Sei sulla pagina 1di 20

Data : 31/10/17

Rev . 03

PR .T : FG006175

MANUALE DI INSTALLAZIONE E D’USO

SIMPLEX-UP
COMANDO PER 1 ELETTROPOMPA CON PROTEZIONE AMPEROMETRICA

SIMPLEX-UP

Via Enrico Fermi, 8 - 35020 Polverara PD

Tel.049/9772407 Fax.049/9772289
www.fourgroup.it E-mail : info@fourgroup.it
INDICE degli argomenti

1. Avvertimenti e sicurezza
pagina………3

2. Generalità
pagina………4

3. Movimentazione
pagina………4

4. Impiego e limiti di impiego


pagina……….5

5. Funzionamento generale
pagina……….6

6. Installazione
pagina……….7-8

7. Scheda Elettronica
pagina……….9-10

8. Funzionamento sonde
pagina……….11

9. Regolazioni e tarature
pagina……….12-13

10. Arresto della pompa


pagina……….13

11. Indicazioni luminose e pulsanti


pagina……….14

12. Manutenzione
pagina……….14

13. Smaltimento rifiuti


pagina……….15

14. Condizioni generali di garanzia


pagina……….15

15. Ricambi
pagina……….15

16. Dichiarazione di conformità


pagina……….16

17. Schemi di collegamento


pagina……….17-18-19-20

2
1. AVVERTIMENTI E SICUREZZA

La simbologia sotto riportata, assieme alle diciture “PERICOLO” o


“AVVERTENZA”, indicano la potenzialità del rischio derivante dal mancato
rispetto della prescrizione alla quale sono stati abbinati, come sotto
specificato:

Avverte che la mancata osservanza della


prescrizione comporta un rischio di scosse
elettriche

Avverte che la mancata osservanza della


prescrizione comporta un rischio di danno alle
persone e/o alle cose

Avverte che la mancata osservanza della


prescrizione comporta un rischio di danno alla
pompa, al gruppo o all’impianto

- ATTENZIONE:
Accertarsi del perfetto adescamento della pompa prima del suo avviamento.

- ATTENZIONE:
L’allacciamento del quadro elettrico deve essere eseguito da un elettricista
qualificato nel rispetto delle normative elettriche vigenti.

- ATTENZIONE:
L’elettropompa ed il quadro devono essere collegati ad un efficiente impianto di
terra secondo le locali normative elettriche vigenti.

- ATTENZIONE:
Eseguire il collegamento di terra come prima operazione.

- ATTENZIONE:
L’elettropompa può avviarsi in modo automatico.

- ATTENZIONE:
Come regola generale qualsiasi intervento sulle parti elettriche o sulle parti
meccaniche del gruppo o dell’impianto, deve essere preceduto dall’interruzione
dell’alimentazione di RETE.

3
2. GENERALITA’

Col presente manuale è nostra cura fornire le informazioni indispensabili per l’installazione,
l’uso e la manutenzione del SIMPLEX-UP. E’ importante che l’utilizzatore legga questo manuale
prima di usare il quadro elettrico. Un uso improprio può provocare avarie alla macchina e
determinare la perdita della garanzia. Precisare sempre l’esatta sigla di identificazione del
modello, unitamente al numero di costruzione, qualora debbano essere richieste informazioni
tecniche o particolari di ricambio al nostro Servizio di Vendita.
Le istruzioni e le prescrizioni di seguito riportate riguardano l’esecuzione standard; per
istruzioni, situazioni ed eventi non contemplati dal presente manuale o dalla documentazione
di vendita, contattare il nostro servizio di assistenza.

I nostri sistemi devono essere installati in ambienti chiusi, ventilati, non pericolosi ed impiegati
con temperature massime di +40°C e minime di -5°C.

3. MOVIMENTAZIONE

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE AVVERTENZA
ELETTRICHE

Il quadro va movimentato con cura in quanto cadute e urti possono danneggiarlo anche senza
danni esteriori visibili;

Nel caso in cui il quadro arrivi a destinazione, ma per vari motivi non venga installato e messo
in funzione immediatamente, bisogna provvedere al suo immagazzinaggio. Si deve quindi
provvedere a mantenere integro l’imballo esterno e dei vari accessori sciolti, riparare il tutto
dagli agenti atmosferici, e da eventuali urti o cadute.

ISPEZIONE PRELIMINARE: dopo aver tolto l’imballo esterno verificare a vista che il quadro
elettrico non abbia subito danni durante il trasporto.
Nel caso in cui il quadro presentasse dei danni, informare il nostro rivenditore al più presto e
comunque non oltre 5 giorni dalla data di consegna.

4
4. IMPIEGO E LIMITI DI IMPIEGO

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE AVVERTENZA
ELETTRICHE

Il SIMPLEX-UP è particolarmente adatto per il comando di un motore od elettropompa in


sistemi di pressurizzazione o per svuotamento di pozzi o serbatoi di raccolta acqua. Per
qualsiasi altra applicazione del SIMPLEX-UP è consigliabile contattare il centro assistenza o la
sede principale FOURGROUP S.r.l.

FOURGROUP S.r.l. non risponde di danni provocati dal quadro o sul quadro
stesso causati da un suo uso improprio.

CARATTERISTICHE TECNICHE :

• Quadro elettronico;
• Ingresso rete 1 ~ 50/60Hz 230V ±10% (modello monofase SIMPLEX-UP-M);
• Ingresso rete 3 ~ 50/60Hz 400V ±10% (modello trifase SIMPLEX-UP-T);
• Ingresso in bassissima tensione per comando da pressostato o interruttore a galleggiante;
• Ingresso di comando Allarme da Contatto N.A. (galleggiante / pressostato);
• Ingresso in bassissima tensione per comando esterno da 3 sonde di livello;
• Ingresso per termico protezione avvolgimento motore;
• Sonde adatte per liquidi conduttivi non infiammabili (non incluse)
• Selettore (dip-switch) per il funzionamento sonde in Riempimento/Svuotamento;
• Regolatore interno sensibilità sonde;
• Pulsanti funzionamento motore in Automatico- Spento-Manuale (manuale momentaneo);
• Led spia verde di presenza rete;
• Led spia verde di funzionamento in automatico;
• Led spia verde di motore in funzione;
• Led spia rossa di allarme livello acqua;
• Led spia rossa di allarme motore in protezione per sovraccarico;
• Pulsante di ripristino protezione;
• Protezione elettronica per sovraccarico motore regolabile;
• Tempo di intervento protezione 5”;
• Fusibile di protezione ausiliari;
• Fusibili di protezione motore;
• Uscita allarme con contatti in scambio 5A 250V (carico resistivo);
• Sezionatore generale con bloccoporta;
• Versione Monofase predisposta per l’inserimento del condensatore (non incluso);
• Involucro in ABS;
• Uscita con pressacavi antistrappo;
• Grado di protezione IP55;
• Temperatura ambiente: -5/+40 °C;
• Umidità relativa 50% a 40 °C (non condensata).

DIP-SWITCH INTERNO DIP-SWITCH INTERNO


IN POSIZIONE OFF IN POSIZIONE ON

Non usare il prodotto in ambienti con presenza di polveri, acidi, gas corrosivi
e/o infiammabili, ecc

5
5. FUNZIONAMENTO GENERALE

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

All’accensione del quadro, si illumina il LED “Presenza Tensione” ad indicare il corretto


funzionamento.
Tramite i Pulsanti “Automatico – Spento - Manuale” è possibile far funzionare il motore
direttamente dall’operatore a uomo presente (Manuale) oppure tramite i comandi esterni
(Automatico) (premendo il pulsante AUTOMATICO si accende il relativo LED posto sopra il
pulsante stesso e il quadro è pronto a ricevere i segnali esterni da sonde e galleggianti);
Il comando G1, che può essere un qualsiasi contatto pulito (es. galleggiante o pressostato), fa
funzionare il motore in modo Automatico.
I comandi Sonde hanno la funzione di controllo di min. /max. livello in base a come sono
impostati i DIP-SWITCH di selezione interni 1 e 2 :
1=ON 2=OFF −› svuotamento
1=OFF 2=ON −› riempimento
ATTENZIONE: nel caso si impostino entrambi i dip-switch su ON o su OFF si avrà un
funzionamento anomalo (senza controlllo del livello) del sistema rispettivamente:
pompa sempre in funzione a prescindere dal livello, pompa sempre ferma a
prescindere dal livello.
L’ingresso di comando sonde si può inoltre utilizzare per la funzione di
Marcia/Arresto, chiudendo il comando G1 con un ponte di filo e collegando al posto
delle 3 sonde due comandi ( es. galleggianti ), rispettivamente tra
“Com–Min ( galleggiante di arresto)” e “Com-Max (galleggiante di marcia)”.
N.B. Utilizzando questa configurazione è consigliato escludere l’allarme sonde
IMPOSTANDO IL DIP-SWITCH 3 SU OFF altrimenti si accenderà il led “ allarme
livello” per minimo livello e si attiverà l’uscita allarme (tale configurazione viene
usualmente utilizzata in modalità svuotamento);
3=ON −› allarme sonde attivo
3=OFF −› allarme sonde non attivo
In caso di intervento delle Sonde, utilizzate per controllo di “Minimo/Massimo livello”, si
fermerà il motore, si accenderà la spia “Allarme Livello ” e scatterà il relè di Uscita Allarme;
Tramite il Trimmer “SENS. SONDE” è possibile regolare la sensibilità delle sonde di
livello in base alla conduttività del liquido in cui sono immerse; Aumentando la
sensibilità si rende possibile il corretto funzionamento anche in presenza di liquido
con scarsa conduttività;
Il funzionamento del motore sarà indicato dall’accensione della spia verde “Motore ON”.
In caso di intervento della protezione da Sovraccarico, il motore si fermerà e si accenderà il
led rosso motore “IN PROTEZIONE” e “ALLARME LIVELLO”. Premere RESET per
ripristinare l’allarme;
Prima di ripristinare il funzionamento del Motore, verificare la causa del malfunzionamento.
E’ possibile disabilitare l’intervento della protezione amperometrica:
4=ON −› intervento protezione amperometrica attivo: accensione led “IN
PROTEZIONE” e “ALLARME LIVELLO” + spegnimento motore + attivazione uscita
allarme
4=OFF −› intervento protezione amperometrica non attivo: accensione led “IN
PROTEZIONE” senza spegnimento motore né attivazione uscita allarme
Tramite il Trimmer “CORRENTE MOTORE” è possibile regolare la corrente di
intervento della protezione amperometrica in base all’assorbimento nominale del
motore; la regolazione è possibile da un minimo di 2A ad un massimo di 22A(Per
determinare I.max verificare In scritta su tabella modello della membrana).
Il tempo di ritardo dell’ intervento è fisso a 5 secondi ed è possibile escluderlo in fase
di taratura ponticellando il Jumper “ESCL.TIM.TA”;
NOTE GENERALI:
Effettuare almeno 2-3 avviamenti del Motore in fase di taratura della Protezione da
Sovraccarico per verificarne il corretto funzionamento.

6
6a. INSTALLAZIONE

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

Linea di alimentazione elettrica


Eseguire il collegamento di terra prima di qualsiasi altro collegamento.

Assicurarsi che la tensione di alimentazione corrisponda a quella indicata nella targhetta del
quadro elettrico e della pompa
( 400V ± 10% 50/60Hz x il SIMPLEX-UP-T)
( 230V ± 10% 50/60Hz x il SIMPLEX-UP-M).

Verificare che il cavo di alimentazione sia in grado di sopportare la corrente nominale e


collegarlo ai morsetti del sezionatore generale del quadro elettrico.

Se posti in vista i cavi devono essere opportunamente protetti.

La linea deve essere protetta tramite interruttore magnetotermico differenziale dimensionato


secondo le vigenti normative.

Linea di alimentazione motore


Eseguire il collegamento di terra prima di qualsiasi altro collegamento.

Assicurarsi che la tensione di alimentazione corrisponda a quella indicata nella targa del
motore
(400V±10% 50/60Hz trifase)
(230V±10% 50/60Hz monofase).

Verificare con degli avviamenti che il motore rispetti il giusto verso di rotazione solitamente
indicato da una freccia stampata sul corpo motore stesso o su una targhetta metallica o
plastica.

Linea di comando esterno


E’ possibile comandare il motore in modo “automatico” tramite l’utilizzo di un contatto pulito
normalmente aperto come un galleggiante o un presso stato e tramite sonde di livello;

Non sono linee di potenza bensì linee in bassissima tensione;

Eseguire comunque il collegamento a quadro spento e con l’interruttore magnetotermico


differenziale (posto a MONTE del quadro) disinserito;

7
6b. INSTALLAZIONE

- PER IL SERRAGGIO DEI CAVI NEI RELATIVI MORSETTI UTILIZZARE L’ATTREZZO DELLA
GIUSTA MISURA PER EVITARE IL DANNEGGIAMENTO DELLE VITI DI SERRAGGIO O DELLA
LORO SEDE (Se si utilizza un avvitatore elettrico dosare adeguatamente la frizione di
serraggio per evitare di rovinare le filettature o le viti.

- FISSARE IL QUADRO AD UNA PARETE COME DA FIG. 1 TRAMITE VITI E TASSELLI


ADEGUATI UTILIZZANDO I FORI PREDISPOSTI DELL’ INVOLUCRO O LE STAFFE DI
FISSAGGIO ( SE PRESENTI ).

DOPO IL FISSAGGIO, ELIMINARE QUALSIASI IMPURITA’ PLASTICA O METALLICA (es. pezzetti


di rame dei cavi o trucioli di plastica del box) PRESENTE ALL’INTERNO DELL’ INVOLUCRO
PRIMA DI DARE ALIMENTAZIONE .

MURO

Fig.1

N.B. : NON INSTALLARE IL QUADRO ELETTRICO IN PROSSIMITA’ DI OGGETTI A


CONTATTO CON LIQUIDI INFIAMMABILI, ACQUA O GAS;

8
7. SCHEDA ELETTRONICA SIMPLEX-UP-T

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

ESC.TIM.TA.
JUMPER ESCLUSIONE TEMPO DI
TRIMMER DI RITARDO INTERVENTO PROTEZIONE
CONNETTORE PER PANNELLO
REGOLAZIONE AMPEROMETRICA
SINOTTICO
INTERVENTO CORRENTE - CON JUMPER INSERITO : TEMPO
SOVRACCARICO DI RITARDO ESCLUSO

TRIMMER DI
REGOLAZIONE TRASFORMATORI
SENSIBILITA’ SONDE AMPEROMETRICI
IN BASE ALLA
DUREZZA
DELL’ACQUA

F1 (2A) FUSIBILE
PROTEZIONE
TRASFORMATORE
SIMPLEX-UP-T

F3 (2A) FUSIBILE
PROTEZIONE
CARICO

DETTAGLIO
DIP-SWITCH INTERNO:

1=ON; 2=OFF -> SVUOTAMENTO ------------

1=OFF; 2=ON -> RIEMPIMENTO ------------

3=OFF -> ALLARME SONDE NON ATTIVO -

3=ON -> ALLARME SONDE ATTIVO --------

USCITA 12Vcc PER SIRENA attiva


4=OFF -> PROTEZIONE AMPEROMETRICA - solo con intervento del galleggiante
NON ATTIVA di massimo livello (ALLARME G.A.)

4=ON -> PROTEZIONE AMPEROMETRICA - 9


ATTIVA
7a. SCHEDA ELETTRONICA SIMPLEX-UP-M

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

ESC.TIM.TA
JUMPER ESCLUSIONE TEMPO DI
RITARDO INTERVENTO PROTEZIONE
CONNETTORE PER AMPEROMETRICA
PANNELLO SINOTTICO - CON JUMPER INSERITO : TEMPO
DI RITARDO ESCLUSO

TRIMMER DI TRASFORMATORE
REGOLAZIONE AMPEROMETRICO
INTERVENTO CORRENTE
SOVRACCARICO

TRIMMER DI F3 (20A)
REGOLAZIONE FUSIBILE
SENSIBILITA’ PROTEZIONE
SONDE IN BASE CARICO
ALLA DUREZZA
DELL’ACQUA

F2 (2A) FUSIBILE
PROTEZIONE
TRASFORMATORE
SIMPLEX-UP-M

DETTAGLIO J3-J4 FASTON PER


CONDENSATORE DI
AVVIAMENTO
DIP-SWITCH INTERNO:

1=ON; 2=OFF -> SVUOTAMENTO ------------

1=OFF; 2=ON -> RIEMPIMENTO ------------

3=OFF -> ALLARME SONDE NON ATTIVO -

3=ON -> ALLARME SONDE ATTIVO --------

4=OFF -> PROTEZIONE AMPEROMETRICA - USCITA 12Vcc PER SIRENA attiva


NON ATTIVA solo con intervento del galleggiante
di massimo livello (ALLARME G.A.)

4=ON -> PROTEZIONE AMPEROMETRICA -


ATTIVA
10
8. FUNZIONAMENTO SONDE

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

E’ possibile selezionare il funzionamento delle sonde in Svuotamento o in Riempimento tramite


i DIP-SWITCH 1 e 2 all’interno alla scheda:

FUNZIONAMENTO IN SVUOTAMENTO:

Settare DIP-SWITCH 1=ON, 2=OFF.


Il quadro è abilitato a funzionare solo quando tutte le sonde sono immerse nel liquido (contatti
COM - MIN e COM - MAX chiusi). Il motore è abilitato alla partenza con la chiusura del
contatto G1 (galleggiante/pressostato).
Il blocco del funzionamento del motore tramite le sonde avverrà all’apertura del contatto COM
- MIN; Si attiverà inoltre l’uscita allarme;

FUNZIONAMENTO IN RIEMPIMENTO:

Settare DIP-SWITCH 1=OFF, 2=ON.


Il motore verrà abilitato a funzionare quando le due sonde MIN e MAX sono scoperte dal liquido
(contatti COM - MAX e COM - MIN aperti).
Il motore è abilitato alla partenza quando si ha la chiusura del contatto G1
(galleggiante/pressostato).
Il blocco del funzionamento del motore tramite le sonde avverrà alla chiusura del contatto
COM – MAX; Si attiverà inoltre l’uscita allarme.

11
9a. REGOLAZIONI E TARATURE

Prima dell’accensione si deve procedere alla taratura del Sistema di Protezione Motore da
Sovraccarico impostando la Corrente di Intervento Protezione sul regolatore interno della
Scheda (TRIMMER “CORRENTE MOTORE”).
Il Tempo di Ritardo per l’ intervento della Protezione è impostato a 5” fisso;
Durante la taratura è necessario escluderlo ponticellando il JUMPER “ESC.TIM.TA”;

Il Regolatore Corrente Intervento Protezione dipendente dal valore di taratura impostato


sulla scheda (MOTORI 2-22A, MOTORI 20-44A ) ;

ESEMPIO DI TARATURA PER MOTORI DA 2-22A


- Regolatore Corrente Intervento Protezione
9A
6A 12A
Impostare la corrente di protezione del
5A 15A motore ad un valore superiore di circa il
10-20% della corrente nominale;ESEMPIO:
3A 19A
Per un motore con assorbimento nominale
2A 22A di 10A tarare a circa 12A

Trimmer “CORRENTE MOTORE”

ESEMPIO DI TARATURA PER MOTORI DA 20-44A


- Regolatore Corrente Intervento Protezione

29A
26A 32A Impostare la corrente di protezione del
motore ad un valore superiore di circa il
25A 35A 10-20% della corrente nominale;ESEMPIO:
Per un motore con assorbimento nominale
23A 39A
di 30A tarare a circa 36A
20A 44A

Trimmer “CORRENTE MOTORE”

N.B. Al termine della taratura ripristinare il tempo di ritardo dell’ intervento della
protezione corrente togliendo il JUMPER “ESC.TIM.TA”;

12
9b. REGOLAZIONI E TARATURE

ESEMPIO DI PROTEZIONE PER UN MOTORE TRIFASE:

Supponiamo di voler impostare la Protezione da Sovraccarico per un Motore Trifase il


cui Assorbimento Nominale e’ di 12A .
FASI DI TARATURA:

 Escludere il tempo di ritardo intervento protezione corrente INSERENDO il JUMPER


ESC.TIM.TA dopo aver avviato il motore;
 Impostare con il Regolatore interno sulla scheda “Corrente Intervento
Protezione” il valore massimo ( ruotare tutto in senso orario)
 Far funzionare il motore e scendere col Regolatore “Corrente Intervento Protezione”
fino all’accensione del led rosso “Motore in Protezione” e al conseguente
spegnimento del motore; (DOVREBBE CORRISPONDERE CIRCA ALLA CORRENTE
NOMINALE ....12A);
 Aumentare la Regolazione “Corrente Intervento Protezione” di circa un 10-20% del
valore appena tarato. ( A CIRCA 15A )
 Ripristinare il ritardo intervento Protezione TOGLIENDO il JUMPER ESC.TIM.TA;
(Il tempo di ritardo serve per gli spunti iniziali dell’accensione);
 A questo punto la protezione è tarata e il quadro può essere impostato per il tipo di
funzionamento desiderato : SVUOTAMENTO-RIEMPIMENTO.

E’ possibile escludere il Blocco del Motore per Sovraccarico spostando il DIP-SWITCH 4


in posizione OFF :

In questo modo l’intervento della protezione verrà segnalato con l’accensione della
Spia “Motore in Protezione” ma il Motore non verrà bloccato.

10. ARRESTO DELLA POMPA

AVVERTENZA

Lo spegnimento del MOTORE può avvenire nei seguenti modi:

- In funzionamento “manuale” rilasciando il pulsante MANUALE;

- In funzionamento “automatico” quando l’interruttore G1 non dà più il


consenso o quando le sonde di livello se utilizzate danno l’allarme di
min. /max. livello in base a come sono impostati i dip-switch 1 e 2 o premendo
il pulsante “0 – RESET”;

- Portando il selettore generale bloccoporta in posizione “0”.

13
11. INDICAZIONI LUMINOSE E PULSANTI

INDICA LA PRESENZA DELLA RETE ENEL (LED VERDE).

INDICA ALLARME DI LIVELLO ACQUA MIN/MAX (LED ROSSO).

INDICA CHE IL MOTORE STA FUNZIONANDO (LED VERDE).

L’ ACCENSIONE CONTEMPORANEA INDICA CHE IL MOTORE E’ IN


PROTEZIONE (LED ROSSO).

INDICA CHE IL KLIXON DEL MOTORE E’ INTERVENUTO PER UN


SURRISCALDAMENTO DELL’ AVVOLGIMENTO (LED ROSSO).

TENEDOLO PREMUTO SI FA FUNZIONARE IL MOTORE BY-PASSANDO TUTTE LE


PROTEZIONI ; AL SUO RILASCIO IL MOTORE SI FERMA .

PREMENDOLO SI DISATTIVA LA FUNZIONE AUTOMATICA SE INSERITA E SI


RESETTANO TUTTE LE PROTEZIONI ATTIVE E GLI ALLARMI INTERVENUTI SE LE
ANOMALIE SONO STATE RISOLTE .

PREMENDOLO SI ATTIVA LA FUNZIONE AUTOMATICA VISIBILE DALL’


ACCENSIONE DEL LED VERDE ; IL QUADRO E’ PRONTO A RICEVERE I SEGNALI
DA GALLEGGIANTI .

12. MANUTENZIONE

PERICOLO
RISCHIO DI SCOSSE PERICOLO AVVERTENZA
ELETTRICHE

Il SIMPLEX-UP non ha bisogno di alcuna manutenzione ordinaria se utilizzato entro i


limiti d’impiego. Eventuali operazioni di manutenzione vanno eseguite da personale
esperto e qualificato nel rispetto delle norme antinfortunistiche vigenti.

PERICOLO!
Accertarsi che il quadro sia scollegato dalla rete elettrica prima di qualsiasi
operazione di manutenzione.

14
13. SMALTIMENTO RIFIUTI

Dopo l’installazione del quadro e la sua messa in funzione provvedere alla


rimozione/eliminazione dei materiali di scarto e di rifiuto nel modo più idoneo in
accordo alle vigenti leggi. In caso di dismissione del quadro o parti di esso rispettare
le leggi vigenti per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti e quindi la loro raccolta
differenziata negli appositi centri di stoccaggio.
ATTENZIONE: la dispersione nell’ambiente di sostanze nocive quali ad esempio acidi
presenti nelle batterie, carburanti, olio, plastica, rame ecc. può nuocere gravemente
alla salute delle stesse persone.

14. GARANZIA

La garanzia per i nostri prodotti ha la durata di un anno dalla loro messa in opera ed è
concessa solo per quei prodotti acquistati nelle nostre sedi o dai nostri rivenditori
autorizzati. La garanzia non può superare comunque i 15 mesi dalla data di spedizione
della merce. In mancanza di documentazione che provi la data di spedizione, l'età del
prodotto sarà stabilita con il codice indicato nella targhetta di identificazione o
pressofuso all'interno della scatola morsettiera. La garanzia, naturalmente, copre ogni
difetto di costruzione del materiale che noi costruiamo; essa si limita alla sostituzione
o alla riparazione, presso la nostra officina ed a nostra cura, del quadro o del pezzo
riconosciuti come difettosi. In nessun caso, comunque, la garanzia implica la
possibilità di richiesta di indennità. Sono escluse dalla garanzia le avarie provocate da
errori di collegamento elettrico, da mancanza di protezione adeguata, da montaggio
difettoso, da false manovre e comunque da mancanza di cura nell'esecuzione
dell'impianto. La GARANZIA non può essere riconosciuta inoltre nei casi che seguono:
- avarie provocate ai materiali per corrosioni o abrasioni di ogni tipo e natura
- mancato buon funzionamento provocato da installazioni non eseguite a perfetta
regola d'arte;
- se il quadro è stato riparato, smontato o manomesso da persone da noi non
autorizzate;
- nei casi in cui il cliente non è in regola con i pagamenti.
Il prodotto difettoso dovrà pervenire presso la nostra fabbrica in porto franco. Ci
riserviamo l'insindacabile giudizio sulla causa del difetto e se lo stesso rientra nei casi
previsti dalla garanzia. A riparazione avvenuta, il prodotto sarà restituito in "porto
assegnato" al Cliente. DECLINIAMO ogni responsabilità per i danni materiali e
corporali che potranno essere causati dai nostri prodotti.
Fourgroup S.r.l. si riserva il diritto di apportare modifiche senza obbligo di preavviso.
Foro competente per la risoluzione di ogni controversia è soltanto quello di Padova,
anche se il pagamento è convenuto a mezza tratta. Per qualsiasi informazione fate
riferimento alla documentazione contrattuale di vendita.

15. RICAMBI

Precisare sempre l’esatta sigla del modello, unitamente al numero di costruzione,


qualora debbano essere richieste informazioni tecniche o particolari di ricambio al
nostro Servizio di Vendita ed Assistenza.

Usate solo ricambi originali per sostituire gli eventuali componenti guasti.

L’utilizzo di parti di ricambio non adatte può provocare funzionamenti


anomali e pericoli per le persone e le cose.

15
16. DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’

FOURGROUP S.r.l. con sede a Polverara via Enrico Fermi, 8 – Padova – Italia, dichiara
che i prodotti descritti sotto

SIMPLEX-UP-T , SIMPLEX-UP-M
sono conformi alle disposizioni delle seguenti direttive europee e alle disposizioni
nazionali di attuazione

 Macchine 2006/42/CE
 Direttiva Europea 2014/35/UE
 Compatibilità Elettromagnetica 2014/30/EU
e le seguenti norme tecniche:
 EN 61439-1, EN 61439-2, EN 55014-1, EN 55014-2, EN 61000-3-2,
EN 61000-3-3

Polverara – Italia, 31/10/2017

LEGALE RAPPRESENTANTE

(Grigoletto Per. Ind. Walter)

16
17a. SCHEMI COLLEGAMENTI SIMPLEX-UP-M

CONFIGURAZIONE TIPO 1

CONFIGURAZIONE TIPO 2 (NON UTILIZZARE CON ACQUE SPORCHE)

17
17b. SCHEMI COLLEGAMENTI SIMPLEX-UP -M

CONFIGURAZIONE TIPO 3

CONFIGURAZIONE TIPO 4

18
17c. SCHEMI COLLEGAMENTO SIMPLEX-UP -T

CONFIGURAZIONE TIPO 1

CONFIGURAZIONE TIPO 2 (NON UTILIZZARE CON ACQUE SPORCHE)

19
17d. SCHEMI COLLEGAMENTO SIMPLEX-UP -T

CONFIGURAZIONE TIPO 3

CONFIGURAZIONE TIPO 4

20