Sei sulla pagina 1di 196

DICEMBRE 2014 - n. 12 - Mensile - ANNO 27 - 5,30 in Italia www.armietiro.

it

50
IDEE REGALO
D I M E N S I O N E

SOTTO LALBERO SCELTO PER VOI


Lintimo tecnico
per la caccia in inverno

Le riserve di fatto
Valtteri Bottas
DALLA FORMULA 1 Test
AL TIRO A VOLO LE SLUG 36 E .410

Galil Sar
IL BLACK RIFLE
ISRAELIANO

ESCLUSIVO LE NOSTRE PROVE


Adc Fab defense 12,5 calibro .223 Remington
Beretta Beretta A400 Shadow calibro 12/76
Fausti Individual calibro 20
Shadow Hs Hs-9 sub-compact calibro 9x21
Remington 700 Stainless Xcr II calibro .375 H&H magnum
Sako A7 Synthetic stainless calibro .270 Winchester
Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21
Winchester Super X3 Red performance calibro 12/76

Certificati psicofisici e medici militari:


UN COLOSSALE EQUIVOCO
FEELING BECCACCIA
CAL. 12 / 20

www.franchi.com
EDITORIALE

Di Massimo Vallini

COSA SERVE
DAVVERO
COME ERA ABBONDANTEMENTE PREVEDIBILE, LENPA (ENTE NAZIONALE
PROTEZIONE ANIMALI) HA CHIESTO AL PREMIER MATTEO RENZI, NEL
SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA DELLUNIONE EUROPEA, DI PROMUOVERE
LADOZIONE, DA PARTE DEI 28 PAESI MEMBRI, DEL PROVVEDIMENTO DI MESSA
AL BANDO DEL PIOMBO DALLE MUNIZIONI DA CACCIA.
E ha aggiunto: Certamente la sostituzione dei pallini di piombo razione il fatto che la Commissione europea abbia gi da tempo
con quelli di leghe non tossiche non pu soddisfare chi, come noi, intrapreso un percorso di valutazione dellimpatto delluso di
totalmente contrario allattivit venatoria, ma non pu essere piombo nelle munizioni da caccia, supportato dalla competenza
in alcun modo sottovalutato quel fenomeno di inquinamento da scientifica dellEuropean chemichals agency (Echa), che non ha
piombo, oggetto di lunga e documentata denuncia, che non inte- portato ad alcuna richiesta di limitazione di tale uso. LIn-
ressa soltanto le zone umide e le loro popolazioni selvatiche, ma ternational lead association, poi, certifica come il 98,6%
terreno, boschi, falde acquifere: una delle facce meno conosciute del piombo utilizzato ogni anno finisca in batterie (85,1% del
della insostenibilit della caccia. Il bando di Quito definitivo, totale), vernici (5,5%), laminati (3,6%) e altri prodotti, mentre
generale e urgente, con la scadenza del 2017. Be, avevamo la solo l1,4% alla base della produzione delle munizioni. Una
certezza dellobiettivo principale dellEnpa porzione del tutto marginale del totale, se si considera infatti una
A Quito (Ecuador) nella riunione Onu della convenzione sulla divisione a met tra usi militari da una parte e sportivi e civili
Conservazione delle specie migratrici (Cms) stata approvata dallaltra scenderemmo allo 0,7% del totale. Aggiungendo poi il
leliminazione graduale delluso di munizioni di piombo in tutti recupero del piombo che si effettua sui campi da tiro, per obbli-
gli habitat (zone umide e terrestri) con alternative non tossiche ghi di legge e per una importante economia dovuta al riciclo del
entro i prossimi tre anni. Ladozione degli orientamenti del Cms materiale, ecco che la percentuale di piombo dispersa tramite le
non giuridicamente vincolante per i governi, tuttavia come si munizioni sportive e civili raggiunge a malapena lo 0,35% del
pu ben capire la scelta stata presa su base emozionale sotto totale.
forte pressione da parte delle Ong ambientaliste. Laspetto Gli appassionati si aspettano che prevalga il buonsenso e che
scientifico stato, anzi, del tutto carente, come riferisce la le associazioni di categoria sappiano ricondurre i governi a
Federazione dei cacciatori europei (Face), e dispiace che a considerare nella giusta prospettiva la proposta di bando.
presiedere il comitato scientifico del Cms sia proprio lita- Che, davvero, avrebbe un impatto gravissimo a livello econo-
liano Fernando Spina dellIspra. Gli studi che supportano la mico e occupazionale. Lindustria ha finora proposto materiali
proposta di divieto sono ben noti e datati, tuttavia, nello stesso alternativi al piombo per la sola caccia agli ungulati e nelle zone
testo della proposta, si ammette che non possibile stabilire una umide, a causa di divieti che purtroppo in alcuni Paesi sono stati
relazione diretta tra limpiego del piombo nella caccia e nel tiro introdotti nel tempo, senza trovarne di valide a prezzi e condi-
e la supposta diminuzione di uccelli migratori. Le Linee guida zioni accettabili per il mercato. Non gradisco la definizione di
per prevenire il rischio di avvelenamento degli uccelli migra- male necessario. Dunque ora mi auguro che non prevalga la
tori, poi, non fanno alcuna distinzione tra munizioni spez- corsa alla ricerca di altre alternative al piombo (i cui effetti
zate e metalliche, tra caccia e tiro, quindi non si capisce bene sullambiente sono tutti da verificare) da parte dellindustria,
cosa centrino gli uccelli migratori. N la salute umana che ma che questa si concentri sulla difesa della caccia e del tiro
pure stata chiamata in causa. di concerto con tutte le associazioni che hanno dimostrato
Come riferisce lAssociazione nazionale produttori armi e muni- attenzione alla giusta prospettiva del problema. I caccia-
zioni civili (Anpam), stupisce come sia il Cms sia i rappresen- tori non intendono certo minacciare lambiente e la fauna. Non
tanti governativi europei non abbiano tenuto in alcuna conside- lhanno mai fatto.

12/2014 ARMI E TIRO 1


T Anno XXVII / dicembre 2014 / numero 12 Armi e Tiro collabora con:
Via don L. Sturzo 7 - 20016 Pero (Mi)
tel. 02.38.08.52.62 - fax 02.38.01.03.93
armietiro@edisport.it
Direttore responsabile
MASSIMO VALLINI

In redazione
GIULIO ORLANDINI (caporedattore)
RUGGERO PETTINELLI (caposervizio)

Segreteria di redazione
FEDERICA MAZZONI

Hanno collaborato:
GIULIANO ALFINITO, ALBERTO BALESTRIERI, MAURO BAUDINO,
RENZO BERTONATI, CLAUDIO BIGATTI, ANDREA BONZANI,
GABRIELE BORDONI, PAOLO BROCANELLI, LEONARDO CEA,
MATTEO CAGOSSI, GILBERTO CERVELLATI, ANDREA CIONCI,
ALAIN MARCO DELLA SAVIA, MARIANA FILEVA, DOMENICO
GIAQUINTO, ALEX GUZZI, DANIELE P. IORI, GIULIO MAGNANI,
UGO MENCHINI, LORIS MESSAGGI, NICOLA MIRIANO, EDOARDO
pag. pag.
MORI, MAURO MILLI, MASSIMILIANO NALDONI, ALESSIO
NOTARI, GIANNI PACI, ROBERTO PATRIGNANI, PAOLA PELLAI,
ALBERTO RICCADONNA, ROBERTO SERINO, PIERLUIGI TAVIANI,
RICCARDO TORCHIA, ANGELO VICARI, CLAUDIO ZUFFADA
86 92
Fotograe di:
GIULIANO ALFINITO, ALBERTO BALESTRIERI, MAURO ATTUALIT
BAUDINO, RENZO BERTONATI, CLAUDIO BIGATTI, ANDREA 1 Editoriale
BONZANI, PAOLO BROCANELLI, GILBERTO CERVELLATI, ALAIN
MARCO DELLA SAVIA, MATTEO GALUZZI, FRANCA GAZZANIGA,
46 La era Armex a Montichiari
DOMENICO GIAQUINTO, ALEX GUZZI, GIULIO MAGNANI, 48 I medici militari e i requisiti psicosici
UGO MENCHINI, MAURO MILLI, GIULIO ORLANDINI, GIANNI
PACI, ROBERTO PATRIGNANI, RUGGERO PETTINELLI, ALBERTO
RICCADONNA, FABIO RICCARDI, RICCARDO TORCHIA
RUBRICHE
4 La posta dei lettori
Direttore di produzione 42 Guardie informate
PAOLO CIONTI 45 Libri e video
Coordinamento tecnico 47 Brevi attualit
LORENZO PUCCI, ALBERTO ORIGGI 132 M&Le
155 Brevi sport
Servizio graco
161 Brevi sport pag.
SABRINA BRAMBILLA, SARA CASATI,
FABIO CASTIGLIONI, MARIA CELICO,
PATRIZIA CIVATI, ROBERTA DUINA,
VINCENZO PALMIERI, GRETA PARODI,
PATRIZIA RENOLDI, TAMARA VIGAN,
191

SERVIZI
Indice generale 2014
116
BARBARA ZALTIERI Assoarmieri
43 La voce dellassociazione 76 Adc Fab defense calibro .223 Remington
LELENCO DI TUTTE LE PROVE 86 Sako A7 Synthetic stainless
E I GRANDI SERVIZI ConArmI
PUBBLICATI DAL 1988 44 I corsi Tima allIstituto tecnico calibro .270 Winchester
PU ESSERE CONSULTATO Speciale 104 Remington Xcr II calibro .375 H&H
SUL SITO Ex ordinanza e collezione
WWW.ARMIETIRO.IT 50 Le nostre idee regalo per il Natale
Test - Ottiche 110 Iwi Galil Sar calibro .223 Remington

s
116 Leupold Mark 6 3-18x44 M5B2 Soft air
118 Bdt Steiner Ics 134 Marui Remington 870 Tactical
Test - Accessori
CENTRO PROVE e SERVIZI S.r.l. 120 Oversight shooting SeeAll SPORT
CLAUDIO CORTEMIGLIA (responsabile) 121 Laser genetics Nd-3P Sub zero Tiro dinamico
ALESSANDRO PERELLI Test - Munizioni 140 Il Mondiale Ipsc handgun in Florida
E MICHELE FOGLIO 150 Il National Fitds di Shotgun e Rie
122 Fiocchi e B&P calibro .410 slug
Stampa: Arti Grache Boccia S.p.A. (Salerno) Munizioni e ricarica Tiro difensivo
Distributore: SO.DI.P., Via Bettola 18, 124 Le polveri Maxam in pistola 156 Il National Idpa
20092 Cinisello Balsamo (MI), Tel. 02/660301 Tiro cacciatori
Distributore per lestero: SO.DI.P. SpA Personaggio del mese
Via Bettola 18, 20092 Cinisello Balsamo (MI) 130 Valtteri Bottas, pilota e tiratore 162 Le premiazioni dei circuiti Armi e Tiro
Tel +3902/66030400, FAX +3902/66030269 Figt Tiro a segno
e-mail: sies@sodip.it, www.siesnet.it
Poste Italiane Spa - Sped. in Abb. Postale 136 Vendetta nel polvericio 170 La nale di Coppa del mondo
D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) 138 Tappa sulla Gotica Tiro a volo
art. 1 comma 1, S/NA
139 Non ci riguarda! 174 Giovani e campioni a Lonato
Registrazione del Tribunale di Milano n. 832
del 11 dicembre 1987 177 Il Campionato italiano societ
Registrazione al R.O.C. n. 56291 PROVE
EDISPORT EDITORIALE Srl
Pistole DIMENSIONE CACCIA
Via Don Sturzo 7, 20016 Pero (Mi) 60 Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21 Rubriche
tel. 02/380851 - telefax 02/38010393 98 Hs Hs-9 Sub-compact calibro 9x21 183 Brevi
Amministratore Unico
Fucili a canna liscia 190 Viaggi
PIERO BACCHETTI
Segretario Generale 68 Beretta A400 Shadow calibro 12 180 Tendenze - Intimo tecnico invernale
CESARE CRISTINA 82 Fausti Individual calibro 20 Alto Adige
92 Winchester Super X3 Red performance 184 Le riserve di fatto
Copyright 2014 Edisport Editoriale Srl - Milano. Tutti i diritti di propriet
letteraria e artistica riservati. Manoscritti e foto anche se non pubblicati
calibro 12 Alce
non si restituiscono Fucili a canna rigata 186 Caccia a Medstugan

12/2014 ARMI E TIRO 3


LA POSTA dei lettori
RACCOMANDAZIONI AI LETTORI
Questa rubrica a disposizione
dei lettori, i quali possono
richiedere lanonimato) e non
risponderemo mai
di apportare tagli o sintetizzare
le lettere ricevute. Per
NOI SIAMO QUI
esprimere opinioni anche non privatamente. Al fine di facilitare la nostra lettura, Online: www.armietiro.it
coincidenti con quelle della consentirci di rispondere al invitiamo a scrivere a Posta: Edisport Editoriale Srl,
redazione. Le lettere, i fax e la maggior numero di quesiti, macchina o a stampatello e di via Don Luigi Sturzo 7, 20016 Pero (Mi)
posta elettronica dovranno preghiamo i lettori di limitare il accludere, in caso di esigenze Tel: +39 02.38.08.52.62 - Fax: +39 02.38.01.03.93
essere firmati e riportare numero delle domande per di riconoscimento di armi, Email: armietiro@edisport.it
lindirizzo completo del singola lettera e di non foto chiare con lindicazione di Pagina Facebook: Rivista Armi e Tiro
mittente. Non daremo risposte superare la lunghezza di un tutti i punzoni e delle Gruppo Facebook: Armi e Tiro
a lettere anonime (ma i lettori foglio. marcature leggibili sulle YouTube: armietiro
che lo vorranno potranno La redazione si riserva il diritto stesse.

FILO DIRETTO condotto da Astra ricerche e commissionato da Cncn e dal coor-


Scherzi a parte dinamento di associazioni di Face Italia (2.025 interviste on-line
Sono un ex cacciatore. Questa crisi e questa legislazione cos pu- e telefoniche a un campione rappresentativo di cittadini tra i 18
nitiva nei nostri confronti mi hanno obbligato a smettere. In pra- e gli 80 anni). Se nel sondaggio del 2010 erano solo il 53,2 per
tica, si vorrebbe che comprassimo fucili nuovi, tante cartucce, cento gli italiani che si dichiaravano a favore o non contrari alla
pagassimo la licenza di caccia, caccia, oggi si espresso a favo-
il tesserino regionale, provincia- re di una attivit venatoria nor-
le, comunale, eccetera. E poi che mata, limitata, responsabile e
ce ne stessimo a casa. S, perch sostenibile il 56 per cento del
se disgraziatamente incontri campione. Quindi, il dissenso
qualche volontario della Lipu, aprioristico nei confronti dellat-
sei rovinato. Se per errore hai tivit venatoria si ulteriormen-
sparato a una pispola, rischi te ridotto in questi tre anni. Altro
lergastolo. Non parliamo poi dato molto interessante della ri-
di sparare a un lupo, ammesso cerca Astra, il calo sostanziale dei
che in Italia ne esistano ancora. soggetti completamente ignoran-
Esistono, eccome se esistono: ti in materia di caccia, passato da
nella nostra societ, ce ne sono 38 al 33 per cento. Pi di tutto,
tanti di lupi mannari, che come per, conforta il fatto che la fa-
nocivi andrebbero abbattuti. Si scia di et dei cacciatori tra i 25
rischia di meno a sparare a un e i 34 anni risulta essere superio-
ragioniere che a una pispola. re alla media, in particolare nei
Scherzi a parte, avrei un pro- comuni medio-piccoli, eviden-
blemino da sottoporvi, dato che ziando con ci che il ricambio
sono un vostro affezionato let- generazionale, in effetti, c.
tore, e penso possa interessare Molto interessanti anche le rispo-
le migliaia di cacciatori che per Le cartucce si conservano efficienti per molti anni, a patto che vengano ste a domande sui temi dellani-
forza maggiore hanno dovuto conservate in modo corretto. malismo e dellambientalismo:
abbandonare la loro passionac- molti dei soggetti che si dichia-
cia. Custodisco nella mia abitazione circa 500 cartucce calibro rano animalisti, infatti, non sono affatto ostili alluccisione di
12, in luogo asciutto e buio, questo da una decina danni. Per animali se si tratta di ricavare alimenti per gli esseri umani (56 per
quanto tempo, le posso conservare e utilizzare, prima che diven- cento), se gli animali sono pericolosi perch aggrediscono gli
tino un pericolo? umani o portano malattie (49 per cento), se servono agli scienzia-
Dario Nassini E-mail ti per scoprire lorigine di certe malattie (49 per cento) e se gli
animali appartengono a specie selvatiche non a rischio di estin-
Conservate in luogo fresco e asciutto le munizioni durano a lun- zione, ma anzi sovrabbondanti (48 per cento). (Massimo Vallini)
go. Il componente pi delicato linnesco: eventualmente si
verificassero ritardi di accensione, sparando tali cartucce, meglio
smaltirle come rifiuti speciali, preventivamente disassemblate.
Quanto alle altre considerazioni del lettore, se anche un certo Errata corrige
grado di sfiducia pi che comprensibile, mi permetto di dire Sul fascicolo di agosto, a pagina 75, nella scheda tecnica del Benelli Argo
che la caccia , oggi soprattutto, doveroso rispetto di leggi e E pro, si scrive di valigetta in plastica e di calcioli intercambiabili. La carabina,
regolamenti. Che sono tanti, vero, qualche volta anche in con- invece, consegnata in una scatola di cartone e i calcioli intercambiabili
flitto tra loro, ma rappresentano il grado minimo di civilt dei sono optional (44 euro per entrambi). Sul fascicolo di novembre, a pagina 60,
si scrive che il fodero del Benelli Raffaello deluxe in acciaio, mentre invece
cacciatori. Siamo spesso considerati peggio di criminali, ma
in Ergal. Ci scusiamo con lazienda e i lettori.
solo da una parte dellopinione pubblica. Lo dice il sondaggio

4 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori LEGALE

La scadenza dei documenti


In fatto di rinnovo di Porto tit e simili, dal primo rinnovo
darmi ho letto la risposta da- in poi, verranno a scadere,
ta a un lettore concernente la alla fine del periodo di loro
proroga della validit oltre la validit, non al giorno e mese
naturale scadenza fino al rag- del rilascio, ma al giorno e
giungimento della data di na- mese della data di nascita del
scita. Nella risposta, a suppor- titolare.
to, veniva citata la circolare Soluzione ovvia perch su al-
della presidenza del consiglio cuni tipi di documento, utiliz-
dei ministri del 20 luglio 2012, zabili anche allestero indi-
n 7, pubblicata sulla Gazzet- cata la data di scadenza e non
ta ufficiale n 207 del 5 set- si poteva cambiarla per legge
tembre 2012. Orbene, seppur senza annotare il cambiamen-
istituzionalmente abituato al to sul documento. Invece nel
lessico burocratico, confesso momento in cui verr rilascia-
che lassunto non mi parti- to un nuovo documento si
colarmente chiaro. Nella cir- potr scriverci sopra, ove uti-
colare mi sembrato di capi- le, che scadr, per esempio
re che tale proroga applica- nel 2020, il giorno del com-
bile soltanto in occasione di pleanno del titolare.
primo rilascio o di primo rin- Nella prima applicazione ci
novo. Sono titolare di porto di potr essere qualche inconve-
fucile e carta europea rilascia- niente perch chi nato, per
ti in data 20.02.2009 e scaden- esempio, il 1 gennaio 1960 e
ti quindi il 19.02.2015, mentre chiede alla fine del 2015 la
Sua Maest secondo quanto asserito, la licenza di caccia, se la vedr
scadenza dovrebbe essere au- scadere il 1 gennaio del 2021.
Sentivo avvicinarsi il bramito, ma dagli anfratti oscuri tomaticamente prorogata al Se la stessa persona fosse na-
della foresta continuava a non apparire nulla. Dopo
interminabili momenti di silenzio, eccolo! Maestoso nella giorno 3 del mese di luglio, ta il 31 dicembre 1960, se la
sua formidabile bellezza, illuminato dal sole del mattino, data della mia nascita. Gra- vedrebbe scadere il 31 dicem-
pronto ad affrontare il suo rivale. direi una rassicurante confer- bre del 2021 e guadagnerebbe
ma da parte vostra onde non cos quasi un anno di licenza
incorrere in defatiganti e/o pe- e di tasse. Chi deve chiedere
ricolose disquisizioni in sede il rilascio di una nuova licen-
NEW di rinnovo.
Aldo Petaccia - Roma
za far bene a tenerne conto
in modo da riceverla in un
momento non troppo lontano
La norma abbastanza chiara. dal proprio compleanno.
Dice che i documenti di iden- (Edoardo Mori)

Il fucile dal Venezuela


Mio cugino ha cittadinanza italiana e residenza in Venezuela,
va a caccia con regolare porto darmi, e pratica anche il tiro a
volo. Deve inviarmi un fucile e vorrei sapere se lo deve manda-
re a me o tramite armeria italiana.
Nuova generazione superzoom Francesco - Benevento
Ineguagliabile rapporto qualit/prezzo Meopta,
da oggi in una nuova serie di cannocchiali da mira. La pu mandare direttamente a lei, per lei deve richiedere la
MeoStar R2 1-6x24 RD MeoStar R2 2-12x50 RD licenza di importa-
MeoStar R2 1,7-10x42 RD MeoStar R2 2,5-15x56 RD zione alla questura
che deve riportare
tutte le indicazioni
EUROPEAN sullarma. (E.M.)
OPTICS
since
1933

La questura pu
rilasciare ai privati
fino a 3 licenze
Distributrice ufficiale: BIGNAMI SPA, tel.: 0471 803000, www.bignami.it
di importazione per
anno solare.

6 ARMI E TIRO 12/2014


Afdati a chi ti fedele.

W|F|W
ASCENT PLUS GTX
ASC WRAPPING FRAMEWORK

Un perfetto mix tra stabilit, leggerezza, tradizione e tecnologia. La speciale


sovrainiezione strutturale W.F.W. sviluppata da CRISPI rende ASCENT PLUS GTX la
scarpa ideale per confortevoli attivit. La fodera in Gore-Tex Performance Comfort
Footwear lo rende totalmente impermeabile mentre la tomaia in camoscio idrorepellente
e tessuto ad alta tenacit offre robustezza e resistenza. Suola Vibram con inserto
ammortizzante microporoso per ottenere il massimo comfort durante la camminata.

WWW.CRISPI.IT follow us on:

CRISPI Sport srl | Maser (Tv) Italy | Ph. +39 0423 524211 | crispi@crispi.it
LA POSTA dei lettori LEGALE

Le sciabole da parata?
Ri-faccio una domanda di cui ho letto molte volte sulla rivista
e che stata posta al giudice Mori pi volte, ma voglio essere
sicuro di aver capito bene: le armi bianche vanno denunciate?
Intendo coltelli di tipo militare come Ka-bar e Camillus, le
baionette del Garand o del Carcano, le sciabole di ordinanza.
A me sembra assurdo che si possano acquistare senza porto
darma e addirittura spedite per posta, ma poi in alcune que-
sture pretendano la denuncia. un problema concreto, comune
a me e tantissimi altri ex ufficiali di complemento: abbiamo
comprato la sciabola senza alcuna autorizzazione particolare
e labbiamo da molti anni in casa (io ne ho pure una risalente
a prima della seconda guerra mondiale da uniforme e priva di
filo). Dobbiamo denunciarla? E come fare dopo tanto tempo?
Io ho il Porto di fucile per Tiro a volo e diverse pistole in de-
nuncia, semplicemente non voglio trovarmi nei casini!
Lettera firmata

Malgrado la loro funzione


sia oggi esclusivamente
collezionistica e ornamentale,
spade e sciabole sono
ancora considerate armi
a tutti gli effetti.

Intanto, occorre distinguere tra lelenco delle cose che ha


citato, quali siano effettivamente armi e quali no. Per esempio,
i coltelli come il Ka-bar e il Camillus non sono generalmente
considerati armi, ma strumenti atti a offendere, in quanto la
loro destinazione naturale, generalmente riconosciuta, non
loffesa alla persona (art. 30 Tulps), quanto piuttosto quella di
utensili per il survival. Le baionette invece sono considerate
armi bianche, cos come le sciabole dordinanza, e questo mal-
grado il fatto che ormai da tempo queste ultime abbiano perso
la loro funzione offensiva, a favore della sola funzione orna-
mentale o cerimoniale. Purtroppo, per, non ci risulta che fino-
ra le stazioni carabinieri e/o i commissariati di polizia si siano
dimostrati particolarmente propensi a trattare le sciabole appar-
tenenti al corredo degli ufficiali, alla stregua di quelle katane
prive di filo e punta, che si trovano nei negozi di articoli spor-
tivi e di souvenir. Tra parentesi, anche sulle katane in questione
c qualche funzionario che trova qualcosa da ridire
Di conseguenza, secondo noi sarebbe prudente acquistare tali
oggetti solo da quei soggetti che possano rilasciare una dichia-
razione di vendita, con la quale sia poi possibile inserirli nella
denuncia ex art. 38 Tulps. Certo, nel momento in cui si trovas-
se a doversi difendere dallaccusa di detenere unarma bianca
non denunciata (la spada), si potrebbe proporre la tesi difensiva
secondo cui, appunto, nel momento in cui la lama priva di
punta e filo, manca lattitudine alloffesa alla persona e, quindi,
non di arma trattasi ma di strumento atto a offendere. Ma in
tali circostanze, meglio non trovarcisi (Ruggero Pettinelli)

8 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori LEGALE

Insomma, quanti colpi in tutto?


Buonasera, innanzitutto complimenti per la rivista. Avrei
da porvi un quesito: da troppo tempo, ormai ovunque
su diversi siti e forum, si parla della limitazione dei ca-
ricatori facendo una grande confusione. C chi dice 2
nel caricatore e 1 in canna, chi 4+1, chi 5 nel caricato-
re e 1 in canna. Ecco vorrei avere da voi, visto che sie-
te esperti del campo, una definitiva delucidazione di
come veramente parla la legge (soprattutto nella caccia
al cinghiale).
Alberto Vicini E-mail

Non difficile. Per quanto riguarda il fucile a canna


liscia, larticolo 13 della legge 157/92 consente luso a
caccia del fucile fino a due colpi, a ripetizione e semi-
automatico, con caricatore contenente non pi di due
cartucce. Per questo i fucili semiutomatici con serbato-
io di capienza supe-
riore ai due colpi so-
no dotati di limitato-
re. Lo stesso articolo
di legge consente
anche luso del fucile
a due o tre canne
(combinato), di cui
una o due ad anima
liscia di calibro non
superiore al 12 e una
o due ad anima rigata
di calibro non inferio-
re a millimetri 5,6.
Nella zona faunistica
delle Alpi, per,
vietato luso del fuci-
le con canna ad anima
liscia a ripetizione.
Dunque, per questi
casi, a caccia, si pos-
sono utilizzare non Sui caricatori per le carabine,
pi di due colpi nel c grande confusione.
serbatoio e un terzo in
camera. Non era prevista limitazione, fino a pochi me-
si fa, per le carabine. intervenuta in proposito il de-
creto legge 24 giugno, n 91 pubblicato in Gazzetta
Ufficiale n 192 del 20 agosto 2014 che modifica anco-
ra larticolo 13 della legge nazionale 157/92: I carica-
tori dei fucili ad anima rigata a ripetizione semiauto-
matica impiegati nella caccia non possono contenere
pi di due cartucce durante lesercizio dellattivit
venatoria e possono contenere fino a cinque cartucce
limitatamente allesercizio della caccia al cinghiale.
Dunque a caccia con la carabina semiautomatica occor-
re usare un caricatore con due colpi al massimo, cinque
solo per lesercizio della caccia al cinghiale. Con cara-
bina a ripetizione manuale, invece, il limite rappresen-
tato dal decreto 121 del 5 novembre 2013 che impedisce
lintroduzione nel territorio dello Stato e la vendita di
armi comuni da sparo lunghe con caricatori o serbatoi,
fissi o amovibili, contenenti un numero superiore a 5
colpi. In tutti questi casi la legge parla di caricatore,
quindi lecito tenere il terzo e il sesto colpo in camera
di scoppio. (M.V.)

10 ARMI E TIRO 12/2014


APACHE GTX

BQ
BLACK QUALITY

HIGH PERFORMANCE BOOTS


FOR TACTICAL ARMIES

BoardLasting W|F|W
Mechanical Construction WRAPPING FRAMEWORK

Un perfetto mix tra stabilit, leggerezza, tradizione e tecnologia. La speciale sovrainiezione strutturale W.F.W. sviluppata da CRISPI
rende APACHE la scarpa ideale per confortevoli attivit. La fodera in Gore-Tex Performance Comfort Footwear lo rende totalmente
impermeabile mentre la tomaia in camoscio idrorepellente e tessuto ad alta tenacit offre robustezza e resistenza.

WWW.CRISPI.IT follow us on:

CRISPI Sport srl | Maser (Tv) Italy | Ph. +39 0423 524211 | crispi@crispi.it
LA POSTA dei lettori ARMI E ACCESSORI

Pregi e difetti dei semiautomatici


6(03/,&(0(17(
Sono interessanti le prove dei fucili automatici, per vedere i pregi
e difetti. Prossimamente ci saranno nuove prove che parlano dei

I MIGLIORI, cut-off, se i pulsanti sono pi pratici nella parte inferiore dellasti-


na, come il Beretta A303 Mc e il Breda Aries 2 magnum quick-
'$$11, choke, a sinistra come il Beretta Al391 Urika o a destra come il
Benelli e altri fucili? Visto che sono magnum, sparano tutti le car-
tucce calibro 12 da 24 a 57 grammi?
Magari a fare la prova ci saranno i progettisti e responsabili del-
le ditte in Beretta, cacciatori, tiratori di pedana ed esperti di tec-
nica armiera. Vedi la prova di Armi e Tiro del dicembre 2006.
Mod
0RG
Mod $&5(QKDQFHG
ACR
ACR (Q
(QK
KDQFed Dopo faranno la pagella dei fucili. Magari la Beretta ci ripensa
FDO5HP
FDO5HP(1 : 9)
a sistemare il cut-off da sinistra e lo sistemer nellastina come
nel vecchio A303 mc.
FDQQDFPFRQVSHJQLamma AAC FRPDQGLFRPSOHWDPHQWHDPELGHVWUL Argomento strozzatori esterni a prolunga, tipo quick-choke della
PDQHWWDGLFDULFDPHQWRUHYHUVLELOH FDULFDWRUHDFROSL Breda, si potranno utilizzare anche nel Beretta Urika perch si
PLUHDEEDWWLELOL0DJSXO0%86 GLVSRQLELOHDQFKHFRQ QLWXUDQHUD
possono avvitare con la chiave che a mano nello stesso posto e la-
sciano il vivo di volata tutto intero senza buchi.
Marco Lovato - Arsiero (Vi)

0RG
M
Mod
d 9$50,17(566
VARM
VA RMIN
IN7(
7(R
R SS
FDO5HP
FDO ReP (1 : 9)

FDQQDSHVDQWHLQR[FURPDWDFP
LPSXJQDWXUDDSLVWROD+RJXHJRPPDWD
FDULFDWRUHDFROSL

Il Beretta Al391
Urika, uno dei
primi sparatutto.
0RG M4-A3
FDO5HP(1 : 9)

FDQQDFURPDWDFP
VSHJQL DPPD$
FDULFDWRUHDFROSL
Il primo italiano sparatutto , in grado cio di sparare tutte le
grammature calibro 12, da 24 a 57, stato il Beretta Al391 Urika,
presentato nel 1999, che ha il pulsante del cut-off sul lato sinistro
della carcassa. Il Beretta A303, invece, lha sullastina, cos come
il Breda Aries 2, commercializzato nel 1995. Ogni componente
Mod
0RG
Mod ',66,3$725
DISS
DISSIP
IP$7
$7OR
OR meccanico della serie Beretta A300-301-302-303 compatibile
FDO3
FDO5HP
ReP (1 : 9)
quindi intercambiabile con la serie Breda Altair, Altair Special e
Altair Lusso, la differenza stava tutta nella personalizzazione e
FDQQDFURPDWDFP WDFFDGLPLUD0DJSXODEEDWWLELOH0%86 nella canna Breda, peraltro anchessa montabile sulla linea Beret-
VSHJQL DPPD$ SRQWLFHOOR0DJSXO(QKDQFHG
FDOFLR0DJSXO02(WHOHVFRSLFR FDULFDWRUHDFROSL
ta. Il modello Aries 2 era in realt un Beretta A303, su carcassa
LPSXJQDWXUH0DJSXO02( non pi curva, ma con spigolo, e del 303 manteneva tutte le ca-
ratteristiche meccaniche, cambiavano solo i legni nel design pe-
r erano ugualmente compatibili con la serie Altair Lusso. In
definitiva, Altair Lusso e Aries 2 sono identici nel funzionamen-
to. La prima versione Altair corrispondeva alla serie 300-301
Mod
0RG
Mod MOEE 308
MO 308 Beretta, il modello Altair Special al 302 e il modello Altair Lus-
FDO:LQ(1 : 10)
FDO308:LQ so al 303. Da questultimo modello in poi Breda non ha pi
avuto compatibilit con Beretta.
Infine, se ho ben compreso la domanda, il Beretta Urika era equi-
FDQQDFURPDWDFP WDFFDGLPLUD0DJSXODEEDWWLELOH0%86
VSHJQL DPPD$ SRQWLFHOOR0DJSXO(QKDQFHG paggiato con canna Optima bore e strozzatori Optima choke plus.
FDOFLR0DJSXO02(WHOHVFRSLFR FDULFDWRUHDFROSL La stessa canna pu montare anche strozzatori extended, simili a
LPSXJQDWXUH0DJSXO02( quelli di Breda a prolunga cui fa riferimento il lettore. Quanto
alle prove di Armi e Tiro, da tempo abbiamo standardizzato le
prove in placca utilizzando, nei diversi calibri, sempre la stessa
Distributore: 7RULQR
cartuccia tester, dunque i risultati risultano comparabili. I nostri
tecnici esprimono pareri quanto pi possibile oggettivi sui fucili,
PDLO#SDJDQLQLLWZZZSDJDQLQLLW
anche sulla disposizione dei comandi. (M.V.)

12 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori ARMI E ACCESSORI

La Feinwerkbau 601 libera


Sono in possesso di una carabina Feinwerkbau 601
calibro 4,5 mm acquistata usata e regolarmente
denunciata come arma sportiva, ho saputo dallar-
miere dove fu acquistata che non supera i 7,5 jou-
le. Vorrei sapere se vero e se sia possibile declas-
sarla e toglierla dalla denuncia.
Fabio Carcano E-mail

Ci risulta che la carabina Feinwerkbau 601 sia sta-


ta declassificata con numero di conformit 82 (lo
stesso del modello 603). Per verificare se larma
in suo possesso rientra nel limiti dei 7,5 joule, do-
vr presentarla al Banco nazionale di prova, che
provveder, in caso affermativo, ad apporre un
apposito punzone e a rilasciarle una idonea dichia-
razione, con la quale potr farla defalcare dalla
denuncia dalla sua autorit di ps. (R.P.)

OCCHIO SUL MONDO


Carlo dichiara guerra del ministero dellAmbiente.
agli scoiattoli Lerede al trono fra laltro il
Il principe Carlo dInghilterra patron del Red squirrel survival
ha lanciato una campagna di trust, una fondazione che lotta
eradicazione dello scoiattolo per il ripopolamento dei rossi.
grigio dalle sue propriet terriere:
anche in Gran Bretagna, come Ruger (ancora)
sul continente, questa specie produttore dellanno
proveniente dagli Stati Uniti sta Ruger, il noto produttore
causando la scomparsa dello statunitense di armi, stato
scoiattolo autoctono, quello proclamato per lottavo anno
rosso. per questo che lerede consecutivo produttore di armi
al trono ha deciso di esporsi dellanno dallassociazione
dando dapprima il suo patrocinio nazionale dei grossisti di articoli
al cosiddetto accordo dello sportivi. Il conferimento del
scoiattolo, firmato nella sua premio si svolto a Little rock,
residenza scozzese di Dumfries Arkansas, durante lannuale
house da rappresentanti del meeting dellassociazione, alla
governo, funzionari delle foreste, presenza dellamministratore
ambientalisti. E con il sostegno delegato Ruger, Mike Fifer, e del
direttore vendite Shawn Leska.
cerchiamo continuamente di
venire incontro alle esigenze
dei grossisti e alle necessit
dei loro clienti, i dettaglianti
e gli utenti finali, ha
commentato Fifer, e il nostro
incessante sviluppo della
gamma produttiva e i continui
miglioramenti al processo
di produzione ci consentono
di dare continuamente nuovi
prodotti ai clienti. Ci siamo
impegnati molto anche sulla
promozione marketing e sulla
comunicazione, naturalmente
riconosciamo che la
collaborazione dei grossisti
Il principe Carlo dInghilterra ha
dichiarato guerra agli scoiattoli. fondamentale per il nostro
successo.

14 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori MUNIZIONI E RICARICA

Canne gigliate e nichel


I pallini al nichel si possono usare in un fucile tradizionale
o meglio usare un fucile con canne gigliate?
Michele Bastiani-E-mail

Un breve cenno sui caricamenti cosiddetti no toxic, che at-


tualmente sono obbligatori nelle zone umide. In luogo del piom-
CARABINE bo (densit 13, g/cc) vengono utilizzati diversi materiali, tra i
quali tungsteno (densit 19,5 g/cc), bismuto (densit 9,8 g/cc),

9
il rame (densit 8,9 g/cc), ferro (densit 7,9 g/cc). Il materiale
pi simile al piombo il bismuto, sia per densit sia per durez-
za; il ferro presenta densit inferiore e durezza maggiore e ha
il comportamento balistico peggiore a parit di diametro dei
pallini; migliore del ferro il rame, mentre la massima densit
e la massima durezza spettano al tungsteno, che presenta per

RECORD
comportamento balistico superiore al piombo. In teoria, per
ottenere il medesimo comportamento del piombo, il prodotto
MONDIALI tra diametro del pallino e densit del materiale deve rimanere

NEL 2013 costante, in modo da mantenere la medesima densit sezionale.


Per esempio, per un pallino di piombo del n 7, con diametro
di 2,5 mm, i corrispondenti pallini di pari densit sezionale
degli altri materiali dovrebbero avere i seguenti diametri: bi-
smuto 2,9 mm (n 5), rame 3,1 mm (n 4), ferro 3,5 mm (n 2),
tungsteno 1,7 mm (n 11).
Mentre il ferro mantiene un costo accettabile, non altrettanto
avviene purtroppo per rame, bismuto e tungsteno, bench tutti
e tre vengano
E,NODMO`mc`

impiegati ge-
neralmente in
leghe, sia per
ridurne il co-
sto che per
migliorarne
la resistenza
meccanica. Il
tungsteno, ad
esempio, vie-
CARABINE ne legato con
ferro, nichel Una confezione di cartucce

KEL B LY,
calibro 12 con pallini
o bronzo, di piombo nichelato.
principal-

LALTA mente per ridurne leccessiva durezza.


Limpiego di canne gigliate (ossia sottoposte alla prova supe-

PRECISIONE
riore per pallini di ferro) necessario per cartucce ad alte pre-
stazioni con pallini aventi durezza Vickers HV1 superiore a 40

DOBBLIGO
e diametro superiore a 3,25 mm; non possono essere impiegati
pallini con durezza Vickers HV1 superiore a 110.
La durezza molto maggiore di quella del piombo impone inol-
tre luso di borre pi robuste per evitare danni allanima delle
canne. Una soluzione particolare rappresentata dal materiale
Tundra della Fiocchi, composto da una matrice polimerica
contenente tungsteno in polvere; i pallini presentano cos una
densit pari o superiore a quella del piombo, ma con durezza
limitata, tanto da poter essere sparati in canne normali.
Per quanto riguarda i pallini al nichel, la canna gigliata ne-
cessaria solo se si tratta di nichel in lega col tungsteno, ossia di
pallini no toxic, di costo piuttosto elevato.
TM Se invece si tratta dei normali e ben pi economici pallini di
piombo nichelati, cio ricoperti da uno strato superficiale di
nichel per ridurne la deformabilit e migliorarne la sfericit,
possono ovviamente essere impiegate la canne normali. (Ro-
berto Serino)

16 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori MUNIZIONI E RICARICA

Ricarica di tre celebri western


Desidero avere informazioni circa le dosi di ricarica con le pol-
veri Gm3 e Cheddite Granular grossa in riferimento ai seguen-
ti classici calibri della frontiera americana: .38/40 palla 177
grs in piombo da impiegare in fucile originale Winchester mod.
1892 canna 24; .44/40 palla 200 grs sia piombo che ramata
da impiegare in fucile Uberti, replica Winchester mod. 1873
canna 24; .45 lc palle 230 e 250 grs sia piombo che ramata
da impiegare in revolver Uberti, repliche Remington mod. 1875
e Colt mod. 1873 canne 7,5.
Enzo Caruso E-mail

Le polveri Granular grossa (Cheddite) e Gm3 (distribuita da


Nobel Sport) sono entrambe granulari: rispetto alla prima, la
seconda caratterizzata da una combustione pi rapida, della
quale tenere conto nei dosaggi. Data la variet di tipologie di
palle-bossoli-inneschi utilizzabili in relazione ad ogni polvere,
la valutazione senza tutti i dati resta puramente indicativa. Nel
caso dei calibri da Lei citati, sono generalmente considerati
buoni dosaggi per la ricarica con la Cheddite Granular grossa
le dosi di 5,5 grs per il .45lc e per il .44/40, e di 5 grs per il
.38/40. Con la Gm3, che come detto un po pi rapida rispet-
to alla Granular, ritenuto consigliabile ridurre rispettivamen-
te le dosi di 0,5 grs. Le confermo, per, quanto consigliato
anche dalle case produttrici delle polveri, ovvero di rivolgersi
al rivenditore che Le ha fornito le armi, soprattutto nel caso del
fucile originale, per il quale deve essere stata confermata la
perfetta efficienza e determinata la tipologia di palla pi idonea,
oppure Le suggerisco di
contattare direttamente le
suddette aziende, che sui
loro siti rendono disponi-
bili tabelle molto precise
(ove sono specificati se
presenti - i vari tipi di pol-
vere, peso e tipo di palla
usata, ma anche tipologie
di bossolo e innesco), o
ancora pu contattare i
produttori di armi. E in
tutti i casi raccomandato
Due grandi classici del west: a sinistra di valutare esattamente i
il .44-40, a destra il .45 Colt. dati tecnici di ogni com-
ponente, rispettare con
attenzione le procedure di ricarica, basandosi sui valori forniti
direttamente dai produttori e aumentando i dosaggi in modo
molto progressivo. Ringrazio per la consulenza lamico Osval-
do del Tsn Roma.
Di seguito i link per ulteriori precisazioni. Nobel Sport: http://
www.nobelsport.it/public/pages/ITA/p_polveri; http://www.
nobelsport.it/public/pages/ITA/contatti.asp; Cheddite: www.
chedditeitaly.com; Uberti: www.ubertireplicas.com; Winchester:
www.winchesterguns.com(solo in inglese); www.winchester.
com (specifico per le domande sulle munizioni, ma solo in
inglese); www.winchesterint.com/it/winchester/homepage.php
(sito internazionale, anche in italiano); http://ballisticscalcula-
tor.winchester.com (una curiosit da provare, utilizzabile su
computer o su telefono con app scaricabile, che consente di
visualizzare graficamente la resa balistica delle munizioni, in-
serendo le caratteristiche delle stesse in base allarma trattata;
ovviamente non contempla ogni possibilit in assoluto, ma lo
fa per tutte le consigliate e fondamentali). (Anna Arabia)

18 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori MUNIZIONI E RICARICA

Dosi per 8x50R, ma cautela


Ho letto linteressante articolo sulla ricarica dell8x50R Mannli-
cher (sett. 2005). Vorrei provare il mio Steyr M95 lungo. Ho a di-
sposizione N133 e N140, ma nessuna delle due stata provata
nello studio. La N133 come vivacit, nella tabella comparativa
Vihtavuori al pari della Bl-C2, che per nello studio stata giu-
dicata troppo progressiva per questa cartuccia (forse perch testa-
ta nella corta canna dello stutzen?)

FUCILI E CARABINE DI ALTA QUALITA MUNIZIONI
BALESTRE PROFESSIONALI RICARICHE E ASSISTENZA Ho palle Sellier e Bellot da 196, palle Sierra da 220 e alcune pal-
TUTTO PER LA CACCIA ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI le camiciate in rame originali a punta tonda per l8x50R di 236
grani (di produttore sconosciuto). Ammesso che N133 e N140 si
possano usare in sicurezza, gradirei le dosi per le tre palle, e un
giudizio su quale polvere preferire.
Fernando Magnanini - Fabbrico (Re)
LINEA
CACCIA 76 MM Non possibile assemblare ricariche con propellenti la cui equi-
Pallini in piombo gr. 50 valenza di progressivit sia stata stabilita sulla base delle tabel-
alte prestazioni le pubblicate dai vari produttori di componenti da ricarica.
Pallini in acciaio gr. 36
alternativa per caccia Queste equivalenze sono solo orientative, e non possono esere
in valle o zone Z.P.S. usate per lintercambiabilit di propellenti. Una delle tante ra-
gioni che impediscono o sconsigliano questa pratica , tra le
pi importanti, la differente densit dei diversi propellenti, per
cui, anche ammettendo che due di essi abbiano lo stesso ap-
prossimativo grado di progressivit, le loro rispettive densit,
LINEA BUFFER influendo sulla densit di caricamento, determinano comporta-
menti spesso molto diversi delle pressioni. Pertanto lei, per
PRIMA CARTUCCIA usare la sua espressione, non pu usare in sicurezza un pro-
IN ITALIA PER
TIRI ESTREMI pellente al posto di un altro in base alle tabelle.
gr. 43 con buffer americano, Ci premesso, lunico prudente suggerimento, per quello che vale,
piombo speciale 3-4-5
Una confezione originale
di 8x50R Mannlicher, risalente
al primo conflitto mondiale.

CFM
SERIE 70
gr. 38
piombo
speciale 3-4-5

di usare la N133 alle dosi da me studiate per la Tu 3000 (da 42


a 45 per palle di 220 e da 45 a 48 grs per quelle da 220), conside-
rando le notevoli analogie esistenti tra questi due propellenti. Per
TRAP quanto riguarda la N140, propellente notevolmente pi progressi-
COMPETITION vo della Bl-C2 (da 42 a 45 grs), il pi progressivo da me usato
nello studio di ricarica, pu provare ad usarla alle stesse dosi da
2 volte
Campione Italiano me studiate per la Bl-C2, preferibilmente con palle pesanti, come
ITALCACCIA 2014 le 220 o le 236 grani, eventualmente anche aumentandole di poco
se non nota segni di allarme a carico degli inneschi. Senza impegno,
ovviamente, da parte mia, e non per uno sciocco atteggiamento da
scaricabarile, ma sopratutto per la sua sicurezza. Tenga infine pre-
sente che armi come quella in suo possesso, costruite ormai quasi
ANTICA ARMERIA FINCO SAS un secolo fa, sebbene dotate di una chiusura assimilabile a quella
Via Venezia 54 - Campo San Martino (PD) di un otturatore girevole scorrevole malgrado il suo particolare
cinematismo, sono basate su materiali non certo allaltezza dei
Tel: 049 552009 quelli usati in anni pi recenti, sulla cui resistenza strutturale non
WWW.ARMERIAFINCO.IT si pu fare affidamento per quanto riguarda le pressioni di eserci-
zio che sono in grado di tollerare. (Andrea Bonzani)

20 ARMI E TIRO 12/2014


SEN FAUSTI

Fine Italian Shotguns


ATO

made in Italy
R

www.faustiarms.com
LA POSTA dei lettori EX ORDINANZA E COLLEZIONE

La doppietta Lorenzotti
Ho acquistato una doppietta P. Lorenzotti in calibro 12 a cani ester-
ni, ma ho trovato poche indicazioni su questo fucile. Sulle canne
(misurate 690 mm) sono riportati i seguenti valori: prima canna
20,3; 18,4; 17,5; 70; seconda canna kg. 1,260; 18,4; 17,3. Sulla
bascula e nei lati della ramponatura delle canne sono riportati:
Psf, Finito. E il simbolo che si vede nella foto allegata che
lultimo in basso sulla destra (sembra uno scudo con due fucili)
12, XIII. Logo dentro al quale ci sono una L e una P una so-
pra laltra. Mi piacerebbe avere conferma su che modello di dop-
pietta si tratta, lanno di costruzione (credo 1957), la strozzatura
(3/12/4), che tipo di chiusura (Anson-Deeley, Greener o Purdey,
non credo H&H), quanto pu valere oggi, la pressione massima
(kg/cmq 900-1.000-1.200) a cui sono state sottoposte le canne che
sono in condizioni buone sia allesterno e soprattutto allinterno
dove conservano ancora la cromatura.
Lettera firmata - Montefiore dellAso (Ap)

La ditta Pietro Lorenzotti fu fondata a Brescia alla fine dellOtto-


cento e, oltre a costruire fucili col proprio nome, teneva un ben
avviato commercio di armi, attivit che ebbe un incremento quan-
do, finito il sodalizio con un altro noto artigiano dellepoca, Col-
turi, che datava dal 1908, Lorenzotti rilev, nel 1911, il negozio
della Fabbrica bresciana darmi, fallita da poco. La fabbrica di

Una classica cani esterni di Lorenzotti, larma riprende le linee


delle classiche bresciane degli anni 50.

Lorenzotti allinizio degli anni 30 forn allesercito italiano fucili


mod. 91/28 Ts. Lazienda ha proseguito la produzione di fucili da
caccia con il figlio di Pietro, Luigi, classe 1891, che ha guidato
lazienda del padre sino alla sua chiusura, avvenuta nel 1963. An-
che la ditta Lorenzotti ha fabbricato fucili di vario pregio, dalle
prime doppiette a cani esterni, passando a modelli con sistema di
percussione Anson-Deeley, per arrivare ai pi pregiati sistemi
Holland&Holland. La doppietta una tradizionale cani esterni
di linea bresciana, con batterie a mezza piastra, duplice chiusura
Purdey con terza Greener a perno quadro. Si possono individuare
i punzoni di Pietro Lorenzotti sui piani di bascula e qualche altro
punzone, come lindicazione del calibro, ma la qualit delle foto
talmente bassa da non permettere ulteriore deduzione. Lanno
XIII corrisponde al 1957. Le strozzature corrispondono a 0,9 mm
per la prima canna, pari a una stella o full choke, mentre la secon-
da canna ancora pi strozzata, 1,1 mm di restringimento. Questo
pu derivare dal fatto che il primo proprietario dellarma laveva
richiesta appositamente per utilizzarla in tiri abbastanza lunghi. La
pressione di collaudo per queste armi era, allepoca, di 900 bar.
Per dare una valutazione alla doppietta bisognerebbe poterla ap-
prezzare de visu, ma, visto landamento del mercato, anche se
fosse in condizioni pi che eccellenti non potrebbe spuntare quo-
tazioni superiori a poche centinaia di euro. (Alberto Riccadonna.)

22 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori EX ORDINANZA E COLLEZIONE

Beschi, su ordinazione
Da qualche anno sono venuto in possesso di un fucile sovrapposto a canna liscia calibro
12/70 prodotto da un artigiano bresciano di nome Mario Beschi. Le incisioni sono di Ca-
brioliinc. (cosi indicato sulla bascula). Mi piacerebbe sapere un po di pi di questarma,

NOVITA
ma in Internet non ho trovato un granch. Che modello ? In che anno stato costruito?
Info sullartigiano? Sullincisore? Eccetera
Pare siano piuttosto quotate negli Stati Uniti, ma non ne capisco il motivo.

esclusiva Andrea Bechini - Castelli Calepio (Bg)

Mario Beschi aveva la sua azienda in via Filippini a Gardone Valtrompia e produceva,
Calciature GARY CANE dagli anni 60, armi da caccia di notevole qualit. Partendo da doppiette e sovrapposti
per carabina dalle finiture spoglie di abbellimenti per essere usati intensamente a caccia, offerti a prez-
zi competitivi, si arriva sino al livello della doppietta Imperial, in calibro 12 o 20, intera-
aria compressa e fuoco
mente costruita a mano, compresa la bascula e gli acciarini Holland. Le caratteristiche di
Air Arms, Feinwerkbau, HW, peso, lunghezza e strozzatura delle canne, accoppiate rigorosamente col sistema demibloc,
Anschtz, Walther.. erano frutto di accordi con i clienti, infatti quasi sempre Beschi lavorava su ordinazione.
visita il sito per lelenco completo. Le incisioni, realizzate dai pi validi artisti valtrumplini, coronavano lopera di abbelli-
mento, nei gradi Extra e Bulino per le
TRASFORMA LA TUA CARABINA
doppiette. Tra i sovrapposti ricordiamo
il modello Olimpic, che si incontra pi
frequentemente nelle versioni da tiro,
monogrillo con ejector, ma fu realizza-
to anche con caratteristiche tipiche del-
le armi da caccia. Tra i sovrapposti un
altro modello il Diamond. Prematu-
Bench Rest ramente scomparso nel 1988, Mario
Beschi ci ha lasciato le sue armi, a
testimonianza della profonda passione
e dedizione al sacrificio creativo con cui
le nostre armi vengono costruite, come Lincisione della bascula del sovrapposto, realizzata
scriveva nel suo catalogo. (A.R.) con nitore ed equilibrio da Cabrioli.

Field Target Ricordo di Giovanni Villa


Conoscevo Giovanni da non altre cose belle nella propria Lui ti voleva soltanto rendere
molto. E precisamente da casa. Era sempre alla ricerca partecipe della sua passione
quando mi ero recato nella di tutto quello che poteva e dellorgoglio di aver saputo
sua armeria per vedere il rappresentare lespressione cogliere un altro pezzo
suo sovrapposto Fabbri di dellarte armiera italiana. Tutti pregiato. Giovanni, comunque,
cui era tanto orgoglioso. ricorderanno le sue iniziative gestiva una delle pi belle
E di cui feci un articolo su per mostrare in tutta Italia il armerie dItalia. Un negozio
Armi e Tiro del quale lui fu famoso Franchi Montecarlo elegante, ben arredato,
Sport entusiasta. Mi colp subito una appartenuto a Gino Bartali. signorilmente allestito con
cosa che poi, nel tempo, era Lultima volta che lho visto mi tutte le cose proposte in stile
diventata certezza: Giovanni ha voluto mostrare un trittico veramente daltri tempi. La
non era solo un armiere, ma unico di doppiette Holland sua morte improvvisa mi ha
molto di pi. Ovvero non si sempre di Fabbri. E nel parlare lasciato senza parole, ma solo
Bullpup limitava a gestire un negozio esprimeva subito, a chi con la certezza di quanto sia
di armi e accessori. Ma era lascoltava, la sensazione che ingiusto che una persona cos
un grande appassionato. non volesse venderti qualcosa. giovane non sia pi tra noi. Mi
Consulenza tecnica sportiva per tutte Una persona che, per mancher moltissimo la sua
le discipline, vendita accessori match assecondare la sua passione, il suo entusiasmo
grande ammirazione nel voler farmi vedere lultimo
Iscriviti alla newsletter per ricevere
per le belle armi, aveva gioiello trovato e salvato
sconti, promozioni e omaggi ! trovato la strada pi dalloblio o da chi ne avrebbe
DOMINO S.r.l. Via IV Novembre 54, breve per tenerne tante, fatto solo uno scopo di lucro.
20019 Settimo M.se (MI) ammirarle, contemplarle Lui non vendeva, ma era
Aperture al pubblico: e farle vedere agli amici quello che oggi non esiste
LUN-VEN 9:00-12:15 / 13:30 -17:00 nella sua armeria. quasi pi: un collezionista di
SABATO 10:00 -16:00 (no al 20 dicembre) Cos come si possono cose belle del nostro mondo
CONTATTACI mostrare con orgoglio col quale arredare e dare
Tel. 02 33512040 una collezione di lustro alla sua bellissima
Fax 02 33511587 Giovanni Villa con il Franchi Imperiale
quadri, di sculture o Montecarlo appartenuto a Gino Bartali. armeria. (Riccardo Torchia)
info@dominoguns.com

24 ARMI E TIRO 12/2014


foto: Gianni DAffara grafica: Elisabetta DAffara

I ferri del mestiere. Ovunque.


CjdkVHig^`Z6LE6aaLZVi]ZgE^hida/XVccVHJH)&+^cdhh^YVW^aZYV&',bb#
8VggZaadZhXajh^kVbZciZ^c'Xdadg^8ZgV@diZ?jc\aZZ9ZhZgi#9^hedc^W^aZYV<ZccV^d'%&*#
lll#VghZcVagZVgbh#XdbbVg`Zi^c\@VghZcVagZVgbh#^i
LA POSTA dei lettori EX ORDINANZA E COLLEZIONE

Bixio Bruni da Piombino: doppiette di eccellenza


Vi scrivo per avere informazioni su una doppietta comprata nel 1982 usata da un
privato, a suo sentito dire fatta su misura da un artigiano di nome Bruni Bixio
operativo a Piombino (Li). Nella denuncia con il numero di matricola 1.238 si av-
vale della scritta di marca Franchi sulle canne il nome Bruni Bixio armi Piombi-
no, sul petto di bascula in numeri romani XXVI, sotto la bascula la scritta Per
tiro Piccione; strozzature entrambe le canne 18,3; batterie credo tipo H&H; pe-
so delle canne kg 1,320, camere da 70 calibro 12. Canne a specchio, brunitura
nera, ottime condizioni estetiche.
Avendo diverse armi lisce e rigate di cui conosco pi o meno la storia, mi venuta la
voglia di saperne di pi su questa doppietta che, credo di aver portato s e no due vol-
te al rientro ai tordi la sera... e sul tiro lungo non se la cava male.
Paolo De Logu - Castiglione della Pescaia (Gr)

Il quesito del lettore ci d la possibilit di parlare di un artigiano poco conosciuto, tra


i rari costruttori di armi che la Toscana ha generato in questi ultimi centanni. Di lui
L A ENTO
ENT
E

ci ha tracciato un profilo molto accurato Aldo Londi, titolare della omonima armeria,
LAR
OLAS LA

che ha avuto il privilegio di conoscerlo personalmente e di frequentarne lofficina.


COLA
fortt N IICOLA
C
IC

Bruno Bixio, di corporatura minuta e grande appassionato di ballo, era un operaio


n la for

delle acciaierie di Piombino, ma il suo carattere indipendente lo port a cercare una


sua affermazione come arti-
d ns
err da
a lilier

giano indipendente. Questo


40 - ssangl
angl
ang
an

avvenne nellimmediato do-


491904
9 04
9190

poguerra, quando tra il 46 e


aa__#4
ia_# #4

il 48 impiant la sua offici-


fotol
fot ia_
oto ia

na. Il posto di lavoro, realiz-


fo

zato nello scantinato di casa,


era angusto e Bruni si era
dovuto costruire anche gran
parte degli strumenti di la-
voro, non ultimo persino il
tornio! Il suo marchio lo
Il mirino red dot deposit presso il banco di
di nuovissima Gardone alla met degli an- Bruni, un eccellente artigiano di Piombino, partiva da grezzi
ni 50. Profondamente ra- Franchi per le sue prestigiose doppiette.
generazione dicato nelle sue origini,
volle ricordare Piombino anche nel sul marchio: uno scudo con allinterno il ri-
vellino delle vecchie mura del paese.
Il mirino red dot di nuovissima
La produzione di armi di questo artigiano valutabile intorno a una cinquantina
generazione
di pezzi o poco pi, tutti realizzati con la pazienza e la cura di chi ama il proprio
3 modalit di funzionamento, lavoro. Dalla sua officina sono uscite in prevalenza delle doppiette di eccellente
da minimal a power livello, sia per tiro sia per caccia e una discreta rappresentanza di sovrapposti. Un
Batterie ad elevata durata caso sporadico stato un unico esemplare di automatico a lungo rinculo, ispirato
con notica esaurimento alla meccanica Fabarm.
Luminosit personalizzabile I contatti con la Franchi erano molto intensi, al punto che lazienda bresciana, oltre a
Riproduzione ottimale fornirgli tutti i grezzi per il suo lavoro artigianale, pi volte gli offr un posto di lavo-
ro molto ben pagato. Questo voleva dire per abbandonare Piombino, la sua officina
e il suo hobby di fotografo. Un carattere libero e, soprattutto, discretamente intratta-
Loriginale! bile non poteva certo piegarsi a timbrare il cartellino! Cos come non volle mai rive-
lare a nessuno le sue formule esclusive per la brunitura, con le quali riusciva a bruni-
re persino le canne in acciaio inossidabile. Il suo segreto de l portato con s circa 20
anni fa, dopo aver sofferto negli ultimi anni per una tragedia famigliare, la morte del
figlio in un incidente stradale.
Per descrivere larma del lettore, questa stata realizzata nel 1970 con grezzi di pre-
valente provenienza Franchi. Analizzando le forme generali della doppietta si notano
Acquistabile solo nei negozi specializzati
notevoli similitudini tra le forme dei piani delle camere di scoppio di questarma con
quelle della doppietta Condor. Anche la tavola di bascula presenta le stesse propor-
zioni, mentre, contrariamente a quanto realizzato generalmente sul modello Franchi,
Distributore esclusivo per lItalia in questa doppietta presente la sola chiusura duplice Purdey. A completare le simi-
Via Brennero | 10 20900 Monza MB litudini, se ce ne fosse ancora bisogno, vi sono anche le batterie che presentano le
www.adinol.com | www.docter-germany.de stesse dimensioni e le stesse sedi dei perni di quelle utilizzate sul Condor. Questarma
la diretta testimonianza dellottimo livello qualitativo di questo artigiano. (A.R.)

26 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori EX ORDINANZA E COLLEZIONE

Restaurare una doppietta Falc


Ho deciso di contattarvi perch non riesco ad ottenere le informazioni che
cerco. Mio padre possiede la doppietta di mio nonno, una Falc di inizio se-
colo, e vorrei restaurarla. Per procedere vorrei prima conoscere la storia
dellarma per riportarla alle condizioni originali. Potete indicarmi dove tro-
vare ci che cerco?
Andrea Banfi - E-mail

Lazienda Falc di Camerlata (Co), gi attiva nel 1909, ha prodotto armi col
marchio Lario sino al 1929, data in cui stata assorbita dalla Beretta. Tra le
armi prodotte sono citate la doppietta Italia e un hammerless di derivazione
inglese realizzato con
acciai Fiat. Lazienda
gardonese trasfer tutti
i macchinari e le mae-
stranze della Falc pres-
so i propri stabilimenti,
attrezzando in unala
della propria fabbrica la
linea di produzione del-
la doppietta Lario a
cani esterni. Con la
chiusura della Falc eb-
be termine la parentesi
industriale armiera del La bascula di una doppietta Lario Fiat, ancora marcata
comasco, che aveva gi Falc sulla bascula. Notare lo scudo
sabaudo, simbolo del banco di prova di Camerlata.
visto la chiusura del
Banco di prova di Camerlata, nel 1926, dopo un solo anno di attivit.
Se larma stata costruita tra il 1925 e il 1926, si dovrebbe vedere, sui piani
di bascula, oltre alla matricola, uno stemma simile a quello sabaudo, simbo-
lo del banco di Camerlata. La mancanza di tale punzone attesterebbe una
data di produzione antecedente, ma una analisi accurata dei punzoni apposti
sui piani di bascula dovrebbe permettere di identificare con pi precisione
lanno di costruzione. (A.R.)

Ringraziamenti Sightron SIII 8-32x56 per mia incuria prelevando


Alessandro Perino intende ringraziare dallarmadio di sicurezza larma su cui montato
pubblicamente, attraverso Armi e Tiro urtavo il montante dello stesso con la torretta di
larmeria Defense di Varese nella persona regolazione Up-Down provocando una vistosa
di Gianmarco Drago e larmeria Fracassi di ammaccatura. Dopo i vari etipeti indirizzati a me
Pavia: la bellissima bilancina D-Terminator stesso non potevo fare altro che rassegnarmi
della Dillon, dopo circa un mese dallacquisto ad avere un ottica eccezionale con una torretta
non funzionava pi a dovere. ammaccata. Ho telefonato
Riportata in armeria, grazie alla Diamant, distributore
alla seriet e disponibilit dellottica in questione, e Max
sia dellarmeria Fracassi di con enorme gentilezza mi ha
Pavia (importatore Dillon) sia rassicurato dicendo che mi
dellarmeria Defense di Varese, avrebbe fornito una torretta di
mi veniva consegnata una ricambio che sarebbe arrivata
bilancina nuova fiammante e dagli States. Dopo circa 30
perfettamente funzionante! giorni Max mi ha informato che
Grande esempio di seriet mi avrebbe spedito tutte e due
e attenzione verso il cliente. le torrette, anche quella per la
Grazie a entrambi!. Una bilancina Dillon D-terminator
derivazione. Alla mia richiesta
Michelino Bottazzi vuole come quella del lettore. della spesa che avrei dovuto
segnalare tramite la rivista sostenere mi ha risposto che
che in Italia esistono ancora persone che nel non se ne parlava nemmeno e limportante
loro campo si prodigano (a loro spese) per era che il cliente fosse soddisfatto dellarticolo
accontentare la clientela, come Max della acquistato. Un grazie alla Diamant e in particolare
Diamant. Sono felice possessore di un al signor Max!.

28 ARMI E TIRO 12/2014


RAMO SPEZZATO 23 dB

CANTO DEL GRILLO 14 dB

FRUSCIO DEL FOGLIAME 15 dB

HAI MAI ASCOLTATO


IL SILENZIO?
*VUSHNHTTHKPJ\L
Peltor SportTac
KPTLU[PJOLYHPPY\TVYPMVY[P
WLYJVUJLU[YHY[PZ\PZ\VUPWP
KLIVSPNYHaPLHSSH[LJUVSVNPH
KPHTWSPJHaPVULPU[LNYH[H
,JVUPSZPZ[LTH)S\L[VV[O
WV[YHPYLZ[HYLPUJVU[H[[VJVU
NSPHS[YPJHJJPH[VYPVWW\YL
YPSHZZHY[PHZJVS[HUKVT\ZPJH
LYPZWVUKLUKVHS[LSLMVUV
K\YHU[LSLWH\ZL

([[LU\HaPVULUVHK)
OKPH\[VUVTPH
)H[[LYPLPUJS\ZL
*VUZLNUHPUO

^^^TZOVWP[7LS[VY
A-Tono

4:OVW0[HSPH
LA POSTA dei lettori EX ORDINANZA E COLLEZIONE

La bolla , in effetti, una bolla da artiglieria Weingarten, armaiolo tedesco sconosciuto


Vorrei capire a che potesse servire la specie di bolla nelle foto allegate. Anche Possiedo un drilling Anton Weingarten, Dusseldorf, ca-
se non si tratta di un particolare di arma comune, probabile che appartenga libro 16/16/8,7 mm. C ancora la possibilit di repe-
a qualche armamento militare: datata 1917 con marca S. Giorgio, Sestri Po- rire tale cartuccia? Dove posso trovare i suoi dati?
nente. Giorgio Assennato - Piaggine (Sa)
Salvatore Giardiello - Piedimonte Matese (Ce)
Anche le nostre ricerche effettuate con laiuto dei vec-
Il lettore mi ha fatto ritornare indietro di quarantanni, quando sottotenente di chi cataloghi tedeschi e austriaci dellinizio del 900
artiglieria da campagna, durante le esercitazioni portavo nella borsa/tracolla non hanno sortito risultati sulla cartuccia 8.7 mm. Lu-
da comandante di sezione uno strumento simile, fabbricato dalla Salmoiraghi. nico riferimento a questo calibro un catalogo del 1922
Si tratta di una bolla da artiglieria, che si usava per verificare se gli strumenti che cita la ditta Stiegele, un produttore di palle in piom-
montati a bordo del pezzo erano aggiustati con precisione. Sulla bocca da bo pressato che in lista elencava un proiettile da 8.7
fuoco vi era una apposita slitta sulla quale far aderire perfettamente la base mm, usato per il tiro a segno con fucili monocolpo.
dello strumento (e ogni volta che mi riverniciavano gli obici avevo un bel dire Pure il produttore dellarma, Anton Weingarten, non
di non spruzzare il colore anche sulla slitta). Impostando i dati di angolo di ha lasciato taccia di s, non nemmeno citato dallo
sito e elevazione della bdf (bocca da fuoco, per i non artiglieri) tramite le due Stockel, il noto atlante dei costruttori dal 500 al 900.
ghiere graduate, se tutto andava bene, la bolla doveva risultare centrata. Lo Se riuscisse a prendere la misura esatta del diametro
strumento che ci propone il lettore una livella a bolla modello Righi e do- della canna, sia tra i pieni sia tra i vuoti e, contempo-
vrebbe essere stato utilizza- raneamente, potesse farci pervenire le misure della
to per verificare langolo di camera di cartuccia, prendendo un calco con lo zolfo
sito e lalzo sui pezzi da 75 o con la lega di Lipowitz, potremmo tentare di capire
e da 100 mm usati durante che tipo di cartuccia a palla utilizzasse il suo fucile.
la prima guerra mondiale e C anche la possibilit che il calibro sia da leggere
ancora, successivamente, come 8,1 mm. In questo caso ci troveremmo di fronte
durante la seconda per i pez- al calibro 8,1x72, cartuccia dal bossolo conico priva di
zi fino al calibro 149. Una spalla, adatta alla caccia al capriolo o a ungulati di
stima di massima nel valore media taglia, scarsamente diffusa in area tedesca verso
Una livella per artiglieria in uso durante la prima
collezionistico intorno ai guerra mondiale, serviva per controllare i primi del Novecento. Fotografie e misure precise ci
100 euro. (A.R.) gli angoli di sito e di alzo delle bocche da fuoco. potevano essere di aiuto. (A.R.)

HWM
Robuste, affidabili MADE IN GERMANY Since 1899
carabine e pistole ad aria di libera vendita, e non.

HW 977 HW 977 T HW 977


s3VILUPPATAPERIL&IELD 4ARGET
s3CATTOREGOLABILE2EKORD
s#ALCIATURAINLEGNO
s6ERSIONEINLIBERAVENDITAE
COMUNESPORTIVA

HW 977 T
s#ONFIGURAZIONE4HUMBHOLE
CONCALCIATURASINTETICA
s6ERSIONEINLIBERAVENDITAE HW 40 PCA HW 38
COMUNESPORTIVA Versione in libera vendita Calibro .38 Spl.

Distributore ufficiale unico per lItalia: Bignami Spa - Tel. 0471 803 000 - www.bignami.it

30 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori LA SENTENZA DEL MESE a cura dellavvocato Gabriele Bordoni

La presunzione di inaffidabilit lati dallutilizzo del mezzo di offesa. In particolare, il giudice penale aveva accer-
Consiglio di Stato, sezione III, sentenza 1 I provvedimenti autorizzzatorii postulano, tato che il ricorrente possedeva un vecchio
agosto 2014, n 4121 quindi, che il beneficiario sia indenne da fucile da caccia, che, sebbene regolarmente
1. Con ricorso proposto dinanzi al Tar Lom- mende, osservi una condotta di vita impron- denunciato, non era stato mai immatricolato.
bardia, sede di Milano, notificato il 28 giugno tata a puntuale osservanza delle norme pe- La fattispecie, ha sottolineato il Tar, non
2008, il ricorrente ha impugnato il provvedi- nali e di tutela dellordine pubblico, nonch stata ricondotta alla diversa ipotesi di chi
mento del omissis -, emesso in data omis- delle comuni regole di buona convivenza abbia riportato una condanna per porto abu-
sis -, con cui stata rigettata listanza da lui civile, s che non possano emergere sintomi sivo di armi (art. 43, I comma, lett. c, Tulps),
presentata per il rinnovo della licenza di e sospetti di utilizzo improprio dellarma. la quale sarebbe di per s automaticamente
porto di fucile per uso caccia. sufficiente, pertanto, anche unerosione ostativa alla concessione del titolo abilitati-
2. Con la sentenza in epigrafe, il Tar, acco- minima del requisito della totale affidabilit vo; ma, al contrario, lomessa immatricola-
gliendo limpugnazione, ha annullato il prov- del soggetto a fondare il diniego di autoriz- zione di vecchio fucile (sembrerebbe da col-
vedimento, rilevandone il difetto di motiva- zazione, fermo restando in capo allammini- lezione), regolarmente denunciato, di per s,
zione. strazione lonere di esternare non solo il non un indice presunto di inaffidabilit
La sentenza ha premesso che, ai sensi dellart. presupposto di fatto che lha indotta ad in- alla detenzione di armi e va valutata discre-
39 del rd 18 giugno 1931, n. 773, il Prefetto tervenire, ma anche le ragioni per le quali il zionalmente dallAmministrazione, con ri-
ha facolt di vietare la detenzione delle armi, soggetto viene ritenuto capace di abusare guardo, nel caso di specie, alla condizione
munizioni e materie esplodenti alle persone delle armi e munizioni. dellistante, titolare di licenza di polizia da
ritenute capaci di abusarne; parimenti, ai Il primo giudice ha, quindi, osservato che il notevole tempo (40 anni), alla mancanza di
sensi degli articoli 11 e 43 del rd 18 giugno provvedimento di diniego oggetto del giudizio qualsivoglia ulteriore elemento di riscontro
1931, n. 773, la licenza di porto darmi pu ha fatto riferimento alle condanne penali della sua pericolosit per laltrui incolumit
essere ricusata dal Questore a coloro che non riportate dallinteressato, tra cui quella per e, soprattutto, alla circostanza che la senten-
danno affidamento di non abusare delle armi. il reato (detenzione illegale di armi) di cui za penale riferita a fatto commesso in epo-
Tale disciplina, rileva il Tar, diretta al pre- agli artt. 10 e 12 della legge n. 497 del 1974, ca assai remota, ovvero il omissis -.
sidio dellordine e della sicurezza pubblica, art. 23, c. 4., della legge n. 110/1975 e 62 bis Invece, con riguardo ai reati di omesso ver-
alla prevenzione del danno che possa deri- cp, alla pena di mesi 8 di reclusione e alla samento di ritenute previdenziali ed assisten-
vare a terzi da indebito uso ed inosservanza multa di lire 140.000, con il beneficio della ziali, estinti a seguito del tardivo versamento
degli obblighi di custodia, nonch della com- non menzione e della sospensione condizio- dei contributi, la sentenza appellata ha rite-
missione di reati che possano essere agevo- nale della pena. nuto che non sono certamente pertinenti alla

Record austriaco sulla distanza di 500m,


cal 408 Franz Dorfner

Vittoria campionati austriaci sui 1000 m cal 408 Franz Dorfner

Gara 800Y a Coazze

Primo classificato Giovanni Taveggia con 6,5/47


e secondo Livio Bianciotto con 284

Primo classificato campionato italiano UITS 300 m gruppo 2


con 3006 e gruppo 10 con 6,5/47 Giuseppe De Pasquale

Primo qualificato girone nord FClass con 7/270 Gianfranco Zanoni

, la palla italiana che vince!

32 ARMI E TIRO 12/2014


A Natale regala
il Poker Vincente
In vendita
solo nelle
migliori
armerie
F ESSIO N AL
0 0 M A N - PRO sionisti il top p TW1000 LADY
0
TW1 p per i profes er la dife
il to sa perso
nale

2 0 0* o POWER 200G
W E R
PO re ele tt ric il d i ss u a so + SPRAY O.C.*
so
il d i ss uda i fe s a a bit at i v
a p e r l a d i frees el e tt r ico to p
a a bit at i va
per la
In Italia consentita la vendita delle armi elettriche nelle sole armerie
ai titolari di idonea licenza di polizia e la detenzione con relativa denuncia al compe-
tente ufcio di pubblica sicurezza ai sensi dellart. 38 del TULPS - R.D. n. 773 del 1931
LA POSTA dei lettori LA SENTENZA DEL MESE

materia oggetto del titolo abilitativo disco- dar conto in motivazione, onde evidenziare sione allesercizio dellattivit venatoria
nosciuto, al pari della sanzione amministra- le circostanze di fatto che farebbero ritenere nella provincia di Alessandria.
tiva della sospensione della patente di guida il soggetto richiedente pericoloso o comunque Lappellante richiama, quindi, i limiti del
per omissione di soccorso a seguito di inci- capace di abusi. sindacato giurisdizionale nella materia de
dente stradale ed ai reati in tema di interven- In conclusione, ad avviso del Tar, quanto- qua, che non pu estendersi fino a sovrap-
ti edilizi. meno allo stato, i fatti allegati dallammini- porsi al giudizio discrezionale di competenza
Cos pure la misura degli arresti domiciliari, strazione non paiono denotare alcun indice della pa, sostenendo che nessun giudizio di
in qualit di indagato per delitto di corruzio- sintomatico di scarso equilibrio caratteriale pericolosit sociale deve precedere il rigetto
ne propria, ove non seguita da alcun accer- e di indole incline alla violenza ed idoneo a dellistanza essendoci una profonda diffe-
tamento di responsabilit penale, non pu supportare un giudizio di pericolosit socia- renza tra il mostrarsi del tutto esente da men-
fondare alcun giudizio di riprovevolezza; il le dellinteressato per lordine e la sicurezza de ed irreprensibile e non fornire sintomi di
Tulps, difatti, assegna valore ostativo alle pubblica. pericolosit sociale.
misure di sicurezza e non a quelle cautelari. 3.- Propone appello il ministero dellInterno, 4. Alludienza dell8 maggio 2014 la causa
Il resto degli addebiti riguarderebbe indagi- secondo cui la pluralit di condanne dimo- stata trattenuta in decisione.
ni penali ancora in corso per lutilizzo di un strerebbe che linteressato era ben lungi
falso certificato di residenza nel Comune di dallessere esente da mende. DIRITTO
omissis -. Il Ministero ha contestato anche linterpre- 1.- Lappello fondato.
In definitiva, secondo il Tar, nessuno dei mo- tazione della normativa fatta propria dal 2.- Il Collegio condivide le critiche che il
tivi addotti dalla pubblica amministrazione, primo giudice, il quale erroneamente non Ministero appellante muove alla sentenza
considerato nella sua isolatezza, ha una por- avrebbe attribuito rilevanza alle condanne impugnata. Dopo aver ricostruito la norma-
tata automaticamente ostativa al possesso per illeciti previdenziali, assistenziali ed edi- tiva applicabile, da cui discende che lauto-
della licenza di porto uso caccia, richieden- lizi, in quanto non attinenti alla materia og- rizzazione alla detenzione ed al porto darmi
dosi invero una valutazione complessiva getto del titolo abilitativo. postulano che il beneficiario osservi una
della personalit del soggetto destinatario Il Ministero riporta un ulteriore episodio di condotta di vita improntata alla piena osser-
del diniego di rinnovo dellautorizzazione di particolare gravit, trascurato dal primo vanza delle norme penali e di quelle poste a
polizia, onde valutarne lincidenza in ordine giudice: linteressato stato pure denuncia- tutela dellordine pubblico, nonch delle re-
al giudizio di affidabilit e/o probabilit di to alla Procura della Repubblica di omissis gole di comune buona convivenza, tale da
abuso nelluso delle armi, sulla base di una - per contraffazione di sigilli e falsificazione non destare il sospetto di un possibile uso
congrua ed adeguata istruttoria, della quale di certificazione, al fine di ottenere lammis- improprio delle armi, la sentenza contraddit-

34 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori LA SENTENZA DEL MESE

toriamente, poi, ha ritenuto che i fatti allega-


ti dallamministrazione non fossero sintoma-
tici di indole incline alla violenza ed idonei
a supportare un giudizio di pericolosit
sociale dellinteressato.
Invero, nessun giudizio di pericolosit socia-
le del richiedente deve precedere il rilascio
dellautorizzazione al porto darmi, ma so-
lamente un giudizio prognostico sullaffida-
bilit del soggetto e sullassenza di rischio
che egli possa abusare delle armi (Consiglio
di Stato, sez. III, 12/06/2014, n. 2987).
La valutazione dellAutorit di pubblica si-
curezza caratterizzata da ampia discrezio-
nalit, perseguendo in tale materia lo scopo Anche una omissione di soccorso in caso di sinistro stradale, pu essere ostativa al rilascio del Porto darmi.
di prevenire, per quanto possibile, i delitti
(ma anche i sinistri involontari), che potreb- rapporti familiari, o di convivenza, o di vici- avvenuti, anche non attinenti alla materia
bero avere occasione per il fatto che vi sia la nato: Consiglio di Stato, sez. III, 19/09/2013, delle armi, da cui si possa desumere la non
disponibilit di armi da parte di soggetti non n. 4666). completa affidabilit alluso delle stesse
pienamente affidabili; tanto che il giudizio di Secondo la giurisprudenza di questa Sezione, (Consiglio di Stato, sez. III, 29/07/2013, n.
non affidabilit per certi versi pi strin- da cui il Collegio non ha motivo di discostar- 3979).
gente rispetto a quello di pericolosit so- si, la licenza di porto d armi pu essere ne- Le norme di cui agli artt. 11 e 43 del r.d. 18
ciale, giustificando per esempio il diniego gata anche in assenza di sentenza di condan- giugno 1931, n. 773, difatti, oltre ad ipotesi
anche in situazioni che non hanno dato luogo na per specifici reati connessi proprio al tipiche di diniego vincolato, collegato alla
a condanne penali o misure di pubblica si- corretto uso delle armi, potendo lAutorit riportata condanna per alcuni reati, consen-
curezza, ma a situazioni genericamente non amministrativa valorizzare nella loro ogget- tono di negare le autorizzazioni di polizia, in
ascrivibili a buona condotta (si ritenuto, tivit sia fatti di reato diversi, sia vicende e generale, a chi ha riportato condanna per
ad es., legittimo il diniego in situazioni di situazioni personali del soggetto che non delitti contro la personalit dello Stato o con-
inusuale conflittualit fisica e verbale nei assumano rilevanza penale, concretamente tro lordine pubblico, ovvero per delitti con-

36 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori LA SENTENZA DEL MESE

tro le persone commessi con violenza, o per Non sembra, invero, illogico, alla luce della Appare pertinente anche il richiamo alle vio-
furto, rapina, estorsione, sequestro di perso- disposizione normativa, che il omissis - ab- lazioni in materia edilizia (ancorch ottenu-
na a scopo di rapina o di estorsione, o per bia attribuito rilevanza a fatti e precedenti ta la riabilitazione, come osserva il ricorren-
violenza o resistenza allautorit, e a chi non penali sia relativi alla illegale detenzione di te nel ricorso introduttivo, pag. 9), nonch
ha tenuto una buona condotta. armi e munizioni (condanna della omissis alla misura degli arresti domiciliari per il
In particolare, lart. 43 cit., per quanto ri- - con sentenza del omissis -, confermata delitto di corruzione, nellambito del proce-
guarda la licenza di portare armi, prevede il dalla corte di cassazione, alla pena di mesi dimento penale pendente presso il omissis
divieto di autorizzazione a chi ha riportato 8 di reclusione e alla multa di lire 140.000); - e alla sospensione della patente di guida
condanna alla reclusione per i medesimi de- sia non concernenti il buon uso delle armi, per omissione di soccorso a seguito di inci-
litti di cui sopra, non colposi, ovvero a chi ha ma comunque denotanti senza dubbio una dente stradale, in quanto si tratta di circo-
riportato condanna a pena restrittiva della condotta non perfettamente specchiata. stanze tutte insieme valorizzate al fine di
libert personale per violenza o resistenza Ci si riferisce ai fatti di reato in materia pre- valutare la sussistenza del requisito di affi-
allautorit o per delitti contro la personali- videnziale e di contributi previdenziali e as- dabilit necessario al rilascio dellautoriz-
t dello Stato o contro lordine pubblico; sistenziali di cui allart. 2, comma 1, della zazione.
oppure, da ultimo, a chi ha riportato condan- legge n. 638/83, oggetto del decreto penale In definitiva, il provvedimento impugnato
na per diserzione in tempo di guerra, anche del gip della omissis - del 23.3.1992; alle indica fatti e circostanze in modo dettagliato
se amnistiato, o per porto abusivo di armi. sentenze del 30 gennaio 1995, del 24 genna- e preciso, e, sebbene in modo scarno, ne ri-
Con norma di chiusura, inoltre, lultimo ca- io 1996 e del 26.2.1996, emesse a omissis cava congruamente un giudizio di non sus-
poverso dello stesso articolo dispone che la -, per omissione di ritenute previdenziali ex sistenza del requisito soggettivo dell affi-
licenza pu essere ricusata ai condannati per art. 2, comma 1, della legge n. 638/83; alla dabilit, in modo sufficiente a rendere
delitto diverso da quelli sopra menzionati e sentenza della omissis - del omissis -, per comprensibile liter logico seguito e non
a chi non pu provare la sua buona condotta omesso versamento di ritenute previdenziali manifestamente illogiche le conclusioni adot-
o non d affidamento di non abusare delle e assistenziali ex art. 2, comma 1, del D.Lgs. tate; trattasi, infatti, di elementi tutti ben
armi (la prova della buona condotta, a se- n. 463/1983 ed alla sentenza della Corte di idonei, nel loro complesso, a fondare la va-
guito della sentenza della corte costituziona- Cassazione del omissis -, per la medesima lutazione fatta dal Prefetto, della quale non
le 16 dicembre 1993, n. 440, grava sullAm- fattispecie; anche se si tratta di sentenze tut- si evidenzia alcuna irragionevolezza o difet-
ministrazione). te che hanno dichiarato estinti i reati a segui- to di istruttoria, alla luce della chiara pro-
Questultimo inciso trova applicazione nella to di intervenuto versamento tardivo delle pensione dellinteressato ad una non episo-
fattispecie. somme dovute. dica violazione delle regole.

GRAND POWER
La pluripremiata pistola K100 (illustrata nella variante X-CALIBUR), vero e proprio concentrato di tecnologia, il modello che ha de-
cretato il successo mondiale della GRAND POWER: il design moderno ed accattivante, lo scatto SA/DA con cane esterno, i comandi
ambidestri e la canna rototraslante la rendono arma delezione per il Tiro Dinamico, disciplina nella quale si guadagnata una solida
reputazione tra i tiratori sportivi - anche in virt delle numerose vittorie conseguite nelle competizioni, quali ad esempio il primo
posto ai campionati mondiali IPSC 2011 - divenendo rapidamente larma da gara abituale di molti agonisti di livello internazionale.

Mod.
M X-CALIBUR cal. 9x21mm
Disponibili anche mod. K100 Mk12,
D
K100
K Mk7 Target, X-Trim
ccon prezzo da Euro 792 iva inclusa

TTutti i modelli fanno parte della categoria


IPSC Production
chiusura: geome
geometrica - canna rototraslante
lunghezza canna: mm 1 127
capacit serbatoio: 15 cocolpi
peso: 885 ggr. circa, con caricatore
tore vuoto
vuuotto
tacca di mira: Elliaso
Elliason regolabile
mirino: con ins
inserto a bra ottica
scatto: SA/DA
comandi: ambid
ambidestri
materiale fusto: tecnop
tecnopolimero
classicazione: uso sp
sportivo
di serie: slitta montaggio accessorii
doppi intagli di presa

Distributore: Torino
T mail@paganini.it
anini it www.paganini.it

38 ARMI E TIRO 12/2014


Pertanto, lappello va accolto. alle persone ritenute capaci di abusarne. Gli di soccorso a seguito di incidente stradale,oltre
3. Le spese del doppio grado di giudizio, artt. 11 e 43 del medesimo decreto dispon- ad indagini ancora in corso per utilizzo di
liquidate nella misura indicata in dispositivo, gono altres la facolt del questore di ricusa- falso certificato di residenza, non sarebbero
seguono, come di regola, la soccombenza. re la licenza di porto darmi a coloro che non ostative al rilascio della licenza in quanto
danno affidamento di non abusarne. ognuno di questi addebiti considerato nella
P.Q.M. In sostanza necessario che il beneficiario di sua intrinseca natura non avrebbe una porta-
il consiglio di Stato in sede giurisdizionale licenza osservi una condotta di vita impron- ta automaticamente ostativa.
Sezione Terza definitivamente pronun- tata a puntuale osservanza delle norme pena- Si tratta dunque di valutare complessivamen-
ciando sullappello come in epigrafe propo- li e di tutela dellordine pubblico, di buona te la personalit di un soggetto onde valutar-
sto, lo accoglie e, per leffetto, in riforma condotta e regole di civile convivenza. ne laffidabilit e/o probabilit di abuso delle
della sentenza impugnata, respinge il ricorso Basta una anche minima riduzione del requi- armi.
di primo grado. Condanna la parte appella- sito della totale affidabilit di un soggetto per A queste valutazioni sinteticamente riassun-
ta alla rifusione delle spese del doppio grado vedersi negata o revocata lautorizzazione. te, si contrappone il ministero dellInterno
di giudizio in favore dellappellante, liqui- Nel caso che ci occupa il soggetto aveva in che impugna la sentenza amministrativa da-
dandole in complessivi euro 3000,00, oltre passato riportato condanne penali tra cui quel- vanti al consiglio di Stato.
accessori di legge. Ordina che la presente la per il reato di detenzione illegale di armi. Il concetto di base al quale si contrappone il
sentenza sia eseguita dallautorit ammini- Tuttavia essendosi trattato del possesso di un Ministero quello di (mancata) pericolosi-
strativa. vecchio fucile da caccia che, pur regolarmen- t sociale . In vero laspetto rilevante quel-
te denunciato, non era mai stato immatrico- lo di (non) affidabilit; ossia un giudizio
La recente sentenza del consiglio di Stato lato, il Tar precisava che non si era di fronte prognostico sullaffidabilit del soggetto ri-
sezione III 1/8/2014 n. 4121 offre lo spunto alla diversa ipotesi di cui allart. 43, 1 comma, chiedente e sulla assenza di rischio che egli
per tornare su un argomento delicato e quan- lett. C Tulps automaticamente ostativa alla possa abusare delle armi. Sulla scorta di altra
to mai attuale. Sul rigetto dellistanza per il concessione della licenza, bens a una situa- richiamata recente sentenza del Consiglio di
rinnovo della licenza di porto di fucile uso zione che non si poteva considerare quale Stato, la n. 2987del 12/6/2014. si argomenta
caccia, un cittadino residente in Lombardia, indice presunto di inaffidabilit alla detenzio- pi in generale su situazioni di c.d. buona
adiva il competente Tar sede di Milano che, ne di armi. condotta, ove il diniego di licenza di porto
in quel caso annullava il provvedimento. Secondo il Tar, inoltre, le altre condanne ri- darma da caccia prescinde da eventuali con-
Come noto lart. 39 RD n. 773/1931 consen- portate dal richiedente, tra cui, omesso ver- danne. In alcuni casi stato ritenuto sufficien-
te al prefetto di vietare la detenzione di armi samento di ritenute previdenziali, omissione te il carattere di inusuale conflittualit di un

12/2014 ARMI E TIRO 39


LA POSTA dei lettori LA SENTENZA DEL MESE

soggetto nei rapporti famigliari, di vicinato, za possa essere negata anche in assenza di diversa, sia situazioni personali che non as-
di convivenza. (ad es. Cons. Stato sez. III condanne per specifici reati connessi proprio sumano rilevanza penale e anche non attinen-
19/9/2013). al corretto uso delle armi, potendo lAmmi- ti alla materia delle armi, purch idonei a far
In definitiva si sostiene (seguendo un solco nistrazione, dotata di un certo margine discre- desumere la non completa affidabilit alluso
giurisprudenziale consolidato) che una licen- zionale, valutare sia fatti di reato di indole delle stesse.

La Cassazione torna sullarma da guerra sostiene che, con labolizione del catalogo nazionale delle armi, sareb-
La Cassazione Penale (con la Sentenza n. 31264 del 25/6/2014) si be tacitamente abrogato lart. 23 della legge 110/75 (armi clandestine),
occupata anche questanno dellargomento (tra gli altri) relativo1) ai tanto pi che la pistola risaliva a periodo nel quale non era necessaria
criteri distintivi fra arma comune da sparo e arma da guerra; nonch la catalogazione delle armi.
della 2) questione relativa allearmi clandestine, a seguito della aboli- Le statuizioni della Cassazione non lasciano adito a dubbi; sul richiamo
zione del catalogo nazionale delle armi. di numerosi altri pronunciamenti, tutti nello stesso senso, viene infatti
Il caso quello di un cittadino residente in Campania, presso la cui ribadito che la pistola calibro 9 parabellum arma da guerra, avendo
officina era stata rinvenuta una pistola Glock senza matricola e una potenzialit offensiva tipica degli armamenti in dotazione alle forze
calibro .38 con matricola abrasa. Nei primi due gradi di giudizio (Gup militari. Anche a seguito della modifica apportata allart. 2 legge 110/75
di Nola e Corte dAppello di Napoli) limputato, oltre che per altro dalla normativa di attuazione della Direttiva del Parlamento Europeo,
reato, viene condannato per il possesso delle suddette armi e di circa permane la qualificazione di arma da guerra cos come per i proiettili
80 proiettili di vario calibro. La Corte dAppello aveva anche negato di 9x19 che vanno considerati munizioni da guerra.
derubricare il delitto di detenzione della Glock in detenzione di arma Con riferimento alla definizione di arma clandestina la Suprema Corte
comune da sparo, anzich di arma da guerra, giacch la pistola era in rileva che sia del tutto irrilevante la soppressione del Catalogo Nazio-
grado di utilizzare munizioni 9x19, rileva la Cassazione, tanto da far nale delle armi comuni da sparo, essendo per contro sufficiente, secon-
ritenere superflua la perizia sullarma stessa. Tant che la Corte riget- do il dettato normativo, comma 5 art. 11 L. 110, la mancanza anche di
ta il motivo di ricorso basato su questo criterio di qualificazione della uno solo dei quattro elementi indicati nellart. 11 L. 110/1975: sigla o
Glock. Sostiene il ricorrente che lart. 1 L. 110/75 prevede quale crite- marchio di identificazione, numero di iscrizione (anche dopo laboli-
rio distintivo, perch unarma rientri nella categoria da guerra, la zione del Catalogo Nazionale, appunto) numero progressivo di matri-
spiccata potenzialit, mentre trattandosi di una semiautomatica dovreb- cola, e il luogo di produzione; nel caso di specie, la mancanza della
be rientrare nella categoria di arma comune da sparo. matricola o labrasione della stessa, rendeva di per s larma qualifica-
Discorso affatto diverso con riferimento alla calibro .38; il ricorrente bile come clandestina.

printstudiograco.it
MOD. 1653 LX
MOD. 21150

Merry Christmas
and
Happy New Year!

40 ARMI E TIRO 12/2014


LA POSTA dei lettori COMMUNITY

UN ASSAGGIO DEI THREAD TECNICI DIBATTUTI SUL FORUM


Tubi & pipe sale, sia nel brandeggio sia al fuoco. LM4 il pi leggero, e anche il
suo otturatore leggero, quindi al fuoco stabile, preciso e con poche
Alpha63: Rispetto al sistema Stoner, quali sono i vantaggi- vibrazioni, ma paga la leggerezza del sistema di alimentazione con
svantaggi dei sistemi a pistone? Pistone a corsa lunga o corta, che
unaffidabilit non proprio al top. LSl8 una via di mezzo poco ap-
differenza c? Ho notato che gli otturatori di queste armi hanno ben
pruamento, precisione ottima, affidabilit alta. LAk una specie di
7 alette, perch?.
sportello di cassaforte che si chiude, affidabilit al massimo, ma vi-
Bundesliga: non ho lAr ma quella della presa di gas di- brazioni e appuramento notevoli, precisione al minimo. Giusto per
retta non mi sembra la cosa pi riuscita del progetto Stoner, il suc-
iniziare, altri certo pi esperti aggiungeranno.
cesso secondo me tutto da ricercarsi nel rapporto peso fucile/po- Vincep: una curiosit... il tubetto di presa gas degli Ar col
tenza di fuoco/controllabilit. I sistemi a pistone garantiscono affida- tempo si riempe di residui, non si pulisce in nessun modo o non ne ha
bilit allo sparo, ma si paga con peso maggiore e qualche complica- bisogno?.
zione meccanica. Le 7 alette non me le sono mai spiegate anche in Kappevale: Mai sentito di pulizia del gas tube, probabil-
ragione dellusura sparando a raffica e la maggiore possibilit che mente perch date le alte pressioni non permette lostruzione dei re-
salti un dente rispetto a 3 o 4 di dimensioni pi generose. sidui.
Tucojuanramirez: Mi accodo agli altri e aggiungo una Maximilian II: Confermo quanto detto da Kappavale sulla
domanda: dato un M4 con sistema Stoner, lo si pu modificare tra- pulizia del tubo presa gas. Tranquillo che tutte le schifezze te le ritro-
sformandolo in uno a pistone?. vi sparate nel castello, in particolare nella sede dellotturatore, nel
Kappevale: Cambi blocco presa gas, astina (che adattata porta otturatore, e nella parte posteriore dellotturatore. Li devi let-
in misura adeguata ad accogliere il pistone) e portaotturatore che teralmente grattare per rimuovere i residui. Il sistema a pistone spor-
non ha pi il gas key ma un lug. Per stare in casa li vende anche Nuo- ca di meno a fronte di un peso maggiore concentrato nella parte an-
va Jager. teriore. La mia esperienza personale, avendo provato entrambi (S&W
Duxino: La differenza fra i vari sistemi notevole, non sem- e H&K), mi dice che meglio grattare via lo sporco che portarsi die-
plicemente una questione approccio. Fra le lunghe ho un H&K Sl tro tanto peso in pi. Poi degustibus. Inoltre la pulizia di un presa gas
8 con pistone corsa corta, un M4 norinco con il classico sistema a non che sia un dramma. Presa la mano, con la metodologia giusta,
tubicino, e un Ak sempre norinco in .223, la differenza fra i tre abis- si fa in 15 minuti.

12/2014 ARMI E TIRO 41


GUARDIE INFORMATE A cura di Leonardo Cea

DOPO NES, AXITEA


Altri operatori della sicurezza sono stati emessi una serie di comunicati nei qua-
dal futuro incerto, questa li viene spiegata la situazione, inoltre sono stati
promossi incontri con la direzione.
volta per le vicende di uno Tutto ci, per, sono convinto che non serva a pla-
dei colossi della vigilanza, care gli animi di migliaia di guardie giurate con-
sapevoli del fatto che lazienda deve presentare un
Axitea. Eppure, il comparto piano di ristrutturazione aziendale, un specie di
in grado di generare profitti, ancora di salvataggio che di certo non porter po-
sti di lavoro, ma piuttosto licenziamenti e cassa
specialmente in questi integrazione.
tempi allinsegna della Conosco personalmente moltissimi colleghi di
questa azienda e parlandoci con frequenza, il loro
criminalit dilagante stato danimo evidente.
Il mese scorso avevamo col fiato sospeso i colle-
ghi della Nes, oggi Axitea: e domani? Secondo
le ultime news, ci sono colleghi a Roma che pro-

passato gi un anno da quando abbiamo co- testano per il mancato pagamento dello stipendio
minciato a farci reciproca compagnia su Ar- da alcuni mesi, stessa sorte per un altro istituto
mi e Tiro con questa rubrica. Questo mese di vigilanza a Brindisi.
non posso esimermi dal commentare la triste Cosa sta succedendo alla vigilanza privata italia-
notizia del caso Axitea, uno dei colossi della vigi- na? Qual il destino delle guardie giurate e in
lanza privata italiana con circa 3.000 dipendenti, particolare di questi colleghi coinvolti in queste
operativa in oltre 20 province, che da qualche me- tristi realt? Sembrerebbe un settore attivo, attor-
se sta lasciando col fiato sospeso tutto il persona- no al quale gira una buona parte di denaro, sem-
le. stato, infatti, depositato un concordato in pre pi Istituti di vigilanza tendono ad ampliarsi
bianco presso il tribunale di Milano, con il quale aprendo nuove filiali in altre province. Allo stes-
si avviata la macchina della burocrazia italiana: so tempo, per, la crisi prevarica altri grandi co-
congelamento dei beni e conseguente mancato pa- lossi, portandoli alla chiusura.
gamento dello stipendio, a decorrere dal mese di Il settore rende, e bene anche, questo indiscu-
settembre. Da parte dellazienda sembra ci sia tibile, altrimenti avrebbero chiuso bottega gi
Ancora tempi di incertezza
tutta la volont di venire incontro ai dipendenti, per il comparto tutti. I servizi di vigilanza costano, ma laumen-
versando una prima parte dello stipendio di ottobre: della vigilanza privata. to della criminalit spinge la gente a investire
nella sicurezza, dal privato cittadino al grande
imprenditore.
Il settore non in crisi perch le entrate e ci sono,
vengono meno solo le scadenze verso i fornitori
e i dipendenti. Sarebbe opportuno che gli enti
preposti, nel verificare la certificazione degli isti-
tuti di vigilanza, si accertassero anche delle reali
possibilit di pagare gli stipendi e di che fine
fanno i soldi in alcune realt poco chiare.
I dipendenti sono stanchi, lavorano da mesi sen-
za essere retribuiti e cominciano a mostrare in-
sofferenza. Sfido chiunque a non perdere il con-
trollo della ragione in queste situazioni e in un
momento come questo, in cui ciascuno di loro
dovrebbe passare le feste in santa pace con la
propria famiglia, anche se impegnati in servizio
negli orari pi disparati.
La situazione abbastanza seria e delicata e si
pu solo sperare che si risolva tutto presto, che
vengano garantiti i posti di lavoro, retribuiti gli
stipendi e le tredicesime e che tutto questo diven-
ti solo un brutto ricordo.
A voi tutti e ai vostri cari vanno i miei pi sinceri
auguri di buone feste e di un felice anno nuovo.

42 ARMI E TIRO 12/2014


ASSOARMIERI

ARMI E ALCOL
Una recente ordinanza del Tar rintuzza labitudine di alcuni
prefetti di considerare automatico il ritiro delle
armi e del Porto darmi a chi sia stato colto in stato di ebbrezza

L
Assoarmieri porta a conoscenza degli
appassionati una recente ordinanza del
Tar della Lombardia, che ribadisce ancora
una volta i principi da adottare a tutela
di un privato cittadino sul presupposto di un non
corretto accertamento circa la dipendenza dallal-
col e la successiva emanazione del divieto alla
detenzione armi.
Nella vicenda esaminata dal Tar il ricorrente,
decorsi quasi tre mesi da un controllo stradale
della polizia, veniva spossessato dei propri fu-
cili e del porto darmi a uso caccia, nellambito
di un procedimento amministrativo attuato dal-
la prefettura. Ci accadeva nello stesso momen-
to in cui lamministrazione, con il medesimo
atto, comunicava di sospendere il citato proce-
dimento, in attesa della definizione del proce-
dimento penale aperto per i fatti contestati.
Larticolo 30 del Tulps prevedeva la facolt per il
prefetto di vietare la detenzione delle armi e di Il Tar della Lombardia tenzione armi che, se non vengono legittimamen-
si pronunciato sul rapporto
materiale esplodente regolarmente denunciate al- tra alcool e possesso di armi.
te cedute a terzi, sono confiscate.
le persone ritenute capaci di abusarne. La norma Questa, in ipotesi, la procedura corretta. Nel caso
stata modificata con il decreto legislativo posto allattenzione del Tar, viceversa, la prefet-
121/2013 nel senso che, in caso di necessit ed tura, anche a seguito della memoria difensiva de-
urgenza, gli ufficiali e agenti di ps possono proce- positata dal ricorrente, ha sospeso il procedimen-
dere allimmediato ritiro cautelare delle armi e to finalizzato al divieto di detenzione armi, non
munizioni: tale provvedimento deve per essere sussistendone, per forza di cose, i presupposti.
immediatamente comunicato al prefetto il quale, Ne consegue che, se non esiste alcun provvedi-
constatata la capacit concreta di possibile abuso mento che decreta il divieto di detenzione di armi,
da parte della persona mediante unadeguata istrut- munizioni ed esplosivi a carico del ricorrente, al-
toria, anche preceduta da comunicazione di avvio lora non possibile in alcun modo ordinare un
del procedimento ex articolo 7 legge 241/90, pro- ritiro cautelativo durgenza di armi e titoli. In altri
cede allemanazione del decreto di divieto di de- termini, organi di ps (ufficiali e/o agenti) possono,
in determinati e limitati casi, connotati da perico-
lo e durgenza, procedere nellimmediatezza dei
COME SI RICONOSCE IL BEVITORE ABITUALE fatti (e non dopo tre mesi) a un ritiro cautelativo
di armi, ma tale atto poi deve essere ratificato
Dallanalisi tecnica inclusa nella sentenza, risulta un dato molto utile per rintuzzare leventuale
decisione di un prefetto di ritirare il Porto darmi per una singola sanzione per guida in stato di
dallautorit competente (prefettura) con il suc-
ebbrezza. In sostanza, possibile stabilire se un soggetto sia bevitore abituale, grazie allesame cessivo e indispensabile divieto di detenzione,
del tasso di etilglucoronide nel capello. Letilglucuronide (EtG) un prodotto metabolico dellalcol adeguatamente motivato. Il pericolo di abuso del-
etilico che si forma nellorganismo per coniugazione delletanolo con lacido glucuronico. stato le armi richiede un adeguata valutazione non del
dimostrato che lEtG si accumula nei capelli dei forti bevitori e che la sua presenza nei capelli al singolo episodio ma anche della personalit del
di sopra del cut-off di 30 pg/mg indice di un consumo abituale di alcool pari o superiore a 4 soggetto sospettato, che possa giustificare un giu-
unit standard/giorno (60 grammi di alcool/die). Rispetto ad altri marcatori di abuso cronico di dizio necessariamente prognostico sulla sua so-
alcol utilizzati routinariamente (Cdt nel siero) lEtG nei capelli (hEtG) si caratterizza per lelevata pravvenuta inaffidabilit. Secondo il collegio la
specificit accompagnata da una elevatissima sensibilit analitica (probabilit di falsi negativi mera denuncia allautorit giudiziaria non cir-
notevolmente pi ridotta rispetto alla Cdt). Lesame consente di rilevare labuso di alcol anche
costanza che da sola possa giustificare la revoca
a distanza di pi mesi, con riferimento a capelli della lunghezza di tre centimetri.
ovvero il diniego del porto darmi.

12/2014 ARMI E TIRO 43


CONARMI

i firmatari del protocollo sancirono ufficialmente


la trasformazione di quello che era iniziato come
un progetto sperimentale in un prodotto formativo
definitivo.
Il 29 ottobre stato presentato ufficialmente il
programma del corso, in occasione della sua im-
minente inaugurazione. Il corso ha durata trienna-
le, liscrizione aperta agli alunni dellIpsia Be-
retta, leventuale ammissione di soggetti esterni
vincolata ai criteri fissati dal Comitato tecnico
di vigilanza. La frequenza alle lezioni curricolari
dellistituto professionale fondamentale per cre-
are le basi per la figura del Tecnico dellindustria
meccanica armiera. Il corso si sviluppa durante
lanno scolastico, da ottobre a giugno, e richiede
la frequenza a lezioni pratiche e teoriche.
Gli studenti frequentano un pomeriggio a settima-
na il corso pratico che si svolge allIpsia Beretta,
in un laboratorio riservato. Il corso tenuto da
docenti esterni alla scuola, provenienti dal set-

IL TIMA REALT
tore produttivo armiero e di comprovata espe-
rienza. Nellarco del triennio vengono affronta-
ti i seguenti aspetti: esecuzione di operazioni di
planarit e perpendicolarit con lime; uso di
strumenti di misura e di controllo; esecuzione
di operazioni di tracciatura manuale; esecuzio-
Presentato ufficialmente a Gardone il corso ne di operazioni di centratura, foratura, svasa-
Tima che, finalmente, ha un programma, una tura e lamatura con trapano; esecuzione di ope-
razioni specifiche per la costruzione di armi a
struttura e unubicazione definitive. Gli anni di uso sportivo (adattamento della chiave daper-
sperimentazione hanno dunque dato buoni frutti tura/chiusura con tassello e perno; inserimento
e adattamento di cani, leve, molle, stanghette,
perni e acciarini; lavorazione dei legni di calcio
e asta; assemblaggio di tutte le parti e compo-

I
l sostegno che ha portato alla realizzazione Il corso Tima d loccasione nenti dellarma; pulitura e lucidatura delle par-
del progetto Tima (il corso per Tecnico ai giovani del Bresciano ti dellarma). Le lezioni teoriche si svolgono in
di sviluppare competenze
dellindustria meccanica armiera) proviene fondamentali un secondo pomeriggio a settimana e sono con-
dalle realt pi vivaci della Valtrompia e non per lindustria armiera. centrate nella seconda met dellanno scolasti-
solo, come Conarmi, Istituto dIstruzione supe- co. La formazione teorica ha lo scopo di poten-
riore Carlo Beretta, Provincia di Brescia, ziare le conoscenze e le competenze gi acqui-
comuni di Gardone e Marcheno, Confartigianato site dagli alunni in laboratorio e di fornire ade-
di Brescia, Anpam, Fabbrica darmi Pietro guate nozioni in materia di: classificazione e
Beretta e Gaburri e Associati. tipi di armi; legislazione; balistica; sicurezza e
Obiettivo primario lorganizzazione di un prodot- maneggio. Sono previste periodiche uscite didat-
to formativo in grado di favorire lincontro degli tiche in aziende del territorio bresciano, al Banco
studenti di istituto tecnico con le aziende locali, nazionale di prova, al Tsn e al Museo delle armi
in modo da garantire allapparato industriale val- di Gardone. A conclusione del percorso triennale
trumplino, colonna portante delleconomia bre- gli alunni sostengono un esame e conseguono un
sciana e non solo, la continua disponibilit di certificato delle competenze acquisite, riconosciu-
manodopera altamente specializzata, compatibile to dalle aziende del territorio.
con le esigenze di ricambio generazionale degli
operatori. Un investimento per le aziende, un in-
vestimento per i giovani. NUOVA UBICAZIONE
Dallultima volta che avevamo affrontato largo- Da fine gennaio 2014 il corso Tima ha traslocato dallo storico laboratorio, posto al piano
mento passato quasi un anno (Armi e Tiro, feb- terra delledificio dellIpsia, alladiacente capannoncino industriale, recentemente restaurato.
braio 2014) e, in quelloccasione, avevamo porta- Il significativo aumento del numero di iscritti, registrato negli ultimi anni, ha reso necessario
to allattenzione dei lettori limportante notizia allestire uno spazio adeguato per lo svolgimento delle lezioni pratiche di lavorazione del ferro
della firma di un protocollo dintesa volto a defi- e del legno. La nuova sede rappresenta un ulteriore passo nel consolidamento del rapporto
nire, una volta per tutte, questioni fondamentali tra la scuola e il tessuto produttivo; un segno della volont di sostenere i bisogni formativi
legate allesistenza di questo corso: dalla copertu- del territorio, nella prospettiva di migliorare il dialogo tra domanda e offerta di lavoro. Si
concretizzano le linee di indirizzo del Comitato tecnico scientifico del corso, di cui fanno parte i
ra economica del progetto alla costituzione di un
sottoscrittori della convenzione quadriennale, appena rinnovata.
comitato tecnico scientifico. Lo scorso dicembre,

44 ARMI E TIRO 12/2014


LIBRI E VIDEO

ARMI PSYCHOTECH
LOCCHIO MORTALE IL PUNTO DI NON RITORNO-LA TECNOLOGIA CHE
I tiratori scelti italiani nella grande guerra CONTROLLA LA MENTE
Livio Pierallini, Zergio Zannol Antonio Teti
Itinera, tel. e fax 0424.50.34.67, www.itineraprogetti.com Springer (www.springer.com)
132 pagine con foto b/n e a colori 244 pagine, brossurato
19 euro formato 14x21
25 euro
Unopera interessante, che compendia le informazioni
finora disponibili sulla produzione delle mitiche versioni Le tecnologie informatiche, grazie
del 91 con cannocchiale integrandole con documenti allutilizzo di Internet hanno
originali e inediti darchivio. Dopo una introduzione di assunto il ruolo del dispositivo
carattere generale sul fucile 1891 tout court, si entra nel integrato di comunicazione
vivo della trattazione, con lo sviluppo, le caratteristiche sociale potenzialmente in grado
e le modalit di impiego dei cannocchiali sul fucile italiano, di esercitare azioni di
in particolare i modelli Amigues (francese) e Filotecnica condizionamento sulluomo. Se
(italiano). Unaltra voce preziosa quella delle n occupato in questo libro
testimonianze depoca dei soldati che utilizzarono Antonio Teti, storico collaboratore
operativamente questi strumenti di precisione, con il di Armi e Tiro, esperto di Ict
corredo di foto in azione. A seguire, una descrizione governance e Ict security, responsabile del supporto tecnico-
dei supporti per il tiro da postazioni preparate (tra cui informatico della direzione generale delluniversit DAnnunzio
il sofisticato modello Pitet, al quale molti supporti per la di Chieti-Pescara, dove ricopre anche incarichi di docenza.
taratura sportiva dei giorni doggi devono qualcosa), un Dunque anche la psicologia ha attinto dal settore It, soprattutto
succinto excursus sulle per quanto concerne lo sviluppo e la sperimentazioni di
munizioni e la tecnologie in grado di interagire con il sistema nervoso centrale
riproduzione fotostatica umano proprio come i nuovi strumenti sono stati pensati per
dei documenti originali aggregare comunit diverse con lintento di condividere idee
utilizzati come fonte. e finalit specifiche. Il nuovo settore scientifico della Psycho-
Qualche imprecisione technology studia come stanno cambiando le nostre culture
nel testo (in particolare e le conseguenze che possono derivarne. Non fantascienza,
per quanto riguarda la tuttaltro: un intero capitolo dedicato alla Psychological warfare
modalit di applicazione e Information warfare, gli strumenti di un possibile scenario
dellottica Filotecnica del conflitto del futuro, combattuto con le informazioni. Un altro
sulle armi) non diminuisce prende in esame la captologia, cio la tecnologia della
limportanza dellopera, persuasione in rete, un altro ancora la cibernetica e la
che resta un punto di cyberscience e, poi, la dipendenza dalla rete e i fenomeni
riferimento pressoch distorsivi a essa legati. Insomma, imperdibile per chi rimasto
unico sulla materia. indietro o vuole guardare al futuro.
Ruggero Pettinelli Massimo Vallini

12/2014 ARMI E TIRO 45


ATTUALIT fiere e saloni

IL MIO NOME
ARMEX!
Di Giulio Orlandini

N
on sono ancora sopiti i commenti per la
morte di Exa e a Brescia gi si parla di
Sar la nuova
una nuova fiera dedicata alle armi, alla fiera di Brescia
caccia e al tiro. Fra i due eventi, per, non 1
dedicata alle
c alcuna parentela, a partire dalla sede: non pi
lo storico polo di via Caprera, ma i padiglioni di armi, ma la I NUMERI DI MONTICHIARI
Montichiari (Bs). A separare Exa e Armex, per, discontinuit La fiera di Montichiari pu contare su nove padiglioni,
non saranno tanto i chilometri, una ventina, quanto il pi grande dei quali 8 mila metri quadrati, per una
la filosofia organizzativa, come ci ha spiegato Giam- con Exa netta. superficie complessiva coperta di 51.000 metri quadrati,
paolo Natali, amministratore delegato PrincipeAdv, Vogliamo dare alla quale devono essere aggiunti 29.000 metri quadrati
societ di comunicazione e progettazione eventi, di area scoperta e unarea parcheggio in grado di ospitare
che sta lavorando al lancio della nuova fiera. valore a tutte pi di 10.000 posti auto. Ci sono 5 sale conferenze
Armex non vuole essere una fiera della caccia, ma le aziende in (da un minimo di 50 a un massimo di 550 posti), un
un salotto per gli appassionati delle armi, siano ristorante di 600 metri quadrati, due ingressi, unarea
loro cacciatori o tiratori. Puntiamo sulleleganza
modo uguale, coperta di servizio di 1.400 metri quadrati e il museo
Giacomo Bergomi.
e sui giovani, due degli aspetti trascurati per trop- ha spiegato
pi anni da Exa.
Exa appunto: perch non siete ripartiti da l?
Giampaolo Natali,
Da alcuni anni, collaboravamo con Brixia expo, amministratore ancora essere fatto. Quello che ci ha fatto molto
come consulenti per gli eventi, ma anche organiz- delegato piacere che alcune si sono gi messe in contatto
zando fiere. stato lo stesso Francesco Bettoni, con noi, chiedendoci informazioni per partecipare.
presidente della camera di commercio di Brescia, della societ In un primo momento, si era parlato di settem-
a proporci di acquisire il marchio Exa, ma io pen- organizzatrice. bre, ma la data ufficiale ancora non c.
so sia un marchio morto. Partiamo da zero, con Esatto. Stiamo parlando con le aziende e lipote-
grande umilt, senza nessun aiuto, ma a piccoli La sede a si pi concreta in questa momento quella di an-
passi siamo sicuri di riuscire a mettere in campo Montichiari, ticipare Armex a maggio. Devo dire anche che c
una fiera interessante per le aziende e gli appas- chi ci suggerisce di farla a dicembre, per anticipa-
sionati. Ascoltando cacciatori e tiratori bresciani, a maggio re tutte le grandi fiere internazionali. Nel giro di
abbiamo la sensazione di essere sulla strada giusta: o dicembre poche settimane, comunque, comunicheremo la
molti di loro ci hanno detto chiaramente che Brescia data ufficiale.
la capitale mondiale delle armi e non pu restare Alcuni mesi fa, si parl di trasferire Exa a Mon-
senza una fiera dedicata alle armi. tichiari, ma gli stessi operatori bresciani non
E le aziende come stanno reagendo? sembravano entusiasti. Qualcuno parl di fiera
In questa momento, siamo ancora in una fase che del bestiame
potremmo definire di avvicinamento. Molte aziende Lo so, ma chi parla cos non conosce la fiera di
sono state contattate, ma il grosso del lavoro deve Montichiari. Noi abbiamo organizzato in quella
sede fiere di altri settori e sono molte le persone
che si sono dovute ricredere. Abbiamo analizzato
attentamente la location e per quanto riguarda
eventuali sovrapposizioni con il mercato non c
2 alcun rischio: organizzato alle spalle dei padi-
glioni e non inficia gli eventi. Senza dimenticare la
vicinanza con laeroporto, una porta verso gli ope-
ratori stranieri. Attualmente, non esiste una fiera
di Brescia: la fiera di Brescia Montichiari.
Si parlato di una Beretta perplessa
1. Lingresso della fiera Non abbiamo avuto contatti ufficiali, ma la deci-
di Montichiari che ospiter
la prima edizione di Armex.
sione di fare Armex del tutto indipendente dalle
scelte Beretta. Ho grande stima per quello che la-
2. Giampaolo Natali, zienda di Gardone rappresenta in questo mondo,
amministratore delegato di
PrincipeAdv, societ ma non voglio che condizionino le nostre scelte: se
organizzatrice di Armex. Beretta ci sar, bene; diversamente, pazienza.

46 ARMI E TIRO 12/2014


BREVI ATTUALIT

LA NUOVA DOPPIETTA IL SITO DI HIT ON-LINE


DI BERETTA on-line il sito di Hit show 2015 (www.
Una doppietta davvero indimenticabile, hit-show.com), il nuovo appuntamento
quella che Beretta ha appena presentato fieristico organizzato da Fiera di Vicenza da
al mondo: si tratta del modello 486, sabato 14 a luned 16 febbraio 2015. Nato
realizzato in collaborazione con Marc dallesperienza di Hunting show, Hit show
Newson, uno dei designer industriali lappuntamento italiano di riferimento per La homepage del sito dedicato
pi acclamati della sua generazione. le armi e munizioni sportive e civili, le a Hit, la fiera di Vicenza.
La bascula stata completamente attrezzature e degli accessori dedicati alloutdoor,
rivoluzionata, fondendosi per cos dire caccia, tiro sportivo. Hit show rappresenta il momento di incontro tra i migliori
con la calciatura in legno. Tanto vero che marchi italiani ed esteri con la distribuzione specializzata e il pubblico di
non presente una vera e propria coda di appassionati alla ricerca di novit e soluzioni. Una vasta gamma di accessori,
bascula a vista, sostituita da un semplice abbigliamento e attrezzature completeranno lesperienza di visita, arricchita
ovale dal quale fa capolino il cursore da eventi e aree demo in cui il pubblico potr interagire direttamente con le
della sicura. Lazienda armiera pi antica novit presentate. Tutto in una cornice volta a informare e diffondere la cultura
dellutilizzo consapevole e responsabile dei prodotti in vetrina.
Per informazioni: www.hit-show.com.

ARRIVANO I BREDA B4
Nelle armerie italiane arrivano i Black rifle a marchio Breda: tre cloni Ar 15-
M4 (battezzati B4) calibro .223 Remington allinsegna dellelevata qualit. La
gamma prevede tre allestimenti: B4-C con canna di 300 mm Lothar Walther
con passo di 1:8, receiver forgiato, astina multirail Yankee hill, gas block
originale Breda autocentrante, grilletto monostadio, calcio collassabile Magpul;
Uno scorcio delle linee originali della doppietta poi c la versione B4-A, con canna sempre Lothar Walther, lunga per 14,5
Beretta 486, disegnata da Marc Newson.
sempre con passo di 1:8; infine c la versione B4-Se, con canna di 20 pollici
(510 mm) Lothar Walther con passo di 1:9, astina tonda Yankee hill
del mondo, dimostra cos di aver saputo competition, impugnatura anatomica
reinventare in modo originale, innovativo e con hand stop Ergo grip e calcio
straordinario una delle armi pi classiche Magpul Prs. Le due versioni con canna
della tradizione venatoria. corta sono qualificate sportive, la
Per illustrare a dovere tutti i molteplici versione pi lunga sar qualificata da
contenuti tecnici innovativi, stata caccia con caricatore di 5 colpi. I prezzi
realizzata una pagina ad hoc del sito sono di 2.139 euro per la B4-C, 2.208
Beretta: www.beretta.com/it-it/486-by- Il Breda B4 in per la B4-A e 2.587 per la B4-Se.
marc-newson-doppietta. configurazione Se. Per informazioni: www.bredafucili.com,
info@bredafucili.com.

DISTRIBUTORE EUROPEO PWS


Via Iseppon 4/A
10078 Venaria (TO)
info@tactical73.eu

tel: 011-0461027
tel: 011-19323843
MK1 MOD1 - 9.75 - 300BLK fax 011-19585715

12/2014 ARMI E TIRO 47


ATTUALIT Requisiti psicofisici

TUTTI IN CASERMA!
Alcune questure non
accettano pi i certificati
psicofisici per il rilascio dei
Porto darmi, se rilasciati da
medici militari al di fuori delle
loro strutture di servizio.
A quanto pare, un colossale
equivoco generato da una
improvvida lettera del 2013
del ministero della Difesa

Di Ruggero Pettinelli Lospedale militare di Verona. del ruolo professionale dei sanitari della polizia di
Secondo alcune questure,
i medici militari possono
Stato o da medici militari in servizio permanente e

I
l caos burocratico italiano genera mostri con rilasciare i certificati per il in attivit di servizio. Invece larticolo 3 del de-
cadenza ormai mensile. Per questo, da ormai rilascio del Porto darmi creto attribu tale competenza agli uffici medico-
solo allinterno delle loro strutture
troppo tempo gli appassionati sono costretti a di servizio e, quindi, non legali, ai distretti sanitari delle Unit sanitarie loca-
restare costantemente sugli spalti, a rintuzzare nei propri ambulatori privati li e alle strutture sanitarie militari e della polizia
le genialate partorite dalla pubblica amministra- o nelle autoscuole. di Stato. Sembra la stessa cosa, ma non lo : nel-
zione. La novit di questo mese che alcune que- la prima indicazione, infatti, il medico militare
sture (quella di Roma in primis) stanno rifiutando a essere competente al rilascio, mentre nella secon-
agli appassionati che presentano i documenti per il da la struttura sanitaria militare. Ne consegue
rilascio o il rinnovo di un Porto darmi, i certificati che nel primo caso il medico militare pu rilascia-
di idoneit psicofisica rilasciati dai medici militari. re il certificato sia che stia operando fisicamente
A meno che dal certificato stesso non risulti che nella struttura militare, sia che si trovi nel proprio
stato rilasciato non solo da un medico militare, ma ambulatorio privato, nel secondo caso teoricamen-
anche allinterno della relativa struttura di servizio te no. Teoricamente, appunto.
(ospedali militari, strutture sanitarie della polizia di Della questione si occup, in tempi molto rapidi, il
Stato). Se, invece, il medico con le stellette ha rila- Tar del Veneto (logicamente dietro ricorso), pro-
sciato il certificato in un proprio ambulatorio o in nunciando il 3 settembre 1998 lordinanza numero
altro luogo (pensiamo alle autoscuole), e quindi 1.217, con la quale si sospese cautelarmente leffi-
manca il bollo della struttura, nisba, carta straccia. cacia dellarticolo 3 del decreto. In attesa di un
Ma perch? pronunciamento definitivo sulla questione che, a
quanto pare, non arriv mai.
UNA LUNGA DIATRIBA A stretto giro si pronunci anche la Direzione ge-
Si tratta dellennesimo capitolo di una diatriba che nerale della sanit militare del ministero della Di-
va avanti da oltre 15 anni, cio da quando (28 apri- fesa con la circolare 559/C28180.10100A(1) del 1
le 1998) fu emanato lultimo decreto del ministero giugno 1999, nella quale oltre a dar conto dellor-
della Sanit relativo allaccertamento dei requisiti dinanza sospensiva del Tar, si precis che pare-
psicofisici per il rilascio dei porti darma. Infatti, re di questo ufficio che deve ritenersi applicabile il
mentre larticolo 35 del Tulps, nello specificare precedente decreto del ministero della Sanit del
quali autorit fossero competenti al rilascio del cer- 14 settembre 1994, limitatamente alla parte ogget-
tificato medico per il nulla osta (e in senso lato per to dellimpugnativa (art. 3), ovvero devono ritener-
il Porto darmi) indicava genericamente dal setto- si validi i certificati forniti dai singoli sanitari. La
re medico legale delle Aziende sanitarie locali o da circolare specific anche che Nella considerazio-
un medico militare, della polizia di Stato o del Cor- ne che un decreto ministeriale non pu abrogare
po nazionale dei vigili del fuoco. Il decreto mini- una norma di legge tuttora vigente (art. 35 del
steriale del 14 settembre 1994 (sostituito da quello Tulps), la scrivente ritiene che tutti i medici milita-
del 28 aprile 1998) stabiliva inoltre che il certifica- ri in servizio permanente e in attivit di servizio,
to potesse essere rilasciato da strutture sanitarie possono rilasciare le certificazioni in argomento
militari o della polizia di Stato o da singoli medici che, comunque, come sempre dovranno essere re-

48 ARMI E TIRO 12/2014


datte secondo gli inderogabili dettami suggeriti da di medici in servizio. Nella lettera, infatti, si leg-
scienza e coscienza e avvalendosi, se del caso, an- ge che Laccertamento dei requisiti psicofisici
che della consulenza di specialisti. riservato esclusivamente al personale medico in
Occorre intendersi sul termine in attivit di servi- attivit di servizio. Pertanto, a parere di questo
zio, perch ci sar utile per procedere nel ragio- Ispettorato generale, gli ufficiali medici in ausi-
namento. Con tale termine non si intendeva, infat- liaria o in riserva possono rilasciare i certifi-
ti, che i medici militari dovessero trovarsi fisica- cati in titolo, purch si trovino nella condizione di
mente allinterno dellospedale militare, ma che trattenuti o richiamati temporaneamente in servizio
semplicemente vi risultassero in servizio attivo, per ed operino presso le strutture sanitarie militari di
differenziarli dai medici militari in quiescenza. La cui al summenzionato articolo 3. In tale contesto,
precisazione non era secondaria, perch larticolo si ritiene infine opportuno ribadire che risultano
119 del codice della strada consentiva anche a tassativamente esclusi dalla potest certificativa
questi ultimi di emettere i certificati per il rinno- in oggetto i medici militari in quiescenza ovvero
vo della patente di guida, mentre per il rilascio dei cessati definitivamente dal servizio, ancorch gli
certificati per il Porto darmi risultavano tassa- stessi siano, a mente dellarticolo 119 del
tivamente esclusi. decreto legislativo 30 aprile n. 285 recante
Nuovo codice della strada, legittimamente abi-
ANNI DI QUIETE, E POI litati ad altra attivit certificativa concernente
Una volta raggiunto questo equilibrio di inter- lidoneit alla guida di autoveicoli e motoveicoli.
pretazioni da parte del ministero della Difesa, Insomma, si ritorna allinizio: il ministero della
la situazione non pi cambiata fino al 2013: Difesa non intendeva dire che i medici militari
i medici militari hanno seguitato a rilasciare i dovessero rilasciare i certificati obbligatoriamen-
certificati in questione nei propri studi o nelle te dentro le strutture di riferimento ma sempli-
autoscuole (con significativi vantaggi in termini cemente che, per poterli rilasciare, avrebbero
di tempo dattesa e orari di ricevimento, per gli dovuto risultarvi in servizio. Vi pare la stessa cosa?
appassionati darmi, rispetto ad alcune Asl), que- In effetti, la scelta delle parole utilizzate nella let-
sture e commissariati hanno continuato ad accet- tera del 2013 stata forse poco felice, anche se
tarli senza colpo ferire, anche dopo leventuale tutto sommato, per interpretarla nel modo corretto,
perenzione del giudizio davanti al Tar del Vene- si sarebbe potuto semplicemente fare riferimento
to (in parole povere, la decadenza di tutto il pro- alla storia precedente della vicenda (che abbiamo
cesso amministrativo del 1998 per il mancato cercato di riassumervi). Alcune questure per han-
compimento di atti necessari al suo proseguimen- no preso la strada apparentemente pi comoda (in
to da parte delle parti, cosa che generalmente buona o cattiva fede, questo non dato sapere), ed
avviene nel termine massimo di cinque anni) e, ecco il patatrac. E ora?
quindi dellaltrettanto inevitabile decadenza E ora, la situazione cos fatta: alcune questure (per
dellordinanza sospensiva. fortuna) non si sono adeguate a questo grossolano
Tutto questo fino, appunto, al 2013, pi precisa- equivoco, e quindi proseguono con la prassi con-
La questura di Roma (sotto)
mente fino al 4 luglio, allorch lIspettorato gene- stata, a quanto pare, la prima
solidata; dal ministero dellInterno, indicazioni
rale della sanit militare dello stato maggiore della ad adottare linterpretazione precise che giustifichino questo nuovo orientamen-
Difesa ha inviato alla questura di Salerno e per creativa della lettera to non sembrano esserne state emanate. Anzi, nel
del ministero della Difesa
conoscenza al ministero dellInterno una lettera, sui medici militari. frattempo, secondo le indiscrezioni pervenuteci
nella quale ha voluto ribadire e chiarire il concetto Che per, voleva dire tuttaltro! sembra che il ministero sia stato recentemente in-
vestito della questione, e che i funzionari stiano
cercando una soluzione che possa riportare il tutto
nellalveo della normalit. Per quanto riguarda le
questure creative, in attesa di un provvedimento
ministeriale (che si auspica rapido) che possa ripri-
stinare la situazione precedente, le strade sono in
effetti tre: la prima, spesso (purtroppo) preferita
dagli appassionati per quieto vivere, quella di
abbassare supinamente il capo e mettersi in coda
allAsl quando c da rinnovare il Porto darmi; la
seconda quella di cercare di far ragionare lufficio
armi della questura, portando a loro conoscenza
tutta la vicenda e non solo lultimo capitolo (s, lo
sappiamo, quasi sempre tempo perso, ma non si
sa mai!); la terza, al solito, quella di fare ricorso
al Tar quando la questura dovesse rifiutarsi di ac-
cettare il certificato medico rilasciato dal medico
militare, al di fuori della struttura di servizio. Ma
in questultimo caso, visti anche i costi, preferi-
bile attendere gli sviluppi ministeriali.

12/2014 ARMI E TIRO 49


...e buon Natale
Anche questanno, una pioggia di strenne
rigorosamente a tema: dallo scarponcino
tecnico caldo e confortevole, alla carabina ad
aria compressa in kit per i pi giovani, dal
coltello da collezione al battery pack per la
ricarica di emergenza di smartphone e Ipad

LA LIBERA VENDITA TATTICA


G-Force la nuova carabina Gamo dal look
tattico: la struttura la classica break barrel
monocolpo calibro 4,5 mm, solida, semplice e
funzionale, vestita per con un calcio
polimerico tattico che riprende le forme dei
moderni black rifle. dotata di serie di
collimatore a punto rosso, costa 145 euro.
Adinolfi, tel. 039.23.00.745, www.adinolfi.com.

LE DIANA IN KIT
Paganini, distributore italiano delle carabine Diana,
offre quattro kit, per altrettanti modelli delle
celeberrime carabine ad aria compressa tedesche: si
tratta dei modelli F21 (cod. 10552, 134 euro), F240
(cod. 09933, 154 euro), F31 (cod. 11512, 215 euro) e
F34 (cod. 09932, 234 euro), tutte equipaggiate di ottica
Bullseye 4x32 con coprilenti e attacchi, confezione di
500 pallini e 5 bersagli di 10x10 cm.
Paganini, tel. 011.81.77.860, www.paganini.it.

FUTURISTICHE PER IL TIRO


La Domino di Settimo milanese (Mi) importa (su ordinazione) le
futuristiche calciature laminate realizzate da Gary Cane per le
carabine ad aria compressa e rimfire per il Bench rest e il Field
target. Molte le configurazioni tra cui scegliere, versioni compatibili
con tutte le principali marche: Air arms, Feinwerkbau, Weihrauch,
Anschtz, Walther eccetera. Prezzi ancora non disponibili.
I FASTI DI NAPOLEONE Domino, tel. 02.33.51.20.40, www.dominoguns.com.
Larmeria Buzzini di Milano propone
come strenna la replica Pedersoli ad
avancarica della pistola modello An
XIII della cavalleria napoleonica, nella
versione limitata commemorativa
della serie 10 anni di collezione,
con cofanetto e pergamena a 860 euro.
Armeria Buzzini, tel. 02.266.67.98,
www.armeriabuzzini.it.

50 ARMI E TIRO 12/2014


LA PROMOZIONE TANFOGLIO
Lidea di Natale di Tanfoglio
uno sconto del 15 per cento
su tutti i prodotti in vendita
nel proprio negozio on-line, per
ordini perfezionati tra il 22
dicembre e il 6 gennaio inclusi.
Tanfoglio, tel. 030.89.10.361,
www.tanfoglio.it.

LO SCATTO PERFETTO
Larmeria Regina di Conegliano veneto (Tv)
importa i pacchetti di scatto custom realizzati
da Kelbly senior: destinati alle carabine con
azione compatibile Remington 700, hanno una
peculiare struttura che consente la regolazione
del retroscatto e la taratura su quattro livelli
preimpostati di peso di sgancio: tipo Bench
rest (20-50 grammi), oppure tra le 6 e le 7
LA COMPAGNA DEL FUCILE once (170-200 g), tra le 10 e le 11 once
Dal catalogo Red rock, la torcia M-Force (280-310 g) o tra le 16 e le 17 once (450-480
Mx-T250: progettata per lapplicazione grammi). Qualit artigianale al di sopra di
sulle armi, ha un led Cree Xp-G con una ogni sospetto, costa 294 euro.
potenza di 250 lumen e unautonomia di Armeria Regina, tel. 0438.60.871,
2,5 ore, per una portata garantita di 160 www.armeriaregina.it.
metri. Corpo in lega leggera anodizzata,
impermeabile, con interruttore tattico
posteriore, alimentazione con 2 batterie
Cr123A incluse, il kit comprende anche
tre filtri colorati (rosso, verde e blu),
interruttore remoto, staffa di montaggio
con interfaccia Picatinny e cacciavite, GUANCETTE A VOLONT
a 69,90 euro. I revolver di Uberti possono
Red rock, tel. 0423.56.50.82, essere personalizzati con la
www.redrock.it. scelta di guancette custom,
esteticamente accattivanti
e pregiate: tra le possibilit
c il noce scelto con
finitura a tampone, il noce
con zigrinatura a laser, il
polimero nero zigrinato, il
finto corno di bufalo, la
finta madreperla o il finto
avorio. Per linstallazione,
necessario laggiustaggio
manuale, prezzi su
richiesta.
Uberti, tel. 030.83.41.800,
www.ubertireplicas.com.

VERSATILIT MASSIMA
La Stalking jacket di Beretta (GUX7005086) un capo
davvero versatile: reversibile in Gore Windstopper, per i
climi pi freddi pu essere utilizzata in combinazione
con giacca o gilet della linea Bis (Beretta interactive
system). Un lato verde combat, laltro ha pattern
mimetico Optifade con tasca radio con zip e passante
per antenna, cappuccio staccabile e reversibile, gomiti
preformati, tasca porta binocolo, apertura di
ventilazione sotto le ascelle, coulisse regolabile,
chiusura a zip Ykk, polsini con Velcro. Costa 339 euro.
Beretta, tel. 030.83.411, www.beretta.com.

12/2014 ARMI E TIRO 51


CACCIA TRA I ROVI
Maber caccia propone una serie di pantaloni di taglio classico per la caccia
tra i rovi o nel bosco fitto, con rinforzi (parziali o totali) in cotone oleato
anti-acqua e anti-spina, realizzati in canvas leggero o pesante e in pilor
(fustagno toscano). Doppie cuciture al cavallo per garantire la massima
resistenza. Due tasche posteriori e due anteriori, taglie dalla 44 alla 60
di serie (oltre su misura), sono ideali per proteggere le gambe dai rovi
o dallintrico della boscaglia pi fitta. Colori disponibili: marrone, verde,
beige per il pilor; marrone, verde, sabbia per il canvas; marrone o verde
per il cotone oleato.
Maber caccia, tel. 366.35.97.198, www.maberit-caccia.com.

CACCIA E CASUAL
Dallimmenso catalogo Big
hunter, la simpatica felpa
Full zip New army, adatta
IL PANTALONE sia per la caccia, sia per il
PI ESTREMO tempo libero: cappuccio
Da Alpinhunting, un in cotone 70 per cento e
pantalone specifico per la poliestere 30 per cento con
caccia pi impegnativa: si cordino di restringimento,
tratta dellIbex (www. apertura completa con
ibex-outdoor.com) modello cerniera, due tasche
Kodiak, realizzato in anteriori a taglio
tessuto tecnico trasversale, polsini e fondo
idrorepellente, con elasticizzati. Taglie dalla S alla Xxl, in verde oliva
imbottitura in Thermore. o nero, a 30 euro.
Tra le caratteristiche Big hunter, tel. 0572.43.542, www.bighunter.net.
uniche di questo prodotto,
la tasca per Smartphone,
impermeabile al 100 per IL MUST PER LAGONISTA
cento. Costa 208 euro. Larmeria Fracassi di Pavia distribuisce il gilet da tiro
Alpinhunting, tel. Rg pro, ideale per il Tiro dinamico: massimo comfort
3471877437, e libert di movimento, massima protezione dal clima
www.alpinhunting.com. grazie al frontale con piuma doca in poliammide
idrorepellente e al retro con pile e poliestere
idrorepellente elasticizzato. dotato di cordini laterali
per la regolazione della lunghezza e rifinito con zip
in diversi colori e tira-zip tricolori, a ricordare che si
tratta di un prodotto made in Italy. Costa 142 euro.
Armeria Fracassi, tel. 0382.22.364,
www.fracassiarmeria.it.

CAPO TECNICO COMPLETO MOSSY OAK


IN CAMPAK LODEN LArmeria Parini di Settimo
Laustriaca Jagdhund propone un milanese (Mi) propone un completo
pantalone tecnico per la caccia, da caccia con pattern mimetico
realizzato in Campak loden, Mossy oak, composto da giacca
ottenuto intercalando un 5 per cento (105 euro) con cappuccio, zip
di lana di cammello alla lana di frontale e polsini elasticizzati e dal
pecora. dotato di tasca posteriore pantalone (92 euro). Oltre a essere
con zip, due tasche laterali di impermeabili, traspiranti e
grande formato con zip coperta, silenziosi, i capi hanno il tessuto
doppio strato rinforzato su sedere trattato appositamente per inibire
e ginocchia, alta protezione renale. lodore umano.
Costa 228 euro. Armeria F.lli Parini, tel.
Wild and wild, tel. 030.61.89.232, 02.33.50.12.65,
www.wildandwild.it. www.armeriaparini.com.

52 ARMI E TIRO 12/2014


DEDICATA AL TIRO A VOLO
Aim la linea di abbigliamento del brand Gordon 1885 di B&P, dedicata
al mondo del Tiro a volo. La polo National realizzata in Piqu 100 per
cento e caratterizzata dallottima vestibilit, cura nei dettagli, grande
qualit made in Italy. Oltre al tricolore in corrispondenza del punto di
imbracciata, pu essere richiesta con le bandiere di Stati Uniti, Regno
unito, Giappone, Germania, Brasile e Russia. Costa 65 euro.
Baschieri & Pellagri, tel. 051.78.18.29, www.gordon1885.com.

IL GILET PER LA PEDANA


Il giubbino da tiro Fair Gt600L
ha struttura in rete con
pannelli in tessuto
e comprende due tasche
anteriori con profili in
similpelle. disponibile in
beige e blu e utilizzabile
anche da tiratori mancini,
a 143 euro. Pu essere
acquistato direttamente sul
sito www.fair-store.com.
Fair, tel. 030.86.11.62,
www.fair.it.

LA SOFTSHELL JACKET TATTICA


Tru-Spec 24/7 Tactical softshell
jacket il capo morbido, LO SCARPONCINO TOTALE
impermeabile e antivento dal taglio Crispi presenta lo scarponcino Kanada Evo Gtx: tomaia in
pratico, compatibile con protezioni pelle pieno fiore anfibia ingrassata e idrorepellente, fodera
balistiche e buffetteria di servizio in Gore tex, tecnologia Abss, Dtl e Csf Crispi Skeleton frame
per militari, forze di polizia che, grazie ai supporti laterali di contenimento, consente il
e istituti di vigilanza. Chiusura massimo controllo in torsione e, nello stesso tempo, una
con zip frontale, spacchi laterali flessione ottimale nella parte anteriore. Cos, possibile
con zip e bottone a pressione avere prestazioni da alta montagna in uno scarponcino
per posizionare la fondina di peso contenuto e maggior comfort. Il sottopiede
allesterno, due ampie tasche ha struttura differenziata e soletta interna estraibile
frontali con zip a doppio Crispi Cambrelle, con caratteristiche antiscivolo
cursore, tasca alla cacciatora e antibatteriche. Suola Vibram con intersuola
sul retro e due tasche ammortizzante, costa 199 euro.
omerali consentono il Crispi, tel. 0423.52.42.11,
trasporto discreto di diverso www.crispi.it.
materiale, mentre i pannelli in Velcro sulle
braccia permettono di apporre patch
e distintivi. disponibile nei colori Multicam,
nero, Forest green e Coyote brown.
Dalla Xs alla 5XL, a partire da 110 euro.
Pezt co, 030.74.50.136, www.peztco.com.
DEDICATO A LEI
Renegade Gtx mid women lo scarponcino che Lowa dedica al gentil
sesso: tomaia in Nabuk (proveniente da concerie italiane) in uno
sgargiante colore rosso, fodera in Gore-tex impermeabile e
traspirante, profilo ottimizzato per lanatomia del piede
femminile, suola in gomma Vibram Pu, taglie dalla 34
alla 44,5, costa 179 euro.
LA SCELTA ALL-TERRAIN Lowa, tel. 0422.72.88.32, www.lowa.it.
Zamberlan ha studiato lo scarponcino 1006 Vioz
plus Gtx Rr Wl per offrire la massima robustezza
e confortevolezza su qualsiasi terreno. Pellame
Hydrobloc pieno fiore idrorepellente, suola
Vibram Darwin per ottimo grip, assorbimento
dellimpatto, resistenza allusura e trazione, LO STIVALE ARTIGIANALE
fodera in Gore-tex, collarino in Outthere di Seeland lo stivale in gomma naturale realizzato
Microtex per il drenaggio del sudore, a mano, che offre grande stabilit, ottimo comfort e
sistema Zamberlan Rubber ammortizzazione. Grazie alla soletta esclusiva e al design
reinforcement system a protezione della tomaia, possibile camminare per ore senza fatica,
della tomaia. Costa 240 euro. come indossando una scarpa da trekking. Linterno provvisto
Zamberlan, tel. 0445.66.09.99, di fodera in neoprene di 4 mm per isolamento termico, rivestito
www.zamberlan.com. con uno speciale materiale che facilita lespulsione dellumidit.
La cerniera e il soffietto consentono di indossarlo con facilit
e di adattarlo a qualsiasi polpaccio. Disponibile in tinta
dark green dalla taglia 40 alla 50, a 139 euro.
Ruri vivis, tel. 393.33.26.294,
www.seelandinternational.com.

12/2014 ARMI E TIRO 53


SWAROVSKI DOMINA IL CREPUSCOLO
Una strenna prestigiosa da mettere sotto lalbero del cacciatore di
selezione il cannocchiale di puntamento Swarovski Z6i 2,5-15x56
Bt L, con reticolo 4A illuminato. Il campo visivo a 100 metri va da
16,5 a 2,7 metri, la qualit ottica delle lenti Swarovski consente
una trasmissione complessiva della luce superiore al 91 per cento,
le torrette hanno una sensibilit di 10 mm a 100 metri per
ciascun click, con unescursione di 1,8 metri, correzione
di parallasse da 50 metri allinfinito. Misura in tutto 367
millimetri per 655 grammi di peso, con tubo
di 30 mm. Costa 2.960 euro.
Swarovski Italia, tel. 800.32.42.50.56,
www.swarovskioptik.it.

BUSHNELL REGALA BUSHNELL


Se ti regali Bushnell, ti regalano Bushnell! Lofferta natalizia di Bignami
prevede, per lacquisto di un binocolo Bushnell Trophy Xlt 8x32 od 8x42,
lomaggio di una lampada frontale Bushnell Rubicon H150L (con l8x32,
149 euro) o H250L (con l8x42, 229 euro). Si tratta di lampade
dallelevato potere illuminante (150 e 250 lumen rispettivamente),
abbinato a unautonomia eccezionale grazie ai led a basso consumo.
Qualit delle lenti garantita Bushnell.
Bignami, tel. 0471.80.30.00, www.bignami.it.

SGUARDO PUNTATO
SULLE EMOZIONI
Occhiali professionali con videocamera
Hd integrata, dotati di pratico DALLA POLONIA CON QUALIT
telecomando con il quale possibile Delta optical unazienda polacca che ha saputo farsi
attivare il video, attivare e disattivare apprezzare in poco tempo dagli appassionati nostrani, grazie
il microfono, scattare fotografie e spegnerli. alla qualit ottica e alla precisione della meccanica. Per la
Sono dotati di un angolo visivo di 170, caccia in battuta, limportatore italiano, larmeria Barbuio di
registrano video in Hd formato Avi con audio, San Martino al Tagliamento (Pn), propone il variabile 1-5,8x24
scattano foto con risoluzione 5 megaPixel. Fino a 3 ore illuminato, disponibile con reticolo 4A, Fd o Fdhl a 849 euro,
di autonomia in modalit video e 8/10 ore in modalit foto, oppure i mini-dot Hd24 e Hd26 (275 euro).
resistenti allacqua. Disponibili in nero con 2 lenti intercambiabili Armeria Barbuio, tel. 043.48.80.16, www.armeriabarbuio.it.
(trasparenti, polarizzate), a 169 euro. Optional disponibili, micro
Sd card da 16 giga.
Bs planet, tel. 0534.37.428, www.bsplanet.com.

LATTACCO PER LE BLASER


Contessa, il noto produttore italiano di attacchi
a sgancio rapido per ottiche di puntamento,
LO SPEKTIVE PER TUTTI ha approntato un attacco dedicato alle
Lo spektive Endeavor potente, pratico armi Blaser, denominato Simply black
ed economico: 80 mm di for Blaser, caratterizzato dalla tipica
obiettivo, zoom 20-60x, (e comoda) leva di rilascio laterale.
campo visivo da 37 a 17 Ovviamente, tra uno sgancio e laltro
m a 1.000 metri, messa garantito il mantenimento della
a fuoco centrale, ha taratura, grazie ai quattro punti
corpo gommato antiurto, di contatto in acciaio temperato.
tappo di protezione Costa 360 euro.
frontale e custodia in Contessa, tel. 030.86.16.48,
neoprene con cinghia di www.portaotticacontessa.it.
trasporto. Costa 554 euro.
Erredi trading,
tel. 030.89.10.743,
www.erreditrading.com. IL BINOCOLO ERGONOMICO
Il binocolo Konus Emperor 8x42 (228 euro) offre la massima ergonomia
anche nelluso con una sola mano, grazie alla struttura a ponte aperto
e alla speciale finitura grippante del guscio esterno. Gli obiettivi
grandangolari consentono un campo visivo di 107 metri a 1.000 metri,
nella parte inferiore disponibile anche un attacco standard per
treppiede. Massima luminosit grazie al trattamento
multistrato delle lenti, struttura interna con
RESISTENTE E COMPATTO prismi a tetto e messa a fuoco
Un puntatore red dot resistente e compatto, centrale, oculari regolabili per
del peso di 156 grammi, con finestra-visore di luso con o senza occhiali. Il
24x34 mm per la massima velocit di peso complessivo di 743
acquisizione del bersaglio. il red dot Truglo Tru grammi, che diventano 760
brite (Tg8385B), disponibile con reticolo di 5 moa a scelta per il modello 10x42.
rosso o verde e base Weaver integrata. Costa 140 euro. Konus, tel. 045.67.67.670,
Dbg, tel. 011.97.80.959, info@dbgimport.com. www.konus.com.

54 ARMI E TIRO 12/2014


IL LABRADOR DI BROWNING
Browning propone un coltello chiudibile (mod. 322547)
con sgancio a pompa, lama in acciaio 420-j2 e manico
con placchette laterali decorate a scrimshaw con
protagonista il cane labrador. Ogni esemplare
consegnato con astuccio di presentazione e costa 69 euro.
IL VISORE Bwmi, fax 030.89.60.236, bwmi@bwmi.it.
TERMICO PER TUTTI
Lynx 160 il visore termico di ultima
generazione, utile per la sorveglianza
e anche per le operazioni autorizzate
di selezione notturna: ha una definizione
di 160x120 pixel e una portata tale da
consentire il riconoscimento di una figura
umana fino a 250 metri di distanza.
La batteria interna agli ioni di litio ha
unautonomia di 5 ore, costa 1.769 euro.
IL KARAMBIT DAUTORE
La Coltelleria Collini di Busto Arsizio (Va)
Pergam Italia, tel. 030.35.31.423,
commercializza un Karambit realizzato in
www.pergamitaly.eu.
collaborazione con Extrema ratio. Si
chiama Skar e ha lama in acciaio inox N690
lunga 90 mm e spessa 4 mm, disponibile
con finitura Stonewashed o Testudo, ha una
lunghezza totale di 205 mm e un diametro
del foro inferiore di 22 mm. Guancette in
alluminio Anticorodal. Pesa 152 grammi e
ha fodero in Kydex termoformato, con
attacco Tek-lok. Per ciascuna finitura, la
tiratura di soli 50 esemplari numerati:
sono forniti 3 metri di paracord nero da
utilizzare al posto delle guancette. Con
finitura Stonewashed costa 235 euro, con
finitura Testudo 250 euro, disponibile anche
la versione Training a 45 euro.
Coltelleria Collini, tel. 0331.63.26.86,
www.coltelleriacollini.it.

LA LAMA SECONDO BLASER COLTELLO DAUTORE


Blaser ha realizzato un prestigioso lama fissa per caccia e Le coltellerie Fox propongono Fx-305 Zero, un chiudibile
collezione, denominato Masalat. Impugnatura in pregiato ebano disegnato da Jens Anso con lama di 7 cm in acciaio inox
scuro con tripla inchiodatura, lama in acciaio inox Rwl 34 con N690 con dureza 58-60 Hrc, manico in nylon rinforzato con
durezza 60 Hrc e logo Blaser sul lato sinistro, confezione fibra di vetro con peculiare texture antiscivolo, clip in acciaio
esclusiva in legno con angoli arrotondati e fodero in vacchetta inox reversibile, sblocco a pompa della lama. Costa 65 euro.
con passante per cintura. Costa 540 euro. Fox, tel. 0427.73.03.76, www. foxcutlery.com.
Jawag, tel. 0473.22.17.22, www.jawag.it.

MUNIZIONI DA AMMIRARE
Larmeria Frinchillucci propone come idea regalo il porta munizioni da
esposizione Ammobox di Technoframes (www.technoframes.com), una nuova
generazione di espositori per munizioni che associa lutilit e la praticit
della scatola alla bellezza e lucentezza di un contenitore in metacrilato.
Un nuovo modo di
raccogliere le
DOPPIA LAMA BASCULANTE proprie munizioni
Coltellerie Maserin ha intrapreso la distribuzione dei coltelli in una vastissima
Eka, tra i pi apprezzati dai cacciatori di tutta Europa. La punta scelta di calibri.
di diamante della gamma costituita da Swingblade 3G, la pi Lontano da scatole
moderna evoluzione del coltello a doppia lama basculante per anonime e scomodi
eviscerazione e scuoiatura degli ungulati. cassetti i calibri
La lama in acciaio 12C27 con durezza di 59 Hrc ed lunga preferiti troveranno
100 e 80 mm (a seconda del lato aperto); il manico realizzato nuova vita! Costa
in Proflex, un materiale polimerico antiscivolo, disponibile in 199 euro.
tre colori. Le due lame si alternano premendo semplicemente Armeria
un pulsante, la lunghezza totale in apertura di 215 mm, Frinchillucci, tel.
per un peso di 134 grammi e un prezzo al pubblico di 105 euro. 06.488.49.57,
Maserin, tel. 0427.71.335, www.coltellidacaccia.com. www.frinchillucci.it.

12/2014 ARMI E TIRO 55


UN PO TORCIA, UN PO BATTERY PACK
Celestron (www.celestron.it) Trekcel la serie di strumenti ideale
per loutdoor: si tratta, infatti, di torce a led di intensit variabile,
che funzionano anche come caricabatterie per dispositivi elettronici.
La batteria agli ioni di litio integrata pu fornire una ricarica completa
alla maggior parte di smartphone, iPhone, iPod e lettori Mp3, grazie
alla grande variet di adattatori inclusi. La torcia led consente 4
modalit di illuminazione: luce bassa, luce alta, intermittenza e Sos.
Sono disponibili in due versioni: Trekcel 2200, con torcia di 95 lumen
e 2.200 mAh di capacit della batteria (44 euro), e Trekcel 3300 con
torcia di 100 lumen e 3.300 mAh di capacit batteria (64 euro).
Auriga, tel. 02.50.97.289, www.auriga.it/ottica.asp.

FESTEGGIARE COME VALE!


Bollicine da campioni per il
capodanno, con il cava Freixenet
Cordon negro, disponibile nel
IN VIAGGIO CON FAUSTI formato originale di 3 litri (90
Da Fausti Stefano, un euro) utilizzato per le premiazioni
prestigioso borsone in pelle da del Moto Gp e impugnata da tutti
viaggio con divisiorio (Bs1000). i pi grandi campioni, come
Le dimensioni sono di Valentino Rossi. In alternativa,
60x40x26 cm e costa 780 euro. disponibile anche il Cordon negro
Fausti, tel. 030.86.14.75, in formato di 75 cl (7,90 euro).
www.faustistefanoarms.com. Biscaldi, tel. 010.61.28.124,
www.biscaldi.com.

LOMBRELLO DOUBLE FACE


FENIX, LA SUPER-TORCIA Ombrello reversibile con stecche in bamb,
La torcia Fenix Ld60 ha una manico smontabile, colore arancione alta
potenza luminosa davvero visibilit, completo di fodero impermeabile
straordinaria: ben 2.800 lumen, per il trasporto. Un normale ombrello che si
grazie a 3 led Cree Xm-L2 dalla vita trasforma in un capanno di emergenza in
utile di ben 50 mila ore. Sono, per, caso di pioggia e rende visibile la propria
ben 5 le modalit di luce impostabili, posizione agli altri cacciatori, mettendo in
con 30, 160, 500, 1.500 e 2.800 lumen, oltre alla sicurezza lutilizzatore.
funzione strobo. Corpo in lega leggera anodizzata Per Natale, disponibile
nera con finitura anti-abrasiva, autonomia da 150 a 60 euro.
a 1,5 ore a seconda della potenza impostata, Kentron,
impermeabilit fino a 2 metri, alimentazione con tel. 0583.29.268,
6 batterie al litio Cr123A, lunghezza di 155 mm www.kentronsport.com.
per un diametro di 63 mm (testa) e 364 grammi
di peso. Costa 166 euro.
Knzi, tel. 02.61.45.16.27, www.kunzi.it.

TRIBUTO ALLE FORZE SPECIALI


Mec military ha realizzato un nuovo orologio,
ENERGIA POCKET, ANCHE PER LAUTO dedicato alle forze speciali: si chiama Task
Enerjump il ricarica batterie di Midland: oltre a
force 45 e ha ovviamente look mimetico su
consentire la ricarica di emergenza per tutti i pi
quadrante e cinturino. disponibile in tre
comuni dispositivi mobili (cellulari, smartphone, Mp3
versioni con cassa di 44 mm in acciaio con
eccetera), grazie alla capacit nominale di ben 8 mila
trattamento Pvd, impermeabile a 10
mAh e alluscita 12 V,
atmosfere, con numerazione e lancette
consente persine di
luminose. Costa 99 euro.
riavviare un
Mec, tel. 051.40.75.673,
autoveicolo in panne,
www.mecmilitary.it.
senza necessit
di ricorrere allaiuto
di altri veicoli. Il
dispositivo inoltre
fornito di una potente
torcia a led che permette IL CONTACOLPI PER LA GLOCK
lilluminazione notturna e che, grazie a un flash Secubit un dispositivo elettronico israeliano ( prodotto
intermittente, pu emettere una segnalazione luminosa dalla Caa Tactical, la stessa del Roni) destinato a
di Sos. Lindicatore di livello di carica a 5 led segnala integrarsi nellimpugnatura delle pistole Glock full size e
in modo immediato lo stato della batteria del compatte. Registra con precisione al millesimo di
dispositivo, da ricaricare con il pratico caricatore da secondo data e ora in cui viene sparato ciascun colpo.
muro. Il tutto, in soli 300 grammi di peso, e 99 euro. interfacciabile a smartphone e Pc ed disponibile al
Midland, tel. 0522.50.94.11, prezzo promozionale di lancio di 99 euro.
www.midlandeurope.com. Passalacqua, tel. 348.26.62.149, whp@iol.it.

56 ARMI E TIRO 12/2014


ANCHE GLI AR CONTANO
A
Radetec Ammocontrol Ar15/M4 Digital counter
R
il contacolpi pratico e compatto, destinato ai cloni
Ar: visualizza il numero di colpi residui sul display
A
ddigitale, colpo per colpo o a richiesta, premendo
il pulsante di attivazione. Tiene anche il conteggio
ddei colpi totali sparati dallinstallazione
ssullarma, leggero e resistente perch realizzato
in polimeri a specifiche militari, inoltre porta
in
integrata una minigonna che agevola il cambio
ccaricatore. Costa 179 euro.
TTfc, tel. 030.89.83.872, www.tfc.it.

LLANGELO
AN
ANGELO CUSTODE
Piexon Guardian angel II
(www.piexon.com) il dispositivo OCCHIO SUL BERSAGLIO
antiaggressione al gel di capsicum, Airblast locchiale tecnico di Rudy
pratico e tascabile. Il profilo a project, dedicato alla caccia e al tiro:
pistola ergonomico e funge da aumenta lestensione del campo visivo
deterrente, premendo il grilletto si grazie alla maxi mascherina rimless e al nasello ErgoVi,
proietta un getto (due i colpi a le aste sono ultrasottili e semi-piatte per consentire luso
disposizione) con gittata massima di 3 simultaneo con le cuffie. Speciali aperture di ventilazione
metri, che mettono fuori combattimento nelle aste consentono la circolazione dellaria e prevengono
laggressore senza effetti permanenti. Lapparecchio lappannamento. I terminali delle aste, regolabili in gomma
ha sicura automatica contro lazionamento involontario, morbida, garantiscono una perfetta aderenza anche sotto
misura 120x85x25 mm, pesa 120 grammi e costa 58 euro. leffetto del pi severo rinculo. Il nasello totalmente regolabile
Radar 1957, tel. 0571.22.047, www.radar1957.it. e rivestito in gomma anti-slip, la barra superiore brevettata
(VentedBrow bar) distanzia la lente dalla fronte e impedisce
che il sudore o impurit disturbino la visione. Le lenti ImpactX
Multilaser Photochromic racing red cambiano di tonalit
a seconda delle condizioni di luce, assicurando massima
PULIRLE CON CLASSE definizione, ma anche massima robustezza e infrangibilit.
Unico il kit di pulizia Costano 235 euro.
per fucile, pistola e Rudy project, tel. 0422.43.30.11, www.rudyproject.com.
carabina proposto da Stil
crin: tutto loccorrente
per prendersi cura della LORECCHIO BIONICO
propria beniamina, Shothunt lo straordinario auricolare elettronico, che
in una prestigiosa custodia- consente di avere i vantaggi di una normale cuffia
valigetta in legno tinta noce. elettronica di moderna generazione (amplificazione delle
Costa 50 euro. frequenze sonore pi basse, schermatura da quelle alte)
Stil crin, tel. 030.95.94.96, in un formato ridottissimo. Infatti, compreso il
www.stilcrin.it. gommino adattatore e la
micro-batteria Pr70, il peso
di soli 1,80 grammi!
I gommini sono disponibili
in tre misure, lautonomia
IL MITICO 88 di circa 150 ore
Technoframes, specializzata (con avviso sonoro di
(tra le altre cose) nelle imminente esaurimento),
repliche dei calibri famosi costano 590 euro.
della seconda guerra Euro Sonit, tel.
mondiale, ha puntato in 02.33.10.16.57,
alto, proponendo la replica www.shothunt.com.
del mitico cartoccio-
proietto del cannone Flak
18 calibro 88 mm tedesco
della seconda guerra
mondiale. Realizzate in
alluminio, sono repliche
perfette, anche nei marchi
e nei colori delle granate. IL BORSONE TATTICO
Queste ultime sono Vega holster propone 2B08, borsone in
disponibili sia nella poliammide con ampio scompartimento
versione antiaerea ad alto centrale per il trasporto di tutto
esplosivo (480 euro), sia lequipaggiamento tattico. Tasche esterne
nella versione perforante multiuso con chiusura a cerniera, sistema
anticarro (427 euro). modulare Molle per laggiunta di accessori opzionali,
Technoframes, ruote e maniglia telescopica per il massimo comfort di trasporto a
tel. 035.66.83.28, pieno carico, maniglia di trasporto superiore e doppie cinghie di
www.technoframes.com. contenimento. Misura 250x700x300 mm e costa 340 euro.
Vega holster, tel. 0587.48.91.90, www.vegaholster.com.

12/2014 ARMI E TIRO 57


EDISPORT EDITORIALE

in edicola dal 1914


www.edisport.it
Caro lettore di T
questo Natale REGALA e REGALATI
un anno di passione con EDISPORT

 Guarda tutte le proposte su


www.edisport.it/compraonline
 Scegli i prodotti che vuoi regalare
o regalarti
 Aggiungili al carrello e utilizza
questo voucher: RPTKRATX

 Ottieni cos lo sconto del 15% su


tutti i prodotti acquistati
Questa offerta valida no al 31/12/2014.
Per qualsiasi informazione chiama il n. 02.380.85.402
o scrivi a: assistenza.clienti@edisport.it
PROVA pistole semiautomatiche Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21

XTREME
fuori e dentro
Una scelta estetica originale. Ma sono le novit che non si vedono a garantire il salto
di qualit delle prestazione della entry level di Tanfoglio. Scatto migliorato, nuovi
il mirino, le guancette, i pad e tutto il sistema delle molle. Molto curati intagli di presa
e cuspidi. Il tutto certificato dal sei volte campione del mondo, Eric Grauffel

Testo di Paolo Brocanelli, foto di Matteo Galuzzi mento. Il ponticello del tipo squadrato, come nei
modelli di Stock II sport e Xtreme e Stock III sport

T
ra i produttori di pistole destinate al Tiro di- e serie Limited: privo di cuspidi, sia nella parte
namico sportivo, la Fratelli Tanfoglio si inferiore sia nella frontale e, vista la forma squa-
stabilmente posizionata tra i leader mondia- drata, pu essere impiegato per unimpugnatura
li e le performance sportive conquistate nel della mano debole pi avanzata: il dito indice del-
corso degli anni sono il miglior biglietto da visita la mano debole, in questa posizione, va in appog-
di un made in Italy vincente. Ma le richieste e le gio e in presa sulla parte frontale ad angolo retto
esigenze dei tiratori oltre a unattenzione maggio- della guardia del grilletto. Questo tipo di impugna-
re alle tendenze del mercato, ha spinto i tecnici tura non molto diffusa tra i tiratori italiani e in-
Tanfoglio a studiare unampia gamma di accesso-
ri e componenti, da installare sulle pistole, ma
anche da vendere come prodotti aftermarket. Dal-
ternazionali, ma tra i top shooter che impiegano
questa presa, c il pluricampione Eric Grauffel,
fresco vincitore del Mondiale in Production divi-
4
le sperimentazioni, si passati ai fatti e da qui sion, dopo averne vinti ben cinque in Open, proprio
nata lidea Tanfoglio di creare una nuova gamma con la sua inseparabile Tanfoglio, in questo caso
di prodotti: la Xtreme line. Prodotti di altissimo una Stock II.
livello e ready per inseguire le migliori performan-
ce sportive. COSA CAMBIA E COSA NO
Dopo aver provato su Armi e Tiro di maggio 2014
il modello Limited Xtreme calibro 9 (il primo del-
Lo sgancio del caricatore identico alla versione
III sport: maggiorato nella forma, reversibile per
g
la nuova linea lanciato sul mercato italiano), ab- lutilizzo da parte dei tiratori mancini ed zigri-
biamo messo sotto torchio, in anteprima assoluta, nato nella zona di contatto con il pollice. Le guan-
anche la nuova Stock III Xtreme, semiautomatica
che trova il suo terreno naturale nelle gare di tiro
cette sono in alluminio di colore nero, con un ec-
cellente grip e, rispetto alla versione III sport, 1.318
action, in primis nella Production division del Ti- hanno maggior spessore per garantire una presa
ro dinamico sportivo, ma, sempre pi spesso, migliore anche grazie alla presenza di cuspidi e
impiegata anche nelle gare di tiro difensivo. linee verticali antiscivolo. La scritta Tanfoglio sul
Rispetto al modello Stock III sport, le novit sono lato destro e il logo del drago Egd (Eric Grauffel
davvero molte, mentre il concetto meccanico pri- design) completano il look accattivante delle nuo-
mario rimasto invariato: azione di scatto mista ve guancette. La sicura manuale ambidestra mon-
(Singola e Doppia azione); canna cilindrica lunga tata di serie identica nella forma e nel colore a
125 millimetri (per una lunghezza totale di 225 quella della serie sport: pratica sia per i tiratori
millimetri), con rigature tradizionali; fusto lungo mancini sia per i destrimani nel momento in cui
con rail per leventuale installazione di ottiche. impiegano larma con la mano debole; sulla sicu-
Il sistema di chiusura il classico Browning-Petter,
con le dimensioni del carrello identiche tra i due
modelli con le doppie fresature per la fase darma-
ra, infatti, va collocato il pollice che pu cosi sfrut-
tare un valido appoggio.
Il caricatore rimasto invariato nella forma, nei
1.614
60 ARMI E TIRO 12/2014
Guarda il video

La Tanfoglio
Stock III Xtreme.

12/2014 ARMI E TIRO 61


PROVA pistole semiautomatiche Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21

1 e 2. La Stock III Xtreme


3 4 utilizzata per la nostra prova
(a destra) a confronto con una
tradizionale sport. Si pu
apprezzare la marcata differenza
tra i due grilletti: quello della
Xtreme diverso nella forma
e nellinclinazione
per agevolare lazione di scatto.

3. La leva di scatto cromata.


Proprio sulla qualit nella
gestione di Singola e Doppia
azione si sono concentrati i
maggiori sforzi dei tecnici
Tanfoglio per il salto di qualit
della linea Xtreme.

4. Il pacchetto di scatto stato


rimodulato e, per integrare
al meglio le nuove componenti
Xtreme, i tecnici Tanfoglio hanno
optato per il ritorno alla
leva di scatto in un solo pezzo.
materiali e nella capacit, mentre sono di nuova cartucce, i nuovi pad garantiscono anche una mag-
concezione i pad. Di colore nero, sono realizzati giore capacit, arrivando a 17 cartucce calibro 9x21.
in alluminio e hanno una forma squadrata. Agevo-
lano le azioni dinamiche dei cambi di caricatore LEVA DI SCATTO MONOPEZZO
sia durante la presa dal porta caricatore sia duran- Il cane Xtreme ha un nuovo disegno, ma della ver-
te linserimento nellarma. Sulla base del pad sione sport mantiene la parte superiore zigrinata e
inciso il logo Egd che migliora il grip durante la il classico foro di alleggerimento. Tutto il mecca-
presa. Il maggior peso del pad in alluminio della nismo di scatto stato rimodulato e per far inte-
serie Xtreme, rispetto al classico in lamierino stam- grare al meglio le nuove componenti, si tornati
pato o in plastica, favorisce anche una caduta del alla leva di scatto composta da un solo pezzo. In
caricatore pi veloce, aspetto non essenziale, ma precedenza, infatti, sui modelli Stock II e III,
sempre utile. Alloccorrenza, per gare non svolte stata montata una leva scatto del tipo sdoppiato,
in Production, visti i limiti di rifornimento a 15 elemento che stato sostituito nelle nuove versio-

LO SCATTO XTREME
Oltre alle evidenti finiture estetiche, la parte tecnica sottoposta a una pi sport di 63,5 mm. I dati sono sovrapponibili, ma la sensazione nello scattare
marcata evoluzione stata sicuramente lazione di scatto. Linsieme degli a tutto vantaggio del nuovo grilletto Xtreme.
elementi Xtreme (grilletto, cane, percussore, leva scatto e relative molle) hanno Anche con larma nuova, oltre ad avvertire un miglior approccio dellindice sul
consentito un salto di qualit davvero importante. La leva di collegamento e il grilletto Xtreme, si percepisce chiaramente che anche lenergia necessaria a
pacchetto espulsore/leva scatto sono cromati per migliorare la scorrevolezza svincolare i piani di scatto inferiore.
tra le componenti. Il grilletto Xtreme, molto meno arcuato rispetto alla versione Nella comparazione dei pesi di scatto tra lesemplare protagonista della prova e
tradizionale, permette un miglior contatto dellindice, grazie a uninclinazione pi una Tanfoglio Stock III sport con allattivo un numero di cartucce pari allXtreme
naturale della falangetta. Sia la Doppia sia la Singola risultano pi controllabili e III testata, abbiamo proceduto alla misurazione media degli scatti: la Doppia
facili da gestire nella fase di trazione. della Xtreme ha fatto rilevare un peso medio di sgancio di 3.600 grammi, contro
La diversit dinclinazione del grilletto Xtreme porta ad avere un trigger reach i 5.290 grammi della versione normale. Con la Singola, la Xtreme si fermata
con i seguenti valori (a confronto con quelli della Stock III sport): 75 millimetri a 1.660 grammi, mentre la Stock III sport ha fatto rilevare 2.190 grammi. Anche
per lXtreme contro i 73 del modello sport per lo scatto in Singola; togliendo le misurazioni elettroniche eseguite con dinamometro Lyman hanno confermato
la precorsa, i valori sono stati per la versione Xtreme di 63 mm, mentre per la le sensazioni avute a un primo contatto.

62 ARMI E TIRO 12/2014


1

1. Dal punto di vista dimensionale ni Xtreme. La stessa Tanfoglio ci ha comunicato la tacca di mira. In base alle caratteristiche perso-
e meccanico, nessuna differenza
con la versione sport. Ma leffetto
che anche sui modelli Stock II e III della versione nali, oltre alle classiche regolazioni di taratura
cromatico nero-bronzo caratterizza sport, sar prossimamente installata la leva di scat- possibili tramite la tacca di mira, si possono sfrut-
fortemente la Stock III della linea to composta da un solo pezzo, ritornando cos alle tare anche i vari mirini previsti nella serie Xtreme
Xtreme.
origini. e inseriti nella linea di accessori. Sia la tacca di
2. Nella dotazione di serie, oltre Nella parte interna del carrello, che per dimensio- mira sia il mirino sono inseriti nel carrello median-
al caricatore di servizio ne sono ni e lavorazioni identico alla versione sport, si te un incastro a coda di rondine e fissati nella loro
previsti anche tre di riserva.
nota il nuovo percussore: ridisegnato in alcuni sede tramite viti Allen.
particolari, micrometricamente allungato, si in- Lazione di scatto, davvero eccellente, comanda-
terfaccia al meglio con il cane e con la sicura au- ta da un grilletto di nuova generazione della Xtre-
tomatica al percussore, anchessa leggermente ri- me line. Il passo in avanti stato davvero notevo-
visitata rispetto alloriginale. Linsieme di questi le: si passati dal classico grilletto dedicato alle
elementi ha portato al miglioramento della percus- armi ad azione mista, molto arcuato e avanzato, a
sione, riscontrabile sia per una maggiore impronta un nuovo concetto di grilletto altamente prestazio-
del percussore sullinnesco sia per una migliore nale. Diverso nella forma e nellinclinazione ri-
regolarit dazione. spetto al tradizionale, agevola lappoggio dellin-
Il sistema di mira rimasto invariato per quanto dice e migliora lazione di scatto. Anche la super-
concerne la tacca di mira, la Supersight regolabile ficie dappoggio leggermente variata per dimen-
a click, mentre il mirino nuovo della linea Xtre- sioni, a tutto guadagno della condizione dappog-
me con inserto in fibra rossa. Ridisegnato nella gio dellestremit dellindice. Il grilletto che
forma, ma con una larghezza identica allorigina- equipaggia la Stock III Xtreme privo di zigrina-
le, fresato sulla parte superiore per permettere ture verticali e, come quello adottato dalle pistole
alla fibra ottica di ricevere maggiore luce e offrire, della linea tradizionale, ha la vite Allen per la re-
quindi, il massimo in termini di luminosit. Il mi- golazione del retroscatto.
rino Xtreme monta una fibra di un millimetro, a Tutte le molle interne fanno parte di una nuova
differenza del modello tradizionale che ha una generazione, studiata e realizzata per la nuova gam-
fibra di 1,5 millimetri. Con la riduzione del dia- ma Xtreme. Quella di recupero guidata da una-
metro, stata migliorata la definizione delle creste sta Xtreme, diversa dalla serie sport per rifiniture
del mirino, perfezionando cos lallineamento con e fresature. Il congegno di scatto, con la leva di

12/2014 ARMI E TIRO 63


PROVA pistole semiautomatiche Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21

collegamento e blocco espulsore completo, cro- un certificato sottoscritto da Massimo Tanfoglio e


mato. stata ripresa, come nei modelli sport, la dal sei volte campione del mondo, Eric Grauffel,
nuova inclinazione dellalloggio della molla del a garanzia della qualit del prodotto.
cane, che rende pi fluido il movimento del gril-
letto e migliora la percussione. ED SUBITO FEELING
Gli accessori Xtreme che caratterizzano la Stock Nonostante conosca molto bene le armi Tanfoglio,
III Xtreme possono essere acquistati anche singo- ho dedicato comunque diversi minuti al dry fire (il
larmente come componenti aftermarket e montati cosiddetto tiro in bianco), come primo approccio
sulle armi della serie sport, tenendo presente, per, alla nuova Stock III Xtreme. Lesemplare testato 1. Il cane Xtreme ha un nuovo
disegno, ma della versione
che la componentistica dedicata allo scatto pu ha finiture e accoppiamenti apprezzabili e tutti i sport mantiene la parte
necessitare di interventi di aggiustaggio, eseguiti principali comandi, quali sicura manuale e leva di superiore zigrinata e il classico
normalmente sui modelli Xtreme dagli stessi tec- arresto otturatore, funzionano perfettamente. Il mix foro di alleggerimento.
nici Tanfoglio. cromatico delle finiture nero e bronzo opaco sono, 2. Le nuove guancette in alluminio
Nella bella e nuova valigetta, fanno parte della a mio avviso, fantastiche e contribuiscono a un garantiscono un eccellente grip.
dotazione di serie anche due molle di recupero di design davvero eccellente. Rispetto a quelle adottate sulla
Stock III normale, sono
diversa durezza; un mirino in acciaio a palo; tre Limpugnatura da sempre un must delle armi caratterizzate da uno spessore
caricatori di scorta con pad in alluminio Xtreme; Tanfoglio e anche questo modello si accoppia al maggiore. La presa migliorata
dalla presenza di cuspidi
un kit di pulizia; la chiave per la regolazione della meglio con lincavo della mano. Elsa maggiorata, e linee verticali antiscivolo.
tacca di mira; la chiave Allen per la regolazione un grip speciale delle nuove guancette Xtreme e
della vite del retroscatto del cane, per il fissaggio la serie di cuspidi di front e back strap garantisco- 3 e 4. La serie di cuspidi
ricavate su front e back strap
del mirino e della tacca di mira; la safety flag (lin- no, da subito, unimpugnatura semplice, naturale garantiscono unimpugnatura
dicatore in plastica di camera di scoppio vuota) e e istintiva. Le doppie fresature sul carrello, ampie semplice, naturale e istintiva.

1 2 3

LE PRINCIPALI DIFFERENZE
Nel concetto produttivo di base, Stock III sport e Stock III Xtreme sono modificate anche linclinazione della battuta del cane sulla testa del percussore.
uguali. A fare la differenza, le componenti della linea Xtreme. La nuova linea Lasta guidamolla perfeziona lo scorrimento della molla di recupero e, in base
stata migliorata in parecchi aspetti: miglior grip e maggiore spessore delle alla molla montata, si pu riscontrare anche una riduzione del ciclo funzionale.
guancette in alluminio, che garantiscono una migliore presa e una maggiore Il mirino con la fibra di un millimetro, anzich di 1,5 millimetri, permette una
controllabilit; il grilletto meno arcuato e con unangolazione diversa, che migliore visione e un allineamento pi rapido con la tacca di mira. La riduzione
permette un miglior posizionamento dellindice, ottimizzando lazione di scatto del diametro della fibra permette di realizzare una migliore visuale del profilo del
in Doppia e in Singola azione; il congegno di scatto e il cane, fulcro del nuovo mirino, che si pu cos inserire con maggiore precisione, allinterno della luce
sistema di scatto che si interfaccia al meglio con la nuova leva di collegamento della tacca di mira. Questaspetto migliora la nitidezza dellallineamento, tenendo
e con le varie molle di nuova concezione. Non mi era mai capitato di provare conto che la miglior resa nel tiro di precisione la si attua con un mirino a palo
una Tanfoglio ad azione mista con una qualit cos performante gi da nuova. nero, mentre la fibra colorata facilit lacquisizione del bersaglio e velocizza
Leva di collegamento e pacchetto scatto/espulsore sono cromati per migliorare il puntamento. Entrambe le situazioni rappresentano il top nellallineamento
la scorrevolezza tra le superfici metalliche. tra mirino e tacca di mira nel tiro action. I pad pesanti in alluminio a forma
La rivisitazione di alcuni dettagli del percussore, come lunghezza e spessore, squadrata agevolano il cambio di caricatore e permettono anche una maggiore
garantiscono una migliore qualit della percussione sullinnesco. Sono state velocit di caduta durante il cambio.

64 ARMI E TIRO 12/2014


e incisive, ma non taglienti, consentono unampia quisizione, sono stati sempre eccellenti. Poche
Per chi vuole modularit nella scelta della tecnica darmamento,
potendo optare tra la versione classica e quella
estrazioni per trovare anche a occhi chiusi un alli-
neamento corretto.
comprarla avanzata. La sicura ordinaria posizionata sul fu-
sto e tramite lazionamento verso lalto blocca LA NOSTRA PROVA
lazione di scatto. Le due alette, poste una a sinistra Per la prova a fuoco, ho confezionato sei diverse
A chi indirizzata e una a destra del fusto, offrono un valido appoggio ricaricate: con palle ramate della Dynamic bullets
ai tiratori desiderosi al pollice della mano forte. La pistola, infatti, adot- di 145 grani, ricaricata con 3,5 grani di Cheddite
di avere una pistola out ta di serie una sicura ambidestra del tipo non mag- Granular fine, e di 124 grani in lega, con 4,4 grani
of the box per le gare di giorato. Lo sgancio caricatore custom reversibi- di Cheddite Granular fine; con palle Fmj Fiocchi
qualsiasi livello tecnico le e per dimensioni e posizione si aziona con faci- di 124 e 158 grani, ricaricate, rispettivamente, con
lit e dinamicit, senza incorrere in spiacevoli 4,6 e 3,4 grani di Vihtavuori N320; con palle Gol-
Cosa richiede sganci accidentali. den hawk della Lead extrusions di 125 e 148 gra-
un budget da non Il nuovo mirino Xtreme con fibra di un millimetro ni, ricaricate con 4,6 grani di Vihtavuori N320 e
sottovalutare per ha fornito ottimi riscontri, sia nella fase dei tiri di 3,5 grani di Cheddite Granular fine. Oltre alle
una Production, ma precisione per il raggiungimento della miglior ro- cartucce ricaricate, ho impiegato alcune scatole di
giustificato dalle molte sata sia nelle fasi pi dinamiche. Tramite la fibra commerciali Geco con palla di 124 grani.
componenti Xtreme, ben luminescente, con una certa facilit si riesce a Con la regolazione di fabbrica, lesemplare spara-
dalle customizzazione trovare il giusto allineamento con la tacca di mira. va leggermente in basso, ma con pochi click della
dei tecnici Tanfoglio e Nelle varie sequenze di tiro, con bersagli posizio- tacca di mira Supersight, stato semplice arrivare
dalle finiture. nati a pochi metri, ma anche oltre i venticinque, la alla resa migliore. Il nuovo grilletto Xtreme, deci-
risposta nellallineamento e nella velocit di ac- samente diverso, agevola il contatto con lindice e
Perch comprarla
ottima nellaffidabilit,
curata nei dettagli con 1 2 3
una componentistica
di prima scelta.
Originale nel look
e nelle nuove finiture
ad alta resistenza,
si impugna che un
piacere e spararci
uno spettacolo.
Lassistenza Tanfoglio
una garanzia.

Con chi si confronta


con le sorelle di casa
Tanfoglio, Stock II e
Stock II Xtreme, Stock
III, ma anche con Cz
Sp01 Orange e versione
tradizionale, Sphinx
3000; Sig Sauer P226
nelle varie versioni.

1. Il livello delle finiture


e degli accoppiamenti allinterno
del fusto molto elevato.

2. Lasta guidamolla, diversa


per rifiniture e fresature,
perfeziona lo scorrimento della
molla di recupero. Della
dotazione di serie, fanno parte
anche due molle di
recupero di diversa durezza.

3. La canna cilindrica lunga 125


millimetri e le rigature hanno
Elsa maggiorata, il grip delle guancette Xtreme e le
un disegno tradizionale rispetto
alla sorella maggiore Stock II. cuspidi di front e backstrap garantiscono la presa salda
12/2014 ARMI E TIRO 65
PROVA pistole semiautomatiche Tanfoglio Stock III Xtreme calibro 9x21

1 2

migliora lo scatto sia in Doppia sia in Singola azio- Nelle prove a fuoco, non mi sono fatto mancare 1. La tacca di mira una Lpa
ne. Il miglioramento globale dello scatto sensi- anche il tiro con la mano forte e con la mano de- Supersight, regolabile a click
in altezza e derivazione. Come
bile, frutto sia delle nuove componenti sia dellat- bole, durante i quali larma non ha dato la minima il mirino, inserita nel carrello
tento lavoro di assemblaggio e aggiustaggio svol- esitazione nel ciclo funzionale. Ottima lespulsio- mediante un incastro a coda di
rondine. Lesemplare testato ha
to dai tecnici Tanfoglio. ne del bossolo. finiture e accoppiamenti
I cambi di caricatore in Production sono allordine Con le cartucce ricaricate, la Stock III Xtreme ha apprezzabili e tutti i principali
del giorno e i nuovi pad della linea Xtreme agevo- dato il meglio, con serie precise e cadenzate come comandi, quali sicura manuale
e leva di arresto otturatore,
lano questo fondamentale gesto tecnico: ben pro- si addice a una Formula uno della Production di- funzionano perfettamente. Il mix
porzionati nella forma squadrata, contribuiscono vision. Per tentare di mettere in difficolt il ciclo cromatico delle finiture nero e
al miglioramento della presa e del cambio carica- funzionale, ho sparato anche mescolando le car- bronzo opaco contribuisce
a un design davvero eccellente.
tore nella fase pi dinamica. Sono realizzati in tucce ricaricate con quelle commerciali, decisa-
alluminio e dopo un intenso utilizzo su terreni mente pi potenti, ma non ho rilevato alcuna esi- 2. Il mirino in fibra ottica rossa
della linea Xtreme stato
sassosi, si possono leggermente segnare, senza che tazione. Le rosate sono state realizzate con un ridisegnato nella forma. Fresato
ci provochi il minimo impedimento allimpiego. bersaglio posizionato a otto metri, nella tecnica di nella parte superiore per
La percussione sullinnesco, anche se lo scatto tiro a due mani. Durante le string ad ampio bran- permettere il passaggio
di pi luce, largo come il
nella versione Xtreme pi leggero rispetto ai deggio, con bersagli molto angolati, la pistola precedente, ma ha una fibra
modelli sport, netto anche grazie allazione di- rimasta ben bilanciata senza denotare incertezze di un millimetro anzich
namica della nuova molla del cane e del percusso- rilevanti dovute al peso e alla lunghezza globale 1,5. Molti i mirini
nellaftermarket della
re. Dal canto suo, il nuovo percussore Xtreme, con di una full size. linea Xtreme.
le nuove tollerante dimensionali, contribuisce in Al termine della prova, il mio giudizio pi che
3. Lautore affronta
modo essenziale alla corretta percussione sullin- positivo: la Stock III Xtreme una pistola ben stu- uno stage di Tiro dinamico
nesco. Durante il test, ho sparato oltre 500 cartuc- diata e ancora meglio realizzata, pronta da subito con la Stock III Xtreme.
ce, ricaricate con inneschi Fiocchi, Winchester e alle gare, ma anche molto divertente per il tiro
Cci, senza avere nessuna esitazione nella percus- ludico. Il nuovo look originale e, secondo me,
sione. Con le cartucce commerciali della Geco, azzeccato. Le componenti della linea Xtreme, che
invece, abbiamo avuto qualche incertezza nella
fase di percussione.
Il bilanciamento ottimale e anche nelle sequenze 3
pi veloci si ritorna in allineamento in pochi istan-
ti pronti per il nuovo tiro. Nel Dill drill, ottimo
esercizio per lallenamento, in cui si sparano sei
colpi alla massima velocit su un solo bersaglio
posto entro i sette metri, i risultati sono stati ottimi:
riallineamento perfetto sul bersaglio, risultato pie-
no (tutte alpha) e split da 0,15 a 0,19 secondi.
Performance raggiunte tramite il connubio di pi
fattori tra cui lottimo bilanciamento dellarma; la
resa eccellente dellazione di scatto, intesa sia co-
me fluidit sia come aggancio al nuovo grilletto;
lottimo allineamento degli organi di mira e la
giusta configurazione tra cartuccia e molla di re-
cupero. Unarma davvero eccellente che consente
in pochi minuti una grande adattabilit anche per
coloro che sono alle prime esperienze.

66 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Produttore: Fratelli Tanfoglio Munizioni commerciali
srl, via Gardone Val Marca Peso palla Oal (mm) V0 (ft/sec) V0 (m/sec) E0 (kgm) E0 (Joule) Pf
Trompia 39/41, 25063 Geco Rws 124 29,40 1.090 335 46 451 135
Gardone Val Trompia (Bs),
tel. 030.80.10.361; Munizioni ricaricate
fax 03089.10.183,
Ricarica Marca e tipo palla Peso palla Oal Polvere Dose V0 V0 E0 E0 Pf
www.tanfoglio.it,
(grs) (mm) (grs) (ft/sec) (m/sec) (kgm) (Joule)
commerciale@tanfoglio.it 1. Lead extrusions Golden 125 29,25 Vihtavuori N320 4,6 1.050 320 42 412 131
Tipo: pistola semiautomatica hawk
Calibro: 9x21 (disponibili 2. Lead extrusions Golden 148 29,25 Cheddite 3,6 890 271 36 353 131
anche in calibro hawk Granular fine
.38 super auto e .45 acp) 3. Fiocchi Fmj 158 29,20 Vihtavuori N320 3,4 820 250 33 324 129
Funzionamento: 4. Fiocchi Ramata 124 29,18 Vihtavuori N320 4,6 1.040 317 41 402 130
chiusura stabile, sistema 5. Dynamic bullets ramata 145 29,35 Cheddite 3,4 890 271 35 343 129
Browning-Petter Granular fine
Canna: lunga 125 mm, 6. Dynamic bullets in lega 124 29,20 Cheddite 4,4 1.042 317 41 402 129
con sei rigature ad Granular fine
andamento destrorso
e profilo tradizionale Note: per le ricariche impiegate nelle prove al cronografo, sono stati utilizzati bossoli Fiocchi e inneschi Fiocchi small pistol.
Percussione: cane esterno, Velocit rilevate con cronografo Chrony, posto a 2 metri, circa. Le rosate sono state ottenute sparando a una distanza di 8
percussore inerziale metri, in posizione isoscele.
Alimentazione: caricatore
prismatico bifilare Si ringraziano per la collaborazione Fiocchi munizioni, Cheddite Italia e Lead extrusions e, per la disponibilit, il Tsn di Bolzano.
a presentazione singola
Numero colpi: 15 (9x21)
Peso rilevato: 1.220
grammi, senza caricatore
(1.318 grammi, con
caricatore)
Mire: tacca di mira regolabile
in altezza e derivazione;
mirino fisso in fibra ottica
Xtreme
Scatto: Singola
e Doppia azione Rosata di 5 colpi a 8 metri, ottenuta Rosata di 5 colpi, ottenuta con palle Rosata di 5 colpi, ottenuta con
Sicure: a leva sul fusto, con palle Lead extrusions Lead extrusions Golden hawk di 148 grs, palle Fiocchi Fmj di 158 grs, spinte
Golden hawk di 125 grs, con 4,6 grani con 3,6 grani di Cheddite Granular fine. da 3,4 grs di Vihtavuori N320.
ambidestra (blocco dello di Vihtavuori N320.
scatto); automatica
al percussore; prima
monta del cane
Materiali: fusto
e carrello in acciaio
Finitura: bicolore con
Rosata di 5 colpi,
trattamento antigraffio Rosata di 10 colpi, ottenuta con palle
e anticorrosione ottenuta con palle Dynamic bullets
Classificazione: Fiocchi ramate di 145 grani ramate,
di 124 grs, spinte con 3,4 grani
arma sportiva
da 4,6 grani di di Cheddite
Prezzo: 1.614 euro, Vihtavuori N320. Granular fine.
Iva inclusa

Rosata di 5 colpi,
ottenuta con palle
Dynamic bullets Rosata ottenuta
in lega di 124 grani, con cartucce
con 4,4 grani commerciali Geco
di Cheddite con palla ramata
Granular fine. di 124 grs.

sono davvero molte, garantiscono una nuova e pi stinata alla Production. precisa, affidabile e istin-
performante funzionalit, garantendo alti standard tiva; si presta con pochi allenamenti a diventare
tecnici. Finiture realizzate ad hoc, una componen- unarma che sembra di utilizzare da anni; non
tistica Xtreme con nuova valigetta e tre caricatori punitiva e divertente sia nelle azioni dinamiche sia
di scorta rappresentano il top per una pistola de- nel tiro di precisione.

12/2014 ARMI E TIRO 67


PROVA canna liscia Beretta A400 Shadow calibro 12/76 ESCLUSIVO

Il dono della
SINTesi
Raccoglie tutto il meglio degli ultimi (e penultimi)
semiautomatici di Casa Beretta. Shadow significa ombra,
ma in questo fucile non ci sono ombre, soltanto
una colorazione nero profondo che ne accentua aggressivit
e performance. Nuovissima la calciatura e il Kick-off Plus Rinculo

Di Massimo Vallini off Plus, un calcio in tecnopolimero con forma


dellastina e zigrinature del tutto nuove ed efficien-

A
desso c. Il nuovissimo Beretta A400 Sha- ti, il cilindro di presa gas con i fori di spillamento
dow un semiautomatico con calcio in pi vicini alla camera di scoppio.
tecnopolimero, tecnologico e concorrenzia- Un semiautomatico molto reattivo e veloce, dunque,
le, leggero e veloce, vigoroso ma non pu-
nitivo. Dalle prove che ho avuto modo di effettua-
re, a caccia e al tiro, questo semiautomatico mi ha
che pesa appena pi di 3 chili, cio meno di tutti i
concorrenti.
Sulla genesi del semiautomatico, ovvero il suo
-50%
convinto appieno. il semiautomatico di Beretta essere la sintesi del presente e del passato di suc-
che non cera, ma con le competenze e le espe- cesso di Beretta, invito a leggere il riquadro spe-
rienze Beretta non era poi cos diffici- cifico in queste pagine. Non si pu certo definire
le realizzarlo. Non lo dico- semplicisticamente un ibrido: in realt stato co-
no, ma innegabile che il struito avendo bene in mente le esigenze dei cac-
concorrente ciatori e tutte quelle caratteristiche che, sommate,
principale sia
in famiglia
costituiscono un grande attrezzo per la caccia.
Il bilanciamento, per esempio, che facilitato sen-
g
ed il Benelli za spostare il baricentro. Leggero, lo Shadow si
M2 Comfor- brandeggia in modo molto veloce. Concreto e af-
tech, 12/76
che, con canna
fidabile, tecnicamente la massima espressione del
3 pollici (12/76), in linea con le esigenza del mo- 3.070
fino a 700 mento. Trasversale a pi mercati, come deve
mm, costa cir- essere un prodotto di un supergruppo leader mon-
ca 1.500 euro. diale: piace a russi e americani, piace alla rete
Il prezzo indi- vendita italiana. Tra breve sar nei negozi.
cativo per il
Beretta A400 VELOCIZZARE IL MOVIMENTO
Shadow 1.639 La presa di gas vicina alla camera di cartuccia ser-
euro, con canna ve per velocizzare e rinforzare lazione dei gas
di 760 mm (ma sul riarmo. Larretramento misura 40 mm: se i
anche le altre). fucili della famiglia A400 normalmente hanno il
Ha un nuovo siste-
ma di smorzamento del
rinculo che si chiama Kick-
cilindro di presa gas e i fori di spillamento del gas
a 265 mm dalla camera di scoppio, qui sono posi-
zionati a 225 mm. Dunque il fucile riarma prima,
1.639
68 ARMI E TIRO 12/2014
Guarda il video

La scatola di culatta macchinata


da uno stampato di lega di alluminio
allo zirconio con anodizzazione
nera. Il semiautomatico camerato
76 mm e pesa sui 3.000 grammi.

Nella pagina a fronte: il nuovo


sistema di smorzamento
del rinculo Kick-off Plus
parzialmente estratto. Stabile,
lavora in combinazione
con lammortizzatore idraulico
dietro la pistola.

12/2014 ARMI E TIRO 69


PROVA canna liscia Beretta A400 Shadow calibro 12/76

GENESI DI UN SEMIAUTOMATICO
Il primo stato lA400 Xplor unico, nel 2009, lanno successivo il Tx 4 sostituito dal 1301 gi nel 2012. Poi lXcel da tiro nel 2011, quindi lXplor light e lAction.
Lanno scorso lA300 Xtrema, ma qualche grado di parentela questo Shadow ce lha anche con lA391 Xtrema, il primo Beretta con testina rotante, e Xtrema2,
che risalgono pi indietro nel tempo, rispettivamente al 2002 e al 2004. Di unottima famiglia di fucili non si butta via niente e questo Shadow ne la riprova:
la carcassa del Tx4 o 1301, per via del colore, lotturatore dellA400 Action, il sistema di recupero di gas deriva da quello montato sullXtrema 2, per pi corto;
la pala del calcio dallA400 Xplor Unico synthetic. Parrebbero piccoli interventi quelli apportati sul nuovo semiautomatico, ma in realt sono decisivi.
Quanto al nome, resta soltanto la sigla A400, e uno Shadow molto evocativo, scompare la denominazione Xplor. Poco male, il pubblico abituato a semplificare

Con canna lunga 760 mm, lA400 Shadow della prova lungo 1.285 mm
e pesa 3.070 grammi. Il prezzo 1.639 euro.

Il calcio estremo in sintetico deriva dallA400 Xtreme Unico synthetic


con Kick-off Mega. Il supermagnum
lungo 1.280 mm e pesa 3.500 grammi. Il prezzo 2.217 euro.

Il progenitore il Tx 4 (sopra), sul quale Beretta era intervenuta


per avvicinare la presa di gas alla camera di cartuccia.
Esperimento poi ripetuto con successo sul Beretta 1301 Comp (sotto).

Il Beretta A400 Xplor action con Kick-off lungo 1.280 mm


e pesa 3.304 grammi. Il prezzo 1.901 euro.

Lanello di congiunzione lA300 Outlander Xtrema, supermagnum


equipaggiato con il sistema di presa di gas montato
sullA391 Xtrema 2. La lunghezza totale 1.305 mm per un peso
di 3.450 grammi, circa, con canna lunga 760 mm.

70 ARMI E TIRO 12/2014


anche se si tratta di frazioni infinitesimali. Ma della lunghezza della canna. Il gruppo valvola par-
senzaltro apre la strada alla possibilit di rendere zializzatrice con molla solidale al cilindro. Per
pi corto il fucile che risulta perci anche flessi- le grammature pi robuste la maggior parte dei gas
bile: lopzione stata, comunque, gi sperimen- rientrano nella canna e seguono la colonna di pal-
tata sullA400 Tx4, poi sostituito dal 1301 Comp lini e la borra nelluscita dalla volata oppure ven-
e Tactical. gono espulsi tra astina e valvola, mentre una quo-
Il sistema di presa di gas deriva da quello montato ta serve per il riarmo del sistema, spingendo il
1. Lotturatore con testina rotante sullXtrema 2, per pi corto, con cilindro e pisto- gruppo otturatore ad aprirsi.
marcato Blink fissato
alle due bretelle che comandano
ne autopulenti grazie alla fascetta elastica godro-
la molla di recupero. nata, e valvola compensatrice con molla che con- SERBATOIO PROLUNGABILE
sente di scaricare automaticamente allesterno Il cilindro di presa gas anulare per consentire
2. Lintero gruppo di otturazione
e recupero. La molla avvolta leccesso di gas provocato dalle cartucce pi forti: il passaggio del tubo serbatoio, sullestremit del
sul tubo serbatoio e contenuta il risultato che il fucile, senza necessit di rego- quale possibile avvitare tubi di prolunga che pos-
in un manicotto in plastica. lazioni o interventi, in grado di sparare dalle sono portare la capacit a 9+1 colpi. Una novit
3. La molla di recupero cartucce pi deboli da 24 grammi alle pi forti per la famiglia A400 venatoria. Altrimenti, il ser-
a pacchetto quando lotturatore magnum. batoio, senza riduttore, pu contenere tre cartucce
in apertura. Le bretelle
sono elettrosaldate.
Nel cilindro di presa gas sono ricavati due fori di calibro 12/76 e quattro calibro 12/70 (a seconda
spillamento, uno solo dei quali passante nella can- del tipo di orlatura). Il tubo serbatoio in lega
4. Il prolungamento di culatta na, e otto di sfiato disposti lungo la circonferenza, leggera, la molla di recupero coassiale contenu-
con lespulsore caricato
a molla e lanello di battuta della verso la valvola e lesterno. Il diametro dei fori di ta in un manicotto in polimero di colore nero.
canna attorno alla camera. presa gas e il loro numero sono tarati in funzione Il sistema di recupero di gas denominato Blink,

1 2

3 4

Il fucile, senza necessit di regolazioni o interventi, in grado di sparare


dalle cartucce pi deboli da 24 grammi alle pi forti magnum
12/2014 ARMI E TIRO 71
PROVA canna liscia Beretta A400 Shadow calibro 12/76

introdotto con lA400 Xplor unico, secondo Be- ca. Nella zona dellinterferenza tra culatta e canna
retta pi veloce del 36% rispetto allinerziale. c lanello in acciaio cromato che riduce le vibra-
Nello Shadow dovrebbe essere ancora pi veloce. zioni e impedisce che il colpo sia sparato se la
Lotturatore il medesimo dellXplor unico e canna non perfettamente allineata. Il prolunga-
dellAction. Pesa 468 grammi con carrello e te- mento di culatta scaricato per ridurre il peso
stina rotante nonch le bretelle che lo accoppiano ed equipaggiato con espulsore a molla. La bindel-
a molla e manicotto che scorrono sul serbatoio. la (6x6 mm) rabescata antiriflesso, saldata su 1. La canna Optimabore Hp
Lelettrosaldatura delle bretelle che viene esegui- otto ponticelli di ventilazione, il mirino un cilin- costruita con tecnologia
ta oggi in Beretta fornisce garanzie notevoli, per dretto in fibra (non eccessivamente) fluorescente Steelium. Il mirino un cilindretto
in fibra fluorescente.
non dire assolute. La testina rotante ha alette rin- di colore rosso e largo 3 mm, per caccia. Gli strozzatori Optimachoke Hp
forzate che si impegnano nei corrispondenti re- riportano lindicazione
cessi in camera di cartuccia. Il carrello ha pista PARENTELE della foratura della canna,

cammata che serve per la rotazione e lo svincolo La carcassa in Ergal fresata da macchine ad alta 2. Il pistone cilindrico possiede
della testina. velocit, finita per satinatura, lunga 200 mm e lar- una fascetta elastica godronata
autopulente che serve per fare
La canna lunga 760 mm (disponibili anche 660 ga 39 mm, alta 72, come quella dellA400 Action. tenuta e raschiare i depositi
e 710 mm), pesante 1.109 grammi e forata a 18,6 Alla sommit ci sono gli intagli di presa per mon- carboniosi allinterno del cilindro
mm, con 3 strozzatori intercambiabili Optimacho- tarvi basi per ottiche di puntamento. Lossidazione di presa gas con un foro di
spillamento. La valvola con molla
ke Hp (*, ***, *****). Occorrono le solite cautele anodica la migliore possibile per trattare e pro- parte integrante del cilindro.
per sparare pallini in acciaio, cio non scendere teggere le superfici di metallo. nera come quel-
sotto la strozzatura media. una Optima bore Hp la del 1301. 3. La pala del calcio
in tecnopolimero con il soffietto
costruita con tecnologia Steelium: acciaio trilega- Il sottoguardia importante ma armonico, in del sistema idraulico dietro la
to (NiCrMo) Beretta, foratura profonda, martella- tecnopolimero con logo X (che ricorda Xplor), la pistola e la particolare zigrinatura
della stessa. Si nota anche
tura a freddo, distensione delle canne sottovuoto. sicura sul ponticello reversibile: tutta ergonomia il distanziale per il calciolo da 25
Il profilo interno rinforzato con doppio cono e per un grip maggiore e per favorire la discesa mm; quello da 12,5 montato.
raccordi lunghi, che migliorano la balistica interna dellindice verso il grilletto. Lo scatto quello dei
4. Sul lato sinistro, il pulsante
dei pallini, in particolare proprio quelli di acciaio. semiautomatici Beretta: in due tempi con precorsa del cut-off. Lastina
Internamente cromata, esternamente finita opa- di un millimetro, circa, dovrebbe pesare circa 2.600 sormonta la carcassa.

1 2

3 4

72 ARMI E TIRO 12/2014


sponibile anche il distanziale per il calciolo da 25
mm, mentre quello da 12,5 montato. La zigrina-
tura stata studiata solo per questo fucile, con
piccole creste su pistola e astina che non sono do-
lorose e hanno un certo spazio tra loro, efficientis-
sime per il grip con mani nude e anche indossando
guanti. Cosa che non si pu dire per materiali
gommosi utilizzati in passato. Soprattutto qui le
creste si puliscono con facilit, basta un panno
1 umido: lho provato persino con la plastilina di mio
figlio. Beretta assicura efficienza di durata quasi
eterna. La coccia riporta il logo delle tre frecce.
grammi, ma alle mie rilevazioni (media di dieci Bella lastina con intagli per far defluire i gas, vi-
pesate) supera i 3.100. Poco male: un po di rodag- cini alla canne e, sotto, una sorta di sperone un po
gio potrebbe bastare. Sul lato sinistro del fucile tagliente con tre feritoie. Una costolatura aiuta la
inciso al laser c il nome completo del fucile e mano debole a trovare la giusta posizione. Il tappo
poi il consueto tasto del cut-off, mentre sulleleva- si avvita sul serbatoio e si blocca sullastina grazie
tore c il pulsante di blocco del medesimo. Sul a un fermo con molla.
lato destro il nome e il marchio, con il pulsante di Se il calcio ricorda da vicino quello dellA400
svincolo dellotturatore sotto la finestra di espul- Xtreme Unico synthetic, contrariamente al Kick-off
sione. Mega qui compare linteressante innovazione del
Kick-off Plus, che praticamente funziona al con-
IL SISTEMA ANTIRINCULO trario rispetto ai precedenti e, decisamente, annul-
Il calcio in tecnopolimero caricato con fibra di la i movimenti sulla spalla. C un solo pistone
vetro, molto leggero e maneggevole, confortevole idraulico ed quello posizionato tra pala e pistola,
1. Con lo spostamento del cilindro
e bello. lungo 364 mm; pieghe al naso di 35 e al coperto dal soffietto in poliuretano. La compres-
di presa gas, lastina tallone da 50 a 65 mm (adattabili con inserti). Di- sione avviene, dunque, davanti alla faccia e non
risulta pi affusolata. Lergonomia
al massimo livello.

2. Confortevole, comune 2 3
alla gamma Xplor, il ponticello del
gruppo di scatto in tecnopolimeri
con il traversino ambidestro
della sicura. Il grilletto cromato.

3. La nuova conformazione della


valvola consente il passaggio
di prolunghe del serbatoio
che possono portarne la capacit
a 9 colpi.

4. La coccia piatta
con il simbolo delle tre frecce.
La pistola ha collo sottile.

5. Lelevatore in acciaio
inossidabile. Lalimentazione
del fucile prevede di schiacciare
il bottoncino quadrato
di sblocco del cut-off posto
alla base dellelevatore.

4 5

12/2014 ARMI E TIRO 73


PROVA canna liscia Beretta A400 Shadow calibro 12/76

1
Per chi vuole
comprarlo
dietro. Allinterno della pala, nascosti dal calciolo solo un sensazione di comfort molto naturale spa-
in microcore, due cilindretti di politetrafluoroeti- rando anche le cartucce pi toste. A chi indirizzato
lene che spingono su altri in elastomero con due ai cacciatori di acquatici
molle. Leffetto del rinculo, a sentire Beretta sa- PROVATO A FONDO (che non sparano
rebbe ridotto del 50%: un po meno del 70% ga- Lesemplare ha bisogno di un po di rodaggio per supermagnum)
rantito dal Mega, ma decisamente un bel risultato scatto e movimentazione della testina rotante, mi e ai cacciatori che
considerando che spalla e viso del cacciatore non pare, ma non mi tiro certamente indietro. Sar preferiscono un fucile
subiscono alcun contraccolpo, ma, anzi, si avverte unimpressione o frutto della suggestione, ma robusto, rapido
questo semiautomatico Shadow mi pare effettiva- e aggressivo
mente veloce. E s che il test avviene a pochi gior-
2 ni dal Winchester Super X3 Red performance che Cosa richiede
trovate su questo stesso numero. poco impegno
Mi pare pi veloce. Senzaltro molto confortevo- e manutenzione
le e ottimamente bilanciato. Il family feeling con proporzionale a come
Xtreme unico deciso, anche se in definitiva si si maltratta il fucile
tratta di un Action con calcio in tecnopolimero,
comunque bello da vedere, tecnologico e aggres- Perch comprarlo
sivo. Il calcio praticamente nuovo, per, e dav- stabile, non impenna
vero valido: il calciolo non si impunta n si impi- troppo, scarica bene
glia, la mano debole si trova a suo agio sullastina il rinculo; molto veloce;
e la pistola offre il grip giusto. affidabilissimo
Sulle basse grammature al Percorso di caccia di
Arluno (Mi), lo Shadow mostra subito di che pasta Con chi si confronta
fatto: i primi cinque piattelli lepre sono suoi sen- con i semiautomatici
3 za difficolt e cos anche per fagiano, tortora, bec- primo prezzo
caccino. Limbracciatura rapida veloce, il fu- a sottrazione di gas
cile non resta mai sul colpo e anche lo scatto, pur come Baikal Mp153,
non leggerissimo, molto efficace. Sparo i tre Browning Maxus,
colpi in rapida successione, alterno le grammature Fabarm Xlr composite,
e non subisco mai la magnum quando non so che Remington 11-87 sp,
la sto sparando. Lo Shadow morbido e scarica Winchester Super
dritto sulla spalla, senza interessare viso e pollice X3. Ma il concorrente
della mano destra, senza distogliere dalla concen- principale in casa:
trazione. A caccia col cane, la storia si ripete: por- linerziale Benelli M2.
to il fucile sulle braccia, senza cinghia e non mi

1. Con canna di 760 mm lA400


4 Shadow lungo
1.285 mm e pesa 3.070 grammi.

2. Il sistema di smorzamento
del rinculo Kick-off Plus con due
cilindretti di politetrafluoroetilene
che spingono su altri
in elastomero con due molle.
Il calciolo Microcore
in poliuretano a cella espansa.

3. Le piastrine della piega


e le magliette ad attacco rapido.

4. Lautore durante
la prova di tiro.

74 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA LA PROVA IN PLACCA A 35 METRI
Costruttore: Fabbrica darmi
Pietro Beretta spa, *** ***
via Pietro Beretta 18, 25063 28 37 41 41
Gardone Val Trompia (Bs),
tel. 030.83.411, 31 29 24 23
fax 030.63.41.421,
www.beretta.it 22 25 18 16
Modello: A400 Shadow
Tipo: fucile semiautomatico 32 44 38 36
a una canna liscia
Calibro: 12/76
Funzionamento:
a presa di gas con valvola Cartuccia impiegata: Fiocchi FBlue con 24 grammi Cartuccia impiegata: Fiocchi Pl 32 con 32 grammi
compensatrice di piombo 7,5 di piombo 7
Chiusura: geometrica Totale pallini per cartuccia: 324 Totale pallini per cartuccia: 355
con testina rotante
Percentuale totale di pallini nel cerchio di 750 mm: Percentuale totale di pallini nel cerchio di 750 mm:
Canna: Optima bore Hp
con anima cromata, lunga 76,5% (248 pallini) 66,6% (237 pallini)
760 mm (disponibili anche Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 56,8% Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 65,8%
660 e 710 mm), pesante (141 pallini) (156 pallini)
1.109 grammi e forata Percentuale di pallini nel cerchio interno di 375 mm: Percentuale di pallini nel cerchio interno di 375 mm:
a 18,6 mm; con 3 strozzatori 43,2% (107 pallini) 34,2% (81 pallini)
intercambiabili Optima choke Distribuzione: buona in ogni settore. Distribuzione: discreta in ogni settore.
Hp (*, ***, *****)
Alimentazione: serbatoio
tubolare da 3 colpi magnum *** ***
e 4 standard, riduttore
a 2 colpi di serie 45 45 31 39
Estrattore: a unghia 20 22 17 13
con molla, sulla faccia
dellotturatore 20 21 13 18
Espulsione: mediante
recesso concavo alloggiato 44 42 34 39
nel prolungamento della
canna
Congegni di puntamento:
mirino a cilindretto in fibra Cartuccia impiegata: Fiocchi Semimagnum Cartuccia impiegata: Fiocchi Magnum con 52 grammi
di colore rosso; bindella
ventilata a ponticelli con 42 grammi di piombo 7 di piombo 5
di 6x6 mm Totale pallini per cartuccia: 466 Totale pallini per cartuccia: 369
Scatto rilevato: in due tempi Percentuale totale di pallini nel cerchio di 750 mm: Percentuale totale di pallini nel cerchio di 750 mm:
con precorsa di un mm, circa; 55,5% (259 pallini) 55,2% (204 pallini)
peso di 3.103 g Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 67,9% Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 70%
(media di dieci pesate) (176 pallini) (143 pallini)
Sicurezza: manuale Percentuale di pallini nel cerchio interno di 375 mm: Percentuale di pallini nel cerchio interno di 375 mm:
a traversino, dietro 32,1% (83 pallini) 30% (61 pallini)
al grilletto, invertibile
Distribuzione: discreta in ogni settore. Distribuzione: discreta in ogni settore.
Calcio: a pistola in
tecnopolimero, lungo 364
mm con Kick-off Plus
e calciolo in poliuretano
espanso Microcore; pieghe al
naso di 35 e al tallone da 50 a pesa per unintera giornata. Si stanca prima il cane.
65 mm (adattabili con inserti) Sotto ferma perfetto, anche se con quellaspetto
Peso rilevato: 3.070 grammi cos aggressivo pare destinato anche ad altro, ac-
(con canna di 760 e con quatici per esempio e lo vedo bene tra le nevi eu-
Kick-off plus)
Lunghezza totale: 1.285 mm
ropee dove pu dare il meglio della sua robustezza,
con canna di 760 mm del suo vigore e della sua forza gentile. La do-
e con Kick-off Plus tazione standard e consente una buona persona-
Materiali: carcassa in lega lizzazione. Pare che presto sar disponibile anche
di alluminio ad alta resistenza;
il kit Shadow Xxl con altri due distanziali da 12,5
canna Steelium martellata
a freddo in acciaio al NiCrMo e 25, molla di recupero e tubo serbatoio da 5 colpi,
Finitura: carcassa anodizzata tiretto maggiorato come il 1301 Comp e due stroz- Le cartucce impiegate per le prove in placca. Da sinistra: Fiocchi
dura color nero; canna zatori extended extrafull e full neri. FBlu con 24 grammi di piombo 7,5; Fiocchi Pl 32 con 32 grammi
brunita opaca Alla placca lho provato in particolare con quattro di piombo 7; Fiocchi Semimagnum con 42 grammi
Dotazioni: valigetta in di piombo 7; Fiocchi Magnum con 52 grammi di piombo 5.
polipropilene; piastrine piega; munizioni che conosco bene. Fiocchi FBlu con 24
3 strozzatori con chiave grammi di piombo 7,5; Fiocchi Pl 32 con 32 gram-
e magliette ad attacco rapido, mi di piombo 7; Fiocchi Semimagnum con 42 le 24 grammi e le 32, appena sotto le magnum e le
olio e garanzia e riduttore grammi di piombo 7; Fiocchi Magnum con 52 semimagnum. Comunque sempre buona la capa-
a un colpo
Prezzo indicativo: 1.639 grammi di piombo 5. Non ha fornito prestazioni cit di concentrare nel cerchio pi stretto. Lo met-
euro, Iva inclusa esaltanti, ma comunque buone, anche se gli A400 ter ancora alla prova perch credo che sentir
in genere hanno fatto vedere di meglio. Bene con ancora parlare di lui.

12/2014 ARMI E TIRO 75


PROVA canna rigata Adc custom Fab defense 12,5 calibro .223 Remington

CUORE italiano,
ABITO israeliano Guarda il video
Un Ar15 made in Italy, accessoriato con parti prodotte dalla Fab
defense. A produrlo Dallera, a distribuirlo in esclusiva la Tfc.
La matricola dedicata allazienda di Villa Carcina. Soluzioni
meccaniche esclusive e diverse possibilit di personalizzazione

Testo di Giulio Orlandini, foto di Matteo Galuzzi progettazione e di sviluppo in collaborazione con Canna
tiratori del Nord e dellEst Europa, Paesi in cui ci

D
alla collaborazione tra due aziende italiane siamo imposti con un prodotto di alta gamma. La
nato un nuovo Ar15, non un semplice clo- collaborazione con la Tfc per noi strategica, per-
ne, ma una carabina molto curata e origina- ch ci consente di coprire anche un mercato, quel-
le nel vero senso della parola. Unazienda lo italiano, che avevamo fin qui trascurato. Lac-
la Adc custom di Concesio (Bs), celebre per le pi- cordo chiaro: le carabine saranno prodotte in
stole da Tiro dinamico messe a punto da Roberto esclusiva per la Tfc, tanto che le matricole inizie-
Dallera, ma che si gi fatta conoscere nel settore ranno proprio con la sigla del nostro distributore.
rifle con gli Operator; laltra la Tfc di Villa Carci- Partiamo con la versione con canna di 12,5 pollici
na (Bs), distributore noto per le Ex ordinanza, ma
anche per i marchi Steyr, Tanfoglio e Crosman.
(318 mm, ndr), ma stiamo gi lavorando anche al-
le versioni con canna di 18 e 22 pollici, come ci ha 12,5
Lidea potrebbe essere cos sintetizzata: a ognuno il richiesto Tfc.
suo mestiere! Adc produce, ma non ha una vera Quello dei cloni Ar15, aggiunge Squillantini, di-
rete vendita in Italia; Tfc cura la distribuzione e nel rettore commerciale della Tfc, un settore che
suo gi ricco catalogo voleva un prodotto diverso. conosciamo e che abbiamo frequentato con i No-
A spiegarlo, poco prima di iniziare la prova dellAdc rinco Cq-A. Quello che volevamo, per, era un pro-
Fab defense, sono stati Cristian Dallera di Adc e dotto che garantisse qualit superiori, pur restando
Maurizio Squillanti di Tfc.
La nostra carabina, precisa Dallera junior, non
in una fascia di prezzo accessibile. Quando ho visto
lultima evoluzione delle carabine di Dallera, ho
g
un Ar15 come tanti. Dietro c un lungo lavoro di pensato a una linea di carabine completate con gli
accessori della Fab defense, azienda israeliana che
da tempo distribuiamo e che in Italia molto ap-
prezzata. In questo modo abbiamo unarma esclu-
3.350
siva, curata e, soprattutto, made in Italy, non un
dettaglio, visto che saremo in grado di garantire un
servizio postvendita rapido ed efficace, assai diffi-
cile con prodotti che provengono dallestero.

UN VERO MADE IN ITALY


Il cuore del progetto la carabina messa a punto da
Dallera: chi, un paio di anni fa, avesse avuto a che
fare con i primi esemplari dellOperator si trovereb-
be di fronte a una carabina che ha subito parecchie
migliorie sul piano estetico e funzionale, mentre
meccanicamente, Adc ha confermato la scelta del
funzionamento a presa di gas con sfruttamento di-
1.980
76 ARMI E TIRO 12/2014
Da una partnership
tra la Adc e la Tfc
nato questo Ar15
accessoriato con
parti prodotte
dalla Fab defense.
Ha la canna lunga
318 mm e pu essere
classificato sia da
caccia sia sportivo.

Nella pagina a fronte:


linterno del lower
consente di
apprezzare il livello
delle finiture
da carabina custom.
Lo scatto sembra
un normale mil-spec,
ma dotato di kit
molle studiate
dalla stessa Adc.

12/2014 ARMI E TIRO 77


PROVA canna rigata Adc custom Fab defense 12,5 calibro .223 Remington

retto e la chiusura affidata a un otturatore con la ket per costruirsi larma su misura. Sul calcio
classica testina a sette tenoni. Upper e lower sono estensibile, per esempio, si possono installare altri Per chi vuole
stati rivisitati, rispettando le quote mil-spec, ma ot- due tipi di calciolo in gomma, lAssault e lo Sniper
tenendo unestetica originale: il disegno degli stam- con monopiede posteriore integrato; lo stesso di- comprarla
pi per eseguire la forgiatura con alluminio 7075-T6 scorso vale per limpugnatura anteriore (verticale
made in Dallera e la produzione viene eseguita da od obliqua), per la manetta di armamento e cos via.
unazienda italiana. Le due componenti fondamen- Non ti convince il compensatore di serie? Adc ne A chi indirizzata
tali di ogni Ar sono volutamente oversize, per ren- produce altri tipi, anche solo con la funzione spe- a chi ama distinguersi
derli pi robusti, pur rispettando le quote mil-spec. gnifiamma. La partecipazione a qualche gara di tiro su un campo di tiro; a
Nel forgiato, stata disegnato un bocchettone stu- action suggerisce di velocizzare il ciclo di funzio- chi necessiti di unarma
diato per ospitare tutti i tipi di caricatore in com- namento? Oppure ci si aspetta un comportamento per la difesa abitativa
mercio, anche quando sono utilizzati con laccop- diverso della carabine agonistiche, nel ciclo di fun- affidabile e controllabile
piatore. zionamento? Come optional la Adc ha messo a
Nella zona tra il bocchettone e il ponticello, per punto anche otturatori diversi: quello utilizzato Cosa richiede
esempio, il materiale stato sottoposto a una lavo- nella configurazione di serie ha la parte interna, il feeling istintivo,
razione grazie alla quale possibile aggiungere quella in cui scorre la testina, cromata e mantiene grazie a una serie
accessori aftermarket per la leva di sgancio ambi- misure mil-spec; a richiesta, come soluzioni after- di soluzioni meccaniche
destra dellotturatore. Non si tratta, quindi, di una market, ci sono anche otturatori maggiorati costru- (scatto e compensatore)
soluzione soltanto estetica, ma ha una motivazione iti in acciaio inossidabile, rifiniti con un particolare e di configurazione
precisa ed , anche in questo caso, unidea Dallera. trattamento superficiale antiattrito al diamante. Di (accessori Fab defense)
questi due otturatori, uno heavy classico, mentre
PERSONALIZZA LADC laltro stato alleggerito pensando proprio alle esi- Perch comprarla
La novit del progetto Adc-Tfc sta nella possibilit genze delle gare. Entrambi, comunque, sono stati perch costruita
di poter effettuare una personalizzazione che defi- maggiorati negli spessori, ci ha spiegato lo stesso con cura e presenta
nirei di serie. In che senso? Nel senso che la cara- Cristian Dallera, per evitare che nella fase del ciclo soluzioni originali;
bina, e cos sar in futuro per le versioni con canna lavori non in asse e assicurare che abbia, quindi, una perch lascia spazio
pi lunga, viene proposta con una dotazione base di corsa pi rettilinea, con minori attriti, con benefici alle personalizzazioni
serie: una parte prodotta da Adc (handguard, com- sul comportamento, ma anche con influenza posi-
pensatore, scatto), unaltra da Fab defense. Ma il tiva sulla prestazione balistica finale. Con chi si confronta
catalogo di entrambe le aziende cos ampio che Anche il compensatore pu essere sostituito: quello non sono molti gli
non c che limbarazzo della scelta nellaftermar- di cui era dotato lesemplare protagonista della no- Ar15 con queste
caratteristiche, perci ci
limitiamo a considerare
1 2 la lunghezza di canna
di 12,5. Haenel
Cr 223 Smith & Wesson
M&P15, Sps Invictus.

1. Oltre al calciolo dal disegno


tradizionale previsto dalla
configurazione standard, si pu
scegliere anche la versione
Assault o la Sniper con monopiede
3 4 posteriore integrato.

2. Nella nostra prova, abbiamo


utilizzato lAdc con handguard
pulito, ma si pu optare anche
per unimpugnatura anteriore
verticale od obliqua.

3. Il classico sportellino Fab


defense. Costruito in plastica,
dotato di un pistoncino
che consente di recuperare
eventuali giochi da usura.
Il marchio dellazienda israeliana
in evidenza per una linea
di prodotti che distribuir
in esclusiva la Tfc.

4. Molto confortevole ed efficace


la presa sullimpugnatura
della Fab defense.

78 ARMI E TIRO 12/2014


stra prova non era un semplice rompifiamma, ma
un compensatore che ha dimostrato di lavorare ef-
ficacemente; nella gamma Adc pensata per la ver-
sione Fab defense ci sono, comunque, almeno altri
quattro modelli, tra compensatori e rompifiamma,
tutti disegnati e prodotti dalla stessa Adc e la scelta
, ovviamente, legata al tipo di impiego che si in-
1. Nella parte anteriore del lower, tende fare della carabina: c quello pi indicato per
sotto al logo della Adc,
si pu notare la matricola che limpiego sportivo puro; quello destinato allam-
comprende proprio la sigla bito tattico, ma la scelta deve anche essere legata
dellazienda di Villa Carcina
che curer la distribuzione.
alla lunghezza della canna e, quindi, anche alla di-
stanza di ingaggio.
2. Quello al centro
il compensatore utilizzato
sullesemplare in prova, NON SOLO DETTAGLI
ma possibile scegliere Uno dei particolari prodotti dalla Fab defense in- 1
tra diverse altre versioni, stallato il classico sportellino che si apre nella
tutte prodotte da Adc.
fase di arretramento della manetta di armamento:
3. Dalla foto del semilavorato non quello in lamierino che siamo abituati a ve- se si considera la media di tanti Ar145, ma gli effet-
in alluminio del lower,
pi facile apprezzare il lavoro
dere, ma in plastica. C chi potrebbe anche storce- ti positivi quando si spara sono superiori rispetto a
progettuale svolto dalla re il naso, ma, tutto sommato, la plastica che sbatte quelli negativi.
Adc per ottenere parti originali. sullalluminio dellupper dovrebbe evitare fastidio- La cura nei dettagli la si nota anche nella scelta
4. Il dettaglio delle sedi delle viti si segni di usura. comunque ben eseguito e dota- della Adc di ricavare, grazie al disegno ex novo, i
per la regolazione del retroscatto. to di un semplice sistema per annullare eventuali fori in cui si inseriscono le viti di regolazione del
Dallera ha scelto una posizione giochi dati dallusura. collasso di retroscatto e della tensione dellupper in
diversa rispetto a quella abituale
per poter regolare rimuovendo Non senza dubbio un dettaglio da trascurare la una zona, dietro al ponticello, in cui sufficiente
la sola impugnatura. scelta della canna: produttore e distributore hanno rimuovere limpugnatura per procedere alle regola-
5. Oltre allotturatore installato
puntato su una Lothar Walther, lasciata completa- zioni. Lo scatto sembra un normale mil-spec, ma
di serie (in basso), la Adc mente flottante grazie allimpiego di un handguard stato studiato da Dallera ed dotato di un kit di
ne prevede altre due versioni progettato e costruito, anche in questo caso, dalla molle di alleggerimento prodotte dallazienda di
per laftermarket. Uno
un classico heavy, laltro stessa Adc. Complessivamente, con gli accessori Concesio (Bs).
alleggerito per le competizioni. base, la carabina pesa, circa 3.550 grammi, di pi Nella dotazione di serie allinterno della valigetta,

2 3

4 5

12/2014 ARMI E TIRO 79


PROVA canna rigata Adc custom Fab defense 12,5 calibro .223 Remington

1 2

1. Sulla slitta Picatinny possono


essere installati anche
tacca di mira e mirino abbattibili.

2. Tra gli optional aftermarket,


la manetta di armamento
maggiorata (a destra) e la leva
ambidestra della sicura.

3. Il disegno del bocchettone


stato studiato per agevolare
il cambio rapido del caricatore
e per ospitare tutti i caricatori
commerciali, anche con
accoppiatore.

4. La regolazione della presa


di gas pu essere
effettuata attraverso i fori ricavati
3 4 sullhandguard.

la Tfc ha inserito un caricatore, un cappello per sta destinazione, presto sar presentata anche una
la protezione del compensatore, la safety flag (lin-
dicatore in plastica arancione di camera di scoppio
versione con canna pesante di 22 pollici (560 mm),
ma il test comunque significativo. Da seduti, con
ACCESSORI ADC
Accessorio Prezzo (euro)
vuota); il calcio Fab il Gi recoil. appoggio anteriore, aiutati da un performante Sch- Compensatori
midt & Bender 5-25x56, messo a disposizione dal- Tactical 130
LA NOSTRA PROVA la stessa Tfc, abbiamo provato le munizioni Magtech Skeleton 69
La prova labbiamo svolta in due sessioni separate: e Sellier & Bellot. Le rosate sono state, per noi, Alligator 65
Sport 69
una prima al Tsn di Gardone Val Trompia (Bs), per soddisfacenti, nonostante la luce allinterno del tun- Spectrum 150
mettere alla prova lAdc Fab defense a 100 metri e nel fosse gi precaria, ma per Cristian Dallera avrem- Competition 140
per alcune mitragliate a 25 metri; una seconda nel mo dovuto fare meglio... Gas block
poligono privato di Armi e Tiro dove abbiamo ese- Nella nostra linea di tiro privata, abbiamo sparato a Low profile .750 75
guito tutte le rilevazioni cronografiche e le rosate a 50 metri nelle stessa posizioni, aggiungendo anche Low profile
adjustable .750 89
50 metri. Abbiamo deciso di utilizzare muniziona- i due caricamenti commerciali della Fiocchi. Le Low profile .936 65
mento commerciale: una Sellier & Bellot, una Molle
Magtech e una Fiocchi Fmj di 55 grani e una Fioc- Kit molle reduced power 20
chi con palla Hpbt di 77 grani. Per prendere confi- ACCESSORI FAB DEFENSE Reduced power stock A2 15
Pin
denza con la carabina, ho eseguito alcune sequenze, Ecco gli accessori dellazienda israeliana che la Tfc Antiwalk oversize 20
senza badare troppo alla precisione, sparando in ha deciso di dedicare alla linea di Ar prodotta da Adc. Upper/Lower oversize 20
piedi, da imbracciato e limpressione stata da su- Accessorio Prezzo (euro) Manetta di armamento
bito assai positiva: la Fab defense, che non legge- Porta caricatore da cintura M4/Ar15 15,90 Tactical latch Ovs ambi 35
ra rispetto ad altre colleghe, ha avuto un comporta- Attacco per ottiche con tubo di 30 mm 285,60 Handguard
Caricatore in polimero M4/Ar15 10 colpi nero 16,90 Round
mento docile e un impennamento della volata pra- Caricatore in polimero M4/Ar15 10 colpi sabbia 16,90 competition 14,75 240
ticamente impercettibile. Il .223 Remington non , Caricatore in polimero M4/Ar15 10 colpi verde 16,90 Round battle 12,75 220
certamente, una calibro sgarbato, ma quando spa- Mirino abbattibile per slitta Picatinny 31,50 Round compact 10,75 210
rato in una canna piuttosto corta, meglio affidarsi a Tacca di mira abbattibile per slitta Picatinny 48,90 Picatinny 4 35
Calciolo in gomma assault 21 Picatinny 8 45
un compensatore che lavori bene, soprattutto se si Calciolo in gomma sniper 21 Accessori
ha la necessit, come nelle rapide sequenze di tiro Appoggia guancia regolabile per calcio Gi-shock 13,50 Otturatore light
action, di sparare colpi ravvicinati e dover riacqui- Caricatore in polimero lungo M4/Ar15, competition 285
sire rapidamente il bersaglio. limitato a 5 colpi, nero 22 Otturatore standard 280
Siamo poi passati al bancone, per sottoporre il Fab Caricatore in polimero lungo M4/Ar15, Sgancio caricatore
limitato a 29 colpi, nero 22 Ovs (due pezzi) 30
defense alle prove di precisione: non nato per que-

80 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Produttore: Adc srl Munizioni commerciali
(Armi Dallera custom), via Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (m/sec) Sd E0 (joule) E0 (kgm)
G. Rossa 4, Concesio (Bs), Sellier & Bellot Fmj 55 826,6 5,8 1.218 124,1
tel. 030.83.70.301, Magtech Fmc 55 786,4 11,6 1.102 112,3
info@adccustom.com, Fiocchi Fmj 55 803,1 13,3 1.149 117,2
www.adccustom.com Fiocchi Hpbt 77 730,6 2,8 1.332 135,7
Distributore: Tfc srl,
via G. Marconi 118, 25069
Villa Carcina (Bs), tel.
030.89.80.357, www.tfc.it
Modello: Tfc Fab defense
Impiego specifico: Tiro
action, difesa domiciliare
Tipo: carabina
semiautomatica
Calibro: .223 Remington
Funzionamento: a presa Una buona rosata ottenuta a 100 metri, La rosata ottenuta a 50 metri, sparando Peccato per il flyer, altrimenti la rosata
di gas con sfruttamento sparando da seduti, con appoggio da seduti con appoggio anteriore, a 50 metri, sparando da seduti
diretto; otturatore girevole anteriore, utilizzando le Sellier & Bellot utilizzando le Magtech con palla Fmc con appoggio anteriore, utilizzando
con palla Fmj di 55 grs. di 55 grs. La distanza le Sellier & Bellot con palla Fmj
e testina a sette alette tra i centri pi lontani 19 mm. di 55 grs sarebbe stata un solo buco.
Canna: Lothar Walther
rotomartellata a freddo;
rigatura a 6 principi La rosata ottenuta La rosata ottenuta
a 50 metri, a 50 metri,
con andamento destrorso
sparando da seduti sparando da seduti
e passo 1:9 con appoggio con appoggio
Lunghezza canna: 318 mm anteriore, anteriore,
(12,5); utilizzando utilizzando le
le Fiocchi con Fiocchi con palla
Percussione: cane interno
palla Fmj di 55 Hpbt di 77 grs.
Alimentazione: caricatore grs. La distanza La distanza
amovibile bifilare, con tra i centri pi tra i centri pi
presentazione alternata, lontani 15 mm. lontani 19 mm.
limitato con spina passante
Numero colpi: 5 (disponibili
anche da 10 e da 29
per la versione classificata
sportiva)
Estrattore: a unghia, sul lato
destro dellotturatore
Espulsore: a piolo inserito
nella faccia dellotturatore
Mire: slitta Picatinny per
ottica e agganci sullastina
per red dot od ottica;
mire meccaniche assenti
(disponibili aftermarket
Fab defense)
1 2
Scatto: prodotto dalla Adc,
in due tempi
Sicurezze: manuale
alla catena di scatto rosate a questa distanza sono risultate simili tra loro: to con lo scatto, decisamente superiore rispetto alla
Calciatura: calcio Fab a staccarsi sono state le Sellier & Bellot che hanno media di altri Ar15.
defense; handgun Adc chiuso meglio delle altre il diametro. Anche in LAdc Fab defense mi piaciuta: una carabina
Peso: 3.550 grammi, scarica
questa occasione, ho avuto modo di sparare parecchi curata, non banale, con scelte meccaniche es este-
Materiali: upper e lower
in alluminio forgiato 7075-
colpi liberi e il feeling con il Fab defense cre- tiche originali. E poi, a me piace il fatto che molti
T6; canna in acciaio 38NDC4 sciuto notevolmente, grazie a un comportamento pezzi della meccanica siano stati progettati e costru-
Prezzo: 1.980 euro, davvero neutro, soprattutto dopo aver familiarizza- iti in Italia.
Iva inclusa
3

1. Il particolare disegno della 3. Il lato sinistro dellAdc


sede del forward assist, Fab defense. Il compatto esemplare
spigolosa, anzich arrotondata, della prova aveva la canna lunga
e pi compatta. 12,5, ma presto saranno disponibili
anche le versioni da 18 e 22,
2. Lautore nel corso della prova questultima indicata per il tiro
dellAdc Fab defense. di precisione a lunga distanza.

12/2014 ARMI E TIRO 81


PROVA canna liscia Fausti Individual calibro 20

Personalizzazione
ESTREMA
E anche nuovi canoni estetici per questa coppia di sovrapposti
che si rifanno in parte ai modelli di successo
Brixian, con bascula arrotondata dedicata e doppie conchiglie.
Incisioni di Stefano Muffolini

Di Massimo Vallini canne Fausti. La calciatura classica a mezza pi- Canne


stola con coccia in acciaio e guardamano allunga-

C
on il nome del nuovo modello, Fausti in- to, astina sottile allinglese impreziosita da uno
tende segnalare che il grado di personaliz- sgancio ad auget particolarmente curato.
zazione di questi fucili estremo. La cop- La bascula macchinata partendo da un massello
pia di Individual presentata in questo arti- di acciaio speciale trilegato ad alta resistenza, non
colo costituisce un prototipo di quanto lazienda esistono componenti saldati o microfusi, la super-
di Marcheno (Bs) pu fare per i suoi clienti. A fice lucidata completamente a mano.
rendere ancora pi unica e originale la proposta di Sulla superficie tirata della bascula entra in scena
Fausti, la realizzazione esclusiva per questo mo- lincisore, in questo caso direttamente dal gotha
dello di un nuovo canone estetico che coinvolge
fianchi e testa di bascula in una rivisitazione che
esalta la linea filante dellarma soprattutto nelle
dellarte incisoria italiana (anche se il suo labora-
torio a poche centinaia di metri dallo stabilimen-
to Fausti). La firma dellautore dellincisione ga-
710 mm
configurazioni pi richieste che sono quelle dei rantisce per il valore artistico del fucile. Stefano
piccoli calibri (28 e .410) o, come in questa coppia, Muffolini, per questa coppia di Individual, nel
realizzate su precisa scelta del cliente nel classico tema della fitta inglesina ha inserito un ornato flo-
calibro 20. In questa coppia lintento principale reale che incornicia il soggetto venatorio sul petto
stato quello di giocare con le rotondit. La novit
delle doppie conchiglie, che si raccordano sui fian-
di bascula espressamente richiesto dal cliente: un
fagiano che il logo del club di appartenenza del- g
chi di bascula, per esempio ne esaltano la rotondi- la proprietaria. Si tratta proprio di una delle richie-
t e ne riducono di molto laltezza. ste che si possono fare per il modello Individual e
che rende assolutamente unico e non replicabile
DERIVANO DAL BRIXIAN
Il primo sovrapposto con bascula tonda dedicata
ognuno di questi fucili dalta scuola. Invece del
logo pu essere semplicemente il monogramma
2.873
al calibro (16-20-28-.410) da Fausti stato il Ve- delle iniziali o lo stemma della famiglia. La strada
netian, risalente al 2013. Ma Fabio Rizzini ravve- della customizzazione, per la casa darmi Fausti,
de il progenitore di questi Individual nel Brixian, stata intrapresa con successo gi da parecchi an-
sempre boxlock con chiusura Four-locks a quattro ni: lo specifico catalogo, denominato Boutique,
ramponi, una decina danni fa declinato nei mo- raccoglie tutti quei modelli di sovrapposti e dop-
delli Vittoria alata e Battaglie bresciane, che piette sui quali il cliente pu richiedere le proprie
celebrano la storia e i capolavori artistici della specifiche tecniche ed estetiche. A questa nutrita
citt di Brescia, ma soprattutto nel pi recente Fu- serie di armi personalizzabili si aggiunge adesso
turo antico. questa nuova proposta che assicura gi dal nome
Questi sovrapposti non sono a tema e la bascula la massima libert per lappassionato di interveni-
round body fortemente caratterizzata dal nuovo
profilo con doppie conchiglie che si raccordano
elegantemente con la classica campanatura delle
re su quella che sar la sua arma.
Se tanto stato limpegno per la decorazione di
questo fucile, lo stesso impegno rintracciabile
17.690
82 ARMI E TIRO 12/2014
La coppia di Individual
di Fausti. un nuovo modello
round body per il quale prevista
la massima personalizzazione.
Molto originali le composite
incisioni di Stefano Muffolini.

12/2014 ARMI E TIRO 83


PROVA canna liscia Fausti Individual calibro 20

nella lavorazione della meccanica che quella da un robusto massello di acciaio. perfettamen- 1. La linea molto slanciata
classica dei sovrapposti Fausti che derivano da te incassato a filo sullimpugnatura del calcio e per questo calibro 20 Individual
che lungo 1.150 mm con canne
quelli della Emilio Rizzini: chiusure brevettate Four dona ricercatezza ed eleganza allarma, fondendo- di 710 e pesa 2.873 grammi.
locks con classico tassello basso, comandato dalla si nella coccia anchessa in acciaio e decorata sem-
3. Il numero rimesso in oro
chiave di apertura, che impegna i ramponi del mo- plicemente. Lauget di generose dimensioni ed alla base delle canne
noblocco, pi unaltra coppia di ramponi allinter- riconducibile alla serie Brixian, come la croce e sul perno della chiave di
no dei fianchi di bascula che si oppongono ai mo- che ha unampia zona esposta e decorata a forma apertura. Si apprezzano
le doppie conchiglie
vimenti laterali. di cuore. che sottolineano la rotondit
Le canne degli Individual sono leggere e nello delle bascule.
MECCANICA COLLAUDATA stesso tempo eccezionalmente robuste, con prove
Oltre al logo del fagiano, laltra personalizzazione di sparo certificate a garanzia di anni di perfor-
evidente riguarda le iniziali LJB incise in uno scu- mance impeccabili. Le canne sono cilindriche, in
detto incastonato nel calcio. Poi i numeri 1 e 2, acciaio al cromo-molibdeno ad alta resistenza,
rimessi in oro alla radice delle canne, sulle chiavi saldate a caldo sul manicotto, lunghe 710 mm, con
dapertura e sulle croci. geometrie interne particolari, bindella piana 6x6,
Tanto acciaio. Il guardamano allungato ricavato bindellini pieni laterali, pesanti 1.100 grammi cir-

Le doppie conchiglie esaltano la rotondit della bascula


e ne riducono laltezza
84 ARMI E TIRO 12/2014
SCHEDA TECNICA
Costruttore: Fausti
Stefano srl, via Martiri
dellIndipendenza 70,
25060 Marcheno Val
Trompia (Bs), tel.
030/89.60.217-
89.60.220-86.14.75,
fax 030/86.10.155,
www.faustistefanoarms.com
Modello: Individual
Tipo: fucile a due canne
sovrapposte per caccia
Calibro: 20/76
Canne: cilindriche,
assemblate a monoblocco,
lunghe 710 mm (disponibili
altre lunghezze), cromate
internamente, geometrie
interne particolari, con
bindellini pieni laterali,
pesanti 1.100 grammi circa
Strozzature: strozzatori
interni intercambiabili
(*, **, ***, ****, *****)
o strozzature fisse 1
Chiusura: a tassello basso,
trasversale, sui ramponi
1. Gli scudetti con le iniziali della proprietaria e i calcioli in gomma rossa.
Estrattori: automatici
Espulsione: a puntoni 2. Lornato floreale incornicia il soggetto venatorio
caricati da molle sul petto di bascula espressamente richiesto dal cliente: un fagiano che
Percussione: indiretta il logo del club di appartenenza della proprietaria.
mediante cani su percussori 3. Il lussuoso cofanetto motor case destinato a ospitare la coppia.
a lancio inerziale 2
Scatto: monogrillo selettivo
(disponibili monogrillo non
selettivo o bigrillo); batterie
montate sul sottoguardia a ca. Con le camere di cartuccia sono internamente calci e delle astine legni di noce sono stati atten-
molle cinetiche elicoidali e cromate, per la massima resistenza allusura e alla tamente selezionati per omogeneit della venatura
cani a doppia monta corrosione. Sono fornite di estrattori automatici e e colorazione. Lincassatura stata sapientemente
Congegni di puntamento: strozzatori intercambiabili, ma possono essere ese- curata e la zigrinatura delle parti in legno eseguita
mirino cilindrico, in ottone; guite anche con strozzature fisse adatte al tipo di pazientemente a mano, cos come sempre manua-
bindella piana di 6 mm
caccia prediletta dal cliente. Sono brunite nere, con le lintervento finale del lucidatore, il quale, con
Sicurezza: a cursore sul
dorso di bascula, che blocca
mirino a sfera in ottone. ripetute mani dolio, conferisce alle calciature la
lo scatto, con invertitore Le batterie sono montate sul sottoguardia ed equi- giusta protezione mettendo in contempo in grande
dei cani paggiate con molle cinetiche elicoidali e cani a risalto la vivacit e la bellezza delle venature. La-
Calcio: a pistola in noce doppia monta. Il monogrillo, cromato, selettivo. stina si presenta slanciata, come richiede lo stile
selezionato lucidato a Ma pu naturalmente essere richiesto monogrillo inglese.
olio, calciolo in gomma; di tipo non selettivo oppure il classico doppio gril- A corredo di armi cos Individual non poteva
possibilit di pieghe letto. I due fucili pesano esattamente lo stesso, con mancare la custodia che li contenesse entrambi,
personalizzate uno scarto davvero irrisorio: 2.873 e 2.874 grammi. una motor case richiesta dal cliente: classico
Peso: 2.873 grammi bauletto inglese in cuoio, squadrato, con le due
Lunghezza: 1.150 mm
Materiali: bascula in acciaio
DERIVANO DAL BRIXIAN cinture, anchesso costruito a mano e completo di
speciale temprato; canne in
Il calcio ha disegno principe di Galles, stile Wo- accessori per la pulizia e la manutenzione del fu-
acciaio al Cr-Mo odward, a mezza pistola. Per la costruzione dei due cile. Nella produzione normale la valigetta prevista
Finitura: bascula finita di serie comunque di alta qualit, in pelle con il
opaca argento vecchio; 3 logo aziendale impresso allinterno.
canne brunite lucide Questa coppia finir tra le mani di una signora
Prezzo indicativo: americana che spara molto, in particolare drive
17.690 euro, Iva proprio ai fagiani. La coppia in pro-
e valigetta incluse cinto di partire e sar accompagna-
ta dai fogli di rosata sui quali si cer-
tifica limpatto con una particolare
cartuccia. In genere la rosata di prima
canna viene sparata a 32 metri e la se-
conda per sovrapporsi a 23-24 metri.

12/2014 ARMI E TIRO 85


PROVA canna rigata Sako A7 Synthetic stainless calibro .270 Winchester

La dama
BIANCA
La Sako A7 disponibile ora anche in acciaio inox. Accattivante il contrasto
con il calcio soft touch, affidabile la meccanica, basette integrate
per lottica tipo Weaver. Due sole lunghezze dazione, ma tutti i contenuti tecnici
della serie 85 con un prezzo decisamente pi amico

Canna
Testo e foto di Riccardo Torchia fabbricante e del modello. Procedendo verso la
volata, il calcio si affina: lasta molto elegan-

C
i avevano detto che sarebbe uscita, prima te e relativamente sottile, giustamente perch,
o poi, ma pensavamo a tempi pi lunghi, secondo la nostra opinione, le astine extralarge
visto che il modello A7 in acciaio brunito non favoriscono affatto una buona impugnatura.
in fin dei conti disponibile da poco tem- Sui lati dellastina presente la stessa superfice
po (almeno in Italia). Invece, eccola: la nuova zigrinata della pistola. Smontata la meccanica
A7 con azione e canna in acciaio inox. Ricor- dal calcio, possiamo giudicare la rifinitura in-
diamo che la serie A7 affianca la pi classica terna molto buona, senza sbavature o avanzi di
serie 85 e si differenzia da questultima per il
prezzo nettamente inferiore, ottenuto grazie a
scelte costruttive che mantengono per conte-
fusione. La meccanica entra ed esce dalla sede
del calcio con una buona interferenza. Lastina
ha una serie di traversini integrali di rinforzo.
570 mm
nuti tecnici di primordine con, in pi, una fi- Lunica componente in metallo il blocchetto
sionomia accattivante e, adesso, materiali adat- in lega leggera affogato nella zona del recoil lug, Calibri disponibili
ti anche a un uso rude e senza tanti riguardi. che si inserisce nella parte sottostante dellazio-
ne contrastando il rinculo. Sono inoltre presen-
NERO COME LA NOTTE ti, in acciaio inox, i supporti per le magliette
Il calcio in materiale sintetico. Colore nero porta cinghia a sgancio rapido, ormai dotazione
profondo, opaco, rivestito di un film di gomma universale per tutte le carabine. La lunghezza
antiscivolo denominato soft touch, che restituisce del calcio 350 mm, con piega al nasello e al
una sensazione di morbidezza ma con una mo- tallone di 35 mm.
derata grippabilit che consente di aggiustare la
presa sullarma, una volta imbracciata, senza ACCIAIO LUCENTE
per trovarsela impuntata sui vestiti. Il calcio E veniamo alla meccanica. Il sottoguardia, sede
senza Montecarlo, ma c un appoggiaguancia del caricatore, in materiale sintetico, cos come
che permette unimbracciatura pi aderente al il caricatore che pu contenere tre cartucce nel
viso. dotato di un calciolo in gomma nera del- calibro .270 Winchester. I labbri, per, sono me-
lo spessore di 25 mm. Limpugnatura a pistola tallici grazie a unarmatura interna che assicura
ha una zigrinatura in rilievo con un profilo fu- la massima fluidit di alimentazione. Lazione
turistico. A noi ricorda una specie di palco di della A7 ottenuta per microfusione e succes-
cervo visto di profilo, ma ciascuno pu leggervi sivamente fresata nella parte interna, dove scor-
limmagine che pi gli suggerisce la fantasia. re lotturatore. Lazione ha una finestra di am-
Naturalmente la zigrinatura ricavata dalla fu- piezza limitata per lespulsione dei bossoli, allo
sione del calcio stesso, ma comunque funziona
molto bene. Sotto la pistola, sulla coccia, c
uno scudetto in plastica con scritto il nome del
scopo di conferire ulteriore robustezza e rigidi-
t alla classica azione a ponti aperti, tipo Mauser
o Remington per capirci, senza arrivare alla
1.774
86 ARMI E TIRO 12/2014
La Sako A7
disponibile
anche con azione
e canna inox,
ancor pi impervia
agli elementi.

12/2014 ARMI E TIRO 87


PROVA canna rigata Sako A7 Synthetic stainless calibro .270 Winchester

configurazione chiusa tipo Trg. Rispetto alla cola levetta, basculante su molla, funge da rite-
serie 85, sono previste due sole lunghezze di gno per lotturatore. Larma viene fornita con
azione, la S (short) e la M (magnum), idonee basette tipo Weaver gi fissate sul castello, cosa
allimpiego della maggior parte dei calibri must che facilita il montaggio dellottica con costi
venatori, dal .22-250 al .300 Winchester magnum. ridotti, rispetto allutilizzo dei (pur ottimi) at- 1. La sicura a leva blocca scatto
e otturatore, ma premendo il
Sono al momento importate le camerature .243 tacchi Sako a coda di rondine trapezoidale con nottolino anteriore possibile
Winchester, .270 Winchester, .308 Winchester, anelli Optilock. La canna sprovvista di mire sbloccare lotturatore per
.30-06, 7 mm Remington e .300 Winchester ma- metalliche e mantiene un profilo normale da scaricare larma in sicurezza.
Lo scatto ha stecher di serie,
gnum, capaci di soddisfare davvero ogni possi- caccia, a cui corrisponde un diametro in volata regolabile, ma gi con la
bile situazione di caccia italiana ed europea. pari a 16 millimetri esatti. lunga 570 mm e ha taratura di fabbrica
ottimamente sfruttabile.
interessante notare che, rispetto a qualche altro la volata rifinita molto accuratamente con una
produttore europeo, le camerature magnum non leggera svasatura verso linterno per limitare 2. Nella parte anteriore
richiedono alcun sovrapprezzo rispetto alle ca- danni da urti. Lo scatto contenuto in una sca- dellazione, si nota il bilanciere
di ritegno del caricatore
merature standard. Nella zona della codetta, tola in lega leggera, completamente regolabile e, poco oltre, lo scasso entro
presente la levetta della sicura che blocca scatto ed dotato di serie di stecher alla francese (cio cui si inserisce il recoil
e otturatore. Ma, cosa comune alla serie Sako il grilletto deve essere spinto in avanti per lat- lug annegato nel calcio.

85, unulteriore levetta davanti a quella della tivazione del sensibilizzatore). Davanti alla sede 3. Il ponticello-bocchettone del
sicura permette di aprire lotturatore mantenen- del caricatore c la levetta a molla che ne per- caricatore polimerico, cos
come il corpo del caricatore che,
do larma in sicura, per eseguire lo scaricamen- mette lo sgancio. Per evitare perdite accidentali, per, ha labbri in acciaio.
to in completa sicurezza. Quando il percussore per, azionando la leva bisogna contestualmen-
armato, inoltre, compare un testimone rosso te spingere il fondello del serbatoio verso lalto. 4. Lazione, seppur a ponti aperti,
e molto rigida. disponibile
sotto la coda dellotturatore, che denuncia lo Per quanto riguarda lotturatore, ha il noce po- in due lunghezze, a seconda del
stato dellarma. A sinistra dellazione una pic- steriore in materiale polimerico (nella Sako 85 calibro scelto.

1 2

3 4

Il serbatoio ha corpo e fondello polimerici, ma unanima interna


in acciaio funge da labbri di alimentazione
88 ARMI E TIRO 12/2014
la manetta riportata per interferenza, con foro di lotturatore, testa inclusa, ottenuto per micro-
Per chi vuole alleggerimento sul pomo chiuso, peraltro, da un fusione.
tappo di plastica. con larma fornito un appo-
comprarla sito utensile in plastica che consente lo smon- LA NOSTRA PROVA
taggio completo con rimozione del percussore, Abbiamo portato larma nel poligono di Porta
per procedere a una eventuale manutenzione di Neola di Roma. Bersaglio a 100 metri, appoggio
A chi indirizzata fino. La testa del cilindro ha i tre tenoni tipici anteriore e posteriore e cartucce Sako con palla
a chi, cercando una della serie 85 che, in virt del peculiare profilo, Powerhead (cio Barnes Tsx, ricordiamo che il
carabina abbastanza svolgono la funzione quasi di sei tenoni distinti produttore finlandese ha adottato un nome pro-
leggera e molto ma, soprattutto, fungono da guide di scorrimen- prio originale tanto per le palle realizzate in
efficiente, vuole to molto precise, garantendo una eccellente flu- casa quanto per quelle realizzate da altri) di 130
anche un bellarma idit di manovra in qualsiasi circostanza. Il fon- grs, pi altre con palla Hammerhead di 156 grs.
esteticamente parlando
dello della cartuccia completamente affogato Giornata autunnale, ma temperatura semi-estiva,
ma resistente a
nella testa dellotturatore, lestrazione affida- con addirittura 23 gradi allombra e assenza di
qualunque sollecitazione
esterna dati i materiali ta a ununghia elastica spinta da una molla in- vento. Al maneggio notiamo subito che lottu-
impiegati terna, mentre lespulsione demandata al solito ratore scorre bene, larma si imbraccia altrettan-
pistoncino a molla presente nella zona dove al- to bene e il calcio si adatta comodamente in
Cosa richiede loggia il fondello del bossolo. lunghezza. Il caricatore non molto agevole da
la normale selezione, Questa una delle differenze funzionali pi evi- togliere, data la necessit di spingerlo verso lal-
tra le tante, della denti rispetto alla Sako 85, che utilizza invece to mentre si tira la levetta di sblocco, special-
munizione adatta e una un espulsore fisso e ha la parte inferiore della mente se si indossano guanti. Per molto si-
buona conoscenza del testa dellotturatore priva del collarino di soste- lenzioso, specialmente quando, completamente
maneggio del caricatore gno del bossolo, cio perfettamente piana. Anche pieno, urta le pareti della sua sede durante lin-
amovibile

Perch comprarla 1
perch il prezzo
non molto elevato
rispetto alla qualit,
non ha pecche di
funzionamento ne di
finiture e n di materiali
ed attrezzo adatto a
chi sa di confrontarsi
con condizioni limite
meteorogicamente
parlando
2
Con chi si confronta
concettualmente, con
le altre serie medium-
low cost dei principali
produttori europei e
statunitensi, come
Sauer 101, Mauser
M12, Browning A-bolt
3, Remington 783,
rispetto alle quali risulta,
per, mediamente pi
curata.

1. La volata protetta dagli


urti, la canna ha profilo
medio-leggero da caccia.

2. La testa dellotturatore
presenta le stesse alette
sagomate della serie 85,
che fungono da guide
e garantiscono una eccellente
fluidit di scorrimento.

3. Il noce dellotturatore
polimerico e ben contrasta con il
bianco generale. presente
lindicatore di percussore armato.
3

12/2014 ARMI E TIRO 89


PROVA canna rigata Sako A7 Synthetic stainless calibro .270 Winchester

1 2
1. Il calcio ha un appoggiaguancia
di tipo inglese, senza Montecarlo.

2. Molto futuristica, ma
efficace, la texture della
zigrinatura nei punti di presa.
Sulla coccia presente
un medaglione con il produttore
e il nome del modello.

3. Lincassatura ben realizzata,


nella parte anteriore si notano
il recoil lug in lega leggera
e le costolature di irrigidimento
dellastina.

serimento. Durante luso, gi dalla sistemazione CALIBRI A CONFRONTO


sui rest di appoggio, il rivestimento soft touch Calibro Peso palla V0 (m/sec) E0 (joule) Caduta a 100 m Caduta a 300 m
ha dimostrato la propria qualit. Ottima anche (grs) (mm) (mm)
la presa sulle zigrinature di pistola e asta, anche 6,5x57 93 1.010 3.060 +40 -210
con guanti indossati. Lo scatto con stecher .243 Wssm 100 948 2.911 +40 -220
veramente ben regolato gi di fabbrica e, anche .243 Win 100 935 2.841 +39 -220
utilizzandolo in modalit diretta, dobbiamo dire .240 Weat mag 100 1.038 3.493 +33 -140
6 mm Rem 100 944 2.892 +35 -170
che non ci sono grattamenti o impuntamenti du- .25-06 Rem 117 911 3.149 +40 -180
rante lazionamento. Con palla di 156 grs abbia- .25-06 Rem 90 1.048 3.205 +30 -155
mo avuto rosate di 20x10 millimetri, mentre con .270 Win 130 955 3.831 +40 -250
quelle di 130 grs i primi 2 colpi sono finiti qua- .270 Win 156 830 3.482 +40 -370
si nello stesso foro, il terzo ha mostrato una
Nota: cadute con azzeramento dellarma a 200 m.
leggera tendenza a migrare allargando a 30x40

Larma dotata di canna lunga


570 mm, buon compromesso
tra la necessit di non svilire
le prestazioni balistiche,
e la necessit di garantire una
buona maneggevolezza.

La calciatura dotata di pannelli zigrinati dal profilo futuristico e, inoltre,


ricoperta da una finitura Soft touch morbida e grippante
90 ARMI E TIRO 12/2014
SCHEDA TECNICA
Produttore: Sako,
www.sako.fi
Distributore: Pietro Beretta
spa, via P. Beretta 18, 25063
Gardone Val Trompia (Bs),
tel. 030.83.411,
fax 030.83.41.399,
www.beretta.com
Modello: A7 Synthetic
stainless
Tipo: carabina a otturatore
girevole scorrevole
Calibro: .270 Winchester Il bersaglio realizzato a 100 m con cartucce Sako 130 grs
Powerhead. Due colpi in 10x10 mm.
(anche .243 Winchester,
.308 Winchester, .30-06,
7 mm Remington e .300 Bersaglio a 100 m con cartucce Sako 156 grs
Hammerhead. Misura 20x10 mm.
Winchester magnum)
Estrattore: con unghia posta
su testa otturatore
Espulsore: con pistoncino
spinto da molla dentro alla
testa dellotturatore
Alimentazione: caricatore
amovibile in resina,
Bersaglio a 100 m ancora con le Sako
rinforzato in metallo 130 grs. I primi due colpi sono quasi
lateralmente attaccati mentre il terzo spostato
Capacit caricatore: 3 leggermente di circa 20 mm, probabilmente
Sicura: con leva laterale in considerazione del riscaldamento.
posta a destra dellazione
a due posizioni che blocca
scatto e otturatore
Scatto: con grilletto dotato di mm la rosata. In effetti, complice anche la tem- anche qualit e prestazioni. Ci vogliono 1.774
stecher regolabile mediante peratura ambientale, il riscaldamento della can- euro per averla, ma larma ha molti punti validi
vite a brugola posta davanti na (di sezione ridotta) risultato repentino. da proporre. in acciaio inox, ha ottime rifini-
al pacchetto scatto Naturalmente la 130 grs la palla delezione del ture, basette integrate gi pronte per lottica,
Percussione: mediante
percussore lanciato
.270, garantendo anche un calo moderato a 300 stecher di serie con scatto regolabile, otturatore
Mire: assenti; basette metri, mentre la 156 risente di pi labbassamen- robusto e fluido, caricatore amovibile, calcio ben
Weaver di serie per to a questa distanza o, addirittura, anche a di- disegnato e realizzato con la sua finitura super-
linstallazione di ottiche (in stanze inferiori. Comunque, ricordiamo sempre ficiale a prova di scivolo. Senza dimenticare che
prova, Burris 3-12x56 Four- che a caccia il primo colpo che conta, massimo spara pure bene ed disponibile in tutti calibri
X, reticolo 4A illuminato) il secondo. Il terzo, se arriva a 1 o 2 centimetri che servono (dal .243 Winchester al .300 Win-
Lunghezza totale: 1.080 mm
Canna: lunghezza 570 mm,
dai precedenti, non fa certo differenza. La per- chester magnum, con due lunghezze dazione).
profilo medio-light cussione risultata centrata e lespulsione otti- Unica pecca dovrebbe pesare un poco meno,
da caccia con volata di 16 ma. La Sako A7 entra a pieno titolo nella cate- almeno sotto i 3.000 grammi, ma comunque
mm, passo di rigatura goria delle armi che, per quello che offrono, appena la di sopra di tale limite e la sua ergono-
di 1:10 (254 mm) hanno un prezzo accessibile, ma restituiscono mia aiuta molto nelluso.
Calciatura: sintetico
di colore nero opaco
con finitura superficiale
in gomma antiscivolo,
lunghezza 35 cm, piega al
nasello 35 mm, piega al
tallone 35 mm, calciolo in
gomma nera di 25 mm
Materiali: canna e azione
in acciaio inox; sottoguardia
e caricatore in resina
Finitura: satinata
Peso: 3.030 grammi
Prezzo: 1.774 euro,
Iva inclusa

Lautore durante i test di tiro al


poligono di Porta Neola di Roma.

12/2014 ARMI E TIRO 91


PROVA canna liscia Winchester Super X3 Red performance calibro 12

Il semiauto
DEI RECORD
Raniero Testa ha frantumato 12 piattelli con un Sx3, ora Guarda il video

Winchester gli offre il grande onore della sua firma


sulla carcassa. senzaltro un semiautomatico efficiente
e veloce. Abbiamo provato a vedere quanto...

Testo di Massimo Vallini, foto di Matteo Galuzzi affidabilit non possono che uscire vincenti. Con
il suo Sx3, Testa ha ormai sparato 180 mila colpi

R
aniero Testa ha stabilito il nuovo record del in un anno. Flanigan aveva usato il Super X2, Te-
mondo l11 luglio 2012 al Tiro a volo Mon- sta levoluzione Super X3. Il 3 aprile 2007 Flanigan
temenola in localit Farnete (Lt): lexhibition aveva stabilito il record di velocit con il Super
shooter frusinate ha rotto i 12 piattelli lan- X3: 12 colpi in 1,442 secondi. Il 29 ottobre 2013
ciati in aria tutti insieme da lui stesso. Testa ha Flanigan ha stabilito un secondo record di veloci-
battuto il record di 11 piattelli stabilito dallame- t: 12 colpi in 1.297 secondi con il modello Rhythm
ricano Patrick Flanigan sette anni prima. Denomi- 930 della Mossberg, suo attuale sponsor. Litalia-
natore comune dei due record, il semiauto Win-
chester, le cui prestazioni in termini di velocit e
no non nasconde di poter tentare anche questo
record, ma ancora presto. Intanto vorrebbe sfi-
dare lamericano sul campo
11
SUPER SERBATOIO
Winchester ha predisposto un semiautomatico Sx3
speciale, denominato Red performance, proprio per
celebrare il record stabilito da Testa nel 2012 co-
s come aveva fatto per il record di velocit di
Flanigan. La capacit del serbatoio di questo fu- g
cile naturalmente 11 colpi calibro 12/70 (pi
uno in camera di scoppio), una cartuccia in meno
con le magnum. La canna lunga 760 mm con
strozzatori interni-esterni Invector plus signature
concepiti da Briley, con fascetta rossa. La carcas-
3.488
sa anodizzata rossa cos come il tappo del ser-
batoio, il calcio sintetico ricoperto dalla finitu-
ra Dura-touch. Costa 1.579 euro.
Il segreto risiede nel lancio, spiega Raniero
Testa. I piattelli devono presentarsi in maniera
ideale. Poi, dopo aver realizzato questo lancio
perfetto, occorre avere in mano uno strumento
efficace. Il Super X3 che Winchester mi ha messo
a disposizione a titolo gratuito il fucile semiau-
tomatico pi rapido al mondo. Questo il motivo
per il quale lo utilizzo, dopo averne provati mol-
ti altri.
La velocit fondamentale per rompere i 12 piat-
1.599
92 ARMI E TIRO 12/2014
Carcassa rosso fiammante per
il fucile Winchester Super X3
Red performance, replica di
quello con cui il giovane
performer italiano, Raniero
Testa, ha polverizzato 12
piattelli in volo stabilendo
il nuovo record mondiale.

Nella pagina a fronte: il campione


Raniero Testa durante
unesibizione con il Winchester
Sx3 Red performance.

12/2014 ARMI E TIRO 93


PROVA canna liscia Winchester Super X3 Red performance calibro 12

1 2

1. Cinque gli strozzatori Invector


3 4 plus Signature prodotti
da Briley e dedicatial Super X3,
con fascetta rossa e indicazioni
sul grado di strozzature.
Si nota il tappo del serbatoio,
anodizzato rosso.

2. Lunico pistone collocato


sulla sommit del tubo serbatoio
in lega leggera. Consente
di sparare ogni grammatura di
cartuccia da 28 grammi in su.

3. La coppa convogliatrice
con i due fori di spillamento
del gas dalla canna.

4. Altamente personalizzabile il
calcio del fucile, sia come pieghe
e vantaggio sia come lunghezza,
telli in volo. Testa riferisce di aver suggerito pic- il fucile, risulta difficile solo avvicinare i mostruo- grazie agli spessori in dotazione.
cole migliorie sulla molla, resa pi dura e pi si record che detiene.
5. Il lato sinistro della carcassa
corta nel passo per accorciare il rinculo, e sul Tutto, in questo Super X3 comunque progetta- in Ergal, con le fresature per
gruppo di scatto, che stato alleggerito a circa to per la velocit e la performance. Il pistone a leventuale montaggio di basette
1.200 grammi. Il rischio dinceppamento viene corsa corta assicura unazione velocissima, ma per ottiche. Il rosso bello,
fiammante, poi c la firma
superato mediante unabbondante oliatura delle anche pi soffice e morbida. proprio la active di Raniero Testa e il logo
parti di movimento e mediante lutilizzo di car- valve (valvola attiva) integrata nel pistone che dellazienda.
tucce 30 grammi piombo 8, veloci per il Trap con ottimizza il gas dellesplosione della cartuccia e
contenitore e, soprattutto, fondelli corazzati. Te- utilizza solo quelli utili al cinematismo del fuci-
sta brucia i piattelli in 2,8 secondi, ma c riu- le. Cos il Super X3 pu utilizzare tutte le cartuc-
scito anche in 2,2 secondi. Molto dipende dal ce del mercato, dalle pi leggere alle pi pesanti.
vento: se distribuisce bene i piattelli tutto risulta Niente di pi e niente di meno. La risposta del
pi facile. Lancio al massimo a 13 metri daltez- semiauto sempre validissima.
za e, a seconda del vento, sparo da sopra a sotto,
altrimenti a grappolo duva. Non faccio sempre
12, ma il 10 lo faccio sempre al massimo nei tre 5
lanci. E considerate che questanno ho fatto oltre
80 esibizioni. Il fucile Winchester Sx3 Red per-
formance, per, si distingue solo per lallestimen-
to e gli accessori dalle altre varianti dello stesso
fucile semiautomatico. Che si distinguono comun-
que per rapidit di funzionamento, brandeggio
facile, naturale acquisizione della mira, affida-
bilit e debole sensazione di rinculo. Lazienda
garantisce 5 colpi in 0,49 secondi, io ho sparato
12 cartucce in 4,50 secondi, impiegando una me-
dia di 0,30 secondi con un minimo di 0,16 secon-
di tra un piattello e laltro. Davvero, cos com

Lazienda garantisce che sia possibile sparare cinque cartucce


in 0,49 secondi complessivi
94 ARMI E TIRO 12/2014
1. La bindella a ponticelli, larga
6 mm, con mirino intermedio 1 2
bianco, a perla. La canna finita
con trattamento Perma cote
Ultra tough di colore grigio.

2. Il calcio in polimeri con


copertura antiscivolo Dura-touch.

3. Lastina ha forme geometriche,


le feritoie servono per far
defluire i gas inutili per il
cinematismo del fucile, espulsi
dalla valvola del pistone.

4. Sulla pistola c una goccia con


la Wdel marchio statunitense.

5. Lottimo calciolo Pachmayr 3 4 5


Decelerator, studiato
per assorbire al meglio lenergia
del rinculo.

Per chi vuole


comprarlo
DAL 2006 trano nel cilindro di presa gas spingono, lungo il
A chi indirizzato Il Super X, costruito dal 1974 al 1981, stato un tubo serbatoio in lega ultraleggera, il pistone e un
al tiratore di shotgun grande successo per Winchester. Poi, nel 1999 il manicotto in materiale plastico con una piccola
Ipsc che, solo, pu Super X2 e, nel 2006, il Super X3. Nella versione astina darmamento sporgente, che trasmettono il
apprezzare la capienza Red performance il calcio in materiale sintetico cinematismo allotturatore.
del serbatoio con copertura Dura-touch antiscivolo molto con-
fortevole, personalizzabile alla conformazione fi- CANNA FN
Cosa richiede sica del tiratore grazie a una serie di spessori utili La canna del modello provato costruita dalla Fn,
questo fucile veloce, a variare piega e lunghezza del calcio. Il calciolo forata a 18,7 e lunga 760 mm (30), pesante 1.051
stabile, ha un calcio Pachmayr Decelerator studiato per assorbire le- grammi. Il mirino ha inserto in fibra (sostituibile)
molto ergonomico nergia del rinculo, in modo da mantenere il fucile di colore giallo, c anche il mirino intermedio a
anche se un po sempre allineato e fermo sulla spalla. Le dimen- perla, la bindella zigrinata antiriflesso 6x6 mm
inconsueto, assai sioni della pala del calcio e dellastina sono pi a ponticelli. disponibile anche la canna di 710
personalizzabile sottili e magre per un feeling pi leggero e per mm, per entrambe le canne c anche la possibili-
una maggiore controllabilit del fucile. Il funzio- t di strozzature fisse. in acciaio Ni-Cr-Mo, cro-
Perch comprarlo namento, come detto, un classico recupero di gas, mata internamente con finitura grigia Perma-cote
perch originale che si basa su una valvola integrata nel pistone a (Ultra tough) che Winchester considera pi resi-
e il prezzo invoglia; corsa corta, la quale regola il flusso dei gas origi- stente della brunitura standard. canna Back-
il marchio prestigioso nati dalla combustione della cartuccia e prelevati bore, cio leggermente sovralesata nellanima. La
e laffidabilit garantita da due fori nellanima della canna, in corrispon- carica dei pallini subisce cos uno sfregamento
denza del cilindro di presa gas saldato alla canna. inferiore sulle pareti interne: i tempi di canna sono
Con chi si confronta Il pistone ha al suo interno una molla che, tarata pi rapidi e i pallini conservano intatte le loro qua-
Benelli Vinci Speedbolt, per reagire alle pressioni che superano una soglia lit balistiche, senza subire eccessive deformazio-
Benelli SuperSport, prestabilita, si comprime e fa uscire, attraverso i ni. La caratteristica si traduce in un rinculo infe-
Browning Maxus 16 fori di sfiato, i gas in eccesso, che defluiscono riore e anche gli strozzatori allungati Invector plus,
poi dalle fessure tra canna e astina. I gas che en- studiati proprio per le canne Back-bore, vedono
migliorata la loro efficacia. Qui hanno la propag-
gine esterna con fascetta rossa e scritte identifica-
tive: Cyl (cilindrico), Improved cylinder (****),
IL WINCHESTER SX3 A PALLA Modified (***), Improved modified (**), Full (*).
Munizione Peso palla (g) V0 (m/sec) E0 (J) Rosata (mm) Il fucile si smonta svitando il cappellotto del ser-
Sellier & Bellot Practical 28 410 2.353 44 batoio, davanti allastina, anchesso in alluminio
Baschieri & Pellagri Target slug 28 430 2.530 47 anodizzato rosso. La carcassa un monoblocco
Fiocchi Nova slug 32 430 2.959 46 compatto, fresato a controllo numerico, in Ergal
Fiocchi Slug palla Brenneke 31,5 425 2.854 95
Orlandi Extra palla Cervo 28 445 2.772 35 anodizzato rosso con intagli per leventuale mon-
taggio delle ottiche di puntamento. I profili sono

12/2014 ARMI E TIRO 95


PROVA canna liscia Winchester Super X3 Red performance calibro 12

Il Red performance lungo 1.295 mm con canna


di 710 e pesa 3.488 grammi.

arrotondati. Sul fianco destro compare, in nero, il


nome del fucile e la scritta World record limited
edition, sullaltro fianco il logo dellazienda, la
firma di Raniero Testa e il suo nome.
Lotturatore si manda in chiusura mediante il pul-
sante che si trova sul lato destro della carcassa,
mentre non previsto il cut-off, poich il rapido
sistema di caricamento consente ugualmente le-
ventuale cambio della cartuccia in camera. Il tra-
versino della sicura, alla base del ponticello,
reversibile. Il grilletto molto addossato al ponti-
cello, ha una corsa molto breve e il peso di scatto
notevole: 3.284 grammi sulla media di dieci pe-
sate. Il gruppo otturatore (pesante 294 grammi)
sempre costituito da un carrello e dallotturatore
vero e proprio, oscillante, al cui interno scorre il 1
percussore. Sulla coda dellotturatore c il ram-
pone che va a impegnarsi nella finestra corrispon-
dente nel prolungamento della canna, costituendo
I 12 COLPI AL TIMER
la chiusura geometrica dellarma. Per arrestare il n 1: tempo-0.96; parziale 0.0 n 7: tempo-3.09; parziale 0.19
n 2: tempo-1.18; parziale 0.22 n 8: tempo-3.36; parziale 0.28
movimento retrogrado dellotturatore, c un cu-
n 3: tempo-1.18; parziale 0.22 n 9: tempo-3.55; parziale 0.19
scinetto elastico che smorza parte del rinculo (gi n 4: tempo-2.15; parziale 0.97 n 10: tempo-3.71; parziale 0.16
presente sul Super X2 e sul Browning Gold). Un n 5: tempo-2.57; parziale 0.42 n 11: tempo-4.11; parziale 0.40
altro tamponcino elastico posizionato nel boc- n 6: tempo-2.9; parziale 0.34 n 12: tempo 4.5; parziale 0.39
chettone in cui va inserito il gruppo di scatto. Ser-

1. Lautore al tiro durante la prova


2 3 di velocit nel tunnel.

2. La finestra di espulsione
ha tutte le superfici arrotondate.
Lotturatore, il bottone
che comanda lotturatore e
lelevatore sono in acciaio.

3. Il prolungamento di culatta
con la feritoia in cui si impegna
il tenone dellotturatore.

4. Il gruppo otturatore costituito


da un carrello e dallotturatore
vero e proprio, oscillante,
al cui interno scorre il percussore.
La manettina ampia.
4 5
5. Il gruppo di scatto in
tecnopolimeri e acciaio. Il peso di
scatto attorno ai 3.300 grammi.

96 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA LA PROVA IN PLACCA (*** INTERNO-ESTERNO, A 35 METRI)
Produttore: Browning
Winchester international sa,
www.browningint.com 44 38 Cartuccia: Fiocchi Pl con 32 grammi piombo n7
Distributore: Bwmi, via Parte
26 12 Totale pallini per cartuccia: 355
33, 25060 Marcheno (Bs),
Percentuale di pallini nel cerchio di 750 mm: 69,8% (248 pallini)
fax 030.89.60.236, 22 18 Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 68,5% (170 pallini)
bwmi@bwmi.it
Percentuale di pallini nel cerchio interno di 350 mm: 31,5% (78 pallini)
Modello: Sx3 Red 38 50
Distribuzione: buona in ogni settore
performance
Calibro: 12/76
Tipo: fucile semiautomatico
per tiro
Funzionamento: a recupero
25 39 Cartuccia: Orlandi Speedfire con 30 grammi piombo n5
di gas
Totale pallini per cartuccia: 213
Chiusura: con rampone 13 14 Percentuale di pallini nel cerchio di 750 mm: 76,9% (164 pallini)
oscillante dellotturatore
8 14 Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 70,1% (115 pallini)
su asola del prolungamento
Percentuale di pallini nel cerchio interno di 350 mm: 29,9% (49 pallini)
di culatta
28 23 Distribuzione: buona in ogni settore
Canna: lunga 760 mm,
con coni di forzamento
allungati e strozzatori
intercambiabili Invector plus
Briley Signature per pallini
in acciaio (Cyl, 1/4, 1/2, 3/4,
Full), pesante 1.051 grammi,
forata a 18,8 mm back bored
Organi di mira: mirino in
fibra fluorescente, mirino
intermedio di collimazione in
ottone, bindella 6x6 mm
Alimentazione: serbatoio
tubolare da 11 colpi standard
e 10 magnum
Estrattore: a unghia
con molla, sulla faccia
dellotturatore La rosata migliore del lotto in prova, 35 mm Alcune delle cartucce della prova. Da sinistra: Fiocchi Pl 32 con
Espulsione: mediante con le cartucce Orlandi Extra. 32 grammi di piombo 7, Orlandi Speed fire con 30 grammi di
piombo 5, Orlandi Pallettoni con 9 pallettoni 10/0 per 27 grammi
puntone caricato con molla e Orlandi Extra con palla Cervo di 28 grammi.
Scatto: gruppo di scatto
Lightning migliorato,
peso di 3.284 grammi ve per eliminare gli eventuali giochi dovuti al Ottimi per il tiro istintivo gli organi di mira, costi-
(media di dieci pesate)
fatto che i pezzi sono totalmente intercambiabili, tuiti da un mirino in fibra ottica di colore giallo
Calcio: a pistola in
composito, lungo 370 mm,
come richiede la produzione industriale in serie. Il unito a un secondo mirino a perla verniciato in bian-
con calciolo in gomma, manettino dellotturatore sovradimensionato, di co e posto a met della bindella. Comodo il mirino
pieghe al naso di 44 forma ovale, facilmente estraibile. intermedio soprattutto a palla. Proprio con questa
e al tallone di 55 tipologia di tiro, sparando serie velocissime abbiamo
Materiali: carcassa SUL CAMPO ottenuto risultati molto soddisfacenti, sempre attor-
in alluminio; calcio La prova avvenuta in tunnel e sul campo di Tiro no ai 10 centimetri, da 3 e da 5 colpi. Le rosate in
in composito; canna dinamico di Uboldo (Va). Il semiautomatico ven- placca, a 35 metri, con le cartucce a pallini, sono
in acciaio al carbonio duto in una pesante valigetta che lo contiene mon- tutte soddisfacenti e guarnite. Otto dei 9 pallettoni
Finitura: carcassa anodizzata tato, perfetta per viaggiare in aereo. Si rivela subito della cartuccia Orlandi, a 20 metri di distanza, sono
nera; canna brunita Ultra
per quello che : veloce, rapido, confortevole nono- finiti in 300 mm. Da sottolineare come la finestra
tough cote; calcio finito a olio
Sicurezza: manuale a
stante quel calcio cos magro. Il fucile viene bene di alimentazione abbia gli spigoli arrotondati, cosa
traversino, invertibile allimbracciata considerando le dimensioni non che facilita non poco il ricaricamento veloce dellar-
Lunghezza totale: 1.295 mm siano certo contenute: nonostante la canna lunga ma evitando dolorosi contatti con la mano che ese-
con canna di 760 mm 760 mm e il serbatoio sovradimensionato, lungo gue loperazione.
Peso rilevato: 3.488 g altrettanto, il fucile complessivamente non si pre- Lo scatto, discreto, avrebbe bisogno di un interven-
(con canna di 760 mm) senta affatto pesante, n scomodo nellutilizzo. to di accuratizzazione per rendere al meglio. In
Dotazioni: valigetta in Abs; Ogni cartuccia Orlandi Speedfire carica pesa 42 particolare, pesante e troppo lunga la corsa neces-
piastrine piega e lenght of grammi, il carico completo di 12 cartucce perci saria al riaggancio, cosa che talvolta rende difficol-
pull; 5 strozzatori (Cyl, 1/4, 504 grammi che vanno a collocarsi sotto la canna e toso il doppiaggio in velocit dei colpi. E ha reso
1/2, 3/4, Full) con chiave;
si aggiungono ai 3.488 del fucile scarico. Svuotan- molto difficile il mio tentativo di andare sotto i 4,5
magliette ad attacco rapido
Prezzo: 1.599 euro,
do il serbatoio in velocit si avverte la tendenza secondi nello sparo in sequenza veloce dei 12 colpi.
Iva inclusa della canna a impennarsi, ma basta esserne consa- Ciononostante larma non si inceppa mai. E si con-
pevoli per porvi rimedio. sumano cartucce che un piacere...

12/2014 ARMI E TIRO 97


PROVA pistole semiautomatiche Hs Hs-9 sub-compact calibro 9x21

La piccola...
GRANDE
una subcompact, ma con 13 colpi nel caricatore che possono diventare
addirittura 15 con il caricatore maggiorato. Sicure a profusione,
tutte automatiche, eccellente controllabilit e precisione degna di una full size

Testo e foto di Domenico Giaquinto Xd gear. Sono acclusi: la valigetta di plastica nera
con interno in schiuma, il manuale di istruzioni in

L
a Hs-9 sub-compact appartiene alla serie Standard inglese, la bacchetta di pulizia in plastica e, infine,
del produttore croato ed pertanto caratterizza- una bottiglina di plastica da 20 ml per lolio. Il cari-
ta da una realizzazione meno sofisticata dei catore standard, dacciaio inox come quello lungo,
modelli Xdm. Il che non significa che non sia presenta sul frontale il foro per il dente di ritegno e il
solida, affidabile e precisa: anzi, le guide al dust cover logo Springfield armory con due cannoni incrociati.
per linstallazione di sistemi ausiliari di mira e il ca- Del logo, invece, privo il caricatore pi capace.
pace caricatore di scorta con prolunga dellimpugna- Posteriormente, il caricatore standard reca 10 fori per
tura, ne estendono la latitudine di impiego e la pro-
iettano in una sfera operativa che va oltre quella
delezione delle subcompact. Nella serie di maggio-
il controllo delle munizioni, con relativa indicazione
numerica, ovvero un foro per ogni cartuccia dal quar-
to al tredicesimo colpo. Sul pad in plastica figurano
13-15
ri pretese manca una vera subcompact in 9 mm poi- le scritte Hs e 9 mm 13rd (cio 13 colpi). Il ca-
ch la Xdm pi piccola ha canna di 3,8(96,5 mm), ricatore lungo ha 12 fori per il controllo delle muni-
almeno se ci si limita a visitare il sito Hs. In realt, zioni, con relativa indicazione numerica per ogni
lamericana Springfield armory commercializza la foro, ossia un foro per ciascun colpo dalla quinta
Xd-s con canna di 3,3 (83,8 mm), uninteressante alla sedicesima cartuccia. La prolunga migliora la
Hs in 9 mm e .45 acp con capacit rispettivamente di tenuta dellimpugnatura grazie anche ai pannelli con
7+1 e 5+1 colpi. Mentre, per, la Xd-s monofilare,
la pistola della nostra prova ha caricatore bifilare di
la stessa quadrettatura antisdrucciolo del front strap
e del backstrap del telaio. La Hs-9 sub-compact una
g
13 colpi, la cui adozione ha conferito al fusto una pistola semiautomatica con chiusura geometrica a
certa corposit. La Hs-9 sub-compact non leggeris- corto rinculo di canna sistema Colt-Browning modi-
sima e ci la rende controllabile, unitamente alle
reazioni non eccessive della cartuccia camerata.
ficato, fusto in polimeri, percussore lanciato e scatto
in sola Singola azione. Articolati i sistemi di sicura,
tutti di tipo automatico, allinsegna della massima
740
COMPATTA, MA... operativit: il blocco al percussore impedisce che
Con linea moderna e forme squadrate, la Hs-9 sub- questultimo possa far detonare la cartuccia camera-
compact si distingue per il peculiare rapporto tra ta per inerzia qualora larma urti con il vivo di volata
laltezza e la lunghezza, che quasi si equivalgono. in seguito a una caduta; la sicura al grilletto, costitu-
Lampio ponticello col rest, per il tiro con i guanti, ita da una leva ubicata in posizione centrale, grazie
ma anche le guide di cui fornito il dust cover a di- alla quale il grilletto medesimo non pu arretrare a
spetto della brevit del fusto, concorrono nel render- causa di attriti laterali fortuiti; infine, la sicura dorsa-
la valida per il law enforcement, settore nel quale le, che impedisce sia lo sparo sia lo scarrellamento
alloccorrenza anche a una subcompact si pu chie- se la pistola non impugnata correttamente. A esse-
dere un volume di fuoco elevato. Non a caso, della
dotazione di vendita fa parte il citato caricatore di
riserva, di 16 colpi, con prolunga dellimpugnatura
re precisi, se la sicura automatica allimpugnatura
non disattivata, il carrello pu essere arretrato ma
solo per un breve tratto. Alla sicurezza dimpiego
690
98 ARMI E TIRO 12/2014
La Hs-9 sub-compact una
semiautomatica con fusto in
polimeri, chiusura geometrica
a corto rinculo di canna
sistema Colt-Browning modificato,
scatto in sola Singola azione e
percussore inerziale. Camerata in
9x21, ha caricatore di 13 colpi.

12/2014 ARMI E TIRO 99


PROVA pistole semiautomatiche Hs Hs-9 sub-compact calibro 9x21

concorrono gli avvisatori visivo-tattili di colpo in grilletto. Dal blocchetto ricavato il piano che inte-
canna e di percussore armato: posizionato sul dorso ragisce con la canna per labbassamento della culat- Per chi vuole
del carrello, il primo protrude in modo abbastanza ta, allo sparo. Posteriormente, il blocchetto presenta
evidente a cartuccia camerata; laltro sporge dalla un leggero svaso che ad arma in apertura combacia comprarla
piastrina posteriore di chiusura del carrello. Il fusto con la rampa dalimentazione, per facilitare la came-
in polimeri dotato di pulsante ambidestro di sgancio ratura. Infine, il blocchetto tiene il perno di fermo
del caricatore, incassato a protezione dalle attivazio- della canna, solidale alla leva di smontaggio, che A chi indirizzata
ni accidentali. Limpugnatura ambidestra ha su en- rigata come lhold open. Privo di spigoli e parti ta- a chi desidera una
trambi i lati sgusci con risalto poggiapollice. Buona glienti che possano ferire il tiratore durante il maneg- pistola compatta dalle
la grippabilit dei fianchi del fusto e della quadretta- gio, il carrello ispessito nella zona delle guide di prestazioni elevate
tura di front strap e backstrap. Lelsa abbastanza scorrimento. Distanziate e grippanti, le alette incli-
pronunciata permette di impugnare alto per contra- nate di presa sono presenti sia sulla porzione supe- Cosa richiede
stare il rilevamento. Nel fusto alloggia un blocchetto riore sia nella parte inferiore, pi larga. La robustez- la conoscenza del
metallico dal quale sono ricavate le guide anteriori di za della slitta otturatore si evince anche dal peso, di sistema di scatto e delle
scorrimento del carrello; le guide posteriori sono in 330 grammi circa. Lestrattore elastico interno, la sicure automatiche
polimeri, integrali al fusto. Il blocchetto tenuto da nervatura dalimentazione levigata. Apprezzabile il per disporne in
due perni: quello posteriore funge anche da fulcro del sovradimensionamento del blocco automatico al per- modo adeguato. Con
munizioni appropriate
le prestazioni balistiche
non risentono troppo
della brevit della canna

Perch comprarla
per la rapidit di
impiego, le dimensioni
e il peso contenuti,
laffidabilit e la
precisione

Con chi si confronta


Beretta Px4 Storm
Subcompact, Caracal
Cp662, Glock 26,
Heckler & Koch
P2000 Sk, Ruger
Sr9c, Sig sauer P250
Subcompact e Smith
& Wesson M&P9c -
Compact size.

La destinazione elettiva di una


subcompact il porto occulto,
ciononostante la Hs ha
caratteristiche che strizzano
locchio al law enforcement:
ponticello con rest per il tiro
con i guanti, guide al dust cover
per linstallazione di sistemi
di mira ausiliari e caricatore
di riserva di 15 colpi con prolunga
dellimpugnatura.

Grazie al caricatore lungo con estensione dellimpugnatura, il rendimento


di questa subcompact si avvicina a quello di una full-size
100 ARMI E TIRO 12/2014
1. Alla brevit dellimpugnatura,
che lo scotto da pagare 1 2
alloccultabilit dellarma,
si rimedia alloccorrenza col
caricatore da full size con
prolunga Xd gear, fornito di serie.
Lazionamento dellhold open e
del pulsante di sgancio caricatore
agevole, particolarmente fluida
e leggera la disattivazione della
sicura automatica dorsale.

2. La tacca di mira, dacciaio,


innestata a coda di rondine.
Gli spigoli sono smussati per
ridurre il rischio che il tiratore
si ferisca scarrellando, il
traguardo abbastanza largo.

3. Come la tacca, il mirino 3


dacciaio ed innestato a coda di
rondine. Le dimensioni e la forma
squadrata facilitano il puntamento
sia nel tiro rapido sia nel lento
mirato. Il dot per il tiro con poca
luce pi grande dei due punti
bianchi della tacca.

cussore e dellappendice di ritegno, che interagisco- mirino. Il produttore dichiara un azzeramento a 10


no. La finestra despulsione maggiorata per agevo- metri a ore 6, ovvero per tirare leggermente pi in
lare la fuoriuscita del bossolo. La canna, lunga 78 alto rispetto al bordo superiore degli elementi di mi-
mm, ha un ingrossamento radiale in volata che prov- ra. Questi ultimi possono traslare nella propria sede,
vede al centraggio diretto col carrello. La camera di per la taratura della derivazione. Per modificare lal-
scoppio determina il vincolo meccanico canna-car- zo sono disponibili tacche di tre altezze differenti,
rello inserendosi nella finestra despulsione, alluopo spaziate di 0,5 mm: O, G e H, che misurano rispetti-
la camera di scoppio ha conformazione prismatica. vamente 6,3, 6,8 e 7,3 mm. Sulla Hs-9 sub-compact
La rampa dalimentazione finita a specchio. Nono- in prova installata la tacca di mira G, di 6,8 mm.
stante la smussatura inferiore del bordo della camera Nonostante la brevit fusto, il dust cover fornito di
di scoppio, che favorisce lalimentazione, persino a guide per linstallazione di sistemi ausiliari di mira.
ore 6 il corpo del bossolo supportato dalle pareti Lo scatto in sola Singola azione ha la precorsa molto
della canna quasi fino alla gola destrazione. Infatti, lunga, terminata la quale anche nel tiro rapido si per-
larma restituisce bossoli integri anche sparando le cepisce chiaramente lingaggio del secondo tempo.
cartucce di maggiore potenza. Sempre per agevolare Questultimo lungo, affetto da attriti indesiderati
la cameratura, lintera circonferenza dellinvito della e ha un collasso di retroscatto abbastanza evidente.
camera di scoppio lievemente svasato. Lasta di Il peso di sgancio rilevato di circa 3.500 grammi,
guida telescopica, con due molle di ritorno del car- in linea con lestremo superiore dellescursione di
rello, ammortizza larresto a fondo corsa della slitta 2.500-3.500 g dichiarata dalla Casa. Le caratteristiche
otturatore e addolcisce la percezione delle reazioni appena esposte, suscettibili di un certo miglioramen-
allo sparo. In tema finiture, preme sottolineare la pu- to dopo un congruo rodaggio, costituiscono un limi-
lizia delle lavorazioni sebbene larma a prima vista te alla gestibilit della Hs. Un limite che ininfluen-
possa sembrare spartana. te per luso pratico ma che avverte il tiratore esperto,
in grado di sfruttare le elevate potenzialit dellarma.
GLI ORGANI DI MIRA E LO SCATTO
Le mire, dacciaio, sono innestate a coda di rondine. LA NOSTRA PROVA
La tacca fissa ha gli spigoli smussati per ridurre il Per le prove pratiche ho impiegato cartucce Fiocchi
rischio che il tiratore si ferisca scarrellando. Il tra- Black mamba, ottimizzate per le difesa personale
guardo largo a sufficienza per acquisire rapidamen- grazie alla leggera e veloce palla blindata troncoco-
te il mirino. Questultimo ha forma squadrata e di- nica Fmjtc di 100 grs. Ho anche impiegato le Fiocchi
mensioni generose che agevolano il puntamento sia Top target, con palla Rncp di 124 grs. Infine, ho as-
nel tiro lento mirato sia sparando in velocit. Per il semblato tre diverse ricariche utilizzando bossoli
tiro con poca luce, le mire sono fornite del three dot Prvi partizan, inneschi Cci small pistol e polvere
system costituito da due punti bianchi ai lati del tra- Sipe N. Dietro palle blindate troncoconiche Fmjtc
guardo cui corrisponde il pi largo dot bianco del 123 grs Fiocchi ho caricato una dose (massima) di

12/2014 ARMI E TIRO 101


PROVA pistole semiautomatiche Hs Hs-9 sub-compact calibro 9x21

5,9 grs. La ricarica in parola generalmente fornisce 123 grs, con una E0 di 39 kgm e una V0 di 313 m/sec.
ottimi risultati in termini di potenza e precisione. Le ricariche palla piombo hanno spinto il proiettile Riassumendo
Quindi, ho assemblato ricariche medie, con palla Tcbb 124 grs a 288 m/sec, lenergia cinetica corri-
ogivale blindata Fmj Fiocchi di 123 grs e una dose spondente stata di 33 kgm.
di 5,4 grs di Sipe N. In pratica, la cartuccia per im- Le prove di precisione sono state effettuate a 25 me- Estetica
piego generico. Infine, la classica tranquilla palla tri in tiro lento mirato, sparando a due mani in posi- laspetto spartano
piombo, economica, dolce da sparare e precisa. Lho zione isoscele, senza appoggio. Larma ha reso mol- e professionale
assemblata con palle in lega troncoconiche Custom to bene con le ricariche con la palla troncoconica, sia
performance bullets di 124 grs spinte da 4,5 grs di in lega sia blindate. I colpi di scarto sono stati deter- Calibro
Sipe N. Larma ha funzionato alla perfezione prescin- minati in primo luogo dalla difficolt a gestire lo vanta un buon equilibrio
dendo dallintensit di caricamento e dalla tipologia scatto. Le Black mamba hanno prodotto raggruppa- tra potenza
di proiettile, anche a caricatore pieno e sparando in menti tuttaltro che disprezzabili, senza la prolunga e controllabilit
posizione rilassata. Regolari lestrazione e lespul- dellimpugnatura. Con le ricariche con la palla Fmj
sione dei bossoli, dai quali ho rilevato deformazioni e con le ramate Top target le rosate si sono allargate. Utilizzo pratico
anelastiche e affumicatura al di sotto della norma. Buona la taratura di fabbrica delle mire, poco rile- scelta valida per il porto
Buone per potenza e centratura le impronte di per- vanti le variazioni del punto dimpatto in funzione occulto ma anche per la
cussione, contraddistinte da una sorta di craterizza- della cartuccia impiegata. Nel tiro rapido la brevit difesa abitativa, potendo
zione non determinata da pressioni eccessive bens dellimpugnatura evidente: persino chi ha mani disporre di sistemi
dalla conformazione della faccia dellotturatore. piccole trova difficolt ad appoggiare il mignolo. La ausiliari di mira e del
Impiegando munizioni spinte, nelluso pratico si pu grippabilit degli sgusci con appoggiapollice e delle caricatore lungo
parzialmente rimediare allo scadimento della veloci- superfici quadrettate del front strap e del back strap
t del proiettile e della relativa energia cinetica deter- buona. Le reazioni allo sparo possono essere gesti- Maneggevolezza
minato dalla brevit della canna. Infatti, le ricariche te senza troppe difficolt sia per la relativa pesantez- ottima, larma
con la palla Fiocchi Fmjtc 123 grs hanno erogato za dellarma, per una subcompact polimerica, sia per brandeggiabile. Le
unenergia cinetica di ben 48 kgm alla V0 di 344 m/ la natura non punitiva della 9x21. In pratica, con reazioni allo sparo non
sec. Molto buono anche il rendimento delle Black tutte le munizioni il rilevamento poco pronunciato sono punitive
mamba, con 46 kgm e 376 m/sec. Apprezzabile il mentre il rinculo solo un po pi vivace per le car-
rendimento delle ricariche medie con la Fiocchi Fmj tucce pi potenti, con palla blindata. A caricatore Diffusione
merita una collocazione
nel segmento
1 dappartenenza,
che elitario.

1. Nel fusto in polimeri alloggia


il blocchetto dacciaio dal quale
sono ricavate le guide anteriori
di scorrimento del carrello.
Le guide posteriori sono in
polimeri, integrali al fusto.
Posteriormente si vedono
lespulsore, il sear e la levetta
2 3 deputata alla disattivazione del
blocco automatico al percussore.

2. Il pulsante di sgancio del


caricatore ambidestro.
Il ponticello con rest ampio. Al
grilletto fulcrata in posizione
centrale la leva della sicura
automatica che ne previene
larretramento in seguito ad attriti
laterali. Nonostante la brevit
del fusto, il dust cover ha le guide
per linstallazione
di sistemi di mira ausiliari.

3. Lesame dellinterno del carrello


4 denota lapprezzabile qualit
delle lavorazioni. Si vedono
lestrattore elastico e la nervatura
dalimentazione levigata.
Si noti il sovradimensionamento
del blocco automatico al
percussore e dellappendice
di ritegno del percussore
medesimo, che interagiscono.

4. Lavvisatore visivo e tattile


di camera carica ubicato
sul dorso del carrello. Lestrattore
elastico interno.

102 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Produttore: Hs Produkt, Munizioni commerciali
www.hs-produkt.hr, Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (ft/sec) V0 (m/sec) Sd E0 (ft.lbs) E0 (kgm) E0 (joule)
hs-produkt@hs-produkt.hr Fiocchi Fmjtc 100 1.233 376 5,2 336 46 456
Importatore: Dtg srl, Via Fiocchi Rncp 124 1.009 307 3,5 279 38 379
Del Dosso 62, 21010
Cardano Al Campo (Va), Munizioni ricaricate
tel. 0331.731468, fax Ricarica Tipo palla Peso palla Polvere Dose (grs) V0 (ft/sec) V0 (m/sec) Sd E0 (ft.lbs) E0 (kgm) E0 (joule)
0331.263068, (grs)
www.dt-group.it, 1. Fmjtc 123 Sipe N 5,9 1.128 344 2,4 347 48 470
info@dt-group.it 2. Fmj 123 Sipe N 5,4 1.028 313 4,8 287 39 390
Modello: Hs-9 sub-compact 3. Tcbb 124 Sipe N 4,5 944 288 7,3 245 33 332
Tipo: pistola semiautomatica Energia di rinculo
Calibro: 9x21
Cartuccia Tipo palla Peso palla Dose polvere V0 (ft/sec) Peso arma Rinculo Rinculo Rinculo
Impiego specifico: difesa
(grs) (grs) (libbre) (ft.lbs) (kgm) (joule)
personale
Fiocchi Fmjtc 100 5,4 1.233 1,6 4,2 0,5 5,8
Meccanica: chiusura
Fiocchi Rncp 124 6,0 1.009 1,6 4,5 0,6 6,1
geometrica a corto rinculo Ric. 1. Fmjtc 123 5,9 1.128 1,6 5,3 0,7 7,2
di canna sistema Colt- Ric. 2. Fmj 123 5,4 1.028 1,6 4,4 0,6 6,0
Browning modificato Ric. 3. Tcbb 124 4,5 944 1,6 3,7 0,5 5,0
Scatto: sola Singola azione,
peso scatto dichiarato Si ringrazia larmeria Manfredi di Nola (Na).
2.500-3.500 g
Alimentazione: mediante
caricatore bifilare da 13
colpi, del tipo ad andamento
alternato con presentazione
singola della cartuccia;
con larma fornito un
caricatore lungo, con
estensione dellimpugnatura,
della capacit di 16 colpi
Numero colpi: 13+1
(15+1 con caricatore lungo)
Percussione: mediante
Le prove di precisione sono state La rosata delle ricariche palla La rosata delle Black mamba,
percussore lanciato
effettuate in tiro lento mirato piombo con la Custom ottimizzate per la difesa
Sicura: automatica al a 25 metri. Con le potenti ricariche con performance bullets Tcbb 124 grs. personale grazie al leggero e veloce
percussore; automatica la palla Fiocchi Fmjtc 123, la proiettile Fmjtc di 100 grs.
al grilletto; automatica Hs ha fornito prestazioni eccellenti,
per una subcompact.
a depressione,
allimpugnatura, che
impedisce lo sparo e lo
scarrellamento; avvisatore
pieno lenergia di rinculo si riduce rispetto ai valori ne per la posizione incassata dei pulsanti. Grazie alla
visivo-tattile di armamento
del percussore; avvisatore
indicati. La controllabilit ancora maggiore col ca- collocazione nellincavo dellelsa, anche i tiratori con
visivo-tattile di camera carica ricatore prolungato che appesantisce ulteriormente la mani piccole disattivano in modo naturale la sicura
Canna: lunga 78,5 mm; pistola e fornisce unimpugnatura da full size. Nel automatica allimpugnatura.
rigatura destrorsa a 6 maneggio, lazionamento dellhold open agevole.
principi, passo 1:250 mm Lo sgancio del caricatore richiede una certa decisio- CONCLUSIONI
Mire: tacca fissa, dacciaio, Prodotta sia con carrello opaco sia dacciaio inox
innestata a coda di rondine; satinato, la Hs ha peso e dimensioni contenuti che
mirino dacciaio innestato a agevolano il porto occulto. Ci nonostante spara alla
coda di rondine; three dot grande e il volume di fuoco nientaffatto trascura-
system con punti bianchi
bile gi col caricatore standard. La scelta oculata
per il tiro con poca luce
Lunghezza totale: 157,5 mm
delle munizioni permette di ridurre il gap prestazio-
Altezza: 120,5 mm (141 mm nale con le full size in termini di velocit ed energia
con caricatore di 15 colpi) cinetica. Il potenziale della semiautomatica croata
Spessore: 33 mm diventa assolutamente rilevante, per una subcompact,
Linea di mira: 126 mm usufruendo di sistemi di mira ausiliari e del caricato-
Peso: 740 g scarica re lungo con estensione dellimpugnatura. Spartana
(770 g con caricatore lungo) solo allapparenza, larma in prova realizzata con
Materiali: fusto in polimeri; materiali e lavorazioni di ottimo livello. Nelluso
canna e carrello dacciaio pratico, lassenza di comandi di disarmo e/o sicura
al carbonio, caricatori inox La canna lunga 78,5 mm. Il centraggio diretto col carrello
determinato dal lieve ispessimento radiale in volata. permette la massima rapidit di impiego mentre le
Finitura: nera antiriflesso
La rampa di alimentazione a specchio. Alle estremit dellasta sicurezze automatiche ne rendono lutilizzo proficuo
per canna e carrello di guida telescopica sono vincolate le due molle
Prezzo: 690 euro, Iva inclusa di ritorno che ne ammortizzano larresto di fondo corsa del in qualsiasi contesto operativo. Il rapporto qualit/
carrello e incidono positivamente sulla controllabilit. prezzo favorevole.

12/2014 ARMI E TIRO 103


TECNICA canna rigata Remington 700 Stainless Xcr II calibro .375 H&H magnum

Customizzata
PER LAFRICA
Una Remington camerata nel Testo e foto di Stefano Cicognani
pi leggendario calibro per

L
a carabina Remington Xcr II calibro .375 Holland
il safari, economica, robusta & Holland magnum rappresenta una delle solu-
e maneggevole: sottoposta zioni di minor costo per lAfrica: con un lieve
sovrapprezzo per le modifiche che abbiamo
a un minimo di cure deciso di eseguire, possibile ottenere unarma affi- La silhouette della carabina
custom, diventata pi docile dabile e precisa, in grado di gestire bene il poderoso Remington Xcr II calibro
calibro in cui camerata. Remington per la sua serie .375 H&H, dopo linstallazione
e stabile allo sparo, 700 adotta unicamente due lunghezze di azione, la
dellottica (Ior 2-12x32)
e lesecuzione delle
nonch super-affidabile corta per le munizioni della classe .308 Winchester customizzazioni.

104 ARMI E TIRO 12/2014


e diversi short magnum, la lunga per tutti i calibri di to e corsa del grilletto. Consiglio vivamente di man-
Prima della cura lunghezza maggiore. Il materiale adottato per azione tenere la regolazione di trazione di sgancio al grillet-
e canna lacciaio inossidabile Aisi 416, rivestito di to superiore al chilogrammo.
un trattamento esterno speciale nero opaco di brevet-
to Remington, denominato TriNyte, che garantisce STRUTTURA CLASSICA
resistenza molto superiore a graffi e a corrosione ri- Lotturatore il classico Remington a due generosi
g spetto allo stesso acciaio inox non trattato: guardan-
do attraverso lazione si vede il colore bianco dellac-
tenoni anteriori: si serra con precisione nellazione.
La sua faccia incavata e avvolge il fondello della
ciaio inossidabile della culatta della canna, a essa munizione, costituendo una solida e concentrica chiu-
avvitata. Lazione della Xcr II ovviamente lunga, sura detta dei tre anelli dacciaio, particolarit mo-
3.400 per la munizione che raggiunge i 91,5 mm di lun-
ghezza, il castello costituito dal robusto anello ci-
tivo di orgoglio della Remington per comprovata
robustezza. Al centro della faccia incavata dellottu-
lindrico anteriore e dal ponte posteriore chiuso con ratore c il foro del percussore, lespulsore a pi-
parte superiore a doppio raggio di circonferenza: stoncino caricato a molla, trattenuto in sede da una
Dopo la cura sulla sommit dellazione sono posti i 4 fori filettati spina elastica, lestrattore costituito da una molla a
per il montaggio della base porta ottica. lamina sagomata che sporge con una piccola unghia
Lanello anteriore dellazione filettato per ricevere verso il centro: lavora flettendo in un recesso ricava-
la canna, in esso sono anche ricavati i due recessi per to dalla circonferenza interna nella testa dellottura-
i tenoni dellotturatore. Nella parte inferiore rica- tore e aggancia la flangia del fondello della munizio-
g vata la finestratura in cui inserito il serbatoio fisso,
che contiene tre cartucce. Inoltre ancorato il gruppo
ne quando interferisce. Nella parte posteriore dellot-
turatore saldato il robusto manubrio dazionamen-
di scatto X-Mark Pro, molto funzionale. Dallo stesso to piegato allindietro, che termina con il caratteristi-

4.900 gruppo di scatto sporge la leva della sicura, che si


posiziona col suo rullino zigrinato sul lato destro
dellazione. Due le posizioni che pu assumere: F,
co pomo ovale zigrinato. Infine vi il tappo di culat-
ta, al cui interno scorre il codolo del percussore, che
svolge anche la funzione di avviso dello stato di ar-
per fuoco, o S, per sicura, in questultimo caso mamento. La manovrabilit dellotturatore scorre-
viene bloccato il gruppo di scatto. Per accedere alle vole e precisa, per poterlo estrarre dallazione ne-
regolazioni del gruppo X-Mark Pro necessario se- cessario premere il tastino quadro posto entro la
parare la meccanica dalla calciatura: possibile re- guardia, davanti al grilletto. La canna, lunga 24 (610
gistrare un peso di trazione al grilletto da 700 a circa millimetri) ottenuta per rotomartellatura a freddo,
1.800 grammi. Sulla parte anteriore del gruppo di la rigatura a sei principi ad andamento destrorso
scatto sono poste due viti con testa a brugola di 1/16 con passo di 1:12 (305 mm), ha un diametro di 32
di pollice (1,6 mm circa): quella superiore regola il mm in appoggio allazione e di 17 mm alla volata.
collasso di retroscatto agendo sulla fine corsa del dotata di mire metalliche di ottima fattura: la tacca di
grilletto, la vite inferiore regola il peso di scatto. Sul- mira pu scorrere su rampa graduata per la regola-
1.429 la parte posteriore del gruppo posta la vite di rego-
lazione dellaggancio, che influisce sui piani di scat-
zione in altezza e mediante vite laterale pu essere
regolata in derivazione; il mirino a perla di colore

Lazione quella lunga di


Remington, con in pi un recoil
lug di spessore maggiorato
rispetto ai calibri standard.

12/2014 ARMI E TIRO 105


TECNICA canna rigata Remington 700 Stainless Xcr II calibro .375 H&H magnum

bianco fissato su rampa e protetto da tunnel. Tra na non flottante, presente un punto di appoggio
canna e azione interposta la spessa lamina del recoil sulla parte apicale del calcio, allo scopo di garantire Per chi vuole
lug che funge da prisma di scarico delle forze, bloc- una pressione di contatto costante tra canna e calcia-
cata dallavvitamento della canna sullanello anterio- tura. La carabina stata allestita con slitta monopez- comprarla
re del castello. Rispetto alle azioni Long per calibri zo Leupold Mark 4 in acciaio, robusti anelli bassi a
standard, il recoil lug dei calibri magnum presenta quattro viti della Tps, anche questi in acciaio, e ottica
uno spessore superiore. inserito nella sua apposita Ior 2-12x32 a reticolo Mp8 illuminabile. A chi indirizzata
sede ricavata allinterno del calcio e distribuisce il a chi desidera affrontare
rinculo lungo la calciatura, evitando sollecitazioni LA PROVA INIZIALE il Safari con unarma
alle viti di unione, per mantenere il pi saldo possi- Due i tipi di proiettile in mio possesso, Sierra Game economica, robusta,
bile laccoppiamento tra meccanica e calciatura, a king 250 grs e Speer Grand slam di 285 grs. Ho ca- razionale, precisa
scongiurare linsorgere di vibrazioni e deleteri giochi ricato la Speer Grand slam con 71 grani di Vihtavuo-
a discapito della precisione, ma soprattutto della si- ri N540, ho inserito il proiettile nel bossolo fino a Cosa richiede
curezza. La calciatura sintetica in mescola di poli- collimare il bordo del colletto al solco di crimpatura, le scelte tecniche
meri e fibra di vetro di colore verde oliva, nei punti che ho effettuato piuttosto decisa: ho ottenuto muni- di accuratizzazione
di presa sullimpugnatura e sotto la canna sono inse- zioni di lunghezza complessiva di 89,85 mm. La alle quali labbiamo
riti cuscinetti antisdrucciolo neri della Hogue, in palla Sierra Game king di 250 grs una Spbt, pi sottoposta hanno
gomma pi morbida e rugosa che rendono limbrac- slanciata della Speer Grand slam e priva del solco di giovato allaffidabilit
ciata pi confortevole. Il calcio piuttosto dritto e crimpatura, cos non ho modificato la regolazione del e al controllo
proporzionato, con pistola allungata anche per mani die inseritore, ho caricato dietro questa palla 74 gra-
grandi, con appoggiaguancia alla sinistra della pala ni di Vihtavuori N540, effettuato analoga crimpatura Perch comprarla
e speciale calciolo di notevole spessore per lassor- decisa, e ottenuto munizioni di lunghezza comples- perch una eccellente
bimento del rinculo, denominato SuperCell. siva di 91,45 mm. Mi sono accertato, con arma a base di partenza per una
Nella parte inferiore, incernierata al sottoguardia si sicura inserita e tenendo la volata in direzione protet- bolt-action umana
trova la soletta del serbatoio, che pu essere aperta ta, che le munizioni fossero compatibili con il serba- nel pi famoso calibro
agendo sul comando posto allinterno del ponticello toio, eseguendo in bianco linserimento, lestrazione africano
del grilletto, per lo scaricamento rapido. Alle parti e lespulsione di tutte le munizioni, con fluidit e
estreme del calcio, completano la dotazione i due alcuna incertezza. Tutto regolare. Mi ci sono volute Con chi si confronta
pomoli forati per le magliette a sgancio rapido della due sessioni al Tsn di Imola (Bo), per comprendere per fascia di prezzo,
cinghia di trasporto. Lincassatura priva di bedding, le reazioni allo sparo e rilevare gli aspetti critici dellar- con la Cz 550
al suo interno e anche dentro la pala del calcio sono ma. Premetto che avevo controllato, prima di recarmi Safari magnum.
presenti una serie di costolature, rinforzi trasversali in balipedio, il serraggio delle viti tra calcio e azione,
equidistanti per aumentarne la rigidit. Anche la can- che risultavano strette e correttamente in tensione

1 2

1. Il tipico pomo schiacciato


e zigrinato dellotturatore
e la sicura a due posizioni.

2. Trattandosi di unarma
da safari, sono previste anche le
mire metalliche. La tacca
di mira montata su una rampa
3 4 e consente la regolazione
(non micrometrica) sia in altezza,
sia in derivazione.

3.Il mirino a perla protetto


da tunnel. Una delle
customizzazioni eseguite
dallautore stata linstallazione
del freno di bocca, previa
filettatura del vivo di volata.

4. Dopo lapplicazione del freno,


larma stata sottoposta
a riprova al Banco nazionale
di Gardone (malgrado tale
pratica non sia indispensabile).
In evidenza anche il recoil lug,
interposto tra canna e azione.

106 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

1. La faccia dellotturatore.
In evidenza lestrattore esterno
tipo Sako, realizzato custom dopo
che lestrattore originale,
concentrico alla corona interna
del fondello, ha dato qualche
incertezza di funzionamento.

2. Altro lavoro di affinamento,


laggiunta dei due pilastrini-sede
delle viti di unione dellazione
alla calciatura, in acciaio.

3. Aggiunto il glass bedding 3 4


sullincassatura, che copre
anche i pillar. stato
iniettato materiale polimerico
anche allinterno senza deformazioni visibili al sottoguardia o alla cal- ding predilige per unarma da caccia lassemblaggio
dellimpugnatura a pistola,
per irrobustimento generale.
ciatura: cos come riportato su diverse fonti, relativa- per punto di contatto costante tra canna e calcio (fi-
mente alle calciature in polimeri prive di bedding, in losofia di Remington): non sbagliato, in quanto
4. Lo scatto X Mark pro cui le viti di giunzione tra azione e calcio non devono nellesercizio venatorio gli appoggi sono i pi dispa-
regolabile da 700 a circa 1.800
grammi. Per unarma da safari, essere serrate allesasperazione. Nellesplosione dei rati e altrettanto diverse le situazioni di tiro, a patto
sarebbe meglio non scendere colpi il rinculo notevole, ma non eccessivo (si ca- per che la pressione si mantenga costante, e non
al di sotto del chilogrammo. pisce, anche questa sensazione soggettiva, ma ri- insorgano imperfezioni nella giunzione tra meccani-
tengo che un qualsiasi sano cacciatore riesca bene ca e calciatura, ma anche che la calciatura sia dimen-
a contrastarlo), purtroppo per si percepisce netta sionata alla meccanica e al calibro. A riprova della
anche una componente di torsione lungo la calciatu- validit delle bolt-action Remington, a 100 metri le
ra: il rinculo trova dissipazione anche in torsione a rosate con entrambi i tipi di munizione, erano distri-
causa della leggerezza e poca rigidit del calcio, co- buite in un diametro di circa 8 centimetri, malgrado
s come nel tiro allimbracciata senza appoggio il la mediocre reazione allo sparo per svirgolamento
rilevamento molto accentuato. Posso anche com- della calciatura e rilevamento piuttosto forte. Qualche
prendere la scuola di pensiero, che al posto del bed- mancato aggancio dellestrattore si era manifestato
gi dalla prima sessione di tiro; durante la seconda
sessione in poligono, tutto normale per i primi venti
UN CALIBRO LEGGENDARIO PER LAFRICA colpi, poi il problema si ripresentato, ho richiuso
La .375 Holland & Holland magnum fu presentata dalla omonima societ di Londra nel 1912,
diverse volte lotturatore sul bossolo sparato senza
per utilizzo venatorio nelle colonie britanniche in Africa e Asia: nel tempo si guadagnata sul riuscire a riaggancialo. Utilizzata la bacchetta di pu-
campo grande reputazione, divenuta la munizione universalmente riconosciuta per tutti i generi lizia per estrarre il bossolo, ho sparato un ulteriore
di caccia grossa: dagli animali africani pi pericolosi, agli orsi e i grandi ungulati di tutto il mondo. colpo, ma lestrattore non ne ha pi voluto sapere di
Tanti professional hunter preferiscono ancora tra le proprie mani armi camerate in questa brillante svolgere il suo compito. Sono bastati una sessantina
munizione, per la potenza che in grado di esprimere senza essere esasperata; per lintrinseca di colpi per compromettere lestrattore, che risultava
gestibilit, che si concretizza in un rinculo s sostenuto ma umanamente ben sopportabile; completamente arretrato e compresso nel suo reces-
perottima precisione e capacit di penetrazione superiore a tanti altri calibri da caccia grossa; so: anche la sporgenza sagomata che costituisce lun-
perch consente un uso agevole dellarma con doppiaggio rapido dei colpi, senza apportare ghia estrattrice risultava ripiegata sulla sua stessa
al cacciatore ulteriore stress durante le fasi di caccia. Il bossolo del tipo belted, con anello
lamina: probabilmente sar incappato in un partico-
di cintura di rinforzo posto alla base subito sopra al fondello. Dal .375 H&H sono state derivate
innumerevoli altre munizioni, accorciando o modificandone la spalla, restringendone o allargando
lare difettoso, ritengo per che lo spazio di lavoro del
il colletto, per ricordarne alcune: .458 Winchester magnum, .458 Lott, .416 Remington magnum, tradizionale estrattore Remington sia troppo esiguo
.300 Holland & Holland Magnum, 7 e 8 Remington magnum, .300 e .338 Winchester magnum, e insufficiente, in relazione alle dimensioni ed esu-
e i calibri Weatherby dal .257 al .340 Weatherby magnum. Oltre un secolo di vita e lavvento di pi beranza della munizione.
moderne munizioni e armi, non hanno intaccato laffermazione di questa munizione, attualmente
i principali costruttori di fucili ne hanno a catalogo almeno un modello. Il range di caricamenti LA CUSTOMIZZAZIONE
spazia normalmente da pesi di palla da 235 a 300 grani. Norma presenta nei suoi caricamenti Mi sono rivolto allarmeria Zanotti di Bologna, sto-
commerciali una serie di munizioni denominate African ph, con palle di 350 grani round nose, rica bottega artigiana di Giorgio e Andrea Simoni che
Soft point o completamente blindata. Buona sensazione anche in ricarica: i voluminosi bossoli in collaborazione con lamico Gianfranco Manfredi-
scorrono e si adattano ai die con precisione e poco sforzo, sono rimasto piacevolmente sorpreso
ni, proseguono la tradizione di produrre raffinate
nel provare facilit di lavorazione al pari di calibri pi piccoli.
doppiette da caccia sui modelli di Renato Zanotti,

12/2014 ARMI E TIRO 107


TECNICA canna rigata Remington 700 Stainless Xcr II calibro .375 H&H magnum

oltrech costruire magnifiche carabine a canna riga- bravo e serissimo artigiano che conosco da ventanni,
ta per caccia e tiro a marchio Top gun. Ho racconta- svolge lattivit coi figli Cristian e Alex, ai quali ha
to le mie esperienze, e abbiamo concordato di proce- trasmesso la passione per le armi e il piacere dei la-
dere alla realizzazione di pillar bedding in acciaio vori fatti a regola darte: nel loro campo sono in gra-
inox (supporti a pilastrino inseriti nel calcio nelle do despletare allintera gamma di riparazioni e ma-
posizioni di tiraggio delle viti) e glass bedding dellin- nutenzioni, sia per parti meccaniche che calciature;
cassatura, letto di resina nella zona di giunzione tra rinomati per la fabbricazione di ottimi strozzatori
azione e calciatura, coinvolgente gli stessi pillar entro intercambiabili per la canna liscia, sono centro di
i quali passano le viti di unione; si provveduto a assistenza tecnica autorizzata dal marchio Benelli.
eliminare il punto di contatto sulla parte apicale del stata filettata la volata e installato un freno di bocca
calcio, lasciando la canna completamente libera di a 30 fori radiali, molto simile al Kdf-Weatherby, inol-
flottare. Questo intervento ha consentito di riassem- tre larma stata sottoposta a riprova presso il Banco
blare larma con serraggio delle viti a valore di tor- nazionale di Gardone, malgrado non fosse obbliga-
sione definito, per una forza di 7,5 Nm (Newton per torio. Comunque, nellarco di un mesetto e per un
metro) con chiave dinamometrica. Smontato il cal- costo irrisorio, mi stata restituita la carabina di ri-
ciolo, dallinterno della pala si potuto accedere torno da Gardone Val Trompia, nella sua nuova veste
allimpugnatura, che stata riempita a rinforzo con compensata. Finalmente ho potuto testare oggettiva-
450 grammi di resina polimerica epossidica. Per mente questarma, che dopo gli interventi tecnici
quanto riguarda lestrattore, mi sono state prospetta- correttivi, ha potuto esprimere la sua piena potenzia-
te due possibilit: sostituzione con nuovo ricambio lit. Limbracciata istintiva e locchio si pone auto-
originale Remington, oppure modifica alla testa dot- maticamente alla corretta distanza e al centro dello-
turatore e installazione di estrattore tipo Sako, sem- culare, risulta molto bilanciata e non si sentono gli 1. Il fondello del serbatoio
plice e robusto gancio elastico installato longitudi- effettivi 4.900 grammi di peso. Molto equilibrata la incernierato, porta
inciso il nome del modello.
nalmente al corpo dellotturatore. Intendendo privi- reazione allo sparo, che ora scaricata longitudinal-
legiare laffidabilit ho scelto senza indugi lestratto- mente, priva di vibrazioni e sollecitazioni torcenti; il 2. La canna in acciaio inox
re Sako. Sapevo di poter contare sullesperienza di rinculo diminuito di un buon 40 per cento rispetto e, malgrado le superfici
esterne abbiano subito il
Gianfranco e Giorgio, che per una modesta spesa a prima dellinstallazione del freno di bocca e il rile- trattamento TriNyte nero opaco,
hanno ottimizzato la calciatura originale e apportato vamento assai inferiore: il tutto si traduce in una la parte dentro lazione
presenta il colore naturale.
miglioria al sistema destrazione di questa carabina buona gestibilit e soddisfazione al tiro. A paragone,
Remington Xcr II: sono profondamente grato a em- posso con sicurezza affermare che il comportamento 3. Il lato sinistro. In evidenza
brambi. Altro intervento a cui pensavo stato lin- di questa carabina Remington Xcr II cos allestita, il calcio polimerico Hogue
con inserti overmolded, con
stallazione di un freno di bocca, che ho affidato alla per rinculo e rilevamento assimilabile se non infe- appoggiaguancia poco rilevato
Castellucci sport di Forl. Luciano Castellucci un riore, a bolt-action prive di freno di bocca camerate e sprovvisto di Montecarlo.

1 2

108 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Produttore: Remington, Munizioni ricaricate
www.remington.com Ricarica Tipo palla Peso palla Polvere Dose (grs) Oal (mm) V0 (m/ E0 (joule) E0 (kgm)
Importatore: Paganini (grs) sec)
sas, corso Regina 1. Sierra Sbt GameKing 250 Vithavuori N540 74 91,45 850 5.853 597
Margherita 19 bis, 10124 2. Speer Grand slam Sp 285 Vithavuori N540 71 89,85 790 5.755 587
Torino, tel. 011.81.77.860,
www.paganini.it Media di 5 rilevazioni eseguite a 2 metri con cronografo Chrony Master alpha.
Tipo: carabina
a ripetizione manuale
Modello: 700 Stainless Xcr II
(Xtreme condition rifle)
Calibro: .375 H&H
Funzionamento: otturatore
girevole-scorrevole
Percussione:
percussore lanciato
Alimentazione: Rosate a 50 metri.
serbatoio fisso bifilare A sinistra i risultati con
la palla Sierra, a destra
con fondello incernierato con la palla Speer.
Capacit di fuoco: 3+1
Scatto: X-Mark Pro trigger,
regolabile da 700 a circa
1.800 grammi
Estrattore: unghia sul
bordo interno della testa
dellotturatore (sostituito
con lamina a gancio
longitudinale allotturatore)
Espulsore: piolo caricato
a molla Rosate a 100 metri.
Sicurezza: manuale A sinistra i risultati
a due posizioni con la palla Sierra, a
destra con la palla Speer.
Canna: a profilo conico
rotomartellata, lunghezza
610 millimetri, 6 principi
destrorsi con passo di un
giro in 12 (305 mm)
Mire: tacca di mira
micrometrica in altezza e
derivazione, mirino fisso su
rampa con perla di colore
bianco protetto da tunnel;
linea di mira 490 mm; fori Rosate a 200 metri.
sullazione per il montaggio A sinistra i risultati
dellottica (cannocchiale Ior con la palla Sierra, a
2-12x32 con reticolo Mp8 destra con la palla Speer.
illuminabile)
Calciatura: in polimeri
e fibra di vetro di colore con 4 colpi in 20 mm; la rosata Speer di 34 mm tra
verde oliva, con inserti i margini pi esterni, con 4 colpi in 23 mm. A questa
in gomma antisdrucciolo distanza senza strappi, possono essere realizzati rag-
nei punti di presa; gruppamenti sotto il minuto dangolo. A 100 metri
(effettuati pillar bedding
la rosata Sierra misurata tra i margini pi esterni di
in acciaio inox e glass
bedding dellincassatura,
46 mm; la rosata Speer di 38 mm. Sulla distanza
limpugnatura stata dei 200 metri, la rosata Sierra tra i margini pi ester-
rinforzata con resina ni di 65 mm; la rosata Speer di 67 mm. Trovo i
epossidica) risultati ottenuti al tiro molto lusinghieri per questar-
Lunghezza totale: ma da caccia, ma soprattutto provo affidabilit del
1.125 mm (con freno funzionamento, tranquillit nella gestione dellintrin-
di bocca, 1.190 mm) Lautore durante la prova di tiro al Tsn di Imola (Bo). seca potenza, con unintensa soddisfazione che solo
Peso: 3.400 g (con ottica i grossi calibri sanno dare. Porter questa carabina
e accuratizzazione, 4.900 g) nella nostrana caccia di selezione, in attesa di una
Materiali: acciaio Aisi 416
in uno dei vari calibri .300 magnum. La prova di tiro trasferta verso ambiti pi prestigiosi che meriterebbe:
Finitura: TriNyte
Prezzo: 1.429 euro
stata effettuata sui rest del poligono di Imola, sulle per quanto riguarda il calibro .375 Holland & Holland
(customizzazione esclusa) linee dei 50, 100 e 200 metri. A 50 metri la rosata magnum, ha superato brillantemente il suo primo
Sierra di 32 mm misurata tra i margini pi esterni, secolo di vita guadagnandosi limmortalit.

12/2014 ARMI E TIRO 109


PROVA ex ordinanza e collezione Galil Sar calibro .223 Remington

La Nuova Jager ha

LAk di importato alcuni esemplari


del Galil, con i marchi
originali dellIsrael defence
force. Un pezzo di storia

DAVIDE
del XX secolo, un progetto
straordinario che ha
saputo fondere le qualit
dellAk 47 e quelle
del calibro 5,56x45 mm

Testo e foto di Diego Ruina di granate. Il progetto vide altre interessanti modifiche
al disegno dellarma ispiratrice: dalla nuova manetta

P
ensato per sostituire il Fal, ispirandosi allAk, di armamento piegata verso lalto, allaggiunta di una
ma basandosi sul Valmet adattato al nuovo seconda leva di selezione fuoco vincolata alla prima,
calibro della leadership occidentale: sebbe- ma facilmente azionabile col pollice della mano destra,
ne contasse numerose scelte progettuali alla protezione per la leva di sgancio caricatore (gi
molto valide il Galil ebbe una vita operativa tanto adottata sul progetto finlandese). Il caricatore di 35
breve nel Paese dorigine (Israele) quanto variega- colpi si basava sul concetto dellAk, ma fu comunque
ta nel resto del mondo. La Nuova Jager riuscita previsto un adattatore per limpiego dei caricatori
a procurarsene un lotto (demilitarizzato), per la Stanag. Come calciatura si scelse una soluzione tu-
felicit dei collezionisti. bolare di acciaio saldato che ricorda quella presente
su alcuni modelli di Fal, vincolata al receiver con un
COME FATTO robusto blocchetto saldato. Lo sgancio era facilmen-
Dando unocchiata pi da vicino allarma, siamo di te effettuabile con una sola mano e si ripiegava sul
fronte a un fucile dassalto a fuoco selettivo, che fun- lato destro.
ziona con pistone a corsa lunga, azionato dai gas Le mire furono anchesse oggetto di particolare at-
prelevati dalla canna, otturatore rotante a due tenoni tenzione e basate sullimpostazione finlandese: pre-
comandato dal movimento del portaotturatore. In- vedevano mirino regolabile in altezza e derivazione
somma, sistema Ak vecchio e ben collaudato ripreso e protetto da un tunnel, fissato sul blocco presa gas.
appunto dallRk62 finlandese da cui il Galil deriva La diottra a L posteriore, invece, regolabile solo
direttamente, a tal punto che receiver impiegati nei in altezza e collocata su un blocchetto saldato al car-
primi prototipi erano prodotti a Helsinki dalla Valmet. ter posteriore del castello. Ovviamente il posiziona-
Le pressioni del 5,56, rispetto a quelle pi tranquille mento sul carter (amovibile) ha richiesto un irrobu-
del calibro russo mantenuto dai finlandesi, resero stimento del componente ma, soprattutto, un mon-
necessario passare a un receiver ottenuto per fresa- taggio pi accurato rispetto al receiver. Tanto il mi-
tura di blocco forgiato, pi costoso e pesante, ma pi rino quanto la diottra prevedono, inoltre, la presenza
resistente. Un altro punto cruciale fu la riprogettazio- di seconde mire abbattibili al trizio. Alcune varianti
ne e il dimensionamento del foro presa dei gas e del di Galil prevedevano la presenza di un bipiede da
blocco che li avrebbe convogliati verso il pistone. Il agganciare tramite un perno a molla alla parte infe-
foro originale, decisamente troppo largo per poter riore dei gas block appositamente modificati. La
funzionare bene con il pi piccolo calibro, fu drasti- robusta struttura in acciaio del bipiede, a quanto pare,
camente ridotto a 1,8 mm e inclinato di 30, mentre fu oggetto di particolare studio e includeva una ceso-
sulla testa del pistone cromato si decise di aggiunge- ia taglia fili. Inoltre, lestremit a gancio era pensata
re un secondo anello scanalato per dare un ulteriore per aprire i tappi a corona delle bottiglie! Si narra che
appoggio, senza per creare troppa superficie di con- questo curioso utilizzo sia stato previsto a causa della-
tatto e consentendo lo scarico dei gas. Laffidabilit bitudine dei militari di aprire le bottiglie con i labbri
stata cos raggiunta, ma la violenza di espulsione dei caricatori degli Uzi, pratica che poteva danneg-
del bossolo tale da rendere quella dei Pe90 della giarli e causare inceppamenti. Nellarma non fu pre-
Sig a dir poco modesta. La canna cromata a sei prin- visto un attacco baionetta, dato che a quanto pare
cipi destrorsi nelle prime versioni aveva una rigatura Israele non prevedeva ufficialmente luso della baio-
passo 1:12 pollici, pensata per la munizione M193 di netta, se non in occasioni particolari, si opt per un
55 grani, passata poi a 1:7 pollici per poter utilizzare attacco posticcio da fissare temporaneamente alla
le pi pesanti Ss109/M855 di 62 grani. In volata si canna in caso di necessit. Tutte le parti metalliche Dalle sabbie del Golan, unarma
leggendaria disponibile per gli
adott uno spegnifiamma a 6 aperture molto simile esterne dellarma sono parkerizzate, tranne il receiver appassionati nostrani: il Galil,
al birdcage americano primo tipo, pensato per lancio che presenta una mano ulteriore di smalto nero. demilitarizzato dalla Nuova Jager.

110 ARMI E TIRO 12/2014


12/2014 ARMI E TIRO 111
PROVA ex ordinanza e collezione Galil Sar calibro .223 Remington

1 2
1. La leva di sicura ha un rinvio
sul lato sinistro, che fa capolino
dalla parte inferiore del castello
consentendo la manovra con
il pollice della mano destra.
Limpugnatura polimerica.

2. Il calcio ha struttura metallica


tubolare ed originariamente
ripiegabile sul lato destro.
In ossequio alla normativa sulla
demilitarizzazione, stato
bloccato in posizione di apertura.

3. In primo piano la manetta


di armamento, piegata
verso lalto per consentire
lazionamento con la sinistra,
la sicura derivata dal
3 4 sistema Ak, la grossa protezione
dello sgancio caricatore.

4. La versione Sar ha la canna


LE VARIANTI adattarsi alla nuova misura, mire ridisegnate e selet- lunga soli 332 millimetri,
provvista di rompifiamma
I Galil furono realizzati in vari allestimenti; nel cali- tore a 3 modalit di fuoco: raffica libera, raffica 3 ma priva di sistema
bro 5,56 ci furono le tre versioni base Ar (Assault colpi e semi auto. Pochi anni dopo il Micro, fece la di aggancio per il bipiede.
rifle) con canna di 460 mm, la Arm (Assault rifle sua comparsa il Mark1 Dmr (Designate marksman
machinegun) e la Sar, versione carabina con canna rifle) una versione sniper con canna selezionata, cal-
di 332 mm (oggetto dellarticolo) che praticamente ciolo munito di appoggiaguancia e bipiede. Furono
avevano la stessa base a cui venivano aggiunte ma- poi sviluppare varianti in altri calibri come il Galatz
niglia di trasporto, guardamano in legno maggiorato (Galil Tzlafirm) nei primi anni Ottanta, variante sni-
e bipiede per la versione Arm, mentre la versione Sar per accuratizzata in 7,62x51 con solo funzionamen-
montava canna e pistone accorciati. to semiauto, canna pesante sezionata, scatto in due
Dei primi anni Novanta invece il Mar (micro Galil), tempi regolabile, calciatura fissa regolabile, freno di
con canna di 210 mm e diversi parti riprogettate per bocca ridisegnato e caricatore da 20 colpi fornito di

LA STORIA DEL GALIL


Fu con la Guerra dei sei giorni del 1967, 17 anni dopo la sua adozione da parte che gli Stati Uniti non avrebbero mai fornito la munizione russa.
delle forze israeliane, che lFn Fal vide linizio della fine della sua carriera, per Qualunque siano stati i retroscena, il progetto Galil fu quello vincente e prese il
via della scarsa affidabilit derivata dellintolleranza cronica della piattaforma via vedendo i primi prototipi testati a cavallo tra gli ultimi anni Sessanta e primi
di origine belga alla sabbia ed alla polvere che sfortunatamente abbondano anni Settanta. Sottoposti a numerosi test in presenza di fango, sabbia, polvere e
in medio Oriente. Nacque cosi la richiesta ufficiale per trovare un sostituto. La sporco per verificarne affidabilit di funzionamento per un totale di diciottomila
risposta di Paesi esteri che cercarono di accaparrarsi la fornitura non si fece colpi complessivi per ciascun esemplare, passarono poi a numerosi test
attendere: arriv sotto forma di H&K 33 dalla Germania, di M16A1 e Stoner operativi che portarono a varie piccole migliorie.
63 dagli Stati Uniti, e di Ak 47 dalla Russia. Due furono le proposte locali a Il semaforo verde per la produzione di massa arriv il 5 settembre 1971:
farsi avanti, una firmata da Uziel Gal, progettista dellUzi, la seconda a opera di la distribuzione alle truppe, inizialmente prevista per lanno seguente, ebbe
Yisrael Galil. Fu proprio il progetto di Galil, derivato dallRk62 prodotto da Sako ritardi e il Galil fu presentato ufficialmente ai media solo l11 aprile 1973.
e da Valmet per forze finlandesi, a risultare pi convincente. Se sulla scelta Qualche centinaio di esemplari fu prodotto in tempo per la parata del giorno
meccanica non vi furono molti dubbi, grazie alle esperienze di elevatissima dellindipendenza dello stesso anno. Purtroppo i venti di guerra del periodo
affidabilit degli Ak catturati, la scelta del calibro si rivers sulloccidentalissimo portarono in pochi mesi al conflitto dello Yom Kippur e fecero ulteriormente
e sempre pi diffuso 5,56x45. Il subentro degli Stati Uniti al posto della Francia slittare la consegna alle truppe. Per ovviare le problematiche di molti Fal ancora
nel ruolo di principale partner fornitore di armi per Israele portano facilmente a in servizio si decise quindi di sostituirli con pistole mitragliatrici Uzi a canna
presupporre una forte percentuale politica in questa scelta, anche considerando lunga, in attesa dellarrivo dei Galil che avvenne in massa nel 1974.

112 ARMI E TIRO 12/2014


serie con un ottica Nimrod 6x40. Esiste poi una va- zato e commercializzato da Nuova Jager. Si tratta di
riante in .30 M1 pensata per scopi di polizia, deno- Galil Sar, quindi la versione carabina. A incuriosirci
minata Magal e, infine, alcune produzioni civili nate in questo esemplare la presenza del guardamano in
direttamente in semiauto, assemblate in altri Paesi. legno maggiorato, progettato per le varianti Arm, che
Ultime in ordine cronologico sono i Galil Ace, una presenta nella parte inferiore la sede per alloggiare il
nuova generazione proposta nelle varianti Micro, Sar bipiede. Tale accessorio non era infatti previsto sul
e Ar camerate in 5,56 Nato, 7,62x39 e 7,62 Nato. Sar e lo dimostra anche il blocco presa gas con la
Queste versioni, sottoposte migliorie tecniche e pro- parte inferiore piatta, priva di aggancio per bipiede.
gettuali, vedono la presenza di slitte Picatinny per il La presenza di un guardamano di questo tipo non
posizionamento di accessori e altri accorgimenti di affatto inusuale, come pure lassenza della vernicia-
ultima generazione (Armi e Tiro, giugno 2013). tura nera del receiver di questo esemplare (ma pre-
Purtroppo la vita operativa dei Galil nelle forze isra- sente su altri esemplari). Che siano quindi armi ri-
eliane, nonostante le buone premesse, stata stron- vendute da qualche repubblica baltica o da altri Pae-
cata dallinizio del piano di aiuti militari americano, si o meno difficile saperlo, ma i Galil, sia che fos-
e gi nel 1975 risultarono molto pi convenienti le sero destinati alle forniture estere, sia che fossero
eccedenze di produzione del Vietnam di M16A1 che destinati alle truppe erano spesso assemblati o riar-
la fabbricazione di Galil nuovi, riducendo leffettivo senalizzati con la componentistica disponibile in
impiego operativo alla sola versione Sar da parte di arsenale senza andare per il sottile.
unit meccanizzate e corazzate per via delle ridotte Le condizioni dellesemplare in questione sono de-
dimensioni e del calcio pieghevole. Al contrario lim- cisamente buone, la fosfatazione ben tenuta e mec-
piego da parte di numerosi Paesi asiatici e dellAme- canicamente non ha segni o tracce che lascino pre-
rica latina, di alcuni Stati dellarea caucasica, e da sumere un vita operativa particolarmente lunga.
alcuni Paesi europei (tra cui lItalia, Armi e Tiro mag- Larma, nonostante le dimensioni contenute, mas-
gio 2013) stato molto pi variegato, generando una siccia e pesante e d unimpressione davvero robusta.
grande variet di configurazioni e allestimenti tra Purtroppo, per via delle norme italiane sulla demili-
produzioni su licenza e commissioni estere. tarizzazione, oltre alle modifiche interne riguardanti
il funzionamento automatico, il calciolo risulta bloc-
GUARDIAMOCI DENTRO cato in apertura tramite una saldatura (che perlomeno
Lesemplare oggetto dellarticolo stato gentilmente abbastanza discreta), ed provvista di un caricato-
messo a disposizione dallarmeria Army dElite di re orribilmente mutilato a 5 colpi e rivettato.
Brescia e fa parte di un lotto di produzione israeliana Messo di fianco un Ak, notiamo nel dettaglio le dif-
recentemente arrivato nel nostro Paese, demilitariz- ferenze progettuali che lo contraddistinguono. Salta

1. Il Galil Sar (sotto)


a confronto con lAkm, versione
modernizzata dellAk 47.
La parentela pi che evidente.

2. Larma in smontaggio
ordinario. In alto a destra si nota
il cilindro di presa gas,
che come nel Valmet fissato
mediante un innesto
a T e facilmente amovibile
per la pulizia.

12/2014 ARMI E TIRO 113


PROVA ex ordinanza e collezione Galil Sar calibro .223 Remington

subito allocchio il nuovo design della manetta di tacco della slitta laterale dellottica e, a pochi milli-
armamento, la seconda leva di selezione fuoco, che metri, il numero di matricola. Pi indietro, in corri-
davvero risulta molto comoda e facile da a azionare spondenza del grilletto, sempre con caratteri ebraici
al posto della pi vecchia (seppur presente) leva sul impressa la scritta Rs Galil 5.56 e subito sotto la
lato destro. Soprattutto le mire, sono decisamente pi sigla Tz. Pi indietro troviamo incisi i riferimenti
funzionali e di concezione moderna. interessante delle posizioni di fuoco della seconda leva presente
vedere come il carter di protezione, su cui fissata subito sopra limpugnatura a pistola. Nellultimo
la diottra, sia rinforzato nei bordi e come la sua sede tratto di receiver inciso il logo dellIdf (Israeli de-
sia estremamente precisa (fin troppo), garantendo un fence force).
incastro a dire poco solido. Le due diottre a 90 gradi Passando allinterno dellarma le analogie con il ge-
sono pre-tarate per i tiri da 0 a 300 metri, e da 300 a nitore sovietico sono a dire poco lampanti: il blocco
500 metri, ovviamente con la munizione militare portaotturatore-pistone, se non fosse per manetta di
1. Il gruppi di scatto a confronto.
prevista. Il mirino posizionato direttamente sul gas armamento e secondo anello del pistone, sarebbe In alto quello del Galil, in basso
block tramite un incastro a coda di rondine, la rego- pressoch identico, la testa dellotturatore idem (ov- quello dellAkm. Anche in questo
lazione in derivazione avviene tramite due viti con- vio con quote diverse e non intercambiabili), qualche caso, sono gemelli quasi siamesi.
trapposte e, sulla parte frontale, sono incise tacche di differenza presente nella molla di riarmo, mentre il 2. La diottra a L montata
riferimento. La regolazione in altezza avviene trami- pacchetto di scatto mantiene le caratteristiche origi- allestremit posteriore del carter
te un foro nella parte superiore del tunnel di prote- nali, salvo il collegamento interno della doppia leva parapolvere. Per questo motivo,
laccoppiamento tra il carter
zione. I riferimenti abbattibili al trizio di questo esem- di controllo. Molto semplificato invece lo smontag- e il receiver molto preciso,
plare non sono presenti: anche se ormai esauriti gio del tubo in cui scorre il pistone, che avviene sem- altrimenti la precisione
risulterebbe erratica. Nella parte
nella luminosit, sarebbero stati certo un piccolo plicemente sfilandolo. Anche la semplicit di smon- frontale si nota la predisposizione
valore aggiunto al posto dei fori vuoti delle sedi, su taggio rimasta la medesima dell Ak. per le mire pieghevoli al trizio,
cui sarebbe comunque possibile rimontarli con poco mancanti in questo esemplare.
lavoro. Il caricatore un ibrido tra il sistema Ak (nel- LA NOSTRA PROVA 3. Il confronto tra i due
la parte superiore e nel sistema di aggancio), e il si- Abbiamo effettuato la prova a fuoco presso il campo portaotturatori.
stema Ar (di cui riprende nervature e forma nella di tiro di Mazzano (Bs), che ci ha messo a disposi- Sotto Galil, sopra Akm.

parte inferiore). Sul lato destro del receiver, in corri- zione una piazzola per effettuare le prove coronogra- 4. La testa del pistone di presa
spondenza del bocchettone, presente un fresatura fo e quelle a bersaglio. Larma si dimostra funzio- gas, solidale al portaotturatore.
Sopra Akm, sotto Galil
di alleggerimento che ricorda molto quelle degli Ak nare bene sia con i colpi commerciali sia con i rica- con la tipica flangia aggiuntiva.
47 con fusto in acciaio fresato, Le posizioni del se- ricati, e si rivelata anche molto piacevole da usare.
lettore sono contrassegnate da caratteri in lingua Il peso contribuisce a rendere le reazioni allo sparo 5. Le teste dellotturatore sono
quasi gemelle (a sinistra
ebraica. Sul lato sinistro del receiver troviamo, in molto miti e controllabili anche in tiro a cadenza so- quella del Galil), ma ovviamente
corrispondenza del bocchettone, la fresatura per lat- stenuta (per quanto lo consentisse il caricatore di 5 non sono intercambiabili.

1 2

3 4 5

114 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Produttore: Munizioni commerciali
Israel weapon industries, Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (m/sec) E0 (joule) E0 (kgm)
www.israel-weapon.com, Sellier & Bellot Fmj 55 901 1.451 147,9
info@iwi.net Magtech Fmj 55 880 1.384 141,1
Distributore: Nuova Jager
srl, via vecchia Novi 21, Munizioni ricaricate
15060 Basaluzzo (Al), Ricarica Tipo palla Peso palla (grs) Polvere Dose polvere (grs) V0 (m/sec) E0 (joule)
tel. 0143.48.99.69, 1. Sierra Hpbt 69 Hogdon Bl-c2 25,0 780 1.365
www.nuovajager.it, 2. S&B Fmj 55 Pefl 19 25,5 915 1.497
info@nuovajager.it
Modello: Imi Galil Sar Note: le due ricariche sono state assemblate utilizzando inneschi Cci small rifle e bossoli Ppu.
Destinazione duso: tiro
sportivo, collezionismo
Tipo: carabina demilitarizzata
Calibro: 5,56x45
(.223 Remington)
Funzionamento: Rosata ottenuta
semiautomatico, pistone in appoggio
a corsa lunga anteriore a 80 Rosata ottenuta
con otturatore rotante metri, con con le Sellier
cartucce & Bellot
Canna: lunga 13 pollici commerciali commerciali,
(332 mm), anima cromata Magtech sempre con palla
passo rigatura 1:7 55 grs Fmj. Fmj di 55 grs.
Alimentazione: caricatore
amovibile a presentazione
alternata di capacit
massima di 5 colpi;
possibilit di usare caricatori
Stanag di medesima capacit
con un apposito adattatore Rosata ottenuta
Congegni di puntamento: con le ricariche
diottra a L, mirino con palla Sierra
regolabile in altezza 69 grs Hpbt. I fori Rosata con le
e derivazione protetto oblunghi indicano ricariche con le
una imperfetta palle S&B 55 grs
da tunnel stabilizzazione. e polvere Pefl 19.
Peso: 3.750 grammi
(scarico), circa
Lunghezza totale: 840 mm
Calciatura: tubolare in
acciaio, saldata in apertura colpi). Lunica pecca lo scatto, che mostra le stesse Entrambe le commerciali hanno avuto un risultato
Materiali: acciaio al caratteristiche di altri scatti trovati su Ak demilitariz- accettabile anche considerando la poca familiarit
carbonio, astina in legno, zati: lungo, infinito e senza un punto di sgancio netto, con lama e le mire non propriamente da tiro. Sono
impugnatura polimerica il che pu risultare piuttosto scomodo almeno nel risultate un po pi precise le Magtech. Uninaspet-
Finitura: parti metalliche con
tiro mirato, specie se non si conosce bene larma e tata quanto spiacevole prestazione per 69 Hpbt, spin-
fosfatazione grigia, talvolta
il receiver anche smaltato
non si ha un po di familiarit sul dove avvenga lo te da 25 grani di Hodgdon Bl-c2. Risultate pi volte
Qualifica: arma da caccia sgancio. Abbiamo provato cartucce commerciali estremamente valide su piattaforme Ar, in questo
Prezzo: 1.590 euro, Magtech e Sellier & Bellot con palla Fmj di 55 grani, caso impattavano a bersaglio leggermente intraver-
Iva inclusa mentre per le ricaricate abbiamo provato le 55 grani sate come si vede dai fori ovalizzati. La prestazione
S&B e delle Sierra 69 grs Hpbt. migliore di tutte labbiamo avuta con 25,5 grani di
Pefl 19 dietro una palla 55 grani Fmj della S&B. In
tutti casi i bossoli sono risultati pesantemente am-
maccati e lespulsione li proietta a distanze conside-
revoli, cosa piuttosto scomoda per ricaricatori.
Tirando le somme, non possiamo negare che larma
abbia catturato il nostro interesse: come tutte le Ex
ordinanza ha una sua storia e un suo fascino in questo
caso accompagnati da un progetto che, seppur ispi-
rato ad altri esistenti, porta valide migliorie. Purtrop-
po, la presenza delle prescrizioni su calciolo e sui
caricatori dovuti alle nostre norme limitano notevol-
mente eventuali accessori e personalizzazioni per un
uso sportiveggiante, mentre nella sua configurazio-
ne base (almeno questa versione) non ci sentiamo di
La prova a fuoco dire che sia unarma nata e pensata per il tiro di pre-
al campo
di Mazzano (Bs). cisione. Di certo affiancata a un Valmet e a un Ak
far la gioia di molti appassionati...

12/2014 ARMI E TIRO 115


TEST ottiche Leupold Mark 6 3-18x44 M5B2

La supertattica
Tubo di 34 mm, lenti ottimizzate per la luce crepuscolare, torretta dellelevazione M5B2
con frizione automatica e ghiera dei riferimenti azzerabile in un lampo, escursione
dello zoom di 6x: qualit veramente grandi, in soli 300 mm e 669 grammi

Testo di Ruggero Pettinelli, foto di Matteo Galuzzi

L
a gamma di ottiche Mark 6 una delle pi re-
centi (e potenti!) aggiunte al catalogo Leupold.
Pensata per impiego tattico, pu in realt trova-
re ampio uso nel segmento del tiro sportivo o,
perch no, della caccia, in virt dellestrema robu-
stezza, delle elevatissime qualit ottiche e della pra-
ticit e immediatezza duso. Il modello 3-18x44, in
particolare, offre grande versatilit grazie al fattore
di moltiplicazione dello zoom pari a sei volte, alla
eccellente luminosit garantita dal tubo di 34 mm,
ma con pesi e ingombri del tutto accettabili (669
grammi per 300 millimetri).

SUPERCOMPLETA
Il tubo di 34 mm massiccio ma non tozzo, la torret-
ta dellelevazione imponente senza essere incom-
bente. L per l sembra complicata, ma bastano pochi
minuti per capirne il funzionamento e riconoscere
che tutto ha una funzione precisa, senza alcun tipo di
orpello inutile. Cominciamo dalle lenti: partendo dal
sistema esclusivo di trattamento Index matched lens
system, i tecnici Leupold sono riusciti ad andare an-
cora oltre, dando vita al sistema Xtended twilight lens
system. Si tratta di un trattamento multistrato ottimiz-
zato per fornire la migliore risposta in particolare
nelle lunghezze donda dello spettro della luce cor-
rispondenti al blu e al violetto, fondamentali in con-
dizioni di luce crepuscolare, assicurando comunque
la perfetta resa cromatica anche in condizione di luce
normale. Le superfici esterne delle lenti sono, inoltre,
ricoperte con il trattamento Diamond Coat 2, che
oltre ad assicurare la massima resistenza ai graffi e
alle abrasioni, incrementa ulteriormente la trasmis-
sione di luce. Infine, a riprova del fatto che nulla
lasciato al caso, i bordi delle lenti sono anneriti chi-
micamente, allo scopo di evitare riflessi e aloni inde-
siderati e per garantire il miglior contrasto dellim-
magine in qualsiasi condizione. La ghiera dello zoom una vera e propria spada che rende davvero impos- Lottica Leupold Mark 6 3-18x44
consente una escursione veramente ampia, da 3 a 18 sibile scivolare, anche se si hanno le mani cosparse M5B2 la punta di diamante
della produzione tattica
ingrandimenti: la zona di presa solcata da una serie di grasso! Il gruppo torrette costituito dalle due per dellazienda americana.
di fresature longitudinali molto grippanti, inoltre sul- la regolazione del reticolo in altezza e derivazione, e
la corona anteriore presente un rilievo in corrispon- dalla terza torretta, sul lato sinistro, per la regolazio-
denza del 3x che offre una presa ancor pi salda. Per ne della parallasse. Questultima presenta riferimen-
chi volesse qualcosa di ancora pi estremo, segnalia- ti in corrispondenza di 50, 100, 150, 200 e 500 metri
mo che possibile montare, proprio in corrisponden- e infinito. La ghiera per la regolazione in derivazione
za della corona anteriore, una leva di manovra mag- (lato destro) ha un cappuccio a vite di protezione,
giorata, denominata Leupold Mark 6 Throw lever: rimosso il quale si scopre un bordo con fresature

116 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA
Produttore: Leupold, 1
www.leupold.com
Distributore: Paganini,
corso Regina Margherita 19
bis, tel. 011.81.77.860, 2
fax 011.83.54.18,
www.paganini.it,
mail@paganini.it
Modello: Mark 6
3-18x44 M5B2
Tipo: ottica di puntamento
Diametro obiettivo: 44 mm
Ingrandimento: da 3 a 18x
Diametro tubo: 34 mm
Campo visivo: da 2,10 3
a 12,30 m a 100 m
Regolazione: 1 mrad
per click
Ampiezza regolazione: 100
moa in elevazione, 50 moa
in derivazione
Reticolo: Cmr-W
(anche H58 e Tremor 2)
Lunghezza focale: 97 mm
4
Trattamento lenti: Xtendend
twilight lens system
e Diamond coat 2
Riempimento: miscela squadrate molto grippanti. La sensibilit di un Mrad riferimento, basta premere sui due pistoncini laterali
Argon-Kripton per ciascun click, corrispondente a uno spostamento e sollevare il disco graduato, ruotandolo a proprio
Regolazione parallasse: del punto di impatto di 1 cm a 100 metri. Lescursio- piacimento e poi ricollocandolo in posizione.
da 50 m allinfinito
ne totale della torretta pari a 50 moa. La torretta pu
Lunghezza totale: 300 mm
Peso: 669 g
essere azzerata allentando un grano Allen sul bordo IL NOSTRO TEST
Dotazione: coprilenti flip-up della torretta. Qualche parola in pi merita, decisa- Lottica ci stata fornita con il reticolo multistadia
Butler creek, chiave Allen, mente, la torretta per la regolazione in elevazione: Cmr-W 7,62 mm posto sul primo piano focale. Quin-
manuali di istruzione denominata M5B2, non necessita di cappuccio di di, si ingrandisce al crescere degli ingrandimenti, in
Prezzo: 3.076 euro, Iva protezione in quanto dotata di un sistema automa- tal modo consente di utilizzare le linee per la teleme-
inclusa; con reticolo H58 tico di frizione: in pratica, il bordo della torretta tria con qualsiasi ingrandimento impostato. La parte
o Tremor 2, 3.186 euro costituito da due pulsanti, per ruotare la ghiera ne- centrale del reticolo costituita da un puntino che
cessario premerli altrimenti non si muove. Poich copra una superficie del bersaglio pari a 0,5 moa,
necessario premerli simultaneamente, movimenti mentre il circoletto che gli sta intorno ha un diametro
accidentali (con perdite di regolazione) sono impos- interno di 5 moa e un diametro esterno di 7,5 moa.
1. La ghiera dello zoom ha sibili. La sensibilit della torretta sempre di 1 Mrad, Si tratta di un compromesso perfetto: quando si ef-
solcature longitudinali grippanti ma in questo caso lescursione di 100 moa. Per fettua un puntamento istintivo, basta collimare in un
e la corona anteriore dotata di
un rilievo (a destra) che fornisce
questo, sulla sommit della torretta presente un lampo il cerchio, mentre quando si ricerca la massima
una presa ancor pi salda. piccolo pistoncino in metallo naturale, che protrude precisione, si fa riferimento al dot centrale. Le nume-
dalla torretta quando si inizia il secondo giro di rivo- rose linee stadia nella met inferiore del reticolo
2. La torretta della parallasse,
con riferimenti luzione, mettendo cos sullavviso il tiratore. Per consentono di compensare la caduta del 7,62x51 fino
da 50 metri a infinito. azzerare questo pistoncino, dopo aver effettuato la a 1.200 metri e di tenere anche conto delleventuale
taratura, si allenta il grano Allen sul bordo della tor- vento laterale. Il reticolo disponibile anche per il
3. La torretta della regolazione
in derivazione ha cappuccio retta, mentre per azzerare la ghiera con le linee di .223 Remington (Cmr-W 5,56 mm), con riferimenti
di protezione, mentre quella per fino a 900 metri. Abbiamo testato lottica in combi-
la regolazione in elevazione non
ne ha bisogno perch dotata di
nazione con la carabina Dpms Lr-308 Nato Repr
frizione automatica anti-rotazione. calibro .308 con attacco monolitico Leupold Mark 8
Per azionarla bisogna premere i Ims, sia in condizioni di luce diurna, sia nella penom-
due pulsanti sulla corona.
bra del nostro poligono indoor con il minimo dellil-
4. Sulla sommit della torretta luminazione attivata. In tutte le circostanze si otte-
dellelevazione c un piolo nuta una resa cromatica fedele, nitidezza totale anche
che protrude quando si inizia il
secondo giro di click. I due sul margine esterno del campo visivo e luminosit
pistoncini laterali trattengono veramente eccezionale. I click sono molto netti e il
la corona graduata, premendoli
si pu azzerare in un attimo.
ritorno alla taratura precedente del tutto agevole, le
indicazioni relative alle distanze della parallasse sono
5. Lottica era equipaggiata risultate fedeli (almeno a 50 e 100 metri, che abbiamo
di reticolo Cmr-W 7,62, specifico
per il 7,62x51 fino verificato). La ghiera dello zoom offre la giusta resi-
a una distanza di 1.200 metri.
5 stenza e gli stop al minimo e al massimo sono netti.

12/2014 ARMI E TIRO 117


TEST ottiche Bdt Steiner Innovative combat sight

La situazione IN UN LAMPO
Unottica 6x, compatta e leggera, sviluppata da Steiner nellambito di Beretta defense
technologies, per le armi in 5,56x45 e 7,62x51: grazie al telemetro integrato, in un batter di
ciglia proietta sul reticolo il punto di impatto reale in funzione di distanza e angolo di sito

La nuova ottica Steiner Ics.


Lungo il fianco si nota il telemetro
laser del tipo Eye safe
e con portata massima di 800
metri. Lazionamento del sistema
tramite pulsante lineare,
fissabile sui fianchi dellarma.
In futuro potrebbe inserirsi
anche sullIntelligent rail system
elettrificato di Bdt.

di Claudio Bigatti generalmente, alle distanze massime consentite dal-


le loro ordinanze. Gli sniper team, al contrario,

B
eretta defense technologies ha affidato alla hanno dotazioni specifiche per il ruolo, armi e ottiche
consociata Steiner lo sviluppo di una nuova altamente specialistiche, spektive e telemetri laser
ottica Combat 6x40, capace di migliorare operati dallo spotter per tiri alle lunghe o estreme
nettamente e realisticamente, le probabilit di distanze. E, ancora, i designated marksman devono
colpire il bersaglio. Unottica semplice, ma nel con- colpire bersagli improvvisi, in modo da contrastare
tempo sofisticata, in pratica una centrale di tiro efficacemente le minacce alla squadra mentre gli
compatta montabile sia sui fucili dassalto sia sui sniper solitamente ingaggiano bersagli pi strategi-
battle rifle semiautomatici (in 5,56x45 e 7,62x51), ci o di opportunit, in agguato e in modo discreto.
destinata ai designated marksman in ambito di squa- Sulle basi operative dei designated marksman, dunque,
dra, piuttosto che agli sniper veri e propri. I primi si inserisce la nuova ottica Steiner Innovative combat
infatti, hanno un ruolo necessariamente dinamico e sight e il termine combat, non a caso.
al seguito della squadra mentre i secondi, general-
mente, hanno tattiche e ruoli pi statici. Vi inoltre, REAZIONE RAPIDA
una certa differenza nelle capacit e nelle abilit nel Una delle prime e pi importanti valutazioni nel tiro
tiro tra le due categorie: i primi solitamente, usufru- certamente la corretta valutazione della distanza del
iscono delle piattaforme standard in dotazione alla bersaglio dato che, di conseguenza, si deve poi ap-
squadra, con la sola aggiunta di unottica e operano plicare la corretta compensazione della caduta della

118 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

3
1. In alto visibile la lettura palla. Poi, vi anche la valutazione dellangolo di
telemetrica della distanza
(435 metri) mentre sotto al
sito rispetto al bersaglio. Per poter sparare alle
crocino, si intravede il red dot massime distanze consentite dalla munizione, ser-
illuminato con la corretta ve innanzitutto unottica con un discreto ingrandi-
sopraelevazione e soluzione di
tiro per la distanza del bersaglio. mento, quindi ci si affida ai Mil-dot o ad altri re-
ticoli tecnici per la compensazione. Insomma, una
2. Vista posteriore dellottica: serie di valutazioni e azioni che per un tiratore,
sopra di essa montato
il nuovo micro dot per gli magari sotto il fuoco nemico, possono non riusci-
ingaggi a distanza ravvicinata. re cos automatiche, precise e corrette: difficilmen-
3. Vista superiore della Steiner
te il primo colpo in queste situazioni a bersaglio
Ics, le dimensioni sono o, addirittura nei pressi.
davvero compatte, in rapporto La Steiner Ics invece, si propone di velocizzare que-
alle prestazioni.
sto processo valutativo offrendo quasi istantaneamen-
4. Lottica montata su te la corretta soluzione di tiro, lasciando al tiratore le
un attacco rapido sole preoccupazioni della stabilit nellinquadramen- pia (Bs) e possiamo confermare la rapidit pressoch
installabile sulle slitte Picatinny.
to del bersaglio e dello sgancio del grilletto. Lottica istantanea dei computi balistici e laccensione del
Steiner Ics 6x40 , quindi, integrata da un telemetro pallino rosso con il punto di mira corretto.
laser, un sensore dangolo e da un calcolatore bali-
stico: inseriti preventivamente il calibro e le caratte- MICRO-DOT INTEGRATO
ristiche balistiche della cartuccia, si inquadra il ber- Il telemetro laser dellIcs ha una portata massima di
saglio, si preme un pulsante a switch tab e si aziona 800 metri: questo perch, oltre al 5,56x45 degli Arx
il telemetro laser: a questo punto compare quasi 160 e delle future mitragliatrici leggere Beretta, lot-
immediatamente in alto nel campo visivo dellottica, tica si potr montare anche sui prossimi Arx 200
la lettura della distanza in metri e contemporanea- calibro 7,62x51, come su qualsiasi altra arma.
mente, si illumina un pallino rosso con lesatta so- Una ulteriore novit rappresentata dalla presenza,
praelevazione per il tiro, nella met inferiore del re- sopra lottica, di un micro dot della Steiner: questul-
ticolo. Tutto molto semplice, rapido e intuitivo: ci timo inteso per ingaggi a corta distanza. In questo
stata data la possibilit di saggiare in anteprima lIcs modo lIcs davvero unottica combat completa e
presso gli stabilimenti Beretta di Gardone Val Trom- che va a coprire tutti gli inviluppi di tiro possibili,
dando nuove potenzialit a qualsiasi arma su cui ven-
ga montata.
4 LIcs lunga 199 millimetri e pesa complessivamen-
te poco meno di 900 grammi: dimensioni e pesi de-
cisamente competitivi per unottica con caratteristiche
davvero avanzate; lazienda sottolinea inoltre che la
Steiner Ics sar, anche, estremamente competitiva
sotto il profilo del prezzo, ma ovviamente, stretta-
mente limitata ai mercati militari e del law enforce-
ment. Il corpo, estremamente robusto, interamente
in alluminio (Mil std), impermeabile sino a 20 metri
di profondit e a prova di condensa, grazie al riem-
pimento interno con azoto. Lunit alimentata da
una singola batteria al Litio tipo Cr123. La versione
definitiva tuttavia, potr mostrare ancora qualche
piccola differenza esteriore.

12/2014 ARMI E TIRO 119


TEST accessori Oversight shooting technologies SeeAll

Battuta PERFETTA
Garantisce listintivit di un red dot, ma molto pi piccolo e non
3

1. Il SeeAll misura 57 mm,


la struttura in lega leggera
necessita di batteria. Grazie alluso di un massello solida e ben realizzata.

in fibra ottica verde fluo garantisce la massima visibilit, 2. La lente ingrandisce il triangolo
di mira, che si fa coincidere con il
eccellente per la battuta al cinghiale bersaglio. Non c parallasse,
quindi anche se il triangolo non
centrato rispetto alla lente,
il bersaglio viene colpito.

Testo e foto di Ruggero Pettinelli rispetto a un red dot tradizionale, alcuni punti di con- 3. La parte inferiore dello
strumento consente linterfaccia
tatto e alcuni vantaggi. Il punto di contatto principa- con le slitte Weaver e Picatinny.

H
a la semplicit e la robustezza di un sistema le che il triangolo e i segmenti sono privi di errore
di mire metalliche, ma rapido e istintivo di parallasse, ne consegue che basta farli coincidere
come un red dot. Parliamo del sistema di mi- con il bersaglio anche se non risultano perfettamente
ra Oversight shooting technologies SeeAll, centrati rispetto al campo visivo della lente. Il van-
unico nel suo genere! In sostanza, si tratta di un tela- taggio principale che peso, ingombro e robustezza SCHEDA TECNICA
io in lega leggera di alluminio, predisposto per lag- generale sono inferiori alla media dei red dot in cir- Produttore: Oversight
gancio sulle classiche slitte Picatinny o Weaver. Nel- colazione: le dimensioni possono essere paragonate shooting technologies,
la parte anteriore di questo dispositivo fissato un solo ai modernissimi Aimpoint Micro H1 e R1, ma www.seeallopensight.com
mattoncino, un parallelepipedo di fibra ottica di con un prezzo decisamente diverso e la pi assoluta Distributore: Redolfi armi,
colore verde fluo, sul lato posteriore del quale in- autonomia da qualsiasi fonte di energia. Anche Strada Provinciale 668
ciso un triangolo con il vertice rivolto verso lalto, nellombra del sottobosco, la luminosit del mat- (Statale Gardesana Occ.45
sormontato da due segmenti laterali sul margine su- toncino risulta eccellente e il triangolo risulta sullo Bis), 25025 Manerbio (Bs),
periore. Il supporto al quale fissato il mattoncino stesso piano focale della preda, garantendo quindi tel. 030.93.80.140,
regolabile in altezza e derivazione, per garantire che una eccellente definizione visiva (cosa che il punto fax 030.93.85.348,
www.redolfiarmi.com
punto di impatto e punto di mira coincidano. Alle- luminoso di alcuni red dot, specialmente di tipo eco-
Modello: SeeAll
stremit posteriore del supporto, presente una lente nomico, non garantisce). Per la regolazione del pun- Tipo: dispositivo ottico
di ingrandimento infrangibile. Il funzionamento to di impatto, si agisce su due piccoli grani Allen, di mira
semplice: una volta installato il dispositivo sul castel- alla base del supporto (per lelevazione) e sul lato Lunghezza: 57 mm
lo del fucile o della carabina, traguardando la lente destro (per la derivazione). La regolazione avviene Altezza: 25 mm
da una distanza di circa 100 mm si ha una visione in continuo (cio senza click), ma sulla circonfrenza Spessore: 25 mm
netta, limpida, luminosa e ingrandita del triangolo e intorno alle sedi dei grani sono presenti 16 tacche. La Materiali: lega leggera
dei due segmenti. Una volta che lo strumento tara- rotazione di uno dei grani di una tacca, comporta uno e polimero
to a dovere, basta appoggiare la sommit del trian- spostamento del punto di impatto di un pollice (25 Finiture: anodizzazione
golo sul centro del bersaglio, e premere il grilletto. Il mm) a 100 yard (91 m). Per il fissaggio del SeeAll nera opaca
Peso: 49 grammi
gioco fatto! Indicato sia per il tiro sportivo, sia so- alla slitta, sono presenti due grani nella parte supe-
Prezzo: 125 euro, Iva inclusa
prattutto per la caccia in battuta, questo strumento ha, riore, che possono forzarsi sui tegoli della Picatinny.

120 ARMI E TIRO 12/2014


TEST accessori Laser genetics Nd-3P Sub zero

Lanterna VERDE
Un puntatore laser che funge
anche da funzionale torcia,
aumentando o diminuendo
la divergenza del raggio.
Alla massima concentrazione,
1
portata fino a 1.600 metri

Testo e foto di mente la ghiera por-


Ruggero Pettinelli ta lente frontale, si
pu scegliere tra due

L
aser genetics, costo- estremi: fascio diffuso,
la del gruppo Gamo in funzione di torcia tat-
dedicata allo sviluppo di tor- tica; oppure fascio concen-
ce e puntatori laser a luce verde, trato, in funzione di puntatore per il tiro
propone un interessante apparecchio a du- istintivo. In questa modalit, abbiamo os-
plice utilizzo, compatibile con le slitte Picatinny servato che il disco luminoso verde, molto
presenti su pistole, carabine eccetera. Si tratta di brillante, copre una superficie di circa 35 mm a 25
Nd-3P sub zero, un dispositivo ibrido che pu fun- metri, ha contorni nettissimi e una portata vera-
1. Il puntatore Laser genetics gere sia da puntatore laser, sia da torcia per lillu- mente eccezionale, pari a 1.600 metri nelloscuri-
Nd-3P Sub zero.
minazione. Il telaio in lega leggera, con finitura t (secondo quanto dichiarato dal produttore) e
2. Il lato posteriore, con il antigraffio a buccia darancia di colore nero opaco, oltre 100 metri in piena luce solare diurna (secon-
pulsante di attivazione e le sedi ed costituito dal corpo principale, grosso modo do quanto da noi riscontrato). Ovviamente, pi
per i due grani di regolazione.
cilindrico, e da una gondola inferiore, che serve grande la diffusione del raggio, minore la por-
3. La pratica gibernetta per alloggiare una batteria Cr123A. Ovviamente, tata.
per portare il puntatore alla luso di una batteria pi piccola avrebbe consenti- Il fascio luminoso pu essere regolato in altezza e
cintura quando non in uso.
to una maggior riduzione delle dimensioni, ma derivazione, agendo su due grani Allen posti alle-
questa ha il pregio di una buona reperibilit nei stremit posteriore del corpo principale (in basso
negozi non specializzati e consente una valida au- per lelevazione, a destra per la derivazione), alle-
tonomia, pari a 7 ore di funzionamento continuo. stremit posteriore inferiore della gondola porta
Una volta inserita la batteria, richiuso il coperchio batteria, invece, presente il jack per laggancio
SCHEDA TECNICA a vite anteriore, basta fissare il dispositivo alla slit- del cavo per lazionamento in remoto (fornito di
Produttore: Laser genetics, ta Picatinny della propria arma, sfruttando lag- serie). Completano la dotazione una gibernetta
www.lasergenetics.com gancio rapido a leva. Premendo il pulsante poste- morbida per il trasporto in cintura, tappo per la
Distributore: Adinolfi riore lNd-3P Sub zero si accende, e proietta un lente frontale, una custodia semirigida in cordura
Modello: Nd-3P Sub zero fascio laser di colore verde. Ruotando opportuna- per contenere lo strumento e gli accessori, batteria.
Tipo: illuminatore laser a
luce verde
Laser: Dpss con lunghezza 2 3
donda 532 nm
Emissione: onda continua
Divergenza: regolabile
Portata massima: 1.600
metri (nelloscurit)
Interruttore: posteriore, con
eventuale comando remoto
Alimentazione: batteria
Cr123A (inclusa)
Autonomia: fino a 7 ore
continue
Dimensioni: 89x66x36 mm
Peso: 181 grammi
Prezzo: 369 euro, Iva inclusa

12/2014 ARMI E TIRO 121


TEST munizioni canna liscia

Piccole slug crescono Di Massimo Vallini

Calibro 36 e
.410 di Fiocchi
e Baschieri.
Standard e
magnum, per
intenderci, 8
e 9 grammi di
peso, energia
1 a profusione.
Offrono
performance
che consentono
buoni risultati
sul cinghiale

COME SONO DENTRO

S
imili, ma del tutto differenti. Cervo per Fioc-
chi, Thrillshock per Baschieri & Pellagri, La cartuccia Fiocchi costituita da bossolo calibro
standard per Fiocchi e magnum per B&P, 36, alto 63,5 con fondello tipo 3 di 16 mm di colore
cio 36 e .410. Il minicalibro pu essere mol- verde chiaro con chiusura a orlo tondo. Il propellen-
to interessante anche per la caccia al cinghiale, con- te Vectan Sp8 acceso da innesco 616 silver. Il pro-
siderando distanze di ingaggio molto corte nelle iettile la classica palla Cervo calibro 36 pesante 8
braccate allitaliana e la considerevole prestazione grammi. prodotta per stampaggio a freddo con
energetica delle cartucce confezionate dalle due piombo in lega stabile e costituita da un corpo cilin-
importanti aziende italiane. Fiocchi Slug 410 eroga drico con pareti lunghe e sottili che presenta poste-
una velocit iniziale di 490 m/sec (e pressione di riormente una cavit concentrica chiusa anteriormen-
720 bar) per unenergia di 960 joule, B&P Big game te da una bugnatura che ha la funzione di spostare in
Thrillshock slug magnum eroga una velocit inizia- avanti il baricentro rispetto al centro di spinta, con-
le di addirittura 570 m/sec (830 bar di pressione) ferendo alla palla unelevata precisione direzionale.
per unenergia di 1.462 joule. Sto parlando di dati Le pareti del corpo cilindrico presentano esternamen-
1. Ecco la munizione
forniti dalle aziende, ma i nostri rilevamenti in can- te 12 nervature leggermente elicoidali che si raccor- Baschieri & Pellagri Big game
na di 710 mm non si discostano poi tanto. Valori che dano alla bugnatura in un punto di deformazione Thrillshock slug magnum
si avvicinano a quelli di un buon .44 magnum con preferenziale. In tale zona, al momento dellimpatto, con la scatola da 10 colpi.
palla di 200 grs, nel primo caso, e addirittura al .44 si ha la separazione della parte anteriore della palla 2. Bossolo verde chiaro per
con palla di 240 grs, nel secondo. dalle pareti laterali, ottenendo cos due proiettili con le standard Fiocchi Slug 410.

122 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA
Produttore: Fiocchi
munizioni spa, via Santa
Barbara 9, 23900 Lecco,
tel. 0341.47.31.11, fax
0341.47.32.03, www.
fiocchigfl.it
Tipo: Slug 410
Calibro: 36
Confezione: 25 pezzi 2
Tipo palla: Cervo calibro 36
da 8 g 1. La Fiocchi equipaggiata con palla
Altezza rilevata: 58,4 mm Cervo munita di borra in plastica
Bossolo: 36/63,5/16, verde blu e caricata con polvere Vectan Sp8.
chiaro
2. Due rosate eseguite con le Fiocchi:
Tipo chiusura: orlo tondo 17 (a sinistra) e 30 mm, con
Innesco: 616 Silver borre intraversate sulla seconda.
Polvere: Vectan Sp8
1
Dose polvere rilevata: 0,77
grammi
Peso cartuccia finita
rilevata: 13 grammi

Peso palla rilevato


(grammi): 8
Pressione massima
dichiarata (bar): 720
V2,5 dichiarata (m/sec):
490
V1,5 rilevata (m/sec): 470,5 4
(canna 710 mm)
3. La Baschieri & Pellagri ha palla proprietaria
Thrillshock slug che a met strada
tra la borra proiettile Gualandi e la Big game,
caricata con polvere B&P M410 modificata.

4. La migliore rosata con le Baschieri & Pellagri


3 misura 35 mm di diametro.
SCHEDA TECNICA
Produttore: Baschieri &
Pellagri, via del Frullo 26,
40055 Marano di Castenaso
diverso diametro e differente potere penetrante. in dose di 1,15 g. La borra di stabilizzazione e dim-
(Bo), tel. 05.16.06.34.11, La palla per costruzione adatta a tutti i tipi di canna. pennaggio costruita con un doppio guscio specula-
fax 05.17.81.464, www. La speciale verniciatura ha la funzione di annullarne re montato a clessidra, dalla forma cilindrica e dello
baschieri-pellagri.com limpiombatura interna: limita, infatti, labrasione stesso diametro del proiettile.
Tipo: Big game Thrillshock della palla stessa mantenendo la sua forma originale
slug magnum e migliorando la precisione. La borra in plastica blu LA PROVA
Calibro: .410 si inserisce nella cavit interna della palla con un Per le prove in placca ho utilizzato un sovrapposto
Confezione: 10 pezzi picciolo che la percorre interamente, ha una doppia Franchi Affinity con canna lunga 710 mm e strozza-
Altezza rilevata: 69,05 mm ammortizzazione e cuvette sul fondo. tore interno cilindrico, anche se entrambe le palle
Bossolo: 36/76/16 colore
possono essere sparate in canne moderatamente stroz-
verde
Tipo chiusura: orlo tondo
LE DUE PALLE zate. Le velocit registrate a 2,5 metri con cronogra-
Innesco: 616 Silver La veloce magnum di Baschieri & Pellagri carica- fo Chrony Alphamaster sono risultate appena infe-
Polvere: doppia base M410 ta con una palla Thrill Shock slug pesante 9 grammi. riori ai valori dichiarati dalle aziende. A 50 metri la
Dose polvere rilevata: 1,19 Si tratta di una palla di piombo che racchiude le doti rosata migliore di due colpi Fiocchi ha diametro di
grammi principali di due proiettili collaudatissimi e amati dai 17 mm, durante le prove spesso le palle si sono pre-
Peso cartuccia finita cacciatori come la penetrazione della borra proiettile sentate sul bersaglio con borra intraversata. Le Ba-
rilevata: 14,66 grammi della Gualandi e la forza dimpatto della Big Game. schieri sono arrivate sul bersaglio circa 100 mm pi
La nuova Thrill Shock slug dotata di una coda di in alto del punto mirato, fustellando quasi perfetta-
Peso palla rilevato plastica, la borra, e 12 nervature elicoidali sul corpo mente. La rosata migliore di due colpi misura 35 mm.
(grammi): 8,99 grammi
del proiettile in piombo temperato nero a ogiva aero- Purtroppo non ho potuto sperimentare leffetto ter-
Pressione massima
dichiarata (bar): 850
dinamica con solchi per avvitamento e stabilit in minale sul selvatico, ma esperti cacciatori di cinghia-
V2,5 dichiarata (m/sec): traiettoria, in grado di fornire precisione e potenza di le mi riferiscono di risultati molto validi, se non stra-
570 penetrazione non indifferente. bilianti, in particolare con le veloci e potenti B&P.
V1,5 rilevata (m/sec): 561 Il bossolo in plastica di colore verde bottiglia alto Il prezzo per queste, in scatoline da 10, si aggira sugli
(canna 710 mm) 76 mm con fondello tipo 3 di 16 mm, linnesco il 8 euro, mentre le Fiocchi, in scatole da 25, costano
Fiocchi 616, la polvere la B&P M410 modificata circa 13 euro.

12/2014 ARMI E TIRO 123


TECNICA ricarica Le polveri Maxam

Arrivano
LE SPAGNOLE
Finalmente disponibili per la ricarica domestica le polveri Maxam: previste per la
canna liscia, dimostrano una eccellente versatilit con i calibri per arma corta e si
dimostrano degne eredi delle ormai leggendarie Rex. Le tabelle con dosi e pressioni

Le confezioni delle nuove


polveri Maxam, disponibili
per il caricamento domestico.

124 ARMI E TIRO 12/2014


Di Roberto Serino 3, 1, 1N, 1P e 2; le densit gravimetriche variano dai
340 grammi/litro della pi voluminosa gradazione

A
llinizio del 2014, le polveri Maxam per subsonica Csb 10 ai 540 grammi/litro della pi den-
lanima liscia sono state omologate in Italia sa e lenta Csb 2; il colore, in origine diversificato,
per uso civile, nei pratici contenitori in pla- stato ora uniformato sul grigio per tutti i tipi. La serie
stica di 500 grammi. Sono quindi attual- Psb parte invece dai 24 e 28 grammi normali, e tocca
mente disponibili al dettaglio le polveri della serie le grammature leggere, medie e medio-pesanti dai 32
Csb e della serie Psb, alle quali si aggiunge anche ai 36 grammi, con le sigle 6, 5, 3,1 e 2; le densit
la Ssb, formulata specificamente per i caricamen- gravimetriche variano dai 455 grammi/litro della pi
ti steel, e dunque idonea anche ai caricamenti vivace Psb 6 ai 550 grammi/litro delle pi lente Psb
pesanti di piombo. 2 e Ssb; anche per questa serie il colore uniformato
sul grigio. La Ssb pu considerarsi analoga alla Psb2,
LA GAMMA della quale conserva la densit, la forma e lo spesso-
Tutte le polveri sono del tipo a singola base, ottenute re, ma non le altre dimensioni, che risultano inferio-
mediante il procedimento di estrusione dellimpasto, ri. la pi lenta in assoluto, essendo formulata per i
avente per risultato fili tagliati in dischetti (serie Csb), 42 grammi di pallini dacciaio, grammatura che equi-
oppure strisce tagliate in piastrelle (serie Psb e Ssb). vale a pi di 2 once di piombo. A eccezione della Ssb,
Le gradazioni della serie Csb partono dai 24 e 28 si tratta di polveri ben note ai ricaricatori nostrani,
grammi di piombo, sia in versione normale sia sub- essendo impiegate anche da primarie fabbriche na-
sonica, e toccano le grammature leggere e medie dai zionali di munizioni a pallini: come tutte le polveri
30 ai 32, 34 e 36 grammi, con le sigle 10, 8, 6, 5, 4, per lanima liscia, risultavano potenzialmente idonee

Le polveri che abbiamo


sperimentato sono quelle
della serie Csb,
in dischetti di colore grigio.

LA PROGRESSIVIT DELLE MAXAM


Maxam Rex Vihtavuori Vectan Accurate Winchester Hodgdon Alliant Imr
Csb6 Rex 24 N310 A24 Nitro 100 - - - -
- - - Ba 10 - Wst - - -
- - - - - - Titewad - -
- - N312 - Solo1000 W231 Hp 38 Bullseye Trail Boss
- - - - - - Titegroup - -
Csb5 Rex 28 N318 As - - Clays RedDot HiSkore 700X
Csb4 - N320 - Aa#2 W452 Intl. Clays Am.Select -
Csb3 Rex 32 N324 A1 Solo1250 Wsl Univ.Clays Promo Pb
- - - - - W473 - GreenDot -
Csb1 - N330 A1 Sp - - - - Sr 7625
- - - Ba 9 - - - - -
Csb2 Rex 36 N340 A6 Sp Aa#5 Wsf - Unique Sr 4756
Nota: nel posizionamento si tenuto conto delle prestazioni sia in anima liscia sia in arma corta, pertanto eventuali
incongruenze rispetto ad altre tabelle di vivacit sono dovute essenzialmente alla suddetta circostanza.

12/2014 ARMI E TIRO 125


TECNICA ricarica Le polveri Maxam

TABELLA BALISTICA
Le dosi per il 7,65 Browning (.32 auto) Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrn 94 Csb3 3,4 325 1.757 27,8
Lrn 87 Csb5 1,7 235 1.102 24,3 Lrn 94 Csb3 3,7 354 2.131 27,8
Lrn 87 Csb5 1,9 263 1.410 24,3 Lrn 94 Csb1 3,9 334 1.762 27,8
Lrn 87 Csb4 1,8 243 1.083 24,3 Lrn 94 Csb1 4,3 368 2.215 27,8
Lrn 87 Csb4 2,0 270 1.369 24,3 Lrn 94 Csb2 4,5 338 1.792 27,8
Lrn 87 Csb3 2,1 249 1.206 24,3 Lrn 94 Csb2 4,9 369 2.200 27,8
Lrn 87 Csb3 2,3 273 1.483 24,3 Lrnglv 104 Csb5 3,0 272 1.697 27,6
Lrn 87 Csb1 2,4 259 1.166 24,3 Lrnglv 104 Csb5 3,3 299 2.106 27,6
Lrn 87 Csb1 2,7 291 1.534 24,3 Lrnglv 104 Csb4 3,3 278 1.668 27,6
Lrnglv 104 Csb4 3,7 312 2.172 27,6
Lrn 87 Csb2 3,0 264 1.141 24,3
Lrnglv 104 Csb3 3,3 285 1.740 27,6
Lrn 87 Csb2 3,3 291 1.439 24,3
Lrnglv 104 Csb3 3,6 311 2.126 27,6
Lrnglv 79 Csb5 1,8 266 1.197 24,3
Lrnglv 104 Csb1 3,9 300 1.715 27,6
Lrnglv 79 Csb5 2,0 296 1.511 24,3
Lrnglv 104 Csb1 4,3 331 2.163 27,6
Lrnglv 79 Csb4 2,1 261 1.191 24,3 Lrnglv 104 Csb2 4,3 292 1.178 27,6
Lrnglv 79 Csb4 2,3 286 1.462 24,3 Lrnglv 104 Csb2 4,7 319 2.132 27,6
Lrnglv 79 Csb3 2,1 266 1.151 24,3 Fmjrn 98 Csb5 3,0 268 1.688 27,7
Lrnglv 79 Csb3 2,3 291 1.413 24,3 Fmjrn 98 Csb5 3,3 330 2.185 27,7
Lrnglv 79 Csb1 2,4 277 1.111 24,3 Fmjrn 98 Csb4 3,4 300 1.679 27,7
Lrnglv 79 Csb1 2,7 312 1.458 24,3 Fmjrn 98 Csb4 3,8 334 2.160 27,7
Lrnglv 79 Csb2 3,1 292 1.168 24,3 Fmjrn 98 Csb3 3,3 295 1.756 27,7
Lrnglv 79 Csb2 3,4 320 1.461 24,3 Fmjrn 98 Csb3 3,6 321 2.146 27,7
Fmjrn 74 Csb5 1,8 276 1.139 24,7 Fmjrn 98 Csb1 3,7 296 1.674 27,7
Fmjrn 74 Csb5 2,0 306 1.437 24,7 Fmjrn 98 Csb1 4,1 328 2.132 27,7
Fmjrn 74 Csb4 1,9 284 1.111 24,7 Fmjrn 98 Csb2 4,3 302 1.735 27,7
Fmjrn 74 Csb4 2,1 314 1.387 24,7 Fmjrn 98 Csb2 4,7 330 2.153 27,7
Fmjrn 74 Csb3 2,2 288 1.215 24,7
Fmjrn 74 Csb3 2,4 315 1.478 24,7 Nota: limite Cip 2.350 bar.
Fmjrn 74 Csb1 2,5 298 1.157 24,7
Fmjrn 74 Csb1 2,8 335 1.504 24,7 Le dosi del 9 corto (.380 auto)
Fmjrn 74 Csb2 3,2 312 1.192 24,7 Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Fmjrn 74 Csb2 3,5 341 1.481 24,7 (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Lrn 95 Csb5 2,6 273 959 24,3
Nota: limite Cip 1.600 bar Lrn 95 Csb5 2,9 305 1.231 24,3
Lrn 95 Csb4 2,7 272 995 24,3
Le dosi per il 7,65 parabellum (.30 Luger) Lrn 95 Csb4 3,0 302 1.267 24,3
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Lrn 95 Csb3 2,9 296 980 24,3
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrn 95 Csb3 3,2 326 1.231 24,3
Lrn 94 Csb5 3,1 311 1.726 27,8 Lrn 95 Csb1 3,4 318 1.034 24,3
Lrn 94 Csb5 3,4 341 2.127 27,8 Lrn 95 Csb1 3,7 346 1.266 24,3
Lrn 94 Csb4 3,6 330 1.671 27,8 Lrn 95 Csb2 3,7 291 1.016 24,3
Lrn 94 Csb4 4,0 367 2.132 27,8 Lrn 95 Csb2 4,0 315 1.229 24,3

anche ai caricamenti per armi corte, ma essendo for- 1


nite in fusti ai soli fini industriali sono state fino a
ieri relegate nel limbo delle buone intenzioni.
Fortunatamente, in parallelo con la procedura di omo-
logazione, Armando Ciani della Maxam Italia ha
avviato un intenso programma di prove nei 10 calibri
pi comuni in Italia, con la collaborazione dellAr-
meria Patria di Latina, il cui titolare Giorgio, appas-
sionato tiratore e ricaricatore oltre che armiere, ha
messo a disposizione la necessaria attrezzatura di
controllo a norme Cip, con rilievo della pressione
massima e della velocit a 1,5 metri.

LA NOSTRA PROVA
Nei caricamenti per arma corta sono state impiegate
le polveri estruse in dischetti, in quanto pi facilmen-
te gestibili dai dosatori volumetrici, e precisamente
le Csb 5, 4, 3, 1 e 2; le prove hanno riguardato i ca-
libri 7,65 Browning, 7,65 parabellum, 9 corto, 9 Lu-
ger, 9x21, 38 super auto, .38 special, .357 magnum,
.40 S&W e 45 acp, ognuno caricato con palla in lega,
ramata e blindata (a eccezione del 9 Luger). Tra i

126 ARMI E TIRO 12/2014


Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Lrnglv 108 Csb5 2,1 208 999 24,7 Lrnglv 124 Csb3 3,4 292 2.198 29,0
Lrnglv 108 Csb5 2,3 228 1.221 24,7 Lrnglv 124 Csb1 3,6 282 1.739 29,0
Lrnglv 108 Csb4 2,4 238 954 24,7 Lrnglv 124 Csb1 4,0 314 2.215 29,0
Lrnglv 108 Csb4 2,7 268 1.244 24,7 Lrnglv 124 Csb2 4,3 292 1761 29,0
Lrnglv 108 Csb3 2,3 221 972 24,7 Lrnglv 124 Csb2 4,7 319 2.175 29,0
Lrnglv 108 Csb3 2,6 250 1.279 24,7
Nota: limite Cip 2.350 bar
Lrnglv 108 Csb1 2,9 242 1.027 24,7
Lrnglv 108 Csb1 3,2 267 1.290 24,7 Le dosi del 9x21
Lrnglv 108 Csb2 3,0 223 1.037 24,7
Lrnglv 108 Csb2 3,3 245 1.294 24,7 Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Fmjrn 93 Csb5 2,7 255 941 25,0 (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Fmjrn 93 Csb5 3,0 283 1.192 25,0 Lrn 125 Csb5 3,2 276 1.715 29,4
Fmjrn 93 Csb4 2,8 253 971 25,0 Lrn 125 Csb5 3,5 302 2.100 29,4
Fmjrn 93 Csb4 3,1 281 1.192 25,0 Lrn 125 Csb4 3,6 294 1.666 29,4
Fmjrn 93 Csb3 3,0 275 949 25,0 Lrn 125 Csb4 4,0 326 2.124 29,4
Lrn 125 Csb3 3,6 297 1.740 29,4
Fmjrn 93 Csb3 3,4 311 1.263 25,0
Lrn 125 Csb3 4,0 330 2.219 29,4
Fmjrn 93 Csb1 3,6 302 1.050 25,0
Lrn 125 Csb1 4,2 299 1.753 29,4
Fmjrn 93 Csb1 3,9 327 1.267 25,0
Lrn 125 Csb1 4,6 327 2.175 29,4
Fmjrn 93 Csb2 4,0 283 1.081 25,0
Lrn 125 Csb2 5,0 326 1.759 29,4
Fmjrn 93 Csb2 4,3 304 1.285 25,0 Lrn 125 Csb2 5,5 359 2.226 29,4
Nota: limite Cip 1.350 bar Lrnglv 124 Csb5 3,3 283 1.746 29,4
Lrnglv 124 Csb5 3,6 309 2.127 29,4
Le dosi del 9 Luger (9x19 parabellum) Lrnglv 124 Csb4 3,5 286 1.656 29,4
Lrnglv 124 Csb4 3,9 319 2.123 29,4
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Lrnglv 124 Csb3 3,7 303 1.760 29,4
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrnglv 124 Csb3 4,1 336 2.231 29,4
Lrn 125 Csb5 3,1 275 1.671 29,0 Lrnglv 124 Csb1 4,2 320 1.779 29,4
Lrn 125 Csb5 3,5 310 2.196 29,0 Lrnglv 124 Csb1 4,6 351 2.206 29,4
Lrn 125 Csb4 3,4 297 1.766 29,0 Lrnglv 124 Csb2 5,1 331 1.751 29,4
Lrn 125 Csb4 3,7 323 2.142 29,0 Lrnglv 124 Csb2 5,6 364 2.208 29,4
Lrn 125 Csb3 3,1 297 1.766 29,0 Fmjrn 123 Csb5 3,2 278 1.764 29,7
Lrn 125 Csb3 3,5 330 2.142 29,0 Fmjrn 123 Csb5 3,5 305 2.161 29,7
Lrn 125 Csb1 3,7 319 1,759 29,0 Fmjrn 123 Csb4 3,6 296 1.715 29,7
Lrn 125 Csb1 4,1 330 2.230 29,0 Fmjrn 123 Csb4 4,0 329 2.188 29,7
Lrn 125 Csb2 4,4 328 1.768 29,0 Fmjrn 123 Csb3 3,5 291 1.680 29,7
Lrn 125 Csb2 4,8 358 2.176 29,0 Fmjrn 123 Csb3 3,9 325 2.155 29,7
Lrnglv 124 Csb5 3,0 242 1.635 29,0 Fmjrn 123 Csb1 4,3 285 1.787 29,7
Lrnglv 124 Csb5 3,4 274 2.165 29,0 Fmjrn 123 Csb1 4,7 312 2.210 29,7
Lrnglv 124 Csb4 3,2 278 1.713 29,0 Fmjrn 123 Csb2 4,9 323 1.729 29,7
Lrnglv 124 Csb4 3,5 304 2.097 29,0 Fmjrn 123 Csb2 5,4 356 2.197 29,7
Lrnglv 124 Csb3 3,0 257 1.660 29,0 Nota: limite Cip 2.350 bar.

2 componenti sono stati impiegati palle incamiciate,


bossoli e inneschi Fiocchi, questi ultimi tutti del for-
mato Small pistol, a eccezione del .45 acp che richie-
de il formato Large; le palle ramate e in lega sono
state fornite dalla Dynamic bullets. Tutti i caricamen-
ti sono stati realizzati mediante unattrezzatura Lee
del tipo pi comune, comprendente una semplice
pressa Loader, del tipo a C, e i set da tre matrici nei
vari calibri. Dopo una prima tornata esplorativa di
dosaggi a volume, condotta utilizzando i misurini
tarati, una seconda tornata ha affinato le operazioni
utilizzando una bilancina Lyman 5.0.5 a 3 scale, che
misura le pesate in decine di grani, in grani e in de-
cimi di grano.
In totale, sono state dunque testate 5 polveri con 3
tipi di palle in 10 diversi calibri; le prove hanno evi-
1. Giorgio Patria (a sinistra), denziato, tra laltro, le differenze tra i calibri 9 Luger
titolare dellomonima
armeria di Latina, e Armando
e 9x21, a tutto vantaggio di questultimo; mentre i
Ciani della Maxam Italia. dosaggi del 9 Luger possono essere tranquillamente
impiegati per il 9x21, non invece vero il contrario.
2. Per il caricamento delle
cartucce stata utilizzata una Infatti, a parit di palla e di altezza finale delle car-
semplice e robusta pressa Lee. tucce, nella canna di prova a norme Cip del calibro

12/2014 ARMI E TIRO 127


TECNICA ricarica Le polveri Maxam

TABELLA BALISTICA
Le dosi del .38 super auto Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrn 160 Csb1 4,4 280 1.115 37,1
Lrn 125 Csb5 4,1 329 1.664 32,0 Lrn 160 Csb1 4,9 312 1.433 37,1
Lrn 125 Csb5 4,6 369 2.166 32,0 Lrn 160 Csb2 4,8 287 1.093 37,1
Lrn 125 Csb4 4,3 313 1.670 32,0 Lrn 160 Csb2 5,4 323 1.445 37,1
Lrn 125 Csb4 4,8 350 2.153 32,0 Tcglv 159 Csb5 3,0 202 1.136 35,8
Lrn 125 Csb3 4,4 325 1.749 32,0 Tcglv 159 Csb5 3,3 222 1.404 35,8
Lrn 125 Csb3 4,8 355 2.138 32,0 Tcglv 159 Csb4 3,5 219 1.059 35,8
Lrn 125 Csb1 5,1 357 1.737 32,0 Tcglv 159 Csb4 3,9 244 1.353 35,8
Lrn 125 Csb1 5,6 392 2.170 32,0 Tcglv 159 Csb3 3,4 227 1.092 35,8
Lrn 125 Csb2 6,1 357 1.760 32,0 Tcglv 159 Csb3 3,8 254 1.403 35,8
Lrn 125 Csb2 6,6 386 2.140 32,0 Tcglv 159 Csb1 3,9 234 1.081 35,8
Lrnglv 124 Csb5 4,0 333 1.702 32,0 Tcglv 159 Csb1 4,4 264 1.428 35,8
Lrnglv 124 Csb5 4,4 367 2.115 32,0 Tcglv 159 Csb2 4,3 246 1.062 35,8
Lrnglv 124 Csb4 4,2 324 1.665 32,0 Tcglv 159 Csb2 4,9 281 1.443 35,8
Lrnglv 124 Csb4 4,7 363 2.155 32,0 Fmjtc 143 Csb5 3,4 213 1.087 36,6
Lrnglv 124 Csb3 4,2 322 1.701 32,0 Fmjtc 143 Csb5 3,8 238 1.394 36,6
Lrnglv 124 Csb3 4,6 353 2.095 32,0 Fmjtc 143 Csb4 3,9 226 1.092 36,6
Lrnglv 124 Csb1 4,8 324 1.695 32,0 Fmjtc 143 Csb4 4,3 249 1.364 36,6
Lrnglv 124 Csb1 5,3 358 2.139 32,0 Fmjtc 143 Csb3 4,0 249 1.139 36,6
Lrnglv 124 Csb2 5,9 359 1.754 32,0 Fmjtc 143 Csb3 4,4 275 1.416 36,6
Lrnglv 124 Csb2 6,4 389 2.141 32,0 Fmjtc 143 Csb1 4,6 262 1.115 36,6
Fmjrn 123 Csb5 4,0 327 1.715 32,0 Fmjtc 143 Csb1 5,1 292 1.420 36,6
Fmjrn 123 Csb5 4,4 360 2.133 32,0 Fmjtc 143 Csb2 5,0 267 1.085 36,6
Fmjrn 123 Csb4 4,1 304 1.634 32,0 Fmjtc 143 Csb2 5,6 300 1.422 36,6
Fmjrn 123 Csb4 4,6 341 2.129 32,0
Nota: limite Cip 1.500 bar
Fmjrn 123 Csb3 4,2 316 1.715 32,0
Fmjrn 123 Csb3 4,6 346 2.115 32,0
Le dosi per il .357 magnum
Fmjrn 123 Csb1 4,9 350 1.729 32,0
Fmjrn 123 Csb1 5,4 386 2.178 32,0 Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Fmjrn 123 Csb2 5,9 352 1.780 32,0 (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Fmjrn 123 Csb2 6,4 382 2.178 32,0 Lrn 160 Csb5 5,4 308 2.151 40,6
Lrn 160 Csb5 6,0 343 2.750 40,6
Nota: limite Cip 2.300 bar Lrn 160 Csb4 6,0 305 2.238 40,6
Lrn 160 Csb4 6,6 336 2.808 40,6
Le dosi per il .38 special Lrn 160 Csb3 5,6 303 2.175 40,6
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Lrn 160 Csb3 6,2 336 2.762 40,6
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrn 160 Csb1 6,3 326 2.193 40,6
Lrn 160 Csb5 3,3 232 1.126 37,1 Lrn 160 Csb1 7,0 357 2.826 40,6
Lrn 160 Csb5 3,6 253 1.367 37,1 Lrn 160 Csb2 8,1 355 2.173 40,6
Lrn 160 Csb4 3,7 239 1.074 37,1 Lrn 160 Csb2 8,9 391 2.770 40,6
Lrn 160 Csb4 4,1 265 1.355 37,1 Tcglv 159 Csb5 5,6 327 2.173 39,0
Lrn 160 Csb3 3,8 265 1.123 37,1 Tcglv 159 Csb5 6,2 362 2.769 39,0
Lrn 160 Csb3 4,2 293 1.410 37,1 Tcglv 159 Csb4 5,9 313 2.253 39,0

9x21 lo spazio percorso dalla palla prima di impe- 1


gnare la rigatura maggiore che nella canna 9 Luger,
col risultato di incrementare il volume iniziale della
camera di combustione, e di ridurre il picco di pres-
sione a parit di ogni altra condizione. Come riferi-
menti sono stati assunti i dosaggi indicativi impiega-
ti nei caricamenti per lanima liscia. Confrontando i
valori delle polveri spagnole Csb con quelli delle
polveri ungheresi Rex, non pi prodotte, si pu os-
servare una decisa analogia nelle prestazioni, dipen-
dente logicamente dalla forma fisica e dalle dimen-
sioni dei grani, e dalla densit gravimetrica, oltre che
dalla composizione chimica e dal potere calorifico,
e presumibilmente anche dallimpulso specifico. In
particolare le Csb5, Csb1 e Csb2 appaiono quasi per-
fettamente sovrapponibili alle Rex 28, Rex 32 e Rex
36, tanto da lasciar intravedere la possibilit di sosti-
tuirle integralmente sia nei caricamenti per lanima
liscia sia in quelli per arma corta. Partendo da questi
presupposti, le prove hanno confermato la sostanzia-

128 ARMI E TIRO 12/2014


Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Tcglv 159 Csb4 6,5 345 2.844 39,0 Fmjtc 170 Csb4 4,4 293 1.618 28,5
Tcglv 159 Csb3 5,8 321 2.195 39,0 Fmjtc 170 Csb4 4,9 326 2.088 28,5
Tcglv 159 Csb3 6,4 355 2.779 39,0 Fmjtc 170 Csb3 4,4 303 1.652 28,5
Tcglv 159 Csb1 6,2 338 2.169 39,0 Fmjtc 170 Csb3 4,9 338 2.133 28,5
Tcglv 159 Csb1 6,9 376 2.816 39,0 Fmjtc 170 Csb1 5,1 306 1.680 28,5
Tcglv 159 Csb2 8,3 372 2.187 39,0 Fmjtc 170 Csb1 5,6 336 2.113 28,5
Tcglv 159 Csb2 9,1 409 2.796 39,0 Fmjtc 170 Csb2 5,6 300 1.613 28,5
Fmjtc 143 Csb5 6,3 353 2.258 40,3 Fmjtc 170 Csb2 6,2 333 2.084 28,5
Fmjtc 143 Csb5 6,9 387 2.807 40,3 Nota: limite Cip 2.250 bar.
Fmjtc 143 Csb4 6,6 329 2.191 40,3
Fmjtc 143 Csb4 7,3 380 2.796 40,3 Le dosi per il .45 acp
Fmjtc 143 Csb3 6,5 346 2.261 40,3 Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal
Fmjtc 143 Csb3 7,1 378 2.797 40,3 (grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm)
Fmjtc 143 Csb1 7,5 356 2.197 40,3 Lrn 233 Csb5 3,4 223 962 31,0
Fmjtc 143 Csb1 8,3 395 2.831 40,3 Lrn 233 Csb5 3,8 249 1.228 31,0
Fmjtc 143 Csb2 9,2 397 2.200 40,3 Lrn 233 Csb4 3,7 213 898 31,0
Fmjtc 143 Csb2 10,0 432 2.749 40,3 Lrn 233 Csb4 4,2 241 1.190 31,0
Nota: limite Cip 3.000 bar Lrn 233 Csb3 4,1 221 952 31,0
Lrn 233 Csb3 4,6 248 1.234 31,0
Le dosi per il .40 S&W Lrn 233 Csb1 4,6 216 951 31,0
Tipo palla Peso palla Polvere Dose V1,5 Pmax Oal Lrn 233 Csb1 5,1 240 1.203 31,0
(grs) (grs) (m/sec) (bar) (mm) Lrn 233 Csb2 4,8 214 952 31,0
Ltc 182 Csb5 3,6 266 1.605 28,5 Lrn 233 Csb2 5,3 237 1.196 31,0
Ltc 182 Csb5 4,0 296 2.051 28,5 Lrnglv 233 Csb5 3,5 217 965 32,0
Ltc 182 Csb4 3,9 259 1.598 28,5 Lrnglv 233 Csb5 3,9 242 1.221 32,0
Ltc 182 Csb4 4,4 293 2.127 28,5 Lrnglv 233 Csb4 4,4 217 971 32,0
Ltc 182 Csb3 3,9 268 1.632 28,5 Lrnglv 233 Csb4 4,9 242 1.234 32,0
Ltc 182 Csb3 4,3 296 2.056 28,5 Lrnglv 233 Csb3 4,2 214 940 32,0
Ltc 182 Csb1 4,5 269 1.640 28,5 Lrnglv 233 Csb3 4,7 240 1.206 32,0
Ltc 182 Csb1 5,0 299 2.122 28,5 Lrnglv 233 Csb1 5,1 247 981 32,0
Ltc 182 Csb2 5,0 268 1.619 28,5 Lrnglv 233 Csb1 5,6 272 1.212 32,0
Ltc 182 Csb2 5,5 295 2.058 28,5 Lrnglv 233 Csb2 5,0 211 970 32,0
Tcglv 181 Csb5 3,3 242 1.573 28,5 Lrnglv 233 Csb2 5,4 228 1.154 32,0
Tcglv 181 Csb5 3,7 271 2.040 28,5 Fmjrn 229 Csb5 3,8 237 971 32,0
Tcglv 181 Csb4 3,9 259 1.543 28,5 Fmjrn 229 Csb5 4,2 262 1.210 32,0
Tcglv 181 Csb4 4,4 292 2.045 28,5 Fmjrn 229 Csb4 4,2 230 938 32,0
Tcglv 181 Csb3 3,6 246 1.618 28,5 Fmjrn 229 Csb4 4,7 258 1.205 32,0
Tcglv 181 Csb3 4,0 273 2.071 28,5 Fmjrn 229 Csb3 4,6 236 970 32,0
Tcglv 181 Csb1 4,6 275 1.614 28,5 Fmjrn 229 Csb3 5,1 262 1.224 32,0
Tcglv 181 Csb1 5,1 305 2.071 28,5 Fmjrn 229 Csb1 5,2 233 986 32,0
Tcglv 181 Csb2 4,7 250 1.646 28,5 Fmjrn 229 Csb1 5,7 255 1.217 32,0
Tcglv 181 Csb2 5,2 276 2.104 28,5 Fmjrn 229 Csb2 5,4 230 977 32,0
Fmjtc 170 Csb5 4,1 303 1.660 28,5 Fmjrn 229 Csb2 5,9 251 1.198 32,0
Fmjtc 170 Csb5 4,5 333 2.064 28,5 Nota: limite Cip 1.300 bar.

2 le equivalenza delle polveri ungheresi e di quelle


spagnole, che hanno dimostrato una indubbia adat-
tabilit ai caricamenti per arma corta. I risultati delle
prove sono stati raccolti in tavole e saranno pubbli-
cati quanto prima dalla Maxam; una prossima inte-
grazione sar condotta ripetendo le prove con la
1. Le prove in canna manometrica polvere Ssb, che lascia prevedere dosaggi pi consi-
sono state eseguite con i calibri
pi diffusi per pistola e revolver,
stenti in tutti i calibri. Scendendo nei dettagli, i do-
utilizzando palle in lega, palle saggi pi spinti sono stati realizzati con la polvere
ramate e palle blindate. Csb2; in particolare si pu arrivare fino a 6,4 grani
Ovviamente, le indicazioni
di velocit e pressione sono con palla incamiciata di 123 grani nel calibro 38 su-
da considerarsi indicative per auto (altezza finale 32,0 mm), e fino a 10,0 grani
e n lautore, n leditore, con palla incamiciata di 123 grani nel .357 magnum
n il produttore, n larmeria
che ha eseguito le prove (altezza finale 40,3 mm), raggiungendo rispettiva-
possono assumersi qualsivoglia mente la velocit di 382 e 432 m/sec, e la pressione
responsabilit in merito.
di 2.180 e 2.750 bar. In definitiva risultato che nel-
2. Il 9x21, nelle prove comparate la maggior parte dei caricamenti la Csb 2 ha presso-
rispetto al 9x19 mm, ha ch uguagliato i dosaggi della Winchester Super field
dimostrato maggiori potenzialit,
in virt del pi lungo free bore e della Accurate #5, polveri molto diverse in quanto
previsto per il calibro italico. doppie basi sferiche.

12/2014 ARMI E TIRO 129


PERSONAGGIO DEL MESE Valtteri Bottas

Valtteri Bottas,
giovane emergente
finlandese nella
scuderia Williams
di Formula 1,
sta dimostrando
passione per il
Tiro a volo: dopo
un tutoring al
Tav Uboldo sotto
lala protettrice
Il pilota
di Jessica Rossi,
di Formula 1
Valtteri Bottas
la sua dotazione
riceve dalle
mani di Franco
si arricchita di
Gussalli Beretta
il Dt 11 che ha
un Beretta Dt 11
espressamente
richiesto
ricevuto dalle mani
allazienda
per dedicarsi
di Franco Gussalli
al Tiro a volo. Beretta

DEI NOSTRI!
Di Ruggero Pettinelli

C
i che al nostro mondo manca di pi, sono
i testimonial: personaggi famosi che condi-
vidano le nostre passioni e possano pertanto
farsi promotori dei valori dei nostri sport Guarda il video anche il Tiro a volo. Merito di uno degli ingegneri
presso il pubblico generalista. Ebbene, dopo aver della scuderia Williams che un paio di anni fa, in
visto il pilota di Formula 1 Valtteri Bottas ricevere Gran Bretagna, gli ha fatto provare la prima espe-
dalle mani di Franco Gussalli Beretta, vice presidente rienza con lo Sporting. A quanto pare stato amore
e amministratore delegato di Fabbrica darmi Pietro a prima vista! Quando il direttore di Sky sport, Gio-
Beretta, un fiammante sovrapposto Beretta Dt 11, da vanni Bruno, ha scoperto linteresse di Bottas (anche)
lui esplicitamente richiesto per praticare il Tiro a volo, per il tiro, insieme a Marzio Maccacaro, direttore
abbiamo avuto il cuore riscaldato dalla confortante Bottas con Ferdinando Belleri,
commerciale di Fiocchi munizioni, stato possibile
sensazione che il nostro universo abbia trovato un responsabile unit produttiva organizzare una giornata didattica alla Tav di Uboldo
testimonial deccezione. Premium guns, mentre (Va), nella quale il pilota stato affidato agli inse-
sceglie il massello di legno
dal quale sar ricavato gnamenti della campionessa olimpica di Trap Jessi-
UN COLPO DI FULMINE il calcio del suo Dt 11 Sporting. ca Rossi. Poco tempo dopo, il finlandese ha manife-
Valtteri Bottas un giovane (25 anni) finlandese, con
le corse automobilistiche nel sangue. Ha debuttato
in Formula 1 nel 2012 con la scuderia Williams e ha
avuto modo di mettersi in mostra gi durante la sua
prima stagione da titolare, quella del 2013. stato,
per, con la stagione 2014 che ha cominciato la sua
scalata verso il successo, con un terzo posto nel Gran
premio dAustria e, quindi, con i secondi posti con-
quistati nei Gran premi di Gran Bretagna e Germania
e lulteriore terzo posto nel Gran premio del Belgio.
Insomma, complice let, la determinazione e la ca-
pacit di concentrazione, un astro nascente della
Formula 1. La cosa pi interessante, per, che ac-
canto a sport come la corsa, il ciclismo (ma li pra-
tico come forma di allenamento fisico per la mia
attivit principale, ci ha confidato con semplicit)
e lhockey su ghiaccio, da qualche tempo pratica

130 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA
Produttore: Pietro Beretta spa, via Pietro Espulsione: a puntoni caricati
Beretta 18, 25063 Gardone Val Trompia (Bs), da molle elicoidali
tel. 030.83.411, fax 030.83.41.421, Percussione: indiretta mediante cani
www.beretta.it su percussori a lancio inerziale
Modello: Dt11 Sporting Scatto: monogrillo selettivo
Calibro: 12/76 Congegni di puntamento: mirino a sfera tipo
Canne: Steelium pro, diametro in asta 18,6, Bradley, in metallo e plastica, bianco; bindella
cromate, lunghe 760 mm (anche 710 o 810 mm) ventilata di 10x8 mm
Strozzature: strozzatori Optima-choke High Sicurezza: a cursore sul dorso di bascula
performance Finitura: bascula e parti metalliche nichelate;
Chiusura: doppio chiavistello conico incisioni al laser, rimessi in oro a mano; canna
a recupero automatico del gioco brunita lucida; calcio finito a olio opaco
Estrattori: automatici, selettivi Prezzo: xxxx euro, Iva inclusa
1

stato linteresse per lacquisto di un sovrapposto


Beretta Dt 11 da tiro, rivolgendosi cos alla holding
gardonese che lo ha accolto a braccia aperte in una
tiepida mattina dautunno per un tour dei reparti pro-
duttivi e del museo storico (facolt accordata a tutti
i clienti che desiderano acquistare un Dt 11), mentre
contestualmente gli sono state prese le misure per
la calciatura personalizzata dellesemplare che, nel
pomeriggio, Franco Gussalli Beretta gli ha conse-
gnato con le proprie mani, in allestimento Sporting.

PARLA BOTTAS
Abbiamo colto loccasione per chiedere al giovane
pilota qualcosa di pi sulla sua carriera di tiratore:
Il mio battesimo lho avuto con lo Sporting, ci ha 2
confidato, ed una delle specialit del Tiro a volo
alla quale mi dedicher, per la sua variet. Mi pia-
cerebbe anche confrontarmi con lo Skeet, perch a modo di apprezzare quanto il Tiro a volo sia utile per
prima vista mi pare la specialit pi difficile. sviluppare colpo docchio, concentrazione e riflessi,
Il primo colpo, quindi, due anni fa? riscontrando effetti decisamente benefici nelle corse
Per la verit, la mia primissima esperienza con il di Formula 1. Insomma, in entrambe le discipline ci
tiro avvenuta durante il servizio militare, che ho vuole molto cervello! Dopo la visita ai reparti pro-
svolto per sei mesi nel corso del 2008. duttivi di Beretta, per, ho potuto anche apprezzare
Quali affinit hai riscontrato tra i due mondi, la notevole affinit tra una grande azienda produt-
quello delle corse e quello del tiro? trice di armi e unazienda dedicata alle macchine da
Dal punto di vista personale, ci sono grandi affini- corsa: in entrambi i mondi si utilizzano materiali
t: innanzi tutto, in entrambi gli sport si utilizza un allavanguardia, processi produttivi ad alta tecno-
attrezzo a elevato contenuto tecnologico; inoltre, logia e alto rendimento, innovazione continua e
nella mia pur modesta pratica in pedana ho avuto 3 grandissimo lavoro di sviluppo e progettazione.
Quindi, che idea ti sei fatto della Beretta?
1. La visita al museo storico Ovviamente il marchio mi era noto gi prima, ma
IL CALCIO DI BOTTAS Beretta.
stato proprio in questa occasione e, in particolare,
Deviazione al nasello: 1 mm (dx) 2. Lopera quasi finita, con la visita del museo storico interno allazienda,
Deviazione al tallone: 4 mm (dx) si testa al balipedio che ho potuto apprezzare veramente la sua grande
Deviazione alla punta: 9 mm (dx) per verificare piega e vantaggio.
tradizione e limportanza che ha rivestito nel corso
Distanza al nasello: 190 mm
Altezza collo: 60 mm
3. Non pu mancare lautografo dei secoli. stato impressionante.
nella bacheca delle stelle Hai gi avuto modo di conoscere qualche tiratore
Lunghezza pistola: 90 mm del tiro, allingresso dellunit
Altezza pistola: 97 mm produttiva Premium guns. agonista del tuo Paese?
Piega al nasello: 36 mm S, mi sono imbattuto in Satu Makela-Nummela (oro
Piega al tallone: 47 mm nel Trap a Pechino 2008, ndr), una volta abbiamo
Lunghezza calcio (al centro): 363 mm sparato nello stesso campo e ho avuto modo di scam-
Pitch: 83,5 mm biare due chiacchiere con suo marito e suo figlio.
Zigrinatura: standard E per quanto riguarda la caccia?
Astina: tonda Chiss, magari in futuro. Per il momento ho inten-
Finitura: olio naturale
zione di impratichirmi con questo bellissimo sport,
Scudetto: argento con iniziali
ma non ho alcuna preclusione.

12/2014 ARMI E TIRO 131


M&LE A cura di Claudio Bigatti

SUBACQUEO PER LE FORZE SPECIALI


Il Gign francese (Groupe dintervention de la
gendarmerie nationale) e i Commando Hubert del
Casm (Commando daction sous-marine) della Marine
nationale, hanno adesso una nuova dotazione comune:
gli orologi Ralf tech. Gli orologi subacquei (fino a 500
metri!) di questa prestigiosa azienda francese, ma con
manifattura svizzera, hanno superato tutte le prove a cui
sono stati sottoposti da questi corpi dElite francesi: i
Ralf tech Wrx A Hybrid II con cassa in acciaio
chirurgico 316L, vetro zaffiro e movimento ibrido
meccanico-quarzo sono stati selezionati come dotazioni
individuali. Sono distribuiti in Italia da Mad max.
Per informazioni: Mad max, tel. 06.33.26.37.31,
www.madmaxco.com.

LAR15 (IBRIDO) DI STEYR


Lo Steyr Stm-556 calibro 5,56x45 si pu
considerare un riuscito ibrido tra un M4 e
un Aug: la canna infatti adotta un sistema
di sgancio frontale, identico a quello
impiegato in precedenza sullo Steyr Aug.
Il sistema di funzionamento sfrutta un
pistone a corsa corta su upper receiver
monolitico mentre il semicastello inferiore,
mantiene invariate le caratteristiche della
piattaforma americana. Otturatore a testina
rotante multi alette e buffer-molla di
recupero posteriore. Per massimizzare
lopportunit del cambio rapido, lStm 556
offre agli operatori ben sette diverse
lunghezze di canna: da 293 millimetri
(11,5 pollici) a 550 millimetri (22 pollici).
ARRIVA LO SCAR SOVIET Oltre alle comuni mire di back-up, larma
LFn Scar, in base alle prime richieste pu essere dotata opzionalmente di una
del Socom, doveva essere una ottica amovibile 1,5x, anchessa simile a
piattaforma veramente multicalibro quella impiegata sullAug A3Sf, fornita
(oltre ai calibri Nato, disponibile anche per di attacco specifico. Il rateo di fuco
in 6,8 Spc, 5,45x39 e 7,62x39) e con dello Steyr Stm-556 di 700-900 colpi/
lower receiver unificato. Tuttavia, minuto e, con canna di 16 pollici (406,4
queste caratteristiche vennero in millimetri) misura con calcio chiuso, 830
seguito emendate. Ci non toglie che, millimetri. Il peso di 3.200 grammi.
poi, il Socom si sia successivamente Per informazioni:
ricreduto, richiedendo un kit in www.steyr-mannlicher.com.
5,56x45 per alcuni Scar Mk17-H
calibro 7,62x51. Adesso, spunta un
nuovo kit per il 7,62x39. Al
momento non dato sapere se sia una
richiesta del Socom o si tratti solo
di un prototipo. Ricordiamo inoltre
che, alcune versioni dello Scar Mk16-L
5,56, convertite in 6,8 Spc, sono gi
state prodotte dallazienda.
Per informazioni: www.fnherstal.com.

132 ARMI E TIRO 12/2014


DISCRETO, SMONTABILE
E SNIPER
Presentato al Sofic (Special operations forces
industry conference) a Tampa in Florida,
il Remington Csr (Concealable sniper rifle)
calibro 7,62x51 la prima risposta delle
aziende a un requisito del Socom noto come
Cusr (Concealable take-down urban sniper)
per un fucile di precisione leggero,
compattissimo (deve stare dentro un 3-Days
assault backpack) e smontabile, da
impiegarsi in ambito urbano: con canna
Proof research lunga 355,6 millimetri (14
pollici) ricoperta in carbonio, pesa meno
di 3.600 grammi. Anche lastina smontabile
in fibra di carbonio e multi slot, agganciata
al fusto in lega dalluminio tramite una leva
a T. La calciatura scheletrata, regolabile
e ribaltabile pare sia mutuata dalla versione
Lightweight del Remington Msr mentre
il fusto, invece, di nuovo disegno, come
pure lotturatore con inserti in titanio. Larma
si smonta in tre sottoinsiemi principali:
calciatura-fusto, canna e astina. Da notare
anche, la particolare adozione di una
impugnatura ribaltabile: impiega attualmente
caricatori metallici Ar10 di 20 colpi e pare
sia stata ottimizzata per limpiego di
munizionamenti subsonici con moderatore
di suono (Aac).
Per informazioni:
www.remingtonmilitary.com.

LA NUOVA MINI CHAINGUN


La mitragliatrice beneficia adesso
Atk Mk5 calibro di ulteriori
7,62x51, sviluppata miglioramenti.
congiuntamente con Larma tra laltro,
la Hughes lunica Mg in
helicopters, potrebbe questo calibro con
avere un nuovo espulsione frontale
futuro operativo sia dei bossoli: in
in applicazioni questa versione, un
terrestri (arma lungo canale corre
coassiale nei dal fusto sino al
blindati leggeri, rompifiamma ed
torrette a controllo per questa soluzione
remoto) sia che la canna appare
aeronautiche (sugli di un insolito
elicotteri). Fino diametro. Con canna
adesso lunica di 559 millimetri (22
adozione, appunto pollici) pesa intorno
come arma ai 13.000 grammi
coassiale, riguardava e ha un rateo di
gli Mbt Challenger 2 fuoco di 500-600
e gli Ifv Warrior colpi minuto.
britannici. La nuova Per informazioni:
versione per, www.atk.com.

12/2014 ARMI E TIRO 133


PROVA soft air Marui Remington 870 Tactical
1. Con il Remington 870
Tactical, Marui abbandona
il sistema a molla per gli
shotgun, passando al
sistema a gas.

2. Il funzionamento a gas
rende molto pi dolce
lazionamento dellastina,
rispetto al sistema a molla.

Cambio DI PASSO
Marui ha abbandonato il sistema a molla per gli shotgun, a favore del sistema
a gas: stesse cartucce-caricatore con 3 file di 10 pallini, serbatoio ad alta capacit
nel calcio, mire tradizionali pi slitta Picatinny, estetica particolarmente curata

Testo e foto di Gilberto Cervellati 2

I
giapponesi ritornano allo shotgun con una nuova
replica, quella del celeberrimo Remington 870
Tactical, scegliendo per la tecnologia del gas.
Inevitabile fare il confronto con la precedente pro-
duzione della Marui, cio le repliche a molla del
Benelli o del Franchi Spas. Quelle furono Asg rivo-
luzionarie per via del fatto che erano dotate di tre
canne disposte a 120 e ciascuna sparava un solo
pallino, in questo modo si otteneva la rosata e ogni
Bb godeva della stessa potenza. La concorrenza ha
sempre usato una sola canna, quindi i loro shotgun
sparavano un solo pallino per volta o una fila di pro-
iettili uno dietro laltro, con evidenti differenze di
resa balistica tra loro. Quindi Marui fu innovativa in
questo settore. Adott la molla per i suoi fucili a pom-
pa semplificando molto il loro uso senza snaturare la molla non richiede di essere alimentata con un pro-
modalit duso, semplicemente bisognava abituarsi pellente, lenergia erogata sempre costante (il gas
alla maggiore forza da applicare allastina di carica- varia in funzione del tipo e dello stato di carica del
mento. Oggi Marui propone un nuovo fucile che serbatoio). La molla molto pi semplice, non ci
recupera molto della filosofia giapponese originaria, sono serbatoi in pressione e relativi organi di tenuta
quindi le tre canne, ma alla molla preferisce il gas. e quello che non c non si rompe. Quindi per quale
ragione scegliere uno shotgun a gas? Per una ragione
GAS CONTRO MOLLA importante: il realismo di funzionamento. Questo
Volendo fare un confronto esclusivamente utilitari- Remington ha un livello di fedelt alloriginale pres-
stico tra la tecnologia a molla contro quella a gas, soch totale, se escludiamo lespulsione del bossolo.
pensiamo che la prima prevalga a mani basse. La Il processo di armamento fluido come loriginale,

134 ARMI E TIRO 12/2014


SCHEDA TECNICA TABELLA BALISTICA
Costruttore: Tokio Marui Tabella balistica 1
Distributore: Free shoot srl, via del Tecchione Colpi V0 (m/sec)
48/D, 20098 San Giuliano Milanese (Mi), tel./fax 1. 98,3
02.98.28.28.51, 392.52.82.559, www.freeshot.it 2. 98,1
Modello: Remington 870 Tactical 3. 99,6
Calibro: 6 mm Bb 4. 97,0
Funzionamento: gas (ripetizione manuale 5. 98,1
tipo pompa) 6. 98,1
Lunghezza canna: 220 mm 7. 98,5
HopUp: fisso 8. 97,1
Alimentazione: caricatore amovibile, 30 colpi 9. 97,8
simulante cartuccia calibro 12 10. 97,1
Mire: diottra e mirino oppure ottica (non fornita) Media 97,97
Peso: 2.680 g
Lunghezza totale: 954 mm Pallini di 0,2 g, sparati impegnando una
Materiali: metallo e polimeri sola delle tre canne della replica (un solo
Prezzo: 399 euro, Iva inclusa Bb nella cartuccia).

2 3

1. Il serbatoio del gas, ad alta lo scatto non ha la legnosit del sistema a molla e lo ne, mentre la rosata di 6 arriva alla stessa distanza
capacit, occultato allinterno
del calcio ed rapidamente
sparo pi scenografico (sbuffo di gas) rispetto alla decisamente spenta. Per i 6 pallini meglio dimez-
sostituibile. molla. Il gas porta per con s la necessit di un zare la distanza o compensare la caduta per guada-
serbatoio interno. In questo caso Marui ha avuto buon gnare qualche metro. In entrambi i casi lenergia
2. Allinterno del falso serbatoio
tubolare, possono essere inserite senso adottando un grosso serbatoio amovibile allog- appare costante, i tiri sono piuttosto ripetibili.
un paio di cartucce-caricatore giato nel calcio. Rimuovendo il calciolo in gomma
di ricambio. Ogni cartuccia tiene
30 pallini (3 file di 10).
si svela lalloggiamento del serbatoio che si pu sfi- LE MIRE
lare e rifornire oppure sostituirlo con uno gi carico. La versione Tactical dotata di organi di mira fissi e
3. 5. Le mire sono costituite da Questo sistema consente anche di sostituire il com- slitta per ottica di puntamento opzionale, calcio fisso
diottra e mirino, con una slitta
Picatinny per linstallazione di
ponente, che in una replica a gas, maggiormente e canna di 18,5. Il mirino su ampia rampa e pre-
ottiche o red dot. soggetto a guasti. L870 spara 3 pallini per volta ma senta un riferimento bianco, mentre la diottra pu
pu anche produrre una rosata di 6. Arretrando la- essere regolata in altezza e derivazione. La traiettoria
stina darmamento, nella finestra di espulsione com- gode dei benefici di un sistema HopUp fisso come
pare un piccolo selettore che consente di commutare nei modelli precedenti di shotgun. Se si desidera un
la rosata da 3 a 6 pallini. Per alimentare i pallini, sistema di puntamento pi istintivo, allora si pu
Marui ha conservato le stesse finte cartucce che con- sfruttare la slitta e installare un punto rosso.
tengono 30 pallini (dieci serie di tre, quindi) mante- Si capisce bene che Marui, come suo solito, ha volu-
nendo la compatibilit con quelle usate per gli altri to realizzare una Asg esteticamente appagante e lha
suoi shotgun. Questi dispositivi hanno laspetto di curata nei minimi dettagli, rendendola estremamente
cartucce calibro 12 ma sono, di fatto, veri e propri verosimile. Abbondante luso del metallo, riservando
caricatori. In quello che nella realt dovrebbe essere la plastica solo per il calcio e lastina; il peso raggiun-
il serbatoio delle cartucce possono essere stivate altre ge i 2.680 grammi, contro i 3.100 delloriginale.
due cartucce di ricambio, svitando il tappo superiore. Questi tre chilogrammi scarsi sono molto ben bilan-
Per quanto riguarda la balistica, le variabili sono due: ciati, grazie al contributo del grosso e pesante serba-
la costanza nellenergia erogata e la differenza tra una toio del gas allinterno del calcio. Possiamo colloca-
rosata di 3 e 6 pallini. Tirando rosate di 3 (un pallino re il punto dequilibrio circa in corrispondenza del
per canna) la sagoma posta a 25 m viene attinta si- ponticello del grilletto e tutto linsieme ne fa una
stematicamente da tutti i pallini con la giusta decisio- replica piuttosto divertente.

12/2014 ARMI E TIRO 135


F.I.G.T. Grande caccia

VENDETTA NEL POLVERIFICIO


Levento Grande caccia Operation revenge, organizzato dal Comitato regionale
emiliano, stato ospitato nella cornice dellex polverificio Sipe di Spilamberto,
di cui un club locale ha ottenuto la gestione contribuendo ad arrestarne il degrado

Di Giampaolo Cavalca Grande caccia non un vento agonistico e lunico


mezzo per verificare loperativit di una fazione

I
l Comitato regionale Emilia Romagna ha sempre la disamina finale riguardante le varie operazioni
prediletto gli eventi sportivi della tipologia a messe in atto durante levento. Non vi una clas-
Pattuglia ricognitiva, principale specialit per sifica e non sempre chi stato pi efficace nel
lattivit agonistica, e i classici Combat, che combattimento ha, poi, realizzato lo scopo e gli
hanno il vantaggio di richiedere una minore orga- obiettivi che erano stati assegnati dalla Direzione
Grande caccia un evento
nizzazione e impiego di risorse umane. La tipolo- non competitivo, in cui le squadre
gara. Una Grande caccia presuppone che una
gia Grande caccia, invece, non ha mai avuto grande di Soft air non si misurano fazione, una pattuglia esegua una missione o un
successo. Uno dei motivi la filosofia non agoni- sulla base della conquista compito che pu essere, a prima vista, di scarsa
di obiettivi, quanto
stica, che disorienta quanti interpretano il Soft air piuttosto nellinterpretazione utilit ma che, per il comando di fazione, risulta
nella sua forma pi tradizionale (combat). Una di un ruolo realistico. essere di grande importanza. Non tutti i Comitati
hanno squadre capaci di calarsi in logiche mutuate
dalla realt dei combattimenti reali nei quali la
dote principale essere nel luogo assegnato e atten-
dere istruzioni dal proprio comando di fazione!
Non tutti i Comitati hanno persone e squadre dispo-
ste ad un ruolo di sacrificio e, talvolta, di inazione.

OPERATION REVENGE
Il Comitato emiliano ha patrocinato un evento
Grande caccia denominato Operation revenge, con
organizzazione a cura dei Mamba korps e il fon-
damentale contributo da parte dei ragazzi dellA-
sd V Delta (non ancora affiliata Figt). I V Delta
hanno la disponibilit di una stupenda struttura,
rappresentata dallex polverificio Sipe di Spilam-
berto (Mo), per il quale hanno assunto limpegno
di vigilanza e di mantenimento. Anche gli abitan-
ti della zona si sono espressi in maniera positiva
riguardo allattivit di gioco perch, contestual-
mente allo svolgimento dellattivit sportiva, si
constatata una sensibile diminuzione degli acces-
si allinterno della struttura da parte di non auto-
rizzati. La costante attivit di gioco allinterno
della polveriera ha portato, inoltre, allindividua-
zione di estranei allinterno dellarea, con la con-
seguenza di due interventi delle forze dellordine
che hanno rivenuto refurtiva per un valore supe-
riore a centomila euro! La logica conseguenza di
questa positiva azione dei ragazzi del V Delta ha
fatto s che lamministrazione comunale accon-
sentisse a regolarizzare con adeguati permessi
lutilizzo dellintera area.

LEVENTO
La storia inspiratrice della manifestazione si ispi-
ra al conflitto svoltosi dal 27 giugno al 6 luglio
1991 nella ex Jugoslavia. Il book inviato a tutte le
squadre ha consentito la corretta interpretazione

136 ARMI E TIRO 12/2014


1 I TEAM PARTECIPANTI
1. Iena korps Bologna
2. Ghost commander Imperia
3. Legionari malatestiano Rimini
4. Asaf Faenza
5. Joker from hell Medolla
6. Serenissima legio Venezia
7. Cavalieri apocalisse Castel San Pietro
8. Argonauti Altopascio
9. Sam Montecchio
10. Opfor Forl
11. Ascu Perugia
12. 506 Pir Albenga
13. X legio Venezia
14. Force of impact Vicenza
15. Badlsa joint team Roma
16. 82 Sat Imola
17. Pgs Faenza
18. Sezione 8 Perugia
19. Elfi Pontedera

2 3

1. Lentrata dellex polverificio Il bilancio finale stato ampiamente positivo e


Sipe di Spilamberto (Mo), non si sono verificate particolari problematiche
di cui un club locale ha assunto
la custodia. fatto salvo uno stallo notturno in unarea del cam-
po, che ha tenuto fuori dalle azioni una parte dei
2. La locandina dellevento,
che rievocava un conflitto
giocatori. Cosa che, comunque, non ha inficiato
della ex Jugoslavia dei primi la validit dellevento ma che, comunque, servir
delle azioni, che venivano costantemente eseguite anni Novanta del XX secolo. come esperienza per gli eventi futuri. La Direzio-
coordinandosi con i rispettivi comandi. 3. Sono stati ben 150 i giocatori ne dellevento, organo super partes che deve ga-
Operation revenge ha visto la presenza in campo coinvolti in Operation revenge. rantire la regolarit del gioco ma anche gestire
di ben 150 giocatori, in rappresentanza di molti levento per evitare periodi di rallentamento o di
club provenienti dalle varie regioni dItalia, che stallo, stata messa a dura prova nel gestire un
sono giunti sul campo pieni di aspettative che non numero cos alto di squadre e di giocatori, ma ha
sono state deluse nonostante, comse spesso acca- dimostrato di essere in grado di portare a buon
de in questa tipologia di gioco, alcune squadre fine un evento non facile.
abbiano avuto una limitata attivit a causa della La presenza sul campo del presidente nazionale
imprevista evoluzione del gioco. Negli eventi Gran- Raffaele Mori Taddei, che delle simulazioni non
de caccia la situazione evolve costantemente in competitive stato un pioniere, accompagnato
base alla reazione o allintraprendenza degli av- dalla sua squadra, gli Elfi Sat di Pontedera, ha
versari, lo scopo ultimo giustifica anche il sacrifi- dato ancor maggiore valore allevento e confer-
cio di unit di una squadra che, per consentire la mato la validit della formula Grande caccia, fun-
realizzazione dellobiettivo, possono essere im- gendo da aggregante per molte squadre del Crer
piegate in azioni di disturbo. nonch per i team provenienti da altre regioni.

12/2014 ARMI E TIRO 137


F.I.G.T. Campionati regionali

TAPPA SULLA
GOTICA
La quarta tappa del campionato
Toscano si svolta sul monte
Pasquilio, cima delle Alpi
Apuane che, finora, era stata off-
limit per le squadre di Soft air 1

Di Giampaolo Cavalca 2

L
a catena delle Alpi Apuane, nel Nord della
Toscana, si ben meritata lappellativo di
Alpi, malgrado faccia parte del sub-appennino
toscano, a causa dellasprezza dei rilievi.
Durante la seconda guerra mondiale ha fatto parte
del sistema difensivo tedesco della Linea gotica. Ed 1. Il Soft air ha conquistato
il monte Pasquilio, cima
proprio sul monte Pasquilio, in questa zona ricca delle Alpi Apuane finora sempre
di storia, che i ragazzi delle squadre Toscane Figt negata a manifestazioni
di questo tipo. Un altro segno dei
hanno organizzato la IV Tappa del Campionato tempi che stanno (fortunatamente)
toscano. Levento ha una elevata valenza simbolica cambiando per questo sport.
per il nostro sport, in quanto proprio il monte Pasqui-
2. Lintervento di uno degli arbitri
lio, luogo di battaglia e di commemorazione, sempre di gara. La scelta dello staff
stato finora off-limit per i softgunner, a causa di un arbitrale stata di alto livello.
pregiudizio che poco ha a che fare con la reale natura
sportiva del Soft air. Ma da un po di tempo a questa
parte le aperture da parte delle amministrazioni pub- ti climatici e ha visto la partecipazione di 13 squadre
bliche sono state sempre pi ampie. Aver intrecciato
LA CLASSIFICA che si sono confrontate per otto ore destreggiandosi
buoni rapporti con gli utenti del luogo quali cacciatori, 1. Legione Valdarno tra 10 obiettivi, 7 azioni di ricognizione tattica e 7
escursionisti e appassionati di Mountain bike ha di 2. Compagnia ombra way point con lo scopo di rendere pi articolata la-
3. Dragon force sac
sicuro avuto un ruolo importante in questo sdoga- zione degli agonisti. Nonostante alcune difficolt
4. Elfi
namento, cos come il rispetto per lambiente e per 5. Argonauti
iniziali con le comunicazioni radio, levento ha avu-
la storia locale. 6 Sezione 8 to uno svolgimento regolare con le squadre che si
un campionato regionale anomalo, che non pro- 7 Compagnia esploratori sono infiltrate in due scaglioni distanziati di 30 mi-
muover alcuna squadra alle fasi finali visto limpe- 8. Tigri Livorno nuti con la partenza fissata per le ore 9 e con termine
gno organizzativo dellintero Comitato regionale 9 Delta dArno per le ore 17,30. La classica tipologia di evento a
toscano per la gestione della finale dei campionati 10. Raids commando pattuglia ricognitiva stata correttamente interpre-
nazionali Figt 2014 2015. Vista la situazione, il 11. Hells frog tata in modo da tenere conto delle caratteristiche del
Campionato stato strutturato in maniera pi sem- 12. 2V team territorio, che presentava dislivelli e scenari molto
plice e con il coinvolgimento di squadre con minore 13. Compagnia easy variabili, passando dal classico ambiente boschivo a
esperienza nellorganizzazione. suggestive zone pietrose tipiche delle Apuane.
Per la quarta tappa il consigliere regionale e respon- Alla fine della competizione, i commenti dei parte-
sabile arbitrale Andrea Buio Bascherini ha convo- cipanti hanno confermato il generale gradimento di
cato uno staff arbitrale di elevato livello: Marco una gara che ha saputo creare il giusto mix tra tattica
Grilli degli Alfieri Lunezia, Samuele Giga Bigaz- e agonismo. Una breve esamina della classifica con-
zi dei Bravo two zero di Gambassi terme, Ermene- NUMERI DEL TORNEO ferma la validit della competizione, con le squadre
gildo Bianchi dei Cecina Raids commando e Loren- 13 squadre in gioco
pi forti della Toscana stabilmente nella fascia alta e
zo Morfeo Quattrini della Legione Valdarno. Per 10 obiettivi da trovare soli 50 punti a separare la prima dalla seconda!
lorganizzazione della gara hanno collaborato diver- e conquistare Marco Pelacani della Legione Valdarno, uno dei pro-
se squadre locali: X legio Victis, 1 Legionari apua- 8 ore di gara motori del circuito Italian shake, ha commentato
ni, Black devils, squadra vincitrice del campionato 3 ricognizioni da effettuare positivamente il torneo sottolineando come spesso
italiano anno 2008-2009, Tsm, Alfieri Lunezia, Spe- 7 Way point da acquisire sia possibile realizzare eventi sportivi di buon livello
cial troops, Falcon Contractor e X Cobra. 911 i metri sul livello del mare anche senza avere alle spalle una grande esperienza
La competizione iniziata con repentini cambiamen- della cima del monte Pasquilio organizzativa.

138 ARMI E TIRO 12/2014


F.I.G.T. Legale

NON CI RIGUARDA!
stabiliva, inoltre, che questi strumenti fossero
sottoposti dallinteressato alla verifica di confor-
mit (delle caratteristiche) presso il Banco nazio-
nale di prova. La domanda che tutti ci poniamo
la seguente: chi sarebbe il soggetto interessato?
I decreti legislativi 204/10 e 121/13 hanno Per come strutturato il comma IV dellarticolo
destato allarme in molti appassionati, citato, lobbligo grava su importatori e costruttori,
poich lunica sanzione prevista colpisce chiun-
spingendoli a chiedere lumi ad alcune questure. que produce o pone in commercio gli strumenti
Ma in realt, le disposizioni sul del presente articolo (quelli per il Soft air, ndr)
senza losservanza delle disposizioni del presente
Soft air non sono rivolte agli acquirenti finali comma, punito con la reclusione da 1 a 3 anni
e con la multa da 1.500 a 15.000 euro.
Larticolo rimandava a un successivo decreto mi-
Di Francesco Saverio Lepore* nisteriale (un regolamento) le modalit di attua-
zione del comma IV. Il nostro legislatore inter-

N
egli ultimi mesi, diverse associazioni hanno venuto nel 2013 cancellando solo il rinvio alla-
richiesto chiarimenti sullattuale disciplina dozione del decreto ministeriale.
degli strumenti per il Soft air ad alcuni In questo modo, invece di fare chiarezza con un
uffici della questura, a seguito dellentrata regolamento ministeriale, ha creato una grande
in vigore, dal 5 novembre 2013, del decreto legi- confusione, perch la norma cos com sembra
slativo 29 settembre 2013, n. 121 che ha operato pi pasticciata di prima.
una piccola modifica al testo dellart. 5 legge Non si comprende chi sia il soggetto a cui fa rife-
110/75, come modificata dal decreto legislativo rimento, ma certo non pu essere il possessore di
204 del 2010. uno strumento per il Soft air privo della certifica-
Ricordiamo che proprio con il decreto 204/10 fu zione rilasciata dal Banco nazionale di prova, dal
introdotta la categoria e la definizione di stru- momento che non prevista alcuna sanzione per
menti per il Soft air inserita al comma IV dellart. lui. Lart. 5 fa chiari riferimenti solo a chi fabbri-
5 della legge sulle armi. ca, produce o pone in commercio gli strumenti per
In sostanza si stabiliva coserano e quali caratte- il Soft air: se non ci sono dubbi nellidentificare i
Per le Asg in mano ai giocatori,
ristiche dovessero avere quelle che noi abitual- non ci sono nuovi adempimenti produttori o gli importatori, rimane incerta la fi-
mente chiamiamo Asg. Nel testo dellarticolo si di legge da assolvere. gura del venditore al dettaglio.
Cercando di rimanere con i piedi per terra, lunica
novit che si pu cogliere
nel Decreto 121/13 che
la definizione di strumen-
to per il Soft air entrata
ufficialmente in vigore,
poich stata cancellata
la necessit delladozione
di un altro strumento nor-
mativo. Inoltre luso di
uno strumento per il Soft
air nella commissione di
un reato fa scattare lag-
gravante prevista quando
si utilizza unarma (que-
sta disposizione era gi in
vigore).
Non dimentichiamo, in-
fine, che vietato il porto
ingiustificato di strumen-
ti per il Soft air e che il
contravventore rischia
una pesante sanzione:
arresto da sei mesi a due
anni e lammenda da mil-
le a diecimila euro (art.4
L.110/75).

*responsabile
dellufficio legale Figt

12/2014 ARMI E TIRO 139


SPORT tiro dinamico

DOMINIO A
STELLE E STRISCE
Al Mondiale in Florida, gli statunitensi conquistano loro in tutte e cinque le classifiche
a squadre. Nelle individuali, si accontentano di tre: la Revolver allecuadoregno
Lopez, la Production a sua maest Grauffel (sesto Mondiale con la Tanfoglio). Super
Panetta trascina la squadra di Standard allargento; molto bene Borsari,
Buticchi, Vezzoli e leterno Magli. I Senior di Standard sul tetto del mondo; bravissime
le ragazze dalla Production. Per lIpsc, lItalia region dellanno 2014

Testo di Paolo Brocanelli, foto di Nello Capoccia

N
ella cittadina di Frostproof, nello Stato della
Florida (Stati Uniti), si sono svolti i Campio-
nati mondiali di Tiro dinamico sportivo di
pistola. Allimportante evento, giunto alla sua
ventisettesima edizione, hanno partecipato anche
numerosi tiratori azzurri (sia delle squadre ufficiali
Fitds sia con le slot a diposizione delle varie fede-
razioni) in rappresentanza della region Italia, con
lorganizzazione della trasferta curata dalla Fitds
(Federazione italiana Tiro dinamico sportivo). Tanta
Italia tra i tiratori, dunque, ma anche un bel pezzo di
made in Italy rappresentato a livello di sponsor dalla 1
fabbrica darmi Fratelli Tanfoglio di Gardone Val
1. Straordinaria prestazione
Trompia, nelle vesti di official match sponsor della per Cosimo Panetta che, 2
pi importante manifestazione internazionale di al debutto in un Mondiale, ha
questa specialit. Gli Stati Uniti, patria indiscussa in conquistato un eccellente
sesto posto assoluto,
cui il Tiro dinamico nato, con ledizione di trascinando la squadra alla
questanno salgono a quota tre edizioni di Campionati conquista dellargento.
mondiali ospitati e organizzati: nel 1983 tocc alla 2. Le roi. Tutti in piedi, passa
Virginia, nel 1986 e nel 2014 alla Florida. Come dato Eric. Sei titoli Mondiali
statistico, ricordiamo che a quota tre Mondiali orga- consecutivi con la Tanfoglio.
Bisogna aggiungere altro?
nizzati nello stesso Paese c anche il Sudafrica (1979,
1981 e 2002), mentre il primo Campionato del
mondo, invece, stato organizzato a Zurigo, in Sviz-
zera, nel 1975. Il match mondiale in Florida stato
curato nellorganizzazione dallUspsa (United States
practical shooting association, la federazione statu-
nitense, che ha conferito limportante incarico di
match director, al noto tiratore e istruttore, nonch
patron del campo, Frank Garcia. Come avviene ormai
da diverse edizioni nei match di livello IV e V, in
pratica nelle gare valide per i Campionati europei e
mondiali, il main match si disputato nellarco di
una settimana, avvicendando la partecipazione dei
tiratori nella turnazione del mattino o del pomeriggio,
con un giorno di riposo. Escludendo i tiratori squa-
lificati, 67 in tutto il match, i tiratori che hanno ter-
minato la gara sono arrivati alla ragguardevole cifra

140 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

dallimpegno economico che comporta una trasferta


di questo genere, ha scelto di non presentare una
squadra ufficiale Revolver division, mentre sono stati
accreditati ufficialmente alla delegazione italiana
anche i tiratori Manuele Avoledo e Andrea Tomaello
(Production), Luca Borsari (Open) ed Esterino Magli
(Standard). La delegazione italiana che ha preso parte
al Mondiale era completata anche, in qualit di range
officer internazionali, da Silvia Bussi e Paolo Zambai.

LASSEMBLEA GENERALE
A poche ore dallinizio del Campionato mondiale,
lIpsc (la federazione internazionale) ha organizzato
la consueta assemblea generale, alla quale sono sta-
te invitate tutte le region affiliate alla federazione
internazionale. Lassemblea ha un ruolo molto rile-
vante, considerando che proprio durante queste riu-
3 nioni sono effettuate, molto spesso, importanti va-
rianti al regolamento sportivo e viene anche comu-
nicata la sede del successivo Campionato mondiale.
di 1.237 (un record per una competizione di Tiro 1. Mai un tiratore italiano era Allassemblea hanno partecipato il presidente fede-
arrivato cos in alto nella
dinamico sportivo), cos suddivisi nelle cinque divi- classifica della Open. C riuscito
rale, Gavino Mura, e il regional director, Luca Zolla.
sion ufficiali: 97 in Classic, 367 in Open, 379 in Luca Borsari, ottavo, autore In sintesi ecco le novit pi importanti: stato rielet-
Production, 46 in Revolver e 348 Standard. Anche a di uneccellente prestazione. to, in qualit di presidente dellIpsc, Nick Alexakos,
livello mondiale, dunque, record di presenze nella 2. Altro pianeta. La russa Maria mentre il prossimo Campionato del mondo di pisto-
Production, sempre di pi la division maggiormente Gushchina la neo campionessa la del 2017 si svolger in Francia sul campo di tiro
frequentata (cos come da alcuni anni avviene anche mondiale tra le lady della di Chateauroux, 200 chilometri a Sud della capitale
Production. Ha rifilato 300 punti
nal Campionato italiano), e grande affluenza nella match alla sua pi diretta Parigi; stata anche assegnata la prossima assemblea
Classic, al suo primo Campionato del mondo, dopo inseguitrice, conquistando generale alla federazione italiana, che la organizzer
anche il 25 posto assoluto.
aver sostituito la Modified. La rappresentativa italiana in concomitanza con il Campionato del mondo di
ha sfruttato al massimo le 61 slot messe a disposizione 3. Il commissario tecnico, Shotgun, che si terr a settembre 2015 al centro spor-
dallorganizzatore, sia con la presenza dei team uffi- Edoardo Buticchi, ha conquistato tivo Le tre tiume di Agna (Pd). Per i maggiori pro-
il quinto posto assoluto in Classic,
ciali della Fitds sia garantendo anche un minimo di togliendosi la soddisfazione gressi e miglioramenti conseguiti durante questa
accrediti ai tiratori meglio classificati durante le gare di essere il migliore degli europei. stagione sportiva, la federazione internazionale ha
di qualificazione. Allimportante evento, nelle vesti premiato lItalia come region dellanno 2014, pari
di dirigenti e accompagnatori federali, ma, in alcuni merito con l Ungheria. Un riconoscimento davvero
casi, anche come tiratori impegnati nel match, la importante.
federazione italiana ha accreditato il presidente fede-
rale e capo delegazione, Gavino Mura; il commissa- ALCUNE NOVIT TECNICHE
rio tecnico del settore arma corta, Edoardo Buticchi; Nel complesso delle modifiche ai regolamenti spor-
Luca Ricciardi e Nello Capoccia come rappresentanti tivi, sono state apportate numerose varianti, inserite
degli atleti. Diversamente da quanto accaduto in altre nelle tre diverse tipologie darma: pistola, fucile ca-
partecipazioni a competizioni mondiali ed europee, libro 12 e carabina. Per quanto riguarda la pistola,
la federazione, per scelta tecnica, condizionata anche non cambiato molto, con piccoli aggiustamenti e

12/2014 ARMI E TIRO 141


SPORT tiro dinamico

1 2

chiarimenti di regole gi esistenti che, in alcuni casi, 1. Nel suo primo anno da senior, dei mini target (bersagli di carta e metallici) ad al-
per, hanno introdotto nuovi concetti. La Classic Adriano Santarcangelo si tolto meno due metri dal bersaglio di dimensioni regola-
la soddisfazione di aggiudicarsi
division, al debutto mondiale in forma sperimenta- largento individuale e loro mentari pi distante, allinterno dello stage. La mo-
le, non pi una division provvisoria, ma da gen- a squadre di categoria. difica, ora, prevede che il posizionamento dei mini
naio 2015 sar riconosciuta come division ufficiale 2. Immarcescibile. Dopo due
target sia da considerarsi dal pi lontano bersaglio
a tutti gli effetti; sempre nella Classic, saranno am- Mondiali tra i senior, Esterino di dimensioni regolamentari presente nel gruppo di
messe armi con slitte porta accessori posizionate sul Magli si aggiudicato quello dei bersagli e non il pi lontano in assoluto nello stage.
Super senior, impartendo una
dust cover. Cambiamento generazionale nella Re- lezione di tiro ai suoi avversari. Cos facendo, si ampliata la possibilit di utilizzo
volver: si chiamer Revolver standard e saranno dei mini target per simulare ingaggi a distanze mag-
eliminate tutte le restrizioni riguardanti le modifiche giori. Lassemblea, inoltre, ha incaricato le seguenti
ammesse o non ammesse, escludendo comunque region, di portare in fase operativa per un anno la
limpiego di ottiche. Introdotta una procedura per il sperimentazione e lo studio delle seguenti compo-
controllo della lunghezza della canna delle semiau- nenti sportive: la Germania e lOlanda inizieranno
tomatiche inserite nella Production division e, nella una sperimentazione su una nuova disciplina del
verifica dimensionale della scatola per Standard e Tiro dinamico sportivo da praticare con la pistola in
Classic division, loperazione di inserimento sar calibro .22 long rifle, inizialmente nelle division Open
eseguita dal tiratore e non dal range officer. Il limite e Standard; gli stessi due Paesi, in via sperimentale,
massimo di et per la categoria junior stato abbas- condurranno una serie di test sulla possibilit di ab-
sato a 18 anni, in precedenza erano 21 anni: con bassare ulteriormente la soglia del power factor (fat-
questa variante, gli italiani sono, in pratica, tagliati tore di potenza) major a 150 con cartucce commer-
fuori dal riuscire a partecipare a un evento interna- ciali in calibro 9 mm e .38 super auto. La Germania,
zionale con tiratori juniores, vista la normativa sul inoltre, avvier una sperimentazione sulle armi della
rilascio dei porti darma che impone il compimento Revolver division e sui caricamenti con fattore major
della maggiore et. Forse, sulla spinta delle decisio- con tamburo da 6 colpi e minor con armi con una
ne assunta dalla Ipsc, la Fitds dovrebbe iniziare a capacit superiore a 6 colpi.
lavorare sul Coni per consentire anche ai minori di
sparare con le armi da fuoco allinterno delle strut- AMBIENTAZIONE DEGLI STAGE
ture in cui si pratica il Tiro dinamico: le modalit Il Tiro dinamico sportivo trova la sua massima espres-
vanno certamente messe a punto, ma non si capisce sione agonistica nel Campionato del mondo, evento
il perch nei Tsn una legge lo consenta e, soprattutto, in cui i migliori interpreti di questavvincente spe-
il perch nei campi di Tiro a volo (da un punto di cialit del variegato mondo del tiro action si confron-
vista normativo del tutto equiparabili ai campi per tano con sequenze di tiro mai monotone, realizzate
Tiro dinamico) sia da decenni consentito ai minori su ambientazioni coreografiche sempre degne di
di sparare, senza che nessuno abbi nella da ridire. nota. Nello splendido impianto di tiro in cui ha anche
Jessica Rossi docet... sede lUniversal shooting academy guidata da Frank
Con una nuova regola stato, poi, inserito un limite Garcia, tutto stato preparato a puntino: location
massimo del 25% agli esercizi che prevedono la con- fantastica, con un corridoio centrale per il passaggio
dizione di partenza con arma in condizione scarica, e la maggior parte degli stage posizionati lateralmen-
cio con camera di cartuccia vuota. Con la nuova te. La cura dei dettagli e il verde della flora circo-
dizione gruppo di bersagli, inoltre, sono state mo- stante hanno creato un insieme davvero unico, diffi-
dificate le regole che imponevano il posizionamento cilmente riscontrabile in strutture di queste dimen-

142 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

sioni. Per il Campionato del mondo, sono stati alle- 1. La migliore delle ragazze impiegate per la realizzazione delle coreografie sono
stiti 30 stage, suddivisi in 5 aree da 6 stage luna, pi della Production stata Ilaria state del tipo semi-trasparante, a tutto vantaggio del-
Giunchiglia, che ha guidato
varie safety area e zona crono. Limpegno da parte le compagne alla conquista la visibilit interna, della spettacolarit per il pubbli-
degli organizzatori sempre altissimo e in questa di un eccellente argento. co e di maggior controllo dei parametri di scurezza
edizione del mondiale non stato necessario allesti- 2. Molto buona la gara di Roberto
da parte degli arbitri. La maggioranza dei tiratori
re un poligono ad hoc, ma stata semplicemente Vezzoli, settimo in Classic, italiani presenti al Mondiale lha definita come una
fatta una scelta tra gli innumerevoli impianti di tiro anche se il campione italiano gara tecnicamente non difficile e di gran lunga meno
non ha sempre trovato
statunitensi, a volte di dimensioni inimmaginabili il giusto feeling con la sua pistola. impegnativa del Mondiale di Rodi o di altre compe-
per i tiratori europei. Solitamente, almeno cos suc- tizioni internazionali. Trenta stage non sono, per,
cesso nei Campionati del mondo di Bali (Indonesia) mai una passeggiata e i nostri tiratori sono arrivati
e Rodi (Grecia), le coreografie degli stage hanno preparati al peggio, tecnicamente parlando e in
preso spunto dalla storia e dal folclore nazionale. questa circostanza hanno trovato un match meno
Seppur in una forma molto sobria, ma ben curata e difficile del previsto. La preparazione specifica che
apprezzata da tanti tiratori, anche il Mondiale a stel- ogni tiratore ha dedicato al Mondiale, la qualit del-
le e strisce ha ricalcato questa consuetudine: le competizioni nazionali e il trend portato avanti
allinterno degli stage, infatti, sono state ricreate dalla federazione hanno creato un zoccolo duro
coreografie a richiamare ambientazioni tipicamente che ha dato sicurezza e fatto sembrare tutto pi sem-
statunitensi, con immagini e simulacri in stile old plice. I tiratori pi esperti, per , sanno bene che pi
west, nativi dAmerica, gangster, fino alle pi recen- la gara sembra facile, pi attenti e concentrati si
ti situazioni di alieni in stile Area 51 e film di fanta- deve essere. Generalmente, in match di questo tipo,
scienza. Nella maggior parte dei casi, tutte le paratie le differenti tecniche tra i vari tiratori tendono ad

TANFOGLIO DA SOGNO
La fratelli Tanfoglio, da anni sponsor di Mondiali ed Europei, anche nelledizione si sono comportati benissimo. In Production abbiamo vinto tutto quello che
americana era in prima fila con limportatore statunitense Eaa. Questo Mondiale era possibile vincere. Un risultato davvero importante. Quello che ci ha fatto
per la Tanfoglio stato un successo assoluto, senza precedenti: mai nessuna piacere, oltre alle medaglie conquistate, stato linteresse per le nostre pistole,
Casa produttrice al mondo era riuscita nellimpresa di conquistare un cosi dimostrato da tanti tiratori provenienti da ogni parte del mondo. Un continuo
elevato numero di medaglie, concentrate nella division pi importante del complimentarsi per la qualit dei nostri modelli Stock II, Stock III, Limited
circuito internazionale, la Production: tre titoli mondiali con Eric Grauffel Gold custom e della nuova linea Xtreme. Insomma, un grande successo.
(assoluta), Maria Gushchina (lady) e Frank Garcia (senior). Oltre alla vittoria Sono dellidea, continua Guerini, che il nostro marchio, in questa edizione
di Eric Grauffel, tutto il podio assoluto della Production ha parlato italiano: del Mondiale, abbia ricevuto la consacrazione di unazienda veramente vincente.
Simon Racaza, vice campione del mondo, e Ben Stoeger, infatti, hanno Non c stato soltanto il fenomeno Eric Grauffel, che dal 1999 un tiratore
impiegato una Tanfoglio Stock II. Una vittoria schiacciante. Anche i tiratori ufficiale Tanfoglio con sei titoli di campione del mondo allattivo,, ma di una
del team azzurro di Production senior, vice campione del mondo, hanno serie di tiratori di molte nazioni che hanno vinto e confermato la bont del
impiegato una Tanfoglio, unitamente al team dellassoluta. Altre posizioni nostro prodotto. Durante la cerimonia di premiazione, i complimenti sono
di prestigio sono state conquistate da innumerevoli tiratori internazionali. arrivati da ogni angolo, sia dai tiratori sia dagli accompagnatori. Una grande
La soddisfazione del direttore commerciale, Pietro Guerini: Anche in questo soddisfazione per noi della Tanfoglio, che ci rende orgogliosi, ma, allo stesso
evento siamo stati main sponsor ufficiale con il nostro importatore Eaa. tempo, ci fa sentire il peso della responsabilit per proseguire sulla strada
Il colpo docchio sul campo di tiro stato davvero impressionante, con intrapresa e per cercare di migliorare i nostri prodotti, tenendo ad alti livelli
moltissime banner con il nostro logo. I nostri tiratori , con i nostri prodotti, il marchio Tanfoglio e il made in Italy che rappresentiamo orgogliosamente.

12/2014 ARMI E TIRO 143


SPORT tiro dinamico

LE CLASSIFICHE INDIVIDUALI
Open 13. Santarcangelo Adriano (Senior) 89,82; 18. (Senior) 58,42; 262. Iona Francesco (Senior)
1. Michel Max (Usa) 100% Tassone Gregorio 88,12; 19. Bragagnolo Max 54,47; 289. Caroli Lucia (Lady) 51,14; 352.
2. Coley Shane (Usa) 99,92 87,33; 39. Del Rosario Giulio 81,44; 43. Silvera Puca Patrizia (Lady) 37,86.
3. McIntosh Brodie (Aus) 98,11 Tullio (Senior) 81,26; 45. Magli Esterino (Super
4. Eusebio K.C. (Usa) 96,96 senior) 81,10; 48. Paoletti Paolo 80,64; 61. Classic
5. Obriot Emile (Fra) 96,71 Comert Ergun 77,76; 63. Forlani Dario 77,64; 1. Leatham Robert (Usa) (Senior) 100%
6. Kamenicek Martin (Cze) 96,48 71. DAlessandro Mauro (Senior) 76,74; 97. 2. Rivera Edward (Phi) 99,72
7. Tilley Chris (Usa) 95,82 Simula Salvatore (Senior) 73,65; 99. Berton 3. Jarrett Todd (Usa) (Senior) 98,73
8. Borsari Luca (Ita) 95,72 Marco 73,31; 143. Barani Bruno 67,70; 179. 4. Puente Ted (Usa) 95,50
9. Ballesteros Jorge (Esp) 95,61 Cugini Antonio (Senior) 65,06. 5. Buticchi Edoardo (Ita) 95,32
10. Kirsch Saul (Ned) 95,45 6. Reid Jeremy (Usa) 93,29
42. Ravizzini Andrea (Senior) 85,71; 108. Patria Production 7. Vezzoli Roberto (Ita) 92,51
Giorgio 78,28; 110. Barbizzi Daniele (Senior) 1. Grauffel Eric (Fra) 100% 8. Boit Julien (Fra) 92,46
77,92; 112. Checcucci Federico 77,81; 114. 2. Racaza Simon (Usa) 96,67 9. Martin Wilfredo Jr (Phi) 92,45
Miloro Simone 77,59; 132. Montesanto F. Paolo 3. Stoeger Ben (Usa) 96,12 10. Hobdell Angus (Usa) 89,63
(Senior) 75,87; 155. Nucera Giuseppe 73,83; 4. Sebo Robin (Cze) 91,89 17. Di Prospero Mauro 81,93; 20. Piccioni
169. Rovey Maurizio (Senior) 72,76; 172. 5. Momcilovic Ljubisa (Ser) 90,22 Mario 81,30; 22. Iacomini Stefano 80,90; 34.
Liberti G. Furio (Super senior) 72,61; 186. Olivi 6. Yu Paul Bryant (Phi) 87,72 Volpe Oronzo 76,51; 37. Venditti Daniele 74,72.
Andrea 72,05; 197. Boccia Maurizio 70,32; 255. 7. Mink Matthew (Usa) 87,56
Mura Gavino (Senior) 64,24; 305. Marzorati 8. Liehne Zdenek (Cze) 87,41 Revolver
Barbara (Lady) 56,28; 339. Busanero Marco 9. Pichugin Alexey (Rus) 86,93 1. Lopez Ricardo (Ecu) 100%
(Super senior) 47,48. 10. Romitelli German (Arg) 86,13 2. Lentz Josh (Usa) 98,94
24. Indizio Davide 83,45; 39. Perazzoli 3. Chua Phillipp (Phi) 95,50
Standard Francesco 80,66; 43. Passalia Gianluca 79,87; 4. Back Sascha (Ger) 94,90
1. Jonasson Nils (Usa) 100% 47. Diamante Sebastiano 78,72; 48. Avoledo 5. Reiter Gerald (Aut) 94,34
2. Vogel Bob (Usa) 98,65 Manuele 78,57; 53. De Sanctis Maurizio 77,36; 6. Olhasso David (Usa) 90,45
3. Sevigny Dave (Usa) 98,63 75. Zuccolo Giovanni 73,50; 83. Botturi Enri 7. Griffin Matt (Usa) 88,13
4. Jaime Diaz Juan Carlos (Esp) 98.00 (Senior) 72,39; 108. Tomaello Andrea 69,68; 8. Kirchweger Hermann (Aut) (Senior) 87,32
5. Sweeney Matt (Usa) 97,71 111. Donati Edoardo 69,34; 120. Moncada 9. Azevedo Moacyr (Bra) 85,01
6. Panetta Cosimo (Ita) 97,28 Flavio (Senior) 68,61; 148. Servodio Francesco 10. Almeida Wagner (Bra) 84,75
7. Miguez Blake (Usa) 95,35 (Senior) 66,03; 171. Giunchiglia Ilaria (Lady) 30. Peruccacci Filippo 73,30; 31. Sconocchia
8. Tomasie Travis (Usa) 95,15 64,29; 193. Limarova Marianna (Lady) 62,09; Bruno (Senior) 72,57; 34. Balducci Andrea
9. Saldanha Jr Jaime (Bra) 94,29 195. Tozzi Ettore (Senior) 62,02; 206. Boehm 67,75; 41. Zambai Paolo 60,48.
10. Batki Gyorgy (Hun) 94,16 Violetta (Lady) 61,32; 227. Tiberi Marco

1 2

assottigliarsi, creando una sorta di livellamento dei 1. Ottima prestazione per Enri ber, swinger, flip-up e moover, a detta di molti i ti-
valori, ma a prevalere sempre la miglior condizio- Botturi che, con il settimo ratori non eccessivamente veloci nel movimento.
posto tra i senior della
ne tecnica. Pochissimi penalty target, sovente collo- Production, ha guidato il team Posizioni di tiro particolari hanno fatto, in alcune
cati in movimento flip-up a coprire altre sagome da italiano allargento. circostanze, la differenza tra ladattabilit al tiro del
ingaggiare, distanze dingaggio medie e una molti- 2. Nessuna apparente emozione
tiratore che si trovato a dover sparare in tecniche
tudine di bersagli aperti, privi di parzializzazioni per il debutto al Mondiale poco impiegate e spesso improvvisate dalle circo-
hanno reso la gara divertente. Moltissime sagome in di Gregorio Tassone, diciottesimo stanze dello stage. In questi casi, anche una maggio-
assoluto e argento
movimento, praticamente in quasi tutti gli stage so- con la squadra di Standard. re elasticit muscolare ha reso il tiro pi semplice.
no state ricreate situazioni in movimento con bob- Molto variegate le start position e alcune string di

144 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

tiro, in cui ci si trovati a sparare arrampicati su 1. C anche la firma di Tullio ratori di interesse nazionale e proseguito durante la
Silvera sulla medaglia dargento
impalcature, aggrappati a funi, a cavallo, su barche del team senior di Standard.
stagione con raduni collegiali e clinic con istruttori
oscillanti e, spesso, sdraiati a terra. Uno stage con la professionisti. Con dieci medaglie in bacheca, tutto
mano forte e uno con la mano debole, farciti, per 2. Con il 24 posto finale, Davide potrebbe sembrare perfetto, ma in realt di strada da
Indizio stato il migliore
loccasione, con bobber hanno completato un insie- degli italiani nella classifica percorrere ce n parecchia se si vuole stabilmente
me di tecniche di tiro e situazioni davvero multiple, assoluta di Production. restare nellelite del Tiro dinamico internazionale.
in cui sono stati inseriti anche due cooper tunnel e Anche perch levoluzione non deve essere conce-
numerosi tiri da posizione accovacciata. Tutti i ber- pita solamente come conquista di medaglie. La tra-
sagli metallici, pepper e piatti, sono stati colorati di sferta in Florida, con pochi giorni di acclimatamen-
blu, mentre un fattore di disturbo ha fatto, a volte, la to, ha fatto patire a molti tiratori la differenza di fuso
differenza nellaffrontare, a un orario piuttosto che a orario, con il jet lag a fare da pericoloso, ulteriore
un altro, alcuni stage. Parliamo della posizione della avversario durante la gara. In pi, la figura del com-
luce che, spesso, si infilata dritta negli occhi del missario tecnico che anche un tiratore impegnato
tiratore, rendendo anche le sequenze pi semplici nel match continua a essere una situazione parados-
impegnative e costringendo, in alcuni casi, anche un sale che ci pone nella condizione di dover osservare
cambio di strategia nellesecuzione. Vista la partico- e imparare dalle nazionali meglio organizzate rispet-
larit del campo e dei terrapieni di fondo e laterali, to a noi. Unaltra cosa che non mi piaciuta stata
o pi semplicemente anche per le abitudini america- lassenza di una squadra Revolver, oppure senior, a
ne, le sagome sono state collocate, nella maggior completamento delle cinque division ufficiali, deci-
parte dei casi, in posizione bassa rispetto al terreno. sione che ha lasciato lamaro in bocca soprattutto
I pi attenti alla filosofia del Tiro dinamico statuni- agli specialisti del settore, lasciati a piedi.
tense hanno focalizzato immediatamente che questo
Mondiale ha ricalcato lo stile di tiro di quel Paese: UNA STANDARD DA SOGNO
spettacolare e non difficile nel tiro, con molte posi- Venendo alle performance sportive, il ranking mon-
zioni di tiro non accademiche e bersagli, nella mag- diale parla chiaro e lItalia tra le migliori nazioni
gior parte dei casi, aperti. I bersagli in movimento al mondo e anche il premio ricevuto per levoluzione
non sono mai stati del tipo iper veloce. dellintero movimento sportivo riscontrato nel 2014,
la dice lunga sulle potenzialit del nostro movimen-
NON TUTTO ORO to. LItalia ha consolidato vecchie performance da
La spedizione italiana tornata da questo Mondiale medaglie, mentre tornata sul podio a squadre in
con un bel sorriso e con la consapevolezza di essere division che ci vedevano fuori dai giochi da diverse
nuovamente tra le migliori region al mondo. Le edizioni: due ori, sette argenti e un bronzo rappre-
dieci medaglie conquistate parlano da sole e i mi- sentano davvero un bel bottino. A queste medaglie,
gliori sportivi sanno bene che risultati di questa por- vanno anche aggiunte prestazioni di altissimo livello
tata non sono mai frutto della causalit o della sola raggiunte da alcuni tiratori, che hanno dimostrato di
fortuna. Decine di ore di allenamento e altrettanto poter competere a testa alta con i professional sho-
tempo dedicato alla ricarica delle cartucce, sono sta- oter. Nella Standard division, supremazia assoluta
ti il pane per parecchi mesi prima della gara per i dei tiratori americani: podio tutto a stelle e strisce e
tiratori impegnati al Mondiale. Anche la federazione a conquistare il titolo di campione del mondo stato
ha fatto la sua parte, con un percorso di avvicinamen- Nils Jonasson, seguito da due ex campioni del mon-
to iniziato gi dalle prime gare di Campionato italia- do della Production division, Bob Vogel e Dave Se-
no, con lassegnazione di gruppi speciali per i ti- vigny, che per questa edizione hanno scelto di spa-

12/2014 ARMI E TIRO 145


SPORT tiro dinamico

LE CLASSIFICHE A SQUADRE
Open 4. Filippine 5.785 Production lady
1. Stati Uniti 6.544 (Bernabe, Tan, Santiaguel, Dionisio) 1. Russia 4.727
(Michel, Coley, Eusebio Tilley) 5. Brasile 5.694 (Gushchina, Chernenko, Vasilyeva, Makarova)
2. Repubblica ceca 6.137 (Saldanha, Ferreira, Buzzachera, Zander) 2. Italia 4.472
(Kamenicek, Havlicek, Henes) (Giunchiglia, Limarova, Boehm, Caroli)
3. Australia 6.125 Standard lady 3. Stati Uniti 4.424
(McIntosh, Kapor, Graham, McConachie) 1. Stati Uniti 4.577 (Golob, Dunivin, Reese, Thomas)
4. Filippine 6.060 (Nonaka, Rogers, Randolph, Sevigny)
(Lejano, Francisco, Leviste, Gino) 2. Repubblica sudafricana 3.923 Production senior
5. Spagna 5.950 (Du Plooy, Fischer, ODonovan, Shawe) 1. Filippine 5.014
(Ballesteros, Espilez, Ballesteros, Bernabe) 3. Filippine 3.754 (Anglo, Castro, Sy, Gotamco)
(Quiroz, Gonzaga, Mangudadatu) 2. Italia 4.932
Open juniores (Botturi, Moncada, Servodio, Tiberi)
1. Filippine 5.731 Standard senior 3. Brasile 4.859
(Tuan, Mangudadatu, Arimas, Mangudadatu) 1. Italia 5.573 (Ribas, Bicalho, Thompson, Salomao)
(Santarcangelo, Silvera, DAlessandro, Simula)
Open lady 2. Stati Uniti 5.203 Classic
1. Stati Uniti 5.138 (Avery, Brister, Koppi, Miguez) 1. Stati Uniti 6.346
(Cochran, Lee, Duff, Munson) 3. Brasile 4.784 (Leatham, Jarrett, Byerly, Dilworth)
2, Repubblica ceca 5.121 (Domingues, Franca, Annes, Fior) 2. Filippine 6.343
(Sera, Horejsi, Sustrova) (Rivera, Martin, Morales, Magalong)
3. Australia 5.038 3. Italia 6.122
Production
(Blowers, Anderson, Blowers) (Buticchi, Vezzoli, Di Prospero, Piccioni)
1. Stati Uniti 6.679
4, Francia 5.738
(Racaz, Stoeger, Mink, )
Open senior (Boit, Nestolat, Altuna, Pichenot)
2. Repubblica ceca 6.313
1. Stati Uniti 5.414 5. Repubblica sudafricana 5.508
(Sebo, Liehne, Zapletal, Stepan)
(Voigt, Pearson, Townley, Oosthuisen) (Engelbrecht, Wheeler, Wessels, Da Silva)
2. Italia 5.279 3. Francia 6.044
(Ravizzini, Barbizzi, Montesanto Paolo, Rovey) (Grauffel, Guichard, Lavergne, Felt) Revolver
3. Australia 5.087 4. Argentina 6.021 1. Stati Uniti 6.184
(Ginger, Edwards, Workman, Vlakic) (Romitelli, Quindi, Orozco, Prieto) (Lentz, Olhasso, Walsh, Aysen)
5. Filippine 5.962 2. Austria 5.945
Standard (Yu, Carrera, Alejandro, Tayag) (Reiter, Kirchweger, Handl, Kroiss)
1. Stati Uniti 6.685 9. Italia 5.785 3. Brasile 5.685
(Jonasson, Vogel, Sevigny, Bragg) (Indizio, Perazzoli, Diamante, De Sanctis) (Azevedo, Almeida, Polverini, Rosas)
2. Italia 6.132 4. Germania 5.607
(Panetta, Tassone, Bragagnolo, Del Rosario) Production juniores (Back, Knaus, Kliner, Schneider)
3. Spagna 5.850 1. Stati Uniti 5.845 5. Filippine 5.095
(Jaime Diaz, Ibanez, Ferreiro, Davite) (Hetherington, Katz, Morton, Clagg) (Gino, Panes, Barcelona)

rare nel calibro .40 S&W. I tiratori azzurri del team periodo, ma sono riuscito a superare questi ostaco-
senior Standard hanno raggiunto il metallo pi pre- li e ad arrivare al Campionato del mondo motivato
giato, conquistando il titolo di campioni del mondo e concentrato. Dedico i successi di questo Mondiale
a squadre. Adriano Santarcangelo, capitano del team, alla mia famiglia, ma soprattutto a chi ha sempre
ha conquistato anche la medaglia dargento nella creduto in me. La performance di Adriano Santar-
classifica individuale senior, dando la spinta in pi cangelo, giunto a soli tre match point di distacco dal
per il raggiungimento di un traguardo cos importan- senior campione del mondo, lamericano Emanuel
te, qual un oro mondiale a squadre. Reduce da un Bragg, vale moltissimo, considerando anche la tre-
infortunio accorsogli poche settimane prima del dicesima posizione nella classifica assoluta. Un vec-
Mondiale, il napoletano ha dimostrato, unitamente chietto, ma sempre molto competitivo e con una
ai compagni di squadra, Tullio Silvera, Mauro DA- grinta da vendere, Esterino Magli, ha conquistato
lessandro e Salvatore Simula, di far parte di un team lennesimo titolo mondiale: dopo il filotto dei due
coeso e molto performante. Cos ha commentato a ori vinti nelle passate edizioni dei Mondiali tra i se-
fine gara il pluricampione campano: Da oltre 24 nior, passato in questo campionato tra gli over 60,
anni pratico il Tiro dinamico, prevalentemente nella cio i Super senior, categoria in cui ha vinto il Mon-
categoria Standard, partecipando nel corso degli diale. La superiorit messa in campo da Magli ha
anni a moltissime gare nazionali e internazionali, permesso al pluricampione di terminare il match con
con otto Campionati europei e otto Mondiali. un vantaggio di oltre 130 match point sul secondo.
Questanno, per la prima volta da senior, ho parte- A guidare quella che pu essere considerata limpre-
cipato al Mondiale in Florida in veste di capitano sa pi luminosa dellintera spedizione stato Cosimo
del team senior. Qui ho conquistato la medaglia Panetta, capitano del team, capace di portare a ca-
dargento individuale e quella doro a squadre, con sa anche uno splendido sesto posto assoluto, grazie
un team composto di colleghi che hanno dimostrato al quale ha conquistato anche il platonico ricono-
grande tenacia e grinta per tutto il Mondiale. A loro scimento di secondo miglior tiratore del Vecchio
vanno i miei complimenti. Negli ultimi mesi, per mo- Continente. Con i compagni di team Gregorio Tas-
tivi personali e fisici, non ho attraversato un buon sone, Max Bragagnolo e Giulio Del Rosario riu-

146 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

3 4

scito nellimpresa di riportare il team Standard su un 1 e 2. Nellargento a squadre Ben Stoeger, anchegli sul podio al Mondiale sulli-
della Standard senior c
podio mondiale. Spirito giovane ed entusiasmo alle stato limportante contributo
sola greca proprio in Production. Per lItalia, dalla
stelle le carte vincenti di un gruppo che ha raccolto di Francesco Servodio Production division sono arrivate due ottime medaglie
i frutti di prestazioni individuali davvero eccellenti, (a destra) e Flavio Moncada. dargento dalle squadre dei Senior e delle Lady. In
perch oltre al risultato di Panetta sono arrivati anche 3. Nils Jonasson (a sinistra) una classifica senior individuale dominata dallame-
i buoni piazzamenti di Gregorio Tassone (18), Max il nuovo campione del ricano padrone di casa, Frank Garcia (ps per lIpsc:
Bragagnolo (19) e Giulio Del Rosario (39). Risul- mondo della Standard division. ma era proprio necessario far sparare il match direc-
tati che acquisiscono maggior valore se si considera 4. Ad Andrea Ravizzini tor?), i tiratori italiani si sono difesi bene, anche se
che sia Panetta sia Tassone erano alla loro prima la soddisfazione per un doppio rispetto ad altri Mondiali ed Europei, venuta a
argento nella Open senior,
esperienza in un Campionato mondiale. ma anche lamarezza per loro
mancare lacuto individuale. Il migliore azzurro,
nellindividuale sfuggito soltanto Enri Botturi, ha chiuso al 7 posto tra i senior, men-
TUTTI IN PIEDI: PASSA ERIC nellultima giornata di gara. tre gli altri azzurri, Flavio Moncada, Francesco Ser-
La Production division ha incoronato un campionis- vodio e Marco Tiberi, hanno dato il massimo per il
simo: il francese Eric Grauffel. Con questa entusia- raggiungimento di una medaglia mondiale, che resta
smante vittoria, Grauffel ha portato a sei i titoli mon- comunque un eccellente traguardo. Tra le lady, su-
diali conquistati in quindici anni e in Florida si premazia assoluta e preannunciata della fenomenale
tolto lo sfizio di aggiudicarsi il primo alloro mondia- russa, Maria Gushchina, addirittura al 25 posto del-
le in una, per lui, nuova division, dopo essere passa- la classifica assoluta. La campionessa ha terminato
to tre anni fa dalla sua Open alla Production. Ma il match con un vantaggio siderale, oltre 300 match
gli avversari hanno dovuto lottare per il secondo point, per un 14% di vantaggio. Una vittoria schiac-
posto. Al fianco di Eric, come gi per i cinque titoli ciante come mai prima si era vista. Ma le ragazze
in Open, linseparabile Tanfoglio: per le pistole di italiane, capitanate da Lucia Caroli, non si sono fat-
Gardone quello in Florida sar ricordato come un te impressionate e hanno condotto una gara costante
Mondiale da urlo, visto che tutto il podio Production e impostata sul gioco di squadra. Al termine della
era targato Tanfoglio, grazie ai due statunitensi Ra- gara, Ilaria Giunchiglia, migliore delle italiane, ha
caza, gi sul podio al Mondiale di Rodi, in Open, e chiuso con un ottimo quinto posto, mentre vicine e

12/2014 ARMI E TIRO 147


SPORT tiro dinamico

1 2

compatte per match point allattivo, Marianna Lima- 1. Sfida ai piani alti. Eric meriti sportivi al termine delle performance.
Grauffel (a sinistra) e Simon
rova e Violetta Boehm. La struttura e le coreogra- Racaza attendono il loro turno.
In una division sempre pi competitiva, in cui regna
fie degli stage, il commento del capitano Lucia il professionismo tra i top ten, il team maschile im-
Caroli sono state molto belle e particolari. Con- 2. Nellolimpo del Tiro dinamico. pegnato nella classifica assoluta, composto da Davi-
Rob Leatham ha conquistato
frontarsi con tiratrici di altri Paesi stato entusia- il suo sesto titolo mondiale, de Indizio (24), Francesco Perazzoli (39), Seba-
smante con un sano agonismo, condividendo le questa volta in Classic, stiano Diamante (47) e Maurizio De Sanctis (53),
belle performance delle singole atlete. Le mie lennesimo di una carriera ha chiuso con un lusinghiero risultato di squadra,
che sembra non finire mai.
ragazze, come le chiamo affettuosamente, sono sta- accumulando esperienza e aggregazione di team. La
te davvero grandi. Nella prima giornata abbiamo scelta della Fitds di azzerare la squadra che per anni
sofferto un po, ma poi hanno spiccato il volo e af- ha portato allItalia parecchie vittorie internazionali
frontato la gara in modo davvero superlativo, nono- e di puntare su un gruppo di emergenti presentava
stante le difficolt di adattamento di una competizio- dei rischi. Forse, il passaggio di consegne avrebbe
ne cos importante. Gara dura e impegnativa sia fi- potuto essere un po pi graduale, ma dopo la Flori-
sicamente sia mentalmente, considerando anche che da, limportante che la Fitds insista su questo grup-
era il nostro primo Mondiale. Allinizio non abbiamo po e che i tiratori che ne fanno parte utilizzino questa
pensato al risultato finale, ma con il passare dei importante esperienza per trovare la voglia di cresce-
giorni abbiamo iniziato a inquadrare un possibile re attraverso il lavoro, per riportare lItalia nei quar-
podio che stato fortemente voluto. Le russe, cam- tieri alti della Production.
pionesse del mondo, hanno meritato la vittoria, con
la loro campionessa Maria Gushchina in formissima EREDE CERCASI
e inavvicinabile. Nonostante la tensione, sul campo Nella Open, visto laddio del cinque volte campione
prevalso il fair play con tutte le tiratrice delle altre del mondo Eric Grauffel, si aperta la battaglia per
nazionali, seppur a malincuore, a riconoscere i nostri la successione sul trono mondiale. Lotta allultimo

COSE DA FENOMENI!
Eric Grauffel e Rob Leatham, francese il primo, americano il secondo. Che quella per arrivare secondi. Se si esclude uno scivolone durante il Florida
cosa hanno in comune? Sei titoli mondiali individuali conquistati nel corso Open di qualche anno fa, in cui fu battuto, in Open, dal neo campione del
della loro lunga e prestigiosa carriera. Unaltra particolarit accumuna questi mondo Max Michel, Grauffel imbattuto dal lontano 1999. A queste vittorie
due fenomeni, vere icone del Tiro dinamico sportivo: aver conquistato questi si devono sommare innumerevoli titoli continentali, conquistati sia in Open
titoli e tantissimi campionati intercontinentali e nazionali, sempre con la stessa sia in Production, oltre a campionati nazionali francesi in diverse division.
fabbrica darmi. Eric Grauffel tiratore ufficiale da sempre di Tanfoglio, mentre Rob Leatham, da questanno senior, ha fatto la storia di questo sport: nel
Rob Leatham ha sposato lamericana Springfield. Sono professional shooter lontano 1983, ha conquistato il suo primo Mondiale in Open. Da quella data,
al cento per cento e hanno fatto del loro sport una professione. un tris di conquiste mondiali, sempre in Open: 1983, 1986 e 1988. Dalla Open
Eric Grauffel stato campione del mondo in Open division cinque volte passato alla Standard, division in cui ha conquistato altri due Campionati
consecutive nei Mondiali del 1999, 2002, 2005, 2011, infilando una serie mondiali, nel 2002 e nel 2005; proprio in Ecuador, vinse pur essendo stato
di vittorie mondiali mai riuscite a nessun tiratore. Per trovare nuovi stimoli, lasciato fuori dal team ufficiale americano. In seguito passato alla Modified,
passato alla Production e negli ultimi due anni ha creato il vuoto dietro giungendo secondo al Mondiale di Rodi nel 2011, ma aggiudicandosi il titolo
di s, dimostrando una superiorit ancora pi schiacciante rispetto a quanto mondiale tra i senior. In questa stagione agonistica, al National statunitense,
gi faceva in Open. Per il francese, in questo Campionato del mondo gli unici ha avuto il coraggio di vincere il campionato nazionale in Revolver division,
veri avversari sono stati i padroni di casa, mentre gli europei hanno capito da entrando di diritto nella hall of fame del Tiro dinamico, per essere lunico
almeno due anni che se Grauffel spara in Production, la gara che resta tiratore statunitense ad aver conquistato la vittoria in sei diverse division.

148 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

match point tra i due americani Shane Coley e Max 1 e 2. Mario Piccioni (a sinistra) tizione in se stessa, credo sia stata una gara ben
e Mauro Di Prospero hanno organizzata, finalmente priva di fronzoli inutili e
Michel. Al termine del match, il vantaggio a favore fatto parte del team che ha
di Max Micheal, nuovo campione del mondo, sta- regalato allItalia il bronzo tutta da sparare.
to di soli 1,74 match point, uninezia. Sul terzo gra- in Classic division. Tra i Super senior, se l giocata alla pari con gli
dino del podio individuale, un ritrovato Brodie Mc avversari lazzurro Furio Liberti: determinato e con-
Intosh, tiratore australiano. Il pluricampione italiano, centrato, al termine del match ha conquistato una
Luca Borsari, accreditato dalla federazione italiana preziosa medaglia dargento, che va a sommarsi a
come singolo tiratore, a dimostrazione di quanta fi- quelle vinte negli anni passati, tra i senior.
ducia fosse riposta su una sua prestazione ad alto
livello, tornato dalla trasferta americana con un AZZURRO CLASSIC
sorriso a 32 denti. Borsari ha chiuso il match, in una Nel primo Mondiale della Classic division, il team
division in cui mai nessun italiano era arrivato cos azzurro ha portato a casa un bronzo di tutto rispetto.
in alto, allottavo assoluto al 95,72%, valore che cer- Nella classifica generale, sua maest Rob Leatham,
tifica la sua eccezionale performance, considerando leggenda vivente del Tiro dinamico, ha incassato il
anche il parziale che lha visto come terzo tra gli suo ennesimo titolo mondiale, con il filippino Edward
europei, dietro lo strapotere americano (4 tiratori nei Rivera, vicinissimo, pronto a sfruttare qualsiasi pic-
primi 8). Nella Open, i tiratori italiani hanno conqui- colo errore per sottrargli la vittoria. Un altro profes-
stato ben tre medaglie, tutte dargento. Nellindivi- sional shooter americano, gi campione del mondo
duale senior, Paolo Ravizzini ha conquistato un ot- Open nel 1996, Todd Jarrett, ha chiuso il podio indi-
timo piazzamento, vincendo largento e, con i com- viduale. Nella classifica finale dellindividuale, ben
pagni di team, Daniele Barbizzi, Francesco Monte- quattro tiratori americani nei primi sei posti per un
sano e Maurizio Rovey, ha bissato il risultato indivi- dominio assoluto in quella che, probabilmente, la
duale conquistando anche il titolo di vice campione pi americana delle division. Gli italiani della Clas-
del mondo a squadre. Le sensazioni di Ravizzini, sic, tutti esperti tiratori con allattivo anche vari Cam-
dopo il doppio argento mondiale: Ho condotto la pionati del mondo disputati, hanno gareggiato senza
gara sempre in testa, davanti di una decina di punti soggezione, fino alla conquista di un meritato bron-
su Michael Voigt, poi lultimo giorno ho sparato zo a squadre. Edoardo Buticchi, miglior europeo al
davvero male. Ero lento e contratto e non sono riu- termine del match, ha chiuso con un ottimo quinto
scito a esprimermi come nei giorni precedenti. Il mio posto individuale, seguito da Roberto Vezzoli, setti-
avversario, invece, dallalto della sua esperienza mo, che ha pagato dazio a una pistola non al meglio
(Michael Voigt, ex presidente della Uspsa, ha vinto meccanicamente. Vicini al termine del match in clas-
il titolo mondiale in Standard division nel 1999 e sifica, Mauro Di Prospero e Mario Piccioni. Nella
nella sua carriera sportiva ha conquistato diverse Revolver division, il tricolore stato rappresentato
medaglie mondiali, ndr), ha tenuto duro e mi ha su- da alcuni tiratori italiani, vincitori delle slot messe a
perato. Per quanto riguarda la squadra, sapevamo disposizione dalla federazione. Nellassoluta, lecua-
che difendere il titolo in casa degli americani sareb- doregno Ricardo Lopez si confermato uomo da
be stata unimpresa e cos stato, ma, comunque, battere, conquistando il titolo mondiale; lamericano
essere secondi soltanto ai padroni di casa deve es- Josh Lentz ha chiuso al secondo posto, mentre ha
sere considerato un eccellente risultato. La stessa terminato il match al terzo posto il filippino Phillipp
cosa la si pu dire per il mio risultato individuale, Chua. Il migliore degli italiani stato Filippo Peruc-
considerati gli avversari: una medaglia dargento cacci 30 assoluto, mentre Bruno Scanocchia ha
un grande risultato. Per quanto riguarda la compe- chiuso al sesto posto tra i senior.

12/2014 ARMI E TIRO 149


SPORT tiro dinamico

IL 2015 ALLE PORTE


Allorizzonte, un anno super
per gli appassionati di arma
lunga: il Mondiale Shotgun
in Italia e lEuropeo Rifle
in Ungheria. E al National
di Mazzano la tentazione
si fatta sentire, con
laumento di tiratori, in
modo particolare nel Rifle.
In Shotgun, imprendibili
Forlani e Vezzoli; clamorosa
squalifica del super
favorito Silvestroni.
In Rifle, Coscelli detta
1 legge, Vezzoli beffato

Testo e foto di Roberto Vezzoli vano certamente, ma, diciamo cos, al rallentatore,
lasciando i tiratori ad aspettare lesito di ogni fucila-

A
conclusione della stagione 2014, la Fitds ha ta. Lo stage 2 era rappresentato da una shooting area
organizzato il National di arma lunga, anche a forma di pentagono, dalla quale ingaggiare, con
per questanno al campo di tiro del Brixia munizione a pallettoni, otto classic target, posti a
shooting club. Due, intense giornate, prati- distanze variabili dai sei ai venti metri. In questo
camente da tutto esaurito, con la presenza anche di 1.Federico Coscelli stato esercizio, che prevedeva la start position al centro
il dominatore della Open,
alcuni tiratori stranieri, i quali, pur non rientrando in infliggendo al secondo ben della shooting area, la strategia vincente risultata
classifica perch la competizione era di livello II, 9 punti percentuali. Qui allo quella che prevedeva di ingaggiare per prime le sei
stage 1 sotto lo sguardo
hanno ben figurato sia con la canna liscia sia con la attento del ro Biagio Rutigliano.
sagome dalle aperture di fronte al tiratore che poi
rigata. Match director dellevento, per la prima volta arretrava sul fondo della shooting area e concludeva
alle prese con le specialit di arma lunga, stato il 2. Campione italiano in Standard, con le due target di lato. Lo stage 3, ancora a pallet-
ancora una volta,
consigliere federale Stefano Iacomini, il quale, con Roberto Vezzoli, detentore toni, prevedeva due sagome ostaggiate in apertura
la collaborazione della commissione sportiva, riu- del titolo dal 2003. desercizio, poste a lato della shooting area; un per-
scito a realizzare una gara divertente, scorrevole e
tecnicamente probante, probabilmente pi in linea
con le gare di arma corta, ma, comunque, ricca di 2
spunti e finezze tecniche che hanno lasciato trasparire
la malizia di un esperto tiratore.
Sabato stata la giornata dedicata alla specialit del-
lo shotgun: 32 tiratori in Standard, 29 in Modified,
23 in Open e 13 in Standard manual. Otto stage di
tiro, di cui due per cartucce a palla secca, due a
pallettoni e quattro a pallini, per un totale di 66 car-
tucce a pallini, 38 a palla e 16 a pallettoni.
Allo stage 1, otto super pepperoni da ingaggiare
attraverso cinque aperture, erano posti a distanze
variabili dai dieci ai diciotto metri e hanno richiesto
particolare attenzione allo strozzatore prescelto, in
quanto, anche se non eccessivamente vicini a due
penalty plate, richiedevano una generosa spinta per
essere abbattuti con decisione; diversamente, cade-

150 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

3 4

corso a zig zag portava alla string finale con due 1. Irene Canetta, unica lady profondo arretramento di una decina di metri, si con-
in Open Shotgun,
mezze sagome e quattro mini pepper disposti in linea impegnata nel tiro in ginocchio
cludeva con quattro piastre metalliche poste a 180
sul fondo dellesercizio. Una cartuccia che garantis- con il suo RandR. dal tiratore e interposte ad altrettante piastre penalty.
se una rosata controllata dei pallettoni ha risparmia- Nello stage 7, dopo essere partiti da seduti su di una
2. Matteo Pellegris, con il suo
to ai pi di ribattere i mini pepper di fondo, anche le Oberland Match, ottica Nightforce seggiola con arma completamente scarica, bisogna-
due mezze carte lontane hanno fatto registrare qual- e attacco Warne. Nella foto va ingaggiare quattordici bersagli metallici abbatti-
che miss che, negli esercizi con hit factor basso, ha appena sganciato una delle bili attraverso tre posizioni di tiro. Dalle due posizio-
sue doppiette al fulmicotone.
hanno un grosso peso. ni laterali vi erano due popper che, una volta abbat-
Lo stage 4, un long course da 30 colpi, ha suscitato 3. Pierluigi Andreato, altro nuovo tuti, lanciavo in aria un clay bonus; la stessa string
arrivato nel mondo dellanima
un po di perplessit tra i tiratori perch, dopo anni liscia, ha subito guadagnato
prevedeva anche altri tre bersagli e cos stata data
di assenza, stato riproposto un esercizio a palla con una buona posizione di partenza al tiratore la possibilit di scegliere quanti e quali
due colpi per bersaglio: questa opzione con lo shotgun con il suo Beretta 1301 Comp. appoggi ingaggiare tra il popper e il clay. Credo sia
non stata pi praticata per ragioni tecniche legate 4. La Subgun non ha raggiunto stato lo stage pi divertente della gara, nel quale
sia allusura dei bersagli, che si deteriorano veloce- il numero minimo di tiratori ognuno ha potuto esprimersi al meglio, scegliendo
mente a causa del generoso foro provocato dal pas- per lassegnazione del titolo. la propria sequenza. Lultimo esercizio della prova
Nella foto, Daniele Vezzoli
saggio della palla slug, sia, soprattutto, per logget- con Beretta Cx4 calibro 9x21. con lo shotgun era un long course da 28 colpi a pal-
tiva difficolt di lettura dei punti dubbi che, in lini, sviluppato su una shooting area a ferro di caval-
moltissimi casi, si presentano oblunghi o sdoppiati lo. Anche in questo caso, la disposizione dei bersagli,
a causa della separazione della borra dalla palla. visibili da pi posizioni, ha garantito completa liber-
Spesso, infatti, la borra presenta le medesime alette t interpretativa e se ne sono viste delle belle con
direzionanti della palla e il passaggio attraverso il tiratori che hanno lasciato pi di qualche bersaglio
bersaglio crea evidenti problemi di valutazione cau- ad aspettare di essere ingaggiato. Ulteriore difficolt
sati dalla somiglianza dei due fori. Lo stage 5, uno di questa prova era la grande variabilit di distanza
short da 8 colpi sempre a palla, prevedeva lingaggio dei bersagli che da pochi metri arrivava a sfiorare i
di due bobber azionati tramite la trazione di due ma- venti, richiedendo particolare attenzione allo stroz-
niglie poste sulla sommit delle paratie laterali. Pro- zatore pi idoneo da utilizzare anche in virt di al-
prio la posizione delle due maniglie ha causato qual- cuni penalty plate molto vicini alle piastre.
che squalifica per rottura dellangolo di sicurezza
verticale durante la fase di azionamento. LA GARA DI RIFLE
Lo stage 6, un medium da sedici colpi a pallini, pre- La domenica stata dedicata alla prova con i rifle: i
vedeva lingaggio di due divertenti clay bobber, una numeri confermano quanto questa specialit stia vi-
serie di mini pepper non proprio vicini e, dopo un vendo un momento felice e i 74 iscritti in Open semi-

12/2014 ARMI E TIRO 151


SPORT tiro dinamico

1 2

auto division hanno altres fatto emergere in modo 1. Jgor Jankovic si concentra per i punti massimi che poteva dare, abbassando vi-
durante il walk through,
chiaro la passione crescente per le carabine attrezza- seguito dal colonnello Raketic.
sibilmente lhit factor. Lo stage 4 era identico a quel-
te con i pi performanti accessori. Quindici tiratori, lo di shotgun, ma visto il maggiore numero di colpi
invece, hanno scelto la Standard semiauto, la division 2. Il tiratore tedesco Markus a disposizione ha consentito di studiare strategie
Rister ha chiuso lo stage 4
pi tecnica e difficile della specialit, nella quale gli con una posizione plastica. anche molto diverse, che hanno reso lo spettacolo
ingaggi con le sole mire metalliche di bersagli pic- molto pi divertente. Anche lo stage 5 rimasto so-
coli o molto distanti richiedono grande mestiere. 3. Secondo posto in Standard stanzialmente lo stesso, con i colpi raddoppiati, da 8
per Roberto Vezzoli con
Le division Subgun e Minirifle con, rispettivamente, il suo Oberland Target con canna a 16, e due dei quattro bersagli di fondo sostituiti con
9 e 4 tiratori, non hanno raggiunto il numero minimo di 20 preparata da Toni due hardcoverati in verticale, con la sola striscia
system e Fiocchi commerciali
per assegnare i titoli di campione italiano, ma hanno, con palla Fmj di 55 grani.
di bersaglio che contiene lalpha ingaggiabile. In
comunque, dato la possibilit a chi non dispone di questo stage, sono emersi i problemi di gestione
armi in calibri per carabina di divertirsi e partecipare dellangolo di sicurezza verticale da parte dei tirato-
a una gara di alto livello con la minima spesa. ri che impiegavano unarma con canna corta (12 o
Gli stage della gara rifle si sono svolti per la quasi
totalit sfruttando le strutture gi montate per la gara
di shotgun e la sera del sabato, personale del campo 3
di tiro, coordinato da Stefano Iacomini, ha provve-
duto a sostituire i bersagli e la loro disposizione
allinterno degli esercizi. Lo stage 1 diventato un
16 colpi nel quale trovare le corrette traiettorie senza
intercettare le paratie poteva rappresentare il jolly per
far abbassare drasticamente il tempo; il parallasse tra
ottica e canna, poi, ha creato qualche problemino con
le aperture in diagonale e pi di qualche colpo le ha
attraversate, colpendo comunque il bersaglio, ma
facendo scattare la miss in quanto tutte le paratie
sono da considerarsi impenetrabili. Lo stage 2 era
praticamente identico a quello di shotgun, se non per
il fatto che i colpi sono passati da 8 a 16. Lo stage 3,
invece, ha visto sparire i bersagli metallici ed dive-
nuto un semplice short course da 8 colpi che, per,
richiedeva un tempo di esecuzione abbastanza alto

TAGLIO O NON TAGLIO?


Nello stage 4, sia della gara Rifle sia di quella Shotgun, la shooting area avvenisse, ma perch il piede, non dappoggio, era passato sopra larea neutra
prevedeva una serie di 4 curve con cambio di direzione a 90, di cui la prima a esterna alle fault line che delimitavano langolo della curva. Questa decisione
destra. Alcuni tiratori sono stati sanzionati per aver tagliato il percorso di interpretare in modo restrittivo il concetto di taglio trova riscontro anche
e a loro stata comminata la penalit di cui allarticolo 2.2.1.5: Se un esercizio in ambito internazionale soltanto se entrambi i piedi tagliano la curva, saltando
comprende un percorso visibilmente delimitato da fault line e/o una ben precisa langolo e soltanto se il vantaggio riscontrato palesemente quantificabile. Nel
shooting area, chiaramente marcata, ogni tiratore che dovesse uscire dal caso specifico, tale interpretazione ha creato una situazione di incertezza che
percorso stabilito, accorciandolo, incorrer in una procedura per ogni colpo sarebbe stato molto meglio fosse chiarita dal range master. Ci non avvenuto
sparato da quel punto in poi. Come emerge in maniera evidente dalla lettura e le classifiche ne hanno pesantemente risentito. Dal punto di vista pratico
dellarticolo, la sanzione applicabile se il tiratore esce dalla shooting area sarebbe stato consigliabile porre in corrispondenza delle curve un bidone o una
e, cio, appoggia almeno un piede fuori dalle fault line, accorciando il percorso. colonna di pneumatici, cos da impedire in ogni modo eventuali involontarie
In alcuni casi, invece, la sanzione stata comminata in mancanza che ci traiettorie dubbie.

152 ARMI E TIRO 12/2014


LE CLASSIFICHE DI SHOTGUN
Open assoluta A SQUADRE
1. Forlani Dario 100% Open
2. Pesce Fabrizio 91,45 1. Uboldo
3. Teodori Fabio 88,54 (Forlani Dario, Todisco Luciano, Gravante
Francesco Rocco, Surace Michele
Open Senior
Francesco)
1. Teodori Fabio 88,54
2. Bologna Sc
2. Alessi Gabriele 83,06
3. Pepe Nicola 70,42 (Teodori Fabio, Simoncelli Luca,
De Luise Carmine)
Standard 3. Jeff Cooper
1. assoluto Jgor Jankovic (Pepe Nicola, Passetti Eugenio,
Campionato italiano De Vivo Bonaventura, Sessa Amedeo)
1. Vezzoli Roberto 100%
1 2. DAgostino Marcello 84,27 Standard
3. Fuin Marco Mariano 80,56 1. Shooting club polizia di Stato Bg
(Vezzoli Roberto Ferruccio, Fuin Marco
Standard Senior Mariano, Bettinelli Ramon, Zucchelli
14 pollici), i quali, nellazionare le maniglie di sgan- 1. Schiappa Fernando 75,60
Massimo)
cio dei bobber poste sopra le paratie, sono usciti 2. Andreato Pier Luigi 66,31
3. Alberti Fausto 61,04 2. Robin
dallangolo di sicurezza, guadagnandosi un dq. Nel- (Bertelli Andrea Francesco, Mazza Mirko,
lo stage 6, si dovevano ingaggiare due mini clay di Standard Manual assoluti Manenti Eros, Alberti Fausto)
50 mm, a 25 metri, circa, di distanza e per molti ti- 1. Zambai Paolo 100% 3. Esercito Tds
ratori questi due divertenti bersagli frangibili si sono 2. Bellini Davide 89,53 (Martella Saverio, Del Monaco Sandro,
dimostrati uno scoglio quasi insormontabile. Nello 3. Fossati Fabio Egidio 77,34 Anticoli Livio)
stage 7, si ingaggiavano 4 mini target a poco meno
Modified Modified
di 40 metri da sdraiati: due erano libere, mentre due 1. assoluto Raketic Branislav 1. Bologna Sc
erano parzialmente coperte da penalty target che Campionato italiano (Cerrato Davide, Baccaro Nicola,
lasciavano libera soltanto unarea di unottantina di 1. Bontempo Santo Ignazio 100%
Di Stasi Mauro, Rossi Pierangelo)
millimetri. Questi, con i due clay del 6, sono risulta- 2. Cerrato Davide 98,64
3. Palmisano Claudio 96,87 2. Florence
ti i tiri pi impegnativi della gara. Ultimo stage con (La Bruna Bruno, Galgani Roberto,
il rifle, l8, era un long course da 32 colpi, molto Modified Senior Guerrini Paolo, Fornaballi Fabrizio)
fluido e divertente, che non presentava grossi pro- 1. Bontempo Santo Ignazio 100% 3. Shooting club polizia di Stato Bg
blemi tecnici legati al tiro, ma richiedeva un perfetto 2. Fazzini Paolo 93,26 (Foresti Elia, Pupillo Michele,
controllo della volata negli spostamenti laterali, per 3. Mura Gavino 78,79 Vezzoli Claudio, Burgio Francesco)
assicurarsi il rispetto degli angoli di sicurezza.
bene ricordare che il 2015 sar lanno dellarma
lunga: a giugno, in Ungheria, si disputeranno gli 1. Il presidente della Fitds, fortissimo e sempre in crescita Marcello DAgostino
Gavino Mura (a sinistra),
Europei di Rifle e sar interessante valutare loppor- con il match director della gara, del New shooting club che, con questa prova, entra
tunit di presentare rappresentative italiane ufficiali, Stefano Iacomini. di diritto nei Tin in vista del prossimo Mondiale;
che vadano a confrontarsi con i maestri nordici di 2. Furio Liberti si aggiudicato alle sue spalle, un solido Marco Fuin, neo acquisto
questa specialit; a settembre, invece, sar lItalia la Open Super senior, ma lesiguo dello Shooting club polizia di Stato Bergamo che con
numero di partecipanti non ha
stessa al centro del mondo, con il Mondiale di consentito di assegnare il titolo. Andrea Bertelli, Luca Ricciardi e Ferdinando Schiap-
Shotgun sul campo di Agna (Pd) 3. Marco Sartor, dopo gli allori pa (che si aggiudicato la classifica Senior) ha chiu-
in Revolver e lesperienza so un quintetto di livello assoluto per la division re-
positiva in Production, ha provato
I RISULTATI a cimentarsi con il calibro 12. gina dello Shotgun. Nella classifica open, il primo
Nello Shotgun, lautore si aggiudicato la Standard Alla sua prima, ha concluso stato il fortissimo serbo Igor Jankovic che, per, ha
al nono posto.
division, staccando di circa 16 punti percentuali un dichiarato di voler gareggiare il prossimo anno in

2 3

12/2014 ARMI E TIRO 153


SPORT tiro dinamico

LE CLASSIFICHE DI RIFLE
Open assoluta A SQUADRE
1. Coscelli Federico 100% Open
2. Pellegris Matteo 91,26 1. Uboldo
3. Forlani Dario 88,59 (Forlani Dario, Galliani Alessio Patrizio,
Todisco Luciano, Gavazzeni Andrea)
2. Shooting club polizia di Stato Bg
Open Senior
(Pellegris Matteo, Sartori Oscar,
1. Barbizzi Daniele 84,95 Fuin Marco Mariano, Foresti Elia)
2. Anese Renato 83,16 3. Cuneo combat
3. Teodori Fabio 79,62 (Rovey Maurizio, Corazzini Massimo,
Moriondo Roberto, Bortot Roberto Giacinto)
Open Super senior
1. Corazzini Massimo 75,86 CLASSIFICA COMBINATA
2. Catellani Pier Giuseppe 66,67 Open
3. Moriondo Roberto 62,53 1. Forlani Dario 188.5903
2. Palmisano Claudio 178.7788
3. Teodori Fabio 169.4893
Standard assoluta Standard
1. Zambai Paolo 100% 1. Zambai Paolo 200.00
2. Vezzoli Roberto 92,87 2. Vezzoli Roberto 192.8671
3. Bragagnolo Max 87,77 3. Ricciardi Luca 161.7690
1

Modified. La classifica a squadre, per il terzo anno 1. Claudio Palmisano frutto per conquistarsi la maglia azzurra. Tra i Senior,
ha gareggiato in Open Semiauto
consecutivo, se la sono aggiudicati i tiratori dello con un Adc con canna di 18,
da segnalare la terza piazza di Gavino Mura: il pre-
Shooting club polizia di Stato Bergamo. accessoriato con punto rosso sidente della Fitds stato sottoposto qualche mese
Nella classifica della Standard manual (i fucili a pom- e handguard, calcio, bindella fa a un delicato intervento di cardiochirurgia, ma la
e minigonna by Toni system.
pa), ha fatto scalpore la squalifica del tiratore che da passione, lo spirito e la grinta che lo legano al Tiro
anni il dominatore di questa division, Luigi Silve- 2. Luciano Todisco del 3Gun dinamico non gli hanno consentito di stare troppo
stroni, il quale a causa della partenza accidentale di decimo in Open. lontano dai campi di gara. Le squadre di punta si
un colpo in fase di caricamento ha dovuto dire addio 3. Roberto Bortot impegnato sono sfidate in un testa a testa avvincente che ha
a un titolo che aveva praticamente gi in tasca a fa- nel tiro a terra, sfruttando visto prevalere di una decina di punti su mille e sei-
lappoggio del bipiede.
vore di Paolo Zambai; al secondo posto Davide Bel- cento il Bologna shooting club sul Florence.
lini, ma la sorpresa stato Fabio Fossati, terzo: il In Open, netto laumento di iscritti e il podio stato
portacolori del club Camuno a conclusione della sua cos formato: Dario Forlani neo campione italiano,
prima stagione con lo shotgun ha festeggiato una Fabrizio Pesce secondo e Fabio Teodori terzo, oltre
strameritata medaglia. che neo campione italiano senior.
Interessanti novit in Modified: riconfermata la stra- Nel Rifle, soltanto le due categorie semiauto, Open
ordinaria forma del colonnello serbo Branislav Ra- e Standard, hanno raggiunto il numero per assegna-
ketic, che si aggiudicato la classifica assoluta, il re i titoli. In Open, titolo italiano al fortissimo Fede-
titolo italiano lo ha conquistato un veloce e sicuro rico Coscelli, che ha staccato di 9 punti percentuali
Santo Ignazio Bontempo, che con il suo Winchester un guru dellarma lunga in Italia, Matteo Pellegris.
ha staccato di soli otto punti match Davide Cerrato, In Standard, la vittoria andata a Paolo Zambai,
mentre un ritrovato Claudio Palmisano si classifi- davanti allautore e a Max Bragagnolo.
cato al terzo posto: il giovane tiratore del Grand ma- La speciale classifica riservata alla Combinata
ster shooting club, alla sua prima volta in Modified, (Shotgun pi Rifle) ha escluso Minirifle e Subgun e
ha raggiunto il podio assoluto, dando prova di inna- cos i titoli assegnati sono stati due: in Open a Dario
te doti agonistiche e tecniche che sta mettendo a Forlani; in Standard a Paolo Zambai.

2 3

154 ARMI E TIRO 12/2014


BREVI SPORT

AZZURRI IN FORMA AD HAMMINKELN


Anche questa volta, i tiratori azzurri del Br 22 sono tornati
vincitori della gara svoltasi ad Hamminkeln (Germania).
Lallenamento ha dato i suoi frutti non solo a livello personale,
ma anche di squadra, trovando il giusto equilibrio che ha
contribuito a sbaragliare gli avversari.
Le squadre italiane erano cos composte: Team Ita 1: Pino Leone,
Gianpietro Mazzolari, Giovanni Atzeni; Team Ita 2: Giuseppe
Mesoraca, Carmen Papaleo, Christian Peverelli; Team Ita 3:
Daniele Riccardo, Pino Marmiroli, Paolo Castellani; Team Ita 4:
Franco Vito, Tiziano De Tomi, Manfredo Candia. Grande prestazione per gli italiani nella gara Br 22 di Hamminkeln (Germania).
I primi tre team hanno iniziato venerd con la Sporter. Carmen
Papaleo e Giuseppe Mesoraca non hanno atteso a farsi un punteggio di 746/44, aiutato dalla sua Anchutz 1907 e
riconoscere distanziando da subito i loro avversari. utilizzando cartucce Rws, lo segue Giovanni Atzeni con 745/51,
La loro strategia di gioco stata supportata dallutilizzato di distanziato di poco dal francese Alain Couraton con 745/45. Tale
cartucce Rws R50 sulle loro Anshutz 2013, ottica Leupold. Il gara ha dato atto della bravura di molti tiratori che si sono
secondo e il terzo bersaglio non hanno fatto che confermare le distanziati per poche mouche, infatti al quarto posto troviamo
prime due posizioni del podio. Queste tre fantastiche squadre Giuseppe Mesoraca che per sei mouche non ha potuto salire sul
italiane hanno raggiunto il primo (6677,353 punti), secondo podio. In questa competizione le Anschtz 1907 hanno fatto la
(6647,348) e quarto posto (6643,317). loro bella figura appropriandosi dei primi posti in classifica. Nella
Si quindi svolta la gara della categoria Hv, e sebbene il vento giornata seguente, in conclusione della gara Hv, lItalia ha
non aiutasse le prestazioni dei tiratori, lItalia non ne ha subito definitivamente sbaragliando la concorrenza conquistando i primi
alcun impedimento. Christian Peverelli sale il gradito pi alto con sei posti. (E.C.)

F-CLASS 22 A PISA
Il Tsn di Pisa ha ospitato la prima gara organizzata un po tutti i tiratori, tranne il solito Butti con 45,2
sulla base del regolamento della F-Class e per Proia che riuscito a prendere le misure
22. Organizzata da Stefano Sgherri con la al bersaglio e a realizzare un bellissimo 46,2 in
collaborazione del Tsn, la competizione si svolta F/O 22. Nel quarto match il riverbero diventato
sulla distanza dei 200 metri e ha visto un folta decisamente fastidioso tanto da far perdere il primo
partecipazione di tiratori. Tra questi, sia vecchie posto in F/Tr 22 a Butti in favore del pi costante
conoscenze della F-Class maggiore, venuti a Lavagna, mentre Ferroli con 45,3 ha dato la
provare la nuova categoria recentemente introdotta stoccata decisiva per conquistare la gara in F/O 22.
dalla Nra of Italy, sia tiratori alla loro prima Da segnalare anche lottimo 46,3 di Potenza che gli
La prima gara di F-class 22 al Tsn di Pisa.
esperienza. Il regolamento F-Class 22 prevede che ha permesso di aggiudicarsi il secondo posto finale
i tiratori debbano impegnarsi in 4 batterie, tutte in F/Tr 22. Conclusasi la gara si proceduto alla
valide ai fini della classifica, con rotazione delle punteggi sono stati da subito interessanti, con Butti premiazione dei primi 3 classificati per categoria
pedane. Due le categorie previste: Tr 22 e Open a 45,4 in F/Tr 22 e Cosenz a 44,2 in F/O 22. Nella con accessori offerti dalla ditta Kentron, sponsor
22. Alle 9, come da programma, iniziata la prima seconda manche, alcuni hanno preso sbandate, della manifestazione. Vincitore nella categoria
batteria composta da tiratori che gareggiavano nella altri hanno migliorato quello che avevano gi fatto Open stato Sandro Ferroli (155,6) seguito da
categoria F/Tr 22, subito dopo la seconda composta nella prima, con uno stratosferico Butti a 48,5 e Davide Galletti (154,5) e Carlo Cosenz (154,2).
da tiratori di F/Tr 22 e F/O 22. Per questultima, Lavagna a 47,2, entrambi in Tr 22. Nel terzo match, Nella categoria Tr a prevalere stato Gianclaudio
tutti i tiratori hanno usato bipiedi tipo Fclass in la temperatura fredda della mattina si alzata e il Lavagna (173,4) davanti a Nicola Potenza (168,3)
alternativa ai tradizionali appoggi da bench rest. I riverbero ha cominciato a mettere in seria difficolt e Bruno Butti (166,11). (S.S.)

THFQRORJLDTrXHBCSHrODPDVVLPDSrHFLVLRQHDOOHOXQJKHGLVWDQ]H
TRrrHWWDFXVWRPWDrDWDLQPHWrLVXOODWrDLHWWRrLDGHOODVSHFLILFDPXQL]LRQHLQXVR
/HQWLFRQWrDWWDPHQWRPXOWLVWrDWR
HEHGGLQJDQWLrLQFXORSHrFDOLErL
XOWrDPDJQXP PPGLRELHWWLYRHPPGLWXERSHrODPDVVLPD
OXPLQRVLWjDWXWWLJOLLQJrDQGLPHQWL
RHWLFRORVWDGLDPHWrLFRHXQWSPDrW
RHJROD]LRQHSDrDOODVVHLVWLQWLYDHGLPPHGLDWD
FRQLQGLFD]LRQHGHOErDQGHJJLR
GDOODSRVL]LRQHGLWLrR
ODWHrDOHSHrLOYHQWR

12/2014 ARMI E TIRO 155


SPORT Idpa

LITALIA RIPARTE
Dopo la pausa forzata dello scorso anno, il campo di Rocca Massima ha ospitato
lappuntamento finale della stagione. In una gara allaltezza dellevento,
Cochi ha realizza la miglior prestazione del match, conquistando anche il titolo in Esp;
Carluccio ha confermato il predominio in Ssp; e un ritrovato Gavazzeni
ha fatto sua la Cdp. Di rilievo il numero di partecipanti e lorganizzazione, da
migliorare i controlli. Ma serve un area coordinator

Testo e foto di Loris Messaggi

F
inalmente! A due anni dallultimo National
(anzi, state match, in quanto Idpa head quar-
ter sembrerebbe ostinarsi nel non voler con-
cedere lappellativo di National alla gara che
chiude la stagione), gli appassionati del tiro Idpa
hanno potuto ritrovarsi per disputare quellevento
che, dopo continui rinvii, era stato definitivamente
cancellato lo scorso anno. Da allora, parecchia
acqua passata sotto i ponti, molte cose sono cam-
biate in meglio, mentre altre sembrano granitica-
mente immutabili, seppur con la speranza di cam-
biamenti per il futuro. Negli ultimi due anni, il tiro
difensivo Idpa in Italia ha risalito la china e ora
sta vivendo una seconda giovinezza, riscuotendo,
grazie anche allintensa opera di proselitismo dei
club (attualmente una trentina), un interesse in
costante crescita unitamente a un numero di tiratori,
magari provenienti da altre realt, in continuo
aumento. C ancora molto da fare per restituire
a una realt, quella italiana, seconda soltanto agli
Stati Uniti quanto a numero di iscritti, il ruolo che
le spetta.
Appare chiaro, per esempio, come la designazio- Per Massimo Mari, che qui zione, quando la gara era stata organizzata da pi
ne di un vero area coordinator, dotato di poteri in aggredisce la scala allinizio club, a Rocca Massima (Lt) lintero onere della
dello stage 5, un National
grado, se necessario, anche di imporre decisioni, in salita condizionato da errori manifestazione stato assunto dal club Atts e dal
sia una condizione irrinunciabile e non differibile e da problemi meccanici suo vice presidente Antonio Di Costanzo, che ha
che gli hanno impedito di lottare
sia per stabilire chiaramente gli obiettivi futuri, per la vittoria finale in Ssp.
ricoperto anche il ruolo di match director; la lo-
consultando tutti i presidenti di club e coordinan- cation stato lampliato campo di Rocca Massima,
done efficacemente lazione, sia ponendo fine a soluzione ritenuta ragionevolmente comoda per
diatribe, contrasti e rivalit che troppo spesso non i partecipati provenienti, oltre che dalle varie zone
trovano altro sbocco che chilometriche e stucche- dItalia, anche dallestero, con tiratori da Austria,
voli discussioni sui social network, a volte segui- Romania, Finlandia, Lituania e Germania, che con
te da faide e ripicchine tra i sostenitori dei di- la loro presenza hanno innalzato a livello interna-
versi schieramenti. Al di l delle questioni poli- zionale il prestigio della gara. A completare il
tiche, la situazione sportiva appare rosea: prova quadro generale, doveroso citare il corretto rispet-
ne sia la grande risposta dei tiratori italiani per un to dei tempi di gara e di esposizione dei risultati,
evento che ha fatto registrare quasi 240 iscrizioni; grazie allutilizzo di un software appositamente
e pensare che i circa 150 concorrenti di Agna nel creato per agevolare linserimento dei risultati ed
2012 erano gi considerati come un grande risul- eliminare eventuali errori di trascrizione, oltre a
tato! una premiazione in grande stile, compresi i premi
Contrariamente a quanto accaduto nellultima edi- a estrazione offerti dai diversi sponsor.

156 ARMI E TIRO 12/2014


1 2

tata a due soli bobber e a uno swinger; laggiunta


di altri bobber, swinger, up & down avrebbe in-
nalzato il livello di difficolt, rendendo la gara pi
impegnativa e divertente, ma parimenti avrebbe
richiesto un maggior tempo di ripristino, fattore
che in un match dai tempi ristretti qual un Na-
tional, avrebbe inciso negativamente sul rispetto
degli orari. Comprensibile e condivisibile, quindi,
la scelta degli organizzatori sul limitato utilizzo di
questi bersagli.
Ingannevole e insidiosa laderenza offerta dal ter-
reno in diversi stage, problema segnalato dagli so,
ma che non ha evitato a diversi tiratori grossi di-
spiaceri con squalifiche conseguenti a cadute o
scivoloni. Tra gli stage, da segnalare sia per il li-
vello tecnico sia per quello scenografico, gli eser-
cizi 1, 5, 10 e 12.
Nel primo, probabilmente il migliore a livello sce-
nografico, il tiratore partiva impugnando i manici
di una carriola e, al segnale acustico, ingaggiava
tre sagome in priorit tattica, recuperava il sacco
3 contenete loro e procedendo lungo un ponte, in-
gaggiava con la sola mano forte e in movimento
due ulteriori sagome per concludere lesercizio,
Generale lapprezzamento da parte dei partecipan- 1. Davide Cerrato nellesercizio 3 da copertura bassa dietro a un bidone sotto un tun-
ti al livello tecnico e scenografico dei 12 stage; gli (standard). Per poco pi di un nel, con lingaggio di tre sagome di cui una par-
secondo, il campione 2012 della
allestimenti scenografici, in particolare, hanno Cdp ha dovuto lasciare il passo zializzata da un no-shoot.
rivelato una cura non comune riservata dagli or- ad Andrea Gavazzeni. Nello stage 5, al tiratore era richiesto lingaggio
ganizzatori a questaspetto, senzaltro secondario 2. Non ha mancato
un bobber piuttosto veloce, per buona misura po-
rispetto al livello tecnico delle prove, ma indispen- lappuntamento con il successo sto anche a una quindicina di 15 metri di distanza,
sabile per coinvolgere il concorrente in un conte- in Ssp Domenico Carluccio, per poi proseguire con due sagome in movimento,
a cui andato anche
sto il pi possibile realistico anche mediante il titolo 2014 della Military. terminando con lapertura di una porta da cui in-
diverse le strutture realizzate per loccasione. gaggiare i restanti ostili, operazione delicata e
3. Uno scorcio del campo molto tecnica con il concreto rischio di pericolosi
di Rocca Massima, in provincia
IL MATCH di Latina, che ha ospitato incroci tra la volata dellarma e la mano debole
Il risultato? Una gara bella, impegnativa e coin- ledizione 2014 del National Idpa. del tiratore e conseguente squalifica. Lo stage 10
volgente. In una parola: divertente. Tecnica al non brillava, forse, per livello scenografico, ma
giusto livello, con il corretto mix tra ingaggi a eccelleva sul piano tecnico richiesto dalla sua ese-
media/lunga distanza e sequenze pi veloci, bru- cuzione: dopo una partenza con sequenza ravvi-
cianti, unitamente a molti tiri in movimento o da cinata da eseguire con sola mano forte, si doveva
posizioni scomode o inconsuete. arretrare, liberarsi della valigetta impugnata con
Forse limitata la presenza di bersagli ad aziona- la mano debole e proseguire con ingaggi e bran-
mento meccanico o congegni in movimento, limi- deggi decisamente difficoltosi anche a causa del

12/2014 ARMI E TIRO 157


SPORT Idpa

LA VOCE DEI PROTAGONISTI


Al termine della gara, abbiamo rivolto alcune domande ai neo campioni italiani funzionante e in caso di pf insufficiente il tiratore veniva convocato in area
2014, Antonio Cochi (Esp), Domenico Carluccio (Ssp), Andrea Gavazzeni (Cdp) crono per ripetere la prova.
oltre che a Davide Cerrato vice campione Cdp. Cochi: Io facevo parte dello staff arbitrale e non sarebbe elegante commentare
Quali sono le vostre impressioni sul match? una domanda che mi vede parte in causa. Sicuramente, come in ogni cosa,
Carluccio: La gara mi piaciuta molto, con un livello tecnico adeguato ci sono margini per migliorare.
allimportanza dellevento. Credo siano state affrontare tutte le possibili Gavazzeni: Nel complesso, la gara mi sembrata ben arbitrata. Certamente,
situazioni di tiro e saggiate tutte le capacit che un tiratore Idpa deve avere. ci sono state alcune situazioni contestate, una delle quali, tra laltro, mi ha
Molto ben curato laspetto scenografico, con varie strutture costruite per visto protagonista, ma stata risolta positivamente con lintervento del md. In
loccasione che indicano impegno non comune da parte dellorganizzazione. generale, il livello degli so mi sembrato adeguato. Concordo con quanto detto
Hanno riscosso successo anche le barricate che riproducevano sfondi dagli altri sui controlli armi, mentre per quanto riguarda le modalit della prova
metropolitani, pi piacevoli dei soliti, noiosi teli monocromatici. Pochi, invece, crono con unarma diversa da quella del tiratore con eventuale verifica in caso
i congegni di movimento, con due soli bobber e uno swinger. di esito negativo, posso dire che la stessa procedura utilizzata nei match
Cochi: La gara non poteva esser pi bella, con le varie difficolt di tiro, negli Stati Uniti.
degna di un National, dai tiri lunghi da paratia al tiro da terra, dallesecuzione Cerrato: Purtroppo, non sono sempre daccordo con i colleghi dello staff
in movimento con la sola mano forte al tiro da copertura bassa con la mano arbitrale, in particolare sulle procedure dei cover. Vorrei sapere come si fa a
debole alle varie sagome a scomparsa; veloce e tecnica allo stesso tempo. distribuire procedure a manetta su un cover in cui il bersaglio che si dovrebbe
Un cocktail ben miscelato, per mettere a dura prova le abilit dei tiratori nelle ingaggiare si vede da una finestra obliqua che a distanza di 3 metri copre tutta
varie posizioni e situazioni del tiro difensivo. la parte bassa, lasciando scoperta soltanto la testa e il tiratore coperto per pi
Gavazzeni: La gara mi parsa molto ben organizzata, curata nelle coreografie dell80% di tutto il corpo. O, ancora, mi chiedo: il safety che vede un tiratore che
come un National americano e con un livello di tiratori in crescita. Sul piano si posiziona in modo non corretto prima dello start non dovrebbe correggerlo
tecnico relativo alla costruzione degli stage, avrei preferito poter effettuare e farlo partire nella posizione giusta anzich dargli una procedura? Mi scuso per
qualche cambio in emergenza in pi come nelle altre division, ma tutto lo sfogo sui colleghi so, ma, purtroppo, io leggo e conosco il regolamento.
non si pu avere. Soddisfatti della vostra prestazione?
Cerrato: Gara bella e divertente, abbastanza tecnica soprattutto per i diversi tiri Carluccio: Sono molto soddisfatto, considerato che la mia prima stagione
a distanze medio-lunghe, in pratica quelli che hanno fatto la differenza, in Idpa.
e finalmente tiri in movimento, una decina di bersagli alcuni anche a mano Cochi: Un risultato che mi ripaga dellimpegno e del tempo dedicati. Ora
forte. Spettacolari gli scenari di alcuni esercizi, come per esempio, quello guardo alla prossima stagione con nuove sfide.
della miniera o quello dellautobus oppure quello del cimitero. Gavazzeni: Mancavo da circa due anni da gare Idpa e questanno non ho
Alcuni tiratori si sono lamentati dellarbitraggio e dei controlli su armi preso parte a competizioni con la pistola. Per queste ragioni e per lalto livello
ed equipaggiamento dei miei avversari, sono contento di avere centrato lobiettivo della vittoria.
Carluccio: Lo staff arbitrale mi sembrato quasi tutto allaltezza della Ringrazio gli organizzatori per avermi fatto gareggiare al National pi bello
situazione e adeguatamente preparato. Purtroppo, qualche so ha perso di vista al quale ho partecipato in Italia.
il compito di ospite dei tiratori nel proprio stage e si lasciato andare ad Cerrato: Nonostante il poco allenamento, sono abbastanza soddisfatto della
atteggiamenti che hanno poi creato spiacevoli discussioni. Credo che il compito mia prestazione. Ho sparato un po in difesa senza forzare al massimo,
dellarbitro sia innanzitutto quello di garantire la sicurezza e il divertimento un piccolo problemino alle ginocchia mi impedisce di fare quello che vorrei
di tutti. Larma non stata pesata e verificata, la prova crono stata effettuata e mi costringe a utilizzare un tutore sotto sforzo, ma questo non ha interferito
sulla base di un peso palla errato perch la bilancia non era perfettamente sulla mia determinazione.

CHE COSA UTILIZZANO IN GARA


Tiratore Arma