Sei sulla pagina 1di 3

VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI n.

01-18

Nella sala della Banda musicale di Costano di Bastia Umbra, il giorno 17 Marzo 2018 si è riunita alle ore 15:30
l’Assemblea Ordinaria dei Soci iscritti ad Anbima Regione Umbria, regolarmente convocato dal Presidente Prof.
Giorgio Moschetti tramite e-mail del 16 Febbraio 2018, con il seguente Ordine del Giorno :
1. Comunicazioni del Presidente Regionale;
2. Progetti Anbima – Umbria: Campus "Giovani delle Bande Umbre" a Gubbio - Banda solidale - Banda al Museo -
Bande in piazza - Proposta del M° Andrea Franceschelli per celebrazione anniversario 50° anniversario della
morte di Aldo Capitini, filosofo della nonviolenza;
3. Distribuzione tessere associative da consegnare ai singoli Soci delle Unità di Base di appartenenza;
4. Tesseramenti 2018: tesseramento on-line: modalità, scadenze ed adempimenti per coloro che ancora non avessero
rinnovato l’abbonamento per il 2018;
5. Presentazione rendiconto 2017. Preventivo di bilancio 2018 e relative relazioni, già approvate dal Consiglio
Direttivo nella seduta del 03 Febbraio 2018, a norma degli articoli 19 e 23 dello Statuto Anbima Nazionale;
6. Posta elettronica: suo utilizzo per una più efficace e veloce comunicazione tra gli associati;
7. Varie ed eventuali.

Sono presenti per il Consiglio direttivo: Moschetti Giorgio, Paolini Paoletti Gianni, Peverini Federico, Barcaccia
Francesco, Arcaleni Fabio, Sciaboletta Paolo, Longhi Luca, Serangeli Agostino, Mancini Stefano. Per il Collegio dei
revisori dei Conti: Andrea Mercanti. Per le unità di base: n.23 associazioni, rappresentate dai vari Presidenti, Maestri
e/o Delegati. E’ inoltre presente il Presidente onorario Giglietti Alberto.
La seduta è valida e atta a deliberare sugli argomenti posti all’ordine del giorno.

Si inizia con l’appello delle associazioni presenti e la distribuzione delle tessere d’iscrizione per l’anno corrente.
Prende la parola il Presidente Giorgio Moschetti, ricordando che alcune formazioni assenti hanno tuttavia comunicato
giustificazione; prosegue quindi come da ordine del giorno presentando i progetti artistici che Anbima vorrebbe
sostenere nel 2018: questi saranno successivamente esposti nel dettaglio dai vari promotori.
In merito al tesseramento, continua il Presidente, stanno aumentando le adesioni rispetto all’anno precedente: se nel
2017 le associazioni iscritte erano 54, per il 2018 si prevede di superare le 61 unità. Ci sono infatti associazioni che
sono rientrate, come la Filarmonica G. Verdi di Ponte San Giovanni, oppure nuove iscrizioni che vanno fuori dal
classico schema bandistico, come la “Perugia Big Band”, oppure la street band “Trip in Music” di Amelia. Con
l’occasione si ricorda che il tesseramento si chiude il 30 giugno, data utile per il diritto di ammissione ad eventuali
congressi, dove il requisito è di avere almeno due anni di iscrizione continuativi. Facendo parte del sistema Anbima
le associazioni hanno diversi vantaggi, come quello di avere la riduzione sull’abbonamento SIAE, un’assicurazione
efficace e a costo ridotto, la facilità dell’accesso alle informazioni e alle convenzioni tramite il sito on-line.
Si passa poi alla presentazione del bilancio 2017 da parte del Tesoriere Francesco Barcaccia, che illustra le principali
voci di ingresso, come il finanziamento regionale e i proventi del tesseramento. In merito alle uscite si puntualizzano
alcune spese, ricordando il contributo al progetto I Giovani Delle Bande Umbre 2017, i finanziamenti concessi agli
associati che hanno organizzato manifestazioni con il patrocinio di Anbima. Viene in fine resa nota la somma
accantonata ad oggi nel conto corrente di Anbima Umbria; viene infine letta la relazione dei Revisori dei Conti sul
bilancio 2017. Il bilancio preventivo 2018 si aggira intorno a 13.500 euro e prevede l’utilizzo di parte delle giacenze
maturate ad oggi.

ANBIMA UMBRIA Via Tagliamento, 56 - 06134 PERUGIA Tel. 075.6920118 - Cell. 333.677.1735
Cod. Fisc. 91003150546 e-mail: info@anbimapgtr.it - e-mail: presidenza.umbria@anbima.it
-1-
Interviene di nuovo il Presidente Moschetti, commentando la scarsa partecipazione alla Consulta Artistica da parte
dei maestri delle formazioni umbre: ne approfitta quindi per rivolgere ai presenti un richiamo alla collaborazione,
abbiamo bisogno di mettere in risalto le nostre realtà per riconoscergli il meritato valore. Un aiuto può venire anche
dalla rivista Risveglio Musicale, abbiamo due corrispondenti che possono pubblicare, di loro mano o anche solo
come intermediari, articoli su attività ed esperienze delle nostre realtà locali.
Si passa dunque alla presentazione dei progetti artistici 2018: inizia Angela Ciampani, presidente della Consulta
Artistica, esponendo il progetto de I Giovani Delle Bande Umbre. Il Campus si svolgerà a Gubbio, sarà un momento
di formazione per gli studenti partecipanti, un’occasione per la costituzione di un’orchestra giovanile stabile a livello
regionale. Inoltre quest’anno sarà messo in campo un nuovo approccio, con classi di studio divise tra piccoli e grandi,
dove i livelli di esecuzione possono essere distinti, migliorando così la motivazione e l’interesse dei partecipanti. Il
percorso intrapreso in Umbria sta divenendo modello per altre regioni, fatto che ne approva la validità: invita quindi i
presidenti e maestri a pubblicizzare l’iniziativa, a stimolare la partecipazione dei loro allievi.
La Presidente Ciampani prosegue illustrando un ulteriore progetto, proposto dal M° A. Franceschelli, in occasione
della commemorazione del 50° anno dalla morte del filosofo della pace Aldo Capitini. Si tratta di organizzare un
concerto P.zza IV Novembre a Perugia, coinvolgendo un gruppo numeroso di strumentisti per l’esecuzione del brano
Accordo, del compositore L. Berio. Per la sua realizzazione occorrerebbero almeno 4 gruppi da 100 strumentisti
ciascuno, quindi all’incirca dalle 10 alle 15 bande. I costi di gestione sono molto importanti, oltre l’impegno delle
varie fasi organizzative. Tuttavia l’evento avrebbe una grande valenza in termini di visibilità, senza considerare
l’aspetto sociale legato allo stare insieme per la musica e per la pace. Se ne rimanda l’approvazione in funzione delle
adesioni delle formazioni bandistiche e alle disponibilità economiche.
Con l’occasione Angela Ciampani ricorda anche l’imminente manifestazione del Secondo Festival Bandistico
Internazionale di Città della Pieve, presentando il tema del “non concorso”, spiegando regolamento e programma.
Interviene dunque il Vice Presidente Gianni Paolini Paoletti, ribadendo che sia lui che Federico Peverini sono
corrispondenti della rivista Risveglio Musicale, periodico bimestrale di Anbima nazionale. Tutti gli iscritti potrebbero
quindi approfittarne per raccontare loro vicende, pubblicizzare manifestazioni e ricorrenze: la stampa ha una tiratura
che copre l’intero territorio italiano e risulta una grande occasione di visibilità. Propone poi di riportare le bande in
piazza sia a Perugia che a Terni, organizzando rassegne che coinvolgano le formazioni associate con concerti nei
capoluoghi di provincia. Si tratta di riproporre la positiva esperienza già vissuta in passato con il progetto Atrio
Sonoro, realizzato presso il palazzo della Provincia di Perugia. Nello specifico ogni banda partecipante eseguirà una
sfilata per il centro storico convogliando la gente verso lo spazio destinato al successivo concerto. Anbima
provvederà all’organizzazione del tutto, contattando gli enti, ottenendo i necessari permessi, e metterà a disposizione
dei partecipanti un rimborso forfettario per la trasferta, oppure un autobus per il trasporto.
Il Consigliere Paolo Sciaboletta aggiunge che prenderà contatti con la Provincia di Terni per la messa a disposizione
di un luogo dove poter realizzare il progetto appena detto; inoltre ricorda che sabato 7 Aprile si svolgerà
un’assemblea di tutte le associazioni della provincia di Terni presso la sede della banda di Avigliano Umbro.
E’ il turno del Segretario Federico Peverini che illustra il progetto Una Banda al Museo: il tema è quello del concerto
bandistico esibito all’interno di un polo museale. Lo scopo è convogliare gente all’interno di location culturali,
promuovendo così sia la musica bandistica che le meraviglie del nostro territorio. Durante il concerto si prevedono
infatti degli intermezzi dove addetti presenteranno al pubblico alcuni dettagli o particolarità del museo. Per il
momento ci sono diverse adesioni, tra cui i comuni di Amelia, Montefalco, Montone, Trevi e Umbertide. Presto
saranno comunicate le date disponibili per le esibizioni e le varie bande che vogliono aderire potranno lasciare la loro
preferenza. Si prevede infine un rimborso di trasferta che Anbima Umbria riconoscerà a ciascuna associazione
partecipante.
Sempre il Segretario Peverini ricorda che con le nuove disposizioni antiterrorismo non è più semplice come in
passato organizzare eventi all’aperto che richiamino un notevole afflusso di persone, quindi per la realizzazione del

ANBIMA UMBRIA Via Tagliamento, 56 - 06134 PERUGIA Tel. 075.6920118 - Cell. 333.677.1735
Cod. Fisc. 91003150546 e-mail: info@anbimapgtr.it - e-mail: presidenza.umbria@anbima.it
-2-
progetto in memoria di Capitini in centro a Perugia potrebbero esserci delle necessità che sfuggono in questa sede: si
pensi solo alla mobilitazione delle forze dell’ordine e di addetti alla sicurezza. Lo stesso discorso vale per gli eventi
da svolgere all’interno di siti istituzionali, come la Provincia o la Prefettura.
Terminata la presentazione dei progetti 2018 si lascia la parola ai soci intervenuti.
Il Presidente della Banda di Monteleone di Orvieto, M. Pattuglia, ricorda come in passato già fu realizzata
l’esibizione di Accordo di L. Berio presso la Rocca di Assisi: allora vi erano circa 900 partecipanti e fu un’esperienza
indimenticabile. Aggiunge poi che le giacenze di Anbima Umbria devono in qualche modo essere utilizzate, il valore
accantonato è troppo alto. Quindi ben vengano i finanziamenti ai nuovi progetti che però devono essere sviluppati
anche nell’area di Terni, dove spesso le bande sono poco attive. Anbima oltre che le rassegne potrebbe finanziare
anche corsi formativi o seminari, per sostenere la didattica degli associati. Un’altra incombente preoccupazione è
quella dei controlli della Guardia di Finanza: nessuno sa come gestire una associazione con certezza, ci sono troppe
carenze informative, sarebbe giusto organizzare dei corsi di gestione per i gruppi associati. Sempre il Presidente
Pattuglia conclude ricordando che quest’anno la Banda di Monteleone di Orvieto festeggia 170 anni e con l’occasione
sta organizzando concerti, particolari eventi musicali con ospiti di eccezione, incontri con esperti, la stesura di un
libro cronaca.
Segue l’intervento del Vice Presidente della Filarmonica di Pretola, Spaccini, che suggerisce in merito ai concerti
organizzati da Anbima, di dare alle bande un rimborso forfettario di 400 euro per la trasferta e di aggiungere una
ulteriore cifra a compenso dell’esibizione. Per il Campus di Gubbio sarebbe invece da rivedere al ribasso la quota di
iscrizione dei ragazzi, così da favorirne un maggior numero di adesioni.
Il Presidente della Filarmonica Città di Marsciano, G. Pellicciari, propone di creare un archivio on-line delle partiture
e degli spartiti, condiviso tra tutte le formazioni iscritte. Almeno per motivi di studio e di prova si avrebbe la
possibilità di accedere a nuovi brani, eventualmente da acquistare in seguito se ritenuti eseguibili.
Il Presidente del Concerto Musicale di Cannara, A. Mercanti, ricorda come i controlli sull’originalità degli spartiti
sono frequenti: nello specifico è successo che un compositore ha visto pubblicizzata una loro esibizione e gli ha fatto
presente che risultava la Filarmonica non avesse tuttavia acquistato il fascicolo dalla casa madre.
Il Consigliere Stefano Mancini fa presente come l’acquisto degli spartiti abbia perso il suo valore originale, in quanto
una volta venivano inviati in stampa, con copertina e carta di una certa qualità, mentre oggi sono solo delle fotocopie.
Il Consigliere delegato della Banda Musicale di Spello, Pergolesi, richiama l’attenzione sulla necessità di avere più
pubblicità sugli eventi e sulle convenzioni Anbima.
Non essendovi altro da deliberare l’Assemblea viene sciolta alle ore 18:30.

Costano, 25 Marzo 2018

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE REGIONALE


Federico Peverini Giorgio Moschetti

ANBIMA UMBRIA Via Tagliamento, 56 - 06134 PERUGIA Tel. 075.6920118 - Cell. 333.677.1735
Cod. Fisc. 91003150546 e-mail: info@anbimapgtr.it - e-mail: presidenza.umbria@anbima.it
-3-