Sei sulla pagina 1di 290

Vguv"Rwnuct"Fkikukijv" Rkor"o{"iwp" Eqpxgipq"ikwtkfkeq"

Con la tecnologia digitale E la Beretta 90-two Direttive europee, stratificazione,


la notte non ha più segreti torna come nuova interpretazioni: rischio caos

"kp"Kvcnkc
€" .
armietiro.it

Ex ordinanza
Winchester 1895 una
lever action per lo zar

54 pagine
e
D I M E N S I O N E
d i re p o r t a g

LA PASSIONE
SI SENTE
LE NOSTRE PROVE
Blaser R8 Ultimate calibro .308 Winchester
Colt Cobra inox calibro .38 special
Diamondback Db10 Cqb black .308 Winchester
Fair Iside Prestige tartaruga gold calibro 28
p.i. 27/02/2020 ISSN 1122-6560
Falco arms Alpine F1 calibro .308 Winchester
Glock G48 calibro 9x21
Rizzini Br110 Sporter calibro 12
MARZO 2020 - n. 3 - mensile - ANNO 33 Zev Oz9 comp calibro 9x21
HORIZON

NEW HORIZON 30-06 SPFD,


308 WIN, CARICATORE ESTRAIBILE,
NEW HORIZON 30-06 SPFD,
308 WIN, CARICATORE ESTRAIBILE,
ELITE STRATA 6,5 CREED OTTURATORE FLUTED ELITE GRAY 6,5 CREED OTTURATORE FLUTED

NEW HORIZON 270 WIN,


30-06 SPFD, CARICATORE ESTRAIBILE,
HORIZON 30-06 SPFD,
BLACK SYNT 308 WIN, 6,5 CREED OTTURATORE FLUTED ELITE GRAY 308 WIN

www.franchi.com
HORIZON 243 WIN, 270 WIN
30-06 SPFD, 308 WIN,
HORIZON 223 REM (CARICATORE ESTRAIBILE),
243 WIN, 270 WIN, 30-06 SPFD,
BLACK SYNT 300 WIN MAGNUM, 6,5 CREED WHITE 308 WIN, 300 WIN MAGNUM, 6,5 CREED

HORIZON 30-06 SPFD,


ANNIVERSARIO 308 WIN
MYGRA

benelli.it
benelli.i
SULL’OBIETTIVO

BALISTICA SUPERIORE VELOCITÀ SUL BERSAGLIO COSMESI ANTIRIFLESSO


Canna Crio con camera da 70 mm Leggero, stabile e veloce per Esclusiva carcassa Nature Brown
e strozzatori dedicati per garantire migliorare le prestazioni venatorie. e canna satinata assicurano praticità
CAL . 20
prestazioni balistiche eccellenti. ↑ " " " "汲 " 偽
EDITORIALE Di Massimo Vallini

Restituire dignità
alla caccia
V
incenzo Freni, nel corso della fiera Hit show, ha presen- mente. È quindi necessario rinnovare e riorganizzare l’imma-
tato le risultanze dell’ultimo censimento longitudinale gine del cacciatore per attrarre più giovani e recuperare la
sull’abilitazione all’esercizio venatorio, commissionato tradizione della passione venatoria. Questo può avvenire
dalla Cabina di regia unitaria del mondo venatorio, con intensificando sempre di più il coinvolgimento dei cacciato-
Cncn ed Eps. Effettuato varie volte a partire dal 2000, il censi- ri, legandoli al territorio e impegnandosi in una caccia soste-
mento ha permesso di evidenziare l’andamento delle richieste nibile che abbia un ruolo nel controllo e nella gestione della
all’abilitazione alla caccia negli ultimi venti anni. È emersa fauna selvatica. Lo studio suggerisce, inoltre, di cercare di
una profonda contrazione sia del numero delle sessioni di esa- informare i non addetti ai lavori su quanti e quali siano i
me sia del numero degli iscritti: mentre nel 2000 le sessioni di danni procurati dagli animali selvatici, di comunicare l’im-
esame sono state 1.900 con 20.000 esaminati, nel 2018 le sessio- pegno delle associazioni nella nascita di una filiera traccia-
ni sono calate a 530 con 8.175 esaminati. Dunque sessioni me- ta della carne di selvaggina, promuovendone l’impiego in
no frequenti, ma con più candidati. Di questi il 94% è rap- cucina e valorizzandola anche a livello scientifico e ac-
presentato da uomini (77% sotto i 40 anni e 23% sopra cademico.
i 40), mentre il 6% da donne (79% under 40 e 21% Lo studio propone di evidenziare altri aspetti,
over 40). Queste ultime sono risultate essere per esempio che la tutela del territorio è de-
anche più studiose rispetto ai maschi con il La statistica sugli terminata dalla presenza del cacciatore, un
72% di promosse contro il 70% dei maschi.
La presenza femminile attuale (6%) è in au- esami di abilitazione cacciatore che per ottenere la licenza si im-
pegna nella conoscenza della normativa,
mento rispetto agli anni precedenti: nel 2000, e i candidati (in calo). dell’habitat faunistico e delle buone prati-
infatti, le donne rappresentavano solo il
2%-3% del totale. Un po’ ovunque, in lieve
Suggerimenti per che per il rispetto del territorio. Tutto questo
per restituire dignità alla pratica venatoria
flessione rispetto al passato, la percentuale invertire la rotta in accordo allo spirito del tempo. Suggerisce
dei promossi che attualmente si attesta a 3 su anche di realizzare eventi e convegni orienta-
4 esaminati. L’istituto Freni ha utilizzato le aree ti a far conoscere gli aspetti concreti dell’attività
Nielsen per indagare sul territorio l’andamento della venatoria al pubblico dei più giovani, restituendo
riduzione negli ultimi 20 anni: nonostante la riduzione nelle dignità alla tradizione. Nonché di dare vita a un centro di co-
Aree 3 e 4 (rispettivamente del 70% e del 60%), il Sud e il Centro municazione univoca, condivisa tra le associazioni, per dia-
con la Sardegna rimangono le zone in cui si concentrano mag- logare sia con la stampa tradizionale e on-line, sia con quella
giormente gli esaminandi, praticamente 2 su 3, mentre soprat- presente a livello locale.
tutto il Nord-Est (-30%) e il Nord-Ovest (-50%) si sono difesi me- Non c’è dubbio che i numeri stanno gradualmente calando,
glio, ma con numeri inferiori... senza che però vengano meno la passione e l’esigenza di ge-
Lo studio ha poi proposto importanti suggerimenti verso i stire razionalmente il nostro territorio. Il futuro della caccia
cacciatori e le associazioni venatorie che li rappresentano. Il passa attraverso la collaborazione dei diversi portatori di in-
substrato nel quale si opera è oramai ostile e l’innalzamento teressi coinvolti nella gestione faunistico-venatoria: caccia-
della sensibilità sociale preme sulle commissioni: gli esami tori, agricoltori e ambientalisti. E più saremo utili alla società,
sono più impegnativi e orientati ad accrescere sia la consa- attraverso le nuove generazioni, più accrediteremo la nostra
pevolezza dell’uso dell’arma sia il rispetto del territorio. La figura di cacciatori. Facendo arrivare l’eco del nostro impegno
flessione del numero degli esaminandi potrebbe essere lega- anche nelle città, dove si è consolidata un’ottusa e disinfor-
ta anche alla falsata figura del cacciatore diffusa mediatica- mata antipatia nei confronti della caccia.

3/2020 T 3
C ON CE D ITI IL LU SS O D I ES SER E U M A N O
LA SC IA C HE IL TU O 694 S IA I N FA LLIB I LE P ER T E.
Costruito appositamente per il tiro a volo, il 694 è ricco di funzioni che lo rendono il sovrapposto che ti perdona di più,
dqfkh"vxl"ehuvdjol"sl̂"gliÛ"flol1"Fdoflr"h"dvwlqd"vrqr"vwdwl"frpsohwdphqwh"ulsurjhwwdwl"shu"gduwl"xqd"pljolruh"vhqvd}lrqh"dooÑlpeudffldwd
e migliorare tutti i punti di contatto tra legno e tiratore. Il calcio ora si fonde perfettamente con la bascula, grazie a due scanalature
fkh"dxphqwdqr"od"ylvlrqh"shulihulfd1"Lo"qxryr"vlvwhpd"gl"furfh"lq"dffldlr"riiuh"xqd"pljolruh"vhqvd}lrqh"dooÑdshuwxud"h"jdudqwlvfh"xqd"pdjjlruh"
longevità. La bascula ha una nuova forma con cartelle dallo stile deciso. Le collaudate canne Steelium Plus con strozzatori OCHP
e il sistema di bilanciamento B-Fast, completano questo pacchetto vincente.
N U OVO B E RE T TA 6 9 4 . I L T UO M AR GI N E DI V IT TORI A.

BERETTA.COM
Anno XXXIII / marzo 2020 / numero 03

SOMMARIO
| ATTUALITÀ
"rcikpg"fgfkecvg" " Editoriale
al salone di Vicenza " Hit show a Vicenza

| PROVE
Revolver
" "Eqnv"Eqdtc"kpqz"ecnkdtq"0 "urgekcn
Pistole semiautomatiche
" "Inqem" "Tckn"Hu"ecnkdtq" z
" ¥gx"Q| "Eqor"ecnkdtq" z
Fucili a canna liscia
" "Tk||kpk"Dt "Urqtvgt"ecnkdtq"
" Hckt"Kukfg"rtguvkig"vctvctwic"iqnf"ecnkdtq"
Fucili a canna rigata
" "Dncugt"T "Wnvkocvg"ecnkdtq"
" "0 "Ykpejguvgt
" "Fkcoqpfdcem"Fd "Esd"dncem"ecnkdtq"
0 "Ykpejguvgt
"Hcneq"ctou"T "ecnkdtq"0 "Ykpejguvgt
Ex ordinanza e collezione
" "Ykpejguvgt" "twuuq"ecnkdtq" . z T

3/2020 T 5
T collabora con:

| TEST | RUBRICHE | SPORT


Ottiche " Posta dei lettori Circuiti Armi e Tiro
" "Ngkec"Hqtvku" " . / z k " Libri e video " Il debutto ad Albettone
" Pulsar Digisight " Brevi attualità Tiro dinamico sportivo
Accessori " Legittima difesa " Il Campionato federale a Valeggio
" "Hqpfkpc"Tcfct" " Tacticool Tiro action
Ricarica " Tempo libero e tendenze " La Fiids a Valeggio
" Gbo reload die set " Brevi varie Tiro Idpa
" Brevi sport " Il quadrangolare a Guastalla
| SERVIZI
Assoarmieri | DIMENSIONE CACCIA
" Inizia l’era Anpam Rubriche
Conarmi " Brevi
" Per giovani e meno giovani " Viaggi
Tecnica
" Brugar “pimp my gun”

ROBERTO SERINO, PIERLUIGI TAVIANI, RICCARDO Stampa: TIBER SpA, Via della Volta 179, 25124 Brescia -
TORCHIA, ANGELO VICARI, CLAUDIO ZUFFADA Distributore: SO.DI.P., Via Bettola 18, 20092 Cinisello
Balsamo (MI), Tel. 02/660301 - Distributore per l’estero:
Fotografie di: SO.DI.P. SpA, Via Bettola 18, 20092 Cinisello Balsamo
ANNA ARABIA, MAURO BAUDINO, RENZO BERTONATI, (MI), Tel +3902/66030400, FAX +3902/66030269 -
e-mail: sies@sodip.it, www.siesnet.it - Poste Italiane Spa -
T CLAUDIO BIGATTI, ANDREA BONZANI, PAOLO
Sped. in Abb. Postale D.L. 353/2003 (conv. in L.
Via don L. Sturzo 7 - 20016 Pero (Mi) BROCANELLI, GILBERTO CERVELLATI, MARCO CAIMI,
27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, LO/MI -
tel. 02.38.085.340 - fax 02.38.010.393 ALAIN MARCO DELLA SAVIA, MATTEO GALUZZI,
Registrazione del Tribunale di Milano n. 832 del 11
armietiro@edisport.it DOMENICO GIAQUINTO, GIULIO MAGNANI, UGO dicembre 1987 - Registrazione al R.O.C. n. 56291.
MENCHINI, MAURO MILLI, GIULIO ORLANDINI, GIANNI
Direttore responsabile PACI, ROBERTO PATRIGNANI, RUGGERO PETTINELLI, EDISPORT EDITORIALE Srl
MASSIMO VALLINI ALBERTO RICCADONNA, FABIO RICCARDI, RICCARDO Via Don Sturzo 7, 20016 Pero (Mi)
TORCHIA tel. 02/38.085.1 - fax 02/38.010.393
In redazione
GIULIO ORLANDINI (caporedattore) Direttore di produzione Presidente
RUGGERO PETTINELLI (caposervizio) PAOLO CIONTI PIERO BACCHETTI

© Copyright 2020 Edisport Editoriale Srl - Milano. Tutti i diritti di proprietà letteraria e
Hanno collaborato: Coordinamento tecnico artistica riservati. Manoscritti e foto anche se non pubblicati non si restituiscono
ANNA ARABIA, MAURO BAUDINO, RENZO BERTONATI, LORENZO PUCCI, ALBERTO ORIGGI
CLAUDIO BIGATTI, ANDREA BONZANI, GABRIELE PER LA PUBBLICITÀ SU T
BORDONI, PAOLO BROCANELLI, MATTEO CAGOSSI, Servizio grafico
MARCO CAIMI, ALESSANDRO CHIARENZA, GILBERTO
CERVELLATI, ANDREA CIONCI, ALAIN MARCO DELLA
SABRINA BRAMBILLA
MARIA CELICO, PATRIZIA CIVATI, VINCENZO PALMIERI, c
COMEDI S.r.l.
SAVIA, DOMENICO GIAQUINTO, DANIELE P. IORI, TAMARA VIGANÒ, BARBARA ZALTIERI
GIULIO MAGNANI, UGO MENCHINI, LORIS MESSAGGI, via Don Luigi Sturzo 7 - 20016 Pero (MI)
tel. 02-38085297 - fax 02-38010393
NICOLA MIRIANO, MAURO MILLI, MASSIMILIANO L’ELENCO DI TUTTE LE PROVE E I GRANDI SERVIZI E-mail: info@comedi.it
NALDONI, ALESSIO NOTARI, GIANNI PACI, ROBERTO PUBBLICATI DAL 1988 PUÒ ESSERE CONSULTATO Internet: www.comedi.it
PATRIGNANI, PAOLA PELLAI, ALBERTO RICCADONNA, SUL SITO WWW.ARMIETIRO.IT

6 T 3/2020 3/2020 T 6
EFFICIENZA
AL CENTRO DELL’AZIONE.

RADAR LE FONDINE PER ECCELLENZA!


®
La fondina è una delle componenti essenziali per la perfetta riuscita di un
intervento di azione. Per questo avere un prodotto che risponda in maniera
eccellente alle varie condizioni estreme è fondamentale. Le nostre fondine,
realizzate con materiali di ultima generazione e sistemi di sicurezza brevettati
RADAR, sono testate per operare in maniera performante in qualsiasi
®
circostanza rimanendo resistenti e perfettamente funzionanti. Queste
caratteristiche, frutto del lavoro di un team di tecnici altamente specializzati,
hanno fatto sì che Radar 1957 sia stata scelta dalle più importanti forze
dell’ordine internazionali nel settore “duty”, “military” e “concealment”.

Cerca il punto vendita più vicino a te su: www.radar1957.it INSPIRED BY EX TREME


PROVA_canna rigata_Blaser R8 Ultimate .308 Winchester

GUARDA IL VIDEO

Concentrata
sul calcio
Nc"pwqxc"xgtukqpg"fgnnc"T "fk"Dncugt"eqpegpvtc"nエcvvgp|kqpg"uwnnc"ecnekcvwtc"
g"swkpfk"uwnnc"rgtuqpcnk||c|kqpg"g"uwn"eqohqtv0"Kn"pcugnnq"
Å"tgiqncdkng"g"ek"uqpq"fwg"vkrk"fk"ecnekqnk"kp"cnvgtpcvkxc<"wpq"eqorngvcogpvg"
tgiqncdkng"g"wpq"rgt"cuuqtdktg"kn"tkpewnq
Vguvq"fk"Ocuukoq"Xcnnkpk."hqvq"fk"Ocvvgq"Icnw||k

Q
uesta nuova R8 di Blaser è arrivata in due scatole: una L’azienda di Isny non si sbilancia per determinare percentual-
per la calciatura sintetica e il pacchetto scatto-caricatore mente l’intervento del calciolo antirinculo come fa per esempio
e una per la canna. Poiché l’ottica è l’Infinity sempre Bla- Benelli con il suo montato sull’Argo E Comfortech (47% di ridu-
ser, con attacco dedicato, c’è una terza scatola. Questo la zione del picco), ma in effetti si tratta di un assorbimento che
dice lunga sulla modularità della carabina, per la quale sono riuscito ad apprezzare alternando i due calcioli che mi ha
a determinare il calibro è la sola canna: questa si monta in pochi fornito Peter Unterholzner di Blaser Italia.
secondi con l’utilizzo di una chiave dinamometrica e così pure
l’ottica. Pronta al tiro in un batter d’occhio. La versione Ultimate Subito pronta
stabilisce ancora nuovi standard in termini di funzionalità e de- Nonostante una giornata di vento forte e con luce fortissima sui
sign. Il calcio thumbhole in due pezzi garantisce una posizione bersagli, la carabina ha anche saputo dimostrare la sua ormai
di tiro completamente rilassata, nonché un controllo ottimale proverbiale efficienza sui bersagli. Intanto il montaggio: occorre
durante l’azione di fuoco. Nuove opzioni modulari consentono di davvero poco tempo per assemblare il kit ed essere pronti al tiro.
adattare il fucile alle proprie esigenze individuali. Nella stessa occasione dovevo anche provare un cannocchiale
Il nasello è regolabile intuitivamente e senza utensili, con una e ho impiegato più tempo per montare e tarare questo che per
funzione che memorizza la posizione prescelta, e assicura il mon- essere pronto alle rosate con la Blaser. Occorre la chiave dina-
taggio perfetto in ogni situazione. Grazie a questo sistema, può mometrica per fissare precisamente a 11 Nm (Newton metri),
essere adattato alle proporzioni individuali del corpo o alle di- come scritto all’interno dell’astina, le due viti sotto la calciatura
verse ottiche in pochi secondi. È caratteristica peculiare delle con i bulloni Allen annegati nella calciatura, oppure utilizzare
armi Blaser. È disponibile la versione con nasello e pannello semplicemente la chiave fornita e verificare i risultati su carta...
della pistola in elastomero nero, accoppiato all’inserto del pan- Gli intagli per la basetta dell'ottica sono ricavati direttamente
nello dell’astina come nel caso della carabina in prova oppure sulla camera di cartuccia, così che la canna è libera di flottare e
in pelle color cacao. In questo caso, alla normale denominazione l'ottica non ne risente per niente. Con lo specifico attacco Saddle
R8 Ultimate si aggiunge il nome “leather” (pelle appunto) e qual- mount è impossibile perdere la taratura. Io non sono in grado di
che euro in più.
Ultimate è un sistema di calciatura che accoglie due soluzioni
“finali” alternative: calciolo regolabile oppure calciolo con siste-
ma di assorbimento del rinculo. Il primo calciolo consente di PER CHI VUOLE COMPRARLA
regolare rapidamente e facilmente la lunghezza, l'altezza e il A chi è indirizzata: Perché comprarla: Con chi si
pitch del calciolo, in base alla conformazione fisica del caccia- senz’altro ai le doti della carabina confronta: con i
cacciatori che si sono ben note. prodotti più recenti
tore e alle diverse situazioni di abbigliamento o di condizioni spostano in giro È ergonomica, e innovativi sul
meteorologiche. Il sistema antirinculo è allo stesso modo rapido per il mondo modulare, compatta, mercato specifico,
e facilmente inseribile: gli elementi di assorbimento interno, in Cosa richiede: un versatile, affidabile, Chapuis Challenger,
elastomeri di colore rosso, sono disponibili in diverse durezze a po’ di pratica sulle stabile e adesso Strasser Rs14,
molteplici regolazioni ancora più Krieghoff Semprio e
seconda delle preferenze del cacciatore e producono una note-
del calcio confortevole Merkel Rx.Helix.
vole riduzione del rinculo e dell’impennamento durante il tiro.

8 7 3/2020
La carabina Blaser R8
Ultimate calibro .308
Winchester è pensata
per la caccia. Ergonomia
e comfort ancora
maggiori grazie alla
calciatura Ultimate.

3/2020 7 9
PROVA_canna rigata_Blaser R8 Ultimate .308 Winchester

1. La calciatura con foro


per il pollice è una
combinazione di polimeri.
Molto efficaci
l’appoggiaguancia
o nasello regolabile,
il calciolo regolabile
e quello antirinculo
con elastomeri rossi
con differenti gradi
di assorbimento. 2. Il
gruppo caricatore/scatto
a presentazione singola.
Lo scatto è regolabile,
misurato su questo
esemplare in 1.284
grammi. sopra al
ponticello uno dei due
pulsanti laterali per
l’estrazione del
caricatore. 3. È previsto
che il caricatore possa
contenere cartucce
di tutte le lunghezze,
semplicemente
cambiando il “coperchio”
con i labbri. Quello del
.308 è adatto anche
per .243 Winchester,
6 Xc, 6,5 Creedmoor
e 6,5x47 Lapua.

dire se fosse stata tarata preventivamente, ma l’ho rimontata comprende anche il grilletto del sistema di scatto. È una soluzio-
rapidamente e ho fotografato il bersaglio: un colpo nell’8 a destra, ne decisamente originale e di estrema sicurezza perché lascia
due nel 9 e due 10… in altre occasioni il sistema mi aveva stupi- la carabina “inservibile” e solo se si dimentica il caricatore da
to, soprattutto nei casi per i quali è effettivamente pensato cioè qualche parte è un bel guaio.
i viaggi. Smontata e riposta nella valigetta per il trasporto aereo, D’altra parte, se ne possono comprare di aggiuntivi a un prezzo
era ancora perfettamente tarata all’inizio dell’avventura di cac- di poco superiore ai 1.000 euro.
cia e così dopo il ritorno. Il caricatore è costituito da un pacchetto a chiocciola in polimeri
La lingua inglese fornisce denominazioni ormai entrate nell’uso rinforzati con fibra di vetro e labbri elastici che consentono l’a-
comune e che forse offrono una maggiore ampiezza di significa- gevole inserimento delle cartucce semplicemente premendo
ti, rispetto alla lingua italiana che ha un maggior numero di verso il basso, con il sistema di vincolo all’arma costituito da due
vocaboli. “Ultimate” ha un significato in qualche modo definiti- leve a bilanciere, una per lato. Inserito nel fusto, il caricatore
vo, ma non sono convinto che questa sia l’ultima versione della appoggia su una grossa molla a lamina che, oltre a spingerlo
R8, anche se incorpora davvero praticamente tutto il possibile. I verso l’alto, consente anche un leggero basculamento, in modo
due calcioli si possono montare anche sulla versione con silen- da assicurare sempre la miglior assialità della cartuccia in tutte
ziatore integrato alla canna del modello R8 Ultimate silence. le fasi dell’alimentazione.
Dunque, non c’è ancora limite per la carabina R8. Se non, per il È, poi, possibile inibire il sistema di sgancio del caricatore, azio-
momento, quello dell’applicazione al calcio in noce… nando un cursore scorrevole una volta aperto l’otturatore. Ulte-
riore vantaggio: è previsto che il caricatore possa contenere
Il modello in sé cartucce di tutte le lunghezze, semplicemente cambiando il “co-
La struttura della carabina ruota attorno al gruppo caricatore/ perchio” con i labbri. Quello del .308 è adatto anche per .243 Win-
scatto che è caratteristico: il caricatore della R8, come è noto, chester, 6 Xc, 6,5 Creedmoor e 6,5x47 Lapua.

10 7 3/2020
1. Il cursore di armamento manuale è qui in sicura. La scritta iC
sta per Controllo illuminazione: tutti i cannocchiali Blaser
Infinity, come il 4-20x58 iC montato su questo esemplare, sono
equipaggiati con questo sensore che si interfaccia direttamente con
il cursore di sicura della carabina e serve per attivare il reticolo
illuminato. 2. Qui invece si nota il rosso dell’arma in posizione
di fuoco. L’azione della carabina è lunga, ma la carcassa
resta compatta. 3. Il freno di bocca Dual M15x1 lungo 55 mm,
pesante 44 grammi, fa degnamente il suo mestiere:
direziona un ampio quantitativo dei gas in linea orizzontale
e verticale con un angolo verso il retro, per contrastare il rinculo.

Grazie a questo sistema, la R8 mantiene sempre le stesse di- con ai lati due camme che scorrono verticalmente. Rimuovendo
mensioni dell’azione. Recentemente ne è stata prevista una ver- il caricatore-grilletto, le due camme costringono in posizione di
sione addirittura per il calibro .22 long rifle, costruita sempre disarmo il ginocchiello del percussore, impedendo così lo sparo.
sullo stesso impianto. In questo modo, le operazioni di caricamento dell’arma avven-
gono in totale sicurezza. Ai lati del dente di scatto due pistoncini,
Scatto desmodromico comandati da camme, forzano il ginocchiello del percussore in
Ho misurato il peso dello scatto in 1.284 grammi (media di 10 posizione di riposo quando il caricatore-grilletto è estratto dall’ar-
pesate), non ha precorsa e comunque si individua con un po' di ma, impedendo lo sparo.
pratica il punto di sgancio. Lo scatto, comunque, è anche regolabile nel peso di sgancio e la
È definito dai tecnici Blaser “desmodromico”, termine che iden- vite di regolazione si trova dietro al calcio, che quindi deve es-
tifica il movimento alternativo di un componente vincolato a un sere smontato.
organo di comando. Come per la famosa distribuzione delle mo- Il cursore di armamento (in tedesco handspannung) all’estremi-
to Ducati, in cui le valvole, oltre a essere abbassate, sono anche tà posteriore del portaotturatore disarma la molla del percusso-
sollevate da un elemento meccanico, anziché da molle. Il sistema re, impedendo spari accidentali anche in caso di cadute. A sicu-
di armamento del dente di scatto è imperniato su una basetta ra inserita l’otturatore non può essere aperto se non spingendo
leggermente in avanti il cursore fino a quando si incontra la
prima resistenza, a circa 3 mm di corsa, sufficiente a sbloccare
il sistema di ritegno della manetta di armamento, ma non ad
1. Con lo specifico attacco Saddle mount è impossibile perdere la taratura.
È l’ennesima riprova della modularità della carabina e della funzionalità del sistema armare il percussore. L’azionamento è silenziosissimo, molto flu-
Blaser. 2. Ecco da dove si comincia per smontare o rimontare la canna è preferibile ido e naturale. Sul pulsante c’è la scritta iC perché tutti i cannoc-
dotarsi di chiave dinamometrica per stringere le viti a 11 Nm come prescritto. chiali Blaser Infinity, come il 4-20x58 iC montato su questo esem-

3/2020 7 11
PROVA_canna rigata_Blaser R8 Ultimate .308 Winchester

1. La camera di cartuccia
con le due viti che servono
per montarla al fusto.
La canna è costruita per
martellatura a freddo,
camera compresa. 2. Testa
e carrello otturatore
con un sistema “a petali”
comandato dalla leggera
rotazione del manubrio
di armamento. 3. L’interno
della calciatura in
corrispondenza dei fori per
il montaggio della canna.
È evidente la prescrizione
sul serraggio delle viti.
4. Il portaotturatore scorre
su due guide a incastro
nella carcassa, sulla destra
il pulsantino che serve per
liberarne le aste. 5. La
tacca di mira montata su
rampa è regolabile, con
riferimenti bianchi. 6. La
volata misura 17,1 mm
di diametro. È munita di
coprifiletto.

alette vanno a chiudere in un recesso circolare appositamente


ricavato subito dietro alla camera di scoppio. La resistenza del-
la chiusura è garantita dal fatto che le pressioni, spingendo ver-
so la parte posteriore dell’otturatore, non fanno altro che forzare
verso l’esterno le alette di chiusura aumentando ulteriormente
la tenuta.
Ad “assistere” l’estrazione, un pistoncino in acciaio inossidabile
nella parte superiore del porta otturatore spinge sullo spigolo
superiore della culatta della canna. La funzione di scollamento
primario del bossolo viene effettuata ruotando la manetta di ar-
plare, sono equipaggiati con il Controllo illuminazione (iC), che mamento, mentre il resto della corsa serve ad arretrare comple-
si interfaccia direttamente con la carabina: un sensore è in gra- tamente l’otturatore e a estrarre il bossolo dalla camera di scop-
do di riconoscere la posizione della slitta di armamento e regola pio per espellerlo.
automaticamente la funzione di accensione/spegnimento del La testa dell’otturatore è di tipo recesso con un espulsore a pisto-
punto illuminato, a tutto beneficio del cacciatore che può così ne, mentre l’estrattore è del tipo a unghia, fissato da un filo in
concentrarsi solo sul tiro. acciaio armonico che avvolge l’intera testa dell’otturatore. La
testa dell’otturatore è facilmente sostituibile per passare da un
Slitta e otturatore calibro all’altro: basta ruotare la levetta di ritegno presente nel-
Nella carcassa in lega leggera scorre la slitta portaotturatore, e la sezione posteriore della testa stessa e ruotare la testa di poco
l’otturatore vero e proprio chiude direttamente in canna con un meno di 90 gradi per svincolarne la sezione posteriore dal gancio
sistema “a petali” comandato dalla leggera rotazione del manu- di ritegno posto all’altezza della manetta di armamento.
brio di armamento. Il gruppo otturatore pesa 472 grammi. Il pro-
filo posteriore delle alette di chiusura è perpendicolare alla sede Canna venatoria
entro cui i petali si aprono, e la testa dell’otturatore è leggermen- La canna è standard per caccia, lunga 580 mm (620 con freno di
te più lunga. Quando il portaotturatore viene spinto in avanti, le bocca), pesante 1.364 grammi, con rigatura a 12 princìpi con an-

12 7 3/2020
damento destrorso, passo 1:11", diametro in volata 17,01 mm, fi- qualora l’utente dovesse farlo rientrare, ritorna alla posizione
lettatura con coprifiletto. La lunghezza sale a 620 mm col freno prescelta. Riguardo al calciolo, si allunga di 35 mm liberando il
di bocca avvitato, misura che si rivela perfetta per il bilancia- blocco a levetta posta sempre sul lato sinistro e premendo un
mento complessivo. Il freno di bocca Dual M15x1 alto 55 mm, pulsante, sale o scende di 25 mm (7 scatti) è possibile regolare il
pesante 44 grammi, fa degnamente il suo mestiere: direziona un pitch di 5° a destra o a sinistra, agendo sulla vite posta in basso
ampio quantitativo dei gas in linea orizzontale e verticale con nel calciolo stesso. Il calciolo antirinculo agisce mediante tre
un angolo verso il retro, per contrastare il rinculo. Ci sono lievi buffer in elastomeri di colore rosso, collocati in una sorta di gab-
differenze del punto di impatto se si spara con o senza freno di bia di materiale plastico. Questi sono disponibili tre differenti
bocca. L’avevo già utilizzato a caccia e, nel poligono Cieli aperti “gradi” di assorbimento: I, II, III, dal più morbido al più rigido.
di Cologno al Serio (Bg), ho sparato almeno 50 cartucce in un Dunque si tratta di 9 elastomeri, 3 dei quali possono essere mon-
paio d’ore senza riportare conseguenze, rilevandone invece l’ef- tati sul calciolo. L’intero dispositivo pesa 195 grammi, dunque
ficacia. L'azienda sostiene che riduce il rinculo dal 35 al 50%. non influisce più di tanto sul peso generale che risulta comunque
La canna è realizzata per martellatura a freddo, camera compre- contenuto. La R8 Ultimate è lunga 1.020 mm (senza freno di bocca)
sa. Ha il certificato di prova con cartucce Blaser Cdp 165 grani, e pesa 3.688 grammi con calciolo regolabile montato. Il peso sa-
la garanzia è di 10 anni. È equipaggiata con tacca di mira, inse- le a 4.658 con l’ottica Infinity 4-20x58 iC e l’attacco a sella dedi-
rita a coda di rondine e regolabile e mirino anch’esso regolabile, cato. La carabina R8 Ultimate della prova, in calibro .308 Win-
montati entrambi su rampa e con riferimenti di colore bianco. chester con canna standard e calcio Ultimate personalizzabile
costa a listino 4.427 euro. Il nasello regolabile 474 euro, il calcio-
Tecnopolimeri ed elastomeri lo regolabile 534 e quello antirinculo 293. L’ottica costa 3.450 euro
Il calcio è davvero ben fatto: è in un unico pezzo in materiale e 529 l’attacco a sella.
sintetico di colore grigionero, infrangibile e intrinsecamente sta-
bile anche a temperature estreme, con intarsi antiscivolo in po- Fluida, comodissima
limero più morbido sovrainiettato (e quindi ben difficilmente Davvero fluida e priva di impuntamenti la corsa del portaottura-
danneggiabile) nella zona dell’astina e dell’impugnatura a pi- tore che scorre su due guide a incastro nella carcassa. Il riarmo
stola. L’impugnatura thumbhole è altamente ergonomica e mol- è molto veloce, tanto da non far rimpiangere troppo la semiau-
to confortevole per consentire sempre una presa sicura. Il calcio tomatica quando si caccia il cinghiale in battuta.
è lungo 360 mm allungabile a 363,5 mm, dritto e ambidestro (pie- Presso il poligono Cieli aperti di Cologno al Serio (Bg) provo al-
ga di 30 mm al naso e 35 al tallone), con un calciolo in gomma cuni tipi di cartucce per caccia: Brenneke Torpedo Universal ge-
che ha ottime proprietà di assorbimento dell’energia del rinculo schoss di 181, Sako Superhammerhead 150 grs e Winchester
e di rilascio graduale. Extreme point 150 grs; quindi anche le “unleaded” Brenneke
Se già l’ergonomia e l’impugnabilità sono ottimali, assicurando Torpedo Universal geschoss nature+ di 147 e Winchester Copper
una postura completamente rilassata della mano che spara e extreme point di 150 grs; infine le cartucce per tiro Rws Target
del braccio con tutti i tipi di tiro, con i tre nuovi accessori per il elite 154 grs.
calcio si raggiungono una personalizzazione e un comfort molto Il primo test su carta si svolge utilizzando Fiocchi Fmj 147 grs:
spinti. Il nasello si alza fino a 30 mm intervenendo sul grosso una sorta di taratura anche se a 100 metri sono da subito nell’a-
pulsante dal lato sinistro. Possiede un effetto memoria, quindi rancione. Fantastica la visuale nel cannocchiale, nonostante il

POTENTE CREPUSCOLARE
Il potente cannocchiale crepuscolare 4-20x58 iC è prodotto Blaser aiuta nella manipolazione (anche indossando guanti) della ghiera
optik, azienda del gruppo che comprende anche Rigby, Sauer e dell’ingrandimento (che ha anche una pinna non troppo rilevata, allo
Mauser. Ha tubo da 34 mm in lega leggera anodizzata dura dello stesso modo sono “attrezzati” tutti i tappi delle torrette. Torrette
stesso marrone scuro del Blaser R8 e dei binocoli Primus, e anche il che non fuoriescono più di tanto dalla sagoma del cannocchiale e
design si sposa alla perfezione con quello della carabina. L’obiettivo non ne disturbano le linee pulite e sinuose, né disturbano la visione
di 58 mm dovrebbe garantire un incremento del 7% di luce in entrata periferica con entrambi gli occhi aperti del cacciatore. La regolazione
rispetto a un obiettivo di 56 mm, secondo quanto riferisce l’azienda del parallasse e dell’intensità del dot è a destra, quella della
che comunque assicura una trasmissione superiore al 90%. Il derivazione a sinistra.
reticolo sul primo piano focale è maggiormente preciso e impedisce Il trattamento multistrato Color corrective coating (Ccc) regala
al variare degli ingrandimenti di influire sul punto d'impatto. Un immagini neutre, altamente contrastate a ogni ora del giorno. Le
anello gommato vulcanizzato, con zigrinatura tipicamente armiera, lenti obiettivo e oculare subiscono attraverso nanotecnologia il
trattamento Smart lens protection (Slp), a prova di polvere e acqua.
La regolazione del reticolo alle varie distanze, mediante la torretta
Quick distance control è facile e rapida. Il sistema è preciso e la
meccanica affidabile. Una caratteristica unica è la possibilità di
fissare le due regolazioni dell’azzeramento e del cosiddetto Gee (4
cm più alto dell’azzeramento a 100 m), senza possibilità di errore
alzando e abbassando la rotella superiore della torretta, ogni altra
correzione dell’elevazione o della deriva può essere eseguita con un
solo giro della torretta.
Tornando poi facilmente all’azzeramento. Anche la torretta della
regolazione per la parallasse è protetta contro ogni movimento
involontario, bloccabile per la distanza di 100 metri, graduata anche
per 200 e 300 metri e facilmente sbloccabile, tirandola in fuori, per
selezionare la distanza richiesta. Fantastico l’interfaccia del Saddle-
mount, l’attacco rapido di Blaser che si inserisce negli specifici
intagli sulla camera di cartuccia della canna.

3/2020 7 13
PROVA_canna rigata_Blaser R8 Ultimate .308 Winchester

1 e 2. Il nasello è
regolabile intuitivamente
e senza utensili, con una
funzione che memorizza
la posizione prescelta, e
assicura il montaggio
perfetto in ogni
situazione. Il grosso
pulsante di sblocco,
con logo Blaser, è sulla
sinistra. 3. Il calciolo
si allunga di 35 mm
liberando il blocco
a levetta posta sul lato
sinistro e premendo un
pulsante, sale o scende
di 25 mm (7 scatti)
è possibile regolare il
pitch di 5° a destra o a
sinistra, agendo sulla vite
posta in basso nel
calciolo stesso.
4. Il calciolo antirinculo
agisce mediante tre
buffer in elastomeri
di colore rosso, collocati
in una sorta di gabbia
di materiale plastico.
Questi sono disponibili
tre differenti “gradi” di
assorbimento (I, II e III).

sole, anche al massimo ingrandimento. Mi sposto subito sul ber- tive del momento, anche se la carabina mi ha convinto nuova-
saglio a 200 metri e il vento mi consiglia di adottare palle più mente, al quarto modello che provo. Sparo tre colpi a 100 metri
pesanti. Senza difficoltà le Torpedo Universal geschoss di 181 grs con le Winchester Extreme point 150 grs e ottengo subito una
disegnano una rosata di 31 mm, ampiamente nel moa. Non ho rosata che misura 18 mm. Poi replico con cinque colpi in rapida
altre palle pesanti, ma è dello stesso tenore, 37 mm, anche la successione, senza guardare il risultato, con le Rws Target elite
rosata con le più leggere Sako Superhammerhead 150 grs. Provo 154 grs a 100 metri: tre colpi stanno in 19 mm. La prova più vena-
anche le due palle senza piombo: ancora bene le Tug nature+ toria, seppure con palle più adatte al tiro, conferma quanto di
che fanno registrare una rosata di 35 mm, meno bene le Copper buono la carabina è in grado di fare, anche in condizioni diffici-
extreme point di Winchester che “aprono” a 51 mm. Sparo parec- li. Durante le prove ho la possibilità di scegliere la posizione più
chi colpi, ma la canna sembra scaldare poco, in ogni caso non congeniale, grazie all’appoggiaguancia e al calciolo regolabili.
sembra proprio risentirne, faccio ricorso solo una volta, durante Sparo con la testa alta, guardando dritto nell’oculare e posso
la pausa, all’aria per raffreddare la canna offerta dal poligono. usare il calciolo, nella posizione più bassa possibile, come ap-
Il vento si è alzato notevolmente e ridimensiono le mie aspetta- poggio sul bancone. Non male, ma soprattutto non male il fatto

La R8 Ultimate è lunga 1.020 mm


(senza freno di bocca) e pesa 3.688
grammi con calciolo regolabile montato.
Il peso sale a 4.658 con l’ottica Infinity
4-20x58 iC e l’attacco a sella dedicato.

Quando nasello, pannelli della pistola e


dell’astina sono in pelle color cacao,
alla normale denominazione R8 Ultimate
si aggiunge il nome “leather”
(pelle appunto) e qualche euro in più.

14 7 3/2020
TA B E L L A B A L I S T I C A
Munizioni commerciali
Marca Tipo palla Peso (grs) V0 (m/sec) E0 (joule) E0 (kgm)
Sako Superhammerhead 150 855 3.546 361
Brenneke Torpedo Universal geschoss 181 780 3.559 363
Brenneke Torpedo Universal geschoss nature+ 147 857 3.489 355
Rws Target elite 154 910 4.141 422
Winchester Extreme point 150 860 3.590 366
Winchester Copper extreme point 150 914 3.521 359
Si ringrazia l’armeria Parini e il poligono Isola del Tiro di Cologno al Serio (Bg).

1. Una rosata di tre colpi in 31 mm con cartucce Brenneke


Torpedo universal geschoss di 181 a 200 m. 2. La rosata di
tre colpi a 200 m con le cartucce Sako Superhammerhead
150 grs misura 37 mm. 3. Rosata di tre colpi a 200 m in 35
mm con le Brenneke Tug nature+. 4. Winchester Copper
extreme point di 150 grs: rosata di tre colpi a 200 m in 51
mm. 5. La rosata di tre colpi a 100 m con le Winchester
Extreme point 150 grs misura 18 mm. 6. Cinque colpi in
velocità con le Rws Target elite 154 grs a 100 m. Tre colpi in
19 mm. 7. La rosata di “taratura” a 100 m con le Fiocchi Fmj
147 grs: a salire, un colpo nell’8 a destra, due nel 9 e due 10.
I click corrispondono allo spostamento sul bersaglio.

che si possa adattare il calcio alla propria corporatura, al proprio


SCHEDA TECNICA modo di sparare e, eventualmente, anche alle condizioni di tem-
Costruttore: Blaser Mire: tacca di mira regolabile in po e di luogo in cui si spara. Cosa che a caccia ha la sua rilevan-
jagdwaffen GmbH, blaser.de, alzo e derivazione e mirino, tutti
contact@blaser.de con riferimenti bianchi, attacchi za, a patto che sia semplice l’intervento. Lo è e, nel caso del na-
Importatore: Blaser Italia, via ottica Blaser su culatta della sello, si può tornare senza problemi alla condizione originaria e
Pasteur 11, 37135 Verona, canna anche il calciolo regolabile si sblocca e blocca con una levetta e
tel. 348.82.06.655, peter. Scatto: desmodromico, peso si può anche eseguire la correzione mentre si è in posizione. Per
unterholzner@lo-group.com rilevato di 1.284 grammi (media
Modello: R8 Ultimate di 10 pesate)
il calciolo antirinculo entriamo in pieno nel campo della sogget-
Tipo: carabina per caccia con Sicurezza: manuale a tività: a mio parere l’intervento del sistema è sensibile, si apprez-
otturatore a ripetizione manuale cursore con rilascio molla za soprattutto nel tiro all’imbracciata, anche se il .308 non è in
lineare del percussore, sul dorso genere calibro troppo punitivo sulla spalla. Quello che è certo è
Calibro: .308 Winchester della pistola; automatica che il cacciatore e il tiratore sono messi, da questa carabina
(disponibili altri calibri) contro l’incompleta chiusura;
Capacità: caricatore da quattro automatica al caricatore Blaser (e anche dall’ottica), nella migliore condizione per spara-
colpi Calcio: in polimeri di colore re rilassati, convinti, sicuri. Condizione che si traduce quasi sem-
Funzionamento: otturatore grigio-marrone con nasello e pre in una felice esperienza di caccia o di tiro.
scorrevole ad alette di chiusura particolari in elastomeri di colore
radiali nero, lungo 360 mm allungabile
Canna: standard, lunga 580 a 363,5 mm, piega al naso di 30
mm (620 con freno di bocca), e al tallone di 35 con; calciolo in
pesante 1.364 grammi, con poliuretano
rigatura a 12 princìpi con Peso rilevato: 3.688 grammi
andamento destrorso, passo (senza ottica)
1:11", diametro in volata 17,01 Lunghezza rilevata: 1.020 mm
mm, filettatura con coprifiletto Materiali: azione in lega
Percussione: percussore leggera, otturatore e canna in
lanciato, caricato da molla acciaio al carbonio, costruita per
coassiale martellatura a freddo
Estrattore: a unghia sul lato Finitura: anodizzazione nera
destro della testa dell’otturatore opaca; canna brunita nera
e tenuto in sede da filo di acciaio Prezzo indicativo: 4.427 euro,
armonico Iva inclusa; appoggiaguancia
Espulsore: a puntone caricato regolabile 474 euro; calciolo
elasticamente, all’interno della regolabile 534; calciolo
faccia dell’otturatore antirinculo 293
L’autore al tiro nel poligono di Cologno al Serio (Bg).

3/2020 7 15
Posta_Filo diretto

RACCOMANDAZIONI Perché nessuno punisce gli anticaccia?


AI LETTORI Già qualche anno fa avevo scritto riguardo ai pro-
Questa rubrica è a disposizione dei lettori, i blemi con gli energumeni animalisti e voi avevate
quali possono esprimere opinioni anche non
coincidenti con quelle della redazione. Le
gentilmente risposto sulla rivista evidenziando una
lettere, i fax e la posta elettronica dovranno futura informazione fin dalle scuole e in ambiti
essere firmati e riportare l’indirizzo completo sociali su chi sono veramente i cacciatori. Nell’ul-
del mittente. Non daremo risposte a lettere
anonime (ma i lettori che lo vorranno potranno
timo anno venatorio ci sono stati attacchi a cac-
richiedere l’anonimato) e non risponderemo ciatori isolati e non, sempre più violenti con dan-
mai privatamente. Al fine di consentirci di ni ai nostri mezzi; nelle campagne si avverte l’odio
rispondere al maggior numero di quesiti,
preghiamo i lettori di limitare il numero delle
di chiunque passa verso di noi; per finire visitan-
domande per singola lettera e di non superare do la fiera di Vicenza all’uscita mi hanno fermato
la lunghezza di un foglio. La redazione si le forze dell’ordine perché era in corso la manife-
riserva il diritto di apportare tagli o sintetizzare
stazione di energumeni animalisti che ci hanno
le lettere ricevute. Per facilitare la nostra Ben 21 i manifestanti di 100% animalisti davanti
lettura, invitiamo a scrivere a macchina o a dato dei pezzi di m… Va bene manifestare contro, alla fiera di Vicenza durante Hit.
stampatello e di accludere, in caso di esigenze ma perché è permesso dire simili scurrilità da- Basta leggere lo striscione a sinistra per qualificarli…
di riconoscimento di armi, foto chiare con
l’indicazione di tutti i punzoni e delle marcature vanti alle forze dell’ordine senza essere persegui-
leggibili sulle stesse. ti sapendo che sui loro siti hanno minacciato che puniti. Le associazioni che tutelano i cacciatori
se fosse stata impedita la manifestazione ci sa- devono intervenire a difesa. Se n’è accorto il
rebbe stata la caccia alle borse gialle? Risultato presidente di Federcaccia, Massimo Buconi che
NOI SIAMO QUI finale: a noi è imposto porgere l’altra guancia a ha promesso azioni legali e ha anche dichiarato
loro l’impunità di offenderci e le continue e sem- che chiederà al più presto un incontro con il mi-
pre più pericolose provocazioni sui luoghi di cac- nistro dell’Interno, Luciana Lamorgese “per espor-
cia, gli organi di informazione finora hanno solo re una situazione oggettivamente preoccupante
gettato benzina sul fuoco. Possibile che non ci sia che non può più essere sottovalutata e chiedere
Edisport Editoriale s.r.l. un autorità che indichi di moderare i toni? una risposta chiara e ferma a questo clima di
via Don Luigi Sturzo 7 Lettera firmata odio nei confronti di un’intera categoria di citta-
20016 Pero (Mi) dini”. Quanto a quello che noi cacciatori possia-
È oltraggioso che cacciatori in particolare, ma mo e dobbiamo fare, le iniziative ci sono eccome.
anche gli appassionati di armi vengano trattati Il 18 aprile, per esempio, sarà la prima giornata
con le parole descritte dal lettore e che spesso dedicata all’Operazione Paladini del territorio,
ci riferiscono. Come è oltraggioso che gli antiarmi, un’iniziativa nata dal desiderio del mondo vena-
+39 02.38.085.340 alcuni dei quali propalano la loro autoreferenzia- torio di contribuire alla preservazione e cura
lità godendo del megafono di certa inqualifica- delle aree verdi e, in generale, dell’ambiente,
bile stampa, mistifichino la realtà e l’onorabilità anticipando la giornata mondiale della Terra,
degli sportivi e degli appassionati di armi o di celebrata dall’Onu ogni anno il 22 aprile. Prota-
quanti le armi le usano per professione. È vergo- gonisti saranno i territori italiani di tutte le regio-
+39 02.38.010.393 gnoso che le forze dell’ordine voltino la testa ni, dalla Lombardia alla Sicilia, dove i paladini,
dall’altra parte, quando manifestazioni magari per lo più cacciatori delle singole aree, interver-
anche del tutto lecite e autorizzate (voglio spe- ranno sul territorio insieme ai cittadini volentero-
rare), vengono utilizzate per provocare, per insul- si per mettere a punto un'organica opera di pu-
www.armietiro.it tare, per propagandare la violenza nei nostri litura. L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione
confronti. Sono casi in cui le forze dell’ordine Una (Uomo, Natura, Ambiente), realtà che rap-
dovrebbero intervenire d’ufficio, riconoscendo e presenta in Italia il punto di incontro tra il mondo
denunciando gli autori. Anche perché spesso la ambientalista, agricolo e venatorio, scientifico e
violenza che non si limita al verbo, ma trascende accademico. La stessa Fondazione Una ha pro-
armietiro@edisport.it in azioni che abbiamo descritto anche nel fasci- mosso un progetto pluriennale rivolto alle scuole
colo di febbraio e che forse il nostro lettore an- primarie e secondarie di primo grado di Forlì sul
cora non aveva letto. Manifesti che inneggiano tema della biodiversità. Il progetto si propone di
alla morte dei cacciatori, vandalismi ai danni aumentare la consapevolezza ambientale, come
delle proprietà dei cacciatori, minacce e vere e processo di sensibilizzazione verso il problema
armietiro proprie aggressioni non possono più restare im- della tutela della biodiversità; diffondere la co-
noscenza del rapporto tra uomo e territorio, svi-
luppando una visione di interdipendenza tra i
livelli di scala globali e quelli locali, l’economia
Rivista Armi e Tiro e l’ambiente; presentare contesti critici di specie
Gruppo: Armi e Tiro invasive, evidenziando gli effetti negativi sugli
equilibri e la biodiversità; indirizzare alla scoper-
ta e alla conoscenza del territorio locale e nazio-
nale, proponendo modalità di fruizione nuove e
Fondazione Una ha promosso, l’anno scorso, un progetto coinvolgenti, che vadano a toccare i sensi e le
armietiro pluriennale rivolto alle scuole primarie e secondarie di emozioni. È un buonissimo inizio…
primo grado del comune di Forlì sul tema della biodiversità. (Massimo Vallini)

16 7 3/2020
DESIGNED FOR THE REAL WORLD

VJH8 8MH01 www.vegaholster.com


“HYBRID“ “HYBRID-MAG“ info@vegaholster.com
Posta_Legale

Rqtvctg"nc"rkuvqnc"ecnkdtq" "c"rcnnkpk
Sono una guardia particolare giurata con regolare porto d’armi corte per
difesa personale. Sono in possesso di un Derya Mk22 calibro 12, clas-
sificato pistola semiautomatica. La mia domanda è questa, posso por-
tare l’arma sopra descritta (che è considerata una pistola e non un fuci-
le) con munizionamento spezzato (“pallettoni”), o devo usare solo a pal-
la unica?
Lettera firmata

Salvo quanto previsto dall’articolo 2 della legge 110/75 e dalla relativa


circolare 559/C.11764.10171 (L) del 17 giugno 1992 sul muniziona-
mento espansivo, non c’è una particolare differenziazione sul muniziona-
mento utilizzabile nelle armi corte e nelle armi lunghe, a canna liscia o
rigata che siano, per la difesa personale. Quindi, così come è possibile
astrattamente utilizzare cartucce a pallini in una pistola calibro .45 acp
(come quelle prodotte, per esempio, dalla statunitense Cci), allo stesso
modo è possibile utilizzare munizioni spezzate calibro 12 in un’arma
corta in questo calibro, portata e impiegata per la difesa personale. Il
munizionamento a pallini non rientra infatti tra i cosiddetti proiettili “a
espansione” vietati dall’articolo 2 della legge 110/75 (ma la circolare
citata del 1992 fornisce comunque una deroga per il tiro sportivo e la
caccia), quindi ne è del tutto consentito l’impiego. (Ruggero Pettinelli)

Rcnng"ecokekcvg"g"0 "ycf"ewvvgt
Ho alcuni quesiti da risolvere e quindi mi servo della vostra esperienza,
il primo riguarda materiale bellico della prima guerra mondiale, da me
ritrovato durante la ricerca in trincee nella zona dell’alto Garda Ledrense,
in concomitanza con quello che viene riportato dal vostro sito e che ri-
porterete sicuramente nella rivista di febbraio, riguardate il giudizio della
Cassazione sulle palle rivestite con materiale ferro/acciaio, camiciate,
sono cartucce austroungariche dei primi del 1900 (allego immagine) ma
il problema si ripropone con le cartucce del 91 che dal 35 in poi hanno
un rivestimento di metallo ferroso rivestito con rame. Altro argomento ri-
guarda la fornitura Gfl, di fine anno 2019, fatta al poligono da me fre-
quentato, cartucce in calibro .38 Wad cutter con il fondello avente spes-
sore più elevato rispetto alla produzione standard (1,6 mm contro i ca-
nonici 1,35), non utilizzabili in revolver di recente acquisto (Ruger Gp
100 e S&W 686) perché non passano nello spazio fra tamburo e scudo
in zona percussore, su 100 cartucce ne ho trovate ben 8, mi stupisce
tutto ciò, alla faccia del controllo qualità sulla produzione in corso.
Lettera firmata

Cominciamo dal fon-


do, cioè dal quesito
sul .38 wad cutter:
non essendo possibi-
le ovviamente esami-
nare direttamente le
cartucce in questio-
ne, resta comunque
il fatto che, nel mo-
mento in cui si verifi-
cano difetti (concla-
mati o presunti) su
un prodotto, opera- Checché ne dica la Cassazione, una palla camiciata in lega
acciaiosa non sviluppa particolari caratteristiche perforanti.
no le garanzie previ-
ste a livello contrattuale e normativo. Quindi, il suo poligono potrà senz’al-
tro contattare la Fiocchi munizioni facendo presente il problema e segna-
lando il numero di lotto, consentendo così all’azienda di effettuare le
opportune verifiche e, nel caso, la sostituzione del prodotto difettoso.

18 7 3/2020
($%#'&$
"!
!%!$$"'"&

(#%%#-+ # )!*#%%#/+(# ,#-$#". $&..&*% (+"' ,(!.#


#).1'); ,56,06,91 ) &,.$0',$61; ",4$ ,56,06,9$ ) 0$674$.) *4$:,) $..$ !+,7574$ ,0 $'',$,1 '+) *$4$06,5')
"!( 2 10
$55,'74$ 24)56$:,10, ,/2$4)**,$&,., 2155,&,.,6% (, 9$4,$4) 2,)*$ ) ()9,$:,10) .$ /$55,/$ 5,'74)::$ ) (74$6$
0). 4$**,70*,/)061 (). &)45$*.,1< 2)4 70=)52)4,)0:$ (, 6,41 2,8 24)',5$< 37$.,6$6,9$ 0). 6)/21<
Posta_Legale

Per quanto riguarda la questione delle palle “camiciate”, il lettore fa


riferimento alla sentenza della prima sezione della Cassazione penale n.
51880 del 29 ottobre 2019, pubblicata sul sito di Armi e Tiro all’indiriz-
zo armietiroit/i-caricatori-militari-sono-parte-di-arma-da-guerra-11988.
Nella sentenza in questione si afferma che un proiettile “camiciato” sa-
rebbe “da guerra” per il motivo che “l’effetto della camiciatura essendo
in concreto proprio quello di indurre maggiore effetto perforante per
la superiore resistenza agli ostacoli che detta camiciatura (di mate-
riale acciaioso) possiede rispetto al normale proiettile non camicia-
to (di piombo, sostanza più tenera)”. La sentenza, peraltro, ha ripreso
precedenti sentenze sempre della Cassazione, del medesimo segno. Il
che, se ve ne fosse bisogno, dimostra incontrovertibilmente lo scollamen-
to che talvolta si verifica tra l’interno delle aule di tribunale e il mondo
reale. Nella realtà del mondo e della balistica, una camiciatura (anche
di materiale “acciaioso”) di un proiettile per carabina non ha lo scopo di
conferirle una superiore capacità di penetrazione, bensì ha lo scopo di
consentire al proiettile stesso di superare senza danni, e con la neces-
saria stabilizzazione, l’attrito con le rigature della canna. Tale esigenza si
è palesata a partire dal passaggio dalla polvere nera alle infumi, con
conseguente riduzione del diametro dei proiettili e aumento delle veloci-
tà alla bocca. Tutto ciò premesso, ovviamente una sentenza della Cassa-
zione non costituisce legge e non può andare a influire su quello che la
legge dice. Inoltre, se parliamo di cimeli della prima o seconda guerra
mondiale, come nel caso delle cartucce forate da lei fotografate, non si
sta parlando (più) di munizioni, bensì di meri simulacri inerti. (R.P.)

Crrwpvq."pqp"Å"wpc"C #
Sono un possessore di un Stg 44 della Gsg in .22 lr. Leggendo la rispo-
sta alla e-mail del lettore Carlomagno da parte di Ruggero Pettinelli sul
numero di gennaio 2020, scoprivo che un proprietario di un’arma lunga
a percussione anulare, fermo restando l’obbligo di denuncia, non è ob-
bligato ad iscriversi a Tsn o federazione di tiro per detenere caricatori per
la medesima carabina contenenti più di dieci colpi. Tuttavia nella risposta
data alla e-mail del sig. Nassini (febbraio 2020) citando il famoso decre-
to legge 104 del 2018, si scriveva che per chi abbia acquistato dopo il
13 giugno 2017 “...un’arma di categoria A6 o A7 o caricatori di capa-
cità superiore a dieci colpi per carabina o a 20 colpi per pistola...”
scattava l’obbligo di essere “tiratore sportivo”. Vero è che nella seconda
risposta si parlava di armi della categoria A me il dubbio resta...
Fabio Repetto – E-mail

Non c’è alcuna contraddizione nelle nostre affermazioni, giustappunto


perché un’arma semiautomatica a percussione anulare non può essere
di categoria A7. La direttiva europea 2017/853, infatti, come preambo-
lo per la descrizione delle caratteristiche che deve possedere un’arma
per essere considerata ricadente nella categoria A7, specifica: “ciascuna
delle seguenti armi da fuoco semiautomatiche, a percussione cen-
trale”. Ne consegue che qualsiasi arma non semiautomatica, o non a
percussione centrale, indipendentemente dalla capacità del caricatore
non può diventare di categoria A7. E la sua arma, per l’appunto, è in .22
lr che è un calibro a percussione anulare, non centrale. Su questo, non
c’è dubbio legislativo che tenga… (R.P.)

Una replica Stg 44 di Gsg. Essendo


un’arma a percussione anulare,
non appartiene alla categoria A7
a prescindere dalla capacità del
caricatore.

20 7 3/2020
Carbura con
Smith & Wesson
Compra un’arma Smith & Wesson
fra quelle elencate qui sotto, presso
uno S&W Point e Prima Armi ti fa il pieno.

PER TE, IN OMAGGIO, UNA CARTA


CARBURANTE DA 50€.
Come ottenere la carta?
Basta compilare il modulo promozionale che trovi sul sito www.primarmi.it con i tuoi
dati, matricola arma e prova d’acquisto.
La promozione è valida dal 15 febbraio al 15 marzo 2020* sui seguenti modelli S&W:

€729,00 €1.139,00 €1.139,00


Prezzo consigliato al pubblico Prezzo consigliato al pubblico Prezzo consigliato al pubblico

S&W M&P9 M2.0 9x21 S&W 686 4” .357Mg. Inox (Sportivo)** S&W 686 6” .357Mg. Inox (Sportivo)**

€999,00 €1.599,00
Prezzo consigliato al pubblico Prezzo consigliato al pubblico

S&W M&P15 Sport II .223R. (Sportivo) S&W M&P10 Sport .308W. (Sportivo)

* È possibile richiedere, sul nostro sito, la carta carburante entro 6 mesi dalla data della fine della promozione, purché l’acquisto dell’arma sia stato effettuato nel periodo validato.
**Modelli da 6 e 7 colpi inclusi nella Promozione “Prima Armi ti fa il pieno!“
offerta valida esclusivamente sulle armi provenienti dalla catena distributiva di Prima Armi, distributore ufficiale S&W, e non è cumulabile con altre offerte eventualmente in corso.

www.primarmi.it
Posta_Armi e accessori

Fqxg"vtqxctg"wpc"Fgttkpigt"0
Vorrei sapere dove si possono acquistare le pistole Derringer nel calibro
.38 special.
Alessandro Cecchi – E-mail

Con il termine Derringer


si intende una compat-
tissima pistola a due
canne sovrapposte, ribal-
tabili per il caricamento,
con scatto in sola Singo-
la azione, grilletto a spe-
rone e cane esterno. È
una delle armi più clas-
siche in assoluto, risalen-
te all’alba della cartuccia
a bossolo metallico, il
suo design si deve alla
Remington arms com-
pany che la fece debut-
tare sul mercato nell’or- Una Derringer Cobra enterprises calibro .38 special.
mai lontano 1866, in
calibro .41 a percussione anulare. Oggi, specialmente negli Stati Uniti
ma non solo, sono numerosi i produttori che si cimentano con quest’ar-
ma, realizzando modelli in acciaio brunito o inox camerati nei calibri più
disparati, dal .22 lr al .38 special, ma anche per calibri per pistola semi-
auto come il .380 acp o il .45 acp, fino al .410 a pallini e addirittura
veri “mostri” in .45-70.
In Italia attualmente non ci risulta che vi siano importatori di queste armi,
tuttavia sul mercato dell’usato (e sui relativi siti specializzati, come ar-
miusate.it) ci risultano disponibili alcuni esemplari che furono importati
in passato, in particolare le Derringer della tedesca Röhm e della statu-
nitense Cobra enterprises. In molti casi si tratta di armi in condizioni di
conservazione pari al nuovo, quindi molto probabilmente capaci di rea-
lizzare il suo desiderio. (R.P.)

Nq"Uokvj"kp"0 "Å"tqdwuvq
Ho acquistato recentemente una Smith & Wesson modello 29 calibro
.44 magnum, usata in ottime condizioni. Posso utilizzare con continuità
cariche magnum commerciali senza rischiare di rovinare irrimediabil-
mente il revolver già datato, o devo ripiegare sul più tranquillo .44 spe-
cial? Faccio presente che premendo il grilletto trattenendo il cane con il
pollice, il tamburo non accenna il minimo gioco, cosa invece riscontrata
in revolver moderni nuovissimi. Inoltre, secondo voi, dopo quanti colpi a
piena carica, si potrebbe richiedere un intervento di manutenzione?
Frezzotti Enrico – E-mail

Partendo dal principio, cioè dal telaio “N” sul quale Smith & Wesson ha
impiantato la serie del revolver 29 calibro .44 magnum, possiamo dire
che si tratta di un telaio che ha dimostrato, nel tempo, di saper gestire
correttamente un impiego continuativo di munizioni a piena carica. Di-
versamente, per esempio, dal telaio “K” quando impiegato in armi calibro
.357 magnum, come il modello 19 o il modello 13, progettati per un
impiego saltuario di munizioni in .357, tanto è vero che per consentire
un impiego continuativo di cartucce a piena carica senza arrivare ai pesi
e agli ingombri del telaio “N”, Smith & Wesson negli anni Ottanta ha
lanciato il telaio intermedio “L”, utilizzato sui modelli 581, 681, 586 e
686. Sta di fatto che Smith & Wesson non ha mai ritenuto di dover rea-
lizzare un telaio “rinforzato” rispetto al modello “N” per un impiego conti-
nuativo a piena carica di cartucce .44 magnum, debuttando sul mer-

22 7 3/2020
By

NOVITÀ
2020

6,5 CREEDMOOR
CARABINA DA CACCIA
NÔCNVC"RTGEKUKQPG"È"FÔQDDNKIQ

KORQTVCVQTG"G"FKUVTKDWVQTG"WHHKEKCNG"RGT"NÔGWTQRC

REGINA Via Manin 49, 31015 - Conegliano (TV) - Tel. 0438 60871 - info@armeriaregina.it
www.armeriaregina.it
Posta_Armi e accessori

cato con il telaio “X” solo per cartucce enormi (più che altro in lunghez-
za) come il .460 e il .500 Smith & Wesson. I gunsmith statunitensi
hanno, tuttavia, elaborato nel tempo alcuni accorgimenti volti a perfezio-
nare l’affidabilità dell’arma nel caso in cui venga impiegata a caccia con
munizioni con peso di palla uguale o superiore ai 320 grani, queste
modifiche sono principalmente consistenti in un allungamento in avanti
delle fresature di blocco del tamburo sulla circonferenza del medesimo,
per evitare sganci accidentali per effetto del notevole rinculo. Questa
esigenza non si è, tuttavia, mai palesata neanche lontanamente con le
normali cartucce commerciali con palla di 240 grani. Tutto ciò premesso,
al di là di questioni critiche di usura (che a questo punto si può conclu-
dere risultino inesistenti), si pone comunque il fatto che un impiego
continuo dell’arma in .44 magnum comporterà inevitabilmente, alla lun-
ga, qualche segno sulla finitura. Al di là degli annerimenti sulla parte
frontale del tamburo eccetera (che comunque possono essere rimossi

L’INVENZIONE DELLA SFERA…


IN CALIBRO .50

PRECISIONE Un revolver Smith & Wesson 29 calibro .44 magnum.

con un minimo di impegno e i giusti prodotti), con l’uso tende inevitabil-

VELOCITÀ mente a crearsi un sottile anello sbiancato sulla circonferenza del tam-
buro, determinato dallo strisciamento del dente di ritegno sulla superficie
del tamburo medesimo. Considerando che l’arma ha un valore collezio-

POTENZA nistico e anche estetico, determinato dalla brunitura lucida, secondo noi
un 29 spinato è un’arma da portare in poligono senza pensieri per spa-
rare ogni tanto una scatola di cartucce a piena carica, ma se si desidera
fare un uso continuativo e persino intensivo di munizioni in .44 magnum
Un proiettile polimerico da utilizzare
converrebbe acquistare un esemplare più recente, magari inox, da mal-
nelle pistole calibro .50 a CO2 che, trattare senza problemi non solo e non tanto per quanto riguarda la
rispetto ai prodotti tradizionali, grazie meccanica, bensì sotto il profilo della finitura. (R.P.)
a una costruzione di altissima qualità
garantisce maggiore velocità, energia,
precisione ed efficacia terminale nell’autodifesa CIAO, ARMANDO
less than lethal tra le mura domestiche. C’era riuscito tante volte, a beffare
la morte! Purtroppo questa volta ha
Disponibile in barattoli di due formati: dovuto arrendersi e così ieri è mancato
da 110 o 350 pallini Armando Piscetta, classe 1924. Un
nome che in Italia, per molti anni, è
stato sinonimo di Ex ordinanza, visto
che fu proprio Armando ad avviare,
grazie al proprio ingegno multiforme, le
Migliore Biodegradabile prime importazioni (e demilitarizzazioni,
traiettoria xz⁄ ~ 5xv ¡ e trasformazioni di calibro) di armi ex
Colpi più 100% militari, fino a quel momento veri sogni
precisi Made in Italy proibiti per gli appassionati italiani. Ma
Armando Piscetta, con la sua Jager,
poi Adler, poi Nuova jager, è stato anche un prolifico inventore
di armi, capace di spaziare dal settore militare a quello sportivo
Per informazioni: e, soprattutto, capace di creare veri e propri miti e fenomeni di
info@calibro43ram.it culto, come la prima replica in .22 dell’Ar15, quella carabina Ap74
che ha fatto divertire e sognare due generazioni di tiratori. Tutti
Distribuito da Defence Systems Srl gli ambiti del mondo armiero italiano, quindi, gli devono in realtà
qualcosa e a tutti, in un modo o nell’altro, ha saputo insegnare
info@defencesystem.it qualche cosa. Addio Armando, ci mancherai...

24 7 3/2020
GLOCK 44
NEW 22 l.r.

Distributore ufficiale per l‘Italia - BIGNAMI.IT


Posta_Munizioni e ricarica

LFOUSPO"" " C’è polvere e polvere


c"nkpg"d{"DWNN"QKN"upe" Da qualche tempo ho iniziato a ricaricare le mie cartucce con non poca soddisfazione. Qual è il
Vgn0"27:5"4;48:""" motivo del prezzo molto alto di alcune polveri da ricarica per arma lunga o corta rispetto a quelle
kphqBmgpvtqpurqtv0eqo" più economiche? Che caratteristiche diverse hanno? Cosa rende più migliore una polvere rispetto
yyy0mgpvtqpurqtv0eqo" a un’altra? Cambia qualcosa nelle tecniche di produzione? Ci sono altri parametri da tenere in con-
Ugiwkek"uw<"
"
siderazione?
Gregorio Gazzarata – E-mail
Dkrkgfk"vcvvkek"fc"
vktq"g"eceekc"
Molti sono convinti che acquistare le cose più costose sia “da fessi” perché c’è un prodotto capa-
ce di fare più o meno lo stesso lavoro, a metà prezzo. Appunto, “più o meno”. Scendendo nello
" specifico dei propellenti per la ricarica, vi sono propellenti (pensando soprattutto a chi spara
molti colpi con l’arma corta) destinati a “fare numeri” tenendo basso il prezzo di vendita e ci sono
" propellenti invece destinati a creare cartucce di alta qualità, destinate alla massima precisione. Per
quanto riguarda, per esempio, i produttori di propellenti per carabina, gli sforzi dei tecnici, che poi
" possono riflettersi anche sul prezzo finale, in questi anni si sono concentrati molto sull’insensibilità

"
delle prestazioni rispetto alle variazioni di temperatura, sull’aggiunta di additivi refrigeranti per ab-
bassare la temperatura di combustione, limitando il riscaldamento della canna, di additivi anti-
" ramanti per limitare il deposito di molecole della camiciatura nella canna e così via. Altri sforzi
progettuali che possono comportare un
" sensibile aumento dei costi sono volti a
garantire al consumatore finale, per
Le aziende produttrici di
propellenti investono
" esempio, la massima uniformità presta- somme ingenti in ricerca
e sviluppo, allo scopo di
"
zionale tra differenti lotti del medesimo
ottenere prodotti sempre
propellente, cosa che con quelli più eco- più performanti.
" nomici non sempre è garantita. Anche,
ovviamente, la massima costanza di
" rendimento a parità di dose è un ele-
mento che determina un propellente “di
" qualità”. Ovviamente, dipende poi sem-

"
pre da cosa uno debba fare o non fare
con le sue cartucce: se si tratta di fare
" quattro botti in cava a 15 metri, non ha
molto senso spendere quel “di più” per
Ngiigtk."tqdwuvk." un propellente di alta gamma; se si tratta di giocarsi il primo posto nel tiro a 1.000 yard, allora la
qualità del propellente inizia a diventare significativa. Anche restando confinati al tiro con l’arma
xgnqek" corta, c’è un ambito ludico-domenicale nel quale avere un propellente che determina una devia-
Hkuuk"g"dcuewncpvk"fc"8Ñ.";Ñ"35Ñ0" zione standard un pochino più alta non fa nessuna differenza, altri ambiti (per esempio una
" competizione di tiro mirato a 25 metri) possono invece consigliare un propellente che garantisca
" la massima costanza velocitaria. E così via, gli esempi potrebbero essere decine. Risparmiare con
" un propellente più economico, quindi, è senz’altro possibile, ma occorre prima capire, e capire
" bene, quali sono le proprie esigenze, regolandosi di conseguenza. (R.P.)
"
"
"
" DUE AMICI CHE NON CI SONO PIÙ
"
" Armando Ciani, Un malore improvviso ha
" toscano di stroncato, a soli 47 anni, anche
" Grosseto, laureato Matteo Landenna, presidente
" in chimica dell’associazione Lombardia
" all’Università la Field target, che con passione ha
" Sapienza, esperto descritto sulle pagine di Armi e
" di propellenti, ha Tiro, per oltre un anno, tutti i segreti
lavorato come dell’affascinante disciplina sportiva
"
tecnico presso del Field target e dell’Hunter field
" la Snia e, negli target. La redazione di Armi e Tiro si
" ultimi anni, era associa al cordoglio delle famiglie.
" direttore vendite
" dell’azienda
spagnola Maxam
" outdoors. Appena
"
" sessantenne,
è mancato
" " " improvvisamente
a causa di un
malore.

26 7 3/2020
Posta_Caccia e sport

Quali armi nel campionato corte Ex ordinanza?


Sono interessato a partecipare al campionato italiano ex ordinanza con arma corta, ma non
riesco a trovare un regolamento che indichi con precisione le armi ammesse, con le caratte-
ristiche richieste. Sapreste indicarmi dove potrei reperire questo regolamento?
Giuseppe Mazzucato – E-mail

Dal 2020 quello che è iniziato come “ritrovo nazionale armi corte ex ordinanza” è diventato
un vero e proprio campionato sotto l’egida dell’Unione italiana Tiro a segno. Al momento di
www.accuracyreloading.it andare in stampa con la nostra rivista, sul sito uits.it, nella sezione “discipline non Issf” e
nella sottosezione “ex ordinanza” si trova sia il calendario provvisorio delle gare del campio-
nato, sia il regolamento, che può quindi essere consultato per risolvere ogni perplessità. Re-
RIVENDITORE lativamente alle caratteristiche delle armi,
il regolamento 2020 ricalca in pratica quel-
UFFICIALE lo del 2019: “Appartengono a questa spe-
cialità le pistole ex ordinanza, semiautoma-
tiche o revolver, provviste di mire metalliche,
nella configurazione base, compreso calibro,
in cui sono stati in uso da un esercito, po-
lizia o milizia nazionale fino al 1945 com-
preso, regolarmente bancati e punzonati.
Non sono ammesse repliche, centenari,
armi non conformi al modello base, armi
ad avancarica e armi in calibro uguale e
inferiore al.22 lr. Sono ammesse le versio-
ni civili purché identiche alle versioni adot-
tate dagli eserciti. È ammessa la sostitu-
zione della canna purché identica nel cali-
bro, nel materiale e nelle dimensioni a Il regolamento del campionato armi corte ex ordinanza
quella originale e regolarmente bancata e definisce le caratteristiche storico-tecniche che devono
punzonata da un banco nazionale Cip, pur- avere le armi per essere ammesse alle gare. Per esempio,
tra le armi nate per il 9x19 mm parabellum sono
ché non di tipo match. Sono ammesse ammesse le controparti civilizzate in 9x21 e 7,65 para.
canne in calibro diverso dall’originale lad-
dove questo sia stato o sia ancora vietato, ad esempio 7,65 parabellum e 9x21 in armi ori-
ginalmente camerate per il 9x19 parabellum. Sono inoltre ammessi revolver ricamerati, pur-
ché il nuovo calibro sia stato utilizzato ufficialmente in quell’arma in quel periodo storico.
Sotto la propria responsabilità i tiratori sottoscrivono nel modulo di registrazione alla tappa
che il munizionamento unitamente alle armi da loro impiegate, sviluppano energie cinetiche
in nessun caso superiori a kgm 63 con munizionamento a palla in piombo o ramata e supe-
riori a kgm 25 nel caso di munizionamento a palla blindata. Tali da poter essere impiegati con
tranquillità in poligoni con le sole abilitazioni in prima categoria. I tiratori partecipanti si im-
pegnano firmando gli stessi moduli ad usare esclusivamente munizionamento che rispetti le
specifiche CIP per le munizioni da loro impiegate. È vietato l’utilizzo di polvere nera”. Altro
punto del regolamento stabilisce che il peso di scatto minimo per le semiauto è 1.000 gram-
mi, mentre quello minimo per i revolver è 500 grammi. Il regolamento stabilisce anche che
“Nel caso in cui l’arma possa creare dubbi sull’adozione, sulla configurazione o sul periodo
di adozione, il tiratore deve dimostrarne la regolarità della stessa esibendo della documen-
tazione (Manuali, Libri, Riviste)”. (R.P.)

La durata delle cariche sociali in un Tsn


Dopo i dovuti complimenti per la rivista, gli conferma che la fonte primaria, sull’argomen-
argomenti e la professionalità degli articoli, to, è lo statuto. La legge si limita a richiedere
gradirei sapere se le cariche sociali, soprat- che sia rispettato il principio democratico
via Antonio Andria 47 tutto quella di presidente, delle sezioni del dell’alternanza nelle cariche.
84095 Giffoni Valle Piana (Sa) Tiro a Segno Nazionale sono soggette alle Per i Tsn la fonte è lo statuto nazionale, la
stesse limitazioni del numero di mandati pre- durata in carica solitamente è triennale, men-
tel./fax 089 865399 viste per le corrispondenti figure del Coni. tre per le assemblea affiliate si utilizza il qua-
www.accuracyreloading.it Leonardo Bogani – E-mail driennio olimpico. Il dpr 90/10 all’articolo
info@accuracyreloading.it 60, 7° comma tratta solo degli organi cen-
Il segretario generale dell’Uits Valter De Giusti trali della Uits. (M.V.)

28 7 3/2020
MIGLIORARE
LE PRESTAZIONI
Per tiratori ambiziosi – K624i Dotato
di una straordinaria ergonomia

K624i 6 - 24 x 56i
Con regolazione di parallasse disposta centralmente
(brevettata) e possibilità di posizionare a destra o a sinistra
la torretta laterale.

kahles.at
Legge_La sentenza del mese a cura dell’avvocato Gabriele Bordoni

Da denunciare il mutamento del luogo di custodia!


Tar Parma (Emilia-Romagna), sezione I, 14/10/2019, (ud. 09/10/2019, dep. 14/10/2019), n° 238
Tizio sporgeva querela contro Caio per minaccia aggravata con utilizzo di una pistola e ingiurie. Nel corso delle attività
investigative, veniva rilevato che la pistola effettivamente detenuta da Caio, risultava essere custodita in luogo diverso dal
domicilio dichiarato, ciò determinando l’emissione da parte della prefettura del provvedimento di divieto ex articolo 39
del rd n° 773/1931. Caio impugnava il citato provvedimento limitandosi a negare l’accaduto lamentato in denuncia,
spiegando di aver a propria volta proceduto a contro querelare Tizio.
Quanto alla contestata detenzione in luogo diverso da
quello dichiarato, Caio spiegava che lo spostamento
dell’arma presso l’abitazione della suocera si sarebbe
reso necessario per ragioni di sicurezza atteso che la
propria abitazione rimane sovente incustodita. Sul
punto, in tema di diritto, l’art. 39 del Tulps prevede che
“il prefetto ha facoltà di vietare la detenzione delle
armi, munizioni e materie esplodenti, denunciate ai
termini dell’articolo precedente, alle persone ritenute
capaci di abusarne”.
Sicché, in tal caso, il prefetto, esercitava il potere
attribuitogli dalla norma, ritenendo l’inaffidabilità di
Caio, sulla base di un duplice ordine di presupposti: la
condotta descritta in querela da Tizio e l’omessa
comunicazione del trasferimento presso altra abitazione
฀ ฀ dell’arma. La giurisprudenza, in analoghe fattispecie, ha
฀ ฀
chiarito che nel caso in cui il provvedimento
0
IWA 202 amministrativo sia sorretto da più ragioni giustificatrici,
lio ne 7 autonome fra loro, la fondatezza di una sola sia
Padig sufficiente a sorreggere la legittimità del provvedimento La mancata notifica dello spostamento delle armi rispetto
n. 7-205
Stand stesso (tra i molti, Tar Friuli Venezia Giulia, 7 ottobre al luogo in cui sono denunciate, seppur per motivi
2014, n° 488). Dirimente ai fini in esame è, quindi, contingenti di sicurezza, può determinare una valutazione
l’accertato trasferimento della pistola in luogo diverso di scarsa affidabilità da parte dell’autorità di Ps.
da quello dichiarato.
Non può che rilevarsi come la giurisprudenza abbia da tempo affermato la sufficienza del mutamento del luogo di
custodia delle armi omettendone la comunicazione all’Autorità a sostenere sotto il profilo motivazionale il divieto di
detenzione. È, infatti, pacifico che “l’omessa denuncia del trasferimento delle armi, di per sé, evidenzia un
comportamento superficiale indicativo di scarsa affidabilità nella custodia delle stesse, come tale sufficiente a
legittimare l’imposizione del divieto ex art. 39 del Tulps (Cons. Stato, sentenze nn. 4621/2018, 4334/2017)” (Tar Lazio,
Roma, Sez. I, 29/11/2018, 29 novembre 2019, n° 11585).
Per questi motivi, il Tribunale amministrativo regionale per l’Emilia-Romagna, Sezione staccata di Parma, respingeva il
ricorso di Caio.

QEEJKQ"UWN"OQPFQa
La marcia in difesa delle armi d’accesso al campidoglio e i partecipanti
A Richmond, capitale della Virginia, sono stati tutti controllati con un metal
22mila cittadini legalmente armati hanno detector prima di accedervi. Dopo la
partecipato lunedì 20 gennaio a una manifestazione, Todd Gilbert, il capo dei
manifestazione indetta per protestare contro repubblicani al parlamento della Virginia,
l’introduzione da parte del governo dello si è complimentato con i partecipanti per
Stato di limitazioni al possesso e all’uso l’assenza di disordini e scontri, e ha ripetuto
La polvere di delle armi: i democratici, che hanno la
maggioranza al congresso e al senato della
che le nuove leggi non faranno niente per
ridurre il crimine e danneggeranno solo i
alta tecnologia Virginia, hanno presentato un pacchetto
di leggi che prevede di limitare gli acquisti
personali a una pistola al mese, e permette
per i perfezionisti alle amministrazioni delle singole città
di vietare ai cittadini le armi all’interno
di parchi ed edifici pubblici. Nonostante
฀ le preoccupazioni del governatore
democratico Ralph Northam, che aveva
฀ proclamato lo stato di emergenza vietando
฀ ฀ ฀ ai manifestanti di portare armi nella zona
del campidoglio di Richmond, la marcia si 22 mila cittadini legalmente armati in marcia a
è svolta pacificamente. Hanno partecipato Richmond per la difesa dei loro diritti.
attivisti e gruppi pro gun, rivendicando
il “il diritto di detenere e portare armi” normali cittadini che posseggono un’arma.
sancito dal secondo emendamento della Northam, che ha già detto che firmerà le
Costituzione americana. Si sono visti leggi sulle armi se saranno approvate anche
cartelli che inneggiavano al libero possesso dalla camera, ha diffuso un comunicato
delle armi e al fatto che le armi salvano ringraziando per come si era svolta la
le vite, altri che paragonavano Northam manifestazione e dicendo che continuerà
a Hitler, e ci sono stati molti cori a favore ad ascoltare le opinioni di tutti ma che
del presidente Donald Trump. Per garantire continuerà a fare tutto quello che è in suo
la sicurezza è stato creato un solo varco potere per tenere al sicuro la sua comunità.

30 7 3/2020
DISTRIBUTORE UFFICIALE

www.tfc.it
tfc - the four company srl
distributore ufficiale TFCSRL
tanfoglio | shield sights TFC_firearms_distributor
Safety_first a cura di Davide Mantovan

Ancora assalti ai portavalori: il ruolo delle guardie giurate


Il trasporto di valori è una delle attività oggi riservata dalla legge alle imprevedibili e per ciò pericolosissime, come testimoniano i numerosi
guardie particolari giurate, che la svolgono con l’ausilio di furgoni blin- conflitti a fuoco e ferimenti occorsi in casi del genere.
dati e secondo procedure espressamente dedicate. Evidentemente i
valori in transito rappresentano un obiettivo succulento per diverse ti- Gli assalti ai portavalori
pologie di criminali, che nel tempo hanno individuato i momenti di Completamente diversi, invece, gli assalti condotti ai furgoni mentre
maggiore criticità nell’attività di trasferimento dei valori ed hanno mes- sono in transito. Si tratta di azioni pianificate minuziosamente e molto
so a punto precise modalità di azione. complesse. Solitamente i rapinatori studiano con attenzione il punto e
le modalità con cui tenteranno di fermare il furgone: spesso si trovano
Il rischio “marciapiede” a bloccare completamente strade ad alta percorrenza, o addirittura au-
Uno dei momenti di evidente maggior criticità è quello in cui i valori tostrade, disponendo veicoli pesanti e auto, magari nel frattempo incen-
trasportati devono essere caricati o scaricati presso il punto di prelievo diati, come a gettare chiodi sul manto stradale. L’obiettivo è far inca-
o consegna. Evidentemente, nel momento in cui il furgone si arresta e
l’operatore deve scendere per trasportare manualmente i valori da o
verso banche, negozi, uffici postali e così via, si manifesta al massimo
il rischio per la buona riuscita del servizio di trasporto e per l’incolumità
del personale, che viene intercettato nello spazio tra il luogo di sosta
del furgone e l’esercizio in cui deve entrare.
Le rapine perpetrate con queste modalità, appunto sul marciapiede,
sono caratterizzate dalla comparsa improvvisa e decisamente ravvicina-
ta di uno o più rapinatori spesso armati di pistola, più raramente di
fucile, fiancheggiati da uno o più rapinatori a supporto. Di solito si
tratta di azioni criminose scarsamente organizzate, perpetrate in genere
da due soli criminali che agiscono secondo una pianificazione somma-
ria e di impulso. Proprio per questo le rapine sul marciapiede rappre-
sentano un rischio enorme per gli operanti, perché coinvolti in azioni
pressoché improvvisate e condotte da profili criminali di basso spesso- Gli assalti ai furgoni porta valori implicano oggi tecniche paramilitari che arrivano, in
re. Ne derivano azioni e reazioni dei rapinatori del tutto scoordinate e alcuni casi, addirittura al blocco di tratti di autostrada da parte dei malviventi.

Pietta Firearms

pietta_firearms www.pietta.it - info@pietta.it

32 7 3/2020
Safety_first

gliare il furgone portavalori per poter poi intimare la resa alle Guardie, una delle ultime vulnerabilità del mezzo) e così via.
anche con l’uso di armi a raffica, e poter assaltare il carico. E il fattore umano? È sicuramente evidente che il fattore umano è il
In questa fase i valori trasportati sono stati progressivamente sempre perno degli interessi in gioco, posto che le guardie rappresentano colo-
più protetti grazie all’introduzione nel tempo di dispositivi fisici ed elet- ro che azioneranno le procedure stabilite, ma anche quella componen-
tronici: barriere e schiumogeni ne sono un esempio. Nonostante fre- te del capitale in gioco che il datore di lavoro non può proprio consen-
quenti colpi esplosi in direzione del parabrezza, a evidente scopo esclu- tire l’esposizione del personale a rischi che vadano oltre quelli stretta-
sivamente intimidatorio, questa tipologia di azioni ha raramente visto mente connaturati al servizio.
esposta a rischio la vita degli operatori, posto che l’abitacolo blindato E di conseguenza quali sarebbero le procedure più appropriate e le
rappresenta una grande protezione e che l’obiettivo dei rapinatori è competenze delle guardie da potenziare continuamente? La cronaca ci
proprio quello di poter saccheggiare il carico senza doversi curare delle racconta di come le modalità di gestione dell’assalto che hanno visto
guardie. salvo il carico e illeso il personale abbiano avuto quale punto di forza
È dello scorso 29 gennaio l’ultimo tentativo di assalto, lungo l’autostra- la capacità di portare mezzo ed equipaggio fuori dal raggio di azione
da A1, nel Lodigiano. Una quindicina di rapinatori hanno dato fuoco a contemplato dai rapinatori e fuori dal loro tempo limite di azione. Sa-
diversi mezzi e tentato di far fermare il furgone con l’uso di due furgoni rebbe quindi logico pensare che la pianificazione di queste risposte e
che lo hanno dapprima rallentato e poi speronato. la formazione in materia di guida siano passaggi obbligati.
Eppure c’è chi, al contrario, contempla e sostiene l’ipotesi di risposta
La strategia vincente armata da parte delle guardie come opzione. Non sembra una conside-
Nonostante lo scoppio di uno pneumatico l’autista è però riuscito a razione che scaturisce dall’analisi dei rischi e delle minacce tipici degli
imboccare l’ingresso di un autogrill, nel quale peraltro sostava un auto assalti ai furgoni in transito.
della polizia stradale, vanificando così il tentativo di rapina. Solo più Da quanto qui riassunto, infatti, emerge con chiarezza come i rapinato-
tardi si sarebbe appreso della barriera di mezzi incendiati che avrebbe ri siano in numero esageratamente superiore alle guardie; siano dotati
dovuto rappresentare il “fine corsa” ultimo del furgone. di armi più pesanti; abbiano l’unico obiettivo di prelevare il carico entro
Ancora una volta, come spesso è accaduto in passato, la competenza spazi e tempi predeterminati, scongiurando a loro volta l’interazione con
tecnica che ha consentito non solo di tutelare le guardie, ma anche di le guardie e il rischio di ferimenti o addirittura uccisioni.
far salvi i valori trasportati si è rilevata la guida: la capacità di condurre Se consideriamo questi dati insieme ai limiti all’armamento a dispo-
il veicolo oltre gli sbarramenti predisposti dai rapinatori e oltre i tenta- sizione delle guardie e soprattutto alle finalità del trasporto, appare
tivi di speronamento. chiaro come le competenze coinvolte da questa tipologia di servizio e
I rapinatori, infatti, individuano limiti di spazio e di tempo alla loro azio- senz’altro da potenziare siano un’attenta analisi dei rischi e pianifica-
ne che, se non riesce ad andare a segno entro quei limiti, verrà abban- zione dei vari scenari possibili, insieme a una sempre maggiore com-
donata per la necessità dei rapinatori di conquistarsi la fuga. petenza nelle tecniche di guida evasiva e di conduzione del veicolo in
generale.
La formazione delle Guardie Certo, le dotazioni e le competenze in materia di armi sono indispen-
Volendo dunque individuare aree di miglioramento nella gestione del sabili all’operatore della sicurezza e meritano un approfondimento
servizio e di potenziamento delle contromisure in vista di eventi del costante che sia, però, orientato alla gestione di scenari concreti e al
genere, cosa si può fare? I furgoni, ovviamente blindati dall’origine, servizio di procedure frutto di un’attenta analisi dei valori in gioco: in
sono stati negli anni arricchiti di tutta una serie di dotazioni, spesso altre parole, all’extrema ratio nella necessità di tutelare la propria vita
adottate proprio in seguito allo studio degli incidenti occorsi: sistemi di in situazioni nella quali, purtroppo, questa dovesse essere esposta a
rilascio di schiuma che solidifica rendendo inaccessibile il carico, lamel- pericolo imminente. Non certo in situazioni di esposizione a pericolo
le disposte sul tetto per impedirne il taglio (era stata individuata come della vita generate da scelte, o peggio, procedure non condivisibili.

34 7 3/2020
Opinione_Politically uncorrect a cura di Andrea Cionci

Un libro riabilita il generale Luigi Cadorna


“La storia tratterà il maresciallo Cadorna assai sconfitta prodromica alla Vittoria.
più genialmente di quello che lo abbiano trattato La conferenza si è svolta mentre nei cinema si
le sorti terrene. Intellettualmente era non solo il proietta il mega spot angloamericano “1917”,
maggiore soldato italiano ma, superava tutti gli buon film che però mette in ombra come la Gran-
altri comandanti alleati. La sua visione ed il suo de guerra sia stata vinta, in realtà, dall’Italia, e per
pensiero manifestarono maggiore originalità di tutta la Triplice intesa. Fu infatti appena sei giorni
quella che denotasse la maggioranza dei suoi dopo Vittorio veneto che la Germania del Kaiser
confratelli alla testa degli eserciti alleati e ciò ad si arrese poiché nell’armistizio austro-italiano era
onta degli assai più difficili problemi strategici preventivato il nostro passaggio in armi attraverso
che a lui spettò di risolvere”. La frase di sir Basil l’Austria per l’invasione italiana della Baviera. In
Liddle Hart (1985-1970), eminente storico mili- tale prospettiva, il Kaiser fu costretto all’armistizio
tare britannico, si è avverata l’11 febbraio scorso l’11 novembre 1918. Nessuno, nel 2018, ha mi-
presso l’aula Zuccari del Senato che ha ospitato nimamente rivendicato questo dato, forse perché
la presentazione del volume Caporetto: risponde sconosciuto agli stessi italiani.
Cadorna edito da Bcs Media e scritto dal nipote Secondo uno dei relatori, Aldo Mola, medaglia
Carlo. Dopo 103 anni sono emersi documenti che d’oro alla cultura, (che ha curato la prefazione del
riabilitano il generale Luigi Cadorna, Comandan- volume), Cadorna è responsabile del 70% della
te supremo dell’Esercito fino al 1917. vittoria italiana e quindi, al 100%, come Diaz,
Fino a oggi, nell’immaginario collettivo, è stato della fine della “inutile strage” europea. I franco-
considerato come una sorta di antiquato, incom- britannici sul fronte occidentale avevano preven-
petente e perfino “sadico” generale, colpevole di tivato ancora un 1919 di guerra ed erano in
Caporetto che non fu affatto una disfatta, come piena stasi, mentre aspettavano i rinforzi statuni-
masochisticamente si ripete, avendo coinvolto tensi. Delle fucilazioni dei disertori attribuitegli,
appena il 10% dell’esercito italiano. Cadorna non aveva la minima responsabilità.
Il generale Luigi Cadorna ha ricevuto un severo
Già da qualche anno la storiografia più evoluta trattamento, finora, dalla storia. Un libro scritto dal Furono “sole” 750 su un totale di 5 milioni di
ha cominciato una revisione della sua figura evi- nipote fa nuova luce su importanti aspetti delle vicende uomini in armi, e vennero comminate dai tribu-
denziando, tra l’altro, come Caporetto fu una che lo coinvolsero nel primo conflitto mondiale. nali militari che seguivano il codice penale di

T H E G O L D S T A N D A R D

L A G A MM A P IÙ C OMP L E TA DI MUNIZ IONI D A T IRO DEL SE T T ORE


Eh[5!a95"[ ®!{M9ww"®!a"¦/JYMbE®
¦whtJ !.hb595®!{[95E9J"aa9w®

¦whtJ !.hb595®!.9"w!/["
."wb9{®!¦wMt[9 {Jh/Y® X

hh5[9MEJ®!J 5wh!{h[M5

.9wE9w®!J .wM5!J⁄b¦9w
bh{[9w®!."[[M{¦M/!¦Mt ®

Eh[5!a95"[ ®!.9wE9w®

bh{[9w®!"//⁄.hb5®
¦whtJ !.hb595®!¦Mt
bh{[9w®!t"w¦M¦Mhb®

{M9ww"®!E"a9YMbE®
SWIFT®!" Dw"a9®

!/htt9w
95E9!¦[w®

®
¦whtJ

Distributore ufficiale: Bignami S.p.A. - info@bignami.it - www.bignami.it

36 7 3/2020
guerra, così come avveniva in tutti gli eserciti bel- anticipo un enorme sistema di fortificazioni sulla soldati. Secondo una leggenda, col suo bollettino
ligeranti. Antiquato? Da quanto emerso dalla linea del Piave contro la quale si arenarono gli di Caporetto, Cadorna scaricava le sue colpe sui
conferenza, Cadorna fu l’unico comandante ad imperiali. Diaz non cambiò la strategia di Cador- soldati come gli stessi austriaci sobillavano i sol-
avere una visione europea e moderna del conflit- na, ma attese il momento opportuno per sferrare dati italiani. Viene sempre taciuta la seconda
to, che aveva previsto, contrariamente al governo, il colpo di grazia all’Austria-Ungheria. Le migliori parte del bollettino in cui, dopo aver rimproverato
lungo e all’ultimo sangue. Soprattutto, fu la sua condizioni di vita per i soldati furono possibili i reparti che si erano arresi, Cadorna magnificava
infallibile organizzazione per un’eventuale ritirata sotto Diaz perché il governo concesse a lui ciò il resto dell’esercito. Il bollettino fu una sferzata
la vera trappola per gli austroungarici. I documen- che aveva negato fino ad allora a Cadorna, al fondamentale che rimise in ordine i soldati. In-
ti appena emersi della Ansaldo e la testimonian- quale aveva messo sempre i bastoni fra le ruote. somma, la storia, analizzata con i documenti e
za del colonnello Del Fabbro dimostrano che Dopo Caporetto il fronte si era ridotto di un terzo con l’analisi di esperti di strategia militare, va in
Cadorna aveva predisposto con grandissimo e questo consentì licenze e avvicendamenti per i buona parte riscritta.

QEEJKQ"UWN"OQPFQa
La polizia indiana pensiona l’Enfield risultava assegnata a reparti di polizia, oggi
Tempo di pensionamento per una delle armi come oggi). Il Lee Enfield in realtà è ancora in
più leggendarie del XX secolo, il fucile a servizio con compiti cerimoniali in giro per il
ripetizione Lee Enfield: la polizia dell’Uttar mondo, ma in India risultava impiegato ancora
Pradesh, in India, ha infatti determinato il ritiro a livello operativo: fu proprio con fucili Lee
dell’arma dal servizio attivo, per sostituirla Enfield che la polizia di Mumbai, tra l’altro, nel
con il fucile d’assalto locale Insas calibro 2008 fronteggiò l’attacco terroristico alla città.
5,56x45 mm. L’arma era in servizio in calibro L’Enfield ha potuto vantare una lunga vita
.303 British con la polizia indiana dai tempi operativa anche al di fuori dal Paese asiatico:
della dichiarazione di indipendenza, nel 1947, tra i ranger canadesi, per esempio, è stata
ma ancor prima era in servizio con le forze mandata in pensione solo nel 2015. Si stima
britanniche che controllavano il Paese ed era che nella polizia dell’Uttar Pradesh siano in
stata prodotta anche dal locale arsenale di servizio circa 45 mila esemplari di Enfield e
Ishapore, sia in .303 British sia, dal 1963, La polizia indiana ha tenuto in servizio gli Enfield almeno una parte di queste armi saranno
in 7,62x51 mm (e anche questa variante fino ai nostri giorni. modificate in lancia artifizi antisommossa.

Massima affidabilità,
in ogni situazione.
ZEISS Conquest V6

ZEISS Conquest V6
I cannocchiali Zoom 6 di ZEISS
Conquest® V6 significa connubio perfetto tra precisione e affidabilità, fin nei minimi dettagli:
ottima qualità dell‘immagine, alta risoluzione, un finissimo reticolo sul secondo piano focale
con sensore di illuminazione automatica, nuova regolazione rapida ASV, il collaudato rivestimento
idrorepellente LotuTec® ed un rapporto qualità/prezzo inarrivabile. Dalla caccia in battuta,
all‘appostamento, alla caccia vagante, al tiro a distanza superiore, lo standard della classe
medio-alta oggi si chiama ZEISS Conquest® V6. Il tutto, naturalmente, „Made in Germany“.
Modelli disponibili: 1.1– 6 x 24, 2 –12 x 50 e 2.5–15 x 56.
www.zeiss.it/sports-optics/it_it

Distributore ufficiale: Bignami S.p.A. - info@bignami.it - www.bignami.it

3/2020 7 37
Il tavolo della presidenza dell’assemblea. Da sinistra: il vice presidente, Ermanno
Adinolfi; il consigliere nazionale e presidente dell’assemblea, Angelo Buzzini; il
presidente di Assoarmieri, Antonio Bana; il revisore dei conti Piergiorgio Bellinato.

Una nuova era con Anpam el corso dell’annuale assemblea che si tiene nell’am-
A Vicenza la presentazione ufficiale
dell’accordo tra Assoarmieri
e l’associazione che in Confindustria
N bito della fiera Hit show a Vicenza, il presidente di As-
soarmieri, Antonio Bana, ha ufficializzato l’avvio di una
stretta collaborazione tra l’associazione degli armieri ita-
liani e Anpam (Associazione nazionale produttori armi e
rappresenta i produttori di armi munizioni civili e sportive), alla cui presidenza c’è Stefano
e munizioni sportive. La segreteria Fiocchi, che guida anche l’azienda di famiglia di Lecco.
L’accordo prevede, prima di tutto, che la segreteria opera-
si sposta da Milano a Roma tiva sia spostata dalla storica sede della Confcommercio di
Milano, in corso Venezia, alla sede di Confindustria, in via-
Di Giulio Orlandini le dell’Astronomia 30 a Roma, dove Anpam ha il suo quartier

1911-R1
1911-R1 SS Cal. 45 ACP • Canna mm 127 (5”)
ENHANCED Caricatore a 7 colpi • Gwtq"303;;*
Anche con Þnitura inox (3;33/T3"UU+

Cal. 45 ACP • Canna ocvej"itcfg mm 127 (5”)


Sicura al percussore • Caricatore a 8 colpi
QualiÞcata uso sportivo • Gwtq"30759*
Anche nelle versioni con:
Þnitura brunita (3;33/T3"Gpjcpegf) 1911-R1 LIMITED DS
volata Þlettata (3;33/T3"Gpjcpegf"VD)
ncugtitkr (3;33/T3"Gpjcpegf"EV) Cal. 45 ACP/40 S&W • Canna mm 127 (5”)
Caricatore biÞlare a 16 / 18 colpi
caricatore biÞlare (3;33/T3"Gpjcpegf"FU) QualiÞcata uso sportivo • Gwtq"40385*
Anche con caric. a 8 colpi (3;33/T3"Nkokvgf+

fcn""3:
89

Fkuvtkdwvqtg<""" ""̋""Vqtkpq
*,+" Rtg||q" uwiigtkvq" cn" rwddnkeq." kxc" kpenwuc."
ucnxq" xctkc|kqpk" ngicvg" cn" ecodkq" Gwtq1Fqnnctq0""
ocknBrcicpkpk0kv""̋""yyy0rcicpkpk0kv""̋"" rcicpkpk0kv Rtg||q"ciikqtpcvq<"nkuvkpq0rcicpkpk0kv A NEW ERA OF PRECISION

38 T 3/2020
L A C A C C I A A L R O TA R Y
Non è frequente che in un consesso come il Rotary si parli di caccia. È quello che,
invece, è accaduto grazie alla disponibilità del presidente del club Milano Duomo,
Marco Capuzzello, e del socio Enrico Adriano Raffaelli, noto avvocato milanese e
grande appassionato di caccia agli ungulati e non solo. In un’elegante sala del
Grand hotel et de Milan, nella centralissima via Manzoni, a due passi dal Duomo
e dal teatro alla Scala, Raffaelli ha saputo catturare l’attenzione di una trentina
di soci con racconti e aneddoti di caccia, dai quali traspariva una grandissima
passione. Ospite della serata il presidente di Assoarmieri, Antonio Bana: entrambi
hanno coinvolto i presenti, meritandosi anche l’applauso finale per la capacità di Da sinistra: Marco Capuzzello, presidente del Rotary club Milano
trasmettere emozioni vere, raccolte dall’attenta platea. A rendere interessante e Duomo; il presidente di Assoarmieri, Antonio Bana;
piacevole l’incontro anche il contributo di Ildefonso Riva, cacciatore-capannista, l’avvocato e appassionato cacciatore Enrico Adriano Raffaelli;
Un’esperienza che va sostenuta e, possibilmente, estesa ad altre realtà. il capannista Ildefonso Riva.

generale e dove lavora lo staff della segrete- nei consessi in cui si è trovata a difendere gli
ria che sarà a disposizione anche degli asso- interessi della produzione italiana di armi e
ciati di Assoarmieri. Alla riunione degli ar- munizioni. Il direttore generale di Anpam,
mieri, era presente anche Pietro Pietrafesa, Mauro Silvis, da pochi mesi è anche segreta-
vice direttore di Anpam, che ha illustrato sin- rio generale di Afems (Association of europe-
teticamente i punti fondamentali della colla- an manufacturers of sporting ammunition),
borazione, ma anche gli obiettivi alla base l’omologa europea di Anpam. Anpam è anche
dell’accordo che potranno essere condivisi e riconosciuta come organizzazione non gover-
raggiunti con maggior forza. nativa in status consultivo “speciale” presso
La collaborazione tra Assoarmieri e Anpam il consiglio economico e sociale delle Nazioni
cade anche in un anno benaugurante: nel 2020, unite. Dopo alcune incomprensioni negli anni
Pietro Pietrafesa, vice direttore di
infatti, l’associazione confindustriale festeggia Anpam, ha illustrato agli armieri scorsi, dunque, Assoarmieri e Anpam voglio-
40 anni di attività, che l’hanno vista attiva in presenti alcuni dettagli dell’accordo no trasformare la collaborazione in un’oppor-
Italia, ma soprattutto a livello internazionale, stipulato con Assoarmieri. tunità per tutto il settore armiero italiano.

3/2020 T 39
Per giovani
Distretto armiero di Valle Trompia, sia dal resto della provincia
di Brescia, con anche un caso di partecipante da fuori regione
e l’augurio è che l’interesse sia, per questa seconda tornata,
anche maggiore.

e meno giovani Delle ore previste, la stragrande maggioranza sarà da trascor-


rere al banco di lavoro dell’officina didattica di Conarmi, per
iniziare, grazie all’abile guida di insegnanti (armaioli di gran-
de esperienza), a muovere almeno i primi passi verso la profes-
sione dell’operatore meccanico armiero. Ovviamente non potrà
che essere una prima infarinatura, di certo non sufficiente
Torna il Corso armaiolo del Conarmi all’apprendimento del mestiere vero e proprio, ma da qualche
parte bisogna pur cominciare. E come già per lo scorso anno, si
per la lavorazione del ferro e del legno: parte dal presupposto che questo corso possa e debba essere
"qtg"fk"vgqtkc"g"rtcvkec"ukc"rgt" un modo anche per capire le inclinazioni e predisposizioni del
k"pgq"fkrnqocvk"ukc"rgt"ejk"xqinkc"tkgpvtctg" singolo, i suoi talenti, guidandolo in un programma che preve-
de, per la pratica, posizione alla morsa, creazione degli utensi-
nel mondo del lavoro li da lavoro, limatura del ferro, montaggio e smontaggio armi,
nozioni di incassatura e uso dello scalpello e, per la parte teo-
rica, diritti e doveri dei lavoratori, importanti soprattutto per i

S
i ripeterà dal 25 marzo all’8 maggio il Corso armaiolo per giovanissimi alla ricerca della prima occupazione.
la lavorazione del ferro e del legno, promosso in collabora- Basandoci sulle precedenti esperienze di corsi di questo tipo,
zione con l’agenzia interinale Gi-Group spa e con Gi-For- ci aspettiamo che il gruppo di iscritti sarà formato da persone
mazione srl. Dopo il successo del 2019, con l’assunzione di oltre con provenienze, esperienze e background anche molto diversi:
il 50 per cento dei partecipanti nel settore armiero o nell’indot- diplomati usciti da istituti professionali come da licei, giovani
to, non si poteva che replicare la proposta: 300 ore tra lezioni con già qualche esperienza lavorativa, ma in settori molto lon-
teoriche e pratiche finalizzate all’inserimento (o reinserimento) tani da quello armiero, oppure anche non più giovani alla ri-
di nuove leve per il comparto. La scorsa edizione aveva visto la cerca di un reinserimento nel mondo del lavoro. Dare o, appun-
partecipazione di giovani (e meno giovani) provenienti sia dal to ridare, una possibilità lavorativa ai partecipanti è il nostro

NUOVA COMBINAZIONE
TACCA MIRINO “7F”

P
LA
A Sights
ig
ghts
s
L.P.A. di Ghilardi S.R.L.
Gardone V. T. (BS) - Via Canossi, 1 ITALY
Tel. 0308911481 - Fax 0308910951 SPS, SPF & SPL
i n f o @ l p a s i g h t s . c o m NUOVI set per pistole di tipo “carry”. MF09/10
Questi set si installano, senza necessità di Mirino luminoso a
ulteriori lavorazioni, sui seguenti modelli filetto in acciaio con fibra ottica
di pistola: BULL, COLT, CZ, H&K, KIMBER, per fucili da caccia e da tiro.
S&W, WALTHER. Molto luminoso anche in condi-
zione di luce scarsa.
Disponibile con due tipi di filetto
NUOVA COMBINAZIONE e tre colori.
“SUPER LUMINOVA”

MAS7 & T-MAS7


NUOVO set di mira regolabile abbattibile
e rimovibile per carabine d’assalto
munite di slitta weaver e/o picatinny.

SPS, SPF & SPL MF29/30


Nuovo set SPL con pigmento luminoso. La Il nuovo Twin Front Sight vi offre
speciale vernice funzione come una batteria una perfetta acquisizione del
che immagazzina luce e se sufficientemente bersaglio per la caccia da capan-
caricata può brillare tutta la notte. Si ricarica no in qualsiasi situazione di luce
con qualsiasi fonte luminosa. Materiale non grazie alla doppio inserto in fibra
radioattivo, resistente alle alte temperature ottica. disponibile in 3 differenti
e agli agenti atmosferici. colori e con i filetti da 3 mm e
2.6 mm.

40 T 3/2020
La maggior parte delle ore
di lezione del Corso armaiolo
Conarmi sarà dedicata
alle attività di laboratorio.

obiettivo, da lungo tempo portato avanti anche attraverso il anche questo secondo gruppo verso un’assunzione e di trasmet-
Corso Tima (Tecnico dell’industria meccanica armiera) che for- tere passione e dedizione nei confronti del mondo delle armi.
ma invece ragazzi giovanissimi, frequentanti le superiori. Già lo scorso anno ci dicevamo convinti che una formazione
Coerentemente con le finalità che sono alla base di Conarmi, come questa andasse nella giusta direzione per un mercato,
cioè la tutela e lo sviluppo del settore, non possiamo certo sot- quello attuale, che vuole personale giovane e fresco, ma già
trarci a collaborazioni come questa con Gi-Group, che mira con esperienza e confermiamo decisamente questa opinione.
alla preparazione e formazione di nuove leve del comparto, Per gli interessati a inviare la propria candidatura, l’indirizzo
necessarie a garantire ricambio generazionale e, in sintesi, un a cui scrivere è sarezzo.repubblica@gigroup.com. Per chi inve-
futuro. È quindi con soddisfazione che mettiamo a disposizione ce fosse della zona e preferisse presentarsi di persona, l’indi-
docenti, materiali e officina, sperando di poter accompagnare rizzo della filiale Gi-Group è via Repubblica 209, Sarezzo (Bs).

NEXT AUCTIONS:

Firearms of the
19th & 20th century
March 30, 2020
LIVE AUCTION

April 18, 2020


ONLINE ONLY

A Walther PP 90,
trial, in box
Further information: www.hermann-historica.com
Hermann Historica GmbH, Bretonischer Ring 3, 85630 Grasbrunn / Munich, Germany

3/2020 T 41
Libri_Video

App Ex ordinanza
Hornady reloading app Dgtgvvc"oqfgnnq"
Evoluzione e storia
Compatibile iOs e Android Ugo Menchini, Adriano Simoni
Su App store e Google play
Oltre 200 calibri dal .17 Hornet al .50 Bmg Luca Poggiali editore, tel. 055.84.97.514, editorialelupo.it
Ciascun calibro 99 cent 318 pagine con foto a colori e b/n
Intero manuale 19,99 dollari Italiano-inglese
60 euro
Il manuale di ricarica Hornady, decima
edizione, è da oggi disponibile anche La Beretta 34 è l’arma più iconica tra le pistole
in formato App per dispositivi mobili. militari italiane. Questo libro analizza nel dettaglio,
All’interno sono disponibili i dati di con foto a colori di buona qualità e particolari delle
ricarica per oltre 200 calibri, dal .17 scritte e dei marchi, tutta la produzione e le vicende
Hornady al .50 Bmg, con tutti i più della 34 in sé e della sua “quasi gemella” Beretta
moderni propellenti e tutti i più diffusi 35 in 7,65 mm, ma anche dei modelli che ne sono
tipi di palla, come le nuove Eld-X stati i progenitori, cioè le pistole brevetto 15-19
e Eld match. L’app consente anche modello 31, 32 e 34, nonché discendenti, come le
di annotare informazioni relative, 38-39 in 9x19 mm. Appositi capitoli illustrano le
per esempio, al tiro con le ricariche varianti più rare, come il modello “alleggerito”, la
allestite e di selezionare i favoriti. Beretta 37 destinata al mercato civile, la variante
Il download dell’App è gratuito, si può decidere in seguito cosa con sicura all’otturatore e così via, come anche i
e quanto pagare: 99 centesimi di dollaro per i dati di ricarica contratti esteri, come quello per la Finlandia o la Romania. In chiusura di
di ciascun calibro, oppure 19,99 dollari per l’intero manuale. capitoli, una pagina con il “riassunto” fotografico di tutte le marcature e le
Facendo la sottoscrizione annuale a 19,99 dollari, oltre differenze meccaniche che si riscontrano sui modelli descritti. Numerose le
a visualizzare l’intero manuale si avrà diritto anche a tutte informazioni inedite, tratte dalla documentazione originale dell’archivio Beretta,
le successive edizioni e aggiornamenti, in automatico. i prototipi e gli esemplari mai visti prima, provenienti da esclusive collezioni.
Ruggero Pettinelli Ruggero Pettinelli

Per sottoscrivere ABBONATI E SCEGLI IL TUO REGALO


l’abbonamento annuale della
Rivista Militare (4 numeri)
effettuare un versamento
A SOLI 12 EURO
di Euro 12
con bollettino postale
n. 000029599008 BIRO IN METALLO

"q"dqpkÝeq"dcpectkq"kpvguvcvq"c"
IN COFANETTO REGALO

Difesa Servizi S.p.a.


IBAN SACCA ZAINO 2 COLORI FERMACARTE IN METALLO
DIMENSIONI 31x53x30 SMALTATO D’ORO
IT37X0760103200000029599008
causale: abbonamento
Rivista Militare
inviando copia della ricevuta di
pagamento a: rivistamilitare.
abbonamenti@esercito.difesa.it

UN LIBRO A SCELTA EDITO DAL CENTRO PUBBLICISTICA DELL’ESERCITO*

*disponibili nella sezione Bookshop all’interno del sito: www.esercito.difesa.it


www.esercito.difesa.it

42 T 3/2020
Brevi_Attualità A cura della redazione

Il Pmal di Terni verso il collasso?


In occasione della visita al Polo di sviluppo sociale ed economico
mantenimento armi leggere di Terni dell’intero territorio ternano.
da parte del comandante logistico L’inesorabile perdita di know-how
dell’esercito, generale Francesco del Polo, a cui è attribuita la
Paolo Figliuolo, le organizzazioni manutenzione a livello nazionale
sindacali in servizio nella struttura delle armi leggere, individuali e di
hanno rappresentato una situazione squadra dell’esercito, produrrà
che definire grave è forse poco. “Il pericolosi effetti e gravi ricadute, in
Pmal è costretto a rinunciare a termini strategici ed economici, sul
importanti commesse di lavoro a sistema difesa del Paese e sulla
seguito della gravissima carenza di sicurezza di migliaia di militari che
personale valutabile fin da ora in operano nelle varie missioni militari,
oltre cento persone. Senza di polizia e peacekeeping, in Italia e
immediate misure volte ad all’estero”. Le rappresentanze
assicurare in tempi brevissimi uno sindacali denunciano, infine, “a
straordinario piano di assunzioni fronte di una ormai formale
La questura di Potenza, artefice di una inedita e ibrida licenza in materia di armi.
(almeno 200 persone per il triennio affermazione di eccellenza, la
2020-2022), comprendente anche mancanza di soluzioni e proposte
Una licenza… che non esiste la possibilità di ricorrere a contratti concrete per il rilancio del Polo di
a tempo determinato o in Terni” e paventano l’esistenza,
Una questura esordisce con un titolo ibrido somministrazione, saranno invece, “di programmi di
tra il porto per Tiro a volo e la licenza vanificate le potenzialità tecnico- esternalizzazione e frammentazione
annuale per il trasporto delle armi sportive industriali di un ente che ha dell’attività istituzionale
caratterizzato da quasi 150 anni lo riconosciuta dal D.M. di struttura”.

A ll’elenco delle questure “creative”, che sembra ormai piuttosto


nutrito, sembra doversi aggiungere la questura di Potenza, la
quale avrebbe rilasciato a un cittadino legale possessore di armi
un documento… che non è possibile definire, in quanto presen- BIGNAMI DISTRIBUISCE
terebbe caratteristiche ibride tra il porto di fucile per Tiro a volo e LE CARABINE MOSSBERG
la licenza annuale per il trasporto delle armi sportive, prevista La Bignami di Ora (Bz) ha distribuisce i fucili a canna
dall’articolo 3 della legge 85/86. Il libretto è quello tipico della annunciato di aver assunto la liscia di Mossberg, inclusi quelli
distribuzione per il mercato commercializzati con il marchio
licenza di porto di fucile, ma su una delle pagine interne porta la italiano delle carabine a marchio Maverick.
seguente indicazione: “Il presente libretto personale, comprende Mossberg. Già da alcuni anni, Info: tel. 0471.80.30.00,
la licenza ed è valido per cinque (5) anni dalla data di rilascio l'azienda in provincia di Bolzano bignami.it.
(d.l.vo n. 104 del 10.08.2018) – autorizza il titolare al porto di
Bignami
armi sportive da sparo, lunghe e corte, dal proprio domicilio al ha acquisito
campo di tiro e viceversa”. la distribuzione
In pratica sarebbe stata istituita motu proprio dalla questura di anche della
Potenza una licenza valida per il “porto” (e non per il trasporto) canna rigata di
delle sole armi sportive, valida tuttavia (oltretutto) per 5 anni Mossberg, oltre
alla canna liscia.
anziché per un solo anno, facendo così di fatto confluire in un
unico documento, parte delle facoltà previste dal porto di fucile
per Tiro a volo e parte delle facoltà previste dalla licenza ex art.
85/86.

C.so Giuseppe Garibaldi 35


25122 Brescia
tel. +39 030 3757485
mob: +39 388 0642096

w w w. a r me ri a ma i o. i t
a r m er i a ma io @ li be r o . it
ARMI • MUNIZIONI
DIFESA •TIRO • COLTELLERIA Aperti dalle ore 14:00 alle ore 20:00

3/2020 T 43
_Reportage 2020

Dal piombo
all’oro
AGE
E V I IL REPORT
RDE T ISTE
NON PEEO E LE INTERV "FK
VID P G "J KV "
G ¥ KQ
PGNNC"UT.it

Pubblico in calo, ma fiera convincente nell’organizzazione e nella capacità


di creare business. Novità interessanti di prodotto, molte
aree nuove, molte iniziative (grazie anche all’impegno di Armi e Tiro), molti
politici del centro-destra in visita. Dominano la questione bando
del piombo e la prospettiva olimpica del medagliatissimo Tiro a volo azzurro
Testo e foto di Matteo Cagossi, Marco Caimi, Gilberto Cervellati, Alessandro Chiarenza, Domenico Giaquinto,
Giulio Orlandini, Ruggero Pettinelli e Massimo Vallini

44 T 3/2020
Tanta gente
tra i padiglioni,
però i numeri
non hanno dato
ragione a questa
edizione di Hit.

U
n nuovo layout, più razionale, funzionale ed esteticamente dizionali, e ci permette di appassionare i giovani a questa disci-
meglio riuscito, numerosissime iniziative, organizzazione di plina che dà tante soddisfazioni al nostro Paese”, ha dichiarato
alto livello. In oltre 30 mila hanno visitato Hit show 2020, la il presidente Fitav, Luciano Rossi. “Pronta per bissare l’oro di Rio”,
manifestazione dedicata a caccia, tiro sportivo e outdoor in ca- si è dichiarata Bacosi.
lendario alla fiera di Vicenza dall’8 al 10 di febbraio. Premiata
dalla soddisfazione del comparto, ma non dal pubblico che ha Solo politici di centro-destra
fatto registrare una lieve flessione, rispetto ai 40 mila dell’anno La centralità di Hit show, “importante appuntamento di respiro
scorso. Le visite sono state comunque qualificate e in percentua- internazionale” è stata ribadita da un saluto giunto dal presi-
le crescente provenienti dall’estero: nel quartiere fieristico vicen- dente della Regione Veneto, Luca Zaia, che plaude “all’impegno
tino sono arrivati operatori e delegazioni da Norvegia, Olanda, profuso nell’organizzazione di queste numerose e poliedriche
Slovenia, Ucraina, Lituania, Estonia, Ungheria, Polonia, Repub- attività che, grazie anche alla presenza di personalità di rilievo
blica Ceca. E poi da Cipro e Malta. Inoltre, una prestigiosa dele- del settore e degli atleti protagonisti di Tokyo 2020, saranno un’im-
gazione di tecnici e dirigenti della Federazione del Tiro sportivo portante occasione di incontro e dialogo per l’intera comunità di
dell’Oman. Gli argomenti che hanno tenuto banco in fiera sono riferimento”. Sul palco dell’area dedicata alla Fitav, assieme a
stati soprattutto quello della sostenibilità ambientale in ambito Fabio Sebastiano (consigliere di Amministrazione Ieg, ente che
venatorio e l’Olimpiade di Tokyo che si aprirà il prossimo 24 luglio. organizza la fiera), per il taglio del nastro anche gli europarla-
Proprio allo scopo di sottolineare l’importanza dell’anno olimpi- mentari Mara Bizzotto, Sergio Berlato, Gianantonio Da Re, la
co per il tiro azzurro e tutto il settore è stata allestita la mostra “Il senatrice Erika Stefani, la deputata Maria Cristina Caretta, Ro-
Tiro a volo verso le Olimpiadi”, con tutte le medaglie vinte dalle berto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale, Davide
spedizioni olimpiche italiane della Fitav, mostra all’interno del- Faccio, consigliere della Provincia di Vicenza, e Marco Lunardi,
la quale si è celebrata l’inaugurazione della fiera. Al taglio del assessore alla Pianificazione del territorio del Comune di Vicen-
nastro nell’area gli azzurri Maria Lucia Palmitessa, Lorenzo Fer- za. L’assessore regionale alle Politiche agricole, Caccia e Pesca
rari, Diana Bacosi, Mauro De Filippis, Giovanni “Johnny” Pellie- della Regione Veneto, Giuseppe Pan, ha concluso degnamente
lo, Jessica Rossi, Sofia Littamè, Marco Innocenti e Maria Silvana la cerimonia: “Questa manifestazione serve per sottolineare il
Stanco. Con loro anche Ennio Mattarelli, medaglia d’oro proprio ruolo della caccia e dei cacciatori. Agli animalisti che sono ve-
a Tokyo nel 1964, presenza di auspicio per la spedizione 2020. nuti qui fuori a manifestare, dobbiamo dire che i primi difensori
“Siamo già in clima Olimpiade sin da ora, lo si può evincere dell’ambiente sono i cacciatori. Nonostante ciò la nostra regione
dallo spirito con il quale portiamo la nostra presenza in iniziative non riceve risposte sui piani di abbattimento per animali che
come Hit show: qui troviamo persone legate a valori solidi, tra- sono un vero pericolo e fonte di danni come nutrie, cinghiali e

3/2020 T 45
_Reportage 2020

Il taglio del nastro di Hit show 2020,


alla presenza di autorità e atleti Fitav.

cormorani. Il ministero dell’Ambiente è il grande assente e i cac- tradizione importante, a prescindere dalle elezioni e perché in
ciatori garantiscono la sicurezza dei territori. Evviva la fiera di Veneto c’è una squadra e un governatore che lavorano da anni”.
Vicenza, evviva la caccia!”. Sull’importanza delle armi sportive italiane: “Le armi per uso
sportivo e per le persone perbene non devono far paura a nessu-
Ancora Salvini no. Sono ben contento di essere qua per l’ennesima volta”.
In fiera si sono visti numerosi rappresentanti politici, ma tutti del
centro-destra. Lunedì è poi passato, per il terzo anno consecutivo, La questione piombo
il leader della Lega, Matteo Salvini. Abbiamo avuto modo di ri- Successivamente si sono visti gli eurodeputati Cinzia Bonfrisco,
volgergli qualche domanda, riscontrando come fosse ben al cor- che ha partecipato all’assemblea Assoarmieri, Marco Dreosto,
rente delle difficoltà del mondo venatorio e delle regioni a dia- vicepresidente dell’intergruppo europeo “Biodiversità, caccia,
logare con il ministero dell’Ambiente. Ha poi sottolineato il suo campagna”, nonché Pietro Fiocchi che ha fatto il punto sulla
tema forte della legittima difesa e ricordato come venga sempre questione piombo delle cartucce, attualmente dibattuta in Euro-
a Hit “per sostenere un settore imprenditoriale importante e una pa. In Europa è in corso attualmente la valutazione Echa (Agen-

K" " C P P K " F K " C P RC O


Un valore del settore di quasi 1 miliardo di euro (909 milioni);
un saldo import/export di + 313 milioni con punte di export che
superano il 90% annuo della produzione; un valore totale di 7,3
miliardi che contribuisce per lo 0,44% al Pil complessivo italiano;
sono questi alcuni dei numeri che caratterizzano il comparto armiero
italiano, una eccellenza riconosciuta a livello globale.
Ed è con questi numeri che Anpam, Associazione nazionale
produttori armi e munizioni sportive e civili, festeggia i primi 40
anni di attività, anni ricchi di sfide raccolte e successi che hanno
reso possibile raggiungere e mantenere una posizione di leadership
italiana del comparto a livello globale. Il presidente Stefano Fiocchi durante la cena di gala per festeggiare
Eccellenza rappresentata, per esempio, dal contributo ai successi il compleanno di Anpam.
ottenuti nell’ambito del Tiro al volo; è anche grazie ad armi e
munizioni italiane, infatti, che talentuosi atleti sono riusciti a promozione del prodotto del comparto.
conquistare 30 medaglie olimpiche nella storia (11 ori, 11 argenti e “Per me è motivo di orgoglio celebrare i 40 anni dell’associazione
8 bronzi), un medagliere che per certo ambirà a crescere nel corso fondata da mio padre, Piero Fiocchi, e la cornice di Hit show è senza
delle prossime Olimpiadi di Tokyo. dubbio la più prestigiosa per accompagnare l’associazione alle
Le celebrazioni dei 40 anni di Anpam hanno avuto inizio con la celebrazioni di questo importante anniversario”, ha commentato
conferenza “Armi da caccia e tiro sportivo: l’eccellenza del Made in Stefano Fiocchi, presidente Anpam. “Per noi di Anpam questi primi
Italy e la sfida della sostenibilità” che ha aperto Hit show 2020, e 40 anni sono stati ricchi di sfide e di successi, sfide che continueremo
sono poi proseguite con una cena a base di selvaggina in cui è stato ad affrontare a testa alta, passione e serietà, per preservare il
possibile ripercorrere il quarantennio di attività dell’associazione livello di eccellenza riconosciuto al comparto in ambito nazionale e
confindustriale impegnata su molti fronti per la difesa e la internazionale”.

46 T 3/2020
zia europea delle sostanze chimiche), che vorrebbe ampliare la soprattutto equilibrio ambientale, faunistico e persino climatico.
restrizione dell’uso del piombo delle cartucce dalle sole zone Nel convegno inaugurale di Hit show si è parlato anche degli
umide anche a quelle allagate, e vorrebbe richiedere che non ci effetti dei cambiamenti climatici in relazione all’attività venato-
sia possesso di munizioni con piombo anche per il semplice at- ria con l’intervento del professor Luigi Mariani dell’università
traversamento delle zone. Il World forum on shooting activities degli Studi di Milano–Disaa. Il cambiamento della temperatura
ha organizzato un workshop per evidenziare a tutte le associa- negli ultimi trent’anni è cambiato anche per mano dell’uomo.
zioni del settore le corrette argomentazioni da fornire alla call Sulle piogge ci sono cambiamenti meno evidenti, ma gli incendi
for evidence Echa. La produzione ha cercato di diversificare so- boschivi invece calano, addirittura del 50% in area europea. C’è
prattutto per determinate discipline che sarebbero mortificate un aumento delle aree boscate, mentre bisogna invece mante-
più ingiustamente, come il tiro con il .22 lr, l’avancarica, l’uso di nere la prateria. Alcune specie, anche oggetto di prelievo vena-
polizia. Le prospettive non sono anocra incoraggianti, ma per torio, si stanzializzano, scompare la fauna che si giova della vi-
fortuna c’è ancora molto da sperimentare per difendere il piom- cinanza dell’uomo e oggi caccia è dominata da ungulati, crucia-
bo e le attività del tiro e della caccia. Caccia significa sempre e le per i cacciatori, ma nocivi per l’agricoltura. Questa la conclu-

1, 2, 3, 4 e 5. Bagno
di folla per Matteo Salvini
arrivato all’Hit il lunedì
pomeriggio, poco prima
della chiusura. In queste
foto lo vediamo
negli stand di Benelli,
Chiappa, armeria
Regina, Zotta forest.

3/2020 T 47
_Reportage 2020

1. Il professor Luigi Mariani dell’università degli Studi di Milano–Disaa ha parlato prossimo 18 aprile in tutte le regioni italiane secondo lo schema
degli effetti dei cambiamenti climatici in relazione all’attività venatoria. 2. Si è un po’ riportato sul sito della Fondazione. Si tratta di pulire e tutelare
smorzata, per fortuna, la strumentale polemica sulla presenza dei minori all’Hit. il territorio su scala nazionale. Si chiama “Paladini del territorio”,
Quest’anno si è scelto di renderli riconoscibili con un berretto arancione fornito
dall’organizzazione. 3. La premiazione della gara inaugurale del circuito il progetto che punta a correggere gli atteggiamenti irrispettosi
Armi e Tiro, trofeo Hit-Armi e Tiro-Albettone. Nella foto, i premiati e gli sponsor. dell’ambiente come l’abbandono di plastica e altri rifiuti nelle
zone di caccia. La partecipazione è aperta a chiunque.

sione: “Emerge il ruolo essenziale della caccia per ripristinare e La Hit dei testimonial
mantenere l’equilibrio fra le specie e per presidiare il territorio”. Anche il mondo della caccia, del tiro e delle armi in generale
Un esempio è il Veneto, dove la caccia si conferma strumento di diventa giorno dopo giorno sempre più social. Sono moltissimi
gestione del territorio e la gestione oculata, riesce a soddisfare gli appassionati che condividono sui social media scatti e pen-
anche le esigenze dei cacciatori. I risultati sono evidenti nei nu- sieri legati a una battuta di caccia, a una giornata al poligono o
meri della ricerca “Risultati di trent’anni di gestione degli ungu- a un traguardo raggiunto in una competizione e alcuni di loro
lati in Veneto”, presentati dalla struttura tecnica dell’assessora- hanno ottenuto un seguito tanto significativo da attirare anche
to alle Politiche agricole, Caccia e Pesca della Regione Veneto. l’interesse di alcune aziende del settore, diventando influencer.
Quattro le province monitorate dal 1990 a oggi sull’arco prealpi- Hit show rappresenta per gli influencer del nostro mondo un’oc-
no: Belluno, Vicenza, Treviso e Verona. Qui i caprioli, cervi, ca- casione imperdibile per incontrare nuove persone, professionisti
mosci e mufloni sono passati da 19.545 capi agli attuali 52.945, del settore o semplici appassionati, ma, soprattutto, per conosce-
con una media dei prelievi del 10% rispetto alla popolazione re di persona i loro seguaci virtuali, raccontare la propria pas-
censita: 6.746 capi nel 2019 rispetto ai 1.542 del 1990. sione e le loro esperienze, consigliare e, in sintesi, “influenzare”.

Pulizia ambientale Verso Tokyo


“La Terra è Una, puliamola insieme” è il claim scelto per chia- Il salone Hit show di Vicenza riserva sempre qualche sorpresa
mare a raccolta i cacciatori in un’operazione di dovere civico il per quanto riguarda la canna liscia, soprattutto da parte delle

48 T 3/2020
1. Tanti gli azzurri del Tiro a volo presenti all’inaugurazione del salone, anche alcune sta assistendo a una continua evoluzione tecnica, con prodotti
“carte olimpiche” in preparazione per l’Olimpiade. 2. Ennio Mattarelli, medaglia sempre più perfezionati e specialistici. Fra tutti, spiccano le po-
d’oro del Trap proprio a Tokyo nel 1964, presenza di auspicio per la spedizione 2020, polari e apprezzate carabine Sabatti Tactical con la nuova azio-
davanti al grande “tazebao” dedicato alle medaglie olimpiche del Tiro a volo
italiano. 3. Lo stand di Armi e Tiro, meta incessante di lettori appassionati e curiosi. ne dotata di chiusura a tre tenoni in testa e le innovative carabi-
ne Victrix, Target T per calibri standard e la Crown V per calibri
Cheytac. In ambito venatorio, viceversa, si assiste al perfeziona-
mento delle armi per caccia di selezione con prodotti sempre più
aziende italiane, eccellenza mondiale nella produzione di fucili proiettati al tiro di precisione oltre le canoniche distanze d’in-
per la caccia e il Tiro a volo. A pochi mesi dai Giochi olimpici di gaggio. Tali carabine possono tranquillamente essere definite
Tokio alcune aziende hanno deciso di celebrare il mondo del dei “crossover” poiché, mantenendo la leggerezza e compattezza
Tiro a volo e delle competizioni, con sovrapposti commemorativi delle classiche armi da caccia, integrano soluzioni tecniche ispi-
e a tiratura limitata. Grande interesse anche per le discipline rate dal settore tattico e agonistico al fine di ottenere una costan-
non olimpiche, testimoniato dalla crescente offerta di fucili de- za balistica superiore.
dicati alle specialità dello Sporting e del Percorso di caccia. Per
quanto riguarda la caccia, il mercato sembrerebbe premiare i Facciamo il punto (rosso)
piccoli calibri, in particolare 20, 28 e .410, particolarmente apprez- L’andamento delle corte conferma l’impressione del buon anda-
zati dai cacciatori italiani negli ultimi anni. Crescente l’attenzio- mento della fiera. Esaminando le novità dei vari segmenti, emer-
ne anche per quanto riguarda le cacce di specializzazione, con ge la tendenza a proporre “pistole” in 9 mm che sono tecnicamen-
numerosi fucili dedicati alle più disparate forme di caccia, dalla te piuttosto carabine semiautomatiche, con i vantaggi che ne
piccola migratoria alla beccaccia, dal colombaccio al cinghiale. derivano in termini di stabilità nel tiro rapido, precisione anche
a una certa distanza e possibilità di utilizzare vari sistemi di
La distanza si allunga mira tra cui i collimatori a punto rosso. Tra queste l’arma comu-
Anche per le carabine il 2020 si apre con un forte impulso verso ne di Ruger in .300 Blackout. I red dot sono sempre più numerosi,
le specialità agonistiche. Parliamo del tiro a lunga distanza che pratici e affidabili. La loro diffusione va di pari passo col proli-

3/2020 T 49
_Reportage 2020

1. In fiera anche la mostra dei trofei della caccia di selezione nel Vicentino. libro .30 match e venatorie a quanti si fossero precedentemente
2. La nuova organizzazione dei padiglioni ha influito in positivo sull’impegno delle iscritti nell’apposito sito.
aziende per allestire stand di livello. 3. Il bergamasco Osvaldo Personeni
al lavoro su una delle sue famose sculture di cani. 4. L’azienda Mikra poligoni di Torino
(tel. 011.34.73.451, poligonimikra.com), come nelle ultime edizioni di Hit, Dilagano le Pcp bull-pup
ha messo a disposizione e gestito il poligono in tunnel nel quale è stato possibile, Per quanto riguarda l’aria compressa, due sono le tendenze che
per i visitatori, provare le armi e munizioni distribuite da Tfc. emergono con maggior nettezza in questi anni: da un lato, il di-
lagare di carabine Pcp di alta gamma (dagli 800 agli oltre 2.000
euro) in configurazione bull-pup, cioè con meccanismo di carica-
ferare di semiautomatiche di qualsiasi taglia appositamente mento e sparo al posto della calciatura. In questo modo si otten-
predisposte, subcompact incluse. Bene anche per il settore delle gono armi con canna di lunghezza standard, ma lunghezza tota-
sportive di fascia alta e delle custom. le estremamente compatta, generalmente ben al di sotto del
metro. La sfida tecnica è quella di avere, e ci si sta riuscendo,
Green deal? scatti sempre più puliti e leggeri anche in un’arma bull-pup, nel-
Per il munizionamento spezzato, il 2020 è l’anno del piombo “mi- la quale la distanza tra il grilletto e il dente di scatto può essere
sto”. Sempre più produttori offrono caricamenti dotati di pallini anche di 30 centimetri e, di conseguenza, è necessario ricorrere
di almeno due calibri differenti al fine di massimizzare le poten- a tiranti e leve di rinvio che, concettualmente, tendono a “spor-
zialità a lunga distanza, senza essere penalizzati nei tiri brevi. care” la trazione. Sul versante delle armi a Co2, sono sempre
Anche in ambito di borraggio si sta assistendo a un massiccio numerose le “copie d’autore” di armi corte famose (Glock in testa),
utilizzo di soluzioni ibride con guaine contenitrici in plastica do- la tendenza è quella di abbandonare in particolare per le semi-
tate di ammortizzatore interno in sughero. Per la canna rigata automatiche i caricatori a tamburo e le canne rigate, proponen-
per uso venatorio si sta seguendo la filosofia legata al tiro anche do invece armi con canna liscia e caricatore tubolare per pallini
a distanze importanti con proiettili dotati di prestazioni match in sferici in acciaio calibro 4,3 mm. Per i revolver e anche le prime
grado di fornire abbattimenti puliti anche oltre i 300 m, mentre armi lunghe (per ora ispirate al mondo del west), sempre più
la “guerra” europea al piombo ha costretto i produttori a orien- apprezzata e diffusa la soluzione delle false cartucce, che confe-
tarsi su prodotti lead free. Per il tiro agonistico a lunga distanza riscono un maneggio e una gestione delle operazioni di carica-
si sono sviluppate palle monolitiche pronte a sostituire le tradi- mento estremamente realistici.
zionali match con nucleo in piombo. Una “opzione B” per non
bloccare l’attività agonistica in cui Mrr Bullets sta credendo. La tecnologia avanza
Nata in collaborazione con Sabatti, questa giovane realtà italia- Da alcuni anni è il comun denominatore delle novità nel settore
na ha coinvolto i clienti offrendo una campionatura di palle ca- delle ottiche: la tecnologia digitale. Cannocchiali, ma soprattut-

50 T 3/2020
I WORKSHOP DI ARMI E TIRO
È positiva e ben frequentata l’iniziativa di Hit di fornire, attraverso pistola, spaziando dall’approccio mentale dell’operatore di polizia
gli esperti della rivista, la migliore formazione-informazione a tutti all’impiego dell’arma in contesto operativo, passando per lo studio
coloro che vogliono approfondire gli aspetti correlati alla nostra delle dotazioni in uso negli specifici servizi. Il corso ha riscosso
passione. unanimi consensi ed interesse, proseguito anche con richieste di
Marco Iuliani, maggiore dell’esercito, tiratore e istruttore di tiro, ha vario genere via mail o chat.
condotto due corsi di formazione dedicati agli operatori: “Situational Francesco Morelli, responsabile progettazione e gestione del
Awareness – Ricerca degli elementi per prevenire gli incidenti” e campo di Tiro lunga distanza di Terranuova Bracciolini (Ar), direttore
“Comandante di se stesso –Leadership singola o di gruppo”. La di gara (Md) per il Campionato italiano F-Class girone centro,
platea si è dimostrata decisamente interessata agli argomenti agonista Ex ordinanza Uits 300 metri, si è ovviamente occupato
trattati ed ha interagito molto sia nel corso della lezione sia a latere, della disciplina emergente del Tiro lunga distanza. Tanta passione e
con domande e richieste di approfondimento su specifici temi. voglia di imparare per qualcosa che inizialmente sembra “siderale”
Davide Mantovan, avvocato criminologo, security consultant, ma che con un po’ di dedizione si rivela fattibile ed estremamente
istruttore di tecniche e metodologie di autodifesa, di tiro difensivo divertente.
e istituzionale Uits, si è occupato della gestione della sicurezza Il corso della durata di cinque ore tenuto da Alain Della Savia,
in casa proponendo un metodo, mutuato dal mondo della security istruttore di tiro istituzionale Uits, formatore istruttori Master Uits;
aziendale, che prevede l’individuazione dei rischi che si intendono tiratore Uits dal 1981 e Ipsc dal 1995 con qualifica di Grand Master,
considerare (mappatura), l’analisi delle singole minacce e ha affrontato tutte le tematiche della ricarica per munizioni per
l’individuazione delle relative contromisure. Le presenze ai corsi armi corte, con particolare attenzione alla corretta metodologia da
dimostrano una sempre più diffusa cultura della sicurezza e applicare e alla sicurezza, lasciando spazio infine alle dimostrazioni
della protezione, che promuove l’importanza della prevenzione e pratiche, mettendo in risalto i potenziali rischi derivanti dai mancati
della preparazione consapevole a gestire l’emergenza, affinché i “controlli di qualità” del prodotto casalingo. Oggi il tiratore trova
comportamenti adottati abbiano sempre quale fine la massima cartucce di ogni prezzo con ogive composte da materiali diversi e
sicurezza delle persone. Un secondo workshop era incentrato dai profili più disparati. Il tiratore sportivo si avvicina comunque
su ritenzione e antisottrazione dell’arma. Ha proposto spunti di alla ricarica, non solo per risparmiare qualcosa, ma per ottenere la
riflessione sui materiali e le concezioni delle moderne fondine, sui munizione più adatta alla propria arma, sia per rispettare i principi
comportamenti preventivi e sul mondo delle tecniche di protezione dei regolamenti sportivi, sia per quelle sensazioni personali che
dell’arma in fondina ed estratta. ognuno ritiene più consone alle proprie attitudini.
Massimo Mari, operatore di una forza di polizia nazionale, Francesco Vinelli, tiratore con la carabina e sperimentatore, ha
istruttore di tiro, di tecniche operative militari e di polizia, di counter trattato la ricarica per il tiro di precisione, molto articolata e anche
Ied e di medicina tattica si è occupato dell’impiego tattico della complessa.

Massimo Mari si è occupato dell’impiego tattico della pistola. Davide Mantovan durante il workshop sulla Weapon retention.

to binocoli e telemetri sempre più spesso abbinano al migliora- cacciatori e tiratori del nostro Paese continuano a preferire il
mento delle prestazioni l’adozione di soluzioni digitali. I teleme- secondo piano.
tri di ultima generazione sono praticamente tutti in grado di
elaborare dati utili (oltre alla distanza lineare, angolo di sito, Alto contenuto tecnico
pressione, temperatura) da “girare” al cannocchiale per le op- I produttori di abbigliamento dedicato alla caccia e all’outdoor
portune correzioni con le torrette balistiche. Qualcuno passa si sono concentrati su capi ad alto contenuto tecnologico, com-
attraverso le app e gli smartphone, altri dialogano direttamente posti in materiali ultraresistenti, impermeabili e traspiranti, per
con il cannocchiale, mentre alcuni cannocchiali fondono in uni- fornire ai cacciatori performance di alto livello sul campo. Capi,
co strumento le funzioni di puntamento e misurazione. Quest’an- quindi, che strizzano l’occhio alle cacce di specializzazione, di
no, alla lista si è aggiunta Kahles, mentre Leica ha portato an- collina o di montagna, per le quali è fondamentale poter contare
cora un passo avanti le performance dei suoi Crf e bino-teleme- su un’attrezzatura particolarmente performante. Grande atten-
tri Geovid. zione anche per il tema della sicurezza, con il ricorso sempre più
Altro settore in cui la tecnologia digitale sta regalando strumen- frequente a inserti ad alta visibilità certificati Ce.
ti sempre più performanti è quello della visione notturna: dal Molte aziende hanno dimostrato interesse per il crescente feno-
fuoriclasse Pulsar Thermion al più economico Atn, tutti contrad- meno della caccia al femminile, con sempre più proposte dedi-
distinti dalla possibilità di registrare filmati e immagini. cate proprio alle cacciatrici. Completi da caccia con tagli pensa-
Tra le ottiche di puntamento, cresce anche in Italia la tendenza ti per il corpo femminile e, per la prima volta, anche un paio di
che da 3-4 anni sta caratterizzando il mercato statunitense, cioè scarponi dedicati, non solo ridotti nelle dimensioni ma ridise-
quella di strumenti con reticolo sul primo piano focale, anche se gnati nella struttura e nella conformazione.

3/2020 T 51
_Reportage 2020

Ci vorrebbe la riforma
I relatori dell’annuale convegno giuridico organizzato da Assoarmieri e Cesdea a Hit show
convergono su una amara conclusione: tra direttive europee, recepimenti
e stratificazioni decennali, sarebbe necessaria una riforma della normativa sulle armi

Di Ruggero Pettinelli

Una parte dei relatori del Convegno


giuridico nazionale di studio sulla
disciplina delle armi. Da sinistra:
Ranieri De Maria, esperto giuridico
Anpam; Biagio Mazzeo, procuratore
capo di Lanusei; Emanuele Paniz,
direttore del Banco di prova; Antonio
Sala Della Cuna, avvocato; Ruggero
Pettinelli, giornalista caposervizio di
Armi e Tiro.

L
a fiera di Vicenza ha ospitato anche quest’anno, come è ha proseguito il discorso sulla stessa falsariga, evidenziando
ormai consuetudine, il convegno giuridico nazionale di in particolare le crescenti discrasie esistenti tra la normativa
studio sulla disciplina delle armi, organizzato e fortemen- italiana e quella stabilita dalle direttive europee, malamente
te voluto dal presidente di Assoarmieri e Cesdea (Centro stu- trasposta nel nostro ordinamento tramite recepimenti imper-
di di diritto europeo sulle armi) Antonio Bana. Titolo dell’in- fetti e impropri. Mazzeo si è in particolare soffermato sul fatto
contro, La legalità e le armi in Italia: un valore da tutelare, un che, per esempio, nella normativa europea le armi sono clas-
comparto e appassionati di settore da difendere. sificate e suddivise secondo tre categorie (armi vietate, sog-
gette ad autorizzazione e soggette a dichiarazione), laddove
Il tempo passa... invece in Italia le categorie sono soltanto due (le armi sogget-
Dopo l’introduzione e la presentazione da parte del presidente te a dichiarazione non esistono). Malgrado ciò, nel nostro or-
Bana, il primo a prendere la parola è stato il direttore del Ban- dinamento si sono recepite pedissequamente le categorizza-
co di prova, Emanuele Paniz, il quale ha illustrato le sempre zioni europee (A6, B5, C1), creando un ibrido che stenta a te-
maggiori criticità interpretative della legge 110/75 (caposaldo nere il passo con i successivi adeguamenti della normativa
della vigente normativa in materia di armi, insieme al Tulps) comunitaria (vedasi la questione delle armi “somiglianti” a
alla luce del tempo ormai trascorso dalla sua entrata in vigore. quelle automatiche, che dalla categoria B7 sono passate alla
In particolare, con esempi pratici, si è evidenziato come le de- B9) e non comprende tutte le tipologie di arma (quelle ad aria
finizioni stesse di “arma comune”, “arma da guerra”, “munizio- compressa ad alta potenza).
ne da guerra” trovino un riscontro estremamente labile e con- Molto interessante anche il contributo dell’esperto giuridico
traddittorio, laddove oltretutto gli scombussolamenti in sede dell’Anpam, Ranieri De Maria, il quale partendo da un assun-
europea con la direttiva 2017/853 hanno comportato ulteriori to formulato dalla Corte costituzionale, secondo il quale nella
assurdità. Una su tutte, la definizione di arma “A8” che, come nostra Carta fondamentale non esiste un “diritto al possesso
sottolineato da Paniz, nel momento in cui dovesse presentare di armi” sul modello statunitense, ha invece analizzato i mol-
le caratteristiche previste dalla direttiva (arma lunga con pos- ti riferimenti costituzionali che tutelano, direttamente o indi-
sibilità di riduzione a meno di 60 cm di lunghezza totale), non rettamente, le attività strettamente connesse al possesso del-
sarebbe neanche un’arma lunga, bensì un’arma corta. le armi, ovvero l’attività sportiva, l’attività venatoria e anche
Il procuratore capo del tribunale di Lanusei, Biagio Mazzeo, il collezionismo.

52 T 3/2020
1. Antonio Bana,
presidente di Assoarmieri
e Cesdea, ha svolto come
sempre gli onori di casa
nell’ambito del Convegno
giuridico da lui stesso IL SALUTO DELL’EUROPARLAMENTARE
promosso a Hit show. 2.
Davide Sibilio, dottorando ANNA CINZIA BONFRISCO
di ricerca in diritto penale Al convegno giuridico ha presenziato anche l’ex senatrice, oggi
all’Università Statale di europarlamentare della Lega, Anna Cinzia Bonfrisco, la quale ha
Milano ha approfondito poi preso la parola ricordando come il popolo dei cittadini legali
la questione del possessori di armi sia un popolo di cittadini a pieno titolo, «che sono
contenzioso parte di una comunità e che meritano di non essere schiacciati
amministrativo legato ai da una visione politica di una parte di tale comunità, né
requisiti ostativi al porto tantomeno di essere subalterni a una normativa che, giorno
d’armi ex articolo 43 dopo giorno, si dimostra sempre più incomprensibile».
Tulps. 3. Il contenzioso
amministrativo in materia
di licenze d’armi è
aumentato tratti di autorizzazioni in materia di armi e possano essere
esponenzialmente negli trascurati solo nel caso di particolari esigenze di celerità, che
ultimi anni, in nella maggior parte dei casi… non sussistono. L’avvocato ha
conseguenza di un anche sottolineato come, in effetti, uno degli aspetti più para-
atteggiamento più
marcatamente dossali del contenzioso amministrativo consiste nel fatto che,
autoritaristico da parte di se da un lato una sentenza favorevole del Tar rispetto a un
questure e prefetture. provvedimento di revoca consente al cittadino di tornare in
possesso della propria licenza, dall’altro una sentenza favo-
Il profilo amministrativo revole su un mancato rilascio non comporti automaticamente
Sempre attuale la diatriba, che assume ogni anno di più i di entrare in possesso del documento in questione che, anzi,
contorni di una vera e propria battaglia, tra il cittadino e la spesso la pubblica amministrazione torna a negare, con mo-
pubblica amministrazione in tema di tivazioni diverse. Su questi atteggia-
concessione e revoca delle licenze di menti si è focalizzato l’intervento con-
porto d’armi. In questo caso sono stati clusivo di Ruggero Pettinelli, che ha
Davide Sibilio, dottorando di ricerca in evidenziato come questure e prefetture
diritto penale all’Università statale di stiano negli ultimi anni predisponendo
Milano, e l’avvocato Antonio Sala Della tattiche e strategie di resistenza nelle
Cuna a tracciare un quadro aggiornato sedi giudiziarie amministrative, volte
che, tuttavia, è inevitabilmente un qua- non già ad appurare dove stia la ragio-
dro a tinte fosche. Sibilio in particolare ne e dove il torto, bensì a portare avan-
ha evidenziato come i provvedimenti di ti con pervicacia una linea di condotta
diniego o di revoca delle autorizzazioni che è eminentemente politica, basan-
in materia di armi siano spesso viziati dosi sulla sproporzione di risorse (tem-
da arbitrio, più che da discrezionalità, soprattutto per quanto po, soldi eccetera) tra il cittadino e l’avvocatura generale del-
riguarda i necessari obblighi di congruità della motivazione. lo Stato, che assume il patrocinio degli uffici del governo.
Sala Della Cuna, invece, ha in particolare approfondito i temi Sia dal punto di vista prettamente normativo, sia dal punto di
portanti della maggior parte dei contenziosi amministrativi vista delle relazioni tra cittadino e pubblica amministrazione,
di fronte al Tar, evidenziando come sovente si riscontrino ca- la convergenza degli interventi dei relatori è stata pressoché
renze nel rispetto delle norme elementari della trasparenza unanime sulla necessità di aggiornare su criteri più moderni
amministrativa, come l’obbligo di avviso dell’avvio del proce- e razionali il corpus normativo attualmente vigente, che ap-
dimento amministrativo e l’obbligo di interlocuzione dell’in- pare non solo non più al passo con i tempi, ma anche talmen-
teressato prima di disporre il provvedimento di revoca. I Tar te stratificato e contraddittorio da non consentire né ai citta-
hanno invece confermato e ribadito che gli obblighi di comu- dini, né tantomeno agli operatori di Ps di comprendere dove
nicazione e partecipazione sussistono anche nel caso in cui si stia il giusto e dove lo sbagliato.

3/2020 T 53
_Reportage 2020
FUCILI D’AUTORE

Marco Barbetti (a destra) ed Emilio d’Acunto, della specializzata armeria Desenzani di


Brescia, hanno presentato tre doppiette gemelle calibro 20 Desenzani & C. del 1980 incise
da Walter Patelli, quindi una doppietta H&H Royal del 1910 e un’altra con batteria a pera e
canne in damasco del 1886.
L’eleganza dei fucili fini italiani ed europei e la capacità artigianale dei produttori italia-
ni in una sezione molto particolare a Hit 2020. Nel padiglione 6 è stata allestita l’area “Fucili
d’autore” per consentire ai visitatori la necessaria concentrazione e l’ambiente adatto per
apprezzare veri capolavori dell’arte armiera. Fucili prestigiosi, incisioni favolose, arte allo stato
puro trasferita sui fucili.

Doppietta Sauer Meisterwerk calibro 20 con sidelock H&H e ricchissima incisione im-
preziosita da riporti in oro. Bignami, tel. 0471.80.30.00, bignami.it.

Una doppietta Extra lusso con apertura a serpentina sempre marcata Desenzani & C.
del binomio Giovanni Mario Gussago e Giovanni Zulli, incisa da Francesco Medici, del 1980
(Desenzani, tel. 030.38.36.56, armidesenzani.it).

Carabina take-down costruita da John Rigby nel 1908 per il maggiore W.M.C. Campbell,
calibro .275 Rigby, in cassetta originale. Presso l’armeria pavese Beolchini (tel. 0382.22.227,
armeriabeolchini.com).

Il frusinate Claudio Fanfarillo con i suoi sovrapposti per tiro e caccia. L’azienda, fondata
dal nonno Luigi e dal padre Guido, è attiva fin dal 1950 e costruisce armi altamente perso-
Express giustapposto Lebeau Courally in calibro .470 Ne, con bascula rinforzata e
nalizzabili sia nella caratteristiche tecniche sia in quelle estetiche.
riccamente incisa a inglesina, acciarini tipo H&H con indicatore di cane armato. Da Bignami.

Kipplauf Franz Sodia Super deluxe calibro 6,5x57R con canna ottagonale e incisioni a
bassorilievo di gusto mitteleuropeo, tabacchiera porta colpi nel calcio, con cannocchiale Zeiss
1,5-6x42 montato a piede di porco. Da Bignami.

54 T 3/2020
Sovrapposto Chapuis armes Super orion, calibro 28, monogrillo con estrattori automa- Uno dei sovrapposti G91 presentati da Fanfarillo (tel. 0775.44.07.00, fanfarillo.it): con
tici, canne di 710 mm con strozzature fisse (***/*), legno grado 3S. Il marchio francese è incisione tipo inglesina di Stefano Muffolini, risale al 2003. Calibro 12 per caccia, ha la
distribuito da Franchi, tel. 0722.30.71, franchi.com. chiusura tipo Boss e spalline sul monoblocco, batteria estraibile, canne monobloc.

Doppietta calibro 12 sidelock Sl101 del Rizzini custom shop (tel. 030.86.11.63, rizzini. Sovrapposto Ex Rb del Rizzini custom shop con canne rigate, calibro 8x57jrs, bascula
it/custom_shop.php), batterie H&H, canne demibloc lunghe 700 mm con strozzature fisse, arrotondata, monogrillo dorato, calcio con guanciale tondo, guardia allungata e coccia in
estrattori automatici, monogrillo e calcio in noce scelto. ebano, asta sagomata con inserto in ebano, incisioni con rimessi in oro di Lionello Sabatti.

Sovrapposto modello Timio calibro 20 di Mauro Battaglia (tel. 335.59.56.626, mauro-


Sovrapposto tipo Boss modello Excalibur di Paolo Peli-Pmp (tel. 030.89.60.525, pao-
battaglia.com), con chiusura tipo Boss, acciarini con briglia integrale, estrattori automatici,
lopelipmp.it).
canne saldate a demibloc.

Non possono mancare le armi di lusso Paolo Peli, continuatore del marchio
Beretta (tel. 030.83.411, beretta.com). Questo Famars e autore del famoso “Rombo”
è un So6 Eell black con particolare incisione a quattro canne, con la moglie Marilena.
con rimessi in oro e animali smaltati, radica di
noce del massimo livello.

Il ravennate Mauro Battaglia (a destra), artigiano che si riallaccia alla grande tra-
dizione romagnola e costruì la famosa incompiuta di Zaccaria, con il giovane e già
affermato incisore bresciano Max Gobbi (tel. 030.89.81.436, ga-armi.com).

3/2020 T 55
_Reportage 2020
CANNA LISCIA

A tutto sport
I giochi di Tokio si avvicinano e molte aziende hanno inteso celebrare l’evento con sovrapposti
in edizione limitata. C’è movimento, però, anche nelle discipline non olimpiche

Beretta (tel. 030.83.41, beretta.com) celebra i suoi campioni del Tiro


a volo con il sovrapposto da competizione Dt11 in versione Gold, ora
disponibile anche per lo Sporting. Dopo il successo dei 250 esemplari
dedicati alla specialità regina del Tiro a volo e dei 75 esemplari per gli
appassionati di Skeet, il colosso di Gardone alza la posta con 400 nuo-
vi fucili, 200 con canna da 760 millimetri e 200 con canna da 810
millimetri, dedicati allo Sporting. Il Dt11 Gold Sporting è dotato di canne
Steelium Pro, con coni di raccordo lunghi oltre 450 millimetri, e di stroz-
zatori interni-esterni Optima choke Hp. La cameratura è magnum e la
bascula è impreziosita da dorature e dalla particolare texture delle con-
chiglie, con la parola “gold” ripetuta su tutta la superficie. Il fucile, dispo-
nibile solo nelle armerie aderenti al progetto Beretta certified dealer,
costa 9.199 euro.

Allo stand Beretta un’altra interessante novità


Ricardo Olivieri, product manager di Beretta per per gli appassionati di tiro a volo, con il nuovo sovrap-
i fucili da caccia, con l’ultimo allestimento della posto 694, anello di giunzione tra la serie 692 e il top
premiata linea di semiautomatici A400, ora dispo- di gamma Dt11. Il sovrapposto si contraddistingue per
nibile anche in calibro 20. La versione Upland è il restyling delle cartelle laterali, che sono trapezoida-
dedicata alla caccia vagante con il cane da ferma li anziché arrotondate, per un look più grintoso e spor-
e si caratterizza per la carcassa nichelata con scene tivo. La croce è stata ridisegnata e dotata di un
di caccia incise a laser e per la calciatura in legno sistema di regolazione per mantenere l’apertura co-
dotata di sistema Kick-off Plus, che riduce il rinculo stante nel tempo. Il calcio è dotato di scanalature
fino al 40%. È disponibile con canna lunga 660, sulla parte superiore e le conchiglie sono doppie e
710 o 760 millimetri, dotata di strozzatori interni smussate per migliorare la visione periferica. Il 694 è
Optima choke Hp, mentre il calciolo è il classico disponibile in versione Trap con canne da 760 o 810
Microcore in tecnopolimeri. La versione dotata di millimetri e in versione Sporting con canne da 710,
Kick-off Plus costa 2.149 euro, 100 euro in meno 760 o 810 millimetri. L’allestimento Trap costa 3.999
per quella con calcio in legno semplice. euro, 4.179 per lo Sporting.

56 T 3/2020
Alessia Bertolassi e Damiano Cioli di Rfm (tel. 030.80.04.42, rfmarmi.it) con il fucile Sm One Slx, sovrap-
posto box-lock in calibro 12 per il tiro, con cartelle lunghe dotate di finti perni. La bascula è incisa con un ornato
in stile floreale, le canne sono lunghe 750 millimetri, la prima canna è dotata di strozzatore interno-esterno inter-
cambiabile e la seconda ha strozzatura fissa. Come tutti i fucili Rfm, anche questo è completamente customizza-
bile su richiesta del cliente per quanto riguarda lunghezza di canna, valore della strozzatura fissa e grado dei legni.
Il prezzo per la versione in foto è di 4.380 euro, comprensivi di calcio realizzato su misura.
Allo stand Ra sport un’altra interessante novità per i cacciatori di-
rettamente dalla Turchia. Si tratta di una linea di sovrapposti di piccolo
calibro prodotti dall’azienda turca Huglu, disponibili in calibro 28 e .410.
Tutti i sovrapposti sono caratterizzati da bascula in acciaio incisa a laser,
pur mantenendo, grazie ai volumi ridotti, un peso estremamente conte-
nuto. Sono dotati di strozzature fisse e espulsori automatici, il prezzo è di
soli 899 euro per i modelli con bascula tipo box-lock e di 1.099 euro per
quelli con finte cartelle lunghe.

Finalmente disponibile anche in Italia la versione in calibro 20 del semiautomatico inerziale Masai Mara di
Retay, marchio distribuito in Italia dalla bresciana Armeria Redolfi (tel. 030.93.80.140, redolfiarmi.com). Il sistema
di funzionamento è il Retay inertia plus, con chiusura a testina rotante, il fodero è in acciaio e integrale alla canna,
mentre la parte inferiore della carcassa è in lega leggera. La batteria è estraibile senza l’ausilio di alcuno strumen-
to, la canna è realizzata in acciaio Bohler, forata dal pieno, ed è dotata di strozzatori interni Marapro. Il semiauto-
matico è disponibile in versione Adventure, con calciatura in composito nera, o Bottomland green, con finitura
camouflage. I prezzi sono di 849 euro per il modello Adventure e 1.050 per il Bottomland green.

Tiziano Poli (tel.


030.89.12.779, fpafratellipo-
li.com) con la doppietta Amber in
calibro .410, costruita su bascula
dedicata decorata con particolari
incisioni a laser con soggetti vena-
tori colorati. Le canne sono inte- Moira Facchini di Fair (tel. 030.86.11.62, fair.it) con uno dei so-
grali, prive di saldatura di vrapposti della nuova linea Classic de luxe. Tutti i sovrapposti, realizzati in
giunzione con il monoblocco, diversi allestimenti e declinati in più calibri, sono caratterizzati da bascu-
mentre la bascula è tartarugata. I la in Ergal 55 con finitura nichelata, chiusura a tassello basso in stile
legni sono in radica di noce sele- gardonese e incisioni a laser con scene di caccia e soggetti dorati. Quel-
zionata lucidata a Tru-oil. Il fucile la in foto è la versione Beccaccia in calibro 20, con canne lunghe 620
pesa complessivamente 2.150 millimetri prive di bindellini laterali. Il sovrapposto è dotato di strozzatori
grammi, costa 5.200 euro. Technichoke hunting e pesa 2.350 grammi, circa. Costa 1.289 euro.

3/2020 T 57
_Reportage 2020
Allo stand del distributore Paganini (mail@paganini.it, paganini.it) l’ul-
CANNA LISCIA

tima novità dalla turca Yildiz, con il nuovo sovrapposto Spz-sm Black
in calibro .410, caratterizzato da bascula in Ergal super leggera con fini-
tura liscia e nera opaca. Le canne sono in acciaio, lunghe 710 o 760
millimetri e il congegno di scatto è dotato di monogrillo con selettore
della prima canna. I legni sono in noce turco finito a olio e l’asta è a
becco d’anatra. Il peso del sovrapposto varia da 2.400 a 3.000 grammi
in funzione della lunghezza delle canne.

Allo stand Cosmi (tel. 071.88.82.08, cosmi.net)


abbiamo potuto ammirare un classico semiautoma-
tico basculante declinato in calibro .410. Il fucile è
Emanuele Sabatti (tel. 030.89.12.207, sabatti.it) destinato al mercato statunitense e, per questo, è
con l’ultima creazione della sua azienda per quan- dotato di canna lunga 760 millimetri con strozzatura
to riguarda la canna liscia, il sovrapposto da tiro Spor- * Full, fondamentale per le cacce d’appostamento agli
ting pro. Si tratta di un sovrapposto dotato di tutte le acquatici. La bascula è tartarugata e il sistema di
soluzioni tecniche tipiche di Sabatti, dalla chiusura a funzionamento è quello tipico dei fucili Cosmi, a lungo
tassello basso gardonese alla meccanica robusta e rinculo con serbatoio nel calcio. Calcio e asta sono in
affidabile, rinnovato nelle linee che sono state rese più radica di noce lucidati a Tru-oil, il prezzo è di 12.000
sportive. La bascula è nichelata e priva di incisioni, il euro, circa.
grilletto è regolabile così come il calcio e l’asta è a
coda di castoro. È disponibile con canne lunghe 710,
760 e 810 millimetri e il prezzo è di 2.194 euro.

Allo stand Rizzini un’interessante


novità anche per gli appassionati di Tiro a
volo, con il sovrapposto da competizione
Br460 el. Il fucile è dotato di batteria
Giuseppe Rizzini (tel. 030.86.11.63, rizzini.it) con estraibile e di robusta chiusura a doppio
il nuovo Br 110 light luxe, sovrapposto super tassello laterale brevettata. È disponibile
leggero pensato per la caccia vagante. Il fucile è con canne lunghe 710, 740, 760 e 810
disponibile in calibro 12, 20, 28 e .410, con bascu- millimetri, in configurazione Trap, Skeet o
la dedicata in lega leggera anodizzata. I modelli in Sporting. Gli espulsori sono automatici, la
calibro 12 e 20 sono decorati sul petto con un fa- bindella superiore ventilata ed è possibile
giano in volo, quelli in 28 e .410 con una quaglia, scegliere tra strozzatori intercambiabili e
mentre i fianchi sono incisi con un ornato a tema strozzature fisse. La bascula in acciaio è
vegetale. È disponibile con canne lunghe 670 o 710 decorata con un’incisione a volute in stile
millimetri, con bindelle laterali piene e bindella su- rinascimentale, tracciata a laser e ripassa-
periore ventilata. Costa 1.565 euro. ta interamente a mano. Costa 8.258 euro.

58 T 3/2020
Siace (tel. 030.89.12.613, siacearmi.com) punta
tutto sugli specialisti della beccaccia con la sua
linea di sovrapposti Mithos, dedicati proprio alla cac-
cia alla regina del bosco. Il Mithos è realizzato in cali-
bro 12, 20, 28 e .410, con bascula in Ergal dotata di
rinforzo in acciaio sul fondo innestato a coda di ron-
dine. Gli estrattori sono automatici ed è possibile
scegliere tra scatto bigrillo o monogrillo selettivo. Il
fucile è disponibile con canne di lunghezza compresa
tra 600 e 650 millimetri, a scelta del cliente, mentre
il calcio è realizzato su misura. Il prezzo è di 2.200
euro per i calibri 12 e 20, 2.350 per i piccoli calibri.

Perazzi (tel. 030. 26.92.594, perazzi.it) celebra l’anno olimpico con il suo sovrapposto Caesar Guerini (tel. 030.89.66.144, caesarguerini.it) pensa alle appassionate
da competizione High tech 2020, dedicato proprio ai prossimi Giochi olimpici nel Paese del di Tiro a volo con il suo nuovo sovrapposto Julia della linea Syren, pensata proprio
Sol levante. Le caratteristiche tecniche sono essenzialmente le stesse dell’High tech, quindi guardando alle esigenze del gentil sesso. Si tratta di un fucile calibro 12 per lo Spor-
canne sovralesate e camerate magnum per ridurre il rinculo, batteria estraibile e bindella in- ting, caratterizzato da cartelle lunghe brunite nere e decorate da una incisione dise-
versamente conica 7x10 millimetri (a scelta, anche la classica 11x11). Il 2020, però, è carat- gnata dal maestro Dario Cortina della Bottega Giovanelli. L’incisione è tracciata a laser
terizzato da una particolare livrea della bascula, con il nome del produttore ripetuto in rilievo e rifinita a mano, con dorature e dettagli colorati. La calciatura è pensata per le forme
sui fianchi con differenti finiture e la “P” con il nome del modello sul petto. I legni sono gli del corpo femminile, con piega di 35 millimetri al nasello e 45 al tallone, cui si ag-
stessi utilizzati per la serie Sc2, quindi selezionati e di classe superiore, lucidati a olio. Il giunge un Montecarlo di 20 millimetri, circa. È disponibile con canne lunghe 710, 760,
prezzo di listino è di 19.280 euro. 810 o 860 millimetri e il prezzo è di 4.061 euro.

La famiglia Invictus di Caesar Guerini si allarga, con il nuovo Invictus II, sovrapposto in Falco arms (tel. 030.86.11.94, falcoarms.it) propone il suo nuovo R19, sovrapposto in
calibro 12 per il Tiro a volo. Come tutti i fucili della linea, anche l’Invictus II è dotato di chiusu- piccolo calibro adatto sia per la caccia sia per il Percorso di caccia. La particolarità dell’R19
re Invictus system, rinforzate da blocchetto e perni cerniera sostituibili in caso di usura e ga- è la presenza di un pulsante in prossimità della croce che, una volta azionato, trasforma il
rantite per ben un milione di colpi. Il sovrapposto è disponibile in versione Trap e Sporting, con fucile da un normale sovrapposto basculante a un pieghevole, aumentando il raggio di aper-
bindella piana o con bindella alta Ascent. Le canne Maxisbore sono lunghe 760 o 810 milli- tura. È disponibile in calibro 20, 28 e .410, con canne lunghe 710 o 760 millimetri. Gli alle-
metri, mentre la bascula è tartarugata, con profili dorati e incisioni a volute floreali. L’esempla- stimenti disponibili sono due: la versione Black (in foto), con calcio in composito nero, che
re fotografato è l’Invictus II Ascent Sporting e il prezzo è di 5.675 euro. costa 799 euro e la versione Standard, con calciatura in legno, al prezzo di 749 euro.

3/2020 T 59
_Reportage 2020
CANNA LISCIA

Dopo l’Affinity companion dello scorso anno, dedicato al labrador, Franchi ripropone una nuova edizione limita-
ta del suo semiautomatico, questa volta dedicata al bracco tedesco. L’Affinity companion German pointer presenta
carcassa nichelata, con incisioni dedicate alla popolare razza da ferma. È disponibile in calibro 12 e 20, con canna
da 660 o 710 millimetri equipaggiata di strozzatori interni da *, *** e *****. Calcio e asta sono in noce seleziona-
to di grado 3 finito a olio, mentre il calciolo è del tipo Tsa, spesso 22 millimetri. Il peso è di circa 2.900 grammi per il
calibro 12 e 2.700 per il calibro 20. Costa 1.390 euro.

Giulia Taboga, testimonial di Franchi (tel. 0722.30.71, franchi. Benelli (tel. 0722.30.71, benelli.it) celebra il cinquecentesimo anniversario dalla scomparsa di Raffaello con
com) con il Feeling slug, ultima evoluzione della gamma di sovrap- un’edizione speciale del semiautomatico che prende il nome dal grande artista urbinate. Il Raffaello limited edition è
posti dell’azienda pensata per la caccia al cinghiale. Il fucile è dota- disponibile sia in calibro 12 sia in calibeo 20 ed è caratterizzato da una particolare incisione che alterna un ornato
to di canne steelshot lunghe 550 millimetri, camerate magnum e rinascimentale e scene di caccia (fagiani e germani reali per il 12, beccacce e colini della Virginia per il 20). Il fucile è
forate 18,3/18,5, con strozzature fisse ***** cilindrica per la prima dotato di canna Powerbore a tempra criogenica lunga 650 o 700 millimetri, con trattamento superficiale Best (Benel-
canna e *** Modified per la seconda. La bindella è tipo “battue”, li surface treatment) che garantisce una protezione completa da corrosione, abrasione e usura. Allo stand Benelli era
con tacca a foglietta e mirino in fibra ottica di colore rosso, mentre presente anche una vasca con una soluzione salina in cui erano immerse quattro canne, di cui una con trattamento
la bascula è brunita nera, con il profilo di un cinghiale in corsa inciso Best e tre canne concorrenti, che mostrava chiaramente come tutte le canne ad eccezione di quella con trattamento
a laser. La calciatura è in legno di noce selezionato di grado 2, finito Best mostrassero tracce di ruggine. Il prezzo per il Raffaello limited edition è di 3.499 euro.
a olio, mentre il calciolo è in gomma con doppia ventilazione. La
versione con estrattori manuali costa 1.620 euro, 1.730 per quella
con estrattori automatici.

Frédéric Colombié, titolare di Bwmi (tel. 030 6182310,


browning.eu), con il nuovo semiautomatico inerziale Browning A5
Grand passage, pensato per gli appassionati di caccia agli acquatici.
Canna e carcassa sono finite con trattamento superficiale Cerakote
color sabbia, che garantisce massima protezione da abrasioni e
umidità, mentre i comandi sono maggiorati, per consentire un azio-
namento agevole anche con i guanti. Calcio e asta sono in compo-
sito, con particolare livrea Camo Max 5, mentre la canna è lunga 710
o 760 millimetri, con strozzatori interni Invector Ds e cameratura
supermagnum che consente di sparare cartucce con lunghezze com- In occasione di Hit show, Benelli ha presentato anche l’ultimo allestimento del suo celeberrimo semiautomatico
prese tra 70 e 89 millimetri. Costa 1.499 euro. Montefeltro, dedicato alla caccia specialistica alla piccola migratoria. Si chiama Mygra ed è camerato in calibro 20,
con carcassa in lega leggera anodizzata in colorazione Nature brown. Sul fianco della carcassa sono incise a laser le
figure stilizzate di un tordo e di un’allodola, così come sull’inserto gommato inserito nella coccia. La canna è lunga 650
o 700 millimetri, la prima corredata da strozzatore Wide shot, per tiri ravvicinati, e la più lunga da strozzatore Long shot,
per i tiri più estremi. Oltre ai due strozzatori specialistici, entrambe le versioni sono fornite con strozzatori *** Modified
e ***** Cyl. Il prezzo è di 2.171 euro.

Effebi (tel. 030.27.51.955, effebisrl.eu) ha presentato a


Hit il suo nuovo Delta, sovrapposto combinato in calibro 36 e
.410. Le canne sono lunghe 710 millimetri, la prima in calibro
36 con strozzatura *** Modified e la seconda in .410 con stroz-
zatura piena. La bascula è realizzata in acciaio e lo scatto è bi-
grillo, con sicura manuale sulla coda di bascula. Calcio e asta
sono realizzati in legno di faggio, finito a olio. Costa 754 euro.

60 T 3/2020
Fabarm (tel. 030.68.63.629, fabarm.com) punta sulla caccia di specializzazione con due nuovi semiautomatici a recupero di gas in calibro 12 dedicati a due delle specie più ambite tra
i cacciatori italiani. Il primo (a sinistra) è il semiautomatico L4s Scolopax rusticola, dedicato, appunto, alla caccia alla beccaccia. È dotato di canna lunga 610 millimetri equipaggiata anche di
strozzatore raggiato, per ampliare la rosata anche sulle brevi distanze. La carcassa è anodizzata in colorazione Bronze, con una beccaccia in volo incisa e dorata. Il fucile pesa 2,800 grammi
circa, mentre il prezzo è di 1.223 euro. Per gli appassionati della caccia al colombaccio, invece, Fabarm propone (a destra) il semiautomatico Xlr Columba palumbus, ideale per tiri a distanze
più significative tipici di questa caccia. La canna è lunga 760 millimetri e corredata da 3 strozzatori interni a profilo iperbolico e uno strozzatore Xtreme extended per i tiri più estremi. La carcas-
sa e la canna presentano trattamento Cerakote in colorazione Midnight bronze, mentre la calciatura è sintetica con trattamento soft-touch in colorazione camouflage Strata. Costa 1.614 euro.

L’ultimo arrivato nella serie Martial di Fabarm


(030.68.63.629, fabarm.com) sfoggia una finitura Ce-
rakote Burnt bronze resistente alla corrosione e agli
agenti atmosferici. La canna di 14 pollici ha una slitta
Picatinny cantilever per il montaggio di un’ottica. Il mirino
ad alta visibilità ha un inserto in fibra ottica rossa per
facilitare il tiro in condizioni di scarsa luminosità. La ca-
pacità del serbatoio è di 5 colpi. Costa 968 euro.

L’Mk-20 della turca Derya (distribuita da Ra sport, tel. 030.93.80.140, redolfiarmi.it) è un semi-
automatico calibro 20 che farà sentire a casa i fan dell’Ar15: controlli ed ergonomia, infatti, sono
molto simili alla carabina di Stoner. La canna, circondata da un’astina M-lok in alluminio, misura 20
pollici. Il fucile è alimentato da caricatori con capacità di 3, 5 o 9 colpi. Il calcio è regolabile in lunghez-
za e anche la posizione del poggiaguancia può essere modificata. Costa 1.049 euro.

LO SPORT SECONDO BENELLI


Allo stand Benelli era presente anche un corner dedicato al mondo dello sport, dove è stato possibile incontrare
anche alcuni atleti del Be team di Tiro dinamico Shotgun e toccare con mano il semiautomatico M2 Sp, costruito
appositamente per andare incontro alle necessità dei tiratori sportivi. Tra i tiratori presenti allo stand c’erano
Silvia Bussi, coordinatrice del Be team, e Paolo Zambai, il campione italiano 2019 nella categoria Standard
manual Pierfrancesco Pasini, il campione italiano 2019 in categoria Standard Christian Remonato e Alessandro
Garbugli, dipendente Benelli e appassionato di Tiro dinamico. Benelli ha annunciato anche la sua nascente
collaborazione con Massimo D’Angelo, esperto customizzatore di fucili per il tiro dinamico della Nuova armeria
del Centro di Alessandria, finalizzata a comprendere e soddisfare le richieste specifiche del mondo del Tiro
dinamico. Allo stand erano esposti anche due M2 Sp customizzati proprio da D’Angelo.
Uno spazio dello stand è stato dedicato anche al sovrapposto da competizione 828 U Sport, protagonista del
progetto 828 U Sport Training team, cui hanno preso parte 8 tiratori, tutti giovani dipendenti dell’azienda con
diversi livelli di esperienza nel Tiro a volo, che si sono sottoposti per 5 mesi a un particolare programma di
allenamento utilizzando il sovrapposto Benelli. I risultati hanno confermato un miglioramento significativo delle
performance dei tester, con risultati in gare ufficiali cresciuti dal 54% fino all’81%. Il progetto sarà esteso anche
all’anno sportivo 2020, con nuovi obbiettivi da raggiungere e traguardi sempre più ambiziosi.

Sopra, da sinistra, in senso orario: Silvia Micheli che si occupa del be team, il custo-
mizzatore Massimo D’Angelo, Pierfrancesco Pasini, Paolo Zambai, Alessandro Garbu-
gli, Silvia Bussi e Christian Remonato.
A sinistra: due Benelli M2 Sp customizzati da D’Angelo, della Nuova armeria del
Centro di Alessandria.

3/2020 T 61
_Reportage 2020
CANNA RIGATA

La distanza si fa lunga...
Che si tratti di caccia di selezione o di tiro sportivo, il leitmotiv della canna rigata per il 2020 è la lunga
distanza, con impiego di materiali sempre più tecnologici

La carabina Ruger Pc 9 (di-


stribuita da Bignami, tel.
0471.80.30.00, bignami.it) in
9 Luger è dotata di sistema Ta-
ke-down che permette di rimuo-
vere la canna da 16 pollici in
pochissimi secondi senza biso-
gno di alcun attrezzo. L’arma
utilizza gli stessi caricatori delle
Ruger Sr/Security 9; grazie a un
adattatore incluso nella confe-
zione, la carabina è in grado di
accettare anche i caricatori
Glock. Il pulsante di sgancio
Nel 2018, Remington (distribuita da Paganini, paganini. caricatore e la sicura sono re-
it) ha riproposto per il pubblico degli sportivi l’immortale cara- versibili. La calciatura è in ma-
bina M24 Hb che da oltre 30 anni è in dotazione a parecchi teriale sintetico rinforzato. La
reparti sniper statunitensi. La M24 Hb calibro .308 Winchester patriottica versione Flag (in fo-
è tornata nuovamente disponibile anche in Italia. Azione e to) costa 979 euro, mentre il
canna in acciaio inossidabile con finitura nero opaco, calcio modello nero 829.
H-s Precision regolabile, con culla in lega leggera e canna
pesante con rigatura 5R e passo 1:11,25”. Costa 6.592 euro.

Il modello più imponente del bolt-action Ruger Precision rifle (distribuito da


Bignami, tel. 0471.80.30.00, bignami.it) è camerato in .338 Lapua magnum e ha
canna lunga 26 pollici. Anche il compensatore regolabile Ruger Precision rifle Magnum
muzzle brake ha dimensioni decisamente extra large. La lunghezza complessiva arriva
a 1.333 mm con il calciolo regolabile completamente esteso; la bilancia segna circa
6.900 grammi. Il caricatore amovibile è in grado di contenere 5 colpi. L’astina flottan-
te è compatibile con accessori M-lok. Costa 2.689 euro.

62 T 3/2020
Nuova versione Varmint per la entry level di Remington
(distribuita da Paganini, paganini.it). La modello 783
ha canna lunga 26” (660 mm) con profilo pesante nei
calibri .223 Remington, .22-250, .243 Winchester, 6,5
mm Creedmoor e .308 Winchester. Ha scatto regolabile,
calciatura in legno multistrato e slitta Picatinny di serie.
Interessante anche per avvicinarsi al tiro a lunga distanza
grazie al prezzo di 784 euro con calcio sintetico e 1.005
euro con calcio laminato.

La carabina Pcc Competition in calibro


9x21 di Armi Dallera custom (distribuita
da Tfc, tel. 030.89.83.872, tfc.it) esce dalla
fabbrica già pronta per la competizione: è
infatti dotata di scatto Match ultra, astina
flottante Adc slim compatibile con accesso-
ri M-lok e canna pesante da 16, 14,5 o
12,5 pollici con compensatore. Il cliente può
scegliere il colore del calcio regolabile e
dell’astina. I comandi sono ambidestri. Co-
sta 1.990 euro.

Chi preferisce il calibro 5.56 Nato/.223


Remington può optare per la Adc 3Gun
Match grade. Anche in questo caso troviamo
caratteristiche da campione: canna pesante
match grade da 20 pollici, freno di bocca sulla
volata, scatto regolabile da 1.000 a 1.200
grammi, manetta d’armamento sull’otturatore,
astina flottante M-lok e diottra regolabile. Il
prezzo è fissato a 4.124 euro.

Per i suoi 150 anni, Marlin (distribuita da Pa-


ganini, paganini.it) ha deciso di tingere di nero
i suoi leggendari lever action e il risultato sono le
stilose carabine Dark series con canna filettata,
slitta Picatinny dotata di ghost ring, leva avvolta
con paracord e finitura parkerizzata. I calibri dispo-
nibili sono .30-30, .45-70, .444 Marlin, .44 ma-
gnum e .357 magnum. Il modello 1895 in .45-70
(in foto) ha canna lunga 16,25 pollici e serbatoio
in grado di contenere 5 colpi. Costa 1.541 euro.

La versione flat dark earth della carabina Cx4 Storm di Beretta (tel.
030.83.411, beretta.it) in calibro 9x21. Costa 1.211 euro e ha
tutte le caratteristiche del modello standard: compatibilità con i carica-
tori della 98 Fs, canna filettata da 16,6 pollici, manetta d’armamento
reversibile e possibilità di scegliere il lato di espulsione dei bossoli. Il
sistema di funzionamento è un’affidabile chiusura a massa con ottura-
tore telescopico. La costruzione in polimero rinforzato contribuisce a
mantenere basso il peso, che si ferma a 2.570 grammi.

La straight-pull Tanfoglio Ttr Sniper (distribuita da Tfc, tel.


030.89.83.872, tfc.it) è una carabina di precisione destina-
ta al settore military e law enforcement. È disponibile nei calibri
.338 Lapua magnum e .308 Winchester. La canna da 26 o 28
pollici, circondata da un’astina M-lok, può essere sganciata e
sostituita in pochissimi minuti: basta rimuovere le viti di fissaggio
che la ancorano all’azione. Anche la testina dell’otturatore è
amovibile. Il calcio è completamente regolabile e, all’occorrenza,
si può ripiegare sul lato dell’arma. Il modello in .338 Lapua
magnum pesa 7.500 grammi, mentre la versione in .308 Win-
chester si ferma a 5.800 grammi.

3/2020 T 63
_Reportage 2020

La carabina Chiappa Mfour-22 (tel. 030.97.49.065, chiappafirearms.com) in calibro .22 lr arriva alla terza generazione. Tra le novità più interessanti troviamo l’astina quad rail in allumi-
CANNA RIGATA

nio lunga 11,8 pollici e gli organi di mira flip-up in polimero. La canna misura 16 pollici e il caricatore in dotazione ha una capacità pari a 28 colpi. Costa 564 euro.

Una grande folla si è radunata allo stand Bignami (tel. 0471.80.30.00,


bignami.it) per vedere dal vivo la poderosa Barrett M82A1 in calibro .416
Barrett. La versione nera costa 15.922 euro, mentre il modello con livrea flat
dark earth arriva a 16.279 euro. Entrambe le versioni hanno canna lunga 29
pollici e caricatore amovibile da 10 colpi.

Amalite M-15 Light Tactical carbine (Ltc) ha


canna lunga 14,5” a profilo leggero e astina
con interfaccia Key-mode per un peso comples-
sivo di soli 2,6 kg e prezzo di vendita a partire da
1.800 euro. Distribuito da Origin stb (tel.
0543.79.89.28, originstb.com).

Peso piuma pari a 3,7 kg per la carabina caccia Gunwer-


ks Magnus calibro .338 Lapua magnum, qui tra le mani
di Nicola Salvador, titolare dell’armeria Regina. Canna Proof
research carbon lunga 26” con freno di bocca a due stadi,
calcio sintetico con calciolo regolabile e rail inferiore per bi-
piedi e scatto regolabile fino a 300 g. L’arma è distribuita da
armeria Regina, (tel. 0438.60.871, armeriaregina.it), a par-
tire da 8.990 euro.

Il fucile semiautomatico su base Ar10 calibro .308 Winchester,


Haenel Cr308 è finalmente disponibile anche in Italia sia come
arma sportiva (B9) sia, a breve, come arma da caccia B4 con
calcio fisso. Canna semipesante match lunga 20” oppure 16,65”,
astina Key mod in alluminio a rapida rimozione per accedere all’af-
fidabile sistema di presa gas a pistone a corsa corta. Calcio rego-
labile, impugnatura modulare e comandi ambidestri completano il
pacchetto. Costa 3.200 euro. Haenel è distribuita da Ruag ammo-
tec Italia (tel. 030.72.82.651, ruag-ammotec.it) di Cazzago S.
Martino (Bs).

64 T 3/2020
Oltreché dei marchi Rossi, Taurus, Armalite e altri, da settembre
2019 Origin stb (originstb.com, tel. 0543.79.89.28) si occupa
anche della distribuzione, alle armerie, delle armi e munizioni
Browning e Winchester.

La Bergara B14R Trainer, è una moderna carabina


bolt-action calibro .22 lr da tiro con canna pesante
match lunga 16,5” e volata filettata mentre la calciatura
polimerica tattica è completamente regolabile. Da Redol-
fi (tel. 030.93.80.140, redolfiarmi.com).

Per i cacciatori mancini, Bergara propone la classica


carabina B14 in versione Timber Left Sh calibro .308
Winchester con canna lunga 22”, mire metalliche da
battuta e volata filettata. Prezzi a partire da 1.180 euro.
Distribuita da Armeria Redolfi (tel. 030.93.80.140, re-
dolfiarmi.com).

Dalla moderna pistola tattica Cbr9, Chiappa firearms ha


realizzato la carabina Cbr-9 Rifle (carabina sportiva) con
canna calibro 9x19 mm lunga 472 mm interna al manicotto
che simula un silenziatore, calciaolo fisso e meccanica con
chiusura a massa. Arma prodotta e distribuita da Chiappa fire-
arms (tel. 030.97.49.065 chiappafirearms.com).

Per i cacciatori più esigenti, Bignami (tel.


0471.80.30.00, bignami.it) propone la
carabina americana Christensen Ridgeline (in
questo caso in calibro 7 mm Remington ma-
gnum) che, grazie alla canna con sottile anima
in acciaio ma ricoperta di fibra di carbonio,
garantisce prestazioni match ma con pesi
piuma (2.950 grammi). prezzo consigliato
3.519 euro.

La linea di carabine Hori-


zon di Franchi (tel. 0722.30.71,
franchi.com) si arricchisce della
versione Elite Strata con calciatu- Ruag ammotec Italia (ruag-ammo-
ra dotata di camouflage True tec.it, tel. 030.72.82.651), qui il
Timber e calciolo a riduzione del general manager Luca Turelli, lancia la
rinculo. Disponibile in calibri dal propria offerta per i cacciatori di sele-
.223 Remington al .300 Winche- zione. Il “pacchetto” comprende una
ster magnum con otturatore al- carabina Haenel Jager10 standard
leggerito (fluted) e caricatore calibro .308 Winchester dotata di otti-
amovibile. ca Geco 4-12x50 mm illuminata mon-
tata su attacchi Hms, cinghia di
trasporto e 60 cartucce Geco Express
a soli 1.900 euro.

3/2020 T 65
_Reportage 2020
CANNA RIGATA

La carabina Kelbly Koda nasce per la caccia di selezione, anche a distanze estreme, dall’azione Atlas
Tactical a cui è assemblata la canna Krieger match grade lunga 26” nel calibro del momento, il 6,5 mm
Creedmoor. Caricatore Magpul, calcio Grayboe, slitta Picatinny inclinata 20 Moa e scatto Bix’n Andy di serie.
Prezzo a partire da 3.880 euro. Distribuita da armeria Regina (tel. 0438.60.871, armeriaregina.it).

Presentata esattamente un anno fa, la carabina da tiro Kelbly Nyx è ora disponibile anche nei calibri .338 Lapua
magnum e .300 Norma magnum. Con canna Krieger lunga 28” e calcio Xlr carbon chassis l’arma è distribuita da arme-
ria Regina (tel. 0438.60.871, armeriaregina.it) a 4.780 euro.

La carabina Rössler Titan 6 diventa tattica con la versione Tac, dotata di calciatura metallica in lega leggera,
calcio regolabile e impugnatura a pistola. In calibro .308 Winchester, prezzi a partire da 3.115 euro. Distribuita da Bi-
gnami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it). È disponibile anche con calcio ribaltabile per agevolare il trasporto.

Nuovo allestimento Competition per la mitica carabina semiautomatica Ruger 10/22 calibro .22 lr. Canna pesante fluted con stabilizzatore in volata e calcio
polimerico regolabile. Da Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it) a partire da 1.019 euro.

La linea “Flag series” di armi Ruger dedicate alla ban-


diera a “stelle e strisce” importata da Bignami (tel.
0471.80.30.00, bignami.it), comprende la carabina take-
down Pc calibro 9x19 mm, la carabina Ar-556 calibro .223
Remington e la pistola Sr-22 calibro .22 lr.

Disponibile in calibro .308 Winchester o .450 Bushmaster la carabina Ruger American Gowild ha canna semipesante con freno di bocca e finitura Cerakote bronzo
con calciatura polimerica, per cacce estreme. Prezzi a partire da 839 euro. Arma distribuita da Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it).

La linea di carabine Ruger Ar-556 si arricchisce della versione M-Lok con astina tattica free float dotata di interfaccia M-Lok per
l’attacco di accessori. Costa 1.099 euro, da Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it).

66 T 3/2020
Sabatti (tel. 030.83.13.12, sabatti.it) presenta la versione Extended range dell’apprezzata carabina
Saphire. Disponibile in 10 calibri con possibilità di intercambiabilità di canna, otturatore e caricatore, la Exten-
ded range nasce per la caccia alle distanze “estreme”. Prezzo indicativo 1.309 euro.

Per il tiro sportivo a lunghissima distanza questa


Crown V calibro .375 e .408 Chey Tac della ber-
gamasca Victrix armaments (tel. 035.71.70.111,
victrixarmaments.com). Monocolpo con otturatore a
tre tenoni simmetrici, canna Bartlein lunga 38” (965
mm), freno di bocca a 5 camere e calcio regolabile
e ribaltabile. Costa 6.700 euro.

Si chiama Target T la nuova linea di armi


sportive della Victrix armaments (tel.
035.71.70.111, victrixarmaments.com). Azione
rinforzata con otturatore a 6 tenoni di chiusura,
canna Lothar Walther e bedding con sistema
“Anima” con blocco in lega leggera lavorato di
precisione al fine di duplicare le quote dell’azio-
ne. Costa 3.600 euro.

Victrix armaments (tel. 035.71.70.111, victrixarmaments.


com) rinnova anche la linea di armi tattiche estreme con la
Corvo V calibro 12,7x99 mm. La serie “V” ha subito alcuni mi-
glioramenti tecnici volti ad aumentare le prestazioni grazie a in-
terventi mirati (nuovo freno di bocca, canna eccetera) suggeriti
dagli operatori delle forze speciali nazionali ed estere attualmen-
te impiegate nei teatri più “caldi” del pianeta. Costa 9.500 euro.

La nuova Pugio V calibro .308 Winchester di Victrix


(tel. 035.71.70.111, victrixarmaments.com), adot-
tata da svariati enti istituzionali, ha canna “lunga” 16”,
nuovo freno di bocca e calcio ribaltabile. “Bastano”
5.900 euro per portare sulla linea di tiro un vero con-
centrato di precisione.

La nuova Winchester Xpr Long range


(Bwmi, fax 030.61.82.310, bwmi@bwmi.
it) è una carabina utile a far avvicinare il pub-
blico al mondo del tiro grazie al prezzo volu-
tamente contenuto entro 1.200 euro. Ha
canna semipesante lunga 24”, è disponibile
nei calibri .243 Winchester, 6,5 mm Creed-
moor e .308 Winchester e ha calciatura tat-
tica che si trova a proprio agio in poligono per
tiro informale o a lunga distanza.

3/2020 T 67
_Reportage 2020

Polimero, sì, ma anche...


CORTE

...tante 1911 per tutti gli usi e tutti i gusti, per non parlare dei revolver
che sono tutt’altro che passati di moda

La gamma di pistole a rotazione Kimber (kimberamerica.com, distribuita da Paganini,


tel. 011.81.77.860, paganini.it) si arricchisce del revolver K6s Dasa 3” con scatto ad
Azione mista e cane esterno. La Doppia azione rimane fluida e leggera, la canna lunga 3”
migliora le prestazioni balistiche senza troppo inficiare l’occultabilità, allungando nel con-
tempo la linea di mira. Le guancette zigrinate hanno il front strap liscio. Costa 1.542 euro.

Il revolver Kimber K6s Tle 3” in .357 magnum (kimberamerica.com, distribuito da


Paganini, tel. 011.81.77.860, paganini.it) fa parte della serie Tactical law enforcement. È
ottimizzato per la difesa personale e il servizio grazie allo scatto Dao, alla realizzazione
d’acciaio inox con finitura nera opaca, alle mire al trizio con 3 dot e alle guancette in G10
con 3 incavi per le dita e texture ottimizzata per la grippabilità. Costa 1.620 euro.

68 7 3/2020
U N A S U B C O M PA C T. . . C O M P L E TA
La polimerica Canik Tp9 Sub Elite 9x21 (canikarms.com, dust cover presenta le guide per l’installazione della torcia tattica.
distribuita da Origin stb, tel. 0543.79.89.28, originstb.com) La sicurezza beneficia degli avvisatori di percussore armato
è una subcompact completa. A dimensioni e peso contenuti, e di cartuccia camerata. Quest’ultimo è sia visivo che tattile.
abbina il caricatore da 12 colpi fornito sia con pad standard sia Presenti ovviamente il blocco automatico al percussore e la sicura
con soletta prolungata, che migliora la tenuta dell’impugnatura. automatica di colore rosso al grilletto. La TP9 Sub Elite ha hold
Funzionali le mire, che permettono il co-witness grazie anche open, sgancio caricatore e impugnatura ambidestri. I dorsalini
al montaggio basso del red dot. La tacca è conformata per lo sono intercambiabili. Nella dotazione di serie figurano pure la
scarrellamento d’emergenza. Sono fornite in dotazione standard fondina dedicata per il porto occulto e il carichino. L’arma sarà
4 piastrine per il montaggio dei collimatori più diffusi. Inoltre, il disponibile a breve. Il prezzo è in via di definizione.

SCHEDA TECNICA
Produttore: Canik, canikarms.com, di percussore armato - avvisatore
info@canikarms.com di camera carica
Importatore: Origin stb srl, via Mire: tacca fissa, d’acciaio,
Carlo Grigioni 13, 47122 Forlì (Fc), conformata per lo scarrellamento
tel. 0543 79 89 28, 0543 17 13 d’emergenza; le mire
267, originstb.com permettono il co-witness -
Modello: TP9 Sub Elite predisposizione per il red
Calibro: 9x21 dot - guide al dust cover per
Impiego specifico: difesa l’installazione di ulteriori sistemi
personale ausiliari di mira
Meccanica: chiusura geometrica Canna: lunga 91 mm (3.6”)
a corto rinculo di canna sistema Lunghezza totale: 170 mm
Colt-Browning modificato Altezza: 116 mm
Scatto: Singola azione Spessore: 37 mm
Numero colpi: 12 colpi Peso: 695 g scarica
Percussione: mediante Materiali: canna e carrello
percussore lanciato d’acciaio al carbonio,
Sicura: automatica al percussore - fusto in polimeri
automatica al grilletto - avvisatore Finitura: carrello Black o Tungsten

Il revolver Chiappa 60DS Match Master Six (tel. 030.97.49.065, chiappafirearms.


com) è il Rhino per la specialità Ppc. Fatto su licenza della Richard Wilson Custom Guns -
London England, è camerato in .38 Special, ha canna lunga 6”, tamburo a 6 colpi, scatto
ad Azione mista e finitura Grey Pvd. Caratteristico il lungo supporto brunito delle mire Ari-
stocrat con preset per distanze/munizioni e tacca regolabile in altezza e derivazione. Monta
di serie guance Hogue in Micarta. Costa 2.990 euro.

Per la Kimber Desert warrior Tfs .45 Acp (kimberamerica.com, distribuita da


Paganini, tel. 011.81.77.860, paganini.it), Paganini commercializza un rompifiamma/com-
pensatore caratteristico per l’alternanza radiale di scanalature a unghiature più lunghe di
alleggerimento, con rispettivamente 3 e 4 fori di deflusso dei gas. Il rompifiamma si applica
direttamente alla pistola poiché la canna è filettata. Il costo è di 32 euro.
La Blue steel della Armi dallera custom (tel. 030.83.70.301, adccustom.com), si
arricchisce della colorazione sand, con la quale sono finiti il carrello, la sicura dorsale, il
dorsalino piatto e la minigonna. Il modello della foto, calibro 9x21 in allestimento match,
ha canna pesante inox con centraggio diretto col carrello, tacca Lpa regolabile in alzo e
deriva e mirino con inserto di fibra ottica. Il caricatore contiene 10 colpi. La Blue steel è
disponibile a 2.600 euro.

3/2020 7 69
_Reportage 2020
La “pistola” Armi dallera custom La Dominion arms 1911 in .45 Acp (distribuita da Erredi trading, tel. 030.89.10.743,
CORTE

M5 plus in 9x21 (tel. erreditrading.com) con la nuova finitura satinata bronzo. Ha guancette e comandi neri che
030.83.70.301, adccustom.com) è creano un forte contrasto con la finitura dei componenti metallici principali. Lo sgancio
classificata arma comune. Ha il boc- caricatore e l’hold open sono maggiorati, la sicura è ambidestra. La tacca regolabile è
chettone del caricatore compatibile provvista di dot bianchi, quello del mirino è giallo. La pistola costa 590 euro, il prezzo può
Glock, canna lunga 9,5”, chiusura a subire lievi oscillazioni a seconda della finitura.
massa, mire metalliche e valigetta di
serie. La manetta d’armamento e la
sicura manuale sono ambidestre. Il
prezzo è di 1.590 euro.

La Tanfoglio Witness (tan-


foglio.it, distribuita da Tfc, tel.
030.89.83.872, tfc.it) monofila-
re 9x21 è stata rivista profonda-
mente. In configurazione pronto
gara ha sicura ambidestra, dor-
salino maggiorato, due caricato-
ri di serie da 10 colpi, minigonna
collegata direttamente alla sede
della molla del cane, tacca Su-
per sight Lpa regolabile in altezza
e derivazione, mirino intercam-
biabile con la possibilità di aver- La Tanfoglio Stock III Special (tanfoglio.it, distribuita da Tfc, tel. 030.89.83.872, tfc.
lo con fibra ottica, classico it) si differenzia dal modello precedente per il colore chiaro, realizzato per il mercato italia-
bushing che permette di utilizza- no mediante cromatura lucida che esalta le linee dell’arma. Direttamente dalla fabbrica si
re l’arma nelle discipline difensi- avranno mirino con inserto di fibra ottica, sicura ambidestra, sgancio caricatore maggiorato,
ve. Costa 1.150 euro al pubblico. guancette d’alluminio di medio spessore adatte all’80 per cento delle mani, pad d’allumi-
nio nero e pacchetto di scatto Unica che permette di avere la Singola azione a 900 grammi
e la Doppia a 2.600 circa. In configurazione pronto gara, l’arma sarà venduta a un prezzo
di lancio di 1.300 euro al pubblico.

I D E N T I F I C A R E I L TA R G E T
Andrea Ambrosio, contitolare della Paganini di intermedie».
Torino, ci ha consentito di avere un interessante E per l’appassionato?
scorcio sul punto di vista dell’importatore di armi. «L’appassionato dell’arma in sé è generalmente
Qual è il criterio primario di selezione delle armi attratto dai nuovi modelli, sebbene una pistola nuova
corte? possa talvolta interessare contemporaneamente fasce
«L’importatore deve valutare l’appetibilità delle diverse di utenti. Il che è comprensibile poiché le
armi da mettere a disposizione degli appassionati novità attirano».
e dell’utenza professionale. Sarebbe riduttivo Quanto pesano le due tipologie di armi classiche,
affermare che si importano le pistole che ovvero il revolver e la 1911?
semplicemente “piacciono di più”. Il primo passo «Il revival del revolver determinato da Kimber ci
consiste nell’identificare la tipologia degli utenti, coinvolge. Il K6s si è dimostrato straordinario e la
il cosiddetto target, perché le differenze tra le gamma comincia a diversificarsi in modo sostanziale.
varie esigenze sono profonde. Purtroppo, per le La 1911 va sempre, è una pistola di cui il tiratore
semiautomatiche, pesa il divieto senza nessuna si fida. Da quelle più sofisticate di Kimber alle
ratio della cameratura in 9 parabellum, che Remington più fedeli all’archetipo, a volte basta un
esclude o rallenta l’acquisizione di molti modelli». particolare per catturare l’appassionato».
La fase successiva? Può annunciare qualche ulteriore novità in arrivo?
«Per l’utenza professionale e coloro i quali sono «La nuova Grand Power Stribog SP9 A3 in 9x21 con
interessati alle armi per l’uso pratico, il rapporto canna da 114 mm, le Kimber 1911 in .45 Acp Rapide
qualità/prezzo è fondamentale. Chi vuole l’arma Black Ice ed SS Raptor II e, sempre di Kimber, le
da difesa o servizio bada al sodo, dovendola versioni 4” con scatto ad Azione mista del K6S con
portare addosso. In genere, il parametro di cui mire fisse (modello Combat, arma comune) e con mire
stiamo discutendo afferisce le fasce di prezzo regolabili (modello Target, sportivo)».

70 7 3/2020
La Phoenix Fusion tactical carry optic in 9x21 (phx.swiss, distribuita da Redolfi, tel.
030.93.80.140, redolfiarmi.com) con red dot Rms della Shield che è al momento l’unico
per cui l’arma sia predisposta. La tacca è stata abolita grazie a quella d’emergenza incor-
porata nel puntatore che permette l’acquisizione del mirino. Ha scatto ad Azione mista,
canna lunga 3,25”, caricatore da 17 colpi, sgancio caricatore reversibile, leva ambidestra
di sgancio del cane che non può rimanere inserita come sicura manuale vera e propria. La
disponibilità è immediata, al costo di 1.930 euro ottica inclusa.

La tacca di mira della Tanfoglio Stock II Optic (tanfoglio.it, distribuita da Tfc, tel.
030.89.83.872, tfc.it) è stata abolita per avere direttamente il montaggio basso del red
dot. Il che permette di lasciare il mirino installato perché il red dot Shield ha una sorta di
tacca di mira d’emergenza. Per ora la pistola è predisposta solo per lo Shield. È disponibi-
le un “coperchio” per montare una tacca metallica. I pin di fissaggio sono realizzati diretta-
mente dal carrello e nascono per i sistemi C-more e derivati. Tuttavia, con l’ausilio di
piastrine si possono installare red dot Romeo, Vortex, Aimpoint e Leupold. I nuovi intagli di
presa anteriori e posteriori del carrello, mutuati dalla Stock I presentata l’anno scorso, ora
sono presenti su tutta la linea Doppia azione Stock I, II e III. Il costo dell’arma senza ottica
è di 1.700 euro.

La Nuova Jager (tel. 0143.48.99.69, nuovajager.it) Gmp 9 Italia 9x21. Gmp è l’acro-
nimo di Glock magazine pistol. L’arma della foto ha il carrello predisposto per il red dot che
nel caso specifico è uno Shield Reflex mini sight, di dimensioni minime. Il modello è quello
basso, senza cassetto per la batteria ma con regolazione automatica dell’intensità del dot.
Pure l’hold open maggiorato è una novità. Altre caratteristiche: fusto in alluminio anodizza-
to 7075 T6, carrello in acciaio Sus 416 nitrurato, peso della pistola 770 grammi, lunghez-
za 177 mm, guide al fusto, capacità caricatore 15 colpi, mire fisse a basso profilo, carrello
predisposto sia per red dot Shield sia Shield Reflex sight. Non è escluso che la pistola
possa essere offerta con predisposizione per red dot di altre marche. Il costo della pistola
è di 830 euro, sale a 1.300 con la configurazione della foto, con lo Shield Reflex mini sight.

La Nuova Jager 9x21 Ar15 G, dove Gm sta per Glock magazine (tel. 0143.48.99.69,
nuovajager.it), è un’arma comune. Una compatta pistola 5” con chiusura labile, caratteri-
stica per la familiarità con i comandi Ar15. Il caricatore standard in dotazione contiene 15
colpi. In dotazione pure la calciatura Maxim Defense, unitamente alla manetta d’armamen-
to e alla sicura ambidestre. La versione base col calcio standard (non quello della foto)
costa 1.350 euro. In dotazione base il rompifiamma bird cage (raffigurato) oppure a richie-
sta con doppia camera. L’ottica è esclusa. L’esemplare riportato monta un red dot Shield
Reflex mini sight con spessori che lo elevano sia per un allineamento di mira ottimale sia
per sfruttare in emergenza le eventuali mire metalliche. Si possono scegliere le interfacce
KeyMod oppure M-lok.

Allestimento sfavillante per la Sig Sauer Super target full size in .45 Acp (sigsauer.com, distri-
buita da Bignami, tel. 0471.80.30.00, bignami.it), una 1911 5” sportiva. Ha tacca microme-
trica con foglietta smussata, mirino con fibra ottica che protegge lateralmente il filamento senza
inficiarne l’esposizione alla luce, guancette semianatomiche in legno che si prolungano oltre il
fusto, front strap zigrinato, sicura manuale rigata ambidestra, cane ultra alleggerito, accoppiamen-
to carrello-canna col bushing, grilletto rigato con trigger stop e relative aperture d’alleggerimento
peculiari anche dal punto di vista formale. Sulla finitura satinata silver del carrello spiccano il logo
Sig e il tratto a tutta lunghezza, che sono lucidi. Il guidamolla è corto. Come per le altre 1911 del
produttore, l’estrattore è esterno. La Super Target costa 2.390 euro ed è disponibile.

3/2020 7 71
_Reportage 2020
La Sig Sauer P226 Xfive 9x21 Tg (Tungsten) Fto (sigsauer.com, distribuita da Bignami,
CORTE

tel. 0471.80.30.00, bignami.it) ha canna da 5,7” filettata. È un modello esclusivo Bignami


con canna inox, minigonna, guance bombate con fine texture scabra color tungsteno, tacca
regolabile solo in elevazione, montata bassa, con riferimenti bianchi; scatto ad Azione mista,
leva disarmo del cane, leva orizzontale dell’hold open, più comoda da azionare rispetto ai
modelli per difesa, front strap zigrinato e coprifiletto nero opaco. È in pronta consegna al
costo di 2.340 euro. È disponibile anche la versione con canna di 5”, senza tratto filettato,
nonché con colorazione Fde. Il prezzo rimane invariato per i tre modelli.

La Koenig Sr1911 del Custom Shop Ruger (ruger.com, distribuita da Bignami, tel.
0471.80.30.00, bignami.it) è camerata in 9x21 e 45 Acp con capienza rispettivamente di
10+1 e 8+1 colpi. Nel maneggiarla si percepisce la lavorazione custom nella scorrevolezza
e negli accoppiamenti del carrello. Ha zigrinatura del fusto a 25 linee per pollice; guancet-
te in G10 col logo Ruger e le losanghe che inglobano le viti; alleggerimenti del grilletto in
lega conformati a mo’ di “K”, ovvero l’iniziale del modello; trigger stop regolabile; sicura
dorsale maggiorata; minigonna fornita solo per la versione in 9x21; cane ultra alleggerito
disegnato da Koenig; tacca regolabile in altezza e derivazione e con spigoli smussati; mirino
con inserto di fibra ottica; carrello con front serration che riprendono il motivo degli alleg-
gerimenti del grilletto con la “K” stilizzata e dorso curvo della slitta otturatore rigato antiri-
flesso. Domina il contrasto tra la nitrurazione nera opaca e i fianchi semilucidi del carrello.
L’accoppiamento canna-carrello è attuato dal bushing, il guidamolla è lungo. Fornita in una
storm case con certificazione Ruger del Custom Shop, ha costi di 2.799 e 2.569 euro ri-
spettivamente in 9x21 e .45 Acp.

La Bul Open Sas II Bullesteros in 9x21 (bularmory.com, distribuita da Bersaglio


mobile, tel. 0522.51.83.44, bersagliomobile.com) è stata realizzata in collaborazione col
campione del mondo Jorge Ballesteros. È il modello di punta Bul. Quella della foto ha alle-
stimento top, eccezion fatta per il trattamento esterno gold della canna al nitruro di titanio.
La pistola ha fusto d’acciaio; compensatore con nuovi fori Hybrid e fusto pesante con dust
cover squadrato. Commercializzata in configurazione pronto gara, si distingue pure per lo
scatto match, leggero è pulitissimo; la sicura manuale ambidestra maggiorata e il micro dot
Nikko Stirling da 6 moa in dotazione, della quale fanno parte anche 3 caricatori. I prezzi
variano dai 5.400 ai 6.100 euro. Con l’allestimento della foto, costa 5.800 euro.

La Bul Sas II Radical 5.4 (bularmory.com, distribuita da Bersaglio mobile, tel.


0522.51.83.44, bersagliomobile.com) è disponibile in 9x21 e .40 S&W. Come per la Open,
a richiesta la finitura della canna può essere al nitruro di titanio. Sempre a richiesta si può
avere il fusto in polimeri. Caratteristiche le profonde scanalature a dente di sega che si
estendono su ampie zone anteriori e posteriori dei fianchi del carrello e del dorso piatto. Lo
scatto è da favola, con peso di sgancio di sole 2,5 libbre. Perché l’arma entri nella scatola
Ipsc il cane è senza cresta, l’elsa è stata accorciata e arrotondata e si è modificato il profi-
lo posteriore della minigonna. La dotazione standard include 3 caricatori da 120 mm, che
contengono 18 colpi di calibro 9 e uno solo in meno in .40 S&W. Ampie le superfici d’ap-
poggio rigate della sicura manuale ambidestra e dell’hold open dell’arma della foto, che è
optional. La tacca di mira nera rigata antiriflesso è regolabile in alzo e deriva, il mirino ha
inserto di fibra ottica, la minigonna è d’ottone massiccio. Si noti la prolunga del grilletto. Al
momento la pistola è disponibile solo con fusto d’acciaio, con prezzi che variano da 4.500
euro fino a 4.900 euro con la canna al nitruro di titanio. Per la versione con fusto in poli-
meri, I prezzi variano da 3.100 a 3.500 euro.

72 7 3/2020
L’inusuale Ar15 Pdw Takedown di Nuova Jager (tel. 0143.48.99.69, nuovajager.it) è
una pistola “scomponibile” in .300 Aac Blackout che offre la possibilità di piegare il calcio
e rimuovere completamente la canna da 7,5 pollici, il tutto senza bisogno di alcun tipo di
attrezzo. Poiché gli ingombri sono ridotti al minimo, l’arma può essere tranquillamente tra-
sportata in uno zaino o una tracolla per laptop. La canna con compensatore Nj è circonda-
ta da un’astina M-lok in alluminio. Costa 1.900 euro.

A Hit show, Beretta ha mostrato la 92X Compact con canna di 4,25” e organi di mira
Combat con tacca di mira nera e mirino amovibile con riferimento rosso. Il carrello del
modello F presenta le classiche levette ambidestre che svolgono la funzione di sicura e
abbatticane, mentre sulla versione G le levette funzionano solo come abbatticane; grazie a
un kit di conversione, si può passare da una configurazione all’altra. Per aumentare la
maneggevolezza, Beretta ha equipaggiato la 92X con un’impugnatura dritta Vertec dotata
di guancette avvolgenti super sottili. Il pulsante di sgancio caricatore maggiorato-reversibile
e il bocchettone di alimentazione svasato rendono più agevoli le operazioni di ricarica. Il
dust cover offre una slitta Picatinny a tre slot per il montaggio di accessori. Il caricatore
standard è in grado di contenere 13 colpi. Per quanto riguarda le misure, la 92X Compact
è lunga 197 mm ed è alta 133 mm. La 92X Compact sarà presto affiancata dai modelli
Full size e Centurion. Tutte le versioni costeranno 1.149 euro.

Il pluricampione Alessandro Ca-


riati posa con la pistola svizzera
Phoenix Redback in calibro 9x21
(distribuita da Redolfi, tel.
030.93.80.140, redolfiarmi.it).

La B&T Apc 9 Pro (distribuita da Bignami, tel. 0471.80.30.00, bignami.it) offre tutto
ciò che si può volere da una pistola tattica in 9x21: canna lunga 6,8 pollici, calcio polime-
rico pieghevole, controlli ambidestri, manetta d’armamento non reciprocante e slitte Pica-
tinny per qualsiasi tipo di accessorio. Viene venduta con mire flip-up e punto rosso Aimpoint
Acro con dot da 3,5 moa. Il prezzo definitivo non è ancora disponibile.

Tactical 73 (011.04.61.027, tactical73.com) propone una versione modulare della


striker fired Tac P9. La parte matricolata è la cellula amovibile interna, quindi l’utilizzatore è
libero di personalizzare la pistola scegliendo i componenti che preferisce. Il modello pre-
sente a Hit aveva fusto polimerico prodotto da Tactical 73, carrello optics ready con fresa-
ture di presa frontali e canna filettata. Il prezzo sarà di circa 1.300 euro.

La pdw Chiappa (tel. 030.97.49.065, chiappafirearms.com) Cbr-9 Black rhino


in 9x21 è una pistola con chiusura blowback che si distingue per il design accattivante e
futuristico. La canna misura 9 pollici e, con il calcio collassato, l’arma arriva solamente a
430 mm di lunghezza. Grazie all’ampio uso di polimero rinforzato, il peso si ferma a 2.177
grammi. L’impugnatura frontale pieghevole aiuta a mantenere un grip saldo durante il tiro
rapido. Gli organi di mira fissi sono in fibra ottica. Il caricatore originale si inserisce nell’im-
pugnatura. Il modello pistola costa 1.899 euro, mentre la versione carabina con canna da
18,6 pollici arriva a 1.989 euro.

3/2020 7 73
_Reportage 2020
OTTICHE

La tecnologia non si ferma


Sempre più qualitativa la proposta di strumenti per la visione notturna e sempre
più ricca la disponibilità di telemetri che “dialogano”
con smartphone e lavorano in simbiosi con le torrette balistiche dei cannocchiali

Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it) importa l’intera serie Nx8


della statunitense Nightforce, nella quale c’è anche il versatile
4-32x50 con reticolo balistico inciso sul primo piano focale. Per ac-
cendere e spegnere il reticolo illuminato basta premere il pulsante
sulla sommità della torretta che regola l’intensità luminosa. La ghiera
degli ingrandimenti è dotata di filettatura per il montaggio di una throw
lever opzionale. Tubo centrale di 30 mm e prezzo di 3.279 euro.

Con uno zoom 6, il cannocchiale Delta Hor-


net 1-6x24 (distribuito da Ra sport, tel.
030.93.80.140, redolfiarmi.it) offre una versa-
tilità niente male. Il reticolo balistico inciso sul
secondo piano focale offre 10 livelli di illumi-
nazione. La costruzione è in alluminio anodiz-
zato nero, resistente all’acqua e agli urti. Il tubo
centrale misura 30 mm. Costa 400 euro.

74 7 3/2020
Allo stand dell’armeria Regina (armeriaregina.it, tel. 0438.60.871) il nuovo cannocchiale March Fx High master 5-42x 56 mm Ffp (First focal plane) destinato al tiro di precisione e tat-
tico. Estremamente compatto, vanta le torrette con leva di blocco e sistema di ritorno all’azzeramento iniziale dell’alzo, illuminazione tramite comando a ghiera con regolazione dell’intensità
luminosa attivato dal classico pulsante posto al centro della terza torretta e sistema di bloccaggio del comando di regolazione del parallasse.

Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it) importerà nuovamente l’intera gamma di cannocchiali e olografici della statunitense Eotech. Allo stand dell’importatore di Ora il cannocchiale
Vudu 8-32x50 (2.429 euro) con regolazione della parallasse, tubo centrale di 30 mm e sistema che permette di aumentare l’ingrandimento ruotando l’intera superficie della campana. Molto
interessante anche l’olografico Xps 2-300 (879 euro), dotato di reticolo balistico studiato per compensare la caduta dei proiettili calibro .300 Blackout fino a 300 yard di distanza.

Il cannocchiale Geco 1-8x24 (distribuito da Ruag Italia, ruag-


ammotec.it) è adatto sia agli ingaggi ravvicinati sia ai tiri su distan-
ze medio/lunghe. Il reticolo balistico illuminato, inciso sul primo
piano focale, è composto da un dot centrale circondato da un
ferro di cavallo. Il tubo ha un diametro di 34 mm e si possono
scegliere 8 diversi livelli d’intensità luminosa. Costa 1.800 euro.

La serie Vx-Freedom di Leupold (distribuita da Paganini, paganini.it) si arricchisce di


una nuova versione dotata di reticolo illuminato Firedot. Si tratta di un versatile cannoc-
chiale con ingrandimento 1,5-4x e lente obiettivo di 20 mm. Il diametro del tubo centrale
in alluminio anodizzato è 30 mm e il peso è 347 grammi. Le lenti sono sottoposte a trat-
tamenti specifici per resistere ai graffi e alle abrasioni. Il Twilight light management system
di Leupold consente di avere immagini eccellenti anche in condizioni di scarsa luminosità.
Costa 544 euro.

Rp optix (rpoptix.com) porterà presto in Italia l’inte-


ressantissimo Vortex Razor Hd Gen III 1-10x24. Il re-
ticolo balistico sul primo piano focale, denominato Ebr-9
(Enhanced battle reticle), si adatta a diversi utilizzi: a 1x
funge da red dot, mentre aumentando l’ingrandimento le
linee stadia, in moa o mrad, diventano progressivamente
più visibili. Nonostante l’ingrandimento sia maggiore, il
peso è lo stesso del Razor Hd Gen II 1-6x (609 grammi).
Lente obiettivo di 24 mm e tubo di 34 mm. Costerà
2.169 euro.

3/2020 7 75
_Reportage 2020
I cannocchiali “intelligenti” Sierra6 di Sig Sauer (distribuiti da Bi-
OTTICHE

gnami, tel. 0471.80.30.00, bignami.it) sono un’evoluzione dell’ap-


prezzata serie Sierra3. Grazie alla tecnologia Bdx 2.0 (Ballistic data
xchange), i Sierra6 sono in grado di comunicare con i telemetri della
serie Bdx per collimare automaticamente la caduta del proiettile in
base a fattori come distanza, ambiente e bersaglio. Non è necessario
avere un cellulare che fa da tramite tra i due dispositivi. Tre i modelli:
5-30x56, 3-18x44 e 2-12x40. I prezzi non sono ancora disponibili.

Operazione restyling per la gamma K6 (nella foto il 2,5-15x56i Hd) della belga Kite
optics (distribuito da Bwmi, bwmi@bwmi.it, kiteoptics.com/it). Il nuovo K6 è più leggero e
la linea è stata firmata da uno degli studi di design più famosi in Europa. Pesa 660 grammi
ed è dotato di un classico reticolo 4A illuminato, con sistema Apc per lo spegnimento au-
tomatico in base all’inclinazione della carabina, e di indicatore di carica della batteria.

Marco Romano, collaboratore della filiale italiana di Kahles (distribuito da Swarovski optik
Italia, tel. 045.83.49.069, it.swarovskioptik.com) con il nuovo K18 1-8x24i, pensato per le gare
Rifle Ipsc e per il 3-gun. Il reticolo giorno/notte sul secondo piano focale sfrutta la funzione Max
light quando si spara in condizioni estreme di retroilluminazione. La correzione a click è in Mrad,
la parallasse fissa a 100 metri, il tubo centrale ha un diametro di 30 mm, è lungo 300 mm e
pesa 555 grammi. Costa 2.500 euro.

I cannocchiali dell’austriaca Zero compromise optic (distribu-


ita da Ruag Italia, ruag-ammotec.it) sono pensati per i tirato-
ri che non accettano compromessi. Lo Zc 420 ha ingrandimento
4-20x, lente obiettivo di 50 mm e reticolo sul primo piano foca-
le. Il tubo centrale di 36 mm consente di avere un range di rego-
lazione impressionante: 35 mil in elevazione e 20 mil in
derivazione. Due i reticoli illuminati disponibili: Mpct 1 per chi
desidera un reticolo pulito ed efficiente oppure Mpct 2 con linee
stadia estese ideali per la competizione. Entrambi i reticoli sono
in mil. Costa 3.570 euro.

La nuova serie Burris Four-X è composta da ben 5 cannocchiali: 1-4x24, 2,5-10x42, 3-12x56,
6-24x50 con reticolo E3 e 6-24x50 con reticolo Scr. Oltre a un restyling estetico, i cannocchiali ora
vantano click più netti, una ghiera degli ingrandimenti migliorata e lenti più luminose. L’illuminazione è
regolabile su 11 livelli d’intensità e il dot ha dimensioni più piccole, per migliorare la precisione. I prezzi
partono da 509 euro.

Michael Holzmann di Schmidt & Bender (tel. 030.55.32.333, sch-


midtundbender.de/it) mostra la più recente torretta balistica introdotta dall’azien-
da tedesca, installata sul nuovo 3-21x50 della linea Exos. Con reticolo sul 2°
piano focale, la nuova Single turn II-Ballistic consente di mantenere un punto a
varie distanze grazie a sei indicatori di posizione (1-6).

76 T 3/2020
È arrivato anche in Italia l’ul-
timo nato in casa Pulsar (distribu-
ito da Adinolfi, tel. 039.23.00.745,
adinolfi.com): il nuovo termico Pensata per la caccia in battuta, la gamma Citadel 1-6x24 di Sightmark (distribuito
Thermion. Incredibile la somiglian- da Canicom, tel. 0583.46.23.63, canicomitalia.com) è disponibile con due diversi reticoli
za con un cannocchiale tradiziona- illuminati (11 livelli), entrambi sul secondo piano focale: l’Hdr (480 euro) e il Cr1 (490
le, tanto da poter essere installato euro). Il tubo centrale è 30 mm, la correzione a click è 1/2 moa, pesano 470 grammi.
con anelli di 30 mm. A certificare la qualità, la garanzia di resistenza al rinculo di calibri esu-
beranti come .375 H&H e 9,3x64, ma anche il calibro 12. È in grado di registrare video in
formato mpeg-4 e foto .jpg che possono essere salvati nella memoria interna da 16 giga. Con
il wi-fi e l’app, può essere connesso a uno smartphone o a un tablet da utilizzare come secon-
do display o per cambiare le impostazioni del Thermion. Dispone di due batterie ricaricabili,
una fissa e una amovibile, per un’autonomia che sfiora le 12 ore. Pesa poco più di 500
grammi. La versione top di gamma (Xp, fino a 1.800 metri) a partire da 4.600 euro, la Xm
(fino a 1.500 metri) 4.000 euro.

Anche l’austriaca Kahles (distribuito da Swarovski optik Italia, tel. 045.83.49.069,


it.swarovskioptik.com) debutta nell’affollato segmento dei telemetri. Il nuovo Helia Rf-M
7x25 vanta un campo visivo di 117 metri a 1.000 metri; un display con 5 livelli di illumi-
nazione manuali e indicazione in metri o yard, la funzione (brevettata) Enhanced angle
compensation per la correzione dell’angolo di sito, alla quale si aggiunge la visualizzazione
della temperatura e della pressione dell’aria. La batteria (Cr2) garantisce 4.000 misurazio-
ni, pesa 214 grammi e costa 550 euro.
Il Mars Lt 4-8x è l’ultima evoluzione dell’ampia gamma di termici della statunitense Atn
(distribuito da Canicom, tel. 0583.46.23.63, canicomitalia.com). Pensato per ingaggi a distanze
medio-brevi, funziona con una batteria al litio ricaricabile, con un’autonomia di almeno 10 ore
in uso continuo. Ispirato al modello Mars 4, è proposto a un prezzo più accessibile (1.950 euro,
1.800 euro la versione 3-6). È dotato di sensore da 160x120 pixel e 60 Hz di frame rate, ha
tubo di 30 mm e pesa 650 grammi.

Il respiro affannoso dopo una


dura salita causa movimenti
maggiori del binocolo. Il nuovo Kite
optics (distribuito da Bwmi, bwmi@
bwmi.it, kiteoptics.com/it) Stabi
Apc 30 è dotato di una nuova tec-
nologia in grado di correggere le
vibrazioni con un angolo di 3°, cioè
5,3 metri a una distanza di osser-
vazione di 100 metri. Compatto e
leggero, è alimentato da due bat-
terie AA, ha un’autonomia di 36 Sotto la cover ad alta visibilità, il nuovo Crf Leica (distribuita da Forest Italia, tel.
ore ed è dotato di sensori che lo 045.87.78.772, forestitalia.com). Anzi, i nuovi perché l’azienda tedesca ha lanciato Ran-
mettono in stand-by quando non è gemaster Crf 2800.COM (fino 2.500 metri) e Crf 3500.COM(fino 3.200 metri), in grado di
utilizzato. Pesa 620 grammi ed è “dialogare” con lo smartphone, grazie alla nuova app gratuita Leica Hunting. Il Crf 3500.
disponibile nelle versioni 10x30 COM, il più potente tra i due, sfrutta il potenziale del laser di classe 3R e la modalità di
(850 euro) e 12x30 (870 euro). scansione ultraveloce dei due telemetri rileva la situazione ogni 0,3 secondi e visualizza
valori decimali fino a una distanza di 180 metri. Il Crf 3500.COM costa 1.220 euro, il 2800.
COM 765 euro.

3/2020 T 77
_Reportage 2020
EX ORDINANZA - ARIA COMPRESSA - REPLICHE

Sapore di passato, sguardo sul futuro


L’ex ordinanza si fa sempre più selezionata, come i palati dei potenziali acquirenti; nel segmento delle
repliche western si strizza l’occhio alla caccia in battuta, aria compressa sempre più bull-pup
Chiappa firearms (tel.
030.97.49.065, chiappafirearms.it)
commercializza una versione a Co2 del
proprio revolver Rhino, è il modello 50
Ds con canna di 5 pollici ed è disponi-
bile sia in versione Soft air calibro 6 mm
Bb (distribuita da Defence system, tel.
059.68.51.15, defencesystem.it) oppu-
re in versione modesta capacità offensi-
va per pallini in acciaio calibro 4,5 mm.
L’alimentazione è con finte cartucce
trattenute da full moon clips. Queste
repliche sono disponibili con finitura
nera o satinata e, in edizione limitata,
bicolore. Prezzi a partire da 170 euro.

Asg ha realizzato una


copia a Co2 del revolver
Smith & Wesson Schofield,
con tanto di tamburo ba-
sculante, false cartucce
che contengono i pallini
calibro 4,5 mm bb e finitu-
ra anticata. Si chiama Asg
Schofield aging black ed è
Umarex ha realizzato una nuova carabina a leva, dopo la Walther We- distribuita da Adinolfi (tel.
stern di ormai diversi anni fa. Si chiama Legends cowboy, l’alimentazione è 039.23.00.745, adinolfi.
sempre con un tandem di due bombolette di Co2 tipo selz, con un sistema com) a 200 euro.
di gestione del gas perfezionato. Non si usa più il tamburo basculante per il
pallini, bensì “vere finte cartucce” per pallini sferici calibro 4,5 mm, che ven-
gono alimentate ed espulse come sull’arma vera. Costa 251 euro, distribuita
da Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it).

78 7 3/2020
La slovena Rti arms ha perfezionato la sua Pcp bull-pup The priest,
dando vita al modello Prophet. La differenza più evidente è il passaggio
da una leva di caricamento straight-pull a una basculante con manetta
maggiorata in posizione più ergonomica, la canna è ancor più selezionata.
In calibro 5,5 mm, costa 1.200 euro ed è distribuita da Redolfi (tel.
030.93.80.140, redolfiarmi.com).

Matteo Reggiani di Tfc (tel.


030.89.83.872, tfc.it) ha
portato a Hit show la carabina
Crosman Panther Sbr, ispirata
ai black rifle Dpms. Calibro 4,5
mm bb, ha alimentazione a
doppia bomboletta di Co2 nel
caricatore, funzionamento se-
miautomatico, calcio regolabile Roberto Campani con la nuova carabina semiautomatica ad aria
e mire abbattibili, più slitte Pi- precompressa Pro X di Steyr (distribuita da Bersaglio mobile, tel.
catinny per il montaggio di di- 0522.51.83.44, bersagliomobile.com), anche in versione Scout con
spositivi ottici di mira e canna accorciata a 520 mm. Disponibile in calibro 4,5 mm e 5,5 mm,
accessori. Costa 300 euro. da 7,5 a 40 joule di potenza, ha caricatore da 10 colpi.

Allo stand Paganini (paganini.it), due carabine a Allo stand Adinolfi (tel. 039.23.00.745, adinolfi.com) la nuova Gamo Swarm fox, carabina a
canna basculante Diana di ultima generazione per il tiro canna basculante con sistema di ripetizione a tamburo di 10 colpi, nuova calciatura di design e
ludico: sotto, la entry level Two-forty con tacca regolabile e canna con imponente freno di bocca (che, comunque, agevola la presa per il caricamento). Sarà di-
mirino ad alta visibilità (137 euro), sopra la Two-fifty con sponibile in versione depotenziata non solo in 4,5 mm, ma anche in 5,5 mm, a 240 euro in kit con
anche scatto regolabile e calciatura thumb hole (173 euro). ottica 4x32.

Stoeger (stoegerairguns.com, distribuita da Franchi, tel. 0722.30.71, franchi.


com) ha presentato la carabina Rx40, underlever con sistema di alimenta-
zione a ghigliottina e canna fissa. Disponibile in versione Synthetic (240 euro),
con inserti sostituibili di diversi colori sui punti di presa (Multi grip system), op-
pure in versione Wood (310 euro) con calciatura in legno dal medesimo sinuoso
design. È possibile avere queste carabine in kit con ottica 3-9x40 con parallasse
regolabile (Rx40 Combo, rispettivamente 330 e 370 euro).

3/2020 7 79
_Reportage 2020
EX ORDINANZA - ARIA COMPRESSA - REPLICHE

Dopo la doppietta a pietra focaia, Pedersoli (tel. 030.89.15.00, davidepedersoli.com) 5756: Pedersoli (tel. 030.89.15.00, davidepedersoli.com) ha ampliato la gamma di
propone anche la pistola, che si chiama Howdah flintlock (S388). È in calibro 20 ad anima lever action su meccanica Winchester 1886, con il modello Carbine: canna lunga 20 polli-
liscia, con canne di 285 mm, lunghezza totale di 465 mm e un peso di 2.200 grammi. ci tonda calibro .45-70, serbatoio da 6 colpi, fascetta di volata, calciolo in ferro maggior-
mente arcuato, carcassa tartarugata e alzo di tipo militare a ritto con cursore.

L’armeria Caricat di Parma (tel. 0521.28.21.25, caricat.it) ha esibito un pezzo di


Wildlands è la nuova gamma di lever-action prodotta da Chiappa firearms (tel. assoluto prestigio, una delle 500 Colt 1902 calibro .38 acp adottate ai primi del XX seco-
030.97.49.065, chiappafirearms.it), su meccanica Winchester 1886 in .45-70 o Winche- lo dalla marina del Cile. Questo specifico esemplare è, tra l’altro, citato nel libro “A collector’s
ster 1892 in .44 magnum. Finitura Cerakote grigia, calcio laminato, canna filettata rispetti- guide to Colt’s .38 automatic pistols” di Douglas Sheldon. In vendita a 3.000 euro.
vamente da 18,5 e 16,5 pollici, diottra e mirino ad alta visibilità più slitta Picatinny per red
dot od ottiche a lunga focale, anche in versione take down.

Nuova jager (tel. 0143.48.99.69, nuovajager.it) è riuscita a reperire un certo quanti-


tativo di carabine semiautomatiche sniper ex ordinanza rumena, modello Psl, anche nota Ex ordinanza del Corpo forestale dello Stato questa Beretta 81 bb calibro 7,65 mm,
come Fpk. Prezzo non ancora disponibile. commercializzata dalla Nuova jager (tel. 0143.48.99.69, nuovajager.it) a 350 euro.

80 7 3/2020
_Reportage 2020

Mixed team
MUNIZIONI E RICARICA

Per quanto riguarda le munizioni per


fucile a canna liscia, mai come
quest’anno le aziende hanno puntato
su caricamenti con piombo di due
differenti diametri

In occasione del sessantesimo anniversario dell’azienda, Bornaghi (tel.


0586.18.61.081, bornaghi.it) presenta una versione commemorativa di una delle sue
cartucce di punta per il Tiro a volo. Si tratta della Star anniversary, disponibile nei carica-
menti di 24 e 28 grammi di piombo 7 1/4 e 7 1/2. La cartuccia utilizza una borra Disco-
very Vm pretagliata a otto petali, mentre il piombo è temperato con il 5% di antimonio. Le
velocità rilevate a 2,5 metri dalla volata sono di 430 m/sec per la 24 grammi e 418 m/
sec per la 28 grammi. Saranno disponibili in tutte le principali armerie già dalla fine di
febbraio.

La munizione “definitiva” per il cinghiale secondo Baschieri & Pellagri (tel.


051.60.63.411, baschieri-pellagri.com) è la HyperShock calibro 12/70 mm, la cui palla
da 35 g a punta cava con vernice antifrizione spinta a oltre 470 m/sec, garantisce un po-
tere d’arresto immediato anche a grandi distanze.

Dopo diversi anni di assenza, ritorna a Hit lo storico produttore di cartucce marchi-
giano Dionisi (tel. 0736.40.28.43, dionisicartucceitalia.it), azienda fondata oltre 90 anni
fa, nel 1925. Tra le numerose proposte per il tiro e per la caccia spicca sicuramente la
Special Trap, dedicata proprio alla specialità regina del Tiro a volo. È disponibile in due
caricamenti, con 24 o 28 grammi di piombo 7 1/2 al 3% di antimonio, utilizza un bossolo
in plastica traslucida verde con fondello nichelato tipo 5 e la borra contenitore è in plastica,
pretagliata a sei petali.

Baschieri & Pellagri (tel. 051.60.63.411, baschieri-


pellagri.com) amplia la linea Mygra con la 12 ma-
gnum Anatra con 34 g di pallini di ferro e rame
rispettivamente del 3 e del 4, spinti ad alta velocità.

3/2020 7 81
_Reportage 2020

“Ancora più estrema, ancora più veloce” l’agonistica Super Black di Fiocchi (tel.
MUNIZIONI E RICARICA

0341.47.31.11, fiocchi.com) in calibro 12/70 mm è disponibile sia in 24 g sia in 28 g, si


contraddistingue per affidabilità e costanza delle rosate grazie all’altissimo livello di control-
lo qualità dei materiali impiegati.

La linea Camouflage di Rc (tel. 0543.72.87.88, rc-cartridges.com) si amplia con il


nuovo caricamento calibro 12/70 mm Special Pigeon 36. 36 grammi di piombo dal 3 al
7 spinto ad alta velocità per abbattimenti sicuri anche a grandi distanze.

La nuova cartuccia Winchester (Bwmi, bwmi@bwmi.it) Extra Duo Becasse destinata


alla beccaccia è una calibro 12/70 mm con 35 g di pallini di due calibri differenti, ovvero
8 e 9,5, spinti a oltre 400 m/sec per una miglior resa nel folto.

Winchester (Bwmi, bwmi@bwmi.it) dedicata al fagiano la munizione 12/70 Extra Duo


Faisan datata di borra in feltro e 36 g di pallini di due diametri, 7 e 5, disposti con i pallini
di diametro più elevato nella parte frontale.

Nei piccoli calibri il 28 sta tornando prepotentemente di moda e Danesi (tel.


0575.57.01.90, danesimunizioni.it) propone la propria Classic 26 g con borraggio in feltro
e piombo misto 6/7 e 8/9.

Il calibro 12/70 mm Ghepard Ten di Danesi (tel. 0575.57.01.90, danesimunizioni.


it) è caricato con pallini misti 3/5 e 4/6 spinti a oltre 420 m/sec da borra contenitore per
rosate strette anche a lunga distanza.

82 7 3/2020
La Scolopax è una cartuccia calibro 12 dispersante proprosta da Danesi munizioni
(tel. 0575.57.01.90, danesimunizioni.it) che contiene 36 g di piombo misto 8 e 9 per
l’immediata apertura della rosata.

La Danesi (tel. 0575.57.01.90, danesimunizioni.it) Mini Soft calibro 36 nasce per


diminuire l’impatto acustico e il rinculo della munizione grazie a soli 9 g di piombo 10 o 11
spinti a bassa velocità.

Dotata di borra esclusiva Nsi 2 pezzi a 8 intagli (guaina in plastica e ammortizzatore


in sughero) il nuovo caricamento Di Nobel Sport Italia (tel. 0586.87.56.11, nobelsport.it)
Exclusiva 24 g (disponibile anche in 28 g) nasce per offrire le migliori prestazioni agonistiche
nelle varie discipline.

La linea Prestige di Nobel


Sport Italia (tel.
0586.87.56.11, nobelsport.it)
si arricchisce del caricamento
12/70 mm Dispersante 35 Hp
con borra dispersore a croce
che contiene pallini di due cali-
bri differenti 4/6, 7/9 o 8/10
per una migliore distribuzione
della rosata.

A grande richiesta dei propri clienti, la perugina Alg munizioni (tel. 075.85.11.064,
algmunizioni.com) ha messo in linea il nuovo caricamento con borra dispersante anche in
calibro 28/70 mm.

Nobel Sport Italia (tel. 0586.87.56.11, nobelsport.it) lancia la nuova cartuccia 12/70
mm Super Caccia Bior per colombaccio, starna, fagiano e colombo. 38 g di piombo di due
diametri 5/7 o 6/8 contenuti in borra Bior e lanciati a oltre 410 m/sec.

3/2020 7 83
_Reportage 2020
MUNIZIONI E RICARICA

L’armeria Bersaglio
Mobile (tel.
0522.51.83.44, ber-
sagliomobile.com) è il
distributore delle muni-
zioni Berger sia per
caccia sia per tiro. Le
munizioni sono carica-
te con specifiche
match e dotate dei
proiettili della nota Ca-
sa americana.

In relazione al grande interesse per il tiro a distanze estreme, l’armeria Regina (tel.
043.86.08.71, armeriaregina.it) ha reso disponibili i nuovi proiettili monolitici Berger in
calibro .375” e .408” destinati ai noti calibri Cheytac.

Micron è la nuova pres-


sa portatile per la rica-
rica sul campo. Leggera e
con precisione d’assem-
blaggio ai vertici del setto-
re, ha telaio chiuso in lega
leggera e predisposizione
per l’installazione fissa al
banco o mobile con mor-
setti. La pressa è distribu-
ita da armeria Regina (tel.
043.86.08.71, armeriare-
gina.it).
Per addestramento o tiro a bersagli metallici, Fiocchi (tel. 0341.47.31.11, fiocchi.
com) presenta il nuovo caricamento con palla frangibile di 45 grs in calibro .223 Remington.
Totalmente senza piombo, la munizione originariamente destinata all’impiego militare sta
trovando un valido impiego nei campi di tiro.

Presto saranno disponibi-


li le palle Hornady Sub-X La linea Sport e Long Range di palle monolitiche Hasler (tel. 031.31.10.144, hasler-
appositamente destinate ai bullets.com) si arricchisce di nuovi prodotti. La linea Sport con le palle a ogiva tipo “S” 6,5
caricamenti subsonici di nor- mm e .308 mentre la linea Long range con palle calibro 6,5 mm, 7 mm, .308 e .338.
mali cartucce da caccia.
Prodotto distribuito da Bi-
gnami, tel. 0471.80.30.00,
bignami.it.

84 7 3/2020
Grazie alla diffusione delle carabine Sabatti con canna multiradiale Mrr e al sempre
maggior rischio di bando del piombo dalle cartucce, nasce la Mrr Bullets (mrrbullets.com)
che distribuirà palle monolitiche da tiro e da caccia ottimizzate anche per l’impiego nelle
canne Sabatti. Le linee saranno tre: Green Hunting da caccia, Green Sport da Tiro e Green
Long Range per le specialità estreme. In occasione della fiera HIT 2020, la Mrr Bullets ha
distribuito circa 500 confezioni omaggio da 15 palle a quanti si sono iscritti sul sito Mrrbul-
lets.com, al fine di far provare i propri prodotti e, contestualmente, ottenere riscontri utili al
miglioramento del prodotto stesso.

Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it) ha iniziato l’importazione e distribuzione


delle palle destinate al tiro a lunga distanza Hornady A-Tip, dotate di puntale in lega legge-
ra. Tali palle hanno coefficienti balistici estremamente elevati e sono disponibili nei calibri
tradizionalmente impiegati in tale ambito.

Per il Field target, Norma


(ruag-ammotec.it) forni-
sce i nuovi pallini calibro 4,5
mm Golden Trophy Ft destina-
ti ad armi fino a 24 joule, con
Per la caccia a lunga distanza, oltre alle cartucce dedicate, Norma rende disponibili punta tonda.
anche i proiettili Bond Strike ad alto coefficiente balistico, per la ricarica. Prodotto distribu-
ito da Ruag Ammotec Italia (ruag-ammotec.it).

La Origin Stb (tel. 0543.79.89.28, originstb.com), ha reso disponibile anche il muni-


zionamento di grosso calibro di pistola e carabina della Aguila, oltre alla nutrita e originale
gamma di munizioni rimfire.

Norma (ruag-ammotec.it) si è data anche all’aria compressa tradizionale, con i pal-


lini S-Target Match 4,5 mm da tenere in seria considerazione in ambito agonistico per le
discipline P10 e C10.

3/2020 7 85
_Reportage 2020
TESTIMONIAL E INFLUENCER

Fenomeni hashtag
Influencer e youtuber: aumentano le aziende che affidano la promozione dei prodotti a nuovi personaggi
resi celebri dai social. Uomini e donne, cacciatrici e showman: chi sono, che cosa fanno, a chi si rivolgono

Uno dei fenomeni social più popolari Tra i volti femminili della caccia social c’è
del momento è senza ombra di dub- anche Sara Chiarlone, appassionata caccia-
bio Carlotta Manzotti, giovane cacciatrice trice originaria di Cairo Montenotte, in provincia
e tiratrice della provincia di Viterbo che, in di Savona. Sara ha iniziato la sua attività su In-
meno di un anno, ha già raccolto oltre 16 stagram condividendo foto e video di fauna
mila follower su Instagram. Carlotta ha 21 selvatica realizzati con fototrappole e collaboran-
anni e si dedica alla caccia da circa un do con alcuni produttori di fototrappole in quali-
anno e mezzo, passione, come spesso tà di tester. Oggi collabora con diverse aziende
accade, tramandatale dal papà. Pratica del settore tra cui Trabaldo, Cheddite e Canicom.
soprattutto la caccia al cinghiale con i Sara ha 37 anni e caccia in Val Bormida, preva-
suoi segugi maremmani, ma si dedica lentemente con i suoi cani da ferma, un Kurzhaar
anche alla piccola migratoria e alla caccia e un Korthals, ma si dedica anche alla caccia di
con il cane da ferma. È testimonial Bitra- selezione, soprattutto al capriolo e al daino. Pra-
bi per quanto riguarda abbigliamento, tica anche la caccia agli acquatici e da quest’au-
collari satellitari e protezioni per gli ausi- tunno collabora con il tour operator venatorio
liari, mentre utilizza cartucce Nobel sport Pegazus, specializzato proprio nelle cacce a oche
sia per la caccia sia per il tiro. Pratica il e anatre in Est Europa.
tiro a volo dinamico con il suo semiauto-
matico Beretta 1301 Comp con compo-
nentistica Tony system e per migliorare
costantemente le sue performance si al-
lena 3 o 4 volte a settimana, con una
media di 300 cartucce sparate per ogni
allenamento.

Andrea Visani è un appassionatissimo cacciatore cinofilo, specialista della caccia alla regina del bosco con i suoi
setter inglesi. Andrea, immortalato nella foto con il suo splendido setter bianco-fegato Radentis Noé, ha 42 anni,
vive a Imola e ha iniziato a cacciare nel 2002 grazie alla passione trasmessagli dallo zio. Abitualmente caccia nella
parte meridionale della provincia di Bologna, soprattutto beccacce, ma anche fagiani e pernici rosse, mentre viaggia
in tutta Europa con i suoi cani soprattutto per la caccia alla regina del bosco. Collabora con Bitrabi, in particolare
utilizzando il collare Evomap Elite, specifico per il cane da ferma, e con il produttore di armi valtriumplino Rfm. Da
buon cacciatore “romantico”, Andrea caccia con una doppietta in calibro 12, realizzata su misura e personalizzata
proprio da Rfm.

86 T 3/2020
Per gli appassionati Giulia Taboga
non ha certo bisogno di presen-
tazioni. Trentaduenne e originaria dei
Colli orientali del Friuli, ha iniziato la
sua carriera nel mondo della caccia
come testimonial per il marchio Fran-
chi, con il quale collabora tutt’ora, ed
è stata tra i primi nel settore venato-
rio a comprendere il potenziale dei
social media raggiungendo la consi-
derevole cifra di 50 mila follower su
Instagram. Giulia è cacciatrice a tutto
tondo, dalla caccia con la sua setter
Zoe alla selezione a caprioli e camo-
sci, dalla caccia agli acquatici ai
viaggi venatori in luoghi da sogno
come la Scozia e la Lapponia. A fine
Davide De Carolis, trentaduenne di Anagni (Fr), è da circa due anni tra i testimonial 2018 Giulia ha lanciato sul mercato
di punta di Benelli, grande appassionato di caccia e performer di Tiro a volo estremo. Ave- il marchio Gt Outdoors Italy, la prima
vamo avuto occasione di assistere all’esordio di Davide durante il suo primo show al Game linea di abbigliamento per la caccia
fair 2018, a Grosseto, e oggi la sua performance è decisamente più matura ed evoluta, e l’outdoor dedicato esclusivamente
soprattutto grazie al duro e costante allenamento sul campo. Davide si esibisce in tiri al gentil sesso, che sta riscuotendo
estremi su bersagli multipli lanciati a mano, sparando principalmente con il semiautoma- grande successo tra le appassionate
tico M2 Sp e con il sovrapposto 828 U Sport, introducendo alcune interessanti novità nel sia in Italia sia all’estero.
suo show, come, per esempio, la collaborazione con la bellissima labrador Lea. Davide è
anche cacciatore, soprattutto di cinghiali, ed è stato quattro volte campione italiano e una
volta campione europeo di Tiro a palla. Oltre a Benelli, collabora anche con Baschieri &
Pellagri, che gli fornisce munizioni sia per lo sport sia per la caccia.

Cacciatrici italiane è il nome di


una delle pagine Instagram più
popolari del settore venatorio. Debora
Campigotto (a sinistra) e Flavia Cal-
darazzo sono le ideatrici della pagina,
che, in poco più di un anno di attività,
ha raccolto oltre 12 mila seguaci.
Debora, originaria del Friuli, caccia
principalmente beccacce con le sue
setter inglesi, mentre Flavia si dedica
prevalentemente alla caccia alla stan-
ziale con il suo drahthaar e la sua Non si può trattare l’argomento influencer senza parlare di Raniero Testa (a sinistra),
pointer. Flavia e Debora sono state virtuoso del Tiro a volo dinamico e tra i primi a essere attivo sui social network, raccoglien-
protagoniste, insieme con altre cac- do, al momento, poco meno di 80 mila follower su Instagram. L’exhibition shooter frusinate
ciatrici, di una serie andata in onda arricchisce i suoi spettacoli con tiri sempre più estremi, alternati ai suoi grandi classici,
poche settimane fa sul canale Caccia sparando con fucile Winchester Sx4 dotato di punto rosso Aimpoint. Raniero ha fatto regi-
di Sky e hanno avviato collaborazioni strare ben undici Guinness world record certificati, l’ultimo solo lo scorso ottobre, quando
con alcune aziende del settore, prime ha centrato cinque piattelli al volo con la carabina Winchester Sxr in calibro .308 con
fra tutti Gt outdoors e Franchi. punto rosso Aimpoint Micro H-2 e attacco Contessa. In aprile, Raniero aveva dato spetta-
colo anche con il semiauto a canna liscia, colpendo ben 14 piattelli in volo lanciati con-
temporaneamente, record che gli ha fatto guadagnare il soprannome di Rt14.

Instructor Zero (a destra) è un noto istruttore di tiro e consulente nel settore del mi- Federica Ferraresi è una cacciatrice
litary & law enforcement italiano che ha collaborato con numerose forze armate e di polizia ventunenne originaria di Piancamuno,
in tutto il mondo. È paracadutista, esperto di immersioni e tecniche di sopravvivenza, in provincia di Brescia. La sua passione
istruttore di discesa in corda doppia e consulente di sicurezza. Ha raccolto grande succes- nasce sulle pedane del Trap Concaverde
so tra gli appassionati del settore per i suoi spettacolari video su Youtube, in cui mostra di Lonato del Garda, dove ha frequentato
diverse tecniche di tiro tattico con una grande varietà di armi sia lunghe sia corte. Ha col- il centro di avviamento allo sport dall’età
laborato con alcune tra le più importanti aziende del settore nello sviluppo e la promozione di 12 anni. Dopo un anno di servizio nel-
di alcune armi per l’impiego tattico come il fucile a pompa Fabarm Stf-12 e la semiauto- le forze armate, ha conseguito la licenza
matica striker fired Apx di Beretta. Ha ricevuto anche un grande seguito sui social media, in di caccia e ha iniziato a praticare la tipica
primo luogo su Instagram, dove ha raccolto oltre 350 mila seguaci. Il suo canale Youtube, alpina in Valcamonica. Collabora in qua-
Team Zero, conta più di 300.000 iscritti. lità di testimonial con il produttore di
abbigliamento tecnico Augusto abbiglia-
mento 3A e, dalla prossima stagione,
collaborerà con l’agenzia venatoria Club
Scandinavia, accompagnando i cacciato-
ri in Lapponia e Lituania. Federica è an-
che una talentuosa artista e realizza
opere a tema venatorio ad acrilico o con
pirografo su legno e altri materiali. Sulle
sue pagine social (@celerifederica e @
ferraresiart) è possibile ammirare molti
dei suoi lavori, tra cui alcuni trofei per il
campionato segugisti Enalcaccia.

3/2020 T 87
_Reportage 2020
ACCESSORI

Non solo tradizione


Gli accessori per il tiratore e il cacciatore del XXI secolo sono all’insegna della tecnologia e dei
materiali all’avanguardia, ma non mancano soluzioni innovative e semplicemente geniali

Coltello sopravvivenza Coltello per caccia a


Nomad Cv125-P della lama fissa di Marco
coltelleria spagnola Joker. Venturini (347.23.01.281,
Lama lunga 127 mm e armeriaventurini.it), con
spessa 5 in acciaio Böhler impugnatura in legno di
N695, manico in Canvas noce, resina e dente di fa-
Micarta di vari colori o in cocero scolpito con testa
legno di noce, fodero in di facocero. Lama lunga
pelle, acciarino, 2 metri di 130 mm in acciaio inox
paracord. Il peso totale del Ma5M, guardia in allumi-
coltello è 285 grammi, il nio, fodero in cuoio lavora-
costo 170 euro, distribuito to a mano. Costa circa 450
da Laika coltellerie, tel. euro.
02.35.39.424, laikacoltel-
lerie.com.

Il nuovo calcio regolabile di Claudio Fanfarillo (fanfarillo.it, tel. 339.34.88.609) è


semplice e funzionale. Si chiama Evolution e ha struttura triangolare in Ergal appositamen-
te progettata per ridurre rinculo e impenna mento. È adattabile su ogni tipo di arma, anche
con bindellone. Naturalmente regolabili l’altezza del nasello, la deviazione, l’angolo di pitch
e il Montecarlo, così come il bialcniamento con l’aggiunta di pesi. La pistola (tradizionale o
con glove) può essere personalizzata. Costa 1.400 euro.

Pattadese con impugnatura in avorio e lama lunga 100 mm in damasco inox


della coltelleria Costantino Zanda di Arbus, in provincia di Cagliari (070.97.56.257,
zandacoltelli@tiscali.it).

88 7 3/2020
Chiudibile liner lock Firebird di Ganzo (distribuito da Ram, tel. 0131.16.76.960,
ramsrl.it) con apertura facilitata da bronzine attorno al perno a pivot e Flipper.
Lame in acciaio D2, vari tipi di guancette, qui fibra di carbonio e acciaio, ma
anche G10 in vari colori con clip anche reversibile. Intorno ai 70 euro.

Transcend (it.transcend-info.com, ope-


razionispeciali.it) ha portato a Hit show
la Drivepro Body 30, una bodycam attual-
mente utilizzata da diverse forze di polizia
locale. Questa piccola camera pesa appe-
na 130 grammi, ma è un vero e proprio
concentrato di tecnologia: sensore Exmor
per immagini ad alta risoluzione, quattro
luci Led a infrarossi che si attivano auto-
maticamente in condizioni di scarsa lumi-
nosità, sensore Mems a sei assi per la
stabilizzazione dell’immagine e connettivi-
tà Wi-fi e Bluetooth per comunicare con
l’app dedicata. Per quanto riguarda la re-
I fan della Cz P10 F o C saranno contenti di vedere un Caa Micro Roni Gen 4 (distri- sistenza, la camera ha ricevuto la certifica-
buito da Erreditrading, tel. 030.89.10.743, erreditrading.com) destinato proprio alla striker zione Ip67 e non teme urti o cadute. La
fired ceca. Si tratta di un esoscheletro in polimero che aumenta la stabilità dell’arma grazie batteria al copolimero di litio consente di eseguire fino 12 ore di registrazione video con
alla presenza di un calcio pieghevole. Inserire e rimuovere la pistola dal Micro Roni è un’o- una sola carica; per controllare il livello della batteria basta premere il pulsante “status”.
perazione semplicissima che richiede pochi secondi, non bisogna nemmeno smontare La memoria eMMC da 64 Gb permette di archiviare fino a 16 ore di video in qualità Full
l’arma. La manetta d’armamento, collegata al carrello della pistola, è ambidestra e l’impu- Hd 1.080p. Premendo il pulsante “snapshot” durante la registrazione si può scattare
gnatura verticale può contenere un caricatore di scorta. Costa 373 euro. un’istantanea. Costa 299,99 euro.

Da Mad Max (tel.


06.332.63.731, madmaxco.
Il Range bag di Safariland com) gli occhiali balistici Edge
(distribuito da Bignami, tel. tactical Phantom rescue con
0471.80.30.00, bignami.it) è tecnologia Vapor shield: nono-
uno zaino da poligono dotato di stante una macchina generasse
un’ampia tasca centrale e ben continuamente vapore, le lenti
tre tasche laterali, a cui si ag- non si appannavano mai. Le
giungono poi le tasche dedicate montature sono disponibili nei
per il trasporto di occhiali e colori Matte black oppure Desert
munizioni. I colori disponibili sand. Il nasello è regolabile e le
sono nero, grigio e flat dark lenti si possono facilmente
earth. Costa 180 euro. sganciare dalla montatura. La
confezione include lenti scure e
chiare.

L’italiana Armi tattiche custom (distribuita


da Origin Stb, tel. 054.37.98.928, ori-
ginstb.com) ha presentato un bipiede e un
attacco per ottiche 100% made in Italy. Il bi-
piede Raptor è costruito in alluminio aeronau-
tico e ha bracci estendibili con sistema di
rientro automatico; i piedini possono essere
sostituiti per adattare il bipiede a vari tipi di
appoggio. L’attacco Falcon, in alluminio aero-
nautico o titanio, ha la particolarità di essere
lavorato tramite elettroerosione a filo. L’ottica
viene fissata tramite anelli con chiusura geometrica in diagonale. Inclinometro e bolla sono
integrati nell’attacco. Entrambi i prodotti costano 850 euro.

3/2020 7 89
_Reportage 2020
Ram survival (tel. 0131.16.76960, ramsrl.
ACCESSORI

it) ha portato a Hit le torce Favour T2717


(circa 120 euro) e T2815 (circa 80 euro). La
prima è una torcia tattica con luminosità di
1.000 lumen, ricarica tramite porta Usb e tre
diverse intensità luminose. Si può anche sce-
gliere tra luce bianca, blu o rossa. Aggiungendo
l’attacco Picatinny e l’interruttore a pressione, la
T2717 può essere usata come torcia per arma
lunga. La compatta T2815 è in grado di genera-
re 720 lumen e ha un’autonomia di circa un’o-
ra. Come la “sorella maggiore”, si ricarica
tramite porta Usb, offre tre intensità luminose e
ha modalità strobo. Entrambi i modelli sono
resistenti all’acqua e agli urti.

Armi Dallera custom (distribuita da Tfc, tel.


030.89.83.872, tfc.it) propone un pacchetto di
scatto a tempo singolo per Ar 15 con grilletto
dritto e perni anti-walk. Il peso dello scatto è di
circa 3.000 grammi. Costa 119 euro.
Il bipiede Tier-one Evolution (distri-
buita da Ruag Italia, ruag-ammotec.
it), in alluminio 7075T6 o fibra di carbo-
nio, è dotato di un innovativo attacco Qd
che lo proietta oltre l’astina, in modo
che il bipiede possa ruotare intorno alla
canna. I piedini amovibili consentono di
configurare il bipiede a seconda del tipo
di terreno. Le altezze disponibili sono
150-250 mm oppure 100-160 mm.
Costa circa 420 euro.

Grazie al calcio pieghevole, lo chassis in


alluminio B&T Usw-G17 (distribuito da Bignami,
tel. 0471.80.30.00, bignami.it) per Glock 17 e La torcia Streamlight Tlr-2 Hl
19 offre la stabilità di una carabina senza però (distribuita da Ruag Italia,
rinunciare alla compattezza di una pistola. L’inse- ruag-ammotec.it) ha dimensioni
rimento e la rimozione dell’arma dallo chassis compatte ma riesce a produrre un
richiedono solamente una manciata di secondi. fascio luminoso da ben 1.000 lu-
La manetta d’armamento, collegata al carrello men. È anche equipaggiata con un
della pistola, è reversibile e il segmento di Pica- laser rosso. La batteria Cr123a
tinny sulla parte frontale permette di montare una fornisce un’autonomia di circa
torcia o un laser. Costa 559 euro. un’ora e 50 minuti. L’accensione e
lo spegnimento avvengono tramite
il bilanciere posto sulla parte dor-
sale. Il corpo in alluminio è imper-
meabile e resistente a urti e
rinculo. Costa circa 420 euro.

Anche se per il mercato civile resta un sogno, l’imponente moderatore di suono per il Victrix
Corvo in .50 Bmg (victrixarmaments.com) ha attirato una folla di curiosi.

Da Contessa (tel. 030.86.16.48, portaotticacontessa.it) un attacco per ot-


tiche a sgancio rapido, rinforzato con inserti in acciaio trilegato. Il dente di sicurez-
za sulla leva impedisce aperture accidentali. Il prodotto viene realizzato in Italia e
costa 372 euro.

90 7 3/2020
Lpa (distribuita da Effebi, 030.27.51.955, effebisrl.eu) ha presentato il mirino Il Rome Rmcs (tel. 035.71.70.111, rottigni.it) è un attacco senza compromessi con
Mf30 con doppio inserto in fibra ottica, ideale per una perfetta acquisizione del bersa- doppia leva a sgancio rapido, design cantilever e anelli a triplo snodo per massimizzare i
glio durante la caccia da capanno, indipendentemente dalle condizioni di luce. Gli punti di contatto con il corpo dell’ottica. È costruito in alluminio 6082 e 7075 ed è dotato
inserti in fibra ottica, di colore rosso, verde o giallo, sono protetti da tre anelli in accia- di una resistente finitura anodizzata nera. Una bolla è integrata nella base dell’attacco. Tre
io. Costa 13 euro. diversi modelli con anelli da 30, 34 o 36 mm. Costa 495 euro.

Erredi trading (tel. 030.89.10.743, Armadio fuciliera Bulla (tel. 030.94.87.554, cassefortibulla.it) a 12
erreditrading.com) ha portato a Hit posti, capace di contenere anche carabine con ottica montata, rivestito in
una vasta gamma di accessori firma- noce Tanganika, con vetrina antisfondamento di 18 mm, tesoretto sul fondo,
ti Utg. La prima novità è il bipiede rivestimento tecnico anti-umidità. Costa 1.700 euro.
Overbore con corpo in alluminio e
bracci in acciaio a sgancio rapido. La
particolarità è che il bipiede viene
fissato sulla slitta superiore della ca-
rabina. Costa 204 euro. Per quanto
riguarda gli Ar15, Utg propone una
gamma completa di accessori com-
posta da ponticello, dust cover, pul-
sante di sgancio caricatore, sicura
ambidestra e bolt catch. I prezzi par-
tono da 19 euro.

Riva e Brutti (tel.


0341.58.13.74, upgradeyourri-
fle.com) distribuisce i bipiedi in
carbonio Spartan. Sono disponibili
in tre misure (da 160 a 350 euro),
superleggeri, regolabili, si aggancia-
no alla calciatura della carabina per
mezzo di un attacco magnetico, che
si fissa sul porta maglietta a sgan-
Orologio Mtm (Rb compo- cio rapido. Disponibili anche, della
nenti, tel. 030.21.40.420, stessa azienda, treppiedi sempre in
specialopswatch.it) Seal, con carbonio, anch’essi in tre differenti
cassa e cinturino in titanio, misure (da 500 a 900 euro).
quadrante carbonio con lan-
cette e indici al trizio, imperme-
abile fino a 1.000 metri con
riempimento in elio, realizzato
in serie limitata numerata, ga-
ranzia 3 anni, 2.675 euro in-
clusa spedizione.

3/2020 7 91
_Reportage 2020
Ballistol (defencesystem.it) propone un
ACCESSORI

interessante sgrassatore detergente in


bomboletta con getto ad alta pressione e
speciale beccuccio con pennellino. Una
pressione profonda del pulsante “scaccia”
impetuosamente tutti i residui sull’arma, una
pressione più gentile consente di spennella-
re il prodotto sulle superfici. Capacità 250
ml, costa 10 euro.

Canicom (tel. 0583.46.23.63, canicomitalia.


com) propone un’interessante novità per gli appassio-
Un’altra interessante novità per gli appas- nati di caccia con il cane da ferma. Si tratta del Beeper
sionati di Tiro a volo dallo stand Tsk, che Tek prodoto da Sportdog, sistema di rilevazione acusti-
ha presentato il suo nuovo Sphere system, co integrabile con tutti i palmari satellitari Sportdog, dal
una giunzione a sfera, compatibile con tutti Tek 1.0 al Tek 2.0. È dotato di tre modalità di funziona-
i calci prodotti dall’azienda, che unisce cal- mento: traccia, ferma e singola localizzazione, attivabile
ciolo e tubo metallico aumentando le pos- con la pressione di un tasto del palmare. Si può sce-
sibilità di personalizzazione della gliere tra sei suoni in due diverse frequenze (rispettiva-
piattaforma. In questo modo il calciolo non mente 1.0 khz e 1.5 khz), con emissione sonora
è più regolabile solamente verticalmente, massima comunque inferiore ai 100 db. Grazie alla
bensì in tutte le direzioni secondo le prefe- batteria ricaricabile Li-ion può vantare un’autonomia di
renze dell’utilizzatore. Costa 150 euro, circa. oltre 30 ore. Costa 190 euro.

Gli auricolari elettronici Shothunt Plus (tel. 02.83.54.ÈÈ02.81, Allo stand Tsk (tel. 331.88.65.065, tsk-italy.com) l’ultimo allestimento del pluripremiato calcio
shothunt.com) rappresentano l’ultima frontiera nel campo delle pro- regolabile per il Tiro a volo prodotto dall’azienda vicentina. Si tratta del modello Karbon, con struttura
tezioni acustiche, sia specifiche per la caccia sia per il tempo libero. e nasello in fibra di carbonio. La pistola è disponibile in cinque taglie standard oppure anatomica,
Sono pensati in particolar modo per chi soffre di patologie uditive e, realizzata su misura. Tutti i calci Tsk sono disponibili con inzoccatura per sovrapposti Beretta, Perazzi,
grazie al sistema Sound switch control, sono dotati di due modalità Zoli, Browning, Caesar Guerini e Krieghoff e le regolazioni possibili sono pressoché illimitate. Prezzi a
programmabili separatamente, una per l’utilizzo venatorio e una per partire da 2.200 euro per la versione Karbon.
le attività di tutti i giorni. Grazie alla sua connettività avanzata Sho-
thunt Plus può dialogare con lo smartphone e il televisore ricevendo
direttamente il suono via Bluetooth, eliminando i rumori circostanti e
favorendo la qualità dell’ascolto. Il sistema è dotato anche di teleco-
mando tascabile per regolare il volume degli auricolari in modo faci-
le e veloce. È compatibile con collare magnetico per il collegamento
alla radio e con i trasmettitori da collegare al televisore, venduti se-
paratamente. Costa 1.200 euro.

Allo stand Bignami (tel. 0471.80.30.00, bignami.it) una particolare novità per i cac-
ciatori cinofili e per gli appassionati di cinofilia in generale, direttamente dagli Stati
Uniti. Si tratta del Kennel up di Primos, una gabbia per il trasporto in auto del nostro
fedele compagno di caccia in tipico stile americano. Il Kennel up è decisamente robusto
e resistente, dotato di maniglie di trasporto e di agganci per il fissaggio sul pianale di un
pick-up. Il fondo è removibile per una rapida pulizia, le aperture di areazione sono rego-
labili e lo sportello è dotato di serratura con chiave. Il volume interno è di 640 millimetri
di altezza, 550 di larghezza e 860 di lunghezza e il peso è di 17 chilogrammi, circa.
Costa 800 euro.

92 7 3/2020
Fausto Ronchi è l’inventore del rivoluzionario dop-
pio monogrillo, una soluzione tecnica pensata per i so-
vrapposti da caccia e, da quest’anno, disponibile anche
sui sovrapposti Beretta delle linee 680 e 690. Si tratta
di uno scatto bigrillo che consente di invertire l’ordine di
tiro delle canne semplicemente scegliendo quale dei
due grilletti utilizzare. Azionando il grilletto anteriore, la
prima canna a sparare sarà quella inferiore, mentre con
una seconda pressione sarà possibile doppiare il colpo
con la canna superiore. Azionando il grilletto posteriore,
invece, si sparerà prima con la canna superiore e poi con
quella inferiore. Si evita, in questo modo, di dover ricor-
rere al selettore di prima canna, potendo scegliere in
maniera più intuitiva con quale canna sparare il primo
colpo. In più il sistema funziona anche come un tradi-
zionale monogrillo. La conversione al doppio monogrillo
può essere effettuata solo in alcune armerie selezionate
da Beretta e il costo è di 210 euro.

Lo zaino Ultimate expedition di Blaser (Blaser group, tel. Flavio Formis di Blaser group con il nuovo bastone
045.45.79.820, blaser.de/it) è stato il vincitore incontrastato di mira Carbon, realizzato interamente in fibra di carbonio.
nella categoria Accessori degli Hit Outdoor award, aggiudican- Il sistema è particolarmente versatile ed ergonomico e,
dosi sia il premio della giuria sia quello del pubblico. Si tratta di grazie ai quattro punti di appoggio sul terreno, consente
uno zaino per la caccia di selezione dotato di comodo vano ri- di sparare con la massima stabilità anche nelle condizio-
piegabile porta carabina e di un ampio sacco carniere per il ni più difficili. Ideale per la caccia vagante alla cerca, so-
trasporto della selvaggina prelevata. Il volume complessivo prattutto in montagna, può vantare un peso di soli 985
dello zaino è di 43 litri circa e, oltre al vano principale, lo zaino grammi ed è regolabile in lunghezza da 1.240 millimetri
è dotato anche di tasche più piccole per tenere sempre a por- a 1.980 millimetri. Sarà disponibile nelle armerie a parti-
tata di mano tutto il necessario per la caccia. Costa 349 euro. re da marzo al prezzo di 279 euro.

Sviluppati per i tiratori di bench rest e F-class, gli scatti dell’italiana Sidhe
sono destinati alle azioni con interfaccia Remington 700 sia da tiro siada
caccia. La costanza e la sicurezza d’impiego sono garantite dall’ampio impiego di
cuscinetti a sfera e lavorazioni precise. Prezzi a partire da 295 euro. Prodotto di-
stribuito da armeria Regina di Conegliano Veneto (Tv), tel. 0438.60.871, arme-
riaregina.it.

Per la carabina Blaser R8 La scacciacani… bomba a


Success è disponibile il mano! La distribuisce Defen-
servizio Easy custom (blaser. ce system (defencesystem.it),
de/it) che consente di sce- utilizza cartucce a salve calibro 9
gliere il legno della calciatura Pak o .380 e ha un ritardo com-
e, soprattutto, il colore degli preso tra i 7 e i 9 secondi. Ovvia-
inserti in pelle tra una decina mente riutilizzabile e, per evitare
di nuovi colori (che si aggiun- danni al guscio, è presente uno
gono ai 5 base) e sei tonalità spesso rivestimento gommato.
di cucitura. Costa 150 euro.

3/2020 7 93
_Reportage 2020
ABBIGLIAMENTO E CALZATURE

Comfort e sicurezza
I materiali tecnici e innovativi sono ormai insostituibili nei capi di abbigliamento e nelle calzature
che i cacciatori utilizzano anche nel tempo libero
Beretta pensa anche alle caccia-
trici con il nuovo completo Extrel-
le Active evo, progettato per la caccia
vagante in movimento e per adattar-
si al meglio alla morfologia del corpo
Il nuovo completo Ibex Neoshell di femminile. Il tessuto è traspirante,
Beretta (tel. 030.83.411, beretta. silenzioso ed elasticizzato, per garan-
com) è pensato per le cacce in movimen- tire sempre la massima libertà di
to, in particolare, come è possibile intuire movimento. Il completo è dotato di
dal nome, per quelle di montagna, sia membrana interna Bwb evo (Beretta
alla tipica alpina sia di selezione. Il tessu- waterproof and breathable), imper-
to principale che compone il completo è meabile e traspirante. La giacca è
il Neoshell, un materiale estremamente dotata di numerose tasche frontali,
traspirante che consente al cacciatore di di carniere posteriore e di inserti in
restare sempre all’asciutto anche dopo Kevlar anti abrasione su avambracci
picchi di attività. Il materiale è elasticizza- e spalle. I pantaloni sono dotati di
to e silenzioso, perfetto, quindi, per la inserti elasticizzati all’altezza del gi-
cerca e l’avvicinamento alla grossa sel- nocchio e di fascia alta lombare. La
vaggina. Giacca e pantalone sono dotati giacca costa 259 euro, i pantaloni
di inserti anti abrasione sui punti di mag- 189 euro.
gior sollecitazione come le spalle, il retro
e il fondo dei pantaloni. La giacca è do-
tata di cappuccio fisso preformato Easy
movement, di quattro ampie tasche fron-
tali e di carniere impermeabile posteriore.
I pantaloni sono dotati di numerose ta-
sche multifunzione e di fascia alta nella
zona lombare. Il completo è disponibile
solo in colorazione verde, la giacca costa
495 euro, i pantaloni 350 euro.

94 7 3/2020
Gt outdoors Italy (info@ Il completo Kurgan di Hart, marchio
gtoutdoors.it, gtoutdoors.it), spagnolo distribuito in Italia da Laika
marchio nato dall’idea del ce- coltellerie (tel. 02.35.39.424, hart-hun-
lebre volto femminile della ting.com), è pensato per la caccia al
caccia italiana, Giulia Taboga, cinghiale e, in particolare, per battitori e
amplia la sua offerta dedicata conduttori, che si trovano spesso a dover
esclusivamente al gentil sesso fronteggiare la macchia più fitta. Il gilet,
con un nuovo completo pensa- in colorazione arancio ad alta visibilità
to per gli utilizzi più estremi. Si certificata Ce, è realizzato in tessuto re-
chiama Timau ed è disponibile sistente 1000D ed è dotato di ampie
in versione verde o Hv (in foto), tasche cargo, tasche pettorali e supporti
con profili ad alta visibilità gial- per il fissaggio di radio o gps. Sul retro è
li. Il completo è dotato di mem- presente un ampio carniere e la mem-
brana interna waterproof, uno brana interna in Pu laminato assicura
strato composto in tessuto protezione dal vento. I pantaloni sono
elasticizzato e una serie di in- realizzati in Nylon 500D con rinforzi sui
serti in Kevlar nei punti più punti di maggior sollecitazione in tessuto
soggetti alle abrasioni. La giac- 1000D. Le cuciture sono laminate e na-
ca è dotata di tasca staccabile strate e la membrana interna in Pu ga-
porta Gps, che può essere fis- rantisce elevata impermeabilità e
sata sia a destra sia a sinistra, traspirabilità. Il rapporto qualità/prezzo è
secondo i gusti della cacciatri- particolarmente interessante: 85 euro
ce. I pantaloni sono dotati di per il gilet e 155 euro per i pantaloni.
ghette rimovibili sul fondo. Il
prezzo è 299 euro per la giacca
e 169 euro per i pantaloni.

Look tradizionale e cuore tecnologico per il


nuovo completo Zotta forest (info@zottaforest.com,
zottaforest.com) dedicato alla caccia di selezione nei
periodi con i climi più rigidi. Il materiale di cui è
composto il completo è una sorta di rivisitazione del
Loden, simile al tatto al tessuto tradizionale, ma con
caratteristiche tecniche decisamente superiori. La
giacca si chiama Norway ed è impermeabile e tra-
spirante grazie alla membrana Hurricane, dotata di
numerose tasche, cappuccio staccabile e cerniere
nastrate. Il pantalone si chiama Finland, è dotato di
bretelle, ghette staccabili, inserti antistrappo sul
fondo e zip di aerazione sui lati. Il prezzo è 229 euro
per la giacca e 179 euro per i pantaloni.

Lo Suede wild di Marsupio (tel. 0423.22.356,


marsupio.it) è l’ultima novità dell’azienda nel settore
delle trisacche. Rappresenta una fusione tra una
normale trisacca e uno zaino, grazie al bastino
Il Viosa back vest di Zotta Forest è uno zaino/ Comfort zone mesh system che tiene la struttura
trisacca ideale per la caccia vagante con il cane da staccata dalla schiena dell’utilizzatore, migliorando
ferma, in particolare in ambiente collinare e alpino. comfort e traspirazione. La struttura è realizzata in
Lo schienale è realizzato in rete, per favorire la mas- morbido tessuto Suede, mentre spallacci e cinturone
sima traspirazione, e ospita un’ampia tasca carniere in vita sono in rete traspirante. Sul fascione lombare
multifunzione. Gli spallacci sono dotati di un porta sono presenti due tasche con cinque slot porta car-
Gps ad aggancio rapido e un porta cellulare removi- tucce ciascuno, mentre sullo schienale ci sono il
bile, oltre a un nastro per il fissaggio di ulteriori ac- carniere a doppia entrata con zip e un piccolo zaino
cessori. Sulla cintura è presente un taschino di da 12 litri con tasca frontale. La trisacca è dotata di
sicurezza con chiusura a zip, mentre sul retro c’è un inserti ad alta visibilità removibili ed è compatibile
inserto ad alta visibilità estraibile. Costa 99,90 euro. con sistemi di idratazione. Costa 145 euro.

3/2020 7 95
_Reportage 2020
La nuova scarpa Attiva di Crispi è pensata per lo sport, l’outdoor e il tempo libero, sia
ABBIGLIAMENTO E CALZATURE

immersi nella natura sia in città. La tomaia è composta in pelle pieno fiore e tessuto 3D,
per rendere la scarpa più leggera e traspirante. La suola è Vibram, con costruzione Elastoflex
che garantisce una flessione progressiva e una camminata stabile su tutti i tipi di terreno.
Il comfort e la calzata sono garantiti dalla struttura a calzino elastico, mentre sul puntale è
presente un inserto in gomma per proteggere il piede dalle abrasioni. Le taglie disponibili
vanno dalla 36 alla 47 e il prezzo è di 169 euro.

Una novità Beretta (tel. 030.83.411, beretta.com) anche per quanto riguarda le calza-
ture tecniche con il nuovo scarponcino Setter, pensato per la caccia in pianura e media collina
e caratterizzato da grande comfort e leggerezza. La suola è Vibram, non troppo rigida, per ga-
rantire una buona rullata sul terreno, mentre la membrana interna è in Gore-tex, impermeabile
e traspirante. La tomaia è di colore verde, con cordone di protezione alto e inserti ad alta visi-
bilità di colore arancione. Costano 135 euro.

Crispi (tel. 0423.52.42.11, crispi.it) reinterpreta uno dei suoi modelli di punta, il Valdres
Gtx, in versione Lady, ridisegnandolo per adattarsi alla perfezione al piede femminile. Lo scarpo-
ne è stato reso più affusolato e flessibile, mentre la suola è più morbida e ammortizzata, in
quanto le sollecitazioni sono mediamente inferiori rispetto a quelle esercitate dalla corporatura
maschile. La tomaia è in Nabuk idrorepellente, la membrana interna in Gore-tex, la suola Vibram,
con intersuola ammortizzante in poliuretano. Per un ulteriore tocco di femminilità è stato scelto
il color magenta per il profilo della suola e per i lacci. Le misure disponibili vanno dalla 36 alla
42 e costano 234 euro.

L’ultima novità presentata da Zamber-


lan (tel. 0445.66.09.99, zamberlan.com) è
il 3031 Polar hunter Gtx Rr, vincitore del
premio della giuria agli Hit Outdoor award,
che rappresenta una fusione tra un norma-
le scarpone e una ghetta. È pensato per la
caccia nei periodi più freddi, sia in movi-
mento sia all’aspetto, ed è dotato di siste-
Diotto (tel. 0423.56.51.39, diotto. ma di allacciatura Boa con rotella di
com) propone i suoi scarponi Tun- regolazione esterna alla ghetta. La tomaia è
dra, ideali per le cacce statiche inver- in Kevlar anti abrasione, la membrana inter-
nali negli ambienti più rigidi. La tomaia na in Gore-tex e la ghetta presenta una re-
è in Nabuk, con costruzione a piega golazione elastica nella parte superiore. La
unica sovrapposta, per evitare i ristagni suola Vibram Ghiaccio garantisce la massi-
d’acqua. La membrana interna è ma tenuta anche su neve e terreni ghiaccia-
Windtex, impermeabile e traspirante, ti e lo scarpone è compatibile con il
mentre l’isolamento termico è Thinsu- montaggio di ramponi. Sarà disponibile a
late da 400 grammi. La suola è Vibram partire dal prossimo autunno, giusto in tem-
e il cordone di protezione è alto e rea- po per la nuova stagione venatoria, al prez-
lizzato in gomma. Costano 260 euro. zo di 519 euro.

96 7 3/2020
Gli stivali tattici Xa Forces Mid Di Lexel hunting (tel.
Gtx di Salomon forces (distri- 059.68.53.78, lexelhunting.
buita da Mad Max co., tel. com) il completo modulare
06.33.26.37.31, madmaxco. adatto per tutte le occasioni di
com) sono l’ideale per chi cerca caccia. La giacca Vertigo pro è
una calzatura leggera pensata per composta da tre strati, un gu-
gli ambienti più difficili. La suola scio esterno in nylon Cordura
Contagrip garantisce un grip ec- bi-elastica antiabrasione, una
cellente anche su terreni scivolosi, membrana antipioggia e un’im-
mentre l’intersuola Energy cell bottitura termica costituita da
attutisce gli impatti. La membrana un piumino 100 grammi a ma-
di Gore-tex fa respirare il piede, nica lunga. Tutti e tre gli strati
evitando, però, l’ingresso dell’ac- possono essere usati sia da
qua. Costano 180 euro. soli sia in combinazione, andan-
do così incontro a tutte le esi-
genze del cacciatore. La giacca
Di 5.11 (511tactical.com) è dotata di numerose tasche e
è la linea di stivali Atlas di inserti ad alta visibilità aran-
con suola antiscivolo, tomaia cio. I pantaloni Cobalt Wp sono
in pelle scamosciata, imper- realizzati con i medesimi mate-
meabile e antiabrasione, riali, ma sono privi di isolamento
plantare in Ortholite e ma- termico. I capi saranno disponi-
scherina in pelle. L’intersuola bili a partire da aprile a un prez-
in schiuma Echo foam e For- zo di 399 euro per la giacca e
ce foam assorbe efficace- 239 euro per i pantaloni.
mente gli impatti e aiuta a
camminare in particolare
quando si trasportano pesi.
L’occhiello fermalacci sulla
caviglia consente di avere
una calzata perfetta e un’al- Cosmi (tel. 071.88.82.08,
lacciatura affidabile. I colori cosmi.net), nota per il suo
disponibili sono nero o dark iconico semiauto basculante, ha
coyote. Costano 179,95 euro. presentato anche una sua linea
di abbigliamento, caratterizzata
dalla ricercatezza e dall’eleganza
Gli scarponi Serai gtx di Aku (tel. che contraddistinguono tutte le
0423.29.39, aku.it) sono pensati sue creazioni. La collezione è
per l’alpinismo e le attività in alta mon- composta da quattro capi: un
tagna, ideali, quindi, per la caccia alla gilet (in foto), una overshirt, una
tipica alpina o al camoscio. La tomaia field jacket e una giacca da don-
è caratterizzata da anima in Kevlar an- na, tutti studiati dallo stilista Lu-
tiabrasione, la fodera termoisolante è ca Roda. I tessuti utilizzati sono
in Primaloft e la membrana idrorepel- inglesi, i bottoni sono in titanio e
lente e traspirante è in Gore-tex. La incisi, mentre le fodere interne
calzata è confortevole e precisa, mentre riprendono lo stile di alcune inci-
il battistrada Vibram Nepal è perfetto sioni a volute tipiche delle armi
per affrontare terreni rocciosi o ghiac- fini. I prezzi sono di 450 euro per
ciati. I Serai gtx sono compatibili con il gilet, 580 per la field jacket,
ramponi ad aggancio automatico e 690 per l’overshirt e 740 euro
costano 380 euro. per la giacca da donna.

HIT PREMIA LE ECCELLENZE


Anche per l’edizione 2020 di Hit show sono tornati gli Outdoor awards, la kermesse che ogni anno vede concorrere i più interessanti prodotti
proposti dal mercato nel settore della caccia e delle attività all’aria aperta, per aggiudicarsi l’approvazione del pubblico e di una giuria di esperti.
Oltre alle categorie Abbigliamento, Calzature e Accessori, gli Outdoor awards hanno ampliato la loro platea con la nuova categoria Tecnologia,
che ha visto competere i più avveniristici prodotti nel campo delle ottiche, della visione notturna, della localizzazione satellitare e delle protezioni
individuali. A ottenere l’ambito riconoscimento per la
categoria Abbigliamento sono state Zotta Forest, con
un completo pensato per la caccia vagante, che si è
aggiudicato il premio della giuria, mentre il prodotto più
interessante per il pubblico è risultato il pantalone Panther
Pro 3.0 di Trabaldo. Nella categoria Calzature il premio
della giuria è andato a Zamberlan, con i suoi 3031 Polar
hunter gtx Rr, mentre il pubblico ha premiato gli scarponi
Crispi Valdres Lady gtx, dedicati alle cacciatrici. Per quanto
riguarda gli accessori, è stata la tedesca Blaser a farla
da padrone, aggiudicandosi sia il plauso della giuria sia
l’approvazione del pubblico con il suo nuovo zaino Ultimate
expedition. Nella categoria Tecnologia premiato il settore
delle ottiche, con il cannocchiale Swarovski Z8i 3,5-20x50
che si è aggiudicato il primo posto nel gradimento del
pubblico e il binocolo per l’osservazione notturna Binox 4K
di Atn (Canicom) vincitore del premio della giuria.

3/2020 T 97
_Reportage 2020
VIAGGI VENATORI

Latvian safari club (info@safari.lv, safari.lv) è un’agenzia venatoria con sede in


Lettonia, ma che propone mete in tutto il mondo, specializzata nella caccia alla
grossa selvaggina in Russia. È possibile cacciare l’alce gigante in Kamchatka o
Magadan a partire da 11.800 euro con un trofeo senza limiti di dimensione o la
snow sheep in Siberia a partire da 13.300 euro. Per l’orso bruno il costo dei pac-
Tra le presenze fisse a Hit show c’è Okarumuti game lodge (info@okarumutigamelodge.com,
chetti, trofeo incluso, è di 4.900 euro nella regione di Baikal, 6.500 euro in Magadan
okarumutigamelodge.com), suggestiva farm nel cuore della Namibia e gestita da italiani, che
e 9.800 euro in Kamchatka. Nel periodo tra agosto e novembre è possibile caccia-
rappresenta una scelta perfetta per un primo approccio con il safari. La tenuta si estende per 13
re anche il capriolo siberiano in Tyumen con un pacchetto al prezzo di 2.900 euro,
mila ettari recintati, a soli 70 chilometri dalla capitale, a 1.600 metri di altitudine. Okarumuti game
compreso un trofeo fino a 900 grammi di peso. Un’offerta più abbordabile, invece,
lodge propone soluzioni ad hoc e offre sistemazioni in chalet di recente costruzione e in stile colo-
per quanto riguarda l’alce europeo in Lettonia, con un pacchetto che comprende un
niale, dotati di tutti i comfort. In Namibia la stagione di caccia va dal 1° febbraio al 30 novembre
trofeo fino a 10 chilogrammi di peso per 4.900 euro, con 7 giorni (di cui 5 di caccia),
ed è possibile cacciare numerose specie di antilopi, gatti selvatici e ghepardi. Il prezzo di partenza
trasporti, vitto e alloggio inclusi.
per un safari di 7 giorni (5 di caccia) è di 5.000 euro a cacciatore, compresi servizi di professional
hunter, tracciatori, scuoiatori, spostamenti interni, vitto, alloggio e cinque trofei a scelta tra i plain
game. La tassa di abbattimento per un ghepardo è di 5.000 euro, 3.000 per una giraffa e 2.000
per un eland del Capo.

Carlo Engelbrecht safaris (carlosafaris@lantic.net, carlo-engelbrecht-safaris.


co.za) propone viaggi di caccia in Sudafrica, in particolare nelle regioni dello Zululand
e del Nord Natal. È possibile cacciare sia plain game sia dangerous game come
bufalo, leopardo, rinoceronte, leone ed elefante. Per i meno esperti una soluzione
Un’interessante offerta per la caccia al bufalo da Macumba safaris (info@huntingpassiontra- interessante è il pacchetto che prevede 7 giorni di safari all inclusive per un kudu o
vel.com, macumbasafaris.com), che propone un viaggio negli splendidi territori del Nord-Ovest del un nyala, uno gnu, un impala, un blesbuck e un facocero a 4.875 euro a testa per
Sudafrica, vicino Kuruman. Il costo per 7 giorni di safari, curati dal ph italiano Mauro Daolio, è 3.600 due cacciatori (5.225 euro per un solo cacciatore). I prezzi per 7 giorni di safari e
dollari, con pensione completa in un lussuoso lodge, prima preparazione dei trofei e trasferimenti un elefante partono da 28.000 euro, 26.000 per un rinoceronte bianco. Per un
interni. La trophy fee per un bufalo con trofeo fino a 40 pollici è di 9.500 dollari; 12.300 dollari per leone la tassa di abbattimento parte da 14.500 euro, più 2.450 euro per 7 giorni
un trofeo fino a 42 pollici; 14.200 per trofei tra 42 e 44 pollici e 15.850 per trofei oltre i 44 polli- di safari con il professional hunter. Oltre alla caccia grossa è possibile cacciare
ci. Oltre al bufalo è possibile cacciare altri animali, dalla sable al coccodrillo, dall’ippopotamo alla anche faraone, francolini e oche egiziane per 400 euro al giorno o pescare in mare
iena. marlin, pesci vela e squali per 600 euro al giorno.

Pegazus (info@cacciaocheacquatici.com, cacciaocheacquatici.com) è un


tour operator specializzato nelle mete dell’Est Europa, in particolare per
la caccia agli acquatici e alla migratoria. L’ultima novità, presentata in occa-
sione di Hit show, è la caccia ad anatre e oche sull’isola di Kihnu, in Estonia.
Grazie alla sua particolare posizione, l’isola rappresenta un punto strategico,
in cui si incrociano le principali rotte di migrazione degli acquatici, un para-
diso per gli amanti della caccia d’appostamento. Pegazus offre l’assistenza
di accompagnatori italiani e di un interprete, oltre all’accomodamento in una
comoda e accogliente casa di caccia. Il prezzo per 4 giorni, di cui 3 di
caccia, è di 2.000 euro per cacciatore.

98 7 3/2020
Per chi preferisce restare in Italia, Valle di Fiordimonte (tel. 0737.44.188, valledifior-
dimonte.it) è una splendida azienda agrituristico-venatoria tra le colline dell’alto Macerate-
se, a ridosso del parco dei Monti Sibillini. Il territorio della riserva, molto diversificato, si
estende per oltre 3.000 ettari ed è possibile cacciare sia la selvaggina da penna sia gli
ungulati. A caccia aperta si possono cacciare fagiani e starne con la formula del capo
lanciato “alla francese” (25 euro a capo, minimo sei capi per uscita) o su capo abbattuto
(50 euro per l’ingresso più 20 euro per ogni capo). È possibile anche addestrare con
sparo per tutto l’anno nei 1.500 ettari, circa, di zona addestramento cani di tipo C, per un
costo di 25 euro a capo per fagiani o starne e 5 euro a capo per le quaglie. L’azienda offre
anche la possibilità di addestrare senza sparo su starne autoctone, in una zona di 2.000
ettari, circa, per un costo forfettario di 50 euro a giornata (30 euro per mezza giornata) per
ciascun cacciatore con un massimo di due cani.

Club Scandinavia (clubsc@club-scandinavia.com, club-scandinavia.com) organizza


viaggi di caccia in numerose e ambite mete per gli amanti della caccia con il cane da ferma,
sia in Europa sia in Asia. Una delle offerte più interessanti è rappresentata dalla Lapponia
svedese, vero e proprio paradiso per la caccia a pernici artiche e alpine, francolini di mon-
te, galli forcelli e cedroni. Il pacchetto prevede una durata di 7 giorni (di cui 5 di caccia),
l’abbattimento e la proprietà della selvaggina (massimo 8 pernici per ciascuna giornata di
caccia) e l’alloggio pensione completa in baita vip. È possibile, inoltre, usufruire di una
guida con cani da ferma. Il periodo consigliato va dalla metà di settembre alla metà di
Per la caccia in Ungheria uno dei partner più popolari tra i cac- ottobre e il prezzo è di 2.850 euro per ciascun cacciatore.
ciatori italiani è l’agenzia Lesli club (info@lesliclub.hu, lesliclub.hu), che
propone pacchetti a prezzi vantaggiosi sia per la caccia alla piuma sia,
soprattutto, per quella agli ungulati. Per quanto riguarda il cervo, per
esempio, è possibile usufruire di un’offerta a forfait che consente di Allo stand di Montefeltro (tel.
prelevare un esemplare con trofeo compreso tra 5 e 6 chilogrammi a 0722.30.72.29, montefeltro.com)
un prezzo di 1.700 euro per tre giornate di caccia. È possibile anche alcune interessanti novità per quanto
optare per trofei più pesanti, con sovrapprezzo. La tassa di abbatti- riguarda la caccia grossa e per la cac-
mento per un animale con trofeo superiore ai 10,5 chilogrammi è di cia alla penna. Per gli appassionati di
7.000 euro, circa. È possibile cacciare il cervo “al bramito” da inizio caccia a palla, una nuova meta nella
settembre a fine ottobre, mentre la caccia in selezione prosegue fino regione del Daghestan, in Russia, dove
al 31 gennaio. Lesli club propone pacchetti simili anche per capriolo, è possibile cacciare tur del Caucaso e
daino, muflone e cinghiale. cervo sika. I prezzi partono da 5.000
euro fino a un massimo di 8.000, a
seconda della qualità del trofeo, com-
prensivi di abbattimento e 7 giorni, di
cui 4 di caccia. Per i cacciatori cinofili,
invece, Montefeltro offre viaggi di caccia
in Macedonia per starne e coturnici, a
partire da 1.500 euro. Tutti i pacchetti,
come consuetudine dell’azienda, pos-
sono essere personalizzati secondo le
esigenze di ciascun cliente.

Aquilcaccia (info@aquilcaccia.it, aquilcac-


cia.it) è un’agenzia italiana specializzata
in viaggi di caccia nell’Europa dell’Est, in par-
ticolare per la migratoria sia con il cane da
ferma sia da appostamento. Una delle mete
più interessanti è l’Estonia, dove è possibile
sfidare la regina del bosco nelle sconfinate
foreste di abeti, pini e betulle, su un territorio
accessibile a tutti. Il costo per 6 giorni, di cui
5 di caccia, comprensivo di vitto e alloggio,
spostamenti interni e guida italiana è di
1.600 euro. Lo stesso pacchetto, però sull’i-
sola di Saaremaa costa 1.800 euro. Per gli
appassionati di piccola migratoria la proposta
più interessante è la Grecia, con tordi e merli
da ottobre alla fine di febbraio: tre giorni di
caccia con vitto, alloggio, accompagnatore e
spostamenti interni inclusi costa 990 euro.

3/2020 7 99
informazione pubblicitaria
BLASER GROUP SRL
via Luigi Pasteur, 11
37135 Verona (Vr)
tel. 045.45.79.820
info.it@blaser-group.com
2 0 2 0 www.blaser.de/it

Per tutto il resto...: c’è Blaser


Oltre al nuovo K95 Ultimate l’azienda tedesca propone una serie di accessori per il
cacciatore: al top il leggerissimo e versatile bipiede e lo zaino premiato a Hit.

K95 ULTIMATE E ULTIMATE LEATHER


Grazie al calcio Thumbhole ottimizzato ergonomicamente la K95 Ultimate
unisce tradizione e funzionalità in un modo unico. Il colore del calcio
è nero-marrone, con inserti in elastomero nero. Nel modello Leather
gli inserti sono in pelle, la finitura della bascula è nera opaca con
scritta K95 color oro. È possibile personalizzarla con appoggiaguancia
regolabile, calciolo regolabile o ammortizzatore del rinculo.

EASY CUSTOM
Scegli il tuo calcio preferito tra i 4 colori nero-marrone, verde
scuro, nero o color savana e abbinalo con uno dei 10 colori
della pelle e con le cuciture a contrasto. Si può così ottenere
una R8 Professional Success Leather veramente unica.
Colori disponibili della pelle: beige savana/landscape,
Silk, Modena, gesso, rosso sportivo, arancia mira, Jazzblue,
verde scuro, verde-Ulysses, Yellowstone. Cuciture a
contrasto: nero, rosso, giallo, blu, arancione neon.

CUSCINO DI APPOGGIO PER FUCILE DA CACCIA


Il cuscino di appoggio Blaser è il supporto perfetto per
un tiro preciso. Il materiale esterno a bassa rumorosità
e un riempimento con granulato di plastica non solo lo
rendono particolarmente leggero, ma garantiscono anche
una straordinaria stabilità dell’arma.

100 T 03/2020
BASTONE BLASER CARBON
Il bastone Blaser in carbonio è la soluzione ideale per un tiro sicuro anche in condizioni difficili. In
questo modo, stabilisce nuovi standard in termini di stabilità, peso, ergonomia e funzionalità. I materiali
di alta qualità, come il carbonio o le fibre rinforzate, così come il design sviluppato dall’esperienza
pratica, daranno la fiducia necessaria per padroneggiare qualsiasi situazione di caccia.

ZAINO BLASER ULTIMATE EXPEDITION


Lo zaino Blaser Ultimate Expedition racchiude tutte le caratteristiche di
cui un innovativo zaino da caccia ha bisogno. Sviluppato dall’esperienza
pratica e grazie al vano porta armi ripiegabile, garantisce un trasporto
sicuro della carabina e un’estrazione immediata in ogni momento. Allo
stesso tempo, il sofisticato sistema di imbragatura facilita il trasporto
ergonomico della selvaggina. L’annessa sacca selvaggina fornisce l’igiene
necessaria. Il volume complessivo è 43 litri e pesa, circa, 3.300 grammi.

03/2020 T 101
informazione pubblicitaria
BLASER GROUP SRL
via Luigi Pasteur, 11
37135 Verona (Vr)
tel. 045.45.79.820
info.it@blaser-group.com
2 0 2 0 www.blaser.de/it

A caccia con un mito


Il marchio Mauser è sinonimo di garanzia e la M18 è la degna erede di questa tradizione.

MAUSER M18
Un grande nome con
un ottimo rapporto
qualità/prezzo.
Mauser ha ottenuto i
migliori risultati della
sua storia aziendale
utilizzando la “ricetta”
del successo
dell’M18.
I progettisti non sono
scesi a compromessi,
la costruzione è ultra
resistente grazie
all’impiego dei
migliori materiali.

102 T 03/2020
informazione pubblicitaria
BLASER GROUP SRL
via Luigi Pasteur, 11
37135 Verona (Vr)
tel. 045.45.79.820
info.it@blaser-group.com
2 0 2 0 www.blaser.de/it

Il ritorno della 303


La semiauto tedesca pronta a sfidare i concorrenti dopo gli interventi che hanno
migliorato le performance.

SAUER S303
La nuova versione della semiautomatica S303 combina l’affidabilità
funzionale con il massimo livello di facilità d’uso. Il sistema di scatto
Black Magic vanta un peso di sgancio di 950 grammi, circa, e il sistema
MagLock esclude uno sgancio accidentale del caricatore. Nel calcio è
incorporato il Mini universal key (Mus), che rende agevoli la pulizia e lo
smontaggio. I modelli disponibili sono: Classic Xt, Synchro Xt e i modelli
Artemis e Select in legno.

SAUER 101 HIGHLAND XTC


La nuova carabina Sauer 101 Highland Xtc ha il calcio in fibra di
carbonio che garantisce un peso minimo. La canna è fluted e dotata
di filetto in volata. La bascula e la canna sono finite con trattamento
Dlc (Diamond like carbon) per garantire massima protezione.

03/2020 T 103
informazione pubblicitaria
ROTTIGNI OFFICINA MECCANICA SRL
via Mazzini, 38/A
24026 Cazzano Sant’Andrea (Bg)
tel. 035.71.70.111
info@victrixarmaments.com
2 0 2 0 www.rottigni.it - www.victrixarmaments.com

Aspettarsi l’inaspettato
Dopo una breve parentesi tra i brand della Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, Victrix
Armaments torna a casa, dove tutto ha avuto inizio: nella sua Rottigni Officina
Meccanica. Per un futuro all’insegna dell’inaspettato.

M olte le novità presentate dal brand bergamasco duran-


te l’ultima edizione di HIT Show, a Vicenza. Su tutte un
catalogo completamente rinnovato dopo la riacquisizione
Allo stesso modo, la nuova linea Sporting si propone di di-
ventare un punto di riferimento del tiro sportivo, grazie agli
investimenti in tecnologia e competenze voluti fortemente
del marchio da parte della Rottigni Officina Meccanica. Le dall’amministratore delegato e proprietario di Victrix Ar-
recenti collaborazioni con vari corpi speciali, tra cui il 9° maments, Giuseppe Valtorta, che dichiara: «Il 2020 sarà
Reggimento Paracadutisti Col Moschin, hanno portato linfa per noi un anno molto importante, un anno in cui tornere-
e innovazione nella nuova linea di carabine professionali. mo davvero a correre».

PUGIO V
Tra le novità del modello Pugio V 2020 il nuovo otturatore e la sua leva di armamento, la nuova impugnatura ergonomica,
il freno di bocca Victrix ProAngle removibile a 3 camere inclinate e il forend con slitte ricavate dal pieno. Il nuovo Pugio V
deriva da un progetto speciale sviluppato in collaborazione con il corpo speciale del NOCS della Polizia di Stato.
Prezzo: 5.900 euro, iva inclusa.

104 T 03/2020
AZIONE MONOCOLPO
La Crown ha un’azione
sportiva monocolpo
in acciaio AISI 420,
ricavata dal pieno con
otturatore a tre tenoni
simmetrici e l’esclusivo
trattamento di finitura
GOLD.

CHASSIS IN ALLUMINIO
La calciatura è uno chassis
in alluminio monoblocco, per
aumentarne la rigidità, la
flessione e la rigidità torsionale.
La sua struttura reticolare
garantisce prestazioni uniformi
e controllate, colpo dopo colpo.

CROWN V
È il nuovo gioiello sportivo Victrix: canna Bartlein 38” (960 mm), azione monocolpo,
disponibile nei calibri .375 (passo di rigatura 1:8) e .408 (passo di rigatura 1:10) CheyTac.
Pronta out of the box per la prossima King of 2 miles.
Prezzo: 6.700 euro, iva inclusa.

03/2020 T 105
informazione pubblicitaria
2 0 2 0

TORMENTO V
Victrix Tormento V è il sistema d’arma scelto da diversi
reggimenti di forze speciali per coprire le distanze estreme,
con i suoi due calibri CheyTac, .375 e .408.
Prezzo: 7.800 euro, iva inclusa

NUOVO CARICATORE
Tormento V ha in dotazione un
nuovo caricatore polimerico
monofilare a lunghezza
maggiorata, a presentazione
singola e capacità di 7 colpi.

AZIONE MAGGIORATA
La nuova azione
maggiorata è in acciaio
AISI 420, ricavata dal
pieno, con un nuovo
otturatore a tre tenoni
simmetrici. La finitura
PVD è opaca per l’azione
e lucida per l’otturatore.

106 T 03/2020
NUOVO OTTURATORE
L’otturatore della nuova Target T è a sei
tenoni simmetrici ed è dotato di scanalature
per evitare l’accumulo di ghiaccio e sporco.
Accoppiato con la nuova azione monocolpo
in acciaio AISI 630, ricavata dal pieno tramite
fresatura e tornitura.

SISTEMA ANIMA
Le Target T hanno Anima®,
una calciatura con bedding
monoblocco in lega leggera,
ovvero un monolite metallico
all’interno dello stock in legno.
Per offrire un sistema
modulare, in grado di
cambiare a seconda dei
propri obiettivi.

TARGET T
Il sistema d’arma Victrix con un palmares tutto da invidiare torna con un nuovo modello,
rivisto in gran parte dei suoi componenti e con un prezzo altamente competitivo.
Prezzo: 3.600 euro, iva inclusa

03/2020 T 107
informazione pubblicitaria
ADINOLFI SRL

info@adinolfi.com
www.adinolfi.com
dal 1966

2 0 2 0

Adinolfi, dal 1966


L’azienda di Monza espone a Hit 2020 le rivoluzionarie termocamere Pulsar rivolte al
mondo della caccia, mentre, per il calibro .22 lr, con GSG - made in Germany - presenta
sia modelli nuovi che restyling. Per gli appassionati delle armi depotenziate ad aria
compressa, precompressa e Co2, nello stand Adinolfi svettano interessanti versioni della
Gamo con soluzioni innovative per il tiro propedeutico e field target.

GAMO FURIA
Nel calendario Gamo il 2020 è l’anno del “precompresso”. La
multinazionale spagnola si affaccia infatti al nuovo anno con
una gamma di carabine PCP - aria precompressa - completa
e arricchita dall’ultima nata: Gamo Furia. Appartenente
alla categoria bullpup, la carabina Furia è compatta ed
ergonomica: disponibile in calibro 4,5 e 5,5 con caricatore a
10 colpi. La qualità della canna martellata a freddo, prodotta
da BSA Birmingham per Gamo, completa l’eccellente
dotazione della Gamo Furia, che si propone agli appassionati
della precisione.

GAMO CARBON BLACK BEAR


Per realizzare carabine ad aria compressa sempre più performanti, il
reparto ricerca di Gamo è impegnato da anni nello sviluppo di linee
innovative e funzionali. La carabina Gamo Carbon Black Bear rappresenta
un’ottima sintesi di questa cultura di design industriale; volto a conferire
un aspetto accattivante con la finitura “Carbon”, prendendo spunto dalla
tendenza dell’automotive, abbina una canna con freno di bocca, come
dettato dallo stile del long range.

108 T 03/2020
YUKON SIGHTLINE S
Yukon continua ad elevare le prestazioni dei suoi
visori, così il cannocchiale digitale notturno e diurno
Sightline S, equipaggiato con sensore CMOS 1280x720
e display AMOLED 1024x768, consente di monitorare
a più di 400 metri. Le versioni saranno disponibili con PULSAR THERMION
ingrandimenti da 4 a 16 oppure da 6 a 24. Pulsar, la cui mission è la visione termica, propone
Thermion, un cannocchiale avveniristico nelle
prestazioni ma compatto e tradizionale nella linea.
Thermion è dotato di sensore da 640x480 pixel e
display Amoled da 1024x768 e viene proposto in
due versioni: XP38 e XP50, quest’ultima in grado di
monitorare fino a 1800 metri.

GSG XOCET
German Sport Guns presenta la seconda generazione della bolt action calibro .22
lr. Già apprezzata nella prima versione, per leggerezza ed un prezzo estremamente
interessante per una “made in Germany”, la GSG Xocet è ora disponibile con un
nuovo sistema di scatto, che deciso e senza impuntamenti, supporta perfettamente
una carabina che si propone agli appassionati della precisione e del .22 long rifle.

REVOLVER WINCHESTER CO2 DI GAMO


Due marchi storici concentrati nello
stesso revolver: il Winchester 4 pollici è
azionato dalla bomboletta Co2 contenuta
nell’impugnatura, mentre il caricatore
a 8 colpi consente di sparare anche
piombini a punta.

03/2020
0 T 109
informazione pubblicitaria
COSMI SRL
via Flaminia, 307
60126 Ancona (An)
tel. 071.88.82.08 - fax 071.88.70.08
info@cosmi.net
2 0 2 0 www.cosmi.net

Pezzi unici, esclusivamente


Alla Hit show 2020, Cosmi ha presentato il nuovo modello dedicato alla caccia a palla:
il Cosmi Rigato. Offre le stesse caratteristiche che hanno reso il Cosmi un fucile
unico da oltre un secolo. Un progetto originale, sempre attuale, che contraddistingue
il Rigato da qualunque altro semiautomatico al mondo.

I l Rigato è un semiautomatico che si apre come una


doppietta e mostra agli occhi di chi lo utilizza l’unico e,
totalmente rifinito a mano, meccanismo di funzionamento
torio italiano, è di 5 colpi nel serbatoio più uno in canna.
Il Rigato può essere dotato di un sistema a pivot per il
montaggio a sgancio rapido dell’ottica, caratteristica che
interno. La canna utilizzata è prodotta dalla statunitense rende l’arma funzionale per qualunque tipo di situazione
Krieger e gli acciai impiegati per la costruzione di tutti i venatoria senza per questo rovinare le eleganti linee del
componenti dell’arma sono della massima qualità dispo- fucile. Legni di altissima qualità e finiture di pregio com-
nibile sul mercato. Il Cosmi alloggia, oltre alla cartuccia pletano la dotazione del Rigato che può essere persona-
in camera, le altre cartucce nel serbatoio tubolare posto lizzato dal cliente con incisioni su richiesta.
all’interno del calcio e il Rigato non fa differenza. La ca- I calibri disponibili sono il .45-70 Government e il .444
pacità totale dei colpi a disposizione, per il mercato vena- Marlin.

Tradizione Cosmi
Si apre come una doppietta, come il famoso
semiautomatico liscio di Cosmi. È in calibro .45-70
Government e .444 Marlin.

110 T 03/2020
Canna Krieger
Cinque cartucce nel serbatoio tubolare.
Sistema a pivot per l’ottica, canna Krieger,
acciai di qualità.

03/2020 T 111
informazione pubblicitaria
DEFENCE SYSTEMS 2.0 SRL
via don Milani, 19
41122 Modena (Mo)
tel. 059.68.51.15
info@defencesystems.it
2 0 2 0 www.defencesystems.it

Il progetto Legittima Difesa


Point di Defence System 2.0
I legittima difesa point di Defence System 2.0 sono punti vendita specializzati nei quali
possono essere acquistati strumenti per la difesa personale legali e certificati,
come spray al peperoncino, pistole a salve, bastoni estensibili e dissuasori elettrici.

L EGITTIMA DIFESA POINT della Defence System 2.0


sono rivendite specializzate nelle quali possono essere
acquistati strumenti per la difesa personale legali e certi-
dal DM 103 del 12 maggio 2011.
La gamma dei nostri spray al peperoncino è ampia e tecni-
camente selettiva: si parte dal Tw1000 RSG, riservato alle
ficati, come spray al peperoncino, pistole a salve, bastoni forze dell’ordine e adottato dalla maggior parte dei comandi
estensibili e dissuasori elettrici. L’obiettivo primario dell’a- di polizia locale, al Tw1000 Man Professional, versione de-
zienda è quello di offrire ai propri clienti la possibilità di difen- dicata ai professionisti della sicurezza in ambito civile. L’of-
dersi attivamente, in modo sicuro e nel totale rispetto delle ferta prosegue con gli spray DI.VA. (Difesa Valida), marchio
leggi vigenti, distribuendo sul territorio nazionale la gamma riconosciuto a livello nazionale e proposto
più vasta in Italia di strumenti per la legittima difesa, di cui in pratiche e coloratissime bombolette con
è consentito il porto in pubblico. espositori dedicati, a seconda delle diverse
Strumenti affidabili come gli spray necessità, e con la Hot pen, gadget
antiaggressione, per esem- degno di un agente segreto: all’in-
pio, prodotti non infiammabi- terno di una normalissima penna,
li, secondo quanto previsto infatti, si cela una bomboletta da

Diva base
Jubileum
Pepper Gun
Grizzly Wolf

112 T 03/2020
15 ml di spray Oc con getto nebulizzato per un immediato utilizzo.
Per difendersi dagli animali feroci o randagi, allontanandoli senza
nuocere, la Defence System 2.0 propone gli spray Contra Dog e
S.O.S. Grizzly-Wolf. A completamento della gamma, per quanto
riguarda gli spray antiaggressione al peperoncino, ci sono i nuo-
vissimi Jubileum 360 e Pepper Gun 360, con forme e dimensioni
leggermente differenti, ma con identiche caratteristiche: entrambi i
prodotti, infatti, erogano un getto di sostanza irritante, sempre ne-
bulizzata, in qualsiasi posizione, rotazione e angolazione, con un
indice di irritabilità di oltre il doppio rispetto ai tradizionali prodotti.
Tutti gli spray sono di libero porto e di libera vendita ai maggiori di
16 anni e sono corredati di documento di garanzia attivabile on-
line dopo l’acquisto. Oltre agli spray, l’azienda propone anche altri
strumenti per la difesa personale, come il dissuasore elettrico Po-
wer Max e il bastone telescopico Tactic 580, omologato dal Banco
di prova di Gardone Val Trompia (Bs).
Nei LEGITTIMA DIFESA POINT, inoltre, sono proposti alla clien-
tela prodotti appartenenti al mondo Soft air, come repliche di armi
lunghe e corte e accessori delle migliori marche, provenienti dalla
vasta collezione CYBERGUN, leader mondiale del divertimento
Soft air. Tutti i LEGITTIMA DIFESA POINT sono segnalati sul si-
to legittimadifesapoint.com tramite un’apposita mappa, che rende
agevole la loro individuazione.
L’azienda offre la possibilità di vendere i prodotti usufruendo di
pratici ed eleganti espositori da terra in metallo, muniti di sistema
anti-taccheggio.
anti taccheggio.

Pepper Gun Defence Jubileum

03/2020 T 113
informazione pubblicitaria
FABARM SPA
via Averolda, 31
25039 Travagliato (Bs)
tel. 030.68.63.629
www.fabarm.com
2 0 2 0

Dedicato alle “regine”


Il semiautomatico di Fabarm per la caccia più affascinante. Leggero e con strozzatore
Paradox extended Hp ha linee affusolate per muoversi nel bosco.

L eggero, 4 colpi (3+1), snello: ovvero L4S. L’ultima evolu-


zione è la versione Scolopax rusticola, pensata per gli
appassionati della caccia alla beccaccia nel fitto del bosco.
2.850 grammi ed è caratterizzato da un perfetto bilan-
ciamento. Come da tradizione Fabarm, anche la versio-
ne Scolopax del semiauto L4S è provata steel shot (può,
La canna è la TRIBORE HP forata dal pieno, lunga 610 mm cioè, utilizzare pallini in acciaio) e a 1.630 bar. La garan-
e dotata di 3 strozzatori INNER HP. Uno strozzatore raggia- zia è di 3 anni.
to PARADOX EXTENDED HP, lungo 97 mm, permette di
ottenere rosate molto ampie, partendo anche da 10 metri,
senza svuotare il centro del bersaglio. La bindella specifica
per la caccia alla beccaccia è larga 6 mm.
La linea è slim, affusolata nella carcassa e nell’asta, con
un nuovo sistema che consente di smontare il fucile sen-
za perdere il tappo serbatoio che resta sull’astina. La car-
cassa è in Ergal 55, con elegante anodizzazione colore
bronzo e soggetto dorato.
Il semiautomatico di casa Fabarm pesa, circa,

114 T 03/2020
SCHEDA TECNICA
Modello: L4S
Versione: Scolopax rusticola
Calibro: 12/76
Carcassa: finitura bronze
Canna: Tribore Hp lunga 610 mm (24”)
Strozzatori: 3 Inner Hp (profilo iperbolico) più un Paradox extended Hp lungo 97 mm
Peso: 2.850 grammi
Prezzo: 1.223 euro

03/2020 T 115
informazione pubblicitaria
NUOVA JAGER SRL
via Vecchia Novi, 21
15060 Basaluzzo (Al)
tel. 0143.48.99.69
info@nuovajager.it
2 0 2 0 www.nuovajager.it

Proiettati verso il futuro...


La Nuova jager di Basaluzzo (Al) propone una gamma completa di pistole e carabine
realizzate sulle più moderne piattaforme, con componenti selezionate, per il tiro sportivo,
la difesa personale e anche l’impiego militare e di polizia.
Ar15 Gm Carbine, classificato arma lunga sportiva,
caricatore compatibile Glock da 29 colpi, canna lunga 12,
14,5 o 16 pollici con freno di bocca, astina con interfacce
M-lok, calcio collassabile Imi defense, impugnatura tipo
A2, collimatore Holosun a punto rosso con Magnifier 3x in
tandem.

Ar15 Gm micro calibro 9x21, classificato pistola, canna lunga


5,5 pollici, calcio retrattile Maxim, impugnatura Imi defense,
compatibile con i caricatori Glock, astina con interfacce Key
mod, slitta Picatinny superiore con puntatore Shield.

Ar15 Td (Take down), classificato pistola, in calibro .300


Blk, canna lunga 7,5 pollici, con la calciatura Battle arms
ha un ingombro di soli 620 mm ma ripiegando la calciatura,
grazie allo snodo, la lunghezza diventa di soli 500 mm.
Togliendo la canna, grazie all’innesto a sgancio rapido,
si ottengono due sottoinsiemi lunghi soltanto 250 mm,
che possono essere trasportati in una compatta borsa in
Cordura porta Laptop, per esempio.

Carabina per impiego tattico e tiro a lunga distanza Ar10


Dmr, con canna multi radiale calibro .308 Winchester
o 6,5 Creedmoor, lunga 18 pollici pesante fluted e flottante,
calcio Magpul Prs, impugnatura Imi defense,
astina M-lok, trattamento Cerakote Tan, bipiede Harris
e cannocchiale Schmidt und Bender PmII.

Pistola semiautomatica
Gmp9, completamente
compatibile con la
componentistica Glock
ma dotata di un innovativo
e originale fusto in lega
leggera anziché polimerico.
Doppi intagli di presa sul
carrello, è disponibile in
configurazione standard
oppure con predisposizione
sull’otturatore per
l’installazione di micro dot.

116 T 03/2020
...ma custodi del passato
Dai depositi del Corpo forestale dello Stato, una selezione
di M1 Carbine con finitura e calciatura originali, in ottime
condizioni, con i marchi di tutti i principali produttori della
seconda guerra mondiale.

Il Garand è una delle carabine semiautomatiche Ex


ordinanza più affascinanti, e precise, di tutti i tempi. Nuova
jager propone il Garand M1 nel calibro originale .30-06, in
configurazione standard oppure M1D con ottica (originale)
M84. Per entrambi, la canna è Lothar Walther di nuova
produzione, allo scopo di garantire la massima precisione. Il più illustre figlio del Garand M1 è l’M14, Nuova jager
ha una selezione di esemplari originali demilitarizzati, sia
in configurazione standard con calciatura in legno, sia in
configurazione sniper israeliana con cannocchiale Nimrod e
appoggiaguancia aggiuntivo.

Nuova jager si è
aggiudicata il lotto di 27
mila pistole Beretta 34 che
sono state in dotazione
all’aeronautica militare.
Per la prima volta sul
mercato collezionistico,
gli esemplari con le
specifiche punzonature
del dopoguerra.

È disponibile anche una


pregevole selezione di
Beretta 34 prodotte durante
la seconda guerra mondiale
per la regia aeronautica.

03/2020 T 117
informazione pubblicitaria
ORIGIN STB SRL
via Schiaparelli, 24
47122 Forlì (Fc)
tel. 0543.79.89.28
info@originstb.com
2 0 2 0 www.originstb.com

Passione, esperienza e qualità


ARMALITE AR-15 EA02
Modello: Eagle 15-02 Asta di armamento: standard
Calibro: .223 Remington Front sight: A2
Canna: lunga 16” (406 mm), heavy barrel Scatto: singolo stadio
rastremata in acciaio al cromo-molibdeno, Lunghezza totale: 32.25” (819 mm) con
passo di rigatura 1:8”, filettatura in volata calcio chiuso; 35.5” (902 mm) con calcio
1/2-28” esteso
Calciatura: Crane 6 posizioni collassabile Peso: 6.5 lbs (2.950 grammi)
Azione: in alluminio 7075-T6 forgiato, Caricatore: P-mag Magpul, capacità 10
upper flat top mil-std 1913 rail colpi

ARMALITE AR-15 LTC14


Modello: M-15 Light tactical Astina: key-mod ultra lite
carbine (Ltc) design di 10” con top mil-std
Calibro: .223 Remington 1913 rail
Canna: lunga 14,5” (370 mm), Asta di armamento: standard
heavy barrel in acciaio al cromo- Finitura: hard anodized, acciaio
vanadio-molibdeno, cromata manganese fosfato
internamente, passo di rigatura Scatto: singolo stadio
1:7”, filettatura in volata 1/2-28” Lunghezza: 30.7” (779 mm)
Calciatura: Crane 6 posizioni con calcio chiuso; 34” (863 mm)
collassabile con calcio esteso
Azione: in alluminio 7075-T6 Peso: 6.5 lbs (2.600 grammi)
forgiato, upper flat top mil-std Caricatore: P-mag Magpul,
1913 rail capacità 10 colpi

BCM
Un’interessante novità è stata presentata a Hit show Vicenza: la nuovissima BCM
LSR, carabina per il long range shooting, disponibile nei calibri .308 Winchester e 6,5
Creedmoor. Due gli allestimenti della gamma: Standard e Match. La versione Standard
sarà disponibile con canna multiradiale lunga 20” (510 mm), filettata (5/8”x24), con passo
di rigatura di 1:11” (280 mm), scatto a 3 leve regolabile, otturatore a 3 tenoni inclinati a
120° e manetta di armamento inclinata a 60°, astina M-LOK, rail sul castello inclinata a 20
moa e calcio scheletrato ultraregolabile e customizzabile oltre che collassabile. La versione
Match replica le caratteristiche estetiche del modello precedente, con la differenza dei
componenti essenziali: canna Match Brux di 26” (660 mm), filettata (5/8”x24), con passo
di rigatura di 1:11” nel .308 Winchester e 1/8” per il 6,5 Creedmoor, scatto Match a 3 leve
regolabile fino a 1.000 grammi (da 1.500 grammi di partenza). Entrambe le versioni sono
dotate di caricatore polimerico della capacità di 5 colpi.

118 T 03/2020
HENRY
Marca: Henry Repeating Arms long Colt e .357 magnum; 1:20 per .45/70
Modello: Big boy classic Gov’t)
Funzionamento: fucile a leva Carcassa: finitura ottone lucida e fori per
Calibri disponibili: .45 long Colt, .357 aggancio slitta
magnum, .45/70 Gov’t Peso complessivo: 3.600 grammi
Calciatura: in legno di noce americano Lunghezza totale: 38.5” (978 mm) 41.1”
Canna: lunga 20”(510 mm) in .45 long Colt e (1.045 mm)
.357 magnum; 22” (560 mm) in .45/70 Gov’t; Mire: tacca di mira con inserto a diamante e
ottagonale brunita con passo 1:16 per .45 mirino con perlina in ottone

ROSSI
Per gli amanti del calibro .22 long rifle, le nuove carabine semiauto e bolt-action marchiate
ROSSI ARMS. Tra le caratteristiche tecniche della semiauto Sa-mod. 7022, la canna
heavy barrel lunga 23” (585 mm), la calciatura polimerica ultraleggera, la tacca di mira
regolabile, il mirino hooded in fibra ottica, la slitta Weaver sul castello per l’installazione di
un’ottica, il caricatore da 10 colpi e gli attacchi della cinghia per un peso complessivo di
2.200 grammi. Il medesimo allestimento può essere ritrovato anche sulla versione bolt-
action Ba-mod. 8122, con la sola differenza per l’installazione dell’ottica: al posto della
slitta, due piastrine sempre Weaver, ma separate. I differenti modelli saranno disponibili in
tre colorazioni diverse: nero, tan e od green.

VORTEX
Arriva la terza generazione per la
gamma Razor Hd, ultima evoluzione
del celebre cannocchiale della
statunitense Vortex. Il nuovissimo
1-10x24 ha il tubo centrale di 34
mm, pesa 610 grammi ed è lungo
UMAREX 260 mm. Il reticolo, disponibile sia
Le caratteristiche principali della Walther in versione Mrad sia in moa, è sul
Reign pcp: primo piano focale e illuminato
- componenti in alluminio di altissima (funziona con due batterie Cr2032)
qualità; con 11 livelli di intensità.
- slitta di 22 mm per l’installazione di un
sistema ottico avanzato;
- corsa e peso del grilletto regolabili;
- calciatura sintetica in tecnopolimeri bull-
pup, con grip texture su tutta la calciatura
e un calciolo ventilato in gomma;
- lunghezza totale 687 mm, peso
complessivo 2.500 grammi;
- caricatore da 11 colpi per la versione
calibro 4,5 mm, da 10 colpi per il calibro
5,5 mm;
- in entrambi i calibri, l’energia è inferiore
a 7,5 joule (libera vendita)

03/2020 T 119
informazione pubblicitaria
fcn""3:
PAGANINI SRL
89

corso Regina Margherita, 19 bis


10124 Torino (To)
fax 011.83.54.18
mail@paganini.it
2 0 2 0 www.paganini.it

Paganini, una tradizione


di qualità

REMINGTON
La nuova carabina da tiro 700 PCRE (Precision Chassis Rifle Enhanced) è appositamente progettata per venire incontro alle
esigenze dei migliori tiratori. Costruita sulla solida e collaudatissima azione del modello 700, presenta la calciatura MDT SCS
Lite ambidestra, realizzata specificatamente per lo sparo in posizione prona, con impugnatura a pistola Magpul, manetta
dell’otturatore maggiorata, caricatore estraibile, chassis in alluminio. Chassis e guardamano sono rifiniti in Cerakote al tungsteno
per garantire massima durevolezza, mentre l’azione è nera con fi nitura Cerakote. Il guardamano in alluminio è dotato di
scanalature M-Lok. La canna pesante fl ottante longitudinalmente scanalata è in acciaio al carbonio con volata filettata e rigatura
5-R. È dotata di serie di due slitte Picatinny inclinate di 20 MOA e di gruppo scatto da gara X-Mark Pro, regolabile esternamente.

MARLIN DARK
La nuova serie MARLIN DARK propone in
chiave moderna uno dei grandi classici
americani per la caccia. Il suo design robusto
e l’indiscussa affidabilità si coniugano con un
look decisamente moderno ed accattivante.
La canna, con volata filettata, è praticissima
nel bosco ed in battuta grazie all’ottimo
brandeggio. La slitta Picatinny facilita il
Mod. 336, 1895 e 1894 Dark Series montaggio di qualsiasi ottica o punto rosso. La
Canna in acciaio al carbonio brunita leva maggiorata si adatta all’uso con i guanti
Volata filettata con ghiera coprifiletto e l’inserto in Cordura evita ogni possibilità di
Calciatura in legno verniciata di nero con supporti per magliette portabretella
Finitura parkerizzata sulle parti metalliche
scivolamento. Disponibile nei cal. .30-30 Win,
Leva d’armamento maggiorata con inserto in Cordura .45/70 Govn’t, .444 Marlin, .44 Rem. Mag. e .357
Scina tipo Picatinny XS con mire Ghost Ring - Calciolo in gomma Mag.

YILDIZ
Un semplice cambio di look ma non di sostanza. Così si presenta il nuovo
sovrapposto YILDIZ SPZ SM Black: il consueto fucile funzionale e robusto,
con una semplice bascula nera non incisa. Il congegno di scatto monogrilletto
con selettore dell’ordine di sparo, la bindella ventilata, il mirino a perla, l’astina
a becco d’anatra, la linea tipicamente europea ed i legni di qualità rendono
questo sovrapposto particolarmente gradevole ai gusti dei cacciatori italiani.

120 T 03/2020
LEUPOLD
La serie VX Freedom si accresce di quattro modelli di stampo
tipicamente europeo, aventi diametro 30 mm, reticolo luminoso e
torretta CDS personalizzabile. La serie VX Freedom è ora in grado
di fornire un’ottica perfetta per ogni esigenza, dal cannocchiale
da battuta al cannocchiale da tiro. Sempre Made in USA e con
garanzia a vita. I cannocchiali VX-5 HD uniscono lo zoom 5x alle
lenti HD; presentano la torretta CDS-ZL 2 (ZeroLock 2). Disponibili
nell’ingrandimento 1-5x da battuta fino al fenomenale 7-35x con
torretta TZL3. Estremamente leggeri e luminosi, i cannocchiali VX-
5HD si arricchiscono nel 2020 di due nuovi allestimenti.

DIANA
La nuova carabina ad aria compressa DIANA TWO-FIFTY è perfetta per
neofiti e principianti che vogliono avvicinarsi al mondo delle armi. Presenta
calcio thumbhole, mirino in fibra ottica regolabili e grilletto regolabile.

KIMBER
Kimber presenta alcuni interessanti modelli tra cui la pistola
RAPIDE Black Ice, con canna Match Grade da 5”, finitura
DLC, fusto e carrello in acciaio con fi nitura KimProII,
set mire Tru-Glo TFX Pro Day Night, sicura ambidestra,
caricatore da 8 colpi e guancette in sintetico G-10 Rapide.
Nei revolver, il mod. K6s DASA 4” Target a 6 colpi e cane
esterno, canna da 4”, finitura brushed, pulsante di apertura
comodo e zigrinato, mire regolabili, doppia azione leggera
e guancette in legno. Classificato sportivo. Disponibile
anche nella versione Combat con mire fisse.

OTIS
La ditta Otis è leader nei prodotti per la pulizia delle armi. Dagli
scovoli alle salviette. snake e spazzolini, ad oli e schiume per
i più diversi scopi (lubrificanti, sramatori, anti ruggine, 3 in 1,
etc) nonché una serie di funzionali e pratici kit specializzati
sull’arma oggetto di pulizia.

03/2020 T 121
informazione pubblicitaria
REDOLFI F.LLI SRL | RA SPORT SRL
Strada Prov. 668 km 28,310
25025 Manerbio (Bs)
tel. 030.93.80.140
info@redolfiarmi.com
2 0 2 0 www.redolfiarmi.com

RA SPORT fa la differenza
La ditta Redolfi nasce negli anni ‘50 per volontà di Arturo Redolfi come produttore di
sovrapposti e doppiette ad anima liscia.

R a sport oggi, oltre a mantenere la propria produzione,


si distingue per una serie di marchi importati da tutto il
mondo e distribuiti in esclusiva sul territorio Italiano. L’a-
anche della ditta RA SPORT fondata nel 2003 per fornire
a tutte le armerie d’Italia una linea completa di accessori
per armi e tiro.
zienda è ora guidata dai fratelli Mauro e Rodolfo, titolari

Ridge
Calibri e passi di rigatura: .308 Win. SP 1:10” kg (7.9 lbs)
6.5 Creedmoor 1:8” 7mm Rem. Mag. 1:9.5” Lunghezza canna: 45,7 cm
6.5 Creedmoor SP 1:8” .300 Win. Mag. 1:10” (18”) - 66 cm (26”)
6.5 PRC 1:8” 300 PRC 1:9” Lunghezza totale: 95 cm
.308 Win. 1:10” Peso: 3,2 kg (7.4 lbs) - 3,6 (37.5”) - 116 cm (46”)

Terrain
Calibri e passi di rigatura: .300 Win. Mag. 1:10” Lunghezza canna: 51 cm
6.5 Creedmoor 1:8” .300 Prc 1:9” (20”) - 66 cm (26”)
6,5 Prc 1:8” Peso: 4,2 kg (9.3 lbs) – 4,6 Lunghezza totale: 104 cm
.308 Win. 1:10” kg (10.1 lbs) (41”) - 122 cm (48”)

Hunter
Calibri e passi di rigatura: .300 Win. Mag. 1:10” (22”) - 61 cm (24”)
6.5 Creedmoor 1:8” Peso: 3,2 kg (7.4 lbs) - 3,3 Lunghezza totale: 105 cm
.308 Win. 1:10” kg (7.3 lbs) (41.5”) - 112 cm (44”)
7mm Rem. Mag. 1:9.5” Lunghezza canna: 56 cm

BERGARA calciatura, con uno speciale reticolo sovrapposto per rinforzare


La serie B14 Wilderness di Bergara si colloca tra la serie B14 la presa sull’arma. Canne e azioni della serie Wilderness hanno
standard e la serie Premier. Questa serie risponde all’esigenza trattamento superficiale Cerakote Sniper grey, per la massima
di avere armi rustiche e resistenti all’ambiente naturale, che protezione dagli agenti atmosferici. I modelli Terrain e Ridge sono
consentano anche una efficace dissimulazione nell’ambiente inoltre dotati di un freno di bocca capace di ridurre il rinculo fino
stesso, a partire dalla finitura camouflage dipinta a mano della al 35 per cento.

122 T 03/2020
SUPER NANO
Prodotti innovativi per la cura di tutti i
tipi di armi da fuoco. La formula unica di
IL TERMICO GUIDE SENSMART Super Nano Grease pulisce, lubrifica e
Ta35 consente di trasformare un cannocchiale in un visore assicura una protezione multilivello contro
termico, senza necessità di ri-taratura. È facile da utilizzare, con l’attrito, l’usura e previene la formazione
una visione eccellente, compatto e leggero, durevole e idoneo di ruggine nei meccanismi delle armi
all’impiego nei più disparati ambienti. Per l’osservazione e il da fuoco. Super Nano Detergent è stato
puntamento in outdoor e per l’impiego di polizia. È possibile creato per rimuovere i contaminanti di
selezionare cinque modalità di visione con un pulsante, in polvere da sparo, rame, piombo, zinco e
modo da ottenere un perfetto adeguamento a tutte le condizioni plastica. La formula altamente efficace,
climatiche e ambientali. Compatto e leggero. Display oculare Oled pulisce a fondo canne di fucili, pistole
a colori, capace di visualizzare le immagini in differenti modalità e revolver, nonché altre parti di armi da
cromatiche. Impermeabilizzazione Ip67. Sistema ultra-rapido di fuoco. I prodotti Super Nano sono studiati
esclusione in caso di esposizione alla luce, per prevenire danni per prolungare significativamente la vita
allo strumento. Possibilità di controllo remoto via bluetooth, per la delle armi da fuoco.
massima semplicità d’uso. Montaggio rapido, nessuna necessità
di taratura (ingrandimento consigliato per l’ottica diurna, da 2 a 4x)

RTI ARMS THE PRIEST II


The Priest II è la nuova PCP slovena finalmente
arrivata in Italia! Il suo design intelligente la
rende compatta, leggera e maneggevole. La
sua lunghezza totale è di 71 cm ed il peso è di
soli 3 kg con il classico serbatoio da 320 cc, ma
facilmente riducibile a 2,8 kg montando il serbatoio
in fibra di carbonio da 500 cc. Presenta, inoltre,
uno spinotto posto sul lato inferiore del calcio per
l’aggancio e l’utilizzo di una bombola portatile.
La pressione massima delle bombole è di 300
bar. È disponibile in due colorazioni differenti: la
classica “total black” e la black e desert. I calibri
disponibili sono: 4,5 mm, 5,5 mm, 6,35 mm e 7,62 mm. La Priest Lo scatto a due stadi, regolabile fino a 200 grammi, permette
monta canne CZ (per i calibri 4,5 mm/5,5 mm/6,35 mm) e Lothar al tiratore di effettuare tiri precisi e costanti. La capacità del
Walther (per il calibro 7,62 mm) da 20” con copricanna filettato in caricatore (ambidestro) varia, in base al calibro, da 7 a 14
volata. Grazie, dunque, all’impiego di canne selezionate e di alta colpi. Dotazione di accessori extra: il regolatore di pressione,
qualità, garantisce rosate eccellenti anche a elevate distanze. che permette di mantenere una potenza di tiro costante per
Il sistema d’armamento straight-pull, posto esattamente sopra tutta la durata della carica, il calciolo maggiorato che, tramite la
l’impugnatura e il gruppo scatto, permette di sparare i colpi in regolazione della vite, consente il dosaggio della potenza di ogni
rapida successione senza mai allontanare l’occhio dall’ottica. tiro, e la base Picatinny 20 moa.

03/2020 T 123
informazione pubblicitaria
RIZZINI SRL
via 2 Giugno, 7/7 bis
25060 Marcheno (Bs)
tel. 030.86.11.63
rizzini@rizzini.it
2 0 2 0 www.rizzini.it

Rizzini, una famiglia di fucili


Rizzini vanta una tradizione armiera che risale al 1966, anno della sua fondazione. I fucili
prodotti dalla azienda di Marcheno (Bs) hanno conquistato rinomanza internazionale
grazie al riuscito connubio di tecnologia e artigianalità.

BR460 EL
Il Br460 è un sovrapposto per il tiro a volo, con batteria
estraibile; è disponibile in calibro 12 per il Trap, il Double Trap,
lo Skeet e lo Sporting. La bascula è integrale con incisione
ripassata completamente a mano, monogrillo selettivo (non
selettivo per la versione Trap), estrattori automatici.
Le canne sono lunghe 710, 740, 760, 810 mm
con strozzatura intercambiabile (fissa per la versione
Trap), bindella superiore ventilata e mirino
bianco avvitato. Il calcio su misura
con impugnatura anatomica
è in noce grado 3.

124 T 03/2020
BR110 LIGHT LUXE
La nuova versione Luxe sostituisce il BR110 LIGHT presente a catalogo fino al 2019. È un sovrapposto per la caccia, disponibile
in calibro 12, 20, 28 e .410, con bascule dedicate (le canne del calibro .410 sono montate sulla bascula del calibro 28).
Monogrillo selettivo, estrattori automatici, bascula anodizzata in lega leggera, incisa a laser. L’incisione sui fianchi è la medesima
per tutti i calibri disponibili, il petto di bascula riporta un fagiano per i calibri 12 e 20, un colino per i calibri 28 e .410. Lunghezza
canne 670 o 710 mm con strozzatori intercambiabili, bindella superiore ventilata e mirino in ottone. Calcio a pistola piana e asta
tonda con sgancio a pulsante, calciolo in gomma.

03/2020 T 125
informazione pubblicitaria
RUAG AMMOTEC ITALIA SRL
Via Galileo Galilei, 56
25046 Cazzago San Martino (Bs)
tel. 030.72.82.651 - fax 030.72.82.654
info.it.ammotec@ruag.com
2 0 2 0 www.ruag-ammotec.it

Il meglio per la caccia


RUAG Ammotec Italia è la consociata italiana del colosso tedesco delle munizioni, a cui
fanno capo i marchi Rws, Geco, Norma e Rottweil, distribuiti in esclusiva sul territorio
italiano. Dal 2017 collabora con le armerie di tutta Italia, associando alle munizioni altri
brand che trasmettono cura per il prodotto e attenzione alla qualità.

La carabina Haenel Jaeger


10 è ora disponibile anche in
calibro 6,5 Creedmoor.

HAENEL
La modello Jaeger 10 è finalmente disponibile anche in 6,5 mm Creedmoor, calibro famoso soprattutto nel
tiro a lunga distanza. Il tiro a lunga distanza è stato per molto tempo affascinante e attraente sia per tiratori
sportivi sia per cacciatori. Con questa mentalità, C.G. Haenel ha implementato la gamma di calibri del
modello Jaeger 10 con una cartuccia che unisce un’elevata affidabilità a un ridotto rinculo, aumentando
e migliorando la precisione, il che si associa alla perfezione con il classico fucile bolt-action di Suhl. Il 6,5
mm Creedmoor è un munizionamento utilizzato nei fucili bolt-action con prima introduzione nel 2008; è
stato sviluppato come munizione per il tiro di precisione e, in secondo luogo, utilizzato a scopi venatori.
Ha una traiettoria tesa che subisce poco l’influenza di vento laterale. È perfetto per cacciare prede fino a
100 chilogrammi, inclusi capriolo, camoscio, muflone e daino, così come cinghiali di medie dimensioni. Il
proiettile di 100-147 grani in 6,5 mm Creedmoor può essere inserito nei caricatori del .308 Win e si adatta
perfettamente nelle canne dello Jaeger 10 con lunghezza tra i 510 e i 560 millimetri.

GECO
Il binocolo Geco 10x50 Rf si distingue non solo
per il suo aspetto eccezionale, ma anche per la
misurazione affidabile e precisa della distanza
con balistica. Il corpo in magnesio e le conchiglie
oculari in alluminio rendono il binocolo molto
robusto e un compagno ideale per tutti gli
amanti della natura. Ottica eccelsa combinata
a tecnologia laser di prima classe a un prezzo
vantaggioso. Il robusto rivestimento in gomma
contribuisce ad assorbire gli urti e a offrire
una protezione ottimale agli elementi sensibili
quali l’ottica, la componente elettronica e la
meccanica. Grazie all’utilizzo di ottiche Hd di alta
qualità, sottoposte a un trattamento multistrato
all’avanguardia, si raggiungono elevati valori in Il binocolo Geco
termini di trasmissione della luce, campo visivo, 10x50 Rf è dotato
nitidezza dei bordi e resa cromatica. La distanza anche di telemetro.
del bersaglio in un’area compresa tra 10 e 1.600
metri può essere determinata in modo affidabile,
premendo un pulsante. Il Geco 10x50 Rf ha
ulteriori opzioni di misurazione come l’angolo di
sito e la temperatura. La bussola integrata aiuta a
orientarsi sul campo.

126 T 03/2020
I due cannocchiali Zero
compromise optics
Zc420 e Zc527 sono
progettati e costruiti
per il tiro alle lunghe e
lunghissime distanze.

ZERO COMPROMISE OPTICS


Zero compromise optic (Zco) è un’azienda specializzata
nella produzione di cannocchiali di puntamento con
un team molto esperto in apparecchiature ottiche di
prestigio con sede in Austria e negli Stati Uniti. Passione,
dedizione e attenzione sono rivolte alla costruzione di
cannocchiali della massima qualità, realizzata solamente
grazie al design di ottica e meccanica moderno e
tecnologicamente avanzato. Nelle ottiche Zco anche i
dettagli che sembrano apparentemente insignificanti
divengono sempre più importanti. Zco non costruisce per
rispettare un budget, ma per fornire prodotti che offrono una performance senza compromessi e per superare le aspettative dei
suoi clienti! Tutti i prodotti Zco sono assemblati a mano negli Stati Uniti e la filosofia aziendale è preservare l’elevata qualità e la
precisione dei cannocchiali a scapito della quantità. La gamma include due modelli, entrambi progettati per il tiro: lo Zc527 (con
obiettivo di 56 mm) e lo Zc420 (con obiettivo di 50 mm). Hanno entrambi lenti Ed per la massima risoluzione, tubo centrale di 36
mm per la massima trasmissione della luce, regolazione della parallasse e regolazione dell’elevazione con click netti.

NITEHOG
Col visore termico multifunzione TIR-M35 Chamaleon si può
mettere a fuoco ancora più in fretta e osservare ancora meglio. La
risoluzione in pixel fino a 17 μm raffina la precisione delle immagini a
colori e raggiunge una visione sorprendente anche in condizioni di
buio totale, con la pioggia e con cielo nuvoloso. Il corpo del visore
Nitehog M35 è fresato dal pieno da un blocco di magnesio e dotato
Il visore termico di lenti in germanio, di produzione propria e di alta
Nitehog modello qualità. L’assemblaggio e i controlli qualitativi
Chameleon. effettuati su ogni singolo pezzo garantiscono
la qualità e l’affidabilità di ogni strumento.
Può essere utilizzato come monocolo
da tenere in mano, con ingrandimenti
digitali in 4x, oppure installato sull’arma.
Con la predisposizione all’utilizzo di
un adattatore nella parte terminale
del visore, è possibile installarlo
rapidamente e in modo efficace sul
cannocchiale, su una videocamera
oppure su una fotocamera.

Altre caratteristiche
• Focale di 35 mm – f/#1.2;
• Risoluzione sensore VOx: 336x256 con 17 μm pixel;
• Schermo a colori;
• Messa a fuoco con illuminazione automatica;
• Diversi filtri per ottimizzare la fotografia;
• Funzione stand-by.

03/2020 T 127
informazione pubblicitaria
SABATTI SPA
via Alessandro Volta, 90
25063 Gardone Val Trompia (Bs)
tel. 030.89.12.207
info@sabatti.it
2 0 2 0 www.sabatti.it

Tactical Evo,
l’evoluzione della precisione

l nome non deve trarre in inganno. La carabina Sa- supporto sicuro al fondello del bossolo, impedendone
I batti Tactical EVO non nasce da una semplice ope-
razione di restyling del precedente modello Tactical
rotture anche quando il fondello si espande in presen-
za di pressioni molto elevate. Ma ciò che differenzia la
Syn: la Tactical EVO è un’arma completamente nuo- nuova Sabatti Tactical EVO da tutte le altre presenti
va. La nuova azione della carabina Sabatti Tactical sul mercato è il modo in cui l’azione è accoppiata alla
EVO è il frutto di due anni di lavoro, ed è stata pen- calciatura, completamente flottante sopra il calcio, “so-
sata per tutti quegli impieghi in cui le esigenze spesa” tramite due supporti che eliminano le tensioni
di resistenza, durata e precisione sono molto di accoppiamento, migliorando la precisione del tiro.
elevate. La scatola di culatta è nuova. Nuovo Quella della nuova carabina Sabatti Tactical EVO è
anche il robusto otturatore a tre tenoni di chiu- una delle migliori azioni da tiro presenti sul mercato.
sura, con apertura veloce a 60° e dotato di ma- La rigatura è la Multiradiale Mrr, già nota per le pre-
netta con pomolo intercambiabile grazie al filetto stazioni che è in grado di fornire. Nel progetto della
da 5/16”. La qualità della finitura delle superfici Tactical EVO i passi di rigatura e la geometria del
a contatto assicura un livello di scorrevolezza profilo multiradiale sono stati migliorati ulteriormente,
e silenziosità di funzionamento che trova po- per offrire prestazioni superiori. La canna è cilindrica
chi paragoni in altre realizzazioni presenti sul e il diametro in volata è 28 mm. È disponibile anche
mercato. La carabina impiega anche un nuovo una versione per il mercato statunitense, con canna
estrattore realizzato in acciaio 17-4Ph, con un conica e volata di 22 mm. La volata è dotata, di serie,

128 T 03/2020
di filettatura da 5/8”, con relativo anello di protezione, per rapido. La nuova Tactical EVO è una carabina più moderna,
montare compensatori o freni di bocca. tecnologicamente avanzata ed esteticamente accattivante,
La calciatura in Nylon caricato con fibra di vetro è stata modi- ma soprattutto molto precisa e viste le elevate prestazioni
ficata per ospitare la nuova azione: l’esterno della calciatura che già la Tactical Syn è stata in grado di dimostrare sul
è stato rivestito con uno speciale prodotto, con una finitura campo, riuscire a raggiungere questi nuovi traguardi non è
di grande impatto visivo e una superficie leggermente grip- stato un obiettivo facile.
pante e molto resistente all’abrasione. Il calcio è disponibile Sabatti opera nel settore armiero da quasi 400 anni. Leader
in due differenti colorazioni: nero con venature bianche, per nella produzione di canne rigate, le cui eccellenti prestazioni
i modelli Tactical EVO Black e Tactical EVO Chrome; oppure le rendono molto apprezzate in tutto il mondo. A eccezione
color sabbia, per il modello Tactical EVO Desert. Le finiture dei calci, tutte le componenti delle armi Sabatti sono prodot-
sono le stesse anche per la versione Tactical EVO Us che, te all’interno dell’azienda, utilizzando le migliori tecnologie e
però, adotta un tecnopolimero speciale molto resistente, ma un know-how che poche altre aziende a livello internaziona-
più leggero, ed è fornita di 4 attacchi porta cinghia a sgancio le possono vantare

03/2020 T 129
informazione pubblicitaria
CHIAPPA FIREARMS SRL
via Milano, 2
25020 Azzano Mella (Bs)
tel. 030.97.49.065 - fax 030.97.49.232
info@chiappafirearms.com
2 0 2 0 www.chiappafirearms.com

Innovazione da 60 anni
CBR-9 BLACK RHINO
La Chiappa firearms CBR-9 Black Rhino calibro 9x21è
una pistola pensata per la difesa personale e per
impieghi professionali, un’arma mai vista, un progetto
originale. È costituita da un semi castello superiore in
cui si trovano tutte le componenti dell’arma e un fusto
in polimeri con l’espulsore e il caricatore, che si trova
all’interno dell’impugnatura. Utilizza una chiusura a massa
a funzionamento invertito, con otturatore leggero e cane
pesante. Il peculiare schema d’interazione tra il cane
e l’otturatore incrementa la forza d’inerzia e consente
all’arma di offrire un livello d’affidabilità costante con
qualsiasi caricamento. L’asse della canna è più basso
rispetto alla media del segmento e contribuisce alla
controllabilità nel tiro rapido, il suo baricentro si trova
nell’area dell’impugnatura. Un rompifiamma cilindrico con
intagli radiali riduce drasticamente la vampa di bocca.
Nella configurazione base, pesa 2.200 grammi, il calcio
estensibile con calciolo in polimero e l’impugnatura
frontale migliorano la stabilità e la precisione di tiro.

Scheda tecnica Sicure: sicura automatica; al 472 mm (18.6”) 2.300 grammi (5 libbre); 3.000
Modello: Cbr-9 Black Rhino grilletto; manuale Lunghezza totale: 430 mm (16.9”) grammi (6,6 libbre) la versione con
Tipo: pistola semi automatica Caricatori: bifilari con capacità di con calcio chiuso; 630 mm (24.8”) calcio fisso e quella con canna
Calibro: 9x21 15, 18 o 30 colpi con calcio aperto; 607 mm (23.8”) lunga
Azione: chiusura a massa Mire: ad alta visibilità in fibra ottica la versione con calcio fisso; 855 Materiali: acciaio, lega di alluminio
Funzionamento: a otturatore Rigatura: 6 righe, con passo di mm (33.6”) la versione (modello a ad alta resistenza, polimero
chiuso 1:12” (300 mm) canna lunga) Finitura: nero opaco
Scatto: Singola azione Canna: lunghezza 225 mm (9”) o Peso: 2.200 grammi (4.8 libbre);

RHINO 50DS SOFT AIR E AD ARIA COMPRESSA


Chiappa Firearms lancia una linea di
repliche, fedeli versioni del Rhino 5”: quattro
repliche soft-air e quattro ad aria compressa
calibro 4,5 mm. Realizzate interamente in
metallo, con impugnature in sintetico finto
legno, le repliche ad aria compressa della
gamma Rhino Co2 riprendono in pieno
l’estetica dei modelli originali, anche nella
fedele riproduzione dei marchi di fabbrica.
Le repliche hanno tamburo da sei colpi e
presentano un vano nell’impugnatura che
Scheda tecnica Capacità: 6 colpi ospita una singola bomboletta di Co2 da
Modello: Rhino revolver 5” CO2 Organi di mira: mirino fisso con 12 grammi come metodo di propulsione.
Tipo: replica revolver a CO2 inserto in fibra ottica, tacca di Lo scatto è in Doppia azione, con leva
Calibri: 6 mm BB Soft air; 4,5 mira regolabile d’armamento per l’azione singola, la sicura
mm (.177) modesta capacità Lunghezza canna: 127 mm (5”) è manuale. Sono munite di tacca di mira,
offensiva Lunghezza totale: 241 mm regolabile in elevazione e derivazione, e
Azione: a rotazione (9.5”)
di mirino fisso con inserto in fibra ottica.
Propulsione: ad anidride Peso (scarica): 893 grammi
carbonica Materiali: metallo, composito Tutti i modelli sono muniti di Picatinny rail
Sistema di scatto: Singola e Finiture: impugnatura in finto sotto la canna. I modelli Limited e Charging
Doppia azione legno, superfici metalliche con Rhino si caratterizzano per l’impugnatura in
Sicure: manuale, blocco del finitura nera, inox grigio scuro o finto laminato con guide per le dita e per la
tamburo versione Charging Rhino differenza di colore tra il telaio e le minuterie.

130 T 03/2020
informazione pubblicitaria
CONSORZIO ARMAIOLI ITALIANI
via Monte Guglielmo, 128/A
25063 Gardone Val Trompia (Bs)
tel. 030.83.17.52 - fax 030.83.14.25
info@conarmi.org
2 0 2 0 www.conarmi.org

Assistenza e alta formazione


a tutela del settore armiero
CONARMI nasce per dare voce ai produttori e all’indotto del settore armiero,
per tutelarne gli operatori e formarne le nuove leve.

A Conarmi possono associarsi piccoli, medi e grandi


produttori, armerie, artigiani che operano nell’indotto,
riparatori e contoterzisti, con grandi vantaggi in termini
Altra grande sfida è quella della formazione professiona-
le, con corsi aperti a tutti, appassionati compresi, e un
occhio di riguardo alle future generazioni di lavoratori del
soprattutto di assistenza. comparto.

LE PROPOSTE FORMATIVE DEL 2020


• Licenza armi ed esplodenti 1: dal 16 al 20
marzo e dal 20 al 22 maggio (in aula)
• Licenza armi ed esplodenti 2: dall’8 al 12
giugno e dal 16 al 18 settembre (in aula)
• Licenza armi ed esplodenti 3: dal 5 al 9
ottobre e dal 9 all’11 dicembre (in aula)
• Seminario art. 28 e legge 185/1990: 20
maggio (in aula)
• Seminario poligoni di tiro: 8 giugno (in aula)
• Seminario art. 31 armi comuni: 5 ottobre
(in aula)
• Balistica livello 1: dall’8 all’11 ottobre (in aula)
• Balistica livello 2: dal 15 al 19 aprile (in aula)
• Balistica forense: dal 25 al 30 maggio
(in aula, campo di tiro e laboratorio)
• Ottiche e balistica venatoria: 14 marzo
(in aula)
• Gsr - residui di sparo: 14 e 15 novembre
(in aula)
• Munizionamento spezzato: 22 e 23 febbraio
(in aula)
• Ricarica livello 1: 31 gennaio e 1° febbraio
(in aula)
• Ricarica livello 2: 21 e 22 febbraio (in aula
e officina didattica)
• Ricarica livello 3: 20 e 21 marzo (presso TSN
Gardone Val Trompia)
• Fochino da mina e pirotecnico: dal 6 al 10
ottobre (in aula)
• Manutenzione fucili caccia e tiro: 18 e 19
aprile / 23 e 24 maggio (in officina didattica)
• Manutenzione armi storiche: 17 e 18 ottobre
/ 14 e 15 novembre (in officina didattica)
• Armaiolo – lavorazione ferro e legno: dal
25 marzo al 30 aprile / all’8 maggio (in officina
didattica ed aula, in collaborazione con
Gi Group spa – Gi Formazione srl)

03/2020 T 131
informazione pubblicitaria
CONTESSA SRL
via Canossi, 18E
25060 Marcheno (Bs)
tel 030.86.16.48
info@portaotticacontessa.it
2 0 2 0 www.portaotticacontessa.it

L’attacco in acciaio più leggero


al mondo
La nuova tecnologia, made in Contessa, “STEEL INSERT SYSTEM CONTESSA®”
trasforma l’attacco Simply Black in un attacco completamente in acciaio.

ATTACCO SBP01
In questo nuovo attacco le
parti a contatto e di serraggio
sulla slitta sono interamente in
acciaio, mentre il corpo che
supporta gli anelli resta in lega
leggera, mantenendo in tal
modo il peso a soli 180 gr.

LA COSTANZA È LA SUA FORZA


La qualità dei nuovi attacchi Contessa
è confermata da questo bersaglio:
la rosata di 7 colpi calibro .308
Winchester a 200 metri è stata
ottenuta rimuovendo dopo ogni colpo
l’ottica dalla carabina (per un totale di
7 smontaggi-montaggi).

132 T 03/2020
informazione pubblicitaria
PEDERSOLI DAVIDE & C
via Artigiani, 57
25063 Gardone Val Trompia (Bs)
tel. 030.89.15.000
www.davidepedersoli.com
2 0 2 0 shop.davidepedersoli.com

Le novità 2020
della Davide Pedersoli
1886 CARBINE
Versione “carbine” del famigerato fucile a leva modello 1886. Camerato
nel sempre attuale 45/70. È facilmente riconoscibile grazie alla canna tonda
della lunghezza di soli 510 mm e alla calciatura all’inglese accessoriata con un calciolo
dal profilo arrotondato. La qualità produttiva è quella dei fucili a leva di casa Pedersoli, bascula
ricavata da forgiatura, canna realizzata dal pieno e rigata per brocciatura, meccanica lavorata a
Cnc e calciatura in noce finita per oliatura. Gli organi di mira si compongono di un mirino aperto
regolabile in deriva e una tacca di mira tipo militare regolabile in altezza.
Calibro Righe Passo (mm) Lunghezza canna (mm) Lunghezza totale (mm) Peso (kg) Colpi nel serbatoio
.45-70 6 460 508 1004 3,600 6

Prezzo al pubblico: 1.771 euro

HOWDAH HUNTER FLINTLOCK


Il successo ottenuto dalla versione a pietra focaia
della nostra doppietta ad avancarica ci ha indotto a
introdurre un modello corto, a due canne, con la medesima metodica
d’accensione. camerata in calibro 20 ad anima liscia, un’importante calciatura
in legno di noce, una coppia di acciarini a pietra focaia ultimati con finitura tartarugata chiara. La
nostra pistola Howdah Hunter Flintlock, elegante ma strutturata, romantica ma efficace grazie alle
canne prive di strozzatura che permettono l’utilizzo indifferenziato di munizione a palla o spezzata.
Calibro Lunghezza canna (mm) Lunghezza totale (mm) Peso (kg)
20 285 465 2,200

Prezzo al pubblico: 1.190 euro

COOK UNDERHAMMER
Essenziale, maneggevole e molto ben bilanciata. Caratteristiche importanti per una pistola da tiro
introdotta con l’unica finalità di portare i nostri tiratori sul gradino più alto del podio. Riproduzione
identica di un’originale di fine ottocento e quindi perfettamente in linea con il regolamento Mlaic, si
lascia apprezzare grazie all’impugnatura ergonomica in legno di noce ed al sistema di bloccaggio
della canna, facilmente rimuovibile dalla bascula attraverso l’asportazione di una spina conica
temperata che corre perpendicolarmente a bloccare i 2 elementi. il guardamano funge da molla
del cane, a identificare il sistema di percussione posizionato sotto la canna. Il sistema di mire si
compone di una tacca regolabile in altezza e di un mirino registrabile in deriva.
Calibro Righe Passo (mm) Lunghezza canna (mm) Lunghezza totale (mm) Peso (kg)
.36 7 450 205 360 0,92

Prezzo al pubblico: 991 euro

03/2020 T 133
informazione pubblicitaria
RC EXIMPORT SRL
via Tassinara, 5
47122 Forlì (Fc)
tel. 0543.72.87.88 - fax 0543.72.87.99
info@rc-cartridges.com
2 0 2 0 www.rc-cartridges.com

Le Rc per il Tiro dinamico


R c Eximport di Forlì ha presentato la sua linea di munizioni
calibro 12 dedicate al Tiro dinamico sportivo (Ipsc), frut-
to del suo know-how maturato in anni di vittorie ai massimi
è una linea di cartucce pensate per soddisfare ogni tiratore
che pratichi il Tiro dinamico sportivo, dal neofita al campione
affermato. La gamma copre tutte le tipologie di munizioni uti-
livelli nel Tiro a volo, abbinato ai consigli e all’esperienza di lizzabili in una gara di Shotgun Ipsc: birdshot (a pallini) con
tiratori leader in tale disciplina. RC DYNAMIC SHOOTING 28 grammi di piombo, buckshot (a pallettoni) e slug (a palla).

CARATTERISTICHE
• altezza massima della
cartuccia finita 58 mm,
adatta alle moderne fasce
porta munizioni;
• bossolo con stampe fluo
ad alta visibilità per una
rapida identificazione;
• corpo in materiale plastico
ruvido per agevolare la
presa durante le fasi di
caricamento;
• chiusura con profilo
accuratamente studiato
per favorire la corretta
alimentazione ed evitare
inceppamenti;
• polveri accuratamente
selezionate per fornire una
ridotta sensazione di rinculo e costanza di resa nelle diverse condizioni climatiche;
• innesco in grado di garantire una corretta accensione in ogni situazione e condizione;
• velocità che garantisce il rispetto del power factor in canne di ogni lunghezza;
• minore pressione per una più veloce ripetizione del colpo, per ridurre l’affaticamento del tiratore nelle lunghe sessioni di allenamento
e per una minore usura all’arma
• testate per il corretto funzionamento in fucili di diversa tipologia.

Altezza
Num. V1 Pressione
Munizione Tipo Bossolo Piombo massima Orlo
piombo (m/sec) (bar)
finita (mm)
Rc Dynamic Birdshot Long range 12/10/70 (verde) Temperato 6 410 600 58 Stellare
shooting 28 grammi
Rc Dynamic Birdshot Long range Hp 12/12/70 (blu) Temperato 6 430 570 58 Stellare
shooting 28 grammi
Rc Dynamic Birdshot Short range 12/10/70 (verde) Temperato 7,5 410 600 58 Stellare
shooting 28 grammi
Rc Dynamic Birdshot Short range Hp 12/12/70 (blu) Temperato 7,5 430 570 58 Stellare
shooting 28 grammi

Pressione Altezza massima


Munizione Tipo Bossolo Piombo V1 (m/sec) Orlo
(bar) finita (mm)
Rc Dynamic shooting Slug 12/12/65 Palla Cervo di 28 grammi 420 450 58 Tondo
Rc Dynamic shooting Buckshot 12/12/65 9 pallettoni 10/0 ramati 420 460 58 Tondo

134 T 03/2020
ORDIN
A LA BIBLIOTECA
I TO di 7
S U B shop.edisport.it

LE PISTOLE BERETTA I DERIVATI Ar15 LE PISTOLE GLOCK


Dalla storica “Modello Una guida completa Una guida completa per
1915” alla PX4 Storm: dedicata al piu’ famoso entrare nel “mondo”
quasi un secolo di pistole fucile militare del XX Glock. La filosofia
Beretta. Dall’azienda di secolo. La storia, il che contraddistingue
Gardone Val Trompia sono funzionamento e le prove il marchio austriaco
uscite le pistole d’ordinanza dei più interessanti “cloni” delle pistole che hanno
EURO delle nostre forze armate EURO proposti sul mercato, EURO cambiato la storia delle
24,90 e di polizia, divenute poi
successi mondiali. 24,90 raccontati attraverso le
prove di Armi e Tiro. 24,90 armi corte moderne.

EURO EURO

29,90 29,90

CARABINE BASCULANTI & C. LA TRAIETTORIA PERFETTA


L’autore vuole dare al cacciatore le nozioni necessarie per decidere razionalmente La caccia di selezione obbliga a conoscere ben precise
come comporre il trio “tipo di arma - calibro - tipo di cannocchiale”. La balistica variabili del tiro con la carabina: questo libro consente di
è stata contenuta in brevi capitoli, accessibili anche ai molti che non hanno conoscerle in modo semplice ed efficace. L’influenza data
simpatia per la matematica, spiegando il metodo con cui scegliere il calibro in dalla lunghezza di canna, gli effetti del vento, l’angolo di sito, il
base ai selvatici. Il testo descrive i vari tipi di fucili da caccia a canna rigata e i coefficiente balistico, tutto è approfondito
loro principali accessori. Capitoli specifici sono dedicati all’ottica di mira, all’uso con approccio pratico e concreto.
corretto e alla manutenzione. Le tavole di tiro alla fine del libro riportano le Tabelle balistiche complete per costruire le proprie tavole
traiettorie della maggior parte di proiettili disponibili sul mercato. di tiro individuali.

Per ordinare vai su: shop.edisport.it nella sezione libri


di 7 oppure chiama o scrivi al nostro Servizio cortesia
N.B.: Le spese di spedizione non sono comprese nei prezzi indicati
02.380.85.402 www.edisport.it assistenza.clienti@edisport.it
PROVA_canna rigata_Diamondback Db10 Cqb black calibro .308 Winchester

Piccola grande
belva...
̌"rqeq"rk "nwpic"fk"wpc"rkuvqnc."oc"Å"kp"0 "Ykpejguvgt<"eqpvtqnncdkng"itc|kg"
c"wp"htgpq"fk"dqeec"fc"ocguvtk."rtgekukqpg"fk"og||q"okpwvq"fエcpiqnq"itc|kg"cnnc"
ecppc" T"dqvvqpcvc."Å"wpc"xgtc"rguvg"ejg."rgtÐ."tkurqpfg"fqekng"ck"eqocpfk
Vguvq"fk"Twiigtq"Rgvvkpgnnk."hqvq"fk"Ocvvgq"Icnw||k

N
ell’universo delle piattaforme Ar, solitamente si chie- tallo del proiettile più che a intagliarlo. Il numero dispari di
de agli appassionati una scelta di campo molto preci- rigature consente di avere ogni singolo principio (groove) al
sa: se si desidera la potenza del .308 Winchester, l’op- quale fa riscontro sul lato opposto un “letto” (land) e non un
zione è la piattaforma Ar10 e di conseguenza gli in- altro principio, anche questo consente una maggiore unifor-
gombri e i pesi cominciano a diventare importanti; se, mità nella deformazione del proiettile e un minore stress sulla
invece, si desidera un’arma lunga compatta e maneggevole, camiciatura della palla e sul nucleo in piombo. Il risultato,
la scelta pressoché obbligata sarà verso la piattaforma Ar15 secondo le premesse, è una superiore precisione intrinseca.
in .223 Remington o .300 Blackout. Questo era vero in partico- Per quanto riguarda l’esemplare in prova, denominato non
lare fino ad alcuni anni fa: oggi come oggi, anche sulla “so- casualmente Cqb (close quarter battle, combattimento ravvi-
rellona” Ar10 ci sono aziende che propongono allestimenti cinato), la canna è lunga 13,5 pollici (pari a 344 millimetri),
piuttosto arditi, con canne anche molto corte per lo standard visto il rapporto tra lunghezza e calibro impiegato al posto del
del calibro, determinando così la nascita di creature mitolo- classico rompifiamma tipo birdcage è stato ritenuto più op-
giche che riescono a “impacchettare” un calibro tutto somma- portuno investire su un coreografico ma anche efficace freno
to importante come il .308 Winchester in un formato decisa- di bocca a due stadi, con due ampi sfiati laterali e due coppie
mente maneggevole, a metà strada tra la carabina e la pisto- di fori divergenti più piccoli sul lato superiore. Questa confor-
la. Potrebbero essere tutto sommato definite “Pdw magnum”. mazione consente di addomesticare le reazioni allo sparo, sia
Uno dei progetti più interessanti in questo senso disponibile sotto il profilo del rinculo (funzione devoluta principalmente
in Italia è il modello Cqb della statunitense Diamondback agli sfiati laterali), sia sotto il profilo del rilevamento (per il
firearms, distribuita in Italia dalla Prima armi di Pinasca (To). quale sono preposti i fori superiori).
Upper e lower receiver sono realizzati mediante forgiatura e
Come è fatta portano il marchio di produzione di una delle più famose azien-
Diamondback firearms è sul mercato dalla fine degli anni Ot- de di forgiatura statunitense, la Cerro forge: presentano solu-
tanta, il suo core business è rappresentato dalle piattaforme zioni piuttosto classiche per la piattaforma, quindi sportello
Ar10 e Ar15 (recentemente declinate anche in 9x19 mm) ma non parapolvere incernierato per la finestra di espulsione, forward
mancano anche prodotti più originali, come le pistole semi-
automatiche con fusto polimerico Db9 e Dbam29. L’azienda
dichiara orgogliosamente che tutte le componenti delle proprie
armi sono realizzate negli Stati Uniti. Una specifica divisione PER CHI VUOLE COMPRARLA
dell’azienda si occupa della produzione di canne (anche per A chi è indirizzata: minimalista, occorre l’unica carabina
a chi vuole una rimpiazzarlo su piattaforma
conto terzi), caratterizzate da un elevato livello qualitativo carabina Ar-style in Perché comprarla: Ar10 disponibile
sotto l’aspetto delle tolleranze (entro il decimillesimo di polli- .308 Winchester compattissima, in Italia che possa
ce) e dall’impiego della rigatura 5R ottenuta mediante botto- compatta, ma anche potentissima, paragonarsi è la T73
natura. Come è noto, la rigatura 5R prevede 5 principi che, potente precisa, controllabile Tac 308, disponibile
invece di avere un profilo rettangolare, presentano un profilo Cosa richiede: il Con chi si con canne lunghe da
calciolo è veramente confronta: 12 a 24 pollici.
trapezoidale, andando a “spingere”, cioè a comprimere, il me-

136 7 3/2020
GUARDA IL VIDEO

Piattaforma Ar10, ma
soli 13,5 pollici di
canna: è la carabina
Diamondback Db10 Cqb
calibro .308 Winchester.

3/2020 7 137
PROVA_canna rigata_Diamondback Db10 Cqb black calibro .308 Winchester

1. Diamondback firearms
è un’azienda attiva
dall’ormai lontano 1989
e si distingue per la
produzione interamente
statunitense delle proprie
armi. 2. L’impugnatura è
una Hexmag anatomica e
grippante grazie alla texture
a esagoni. La sicura è
ambidestra. 3. Il calcio è
minimalista, il calciolo
Shockwave technologies
Blade pistol stabilizer
servirebbe per la verità
come ausilio nel cavo
dell’avambraccio, ma siamo
riusciti a sfruttarlo anche
nell’imbracciata normale.
4. Fondamentale il freno di
bocca a due stadi, che
prevede due ampie
finestrature laterali e
quattro fori superiori.

assist per la chiusura manuale assistita dell’otturatore, prisma una presa salda anche a chi non abbia mani grandissime. Sui
deflettore dei bossoli. Sul lato destro del lower si trova il pul- due lati e inferiormente presenta sette feritoie per l’applica-
sante di sgancio caricatore, profondamente incassato in una zione di accessori con interfaccia M-lok, ulteriori feritoie sono
serie di rilievi semicircolari di protezione, sul lato opposto si presenti sui quattro lati obliqui ma, in tal caso, si tratta di
trova la leva di arresto in apertura dell’otturatore. La sicura feritoie di alleggerimento e per favorire la ventilazione della
manuale, con classico profilo a goccia, è presente su entram- canna. L’astina ha una lunghezza di 13 pollici, quindi arriva
bi i lati del lower, quella sul lato destro è fissata all’asse me- pressoché alla volata della canna, lasciando fuori giusto solo
diante una vite Allen. Il ponticello è integrale al lower (e non il freno di bocca.
montato in un secondo momento) e presenta un leggero arro- L’impugnatura è una Hexmag, in gomma grippante grazie al-
tondamento all’infuori, allo scopo di garantire il miglior comfort la texture a esagoni in rilievo (da qui il nome), ha anche un
di sparo, anche magari indossando guanti tattici. profilo anatomico con backstrap arcuato e front strap con in-
Sulla sommità dell’upper è presente la classica slitta Picatin- cavi per le dita, che consente una presa veramente naturale
ny a tutta lunghezza per l’installazione di ottiche di puntamen- ed efficace. Il calcio in realtà… non è un calcio: si tratta dello
to, la quale si raccorda con la Picatinny presente sull’astina Shockwave technologies Blade pistol stabilizer ed è uno di
in lega leggera, creando una “pista di decollo” veramente quegli accorgimenti tecnici che negli Stati Uniti vengono pro-
lunga per giocare con dispositivi ottici di mira o mire metal- posti con gli Ar a canna corta, qualificati “pistol”: in realtà,
liche a piacere. Meccanicamente l’arma è Stoner “ortodossa”, come abbiamo premesso, non è un vero calcio nel senso che
quindi con sfruttamento diretto dei gas e otturatore rotante a non è progettato per essere impiegato dalla spalla (anzi, negli
sette alette di chiusura. Canna, otturatore e portaotturatore Usa è proprio vietato imbracciare un Ar “pistol”, anche se re-
sono protetti mediante una nitrurazione nera, mentre upper e centemente si sono esplicitate deroghe a questo principio),
lower receiver sono rivestiti con una resistente anodizzazione sarebbe un ibrido tra un "vero” calcio e un cosiddetto pistol
nera opaca. L’otturatore è di produzione Dpms. brace (che però normalmente “abbraccia” l’avambraccio, cosa
che questo blade non fa) bensì nasce per consentire un pun-
I fornimenti tamento più pratico rispetto alla sola impugnatura con le ma-
L’astina, come anticipato, è in lega leggera, ha profilo ottago- ni, puntandolo contro l’incavo del braccio. Per questo motivo
nale e presenta una larghezza di 42 millimetri, consentendo rispetto a un normale calcio collassabile risulta corto, ma visto

138 7 3/2020
1. L’astina ha slitta Picatinny superiore e interfacce M-lok sui lati e inferiormente,
per l’applicazione di eventuali accessori. 2. L’upper prevede
sportellino parapolvere per la finestra di espulsione, forward assist e deflettore
per i bossoli. 3. Molto tradizionale la meccanica, con sfruttamento
diretto dei gas sistema Stoner e otturatore rotante a sette alette. 4. Lo scatto
è monostadio, più che onesto per la categoria.

Targa 6-24x50. Due erano gli elementi che ci incuriosivano in


un’arma in .308 Winchester con canna così corta: da un lato la
perdita di velocità rispetto ai dati dichiarati dalle aziende, con
le munizioni testate; dall’altro la maggiore o minore perdita
in termini di capacità di raggruppamento della rosata, rispet-
to a lunghezze di canna più “umane” per il .308 Winchester
che, per la piattaforma Ar10, di norma sono comprese tra i 16
e i 20 pollici. Dopo una prima presa di contatto balistica, in
appoggio anteriore, abbiamo ritenuto di privilegiare le palle
di maggior peso tra i caricamenti a nostra disposizione (in
omaggio anche a un passo di rigatura di 1:10 pollici), quindi
abbiamo selezionato le Sellier & Bellot Fmj di 180 grani e le
Fiocchi Perfecta Hpbt di 175 grani. Con le prime, senza neanche
prendere particolare confidenza con l’arma, abbiamo piazza-
to tre colpi in soli 20 millimetri a 100 metri, mentre con le se-
conde abbiamo realizzato un raggruppamento di addirittura
che in Italia l’arma è classificata giuridicamente come cara- 15 millimetri alla medesima distanza, praticamente mezzo Moa.
bina, abbiamo voluto “trattarlo” come se fosse un vero calcio Quanto cala la velocità? Cala, cala, però tutto sommato non
fisso per Ar, utilizzandolo quindi alla spalla. in modo drammatico: le Fiocchi hanno sviluppato una media
Lo scatto è un classico single stage del peso di circa 2.500 gram- di 720 metri al secondo contro un dato dichiarato (probabil-
mi, la corsa è pulita e il peso è ripartito uniformemente, senza mente in canna manometrica di 600 mm) di 800 metri al secon-
indurimenti improvvisi a ridosso del fatidico sgancio. do, mentre le Sellier & Bellot hanno sviluppato una media di
673 metri al secondo, contro una velocità ufficiale di 735 metri
La nostra prova al secondo. Quindi, siamo tra gli ottanta e i cento metri al
La prova a fuoco si è svolta sulle linee dell’Isola del tiro di secondo di differenza che, tutto sommato, con una canna lun-
Cologno al Serio (Bg), dopo aver applicato sull’arma un’ottica ga meno di 35 centimetri, non è poi moltissimo. La canna cor-

3/2020 7 139
PROVA_canna rigata_Diamondback Db10 Cqb black calibro .308 Winchester

ta determina, oltre al calo velocitario, anche un aumento del- minimalista (che, ripetiamo, non nasce come calciolo) è molto
la deviazione standard, il che è del tutto logico visto che la sottile e quindi si pianta nell’incavo della spalla non esatta-
carica non può bruciare tutta e in modo ottimale in così poca mente in modo confortevole, ma con il giaccone invernale
canna, visti però i risultati sul bersaglio riteniamo che gli ef- dobbiamo ammettere che non è poi così penalizzante, anche
fetti possano essere in qualche modo evidenziati solo su di- nelle sessioni di tiro prolungate. La vera magia è costituita
stanze di 300 metri o giù di lì, distanze che sono tuttavia un po’ dal freno di bocca, che addomestica il “pillolone” .308 Winche-
in contraddizione con la ragion d’essere di quest’arma, che è ster in modo veramente ottimale, consentendo un rinculo per-
fatta per saturare l’area su distanze medio-brevi, tra i 50 e i fettamente rettilineo ma anche docile, tutt’altro che violento.
150 metri al massimo. Una volta assolti i nostri doveri di “cer- Nonostante i fori superiori siano simmetrici (taluni produttori
tificazione balistica”, abbiamo dato il via alle danze con una privilegiano un lato rispetto all’altro), non si sono verificate
serie di “innaffiate” sparando in piedi all’imbracciata, per anomalie torsionali dell’arma in risposta al colpo, il compor-
verificare il comportamento dinamico dell’arma: il calciolo tamento è perfettamente rettilineo senza “svirgolate” su un

1. I recessi di chiusura
dell’otturatore nel
prolungamento di culatta
e l’ugello del tubo
convogliatore dei gas.
2. Vista inferiore
dell’astina, con le sedi
dell’interfaccia M-lok
presenti anche su questo
lato. 3. L’arma in
smontaggio ordinario.

140 7 3/2020
La compattezza dell’arma è estrema, così
anche la maneggevolezza.

TA B E L L A B A L I S T I C A
Munizioni commerciali
Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (m/sec) Sd E0 (joule) E0 (kgm)
Fiocchi Perfecta Hpbt 175 720 6,0 2.939 299,6
Sellier & Bellot Fmj 180 673 16,0 2.641 269,3
Nota: rilevazioni effettuate a 1 m dalla volata con cronografo Rcbs Ammomaster.

Si ringraziano l’armeria De Gradi di Corsico (tel, 02.44.71.838, degradi.it), l’Isola del tiro di Cologno al Serio (tel. 344.05.75.829, isoladeltiro.it) e il direttore di tiro Giuseppe Rota per la
collaborazione.

1. Tre colpi in 20 mm a 100 metri in appoggio anteriore, con ottica Targa 6-24x50,
utilizzando cartucce Sellier & Bellot Fmj 180 grs. 2. Tre colpi in 15 mm, nelle
stesse condizioni della rosata precedente ma con cartucce Fiocchi Perfecta con palla
Hpbt 175 grs. 3. La prova a fuoco all’Isola del tiro di Cologno al Serio (Bg).

lato o sull'altro. Doppiare i colpi diventa uno scherzo, ma la


SCHEDA TECNICA cosa più divertente in assoluto è che l’arma alla fine ha l’in-
Produttore: Diamondback Lunghezza totale: 870 mm gombro di un Ar supercompatto in .300 Blk, spara palle dello
firearms, Scatto: single stage, peso di stesso calibro e anche magari dello stesso peso, ma con il
diamondbackfirearms.com sgancio 2.500 grammi circa doppio dell’energia cinetica e, soprattutto, la sensazione di
Distributore: Prima armi, via Percussione: cane interno
San Paolo 10, 10060 Pinasca Mire: slitta Picatinny sulla
trovarsi tra le mani una vera e propria belva. Estrazione ed
(To), tel. 0121.32.14.22, sommità della carcassa e espulsione vigorose, un soffio di bocca decisamente impor-
primarmi.it dell’astina per l’installazione tante, tanto da riuscire a disattivare ripetutamente il monitor
Modello: Db10 Cqb black di ottiche di puntamento (in delle telecamere sulla linea di tiro, perché la vibrazione e la
Tipo: carabina semiautomatica prova, Targa 6-24x50) spinta erano tali da far uscire la spina dello schermo dalla
Calibro: .308 Winchester Sicura: manuale ambidestra
Funzionamento: sfruttamento sul fusto presa sulla parete alle nostre spalle!
diretto dei gas tipo Stoner Materiali: carcassa in lega
Alimentazione: caricatore leggera, canna e meccanica in Quindi?
bifilare tipo Ar10 a presentazione acciaio al carbonio L’arma è veramente maneggevole, ma regala una sensazione
alternata Finiture: carcassa anodizzata,
Numero colpi: 20 canna nitrurata nera
di grande potenza, a partire dal massiccio caricatore metalli-
Canna: bottonata, rigatura 5R, Peso: 3.500 g co da 20 colpi. Spararci è veramente un piacere, sia dal punto
lunga 13,5 pollici (344 mm) Qualifica: arma sportiva di vista delle reazioni allo sparo, sia dal punto di vista della
con freno di bocca a due stadi, Prezzo: 1.699 euro, Iva inclusa; precisione sul bersaglio. Il tutto congiunto a un prezzo che,
passo di rigatura 254 mm (10 versione Flat dark earth, obiettivamente, per la classe alla quale appartiene l’arma, è
pollici) 1.749 euro
decisamente conveniente.

3/2020 7 141
PROVA_revolver_Colt Cobra inox calibro .38 special

Un serpente
tutto nuovo
Porta il nome di un illustre predecessore dell’azienda del cavallino,
nuovi però sia i materiali, sia la meccanica: ben
controllabile, sa essere preciso grazie soprattutto a uno scatto eccellente
Testo di Ruggero Pettinelli, foto di Matteo Galuzzi

C
on il Cobra oggetto della nostra prova, Colt ha annun- allo sparo, in particolar modo pensando alle cartucce +P che
ciato nel 2016 il proprio ritorno nel mercato dei revolver l’arma è in grado di digerire e che, Oltreoceano, sono molto
per la difesa personale e il tiro e la commercializzazio- quotate ancor oggi per la difesa personale per l’eccellente
ne è iniziata nel 2017. Oggi la gamma comprende nu- rapporto tra la potenza, vicina a quella di un .357 magnum, e
merosi modelli, con cane provvisto di cresta oppure la controllabilità. Sempre per agevolare la gestione del rincu-
bobbed, finitura inox satinata oppure lucida o, ancora, nera lo, l’impugnatura è stata spostata all’indietro di circa 3 milli-
opaca Dlc (Diamond-like carbon) e persino two-tone (telaio metri e, inoltre, risulta di tipo moderno, una Hogue Monogrip
satinato, tamburo nero). Le guancette possono essere polime- con incavi anteriori per le dita e texture grippante sui lati.
riche, come nell’esemplare in prova, oppure in legno massel- Anche all’interno, tuttavia, le modifiche sono sostanziali: l’ar-
lo o, ancora, in legno laminato. Il nome Cobra è, per gli appas- ma ha sempre cane esterno e scatto in Singola e Doppia azio-
sionati dei revolver dell’azienda del cavallino, molto evocati- ne, il tamburo si apre sempre azionando all’indietro il notto-
vo in quanto proprio con questo nome fu battezzato uno dei lino posto sul lato sinistro, ma mentre il Cobra originale ave-
primi revolver lightweight (cioè più leggeri rispetto al consue- va molla cinetica a “V” che con il braccio superiore forniva la
to, grazie all’utilizzo della lega di alluminio) della Casa, ven- spinta al cane e con quello inferiore forniva il ritorno del gril-
duto ininterrottamente dal 1950 al 1981. In pratica, costituiva letto, oggi la molla è per così dire a “mezza V”, nel senso che
la versione alleggerita, con telaio in lega d’alluminio, del solo il suo braccio superiore continua a svolgere la funzione
Detective special e, proprio come il Detective, nel corso della originaria, mentre il braccio inferiore è stato troncato e serve
sua produzione (più precisamente dal 1972) fu progressiva- solo per l’incastro della molla nella propria sede nel telaio. Il
mente perfezionato dal punto di vista estetico e funzionale, grilletto è dotato, per il ritorno, di una propria molla a filo. In
aggiungendo la carenatura sottocanna per l’astina di espul- origine il Cobra aveva un cane a rimbalzo con percussore im-
sione dei bossoli, che originariamente non era prevista e che perniato sul cane medesimo, oggi invece si è optato per una
si ritrova anche sul Cobra dei nostri giorni. più funzionale e soprattutto iper-sicura meccanica con transfer

Il nuovo Cobra
Il Cobra “edizione 2017” mantiene in comune con l’arma dei
tempi che furono il nome e, grosso modo, il formato comples- PER CHI VUOLE COMPRARLO
sivo: relativamente a tutto il resto, sono tali e tante le modifi- A chi è indirizzato: per esprimersi al Con chi si
che, gli aggiornamenti e le migliorie che possono ben dirsi a chi desidera un meglio confronta: con
due armi completamente differenti. A partire, innanzi tutto, revolver per difesa Perché comprarlo: gli altri revolver di
personale e abitativa meccanica moderna concezione
dal materiale del telaio, che è passato all’acciaio inox satina- compatto ma anche modernissima, full metal in .38
to, portando il peso complessivo a 700 grammi contro i circa robusto, impervio, ottime finiture special a cane
450 dell’originale in lega leggera e i circa 600 del Detective docile, preciso nei punti soggetti esterno con canna
special della stessa epoca. Al di là della resistenza agli agen- Cosa richiede: un a lavoro che si lunga 2 pollici, come
ti atmosferici, l’impiego dell’acciaio inox e il conseguente minimo di selezione traducono in uno il Taurus 856 o il
del munizionamento scatto impeccabile Ruger Sp101.
aumento ponderale vanno a beneficio della controllabilità

142 7 3/2020
Il Colt Cobra è il primo
revolver dell’azienda del
cavallino, dopo molti
anni di assenza da
questo segmento del
mercato.

3/2020 7 143
PROVA_revolver_Colt Cobra inox calibro .38 special

bar e percussore a grano riportato nel fusto. In pratica, in po-


sizione di riposo il cane appoggia contro il telaio grazie alla
propria propaggine superiore aggettante, senza però riuscire
a toccare il percussore. Solo con la pressione volontaria sul
grilletto si solleva una leva (la transfer bar appunto) che tra-
smette l’urto del cane al percussore, determinando lo sparo.
Rilasciando il grilletto, la leva si abbassa nuovamente. Con
questo sistema, l’arma anche in caso di caduta e urto di for-
tissima entità non può sparare accidentalmente.
Il tamburo bascula sul lato sinistro per il rifornimento, ha una
capacità di sei colpi e un diametro di 35,6 millimetri. Tanto per
fare un paragone, il diametro è superiore di solo 1,6 millimetri
rispetto al tamburo dei moderni revolver M&P Bodyguard 38
di Smith & Wesson, che però portano 5 colpi. Sfidiamo chiunque
a dire se sia in grado di accorgersi, nella tasca o alla cintura,
di una differenza di 1,6 millimetri…
L’apertura del tamburo è, come da tradizione Colt, demandata
al nottolino sul lato destro, che deve essere arretrato: con que-
sto movimento si arretra anche il puntone centrale che blocca
il tamburo in chiusura vincolando il centro della stella di espul-
sione, non c’è un secondo punto di chiusura né peraltro Colt
lo ha mai previsto sui propri revolver: basta dare un’occhiata
allo spessore del puntone in questione per capire che un se-
condo punto di chiusura è fatica sprecata. Inoltre, il tamburo
è trattenuto anche dalla guancia del nottolino di apertura, che
contrasta con il profilo laterale della dentiera di rotazione.
Come sui Detective special e sui Cobra dell’ultimo periodo
costruttivo, anche il nuovo Cobra ha la carenatura sotto la
canna per l’astina dell’espulsore, il che è benefico perché im-
pedisce danni fortuiti alla bacchetta in questione, conferisce
un look moderno e accattivante e contribuisce, infine, a un
aumento di qualche grammo nella parte anteriore a beneficio
di un assetto più appruato nel tiro.

Mire e scatto
Le mire sono classiche per difesa, costituite da una tacca a
“U” fissa, ricavata nel telaio per fresatura, e da un mirino bru-

1. Il tamburo, basculante sul lato sinistro, ha la capacità di sei cartucce calibro .38
special. 2. L’arma è interamente realizzata in acciaio inox. In evidenza il robusto perno
di chiusura del tamburo e, sopra di esso, il grano in acciaio con il foro di egresso del
percussore. 3. Il meccanismo di scatto si avvale di una transfer bar, che trasmette
l’urto del cane al percussore solo quando il grilletto è volontariamente premuto. 4. La
canna è lunga 2 pollici e porta integrata la carenatura per l’astina di espulsione.

144 7 3/2020
1. L’escursione dell’astina di espulsione dei bossoli è più che sufficiente per garantire
la caduta dei bossoli .38 special. 2. La meccanica è celata da una cartella
sul lato sinistro. La molla principale non è più a “V” come nella tradizione Colt, il
grilletto infatti ha una propria molla di ritorno a filo. 3. Il tamburo può essere ribaltato
per il rifornimento tirando all’indietro il nottolino sul lato sinistro del telaio.
4. Il mirino è moderno, con inserto in fibra ottica, vincolato alla canna per mezzo di un
grano. 5. Il cono di forzamento della canna.

nito con inserto in fibra ottica di colore rosso, fissato sulla


sommità della canna tramite un grano. Forse sarebbe stato
utile avere ancora un po’ più di luce ai lati del mirino, colli-
mando la tacca, ma in effetti la fibra ottica contribuisce in
modo ottimale alla collimazione istintiva e, per di più, il miri-
no nero, ma con “occhio” rosso centrale fluorescente e la tacca
“bianca” (perché inox) hanno il vantaggio di spiccare su qual-
siasi superficie, chiara o scura che sia.
Lo scatto è uno degli aspetti che ci ha maggiormente entusia-
smati dell’arma: la Doppia azione non è leggerissima (5 kg)
ma è veramente di pulizia esemplare, con corsa costante e
appena un leggero indurimento nell’istante precedente lo
sgancio, determinato forse dalla transfer bar. La Singola azio-
ne può essere definita “da tiro”, con uno sgancio in un solo
tempo netto e definito, con un peso di circa 1.000 grammi. Con
queste caratteristiche, trovare l’affiatamento con lo scatto è
veramente questione di pochi istanti.

La nostra prova
La prova a fuoco si è svolta sulla distanza dei 10 metri, spa-
rando in Doppia azione in posizione isoscele, tiro lento (ma
neanche troppo…) mirato. Sia la distanza, sia la tipologia di

3/2020 7 145
PROVA_revolver_Colt Cobra inox calibro .38 special

scatto sono a nostro avviso quelli più consoni per un revolver di 110 grani. Non si pensi che il wad cutter sia stato da noi
destinato alla difesa personale con canna di 2 pollici. Sicura- scelto in contraddizione con quanto appena esposto relativa-
mente c’è chi riesce a sparare in Singola azione a 25 metri con mente al tiro accademico con i revolver 2 pollici: il wad cutter
eccellenti risultati con queste armi, e gli facciamo tanto di è un caricamento che noi abbiamo sempre consigliato per la
cappello, ma è abbastanza evidente che lo scopo per il quale difesa personale abitativa e sempre consiglieremo, perché a
sono nati questi revolver è altro rispetto al tiro accademico e fronte della bassa velocità iniziale (confermata, peraltro, nel-
in tale frangente vanno testati. la prova del Cobra) offre un’ampia superficie frontale di im-
Abbiamo selezionato una gamma eterogenea di cartucce com- patto che scarica subito tutta l’energia, basso rinculo, vampa
merciali, che vanno dalle tranquille wad cutter Geco 148 grs pressoché assente e bassa rumorosità. Tra l’altro in una canna
alle classicissime Fiocchi Fmj a punta ogivale di 158 grani, di 2 pollici un wad cutter perde il più delle volte, in proporzio-
per passare alle Semiblindate a punta molle sempre Fiocchi ne e in valore assoluto, molta meno velocità rispetto a carica-
di 125 grani e, infine, alle leggere Fmj a punta piatta Fiocchi menti più tradizionali. Pensateci…

1. L’impugnatura
Hogue in gomma è
estremamente
confortevole e consente
l’appoggio anche del dito
mignolo. È fissata al
telaio per mezzo di una
vite inferiore.
2. Il grilletto è sottile, ma
correttamente arcuato.
Lo scatto, in particolar
modo, ha eccellenti
caratteristiche sia in
Singola sia in Doppia
azione. 3. L’arma
rappresenta un buon
equilibrio tra le esigenze
di occultabilità
e quelle di un buon
controllo al tiro.

146 7 3/2020
TA B E L L A B A L I S T I C A
Munizioni commerciali
Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (m/sec) Sd E0 (joule) E0 (kgm)
Fiocchi Fmjrn 158 238 4,0 290 29,6
Fiocchi Sjsp 125 276 4,0 309 31,4
Fiocchi Fmjfn 110 257 9,0 235 29,9
Geco wad cutter 148 168 10,0 135 13,8
Nota: media su 5 colpi, rilevazioni eseguite a 1 m dalla volata con cronografo Rcbs Ammomaster.

Si ringrazia l’armeria De Gradi di Corsico (tel, 02.44.71.838, degradi.it) per la collaborazione.

1. Rosata in doppia azione a 10 metri con cartucce Geco wad cutter 148 grs, i centri con mani sudate o bagnate. Sottile anche il grilletto (sempre
più lontani distano 45 mm. 2. Sei colpi in 50 mm a 10 metri in doppia azione con le 6 mm), ma la Doppia azione si gestisce in modo ottimale. Le
Fiocchi Sjsp 125 grs. 3. Sei colpi in 35 mm a 10 metri con le classiche Fiocchi Fmjrn
158 grs. 4. Sei colpi sempre in 35 mm a 10 metri con le Fiocchi Fmjfn 110 grs.
rosate sono risultate ben concentrate e omogenee. L’asta di
espulsione dei bossoli ha una escursione di 21,4 millimetri,
che sono ovviamente meno rispetto alla lunghezza dei bosso-
li, ma azionandola con il dovuto vigore si ottiene comunque
Per quanto riguarda le reazioni allo sparo, le più pepate sono una fuoriuscita netta con caduta a terra, a prescindere dalla
risultate le Sjsp, ci aspettavamo fossero invece le Fmjfn di 110 potenza del caricamento.
grs ma queste ultime, invece, hanno avuto una velocità alla Qualche parola ci sentiamo di rivolgerla agli affezionati del-
bocca inferiore (nonostante il minor peso di palla e nonostan- la storica produzione Colt, oggi inevitabilmente un po’ inca-
te siano accreditate ufficialmente della medesima velocità nutiti sulle tempie, che già sappiamo per certo che avranno
alla bocca delle 125 grs Sjsp) e sono per giunta arrivate sul iniziato la lettura di questa prova con la inevitabile giacula-
bersaglio leggermente più in basso rispetto al punto mirato, toria del “ah, non sono più le bruniture lucide di un tempo” e
laddove invece tutte le altre sono arrivate “giuste” sul punto “ah, ma come li faceva negli anni Settanta non torneranno
mirato. Le Sjsp sono anche quelle che hanno dato la maggior più”. Ed è assolutamente vero. Però, c’è anche il fatto che non
vampa di bocca che, tuttavia, seppur nella quasi oscurità del ha alcuna attinenza con i motivi per i quali si deve scegliere
tunnel non hanno comportato un particolare abbagliamento. un revolver come il nuovo Cobra. Il nuovo Cobra è un’arma
L’impugnatura è ben grippante e consente un efficace appog- costruita secondo criteri moderni, che implicano quindi certa-
gio anche al dito mignolo, che normalmente invece con gli mente il ricorso a microfusioni e l’impiego dell’inox satinato
snub nose risulta disoccupato. Ottimo lo spessore della gom- al posto dell’acciaio al carbonio con bruniture lucide, ma al
ma in corrispondenza della costola posteriore del telaio, l’am- possessore sa restituire una finitura delle componenti sogget-
mortizzazione è efficacissima così come il comfort, abbiamo te a scorrimento tuttora eccelsa (il timing del tamburo è sem-
tirato un bel 150 colpi di seguito senza avvertire alcun senso plicemente granitico…), una meccanica moderna, razionale e
di fastidio alla mano. Il cane è sottile (6 mm) ma la cresta è soprattutto sicura, un sistema di mira adeguato ai tempi e ai
ben rilevata e, quindi, azionabile con grande comodità anche nuovi materiali disponibili, una controllabilità nel tiro rapido
semplicemente eccezionale. Questo è quanto, e nulla, ma pro-
prio nulla ha a che vedere con le bruniture “di una volta” e
quello che volete voi. Se siete in vena di nostalgie comprate
SCHEDA TECNICA un cimelio dell’epoca, se volete qualcosa da usare per difesa,
Produttore: Colt, colt.com Scatto: Singola e Doppia azione su cui contare, comprate il nuovo Cobra perché lo merita. Pun-
Distributore: Prima armi, via Percussione: cane esterno, to, fine del discorso e fine del romanticismo (fuori luogo)!
San Paolo 10, 10060 Pinasca percussore a grano nel fusto
(To), tel. 0121.32.14.22, Sicura: transfer bar che
primarmi.it comunica l’urto del cane al Conclusioni
Modello: Cobra inox percussore solo a grilletto Il revolver vanta dimensioni contenute e una buona maneg-
Tipo: revolver premuto gevolezza, nonostante il peso non sia ovviamente il più con-
Calibro: .38 special+P Mire: tacca di mira fissa, mirino tenuto della categoria. Il suo punto di forza è la docilità al tiro
Alimentazione: tamburo in fibra ottica
basculante Materiali: acciaio inox,
che, congiunta a ottime caratteristiche dello scatto, consente
Numero colpi: 6 impugnatura in gomma una precisione intrinseca molto valida sul bersaglio, che con
Lunghezza canna: 53,3 mm Finiture: satinatura opaca un minimo di pratica può accompagnarsi a un tiro veramente
Lunghezza totale: 7,25 pollici Peso: 701 g celere. È sicurissimo nell’uso e impervio agli agenti atmosfe-
(184 mm) Qualifica: arma comune rici, chiede solo di essere nutrito e di essere il vostro angelo
Spessore: 35,6 mm Prezzo: 1.269 euro, Iva inclusa
custode…

3/2020 7 147
PROVA_pistole semiautomatiche_Glock G48 Rail Fs calibro 9x21

Snella
e dotata
Chhkcpec"nc"I "Uknxgt"unkfg"g"nc"I "Dncem"カcogtkecpcキ."fcnng"swcnk"fkhhgtkueg"
rgt"ng"okpk"iwkfg"cn"fwuv"eqxgt"ejg"eqpugpvqpq"fk"kpuvcnnctg"
ukuvgok"cwuknkctk"fk"oktc"eqorcvvk0"Rgt"rqvgp|c"g"xqnwog"fk"hwqeq."nc"unko"pqp"
hc"tkorkcpigtg"ng"rkuvqng"rk "itcpfk"g"rgucpvk
Vguvq"g"hqvq"fk"Fqogpkeq"Ikcswkpvq

L
a Glock G48 Rail Fs è l'evoluzione oserei dire naturale del- costi di produzione e trasmette reazioni allo sparo addolcite ri-
la G48 Silver slide, provata sul numero di giugno dello spetto ai telai metallici. Il progetto Glock si distingue per il po-
scorso anno: differisce dal modello precedente per la pre- sizionamento basso della canna, favorevole per la riduzione del
senza al dust cover delle mini guide destinate all’installa- rilevamento. Diversi sono i componenti metallici del fusto: le
zione di mire ausiliarie di piccole dimensioni. Altra diver- guide a lamina anteriori e posteriori per lo scorrimento del car-
sificazione è la finitura nDlc del carrello al posto del trattamento rello; la placchetta inglobata nel dust cover con il numero di
grigio satinato, che accomuna la G48 Rail Fs alla G48 Black matricola; il traversino di fermo della canna, non più sospinto da
(senza guide al fusto) commercializzata negli Usa. In pratica, per una molla a lamina, come per le Glock di terza e quarta genera-
il modello oggetto della nostra prova, si è proceduto in modo zione, bensì da una di tipo elicoidale; l’hold open che incorpora
analogo alla messa a punto della G43X Rail Fs (Armi e Tiro, feb- la molletta elicoidale antagonista, che appoggia sul corrispon-
braio 2020), dopo la G43X Silver slide. dente risalto del fusto; il blocchetto che interagisce con la canna
per lo svincolo e il ripristino della chiusura geometrica e, infine,
Front serrations l’espulsore e altri componenti del minuscolo pacchetto di scatto.
Camerata in 9x21 per la commercializzazione nel nostro Paese, Il pulsante rigato di sgancio del caricatore è reversibile. L’elsa
la G48 Rail in Italia si arricchisce della sigla Fs, acronimo di front permette di impugnare alto e migliora la controllabilità, anche
serrations, a sottolineare la presenza delle alette anteriori di pre- perché è arcuata. La texture del fusto, composta da piccoli risal-
sa del carrello che, da qualche tempo, sembrano irrinunciabili ti squadrati tipo Gen4, fornisce una buona grippabilità, i bordi
sebbene nell'usufruirne sia fondamentale evitare di portare la arrotondati del dust cover agevolano l’innesto della torcia tattica
mano davanti alla volata. La Glock G48 Rail Fs è una pistola e l’inserimento dell’arma nella fondina, a cui contribuisce pure
semiautomatica con fusto in polimeri, chiusura geometrica a il frontale smussato del carrello. Le alette posteriori di presa di
corto rinculo di canna sistema Colt-Browning modificato, per- quest’ultimo sono cinque, ben distanziate e abbastanza grippan-
cussore lanciato e scatto in semi-Doppia azione denominato ti. Di identico disegno quelle verticali anteriori, che sono però
Safe action. La pistola si caratterizza per lo spessore ridotto, che
maneggiandola dà l’impressione che essa sia più piccola: 28 mm,
che si riducono a 22 mm per il carrello. L’impressione è accentua-
ta dal peso di soli 588 grammi a caricatore vuoto. In realtà, la G48 PER CHI VUOLE COMPRARLA
Rail Fs è una vera compatta, con canna lunga 106 mm, lunghez- A chi è indirizzata: allenamento intenso maneggio e la
za totale di 185 mm e altezza di 128 mm. Per confronto, la celebe- a chi desideri un per gestirla al meglio rapidità di utilizzo
rima G19 ha canna lunga 102 mm ed è lunga e alta quanto la compromesso nel tiro rapido. ma anche per
“calibrato” tra La torcia tattica è la possibilità di
slimline di cui scrivo, ovvero 185x128 mm. Il caricatore può esse-
prestazioni irrinunciabile per la impiegare la torcia
re definito semi-bifilare e contiene 10 colpi, la soletta smussata balistiche, difesa in condizioni tattica
maggiorata e l’elevatore arancione sono in stile Gen5. Il colore controllabilità, di luce veramente Con chi si
eleva la visibilità dell’elevatore ad arma scarica e favorisce an- peso e dimensioni critiche confronta: con le
che il controllo delle munizioni residue, attraverso gli otto fori dell’arma per il porto Perché comprarla: Glock G48 Silver
occulto per l’affidabilità, slide, G43X Silver
posteriori numerati, uno per ciascuna cartuccia, dal terzo al de- Cosa richiede: un la semplicità di slide e G43X Rail Fs.
cimo colpo. Il fusto in polimeri alleggerisce l’arma, abbatte i

148 7 3/2020
La Glock G48 Rail Fs
è una sottile
semiautomatica
compatta con chiusura
geometrica Colt-
Browning modificata,
fusto in polimeri, scatto
in semi-Doppia azione,
percussore lanciato e
caricatore da 10 colpi.
Caratteristica distintiva
lo spessore: 22 mm al
carrello e 28 mm al
fusto. Di rilievo anche il
peso, di soli 588
grammi.

3/2020 7 149
PROVA_pistole semiautomatiche_Glock G48 Rail Fs calibro 9x21

La G48 Rail Fs deriva


dalla G48 con carrello
silver, dalla quale
differisce per le mini
guide al dust cover e
per la slitta otturatore
con finitura nera nDlc.
La pistola si caratterizza
per l’interessante
rapporto tra le
dimensioni, il volume di
fuoco e la
controllabilità.

quattro. Per non intralciare l’espulsione del bossolo, la finestra ma finitura opaca nDlc della slitta otturatore, la rigatura si di-
d’espulsione è ampia, il risalto squadrato dell’estrattore funge stingue per la coppia di stretti risalti squadrati che fiancheggia-
da avvisatore visivo e tattile di camera carica. Il disegno trape- no ciascuna delle 6 righe destrorse “poligonali”. I risalti contri-
zoidale della base del blocco automatico al percussore è stato buiscono alla tenuta da parte della rigatura sui proiettili con
studiato per il disinserimento nelle condizioni di impiego gravo- minore durezza esterna rispetto alle palle blindate. La camera
so. Il percussore è a goccia, configurazione presentata con la G42, di scoppio ha conformazione prismatica: ad arma in chiusura,
fatta propria successivamente dalla G43 e poi estesa ai modelli impegna la finestra d’espulsione. Dall'appendice della camera
Gen5. Il carrello si prolunga oltre il fusto. Attraverso il foro, ubi- di scoppio è ricavata una pista inclinata che, allo sparo, intera-
cato inferiormente in prossimità della volata, si accede alla vite gisce col blocchetto metallico posizionato nel fusto, per l’abbas-
con base esagonale che ferma il mirino. La canna ha la medesi- samento della culatta e lo svincolo della canna dal carrello. La

1. La tacca di mira fissa


in polimeri della serie
slimline è adatta allo
spessore ridotto del
carrello. L’altezza è
indicata con simboli sul
lato destro. Il traguardo è
stretto rispetto al mirino,
per un’arma da difesa.
2. Il mirino ha buone
dimensioni e forma
squadrata. In tal modo
esso eleva la precisione
di puntamento e la
rapidità d’acquisizione. Il
grosso dot bianco ne
migliora la visibilità nel
tiro rapido.

150 T 3/2020
1. Rispetto alla G48 Silver slide e alla G48 Black commercializzata negli Usa, la no presente sul lato destro ed è meno alta rispetto alla G48 Silver
semiautomatica in prova ha il corto dust cover con guide per l’installazione di compatti provata in precedenza. Il traguardo lascia poca luce ai lati del
sistemi ausiliari di mira. Le alette anteriori di presa della slitta otturatore apportano mirino, per un’arma da difesa. Per il tiro con poca luce, il traguar-
benefici nel maneggio, a patto di usufruirne in modo appropriato. 2. L’impugnatura sottile
è alta a sufficienza per la maggior parte dei tiratori. L’elsa arcuata migliora la do è provvisto del classico contorno bianco Glock. Il mirino, di
controllabilità poiché permette di impugnare alto e “aggancia” la mano che tiene l’arma. buone dimensioni, ha forma squadrata che pure ne velocizza
La texture è abbastanza grippante. 3. La sicura automatica impedisce l’arretramento l’acquisizione e fornisce buona precisione d’allineamento con la
accidentale del grilletto eventualmente determinato da attriti laterali. Come per le Glock di tacca. Il dot del mirino, utile in condizioni precarie d’illuminazio-
Quinta generazione, la Safe action della G48 e delle slimline in generale vanta una buona
fluidità. Nel corso delle prove ho rilevato l’assenza di collasso di retroscatto, breve il reset. ne, può sveltire la mira altresì in determinate condizioni diurne.
Il grilletto ha una corsa dichiarata di 12,5 mm, il trigger reach è di 67 mm. 4. L’hold open La vite passante che ferma il mirino, è in corpo unico con la base
non è ambidestro, per non intaccare l’occultabilità dell’arma. Il pulsante rigato squadrato esagonale che si blocca contro il cielo del carrello.
di sgancio del caricatore è raggiungibile con facilità ed è reversibile. Normale lo sforzo per La semi-Doppia azione, alias Glock Safe action, determina l’ar-
azionarlo, per un’arma da difesa. mamento del percussore colpo per colpo: ecco perché la corsa
del grilletto e il peso di sgancio rimangono invariati tra il primo
colpo e i successivi. Nel rilevare il peso dello scatto, ad arma non
stessa interazione determina il sollevamento della canna e il rodata, ho riscontrato un valore di 3.000 grammi circa, superiore
ripristino della chiusura nel momento in cui il carrello ritorna in ai 24 N (2,4 kgf) dichiarati dal produttore. La corsa dichiarata del
battuta. Il guidamolla telescopico ammortizza l’arresto del car- grilletto è di 12,5 mm, 67 mm il trigger reach. Nel corso delle pro-
rello a fondo corsa e, inoltre, migliora la controllabilità. Le sicu- ve è venuta meno l’iniziale irregolarità del peso di sgancio così
re automatiche al grilletto, al percussore e anticaduta al pacchet- come è migliorata la fludità di scorrimento del grilletto. Apprez-
to di scatto, sono attive colpo per colpo: rendono superflua la zabili l’assenza di collasso di retroscatto e il reset breve.
sicura manuale e annullano il rischio degli spari accidentali
anche qualora l’arma cada col colpo in canna e urti una super- La nostra prova
ficie solida con la volata. In tal caso, infatti, il percussore tende Per le prove pratiche ho impiegato munizioni con palla ogivale
ad avanzare per inerzia. di 124 grs Fiocchi e Sellier & Bellot. Con palla ramata Rncp le
prime, con palla blindata Fmj le cartucce ceche. Ho anche spa-
Gli organi di mira e lo scatto rato ricariche assemblate con bossoli Fiocchi, inneschi Cci small
Le mire di serie slimline sono in polimeri. La tacca fissa, innesta- pistol e polvere Sipe N. Con palle Fiocchi ogivali blindate Fmj di
ta a coda di rondine, è quella da 6,5 mm come evidenzia il tratti- 123 grs ho impiegato una dose di 6,3 grs di Sipe N. In quanto

3/2020 7 151
PROVA_pistole semiautomatiche_Glock G48 Rail Fs calibro 9x21

1. Il caricatore da 10 colpi, con


soletta maggiorata ed elevatore
arancione stile Gen5. È più largo,
oltre che più alto, rispetto al
caricatore da 6 colpi della slimline
G43. 2. L’esame dell’interno del
carrello evidenzia la bontà delle
lavorazioni, celate dalla finitura
nDlc. La conformazione del blocco
automatico al percussore è stata
studiata perché esso possa essere
sbloccato nelle peggiori condizioni
di impiego dell’arma. 3. La canna
Marksman, con finitura nDlc, è
lunga 106 mm. La rigatura,
peculiare, è a 6 principi destrorsi. Il
guidamolla telescopico ammortizza
l’arresto del carrello a fondo corsa
e migliora la controllabilità.
4. Il fusto in polimeri alleggerisce
la pistola, abbatte i costi di
produzione e trasmette reazioni allo
sparo addolcite rispetto ai telai in
lega o acciaio. Diversi gli elementi
metallici: le guide a lamina di
scorrimento del carrello, anteriori
e posteriori; la placchetta
al dust cover col numero di
matricola; il blocchetto d’arresto
della canna; l’hold open e diversi
elementi dello scatto.

massima, detta dose deve essere raggiunta per gradi tenendo le ricariche con la Fiocchi Fmjtc di 123 grs, con 9,2 joule. Infine le
d'occhio l'andamento pressorio. Con palle Fiocchi blindate tron- commerciali, con energia di rinculo di 8,5 joule le Sellier & Bellot
coconiche Fmjtc di 123 grs ho impiegato una dose di 5,8 grs di e 8,3 grs le Fiocchi Top Target. Le prove di precisione sono state
Sipe N. Infine, le palle in lega ogivali Rnbb Igf di 124 grs della effettuate da 25 m in tiro lento mirato, sparando a due mani in
nuova serie Black Diamant, con rivestimento antifrizione color posizione isoscele, senza appoggio: la G48 Rail Fs ha concentra-
"canna di fucile", utilizzate per assemblare le cartucce palla piom- to molto bene, confermando la proverbiale precisione delle Glock.
bo. Con le Igf ho provato la dose classica di 4,5 grs di Sipe N e Grazie alla rigatura Marksman, le rosate sono state molto buone
una di 3 decimi di grano più bassa, ovvero 4,2 grs. Con tutte le anche con le ricariche con la palla in lega Igf. Quelle con la dose
cartucce, ancorché non rodata, la Glock ha funzionato regolar- minore, di 4,2 grs, hanno addirittura prodotto i migliori raggrup-
mente: dai bossoli di risulta ho rilevato sfiancamenti anelastici pamenti. Nel tiro rapido, le differenze di comportamento dell’ar-
contenuti, tracce di affumicatura normali e impronte di percus- ma sono evidenti: con le cartucce più potenti il rinculo è secco,
sione nette e centrate. Le munizioni più potenti sono state le ri- ancorché non punitivo, il rilevamento rimane abbastanza conte-
cariche blindate, con 58 kgm a 380 m/sec e 49 kgm a 347 m/sec, nuto. Le ricariche palla piombo generano reazioni morbide, fa-
per quelle rispettivamente con la Fiocchi Fmj 123 grs e la Fiocchi cilitando l’ottenimento di cadenze molto veloci. Ideali per spara-
Fmjtc dello stesso peso. 46 kgm l'energia cinetica delle sellier & re in economia, le ricariche tranquille palla piombo sono anche
Bellot, la cui palla Fmj di 124 grs ha viaggiato alla velocità media consigliabili per prendere confidenza con l’arma. Nelle mani del
di 337 m/sec. Le Top Target Fiocchi hanno erogato un'energia di ricaricatore smaliziato e del tiratore esperto, esse forniscono una
44 kgm (velocità di 329 m/sec). Le ricariche palla piombo: 33 kgm precisione che sarebbe lecito attendersi da pistole ben più co-
e 286 m/sec i valori di quelle approntate con 4,5 grs di Sipe N, 28 stose. L’altezza rende l’impugnatura accettabile per chi abbia
kgm e 265 m/sec le prestazioni ottenute con la dose di 4,2 grs mani medio-grandi, l’elsa arcuata “aggancia” la mano miglio-
dello stesso propellente. Le energie di rinculo sono riferite all'ar- rando la controllabilità. Il ridotto trigger reach non determina
ma scarica, ovviamente diminuiscono se al peso della Glock si difficoltà d’adattamento ai tiratori con mani piccole. Il pulsante
somma quello delle munizioni. L'esame delle energie di rinculo di sgancio del caricatore è raggiungibile con facilità. L’inseri-
riflette il notevole divario prestazionale tra le cartucce provate mento del caricatore è favorito dal bocchettone svasato.
in termini di velocità ed energia cinetica: le ricariche massime
con la Fiocchi Fmj 123 grs sono state le cartucce più reattive, con Conclusioni
11,1 joule, circa il doppio dei 5,4 e 6,2 joule delle ricariche palla La G48 Rail Fs potrebbe apparire una “copia carbone” del-
piombo con dosi di Sipe N di 4,2 e 4,5 grs. Potenti e reattive anche la G48 Silver slide. Infatti, a parte il differente trattamento

152 7 3/2020
TA B E L L A B A L I S T I C A
Munizioni commerciali
Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (ft/sec) V0 (m/sec) Sd E0 (ft.lbs) E0 (kgm) E0 (joule)
Sellier & Bellot Fmj 124 1.106 337 3,1 337 46 457
Fiocchi Rncp 124 1.079 329 4,0 320 44 434
Munizioni ricaricate
Ricarica Tipo palla Peso palla (grs) Polvere Dose (grs) V0 (ft/sec) V0 (m/sec) Sd E0 (ft.lbs) E0 (kgm) E0 (joule)
1. Fmj 123 Sipe N 6,3 1.245 380 2,9 423 58 574
2. Fmjtc 123 Sipe N 5,8 1.138 347 2,7 354 49 480
3. Rnbb 124 Sipe N 4,2 871 265 1,6 208 28 283
4. Rnbb 124 Sipe N 4,5 937 286 1,9 242 33 328
Energia di rinculo
Cartuccia Tipo palla Peso palla (grs) Dose polvere (grs) V0 (ft/sec) Peso arma (libbre) Rinculo (ft.lbs) Rinculo (kgm) Rinculo (joule)
Sellier & Bellot Fmj 124 5,0 1.106 1,2 6,3 0,8 8,5
Fiocchi Rncp 124 5,3 1.079 1,2 6,1 0,8 8,3
Ric. 1 Fmj 123 6,3 1.245 1,2 8,1 1,1 11,1
Ric. 2 Fmjtc 123 5,8 1.138 1,2 6,8 0,9 9,2
Ric. 3 Rn-bb 124 4,2 871 1,2 4,0 0,5 5,4
Ric. 4 Rn-bb 124 4,5 937 1,2 4,6 0,6 6,2
Si ringrazia l’armeria Clemente Mirella di Campagna di Salerno (Sa).

1. Le prove di precisione sono state effettuate in tiro lento mirato da 25 m sparando a due mani in posizione isoscele, senza appoggio. La migliore rosata è stata ottenuta con
le ricariche con la palla in lega Igf 124 grs Rnbb e 4,2 grs di Sipe N. Distanza tra i centri di 4 e 5 colpi, 42 e 53 mm.
2. Il migliore raggruppamento delle ricariche con la Fiocchi Fmjtc 123 grs, con distanze tra i centri di 4 e 5 colpi di 45 e 50 mm. 3. 4 colpi della rosata delle Sellier & Bellot
distano 62 mm, col quinto colpo la distanza rimane quasi invariata, arrivando a misurare 65 mm. 4. Nient’affatto disprezzabile
la rosata delle potenti ricariche con la Fiocchi Fmj 123 grs, capaci di 58 kgm di energia: 4 colpi distano 67 mm, col colpo di scarto la distanza sale a 72 mm.

del carrello, il plus delle guide al fusto per sistemi di mira


SCHEDA TECNICA ausiliari parrebbe non giustificare la commercializzazione
Produttore: Glock Gmbh, grilletto, automatica anticaduta di un modello apposito.
glock.com al sistema di scatto; In realtà, l’arma può sostituire vantaggiosamente molte
Importatore: Bignami spa, l'estrattore funge da avvisatore
via Lahn 1, 39040 Ora (Bz), visivo e tattile di colpo in canna delle pistole compatte, incluse quelle impiegate dal perso-
tel. 0471.80.30.00, fax Canna: Marksman lunga nale in borghese appartenente a corpi di polizia e del law
0471.81.09.99, bignami.it 106 mm, rigatura a 6 principi enforcement. Questo grazie alle doti di comfort nel porto e
Modello: G48 Rail Fs destrorsi, passo un giro all’occultabilità. Ma proprio per gli impieghi professionali,
Tipo: pistola semiautomatica in 250 mm
l’impossibilità di montare una torcia tattica sarebbe stata
Calibro: 9x21 Mire: tacca fissa in polimeri,
Impiego specifico: difesa innestata a coda penalizzante, senza contare che anche il privato cittadino
personale di rondine, con contorno bianco; può beneficiare dell’estesa
Meccanica: chiusura mirino in polimeri, con dot latitudine di impiego offer-
geometrica a corto rinculo di bianco; dal dust cover sono ta dalla torcia tattica, sia
canna sistema Colt-Browning ricavate le guide per sistemi
modificato ausiliari compatti di mira per il porto sia per la dife-
Scatto: semi-Doppia azione Lunghezza totale: 185 mm, sa abitativa. Per il resto, la
Safe action - peso scatto lunghezza carrello 174 mm G48 Rail Fs si caratterizza
dichiarato 24 N (2,4 kgf) - corsa Altezza: 128 mm per il peculiare equilibrio
grilletto 12,5 mm - trigger reach Spessore: 28 mm, spessore
tra potenza, occultabilità,
67 mm carrello 22 mm
Alimentazione: mediante Linea di mira: 152 mm (con volume di fuoco e control-
caricatore monofilare - lo sgancio mire in polimeri) labilità. Qualità che le per-
del caricatore è reversibile Peso: 588 g con caricatore mettono di ben figurare
Numero colpi: 10+1 vuoto nella diversificata gamma
Percussione: tramite Materiali: la canna e il carrello
percussore lanciato; sono d’acciaio al carbonio; il delle slimline con i consue-
l’armamento del percussore fusto e il caricatore sono in ti vantaggi della meccani-
viene completato dalla trazione polimeri ca Glock per quanto attiene
del grilletto colpo per colpo Finitura: nera antiriflesso nDlc l’affidabilità, la semplicità,
Sicura: automatica al per canna e carrello
la sicurezza e la rapidità di
percussore, automatica al Prezzo: 688 euro, Iva inclusa
L’autore nel corso della prova. impiego.

3/2020 T 153
PROVA_canna rigata_Falco arms Alpine F1 calibro .308 Winchester

Kipplauf
con tutti i crismi
Un vero e proprio monocanna basculante all’italiana e artigianale a tutti gli
effetti. Si “spezza”, ma non si piega, ha chiusura triplice Greener,
dispositivo di armamento sul dorso, alleggeritore di scatto (che è regolabile)
Testo di Massimo Vallini, foto di Matteo Galuzzi

Triplice Greener

U
n vero e proprio monocanna basculante: un’arma ver-
satile che non ha eguali per dimensioni, peso e ma- L’Alpine F1è un kipplauf con apertura a chiave superiore e
neggevolezza. Kipplauf, per usare un termine tedesco triplice chiusura Greener: cioè la duplice Purdey tipica delle
in voga tra i cacciatori anche nostrani. Falco arms di doppiette con tasselli sui ramponi a due giri di compasso, uno
Marcheno (Bs), dalla sua origine produce armi pieghe- dei quali cieco, con in più un terzo tenone superiore, vicino
voli in genere: monocanna, sovrapposti, doppiette, anche com- alla chiave di apertura che costituisce appunto la terza Gre-
binati. Angiolino Pedretti, tra l’altro, ha sempre mantenuto ener. Per la realizzazione della bascula integrale, Falco arms
vivo l’interesse verso i piccolissimi calibri Flobert o similari. ha fatto ricorso all’acciaio 18 Ni CrMo 5 forgiato da massello.
Da una decina d’anni si è dedicato anche all’emergente ten- La bascula è alta 48 mm e larga 42, la tavola è curva, sui fian-
denza del rigato. Un passo per volta, senza strafare. Il model- chi sono stati ricavati bordini di rinforzo. E naturalmente la
lo Cobra è uno dei primi pieghevoli a canna rigata, nei calibri finitura è per tartarugatura scura sui toni del blu e del marro-
.22 lr, .22 magnum e .22 hornet. Nel modello Timer si sono ag- ne: trattamento termico che rende l’acciaio più duro in super-
giunti i calibri 5,6×50 R magnum, .222 Remington, .223 Reming- ficie. Le incisioni del nome sono rimesse in oro e così quella
ton, .30-30 Winchester, .300 Aac Blackout e .44 magnum. L’anel- del calibro sulla canna.
lo di congiunzione è il modello Overtop che è ancora un pie- Con lo stesso acciaio è realizzato anche il monoblocco sul
ghevole, ma ha la chiave di apertura superiore e può anche quale viene avvitata e saldata a Castolin la canna e poi ese-
essere solo basculante. Poi, più recentemente, il modello Al- guita la cameratura. È integrale al monoblocco anche la scii-
pine 1, monocanna basculante rigato adatto per tutte le cacce na lunga 11 cm a coda di rondine. Piuttosto significativa la
di montagna con grilletto dotato di schneller, un secondo gril- rastrematura in prossimità della camera, molto visibile. L’im-
letto, cioè che fa da alleggeritore di scatto. L’F1 è l’ultima evo- bocco della camera di cartuccia nel monoblocco ha peraltro
luzione. dimensioni davvero generose: le pareti misurano 12 mm e il
Dunque la notizia è che anche questo Alpine F1 non si piega, diametro alla camera è di 30 mm. C’è di che stare tranquilli
ma è un kipplauf con tutti i crismi, prodotto di alta qualità che l’intero impianto regga bene a sollecitazioni notevoli, ben
riscontrabile nei materiali impiegati, nei trattamenti e nelle superiori a quelle del .308 Winchester camerato dalla carabi-
finiture. na in prova. Il sistema canna-monoblocco pesa in tutto 1.260
La prerogativa resta la trasportabilità, per via delle sue di-
mensioni contenute, ma soprattutto per via del fatto che si
smonta rapidamente e può essere facilmente riposto all’inter-
no dello zaino. Prerogativa fondamentale per le cacce di mon- PER CHI VUOLE COMPRARLO
tagna, nei passaggi più delicati o lungo le salite e le discese A chi è indirizzato: gestione dello scatto Con chi si
più impervie. Sono cacce particolari e appassionanti, per cac- ai cacciatori di con schneller confronta: Blaser
ciatori che amano sentirsi parte della natura e amano anche montagna e a quelli Perché comprarlo: K95, Heym 44B,
prove fisiche impegnative, ripagate da grandi soddisfazioni da “un colpo solo” perché è un’arma Merkel K1-2-3 Jagd,
Cosa richiede: un custom, assai Rizzini Kipplauf,
e grandi panorami. Quelli alpini, in particolare. Da qui anche
po’ di pratica sulla personalizzabile Sabatti Skl15.
il nome del fucile…

154 T 3/2020
Il Kipplauf Alpine F1
di Falco arms con
apertura a chiave
superiore e triplice
chiusura Greener. Una
carabina del tutto
personalizzabile nelle
fniture, nella canna e
nel calibro. L’ottica è
una Konuspro El-30
4-16x44 montata su
attacco a sgancio
rapido Contessa
direttamente sulla
sciina da 11 mm.

3/2020 7 155
PROVA_canna rigata_Falco arms Alpine F1 calibro .308 Winchester

1. Sul monoblocco integrale,


sciina compresa, viene
avvitata e saldata a Castolin la
canna e poi eseguita la
cameratura. 2. Il lato destro
dell’Alpine F1 privo di ottica. È
dotato di sciina e privo perciò
di mire metalliche. Bella la
tartarugatura scura sui toni del
blu e del marrone: trattamento
termico che rende l’acciaio più
duro in superficie. 3 e 4. La
bascula è alta 48 mm e larga
42, sui fianchi sono stati
ricavati bordini di rinforzo. Le
incisioni del nome sono
rimesse in oro e così quella
del calibro sulla canna.
Piuttosto significativa la
rastrematura del monoblocco
in prossimità della camera.

mm. In volata il diametro è 17 mm con finitura arrotondata. a cursore con pulsante di sblocco, in acciaio brunito. L’arma è
L’estrattore a unghia viene attivato dal basculaggio della can- sempre in condizione di sicurezza, con cane disarmato, quan-
na: è di tipo manuale, essendo poco utile per l’unico colpo da do il cursore è a riposo. Nel momento di sparare si spinge in
sparare l’espulsione automatica del bossolo, tanto più che avanti premendo sul pulsante di sblocco.
molto spesso il bossolo lanciato a qualche metro, in montagna,
potrebbe divenire irrecuperabile. Il petto di bascula è piuttosto Vera custom
semplice: si vedono il fondo del rampone passante e il sotto- La canna è di produzione Sabatti, ma nulla vieta di montarne
guardia che regge il gruppo della batteria. Sul dorso la chia- di altre marche, a richiesta, poiché si tratta di carabina in
ve di apertura e il dispositivo di sicura/armamento del cane tutto e per tutto custom. Il passo è 1:12”. È brunita lucida. Altre

La carabina è lunga in totale 1.060 mm con


canna di 615 mm e pesa 3.228 grammi.

156 7 3/2020
1. La tavola è curva, destinata a “copiare” fedelmente il
monblocco, con gli scassi per i ramponi e parzialmente
in evidenza i tenoni. Sulla faccia di bascula si nota la
mortasa per la terza Greener. 2. La volata è arrotondata
e la canna è brunita lucida. 3. Il monoblocco con i
ramponi di cui il primo cieco e il lungo estrattore
sull’imboccatura della camera dai generosi spessori.
4. Il congegno di scatto comprende doppio grilletto
dorato con alleggeritore di tipo schneller: lo si attiva
spingendo il grilletto anteriore in avanti. È anche
regolabile nel peso. 5. Il petto di bascula è piuttosto
semplice: si vedono il fondo del rampone passante e il
sottoguardia che regge il gruppo della batteria.

La calciatura è composta da legni in noce scelto di grado 3,


con impugnatura a pistola e appoggiaguancia alla bavarese.
Termina con un calciolo in gomma arancione per ridurre l’ef-
fetto del rinculo. È fissata alla bascula mediante tirante.
L’astina è bloccata con pulsante ed è flottante: la croce, cioè,
lavora solo sul monoblocco, lasciando la canna libera di di-
latarsi. Il piano di culatta e i tasselli possono essere sostitui-
ti per recuperare eventuali giochi dovuti all’usura. L’astina
pesa appena 215 grammi. Il blocco calcio e bascula pesa 1.753
grammi e quello canna e astina 1.475: il che si traduce in un
kipplauf equilibrato e ben brandeggiabile. Eventualmente un
po’ leggerino sul davanti.

Prova al Tsn di Gardone


Il fucile monocolpo Alpine F1 di Falco Arms unisce sostanza
e qualità, doti sempre apprezzate dai cacciatori, insieme con
canne di varie lunghezze sono disponibili con brunitura opa- lavorazioni pregiate e curate nei dettagli. La carabina è lunga
ca o lucida. Naturalmente anche altri calibri, a richiesta. È ben in totale 1.060 mm con canna di 615 mm e pesa 3.228 grammi.
previsto che siano intercambiabili, perciò è possibile utilizza- L’ottica pesa 663, cui vanno aggiunti circa 150 grammi per l’at-
re canne di differenti calibri su una stessa bascula. tacco a sgancio rapido Contessa.
Il congegno di scatto comprende doppio grilletto dorato con Sulla carabina è montato un cannocchiale Konuspro El-30
alleggeritore di tipo schneller: lo si attiva spingendo il grillet- 4-16x44 che ha come caratteristica distintiva il fatto che grazie
to anteriore in avanti. È anche regolabile nel peso, che ho mi- a un'avanzata tecnologia Lcd possiede ben 10 reticoli inter-
surato, sull’esemplare in prova, in 90 grammi. Il ponticello è cambiabili tutti diversi tra loro, adatti per tutti gli usi, selezio-
molto semplice, fissato con due viti, una delle quali visibile. nabili all’occorrenza direttamente sulla torretta. La prova si

3/2020 T 157
PROVA_canna rigata_Falco arms Alpine F1 calibro .308 Winchester

1. Il puntale dell’astina a becco con pulsante di apertura. 2. L’astina è bloccata con il pulsante ed è flottante: la
croce, cioè, lavora solo sul monoblocco, lasciando la canna libera di dilatarsi. 3 e 4. La calciatura
è composta da legni in noce scelto di grado 3, con impugnatura a pistola e appoggiaguancia alla bavarese.
Termina con un calciolo in gomma arancione per ridurre l’effetto del rinculo.
5 e 6. Sul dorso la chiave di apertura e il dispositivo di sicura/armamento del cane a cursore con pulsante
di sblocco, in acciaio brunito. L’arma è sempre in condizione di sicurezza, con cane disarmato,
quando il cursore è a riposo. Nel momento di sparare si spinge in avanti premendo sul pulsante di sblocco.

svolge nella sezione Tsn di Gardone Val Trompia (Bs), in una tutto è stato sistemato per la produzione. Non produce nem-
giornata non fredda. Provo il brandeggiamento del fucile e meno rumore. Dunque non resta che provare la capacità di
verifico la sveltezza dello smontaggio nei classici tre pezzi. concentrare le rosate con le varie cartucce che ho portato con
Considerando l’attacco a sgancio rapido, si può staccare anche me: Sako Superhammerhead con palle di 150 grs, Hornady
il cannocchiale per riporre anch’esso nello zaino e avere i mo- Precision hunter Eld-X 178 grs, Rws Target elite 154 grs, Bren-
vimenti liberi per affrontare qualsiasi terreno e tutte le avver- neke Torpedo optimal geschoss 165 grs, Elite ammo con palle
sità. Alterno le cartucce, provo più volte l’armamento a curso- Hasler Ariete solid di 150 grs. Non è del tutto usuale il calibro
re con pulsante di sblocco e lo scatto che è netto e pulito. Il .308 su armi come il kipplauf: normalmente sono predisposti
prototipo è servito a Pedretti per studiare proprio questo di- per camerare cartucce in calibri tedeschi e rimmed come
spositivo, quindi avverto appena qualche impuntamento, ma 6,5x57R, 6,5x68R, 7x65R, più recentemente anche .223 Rem, .243

158 T 3/2020
TA B E L L A B A L I S T I C A
Marca Tipo palla Peso (grs) V0 (m/sec) E0 (joule) E0 (kgm)
Sako Superhammerhead 150 855 3.546 361
Hornady Precision hunter Eld-X 178 792 3.622 369
Rws Target elite 154 910 4.141 422
Brenneke Torpedo optimal geschoss 165 840 3.775 385
Elite ammo Hasler Ariete solid 150 860 3.608 367
Si ringrazia il poligono Tsn di Gardone Val Trompia (Bs)

1. Due coppie di colpi con le cartucce


Sako superhammerhead 150 grs: 20 mm foro (10 mm) con le Hornady Precision hunter con palla Eld-X
di rosata. 2. Tre colpi in un unico foro di 178 grs, ottime sui selvatici. Due coppie di colpi con le car-
(10 mm) a rosata con le Hornady tucce Sako Superhammerhead 150 grs misurano appena 20
Precision hunter con palla Eld-X di 178 mm di rosata. Anche con le Rws Elite match il diametro della
grs. 3. Di 40 mm la rosata con le rosata è di 20 mm. Di 40 mm con le cartucce Brenneke Tog di
cartucce Brenneke Tog di 160 grs.
4. La rosata con le Rws Elite match 160 grs, mentre decisamente più larga (55mm) la rosata con le
misura diametro di 20 mm. 5. cartucce Elite ammo con palla Hasler Ariete solid di 150 grs.
Decisamente più larga (55mm) la rosata Al solito, le carabine non digeriscono allo stesso modo tutte
con le cartucce Elite ammo con palla le cartucce e i profili di canna, ma questa di Falco arms si può
Hasler Ariete solid di 150 grs.
senz’altro definire precisa.
L’Alpine F1 è una carabina da specialisti, con caratteristiche
Win, .25-06 Rem, .270 Win, .270 Weatherby. In ogni caso calibri tipiche per questo tipo d’arma, in ottemperanza all’evidente
veloci e radenti, per sparare anche a distanze notevoli come esigenza che il cacciatore di montagna necessita di un’arma
richiesto dalla caccia alpina e a mammiferi come camoscio e il più possibile leggera (circa 4 chili con l’ottica), rapida da
capriolo, che sono le prede elettive. Anche il .308, comunque, smontare e riporre nello zaino.
va benissimo per la funzione. Le doti balistiche sono eccellenti, poiché la canna è unica, non
Provo anche il tiro da imbracciato e i colpi vanno subito nel vincolata da bindelle ad altre canne, libera di dilatarsi con
nero. Pedretti ha già provveduto alla taratura, dunque non ho migliore uniformità. Poiché dotata di sciina, in questo caso,
problemi. l’Alpine F1 è priva di organi di mira metallici, ma questo può
La rosata migliore a 150 metri è quella di tre colpi in un unico essere facilmente ovviato.
Le caratteristiche sono comunque votate alla semplicità e
all’efficienza. Una buona scelta, in considerazione del prezzo,
che offre “nel pacchetto”, materiali e finiture di livello, del
SCHEDA TECNICA tutto personalizzabili.
Produttore: Falco arms, via A. Ni CrMo 5
Gitti 60, 25060 Marcheno (Bs), Estrattore: classico, a gancio
tel. 030.86.11.94, Batteria: a cane interno
falcoarms.it, info@falcoarms.it comandato da molla a spirale
Modello: Alpine F1 Scatto: bigrillo regolabile a
Calibro: .308 Winchester (.270 sistema schneller
Winchester ,7x65 R e altri Mire: mirino fisso in ottone e
disponibili a richiesta) bindella superiore ventilata
Chiusura: triplice Greener Sicura: armamento manuale
con tassello superiore disinseribile tramite cursore a
e tasselli su ramponi con pulsante
due giri di compasso Lunghezza totale: 1.060 mm
Funzionamento: apertura con canna di 615 mm
tramite chiave, Peso (rilevato): 3.228 grammi
armamento mediante (senza ottica)
cursore dorsale Materiali: acciaio al carbonio,
Canna: in acciaio speciale, calciatura in noce scelto
cromata internamente, lunga Finiture: bascula tartarugata,
615 mm (disponibili 750 e 800 canna brunita lucida, calcio con
mm), passo di 1:12” finitura a olio
Bascula: in acciaio speciale 18 Prezzo: 3.850 euro
L’autore al tiro nel Tsn di Gardone Val Trompia (Bs).

3/2020 7 159
PROVA_pistole semiautomatiche_Zev Technologies Oz9 Comp calibro 9x21

In “stile” Eusebio
Porta la firma di Kc Eusebio questa versione della Zev, dimensionalmente ispirata
cnnc"Inqem" <"htgucvwtg"fk"rtguc"ewuvqok||cvg"uwn"ecttgnnq."
tguvcpq"k"oqnvk"rnwu"fgnnc"Q| "encuukec."vtc"ewk"nq"ejcuuku"kp"ceekckq

Vguvq"fk"Twiigtq"Rgvvkpgnnk."hqvq"fk"Ocvvgq"Icnw||k

S
e la Zev technologies Oz9 (Armi e Tiro, dicembre 2019) rap- La Zev Oz9 Competition
presenta l’evoluzione tecnologica e custom della Glock 17, (in primo piano) è la
la versione Competition (il cui nome proprio sarebbe Oz9 versione a canna (e
carrello) lunga rispetto
Kc Eusebio signature G34 slide) rappresenta la ver- alla Oz9 Standard.
sione custom della Glock G34, versione a canna
lunga della più famosa polimerica del mondo.
Come è ormai noto, rispetto all’archetipo Glock
la Zev technologies offre una elevata compatibi-
lità delle componenti, ciascuna delle quali è
tuttavia sottoposta a miglioramenti
ed evoluzioni che consentono di
elevarne il comfort di tiro e il
rendimento sul bersaglio. Il de-
sign del carrello è stato affidato
alla creatività di Kc Eusebio,
celeberrimo campione statuniten-
se di tiro action, che ha anche appo-
sto la propria firma sul lato sinistro
dell’otturatore.

Come è fatta
Rispetto alla Oz9 standard, la Competition presenta sia la
canna, sia il carrello più lunghi, di circa 20 millimetri: in que-
sto modo, da un lato si ottengono velocità alla bocca superio-
ri, dall’altro (ed è ciò che conta maggiormente) si ottiene una
linea di mira più lunga (il mirino è più lontano dalla tacca,
cioè), il che riduce l’errore angolare di puntamento e, quindi,
consente di avere una superiore precisione intrinseca.
La canna è sempre la bellissima custom di Zev, con le incon-
suete “fossette” per tutta la lunghezza, con nitrurazione bron-
zata. Fa capolino anche a carrello chiuso grazie all’ampia fi-
nestratura superiore, molto più grande rispetto a quella della
Oz9 standard, mentre le due feritoie laterali del carrello “cor-
to” non sono presenti su questo “lungo”. Anche nella parte
inferiore del carrello, nella porzione che sopravanza il dust
cover, è presente una asola di alleggerimento. Tutto ciò, evi- al posto delle classiche fresature laterali di presa. Questi mo-
dentemente, al fine di mantenere la massa corrispondente al tivi geometrici, sinuosi, sembrano provenire direttamente da
carrello standard, a vantaggio della regolarità di funziona- un film di fantascienza e interessano tutta la lunghezza del
mento. Malgrado ciò, il peso complessivo della Comp è supe- carrello. Nel corso della nostra prova si sono rivelati molto
riore rispetto alla standard di circa 40 grammi, dovuti in gran funzionali, anche con tecniche di presa per l’armamento piut-
parte alla maggior lunghezza di canna e, quindi, collocati tosto insolite o in velocità.
tutti “avanti”, a vantaggio di un assetto più appruato e di una Comuni alla Oz9 standard le altre soluzioni tecniche, quali il
maggior controllabilità al tiro. grilletto custom in metallo con frontale piatto, dalla caratteri-
stica sicura automatica di colore rosso, e soprattutto il telaio
Custom da cima a fondo in acciaio destinato a supportare le guide di scorrimento del
La particolarità del carrello è anche, anzi soprattutto, deter- carrello (lunghe oltre il doppio rispetto a una Glock tradizio-
minata dalla originalissima texture concepita da Kc Eusebio nale) e il gruppo di scatto. Questo telaio, un vero e proprio

160 7 3/2020
TA B E L L A B A L I S T I C A
Munizioni commerciali
Marca Tipo palla Peso palla (grs) V0 (m/sec) E0 (joule) E0 (kgm)
Fiocchi Black mamba Fmjtc 100 440 627 63,9
Magtech Fmjrn 124 350 490 49,9
Sellier & Bellot Fmjrn 124 362 524 53,4
Nota: valori ufficiali dichiarati dalle aziende.

1. Rosata a 25 metri con munizioni


Magtech Fmj 124 grani. 2. Cinque colpi
a 25 metri con le Fiocchi Black
mamba. 3. Cinque colpi a 25 metri
con le Sellier & Bellot Fmj 124 grs.

chassis, può essere facilmente disgiunto dal gruppo impugna-


tura (completamente polimerico), il che consente la persona-
lizzazione dell’impugnatura, per il momento solo dal punto di
vista cromatico (oltre al nero sono disponibili impugnature in
colore grigio o sabbia), in futuro anche dal punto di vista del-
le dimensioni e della texture antiscivolo. Quella “di serie” è,
peraltro, veramente eccezionale. Nella nostra prova di tiro,
effettuata peraltro nella stessa giornata della Oz9 standard,
abbiamo potuto riscontrare una docilità d’uso ancora superio-
re e una maggior capacità di concentrazione delle rosate,
frutto evidentemente della linea di mira più lunga. Se la Oz9
è già vincente, questa merita veramente il trionfo…

SCHEDA TECNICA
Produttore: Zev technologies, con profilo custom, peso
zevtechnologies.com dichiarato 2.000 grammi
Distributore: Bignami spa, via Percussione: percussore
Lahn 1, 39040 Ora (Bz), tel. lanciato
0471.80.30.00, bignami.it Sicure: automatica al grilletto,
Modello: Oz9 Comp automatica al percussore
Tipo: pistola semiautomatica Mire: mirino con inserto
Calibro: 9x21 in fibra, tacca di mira innestata
Funzionamento: chiusura a coda di rondine e fermata
geometrica a canna oscillante tramite grano
Alimentazione: caricatore Materiali: canna, carrello e
bifilare a singola presentazione telaio in acciaio, impugnatura in
Numero colpi: 17 polimero
Canna: qualificata match, lunga Finitura: nitrurazione nera
135 mm opaca (nitrurazione in color
Lunghezza totale: 222 mm bronzo per la canna)
Altezza: 140 mm Peso: 835 grammi 4. Canna e carrello risultano dimensionalmente assimilabili alla Glock 34, mentre la
Spessore: 41 mm Qualifica: arma sportiva Oz9 standard è assimilabile alla Glock 17. Il carrello presenta una texture decisamente
Scatto: Zev pro in semi-Doppia Prezzo: 2.829 euro, Iva inclusa; originale, disegnata dal noto campione Kc Eusebio. 5. La principale innovazione della
azione, grilletto in metallo impugnature, 77 euro Zev, rispetto all’archetipo Glock dal quale deriva, è la presenza di uno chassis in acciaio
con impugnatura separabile. 6. Nella parte inferiore del carrello, che protrude oltre il
dust cover, è presente un ulteriore alleggerimento oltre all’ampia finestra superiore.

3/2020 7 161
PROVA_canna liscia_Rizzini Br110 Sporter 12/76

GUARDA IL VIDEO

Trasformista
per lo Sporting
Ecnekcvwtc"tkppqxcvc."ecppg"nwpijg" "oknnkogvtk"eqp"uvtq||cvqtk"
kpvgtecodkcdknk"g"fgukip"urqtvkxq"g"itkpvquq0"Kn"uqxtcrrquvq"gpvt{"ngxgn"
rgt"nc"eceekc"fk"Tk||kpk"uk"xguvg"rgt"nc"rgfcpc."eqp"wp"pwqxq"
cnnguvkogpvq"Urqtvgt0"Nq"cddkcoq"rtqxcvq"uwnng"rgfcpg"fgn"Rgteqtuq"eceekc
Vguvq"fk"Octeq"Eckok."hqvq"fk"Ocvvgq"Icnw||k

I
l Br110 di Rizzini è uno dei sovrapposti da caccia più apprez- samente per il piattello, con valori di piega e deviazione idonei
zati degli ultimi anni e rappresenta il modello entry-level a un tiro piuttosto impostato. Il Br110 Sporter è disponibile in
dell’azienda di Marcheno (Bs). Si tratta di un’evoluzione e di calibro 12, 20 e 28 con bascula dedicata e .410 su bascula del 28,
un aggiornamento tecnico dello storico sovrapposto Omnium, ma noi abbiamo scelto di provarlo nel calibro maggiore.
ingentilito nelle forme e ammodernato nel design, che è stato
pensionato alla fine del 2016, in occasione del cinquantesimo Bascula a prova di usura
anniversario dell’azienda. Il nome del fucile è strettamente le- Anche la versione Sporter mantiene alcuni dei tratti estetici che
gato alla storia del marchio e del suo fondatore, Battista Rizzini, rendono inconfondibili tutti i fucili della famiglia Br110. In primo
da cui derivano le iniziali “Br”. L’impianto è quello di un tradizio- luogo il profilo delle cartelle laterali, che sono rastremate e leg-
nale sovrapposto in stile gardonese, sia per quanto riguarda il germente appuntite nell’estremità anteriore, mentre le conchiglie,
sistema di chiusura sia per l’ordinamento meccanico, con la geometriche e smussate, aderiscono al profilo laterale della ba-
cura dei dettagli e della qualità delle lavorazioni tipiche di Riz- scula senza sporgere troppo. La bascula è lavorata con macchi-
zini. Il Br110 è stato declinato in numerose versioni e in tutti i ne a controllo numerico e ricavata da massello forgiato e tem-
principali calibri, a partire da quelle con bascula in acciaio, prato in acciaio trilegato 18NiCrMo5. La tiratura dei piani di
standard o small action, passando per i superleggeri in lega bascula è eseguita con grande cura e ciò che colpisce sempre
d’alluminio fino alle versioni specialistiche, come, per esempio, dei sovrapposti Rizzini è il perfetto accoppiamento tra canne e
il Br110 Beccaccia light, per la caccia alla regina del bosco. Da bascula, che consentono un basculaggio fluido e una chiusura
oggi Br110 non è più esclusivamente sinonimo di caccia, grazie
a un nuovo allestimento denominato Sporter, destinato allo Spor-
ting e alle discipline di simulazione venatoria in generale. Come
il suo corrispondente per l’impiego venatorio, anche lo Sporter PER CHI VUOLE COMPRARLO
presidia la fascia d’ingresso per i sovrapposti da tiro, consenten- A chi è indirizzato: si adatta interamente
do ai neofiti del Tiro a volo o ai cacciatori che ricerchino un fuci- al neofita del tiro o perfettamente anche realizzato in Italia
le adatto per l’allenamento in pedana di avere tra le mani uno al cacciatore che alle necessità di e con un rapporto
strumento con caratteristiche tecniche interessanti per un prezzo sia alla ricerca di un tiratori alle prime qualità prezzo
di poco superiore ai 2.000 euro. L’impianto si basa sulla bascula sovrapposto adatto esperienze. interessante.
all’allenamento in Perché comprarlo: Con chi si
in acciaio della versione standard da caccia, caratterizzata, pe- pedana durante il perché è un confronta: Beretta
rò, da linee più aggressive e da un look grintoso, ottenuto anche periodo di chiusura sovrapposto ben 690, Caesar Guerini
grazie alla particolare finitura Cerakote. Il fucile è stato appe- della stagione di costruito e con Summit sporting,
santito e la distribuzione dei pesi è stata curata attentamente, in caccia. una meccanica Fausti Xf4, Fair
Cosa richiede: collaudata Racing, Browning
modo da risultare più stabile al momento dello sparo, come si nulla in particolare, e affidabile, B525 Sporter.
addice a un sovrapposto da tiro. Calcio e asta sono pensati espres-

162 T 3/2020
Il sovrapposto
entry-level di Rizzini per
la caccia è disponibile
oggi anche in
allestimento sportivo,
con la nuova versione
Sporter nata per le
specialità di
simulazione venatoria.

3/2020 T 163
PROVA_canna liscia_Rizzini Br110 Sporter 12/76

1. La bascula è in
acciaio, forgiata da
massello e lavorata a
controllo numerico. È
caratterizzata da finitura
superficiale Cerakote in
colorazione grigio fumo
su fondo sabbiato. 2. Il
petto è liscio, con il solo
nome del modello inciso
a laser e smaltato nero.
3. La chiave di apertura
è in acciaio brunito
opaco, con palmetta
zigrinata su entrambi i
lati. La sicura è classica a
cursore, posta sulla coda
di bascula e dotata di
selettore di prima canna.

di lunghezza, i coperchi dei perni di basculaggio sono lisci, men-


tre la chiave di apertura è brunita opaca, con palmetta zigrinata
su entrambi i lati per migliorare la presa del pollice della mano
forte. La sicura è del tipo classico a cursore a due posizioni. Il
cursore è dotato anche di selettore per la prima canna.

Nel rispetto della tradizione


Come anticipato, il cuore meccanico dell’arma è quello di un
tipico sovrapposto in stile gardonese. Il sistema di chiusura è il
classico tassello basso comandato dalla chiave di apertura, che
impegna i ramponi ricavati alla base del monoblocco. Si tratta
di una soluzione semplice e di realizzazione relativamente rapi-
da, benché comunque piuttosto efficace, coerente con la fascia
di prezzo in cui si colloca il Br110 Sporter. Altri fucili per il tiro di
Rizzini, in ogni caso, utilizzano un più complesso sistema di chiu-
sura brevettato a doppio tassello laterale “tipo Boss”, attestan-
dosi, però, su prezzi decisamente meno popolari. La batteria è
tipo boxlock, fissa e contenuta nella coda di bascula. I cani sono
dotati di doppia monta di sicurezza e sono spinti da una coppia
di robuste molle a spirale, montate su guida molla in acciaio. I
percussori sono in acciaio e i cani sono dotati di sistema di rim-
balzo, che fa in modo che i percussori non sporgano dalla faccia
di bascula dopo il tiro, facilitando l’apertura ed evitando frizione
tra percussori e fondelli dei bossoli. I puntoni di armamento che
determinano il caricamento dei cani e delle molle durante l’a-
pertura sono sdoppiati e scorrono sul fondo di bascula.
Il ponticello è realizzato in acciaio e brunito nero lucido, così
come il grilletto. Lo scatto è di tipo inerziale, con bilanciere che
sposta la leva del grilletto dal primo al secondo cane con l’iner-
zia del rinculo. Il peso, misurato sulla media di dieci pesate ef-
fettuate con il nostro pesa scatti digitale Lyman, ha fatto segna-
netta e pulita. I fianchi di bascula sono lisci, con solo il nome del re un valore di 1.300 grammi per la prima canna e 1.700 grammi
produttore inciso a laser e smaltato. Sul petto c’è solo il nome del per la seconda. Lo scatto è netto e piacevole, piuttosto leggero e
modello, scritto utilizzando un carattere che richiama il mondo decisamente adatto per il Tiro a volo, con un millimetro circa di
delle competizioni e che ricorda un po’ le scritte visibili su alcu- precorsa.
ne automobili sportive. Ciò che più caratterizza la bascula è la
particolare finitura Cerakote in colorazione grigio fumo, che ga- Cuore sportivo
rantisce la massima resistenza all’usura, alle abrasioni e all’u- Vista la vocazione sportiva, il sovrapposto è disponibile con can-
midità. Prima della verniciatura la superficie metallica è sotto- ne lunghe 710, 760, 810 o 860 mm, tutte lunghezze adatte alle di-
posta a sabbiatura, ottenendo così un effetto finale opaco grade- verse specialità di simulazione venatoria, a seconda dei gusti
vole alla vista e che riduce al minimo i riflessi durante l’utilizzo del tiratore. L’esemplare della prova era dotato di canne inter-
in pedana. medie lunghe 760 mm, che hanno fatto segnare sulla nostra bi-
La bascula misura 43 millimetri di larghezza, 65 di altezza e 90 lancia digitale un peso di 1.477 grammi. I tubi sono ottenuti per

164 T 3/2020
1. Il Rizzini Br110 Sporter,
equipaggiato con canne lunghe
760 millimetri, ha una lunghezza
complessiva di 1.205 millimetri
e pesa 3.600 grammi. 2. Il
sovrapposto si affida al classico
sistema di chiusura con tassello
basso che impegna i ramponi
ricavati alla base del
monoblocco. La batteria è
dotata di molle a spirale in
acciaio e cani con doppia monta
di sicurezza. 3. Le canne sono
ottenute per foratura profonda e
sono lunghe 760 millimetri e
forate 18,5 millimetri. La camera
è magnum da 76 millimetri e gli
espulsori sono automatici a
grande sviluppo. 4. Le canne
sono dotate di strozzatori
intercambiabili da 70 millimetri
(da * Full a ***** Cyl).
La bindella è ventilata, 10x7
millimetri, con mirino
metallico dotato di riferimento
di colore bianco.

foratura profonda da barre di acciaio speciale trilegato al NiCr- 1.370 bar. Inoltre sulle canne è stato apposto il punzone del giglio
Mo e sono accoppiati tramite la tradizionale saldatura sul mo- che assicura la possibilità di utilizzare cartucce caricate con pal-
noblocco. Il fucile è caratterizzato da cameratura magnum da 76 lini d’acciaio.
millimetri, caratteristica che, insieme con i coni di raccordo al- La bindella ha profilo conico con larghezza di 10 millimetri alla
lungati, determina una riduzione del rinculo percepito anche culatta e 7 millimetri in volata, ventilata e rabescata antiriflesso
utilizzando cartucce standard per il tiro, caricate con 24 o 28 sulla superficie superiore.
grammi di piombo. Le forature in asta hanno un diametro di 18,5 I bindellini laterali sono ventilati, per ridurre il surriscaldamen-
millimetri e le pareti interne delle canne sono cromate. Il fucile to dei tubi anche in caso di sessioni di tiro intense, il mirino è in
è equipaggiato di un set di cinque strozzatori interni intercam- metallo, con riferimento di colore bianco. Gli estrattori sono au-
biabili lunghi 70 mm, con valori di strozzatura compresi tra ***** tomatici e a grande sviluppo.
Cilindrico e * Full. Il sovrapposto è stato sottoposto alla prova Per quanto riguarda la calciatura, Rizzini ha riprogettato sia il
superiore del Banco di prova fino a una pressione massima di calcio sia l’asta, al fine di rendere l’arma il più possibile presta-

3/2020 T 165
PROVA_canna liscia_Rizzini Br110 Sporter 12/76

1. La croce è dotata di vite per


la regolazione del tiraggio
che consente anche di
recuperare l’eventuale gioco
dovuto all’usura. 2. L’asta è
tonda, con sgancio a pompa
collocato sul puntale.
La croce è realizzata in acciaio
ed è brunita lucida, mentre nella
parte inferiore dell’astina è
incassata una losanga in metallo.
3. Il calcio è caratterizzato da
piega e deviazione pensate per lo
Sporting, nasello di sezione
generosa e length of pull di 375
millimetri. Calcio e asta sono in
noce selezionato di grado 2
lucidato a olio. 4. La pistola è
sottile e facile da impugnare, con
raggio di 105 millimetri. Le
zigrinature sui punti di presa
sono realizzate a macchina, con
passo di 1,25 millimetri
e bordo di 1 millimetri. 5. Il
calciolo è realizzato in gomma
antishock e grippante ed è
spesso 12 millimetri.

zionale per l’utilizzo in pedana. Il calcio presenta piega tipica da


Sporting, quindi è decisamente più “dritto” rispetto a quello del-
la versione venatoria del Br110, con deviazione standard sia de-
stra sia mancina. La length of pull è di 375 millimetri, compreso
il calciolo in gomma grippante e antishock dello spessore di 12
millimetri. Il nasello è di dimensioni generose, piuttosto largo
per consentire di appoggiare bene la guancia e di distribuire
meglio le sollecitazioni al momento dello sparo, come si convie-
ne a un fucile che, probabilmente, è destinato a sparare nume-
rose cartucce. La pistola è piuttosto sottile e ben impugnabile,
con un raggio di 105 millimetri tra la punta della coccia e il gril-
letto. È possibile, su richiesta, anche optare per un calcio con

166 T 3/2020
L A P R O VA I N P L A C C A
Cartucce impiegate: Fiocchi Super black 24 grammi piombo 7 1/2
*** Totale pallini per cartuccia: 294
*
30 24 Distanza di tiro: 35 metri 27 40
46 35 Strozzature: Modified (***) e Full (*) 41 42
Percentuale di pallini nel cerchio di 750 mm: 97% (285 pallini) con strozzatore ***, 99%
44 43 (290 pallini) con strozzatore * 40 51
Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 41% (117 pallini) con strozzatore ***, 40% (116
23 40 20 29
pallini) con strozzatore *
Percentuale di pallini nel cerchio di 350 mm: 59% (168 pallini) con strozzatore ***, 60%
(174 pallini) con strozzatore *
Distribuzione: Rosate omogene, estremamente concentrate e ben guarnite.

pistola anatomica studiata per i tiratori mancini. L’asta è stata di mantenere l’allineamento tra occhio e bindella e di doppiare
ridisegnata per migliorare il comfort e la presa della mano de- facilmente il colpo laddove fosse necessario. Il calcio è adatto
bole, è tonda con sgancio a pompa sul puntale, che consente di per il tiro, con una pistola di sezione sottile, facile da impugnare
avere un profilo inferiore molto più arrotondato rispetto allo sgan- anche per chi ha mani piccole, e un nasello ampio e confortevo-
cio ad auget, che richiede un minimo di piano per effettuare l’in- le. Il calciolo in gomma assorbe bene l’urto e offre una buona
cassatura. La croce è in acciaio, brunita lucida, con vite micro- superficie grippante per la spalla. I pesi sono ben distribuiti e
metrica per la regolazione del tiraggio. Nella parte inferiore concentrati nella parte centrale dell’arma, tra i due punti di pre-
dell’astina, pesante 312 grammi, è stata incassata una losanga sa, il brandeggio è fluido e l’imbracciata rapida e istintiva. Per i
in metallo di colore nero tirata a filo. Calcio e asta sono realizza- bersagli lanciati in direzione della pedana è possibile ricorrere
ti in noce selezionato di grado e sono lucidati a olio, mentre le al selettore di prima canna per utilizzare prima la canna più
zigrinature sono eseguite a macchina, con passo di 1,25 millime- strozzata. Per evitare azionamenti accidentali, il selettore può
tri e bordo di 1 millimetro. essere utilizzato solamente a sicura inserita. Il feeling con il Br110
Sporter è stato sin da subito eccellente e mi ha consentito di ot-
Provato sul campo tenere rotture di buona qualità sin dai primi piattelli.
Abbiamo messo alla prova il Rizzini Br110 Sporter sulle pedane Per confermare le impressioni ottenute in pedana, abbiamo pro-
del Percorso caccia del Tiro a volo Le Rondinelle azzurre di Gam- vato il fucile anche alla placca, sparando alla distanza di 35
bara, storico impianto della provincia di Brescia recentemente metri e utilizzando cartucce Fiocchi Super black con 24 grammi
ristrutturato. Per la prova ho deciso di equipaggiare il fucile con di piombo 7 1/2. Sparando con la prima canna, con strozzatore ***
strozzatore *** Modified per la prima canna e * Full per la secon- Modified, abbiamo ottenuto una rosata del diametro di 750 mil-
da, che, insieme alle canne lunghe 760 millimetri, mi ha conces- limetri composta da 285 pallini (97% del totale), con un centro di
so di mettere a segno tiri efficaci anche a distanze non banali. Il rosata del diametro di 350 millimetri composto da 168 pallini (59%
fucile è piuttosto pesante, 3.600 grammi circa, quindi stabile nel dei pallini a segno). Con la seconda canna, invece, la rosata da
brandeggio e al momento del tiro. Allo sparo il fucile rimane 750 millimetri era composta addirittura da 290 pallini (99% del
praticamente immobile, con un rinculo alla spalla perfettamen- totale), con un centro di rosata che contava ben 174 pallini (60%
te controllabile e un rilevamento quasi assente, il che consente dei pallini a bersaglio).

SCHEDA TECNICA
Produttore: Rizzini, via 2 Giugno Dispositivi di mira: bindella
7/7 bis, 25060 Marcheno (Bs); piana, ventilata e conica 10x7,
tel. 030.86.11.63, rabescata superiormente; mirino
fax 030.86.10.279, con riferimento bianco
info@rizzini.it, rizzini.it Calcio e asta: calcio e asta
Modello: Br110 Sporter da Sporting; calcio lungo 375
Tipo: fucile basculante a due millimetri, asta
canne sovrapposte con sgancio a pompa; zigrinature
Calibro: 12/76 passo 1,25 bordo 1, realizzate
Canne: 760 (anche 710. 810 a macchina
e 860), peso 1.477 grammi, Peso: 3.600 grammi
cromate internamente, forate Lunghezza: 1.205 millimetri
18,5 e dotate di strozzatori Materiali: bascula e canne
interni da 70 millimetri in acciaio ad alta resistenza;
Chiusura: a tassello basso legni in noce europeo
sui ramponi alla base del selezionato di grado 2
monoblocco Finiture: bascula con finitura
Estrattori: automatici a grande Cerakote e incisioni
sviluppo a laser smaltate; canne e
Scatto: monogrillo con molle minuterie brunite
elicoidali con sistema boxlock; lucide; legni lucidati a olio
peso degli scatti 1.300 g/1.700 Prezzo: 2.292 euro, Iva
grammi e valigetta incluse L’autore nel corso della prova sulle pedane del Tiro a volo Le Rondinelle
azzurre di Gambara (Bs).

3/2020 T 167
PROVA_canna liscia_Fair Iside Prestige tartaruga gold 28/70

Tecnologia
e tradizione
L’ultima nata della fortunata serie di doppiette Iside di Fair declinata nel
rkeeqnq"g"urqtvkxq"ecnkdtq" 0"Dcuewnc"tqwpf"dqf{"vctvctwicvc."
kpekukqpk"g"ngipk"kp"uvkng"kpingug"pcueqpfqpq"wp"ewqtg"oqfgtpq"g"vgepqnqikeq
Vguvq"fk"Octeq"Eckok."hqvq"fk"Ocvvgq"Icnw||k

I
l motto di Fair, riportato anche sulla facciata degli stabilimen- prattutto tenendo conto del particolare interesse che cacciatori
ti produttivi di Marcheno (Bs), è “tradition & technology”, let- italiani e stranieri stanno mostrando negli ultimi anni nei con-
teralmente “tradizione e tecnologia”. L’obiettivo dell’azienda, fronti di calibri più sportivi e leggeri. Le proporzioni ridotte, inol-
infatti, è stato sin dalla sua fondazione, nel 1971, quello di tre, contribuiscono a ingentilire ulteriormente le linee del fucile,
mettere a disposizione di cacciatori e tiratori armi estetica- che appaiono ancor più filanti ed eleganti.
mente riconducibili a un gusto classico, dotate però di tutte le
caratteristiche ormai irrinunciabili per un fucile moderno desti- Classica nel look
nato a un impiego anche intensivo. Da qui la scelta di Fair di La bascula della Iside è dedicata e dimensionata per il calibro
industrializzare al massimo il processo produttivo, introducendo (mentre quella in calibro .410 utilizza la bascula del 28) quindi ha
l’utilizzo di macchine a controllo numerico ad alta precisione per larghezza e altezza ridotte in scala rispetto alla versione in cali-
la realizzazione dei componenti, che hanno innalzato la qualità bro 12 e pesa solamente 677 grammi. È realizzata in acciaio 16
e consentito il raggiungimento di tolleranze di lavorazione mi- trilegato nichel cromo molibdeno, ricavata da massello forgiato
nime, dimostrate dall’assoluta intercambiabilità delle parti tra e trattata per cementazione e tempera, per aumentarne la durez-
un fucile e l’altro. È proprio da questa precisa scelta di campo za superficiale. Dal massello, lo stesso per tutti i calibri, viene
che nasce il parallelo Iside, massima dimostrazione di fusione ricavata la bascula integrale per fresatura con macchine a con-
tra tradizione e tecnologia. trollo numerico, che consentono di raggiungere un’elevata co-
La Iside, presentata per la prima volta nel 2012, è una doppietta stanza nelle dimensioni e nelle tolleranze tra un esemplare e
costruita in buona parte con processi industriali altamente tec- l’altro. Gli aggiustamenti di lima sono stati ridotti al minimo, con
nologici, presentando, però, linee classiche nel rispetto della tutti i vantaggi che ne derivano sul piano della precisione delle
tradizione gardonese. Si potrebbe parlare, in un certo senso, di lavorazioni. Le canne si innestano nella bascula alla perfezione
una reinterpretazione in chiave moderna di un classico della e provando ad accoppiare alla bascula un secondo paio di can-
tradizione armiera italiana, con l’introduzione “di serie” di stroz- ne, sempre in calibro 28, il risultato non cambia minimamente.
zatori intercambiabili, batterie semplificate con robuste molle a
spirale ed estrattori automatici, caratteristiche che, forse, viste
su una doppietta potrebbero far storcere il naso a qualche puri- PER CHI VUOLE COMPRARLA
sta, ma che, di fatto, risultano particolarmente utili per un impie- A chi è indirizzata: un minimo di materiali di elevata
go concreto sui terreni di caccia e non alterano in alcun modo le al cacciatore alla esperienza da parte qualità a un prezzo
linee del fucile. Dalla piattaforma Iside sono state poi sviluppa- ricerca di un’arma del cacciatore a interessante per la
dal gusto classico, causa del piccolo sua categoria
te la versione Gardena, dedicata alla caccia al capanno e dota-
ma, al contempo, calibro Con chi si
ta di canne divergenti, la Vintage a cani esterni e la Prestige con dotata di tutte le Perché comprarla: confronta: Fausti
“finte” cartelle lunghe. caratteristiche perché è una Dea calibro 28,
Noi abbiamo provato una delle ultime nate, la Prestige tartaruga tipiche di un doppietta costruita Franchi Esprit calibro
gold, declinata in calibro 28 e caratterizzata da finitura della fucile da caccia di con tecniche di 28, Rfm Zeus S
moderna concezione lavorazione precise e calibro 28, Rizzini
bascula tartarugata impreziosita da dorature. La scelta di esten- Cosa richiede: all’avanguardia, con Br550 small action.
dere la gamma Iside ai piccoli calibri non è certo casuale, so-

168 7 3/2020
La doppietta Iside in
allestimento Prestige
tartaruga gold è
caratterizzata da
bascula boxlock con
cartelle lunghe, finitura
tartarugata e incisioni
con dorature.

3/2020 7 169
PROVA_canna liscia_Fair Iside Prestige tartaruga gold 28/70

1. La bascula è decorata con un’inglesina fine a triplice profondità e realizzata a laser.


Sulla cartella sinistra è presente la figura di una starna in frullo, incisa e dorata per
elettrolisi. 2. Sul fianco destro, insieme all’inglesina è presente una starna in volo. Le
conchiglie sono lisce e singole, in stile classico. La chiave è in acciaio e ricavata dal
pieno, la palmetta è traforata con motivi vegetali. 3. Sul petto di bascula, oltre al nome
del produttore e del modello, campeggia una beccaccia in volo incisa e dorata. Il
ponticello è brunito nero lucido e inciso. 4. La coda di bascula è incisa, così come la
parte superiore della chiave. La sicura è di tipo tradizionale, a cursore a due posizioni
con selettore della prima canna.

L’impianto costruttivo è quello di una tradizionale doppietta bo-


xlock, quindi con meccanica tipo Anson & Deeley, contenuta in-
teramente nella coda di bascula.
Le cartelle sono quindi state aggiunte solo per arricchire la dop-
pietta sotto un profilo estetico, sono montate a incastro e smon-
tabili solo a seguito della rimozione del calcio. La bascula è di
tipo round body, con spigoli inferiori arrotondati, mentre le con-
chiglie sono classiche, singole e lisce. se, mentre il grilletto è dorato. La chiave di apertura è in acciaio,
La bascula è finita per tartarugatura chimica, sulle tinte del blu lavorata dal pieno, e presenta palmetta traforata a motivi flore-
e del marrone, che rende le superfici più resistenti a graffi e ali e parte superiore incisa a riccioli, la stessa incisione è ripor-
abrasioni date dall’utilizzo a caccia. Il fondo tartarugato è deco- tata anche sulla parte inferiore del ponticello.
rato da un’inglesina a riccioli eseguita a laser con triplice pro-
fondità da RiPa, che decora i fianchi di bascula nella parte an- Batteria semplificata
teriore, intorno ai perni di basculaggio, e in corrispondenza del Per quanto riguarda le chiusure, la Iside si affida a un classico
profilo delle cartelle. La stessa incisione è presente anche sul della tradizione armiera britannica, un sistema tipo Purdey a
petto e sulla coda di bascula. A impreziosire ulteriormente l’arma duplice tassello inferiore comandato dalla chiave di apertura. I
ci sono tre soggetti venatori incisi a laser e dorati per elettrolisi: due tasselli, posti sul fondo di bascula, vincolano i ramponi posti
una starna in volo sul fianco destro, una starna in frullo sul fian- al di sotto delle camere di scoppio, garantendo la tenuta dell’ar-
co sinistro e una beccaccia in volo sul petto di bascula. Ponticel- ma. Il fondo di bascula è cieco, quindi la base dei ramponi non
lo, chiave di apertura, cursore della sicura e croce sono bruniti è visibile dal petto della bascula. I puntoni di armamento sono
neri lucidi, a contrasto con la bascula, come da tradizione ingle- sdoppiati e scorrono nella parte inferiore della bascula, ai due

170 7 3/2020
1. Le canne sono accoppiate con sistema tribloc, quindi i tubi sono integrali e saldati
a filo d’argento alla ramponatura. Gli estrattori sono automatici e a grande sviluppo. 2.
La bascula è forgiata da massello ed è caratterizzata da spigoli arrotondati. Il sistema
di chiusura è di tipo Purdey, con duplice tassello inferiore che vincola i ramponi
presenti al di sotto delle canne. 3. La batteria tipo Anson & Deeley è armata da un
paio di robuste molle a spirale, montate su guida molla in acciaio. I cani hanno forma
squadrata e sono dotati di doppio dente di sicura. Il monogrillo è inerziale e selettivo.
4. Il fucile è equipaggiato da strozzatori interni intercambiabili Technichoke, lunghi 45
millimetri. Il set comprende 5 strozzatori, da * Full a ***** Cyl. Le canne sono lunghe
710 millimetri, forate 14,0, con geometria interna Xcones, caratterizzata da coni di
raccordo allungati. La bindella è piana, conica e concava, il mirino è a perla in ottone.

lati, azionati dai due denti presenti sulla croce al momento del di intercettare le leve dei cani. Sul cursore della sicura è presen-
basculaggio. L’ordinamento meccanico è stato semplificato e te anche il selettore di prima canna, che consente di invertire
razionalizzato. Le tradizionali molle a lamina sono state sostitu- l’ordine di azionamento dei cani.
ite da più robuste molle a spirale, montate su guida molla in
acciaio. I cani sono paralleli e di forma squadrata, dotati di si- Canne integrali
stema di rimbalzo che li fa allontanare di qualche millimetro dai La Iside è equipaggiata di un paio di canne lunghe 710 millime-
percussori dopo l’impatto, facendo in modo che le teste dei per- tri e pesanti 922 grammi. Su richiesta sono disponibili anche
cussori non sporgano dalla faccia di bascula al momento dell’a- canne più corte, di 680 millimetri, per chi ricerca ulteriore legge-
pertura. Le creste dei cani sono dotate di doppio dente di sicura rezza e maneggevolezza. I tubi sono realizzati in acciaio ad alta
e tutte le minuterie sono realizzate in acciaio, lavorate dal pieno. resistenza Um/7-Hd40, ottenuti tramite foratura profonda da bar-
Il monogrillo è di tipo inerziale, con bilanciere che si sposta dal- re piene e cromati internamente. Il sistema di accoppiamento
la leva del primo cane a quella del secondo con l’inerzia del dei tubi è di tipo tribloc, una tecnica a metà tra il più diffuso
rinculo, tuttavia, su richiesta del cliente, è disponibile anche una monobloc e il blasonato demibloc, appannaggio esclusivo di
versione dotata di un più tradizionale bigrillo. Il peso di scatto, armi fini con prezzi da fuoriserie. Il sistema tribloc non prevede
misurato sulla media di dieci pesate effettuate con il nostro pesa l’utilizzo del monoblocco in cui in genere si innestano i tubi, che
scatti digitale Lyman, è di 1.250 grammi per la prima canna e sono invece integrali, dalla volata alla culatta, e accoppiati tra-
1.300 grammi per la seconda. mite saldatura a filo d’argento sul piano dei ramponi, che copia
Lo scatto è netto e piacevole, piuttosto leggero, con un millimetro il profilo inferiore delle culatte. Si ottiene, quindi, un effetto este-
circa di precorsa. La sicura è di tipo tradizionale a cursore posta, tico simile a quello delle canne demibloc, con canne prive della
come di consueto, sulla coda di bascula. L’azionamento della linea di giunzione con il monoblocco. La geometria interna dei
sicura blocca il grilletto e fa arretrare il bilanciere, impedendogli tubi è di tipo Xcones, con coni di raccordo lunghi e progressivi,

3/2020 7 171
PROVA_canna liscia_Fair Iside Prestige tartaruga gold 28/70

1. Il calciolo è in noce tirato a filo, con


zigrinatura sulla parte posteriore
per migliorare il grip sulla spalla.
2. Il calcio è all’inglese, in noce
europeo selezionato lungo 370
millimetri, con piega al nasello di
36/38 millimetri e piega al tallone di
58/60 millimetri. Le zigrinature sui
punti di presa sono realizzate a laser,
con particolare motivo scozzese a
losanghe. 3. L’asta è sottile, all’inglese,
pesante solamente 200 grammi. La
croce è in acciaio e il sistema di
sgancio a pompa, posto sul puntale.

per ridurre l’attrito dei pallini con la superficie interna della can- coppiato alla bascula con un classico tirante posteriore, è all’in-
na a tutto vantaggio della concentrazione e dell’efficacia delle glese, quindi sottile e privo di impugnatura a pistola. La length
rosate. La cameratura è standard, di 70 millimetri, le forature in of pull è di 370 millimetri, con piega al nasello di 36-38 millimetri
asta sono di 14,0 millimetri, con tolleranza di un decimo di milli- e piega al tallone di 58-60 millimetri, valori piuttosto diffusi per
metro. Le doppiette Iside sono equipaggiate di serie di strozza- l’utilizzo venatorio. Sotto la pala è presente anche un ovale in
tori interni intercambiabili Technichoke hunting Xp50 che, per il ottone incassato per l’incisione del monogramma del proprieta-
calibro 28, sono lunghi 45 millimetri. Insieme con il fucile vengo- rio. Il calciolo è in legno, tirato a filo e zigrinato per favorire il
no forniti 5 strozzatori (da * Full a ***** Cyl) con l’apposita chiave grip sulla spalla. L’asta è sottile, all’inglese e pesa solamente 200
di smontaggio. Le sedi degli strozzatori sono lavorate dopo che grammi. La croce è in acciaio, brunita lucida, mentre il sistema
i tubi sono stati accoppiati, per evitare che il calore sviluppato di sgancio dell’asta è a pompa, con pulsante zigrinato sul pun-
dai processi di saldatura possa in qualche modo deformare il tale. I punti di presa sono caratterizzati da una particolare zigri-
metallo e incidere negativamente sulla resa balistica finale. I natura scozzese a losanghe eseguita a laser, che offre una buona
più tradizionalisti, in ogni caso, possono comunque optare per presa in tutte le condizioni, anche con mani guantate o umide.
le classiche strozzature fisse, nelle combinazioni ****/** o ***/*. La L’asta sottile non offre proprio il massimo del comfort per chi ha
doppietta è sottoposta alla prova Superiore Cip effettuata dal mani grandi, soprattutto tenendo conto delle dimensioni già di
Banco nazionale di prova di Gardone Valtrompia (Bs), certificata per sé contenute proprie del calibro. Nonostante tutto, però, la
dalla “S” punzonata sotto le canne, e, quindi, è testata per resi- mano debole riesce ad avere una buona presa e, soprattutto,
stere a una pressione massima di 1.370 bar. l’eleganza di un’asta all’inglese su una doppietta è decisamente
La superficie esterna delle canne è brunita lucida, in armonia superiore rispetto a quella di una più voluminosa asta a coda di
con la finitura della croce e delle minuterie della bascula. L’an- castoro. Calcio e asta sono realizzati in noce europeo seleziona-
golo di apertura delle canne è sufficiente a consentire un rapido to di grado due, con finitura lucida e repellente eseguita a olio.
caricamento e una facile espulsione dei bossoli, nonostante i
volumi contenuti del calibro 28. Gli estrattori sono automatici e La nostra prova
a grande sviluppo, mentre la bindella superiore è piana, conca- Abbiamo messo alla prova la Iside Prestige sulle pedane del
va e conica 8x5 millimetri, satinata sulla parte superiore, al fine Percorso di caccia, con bersagli che simulano i tiri più comuni a
di limitare i riflessi. Il mirino è di tipo tradizionale per la caccia, caccia, come “fagiano”, “lepre” e “beccaccino”. In virtù del peso
a perla realizzato in ottone. estremamente contenuto, soli 2.345 grammi sulla nostra bilancia
elettronica, la doppietta è una scelta ideale per la caccia vagan-
Calciatura all’inglese te e in tutte quelle situazioni in cui poter contare su un fucile
Anche per quanto riguarda la calciatura la Iside Prestige è ca- leggero e maneggevole può rappresentare un vantaggio. Da non
ratterizzata da un gusto particolarmente classico. Il calcio, ac- sottovalutare anche la possibilità di utilizzare la doppietta in

172 7 3/2020
*** L A P R O VA I N P L A C C A ***
00 00 Cartucce impiegate: Fiocchi Pl32 con 32 grammi piombo n° 8 00 00
Totale pallini per cartuccia: 454
00 00 Distanza di tiro: 35 metri 00 00
00 00 Strozzatura: *** 00 00
Percentuale totale di pallini nel cerchio di 750 mm: 86,1% (391 pallini)
00 00 Percentuale di pallini nel cerchio esterno: 55,2% (216 pallini) 00 00
Percentuale di pallini nel cerchio interno di 350 mm: 45,8% (175 pallini)
Distribuzione: molto buona in ogni settore.

La Iside con canne da 710 millimetri è


lunga 1.145 millimetri, mentre il suo
peso complessivo è di 2.345 grammi.

piccolo calibro per la caccia al capanno, magari con cartucce al momento dello sparo, un suono “rotondo” e ovattato. L’accop-
silenziate, soprattutto per il tiro a fermo alla piccola migratoria. piamento tra bascula e canne è ben eseguito, il basculaggio è
È opportuno tenere conto anche delle difficoltà proprie dei pic- fluido e l’apertura è morbida e costante, con un’espulsione deci-
coli calibri, dovute ai caricamenti ridotti (mediamente tra 17 e 28 sa dei bossoli di risulta. L’imbracciata è fluida e istintiva, anche
grammi per il calibro 28), che richiedono un minimo di esperien- grazie al calciolo in legno che offre un buon grip sulla spalla
za da parte del cacciatore per evitare ferimenti frequenti. Per lo senza impigliarsi sugli abiti quando si porta il fucile in posizione.
stesso motivo, nonostante il fucile sia fornito di strozzatori fino a Per confermare le impressioni avute al tiro abbiamo eseguito
*****, è consigliabile prediligere valori di strozzatura ridotti, in- l’immancabile test alla placca, a una distanza di 35 metri e uti-
dicativamente da * Full a *** Modified, poiché rosate più ampie lizzando cartucce Fiocchi F28 con 24 grammi di piombo 7,5. Per
aumentano il rischio di attingere il bersaglio con un numero di la prima canna, con strozzatore *** Modified, i pallini a segno in
pallini insufficiente a ottenere un abbattimento immediato. un cerchio del diametro di 750 millimetri sono stati 255 (87% del
La doppietta è ben brandeggiabile e fluida nei movimenti, grazie totale), mentre il centro di rosata, del diametro di 350 millimetri,
alla perfetta distribuzione dei pesi, concentrati nella parte cen- era composto da 128 pallini (50% dei pallini a bersaglio). Per la
trale dell’arma. Nonostante il peso ridotto, risulta stabile al mo- seconda canna, invece, con strozzatura piena * Full, i pallini a
mento del tiro, anche con le cartucce più punitive, e doppiare il segno nel cerchio di 750 millimetri sono stati 282 (96% del totale),
colpo, laddove necessario, è facile e istintivo. Con strozzatori *** mentre il centro di rosata era composto da 139 colpi (49% di quel-
Modified per la prima canna e * Full per la seconda abbiamo li a segno).
ottenuto rotture soddisfacenti anche a distanze considerevoli, a La Iside Prestige tartaruga gold è una doppietta dalle linee ele-
riprova dell’ottima qualità delle canne con geometria Xcones. ganti, impreziosita da cartelle lunghe e incise, che nasconde
L’acciaio dei tubi, grazie alla lavorazione per foratura profonda, però caratteristiche tecniche che la rendono al passo con i tempi
mantiene intatte le sue caratteristiche di elasticità, producendo, e perfetta per qualsiasi situazione di caccia. Le canne forate dal
pieno offrono prestazioni balistiche di tutto rispetto e sono nobi-
litate sul piano estetico dalla saldatura tribloc. Il prezzo, confron-
tato con le altre proposte del mercato per quanto riguarda i pa-
SCHEDA TECNICA ralleli, è piuttosto competitivo. La Iside in questo allestimento,
Produttore: Fabbrica d’armi g/1.300 g
Isidoro Rizzini, via Gitti 41, Dispositivi di mira: bindella infatti, costa 3.291 euro, valigetta inclusa.
Marcheno (Bs), fair.it, piana conica e concava, satinata
info@fair.it, tel. 030.86.11.62, superiormente; mirino a perla in
fax 030.86.10.179 ottone
Modello: Iside Prestige Calcio e asta: calcio e asta
tartaruga gold all’inglese; calcio lungo 370
Tipo: fucile basculante a due millimetri, asta con sgancio a
canne giustapposte pompa; zigrinature scozzesi
Calibro: 28/70 realizzate a laser a passo fine
Canne: 710, peso 922 grammi, Peso: 2.345 grammi
cromate internamente, forate Lunghezza: 1.145 millimetri
14,0 e dotate di strozzatori Materiali: bascula e canne in
interni Technichoke acciaio ad alta resistenza;
Chiusura: tipo Purdey, con legni in noce europeo
doppio tassello longitudinale selezionato
su ramponi alla base del Finiture: bascula tartarugata
monoblocco e incisa a laser, con soggetti
Estrattori: automatici a grande venatori dorati; canne e
sviluppo minuterie brunite lucide; legni
Scatto: monogrillo con molle lucidati a olio
elicoidali con sistema Anson & Prezzo: 3.291 euro,
Deeley; peso degli scatti 1.250 Iva e valigetta incluse
L’autore al tiro nel corso della prova.

3/2020 7 173
STORIA_ex ordinanza e collezione_Winchester 1895 calibro 7,62x54R

Una lever action


per lo zar
La prima carabina a leva con serbatoio verticale di Winchester
ha servito sotto l’aquila imperiale russa
in centinaia di migliaia di esemplari, durante il primo conflitto mondiale
Testo di Augusto Motolo, foto di Ruggero Pettinelli

L
a carabina a leva Winchester 1895 è una delle più atipiche tà fino all’ultimo anno di produzione regolare, cioè il 1931. L’arma
nella produzione della celeberrima azienda statunitense, rimase, tuttavia, disponibile su ordinazione nel catalogo Win-
in quanto è stata la prima lever action prodotta dalla Casa chester fino al 1938. L’arma è tornata, poi, in produzione in serie
con caricatore prismatico anziché, come era stato consue- limitata nel 1985 e risulta tuttora in produzione, sempre però in
tudine fin dall’Henry 1860, tubolare sotto la canna (o, come serie limitata. Come avvenne per la maggior parte degli altri
nelle carabine Spencer, tubolare all’interno del calcio). La diffe- modelli Winchester, anche la carabina modello 1895 era dispo-
renza non è solo estetica e formale, bensì anche sostanziale: con nibile in diverse varianti: la versione Rifle aveva canna lunga
il serbatoio conformato in modo prismatico le cartucce potevano tra i 24 e i 28 pollici rastremata con astina corta con puntale a
essere inserite l’una sopra l’altra anziché l’una dietro l’altra e, di becco d’anatra e tacca di mira tipo Buckhorn, la versione Carbi-
conseguenza, potevano essere utilizzati proiettili anche non a ne (concepita principalmente per impiego da parte della caval-
punta piatta, bensì a punta arrotondata o addirittura di tipo spitzer leria) aveva canna di 22 pollici con alzo a ritto con cursore, astina
(anche se questi ultimi iniziarono a diffondersi a produzione del più massiccia, che arriva fino a metà canna, solcata da due sca-
modello 1895 già iniziata). Altro vantaggio sostanziale, con il fu- nalature longitudinali di presa sui lati e con un copricanna in
cile modello 1895 non era necessario prevedere una cucchiaia di noce lungo fino alla fascetta in acciaio portacinghia. Sul lato
sollevamento delle munizioni incernierata, il che consentiva di sinistro della carcassa, era previsto l’anello per la sospensione
ottimizzare la lunghezza e l’altezza della carcassa e di impiega- alla sella o alla rangona (saddle ring). Era poi prevista la ver-
re, così, calibri di maggior lunghezza senza dover prevedere di- sione Musket, per l’impiego militare generale, con canna lunga
mensioni (e quindi pesi) imponenti per l’arma (come nel modello 28 pollici, astina massiccia fino a circa 30 mm dalla volata, co-
1886, che è un vero mastodonte). La struttura meccanica, più pricanna lungo fino alla fascetta in acciaio, bocchino con attac-
compatta e resistente, favoriva in particolare l’adattamento dell’ar- co porta baionetta. Su ordinazione o per modelli speciali erano
ma alle moderne munizioni militari di piccolo calibro, principal- disponibili anche canne di lunghezza differente, che potevano
mente a polvere infume, che si stavano sviluppando in quegli arrivare fino ai 36 pollici a seconda del calibro, con profilo tondo,
anni, come .30-40 Krag, .303 British e, negli anni successivi, anche ottagonale o a due ordini (prima ottagonale, poi tondo andando
.30-03 e .30-06 (dal 1908). L’arma segna anche un altro primato: è verso la volata). Anche per la calciatura erano previste varianti,
stata l’ultima arma a leva progettata dal genio mormone John per esempio nel modello Rifle era disponibile il calcio con impu-
Moses Browning per la Winchester repeating arms, con la quale gnatura a mezza pistola oppure con zone di presa zigrinate an-
la collaborazione era iniziata nel 1883. ziché lisce (Fancy model). Dal punto di vista del funzionamento
meccanico, l’arma era dotata di un otturatore scorrevole nella
Buon risultato, ma... parte superiore, comandato dalla leva di sottoguardia. La chiu-
Nonostante Le sue indubbie qualità, l’arma non ha acquisito sura era affidata al classico chiavistello scorrevole verticale che
quell’alone di leggenda che circonda invece la carabina model- andava a inserirsi entro apposite sedi nella parte inferiore po-
lo 1894, né tantomeno è riuscita a contendere a essa la longevità steriore dell’otturatore, in modo concettualmente simile a quan-
produttiva o i quantitativi realizzati. Quantitativi che, purtuttavia, to già Browning aveva realizzato sulle carabine dal modello 1886
tanto modesti non sono stati, se è vero come è vero che alcune in avanti. La versione originale, prodotta solo in circa 5 mila
fonti danno conto di una produzione complessiva di 425.881 uni- esemplari, aveva i fianchi della carcassa perfettamente lisci,

174 7 3/2020
La carabina Winchester
1895 ha avuto un
inaspettato successo di
carriera durante la
prima guerra mondiale,
con le truppe zariste.
Più di metà della
produzione complessiva,
infatti, è finita in
Russia.

3/2020 7 175
STORIA_ex ordinanza e collezione_Winchester 1895 calibro 7,62x54R

guerra già conclusa. I fucili di questo lotto erano marcati “US” e


su molte componenti riportavano la dicitura "K.S.M." (ispettore
governativo Kelly S. Morse). Allo scopo di testarli, un centinaio
dei fucili del lotto sopra descritto furono assegnati al 33° Reggi-
mento volontari di fanteria durante la guerra filippino-america-
na (giugno 1899-luglio 1902). Il test si concluse il 25 dicembre 1899
stabilendo che i fucili a otturatore girevole-scorrevole su mecca-
nica Krag-Jørgensen erano migliori per uso militare rispetto al
Winchester Modello 1895. I restanti 9.900 Winchester vennero,
conseguentemente, venduti alla M. Harley Company, molti di
questi nel 1906 finirono a Cuba e alcuni armarono le forze rivo-
luzionarie di Pancho Villa in Messico.

Il contratto russo
Il più grosso acquirente per il Winchester Modello 1895 fu la Rus-
sia zarista, bisognosa in tempi ristretti di un fucile per armare le
truppe impegnate sul fronte orientale durante il primo conflitto
1. Nota foto d’epoca che evidenzia l’impiego della carabina Winchester mondiale. All’epoca, l’industria russa non era in grado di produr-
1895 da parte delle truppe zariste. I report da parte re velocemente un così elevato numero di fucili (neanche per
dei militari non furono, tuttavia, completamente soddisfacenti. rimpiazzare le perdite), per tale motivo durante la battaglia sul
lago Tannenberg (1914), moltissimi soldati russi combatterono
privi di fucile con la “consegna” di recuperare quello dei commi-
laddove, invece, dopo il primo anno circa di produzione furono litoni caduti, scene identiche si ripeteranno anche durante il
introdotte le tipiche scanalature laterali che contraddistinsero secondo conflitto mondiale. Nel dicembre 1914, nei campi di ad-
tutto il resto della produzione. L’offerta di calibri inizialmente fu destramento 800.000 soldati aspettavano i fucili, il governo russo
limitata a .30-40 Krag (denominato all’epoca .30 Us army), .38-72 decise quindi di acquistarne all’estero, dovunque fosse possibi-
Winchester e .40-72 Winchester, nel 1898 si aggiunse il .303 British, le trovarne. Anche dall’Italia, per esempio, giunse un quantita-
seguito dal .35 Winchester nel 1903, dal .405 Winchester nel 1904, tivo tutt’altro che modesto di fucili Vetterli 70/87 calibro 10,35 mm.
dal .30-03 nel 1905 e dal .30-06 a partire dal 1908. All’esordio dell’ar- Il risultato di questa corsa all’accaparramento fu che nel corso
ma nel catalogo Winchester era stata annunciata anche la ca- del conflitto un solo reggimento si trovasse a utilizzare 10 tipi di
meratura in 6 mm (.236) Lee Navy, ma non risulta che la cosa munizioni di diverso calibro, un vero incubo in termini logistici.
abbia avuto seguito. Mentre, per esempio, alcune aziende statunitensi si attrezzarono
per produrre direttamente il fucile Mosin Nagant 1891 d’ordinan-
Il mercato militare za zarista (nello specifico furono ordinati 1.500.000 esemplari
Nonostante le evidenti aspettative sottese alla messa in produ- alla Remington e 1.800.000 alla New England Westinghouse com-
zione di un modello di carabina concepito specificamente per pany, nel 1915), la Winchester offrì ai russi il suo Modello 1895,
gestire le moderne cartucce militari a polvere infume, l’arma non camerato però nel calibro d’ordinanza zarista 7,62x54R. le auto-
ebbe il travolgente successo sperato, quantomeno in seno alle rità russe ordinarono il primo lotto di 100.000 fucili con baionetta,
autorità militati statunitensi. Nel 1898 il governo americano ac- cinghia a sganciamento rapido e kit di pulizia e manutenzione
quistò 10.000 di questi fucili in calibro .30-40 Krag muniti di baio- il 13 novembre 1914, con un prezzo unitario di 23,40 dollari, com-
netta di 210 mm, da impiegare nella guerra ispano-americana presi gli accessori sopra indicati. Sotto la promessa di una rapi-
(conflitto durato circa 3 mesi nel 1898), il lotto giunse però solo a dissima consegna (la Winchester promise di iniziare la produ-

2, 3 e 4. L’arma era commercializzata in tre versioni:


Carbine, Rifle e Musket, quest’ultima era la versione
specificamente prevista per l’impiego militare di fanteria.

176 7 3/2020
1. I primi 5 mila esemplari circa della produzione di
serie avevano fianchi lisci. 2. La normale produzione di
serie, e tutto il contratto russo, ha la carcassa con due
ampie scanalature laterali. In evidenza le scritte con le
date dei brevetti. 3 e 4. La 1895 è la prima carabina a
leva Winchester con serbatoio prismatico anziché
tubolare. L’otturatore è tenuto in chiusura da un
chiavistello a scorrimento verticale, concettualmente
simile a quello utilizzato sulle carabine dal modello
1886 in avanti. 5. La culatta e il vano di caricamento.
Le cartucce potevano essere inserite nel serbatoio
sciolte, una alla volta, vincendo la resistenza dei labbri
elastici, oppure essere inserite tutte e cinque insieme
utilizzando la lastrina standard per il Mosin Nagant.
A questo scopo sono state aggiunte le due
guide laterali che nel 1895 “civile” mancano.

zione in 6 settimane), il 27 agosto 1915 venne fatto un nuovo ordi- perfettamente funzionanti adducendo scuse ridicole, per esempio
ne di 200.000 fucili e accessori, per un prezzo unitario di 27,15 la venatura del legno non dritta, questi fucili vennero poi vendu-
dollari. Il 17 maggio 1915, la Russia ordinò alla Winchester 300 ti sul mercato civile.
milioni di munizioni calibro 7,62x54R, Winchester ne consegnò Nonostante le difficoltà, il 30 novembre 1915 fu terminato il primo
solo 174.000.000. Se si tiene presente una produzione totale, di lotto (con solo due settimane di ritardo) con numeri di serie che
tutte le varianti, di 425.881 Winchester Modello 1895, la variante andavano da 72.038 a 174.234, il secondo lotto fu terminato nel
russa è certamente la più numerosa. Winchester però non fu in dicembre 1916 con numeri di serie che partivano da 174.234 a
grado di soddisfare la sua pretesa di iniziare a produrre i fucili 377.412.
in sei settimane: il fucile, a quella data, era prodotto in quantità Dei 300.000 Winchester 1895 inviati ne raggiunsero la Russia
limitate per il mercato civile, quindi bisognava organizzare la 293.818, 6.182 si persero durante il trasporto (probabilmente per
fabbrica per una produzione di massa. il maltempo e gli U-Boot).
I russi inoltre chiesero che l’arma fosse modificata, cosa che non Il Winchester 1895 russo era quindi in calibro 7,62x54R, lungo
si rivelò facile, ancora più folle fu la proibizione di usare per i 1.175 mm (leggermente più lungo della versione Musket ameri-
test le munizioni che Winchester stava fabbricando per la Russia, cana), la canna era lunga 710 mm e pesava 4.200 grammi.
bisognava invece attendere che i russi ne spedissero delle loro, La cartuccia militare russa dell’epoca usava il proiettile Model-
quindi si produssero ulteriori ritardi. lo 1908 Spitzer da 150 grani, che aveva una velocità alla bocca di
La produzione iniziò solo dopo sei mesi, gli ispettori russi conti- 853 m/sec. La carabina Winchester 1895 originale prevedeva che
nuarono a creare difficoltà, scartarono tutta una serie di fucili il serbatoio fisso venisse rifornito con colpi sciolti introdotti uno

3/2020 7 177
STORIA_ex ordinanza e collezione_Winchester 1895 calibro 7,62x54R

1. La faccia
dell’otturatore, con il foro
di egresso del
percussore, l’estrattore e
il generoso espulsore.
2. La matricola si trova
sul codolo inferiore di
unione della calciatura
alla carcassa. 3. Il
punzone di accettazione
delle armi militari zariste
era riportato sulla
calciatura e anche sulla
carcassa, generalmente
sul lato destro. 4.
L’indicazione del calibro
sulla sommità della
culatta.

5. Con l’arma furono


fornite due differenti
baionette: quella più
corta, con lama di 208
mm, nella primissima
produzione, quella più
lunga (in foto) con lama
di 406 mm per la
restante fornitura. 6. Le
scritte sulla canna. 7.
L’indicazione del modello
sul codolo superiore.

dopo l’altro dalla sommità della carcassa, a otturatore aperto, a favore del sistema metrico internazionale occidentale.
per la commessa russa furono previste due guide laterali che Le armi consegnate all’esercito russo furono contrassegnate con
consentivano di utilizzare le lastrine di caricamento del Mosin una serie di punzoni specifici di accettazione, che si riscontrano
Nagant. La calciatura prevedeva astina e copricanna conformi normalmente sia sulla carcassa, sia sulla calciatura.
al modello Musket, il calciolo era dotato di un portello per la La baionetta fornita col fucile aveva un fodero metallico e un
conservazione del kit di pulizia. attacco in cuoio, circa 28.811 erano della versione corta (320 mm),
L’alzo posteriore, a ritto con cursore poteva essere utilizzato con con lama di 208 mm di lunghezza e 25 di larghezza, peso di 368
il ritto coricato utilizzando i riferimenti sul lato sinistro, da 400 a grammi. Per la restante produzione le baionette erano tutte del-
1.400 arshin, con incrementi di 200 arshin, sollevando il ritto si la versione lunga, cioè con dimensione totale di 520 mm, lama
potevano utilizzare i riferimenti tra 1.500 e 3.200 arshinse, con lunga 406 mm e larga 25 mm, peso di 453 grammi.
incrementi di 100 arshin. L’arshin era un antico sistema di misu-
ra russo. Era già stato regolato per avvicinarsi a quello inglese L’impiego operativo
durante il regno di Pietro il Grande, un arshin corrispondeva Come i Winchester arrivarono in Russia, subito furono inviati
quindi a 28 pollici (711,2 mm). Fu abbandonato il 21 luglio 1925, alle truppe in prima linea ed entrarono in azione durante l’offen-

178 7 3/2020
1 e 2. L’alzo è a ritto
con cursore, graduato da
400 a 3.200 arshin.
3. Il bocchino integra
l’attacco per la baionetta.
4. Il portello sul calciolo
per l’accesso al vano
porta kit di pulizia.
5. Il kit di pulizia
prevedeva attrezzo
multiplo e scovolo con
cordicella
da tirare attraverso la
canna.

siva in Galizia (1916). L’esercito russo equipaggiò con le armi


Winchester anche i volontari di altre nazioni, come finlandesi,
lettoni ed estoni. I fucilieri lettoni, in particolare, ricevettero 9.000
Winchester con i quali parteciparono all’offensiva di Natale nei
pressi di Jelgava e alla rivoluzione di ottobre.
Il Winchester in azione si dimostrò comunque poco affidabile: si
sporcava molto facilmente e quindi era soggetto a inceppamen-
ti, anche il sistema di ricaricamento a leva era difficoltoso nei (guerre di indipendenza lettone ed estone, guerra civile finlan-
ristretti spazi di buche e piccole trincee, molti soldati per colpa dese, guerra polacco-sovietica).
del sistema di ricarica e nella concitazione dell’azione si ferirono Quando la Finlandia si scontrò con l'Unione Sovietica nella Guer-
agli occhi. ra d'Inverno (1939-40), i Winchester rimasti vennero distribuiti
Durante la rivoluzione russa il Winchester fu utilizzato da ambo alla guardia nazionale e ai reparti di artiglieria; alla fine del
i contendenti, partecipò poi a tutte le guerre dell’area baltica conflitto ne restavano in servizio 1.700.
I Modello 1895 rimasti parteciparono al secondo conflitto mon-
diale tra 1941 e 1944 e gli ultimi 503 rimasti in servizio furono
venduti ai privati nel 1950.
SCHEDA TECNICA I Winchester finiti sul mercato civile finlandese sono stati, però,
Produttore: Winchester Lunghezza canna: 28 pollici
quasi tutti ricamerati per la cartuccia da caccia 8,2x53R. Duran-
repeating arms company (710 mm)
Modello: 1895 “Russian Lunghezza totale: 1.175 mm te la guerra civile spagnola, la Russia fornì ai repubblicani lotti
contract” Percussione: cane esterno di Winchester Modello 1895, non si sa però il numero preciso e a
Tipo: carabina a ripetizione Sicura: mezza monta sul cane quali reparti. La nave russa Andreev arrivò a Bilbao da Lenin-
manuale Mire: mirino a lama, alzo a ritto grado il 26 ottobre 1936 con 9.000 Winchester. I registri indicano
Calibro: 7,62x54R con cursore tarato da 400 a
Funzionamento: a leva con 3.200 arshin che la nave russa Kursk (partita da Sebastopoli) approdò a Bilbao
otturatore a bloccaggio con Materiali: acciaio al carbonio, il 3 novembre 1936 con un altro carico di 9.000 Winchester Model-
chiavistello verticale calciatura in noce lo 1895. Con la vittoria di Francisco Franco, i Winchester finirono
Alimentazione: serbatoio fisso Finiture: brunitura nera lucida negli arsenali dove spesso vennero timbrati con il marchio “Mp8”.
alimentabile con lastrine Peso: 4.200 g
Numero colpi: 5 Quantità prodotta: 293.818
Si ringrazia Stefano Frigerio per la collaborazione.

3/2020 7 179
Legittima difesa

La scelta della semiauto


Supercompatta? O full size? Cane esterno o striker? Metallo o polimero?
Oggi la scelta della semiauto per difesa si fa più che mai articolata.
Al di là dei gusti, vi sono ben precisi fattori da tenere in considerazione
Di Ruggero Pettinelli

S
i fa presto a dire difesa personale o abitativa. E si fa ancor zate, grosso modo, tagliando con l’accetta canna e impugna-
più presto a dire “mi faccio la pistola per difesa”. Il mer- tura delle normali full size, oggi la tendenza è quella delle
cato offre oggi, obiettivamente, una scelta vasta come non slim, ovvero pistole sempre polimeriche ma con caricatore
mai, tra modernissime striker polimeriche o grandi classici monofilare (Glock 43) o semi-bifilare (Glock 43X e 48, Sig P365),
(anche usati, perché no) intramontabili. Su cosa bisogna orien- allo scopo di garantire uno spessore ridotto all’impugnatura,
tare, quindi, la propria scelta? Basta una questione di gusti oltre alla mera riduzione di lunghezza e altezza. Giacché anche
estetici e semplicemente di come la “si sente in mano” o vi lo spessore è un elemento rilevante nell’efficacia di dissimu-
sono altri elementi da verificare? lazione di un’arma sotto gli abiti. Se, invece, l’arma sarà de-
stinata unicamente alla difesa abitativa, è chiaro che il fatto-
Prima di tutto il formato re dissimulabilità è praticamente ininfluente e, allora, sarà
Appare banale, forse, ma il primo elemento da considerare più opportuno orientarsi verso una compatta o una full size,
nella scelta di una semiauto da destinare alla difesa perso- avendo riguardo al fatto che, oltre alla migliore impugnabili-
nale è il formato. tà, il vantaggio tattico è costituito da un più efficace dimen-
Chiaramente, se si appartiene alla ormai sempre più esigua sionamento degli organi di mira e a una maggior lunghezza
schiera dei fortunati possessori di porto di pistola per difesa della linea di mira (cioè la distanza tra tacca e mirino), il che
personale, quindi se l’arma sarà destinata effettivamente al ovviamente va a beneficio della precisione intrinseca. Vero è
porto occulto, sarà opportuno effettuare una valutazione che che in un contesto difensivo abitativo le distanze di tiro non
contemperi tra prestazioni balistiche, impugnabilità ma anche sono mai rilevanti (10 metri al più, ma spesso la metà o meno),
dimensioni compatte, allo scopo di consentire una efficace occorre però considerare che spesso le condizioni di illumina-
dissimulazione sotto gli abiti, in modo particolare pensando zione non sono ottimali e c’è anche il fattore concitazione che
al periodo primaverile-estivo. Sotto questo punto di vista, se ci aggiunge del suo.
fino a quattro-cinque anni fa il leitmotiv era quello delle co- Oggi la quasi totalità delle pistole semiauto per impiego
siddette subcompact, cioè pistole polimeriche bifilari realiz- tattico-difensivo è prodotta con fusto polimerico, ma non man-

Lo standard del mercato è


attualmente orientato
sulle pistole con fusto
polimerico e percussore
lanciato, come la Sig
Sauer P320. Per la difesa
abitativa, che non richiede
particolari necessità di
dissimulazione, una full
size o una compatta sono
una buona scelta.

180 7 3/2020
1. Per il porto occulto, dopo una ventina d’anni di dominio delle Subcompact bifilari, adesso si stanno affermando le più sottili polimeriche monofilari, come questa Glock 43, o
semi-bifilari, come la G43X, la G48 o la Sig Sauer P365. 2. L’era delle pistole tutte in acciaio non è tramontata (qui una Tanfoglio Combat) e più d’uno ne apprezza la superiore
stabilità di puntamento e il maggior equilibrio baricentrico rispetto alle polimeriche. Per la difesa abitativa, l’una vale l’altra. 3. Anche il sistema di funzionamento dell’arma è un
elemento da valutare nella scelta di una pistola per difesa. L’eccellente Beretta 84 calibro 9 corto, per esempio, con chiusura a massa, richiede uno sforzo di armamento
superiore rispetto a un’arma con chiusura geometrica, anche in calibro superiore. 4. Cane esterno (a sinistra) o percussore lanciato? Il primo dà la sicurezza (psicologica…) di
avere sempre sott’occhio lo stato dell’arma, il secondo dà la massima prontezza d’uso e, rispetto a una pistola ad Azione mista, uno sforzo costante dal primo all’ultimo colpo.

cano anche armi di “vecchio stampo” con fusto in lega legge- camerare il colpo in canna potrebbe essere difficoltoso per chi
ra oppure in acciaio. abbia mani piccole o non così tanta forza nelle mani e nelle
braccia. Dal punto di vista del sistema di percussione, il cane
Materiali e funzionamento esterno per decenni è stato preferito perché consente di ren-
A favore del primo c’è la leggerezza e la capacità di assorbire dersi immediatamente conto dello stato dell’arma (se pronta
in parte il rinculo, a favore dei secondi c’è la maggior stabili- al fuoco o meno), per contro una moderna striker ha il vantag-
tà di puntamento garantita dal maggior peso. Anche il feeling gio di avere uno scatto più pesante (o meno leggero, se si pre-
al tatto può avere la propria importanza, la cosa più impor- ferisce) rispetto a una pistola a Singola azione con cane ester-
tante tuttavia, oltre ovviamente alla forma dell’impugnatura no, il che ne consente una miglior gestione sotto stress (sotto
e alla sua adattabilità alla mano del tiratore, è anche come si il profilo della partenza accidentale di colpi). D’altro canto una
sente l’assetto più o meno appruato dell’arma nella propria striker con scatto in semi-Doppia azione o sola Singola azione
mano e, di conseguenza, come si riesca a puntare e a sparare garantisce anche caratteristiche omogenee dello scatto dal
senza uno specifico e assiduo allenamento. C’è poi da consi- primo all’ultimo colpo, mentre (ipotesi) una pistola con scatto
derare anche l’aspetto relativo al funzionamento, inteso sia in Singola e Doppia azione necessita di un ben preciso alle-
come sistema di chiusura, sia come sistema di percussione. namento per la transizione dal primo colpo in Doppia ai suc-
Per quanto riguarda la chiusura, le armi camerate fino al 9 cessivi in Singola.
corto generalmente hanno chiusura a massa, quelle dal 9x21 Da questa brevissima e schematica carrellata emerge, come
in su hanno chiusura geometrica, anche se oggi molte mini- sempre, che per affidare la propria vita a un’arma da fuoco la
pistole in 7,65 e 9 corto utilizzano anch’esse una chiusura ge- scelta non può e non deve essere casuale, gli elementi da te-
ometrica, spesso a canna oscillante. Occorre a tal proposito nere in considerazione sono numerosi e, soprattutto, prima di
considerare che un’arma con chiusura a massa è sicuramente fare una scelta sarebbe opportuno, potendo, effettuare anche
più semplice meccanicamente di una con chiusura geometri- una prova a fuoco di diversi modelli, complice magari l’attua-
ca, ma solitamente (soprattutto se in 9 corto) avrà un carrello le disponibilità in molti Tsn di svariate pistole compatte o full
piuttosto pesante e/o molle di recupero molto dure. Quindi size per impiego operativo, da noleggiare ai soci.

3/2020 7 181
Tacticool

Cent’anni al top
Cxt¼"cpejg"rk "fk"wp"ugeqnq."rgtÐ"rgt"oqnvk"crrcuukqpcvk"nc" "tkocpg"
la pistola per eccellenza. Abbiamo scelto i migliori accessori per
dare un tocco di giovinezza a questo grande classico del mondo armiero

A cura di Alessandro Chiarenza

■ Vz Alien
Vz (vzgrips.com) è un’azienda americana
famosa per le sue guancette che offrono il
giusto mix tra grip e comfort. Il modello Alien
in G10, progettato originariamente per la
Precision weapons section dei Marine
americani, ha una texture piuttosto inusuale
che, in effetti, ricorda la pelle dello
■"Nrc"Vvh Ev Xenomorfo visto nella celebre saga
cinematografica di Alien. Le guancette,
Lpa, azienda italiana leader nel disponibili in formato standard o slim,
settore degli organi di mira, ha nel suo offrono un ottimo grip senza però risultare
catalogo un vasto assortimento di prodotti troppo aggressive per il palmo della mano.
progettati appositamente per la creatura di John Le Alien sono compatibili solamente con
Browning. Il set Ttf45Ct, compatibile con Colt Government 1911 full size e costano 83 euro.
1911-A1, è composto da un mirino con inserto in fibra ottica rosso info: erreditrading.com
e da una tacca di mira, regolabile sia in altezza sia in derivazione, con
inserti verdi. La fibra ottica, oltre a rendere più tattica la vostra 1911, facilita
il puntamento in condizioni di scarsa luminosità e dà un prezioso aiuto agli
occhi dei tiratori più attempati. Gli organi di mira sono realizzati in acciaio
lavorato con macchine Cnc e, in caso di necessità, il filamento colorato può
essere sostituito. Le mire si inseriscono a coda di rondine nel carrello; se
non avete gli strumenti adatti per il montaggio, è consigliabile rivolgersi a un
armaiolo. Prima dell’acquisto, inoltre, conviene controllare la compatibilità
con il vostro modello di 1911. Costano 99,97 euro.
info: lpasights.com

■ Wilson Combat Starburst


Se preferite qualcosa di meno “spaziale”, potete optare per le guancette Wilson Combat Starburst
(wilsoncombat.com) in G10: non sono appariscenti come le Vz Alien, però offrono l’esclusiva
pattern antiscivolo Starburst che tiene le mani incollate alla pistola anche in presenza di sudore,
olio o fango. Il medaglione Wilson Combat in bella vista, poi, vi farà sicuramente guadagnare punti
tra gli appassionati di 1911. Costano 86,40 euro.
info: brownells.it, codice 965000131

182 7 3/2020
■ Leupold Deltapoint Pro e attacco dovetail
Un micro red dot è un ottimo modo per dare un tocco di modernità alla “veneranda”
1911, dovrete solamente tollerare i puristi che gridano al sacrilegio… Tra tutti i prodotti
disponibili sul mercato, il compatto Deltapoint Pro di Leupold (leupold.com) è uno dei
più blasonati e, soprattutto, resistenti: viene testato con 5.000 impatti sulla Punisher,
una macchina di Leupold che simula un rinculo 3 volte superiore a quello di una
carabina in .308 Winchester. Questa resistenza fuori dal comune è stata raggiunta
grazie al particolare corpo in alluminio aeronautico, che è stato rinforzato con una
guaina in acciaio inossidabile. Anche la lente su cui viene proiettato il dot da
2,5 moa è un concentrato di robustezza e non teme né graffi né abrasioni.
Tra le altre caratteristiche degne di nota troviamo un sensore di
movimento che accende e spegne automaticamente il dot, la
possibilità di cambiare la batteria senza rimuovere l’ottica
dall’arma e una tacca di mira opzionale che si può
montare sul retro del punto rosso.
Leupold produce un apposito attacco a coda di
rondine per fissare il Deltapoint Pro sul
carrello di qualsiasi 1911. Il
Deltapoint Pro nero costa 561
euro, mentre la versione flat
dark earth arriva a 631
euro. L’attacco per 1911
costa 40,10 euro.
info: paganini.it

■ Brownells Can’t mar


Con la chiave Can’t mar, Brownells ha pensato a coloro che hanno l’incubo di graffiare la propria 1911 durante lo
smontaggio. La chiave è costruita in polimero Abs-t, un materiale molto resistente che però non lascia “cicatrici” sul
bushing o sul carrello della pistola. La Can’t mar si può usare con qualsiasi tipo di 1911: dalle classiche Colt alle
varianti match grade con bushing estremamente difficili da rimuovere. Le dimensioni sono piuttosto compatte – 140
mm di lunghezza per 32 mm di larghezza – quindi la chiave Brownells Can’t mar può essere comodamente trasportata
in tasca oppure all’interno della borsa per il poligono. Costa anche poco: 3,20 euro.
Info: brownells.it, codice 080045045

■"Tgeqxgt"vcevkecn"Ee R"g"Ee J
Gli accessori Recover tactical (recovertactical.com) vengono creati dall’ingegnere Cc3P offre anche la possibilità di sostituire l’inserto sull’impugnatura senza dover
israeliano Tamir Porat, famoso per aver progettato la carabina Tavor attualmente rimuovere le guancette.
utilizzata dall’Idf (Israel defense forces). Tra i prodotti di punta dell’azienda Le guancette Recover tactical sono compatibili solamente con 1911 monofilari
troviamo le Cc3P e Cc3H grips, due set di guancette in polimero rinforzato che nei formati Government o Commander. Il modello Cc3P costa 54,90 euro ed è
trasformano la cara vecchia 1911 in una pistola tattica con tanto di slitta disponibile nei colori nero, flat dark earth o phantom grey; due set di inserti di
Picatinny per torce o laser. Il montaggio è semplicissimo e non richiede colori diversi sono inclusi nella confezione. La versione Cc3H costa 49,80 euro e i
l’intervento di un armaiolo: basta rimuovere le guancette originali e avvitare i due colori tra cui scegliere sono nero, olive drab, flat dark earth, phantom grey o rosa.
pannelli che vanno a coprire il castello e il dust cover della pistola. Il modello Info: tfc.it, codice RT000015 (Cc3P) e RT000005 (Cc3H)

3/2020 7 183
Tempo libero & tendenze

Solo il meglio
per il piattello
Per ottenere performance di alto livello sulle pedane del Tiro a volo non basta
poter contare su fucile e cartucce, ma è fondamentale selezionare accuratamente
tutta l’attrezzatura, dal gilet, agli occhiali, fino alle protezioni acustiche

A cura di Marco Caimi

C
on l’approssimarsi della primavera e delle prime giornate essere un anno ricco di emozioni sportive, con il gotha del
di sole, è giunto il momento per molti appassionati di ri- Tiro a volo internazionale pronto a dare battaglia in occasione
spolverare sovrapposto, cartucce e attrezzatura per il Tiro dei XXXII Giochi olimpici di Tokio.
a volo, per trascorrere qualche ora all’aria aperta a rompere Che si tratti di specialità olimpiche o non, di Trap, di Skeet o
o, quantomeno, a cercare di rompere, qualche piattello. Per i di Sporting, in ogni caso è fondamentale poter contare su at-
cacciatori la stagione di caccia è ormai conclusa: tuttavia, trezzatura di alto livello, per poter migliorare costantemente
oltre a dedicarsi all’addestramento degli ausiliari, è fonda- le proprie prestazioni e provare a emulare le gesta dei cam-
mentale anche mantenere in costante allenamento e miglio- pioni. Ciò significa in primis fucile di qualità e adatto alla
rare la propria abilità di tiratore per arrivare il più possibile propria conformazione fisica, ma anche abbigliamento, cal-
preparati al prossimo settembre e il metodo più efficace è si- zature e accessori pensati appositamente per essere il più
curamente quello di cimentarsi nello Sporting o nel Percorso possibile performanti in pedana. È importante prestare gran-
caccia. Per i tiratori più esperti, invece, dopo aver dedicato il de attenzione anche nella scelta delle protezioni acustiche,
periodo invernale alla preparazione atletica o, magari, a qual- per scegliere un prodotto pensato per il tiro e che garantisca
che competizione minore, è tempo di ricominciare ad allenar- di potersi divertire in totale sicurezza. Abbiamo selezionato
si con costanza e dedizione, in vista degli imminenti appun- alcune delle novità più interessanti proposte dal mercato per
tamenti agonistici di inizio stagione. Il 2020, poi, promette di aiutare gli appassionati a rompere un piattello in più.

■ Gilet per Tokio


In occasione dei giochi olimpici di Tokio, Beretta (tel.
030.83.411, estore.beretta.com) ha studiato un gilet
innovativo che accompagnerà gli azzurri del Tiro a volo
nell’impresa olimpica. Il gilet si chiama Uniform pro 20.20
ed è stato sviluppato avvalendosi del supporto dei campioni
del team Beretta. La vestibilità è unisex e migliorata dalla
struttura in rete elasticizzata, che facilita la traspirazione e
consente grande libertà di movimento in pedana. Lo scivolo ■ Fodero per la pedana
è realizzato in microsuede e offre una buona superficie
grippante per il calciolo, mentre la superficie caratterizzata La linea di foderi per fucile Uniform evo Pro di Beretta è
fa micro-fori laserati consente una buona traspirazione. Il studiata appositamente per la pedana ed è caratterizzata
gilet è dotato di due ampie tasche espandibili porta da materiali estremamente leggeri ed elastici. La struttura
munizioni, di un taschino porta marca e da spazio sullo è realizzata in poliestere, resistente all’acqua, agli strappi
schienale personalizzabile con stampe e ricami. La zip è a e alle abrasioni. Il modello in foto è quello lungo 138
doppio cursore e sui fianchi sono presenti inserti centimetri, con tracolla regolabile e confortevole per il
elasticizzati. Il gilet è disponibile in due colorazioni, nero e trasporto tra una pedana e l’altra. Il fodero è dotato di
arancio oppure blu total eclipse e blu royal. Costa 135 euro. un’imbottitura ad alta densità che protegge il fucile dagli
urti, mentre il rivestimento interno è studiato per assorbire
gli eccessi di olio e l’umidità. Il fodero è dotato di
maniglia di trasporto, di una tasca esterna porta
accessori e di tira-zip bloccabili. Sul puntale è presente
anche un gancio aggiuntivo che consente di appendere
il fodero. Disponibile in colorazione blu, con dettagli in
grigio e arancio, costa 59 euro.

184 T 3/2020
■ Sicurezza
prima di tutto
Per l’attività in pedana è fondamentale
poter contare su protezioni acustiche
adeguate, che forniscano un giusto
isolamento dal rumore dello sparo e
che siano caratterizzate da un design
che non sia d’intralcio al tiratore al
momento dell’imbracciata. Peltor 3M,
brand svedese distribuito in Italia da
Kentron sport (tel. 0583.29.268,
kentronsport.com), propone due diverse
soluzioni con caratteristiche e prezzi
differenti. Le cuffie Bull’s eye I rappresentano
il livello d’ingresso e possono vantare peso ■ Calciolo rivoluzionario
ridotto e coppe smussate nella sezione inferiore. Shu equipment (shu-equipment.it) rappresenta l’ultima
La struttura è pieghevole, per ridurre gli ingombri innovazione per quanto riguarda la produzione di calcioli
durante il trasporto, e la riduzione del suono è dedicati al mondo del Tiro a volo. Il calciolo prodotto
di 27 decibel. Disponibili in tre colorazioni dall’azienda italiana si chiama Recolor pad ed è
(nero, grigio e rosso) costano 37 euro. Il personalizzabile per quanto riguarda la colorazione di
modello Optime III, invece, rappresenta il struttura e profilo, configurabili in una gamma pressoché
top di gamma tra le protezioni acustiche illimitata di combinazioni colore. Il Recolor pad è
passive, grazie alla tecnologia a doppio realizzato in materiale 100% riciclabile e ultraleggero, fino
guscio che riduce al minimo le al 30% più leggero rispetto alla classica gomma
risonanze all’interno della coppa. vulcanizzata. Le elevate performance in fase di
La riduzione del suono è di 35 compressione garantiscono una significativa riduzione del
decibel e la struttura è fissa. rinculo, mentre la superficie esterna è lavorata per
La colorazione è nera, con profili elettroerosione per aumentare la porosità e il grip sulla
laterali rossi, costano 50 euro. spalla. Costa 30 euro, circa.

■ Occhi sul piattello


Per avere sempre una visibilità ottimale, anche in
condizioni di luce sfavorevole, è importante avere
a disposizione un paio di occhiali da tiro con lente
intercambiabile, che consentano di scegliere la lente
della tonalità più adatta per enfatizzare il colore del
piattello. I C-Mask pro sono il modello top di gamma
di Castellani (tel. 030.35.34.102, castellani.eu)
e sono caratterizzati da montatura studiata per
garantire le migliori prestazioni e dotata di
sistema proprietario di sostituzione rapida delle
lenti. Le astine sono realizzate in fibra di
carbonio, leggero e resistente a urti e variazioni
termiche. Nella parte frontale della montatura
è presente una barra in gomma per evitare
l’appannamento dovuto al sudore, mentre
il nasello, solidale alle lenti, è regolabile.
Il C-Mask pro è compatibile con 12 lenti
di altrettante colorazioni differenti, per
soddisfare anche il tiratore più esigente.
Il prezzo per la montatura e tre
lenti a scelta è di
490 euro. ■ Tutto a portata di mano
La borsa Weekender di Castellani è un’alternativa perfetta per portare
sempre con sé tutto il necessario sul campo da tiro, anche in caso di
trasferte più lunghe rispetto alla classica gara domenicale. È una borsa
piuttosto capiente (45x30x20 centimetri) che può contenere un buon
quantitativo di cartucce, occhiali, protezioni acustiche ed eventuali
accessori. È dotata di maniglie di chiusura centrale con bloccaggio a
velcro e tracolla di trasporto removibile. Oltre all’ampia tasca centrale
sono presenti anche due tasche laterali più piccole con chiusura a zip.
È disponibile in colorazione grigia, con profili e dettagli blu e arancio.
Il prezzo per la Castellani Weekender è di 45 euro.

3/2020 T 185
TEST_ottiche_Leica Fortis 6 2,5-15×56 i Bdc

Il nuovo cannocchiale Leica Fortis 6 2,5-15×56i


Bdc con anelli montati sugli attacchi
Weaver predisposti sui ponti della carabina
Sabatti Saphire Extended range.

Forte, fortissimo
Equvc" "gwtq"kp"ogpq"gf"Å"rtguuqejÇ"kfgpvkeq"cn"Ocipwu"swguvq"ecppqeejkcng"
etgrwueqnctg"g"rqvgpvg"rgt"nc"eceekc"fk"ugng|kqpg0"Ecodkcpq"uqnvcpvq"
*kp"oginkq+"nc"ijkgtc"fgink"kpitcpfkogpvk"fgnnエqewnctg"g"kn"ukuvgoc"fk"knnwokpc|kqpg"
fgn"tgvkeqnq"rquk|kqpcvq"uwnnc"vqttgvvc"ncvgtcng"kpvgitcvq"eqp"nc"rctcnncuug

Vguvq"g"hqvq"fk"Ocuukoq"Xcnnkpk

L’
intera linea Fortis 6i, offre altissime prestazioni ottiche e tima semplificazione costruttiva il prezzo è molto competitivo:
meccaniche, pressoché identiche a quelle offerte dai can- 2.300 euro della versione senza torretta balistica Bdc, contro 2.910
nocchiali premium Magnus i di Leica. Il nuovo cannocchia- (che diventano 2.560 contro 3.180 con torretta balistica). Certo c’è
le Leica Fortis 6 2,5-15x56i si affianca agli altri Fortis 6, cioè il qualcosa in meno, ma mica tanto: il solo reticolo 4a mentre il
modello 1-6x24i e il 2-12x50i già introdotti all'Iwa 2019. È il “miti- Magnus i ha anche L-3d, Ballistic e Cd, 9 livelli di illuminazione
co” universale come tutti i cacciatori di selezione desiderano, con contro i 60 del comando circolare sopra l’oculare. Gli ultimi due
caratteristiche di tutto rispetto: potente e crepuscolare, robusto livelli di illuminazione sono addirittura più potenti del massimo
ed elegante. Rispetto al modello Magnus 2,4-15x56i, il Fortis 6 del Magnus i.
2,5-15x56i ha in più una grande ghiera in metallo per cambiare Il reticolo 4A classico Leica è identico: nero ad alta definizione,
in modo estremamente fluido e rapido gli ingrandimenti e il si- sottile e posizionato sul secondo piano focale. Il dot centrale il-
stema di illuminazione del reticolo posizionato sulla torretta luminato è microscopico, i 9 livelli di illuminazione, vanno da
laterale, a vantaggio della pulizia delle linee... Grazie a quest’ul- zero a contro sole e con spegnimento automatico dopo 3 minuti

1. Un particolare della
torretta balistica Bdc con
le finestrelle per leggera
la ghiera graduata.
Adesso è bloccata perché
l’icona del lucchetto
è chiusa. 2. La vite
di sblocco a brugola
(fornita) per azzerare la
scala della torretta Bdc.

186 T 3/2020
1. Le indicazioni
per eseguire la taratura
della deriva sulla
torretta, una volta
rimosso il coperchio. 2.
Particolare dell’oculare
del Leica con la grande
ghiera per la regolazione
dell’ingrandimento.
3. L’affusolata campana
con abbondante
protezione per la lente.

o angolo di ±40° in tutte le posizioni con riaccensione automatica maggiore. Trattamento antisporco sulle lenti esterne Aquadura,
attivata da posizione e/o movimento. distanza della pupilla 90 mm. Il campo visivo a 100 metri è il più
ampio possibile.
Meccanica e ottica identiche Nel Magnus si memorizza lo zero sulla torretta dei click sempli-
La meccanica, l’ottica, le prestazioni generali sono identiche tra cemente premendo con il polpastrello la torretta e liberando
il modello premium e l’intermedio Fortis i. così la ghiera con i riferimenti. Nel Fortis è necessario una chia-
Meccanica robustissima in acciaio temprato a 60 Hrc, click infal- ve per effettuare la stessa operazione.
libili e reticolo sempre centrato anche dopo migliaia di colpi con La torretta balistica Bdc è davvero comoda: ha un meccanismo
qualsiasi calibro, tubo di 30 mm perfettamente lavorato, design di bloccaggio che previene lo spostamento accidentale della
classico e filante, con correttore di parallasse, dotato di stop sui regolazione. La rotella zigrinata inferiore può essere ruotata di
100 metri, integrato sulla torretta laterale di regolazione dell’il- 90° sia in senso orario sia in senso antiorario, lo stato del bloc-
luminazione del reticolo. caggio è indicato in modo univoco da un’apposita icone a forma
Alto contrasto dell’immagine, luminosità, perfezione d’immagine di lucchetto chiuso, altrimenti aperto.
fino ai limiti del campo visivo, trasmissione della luce oltre 92%.
Pupilla d’uscita 12,4 mm al minimo ingrandimento, oltre 50% in Kp"rqnkiqpq"c" "ogvtk
più dei concorrenti principali. Al crepuscolo, così, la pupilla di- Al poligono Isola del tiro di Cologno al Serio (Bg), per la regola-
latata del cacciatore può contare su uno spazio enormemente zione della taratura ho adottato la tecnica che consiste nel tra-
più ampio, e mirare quindi con una sensazione di luce molto guardare il bersaglio nel foro di volata, dopo aver estratto l’ottu-
ratore. Per azzerare la scala della torretta Bdc, occorre sbloccar-
la, poi allentare la vite di fissaggio nella rotella superiore con la
chiave a brugola Sw da 2 mm, sollevare la rotella stessa inclusa
SCHEDA TECNICA la ghiera graduata finché non è più impegnata e ruotarla finché
Costruttore: Leica Camera Correzione del punto
ag, Oskar-Barnack-Straße 11, d’impatto: 1 click = 10 mm
la ghiera non è sulla posizione zero visibile nella finestrella di
35606 Solms, Deutschland, (1/3 moa) ispezione. Quindi premerla in posizione e bloccarla con la vite.
tel. +49 (0)64.42.20.80, fax Campo di regolazione C’è voluto davvero poco tempo per eseguire il classico quadrato
+49(0)64.42.20.83.33, leica- posizione del punto d'impatto con cui abitualmente proviamo la meccanica delle torrette dei
camera.com (cm): 200x200 cannocchiali: dal primo colpo ci si sposta sempre di 10 click,
Distributore: Forest Italia, Diametro tubo centrale: 30
via Ugo Foscolo 32/i, 37057 mm, guida di montaggio Zeiss quindi 10 centimetri, a destra, in alto, a sinistra e poi in basso e
San Giovanni Lupatoto (Vr), Lunghezza: 360 mm si torna dove si è sparato il primo colpo. Così è stato senza pro-
tel. 045.87.78.772, info@ Peso: 780 grammi blemi di sorta. Collegandosi con l’app Leica hunting si può tara-
forestitalia.com (815 con slitta) re la Bdc alla perfezione e facilmente. A caccia ho usato il siste-
Modello: Fortis 2,5–15x56 Reticoli disponibili: L-4a
Diametro della lente frontale (illuminata)
ma in un paio di occasioni e ne ho ricavato grande soddisfazione,
(mm): 56 In dotazione: coperchi per lenti, anche se non mi sono mai spinto troppo avanti a sfidare il buio.
Ingrandimento: 2,5–15x panno per pulizia
Fattore d’ingrandimento: 6 Caratteristiche: illuminazione,
Campo visivo dal minimo al attivabile e disattivabile, a scelta
massimo ingrandimento (m): funzionamento diurno e notturno;
da 17 a 2,7 luminosità impostabile in 9 livelli,
Estrazione pupillare (mm): spegnimento automatico dopo 3
>90 minuti o angolo di ±40° in tutte
Pupilla d’uscita (mm): le posizioni con riaccensione Il classico quadrato con
11,4–3,7 automatica attivata da posizione cui abitualmente
Impostazione parallasse (m): e/o movimento; riempimento proviamo la meccanica
regolabile, da 50 a infinito di azoto per immersione fino a delle torrette dei
Compensazione diottrica: 4 metri; trattamento delle lenti cannocchiali ci si sposta
–4/+3 dpt AquaDura sempre di 10 click,
Trasmissione della luce Prezzo: 2.300 euro, Iva inclusa quindi 10 centimetri
(%):92 (2.560 con torretta Bdc) e si torna dove si è
sparato il primo colpo.

3/2020 T 187
TEST_ottiche_Pulsar Digisight ultra N455 4,5-18x42

Il visore notturno
Pulsar Digisight ultra
N455 ha una portata
utile fino a 500 metri.

La notte come se fosse giorno


Pesi, ingombri, precisione sono quelli di un’ottica diurna, ma siamo al cospetto di un
sofisticato visore notturno che, grazie alla tecnologia digitale, oltre a una
itcpfg"pkvkfg||c"g"c"wpc"rqtvcvc"fk" "ogvtk"qhhtg"pwogtqug"hwp|kqpk"ciikwpvkxg

Testo e foto di Ruggero Pettinelli

P
ulsar rappresenta il marchio di alta gamma di uno dei pro- vità che si svolgono anche nelle ore notturne (nelle quali invece,
duttori di visori notturni più famosi al mondo, cioè Yukon: come è noto, non è consentita la normale attività venatoria).
propone una gamma sia di strumenti di osservazione, sia per
il puntamento con la carabina, aggiornata secondo i più moder- Come è fatto
ni standard tecnologici, che comprendono quindi per esempio la La tecnologia digitale Pulsar utilizza un sofisticato sensore Cmos
connettività Wi-fi e la possibilità non soltanto di scrutare nell’o- (Complementary metal oxide semiconductor) con risoluzione
scurità più fitta come se fosse giorno, ma anche di visualizzare 1.280x720 Hd, capace di fornire una immagine con alta definizio-
le immagini sul proprio smartphone o addirittura proiettarle in ne e massima definizione del dettaglio. L’immagine formata dal
streaming (quindi in tempo reale) su youtube o qualsiasi altra sensore viene rappresentata su uno schermo (o display) Amoled
piattaforma si preferisca. Il Digisight ultra N455 è, in particolare, che funge da oculare, con risoluzione 1.024x768 pixel. E qui, può
un visore notturno digitale progettato per l’interfaccia sulla ca- essere infine “catturata” dall’occhio del tiratore. La prestazione
rabina, capace quindi di fungere da dispositivo di puntamento. di questo visore notturno è decisamente impressionante, visto
Si tratta di uno strumento particolarmente utile per quei caccia- che il costruttore dichiara la possibilità di identificare positiva-
tori di selezione o dipendenti provinciali autorizzati al controllo mente un selvatico alto all’incirca 1,70 metri fino a una distanza
o all’eradicazione delle specie nocive infestanti il territorio, atti- massima di 500 metri (che diventano 550 per il modello N450).

188 7 3/2020
1. Pesi, ingombri e gestione non sono
particolarmente differenti rispetto a un
cannocchiale diurno, con in più però
tutte le potenzialità delle funzioni
digitali. 2. La batteria agli ioni di litio
consente una autonomia di 5 ore e si
integra perfettamente nel profilo
laterale destro. Alla sinistra del vano
batteria si nota l’interruttore generale.
3. I comandi sono razionali e,
ovviamente, distinguibili anche al tatto
nella completa oscurità. Sulla sommità
si trovano, nell’ordine, il tasto di
registrazione, la freccia verso il basso,
il tasto di selezione del menu e la
freccia verso l’alto. Dietro l’illuminatore
Ir c’è il relativo comando di
accensione. 4. La slitta di fissaggio
sull’arma si interfaccia con il visore
tramite 4 viti. Poiché però i fori sulla
slitta sono 5, è possibile avere una
escursione di 27 mm in avanti o
all’indietro, scegliendo
opportunamente la posizione relativa.

L’aspetto esterno è decisamente moderno e accattivante, non re che consente di utilizzare le batterie stilo (Aa).
differisce in modo particolare da un’ottica diurna, se non fosse L’interfaccia di montaggio è costituita da un slitta avvitata al
per il fatto che lo scafo portante ha una sezione grosso modo lato inferiore dello strumento che, mediante i due classici mor-
quadrata anziché circolare. Le dimensioni e soprattutto il peso setti con vitoni trasversali, si fissa su una slitta Weaver o Pica-
(meno di un chilogrammo con batteria) sono, però, del tutto so- tinny. Per evitare lo slittamento della slitta dell’ottica sulla Pica-
vrapponibili a quelle di un’ottica diurna di pari potenza. tinny o Weaver per effetto del rinculo è presente il classico tra-
Uno degli aspetti indubbiamente più geniali della nuova gene- vetto trasversale che, molto intelligentemente, è double face e
razione di strumenti Pulsar è stato quello di realizzare una fami- presenta le due estremità (superiore e inferiore) di differente
glia di batterie speciali agli ioni di litio, che risultano standar- spessore, risultando così perfettamente idoneo a bloccarsi sull’in-
dizzate per tutta la gamma (quindi sia per i visori di puntamento terfaccia Weaver (scanalature sottili) o Picatinny (scanalature
sia per quelli da osservazione), a sgancio e aggancio rapido ma, più ampie).
soprattutto, perfettamente integrate nella struttura. Questo è un Il travetto è innestato a incastro in una apposita sede dell’attac-
vantaggio sia estetico (la sagoma risulta perfettamente filante, co e poi bloccato in posizione mediante una vite Allen. Sempre
senza “gobbe” strane) sia funzionale, in quanto in tal modo la per garantire la massima flessibilità di montaggio su qualsiasi
batteria non offre alcun punto di impigliamento accidentale e, arma lunga, la parte inferiore del visore ha quattro fori filettati
soprattutto, il suo peso (invero non elevato) risulta più vicino per il montaggio della slitta, ma su quest’ultima i fori sono cinque,
all’asse longitudinale e al baricentro, senza quindi sbilancia- quindi è possibile fissare il visore più avanti o più indietro sfrut-
menti laterali. tando il foro in più, con una escursione di 27 millimetri. Le ghie-
La batteria, denominata Ips5, ha una autonomia di 5 ore nelle re di serraggio possono essere strette a mano, grazie alla zigri-
normali condizioni ambientali, ma può essere acquistata a par- natura della circonferenza, oppure con un cacciavite a taglio o,
te una batteria maggiorata, denominata Ips10, con durata doppia ancora, con una chiave esagonale a tubo, grazie alla flangia
(ma l’ingombro è leggermente superiore) o, ancora, un adattato- posta alla base delle ghiere medesime.

3/2020 7 189
TEST_ottiche_Pulsar Digisight ultra N455 4,5-18x42

non si solleva a molla, bensì vincendo con le dita la resistenza


del relativo snodo.
Nell’insieme si tratta di una console di comando molto razionale
ed efficiente.

Il nostro test
Abbiamo montato il visore Pulsar su una carabina Browning Bar
Zenith calibro .30-06, in quanto volevamo verificare la tenuta
dello strumento con il tormento meccanico aggiuntivo di un’arma
semiautomatica. L’applicazione sulla slitta Weaver è risultata
estremamente semplice e molto salda. La prova vera e propria
l’abbiamo condotta nel nostro poligono interno, completamente
indoor, sulla distanza dei 50 metri, ovviamente con tutte le porte
chiuse e tutte le luci spente, in condizioni quindi di completa
oscurità. Senza almeno l’ausilio della luce ambientale determi-
nata dalla luna e dalle stelle, per visualizzare nitidamente il
bersaglio è necessario azionare il proiettore Ir, che ha due livel-
li di intensità. Sui 50 metri, anche il livello inferiore è risultato
perfettamente idoneo. Per attivare lo strumento occorre una pres-
sione prolungata sul pulsante di accensione, quindi il display
1. La peculiare batteria agli ioni di litio ha uno specifico caricabatteria che si visualizza il bersaglio con il reticolo predefinito. Non sono pre-
interfaccia con il trasformatore tramite cavo micro-Usb. La dotazione comprende anche senti torrette convenzionali per la correzione del punto di impat-
una piastrina che evita danni ai contatti durante il trasporto della batteria disgiunta to, la taratura del reticolo si effettua in modo completamente
dallo strumento. 2. È anche prevista una custodia di trasporto in Cordura, con tracolla,
che consente di stivare sia il visore sia i suoi accessori. digitale scorrendo le varie voci del menu con la pressione del
tasto “M”. Una pressione breve seleziona la voce desiderata, una
pressione prolungata invece consente di passare al livello suc-
cessivo del menu, con le frecce si scorrono le differenti voci. Sono
veramente tantissime le opzioni disponibili, oltre ai differenti
tipi di reticolo è possibile per esempio impostare cinque diffe-
renti “profili di tiratore”, ciascuno dei quali può tenere in memo-
ria dieci differenti tarature ad altrettante distanze, per un totale
quindi di 50 distanze complessive. È possibile regolare anche,
ovviamente, sia la luminosità del display sia il contrasto, a se-
conda delle preferenze individuali. Una delle dotazioni accesso-
rie che ci è sembrata particolarmente interessante è quella tele-
metrica: attivando la relativa funzione, sul display vengono vi-
sualizzate due linee rosse orizzontali che possono essere distan-
ziate o avvicinate tra loro con le frecce. Facendo combaciare le
linee con le estremità della preda, sul display vengono visualiz-
zate in automatico le relative distanze del bersaglio per selvati-
I comandi ci della taglia del cervo, del cinghiale o del coniglio. Lo zoom
I comandi sono molto intuitivi e, giustamente, azionabili anche degli ingrandimenti può essere modificato sia in modo rapido,
nella più assoluta oscurità. Appena oltre l’oculare in gomma a con una delle due frecce (passando da 4,5 a 9 e poi a 18 ingran-
soffietto c’è una prima ghiera, che è quella della messa a fuoco dimenti), sia eventualmente in modo fine, attivando la relativa
del display, con una correzione diottrica compresa tra +/- 5. Quin- funzione e azionando le frecce (in questo caso addirittura la sen-
di, sulla sommità dello strumento, si trovano quattro pulsanti in sibilità è di un decimo di ingrandimento alla volta). Lo scosta-
sequenza che, procedendo verso l’obiettivo, sono nell’ordine mento del punto di impatto sul bersaglio per ciascun click è di
quello per la registrazione di video o foto, la freccia verso il bas- 10 mm al minimo ingrandimento e 2,5 al massimo ingrandimen-
so, il tasto di selezione del meno e la freccia verso l’alto. Il tasto to, alla distanza di 100 metri. Il reticolo ha una escursione di re-
del menu è quadrato, gli altri sono tondi e sono presenti rilievi golazione decisamente ampia, pari a +/- 100 click.
semicircolari che impediscono l’azionamento fortuito. Il pulsan- Con l’impostazione di fabbrica, il visore è risultato predisposto
te per l’accensione generale è posto sul lato destro, appena die- per fare i filmati: per attivare la registrazione basta premere il
tro il vano batteria, lo sgancio rapido della batteria medesima è pulsante più vicino all’oculare tra quelli posti superiormente,
invece sempre nella parte superiore, a destra del pulsante di una seconda pressione interrompe la registrazione. Una pressio-
registrazione. Ancora più avanti verso l’obiettivo, in posizione ne prolungata del medesimo pulsante commuta dalla funzione
centrale, c’è una ghiera orizzontale che è quella della messa a video alla funzione fotocamera, in quel caso a ogni pressione
fuoco del bersaglio. Sul lato sinistro c’è il proiettore led infraros- breve del pulsante corrisponde lo scatto di una posa. L’immagine
so che consente di illuminare il bersaglio in caso di oscurità to- non comprende soltanto il bersaglio, ma anche il reticolo e le
tale, sul lato posteriore del proiettore è presente il relativo pul- icone del display. Le immagini e i filmati possono essere scari-
sante di accensione e spegnimento. Il proiettore è, inoltre, svin- cati sul computer con il cavo micro-Usb fornito in dotazione (che
colabile dal visore agendo su una ghiera rotante posta alla base serve anche per collegare il caricabatteria al trasformatore), in
dello stesso. L’obiettivo è dotato di un coperchio incernierato che alternativa è possibile attivare il Wi-fi visualizzando le immagi-

190 7 3/2020
1. Immagine scattata dal visore, con bersaglio a 50 metri illuminato dal proiettore Ir periore a 70 gradi od orizzontale superiore a 30 gradi, il che evi-
all’intensità più bassa, zoom 4,5 ingrandimenti, indoor dentemente rappresenta che l’arma non è in posizione di tiro.
(quindi oscurità totale). 2. Attivando la funzione telemetrica (qui a 9 ingrandimenti),
facendo combaciare le due linee rosse orizzontali con i bordi della preda
è possibile conoscerne la relativa distanza. Sono previste stime per animali della Come spara?
dimensione del cervo, del cinghiale, del coniglio. Il visore Pulsar Digisight ultra N455, una volta effettuate le op-
portune tarature, è veramente pratico da utilizzare come una
normale ottica di puntamento. La distanza rispetto all’occhio del
ni sullo smartphone e trasmettendole in streaming su Youtube o tiratore è molto semplice da trovare, basta che l’oculare in gom-
altra piattaforma. Il collegamento Wi-fi può anche consentire il ma appoggi senza sforzare sull’orbita e il soffietto ammortizzerà
caricamento di upgrade del software, se disponibili. Il reticolo efficacemente il contraccolpo dovuto al rinculo, senza alcun con-
da noi utilizzato per la prova era quello visualizzato di default, tatto tra l’occhio o l’arcata sopracciliare e le parti “dure” dello
un Mil dot con crocino finissimo centrale illuminato in rosso, ve- strumento. Un apposito foro laterale sul soffietto impedisce l’ef-
ramente eccellente per puntare anche bersagli di minima dimen- fetto ventosa. Ciò che a noi premeva particolarmente era verifi-
sione. Altra funzione interessante, che testimonia ulteriormente care cosa accade quando, nella completa oscurità, si spara con
la cura profusa nello sviluppo di questo strumento, è il sensore una carabina di calibro medio-grande con canna corta e, di con-
di posizione, che consente al tiratore innanzi tutto di sapere se seguenza, si verifica una fiammata allo sparo. Luci improvvise
l’ottica e la carabina risultano allineate rispetto al piano di tiro non sono normalmente molto ben tollerate dai visori notturni, in
o se, invece, vi sia un angolo, ma anche eventualmente di disat- questo caso il Pulsar ha dimostrato di saper padroneggiare egre-
tivare automaticamente lo strumento (incrementando la vita giamente la situazione, allo sparo semplicemente l’immagine
utile della batteria) se il sensore rileva un angolo verticale su- “sbianca” per uno, forse due decimi di secondo e poi torna per-
fettamente visibile. La finezza del reticolo e la definizione del
bersaglio consentono in pratica di replicare le caratteristiche di
precisione che si riscontrano normalmente con l’arma utilizzan-
SCHEDA TECNICA do un’ottica diurna, solo al massimo ingrandimento (18x) inqua-
Produttore: Pulsar, pulsar-nv. autonomia, opzionale Ips10 con drando bersagli piuttosto vicini abbiamo riscontrato un leggero
com 10 ore di autonomia o adattatore
Distributore: Adinolfi, via per batterie stilo sgranamento delle superfici. D’altro canto il massimo ingrandi-
Brennero 10, 20900 Monza, Impermeabilità: standard Ipx7 mento dovrebbe avere una sua utilità principalmente sui bersa-
tel. 039.23.00.745, fax Resistenza al rinculo: 6.000 j gli distanti. Il sensore Cmos consente una rappresentazione
039.23.00.028, adinolfi.com Temperatura operativa: da -25 estremamente realistica dell’immagine, quindi senza alcun ri-
Modello: Digisight ultra N455 a +50 °C
Tipo: visore notturno digitale di Dimensioni (senza slitta):
tardo e, di conseguenza, senza particolari “effetti scia”, che sa-
puntamento 370x73x74 mm rebbero decisamente fastidiosi. Ciò si può riscontrare non solo
Ingrandimento: 4,5-18x Interfaccia: slitta Weaver/ con l’osservazione diretta, ma anche con i filmati.
Obiettivo: 42 mm F50/1.2 Picatinny
Campo visivo a 100 m (6,2
gradi
Peso: 970 g con batteria
Risoluzione video e foto:
Quindi...
Sensore: Cmos 1.280x720 1.024x768 Questo visore Pulsar ha nel proprio Dna una versatilità straor-
pixel Formato video e foto: mp4, jpg dinaria, alla quale fa riscontro una elevata qualità costruttiva e
Schermo: Amoled 1.024x768 Memoria incorporata: 16 Gb una elevata definizione di visione. I contorni sono netti, definiti,
Portata: 500 m Capacità memoria: 300 minuti è possibile distinguere sia oggetti inanimati sia animali in mo-
Correzione diottrica: +/-5 video o 20 mila foto
Regolazione reticolo a 100 Dotazione: batteria Ips5 con
vimento e “tracciarli” nella loro attività grazie all’assenza di
m per click: da 10 (4,5x) a 2,5 cover, caricabatteria e cavo micro sgradevoli effetti scia. Pesi, ingombri e impostazione di tiro non
mm (18x) Usb, attacco Weaver/Picatinny, differiscono in modo particolare da quelli di un’ottica diurna
Illuminatore Ir: amovibile, Led panno pulizia lenti, coperchio convenzionale, per contro il digitale consente veramente un’am-
con lunghezza d’onda 940 nm illuminatore Ir, guida rapida pia gamma di funzioni utili, dalla registrazione al live streaming,
Batteria: Ips5 con 5 ore di Prezzo: 1.250 euro, Iva inclusa
dall’inclinometro alla telemetria.

3/2020 7 191
TEST_fondine_Radar 6107 2-Fast D-Shell

Nata per l’uniforme


Incarna tutte le caratteristiche delle fondine attualmente più diffuse per uso
rtqhguukqpcng"fk"ugtxk|kq"eqp"rqtvq"kp"fkxkuc0" "nkxgnnk"fk"tkvgp|kqpg."
una serie di passanti ne consentono portabilità diverse e intercambiabilità

Testo e foto di Davide Mantovan

e fondina, dall’altro il mondo delle amministra-


zioni locali e dunque in particolar modo i coman-
di di polizia locale, che rappresentano un nume-
ro elevatissimo di decisori autonomi, ciascuno
dei quali sceglie e acquista fondine e buffetteria
in generale per un numero di operatori variabi-
le da qualche unità nei piccoli comuni agli oltre
5.000 di Roma e quasi 2.000 di Milano.
È singolare notare, tra l’altro, che la realtà delle
guardie giurate e delle polizie locali non solo si
dividono il mercato delle fondine di servizio, ma
sono anche accomunate dagli stessi obblighi in
materia di formazione nell’uso delle armi, che
La Radar 6107 2-Fast
D-Shell incarna tutte le
si possono riassumere nei corsi istituzionali e
caratteristiche delle nei successivi tiri obbligatori previsti attualmen-
fondine attualmente più te dal Manifesto Uits 2020. Non si trova in tutto
diffuse per uso l’ordinamento giuridico alcun riferimento né a
professionale di servizio obblighi formativi più profondi o ampi (che si
con porto in divisa.
estendano, per intenderci, quanto meno alle con-
dizioni di porto e alla capacità di protezione
dell’arma) né tantomeno alcun riferimento alle
fondine come strumenti di lavoro di importanza
fondamentale: sappiamo come la fondina oggi
debba avere caratteristiche tali da richiedere
una specifica formazione sull’utilizzo (Armi e
Tiro, gennaio 2020). Non esistono, dunque, stan-
dard di riferimento tecnici né normativi a indi-
rizzare la scelta di chi acquista le fondine per
ragioni di servizio.

Quale fondina per la divisa


Tralasciamo il mondo della vigilanza privata,
spesso costretto a personali improvvisazioni
nella scelta e reperimento di armi e fondine, al-
meno fino a quando l’impianto normativo non
arriverà a considerare l’importanza della fondi-

L
a protezione dell’arma di servizio comincia indubbiamen- na come dotazione di istituto.
te con la scelta della fondina giusta, che sappia equilibra- Quanto al mercato delle polizie locali, una buona parte dei
re le esigenze di ritenzione con quelle di pronta estrazione, comandi ha ormai adottato le fondine in polimero di ultima
nella malaugurata ipotesi di necessità di impiego. generazione, provviste di sofisticati sistemi di ritenzione, a
Chi sceglie la fondina di servizio? Le amministrazioni statali riprova del fatto che la necessità di custodia e protezione
con funzioni di polizia fanno storia a sé, in quanto pochi deci- dell’arma è stata ampiamente colta, se non dalle norme, al-
sori selezionano e acquistano le fondine per un numero molto meno dagli operatori. Ed è una buona notizia. La seconda
elevato di dipendenti. buona notizia vede più di un’azienda italiana tra i principali
La restante parte del mercato si divide tra due realtà: da un fornitori di fondine per il mercato delle polizie locali: ancora
lato il mondo della vigilanza privata, nel quale ogni guardia una volta la ricerca e la capacità costruttiva tutte italiane tro-
particolare giurata sceglie e acquista autonomamente arma vano riconoscimento nel settore armiero. Tra queste, abbiamo

192 7 3/2020
1 e 2. Radar produce
anche cinturone, porta
caricatori, porta radio e
porta manette in
coordinato con la
fondina. 3. La leva di
sblocco è prontamente
accessibile da parte
dell’operatore e disabilita
sia il ritegno interno, sia il
Rotoloop superiore.
4. Il pulsante di rilascio è
protetto da uno “scudo”
(Bs Pro, Back shield
protection) che limita
l’accessibilità a un
eventuale terzo
malintenzionato.
5. Anche il Rotoloop è
protetto da una barriera
anti-effrazione,
denominata Roto guard.

provato uno dei prodotti leader nel mercato, quotidianamente imposta agli operatori di polizia locale. È il caso di un interes-
al fianco di numerosissimi operatori di polizia locale in tutta sante cinturone realizzato in una gomma rivestito esternamen-
Italia. te in cuoio, a evitare sia la deformabilità nel tempo tipica del
cuoio sia la propensione a sporcarsi facilmente del Cordura
Tcfct" " /hcuv"F/ujgnn" bianco, così come dei porta caricatori e porta manette in gom-
La Radar 6107 2-Fast D-Shell incarna tutte le caratteristiche ma, tutti dotati di Gc Snap (Gun care snap), bottone metallico
delle fondine attualmente più diffuse per uso professionale di incassato nello spessore del laccio di sicurezza che evita dan-
servizio con porto in divisa. È realizzata in tecnopolimero di ni all’equipaggiamento e intralci nell’estrazione. La fondina
ultima generazione, il Polyform, che l’azienda dichiara di ga- è dotata di 4 sistemi di sicurezza, progettati per evitare fuoriu-
rantire come leggero, indeformabile e resistente alle solleci- scite accidentali, resistere a tentativi di sottrazione ma, al
tazioni più estreme e traumatiche. È equipaggiata con 4 livel- contempo, consentire un’estrazione agevole e intuitiva a chi,
li di ritenzione ed è corredata da una serie di passanti che ne in condizioni di stress spesso estremo, si trovi nella necessità
consentono portabilità diverse e intercambiabilità, conferen- di fare uso dell’arma o in ogni caso affrontare situazioni “armi
dole una grande versatilità. L’azienda propone inoltre la pro- in pugno”. Il primo è il sistema automatico di sicurezza Evolock-
pria versione di tutte le dotazioni di cui l’operatore necessita: S, un meccanismo interno di blocco attivato dal peso dell’arma,
cinturoni di servizio, porta caricatori, porta radio e porta ma- che si pone l’obiettivo di velocità di rilascio, facilità di reinse-
nette che presentano le specifiche tecniche necessarie nel rimento e contemporanea messa in sicurezza dell’arma anche
rispetto, però, di un aspetto esteriore conforme all’etichetta in condizioni critiche. Al momento del reinserimento in fondi-

3/2020 7 193
TEST_fondine_Radar 6107 2-Fast D-Shell

to o simultaneo dei due sistemi di sicurezza.


Vi sono poi due ulteriori dispositivi fisici, che hanno la funzio-
ne di impedire, o quanto meno rendere estremamente difficol-
toso, l’accesso volontario o casuale alla leva di sblocco dei
sistemi di sicurezza: uno scudo protettivo (Roto Guard) e una
linguetta rigida posta posteriormente alla leva di rilascio, che
protegge da accessi da dietro (Bs-Pro, Back shield protection).
Possiamo infine considerare alla stregua di un quinto dispo-
sitivo di sicurezza passiva anche la presenza di una vite di
ritenzione adattabile, che agisce direttamente sul carrello per
evitare movimenti interni dell’arma (sistema Str).

La serie di passanti
Il sistema Radar 6107 è corredato da una serie di passanti
pensati per incontrare le esigenze più diverse.
Il passante usato durante le nostre prove presenta una posi-
zione fissa in altezza e un pulsante di sblocco, posto nella
parte posteriore, che consente la rotazione della fondina in
posizione orizzontale. Nell’offerta dell’azienda troviamo poi
passanti dotati di regolazioni tridimensionali che consentono
diverse posizioni in altezza e inclinazione. In particolare, un
passante è anche dotato di una slitta circolare multi posizione
(Rdc Evo system), che consente di selezionare 12 modi diversi
di porto senza staccare la fondina dal sistema, premendo una
leva laterale presente sul disco e senza bisogno di ricorrere a
chiavi o cacciaviti.