Sei sulla pagina 1di 37

DIALETTO GIOJA

Parole alla rinfusa

Glnd galante. Gler (l) prigione. Grzll (u) schiaffo. Gos (l) gazzosa. Ggd () Giudei. Soprannome dei Giojesi (nel 1600 a Gioja del Colle esisteva una colonia ebraica, per lo pi dedita alla produzione della zoccana, panno tessuto con peli di capra e lana bruna, adatto per cappotti e mantelli grossolani adoperati dai contadini, pastori e pescatori, dalle classi pi povere). Ggltar (u) gelataio. Ggl (u) panciotto. Gglpp (u) giulebbe. Ggnnar gennaio. Ggrvit (u) cacciavite. Ggmnd (u) cemento. Ggnd (l) gente. Ggnral (u) generale. Gghjshon (u) lenzuolo. Ggcktt (l) giacca. Ggjnd (u) gigante. Ggrdnjr (u) ortolano. Ggrl (l) caraffa per acqua. Ggostr () luna park. Ggostr (l) giostra. Ggvn (u) giovane. Ggss (u) gesso. Ggugmm (l) gomma da masticare. *da chewing gum. Ghmm (u) zoppo. Gnmmrdd () involtini di interiora. Gnrquat 1 annerito/a, abbronzato/a, di carnagione scura, ecc 2 rovinato/a (una festa o ricorrenza lieta rovinata da un fatto spiacevole). Gngnrjdd (u) mento. Gnrs signors. Gnor nera. Gnostr (u) inchiostro. Gntt inghiottire, mangiare. Gnummr (u) gomitolo. Gnuur nero. Gmmrdarjr (l) camera daria di un pneumatico o dei vecchi palloni da calcio (quelli da cucire ku krshuul). Grsst (ll) berretto indossato al contrario, con la visiera sulla nuca (altro che i rappers !). Grsst (u) corridore (spec.ciclista). Grfflsh russare. Gran spgghjat (u) grano pestato nel mortaio, quindi cotto e condito come la pasta. Grdon (u) gradino, scalino. Grndgn (u) granturco. Grnn (l) grandine. Grpp (l) 1 grappolo 2 grappa.
1

Grst (l) grasta (vaso per piantarvi fiori o erba da condimento). Grtt 1 grattare 2 rubare. Grttkas (l) grattugia per il formaggio. Grttmrjnn (l) granita dei poveri. Ottenuta mediante un apposito strumento in alluminio che abradeva il ghiaccio e nello stesso tempo ne raccoglieva le scaglie abrase. Successivamente, a contenitore pieno, si estraeva la granita che poteva essere gustata in purezza ( 5) oppure insaporita con sciroppo, u sn, a scelta ( 10). I prezzi citati erano in vigore verso la fine degli anni 40. Grttuus (u) ladro. Grvtt (l) cravatta. Sciarpa. Inlfbbet/lfbbet analfabeta. Ingrpj (l) manicomio. Jsm tollerare, sopportare (usato in forma negativa: non lo posso sopportare). Jstsh gustare, assaporare. Jttal (u) doccione. Jttat (u Fik) Dottato (fico). Il nome del fico pi antico e diffuso. Jart alto. Jart alto. Jbb gabbare. Jcquvtan (u/l) cittadino/a di Acquaviva. Jcquv Acquaviva delle Fonti. Jddnar (u) pollaio. Jddin (l) gallina. Jjr agro, aspro. Jlncch (u) tacchino. Jlttar (u) bottaio. Jltton (u) mastello. Jlndom (u) galantuomo (di buona famiglia o esercitante una professione liberale. Un artigiano o un operaio poteva essere, al massimo, nu bbuun krstjan). Usato anche in senso ironico. Jltt (l) piccolo mastello. Jltmuur Altamura. Jmm (l) gamba. Jnnltuur (u) mattarello. Jrdjdd (u) galletto. Jrlubbdd Alberobello. Jrffl (u) garofano. Jstm bestemmiare. Jstem (l) bestemmia. Jtt (l) gatto/a. Jtt nd sck (l) sorpresa. Ogni botteguccia vendeva a 5 (fine anni 40) degli involti (di cartone allinterno e carta velina colorata allesterno) contenenti un oggetto a sorpresa (n shmtuddn). Jttruul (u) gattaiola. Foro del diametro di circa 15 centimetri, praticato nella parte bassa della porta di casa che dava sulla strada. Permetteva al gatto di casa di uscire e rientrare a piacimento. Jvt abitare. Jzz (u) ovile allaperto. Stazzo. Jzzbbnn (u) orchestrina. Jdd 1 lei 2 leroina nel film. [nel film Western u Bndit agivano: Jdd il protagonista, Jdd la protagonista, u Trdtor lantagonista, il cattivo per eccellenza (anche se non compiva alcun tradimento, chiamato anche u Klmmuurt) e u/i Klmmuurt il/i cattivo/i generico/i]. Jdd la protagonista, u Trdtor lantagonista, il cattivo per eccellenza (anche se non compiva alcun tradimento, chiamato anche u Klmmuurt) e u/i Klmmuurt il/i cattivo/i generico/i]. Jet () bietole. Jnghj riempire.
2

Jss essere. J io. Jdd 1 lui 2 leroe nel film [nel film Western u Bndit agivano: Jdd il protagonista, Jdd la protagonista, u Trdtor lantagonista, il cattivo per eccellenza (anche se non compiva alcun tradimento, chiamato anche u Klmmuurt) e u/i Klmmuurt il/i cattivo/i generico/i]. Jii al cavallo per farlo fermare. Jiss for rafforzativo di esci (fuori). Jnd dentro. Jcch (l) accidente, colpo, malanno. *da gcch, gocciola ant. e pop. apoplessia fulminante (per la credenza che questa fosse provocata da una goccia dumore che dal capo scendesse nel cuore). Jol (l) frombola. Jon (2,3,ecc.) once (sp. Onza = oncia). Jon (l) bustarella, regalia. Jos (l) chiasso. *la parola deriva da quel che avveniva durante i canti delle spigolatrici, che rimontano al 1600: le cosiddette josate (= chiassate). Cantavano anche a botta e risposta, spesso improvvisando. Guai se un giovane le disturbava: lo assalivano schernendolo al bacchico grido di josa (= dar la baia), cio con lesclamazione assordante e prolungata di j, j, equivalente all io dei latini. Josh oggi. Jot godere. Jst (u) gusto. Jun uno. Juur () variet di fichi tardivi. Jushk 1 brucia 2 piccante. Juuvt (u) gomito. K con. Kcin (l) 1 cucina, stanza 2 cucina economica in muratura con caldaie incassate, uno o pi focolari ed un piccolo forno posizionato sotto il frkss (piccolo caminetto dotato di sportello di chiusura e usato soprattutto per friggere). Kcin ndrr (l) focolare, sul pavimento, allinterno di un rustico caminetto. Kcvl legumi secchi di facile cottura, teneri. (NONPersona poco disponibile o tirchia). Kckvash (l) civetta? Kckjar (l) cazzuola. Kckjar (u) cucchiaio. Kckjrdd (l) 1 grosso cucchiaio di legno usato in cucina. 2 piccola cazzuola. Kckjrin (u) cucchiaino. Kckjr (u) cocchiere. Kfnat (f l) fare il bucato. Kjet tranquillo. Kkruzz (u) cantuccio (di pane). Kkuzz (l) zucchina. Klquat coricato. Kl (u) colera. Klmbr (u) fiorone (primo frutto del fico). Klor (u) colore. Klquars coricarsi. Kmbn combinare. Kmbss confessare. Kmbar (u) 1 compare 2 amante. Kmbar (u) compare. Kmbgn (u) compagno. Kmbjt compatire. Kmbjtt (i) confetti.
3

Kmmar (l) 1 comare 2 amante. Kmmnn comandare. Kmmtt fare, movimento inesauribile dei bambini. *da combattere. Kmmdj (l) commedia. Nel linguaggio degli emigrati in USA: film. Kmon (u) com. Kndgnuus (u) riservato. Knd 1 contare 2 raccontare. Knduurn (i) dintorni. Kngghj (u) coniglio. Knckj (l) conocchia. Kntuurs () luoghi, parti, paraggi. Knl sbrodolare. Kn 1 condire 2 conciare, riparare (materiale di coccio, caldaie, ecc.). Knarv (l) conserva di pomodoro. Kpplin (u) berrettino. Kppin (u) mestolo. Kppon (u) 1 debito 1 scappellotto inferto dallalto in basso tenendo la mano a coppa. Kppuut (ptt) (piatto) fondo. Kr curare, anche nel senso di mettere in salamoia le olive. Krnckj (l) cornacchia. Krresh badare, prendersi cura; sopportare (riferito a persona). Krtin (l) cortina, tenda. Krtjdd (u) coltello. Kstor (u) sarto. Kssprin (u) consobrino, cugino. Ktton (u) cotone. Kzzal (u) villico. Kzzdd (l) lumachina. Kzztt (u) nuca. K che. Kams (u) camice, tuta da lavoro. Kan (u) cane. Kap (l) capo, testa. Kap d pzz (l) monaca. Kap lttr testa o croce. Kapkudd (u) capocollo. Kap-d-siv (u) stupido (spesso anche presuntuoso). Kap-stt (pgghj u/nu) rovescio di fortuna. Tracollo finanziario. Karn (l) carne. Karn bbff (l) corned beef. Kas 1 casa 2 cacio. Kasrkott (u) variet di cacio fatto con latte di pecora (una volta). Kaskvdd (u) caciocavallo. Kas-u-djvl lontanissimo. Kcchttin (u) cagnolino; persona che si comporta, nei confronti di unaltra, come un cane fedele seguendola ovunque. Kcch 1 cacciare 2 cavare, metter fuori. Kkzz (l) paura. fifa. Klkgn (u) calcagno. Kl (shjrs/vnjrs ) andare/venire a fare una capatina. Klcin () scalmane. Klmar (u) 1 calamaio 2 calamaro.
4

Klndrdd (l) piccola calandra. Klndron (u) grossa calandra. Klcstruzz (u) calcestruzzo. Klch (l) calce. Klch (u) calcio, pedata. Kllar (l) caldaia. Kllral (u) calderaio, persona sporca come un Kllrdd (l) 1 caldaietta 2 secchio da calce. Kloff (l) peto privo di rumore. Klosh () soprascarpe impermeabili di gomma. Klzngrr () piccoli panzarotti dolci, ripieni di marmellata, cotti al forno. Klznjtt () mutandoni lunghi allacciati alla caviglia con la kpshol. Klzon (u) torta salata, con vari ripieni. Klzuun () pantaloni. Kmstr () catene per focolare. Striature violacee sugli stinchi causate alla esposizione continuata al calore del braciere. Kmbsnd (u) camposanto. Kmb campare, vivere e far vivere (mantenere). Kmban (l/) campana/e. Kmbnal (u) campanile. Kmbmjll (u/l) camomilla. Kmtr (u) camedrio, Teucrium chamaedrys L., una pianta diffusa in campagna, da anni proibita dal ministero della Salute per i suoi effetti tossici sul fegato. Una volta veniva somministrata, in infusione, agli inappetenti. Kmmis (l) camicia. Kngghjol (l) forfora. Knlkat (u) guaio, disgrazia. Pu essere una malattia propria o di un familiare da assistere, oppure essere costretti quasi in schiavit (materiale e/o morale). Qualcosa a cui si resta legati nostro malgrado. Knlin () confettini (Cannellino di Sulmona: confetto lungo e sottile ripieno di cannella). Knal (l) pluviale, tubo di scarico della grondaia. Knat (u/l) cognato/a. Knruzzl () sorta di rigatoni. Knd (u) canto. Kndnjr (u) tenutario, o assiduo frequentatore, della kndin. Kndin (l) 1 cantina 2 bettola 3 mescita. Kngghj (l) crusca. Knstr (u) canestro. Knnlor (l) candelora. Knnal (u) collare per cani. Knnnosh (u) pomo dAdamo. Knnrmjnd () leccornie. Knnril (u) orofaringe. Knnruut iperdotato di orofaringe. Goloso. Knndd (l) tibia. Knnel (l) candela. Knnttjr (l) canottiera. Knnuwl (u) cannolo. Knsh conoscere. Kpccin (u) testardo. Kpshol (l) fettuccia di stoffa. Kpt/arrkpt capitare. Kptil () a capo del letto.
5

Kpzzon (u) caporione. Persona importante. Kp scegliere. Kpash capace. Kpzz (l) cavezza. Kppjdd (u) cappello. Kppott / Pltt (u) cappotto. Kppucch (u) 1 cappuccio 2 cavolo cappuccio. Kpural (u) caporale. Kpuuzz (l) testa di agnello, da cuocere al sugo oppure al forno con patate. Per gourmets. Krsa rapare, rendere la testa simile ad un carusiello (vedi Krsjdd) Krsjdd (u) 1 variet di cetriolo 2 salvadanaio di terracotta (carusiello, palla di creta che, in un gioco equestre napoletano del Cinquecento, si lanciavano tra loro i cavalieri, e che in seguito, con una fessura, venne anche adottata come salvadanaio. da Riccardo Pazzaglia, PARTENOPEO IN ESILIO). Krvon (u) carbone. Krvtt (u) foro, buco. Krmnl (l) caramella. Krshuul (u) cunetta posta ai bordi della carrareccia. Krbnjr (u) carabiniere. Krjol (l) carriola. Krlat tarlato. Kron (u) testa rapata. Krr rmat (u) carro armato. Krrsh carreggiare, trasportare. Krrar (u) carrareccia. Krrtjdd (u) caratello. Krrzz (l) 1 botte metallica (propriamente quella che andava in giro a raccogliere il contenuto dei pris). 2 spregiativamente per auto, vecchia e malridotta o ritenuta tale. Krtddat () dolci di Natale. *dal greco kartallos, cesta. Krtuucch (u) 1 cialda, a cono, del gelato. 2 proiettili di carta da tirare con la cerbottana. Krvnrjr (u) carbonaio. Krvndd (l) carbonella. Ksal (u) 1 casale 2 San Michele di Bari. Ksn (l) prigione. Ksrol casereccio. Kshon (u) grossa cassapanca. Ksin () fondo agricolo di nonno Tommasino. Kst casa tua. Kstgn du prvt (l) castagne tipiche della zona di Avellino. Lantica ricetta originaria (segreta) del comune di Montella: vengono essiccate intere e con la buccia, col fumo di legna di castagno e poi reidratate lentamente. Cos diventano morbide e leggermente affumicate. Molto ambite, specialmente dai bambini. Ktnzz (u) lucchetto. Ktnjdd (u) anello metallico posto a portata di mano (ma non troppo) di chi faceva un giro sulla giostra. Il fortunato che riusciva ad afferrarlo, aveva diritto ad un giro a sgrsh (gratis). Ktrr (l) chitarra. Ktrmm (l) catrame. Kttsh mantecare (le fave bianche cotte, usando la kckjardd di legno). Kttiv (u) vedovo? Kvlkat (l) processione con bimbi, anche piccolissimi, a cavallo. Si svolgeva il giorno di San Vito. Kvtjdd () gnocchetti di pasta fatta in casa. Kzz schiacciare. Kzzvricch (u) addetto a spaccare sassi per ricavarne breccia, destinata a pavimentare le strade non asfaltate.
6

Kkr (u) colpo assestato in testa, preferibilmente dallalto verso il basso, con la mano stretta a pugno. Il colpo deve essere inferto con le nocche. K con i. Kjvtt (u) ribattino. Kjckjr (l) chiacchiericcio, chiasso. Kjkon (u) formato da due fichi secchi, aperti ed uniti per la parte interna prima di essere infornati (con o senza mandorle/noci allinterno). Kjm chiamare. Kjnd (l) pianta. Kjnd (u) pianto. Kjnd piantare. Kjnddd (l) soletta, di sughero o feltro, che si inserisce nella scarpa affinch sia pi aderente al piede. Kjng piangere. Kjngrzz (l) asse di legno per lavare i panni. Kjngh (l) lastra di pietra. *dal latino planca. Kjnzz (l) pialla. Kjpp (u) cappio. Kjpprin () capperi. Kjttjdd (u) piattola. Kjvk (u) insulto equivalente a: stronzo, fetente, ecc. (chiavica=fogna, usato per come aggettivo). Pu anche essere impiegato in senso affettuoso. Kjzz (l) piazza. Kjen piena. Kjkt (ku) buona misura (con la), piccola eccedenza nel peso. Kjn pieno. Kjtr (u) galaverna. Kjuumm (u) piombo. Kjut chiudere. Klmmuurt (u) il cattivo nel film. [nel film Western u Bndit agivano: Jdd il protagonista, Kmunkat (u) comunicato, giornale radio. Kupp (u) cipresso. Kjuulv (nu) persona poco allegra e socievole. Temperamento saturnino. Kjuuv (u/) chiodo/i da maniscalco, per fissare il ferro allo zoccolo del cavallo. Kku pi. Klnntt (l) comodino. Kmckj (u) anguille marinate (tradizionalmente, le anguille venivano allevate nelle valli di Comacchio). Kmndmst (u) persona autoritaria, prevaricatrice. Kndror (l) controra. Knakllar (u) colui che ripara caldaie. Sporco come Kockj (l) coppia. Kofn (u) canestro grande. Greco kphinos, cesto. Kom come. Komt (u) comodo. Kong (l) conca di terracotta. Koppl (l) berretto a coppola. Kor (u) cuore. Kort corta, bassa. Kos (l) cosa. Kos cucire (sp. Coser). Kosh 1 cuocere 2 scotta, bollente. Koshs 1 scottarsi 2 illudersi (per un attimo). Koss (la) coscia.
7

Kov/rrckurs (shku ) giocare a nascondino. Kozz (l) 1 mitilo 2 lumaca 3 sputo con catarro. Krr perde (contenitore bucato). Kstuum (u) vestito da uomo. Kttj detto di legumi di breve e facile cottura. Krdn (l) credito. Krdil detto di legumi di lunga, difficile e mai completa cottura. Krggfiss (u) crocifisso. Krshuul (u) stringa di cuoio. Krsmm (l) grossa albicocca. Krstian (u/l) persona, essere umano. Krvjdd () contrada agricola. Krap (l) capra. Krpar (u) capraio. Kr domani. *dal latino cras. Kresh (l) correggia, cintura. Kret (l) creta. Kret credere. Krmlat (l) gramolata, granita. Krsh crescere. Anche allevare. Krn (l) creanza. Krjat (u/l) servo/a, creato (persona protetta da potente). Spagnolo criado, servo. Krjtuur (u/l) bimbo/a. Krjuus 1 curioso 2 strano. Krst Cristo. Krst Cristo. Krognl () 1 carrube 2 percosse. Krosh (l) croce. Krush () croci. Kruushk (l) cosca, congrega, compagnia. Kurn (u) 1 corno 2 verruca, igroma (o qualcosa di simile). Kudd (u) collo (anat.). Kunl (u) consolo. Kust () di lato, da parte. Kutt (u) sapa. Sciroppo ottenuto dalla cottura del mosto di uva. Kuzzl (u) baccello. Kuuck (u) uovo. Kud quello. Kuugn (u) 1 cuneo 2 tappo in legno per tinozze (sp. Cua = cuneo). Kuul (u) culo. Kuund (u) conto. Kurt corto, basso. Kuuss questo. Lcrt (l) lucertola. Lcrt mbrchtat (l) geco. Lchrton (u) lucertolone. Lggjr / Lgger (l) quartiere del paese e/o banda (non musicale) di quel quartiere. Ogni quartiere infatti aveva una gang, per lo pi giovanile, insediata nel proprio territorio. Fino alla fine degli anni 40, andare in un quartiere diverso da quello di residenza era come andare in territorio nemico. Gli adulti venivano irrisi ed i ragazzi, molto spesso, bastonati dai coetanei. Ne potevano conseguire vendette, spedizioni punitive, scontri a pi alto livello, ecc. (orig.: malavita leggera, lodierna microcriminalit) Lggjr leggero.
8

Lss lisciva. Anche cosa di poco valore e/o sapore (un film, una bevanda, ecc.). Lv levare, togliere. Lvat (u) 1 tolto 2 lievito. Lvll (l) livella a bolla. Labbs (u) lapis. Lagn (u) lamento. Lamb (l) 1 lampada (ad olio) 2 bicchiere di vino (da spegnere bevendo). Lamj (l) rustica costruzione in muratura, costituita da un solo locale senza finestre. Si usava in campagna per custodire gli attrezzi e come riparo di fortuna. Se annessa ad una masseria e/o ovile vi soggiornavano braccianti e pastori. Larj largo, ampio. Laur (u) alloro. Lavj (f ) eccessive manifestazioni di affetto, quasi sempre insincere (sp. Lavar la cara a uno = adulare una persona). Lmbar (u) lampada a petrolio. Lmbar (u) lampada a petrolio. Lrduus (u) vanitoso esibizionista, con una punta di millanteria. Lrjuum (u) slargo. Lstr () i vetri delle finestre. Lttuuk (l) lattuga romana. Ltuarn (u) lamentela o richiesta ricorrente. Lefnd (u) elefante. Legn (l) lingua (anat.). Lesh lggere. Lgg (l) la legge. Lgg leggero/a. Lttrcst (u) elettricista. Libbr (u) libro. Lim (l) lima. Ljnd (j) ()diluito, poco denso. Ljtt (u) letto. Lon () legna da ardere. Lon (u) leone. Lor loro. Lsh--bbuss (u) 1 termine di gioco nel tressette 2 schiaffo seguito da manrovescio. Lffj (l) 1 peto senza rumore 2 debole, di poco effetto. Logg (l) balcone. Lop (l) graffio. Attrezzo munito di ganci, per recuperare il secchio dal fondo del pozzo. Lord (l) donna lurida. Lot (l) loto, melma, fango. Lugghj luglio. Lush--mmck (u) stupido, allocco. Luum (u) lume a petrolio. Luun (l) 1 luna 2 calvizie. Lup (u) lupo. Luush (l) luce. Mcklon (u) scemo. Mcksr () mocciosi. Mckuus (u) moccioso. Mddsk (mnl) mandorle dalla buccia tenera. Mddkl (l) mollica di pane. Mduudd (u) midolla.
9

Mfftton (u) sberla. Mgghjer (l) moglie. Mkltuugn (u) mela cotogna. Mlnar (u) mugnaio. Mlashn (l) variet di mela selvatica (?), ora scomparsa, piccola e leggermente acidula. Mlon d pan (u) melone, popone. Mlon dacquw (u) anguria, cocomero. Mltars rotolarsi, voltolarsi (nella terra, sullerba, ecc.). Mnlckj (i) mandorle, quando la scorza tenera e linterno ancora. Gelatinoso, gradevole nel sapore, fresco e leggermente acidulo. Mn 1 buttare, lanciare 2 gettare, riferito a fontana o rubinetto. Mnark (l) effemeridi. Libro usato per divinare. Mndgn (l) montagna. Mndon (u) 1 montone 2 mucchio. Mnstr (l) minestra. Mnnn (u) bambino. Mnnn d l mnn (u) lattante. Mntt (u) moggio. Mplin diminutivo di muto, nel senso di persona taciturna, insignificante e, solo in apparenza, mite e remissiva. Mqquat (l) manciata. Mquat (l) donna sporca. Mrtrs meritare. Mrkluus (u) persona eccessivamente delicata, pignola, rompiscatole, ecc. Mrkat (u/j) mercato/ a buon mercato. Mrtal (u) mortaio, pestello. Msht (l) sporcizia. Mshton (u) sporcaccione. Mshshk (l) specie di carne. *dal latino tardo misisula. Mskuus sapore particolare (stantio ma non solo) acquisito da un alimento, quasi sempre a causa di una conservazione non ottimale. Insomma un moscato pi riferito alle mosche che al vitigno. Msqurdd (l) moscerino. Msqutt () dolci contenenti, fra laltro, mosto di vino cotto. Mstzz (u/i) baffo/i, mustacchi. Mster () processione del Venerd Santo. Mtnd () mutande. Mzzku morsicare. Mzzon (u) mozzicone, cicca di sigaretta. M mai. Mal male. Malkavat malnato. Mamt tua madre. Man (l) mano. Man mrs (u) manrovescio. Mar (u) mare. Marr (l) marra. Marz marzo. Mash maggio. Mcjdd (u) macello. Mckron (u) 1 maccherone 2 tonto, buono a nulla. Mckruun () maccheroni, termine generico per paste alimentari. Mckj (l) macchia.
10

Mckjon (u) prigione. Mggsterj (u) tragedia ? Mgghjat (u) montone. Sin. cornuto. Mglj (l) maglia. Mjork (l) una graminacea. Mkar magari. Mkbbnd (u) sfaticato. Mlat (u) ammalato. Mlltron (u) malvivente. Mlok (l) scarafaggio. Mmm (l) mamma. Mmmar (l) ostetrica. Mmmm (u) malvivente, guappo. Mmon (u) 1 solitario (con le carte) 2 stupido. *da mamo (personaggio teatrale ingenuo che crede di essere furbo). Mndll (l) tabarro. Mngnarj mancino. Mngh neanche. Mngi mangiare. Mngitor (l) mangiatoia, greppia. Mniat (n) tanti (detto di persone). Mnn mandare, anche chiedere in moglie (mandare una imbasciata). Mnngghj mannaggia. Mnnil (u) asciugamani. Mnnit (l) mannite, blando purgante per bambini. Mntn/ammntn reggere, anche nel senso di resistere. Mntek (l) scamorza con un cuore di burro (burro nello spagnolo : mantequilla, in sp. sudamericano : manteca). Mnuuckj (u) fascina, mannocchio di sarmenti (sp. Manojo = fascio, mazzo). Mppin (l/u) 1 canovaccio di cucina (da mappa nellaccezione di panno ?) 2 sberla. Mrng (u) marang. Mrwttl (u) ranocchietto. Mrndin (u) mandarino. Mrnn (l) merenda. Mrgial (u) manico di legno di zappe, picconi, ecc. Mrin (l) marina. Mrk (u) piccola ferita, ammaccatura. Mrksan (ll) fondo agricolo di nonno Tommasino. Mrmtton (u) marmittone. Mrtllin (l) martinicca (freno azionato a mano, mediante una manovella, nelle carrozze, carri e barrocci). Mrajgghj () contrada agricola. Mshnjdd (u) macinacaff. Mshin (l) malia, magia. Mshjar (l) maliarda, fattucchiera. Mshkr (l) maschera. Mshkon (u) schiaffone. Mskl (u) maschio. Mssr (l) casa colonica. Mstgghjuut massiccio, robusto, ben messo. Mtk mtk con comodo, lentissimamente. Mtnat (l) mattinata. Mtrjal (j) () una persona rozza.
11

Mttin mattutino. Mtrzz (u) materasso. Mterj (l) pus. Mtin (l) mattina. Mtr (l) matrigna (anche in senso figurato, il massimo mal mtr). Mtt opaco (come sp. Mate). Mzzat () botte, percosse. Mzzrdd () bacchette da percussione. Mbsmat elegantemente vestito, tirato a lucido, acchittato, apprettato. Mbttit (l) trapunta. Mbcch 1 in faccia 2 vicino, nei pressi. Mblchnat ammuffito. Mbr imparare. Mbrvis in paradiso. Mbtw per la meraviglia od alto, restare impietriti, imbambolati. Mbtrat imbottito/a. Mbtrat imbottito/a. Mbrnbbl (u) impermeabile (indumento). Mbsl (pgghj) sospeso, sollevato e sostenuto in alto (prendere, tenere). Mbis appeso, impiccato. Mbnd in fondo. Mbnn bagnare. Mbss bagnata. Mbrcht marcire. Mbrzz in braccio. Mbres (l) impresa. Mbrll (u) ombrello. Mbrjak (u) ubriaco. Mbrjal (u) piatto grande. Mbrjst (u) prestito. Mbrjst in prestito. Mbrshk in fresco. Mbrnd in fronte. Mbrus irretire con parole, imbrogliare, turlupinare. Mbuss bagnato. Men/ Mh incitamento,esortazione,incoraggiamento. Ors, andiamo. Met (l) 1 pagliaio 2 pila. Met mietere. Mgghj meglio. Mnd (l) mente/a. Mnd mezzogiorno. Mn-lgn Definisce, con disprezzo, una persona con un difetto di pronuncia o di articolazione della parola abbastanza marcato. Mrk (l) America. Mrt (u) merito. Mrkan (u) lamericano. Mss grnn messa grande (la pi frequentata, a met mattina). Mst (u) mastro. Mst d sh (u) mastro dascia, barrocciaio. Mtt mettere. Mgnl (u) Ghiacciolo, stalattite di ghiaccio che si forma negli stillicidi di grondaie o fontane. Mimch risposta non data, rifiuto.
12

Mjdk (u) medico. Mjnz qurtjr () fondo agricolo di nonno Tommasino. Mjr (u) vino. *dal latino merum, vino schietto. Mnghjril (u) minchione, sciocco. Mnghjs (u) minchione, sciocco. Mmnn scopare. Mmqquat piegato/a, riverso/a. Mmshk 1 mischiare. 2 contagiare, trasmettere una malattia. Mmn/mna mezza. Mmjnz in mezzo. Mmmdj (l) invidia. Mmck in bocca. Mmudd (u) unguento (vera panacea, prima dellavvento del consumismo in farmacia). Mmumml (u) orcio di terracotta (cchr). Mmunnzz (l) spazzatura. M adesso. Mnpttn (u) monopattino. Mol (l) 1 Mola 2 Molare, Gener. Dente. Monk (u/l) monaco/a. Mond (u) monte (Sannace). Motl Mottola. Mrr (l) mandria, gregge. Usato anche come sinonimo di folla. Mrt (l) morte. Mskl (l) mosca. Mskl kvddin (l) tafano. Msquit (u) bicicletta a motore (in auge negli anni 40/50 *il primo motore fu chiamato mosquito a causa del rumore ronzante). Mtbbchkltt (l) motocicletta. Mzzrllar (u) facitore di mozzarelle, scamorze, ecc. Mzzrll (l) mozzarella. Murs (nu) un morso, un pezzo. Murt (u) morto. Funerale. Mucktuur (u) fazzoletto. Mudd molle, morbido. Muzzk morso. Muin (l) la moina. Confusione, gente in movimento. Mulckon (u) bastardo, fortunato. *da mulo. Munn (u) mondo. Musht sporco. Mushk (u) deltoide. Muss (f u) fare il broncio. Muss (u) muso, anche bocca. Must (u) mosto di vino. Muup (u) muto. Muurg (ll) Murgia, contrada agricola. Muut (u) imbuto. Muutrj (l) viso severo. Muzz (u) monco. N ltuun un altro. N sslu sh/f lascialo andare/fare. N or d nott 1 ora dopo il tramonto. Ncdd (l) nocciola.
13

Ncdd mrkan (l) arachide. Nj negare. Nkars rischiare il soffocamento, mandandosi il liquido o il cibo di traverso. Nnnll (l) ragazza. Nnnjll (u) ragazzo. Npot (u/l) nipote/a. Npotm mio/a nipote/a. Nptt tuo/a nipote/a. Nstarz avantieri. Nzztjdd (u) semola di grano (integrale?). Nak (l) culla. *dal greco nake, vello di pecora (da cui si ricavava, probabilmente, una culla sospesa). Nas (u) naso. Nlt un altro. Nsh nascere. Nsk () narici. Nsk (l) naso. Nvtt (l) cunetta. Ndpp beccare, cogliere sul fatto, trovare, sorprendere. Ndrrss(f nu) disastro (fare un). Rompere qualcosa in casa (di solito da parte di un bambino). Nds diventare rigido per il freddo. Ndppat vestito a nuovo, indossando un tpp (vestito) elegante. Ndrtnd intanto, nel frattempo. Ndis inteso, sentito. Ndmm (l) insipiente,stolta, sciocca, ottusa, passiva, inetta. Ndrjat pieno, riempito, occupato (es.: uno stanzino pieno di carabattole o le mani occupate a reggere delle cose). Ndrn tuonare. Ndrppqu inciampare. Ndrzzl avvolgere. Ndrzz azzeccare, centrare, riuscire ad arrivare alla giusta destinazione. Ndram () viscere. *dallo spagnolo entraa, viscere. Ndumm (u) insipiente,stolto, sciocco, ottuso, passivo, inetto. Nev (l) neve. Nn non. Nnjm/Nnjm non sia mai. Nrvtuur (l) malumore, avere i nervi. Njon (l) iniezione. Nfrmjr (u) infermiere. Nggn incignare, cominciare. Nglshat sporcato, unto. Per est. Condito (dispregiativo) Ngngghj (l) piega inguinale. Ngnrat impolverato, annerito (come coperto di cenere) Ngndr centrare, avere a che fare. Ngl in prigione. Ngnn in gola. Ngnntrn (l) concessione o regalo dati come esca per la successiva fregatura (tipica quella nel gioco delle 3 carte). Ngppkan (u) accalappiacani. Ngrk incaricare. Ngrr indovinare, centrare. Ngsh () le sponde mobili del carro. Ngtn incatenare.
14

Nggn (l) noria. *da Congegno? Ingegno? Marchingegno? Vedasi anche in Giuseppe Prezzolini-MACCHERONI & C.: [] le prime macchine per la produzione di pasta (in napoletano: ngegno in italiano: meccanismo) completamente in legno, basate sul concetto di un torchio a vite azionato da una grande ruota fatta girare con pressione di persone sulla raggiera, oppure da una leva (stanga) spinta a mano come nei vecchi molini. [] Nghdd aver voglia. Nghlmat (u pitt) (piatto) ricolmo. Nghjntuur (l) strada in salita. Ngin (u) verga opportunamente lavorata per ricavarne un bastone che, oltre a sostenere, aveva la funzione di uncinare i rami alti per abbassarli e poterne raccogliere pi facilmente i frutti. Ngjl in cielo. Ngrshs stancarsi. Ngrosh in croce. Nguckj macchiare. Ngurp in corpo. Ngudd addosso. Nikl (l) nichelino. Njnd niente. Nnnd avanti. Nnn avanti. Nnsh (l) donna insipida, che non sa e non fa. *dal latino nesciri, non sapere. Nnst (u) 1 innesto 2 vaccinazione antivaiolosa. Nnlk () cicerchie. Nnock (l) fiocco, papillon. Nmmal non buono, non vale, non funziona. Nnjm/Nnjm non sia mai. Nof nof (l) fal, la sera di San Giuseppe. Nom (u) 1 nome 2 Giorno dellonomastico. Non no. Nor (l) nuora. Nosh (u) la noce ed il noce. Nosh kten du kudd (l) pomo dAdamo. Nov (l) nuova, notizia. Ns non sai, intercalare equivalente all americuff you know. Ntt (l) notte. Ntfat agglomerato/a, compattato/a (cos risulta un piatto di fave cotte e non consumate dopo qualche ora: come un tufo). Nu un. Nuush () 1 le noci 2 i noci 3 Noci (andare per Nuush, mentre un abitante j d Nuush). Nuut (u) nodo. Nuzz (u) nocciolo, endocarpo. Nddk piovigginare. Ngnlat segnato, individuato, osservato. Nlfr sobillare, attizzare discordia, ira. Nml accumulare, mettere da parte, raccogliere (una somma). Nmljdd (u) gruzzoletto. Nznjll vigile, non rilassato. Nppt 1 infilzare 2 rizzare (camminare ku kuul npptat). Nppt infilzare, conficcare. Npptat 1 infilzato, conficcato 2 dritto e rigido, eretto (come se avesse ingoiato un manico di scopa). Usato per prendere in giro una persona la cui postura e/o abbigliamento sono, nelle intenzioni, pomposi. Il risultato invece , ovviamente, ridicolo.
15

Nrrs sposarsi. Nrr serrare, chiudere. Nv ungere, sporcare. Nvat unto, sporco. Nvos sporca, unta (riferito a persona). Nvuus sporco, unto (riferito a persona). Nack premere, picchiare, conficcare, pigiare, darci dentro (es. eccedendo nel bere). Nagn salassare. Nalat (l) insalata. Nddr () gocce. Nnn parola usata nel gioco kap lttr. Ndd (u) goccia. Nin in seno, in grembo. Nst (jss) (essere) in gamba, un po guappo. Nfst persona che eccede in sofisticherie (per lo pi sbagliando). Nuuwls insulso, persona inconcludente. gn (l) unghia. mmn (l) uomo. mmn d for (l) bracciante agricolo. n (l) oncia. or (l) ora (misura di tempo). Pcchldduzz (u) bimbetto. Pcchldd (l) ragazza. Pcchuwttl (u) giovane delinquente daspetto truce. Pdcin (u) peduncolo. Pddkdd (l) focaccina. Pddstr (l) pollastra. Pddnn per questo, a causa di ci. Pddik (l) focaccia. Pdckj (u) pidocchio. Pduun per ciascuno. Pgghj prendere. Pgghjrs prendersi. Pgnat (l) pentola, pignatta. Sp. Piata = pignatta. Pgntjdd (u) piccola pentola di coccio (destinata alla cottura dei legumi). Sp. Piata = pignatta. Pgnuul () 1 pignoli 2 pigne/pinoli. Pgnuul (u) pignolo. Pkruzz (u) agnello. Plkuck (u) villico. Plvckj (u) polvere. Plvjr (u) villico. Plat Pilato. Plgrm () piaghe ai piedi. Plrs (l lgn) scottarsi (la lingua). Plsll (l) flanella. Plptgn (u) villico. Pluurs (u) villico. Plzntt (u) paiolo (polsonetto = recipiente di rame a fondo concavo, per la cottura della crema e la preparazione dello zucchero caramellato). Plz pulire. Pmbuus lussuoso. *da pompa? Pmmdor (u) pomodoro.
16

Pnddd puntare (un coltello, una pistola). Pndruul (u) punteruolo. Pndtt (l) puntetta, applicata allo scudiscio, che schioccava. Pndon () estremit o andolo di strada. Pnjon (u) opinione. Puntiglio. Pnnckj (u) pennacchio. Pnat (l) trovata, espediente. Ppgss (u) cucina a gas. *dalla marca (PiBiGas) di una delle prime distributrici di gas in bombole. Pprzz (u fng) variet di fungo mangereccio (ottimo al forno con la rktt shkund). Ppruss (u) peperone. Ppzz () 1 pupazzi 2 disegni, figure (di un libro o giornale). Ppit (l) pipita, pellicola cutanea che si solleva ai bordi delle unghie della mano. Ppon (u) peperoncino piccante essiccato e tritato. Prc perch. Prgckj (u) piccola pulce. Prkll (u) percalle. Prkjzz () efelidi, lentiggini. Prmtt promettere. Permettere. Prrzz (F l) rabbia impotente. Prruzzl (u) torsolo (di un frutto). Prt portare (nei casi diversi da quelli in cui si deve usare nnush). Prtnd (u) urgenza. Prtdd (l) patta dei pantaloni. Prtjdd (u) sportello, finestrella. Prtuus (u) pertugio. Ps 1 trebbiare manualmente 2 picchiare qualcuno. Psh pisciare. Pshjuul (u) pescivendolo. Psjdd () piselli. Pskr dopodomani. Pskrjdd fra 3 giorni. Pskruffl fra 5 giorni. Pskruffl fra 4 giorni. Pst 1 pestare 2 pigiare luva con i piedi. Pstzz (l) castagna disseccata. Pston (u) 1 pistone 2 piede. Pstrgghj trafficare, pasticciare. Pstrigghj () carabattole. Ptrtjdd (u) puledrino. Pt potare. Pt 1 potere (verbo) 2 reggere (u puut? = sei in grado di reggerlo?). Ptjar (u/l) bottegaio/a (di generi alimentari). Ptshn (l) impetigine. Vitiligine. Ptrshat (l) sassaiola. Ptrsin (u) prezzemolo. Pttlckj, uwv a uovo a tegamino. Pttluut gonfio, paffuto. Pttnss (l) 1 pettine 2 costine di maiale, agnello, ecc. Pttrrin (l) pancetta di maiale. Pzzkal (u) lippa. Pzzkrol molletta per fermare i panni stesi ad asciugare. Pzzktor (l) pizzico. Leggera fitta dolente simile a
17

Pzzlat (u) persona col viso butterato. Pzzndr (l) estrema indigenza. Pzznd (u) pezzente. Pzzudd (u) forma di cacio di piccola dimensione. Pzzuut puntuto, acuminato. Pal (l) pala, badile. Pal (u) seme delle carte da gioco. Pan (u) pane. Pap (u) Papa. Par (u) paio. Pash (l) pace. Pash (st) esser pari, non avere pi da dare n da avere. Pcch (u/l) pazzo/a. Pcchgn (u) pazzia, mania. Pacjn (l) pazienza. Pdd (l) palla, proiettile. Pddtt (u) pallottola (spec. di neve). Pddon (u) fico duro e immaturo. Pis (u) paese. Pj pagare. Pjntt (u) debitore insolvente. Pjur (l) paura. Plmmdd (l) 1 falena 2 muffa. Plmmjdd (u) grande vasca in cemento nella quale gli ortolani bagnano verdura ed ortaggi. Plmmon (u) moneta fuori corso da 1, sulla quale era raffigurata laquila fascista. Plshon (u) grosso bastone di legno opportunamente sagomato, usato per bloccare le sponde del carro (u trin). Genericamente sin. di randello. Pljat (l) bastonatura. Pljton (u) solenne bastonatura (sp. Apalear = bastonare, picchiare). Pll (l) palla. Plmm (l) farfalla. Plumm (u) colombo. Pluushn (l) muffa. Pnar (u) 1 paniere 2 euf. culo. Pnll () pagnotte. Pntt d pan (u) panetto di pane. Si tenga presente che, come minimo, un panetto di pane ksrol pesava 2 Kg. Pnn () panni. Pnnjuun (st ) possedere un solo esemplare di vestito, biancheria, ecc. Non aver ricambio. Pnnrol (l) ragnatela. Ppgn (l) 1 pugno di forza tale da addormentare 2 sonnifero 3 sonnolenza. Pprdd (l) paperina. Pprin (l) pianta del papavero. Ppruul (u) peperone. Ppprnn (l) pastone per oche, tacchini, ecc. Prpll (u) specie di y-y costituito da una pallina, formata da spicchi di stoffa colorata uniti fra loro e contenente segatura, attaccata ad un elastico. Prvis (u) paradiso. Pr sembrare. Pret (u) muretto a secco che delimita i fondi agricoli. Prj (l) pergola. *dallo spagnolo parra. Prjnd () parenti.
18

Prl parlare. Prt 1 parte 2 partire. Prttrj (u) mezzadro. Prtgg (l) parcella (di terreno agricolo). Psh pascere. Pskuuglj (l) bilancia a bascula. Pss (u) passo. Pssl () uva passa. Pss passare. Pssat (u) passato. Pssgg (u) piccola audacia osata sulla persona di una donna intraducibile. Pssrjdd (u) passerotto. Psstjmb (u) 1 passatempo 2 negli anni 50 veniva cos chiamato il mucchietto di ceci tostati ceduti, per 10 lire, da un venditore ambulante che girava col paniere per strada, nei bar e nelle cantine (erano infatti un ottimo stt). Col tempo, u psstjmb, era diventato anche il nome del venditore. Pssj passeggiare. Ptan (l) patata. Ptndd (l) patatina. Ptrun (u) 1 padrone. Veniva premesso, in segno di rispetto, al nome del datore di lavoro (specialmente in campagna): gnrs ptruun Flipp 2 uno dei partecipanti al gioco della passatella ptrun stt. Ptuut rinsecchito/a (spec. di legume). Pdd (l) pelle. Pep (u) pepe. Pep jrffl (u) chiodi di garofano. Pet (l) pietra, sasso. Pet (u) 1 piede 2 supporto di legno per il braciere (sul quale si appoggiavano i piedi). Pkr (l) pecora. Prd perdere. Psh (u) pesce. Pst () peste, orme lasciate sulla terra molle, sabbia ecc. Pttl (l) 1 frittella, con o senza acciuga allinterno 2 fino ad una certa et, sostituiva le mutandine. Pzz (l) 1 pezza 2 forma di formaggio 3 nel linguaggio degli emigrati in USA (e di alcuni loro parenti) sinonimo di $. Pzz dlch (l) torta, dolce. Pagh (l) piaga. Ptt kppuut (u) piatto fondo. Ptt spas (u) piatto piano. Pck poco. Pik (l) gazza ladra. Pik (u) piccone. Pil (l) 1 cisterna, abbeveratoio 2 gerg. soldi. Pil (u) pelo. Pimch/ pmmch () cimici. Pipt (u) peto. Pizzk (u) 1 pizzicotto 2 gioco di carte. Pjrkj (u) villico. Pjrn (u) perno. Pjshk (u/) ciottolo/i. Pjtt (u) petto. Pjtuus pietoso. Pjuun (u) 1 pugno, mano serrata a, colpo di 2 manciata. Pnguin (u) 1 pinguino 2 gelato da passeggio ricoperto di cioccolato.
19

Pn (l) pinza. Pst () impronte lasciate sul pavimento da scarpe infangate. Pttm (l) pittima, cataplasma. Nel senso di persona noiosa ed importuna. Pzzk pzzk (l) ballo, tarantella. Plt/pld/pld (l) tasca. *incrocio fra il bizantino punga (tasca) e litaliano falda. Plv (l) farina di granturco tostato/a. Pmb d vgn (l) irroratrice a zaino. Pmbtt (l) pompa della bicicletta. Pnd (l) punta. Pndin (l) chiodino. Png (u) punch. Png pungere. Pomm (u) misantropo male in arnese. Pos (l) fondi di caff. Povr povero. Povrjdd poveretto. Prg (u) pulce. Prtpullstr (u/l) mezzano/a. Prtzckin (u) portamonete (zecchini). Pstjr (u) portalettere. Ptnd (u) potente, prepotente (detto anche con ammirazione). Bambino molto discolo, incorreggibile. Prchnll (u) pulcinella. Esibizionista. Inaffidabile. Volubile. Prcin (u) pulcino. Prckll (u) percalle. Prdit (u) prurito. Prfil () caprifico ? siconio ? Prggsson (l) processione. Prkuuk (u) variet di pesca. Prqu seppellire. Prsat (l) grosso cumulo di sterco (anche in senso figurato). Prsutt (u) prosciutto. Prvlon (u) provolone. Persona molle ed incapace. Prkmurt (u) becchino. Prvt (u) 1 prete 2 scaldino per il letto. Prim primo/a. Pris (u) cantero Prjtrj (u) purgatorio. Prjsh (u) gioia, allegria. Prmuss (l) fornelletto a spirito. *dalla marca Primus. Prngp (u) principe. Prolk () i prossimamente trasmessi al cinema dopo il film ed il cinegiornale, il cui titolo era la Settimana Incom ma per gli adulti era ancora u fjlm luush (documentario Luce di epoca fascista). Pron (u) brufolo. Prot prudere. Prpj/prpt proprio. Purk (u) porco. Pulmm (u/) poliziotto/i (termine mutuato dal gergo della malavita). Punss (l) puntina da disegno. *marca Punes. Puttan (l) puttana. Puulp (u) 1 polpo 2 villico. Puulz (u) polso. Puup (l) bambola.
20

Puup (u) focaccia bassa e croccante, fatta con la pasta del pane. Puup frtt (u) panzarotti fritti, anche in versione povera senza ripieno. Puurj (l) purga. Puurt (u) porto. Pzz (u) pozzo. Puzztt (u) tombino. Quckj (u) fiocco. Qugghj cagliare. Addormentarsi/morire lentamente. Qundr (u) cantaro. *dal greco , Cntaros. Qunn quando. Qurnd quaranta. Qurtrol (l) recipiente in legno della capacit di 25 litri. Qutt quattro. Qurch (u) guercio. Quzzl (u) baccello. Qund (nu) un quinto(di chilo o di litro = gr. 200. Mjn qund, oltre che sinonimo di un etto, era anche sinonimo di persona piccola e spesso, anche se non sempre prepotente). Qundal (nu) un quintale. Rbbushat (u) malridotto. Debosciato. Rcev ricevere. Rchnt risciacquare i panni del bucato. Rckjn () orecchini. Rckjon (u) 1 orecchine, omosessuale 2 schiaffone, sberla. Rckjtdd (i) pasta fatta in casa la cui forma ricorda, ai fantasiosi, una piccola orecchia. Rckuttal (u) lenone, sfruttatore. Rfsuul () ? (di un rozzo divoratore, si dice mangia persino i ). Rkott (l) ricotta. Rkott shqund (l) ricotta piccante, fatta inacidire ad arte e stagionata. Rmdd ammorbidire, rendere molle. Rmnduarj (u) da romitorio: eremita, persona poco socievole. Rmst rimasto. Rmmat (u) immondizia. Rndndd (l) rondinella. Rngdd (l) piccola roncola da tasca. Rnnal (u) orinale. Rnnuushs ridursi (allultimo momento). Rpddon (u) pollone. Rpos (u) riposo. Rsd riposare per alcune ore (alcuni cibi rsduut sono pi buoni). Rsqu rosicare, gener. mangiare. Rshgghjon (u) roncola. Rshl ronzare. Rstucch (u) stoppia. Rtrrs rincasare. Rvltat rivoltato (vestito, cappotto, ecc.), per mostrare il lato meno usurato della stoffa. Spesso loperazione veniva effettuata pi volte. Un ferroviere, ricordava mia madre, dopo 7 (sette) volte disse, con disappunto, che il cappotto gli aveva fatto una cattiva riuscita. Rvtal (u) rovo. Persona rozza, intrattabile. Rzzl rigirare. Mescolare. Ram (l) lamiera. Recipiente in latta o parte di esso. Ram rss (l) rame. Rash (i) raggi.
21

Rchoppr () racemi duva di Serie B (come il vino che se ne ricavava). Rckt (u) sputo con catarro. Rdkl (l) griglia per arrostire carne, pesce, ecc. Rfnjdd (u) ravanello, ramolaccio. Rm (scherzosamente per) mangiare con impegno (da ruminare?). Rjuum (u) rag. Rmgghj (l) ramo dellalbero. Rmer (l) recipiente in latta o parte di esso. Rngh (u) crampo. Rshk (u) graffio, scalfittura. Rshon (l) ragione. Rsol (l) 1 spatola in metallo con un bordo tagliente. Costruita artigianalmente, si usava per tagliare a pezzi limpasto o per raschiarne dalla madia i residui durante la lavorazione di pane, biscotti, ecc. (femminile di rsuul ?) 2 donna brutta. Rsp (l) 1 raspa, grossa lima 2 graspo ballo boccata di sigaretta, sigaro, ecc. Rsplnd ruvido, scabro. Rstjdd (u) rastrello. Rsuul (u) 1 rasoio 2 orzaiolo. Rckj (l) orecchia. Retn (i) briglie. Ret-pet(u) ritardatario. Rnarn rasente. Rtin (l) piccola rete o a maglie fitte. Rzz (l) rete. Rck (u) ricco. Rin () lombi. Ris (l) il lato comico. Rit ridere. Rjl 1 regalare 2 dare la mancia. Rzz (u) riccio, di mare e di terra. Rosl () geloni. Rr (u) re. Rusp (u) rospo/rana. Ruzzl (u) ruzzolone. Rugn (l) rogna. Rulars regolarsi. Rss rosso. Rtt rotto. Ruukl (l) rucola. Ruut (u) sinonimo di 1 Kg. *rotolo, antica misura di peso di circa 1 Kg. Rn (l) ruggine. Sbbrssat (l) soppressata. Sbbulk () sepolcri. Sckjtt (u) secchiello (mai usato in questo senso (un secchio per quanto piccolo sempre u sckj ). Il termine si usa per riferirsi genericamente ad un recipiente, preferibilmente di latta, di dimensioni medio-piccole. Sd sudare. Sffku soffocare. Sggtdd (l) piccola sedia. Sggar (u) costruttore e riparatore di sedie. Sgnr vossignoria. Sgntdd (l) scherz. scimmietta. Skrdun (ll) allimprovviso, a tradimento.
22

Skt inseguire. Skzzon (u) sergozzone (colpo dato sopra il gozzo). Skal (u) sigaro. Sknd secondo. Slgn (l) solitario, deserto (da solo) ? assolato (da sole) ? Sltat (u) soldato, militare in genere. Sltat ras (u) soldato semplice, non graduato (sp. Soldato raso). Smkck (l) testa, capo. Smn seminare. Smnat gi cominciato/a, parzialmente usato/a (ad esempio una bottiglia di vino aperta e non consumata interamente). Smnll (l) semenza, tipo particolare di chiodino. Sman (l) settimana. Spagnolo semana. Sn 1 suonare 2 andare a genio (nn-g-son). Snal (u) grembiule. *da zinale/zinna. Sntuur () suonatori. Sndut sentito. Sppund (u) puntello. Sppst (u) puntello. Srdllin (u) 1 suono sibilante prodotto dallaria risucchiata tra le labbra accartocciate (sorta di fischio eseguito al contrario) 2 schiaffo (che produce nellorecchio colpito ). Srgnd (u) sergente. Srkj risucchiare. Sr (l) suocera. Srr segare (sp. Aserrar). Srrckj (u) saracco. Srrtor (l) segatura. Srrtt (u) morso per equini. Sru (u) suocero. Stzz (u) 1 setaccio 2 euf. culo Sttan (u) locale, adibito ad abitazione od altro, situato al livello della strada o un po pi in basso (sp. Stano = cantina, scantinato). Svjrkj (u) superfluo, eccesso, fin troppo. Svon (u) 1 tipo di verdura 2 scapaccione. Sal (u) sale. San (u) sano. Sard (l) sarda (pesce). Sck (l) tasca. Sck (u) sacco. Sckon (u) materasso contenente foglie di granturco al posto della lana. Sgn (u) sangue. Slnar (u) venditore di sale & tabacchi. Slmor (u) la salamoia. Slon (u) bottega di barbiere. Slzzz (l) 1 salsiccia 2 Salame. Smbsil San Basilio. Sntuus (jss) essere florido. Snd Pjtr () contrada agricola. Snd santo. Snd Lc 1 Santa Lucia 2 coccinella Snd santa. Sndat (l) forza fisica prorompente non disgiunta da un fisico tuttaltro che dbblucch.
23

Sndccion ecce homo. Sndndun S. Antonio. Sngin (l) gengiva. Sngutt (l) sanguisuga. Snnjll (l) vedi Fer (mmjnz l) Sp sapere, conoscere. Spnin (l) candeggina. Srak (l) aringa. Srmjnd () sarmenti. Srchnjdd (u) fascina. Svssat (u) disordinato e senza misura nel mangiare e bere. Sbgghjku scoprire (spec. con una coperta). Sbtt 1 sgonfiare 2 sbottare. bglj (u) sbaglio. bltjmb (u) passatempo. blj svariare. Sbnat spanato. blck (j) una persona inaffidabile, imprevedibile, strana. Sbutt (u//) movimento brusco e irregolare. Sdrmmat deformato. druus strano. Scch (l) seppia. Sck (l) sete Sesl (l) sassola. Set (l) melagrana. Sgg (l) sedia. Smb sempre. Sn (u) sciroppo colorato, per insaporire la grttmrjnn. Srkjj (l) irritazione/arrossamento della pelle (dinverno, si formava a causa dello sfregamento del bordo dei pantaloncini corti sulle gambe). Srr (l) sega. *dal latino serra. Srv servire. Stt sette. Sfku sfogare. Sflzz (u/l) filaccia. Ironicamente, persona di poco valore o capacit. Sfngmjnd (u) pigrizia, infingardaggine. Sfn curiosare, ficcanasare. Sfnjr/sfner (u/l) curioso/a, ficcanaso/a. Sfcc ( tfr) squadrare i tufi. Sflzin (u/l) persona di poco valore, incapace ma, soprattutto, inaffidabile. Sfsulat senza un soldo, al verde. Sfngs essere infingardi, pigri, svogliati. Sflm sgolarsi fino a perdere la voce nel chiedere qualcosa (inutilmente). Sf (u) sfogo, eruzione cutanea. Sflch sturare. Sfrcijnd () a dispetto. Sfrzzlnd friabile (biscotti). Sfrbbk demolire. ghjmmtt lo scivolare o la distorsione del piede appoggiato male. Sgrugn (u) pugno. gurr deformare, aprire senza delicatezza, rompere, lacerare. Shglmnd (i) diarrea.
24

Shjes (u/l) cittadino/a di Gioja del Colle. Shku giocare. Shlshat (l) sciatta, disordinata. Shmnjr (l) scemenza, inezia. Shmtuddn/Shmtudn (l) 1 idiozia 2 sciocchezzuola. Shmss (u) spolverino, soprabito *dal francese chemise ? Shmmnd (l) giumenta. Shnntuur (l) strada in discesa. Shnuckj (u) ginocchio. Shrkl cercare, rovistare. Shrnat (l) giornata. Shsh stracciare, sgualcire. Shshjll () un modo di cucinare le uova (versate e strapazzate in un misto dacqua, olio e aromi ?). Shttr verso usato per scacciare piccoli animali(spec. galline); ma soprattutto l jtt knnruut. Shtt gettare. Shbbl (l) 1 sciabola 2 nel linguaggio degli emigrati in USA: badile, pala. * Inglese shovel. Shcqu sciacquare. Shlbbr deformare, slabbrare. Shll (l) sciarpa. Shmnnn andiamocene. Shmbgnon (u) persona di compagnia che spende con liberalit. Shmmrj (l) giamberga. *dallo spagnolo chamberga, finanziera, redingote. Shngat (u) 1 sciancato 2 spia. Shrbbll (u) carro leggero. *dal francese char banc, giardiniera, break. Shrrtt (l) calesse, barroccio. *dal francese charrette, carretto/a, barroccio a due ruote. Shshttl (l) 1 navetta, parte del telaio per tessere 2 persona che continua ad andare avanti e indietro. Shshnn (u) onomat. ors scendi, porta gi il cantero. Shurt (u) sciagurato, irresponsabile. Shurat (u) sciagurato, irresponsabile. Shngh (l) giovenca. Shnn 1 scendere 2 uscire di casa (anche abitando a pianterreno o quando per uscire di casa necessario salire uno o pi scalini) 3 fare la cosiddetta fuitina. Shrkl (l) ricerca, perquisizione. Sh andare. Shdd () ali. Shjl (u) gelo, brina. Shjnr (u) genero. Shjrs klk andare a coricarsi. Shrsnn andarsene. Shkpptt (l) rivoltella (sp. escopeta = fucile). Shkt sputare. Shktzz (la) sputo. Shktuur (u) saliva. Shkard (l) scheggia(di legno). In inglese: shard. Shkckluun () chicchi di granturco arrostiti in padella. Un pop-corn in anticipo sui tempi e di sapore migliore. Shkff infilare. Shkm 1 cigolare. Scricchiolare, di scarpe nuove (una volta!) 2 vagire, strillare. Shknghr () gangheri, cardini. Shkppltumm (u) capriola. Shkttsh schioccare. Shktt scoppiare.
25

Shkttmjnd () a dispetto. Shkttrol () papaveri. Shkttuus dispettoso. Impertinente. Shktt non maritato/a. Shktt soltanto. Shkosh (l) 1 frammento piccolissimo 2 fig. inezia, cosa da niente. Shkrjal (u) frusta staffile. *da scuriata, scudiscio, sferza di cuoio. Sh Gioja del Colle. Shlt (l) diarrea. Shnd (l) gionta, giunta (quella del pane quasi sempre nu kkruzz veniva sgranocchiato seduta stante dal bambino che si trovava ad accompagnare la mamma, la nonna, ecc.). Shottl (l) pietanza mal confezionata e mal riuscita. Shu () bign. Shupat (t s) ti sei sciupato! Esclamazione nei confronti di chi ha perso un paio di etti rispetto al peso forma (dai 90 Kg. in su, se laltezza non supera i 150 cm.). Shurt (l) sciagura. Sccht (l) siccit. Sccht/ Scch e chi lo sa? Sgn (l) scimmia. Simt () divisi, ognuno per conto suo. Simt a parte, separatamente. Sin s. Siv (u) grasso lubrificante. Unto, sporco. Sjn () facolt intellettive, ragione, sede della ragione. Sjrp () serpi. Snk (u) sindaco. Skckjnd persona che non in grado di mettere insieme un ragionamento, inconcludente. Skffl crollare. Demolire.(dcquw=piovere a catinelle; d krstjan=folla inverosimile) Skgn spuntare, scheggiare. Skgnat (u) chi ha perso uno o pi denti (incisivi). Skl scolare, sgocciolare. Skmbgnrs rompere lamicizia (fra bambini). Skmbr fare una brutta figura(nellambito degli obblighi sociali). Sknckj cadere a causa del mancato sostegno delle ginocchia. Sknnckjat (st) stare comodamente sdraiati (in modo un po provocatorio). Skptt (l) spazzola. Skpon (u) spazzino, netturbino, operatore ecologico Skrch 1 spellare 2 assomigliare ( skrchat lttan = uguale, assomiglia al padre). Skrdrs dimenticarsi. Skrsh scurisce (il cielo, man mano che passa il tempo). Scadere. Skrzdd (l) crosticina che si forma sulla piaga. Sktl scuotere, scrollare. Da scotolare ? Skzzl sgranare, togliere dal baccello piselli, fave, ecc. Skal (l) scala. Skal--frbch (l) scaleo. Skglj (l) prostituta (termine mutuato dal gergo della malavita). Skgnzz () fave secche piccole e malriuscite. Skll lessare, bollire. Skltin (u) recipiente di rame munito di un lungo manico con impugnatura in legno. Allinterno di questo contenitore, che serviva per stirare alla meglio roba di grande superficie, come le lenzuola, senza appoggiarle sul tavolo, si ponevano braci ardenti. Ovviamente, servivano tre persone: due per reggere il lenzuolo ed una per manovrare lattrezzo.
26

Sklz scalzo. Skmblsh vivacchiare, sopravvivere economicamente. Skmbat () cessata la pioggia. Skmbmurt (u/l) persona malridotta. (come se fosse appena scampato alla morte ?). Skmzz (l) scamorza. Skng 1 cambiare una banconota di valore elevato con altre di taglio inferiore (anche comprando qualcosa e ricevendone il resto) 2 effettuare un cambio dando una fregatura (es.: moneta falsa, oppure una donna di costumi non troppo morigerati andata a sposarsi dove non conosciuta vett skng add nn t knshn!). Skpl lasciare il posto di lavoro, al termine dellorario. *da scapolare, sciogliersi dal cappio. Skpzz ( sunn) ciondolare la testa per il sonno. Skpchrrat (u) scapigliato, scapestrato. Skpp 1 scappare 2 estirpare. Skrttuus (u) avaro. Skrcdd (l) dolce pasquale di pastafrolla, cosparso di giulebbe e decorato con confettini colorati. Viene sagomato a cuore o a cestino e reca al centro un uovo. Destinato ai bambini. Skrcffl (l) carciofo. Skrpar (u) calzolaio. Ironicamente, di persona poco abile nel suo lavoro. Skrpjdd (u) scalpello. Skrpjuun (i) scarponi da lavoro (spesso con le suole imbullettate). Skrpuun (i) ciabatte ricavate da scarpe vecchie. Skrrss (l) fessura. Skrrssa socchiudere. Skrtpjt (i) specie di pesce. Skrvtt scavare, allargare un foro, rimestare in un pertugio. Skrvtt scavare, in particolare adoperando le dita della mano. Sks traslocare. Skzzk stimolare, stuzzicare (spec. di appettito). Skjndddat spiantata (scarpa), calzature con la suola scucita. Skjnghnat sgangherato/a. Skckat stempiato. Skop (l) granata, scopa di saggina. Skos scucire. Skoz (l) fame. Skrr scorrere. Skrfltt (l) dado filettato. Skrzzl far rotolare. Skrzzl rotolare, far rotolare. Skrim (l) scriminatura. Skriv scrivere. Skrj sparire. Skuupl (u) grosso pennello da imbianchino. mmr sfigurare, cambiare i connotati (il riferimento alla memoria, se il termine si riferisce alla memoria, dovuto al fatto che le ferite di solito sono inferte alla testa, sede della memoria, oppure al fatto che il soggetto colpito viene reso irriconoscibile a chi lo conserva nella memoria ?). mcch (u) strabico. muutr (u) strabico. Slt (u) soldo. Sop sopra. Sor (l) sorella. Sot (strs) fermi, non agitarsi. Srm mia sorella. Srt sorte/a.
27

Srg (u) topo, sorcio. Srt tua sorella. Ssor diminutivo affettuoso per sorella. Stt (u) 1 sotto 2 stuzzichini che stimolano a bere vino 3 uno dei partecipanti al gioco della passatella ptrun stt. Sttmmnd fondo agricolo di nonno Tommasino. Sttpn (u) sottopancia. Spccal (u) speziale, farmacista. Spccars sbrigarsi. Spdckjon (u) pidocchioso. Splat pelato, calvo. Splp spolpare. Spnal (u) spina dorsale. Spnd 1 sbottonare 2 farsi depennare, dimettersi. Spngtuur (u) companatico, spinge il pane. Spnjdd (u) spinello, sigaretta arrotolata a mano [(contenente SOLO tabacco, proveniente in prevalenza da mozziconi precedentemente messi da parte nellapposito taschino interno della giacca deputato allo scopo (in basso a sinistra)]. Spn intingere. Ammollare. Spnal () cipolline novelle di cui si mangia, insieme al bulbo, anche la parte verde. Sppt/ppt scorreggiare. Sprnuwl (u) spiantato che spera in una sistemazione. *da speranzuolo: legittimista che sperava nel ritorno dei Borbone. Spsm Togliere lappretto, quindi: usare per la prima volta (spec. corredo nuziale). Sps 1 sposare 2 giocare uno spareggio. Spssduut non pi fresco, fragrante; ma non ancora ammuffito (biscotti, caff, ecc.). p.p. del verbo spssdsh. Spzzlsh mangiucchiare, piluccare, sbocconcellare; gustare (o sopportare) lentamente. Spar (u) 1 sparo 2 fuochi pirotecnici. Spas (ptt) (piatto) piano. Spck d mluun (u) scorpacciata di meloni, previo spacco, alla piazzetta nelle sere destate. Spck spaccare, rompere. Spckkjng (shku ) il gioco si praticava solo in piazza Plebiscito. Qui infatti cerano le mattonelle adatte per le misurazioni del caso (fare un sopralluogo per rendersi conto -*-). Pi giocatori, a turno, lasciavano cadere, da circa 150 cm. daltezza, una moneta cercando di posizionarla il pi vicino possibile al centro della mattonella. Il centro perfetto aveva cinque bottoni ed una fascetta da entrambi i lati della moneta. Il tiro peggiore era sulla riga fra due piastrelle e si chiamava zll. Era consentito anche tirare su una moneta ben posizionata per cercare di danneggiarla (come nel gioco delle bocce). -*- inutile: le hanno sostituite negli anni 70. Spmbnat spampanato/a. Spnd spaventare. *dallo spagnolo espantar, spaventare. Spnn sciorinare. Spr sparare. Sprgn risparmiare. Sprtrpp (u) cerotto (sp. Esparadrapo = cerotto). Sprgn () asparagi. Sprn (i) pannolini per neonati. Sprnzz spargere. *da sparnazzare, spargere qua e la beccando, detto di polli col mangime. Sprt 1 spartire, dividere 2 separarsi. Sptrj 1 disperdersi (di pecore o altri animali) 2 improvviso allontanarsi del sonno incipiente. Spzzl (l) fame. Spzzmnd (u) nettezza urbana, ma anche i mezzi della n.u., ma anche gli addetti alla n.u..
28

Spes (l) spesa. Spesprs (u) inaffidabile. Spnd (l) spinta. Spgnl (l) succhiello. Spgnl (u) spillo Spin (u/l) 1 spina dorsale 2 spina. Spit (u) spiedo. Spjrt (u) alcool etilico. Spjrt dppcch (u) alcool denaturato. Spndpet (u) catenaccio verticale. Sporsh pagare, tirar fuori dei quattrini (malvolentieri oppure con ostentazione o prodigalit). Sport (l) graticcio di legno per seccare la frutta. Sprgn spremere. Sprutor (u) lavoratore agricolo specializzato nel fare gli innesti. Spumon (u) spumone. Squgghj squagliare. Squrn (u) antenato in legno, ed in piccolo circa cm. 40 x 40 x 50, del moderno box per bambini piccoli. Si potrebbe definire anche un girello squadrato, senza seggiolino e, soprattutto, senza ruote. Squrz (u) crosta. Squcch (u) schizzo, goccia di liquido schizzata. Sr (l) suocera. Sru (u) suocero. Ssuwlf (u) zolfo. Stffos maldisposta, insofferente. Stffuus maldisposto, insofferente. Stn perdere (o far perdere) i sensi, svenire. Stnat (st) essere fuori di testa. Stndin (u) culo. Stp serbare, conservare. Stpon (u) grande stipo, dispensa. Stppgghj (l) panacea costituita da uno stoppaccio variamente condito. Normalmente curava le slogature. Stppjdd (u) misura di superficie agraria. Strdsh stordire. Strtgghj slogare. Stshars nettarsi, forbirsi. Stt spegnere. Uccidere. St stare. Stgghj (u) stabbio. Stggon (l) stagione calda, estate (primavera ed autunno non venivano mai citate. proprio vero che le mezze stagioni non esistono pi; ma da sempre). Stgna stagnare. Cessazione della fuoriuscita di un liquido (es.: sudore, sangue). Stgnar (u) stagnaio, lattoniere. Stmb (l) stampa. Orma. Stmbat (l) pedata. Stniol (l) stazione. Stter (l) stadera. Sttjdd (l) piccola stadera. Stnn stendere. St questi. Stgghj () mobili e scaffali di un negozio, stigli. Stomk (u) stomaco.
29

Strch 1 storcere 2 canzonare per mezzo di smorfie. Stzz (l) pezzo (di pane). Guadagnarsi la Strflat sfilacciato/a. Strfjnl () stracci, sbrindelli. Strkl strofinare con forza. Strk strofinare con forza. Strzzl svolgere, dipanare. Strfqu soffocare o strozzare. Strshn trascinare. Strshdd (l) listello di legno. Strvs deformare. Strzz stracciare. Strng 1 stringere 2 torchiare, ku fij f, dopo la pigiatura e la fermentazione. Strgn (l) sfrenatezza. Strumml (u) piccola trottola. Balocco di legno simile a un cono rovesciato, con punta di ferro che si lanciava in terra tirando a s di colpo lo spago avvolto su apposite scanalature in modo da farlo girare rapidamente su se stesso. *dal greco strbilos, trottola, pigna. (?) Struush consumare. Spendere. *da struggere. Sturt storto. Stuzz (u) tozzo. Stuppl (u) 1 vari elementi di stoffa uniti a formare una specie di stoppaccio 2 variante allinterno del gioco kap lttr. Stuurn (cavallo) storno. Sutt (u) schiaffo, sberla. Subbt subito. Sunn (u) 1 sonno 2 tempia (sp. Sien = tempia). Suzz uguale, alla pari. Sugn (l) sugna, strutto. Sullzz (u) schiaffo. Summ (n) soma, misura per varie derrate. 1 per il vino la quantit variava da regione a regione (in Toscana, ad inizio 900, equivaleva ad un quintale, pari a due barili) 2 una quantit imprecisata di legumi (pi o meno quanto bastava per un pasto di tutta la famiglia?). Sust (l) stizza, molestia. *dal latino suscitare, eccitare. Suus sopra, piano superiore (di fabbricato). Swn (u) suono. vnd svaporare. vttrr traboccare durante la bollitura. Tckjmnd guardare. Tfgn (u) polvere di tufo. Tgn 1 tarmare (mangiare da parte delle tignole) 2 strappare, rubare qualcosa. Tgnuus (u) affetto da tigna. Tjan (l) tegame. Tjndd (l) tegame medio. Tjnjdd (u) tegamino. Tjdd (l) teglia. Tkl muovere, scuotere. Tmbrin (u) temperino. Tmbgn (u) coperchio. *da timpano ? Tngghj (l) tenaglia. Tnkst (u) intonacatore. Tndnsh dondolare. Tndrjdd (u) tintoretto.
30

Tndin (u) sciocco, buono a nulla, poco capace di imporsi. Tn tenere. Tndd (l) tino di media misura. Tnnd (u) tenente. Tnjdd (u) bigoncio. Tr tirare. Trnd () bretelle per i pantaloni. Trrs estrarsi. Trtuur (u) 1 tiretto, cassetto 2 tino piccolo posto, durante la pigiatura delluva, sotto il tino grande a ricevere il mosto. Trctt (u) trincetto. Trcut torto. Trkjsk 1 turchese 2 definisce tutto quello che strano, esotico o diverso dal consueto (es.: cchr trkjsk). Trnckj (u) petardo. Trnis () 1 tornesi 2 generico per soldi. Trzj spizzare. Spiccicare le carte lentamente per individuare da un infinitesimo particolare nellangolo superiore se la carta quella tanto attesa o inutile. Tzzl bussare. Tzz cozzare. *dallo spagnolo tozar, cozzare (di animali). Tard 1 tardi 2 Taranto (gli abitanti invece: trndin). Tat (u) padre. Tgghj tagliare. Tgghjrin (la) tagliolini, tagliatella (sp. Tallarn = tagliatella). Tgghjol (l) tagliola. Tjtr (u) teatro. Tmb (l) tanfo. Tmmuurr (u) tamburo. Tnd tanto. Tndzzuun () diavoli (tentatori). Tnn allora, in quel momento. Tpan ultimo (in una competizione). Tpp (u) vestito, abito (spec. nuovo). Tppjol (l) pettegola. Trll (u) tarallo. Tt (u) padre. Ttrnn/Pprnn (u) nonno. Tvl (d) di/in legno. Tvl (l) la tavola. Tvl (u) il tavolo. Tvljr (u) asse in legno su cui si trasportava il pane da portare al forno. Tvuut (u) bara. Tel (l) tela. Tmbj (l) zolla compatta di terra. Tnd (l) tintura (nera). Tng 1 tingere 2 dare una fregatura, carpire la buona fede di qualcuno. Trmuss (u) thermos Tss tessere. Tgn (l) tigna. Tin (u) tino. Tis teso. Tis tis (st) stare impalato.
31

Tjnjdd (u) tegamino. Tjmb (u) tempo. Tjst (u) sporco incrostato sulla pelle. Trbush (u) cavatappi. *dal francese tirebouchon. Ttt (u) tetto. Tck (u) colpo apoplettico. Tok (j) buono. In gamba, furbo, coraggioso. *dallammiraglio giapponese Togo, che sconfisse i russi nel 1905. Tonk (l) intonaco. Totr (u) persona inutile e ingombrante, fannullone. *da totano ? Trch 1 torcere 2 soffrire, non sopportare. Trkon (rrbb d) stoffa resistente tessuta artigianalmente in casa. Trmnd guardare. Trmnd guardare. Trmb impastare la farina con gli altri ingredienti. Trmtt (l) trombetta. Trmml tremare. Trmon (u) scemo. *da trombone? Trstjdd () supporti di metallo a quattro gambe su cui si poggiavano le tavole del letto. Su queste ultime si poggiavano i materassi o, pi spesso, i sckuun riempiti con le foglie di granturco. Trtl 1 rimestare - 2 pasticciare. Trtlrs rotolarsi. Trvll (j) una persona furba, ci sa fare (lascia, quasi, il gabbato col sorriso sulle labbra). Tras jnd rafforzativo di entra (dentro). Trbbll traballare. Trdtor (u) 1 traditore - 2 il cattivo nel film. [nel film Western u Bndit agivano: Jdd il protagonista, Jdd la protagonista, u Trdtor lantagonista, il cattivo per eccellenza (anche se non compiva alcun tradimento, chiamato anche u Klmmuurt) e u/i Klmmuurt il/i cattivo/i generico/i]. Trin (u) carro. Trnjr (u) carrettiere. Trpptar (u) 1 lavoratore di frantoio spreg. chi sporco e trasandato come Trpn penetrare (es. una sostanza che penetra attraverso i vestiti fino alla pelle). Trppit (u) frantoio per olive. Trs entrare. Trskuwrs (u) discorso, conversazione. Trtt trattare. Trvgghj lavorare. *dal francese travailler. Tr tre. Trcch (l) 1 treccia 2 mozzarella a forma di Trjdch tredici. Trjmml (u) tremito. Trusk (u) sinonimo di vino. Trpp troppo. Trungh (u) tronco dellalbero. Trushnd (u) persona che vive despedienti. Truuvl torbido. Turt (u) torto. Tubb (u) moneta da 10 centesimi di (l d slt). Tubbtt () cartucce a salve per pistole giocattolo (rudimentali manufatti in latta verniciata di nero). Erano costituite da due foglietti di grossolana carta rosso mattone tra i quali venivano posti dei rotondi mucchietti ti polvere da sparo (similmente al ripieno posto tra due dischi di pasta sfoglia per i tortellini). Dal foglietto si strappava accuratamente (per evitare che fuoriuscisse la polvere) con le mani un esemplare e si poneva
32

nellapposito alloggiamento della pistola, badando a non muoverla troppo altrimenti sarebbe volata via la cartuccia. Al momento dello sparo, il cane, azionato dal grilletto, colpiva la cartuccia ed avveniva lesplosione. Tubbst (u) idraulico. Tusk (u) veleno, tossico. Tust duro. Tummn (u) tomolo. Tunn tondo. Ttt tutto. Tuuf (u) tufo. Tuurd (u) tordo. U (u) guaio. Udd (u) gallo. Ugnnstr (u) giovinastro, ragazzaccio. Ugnner (l) gruppo di ragazzi. Ugnngjdd (u) ragazzino. Ugndd (l) giovane donna. Ugnon (u) giovane uomo. *dal latino ganeo, bettoliere, uomo dissoluto. Ulan (u) bifolco. Ultt voltati. Und () guanti. Undjr (l) guantiera, vassoio. Upp/uppuus (u) guappo, quasi sempre fa il Urdj (u) guardia municipale. Urdj nttuurn (u) metronotte. Urlmndar (u) sellaio. Ursh (l) orzo. Urtlan (l) ortolano. Ushzz (l) baldoria. Ustmstjr spaccatutto, arruffone, incapace, disordinato. Ustrs 1 guastarsi 2 ubriacarsi. Utton (u) gattone. U () buoi. Uckj (l) 1 occhio 2 ammaccatura rotondeggiante e marcescente di un frutto. Uckjpnd () fagioli dellocchio. Uffl (u) 1 sorso 2 fare: cos si definisce, ad esempio, la piega anomala di una giacca. Ugghj (l) olio. Ugghj d rggn (l) olio di ricino. Purgante standard, che veniva somministrato periodicamente e senza motivo (per rinfrescare lintestino). Il sapore e lodore era cos rivoltanteche nel pensier rinnova la paura! Ugghjral (l) venditore dolio. Umk (u) sporco, porcheria. Umkr (l) porcheria. Ummn (gl) uomini. Urr (l) guerra. Uss (l) osso. Ustnd (k tnd) con tanta insistenza e preghiere. Ushshjr ufficiale giudiziario. Uuss comando col quale si aizza il cane contro qualcuno. Uuv (l) uva. wv (l) uovo. Vcchr (l) macelleria. Vccjr (u) macellaio.
33

Vcin vicino. Vckon (u) boccone. Vddkurs divincolarsi, contorcersi. Vddat () contrada agricola. Vddik (u) ombelico. Vd vedere. Vlpin (u) nerbo di bue, sferza, frusta, staffile. Vln (l) bilancia. Vlnin (u) bilancino (mettere un cavallo a). Vlen (u) veleno. Vltt (u) gheppio. Vltrs voltarsi. Vnm vendemmiare. Vndl spandere al vento. Dopo la battitura sullaia, separare, mediante lazione del vento, la granella dei cereali e di altri prodotti agricoli dagli involucri e dalle paglie. Vndgghj (u) ventaglio. Vndtt (l) vendetta. Vn venire. Vqqual (u) boccale. Vrmkck (l) albicocca. Vrmnos verminosa. Vrrmjnd (tn ) avere i nervi, essere molto arrabbiato. Vrrckl (u) torsolo (di verdura). Vrruukl (u) locusta. Vrsjdd (u) 1 borsellino 2 taschino. Vrttllin (u) bastonatura. Vrllin (u) verzellino. Vsndrj (u) desiderio, capriccio. Vszz (l) bisaccia. Vssat (l) sporco in genere, porcheria in senso figurato. Vstmnd (u) vestito. Vtjdd (u) vitello. Vtbbuuss (u) autobus. Vtmobbl (l) automobile. Vton (u) ingordo. Vtrnrj () fondo agricolo di nonno Tommasino. Vtrnrj (u) veterinario. Vtran (l) morbillo. Vttugghj (l) 1 pipistrello 2 cappello (iron.). Vcil (u) bacile, catino. Vck (l) vacca. Vgghjn/vgghjnjr (u) guardia campestre. Vknd vuoto. Vknd celibe/nubile. Vlstr (u) coltello a serramanico. Vmbshol (u) bulbo mangereccio. Vmmash (l) cotone, bambagia. Vngh (u) banco (di legno). Vnghtjdd (u) banchetto, sgabello di legno. Vnn (l) parte, lato, banda, zona. Vrvgg (u) generico per cibo. Mangiata. Propriamente, il banchetto che il capomastro costruttore offriva ai suoi lavoranti quando ledificazione del palazzo arrivava al tetto.
34

Vrvjr (u) barbiere. Vrd (l) barda. Vrril (u) barile. Vrron (u) grossa barra di ferro a rinforzare una porta contro uneventuale effrazione. Vrv (l) barba. Vslsk (u) basilisco. Vsh basso. Vsh--vsh scusabile, passi... (es.: v.-v. u m'nnn=passi una cosa fatta dal bambino, ma non da te adulto) Vstas (u) bastagio/vastaso (facchino). Vtt (u) ovatta. Vttsh battezzare. Vvuus (u) bavoso. Vckj (u) vecchio. Vev bere. Vnd (l) ventre. Vng vincere. Vnn vendere. Vppt (l) sorsata abbondante. Vrm sntrj (u) tenia, verme solitario. Vst (l) vestito da donna. Vsts vestirsi. Vstj (l) bestia. V (u) 1 verza 2 pancia. V (l) via, strada. V nov (l) strada asfaltata. Vgn (l) vigna. Vgn (u) vinco. Generico per arbusto dai rami sottili e flessibili. Vi d l kiuus (ll) fondo agricolo di nonno Tommasino. Vi d pldmgn (l) via Giosu Carducci. Vjnd (u) vento. Vjrn (u) inverno, stagione fredda (primavera ed autunno non venivano mai citate. proprio vero che le mezze stagioni non esistono pi; ma da sempre). Vshl () viscere. Vlt (l) 1 volta, copertura di una stanza 2 il (maleodorante) momento di passaggio in cui i salami o marcivano o iniziavano la giusta stagionatura. Vockl (l) gallina che cova le uova. Vommr (u) vomere. Vosk (u) bosco. Vov (u) bue. Vtt (l) botte (contenitore). Vrvgnrs vergognarsi. Vrvlshars sbrodolarsi. Vrvlon (u) sbrodolone. Vrvgn (l) vergogna. Vram () le grida, gli strepiti. Vrm gridare, strepitare. Vrzz (u) braccio. Vrcch (u) breccia, sassi spezzati. V voi. Vuckl (u) vicolo. Vuuc vuuc pieno fino allorlo. Vuuls (cavallo) bolso.
35

Wcch (u) tacchino. Zckntt (u) zecchinetta. Zfjltr (l) sifilide. Zfon (u) tubo di gomma (per annaffiare, per travasare liquidi, ecc.). Zkldd (l) cordicella. Zkldd (u) cordicella sottile. Zklddar (ll) fondo agricolo di nonno Tommasino. Zmb saltare. Zppjr (l) scodella. Zzuwrr () malfatto. Zzuwrr (u) caff corretto. Zll () debiti. Zll (l) scabbia. Zmbin () salsiccette di carne mista. Zmbgn (l) zampogna. Zngl () zacchere. Zpp (l) zappa. Zpp zappare. Zpptor (u) zappatore. Zppdd (l) zappetta. Zck (l) 1 zecca (animale) 2 persona oltremodo insistente. Zpp (l) omento del maiale. Zit (l) sposalizio (cerimonia e festeggiamenti) Zit (u/l) fidanzato/a, sposo/a. Zjrdd (l) nastrino di carta arrotolato. In uso, con i coriandoli, durante le feste, particolarmente a carnevale. Zpp (u) ramoscello, stecco. Zpp dlch (u) radice di liquirizia. Zckl (l) 1 ratto di chiavica 2 meretrice. *dal latino sorcula. Zok (l) grossa corda di canapa. Zpp (l) zoppa. Zurr (klzuun ll) zuava (pantaloni alla). Zuckr (i) zuccherini. Zuckr (u) zucchero. Zupp (u) zoppo. uff (u) tignoso. Zumb (u) salto. Zuurr (u) montone. Zz verso per scacciare il cane. zrff (u) palo. Complice in un raggiro, ad esempio nel gioco delle tre carte. zppl () zeppole. zr (u) zitellone. zan (u/l) zio/a. zngh (u) fusto metallico destinato a contenere lolio doliva. zckltt () sandali. Zzol (l) brocca di capienza superiore ai 2 litri. Zzuul (u) brocca di capienza inferiore ai 2 litri.

Verbi (qualche esempio).

J vkj io vado
36

Tu v tu vai Jdd/jdd v lui/lei va Nu sham noi andiamo Vu shat voi andate Lor vnn essi vanno J shjbb io andai Tu shjst tu andasti Jdd/jdd sh lui/lei and Nu shmm noi andammo Vu shjstv voi andaste Lor shrn essi andarono Shuut andato V v J gghj io devo (fare, andare, ecc.) J gghj ho (fatto, avuto, ecc). Tu d tu - Tu /s Jdd/jdd v lui/lei - Jdd/jdd Nu m noi - Nu m Vu t voi - Vu t Lor nd essi - Lor nd

J shjbb io andai Tu shjst tu andasti Jdd/jdd sh lui/lei and Nu shmm noi andammo Vu shjstv voi andaste Lor shrn essi andarono J m klkj io mi corico Tu t kuwlk tu ti corichi Jdd/jdd s klk lui/lei si corica Nu n klquam noi ci corichiamo Vu v klquat voi vi coricate Lor s klkn essi si coricano J m klqujbb io mi coricai Tu t klqujst tu ti coricasti Jdd/jdd s klqu lui/lei si coric Nu n klqumm noi ci coricammo Vu v klqujstv voi vi coricaste Lor s klqurn essi si coricarono Klquat coricato Kuwlkt (meglio: vtt kuwlk!) va a coricarti

37

Interessi correlati