Sei sulla pagina 1di 4

TORRENTE ORCO (localit Fornolosa)

Il torrente Orco uno dei principali corsi dacqua della provincia di Torino e uno dei pi importanti affluenti di sinistra del Po. Alle origini alimentato dai ghiacciai del versante piemontese del massiccio del Gran Paradiso, nellomonimo parco nazionale. In quellambiente si formano numerosi ruscelli che, scendendo ripidi a valle, vanno ad alimentare lOrco che, dopo un ripido percorso di circa 60 chilometri, raggiunge Castellamonte, nellalta pianura canavesana. Da qui percorre, abbassandosi di altri 200 metri, ancora una trentina di chilometri prima di confluire nel Po, a valle di Torino. Il particolare andamento di questo corso dacqua, con acque fresche e limpide

anche verso la foce, fa s che in pianura si incontrino, oltre a barbi e cavedani, anche trote e temoli. Lungo il bacino dellOrco sono presenti ben 25 specie, il 35% di quelle delle acque interne e il 47% delle specie segnalate nel Piemonte. In localit Fornolosa di Locana, a circa 700 metri di altezza, la FIPSAS ha istituito una zona turistica, ripopolata esclusivamente con trota fario, destinando il primo tratto esclusivamente alla sola pesca con la mosca.

COME ARRIVARE Da Torino, imboccata lautostrada Torino - Aosta, uscire a S.Giorgio, proseguendo a sinistra per Castellamonte, Pont Canavese e Locana (km 70).

Torrente Orco

Da Chivasso statale 26 per Caluso e S. Giorgio, proseguendo di qui per Castellamonte, Pont Canavese e Locana (km60) . Da Ivrea statale 565 per Castellamonte, poi a destra per Pont Canavese e Locana (km 50).

MODALITA E ORARI DI PESCA La pesca consentita dall'alba dell'ultima domenica di febbraio al tramonto della prima domenica di ottobre, nei giorni di marted, mercoled, gioved, sabato, domenica e festivit infrasettimanali. Il venerd, in tutto il tratto della riserva, solo mosca no kill.

E' vietata la pesca con larva di mosca carnaria e sangue comunque trattato. MISURE: Temolo cm.28 Trota Marmorata e Ibrido cm.35

ORARIO DI PESCA: marzo, aprile, maggio : dalle ore 8.00 alle 19.00 giugno, luglio, agosto, settembre : dalle ore 8.00 al tramonto PESCA A MOSCA: E' istituita una "Zona a Mosca" (circa 1,3 Km) dal ponte frazione Moglia fino al ponte di Fornetti. PESCA A MOSCA NO KILL: La pesca "NO KILL" pu essere effettuata nel tratto a mosca nei giorni di marted, mercoled, gioved, sabato e domenica. In tutto il tratto della riserva il venerd. Oltre alla licenza governativa di pesca e al versamento in ccp FIPSAS, necessario il permesso giornaliero: valido per 5 capi (massimo due permessi per giornata di pesca), rilasciato sul luogo o presso la Sezione Provinciale di Torino, a tariffa intera (Euro 19) per i non soci e a tariffa ridotta (Euro 14) per i tesserati FIPSAS. In tutto il tratto sono immesse solo trote fario.

NOTIZIE UTILI Per la pesca a mosca usare un canna 9 FT; per il cucchiaino lunghezza variabile da 1,80 a 2,10; canne montate con anelli per tutte le altre tecniche di pesca da 4 a 7 (ma anche 10) metri.

Le esche consigliate sono: streamer su amo del numero 4 6 o ninfa piombata su coda affondante del 6 7 allinizio della stagione; periodo primavera inoltrata e estate coda DT5F o DT6F con mosche secche costruite con pelo do cervo su amo del numero 6 10; a fine stagione ripetere con mosca secca alternata allaffondante a seconda del livello dellacqua. Per la pesca a cucchiaino usare pesciolini finti del tipo rapala o pelican affondanti della lunghezza di 3 7 centimetri, cucchiaini del peso variabile tra i 4 e i 9 grammi.

Nella pesca al tocco usare vermi, camole, caimani e uova di salmone su ami del numero 4 10, o camole del miele su ami 8 12, tutti comunque legati su filo compreso tra il 0,16 e 0,20 o anche sulla lenza madre. Come piomabatura consigliabile l'utilizzo di una corona di 20 pallini del 3.5. Consigliabile il guadino a mano.