Sei sulla pagina 1di 2

5/2/2021 Rinaldo Bianchetti - Wikipedia

Rinaldo Bianchetti
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rinaldo Bianchetti (Genova, 17 novembre


Rinaldo Bianchetti
1882 – Ruta di Camogli, 21 novembre 1963) è
stato uno scacchista e compositore di scacchi
italiano, Maestro "Ad Honorem".

Indice
Biografia
Uno studio di Rinaldo Bianchetti
Note
Bibliografia
Altri progetti

Biografia
Nazionalità Italia
Di professione ingegnere industriale, cominciò a Scacchi
frequentare da giovane il Circolo Scacchistico
Genovese. Compose oltre un centinaio di studi, Categoria Scacchista problemista del Secolo XX
particolarmente di re e pedoni.[1]

Nel 1925 pubblicò una monografia dal titolo


Contributo alla Teoria dei finali di Soli pedoni,[2] in cui sviluppa ulteriormente la teoria delle case
reciproche, inizialmente introdotta da Edward Cecil Tattersall[3]. Il libro di Bianchetti è stato oggetto di
plagio, tradotto in francese col nome di diverso autore.[4]

Amico dello studista francese Henri Rinck, è considerato uno degli analisti più profondi della prima
metà del Novecento.

Fu redattore della sezione studi della rivista L'Italia Scacchistica dal 1923 al 1926 e poi dal 1946 al 1957.

Uno studio di Rinaldo Bianchetti


Questo studio si risolve con manovre ad eco perfettamente simmetriche.

Dopo 1. Ab2! il nero non può rispondere 1. ...Tf7 né 1. ...Tg6 per il seguito 2. Th3+ o Tc8+ con matto alla
successiva. Per tentare di salvare la torre deve muovere 1. ...Tf8 o simmetricamente 1. ...Th6. Ma il
bianco riesce anche in questo caso a guadagnare la torre: 2. Tc7+ Rg8 3. Tg7+ Rh8 4. Ra2! (se
1. ...Th6 2. Tg3+, 3. Tg7+, 4. Rb1!). Alla quarta mossa i movimenti del re non possono essere invertiti.

https://it.wikipedia.org/wiki/Rinaldo_Bianchetti 1/2
5/2/2021 Rinaldo Bianchetti - Wikipedia

L'Italia Scacchistica, 1925 Infatti, nella prima continuazione, se 4. Rb1? Tf1+ 5. re muove, T+ con
perpetuo oppure stallo.
a b c d e f g h
8 8 Si ha una continuazione analoga nella variante con 1. ...Th6.
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il Bianco muove e vince

Note
1. ^ 52 dei suoi studi sono compresi nel database di riferimento di Harold van der Heijden.
2. ^ Rinaldo Bianchetti, Contributo alla Teoria dei finali di Soli pedoni, Firenze, 1925.
3. ^ Archimede, Volume 37, F. LeMonnier., 1985 (http://books.google.it/books?id=ZlbxAAAAMAAJ&q
=%22rinaldo+bianchetti%22&dq=%22rinaldo+bianchetti%22&hl=it&sa=X&ei=mBxtU9alHeb07Aaw3I
GwDA&ved=0CCoQ6AEwAg)
4. ^ The British Chess Magazine, Volume 52, Trubner & Company, 1932 (http://books.google.it/books?i
d=vBAuAQAAIAAJ&q=%22rinaldo+bianchetti%22&dq=%22rinaldo+bianchetti%22&hl=it&sa=X&ei=m
BxtU9alHeb07Aaw3IGwDA&ved=0CDEQ6AEwBA)

Bibliografia
Adriano Chicco, Giorgio Porreca, Dizionario enciclopedico degli scacchi, Milano, Mursia, 1971.

Altri progetti
Wikimedia Commons (https://commons.wikimedia.org/wiki/?uselang=it) contiene immagini o altri
file su Rinaldo Bianchetti (https://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Rinaldo_Bianchetti?
uselang=it)
VIAF (EN) 287711127 (https://viaf.org/viaf/287711127) · ISNI (EN) 0000 0003 9345 8661 (htt
Controllo di autorità p://isni.org/isni/0000000393458661) · WorldCat Identities (EN) viaf-287711127 (https://www.
worldcat.org/identities/viaf-287711127)

Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Rinaldo_Bianchetti&oldid=116086678"

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 16 ott 2020 alle 15:26.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi
condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.

https://it.wikipedia.org/wiki/Rinaldo_Bianchetti 2/2