Sei sulla pagina 1di 4

Da “UNA STORIA SEMPLICE” di

Leonardo Sciascia
(Dopo aver letto fino alla pagina 25)

A. Compilate la seguente scheda:

- I personaggi

- I fatti

- I moventi di ogni personaggio

- Notizie sulla vittima

- L’assassino: ipotesi possibili

B. Provate ad immaginare una seconda telefonata del Signor


Roccella in questura.

C. Descrivete l’abitazione di Roccella: la stanza, la sala da


pranzo, la cucina, le camere da letto, la scala…

D. Narrate l’arrivo di Roccella in Italia usando le seguenti


parti:
quindici anni – ristorante Le tre candele – spaghetti al nero di seppia– taxi – chiavi –

l’indomani – alle undici


Da “UNA STORIA SEMPLICE” di
Leonardo Sciascia
(Dopo aver letto fino alla pagina 48)

A) Che relazione hanno i seguenti binomi? Parlatene in piccoli


gruppi.

a. Brigadiere – Commissario d. Professore – Roccella


b. Professore – Commissario e. Figlio di Roccella – Madre
c. Professore – Questore

B) Vero o falso? Giustificate le vostre risposte

a. Il professore seppe della morte di Roccella quando fu a trovarlo il


giorno seguente.
b. Al momento di fare la telefonata, Roccella aveva scoperto due cose.
c. Lo scoprire il solaio in quelle condizioni, aveva molto sorpreso
Roccella.
d. Il procuratore pensò che l’uomo della Volvo avesse preso il quadro.
e. Il figlio e la moglie di Roccella si misero d’accordo per vendere tutto
e andarsene.

C) Scegliete il significato giusto per le espressioni


sottolineate:

a. «C’è un freddo, qui dentro, quasi quanto fuori: gli uccelli, qui, ne
cadrebbero fulminati». (pag. 29)
i. colpiti con un
violentemente fulmine
ii. abbattuti iii. innamorati

b. Si incontrarono, per così dire, a denti stretti; ma non riuscirono ad


essere del tutto vaghi e insensati. (pag. 34)
i. con rabbia ii. con il
massimo iii. senza
impegno approfondire
molto
c. Il commissario lo fulminò di un’occhiata ( pag. 38)
i. fece tacere ii. guardò iii. minacciò
seriamente

d. Vide quel dipinto, se ne invaghì a colpo di fulmine, fece fuori i due e


se lo portò via. (pag. 43)
i. per caso iii. inaspettatame
ii. a prima vista nte

e. «Tenetemelo bene al fresco» (pag. 43)


i. in prigione
ii. per poco iii. a lungo
tempo

D)Come è successo? Narrate uno dei seguenti fatti come se


foste un testimone secondario che aggiunge dei
particolari:

a. L’arrivo di Roccella e la sua morte.


b. La morte del capostazione e manovale.

Da “UNA STORIA SEMPLICE” di


Leonardo Sciascia
Alcune riflessioni

A) Rispondete, in piccoli gruppi e oralmente, alle seguenti


domande:

a. Qual era stato il motivo del ritorno di Roccella?

b. Perché l’hanno ucciso? Cosa aveva trovato?

c. A chi apparteneva il quadro?

d. Quante persone formavano parte alla “banda”?

e. A che cosa si dedicava la “banda”?

f. Chi è stato l’assassino? Giustificate le vostre risposte.

1. il questore 5. il capostazione e il
2. il commissario manovale
3. il brigadiere 6. il professore
4. la moglie 7. l’uomo della Volvo
8. il prete

B) Fate un’analisi attenta su:

a. La figura dell’investigatore. Si mette in evidenza la sua brillante


capacità di detective?
b. Il ruolo che Sciascia assegna al professore di Lettere
c. Il comportamento dell’unica donna che appare nel racconto.
d. La figura dei giovani. Qual è l’esortazione implicita che fa lo
scrittore?
e. L’atteggiamento del passante.

C) Qual è la vostra opinione in proposito?


a. Al giorno d’oggi si vuole arrivare sempre ad una soluzione, anche se
non si è sicuri che sia quella corretta.
b. Ancora una volta voglio scandagliare scrupolosamente le possibilità
che forse ancora restano alla giustizia. (frase di Durrenmatt posta
come epigrafe)

D)Come potrebbe continuare la storia? Discutetene in piccoli


gruppi argomentando le vostre risposte.

E) Immaginate i titoli sui giornali per i seguenti fatti:


a. La morte di Roccella
______________________________________________________________________
b. Il lavoro clandestino nella vecchia masseria
______________________________________________________________________
c. Il treno locale fermo
______________________________________________________________________
d. La morte del commissario
______________________________________________________________________