Sei sulla pagina 1di 11

Manuale Easy Tronic Micro II

(firmware V06)

Il presente manuale prende in esame la scheda Easy Troni Micro II, prodotto che si prefigge di controllare e di eseguire il processo
di funzionamento di un compressore d’aria a vite.

Definizione della scheda


La centralina si basa su una architettura a microcontrollore che controlla il processo della macchina gestendo 5 uscite e 10 ingressi.
Il pilotaggio delle uscite è realizzato con relè elettromeccanici che pilotano teleruttori esterni (nel quadro elettromeccanico). Sulla
morsettiera è disponibile un contatto per ogni relè ed un comune.
La centralina è perfettamente intercambiabile con quella già esistente, i connettori sono compatibili meccanicamente ed
elettricamente, salvo il loro corretto inserimento (vedi Fig.3).

Uscite scheda:
- N°1 relé motore
- N°1 relé E.V.
- N°1 relé ventola di raffreddamento
- N°1 relé collegamento stella
- N°1 relé collegamento triangolo

Gli ingressi sono tutti a bassa tensione. Gli allarmi ed il controllo remote sono ingressi on/off che accettano tensioni fino a 12Vac.
La scheda necessita di un trasformatore esterno di isolamento con trifase (8TRACOMP10LT00 presente anche nella COMP01) per
realizzare il controllo sequenza fase.

Ingressi scheda:
- N°1 allarme termica motore
- N°1 allarme errore rotazione
- N°1 allarme temperatura
- N°1 allarme pulsante di emergenza
- N°1 pressostato
- N°1 controllo remote
- N°1 sensore pressione
- N°1 sensore acqua
- N°1 sensore temperatura
- N°1 sequenza fase

L’elettronica è assemblata su di un pannello in alluminio con poliestere serigrafato.


Sul pannello sono disponibili:
- N°5 display per la visualizzazione del tempo di lavoro o ulteriori informazioni provenienti dai vari sensori
- N°5 led per la segnalazione degli allarmi
- N°2 led per la segnalazione macchina on e presenza rete (mantenuti per la compatibilità con la scheda precedente)
- N°3 tasti start, reset e funzione (funzione per modificare i parametri)
Manuale Easy Tronic Micro II

Caratteristiche elettriche e meccaniche della scheda


Caratteristiche elettriche
Alimentazione: 12 Vac ±10%
Consumo max a 12Vac: 200mA
Temperatura di funzionamento: -15 / +70°C
N° relè: N°5 (hanno solo il contatto NO collegati con un comune)
Corrente massima relè: 230Vac 8 A res. (i contatti NON sono adeguati per grossi carichi, esclusivamente utilizzabili per
il pilotaggio di relè e teleruttori di potenza esterni)
Tensione ingressi: 12 Vac ±10%
Tensione alimentazione 4-20mA: 8Vdc (N.B la scheda è predisposta per funzionare con sensori di pressione che accettano come
tensione di alimentazione minima 8V)

Caratteristiche meccaniche
Dimensioni pannello: 150x70mm
Fori di fissaggio: 4x Ø5mm

Funzionamento
All’accensione se non ci sono allarmi o segnalazioni di necessarie manutenzioni è possibile leggere sui display la pressione, la
temperatura, le ore totali e le ore di carico. Il passaggio tra una visualiazzazione e l’altra avviene premendo rapidamente il tasto
FUNCTION(F). Dopo 10 sec di non utilizzo del tasto sul display ritorna ad essere visualizzato il valore della pressione o lo stato
del pressostato se il sensore non è abilitato .
Il valore della temperatura viene visualizzata solo se il sensore è stato abiliatato.

Procedura d’avviamento:
Premendo il pulsante START (I), se non sono presenti allarmi si avvia il ciclo d’accensione:
a) Attesa avviamento: il led standby lampeggia indicando un ritardo di accensione di circa 20 secondi dall’ultimo
spegnimento del motore.
b) Controllo sequenza fasi: viene controllata nei primi 30 secondi la presenza delle fasi e la loro corretta sequenza per una
durata di 10secondi.
c) Avviamento compressore: il led vite lampeggia eccitando il relè di linea e di stella; questa fase dura un tempo fisso di 5
Sec.
d) Transizione stella triangolo: il relè linea viene mantenuto eccitato mentre viene disecitato il relè di stella; questa fase dura
un tempo fisso di 5mSec.
e) Avviamento a regime: il relè linea viene mantenuto eccitato e inoltre viene eccitato il relè di triangolo; questa fase dura 2
sec.
f) Fase carica compressore : il led vite rimane acceso stabilmente e viene eccitato il relè dell’elettrovalvola di carico; questa
fase dura finche non si raggiunge la pressione impostata dal parametro “Set pressione vuoto”.
g) Fase vuoto compressore: il led vite lampeggia, il relè dell’elettrovalvola di carico viene diseccitato; questa fase dura
quanto impostato nel parametro ”Tempo di vuoto”.
Se nel frattempo la pressione è scesa al di sotto della pressione impostata dal parametro “Set pressione carico”, il ciclo
riparte dal punto a) altrimenti il compressore si porta nella fase standby.
h) Fase standby: il led standby rimane acceso ed il motore è fermo, nel momento che la pressione impostata nel parametro
“Set pressione carico” il ciclo riparte dal punto a).

Procedura di spegnimento:
Premendo il pulsante RESET (0), si avvia la procedura di spegnimento. Viene diseccitata l’elettrovalvola di carico e si avvia il ciclo
di vuoto per un tempo pari al “Tempo di ritardo di arresto” (il led vite lampeggia), dopodichè la centralina è nello stato
spegnimento (il led vite e standby sono spenti).

Remote Pressione
Abilitando il remote pressione, l’intervento di carico e di vuoto viene imposto dall’ingresso di remote. La centralina in questa
configurazione terrà sotto controllo che l’ingresso remote agisca all’interno della forchetta dei valori impostati (set carico e set
vuoto).
Nel caso in cui la pressione di vuoto venga superata per una anomalia del remote la centralina prenderà il controllo del ciclo del
compressore facendolo lavorare con i valori di set interni, segnalando l’anomalia sul display con la scritta R_ALL.
Se l’anomalia rientra, cioè il remote interviene prima del set vuoto della centralina, il controllo del compressore viene nuovamente
affidato all’ingresso remote (la scritta R_ALL scompare).
Durante il funzionamento normale del remote pressione, se il sensore di pressione non è abilitato, sul display viene visualizzato lo
stato dell’ingresso con le scritte Pr_OFF e Pr_ON, mentre se il sensore è abilitato viene visualizzata la pressione con il prefisso Pr e
lo stato dell’ingresso compare solo per 5 secondi quando commuta.
Pag. 2/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Remote ON/OFF
Abilitando il remote ON/OFF il compressore può essere comandato dall’ingresso di remote. Il controllo remoto è attivo solo se
l’utente da il consenso premendo il tasto START(I) sulla centralina(START LOCALE) .
Sul display si possono presentare diverse indicazione in base allo stato dell’ingresso remote, al consenso dall’utente (START
LOCALE)e se è abilitato il sensore di pressione.
La visualizzazione sul display con remote ON/OFF abilitato è la seguente:

Sensore Start LOCALE Ingresso REMOTE DISPLAY


Pressione
OFF OFF Compare r_OFF
OFF ON Compare r_ON
Abilitato ON OFF Compare r_OFF lampeggiante (la centralina è pronta a
partire appena l’ingresso remote viene portato a ON)
ON ON Compare r_ON per 5sec poi appare l’indicazione della
pressione con il prefisso P (la centralina inizia il suo ciclo di
funzionamento; se durante il funzionamento ci si riporta nelle
configurazioni precedenti la centralina inizierà la procedura
di arresto visualizzando sul display lo stato corrispondente )
Non abilitato Le indicazioni sono le stesse del sensore abilitato tranne
l’indicazione della pressione che è sostituita con lo stato del
pressostato con il prefisso P (P_ON, P_OFF);
Tab.1 Visualizzazione display con remote on/off abilitato

NOTA: In ogni momento, il manifestarsi dell’allarme provoca l’arresto immediato del compressore.

Menu e parametri
Sono disponibili N°24 parametri per il settaggio della centralina, modificabili mediante N°3 menu.
-Menu Utente (vedi Tab.3)
-Menu Assistenza (vedi Tab.4)
-Menu Fabbrica (vedi Tab.5)

Per entrare nei menu Assistenza e Fabbrica, occorre premere una combinazione di tasti ed una password.

Entrati nei menu con i tasti START (incrementa) e RESET (decrementa) si ricerca il parametro da modificare; ogni parametro è
contradistinto da una lettera più un numero. Trovato il parametro, premendo il tasto FUNCTION si visualizza il suo valore che potrà
essere modificato con i tasti START e RESET. Effettuata la modifica del parametro ripremendo il tasto FUNCTION si conferma il
nuovo valore ritornando così all’indice dei parametri.
L’uscita dal menu avviene a tempo, se dall’indice dei parametri non si premono i tasti per 5 secondi si esce.

Per i menu Asistenza e Fabbrica è necessario inserire una password.


La password viene inserita una cifra per volta. Succesivamente alla combinazione dei tasti per poterr entare nei menu verrano
visuallizati sui display 4 zeri, di cui uno lampeggiante (il primo da sinistra). Premendo il tasto START si modifica la cifra
lampeggiante, premendo il tasto RESET si seleziona la cifra da modificare, premendo il tasto FUNCTION si conferma la password
e se corretta si entra nel menu altrimenti si ritorna alla videata principale.

Parametri
−Preallarme temperatura olio(delta): si può impostare il delta di temperatura espressa in °C. sulla temperatura massima d’allarme.
Esempio se la temperatura massima è di 120 °C ed il valore delta è 10°C a 110 °C si avrà il preallarme temperatura massima
indicato con il lampeggio del allarme temperatura olio (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è abilitato).

−Temperatura massima dell'olio: stabilisce la Temperatura massima dell’olio espressa in °C, che se superata verrà generato un
allarme con il blocco del compressore (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è abilitato).

−Temperatura minima olio: stabilisce la Temperatura minima dell’olio espressa in °C, che se superata verrà generato un allarme
con il blocco del compressore (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è abilitato).

Pag. 3/11
Manuale Easy Tronic Micro II

−Temperatura di azionamento ventola: stabilisce la Temperatura d’azionamento della ventola, la soglia impostata ha una isteresi
fissa di 10°C. Esempio se la temperatura di azionamento è fissata a 100°C, la ventola verrà azionata a 100°C e verrà fermata a
90°C olio. La ventola viene azionata solo se il motore è in funzione. (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è
abilitato).

−Deriva termica: stabilisce la variazione massima per secondo della temperatura dell’olio, che se superata verrà generato un
allarme con il blocco del compressore (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è abilitato).
.
−Pressione massima di allarme: stabilisce la Pressione massima, che se superata verrà generato un allarme con il blocco del
compressore (tale parametro ha significato se il sensore di temperatura è abilitato).

−Pressione massima impostabile: stabilisce la Pressione massima impostabile nel set pressione vuoto (tale parametro ha significato
se il sensore di temperatura è abilitato).

−Tempo a vuoto: stabilisce il ritardo espresso in secondi, dal momento che la elettrovalvola di carico è stata disattivata perché è
stata raggiunta la pressione desiderata al momento dello spegnimento del motore.

−Tempo di ritardo di arresto: stabilisce il ritardo di arresto del compressore, premendo il tasto RESET, mentre il compressore è
acceso la elettrovalvola viene disattivata (se attiva) e il motore rimane acceso fino allo scadere del tempo.

−Abilitazione del sensore di pressione: permette di abilitare o il sensore di pressione analogico o il presso stato elettromeccanico,
uno esclude l’altro.

−Abilitazione del sensore di temperatura: permette di abilitare o il sensore di temperatura analogico o il termostato
elettromeccanico, uno esclude l’altro.

−Abilitazione start automatico: abilita lo Start automatico, se attivato il compressore parte automaticamente dopo un’interruzione
elettrica, naturalmente il primo start va azionato premendo il tasto START(I) sul pannello.

−Abilitazione sequenza fase interno: : abilita o il sequenza fase interno alla scheda o il sequenza fase con un dispositivo esterno.

−Abilitazione remote: abilita il REMOTE OFF, mediante il contatto esterno Remote la centralina verrà inibita o meno.

−Set pressione vuoto: indica la pressione residua necessaria far ripartire il compressore; il valore massimo impostabile è definito
dal parametro” Pressione massima impostabile”.

−Set pressione carico: : indica la pressione di funzionamento alla quale il compressore si ferma, valore massimo impostabile è
bloccato a 0,5 bar inferiore a quello definito dal parametro “Set pressione a vuoto”.

−Scelta unità di misura: permette di selezionare l’unità di misura della pressione o Bar o PSI.

−Scadenza ore olio: indica le ore mancanti alla manuntenzione dell’olio, arrivato a zero viene visualizzato il codice di
manuntenzione (vedi “Segnalazioni Manuntenzioni” ). Il contatore viene scalato ad ogni ora di funzionamento del compressore.

−Scadenza ore filtro olio: indica le ore mancanti alla manuntenzione del filtro olio, arrivato a zero viene visualizzato il codice di
manuntenzione (vedi “Segnalazioni Manuntenzioni” ). Il contatore viene scalato ad ogni ora di funzionamento del compressore.

−Scadenza ore filtro aria: indica le ore mancanti alla manuntenzione del filtro aria, arrivato a zero viene visualizzato il codice di
manuntenzione (vedi “Segnalazioni Manuntenzioni” ). Il contatore viene scalato ad ogni ora di funzionamento del compressore.

−Scadenza ore disoleatore: indica le ore mancanti alla manuntenzione del disoleatore, arrivato a zero viene visualizzato il codice di
manuntenzione (vedi “Segnalazioni Manuntenzioni” ). Il contatore viene scalato ad ogni ora di funzionamento del compressore.

−Ore totali: mostra le ore totali del compressore alimentato con la possibilità di essere modificate.

−Ore carico: mostra le ore totali del motore in funzionamento con la possibilità di essere modificate.

−Reset parametri: è un comando per configurare velocemente la scheda al tipo di macchina sulla quale verrà montata. Le
impostazioni sono 2, una per il CUBE e una per l’MC. Questo parametro di default è sempre a 0, lo si può impostare a 1 se si vuole
configurare la scheda per la macchina CUBE (vedi Tab.2) o a 2 per la macchina MC (vedi Tab.2). Le impostazioni saranno
modificate all’uscita dei menu (Fabbrica o Assistenza). La centralina di default è settata per il CUBE

Pag. 4/11
Manuale Easy Tronic Micro II

PARAMETRO DEFAULT DEFAULT [...]


CUBE MC
Preallarme temperatura olio (delta) 5 5* °C
Temperatura massima dell'olio 110 110* °C
Temperatura minima olio -7 -7* °C
Temperatura di azionamento ventola 80 80* °C
Deriva termica 5 5* °C/Sec
Pressione massima di allarme 13.7 13.7* Bar
Pressione massima impostabile 11.0 11.0* Bar
Tempo a vuoto 75 75 Sec
Tempo di ritardo fase di arresto 35 35 Sec
Abilitazione del sensore di pressione 1 0 No/Si
Abilitazione del sensore di 1 0 No/Si
temperatura
Abilitazione start automatico 0 0 No/Si
Abilitazione sequenza fase interno 1 0 No/Si
Abilitazione remote 0 0 No/R_Pres/R_on_off
Scadenza ore olio 4000 3000 Ore
Scadenza ore filtro olio 4000 3000 Ore
Scadenza ore filtro aria 2000 1500 Ore
Scadenza ore disoleatore 4000 3000 Ore
Ore totali ------** ------** Ore
Ore carico ------** ------** Ore
Set pressione vuoto 10.0 10.0* Bar
Set pressione carico 8.5 8.5* Bar
Scelta unità di misura 1 1* [Psi/bar]
Tab.2 Parametri di default in funzione dellla tipologia di compressore

* Parametri che non vengono utilizzati in quanto i sensori sono disabilitati


**Le ore vengono lasciate invariate

Pag. 5/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Menu Utente
Si entra nel menu Utente (vedi Tab.3) solo quando il compressore è spento; occorre tenere premuto il tasto FUNCTION per almeno
5 secondi.

N° PARAMETRO MIN DEFAULT MAX [...]


U0 Set pressione vuoto 0.5 10.0 15.0 Bar
U1 Set pressione carico 0 8.5 * Bar
U2 Scelta unità di misura 0 1** 1 PSI/BAR
Tab.3 Menu impostazione parametri per l’Utente
* il limite massimo del set_ carico è datto è legato dal set_vuoto – 0.5bar
**1=bar, 0=psi

Menu Assistenza
Si entra nel menu Assistenza (vedi Tab.4) solo quando il compressore è spento o in stato di allarme; occorre tenere premuti i tasti
FUNCTION + RESET per almeno 5 secondi dopodiche verrà rischiesta la password.
La password è 2954.

N° PARAMETRO MIN DEFAULT MAX [...]


A0 Temperatura di azionamento ventola 0 80 150 °C
A1 Tempo a vuoto 30 75 900 Sec
A2 Tempo di ritardo fase di arresto 30 60 900 Sec
A3 Abilitazione del sensore di pressione 0 1* 1 No/Si
A4 Abilitazione del sensore di 0 1* 1 No/Si
temperatura
A5 Abilitazione start automatico 0 0* 1 No/Si
A6 Abilitazione sequenza fase interno 0 1* 1 No/Si
A7 Scadenza ore olio 0 2000 65536 Ore
A8 Scadenza ore filtro olio 0 2000 65536 Ore
A9 Scadenza ore filtro aria 0 2000 65536 Ore
A10 Scadenza ore disoleatore 0 4000 65536 Ore
A11 Ore totali ------** ------** Ore
A12 Ore carico ------** ------** Ore
A13 Reset parametri** 0 0 2
A14 Abilitazione remote 0 0* 2 No/R_Pres/R_on_off
Tab.4 Menu impostazione parametri per la l’Assistenza
* 0=non abilitata, 1=R_Pres, 2=R_on_off
** Comando per adeguare i parametri di default a seconda della macchina sulla quale verrà
montata la scheda o il Cube (Reset parametri =1) o l’MC (Reset parametri =2)

Pag. 6/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Menu Fabbrica
Si entra nel menu Fabbrica (vedi Tab.5) solo quando il compressore è spento o in stato di allarme; occorre tenere premuti i tasti
FUNCTION + RESET per almeno 5 secondi dopodiche verrà rischiesta la password.

N° PARAMETRO MIN DEFAULT MAX [...]


F0 Preallarme temperatura olio(delta) 1 5 20 °C
F1 Temperatura massima dell'olio 0 110 150 °C
F2 Temperatura minima olio -14 -7 0 °C
F3 Temperatura di azionamento ventola 0 80 150 °C
F4 Deriva termica 1 5 10 °C/Sec
F5 Pressione massima di allarme 0 13.7 16.0 Bar
F6 Pressione massima impostabile 0.5 11.0 15.0 Bar
F7 Tempo a vuoto 30 75 900 Sec
F8 Tempo di ritardo fase di arresto 30 60 900 Sec
F9 Ablitazione del sensore di pressione 0 1* 1 No/Si
F10 Ablitazione del sensore di temperatura 0 1* 1 No/Si
F11 Abilitazione start automatico 0 0* 1 No/Si
F12 Abilitazione sequenza fase interno 0 1* 1 No/Si
F13 Abilitazione remote 0 0* 2 No/R_Pres/R_on_off
F14 Scadenza ore olio 0 2000 65536 Ore
F15 Scadenza ore filtro olio 0 2000 65536 Ore
F16 Scadenza ore filtro aria 0 2000 65536 Ore
F17 Scadenza ore disoleatore 0 4000 65536 Ore
F18 Ore totali 0 ------** 65536 Ore
F19 Ore carico 0 ------** 65536 Ore
F20 Reset parametri*** 0 0 2
Tab.5 Menu impostazione parametri per la fabbrica
* 0=non abilitata, 1=R_Pres, 2=R_on_off
**il valore è quello di utilizzo della macchina
*** Comando per adeguare i parametri di default a seconda della macchina sulla quale verrà
montata la scheda o il Cube (Reset parametri =1) o l’MC (Reset parametri =2)

Pag. 7/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Segnalazioni manutenzione
Sono disponibili N°4 contatori che decrementano ad ogni ora di carico del compressore che, al loro azzeramento segnalano una
richiesta di manutenzione sul display che impedisce di vedere i parametri di default (pressione, temperatura, ore totali, ore di carico)
fino a quando dal menu assistenza non vengono riarmati (vedi Tab.6)
Nel caso si verifichino contemporaneamente più segnalazioni vengono visualizzati sul display sequenzialmente.

ALLARME DESCRIZIONE
CH1 scadenza ore olio
CH2 scadenza ore filtro olio
CH3 scadenza ore filtro aria
CH4 scadenza ore disoleatore
Tab.6 Segnalazioni di manutenzione

Allarmi
La segnalazione degli allarmi avviene mediante codici visualizzati sui display e tramite i led rossi posti alla loro base.
Gli allarmi disponibili sono 11 di cui 6 visualizzabili sul display (vedi Tab.7). Nel caso si verifichino più allarmi
contemporaneamente vengono visualizzati sul display sequenzialmente.
Tutti gli allarmi causano l’arresto ed il blocco del compressore, che può ripartire solo al venir meno delle cause che l’hanno
bloccato. La segnalazione degli allarmi rimane anche se le cause che l’hanno causata sono rientrate; per cancellare la visualizzazione
degli allarmi occorre premere il tasto RESET.
Il controllo della presenza acqua viene effettuata ad ogni accensione della centralina ed ogni volta che il motore rimane fermo o in
standby per più di 5 minuti. Per le prime 10 volte in cui viene consecutivamente trovata presenza di acqua viene dato solamente una
segnalazione con il rispettivo Led lampeggiante, se non viene eliminata l’acqua dal compressore, all’undicesimo controllo risultato
positivo alla presenza di acqua, il compressore si arresta fino a quando l’anomalia non verrà risolta.
I menu Assistenza e fabbrica sono accessibili.

ALLARME DESCRIZIONE
Indica che vi è acqua nel disoleatore. Se lampeggia significa che ne è stato rilevato la presenza ma la macchina
non è bloccata; premendo il tasto RESET da compressore spento si spegne il Led. Se il Lesd è accesso fisso
viene bloccata la macchina fino a quando non viene eliminata l’acqua(1)
Indica che il collegamento alla rete elettrica non è corretto(1)
Indica che la temperatura massima del motore è stata superata(1)
Indica che la temperatura massima o minima olio è stata superata (viene segnalato il preallarme mediante il
lampeggio di questo led che, non causa però il blocco del compressore, solo se il sensore di tempertaura è
abilitato) (1)
Indica che nell’utilizzo precedente vi è stato una mancanza rete, non genera il blocco della macchina , premendo
il tasto RESET da compressore spento si spegne il Led (questo allarme funziona solo se lo Start Automatico è
disabilitato).
AL1 Indica che il sensore di temperatura (se abilitato) è difettoso o rotto
AL2 Indica che sensore di pressione (se abilitato) è difettoso o rotto
AL3 Indica che la mancanza fase o trasformatore per il sequenza fase non è funzionante (se il sequenza fase interno è
stato abilitato)
AL4 Indica che la pressione ha raggiunto la pressione massima di allarme (se il sensore di pressione è abilitato)
AL5 Indica che la temperatura sta aumentando molto rapidamente superando la costante di deriva termica impostata
(se il sensore di temperatura è abilitato)
AL6 Indica che il fungo di emergenza è stato premuto
(1) Se è presente solo questo allarme sul display appare una linea orizzontale
Tab.7 Segnalazioni di allarme

Pag. 8/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Schema di collegamento

Fig.1 Layout della scheda

Pag. 9/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Fig.2 Schema di collegamento


Pag. 10/11
Manuale Easy Tronic Micro II

Fig.3 Schematizzazione del corretto inserimento dei connettori nella nuova centralina su un vecchio cablaggio.

Pag. 11/11