: è un servizio di Striscia contratto di solidarietà per i prossimi due anni. Riguarderà ma inutile, intanto i danni
famosa cena con Ruby, la Repubblica aggiunge sfruttamento della prostituzione: come i macrò alcune divertenti gag della onnivora gli veniva peraltro prima o poi per somigliare trova il demo di “Cataclysm la notizia con un “vecchietta” 29.000 dipendenti del gruppo. Li chiamano effetti della crisi. sono stati fatti, anchè con il
come altra ospite la signora Santanché, ecco che romeni. Si vede anche Ruby un po’ criptata (però, commedia di Luca Miniero, rimproverata da sua madre, all'altra, che gli si contrappo- Cinematic Intro” un’estensio- che se la prende con i politici Come mai un'azienda che distribuisce utili ai suoi azionisti è in suo aiuto... quindi? Vuole
il Tg1 le lascia uno spazio spropositato per attac- complimenti al gusto del “premier”: ma non po- in parallelo alle rispettive che vedendolo divertirsi di ne. ne del gioco online – con 12 mi- che trova a tiro. Infine, alla de- crisi? Alla fine dei due anni noi dipendenti “solidarizzati” che fine guardarsi ancora nello
care – senza repliche – giornale e giornalisti e le teva aspettare che fosse maggiorenne?) che ora “sorelle” di “Giù al Nord”. In fronte a qualsiasi nefandezza La televisione è il supermer- lioni di giocatori nel mondo – cima posizione, “Sfighe a scuola faremo? Superando le ovvie considerazioni sul “come farò a specchio a la mattina!!??!!
“fabbriche del fango”. Bell’esempio di informa- smentisce, precisa. Vicenda privata? Forse sì, fin- più di una si evidenzia la di- dubitava seriamente della cato della storia, che allinea World of Warcraft. Segue un tu- parte 6”: sono le gag del pro- mangiare e a pagare il mutuo”, mi piace pensare che anche con Extrarumeno
zione “pluralista”. Assaggio delle fucilazioni me- ché Ruby viene fermata una sera per furto e chi la stanza linguistica, quando ad sua intelligenza. sugli scaffali tempi e generi torial... di trucco. Questi tuto- gramma “Colorado”. Conclu- un reddito di 1300 euro al mese sarei in grado di mandare mio
diatiche che verranno quando si comincerà a par- fa scarcerare in un amen? Una telefonata da Pa- esempio nell’ufficio postale Giusti è una sorta di Verlai- dissimili, equiparandoli. Su- rial sono spesso cliccatissimi sul diamo la classifica con una men- figlio all’università, di fargli conseguire una laurea. Credo che lui è CERTO che se pure
lare di elezioni anticipate. lazzo Chigi: giù le mani, è la nipote di Moubarak. il nuovo direttore non capi- ne della critica cinematogra- premo luogo dell’indistin- web, tanto che anche le case zione speciale: all’undicesimo abbia il diritto di avere la possibilità, seppur figlio di un uno come Biondi
Balla gigante, poliziotti in ginocchio, Ruby a casa. sce le parole del cliente, in- fica, che canta l'Impero alla zione, in cui l'alto e il basso, produttrici di cosmetici l’han- posto c’è la storia, raccontata dipendente della Telecom, di far parte della futura classe abbandona la nave...
g2 Ecco, il gran cuore di Berlusconi ha aperto la por- comprensibili per il dialetto “fine della decadenza”, ma il bello e il brutto, il serio e il no capito: il video in seconda dalle Iene, di un baby soldato as- dirigente di questo Paese. Un Paese in cui stanno Moricand
T La seconda bordata di sbarramento arriva dal
Tg2. Ruby è “dispiaciuta” perché stanno finendo
ta sbagliata. Intervistato in studio, Paolo Mieli, fa
chiarezza: il “privato” di un uomo pubblico e po-
sporco e stretto. In un’altra
scena, invece, sono in gioco
senza alcun languore, anzi. comico, il letterale e il tra-
slato si identificano. Come il
posizione, Elegant Masquera-
de, è prodotto da Lancome.
soldato dalla camorra. Queste le
hit della settimana. Piacciano o
uccidendo anche i nostri sogni”. Antonio V.
è CHISSÀ come mai
nei guai persone che “mi hanno aiutata, senza tente non può trasformarsi in imbroglio e capric- le differenze alimentari: Marco Giusti, nord e il sud, distantissimi e Non può mancare poi lo spez- meno, sono indici dello spirito certa gente, dopo avere
nulla chiedere in cambio”. Emilio Fede, indaga- cio. Nell’Italia berlusconiana si trasforma, pur- Claudio Bisio, protagonista autore e ideatore inconciliabili, che finiscono zone del programma tv: ecco un del tempo. L’espansione di World of Warcraft; passato non sedici minuti
to per “sfruttamento della prostituzione”, ripete: troppo, in consenso e barzellette. della pellicola, prima divora della trasmissione Stracult per toccarsi. “Waka-waka” realizzato dal f.mello@ilfattoquotidiano.it Shakira; le lacrime di Julio Cesar ma bensì sedici anni a fianco
in tv; il giornale a tempo di con una persona come
Internet “i” quella, arriva a dire “Non
ne potevo piu”. Forse, mio
LA TV DI OGGI I FILM
SC1= Cinema 1
LO SPORT
SP1=Sport 1 DAGOSPIA
“caro” Biondi, sei pronto
per andare in pensione e ti
saresti staccato comunque
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits SP2=Sport 2
SCMa=Cinema Mania
SCM=Cinema Max
SP3=Sport 3
ABEMUS PAPAM dal PDL?
(DE’ NOANTRI) Alma
16.45 In a Dark Place SCM 17.00 Calcio, Serie A 2009/2010
Mentre il Cavaliere di Arcore è
17.10 World On Fire SC1 Anticipo 19a giornata ritorno
alle prese con l’ennesima storia a sfondo è MA È LO stesso del
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.03 ATTUALITÀ Meridia- 11.00 REAL TV Forum 13.50 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 10.50 VARIETÀ Victor Vic- 17.35 Pet Therapy: un cane Milan - Juventus (Sintesi) SP1
sessuale, il Gentiluomo di Sua Santità Gianni decreto Biondi che ha
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 na - Visto da Nord 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo - Vie d’Italia noti- toria (REPLICA) per amico SCF 17.30 Calcio, Serie A 2009/2010
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 19.13 RUBRICA Meridia- Meteo 5 14.20 TELEFILM My name zie sul traffico 12.30 ATTUALITÀ Life
Letta non perde occasione per dimostrare la distrutto una parte del
17.40 Malcolm X SCMa Anticipo 8a giornata Genoa - sua “diversità in materia di moralità e di codice penale per fare
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo na/Decoder 13.40 SOAP OPERA Beauti- is Earl 12.00 TELEFILM Wolff - Un 13.30 NOTIZIARIO TG La7 17.40 Feel the Noise SCH Inter (Sintesi) SP1
del cuoco 17.00 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 19.27 NOTIZIARIO Agrime- ful 14.50 SIT COM Camera Cafè poliziotto a Berlino 13.55 FILM Intrigo a Taor- costume”. Ieri si è recato all’Ambasciata d’Italia piacere a B.? Se fosse lui
18.30 Minority Report SCM 18.30 Calcio, Coppa del Re presso la Santa Sede dove insieme al Segretario di Stato sarebbe veramente
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 Flash L.I.S. teo 14.05 REALITY SHOW 15.30 SIT COM Camera 12.55 TELEFILM Un detec- mina
19.00 Una notte per decidere SCF 2010/2011 Real Sociedad - Tarcisio Bertone ha presentato il primo volume dell’Opera singolare...
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. - Meteo 2 15.05 TELEFILM La strada 19.30 NOTIZIARIO TG3 Grande Fratello - Pillole 16.10 CARTONI ANIMATI tive in corsia 15.55 DOCUMENTARIO
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- per Avonlea (REPLICA) 14.10 SOAP OPERA Cento- Sailor Moon 13.50 REAL TV Sessione Atlantide - Storie di uomi- 19.05 I pilastri della Terra Almeria (Replica) SP3 Omnia di Benedetto XVI dedicato alla liturgia. Dopo il Giovanni Salamone
14.10 ATTUALITÀ Bontà VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 20.00 RUBRICA Il caffé - Vetrine 16.40 TELEFILM Il mondo pomeridiana: il tribunale ni e di mondi “Quarta parte” SC1 20.30 Golf, Challenge Tour prelato ha preso la parola anche il Gran Ciambellano di
loro 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi Altre voci (REPLICA) 14.45 TALK SHOW Uomini di Patty di Forum 18.00 TELEFILM Adventure 19.15 Weather Girl SCH 2010 Olgiata (Replica) SP3 Palazzo Chigi e il suo intervento è riportato oggi con rilievo è 80 ANNI. Basta a
14.40 ATTUALITÀ Se... a 18.45 REALITY SHOW 16.00 DOCUMENTARIO 20.30 ATTUALITÀ Inchiesta e Donne 17.35 TELEFILM Ugly Betty 15.35 SOAP OPERA Sentieri Inc. "Il villaggio nel nulla" 21.00 Talk Radio SCMa 20.30 Calcio, Bundesliga nelle prime pagine dell’“Osservatore Romano”. Il testo spiegare tutto, ma quale
casa di Paola Extra Factor Cose dell’altro Geo 20.57 NOTIZIARIO Agrime- 16.15 REALITY Amici 18.30 NOTIZIARIO Studio 16.10 FILM Seabiscuit - Un 19.00 TELEFILM The 21.00 Oscure presenze a Cold 2010/2011 10a giornata Bayern pronunciato dall'ex-direttore de “Il Tempo” è molto ripensamento...
16.10 ATTUALITÀ La vita 19.35 TELEFILM Squadra 17.40 DOCUMENTARIO teo 16.55 ATTUALITÀ Pome- Aperto - Meteo mito senza tempo District "Sacco a Mannion Creek SCM Monaco - Friburgo (Diretta) SP1 accurato e parte con il ricordo della visita del Papa a Londra Geoffrey
in diretta Speciale Cobra 11 Geo & Geo 21.00 NOTIZIARIO News riggio Cinque 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 18.55 NOTIZIARIO TG4 - - seconda parte" 21.00 Natale a Rio SCF 21.00 Golf, PGA European nella prestigiosa sala Westminster Hall che si trova
18.50 GIOCO L’eredità 20.30 NOTIZIARIO TG2 19.00 NOTIZIARIO TG3 - lunghe da 24 18.50 GIOCO Chi vuol VO Studio Sport Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG La7 21.00 Julie & Julia SC1 Tour 2010 Andalucia dentro il Parlamento. n quell'occasione Ratzinger è LA BARCA fa acqua e i
20.00 NOTIZIARIO TG1 21.05 TELEFILM N.C.I.S.: TG Regione - Meteo 21.27 PREVISIONI DEL TEM- essere milionario 19.30 TELEFILM Big Bang 19.35 SOAP OPERA Tempe- 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.30 GIOCO Soliti ignoti Los Angeles "Fratelli di 20.00 VARIETÀ Blob
21.15 Martian Child SCH Valderrama Masters: 2a pronunciò parole importanti sul fondamento etico delle topi scappano.
PO Meteo 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Theory sta d’amore mezzo
21.10 VARIETÀ I migliori sangue" 20.10 TELEFILM Seconde 21.30 ATTUALITÀ Tempi Meteo 5 20.05 CARTONI ANIMATI 20.30 TELEFILM Walker 21.10 ATTUALITÀ Le inva-
22.55 Point Break SCMa giornata (Replica) SP3 scelte politiche, ma la parte più interessante – ricordata Fed851
anni 21.50 TELEFILM Criminal chance dispari supplementari 20.30 VARIETÀ Striscia la I Simpson Texas Ranger sioni barbariche 23.00 Moonacre SCF 22.45 Poker, PartyPoker da Gianni Letta – si riferiva all’economia. “Se la
0.05 ATTUALITÀ TV7 Minds "Vendetta incrociata" 20.35 SOAP OPERA Un 22.30 NOTIZIARIO News Notizia - La voce dell’im- 20.30 GIOCO Mercante in 21.15 ATTUALITÀ Quarto 0.15 NOTIZIARIO TG La7 23.05 Venerdì 13 SCM Episodio 4 SP2 globalizzazione – disse Ratzinger – non sarà accompagnata è MEGLIO tardi che mai?
1.05 RUBRICA Cinemato- 22.40 TELEFILM Persone posto al sole lunghe da 24 provvidenza fiera Grado 0.30 ATTUALITÀ La 25a 23.05 L’era glaciale 3 SC1 23.00 Calcio, Bundesliga da una nuova apertura della coscienza verso quel Dio Però 16 anni sono tanti e
grafo sconosciute "Continuare 21.05 ATTUALITÀ Articolo- 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 21.10 REALITY SHOW Io 21.10 SIT COM Ale & 23.20 RUBRICA I bellissimi ora - Il cinema espanso 23.10 La fidanzata di papà SCH 2010/2011 10a giornata Bayern davanti al quale tutti siamo responsabili, allora finirà nella ricordiamo che fu lui a
1.35 NOTIZIARIO TG1 per non morire" tre PO Meteo Canto Franz Sketch Show di R4 2.30 ATTUALITÀ Otto e 0.45 Blood Trails SCM Monaco - Friburgo (Replica) SP3 catastrofe”. Per Gianni Letta, maggiordomo del Cavaliere proporre il primo decreto
Notte - TG1 Focus 23.25 NOTIZIARIO TG2 23.15 VARIETÀ Parla con me 23.00 RUBRICA Il punto 0.00 VARIETÀ Chiambret- 22.15 SIT COM All Stars 23.25 FILM Spy mezzo (REPLICA) 0.50 Cash - Paga o muori SC1 23.40 Poker, PartyPoker impunito e Gentiluomo di Sua Santità, queste parole sono “ad personam”. Nella
2.05 PREVISIONI DEL TEM- 23.40 ATTUALITÀ L’ultima 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.27 PREVISIONI DEL TEM- ti Night - Solo per numeri 23.30 ATTUALITÀ Studio 1.45 NOTIZIARIO TG4 3.10 TELEFILM Alla corte 0.55 The Rocker SCH Episodio 5 SP2 state “davvero profetiche, se si pensa alla gigantesca crisi destra si rinsavisce dopo 16
PO Che tempo fa parola Linea notte PO Meteo uno Aperto Live Night News di Alice finanziaria che ha colpito milioni di persone nell'intero anni (vedi Fini) e a sinistra
1.00 Uomini che odiano le 0.30 Poker, PartyPoker
2.10 RUBRICA Appunta- 1.10 ATTUALITÀ TG Par- 1.00 RUBRICA Appunta- 23.30 NOTIZIARIO News 1.30 NOTIZIARIO TG5 1.00 RUBRICA SPORTIVA 2.10 RUBRICA Ciak Spe- 4.05 INFORMAZIONE pianeta”. Per Tarcisio Bertone e per le altre personalità quando ci si sveglia????
donne SCMa Episodio 6 SP2
mento al cinema lamento mento al cinema brevi Notte - Meteo 5 Notte Poker1mania ciale CNN news presenti ieri Buona fortuna a tutti.
all’Ambasciata è INFORMATICI SENZA FRONTIERE Antonio
d’Italia, la NEL WEEK-END INCONTRO A MILANO

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE RADIO sottolineatura di Gianni Sabato 30 e domenica 31 ottobre la
Letta non è stata sezione ISF (Associazione Informatici senza
casuale. Tra il profeta di frontiere) di Milano organizza un
è CARO BIONDI, lei
puo’ essere assolto solo
per la sua rispettabile età,
è L’INDIPENDENT LANCIA “I”
/ Martian Child  Articolotre  L’ultima Parola A “Radio2 Live” Public Image QUOTIDIANO AI TEMPI DEL WEB
Roma e quello di appuntamento per promuovere l'utilizzo
Sondrio che adesso fa il delle tecnologie dell’informazione e della
ma i danni fatti da lei per 20
anni si condannano da soli.
David Gordon, scrittore di fantascien- I pesanti tagli alla scuola, le famiglie in Nella puntata odierna de “L’ultima
za, vedovo da due anni, si sente profon- affanno, gli alunni costretti a portarsi Parola”dal titolo “Rifiuti”, un viaggio Ltd, The Cribs e The Specials “Non solo un nuovo giornale, ma un
nuovo tipo di giornale”, studiato per
ministro a via XX comunicazione (ICT) per la crescita Ha sostenuto per 20 anni
damente solo. L'uomo inizia a conside- la carta igienica da casa, gli insegnanti in una delle regioni più tormentate Radio2. Radio2 Live presenta uno speciale con Public Settembre, non c’è sociale. Dopo l’assemblea dei soci, è un individuo, che in peggio
l’informazione veloce che
rare l’ipotesi di adottare Dennis, un precari rimasti appesi a un filo e senza d’Italia dove, oltre all’inefficienza della Image Ltd, The Cribs e The Specials, che sono stati tra i gara. previsto il convegno “Internet – Solidarietà ha cambiato la storia di
contraddistingue i tempi del web: il
orfanello di sei anni. Ma c’è un proble- più lavoro, gli studenti disabili senza classe politica, scoppiano anche i con- grandi protagonisti del festival spagnolo Benicassim e Partecipazione Attiva”, con informazioni questo eccellentissimo
sostegno, la didattica che invece di trasti tra lavoratori della Fiat e il quotidiano britannico The
ma. Dennis crede di essere un alieno tenutosi lo scorso luglio, una delle rassegne rock più sulle attività della Onlus in aree paese. Ora mi dice che non
andare avanti torna indietro con le manager Marchionne. Gianluigi Parago- Independent, comprato a marzo dal
proveniente da Marte. Nonostante la importanti d’Europa. John Lydon, alla fine degli anni svantaggiate come il Congo o il Madagascar, vuole dire signorsì. si
sorella Liz faccia di tutto per dissuade- vecchie pluriclassi. Sono questi i temi ne ne discute tra gli altri con: Gabriele miliardario russo Alexander Lebedev, ha lanciato mercoledì
/ Julie & Julia / Spy  Live 70 storica voce dei Sex Pistols e poi dei Public Image e interventi di prestigiosi relatori, fra cui doveva svegliare prima, ma
re il fratello, David sente, nel profondo, della terza puntata di “articolotre”, il Albertini, Maurizio Belpietro,Vincenzo in edicola “i”, il suo “fratello minore” che in 56 pagine al
Julie Powell, scrittrice mancata, è una Samantha, insegnante in una scuola di “Stregati da Halloween”è l’indagine su Ltd (PIL) ha riformato di recente quest’ultima band, Fiorello Cortiana, ex Senatore della molto prima.
di voler essere il padre del piccolo mar- settimanale giornalistico condotto da De Luca (sindaco di Salerno), Peter costo di 20 centesimi offre una versione più succinta ed
trentenne annoiata da un lavoro asetti- periferia, è affetta da amnesia.Viene cui concentra l’attenzione “Live”, rac- tornando in tour e conquistando un nuovo pubblico. Repubblica – che parlerà della Rete come Vesuvio2009
ziano... Maria Luisa Busi. Gomez, Flavio Tosi (sindaco di Verona). economica delle notizie del giorno. Novità assoluta di “ì” –
co visto che è impiegata in un call cen- aiutata da Mick, detective privato in contando una festa, tipicamente anglo- The Cribs sono una delle realtà più valide del rock bri- strumento di democrazia e partecipazione
Sky Cinema Hits 21,15 Rai 3 21,05 Rai 2 23,40 che vuole invece essere un giornale di qualità – sono le
ter. Per spezzare la monotonia della difficoltà, a ricostruire la sua identità. I sassone, il cui nome deriva da “All Hal- tannico contemporaneo.Al trio si è aggiunto in tempi attiva – e Don Gino Rigoldi, Fondatore è UN UOMO vero, pur
pagine “Matrix”, una sorta di “info-snack” mirato a chi è
propria esistenza, decide di cucinare, due, però, finiscono nel bel mezzo di lows Eve”(vigilia di tutti i Santi).Tra recenti il chitarrista Johnny Marr, uno dei santoni del della Comunità Nuova per l’inserimento con tutte le contraddizioni
nell’arco di un anno, le 524 ricette inse- feste, riti scaramantici e atmosfere par- rock inglese. L’ultimo album della band è Ignore The
abituato informarsi velocemente su internet e che condensa
una cospirazione ordita da settori sociale dei ragazzi ex detenuti di carceri che un uomo si porta
rite in “Mastering the Art of French deviati del servizo segreto americano e ticolari,“Live”raccoglie commenti e Ignorant (2009). Gli Specials sono stati i protagonisti in pochi paragrafi e alcune fotografie le storie principali del
minorili e delle Case del Sorriso in dietro. Complimenti.
Cooking”, il capolavoro culinario scritto da un famigerato trafficante d’armi. La suggerimenti su come passare la serata assoluti dello ska-revival alla fine degli anni 70, sull’on- giorno. Le pagine dei commenti inoltre includono una
Romania: parlerà della “tecnologia come Rober to
da Julia Child nel 1961. La pellicola si donna scopre quindi che non è stata del 31 ottobre, ma analizza al tempo da della rivoluzione punk e new wave. La band, nella sezione dedicata ai blog, ai messaggi twitter e alle email.
strumento per una vita migliore.” L'evento
ispira ai libri “Julie & Julia. 365 giorni, sempre la mamma tranquilla che aveva stesso un appuntamento che si è tra- formazione originale, è tornata di recente ai concerti sarà trasmesso in streaming su web Info: è PER LA SERIE:
524 ricette, una piccola cucina”. sempre creduto di essere... sformato in un vero business. riscuotendo grande successo. informaticisenzafrontiere.org. (Valerio “Risvegli” (tardivi)
Sky Cinema 1 21,00 Rete 4 23,25 Italia 1 23,30 Radiodue 21,00 Venturi). Alber to
pagina 22 Venerdì 29 ottobre 2010

SECONDO TEMPO

giustamente
PIAZZA GRANDE É di Bruno Tinti

I SOLDI
NON C’ENTRANO
Toghe, compleanni e consigli I l 27 ottobre la Camera ha discusso del bilancio 2011 e del
programma finanziario 2011-2013. Per la parte che
riguardava la Giustizia, il PD ha presentato un emendamento
sulla previsione di fondi per l'informatizzazione e un altro per

LA STECCA di INDROl
di Gian Carlo Caselli della Carta fondamentale (im- l’eliminazione del taglio agli straordinari del personale;
pegnativo anche per i magi- entrambi gli emendamenti sono stati respinti. Secondo il PD,
i apre oggi a Napoli il

S
strati) sembra sempre più al- dunque, la crisi della Giustizia potrebbe essere alleviata con la
XVIII Congresso di Magi- lontanarsi;- il sistema del wel- Il revisionismo è la formula: più soldi, più mezzi, più personale. Il che non solo è
stratura democratica fare e dei diritti subisce attac- materia prima irragionevole ma è un errore politico: nonostante le
(Md), la “corrente” che chi pesanti;- le relazioni indu-
della storiografia trionfalistiche dichiarazioni di B, l’Italia, come tutto il mondo
ossessiona il premier. Da tem- striali vengono quotidiana-
po infatti egli l’ha assunta a pa- mente riscritte all’insegna del che, senza di occidentale, è alla canna del gas; e chiedere soldi ai poveri è
radigma di quel “sistema giu- primato dell’economia;- il di- esso, sarebbe privo di senso. Sulla irragionevolezza provo a spiegarmi con un
diziario politicizzato” che è ritto penale diseguale è pane una disciplina esempio. Supponiamo che Marchionne metta in cantiere un
obbligatorio inventarsi se si I giudici ormai quotidiano;- lo sfascio organiz- mor ta. nuovo modello di macchina: dovrà trasportare 5 persone, 250
vuole mascherare una cronica zativo generale della giurisdi- Corriere della Sera kg di bagaglio, raggiungere 150 km/h e consumare non più di 10
riluttanza ai controlli di lega- si percepiscono zione ne accentua i tradizionali 16 giugno 2000 litri per 100 km. Queste caratteristiche, naturalmente, non
lità. caratteri selettivi (come dimo- sono frutto del suo capriccio ma corrispondono alle esigenze
come funzionari strano la composizione e la tra- del mercato: le macchine prodotte dalle altre fabbriche le
MD NASCE nel 1964, quan- e cercano rifugio gedia del carcere);- la questio- saria la presenza di una Magi- hanno. Quando il prototipo è pronto si scopre che il motore
do - dopo anni di sostanziale ne morale è più che mai acuta;- stratura democratica forte e ri- non ce la fa a portare la macchina a 150 km/h: è troppo poco
inadempimento costituziona- nei confini di un corruzione e collusioni col ma- gorosa (anche nella critica al potente. Si potrebbe alleggerire la macchina; ma in questo
le - cominciò un formidabile laffare dilagano. giudiziario): capace di allonta- caso diventerà troppo piccola e non potrà portare le persone e
processo (consolidatosi negli controproducente nare la rassegnazione, l’indiffe- il bagaglio previsti. Oppure si può aumentare la potenza del
anni ’70) che innescò un rinno- IN QUESTO ragionare e con- renza, il disimpegno e il riflus-
vamento sociale e politico den- isolamento frontarsi pubblicamente sul so, se non addirittura il trasfor-
motore; ma in questo caso consumerà più di 10 litri per 100 km.
Progetto sbagliato. Marchionne licenzierebbe gli ingegneri, ne
so di conseguenze anche sulla corporativo. ruolo della giurisdizione, sti- mismo e l’opportunismo. So-
giurisdizione. Con lo statuto molare e organizzare la rifles- no le scelte che facciamo oggi a assumerebbe di più bravi e ordinerebbe di ricominciare da
capo. Il PD aumenterebbe la potenza del motore, ma non poi
dei lavoratori (maggio 1970) i Ma proprio ora sione e l’analisi critica su ciò preparare il futuro. La speran-
tanto; e rimpicciolirebbe la carrozzeria, ma di poco. Risultato:
giudici si videro attribuire un che accade in essa e intorno ad za, nell’interesse della giusti-
inedito ruolo di garanti e pro- serve un rinnovato essa è fondamentale, tanto zia, è che questa consapevolez- macchina inutile, pericolosa e costosa. Nessuno la compra.
motori dei diritti sociali e il si- quanto lo è stato nei 40 anni za si affermi ed esca rafforzata Tutto questo perché Marchionne capisce di economia e il PD
stema giudiziario divenne stru- impegno passati. Ed è più che mai neces- dal Congresso di Napoli. no. In particolare il PD non ne conosce la legge fondamentale:
mento di emancipazione dei “i bisogni sono infiniti; ma i beni (cioè le risorse necessarie per
cittadini. Il modello era, per Sergio Marchionne (FOTO DLM) soddisfarli) sono finiti (nel senso di limitati)”. Il che
definizione, espansivo e in bre- un controproducente isola- vuol dire prima di tutto che nessuna esigenza può
ve si affermò anche in altri set- mento corporativo. Le “idee” essere soddisfatta semplicemente aumentando le
tori: la casa, lo studio, i diritti hanno sempre meno appeal e risorse che essa richiede; e, in secondo luogo, che, se
degli utenti, la famiglia, i mino- Md – secondo una tesi certa- l’aumento di risorse è necessario perché altrimenti
ri, l'handicap, le aree emargi- mente non disinteressata – l’esigenza non è soddisfatta, allora questo modo di
nate, la tossicodipendenza, la avrebbe fatto il suo tempo. Sba- soddisfarla è sbagliato e bisogna trovarne un altro.
sofferenza psichica, l'immigra- gliato.
Applichiamo tutto questo alla giustizia. Se c’è
zione, etc. Passò meno di un
decennio e la magistratura do- AL CONTRARIO, la situa- bisogno, per farla funzionare, di risorse
vette misurarsi con la stagione zione è tale da richiedere un straordinarie (l’Italia spende, in proporzione al
del terrorismo (nero e rosso) e rinnovato impegno ed un su- numero di abitanti, più di quanto spendono gli
poi con i fatti e i misfatti di po- peramento delle tentazioni altri Paesi occidentali), vuol dire che il sistema è
teri occulti e illegali (dai servizi all’isolamento, anche sforzan- sbagliato e che bisogna riprogettarlo. Il che, del
deviati alla P2), con una mafia dosi di costruire un ceto di giu- resto, è spiegato con disperata perseveranza da
sempre più aggressiva e poten- risti capace di interlocuzione decine di persone esperte della materia. E non è
te, con una corruzione di sui temi del diritto e delle re- un caso che B&C da questo orecchio proprio non
estensione abnorme e addirit- gole con tutti i soggetti interes- ci sentono. Certo, qui il nuovo progetto non lo
tura sistemica. Di qui la proie- sati, a partire dai politici che posso raccontare bene; il Fatto si paga la carta con
zione della magistratura nella non abbiano a cuore soltanto i i suoi soldi. Mi limito alla pre-condizione
dimensione, egualmente ine- loro interessi personali. fondamentale: buttare nel primo cassonetto della
dita (e non senza forti esposi- Basta elencare alcuni dei pro- monnezza (non napoletano perché se no ce lo
zioni anche personali), di ga- blemi della difficile stagione troveremo tra i piedi per l’eternità) il codice di
rante del diritto dei cittadini al- che stiamo attraversando:
procedura penale; e anche un buon pezzo di
la legalità nei confronti dei po- l’obiettivo di uguaglianza pre-
teri forti, sia privati che pubbli- dicato dall’art. 3 capoverso codice e leggi penali.
ci, e di strumento di controllo
dell'esercizio di tali poteri.

LA SITUAZIONE così de-


terminatasi non poteva essere
indolore né restare senza rea-
zioni. Cominciano allora gli at-
tacchi sia alla Costituzione re-
Come difendersi dalle agenzie di rating
pubblicana sia alla magistratu- di Fabio Scacciavillani come congegnare prodotti strutturati a cui poi veniva consulenze milionarie ai governi che emettono titoli
ra che ispirandosi ad essa ha sa- incautamente (per essere benevoli) assegnata la tripla pubblici, quindi non avevano motivo di mostrare ri-
puto e sa interpretare il suo è un filo rosso che lega dieci anni di disastri A (cioè il massimo di affidabilità). Questo conflitto di guardi o di chiudere un occhio (e talora due)?
ruolo in modo indipendente,
determinato e coraggioso. Poi-
ché Md è sempre stata in pri-
missimo piano nell’accompa-
gnare, stimolare e proporre i
C’ finanziari, punteggiati dalla bolla speculativa interesse a giudizio di molti ha costituito una delle
sulle dotcom, le truffe Enron o Parmalat, i mu- cause principali dello tsunami finanziario del 2008-09
tui subprime. E' il fallimento dei sistemi di ve- eil governatore della Banca d'Italia Mario Draghi con-
rifiche e controlli del mercato imperniati su soggetti tinua a sollevare il problema (lo ha fatto anche ieri).
privati con troppi conflitti di interesse: gli analisti di Adesso però il Fondo Monetario Internazionale nel
Anche volendo concedere che l'indizio non costitui-
sce una prova incontrovertibile, sarebbe comunque
giustificato introdurre paletti molto più robusti a chi
fornisce informazioni ed analisi di mercato ai rispar-
miatori. Per esempio andrebbe proibito a chiunque
positivi cambiamenti interve- borsa nel caso delle dotcom, le società di revisione con- Global Financial Stability Report di ottobre ha riacceso abbia contribuito a strutturare un titolo di emettere su
nuti nella giurisdizione negli tabile nei casi Enron o Parmalat (e molti altri), le agen- i riflettori sul ruolo delle agenzie di rating. Il rapporto di esso un rating o un giudizio pubblico di qualsiasi
ultimi quarant’anni, ecco spie- zie di rating per i titoli tossici. I mercati finanziari, un mostra che oltre tre quarti dei titoli garantiti da mutui tipo. Inoltre la diffusa tendenza a fidarsi dei rating ha
gati gli “speciali” e rancorosi po’ come la democrazia, sono una costruzione estre- ipotecari negli USA a cui S&P tra il 2005 ed il 2007 contribuito a indebolire una funzione cruciale esple-
attacchi a Md da parte di chi mamente complessa che si regge su un delicato equi- aveva assegnato la tripla A oggi sono classificati al di tata dalle istituzioni e dai professionisti della finanza: la
vorrebbe limitare quell’indi- librio di pesi e contrappesi, in cui soggetti privati non sotto di BBB- (titoli spazzatura). Questo dato di per sé capacità di giudicare il rischio di un investimento. Una
pendenza e quel ruolo. Ed ec- dovrebbero acquisire compiti propri delle istituzioni potrebbe semplicemente indicare incompetenza e volta ottenuti i rating, sono pochi quelli che dedicano
co dimostrata – nello stesso pubbliche. Soprattutto non una colpevole tempo e fatica ad analizzare dati, leggere i bilanci e
tempo – la costante centralità quando sono i controllati spregiudicatezza. porsi domande scomode. Per questo il Fmi chiede
di Md, nonostante le alterne a pagare i controllori. I giudizi sui debiti Tuttavia questa esplicitamente di scoraggiare l’uso pedissequo dei ra-
fortune elettorali. Oggi emer- Il caso delle agenzie di ra- obiezione si scon- ting nei contratti privati, nella gestione dei fondi, nei
gono, nella magistratura, se- ting è illuminante. Sono pubblici si sono tra con un altro da- sistemi di gestione del rischio. Anzi, ai politici e ai ban-
gnali di inquietudine e di insof- entità private cui nel cor- to: per i titoli del de- chieri centrali lancia una proposta ancora più dirom-
ferenza. Costretta ad essere ef- so degli anni sono state rivelati quasi bito pubblico il giu- pente: eliminare dalle leggi e dai regolamenti ogni ri-
ficiente se non spietata nelle surrettiziamente deman- sempre giusti, dizio delle agenzie ferimento ai rating. Ogni operatore deve assumersi la
direttissime e nei processi per i date funzioni pubbliche. di rating sono risul- responsabilità di valutare correttamente i propri inve-
reati di strada ed insieme ridot- Il rating di un titolo de- quelli sulle tati molto più affi- stimenti e quelli effettuati con i risparmi dei clienti.
ta all'impotenza nei confronti termina se esso può esse- dabili. I 12 paesi E le istituzioni finanziarie che non hanno i mezzi e le
delle bancarotte, delle corru- re legalmente acquistato aziende che hanno dichiara- capacita’ interne di valutare i rischi senza basarsi sui
zioni, delle concussioni e della da fondi pensione o esse- to bancarotta tra il 1975 ed il 2009, nei dodici rating? Su questo punto il Fmi è cauto. Ma istituzioni di
intera criminalità dei potenti, re scontato nelle opera- completamente mesi precedenti, avevano ricevuto da S&P un questo tipo non dovrebbero esistere. Soprattutto in
la giurisdizione è in crisi. I giu- zioni con la Banca cen- sbagliati rating BB o inferiore, che segnalava più o meno Italia, dove agiscono troppi promotori improvvisati,
dici sempre più si percepisco- trale europea. Facendo correttamente il rischio. Da cosa dipende que- funzionari di banca incompetenti e mestatori vari che
no come funzionari preposti a leva su questo potere, le Tutta colpa di sta dicotomia? E' solo una coincidenza che la vendono alla clientela ignara prodotti finanziari e fon-
una funzione burocratica e ad agenzie di rating, dietro stessa istituzione fornisca analisi corrette nel di della cui rischiosità, sia essi che i loro manager, han-
un servizio inevitabilmente lauti compensi, comin- conflitti di interesse caso dei titoli pubblici e a dir poco fallaci nel no un'idea vaga ed approssimativa. Toglierli dalla cir-
inefficiente. Di conseguenza ciarono a consigliare le caso dei titoli cartolarizzati? Oppure dipende colazione sarebbe opera altamente meritoria, nonché
cercano rifugio nei confini di istituzioni finanziarie su da cancellare subito dal fatto che le agenzie di rating non fornivano urgente.
Venerdì 29 ottobre 2010 pagina 23

SECONDO TEMPO

correttezza e giustizia? Ma per

MAIL BOX
la verità non nutro molte spe- L’abbonato
ranze vedendo dei quasi ottan-
tenni al potere che dicono oggi del giorno
si rimangiano domani.
Rosalba Fortuna
PAOLA E DIEGO
L’omosessualità sbagliata?
Siamo mamma e figlio (di
Marchionne dichiara Buttiglione spieghi perchè 17 anni) e siamo fieri di
e nessuno gli risponde
Al di là di facili patriottismi
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO Durante la trasmissione “Un


giorno da pecora” (Radio 2),
Rocco Buttiglione ha dichiara-
essere stati tra i pieni ad
aderire al vostro appello.
Ci siamo abbonati da
espressi da quasi tutti i politici
sia di maggioranza che di mi- DOVE to: “Penso che l’omosessualità
sia oggettivamente sbagliata”.
subito a il Fatto
Quotidiano.
noranza, quello che mi lascia
più sbigottito riguardo alle di-
chiarazioni di Marchionne, è il
SONO? Il lupo perde il pelo ma non il
vizio. Nel 2004, al fine pensa-
tore dichiarazioni del genere
Siete
grandi e
vi
fatto che non vi è stata nessuna aro Colombo, non tanto contro una brutta e affrettata costarono la bocciatura da
dichiarazione pubblica da par-
te del governo, né dal presi-
C mi aiuti a capire una cosa:
siamo in un prima o in un dopo?
riforma delle pensioni quanto in risposta al
modo di governare gretto, ottuso, inutilmente
parte della Commissione giu-
stizia, libertà e sicurezza del
ringraziamo
tantissimo.
Continutale
dente, né dal neo eletto mi- Stiamo andando verso un meglio o arrogante di Sarkozy. L’Italia è peggio perché Parlamento europeo. Il 17 così.
nistro delle attività produttive verso un peggio, e questo paese, a viene dal brutto ( il non governo del tutto marzo del 2009 nel salotto di
che è colui che doveva dire la parte la crisi di tutti, è in salita o in privo di idee e pieno di ego di Berlusconi e Bruno Vespa il buon Rocco eb- Raccontati e manda una foto a:
sua idea visto il ministero che discesa? cloni piccoli e grandi della sua stessa be a ripetere lo stesso concet- abbonatodelgiorno@
gli è stato affidato. Non voglio Vincenzo immagine) e corre nel vuoto. Tutti i non to. Ma questo signore cristia- ilfattoquotidiano.it
assolutamente difendere l’ad Berlusconi si cercano e sbattano contro ciò no, perché non prova anche a
Marchionne, ma penso che la LA DOMANDA racchiude tutta che li separa: le cose non dette, le decisioni spiegare perché l’omosessua-
sua sia stata una provocazione un’ epoca della storia, non solo italiana. Gli non prese, gli impegni non mantenuti o lità sarebbe immorale? Su che
al quale, in un paese normale, Stati Uniti hanno alle spalle il sangue, la clamorosamente abbandonati, come quelli a cosa baserà la sua convinzio- cattolico pensatore esperto di
avrebbe dovuto seguire alme- guerra spaventosa e inutile dell’Iraq ( lo garanzia della legalità e del lavoro. Troppo ne? Sul Vangelo del Cristo? Im- morale baserà la sua afferma-
no un dibattito (senza aspirare dimostra in ogni conversazione Marco pessimista? Mi difenderò con una frase in cui possibile, poiché il Signore non zione? Vuoi vedere che sarà
all’apertura di un tavolo di trat- Pannella. Saddam era stato persuaso all’esilio. credo: L’uscita dal peggio avviene spesso fa il minimo cenno all’omoses- persuaso che l’omosessualità
tativa tra Fiat sindacati e go- Ma poiché è una storia vera nessuno la vuole all’improvviso, inaspettata, senza previsioni sualità. Allora sulle lettere vada contro natura? E vuoi ve-
verno, cosa troppo civile per la ascoltare) e davanti una crisi non finita, un sociologiche e senza annunci. Altrimenti quel paoline? Impossibile, poiché dere che sarà anche persuaso
nostra picccola italietta). Con- paese lacerato, un presidente coraggioso e poco di civiltà che abbiamo non sarebbe l’ebreo di Tarso non è credibile che questo basti a definirla im-
tinuiamo a parlare di “lodo” nuovo combattuto con un odio senza giunta fino a noi. in materia di sessualità. Forse morale?
Alfano. precedenti. L’Inghilterra ha perduto un allora sull’Antico Testamento? Renato Pierri
Maurizio Lai Nuoro governo laburista blando ( l’inetto Brown) per Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano Neppure, giacché anche que-
vivere con il modesto Cameron. Del credo 00193 Roma, via Orazio n. 10 sto in fatto di sessualità non Il cantautore Rino Gaetano
B. contratti la pensione conservatore ha portato tutto il vecchio lettere@ilfattoquotidiano.it può essere preso sul serio. Ba-
avrebbe letto “il Fatto”
arsenale: tagli crudeli dovunque la società
e se ne vada ad Antigua ricca non soffre e nessuna idea, visione o Ieri,29 ottobre, Rino Gaetano
Il partito in picchiata, un’emor- riforma. La Germania è un passo davanti a avrebbe compiuto 60 anni.
raggia continua di esponenti noi. Sta in un precario equilibrio fra prima e LA VIGNETTA Vorrei brevemente ricordarlo
del Pdl che passano a Futuro e dopo, fare o non fare, calcolare ogni minimo sul “mio” giornale, perchè ri-
Libertà, numerosi processi che gesto per non far cadere l’equilibrista tengo che il Fatto Quotidiano
incombono. Berlusconi sta in immobile. La Francia è tormentata da una sarebbe stato anche il suo gior-
realtà contrattando la sua pen- insurrezione violenta che io interpreterei così: nale. Rino già più di trent’anni
sione, cercando di evitare una fa descriveva il degrado
vecchiaia passata nelle aule di dell’Italia che ritroviamo oggi
ancor più amplificato. Metteva
a nudo i vizi e i difetti del po-
IL FATTO di ieri 29 Ottobre 198 nalmente respirare. Cordiali
saluti
tere di allora che impallidereb-
bero al cospetto di quelli di og-
Sète è un posto di ostriche. Una lingua sabbiosa di Adriano V. Autino gi. Quanta verità nelle sue
fronte al Golfo del Leone che profuma di salsedine, “ strofe, e quanta speranza nelle
l'île singulière” cantata da Paul Valery, la striscia di La rivolta di Terzigno sue ballate. É enorme il ram-
marico pensando a tutto ciò
mare sfiorata dal mistral dove George Brassens era e la sordità della politica che abbiamo perso in quell’al-
nato e dove tornava spesso, nella sua casa piena di
fiori e di gatti. Il luogo della nostalgia in cui il L’intera Campania sta per es- ba tragica del 2 giugno 1981
troubadour più amato di Francia implorava ne “La
sere sommersa dall’immondi- che lo portò via per sempre
zia. L’attuale governo in un ver- così presto. Ma è più intenso il
Supplique”, ultima canzone-testamento, di essere
tice con a capo il presidente grazie per quello che ci hai la-
sepolto “in un piccolo angolo di spiaggia, sotto un pino
del Consiglio, il ministro sciato! Ciao Rino.
ombrellaio”. Era uno così, Brassens, uno che amava dell’Economia, il ministro Enzo Ciciliani
giocare con la vita e con la morte, “orso” per scelta, il dell’Ambiente e il ministro
culto per gli amici e per la solitudine, per il lirismo
antico, alla Villon e alla Rabelais. Una vita tra le caves
dell’Interno dopo ore di con- I nostri errori
fronto hanno tolto l’asso dalla
fumose di Saint Germain e qualche incursione sui manica proponendo e quindi Ieri, a pagina 5, un nostro ar-
palchi chic d’Europa, l’aspetto da dandy fuori tempo, incaricando la protezione civi- ticolo titolava: “Lettera a Fini.
l’anima e la lingua libera da anarchico della poesia, il le, ovviamente con il suo con- 2400 giornalisti rischiano il po-
disprezzo per i soldi e la buona creanza. Scandaloso dottiero Bertolaso, alla solu- persone non sono in grado di sti il seguente versetto: “Se un sto”. I realtà sono 4500 tra
Brassens de “Le gorille” e de “Le Pornographe”, tenero zione del problema rifiuti ov- parlare senza alzare la voce. uomo è giaciuto con una don- giornalisti e poligrafici che ri-
chansonnier che adorava la notte, le panchine, le viamente con la geniale propo- Basta guardare ciò che passa in na durante le sue regole, e ne schiano di perdere il lavoro.
puttane e il buon vino. Se ne andò a sessant’anni, in sta di aprire un nuovo incene- televisione per rendersi conto ha scoperto la nudità, ha mes-
una sera d’ottobre, a modo suo. “La sua leggendaria ritore. Alla protesta degli abi- della decadenza che ci avvolge. so a nudo la fonte del suo san-
discrezione – scriverà Garcia Marquez -” era tale che tanti del luogo dove l’incene- Sembra che le persone non gue ed essa ha scoperto la fon-
se ne andò a morire a casa di un amico”. ritore devasterà l’intero terri- pensino ad altro che al sesso e te del suo sangue: siano elimi- IL FATTO QUOTIDIANO
Giovanna Gabrielli torio lo Stato ha risposto con i al rock’roll, la pubblicità men- nati ambedue in mezzo al loro via Orazio n. 10 - 00193 Roma
maganelli e lacrimogeni. Il mi- zognera, lo svilimento della fi- popolo”. E allora su che cosa il lettere@ilfattoquotidiano.it
nistro Maroni preoccupato ha gura femminile, alte cariche
tribunale. Se questo è, vero- rimasta in apnea pertutti que- dichiarato che se continueran- dello Stato pagate, non dimen-
similmente, il suo reale obiet- sti anni, rinunciando ad elimi- no le proteste dei cittadini si tichiamo, da noi tutti, che cre- Direttore responsabile
tivo, sono dell’idea che ci con- nare il conflitto di interessi, ed passerà alle maniere forti, dono di far parte di una squa-
venga assecondarlo. Vogliamo alle più aberranti leggi ad per- quindi dopo i lacrimogeni e i dra di calcio e trattano i cit- Antonio Padellaro
davvero che Berlusconi conti- sonam. Perchè solo Berlusconi manganelli cosa dovremmo tadini come tifoseria o peggio. Vicedirettore Marco Travaglio
nui a fare a pezzi la costituzio- dovrebbe pagare? Berlusconi aspettarci: i carroarmati e le Sono veramente disgustata. Ci
ne, mandare il paese a picco farà di tutto per non pagare, mine antiuomo? sono tante brave persone che Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
con la sua assoluta insipienza compreso farsi eleggere pre- Luigi Galati hanno problemi del quotidiano Progetto grafico Paolo Residori
politica, continuare ad innalza- sidente della Repubblica. Gli si ma l’odore del marcio si sente Redazione
re la bandiera del più furbo vin- permetta di ritirarsi ad Anti- In tv si urla troppo da vicino. E se ci fermassimo un 00193 Roma , Via Orazio n°10
tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
ce? Vogliamo che continui a far gua, con la sua corte di veline, momento a riflettere propo-
passare leggi che, per salvare dove Feltri, Belpietro e Fede in politica anche nendoci di educare i nostri figli e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
se stesso, distruggono quello potranno andare a trovarlo, Sono disgustata dall’imbarbari- ai valori perduti? Insegnando
che resta della giustizia italia- Bondi potrà rievocare con lui i mento di questa società dovu- loro ad avere rispetto per tutte Editoriale il Fatto S.p.A.
na? In fondo Berlusconi non si bei tempi, Vespa potrà scrivere to alla mancanza di educazione le brave persone indipenden- Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
è macchiato di stragi, si è li- altri libri con sapore esotico. ai valori, tra i quali il rispetto. temente dal ceto sociale, dal Presidente e Amministratore delegato
mitato ad essere la brutta co- Come si conviene a degli an- Non si può non notare la ma- colore della pelle. Non vivrem- Giorgio Poidomani
pia di Craxi. L’opposizione ha ziani signori con un passato av- leducazione, la disonestà che mo tutti meglio e più sereni Consiglio di Amministrazione
molte responsabilità, perchè è venturoso. In Italia, si potrà fi- sono all’ordine del giorno. Le pensando di vivere con più Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
• Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Queste sono le forme di abbonamento Prezzo170,00 € telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
previste per il Fatto Quotidiano. • Modalità Coupon * • Bonifico bancario intestato a: • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
con carta di credito e PayPal.
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 320,00 € - annuale Editoriale Il Fatto S.p.A., tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
Per qualsiasi altra informazione in merito
alla settimana (da martedì alla domenica). Prezzo 180,00 € - semestrale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Ag. 105 Via Sardegna Roma Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
• Abbonamento PDF annuale +39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
• Abbonamento postale base (Italia) Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € - annuale Prezzo130,00 € +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
• Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, 2ª rata compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano