Sei sulla pagina 1di 2

SINTASSI GRECA: SCHEMA 1 di Paolo Farinella

SINTASSI GRECA: SCHEMA 1 di Paolo Farinella


DISCORSO

PERIODO PROPOSIZIONE SINTAGMA


sezione compiuta e autonoma: sezione del periodo: esprime giudizio o volontà sezione della proposizione
può avere 1 o + proposizioni
INDIPENDENTE 1. Nominale: Dio
O PRINCIPALE 2. Verbale: ha amato
costituisce una unità sintattica compiuta
Dio ha tanto amato il mondo da Dio ha tanto amato il mondo Il sintagma principale può
dare il suo Figlio unigenito, contenere altri sintagmi minori
perché chiunque crede in lui non 1. aggettivali: suo Figlio unigen.
muoia, ma abbia la vita eterna. DIPENDENTE 2. avverbiali: ha tanto amato
(Gv 3,16) se non può stare da sola, ma si appoggia ad an’altra 3. congiunzionali: perché ma
1. da dare il suo Figlio unigenito 4. preposizionali: chiunque
2. perché chiunque crede in lui crede in lui
3. non muoia,
4. ma abbia la vita eterna
SINTASSI
parte della grammatica che insegna ill retto uso delle parti del discorso per formare la proposizione e il periodo
PROPOSIZIONE
SOGGETTO PREDICATO
persona o altro essere che fa o subisce l’azione ciò che si dice del soggetto.
oppure si trova nello stato espresso dal predicato Può essere
NOTA VERBALE NOMINALE
La Proposizione col verbo finito (indicativo, imperativo, se formato da un verbo se formato dal verbo essere o
congiuntivo e ottativo) = ESPLICITA simile (= copula) + nome o
col verbo infinito (infinito e participio) = IMPLICITA aggettivo o equivalente
Dio ama (Dio è) amore
SOGGETTI E PREDICATI MULTIPLI
Pietro e Andrea sono fratelli Dio vede e provvede
SOGGETTO E PREDICATO ESPRESSI E SOTTINTESI
Prego (sott. io) Chi è perfetto? Dio (sott. è perfetto)

ELEMENTI ACCESSORI DELLA PROPOSIZIONE


COMPLEMENTI ATTRIBUTO APPOSIZIONE COMPL. PREDICATIVO
1. DIRETTI aggettivo che specifica sostantivo o sostantivato agg./sostant./sostantivato, x
se uniti direttamente (ogget) un altro termine che specifica altro termine lo +, senza articolo: si
2. INDIRETTI della proposizione della preposizione riferisce al soggetto o altro
se uniti con preposizione termine della proposizione
1. Dio ama tutti Il buon Dio provvede Papa Giovanni era santo Luigi è morto re/ vecchio
2. Dio da ai poveri Ti considero docente/retto

CLASSIFICAZIONE DELLA PROPOSIZIONE


SEMPLICE COMPOSTA COMPLESSA
1 soggetto e 1 predicato + soggetti e + predicati soggetto/i – predicato/i + altri elem.

CLASSIFICAZIONE DEL PERIODO


SEMPLICE COMPOSTO COMPLESSO
1 sola proposizione di senso compiuto + Pro princ coord. con o no congiunz. 1 PRO princ. e 1 o + subordin
Dio ci vede Dio ci ama e/ Satana ci odia Dio ci benedice
perché noi preghiamo e lavoriamo
NOTA PROP. SUBORD. REGGENTI
La PROPosizone PRINcipale o SUBordinata che ne regga un’altra si chiama se ne reggono altre
REGGENTE Gesù predica il vangelo (PRO PRIN)
Dio è così buono (PROP PRIN REGGEN) che vuole (PROP SUB REGGEN) che è annuncio di conversione -Sub 1°
salvare tutti (PROP SUB RETTA, senza congiunzione). per fare parte del regno -Sub 2°
Dio è misericordioso (PRO PRIN REGGEN) quando predona (PROP SUB affinché ci salviamo -Sub 3°
RETTA mediante congiunzione).

C:\Documenti\Roberto-Risorse\Communio\Articoli\sintassi-greca-schema1.doc
SINTASSI GRECA: SCHEMA 1 di Paolo Farinella

PROPOSIZIONI
TIPOLOGIA
ENUNCIATIVA ASSERTIVA VOLITIVA
INDIPENDENTE-ENUNCIATIVA INDIPENDENTE VOLITIVA
Pensiero di chi parla Volontà di chi parla
FUNZIONE SINTATTICA
INDIPENDENTE ENUNCIATIVA INDIPENDENTE VOLITIVA
PRINCIPALE PRINCIPALE
Afferma-Nega: Abbraccia: VERBO: valore qualitativo NON temporale
realtà esclamative Riguarda: i tempi: PRESENTE-FUTURO
irrealtà interrogative Ordine (PRO IMPERATIVA) Deliberaz. (PRO DELIBERAT.)
possibilità enunciative Proibizione (PRO PROIBITIVA) o Dubbio (PRO DUBITATIVA)
Esortazione (PRO ESORTATIV) Abbraccia:
Desiderio interrogative dubitative
o Augurio (PRO DESIDERAT.)
MODO MODI
INDICATIVO °IMPERATIVO °CONGIUNTIVO °OTTATIVO
°INDICATIVO-FUTURO
Tempi TIPO COSTRUZIONE
di VOLITIVE E VALORE
Principali Storici
Comando: IMPERATIVO
Presente Imperfetto Volitive iussive CONGIUNTIVO
Futuro Aoristo Volitive proibitive (tutti i tempi: Pres - Aor – Perf)
Valore qualitativo NON tempor.
Perfetto Piuccheperfet
Esortative CONGIUNTIVO
Valore qualitativo
CONGIUNTIVO o
Dubitative INDICATIVO FUTURO
Deliberative (che fa le veci del Congiuntivo)
Valore qualitativo
Ottative al presente futuro
Desiderative OTTATIVO (di regola)
Valore qualitativo
PROPOSIZIONI DIPENDENTI
ENUNCIATIVE VOLITIVE
VERBI VERBI
narrazione dicendi Finali Congiuntivo volitivo o Indicativo futuro
Infinito (con o senza articolo)
Partic. fut (raro)
percezione sentiendi Part. presente
Ott. obliguo (solo Mc 12,2S)
opinione existimandi Dipendono da: verbi o
Infinito espressioni impersonali:
Aspetto del verbo o qualità: Soggettive K=PC +
comando, norma, necessità,
durativa (Tema Presente) desiderio, convenineza, dovere,
congiunt. urgenza, possibilità, ecc.
puntuale (Tema Aoristo) “Bisogna che tu faccia…”
compiuta (Tema Perfetto) “E’ possibile che vada…”
Tempo del verbo o cronologia: Dipendono da: verbi o
passata Infinito espressioni transitive: volere,
(TS: imperf., +cheperf., aor.) Oggettive K=PC +
comando, potere, decisione,
presente e futura fiducia, preferenza, ecc.
congiunt “Voglio che tu vada”
(TP: pres., perf., fut.)
“Consiglio che si faccia”

C:\Documenti\Roberto-Risorse\Communio\Articoli\sintassi-greca-schema1.doc