Sei sulla pagina 1di 46
DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

1

INDICE

INTRODUZIONE ..................................................................................................................3

REQUISITI MINIMI DI SISTEMA .........................................................................................3

CARATTERISTICHE PRINCIPALI .......................................................................................4

INSTALLAZIONE .................................................................................................................5

REGISTRAZIONE ................................................................................................................6

MADDOG MENU .................................................................................................................7

PANNELLO E ZONE DI CLICK NASCOSTE .......................................................................8

PANNELLI APRIBILI CON LE ICONE .................................................................................9

UTILIZZO DEL PANNELLO ...............................................................................................10

MULTI CREW ....................................................................................................................12

COMUNICAZIONI GROUND & CREW ..............................................................................13

GHIACCIO .........................................................................................................................16

DIGITAL FLIGHT DATA RECORDER ...............................................................................17

PORTE E SCALETTE ........................................................................................................18

FMS DATABASE ...............................................................................................................19

FSUIPC ..............................................................................................................................19

SETUP PANNELLO ...........................................................................................................20

LOAD MANAGER ..............................................................................................................28

FUEL/ROUTE PLANNER ..................................................................................................31

FAILURES / INOPs ............................................................................................................33

MADDOG CONTROL PANEL ............................................................................................35

CLEANUP UTILITY ............................................................................................................37

APPENDIX –Files di procedure..........................................................................................38

CREDITS ...........................................................................................................................42

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

2

PAGINA BIANCA

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

3

Congratulazioni!

INTRODUZIONE

Avete acquistato uno dei più sofisticati e completi add-on mai sviluppati per Microsoft Flight Simulator.

L’accuratezza della simulazione del cockpit e dei sistemi è molto avanzata e ci sono molte funzionalità aggiuntive non presenti negli aerei standard di FS.

Raccomandiamo di leggere con attenzione tutta la documentazione fornita in modo da capire il funzionamento di questo meraviglioso aereo e apprezzare i dettagli e le funzionalità implementate nel Fly the Maddog.

La documentazione è divisa in tre parti:

Manuale Utente. Lo state leggendo in questo momento; contiene le istruzioni per l’installazione e l’attivazione del prodotto, la configurazione del pannello e l’utilizzo delle funzionalità aggiuntive e delle applicazioni accessorie.

Operations Manual. Il Manuale Operativo è strutturato come il vero manuale dell’MD82 ed è diviso in due volumi: il Volume 1 descrive l’aeromobile, il cockpit e tutti i sistemi; il Volume 2 illustra le procedure operative, checklists, procedure di emergenza e performance dell’aeromobile.

Tutorial. Il tutorial è una guida che illustra passo per passo come effettuare un volo completo da Roma Fiumicino (LIRF) a Cagliari Elmas (LIEE) ..

REQUISITI MINIMI DI SISTEMA

Pentium IV 2.4GHz o processore equivalente, 1Gb RAM, 2Gb di spazio sull’hard disk, Scheda grafica 3D, 256Mb, Microsoft Flight Simulator 2004 or Microsoft Flight Simulator X, Windows XP/2000 o superiore (non compatibile con Windows 98). Adobe Acrobat® Reader per la consultazione della documentazione.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

4

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Il livello di simulazione del cockpit e dei sistemi del Fly the Maddog è molto superiore a quello degli aerei standard di FS. Fly the Maddog include:

Vrtual cockpit. Completamente modellato in 3d e animato.

Pannelli separati per CM-1 e CM-2 con strumenti indipendenti.

Simulazione dei sistemi doppi/multipli (DFGS, FD, CADC, EFIS, AHRS) con

switching. Simulazione realistica dell’impianto elettrico e breakers dell’overhead panel

funzionanti. FMS – Flight Management System

DFDR – Digital Flight Data Recorder.

TCAS – Traffic Collision Avoidance System

WAGS – Windshear Alert and Guidance System

EGPWS – Enhanced Ground proximity Warning System

Radar metereologico

Illuminazione del cockpit completamente dimmabile.

Frenata ridotta in condizioni di pista bagnata o ghiacciata o a causa del

surriscaldamento dei freni. Effetti realistici dell’accumulo di ghiaccio in volo.

Sistema di pressurizzazione automatico/manuale.

Dinamiche e parametri motore realistici.

Applicazione Load Manager e Route Planner

Appllicazione Control Panel per la simulazione dei servizi di terra, creazione di

avarie realistiche e modulo istruttore (connessione via TCP/IP). Connessione Multi crew tra due PC via TCP/IP.

Possibilità di salvare e richiamare lo stato del pannello in qualsiasi momento.

Funzioni di personalizzazione del pannello e configurazioni impostate per le principale compagnie aeree.

La versione Pro include, oltre a quelle già elencate, le seguenti caratteristiche:

Gestione dei sistemi inoperativi in accordo con quanto stabilito dalla MEL

o

o

EFIS con FMS Canadian Marconi e PMS

o

(Minimum Equipment List). Nuove avarie e generatore automatico.

Canadian Marconi CMA900 Flight Management System

PMS - Performance management System

ABS - Autobrake System

Tre nuove versioni del pannello:

Pannello misto EFIS/Analogico; con pannello motori (EDP/SDP) e

pannello spie (OAP) analogici. Pannello completamente analogico (ADI/HSI/RA/EDP/SDP/OAP) e

CMA900 con PMS. Versione WIDE del pannello 2D (risoluzione 1920x1200) per l’utilizzo con monitor panoramici (Aspect ratio 1.6 o 16:9).

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

5

INSTALLAZIONE

Questo software è compatibile con Microsoft Flight Simulator 9 e Flight Simulator X ed i sistemi operativi Microsoft Windows XP, 2000, Vista e Windows 7.

Per installare il Fly the Maddog eseguire il file eseguibile scaricato. Se il software è fornito su CD l’installazione si avvierà automaticamente. Per completare l’installazione seguire le istruzioni che compaiono a video. Il software deve essere registrato prima dell’uso, se si carica il pannello non registrato il simulatore si bloccherà. Oltre i files dell’aereo vero e proprio, l’installer crea una directory sotto la root di FS chiamata MADDOG2008 in cui vengono installati i seguenti files:

Volume 1. Contiene l’Operations Manual vol. 1.

Volume 2. Contiene l’Operations Manual vol. 2.

Crew. Contiene i sound set per le chiamate del copilota, avvisi degli assistenti di

volo e comunicazioni con il personale di terra. Routes. Contiene i files delle rotte dell’FMS

SIDSTARS. Contiene i files con le procedure di partenza/arrivo.

Saves. Contiene i files salvati con le configurazioni di pannello.

DFDR. Contiene i files del Digital Flight Data Recorder.

Maddog_lm.exe. Applicazione per la configurazione del pannello, route planner

e piano di carico. MDCP.exe. Maddog Control Panel, questa applicazione si connette al pannello

via TCP/IP e permette di creare avarie, monitorare i parametri di volo o simulare le funzioni del personale di terra. Md_Cleanup.exe. Questa utilità deve essere usata con i files di procedure scaricati dalla rete, e consente di risolvere la maggior parte dei problemi di incompatibilità che queste procedure possono presentare. Il Fly the Maddog accetta il formato utilizzato dagli aeromobili PMDG.

Vengono installati inoltre tre files PDF con la Normal checklists e le tabelle di velocità di decollo e atterraggio. L’installer crea anche un sottomenu nel menu programmi di windows con i links alle applicazioni ed ai manuali contenuti in questa directory.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

6

REGISTRAZIONE

Il prodotto puo’ essere registrato online, anche se non è necessario avere una connessione ad internet attiva nel computer in cui si è installato il Fly the Maddog.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 6 REGISTRAZIONE Il prodotto puo’ essere registrato

Eseguire le operazioni sotto indicate:

  • 1. Aprire l’applicazione Fly the Maddog Manager

  • 2. Fare click sul tab Setup e poi Registration

  • 3. Inserire nel campo Email l’indirizzo i mail su cui si vogliono ricevere i dati di registrazione ed il codice prodotto ottenuto al momento del pagamento.

  • 4. fare click sul bottone Register.

  • 5. Se non si ha immediato accesso ad internet è possibile accedere alla pagina di registrazione anche in un secondo momento.

La chiave fornita funziona solo per il computer con il quale è stata prodotta.

Per qualsiasi problema di registrazione consultate il nostro forum di assistenza:

www.flythemaddog.com/forum o il supporto tecnico support@flythemaddog.com

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

7

MADDOG MENU

Quando il pannello è caricato in FS viene visualizzato nella barra dei menu un menu aggiuntivo dal titolo Maddog (in FSX il menu è sotto Add-on).

Ground Communication

Questo comando apre la finestra per le comunicazioni con il personale di terra. Questo pannello puo’ essere aperto anche dall’audio panel o con il tasto detsro del mouse sul bottone del mech call.

Crew Communication

Questo comando apre la finestra per le comunicazioni con il personale di cabina. This

command will open the crew communication panel. The panel can also be opened from any of the audio panels or by right clickin the attendant call button.

Save panel state

Questo comando salva la configurazione del pannello in un file chiamato <fsroot>\MADDOG2008\Saves\ user_saved.stt. Quando si esce da FS la configurazione del pannello viene comunque salvata in un file chiamato previous.stt.

Connect to Control Panel

Selezionare questo comando per collegarsi al Maddog Control Panel (vedere più avanti nel manuale).

Start multi-crew session as PF, Start multi-crew session as PNF

Selezionare questo comando per attivare una sessione multicrew (vedere più avanti nel manuale).

Stop and disconnect all

Chiude le connessioni e interrompe la sessione multicrew.

Manual (English)

...

,

Manuale (Italiano)

...

Selezionare questi comandi per visualizzare il presente documento.

Official Website ...

Selezionare questo comando per aprire il browser alla pagina ufficiale del Maddog.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

8

PANNELLO E ZONE DI CLICK NASCOSTE

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 8 PANNELLO E ZONE DI CLICK NASCOSTE

Fig. 1

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

9

La Fig. 1 mostra i diversi pannelli del Fly the Maddog e le zone di ‘click nascosto’ di seguito descritte:

Fare click in queste aree per aprire i vari pannelli o passare alla vista del primo ufficiale.

Cliccare in questa area per chiudere il pannello.

Area icone per aprire/chiudere i diversi pannelli.

Aree di click utilizzate per posizionare i bug dell’anemometro e dell’altimetro e per modificare la visualizzazione dei display ND/VSI. Per l’ASI e l’altimetro, le posizione in corrispondenza degli angoli dello strumento sono utilizzate per spostare le bug manualmente utilizzando la rotella del mouse, mentre ciccando le posizioni intermedie nell’ASI si posizionano le bug per il decollo, l’atterraggio o in ‘parcheggio’.

Cliccare in questa area per nascondere il montante, o utilizzare la rotella del mouse per modificare la visuale esterna. Premendo con il tasto centrale del mouse viene ripristinata la visuale normale.

Cliccare in questa area per sollevare/abbassare lo specchio che mostra la bussola magnetica ..

Cliccare in questa area per scambiare i ruoli di PF e PNF nel volo multi crew.

PANNELLI APRIBILI CON LE ICONE

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 9 La Fig. 1 mostra i diversi

Utilizzare il tasto destro del mouse su alcune icone per aprire pannelli alternativi:

FMS: apre il PMS (se presente) CPT MAIN PANEL: apre la visione ingrandita di PFD/ND SPEED BOOKLET: apre i documenti di carico e piano di volo

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

10

UTILIZZO DEL PANNELLO

Il pannello del Maddog è ottimizzato per essere utilizzato con un mouse a tre tasti e rotella, tuttavia puo’ essere utilizzato anche con un mouse a due bottoni senza rotella.

Funzione di accelerazione della rotella del mouse.

La rotella del mouse viene utilizzata per muovere i selettori a più posizioni ed ha la

stessa funzione su qualsiasi zona di click. La funzione di accelerazione puo’ essere attivata permanentemente (dal Setup del LM) oppure puo’ essere attivata temporaneamente premendo e tenendo premuto il pulsante centrale (che nei mouse con la rotella corrisponde a premere la rotella stessa).

Tasto destro.

Quando applicabile (selettori a più posizioni) il tasto destro incrementa o decrementa il valore con un passo maggiore rispetto al tasto sinistro.

Zone di click.

Nei pomelli le aree di incremento sono sempre quelle superiori, e le aree di decremento quelle inferiori; nei pomelli doppi coassiali, quello esterno è controllato dalle aree di click a sinistra e quello interno dalle aree di click a destra. Se il pomello puo’ anche essere premuto o tirato, esiste una area di click centrale per queste funzioni. Il tasto sinistro del mouse è assegnato alla funzione principale del pomello (indifferentemente al fatto che si tratti di una azione a spingere o tirare…). Gli interruttori a levetta hanno normalmente una o due aree di click, ad eccezione degli interruttori guardiolati dove esiste una terza zona per l’apertura della guardiola. La posizione di questa zona dipende dal verso di apertura della guardiola.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 10 UTILIZZO DEL PANNELLO Il pannello del

Comandi standard di FS che hanno un comportamento diverso nel Maddog

I seguenti comandi di FS hanno una funzione diversa quando utilizzati nel maddog o attivano una funzione secondaria:

AUTOPILOT ON/OFF (assegnato normalmente al tasto Z). Nel Maddog questo comando viene utilizzato esclusivamente per la disattivazione dell’autopilota, ed una successiva pressione spegne la spia luminosa lampeggiante dell’FMA. L’autopilota puo’ essere attivato esclusivamente dall’interruttore della guidance o assegnando un tasto al comando Maddog AUTOPILOT_SET (vedere il paragrafo PANEL SETUP).

AUTOTHROTTLE ARM (assegnato normalmente al tasto SHIFT+R). Nel Maddog questo comando è utilizzato esclusivamente per disattivare l’automanetta, ed una successiva pressione spegne la spia luminosa lampeggiante dell’FMA. L’automanetta puo’ essere attivato esclusivamente dall’interruttore della guidance o assegnando un tasto al comando Maddog AUTHROTTLE_SET (vedere il paragrafo PANEL SETUP).

PARKING BRAKE TOGGLE (FS default CTRL+.). Quando si è in volo questo comando è assegnato alla funzione di silenziamento dell’allarme del carrello.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

11

TRIM & CONTROL SURFACES. Se si spostano le superfici di volo od il trim con l’autopilota inserito quest’ultimo si disattiva ..

THROTTLE CUT & INC/DEC (FS default: F1, F2 e F3). Questi tasti sono attivi anche con l’automanetta inserita e consentono di modificare temporaneamente la potenza o aiutare il servomeccanismo dell’automanetta per catturare una velocità.

UTILIZZO DEL VIRTUAl COCKPIT

Tutti gli interruttori e pomelli sono attivabili tramite la rotella del mouse; in aggiunta gli switch, leve e pomelli che hanno un movimento a scatto sono attivabili anche tramite il trascinamento del mouse.

L’apertura del finestrino lato comandante avviene trascinando il pomello nero prima verso il basso e poi verso sinistra (l’apertura non è possibile in volo oltre una certa quota a causa del differenziale di pressione della cabina).

È possibile abbassare i volantini per avere una migliore visibilita’ del pannello ciccando sulla barra che lo sostiene.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

12

MULTI CREW

Il Maddog implementa una funzione denominata Multicrew che permette la condivisione del pannello tra due PC connessi attraverso una rete locale o internet. Quando la connessione avviene via internet l’IP e Port del server (PF) devono essere inseriti negli appositi campi della pagina di Setup del Manager sul PC client (PNF), questa operazione non è necessaria se la connessione avviene in una rete locale.

La connessione viene effettuata tra un server (PF) ed un client (PNF), selezionando il comando corrispondente dal Maddog menu. Il server deve essere attivato per primo,e successivamente entro dieci secondi deve essere attivato il client.

Per iniziare una sessione multi crew procedere come segue:

1) Assicurarsi che entrambi i PC siano collegati in rete. Se i PC si trovano entrambi nella stessa rete locale procedere al punto 3). 2) Trovare l’indirizzo IP del PC che sara’ connesso come PF (server); il numero di porta di default è 26869 (puo’ essere cambiato dalla pagina setup dell’applicazione Manager). Sul PC che sara’ connesso come PNF (client), avviare il Manager, andare sulla pagina Setup e inserire l’IP e la port nelle caselle della connessione multi crew. Chiudere il Manager. 3) Assicurarsi di utilizzare lo stesso volo di FS in entrambi i PC (startup situation) e la setssa configurazione del pannello. 4) Avviare FS su entrambi i PC; Selezionare il comando Start multi-crew session as PF nel server PC e successivamente entro 10 secondi selezionare il comando Start multi-crew session as PNF nell’altro PC.

Lo stato della connessione viene mostrato per 5 secondi in alto a sinistra (captain) in alto a destra (first officer) nel pannello principale. I messaggi visualizzati sono:

PF o PNF, in magenta, quando viene stabilita la connessione come server o

client. DISC, in magenta, quando la connessione termina.

ERR, in rosso, quando la comunicazione tra i due PC si interrompe (in questo caso si puo’ provare a disconnettersi e ritentare la connessione…)

Una volta connessi i due PC, i ruoli di PF/PNF possono essere scambiati tra i due PC ciccando nell’angolo in alto a sinistra (captain) o in alto a destra (fo) del pannello principale. Il PF ed il PNF hanno lo stesso grado di controllo sull’aereo e sul volo, la differenza tra i due modi è che la posizione e l’attitudine dell’aereo vengono sincronizzati dal PF al PNF. A causa di ritardi nella rete, la visualizzazione esterna nel PC del PNF puo’ essere disturbata a non cosi’ fluida come nel PC del PF. Per questa ragione il pilota che controlla l’aereo dovrebbe essere impostato come PF.

La sincronizzazione della posizione e attitudine viene fatta tramite FSUIPC se si utilizza FS9 o tramite SimConnect se si utilizza FSX.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

13

Traffico TCAS

Il traffico TCAS viene scambiato tra PF e PNF; per evitare conflitti è necessario che solo un PC sia sorgente di traffico (sia AI che Multiplayer). Il traffico Multiplayer viene acquisito tramite FSUIPC.

Client per volo online (IVAP o altri)

Solo uno dei due PC deve essere connesso al client per il volo online.

Maddog Control Panel

Se si desidera usare il MDCP, solo uno dei due PC deve essere connesso al Maddog

CP.

COMUNICAZIONI GROUND & CREW

La funzione di comunicazione ground o crew puo’ essere attivata in diversi modi:

1) Dal Maddog menu 2) Dall’Audio Panel (click con il tasto destroy nel corrispondente mic button) 3) Click con il tasto destro sul mech call (ground) o click sul PA button (crew). 4) Tramite un comando da tastiera. I comandi predefiniti sono Ctrl+Shift+1 per il pannello Ground e Ctrl+Shift+2 per il pannello Crew.

Comunicazioni Ground.

Per attivare la comunicazione con il personale di terra , l’ingresso INT del mike e

altoparlante devono essere selezionati nell’audio panel; in FS, i tre audio panel (CM-1, CM-2, overhead), che nell’aereo vero sono indipendenti, svolgono tutti la stessa funzione.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 13 Traffico TCAS Il traffico TCAS viene

Connect Ground Power Unit Usare questa funzione per connettere/disconnettere una unita’ GPU che fornisce la potenza elettrica quando i motori o l’APU sono spenti.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

14

Connect Air Starter Unit Usare questa funzione per connettere/disconnettere una unita’ ASU. L’ASU fornisce la pressione pneumatica che consente l’accensione dei motori con l’APU inoperativa.

Connect Air Conditioning Usare questa funzione per connettere/disconnettere l’impianto di condizionamento esterno

Ground deice Usare questa funzione per eseguire l’operazione di schiacciamento delle ali (vedere il paragrafo relativo al ghiaccio)

Pushback

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 14 Connect Air Starter Unit Usare questa

Usare questo comando per attivare la funzione di pushback del Maddog. La distanza di pushback viene impostata trascinando verso l’alto o il basso con il mouse il simbolo semicircolare e la prua finale trascinando verso sinistra o destra. Il segmento blue mostra la posizione finale dell’aereo, indicata anche numericamente in piedi e gradi.

Refueling Usare questa funzione aggiungere o togliere carburante dall’interno del simulatore. Per impostare il carburante richiesto nei diversi serbatoi utilizzare la rotella del mouse sul corrispondente pulsante SET.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 14 Connect Air Starter Unit Usare questa

Fix all failures Usare questa funzione per eliminare qualsiasi malfunzionamento impostato con il MDCP, ricaricare le bombole degli estintori e riconnettere i CSD.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

15

Comunicazioni Crew

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 15 Comunicazioni Crew PA emergency light test

PA emergency light test Il teste del PA e delle luci di emergenza deve essere effettuato a terra (lo switch della emergency light deve essere su ON), in caso contrario le altre funzioni non saranno attive.

Start Boarding/Unboarding Usare questo comando per attivare la simulazione di imbarco o sbarco.

Prepare for Takeoff/Landing Usare questo comando per avvisare gli assistenti di volo dell’imminente decollo o per avere il messaggio di preparazione all’atterraggio.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

16

GHIACCIO

Il Maddog implementa comportamenti realistici legati all’accumulo di ghiaccio.

Evidenza visiva

L’accumulo di ghiaccio viene messo in evidenza dall’accumulo in corrispondenza del tergicristallo. Se lo windshield anti ice è off il ghiaccio si accumulera’ anche su tutto il vetro dei finestrini.

Ice FOD Quando si sospetta l’accumulo di ghiaccio a terra è necessario eseguire l’operazione di Ground deice.

Il Ground deice proteggera’ l’aeromobile dall’accumulo di ghiaccio (eliminando anche quello gia’ accumulato).

Se si accende l’avviso ICE FOD ALERT a terra è necessario eseguire l’operazione di sghiaccciamento o si rischia di avere un engine failure in decollo a causa dell’ingestione di ghiaccio da parte del motore.

Dopo lo sghiacciamento il messaggio di avviso puo’ essere spento portando l’interruttore dell’ice FOD in posizione reset.

Ghiaccio in volo

Condizioni di ghiaccio in volo possono portare allo spegnimento dei motori se non viene attivato l’engine anti ice. In presenza di condizioni Severe (pagina meteo di FS), il rate di accumulo del ghiaccio è superiore alle capacita’ di sghiacciamento dei sistemi di bordo. Questo è messo in evidenza dall’accumulo di ghiaccio sui finestrini anche se il windshield anti ice è funzionante. Il protrarsi di queste condizioni puo’ portare al blocco del pitot o allo spegnimento dei motori.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

17

DIGITAL FLIGHT DATA RECORDER

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 17 DIGITAL FLIGHT DATA RECORDER Il Maddog

Il Maddog possiede un DFDR funzionante (O.M., Vol1, Cap1). Il registratore dei dfati di volo si attiva previo inserimento dal parte del pilota di due serie diti con flight, day, month, leg e aircraft weight e CG.

La corretta procedura per attivare il DFDR è la seguente:

1) Spostare l’interruttore del flight recorder nell’aft overhead in posizione GND TEST, verificare che il messaggio FLT RECORED OFF scompare dall’EOAP. 2) Selezionare il giorno, mese, numero del volo e tratta (la tratta non deve essere 0) e premere il pulsante INSERT. 3) Selezionare il peso e CG e 000 nelle ultime tre posizioni; premere il tasto INSERT. 4) Spostare l’interruttore del flight recorder in posizione NORM, il messaggio FLT RECORDER OFF riapparira’ nell’EOAP.

Queste operazioni vengono effettuate durante la cockpit preparation (il secondo inserimento viene di solito fatto durante il taxi) a motori spenti e per questo è necessario spostare l’interruttore per attivare il DFDR; il registratore di volo si attiva automaticamente quando una delle shutoff è aperta o i freni di parcheggio sono rilasciati.

Il DFDR registra i dati di volo più rilevanti e gli salva in u n file nella cartella <fsroot>MADDOG2008\DFDR. Il nome del file è composto dal numero del volo e dalla data con estensione .txt.

Il file è strutturato in modo da poter essere aperto con Excel o visualizzato in un editore di testi.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

18

PORTE E SCALE

Le seguenti porte/scale possono essere aperte: FORWARD CABIN DOOR, AFT CABIN DOOR, FWD STAIRWAY, AFT STAIRWAY, FWD and AFT GALLEY DOORS, and FWD, MID and AFT CARGO.

Porta Messaggio EOAP Comando FS Comando Maddog* Porta anteriore FWD CABIN DOOR Main exit Exit 1
Porta
Messaggio EOAP
Comando FS
Comando Maddog*
Porta anteriore
FWD CABIN DOOR
Main exit
Exit 1 (Shift+F5)
Scala anteriore
FWD STAIRWAY
DOOR
AFT CABIN DOOR
AFT STAIRWAY
DOOR
FWD GALLEY DOOR
AFT GALLEY DOOR
FWD CARGO DOOR
MID CARGO DOOR
AFT CARGO DOOR
Exit 2 (Ctrl+F5)
Porta posteriore
Scala posteriore
Exit 3 (Shift+F6)
Exit 4 (Ctrl+F6)
Porte di servizio
Exit 5 (Shift+F7)
Porte vano cargo
Exit 6 (Shift+F8)

* l’assegnazione dei comandi da tastiera puo’ essere modificata dal Manager & Setup .

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

19

FMS DATABASE

Assieme al Maddog viene installata una versione del database dell’FMS ed i files con le procedure di partenza e arrivo necessario per l’esecuzione del volo del tutorial.

Per una versione più aggiornata del database o per i files delle procedure consultare i seguenti siti:

www.navdata.at

http://ndac.navigraph.com/www/default.asp

Nel caso il Maddog non sia indicato espressamente scaricare i file per i prodotti PMDG; al termine dell’installazione eseguire il Manager & Setup. Selezionare dal menu proposto il comando desiderato (normalmente si lascerà quell opreimpostato) e confermare. I files di procedure verranno automaticamente copiati nella cartella <fsroot>\MADDOG2008\SIDSTARS e verranno corrette eventuali incompatibilità.

FSUIPC

FSUIPC è una utiility (gratuita per l’utente finale) che espande le funzionalita’ di FS.

FSUIPC non è indispensabile per l’utilizzo normale del Maddog, ma è richiesta per la sincronizzazione della posizione nel multicrew e per la visualizzazione dei traffici multiplayer.

Per scaricare la versione più aggiornata di FSUIPC andare a questo indirizzo:

http://www.schiratti.com/dowson.html

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

20

SETUP PANNELLO

La pagina di setup è accessibile dall’applicazione Fly the Maddog Manager, ciccando sul tab Setup. Da questa pagina si accede a quattro sottopagine di configurazione e quella di registrazione.

General

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 20 SETUP PANNELLO La pagina di setup
DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

21

Questa tab mostra tutte le opzioni per la configurazione del pannello. Virtual cockpit, pilot position. Attivare o disattivare questa opzione a seconda che si voglia o meno il VC. Quando si utilizza il VC e’ possibile selezionare la posizione iniziale del punto di vista. Wide 2D panel. Attivare questa opzione per utilizzare il pannello 2D con aspect ratio 1.6 (es. 1920x1200 o 1280x800), in modo da avere una visualizzazione

corretta delle proporzioni se si usa uno schermo panoramico. Il Wide visualizza anche parte del pannello del CM2 rendendo l’utilizzo del cockpit piu’ semplice. Configuration. Selezionare da questa lista la configurazione di compagnia che si vuole utilizzare. La voce Custom consente di impostare ogni singolo

parametro singolarmente. Panel model. Selezione del tipo del pannello da utilizzare:

o

  • EFIS, FMS. E’ il Maddog classico, con PFD, ND e FMS Honeywell per LNAV e VNAV.

  • EFIS, CMA900, PMS. Pannello EFIS ma con l’FMS Canadian Marconi CMA900 per l’LNAV ed il PMS (Performance Management Computer) per il modo VNAV che in questo caso si chiama PERF.

o

o

  • EFIS, Analog. Panello con PFD, ND e FMS Honeywell ma con I display dei motori (EDP,SDP) e l’annunciator panel (OAP) analogici. Panel color. Colore di sfondo del pannello, è possibile scegliere tra

o

o

o

o

o

o

o

o

o

o

rosa/grigio (pinkish/grayish) o cyan/blue. PFD and ND Style. Selezionare “FD cross bar” per avere il flight director

cross bar ed il glide slope indicator a destra. Selezionare “FD single cue” per avere il flight director single cue ed il glide slope indicator a sinistra. Measurements units. Unita’ di peso, KG o lbs.

Aircraft visual model. Livrea del modello esterno.

Show Pitch Limit Indicator. Mostra/nasconde il PLI nel PFD.

Show Rising Runway. Mostra nasconde la RR nel PFD.

PFD wired to opposite NAV. Selezionare questa opzione per

visualizzare la G/S scale relativa alla radio NAV opposta (NAV2 per PFD1 e NAV1 per PFD2). Show Armed altitude as flight level. Selezionare questa opzione per

visualizzare la quota armata nell’FMA con il livello di volo invece della scritta ALT. Auto Arm Altitude. Attivare questa opzione per fare si che la guidance

armi automaticamente la quota selezionata. Fuel quantity display with green LEDs. Attivare questa opzione per

visualizzare i digit del fuel quantità display in verde. Autobrake. Selezionare questa opzione per avere il sistema di

autobrake. Cone tail exterior model. Attivare questo opzione per usare il modello

esterno con la coda a ‘cono’ al posto del modello con la coda a ‘cacciavite’. Background music. Selezionare (opzionale) un file audio in formato WAV per la

musica di sottofondo durante le operazioni di imbarco e sbarco. Default situation. Selezionare la situazione di default, con cui viene avviato FS se è attiva l’opzione Start FS.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

22

Crew audio files set. Set di file audio per le chiamate del copilota e gli annunci

degli assistenti di volo. I set sono conservati in sottocartelle della cartella <fsdir>\ MADDOG2008\Crew\. È necessario rispettare esattamente i nomi dei file audio, utilizzare i files presenti nella sottocartella Maddog come riferimento. Button toolbar shows. Selezionare la modalita’ di visualizzazione delle icone di

apertura dei pannelli: Auto (le icone compaiono quando si porta il cursore sopra l’aerea), Always (sempre visibile) o Never (sempre invisibili). Filter NAVDATA database. Questa opzione consente di limitare la lettura del

database dell’fms ad un intorno (in nm) della stazione ICAO specificata. Use input accelerator for rotary knob. Selezionando questa opzione la

funzione di accelerazione della rotella del mouse è sempre attiva. In caso contrario la funzione di accelerazione si attiva premendo il tasto centrale del mouse contemporaneamente alla rotazione. Enable thrust axis filter in clamp mode. Selezionare questa opzione per

evitare che comandi spuri del joystick possano spostare l’impostazione della manetta in modo CLAMP durante il decollo. Automatic update aircraft weight e cg. Selezionare questa opzione per

trasferire automaticamente al pannello lo ZFW ed il C.G. calcolati dal Load manager. Se questa opzione è disabilitata lo ZFW e CG devono essere inseriti manualmente (nel fuel quantity display e takeoff condition computer). Autopilot disconnects when flight controls are moved manually. Questa

opzione dovrebbe essere sempre attiva per un migliore realismo, tuttavia con certi joystick è possibile che si verifichino delle di sconnessioni anche senza che vengano mossi i comandi di volo: in questo caso disabilitare questa funzione puo’ risolvere il problema. Always play aural when autopilot disconnects. Attivare questa opzione per

sentire sempre l’aural di disconnessione dell’autopilota. Enable IVAP/SB3 transponder control with GSCM. Selezionare questa

opzione per far si che il transponder del client per il volo online venga attivato automaticamente in base al ground sensing. First Officer calls. Selezionare questa opzione se si vogliono udire le chiamate

del primo ufficiale. Connect to Control Panel in a local network/current PC. Attivare questa

opzione per connettersi al CP automaticamente in una rete locale, o lasciarla disabitata se si vuole impostare l’ IP address e la porta manualmente per un collegamento via internet. Multi crew connection in a local network/current PC. Attivare questa opzione per connettersi in multicrew automaticamente in una rete locale, o lasciarla disabitata se si vuole impostare l’ IP address e la porta manualmente per un collegamento via internet.

DC 9/80 Fly the Maddog MANUALE UTENTE 04-01-10 23 Performance
DC 9/80
Fly the Maddog
MANUALE
UTENTE
04-01-10
23
Performance

Questa pagina contiene le impostazioni che influiscono sul rapporto resa grafica/performance (frame rate!). Lo slider Global performance ha quattro posizioni:

Best performance, Normal, Best Quality e Custom. L’ultima opzione consente di modificare le varie impostazioni singolarmente.

Se si sposta uno slider verso destra si aumenta la resa grafica a scapito del frame rate, se lo si muove verso sinistra avviene il contrario.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

24

Refresh rate

Questo slider imposta la velocita’ di ridisegno di PFD e ND. Ci sono quattro posizioni:

Best Performance. La velocita’ di ridisegno per PFD e ND è pari a 1/6 sec.

Normal. PFD e ND refresh time è 1/9 sec.

High Quality. ND refresh time è 1/9 sec, PFD e 1/18 sec.

Best Quality. PFD e ND refresh time è 1/18 sec.

Vector graphics Questa slider attiva (Best quality) o disattiva (Best performance) l’anti aliasing per i display ND e PFD.

FGCP Questo slider imposta l’anti aliasing per il Flight Guidance Control Panel e pedestal radio displays, da off (Best performance) al massimo (Best quality) in 4 posizioni.

EOAP Questo slider imposta l’anti aliasing per l’Electronic Overhead Annunciator, da off (Best performance) al massimo (Best quality) in 4 posizioni.

EOAP in the main panel Quando lo slider è nella posizione Fake display, l’EOAP nel pannello principale è disabilitato e mostra una immagine fissa, mentre le altre posizioni abilitano la visualizzazione dell’EOAP e impostano l’anti aliasing da off (Best performance) al massimo (Best quality) in 4 posizioni.

FMS Questo slider imposta l’anti aliasing per il Flight Management System display, da off (Best performance) al massimo (Best quality) in 4 posizioni.

FMS in the main panel Questo slider imposta la visualizzazione dell’FMS nel pannello 2d. Su Fake Display viene visualizzata un’immagine fissa, nelle altre posizione viene visualizzato lo schermo reale dell’FMS con diversi livelli di antialiasing.

FMA Questo slider imposta l’anti aliasing per il Flight Mode Annunciator, DME e Fuel Quantity displays, da off (Best performance) al massimo (Best quality) in 4 posizioni.

EGPWS pixel size e quality Impostano la dimensione dei pixel e la qualita’ di disegno dell’Enhanced Ground Proximity Warning System.

WX pixel size Questo slider imposta la dimensione dei pixel del weather rada.

Draw off LED segment Mostra/nasconde i segmenti dei LED display quando sono spenti. Nella posizione Normal i segmenti dell’EDP non sono visibili.

DC 9/80 Fly the Maddog MANUALE UTENTE 04-01-10 25 Sound
DC 9/80
Fly the Maddog
MANUALE
UTENTE
04-01-10
25
Sound

Questa pagina permette di impostare i volumi dei suoni del cockpit. Lo slider del Master Volume imposta il volume globalmente per tutti i suoni e mantenendone i volumi relativi. Per modificare un singolo suono, selezionarlo dalla lista e spostare lo slider al valore desiderato.

DC 9/80 Fly the Maddog MANUALE UTENTE 04-01-10 26 Keyboard
DC 9/80
Fly the Maddog
MANUALE
UTENTE
04-01-10
26
Keyboard

Questa pagina permette di assegnare una combinazione di tasti ai comandi specifici del Maddog.

Selezionare Enable keyboard for FMS and panel commands per abilitare l’uso della tastiera nel pannello (FMS compresa).

La listra mostra tutti i comandi che sono stati assegnati ad una sequenza di tasti, la riga selezionata puo’ essere eliminata premendo il pulsante Delete. Il pulsante Add permette di aggiungere un nuovo comando.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

27

Per definire una sequenza di tasti è necessario inserire i seguenti parametri. Maddog command. Selezionare il comando dalla lista dei comandi disponibili. Command Parameter. Inserire il parametro associato al comando. Per un interruttore (ad esempio Flight Director ON/OFF) usare 0 per OFF e 1 per ON. Per i comandi associati ad una variabile, il parametro è il nuovo valore della variabile (esempio AP_HDG_VAR). Se il campo viene lasciato bianco il comando viene generato con parametro 1 (ON) quando il tasto viene premuto e con parametro 0 (OFF) quando il tasto viene rilasciato. In questo modo è possibile utilizzare un singolo tasto per funzioni on/off come ad esempio il digital light test che nel cockpit è realizzato con un push button.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 27 Per definire una sequenza di tasti
DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

28

LOAD MANAGER

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 28 LOAD MANAGER Il load Manager deve

Il load Manager deve essere utilizzato per impostare il carburante ed il peso dell’aereo. Se queste operazioni vengono fatte dal menu di FS l’aereo non avra’ un comportamento corretto ..

Il LM ed il Fuel/Route Planner sono i tools perfetti per la pianificazione del volo e forniscono il piano di volo e di carico sia in formato cartaceo che elettronico per la consultazione direttamente da FS.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

29

L’applicazione calcola automaticamente il C.G. dell’aereo (percentuale rispetto alla corda media) che deve essere inserito nel TAKE OFF CONDITION COMPUTER e verifica che il piano di carico, pesi e C.G. siano entro i limiti operativi. Se uno qualsiasi dei parametri inseriti o calcolati è al di fuori dei limiti previsti, il valore del C.G. ed il parametro in questione vengono visualizzati in rosso.

L’area passeggeri e cargo è divisa in due sezioni, indicate con A/FWD, e B/AFT.

PAX & BAGGAGES

In quest’area vengono inseriti il numero di passeggeri per la sezione anteriore (A) e posteriore (B) della cabina. Il programma calcola automaticamente il peso dei passeggeri e dei bagagli che vengono imbarcati nella stiva posteriore (AFT).

  • I pulsanti e consentono di trasferire i passeggeri dalla sezione anteriore alla sezione posteriore e viceversa.

CARGO

Vengono quì inseriti i pesi imbarcati come cargo, oltre i bagagli dei passeggeri.

  • I pulsanti e consentono di trasferire il carico dalla sezione anteriore alla sezione posteriore e viceversa.

PULSANTE RND

Tramite questo pulsante è possibile far generare al programma il piano di carico e bilanciamento dell’aereo in maniera casuale. I parametri calcolati potrebbero essere fuori dai limiti operativi ed in questo caso è necessario aggiustare il piano di carico manualmente.

FUEL

In questo riquadro viene inserito il carburante necessario al volo diviso tra i serbatoi alari e centrale. Quando il campo di inserimento ha lo sfondo di colore giallo lo ZFW CG (centro di gravità dell’aereo senza carburante) ricade al di sotto dell’area del grafico delimitata dalla linea gialla. In questo caso il carburante alare totale non deve essere superiore a 4762Kg (non c’è invece nessun limite per il carburante del serbatoio centrale).

  • I pulsanti e consentono di trasferire il carburante dal serbatoio centrale a quelli alari e viceversa.

Ogni qualvolta un dato viene inserito o modificato il programma ricalcola i pesi ed il bilanciamento dell’aereo.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

30

WEIGHTS

In questo riquadro vengono stampati i pesi caratteristici dell’aereo. DOW. Dry Operational Weight. È il peso a vuoto dell’aereo, senza carburante, passeggeri e cargo. ZFW. È il peso dell’aereo compreso del cargo e dei passeggeri, ma senza carburante.

TOW. È il peso dell’aereo al decollo.

INDEX & CG

Per ognuno dei pesi caratteristici viene calcolato l’index corrispondente tramite il quale

è possibile ricavare dal grafico il C.G. relativo ad un determinato peso.

DOI. Dry Operational Index.

ZFI. Zero Fuel Index (indicato da un pallino blu nel grafico).

TOI. Take Off Index, indicato da un pallino verde nel grafico.

C.G. Il C.G> calcolato che dovra’ essere impostato nel takeoff condition computer.

Se tutto è corretto il pallino verde nel grafico indica il valore del C.G. corrispondente al peso dell’aereo senza carburante, mentre il pallino blue indica il C.G. in condizioni di decollo.

Premere il pulsante

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 30 WEIGHTS In questo riquadro vengono stampati

per stampare il load sheet.

Premere il pulsante OK per confermare e salvare il piano di carico.

Selezionare l’opzione Start FS per avviare automaticamente il simulatore quando si esce dall’applicazione di Manager & Setup.

Selezionare l’opzione Reload saved state per caricare una configurazione del pannello precedentemente salvata; la scelta del file di configurazione viene fatta alla pressione del tasto OK.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

31

FUEL/ROUTE PLANNER

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 31 FUEL/ROUTE PLANNER La pagina Fuel/Route Planner

La pagina Fuel/Route Planner permette di impostare un piano di volo con il caloclo del carburante richiesto e scaricare da internet l’ultimo bollettino meteo; è possibile importare i piani di volo prodotti con FS. Il flight plan viene salvato per essere poi ricaricato nell’FMS come COROUTE (FMS ROUTE PAGE).

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

32

ROUTE

Departure (ICAO): Inserire il codice ICAO dell’aeroporto di partenza. Arrival (ICAO): Inserire il codice ICAO dell’aeroporto di arrivo. Altenate (ICAO): Inserire il codice ICAO dell’aeroporto alternato. ADD e DELETE: Selezionare ADD e DELETE per aggiungere o togliere punti della rotta , è possibile fare un diretto ad un punto lasciando vuoto il campo “VIA”. Il criterio di

inserimento della rotta nel Fuel/Route Planner è del tutto simile a quello per l’FMS. LOAD e SAVE: Selezionare LOAD o SAVE per salvare o caricare nella Cartella <fs_directory>\LAGO\MADDOG\Routes il piano di volo, che potrà essere richiamato dal campo CO ROUTES dell’FMS con lo stesso nome utilizzato per salvarlo. Distance to dest.: Distanza in nm tra gli aeroporti di arrivo e destinazione. STA: Scheduled Time of Arrival calcolato automaticamente in base allo STD inserito.

FLIGHT Date: Data del volo STD: Scheduled Time of Departures , è l’orario previsto di partenza. Flight Number: Numero del volo Cruise level FL: inserire il livello di volo previsto per la crociera , esempio 280 per

FL280.

Cruise speed: inserire la velocità in MACH prevista durante la crociera , esempio 760 per MACH 0.760 Captain: Nome del Comandante

FUEL

Trip: Carburante necessario per la sola crociera Contingency: Valore predefinito di 750kg, modificabile dall’utente. Alternate: Carburante necessario per raggiungere l’alternato. Final Reserve: Carburante PLN takeoff: Carburante pianificato al decollo Extra: Carburante aggiunto per tener conto dei ritardi e attese in volo. Taxi: Carburante per il taxi Block fuel: Carburante da imbarcare al gate prima della partenza. Transfer fuel QTY to Load Page: Premere per trasferire il carburante nella pagina LOAD del LOAD MANAGER

METARs / TAFs

Download: Premere per scaricare i METARs e i TAFs degli aeroporti di arrivo, destinazione e alternato. E’ necessario essere connessi ad internet.

NOTE: I campi a sfondo grigio, contengono valori calcolati automaticamente dal programma e non possono essere modificati. I campi con sfondo bianco contengono valori di defaut, che possono essere modificati.

Tramite il pulsante calcolati.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 32 ROUTE Departure (ICAO) : Inserire il

è possibile stampare il piano di volo con tutti i dati inseriti e

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

33

FAILURES / INOPs

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 33 FAILURES / INOPs Questa pagina presenta

Questa pagina presenta due sezioni, una relativa alle impostazione del generatore automatico di avarie, ed una per la gestione dei sistemi posti inoperativi in ottemperanza a quanto stabilito dalle MEL (Minimum Equipement List).

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

34

FAILURES

Tramite i tre slider è possibile impostare il tempo medio di occorrenza o MTBF di un’avaria tra un ora ed un tempo infinito (nessuna avaria). Le avarie sono classificate in base alla gravita’ del danno in leggere (light) serie (serious) e pericolose (dangerous).

INOPs

In questa sezione vengono elencati, suddivisi per aereo, i sistemi posti in operativi

automaticamente in seguito ad un’avaria o manualmente tramite il pulsante Add. La presenza di questi sistemi in avaria consente comunque all’aeroplano di volare, seppur con delle limitazioni. Per maggiori dettagli si veda il Manuale Operativo. La categoria delll’avaria indica il tempo entro il sistema coinvolto deve essere (e verra’…) rimesso in condizioni operative:

CAT A: tempo stabilito nella MEL CAT B: 3 giorni CAT C: 10 giorni CAT D: 120 giorni

Le avarie compatibili con le MEL presenti nel Maddog sono:

Categoria

Sistema

C

AUTOMATIC RESERVE THRUST (ART)

C

LEFT /RIGHT FWD/AFT FUEL PUMP

A

CENTER FWD/AFT FUEL PUMP

C

AUXILIARY POWER UNIT (APU)

C

APU GENERATOR SYSTEM

C

APU PNEUMATIC AIR

C

LEFT/RIGHT/BOTH AIR CONDITIONING PACK

B

DUAL CABIN AUTOMATIC PRESSURE SYSTEM

B

RIGHT HYDRAULIC ENGINE PUMP

B

LEFT/RIGHT ENGINE GENERATOR SYSTEM

A

GROUND PROXIMITY WARNING SYSTEM

C

RADIO RACK COOLING FAN PRIMARY AND STANDBY

C

LEFT/RIGHT ENGINE FIRE DETECTOR LOOP A/B

C

APU FIRE DETECTOR LOOP A/B

Il tasto Reset elimina l’avaria selezionata.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

35

MADDOG CONTROL PANEL

Il Maddog Control Panel è un’applicazione che aggiunge funzionalita’ e realismo al pannello.

Con il MDCP è possibile:

Connettersi al Maddog attraverso una rete locale o internet.

Visualizzare i principali parametri dell’aereo in tempo reale.

Simulare il Ground Service per connettere e disconnettere GPU, ASU, AC air,

rifornimento e pushback. Simulare decine di guasti, o riparare le avarie ed i sistemi posti inoperativi.

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 35 MADDOG CONTROL PANEL Il Maddog Control

Per connettere il MDCP procedere nel seguente modo:

1) Verificare che entrambi i PC siano connessi in rete. Se i PC si trovano nella stesse rete locale (o se il CP e FS sono nello stesso PC …) saltare al passo 3). 2) Identificare l’IP address del PC che in cui è in esecuzione il CP (server); la porta utuilizzata di default è 26867 (Puo’ essere cambiata dalla pagina Setup del

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

36

Manager). Se il PC è connesso ad internet attraverso un modem o ADSL il numero IP che compare nella finestra del MDCP è l’IP locale e non l’IP assegnato dal provider. 3) Avviare FS ed il Maddog e selezionare il comando Connect to Control Panel.

Se la connessione ha successo i dati dell’aereo verranno visualizzati nella pagina dell’Aircraft information.

GROUND UTILITIES

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 36 Manager). Se il PC è connesso

Questa pagina consente di eseguire le stesse funzioni disponibili dal menu di Ground Communication del pannello (vedere più indietro).

FAILURES Le restanti pagine sono dedicate alla generazione di avarie e malfunzionamenti divise per sistemi. Ogni avaria viene attivata cliccando sul corrispondente pulsante; mentre per eliminare le avarie è necessarie selezionare il comando Fix all failures dalla pagina Ground utilities.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

37

CLEANUP UTILITY

DC 9/ 80 MANUALE UTENTE Fly the Maddog 04-01-10 37 CLEANUP UTILITY L’utility di cleanup vdeve

L’utility di cleanup vdeve essere utilizzata con i files di procedure scaricati da internet ed aiuta a risolvere problemi di compatibilità che possono esserci in questi files. E’ consigliabile eseguire una copia di backup dei propri files di procedure prima di eseguire questo programma ..

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

38

APPENDIX Files di procedure

INTRODUZIONE

Questo documento illustra le differenze e limitazioni nella programmazione delle procedure di partenza e arrivo per il Maddog rispetto a quanto puo’ essere realizzato per altri aerei.

Convenzioni utilizzate:

le parole chiave sono indicate in grassetto

nel caso un comando accetti piu’ parole chiavi in alternativa, sono indicate

separate da un carattere / I campi opzionali sono inclusi tra parentese quadre

I campi variabili sono inseriti tra i simboli <>

Nel riconoscere i nomi dei fix e navaids il maddog tratta come diversi i caratteri minuscoli/maiuscoli.

Sono di seguito illustrati i comandi e le sezioni riconosciute dal Maddog e le eventuali limitazioni di utilizzo. Eventuali comandi o sezioni non illustrate di seguito sono da ritenersi non implementate e quindi non compatibili.

Qualora Maddog incontri un comando non implementato tutta la procedura viene scartata.

DOWNLOAD ED INSTALLAZIONE DEI FILES DELLE PROCEDURE

I files delle procedure di partenza e arrivo non vengono forniti assieme al Maddog, ma sono disponibili per il download gratuito in internet. Un sito dove è possibile trovare i files delle procedure (ed il database di navigazione aggiornato) è www.navdata.at. Nel caso non sia esplicitamente riportato il formato per il maddog selezionare quello per i PMDG. Al termine dell’installazione eseguire il Manager & Setup. Selezionare dal menu proposto il comando desiderato (normalmente si lascerà quell opreimpostato) e confermare. I files di procedure verranno automaticamente copiati nella cartella <fsroot>\MADDOG2008\SIDSTARS e verranno corrette eventuali incompatibilità.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

39

SEZIONE FIXES

Il numero massimo di fix della sezione fixes del file è di 512.

La sezione inizia con la parola chiave FIXES e termina con la parola chiave ENDFIXES

FIXES FIX FRS LATLON N 41 38.62 E 13 17.38 FIX D19 COLOCATED OST 193 19 … .. … .. … .. FIX D25T COLOCATED TEA 312 25 ENDFIXES

I comandi riconosciuti sono i seguenti

FIX <nome> LATLON <latitudine> <longitudine> Le coordinate devono essere indicate separando i vari campi con uno spazio

FIX <nome> COLOCATED <navaid> <dir> <dist> il navaid deve appartenere al database AIRAC o essere definito precedentemente nella sezione FIXES. La direzione è espressa in gradi rispetto al nord, la distanza in miglia nautiche (puo’ essere un valore decimale)

SEZIONE SID/STAR APPROACH

Il numero Massimo di procedure per file è di 256 SID, 256 STAR, 256 APPROACH e 256 TRANSITION per ogni SID, STAR o APPROACH a cui sono associate.

La descrizione di una procedura non può essere più lunga di 1024 caratteri (o 64 waypoints).

Per le procedure di tipo STAR/APPROACH o TRANSITION il primo punto deve essere posizionato in maniera assoluta e non puo’ dipendere dalla posizione

precedente nella route (quindi sono ammessi solo i comandi FIX o NAVAID, e

non istruzioni del tipo KEEP TRK o HDG123 INTERCEPT

....

)

La sezione SID inizia con la parola chiave SIDS e termina con la parola chiave ENDSIDS; la sezione STAR inizia con la parola chiave STARS e termina con la parola chiave ENDSTARS ed infine la sezione APPROACH inizia con la parola chiave APPROACHES e termina con la parola chiave ENDAPPROACHES. Altre sezioni presenti nel file vengono ignorate.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

40

Esempio:

SIDS SID 25. RNW 25 KEEP TRK UNTIL 2 FROM NAVAID OST TRANSITION ESINO5A HDG 249 INTERCEPT RADIAL 218 FROM NAVAID OST…. …….

ENDSIDS

STARS

STAR ELB_TAQ NAVAID ELB NAVAID GILIO 9000 NAVAID SABEL NAVAID TAQ

6000

........

ENDSTARS

APPROACHES

APPROACH 16RTAQ NAVAID TAQ NAVAID GOLPO 4500 NAVAID FW 1338 RNW

16R….

…….

ENDAPPROACHES

Di seguito sono riportati i comandi utilizzabili per la definizione delle procedure:

TURN LEFT/RIGHT DIRECT

Precede un comando FIX/NAVAID ed indica il verso della virata per andare dalla posizione attuale al fix successivo.

FIX/NAVAID [FAF/MAP] [OVERFLY] <nome> [[AT OR ABOVE / BELOW] [<alt>]] [SPEED <spd>] Questo comando richiama un waypoint definito nella sezione fixes (FIX) o presente nel database (NAVAID). La parola chiave FAF o MAP identifica il punto corrispondente della procedura; la parola chiave OVERFLY forza l’aereo a sorvolare il fix prima di iniziare una eventuale virata verso il fix successivo. Opzionalmente puo’ essere inserito un vincolo di quota (in piedi) e di velocita’ (in nodi).

RNW <nome> Nelle procedure di tipo APPROACH, STAR o TRANSITION crea un waypoint in corrispondenza della pista corrispondente. Nelle procedure di tipo SID viene utilizzato per associare la procedura alla pista corrispondente (ma non viene creato nessun fix).

HOLD AT NAVAID/FIX <name> LEFT/RIGHT TURN INBOUNDCOURSE <inbdcourse> ALT <alt> SPEED <spd> LEGDIST/LEGTIME <val> Crea una holding al fix o navaid <name>. Le holding sono previste solo per le procedure di tipo TRANSITION o APPROACH.

 

<inbdcourse>.

Direzione rispetto al nord del tratto inbound

<alt>

quota della holding in piedi

<spd>

velocita’ della holding in nodi

<val>

lunghezza del tratto inbound o tempo di percorrenza.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

41

HDG/TRK <dir> e KEEP HDG/TRK Questo comando istruisce l’FMS a seguire la direzione rispetto al nord (o la traiettoria di volo) indicata od a mantenere quella che aveva nel tratto precedente della route.

I Comandi successivi sono sempre preceduti da una istruzione del tipo HDG/TRK <dir> e KEEP HDG/TRK, indicata nelle descrizioni seguenti con la dicitura <HDG>:

<HDG> INTERCEPT/UNTIL RADIAL <dir> FROM/TO NAVAID/FIX <name> [SPEED <kts>] a partire dalla posizione precedente nella route con direzione impostata con l’istruzione <HDG> interseca la radiale <dir> del waypoint <name>. La differenza tra INTERCEPT e UNTIL è che quest’ultima crea un fix di rotta di tipo overfly (l’aereo sorvola il fix). E’ possibile indicare opzionalmente una limitazione di velocità in nodi.

<HDG> UNTIL <alt> [SPEED <kts>] la rotta viene seguita fino alla quota stabilita dal parametro <alt>. L’aereo sorvola il fix creato. Il fix viene posiizonato tenendo conto delle caratteristiche di volo medie di avvicinamento e salita iniziale del maddog.

<HDG> UNTIL <dst> FROM <name> [SPEED <spd>] viene creato un fix in corrispondenza dell’intersezione tra la direzione <HDG> a partire dal precedente punto di rotta e la circonferenza di raggio <dst> centrata nella posizione del waypoint <name>

<HDG> UNTIL <alt> NOT BEFORE <dst> FROM <name> [SPEED <spd>] questo comando fonde I due comandi precedenti. Viene creato il waypoint corrispondente alla quota <alt> se cade al di fuori della circonferenza di raggio <dst> centrata su <name>, o il punto di intersezione con la circonferenza nel caso contrario.

DC 9/ 80

DC 9/80

   

MANUALE UTENTE

Fly the Maddog

04-01-10

42

CREDITS

Project manager:

Davide Marras

Development team:

Davide Marras, Stefano Porro, Emanuele Tiddia, Davide Vacca

Sound effects:

Davide Marras, Stefano Porro, Davide Vacca

Manuals e documentation:

Davide Marras, Emanuele Tiddia, Davide Vacca

Installer:

Davide Marras, Stefano Porro

Gauges and systems:

Davide Marras

Flight model:

Davide Marras, Emanuele Tiddia

Graphics and bitmaps:

Davide Marras, Fabrizio Pascucci

3D model and rendering:

Fabrizio Pascucci

Virtual Cockpit:

Fabrizio Pascucci

Crew/Ground audio set:

Nick Landolfi

MD82 technical support:

Davide Vacca

Website and forum:

Stefano Porro

Livree:

Giorgio La Pira, Davide Marras, Philip Nordlander

Viste 2d

Pietro Chiaffitella

Special thanks to:

Riccardo Casarosa, Luciano Contu, Fabio De Pasquale, Gilberto Gaudio, Mario Stentella

Betatesters:

Roberto Cardone, David Di Folco, Michele Galmozzi, Giuseppe Graziano, Stellan Hilmerby, Mattia Lambreschi, Giorgio La Pira, Nick Landolfi, Philip Nordlander, Massimiliano Sarotto, Samuli Sutinen, Danilo Tirino, Stan Winke

Copyrights © 2006,2010 Leonardo Software House Srl www.flythemaddog.com - www.leosh.com