Sei sulla pagina 1di 189

Installazione

Elettrica
Premontata
MicroBASIC

Manuale Tecnico
V 2 .1, SET.03
Italiano / MIEPMB

Installazione Collegamenti
Uso Manutenzione Riparazione

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

SICUREZZA
I prodotti descritti in questo manuale, se non usati correttamente,possono costituire rischio per la sicurezza delle persone,
responsibilit del cliente assicurarsi che linstallazione venga eseguita secondo le norme e le leggi vigenti.
Le operazioni di installazione e manutenzione devono essere eseguite da personale specializzato autorizzato dopo aver
letto e compreso il contenuto di questo manuale.
Solo uninstallazione ed un uso corretto assicurano un buon funzionamento del prodotto e lottenimento delle prestazioni
e delle condizioni di sicurezza previste.

GARANZIA E RESPONSABILITA
La MP declina ogni resposabilit , anche nei riguardi di terzi per qualsiasi evento provocati dal prodotto o dal suo uso,
qualora siano conseguenti a manomissioni o modifiche non autorizzate o non eseguite da MP.
Il contenuto del presente manuale ritenuto corretto al momento della stampa.Nellambito della continua ricerca nel
miglioramento dei propri prodotti MP si riserva la facolt di modificare senza nessun preavviso le caratteristiche e le
specifiche del prodotto e di conseguenza il contenuto di questo manuale.

INDICE GENERALE
Per una rapida consultazione in grassetto sono indicati i paragrafi di maggior utilizzo ed importanza.
CAPITOLO 1.- INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA
1.1.

Caratterristiche generali ......................................................................................................... Pag.

1.2.

Caratteristiche ...................................................................................................................... Pag.

1.2.1. Caratteristiche Tecniche ......................................................................................................... Pag.

1.2.2. Caratteristiche della scheda MicroBASIC ............................................................................ Pag.

1.2.3. Normative ............................................................................................................................ Pag. 3


1.3.

Requisiti fondamentali per linstallazione ........................................................................... Pag.

1.4.

Componenti dell Installazione Elettrica Premontata MicroBASIC ....................................... Pag.

1.5.

Descrizione generale dellinstallazione ..................................................................................... Pag.

1.6.

Schemi elettrici standard ....................................................................................................... Pag. 10


Impianto a fune a una / due velocit ....................................................................................... Pag. 10
Impianto a fune con variatore di frequenza .............................................................................. Pag. 11
Impianto oleodinamico con avviamento diretto .......................................................................... Pag. 12
Impianto oleodinamico con avviamento stella / triangolo ............................................................ Pag. 13

CAPITOLO 2.- MONTAGGIO E COLLEGAMENTI.


2.1.

Indicazioni generali .............................................................................................................. Pag. 14

2.1.1 Installazione in locale macchina .......................................................................................... Pag. 14


2.1.2 Installazione sulla di cabina ............................................................................................... Pag. 14
2.1.3 Installazione nel vano ......................................................................................................... Pag. 15
2.1.4. Cartellini di identificazione ................................................................................................. Pag. 16
2.2.

Installazione in locale macchina ............................................................................................ Pag. 17

V 2.1 SET .03

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.1

Fissaggio del quadro di manovra .............................................................................................. Pag. 17

2.2.2

Montaggio della canalina ........................................................................................................ Pag. 18

2.2.3 Collegamento quadro - macchina ....................................................................................... Pag. 19


2.2.3.1 Impianto a fune ................................................................................................................ Pag. 19
2.2.3.2 Impianto oleodinamico ...................................................................................................... Pag. 20
2.2.4

Collegamento Ingresso Forza Motrice ..................................................................................... Pag. 20

2.2.5

Collegamento del sistema pesacarico .................................................................................... Pag. 21

2.2.5.1 Dispositivo LM3D con sensore sotto il telaio CCP + display DSC o led ............................................ Pag. 21
2.2.5.2 Dispositivo LM3D con sensore sotto il telaio CCP + display MICELET .............................................. Pag. 21
2.2.5.3 Presostato + display Dsc o led ............................................................................................... Pag. 21
2.2.5.4 Sistema meccanico + display DSC o led .................................................................................... Pag. 21
2.2.5.5 Dispositivo ILC2 o ILC3 + display DSC o led o ILC3 + display MICELET ........................................ Pag. 22
2.2.5.6 Dispositivo LMCAB + sensori di carico CAB + display DSC o led ................................................... Pag. 22
2.2.5.7 Dispositivo LM3D + sensori di carico CAB + display MICELET ....................................................... Pag. 22
2.2.5.8 Dispositivo VK-2P + display DINACEL ........................................................................................ Pag. 22
2.2.6

Cambio di tensione ............................................................................................................... Pag. 23

2.2.7 Bottoniera di montaggio ..................................................................................................... Pag. 24


2.2.7.1 Senza manovra elettrica di soccorso ..................................................................................... Pag. 24
2.2.7.2 Con manovra elettrica di soccorso ......................................................................................... Pag. 24
2.2.8 Collegamento dei cavi flessibili ............................................................................................. Pag. 25
2.2.9 Collegamento della linea del vano e del quadro .................................................................... Pag. 26
2.3

Installazione sulla cabina .......................................................................................................... Pag. 27

2.3.1 Fissaggio sotto la cabina .......................................................................................................... Pag. 27


2.3.2 Montaggio della bottoniera di manutenzione .............................................................................. Pag. 27
2.3.3 Montaggio dei magneti .............................................................................................................Pag. 28
2.3.4 Montaggio della luce vano sul tetto di cabina ........................................................................... Pag. 28
2.3.5 Montaggio dello scivolo dellextracorsa e del magnete del rifasatore .................................. Pag. 29
2.3.6 Collegamenti della bottoniera di manutenzione .................................................................. Pag. 30
2.3.7 Collegamenti della fotocellula ................................................................................................... Pag. 31
2.3.7.1 Collegamento fotocellula statica (Tipo TELCO ) ................................................................ Pag. 31
2.3.7.2 Collegamento della fotocellula non statica(telemecanique) .......................................................... Pag. 32
2.3.8. Collegamento delloperatore .............................................................................................. Pag. 33
2.3.8.1 Operatore monofase ............................................................................................................ Pag. 33
2.3.8.2 Operatore con alimentazione a 220 Vac + segnale pattino ............................................ Pag. 34
2.3.8.3 Operatore corrente continua non standard ......................................................................... Pag. 35

V 2.1 SET .03

II

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.8.4 Operatore Trifase .............................................................................................................. Pag. 36


2.3.9 Montaggio e collegamento del BOX doppio ingresso ........................................................... Pag. 37
2.3.1.0 Posizione e collegamento dello STOP aggiuntivo .................................................................. Pag. 38
2.3.1.1 Collegamento dei segnali carico completo e sovraccarico .................................................... Pag. 39
2.3.1.1.1 Centralina LM3D + sensori sotto il telaio CCP + display DSC o led ............................................ Pag. 39
2.3.1.1.3 Centralina LM3D + sensori sotto il telaio CCP + display MICELET .............................................. Pag. 39
2.3.1.1.4 Sistema meccanico + display DSC o led ................ ............................................................. Pag. 39
2.3.1.1.5 ILC2 o ILC3 + display DSC o led ......................................................................................... Pag. 40
2.3.1.1.6 ILC3 + display MICELET .................................................................................................... Pag. 40
2.3.1.1.7 Centralina LMCAB + sensori di carico CAB + display DSC o led ................................... Pag. 41
2.3.1.1.8 Centralina LM3D + sensori di carico CAB + display MICELET ........................................ Pag. 41
2.3.1.1.9 Centralina VK-2P + display progressivo MB-D ........................................................ Pag. 42
2.3.1.2 Collegamenti della bottoniera di cabina ........................................................................... Pag. 43
2.4

Installazione del vano ............................................................................................................. Pag. 43

2.4.1

Montaggio dei cavi flessibili ................................................................................................ Pag. 43

2.4.2

Montaggio della canalina e della linea del vano .......................................................................... Pag. 44

2.4.3 Montaggio e collegamento delle apparecchiature del vano ................................................. Pag. 44


2.4.4 Montaggio dei magneti ............................................................................................................ Pag. 46
2.4.4.1 Impianto a 1 velocit ......................................................................................................... Pag. 47
2.4.4.2 Impianto a 2 velocit ............................................................................................................ Pag. 48
2.4.4.3 Impianto oleodinamico .......................................................................................................... Pag. 49
2.4.4.4 Impianto con variatore di frequenza ........................................................................................ Pag. 51
2.6

Guida di montaggio specifica per gli impianti con variatore di frequenza ...................................... Pag. 61

2.6.1

Componenti ed elementi speciali per installazione con VVVF ........................................................ Pag. 61

CAPITOLO 3.- MESSA IN SEVIZIO.


3.1.

Verifiche e prove ................................................................................................................... Pag. 66

3.1.1 Misura della resistenza di isolamento dei vari circuiti .......................................................... Pag. 66
3.1.2. Verifica della continuit elettrica ............................................................................................ Pag. 67
3.2

Posta in marcia ...................................................................................................................... Pag. 67

3.3

Configurazione della scheda MicroBASIC ............................................................................ Pag. 68

3.4

Configurazione del variatore di frequenza ........................................................................... Pag. 70

3.5

Possibili problemi .................................................................................................................. Pag. 73

3.6

Altre informazioni .................................................................................................................. Pag. 75

3.6.1 Display ............................................................................................................................... Pag. 75


3.6.2 Led di segnalazione ............................................................................................................ Pag. 75

V 2.1 SET .03

III

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

CAPITOLO 4.- SCHEDE ELETTRONICHE


4.1

Scheda MicroBASIC .......................................................................................................... Pag. 77

4.1.1

Componenti principali e schema generale ..................................................................... Pag. 77

4.1.2

Informazioni scheda microbasic ............................................................................................ Pag. 80

4.1.2.1 Led di segnalazione ........................................................................................................ Pag. 80


4.1.2.2

Display a 3 dgit ............................................................................................................... Pag. 81

4.1.2.2.1 Prima informazione fornita ............................................................................................. Pag. 81


4.1.2.2.2 Informazioni fornite in modalit PROGRAMM ................................................................ Pag. 81
4.1.2.2.3 Informazioni standard .................................................................................................... Pag. 82
SET1 : Posizione della cabina ........................................................................................... Pag. 82
SET 2 : Prenotazioni di cabina ............................................................................................... Pag. 82
SET 3 : Prenotazioni esterne .................................................................................................. Pag. 82
SET 4 : Prenotazioni salita ..................................................................................................... Pag. 82
SET 5 : Stato dei componenti ........................................................................................... Pag. 84
SET 6 : Guasti memorizzati .............................................................................................. Pag. 85
4.1.2.2.4 Informazioni durante la manovra di manutenzione .............................................................. Pag. 86
4.1.2.2.5 Informazioni in situazioni di emergenza .............................................................................. Pag. 86
4.1.3

Configurazione dei parametri .......................................................................................... Pag. 87

4.1.3.1 Elementi per la programmazione ..................................................................................... Pag. 87


4.1.3.2

Metodo per limpostazione dei parametri ........................................................................ Pag. 87

4.1.3.3

Modifica dei parametri .................................................................................................... Pag. 89

4.1.3.4 Tabella per la configurazione dei parametri ................................................................... Pag. 90


4.1.3.5 Descrizione dei parametri .............................................................................................. Pag. 92
4.1.4

Operazioni standard di funzionamento ............................................................................... Pag.

98

4.1.4.1

Accensione del quadro ...................................................................................................... Pag. 98

4.1.4.2

Manovra normale ............................................................................................................... Pag. 98

4.1.4.3

Manovra di manutenzione ................................................................................................. Pag.

4.1.4.4

Manovra di emergenza ...................................................................................................... Pag. 100

4.1.4.5

Apertura e chiusura delle porte .......................................................................................... Pag. 101

4.1.4.6

Manovra pompieri e incendio ............................................................................................ Pag. 101

4.1.4.7

Manovra colletiva mista ..................................................................................................... Pag. 102

4.1.4.8

Manovra asimmetrica ........................................................................................................ Pag. 102

99

4.1.4.9 Sequenza di fermata e ripescaggio ................................................................................... Pag. 103


4.1.5

Riassunto delle tebelle di controllo ................................................................................ Pag. 105

4.2

Scheda AMB1 .................................................................................................................. Pag. 106

V 2.1 SET .03

IV

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

4.2.1

Componenti principali ......................................................................................................... Pag. 106

4.2.2

Informazioni fornite dalla scheda ......................................................................................... Pag. 106

4.2.3

Configurazione dei parametri ............................................................................................... Pag. 107

4.3

Scheda AMB2 ................................................................................................................... Pag. 109

4.3.1

Componenti principali ........................................................................................................ Pag. 109

4.3.2

Informazioni fornite dalla scheda ......................................................................................... Pag. 110

4.3.2.1 Led di segnlazione ............................................................................................................. Pag. 110


4.3.2.2 Display a 4 dgit ................................................................................................................ Pag. 111
4.3.2.2.1 Informazioni fornite in modalit RUN ................................................................................. Pag. 111
4.3.2.2.2 Informazioni fornite in modalit PROGRAM ........................................................................ Pag. 113
4.3.2.2.3 Informazioni in condizioni speciali ..................................................................................... Pag. 113
4.3.3

Configurazione dei parametri ............................................................................................... Pag. 114

4.3.3.1 Elementi per la configurazione ............................................................................................ Pag. 114


4.3.3.2 Modalit PROGRAM ............................................................................................................ Pag. 114
4.3.3.3 Tabella di configurazione della scheda MicroBASIC con scheda di espansione AMB 2 .................. Pag. 116
4.3.3.4 Configurazione dei parametri della scheda AMB2 .................................................................. Pag. 118
4.3.4

Funzionamento .................................................................................................................. Pag. 120

4.3.4.1 Funzionamento in configurazione normale ............................................................................ Pag. 120


4.3.4.2 Funzionamento sistema ridondante ...................................................................................... Pag. 120
4.3.5

Indicazione dei guasti ...................................................................................................... Pag. 121

CAPITOLO 5.- SCHEMI ELETTRICI GENERALI.


5.1

Locale Macchina ................................................................................................................. Pag. 122

5.1.1

Quadro di Manovra .......................................................................................................... Pag. 122

5.1.1.1 Fune 1 Velocit .................................................................................................................... Pag. 122


5.1.1.2 Fune 2 Velocit ............................................................................................................... Pag. 123
5.1.1.3 Fune con Variatore di Frequenza VVVF ............................................................................ Pag. 124
5.1.1.4 Oleodinamico Avviamento Stella / Triangolo ...................................................................... Pag. 125
5.1.1.5 Oleodinamico Avviamento Diretto .................................................................................. Pag. 126
5.1.2

Morsetti in locale macchina ........................................................................................... Pag. 127

5.1.3

Collegamenti della scheda MicroBASIC .......................................................................... Pag. 130

5.2.

Installazione sulla cabina ................................................................................................... Pag. 132

5.2.1

Bottoniera di Cabina ...................................................................................................... Pag. 132

5.2.2

Bottoniera di manutenzione .......................................................................................... Pag. 133

5.2.3

Sensori magnetici ............................................................................................................... Pag. 134

V 2.1 SET .03

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.2.3.1 Luce cabina .................................................................................................................... Pag. 134


5.2.4

Tipo di operatore ............................................................................................................ Pag. 135

5.2.4.1 Alimentazione 220 Vac + segnale pattino ........................................................................... Pag. 135


5.2.4.2 Monofase ........................................................................................................................... Pag. 136
5.2.4.3 Corrente continua non standard ........................................................................................... Pag. 137
5.2.4.4 Trifase ................................................................................................................................. Pag. 139
5.2.5

Fotocellula Standard .......................................................................................................... Pag. 141

5.2.5.1 Fotocellula Tipo TELCO (NPN) con uscita NO ...................................................................... Pag. 141
5.2.5.2 Fotocellula ad infrarossi (contatto di scambio) ......................................................................... Pag. 142
5.2.6

Tipo del BOX doppio ingresso ................................................................................................. Pag. 143

5.3.

Installazione nel vano ......................................................................................................... Pag. 149

5.3.1

Serie dei circuiti di sicurezza ..................................................................................... Pag. 149

5.3.1.1 Senza manovra elettrica di emergenza ..................................................................................... Pag. 149


5.3.1.2 Con manovra elettrica di emergenza ........................................................................................ Pag. 150
5.3.2 Rifasatori ........................................................................................................................... Pag. 151
5.5.3

Bottoniera in fossa .......................................................................................................... Pag. 151

5.3.4 Bottoniere esterne .......................................................................................................... Pag. 151


5.4

Circuiti di sicurezza ....................................................................................................... Pag. 152

5.4.1 Serie dei circuiti di sicurezza .......................................................................................... Pag. 152


5.4.2

Collegamento dei pulsanti di chiamata ................................................................................... Pag. 153

5.4.2.1 Collegamonte dei pulsanti di cabina .................................................................................... Pag. 153


5.4.2.2 Collegamento dei pulsanti ai piani ....................................................................................... Pag. 154
5.4.3 Circuito generale luce .................................................................................................... Pag. 160
5.4.4

Collegamenti telefonici ....................................................................................................... Pag. 161

5.4.5

Dispositivo pesacarico ...................................................................................................... Pag. 162

5.5

Cablaggi particolari ........................................................................................................... Pag. 165

5.5.1

Citofono ............................................................................................................................ Pag. 165

5.5.2

Doppio citofono ................................................................................................................. Pag. 165

5.5.3

Azionamento remoto del limitatore di velocit ....................................................................... Pag. 166

5.5.4 Segnalazione di allarme con installazioni multiple ................................................................. Pag. 166


5.5.5 Manovra Elettrica di Emergenza ......................................................................................... Pag. 167
5.5.6 Ingressi ed uscite programmabili della scheda MicroBasic .......................................... Pag. 168
5.5.7 Frecce prossima partenza ................................................................................................... Pag. 169
5.5.8 Segnalazione in arrivo con manovra universale APB simplex e duplex ...................................... Pag. 169
5.5.9 Segnalazione in arrivo con manovra collettiva selettiva simplex e duplex .................................. Pag. 170

V 2.1 SET .03

VI

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.5.1.0 Frecce prossima partenza e segnalazione in arrivo ........................................................... Pag. 170


5.5.1.1 Segnalazione di Presente ............................................................................................... Pag. 171
5.5.1.2 Tensione delle prenotazioni diversa da 14 Vdc ................................................................ Pag. 171
CAPITOLO 6 - INSTALLAZIONI SPECIALI
6.1.

Installazione AMB3 ............................................................................................................... Pag. 172

6.1.1. Schema elettrico generale .................................................................................................... Pag. 172


6.1.2. Schema elettrico delle chiamate ............................................................................................ Pag. 174
6.1.3. Collegamento scheda MicroBASIC - AMB1 - Bottoniera di cabina ............................................... Pag. 175
6.1.4. Collegamento del display ...................................................................................................... Pag. 176
6.1.5. Collegamento della schermatura dei cavi ................................................................................ Pag. 176
6.1.6. Configurazione dei parametri per AMB3 ................................................................................. Pag. 177
LEGENDA COMPONENTI ......................................................................................................... Pag. 180

V 2.1 SET .03

VII

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

CAPITOLO 1 . INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA


1.1. Caratteristiche Generali.
Questo manuale una guida rapida per linstallazione della parte elettrica dellimpianto e contiene anche le informazioni
per approfondirne la conoscenza della stessa.
La caratteristica principale dellinstallazione elettrica nel sistema di connessione /cablaggio di tutti i componenti
dellimpianto.
La scheda MicroBASIC che viene utilizzata in questa installazione elettrica premontata adattabile sia per gli impianti a
fune che oloedinamici.
1.2. Caratteristiche
1.2.1. Caratteristiche tecniche.

Tensione di alimentazione: 400Vac o 230Vac, frequenza 50 o 60 Hz.


Tensione di manovra: 24Vdc.
Tensione dei circuiti di sicurezza: 110Vac
Tensione luminose: 24Vdc (standard) con protezione di sovraccarico e cortocircuito.
Uscita per indicatore digitale (display) standard: BINARIO 24Vdc, a richiesta DECIMALE .
Segnalazioni ai piani: frecce di direzione , occupato, disponibile, porta aperta.
Segnalazioni in cabina: frecce di direzione : 24Vdc (standard). A richiesta altre tensioni.
Segnalazioni aggiuntive con la scheda MS-MPX:
- Presente
- In arrivo
- Frecce di prossima partenza

Tensione standard 24Vdc. A richiesta altre tensioni.

Uscita per operatore porte.


Standard:
S Monofase 220 Vac.
S Monofase 220 Vac + segnale pattino retrattile.
A richiesta :
S Trifase a 110Vac , 220Vac o 380 Vac;
S Corrente continua 12Vdc, 24Vdc o 48Vdc.

Uscita freno e pattino retrattile a qualsiasi tensione.


Regolazione di velocit del motore includendo il variatore di frequenza 3VFMAC per impianti fino a 1,6 m/s.
Ottimo per sostiuire vecchi quadri a una velocit.
Predisposizione pesacarico (Sovraccarico e carico completo) con segnalazione in cabina a 24 Vdc.
Con dispositivo pesacarico tipo VK-2P (standard) disponibile il display progressivo e la comunicazione seriale con
il variatore di frequenza 3VFMAC.
Livellamento a porte aperte (impianto oleodinamico) o avvicinamento al piano con porte aperte (impianto a fune)
includendo il livellatore MAC 538.
Ingresso per gruppo elettrogeno.
Possibilit di integrare un dispositivo di emergenza completo per impianti a fune e oloedinamici.

S Fune : RESCATAMAC 30.


S Oleodinamico: riapertura porte tipo 041, 042 o 043.

V 2.1, SET.03

Pag . 1

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

1.2.2.- Caratteristiche scheda MicroBASIC.


Con la scheda MicroBASIC si possono realizzare impianti a fune 1 o 2 velocit, con variatore di frequenza e oleodinamici
con una o pi schede in funzione della tipologia dellinstallazione.
Nella tabella seguente vengono descritte le varie combinazioni possibili con le schede di espansione.
MANOVRA
UNIVERSALE APB

COLLETTIVA
SALITA O DISCESA

COLLETTIVA
SALITA E DISCESA

Fino a 10 Fermate MicroBasic

Fino a 10 Fermate MicroBasic

Fino a 6 Fermate MicroBasic

11-16 Fermate MicroBasic + AMB1

11-16 Fermate MicroBasic + AMB1

7-16 Fermate MicroBasic + AMB1

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB3

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB1

Fino a 10 Fermate MicroBasic

Fino a 6 Fermate MicroBasic

11-16 Fermate MicroBasic + AMB2

7-16 Fermate MicroBasic + AMB2

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB3

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB3

N Impianti

1
(SIMPLEX)

2
(DUPLEX)

3
(TRIPLEX)
4
(QUADRUPLEX)

Fino a 16 Fermate MicroBasic + AMB2

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB3

Fino a 16 Fermate MicroBasic + AMB2

17- 30 Fermate MicroBasic + AMB3

Configurazioni possibili:

MicroBASIC simplex: 1 scheda MicroBASIC.


AMB1: 1 scheda MicroBASIC + 1 scheda AMB1
AMB2: (*) schede MicroBASIC + 1 scheda AMB2
AMB3: (*) schede MicroBASIC + (*) schede MicroCOM + (*) schede AMB1 + 1 o 2 schede AMB2
Dipende dal numero di impianti

Le schede MicroBASIC e MicroCOM sono sempre allinterno del quadro di manovra, mentre la posizione delle schede
AMB1 e AMB2 pu variare in funzione del tipo di installazione.
Nel caso di configurazione AMB2 nelle installazioni triplex e quadruplex vengono installate due schede AMB2 per ragioni
di ridondanza al fine di assicurare sempre il servizio.
Altre caratteristiche:

Ampia possibilit di programmazione attraverso 30 parametri di configurazione.


Rilevamento dei guasti in tempo reale, analisi di oltre 20 tipi di guasto, memorizzazione degli ultimi 32 guasti.
Display sulla scheda MicroBASIC che visualizza in tempo reale:
S
Posizione della cabina.
S
Anomalie che impediscono il funzionamento dellimpianto.
S
Tipo di chiamata e destinazione della cabina.
S
Prenotazioni in cabina ed ai piani.
S
Stato dei componenti principali dellimpianto.
S
Guasti memorizzati.
Autocontrollo delle chiamate: nel caso che qualche pulsante di chiamata al piano sia incastrato (per un tempo
maggiore di 60 secondi) la scheda automaticamente escluder questo piano ripristinando il funzionamento
normale algi altri piani. Verr ripristinato il funzionamento a questo piano quando il pulsante sar sbloccato.
Ritorno al piano automatico per gli impianti oleodinamici con possibilit di fermata a tutti i piani o al piano
principale.

V 2.1, SET.03

Pag . 2

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Manovra pompieri.
Duplex asimmetrici (al piano estremo superiore o inferiore).

Nel caso di configurazione AMB2 altre caratteristiche:

Telecontrollo e invio di un messaggio (SMS) a un telefono cellulare GSM con indicazione del guasto.
A disposizione 5 canali linea seriale (4 x RS - 485) e (1 x RS - 232C) tutti separati tra loro.

A richiesta si possono realizzare particolari funzioni solo per impianti particolari.

1.2.3. Normative.
Linstallazione elettrica premontata conforme alla Direttiva Europea:

95/16/CE Consiglio del Parlamento Europeo del 29 Giugno 1995 affiancandosi alla normativa esistente negli Stati
Membri relativa agli ascensori.
89/336/CEE Direttiva del Consiglio del 3 Maggio del 1989, affiancandosi alla normativa esistente negli Stati Membri
relativa alla compatibilit elettromagnetica.
EN 81-1/2 (In tutti i punti che sono applicabili).
EN 12015, Emissioni Elettromagnetiche.
EN 12016, Immunit Elettromagnetica.

1.3. Requisiti fondamentali per linstallazione.

I quadri di manovra dovranno essere installati in un locale con accesso ristretto al personale autorizzato ed
adeguatamente protetto da agenti atmosferici e ambientali. Laltezza di installazione deve essere compresa tra 0,2 e
2 m. Le dimensioni del locale macchina devono essere tali da permettere di rispettare le seguenti aree libere:
S Altezza minima di 2 metri nellarea di lavoro.
S Distanza orrizzontali di fronte al quadro di manovra con le seguenti dimensioni:
Profondit: 0,7 metri misurati con armadio chiuso.
Larghezza: la migliore rispetto tra 0,5 metri o la larghezza totale del quadro.
S Larea orizzontale nelle zone di controllo e manutenzione e cosi anche nella zona della manovra di emergenza a
mano deve essere di 0,6 x 0,5 metri.

Il valore di temperatura corretto deve essere compreso tra +5 e + 40C controllato dalla sonda di temperatura
installata nel quadro di manovra.

Il livello massimo di umidit deve essere inferiore al 93% HR , senza condensa.

Il grado di protezione del quadro di manovra non deve essere alterato.

Il quadro di manovra deve avere un collegamento di protezione a terra che dovr essere la prima da collegare e
lultima da scollegare in qualsiasi caso si operi sul quadro.

Non utilizzare fusibili con portate superiori a quelle indicate.

La tensione massima dei circuiti di sicurezza di 125 Vac.

I conduttori e i terminali (quando necessari) che verranno collegati al quadro devono essere in rame o materiale con
le stesse caratteristiche elettrochimiche.

La frequenza di rete deve essere 50 o 60 Hz.

Gli assorbimenti sono indicativi e possono variare in funzione del tipo di macchinario , operatore ecc.

Se si tratta di impianto senza locale macchina consultare anche il manuale specifico allegato allo stesso.

V 2.1, SET.03

Pag . 3

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Allinterno del quadro di manovra e precisamente sulla porta viene applicata una targhetta con tutti i dati di
identificazione del quadro.

Magnetotermico
Forza Motrice
00

08

16

24

01

09

17

25

02

10

18

26

03

11

19

27

04

12

20

28

05

13

21

29

06

14

22

30

07

15

23

31

Tensione trifase
di alimentazione
Tensione di
intervento

Corrente nominale
Peso
Tensione di
alimentazione luce

Nota importante: si informa il cliente che la protezione del quadro non sar assicurata se non verranno applicate le
precedenti norme specificate.
La nostra installazione standard stata realizzata per impianti con locale macchina.
Inoltre MP dispone di un impianto senza locale macchina con una installazione elettrica premontata speciale che si adatta
solo a questo impianto . (consultare il capitolo 6)

V 2.1, SET.03

Pag . 4

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

La linea di alimentazione (ad esclusione dellalimentazione IT telefonica ) trifase di forza motrice e la linea luce monofase
devono essere sepatare. Andranno realizzate con cavi flessibili classe 5 tipo 05V-K con interruttori di protezione di tipo
differenziale e magnetotermico facilmente accessibili, posizionati in prossimit del quadro di manovra facilmente
identificabili. La sezione dei conduttori e il dimensionamento delle protezioni si possono ricavare dalla tabella seguente.
TENSIONE

220 / 230

380 / 400

POTENZA

CORRENTE
NOMINALE

SEZIONE
DEI CAVI

Magn. Term
QF

Diff.
FF

Magn. Term
FF

Diff.
FA

Curva C

30 mA

10

25

10

25

HP

Kw

mm2

Curva C

300 mA

12

16

25

3.7

14

16

25

5.5

16

16

25

7.5

5.5

22

25

25

10

7.5

28

10

32

40

13.5

10

40

16

40

40

15

11

42

25

50

63

20

15

54

25

63

63

25

18.5

68

50

80

80

30

22

80

50

80

80

34

25

84

70

100

100

* 4

1.5

10

25

* 5

3.7

1.5

10

25

* 5.5

1.5

10

25

7.5

5.5

12

16

25

10

7.5

16

16

25

13.5

10

21

25

25

15

11

22.5

25

25

20

15

30

10

32

40

25

18.5

37

16

40

40

30

22

44

25

63

34

25

50

25

50

63

40

30

60

35

63

63

50

37

72

50

80

80

61

45

85

70

100

100

* Nel caso si voglia unificare i cavi e le protezioni in questi casi poco frequenti, si dovr passare al valore di potenza
immediatamente superiore.
QF: Interruttore magnetotermico tripolare tipo 10KA UNE 60947.2 curva C.
FF: Interruttore differenziale tetrapolare UNE-EN 61008 sensibilit 300mA classe AC.
QA: Interruttore magnetotermico luce bipolare, UNE-EN 60898, 10A, curva C, 6KA.
FA: Interruttore differenziale luce bipolare, UNE 60947.2, curva C, 10KA .

V 2.1, SET.03

Pag . 5

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

1.4 Componenti dellinstallazione elettrica premontata Microbasic.


I componenti dellinstallazione elettrica premontata si dividono in 6 gruppi, ognuno di questi si identifica con IP _.
Nella seguente tabella verranno descritti i dettagli di tutti i componenti indicando a quale gruppo appartiene, il nome e
la posizione dove si trova nellimpianto, la simbologia con la quale viene indicato sullo schema e una reppresentazione
grafica e altre caratteristiche.

GRUPPO

IP1

COMPONENTE

POSIZIONE

Locale macchina
o
ASCM: impianto
senza locale vicino al
telaio della porta
dellultimo piano.

Quadro di manovra

Cavi felssibili.

IP2

Cavi di forza motrice

Cavi di forza motrice


del motore

IP3

V 2.1, SET.03

Bottoniera di
manutenzione

Pag . 6

ALTRE
CARATTERISTICHE

Dove sono situate le schede


di controllo e il variatore di
frequenza
se installato.
Tutto con connettori
precablati.

Allinterno
del vano

Collegano il quadro di
manovra con la
pulsantiera di cabina e la
bottoniera di manutenzione.
Tutto con
connettori precablati.

Locale macchina

Collegano il quadro di
manovra agli interruttori
generali del locale macchina

Locale macchina

Collegano il quadro di
manovra al motore
dellargano o centralina.
Nel caso di VVVF i cavi
saranno schermati

Sul tetto
di cabina

Serve per la manovra


di manutenzione e come
punto dappoggio per
tutti i collegamenti degli
accessori sul tetto della
cabina.

MIEPMB

MANUALE TECNICO

Sensore magnetico

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Magneti

Sulle guide

Si posizionano sulle guide


in funzione del tipo di
impianto
(consultare il capitolo 5)

Sensore
magnetico

Sulla cabina /arcata

Comanda il cambio
di velocit e la
fermata della cabina

Cabina

Registra le chiamate.
Indicatori di segnalazione.
Dispositivo telefonico
bidirezionale

CTS

In fossa

Collegamento della linea


telefonica
Commutatore luce vano
Presa di corrente
Pulsante di STOP a fungo

Linea del vano

Nel vano

Con connettori precablati


per collegare tutti gli
accessori del vano

Rifasatore
superiore e
inferiore

Sulle guide

Rifasamento del selettore


elettronico interno
alla scheda

Sulle guide

Contatto di sicurezza
Quando si apre si
interrompe la serie dei
circuiti di sicurezza
e si ferma limpianto

IP3

IP4

Installazione del vano

Pulsantiera di cabina

Extracorsa
superiore
e inferiore

V 2.1, SET.03

Pag . 7

MIEPMB

MANUALE TECNICO

IP4

Installazione del vano

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Una per piano. Registra


la chiamate esterne
e integra le segnalazioni

Bottoniere
di piano

Piano

Luce del vano

Allinterno
del vano e
sul tetto di
cabina

Optional
a richiesta
nel vano

Nel vano o
sulla cabina

Servono per fissare tutti gli


accessori della parte elettrica

IP5

Supporti e staffe

IP6

Canalina

Consultare il
capitolo 5

Nel locale macchina


e nel vano

Protezione delle
linee elettriche

- In questa breve descrizione sono illustrati tutti i componenti standard dellinstallazione.


- Talvolta verranno forniti anche accessori non standard in funzione del tipo di impianto.

V 2.1, SET.03

Pag . 8

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

1.5. Descrizione generale dellinstallazione.


La figura seguente indica la posizione corretta degli elementi indicati in precedenza.
Essendo una disposizione standard, non tutti gli impianti coincidono ad essa in funzione delle norme vigenti in ogni
singola nazione aderente alla Comunit Europea.

QUADRO DI MANOVRA

MACCHINA

LIMITATORE DI VELOCITA
LUCE VANO

SENSORE

BOTTONIERA DI
MANUTENZIONE
BOTT. DI
CABINA
EXTRACORSA SUPERIORE

RIFASATORE SUPERIORE
MAGNETE DI AZIONAMENTO
DEL RIFASATORE
LINEA DEL VANO
SCIVOLO DI AZIONAMENTO
DELL EXTRECORSA

LUCE VANO

CAVI FELSSIBILI

BOTTONIERA IN FOSSA

RIFASATORE INFERIORE

EXTRACORSA INFERIORE

TENDITORE

NOTA : E Raffigurato un impianto a fune

V 2.1, SET.03

Pag . 9

MIEPMB

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

1.6. Schemi elettrici standard.

NOTA: Tutte le abbreviazioni presenti nei seguenti schemi elettrici e tutte le altre sono descritte nella tabella allultima
pagina di questo manuale.

KRFF

KRFF

L1 L2
KCB
T1 T2

T1 T2 T3

KCR

L1 L2 L3

L1 L2
KCB
T1 T2

KCM

L1 L2 L3

T1 T2 T3

L1 L2
KCS
T1 T2

L1 L2 L3
KCL
T1 T2 T3

U1 V1 W1

L1 L2
KCS
T1 T2

380 Vp
220 Vp
0 Vp

14

KRFF
11

QIG
1

380 Vp
220 Vp
0 Vp

14

KRFF
11

QIG

TRM

0Vdc

TRM

0Vdc

110 Vs
20 Vs
60 Vs
48 Vs
80 Vs
0 Vs

15

15

106

106

A2

FM

13

23

KRM

KRMT1

SCC

KCL
A1

A2

KRMT2

4
27

KRMR
3

KRMT1
5

SCC

KRZS

4
27
A2
KCM
A1

13

KRMT2

KRVR
3

FM

11
2

A KCR
A1

KRMT1
3

14

110 Vs
20 Vs
60 Vs
48 Vs
80 Vs
0 Vs
14

4
KRMT1
3

KRZS

KRMR

11
2

2
3

KRVR
3
3
KRM
3

24

12

12

A2

102

105

KRZS
A2

6
KCS
A1

SCE

SAC

104

17

SAF

SP

103

00

00

103

KRPA

8
KRZS
1

1
A KRMP
8

SAF

KRPA
6

8
KRZS
1

SP

25

104

1
KRMP
8

SAC

SCE

25

17

KRS
3

26

102

26

KRS
3

KCS
A1
9

A2

KRZS

105

24

23

KRB
3

4 2

KCB
A1
7

A2
KCB
A1
7

4 2
KRB
3

SIR

STOP

STL

STL

STOP

PIN 103

STOPF

SPRB

SPRS

SIR

SPRB

SPRS

STOPF

PIN 103

220

220

SLV

SLV

SFI

SFI

SCT

SFS

SCT

SFS

MIEPMB

Pag . 10

V 2.1, SET.03

2 Velocit
1 Velocit

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Variatore di frequenza VVVF

COND

FE

K2

R S T

K1

L1 L2 L3

T1 T2 T3

L1 L2 L3

T1 T2 T3

B2

+ CE R S T B0
3VFMAC1 B1
- CEU V W C1C2 B2

FS
U V W

B1

380 Vp

0 Vp

220 Vp

QIG
1

0 Vdc

TRM

5
t

20 Vs

110 Vs

60 Vs
48 Vs

0 Vs

80 Vs

14

15

106

27

KRMT2

FM

A1

11
2

A1

A2

K1

KRSE

13

KRMT1
5

SCC

KRMR
3

KRZS
2

KRNS G2R-2 A
KRMT1 A2
110 Vac
3

KRVR
3

KRM

24

23

RF

12

A1

K2
A2

34

25

35 KRL2

4
3

KRB

102

105

6
KRZS

A1

SCE

104

SAF

KRZS

SP

17

KRPA

KRMP

SAC

KRSE A

KRS

MY4 A2
110 Vac

26

103

00

SIR

SPRB

SPRS

STOPF

STOP

STL

220

SFI

SLV

SCT

SFS

MIEPMB

Pag . 11

V 2.1, SET.03

3VFMAC1

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Oleodinamico avviamento diretto

KRFF

KCG

L1 L2 L3

T1 T2 T3

KCM

L1 L2 L3

SS

T1 T2 T3

M
3

TS

380 Vp

0 Vp

220 Vp

5
6

14

KRFF
11

QIG
1

0Vcc

TRM

14

48 Vs
80 Vs
0 Vs

110 Vs
20 Vs
60 Vs

4
KRMT1
3

15

106

FM

+ 12F
7

KRMT1
5

12

A1
A KCM

A1
KCG

A2

5
6
RZS

SCC

KRMT2
4
27

A2

KRZS

SCE

17
8

105

1
24

SP

102

103

00

KRME2 KRME1
4 6
4

CPS
MAC-538

104

KRMT3
6
7

5 7
4 2
KRET
e

36

4
KRPA
6

KRMP

26
3
KRS
4
9

+12F

STOP

SAC

STOPF

PIN 103

KRM
4
3

KRVR
4
3

KRZS
2
3

KRMR
2

KRB

SIR

SPRB

SPRS

(+)

SFS

23

(-)

GRV

0 Vdc

28

KRMT2

6
29

280

204

220

SLV

KCM

295
240

YVS / YV

0 Vs
TRM

(-)

(+)

YVR

(-)

YVE

(+)

206

25

54

53

(-)

281

11

(+)

30

205

YVD
-

MIEPMB

Pag . 12

V 2.1, SET.03

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Oleodinamico avviamento stella/triangolo

KRFF

KCD

L1 L2 L3

T1 T2 T3

FRTM

KCM

L1 L2 L3

T1 T2 T3

M
3

L1 L2 L3
KCY
T1 T2 T3

TS

380 Vp

0 Vp

220 Vp

5
6

14

KRFF
11

QIG
1

TRM

0Vcc

14

48 Vs
80 Vs
0 Vs

110 Vs
20 Vs
60 Vs

4
KRMT1
3

A2
KCM
A1 A

15

106

FM

+ 12F
7

KRMT1
5

A1

A2
KCD

5
6
KRZS

SCC

KRMT2
4
27

A2
KCY
A1

12

72 KC

KRZS

SCE

17
8

105

1
24

SP

102

103

00

KRME2 KRME1
4 6
4

CPS
MAC-538

104

KRMT3
6
7

5 7
4 2
KRET
e

36

4
KRPA
6

KRMP

26
3
KRS
4
9

71

+12F

STOP

SAC

STOPF

PIN 103

KRM
4
3

KRVR
4
3

KRZS
2
3

KRMR
2

KRB

SIR

PRB

SPRS

(+)

SFS

23

(-)

GRV

0 Vdc

28

KRMT2

6
29

280

204

220

SLV

295
240

YVS / YV

0 Vs
TRM

(-)

(+)

YVR

(-)

YVE

(+)

206

KC

25

54

53

(-)

281

11

(+)

30

205

YVD
-

MIEPMB

Pag . 13

V 2.1, SET.03

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

CAPITOLO 2.- MONTAGGIO E COLLEGAMENTI


2.1. Indicazioni generali
In questo capitolo viene indicato un procedimento di montaggio della linea elettrica premontata indicando una sequenza
di operazioni che verranno descritte di seguito.
Tutte le operazioni dovranno essere eseguite dopo aver terminato il montaggio della parte meccanica.
Di seguito verranno descritte le tre parti principali che compongono linstallazione elettrica premontata standard suddivise
tra locale macchina, cabina e vano.
2.1.1. Installazione in locale macchina

Quadro di manovra

Citofono
(optional)

Alimentazione
del motore
Collegamento
del motore
Alimentazione
forza mptrice
Ingresso cavi
flessibili e
linea del vano

2.1.2. Installazione sulla cabina

Ventilatore di cabina
(3)

Luce di cabina
Contatto
paracadute

Carico completo e sovraccarico

Contatto
allentamento funi

(1)

Fotocellula 1

(3)

Cavi flessibili

Al quadro
di manovra

Fotocellula 2
(1)

Box doppio
ingresso

(1)

DE_-_

(1)

(1)

(1)

Luce vano
sul tetto

(3)

(2)

Sensore
magnetico
(2)
(2)

Pesacarico
Operatore

(1) Solo in caso di doppio ingresso.


(2) Solo in caso di pesacarico VK-2P.
(3) Contrassegnati con etichetta tipo 2.

(2)

(2)

Bottoniera
di cabina
(3)

V2.1, SET.03

Pag . 14

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.1.3. Installazione nel vano

Quadro di manovra

Limitatore di velocit

Botola

Luce vano

Extracorsa superiore

Rifasatore superiore

Bottoniera del piano estremo superiore

Contatti serratura porta


automatica o semiautomatica

Rifasatore inferiore

Extracorsa inferiore

Bottoniera del piano estremo inferiore

Contatti serratura porta


automatica o semiautomatica

Tenditore del
limitatore di velocit

ON

V2.1, SET.03

Pag . 15

STOP

Pulsante di STOP
aggiuntivo (Optional)

OFF

STOP

Bottoniera
in fossa

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.1.4. Cartellini di identificazione


Tutti i cavi di collegamento vengono forniti con una targhetta di identificazione sulla quale sono raffigurati i vari
componenti ai quali andranno collegati.
Queste etichette si riferiscono ai seguenti componenti:

ARMADIO

BOTT. DI MANUTENZIONE

PULSANTE DI STOP

PORTA AUTOMATICA

RIFASATORE

MACCHINA

BOTTONIERA DI CABINA

BOTTONIERA DI PIANO

BOTT. IN FOSSA

BOTOLA

LUCE CABINA

PESACARICO

CITOFONO

INCUNIAMENTO DI CABINA

PORTA SEMIAUTOMATICA.

ANNUNCIATORE VOCALE

CAVO BOTTONEIRA CABINA

ENCODER

CARICO COMPLETO-SOVRACCARICO

GONG
G
DIN

EXTRACORSA

TENDITORE DEL LIMITADORE

OPERATORE

PARACADUTE

FOTOCELLULA

V2.1, SET.03

SENSORE MAGNETICO

LUCE VANO

DO

NG

VENTILATORE

LIMITATORE

BOX DOPPIO INGRESSO

ALLENTAMENTO FUNI

LUCE VANO SULLA CABINA

Pag . 16

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2. Installazione in locale macchina


2.2.1. Fissaggio del quadro di manovra

- Fissaggio a parete: Forare la parete del locale macchina con una punta adatta per i tasselli da 10 mm forniti
dentro la IP5.Segnare la posizione dei tasselli alla distanza corrispondente alle staffe di fissaggio del quadro che si
trovano allinterno.Montare il quadro di manovra come indicato nella figura seguente.

- Fissaggio a pavimento: Se il quadro viene fissato al pavimento attraverso un cavalletto o delle staffe seguire
le indicazioni seguenti per praticare i fori nella base del quadro facendo attenzione ai trucioli di foratura che non
caschino nel quadro. Utilizzare i tasselli per fissare le staffe al pavimento.

min 60

10mm x 50mm (x4)

min 120
A - 60

TIPO DI STAFFA

PROFONDITA
ARMADIO
(mm)

A = LARGHEZZA
ARMARIO
(mm)

150

500

200

500, 600

250

500, 600, 800

300

600, 800

B (mm)

L. 150

100

L. 250

180

Piastrina
Supporto

V2.1, SET.03

Pag . 17

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.2. Montaggio della canalina


Quando il viene fissato al muro sar necessario installare una canalina al muro e sul pavimento per contenere le linee ,
i cavi flessibili e i cavi di cablaggio nel locale macchina. Sotto al quadro sar necessario tagliare un bordo della canalina
per agevolare ingresso dei cavi .Montare il coperchio della canalina e successivamente piegare a L la lamiera di
protezione e montarla sotto al quadro per chiudere il foro di passaggio. Utilizzare i tasselli forniti assieme al materiale per
fissare la canalina.
Armadio

Tassello

Vite

Canalina

Piastra inferiore di chiusura

Coperchio

I tubi e i cavi allinterno della canalina andranno fissati utilizzando le fasciette e le gaffette fornite assieme al materiale.
La vite in plastica con la testa quadrata serve per fissare la canalina al muro e come fissaggio dei cavi passando allinterno
della testa la fascietta.

Vite in plastica

Fascietta

Gaffetta

NOTA: Tutti i componenti per il fissaggio sono contenuti allinterno della scatola indicata con IP-5.

V2.1, SET.03

Pag . 18

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.3. Collegamento quadro macchina


Sulla barra DIN del quadro sono localizzabili i morsetti di collegamento della macchina. Luscita della forza motrice viene
indicata con i morsetti U,V,W (oppure U1,V1,W1 nel caso di 2 velocit oppure X,Y,Z in caso di impianto oleodinamico
con avviamento stella triangolo. Nel caso di impianto a 1 - 2 velocit / oleodinamico la terra andr collegata direttamente
sul collettore di terra fissato sulla barra DINl. Nel caso di impianto con variatore di frequenza VVVF il filo di terra andr
collegato direttamente sulla piastra del quadro. (Paragrafo 2.6)
Inoltre esistono ulteriori morsetti di collegamento descritti nella seguente tabella.
MORSETTI SUL QUADRO

COLORI

DESCRIZIONE

TS1, TS2

Bianco - bianco

Oleodinamico:
contatto temperatura olio (NC),
termistori (PTC),
contatto sovrapressione dove richiesto (NC)
Imp. a Fune: Termistori (PTC)

204, 206

Nero - rosso

Imp. a Fune: Bobina Freno

0~, 220

Azzurro - marrone

Oleodinamico:
Resistenza riscaldamento delle valvole
Imp. a Fune:
Ventilazione forzata del motore

204

Nero

Comune valvole (escluso emergenza)

205

Verde

Valvola discesa

206

Rosso

Valvola alta velocit.

240

Rosa

Valvola salita ( dove richiesta)

280

Nero

Comune valvola demergenza

281

Bianco / blu

Valvola demergenza

+, -, C1+, C1-, C2+, C2-

Rosso, azzurro, bianco, marrone, rosa, nero Imp. a Fune:

210, 212 (CAC) Connettore arancione

Marrone, azzurro

Ingresso linea luce cabina

210, 212 (CAH) Connettore arancione

Marrone, azzurro

Ingresso linea luce vano

Encoder VVVF

2.2.3.1. Impianto a fune


Quadro di manovra

91 107 216

- C1+C1- C2+ C2-

TS1 TS2 0~ 220 206 204

CCS

R S T

U V W t

U1 V1 W1

CENC

- C1+ C1- C2+ C2-

INGRESSO
FORZA
MOTRICE

Impianto a
2 velocit
Collegamento a terra
(solo con VVVF)

Collegamento a terra
calza dellencoder

Uscita freno
termistori
ventilazione

Collegamento encoder
(solo con VVVF)

Uscita forza motrice

Termistori Freno
Ventilazione forzata

U, V, W + terra
del motore

V2.1, SET.03

Pag . 19

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.3.2. Impianto Oleodinamico


Quadro di manovra

TS1 TS2 281 280 240 206 205 204 0~ 220

R S T

INGRESSO
FORZA
MOTRICE

U V W t

X Y Z

Solo con avviamento


stella -triangolo

Messa a terra
(Solo se necessario)

Uscita valvole
e termistori
Termistori
Resistenza di riscaldamento

Uscita forza motrice

Valvola di emergenza
Valvola alta velocit
Valvola discesa
Valvola stella / triangolo
U, V, W + tierra
del motore

2.2.4. Collegamento Ingresso Forza Motrice


Accertarsi che linterruttore di Forza Motrice sia aperto.
ATTENZIONE:
Mantenere senza alimentazione il quadro di manovra finch non sar terminato il collegamento di tutti i componenti nel
locale macchina.Nel caso si debba scollegare tutto il quadro , il cavo di terra dovr essere scollegato per ultimo.
La linea di alimentazione della luce cabina e vano devono essere separate e indipendenti dalla forza motrice.
Collegare la linea di alimentazione di forza motrice ai morsetti R,S,T situati sulla barra DIN del quadro.
Nel caso di 1 e 2 velocit e oleodinamico collegare il cavo di terra al collettore sulla barra DIN.
Nel caso di impianto con variatore di frequenza VVVF il cavo di terra andr collegato direttamente alla piastra del quadro
(vedi capitolo 2.6).

V2.1, SET.03

Pag . 20

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.5. Collegamento del sistema pesacarico


2.2.5.1. Dispositivo LM3D + con sensore sotto il telaio CCP + display DSC o led
Quadro di
manovra

216
CBC_

220Vac 0Vac +24 91 107

220 Vac - 0Vac: Alimentazione


+24 - 91: Segnale sovraccarico
+24 - 107: Segnale carico completo

CSMM
( 5 + t ) X 0.75 mm2

CBC_

216

Collegare al
pesacarico

Cavo felessibile
della bottoniera
di cabina

2.2.5.2. Dispositivo LM3D + con sensore sotto il telaio CCP + display MICELET

Quadro di
manovra

D+ DCBC_

D+ D- 220Vac 0Vac +24 91 107

220Vac - 0Vac: Alimentazione


+24 - 91: Segnale sovraccarico
+24 - 107: Segnale carico completo

CSMM
( 9 + t ) X 0.75 mm2

CBC_

D+ D-

Collegare al
pesacarico

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

2.2.5.3. Presostato + display DSC o led


Quadro di
manovra

216
CBC_

+24 91

CSMM

( 2 ) X 1 mm2
CBC_

Collegare al
presostato

216

Centralina idraulica

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

2.2.5.4.

Sistema

meccanico

+24 - 91: Segnale sovraccarico

display DSC o led


Quadro di
manovra

CCS
216
107
91

V2.1, SET.03

CCS
216
107
91

Pag . 21

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.5.5. Dispositivo ILC2 o ILC3 + display DSC o led o ILC3 + display MICELET
Quadro di
manovra

CCS

CCS
216
107
91

216
107
91

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

2.2.5.6. Dispositivo LMCAB + sensori di carico CAB + display DSC o led


Quadro di
manovra

CCS

CCS
216
107
91

216
107
91

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

2.2.5.7. Dispositivo LM3D + sensori di carico CAB + display MICELET

Quadro di
manovra

CCS

CCS
Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

216
107
91

216
107
91

2.2.5.8. Dispositivo VK-2P + display DINACELL


Quadro di
manovra

220 Vp
F
K1
3VFMAC
serie "F"

83

T1 T2

220Vp INH

CCS

CBA_

CCA_

91 107 216

T1T2

220Vp INH

91 107 216

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

84

+24 Vdc
(22 - MBAS)

Cavo flessibile
della bottoniera
di manutenzione

NOTA IMPORTANTE: Per qualsiasi tipo di dispositivo consultare SEMPRE il manuale tecnico fornito assieme
al materiale. Prima di collegare lalimentazione controllare la tensione di alimentazione dei vari dispositivi
che potrebbero essere diverse da quelle indicate in precedenza.

V2.1, SET.03

Pag . 22

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.6. Cambio di tensione

Tensione di alimentazione

Nel caso sia necessario cambiare la tensione di alimentazione del quadro di manovra spostare il filo bianco- azzurro sulla
morsettiera del trasformatore di manovra per passare da 380 Vp a 220 Vp o viceversa.
ATTENZIONE:Eseguire il cambio di tensione senza tensione di alimentazione.

TRASFORMATORE

TRM
0Vs

380Vp

220Vp

0Vp

Nel quadro di manovra

Bianco-azzurro

Se il cambio sar da 380 a 220 verificare che la sezione dei cavi e la taglia dei teleruttori siano adeguate per il nuovo
valore di corrente.

Tensione del freno / Pattino retrattile / valvole

I morsetti ~1 e ~2 delle eventuali schede GRF, GRL e GRV ( in funzione del tipo di impianto) corrispondono allingresso
del raddrizzatore della tensione freno (GRF) , del pattino retrattile (GRL) o delle valvole (GRV).
Nel caso sia necessario cambiare il valore spostare il filo corrispondente sul trasformatore di manovra (es. da 60 Vs a
80 Vs) , oppure scollegare i due fili dalla scheda raddrizzatore, eseguire un nuovo collegamente con due fili nuovi.

GRF / GRL / GRV

(-)

(+)
Nel quadro di manovra

V2.1, SET.03

Pag . 23

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.7. Bottoniera di montaggio


Con questa bottoniera assieme ai connettori possibile ultimare linstallazione dellimpianto dopo il completamento della
parte meccanica muovendo la cabina con il quadro di manovra in accordo con le norme di sicurezza.
Collegare in modo definitivo lalimentazione al quadro di manovra e alla macchina o alla centralina.
I connettori andranno collegati alla scheda MicroBasic ( CC1 - CC2 - CH2 ) secondo lo schema seguente.
Per ragioni di sicurezza si consiglia di collegare il contatto del limitatore e del tenditore come indicato di seguito.
Nota: In modo particolare nelle ristrutturazioni degli impianti potrebbero essere sul quadro dei morsetti non standard e
non indicati nello schema seguente che andranno ponticellati per muovere limpianto.
2.2.7.1. Senza manovra elettrica di soccorso.
Collegare al contatto
del limitatore e al contatto
del tenditore in fossa

CC2
H - 16

CH2
H - 16

t
103
t
228
220
226
104
0Vcc
105

t
220
102
208

105
106

H-5
220
S
208
B
102

CC1
H - 16

M-5
220
S
208
B
102

+24
120
119
118
117
116
115
114
113
112
111

STOP

2.2.7.2. Con manovra elettrica di soccorso

t
103
t
228
220
226
104
0Vcc
105

t
220
102
208

105

CH2
H - 16

CC2
H - 16

106

CC1
H - 16

H-5
202
S
208
B
302

+24
120
119
118
117
116
115
114
113
112
111

M-5
202
S
208
B
302

STOP

302
202

RD
402
302

V2.1, SET.03

Collegare al contatto
del limitatore e al contatto
del tenditore in fossa

Pag . 24

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.8. Collegamento dei cavi flessibili


I cavi flessibili collegano direttamente il quadro di manovra con la cabina e precisamente con la bottoniera di cabina e con
la bottoniera di manutenzione.
I cavi vengono arrotolati in modo tale che i connettori della parte esterna della bobina sono quelli da collegare alla cabina
mentre quelli nella parte interna andranno collegati al quadro. Ad ogni estremit una etichetta adesiva identifica il
componente che dovr essere collegato.
Per prima srotolare la parte esterna del cavo nel vano , fissarlo in modo che non sia attorcigliato e che resti appeso senza
interferire con il movimento della cabina.( Ripetere la stessa operazione con gli altri cavi).
Una volta posizionati tutti i cavi verificare che i connettori non siano tirati e che raggiungano correttamente tutte le
apparecchiature collegate sceondo il disegno indicato di seguito.

Quadro di manovra
Scheda MicroBASIC

CC3

CC1

CC2

109 111112 113 114115 116117 118 119120 +24 A B C D

2 0Vdc 00 203106 207105 217 +12F 208 102 9 220 t 103218

Cavo flessibile della


bottoniera di cabina

0Vp223 222221

Cavo flessibile della


bottoniera di manutenzione

ADRJ11

210 212 211 212

RBF RBN

TFN
CAC

XRB'

CCTF

CAC

XRB'

TFN TFN

210 212 211 212

RBF RBN

CCA_

CCA_

Connettori ausliari

TS1TS2 281 280 240 206 205 204 0~ 220

U V

W t

R S T

Cavo flessibile della


bottoniera di manutenzione

NOTA: Ulteriori collegamenti sono indicati al paragrafo 2.2.5

V2.1, SET.03

Pag . 25

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.2.9. Collegamento della linea del vano e del quadro


Quadro di manovra

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A B C D

213 217 218 215 294 214 105 0Vdc104 226 220 228 10 t 103 5

CH1

CH2

110111112113114115116117118119120+24 A B C D

Scheda MicroBASIC

2132172182152942141050Vdc10422622022810 t 103 5

Linea del vano

ADRJ11

210212211212CA NOANCARBFRBN
U V

CHA_

CHTF

W t

R S T

CAH

TFNTFN

210212211212CA NOANCARBFRBN

Linea del vano

NOTA: Inoltre esistono allinterno del quadro alcuni fili contrassegnati della targhette che andranno collegati ai morsetti
corrispondenti dopo aver collegato i connettori alla scheda MicroBASIC.
I fili contrassegnati saranno in funzione del tipo di impianto e in funzione delle possibili varianti della manovra.

In tutti gli impianti:


<
208 - CC2. Questo filo si trova sempre nella linea del vano e nel caso di impianto con variatore di frequenza
VVVF anche un filo allinterno del quadro:Entrambi andranno collegati al morsetto 208 del connettore CC2.

Impianto a fune con manovra elettrica di soccorso.


Questo fili si trovano allinterno del vano
<
112/S - Collegare al morsetto 111 del connettore CC1
<
111/B - Collegare al morsetto 112 del connettore CC1

Impianto a fune con doppio sensore di rallentamento.


Questo filo si trova allinterno del quadro
<
203 - CC2 Collegare al morsetto 203 del connettore CC2

Impianto con manovra pompieri.

<
<

10 - CH2 Collegare al morsetto 10 del connettore CH2


9 - CC2 Collegare al morsetto 9 del CC2 ( solo se esiste la chiave pompieri in cabina).

V2.1, SET.03

Pag . 26

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Impianti con frecce prossima partenza , in arrivo, presente :


<
A - Collegare al morsetto A del connettore CH1
<
B - Collegare al morsetto B del connettore CH1
<
C - Collegare al morsetto C del connetore CH1
<
D - Collegare al morsetto D del connetore CH1

Impianto oleodinamico con ripescaggio porte aperte secondo


<
00 - Collegare al morsetto 00 del connettore CC2

Impianto on DM 236
105 - Collegare al morsetto 105 del connettore CH2

<

Altri casi :

<
<

Potrebbero esserci ulteriori fili in funzione di installazioni speciali. In questo caso consultare sempre lo schema
elettrico dellimpianto.
Tutti i fili contrassegnati andranno collegati ai rispettivi morsetti sui connettori indicati.

2.3. Installazione sulla cabina


2.3.1. Fissaggio sotto la cabina
Fissare i cavi flessibili allarcata sotto alla cabina in modo tale che formino una curva di 25 - 35 cm di diametro
(minimo) come indicato nella seguente figura. Gli accessori di fissaggio sono allinterno della IP5.

2.3.2. Montaggio della bottoniera di manutenzione


La bottoniera di manutenzione si fissa sulla traversa superiore dellarcata (in funzione del tipo di impianto) utilizzando gli
accessori forniti allinterno della IP5. Nel caso di impianto a fune senza locale macchina (SCM 02 e SCM 07) consultare
il manuale specifico dellinstallazione elettrica premontata.

Bottoniera di manutenzione

Traversa dellarcata

V2.1, SET.03

Pag . 27

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.3. Montaggio de magneti


Per il montaggio dei sensori magnetici sulle arcate MP utilizzare i supporti forniti allinterno della IP5 (la figura seguente
illustra il fissaggio sullarcata di un impianto a fune) in modo tale che la distanza massima tra il sensore ed il magnete sia
di 2 cm. Nel caso di impianto oleodinamico i sensori andranno installati sopra il montante.

Guida
Sensore magnetico

Supporto del
sensore magnetico

2.3.4. Montaggio della luce vano sul tetto di cabina


Montare la lampada sul supporto fornito allinterno della IP5 e fissarla ad un estremo delloperatore o sullarcata in modo
tale che non interferisca con il movimento della cabina o con il resto del cablaggio.

V2.1, SET.03

Pag . 28

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.5. Montaggio dello scivolo dellextracorsa e del magnete del rifasatore


Se si tratta di un impianto a fune montare il magnete del rifasatore al suo supporto e fissarlo allo scivolo dellextracorsa.
Se il vano lo permette fissare gli extracorsa e i rifasatori alle guide come illustrato nelle seguenti figure utilizzando gli
angolari e le squadrette fornite allinterno della IP5. Nel caso di ristrutturazione di impianti modificare le staffe per
adeguarle allarcata esistente e fissare lo scivolo direttamente sul tetto di cabina.
Se si tratta di un impianto oloedinamico lo scivolo sar pi piccolo ed andra fissato sulla traversa dellarcatina del pistone
e lextracorsa alla guida. Il magnete del rifasatore andr fissato ad un montante dellarcata (nella parte posteriore) in
modo tale che non interferisca con gli apparecchi di sicurezza.
IMPIANTO OLEODINAMICO

IMPIANTO A FUNE

Scivolo dell
extracorsa
Scivolo dell
extracorsa
Traversa
dellarcatina

Magnete di
azionamento
del rifasatore

Magnete di azionamento
del rifasatore
DA INSTALLARE NELLA
PARTE POSTERIORE
DELLARCATA

Una volta installati i sensori magnetici procedere al montaggio dei magneti sulle guide come indicato al capitolo 2.4.4.
rispettando la distanza massima orrizontale ( Max. 2 cm) e le quote di rallentamento in funzione del tipo di impianto.
Verificare anche la distanza del magnete rispetto al rifasatore (Min. 1.5 cm - Max. 3 cm ) .

Sensore
magnetico

In questa figura il magnete

del rifasatore fissato sullo


scivolo ma potrebbe anche
essere fissato da unaltra
parte se larcata diversa.
In qualsiasi caso e sullimpianto
oleodinamico rispettare sempre
la distanza rispetto al rifasatore
Min. 1.5 Max. 3 cm.

Magnete di
azionamento
del rifasatore

V2.1, SET.03

Pag . 29

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.6. Collegamenti della bottoniera di manutenzione


Una volta installati tutti gli accossori procedere al collegamento elettrico.
Di seguito vengono illustrati i collegamenti standard di un impianto a fune a doppia velocit.
Contatto
paracadute

Contatto
allentamento
funi (*)

SAC

SAF

BOTTONIERA DI MANUTENZIONE
Luce cabina

Sensore magnetico
+24 203 0Vdc 207

+24 203 0Vdc 207

CF

Il tipo e la quantit
dipendono dal tipo
di impianto.

Cavo flessibile dal quadro di manovra

CR2
2 0Vdc 203 106 207 105 217208 102 9 220 t 218

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A B C D

TFN TFN

CAR
211212

CR3

CRTF

0Vp 223 222 221

TFN TFN

Collegamento
operatore (**)

LED+ L+ C- AL1AL2PAP20Vdc111 11x t 217 218 +249BB' 2C

XRB'

CB1

TFN TFN

LED+ L+ C- AL1AL2PAP20Vdc111 11x t 217 218 +249BB' 2C

CBTF

CB

0Vp 223 222 221

TFNTFN

Cavo flessifile dal quadro di manovra

211 212

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A B C D

211212

211 212

2 0Vdc 203 106 207 105 217208 102 9 220 t 218

HRB'

Luce vano sul tetto di cabina


(Collegamento da eseguire
allinterno della bottoniera
di cabina).

Bottoniera di cabina

NOTA: I connettori CAR , CRTF, CF e XRB sono sempre di colore arancione

(*) Se sullarcata non esiste il contatto di allentamento delle funi andr ponticellato.
(**) Il collegamento delloperatore pu variare in funzione del tipo di operatore
I collegamenti elettrici interni della bottoniera sono indicati al capitolo 5.2.2 . Eventuali altri collegamenti sono indicati nelle
successive pagine.

V2.1, SET.03

Pag . 30

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.7. Collegamento della fotocellula


2.3.7.1 Collegamento fotocellula statica (tipoTELCO)

Un ingresso
0Vdc

+24Vdc

PAP2

Contatto costola mobile

0V +24 NO COM NC
Bottoniera di
manutenzione

0 V +24 OUT

222REV

XF1

TRASMETTITORE (SMT-3000C)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
GIALLO: 0V
RICEVITORE (SMR-3106)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: OUT

0V +24 OUT

Nero
Marrone
Azzurro

OUT
+24
0V

IL FILO GIALLO
NON DEVE ESSERE
COLLEGATO

Marrone
Azzurro
Giallo

+24
0V

TRASMETTITORE

RICEVITORE

Doppio ingresso

Dalla bottoniera
di manutenzione

OUT
OUT
+24
+24
0V 0V

XF1

Fotocellula 1
OUT
+24
0V

Non collegare
il filo giallo

OUT
+24
0V
+24
0V

Nero
Marrone
Azzurro

RICEVITORE

Marrone
Azzurro
Giallo

TRASMETTITORE

XF2
Dalla bottoniera
di manutenzione

OUT
+24
0V

OUT
+24
0V

Fotocellula 2
OUT
+24
0V

Non collegare
il filo giallo

V2.1, SET.03

OUT
+24
0V

Nero
Marrone
Azzurro

+24
0V

Marrone
Azzurro
Giallo

Pag . 31

RICEVITORE

TRASMETTITORE

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.7.2. Collegamento della fotocellula non statica (Telemecanique)

Un ingresso.

PAP2
2

Verde
Verde

Verde

Costola mobile
Fotocellula

+24

Bianco/azzurro

0Vdc

Bianco

+24
CEL
CEL
0Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

Bott. di manutenzione

+24Vdc
0Vdc

Doppio ingresso

PAP2
PAP2'
+24

Verde
Verde

Bianco/azzurro

0Vdc

Bianco

PAP2'
2
+24
0Vdc

Verde

Costola mobile 1

+24
CEL
CEL
0Vdc

Fotocellula 1
+24
CEL
CEL
0Vdc

+24Vdc
0Vdc

Verde
Verde

Verde

Bianco/azzurro

Bianco

Costola mobile 2
Fotocellula 2
+24
CEL
CEL
0Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

+24Vdc
0Vdc

Bott. di manutenzione

V2.1, SET.03

Pag . 32

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.8. Collegamento delloperatore


2.3.8.1. Operatore monofase

Un ingresso

CR3

CR3

0Vp
223
222
221

Cavo flessibile della


bott. di manutenzione

Azzurro

0Vp
223
222
221

Rosso

FCAP
FCCP

M~

Operatore

Nero

Bott. di manutenzione

Doppio ingresso
Bott. di manutenzione

CDE-1
222
223
223
0Vp
+24
0Vdc
221
223
223
222
2
2

Box
doppio
ingresso

1
2
2

223 1

CDE-1
222
223
223
0Vp
+24
0Vdc
221
223
223
222
2
2

1
2

Rosso

222 1

Azzurro

223 2

Rosso

222 2

Nero

CR3

Pag . 33

FCAP

Operatore 1

FCCP

M1
~

FCAP

Operatore 2

FCCP

M2
~

Nero

221

221
222
223
0Vp

V2.1, SET.03

Azzurro

CR3
221
222
223
0Vp

Cavo flessibile della


bott. di manutenzione

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.8.2. Operatore con alimentazione a 220 Vac + segnale pattino


Questo collegamento quello standard di MP per gli operatori REVECO e Corrente Continua

Un ingresso
Bott. di manutenzione

CR3
Cavo flessibile della
bottoniera di manutenzione

0Vp
223
222
221

Operatore

CR3
Arancione
Nero
Rosso
Nero

0Vp
223
222
221

0Vp
221
222
221

M~

Doppio ingresso
Bott. di manutenzione
Operatore 1

Nero
Arancione
Rosso
Nero

CDE-1
BOX
doppio
ingresso

222
222
0Vdc
+24
0Vp
222
2

CDE-1

Operatore 2

222
222
0Vdc
+24
0Vp
222
2

0Vp
221
222
221

221
222
223
0Vp

221
222
223
0Vp
CR3

V2.1, SET.03

0Vp
221
222
221

Pag . 34

M1
~

M2
~

Cavo flessibile della


bottoniera di manutenzione

CR3

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.8.3. Operatore corrente continua non standard

Un ingresso
Bottoniera di manutenzione
Arancione
Arancione FCCP1

Cavo flessibile della


bott. di manutenzione

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1
CR3'

220~

Grigio

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Grigio

FCAP1

Nero

Rosso

CR3'

Motore

Doppio ingresso
Bottoniera di manutenzione

Arancione FCCP2

231

Grigio

235

Arancione

234

Grigio

235'

Nero

U2

Rosso

V2

235' 0Vdc +24 234 237'


CDE-1
CDE-1

235' 0Vdc +24 234 237'

Grigio

237

Motore 2

FCAP1

Arancione
Grigio

237'

Nero
Rosso

V1
CR3'

V2.1, SET.03

M2

Arancione FCCP1

233

U1

BOX doppio
ingresso

FCAP2

231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Pag . 35

M1

Motore 1

CR3'
231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Cavo flessibile della


bottoniera di manutenzione

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.8.4. Operatore Trifase

Un ingresso
Bottoniera di manutenzione
Arancione
Arancione FCCP1

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Cavo flessibile
della bottoniera
di manutenzione

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1
CR3'

220~

Grigio
Grigio

FCAP1

Nero
Rosso

CR3'

M~

Motore

Azzurro

Doppio ingresso
Bottoniera di manutenzione
Arancione

231
235

Grigio

234

Arancione

235'

Grigio
Nero

U2
235' 0Vdc +24 234 237'

V2

Rosso

W2

Azzurro

CDE-1
Arancione

233
CDE-1

FCCP2
FCAP2

Grigio

237

M2
~

Motore 2

FCCP1
FCAP1

Arancione

235' 0Vdc +24 234 237'

Grigio

237'

Nero

U1

Rosso

V1

Azzurro

W1
CR3'

BOX doppio
ingresso

V2.1, SET.03

231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Pag . 36

M1
~

Motore 1

CR3'
231
235

U2
Gris

V2
W2
0Vp
Gris
233
234
237
U1
V1
W1

Cavo flessibile della


bottoniera di manutenzione

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.9. Montaggio e collegamento del BOX doppio ingresso


Nel caso in cui nellimpianto esista un doppio ingresso verr fornito un BOX aggiuntivo che andr posizionato sul tetto
della cabina. IL BOX doppio ingresso andr collegato alla bottoniera di manutenzione e al sensore 324 che provveder
alla selezione delloperatore ad ogni fermata posizionando opportunamente i magneti come indicato nei seguenti esempi
di doppi ingressi.
NOTA: In alcuni casi di doppio ingresso il segnale della selezione delloperatore verr fornito direttamente
dalla scheda MicroBasic e non ci sar il sensore 324 nel vano.

Doppio ingresso TIPO 1:

Loperatore 1 (OP 1) loperatore principale e lavora sempre, loperatore


contemporaneamente alloperatore 1.
Posizionare il magnete solo ai piani dove deve lavorare loperatore2.

Seganle
del sensore

2 (OP 2)

lavora ai restanti piani mai

Operatore
che lavora

1
A

OP 1

OP 2

Doppio ingresso TIPO 2:

Loperatore 1 (OP 1) loperatore principale e lavora sempre, loperatore 2 (OP 2) lavora ad alcuni piani
contemporaneamente alloperatore 1.
Posizionare il magnete solo ai piani dove deve lavorare loperatore 2 contemporaneamente alloperatore 1.
Segnale
del sensore

Operatore
che lavora

1
A

OP 1

1, 2

OP 2

Doppio ingresso TIPO 3 :

Loperatore 1 (OP 1) loperatore principale e lavora sempre,loperatore 2 (OP 2) lavora ad alcuni piani, oppure
contemporaneamente alloperatore 1.
Posizionare il magnete A1 dove deve lavorare solo loperatore 2.
Posizionare il magnete A2 dove deve lavorare loperatore 2 assieme alloperatore 1.

Segnale
del sensore

A2

A1

OP 1

V2.1, SET.03

Operatore
che lavora

A1

A2

1, 2

OP 2

Pag . 37

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Nel caso di doppio ingresso tipo 1 o 2 fare riferimento alla figura 1 mentre nel caso di doppio ingresso tipo 3 fare
rifarimento alla figura 2 illustrate di seguito.I collegamenti e i connettori CDE-1 e CDE-2 dipendono dal tipo di operatore
e dal tipo di fotocellula.

Figura 1

Figura 2
( CDE - 1 )

( CDE - 1 )

Collegamento alla
bottoniera di
manutenzione

Collegamento alla
bottoniera di
manutenzione

DE_--_

DE_--_

(CDE-2)

(CDE-2)

Collegamento alla
bottoniera di
manutenzione

Collegamento alla
bottoniera di
manutenzione
C - 327

MAC 324

MAC 327

C - 324

A2
A1

2.3.10. Posizione e collegamento dello STOP aggiuntivo


In alcuni casi di doppio ingresso viene fornito un secondo pulsante di STOP da posizionare allestremit di uno dei due
operatori e collegato alla bottoniera di manutenzione come indicato di seguito.

STOP aggiuntivo

Dalla bottoniera
di manutenzione

V2.1, SET.03

Pag . 38

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.11. Collegamento dei segnali carico completo e sovraccarico.


2.3.11.1. Centralina LM3D + sensori sotto il telaio CCP + display DSC o led
Bottoniera
di cabina

216

216

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

216: Segnale sovraccarico


Display DSC
o Led

CBA_

CBA_

+24 Vdc

2.3.11.2. Centralina LM3D + sensori sotto il telaio CCP + display MICELET

D+
D-

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

Bottoniera
di cabina

D+
D-

Display
MICELET

D+, D-: Segnali del display

CBA_

CBA_

2.3.11.3. Pressostato + display DSC o Led

216

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

Bottoniera
di cabina

216

216: Segnale sovraccarico

Display DSC
o led

CBA_

CBA_

+24 Vdc

2.3.11.4. Sistema Meccanico + display DSC o Led

Collegare al
pesacarico

+24 91 107
CPS

Bottoniera
di cabina

CPS
CCS
Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

91
107
216

+24 91 107

CCS

91
107
216
+24 Vdc

V2.1, SET.03

Pag . 39

Display DSC
o Led

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.11.5. ILC2 o ILC3 + display DSC o Led


Collegare al
pesacarico

+24 91 107 0Vdc


CPS

Bottoniera
di cabina

CPS

91
107
216

91
107
216

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

+24 91 107 0Vdc

CCS

CCS

0Vdc
Display DSC
o Le3d

+24 Vdc

2.3.11.6. ILC3 + display MICELET

Collegare al
pesacarico

+24 91 107 0Vdc

D+ D-

CPS

CPD

CPS

CPD

Bottoniera
di cabina

CCS
Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

91
107
216

+24 91 107 0Vdc

CCS

D+ DDisplay
MICELET

91
107
216

0Vdc
+24 Vdc

V2.1, SET.03

Pag . 40

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.11.7. Centralina LMCAB + sensori di carico CAB + display DSC o Led


Morsetti di
alimentazione

221 - marrone
t - giallo/verde
0Vp - azzurro

Collegare al
pesacarico

Bott. di manutenzione

+24 91 107
CPS

Bottoniera
di cabina

CPS

91
107
216

91
107
216

Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

+24 91 107

CCS

CCS

Display DSC
o Led

+24 Vdc

2.3.11.8. Centralina LM3D + sensori di carico CAB + display MICELET

Morsetti di
alimentazione
221 - marrone
t - giallo/verde
0Vp - azzurro
Collegare al
pesacarico

Bott. di manutenzione

+24 91 107

D+ D-

CPS

CPD

CPS

CPD

Bottoniera
di cabina

CCS
Cavo flessibile
della bottoniera
di cabina

91
107
216

+24 91 107

CCS

D+ DDisplay
MICELET

91
107
216
+24 Vdc

V2.1, SET.03

Pag . 41

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.11.9. Centralina VK-2P + display progressivo MB-D


Fissare il pesacarico sul tetto di cabina utilizzando lapposita staffa fornita assieme alla IP 5. Nel caso dell impanto SCM02
o SCM07 (senza locale macchina a fune) la centralina andr fissata sopra la bottoniera di manutenzione come illustrato
nel manuale di installazione specifico per quel tipo di impianto.

AL-C

MENU

AL-S
AUX

SERIE VK

MACPUARSA

PESACARICO VK-2P
SUL TETTO DI CABINA

SENSOR

RS-485

AL-C

AL-S

VK-2P
Kg

I CONNETTORI ANDRANNO INFILATI


ROVESCIATI RISPETTO QUESTO DISEGNO

MALLA

- IN

+ IN

EXC -

EXC +

MALLA -IN +IN EXC-EXC+

220 Vac

6
5

HOLD

T1 T2

S6

S4 C3

C1

T2 T1

D+ D-

INH INH 220 0Vp

Celle di carico

Tubo da 2m
Cavo flessibile della
bottoniera di cabina
CBC_

T1
T2

XPC

CCS_

91
107
216

Cavo flessibile della


bottoniera di cabina

Bottoniera di cabina

CBC_

T1
T2

CCS_

Tubo da 25cm

91
107
216

+24

+24

91

91

107

Kg

DD+

0Vp

220 INH

107

XDSC

Display
MB-D

0Vdc

XPC

Bott. di
manutenzione
CRA_

XDSC
DD+

CRA_
220 INH

Cavo flessibile
della bottoniera
di manutenzione

V2.1, SET.03

Pag . 42

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.3.12. Collegamenti della bottoniera di cabina


Alla bottoniera
di manutenzione

Al pesacarico

107 91 +24

XPC

- 2C 9/BB' +24 218 217 t

S/11x B/111PAP2 0Vdc AL2 AL1 C- L+ LED+

TFN TFN

CB

107 91 +24

CBTF

TFN TFN

- 2C 9/BB' +24 218 217 t S/11x B/111 PAP2 0Vdc AL2 AL1 C- L+ LED+

BOTTONIERA DI CABINA

91 107 216

CCS

91 107 216

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120+24 A

C D

C D

CB1

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120+24 A

Cavo flessibile
della bottoniera
di manutenzione

2.4. Installazione del vano


2.4.1. Montaggio dei cavi flessibili
Vengono forniti allinterno dellinstallazione IP5 due reggicavi di tipo a cuneo che andranno fissati uno a met corsa e latro
nel vano per sostenere i cavi flessibili.
Fissare la base del supporto al muro con i tasselli forniti con la IP5. Dopodiche infilare i cavi flessibili nella base e bloccarli
con il cuneo pressacavo dallalto verso il basso come indicato nella figura seguente.

V2.1, SET.03

Pag . 43

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.4.2. Montaggio della canalina e della linea del vano.


Per prima cosa montare la canalina (IP6) alla parete del vano dal lato della bottoniera di chiamata e della serratura ad
una disatanza di circa 30 cm. dalangolo del vano e fissare allinterno la linea (IP4) utilizzando i tasselli speciali per fissare
la canalina e le fascette per legare la linea ai tasselli.
Se fornite fissare alla parete anche le lampade della luce del vano.
Vite

Fascetta

Tassello

2.4.3. Montaggio e collegamento delle apparecchiature del vano


Fissare i rifasatori e gli extracorsa sulle squadrette di fissaggio e successivamente fissarli agli angolari da 50 cm forniti
allinterno della IP5. Fissare gli angolari alle guide alla distanza corretta come indicato nella seguente figura.
Quando le condizioni dellimpianto (in caso di ristrutturazioni) non consentono di utilizzare gli accessori in precedenza
indicati sar necessario adeguare il sistema di fissaggio (per esempio al muro) rispettando sempre le distanze indicate.
Il contatto dellextracorsa dovr lavorare come minimo 5 cm dopo che la cabina ha oltrepassato il piano in entrambi i sensi
di marcia e verificare che il contatto (superiore o inferiore) rimanga aperto con la cabina (o il contrappeso) appoggiati sugli
arreti fissi. Mentre il contatto del rifasatore (superiore o inferiore) dovr lavorare contemporaneamente allultimo impulso
di rallentamento del piano estremo superiore o inferiore.
NOTA:Consultare comunque sempre lo schema elettrico dellimpianto
Extracorsa

Angolari

Rifasatore superiore

Guida

Di seguito montare le bottoniere di piano e le protezioni allinterno del vano come illustrato di seguito.
Telaio della
porta di piano
Bottoniera

Protezione della
bottoniera nel vano

Sistema di fissaggio
della protezione posteriore

Per ultimo fissare direttamente sul muro la bottoniera in fossa con i tasselli forniti assieme alla IP5

V2.1, SET.03

Pag . 44

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Eseguire tutti i collegamenti della linea nel vano come descritto di seguito.

CAH

211 212 CA NOA NCA

XRB'

CHA_

CH2

CHTF

CH1

CC2

Connettori di collegamento
al quadro di manovra
TFN TFN

RL1 RL2 CRL

105 0Vdc 104 226 220 228

TFN TFN

103

208

+24

XRB

Luce vano

XLV

Contatto del
limitatore di velocit

RL1 RL2 CRL

XRLV

RL1 RL2 CRL

Azionamento remoto del limitatore


(solo in alcuni impianti)

XTL'

Contatto del tenditore


del limitatore di velocit
(solo in alcuni impianti)

XCT

Contatto della botola


(solo in alcuni impianti)

XFC

Extracorsa superiore

0 +24 228

XAFS

0 +24 228

Rifasatore superiore

XCA;XCE

Contatti delle serrature


delle porte di piano
(uno per piano)

BO

Bottoniera di piano
(uno per piano)

0 +24 226

XAFI

0 +24 226

Rifasatore inferiore

XFC

Extracorsa inferiore

XTL

Contatto del tenditore


del limitatore di velelocit

211 212 CA NOA NCA

CAF

211 212 CA NOA NCA

t 103 +24 208

103 +24 208

XCTS

SAHF

STOPF

Bottoniera in fossa

TFN TFN

CFTF

TFN TFN

V2.1, SET.03

TC

Pag . 45

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.4.4. Montaggio dei magneti


Durante linstallazione dei magneti fare molta attenzione alla posizione degli stessi rispetto al sensore rispettando la
polarit e la distanza massima come indicato di seguito.

Si consiglia di pulire le guide.


Non necessario incollarli
Non posizionarli vicino alla funicella del limitatore.
Posizionare i magneti sul labbro della guida di fronte al sensore. Se ci non fosse possibile a causa delle bride o dei
bulloni delle giunte oppure per guide di grosse dimensioni i magneti si potranno posizionare sul lato della guida
facendo in modo che non interferiscano con i pattini o con gli apparecchi di sicurezza.
La distanza massima tra il sensore e il magnete di 2 cm.
Nel caso di guide di grosse dimensioni o nel caso di ristrutturazioni di impianti se lusura dei pattini eccessiva
si possono sovrapporre magneti delle stesse dimensioni per ridurre la distanza.
Posizionare sempre il magnete con il lato NORD verso la guida, questo vale per tutti i sensori con la sola eccezione
del sensore 326 che andr posizionato al contrario.

Lato SUD

Lato NORD
< 2cm

Lato SUD del


magnete

Guida

Magnete

Guida

Bullone della giunta

Magnete

V2.1, SET.03

Pag . 46

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Gli schemi seguenti sono validi per tutti gli impianti ad 1 o 2 velocit, oleodinamico e con variatore di frequenza VVVF.
Indicano la posizione corretta dei magneti, dei rifasatori, degli extracorsa, dello scivolo e del magnete di azionamento in
tutte le installazioni standard.
NOTA:In qualsiasi caso consultare sempre lo schema elettrico dellimpianto.
2.4.4.1. Impianto a 1 velocit

n
Magnete di
fermata in salita

Sensore magnetico 324

324

A-2cm
Rifasatore
superiore

5cm (1)

SAFS
228

SFS

Extracorsa
superiore

Magnete del rifasatore

Scivolo extracorsa

Magnete di
fermata in discesa

5cm

(2)

n-1
SFI

Extracorsa
inferiore

Magnete di
fermata in salita

10cm

Magnete di fermata
di salita o discesa

L
(1) Cabina al piano estremo superiore
(2) Cabina al piano estremo inferiore

SAFI
226

Rifasatore
inferiore

A+2cm
Magnete di
fermata in discesa

324

+24

203

A = Distanza tra il magnete del rifasatore e il sensore magnetico 324.


L = Distanza tra i piani
Note:
- Il magnete di fermata in salita o discesa andr posizionato ad una distanza dal piano che dipender dalla velocit
dellimpianto e della regolazione del freno.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di fermata il magnete del rifasatore dovr lavorare
circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 47

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.4.4.2. Impianto a 2 velocit


n

Sensore magnetico 325

325

A
L

SAFS
228
y

5cm

(1)

A-2cm

SFS

Extracorsa
superiore

Magnete del rifasatore

Scivolo extracorsa

Rifasatore superiore

5cm

(2)

n-1
SFI

Extracorsa
inferiore

Magnete di fermata
salita e discesa

Magnete di

10cm rallentamento
o fermata

Magnete rallentamento salita

(1) Cabina al piano estremo superiore


(2) Cabina al piano estremo inferiore

Magnete rallentamento discesa

y
1

Magnete di fermata
salita e discesa

SAFI
226

A+2cm

Rifasatore inferiore

325

+24

203 0Vdc

207

A = Distanza tra il magnete del rifasatore e il sensore 325.


L = Distanza tra i piani.
Note:
- Il magnete di rallentamento in salita o discesa andr posizionato ad una distanza che dipender dalla velocit
dellimpianto.
- Per regolare la fermata al piano tagliare il magnete in funzione della regolazione del freno.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di rallentamento il magnete del rifasatore dovr
lavorare circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 48

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.4.4.3. Impianto oleodinamico

Con ri pescaggio a porte aperte


Magneti di fermata e ripescaggio

n
328

Magnete di
zona piano

Sensore magnetico 328

327
L

SAFS
228
y

A+2

Sensore magnetico 327

Rifasatore superiore

Magnete del rifasatore

n-1

Magnete di rallentamento
o fermata

FS, FB = 100mm

y
Rallentamento salita

L
Rallentamento discesa

Magnete di zona piano


(3 da 100 mm )

FZS = 300mm

y
1

Magnete di
zona piano

Extracorsa superiore

5cm

SFS
Cabina al piano estremo superiore

Rallentamento salita

Scivolo extracorsa

L
Rallentamento discesa

FZS
SAFI
226

A+2

FS
FB

Rifasatore inferiore

328

0Vdc
+24

FS 0Vdc

+24

203 0Vdc

327

C = 300 mm
D = 50 mm (massimo)
E = 150 mm

FZS

FB

A = Distanza tra il magnete del rifasatore e il sensore 327.


L = Distanza tra i piani.
Note:
- Il magnete di rallentamento in salita o discesa andr posizionato ad una distanza che dipender dalla velocit
dellimpianto.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di rallentamento il magnete del rifasatore dovr
lavorare circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 49

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Con ripescaggio a porte chiuse


n

y
326
L

SAFS
228

A+2

Sensore magnetico 326

Magnete del rifasatore

n-1

10cm

<10cm

Magnete di rallentamento
o ripescaggio

Magnete di fermata
(inferiore a 100 mm)

Rallentamento discesa

Magnete di fermata

5cm

SFS

Extracorsa
superiore

y
Rallentamento salita

Scivolo extracorsa

SAFI
226

A+2

Rifasatore inferiore

326
+24

FS 0Vdc

FB

A = Distanza tra il magnete del rifasatore e il sensore 326.


L = Distanza tra i piani.
Note:
- Il magnete di rallentamento in salita o discesa andr posizionato ad una distanza che dipender dalla velocit
dellimpianto.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di rallentamento il magnete del rifasatore dovr
lavorare circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 50

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.4.4.4. Impianto con variatore di frequenza


In funzione della distanza tra i piani e della velocit dellimpianto la configurazione dei magneti nel vano pu variare tra
1C, 2C e 2C 2 file. Inoltre possibile anche la configurazione per la preapertura porte.

Cambio 1C Configurazione uguale a 2 velocit 2.4.4.2 vista in precedenza.

Cambio 2C
n

325
y
A

5cm

Sensore magnetico 325

(1)

SFS

Extracorsa
superiore

L
Magnete del rifasatore

y
SAFS
228

Scivolo extracorsa

A-2cm
5cm (2)

n-1
SFI

Rallentamento discesa

10cm

Extracorsa
inferiore

Magnete di rallentamento
o fermata

L
y

Rallentamento salita

Magnete di fermata

Rallentamento discesa

SAFI
226

A+2cm

Rallentamento salita

0
Magnete di fermata

325

+24

203 0Vdc

207

A = Distanza tra il magnete del rifasatore e il sensore 325


L = Distanza tra i piani
Note:- Il magnete di rallentamento in salita o discesa andr posizionato ad una distanza che dipender dalla velocit
dellimpianto.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di rallentamento il magnete del rifasatore dovr
lavorare circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 51

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Cambio 2C a 2 File

n
Sensore magnetico 325

325

324

Rallentamento discesa

5cm

L
SAFS
228

Sensore magnetico 324

SFS

Magnete del rifasatore

A-2cm

Scivolo extracorsa

Rifasatore superiore
Magnete di fermata

n-1

Estracorsa
superiore

(1)

5cm

(2)
Extracorsa
inferiore

SFI
y

(1) Cabina al piano estremo superiore


(2) Cabina al piano estremo inferiore

Magnete rallentamento
e/o fermata

10cm
Rallentamento salita

y
Rallentamento discesa

Variante del cablaggio del quadro


per questo tipo di configurazione

Magnete di fermata

324

325

L
A+2cm
y
SAFI
226

Rifasatore inferiore

+24

203B

203S

+24
KRSE

6
10

324

325

203 - CC2
+24

203B

+24

203S 0Vdc

207

In alcuni casi (a richiesta) vengono forniti due sensori 325 con il doppio contatto di rallentamento e fermata.
325 S = Per il rallentamento e fermata salita
325 B = Rallentamento e fermata discesa.
A = Distanza tra il magnete del rifasatore e i sensori 325 e 324
L = Distanza tra i piani
Note:- Il magnete di rallentamento in salita o discesa andr posizionato ad una distanza che dipender dalla velocit
dellimpianto.
- Per far lavorare contemporaneamente il rifasatore e il contatto di rallentamento il magnete del rifasatore dovr
lavorare circa 2 cm prima del sensore.

V2.1, SET.03

Pag . 52

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Avvicinamento al piano con porte aperte con variatore di frequenza


A. Per velocit inferiore a 1.4 m/s.
FZS
FS

FB

Piano

Sormontare 100mm

B. Per velocit superiore a 1.4 m/s.


FZS

FS

FB

Piano

Sormontare 150mm

Numero di
magneti

FB

FS

FZS

# 1.4m/s

1 x 150mm

1 x 150mm

4 x 100mm

v > 1.4m/s

2 X 100mm

2 x 100mm

4 x 150mm

FB = Magnete di preapertura discesa.


FS = Magnete di preapetura salita
FZS = Magneti zona di sicurezza

V2.1, SET.03

Pag . 53

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Scelta del tipo di cambio con variatore di frequenza

Velocit : 0,6 m /s
In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 1C

Cambio 2C

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

minima

min. / max.

minima

Y ( metri )

1.80

1.20 / 1.20

1.20

0.80

2.00

1.30 / 1.40

1.30

0.90

2.20

1.40 / 1.60

1.40

1.00

2.40

1.50 / 1.80

1.50

1.10

2.60

1.60 / 2.00

1.60

1.20

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 0,8 metri con interpiani superiori a 1,8 metri e cambio 1C.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

1.80

1C
1.20

1.30

1.40

1.60

1.40

2C

1.50

1.60

1.80
2.00

1.20

2C2H

V2.1, SET.03

Pag . 54

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Velocit : 0.8 m / s

In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 1C

Cambio 2C

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

minima

min. / max.

minima

Y ( metri )

2.60

1.60 / 2.00

> 1.60

1.00

2.80

1.70 / 2.20

> 1.70

1.10

3.00

1.80 / 2.40

> 1.80

1.20

3.20

1.90 / 2.60

> 1.90

1.30

3.40

2.00 / 2.80

> 2.00

1.40

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 1.0 metri con interpiani superiori a 2.6 metri e cambio 1C.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

2.60

1C
2.00

1.60

1.70

2.20

2.40

1.80

2C

2.60

1.90

2.00

2.80

1.60

2C2H

V2.1, SET.03

Pag . 55

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Velocit : 1 m / s
In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

Cambio 1C

Cambio 2C

minima

min. / max.

minima

y (metri)

3.40

1.90 / 2.70

1.90

1.50

3.60

2.00 / 2.90

2.00

1.60

3.80

2.10 / 3.10

2.10

1.7 0

4.00

2.20 / 3.30

2.20

1.80

4.20

2.30 / 3.50

2.30

1.90

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 1.5 metri con interpiani superiori a 3.3 metri e cambio 1C.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

3.30

1C
2.70

1.90

2.00

2.90

3.10

2.10

2C

3.30

2.20

2.30

3.50

1.90

2C2H

V2.1, SET.03

Pag . 56

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Velocit: 1.2 m / s

In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

Cambio 1C

Cambio 2C

minima

min. / max.

minima

y (metri)

4.20

2.40 / 3.60

2.40

1.80

4.40

2.50 / 3.80

2.50

1.90

4.60

2.60 / 4.00

2.60

2.0 0

4.80

2.70/ 4.20

2.70

2.10

5.00

2.80 / 4.40

2.80

2.20

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 1.8 metri con interpiani superiori a 4.2 metri e cambio 1C.
In questo caso consigliabile il cambio 2C ( o cambio 2C a 2 file ) se linterpiano inferiore a 4.2 metri.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

4.20

1C
3.60

2.40

2.50

3.80

4.00

2.60

2C

4.20

2.70

2.80

4.40

2.40

2C2H

V2.1, SET.03

Pag . 57

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Velocit 1.4 m / s
In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

Cambio 1C

Cambio 2C

minima

min. / max.

minima

y (metri)

4.60

2.60 / 4.00

2.60

2.20

4.80

2.70 / 4.20

2.70

2.30

5.00

2.80 / 4.40

2.80

2.40

5.20

2.90/ 4.60

2.90

2.50

5.40

3.00 / 4.80

3.00

2.60

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 2.2 metri con interpiani superiori a 4.6 metri e cambio 1C.
In questo caso consigliabile il cambio 2C ( o cambio 2C a 2 file ) se linterpiano e inferiore a 4.6 metri.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

4.60

1C
4.00

2.60

2.70

4.20

4.40

2.80

2C

4.60

2.90

3.00

4.80

2.60

2C2H

V2.1, SET.03

Pag . 58

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Velocit 1.6 m / s

In funzione della distanza tra i piani si possono selezionare diversi tipi di cambio.

Cambio 2C
2 File

Distanza di
rallentamento

Cambio 1C

Cambio 2C

minima

min. / max.

minima

y (metri)

5.00

2.80 / 4.40

2.80

2.40

5.20

2.90 / 4.60

2.90

2.50

5.40

3.00 / 4.80

3.00

2.60

5.60

3.10/ 5.00

3.10

2.70

5.80

3.20 / 5.20

3.20

2.80

DISTANZA
TRA
I PIANI
L
(metri)

Distanza minima di rallentamento consigliata 2.4 metri con interpiani superiori a 5.0 metri e cambio 1C.
In questo caso consigliabile il cambio 2C ( o cambio 2C a 2 file ) se linterpiano e inferiore a 5.0 metri.
In tutti i casi rispettare sempre la distanza minima di 400 mm tra due magneti di rallentamento.
Aumentando la distanza tra i piani si potrebbe aumentare anche la distanza di rallentamento, ma sar necessario
aumentare il tempo di decelerazione sullinverter.

5.00

1C
4.40

2.80

2.90

4.60

4.80

3.00

2C

5.00

3.10

3.20

5.20

2.80

2C2H

- Tutti i tipi di cambio e le distanze indicate in precedenza sono valide solo se le distanze tri piani sono tutte
simili, quando la distanza non uguale sar necessario individuare il tipo di cambio adeguato prendendo
come riferimento sempre il piano pi corto.
- Nel caso le distanze tra i piani siano molto diverse tra loro o nel caso di PIANO BASSO sar necessario
contattare il dipartimento tecnico di Mp per una versione di software speciale.

V2.1, SET.03

Pag . 59

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.5. Etichette adesive


Assieme alla documentazione di ogni quadro di manovra viene inviata una serie di etichette che servono per identificare
gli accessori o i dispositivi dellimpianto. Di seguito viene illustrata la posizione corretta di ciascuna delle etichette.

BOX DOPPIO INGRESSO

BOTTONIERA DI
MANUTENZIONE

SINTETIZZATORE VOCALE

CDE

1
SPRB

SPRS

BOTT. IN FOSSA

CSV

5
SIR

CITOFONO

STOP

220/240 Vac

SPRC

SACP

12

13

STOP

MANOVRA ELETTTRICA
DI EMERGENZA

MES

20

SIR'

STOP'

SPRB'

19

17

STOP

SPRS'

18 16
3

QUADRO DI MANOVRA *

INTERNO DELLA PORTA


DELLARMADIO ELETRICO

26

9
S
L
V

24

11
ARL

10

11

12

25

23
15

14

16

!
19

LATERALE DEL
QUADRO DI MANOVRA

13

S
L
C

ANTINA DEL QUADRO


DI MANOVRA

18

17

STOP
20

22

21

VNIVEL

14
8
BTST
SDI

VALARMA

15

10

23

24

25

26

SALH

STOP STOP

*La posizione della chiave di azionamento remoto del limitatore pu variare in funzione del tipo di impianto.

V2.1, SET.03

Pag . 60

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.6 Guida di montaggio specifica per installazioni con variatore di frequenza.


Gli impianti con variatore di frequenza sono una sorgente di disturbi elettromagnetici. Per rispettare il resto dei dispositivi
presenti nelledificio si devono rispettare rigorosamente le seguenti indicazioni. Nel caso non vengano rispettate le nostre
indicazioni limpianto potrebbe provocare parecchi problemi di interferenze agli apparecchi elettronici presenti nelledificio
( esempio : personal computer , radio TV, apparecchiature elettromedicali, ecc.) violando la legislazione in vigore.
2.6.1 Componenti ed elementi spaciali per installazioni con VVVF
Verificare che il seguente materiale venga fornito:

Filtro dingresso situato sotto il


variatore attaccato alla lamiera del
quadro. Ci sono due uscite , una per
il variatore , laltra per il
trasformatore della manovra.

IP-1

Filtro duscita toroidale situato


alluscita U,V,W del variatore.

2 Ferrite divisa, la pi grande


situata alluscita del variatore U,V,W
prima del filtro toroidale e laltra sui
fili della resistenza di frenatura B1 B2

Cavi di forza motrice schermati per


il collegamento dellargano con
gaffette in alluminio per il
collegamento della schermatura a
terra lato argano e lato quadro di
manovra.

IP-2
Set di gaffette , rondelle e viti per
collegare a terra la schermatura del
cavo di comunicazione dellencoder.

Terminale viti per il collegamento


del filo di messa a terra del cavo di
alimentazione R,S,T alla piastra del
quadro di manovra..

IP-3

V2.1, SET.03

Resistenza di frenatura che si


deve installare a lato del quadro.

Pag . 61

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

2.6.2 Collegamenti alimentazione dellargano


Lalimentazione dellargano come descritto in precedenza deve essere realizzata con cavo schermato . Il collegamento
della schermatura a terra si realizzer con i collari in alluminio e viti .
Nel quadro di manovra in funzione della sezione del cavo potremmo avere:
t
Piastra del quadro
di manovra.

U
W

U
V

Vite di fissaggio

Piastra del quadro


di manovra

Viti di fissaggio

Schermatura
Schermatura
Rondella
Rondella
Cavo alimentazione del motore

Cavo alimentazione del motore

La schermatura del cavo deve essere collegata a terra da entrambi i lati .Il contatto deve essere il migliore possibile su
una superficie ben pu,lita grattando eventualmente la vernice .

ERRATO

CORRETTO

Dal lato dellargano si pu collegare in diversi modi in funzione del tipo di argano:
<
Argano MP Modello PM:

Cassetta dei collegamenti


Fascietta

Schermatura
Cavo
alimentazione

<

V2.1, SET.03

Pag . 62

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

<

Argano MP Modello PA:

Schermatura
Coperchio casseta
dei collegamenti

Fascetta

Cavo alimentazione

<

Se largano non MP i sistemi sopra descritti potrebbero risultare


collegamento in funzione del tipo di argano utilizzato.

non adatti. Trovare un altro

sistema di

2.6.3 Collegamento locale macchina.

I cavi di alimentazione di forza motrice nel locale macchina devono essere separati dai cavi di alimentazione del motore
e dai cavi di controllo dellimpianto ( linee elettriche del vano e cavi flessibili ). Essi devono essere ad una distanza minima
di 30 cm tra di loro come descritto nella figura seguente.

INSTALLAZIONE SIMPLEX
Alimentazione alla sinistra
del quadro di manovra

Alimentazione alla destra


del quadro di manovra

1
1

D = 300 mm

V2.1, SET.03

Pag . 63

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

INSTALLAZIONE DUPLEX (Uguale per triplex e quadruplex)


Alimentazione alla sinistra
del quadro di manovra

D
2

D
D

D
2

D
2

4
1

4
1

1
1

Alimentazione alla destra


del quadro di manovra

1.-Cavi di alimentazione del motore ( U V W ) e cavi di controllo dellimpianto ( linee del vano e cavi flessibili)
2.-Cavi di alimentazione ( R,S,T +,terra )
3.-Quadro degli interruttori generali.
4.-Canalina di comunicazione trai quadri
Una volta che tutti i cavi sono stati collocati dentro al quadro di manovra e nelle canaline come descritto nelle figure
precedenti chiudere la parte inferiore del quadro con la lamiera fornita assieme al quadro e mettere i coperchi alle
canaline.
D = 300 mm

Tutti i cavi devono essere protetti con le canaline mentre i pezzi di cavo che vanno alla cassetta del motore devono essere
protetti da tubi adeguati che vengono forniti con il materiale . Se vengono utilizzati solo tubi i cavi di forza motrice
dovranno essere separati dai cavi di controllo.

V2.1, SET.03

Pag . 64

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Il cavo di messa a terra nel quadro di manovra deve essere collegato direttamente alla piastra del quadro di manovra
mediante un capicorda e una vite autofilettante in prossimit dei morsetti di forza motrice R,S,T.
Vite autofilettante

Piastra del quadro


di manovra

Cavo di messa a terra

I cavi di alimentazione della luce devono essere posizionati assieme ai cavi di Forza Motrice come indicato nei
paragrafi precedenti. Se non fosse possibile sar necessario utilizzare due cavi schermati ( 2 x 1,5 mq ) uno per la
cabina e laltro per la luce vano. Collegando la schermatura di entrambi i cavi alla piastra del quadro.

Nel caso ci sia il cavo della comunicazione seriale ( RS 232 ) trai due quadri o il cavo dellencoder del motore, le due
schermature dovranno essere collegate alla piastra del quadro come la terra del motore.

La resistenza di frenatura deve essere fissata sul lato destro del quadro di manovra. Se non fosse possibile
posizionarla sopra il quadro nella parte sinistra facendo attenzione alla ventola di raffreddamento in modo tale che
la carcassa sia a contatto con la parte esterna del quadro. Nel caso venga attaccata al muro sara necessario
collegare a terra la carcassa della resistenza .

Resistenza di frenatura

Armadio

MP non garantir il rispetto della Direttiva EMC se non vengono rispettati i


seguenti requisiti:

<

Quando linstallazione non viene eseguita come descritto in precedenza.

<

Quando nellinstallazione sono presenti componenti non forniti da MP.

V2.1, SET.03

Pag . 65

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

CAPITOLO 3 . MESSA IN SERVIZIO


3.1 Verifiche e Prove
Una volta terminato il montaggio e il collegamento di tutti i connettori dellimpianto eseguire le seguenti verifiche prima
della messa in servizio.
Per prima cosa verificare i componenti installati e il loro posizionamento corretto. Per eseguire la prima verifica togliere
tensione di Froza Motrice e Luce Cabina agendo sugli interruttori generali.

La verifica si realizza secondo le norme EN81-1/2 Standard paragrafo F allegato D .


3.1.1 Misura della resistenza di isolamento dei vari circuiti.
Per effettuare le prove di isolamento dellinstallazione si devono considerare i seguenti circuiti:
CIRCUITO 1: Alimentazione R, S, T.
CIRCUITO 2: Serie dei circuiti di sicurezza ( Morsetto 106 del connettore CC2 della scheda MicroBASIC).
CIRCUITO 3: Uscita del motore U V W.
CIRCUITO 4: Uscita del motore in funzione del tipo di impianto.
< Impianto a 2 Velocit corrisponde alla bassa velocit U1 V1 W1.
< Impianto Oleodinamico con avviamento stella/triangolo X Y Z.
< Impianto con variatore di frequenza VVVF (non esiste questo circuito).
CIRCUITO 5: Terra
CIRCUITO 6: Circuito Luce 210, 211, 212, RBF, RBN, CA, NCA, NOA, dei connettori CAC, RB, RB, CAH.
Queste verifiche vanno eseguite senza tensione di alimentazione forza motrice e luce (nel caso di impianto oleodinamico
aprire anche linterruttore QIB) posizionando la cabina fuori piano con tutti i circuiti di sicurezza chiusi scollegando i
seguenti circuiti in funzione del tipo di impianto.

Impianto a
Morsetto
Morsetto
Morsetto

1 o 2 velocit : i conduttori di terra collegati ai seguenti connettori:


5 " del connettore P1 situato sul lato in basso a destra della scheda.
t del connettore CC2.
t del connettore CH2.

Impianto Oleodinamico: gli stessi fili indicati in precedenza per gli impianti a fune e il filo di terra del filtro di
alimentazione di forza motrice. (blocchetto nero posizionato in prossimit dei morsetti di Forza Motrice R R T)

Impianto con variatore di frequenza VVVF : gli stessi fili indicati in precedenza per gli impianti a fune e il cavo
schermato di alimentazione del filtro trifase di alimentazione situato sotto il variatore di frequenza.

I fili o cavi scollegati in precedenza devo essere isolati in modo adeguato.


La durata massima delle prove deve essere di 1 minuto con una tensione massima di 500 Vcc.
Si dovr applicare la tensione tra i vari circuiti come indicato nella seguente tabella.

Terra
R S T

R S T

106

U V W

U1 V1 W1
X Y Z

Luce

106
U V W

U1 V1 W1
X Y Z

La resistenza di isolamento dovr essere maggiore o uguale a 0,5 M


.

V 2..1, SET.03

Pag . 66

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

3.1.2.

Verificare che ci sia continuit elettrica tra il terminale di terra sul quadro di manovra e tutti i componenti
dellimpianto che potrebbero accidentalmente andare sotto tensione.

Per eseguire questa verifica in accordo con la Norma Armonizzata HD 384.6.61 S1 sar necessario utilizzare uno
strumento con le seguenti caratteristiche:
Alimentazione 24 V in corrente continua o alternata con una intensit minima di 0,2 A.
Le misure effettuate tra i diversi punti non devono avere un valore di resistenza maggiore di 0,1 .

3.2. Posta in marcia


Al termine delle verifiche si pu procedere alla posta in marcia dellimpianto.
A. Alimentare il quadro di manovra.
B. Verificare il corretto funzionamento di tutti i componenti facendo particolare attenzione ai componenti di sicurezza.

Per questultimi verificare tutti i punti della serie dei circuiti di sicurezza indicati negli schemi elettrici al capitolo 1.6
I circuiti di sicurezza sono tutti evidenziati in grassetto.
C. Regolare i magneti di rallentamento e fermata.
D. Controllo e pulizia generale dellimpianto.
Nel caso si renda necessario si possono modicare i parametri di configurazione (gi programmati in fabbrica) della scheda
MicroBASIC e del variatore di frequenza per migliorare le prestazioni dellimpianto.
E. La configurazione della scheda MICROBASIC indicata al paragrafo 3.3.
F. La configurazione del variatore di frequenza 3VFMAC indicata al paragrafo 3.4.

V 2..1, SET.03

Pag . 67

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

3.3 Configurazione della scheda MicroBASIC


Tabella dei parametri da 1 a 15
PARAMETRI

VALORE
7

N/
PARAMETRO

6
ON
OFF

TIPO DI INSTALLAZIONE

13 - 14 - 15 - 16

COLLETTIVA
MISTA

COLLETTIVA
SALITA
E DISCESA

SIMPLEX

DUPLEX
ASC. 1
MASTER

DUPLEX
ASC. 2
SLAVE

N/ DI FERMATE INFERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMTRICA (ZOPPO)

N/ DI FERMATE SUPERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA (ZOPPO)

FUNE 1 o 2
VELOCITA

OLEODINAMICO

0.2 sec
Diretto

1 sec.

2 sec.

3 sec.

10

18

25

TIPO DI IMPIANTO

SIMPLEX
COLLETTIVA
MISTA

NUMERO PRENOTAZIONI IN
SALITA (manovra collettiva mista)

TIMER
AUSILIARI

OLEODINAMICO
AVV. STEL / TRIA
FUNE VENTILAZIONE
FORZAtA

INGRESSI AUSILIARI
DELLA SCHEDA

SOVRATEMP.
ZONA (RPA)
PCP

VVVF
CAMBIO 1C

VVVF
CAMBIO 2C

SOVRATEMP. SOVRATEMP.
SOVRATEMP.
(RPA) GRUPPO (RPA) INIZIO
ZONA (RPA)
ELETTRGENO RIPESCAGGIO. PCP GONG

6
ON
OFF

V 2..1, SET.03

9 - 10 - 11 - 12

ON
OFF

5-6-7-8

COLLETTIVA
DISCESA

ON
OFF

2-3-4

UNIVERSALE
APB

ON
OFF

4 - 8 - 12 - 16

TIPO DI MANOVRA

ON
OFF

3 - 7 - 11 - 15

ON
OFF

ON
OFF

2 - 6 - 10 - 14

AUTOMATICA
STAZ.
PORTE CHIUSE

ON
OFF

5 - 9 - 13

MANUALI
STAZ.
PORTE APERTE

ON
OFF

ON
OFF

TIPO DI PORTE

ON
OFF

8
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

PIANO PRINCIPALE CON


LA MANOVRA POMPIERI

ON
OFF

7
ON
OFF

NUMERO DI FERMATE
DELL IMPIANTO
ON
OFF

6
ON
OFF

7
ON
OFF

FUNZIONE

MICRO
INTERRUTTORI

TIPO DI CENTRALINA

USCITE AUSILIARIE
DELLA SCHEDA

PIANO PRINCIPALE
NOTA:
Per impianto oleodinamico
secondo la norma in vigore
Parametri 14 e 15
SEMPRE VALORE A

Pag . 68

MP

KLEEMAN

IN ARRIVO
PATT.RETR

IN ARRIVO
PATT. RETR

TIPO DI
FRECCE
PATT. RETRR

OCCUPATO
SPECIALE
PATT. RETR

1 - 5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

1-2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Tabella dei parametri da 16 a 31

PARAMETRI

VALORE
7

N
PARAMETRO

MICRO
INTERRUTTORI

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

FUNZIONE

TIMER RITORNO AL
PIANO PRINCIPALE
Secondo norma in vigore
SEMPRE IL VALORE A

NESSUN
RITORNO

INMEDIATO

1 MINUTO

9 MINUTI

FERMATE DOVE OPERA


IL RITORNO AL PIANO
Secondo norma in vigore
SEMPRE IL VALORE A

DA TUTTE
LE FERMATE

DA QUELLO
INFERIORE

DAI 2
INFERIORI

DAI 3
INFERIORI

RITARDO
RIPESCAGGIO

0,5

NESSUNA
CANCELLAZIONE

NESSUNA
CANCELLAZIONE
SE VIENE
INTERROTTA
LA FOTOCELULA

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA 3

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA 6

CANCELLAZIONE DELLE
PRENOTAZIONI DI CABINA

OPZIONI DELLE FRECCE


PROSSIMA PARTENZA

6
ON
OFF

7
ON
OFF

6
ON
OFF

RIFASAMENTO
DELL IMPIANTO

TIPO A
STANDARD

TIPO B

PIANO
ESTREMO
INFERIORE

PIANO
ESTREMO
SUPERIORE

TIPO C

AVVICINAMENTO AL PIANO
CON PORTE APERTE

NO

SI

TRIPLICARE IL TEMPORIZZATORE
MTR (Tempo massima corsa)

NO

SI

NO

SI

NO

NO

SI

SI

SENZA
RIPESCAGGIO

TRAMITE IL
MORSETTO K

DUPLICARE IL TEMPORIZZATORE
TG ( Timer generale)

6
ON
OFF

TIPO DI RIPESCAGGIO
E DIREZIONE

ON
OFF

VARIATORE
OMRON

SENZA
PIANO
BASSO

CON
PIANO
BASSO

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

VISUALIZZAZIONE DI
TUTTI I PARAMETRI
PREMERE PL1

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

V 2..1, SET.03

Pag . 69

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

3.4. Configurazione del variatore di frequenza.


Il variatore di frequenza pu essere programmato mediante:
- Display a 4 dgit.
- Tre pulsanti.
- Led RUN.
Il variatore ha due modalit di funzionamento: MODALITA RUN e MODALITA PROGRAM.Per passare da una modalit
allaltra utilizzare il pulsante rosso P/R.

Display

RUN

Pulsanti

P/R
Il led RUN informa in quale modalit di funzionamento si trova il variatore.
MODALITA RUN : LED RUN ACCESO.
ACCESO FISSO : IMPIANTO FERMO.
LAMPEGGIANTE : IMPIANTO IN MOVIMENTO.
Se acceso fisso il variatore non eroga energia ( impianto fermo) ; se lampeggiante il variatore sta erogando
energia quindi limpianto in movimento.
QUANDO IL VARIATORE E ALIMENTATO IL LED RUN DEVE ESSERE SEMPRE ACCESO
MODALITA PROGRAM: LED RUN SPENTO.
In questa modalit si possono visualizzare e/o modificare i parametri di configurazione quando il variatore si
trova in questa modalit limpianto non potr funzionare.
Con il pulsante rosso P/R si passa da una modalit all altra. Se limpianto in movimento (led RUN
lampeggiante ) non sar possibile cambiare modalit.Quando limpianto sar fermo ( led RUN acceso fisso ) sar
possibile cambiare modalit premendo il pulsante rosso P/R (il led RUN sar spento).
In questa modalit si possono visualizzare e/o modificare i parametri di configurazione del variatore attraverso
i seguenti componenti:
Display a 4 digit: Visualizza il parametro e il valore programmato.
Pulsante P/R : Permette di passare da una modalit allaltra (RUN / PROGRAM) e viceversa.
Pulsante
: Permette di selezionare il parametro e il digit che si vuole modificare.
Pulsante
: Permette di visualizzare il valore del parametro e modificare il valore del digit selezionato.

V 2..1, SET.03

Pag . 70

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

VALORI
POSSIBILI

VALORE DI
TARATURA

Frequenza 1

10 Hz - 50 Hz

50.00 Hz

Alta velocit nominale 1

Frequenza 2

4 Hz - 15 Hz (* )
1Hz - 15 Hz (**)

05.00 Hz

Bassa velocit 1

Frequenza 3

10 Hz - 50 Hz

30.00 Hz

Alta velocit nominale 2

Frequenza 4

4 Hz - 15 Hz (*)
1Hz - 15 Hz (**)

05.00 Hz

Bassa velocit 2

Frequenza di manutenzione

10 Hz - 50 Hz

15.00 Hz

Velocit di manutenzione

Kp (INT)

10 -50 Hz

22

N Par.

DESCRIZIONE

DESCRIZIONE DEL PARAMETRO

Costante proporzionale.

FIq

0-7

Ritardo del freno alla fermata

0.01 s. - 2.5 se

0.2 s.

Accelerazione 1

0.8 s. - 5.0 s.

001.0 s.

Tempo di accelerazione 1

10

Decelerazione 1

0.8 s. - 5.0 s.

001.5 s.

Tempo di decelerazione 1

11

Accelerazione 2

0.8 s. - 5.0 s.

003.0 s.

Tempo di accelerazione 2.

12

Decelerazione 2

0.8 s. - 5.0 s.

003.0 s.

Tempo di decelerazione 2.

13

Rgolazione della fermata

1 - 40

20

Solo nel controllo vettoriale

14

Frequenza di commutazione

5.5 - 10.0 KHz

5.5

0 : Scalare
1 : Vettoriale

Filtro Iq
Tempo di ritardo caduta freno alla fermata

Frequenza di modulazione PWM


3VFMAC1 - 5 :
Fino a 5.5 HP - scalare
da
6.5 HP - vettoriale
3VFMAC1 - 10 :
Fino a 10 HP
3VFMAC1 - 15 :
Fino a 15 HP
3VFMAC1 - 20 :
Fino a 20 HP
Installare un encoder in vettoriale.

15

Tipo di controllo

16

Riservato

0.5 - 9.00

dip dal modello

17

Riservato

40 - 250

100

18

Risevato

0 - 60

20

3VFMAC1 - 5 :
400 V :
2.0 - 12.0 Amp.
220 V :
4.0 a 24.0 Amp

Corrente ideale
di funzionamento

19

8.0

12.0

3VFMAC1 - 10 :
400 V :
4.0 - 24.0 Amp.
220 V :
8.0 a 48.0 Amp

12.0

In controllo vettoriale :
Corrisponde alla corrente ideale del motore. Non
modificare il valore impostato in fabbrica.
In controllo scalare :
Se necessario aumentare gradualmente fino al corretto
funzionamento dellimpianto. (Se necessario anche il
valore massimo). NON ECCEDERE.

24.0
INTENSITA MASSIMA ( 6 secondi ) :

20

Poli

3VFMAC1 - 15 :
400 V :
4.0 - 24.0 Amp.

12.0

3VFMAC1 - 20 :
400 V :
4.0 - 24.0 Amp.

14.0

4 o 6 poli

Consultare il capitolo 1.6 alla pagina 9 del manuale del


variatore di frequenza.

0004

Numero di poli del motore

21

Tipo di encoder

4 , 5 o 6 (*)
1000-2048I/G (**)

0006

Numero di impulsi giro dellencoder:


(*) Con ENCODER magnetico (n/ di coppie di magneti)
(**) Con ENCODER industriale(impulsi giro).

22

Ritardo eccitazione freno


alla partenza

0.01 s. - 2.5 s.

00.20 s.

Ritardo apertura del freno alla partenza con motore in


coppia e inizio rotazione del motore.

23

Ritardo caduta teleruttori


alla fermata

0.01 s. - 2.5 s.

00.20 s.

Ritardo caduta dei teleruttori alla fermata dopo la caduta


del freno a velocit zero del motore.

V 2..1, SET.03

Pag . 71

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

N Par.

DESCRIZIONE

VALORI
POSSIBILI

VALORE DI
TARATURA

DESCRIZIONE DEL PARAMETRO

3VFMAC1 - 5 :
0: 400 Vac
1: 220 Vac

24

Tensione di alimentazione
e modello del variatore

3VFMAC1 - 10 :
2: 400 Vac
3: 220 Vac

Dipende
dal
modello

I modelli:
3VFMAC1-15 e 3VFMAC1-20
non sono disponibili a 200Vac.

3VFMAC1 - 15 :
4: 400 Vac
3VFMAC1 - 20 :
6: 400 Vac
25

Curva a S inizio accelerazione

1 - 200

0050

Raccordo fisiologico inizio accelerazione.


Aumentando il valore aumenta leffetto

26

Curva a S fine accelerazione

1 - 200

0050

Raccordo fisiologico fine accelerazione.


Aumentando il valore aumenta leffetto

27

Curva a S inizio decelerazione

1 - 200

0010

Raccordo fisiologico inizio decelerazione.


Aumentando il valore aumenta leffetto

28

Curva a S fine decelerazione

1 - 200

0050

Raccordo fisiologico fino decelerazione.


Aumentando il valore aumenta leffetto

29

Curva a S alla fermata

1 - 200

0020

Raccordo fisiologico alla fermata


Aumentando il valore fermata pi dolce

Reset errori
AUTORESET

30

1-5

0005

N Di errori che si possono verificare in 3 minuti e che il


variatore pu resettare ( AUTORESET). Superato questo
numero di errori il variatore si blocca e sar necessario
resettarlo attraverso il reset esterno:
Togliendo/ rimettendo tensione.
Attraverso il morsetto 19.
Entrando/uscendo dalla modalit PROGRAM.

31

Soglia di velocit

1.0 - 45.0 Hz

00.00 Hz

Frequenza di uscita (scalare) o numero di giri del motore


(vettoriale) alla quale commuta il rele RL1.
Con frequenza 0 non lavora.

32

Portata massima della cabina

200 Kg - 3000 Kg

450 Kg

Portata massima della cabina espressa in Kilogrammi


Operativo solo con dispositivo pesacarico VK - 2P

33

Incremento di coppia rispetto


a quella nominale

0 - 50

Percentuale di coppia che si pu incrementare rispetto a


quella nominale che si pu applicare con la portata
massima.
Operativo solo con dispositivo pesacarico VK - 2P

V 2..1, SET.03

Pag . 72

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

3.5. Possibili problemi


Di seguito vengono descritti alcuni problemi con i suggerimenti per individuarli e risolverli.
PROBLEMA

VERIFICARE

- Non si accende nessun LED sulla scheda MicroBASIC

- Tensione di alimentazione morsetti RST


- Led del rel di fase : acceso (se installato)
Se fosse spento girare due fasi di alimentazione.
- Interuttore QIG nel quadro di maonvra
(Deve essere in posizione ON).
- Tensione al secondario del trasformatore.
(0 - 20 e 110 )
- Fusiblie PCB MicroBASIC

- In manutenzione non fa salita e/o discesa.

- Serie dei circuiti di sicurezza aperta (cabina/vano)


- Rifasatori : Discesa 0dc, 226 - salita 0 Vdc 228
- Indicazione sulla scheda (possibile anomalia A0_)

- In funzionamento normale non accetta prenotazioni.

- In funzionamento normale:
- non memorizza le prenotazioni esterne
- memorizza quelle in cabina ma si cancellano

- Possibile fuori servizio temporaneo (guasto F_ _ )


- Circutio fotocellula,apriporta costola mobile(2/+24)
- Indicazione sulla scheda (possibile anomalia A0_)

- Durante la chiusura delle porte esse si riaprono prima di


aver terminato la chiusura.
- Il tempo di ripartenza della cabina molto corto.

- Verificare il tempo del timer TG impostato


attraverso i microswitch.
- Verificare la sensibilit della costola mobile

- Limpianto funziona ma la sheda non riceve nessun


impulso di rallentamento.
Guasto F01 o F08 .

- Controllare il sensore e la distanza dai magneti nel


vano.(distanza massima accettabile 20 mm)
- Ingresso 203 della scheda
- Punto sul display IMP

- Limpianto funziona ma rallenta e/o si ferma solo ai piani


estremi.

- Manca alimentazione al sensore o stato collegato


Lingresso 5 senza togliere il jumper J1
- Controllare il senspore e la distanza dai magneti nel
vano.(distanza massima accettabile 20 mm)
- Ingresso 203 della scheda
- Punto sul display IMP

- Il Display non funziona correttamente

- Verificare il modello del display


- Verificare lalimentazione del display
- Segnali A-B-C-D della scheda MicroBASIC

- Il fusibile FM si interrompe

- Uno dei circuiti di sicurezza potrebbe essere a


terra.
- Bobina di un teleruttore di marcia in corto circuito

- Il fusibile FF si interrompe

- Cortocircuito, consumo eccessivo o scarso


isolamento alimentazione 24V

- La cabina si ferma al passaggio di velocit senza


percorrere la bassa velocit. Impianto a 2 velocit o
impianto oleodinamico.

- Contatto di fermata sul sensore ( 207_ 0Vdc)


- Jumper J2 inserito per impianto a 1 velocit.In tutti
gli altri casi non deve essere inserito.

V 2..1, SET.03

Pag . 73

Circuito fotocellula,apriporta costola mobile(2/+24)


Possibile fuori servizio permanente (guasto F_ _ )
Chiave manovra pompieri al piano attivata.
Indicazione sulla scheda (possibile anomalia A0_)
Connettori CC1 e/o CH1

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

- Impianti duplex: entrambi gli impianti eseguono la stessa


chiamata esterna di piano.

- Collegamenti linea seriale morsetti T1 e T2 delle


due schede MicroBASIC
- Parametri di configurazione delle due schede.
- Collegamento del comune 0Vdc delle due schede.
- Collegamento del comune chiamate esterne 110
delle due schede MicroBasic.

- In manovra automatica a pulsanti (APB) registra pi


Chiamata al piano e/o in cabina.

- Parametri di configurazione.
- Jumper J3" inserito. Deve essere inserito solo in
questo caso.

- Non parte il ciclo di emergenza. (Impianto oleodinamico)

- Nel duplex zoppo la posizione della cabina e/o le


chiamate esterne non sono corrette.

- Limpianto non ripesca.

- Sensori magnetici.
- Livellatore Mac 538

- In tutti i casi

- Fusibili della scheda MicroBASIC


- Ingresso alimentazione scheda PCB MicroBASIC
0 - 220 Vac: morsetti 1 e 2 (operatore)
110 Vac: morsetto 15 (manovra)
20 Vac: morsetto 14 (fonte luminose e + 24 Vdc)
0 : morsetto 10 (comune manovra e luminose)

V 2..1, SET.03

Pag . 74

Interruttore Magnetotermico IB chiuso.


Caduta di tensione nei cavi
Circuiti di sicurezza chiusi.
Circuiti di sicurezza a terra.
Collegamento e bobina della valvola di emergenza.
Jumper J1 o inserito o sensore ausiliario collegato
ai morsetti 5 e 0Vdc.
- Tensione della battera ( maggiore di 9 Vdc)
- Contatto del sensore di fermata morsetti 207-0Vdc
Parametri di configurazione delle due schede.
Numero delle fermate
Assimetria nella parte superiore e/o inferiore.
Collegamenti dei pulsanti esterni.
Sequenza del display

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

3.6. Altre Informazioni.


Le schede MicroBASIC e AMB2 forniscono informazioni del funzionamento dellimpianto che saranno descritte di seguito
in modo dettagliato .
Adesso vengono descritte le informazioni basi della scheda.
3.6.1.- Display.

Punti del display

<
<
<

IMP: Ingresso impulsi di rallentamento nel vano.


SP: Acceso quando tutti i circuiti di sicurezza sono chiusi.
SC: Acceso quando le serie dei contatti di catenaccio e porte cabina sono chiusi.
Dgit del diplay

D3

D1

D2

SC

SP

IMP

3.6.2.- Led di segnalazione

S 5V - Rosso: Acceso quando presente tensione 5Vdc che alimenta il microprocessore. Se il led fosse spento
controllare il fusibile (FT).

S 24V - Rosso: Acceso quando presente tensione 24Vdc che alimenta i rele sulla scheda e i vari componenti
(display, rifasatori , sensori) che lavorano con questa tesnione. Se il led fosse spento controllare il fusibili FF1 e FF2.

S NO LEVEL - Verde: Acceso quando la cabina non al piano.


S EMER - Rosso: Acceso lampeggiante solo nellimpianto oleodinamico durante il ciclo di energenza a condizione che:
S In assenza di tensione di rete la batteria sia carica (minimo 10Vdc).
S Tutti i circuti di sicurezza siano chiusi.
S La cabina non sia al piano e il contatto CFE sia chiuso.
S RM - Rosso : Acceso quando limpianto in movimento.
S RMR - Rosso: Acceso durante la manovra di manutenzione.
S RB - Rosso: Acceso quando limpianto parte in discesa.
S RS - Rosso : Acceso quando limpianto parte in salita.

V 2..1, SET.03

Pag . 75

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

La scheda MicroBASIC quando abbinata alle schede di espansione AMB1 e AMB2 fornisce le stesse informazioni sia per
quanto riguarda le indicazioni del display sia per i led di segnalazione.
Nel capitolo 4 sono indicate tutte le informazioni riguardanti le schede di espansione.
Nel disegno seguente sono indicati i led e la loro posizione sulla scheda.

D3

D2

SC

SP

NO LEVEL EMERG

D1
IMP

DL11

DL7

+5V
+24V
DL9
DL10

V 2..1, SET.03

RMT

RM

RMR

RB

RS

RVR

DL8

DL5

DL1

DL3

DL4

DL6

Pag . 76

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
CAPITOLO 4.
4.1

SCHEDE ELETTRONICHE

Scheda MicroBASIC

4.1.1 Componenti principali e schema generale.


ELEMENTI DI CONFIGURAZIONE
Q1

R62

T1 T2

R21

R9
RL2

h
g
f

C91

C89

R17

FF2

DL10
+

FF2

C49

C51

C52

PR3

R53

R49
PR5

PR6

PR2
FT

C70

F6 / FL
D79

DL8

D80

D84

PR4

R18

C50

R48

FL

DL10

103

R51

D62

D95
U19

D90

J4

RM
DL5

RMT
R5
R10

DL1

RB

J2

RMR
R1

RM
RL10

RMR
RL6

R3

16
DL6

R4
D7

P1

RVR

15

R6
D2

D3

14
13

RET
RL21

74HC165

U2
C28

U1
C27

D1

DL3

D68

RS
DL4

RET

C29

C32

R39

C31

C30

D4

FM

F1 / FM

F4 / FT

D5

RDIP

DZ35

RME

RME

k
R75

RL3

C85

RMINV
RL4

RME1

UDN 2543

C86
RME2

+24V

C71

D56

74HC165

R50

C68

D48

74HC165

DL9

D47

R68

D57

R72

D49

D54

D83

D58

D46

D41

U26

R14

D59

P5

J3

D10

D60

R47

D86

D50

C54

R54

D45

D51

C56

D82

D61

D52

C53

D81

D63

D53

C55

D85

D55

17

P2
R61

V8

R46

R12

U7

18

D69

R64

R73

D42

D44

0VCC

C66

19

F5 / FF1

C69

R45

C58
C76

D40

D43

R70

VREG

U13

UDN2987

+24

C65
U6

UDN2987

UDN2987

C64
R69

DZ33

C72

C75

RBCAB
RBCAB

C63

DZ32

20

D9

LM2825

C73

C62

DZ31

C74

R11

R43

C61
U5

DZ30

21

R52

C47

C48

C60
R71

DZ29

R82
R83
DZ34

C59

DZ28

22

DL7 FF1

D87

U15

ULN2003

C67

23

D94

R80

UDN2981

24

EMERG

DZ1

D78

D77

D76

R57

74HC14

74HC164

R79

DZ26
DZ27

U30

C92

R81

25

NO LEVEL
DL11
D15

R7

X16

R63

C81

U10

D88

D75

C44
D64

R15
U28

TLP-521

R55

RDIP

C57

26

D8

U27

R85

U24

S/N

U17

R67

R74

+5V

U22

27

P3
R8

R65

C45
U18

28

D96

74HC165

DM9368

C80

ST9040

U23

74HC165

29

D92
R56

TLP-521

74HC165
U4

30

R78

R59

R23

31

C79

C77

R36
SW

32

R24

U16

U9

SW

R19

U29

C88

R87
C78

X1

C87
R76

PL1
R60

R77

C46

P4

C90

75176B

D1
IMP

C34

D2
SP

C36

D3
SC

RMT2
RL7

RMT3
RL13

RMT1
RL12

RB
RL8

RS
RL9

RVR
RL11

12
11
10

U3

C22

C21

C20

C19

C23

C25

C24

C26

C7

C14

C11

C8

C12

C9

C13

C10

C15

C6

C16

C5

C4

C17

C3

C18

RBEXT

DZ21

DZ20

DZ19

DZ18

DZ22

DZ24

DZ23

DZ25

DZ10

DZ6

DZ11

DZ7

DZ12

DZ8

DZ13

DZ9

DZ14

DZ5

DZ15

DZ4

DZ3

DZ2

DZ16

DZ17

8
RLS

RLB

RLDO

RMP

RZS

D12

ROPA

RZS

ROPC

ROPA

RL5

RL17

RL16

R32

ROPC

RL22

RLDO

RMP

RL18

RL19

RL20

RL14

C2

D92

RLB

D14

R28

RDIP

RLS

D11

R29

R30

R31

RDIP

R27

RDIP

C119

D66
RL1

D32
D33

D34

D35

D36

D38

D37

D39

D24

D26

D23

D25

D21

D22

D27

D20

D28

D19

D29

D18

D30

D17

D31

D16

RPA

R25

R26

2
D13

110

CH1
CC1

C37

J1

F3

CH2
109

111 112

113 114 115 116 117

118 119 120 +24

CC2

FOP
213 217 218
2 0VCC 00

215 294 214 105 0VCC 104 226 220 228 10


203 106 207 105 217 +12F 208 102
9 220

T
T

103
103

5
218

207

0VP 223 222

V4
V3

221
V5

C38

Scheda MicroBASIC
DESCRIZIONE DEI COMPONENTI

Jumper
J1 . Non inserire se si utilizza il contatto CFE (fermata in emergenza).

SIGNIFICATO DEI
PUNTI SUL DISPLAY

J2 . Sempre inserito ad eccezione del fune 1 velocita.


J3 . Inserire solo con manovra universale APB.
J4 . Sempre inserito (rimuovere con centralina Kleeman).

D3

D2

D1

SC

SP

IMP
IMPULSI DI RALLENTAMENTO
NEL VANO

Fusibili
FOP .

Fusibile operatore porte (3 A).

FM .

Fusibile circuiti di sicurezza (3 A).

FT .

Fusibile alimentazione 5vdc (1 A max)

FL .

Fusibile segnalazioni luminose (1 A), (max 3 A)

FF1 .

Fusibile alimentazione 24 vdc (3 A max)

FF2 .

Fusibile 20 Vs (3 A max)

SERIE DEI CIRCUITI DI SICUREZZA:


ON .CHIUSI
OFF . APERTI
SERIE DEI CONTATTI DEI
CATENACCI E PORTE CABINA :
ON . CHIUSI
OFF . APERTI

CONNETTORI CC1 . CC2 . CC3 . CH1 . CH2


Morsettiere di collegamento della cabina e del vano
CONNETTORE P4

CONNETTORI P1, P2, P3

Connettore della linea seriale (RS 485) per duplex, triplex, quadruplex
con schede di espansione AMB1 e AMB2

Morsettiere di cablaggio del quadro di


manovra

Pin di collegamento
Pin 103 . Collegare se si utilizza una centralina speciale.
Pin RME .Collegare per temporizzazione del pattino retrattile per ascensori idraulici.
Pin 207 . Collegare con scheda livellatore MAC 538 (segnalazione cabina al piano).

V 2.1, SET.03

Pag . 77

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Rele:
RB : DISCESA.
Eccitato durante una corsa di discesa 24Vdc. Led DL3 rosso.
RCAB : CHIAMATE DI CABINA.
Eccitato in manutenzione, disabilita le chiamate di cabina (morsetto 109), 24Vdc.
RBEXT : CHIAMATE ESTERNE.
Se e stato inserito il JUMPER J3 (configurazione UNIVERSALE APB), eccitato durante la corsa disabilita le
chiamate esterne (morsetto 110), 24Vdc.
RET : AVVIAMENTO.
Impianto idraulico comanda lavviamento Stella/Triangolo .
Impianto a fune comanda la ventilazione forzata del motore.
RPA : RELE DI CONTROLLO RZS.
Viene eccitato direttamente dalla scheda, permette leccitazione di RZS ogni qualvolta che il contatto di sicurezza
CPS (morsetti 00, 103) si chiude, 24Vdc.
RLB : FRECCE DISCESA
Comanda le frecce di direzione discesa 24Vdc.
RLDO : SEGNALAZIONE OCCUPATO
Comanda la segnalazione di occupato 24Vdc.
RLS : FRECCE DI SALITA
Comanda le frecce di direzione salita 24Vdc.
RM : MARCIA
Eccitato durante il movimento dellascensore, 24Vdc. Led DL5 rosso lampeggiante.
RMP : SERIE DEI CIRCUITI DI ACCOSTAMENTO
Eccitato solo quando tutti i circuiti di sicurezza sono chiusi, (escluso porte di cabina e contatti di catenaccio). Con
segnalazione SP sul digit centrale del display MicroBASIC.
RMR : MANUTENZIONE.
Eccitato in manutenzione 24Vdc. Con Led DL6 rosso.
RMT: MANCANZA TENSIONE.
Ci sono 3 rele eccitati in funzionamento normale. Diseccitati in emergenza impianti idraulici 24Vdc. Led DL8
verde.
ROPA : APERTURA PORTE.
Comando operatore
ROPC : CHIUSURA PORTE.
Comando operatore
RS : SALITA.
Eccitato durante una corsa in salita, 24 Vdc. Led DL4 rosso.
RVR : ALTA VELOCITA.
Eccitato in alta velocita, Led DL6 rosso. Non abilitato con variatore di velocita 3VFMAC1.
RZS : ZONA DI SICUREZZA.
Eccitato quando il contatto CPS morsetti 00, 103 e chiuso. La scheda impartisce lordine di ponticellare i circuiti
porta cabina e contatti di catenaccio. E necessario quando non essendo nella zona piano in bassa velocita, il
quadro inizia ad aprire le porte (impianto a fune). Mentre e necessario con ripescaggio a porte aperte
sullimpianto idraulico.

V 2.1, SET.03

Pag . 78

MIEPMB

V 2.1, SET.03

D16

RLL1

Pag . 79

+24
ASC. A fune

0Vcc

+ 24
ASC. OLEODINAMICO

0Vcc

ASC. OLEODINAMICO
MAC 327-328/24V

ASC. A FUNE 2 Velocit


MAC 325/24V

ASC. A FUNE 1Velocit


MAC 324/24V

AFI

PE1

+24

226

MIEPMB

RLL3

PC3

0Vcc

113

D28

RLL4

D41

PC4

0Vcc

114

13"U5" 8"R27"

D27

RLL5

D53

PC5

0Vcc

115

19"U6" 2"R28"

D26

RLL6

D51

PC6

0Vcc

116

17"U6" 4"R28"

D25

RLL7

D49

D11

DL11

D87

207

D18

PE3

0Vcc

D19

RLL4

D47

PE4

0Vcc

114

17"U15"

RMT1
8

RMT2

D89

D12

J4

ELIMINARE PER IMP. J2


A FUNE 1 VELOCITA

D20

RLL5

D55

PE5

0Vcc

115

20"U6" 1"R28"

RMR

D14

D90

RM

D21

RLL6

D52

PE6

0Vcc

116

18"U6" 3"R28"

1
8

RS

0Vcc

RMP

D13

RS
6

0Vcc

0Vcc

10"U13"

AFS

CFE

ROPA

228

13"U13"

6"R29" 11"U13"

RMT3 3

16"U15"

D88

12"U13"

COLOCAR JUMPER
EXCEPTO EN ASC.
ELECTRICO 1 V.

SEMPRE INSERITO
ELIMINARE SOLO CON
D5
CENTRALINA KLEEMAN

5 RM 6

RB

0Vcc

113

14"U5" 7"R27"

D22

RLL7

D50

PE7

0Vcc

117

16"U6" 5"R28"

ROPC

J1

D23

PC8

D92

RLL8

D15

EMERG

EMERG.

DL7

R9

RME1

0Vcc

118

PE8

106

RMT2

RLL9

PE9

0Vcc

119

RME2
PIN RME

PIN 207 PER


LIVELLATORE 538
E INDICATORE
LUMINOSO
FUORI PIANO

D39

D63

20"U7" 1"R29"

RLL9

PC9

0Vcc

119

19"U7" 2"R29"

D61
D37

PIN

0Vcc

118

14"U6" 7"R28"

RLL8

D48

D24

D54

13"U6" 8"R28"

INSERIRE IL JUMPER
SE SI UTILIZZA CFE
(CONTATTO AUSILIARIO
FERMATA D EMERGENCIA

PULSANTI EPRENOTAZIONI ESTERNI (CH1)

+24

RLL3

D45

16"U5" 5"R27"

PC7

0Vcc

117

15"U6" 6"R28"

PULSANTI E PRENOTAZIONI DI CABINA (CC1)

D29

D46

15"U5" 6"R27"

RVR SEMPRE INSERITO

RB

18"U15"

R61

NIV

PE2

0Vcc

112

13"U22"

R53

203

IMP

RLL2

D43

D17

+12F

0Vcc

111

18"U5" 3"R27"

PC2

0Vcc

20"U5" 1"R27"

D30

112

RLL2

PC1

0Vcc

111

D44

17"U5" 4"R27"

RLL1

D40

D31

SENSORE MAGNETICO

0Vcc

0Vcc

D42

19"U5" 2"R27"

D38

0Vcc

PC10

120

0Vcc

P5

221

FCAP

M
3

109

20Vs 10

0Vs

220Vp

0Vp

14

0Vcc

14"U15"

+24

PRB

PRS

IR

RMR

PR2

RET

RLDO

13"U15"

208

RLB

5"R29"

RBCAB

SEN

1
8

11"U15"

CEL

5
2

RLS

5
2

213

RLS

LS

217

4 5

3 6

4 5

3 6

3 6

LB

16
218

LO

215

RLB LRDO
4

V2

FF

V1

FT

22

19

DL10

+24Vcc

PR1

0Vcc

+24

VR1

LD

294

RPA

15"U15"

7"R29"

Inserire ilJUMPER
solo in manovra
UNIVERSALE APB

RBEXT

12"U15"

J3

0Vcc

LPA

214

RMP

DL9

+5Vcc

FL Segnalazioni luminose

12"U15"

0Vcc

FONTE ALIMENTAZIONE
5Vcc e 24Vcc

18

21

0Vcc

8"R29"

MANUTENZIONE
PAP

0Vcc

FILTRO
L1

RET

+24
101

111

8"R55"

10

PRIMA CHIAMATA
DI CABINA

RET

FCCP

+24
101
LTIMA CHIAMATA
11n
DI CABINA

Ponticellato per
luminose A 24Vcc

OPERATORE
MONOFASE

110

D66

0Vp

RBEXT

RBCAB

+24

36
ROPA
4 7
5 2
3 6
ROPC
45
223
222

VREG

+24

ALIMENTAZIONE
FOTOCELLULA

FP

220Vp

RLL10

PE10

120

18"U7" 3"R29"

RLL10

D60

D36

D59

17"U7" 4"R29"

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Schema generale della scheda MicroBASIC:

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.2 Informazioni Scheda Microbasic.
Tutte le informazioni di controllo in relazione allimpianto, allo stato delle componenti, ecc.., sono fornite dalla Scheda
Microbasic in 3 modi:
Led di segnalazione.
Display a 3 digit (D1,D2 e D3 in figura).
Uscita per il display di posizione: ogni volta che lindicatore di posizione nella cabina e al piano indicano
alternativamente i due piani inferiori si e verificato un guasto grave dellimpianto che ha provocato la messa
fuori servizio dellimpianto.
Nella seguente figura si indicano i differenti dispositivi luminosi di informazione della scheda:

PCB MicroBASIC
D3

D2

D1

SC

SP

IMP

NO LEVEL EMERG
DL11

DL7

+5V
DL9

DL10
+24V

DL8

RM

DL1

RB

RS

RVR

RMT

DL5

RMR

DL3

DL4

DL6

4.1.2.1. Led di segnalazione.


IMP : Ingresso degli impulsi di rallentamento provenienti dal sensore magnetico.
Se e presente una tensione 24Vdc al morsetto 203, si accende il punto del digit di destra. Questo avviene 2
volte quando la cabina si sposta da un piano allaltro.
SP : Acceso quando la serie dei contatti di sicurezza nel vano e sulla cabina sono chiusi. Cio significa che e
presente una tensione 110 Vac al morsetto 103.
SC : Acceso quando le porte di cabina e catenacci di piano sono chiusi. Cio significa che e presente una
tensione 110 Vac al morsetto 106.
5V. : Acceso quando e presente una tensione 5Vdc per lalimentazione del microprocessore. Se il Led e spento
controllare il fusibile (FT).
24V. : Acceso quando e presente una tensione di 24Vdc per lalimentazione dei rele e di tutti i componenti
dellimpianto funzionanti con questa tensione. Se il Led e spento controllare i fusibili (FF1) e (FF2).
NO LEVEL : Verde.
Acceso quando la cabina non si trova al piano, sensore di fermata chiuso (morsetto 207).
EMERG : Rosso lampeggiante.
Acceso solo per impianti idraulici, durante la manovra di emergenza in assenza di forza motrice a condizione
che:
! la tensione della batteria sia superiore a 10 Vdc.
! che tutti i contatti dei circuiti di sicurezza siano chiusi.
! che lascensore si trovi tra due piani (jumper J1 inserito) o il sensore CFE (morsetto 5 e 0V dc) sia chiuso
(jumper J1 non inserito).
RMT : Verde.
Acceso in funzionamento normale della scheda. Se spento controllare i fusibili (FF1) e (FF2). In questo caso i
rele RMT1, RMT2 e RMT3 saranno diseccitati.
RM : Rosso lampeggiante.

V 2.1, SET.03

Pag . 80

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Rele di marcia. Acceso durante il movimento dellimpianto.
RMR : Rosso.
Rele di manutenzione: acceso in manovra di manutenzione quando e presente una tensione di 24 Vdc al
morsetto 208.
RB : Rosso.
Rele di discesa: acceso durante la discesa
RS : Rosso.
Rele di salita: acceso durante la salita
RVR : Rosso.
Rele alta velocita: acceso in alta velocita

4.1.2.2. Display a 3 digit.


Il display a 3 digit fornisce le informazioni del funzionamento dellimpianto.
Denominazione dei digit:

C
DISPLAY della scheda MicroBASIC

4.1.2.2.1. Prima informazione fornita.


Allaccensione del quadro viene visualizzato per 3 secondi il numero della versione del software installato. Qualora
fossero necessari chiarimenti per qualsiasi problema tecnico riguardante il quadro, comunicare sempre il numero della
versione di software allassistenza tecnica di MP.
4.1.2.2.2. Informazioni fornite in modalit PROGRAM.
In modalit PROGRAM (capitolo 4.1.3) il digit di sinistra e quello centrale indicano il numero di parametro selezionato
mentre quello di destra indica il valore memorizzato. Se si modifica il valore premere il pulsante PL1 per memorizzarlo
il nuovo valore apparir sul digit di destra.

Parametro selezionato
Possibili valori :
( 00 ) ( 01 ) ... ( 31 )

V 2.1, SET.03

Valore del parametro selezionato


Posibili valori :
(A)(B)(C)(D)

Pag . 81

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.2.2.3. Informazioni standard.
Sul display possono essere visualizzati 6 diversi SET informativi. Per passare da un SET al successivo premere il
pulsante PL1. Quando sul display appare lultimo SET premere il pulsante PL1 per tornare al 1/ SET informativo.
SET 1 :
! Posizione della cabina.
! Cause che impediscono il movimento della cabina.
! Tipo di chiamata e destinazione della cabina.
SET 2 : Prenotazioni di cabina memorizzate.
SET 3 : Prenotazioni di discesa memorizzate.
SET 4 : Prenotazioni di salita memorizzate.
SET 5 : Stato dei componenti dellimpianto.
SET 6 : Guasti memorizzati.
SET 1: Posizione della cabina.
Informa della posizione della cabina alternativamente con una delle seguenti informazioni:

Con lo (0) indica la


posizione della cabina

Posizione della cabina

Se limpianto non si muove viene visualizzato sul digit di sinistra la lettera A mentre sul digit centrale e quello di
destra il codice della causa della mancata partenza alternativamente alla posizione della cabina.

Con la lettera (A)


limpianto non parte
Codice del componente che impedisce il movimento

INDICAZIONE

CAUSA CHE IMPEDISCE IL MOVIMENTO DELLIMPIANTO

A01

Fusibile FM dei circuiti di sicurezza INTERROTTO

A02

Circuiti di sicurezza APERTI. Vano ( CH2: 220-103) Cabina (CC2: 102-220)

A03

Circuito APERTO: Termistori o Sonda temperatura o temperatura olio (TS1 - TS2 )

A04

Circuito Sovraccarico APERTO (+24 - 91)

A05

Circuito Carico Completo APERTO (+24 - 107)

A06

Circuito dei contatti di accostamento APERTO (CH2: 103 - 104)

A07

Circuito APERTO: Fotocellula o costola mobile o riapertura porte ( CC2: + 24 - 2)

A08

Circuito dei contatti di catenaccio o porte cabina APERTO (CH2: 104 - 105 o CC2:105 - 106)

A09

Pulsante di piano o cabina incastrato

- Visualizzazione durante il movimento dellimpianto: appare il tipo di chiamata del piano di destinazione
V 2.1, SET.03

Pag . 82

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
alternativamente alla posizione della cabina.

SET 2: Prenotazioni di cabina memorizzate.


Informazione ciclica di tutte le chiamate di cabina registrate. La tabella seguente mostra come sono visualizzate sul
display le chiamate di cabina delle fermate 2, 5 e 9:
1 SEC.

1 SEC.

SET 3: Prenotazioni discesa memorizzate.


Informazione ciclica di tutte le chiamate esterne di discesa registrate. La tabella seguente mostra come sono
visualizzate sul display le chiamate esterne in discesa delle fermate 3, 7, 8 e 10
1 SEC.

1 SEC.

1 SEC

SET 4: Prenotazioni di salita memorizzate.


Informazione ciclica di tutte le chiamate esterne in salita registrate. La tabella seguente mostra come sono
visualizzate sul display le chiamate esterne in salita delle fermate 1 e 6
1 SEC.

1 SEG.

SET 5: Stato dei componenti dellimpianto.


Informazione dello stato dei componenti dellimpianto. Ogni componente ha un numero associato, se lindicazione e
lampeggiante significa che il componente o il circuito non e funzionante o aperto. Viceversa se lindicazione e fissa
significa che il componente o il circuito e funzionante o chiuso. La tabella seguente mostra come sono visualizzate sul
display le informazioni:

Nessuna indicazione

Se si vuole entrare in questo SET attendere 2 secondi fino a quando compare la seguente indicazione:

V 2.1, SET.03

Pag . 83

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Linformazione riguarda lo stato del componente E01. Premendo il pulsante PL1 e possibile verificare lo stato di tutti
i componenti fino al componente E27.Una volta terminato il controllo per passare al SET successivo premere il
pulsante PL1, comparira la lettera (E), premendo nuovamente il pulsante PL1 si passera al SET successivo (SET 6)
Per passare piu velocemente al SET successivo, premere il pulsante PL1 per alcuni secondi.

NON
PREMERE

PREMERE

PREMERE

PREMERE

SI PASSA
AL SET
SEGUENTE

NOTA IMPORTANTE: Nella seguente tabella saranno descritti tutti i circuiti o componenti identificati con
un codice. LINDICAZIONE DEL CODICE DEL COMPONENTE DISPLAY POTREBBE ESSERE FISSA O LAMPEGGIANTE
Se lindicazione sar lampeggiante lo stato del circuito o componente sar il contrario di quello indicato nella tebella.
(Es: E01 indicazione fissa = circuito aperto , E01 indicazione lampeggiante = circuito chiuso)

INDICAZIONE

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO O COMPONENTE

FISSA

LAMPEGGIANTE

EO1

Circuito sovraccarico (CCS: 91)

APERTO

CHIUSO

E02

Circuito Carico Completo (CCS: 107)

APERTO

CHIUSO

E03

Contatti di catenaccio e porte di cabina (CH2:104 - 105 o CC2: 105 - 106)

CHIUSI

APERTI

E04

Zona di sicurezza (Ripescaggio impianto oleodinamico)

OPERATIVO

NON OPERATIVO

E05

Serie dei circuiti di sicurezza ( CC2: 102 - 220 e CH2 220 - 103)

CHIUSA

APERTA

E07

Dispositivo ripescasggio ( fuori piano)

CHIUSO

APERTO

E09

Rifasatore inferiore (CH2 :226 - 0 Vcc)

CHIUSO

APERTO

E10

Rifasatore superiore (CH2: 228 - 0 Vcc)

CHIUSO

APERTO

E11

Commutatore di manutenzione (CC2: 208 / + 24 )

CHIUSO

APERTO

E12

Contatti di accostamento porte manuali ( CH2: 103 - 104 )

CHIUSI

APERTI

E13

Circuito Fotocellula - costola mobile- riapertura porte (CC2: 2 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E14

Circuito Termistori - Temperatura olio - Termostato locale macchina

CHIUSO

APERTO

E15

Circuito chiave manovra pompieri in cabina (CC2: 9 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E16

Livellamento in discesa

CHIUSO

APERTO

E17

Circuito chiave manovra pompieri al piano principale (CH2: 10 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E18

Teleruttore di salita o alta velocit

ECCITATO

DISECCTITATO

E19

Teleruttore discesa o bassa velocit

ECCITATO

DISECCITATO

E20

Fusibile FM dei circuiti di sicurezza

E21

FUNZIONANTE

INTERROTTO

Morsetto 20 del connettore P3

OPERATIVO

NON OPERATIVO

E22

Rifasamento dellimpianto o ritorno al piano principale

OPERATIVO

NON OPERATIVO

E23

Fuori servizio temporaneo (guasto non grave che potrebbe resettarsi )

NON ATTIVO

ATTIVO

E24

Fuori servizio permanente (guasto grave che non si resetta )

NON ATTIVO

ATTIVO

E25

In servizio ( impianto funzionante)

ATTIVO

NON ATTIVO

E26

Bassa velocit

ATTIVA

NON ATTIVA

E27

Termine della corsa o cabina al piano

FERMO

IN MOVIMENTO

V 2.1, SET.03

Pag . 84

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
SET 6: Guasti memorizzati.
In questo SET si possono visualizzare gli ultimi 32 guasti memorizzati che si sono verificati sullimpianto.Se si verifica
un nuovo guasto, questo appare sul display, indipendentemente dal SET in cui si trova momentaneamente, e viene
anche memorizzato nella scheda MICROBASIC. Se sono gia stati memorizzati 32 guasti il guasto pi vecchio verr
cancellato.
Entrando in questo SET informativo, il primo guasto visualizzato sara il piu recente. Cio significa che i guasti
visualizzati iniziano con il piu recente e terminano con il piu vecchio. Ad ogni guasto e assegnato un numero che
indica quando si e verificato. Il guasto N/3 e quindi avvenuto prima del N 5.
Visualizzazione dei guasti:

SET
PRECEDENTE

PREMERE

PREMERE

SET
SUCCESSIVO

NON PREMERE

DOPO
1 SEC.

DOPO
1 SEC.

ETA DEL
GUASTO
1= ULTIMO

PIANO DOVE SI E
VERIFICATO IL GUASTO
01: PRIMA FERMATA

CODICE
DEL GUASTO

Le seguenti informazioni sono visualizzate ciclicamente, con un intervallo di 1 secondo:


A) Indicazione in ordine di tempo del guasto e codice del guasto.
B) Piano dove si e verificato il guasto.
Il guasto verr visualizzato solo dal numero senza la lettera F (es: 1.1 = F01 ultimo guasto oppure 212 = F12
penultimo guasto)
Premendo il pulsante PL1 viene visualizzato il guasto successivo piu vecchio e cosi via.
TABELLA DEI CODICI DEI GUASTI
Descrizione

Codice

Descrizione

Codice

F01

Scaduto tempo massima corsa

F12

Circuito fotocellula aperto per lungo tempo

F02

Cabina fuori piano o apertura anticipata dei catenacci

F13

Rifasatore AFI o AFS apre in ritardo rispetto al sensore

F03

Contatto extracorsa aperto (solo imp. idraulico)

F14

Entrambi i rifasatori aperti

F04

Teleruttore incollato

F15

Rifasatore superiore si apre in direzione discesa

F05

Contatti di catenaccio o porte cabina (ripetuto pi volte)

F16

Rifasatore inferiore si apre in direzione salita

F06

Contatti di accostamento aperti durante la corsa

F17

Errore programmazione parametri

F07

Contatti di catenaccio aperti durante la corsa

F18

Variatore di frequenza fuori servizio

F08

Errore del conteggio degli impulsi di rallentamento

F19

Pulsante di chiamata incastrato al piano o in cabina

F09

Fusibile FF o FM interrotto

F26

Errore di lettura dei magneti FS e FB

F10

Scheda Microbasic guasta

F27

Errore di lettura dei magneti FZS

F11

Contatti di accostamento aperti per lungo tempo

Se durante la visualizzazione di un qualunque guasto viene premuto per alcuni secondi il pulsante PL1 compare:
PREMERE

SET
SUCCESSIVO

SE NON SI
PREME

VISUALIZZAZIONE
DEI GUASTI

Quando il pulsante viene rilasciato e premuto nuovamente, si passa al SET seguente.

V 2.1, SET.03

Pag . 85

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.2.2.4. Informazioni durante la manovra in manutenzione.
Dopo la decrizione dei 6 Set informativi visti in precedenza , durante la manovra in manutenzione nel SET 1 il display
indicher:
Quando limpianto e fermo sul display appare:

Dopo
1 Sec

Indica che e in manutenzione

Premendo il pulsante di salita sul display appare:

Dopo
1 Sec

LA CABINA SI MUOVE IN SALITA

Premendo il pulsante di discesa appare:


Dopo
1 Sec

LA CABINA SI MUOVE IN DISCESA

Se lascensore non si muove, e perche un componente impedisce il movimento. In questo caso non viene visualizzato
AAA , ma un codice che indica il componente che impedisce il movimento (per es. A08" circuito porte di piano o
porta cabina aperto).
4.1.2.2.5. Informazioni in situazioni di emergenza.
Fase di rifasamento: quando limpianto per una mancanza di tensione andr alla prima fermata per rifasare, il
display avr unindicazione lampeggiante.
Comparsa di un guasto: independentemente dal SET in cui ci si trova , se si verifica un guasto sullimpianto, esso
sar visualizzato immediatamente sul display, premendo il pulsante PL1 verr cancellato ma comunque verr
memorizzato nella scheda per una eventuale consultazione in seguito.

V 2.1, SET.03

Pag . 86

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.3. Configurazione dei parametri.
4.1.3.1. Elementi per la programmazione.
La programmazione dei parametri nella scheda si effettua per mezzo dei microinterruttori SW1 e il pulsante PL1. Si
trovano nella parte superiore sinistra della MicroBasic. Inoltre e possibile visualizzare sul dispaly a 3 digit il valore del
paramentro selezionato.
Microinterruttori:
Modalita RUN.

Modalit PROGRAM.

2 3 4 5

2 3 4 5

7 8

ON
OFF

ON
OFF
Microinterruttore (1)in posizione OFF
Modalita di funzionamento normale dell ascensore

Microinterruttore (1) in posizione ON


Modalita di funzionamento per immissione
O modifica dei parmetri di configurazione

4.1.3.2. Metodo per limpostazione dei parametri.


Metodo generale di programmazione dei parametri:
Togliere tensione alla scheda MicroBasic aprendo linterruttore magnetico (QIG) sul quadro di manovra e
determinare quale tipo di modalita si vuole operare. In modalita RUN (microinterruttore n. 1 su OFF) si possono
modificare solo 3 parametri mentre nella modalita PROGRAM si possono modificare piu di 20 paramentri
diversi.
Se uno dei temporizzatori (TG, TE o MTR) deve essere modificato, aprire linterruttore QIG ed operare nella
modalita RUN lasciare il microinterruttore N 1 in posizione OFF. Con i restanti 7 microinterruttori e possibile
impostare il tempo preciso di uno dei temporizzatori. Non appena terminata limpostazione dei temporizzatori
chiudere linterruttore QIG sul quadro di manovra. Lascensore riprendera il funzionamento normale rispettando
i nuovi valori impostati.
PRIMA DI PROCEDERE ALLA MODIFICA DEI PARAMETRI ANNOTARE LA POSIZIONE ATTUALE DEI MICROINTERRUTTORI

Se si desidera modificare qualche parametro in modalit PROGRAM aprire linterruttore QIG e posizionare il
microinterruttore N 1 in posizione ON, dopodiche chiudere linterruttore QIG ed attendere qualche secondo
che la scheda si accenda visualizzando dapprima la versione di software poi il primo parametro (00). Procedere
alla modifica dei parametri e una volta terminata questa operazione aprire linterruttore QIG, riposizionare i
microinterruttori secondo la modalit RUN (annotati in precedenza). Chiudere linterruttore QIG per ripristinare
il normale funzionamento dellimpianto.
Modalita RUN:
Questa la modalit di funzionamento normale dellimpianto con il microinterruttore 1 in posizione OFF.
I rimanenti 7 microinterruttori sono utilizzati per impostare 3 timer che definiscono i seguenti temporizzatori:

! TG: TEMPORIZZATORE GENERALE (microinterruttori 2 - 3 - 4):


< Determina il tempo di stazionamento a porte chiuse.
< Determina il tempo di ripartenza nella manovra COLLETTIVA SALITA e/o DISCESA
< Determina il tempo delloccupato e luce cabina nella manovra UNIVERSALE APB.
Tabella di impostazione dei tempi del temporizzatore TG:

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
2 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
8 Seg.

5 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
10 Seg.

6 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
12 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
7 Seg.

SW1
15 Seg.

! TE: TEMPORIZZATORE CHIAMATE ESTERNE (microinterruttori 5 - 6).

V 2.1, SET.03

Pag . 87

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Dopo il temporizzatore generale TG, questo temporizzatore determina il tempo per le chiamate esterne. Nella
manovra universale APB corrisponde a quello standard delle chiamate esterne.
Tabella di impostazione dei tempi del temporizzatore TE:

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
2 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
6 Seg.

SW1
4 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
10 Seg.

! MTR: TEMPO DI MASSIMA CORSA (microinterruttori 7 - 8).


Determina il tempo massimo che serve allascensore per percorrere la corsa tra due piani consecutivi. Se
questo valore viene superato, verra visualizzato il guasto (F01). E possibile triplicare questo tempo
modificando il parametro 23 nella modalita PROGRAM.
Tabella di impostazione del temporizzatore MTR:

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
8 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
16 Seg.

SW1
12 Seg.

1 2 3 4 5 6 7 8
ON
OFF

SW1
20 Seg.

Modalita PROGRAM
Per passare alla modalita PROGRAM portare il microinterruttore N 1 in posizione [ON]. Nella modalita
PROGRAM e possibile configurare piu di 20 parametri per adeguare la scheda alle caratteristiche dellimpianto.
I parametri sono impostati in fabbrica in funzione del tipo di impianto e vengono indicati allinterno del quadro
con una targhetta gialla.

V 2.1, SET.03

Pag . 88

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.3.3. Modifica dei parametri.
Si realizza in modalita PROGRAM.
Microinterruttori
Microinterruttore N 1.
Microinterruttori N 2 - 3 - 4 - 5 - 6.
Microinterruttori N/ 7 - 8

Sempre in posizione [ON].


Definiscono il numero del parametro in codice binario.
Definiscono il valore del parametro selezionato.

ON

SW1

OFF

1 2 3 4 5 6 7 8

Posizione (ON)
MOD. PROGRAM

Definizione del valore del


parametro selezionato

Definizione del parametro


in codice binario:

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

PARAMETRO (0)

2 3 4 5 6
PARAMETRO (1)

2 3 4 5 6
PARAMETRO (2)

2 3 4 5 6

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF
PARAMETRO (31)

VALORE (A)

7 8
VALORE (B)

7 8
VALORE (C)

7 8
VALORE (D)

7 8

2 3 4 5 6

21 Pulsante PL1
Dopo aver selezionato il parametro ed il suo valore, premere il pulsante PL1 per memorizzare il nuovo valore
nella scheda MicroBASIC.
Display a 3 digit.
Nella modalita PROGRAM il digit di sinistra e quello centrale indicano il N del parametro selezionato, il digit di
destra indica invece il valore memorizzato del paramentro. Cio significa che il nuovo valore apparira sul display;
la sua memorizzazione avverra premendo il pulsante PL1.

Parametro selezionato.
Valori possibili:
(00), (01), ... (31)

V 2.1, SET.03

Valore del parametro .


Valori possibili:
(A)(B)(C)(D)

Pag . 89

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.3.4. Tabella per la configurazione dei parametri.
Parametri da 1 a 15
VALORE

PARAMETRI
7
N/
PARAMETRO

6
ON
OFF

TIPO DI INSTALLAZIONE

13 - 14 - 15 - 16

COLLETTIVA
MISTA

COLLETTIVA
SALITA
E DISCESA

SIMPLEX
COLLETTIVA
MISTA

DUPLEX
ASC. 1
MASTER

DUPLEX
ASC. 2
SLAVE

N/ DI FERMATE INFERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMTRICA (ZOPPO)

N/ DI FERMATE SUPERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA (ZOPPO)

FUNE 1 o 2
VELOCITA

OLEODINAMICO

TIPO DI IMPIANTO

SIMPLEX

NUMERO PRENOTAZIONI IN
SALITA (manovra collettiva mista)

TIMER
AUSILIARI

OLEODINAMICO
AVV. STEL / TRIA
FUNE VENTILAZIONE
FORZAtA

INGRESSI AUSILIARI
DELLA SCHEDA

0.2 sec
Diretto

5
SOVRATEMP.
ZONA (RPA)
PCP

1 sec.

10

VVVF
CAMBIO 1C

VVVF
CAMBIO 2C

2 sec.

3 sec.

18

25

SOVRATEMP. SOVRATEMP.
SOVRATEMP.
(RPA) GRUPPO (RPA) INIZIO
ZONA (RPA)
ELETTRGENO RIPESCAGGIO. PCP GONG

6
ON
OFF

V 2.1, SET.03

9 - 10 - 11 - 12

ON
OFF

5-6-7-8

COLLETTIVA
DISCESA

ON
OFF

2-3-4

UNIVERSALE
APB

ON
OFF

4 - 8 - 12 - 16

TIPO DI MANOVRA

ON
OFF

3 - 7 - 11 - 15

ON
OFF

ON
OFF

2 - 6 - 10 - 14

AUTOMATICA
STAZ.
PORTE CHIUSE

ON
OFF

5 - 9 - 13

MANUALI
STAZ.
PORTE APERTE

ON
OFF

ON
OFF

TIPO DI PORTE

ON
OFF

8
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

PIANO PRINCIPALE CON


LA MANOVRA POMPIERI

ON
OFF

7
ON
OFF

NUMERO DI FERMATE
DELL IMPIANTO

6
ON
OFF

6
ON
OFF

7
ON
OFF

FUNZIONE

MICRO
INTERRUTTORI

TIPO DI CENTRALINA

USCITE AUSILIARIE
DELLA SCHEDA

PIANO PRINCIPALE
NOTA:
Per impianto oleodinamico
secondo la norma in vigore
Parametri 14 e 15
SEMPRE VALORE A

Pag . 90

MP

KLEEMAN

IN ARRIVO
PATT.RETR

IN ARRIVO
PATT. RETR

TIPO DI
FRECCE
PATT. RETRR

OCCUPATO
SPECIALE
PATT. RETR

1 - 5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

1-2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Parametri da 16 a 31

PARAMETRI

VALORE
7

N
PARAMETRO

MICRO
INTERRUTTORI

6
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

FUNZIONE

TIMER RITORNO AL
PIANO PRINCIPALE
Secondo norma in vigore
SEMPRE IL VALORE A

NESSUN
RITORNO

INMEDIATO

1 MINUTO

9 MINUTI

DA QUELLO
INFERIORE

DAI 2
INFERIORI

DAI 3
INFERIORI

ON
OFF

RITARDO
RIPESCAGGIO

0,5

NESSUNA
CANCELLAZIONE

NESSUNA
CANCELLAZIONE
SE VIENE
INTERROTTA
LA FOTOCELULA

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA 3

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA 6

CANCELLAZIONE DELLE
PRENOTAZIONI DI CABINA

ON
OFF

OPZIONI DELLE FRECCE


PROSSIMA PARTENZA

TIPO A
STANDARD

TIPO B

ON
OFF

RIFASAMENTO
DELL IMPIANTO

PIANO
ESTREMO
INFERIORE

PIANO
ESTREMO
SUPERIORE

ON
OFF

AVVICINAMENTO AL PIANO
CON PORTE APERTE

TIPO C

NO

SI

TRIPLICARE IL TEMPORIZZATORE
MTR (Tempo massima corsa)

NO

SI

NO

SI

DUPLICARE IL TEMPORIZZATORE
TG ( Timer generale)

NO

NO

SI

SI

TIPO DI RIPESCAGGIO
E DIREZIONE

6
ON
OFF

7
ON
OFF

DA TUTTE
LE FERMATE

ON
OFF

FERMATE DOVE OPERA


IL RITORNO AL PIANO
Secondo norma in vigore
SEMPRE IL VALORE A

ON
OFF

7
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

VARIATORE
OMRON

SENZA
RIPESCAGGIO

SENZA
PIANO
BASSO

TRAMITE IL
MORSETTO K
CON
PIANO
BASSO

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

VISUALIZZAZIONE DI
TUTTI I PARAMETRI
PREMERE PL1

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

V 2.1, SET.03

Pag . 91

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.13.5. Descrizione dei parametri.
Parametri [ 0 ] [ 1 ] : Numero delle fermate dellimpianto.
In funzione del numero di fermate dellimpianto programmare i parametri (0) (1).
Tabella per limpostazione dei parametri [ 0 ] [ 1 ]

FERMATE

10

11 12

13

14

15

16

PARAMETRO 0

PARAMETRO 1

Parametro [ 2 ] : Piano principale con la manovra pompieri.


Valore
Valore
Valore
Valore

A : Prima fermata.
B : Seconda fermata.
C : Terza fermata.
D : Quarta fermata.

Parametro [ 3 ] : Tipo di porte.


Valore A : Semiautomatica (Stazionamento porte aperte).
Valore B : Automatica (Stazionamento porte chiuse).
Valore C : Mista, tutte le porte a battente e una porta automatica (alla prima fermata).
Parametro [ 4 ] : Tipo di manovra.
Valore A : UNIVERSALE APB
Possono essere accettate 1 o 2 chiamate esterne (rispettivamente simplex e duplex).In funzione del numero di
fermate:

! Fino a 10 fermate : collegamento dei pulsanti come per la colletiva discesa. Possibilit di memorizzare una
sola chiamata di cabina. Leventuale segnalazione in arrivo equivale alla prenotazione esterna.

! Da 11 a 16 fermate : collegamento dei pulsanti speciale (consultare lo schema elettrico). Possibilit di

memorizzare una sola chiamata di cabina. Leventuale segnalazione in arrivo verr fornita dalla scheda
MS-MPX attraverso i morsetti ( 117 -118 - 119 ecc. ) del connettore CHA1.

Numero massimo di fermate:


Simplex : 10
Duplex : 10
Valore B : COLLETTIVA DISCESA.
Numero massimo di fermate:
Simplex : 10
Duplex : 10
Valore C : COLLETTIVA MISTA.
Questo tipo di manovra disponibile solo per impianti simplex. Permette di configurare alcuni pulsanti per
salire lasciando i restanti pulsanti per scendere. Il parametro N 6 definisce il numero di prenotazioni in salita.
Esiste la possibilita che al piano principale siano necessari due pulsanti uno per scendere e uno per salire. In
questo caso configurare il valore B al parametro N 5.
NOTA: Configurando 2 pulsanti al piano principale il numero massimo di fermate sar ridotto a 9 .
Valore D : COLLETTIVA SALITA E DISCESA.
Numero massimo di fermate:
Simplex : 6
Duplex : 6
NOTA: con le schede di espansione AMB1 e AMB2 e possibile aumentare il numero di fermate.
Parametro [ 5 ] : Tipo di installazione.
Valore A : SIMPLEX.
Configarare sempre questo valore qualora si tratti di uninstallazione SINGOLA con manovra UNIVERSALE
APB, COLLETTIVA DISCESA, COLLETTIVA SALITA E DISCESA o COLLETIVA MISTA con un pulsante di
chiamata al piano piu basso.

V 2.1, SET.03

Pag . 92

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Valore B : SIMPLEX MISTA.


Questo valore dovr essere configurato solo quando il parametro N/ 4 ha il valore C. Con questo parametro si
pu stabilire che al piano principale ci siano due pulsanti, uno per salire e uno per scendere.
I pulsanti al di sotto del piano principale saranno per salire mentre quelli al di sopra saranno per scendere.
In questo caso il numero massimo di fermate sara ridotto a 9.
Valore C o D : DUPLEX ASCENSORE 1 o DUPLEX ASCENSORE 2.
In caso di manovra Duplex, una scheda MicroBasic deve essere programmata con il valore C e laltra con il
valore D. Lassegnazione e indifferente. (Limpianto con il valore C avr la precedenza a parit di piano)
Parametro [ 6 ] : Numero di prenotazioni in salita con manovra collettiva mista.
Nella manovra collettiva mista definisce il numero delle fermate ai piani inferiori con il pulsante per salire
(consultare il parametro N/4 valore C).Le fermate al di sopra di quelli definiti per salire saranno per scendere.
Valore
Valore
Valore
Valore

A : 2 fermate.
B : 3 fermate.
C : 4 fermate.
D : 5 fermate.

Alcuni esempi:
PARAMETRO

COLLEGAMENTI DELLE CHIAMATE ESTERNE (CH1)

MISTA

SIMPLEX

3 PIANI

C
MISTA

C
MISTA

2 Pulsanti
al piano
principale

2 Pulsanti
al piano
principale

111 112 113 114 115 116 117 118 119 120

Piano
1

Piano
2

Piano Piano
3
4

Piano
5

Piano
6

Piano
7

Piano
8

Piano Piano
9
10

Piano
1

Piano
2

Piano
3

Piano
4

Piano
4

Piano
5

Piano
6

Piano
7

Piano
8

Piano
9

Piano
1

Piano
2

Piano
2

Piano
3

Piano
4

Piano
5

Piano
6

Piano
7

Piano
8

Piano
9

C
4 PIANI

A
2 PIANI

Parametro [ 7 ] [ 8 ] : N/ di fermate inferiori o superiori mancanti nella manovra asimmetrica.


Valore
Valore
Valore
Valore

A:0
B:1
C:2
D:3

Questo parametro e valido solo per impianti Duplex. Permette di definire il numero delle fermate a cui uno dei
due impianti non presta servizio nella zona inferiore (parametro N/ 7) o nella zona superiore (parametro N/ 8)
dopo lultima fermata comune. Allimpianto che serve tutte le fermate viene assegnato il valore A. All impianto
che non serve tutte le fermate viene assegnato il valore B, C o D.
NOTA IMPORTANTE:
Entrambe le schede MicroBASIC dovranno avere lo stesso valore per i parametri 0 e 1 (numero di fermate
dellimpianto) corrispondente al numero delle fermate dellascensore che si ferma a tutte.
In caso di ascensore asimmetrico, i morsetti di collegamento per le chiamate di cabina a cui limpianto non
presta servizio dovrano essere lasciati liberi. Esempio: se un impianto nella zona inferiore asimmetrico di due
fermate i morsetti 111 e 112 del connettore CC1 resteranno liberi.

V 2.1, SET.03

Pag . 93

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Parametro [ 9 ] : Tipo di impianto.


Valore A : Ascensore a fune 1 o 2 velocita.
NOTA: il jumper J2 deve essere sempre inserito sia per il valore A, B, C, o D ad eccezione dellimpianto a 1
velocit che deve essere rimosso.
Valore B : Ascensore idraulico.
Valore C : Ascensore a fune con variatore di velocita VVVF Cambio 1C.
Valore D : Ascensore a fune con variatore di velocita VVVF Cambio 2C (piano basso).
Parametro [ 10 ] : Timer ausiliari.
Temporizzatore ventilazione forzata del motore per impianto a fune.
Valore
Valore
Valore
Valore

A:5
B : 10
C : 18
D : 25

secondi
secondi
secondi
secondi

Tempo avviamento stella - triangolo per impianto oleodinamico


Valore
Valore
Valore
Valore

A : 0,2 secondi per avviamento diretto.


B : 1 secondi
C : 2 secondi
D : 3 secondi

Parametro [ 11 ] : Ingressi ausiliari della scheda.


Permette di definire le funzioni speciali degli ingressi ausiliari dei morsetti j e k del connettore P2 e del
morsetto 20 del connettore P3.
Valore A :
Morsetto j (P2). Sovratemperatura.
Se manca tensione (+24) a questo morsetto limpianto si ferma al termine della corsa che sta eseguendo.
Rester fuori servizio fino a quando non torna tensione al morsetto per poiriprendere il normale
funzionamento. Durante questa fase le chiamate di cabina e di piano saranno disabilitate.
Morsetto k (P2): ripescaggio nella zona piano.
Quando la scheda deve decidere la direzione del ripescaggio analizza la tensione a questo morsetto.
Se limpianto pi basso del piano e non c tensione (+24 Vdc) il ripescaggio sar in salita.
Se limpianto pi alto e c tensione (+24 Vdc) il ripescaggio sar in discesa.
Consultare anche il parametro N 24.
Morsetto 20 (P3): pulsante chiudiporta.
Se al morsetto arriva tensione + 24 Vdc il tempo di attesa del temporizzatore chiusura porte sar azzerato
solo se esistono prenotazioni in cabina. Si consiglia di portare tensione a questo morsetto solo quando le
porte sono completamente aperte possibilmente mettendo in serie al pulsante un contatto normalmente
chiuso del teleruttore apertura porte.
Valore B :
Morsetto j (P2). Sovratemperatura.
Consultare il valore A
Morsetto k (P2): ripescaggio nella zona piano.
Consultare il valore A
Morsetto 20 (P3): Funzionamento con gruppo elettrogeno.
Se al morsetto arriva tensione + 24 Vdc la scheda viene informata del funzionamento con gruppo
elettrogeno escludendo la rete di alimentazione.
Valore C :
Morsetto j (P2). Sovratemperatura.
Consultare il valore A
Morsetto k (P2). Ripescaggio nella zona piano.
Consultare il valore A.
Morsetto 20 (P3). Consenso inizio ripescaggio
La scheda MicroBASIC effettuer il ripescaggio a condizione che esistano le seguenti condizioni;
A) La cabina deve trovarsi fuori piano.(nella zona di ripescaggio).
B) Tensione + 24 vdc al morsetto N 20.
Con qualsiasi altro valore al parametro 11 il ripescaggio sar effettuato solo quando la cabina si trova fuori
piano (nella zona di ripescaggio).

V 2.1, SET.03

Pag . 94

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Valore D:
Morsetto f (P2). GONG elettronico.
Attiva luscita del gong quando la cabina arriva al piano.
Morsetto j (P2). Sovratemperatura.
Consultare il valore A
Morsetto k (P2). Ripescaggio nella zona piano.
Consultare il valore A
Parametro [ 12 ] : Tipo de centralina
Valore A : MP standard.
Valore B : Kleeman.
Ritardo di 1 secondo della pompa durante la fermata in salita. Il quadro avr un cablaggio speciale.
Parametro [ 13 ] : Uscite ausiliari della scheda
Permette di definire le funzioni speciali delle uscite ausiliari dei morsetti h e i del connettore P2.
Valore A:
Segnalazione in arrivo e pattino retrattile.
Il morsetto h (P2) attiva un rele che viene utilizzato per la segnalazione in arrivo al piano. Questa uscita
viene attivata al passaggio di velocit e rimarr tale fino al termine del tempo del temporizzatore TG.
Il morsetto i del (P2) attiva un rele per il comando del pattino retrattile.
Valore B:
Segnalazione in arrivo + presente e pattino retrattile
Il morsetto h (P2) attiva un rele che viene utilizzato per la segnalazione in arrivo al piano.Questa uscita
viene attivata al passaggio di velocit e rimarr tale fino al termine del tempo del temporizzatore TG,si attiver
anche con impianto fermo al piano per un eventuale segnalazione presente.
Il morsetto i del (P2) attiva un rele per il comando del pattino retrattile.
Valore C:
Tipo di frecce e pattino retrattile.
I morsetti h e i del (P2) attivano due rele che rispettivamente comandano le frecce di prossima partenza
in salita e dicesa. Il parametro N/ 20 definisce la logica di funzionamento delle frecce.
Il morsetto g (P2) attivano la segnalazione carico completo, ad eccezione di quando viene utilizzato si potr
utilizzare questa uscita per comandare un rele del pattino retrattile..
Con il variatore di frequenza OMRON si utilizza per attivare il rele R2AC quando esiste un piano basso
selezionandolo con il parametro 25.
Valore D:
Segnalazione occupato speciale e pattino retrattile.
Il morsetto h (P2) fornisce un segnale per comandare un rele di occupato lampeggiante solo in manovra
universale APB.
Con limpianto fermo al piano la segnalazione di occupato sar fissa, mentre con limpianto in movimento la
segnalazione sar lampeggiante.
Morsetto i del (P2) attiva un rele per il comando del pattino retrattile.
Parametro [ 14 ] [ 15 ] : Piano principale.
Configurare i parametri 14 e 15 per impostare il piano principale.
Tabella dei parametri [ 0 ] [ 1 ]

10 11 12 13 14 15 16

PARAMETRO 0

PARAMETRO 1

FERMATA

V 2.1, SET.03

Pag . 95

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Parametro [ 16 ] : Timer ritorno al piano principale.
Al termine della corsa e allo scadere del tempo determinato la scheda provvede allinvio della cabina al piano
principale definito con i parametri 14 e 15. Ci sar possibile solo dai piani determinati con il parametro 17.
Valore
Valore
Valore
Valore

A : Nessun ritorno al piano.


B : Ritorno al piano immediato al termine della corsa.
C : Ritorno al piano dopo 1 minuto di innativit.
D : Ritorno al piano dopo 14 minuti di innativit.

Parametro [ 17 ] : Fermate dove opera il ritorno al piano.


La funzione di ritorno al piano principale pu essere limitata solo ad un determinato numero di fermate .
Valore
Valore
Valore
Valore

A : Da tutte le fermate
B : Dal 1/ piano sotterraneo
C : Solo in caso di 2 piani sotterranei.
D : Solo in caso di 3 piani sotterranei.

NOTA: Nel caso di impianti oleodinamici per ottemperare la norma EN 81-2 obbligatorio
configurare i parametri come indicato di seguito:

Parametro
Parametro
Parametro
Parametro

14:
15:
16:
17:

VALORE
VALORE
VALORE
VALORE

A.
A.
D.
A.

Parametro [ 18 ] : Ritardo ripescaggio.


Tempo di attesa del ripescaggio nella zona piano.
Valore
Valore
Valore
Valore

A : 0.5 secondi
B : 1 secondi
C : 2 secondi
D : 5 secondi

Parametro [ 19 ] : Cancellazione delle prenotazioni di cabina.


La scheda ha diverse funzioni di cancellazione delle prenotazioni di cabina nel caso un passeggero prema tutti i
pulsanti allinterno dlla cabina.
Valore A : Nessuna cancellazione
Configurando questo valore non verr cancellata nessuna prenotazione.
Valore B : Cancellazione se viene intercettata la fotocellula o aperta la porta di piano manuale.
Con questo valore se vengono eseguite 2 corse consecutive senza aprire la porta di piano (contatti di
accostamento 103-104) o senza intercettare il raggio della fotocellula verranno automaticamente cancellate
tutte le restanti prenotazioni.
Valore C : Si possono registrare solo 3 prenotazioni in cabina.
Si limita a 3 il numero massimo di prenotazioni.
Valore D : Si possono registrare solo 6 prenotazioni in cabina.
Si limita a 6 il numero massimo di prenotazioni.
Parametro [ 20 ] : Opzioni delle frecce prossima partenza.
Valore A : Le frecce di prossima partenza verranno accese quando limpianto in movimento con prenotazioni in
salita o discesa ancora da eseguire durante la fase di bassa velocit e fino alla ripartenza succeesiva dopodiche
verranno spente. Nel caso non ci siano altre prenotazioni le frecce verranno spente al termine del tempo del
temporizzatore TG.
Valore B : Uguale al valore A con leccezione che entrambe le frecce di direzione resteranno accese fino alla
successiva partenza.
Valore C : Uguale al valore B con leccezione che entrambe le frecce di direzione resteranno spente fino alla
successiva partenza.

V 2.1, SET.03

Pag . 96

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Parametro [ 21 ] : Rifasamento dellimpianto.
Al termine del montaggio o quando si toglie tensione con cabina fuori piano verr eseguita una corsa per
rifasare il selettore elettronico interno alla scheda.
Valore A : rifasamento al piano estremo inferiore.
Se il rifasatore fosse aperto ma la cabina non si trova al piano il rifasamento avverr alla seconda fermata.
Valore B : rifasamento al piano estremo superiore.
Parametro [ 22 ] : Avvicinamento al piano con porte aperte.
Permette lavvicinamento al piano con porte aperte nellimpianto a fune con variatore di frequenza solo quando
installato il dispositivo mac 538.
Valore A : no
Valore B : si.
Parametro [ 23 ] : Triplicare il temporizzatore MTR e duplicare il temporizzatore TG.
Opzione da applicare per impianti con distanza tra i piani elevata o con tempo di percorrenza tra i piani
maggiore di 20 secondi.
Valore
Valore
Valore
Valore

A : Opzione di tipo standard impostato in modalit RUN.


B : Triplica il tempo del temporizzatore MTR.
C : Duplica il tempo del temporizzatore TG.
D : Triplica MTR e duplica TG.

Parametro [ 24 ] : Tipo di ripescaggio e direzione.


Con questo parametro si stabilisce il criterio di ripescaggio e la direzione.
Valore A : funzione di ripescaggio disabilitata.
Valore B : tramite il morsetto K.
In funzione della tensione al morsetto K (P2) limpianto pu ripescare in salita o discesa.
Nessuna tensione al morsetto K : ripescaggio in salita.
Tensione + 24Vdc al morsetto K: ripescaggio in discesa.
Parametro [25] : Variatore Omron
Operativo solo con variatore di frequenza OMRON . Attiva il segnale per un eventuale piano basso o velocit
intermedia per corse consecutive tr i piani a velocit ridotta (morsetto g).
Parametro [ 28 ] : Visualizzazione di tutti i parametri.
Selezionando questo parametro si potranno visualizzare tutti i valori dei parametri configurati premendo il
pulsante PL1 per passare da un parametro allaltro.
I parametri 7 e 8 saranno visualizzati solo se sono configurati con il valore A.

V 2.1, SET.03

Pag . 97

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.4. Operazioni standard di funzionamento.
4.1.4.1. Accensione del quadro.
Chiudendo linterruttore QIG sul quadro si avr laccensione della scheda Microbasic:
led (DL9) ROSSO + (5V) acceso :alimentazione al microprocessore.
led (DL10) ROSSO + (24V) acceso: alimentazione dei rele sulla scheda
led (DL8 RMT) VERDE acceso; tensione 24 Vdc corretta.
Questi 3 led devono sempre essere accesi durante il funzionamento dellimpianto. Durante la sequenza di accensione
verr visualizzato per circa 3 secondi un numero corrispondente alla versione di software installato .
Rifasamento al piano principale.
Lindicazione del display nel SET 1 sar lampeggiante.
Selezione del piano di rifasamento:
! Se la cabina si trova ad un piano intermedio il rifasamento si avr al piano impostato con il valore del
parametro [21] (valore A: estremo inferiore; valore B estremo superiore).
! Se la cabina si trova al piano principale con il rifasatore aperto si passer direttamente al funzionamento
normale rifasando senza alcun movimento.
! Nel caso di impianto oleodinamico con cabina fouri piano (con il rifasatore inferiore aperto) il rifasamento
dellimpianto avverr automaticamente alla seconda fermata.
Durante questa manovra lindicazione della posizione della cabina (SET 1) sar lampeggiante.
La manovra di rifasamento avverr sempre se durante il normale funzionamento compare un guasto relativo al
conteggio degli impulsi di rallentamento (F01 o F08 ) e sempre al termine della manovra di manutenzione.
4.1.4.2. Manovra normale.
Con impianto fermo al piano il display indicher alternativamente:
CON PORTE MANUALI AI PIANI O STAZIONAMENTO
PORTE APERTE CON PORTE AUTOMATICHE

CON PORTE AUTOMATICHE AI PIANI


E STAZIONAMENTO PORTE CHIUSE

Dopo
1 Sec

Dopo
1 Sec
POSIZIONE
DELLA CABINA

POSIZIONE
DELLA CABINA

Nel primo caso indicato che la serie dei circuiti di sicurezza e dei contatti di accostamento chiusa (puntino [SP] del
digit centrale acceso) con il circuito di catenaccio aperto (A08); limpianto potr partire solo quando verr attivato il
pattino retrattile e le porte di cabina saranno chiuse.
Nel secondo caso con porte automatiche la serie dei circuiti di sicurezza chiusa (puntino [SP] del digit centrale
acceso e la serie dei contatti di catenaccio e porte cabina chiusa (puntino [SC] del digit di sinistra acceso).
Linformazione AAA indica che limpianto in attesa di una chiamata pronto per partire
E possibile che le informazioni non vengano visualizzate come descritto in precedenza. Di seguito saranno analizzati
alcuni casi:
Il puntino centrale (SP) spento: indica che la serie dei circuiti di sicurezza nel vano o sulla cabina o dei contatti
di accostamento aperta.
Non appare (A08) o (AAA): unaltra causa impedisce il movimento della cabina, per esempio A07 (circuito
fotocellula e costola mobile aperto).
Per qualsiasi altra causa consultare la tabella alla pagina 57 di questo capitolo.
Se limpianto pronto per partire la sequenza di partenza sar la seguente:
Chiusura della porta di cabina e attivazione del pattino retrattile. Il rele ROPA viene diseccitato e il ROPC come
pure il rele alta velocit RVR (led DL6) vengono eccitati. In caso di impianto a fune viene eccitato anche il rele di
salita (RS led DL3) o discesa (RB led DL4) e i rispettivi teleruttori e se installato un pattino retrattile verr
eccitato il rele KRLE sul quadro.

V 2.1, SET.03

Pag . 98

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Quando tutti i circuiti di sicurezza sono chiusi (puntino del digit di sinistra acceso) il rele RM si eccita con il led
DL5 acceso lampeggiante e nel caso di impianto oleodinamico si ecciteranno anche il rele RS (Led DL 3 ) o RB
(led DL 4).
Nellimpianto oleodinamico il rele RET della scheda MicroBasic determina il ritardo tra il teleruttore KCG e quello
di marcia KCM per lavviamento stella/triangolo.
Durante il movimento il display indicher alternativamente ( SET 1) la posizione della cabina e il tipo di chiamata
che stata registrata e il piano di destinazione.
Si potr notare che durante la corsa da un piano allaltro verranno conteggiati due impulsi di rallentamento che
saranno visualizzati dal puntino IMP del digit di destra.
NOTA: nel caso di installazioni speciali o con piano basso il conteggio degli impulsi di rallentamento
potrebbe essere diverso. Consultare sempre lo schema elettrico dellimpianto.
Durante tutta la corsa il led DL11 verde (NO LEVEL) sar acceso, salvo eccezione quando la cabina transita
davanti al magnete di fermata.
Al cambio di velocit si diseccita il rele RVR led DL6, durante il tragitto in bassa velocit il display nel SET 1
indicher:

Dopo
1 Sec.

POSIZIONE
DELLA CABINA

Alla fermata dellimpianto (contatto 207: 0Vdc aperto), si spegne il led DL11 NO LEVEL, si diseccita il rele RM
led lampeggiante DL5) e dopo un istante il rele di salita RS (led rosso DL4) o discesa (RB, led rossoDL3) e i
corrispondenti teleruttori di marcia.
4.1.4.3. Manovra di manutenzione
La manovra di manutenzione avr inizio quando verr azionato il commutatore di manutenzione il quale chiude il
circuito alimentando il morsetto 208 con la tensione + 24 Vdc.

!
!
!
!

Si eccita il rele (RMR, led rosso DL1) sulla scheda MicroBASIC.


Tutte le eventuali prenotazioni di piano e cabina verranno cancellate.
Si chiudono le porte di cabina e di piano (solo automatiche).
Il display (SET 1) indicher:
Dopo
1 Sec

IMPIANTO IN MANOVRA
DI MANUTENZIONE

NOTA: se viene premuto lo STOP fungo in fossa o sul tetto di cabina avremo la stessa indicazione.

! Se invece di indicare (AAA) il display indica una qualsiasi anomalia ( A _ _ ) che impedisce il movimento per
esempio A06 (circuito dei contatti di accostamento aperto) consultare la tebella alla pag. 57 di questo
manuale.

V 2.1, SET.03

Pag . 99

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Per muovere la cabina in manutenzione i pulsanti di salita e discesa prendono il + 24 Vdc dal morsetto 208
dopo averlo azionato, portandolo rispettivamente alla prima chiamata di cabina (111 ) e allultima fermata
dellimpianto ( da 112 a 120 in funzione del numero delle fermate). Per esempio 5 fermate 115.
NOTA : in manovra di manutenzione non sar possibile far muovere la cabina oltre i rifasatori, ci
significa che quando la cabina in salita incontra il rifasatore si fermer immediatamente e potr solo
andare in discesa e viceversa alla prima fermata.

! Premendo il pulsante di salita il display (SET 1) indicher:


Dopo
1 Sec

LA CABINA SI MUOVE IN SALITA

! Premendo il pulsante discesa il display (SET1) indicher:

Dopo
1 Sec

LA CABINA SI MUOVE IN DISCESA

In manovra di manutenzione premendo salita o discesa il display indicher rispettivamente (SSS) o (bbb). Se la
cabina non si muove e il display indica una qualsiasi anomalia ( A _ _ ) che impedisce il movimento (per esempio
A08 contatti di catenaccio aperti) consultare la tebella alla pag. 57 di questo manuale.
Per passare dalla manovra di manutenzione a quella normale ruotare il commutatore di manutenzione (aprendo
il circuito 208 e + 24Vdc) si diseccita il rele RMR led DL1) e limpianto andr a rifasare.

4.1.4.4. Manovra di emergenza.


Solo per impianto oleodinamico.
Il quadro di manovra in questo caso predisposto per il ritorno automatico al piano in caso di mancanza di tensione.
Accertarsi che linterruttore magnetotermico QIB (6A) sia sempre chiuso in funzionamento normale ad eccezione di
quando il quadro rimane disattivato per lungo tempo. In questo modo possibile caricare la batteria sul quadro per
mezzo del carica batteria integrato nella scheda. La tensione corretta dovr essere compresa tra 12 e 13,8 Vdc. e
deve essere controllata periodicamente durante le visite di manutenzione, se la tensione scende sotto i 9 Vdc il ritorno
al piano non sar operativo.
La manovra di emergenza avr inzio al verificarsi delle seguenti condizioni:
Lalimentazione di rete venga a mancare con lo spegnimento dei led RMT DL8; 24V DL10 e 5V DL9.
Linterruttore magnetotermico QIB sia chiuso.
Che il contatto di fermata sia chiuso in funzione delle due possibilit descritte di seguito.
A ) La cabina scende e si ferma alla prima fermata utile successiva. In questo caso verranno utilizzati sulla
cabina solo i due sensori standard 327 e 328. Il contatto di fermata si trova sul sensore 328 ed collegato al
livellatore Mac 538 ( 0 Vcc - E ) il quale collegato alla scheda MicroBasic ( 207 - 0Vcc) che permette
laccensione del led verde NO LEVEL. In questo caso il Jumper J1 deve essere inserito ed il led NO LEVEL deve
rimanere acceso quando la cabina si trova fuori piano,il led EMER ( rosso lampeggiante) sar acceso per tutta la
durata del ciclo di emergenza.

V 2.1, SET.03

Pag . 100

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B ) In questo caso la cabina deve scendere ad un piano prestabilito, quasi sicuramente la prima fermata a
condizione che:

! Non sia inserito il jumper J1 situato nella parte bassa destra della scheda MicroBASIC.
! Che venga installato un contatto di fermata aggiuntivo collegato ai morsetti 5 - 0 Vcc (connettore CC2) con
un contatto normalmente chiuso con cabina fuori piano.

NOTA: in entrambi i casi il ciclo di emergenza avr inizio solo se tutti i circuiti di sicurezza sono chiusi.
Se tutti i requisiti in entrambi i casi saranno rispettati verr fornita una tensione di 12 Vdc ai morsetti 281 (+)
e 280 (-) per lalimentazione della bobina dellelettrovalvola di discesa in emergenza.
4.1.4.5. Apertura e chiusura delle porte
Funzionamento normale delle porte automatiche.
Se limpianto ha le porte automatiche di piano ed stato configurato per stazionamento a porte chiuse esse si
potranno riaprire nei seguenti modi:
! Dal piano premendo il pulsante di chiamata.
! Dalla cabina premendo il pulsante di chiamata del piano corrispondente o il pulsante apriporta o intercettando
il raggio della fotocellula.
Se limpianto sta chiudendo le porte per partire si potr interrompere la chiusura nei seguenti modi:
- Dal piano premendo il pulsante di chiamata.
! Dalla cabina premendo il pulsante di chiamata del piano corrispondente o il pulsante apriporta oppure
intercettando il raggio della fotocellula o azionando la costola mobile. .
NOTA: Il tempo di movimento delle porte stabilito dal timer TG sia per la ripartenza della cabina nel
caso ci fossero registrate pi prenotazioni sia nel caso di stazionamento a porte chiuse. Il tempo viene
calcolato dal momento che le porte iniziano ad aprire quindi durante la programmazione del timer TG
(consultare il paragrafo 4.1.3 alla pagina 62) calcolare anche il tempo del movimento delle porte in
apertura. Ad esempio programmando un tempo del TG di 8 secondi avremo un tempo di attesa di circa
5 secondi avendo impiegato circa 3 secondi ad aprire le porte.

Guasto ripetuto dei contatti di catenaccio o porte cabina (guasto F05).


Il comando di chiusura del porte viene attivato a termine del tempo del timer TG. Se al termine della chiusura la
serie dei circuti dei catenacci e porte cabina non sar chiusa verr dato un comando di apertura. Verranno
effettuati 12 tentativi di chiusura al termine dei quali la scheda visualizzer il guasto F05 ,limpianto sar fuori
servizio temporaneo. Le chiamate esterne saranno escluse, una eventuale chiamata di cabina potr ripristinare il
normale funzionamento a condizione che i circuiti di sicurezza indicati in precedenza siano funzionanti.
Interruzzione della fotocellula per lungo tempo (guasto F12):
Apertura della porta manuale di piano per lungo tempo (guasto F11).
Se viene interrotta la fotocellula o viene tenuta aperta la porta manuale del piano per un tempo superiore a 48
secondi verranno visualizzati rispettivamente i guasti F12 o F11, limpianto sar fuori servizio temporaneo e le
chiamate esterne saranno escluse Se si ripristina la normale condizione di circuito chiuso dopo circa 5 secondi
limpianto riprender a funzionare regolarmente.
NOTA: I guasti indicati in precedenza ( F05 - F11 - F12 ) potrebbero resettarsi automaticamente , ma
verranno comunque registrati nella memoria guasti come indicato a pagina 60.
4.1.4.6. Manovra pompieri e incendio
Si devono distinguere due diverse configurazioni, manovra incendio o manovra pompieri.
Manovra incendio:
Il comando avviene attraverso il morsetto 10 del connettore CH2.
In questo caso la chiave manovra pompieri in cabina (morsetto 9 del CC2 ) deve essere APERTA.
Se linterruttore (incendio) viene azionato quando limpianto in movimento, questultimo terminer la corsa al
piano pi vicino che incontra (fermandosi al piano senza aprire le porte). Successivamente andr al piano
principale definito dal parametro [02].Una volta terminato il tempo (TG) verranno chiuse le porte e saranno
disabilitate tutte le chiamate esterne e di cabina.
Se si apre e si chiude nuovamente linterruttore (incendio) si aprono e si chiudono le porte.

V 2.1, SET.03

Pag . 101

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Manovra pompieri:
Il comando avviene attraverso il morsetto 10 del connettore CH2.
In questo caso la chiave manovra pompieri in cabina (morsetto 9 del CC2 ) deve essere CHIUSA.
Azionando la chiave la procedura di ritorno al piano principale uguale a quella descritta in precedenza con
leccezione che una volta raggiunto il piano principale la cabina rimarr con le porte aperte.Per poter effettuare
una corsa si dovr tenere premuto il pulsante di chiamata finche le porte non son totalmente chiuse in caso
contrario si riapriranno. Una volta raggiunto il piano di destinazione le porte non apriranno, per farle aprire sar
necessario premere e tenere premuto il pulsante apriporta PAP fino a met apertura della luce delle porte per
ottenere unapertura completa,in caso contrario le porte si richiuderanno.
Se si apre e si chiude nuovamente linterruttore incendio limpianto chiuder le porte e andr al piano principale
aprendo dove aprir e successivamente chiuder le porte. Se limpianto si trova al piano principale aprendo e
chiudendo linterruttore incendio le porte si aprono e si chiudono.
4.1.4.7. Manovra collettiva mista.
Questo tipo di manovra si pu configurare solo in un impianto smplex.
In aggiunta alle normali tipologie di funzionamento di collettiva discesa o salita e discesa la scheda MicroBASIC pu
essere configurata come collettiva mista, e pi precisamente alcune chiamate esterne ai piani inferiori potranno
essere configurate come pulsanti per salire anziche scendere. Questo tipo di configurazione stato creato per
installazioni con piani sotterranei adibiti a garage.
Criterio di configurazione:
Parametro [4] : con il valore C manovra collettiva mista.
Parametro [5] : con il valore B si possono configurare al piano principale due pulsanti , uno per salire e uno per
scendere.
Parametro [6] : definisce il numero dei piani con i pulsanti per salire.
La manovra collettiva mista pu essere applicata solo negli impianti fino a 10 fermate o con 9 fermate se vengono
configurati 2 pulsanti al piano principale.
4.1.4.8. Manovra asimmetrica.
Questa configurazione pu essere applicata solo per gli impianti Duplex dove uno dei due o entrambi non hanno lo
stesso numero di piani serviti (duplex zoppo).
I parametri [0] e [1] definiscono il numero delle fermate dellinstallazione, entrambi gli impianti dovranno essere
configurati con lo stesso valore corrispondente al numero delle fermate servite.
Sul connettore CC1 delle chiamate di cabina non dovranno essere collegati gli ingressi corrispondenti ai piani che non
sono serviti mancando i pulsanti allinterno della cabina.
Parametro [7] : definisce il numero delle fermate mancanti (non serviti) nella parte inferiore dellinstallazione.
Parametro [8] : definisce il numero delle fermate mancanti (non servite) nella parte superiore dellinstallazione.
Esempio: limpianto A non serve la 10/ fermata mentre limpianto B non serve la 1/ e la 2/ fermata
- Configurare il parametro [8] dellimpianto A con il valore B
- Configurare il parametro [7] dellimpianto B con il valore C
- Configurare i parametri [00] con il valore B e [01] con il valore C (10 fermate) per entrambi gli impianti.

IMPIANTO A

IMPIANTO B

10 FERMATA
9 FERMATA
8 FERMATA
7 FERMATA
6 FERMATA
5 FERMATA
4 FERMATA
3 FERMATA
2 FERMATA
1 FERMATA

V 2.1, SET.03

Pag . 102

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.4.9. Sequenza di fermata e ripescaggio.

FZS
FB

E
RIPESCAGGIO IN DISCESA

ZONA PIANO

RIPESCAGGIO IN SALITA

FS
Configurazione
nel vano con
con il MAC 538

A
ZONA CPS

K2

K3

K1

00

103

Ponte della serie dei


circuiti di sicurezza
scheda MAC 538

Zona di fermata C :zona che determina la fermata della cabina per mezzo di un contatto del dispositivo Mac 538
collegato ai morsetti 207 - 0Vcc della scheda Microbasic.
Contatto aperto :nella zona di fermata.
Contatto chiuso: fuori dalla zona di fermata.
Zona di ripescaggio D: se il contatto FS aperto (led verde sul MAC 538 spento ) la cabina far il ripescaggio
in discesa.
Zona di ripescaggio B: se il contatto FB aperto (led verde sul MAC 538 spento ) la cabina far il ripescaggio
in salita.
In entrambi i casi la scheda MicroBASIC inizier in ripescaggio quando si chiude il contatto collegato ai morsetti
207 - 0Vcc.
Questo sistema viene utilizzato per tutti gli impianti oleodinamici ed ritenuta accettabile per quanto riguarda la
precisione di fermata e ripescaggio. Nel caso sia necessario realizzare una migliore precisione di fermata o per
impianti con portate elevate (montacarichi), dove la zona piano ridotta e limpianto potrebbe ripescare molto
pi frequentemente.
Per ovviare a questa situazione sar necessario configurare il parametro 11 con il valore C che assieme a un
segnale di ingresso alla scheda (24Vdc) comander linizio del ripescaggio attraverso un sensore aggiuntivo nel
vano.
Direzione del ripescaggio: la direzione del ripescaggio salita o discesa stabilita dal valore del parametro 24.
Valore A : funzione del ripescaggio disabilitata.
-

Normalmente viene configurato questo valore per gli impianto a fune.

Valore B : tramite il morsetto K del connettore P2.

! Se non c tensione limpianto fa ripescaggio in salita.


! Se c tensione + 24 Vdc limpianto f ripescaggio in discesa.

V 2.1, SET.03

Pag . 103

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Zona di sicurezza : Allinterno di questa zona (300 mm ) sar possibile sbloccare la porta esterna e lapertura dei
contatti dei circuti di sicurezza delle porte di piano e cabina e pi precisamente 103 - 104 , 104 - 105 , 105-106
ed effettuare il ripescaggio con le porte aperte in accordo con le norme EN-81.
La zona di sicurezza sar identificata dai contatti o circuiti che verranno collegato tra i morsetti 00ey 103 del
connettore CC2:

! circuito aperto: fuori dalla zona di sicurezza.


! circuito chiuso: nella zona di sicurezza.
La scheda MicroBASIC collegher internamente i morsetti 00 e 106 ponticellando la serie dei circuti di
sicurezza delle porte di piano e cabina durante la fermata e il ripescaggio o durante una manovra di
avvicinamento al piano con le porte aperte per impianti con il variatore di frequenza VVVF.
Se allinizio del ripescaggio sar presente tensione 110 Vac al morsetto 00, ad esempio i circuiti di sicurezza sono
chiusi perch limpianto staziona a porte chiuse e i contatti ponticellano i morsetti 103 con 00; la manovra di
ripescaggio verr effettuata senza aprire le porte.
Altre funzioni del ripescaggio sono:
Il parametro 18 stabilisce un ritardo tra lapertura del contatto FS o FB e il movimento della cabina.
La manovra di ripescaggio verr eseguita il pi velocemante possibile.
In alcuni casi la manovra di ripescaggio potr non essere eseguita se ci sono altre prenotazioni registrate.
Il dispositivo livellatore MAC 538 con i sensori magnetici 327 e 328 posseggono tutti i requisiti necessari per un
correto ripescaggio o avvicinamento al piano con porte aperte.
Avvicinamento al piano con porte aperte.
Attraverso il parametro 22 si pu configurare questa funzione.
Lavvicinamento al piano con le porte aperte si pu effettuare solo se la cabina si st muovendo in bassa velocit
nella zona di sicurezza.
Sar necessario utilizare il livellatore Mac 538 con i relativi accessori.
Questa funzione normalmente viene utilizzata negli impianti con variatore di frequenza il quale in grado di
fornire un segnale per il comando della preapertura delle porte di piano.
Ritorno al piano principale per impianto oleodinamico.
Al termine della corsa, una volta trascorsi 14 minuti limpianto torner automaticamente alla prima fermata
configurando il parametro [16] con il valore D.

V 2.1, SET.03

Pag . 104

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.1.5. Riassunto delle tabelle di controllo.
INDICAZIONE

CAUSA CHE IMPEDISCE IL MOVIMENTO DELLIMPIANTO

A01

Fusibile FM dei circuiti di sicurezza INTERROTTO

A02

Circuiti di sicurezza APERTI. Vano ( CH2: 220-103) Cabina (CC2: 102-220)

A03

Circuito APERTO dei Termistori o Sonda temperatura o temperatura olio (TS1 - TS2 )

A04

Circuito Sovraccarico APERTO (+24 - 91)

A05

Circuito Carico Completo APERTO (+24 - 107)

A06

Circuito dei contatti di accostamento APERTO (CH2: 103 - 104)

A07

Circuito APERTO: Fotocellula o costola mobile o riapertura porte ( CC2: + 24 - 2)

A08

Circuito dei contatti di catenaccio o porte cabina APERTO (CH2: 104 - 105 o CC2:105 - 106)

A09

Pulsante di piano o cabina incastrato

INDICAZIONE

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO O COMPONENTE

FISSA

LAMPEGGIANTE

EO1

Circuito sovraccarico (CCS: 91)

APERTO

CHIUSO

E02

Circuito Carico Completo (CCS: 107)

APERTO

CHIUSO

E03

Contatti di catenaccio e porte di cabina (CH2:104 - 105 o CC2: 105 - 106)

E04

Zona di sicurezza (Ripescaggio impianto oleodinamico)

E05

Serie dei circuiti di sicurezza ( CC2: 102 - 220 e CH2 220 - 103)

CHIUSA

APERTA

E07

Dispositivo ripescaggio ( fuori piano)

CHIUSO

APERTO

E09

Rifasatore inferiore (CH2 :226 - 0 Vcc)

CHIUSO

APERTO

E10

Rifasatore superiore (CH2: 228 - 0 Vcc)

CHIUSO

APERTO

E11

Commutatore di manutenzione (CC2: 208 / + 24 )

CHIUSO

APERTO

E12

Contatti di accostamento porte manuali ( CH2: 103 - 104 )

CHIUSI

APERTI

E13

Circuito Fotocellula - costola mobile- riapertura porte (CC2: 2 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E14

Circuito Termistori - Temperatura olio - Termostato locale macchina

CHIUSO

APERTO

E15

Circuito chiave manovra pompieri in cabina (CC2: 9 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E16

Livellamento in discesa

CHIUSO

APERTO

E17

Circuito chiave manovra pompieri al piano principale (CH2: 10 / + 24)

CHIUSO

APERTO

E18

Teleruttore di salita o alta velocit

ECCITATO

DISECCTITATO

E19

Teleruttore discesa o bassa velocit

E20

Fusibile FM dei circuiti di sicurezza

E21
E22

CHIUSI

APERTI

OPERATIVO

NON OPERATIVO

ECCITATO

DISECCITATO

FUNZIONANTE

INTERROTTO

Morsetto 20 del connettore P3

OPERATIVO

NON OPERATIVO

Rifasamento dellimpianto o ritorno al piano principale

OPERATIVO

NON OPERATIVO

E23

Fuori servizio temporaneo (guasto non grave che potrebbe resttarsi )

NON ATTIVO

ATTIVO

E24

Fuori servizio permanente (guasto grave che non si resetta )

NON ATTIVO

ATTIVO

E25

In servizio ( impianto funzionante)

ATTIVO

NON ATTIVO

E26

Bassa velocit

ATTIVA

NON ATTIVA

E27

Termine della corsa o cabina al piano

FERMO

IN MOVIMENTO

TABELLA DEI CODICI DEI GUASTI


Codice

Codice

Descrizione

Descrizione

F01

Scaduto tempo massima corsa

F12

Circuito fotocellula aperto per lungo tempo

F02

Cabina fuori piano o apertura anticipata dei catenacci

F13

Rifasatore AFI o AFS apre in ritardo rispetto al sensore

F03

Contatto extracorsa aperto (solo imp. idraulico)

F14

Entrambi i rifasatori aperti

F04

Teleruttore incollato

F15

Rifasatore superiore si apre in direzione discesa

F05

Contatti di catenaccio o porte cabina (ripetuto pi volte)

F16

Rifasatore inferiore si apre in direzione salita

F06

Contatti di accostamento aperti durante la corsa

F17

Errore programmazione parametri

F07

Contatti di catenaccio aperti durante la corsa

F18

Variatore di frequenza fuori servizio

F08

Errore del conteggio degli impulsi di rallentamento

F19

Pusante di chiamata incastrato al piano o in cabina

F09

Fusibile FF o FM interrotto

F26

Errore di lettura dei mangeti FS e FB

F10

Scheda Microbasic guasta

F27

Errore di lettura dei magneti FZS

F11

Contatti di accostamento aperti per lungo tempo

V 2.1, SET.03

Pag . 105

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Scheda AMB1.

4.2.1. Componenti principali.

C42

(*)

IO
DZ2

100

D26

124
123
122
121
120
119
118
117
116
115
114
113

CHIAMATE ESTERNE DI SALITA

125

D47
D46
D50
D51
D42
D43

112
111
110
100

Il jumper (JP1) deve essere sempre


posizionato nella parte superiore

CHIAMATE ESTERNE DISCESA

126
125
124
123
122
121
120
119
118
117
116
115
114

C104
C103
R238

D39

R92

R93

R94

R96

R95

U34
U20

1487

U33

D38

C43

R89
R90

R88

R86
R87

R85

Q3

R84

R83
U17

R97

R98

V4

R223

D58

U16
DL3
DL5

PTT
Q1

T2

R247

D59

113

C11

DL4

RXD

JP1

D55

112

DZ3

1232

D54

111

C10

Q2

C63

*
DZ4

R237

D63

D20
D9
D12

C75
TW2

R75

D13
D17

C91
TW1
C2

R72

C99

R74

D8
D5

D72

D2

110

R35

C15

D53

D62
D66

R189

DZ5

U29

D67

F2

R36

C14

ST90T40

R192

R45
D7
D6

R38
R193

DZ6

C102

R206
D27

R194

C12

C101

D23
D22
D11

R37

DZ7

U15

D31
D30
D34

R195

C13

D16

C41

D35
D15
D14
D18
D19
D10

R42

TXD

C98
R41
R196

DZ8

D36

R82

R66

R39
R197

C23
C8 DZ1 C9

R40
R198

DZ9

D33
U14

R199

C22

D29

C40

R50

DZ10

D73

F1

R49
R190

C20

DL1

D32

UDN2987

R200

C21
DZ11

D21

UDN2987

R47

C16
DZ12

C82

R80

R48
R201

C17
DZ13

D24
R78

R43
R202

DZ14

C83
D28

R76

R44
R203

C19

D25
R69

R204
R46

C18
DZ15

R70

DZ16

D68
R71

C39

U32

DZ17

D65

R149

C38

R258

R148

DZ18

D61

U31

C36

R67

C37
DZ19

R65
R207
R63

R256
R73

DZ20

R64
R208

D64

V3

R209

R255

U2

C32
DZ21

R59

154

R257

C64

R210
R205

D56

R235
R173

R79 R81

DZ22
C35
C33

R60

C84

U30

R77

R62
R211

C90
R236

D60

DL2

DZ23

R212

D57

R221
R68

C34

R150

R61

D37

R254

DZ24

R259

C24

R213

R224

R248

C92

C25
DZ25

R51

R250

C105

T1

R52
R191

D40

SYMAC2000

C27
DZ26

R243

R249

C85

R245

R54
R214

D44

R244 R226

R246

C26
DZ27

R91

VR1

R53
R215

D41

C65

C31
DZ28

R242

D52
XT1

R58
R216

R251 R227

U3 R1

C30
DZ29

UDN2987

R241

R57
R217

D49

U35

C28
DZ30

R252

C1

R55
R218

D45

C29
DZ32

Quando si sostituisceuna scheda AMB1 con una


scheda nuova inserire sempre il jumper SYMAC2000

R56
R219

Linea seriale RS485


(T1-T2 MicroBASIC)

UDN2987
D48

SERIGRAFIA DELLA SCHEDA AMB1

DZ31

La scheda dovr essere fissata attraverso


i fori predisposti sul circuito stampato. Per
quelli indicati con ( * ) si dovranno utilizzare
dei distanziali speciali con collegamenti di
terra.La scheda andr fissata ad una lamiera
collegata a terrra.

R220

Connettori CHB1 e CHS1.


110 Comune dei pulsanti esterni (+24 Vdc).
100 Comune delle luminose (0 Vdc).

S/N

Descrizione dei morsetti:

La scheda AMB1 accoppiata ad una scheda


MicroBASIC aumenta le prestazioni di
questultima come indicatoal capitolo 1.

Espansione
entrate/uscite
a

4.2.

(+)

(*)

(-)

24 Vdc
MicroBASIC

+24 VREG

0VCC

Tensione delle prenotazioni:


24Vdc (ponte tra VREG e +24)

4.2.2. Informazioni fornite dalla scheda.


La scheda AMB1 non fornisce informazioni non essendoci nessun display. Le uniche informazioni saranno fornite dalla
scheda MicroBASIC, le quali saranno le stesse di quando non collegata la scheda di espansione AMB1. I possibili
guasti dellimpianti saranno visualizzati sulla scheda MicroBASIC.
Sono comunque disponibili alcuni led che forniscono le seguenti informazioni:

DL1:
DL2:
DL3 , DL4:
DL5:

V 2.1, SET.03

Alimentazione Interna (+5 V).


Alimentazione Esterna (+24 V).
Comunicazione seriale collegata.
Trasferimento dati in corso.

Pag . 106

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.2.3. Configurazione dei parametri
Tabella di configurazione della scheda MicroBASIC con scheda di espansione AMB1.
PARAMETRI

VALORE
7

N
PARAMETRO

MICRO
INTERRUTTORI

ON
OFF

ON
OFF

5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

NUMERO DI FERMATE
DELLIMPIANTO

PIANO PRINCIPALE CON


LA MANOVRA POMPIERI

MANUALI
O S EMI
AUTOMATICHE
AUTOMATICHE

ON
OFF

TIPO DI PORTE

ON
OFF

TIPO DI MANOVRA

UNIVERSALE
APB

COLLETTIVA

6
ON
OFF

7
ON
OFF

ON
OFF

FUNZIONE

ON
OFF

7
ON
OFF

ON
OFF

AMB1

TIPO DI INSTALLAZIONE

6
ON
OFF

6
ON
OFF

ON
OFF

FUNE 1- 2
VELOCITA

IDRAULICO

6
ON
OFF

6
ON
OFF

TIPO DI INSTALLAZIONE

TIMERR
AUSILIARI

VVVF
CAMBIO 1C

IDRAULICO AVV.
STELLA/TRIANGOLO

0.2.Sec.

1.Sec

2 Sec

FUNE CON
VENT. FORZATA

10

18

VVVF
CAMBIO 2C
3 Sec

25

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

V 2.1, SET.03

USCITE AUSILIARI
DELLA SCHEDA

STANDARD
MP

KLEEMAN

Occupato
Tipo di frecce Lampeggiante
Pat. Retrattile Pat. Retrattile

In arrivo
Pat. Retrattile

In arrivo
Pat.Retrattile

1 - 5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

1-2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

6
ON
OFF

TIPO DI
CENTRALINA IDRAULICA

PIANO PRINCIPALE
NOTA:
Per ascensore idraulico
Parametri (14 e 15)
SEMPRE IL VALORE A

Pag . 107

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

PARAMETRI

VALORE
7 8

N/
Parametro

MIicro
Interruttori

7 8
ON
OFF

FUNZIONE

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TIMER RITORNO AL
PIANO PRINCIPALE

ON
OFF

FERMATE DOVE OPERA


IL RITORNO AL PIANO

Nessun
Ritorno
al piano

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6

CANCELLAZIONE DELLE
PRENOTAZIONI DI CABINA

ON
OFF

OPZIONI DELLE FRECCE


DI PROSSIMA PARTENZA

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

Dopo
30 Sec.

INMEDIATO

DA QUELLO
INFERIORE

NESSUNA
CANCELLAZIONE

NESSUNA
CANCELLAZIONE
SE VIENE
INTERROTTA
LA FOTOCELLULA

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA: 3

AL PIANO
ESTREMO
INFERIORE

RIFASAMENTO DELLIMPIANTO

AVVICINAMENTO AL PIANO
CON PORTE APERTE

TIPO B

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA 6

TIPO C

AL PIANO
ESTREMO
SUPERIORE

SI

TRIPLICARE IL TEMPORIZZATORE
MTR (Tempo massima corsa)

Dopo
60 Sec.

DAI 3
INFERIORI

TIPO A
STANDARD

ON
OFF

DAI 2
INFERIORI

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

7 8
ON
OFF

NESSUN
RITARDO

RITARDO
RIPESCAGGIO

ON
OFF

1 2 3 4 5 6

DA TUTTI
I PIANI

7 8
ON
OFF

NO

NO

SI

NESSUN
RIPESCAGGIO

TRAMITE IL
MORSETTO K

NON ATTIVO

ATTIVO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TIPO DI RIPESCAGGIO
E DIREZIONE

AUTOMATICO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

RILEVAMENTO
PIANO SUCCESSIVO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

VISUALIZZAZIONE DI
TUTTI I PARAMETRI
PREMERE PL1

INVIO DEI PARAMETRI TRAMITE LA LINEA SERIALE


Transferimento dei partametri tra 2 schede MicroBASIC

RICEZIONE DEI PARAMETRI TRAMITE LA LINEA SERIALE


Transferimento dei parametri tra 2 schede MicroBASIC

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

FUNZIONE AUTO CHECK

NOTA: Il funzionamento identico a quello della scheda MicroBasic senza espansione,percon prestazioni maggiori
come descritto nei precdenti capitoli.

V 2.1, SET.03

Pag . 108

MIEPMB

TENSIONE
PRENOTAZIONI
24 Vdc (Ponte tra
VREG Y +24)

24 Vdc B
ASC. 4

24 Vdc B
ASC. 3

A3

A4

V13

F4

C143

U50

U49

V12

C10

D72

TW4

HC165

DL2
D2
C11 C9

R150

R234

DL3
R233

D5

C1

R237

R152

R238

D71

R151

V2

DL4

D3

C8

111

112

D7

113

F2

D12

D11

114

D79

X1

D20

D9

PS2

UDN2987

R73

U36

C68

TW6

115

D10

PS1

LM2825

TW2

D77

V4

A1

116

D19

D17

117

D18

D13

D15

119

CHB1

118

1232

D36

C22

CV1

C20

120

D35

D33

D34

121

C45

R148
C72

D29

122

D30

D32

TW7

123

D21

PS3

UDN2987
C41

D31

U8

U3

V5

ST90T40

D75

XL1 R1

F1

U29

U2

C64

HC165

DL6

R154

U30

CHB2

D14

D16

R153
C63

DL1

R157

TW3

C75

R159

R149

C3

DL5

D4

D69

CHIAMATE ESTERNE DISCESA

HILERA 2

110

C40

D8

HILERA 1

D6

U55

U1

C146

F3

C130

D78

C15

D70

C129

R103

BAT

D1

U18

PFC8573

R235
R236

D74

TW1

R74

BAT

R160

R68

V3

C14

R35

C12

DZ1

R189

C13

C94

R36

TW5

C44

C93

R38

DZ3

R194

DZ2

R193

R186

L1

R67

C65
R75 R176
R76 R174

C2

C91

R42

C92

R37

DZ4

R195

DZ5

R196

R70

DZ6

R72
R71

R41

C90

R197

C21

U19

U14

XL2
C19

R158

R69

R39

DZ7

R40

C89

R198

C16
DZ8

C17
C87

R50

C88

R199

DZ16

R190

C23
C18

R49

DZ15
R47

C86
R200

C85
R201

R175

DZ14
R48

DZ13
R43

C95
124

D22

R203

C4
+

R122
C53
R173

D24

125

D23

R125

T1

R171

D28

126

D27

T2

C52

R120

100

DZ10

R185
R181

R183

R5
U12

C123

V11

D1

HC165

C36 C38

C76

V10

F5

R8

C122
R3

MAX1480

CON1

R82

R225
DZ12

R111
R188
R162
R161
R81

R182
R187

C67

R31
C71 C48
R77 R177
R78 R180
R44

C84
R202

C70
R79 R178
R80 R179
DZ11
R46

C96
R204

C99
R205

U15
D25
C98
U48

X3

R232
R7

D2

U32

HC244
R184
C32

R155

C33

C37
U20

U31
C35

C39
C34

A2

V8

R91

R92

R93

110

PS4

R94

R95

R96

R97

R98

C66

R4
U35

R123

R6

111

D67

D65

D3

DZ18

C46
U47
D68

R227
R114
X2

C79
C80

C56

D61

D4

113

D62

C61
U41

T1

D64

114

D63

U37

C78

C69

MIC5841

115

D54

D56

C31

C28

HC165

TW8

D53

C121

116

D55

R222

R223

R112

R132

MAX1480

CON2

T2

R230
D60

R86

R85

R84

R83

117

D59

D57

C30

R134

C120

C57

D37

PS5

C29

C77

D38

119

CHS1

118

U28

R140

R133

V9

R130

CHS2

D58

R136

R138
R135

D40

120

D39

TR1

R104

R110

R119

R127

U16

D44

121

D43

C119

U46

D41

TW9

C62

R224
U45

C59

R145

122

D42

U44

D52

CHIAMATE ESTERNE DI SALITA

112

D66

R65

SAA1064
DZ17
R66

U34
C102
R192

HC20
R163

R139
C58
U33
DZ19
R63

C26

R156
C101
R207

U17
U21
DZ20
R64

UDN2987
C100
R208

C43
C103
R209

MAX250
R165
C25

C104
R210

R166

U42
R164
C27

DZ21
R59

C24

DZ22
R60

C47
C115
R211

R167
DZ23
R62

R170

(*)

C113

C60
R221
R147

R168
DZ24
R61

R90 R89 R88 R87


C114
R212

R117
C117

R169

R213

HC244
DZ32
R51

R115
DZ31
R52

UDN2987
C112
R191

C51
C118
4N26

+
R121
C82
C134
+
4N26
+
DZ30
R54

C116
DZ29
123

D51

R53

C42
C111
R214

R146
C110
R215

4N26
D49

U43

U25
+

U27

D76

C81

124

D50

125

D46

V16
V15

MAX1480
R58

C83

C132

C133
DZ27
R57

24 Vdc B
ASC. 1

C109
R216

MAX251
DZ28

MAX1480
C108
R217

V14
C107

R144

C144

R142

C55

R231

R113

C147

U54

U53

U52

D26

R126

R118

C49

U51

C145

100

D47

R218

C54
R131
R143
DZ26
R55

R228
C50
V7

R229

D45

R105

R226

V6

R106
R108
C106

24 Vdc B
ASC. 2

DZ25

IO

R129

CON3
T1

Linea Seriale RS485


(T1-T2 Microbasic)
IMPIANTO .2

D48

R109
C105

Pag . 109
R219

VREG

R56

+24

R220

6
9

T2
1
5
RS-232C
T1
T2

(-)

CON4

(-)

(+)

(+)

(-)

(-)

V 2.1, SET.03
(+)

(+)

S/N

Linea Seriale RS485


(T1-T2 Microbasic)
IMPIANTO 1

ESTENSIONE
ENTRATE-USCITE

Linea Seriale RS485


(T1-T2 Microbasic)
IMPIANTO .4

(*)

LINEA SERIALE
RS232C
TELECONTROLLO

Linea Seriale RS485


(T1-T2 Microbasic)
IMPIANTO .3

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

4.3 Scheda AMB2.

4.3.1 Componenti principali.

La scheda AMB2 accoppiata ad una scheda Microbasic aumenta le prestazioni di questultima come indicato nel
capitolo 1.

Descrizione dei morsetti:

Connettori CHB1 e CHS1.


110
Comune dei pulsanti di chiamata esterni. (+24 Vdc).
100
Comune delle luminose di prenotato (0 Vdc), ad eccezione della manovra universale che sar 110 del CH1 della
scheda MicroBASIC.

La scheda dovr essere fissata attraverso i fori predisposti sul circuito stampato. Per quelli indicati con ( * ) si
dovranno utilizzare dei distanziali speciali con collegamento di terra. La scheda andr fissata ad una lamiera collegata
a terra.

0VCC

SERIGRAFIA DELLA SCHEDA AMB2

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.2. Informazioni fornite dalla scheda.
Quando la scheda Microbasic collegata alle schede AMB1 e AMB2 fornisce le stesse informazioni attraverso il display
e i led di segnalazione.
Quando la scheda MicroBASIC collegata alla scheda AMB2 il display in caso di chiamate esterne in discesa indicher
come in figura 1, nel caso di chiamate in salita come indicato nella figura 2 oppure la chiamata che stata assegnata
in tempo reale dalla scheda AMB2. Per visualizzare tutte le chiamate sar necessario consultare le informazioni
fornite dalla scheda AMB2.
Figura 2

Figura 1

La scheda AMB2 fornisce informazioni attraverso i seguenti elementi :


13 Led
1 display a 4 dgit
4.3.2.1. Led.
Ognuna delle quattro possibili alimentazioni provenienti dalle schede Microbasic ( 24 Vdc ) hanno un led verde
che informa della presenza di tensione quando acceso. Ogni led si trova in prossimit del connettore di
alimentazione. Se il led fosse spento verificare il fusibile corrispondente.
Vicino al microprocessore si trova un led verde che informa della presenza di tensione 5 Vdc.
Ognuno dei quattro possibili impianti possiede una coppia di led , uno rosso ed uno verde che forniscono alcune
informazioni indicate nella seguente tabella.
LED ROSSO

LED VERDE

IMPIANTO

DESCRIZIONE

ON

OFF

FUORI SERVIZIO

Possibili cause :
Mancanza della comunicazione seriale .
impianto FUORI SERVIZIO PERMANENTE ( verificare
il guasto
sulla scheda microbasic).

LAMPEGGIANTE

ON

FUORI SERVIZIO

Impianto in :
Manutenzione.
Manovra pompieri inserita.
Manovra elettrica di soccorso.

LAMPEGGIANTE

LAMPEGGIANTE

FUORI SERVIZIO

Corsa di rifasamento al piano principale.

LAMPEGGIANTE

OFF

FUORI SERVIZIO

IMPIANTO FUORI SERVIZIO TEMPORANEO :


Verificare il guasto sulla scheda microbasic.

OFF

ON

IN SERVIZIO

Impianto fermo con la serie dei circuiti di sicurezza


aperta.

OFF

LAMPEGGIANTE
LENTAMENTE

IN SERVIZIO

Impianto fermo con la serie dei circuiti di sicurezza


chiusa.

OFF

LAMPEGGIANTE

IN SERVIZIO

Impianto in movimento.

OFF

OFF

NESSUNO STATO

Non esiste descrizione.

Nota:
Allaccensione della scheda gli 8 led si accenderanno simultaneamente per un secondo , oppure rimarranno sempre
accesi durante la modalit di programmazione della scheda AMB2 (capitolo 4.3.3.2).
In modalit stand-by gli 8 led saranno spenti.

V 2.1, SET.03

Pag . 110

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.2.2. Display a 4 dgit.

DISPLAY

PULSANTI

P/R
Sotto al display sono disponibili 3 pulsanti che permettono di programmare o accedere ai dati della scheda. (Capitolo
4.3.3.1).
Sono disponibili due modalit di funzionamento: modalit RUN e modalit PROGRAM. Per passare da una modalit
allaltra premere il pulsante rosso P/R.
4.3.2.2.1. Informaziono fornite in modalit RUN.
In questa modalit sono visualizzate sul display le informazioni degli impianti durante il funzionamento. Per poter
accedere a queste informazioni premere il pulsante (<).

Prenotazioni in discesa memorizzate.


Prenotazioni in salita memorizzate.
Posizione e destinazione della cabina (* 1).
Ora e data (* 2).
Lista dei guasti (* 3).

Mediante il pulsante (>) possibile visualizzare i distinti valori immagazzinati nei blocchi di informazioni indicati in
precedenza con (*)
(* 1) Conmutazione tra i diversi impianti.
Visualizzazione in forma ciclica della posizione e destinazione della cabina.
(* 2) Visualizzazione della data e dellora premendo il pulsante (>).
(* 3) Premendo il pulsante (>) si visualizza il guasto in precedenza memorizzato.
Ogni guasto memorizzato indicher:

CODICE DEL GUASTO

V 2.1, SET.03

N DELL IMPIANTO E PIANO


DOVE SI E VERIFICATO

Pag . 111

DATA

ORA

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Diagramma di flusso in modalit RUN

1
PRENOTAZIONI IN DISCESA
MEMORIZZATE ( TUTTE QUELLE
ESISTENTI )

2
PRENOTAZIONI IN SALITA
MEMORIZZATE ( TUTTE
QUELLE ESISTENTI )

(*)

IMPIANTO 1 AL PIANO 4
PREMENDO (>) SI VISUALIZZANO
GLI ALTRI IMPIANTI

PREMERE

4
ORA:
PREMENDO (>) SI
VISUALIZZA LA DATA

(*)
PREMENDO (>) SI VISUALIZZANO
I PRECEDENTI GUASTI

(*) Informazione cclica

IMPIANTO n/ 1 AL 4/ PIANO IN ATTESA DI UNA


PRENOTAZIONE ESTERNA DISCESA AL 12/ PIANO

CODICE GUASTO 13

V 2.1, SET.03

IMPIANTO 2 AL PIANO 12

ORA DEL GUASTO

Pag . 112

DATA DEL GUASTO

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

4.3.2.2.2. Informazioni fornite in modalit PROGRAM.


In questa modalit si possono visualizzare e modificare i parametri di configurazione illustrati nella tabella al capitolo
4.3.3.2.

Numero del parametro

Premendo

(>)
Valore del parametro

Inizialmente il display indica un numero corrispondente ad un parametro P... ; premere il pulsante (<) fino al
parametro desiderato. Premendo una volta il pulsante (>) si visualizza il valore di questultimo.
4.3.2.2.3. Informazioni in condizioni speciali.
Indicazione lampeggiante del valore.
Quando le informazioni fornite in modalit RUN vengono visualizzate lampeggianti significa che la data e lora
memorizzata non corretta. Per memorizzare nuovamente la dat e lora sar necessario programmare
correttamente i parametri 11 (ora) e 12 (data). Se dopo questa operazione dovessero essere ancora sbagliati
sar necessario sostiutire la scheda AMB2.
Sistema ridondante.
Il sistema Microbasic + AMB2 prevede una variante chiamata SISTEMA RIDONDANTE (capitolo 4.3.4.2). Con
questa configurazione una scheda opera normalmente, mentre la seconda sar in attesa STAND-BY che sar
visualizzato sul display.

Visualizzazione degli errori.


La scheda AMB2 memorizza e permette di visualizzare gli ultimi 25 errori o guasti degli impianti.
Quando appare qualche errore scompare la visualizzazione normale e viene fornita linformazione ciclica relativa al
guasto che si verificato (consultare il capitolo 4.3.5).

V 2.1, SET.03

Pag . 113

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.3.

Configurazione dei parametri.

4.3.3.1. Elementi per la configurazione.


Se sul quadro sono presenti la scheda Microbasic e AMB2 sar necessario programmare i parametri di entrambi le
schede. Consultare i capitoli 4.1.3 e 4.3.3.3. per la programmazione delle due schede.
La scheda AMB2 dispone dei seguenti elementi per la configurazione:
Display a 4 dgit
3 pulsanti

DISPLAY

PULSANTI

P/R
Sono disponibili due modalit di funzionamento:modalit RUN e modalit PROGRAM. Per passare da una modalit
allaltra premere il pulsante rosso P/R.
4.3.3.2. Modalit PROGRAM.
In questa modalit di funzionamento si possono visualizzare o modificare i parametri di configurazione.
Funzioni degli elementi di configurazione:
Display a 4 dgit per visualizzare il numero del parametro e il valore dello stesso.
Pulsante P/R conmuta dalla modalit RUN a modalit PROGRAM e viceversa.
Pulsante (<) permette di selezionare il parametro desiderato e successivamente lo spostamento da un digit
allaltro per modificare il valore.
Pulsante (>) permette di visualizzare il valore del parametro e successivamente modificare il valore del digit
selezionato.
Modalit di funzionamento:
In modalit RUN, premendo il pulsante P/R si entra nella modalit PROGRAM.
In modalit PROGRAM gli 8 led ( 4 coppie , una per impianto) saranno accesi. Le prenotazioni esterne NON
verranno cancellate e non verranno fornite informazioni degli impianti.
Premere il pulsante (<) fino al parametro desiderato.
Una volta selezionato il parametro premere il pulsante (>) per visualizzare il valore memorizzato. Il primo digit a
sinistra lampeggia .
Premere il pulsante (<) per spostarsi da un digit allaltro fino al digit che si desidera modificare (questultimo
lampegger).
Per modificare il valore del digit premere il pulsante (>) , per memorizzare il nuovo valore premere il pulsante
P/R.
Se si desidera solo consultare il valore del parametro senza modificarlo premere il pulsante P/R anziche il
pulsante (>). Premere nuovamente il pulsante P/R per tornare in modalit RUN.

V 2.1, SET.03

Pag . 114

MIEPMB

MANUALE TECNICO

1
VISUALIZZAZIONE DELLE PRENOTAZIONI DISCESA

PREMERE P/R

SELEZIONE DEI PARAMETRI

PREMENDO P/R, QUANDO E


SELEZIONATO UN PARAMETRO
SI PASSA IN MODALITA RUN.

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

MODALITA PROGRAM

APPARE IL PARAMETRO 1

PREMERE (<) FINO AL PARAMETRO DESIDERATO

PARAMETRO P2 N DI FERMATE DELLINSTALLAZIONE

PREMERE (>) PER VISUALIZZARE IL VALORE

SELEZIONE DEL DIGIT CHE


SI DESIDERA MODIFICARE

4
IL VALORE ATTUALE DEL P2 E 10 FERMATE
IL PRIMO DIGIT A SINISTRA LAMPEGGIA
PREMERE (<) FINO AL DIGIT CHE SI DESIDERA
MODIFICARE (IN QUESTO CASO IL VALORE 0 )
PREMENDO 3 VOLTE (<) LAMPEGGERA
IL 4/ DIGIT CHE VERRA MODIFICATO

V 2.1, SET.03

MODIFICA E MEMORIZZAZIONE
DEL NUOVO VALORE

PREMERE (>) PER MODIFICARE IL VALORE

PREMENDO 3 VOLTE (>) IL NUOVO VALORE


SARA 3 ( N/ 13 FERMATE DELLINSTALLAZIONE )

PREMERE P/R PER MEMORIZZARE IL VALORE

SE IL NUOVO VALORE E CORRETTO APPARE Po PER 1 SEC.


INDICANDO CHE IL NUOVO VALORE E STATO MEMORIZZATO
SE IL NUOVO VALORE E SBAGLIATO APPARE PF PER 1 SEC.
INDICANDO CHE IL NUOVO VALORE NON E STATO MEMORIZZATO
E SUL DISPLAY COMPARE IL VECCHIO VALORE

Pag . 115

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.3.3. Tabella di configurazione della scheda MicroBASIC con scheda di espansione AMB2.

VALORE

PARAMETRI
7

NUMERO DI FERMATE
DELLIMPIANTO

6
ON
OFF

6
ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

ON
OFF

5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

6
ON
OFF

7
ON
OFF

FUNZIONE

Micro
Interrutori

N
Parametro

PIANO PRINCIPALE CON


LA MANOVRA POMPIERI

6
ON
OFF

TIPO DI PORTE

Semi
automatiche

ON
OFF

TIPO DI MANOVRA

Universale
APB

ON
OFF

TIPO DI INSTALLAZIONE

Automatiche

Collettiva

AMB 2

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

N DI FERMATE SUPERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA. (ZOPPO)

Fune 1-2
Velocit

Idraulico

Idraulico Avv.
Stella / Triangolo

0,2 sec.

1 sec.

2 sec.

Fune con
Ventilazione Forzata

10

18

TIPO DI
CENTRALINA IDRAULICA

STANDARD

KLEEMAN

USCITE AUSILIARI
DELLA SCHEDA

In Arrivo
Pat. Retrattile

PIANO PRINCIPALE

1 - 5 - 9 - 13

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

1-2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

6
ON
OFF

N DI FERMATE INFERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA .( ZOPPO)

TIPO DI IMPIANTO

TIMER
AUSILIARI

VVVF
CAMBIO 1 C

VVVF
CAMBIO 2C

AMB 2

25

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

6
ON
OFF

In Arrivo
Tipo di frecce
Presente
Pat. Retrattile Pat. Retrattile

Occupato
Lampeggiante
Pat. Retrattile

NOTA:
1

6
ON
OFF

V 2.1, SET.03

Per Ascensore Idraulico


Parametri 14 e 15
SEMPRE IL VALORE A

Pag . 116

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

PARAMETRI

VALORE
7 8

N/
Parametro

Micro
Interruttori

FUNZIONE

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6

7 8
ON
OFF

NESSUN
RITORNO
AL PIANO

TIMER RITORNO AL
PIANO PRINCIPALE

DA TUTTI
I PIANI

7 8
ON
OFF

7 8
ON
OFF

Dopo
30 Sec.

INMEDIATO

ON
OFF

Dopo
60 Sec.

ON
OFF

FERMATE DOVE OPERA


IL RITORNO AL PIANO

ON
OFF

RITARDO
RIPESCAGGIO

NESSUN
RITARDO

CANCELLAZIONE DELLE
PRENOTAZIONI DI CABINA

NESSUNA
CANCELLAZIONE

NESSUNA
CANCELLAZIONE
SE VIENE
INTERROTTA
LA FOTOCELLULA

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA: 3

NUMERO
MASSIMO DI
PRENOTAZIONI
IN CABINA: 6

TIPO A
STANDARD

TIPO B

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

OPZIONI DELLE FRECCE


DI PROSSIMA PARTENZA

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6

AL PIANO
ESTREMO
INFERIORE

RIFASAMENTO DELLIMPIANTO

DA QUELLO
INFERIORE

DAI 3
INFERIORI

TIPO C

AL PIANO
ESTREMO
SUPERIORE

AVVICINAMENTO AL PIANO
CON PORTE APERTE

SI

NO

ON
OFF

TRIPLICARE IL TEMPORIZZATORE
MTR ( Tempo massima corsa)

NO

SI

ON
OFF

TIPO DI RIPESCAGGIO
E DIREZIONE

NESSUN
RIPESCAGGIO

TRAMITE IL
MORSETTO K

ON
OFF

DAI 2
INFERIORI

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

RILEVAMENTO
PIANO SUCCESSIVO

NON ATTIVO

AUTOMATICO

ATTIVO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

MODO 1C
0

TIPO DI AVVICINAMENTO

MODO 2C
1

MODO 3C
2

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

VISUALIZZAZIONE DI
TUTTI I PARAMETRI
PREMERE PL1
INVIO DEI PARAMETRI TRAMITE LA LINEA SERIALE .
Trasferimento dei dati tra 2 schede MicroBASIC

RICEZIONE DEI PARAMETRI TRAMITE LA LINEA SERIALE.


Trasferimento dei parametri tra 2 schede MicroBASIC

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

V 2.1, SET.03

FUNZIONE AUTO CHECK

Pag . 117

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.3.4. Configurazione dei parametri della scheda AMB2.

N DEL PARAMETRO

POSSIBILI VALORI

DESCRIZIONE

1-4

Numero degli impianti controllati dalla scheda AMB2.

2 - 16

0000 - FFFF

Chiamate in discesa non prese in considerazione dallimpianto 1 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in discesa non prese in considerazione dallimpianto 2 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in discesa non prese in considerazione dallimpianto 3 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in discesa non prese in considerazione dallimpianto 4 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in salita non prese in considerazione dallimpianto 1 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in salita non prese in considerazione dallimpianto 2 (in esadecimale). (5)

0000 - FFFF

Chiamate in salita non prese in considerazione dallimpianto 3 (in esadecimale). (5)

10

0000 - FFFF

Chiamate in salita non prese in considerazione dallimpianto 4 (in esadecimale). (5)

11

00.00 - 23.59

Ora del giorno.

12

01.01 - 31.12

Data del giorno.

13

0000 (Non codice)

14

0000-1111

15 - 18

(3)

Numero di telefono del centro operativo.

19 - 21

(3)

Numero di telefono GSM per ricevere i messaggi (SMS). (1)

22 - 24

(3)

Numero di telefono del centro servizi dei messaggi (SMSC). (1)

25 - 27

(3)

Numero di telefono personale. (2)

28

0-1

Numero totale delle fermate.

Codice di accesso: se si desidera possibile programmare un codice di accesso ai


parametri di programmazione (inserire un valore diverso da 0000).
Controlo delle comunicazioni.

0: Scheda principale

1: Scheda ridondante

(1) Introdurre un numero di telefono.


(2) Questo numero di telefono deve coincidere con il numero di telefono del centro operativo.
(3) Ttutti i numeri di telefono devono avere alla fine la lettera E per identificare la fine del numero.
(4) Significato dei digit del parametro 14:

TIPO Di MODEM
0 : Normale
1 : GSM
CHIAMATA AL CENTRO
0 : Disattivata
1 : Attivata
TIPO DI ERRORE CHE PROVOCANO UNA CHIAMATA SMS
0 : Solo gravi
1 : Tutte
SERVIZIO DEI MESSAGGI SMS (Messaggi al telefono GSM)
0 : Disattivato
1 : Attivato

V 2.1, SET.03

Pag . 118

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
(5) Esempio di una manovra duplex asimmetrica.

Fermata

Impianto 1

Impianto 2

Impianto 3

Impianto 4

DISCESA

DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

DISCESA

DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA/DISCESA

SALITA

SALITA/DISCESA

SALITA

SALITA

SALITA

ASIMMETRIA
Bisogna configurare lassimmetria
su ciascuna delle schede MicroBASIC
PRENOTAZIONI
Nessun impianto potr avere la
prenotazione in salita allultima fermata.
Nessun impianto potr avere la
prenotazione in discesa alla prima fermata.

A) Limpianto 1 non ha le prenotazioni in discesa alla 5 e alla 6 fermata.


Parametro 3 / Display [0030]

Gruppo 3

Gruppo 4

16

15

14

13

12

11

10

Gruppo 1

Gruppo 2

Fermate

Prenotazioni
mancanti
in discesa
impianto 1
(5 e 6).

Display

Parametro 3

Conversione Binario-Esadecimale
Binario
0000
0001
0010
0011
0100
0101
0110
0111
1000
1001
1010
1011
1100
1101
1110
1111

Esadecimale
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9
A
B
C
D
E
F

A) Limpianto 1 non ha le prenotazioni in salita alle fermate 4 e 5.


Parametro 7 / Display [0018].
C) Limpianto 2 non ha le prenotazioni in salita alla 1/ fermata.
Parametro 8 / Display [0001].
D) Limpianto 2 non ha la prenotazione in discesa alla 2/ fermata.
Parametro 4 / Display [0002].
E) Limpianto 4 non ha le prenotazioni in discesa alla 2/ a alla 6/ fermata.
Parametro 6 / Display [0022].
F) Limpianto 4 non ha le prenotazioni in discesa alla 1/ e alla 5/ fermata.
Parmetro 10 / Display [0011].
G) I parametri 5 e 9 avranno il valore [0000].

V 2.1, SET.03

Pag . 119

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.4. Funzionamento.
4.3.4.1. Funzionamento in configurazione normale.
Il funzionamento della configurazione MicroBASIC + AMB2 identico a quello standard per con prestazioni maggiori
come indicato in precedenza.
4.3.4.2. Funzionamento in sistema ridondante.
Il sistema ridondante composto da una scheda MicroBASIC e due schede AMB2 : la scheda sar configurata in
funzionamento normale mentre la seconda in funzionamento ridondante. Questa configurazione permette di ridurre i
rischi di mal funzionamento specialmente per gli impianti in batteria. Per questo MP applicher questo criterio per i
trplex e i quadruplex.
Praticamente la prima scheda lavora normalmente controllando gli impianti mentre la seconda rimarr in STAND-BY
indicando sul display STBY .
La seconda scheda analizza continuamente il funzionamento della prima AMB2. Se viene rilevata un anomalia durante
il funzionamento la seconda scheda prende il controllo della gestione degli impianti escludendo la prima scheda in un
tempo di circa 20 secondi.
Per riportare la seconda scheda (che inizialmente era in STAND-BY ed subentrata alla prima) alla condizione iniziale
sar necessario entrare ed uscire dalla modalit di programmazione , oppure togliere e rimettere tensione alla scheda.
Considerazioni per il sistema ridondante.
Il sistema ridondante si realizza sempre con due schede AMB2 ( oltre alle schede Microbasic ) e con impianti in
batteria (duplex, triplex o quadruplex). Pu essere considerata un variante al normale funzionamento come
optional ed consigliata sulle batterie di impianti triplex e quadruplex.
Il cablaggio delle due schede identico a quello utillizzato con una sola scheda, praticamente le due schede
verranno collegate in parallello tra loro.
La programmazione delle schede deve essere uguale , ad eccezione del parametro [28] che definisce la scheda
che deve lavorare e la scheda che deve stare in STAND-BY.
Informazioni fornite durante loperazione ridondante:
Quando la scheda che si trovava in STAND-BY entra in servizio rilevando un problema sulla AMB2 in funzione,
attiva un segnale che avvisa dellintervento del sistema ridondante. Questo segnale fornito dalla scheda in
STAND-BY attraverso un uscita alla quale si potr collegare un led che potr essere installato al piano
principale delledificio per informare lutente dell avvenuta commutazione della seconda scheda.
Durante le visite periodiche di manutenzione sar necessario eseguire i seguenti controlli per verificare il
funzionamento del sistema ridondante:
Verificare il funzionamento della scheda principale,verificare che sul display della seconda scheda sia visualizzato
STAND-BY . Se invece la scheda principale fuori servizio e la seconda scheda sta lavorando sar necessario
scoprire e rimuovere le cause per riportare le condizioni di normale funzionamento
In caso contrario verificare il funzionamento del sistema eseguendo le seguenti operazioni:

! Con gli impianti in funzione scollegare tutte le alimentazioni 24Vdc sulla scheda principale AMB2 lasciandola
senza alimentazione.

! Dopo circa 20 secondi la seconda scheda AMB2 (che era in STAND-BY ) deve prendere il controllo degli
impianti. Attendere qualche minuto verificando il funzionamento.

! Per ripristinare il funzionamento normale ricollegare tutte le alimentazioni della scheda principale scollegate in
precedenza e verificare che la scheda principale riprenda il controllo degli impianti.

! Successivamente per rimettere la seconda scheda in STAND-BY entrare ed uscire dalla modalit di
programmazione premendo due volte il pulsante rosso P/R. Il display dovr indicare STBY.

V 2.1, SET.03

Pag . 120

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
4.3.5. Indicazioni dei guasti.
Quando si verifica un guasto su uno degli impianti questo viene memorizzato nella scheda MicroBASIC. Nella scheda
AMB2 viene memorizzato lo stesso guasto associando anche le seguenti informazioni:

!
!
!
!

Il numero dellimpianto.
Il piano dove si verificato il guasto.
Ora
Data

Il codice di identificazione degli errori sulla scheda AMB2 lo stesso di quello della scheda MicroBASIC (consultare la
tabella dei guasti sul manuale di montaggio) ad eccezione di due guasti specifici descritti di seguito:
F50: Guasto nella comunicazione tra le schede.
Si verifica quando la trasmissione dati tra la scheda AMB2 e una scheda MicroBASIC non corretta.Oltre al
guasto viene indicato anche il numero dellimpianto dove si verificato.
F80: Perdita dei parametri di configurazione.
Viene visualizzato questo guasto quando i parametri di programmazione della scheda AMB2 non sono corretti.
(Il numero degli impianti non un valore importante). Riprogrammare i parametri della scheda con i valori
corretti.
Quando si verifica il guasto F80 la scheda AMB2 si autoconfigura con dei valori di fabbrica che permettono agli
impianti di funzionare.
Questa comunque una situazione nelle quale gli impianti continueranno a funzionare comunque in condizioni
non perfette.
Quando si verifica qualche guasto lindicazione attuale del display sar visualizzata in modo ciclico alternandosi con
lindicazione del guasto.

V 2.1, SET.03

Pag . 121

MIEPMB

Us

0Vcc

A1

ST
97

A2

0Vs

0Vp

A1

A2

KCL

RVAR
36V

min

max

A2

KCR

A1

ON

20Vs
220
+24Vcc 60Vs
110Vs Vp

98

BST

A1

KCS
A2

A1

** KRLE
A2

62(22)

KCB
62(22)

61(21)

62(22)

KCS

KCR
62(22)

61(21)

61(21)

61(21)

KCL

**

A2

A1

KSG

PIN 103

0Vp 0Vs
48Vs
220 60Vs
Vp
110Vs

14

24

KRLE

L2

21

11

0Vs
20Vs
60Vs

48Vs

L2

T2

L2

T2

L2

GRL

LE ( - )

LE ( + )

0Vp

220Vp

380Vp

48Vs
0Vs 60Vs
110Vs
0Vp 220Vp

KCB

L1

T1

KCR

14

KRFF

QIG
6A

L1

T3

L3

L3

11

L3

T1

L2

T3

L1

T3

L1

T2

KRFF

T1

L3

T1

R
S
T

L2

T3

KCL

KCS

T2

R S T U V W U1 V1 W1 t

GRF

TRM

T2

KCS KCB

80Vs
110Vs

T2

KCR KCL

TS

A1

1 2 3 4 5

0Vs

KCB
A2

11

KSG
14

k
i
h
g
f
e
d
c
b
a

16
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

20Vs

91 107216

32
31
30
29
28
27
26
25
24
23
+24Vdc 22
L+ 21
20
0Vdc 19
L- 18
17

MicroBASIC

20Vs

CCS

BYT11-1000

* Dipende dal tipo di pesacarico


** Solo con pattino retrattile

TS1
TS2
206
204
0
220

MIEPMB

Pag. 122

V 2.1, SET .03

Locale Macchina
5.1

SCHEMI ELETTRICI GENERALI


CAPITOLO 5

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Di seguito vengono illustrati alcuni schemi elettrici standard a completamento delle informazioni fornite dallo schema
elettrico che viene fornito assieme al quadro.

5.1.1 Quadro di manovra

5.1.1.1 Impianto a 1 velocit

KCM

KCB

61(21)

62(22)

KCS

61(21)

62(22)

62(22)

61(21)

0Vs
20Vs

20Vs

ST
0

LE ( - )

Us
98 97 A1 A2

GRL
LE ( + )

TS

ON

max
min

PIN 103
A1

A2

KSG

0Vs
20Vs
60Vs

48Vs

80Vs
110Vs

T2

L2

T2

0Vp

220Vp

380Vp

48Vs
0Vs 60Vs
110Vs
0Vp 220Vp

14

11

KRFF

QIG
6A

L1

T3

L3

L3

T1

KRFF

L1

T3

R
S
T

T3

L3

KCS

L2

T3

KCB

L1

T2

SM

KCM

T1

R S T U V W t

GRF

TRM

13

14

KCS KCB KCM

L2

A2

KRLE

**
A1

A1

KCM
A2

RVAR
36V
1

14

A1

KCS
A2

11

24

KRLE

21

1 2 3 4 5

11

**

BYT11-1000

0Vp 0Vs
48Vs
220 60Vs
Vp 110Vs

A
KSG

20Vs
+24 60Vs 220
Vcc 110Vs Vp
0Vcc 0Vs 0Vp

A1

14

A2

KCB

32
31
30
29
28
27
26
25
24
23
+24Vdc 22
L+ 21
20
0Vdc 19
L- 18
17
k
j

i
h
g
f
e
d
c
b
a

91 107216

TS1
TS2
206
204
0
220

MIEPMB

Pag. 123

V 2.1, SET .03

16
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

CCS

Alla bottoniera

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.1.1.2. Fune a 2 Velocit

MicroBASIC

K1

61

62
61

11

KRNS

14

Us

0Vs
20Vs

20Vs

A1 A2

ST

98 97

A1

A2

KRNS

TS

ON

max
min

PIN 103
A1

KSG
A2

48Vs

0Vs
20Vs
60Vs
80Vs
110Vs

13

K1
14

14

EXT

TRM

0Vp
220Vp
380Vp

L2

T3

L3

GRF

L1

T2

0 Vdc

QIG
6A

7
MK2P
KRFR
24 Vdc
2

0Vs 0Vp
48Vs 220
60Vs
110Vs Vp

53

5 Vdc

K2

11 MB

24 Vdc
+

LE-

KRFR

T1

L3

1
1

L2

T3

KRFR

L1

T2

T1

LE+

GRL

BYT11 - 1000

t U V W B1 B2

K2

13

A2

RVAR
36V

62

A1

A2

KRSE

K2

A1

A2

KRNS

**
A1

KRLE

A1

A2

K2

208

20Vs
+24 60Vs 220
Vcc 110Vs Vp
0Vcc 0Vs 0Vp

KRSE

3VFMAC1

KSG
11

1 2 3 4 5

A1

A2

K1

34
35

14

R S T

14

32
31
30
29
28
27
26
25
24
23
+24Vdc 22
L+ 21
20
19
18
17

0Vdc
L-

MicroBASIC

K1

53

24

37

36

19

18

17

16

15

14

13

12

11

C2+

C1-

C1+

CE +
CE -

U
V
W
C1
C2
R
S
T
B1
B2

C2-

C6

12

KRREV

KRNS

11

COND

54 54

MicroBASIC A

KRET

21

KRSE 12

+ 24 Vdc

Solo con
encoder
industriale

C1+

11

KRLE

C1-

i
h
g
f
e
d
c
b
a

91 107 216

**

TS1
TS2
206
204
0
220
0Vp 0Vs
48Vs
220 60Vs
Vp 110Vs

C2+

BYT11-1000

* Dipende dal tipo di pesacarico


** Solo con pattino retrattile

12 MB

C2-

KRL3

20

C3

20
(+)

21
(-)

21

3VFMAC1 - 5

22

23

22
23
( IN1 ) ( IN2 )

Solo con
encoder
magnetico

MIEPMB

Pag. 124

V 2.1, SET .03

16
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

CCS

Alla bottoniera

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.1.1.3. Fune con variatore di Frequenza VVVF

GRL

62(22)

LELE+

61(21)

A1

A
54(14)

KCE

53(13)

11

KVD

A2

KRLE

min

max

KCM

ON

**

A2

A1

ST
97

Us

**

98

14
24

KRLE

11
21

BST

11

KCT

62(22) 62(22) 61(21) 12

KCE

12

KVR

61(21)

1 2 3 4 5

TS

0Vp 0Vs
48Vs
220 60Vs
Vp 110Vs

20Vs

0Vs

TRV

RVAR
36V

0Vs

20Vs
48Vs
60Vs
80Vs
110Vs

20Vs
+24 60Vs 220
Vcc 110Vs Vp
0Vcc 0Vs 0Vp

A1

KCE
A2

20Vs

QIB
6A
1

72

A1

KCT
A2

A2

A1

KVD

A2

A1

KVR

71

KCE

BP
+
12V
- 1.2A/h

A1

KCM
A2

11

KSG
14

91
91 107 216

BY255

A1

KSG
A2

0Vs
20Vs
48Vs
60Vs
80Vs
110Vs

GRV

TRM

0Vp

VN 1K5
12Vdc

220Vp

TRV

380Vp

14

TRM

0Vs

11

0Vs

L2

T3

L3

L1

T2

12

11

KRL

L2

T3

L3

32

A2

A1

KRL

PIN 207

KRFF

QIG
6A

L1

T2

KRFF

T1

KCE

48Vs 60Vs

L3

T1

L2

T3

KCT
L1

T2

KCM

T1

R S T U V W X Y Z

PIN 103

FV

32
31
30
29
28
27
26
25
24
23
+24Vdc 22
L+ 21
20
0Vdc 19
L- 18
17
k
j

i
h
g
f
e
d
c
b
a

16
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

CCS

* Dipende dal tipo di pesacarico


** Solo con Pattino Retrattile

BYT11-1000

280
240
206
205
204
0
220

MIEPMB

Pag. 125

V 2.1, SET .03

Alla bottoniera

TS1
TS2
281

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.1.1.4. Oleodinamico Avviamento Stella/Triangolo

MicroBASIC

BYT11-1000

A2

A1

KVD

11

11

A2

**
0Vp

0Vs

Us

220 48Vs
Vp 60Vs
110Vs

ST

97

A1

A2

11

24

14

KRLE
21

ON

max
min

GRL

LE ( + )

LE ( - )

L3

L3

0Vs
TRM

TRM

L2

L2

T3

T3

L1

T2

T1

T2

L1

T1

KRFF
S

M-2

0Vp

220Vp

380Vp

0Vs

48Vs

QIG

11

KRFF

14

PIN 103

KSG

A1

A2

60Vs

TRV

SM

MIEPMB

12

KRL
1K5

KRL
A1

PIN 207

TRV

98

0Vs
20Vs
48Vs

GRV

0Vs
20Vs
48Vs

20Vs

BP
12V 1.2A/h

0Vp

TS
3

60Vs
80Vs
110Vs

FV

60Vs
80Vs
110Vs

240

QIB

0Vs

A1

A2

**KRLE

53(13)

54(14)

KCM

12

280

20Vs
220
+24V 60Vs
Vp
110Vs

A1

0Vdc

A1

A2

KCM

62(22) 11

KCG KVR

62(22)

KCM

A2

61(21)

KCG A

12

61(21)

RVAR
2

A2

11

205

KVR KVD
A1

14

KSG

206

32
31
30
29
28
27
26
25
24
23
22
21
20
19
18
17

281

91 107 216

M- *

TS2

BYT11-1000

* Dipende dal tipo di pesacarico


** Solo con Pattino Retrattile

BYT11-1000

0Vs

20Vs
TS1

k
i
h
g
f
e
d
c
b
a

16
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

CCS

Alla bottoniera

204
BY255

Pag. 126

V 2.1, SET .03

220

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.1.1.5. Oleodinamico Avviamento Diretto

MicroBASIC

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

5.1.2. Morsetti in locale macchina

<

Fune a 1 velocit

TS1 TS2 206 204 0 220

Interruttori
generali

1
RTE

<

M
3

Alimentazione
Forza Motrice

Fune a 2 velocit

TS1 TS2 206 204 0 220

W U1 V1 W1

Alta Velocit
Interruttori
generali

1
RTE

<

M
3~

Alimentazione
Forza Motrice

Bassa velocit

Fune con variatore di frequenza VVVF

+ - C1+C1- C2+C2-

TS1 TS2 206 204 0 220

CENC

Interruttori
generali

1
RTE

M
3

Alimentazione
Forza Motrice

V 2.1, SET .03

Pag. 127

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

<

Oleodinamico avviamento diretto

TS1 TS2 281 280 240 206 205 204 0 220

220Vac

SO
YE

YS

STS

Interruttori
generali

YR

M
3

YD
RTE

<

Alimentazione
Forza Motrice

Oleodinamico avviamento stella/triangolo

TS1TS2281 280240206205204 0 220

W X

220Vac
SO
YE

YS

STS

Interruttori
generali

YR

M
3

YD

Alimentazione
Forza Motrice

RTE

Termistori

Freno

Contatto sovrapressione

STS

Sonda temperatura olio


Elettrovalvola

Ventilazione forzata

V 2.1, SET .03

SO

Pag. 128

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Filtri sul quadro di manovra
Per un funzionamento corretto della scheda sono installati sul quadro alcuni filtri antidisturbo.
Giallo / Verde

0Vs

0Vp

L3-CG/CM
T-RFF

48Vs

L2-CG/CM
S-RFF

60Vs

220Vp

A
A2

80Vs
110Vs

380Vp

COLLEGAMENTO DEL FILTRO SUL PRIMARIO


DEL TRASFORMATORE DI MANOVRA

ROSSO

NERO

204

205
204

206
204
U

ROSSO

ROSSO

205

ROSSO

FV

AZZURRO

VERDE

ARANCIONE

ROSA

ARANCIONE

295
240

AZZURRO

FILTRO BOBINA
TELERUTTORI

281

AZZURRO

COLLEGAMENTO DEL FILTRO DI


RETE IMPIANTO OLEODINAMICO

COLORE = X

AZZURRO

LE+
LE-

AZZURRO

206

A1

20Vs
L1-CG/CM
R-RFF

AZZURRO

V W

FILTRO
OPERATORE TRIFASE

FILTRO FRENO

+
2W

X-

FILTRO
VALVOLE

FILTRO
PATTINO

220 Kp
400 V

UF5408

VERDE - 470 ohm 220V - ROSSO


ROSA - 220 ohm 110V - ROSSO
GIALLO - 100 ohm 60V - ROSSO
X - DIPENDE DALLA TENSIONE DEL FRENO

TIPO B - FILTRO TRASFORMATORE TRIFASE


E OPERATORE TRIFASE
220 Ohmios 100 Kp
2W
400 V

NERO

ROSSO

AZZURRO

VERDE

ROSA

AZZURRO
AZZURRO

FV

TIPO D - FILTRO PATTINO RETRATTILE


UF5408

FILTRO VALVOLE

(+) ROSSO

(-) ARANCIONE
UF5408

V 2.1, SET .03

Pag. 129

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.1.3. Collegamenti della scheda Microbasic.
Connettore CC1: Chiamate di Cabina
109

111

112

109:
111-120:
+24:
A,B,C,D:

113

114

115

116

117

118

119

120

+24

120

+24

102

220

103

218

103

Comune pulsanti di cabina (+24)


Chiamate e Prenotazioni di cabina
+24 Vcc Alimentazione Display , sensori ecc.
Uscite segnali display binario

Connettore CH1: Chiamate Esterne


110

111

112

110:
111-120:
+24:
A,B,C,D:

113

0 Vdc

00

0 Vdc:
+24/2:
+24/208:
208/111:
208/11X:
+24/203:
207/0Vdc:
105/106:
220/102:
+24/9:
t:
217/0Vdc:
218/0Vdc
103/00

115

116

117

118

119

Comune pulsanti esterni (+24)


Chiamate e Prenotazioni esterne
+24 Vcc Alimentazione del display,rifasatori ecc.
Uscite segnali display binario

Connettore CC2 :
2

114

203

Collegamenti di cabina
106

207

105

217

+12F

208

Comune negativo , prenotazioni , ecc.


Circuito fotocellula, costola mobile, pulsante riapertura porte.
Commutatore di manutenzione.
Pulsante di manutenzione discesa
Pulsante di manutenzione salita
Contatto impulso di rallentamento sensore 325 / 327
Contatto di fermata o zona di sicurezza
Contatto porte di cabina
Serie dei circuiti di sicurezza sulla cabina.
Chiave manovra pompieri
Morsetto di messa a terra (da scollegare durante le prove di isolamento)
Freccia direzione salita 24 Vdc
Freccia direzione discesa 24 Vdc
Circuito di sicurezza di ripescaggio a porte aperte.

Connettore CH2: Collegamenti nel vano


213

217

218

213:
217:
218:
215:
294:
214:
104/105:
220/103:
226/0Vdc:
228/0Vdc:
+24/10:
t:
103/104:
5/0Vdc:

V 2.1, SET .03

215

294

214

105

0Vdc

104

226

220

228

10

Comune luminose
Freccia direzione salita
Freccia direzione discesa
Segnalazione occupato
Segnalazione disponibile
Segnalazione porta aperta
Serie del circuito dei catenacci
Serie dei circuiti di sicurezza nel vano
Rifasatore inferiore
Rifasatore superiore
Chiave manovra pompieri al piano
Morsetto di messa a terra (da scollegare durante le prove di isolamento)
Serie dei contatti di accostamento
Contatto di fermata demergenza (solo oleodinamico alla prima fermata)

Pag. 130

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Connettore CC3:
0Vp

223

Comando operatore

222

0Vp/221:
221/222:
223:

221

Alimentazione 220 Vac


Comando di chiusura (Operatore Reveco e Corrente continua MP)
Comando di apertura. in serie al contatto limite chiusura porte

Connettore P1 di cablaggio del quadro


1

<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<
<

10

11

12

13

14

15

16

1: Ingresso tensione di alimentazione delloperatore 220Vp (primario del trasformatore TRM)


2: Ingresso tensione di alimentazione delloperatore 0Vp (primario del trasformatore TRM)
3: Entrata dei contatti di controllo dei teleruttori (24Vdc)
4: Entrata dei contatti di controllo dei teleruttori (24Vdc)
5: Collegamento a terra della scheda (da scollegare durante le prove di isolamento)
6: Non utilizzato
7: Uscita segnale di comando teleruttore discesa ( 0Vs)
8: Ingresso serie dei circuiti di sicurezza (110Vs)
9: Uscita segnale di comando teleruttore di salita ( 0Vs)
10: Ingresso tensione di alimentazione 20Vs (secondario del trasformatore)
11: Uscita segnale di comando Alta Velocit ( 0Vs)
12: Ingresso serie dei circuiti di sicurezza (110Vs)
13: Uscita segnale di comando del teleruttore Bassa Velocit ( 0Vs)
14: Ingresso tensione di alimentazione 0Vs (secondario del trasformatore di manovra TRM)
15: Ingresso tensione di alimentazione 110Vs (secondario del trasformatore di manovra TRM)
16: Uscita segnale luminosa di occupato spaciale (24Vdc)

Connettore P2 di cablaggio del quadro


a

<
<
<
<
<
<
<
<
<

a: Uscita segnale di comando dei teleruttori (0Vs), solo oleodinamico KCG per avviamento diretto
oppure KCM per avviamento stella/triangolo.
b: Ingresso segnale sovraccarico (24Vdc)
c: Uscita segnale di comando dei teleruttori (0Vs), solo oleodinamico KCM per avviamento diretto
oppure KCT (teleruttore triangolo) per avviamento stella/triangolo.
d: Ingresso segnale carico completo ( 24Vdc)
e: Uscita segnale di comando dei teleruttori (0Vs), solo oleodinamico KCE (teleruttore stella)
f: Uscita segnale di sovraccarico (0Vdc) *
g: Uscita segnaledi carico completo (0Vdc) *
h, i, k: Uscite ausiliarie ( 0Vdc) *
j: Ingresso segnale di sovratemperatura nel locale macchina (24Vdc)

Connettore P3 di cablaggio del quadro


17

18

<
<
<
<
<
<
<

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

17: Non utilizzato


18: Ingresso tensione delle luminose 0Vdc (solo se diversa dallo standard a 24 Vdc)**
19: Uscita 0Vdc
20: * (24Vdc)
21: Ingresso tensione delle luminose 24Vdc (solo se diversa dallo standard a 24 Vdc)**
22: Uscita alimentazione 24Vdc
23: Ingresso tensione delle valvole 48, 60, 110Vdc (solo impianto oleodinamico)

V 2.1, SET .03

Pag. 131

MIEPMB

32

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

24: Uscita comando teleruttori 0Vs (solo impianto oleodinamico)


25: Comando valvola di salita (avviamento diretto) ,valvola stella triangolo (avviamento stella/triangolo)
26: Ingresso tensione delle valvole per oleodinamico (solo se diverse da 110 Vdc)
27: Fine dei circuiti di sicurezza 110 Vs (comune teleruttori o elettrovalvole)
28: Ingresso comune delle valvole 0Vdc (solo oleodinamico)
29: Uscita comune delle valvole 0Vdc
30: Uscita comando della valvola di emergenza +12Vdc
31: Uscita carica batteria 0Vdc
32: Uscita carica batteria 12Vdc

** Solo se la tensione delle luminose diversa da 24 Vdc


5.2. Installazione sulla cabina
5.2.1. Bottoniera di cabina
CB_x

PCP
3'

3'

CB_x

24Vdc

FSC
FSC

FSC

Pulsante chiusura porte

Chiave fuori servizio

24Vdc

CB_x
INT

INT

Citofono

INT

INT

SAL

2/ contatto del pulsante dallarme

CBTF
TFN

TFN

TFN

TFN

P25

P24

FONOMAC

TLF

Telefono FONOMAC

U37

CB
LED+

LED+

L+

L+

C-

C-

AL1

AL1

AL2

AL2

PAP2

PAP2

0Vdc

0Vdc

111

111

11x

11x

217

217

218

218

+24

+24

9BB'

9BB'

2C

2C

LED+
C-

Pulsante di allarme
PAP

Pulsante apriporta

Pulsante manutenzione salita


collegato alla seconda fermata

BB
SPC1
SPC2

CB1

SPC3

109

109

111

111

112

112

113

113

114

114

115

115

116

116

117

117

SPC8

118

118

SPC9

119

119

120

120

+24

+24

CBS

Luce demergenza

L+
SAL

SPC4
SPC5
SPC6
SPC7

SPC10

HRL1
HRL2
HRL3
HRL4
HRL5
HRL6
HRL7
HRL8
HRL9
HRL10

Luminosa e buzzer
del sovraccarico
A B C D (- +) (- +) -

91

91

107

107

216

216

Display
0Vcc
+24
91
107

Al pesacarico

* Dipende da tipo di pesacarico. Consultare il capitolo 5.4.4.

V 2.1, SET .03

Pag. 132

MIEPMB

MANUALE TECNICO

INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC


5.2.2. Bottoniera di manutenzione

CR2

CAR

CR3

CRTF

LE+
LE-

M2 Operatore

TFN
TFN

M2

0Vp
223
222
221

M4

211
212

M2

2
OVdc
203
106
207
105
217
208
102
9
220
t
218

M13

Contatto porte di cabina

H13
2
OVdc
203
106
207
105
217
208
102
9
220
t
218

H2
211
212

H4

H2

H2

0Vp
223
222
221

TFN
TFN

TFN
TFN

Pattino Retrattile

0V +24 NO COM NC

222 REV

TC

OV +24 OUT

STOP

SIR

0V +24 OUT

Si pu utilizzare luscita NC o NA
in funzione del tipo di fotocellula

STOP

SIR
SPRB
SPRS

SPRB

STRS

Costola mobile

LED+
L+
CAL1
AL2
PAP2
OVdc
B/111
S/11X
t
217
218
+24
9/BB'
2C
-

+24
203
0Vdc
207

Luce cabina

H16 - CB

H4 - CF

Alla fotocellula

Alla bottoniera
di cabina

Al sensore magnetico
(dipende dal tipo
di impianto)

Contatto apparecchi di sicurezza

Contatto allentamento funi

MIEPMB

Pag. 133

V 2.1, SET .03

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.3. Sensori Magnetici.
Sensori magnetici sul tetto della cabina normalmente utilizzati per il cambio di velocit o fermata.
Di seguito sono raffigurarti quelli standard in funzione del tipo di impianto.
324

325

Impianto a fune
a 2 velocit
e VVVF

Impianto a fune
a 1 Velocit
(Anche secondo impulso
di rallentamento con il
cambio 2C VVVF)

0Vdc
(+) 24

(+) 24

203

Nero
Azzurro
Rosso

De caja revisin

0Vdc
203
(+) 24

203

0Vdc

207

Verde
Nero
Azzurro
Rosso

Bott. di
manutenzione

207
0Vdc
203
(+) 24

Bott. di
Manutenzione

327

328

Impianto
Oleodinamico
0Vdc

XE

XFS

0Vdc

(+) 24

(+) 24

5.2.3.1 Luce cabina


211 Luce fissa

Rosa
Nero

XE
0Vdc

Marrone
Nero
Bianco
Rosso

XFB
0Vdc
XFS
(+) 24

Bott. di
manutenzione

211T Luce temporizzata in cabina

M2 CAR

203

0Vdc XFZS

XFB

Verde
Nero
Azzurro
Rosso

XFZS
0Vdc
203
(+) 24

Bott. di
manutenzione

212 Comune Luce

Cavo in gomma
Lampade
in cabina

211
212
Bott. di manutenzione

V 2.1, SET .03

Pag. 134

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.4. Tipo di operatore
5.2.4.1. Alimentazione 220 Vac + segnale pattino

Un ingresso
Scheda microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

CC3
0Vp223222 221

CR3
0Vp
223
222
221

Cavo
flessibile

Bottoniera di
manutenzione
CR3
Arancione
0Vp
223 Rosso
222 Nero
221

Operatore

0Vp
221
222
221

M~

Doppio ingresso
Scheda microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

CC3
0Vp223 222 221
Bottoniera di manutenzione
Operatore 1

CR3
0Vp
223
222
221

Cavo
flessibile

CDE-1
222
222
0Vdc
+24
0Vp
222
2

CR3
Arancione

0Vp
223
222
221

Rosso
Nero

CDE-1

0Vp
221
222
221

Operatore 2

222
222
0Vdc
+24
0Vp
222
2

Arancione
Rosso
Nero

0Vp
221
222
221

M1
~

M2
~

Cavo dal BOX


doppio ingresso

V 2.1, SET .03

Pag. 135

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.4.2. Monofase

Un ingresso
Scheda microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

CC3
0Vp223222221

CR3

CR3

0Vp
223
222
221

Azzurro

0Vp
223
222
221

Rosso

FCAP
FCCP

Nero

M~

Doppio ingresso
Scheda microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

CC3
0Vp223 222 221

Bottoniera di manutenzione

0Vp
223
222
221

Cavo
flessibile

Rosso

0Vp
223
222
221
CR3

Azzurro

CDE-1
1
1

2
2

FCCP

Nero

CR3
Azzurro

222
223
222
0Vp
+24
0Vdc
221
223
223
222

FCAP

CDE-1

Rosso

222
223
222
0Vp
+24
0Vdc
221
223
223
222

Nero

FCAP
FCCP

Operatore 1

M1
~
Operatore 2

M2
~

2
2

Cavo dal BOX


doppio ingresso

V 2.1, SET .03

Pag. 136

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.4.3. Corrente continua non standard

Un ingresso

Quadro di manovra

Scheda Microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

12Vs
0Vs 20Vs
48Vs

0Vp 223 222 221

22

22

21

21

A1

A1

~2

~1

KCAP

KCCP

L1

L2

T1

T2

KCCP

KCAP
A2

L1

L2

T1

T2

KCCP

KCAP

A2

0Vp 233 234237 U1 V1 W1


CDE-1

CDE-1
0Vp 233 234237 U1 V1 W1

Bottoniera di manutenzione
Arancione
Arancione

Cavo flessibile

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1
CR3'

FCCP1

220~

Grigio
Grigio

FCAP1

Nero
Rosso

CR3'

M
Operatore

V 2.1, SET .03

Pag. 137

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Doppio ingresso
Quadro di manovra
Scheda Microbasic

0Vs

12Vs
20Vs
48Vs

0Vs

12Vs
20Vs
48Vs

~2

~1

~2

~1

0Vp 223 222 221


CC3
CC3
0Vp 223 222 221

L1
KCAP2

21

L1

T2

L1
KCAP1

T1

21
KCCP2

L2

KCCP2
T1

KCAP2

L2

T2

21
KCAP1

L2

L1

L2

T1

T2

KCCP1
T1

T2

21
KCCP1

22

22

22

22

A2

A2

A2

A2

KCCP2

KCAP2

KCCP1

KCAP1

A1

A1

A1

A1

231 235 U2 V2 W2 0Vp 233 234 237 U1 V1 W1


CR3'

CR3'
231 235 U2 V2 W2 0Vp 233 234 237 U1 V1 W1
Arancione
Grigio

CR3'
231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Cavo flessibile

FCCP2
FCAP2

Arancione

CR3'
231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

Grigio
Nero

0Vac

M2

Rosso

220Vac
Arancione
Grigio

FCCP1
FCAP1

Arancione

CDE-1
235'
0Vdc
+24
234
237'

Grigio

CDE-1

Nero

235'
0Vdc
+24
234
237'

M1

Rosso

Cavo dal BOX


doppio ingresso

V 2.1, SET .03

Pag. 138

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.4.4. Trifase

Un ingresso

Quadro di manovra

Scheda microbasic

0Vp 223 222 221


CC3

0Vp 223 222 221

L1
22

22

21

21

A1

A1

A2

A2

T1

KCAP

KCCP

L2

L3

96 KCAP

L1

L2

L3

T1

T2

T3

KCCP
T2

T3

95
RTP

KCCP

KCAP

RTP

0Vp 233 234237 U1 V1 W1


CC3'

CC3'
0Vp 233 234237 U1 V1 W1
Bottoniera di manutenzione
Arancione
Arancione

Cavo flessibile

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

0Vp
233
234
237
U1
V1
W1
CR3'

V 2.1, SET .03

FCCP1

220~

Grigio
Grigio

FCAP1

Nero
Rosso

CR3'

M~

Azzurro

Pag. 139

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Doppio ingresso
Quadro di manovra

Scheda microbasic

0Vp 223 222 221

RTP

CC3

0Vp 223 222 221

L1
22

22

96

KCAP2

KCCP2

RTP

21

21

A1

A1

A2

A2

22

21

A1

A1

A2

A2

L1

L3

L2

T2

T3

L1

L3

KCCP1
T1

21

L2

KCAP1

KCAP1

KCCP1
95

KCCP2

KCAP2

22

L2

L3

T1

T2

T3

L1

L2

L3

T1

T2

T3

KCCP2

KCCP2
T1

T2

T3

KCCP1

KCAP1

231 235 U2 V2 W2 0Vp 233 234 237 U1 V1 W1


CR3'

CR3'
231 235 U2 V2 W2 0Vp 233 234 237 U1 V1 W1

Bottoniera di manutenzione

FCCP2

Arancione

FCAP2

Grigio

Cavo flessibile

231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1

231
235
U2
V2
W2
0Vp
233
234
237
U1
V1
W1
CR3'

Arancione
Grigio
Nero
0Vac

Rosso
Azzurro

220Vac

FCCP1

Arancione

FCAP1

Grigio

CR3'

M2
~

Arancione
Grigio
Nero
Rosso
Azzurro

Cavo dal BOX


doppio ingresso

235'
0Vdc
+24
234
237'

235'
0Vdc
+24
234
237'
CDE-1

V 2.1, SET .03

M1
~

CDE-1

Pag. 140

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.2.5 Fotocellula Standard
5.2.5.1 Fotocellula Tipo TELCO ( NPN ) con uscita NO.
SMT 3000
Marrone

PROIETTORE (SMT-3000)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: 0V (GIALLO)

Nero

Azzurro

Campo di funzionamento da 0 a 1.5m


SMR- 3106
Marrone

RICEVITORE (SMR-3106)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: OUT

Nero

Azzurro

NPN NC / NO

A. Collegamento fotocellula Telco 24Vdc Standard un ingresso.


Tubo

PAP 2

Verde
Verde

0Vdc +24Vdc

Verde

Costola Mobile
Operatore

0V +24 NO COM NC

M3
0 V +24 OUT

222REV

XF1

H3
0 V +24OUT

OUT
+24
0V

Nero
Marrone
Azzurro

+24
0V
0V

Marrone
Azzurro
Giallo

Bottoniera di Manutenzione

RICEVITORE (SMR-3106)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: OUT
PROIETTORE (SMT-3000)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: 0V
NOTA. IL FILO GIALLO NON
DEVE ESSERE COLLEGATO

V 2.1, SET .03

Pag. 141

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

0Vdc

+24Vdc

0V +24 NO COM NC

M3
0V +24 OUT

222REV

XF1

H3
0V +24 OUT

CDE-2
OUT2
OUT
OUT1

OUT2
OUT
OUT1

Nero

BOX
DOPPIO
INGRESSO

M4

Bianco
Rosso

H4

Viola
Nero
Rosa

Verde

PAP 2

Costola Mobile
Operatore 1

Verde

Rosso
Bianco

XF1

Rosa

OUT
+24
0V

OUT
+24
0V

M3

Rosso
Bianco

H3

OUT
+24
0V

OUT
+24
0V

OUT
+24
0V

M3

OUT
+24
0V

Verde

Costola mobile
Operatore 2

Verde

Fotocellula 2

+24
0V
0V

H3

RICEVITORE (SMR-3106)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: OUT
PROIETTORE (SMT-3000)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: 0V (GIALLO)

+24
0V
0V

XF2

Viola

Fotocellula 1

RICEVITORE (SMR-3106)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: OUT
PROIETTORE (SMT-3000)
MARRONE: +24V
AZZURRO: 0V
NERO: 0V (GIALLO)

NOTA:Il filo giallo NON DEVE mai essere collegato

Bott. di manutenzione

5.2.5.2. Fotocellula ad infrarossi (contatto di scambio)


Con questo tipo di fotocellula il contatto andr collegato in serie al circuito 2- PAP.
A. Un ingresso

Tubo delloperatore
Verde

PAP2

Costola mobile

2
Verde

+24
0Vdc

Bianco/blu

Bianco

CEL

Verde
+24
CEL
CEL
0Vdc

Bottoniera di manutenzione

V 2.1, SET .03

Pag. 142

Fotocellula
+24
CEL
CEL
0Vdc

+24Vdc
0Vdc

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B. Doppio ingresso

PAP2

Verde

PAP2'
+24

Verde

Bianco/blu

0Vdc

Costola mobile operatore 1

Verde

PAP2'

+24Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

Bianco

Fotocellula 1

0Vdc

Verde

Verde

Costola mobile operatore 2

Verde

Fotocellula 2

+24

Bianco/blu

0Vdc

Bianco

+24Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

+24
CEL
CEL
0Vdc

0Vdc

Bottoniera di manutenzione

5.2.6 Tipo del Box Doppio Ingresso.


In funzione del tipo di fotocellula e operatore sono disponibili diversi box per il doppio ingresso.
Nella tabella seguente sono indicati tutti i tipi di box doppio ingresso:
FOTOCELLULA
OPERATORE

FOTOCELLULA TELEMECANIQUE
CON CONTATTI DI SCAMBIO

FOTOCELLULA TELCO 24VdC COLLEGATA ALLA


BOTTONIERA DI MANUTENZIONE

OPERATORE REVECO o C.C. (MP)


CON SEGNALE PATTINO

DEL - 1

DEL - 2

DEL - 3

DEL - 4

DEL - 5

DEL - 6

OPERATORE
TRIFASE

DET - 1

DET - 2

DET - 3

DET - 4

DET - 5

DET - 6

OPERATORE
MONOFASE

DEM - 1

DEM - 2

DEM - 3

DEM - 4

DEM - 5

DEM - 6

V 2.1, SET .03

Pag. 143

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

A. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEL-1 o DEL- 4 per operatore Reveco o C.C. (MP).
M - 6 ( CDE - 1 )

2221
0 Vp

Fot. Abilitata

1
2

22 21 24 14 11 12

PAP2

Fotocellula
ad infrarossi

RDE

RDE

M-4 (CDE-2)
DEL 1

PDE - 01
31-PDE 01

G2R-2C
24 Vdc

31,34-PDE 01

RDE

G2R-2C
24 Vdc

RCEL

PAP2'
42-PDE 01
2

31 34 41 42

M-4 (CDE-2)
DEL 4
OUT2

Fotocellula
TELCO

OUT
OUT1

A 0Vdc

Viola
Nero
Rosa

L operatore 1 lavora ad alcuni piani


(Operatore principale)
Loperatore 2 lavora ai restanti piani.
Posizionare i magneti dove deve
lavorare solo loperatore 2.

MAC 324

C - 324
M-3
H-3
203

0Vdc
203

+24

+24

0Vdc

OP 2

OP 1

RCEL

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

+ 24
0Vdc
222
2222

Segnale

Rosso
Arancio
Rosso
Bianco
Rosso
Rosso

NO

B. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEL-2 o DEL- 5 per operatore Reveco o C.C. (MP).
M - 6 ( CDE - 1 )

Segnale

2221

Fot. Abilitata

0Vp

+24
0Vdc
222
2222

1, 2

RDE

RDE

RCEL

31 34 41 42

M-4 (CDE-2)
DEL 5

G2R-2C
24 Vdc

OP 1

OP 2

A 0 Vdc

OUT2

Fotocellula
TELCO

OUT

L operatore 1 lavora sempre.


(Operatore principale)
L operatore 2 lavora ad alcuni piani
assieme alloperatore 1.

OUT1

MAC 324

C - 324
M-3
H-3
0Vdc

V 2.1, SET .03

RCEL

G2R-2C
24 Vdc

PAP2
PAP2' 41-PDE 01
42-PDE 01
2

Fotocellula
ad infrarossi

RDE

PDE - 01

M-4 (CDE-2)
DEL 2

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

22 21 24 14 11 12

203

0Vdc
203

+24

+24

Posizionare il magnete ai piani dove


devono lavorare assieme i due operatori.

NO

Pag. 144

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
C. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEL-3 o DEL-6 per operatore Revecp o C.C (Mp).
Segnale

M - 6 ( CDE - 1 )

Fot. Abilitata

2221
0Vp

Alla bottoniera di manutenzione

+24
0Vdc
222
2222

22 21 24 14 11 12

A1

A2

1, 2

22 21 24 14 11 12

A2
RDE

RDE

RDE

PDE - 01

PDE - 02

31 34 41 42

24 Vdc

A1
RCEL

RDE

A 0 Vdc

G2R-2C
24 Vdc

A2

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale)
L operatore 2 lavora ad alcuni piani

OUT
OUT1

NO

C - 327

M-4

MAC 327

A1

OP 2

A 0 Vdc

OUT2

A2

OP 1

RCEL

31 34 41 42

A1

M-4 (CDE-2)
DEL 6

Fotocellula
TELCO

G2R-2C

G2R-2C
24 Vdc

RCEL

RCEL

RCEL

RDE

RCEL

G2R-2C
24 Vdc

RDE

Posizionare il magnete (A1) ai piani


dove deve lavorare solo loperatore 2.

H-4

FZS

FZS A2

0Vdc

0Vdc

203

203

+24

+24

A1

Posizionare il magnete (A2) ai piani dove deve


lavorare loperatore 2 assieme alloperatore 1.

NO

PDE - 01

PDE - 02

31 34 41 42

31 34 41 42

M-4 (CDE-2)
DEL 3
PAP2

Fotocellula
ad infrarossi

PAP2'
2

D. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEM-1 o DEM - 4 per operatore monofase 220 Vac.

Segnale

2221
2231
222
0Vp
+24
0Vdc
221
223
2232
2222

Fotocellula abilitata
1
2

22 21 24 14 11 12

RDE

M-4 (CDE-2)
DEM 1

PDE - 01
31-PDE 01

PAP2
31,34-PDE 01
PAP2'

G2R-2C
24 Vdc

RDE

RCEL

24 Vdc

42-PDE 01

M-4 (CDE-2)
DEM 4

31 34 41 42

A 0 Vdc

OUT
OUT1

MAC 324

OP 2

Loperatore 1lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale)
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani.

C - 324
M-3

OP 1

Posizionare i magneti dove deve


lavorare solo loperatore 2.

OUT2

Fotocellula
TELCO

V 2.1, SET .03

G2R-2C

RCEL

Fotocellula
ad infrarossi

RDE

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

M - 10 ( CDE - 1 )

H-3

0Vdc

0Vdc

203

203

+24

+24

NO

Pag. 145

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
E. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEM-2 o DEM - 5 per operatore monofase 220 Vac.
M - 10 ( CDE - 1 )

Segnale

2221
2231

1
A

+24
0Vdc
221
223
2232
2222

M-4 (CDE-2)
DEM 2

RDE

PDE - 01

PAP2
41-PDE 01
PAP2'

G2R-2C
24 Vdc

RCEL

RDE

G2R-1C
24 Vac
16 A.

OP 1

OP 2

OP2

OP1

RCEL

OP1

31 34 41 42

M-4 (CDE-2)
DEM 5

OP2

G2R-1C
24 Vac
16 A.

G2R-2C
24 Vdc

42-PDE 01

Fotocellula
TELCO

PDE - OP

RDE

1, 2

22 221OP2 24

22 21 24 14 11 12

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

222
0 Vp

Fotocellula
ad infrarossi

Fotocellula abilitata

OP1 12 14 0 Vp

A 0 Vdc

OUT2
OUT

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale).
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani
assieme alloperatore 1 .

OUT1

MAC 324

C - 324
M-3
H-3
0Vdc

0Vdc

203

203

+24

+24

Posizionare il magnete ai piani dove


devono lavorare assieme i due operatori.

NO

F. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DEM - 3 o DEM - 6 per operatore monofase 220 Vac.
M - 10 ( CDE - 1 )
2221
2231
222
0Vp

Segnale

RDE

RDE

RDE

M-4 (CDE-2)
DEM 6

RCEL

G2R-2C
24 Vdc

G2R-2C
24 Vdc

31 34 41 42

RDE

RCEL

RDE

RCEL

Fotocellula
TELCO

PDE - 02

A 0Vdc

RCEL

G2R-2C
24 Vdc

A2

1, 2

OP2

G2R-1C
24 Vac
16 A.

A2
A1

OP2
G2R-1C
24 Vac OP1
16 A.

OP 1

OP 2

OP1

RCEL

PDE - 01

RDE

A1

22 221 OP2 24

22 21 24 14 11 12

PDE - OP

22 21 24 14 11 12

G2R-2C
24 Vdc

Fotocellula abilitata
1

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

+24
0Vdc
221
223
2232
2222

31 34 41 42

A1

A 0Vdc

OP1 12 14 0Vp

A2

OUT2
OUT
OUT1

A2

NO

MAC 327

A1

M-4

C - 327

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale)
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani.
H-4

FZS

FZS A2

0Vdc
203

0Vdc
203 A1

+24

+24

Posizionare il magnete (A1) ai piani


dove deve lavorare solo loperatore 2.

NO

Fotocellula
ad infrarossi

M-4 (CDE-2)
DEM 3

PDE - 01

PDE - 02

31 34 41 42

31 34 41 42

Posizionare il magnete (A2) ai piani


dove deve lavorare loperatore 2
assieme alloperatore 1.

PAP2
PAP2'
2

V 2.1, SET .03

Pag. 146

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
G. Collegmento Doppio Ingresso Tipo DET-1 o DET-4 per operatore trifase.
M - 5 ( CDE - 1 )

Segnale

Fotocellula abilitata
1

22 21 24 14 11 12

M-4 (CDE-2)
DET1

RDE

PAP2
31,34-PDE 01
PAP2'

G2R-2C
RDE
24 Vdc

42-PDE 01

M-4 (CDE-2)
DET4

G2R-2C
24 Vdc

RCEL

RCEL

Fotocellula
ad infrarossi

RDE

PDE - 01

31-PDE 01

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

237'
234
+24
0Vdc
235'

31 34 41 42

OP 2

OP 1

A 0 Vdc

OUT2
OUT

Fotocellula
TELCO

OUT1

MAC 324

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale).
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani

C - 324
M-3
H-3
0Vdc

0Vdc

203

203

+24

+24

Posizionare il magnete ai piani dove


deve lavorare solo loperatore 2.

NO

H. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DET-2 o DET-5 per operatore trifase.


M - 5 ( CDE - 1 )

Segnale

237'
234
+24
0Vdc
235'

Fotocellula abilitata
1

1, 2

M-4 (CDE-2)
(DET 2)

Fotocellula
ad infrarossi

RDE

RDE

PAP2
PAP2'
2

PDE - 01
41-PDE 01
42-PDE 01

G2R-2C
24 Vdc

RCEL

RDE

G2R-2C
24 Vdc

M-4 (CDE-2)
(DET 5)

31 34 41 42

OP 2

A 0 Vdc

OUT2

Fotocellula
TELCO

OUT
OUT1

MAC 324

V 2.1, SET .03

RCEL

OP 1
RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

22 21 24 14 11 12

C - 324
M-3
H-3
0Vdc

0Vdc

203

203

+24

+24

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale).
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani
assieme alloperatore 1.

NO

Posizionare il magnete ai piani dove


devono lavorare assieme i due operatori.

Pag. 147

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
I. Collegamento Doppio Ingresso Tipo DET-3 o DET-6 per operatore trifase.
M - 5 ( CDE - 1 )

Segnale

22 21 24 14 11 12

RDE

RDE

M-4 (CDE-2)
DET 6

A2

1, 2

RDE

A2

RDE

PDE - 02
G2R-2C
24 Vdc

G2R-2C
24 Vdc

31 34 41 42

A 0Vdc

A1
RCEL

RDE

RCEL

RCEL

RCEL

RDE

RCEL

G2R-2C
24 Vdc

A1

22 21 24 14 11 12

PDE - 01

Fotocellula
TELCO

Fotocellula abilitata

G2R-2C
24 Vdc

OP 1

OP 2

RCEL

Alla bottoniera di manutenzione

237'
234
+24
0Vdc
235'

31 34 41 42

A 0Vdc

A1

A2

OUT2
OUT
OUT1

A2

NO

M-4

MAC 327
FZS
0Vdc

A1

C - 327

H-4
FZS A2
0Vdc

203

203

+24

+24

A1

NO

PDE - 01
M-4 (CDE-2)
DET 3

Fotocellula
ad infrarossi

V 2.1, SET .03

31 34 41 42

PAP2
PAP2'

PDE - 02
31 34 41 42

Loperatore 1 lavora ad alcuni piani.


(Operatore principale)
Loperatore 2 lavora ad alcuni piani.
Posizionare il magnete (A1) ai piani
dove deve lavorare solo loperatore 2
Posizionare il magnete (A2) ai piani
dove develavorare loperatore 2
assieme alloperatore 1.

Pag. 148

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.3. Installazione nel vano
5.3.1. Serie dei circuiti di sicurezza
5.3.1.1. Senza manovra elettrica di emergenza

220

PE

Nero

Nero

CH2
105 103

Marrone

XLV

SLVH

Contatto limitatore di velocit

STLH

Contatto tenditore del limitatore


(Solo con limitatore sulla cabina)

XTL

XCT

Verde / amarillo

Contatto botola
(solo in alcuni impianti)

SCTH

XFC

XCS

...

Contatto extracorsa superiore

SFS

105 104

Verde

SCE

PE
XCA

SP
SCE

Verde

Marrone

104

XCS
SCE

Verde

SP

Contatto di accostamento (SP) e catenaccio


(SCE) (Solo con porte semiautomatiche)

XCA
SCE

Contatto del catenaccio (SCE)


(Porte automatiche)

XFC

Contatto extracorsa inferiore


(solo impianto a fune)

SFI

XAM

Contatto ammortizzatori in fossa


(solo in alcuni impianti)

SAM
SAM

XTL
STLH

Contatto del tenditore


del limitatore in fossa

STOPF

XCTS

Nero

Stop in fossa

CTS

V 2.1, SET .03

Pag. 149

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.3.1.2. Con manovra elettrica di emergenza
CHA_

CH2

202 302 PE

105 104 103 220 PE


XTL

STLH

Contatto botola

Nero
Nero

Marrone

SCTH

Marrone

Contatto tenditore del limitatore


(Solo con limitatore sulla cabina)

XCT

XLV

XFS

XFI
XTL

STLH

SLVH

SFS

SFI

Contatto del tenditore


del limitatore in fossa

SAM

XAM

STOPF
XCTS
Stop in fossa

SAM

Contatto
limitatore
di velocit

Contatto
extracorsa
superiore

Contatto
extracorsa
inferiore

Contatto
ammortizzatore
in fossa

Verde

XCS

SCE
SP

Verde

CTS

XCS

SCE
SP

Verde

...

Contatto di accostamento (SP) e catenaccio (SCE)


(solo con porte semiautomatiche)

105 104

PE
XCA
SCE

XCA
SCE

Contatto dei catenacci (SCE)


(Porte automatiche)

V 2.1, SET .03

Pag. 150

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.3.2. Rifasatori

Rosso

Nero

CH1
+24

Viola

Bianco / blu

CH2
226 228 0Vdc

0Vdc
+24
228

0Vdc
+24
228

XAFS

0Vdc
+24
226

SAFS

0Vdc
+24
226

XAFI

SAFI

5.3.3. Bottoniera in fossa

Marrone

Azzurro

Marrone

Marrone

XAH
NCA NOA CA 212 211

Marrone

Giallo/Verde

Nero

Nero

CC2 CH1 CH2


208 +24 103 220

Arancione
Rosso

Viola

Viola

XTF
TFN TFN

TC
211

211

212
CA

212
CA

XCAF

NOA
NCA

NOA
NCA

SAHF

STOPF

220

220
103

103

XCTS

+24

+24

208

208

TFN
TFN

TFN
TFN

XTF

TFN

5.3.4. Bottoniere esterne


COLLETTIVA DISCESA

COLLETTIVA DISCESA + OCCUPATO

Rosso

B33
110

110

11-

11-

213

213

Azzurro

Rosa

Azzurro

Viola

Rosso

Viola

CH2
CH1
215 213 11_ 110

CH2 CH1
213 11_ 110

B01

110

SPEB_
VREB_

110

11-

11-

213

213

215

215

SPEB_
-

VREB_

VOCUP
+

COLLETTIVA DISCESA + FRECCE DI DIREZIONE

COLLETTIVA SALITA E DISCESA

110
11213

217

217

218

SPEB_
-

VREB_

218

VFS

V 2.1, SET .03

VFB

Pag. 151

Azzurro

B02

11-

Rosso

110
213

Bianco/blu

CH2
CH1
213 11_ 11_ 110

Viola

Azzurro

Viola

Rosso

Giallo

Grigio

CH2
CH1
218 217 213 11_ 110

110
11-

S01

110

SPEB_
SPES_

11-

3-

3-

213

213

VREB_
VRES_

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4. Circuiti di sicurezza
5.4.1. Serie dei circuiti di sicurezza
A. Senza manovra elettrica di emergenza.
Locale macchina

110 Vs

15
PCB
MICROBASIC

SAC

RMT1

FM

12

(2)

STLC

SLVC

105

Bott. di manutenzione
SCTC

SPRB

102

SCE

104

STOP

SIR

SAF

SPRS
STOPF

SCC

106

Cabina

(4)

SP

103

Porte di piano

(3)

(6)

(7)

STLH

SAM

SFI

SFS

SCTH

STLH

SLVH

(5)

(1)

Vano

PIN 103

220

B. Con manovra elettrica di emergenza


Vano

Locale Macchina
STOPF
110 Vs
15

FM

PCB
MICROBASIC
106

RMT1
5

SCC

105

(5)

(3)
STLH

12

Bott. di manutenzione

SCTH

STOP

SAF

SPRB

302

STOP'

(4)

SIR

STLH

202

Cabina
SCTC

STLC
402

SPRS

SCE

104

Porte di piano

SP

103

(6)

(7)

SAM

SFI

PIN 103

Vano

(1)

(2)

SFS

SLVH

SLVC
220
SPRS'

Cabina
SIR'

SAC
8
SPRB'

502

102

602

Bottoniera sul quadro di manovra

(1)
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)
(7)

Nel caso di limitatore di velocit nel vano.


Nel caso di limitatore sulla cabina.
Nel caso di tenditore del limitatore nel vano.
Nel caso di tenditore del limitatore sulla cabina.
Nel caso di doppio contatto del limitatore di velocit.
Nel caso di ammortizzatore in fossa.
Solo negli impianti a fune.

V 2.1, SET .03

Pag. 152

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4.2. Collegamento dei pulsanti di Chiamata.
Le chiamate esterne e le chiamate di cabina andranno collegate al quadro attraverso la linea nel vano o cavi flessibili
in funzione del tipo di manovra.
5.4.2.1 Collegamento dei pulsanti di Cabina.
A. Fino a 10 Fermate
(+24)
109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

+24

CC1

SPC10
KRL10

SPC9
KRL9

SPC8
KRL8

KRL7

SPC7

SPC6
KRL6

KRL4

KRL5

SPC5

SPC4

SPC3
KRL3

KRL1

KRL2

SPC1

SPC2

0Vcc

0Vdc CC2

B. Da 10 a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB1/2)

(+24)
109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

CH1

CC1

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

+24 A

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

V 2.1, SET .03

Pag. 153

SPE16

KRL15

KRL16

SPE14

SPE13

SPE15

KRL14

SPE12
KRL12

KRL13

SPE11

SPE10

0Vdc CC2

KRL11

KRL9

KRL10

SPE9

SPE8
KRL8

SPE7
KRL7

SPE5

SPE6
KRL6

KRL4

KRL5

SPE4

SPE3
KRL3

KRL2

SPE1
KRL1

SPE2

0Vcc

0Vdc CC2

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4.2.2. Collegamento dei pulsanti ai Piani
A. Simplex.
A.1. Manovra UNIVERSALE ( APB ) o Collettiva discesa fino a 10 fermate.
110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

+24

CH1

SPE10
KRL10

SPE9
KRL9

SPE8

KRL7

KRL8

SPE7

SPE6
KRL6

SPE5

KRL4

KRL5

SPE3
KRL3

SPE2
KRL2

SPE1
KRL1

SPE4

0Vcc

0Vcc CH2

A.2. Collettiva Salita/Discesa fino a 6 fermate.


110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

CH1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24
+24

KRLS5

SPES5

SPES4
KRLS4

KRLS3

SPES3

SPES2
KRLS2

KRLS1

SPES1

SPEB6
KRLB6

SPEB5
KRLB5

SPEB4
KRLB4

SPEB3
KRLB3

KRLB2

SPEB2

0Vcc

0Vcc CH2

V 2.1, SET .03

Pag. 154

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
A.3. Collettiva Discesa fino a 16 fermate ( con scheda aggiuntiva AMB1).

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

CHB1

SPE16
KRL16

SPE15
KRL15

SPE14

KRL13

KRL14

SPE13

SPE12

KRL11

KRL12

SPE11

SPE10
KRL10

SPE9
KRL9

SPE8

KRL7

KRL8

SPE7

SPE6
KRL6

KRL4

KRL5

SPE5

SPE4

SPE3
KRL3

SPE2
KRL1

KRL2

SPE1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

A.4. Collettiva Salita/Discesa fino a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB1).

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

CHB1

CHS1

SPES15

SPES14

MIEPMB

KRL15

KRL14

KRL13

SPES13

SPES12
KRL12

SPES11
KRL11

KRL10

SPES10

SPES9
KRL9

SPES8
KRL8

KRL7

SPES7

SPES6
KRL6

KRL5

SPES5

SPES4
KRL3

KRL4

SPES3

SPES2
KRL1

Pag. 155

KRL2

SPES1

SPEB16

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

KRL16

SPEB15
KRL15

KRL14

SPEB14

SPEB13
KRL13

SPEB12
KRL12

KRL11

SPEB11

SPEB10
KRL10

SPEB9
KRL9

SPEB8
KRL8

SPEB6

SPEB7
KRL7

KRL6

SPEB5

V 2.1, SET .03

KRL5

SPEB4
KRL4

SPEB3
KRL3

KRL2

SPEB2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B. Duplex.
B.1. Collettiva Discesa fino a 10 fermate con 1 bottoniera al piano.
Ascensore 2

Ascensore 1
110111112113114115116117118119120+24 A

110111112113114115116117118119120+24 A

CH1

CH1

110111 112113114115 116117118119120+24 A


+24

110111 112113114115 116117118119120+24 A


+24

SPE10
KRL10

SPE9
KRL9

SPE8
KRL8

SPE7
KRL7

SPE5

SPE6
KRL6

KRL4

KRL5

SPE3
KRL3

SPE2
KRL2

KRL1

SPE4

0Vcc

SPE1

0Vcc

0Vcc ASC 2
CH2

0Vcc ASC 1

B.2. Collettiva Discesa fino a 10 fermate con 2 bottoniere al piano.


Ascensore 1

Ascensore 2

(+24)

(+24)

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

CC1

CC1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

+24

+24

SPE10
KRL10

SPE9
KRL9

SPE8
KRL8

KRL7

SPE7

SPE6
KRL6

SPE5
KRL5

SPE4
KRL4

SPE2

SPE3
KRL3

KRL1

KRL2

SPE1

SPE10

0Vcc

KRL10

SPE9
KRL9

SPE8
KRL8

KRL7

SPE7

SPE6
KRL6

KRL5

SPE5

SPE4
KRL4

SPE3
KRL3

SPE2
KRL2

KRL1

SPE1

0Vcc

0Vdc CC2

0Vdc CC1

V 2.1, SET .03

Pag. 156

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B.3. Selettiva salita e discesa fino a 6 fermate con 1 bottoniera al piano.
Ascensore 1

Ascensore 2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

C D

CH1

CH1

110111 112113114115 116117 118119 120+24 A


+24

C D

110111 112113114115 116117 118 119120+24 A

+24

SPES2

SPES3

SPES4

SPES5

KRLS2

KRLS3

KRLS4

KRLS5

SPES1
KRLS1

SPEB6
KRLB6

KRLB5

KRLB4

SPEB4

SPEB3
KRLB3

KRLB2

SPEB5

0Vcc

SPEB2

0Vcc

0Vcc ASC 2

0Vcc ASC 1

B.4. Selettiva Salita e Discesa fino a 6 fermate con 2 bottoniere al piano.


Ascensore 1

Ascensore 2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

CH1

0Vcc ASC 2
CH2

KRLS5

SPES5

SPES4
KRLS4

KRLS3

SPES3

SPES2
KRLS2

SPES1
KRLS1

SPEB5

SPEB6
KRLB6

0Vcc

KRLB5

SPEB4

KRLB4

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

SPEB3

KRLB3

SPEB2

+24

KRLB2

KRLS5

SPES5

SPES4
KRLS4

KRLS3

SPES3

SPES2
KRLS2

SPES1
KRLS1

KRLB6

SPEB6

SPEB5
KRLB5

SPEB4
KRLB4

SPEB3
KRLB3

SPEB2
KRLB2

CH1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24 A

V 2.1, SET .03

+24

0Vcc

0Vcc ASC 2
CH2

Pag. 157

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B.5. Collettiva Discesa fino a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB2) con 1 bottoniera al piano.

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

CHB1

SPE16
KRL16

SPE15
KRL15

SPE14

KRL13

KRL14

SPE13

SPE12

KRL11

KRL12

SPE11

SPE10
KRL10

SPE9
KRL9

SPE8

KRL7

KRL8

SPE7

SPE6
KRL6

KRL4

KRL5

SPE5

SPE4

SPE3
KRL3

SPE2
KRL1

KRL2

SPE1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

B.6. Collettiva Discesa fino a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB2) con 2 bottoniere al piano.

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

CHB1

CHB2

SPEB15

SPEB14

MIEPMB

KRL15

KRL14

KRL13

SPEB13

SPEB12
KRL12

SPEB11
KRL11

KRL10

SPEB10

SPEB9
KRL9

SPEB8
KRL8

KRL7

SPEB7

SPEB6
KRL6

KRL5

SPEB5

SPEB4
KRL3

KRL4

SPEB3

SPEB2
KRL1

Pag. 158

KRL2

SPEB1

SPEB16

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

KRL16

SPEB15
KRL15

KRL14

SPEB14

SPEB13
KRL13

SPEB12
KRL12

KRL11

SPEB11

SPEB10
KRL10

SPEB9
KRL9

SPEB8
KRL8

SPEB6

SPEB7
KRL7

KRL6

SPEB5

V 2.1, SET .03

KRL5

SPEB4
KRL4

SPEB3
KRL3

SPEB2
KRL2

KRL1

SPEB1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
B.7. Selettiva Salita e Discesa fino a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB2) con 1 bottoniera al piano.

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

CHB1

CHS1

SPES14

SPES15
KRLS15

KRLS13

KRLS14

SPES12

SPES13

KRLS12

SPES11
KRLS11

KRLS10

SPES9

SPES10

KRLS9

SPES8

KRLS7

KRLS8

SPES6

SPES7

KRLS6

KRLS5

SPES5
KRLS4

SPES3
KRLS3

SPES2
KRLS2

KRLS1

SPES4

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

SPES1

SPEB16
KRLB16

SPEB14

SPEB15
KRLB15

KRLB13

KRLB14

SPEB12

SPEB13

KRLB12

SPEB11
KRLB11

KRLB10

SPEB9

SPEB10

KRLB9

SPEB8
KRLB8

SPEB6

SPEB7
KRLB7

SPEB5
KRLB5

KRLB6

SPEB4
KRLB4

SPEB3
KRLB3

SPEB2
KRLB2

KRLB1

SPEB1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

B.8. Selettiva Salita e Discesa fino a 16 fermate (con scheda aggiuntiva AMB2) con 2 bottoniere al piano.

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

CHB1

CHS1

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

Pag. 159

KRLS15

SPES15

SPES14
KRLS14

KRLS13

SPES13

SPES12
KRLS11

KRLS12

SPES11

SPES10
KRLS10

SPES8

SPES9
KRLS9

MIEPMB

KRLS15

SPES15

SPES14

SPES13
KRLS13

KRLS14

SPES12
KRLS12

KRLS11

SPES11

SPES10
KRLS10

SPES9
KRLS9

SPES7

SPES8
KRLS8

KRLS7

SPES6
KRLS5

KRLS6

SPES4

SPES5
KRLS4

SPES3
KRLS3

KRLS2

KRLS1

SPES2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

SPES1

SPEB16
KRLB16

SPEB15

SPEB14
KRLB14

KRLB15

SPEB13
KRLB13

SPEB12
KRLB12

KRLB11

SPEB11

SPEB10
KRLB10

KRLB8

KRLB9

SPEB8

KRLB7

SPEB9

SPEB7

KRLB6

SPEB6

SPEB5
KRLB5

SPEB4
KRLB4

SPEB3
KRLB3

SPEB2
KRLB2

SPEB1

SPES7

CHS2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

KRLB1

KRLS8

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

CHB2

V 2.1, SET .03

KRLS7

SPES6
KRLS5

KRLS4

KRLS6

SPES4

SPES5

SPES3
KRLS3

SPES2
KRLS1

KRLS2

SPES1

SPEB16

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

KRLB16

SPEB15
KRLB15

SPEB13

SPEB14
KRLB14

KRLB13

SPEB12
KRLB12

KRLB11

SPEB11

SPEB10
KRLB10

KRLB9

SPEB9

SPEB8
KRLB8

SPEB7
KRLB7

KRLB6

SPEB6

SPEB5
KRLB5

SPEB4
KRLB4

SPEB3
KRLB3

KRLB2

KRLB1

SPEB1

SPEB2

110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4.3. Circuito generale luce
Lalimentazione della luce cabina, vano e locale maccina deve essere indipendente dallalimentazione di forza motrice
in accordo con le norme (EN 81-1,2; 13.6).
Commutatore luce del vano in locale
macchina sul quadro di manovra

Interruttore
generale
sul quadro

QIAC
10A

210C 212C 211 212

Morsettiera sulla barra DIN


del quadro di manovra

RBF RBN

210H 212H 211 212 CA NOA NCA RBF RBN

XRB'

CAC

CAH

Connettori arancioni

210C 212C 211 212

RBF RBN

Connettori arancioni

210H 212H 211 212 CA NOA NCA RBF RBN

QAC

Azzurro

Marrone

Marrone

Marrone

Marrone

Azzurro

Azzurro

Marrone

Marrone

Marrone

Azzurro

Quadro di distribuzione in locale macchina

QAH
HRB1

2
HLC

HRB3

FA

TC
Luce cabina
e presa di
corrente sulla
bottoniera di
manutenzione

HRB'
Luce vano
sul tetto
di cabina

TC
Presa di
corrente
in fossa

.....

HRB2

HRBn
Commutatore
luce vano Lampade
in fossa nel vano

QAC = Interruttore generale luce cabina


QAH = Interruttore generale luce vano
FA = Interruttore differenziale
NOTA: Sullimpianto a fune senza locale macchina il quadro di distribuzione viene fornito assieme al quadro di manovra

V 2.1, SET .03

Pag. 160

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4.4. Collegamenti telefonici
Tutti i connettori sono di colore nero per essere identificati rapidamente e per non essere scambiati con il resto
dellinstallazione.

Bottoniera di manutenzione

Tubo della bottoniera


di manutenzione

TFN

TFN

TFN

ADRJ11

CRRJ11

Quadro di manovra

CHTF

CCTF
Telefono portatile

CRTF

Linea telefonica

CBTF

Linea del vano

Cavo flessibile
della bottoniera
di manutenzione
Bottoniera di cabina

CBTF
Fonomac

U37

CHTF

CHTF

CFRJ11
Bottoniera in fossa
Telefono portatile

V 2.1, SET .03

Pag. 161

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.4.5. Dispositivo pesacarico
Un dispositivo elettronico o meccanico informa il quadro di manovra del carico presente in cabina. Il dispositivo pu
avere i sensori sotto la cabina sulle funi o sotto il telaio della macchina (presostato nel caso di oleodinamico) quindi si
possono avere diverse configurazioni in funzione del tipo utilizzato.

LM3D + CCP display DSC o Led

LM3D + CCP display Micelect


Quadro di manovra

Quadro di manovra
216

220Vp 0Vp +24 b d


CBC_
CSMM

220Vac 0Vac +24 91 107

D+ D-

Al pesacarico

CBC_

CBC_

216

D+ D- 220Vac 0Vac +24 91 107

Al pesacarico
Cavo flessibile

216

CBA_

+24 Vdc

Bottoniera di cabina

D- D+

Cavo flessibile
D- D+

CBA_

216

D+ D-

Bottoniera di cabina

PESACARICO MECCANICO,display DSC o Led

PRESOSTATO display DSC o Led

Quadro di manovra
+24

Quadro di manovra
+24 b

f
d
b

216
91 107 216

CBC_

Al pesacarico
CCS

+24 91

+24 91 107

CBC_

Al presostato

216

91 107 216

CPS

Cavo flessibile

+24 91 107

VSOBC

216 107 91

CCS

CCS

216 107 91

216

CBA_

216

Cavo flessibile

VSOBC
+24 Vdc

+24 Vdc

Bottoniera di cabina

Bottoniera di cabina

V 2.1, SET .03

Pag. 162

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

ILC3 display Micelect

ILC2 / ILC3 display DSC o Led

Quadro di manovra

Quadro di manovra

f
d
b

f
d
b
91 107 216

Al pesacarico

91 107 216

Al pesacarico
CCS

CCS

+24 91 107 0Vdc

+24 91 107 0Vdc

D+ D-

CPS

CPD

CPS

CPD

+24 91 107 0Vdc

D+ D-

CCS

91 107 216

91 107 216

CPS

Cavo flessibile

CCS

CCS

216 107 91

CCS

216 107 91

CCS

216 107 91

0Vdc

216 107 91

Cavo flessibile

+24 91 107 0Vdc

0Vdc
+24 Vdc

+24 Vdc
BOT. CABINA

Bottoniera di cabina

LMCAB + CAB, display DSC o Led

Bottoniera di cabina

LM3D + CAB display Micelect

Quadro di manovra

Quadro di manovra
f
d
b

f
d
b

Bottoniera di cabina
221
t
0Vp

91 107 216

Bottonera di cabina
221
t
0Vp

91 107 216

Al pesacarico

CCS

Al pesacarico

CCS

+24 91 107

D+ D-

CPS

CPD

+24 91 107

D+ D-

91 107 216

91 107 216
CPS

216 107 91

216 107 91

Cavo flessibile

216 107 91

CCS

216 107 91

+24 91 107

CCS

Cavo flessibile

+24 Vdc

+24 Vdc

Bottoniera di manutenzione

V 2.1, SET .03

+24 91 107

Bottoniera di manutenzione

Pag. 163

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
Dispositivo di Controllo del Carico VK-2P
PESACARICO VK-2P SUL TETTO DI CABINA
AL-C

MENU

AL-S
AUX

ConF=1 Rele carico completo e


sovraccarico sempre eccitati.

SERIE VK

MACPUARSA

Nota: i connettori di collegamento


sono rappresentati frontalmente e
andranno inseriti capovolti.

SENSOR

AL-C

RS-485

AL-S

VK-2P
Kg

MALLA -IN +IN

CELLA DI CARICO TRA


LA CABINA E LARCATA.

MALLA

- IN

+ IN

EXC -

EXC +

EXC-EXC+

220 Vac

HOLD

T1 T2

S6

C1

S4 C3

T2 T1

D+ D-

INH INH 220 0Vp


TUBO di cablaggio

TUBO DA 2 m
Rosso
Nero
Verde
Bianco
Calza

0Vp-CR3

0 Vdc
T1 T2

M2

H3

M2

220Vp INH

D- D+

+24 91 107

H2
CCA1

Bottoniera di cabina
H2

H2

D- D+ M2

M3

220Vp INH

T1 T2
Arancio
Arancio

+24 91 107

Bianco/Azzu
107
Viola
91
Rosso

Kg

+24

Quadro di manovra

T2
T1

T1 T2

M2

K1

220 Vp

M2

Cavo flessibile
dalla bottoniera
di manutenzione

H2

T1 T2

T2
T1

+24 Vdc
(22 MBAS)

Cavo flessibile
al variatore di
frequenza

3VFMAC

H2

H2

INH

INH

220Vp

220Vp

F4

V 2.1, SET.03

Pag. 164

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5. Cablaggi particolari
5.5.1. Citofono

Quadro di manovra
220Vp 0Vp

0Vp

220Vp 0Vp ALT GND

INT INT

220Vp 0Vp ALT GND

INT INT

220Vp

ALT
GND

Citofono in locale macchina

Citofono sulla cabina


Cavo flessibile alla
bottonieria di
manutenzione

0Vp

220Vp

ALT
GND

INT INT

INT INT

5.5.2. Doppio citofono


Citofono in locale macchina
Quadro di manovra

0Vp

220Vp0Vp ALT GND

INT INT

INT INT

220Vp0Vp ALT GND

INT INT

INT INT

220Vp

ALT

Citofono sulla cabina

GND

220Vp 0Vp

Citofono in portineria

INT
INT

INT INT

0Vac

220Vac

ALT

GND

INT INT

220Vac
0Vac

Bottoniera di manutenzione

V 2.1, SET.03

Pag. 165

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.3. Azionamento remoto del limitatore di velocit
Quadro di manovra

0Vp

220Vp

Tensione in funzione
del tipo di limitatore

SALV
RL1

RL2

F1 (2A)
OFF

Fusibile in funzione
della tensione

CHA_
CRL

CRL

RL2

RL2

RL1

RL1

Con limitatore
nel vano
Marrone
Nero
Azzurro

CRL

CRL

RL2

RL2

RL1

RL1

Rosa
Bianco
Verde

XRLV
Cavo flessibile
Con limitatore
sulla cabina

L2 L1
Marrone
Nero
Azzurro

CRL

CRL

RL2

RL2
RL1

RL1

XRLV

L2 L1

5.5.4. Segnalazione di allarme con installazioni multiple.


Led segnalazione di allarme sullantina del quadro

Quadro di manovra

330 Ohm

1N 4007

AE- AE+

AE- AE+

PLACA 222 REV


1 2 3 4 5 6 7 8

AE-

Cavo flessibile

AE+

V 2.1, SET.03

Pag. 166

AE- AE+

Bottoniera di manutenzione

AE- AE+

5
8

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.5 Manovra Elettrica di Emergenza
La fornitura di questa bottoniera sul quadro di manovra a richiesta nel caso di un impianto dove lo sforzo per eseguire
la manovra a mano supera i 400N ( circa 40 kg ) come previsto dalla norma in vigore (EN 81 - 14.2.1.4)
Bottoniera della manovra elettrica di emergenza
Quadro di manovra

CRD

CRD

11_ - CC1

11X/S

11X/S

111 - CC1

111/B

111/B

208 - CC2
0 Vdc

RD

RD

208

208

0Vdc

0Vdc

PIN 103

602

602

8 - MBAS

502

502

402

402

SIR'
SPRB'
SPRS'
1K5
STOP'

SIR'

Modifica dello schema nel quadro


rispetto allo standard

SPRB'

STOP
+24 Vdc

SIR

208-CC2

SPRB

111/B-CB

SPRS

11X/S-CB
CCA_

CCA_
SCTC*

RD

RD

402

402

302

302

SAF

SIR
STOP

Bottoniera di manutenzione

CHA_
12 MBAS

SPRS'

CHA_

SCTH*

302

302

202

202

STLH

SPRB
SPRS

STOPF

Bottoniera in fossa

V 2.1, SET.03

Pag. 167

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.6 Ingressi ed uscite programmabili della scheda MicroBASIC.

P3

27

DIREZIONE
LIVELLAMENTO

22212019

MORSETTO K
DIREZIONE DEL LIVELLAMENTO
APERTO
LIVELLAMENTO SALITA
CHIUSO
LIVELLAMENTO DISCESA

Dipende dal valore


del parametro 13

3
MAC-537

k
j
i
h
g
f
e
d
c
b
a

KRLE
KRPS A1

KRAC
KRPB A1

BYT11
1000

G2R-1 A2

KRLE
BYT11
1000

G2R-1 A2
24Vdc

24Vdc
98 STSM

14

A1

G2R-1 A2
24Vdc

11

BYT11
1000

Segn. Car.Completo
Segn. Sovraccarico
A1

Con Senza
Stop Stop

BYT11
1000

A2

36V

Sovraccarico
91

21

120-CC1 k-P2
(OLEO) (ELECT)

KRSTOP
G2R-2
24Vdc

Carico Completo

24
KRSTOP

Varistor

107

216

2'

3'

P2

Optional
SSB

LSB

24Vdc

STOP

SCO

MicroBASIC

PCP

Soglia
mobile

CEL
+24Vdc

In funzione del parametro 11

+24Vdc

FUNZIONI SPECIALI PROGRAMMABILI


PARAMETRO 11

PARAMETRO 13
A

PATTINO
RETRATTILE

PATTINO
RETRATTILE

PROSSIMA
PARTENZA
SALITA

PATTINO
RETRATTILE

IN ARRIVO + AL PIANO

PROSSIMA
PARTENZA
DISCESA

OCCUPATO
TIPO
PORTOGALLO

PATTINO
RETRATTILE

SEGNALAZ.
COMPLETO

g
f
e

PCP

GRUPPO
ELETTROGENO

INIZIO
LIVELLAMENTO

PCP

DIREZIONE
LIVELLAMENTO

DIREZIONE
LIVELLAMENTO

DIREZIONE
DIREZIONE
LIVELLAMENTO LIVELLAMENTO

IN ARRIVO

SEGNALAZIONE CARICO COMPLETO


SOVRACCARICO

GONG

SOVRACCARICO

COMANDO TELERUTTORE STELLA OLEODINAMICO

INGRESSO CONTATTO CARICO COMPLETO

COMANDO TELERUTTORI OLEODINAMICO, CONTROLLO VENTILAZIONE FORZATA (ELETTRICO)

INGRESSO CONTATTO SOVRACCARICO

COMANDO TELERUTTORI OLEODINAMICO, CONTROLLO VENTILAZIONE FORZATA (ELETTRICO)

V 2.1, SET.03

Pag. 168

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.7. Frecce prossima partenza
22-P3
B-CH1

C-CH1

A-CH1

D-CH1

22-P3

19-P3

A2

A2

G2R
RPB
24Vdc

G2R
RPS
24Vdc

h-P3

i-P3

A1

220Vp
110Vs
60Vs
+24Vdc

0Vp
0Vs
0Vdc

S +24 A
14

RPS
11

A1

MS-MPX

D 0Vdc

14

RPB

11

10 11 12 13 14 15 16

217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217 217
218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218 218

NOTA: Montare i diodi in uscita


Frecce prossima partenza

5.5.8. Segnalazione in arrivo con manovra universale APB simplex e duplex

118-CH1

119-CH1

117-CH1

120-CH1
19-P3

22-P3

220Vp
110Vs
60Vs
20Vs
+24V

S +24 A

D 0Vdc

261 262 263 264 265

MS-MPX
16
276

Segnalazione in arrivo

213

V 2.1, SET.03

Pag. 169

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.9. Segnalazione in arrivo con manovra collettiva selettiva simplex e duplex
B-CH1

C-CH1

A-CH1

D-CH1

22-P3

19-P3

220Vp
110Vs
60Vs
+24Vdc

S +24 A

MS-MPX

D 0Vdc

10

11

12

13

14

15

16

261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276
213-CH2

22-P3

A2

11

G2R-1
KRAC
24Vdc

Segnalazione in arrivo

KRAC

A1

14

h-P2

5.5.10. Frecce prossima partenza e segnalazione in arrivo

22-P3
B-CH1

0Vp
0Vs
0Vdc

C-CH1

A-CH1

D-CH1

22-P3

19-P3

A1

220Vp
110Vs
60Vs
+24Vdc

h-P2
S +24 A

14

KRLA

14

11

A2

A2

G2R
24Vdc KRPS

G2R
24Vdc KRLA

A1

A1

i-P2

g-P2

MS-MPX

D 0Vdc

14

KRPS KRPB
11

A2

G2R
24Vdc KRPB

11

10 11 12 13 14 15 16

261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276

Segnalazione in arrivo

Frecce prossima partenza

NOTA : Montare i diodi come indicato nello schema

V 2.1, SET.03

Pag. 170

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC
5.5.11. Segnalazione di Presente
B-CH1

C-CH1

A-CH1

D-CH1

22-P3

19-P3

S +24 A

*Collegare il comune 213 se la tensione


uguale a quella delle prenotazioni o
delloccupato.
Lingresso S sar collegato al + 24

MS-MPX

D 0Vdc

10 11 12 13 14 15 16

P1 P2 P3 P4 P5 P6 P7 P8 P9 P10 P11 P12 P13 P14 P15 P16

In caso contrario lingresso S sar


una fase di alimentazione mentre il
comune delle lampade sar laltra fase.
(AC o DC qualsiasi tensione)

213*

1 velocit

2 velocit

Oleodinamico

71

71 (81)

21 (31)
KCS

KCM

71 (81)
KVD

72

72 (82)

Variatore di frequenza

K1

22 (32)

71

71 (82)

71 (81)
KCB

KCM

72

72 (82)

NOTA: In qualsiasi caso collegare sempre in serie allingresso S un contatto (in funzione del tipo di
impianto) per far accendere la segnalazione solo ad impianto fermo

5.5.12. Tensione delle prenotazioni diversa da 24Vdc


0 Vp (TRM)

* Collegare in funzione della tensione

(-)

0 Vp
220 Vp (TRR)
(TRM)
380 Vp

~1
~2

(+)

0 Vs
6 Vs
12 Vs

RR

20 Vs
48 Vs
60 Vs

CBC_ / CHA_

+24

110 Vs
Fase (T)

Pulsanti di chiamata

0 Vdc

0 Vcc Vcc

10

11

12

13

14

15

16

10

11

12

13

14

15

16

MS - REL
0 Vcc 1

Prenotazioni
0Vdc

V 2.1, SET.03

Pag. 171

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

CAPITOLO 6. INSTALLAZIONI SPECIALI


6.1. Installazione AMB3.
6.1.1. Schema elettrico generale.
Il sistema di controllo AMB3 si realizza solo per impianti con alto livello di prestazioni come indicato al capitolo 1 e si
pu configurare in diversi modi in funzione del tipo di impianto.
Essendo abbastanza complessa questo tipo di configurazione partiremo col descrivere un tipo di installazione semplice
per poi proseguire con diverse configurazioni in funzione delle caratteristiche e prestazioni dellimpianto.
Lo schema seguente si riferisce ad una installazione simplex collettiva salita e discesa fino a 30 fermate due velocit
o con variatore di frequenza.
Intrecciato
Intrecciato e schermato
Intrecciato
Morsettiera ausiliaria
armadio AMB3
H2

H3

- + ASC3
24Vdc

T1 T2
COM-2

T1 T2
COM-1

AMB2 (MASTER) SB

T1 T2
COM-3

T1 T2
COM-4

- + ASC4
24Vdc

CHB2

CHS2

CHB1

CHS1

CHIAMATE ESTERNE
DISCESA da 1 a 16

CHIAMATE ESTERNE
DISCESA da 17 a 30

C2C1
M2

C2A1
M2

C2C1
H2

C2A1
H2

H3

Intrecciato e schermato

- + ASC2
- + ASC1
24Vdc
24Vdc

H2

H2
- + ASC2
24Vdc
- + ASC3
24Vdc
- + ASC4
24Vdc

T1 T2
COM

H3
- + ASC1
24Vdc

T1 T2
COM-1

T1 T2
COM-2

+(22) -(19)

MicroBASIC
T1 T2
COM-3

AMB2 (SLAVE) SS
CHB2

CHS2

CHB1

CHS1

CHIAMATE ESTERNE
SALITA da 1 a 16

P3

0V

MicroCOM

T1 T2
COM-4

0V

Quadro di manovra

CMC
H5

T2 T1

CHIAMATE ESTERNE
SALITA da 17 a 30

T1 T2

Armadio ausiliario AMB3

C1A
H2

AMB1

C1C
H3

T1 T2
COM

Cavi flessibili della


bottoniera di cabina

NOTA MOLTO IMPORTANTE:


La calza dei cavi schermati dovr essere fissata
alla piatra del quadro attraverso le staffette
e le viti autofilettanti assicurandosi che tra la
calza e la piastra ci sia un buon contatto elettrico.

V 21, SET.03

C1C
H3
C1C
M3

T1 T2

CHIAMATE CABINA
da 16 a 30

+24V
CBD
T1 T2

Pag. 172

CHIAMATE CABINA
da 1 a 15

0Vdc
CB
Bottoniera di cabina

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

Nellarmadio AMB3 sono raffigurate due schede AMB2 Master e Slave, essendo la prima una ( Master ) verr
utilizzata in TUTTI i casi che si utilizza la configurazione AMB3; la seconda scheda (Slave), esister SOLO nel caso
che linstallazione sia a manovra collettiva salita e discesa , quindi nel caso di collettiva in discesa la scheda Slave
non sar utilizzata.
Nel caso di DUPLEX , TRIPLEX , QUADRUPLEX si ripeter il cablaggio della linea seriale delle porte COM 2 - 3 o 4
e cosi anche lalimentazione 2 - 3 e 4 attraverso nuovi connettori C2CX e C2AX dove X = 1, 2, 3 4, saranno
rispettivamente gli impianti 1 - 2 - 3 - 4 .
Esiste un caso particolare che il quadruplex collettiva in salita o collettiva in salita e discesa.
In questo caso il connettore COM4 si utilizzer sia per il collegamento Master-Slave ( COM-4 - COM-1) e anche per il
collegamento tra il Master con la MicroBASIC del quarto impianto come descritto nello schema seguente.

Moersettiera

COM-4
AMB2 (MASTER)
Intrecciato e
schermato

COM-1
AMB2 (SLAVE)

C2C4
M-2

C2C4
H-2
Alla scheda
MicroBASIC
Ascensore N/ 4

Armadio ausiliario AMB3

V 21, SET.03

Pag. 173

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

6.1.2. Schema elettrico delle chiamate.


AMB1: TUTTE le chiamate di cabina

...
...

SPC15

SPC1

CBL1

124 125 100

KRL15

KRL29

KRL16

...

KRL1

SPC29

SPC16

...

110 111 112

SPC14

139 140 100

SPC30

126

KRL30

110

30

KRL14

16 Blocco morsetto 127 29

124 125 100

Piano.......
Piano.......
1
2 Blocco morsetto 121 14 15

Piano.........

Piano

CBL2

110 111 112

SPC2

125 126 100

KRL2

110 111 112

AMB1

AMB2 SB (MASTER): TUTTE le chiamate esterne discesa


AMB2

CHB1

CHS1
110 111 112

110

127

Piano.......
Blocco morsetto 120 29 30

...

...

KRL16

KRL17

SPES17

SPEB16

SPEB15
KRL15

SPEB2

...

KRL2

KRL1

SPEB1

...

125 126 100

17

CHB21

139 140 100

...

KRL30

...

110 111 112

Piano

SPES30

Piano.......
Piano.......
1
2 Blocco morsetto 115 15 16

CHB11

124 125 100

SPES29

125 126 100

KRL29

110 111 112

AMB2 SB (MASTER): TUTTE le chiamate esterne di salita

AMB2
CHB1

CHS1
Piano.......

CHS21
17 Blocco morsetto 119 29 30
127
139 140 100

...

KRL30

SPES17

...

SPES30

...

SPES29

110

KRL17

...

125 126 100

124 125 100

Piano

16

KRL16

SPES2

15

...

...
KRL2

KRL1

SPES1

110 111 112

Blocco morsetto 116

SPES16

SPES15

110 111 112

Piano.......

Piano .....

KRL15

CHS11

125 126 100

KRL29

110 111 112

NOTA: Nel caso in cui limpianto abbia una seconda linea di bottoniere di piano, questultima andr collegata
uguale alla prima linea utilizzando i corrispondenti morsetti liberi della scheda AMB2.

V 21, SET.03

Pag. 174

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

6.1.3. Collegamento scheda MicroBASIC - AMB1 - Bottoniera di cabina.

MicroBASIC

CH1

CH2

CH1 H-16
110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 +24

A B C D

CC1

CC2

Collegamenti
aggiuntivi

CC3

CC2 H-16

CC3 H-4
2 0Vcc 00 203 106 207 105 217 +12F 208 102 9 220

t 103 218

0Vp 223 222 221

CMC H-5

Cavi flessibili dalla bottoniera


di manutenzione

microCOM
T2

T1

Coppia di fili dei cavi


flessibili di cabina

CR2 H-16

CR3 H-4

Cavi flessibili
2 0Vcc 00 203 106 207 105 217 +12F 208 102 9 220

t 103 218

0Vp 223 222 221

BOTTONIERA DI CABINA

C1C
H3
CBD H-6

BOTT. DI MANUTENZIONE
Collegamenti
aggiuntivi

C1C
M3

CB H-16

A B C D E

217 218

+24

Cavi flessibili
+24V CBD

9BB'

2C -

+24

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

LED+

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

CB H-16

L+ C-

AL1 AL2 PAP2 0Vdc B/111 S/11x

0V CBH

Chiamate dal 16 a 30

Chiamate dal 1 a 15

Collegamento pulsanti di
cabina alla scheda AMB1

C1C H-3
T2

T2

T1

T1

+
-

+
-

AMB1

C1A H-2
109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 100

109 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 100

Dalla bottoniera di cabina

V 21, SET.03

Pag. 175

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

6.1.4. Collegamenti del display.

MicroBASIC

...

CH1

CH2

120+24 A B C D

CC1

CC2

Collegare al CH1
+24 A

120+24 A

Sulla barra DIN

Display di cabina
+24 A

+24 A

Display ai piani

6.1.5. Collegamento della schermatura dei cavi.

COM

COM

T1T2

MicroBASIC
CC1

P1

microCOM

0V

P1

T2 T1

T1 T2

AMB1

CC1

microCOM

0V
T2 T1

0V
T2 T1

P1

AMB1

T2 T1

T1 T2

T1 T2

COM
RS485

T1T2

MicroBASIC

CC1

CC1

microCOM

0V

COM

T1T2

MicroBASIC

MicroBASIC

microCOM
P1

COM

T1T2

COM
RS485

AMB1

T1 T2

COM
RS485

AMB1

COM
RS485

Gaffetta di alluminio AL2


NOTA: Le gaffette devono
fissare la calza di schermatura
dei cavi alla piastra.
COM
ASC.1 T1 T2

COM
ASC.2 T1 T2

T1
COM
ASC.3 T2

AMB2 (MASTER) SB
CHB2

CHS2

CHB1

CHS1

T1
COM
ASC.4 T2

COM
ASC.1T1T2

AMB2 (SLAVE) SS

V 21, SET.03

Pag. 176

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

6.1.6. Configurazione dei parametri per AMB3.


- Parametri della scheda MicroBASIC.
VALORE
7 8
N
Parametro

7 8
ON
OFF

Micro
Interrutori

7 8
ON
OFF

7 8
ON
OFF

ON
OFF

FUNZIONE

1 2 3 4 5 6

19 - 23 - 27

16 - 20 - 24 - 28

17 - 21 - 25 - 29

18 - 22 - 26 - 30

16 - 17 - 18

19 - 20 - 21 - 22

23 - 24 - 25 - 26

27 - 28 - 29 - 30

PIANO PRINCIPALE CON


LA MANOVRA POMPIERI

TIPO DI PORTE

Manuali
Semi
Automatica

Automatica

Universale
APB

Collettiva
Discesa

cambio 1C

cambio 2C

18

25

ON
OFF

NUMERO DI FERMATE
DELLIMPIANTO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TIPO DI MANOVRA

ON
OFF

TIPO DI INSTALLAZIONE

ON
OFF

NON UTILIZZATO

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

N DI FERMATE INFERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA .( ZOPPO)

N DI FERMATE SUPERIORI
MANCANTI NELLA MANOVRA
ASIMMETRICA. (ZOPPO)

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TIPO DI IMPIANTO

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TEMPORIZZATORE
VENTILAZIONE FORZATA

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

5
Sovratemp.
Zona (RPA)
PCP

FUNZIONI INGRESSI
AUSILIARI

10

Sovratemp.
Sovratemp. (RPA) inizio Sovratemp.
Zona (RPA)
(RPA)
livellamento PCP gong
Gruppo
pre.ap.porte
Elettrogeno

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

FUNZIONI USCITE
AUSILIARE

VERSIONI SPECIALI

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

2 - 6 - 10 - 14

3 - 7 - 11 - 15

4 - 8 - 12 - 16

1-2-3-4

5-6-7-8

9 - 10 - 11 - 12

13 - 14 - 15 - 16

PIANO PRINCIPALE

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

V 21, SET.03

1 - 5 - 9 - 13

Pag. 177

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

VALORE
7 8
N
Parametro

7 8
ON
OFF

Micro
Interruttori

7 8
ON
OFF

7 8
ON
OFF

ON
OFF

FUNZIONE

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

TEMPO RITORNO AL
PIANO PRINCIPALE
FERMATE DALLE QUALI
AVVIENE IL RITORNO
AL PIANO PRINCIPALE

Nessun
ritorno

Tutte

Inmediato

Dopo
1 minuto

Dopo
13 minuti

Prima
inferiore

Seconda
Inferiore

Terza
Inferiore

Numero
massimo di
prenotazioni
in cabina 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

CANCELLAZIONE
PRENOTAZIONI DI CABINA

Nessuna
cancellazione

Nessuna
cancellazione
se interrotta
la fotocellula

Numero
massimo di
prenotazioni
in cabina 3

ON
OFF

OPZIONI DELLE FRECCE


PROSSIMA PARTENZA

Tipo A
standar

Tipo B

Tipo C

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6

Inferiore

ON
OFF

RIFASAMENTO
DELLIMPIANTO

ON
OFF

AVVICINAMENTO AL PIANO
CON PORTE APERTE

Superiore

1 2 3 4 5 6

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

SI

No

TRIPLICARE TEMPO MTR


(MASSIMA CORSA)

NO

SI

NO

RADDOPPIARE (TG)

NO

NO

SI

SI
SI

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

VISUALIZZAZIONE DI
TUTTI I PARAMETRI
(PREMENDO PL1)

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

1 2 3 4 5 6
ON
OFF

V 21, SET.03

Pag. 178

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

* Parametri [0] [1]: Programmazione del numero delle fermate.


Programmare i parametri Pr 00 e 01 in funzione del numero di fermate dellimpianto.
N/

FERMATE

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

PARAMETRO [00]

PARAMETRO [01]

- Programmazione scheda AMB2 (MASTER).

N DEL PARAMETRO

VALORI POSSIBILI

36528

2-30

3*

0000-FFFF

Non operativo

4*

0000-FFFF

Non operativo

5*

0000-FFFF

Non operativo

6*

0000-FFFF

Non operativo

7*

0000-FFFF

Non operativo

8*

0000-FFFF

Non operativo

9*

0000-FFFF

Non operativo

10*

0000-FFFF

Non operativo

11

00.00-23.59

Ora

12

01.01-31.12

Data

13

0000 (Non codice)

14**

0000-1111

Numero di impianti gestiti dalla scheda AMB2


N di fermate (dell edificio)

Codice di accesso: se si desidera impedire l accesso alla


modalita di programmazione inserire un valore diverso da
0000
Controllo e significato dei digit

15-18**

N de telefono del centro servizi

19-21**

N di telefono GSM per invio messaggi (SMS) (1)

22-24**

N di telefono del centro servizi dei messaggi (SMSC) (1)

25-27**

N del proprio telefono (2)

28

*
**
(1)
(2)

DESCRIZIONE

0-1

0: Principale - 1: Scheda ridondante

Versioni speciali.
Disponibile nelle future versioni.
Programmare il numero internazionale (senza prefisso).
Questo numero deve coincidere con quello della centrale operativa.

La scheda AMB2 SLAVE (dove verr collegata per la manovra colletiva salita) non andr configurata e il display
indicher solo le chiamate di salita registrate.

V 21, SET.03

Pag. 179

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

LEGENDA COMPONENTI
A

Filtro Tipo A

K1

Teleruttore di Marcia

ASC1

Ascensore 1

K2

Teleruttore di Marcia

ASC2

Ascensore 2

KCAP

Teleruttore Apertura Porte

KCB

Teleruttore Discesa

B
B35

Connettore Manovra Pompieri al piano

KCCP

Teleruttore Chiusura Porte

BR

Connettore Bottoniera di Piano

KCD

Teleruttore Triangolo

Batteria

KCG

Teleruttore Generale

KCL

Teleruttore Bassa Velocit

C
C-32X

Connettore Sensore Magnetico Mac 32_

KCM

Teleruttore di Marcia

CAC

Connettore Luce di Cabina

KCR

Teleruttore Alta Velocit

CAF

Connettore Presa Luce in Fossa

KCS

Teleruttore di Salita

CA

Connettore Luce del Vano

KRAC

Rele in Arrivo

CAR

Connettore Luce Bottoniera di Manutenzione

KRB

Rele Discesa

CB

Connettore Bott. Manut. / Bott. di Cabina

KRET

Rele Avviamento

CB1

Connettore Cavo flessibile Bottoniera di Cabina

KRL

Rele al Piano

CBF

Connettore Citofono in Cabina ( altoparlante )

KRL3

Rele Controllo / Comando del Freno

CC1

Connettore Cavo flessibile di Cabina

KRLB

Rele Frecce Discesa

CC2

Connettore Cavo flessibile di Cabina

KRLE

Rele Pattino Retrattile

CC3

Connettore Cavo flessibile di Cabina

KRLS

Rele Frecce Di Salita

CCA1

Connettore Ausiliario di Cabina 1

KRL1

Rele Soglia di Velocit (nel VVVF )

CES

Connettore Carico Completo / Sovraccarico

KRL2

Rele Controllo/Comando Teleruttori ( nel VVVF)

CCTF

Connettore Telefono in Cabina ( Fonomac )

KRL3

Rel Controllo / Comando Freno (nel VVVF)

CDE

Connettore Box Doppio Ingresso

KRM

Rele di Marcia

CDH

Connettore Display al piano

KRMP

Rele Acoostamento Porte

CF

Connettore Sensore Magnetico

KRMR

Rele Manutenzione

CFTF

Connettore Presa del Telefono in fossa

KRPA

Rele controllo KRZS

CH1

Connettore Quadro - Linea Elettrica del Vano

KRPB

Rele Frecce Prossima Partenza Discesa

CH2

Connettore Quadro - Linea Elettrica del Vano

KRPS

Rele Frecce Prossima Partenza Salita

CHB1

Connettore Chiamata Discesa 1 nel Vano

KRS

Rele Salita

CHB2

Connettore Chiamata Discesa 2 nel Vano

KRSE

Rele Senso di Marcia

CHS1

Connettore Chiamata Salita 1 nel Vano

KRSTOP

Rele Pulsante di Stop in Cabina

CHS2

Connettore Chiamata Salita 2 nel Vano

KRZS

Rele Zona di Sicurezza

CHTF

Connettore Linea Telefonica del Vano

KSG

Rele Serie dei Circuiti di Sicurezza

COND

Condensatore

KVD

Rele Direzione Discesa

CR2

Connettore Bottoniera di Manutenzione Revisin

KVR

Rele Alta Velocit

CR3

Connettore Bottoniera di Manutenzione

CRD

Connettore Bott. Manovra Elettrica di Soccorso

LSB

Segnalazione Sovraccarico in Cabina

CRTF

Connettore Presa Telefono Bott. Manutenzione

CSB

Connettore Pesacarico

M-X

Connettore Maschio a X morsetti

CTS

Bottoniera in Fossa
D

PCP

Pulsante Chiudiporta in Cabina

QIB

Interruttore Batteria Demergenza nel Quadro

QIG

Interruttore Generale della Manovra

D
EXT

L
M
P
Q

Filtro Tipo D
Estrattore

F
FCAP

Fine Corsa Apertura Porte

RB

Connettore Manovra Pompieri al Piano

FCCP

Fine Corsa Chiusura Porte

RB (Cap4)

Rele Discesa

FE

Filtro d ingresso VVVF

RBEXT

Rele Esclusione Chiamata Esterna

FM

Fusibile Circuiti di Manovra

RB

Connettore Manovra Pompieri in Cabina

FR

Fusibile fase R

RCAB

Rele Esclusione Chiamate in Cabina

FRTM

Salvamototre Bassa Velocit

RET

Rele Avviamento

FS

Filtro Duscita

RF

Resistenza di frenatura ( VVVF)

FT

Fusible fase T

RLB

Rele Frecce Discesa

FV

Filtro Valvole

RLDO

Rele Diponibile e/o Occupato

RLS

Rele Frecce Salita

G
GRF

Scheda Raddrizzatore del Freno

RM

Rele Marcia

GRL

Scheda Raddrizzatore del Pattino Retrattile

RMP

Rele Accostamento Porte

GRV

Scheda Raddrizzatore delle Valvole

RMR

Rele Manutenzione

RMT

Rele Mancanza Tensione

Connettore femmina a X morsetti

RPA

Rele Controllo RZS

H-X

V 21, SEP.03

Pag. 180

MIEPMB

MANUALE TECNICO
INSTALLAZIONE ELETTRICA PREMONTATA MICROBASIC

ROPA

Rele Apertura Porte ( Comando Operatore )

XCA 1

Connettore Porta di Piano

ROPC

Rele Chiusura porte ( Comando Operatore )

XCA n

Connettore Porta di Piano

RS

Rele Salita

XCS1

Connettore Porta di Piano

RVR

Rele Alta Velocit

XCSn

Connettore Porta di Piano

RTE

Termistori del Motore

XCT

Connnettore della Botola

RTP

Salvamotore Motore Operatore ( solo Trifase )

XCTS

Connettore Bottoniera in Fossa

RVAR

Varistori

XF1

Connnettore Fotocellula 1

XF2

Connettore Fotocellula 2

S
SAC

Contatto Paracadute

XFC

Connettore Extracorsa

SAF

Contatto Allentamento Funi

XFE

Connettore Contatto Fermata in Emergenza

SAFI

Contatto Rifasatore Inferiore

XLV

Connettore Limitatore di Velocit

SAFS

Contatto rifasatore Superiore

XLVC

Connettore Limitatore di Velocit Contrappeso

SAHF

Conmutatore Luce Vano / Fossa

XTL

Connettore Tenditore in Fossa

SAM

Contatto Ammortizzatore

SBB

Chiave Manovra Pompieri

YVD

Valvola Discesa

SCC

Contatti Porte di Cabina

YVE

Valvola Emergenza

SCE

Contatti di Catenaccio ai Piani

YVR

Valvola Alta / Bassa Velocit

SCEL

Contatto Fotocellula

YVT

Valvola Stella / Triangolo

SCO

Contatto Carico Completo

SCT

Contatto della Botola sulla Cabina

SFE

Contatto Fermata DEmergenza

SFI

Contatto Extracorsa Inferiore

SFS

Contatto Extracorsa Superiore

SIR

Commmutatore di Manutenzione

SIR'

Commutatore Manovra di Soccorso

SLV

Contatto Limitatore di Velocit

SM

Morsettiera del Quadro di Manovra

SO

Contatto Sovrapressione

SP

Serie dei Contatti di Accostamento

SPC

Pulsante di Chiamata in Cabina

SPE

Pulsante di Chiamata Esterno

SPEB

Pulsante di Chiamata Esterno per Scendere

SPES

Pulsante di Chiamata Esterno per Salire

SPM

Contatto soglia mobile (senza porte cabina)

SPRB

Pulsante Discesa Bott. di Manutenzione

SPRB'

Pulsante Discesa Manovra Elettrica di Soccorso

SPRS

Pulsante Salita Bott. di Manutenzione

SPRS'

Pulsante Salita Manovra Elettrica di Soccorso

SSB

Chiave Manovra Pompieri

ST

Sonda Temperatura in Locale Macchina

STL

Contatto Tenditore in Fossa

STOP

STOP a fungo Bott. di Manutenzione

STOP'

STOP a fungo Man. Elettrica di Soccorso

STOPF

STOP a fungo in Fossa

STS

Sonda Temperatura Olio in Centralina

TC

Presa di Corrente

TLF

Presa del Telefono

TRM

Trasformatore di Manovra

TRV

Trasformatore Valvole

TS

Scheda Termistori del Motore

VDSP

Segnalazione disponibile

VFB

Freccia salita

VFS

Freccia Discesa

VOCUP

Segnalazione occupato

VREB

Prenotazione discesa al piano

VRES

Prenotazione salita al piano

VSOB

Segnalazione sovraccarico

XAFI

Connettore Rifasatore Inferiore

XAFS

Connettore Rifasatore Superiore

XAM

Connettore Ammortizzatore

V 21, SEP.03

Pag. 181

MIEPMB