Sei sulla pagina 1di 63

Generazione eolica

CONVERSIONE AERODINAMICA

Ing. Claudio Rossi


Dip. Ingegneria Elettrica
Via risorgimento, 2
40136 Bologna

Tel. 0512093564
Email
claudio.rossi@unibo.it

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Contenuto

1. Teoria unidimensionale e legge di Betz


2. Analisi aerodinamica della pala

3. Controllo

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Disco attuatore e tubo di flusso


3

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Disco attuatore e tubo di flusso


Ipotesi semplificative:
1. /LQVLHPHGHOOHSDOHqDVVLPLODELOHDGXQGLVFR

SRURVRGLVSHVVRUHQXOOR
2. Il disco sottrae energia cinetica al vento,

UDOOHQWDQGRODPDVVDGDULDFKHORLQYHVWH
3. /DPDVVDGDULDFKHLQYHVWHLOGLVFRULPDQH

separata da quella che la circonda (tubo di


flusso)
4. /DPDVVDGDULDIOXLVFHVRODPHQWHLQGLUH]LRQH

longitudinale
4

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Principio di conversione - lungo il tubo di flusso

densit GHOODULD
COSTANTE

SRUWDWDGDULDLQRJQLVH]LRQH

COSTANTE

La sezione del tubo


AUMENTA

/DYHORFLWjGHOODPDVVDGDULD

DIMINUISCE

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Principio di conversione 9(/2&,7$

/DXPHQWRGHOODVH]LRQHGHOWXERGLIOXVVRGHWHUPLQD
XQDJUDGXDOH',0,18,=,21(GHOODYHORFLWjGHOODULD
lungo il tubo di flusso
6

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Principio di conversione - PRESSIONE


in ingresso al tubo

in uscita al tubo

PRESSIONE
ATMOSFERICA

PRESSIONE
ATMOSFERICA

prima del disco

la diminuzione della velocit


(senza la produzione di lavoro)
determina un

sul disco
PRESSIONE CALA
BRUSCAMENTE

AUMENTO DI PRESSIONE
7

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

9(/2&,7$- PRESSIONE

velocit

p1

Vd
p

pressione

VW
pW=p

p2
8

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Equazioni
d

Equazione di continuit


m

U AfVf

U AdVd

U AwVw

velocit

p1
Vd

pressione

VW
pW=p

La
variazione
della
quantit di moto tra
ingresso e uscita

 Vf  VW
m

Kg m
s s

>N@

pari alla spinta assiale


F sul disco

p2

UGHQVLWjGHOODULD
U=1.22 [kg/m2]

A,Ad, AW: sezioni del tubo di


flusso [m2]
m: portata in massa [kg/s]
F: spinta assiale sul disco [N]

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Equazioni
d

La spinta assiale pu essere


espressa come variazione di
pressione sulle facce del disco

velocit

p1
Vd

pressione

VW
pW=p

p2

FR

 Vf  VW
m

m
FR

Vf  Vd
Vf

p1  p2 Ad
Vd

Vf (1  a)

UAdVd

a: fattore di interferenza.
Rappresenta la riduzione
di velocit davanti al disco
(a: inflow factor)

p1  p2 Ad Vf  VW UAdVf 1  a
p1  p2

Vf  VW UVf 1  a
10

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Equazioni
d

1
UfVf2  Uf ghf  patm
2

1
UdVd2  Ud ghd  patm  p1
2

velocit

1
UdVd2  Ud ghd  patm  p2
2

p1
Vd

1
UwVw2  Uw ghw  patm
2

VW

pressione

pW=p
p2

'DOOHTXD]LRQH di Bernoulli

1
U Vf2  Vd2
2

p1
p1  p2

1
U VW2  Vd2
2

1
U Vf2  VW2
2

p2

11

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
d

Equazioni

velocit

p1
Vd

pressione

VW
pW=p

p2

Uguagliando la differenza di pressione (p1-p2) calcolata dalla


conservazione della quantit di moto e da Bernoulli:

1
U Vf2  VW2
2

VW

 VW UVf 1  a

Vf 1 2a

La riduzione della velocit GHOODULD avviene quindi:


per met davanti al disco Vd
e per met dietro al disco VW

Vf (1  a)

Vf 1 2a
12

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
d

Equazioni

velocit

PR

Vf  VW UAdVf 1  a Vd
PR

VW

pressione

Calcolo della potenza estratta PR al vento dal disco

FRVd

p1
Vd

PR

pW=p
p2

2UAdVf3a 1  a

La potenza estratta dipende:

dal cubo della velocit del vento

dal fattore di interferenza a (rallentamento del vento)

13

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
d

Equazioni

velocit

p1
Vd

VW

pressione

pW=p
p2

Calcolo della potenza Pd disponibile dal vento

Pdisp

1
m Vf2
2

1
UAfVfVf2
2

1
UAfVf3
2

kg m 2

2
s s

m
N s

>W @

Visto che non si conosce A, per convenzione ci si riferisce ad Ad

Pd

1
UAdVf3
2

14

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
d

Equazioni

velocit

2 UAdVf3a 1  a
1
UAdVf3
2

VW

pressione

Calcolo del coefficiente di potenza CP

CP

p1
Vd

PR
Pd

pW=p
p2

CP

a4 1  a

Calcolo del massimo di CP

dC P
da

CPMAX

a C MAX
P

1
3

16
# 0.593
27

15

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
d

Coefficiente di potenza CP

velocit

p1
Vd

VW

pressione

pW=p

Coefficiente di potenza C P

p2

0,8
0,7
0,6

CP

0,5
0,4
0,3
0,2

0,1
0,0
0

0,1

0,2

0,3

0,4

0,5

0,6

0,7

0,8

0,9

fattore di interferenza a

Attenzione!

VW

Vf 1 2a

1. a>0.5 non ha senso fisico. Poich significherebbe aria con


velocit negativa nella sezione GXVFLWD.
16

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz
Coefficiente di potenza C P

0,8

Limite di Betz

0,7
0,6

CP

0,5
0,4
0,3

MAX
P

0,2

# 0.59

0,1
0,0
0

0,1

0,2

0,3

0,4

0,5

0,6

0,7

0,8

0,9

fattore di interferenza a

Significato di CPMAX

1. La velocit GHOODULD in uscita dal tubo deve essere non


nulla altrimenti non vi trasporto di materia (effetto
muro)
2. Solo per a=1/3 si massimizza OHVWUD]LRQH di potenza. Per
questo valore si ha che la velocit GXVFLWD vale

VW

C PMAX

Vf 1  2 VW
3

C PMAX

Vf
3

17

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Limite di Betz
d

CPMAX # 0.59
V

velocit

p1
Vd

pressione

VW
pW=p

p2

Significato di CPMAX
3. Il tubo di flusso si espande davanti al disco e quindi la
sezione di vento utilizzato A alla velocit massima V
inferiore a quella che raggiunge il disco Ad

18

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Forza di spinta assiale

Calcolo del coefficiente di spinta CS

p1

velocit

Vd

VW

pressione

pW=p
p2

FR: forza esercitata sul disco


Coefficiente di spinta CS

Fd: forza disponibile nel vento

1,0
0,9
0,8

PR Vd
Pd Vf

2 UAdVf2 a 1  a
1
UAdVf2
2

0,7

0,6

CP

CS

FR
Fd

0,5
0,4
0,3
0,2
0,1

CS

4a 1  a

0,0
0

0,1

0,2

0,3

0,4

0,5

fattore di interferenza a

19

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

1.

Teoria unidimensionale e
legge di Betz

Legge di Betz
Coefficienti di potenza CP e di spinta CS
1,0

CS

0,9
0,8

CP

0,7

CP, CS

0,6

0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0,0
0

0,1

0,2

0,3

0,4

0,5

fattore di interferenza a
20

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

)OXVVLGDULDDJHQWLVXOODSDOD
Sulla pala agiscono due flussi GDULD
che dipendono da:
1. vento
2. rotazione della pala

1. vento

/DULD entra nel tubo di flusso


solo con una componente
assiale di velocit

Per effetto della rotazione


della pala si determina anche
una componente di vento
tangenziale
21

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

)OXVVLGDULDDJHQWLVXOODSDOD
1. Componente di vento alla turbina

v2

v2 ax  v2t

v2

velocit risultante

v2 ax

componente assiale

v2 t

componente tangenziale

v2

v2 t

v2 ax

:r

22

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

)OXVVLGDULDDJHQWLVXOODSDOD
2. Componente di rotazione

vr
vr

:r u r

vr

componente di rotazione [m/s]

:r

velocit di rotazione [rad/s]

raggio della sezione [m]

:r

23

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

)OXVVLGDULDDJHQWLVXOODSDOD
Componente risultante

vR

vR

vR

vR

v2 t

vr

v2  vr
componente risultante [m/s]

v2 ax
2
2 ax

 v2t  : R r

:r

24

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Effetto risultante di un flusso GDULD su un profilo alare
FA :

forza di sollevamento

FW :

forza di trascinamento

T
relative wind

(PORTANZA, perpendicolare al vento relativo)

tangential direction

D G
vR

(RESISTENZA, in direzione del vento relativo)

FA

D
G
FW

leading edge

chord

axial direction
25

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Definizione degli angoli

angolo di attacco o incidenza

angolo di costruzione

angolo di calettamento

T
relative wind

tangential direction

D G
vR

FA

D
G
FW

leading edge

chord

axial direction
26

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Effetto risultante di un flusso GDULD su un profilo alare

FW:

forza di trascinamento

(nella stessa direzione del vento relativo)

Si consideri un segmento di pala di spessore dr

dFW
tB

U
2

t B vr2 cW ( D )dr

spessore della pala

cW(D) coefficiente di trascinamento (drag)

tangential direction

D G
relative wind
vR

angolo tra la corda del profilo ed il vento


relativo al bordo GDWWDFFR

FA

D
G
FW

chord

axial direction

RESISTENZA: in un aereo la forza che si oppone al movimento GHOODOD in direzione


contraria DOOaria..

27

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Effetto risultante di un flusso GDULD su un profilo alare

FA:

forza di sollevamento

(perpendicolare al vento relativo)

Si consideri un segmento di pala di spessore dr

dFA

U
2

FA

t B vr2c A (D )dr

D G
relative wind
vR

D
G
FW

cW(D) coefficiente di sollevamento (lift)

chor
d

axial direction

PORTANZA: in un aereo FA la forza che solleva Oala


Come in ogni altro profilo alare, maggiore la forza di sollevamento FA rispetto alla
forza di trascinamento FW HPLJOLRUHqOHIILFLHQ]D(GHOODOD E=cA/cW)

28

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Effetto risultante di un flusso GDULD su un profilo alare
Mentre la PORTANZA FA pu essere rivolta da una parte o dall'altra in funzione
GHOODQJRORGLLQFLGHQ]DD
D, la RESISTENZA FW ha sempre il verso di vR .
100xcW
E

max. eff.

FA

stallo

CA

CW

vR

FW

CA
E

Es. PROFILO NACA 3

MAX. EFF: condizione di funzionamento in cui


OHIILFLHQ]D E del profilo alare massima
STALLO: condizione di funzionamento in cui
OHIILFLHQ]D del profilo alare si riduce di molto
ed il comportamento aerodinamico diventa
instabile.
29

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Moto laminare

STALLO

30

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Svergolamento (twist)
Al crescere del raggio r aumenta la velocit di trascinamento vr=r.
3HUPDQWHQHUHODQJRORGLLQFLGHQ]DFRVWDQWHOXQJRWXWWDODSDOD QHOSXQWRGL
efficienza massima) necessario che ODQJRORGG diminuisca al crescere di r.

v2 t

v2 t

G1

G2 D

vr

D
vR

vr

vR
v2 ax

v2 ax

sezione di pala al raggio r1

sezione di pala al raggio r2


r2>r1 G1>GG2
31

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Effetto utile Forza tangenziale
Ft La componente di forza utile ai fini della generazione di
coppia DOODOEHUR del rotore quella in direzione
tangenziale alla velocit di rotazione della pala.

tangential direction

FA

G
dFt

dFA sin G  dFW cos G

G
relative wind

dFt

U
2

t v ca sin G  cw cos G

vR
Ft

2
B r

FW

chord

axial direction
32

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Forze agenti sulla pala


Forza assiale

Fax

dFax

componente di forza in direzione assiale

dFA cos G  dFW sin G

tangential direction

FA

Fax

G
dFax

U
2

relative wind v

t B vr2 ca cos G  cw sin G

Ft

FW

chord

axial direction

La forza assiale quella che sollecita il sostegno del rotore


33

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Coppia sul rotore


Integrando dFt su tutta la lunghezza della pala e
moltiplicando per il numero delle pale si ha la coppia
trasmessa DOODOEHUR del rotore.
Il problema principale QHOOXWLOL]]R pratico di queste
espressioni che occorre conoscere la velocit del vento v2
in ogni sezione di turbina ed i coefficienti ca e cw.

34

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Tip Speed Ratio TSR, O


O

vu
v1

O: rapporto tra la velocit periferica delle pale e


velocit del vento libero.

vu

vu

velocit lineare della pala nella sua sezione pi estrema

v1

velocit lineare del vento indisturbato a monte del generatore

:r rout

Le caratteristiche aerodinamiche di una pala sono assegnate


come legame TSR-CP

Per una data pala, il legame TSR-CP dipende GDOODQJRORGL


calettamento T

35

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Tip Speed Ratio TSR, O


Esempio di legame O - CP
legame O -CP (T =1)
0,5
0,4

151

 0.58T  0.002T 2.14  13.2 e18.4 Oi


c p ( O ,T ) 0.73
Oi

CP

0,3
0,2

Oi
0,1

1
1
0.003
 3
O  0.02T T  1

0
-0,1
0

10

11

12

36

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Tip Speed Ratio


O 3

v2 t

Fax

FA

vr

Ft

vR

FW

v2 t v r

Ft

vR

FA Fax

O 10,5

FW

v2 ax

legame O-CP (T =1)


0,5

v2 ax

0,4

Fax

FA

0,3

CP

O 7
v2 t

vr

Ft

FW

0,2
0,1
0

-0,1

vR

v2 ax

10

11

12

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala


legame O -CP (T =1)

Tip Speed Ratio TSR, O

0,5
0,4

0,3

CP

Considerazioni a T costante

0,2
0,1
0

-0,1
0

10

11

12

1. Esiste un unico valore di tip speed ratio O per il quale


OHIILFLHQ]DGLFRQYHUVLRQHqPDVVLPD &PMAX) che dipende dalla
forma della pala.
2. Al variare della velocit del vento v1 occorre variare la velocit
di rotazione delle pale per mantenere O costante e pari al valore
in cui si ha CPMAX

O
vu

vu
v1
:r rout

v1 n :r n

38

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala


legame O -CP (T =1)

Tip Speed Ratio TSR, O

0,5
0,4

Considerazioni a T costante

CP

0,3
0,2
0,1
0
-0,1
0

10

11

12

3. Per valori di O bassi si ha una riduzione di portanza ed un


aumento della resistenza fino al raggiungimento della
condizione di STALLO (distacco dei filetti fluidi)
4. Per valori di O alti si ha una riduzione di portanza e di resistenza,
la componente tangenziale tende ad annullarsi, detta
condizione di FUGA.

O elevati
le pale ruotano tanto
velocemente che costituiscono una parete solida rispetto al
flusso del vento, che lo scavalca, per cui l'energia raccolta
nulla.
In

altre

parole,

per

39

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala


legame O -CP (T =1)

Tip Speed Ratio TSR, O

0,5
0,4

Il valore massimo di Cp, e la forma


caratteristica
della
curva
Cp(O)
dipendono dal tipo di turbina

CP

0,3
0,2
0,1
0
-0,1
0

10

11

12

40

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala


legame O -CP (T =1)

TSR e coppia

0,5
0,4

CP

0,3

Coefficiente di coppia CT

0,2
0,1
0

CR

CMAX

CT

Pd CP
:r

PR
:r

Fd rm
CR
CMAX

1 2 CP
m vf
2
:r

 vf rm
m

-0,1
0

10

11

12

VH tutta la forza disponibile dal vento fosse trasformata


in coppia sul raggio medio della turbina rm=rout/2

1 2
m vf
CP
2
r
m vf out : r
2

vf
CP
rout: r

CP

I valori massimi di CT e il O a cui si ottengono consentono di


classificare la turbina
41

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

TSR e coppia
Coefficiente di coppia CT

CP

CT

legame O -CP e O -CT


0,5
CP
0,4

Ct

CP CT

0,3
0,2
0,1
0
-0,1
0

10

11

12

42

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

TSR e coppia
turbina veloce OPMAX=7

turbina lenta OPMAX=3,5

legame O -CP e O -CT

legame O -CP e O -CT

0,5

0,5
CP

CP

0,4

0,4

Ct

Ct
0,3

CP CT

CP CT

0,3
0,2

0,2

0,1

0,1

-0,1

-0,1
0

10

11

12

10

11

12

Turbine veloci e lente possono estrarre la stessa potenza dal


vento (stesso CP), ma sono soggette a coppie diverse
(diverso CT)
43

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Numero di pale
Lo sfruttamento GHOOHQHUJLD
anche dal numero di pale

sul disco attuatore dipende

44

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

2.

Aerodinamica della pala

Numero di pale
In generale:
Maggiore il numero di pale
maggiore il rendimento K
OSSERVAZIONI
Le turbine OHQWH (basso O), hanno efficienza K elevata se
realizzate con un elevato numero di pale

Nelle turbine YHORFL (alto O), il numero di pale non incide


fortemente sul rendimento

45

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.1 Regolazione della velocit di rotazione


Velocit vento

5m/s
6m/s
7m/s
8m/s
9m/s
10m/s
11m/s
12m/s

output in
power
[pu] [pu]
Potenza
uscita

0.8

0.6

0.4

Punti di funzionamento
a potenza massima

0.2

0.2

0.4
0.6
0.8
rotordi
speed
[pu]
Velocit
rotazione
[pu]

1.2

46

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.1 Regolazione della velocit di rotazione


La regolazione di velocit indispensabile per massimizzare
OHVWUD]LRQH di potenza per velocit di vento inferiori alla
nominale
Velocit vento

5m/s
6m/s
7m/s
8m/s
9m/s
10m/s
11m/s
12m/s

Potenzaoutput
in uscita
power [pu][pu]

0.8

potenza massima

velocit
costante

0.6

0.4

0.2

0.2

0.4

0.6
rotor speed [pu]

0.8

1.2

Velocit di rotazione [pu]


47

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.1 Regolazione della velocit di rotazione


5m/s
6m/s
7m/s
8m/s
9m/s
10m/s
11m/s
12m/s

0.8

output power [pu]

A velocit costante, si ha
estrazione di potenza ottimale
per una sola velocit di vento.
Per velocit di vento inferiori
si pu avere anche una
notevole riduzione di potenza

0.6

0.4

0.2

0.2

0.4

0.6
rotor speed [pu]

0.8

1.2

ESEMPIO
In genere, la regolazione di velocit di rotazione nel range
40%100% sufficiente a massimizzare OHVWUD]LRQH di
potenza per velocit di vento comprese tra 4m/s e 12m/s
48

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

9DULD]LRQHGHOODQJRORGLFDOHWWDPHQWRT pitch
legame O -CP (T =015)
0,5
0
1

0,4

0,3

CP

10

15

0,2

0,1

0
0

10

11

12

Al variare GHOODQJROR di calettamento T:


1. variano le curve O-CP
2. varia il CPMAX e OPMAX
49

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.2 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale

5HJROD]LRQHPITCH TO FEATHER
6LULGXFHODQJRORGDWWDFFR D

velocit di rotazione
costante :r=cost

Si riduce la PORTANZA FA.

+
DXPHQWRGHOODQJRORGL
calettamento T

T 10q
D 10q
v2 t

T 20q
D 5q

Fax

FA

vr

La forza tangenziale Ft e quindi la


coppia restano costanti

Ft FW

corda

v2 t v r

D
vR

v2 ax

Fax

FA

Ft

FW
tangenziale

T
vR

v2 ax
50

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.2 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale

5HJROD]LRQHPITCH TO FEATHER

PR [pu]

: e T costanti
1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

0
2
3
5
7
8

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]
51

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.2 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale:
5HJROD]LRQHPITCH TO FEATHER

OSSERVAZIONI
Consente un buon controllo del flusso aerodinamico (i
filetti fluidi non si staccano, si sempre lontani dallo
stallo)
Per ogni velocit di vento esiste un valore di pitch per il
quale la pala in grado di produrre la potenza nominale
alla velocit nominale
Sono richieste ampie variazioni di pitch. Es T=[025]
una tecnica molto utilizzata
52

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.2 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale:

5HJROD]LRQHPITCH TO FEATHER
Limitazione della
potenza estratta

velocit di rotazione
costante

pu power-speed diagram. Wind speed as parameter. Pitch angle variable

+
1.1

controllo del pitch


output power [pu]

1
legame O -CP (T =015)
0,5
0
1

0,4

0,3

0.9

12m/s
13m/s
14m/s
15m/s
16m/s
17m/s
18m/s
19m/s
20m/s

0.8

CP

10

T=0

15

0,2

0.7

0,1

T=18

0
0

10

11

12

0.6
0.7

0.8

0.9
rotor speed [pu]

1.1

1.2

53

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.3 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale:
5HJROD]LRQHPITCH TO STALL
$XPHQWDODQJRORGDWWDFFRD

velocit di rotazione
costante :r=cost
+

Si riduce la PORTANZA FA, aumenta


la resistenza FW

Diminuizione GHOODQJROR
di calettamento T

La forza tangenziale Ft e quindi la


coppia restano costanti

T 10q
D 10q
v2 t

vr

Ft FW

D
vR

T 5q
D 30q

Fax

FA

v2 ax

corda

Fax

FA

v2 t T
vr D

vR

Ft

FW
tangenziale

v2 ax
54

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.3 Angolo di calettamento T pitchVARIABILE


Per velocit di vento maggiori della nominale
5HJROD]LRQHPITCH TO STALL
OSSERVAZIONI

2. Difficile controllo della


potenza con la pala in
stallo

3. Richiede
minime
variazioni di pitch. Es
T=[0-4]

: e T costanti

PR [pu]

1. Minime
variazioni
negative
del
pitch,
portano
la
pala
in
stallo,
riducendo
la
potenza estratta dal
vento

1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

T=0

T=-4

theta=0

T=-2

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]
55

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.4 Regolazione combinata :r-T


CONTROLLO OTTIMALE

Pitch
angle
Pitch angle
variation T

Velocit inferiore alla nominale:


Variazione di velocit di
rotazione

blade pitch angle [deg]

20
15
10
5
0

10 11

12 13

14

15 16

17 18

19

20

17 18

19

20

19

20

Extractedrotor
power
PR
power

Variazione di angolo di pitch

1
rotor power [pu]

Velocit superiore alla


nominale

0.8
0.6
0.4
0.2
0

10 11

12 13

14

15 16

rotor power
Rotating
speed : r

Velocit prossima alla nominale


Variazione sia di velocit che di
pitch

rotor speed [pu]

1
0.8
0.6
0.4
0.2
0

10 11 12 13 14 15 16
upstream wind speed [m/s]

17 18

56

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.4 Regolazione combinata :r-T


Legame coppia-velocit
1

0.9

0.8

turbine turque [pu]

0.7

0.6

0.5

0.4

0.3

0.2

0.1

0
0.1

0.2

0.3

0.4

0.5

0.6

0.7

0.8

0.9

turbine rotating speed [pu]

57

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.4 Regolazione combinata :r-T


Consente

1. Migliore sfruttamento del vento a velocit inferiori alla


nominale
2. Mantenimento della potenza al valore nominale per velocit
di vento maggiori della nominale
rotor power

rotor power [pu]

1
0.8
0.6
0.4
0.2
0

10 11

12 13

14

15 16

17 18

19

20
58

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.5 Angolo di calettamento T pitch),662


Per velocit di vento maggiori della nominale:

velocit di rotazione
costante :r=cost

: e T costanti

+
PR [pu]

pitch costante T=cost

potenza generata non


costante

1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

theta=0

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]
59

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.5 Angolo di calettamento T pitch),662


Per velocit di vento maggiori della nominale:

OSSERVAZIONI

2. La potenza
costante

generata

non

3. Utilizzabile per piccole turbine,


piccoli impianti, senza problemi
particolari di allaccio alla rete.

PR [pu]

1. Non si utilizza il meccanismo di


regolazione del pitch. Semplicit
costruttiva.

: e T costanti
1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

theta=0

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]

60

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.5 Angolo di calettamento T pitch),662


Fixed pitch, passive stall regulation
1. La potenza generata
tagliata,
per
effetto
GHOOHQWUDWD in stallo della
pala

3. Lo stallo si manifesta
GDOOHVWUHPLWj della pala
DOOLQWHUQR
in
modo
graduale
(per
effetto
dello svergolamento della
pala)

PR [pu]

2. Non si ha supero della


potenza
rispetto
alla
nominale

passive stall regulation


1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

active pitch

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]

61

GENERAZIONE EOLICA conversione aerodinamica

3.

Controllo

3.5 Angolo di calettamento T pitch),662


passive stall regulation

PR [pu]

Fixed pitch, passive stall regulation

1,5
1,4
1,3
1,2
1,1
1
0,9
0,8
0,7
0,6
0,5
0,4
0,3
0,2
0,1
0

active pitch

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

vf [m/s]

INCONVENIENTI:
Difficilmente si riesce ad ottenere la potenza costante. Al
crescere del vento la potenza diminuisce
Pitch fisso: espone XQHOHYDWD superficie al vento. Struttura
molto sollecitata durante le raffiche di vento forte.

62

*UD]LHSHUODWWHQ]LRQH

Generazione eolica