Sei sulla pagina 1di 2

Musicista, Compositore, Arrangiatore, Didatta.

Mi formo fra concerti live e seminari con


alcuni fra i grandi maestri come Frank Gambale, Mike Stern e Scott Henderson. Aperto ad
ogni tipo di sonorit, la mia musica e i miei suoni si sviluppano dalla contaminazione fra la
mia anima mediterranea e il resto del mondo musicale.

Marco Corbino nasce a Palermo il 29/06/71. Musicista di professione, inizia lo studio della
musica a 14 anni suonando il pianoforte. Dopo tre anni si diploma in teoria musicale e
solfeggio presso il Conservatorio di Caltanissetta. A 17 anni inizia lo studio della chitarra
sotto la guida del Maestro Giancarlo Aguglia, affermato musicista palermitano. Inizia il
suo percorso chitarristico addentrandosi in due generi dalle sonorit completamente
opposte: il Country e la musica latina che influenzeranno i primi anni della sua produzione
musicale e lo porteranno a sviluppare il finger picking e varie tecniche percussive applicate
alla chitarra. Negli anni successivi inizia lo studio della chitarra elettrica ed elettroacustica
e si accosta ad altri generi musicali quali il blues, il jazz, il rock e la fusion, avendo
loccasione di studiare improvvisazione con Umberto Fiorentino e di seguire diversi
seminari con Frank Gambale, Mike Stern e Scott Henderson. Queste diverse influenze lo
portano a sviluppare un modo di suonare estremamente personale e poliedrico che gli
dar modo di essere apprezzato nei vari contesti musicali. Il risultato della sua formazione
lincontro con diversi gruppi di generi musicali diversi: Nel 1994, dallincontro con il
cantautore catanese Emanuele Di Giorgio, nasce il duo acustico Lo zingaro e il
vagabondo che si esibir nei pi noti club siciliani. Da qui nasce un sodalizio artistico, che
li porta a realizzare nel 1997 il primo singolo A vita un deserto dalle sonorit latine, che
ricever grandi consensi nei circuiti della musica dautore. Nel 1999 esce un altro singolo
dal titolo Catania di cui Corbino autore insieme a Emanuele Di Giorgio. Il brano verr
presentato alla manifestazione Lennon Festival e conquister il premio della critica per il
miglior testo e per il miglior arrangiamento. Nellambito della manifestazione avviene
lincontro con un altro artista catanese, il bluesman Ezio Pirrone. Questincontro segner
linizio di una collaborazione artistica che sfocer nelle esibizioni della Amafuriato Blues
Band nelle varie piazze siciliane. Nel 2000 collabora al seminario di Jazz e musica
moderna tenuto da Claudio Cusmano, Nello Toscano e Carlo Cattano. Durante il
seminario si sviluppano nuove collaborazioni con altri artisti catanesi dalle quali nascono i
Bossa Livros, quartetto di Bossa Nova e Samba, e i Rambling Jazz Quartet, formazione
di Jazz tradizionale. Nellestate 2001 prosegue la collaborazione artistica con Emanuele
Di Giorgio che sfocia nelluscita di un altro singolo La ragazza di Ludovico che ottiene
buoni consensi. Il singolo esce con il marchio Sonorika, neonata etichetta indipendente
catanese. La promozione culmina nella performance eseguita al Big Mama, importante
club romano del circuito nazionale e internazionale. Maggio 2002: nasce il quartetto
funky_jazz Gli amici del mastro con Toni del Mastro: tromba, Francesco DAgosta: basso
elettrico, Giuseppe Fagone: batteria. Nel 2002 nasce il progetto Stiamo nel Cortile, che
propone un pop influenzato da sonorit etniche e funky miscelate con sonorit
elettroniche. Nel 2003 Stiamo nel cortile vince la rassegna di musica indipendente
Cantieri sonori, ottiene il diritto di partecipare al festival nazionale Cremona Rock
aprendo il concerto di Roy Paci e riceve ottime critiche e una recensione sulla rivista
nazionale di musica Tutto. A settembre del 2003 entra come insegnante nella scuola di
musica Delta Rho di Catania. Allinterno della scuola tiene i corsi di chitarra moderna,
teoria e armonia e musica dinsieme. Nellottobre 2003 nasce il trio etnico Triatriba. Il
trio composto da Marco Corbino: chitarra acustica, guitar synth e loop machine, Giorgio
Rizzo: percussioni mediorientali, ney, grooves e loop machine e Umberto Arcidiacono:
tastiere, effetti e basso synth. Il progetto nasce con lintenzione di fondere melodie, ritmi e
sonorit arabe con suoni synth e grooves elettronici. Nel febbraio 2004 nasce la
collaborazione con Gioacchino Galante, cantautore catanese, in occasione delluscita del
suo ultimo disco. Nel gennaio 2005 dalla collaborazione con lattore e regista Luigi
Corbino viene realizzata la colonna sonora del cortometraggio Senza nulla a pretendere,
che ricever diversi premi della critica come miglior colonna sonora in varie rassegne
cinematografiche nazionali. Nel giugno 2006 nasce il trio di musica etnica Aptal.
Composto da Marco Corbino: chitarra fretless e chitarra acustica, Giorgio Rizzo:
percussioni mediorientali e ney, Vassily Kakos: oud, tzouras e baklama. Il repertorio
riprende musiche tradizionali dei paesi turchi, macedoni, greci, egiziani, utilizzando
strumenti tradizionali e moderni, come la chitarra fretless. In particolare i Triatriba
continuano a riscuotere un grande successo in varie rassegne di musica etnica regionali e
nazionali. Il 3 agosto 2006 esce il primo disco Triatriba: La prima hora. Nel 2007
prosegue la promozione del disco La prima hora e i Triatriba entrano a far parte del
circuito internazionale di artisti legati al progetto di scambio multiculturale Sete sois sete
luas . Il progetto coinvolge: Capo Verde, Canarie, Portogallo, Spagna, Marocco, Francia,
Italia, Grecia e Israele e nel luglio 2007 i Triatriba si esibiscono a Odemira in Portogallo,
ottenendo un grande riscontro dal pubblico portoghese. Nel luglio 2007 durante il
concerto di fine anno dellistituto musicale Delta Rho viene registrato un disco Live in trio
eseguito dagli insegnanti: Marco Corbino (chitarra, loops, campioni), Ivan Newton
(batteria, udu drum), Carmelo Siracusa (basso e contrabbasso), contenente otto
composizioni originali di Marco Corbino. Nel febbraio del 2008 esce Aptalikamente il
primo cd degli Aptal. Il cd, oltre ad avere come special guest Marcello Leanza al sax,
contiene il brano Stearika che, dopo una collaborazione con Carlo Verdone, verr
inserito nella colonna sonora del film Grande, grosso e Verdone Nel luglio 2010 viene
presentato al Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi il film "Meridiano Perduto" di
Claudio Fausti, con le musiche originali degli Aptal Il 22 luglio 2010 gli Aptal in
collaborazione con MotoMimetico portano in scena "Intenzione Bolero". Rielaborazione del
Bolero di Ravel con musiche originali degli Aptal e il corpo di danza di MotoMimetico, con
le coreografie di Emma Scialfa. Nel 2013 inizia la collaborazione con Giancarlo Parisi e
con il Quartetto AreaSud Attualmente continua la sua attivit di compositore, arrangiatore
e turnista, alternandola con linsegnamento, e le esibizioni live dei vari gruppi.