Sei sulla pagina 1di 7

Valvole cardiache

semilunare Valvole
Le valvole semilunari sono costituite delle valvole aortiche e pulmonic. La
circonferenza della valvola normale per la
valvola aortica 5,7 a 7,9 cm per le donne e 6,0 a 8,5 cm per gli uomini (23). La
valvola polmonare normale
circonferenza 5,7 a 7,4 centimetri per le donne e 9,2 a 9,9 cm per gli uomini (23).
interessante notare che, dopo l'aggiustamento
alla superficie corporea, le valvole nelle donne sono leggermente pi grandi rispetto
agli uomini (6). Ogni valvola semilunare
consiste di tre cuspidi semicircolari (24), ciascuna delle quali attaccata sul bordo
semicircolare, o
anello, l'anello aortica o polmonare. I tre punti di attacco laterale della cuspidi
adiacenti sono il
commissure (Figura 20.16). Le linee di cuspide apposizione non sono al margine libero
ma sono angolati
linee che si estendono dalla ben al di sotto del punto di attacco della commissura
appena sotto il punto medio
del bordo libero. Nella valvola aortica, queste linee (linea alba) ed i noduli centrali (la
noduli
arenti) pu essere visto (24). Nella valvola polmonare, questi punti di riferimento sono
meno evidenti a causa della minore
pressioni destre. I lunulae sono, aree sottili delicate del cuspide tra l'alba lineare e la
libera
bordo.
Figura 20.16 della valvola aortica dal cuore normale che mostra le cuspidi e la osti
coronarici.
Le valvole aortica e polmonare semilunari sono simili in configurazione, salvo che le
cuspidi aortiche sono
leggermente pi spesso e contengono osti coronarici. Essi sono situati al vertice al
tratto di efflusso del loro
ventricolo corrispondente, la valvola polmonare essendo anteriore, superiore, e
leggermente a sinistra del
valvola aortica nel cuore normale. Le cuspidi, che sono spesso leggermente disuguali
in larghezza, cerchio all'interno
della rispettiva radice recipiente (ad esempio, polmonare tronco dell'arteria o radice
aortica). Dietro ogni cuspide, la nave
parete polposo, creando una dilatazione pouchlike noto come il seno di Valsalva. La
porzione di

cuspide adiacente al cerchio sottile e pu contenere piccole perforazioni nella


situazione normale. il noduli
arenti incontrano nel centro e contribuire al sostegno dei volantini. Poich il piano della
aortica
Valvola obliqua lato posteriore inferiore destra del lato anteriore sinistra, l'origine della
sinistra
coronarica leggermente superiore a quella della coronaria destra. L'ostia delle arterie
coronarie sono
situato nel terzo superiore dei rispettivi seni. L'arteria coronaria destra passa
anteriormente e
la sinistra. In alcuni cuori, c' un ostio separata nel seno coronarico destra per l'arteria
cono,
talvolta chiamato terzo coronarica (22).
L'istologia delle valvole semilunari quella di una struttura multistrato ben definita.
tre distinti
strati sono riconoscibili: la fibrosa, la spongiosa, e il ventricularis. Il fibrosa uno strato
di denso
collagene che costituisce il principale componente strutturale della cuspide e si
estende al suo bordo libero (25).
I fasci di collagene densamente fondono nel collagene dell'anello valvolare nella
regione del
commissure. Alcuni fibroblasti sono presenti in questo strato, come sono alcune fibre
elastiche molto fini. Il
commissure. Alcuni fibroblasti sono presenti in questo strato, come sono alcune fibre
elastiche molto fini. Il
spongiosa subadjacent al fibrosa e occupa una posizione centrale nello spessore
della cuspide
(Figura 20.17). pi sviluppato nel terzo basale della cuspide. Essa non si estende fino
al bordo libero,
che composto solo di fibrosa e ventricularis strati. La spongiosa composto da
grandi
quantit di proteoglicani, come glycoaminoglycans, fibrille di collagene liberamente
disposte, sparsi
fibroblasti e cellule mesenchimali (25). Il ventricularis subadjacent alla spongiosa ed
in
diretto contatto con lo strato endoteliale della superficie afflusso di cuspide (cio, pi
vicino al ventricolare
superficie). Si distingue dalla fibrosa dalla sua abbondanza di fibre elastiche. Questa
caratteristica spesso

utile per orientare e identificare gli strati di escisse cuspidi valvolari aortiche. Il
rivestimento superficiale del
cuspidi costituito da un singolo strato di cellule endoteliali. La topografia della
superficie della cuspide aortica varia
secondo il suo stato di stress. I fasci sono ondulati e la superficie di afflusso pi liscia
nella sottolineato
Stato e ruvida nello stato rilassato (25).
Figura 20.17 High (A) e bassa potenza (B) vista di una parte della cuspide aortica
mostra la
tre strati distinti, come descritto nel testo.
P.536
atrioventricolare Valvole
Le valvole atrioventricolare consistono della valvola mitrale e la valvola tricuspide. La
circonferenza normale
della valvola tricuspide 10 a 11,1 cm nelle donne e 11,2 a 11,8 cm negli uomini (23).
il normale
circonferenza della valvola mitrale 8,2 a 9,1 cm nelle donne e 9,2 a 9,9 cm negli
uomini (23). il valvolare
apparecchio costituito dell'annulus, commissure, volantini, corde tendinee e muscoli
papillari.
L'anello composto da un anello di collagene circonferenzialmente oriented e fibre
elastiche con
estensioni nel ventricolo e atrio.
Le valvole atrio-ventricolari hanno quattro strati istologici (Figura 20.18). I fasci di
collagene della
anello diffuse gi nella cuspide della valvola mitrale e sono conosciuti come il fibrosa.
Continuano in
la corde tendinee e infine sparsi in una rete che copre la punta dei muscoli papillari
(Figura 20.19). Adiacente allo strato fibroso sul lato ventricolare della valvola il
ventricularis. Il
(Figura 20.19). Adiacente allo strato fibroso sul lato ventricolare della valvola il
ventricularis. Il
ventricularis contiene molte fibre elastiche ed coperto da endotelio. Alcune delle
fibre elastiche
estendersi al corde tendinee; ma, in generale, questo strato incompleta, in quanto
non si estende al
bordo libero del foglio. La spongiosa situato sul lato atriale dello strato fibrosa. Come
il

valvole semilunari, ha una grande abbondanza di glicosaminoglicani e alcune fibre


elastiche, collagene
fibrille, e cellule del tessuto connettivo (25). Questo strato, insieme con lo strato
fibrosa, si estende attraverso la
intera lunghezza del foglio. La spongiosa nelle anteriore e posteriore volantini mitrale
pu contenere
miociti cardiaci che sono una diretta estensione del miocardio atriale sinistra (Figura
20.18). Nel anterior
foglio mitrale, questo strato si estende nel terzo medio, mentre nel lembo posteriore si
estende solo
nel suo terzo prossimale. elementi neurali e linfatici si trovano negli opuscoli. L'aspetto
atriale di
spongiosa (cio, lo strato pi vicino al nell'atrio) coperto dal auricularis,
P.537
che a sua volta ha un rivestimento endoteliale. Il auricularis contiene fibre collagene
ed elastiche e liscia
cellule muscolari. importante vicino alla corona circolare, ma si assottiglia nel terzo
distale del volantino tale che
l'aspetto pi distale delle valvole composto solo di spongiosa e fibrosa. Le cellule
endoteliali su
l'aspetto atriale delle valvole atrio-ventricolare sono grassoccio e hanno nuclei
irregolari rispetto al
piatta cellule endoteliali sull'aspetto ventricolare.
Figura 20.18 High (A) e bassa potenza (B) vista di una parte del foglio mitrale mostra
la
tre strati distinti con muscolare nella porzione centrale vicino alla base della valvola.
Figura 20.19 Una valvola mitrale normale con corde tendinee inserimento nella
papillare
muscoli.
L'architettura dell'apparato valvola tricuspide e le modalit stratificate di sue foglioline
sono simili
a quelli della valvola mitrale; tuttavia, i singoli strati sono pi sottili nella valvola
tricuspide. Cardiaco
fasci muscolari inseriscono piuttosto basso nella base dei volantini tricuspide, ma non
si estendono nel volantino
sostanza. Nei posteriori e del setto volantini, il auricularis pi spessa e contiene pi
abbondante
cellule muscolari lisce.
Corde tendinee

Il corde tendinee nello stato normale sono sottili cordoni fibrosi che si sprigionano in
maniera ventaglio da
le grandi foglioline delle valvole atrio-ventricolare e inserire nella muscoli papillari
(Figura 20.19). Il
nuclei centrali della corde sono composte da fibrille di collagene orientati
longitudinalmente. Il nucleo
circondato pi perifericamente da fibrille di collagene liberamente disposti e fibre
elastiche ed incorporato in
ricchi di proteoglicani matrice (25) (Figura 20.20). Alcuni chordae contengono un
piccolo nucleo centrale del muscolo
noto come corde muscolare (Figura 20.21), anche se altri contengono i vasi sanguigni
e collagene a
quantit variabili e appaiono carnose di colore (Figura 20.22). Le cellule endoteliali sul
corde
assomigliare i nuclei ovoidali appiattite della superficie ventricolare dei volantini.
Figura 20.20 Sezione longitudinale di corde tendinee che mostra le relazioni di elastico
fibre in superficie e collagene in centro (van elastica Giesen).
Figura 20.21 Sezione trasversale di corde tendinee che mostra nucleo centrale del
muscolo (H & E).
Applicata Anatomia di intracardiaci Valvole
valvole semilunari e atrio-ventricolare si incontrano spesso nel laboratorio di patologia
chirurgica.
Indicazioni per la sostituzione o la riparazione valvolare includono una variet di
congenita, infettive, infiammatorie,
cause degenerative, e paraneoplastiche. In molti casi, la corde e porzioni di muscolo
papillare
pu essere fissata. Nel
P.538
impostazione di infarto miocardico, l'infezione, o valvolare prolasso, muscoli papillari
rottura possono diventare
campioni chirurgici. escrescenze di Lambl e noduli fibrosi sono proiezioni papillari
lungo le linee
rispettivamente chiusura o bordo libero della valvola,.
Figura 20.22 la sezione trasversale di un chorda muscolare che mostra il tessuto
fibroso, muscolare, e
piccolo vaso all'interno del chorda (tricromica di Masson).
Invecchiamento I cambiamenti di intracardiaci Valvole
Invecchiamento I cambiamenti di intracardiaci Valvole

Con l'et, tutte le valvole cardiache diventano pi spesse, pi opaco, e meno flessibile.
L'aumento di collagene
contenuto potrebbe spiegare la perdita di plasticit, e possono verificarsi calcificazioni.
Il volantino posteriore della
valvola mitrale spesso mostra giallo alterazione ateromasica. L'anello della valvola
mitrale pu diventare calcificata
con l'et. Le circonferenze valvolari aumentano con l'et (6).
muscoli papillari
I due muscoli papillari del ventricolo destro (anteriore e conal) sono relativamente
costanti. C' anche
un gruppo di incostanti muscoli posteriori papillari sulla parete inferiore. In ventricolo
sinistro ci sono due
muscoli papillari costanti: l'anteriore e posteriore. I muscoli papillari ricevono il corde.
Essi
sono variabili in forma e larghezza e talvolta possono avere pi teste (Figura 20.19).
L'istologia dei muscoli papillari include il cappuccio fibroso, in cui l'inserto corde
(Figura
20.23). Le piccole arterie e arteriole nel muscolo papillare si distinguono per il loro
spessore della parete e
irregolarit in confronto ad altri piccoli vasi intracardiaci (Figura 20.24). Il miocardio ed
il
copertura endocardial sono simili alle loro controparti descritte altrove. In marcato
ventricolare
dilatazione, i muscoli papillari pu diventare assottigliata e appiattito.
sistema di conduzione
fibre miocardiche sono delimitati lungo due percorsi funzionali nell'uomo: (a) fibre
contrattili e (b)
fibre miocardiche specializzati per l'avvio e la propagazione di un impulso per la
contrazione. Il
sistema di conduzione riconosciuto per essere miogenico di origine, con i nervi che
giocano solo una consociata
funzione di controllo.
Per la maggior parte patologi, esaminando il sistema di conduzione spesso
considerato come un esercizio arduo. Questo
dovuto in gran parte al fatto che il numero di casi che comportano dettagliata analisi
morfologica
infrequente e spesso limitata a specifiche richieste da medici. Oltre al dettaglio la
caratteristiche microscopiche dei nodi seno-atriale e atrioventricolare, presenteremo il
nostro approccio pratico

la dissezione di queste strutture. Si raccomanda particolare attenzione alle principali


punti di riferimento anatomici a
garantire il recupero di successo di queste strutture.
Figura 20.23 Sezione longitudinale del muscolo papillare che mostra il cappuccio
fibroso del
inserimento del corde tendinee (tricromica di Masson).