Sei sulla pagina 1di 6

Utopia

1 Etimologia
La parola deriva dal greco οὐ (“non”) e τόπος (“luo-
go”) e significa “non-luogo”. Nella parola, coniata da
Tommaso Moro, è presente in origine un gioco di pa-
role con l'omofono inglese eutopia, derivato dal greco εὖ
(“buono” o “bene”) e τόπος (“luogo”), che significa quin-
di “buon luogo”. Questo, dovuto all'identica pronuncia, in
inglese, di “utopia” e “eutopia"; dà quindi origine ad un
doppio significato:

• outopia (nessun luogo);


• eutopia (buon luogo);
• utopia (luogo bello ed irraggiungibile).

2 L'utopia in filosofia
Il pensiero utopico filosofico non ha a che fare con una
rappresentazione della realtà ingenua, ma con problemi
più complessi. L'Utopista non accetta che la realtà sia così
come appare. Esso costruisce due realtà parallele, espri-
mendo il rifiuto del possibile con la fuga nell'impossibile.
Illustrazione per L'Utopia di Tommaso Moro Si vive quindi in mondi virtuali, impossibili, in modo
degno, come non è consentita dalla realtà.[4]
L'utopista quindi si pone tre domande:

Un'utopia (pron. utopìa) è un assetto politico, sociale • Qual è la realtà?


e religioso che non trova riscontro nella realtà ma che
• Esistono effettive possibilità di conoscere la vera
viene proposto come ideale e come modello.[2] Indica
realtà?
una meta intesa come puramente ideale e non effettiva-
mente raggiungibile; in questa accezione, può avere sia il • Esistono realtà parallele di cui non si sa nulla?
connotato di punto di riferimento su cui orientare azioni
pragmaticamente praticabili, sia quello di mera illusione
e di falso ideale. L'utopista - sia come coniatore di uto- 3 Politica e storica
pie, sia come semplice propugnatore, sia come pensatore
utopico critico[3] - può quindi essere tanto colui che co-
struisce le sue preferenze e le sue scelte ideologiche esi- Un'utopia globale di pace mondiale viene spesso vista
mendosi dallo studio e dalla comprensione della realtà e come una delle possibili e inevitabili fini della storia.
delle sue dinamiche, quanto colui che indica un percorso Sparta fu un'utopia militarista fondata nell'Antica Gre-
che ritiene al contempo auspicabile e pragmaticamente cia da Licurgo (anche se alcuni, specialmente gli ateniesi,
perseguibile. possono averla vista come una distopia). Fu una poten-
Benché non sia un costituente essenziale del concetto di za greca fino alla sua sconfitta da parte dei Tebani nella
utopia, molte utopie presentano un carattere universalista; battaglia di Leuttra.
esistono, però, anche utopie di natura settaria o comunque Sviluppatasi fra il XVIII e il XIX secolo, il socialismo
non inclusiva. Nell'uso comune, utopia e utopismo sono utopico, che fu la prima corrente del moderno pensiero
spesso associati al velleitarismo. socialista, propugnava una riforma generale della società

1
2 9 CRITICHE ALL'UTOPIA

e dello Stato, che abbia come fine la giustizia sociale e Le utopie religiose, peraltro diffusamente descritte come
come mezzo la statalizzazione delle risorse economiche, un giardino di delizie, esistenza libera da preoccupazio-
l'abolizione della proprietà privata (collettivismo), della ni, in mezzo a strade lastricate d'oro, in uno stato di il-
famiglia, del contrasto tra città e campagna. luminazione beatificante, godendo di poteri divini, sono
spesso ragione per percepire benefici nel rimanere fedeli
a una religione, e un incentivo per la conversione di nuovi
4 Economica membri.

Le utopie socialista e comunista generalmente ruotano at-


torno a una distribuzione paritaria dei beni, spesso con la 6 Scientifica e tecnologica
totale abolizione del denaro, e con cittadini che fanno un
lavoro che apprezzano e che è svolto per il bene comu- Queste utopie preconizzano un futuro in cui una scienza
ne in quanto realizzazione della loro essenza primaria, e e una tecnologia avanzate creeranno le condizioni per
che gli lascia ampi margini di tempo per coltivare arti e uno stile di vita utopico; ad esempio con il superamen-
scienze. to della morte e della sofferenza e con cambiamen-
ti migliorativi della natura e della condizione umana.
Specie in ambito transumanista, si adotta anche il ter-
mine di "estropia", intesa come capacità della tecnica
di contrastare, localmente o globalmente, il fenomeno
dell'entropia.
In contrapposizione a questo orientamento ottimistico, si
pone la predizione che l'avanzamento di scienza e tecno-
logia porterà all'estinzione dell'umanità, in seguito ad un
utilizzo intenzionalmente o maldestramente distruttivo o
ad un puro incidente. I pessimisti invocano il principio di
precauzione e contrastano l'adozione indiscriminata delle
nuove tecnologie; nelle posizioni più estreme si giunge ad
una totale opposizione verso l'innovazione tecnologica.

7 Psicologia e filosofia della religio-


ne

8 Proto-comunismo
Con questa espressione si suole indicare quelle filosofie
che in qualche maniera anticipano uno o più temi tipici
del comunismo. È specialmente nel Settecento che nasco-
A livello popolare l'utopia a volte si richiama all'immagine del
no questi tipi di impostazioni politico-sociologiche che
Paradiso terrestre. preludono il comunismo ottocentesco. A parte Rousseau
che nel Contratto sociale ha avanzato idee di uguaglianza
Vi sono anche utopie di matrice individualista, che vedo- nei diritti e una certa centralizzazione del potere, vi sono
no evidentemente nel libero mercato e nella competizione altri tre personaggi che si distinguono per aver sostenuto
due fattori fondamentali di sviluppo dell'essere umano. in maniera forte l'abolizione della proprietà privata: Jean
Meslier, Étienne-Gabriel Morelly e Dom Deschamps.

5 Religione
9 Critiche all'utopia
Le idee del paradiso nel Cristianesimo e nell'Islam tendo-
no ad essere utopiche, specialmente nella loro forma po- Nel corso del XX secolo, sono state portate alcune cri-
polare: invitando ad una speculazione sull'esistenza libera tiche al modello utopista da parte di alcuni pensatori e
dal peccato, dalla povertà e da ogni tristezza, oltre il pote- filosofi liberali, fra i quali Karl Popper[6] e Dario Anti-
re della morte (anche se il “paradiso”, nell'escatologia cri- seri[7] . La prima delle obiezioni riguarda il fatto che non
stiana almeno, è più equivalente alla vita in Dio, vivendo esiste un criterio razionale attraverso il quale determinare
un paradiso terrestre nella vita). che cosa renda una società utopica e perfetta; oltretutto,
3

la società perfetta - o presunta tale - viene ritenuta esat- per essere contrapposta a quella degli Yahoo, che
tamente l'opposto della società aperta.[8] L'inconsistenza rappresentano il peggio della razza umana
attribuita all'utopia e agli utopisti viene espressa sottoli-
neando come innanzitutto ogni utopista sia totalitario e • L'anno 2440 (1780 circa) di Louis-Sébastien
come l'utopia si fondi su tre presupposti gnoseologici in- Mercier
sostenibili, quali: conoscere il tutto (inteso come insieme • Voyage en Icarie (1840) di Etienne Cabet
della società), conoscere cosa è il bene e cosa è il male,
conoscere una definizione oggettiva di uomo perfetto.[8] • Erewhon (1872) di Samuel Butler
Ritenendo di conoscere ciò, all'utopista viene attribuito di
• Guardando indietro, 2000-1887 (Looking Back-
credere che il mondo del suo tempo sia interamente errato
ward, 2000-1887, 1888), di Edward Bellamy
e pertanto che sia necessario sviluppare un cambiamen-
to totale dello stesso secondo regole e principi stabiliti • Freiland (1890) di Theodor Hertzka
dall'utopista stesso.[8]
• News from Nowhere (1891), di William Morris; vedi
Per i critici dell'utopia, coloro che intendono realizzar- anche Movimento delle arti e mestieri, fondato per
la sono fermamente avversi ad ogni pratica gradualista e mettere in pratica le sue idee
riformista, poiché, dovendo cambiare il mondo nella sua
interezza, non pensano che ci sia alcun bisogno di inter- • Utopia, Limited (1893) è una operetta di Gilbert e
venire sui problemi e le questioni attuali. Ciò viene rite- Sullivan, nella quale una piccola isola-nazione si ri-
nuto dai critici in forte contrasto con la moderna prassi forma in stile inglese, con un successo divertente-
politica, secondo la quale, ammesso che si possa cambia- mente totale
re tutto, ciò non può non essere realizzato che attraverso
• Diverse opere di H.G. Wells, tra cui Una utopia
la risoluzione delle singole parti che costituiscono il tutto
moderna (1905)
stesso.[7] In realtà, la possibilità di ripartire dal principio
per riedificare un nuovo mondo utopico viene considerata • R.U.R. (Rossum’s Universal Robots) (1920) di Karel
irrealizzabile in termini pratici, poiché non è mai possibi- Čapek, autore anche di altri importanti esempi di
le ricominciare da capo: la tradizione da cui si discende e letteratura utopistica, ad esempio i romanzi La
le facoltà intellettuali dell'individuo sono valori acquisiti fabbrica dell'Assoluto (1922) e La guerra delle
dall'uomo nel corso della propria vita e non si può in alcun salamandre (1936)
modo liberarsene; la stessa ragione ideale dell'utopista è
inevitabilmente frutto di una tradizione precedente.[7] • Il mondo nuovo (1932) di Aldous Huxley può esse-
re considerato un esempio di satira pseudo-utopica
(vedi anche distopia). L'isola, un altro suo romanzo,
mostra invece un'utopia positiva
10 Utopie leggendarie
• A noi vivi (1938-1939), il primo romanzo di Robert
• Atlantide, la mitica isola descritta da Platone nei A. Heinlein (pubblicato postumo nel 2004), in cui
suoi dialoghi Timeo e Crizia, risalente a circa 9600 l'autore espone sotto un sottile velo narrativo fan-
anni fa, è stata fonte di ispirazione per numerose tascientifico le proprie idee e teorie sociali, econo-
altre utopie letterarie. miche e politiche, riscontrabili in tutta la successiva
produzione
• Libertalia, una leggendaria colonia di pirati fondata
in una enclave del Madagascar nel 1724. • Walden Two (1948) di Burrhus Skinner
• Atlas Shrugged (1957) di Ayn Rand
11 Utopie letterarie • Fanteria dello spazio (Starship Troopers, 1958) di
Robert A. Heinlein, in cui viene immaginato un
• La Repubblica di Platone mondo unito sotto un governo globale, in cui
l'acquisizione dei diritti politici (voto e possibilità
• L'Utopia (1516 circa) di Tommaso Moro di candidarsi alle elezioni) devono essere guadagnati
• La città del Sole (1623) di Tommaso Campanella prestando un periodo di servizio militare volontario
per un minimo di due anni. Questo portò all'autore
• La nuova Atlantide (1627), racconto incompiuto di accuse di militarismo, accuse poco fondate, visto
Francesco Bacone che le caratteristiche del servizio militare come de-
scritte nel libro differiscono notevolmente da quelle
• La repubblica di Oceana o Oceana (The Common-
reali, che peraltro Heinlein criticò in altri suoi libri.
wealth of Oceana) (1656) di James Harrington
Nel film del 1997, che si discosta in molti punti dal
• la sezione de I viaggi di Gulliver (1726) di Jonathan libro, l'aspetto sociale utopico viene completamente
Swift che descrive la calma e razionale società de- ribaltato, tanto da poter accomunare il film al genere
gli Houyhnhnm, è certamente utopica, ma è intesa distopico
4 14 BIBLIOGRAFIA

• Quelli di Anarres (The Dispossessed, 1974), roman- [5] Citato in Fernando Palazzi, Dizionario degli aneddoti, I
zo di fantascienza di Ursula K. Le Guin, viene talvol- Nani, Baldini Castoldi Dalai, 2000, p. 99, ISBN 88-8089-
ta visto come uno dei pochi rappresentanti moderni 601-6.
del genere utopico, anche se è notevole che uno dei
[6] “Non permettere che i sogni di un mondo perfetto ti distol-
temi principali del lavoro sia l'ambiguità delle diffe- gano dalle rivendicazioni degli uomini che soffrono qui ed
renti nozioni di utopia. La Le Guin presenta un mon- ora. I nostri simili hanno il diritto ad essere aiutati; nessu-
do in cui tutti i lavori ingrati - come scavare fossi e na generazione deve essere sacrificata per il bene di quelle
spurgare fogne - vengono equamente divisi tra tutti future, in vista di un ideale di felicità che può non realiz-
gli adulti, che per il resto possono dedicarsi ai loro zarsi mai.” (Citazione estratta dal capitolo XII del libro
lavori quotidiani e più soddisfacenti Principi liberali, di Dario Antiseri, Rubettino, 2003, ISBN
88-498-0492-X)
• Ecotopia (1975) di Ernest Callenbach
[7] Principi liberali, di Dario Antiseri, Rubettino, 2003, ISBN
• Il Ciclo della Cultura comincia con il romanzo Pensa 88-498-0492-X, capitolo XI e XII.
a Fleba (1987) di Iain Banks
[8] Principi liberali, di Dario Antiseri, Rubettino, 2003, ISBN
• La trilogia delle tre Californie (anni 1990) di Kim 88-498-0492-X, capitolo XI
Stanley Robinson

• La Québécie (1990) di Francine Lachance 14 Bibliografia


• The Giver (1993), romanzo di Lois Lowry, ritrae
una società “perfetta” del lontano futuro, nella qua- • Massimo Baldini, “La storia delle utopie”, Armando
le l'eliminazione di guerre, malattie, paure, ecc. è Editore, Roma, 1996.
ottenuta al prezzo della repressione delle emozioni
umane, dell'individualità e del libero arbitrio • Antonio Cocozza, Utopia e sociologia. Una critica
alle società chiuse, Armando, Roma, 2004.
• L'Imperativo Edonistico (1996), un manifesto on-
line di David Pearce, delinea come ingegneria ge- • Giuliano F. Commito, Iuxta Propria Principia.
netica e nanotecnologia aboliranno la sofferenza in Libertà e giustizia nell'assolutismo moderno. Tra
tutta la vita senziente realismo e utopia, Aracne, Roma, 2009.

• Dall'Utopia all'utopismo. Percorsi tematici, a cura di


Vita Fortunati, Raymond Trousson, Adriana Corra-
12 Utopie cinematografiche do, Napoli, CUEN, 2003, ISBN 88-7146-645-4

• Yann Rocher, Théâtres en utopie, Actes Sud, Paris,


• Islandia (2002), di Austin Tappan Wright
2014 (ISBN 978-2-330-03496-2).
• No. 6 (2003), una serie giapponese composta da
nove romanzi, scritta da Atsuko Asano, ambienta- Per approfondimenti
ta in una città perfetta chiamata No.6. Shion, abi-
tante della città, con l'aiuto dell'amico Nezumi, sco- • Voce Utopia in Nicola Ubaldo, Atlante illustra-
prirà la verità che si nasconde dietro No.6, la quale to di filosofia, Firenze, Giunti Editore, pp. 276–
si rivela l'ennesima mostruosa creazione dell'essere 7, 2000. ISBN 88-440-0927-7; ISBN 978-88-440-
umano corrotto e senza scrupoli. Nel 2011 la serie 0927-4. Nuova ed.: 2005. ISBN 88-09-04192-5;
è stata disegnata come manga da Hinoki Kino e nel ISBN 978-88-09-04192-9.
medesimo anno è stata adattata dalla Bones come
anime • Jean-Pierre Fontana, Petite Histoire de la Science-
Fiction Française et de l'édition de science-fiction
en France de 1371 à 1981. in Grande Enciclope-
13 Note dia della Fantascienza, Del Drago, novembre 1981.
- seconda parte
[1] Oscar Wilde - Citazioni da “L'anima dell'uomo sotto il • Dal sito dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Trec-
socialismo”. URL consultato il 30 marzo 2014.
cani:
[2] Utopia, treccani.it. URL consultato il 30 marzo 2014.
• D. C.,
[3] Possibilità di pensiero utopico. URL consultato il 30 marzo
2014. Utopia], da Enciclopedia Italiana, 1937
[4] Mario Trombino, L'isola che non c'è: i volti dell'utopia da
Platone ad oggi. URL consultato il 30 marzo 2014. • • Valerio Verra,
5

Utopia], da Enciclopedia del Novecento, 1984 17 Collegamenti esterni

• • Bronislaw Baczko, Utopia, da Enciclopedia • Utopia - Testo completo in latino e tradizione inglese
delle scienze sociali, 1998 • Utopedia - Un esperimento sul modello di
• Lucio Bertelli, Aspetti dell’utopia nell'antica Wikipedia, ma per creare un'enciclopedia di un
Grecia mondo possibile utopico.

• Germana Ernst, Tommaso Moro e la creazione • Rivista di Studi Utopici – rivista dell'utopia storica,
di Utopia che promana dal Centro interuniversitario di Studi
Utopici (Cassino, Lecce, Macerata, Roma3).
• Roberto Lolli, Per un percorso sull'utopia nella
scuola superiore (come e perché) • (EN) Utopian Writing, 1516-1798 – Facoltà di
storia, Cambridge University
• Utopia and Utopianism – rivista accademica specia-
15 Voci correlate lizzata in temi di utopia e utopismo.
• (ES) Revista MORUS - Utopia e Renascimento
• Città ideale
• Utopia in Tesauro del Nuovo Soggettario, BNCF,
• Distopia marzo 2013.

• El Dorado

• Gaia (pianeta)

• Governo mondiale

• Paradiso

• Protomentale#Bibbia, vissuto fetale e utopia

• Socialismo utopico

• Proto-comunismo

• Tecnocrazia

• Utopia lesbica

• L'isola che non c'è

16 Altri progetti

• Wikiquote contiene citazioni sull'utopia

• Wikizionario contiene il lemma di dizionario


«utopia»

• Commons contiene immagini o altri file su


utopia

• Questa voce è inclusa nel libro di Wikipedia


Fantascienza - generi e filoni.
6 18 FONTI PER TESTO E IMMAGINI; AUTORI; LICENZE

18 Fonti per testo e immagini; autori; licenze


18.1 Testo
• Utopia Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Utopia?oldid=69185856 Contributori: Renato Caniatti, Twice25, Snowdog, Sbisolo, Angela,
Suisui, Blakwolf, Gac, Ary29, Marcok, Hill, Shaka, Alfiobot, Simone, Zip, Truman Burbank, Ariel, Guam, Nuno Tavares, Contezero,
Cloj, Ines, Moongateclimber, FlaBot, CruccoBot, Dedda71, Ylebru, Ft1, Basilero, Mauro742, Elwood, Eumolpo, Sannita, Pequod76, Gu-
sme, Superchilum, Torsolo, Utopie, Squattaturi, Maiolica, Kar.ma, F.chiodo, AttoRenato, Gacio, Riccardobot, Sergejpinka, Sesquipedale,
Phantomfav, .snoopybot., JAnDbot, Vituzzu, Gierre, Lukerandagio, Matafione, TXiKiBoT, Aibot, VolkovBot, BetaBot, Veneziano, Idioma-
bot, BabSi**77, Gianandre, Basilicofresco, SanniBot, Ivano Rasti, SieBot, Phantomas, Pracchia-78, Azrael555, DarkAp, A7N8X, Arrigo
Colombo, Ginosbot, Mauro Lanari, Kerath, No2, Alexbot, Ambr, FixBot, Simo ubuntu, Discanto, Xinstalker, Tanhabot, LaaknorBot,
RamboT, Luckas-bot, Pizzico85, FrescoBot, Codicorumus, Primus Inter Pares, Vitalij zad, Xqbot, Revares, Michele Gardini, Limonadis,
RCantoroBot, E-Soter, Ana Cláudia, Alph Bot, Michi81, Alessandro Crisafulli, EmausBot, HRoestBot, GnuBotmarcoo, Ele piloni kra-
ti, Taueres, Shivanarayana, ZimbuBot, WikitanvirBot, Movses-bot, MerlIwBot, NewLibertine, Fedy97, Atarubot, Louisbeta, Markhole,
Xmedialab, Botcrux, Addbot, Terzae, Ulisse e Anonimo: 75

18.2 Immagini
• File:Commons-logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4a/Commons-logo.svg Licenza: Public domain Con-
tributori: This version created by Pumbaa, using a proper partial circle and SVG geometry features. (Former versions used to be slightly
warped.) Artista originale: SVG version was created by User:Grunt and cleaned up by 3247, based on the earlier PNG version, created by
Reidab.
• File:Exquisite-kfind.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f1/Exquisite-kfind.png Licenza: GPL Contributori:
www.kde-look.org Artista originale: Guppetto
• File:Fanta_logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d2/Fanta_logo.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori:
• w:it:Immagine:Fanta_logo.png Artista originale: User:Dzag
• File:Isola_di_Utopia_Moro.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/46/Isola_di_Utopia_Moro.jpg Licenza: Pu-
blic domain Contributori: Utopia by Thomas More. Transferred from it.wikipedia; Transfer was stated to be made by User:Marcok. Artista
originale: Original uploader was Marcok at it.wikipedia
• File:Nota_disambigua.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bc/Nota_disambigua.svg Licenza: Public domain
Contributori: Originally from it.wikipedia; description page is/was here. Artista originale: Original uploader was Krdan Ielalir at it.wikipedia
• File:Open_book_nae_02.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/92/Open_book_nae_02.svg Licenza: CC0 Con-
tributori: OpenClipart Artista originale: nae
• File:Owl_of_Minerva.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1d/Owl_of_Minerva.jpg Licenza: CC-BY-SA-3.0
Contributori: Opera propria Artista originale: --SGOvD webmaster (talk) 19:11, 24 July 2006 (UTC)
• File:Question_book-3.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0b/Question_book-3.png Licenza: CC-BY-SA-
3.0-2.5-2.0-1.0 Contributori: Opera propria Artista originale: JoeSmack, best reached at EN
• File:Science_fiction_women.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/84/Science_fiction_women.jpg Licenza:
Public domain Contributori: jordens Undergang (La fin du monde) of Flammarion, Camille Artista originale: Merwart
• File:Wikiquote-logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fa/Wikiquote-logo.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
• File:Wiktionary_small.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f9/Wiktionary_small.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0
Contributori: ? Artista originale: ?

18.3 Licenza dell'opera


• Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0