Sei sulla pagina 1di 14

Disciplina: Musica a.s.

2016/2017
Classe I

UNITÀ DI APPRENDIMENTO
(Conoscersi per riconoscersi)
BIMESTRE: Ottobre/Novembre
L'ambiente: studio dell'ambiente che ci circonda, partendo dal proprio, nel rispetto delle
regole.

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE IN USCITA:

• L’alunno fa uso di diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’apprendimento e


alla riproduzione di semplici brani musicali.
• Conosce le proprietà dei suoni: altezza, intensità, timbro e durata.
• Conosce l'aspetto fisico del suono.
• l'alunno partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso
l'esecuzione e l'interpretazione di brani musicali e vocali appartenenti a generi e culture
differenti.

OBIETTIVI FORMATIVI TRASVERSALI:

- le regole del vivere civile: essere cittadini nel proprio ambiente e nel mondo
- il rapporto tra beni culturali , materiali ed immateriali e contesto territoriale
-il paesaggio raccontato dai ragazzi
- il viaggio tra cultura e sostenibilità
- l’ agire bene per “ ben-essere”- le regole del vivere civile: essere cittadini nel proprio
ambiente e nel mondo

OBIETTIVI FORMATIVI:
• Acquisire conoscenze, abilità, competenze comunicative.
• Avviare al riconoscimento della simbologia musicale

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:
Conoscere i caratteri del suono
Conoscere i primi elementi della scrittura musicale convenzionale.
Riprodurre con la voce e/o strumento didattico semplici brani musicali
Riconoscere e differenziare gli eventi sonori della realtà quotidiana
Interpretare semplici brani musicali.
CONOSCENZE ABILITÀ
• Leggere e scrivere semplici frasi ritmico
• I caratteri del suono – melodiche
• Note e figure musicali • ricoscere i suoni e i rumori presenti nei
• Comprendere il significato segno/suono diversi ambienti
• Comprendere le regole del linguaggio • saper ascoltare musiche che fanno
musicale riferimento all'ambiente
• I suoni e i rumori dei diversi ambienti.

ATTIVITÀ:
• Ascolto guidato iniziando con brani semplici e piacevoli
• Attività strumentali sia con strumenti melodici che ritmici
• ascolto di brani che descrivono ambienti diversi.

CONTENUTI:
• Caratteri del suono
• Notazione musicale

METODOLOGIA
• Attività strumentali, sia con strumenti melodici che ritmici.
• Ascolto guidato.
VERIFICA
• Formativa: in itinere per monitorare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi (prove
d’ascolto, produzione strumentale/vocale.
• Sommativa: a fine unità, per controllare il grado di conoscenze degli argomenti trattati.
(Verifiche bimestrali pratico/orali; interrogazioni.).

VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE


Valutazione della prova oggettiva totale punti: 10.
Padronanza
Punteggio (9-10)
Autonomia
Punteggio (7-8)
Base
Punteggio (6)
Inadeguatezza
Punteggio (5-4))

Criteri di valutazione delle prove:


Padronanza:Descrive con sicurezza i diversi ambienti sonori. Suona semplici brani musicali con
sicurezza e padronanza. Conosce in modo completo gli aspetti teorici della notazione musicale.
Autonomia: Descrive senza difficoltà i brani proposti. Suona i brani proposti con sicurezza.
Conosce in modo abbastanza completo la notazione musicale.
Base: Descrive in modo essenziale gli ascolti proposti. Sa usare in modo accettabile gli strumenti
didattici nella esecuzione di facili brani musicali.
Conosce in modo accettabile gli aspetti teorici della notazione musicale.
Inadeguatezza: Descive con qualche difficoltà i brani proposti.Usa in modo incerto gli strumenti
didattici nell’esecuzione di facili brani o frammenti di essi. Conosce qualche aspetto teorico e
tecnico della notazione musicale.
Disciplina: Musica a. s. 2016/2017
Classe I

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 2
( La solidarietà : vivere il Natale )
Bimestre: Dicembre/Gennaio

La solidarietà e l'amicizia: in occasione del Natale si approfondiscono le tematiche


della solidarietà, amicizia e del dialogo con la lettura di alcuni testi.

TRAGUARDI DI COMPETENZE IN USCITA:


• Sa dare significato alle proprie esperienze musicali, scolastiche ed extra scolastiche,
dimostrando la propria capacità di comprensione di eventi musicali.
• L’alunno partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso
l’esecuzione e l’interpretazione di brani musicali.

OBIETTIVI FORMATIVI TRASVERSALI:


• Costruire conoscenze in base ad esperienze personali
• Sviluppare adeguate relazioni interpersonali
• Educare al rispetto delle diversità, alla solidarietà e alla cooperazione.

OBIETTIVI FORMATIVI:
• Svolgere attività laboratoriali per imparare a lavorare insieme.
• Usare il linguaggio musicale per esprimere per esprimere i propri stati fisici, emotivi ed
affettivi
• Acquisire consapevolezza del valore sociale ed estetico del patrimonio musicale storico.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

Prendere coscienza che la musica è un linguaggio e in quanto tale capace di comunicare emozioni,
sentimenti, sensazioni…
Raccontare il Natale con le canzoni
Eseguire con semplici strumenti brani natalizi
Inventare e produrre sequenze ritmiche
Raccontare la musica del passato (dall’antichità al medioevo)
CONOSCENZE ABILITÀ
• Conoscere gli elementi basilari del • Inventare, riconoscere combinazioni,
linguaggio musicale la loro valenza ritmico – melodiche.
espressiva • Saper intonare intervalli melodici,
• Primi elementi della scrittura musicale curandone l’espressività e l’accuratezza
convenzionale esecutiva.
• Memorizzare un semplice canto.

ATTIVITÀ:
• Attività creative di rielaborazione e improvvisazione ritmico - melodiche
• Attività ludico – operative, ovvero giochi individuali e di gruppo

CONTENUTI:
• Caratteri del suono
• Notazione musicale

METODOLOGIA
• Attività strumentali, sia con strumenti melodici che ritmici.
• Ascolto guidato.
VERIFICA
• Formativa: in itinere per monitorare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi (prove
d’ascolto, produzione strumentale/vocale).
• Sommativa: a fine unità, per controllare il grado di conoscenze degli argomenti trattati.
(Verifiche bimestrali pratico/orali).
VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE
Valutazione della prova oggettiva totale punti: 10.
Padronanza
Punteggio (9-10)
Autonomia
Punteggio (7-8)
Base
Punteggio (6)

Criteri di valutazione delle prove:


Padronanza: Sa ideare interessanti sequenze ritmico –melodiche. Sa essere fantasioso e originale
nel suggerire scelte relative agli aspetti espressivi di un brano da cantare o da suonare.
Autonomia: Sa suggerire scelte relative agli aspetti espressivi di un brano da cantare, da suonare.
Sa variare semplici frasi musicali e conosce i principali aspetti teorici e tecnici della notazione
musicale.
Base: Sa definire in modo complessivo gli aspetti espressivi di un brano musicale. Conosce in
modo accettabile i principali aspetti teorici della notazione musicale.
Inadeguatezza: Sa definire solo alcuni aspetti espressivi elementari di un brano da cantare o da
suonare. Conosce qualche aspetto teorico e tecnico della notazione musicale.
DISCIPLINA: MUSICA a. s. 2016/2017
Classe I

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 3
EMOZIONARE ED EMOZIONARSI

BIMESTRE : Febbraio/Marzo

LA VITA A COLORI: Le emozioni


In occasione del Carnevale, si affrontano le tematiche della gioia del vivere insieme.
Europa: 60 anni – le tematiche sulla nascita dell'Europa

TRAGUARDI DI COMPETENZE IN USCITA:


• l’alunno partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso
l’esecuzione e l’interpretazione di brani musicali e vocali appartenenti a generi e culture
differenti.
• Sa dare significato alle proprie esperienze musicali, scolastiche ed extra scolastiche,
dimostrando la propria capacità di comprensione di eventi, opere musicali, riconoscendone i
significati anche in relazione al contesto storico – culturale, facendo uso di un lessico
appropriato.

OBIETTIVI FORMATIVI TRASVERSALI:

Sviluppare negli alunni la capacità di partecipazione


Saper esprimere le proprie emozioni
Utilizzare una pluralità di linguaggi e forme di conoscenza per osservare,
comprendere e descrivere fenomeni e processi.

OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA:


• riconoscere le funzioni del linguaggio musicale
• stimolare la creatività musicale
• educare gli alunni all’espressione e alla comunicazione attraverso gli strumenti e le tecniche
specifiche del proprio linguaggio
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:
• riconoscere alcune strutture musicali fondamentali del linguaggio musicali
• usare le risorse espressive della voce
• coglier le funzioni della musica in brani musicali diversi

CONOSCENZE ABILITÀ
• conoscere le organizzazioni ritmiche • comprendere le regole del linguaggio
della musica musicale tradizionale
• il suono • leggere e scrivere frasi ritmico –
• il ritmo melodiche
• conoscere musiche d’autore • comprendere i fattori prosodici di parole
• patrimonio storico – culturale ( Musica e frasi, le strutture ritmiche delle parole e
antica fino al Rinascimento) il valore espressivo dei fonemi
• comprendere e confrontare linguaggi di
diverse culture musicali

ATTIVITÀ:
• usare la voce per variare i fattori prosodici di frasi parlate e/o cantate
• inventare e produrre sequenze ritmiche
• attività corali, curando la respirazione e la posizione
• attività strumentali, sia con strumenti melodici che ritmici

CONTENUTI:
• ritmo
• fattori prosodici di parole e frasi, strutture ritmiche delle parole e valore espressivo dei
fonemi
• notazione musicale
• strumenti didattici melodici e repertori
• Forme musicali semplici
• Brani d’autore e di interesse storico il cui ascolto permetta di comprendere l’evoluzione
della musica fino al Rinascimento

METODOLOGIA
L’educazione musicale verrà svolta gradatamente partendo da semplici osservazioni sulla realtà sonora
circostante, per arrivare alla definizione di parametri sonori più complessi. I diversi obiettivi formativi della
disciplina (ascolto, comprensione, pratica vocale e strumentale, rielaborazione) saranno trattati globalmente
e non considerati come momenti tra loro indipendenti. Tutti i contenuti verranno proposti gradualmente
attraverso concrete e motivate esperienze musicali, secondo il principio del metodo induttivo: essi saranno
inoltre sviluppati tenendo conto delle reali necessità dei ragazzi e con ritorni ciclici, tesi a rinforzare le
capacità e le acquisizioni già maturate. L’approccio alle strutture e ai significati della musica sarà sostenuto
da attività musicali concrete quali:
• attività corali, curando la respirazione e la posizione;
• attività strumentali, sia con strumenti melodici che ritmici;
• attività di ascolto guidato, iniziando con brani semplici e piacevoli;
• attività ludico – operative, ovvero giochi individuali e di gruppo;
• attività creative di rielaborazione e improvvisazione ritmico – melodiche;
• attività creative di rielaborazione dei materiali sonori tramite appropriati software.

VERIFICA
• Formativa: in itinere per monitorare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi (prove
d’ascolto, produzione strumentale/vocale.
• Sommativa: a fine unità, per controllare il grado di conoscenze degli argomenti trattati.
(Verifiche bimestrali pratico/orali; interrogazioni)

VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE


Valutazione della prova oggettiva totale punti: 10.
Padronanza
Punteggio (9-10)
Autonomia
Punteggio (7-8)
Base
Punteggio (6)

Criteri di valutazione delle prove:


Padronanza: suona semplici brani musicali con sicurezza e padronanza . Conosce in modo
completo gli aspetti teorici della notazione musicale.
Autonomia: suona i brani proposti con sicurezza.. Conosce in modo abbastanza completo la
notazione musicale.
Base: Sa usare in modo accettabile gli strumenti didattici nella esecuzione di facili brani musicali.
Conosce in modo accettabile gli aspetti teorici della notazione musicale.
Inadeguatezza:Utilizza in modo incerto gli strumenti didattici nell’esecuzione di facili brani o
frammenti di essi. Conosce qualche aspetto teorico e tecnico della notazione musicale.
Disciplina: Musica a.s.2016/2017
Classe I

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 4
(Il viaggio: volare con la fantasia)
Bimestre: Aprile/Maggio
La vita come viaggio:lettura del libro di E. Salgari “Storie di corsari, vampiri e
piccoli esploratori” in continuità con la scuola primaria.

TRAGUARDI DI COMPETENZE IN USCITA:


L’alunno partecipa in modo attivo alla realizzazione di esperienze musicali attraverso l’esecuzione e
l’interpretazione di brani musicali e vocali appartenenti a generi e culture differenti. Fa uso di diversi
sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’apprendimento e alla riproduzione di brani musicali. Sa dare
significato alle proprie esperienze musicali, scolastiche ed extra scolastiche, dimostrando la propria capacità
di comprensione di eventi, opere musicali, riconoscendone i significati anche in relazione al contesto
storico- culturale, facendo uso di un lessico appropriato, adottando codici. Integra con altri saperi le proprie
esperienze musicali

OBIETTIVI FORMATIVI TRASVERSALI:


la musica educa gli alunni all'espressione e alla comunicazione attraverso gli
strumenti e le tecniche specifiche del proprio linguaggio.

OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA:


• mediante la funzione linguistico – comunicativa la musica educa all’espressione e alla
comunicazione attraverso gli strumenti e le tecniche specifiche del proprio linguaggio.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

• fa uso di diversi sistemi di notazione funzionali alla lettura, all’apprendimento e alla


riproduzione di brani musicali
• conoscere le più semplici strutture del linguaggio musicale
• comprendere i fattori prosodici di parole e frasi, le strutture ritmiche delle parole e il valore
espressivo dei fonemi
• rielaborare materiali sonori mediante l’analisi, la sperimentazione e la manipolazione di
oggetti sonori, utilizzando semplici software appropriati
CONOSCENZE ABILITÀ
• conoscere le più semplici strutture del • leggere e scrivere frasi ritmico –
linguaggio musicale* melodiche
• ascolto di brani che fanno riferimento o • riprodurre con la voce, per imitazione e/
associati a viaggi.* o per lettura, brani corali a una o più voci
• musiche che evocano il viaggio. anche con appropriati arrangiamenti
• Ideare e cercare musiche che possono strumentali (basi), desunti da repertori
associarsi a ipotetici viaggi. senza preclusioni di generi, epoche e stili
• possedere le elementari tecniche
esecutive degli strumenti didattici ritmici
e melodici
• rielaborare la corrispondenza
suono/segno con il linguaggio grafico -
pittorico

ATTIVITÀ:
• attività ludico – operative, ovvero giochi individuali e di gruppo;
• attività creative di rielaborazione e improvvisazione ritmico – melodiche;
• attività creative di rielaborazione dei materiali sonori tramite appropriati software.

CONTENUTI:
• Ritmo
• Notazione musicale
• Strumenti didattici e repertori
• Strumenti dell’orchestra
• Forme musicali semplici

METODOLOGIA
• L’educazione musicale verrà svolta gradatamente partendo da semplici osservazioni sulla
realtà sonora circostante, per arrivare alla definizione di parametri sonori più complessi. I
diversi obiettivi formativi della disciplina (ascolto, comprensione, pratica vocale e
strumentale, rielaborazione) saranno trattati globalmente e non considerati come momenti
tra loro indipendenti. Tutti i contenuti verranno proposti gradualmente attraverso concrete e
motivate esperienze musicali, secondo il principio del metodo induttivo: essi saranno inoltre
sviluppati tenendo conto delle reali necessità dei ragazzi e con ritorni ciclici, tesi a
rinforzare le capacità e le acquisizioni già maturate

VERIFICA
• Formativa: in itinere per monitorare l’effettivo raggiungimento degli obiettivi (prove
d’ascolto, produzione strumentale/vocale.
• Sommativa: a fine unità, per controllare il grado di conoscenze degli argomenti trattati.
(Verifiche bimestrali pratico/orali. Interrogazioni.)

VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE


Valutazione della prova oggettiva totale punti: 10.
Padronanza
Punteggio (9-10)
Autonomia
Punteggio (7-8)
Base
Punteggio (6)

Criteri di valutazione delle prove:


Padronanza: suona semplici brani musicali con sicurezza e padronanza . Conosce in modo
completo gli aspetti teorici della notazione musicale. Sa ideare interessanti sequenze ritmico –
melodiche. Sa essere fantasioso ed originale nel suggerire scelte relative agli aspetti espressivi di un
brano da cantare o da suonare.
Autonomia: suona i brani proposti con sicurezza.. Conosce in modo abbastanza completo la
notazione musicale. Sa variare semplici frasi musicali e conosce i principali aspetti teorici e tecnici
della notazione musicale.
Base: Sa usare in modo accettabile gli strumenti didattici nella esecuzione di facili brani musicali.
Conosce in modo accettabile gli aspetti teorici della notazione musicale. Sa definire modo
complessivo gli aspetti espressivi di un brano da cantare o da suonare, suggerendo qualche
variazione personale.
Inadeguatezza:Utilizza in modo incerto gli strumenti didattici nell’esecuzione di facili brani o
frammenti di essi. Conosce qualche aspetto teorico e tecnico della notazione musicale. Sa definire
solo alcuni aspetti espressivi elementari di un brano da cantare o da suonare; conosce qualche
aspetto teorico e tecnico della notazione musicale.

Potrebbero piacerti anche