Sei sulla pagina 1di 82

POLITECNICO DI TORINO

Corso di Laurea Magistrale


in Ingegneria Civile
a.a. 2016-17

Costruzione di Strade, Ferrovie ed


Aeroporti (03ALVMX)

CORPO STRADALE
Macchine movimento terra
MOVIMENTO TERRA

DEFINIZIONI
Lattivit di movimento terra (MT), di norma, si esplica attraverso limpianto di aree di
cantiere, finalizzate alla realizzazione di opere civili (dalla costruzione di edifici fino
alle grandi infrastrutture)
Risulta, quindi, di fondamentale importanza, per la riuscita di un lavoro, predisporre
ed attivare un CANTIERE MECCANIZZATO per la lavorazione delle terre che sia
funzionalmente rispondente alle esigenze tecnico-economiche del lavoro da
eseguire.

La CANTIERIZZAZIONE DELLOPERA un PROGETTO che ha come risultato:

- scelta dei singoli mezzi meccanici occorrenti per ogni


lavorazione, determinandone le relative caratteristiche: tipo,
potenza, quantit o numero;

- determinazione del ciclo di lavoro delle singole macchine e


del ciclo delle lavorazioni effettuate da pi macchine fra loro
interdipendenti;

- predisposizione di diagrammi di lavorazione da cui derivare


lo schema dell'organizzazione generale del cantiere.
MOVIMENTO TERRA

DEFINIZIONI
Gli elementi che occorre preventivamente valutare nel progetto del cantiere MT:

- lavorazioni da eseguire;

- natura delle terre da lavorare e caratteristiche delle medesime;

- volume delle terre da lavorare;

- volume di terre di opportuna qualit e di materiali lapidei


da aggiungere alle terre disponibili al fine di correggerne le
caratteristiche;

- livelli di produzione delle macchine nelle varie lavorazioni e rendimento


dei cicli di lavoro;

- distanze di trasporto delle terre e dei materiali lapidei;

- tempi di lavorazione disponibili.


MOVIMENTO TERRA

II volume delle terre da lavorare viene valutato generalmente, nei


Capitolati d'Appalto, in uno dei seguenti modi:

1) volume (m3) di materiale misurato nella sua posizione originale,


cio in banco o in situ (Vb);

2) volume (m3) di materiale dopo che ha subito un qualsiasi processo


dalla sua posizione originale, cio materiale sciolto (Vs);

3) volume (m3) di materiale, misurato sul manufatto di terra dopo


che sono ultimate le lavorazioni di costipamento, sino al
raggiungimento della densit richiesta, cio volume costipato (Vc).

In generale
il materiale da trasportare presenta un volume superiore a quello scavato
Vs > Vb

per effetto del costipamento meccanico i terreni raggiungono un peso di volume superiore a quello
che avevano allo stato sciolto ma che pu essere superiore o inferiore allo stato originale in banco
Vs > Vb / Vc
MOVIMENTO TERRA
COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE

necessario quindi, per una esatta valutazione dei mezzi meccanici


occorrenti nelle diverse fasi di lavorazione, conoscere
i rapporti fra i volumi suddetti, definiti quali coefficienti di trasformazione.

Detti b, s e c i rispettivi pesi di volume, per un determinato peso P


costante di terreno si hanno le seguenti relazioni:

RIGONFIAMENTO (Swell) fr (da banco a sciolto) [%] :

Vs Vb Vs b

fr 100 1 1 100
V
Vb b s

FATTORE DI CARICO fc (da sciolto a banco) :


VB s
fC
VS b

1
si ha inoltre: fr 1 100
fC
MOVIMENTO TERRA
COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE/1
MOVIMENTO TERRA
COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE/2
MOVIMENTO TERRA
COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE/3

Vs = Vb / fc

Vb = Vs / (1+ fr/100)
MOVIMENTO TERRA
COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE

Altre relazioni:

RIDUZIONE DI VOLUME, rc (da banco a costipato) [%] :

V Vb V
rc c 100 c 1 b 1 100
Vb c
Vb

COSTIPAMENTO, c (da sciolto a costipato) [%] :

V Vc V
c s 100 s 1 c 1 100

Vc Vc s
MOVIMENTO TERRA
PRODUZIONE ORARIA DI UNA MACCHINA

1
PO Q
tc

Po = potenzialit produttiva
Q = quantit media di materiale x ciclo [solitamente in m3]
tc = tempo medio di ciclo espresso in [h]
= efficienza o rendimento

= h cl c

ove

h il rendimento orario
cl il rendimento climatico
c il rendimento specifico di cantiere
MOVIMENTO TERRA
RENDIMENTO DI UNA MACCHINA

Rendimento orario h
E il rapporto tra il tempo (espresso in minuti primi) in cui una macchina
effettivamente produce e l'ora stessa, cio 60'.

Il tempo effettivo in cui la macchina produce in ogni caso < 60' perch vi sono sempre
delle perdite di tempo dovute a messe a punto, regolazioni dei diversi meccanismi della
macchina, sostituzioni di breve durata di parti di ricambio, necessit del manovratore
etc.

In generale si assume il valore h = 50/60 = 0.83, considerando una


perdita di tempo oraria fissa di 10'.

N.B.: Quando si considera un complesso di macchine lavoranti in dipendenza l'una


dall'altra h va applicato a tutto il complesso.
MOVIMENTO TERRA
RENDIMENTO DI UNA MACCHINA

Rendimento climatico cl
Indica l'incidenza delle condizioni locali (posizione geografica ed altimetrica),
delle condizioni temporali (stagione, ora) e della non perfetta idoneit di una
macchina per un determinato lavoro in un cantiere in cui un pi idoneo mezzo
non sia disponibile, sulla produzione della macchina stessa.

Sono riportati i valori orientativi per il rendimento climatico.


MOVIMENTO TERRA
RENDIMENTO DI UNA MACCHINA
Rendimento specifico di cantiere c
Rappresenta l'incidenza, per un determinato complesso di macchine,
dellorganizzazione del personale e dei preposti al cantiere sulla condotta dei
lavori indicando il coordinamento tra il lavoro delle varie macchine impiegate per
realizzare un'opera.
funzione del numero delle macchine che compongono le squadre di lavoro
(quindi le macchine che lavorano isolatamente hanno un c maggiore) oltre che
funzione dello stato della viabilit del cantiere, del rifornimento dei materiali di
consumo nonch della disponibilit di personale di rincalzo. Dipende, inoltre, dal
tipo di macchine utilizzate.

Organizzazione
del cantiere
Natura OTTIMA BUONA MEDIOCRE CATTIVA
dellattrezzatura
Attrezzature rimorchiate da 0,90 0,87 0,85 0,75
trattori a cingoli
Attrezzature rimorchiate da 0,85 0,80 0,75 0,65
trattori gommati, Dumper
Escavatori 0,84 0,81 0,76 0,70
MOVIMENTO TERRA
RENDIMENTO DI UNA MACCHINA

h cl c

ritenuto:

- OTTIMO SE 75 %

- BUONO SE = 66 %

- SUFFICIENTE SE 60 %

- SCARSO SE < 50 %
MACCHINE MOVIMENTO TERRA (MMT)

Le MMT possono essere impiegate per diversi tipi di lavorazione e possono


essere distinte in base al tipo di operazione:

LAVORAZIONE
1. Preparazione del terreno (Rimozioni ostacoli, asportazione strato sup.)
2. Scavi (Zone di trincea, cunette, fossi di guardia)
3. Formazione (Riporti di strati)
4. Regolazione sottofondi e scarpate
5. Rimozione detriti
6. Trasporto

OPERAZIONE N.B.
a) macchine per lo scavo (sbancamento) Una determinata
e spostamento lavorazione pu richiedere
limpiego di pi macchine,
b) macchine per lo scavo e carico
cos come una
c) macchine per la rottura determinata macchina pu
d) macchine per il trasporto essere impiegata per
e) macchine per il costipamento diversi tipi di lavorazione
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA) Lavorazione/operazione: 1,2,3/a

Lapripista non altro che un trattore cingolato o gommato dotato di una lama
anteriore (blade) fissata ad un telaio ad U mediante uno speciale attacco al
centro e mediante bracci telescopici ai lati
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)

Equipaggiamento di un apripista idraulico: 1) lama; 2) angolari; 3) bracci


telescopici per movimento verticale lama; 4) pistone idraulico; 5) telaio ad U.

I movimenti verticali della lama sono assicurati o da un sistema di cavi e carrucole che,
attraverso ununit di controllo, viene azionato dal motore del trattore oppure, come
accade frequentemente nei moderni dispositivi, da pistoni idraulici
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)

Il dozer viene usato sopratutto nella rimozione del terreno vegetale (land
clearing), di cespugliame, alberi, radici, massi e nello spianamento di superfici in
genere.

Un ulteriore utilizzo consiste nello scavo e nel


trasporto di materiali a brevi distanze (entro i
100 m max), per realizzare riempimenti di
trincee, apertura di passaggi e formazione di
gradoni lungo i pendii. Infine pu essere
utilizzato come trattore di spinta "pusher" .
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)

La classificazione che di norma si adotta per questo tipo di macchine dipende


dalla inclinazione che pu assumere la lama.
Si distinguono tre tipi principali :
a) apripista a lama diritta (bulldozer) max distanza lavoro 150 m
b) apripista a lama orientabile (angledozer) max 25-30 asse verticale
c) apripista a lama inclinabile (tiltdozer) max 15 asse longitudinale
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria curve di produzione

Curve di Produzione
(da HandBook esempio CATERPILLAR)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria curve di produzione

Fattori di correzione
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria metodo analitico
1
PO Q Q un quantitativo misurato allo stato sciolto
tc

CARICO LAMA (Q) metodo (semplificato) SAE (Society Automotive Engineering)

Straight and Angling Blade Capacity:


Qu Q = QS = 0.8W(H)2 (m3)
QS
Semi-U and U-Blade Capacity:
Q = QS + QU (m3)
QS = 0.8W(H)2 (m3)
QU = ZH(W-Z) tan a (m3)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria metodo analitico

CARICO LAMA effettivo (Qe)

Qe = Q x fill factor (m3)

GRANULARE OMOGENEO ASCIUTTO 0.8 0.9


TERRE - CIOTTOLI HUMUS VEGETALE 0.9 1
GRANULARE MISTO BAGNATO 1.0 1.1
ARGILLA SATURA COMPATTA 1.1 1.2
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria metodo analitico

CARICO LAMA (Q) metodo da campo (misure dirette)

Q = 0.0138 (HWL) ove H,W,L espressi in piedi


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Ls Lt
Produzione oraria metodo analitico

CICLO DI LAVORO

1) Fase di scavo;
SCARICO
2) Ammasso del terreno;
SCAVO TRASPORTO
3) Cambio di direzione;
4) Ritorno a vuoto;
5) Cambio di direzione RITORNO

TEMPO CICLO
Tc = (Ls/V1) + (Lt/V2) + [(Ls+Lt)/V3] + To + Tm + 2Tp
Ls = la lunghezza del tratto che si percorre in posizione di taglio (dipende dal modello, circa 6-10 m)
Lt = la lunghezza del tratto di trasporto del terreno
V1 = velocit durante lo scavo (dipende dal modello solitamente in 1 marcia avanti)
V2 = velocit durante il trasporto (dipende dal modello solitamente in 2 marcia avanti)
V3 = velocit di ritorno a vuoto (dipende dal modello solitamente in 2 retromarcia)
To = tempo necessario per abbassare la lama (circa 1-2 sec.)
Tm= tempo per i cambi di velocit (circa 4-5 sec.)
Tp = tempo per il cambio di direzione: alla fine del tratto di scavo e trasporto e prima di
rimettersi in posizione di lavoro (circa 1.0 sec per ciascun cambio).
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria metodo analitico

LUNGHEZZA DI SCAVO (Ls)


La lunghezza di scavo Ls somma di due tratti: uno ad altezza variabile,
necessario per portare la lama alla profondit desiderata; l'altro avente
profondit pressoch costante durante il taglio

Ls = 1,1 x Q/A

Q espresso in m3 banco

A = area di impronta del terreno =


[B + (B - 2h/tg)] x h/2
B = lunghezza lama Ls
H = altezza lama
h = profondit di scavo
= angolo di attrito interno del terreno
B, H, h dati acquisiti da HandBook della casa produttrice

Nella pratica, si pu adottare la relazione approssimata Ls = 2B


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
DOZER (APRIPISTA)
Produzione oraria metodo analitico

FATTORE DI CORREZIONE PENDENZA DEL TRATTO


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
SCARIFICATORE o RIPPER

Dispositivo con cui pu essere equipaggiato il Dozer, avente la funzione di scarificare il


terreno per agevolare le successive operazioni di sbancamento
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
SCARIFICATORE o RIPPER

INCIDENZA FISSA
MONODENTE o PARALLELOGRAMMA

= angolo traversa / dente costante
= angolo di penetrazione costante,

INCIDENZA VARIABILE
PARALLELOGRAMMA

= angolo traversa /dente variabile


= angolo di penetrazione variabile f(h)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
SCARIFICATORE o RIPPER

OSCILLANTE
Dotato di un sistema che permette al
dente di oscillare allindietro per
effetto dellazione di una molla o di
un tampone di gomma, in modo da
provocare una vibrazione che
migliora la frammentazione del
materiale.

= 30
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE Lavorazione/operazione: 1,2,5/b

Le pale caricatrici sono particolari tipi di trattori montati su cingoli o su


pneumatici. Hanno anteriormente un telaio elevatore al quale incernierata
una benna con lama tagliente, che per mezzo di bielle, pu essere sollevata ed
abbassata, effettuando cos il carico e lo scarico del materiale e spesso anche lo
scavo del terreno da asportare e trasportare altrove
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE

Distinguiamo in:
Pale a carico e scarico frontale, il cui telaio che regge la pala pu compiere rotazioni fino a
90
Pale a carico anteriore e scarico posteriore, dotate di telaio in grado di ruotare a
180indicate per operare in spazi ristretti, per esempio in galleria.
Pale a scarico laterale, dotate di un meccanismo che permette di rovesciare lateralmente la
pala per scaricare il materiale
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA GOMMATA (Wheel Loader)

Le pale gommate, rispetto a quelle cingolate, sono


caratterizzate da maggiore potenza e da una
superiore agilit che consente loro di operare su
maggiori distanze in maniera economicamente
produttiva. Spesso, per conferire al mezzo una
superiore agilit, sono dotate di un telaio snodato
che favorisce le manovre in spazi ristretti.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CINGOLATA (Track Loader)

Le pale caricatrici cingolate sono da preferirsi nei lavori su terreni accidentati e di scarsa
portanza (grazie alla bassa pressione esercitata sul terreno dellordine di 0.5-1 kg/cmq).

Per la migliore capacit di scaricare la motricit sul terreno, sono pi indicate di quelle gommate
nelle operazioni di spinta e di traino, risultando comunque pi lente e meno agili.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE

BENNE (Buckets)

Essendo le pale caricatrici adatte a diversi impieghi, esistono numerosi tipi di benna
- benna per impieghi generali
- benna per materiali sciolti
- benna per lo scavo in banco
- benna da roccia
- benna a scarico laterale, particolarmente indicata per caricare in spazi ristretti
- benna per movimentazione rifiuti
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE

CARICO STATICO DI RIBALTAMENTO (TIPPING LOAD)

Viene determinato:
- su superficie dura
- in piano
- benna nella massima estensione
- carico massimo
- sia con il telaio dritto sia nella massima rotazione del telaio

Il T.L. pu essere incrementato con un contrappeso, cabina,


scarificatori, ecc..
Q
Il T.L. viene dichiarato dal costruttore

G
W
O (punto di rotazione)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE

CARICO OPERATIVO LIMITE

G
W
O (punto di rotazione)
(SAE standard J818)

PALA GOMMATA = 0.5 T.L.

PALA CINGOLATA = 0.35 T.L.

(da tenere in considerazione sia per la determinazione della produzione oraria di una
macchina sia durante la verifica della produzione oraria richiesta)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
CAPACITA NOMINALE/EFFETTIVA DELLA BENNA

2:1 1:1

Capacit nominale (rif. SAE) la capacit (espressa in m3) della benna nelle
condizioni colmo-raso viene determinata dal costruttore.

Capacit effettiva = Capacit nominale x fattore di riempimento benna (Bucket Fill


Factor)
Blasted Rock
BUCKET FILL FACTOR: Well blasted . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .80-95%
Average . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .75-90%
Loose Material Poor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60-75%
Mixed moist aggregates . . . . . . . . . . . . . . . ..95-100% Other
Uniform aggregates up to 3 mm (1/8 in) . . 95-100% Rock dirt mixtures . . . . . . . . . . . . . . . . .100-120%
3 mm (1/8 in) to 9 mm (3/8 in) . . . . . . . . . . 90-95% Moist loam . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100-110%
12 mm (1/2 in) to 20 mm (3/4 in) . . . . . . . . 85-90% Soil, boulders, roots . . . . . . . . . . . . . . . . 80-100%
24 mm (1.0 in) and over . . . . . . . . . . . . . . ... 85-90% Cemented materials . . . . . . . . . . . . . . . . 85-95%
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Nomogrammi/Curve di produzione

I valori di produzione vanno


opportunamente corretti in relazione
alle reali condizioni di
lavoro (se diversi da quelli riportati nel
grafico):
- Efficienza
- Rigonfiamento
- Tempi di carico, scarico, manovra e
trasporto
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

1 Q la capacit effettiva della benna


PO Q
tc (previa verifica carico ribaltamento T.L.)

TEMPO CICLO (a V)

tc = tcb + tf + tt
tcb = tempo ciclo base (tempo di carico, tempo di
scarico e tempo per 4 spostamenti nello spazio
minimo)
tf = fattori di correzione del tempo ciclo base
tt = tempo aggiuntivo per spostamenti di carico e
scarico al di fuori dello spazio minimo

Tempo ciclo base


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO CICLO BASE (tcb)

Pala gommata
tcb = 0.45 0.55 minuti
(per pale con capacit benna > 3m3 pu essere aumentato)

Pala cingolata
tcb = 0.25 0.35 minuti p
(per pale con capacit benna > 2m3 pu essere aumentato)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

FATTORI DI CORREZIONE DEL TEMPO CICLO BASE


Materials
Mixed . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. +.02
Up to 3 mm (1/8 in) . . . . . . . . . . . .. +.02
3 mm (1/8 in) to 20 mm (3/4 in) . . . .02
20 mm (3/4 in) to 150 mm (6 in) . . . .00
150 mm (6 in) and over . . . . . . . . . . +.03 and Up
Bank or broken . . . . . . . . . . . . . . . . +.04 and Up
Pile
Conveyor or Dozer piled 3 m
(10 ft) and up . . . . . . . . . . . . . . . . . .00
Conveyor or Dozer piled 3 m
(10 ft) or less . . . . . . . . . . . . . . . . . . +.01
Dumped by truck . . . . . . . . . . . . . . +.02
Miscellaneous
Common ownership of trucks
and loaders . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Up to .04
Independently owned trucks . . . . . Up to +.04
Constant operation . . . . . . . . . . . . . Up to .04
Inconsistent operation . . . . . . . . . . Up to +.04
Small target . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Up to +.04
Fragile target . . . . . . . . . . . . . . . . . . Up to +.05
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO AGGIUNTIVO AL CICLO BASE

tt = tMANOVRA + tTRASPORTO PURO

tmanovra = 0.10 min

Spazio Ciclo Spazio tTRASPORTO PURO = DISTANZA / VELOCITA


Base= 2 LM Trasporto (in alternativa ABACHI)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO AGGIUNTIVO AL CICLO BASE (PALA GOMMATA)

ESEMPIO TR = 10%
DISTANZA = 140 m
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico
RR(%)
TEMPO AGGIUNTIVO AL CICLO BASE (PALA GOMMATA)

Total Resistance (TR)=


Rolling Resistance (RR) + Grade Resistance (GR)

RR(%) = 2% + 0.6% per cm tire penetration

GR(%) = % grade

TR (%) = RR (%) + GR (%)


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
PALA CARICATRICE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO AGGIUNTIVO AL CICLO BASE (PALA CINGOLATA)


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE Lavorazione/operazione: 2/b

Sono costituiti da una macchina base sulla quale


possono essere montati differenti equipaggiamenti a
seconda del lavoro che si deve svolgere.
La macchina base costituita da un carro e da una
sovrastruttura rotante attorno ad un asse verticale. Il
carro ospita i dispositivi che consentono il movimento
della macchina e pu essere montato su cingoli o su
ruote gommate.

I cingoli consentono al mezzo di muoversi su terreni


accidentati e, dal momento che trasmettono al terreno
pressioni inferiori rispetto alle ruote gommate,
permettono di utilizzare il mezzo anche su terreni
caratterizzati da scarsa capacit portante. Per queste
ragioni gli escavatori pi potenti e pesanti sono dotati di
cingoli. Gli escavatori cingolati, rispetto a quelli
gommati, presentano un baricentro pi basso che
aumenta la stabilit del mezzo sia in fase di scavo che in
movimento. I cingoli sono dimensionati affinch la
pressione esercitata sul terreno sia dellordine di 0,7
0,9 kg/cm2 quando la macchina sotto sforzo.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE Lavorazione/operazione: 2/b

Gli escavatori gommati sono da preferirsi


quando al mezzo richiesta un elevata
mobilit e quando esiste il rischio che i
cingoli possano danneggiare le superfici
sulle quali il mezzo deve muoversi.

L'attrezzatura di scavo costituita da un


primo braccio detto braccio base,
incernierato sulla torretta, da un secondo
braccio, detto braccio di scavo, avambraccio
o stick, incernierato al primo ed un attrezzo
finale (benna rovescia, frontale, mordente,
martello demolitore, ecc.) incernierato al
braccio di scavo.

Qualsiasi macchina, anche se dotata di un


solo braccio base, offre sempre la scelta fra
due o pi bracci di scavo, per meglio
adattarsi alle varie esigenze di lavoro.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE

Al braccio possono essere montati differenti


equipaggiamenti a seconda del tipo di
lavorazione da compiere:

Benna Frontale
indicato soprattutto per scavi da eseguirsi al di
sopra del piano di stazionamento della
macchina. Lo scarico del materiale scavato
avviene solitamente con lapertura del fondo
della benna.

Benna Rovescia
Lescavatore equipaggiato con cucchiaio rovescio
opera lo scavo avvicinando il braccio, e quindi il
cucchiaio alla macchina, esercitando, in questo
modo, unazione di strappo che consente la
rimozione del materiale da scavare; lo scarico
avviene mediante il rovesciamento del cucchiaio.
E indicato principalmente per scavi al di sotto
del piano di stazionamento del mezzo e per
lesecuzione di trincee.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Dragline a Benna Trascinata
L'equipaggiamento costituito da un
cavalletto, da un lungo braccio a traliccio e
da una benna che, abbassandosi, penetra
nel terreno e, trascinata, scava. Il
movimento di innalzamento e di
abbassamento della benna regolato da
una fune di sollevamento, mentre quello di
trascinamento regolato da una fune
traente.

Benna Mordente
Lequipaggiamento a benna mordente
simile al precedente ma la benna
composta da due o pi valve che possono
essere aperte o chiuse per effettuare lo
scavo e lo scarico del materiale. La benna
viene lasciata cadere per gravit con le
valve aperte sul terreno da scavare,
successivamente queste vengono chiuse
per caricare il materiale scavato. Anche
questo equipaggiamento non adatto allo
scavo di terreni compatti.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
GRANDEZZE CARATTERISTICHE
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
CAPACITA DI SOLLEVAMENTO

In alcune particolari situazioni la capacit di sollevamento diventa determinante per la scelta


dellescavatore.
La capacit di sollevamento di un escavatore dipende dal suo peso, centro di gravit, la
posizione del punto sollevamento e dalla sua capacit idraulica.

Specifiche SAE:

CARICO STATICO DI RIBALTAMENTO (T.L.): corrisponde al massimo carico (kg), (dipendente


dalla posizione del punto di sollevamento), il cui momento bilancia esattamente il momento
stabilizzante generato dal peso della macchina.
CARICO OPERATIVO LIMITE = 75% T.L.
CAPACITA IDRAULICA DI SOLLEVAMENTO (C.I.): il massimo carico che pu essere sollevato
senza superare la normale pressione di esercizio.
CAPACITA IDRAULICA LIMITE = 87% C.I.
CAPACITA NOMINALE DI SOLLEVAMENTO: uguale al minimo dei due valori precedenti,
valutata per ogni specifica posizione.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
CAPACITA DI SOLLEVAMENTO (esempio)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
CAPACITA DI SOLLEVAMENTO (esempio)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
CAPACITA DELLA BENNA

Specifiche SAE (standard J-296):

CAPACITA LIVELLATA (Struck capacity): il volume effettivamente racchiuso allinterno


della benna (escluso il materiale trasportato dai suoi denti) al di sotto del piano di taglio
(Strike off Plane)

CAPACITA AL COLMO (Heaped Bucket Capacity): il volume precedente pi il volume


presente al di sopra del piano di taglio, valutato come rappresentato in figura.
La Committee on European Construction Equipment (CECE) definisce tale capacit al colmo
con un angolo a riposo del materiale al di sopra della linea di taglio pari a 2:1.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
STABILITA DI SCAVO

SLITTAMENTO

TRASCINAMENTO

Forza di scavo < peso operativo x coeff. di attrito


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
POSIZIONAMENTI OTTIMALI

Nel riquadro in alto, con materiali stabilizzati o


consolidati, opportuno che laltezza del banco sia
uguale a quella del braccio: con materiali non
stabilizzati conveniente che risulti minore. Il
posizionamento ideale del dumper indicato nella
figura, con la parte interna del cassone posta sotto il
perno della cerniera del braccio base (boomstick).

Nel riquadro intermedio mostrato il brandeggio ideale


di carico-scarico (< 90) e di centratura (15) rispetto
allasse del dumper vuotato.

Nel riquadro in basso mostrata la posizione ottimale di


caricamento completo della benna, ottenibile in
concomitanza alla verticale della leva di richiamo.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

1
PO Q Q la capacit effettiva della benna (Bucket Payload)
tc

Average Bucket Payload =(Heaped Bucket Capacity) (Bucket Fill Factor)

VERIFICHE:
- Capacit di sollevamento (Lift Capacity)
- Stabilit statica
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO CICLO

tc = tcb + tf

tcb = tempo ciclo base (tempo di carico, tempo di scarico e tempo le


rotazioni a benna carica e scarica) dipendono dalla dimensione della
macchina.
tf = fattori di correzione del tempo ciclo base

I valori di tcb sono definiti in condizioni standard:


- Terreno comune
- Nessun ostacolo
- Condizioni medie di lavoro
- Operatore di capacit media
- Angolo di rotazione tra i 60-90
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

TEMPO CICLO BASE


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

CORREZIONE AL TEMPO BASE (tf)/1


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

CORREZIONE AL TEMPO BASE (tf)/2


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
ESCAVATORE
Produzione oraria Metodo analitico

CORREZIONE AL TEMPO BASE (tf)/3


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE Lavorazione/operazione: 3,4/a

La livellatrice una macchina che pu essere impiegata in


una vastissima gamma di applicazioni:
- finitura scarpate;
- livellazione superfici;
- preparazione siti di cantiere;
- spandimento materie sciolte;
- prescarificazione (pre-ripping);
- rimozione manto nevoso.

Sono costituite da un telaio a ponte che poggia anteriormente su una coppia di ruote e
posteriormente su un carro, su due o quattro ruote, che ospita il motore e la cabina di
manovra. Il livellamento del terreno avviene tramite una lama collegata al telaio a ponte
attraverso una ralla che le consente di assumere diverse posizioni rispetto alla macchina.
Vengono di norma impiegate lungo percorsi entro i 600 m (tagli pesanti) oppure anche per
alcuni km (livellamenti a media-bassa intensit); la penetrazione dello scarificatore si svolge
entro 1225 cm con velocit comprese entro 424 km/h.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE Lavorazione/operazione: 3,4/a

Il telaio pu essere rigido o articolato.

L' articolazione offre una grande


versatilit di impiego, attraverso
lopportuna adozione di uno dei tre
seguenti sistemi di sterzatura :
- a telaio diritto, usato soprattutto sulle
passate lunghe e nei lavori di rifinitura;

- a telaio articolato, usato per ottenere un


pi alto grado di manovrabilit intorno ad
ostacoli nelle aree ristrette e per livellare in
curva ed in banchina;

- a passo di granchio (sistema nel quale una delle ruote anteriori viaggia sulla stessa
traiettoria di quelle posteriori, mentre la macchina procede a telaio articolato) usato per
eseguire lavori a mezza costa in condizioni di maggiore efficienza.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE
L'assale anteriore di una livellatrice articolata permette lavanzamento delle ruote su piani
diversi e la loro inclinazione rispetto alla verticale, assicurando cos alle ruote sterzanti la
massima aderenza anche quando il terreno molto accidentato.

Il sistema articolato costituito essenzialmente da un anello dentato mobile cui


solidale la lama e che pu effettuare una rotazione completa sul piano orizzontale
mentre due bracci snodabili ne consentono la parziale rotazione in senso verticale cos
che la lama (che a sua volta pu essere spostata nel senso della sua lunghezza) assume
ogni orientamento voluto.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE (Esempi di utilizzo)

b) autolivellatore con dispositivo per la ripresa del materiale e la formazione di mucchi


laterali o carico dei veicoli con nastro trasportatore;
c), d) varie posizioni della lama (vomere) ugualmente possibili sia a destra che a sinistra;
e), f) livellamento;
g), h), i), l) scavo di fossi, sistemazione di scarpate e operazioni varie
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE
Produzione oraria
La produzione oraria, a seconda del tipo di lavoro, viene espressa in termini di:
- volume di terreno tagliato e posizionato nell'unit di tempo [mc/h];
- chilometri di pista profilata nella unit di tempo [km/h];
- metri quadrati di superficie livellata nell'unit di tempo [mq/h].

Un metodo per valutare il tempo richiesto per lesecuzione di un certo lavoro il


seguente:
D
t n
V
D = distanza in km
V = velocit (Operating Speed) in km/h
n = numero di passate per eseguire la lavorazione
= efficienza

La produzione oraria in [mc/h] di volume tagliato e posizionato pu calcolarsi mediante la


seguente formula:
AV
P
n
A = area della sezione trasversale di lavoro (lunghezza efficace della lama x profondit di
lavoro)
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
MOTOLIVELLATRICE
Produzione oraria
La produzione oraria in [mq/h] di superficie
livellata viene valutata generalmente tramite la
semplice relazione:
P V LE L0 103

V = velocit media operativa (km/h)

LE = lunghezza efficace della lama (Effective


blade Length) (m)

L0 = lunghezza di overlap (ricoprimento


generalmente ~ 0.6 m)

= rendimento di lavorazione (in genere


0.70.75 per scarificazioni, 0.750.8 per
lavorazioni medio-pesanti, 0.80.85 per
miscelazioni, 0.850.9 per manutenzioni).
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI - DUMPERS Lavorazione/operazione: 6/d
Gli AUTOCARRI (TRUCKS) trovano larghissimo impiego
nei cantieri essendo adatti per qualsiasi distanza di
trasporto. La maggioranza oggi del tipo a cassone
ribaltabile posteriormente. Omologate per la circolazione
su strada, il loro campo di applicazione risulta
estremamente diversificato.

I DUMPERS sono dei ribaltabili che si distinguono


per la maggior robustezza e manovrabilit; possono
operare su terreni accidentati o poco consistenti e
caricare materiale molto grossolano (massi e
spezzoni di roccia) non sempre consentiti ad un
autocarro. I limiti operativi risiedono quindi nelle
dimensioni ingombranti e nellelevato peso per asse,
che non consentono la circolazione su strada.
Entrambe le tipologie vengono utilizzate in coppia
con un mezzo di carico (pala o escavatore) ed
eseguono esclusivamente il trasporto e lo scarico.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI DUMPERS
Criteri di scelta

Altezza ottimale di caricamento :


C tan(30)
A B
2

Caratteristiche tecniche - Esempio


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI DUMPERS
Produzione oraria

1
PO Q
tc

CAPACITA EFFETTIVA DEL CASSONE


Q = Capacit teorica x fattore di riempimento
(difficile da valutare, in genere ci si riferisce al valore dichiarato dalla casa - Target Payload)

TEMPO CICLO

tc = tfisso + tvariabile

tfisso tempo di manovra nella zona di carico = 0.1-0.4 min


tempo di scarico e relativa manovra = 1.0-1.2 min
tvariabile tempo che occorre al dumper per spostarsi dalla zona di carico alla zona
di scarico e viceversa
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI DUMPERS
Produzione oraria

Il TEMPO DI CARICO (al netto di quello di manovra) dipende dalle caratteristiche


tecniche della pala o escavatore

Q dumper
tc t caricatore
Q caricatore

Qcaricatore e Qdumper corrispondono al carico effettivo del caricatore e del dumper


tcaricatore il tempo ciclo del caricatore (pala o escavatore)

Il TEMPO VARIABILE il tempo per il trasporto che dipende dalle prestazioni del
mezzo ed in particolare dalla velocit in funzione delle resistenze da superare. La
valutazione della velocit media sostenibile avviene attraverso dei nomogrammi

Distanza del percorso i (m)


t variabile velocit media del dumper i (km/h)
3,6

E necessario dividere il percorso che unisce la zona di carico a quella di scarico in tratte
omogenee ciascuna caratterizzata da resistenza totale al moto costante.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI DUMPERS
Produzione oraria
VELOCITA DI PERCORRENZA

ESEMPIO:

RT = 20%
GMW = 50 ton
Forza di Trazione

Risultato:
FT = 10 ton
V = 10 km/h

Curva del cambio


MACCHINE MOVIMENTO TERRA
AUTOCARRI DUMPERS
Produzione oraria
CALCOLO NUMERO DI DUMPERS PER CARICATORE
Pcaricatore
NDUMPERS
Pdumper

Il valore ottenuto dovr essere approssimato allintero superiore per garantire una
produzione richiesta
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
RULLI (COMPACTORS) Lavorazione/operazione: 3, 4 /e
Il costipamento l'azione che porta ad aumentare la densit del terreno, comprimendo ed
avvicinando tra loro le particelle dei materiali con espulsione di una parte dell'acqua e del gas che
riempiono i vuoti.
L'energia spesa per questo processo varia secondo il tipo di materiale, la tecnica usata, lo
spessore sottoposto a costipamento, il contenuto di acqua.
Lo scopo del costipamento l'aumento della resistenza meccanica del materiale addensato.

In cantiere il costipamento viene effettuato a mezzo di macchine semoventi o trainate che, in


funzione delle loro caratteristiche, sottopongono il materiale da compattare a quattro diverse
azioni:
- pressione
- urto
- vibrazione
- manipolazione

I mezzi di costipamento compiono il proprio lavoro esplicando un'azione statica (dovuta


essenzialmente al peso proprio della macchina) ed una azione dinamica (di urto o vibrazione).
Secondo se prevale l'una o l'altra di queste due azioni essi si dividono in due grandi classi: mezzi
statici e mezzi dinamici.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
RULLI (COMPACTORS)
Tipologie
Possono essere del tipo trainato o semovente e si distinguono in rulli :
- a cilindri lisci;
- a cilindri vibranti;
- a piedi di montone;
- a ruote pneumatiche.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA

RULLI

RULLI A CILINDRI LISCI STATICI

Esercitano unazione costipamento


esclusivamente grazie al peso
proprio. La profondit alla quale si
esplica leffetto della macchina
molto ridotta.
Per tale ragion essi sono impiegati
comunemente solo per operazioni di
finitura superficiale
RULLI LISCI
MACCHINE MOVIMENTO TERRA

RULLI

RULLI A CILINDRI LISCI VIBRANTI

Sono composti da un telaio isolato dal


tamburo metallico vibrante (o dai
tamburi) mediante tamponi in gomma.

Le vibrazioni sono generate dalla


rotazione di una massa eccentrica posta
all'interno del tamburo. La velocit di
rotazione di questa massa determina la
frequenza; il peso e la forma della massa,
oltre al peso del tamburo, determinano la
ampiezza di vibrazione.

Garantiscono i migliori risultati in


presenza di terreni incoerenti costituiti
da sabbie, ghiaia, misti alluvionali.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA

RULLI

RULLI CON TAMBURI A PIEDI DI MONTONE

Sono macchine di tipo statico ideali per


l'addensamento dei materiali ad elevata
coesione (argilla e limi argillosi), grazie alle
azioni di impatto e mescolamento.
Gli zoccoli sulle generatrici del tamburo a file
sfalsate hanno forme diverse e lunghezza
variabile da 15 a 25 cm; il tamburo pu essere
zavorrato per aumentarne il peso.
Il peso della macchina viene trasmesso al
terreno dagli zoccoli che, avendo superfici
ridotte, esplicano pressioni unitarie molto
elevate. Lo svantaggio di questo tipo di
tamburi la ridotta profondit di
addensamento limitata alla lunghezza degli
zoccoli e la mancanza di effetto addensante
sui materiali granulari.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA

RULLI

RULLI GOMMATI
Possiedono in genere due assi, disposti in tandem
con 5 o 9 ruote su ognuno. Le ruote sono disposte
in modo che le posteriori passino sugli spazi non
rullati da quelle anteriori.

Le ruote sono montate su sospensioni


indipendenti, cos da consentire ad ognuna di
seguire le ondulazioni della superficie. Queste
macchine ottengono i risultati migliori su
materiali molto plastici aventi spessore inferiore
ai 10+15 cm.

Le capacit costipanti dei rulli gommati sono


funzione di alcuni parametri: peso totale della
macchina, carico per ruota e pressione di I costruttori in genere forniscono i
gonfiaggio dei pneumatici. diagrammi della distribuzione delle
pressioni (bulbi di tensione) al variare della
profondit, per assegnate caratteristiche
della macchina.
MACCHINE MOVIMENTO TERRA
RULLI
Produzione oraria

L V H
PO
P

L = larghezza di compattazione (m)


V = velocit di compattazione (km/h)
H = spessore dello strato compattato (mm)
P = numero di passate
= rendimento che tiene conto anche di una
parziale sovrapposizione delle passate (10-15
cm): normalmente si considera un valore
indicativo di 0.75.