Sei sulla pagina 1di 20

NORMA MATERIALI

55233
Pagina: 1/18
Data: 28 Luglio 2000

Classe
Edizione

Sull'Allegato 1 sono riportati i nomi commerciali dei plastici acetalici qualificati da FIAT Auto in
funzione delle diverse classi.
Tali materiali, salvo diversamente prescritto a disegno, non costituiscono vincolo, sono per da
considerarsi preferenziali nella scelta da parte del Fornitore.

Definire le caratteristiche dei plastici rigidi da stampaggio ed estrusione acetalici normali, modificati, con
o senza rinforzi/cariche.

Mod.

FINALIT DELLA NORMA

TMD

normazione

PLASTICI RIGIDI
DA STAMPAGGIO ED ESTRUSIONE
ACETALICI

La presente norma composta di n 18 pagine e n 1 allegato


Descrizione della modifica

Mar. '91

Edizione 6 - Riveduta ed aggiornata. Eliminate le classi AC 100.45, AC 90.25 ed


aggiunte le classi AC 65.70 e AC 60.100.
(PS)

Mag. '95

Edizione 7 - Variato designazione da ``AC'' a ``POM'' . Aggiunto nuovo Fornitore


sull'Allegato 1. Apportate modifiche redazionali
(FD)

Lug. '98

Edizione 8 - Inserito la classe POM 80.45 E .

28.07.00

Edizione 9 - Variato limite alle prove di Invecchiamento accelerato agli agenti


atmosferici" e Resistenza alla luce".
(FD)

RISERVATO

(FD)

IN CASO DI STAMPA LA COPIA E' DA RITENERSI NON CONTROLLATA, PERTANTO, E' NECESSARIO VERIFICARE L'AGGIORNAMENTO NELL'APPOSITO SITO WEB

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Data

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Modifica

55233

Pag.

Modif.

1
GENERALIT
I plastici acetalici (poliossimetilenici) di cui alla presente Norma derivano dalla policondensazione della
formaldeide. Sono a catena lineare e presentano un elevato grado di cristallinit (sino al 75%).
Possono essere di tipo ``Omopolimero'' o ``Copolimero''.
Posseggono buone propriet di durezza, stabilit dimensionale, rigidit e tenacit anche a freddo.
Il tipo omopolimero presenta caratteristiche meccaniche mediamente superiori al copolimero di 20%.
Presentano buon comportamento agli agenti chimici: benzine, alcooli, olii minerali, glicoli, soluzioni
alcaline.
Per i tipi tenacizzati la presenza di elastomero (es.: EPDM o PUR) riduce la resistenza alle benzine e olii
minerali.
Non resistono ad adici forti (es.: H2SO4), inoltre il tipo ``Omopolimero'' presenta scarsa resistenza
all'idrolisi, specie a caldo.
I tipi conduttivi" contengono fibre di carbon-black che permettono lo scorrimento di piccole cariche
elettriche.
2
INDICAZIONI A DISEGNO
POM 100.65 L
dove

Norma 55233

POM

: plastico acetalico (poliossimetilenico)

100

: temperatura di distorsione sotto carico (sf 

65

: resilienza IZOD a temperatura ambiente per 100

: stabilizzato alla luce (Nella Norma 55210/01 riportato l'elenco completo dei suffissi
specifici di ogni requisito aggiuntivo)

1,85 daN/cm2)

Qualora sia necessario l'impiego di uno specifico tipo (omopolimero o copolimero), tale indicazione
deve essere aggiunta all'esempio soprariportato :
POM 100.65 L - Copolimero

Norma 55233

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

RISERVATO

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Le caratteristiche di buona resistenza all'usura ed il basso coefficiente di attrito riscontrabili su tutti i tipi
sono esaltate da additivi quali PTFE e MoS2, in questi casi la sigla del materiale sar seguita dall'indica
zione specifica dell'additivo :
POM 100.65 L + PTFE

Norma 55233

In questo modo sono state soppresse le classi 100.45 e 90.25 .


3
IDENTIFICAZIONE DELLA NATURA DEL POLIMERO (solo per acetaliche NON pigmentate)
Il metodo di identificazione della natura omopolimerica o copolimerica dei plastici acetalici riportato
nella Norma 50552 .

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

Pag.

55233

Modif.

4
CLASSIFICAZIONE/IMPIEGO
Nel prospetto sottoindicato sono riportate le ``Denominazioni FIAT'', le corrispondenti ``ISO'' ed alcune
applicazioni esemplificative in funzione delle Classi.
DENOMINAZIONE

ESEMPI DI APPLICAZIONE

FIAT

ISO

POM 60.100

POM+EPDM

---

POM 65.70

POM+EPDM

Blocchetti di fissaggio

POM 80.45 E

POM

Bocchettone introduzione carburante

POM 100.55

POM

Particolari con medi-bassi spessori di parete.


Es.: corpi serrature, maniglie porte

POM 100.65

POM

Particolari tecnici ad elevato spessore di parete

POM 140.25

POM-GF 20

Staffe di supporto. Inserti per pulsanti avvisatori

5
MARCATURA DEL MATERIALE PER RICICLAGGIO
Se non diversamente indicato a disegno, la marcatura dovr essere eseguita direttamente in stampo
adottando le Denominazioni ISO riportate nel prospetto di cui al 4, secondo quanto prescritto dalla
Norma 07416 .
6

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

RISERVATO
REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

CARATTERISTICHE
Ad eccezione della fluidit e del contenuto di carica, rilevabili da granuli, le caratteristiche di cui ai pro
spetti successivi devono essere rilevate su provini stampati ad iniezione, nelle condizioni ottimali di tra
sformazione (definite con i Produttori) e condizionati per almeno 24 h a 232 C con U.R. del 50% . Rilievi
delle caratteristiche meccaniche su provette ricavate da manufatto possono risultare NON conformi ai
valori indicati in quanto influenzati dalle condizioni di stampaggio del componente e dalle zone di pre
lievo.
Limitatamente alla fluidit su manufatto sono ancora accettabili valori sino a +30% max. rispetto a
quanto indicato.

Pag.

55233

Modif.

UNIT
DI
MISURA

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE
Massa volumica

FISI
SICHE

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare
Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

MEC
CCAN
NICHE
E

(min.)

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

10-6/C

120

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

1,71,9

UNI 4285

Modulo
M
d l di ela
l
sticit a fles
fles
sione
(ved. grafico
pag.16 e 17)

RISERVATO

Norma 50430/09

Durezza Rockwell M
Allungamento

(min.)

12

30

40

a -30 C

1.600

1.900

a 23 C

1.000

1.300

a 60 C

500

650

a 80 C

300

400

200

300

a -30 C

50

80

a 23 C

35

45

a 60 C

15

20

a 80 C

10

15

a 100 C

10

10

23

23

1,5

23

Carico max.

N/mm2

J/cm2

a 23 C
a 0 C

J/mm

a -30 C

Norma 50567 (condiz. A)


Norma 50108
ISO 20392

55
200

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto per
caduta di dardo

10

150

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

omopolimero
1,33

g/10 min

(min )
(min.)

copolimero

MODALIT
DI PROVA

g/cm3

Indice di fluidit 

Trazione

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

POM 60.100

super tenacizzato

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

ISO 527
(Velocit=50 mm/min)

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

Norma 50424

55233

Modif.

POM 60.100

super tenacizzato
copolimero

Temperatura di distorsione sotto


carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)

60

TERM
RMICHE
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

Temperatura di fusione
ester. veicolo

omopolimero

MODALIT
DI PROVA

Norma 50566

160

170

Norma 50565

160

170

Norma 50568
Norma 50433/01

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 7-G2000

90

Buon comportamento se pigmen


tati in nero (suffisso L); nei diversi
colori necessita di particolare stabi
lizzazione e omologazione (suffisso
SL)

Norma 50451/01

Scarsa resistenza alla luce anche


se pigmentato in nero. Richiede
particolare stabilizzazione e pre
ventiva omologazione (suffisso SL)

Norma 50451

Bassa resistenza a carburanti e olii.


Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C . Per impieghi a
contatto con Parafl 11 utilizzare
solo i tipi copolimero (suffisso IR)

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

Resistenza alla
combustione

inter. veicolo

CO
OMPORTAME
ENTO AI
FAT
TTORI AMBIE
ENTALI

Temperatura massima di esercizio


continuo 

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Agenti chimici

52185

52186

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore per
almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. . Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

UNIT
DI
MISURA

RISERVATO

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Pag.

Pag.

55233

Modif.

UNIT
DI
MISURA

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

10-6/C

110

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

1,71,9

UNI 4285

Indice di fluidit 

g/10 min

710

Norma 50567 (condiz. A)

Durezza Rockwell M

70

Norma 50108
ISO 20392

FISI
SICHE

Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

(min )
(min.)

Modulo
M
d l di ela
l
sticit a fles
fles
sione
(ved. grafico
pag.16 e 17)
(min.)

MEC
CCAN
NICHE
E

omopolimero

Norma 50430/09

Trazione

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

copolimero

MODALIT
DI PROVA

1,36

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare

RISERVATO

tenacizzato

g/cm3

Massa volumica

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

POM 65.70

Allungamento

90

60

40

55

a -30 C

2.400

3.100

a 23 C

1.300

2.350

a 60 C

600

1.300

a 80 C

400

900

300

600

a -30 C

95

120

a 23 C

50

80

a 60 C

25

45

a 80 C

20

35

a 100 C

15

25

0,7

0,9

0,7

Carico max.

N/mm2

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto per
caduta di dardo
(min.)

J/cm2

a 23 C
a 0 C

J/mm

a -30 C

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

ISO 527
(Velocit=50 mm/min))

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

Norma 50424

55233

Modif.

POM 65.70
tenacizzato

copolimero

Temperatura di distorsione sotto


carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)

65

TERM
RMICHE
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

Temperatura di fusione
ester. veicolo

omopolimero

MODALIT
DI PROVA

Norma 50566

160

170

Norma 50565

160

170

Norma 50568
Norma 50433/01

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 7-G2000

90

Buon comportamento se pigmen


tati in nero (suffisso L); nei diversi
colori necessita di particolare stabi
lizzazione e omologazione (suffisso
SL)

Norma 50451/01

Scarsa resistenza alla luce anche


se pigmentato in nero. Richiede
particolare stabilizzazione e pre
ventiva omologazione (suffisso SL)

Norma 50451

Bassa resistenza a carburanti e olii.


Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C . Per impieghi a
contatto con Parafl 11 utilizzare
solo i tipi copolimero (suffisso IR)

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

Resistenza alla
combustione

inter. veicolo

CO
OMPORTAME
ENTO AI
TTORI AMBIE
FAT
ENTALI

Temperatura massima di esercizio


continuo 

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Agenti chimici

52183

52184

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore


per almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. . Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

UNIT
DI
MISURA

RISERVATO

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Pag.

Pag.

55233

Modif.

UNIT
DI
MISURA

POM 80.45 E
conduttivo

MODALIT
DI PROVA

g/cm3

1,41

Norma 50430/09

10-6/C

100110

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

1,82,1

UNI 4285

Indice di fluidit 

g/10 min

45

Norma 50567 (condiz. A)

Resistivit elettrica

Wcm

2K

Norma 50403

4570

Norma 50108
ISO 20392

10

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE
Massa volumica

FISIC
ICHE

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare
Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

(max.)

Durezza Rockwell M
Trazione (min
(min.))

Modulo di ela
sticit
i i a flfles
sione
(ved. grafico
pag.16 e 17)

MEC
CCAN
NICHE
E

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

RISERVATO

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

(min.)

Allungamento
Carico max.
a -30 C

2.800

a 0 C

2.350

a 23 C

2.000

a 60 C

1.150

a 80 C

800
N/mm2

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

(min.)

650

a -30 C

110

a 0 C

70

a 23 C

60

a 60 C

35

a 80 C

25

a 100 C

20

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto
ll'
per
caduta di dardo

35

J/cm2

a 23 C

0,45

ISO 527
(Velocit=50mm/min)

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

0,8

a 0 C

J/mm

a -30 C

0,8
0,6

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

Norma 50424

UNIT
DI
MISURA

55233

POM 80.45 E
conduttivo

MODALIT
DI PROVA

80

Norma 50566

160

Norma 50565

160

Norma 50568

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 50433/01
Norma 7-G2000

90

Buon comportamento se pigmen


tati in nero (suffisso L); nei diversi
colori necessita di particolare stabi
lizzazione e omologazione (suffisso
SL)

Norma 50451/01

Scarsa resistenza alla luce anche


se pigmentato in nero. Richiede
particolare stabilizzazione e pre
ventiva omologazione (suffisso SL)

Norma 50451

Elevata resistenza a carburanti e


olii. Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C .

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

52199

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE
Temperatura di distorsione sotto
carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)
TERM
RMICHE
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

Temperatura di fusione
Resistenza alla
combustione

ester. veicolo
inter. veicolo

C
COMPORTAM
AMENTO AI
FATTORI AMB
F
MBIENTALI

Temperatura massima di esercizio


continuo 

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Agenti chimici

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore per
almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. . Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

Modif.

RISERVATO

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Pag.

Pag.

55233

10

Modif.

UNIT
DI
MISURA

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

10-6/C

110

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

1,82,1

UNI 4285

Indice di fluidit 

g/10 min

914

Norma 50567 (condiz. A)

Durezza Rockwell M

90

Norma 50108
ISO 20392

FISI
SICHE

Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

(min )
(min.)

Modulo
M
d l di ela
l
sticit a fles
fles
sione
(ved. grafico
pag.16 e 17)
(min.)

MEC
CCAN
NICHE
E

omopolimero

Norma 50430/09

Trazione

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

copolimero

MODALIT
DI PROVA

1,41

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare

RISERVATO

media fluidit

g/cm3

Massa volumica

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

POM 100.55

Allungamento

20

45

55

70

a -30 C

3.400

3.900

a 23 C

2.400

3.300

a 60 C

1.300

1.800

a 80 C

900

1.200

600

950

a -30 C

130

140

a 23 C

80

100

a 60 C

50

60

a 80 C

35

45

a 100 C

20

35

0,55

0,7

0,5

0,5

0,5

Carico max.

N/mm2

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto per
caduta di dardo
(min.)

J/cm2

a 23 C
a 0 C

J/mm

a -30 C

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

ISO 527
(Velocit=50mm/min)

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

Norma 50424

11

55233

Modif.

POM 100.55
media fluidit

copolimero

Temperatura di distorsione sotto


carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)

100

TERM
RMICHE
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

Temperatura di fusione
ester. veicolo

omopolimero

MODALIT
DI PROVA

Norma 50566

160

170

Norma 50565

160

170

Norma 50568
Norma 50433/01

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 7-G2000

100

Buon comportamento se pigmen


tati in nero (suffisso L); nei diversi
colori necessita di particolare stabi
lizzazione e omologazione (suffisso
SL)

Norma 50451/01

Scarsa resistenza alla luce anche


se pigmentato in nero. Richiede
particolare stabilizzazione e pre
ventiva omologazione (suffisso SL)

Norma 50451

Elevata resistenza a carburanti e


olii. Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C . Per impieghi a
contatto con Parafl 11 utilizzare
solo i tipi copolimero (suffisso IR)

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

Resistenza alla
combustione

inter. veicolo

CO
OMPORTAME
ENTO AI
TTORI AMBIE
FAT
ENTALI

Temperatura massima di esercizio


continuo 

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Agenti chimici

52181

52182

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore


per almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. .Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

UNIT
DI
MISURA

RISERVATO

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Pag.

Pag.

55233

12

Modif.

UNIT
DI
MISURA

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

10-6/C

110

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

1,82,1

UNI 4285

Indice di fluidit 

g/10 min

23

Norma 50567 (condiz. A)

Durezza Rockwell M

90

Norma 50108
ISO 20392

FISI
SICHE

Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

(min )
(min.)

Modulo
M
d l di ela
l
sticit a fles
fles
sione
(ved. grafico
pag.14 e 15)
(min.)

MEC
CCAN
NICHE
E

omopolimero

Norma 50430/09

Trazione

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

copolimero

MODALIT
DI PROVA

1,41

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare

RISERVATO

bassa fluidit

g/cm3

Massa volumica

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

POM 100.65

Allungamento

45

70

50

70

a -30 C

3.000

3.500

a 23 C

2.400

2.900

a 60 C

1.100

1.800

a 80 C

800

1.200

550

900

a -30 C

130

140

a 23 C

80

100

a 60 C

50

60

a 80 C

35

45

a 100 C

20

35

0,65

1,1

2,9

0,7

2,9

0,6

2,4

Carico max.

N/mm2

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto per
caduta di dardo
(min.)

J/cm2

a 23 C
a 0 C

J/mm

a -30 C

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

ISO 527
(Velocit=50mm/min)

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

Norma 50424

13

55233

Modif.

POM 100.65
bassa fluidit

copolimero

Temperatura di distorsione sotto


carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)

100

T RMICHE
TERM
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

Temperatura di fusione
ester. veicolo

omopolimero

MODALIT
DI PROVA

Norma 50566

160

170

Norma 50565

160

170

Norma 50568
Norma 50433/01

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 7-G2000

100

Buon comportamento se pigmen


tati in nero (suffisso L); nei diversi
colori necessita di particolare stabi
lizzazione e omologazione (suffisso
SL)

Norma 50451/01

Scarsa resistenza alla luce anche


se pigmentato in nero. Richiede
particolare stabilizzazione e pre
ventiva omologazione (suffisso SL)

Norma 50451

Elevata resistenza a carburanti e


olii. Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C . Per impieghi a
contatto con Parafl 11 utilizzare
solo i tipi copolimero (suffisso IR)

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

Resistenza alla
combustione

inter. veicolo

CO
OMPORTAME
ENTO AI
TTORI AMBIE
FAT
ENTALI

Temperatura massima di esercizio


continuo 

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Agenti chimici

52179

52180

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore


per almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. . Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

UNIT
DI
MISURA

RISERVATO

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

Pag.

Pag.

55233

14

Modif.

UNIT
DI
MISURA

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

Norma 50430/09

10-6/C

3050

Norma 50560

mm

I valori devono rientrare nei limiti


del materiale qualificato

Norma 50430/06

0,20,4

UNI 4285

g/10 min

Norma 50567 (condiz. A)

Contenuto di rinforzo

2030

Norma 50435

Durezza Rockwell M

90

Norma 50108
ISO 20392

F
FISICH
HE

Stampabilit
(Metodo della spirale)
Ritiro medio di stampaggio

Indice di fluidit 

Trazione (min
(min.))

Modulo
M
d l di ela
l
sticit a fles
fles
sione
(ved. grafico
pag.16 e 17)
MEC
CCAN
NICHE
E

(min.)

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

omopolimero
1,55

Coefficiente di dilatazione ter


mica lineare

RISERVATO

copolimero

MODALIT
DI PROVA

g/cm3

Massa volumica

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

POM 140.25

rinforzato vetro

Allungamento
Carico max.
a -30 C

6.000

a 23 C

5.000

a 60 C

3.700

a 80 C

2.800
N/mm2

a 100 C

Resistenza a
flessione (min.)

(min.)

2.200

a -30 C

140

a 23 C

100

a 60 C

60

a 80 C

50

a 100 C

35

Resilienza IZOD con intaglio a


23 C (min.)
Resistenza
all'urto per
caduta di dardo

60

J/cm2

a 23 C

0,25

ISO 527
(Velocit=50mm/min)

Norma 50555
ISO 178
(velocit = 2 mm/min)

Norma 50559

0,7

a 0 C

J/mm

a -30 C

0,6
0,6

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

Norma 50424

Pag.

15

55233

Modif.

POM 140.25

rinforzato vetro
copolimero

Temperatura di distorsione sotto


carico (sf  1,85 daN/cm2) (min.)

140
C

Temperatura di fusione

160

170

Norma 50565

160

170

Norma 50568
Norma 50433/01

Secondo quanto prescritto a dise


gno o dalle relative norme del parti
parti
colare

Norma 7-G2000

Temperatura massima di esercizio


continuo 

110

Resistenza alla luce

Invecchiamento accelerato agli


agenti atmosferici

Resistenza alla
combustione

COMPORT
TAMENT
TO AI
FATTORI A
AMBIENT
NTALII

ester. veicolo

Norma 50566

inter. veicolo

Norma 50451/01

Non resiste

Norma 50451

Elevata resistenza a carburanti e


olii. Buon comportamento in alcali
diluiti e quasi tutti i solventi organici
sino a 6070 C . Per impieghi a
contatto con Parafl 11 utilizzare
solo i tipi copolimero (suffisso IR)

Norma 50432/01

Colore

Le coordinate cromatiche devono


rientrare nei valori del campione
qualificato

Norma 50430/05

N codice meccanografico
(Norma 50022)

Agenti chimici

52187

52188

In senso longitudinale rispetto al flusso.

In funzione di specifiche esigenze possono essere impiegati materiali a fluidit differente previo accordo fra
committenti.

Velocit di prova 4,43 m/s, massa battente 7,52 kg e spessore provino 3 mm.

Da effettuare su provino previo condizionamento per 2 h a 150 C e successivo raffreddamento in essiccatore per
almeno 2 h.

La temperatura massima di esercizio continuo data a titolo indicativo essendo fortemente influenzata dalla forma,
dai vincoli di montaggio, ecc. . Eventuali specifiche prescrizioni sono riportate sui Capitolati dei singoli componenti.

Valore non significativo data la presenza di carica.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

TERM
RMICHE
E

Temperatura di rammollimento
Vicat (1 daN) (min.)

omopolimero

MODALIT
DI PROVA

RISERVATO

UNIT
DI
MISURA

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

DENOMINAZIONE DELLE
CARATTERISTICHE

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

55233
Pag.

Modif.

16

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

Pag.

Modif.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

17

55233

RISERVATO
IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A
CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

55233

Pag.

18

Modif.

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

RISERVATO

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

| "A" : DOCUMENTI RICHIAMATI NEL TESTO


|07416

| Marcatura per riciclaggio materiale componenti in plastico ed elastomero. TFO

|50022

| Codice meccanografico degli elementi caratterizzanti i semilavorati. TMD

|50108

| Prova di durezza Rockwell. TMD

|50403

| Plastici - Metodo per il rilievo della resistivit elettrica. TMD

|50424

| Prova d'urto mediante caduta di dardo delle materie plastiche rigide. TMD

|50430/05

| Valutazione del colore dei materiali termoplastici stampati ad iniezione. TMD

|50430/06

| Determinazione della stampabilit dei materiali termoplastici - Met. della spirale. TMD

|50430/09

| Plastici - Determinazione della massa volumica. TMD

|50432/01
|

| Determinazione della resistenza alla tensionfessurazione (StressCracking) dei mate


| riali plastici. TMD

|50433/01
|

| Determinazione della resistenza alla combustione dei materiali non metallici per partico
| lari esterni di carrozzeria. TMD

|50435

| Materiali termoplastici rigidi rinforzati - Determinazione del contenuto di carica. TMD

|50451

| Invecchiamento accelerato agli agenti atmosferici. TMD

|50451/01

| Esposizione alla luce artificiale. TMD

|50552

| Identificazione della natura omopolimerica o copolimerica dei plastici acetalicii. TMD

|50555

| Determinazione delle caratteristiche a flessione delle materie plastiche rigide. TMD

|50559

| Determinazione della resistenza alla flessione per urto dei plastici. TMD

|50560
|

| Determinazione del coefficiente di dilatazione lineare dei materiali plastici termoindu


| renti. TMD

|50565
|

| Determinazione della temperatura di rammollimento sotto carico delle materie plastiche


| (grado VICAT). TMD

|50566

| Determinazione della temperatura di distorsione sotto carico dei plastici. TMD

|50567
|

| Plastici - Determinazione dell'indice di fluidit dei materiali termoplastici con plasto


| mero ad estrusione (Melt Flow Index). TMD

|50568

| Determinazione della temperatura di fusione dei plastici a struttura semicristallina. TMD

|55210/01
|

| Materiali plastici termoindurenti e termoplastici - Indicazioni generali comparative e


| corrispondenze ISO. TMD

|7-G2000
|

| Determinazione della resistenza alla combustione dei materiali non metallici per
| particolari interno abitacolo autoveicoli . Memoria Tecnica

|ISO 178

| Determinazione delle caratteristiche a flessione delle materie plastiche rigide.

|ISO 527

| Determinazione delle caratteristiche a trazione.

|ISO 20392 | Determinazione della durezza Rockwell.


|UNI 4285

| Determinazione del ritiro lineare percentuale.

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE

ALLEGATO 1
Pagina:

1/2

TMD

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 60.100
COPOLIMERO

OMOPOLIMERO

BASF

HOECHST

DUPONT

DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

ULTRAFORM N2740

HOSTAFORM S27076

DELRIN 100 ST

PRODUTTORE

Classe

DENOMINAZIONI COMMERCIALI

Edizione

Mod.

normazione

55233

PLASTICI RIGIDI
DA STAMPAGGIO ED ESTRUSIONE
ACETALICI

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 65.70
COPOLIMERO

OMOPOLIMERO

PRODUTTORE

BASF

HOECHST

DUPONT

DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

ULTRAFORM N2640 X

HOSTAFORM S9064

DELRIN 500 T

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 80.45 E
HOECHST

NYLTECH

DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

CABELEC 3899

HOSTAFORM
C9021ELS

SNIATAL CC006

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 100.55
COPOLIMERO

PRODUTTORE

BASF

HOECHST

OMOPOLIMERO

SNIA

HOSTAFORM C9021
DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

ULTRAFORM N2211
HOSTAFORM C9021
PVX+PTFE
TF+PTFE
ULTRAFORM N2320

HOSTAFORM C9021
M+MoS2

DUPONT
DELRIN 500

SNIATAL M4

DERLIN DE
9152+PTFE
DERLIN 500
CL+MoS2

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

CABOT

RISERVATO

PRODUTTORE

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

CONDUTTIVO

55233

Pag.

Modif.

ALLEGATO 1

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 100.65
COPOLIMERO

OMOPOLIMERO

PRODUTTORE

BASF

HOECHST

DUPONT

DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

ULTRAFORM H2320

HOSTAFORM C2521

DELRIN 100

CLASSIFICAZIONE FIAT

POM 140.25
OMOPOLIMERO

PRODUTTORE

BASF

HOECHST

DUPONT

DENOMINAZIONI
COMMERCIALI

ULTRAFORM N2200
G5

HOSTAFORM C9021
GV1/30

DELRIN 570

CONOSCENZA DI TERZI SENZA AUTORIZZAZIONE SCRIT TA DELLA FIAT AUTO S.p.A.

RISERVATO

IL PRESENTE DOCUMENTO NON PUO' ESSERE RIPRODOT TO NE' PORTATO A

COPOLIMERO

REALIZZAZIONE EDITORIALE A CURA DI SATIZ S.p.A. - NORMAZIONE