Sei sulla pagina 1di 311

1

(Copertina realizzata da Lorenzo Gigante)

© Proprietà artistica e letteraria di Vito Blunda


Per contatti: 333.1477722

Ultima revisione: Gennaio 2014

2
PREMESSA

Questo lavoro l'ho iniziato molti anni fa, ma lo sospesi di botto perchè fui travolto dalla grandissima
quantità di informazioni sui miei antenati, allorquando mi recai nell'Archivio di Stato di Trapani. È
bene sapere che i predetti Archivi sono presenti in ogni Provincia e vi si può trovare i volumi dello
Stato Civile di ogni Comune del comprensorio, i registri di Leva e tantissimo altro materiale dove
curiosare.
Avendolo sospeso per un nuovo grande amore, il presente lavoro rimase incompleto, ma vuole e
può essere, un probabile stimolo per chi, incuriosito dall’argomento, vuole essere accompagnato dal
sottoscritto in questo fantastico mondo che è l'onomastica, cercando di scoprire insieme le probabili
origini del proprio cognome e la grande ricchezza culturale che è nascosta nella propria lingua
dialettale.
Mi è d'obbligo dire che queste pagine contengono il concentrato di quanto sono riuscito a trovare,
negli ultimi dieci anni, su molti testi che trattano questo argomento ed altri che mi hanno dato modo
di trovare le tracce che testimoniano l’esistenza di molte persone vissute nei secoli scorsi; vi invito a
consultare i testi originali che sono elencati nella bibliografia ogni qualvolta la vostra curiosità
richiederà informazioni più complete.
Già alla quinta elementare, avendo studiato il Manzoni scoprii che il nome della moglie era:
Enrichetta Blondel; subito mi spacciai per parente del grande letterato grazie all'assonanza con il
mio cognome. Oggi devo complimentarmi con me stesso per il fiuto mostrato in quella occasione,
ma sappiate che il mio naso nonè affatto piccolo, quindi era già tutto predestinato. Continuando,
fino a qualche anno fa quando mi chiedevano se il sig. Giuseppe Biunda, commerciante
d’abbigliamento della Via Mercè di Trapani, era mio parente, rispondevo subito di no sottolineando
che la differenza era evidente e sostanziale in quanto il mio cognome inizia per BLU mentre l'altro
per BIÙ, adesso alla stessa domanda rispondo in maniera opposta aggiungendo inoltre che anche
chi si chiama Biondo o Biundo può essere un mio potenziale parente; perchè spesso i cognomi sono
uguali all'anagrafe ma differenti sulla bocca delle persone e viceversa.
Un solo esempio per tutti riguarda la registrazione del matrimonio celebrato il 14 ottobre 1872 in
Monte San Giuliano (oggi Erice - TP) tra Antonino Giallo, fu Luigi e Lucia Catalano e Brurna Rosa
di Francesco e fu Rosa Renda; il cognome della sposa era stato dichiarato alla nascita come Brunda
avvenuta sempre in Monte San Giuliano il 2 settembre 1855, certamente ci fù un errore ci copiatura,
ma il cognome registrato restò sbagliato.
La cultura del tempo passato non dava nessuna importanza al fatto che un cognome poteva anche
essere cambiato per il semplice gusto o piacere di chi aveva il privilegio di saper scrivere ed era
preposto alla registrazione degli atti in genere compiuti dagli individui.
A me basta solo stimolarvi ad avere un facile e felice approccio con l’argomento e farvi avvicinare
a questo simpaticissimo mondo, consapevoli di non aver nessun titolo per affrontare tali difficili
argomenti se non quello di cultori autodidatti come me.
Ho speso con piacere questi ultimi anni della mia vita a cercare di capire come i cognomi, nel loro
piccolo, contengono tradizioni e culture molto lontane da noi; per questo sarebbe interessante capire
il loro sviluppo e la loro evoluzione sino all’attuale modernizzazione che si é definita solo pochi
anni fa, dopo il 1990, con l'adozione del codice fiscale che permette, quasi sempre, la giusta
individuazione d'ogni persona.

3
Sarò contento anche se solo uno di voi inizierà a curiosare in questa direzione; se tutto ciò avverrà
tra qualche anno o tra qualche secolo, poco importa.
Una cosa dovrà essere da subito chiaro a tutti: conoscere questa scienza sui cognomi, e su quanto di
essi scoprirete, vi porteranno comunque a capire che sulla loro genesi nessuno potrà avere mai
certezze.
Una grande esortazione alla scoperta del nostro dialetto che fa di questa terra la vera genitrice della
lingua italiana a cui è mancato solo un autore del calibro dell'Alighieri.

Buon viaggio.

4
INTRODUZIONE

Ancora oggi, e siamo già oltre il 2000, ci sono persone che, nel pronunziare, il mio cognome lo
pronunciano scorrettamente così come succedeva prima. Quando mi sento chiamare Biunda,
Brunna oppure Biondo o Biundo mi chiedo sempre come, e in quale altro modo, questo mio
cognome possa essere stato modificato (Blundetto è stato di certo un diminutivo, o no?).
Già alla quinta elementare, all’età di dieci anni quando, studiai il Manzoni ebbi modo di conoscere
il cognome di sua moglie: Enrichetta Blondel, subito mi venne spontaneo l’accostamento tra i due
cognomi per la loro somiglianza tanto da vantarmi di poter essere un potenziale parente, anche se
lontanissimo, del grande scrittore; certo ad un bambino di dieci anni si può lasciar credere un'idea
simile, ma la cosa non potrebbe sembrare davvero impossibile. Questo lavoro evidenzia forse il
desiderio inconscio di tutti noi di ritrovarsi, ma anche quello, più forte, di sapere chi siamo stati e
tentare così a capire meglio chi siamo adesso.
Spero che molti, incuriositi, si sentiranno tentati di fare quel che io ho fatto, scopriranno così come
la nostra lingua si è evoluta e modificata nel tempo attraverso le influenze ricevute dal parlare dei
dominatori che si sono via via succeduti. È certo che il linguaggio che più ha inciso sulla
formazione del nostro parlare è stato il latino. La nostra lingua ha subìto il latino per scelta, da esso
ha prelevato la maggior parte dei suoi vocaboli adattandoli al proprio modo di parlare, riuscendo
anche a trasformarli pur di adattarli alle proprie esigenze di pronunzia in quanto il problema era
molto sentito dalla massa popolare e si e dovuti ricorrere alla sostituzione delle sillabe più
impegnative con altre certamente meno, un esempio per tutti, il termine latino: Bacchabùndus che
“affibbiavasi” all’ individuo "che si abbandonava al furor di Bacco, crapulone, straviziante"
(G.Campanini - G.Carboni: Vocabolario Latino Italiano - Paravia 1936 – pag.71), come avrete già
intuito lo stesso termine, nel parlare quotidiano fu modificato in “Macabbùnnu”. Il significato è
rimasto più o meno lo stesso, ma se confrontiamo i due termini vediamo che la prima sillaba BA, da
occlusiva bilabiale sonora si trasforma in bilabiale nasale; la parte centrale subisce la soppressione
della CH ed il rafforzamento della B; e nell’ultima sillaba avviene l’assimilazione della D con
conseguente raddoppio della N; tutto ciò è servito eslusivamente a rendere più scorrevole la
pronunzia.
Se ci spostiamo nel campo della cognomizzazione le cose non sono andate diversamente, infatti se
prendiamo ad esempio il nome proprio CHACHALONUS, presente a Palermo alla fine del 1200,
nel trasformasi in cognome ha perso la S ed ha visto sostituirsi la U finale per essere ingentilita da
un’altra vocale ottenendo così CHACHALONE la cui pronunzia è SCIASCIALONE (ch=sc) se
letto con influenza francese, oppure CIACIALONE (ch=ci) con la spagnola; non ci sembra assurdo
pertanto sospettare che da esso siano derivati i vari: Sciàscia, Sciàcia, Ciàcia, Scialòne, Giacalòne;
tutto ciò ha fatto si che più individui, magari imparentati tra loro, avessero cognomi completamente
diversi.
Tornando al nostro di cognomi, pensiamo che questo abbia generato tutti quei cognomi che sono
venuti a seguire nel tempo e cito il caso della sorella di mio nonno materno che ebbe la sorpresa di
chiamarsi Biondo pur essendo figlia di un Blunda. E’ da tenere presente che dalle nostre parti la
cognomizzazione ha avuto due elementi essenziali che sono gli artefici degli errori o degli
aggiustamenti che li hanno portati allo stato attuale; questi due elementi sono stati tutti coloro che li
hanno dettati per essere trascritti e tutti quelli che, addetti alla scrittura, hanno preferito riportarli

5
così come li avevano sentiti o interpretati a modo loro. Per esempio, la non corretta pronunzia del
nome Andriolo ha dato origine ai vari: Triolo, Riolo, etc.
Qualcuno ha ridotto gli appellativi all’essenziale, o li ha modificati perché sconci o poco consoni da
abbinare al nome di una persona, tutto ciò si evince dal confronto tra una scrittura ed un’altra dove
si assiste alla modifica materiale del cognome.
Per non parlare poi delle varie variazioni fonetiche che si riscontravano anche all'interno della
stessa comunità spesso per l'influenza avuta da una forte presenza di comunità provenienti da zone
vicine. Un solo esempio per tutti la seguente frase che leggerete in italiano, in trapanese periferico e
intrapanese interno (zona Catito oveprobabilmente insisteva una comunità marsalese): «Pasta in
brodo con pesci fritti, per frutta prugne messe nel portapranzo; per dolci Krafpen con ricotta di
capra».

1) Pasta a broro chi pisci fritti, pi frutta pruna misi rintra u portapranzo; pi dolci graffe ca ricotta di
crapa!
2) Pasta a biòro chi pisci fiùti, pi fiùtta piùna misi rintra u poittapiànzo; pi dolci gnaffe ca ricotta di
chiapa!

6
LA STORIA E LA LINGUA

Questa nostra terra ha avuto, da sempre, una spiccata vocazione turistica, facendo sì che da millenni
molti popoli provenienti dal bacino del mediterraneo abbiano cercato, riuscendovi, a farne una
nuova patria creandovi colonie, città ed insediamenti vari che a volte erano il frutto di cruenti e
sanguinosi scontri con gli indigeni. Non tutti però hanno avuto questi scopi, relativamente positivi,
molti invece hanno avuto lo scopo di occuparla o di liberarla, ma con l’identico risultato finale della
continua spoliazione delle sue ricchezze. Vediamo di sapere qualcosa su questi popoli, delle loro
lingue, e di quello che hanno lasciato nella nostra; essi furono, nell’ordine: Elimi, Siculi, Sicani,
Fenici, Greci, Punici, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi,
Spagnoli, Savoiardi, Asburgici, Borboni.

- Gli Elimi, i Siculi e i Sicani furono popolazioni preistoriche che convissero nella nostra Isola in
un periodo che va dal XIV° sino al VIII° sec. A.C. che, dopo continue lotte tribali, trovarono una
sistemazione geografica così determinata: gli Elimi (provenienti dall’Asia Minore) nella parte
occidentale, i Siculi (di probabile provenienza italica) nella parte settentrionale e orientale, i Sicani
(forse d'origine ispanica) nella parte centrale e sud occidentale.
Le informazioni che si hanno su queste tre popolazioni e delle loro lingue sono scarse e incerte, per
cui non osiamo azzardare nient’altro se non che questi individui ci hanno profuso l’uso dei gesti e
della mimica, tipica azione di chi, sconoscendo altri mezzi per poter comunicare con i suoi simili, si
serviva della gestualità per farsi capire; non dimenticando che alla base dei rapporti umani
primordiali c’ erano le esigenze commerciali di scambio per riuscire ad offrire ciò che si aveva in
abbondanza per ottenere in cambio ciò che invece serviva e che mancava.

- I Fenici, provenienti dall’odierno Libano, erano esperti navigatori ed abili mercanti ed


esportavano legname pregiato e stoffe dipinte di rosso, il loro nome c'è pervenuto dal termine greco
Phoinikes (purpurei).
Essi attorno al XII° sec. A.C. si spinsero nel mediterraneo occidentale creando dei primitivi
insediamenti commerciali che divennero vere e proprie città, anche per poter così raccogliere quel
vasto movimento migratorio che vedeva i Fenici costretti a lasciare la propria terra in seguito alla
sua invasione da parte degli Assiri. Tra le città da essi fondate nella nostra zona ricordiamo: Mozia,
Erice, Palermo e Solunto.

- I Greci furono presenti nella parte orientale dell'isola già nell’VIII° sec. A.C. per poi spostarsi
verso sud e verso occidente. In poco tempo realizzarono molte città: Taormina, Siracusa, Gela,
Agrigento, Selinunte e tante altre piccole colonie; in esse furono collocati interi nuclei delle loro
popolazioni, trasformandole in poco tempo in centri di grosso stampo commerciale tanto da farle
diventare veri e propri poli di attrazione economica per i centri vicini, riuscendo a penetrare anche
nei territori indigeni più interni dove, insieme ai loro manufatti, collocarono anche la loro lingua.
Oltre alla loro prestigiosa civiltà, i Greci portarono anche il pensiero e l’arte, la loro lingua divenne,
poco per volta, sempre più importante tanto da collocarsi al vertice del vivere civile degli uomini e
non si poteva restare indifferenti al suo fascino, tanto che i dotti, i letterati, i poeti scrissero e
parlarono in greco.

7
Anche se il popolo indigeno rimase attaccato alla sua lingua non poteva certo ignorarne l’esistenza,
in considerazione anche del fatto che il greco era ormai entrato in uso nei commerci e nelle
tassazioni ed aveva trovato posto anche nei documenti e nelle epigrafi del tempo.

8
VOCABOLI:

Abbabbannìri – Diventar stupido/ bambaìnō - Ammascìri – Avvizzire/malàssō - infiacchire


balbettare per paura Ammàtula – Inutilmente/màtēn - invano
Abbacàri – Calmare/abakèō - essere muto, quieto Ammazzacanàri – Intonacare con calce grossolana e
Àbbacu – Riposo, quiete vedi Abbacàri rottami di pietra/emàssomai - impastare
Abbaccalaràtu – Fiacco/apokhalàō - rallentare Ammizziàri – Dimezzare/mesàzō - dividere a metà
Abbachiàri – Fare i conti/abàkion - pallotoliere Ammucciàri – Nascondere/mùkhos - nascondiglio
Abbastasàri – Rendere incivile, vedi Vastaso Amùsa – Striscia grossolana di panno/àmusos - rozzo,
Abbastasàtu – Reso incivile; vedi Vastaso senza arte nè bellezza
Abbizzàri – Equilibrare il peso sul dorso dei somari/ Amùsu - Acerbo/àmusos - rozzo, incompleto
ìsos - rendere uguale Angalarrùni – Scacciapensieri/angàlē
Abbobbò – Nel linguaggio infantile, dormire, nanna Àngru – Rupe/àkron - estremità, promontorio
/baubàō - fare la nanna Angunìa – Angoscia/ankhonē - ambascia
Abbraàri – Avere la voce rauca/brankhàō - essere roco Àni Àni - Ora si/à nè - ah, certo
di voce Anìmulu – Arcolaio/anèmē - arcolaio
Abbracàri – Calmare; vedi Abbacàri Annacàri – Cullare, dondolare/eunàō - addormentare
Abbuccàri1 – Versare un liquido/apokhèō - versar fuori Anniccàri – Resistere/anèneuka
Abbuccàri2 – Esser fuori d'equilibrio/apokhèō - cadere Annicchiàri – Prendere/analèo - raccogliere
Abbuddàri – Andare sott'acqua/apodùomai - mmergersi Anninnàri – Far girare la trottola/ananèo – sfilare
Abràmu – Urlo/àbromos - che fa grande strepito Annirvàri – Innervosire/neuròo - tendere i nervi
Accarpàri – Bruciacchiarsi/kàrpō - raggrinzire Àpatu – Ebete/apathès - insensibile, ottuso
Accarpàto - Raggrinzito, bruciacchiato/acarpòs - Appagnàri – Disrcionare/apanaìnomai – rifiutare
sterile, secco Àppiu – Pomo/àpion - pera
Acciaccùsu – Infermo, acciaccato/àkikus - infermo Appizzàri1 – Attaccare, adattarsi/èpeksa – adattare
Acciuncàri – Diventar storpio/ònkos Appizzàri2 – Perdere, sprecare/akpìpto - perdere
Accruzzàri – Ostinarsi; vedi Crozza Appodìri – Fermentare/pùtho - imputridire
Accuccàri – Languire/àkikus - privo di forze Àpulu1 – Semplice, immediato/àploos - semplice
Accudduràri – Dar forma di ciambella; vedi Cuddùra Àpulu2 – [uovo col guscio] Molle/apalòs - tenero
Accuffàrisi – Rannicchiarsi/kèkupha - curvarsi Arancìtula - Riccio di mare/arangìtes - sorta di cardo
Accuttufàri – Percuotere/katakèkopha - percuotere Arascìa – Bòria/areskeìa
Adisàri – Pareggiare/isòō - rendere uguale Arbìtriu – Macchina, torchio/labìdion - tenaglia
Agghicàri – Arrivare/èngika - avvicinarsi Archiàri – Spiare/arkiorèo - guardarsi intorno
Aggramignàri – Rubare di nascosto/àgreuma - preda Àrfa – Sparto/kàrphe - canna, fuscello
Aggràttitu – Acciacco/akratès - senza forze Argàgnu – Vaso da notte/orgànion - attrezzo
Aggriciàri – Rubare/ègreuka - rubare Argasìa – Concimazione di campi/ergasìa - lavoro,
Agnùni – Angolo/ankòn - gomito, curvatura attività
Agnuniàri – Accantonare; vedi Agnùni Arìanu – Origano/orìganon
Agùmaru – Corbezzolo/kòmaros Ariàri – Guardare attorno/arào - guardare
Àimu – Non fermentato/àzymos Armàcia – Muro a secco/harmakàs
Airusàrisi – Ventilarsi/aèsuros - ventoso Àrpa – Uccello da rapina/hàrpe - falco
Àlica – Voglia, forza/àlke - tutto ciò che dà forza Arpègliu – Gheppio/hàrpe - falco
Àlisu – Azzimo/àlysos - non sciolto Arracchiàri – Rattrappire/rhakòo - far rattrappire
Allaccaràri – Rammollirsi/lagaròomai - afflosciarsi Arrampàri – Girovagare/rhembomai - aggirarsi
Allapazzàri – Sprangare; vedi Lapazza Arrapacchiàri – Rattrappire, vedi Arracchiàri
Allapitiàri – Avventarsi/anhàptō - assalire Arrazzàri – Recedere/allàsso - fare diversamente
Allapparàri – Avvizzire/laparòs - gracile Arrifardàrisi - Arrendersi, pentirsi, rinunciare/rifardes -
Alliffàri - Acconciare/alèipaō - ungere liberarsi dello scudo (per poi fuggire per non cadere in
Allimàri - Abbellirsi/àleima - l'atto dell'ungersi mamo ai nemici)
Allippàri1 – Fuggire/allèipaō - scomparire Arrimbalàri – Urtare, scuotere/èbalon - spingere, urtare
Allippàri2 – Rendere viscido/ alèipaō - ungere Arrimèiu – Ozioso/ormèon
Alluffàtu – Fiacco/lophàō - allentare Arrucculiàri – Lamentarsi; vedi Rucculiàri
Alluscàri – Partirsi/alùskō - fuggire Arrufuliari – Vortice di venti; vedi Rufuliàri
Alluzzàri1 – Sottrarre/lēìzō - saccheggiare Arruiàri – Tirare/erùo - trarre
Alluzzàri2 – Contrastare/lussàō - esser furioso Arrumbàtu – Cesso/rhummàtos - sudiciume
Alòsiu – Tonto, babbeo/aleòs - stolto Ardrìzzu – Calcio/ laktìzō - tirare calci
Ammaddunàri – Abbindolare/magganeùō - incantare Arziddàri – Lo scalciare d'animale/laktìzō - tirare calci
Ammalucchìri – Stordire/malàkjō - infiacchire Ascàri - Tagliare in pezzi i legni da ardere,
Àmmaru – Gambero/kàmmaros - gambero danneggiare, rompere/askéo - cavare, lavorare
Ammascàri – Pigiare/màssō - premere, impastare Assagurrùtu – Oppresso/guròs - curvo, piegato

9
Assantucchiàri - Occultare con cautela/àksant - portare Bruìli – Molto grasso/brùō - abbondare
via Bucalàci – Lumaca/baukalàkion - piccolo bue
Assimpicàri – Svenire/synkòptō - essere affranto Bucàli – Boccale/baukàlion
Assinicàtu – Assetato/eksēranòtos - disseccato Buccèri –Macellaio/boykeros
Assirùni – Tappeto pulisci scarpe/syrìzo - radere Bugghiòlu – Catino/boleòn
Assuccaràri – Torturare; vedi Succàru Bùgghiu – Pastinaca/bòks
Assuzzàri – Pareggiare/eksisàze - rendere uguale Buiàna – Meretrice/boeìan
Astimàri – Bestemmiare; vedi Gastimàri Buìscu – Bovino/boeiskòs
Àstracu - Altana, terrazza /òstrakon - Testa; guscio di Bulèu – Trottola/bolaîon – oggetto impetuoso
Tartaruga Bulìu – Fervore/Boulè – desiderio esplicito
Attagnàri – Ristagnare del sangue/tainìa - benda Bulùni [a ] – A volontà/boùlomai - io voglio
Attapanciàri – Afferràre/hàptomai - assalire Bumbàgia – Coperta imbottita di cotone/bambàkion -
Attaragnàri – Assiderare/katanarkàō cotone
Attimugnàri – Ammassare, vedi Timògna Bummuliàri – Lamentarsi/bombèo - ronzare
Attipanàri – Rimpinzare/tympanòomai soffrire di Bùmmulu – Anfora a collo stretto per acqua o
idropisia vino/bombylios - fiasco
Attumilài – Con negligenza/atēmelèia - con negligenza Bunàca – Giacca di panno/bunàkē - vello di capra
Àuru – Pozza d'acqua/aulon - canale, fosso Bùrgio – Bica/pùrgos
Avvastasàri – Rendere incivile, vedi Vastaso Bùrza – Borsa, sporta/bỳrsa - cuoio, otre di pelle
Azzaccagnàtu – [vino] Guasto/oksunetòs – fatto Bùsca – Pezzetto di legno/hùska - legna da ardere
inacidire Butòrnu – Airone cenerino/ bu òrneon - uccellone
Azziddàri - vedi Arziddàri
Azzitàri – Fidanzarsi; vedi Zìto Cacàtu – Vanitoso/kaukhetès - millantatore
Càccamu – Albero e frutto del loto/kakkabìa - loto
Babbalucèddu – Lumachina; vedi Babbalùciu Càddu – Secchio, catino/kàdos
Babbalùciu - Lumaca/boubalàkion - piccolo bufalo Cadèra – Sedia/kathèdra - sedia, cattedra
Babbàmu – Scimunito/bambàinon Cafuddàri – Percuotere/colàphos - schiaffo
Bàcara – Membro virile/bàktron - canna Càgghia – Vergogna/kalìa - gabbia, carcere
Bàcchiaru – Grassoccio/pakarion - carnosetto Caicùni – Foro dove si attizza il fuoco nella
Baddiàri – Ferire tramite lancio/bàllō – scagliare carbonaia/kèkauka - attizzare il fuoco
Bagànu - Bacile/gabenon - catino Caiònza – Bastoncino/khaîon - bastone del pastore
Bambacariàri – Cianciare/bàbaka - ciarlone Caiòrdu – Sporco, sudiciume/khoûrdos - trascurato
Bardàscia - Tipo poco serio/bardassa Calà Calà [sèntisi] – Sentirsi fiacco/khalàō - diventare
Bardìschi – Bastonate/rhabdìskos - piccola verga floscio, rammollirsi
Basiricò - Basilico/basilicos - reale, nobile Calafàtu - Calafato/kalaphàtes
Bastàsu – Incivile, balordo; vedi Vastàsu Càlamu – Stracci di lana/kalàme - stoppia
Bàsula – Concio, pietra intagliata/bèsalon - mattone Calàri – Calare/khalàō - allentare, sciogliere
Batalàccu – Dissipatore/katanēlōkòs Calazìta – Specie di cicoria/galatsìda - specie di erbe
Battarìa - Baccano/battarizo - cinguettare dalle foglie lattiginose
Battùsu – Bavoso/baptòs - umido Camarrùni – Euforbia/kàmmaron - erba dannosa
Bavalùciu – Lumaca; vedi Babbalùciu Camiàri – Scaldare il forno/kàima - bruciatura
Bażżàchi – Testicoli/batiàkion/vaso Camìddu – Cammello/kàmēlos
Bibbiùsu – Fastidioso/epìboulos - insidioso Càmmisi – Camicia/kàmasos - tunica
Bicchìgnu – Raffreddore/bēkhòs - tosse Cammisìnu – Mantello corto; vedi Càmmisi
Bigghiuòlu – vedi Bugghiolu Cammònu – Amomo/amōmon
Bilètti – Bietole/blìton - bietola Camòmu – vedi Cammòmu
Bisòlu – Soglia/pezoùlion - banco di pietra Camòrchiu – Pezzetto di legno/mokhlòs - leva, trave
Bìsula – vedi Pìsula Camparìa – Luogo ove si preparano le conserve
Bizzòlu – Mensola/pezoùlion - banco di pietra alimentari/kamàrion - piccola volta, camera
Blàcchiti – Lento nell'agire/blàks - molle, pigro Campìa – Vasta remota estensione di terra/kampè -
Blètta – vedi Bilètti curvatura
Bobbò [a] – vedi Abbobbò Camurrìa – Noia, fastidio/kammonìē - persistenza
Brigghiàri – Scherzare; vedi Brìgghiu Càncaru – Ganghero/kànkhalos - cardine
Brigghiòlu – vedi Bugghiòlu Cànciddu – Cancello rustico/kànkellon
Brìgghiu – Brio/brýllō - bere Cànguli – Castagne arrostite/kàngulos - secco
Brìtta – Bietola/blìton Cannàta – Brocca con manico/kanàta
Bròmi – Ciarle/bròmoi Cannistrà1 – Canestro; vedi Cannìstru
Bròmu – Animale marino/bròmos - puzza Cannistrà2 – Sorta di carrozza/kànnathron - carro con
Bruca – Tamerice/murìkē cesta sopra
Brùcchia – Rampollo, brocco/brùō - germogliare Cannìstru – Cesta, canestro/kànistron
Brùddu – Allegria; vedi Brìgghiu Cannòlu – Zaffata di puzzo/kapnòs - fumo, vapore
Brùgghiu1 – Allegria; vedi Brìgghiu Cansàri – Guardarsi dai pericoli/kamptò - girare
Brùgghiu2 – Moccio/prōkòs Cansïàri – vedi Cansàri

10
Cantacùccu ['tagghiàri l'àrvuli a] – Scapezzare/ Catìto – Schiamazzo, grida/katìzo - gridare
katakòptō - tagliare a pezzi Caticanà – Uomo da nulla/katakhanàs - incivile
Càntaro – Pitale/kàntharos - brocca per vino Catòiu – Abitazione terranea/catògi - abitazione terrana
Cantèrchiu [di] – Di nascosto; vedi Cantòcchiu Cattàra – Esclamazione di sdegno/katàra - maledizione
Cantòcchiu – Di soppiatto/kantòs - coda dell'occhio Cattàsu – Di sapore acre/ca dàsus - molto aspro
Cantòrchiu – vedi Cantòcchiu Cattàta [di càuru] – Vento caldo/hàptō - accendere
Canzàri - vedi Cansàri Càtu – Secchio; vedi Càddu
Cànzu – Parte, lato, canto/kàntos - angolo Catubbiàri – Agire impudicamente/cata hubàlēs -
dell'occhio. Cerchio di ferro della ruota uomo libidinoso
Cappàta – Impasto, strato/hàptō - unire, aderire Catubbiàta – Rovescio d'acqua/katombrìa -
Capùni – Gallo castrato/capun inondazione
Capùtria – Specie di salvia/kaptoùri - iperico Catulìppuli – Sfilacci/kataloipòs - residuo
Carà [carà] – Gioia, godimento/kharà - gaudio Catuniàri – Infastidire/kàtoinos - ubriaco
Caramànna – Fenditura, vagina/kharàgma- incavatura, Catùnio – Fastidio; vedi Catuniàri
taglio Catuniùsu – Incontentabile; vedi Catuniàri
Caravàzza – Zucca lunga/calabaza - zucca Càulu – Pene/kaulòs - pene
Carcaràzza – Pica, sorta di gazza/karakàksa - gazza Caviàli – Capitale/kephàlaion
Carciàri – Cavar sangue con taglio/kharàjō - scalfire Cazzarìa – Bagattella, stupidata; vedi Càzzu
Cardaçìa – Mal di cuore/kardialgìa - dolore al cuore Cazziàri – Trastullarsi; vedi Càzzu
Cardìa – Sofferenza al cuore/kardìa - cuore Cazziàta – Rabbuffo; vedi Càzzu
Carèddu – Orlo di cappello/karē - capo, punta, termine Cazzicàri – Muovere/kathìkōs - venire all'ingiù
Carìbbili [non] – Intollerabile/khaìrō - prender piacere Cazzicatùmmula – Capitombolo/katsìka - capra
Caròzzu – Pappagorgia/khoirās - pappagorgia Cazzòttu – Pugno dato dal basso verso l'alto/ kàtōthen -
Carpègna – Latte rappreso dolce e ghiacciato/gàla [pugno] dal basso verso l'alto
pègnuō - far coagulare il latte Càzzu – Pene/akàtion - albero della nave
Carrazìtula – Sorta di cicoria; vedi Calazìta Cazzuliàri – Oziare; vedi Càzzu
Carrucciàri – Tracannare/ekserrhùēka - versare Cèrsu – Non coltivato/khèrsos - incolto
Cartàsu – Aspro di sapore, cedi Cattàsu Chèiri – Detestare/kheiròō - costringere, uccidere
Cartàta – Vampata di calore; vedi Cattàta Chèriri [fàrisi màla a] – Farsi detestare; vedi Chèiri
Carusàri – Tosare/karēnai - tosare Chiàppa [di ficu] – Piccia/plàks - cosa piatta
Carusèddu – Salvadanaio rotondo; vedi Carusàri Chiàsma – Ruggine delle piante/klàsma - rottura
Carùsu – Bambino, ragazzo; vedi Carusàri Chifarùsu – Corto, gobbo/kyphòs - curvo
Carvànu – Malfatto/karbânos - forestiero Chifìla – Lattice raccolto dalla pianta/kýphellon
Casamùlu – Mulettino/gasmoùlos - bastardo Chimùrru – Vista corta/kikymòttō - aver la vista corta
Cascanìa – Crosta sulla pelle/karkhalèos – ruvido Chiròpula – Manipolo di lino/keiròbolon - manipolo
Cascàrda – Ballo/ca skarthmòs - saltare tanto Chittiàri – Solleticare/knètho
Casèntaru – vedi Casèntula Chiummalòru – vedi Ghiummalòru
Casèntula – Lombrico/gâs ènteron - verme di terra Chiummìa – Benda, vrdi Cummìa
Casìnu – Bordello/kasaùrion - bordello Chiuppiàri – Parlare in modo pungente/klopopeùō -
Casmùlu – vedi Casamùlu accumulare parole
Catambòta – Capitòmbolo/katabaìnō Ciàca – Ciottolo/plàks - ogni cosa liscia, piana
Cataminàri – Tardare/katamènō - trattenersi Ciacàri – Acciotolare; vedi Ciàca
Catàmmari [catàmmari] – Piano piano/kathmèran - Ciacàtu – Acciotolato; vedi Ciàca
ogni giorno Cialòma – Vocìo confuso/kèleuma - canto che da
Catammènu – Di tempo in tempo/katà mèna - cadenza
mensilmente Ciaramìra – Coccio di terracotta, tegola/ceramidos -
Catània – Molestia; vedi Cataniàri tegola, lastra d'argilla
Cataniàri – Molestare/kataniàō - molestare Ciaramìta – vedi Ciaramìra
Cataniàta – Fastidio; vedi Cataniàri Ciaràmpulu – Racimolo/diàloipon - cosa residua
Catapanàta – Disavventura; vedi Catapànu Ciarmunìu – Cicaleggio/kharmoōnè - allegria
Catapànu – Catapano/ho kat'epàno - chi è sopra tutto Cicchiàri – Far rumore/kēkìō
[funzionario bizantino di ogni nostra città] Cìcciulu – Ciocca di capelli/kìkinnos - ciocca di capelli
Catarràttu – Botola/katarrhàktēs - che va all'ingiù Cìccu – vedi Cìrcu
Catarràtu – vedi Catarràttu Cìcira [pigghiàri la] – Prendere una sbornia/sìkera -
Catàrri – Pendio/katarrhèō - scorrere giù, cadere bevanda inebriante
Catàrru – Quarta muta del baco da seta/kathàrios - puro Cicìrra – Nibbio/kìrris - specie di sparviero
Catàscia – Bozzima/katastastòn - amido Cièra – Sedia/hèdra
Catatrìpulu – Traino senza ruote per trasporto Cifìa – Malattia degli occhi; vedi Ciufìa
di covoni/katatrìbō - logorare sfregando Cìfiri – Fuco/kèphenas - fuco
Catèddu [tèniri unu a] – Far rigare dritto uno/kàthetos - Cilìu – Farina usata per biancheggiare la tela/khylìzō -
linea perpendicolare inabidare
Catìbbulu – Sega grande/katà hoplon - grande arnese, Cilòma – Vocio; vedi Cialòma
strumento Cìmati – Brassica spontanea/kýmata - cime di ortaggi

11
Cimiddiàri – Moversi ondeggiando/kýma – onda Cuccaniàri – Rimproverare/kotaìnō - essere adirato
Ciminàuru – Cimino/kýminon àgrion Cùcchiu – Sordido/klopeùs - ladro
Cimmaliàri – Suonare il pianoforte; vedi Cìmmalu Cuccìa – Frumento bollito/kokkìa - frumento bollito
Cimmalòru – Costruttore di pianoforti; vedi Cìmmalu Cucùddi – Pianta comune dai fiori gialli/koùkullon -
Cìmmalu – Cembalo, pianoforte/kýmbalon cappuccio
Cimòira – vedi Cimùrro Cucùddu – Bozzolo/kukoùli - bozzolo
Cimòria – vedi Cimùrro Cuculiàri – Ritolare/kuklèo - rotolare
Cimòrru – Ciumùrro/kymòrrhoos - flusso di umori Cuculìdda – Seme di veccia/kòkkos - nocciolo di frutta
Cìmuli – Dischetto metallico; vedi Cirìmula Cuculùni – Grande masso; vedi Còcula
Cinànca1 – Verme che nasce nella lingua del Cucuncèddu – Asfodelo/kokkugèa - specie di somacco
cane/kynàkhē – specie di angina Cuddìzza – Lappa/kollētsa - lappa
Cinànca2 – Morbosa avidità di cibo/kenangès - che Cudduliàri – Rotolare; vedi Cuddùra
consuma le provviste Cuddùra – Pane a circolare/collýra - ciambella
Cintìmulu – Mulino mosso da giumenti/kentìmulon - Cuddurèdda – Ciambellina; vedi Cuddùra
mulino a spinta Cudèspina – Donna d'età matura/oikodèspoina
Cìparu – Specie di giunco/kýpeiros - sorta di Cùfi [avìri li] – Non poter star dritti/kuphòs - curvato
graminacea Cufìnu – Grande cesta/kòphinos
Ciràsa – Ciliegia/cerasos Cufurùna – Tartaruga/kophòs - gobbo, curvato
Ciràulu – Ciarlatano/keraùlēs - suonatore di tromba Cularùssa – Frutto del ficodindia/kòluthros - testicolo
Ciràvulu – vedi Ciràulu Cummìa – Fascia/kòmbos - nastro
Cìrcu – Cupola in legno per bracere/kirkòs - cerchio Cunètta – Medaglietta sacra da collo; vedi Cona
Cirìmula – Dischetto metallico/gýrōma - cerchio Cùnnu – Vulva/gùnaion - che concerne la donna
Cirmàri – Massaggiare/kýrma - presa Cunnuliàri – Avere rapporti sessuali; vedi Cùnnu
Ciròbbisu – Cera usata per chiudere le fessure Cupùni – Cocchiume/hopaìon - apertura, for
dell'alveare/keròpissos - unguento di cera e pece Cupunèra – Trivello per il cocchiume; vedi Cupùni
Cìrrimu – Torrentello d'acqua piovana/kheìmarrhos - Curìna – Grùmolo/korýnē - germoglio
torrentello Cùrma – Bosco/kòrmos - ceppo, troncone
Cìrru – Pesce rossigno/kìrrhis - pesce di mare Curmalòru – Boscaiolo; vedi Cùrma
Citàrra – Chitarra/kithàra - cetra Cùrmu – Grossa trave; vedi Cùrma
Citrìgnu – Sodo, ben compatto/kèdrino Cuticùni – Rozzo/idiotikòs - ignorante, rozzo
Ciufìa – Malattia che impedisce di alzare gli Cutrògnu – Detto di frutta che resta dura/khondròn -
occhi/kyphòs - abbassato, curvato cosa cartilaginosa
Ciumàri – Dormicchiare/koimàō - riposare Cutrùffu – Fiasco, caraffa/kùtra - vaso di terra
Ciùnciulu – Sanguinaria, erba usata contro le Cuttuniàri – Indurre qualcuno a fare qualcosa/iketeùō -
emorragie/khýlos - succo estratto da piante supplicare
Ciùrru – Quantità imprecisata; vedi Sciùrru Cutupèsta – Accidenti[!]/ktupētheti - che tu sia colpito
Còccanu – Raccoglitore per la cera dei Cutupìnu – Poverino/koutòs - sciocco, dimesso
candelieri/khòanos - impronta usata per fusioni Cuzzìddu – Tozzetto [di pane]/koutòs - mozzo
Còcciu – Chicco, granello/kokkos - acino, granellino
Còcciula – Conchiglia; vedi Còcciulu Dammàggiu - Danno/damàzo - far perire
Còcciulu – Conchiglia/konkhýlion - conchiglia Dangaliàri – Spingere, muovere/angareùō - requisire
Còcula1 – Coccola/kòkkos - nocciolo, chicco per servizio di trasporto
Còcula2 – Boccia/kýclos - corpo circolare Dràttula – Dattero/dàktulos
Còna – Icona, treccia/eikòna - immagine, figura Ddanguliàri – Spassarsela nell'ozio/ lagneùō - essere
Còrula – Collera/kholèra - bile libertino, libidinoso
Cràstu – Becco, montone/keràstēs - cornuto, montone Dècatu – Spago per annodare il filato/dedotòs - legato
Crastùni – Grossa lumaca; vedi Cràstu Dèda – Teda/daîda
Crìcca1 – Gancetto/krìkos - anello Defetàri – Registri statali/diphetèra - pergamena
Crìcca2 – Cerchia di individui simili; vedi Crìcca1 Disèrramu – Inetto; vedi Èrramu
Crìcchia1 – Tonsura/clerica Domisìa – Per esempio/homoìōsis - somiglianza
Crìcchia2 – Cresta di gallo/crista - cresta Dròmu – Via principale, corso/dròmos - via, strada
Crìcchiu – Cocuzzolo di monte; vedi Crìcchia2
Crisòmmulu – Albicocca/khrysòmelon - mela d'oro Èbbica – Epoca/epokhè - stato degli astri
Crisulèu – Rigogolo/khrysolaîos - tordo d'oro Èbbuca – vedi Època
Crisùli – Piatti d'argento/khrysèrēs - [oggetto] lavorato Eìa – Su via!/eìa
in oro Èrcamu – vedi Èrramu
Crisùmmulu – Albicocca; vedi Crisòmmulu Èrmitu – vedi Ièrmitu
Crisuòmbulu – Albicocca; vedi Crisòmmulu Èrramu – Ramingo/èramos - solitario
Cròpanu – Abete/kropènē Essìca – Attenti!/èn sîga - in silenzio
Cròzza – Testa/kàros - testa Èttari – Diavolo/ehktōs
Crucchiàri – Rubare/klopeùō - rubare
Crùpa – Brocca rotta/kouròupion - vaso rotto Faìdda - Favilla/faidròs - luminoso
Cruzzàri – Cozzare/korùptō - urtare con la testa Falanghi – Fossati/pharanghès - spaccature

12
Famiàri – Scaldare il forno; vedi Camiàri Gàstema – Imprecazione; vedi Gastimàri
Fàna – Fiaccola/phanòs - fiaccola Gàstima – Imprecazione; vedi Gastimàri
Fanàra – vedi Fàna Gastimàri – Bestemmiare/blastemèō
Fanfònia – Fandonia/pamphonos - soltanto suono Gattifilìppi – Moìne/kata philèō - baciare e ribaciare
Fanfulìcchia – Bozzolo mal riuscito/pomphòlyks - bolla Ghìssu – Gesso; vedi Ìssu
d'aria Giammarìta – Tegola di terracotta; vedi Ciaramìra
Fànu – Segnali di fuochi tra torri; vedi Fàna Giaramìta – Tegola di terracotta; vedi Ciaramìra
Faruncìna – Gonnellino/phàros - abito Gimitriàri – Mulinare, considerare/geometrèō -
Faràci – Piccolo golfo/pharanks - spaccatura misurare la terra
Faracìcu – Facchino di tonnara/pherèkakos – che porta Gìra – Bietola [beta cycla]/kỳklos - giro
male Giuliàri – Ingelosire/zēleùō - emulare, invidiare
Farèdda - Mantello/fàros - mantello Giulìu – Geloso; vedi Giuliàri
Fasèllu – Pisello/phàselos - fava Giuliùsu – Geloso; vedi Giuliàri
Fàssa – Colombaccio/phàssa Gnèfu – Buono a nulla/kèphēn - snervato
Favaràggi – Loto bagolaro [pianta]/phaùlai rhàges - Gnucchiàri – Inginocchiarsi/gnùks - col ginocchio
piccole bacche piegato
Fèriu – Deforme/thèreios - ferino Gràgni – Stoviglie/kèramoi - stoviglie
Fèrsa – Pezzo di stoffa/phàrsos - pezzo strappato Grànfa – Zampa/rhàmphos - becco adunco
Fètu - Puzzo, fetore; vedi Fitùsu Granfiàri – Afferrrare; vedi Grànfa
Fiàscula – Favilla/phèpsalos - favilla Gràsta – Vaso per piantarvi fiori/gàstra - ventre
Filistòcchi – Smancerie/philòstorgon - amore tenero Gràttulu – Prediletto/khartōs - gradevole
Firriàri - Girate; vedi Firrìi Grùppu – Residuo di spighe/rhōpos - piccolo arbusto
Firrìu - Giro, svolta/perì - giro, intorno Guddìmu – Contrario, crucciato; vedi Uddimùsu
Fìstu e Rifìstu – Batti e ribatti/phèsta - dici, replichi? Guddimùsu – Contrario, crucciato; vedi Uddimùsu
Fitìgghiu – Figlio adottivo/phýton - rampollo, figlio Guìsina – Biscia; vedi Vìsina
Fitinzìa – Schifezza, fetore/foetentia - cose fetide Gulìa – Specie di gufo/aigòlios – specie di civetta
Fitùsu - Che puzza, fetido/ftìsis - perire, consumarsi Gunciàri – Gonfiare; vedi Unchiàri
Fòrfaru – vedi Fòsfaru Guniàtu – Angosciato/agoniàō - essere in angustia
Fòsfaru – Fiammifero/phosphòros - che porta luce Gùrna – Vasca per macerare il lino/coûrna - vasca
Fràca – vedi Fraccu d’acqua
Fràccu – Debole/blakòs - molle
Fràci [ca...]– Forse che.../pèphrake - egli ha indicato Iacàli – Inetto/àkairos - inabile a fare qualcosa
Fràsca – Frasca/blàskē Iàci – Manovella del timone/òiaks - timone
Fratìa – Confraternita/phratrìa - fratellanza Iàcuna – Ragazza ricoverata in monastero/diàkonos -
Fràtta – Sterpaglia/phraktès - siepe, macchia servo, diacono
Frattarìa – Desiderio di fare una cosa presto/phràttō - Ièdda – Capra vara/illòs - storto
premere insieme l'un con l'altro Iemìddu – Gemello/gèmellos
Frattariùsu – Frettoloso; vedi Frattarìa Iètticu – Tisico/hepticòs [pyretòs]- abituale alla febbre
Fràulu – [legno] Fradicio/thraulòs - molle Imbrasàri – Far combaciare due parti/enèbēsa - essere
Frazzàta – Coperta grossolana/pheltsàda attaccato fortemente
Frìnza – Frangia/thrinkìon - piccolo fregio Imbirnizzàri – Dare ai muri le croste di polvere
Frisìngu – Gracile, mingherlino/phýsingos – stelo gialla/pyrrhìzō - avere il colore giallastro del sole
vuoto dell'aglio Incupunàri – Coprire per bene; vedi Cupùni
Frizziàri – Provare ribrezzo/phrìssō - rabbrividire Inġuaggiàri – Celebrare ufficialmente la
Frizzùsu – Che fa ribrezzo; vedi Frizziàri promessa di matrimonio/enguàō - fidanzare
Fùa – Calore che esce dal forno acceso/phoùa - calore Inìa – Genìa/genèa - generazione
Furfarèddu – Ragazzo molto vivace; vedi Fòsfaru Intrummàri – Incastrare/thòrnumai - accoppiarsi
Fusìa – Escrementi del baco da seta/aphousìa - residuo Intuzzàri – Intromettersi/endùō - addentrarsi
Fustària – Luogo dove esporre il lino al sole ad Ippiricò – Ipèrico/hypèricon
essiccare/phostèros - colui che illumina [il sole] Irdènti – Rugiadoso/hydreùō - irrigare
Fustariàri – Esporre il lino al sole; vedi Fustarìa Isàri – Alzare/hypsòō - alzare
Ìsca – Esca/hỳsks - legna per far fuoco
Gagàti – Pietra nera/gagàtēs - pietra nera Ìsci – Chiavistello/[kle]ìscos - piccolo strumento per
Galìa – Galera/galaìa - galea chiudere
Galimènu – Vezzoso/kharìmenos – che si compiace Ìssu – Gesso/gỳpsos - gesso
Galiùni – Grossa ferita/kaìrios - [ferita] mortale Ìtria – Lontra/ènydris
Gàmmaru – Gambero/kàmmaros Iurìscu - Lumaca marrone/eurisco - guardare
Gàna – Grande voglia/khaìnōs - agognare attentamente nel terreno
Gàngamu – Rete da pesca/gàngamon - piccola rete da
pesca Laccanìa – Fiacchezza; vedi Làppara
Garàmmuli – Fenditure/kàragma - fessura Laccaràtu – Fiacco; vedi Làppara
Garìddu – Escrescenza sotto la lingua/karỳdion - Làccaru – Carne floscia; vedi Làppara
piccola noce Laccarùsu – Fiacco; vedi Làppara

13
Laccarùtu – Fiaccho; vedi Làppara Màffi – Strisce di pelle della sella/ himàs - cinghia,
Làccu – Fiacco/blakòs - molle tirella
Làganu – Agnocasto/làkhanon - erbaggi Magarìa – Stregoneria; vedi Màgaru
Lagnusìa – Ignavia, inoperosità; vedi Lagnùsu Màgaru – Mago, stregone/màgos - mago
Lagnùsu – Inoperoso/làngōn - ritardatario Maìdda – Madia/màktra - impastatoio
Laimàri – Essere famelico/laimìa - voracità Malattùsu – Affettato/amalaktòs - rammollito
Lamànni – Scardiccioni/rhàmnos - sorta di rovo Mallarrùni – Scaccia pensieri/màla laròn - cosa molto
Làmia – Nome dato ad alcuni pesci di brutto gradevole
aspetto/lamìa - specie di vampiro Malufìnu – Graziosino/morphèen - ben fatto
Lamiàri – vedi Laimàri Mandàli – Saliscendi/mandàlion - piccolo chiavistello
Làmpa – Bolla d’acqua che bolle/làmpē - schiuma Manganàru – Addetto a cavare la seta; vedi Mànganu
Lampàri – Scagliare/anabàllō - scagliare Mànganu – Strumento per cavare la seta dai
Lampunàzzu – Mangione/laimàssō - mangiare bozzoli/mànganon
voracemente Marpapànu – Scarafaggio/marp panìon - stringere il
Làniu – Quasi logoro/leaìnō - logorare gomitolo
Lapàzzu – Romice/làpathon Marpiùni – Imbroglione/màrptō – afferrare
Làpia – Fame; vedi Laimàri Marrùbbia – Flusso di mare/barubòas - che rumoreggia
Làppana – Pesce, tordo/lipaina molto
Làppara – Carne molle/lapàrē - parte molle del corpo Martòriu – Tribolazione/martùrion - martirio
Làpparu – Floscio/laparòs - cedevole Marucortùsiu – Sorta di erba aromatica/màron khòrtos
Làppiu – Appio [specie di melo]/melàpion - melapera - maro erba
Lappùsu – Attaccaticcio/haptòs - che si lega Marufèlla – Il miglior sughero/mar phellòs – puro
Làssanu – Erisamo/lapsànē sughero
Latìri – Titimaglio/làthyros - pianta che porta baccelli Mascaràtu – Sfacciato/maskaràs - buffone, imbecille
Lavòrnia – Fandonia, sproposito/labreùomai - cianciare Masciarèri – Arruffone, danneggiatore/makàira - che
Lècuru – Fringuello/liguròs - che risuona chiaramente usa il coltello per lottare
Lèmmu – Vaso con grossi bordi/limpa Màscu – Debole, fragile/malakòs - molto fiacco
Liccàri – Leccare/leìkhō - leccare Masè – Vieni qua!/bà kèise - vieni qua
Lìccu – Goloso/lìknos - avido, goloso Mataròccu – Vivanda a base di zucca/mattyoloikòs -
Lìmicu – Terremo argilloso umido/leîmakos - luogo ghiotto di manicaretti
umido Matèlacu – Fantasioso/mataiològos - che parla
Lìmma – Miscuglio farinaceo con acqua/leîmma - vanamente
rimasugli Mattarèddu – Facchino/mokhteròs - faticoso
Linùsa – Seme di lino/linòs – che viene dal lino Mattiòlu – Pazzarello/màtaios - vano, leggero
Lìppu – Muschio nato dal ristagno o dalla fluidità delle Màzza – Zolla di terra/màza - zolla
acque/lìpos - grassume Mbiddàri – Incollare/empedàō - legare
Lippùsu – Vischioso; vedi Lìppu Mbilìri – Macchinare, ordire/piràō - tentare, ricercare
Lìsciu – Liscio/lissòs - calvo Mbrucàri – Infinocchiare/embrokhè
Lìssa – Noia, inquietudine/lỳssa - assillo Mbuzzàri – Ingozzare/bùzēn - pieno zeppo
Lìssi – Fiancate lisce di montagne/lissàs - rupe liscia Mècciu – Stoppino del lucignolo/mỳkēs - fungo del
Lissiàri – Inquietarsi/lyssàō - essere agitato lucignolo
Lìsu – Mal lievitato; vedi Àlisu Melimùschi – Sorta di danza antica/melimìskos -
Littori – Seconda muta del baco da seta/deutèrion - canzonetta
secondo Mènnula – Mandorla/amygdàlē - mandorla
Lòfìu – Inetto, sciocco/àlophos - senza cresta Mèra – Malasorte/moìra - Dea della sventura
Lòia – Accozzaglia/leòs - popolo Miànu – Zappa/àmion - zappetta
Lùpa – Orobanche/lupèō - infestare Middèu – Frassino/melìa - frassino
Luppìnu – Terreno arido, e sterile/luperòs - magro, Middicùccu – Loto/melìkokkos - dalle dolci bacche
sterile Milàno - Il "nero" commestibile dei Polpi e delle
Lùzzu – Tacchino; vedi Nùzzu Seppie/mélanos - nero, di colorazione scura
Milìta – Lastra di pietra di lava/mylìtē [lìthos] - mola,
Macàri – Magari, anche/makàrie – oh beato! macina
Maccarìa – Calma di mare/malakìa - bonaccia Milòccu – Miele liquido, vino dolce/meìlikhos - dolce,
Maccarrùni – Maccherone/makròn – cosa allungata gradevole
Macchèra – Strage, rovina/màkhaira - scannatoio Mimarìa – Imitazione/mimèomai - imitare
Màccu – Fave sgusciate e cotte/màttō - impastare Mimèticu – Che imita/mimēticòs - imitativo
Maciarèri – Pasticcione; vedi Masciarèri Minàri – Masturbare/ekmiaìnomai - spargere il seme
Maddòccu – Batuffolo di cose/mallòkion – piccola Mìnda [crapa] – [capra] Dagli orecchi piccoli/myndòs -
ciocca di lana muto
Maddarùtu – Grasso, rozzo, pesante/madorotòs Minicarìa – Carezza/kharìen - cosa piacevole
Madduccàri – Abbatuffolare; vedi Maddòccu Mmatticàta – Occasione; vedi Mmàttiri
Màfara – Turacciolo per botti/phràgma - ciò che chiude Mmàttiri – Accadere, capitare/anabàthēn - avvenire

14
Mmàttiti – Sorta di vento estivo di Nciacàta – Acciottolato; vedi Ciàca
mezzogiorno/embàtēs - brezza marina Ncripiddìri – Intirizzire/kriopèks
Mmiddàri – Appiccicare/mìgda - unitamente Ncufinàri – Mettere nella sporta; vedi Cufìnu
Mmisiàtu – Maltrattato/misèō - odiare Ncugnàri – Accostarsi/ankhoû nēomai - andare vicino
Mmùrru mmùrru – Alla meno peggio/mōròs - in Ncurunàta – Qualità di fichi/koròneos - qualità di fichi
maniera ottusa Ncùttu – Vicino, stretto/engùthi - vicino, presso
Morfìtu – Velenoso, sonnifero/morpheùs - Dio del Ncutufàri – Rannicchiarsi/enkùptō - piegarsi
sonno Nfànfara – A iosa/anaphorà - il ripetere
Mpampanàri – Colmare un vaso/pàmpan - del tutto Nfànfaru – Eccellent/anapherō - portare in alto
Mpàmpanu – Riboccante; vedi Mpampanàri Nfigghiulàta – Sorta di pagnotta/phylleìon - insieme di
Mpapònia [irisìnni] – Andarsene in gloria/pompeîa - erbaggi
solenne processione Nfilatàri – abbandonarsi alla malinconia/philaìtios -
Mpàsima – Afflizione, patimento/pathema malcontento
Mpèri – Verso/perì - riguardo a… Nġaliàri – Adescare/angaliàzō - abbracciare
Mpirugghiàri – Impigliare; vedi Mpirùgghio Nġalimmàri – Gonfiare e torcersi/enkalymmòs -
Mpirùgghiu – Impaccio, impiglio/empedàō - legare avvolgimento
Mpilàri – Infilare, entrare/pỳlē - porta Nġargiòla – Carcere/gōrgèion - carcere
Mpipiriddàri – Mostrare allegria/pìperi - pepe Nġattàri – Rannicchiarsi/enkàptō - piegare
Mpirnichèta – A dispetto/penineikèō - altercare troppo Nġaviàri – Rallegrarsi/gaìo - rallegrarsi
Mpràstu – Impiastro/èmplastron Nglìssi – Eclisse/ècleipsis
Mpastrùsu – Malfatto; vedi Mpràstu Nġuàgghiu – Fidanzamento; vedi Nġuaggiàri
Mprisiàri – Insistere con ostinatezza/brìzō - insolentire Nġuaggiàri – Promessa di matrimonio/enguàō -
Mprisùsu – Ostinato nel suo parere; vedi Mprisiàri fidanzare
Mpunàri – Eccitare/empnèō - eccitare Nġulatùra – Piegatura del ginocchio/ankulotòs -
Mpustimàri – Pustema per infezione/apostema provvisto di incurvatura
Mpustimùsu – Moralmente velenoso vedi Mpustimàri Nìcaru – Piccolo/mikròs - piccolo
Mùddiu – Noioso, [bambino] irrequieto/mùdàō - essere Nichèia – Ingiuria/neikèō - ingiurare
bagnato Nichiàri – Irritare; vedi Nichèia
Muddiùsu – Essere noioso; vedi Mùddiu Nichiùsu – Stizzoso; vedi Nichèia
Muddùra – Umidità dell’aria/mùdos - umidità Niculìzzia – Liquirizia; vedi Rigulìzia
Mùgnulu – Lagno, lamento/mugmòs - gemito Nìlia – Gemma spendente/heliàō - lucente come il sole
Mulinàra – Gietola gialla usata per tingere/molỳnō - Nìmma – Acqua con cui lavare la màdia/nìmma - acqua
macchiare per lavarsi
Murcìgghiu – Zaino in pelle per soldati/mòlgonon - Nìrvia – Invidia/ entỳbion
oggetto fatto di cuoio bovino Nìzula – Ogni filo dell’ordito/enìzō – congiungere
Murfìa – Malattia che deforma il viso/amorphìa - Nìzza – Striscia di carta “chiudilettera”; vedi Nìzula
deformità Nnìmma – Enigma/aìnigma
Mùrga – Feccia dell’olio, morchia/amòrgē Ntabbaccàri – Tacersi/abakèō - ammutolire
Murrìti – Emorroidi/aimorròis Ntabbarinìri – Sbalordire/thambaìnō - rimanere attonito
Murritiàri – Scherzare, fare capricci/mōroudiàzō - Ntàlmu – Palco, catafalco/thàlamos - letto nuziale
folleggiare Ntamàri – Sbalordire/thambèō - stupirsi, spaventarsi
Murritiùsu – Che non sta mai fermo; vedi Murritiàri Ntamàtu – Sbalordito; vedi Ntamàri
Mustàzzi – Baffi/mustàkion - baffetti Ntamìa – Cioè/tà emà - quel che mi riguarda
Mustopìa – Mosto cotto/moustòpēta - torta di mosto Ntampanàri – Istupidire; vedi Ntabbarinìri
Mutriàri – Infastidirsi/moûtron - muso, ingrognarsi Ntampanàtu – Sciocco; vedi Ntabbarinìri
Ntampasìri – Istupidire/thambèsai
Nàca – Culla; vedi Annacàri Ntampasunìri – Istupidire; vedi Ntampasìri
Nàccari – Palline di vetro per ornamenti /naccara Ntanpasùni – Sciocco; vedi Ntampasìri
Naghièri – Pilota di nave/naùkleros - pilota di nave Ntaraddàri – Tremare, intirizzire/entaràttō - turbarsi
Nantistiàri – Importunare/anthìstēmi - contrapporre Ntarcàri1 – Prendere il lutto/endedàktyka - piangere
Nantìstu – Testardo, importuno/athistàtēs - che resiste Ntarcàri2 – Frodare in commercio/ethèraka – cercare di
Napòrdu – Cardo comune/onopòrdon guadagnare
Nasìta – Terreno coltivato lungo un fiume/nasìda - Ntàrmu – vedi Ntàlmu
isolotto Nticchiàri1 – Far presto/takhèōs - presto
Nazzarunùtu – Secco, indurito/anakseraìnō - Nticchiàri2 – Metter le frondi/anthikòs - fiorito
prosciugare Ntimugnàri – Abbarcare; vedi Timògna
Ncamuniàri – Attizzare il fuoco della carbonaia Ntinnàri – Girare velocemente/endineūō - girare
/kaminèuō – lavorare nella fornace Ntinniàri – Rombare, sibilare/tinnire - far risuonare
Ncasunìri – Diventare melenso/khasmàomai Ntipàri – Dar batoste, costipare/entỳptō - battere
Ncatamìnu – Lentamente/katà mèna - mensilmente Ntrizzari – Intrecciare; vedi Trìzza
Nchiasimàta – Pianta con ruggine; vedi Chiàsma Ntrìzzu – Intrallazzo; vedi Trìzza
Nchiucchiuliàri – Sedurre/enklukòō - accerchiare Ntruppiddiàri – Serpeggiare/entrèpō - voltare
Nciacàri – Fare l’acciotolato; vedi Ciàca Nùgghiu – Terreno incolto/ènulos - cespuglioso

15
Nùzza – Tacchina/nossàs - pollo Pistiàri – Mangiare con voracità/esthìō - divorare
Nùzzu – Scemo/ànous - non intelligente Pìsula – Pietruzza/pèsos - pietruzza
Nzinùtu – Insensato/asỳnetos - che non comprende Pitàli – Orinale/pithàrion - vaso, recipiente
Nzìnzula – Albero e frutto del giuggiolo/zìzuphon Pitàrra – Orcio; vedi Pitàli
Nzitàri – Innestare; vedi Nzìtu Pitàzzu – Quaderno, grosso libro/pitakion
Nzìtu – Innesto/thetòs - collocato Pitìrri – Specie di polenta fatta con farina di frumento/
pitỳrion - crusca
Òpa – vedi Vòpa Pitìsciu – Affatto, dispetto/ptèssō - far paura
Òrnu – Falco pecchiaiuolo/òrneon - uccello Pitrusìnu – Prezzemolo/petrosèlinon
Ossicànta – Crespino/oksyàcantha - spina acuta Pitrùzzu – Bottaccio/pithùskos - botticella
Ozìna – Biscia d’acqua/òkhina Pìttima – Decotto/epìthema - cio che è sovrapposto
Pittìnu – Rialzo della soglia/epiteìnō - aumentare
Pàcchiu – Conno/pakhìōn - più grosso, carnoso Pizzicùni – Un pizzico, pizzicotto/psikhìon - minuzzolo
Pacchiuni – Ben paffuto/pakius - massiccio, grosso Pizzìnu – Bigliettino; vedi Pizzicùni
Pàiula – Fascia con cui si lega il bue al giogo/pagiòō - Pizzòlu – Manesco/psōlòs - preso da libidine
rendere saldo Pizzùcu – Pezzetto di legno; vedi Pizzicùni
Palamàru – Corda di giunco marino/kalamaìos - di Plàia – Spiaggia/plàgia - pendenza
giunco Plattiàri – Adulare/pladdiàō - parlare da sciocchi
Palàmitu – Pesce quasi simile al tonno/pelamỳdos - Plàttima – Orpello/pètalon - lamina
sorta di tonno Pòiu – Poggio/pòdion - piedistallo
Palànga – Rullo/phàlanga - rullo Polìnu – Rosso scuro/pùrinos - come il fuoco
Palàngaru – Lunga lenza peschereccia/polyànkistron - Pòlisa – Polizza/apòdeiksa - dimostrazione
oggetto con molti uncini Pòsparu – Fiammifero; vedi Fòsfaru
Panascìa – Ernia/panaiskhès - vergognosissimo Pràiu1 – Lido/plàgios - fianco, costa
Pantalèci – Gioco di fanciulli, con cinque sassi/pènte Pràiu2 – Gruppo d’amici/praỳs - domestico, benigno
lâinges – cinque pietruzze Prastìli – Tavola ai lati della madia/plastēr - tavola su
Pantòticu – Grossissimo/pàntōs - del tutto cui si impasta il pane
Pàparu – Detto di uovo dal guscio molle/laparòs - Prèiu – Allegria, compiacimento/preùs - mite, di buon
molle animo
Pappannàca – Ragazzo magro/pepainèkōs - che soffre Prèu – Gioia; vedi Prèiu
la fame Pròsparu – Fiammifero; vedi Fòsfaru
Pàpulu – vedi Pàparu Pròvitu – Protervo/propetòs - sconsideratamente
Paraspòlu – Fittavolo/paraspòri - campo a mezzadria Pudditrìca – [pianta] Tricomane/polỳtrikhon - politrico
Pàrda – Draia/paradràō - prestare servizio Pudìa – Orlo della veste/podìa - orlo della veste
Parracìa – Chiacchierio/parrhēsìa - libertà di parola Puìa – Vento di terra/apogeìa - che viene da terra
Pàsimu – Patimento, disagio/spasmòs - spasimo Puièta – Poeta/poiētès
Patalìscu – Moina/pathaìnō - appassionare Pulèsi – Ferro di cavallo logorato/emboleùs - cuneo,
Patanzarìa – Ostentazione/phatànzomai - comparire chiodo
Patàssu – Svenevolezza/pàthos - passione Pulìca – Sorta di rete col tramaglio/plokè - rete, laccio
Pìcca – Poco/mikkà - poche cose Purìa – Lembo della veste/pous - piede
Piccòcu – vedi Pircòcu Putìa – Bottega, vrdi Putìga
Piddusìnu – Prezzemolo; vedi Pitrusìnu Putìga – Bottega/apothēchè - magazzino
Pìddu – Bambino/paidìon - fanciullo
Pilèsi – Piegatura all’estremità del ferro di Radumìa – Rabbia/arathumìa
cavallo/pìlēsis - compressione Ràfu – Pomice/gràphō
Pilìu – Appetito esasperato, voglia; vedi Piniàri Ragunìa – Specie di edera spinosa/rhàkos -
Pìlla – Il “pisellino” del bimbo/billàs - grosso pene nome di un arbusto spinoso
Pìllicu – Avaro/pepeinēkòs - uomo che patisce la fame Ramuràzza – Ravanello/armorakìa
Pinèsa – Uomo inetto, poveraccio/peìnēsas - che ha Rapatùnnu – Serpente/erpetòn - rettile
sofferto e soffre la fame Ràpparu – Ano/laparòs - molle
Piniàri – Penare/peinàō - essre bisognoso Ràssa – Vaso per fiori; vedi Gràsta
Pinìu – Affanno; vedi Piniàri Rèma – Incontro d’acque marine in uno stretto/rheûma
Pircòcu – Albicocco, albicocca/praikòkion - corrente
Piriàri – Il girare [della trottola]/peìrō - penetrare Rèticu – Capo della matassa/hairetikòs - adatto alla
Pirìu – Trottola; vedi Firrìu presa
Pirittùni – Cedro, frutto di grande proporzioni/perittòn Rìccicu – Legno lanciato in aria per gioco dai
- cosa di misura superiore al comune fanciulli/errhiptēkòs - colui che ha scagliato
Pirliccàri – Tastare con la lingua; vedi Liccàri Rifardàrisi - Arrendersi, pentirsene, mollare; vedi
Piròllu – Piede storpio/peròs - storpio Arrifardàrisi
Pirùni – Zipolo/perònē - spillo per forare Rigulìzza – Liquirizia/glykỳrrhiza - liquirizia
Pismìna – Sifone, cannella/pepesmèna Rinìsca – Pecora giovane/arnìskos
Pìsola – Scalino; vedi Pìsolu Ripìddu – Terreno buono per le viti/
Pìsolu – Davanzale/pezoùlion - blocco di pietra Ròpa – Querciola, pianta giovane/rhòpa - arbusto

16
Rucchiuliàri – Ritorcere/trokhìlion - arcolaio, carrucola Scatasciàrisi – Decidersi a parlare/eskatatos - estremità
Risìpula – Infiammazione acuta della pelle/ erysipelas Scatasciùsu – Pieno di apprensioni/kataksiòō - stimare
Rìzzi [di frìddu] – Venir la pelle d'oca/phrìssō - Scattiàri – Avventare, percuotere/skàpton – verga
rabbrividire Scavuliàri – Scavare poco per volta; vedi Scaliàri
Rùccu – Guaito, lamento/rhònkos Schètto – Celibe, nubile/askettos - sconsiderato
Rucculàri – Lamentarsi; vedi Rùccu Schìdda – Scheggia; vedi Schirdàri
Rucculiàri – Lamentarsi; vedi Rùccu Schinanzìa – Angina/synankhē
Rucculìu – Mugùgno; vedi Rùccu Schinèci – Smancerie/skenikòs - scenico, da attore
Rùcculu – Lamento, mugugno; vedi Rùccu Schinfignùsu – Schifiltoso/kēphēnōdēs –
Rucculùsu – Lagnoso; vedi Rùccu sfacciato
Rumè – Gioco della mosca cieca/rhombèō - far girare Schiniàri - Pomiciare, limonare/skenéo - appartarsi
Rùmmulu – Trottola/rhòmbos - trottola sotto la tenda
Runzunùtu – Gagliardo/rhonnutòs - rinvigorito Schinopèggiu – Leziosità, cerimonia/skēnopēgìa
- festa Ebraica dei tabernacoli
Sàbana – Lenzuolo/sàbanon - panno di lino Schirdàri – Scheggiare/skìzō - spaccare
Saccannùni – Inganno/sagēnoûn - cosa che irritisce Schirìa – Fisima, capriccio/duskhèreia - scontentezza
Saccuràfa – Ago lungo e grosso usato per cucire i Schirinzìa – vedi Schinanzìa
sacchi/sakkoràpha Sciàcasu – Pietra dolce, friabile, che stemperata con
Sacòdima – Corda, spago/sàkkos dèma - sacco legare acqua serve a pulire le masserizie di legno/diaksùō -
Sàgula – Cordicella/sàgoula - funicella cancellare raschiando
Saliggiàri – Beccheggiare della nave/salagèō - far Scialòma – Vocio, canto; vedi Cialòma
vibrare Scialùpa – Piccola formica/skàlopos - talpa
Sàlimu – Sugheri per le reti/sàleuma - oscillazione Sciamiddàri –Piovere a dirotto/kheimadeuō - essere in
Sardùni – Arco della porta fatto alla buona/sardòn - tempesta
orlo superiore della rete da caccia Sciampìrru – Storpio, storto/èmperōs - mutilato
Sarmùni – Cordicella/seiranìon - curdivella Sciarapàntulu – Sciagurato/araîos pàntōs - sciagurato
Sbafàri – Mangiare avidamente/baphè - l’atto di del tutto
inzuppare Sciàri – Vogare a ritroso/kìō - andare, partire
Sbalàncu – Abisso, precipizio/phàrangos - voragine Sciàrzia – Sartiame/eksàrtia - sartie
Sballàri – Fallire/sphàllō - fallire, errare Scibbilichìsi – Nome di una pianta spinosa e poco
Sbinnàre - Robinare, distruggere/sbènnumi - rovinare utile/stribilikìngks - cosa di nessuna importanza
Sbògghiu – Gran puzzo/boleòn - cesso Scicàri – Lacerare, fare a pezzi/èskhika - spaccato,
Sbòrru – Sfogo; vedi Sburràri tagliato
Sbraccàri – Passare un ostacolo con salto/ekpepèraka - Scìfu – Trogolo, pila/skỳphos - vaso per bere
superare Scintàri – Scomparire/eksìonta - andar via, uscire
Sbrògghio – Puzzo; vedi Sbògghiu Scìrru – Gonfiore duro alla pelle/skìrrhos - tumore
Sbròmu – Lezzo di cose sudice/bròmos - lezzo degli indurito
animali Scirùni – Puntello per ancoraggi; vedi Scìrru
Sbrumàri – Sporcarsi; vedi Sbròmu Sciùma – Fanghiglia/khùma - ciò che scorre
Sburràri – Eiaculare, sgorgare/brùō - pullulare Sciùrru – Gran quantità/sōròs - cumulo
Scàccani – Grandi risate/canchasmos Scòddu – Cardo selvatico/skòlimos
Scàffa – Credenza ricavata da uno scavo nel Sconopègi – Messinscena/skēnopēgèō
muro/skàphos - cavità Scrafanàri – Ridurre in polvere/skariphàomai -
Scaffiàtu – Scaffale; vedi Scàffa raschiare in superfice
Scafuniàri – Frugare; vedi Scrafanàri Scrastàri – Scrostare/eskhàra - crosta
Scaiulàri – Camminare in fretta/skaìrō - saltare Scravàgghiu – Scarafaggio/skarabaîos - scarafaggio
Scalandrùni – Trave rotonda tagliata verticalmente per Scricchiàri – Rompere la cresta, scassare/kirkòō -
farne una scala a piuoli/skalànthron - pertica chiusere in un cerchio, in un anello
Scaliàri – Razzolare/skaleùō - raspare, zappare Scrimìcchiu – Uomo piccolo di statura/smikròs -
Scalìmbru – Sorta di cardo mangereccio/skolỳmpri piccolo
Scàlmu – Calore/kaùma - ardore, vampa Scudduràri – Svolgere, dispiegare; vedi Cuddùra
Scalmùsu – Caloroso; vedi Scàlmu Sculazzàri – Vendere rimasugli di derrate/kolàzō -
Scamìna – Materasso/khameùnē - letto mutilare, recidere
Scancamòrri – Moine/gàngamon - reticella Scumbrìsciri – Spargere qua e là/skorpìzō - spargere
Scannaliàri – Insospettire, trarre Scumiàri – Guardare attentamente/eksōmai - guardare
insegnamento/skàndalon - trappola, molestia attentamente
Scanzìrru – Asino/kanthèlios - gosso asino Scuncàri – Pavoneggiarsi/ksunkhairō - rallegrarsi
Scarafuniàri – Sgraffignare; vedi Scrafanàri Scuncicàri – Aizzare, provocare/kunikòs - canino
Scarvàcchiu – Scarafaggio; vedi Scravàgghiu Scupètta - Fucile, schioppo/skoptè - lampo, fulmine
Scarciàri – Scarnificare/eksarkìzō - levare la carne Scuppàre - Raggiungere in fretta, trasferirsi,
Scarfìa – Polizza/skarphìon - piccolo legno per tirare le cadere/ekkuptō - far capolino
sorti Scupulàri – Tagliare/ekkòptō - tagliare
Scarfidìri – Appassire/kàrphō - inaridire

17
Scurittàri – Rifilare la sagoma del tacco/skolỳptomai - Smurfiàri – Decifrare un sogno/morphèus - ministro
curvare mitologico del sonno
Scurìttu – Meschino/skolỳpto Sòzzu – Sodo, massiccio/sòkos - attivo, forte
Scurrùggia – Scodella/khutrìdion - piccola pentola Spacchiàri – Eiaculare/èsparka -seminato
Scuzzètta – Copricapo/kottìdos - testa Spaiulàri – Liberare i buoi dal giogo, vedo Pàiula
Sduràri – Sgorgare/ekdùō - sgorgare Spaiulità – Povertà; vedi Spaiùlu
Sèca – Coito/zeùgos - giogo Spaiùlu – Povero/phaùlos - insignificante
Sècla – Bietola/sèklo Spalàssa – Specie di ginestra spinosa/aspàlathos
Sfaddàri – Precipitare/sphàllō - cadere Spànnamu – Acero/sphèndamnos - acero
Sfàddu – Precipizio; vedi Sfaddàri Spannàri –Allontanare/ekbaìnō - allontanarsi
Sfantìsu – Lacero/spathèis - dilaniato Spànu – Rado/spanòs - rado
Sfaràtu – Smussato [detto di pietra]/sphairotòs - Sparagògna – Asparago spinoso/asparogōnìa -
arrotondato asparago
Sfasulàtu – Spiantanto, squattrinato/sphàllō - cadere Sparapàulu – Cialtrone, gaglioffo/parapaìō
nella sventura Spillàcchiu – Poveraccio, miserabile/pepeinahōs
Sfèriu – Deforme/sphairìon - piccola palla Spinnàri – Desiderare/peinàō - essere baramoso
Sfilatùsu – Voglioso/phìlautos - che ama se stesso Spinnicàri – Ustolare; vedi Spinnàri -
Sfilìcchiu – Capriccio, desìo/philikòn - cosa che eccita Spìnulu – Piccola pera dolce/àpinulum - peretta
amore, amicizia Spirìa – vedi Sprìa
Sfilìu – Povero; vedi Spaiùlu Spisìdda – Favilla/spìtha - scintilla
Sfìlu – Desiderio intenso/ekphilō - amare intensamente Spissìlla – Braccialetto/psèllion - braccialetto
Sfilùsu – Voglioso; vedi Sfìlu Spopòzzi – Abbozzo/hupotùpōsis - abbozzo, schizzo
Sfìncia - Frittella aforma circolare/sfigghion - Spragàri – Sprecare/spargàō - essere intemperante
braccialetto Spragùni – Spregone; vedi Spragàri
Sfìncitu – vedi Sfùncitu Sprìa – Solco per la semina/sporìa - semina
Sfinciùni - Frittella circolare molto spessa condita; vedi Spricignàri – Nettare/perknòs - macchiato
Sfìncia Sprucchiàri – Rifiorire/brùo - germogliare
Sfracèlu – Sfacelo/sphàkelos - cancrena Statìa – Statera/statēr
Sfùncito – Frollo/sphongoeidēs - simile a spugna Stèrnu – Sterile/stèrnio - sterile
Sgalapàtu – Sgraziato/kalokagathòs - eccellente Stèrru1 – Sterile/streîra - donna infeconda
Sgarganàri – Disfare, sconnettere/organòō - ordinare, Stèrru2 – Sfrabbriciti; vedi Stèrnu
fare Stìcchiu – Conno/tèkion - ciò che genera
Sgargiàri – Adocchiare/eksehòraka - osservato Stigghiùtu – Robusto/hestēkòs - che sta [saldo]
Sgassàri – Fare un incavo/èskapsa - scavato Stincùni – Tronco d’albero/stèlekhos - tronco d’albero
Sghibbèsciu – vedi Sghilèsciu Stinnicchiàri – Distendere/ekteìnō - distendere
Sghilèsciu – Sghembo/lèktios - obbliguo Stinnìcchiu – Svenimento; vedi Stinnicchiàri
Sgrignàri – Intirizzire/sklerỳnō - intirizzire, indurire Stìpu – Armedio/stìphos - ogni cosa stivata
Sgròppu – Ramoscello da innestare/rhōpòs - piccolo Stìzza – Goccia, un poco/husteîsa - piovuta
arbusto Stizziàri – Gocciolare; vedi Stìzza
Sguisiniàri – Andare a guisa di serpe; vedi Guìsina Stizziatùra – Gocciolatura; vedi Stìzza
Sgurnatàriu – Chi sta al governo del maceratoio del Stizzùsu – Dispettoso; vedi Stìzza
Lino/goûrna - bacino, stagno Stòlu – Moltitudine/stòlos - moltitudine
Sguttiàri – Potare le viti/ekkòptō - recidere, mozzare Storupèo – Scimunito. Fantastico, strano/sterpe -
Siddiàri – Infastidire/aēdèo - piacevole, gradevole fulmine
Sìlipu – Pianta graminacea a fiore alto/sìlypos - specie Stràcchiuli – Bazzecole/ostràkion - coccio
di sonco mangereccio Stracquàri – Cacciare animali riuniti in un luogo,
Sìma – Traccia, segno, neo/sēma - segno disperdere/ektrèpō - volgere altrove
Simàri – Segnare/sēmeiòō - segnare Stralàsciu – Strepito/làskō - rumoreggiare
Simuliàri – Piovigginare/hỳsma - pioggia Strammàri – Guastare. Uscire di senno/eksèdramon -
Sinàva – Rozza gonnella/synaphè - cucitura di vari che ha passato ogni limite
pezzi Strampallàri – Diventare stravagante/pàllō - oscillare
Sintòmu – Accidente da malattia/sỳmptōma - accidente Stranghiàri – Nel gioco della trottola, l’andar fuori
Siràpica – Zanzara/syriptō - fischiare della linea/strangeùomai - aprirsi la via attraverso
Sirìa – Tufo/ksērōs - asciutto Strangugghiùni – Tonsillite del cavallo/strangalàō -
Slippàri – Togliere il muschio; vedi Lìppu strozzare
Smàccu – Strage/màkhē - combattimento Straticòtu – Governatore/strategòs - comandante
Smàfara – Sproposito nel parlare; vedi Màfara Stràticu – vedi Sàtrapu
Smafaràri – Levare il tappo; vedi Màfara Stròcchiuli – vedi Strùcciuli
Smafarùsu – Che dice bugie o spropositi; vedi Màfara Strùppu – Fetore/rhùpos - sudiciume, puzzo
Smargiazzàri – Fare lo smargiasso/smaragìzō - Strùcciu – Talea/trùkhos - pezzo
rumoreggiare Strùcciuli – Bazzecole; vedi Strùcciu
Sminnàre - vedi Sbinnàre Struffàri – Sbarbare le piante; vedi Tròffa

18
Strùmma – Scopa/rhùmma - mezzo utile a togliere il Trìscia – Cespo d’alga marina/thrìkhs - chioma,
sudiciume criniera
Strummàgghiu – Massa di cose confuse/tròkhmalos - Trisilliàri – Trillare/trìzō – pigolare
macerie Trìta – Terza muta del baco da seta/trìtos - terzo
Strùmmula – Trottola/stròmbos - trottola Trìvulu – Molestia/trìbolos - cespuglio spinoso
Strummuliàri – Ruzzolare/strombòō - muovere in giro Trìzza – Treccia/trìkha - in tre parti
Strunàri – Lesionarsi/rhònnumai - essere forte Trizzòla – Specie di Anitra/trokhìlos
Succàru – Fune per martoriare gli imputati. Tormento/ Tròccula – Battola/trokylia
sōkàrion - fune Tròffa – Cespo/trophìa - nutrimento, foraggio
Surriàtu – Enormemente grande/sōreutòs - accumulato Tròliu – Traditore/thrulèō - divulgare
Surròtu – Bietta/surrheutòs - unito saldamente Trucchïàri – Far baldoria, ruzzare/trokàō – correre
Trucculiàri – Dimenare, agitare; vedi Tròccula
Taànu – Tegame; vedi Tiànu Trucculùni – Uomo dappoco; vedi Tròccula
Tabbarànu – Moggio, pauroso/terbaleos Truffìtu – Luogo pieno di cespugli; vedi Tròffa
Tacchiàri - Correre/takiùs - andar veloce Truffùtu – Ben accestito; vedi Tròffa
Taddarìta – Pipistrello/nycterida Trummiàri – Avere rapporti carnali; vedi Intummàri
Tàddu – Gambo del broccolo/thallos Trùpa – Fagotto di robe, cespo/touloùpa - gomitolo
Tafariàri – Percuotere/kata phorèō - dare colpi Truppèddu – Ramificazione di strade, canali/tropē -
Talacàni – Fiocco/làkhnos - lana, ciocca volta, ritorno, rivolgimento
Tancìnu – Scaldino/tàgēnon - padella Tùbba – Portamento altero/thùphos - boria
Tantaratà – Scopa/katharōtà - cose pulite Tucchèttu – Siazzo/tuktòn - cosa preparata
Tapìnu – Miserabile/tapeinòs - umile, basso Tùffiti – Rumore della percossa/ tỳpto - percuotere
Tappinàra - Donna di poco conto/tapeinòs - umile Tùffu – Impasto di cocci e calce battuto per
Taràlla – Dolciume di farina intrisa con uovo, zucchero pavimentazioni; vedi Tùffiti
ed altro/tà larà - le cose gustose Tùma – Cacio fresco/tùreuma - cacio
Tarchialòra [stàri a la] – Prendere il sole Tumàri – Cadere giù/ptōma - caduta
d’inverno/tàrikhos - cosa disseccata Tumàzzu – Formaggio; vedi Tuma
Tarùsu – Cestino per pescare anguille/tarsòs - graticcio Tumèdda – Intreccio di vecchie filacce per fasciare
Taùggia – Orciuolo/tà aggeîa - i piccoli vasi cavi d’ormeggio /tomàrion - pezzo tagliato di qualcosa
Tiànu – Tegame/tēgànion - tegame Tumilài – Con negligenza; vedi Attumilài
Timògna – Massa di covoni, bica/tēmōnìa - cumulo Tùmma – vedi Tùma
Tìmpa – Poggetto, balza, rupe/tỳmpa - tumulo, poggio Tumminìa – Grano che si semina in aprile/dimenìo -
Timpagnàri – Fornire di fondi le botti; vedi Timpàgnu grano che matura in due mesi
Timpagnòlu – Parete divisoria; vedi Timpàgnu Tungànu – Babbeo/tunkhànō - avere a sorte
Timpàgnu – Fondo della botte. Muro che chiude il Tùni – Tu/tùnē - tu
vano d’una finestra o d’una porta/tỳmpanon - tondino Tunizzàri – Corraborare/tonìzō- accentuare
di legno Tupìnu – Meschino; vedi Tapìnu
Timpùni – Collinetta. Zolla; vedi Tìmpa Tuppàta – Chiara d’uovo battuto; vedi Tùffiti
Timùgna – vedi Timògna Tuppuliàri – Bussare/tuptò - battere, colpire
Tìppiti – Suona della percossa/tỳptō - battere Tuppuliùni – Colpo dato per bussare; vedi Tuppuliàri
Tìrri Tìrri – Presto/dieròs - agile Tùppi Tùppi – Il suono provocato dal bussare con la
Tòddaru – Bitorzolo/tulàrion - callo, nodo mano; vedi Tùffiti
Tòffu – Pezzo/trùphos - pezzo Tuppiàri – Bussare, picchiare; vedi Tùffiti
Tòllu – Trottola rotonda. Babbeo/thòlos - volta,
edificio rotondo Uài – Esclamazione di dolore/ouaì - ahia!
Tòmita – Mucchio/thōmòs - mucchio Uddìma – Ostinazione/oudamà - assolutamente no
Trabbissìnu – Parapetto, ringhiera/trapèzion - tavolino, Uddimùsu – Contrario/oudamòs - in nessun modo
banco di vendita Ùgnu – Unghia/ònuks
Tràcina – [pesce] Dragone marino/dràkaina - Dragone Unchiàri – Gonfiare/onkòō - gonfiare
femmina Uòmma – Sicuramente/oìomai - credo io
Trasèntula – vedi Casèntula Ùrza – vedi Vùrza
Trasùta – Modo insinuante/trasites - insolensa Usùla – Mezzo giogo/zeûgla - collare del bue
Travullàri – Spaventarsi/traulòs - che balbetta
Trianèdda – Sega grande/prìōn - sega Vàpulu – vedi Àpulu
Trìddu – Fregola, prurito/thrìzō - diventar caldo Varcòcu – vedi Pircòcu
Tripèri – vedi Trippèri Vastasarìa – Scortesia; vedi Vastàsu
Tripiànu – Dal viso butterato/trỳpios - bucherellato Vastasàta – Inciviltà; vedi Vastàsu
Trippèri – Tripode/trìpodos - tripode Vastasiàri – Fare l’incivile; vedi Vastàsu
Tripiòlu – Zappatura del terreno già arato per Vastàsu – Facchino/bastàzōn - facchino, portatore
prepararlo alla vigna /trìpolos - mescolato, arato Vattiàri – Battezzare/baptìzō
Trìpu – Ordine traversale di alberi/trìpous - tripode Vattuliàri – Tagliare canne per fare pali da
Tripùlu – Terra secca friabile, ruvida, per pulire vigna/pattaleùō - conficcare
cristalli e metalli/trìbō -sfregare Vavalàggiu – Lumaca/boubalàkion - piccolo bufalo

19
Vavazzarìa – Ciarla; vedi Vavazziàri Żàrricu – Neonato di ghiro, di topo, di coniglio/sàrakas
Vavazzèru – Ciarlone; vedi Vavazziàri - tarlo
Vavazziàri – Ciarlare/bàzō - chiacchierare, dire Żaùrdu – vedi Żagùrdu
Villittùni – Pollone/phyllàdos - fronda, ramo frondoso Żaùrru – vedi Żagùrdu
Virbèriu – Pensiero fisso/mèrmera - ansietà Zazzamìna – Scorpione; vedi Zalamìna
Virzòttu – Piccola borsa; vedi Vùrza Zicchètta – Vaso/teùkhos - vaso, botte
Visentèri – Dissenteria/dysenterìa Zicchiàri – Scegliere/zeteùō - cercare
Vìsina – Biscia, serpente/èkhidna - serpente Zidàra – Ramoscello secco dell’albero/kseràda -
Vòngulu – Tumore alla gola/gòngulon - cosa rotonda secchezza
Vòpa – [pesce]Boga/boòpis - dagli occhi bovini Zìddaru – vedi Żòddaru
Vovò – vedi Abbobbò Ziddirìca – Pipistrello/nykterìda
Vraccuòcu – vedi Pircòcu Ziffiàri – Rinzaffare un muro/sỳphar - pelle rugosa
Vùrza – Borsa, sporta; vedi Bùrza Ziffiàtu – Il rinzaffo del muro; vedi Ziffiàri
Vùsca – Pezzetto di legno, vedi Bùsca Żìlli – Chiacchiere/psèllon - ciò che si balbetta
Vrattiàri – Vibrare/bràttō - bollire Zillùsu - Calvo, glabro/psìlos - calvo
Vrùccu – Bruco/broûkhos Zimbàrru – Capraio/khimaìreios - attinente alle capre
Vrùsca – vedi Vùsca Zimbògghiu – Sterco di pollo/tzìmpla - cispa
Vùrza – Borsa/bỳrsa - pelle, otre di pelle Zìmma – Tumore/zỳmōma - gonfiore
Zìmmaru – Becco, caprone/khìmaros - caprone
Żaagnàti – Rimproveri, busse/diaganaktèō - adirarsi Żìmmiru – vedi Żìmmaru
molto Żinèrcu – Spilorcio/synèrykòs - che tira, contrae
Żaàgni – vedi Żaagnàti Żinircarìa – Tircheria; vedi Żinèrcu
Żabbarùni – Stupidone/zabòs - sciocco Żinìrcu – vedi Żinèrcu
Zaccuràfa – vedi Saccuràfa Żinniàri – Bighellonare/ksenòomai - andare in un paese
Zafràta – Lucertola/sauràda straniero
Zafròcu – Lucertolone, ramarro/sauròtēs - simile alla Żìnnu – Zinzino/thynnòs - piccolo,scarso
lucertola Zirànnuli – Stracci/tsàntsalon - cencio
Żalamìna – Lucertola/samiamìdion - geco Zirgùni – Cesti di vimini; vedi Zàrganu
Żammatiàri – Guazzare/zumōtarìa - madia Zìta – Fidanzata; vedi Zìto
Żammatò – Guazzabuglio; vedi Żammatiàri Żitàggiu – Sposalizio, nozze; vedi Żìto
Żàmmatu – Poltiglia/zumōtatos - l’impastare Żìto – Fidanzato/thetòs - collocato
Żampagghiùni – Zanzara/diapagnùn - piantare, Zòddaru – Sterco che rimane attaccato alla lana delle
conficcare pecore/tholeròn - cosa sudicia, melmosa
Żampalèu – vedi Vampagghiùni Zòdira – Laburno fetido/azògyros
Żamparrùni – Nodo del tronco, nocchio/zamperes - che Zòo - Grido usato per governare le bestie/zoon -
trafora animale
Żànca – Gamba storta/zànglē - falcetto ricurvo Zuddariàri – Inzaccherare; vedi Żòddaru
Zappagghiunèra – Zanzariera; vedi Żampagghiùni Zuddarùsu – Pieno di zacchere; vedi Zòddaru
Żarganiàri – Conservare, custodire; vedi Zàrganu Żùrgu – Cesta con coperchio per il pane/zòrgos -
Żàrganu – Serbatoio d’olive/sargànē - canestro gabbia
Żarrabbùitu – Zappatore. Zoticone/tsalaboutō -
impantanarsi

- I Punici (o Cartaginesi) erano gli stessi Fenici che avevano collocato le loro colonie nella parte
settentrionale dell’Africa e che gestivano un forte predominio economico in tutto il mediterraneo
occidentale tanto da riuscire a diventare una potenza tale da venire a patti con i Romani. I loro
rapporti erano improntati per una pacifica divisione delle aree di controllo commerciali e militari: la
parte continentale della penisola italica restava sotto il dominio dei Romani mentre l'insulare
permaneva a loro. Col tempo i Romani sentirono molto limitato il loro potere nel basso
mediterraneo tanto che, alla prima occasione, non hanno esitato a liberarsi dei loro rivali e, dopo
alterne vicende e tre guerre in 115 anni, finirono con la distruzione della città di Cartagine e con
l’occupazione dei loro territori che andarono a costituire la nuova provincia d’Africa.

- I Romani (254 A.C. – 410 D.C.) portarono con loro molta organizzazione amministrativa e non ci
risulta che abbiano fatto alcuna differenza giuridica tra i vari gruppi etnici esistenti nell’Isola, tanto
che tutti gli abitanti ricevettero l’appellativo di Siculi o Sicilienses.

20
Nonostante la presenza dei Romani la lingua più importante restava quella Greca, erano greci i
nomi dei siciliani mensionati dallo stesso Cicerone e nelle sue “verrine” e, spiegando il calendario
greco ancora in uso nell’isola, nel descrivere le feste in uso segnalava che le più importanti erano
ancora quelle greche; da non dimenticare che anche il nostro storico Diodoro Siculo nel I° sec. A.C.
scriveva in greco.
I Romani portarono con loro anche molti mercenari italici e ispanici per non parlare delle centinaia
di migliaia di schiavi che furono applicati nell’agricoltura e nella pastorizia, non si può escludere
un'incidenza linguistica sul tessuto sociale da parte di questi ultimi se non altro per il loro alto
numero rispetto alla popolazione esistente. Comunque non tramontarono nè la civiltà nè la lingua
greca che si erano fortemente radicate nell’isola, ma nemmeno questa volta si poteva restare
indifferenti al modo di esprimersi e di comunicare dei nuovi amministratori. Infatti, poco per volta, i
Romani riuscirono ad imporre il loro modo di vivere e la loro lingua, così il popolo parlò tre lingue:
il Siciliano, il Greco ad est e il Latino ad ovest.
I Romani però tentarono in tutti i modi di emarginare il Greco come lingua colta per fare spazio al
Latino, ci riuscirono anche perché i letterati siciliani che avevano trovato casa negli ambienti alto
locati dell'Impero, per accaparrarsi i favori e gli encomi dei loro nuovi amici iniziarono ad usare la
lingua Latina nelle loro opere abbandonando il Greco ormai "fuori moda".
Con l'avvento del Cristianesimo, il Latino si consolidò e divenne la lingua colta della Sicilia anche
se stentò a penetrare negli angoli più remoti dell'entroterra dove convisse per lungo tempo ancora
con il Greco.

VOCABOLI
Abbabbìri – Istupidire/babire - vantarsi Accuràri – Badare/accurare - porre cura
Abbacàri – Liberarsi/vacare - essere libero Accussì – In questo modo/eccum sic - ecco così
Abbantìcu – Da tanto tempo/ab antiquo - Accutturàri – Cuocere lentamente/coctum - cotto
all'antichità Acèddu – Uccello, pene/avicellus - uccellino
Abbarruìri – Sbigottirsi/abhorrere - provare orrore Aciddìttu – Rubinetto; vedi Acèddu
Abbauttìri – Sbigottire, vedi Bauttìri Acièddu – Uccello; vedi Acèddu
Abbènniri – Raggiungere/ad venire - arrivare Acquazzìna – Rugiada/aquatio - pioggia
Abbèrsu – Con verso, con modo/adversus - verso Àcula – Aquila/aquila
Abbèstra – Separatamente/ab extra - dal di fuori Addèsi – Poco per volta/adhaese - con esitazione
Abbiggiàru – Ladro di bestiame/abigearius Addicàri – Svenire, morire/dicatur - consacrato
Abbintàri – Assaltare/adventare - avventare Addimuràri - Indugiare, tardare/demorari - ritardare
Abbirsàri – Rassettare/versus - prendere il verso Addisiccàri – Prosciugarsi/adsiccare - asciugare
Abbrìsciri – Albeggiare/albescere - albeggiare Addivinàri – Indovinare/divinare - indovinare
Abbruscàri – Bruciacchiare, tostare/brusicare Addàri – Far da padrone; vedi Gaddàri
Abbuccùni – Bocconi/bucca Addàuru – Alloro/laurus - alloro
Abbudàri – Ristoppare/buda - pianta erbacea palustre Addèvu – Lattante/allevare - tirar su
Abbulùni – A ufo/volo - a volontà Addiàri – Far da padrone; vedi Gàddàri
Accà – Per di qua![gridato alle bestie]/hac - per di quà Addicàri – Allettare/allectare
Accamadòra – Proprio ora/hac eadem hora - adesso Addiddì – Andare a spasso/ad illic - verso lì
Accamòra – Proprio adesso; vedi Accamadora Addìtta – In piedi, eretta/adrectum - cosa drizzata
Accapàri – Cattivarsi/capere - accattivarsi Àddu – Gallo, re del pollaio vedi Gàddu
Accarpàri – Ammalarsi/carpere - essere attaccato Addummìsciri – Addormentare; vedi Addurmìsciri
Acchiaccàri – Legare con cappio, vedi Chiàccu Adduttàri – Lottare/alluctari - lottare contro
Acchianàri – Portare al piano, alzare, salire/planus Adduàri – Dare in affitto/allocare - affittare
Acchiancàri – Stramazzare/plancus Addubbulàri – Raddoppiare/duplare
Acchièttu – Asola, occhiello/oculus - occhio Adduciàri – Provare forti dolori/dolere - provar dolore
Accivìri – Provvedersi/accire - far venir fuori Addummìsciri – Addormentare/abdormiscere -
Accucchiàri – Accoppiare/copulare - congiungere addormentare
Accuddì – In quel modo/eccum illic Addùnca – Dunque/tunc - allora
Accummigghiàri – Coprire; vedi Cummigghiàri Adènzia – Udienza/audentia - attenzione, ascolto
Accuppàri – Rivoltare/cupa - botte Adirguìri – Alzarsi/erigere - mettere in piedi
Accuppunàri – Coprire; vedi Cuppunàri Aduràri – Indugiare/durare - tollerare

21
Adurbàri – Inurbarsi/ad urbem - verso la città Arrapacchiàri – Butterare; vedi Rapàchiu
Affucàri – Strozzare/offocare - soffocare Arrapùni – Con ingordigia/raponem - rapitore
Agghialòru – Orzaiuolo/hordeolus - orzaiuolo Arrè – Di nuovo; vedi Arrèri
Àgghiaru – Acero/acer - acero Arrèri – Indietro, di nuovo/ad retro - a dietro
Agghiàstru – Olivo selvatico/oleastrum Arricriàri – Confortare/recreare - ristorare
Agghiattàri – Vantarsi/iactare Arriddùciri – Ridurre/reducere - ridurre in una certa
Agghiòtta – Zuppa da mangiare/iutta - intingolo forma
Agghiummuniàri – Avvolgere; vedi Ammugghiuliàri Arrìiri – Favorire/arridere - essere favorevole
Agghiùttiri – Inghiottire; vedi Nġhiùttiri Arricintàri - pulire; vedi Ricintàri
Àggia – Gabbia; vedi Gàggia Arrimiggiàri – Mettere in ordine/remigium - ordine di
Àghiru – Agro/acrus - acre remi
Antùra – Poco tempo fa/ante horam Arriminàri – Agitare, mescolare/minare - spingere
Aìna – Avena/auena - avena innanzi
Allambirsàri – Rovesciare/inversare - rivoltare Arrimiscàri – Rimestare/remiscere
Allariàri – Rallegrare/alacria - cose piene di brio Arrimuddàri – Ammollire/remollire
Allascàri – Allentarsi/laxare - allentare Arrimunnàri – Potare/remundare - pulire
Allaschìri – Allentarsi; vedi Allascàri Arripuddìre – Intristire/repullescere
Allazzàri – Allacciare; vedi Làzzu Arriquasàri – Rincalzare/recalceare - calzare di nuovo
Alliàri – Allegare/alligare - legare Arrisèriri – Sedimentare/residere - restare
Allitticàri – Sdraiarsi, svenire/lectica - lettiga Arrittàri – Raddizzare, eccitarsi/arrectare - drizzare
Allivàri – Liberare/levare - liberare Arriulàri – Regolare/regulari - formare secondo le
Alluccàri – Abbagliare/allucere - brillare regole
Ammiscàri – Contagiare, mescolare, accusare/miscere - Arrivigghiàri – Svegliare/vigilare - essere sveglio
associare Arrivìsciri – Rivivere, rinascere/reviviscere - rivivere
Ammuddiscàri – Avvizzire/mollescere - ammollirsi Arrivùgghiri – Ribollire/rebullire
Ammugghiàri – Avvolgere, intingere/involviare Arrufuliàri – Vortice di venti; vedi Rufuliàri
Ammugghiuliàri – Avvolgere alla meno peggio/ Arruiàri – Tirare/eruere - trarre fuori
involvolus - piccolo verme che si avvolge in se stessso Arruncàri – Potare/eruncare - roncare
Ammurcàri – Stupire/murcus - fiacco, poltrone Arrutàri – Arrotondare/rotare - arrotondare
Ammursàri – Far colazione/admorsus - morsicatura Arùca – Ruca/eruca
Ammusciulàri – Imbussolare/buxula - scatoletta Arvanètta – Vaso largo e poco fondo/alveum -
Ammuttàti – Spingere/admovere - spostare vaschetta
Ancinàgghia – Inguine/Inguinalia Àrvanu – Specie di pioppo/albarus
Àngia – Ambascia, angoscia/angere - soffocare Arvùzzi – Asfodelo/albucius
Annarcàri – Inarcare/arcuare - piegare ad arco Ascèmpru – Esempio/exemolum
Ànnitu – Ingresso/ànditus - accesso Ascìdda – Ascell/axilla
Annigricàri – Annerire/nigricare Asdrivigghiàri – Svegliare/exrevigilare
Anniminàri – Indovinare/divinare Assagghiàri – Spaventarsi/salio - palpitare
Anninnuliàri – Cantare nenie/naeniare - cantar nenie Assagurrùtu – Oppresso/saburratus - zavorrato
Annìntra – Addentro/intra - dentro Assàiu – Prova/exagium - pestura
Anniscàri – Adescare/inescare - adescare Assicchïàri – Essere afflitto/adsiccare - asciugare
Annivìsciri – Rivivere; vedi Arrivìscriri Assicutàri – Inseguire, allontanare/secutare
Annurvàri – Accecare/inorbare Assiddìiri – Scegliere/exeligere
Antùra – Poco fa/ante horam - un'ora fa Assimigghiàri – Rassomigliare/similiare
Appattàri – Pareggiare, adattare/pangere Assinnàri – Assegnare/adsignare
Appicciàri – Accendere/adpiceare - appeciare Assintinàri – Puzzare/sentinare - vuotare la sentina
Appiccicùgghia – Fuscello/apicula - sottigliezza Assipalàri – Chiudere con siepe/sipala
Appidamèntu – Fondazione di casa/pedamentum Assògghiri – Sciogliere/absolvere - sciogliere
Appinnicàri – Appendere/pendicare - penzolare Assubbagghiàri – Tosare/subvellere
Appinnuliàri – Penzolare/pendulus - pendente Assugghiàri – Aizzare/absolvere - sciogliere [i cani]
Appinnulùni – Che pende/pendulus - pendente Assulacchiàri – Esporre al sole/solicari
Appèricari – Riuscire ad appendere; vedi Appinnicàri Assulàri – Appianare, distruggere/assolare - radere al
Appittùtu – Impettorito/pectorosus suolo
Appiuncàri – Esser cagionevole/iunceus - magro Assummàri1 – Sommare/summare - portare al culmine
Appizzàri – Appendere, perdere/appensare Assummàri2 – Venir su/summari - portarsi
Appodìri – Maturare, fermentare/putere - imputridire Assuppàri – Inzuppare, bagnare/suppa
Appuddàri – Incurvarsi/pullare - covare Àstracu – Terrazzo solerato/ostracum - pavimento di
Appuzzàri – Immergere/adputeare terracotta
Arbìsciri – Albeggiare/albescere Astùra – A quest’ora/ad istam horam
Ardìcula – Ortica/urtica Astutàri – Spegnere il fuoco/extutare – difendere il
Arìcchia – Orecchio/auricla fuoco coprendolo
Armìgghia – Veste femminile/armilla Àtru – Altro; vedi Àutru
Arpàgghiu – Rampone/arpagulum Attigghiàri – Solleticare/attillare

22
Attitàri – Rogare/actitare - trattare spesso Bòira – Vento del nord/Borea
Attrantàri – Tendere/attrahentem Bommàci – Bambagia; vedi Bammàci
Aucèddu – Uccello; vedi Acèddu Bomprùdi – Giovamento/bonum prodes - giova bene
Àutru – Altro/alterum Bonamànu – Regalìa/bona manu - con mano buona
Avà – Suvvia!/ah! vade Bònu – Buono/bonus - buono
Avaràri – Vacillare/varare - curvare Borìssa – Lunaria [pianta]/botrys - artemisia
Avirnàri – Sfringuellare/vernare - essere in primavera Bràscu – Cavolo/brassica
Avirsèriu – Diavolo/adversarius - avversario Brattarìa – Verbasco/blattaria
Àvutru – Altro; vedi Àutru Bràttu – Sorta di scarafaggio/blatta
Avvintàri – Assaltare; vedi Abbintàri Brigghiàri – Scherzare, da Brìgghiu
Brìgghiu – Brio/ebrius - ubriaco
Bàbbu – Babbeo/babulus - sciocco Brìnnulu – Frammento/frendere - rompere
Bacàna – Prostituta/bacanal Brìnzi – Tegola piana per coperture/imbricem
Bàcara1 – Vaso di terracotta/bacarium - vaso da vino Brìsca – Favo del miele/brisca
Bàcara2 – Membro virile/baculum - bastone Briscùsu – [formaggio] Pieno di buchi; vedi Brìsca
Bacarèdda – Vasetto, vedi Bàcara1 Brìtta – Bietola/bletum
Bacaziàri – Spassarsela/vacazio - disimpegno, ozio Brògna – Broncio, naso grosso/brunchus
Baciùllu – Sciocco/baceolus - imbecille Bruccèdda – Tridente/furcilla - piccola forca
Badagghiàri – Sbadigliare; vedi Badàgghiu Bruccètta – Forchetta, vedi Buccètta
Badàgghiu – Sbadiglio/bataclare Brùccula – Fibbia; vedi Bùccula
Bàffa [cucùzza]- Grossa [zucca]/bafer - grosso Brucculùni – Grosso bernoccolo/verrucula - piccola
Bagghiòlu - Bugliolo/baiula - recipiente da trasporto escrescenza
Baiètta – Sorta di panno nero/badius - color rondine Bruscàri – Bruciacchiare; vedi Abbruscàri
Baìna – Cornice di finestra/bagina - involucro Bruvicàri – Seppellire, vedi Vurricàri
Balagùsta – Fiore di melograno/balaustium - fiore di Bruvucàri – Seppellire; vedi Vurricàri
melograno Buccàgghiu – Boccaglio; vedi Vuccàgghiu
Balaùsta – Fiore di melograno; vedi Balagusta Buccètta – Forchetta/furca
Bammàci – Bambagia/bammacem Bùccula – Fibbia/buccula - fibbia
Bànnu – Bando/bannum Bucculàru – Pappagorgia/buccula - sottogola
Baragghiàri – Sbadigliare, vedi Badagghiàri Bùdda – Foruncolo; vedi Mbùdda
Baràgghiu – Sbadiglio; vedi Badàgghiu Budùni – Stelo di spiga/buda - erba palustre
Barbaìnu – Lumaca grande/vavaginis Bùffa – Rospo/bufo - rana di grosso taglio
Barbìtta – Barbio [pesce]/barbus Buìna – Escremento di bue/bovina - cose bovine
Barbòtta – Barbatella/barba - piccoli rami Bulìu – Fervore/bullio
Bàrbuli – Radici/barbula - lanuggine delle piante Burcètta – Forchetta; vedi Buccètta
Baròzzu – Stupido/barosus - balordo, stupido Burdunàru – Mulattiere/burdonarius
Barraggèddu – Guardia campestre/baragildus - capo Burdùni – Mulo/burdonem
guardia Burèddu – Budello/botellus - salsiccia
Bàrrula – Malattia che produce vermi tra carne e Bùrgula – Chiazza nella pelle/burrula
pelle/varulus - pustola Bùrra – Burla/burrae - inezie
Bastunàca – Pastinaca; vedi Vastunàca Burrània – Borragine/borraginem
Basùsulu – Graziosetto/basiolum - degno di baci Burriàri – Beffare, scherzare, da Bùrra
Battàgghiu - Battaglio/bataculum Bùrza – Borsa/bursa
Battarìa – Frastuono/battuaria - strumenti per bettare Bùsciu – Bosso/buxus
Bauttìri – Sbigottire/pavitare - temere Busìu – Agitazione; vedi Bużżìo
Bażżachi – Testicoli/vas - testicoli Bùtu – Voto/votum
Beatìddu – Beato lui!/beatum illum Buvarìa –Stalla per buoi/bovaria - attinente ai buoi
Bèddu – Bello/bellus - bello Bużżìo – Spossatezza/pulsio - agitazione
Berbìna – Verbena/berbena Bużżu – Bolso/pulsus - agitato
Biddicàru – Pancione, da Biddìcu
Biddìcu – Ombellico/umbellicus Cacarèdda – Diarrea; vedi Cacàri
Bìculi Bàculi – Percosse/piculus baculus - picchio Cacàri – Cacare, aver paura/cacare
bastone Càcchiu – Pene/capulus - pene
Bìfara – Fico che fruttifica due volte/ficus bifera Càcculu – Padella/caucula - piccola coppa
Bilètti – Bietole/bletum - bietola Caçiuni – Cagione/occasionem - opportunità
Birriòla – Berrettina/pilleolum - sorta di berretto Cacùmi – Uomo di alto grado/cacumen - cima
Bisìcchiu – Disseccato/bis siccus - due volte secco Caddarèdda – Coccola del cipresso/gallula - gallozzola
Bìsitu – Lutto; vedi Vìsitu Càddu – Callo/callum
Bisitùsu – vedi Visitùsu Cadìvili – Caduco/cadivus - che cade da se
Bistentàri – Esitare/bis temptare - provare due volte Caèlla – Veste da camera/cella - piccola camera
Blandiàri – Allettare/blandiri - accarezzare Cafuddàri – Percuotere; vedi Fuddàri
Blandìzia – Gentilezza/blanditia - carezza Cagghiàri – Coagulare; vedi Quagghiàri
Bòddaru – Cocciola/bullula - bollicina Cagnòlu – Cucciolo/caniolus

23
Caièlla – Vestaglia; vedi Caèlla Capizzùni – Cabezzone; vedi Capìzza
Càiula – Vestaglia, vedi Caèlla Capòna – Sorta di ballo popolare/caupona - taverna
Callùni – Moccio/coagulum - quaglio Capparrìnu – [terreno] Arido e magro/capparis -
Calùnia – Scusa, pretesto/calumnia - inganno terreno buono a produrre solo capperi
Calùnnia – vedi Calùnia Cappàta – Coperta/Cappa - cappuccio, mantello
Calvària – Teschio/calvaria - cranio Capriàri1 – Far miscuglio/capriare far macerare
Camarrùni – Euforbia/cammaron Capriàri2 – Far capriole/caprea - capra selvatica
Camìddu – Cammello/camellus Càpu – Laccio/capulus - laccio
Camìsa – Grazioso, saporito/comis - piacevole Capufùscu – vedi Capifùscu
Camisàri – Mangiare/comisari - gozzovigliare Capuliàri – Tritare/capulare - tagliare
Cammaràri – Mangiar di grasso nei giorni di Capunàta – Pietanza tipica siciliana a base di verdure
astinenza/cammarare - inquinare cotte a pezzettoni; vedi Capuliàri
Cammòmu – vedi Camòmo Capusèdda – A cavalcioni/cabus sella - cavallo sedile
Camòmu – Amomo/amomum Capùta – Capacità, recipiente; vedi Càpiri
Camòra – vedi Accamadòra Caravigghiàru – Che vende a caro prezzo/caro viliarius
Càmpa – Bruco/campa – chi vende a caro prezzo merce scarsa
Campàri – Vivere, sostentarsi/campu - terra, campo Carcàra – Fornace di calce o gesso/calcaria - fornace di
Campiçiàno – Ladro di campagna/campensis - calce o gesso
campestre Càrcia – Càrice/caricem
Campìsi – Soldato armato d'arco/campensis - Cardèdda – Cicerbita/cardus - cardo
campestre Carìna – Colonna vertebrale/carina - guscio di noce
Cànavu – vedi Cànnamu Carnaçiùtu – Grasso, carnoso/carnatus - grasso
Cancariàri – Divorare le cose altrui; vedi Càncaru Carpìta – Coperta rustica di lana o di ritagli di
Cancariàta – Sgridata; vedi Càncaru stoffa/carpere - sfilacciare
Càncaru – Cancro/cancrum - granchio, cancro Carriàri – Trasportare su carro, portare/carrare - portare
Cancarùni – Brontolone; vedi Càncaru su carro
Cancèddu – Grossa cesta intrecciata in Carròzzu – Carro agricolo/carrum - carro
vimini/cancellus - grata, inferriata Carrubbèddu – Cinciallegra/parrus pendulus
Cancïàri – Dare Calci/calceare Carrùggiu – Torrentelo/corrugus - canale d'acqua
Cancièddu – vedi Cancèddu Carrùiu [di vanèdda]– Vicolo; vedi Carrùggiu
Canfùgghiu – Foruncolo; vedi Cravùnchiu Cartèdda – Grossa cesta di canne intrecciate/ cratella -
Canìgghia – Crusca/canicula - crusca del frumento graticcio, oggetto intrecciato
Canigghiòla – Forfora; vedi Canìgghia Cartulàru – Quaderno/cartula
Canina [tùssi] – Pertosse/canina [tussis] Carùsu – Bambino, ragazzo/carus - amabile, caro
Canìnu [pìlu] - [pelo] Canino/canus - capelli bianchi Càscia – Cassa/capsa - cassa, cesto, scrigno
Cànnabu – Canape/cannabum Casciarìzzu – Canteràno/capsarium - guardarobe
Cannaliàri – Bruciare/candere - infiammare Casciùni – Cassetto/vedi Càscia
Cànnamu – vedi Cànnabu Cassàta – Torta tipica ripiena di ricotta/caseata
Cannàra – Graticcio di canne/cannalia - oggetti fatti Càssu – Stanco/quassus - squassato
con le canne Cassulàri – Pressare/capsula - incassare
Cannarìni – Canna della gola/canalis - tubo Catinàzzu – Lucchetto/catenaceum - catenaccio
Cannaròzzu – Trachea; vedi Cannarìni Cattigghiàri – vedi Attigghiàri
Cannàta – Boccale di terracotta/cannata Cattìva – Vedova/captiva - prigioniera, schiava
Cànnava – Dispensa/canaba - baracca Càtu – Secchia/cadus - secchia, brocca
Cannavàzzu – Straccio; vedi Cànnabu Catùgghia – Donna volgare/catula - piccola cagna
Cannavìgnu – Di canape/cannabinus - di canape Càuci – Calce/calcem - calce
Cannavùsa – Seme di canape/cannabus - canave Caucìna – Calcina; vedi Càuci
Cannìci – Stelo d'ampelodesmo/cannicius - canna Caucìsi – Ceppo d'albero/calces - piedi dell'albero
Cannìstru – Cesta, canestro/canistrum Caudàra – Caldaia; vedi Quadàra
Cannìzzu – Graticcio/canniceus Càudu – Caldo/calidus - caldo
Cannòlu – Rocchio di canna, cannella delle fontane per Caulèddu – Cavoletto; vedi Càulu
lo sgorgo delle acque/Canneolus Caulicèddu – Cavoletto; vedi Càulu
Cansàri – Guardarsi dai pericoli/campsare - girare Càulu – Cavolo/caulis
Cansïàri – vedi Canzàri Càuru – Caldo; vedi Càudu
Capìcchiu – Capezzolo - capiclum Causòlu – Balzano/calceolus - piccola calzatura
Capiddàru – Color castano/capillaris - attinente ai Cavatèddi – Gnocchetti; vedi Cavàti
capelli castani tipici dell'etnia italica Cavàti – Gnocchi incavati/cavatus - vuoto
Capifùscu – Capinera/caput fuscum - capo nero Cavatùni – Cannellone, stupido; vedi Cavàti
Càpiri – Capiènza, capacità/ capere - contenere Cavìgghia – Caviglia, piuolo/clavicula - chiavetta
Capitìna – Sommità del fuso/Caput neo - capo filo Cavigghiùni – Cavicchio; vedi Cavìcchia
Capitìnia – vedi Capitìna Caviòlu – Buffone da circo/cavea - platea teatrale
Capìzza – Cavezza/capitium - cappa che scopre la testa Ccà – Qua!/hac - per qua
Capìzzu – Capezzale/capitium - estremità Ccàni – Qua!; vedi 'Ccà

24
Cchiù – Più/plus - più Cinnìri1 – Nitrire/hinnire
Cèrfidu – Ammuffito/helvidus - giallastro Cìnnìri2 – Setacciare; vedi Cèrniri
Cèrfitu – Ammuffito; vedi Cèrfidu Ciòrari – Odorare; vedi Sciauriàri
Cèrniri – Setacciare/cernere Cioriàri – Odorare; vedi Sciauriàri
Cèrru – Ciocca di capelli/cirrus - chioma, cresta Cìosa – Gelso [frutto]; vedi Cèusa
Cèrsa – Quercia/celsa [quercus] - alta quercia Cipùdda – Cipolla/cebulla - cipollina
Certitùdini – Certezza/certitudinem Ciràsa – Ciliegia/cerasum
Cerùssa – Biacca/cerussa - biacca Ciràsu – Ciliegio/cerasus
Cèusa – Gelso [frutto]; vedi Cèusu Circèdda – Orecchino/circellus - cerchietto
Cèusu – Gelso [albero]/Celsa [morus] - alto moro Circèddu – Cima della vite; vedi Circèdda
Chi – Che cosa/quid - che cosa, a chi Cirivèddu – Cervello/cerebellum
Chiàccu – Cappio/capulum Cirnìgghiu – Crivello/cerniculum
Chiàga – Piaga/plaga Cìrniri – Setacciare; vedi Cèrniri
Chiàna – Pianura, pianoro/plana Cirnitùra – Cernitura; vedi Cèrniri
Chiàngiri – Piangere/plangere Cìrpulu – Ciocca di capelli/cirrulus - ricciolo
Chianiàri – Piallare/planare - appianare Cirrùtu – Ricciuto/cirrutus
Chianòzzu – Pialla/planula - pialletto Cirvèri – Lince/cervarius[lupus] - [lupo] dei cervi
Chiantìmi – Pianticelle/planta - pollone, talea Çìsca – Cestello; vedi Sçìsca
Chiàttu – Piatto, sottile/plattus - piano Citàrra – Chitarra/chithara - cetra
Chiavàri – Fissare con chiodi/clavare - inchiodare Citrìgnu – Sodo/cedrinus
Chiavirùni – Palo/clava - bastone Cìtru – Cedro/cedrus
Chicàri – Piegare/plicare Çiuçèddu – Brodetto/iuscellum - brodetto
Chicchirìddu – Ritrosa, cresta; vedi Crìcchia Ciuciàri – Soffiare; vedi Sçiusciàri
Chìosu – Gelso nero [albero]; vedi Cèusu Ciuciùni – Imbroglione/cocionem - sensale
Chiòva – Pioggia/pluvia Çiùmi – Fiume; vedi Sçiùmi
Chiòviri – Piovere/pluere Çiumùra – Fiumara; vedi Çiùmi
Chirca – Tonsura; vedi Crìcchia Çiùnna – Fionda/fundula - fionda
Chìssu – Codesto/ecce ipsum - ecco proprio lo stesso Çiunnàri – Graffiare/exundare - travasare
Chìstu – Questo/ecce istum - ecco codesto Çiuràru – Fioraio; vedi Çiùri
Chiùiri – Chiudere; vedi Chiùriri Çiùri – Fiore/florem
Chiuppìri – Piovere; vedi Chiòviri Çiurìri – Fiorire/florere
Chiùriri – Chiudere/cludere Civètta – Donna lusingatrice/cevetes - osceni
Chiùsa – Luogo riservato a pascolo/clausa - recinto Cìvu – Seme dentro il nocciolo/cibus - ciò che nutre
Çiàccula – Fiaccola/facula - piccola torcia Cìvulu – Neonato; vedi Cìvu
Çiacculiàri – Andar a caccia di notte; vedi Çiàccula Clèsia – Chiesa/acclesia - chiesa
Ciafagghiùni – Cefaglioni/cephalonem Clièntulu – Bambino/clientulus - piccolo cliente
Ciafìsculi – Sonnolenza/fusculus - un pò scuro Codàra – Caldaia; vedi Quadàra
Çiàmma – Fiamma/flamma Còddu – Collo/collum
Ciànciri – Piangere; vedi Chiàngiri Cògghia1 – Spirale/cochlea - chiocciola
Ciàppula – Trappola/decipula -trappola Cògghia2 – Testicolo/coleus - testicolo
Çiaràri – Odorare/flagrare - olezzare Cogniùntura – Occasione; vedi Cugnuntùra
Çiariàri – Odorare; vedi Çiaràri Cognugàli – Coniugale/coniugalis
Ciarmunìu – Cicaleggio/charmonia - allegrezza Cognugàri – Coniugare/coniugare
Ciatàri – Fiatare; vedi Sçiatàri Cognùngiri – Congiungere/coniungere
Çiàtu – Fiato, respiro; vedi Sçiàtu Còliri – Giovare/colere - proteggere
Çiauriàri – Odorare; vedi Çiarari Colliàri – Legare/colligare - congiungere
Çiàuru – Odore, profumo; vedi Çiaràri Còmmitu – Comodo/commodus
Ciàvi – Chiave/clavis Còmmoda – Vaso da notte/commoda - comodità
Cicaluòru – Uomo sciocco/cicaronem - ragazzo Còmmuda – Vaso da notte; vedi Còmmoda
sguaiato Cònsulu – Cibarie portate nei lutti ai familiari del
Cicàri – Accecare/caecare defunto/consolari - consolare [chi rimane da solo]
Cicchitèdda – Occhiotto/cichila - tordo Cònza – L'acconciare; vedi Cunzàri
Cìcioli – Ciccioli/insiciolum - dadini di carne di maiale Cònzu – Acconciatùra/comptus - acconciatura
Cicirèddu – Pesce minuto/cica Còppu – Cartoccio/cuppa
Cicuràri – Addomesticare/cicurare Còriu - Cuoio/ corium
Ciddìttu – Rubinetto; vedi Acèddu Còrula – Collera/cholera
Ciènzu – Gelso [albero]; vedi Cèusu Còsca – Costola di foglie d'ortaggi/costa - costola
Cìfaru – Lucìfero/luciferum Còta – Porzione di terra/quota [pars] - parte
Cìna – Cesso/caena - lordura determinata
Cinàli – Grembiule/sinus Còzzuli – Conchiglia; vedi Còcciula
Cincìgghiu – Ornamento di cintura militare/cingillum Cràculi – Cose di poco conto/calculus - pietruzza
Cincìli – Gengive/gingiva Crafassàri – Fracassare; vedi Scafazzàri
Cìnniri – Cenere/cineris Crafazzàri – Fracassare; vedi Scafazzàri

25
Crài – Domani/cras Cuiràru – Cuoiaio/coriarius
Cràstu – Agnello castrato/castratus Cuitàri –Rasserenare/quietare
Crastùlli – Figurine mosse da giocolieri/transtrullum Cuitùtini – Quiete/quietudinem
Cravùnchiu – Foruncolo/carbunculus Cularìa – Bravata/culearia - cose grosse quanto un'otre
Crèsia – Chiesa; vedi Ecclèsia Cularìnu – Emorroidi; vedi Cùlu
Crèttu – Poco sano, debole/[de]crepitus - crepato Culiàri – Sculettare; vedi Cùlu
Cripàtu – Ernioso/crepere - fendersi Cullittìna – Ghigliottina; vedi Còllo
Cripàzza – Crepaccio/crepatio - fenditura Culòstra – Il primo latte dopo il parto/colostrum
Cripiàri – Piegare/plicare - piegare Culòvra – Colubro/colubra
Cripintàri – Crepare, fendersi/crepentem - che si fende Cùlu – Ano/culus
Criscènti – Lievito/crisciri - crescere Culùmma – Colomba/columba
Criscimògna – Crescita rapida ed abbondante/crescere Cummègnu – Accordo/convenio - io convengo
magna - crescere tanto Cummigghiàri – Coprire/convolviare - avvoltolare
Crìspa – Ricamo/crispa - cose arrichiate Cummògghiu – Coperta; vedi Cummigghiàri
Crìssi – Eclisse/eclipsis Cumpunènna – Ricatto/componenda - cose da
Crìsta – Cresta/crista accordare
Crìttu [èssiri] – [esser] Creduto/creditus Cùnchiri – Maturare/complere - completare
Crìvu – Setaccio, vaglio/cribum Cunculìna – Catino metallico/conchula - vasetto ovale
Cròcchiula – Conchiglia/cochlea - guscio di chiocciola a forma di conchiglia
Cròpa – Speciale legatura usata dai mulattieri per Cunfaffàri – Accordarsi/confari - intrattenersi
assicurare i barili al basto/cruppa - grossa corda Cunfànfari – vedi Cunfaffàri
Cruàcchiu – Cornacchia/graculus - cornacchia Cunfinfaràri – vedi Cunfaffàri
Cruvècchia – Piccolo canestro/corbecula - canestra Cùnnu – Genitale femminile, vulva/cunnus
Cruvèdda – vedi Cruvècchia Cunnùciri – Condurre/conducere
Cù1 – Con/cum Cunnuliàri – Avere rapporti sessuali; vedi Cùnnu
Cù2 – Chi/qui Cunnùttu – Canale, fogna/conductus
Cuagghiàri – Coagulare; vedi Quagghiàri Cunsèri – Cinghia per legare i buoi al giogo/cunserere
Cuaràra – Aria calda; vedi Quadara - attaccare, congiungere
Cuasètti – Calze; vedi Quasètti Cuntàri – Contare/computare - calcolare
Cùbbu – Cupo/cupus Cunzàri – Acconciare, accomodare/comptiare
Cùcchia – Coppia/copula - unione Cunzarìa – Conceria; vedi Cunzàri
Cucciddàtu – Pane o dolce natalizio a forma Cupàri – Nascondere/aucupari - cacciare gli uccelli
circolare/buccellatum - biscotto Cuppiàri – Lusingare/coapere - legare a sé
Cùccu – Cuculo/cuculus Cuppìnu – Mestolo/cuppa
Cuccumèddu – Vasetto di rame/cucumella - pentolino Cuppunàri – Coprire/ Cùppa
Cuciuniàri – Stringere amicizia/cocionari - fare il Cùra – Coda; vedi Cùda
sensale Curàtulu – Fattore, curatore/curatulus
Cucìvuli – Di facile cottura/coquibilis - che si può Cùrma – Cime, sommità/culmina
cuocere Curnàli – Corda usata per legar i buoi per le
Cucùcciu – Colmatura/cocutium - cappuccio corna/cornualis - attinente alle corna
Cùcula – Lisca del lino/cocula - legna minuta per Currìa – Cinghia di cuoio/corrigia - corregia
cucina Currivamèntu – Corrucciamento; vedi Currìvu
Cùcumu – Vaso di rame; vedi Cùncuma Currivàri – Indistettire; vedi Currìvu
Cucutrìgghiu – Coccodrillo/crocodilus Currìvu – Dispetto/corrivium
Cucùzza – Zucca/cucutia Currivùsu – Dispettoso; vedi Currìviu
Cùda – Coda/cauda - coda Currùgghiu – Cannella delle fontane/currugus - canale
Cuddàri – Sparire dalla vista; vedi Còddu di lavaggio
Cuddàru – Collare/collarium Cùrrula – Carrucola/corulis - attinente al carro
Cuddiàri – Spiare; vedi Còddu Curùsu – Diligente/curiosus - accurato
Cudèra – Cinghia della sella sotto coda; vedi Cùda Cuscùli – Quisquiglie/quisquiliae - cose i poco conto
Cudiàri – Muover la coda; vedi Cùda Cusirità – Curiosità/curiosus - accurato
Cufìnu – Cesto grande/cophinus Ccùssì – Così; vedi Accussì
Cuggèru – Cucchiaio/cochleare Custarìzzu – Tralcio nato dal fianco del
Cugghitùri – Rocchetto/collector ceppo/costalicius - del fianco
Cugghiùni – Testicolo/colionem Custurèri – Sarto/custurarius
Cuggiàndru – Coriandolo/coriandrum Cutìcchia – Ciottolino/cuticula - piccola pietra
Cugnàta – Scure/[ascia]cuneata - scure tonda Cuticchiùni – Grosso ciottolo; vedi Cutìcchia
Cugnicèddu – Barilotto/congius - misura per liquidi Cùtina – Cotenna/cutina
Cugnilàri – Congelare/congelare - congelare Cùtra – Coperta pesante/culcitra - materasso
Cùgnu – Cuneo/cuneus Cutrìgghia – Coperta/culcitula - piccolo materasso
Cugnùntu – Congiunto/coniunctus Cutturiàri – Importunare/coquere
Cugnuntùra – Occasione/coniungere - unire tramite un Cutturìu – Importunamente; vedi Cutturiàri
vincolo Cutturiùsu – Importuno; vedi Cuttuliàri

26
Cutuliàri – Abbacchiare; vedi Scutuliàri Fascèddu – Arnia/vascellum - picccolo vaso
Cutupìddi – Nulla di nulla/putillus - ragazzino Fasèllu – Pisello/faselus - fagiolo
Cuturbuliàri – Bastonare/contribulare - tormentare Fasòlu – Balzano/fasciolum - piccola fascia
Cuvirtàri – Coprire bene/coopertare Fastiddiàri – Infastidire/fastidiare - aver fastidio
Cuviàri – Insidiare/cubare - covare Fastìu – Fastidio/fastidium - disgusto
Cùviu – Astuto; vedi Cuviàri Fataciùmi – Incantesimo/fatationem - il segnare
Cùzzica – Crosta, cispa/cutica fatalmente
Cuzzùni –Mediatore/cocionem Fattòticu – Fa tutto/fac totum - fai tutto
Faùri – Favore/favorem
Dagàli – Cintura che si appende al collo per portare la Fàusu – Falso/falsus
spada/daca [spatha] - [spada] dei Daci Favalòru – Scroccone/fabulonem - menzognero
Dàia – Orsù/da, eia - dà, orsù Fàvu – Faggio/fagus
Dammìru – Davvero!/da mirum - orsù, meraviglioso Fàzzi [chi..] – Non avvenga che; vedi Nfàzzi
Danànti – Davanti/de in ante - di là in avanti Fazzòlu – Velo/fasciolum - piccola fascia
Dangaliàri – Spingere, muovere/angariare - requisire Fèdda – Fetta/ofella - pezzetto
per servizio di trasporto Fèlla – vedi Fèrla
Ddà – Là/illac - per là Fellàta – Salame affettato; vedi Fèdda
Ddadìntra – Là dentro/de intra - da dentro Fèra – Animale selvatico/fera - bestia selvaggia
Dèciri – Addirsi/decere Fèrla – Ferula/ferula
Dèda – Teda/taeda Fètu – Fetore, puzzo; vedi Fitùsu
Deiettàri – Avvilire/deicere - abbattere Fèzza – Feccia/faecem - feccia, residuo
Delatùra – Trasporto/latura Fiàscula – Favilla/facula
Deprezziàri – Avvilire/depretiare - svilire Fiddàri – Affettare; vedi Fèdda
Difinzàri – Difendere/defensare Fiddècula – Folaga/fulicula
Diittàri – vedi Deiettàre Fidduliàri – Tagliuzzare; vedi Fèdda
Diiuntàri – Separare/deiungere - dividere Fidìzzia – Fede, fiducia/fiditia - fiducia
Dìlicu – Delicato/delicus - svezzato Filàci – Bandolo della matassa/filacia
Dipricàri – Duplicare/diplicare Filàgnu – Filare/filanenus - filare di viti
Discadìri – Decadere/dis cadere - cadere più volte Filicìcchia – Polipodio/filicicula - piccola felce
Discausàri – Scalzare/dis calceare Filìnia – Ragnatela/filum - filo, trama
Disçiurari – Logorarsi, sfigurarsi/defloreare - avvizzire Filòccu – Filaccia/floccus - fiocco, pelo
Dispisàri – Spendere/dispensare - distribuire Fìlsa – Foglio piegato in due/flexa - oggetti piegati
Dissapìtu – Insipido/dis sapidus - per niente saporito Finàita – Confine, limite/finalis - che concerne i limiti
Divacàri – Vuotare; vedi Sdivacàri Finiàri – Nitrire/hinnire - nitrire
Diviùu – Divisibile/dividuus Finnìcca – Un tantino/findere - fare a pezzi
Divinàli – Divino/divinalis - divino Firànti – Mercante da fiera/feriantem - che celebra la
Divìu – Deviamento/devium - ciò che è fuori strada festa
Dubbitiàri – Zoppicare/dubitare - esitare Firmàri – Chiudere a chiave/firmare - assicurare
Dubbulàri – Arare di nuovo un campo/duplare - Firnicìa – Preoccupazione/phrenèticus - preso da
raddoppiare delirio
Dùga – Doga/doga - misura per liquidi Firrinchìddu – Fanciullo vispo/fringillus - fringuello
Dùplu – Doppio/duplum Firrìzzu – Sgabello fatto con gambi di Fèrla; vedi Fèrla
Firrunìa – Malattia degli Ulivi/ferruginem
Eìa – Su via!/eia Fiscalèttu – Zufolo/fistula - flauto
Elàssu – Spazio [di tempo]/elapsus - andato via Fischìa – Mastello/fiscus - paniere, cassetta
Elettivàri – Scegliere/electivus - che indica scelta Fìscina – Fiocina/fuscina - tridente
Ènnaru – Genero/generum Fìssa1 – Vulva/fissa - fessura
Èo – Io/ego - io Fìssa2 – Stupido/fessus - fesso
Èrgu – Dunque/ergo Fissarìa – Cretinata, stupidaggine; vedi Fìssa2
Ernò – Signor no/here, no - signore no Fissiàri – Pavoneggiarsi, atteggiarsi; vedi Fìssa2
Ersì – Signor si/here, sic - signore si Fitàri – Depositare le uova/fetare - depositare le uova
Ervanètta – Vaso largo e basso; vedi Arvanètta Fitusarìa – Sudiceria, sconcezza; vedi Fitùsu
Esàlu – Riposo/exhalare - morire Fitùsu – Fetente/foetosus
Flàccu – Fiacco/flaccus - cascante
Fafaiàna – Baccello/faba baiana - fava di Baia Flandùgli – Filacce/filandus - che deve essere filato
Faurìri – Favorire/fauere Florètta – Orticello per fiori/floretta - giardini di fiori
Faìdda – Favilla/favilla Flusciàri – Sgorgare/fluxare
Fàmicia – La parte più stertta della scarpa/famicem - Flùsciu – Sgorgo d'acqua/fluxio - scorrimento
ammaccamento Fòddira – Irritazione cutanea causata da puntura
Fanfarìcchi – Un dolciume/farriculum - focaccina d'insetti/follicula - vescica
Fanùsu – Miglio/faenus - di fieno Fòra – Fuori - foras
Farginìsi – Fuliggine/fuliginis Forasìa – Dio non voglia/fora sia - lungi sia
Fascèdda – Fiscella/fiscella - piccola cesta Foràsticu – Forestiero/forasticus

27
Fòrficia – Forbice, cesoia/forficem Furtàri – Rubare/furere - rubare
Fòrti ca... – Dato che.../forte - per caso, dato che Furtilìzza – Fortezza/fortilicia
Fraàri – Rumoreggiare del mare/fragari - far rumore Furtùra – Gran freddo con temporale/fortuna -
Fraccàta – Gran quantità di botte/frangere - rompere temporale
Fràccu – Fiacco; vedi Flàccu Fùru – Frullino/furo – esser agitato
Fràcitu – Fradicio/fracidus Fùttiri – Fottere, imbrogliare, danneggiare /fotuere
Fraènti – Scogli/frangenti
Fragàri – vedi Fraàri Gàdda – Gallozza/galla - gallozza
Frascìli – Geloni/fragilis acquae - acque ghiacciate Gaddàri – Far da padrone/gallare - fare il gallo
Fratèddu – Cugino/fratellus - cuginetto materno Gaddariàri – Fare il galletto; vedi Gaddàri
Fràterna – Ammonizione amichevole/fraterna - cose tra Gaddiàri – Fare il galletto; vedi Gaddàri
fratelli Gàddu – Gallo/gallus
Fràti – Fratello/frater Gagàti – Pietra nera/gagates - pietra nera
Fratièddu – Cugino; vedi Fratèddu Gàggia – Gabbia/cavja - recinto per custodir animali
Fràtta – Sterpaglia/fracta - cose spezzate Gagnùni – Perdigiorno/ganeonem - donnaiuolo
Frattarìa – Fracasso/fractaria - martello del minatore Gàipa – Gabbiano/gavia
Fràtu – Fiato/flatus Gaiùlu – Rigogolo/galbulus - rigogolo
Fràulu – [legno] Fradicio/fragulus - che danneggia Gàmmaru – Gambero/gammarus
Frìca – Frègola; vedi Fricàri Garriàri – Scherzare/garrire - ciarlare
Fricàri – Fregare/fricari - strofinare Garrittùni – Ciarlone/garritorem - garrulo
Friccicàri – Invogliare; vedi Fricàri Gàstema – Imprecazione; vedi Gastimàri
Frìçina – Fiocina; vedi Fìscina Gàstima – Imprecazione; vedi Gastimàri
Frìggi – Effige/effigies Gastimàri – Bestemmiare/blastimare
Frigùgliu – Freddo rigido/frigusculum Gàvita – Secchia/gavata - vaso concavo per cibi
Friguliàri –Frizzare/frigere - cuocere a secco Gàviu – Piviere/gavia - gabbiano
Frìnza – Frangia/frimbria - frangia Gaviùni – Godimento/gaudium - gaudio
Frìsca – Favo del miele; vedi Brìsca Gènu – Genere/genus
Friscìna – Corba/fiscina - cestino Gèrbu – [frutto] Acerbo/acerbus - acerbo
Frisciòla – Braciola/fixeolum - piccola cosa Ghiàccu – Cappio; vedi Chiàccu
abbrustolita Ghiànġula – Malattia delle ghiandole/glandula -
Frisìlli – Sorta di biscotti napoletani/fresus - tonsilla
schiacciato Ghiànna – Ghianda/glandem
Frìttula – Residuo abbrustolito delle parti grasse del Ghiànnara – vedi Ghiànna
maiale/fricta - cose abbrustolite Ghiàra – Ghiaia/glarea
Fròscia – Frittata d'uova/fluxa - cose liquide Ghiòmmaru – Grumo, gomitolo/glomera
Fruciàri – Squacquerare/fluxare - scorrere d'un liquido Ghiòrnu – Giorno; vedi Iòrno
Fruciùni – Sgorgo d'acqua/fluxionem - flusso d'acqua Ghiòtta – Zuppa marinara; vedi Agghiòtta
Frùnda – Fronda/frondem Ghiòmmaro - Gomitolo, grumo/glomero, aggomitolare,
Frùnna – vedi Frùnda avvolgere
Fuddàri – Pigiare/fullare - follare Ghìri – Andare; vedi Ìri
Fuddunàta – Orma d'animale sul fango; vedi Fuddàri Ghìssu – Gesso; vedi Ìssu
Fudduniàri – Lasciare orme d'animali; vedi Fuddàri Giaiùlu – vedi Gàiulu
Fùiri – Fuggire/fugere Giallònġu – Lungaccione/iam longus - in verità lungo
Fuitìna – L'atto del fuggire; vedi Fùiri Giarìna – Terreno lungo i fiumi/glarinus - ghiaioso
Fuiùta – L'atto del fuggire; vedi Fùiri Gìbbu – Gobba/gibbus
Fumustèrra – Erba fumaria/fumus terrae - fumo di terra Ginàgghia – Inguine; vedi Anginàgghia
Fùncia – Broncio, muso, fungo/fungus - fungo, Gìnisi – Cenere di carbone/cinis
protuberanza Giògghiu – Loglio/lolium
Funciàta – Colpo dato sul muso; vedi Fùncia Gìstra – Cesta/cista
Funciatùna – Forte colpo dato sul muso; vedi Fùncia Giùbba – Grappolo/iuba - criniera, chioma
Funciùtu – Col muso molto sporgente; vedi Fùncia Giugàli – Quantità di gioie/iocalia - collane, gioie
Fùnnu – Fondo/fundus - fondo Gliòmmaru – vedi Ghiòmmaru
Funnùtu – Profondo; vedi Fùnnu Gnèfu – Buono a nulla/ignavus - inattivo
Funtìculu – Cauterio/funticulus - piccola fonte Gnègnu – Ingegno/ingenium
Furàmi – Animale Rapace/fur - ladro Gnignàli – Feto d’animali/cingere - generare
Furànu – Forestiero/foraneus - che sta fuori porta Gnìgnu – Ricciolo/cincinnus - ricciolo
Furdìcula – Ortica; vedi Ardìcula Gnìgnulu – Ricciolo; vedi Gnìgnu
Furficiàri – Tagliare i panni addosso/forficare - Gnissàri – Ingessare; vedi Ìssu
sforbiciare Gnittàri – Gettare/iniectare - gettar sopra
Furiàri – Eccitàre/furiare - render furioso Gnògnaru – Ignorante/ignarus
Furitànu – Forestiero/foris - fuori le porte della città Gnutticàri – Congiungere, ripiegare/ingiungere -
Furraìna – Miscuglio d'erbe per foraggio/forraginem congiungere
Furranìa – vedi Furraìna Gòttu – Bicchiere/guttus - ampolla

28
Gradìgghia – Graticola/craticula - graticola Inettìri – Dire sciocchezze/ineptire - esser folle
Grannìa – Boria, grandezza/grandia Ìnfra – Nel mezzo /infra - nella parte inferiore
Granniàri – Far cose da grandi/grandire - crescere Infrunìtu – Stolto/infrunitus
Grànnula – Ghiandola/glandula Infùrgiri – Rimpinzare/infulcire - mettere dentro
Gràsciu – Untume/crassus - grasso Inġrunnàri – Corrucciarsi/grunda - gronda
Gràsta – Vaso per fiori/gastra - vaso panciuto Innàru – Gennaio/ienuarius - gennaio
Gràvia – Arnese per tenere sospesi oggetti Intiniàri – Intarmarsi/tiniari - esser roso dalla tignola
pesanti/gravia - cose pesanti Intrìta – Mandorla sgusciata/intrita - cose tritate
Gricialìa – Cicaleggio/gliccire - gracidare Intrùgghiu – Intruglio/trulleum - bacinella
Griddiàri – Stridere/grillare - stridere del grillo Inturciuniàri – Torcere/torsionem - attorcigliamento
Grùnna – Broncio/grunnium - muso del maiale Invintèru – Bugiardo/inventorem - chi inventa
Gucciddàtu – vedi Cucciddàtu Iòcu – Giuoco/iocus - scherzo
Gunòcchiu – Ginocchio/gunoculum Iòrno – Giorno/diurnus - che si riferisce al giorno
Gurgiùni – Ghiozzo/gobionem Iràsciri – Adirarsi/irasci
Guttàna – Stillicidio/gutta - goccia Ìrcu – Becco/hircus
Gùttaru – Gozzo/guttur - gola, gozzo Ìrghiri – Elevare/ergere
Guttarùsu – Gozzoso; vedi Gùttaru Ìri – Andare/ire – andare
Guttiàri – Sgocciolare/guttare - gocciolare Ìritu – Dito; vedi Ìditu
Guttùmi – Travaglio interiore/guttum - vaso a collo Ìru – Ghiro/ghirus
stretto dal quale il liquido esce a goccia a goccia Irvùsu – Erboso/herbosus
Gùvitu – Gomito/cubitus - gomito Isbèrnia – Antica veste da donna; vedi Sbèrnia
Ìsca – Esca/esca
Iàcula – Aquila; vedi Àcula Ìssu – Gesso/gypsus
Iàddu – Gallo; vedi Gàddu Itàli – Ditale; vedi Ìditu
Iàggia – Gabbia; vedi gàggia Ìto – Dito; vedi Ìditu
Iazzàtu – Ghiacciato/glaciatus Ìtria – Lontra/lytra
Ìbbisu – Gesso; vedi Ìssu Ittari – Gettare/iectare
Iccàri – Gettare/iacere - gettare Iucalòru – Articolazione delle ossa/iugulum - clavicola
Ìddu – Lui, esso, quello/illum - quello Iuculànu – Festevole/ioculanus
Ìditu – Dito/digitus Iùnciri – Arrivare, congiungere/iungere - unire
Iècula – Aquila; vedi Àcula Iùncu – Giunco/iuncus
Ièddimu– Gemello; vedi Ièmmulu Iunìpero – Ginepro/iuniperus
Ièmmulu – Gemello/geminus Iùnta – Tanto quanto contengono due mani
Ièncu – Giovenco/iuvencus - torello congiunte/iuncta [manu] - a mano congiunte
Iènnaru – Genero; vedi Ènnaru Iùssu – Diritto/ius
Iènu – Altro/alieno Iùsu – Giù, sotto/iusum
Ièrmitu – Manipolo di spighe/mergitem
Ìllicu Ìllicu – Subito/illico - subito Labbenfattàtu – Debole/labefactare - far vacillare
Ìllu – Egli; vedi Ìddu Làmia – Nome di alcuni pesci dal brutto aspetto/lamia
Imbàttu – Ostacolo/impactum - cosa gettata contro - specie di vampiro
Imbutanàri – Intonacare muri/imbutare - impregnare Lancèdda1 – Brocca/lagoena - orciolo
Immurùtu – Gobbo/gibberosus - gobbo Làndru – Oleandro/lorandrum
Ìmmu – Gobba/gibus - gobba Lànna – Latta/lamina - lamina
Ìmmulu – Gemello; vedi Ièmmulu Lànnaru – Oleandro; vedi Làndru
Impiccicàri – Attaccare, salire; vedi Mpiccicàri Lanziàri – Ferire con la lancia/lancear
Impinatìri – Rattristarsi/paenitere - essere scontenti Lapàzzu – Romice/lapathum
Impiùru – Peggioramento/peiorare - peggiorare Lapitiàri – Lapidare/lapidare
Imprinàri – Ingravidare; vedi Prèna Làppiu – Appio [specie di melo]/melapium - melapera
Impuliciàri – Riempirsi di pulci/pulicare - generare Laqueàri – Angustiare/laqueare - irretire
pulci Largasìa – Generosità; vedi Làrigu
Ìna – Avena; vedi Aìna Làrigu – Largo/largus - largo, generoso
Inalbàri – Albeggiare/inalbere Larùnchiu – Rana/ranunculus
Inalbìsciri – Albeggiare/inalbescere Làscu – Rado, lento/laxus - largo, lento
Ìnca – Certo/inquam - dico, affermo Làssanu – Erisamo/lapsana
Incapizzàri – Accapezzare, iniziare/capitium - Lastimiàri – Dare fastidio/blastemare - bestemmiare
estremità, cappuccio Laùri – vedi Lavùri
Incapuzzàri – vedi Incapizzàri Làuru – Alloro/laurum - alloro
Incatriculàri – Avviluppare/craticula - graticcio Làusu – Onore, stima, soddisfazione/laus
Ìnchiri – Riempire/implere Lavìna – Torrente/lavina - frana
Incignàri – Indossare un abito per la prima Lavinàru – Torrente; vedi Lavìna
volta/encaeniare - inaugurare Lavùri – Il grano seminato ed ancora in erba/laborem -
Incucchiàri – Accoppiare; vedi Cùcchia fatica
Incùnia – Incudine/incudinem

29
Lazzòlu – Lacciuolo, laccio usato per catturare Mappìna – Tovagliolo, straccio/mappa - tovagliolo
uccelli/laqueolus Maritànna – Fanciulla da sposare/maritanda - donna da
Làzzu – Laccio/laqueus sposare
Lèccu [fari u] – Uscire tutta la lingua in senso di Marmarùca – Lumaca/maruca - lumaca
dispetto/equus - cavallo Marrùggiu – Manico della zappa/manubrium - manico
Lèpuri – Grazia, garbo/leporem Mascìdda – Mascella/maxilla
Lèsu – Leso/laesus - ferito Masciddàru – Guanciale; vedi Mascìdda
Lètta – Buona qualità/lecta - cose scelte Màtara – Vaso da notte/matula - pitale
Liàma – Legame/ligamen – legame Matràstra – Matrigna/matrastra
Liàri – Legare; vedi Alliàri Matricàla – Sclarea/matricalis [herba] - matricaria
Licinnàri – Logorarsi, sfilacciarsi/licinium - filacca Mattògghiu – Bastone/mateola - bastone
Ligàma – vedi Liàma Màttula – Bambagia/mattula - piccola stuoia di lana
Limàrra – Fango/limarius - utile a trattenere il fango Màuru – Magro/macrum
Limarrùsu – Fangoso; vedi Limàrra Màuta – Mota/maltha - sorta di bitume
Linġuiàri – Parlare con petulanza/linguarium – multa Mazzòla – Bacchette con cui suonare il
per chi aveva avuto la lingua troppo lunga tamburo/mateola - bastoncino
Lingualàca – Erba palustre/lingualaca - erba palustre Mbarracùsu – Rozzo, ignorante/barunculus - zotico
Linġùtu – Linguacciuto/linguatus - eloquente Mbèrsa [a la] – Al rovescio/inversum - all’inverso
Lìnnina – Lendine/ lendina Mbiciàri – Impegolare/impecare - impeciare
Linticciòlu – Piccolo dischetto metallico lucido usato Mbriàcula – Corbezzolo/ebriacus - ubriaco
come guarnizione di vestiti/lenticula - lenticchia Mbùdda – Foruncolo, vescica/bulla - bolla d’aria
Lintìnia – Lentiggine/lentiginem Mbusciuliàri – Imbussolare/buxula - scatoletta
Linùsa – Seme di lino/lineus - che viene dal lino Mbuttumàri – Inzuppare/imbuere - inzuppare
Lisciàndru – Smirnio/olus astrum – ortaggio nero Mbùtu – Imbuto/imbutum
Listìncu – Lentisco/lentiscus Mè – Mio/mea - mia
Litàri – Concimare/laetare - concimare Mèrgula – Merlo delle torri; vedi Mèrru
Lìtu – Lido/litus Mèrru – Merlo/merulus
Lìvaru – Libero/liberum Mèsa – Insidia/mesa - cose che stanno nel mezzo
Lìvira – Libbra/libra Mèu – Moi/meus
Lòccu – Babbeo, allocco/aluccus - barbagianni Midèmma – Pure; vedi Vidèmma
Lòrdu – Sporco/luridus - livido, pallido Mignànu – Giardino pensile/moenianum - muro,
Lù – Lo, il/illum - quello lì balcone
Lubbirtìna – Coltre mortuaria/libitina - divinità dei Milìdda – Specie di biscotto duro/melilla - piccola cosa
morti tutto miele
Lùpa – Meretrice/lupa - meretrice Miliùnca – Cosa molto gradita/melliniuncula –
Lupumannàru – Lupo mannaro/lupus hominarius dolcezza del miele
Lùsciu – Splendore, luce; vedi Lùstru Mìnchia – Pene/mencia
Lùstru – Luce, splendore/lustrum - luce Mìnna – Mammella/minna - mannella sciutta
Lùta – Sporcizia/luta - immondizie Minnàri – Emendare/emendare
Lùtra – Lontra/lutra Minnìtta – Vendetta/vindicta
Lùvaru – Luvaro/ruber - rosso Minnittiàri – Rovinare; vedi Minnìtta
Lùzzu – Luccio/lucius Mìnnula – Nome del pesce “ sparus maena”/maenula
Minòrtu – Ingiustizia, torto/minus ortus
Macabbùnnu – Delinquente, ubriacone/bacchabundus - Minùla – vedi Minnùla
che si abbandonava al furor di Bacco, crapulone Minzànu – vedi, Miżżànu
Màccu – Fave sgusciate cotte/maccus - ghiottone Minzìna – Metà porta o finestra/menzu - metà
Maciàri – Smagrire/macere Miòlu – Mozzo della ruota/modiolus - mozzo
Maffàta – Folata, zaffata/afflatus - soffio Mirguliàri – Guarnire di merli; vedi Mèrru
Magnùsu – Pomposo/magnus - grande Misalòru – Lavoratore a mese/mensualis - mensile
Maliabblàtu – Malacquisto/male ablatum - maltolto Miscitàri – Cercare con diligenza/mescitare -
Malucavàtu – Deforme/male ortus - malnato mescolare per bene
Màncu – Nemmeno/mancus - mutilato, privato Misciùni – Raccolto, messe/messionem - il mietere
Mancùsu – Mancino; vedi Màncu Mìttu [ìri a] – Andare a far pipì/ire mictum - andare a
Mandaròtu – Mandriano; vedi Mànnara orinare
Mandràcchiu – Luogo per ricoverare le bestie; vedi Mìula – Nibbio/milua - milvo femmina
Mànnara Miżżalòra – Barilotto/mezeloira - recipiente di una
Manìzza – Specie di guanto senza dita/manicia - certa misura
manicotto, guanto Miżżànu – Sensale/medianus - che sta nel mezzo
Mànnara – Màndra/mandra - branco, recinto Miżżìna – vedi Minzìna
Mànnira – vedi Mànnara Mmalirìgni – “Imprecazione”/male digni - indegni!
Mantaciàri – Ansimare; vedi Màntaciu Mmèmmaru – Membro/membrum
Màntaciu – Mantice/mantica - bisaccia Mmèssiri – Indietreggiare/invehere - andar contro
Mantìli – Tovagliolo/mantile Mmistìzzu – Bastardo/mixticus - di razza mista

30
Mmùrdiri – Bardare/burdus - bardotto, mulo Nascùtu – Camuso; vedi Nàsca
Mmùrsia – L’insieme di vasi di cucina/murrha - vasi di Ncancarìri – Incancrenire/cancerare - incancrenire
murra Ncanciddàri – Chiudere con cancello/cancellare -
Mòddu – Molle/mollis - molle, tenero munire di grata
Mogghiàri – Bagnare/molliare - ammorbidire Ncannamilàtu – Affusolato/canna melis - canna da
Mògghiu – Bagnato; vedi Mogghiàri zucchero
Mòta – Cadenza, nota musicale/[res] mota - [cosa] Ncannulàri – Inanellare i capelli/cannula - cannuccia
messa in moto Ncarcàri – Pressare/calcare - pigiare col piede
Mpaiàri – Aggiogare/pariare - far paio Ncarìri – Rincarare/carus - d’alto prezzo
Mpapagghiàtu – Imbacuccàto/palliatus - vestito di Nchiàstra – Imbroglio/emplastra - impiastri
mantello Ncincinnàri – Attillarsi/cincinnum - ricciolo
Mpàzzica – vedi Nfàzzi Ncircàri – Cerchiare/circare - fare il giro
Mpènniri – Appendere/pendere - lasciar pendere Ncirciddàri – Accerchiare; vedi Circèddu
Mpidicàri – Impastoiare/impedicare - prendere al Ncòstu – A lato/in costa - a fianco
laccio Ncripàri – Stizzire/increpare - rimproverare
Mpìnciri – Impigliarsi/impingere - sbattere contro Ncripatìvu – Stizzoso; vedi Ncripàri
Mpinnicàri – Appisolarsi; vedi Appinnicàri Ncripatùsu – Stizzoso; vedi Ncripàri
Mpinnuliàri – Appendere, pendere; vedi Pinnuliàri Ncrupàri – Legare in maglia; vedi Cròpa
Mpinnùtu – Appeso, vedo Mpènniri Ncucucciàri – Colmare; vedi Cucùcciu
Mpiricuddàri – Impigliarsi; vedi Piricùddu Ncuitàri – Disturbare/inquietare - turbare
Mpiricùddu – Intoppo; vedi Piricùddu Ncumitùsu – Che reca incomodo/incomodus - molesto
Mpirugghiàri – Impigliare; vedi Mpirùgghiu Ncummintàri – Unire/coagmentare - congiungere
Mpirùgghiu – Impaccio, impiglio/pedulia Ndaratùra – Imbiancatura di pareti/inauratura -
Mpistunàta – Terra battuta/pistare - battere indoratura
Mpïuràri – Peggiorare/peiorare Nècca – Niente/neque - non
Mpressàri – Avvicinare/pressare - premere, stringere Nèsciri – Uscire/exire - uscire
Mprinàri – Ingravidare/vedi Imprenàre Nèscitu – Esito/exitus - uscita
Mpùdda – Vescichetta; vedi Mbùdda Nèula – Nuvola/nebula - nebbia
Mùca – Muffa; vedi Mucàri Nafarragginàri – Raccogliere molto in un
Mucàri – Ammuffire/mucere - essere ammuffito mucchio/farraginen - miscuglio di semi
Mùccu – Mocco/muccus Nfàzza – vedi Nfàzzi
Muddàcchiu – Alquanto molle; vedi Mòddu Nfàzzi – Non avvenga che…/ne facias qua - non faccia
Muddìsa – Mollesca; vedi Mòddu [tu] che...
Muddiùsu – Pigro, lento/mollius Nficcatùra – Cavillo/infictum - cosa inventata
Muddùra – Mollezza/molliora - cose piuttosto molli Nfutàri – Incitare, aizzare/futare
Mudèru – Garbato/modus - misura, moderazione Nfùtu – Fitto/fultus
Mugghièri – Moglie/mulierem - donna maritata Nġagrìri – Inacidire; vedi Àghiru
Mulastrùni – Piccola pietra per affilare i ferri/mola - Ngègna – Macchina per fare la pasta; vedi Gnègnu
pietra per molare Ngràsciu – Sporcizia; vedi Gràsciu
Munciùni – Freccia/bultionem Nġhìdda – Ancella/ancilla
Munciuniàri – Stropicciare/manucium - guanto Nġhiùttiri – Inghiottire/glutire
Mùrga – Morchia/amurga Nglìssi – Eclisse/eclipsis - eclisse
Mùria – Acqua salata/muria - acqua salata Ngrasciàri – Insudiciare; vedi Gràscia
Mùrmuru – Mormorio/murmur Nġravattàri – Battezzare quachuno poco prima che
Mùrsia [fàri] – Far danno; vedi Mmùrsia morisse/in gravi actum [est] - in pericolo di morte [il
Mursiàmi – Stoviglie; vedi Mmùrsia battesimo] è stato compiuto
Murtacìnu – Languido/morticinus Nġrìspa – Crespa, grinza/crispa - crespe
Murtàru – Mortaio/mortarium - vaso per pestare Nġuttàri – Angosciare/guttus - vaso a collo stretto
Muscalòru – Attrezzo per fare vento/muscarium Nġuttumàri – Cadere in angoscia; vedi Guttùmi
Musiòni – Movimento/motionem Niàutri – Noialtri/nos alter - noialtri
Mussiàri – Borbottare tra i denti/mussitare - borbottare Nicchiù – Niente più/nil plus - niente più
Mùssu – Bocca, muso/mussum Nìcili – vedi Nìscili
Mustìa – [pesce] Mustella/mustela Nièmmula – Arcolaio/animula - piccolo vento
Mùtu – Imbuto; vedi Mbùtu Nìgghiu – Nibbio/nibulus
Muzzicàri – Mordere/morsicare - morsicchiare Nigricàri – Annerire/nigricare
Muzzicùni – Morso; vedi Muzzicàri Nìguru – Nero/nigrum
Mùzzu – Mozzato/mutilus - mutilo Nìuru – vedi Nìguru
Muzzùni – Mozzicone; vedi Muzzicàri Nìmiu – Minuzioso/nimius - che passa la misura
Nìmulu – Arcolaio; vedi Nièmmula
Nagùni – Rapa/napus Nìscili – Gracile/exilis - minuto, gracile
Naniàri – Rimpicciolire/nanus - nano Nìvuru – vedi Nìguru
Nàsca – Naso schiacciato o grosso/nasica Nizzòli – Nocciuole/nuceola - piccola noce
Naschiàri – Annusare; vedi Nàsca

31
Nnànta – Coppia di grappoli d’uva pendenti dallo Òrvu – vedi Òrbu
stesso tralcio/antae - i due stipiti
Nnìmma – Enigma/aenigma Pagghiàru – Pagliaio/palearium - pagliaio
Nnivinàgghia – Indovinello/divinalia - cose che Pàgu – vedi Pagùni
concernono Dio Pagùni – Pavone/pavo, pavonem - pavone
Nòlitu – Disturbo, cortesia/nolitum Palìcu – Stecchino, stuzzicadenti/paliculus - paletto
Nòzzu – Gli ossi delle olive dopo la spremitura nel Palùmmu – Colombo/palumbus - colombo
frantoio/nucleolus - nocciolo Pàmpana – vedi Pàmpina
Nòzzulu – vedi Nòzzu Pàmpina – Foglia/pampinus - fogliame della vite
Nsaiàri – Provarsi un abito/sagum - saio Panàru – Cesto/panarium - cesto per il pane
Nsànu – Indivisamente/sanus - intero Panìculu – Legume/paniculum - miglio
Nsimmuliàri – Accomunare; vedi Nzèmmula Pannarìzzu – Pateraccio/panaricium - pateraccio
Nsìnġa – Segno/signa - segnali Pannèdda – Coriandolo; lamina d’oro/pannus - striscia
Nsirinġàri – Penetrare/syringa - clistere Pantàci – Fiato grosso, diarrea/pantices - intestini
Nsirtàri – Colpire nel segno, indovinare/insertare - Pantìcia – Fianco; vedi Pantàci
introdurre Pàparu – Oca giovane/paparus
Nsitàri – Innestare; vedi Nsìtu Pappagghiùni – Farfalla/papilionis
Nsìtu – Innesto/insitum- innesto Pàpula – Vescica da scottatura o logorio/papula
Nsòlia – Sorta d’uva/ansoria - specie d’uva Papuliàri – Avvampare; vedi Pàpula
Ntà – In, dentro/intra - entro Papùri – Piroscafo/vaporem - esalazione
Ntàlmu – Palco, catafalco/thalamus - letto nuziale Pàra – Paia/paria - due cose pari, uguali
Ntantuliàri – Perder tempo/tantulum - un tantino Parànza – Uguaglianza; vedi Pàra
Ntàrmu – vedi Ntàlmu Parapàtta – Pari e patta/paria pacta - patti uguali
Ntimiàri – Esser roso dal tarlo/tiniare - essere roso Parìa – Piccola mandria/paria - un paio
Ntimpagnàri – vedi Tìmpanu Parìcchia – Paio; vedi Parìa
Ntinìri – Acerbo, al dente/in teneris - nella prima età Parmarìzzu – Lungo un palmo/palmaris - grande un
Ntintìri – Incattivire; vedi Tìntu palmo
Ntinturìri –Incattivire; vedi Tìntu Parmèntu – Luogo ove si pigiano le uve/paumentum
Ntìrima – Nel frattempo/interim - frattanto Parpagghiùni – Primi germogli/papilla - bocciolo
Ntramèddiu – Ostacolo/intermedium - cosa frapposta Parràstra – Matrigna; vedi Parràstru
Ntramìsa – Tramezzo/intromissa - oggetti interposti Parràstru – Patrigno; vedi Patràstru
Ntrìgghiu – Reticella/triclia - graticcio Parrìnu – Padrino. Prete/patrinus - padrino
Ntròbitu – Torbido/torbidus Partinzàta – Strada interpoderale/partientia [itinera] -
Ntustàri – Indurire/tostus - indurito vie che dividono in parti
Nuàutri – vedi Niàutri Pàru – Paio; vedi Pàra
Nuvàutri – vedi Niàutri Pasquèra – Pascolo/pascua - pascolo
Nuàvutri – vedi Niàutri Pàssula – Uva appassita/passa - secca, stesa a seccare
Nucipèrsicu – Cipresso/cyparissus - cipresso Passulùni – Fico secco; vedi Pàssula
Nùddu – Nessuno/nullus - nessuno Pastìdda – Nocciolo della carrubba/pastillus - pillola
Nunnàta – Pecciolini neonati/nunc nata - neonati Pastìgghia – Castagna sbucciata secca; vedi Pastìdda
Nutrìcàri – Nutrire; vedi Nutrìcu Pastùra – Pastoia/pastoria
Nutrìcu – Lattante/nutricus - che si fa nutrire Patafìa – Pataccone, grassone/epitaphium - epitaffio
Nuviddàru – Agnello giovane/novellus - nuovo Patràstru – Patrigno/patrastrum
Nvucculàri – Affibbiare; vedi Bùccula Petrafènnula – Dolce duro fatto di cedro, aromi e
Nzainàtu – Di color saggina/saginare - ingrassare miele/petra findere
Nzèmmula – Insieme/in simul Pàu – Pavone; vedi Pagùni
Nzìta1 – Setola/saeta Paùru – Sarago/pagrus - pagro
Nzìta2 – Pustola/situs - marcescenza, muffa Pavigghiùni – Tenda/papilionem - tenda, padiglione
Nzìta3 – Innesto; vedi Nsìtu Pedichiànu – Pianterreno/pedeplana - stanze a piano
Nzuvarùtu – Intorpidito; vedi Sùvaru terra
Pèiu – Peggio/peius
Occàso – Tramonto/occasus Pèlagu – Mare/pelagus - mare
Occhiàta – [pesce] Occhiata/oculata Pènnula – Pendagli di frutta/pendula - oggetti pendenti
Òffa – Lusinga/offa - boccone Pènula – Mantello/paenula
Oggellànnu – Un anno fa/hodie est annus - un anno fa Pèrchia – Pesce persico/perca
Olìri – Odorare/olere Perculàri – Colare/percolare - filtrare
Olùri – Odore/olorem Pèrculu – Filtraggio; vedi Perculàri
Òmmura – Vomere/vomerem Pèrna – Perla/perna
Òpa – vedi Vòpa Pèrsica – Pesca/persicum
Òppiu – Acero/opulus - acero Pèrsicu – Pesco/persicus
Òriu – Orzo/hordeum Pìca – Gazza/pica - gazza
Orubèddu – Orpello/auri pellis - lamina d’oro Piccamadòra – Proprio ora; vedi Accamadòra
Òrbu – Cieco/orbus Piccamòra – Proprio ora; vedi Accamadòra

32
Pidalìna – Base/pedalis - che riguarda la base Pràncidu – Limpido, chiaro/placidus
Pidamèntu – Fondamenta/pedamentum - base Prantàli – Stivale/plantaria - sandali
Piddizzùni – Pidocchio delle galline/pedis - pidocchio Pràvu – Cattivo/pravus
Piddusìnu – Prezzemolo/petroselinum Precavìri – Guardarsi/praecavere
Pidicàri – Camminare con difficoltà/impedicare - Prègula – Pergola/pergula
camminare impastoiato Prèna – Pregnata, gravida/plena
Piricìnu – L’estremità di un sacco/pedicinus - piede Prèscia – Fretta/pressio - pressione
dello strettoio nel torchio Prèula – Pergola; vedi Prègula
Pijuràri – Peggiorare/peiorare Pricòcu – Albicocco/praecoquus - precoce
Pìla – Mastello/pila - mastello Primintìu – Primaticcio/primitivus - primo
Pilacciùni – Grande mastello; vedi Pìla Priòlu – Capo/prior - primo
Pilarèdda – Calvizie/pilare - depilare Pristignùsu – Spirito maligno/praestigiosus -
Piliàri – Brucare le erbe filo per filo; vedi Pilarèdda ingannatore
Pilichïàri – Lo stropicciarsi dei panni/plicare - piegare Prisùttu – Prosciutto/perexsuctus - asciugato,
Pilòcco – Biocco di lana/floccus rinsecchito
Pinnàta – Tettoia, gronda/pinnatus - alato Privatànza – Frode/privantia - privazione
Pìnnula – Pillola/pillula Prìvula – Pergola; vedi Prègula
Pinnulàru – Orlo della palpebra/pinnula - piccola ala Profùttiri – Sciupare/profundere - dissipare
Pinnuliàri – Penzolare/pendulus - che penzola Proièttu – [neonato] Esposto/proiectus - abbandonato
Pipirìna – Detto di capra nera con vello a macchie Promodàli – Provvisorio/pro domo - in certa maniera
bianche/piperinus - di color bianco con punti neri Prudìntolu – Saccente/prudentem - previggente
Pipìta – Malattia dei polli sulla punta della Pruiggiàri – Governare la prua/proram agere -
lingua/pipita Pruitèddu – Piccolo trovatello; vedi Proièttu
Pipìtula – vedi Pipìta Pruntàri – Offrirsi/promptare se - offrirsi
Pìplu – Specie di euforbia/peplium Prùnu1 – Susino/prunus - prugno
Piràgnu – Merletto che circonda la parte inferiore del Prùnu2 – Prugna/prunum- prugna
letto/pedaneus - attinente alla parte inferiore Pruvènda – Biada/praebenda - cose da mettere innanzi
Pircòcu – Albicocco, albicocca; vedi Pricòcu Pruvìnu – Semenzaio/pulvinus - aiuola
Piricùddu – Picciuolo/pediculus - piccciuolo Prùvuli – Polvere/pulverem - polvere
Piritàri – Scorreggiare/pedere - spetezzare Pùci – Pulce; vedi Pùlici
Piratòzzu – Rumore o impronte di piedi/pedem Puddàra – Gallinelle/pullarius
Pirmintìu – Primaticcio; vedi Primintìu Puddàstra – Gallina giovane/pullastra
Pirtusàri – Forare; vedi Pirtùsu Puddicìnu – Pulcino/pulliceno
Pirtùsu – Buco/pertusum - cosa forata Pùddira – Farfalla/pullula
Pirunèttu – Calzino/pedule Puddìtu – Puledro/pulliter
Pisàri – Trebbiare/pisare - pestare, triturare Puddàre – Bollare; vedi Pùddu
Piscòrnia – Incudine con due lunghi corni/bicornia Pùddu – Bollo/bulla - sigillo
Pisirìnu – Smunto, gracile/pisinnus - piccolo Pulèu – Menta selvatica/puleium
Pissinàri – Scorreggiare; vedi Pissìnu Pùlici – Pulce/pulicem - pulce
Pissìnu – Loffia/vissium - loffia Pullànca – Pollastra; vedi Puddàstra
Pistìdda – Affanno/pistillum - mortaio Puntàgghia – Piccola striscia di terra/punctum - spazio
Pistulèna – Pòsola/postilena - groppiera minimo
Pìsuli Pìsuli – Penzoloni/pensilis - pendulo Pùpu – Fantoccio/pupus - fanciullo
Pitàzzu – Foglio scritto/pittacium - ricevuta, nota Purcàra – Conizza/pulicaria [herba] – erba delle pulci
Pitìgghia – Frantumi/petilia - cose minute, esili Purpàina – Propaggine/propaginem
Pitìttu – Appetito/appetitus - appetito, brama Purpainàri – Propaginare/propaginare
Pittàli – Pettorale del cavallo/pectoralis - che copre il Purràzzu – Porraccio/porraceus - porraceo
petto Purrìtu – Fradicio/putridus
Pittalòru – Bavaglino per bambino; vedi Pittàli Purtèdda – Valico tra monti/portella
Pittèdda – Tagliuzzamento; vedi Pitìgghia Pusìu – Debole/pusillus - piccolino
Pìtta – Macchiolina bianca nell’occhio; vedi Pittìdda Putìa – Bottega/apotheca - magazzino
Pittìdda – Macchiolina bianca nell’occhio/petila - Putiàru – Bottegaio/apothecarius - magazziniere
[cosa] minutissima Putìga – Bottega; vedi Putìa
Pittinàli – Pube/pectem - pube
Pittinìcchiu – Piccolo pettine/pectiniculus Quacìna – Calce; vedi Càuci
Pitturùsu – Pettoruto/pectorosus Quadàra – Caldaia, pentola/caldaria - stufa, caldaia
Placèbbu – Lusinga/placebo - piacerò Quadaràru – Calderaio; vedi Quadàra
Placìri – Piacere/placere Quadàru – Pentola; vedi Quadàra
Plànu – Semplice/planus - facile, retto Quadàruni – Pentolone; vedi Quadàra
Pòiu – Poggio/podium Quadiàri – Riscaldare/calidare - riscaldare
Pòndu – Peso/pondus Quàgghialàtti – Caglio; vedi Quàgghiu
Pòtisi – Potere/potis - che può Quagghiàri – Coagulare/coagulare
Pòtu – Il bere/potus - bevanda Quàgghiu – Caglio/coagulum

33
Qualèddu – Cavoletto selvatico; vedi Càulu Rijttàri – Vomitare/reiectare - mandar fuori di nuovo
Quararàru – Calderaio; vedi Quadàra Rimazzàri – vedi Ramazzàri
Quaràru – Pentola; vedi Quadàra Ripidàri – Rifare il muro dalle fondamenta/repedare -
Quararùni – Pentolone; vedi Quadàra rifare i passi
Quariàri – Riscaldare/calidare - riscaldare Riprìsu – Timido/reprehensus - ripreso, biasimato
Quàgliu – Caglio; vedi Quàgghiu Ripùddu – Pollone/repullulo - rimettere i tralci
Qualùzzi – Cavoli selvatici; vedi Qualèddu Ripustèri – Credenziere/repositum - riserva
Qualèddu – Cavoletti selvatici/caulus - cavolo Riquèdiri – Richiedere/requirere
Quàquara – Quaglia/quaccola - quaglia Risèdiri – vedi Arrisèdiri
Quartàra – Brocca per l'acqua o vino/quarta - quarta Risettàri – vedi Arrisittàri
parte del barile Risèttu – Riposo; vedi Arrisittàri
Quartarèdda – Piccola brocca; vedi Quartàra Rìsina – Resina/resina
Quasànti – A causa di../causante - adducendo il Rivèrsa [a] – Al rovescio; vedi Riversu
pretesto Rivèrsu – Riottoso/reversus - deviato, rivoltato
Quasàri – Calzare/calceare Rivìsciri - Rinascere; vedi Arrivìsciri
Quasètti – Calze/calcea Rìzza – Rete da pesca/retia - reti
Querennàri – Censurare/querendum - cosa degna di Rizzòla – Reticella da pesca/retiola
querela Ròsciula – vedi Ròsula
Quètu – Quieto/quietus - calmo Ròsula – Gelone/russula [caro] - [carne] rossastra
Quìbbus – Denari/[cum] quibus[nummis] - con quali Rubbiòlu – Sorta di panno rosso; vedi Rùbbiu
denari Rùbbiu – Rosso/rubeus - rosso
Quindèna – Proroga di quindici giorni accordata al Rùccu – Guaito/ronchus - il russare
debitore/quindeni - quindici per volta Rucculiàri – Lamentarsi; vedi Rùccu
Quisquìgghiu – Lepidio [pianta molto Rùcculu – Lamento; vedi Rùccu
comune]/quisquiliae - cosa che non vale nulla Rummicàri – Ruminare/rumigare
Quisquìlia – Superficialità; vedi Quisquìgghiu Runcìgghiu – Roncola/runcilio - roncola
Quisquìliu [Don] – Persona inutile; vedi Quisquìgghiu Runġuliàri – Ansimare; vedi Rùccu
Rusciànu – Sanguigno/russus - rosso
Ràcatu – Raucedine, rantolo/taucare - russare Rusiànu – vedi Rusciànu
Ràciatu – Raucedine/raucitas Rùvulu – Rovere/robur
Raciatùsu – Rauco; vedi Ràciatu
Radìcia – vedi Rarìcia Sabbatudìa – Sabato/sabati dies - il giorno di sabato
Ràgatu – vedi Ràcatu Sacculàru – Borsaiuolo/sacculus - borsello per denari
Ràitu – Rantolo/rauitum - essere rauco Sagùrra – Zavorra/sagurra
Ràmula – Malattia dei cavalli; vedi Rànula Salamòra –Salamoia/sal muria - sale pestato e sciolto
Ràncitu – Rancido/rancidus - guasto Salamòria – vedi Salamòra
Rancitùsu – Rancido, rugginoso; vedi Ràncitu Salìgnu – Di sapore acerbo/salinus - come il sale
Rantiàri – Andare ramingo/errantem - vagabondo Salìmi – Saliva/salimen
Rantùni – Ramingo; vedi Rantiàri Salviàta – Saluto con spari/salvere - salutare
Rànula – Cisti sotto la lingua/ranula - tumore Sancìli – Gengive; vedi Cincìli
Rapacchiàri – vedi Rapàchiu Sapìddu – Lo sà lui/sapidus - che sa
Rapàcchiu – Dalla faccia butterata/rapicius - come la Sarcìna – Carico/sarcina - carico
rapa Sarcìziu – Esercizio/exercitium - esercizio
Rapìddu – Lapillo vulcanico/lapillus Sartaìna – Padella/sartaginem
Rapìsta – Rapa/rapistrum - rapa selvatica Sartània – vedi Sartaìna
Rarìcia – Ravanello/radicem - ravanello Sasìzza – Salsiccia/salsicia - cose salate
Rarìgghia – Graticola; vedi Gradìgghia Sàusu – Salato/salsus - salato
Ràsa – Resina/rasia - resina Savùcu – Sambuco/sabucus
Ràsciri – Borbottare/irasci - adirarsi Savùrra – vedi Sagùrra
Ràsta – Vaso per fiori; vedi Gràsta Sbacchïari – Misurare un terreno/brachium - braccio
Ràstula – Rastrello/rastrum - rastrello [nella qualità di unità di misura]
Ràsula – Paletta netta zappe/radula - raschiatoio Sbainàri – Sguainare/evaginare
Raùsu – Pesante; vedi Gravùsu Sbèrnia – Schiavina/verna - chiava nata in casa
Ravazzàta – Sorta di focaccia/ravacia - foglie di rafano Sbintàri – Svanire/eventare - spirare
Rèda – Discendenza/heredem - erede Sbìrru – Birro/birrus - rosso [il colore dell’uniforme?]
Rènzia – Ascolto; vedi Adènzia Sbisitàri – Togliere il lutto; vedi Vìsitu
Replètu – Grasso/repletus - ricolmo Sbissìnu – Scorreggia/vissium - loffia
Rèsca – Lisca/aresta - lisca, spiga Sbòrgiri – Muoversi degli intestini/evolvere - srotolare
Rèsta – Filza/restis - corda, resta Sbòta – Orlatura di panni/voluta - cosa che si ripiega
Rètina – Redine/retina - redine Scafazzàri – Disfare, rompere/sca factio - disfare
Ribbèllu – Scompiglio/rebellio - rivolta Scàgnu – Scrittoio/scamnum - banco
Ricintàri - Risciacquare, pulire/recentare - rinnovare Scallàri – Scaldare/excaldare
Rifirènna – Riferimento/referenda - cosa da riferire Scannuliàri – Assottigliare/cannula - piccola canna

34
Scantàri – Spaventare/excantare Sdignutticàri – Svolgere, stendere; vedi Gnutticàri
Scàntu – Spavento; vedi Scantàri Sdillassàri – Rilassare/laxare - allentare
Scantulìnu – Paventoso; vedi Scantàri Sdilliniàri – Delirare; vedi Sdillìniu
Scantùsu – Paventoso, timoroso; vedi Scantàri Sdillìniu – Delirio/ delirare - uscire dal solco
Scanzìrru – Asino/cantherius - ronzino Sdilliniùsu – Delirante; vedi Sdillìniu
Scarminàri – Scardassare/carminare Sdiniàri – Dinegare/denegare
Scàru – Mercato all’ingrosso di ortofrutticoli/escarium Sdirrùpu – Dirupo, fossato/diruptus
- attinente ai cibi Sdisanzàtu – Dissennato/sensatus - saggio
Scatamùsciu – Schiamazzo/emuttio - brontolo Sdivacàri – Vuotare/evacuare - vuotare
Scattàri – Scoppiare, crepare/scatere Sdunàri – vedi Sdàri
Scattivàri – Affrancare/captivare - mettere in schiavitù Sècusu – Esclamazione di imprecazione/secus
Scausàri – Scalzare/excalceare [accidat] - [le cose vadano] male
Scàusu – Scalzo; vedi Scausàri Senzalìggi – Fuorilegge/exlegem - fuorilegge
Scètta – Rocchio di fichi secchi/execta - cose tagliate Sèri – Siero della ricotta o del cacio /seri - siero
Schicàri – Spiegare/esplicare – spiegare Sèriu – Messo, corriere/emissarius - agente
Sçiàccula – Fiaccola; vedi Çiàccula Sèrra – Sega/serra
Sciàmina – Esame/examina - controlli, esami Sèttu – Ferita/sectus - tagliato
Sçiatàri – Fiatare, respirare/flatare - soffiare Sfalvintìnu – Giallastro/flaventem - ingiallire
Sçiàtu – Fiato, respiro/flatus - soffio, respiro Sfamulàri – Diseredare/famulare - trattare da schiavo
Sciauriàri – Odorare, annusare/flagrare - odorare Sfarnicàri – Sminuzzare/far - farro, farina
Scibbìta – Pianta simile al finocchio/orcibeta Sfàusu – Tortuosità/falsus - falso
Sciddicàri – Scivolare/excidere - cadere Sfigghiàri – Sfibbiare/fibula - fibbia
Sciddicùni – Scivolone; vedi Sciddicàri Sfigghiulàri – Metter fuori le foglie/filiolus - figliolino
Scimèca – Licenza/eximere - liberare, togliere Sfiliniàri – Togliere ragnatele; vedi Filìnia
Scìna – Fogna/caena - fanghi, melma Sfirnicìa – Preoccupazione; vedi Firnicìa
Sciòlu – Saputello/sciolus - saccente Sfirniciàri – Scervellarsi; vedi Firnicìa
Sciòrti – Sorteggio/ex sorte - a sorte Sfizzàri – Levar la feccia; vedi Fèzza
Scippàri1 – Sradicare/cippus - tronco d’albero Sflavidìri – Sbiancare; vedi Sflàvidu
Scippàri2 – Scroccare/excipere - sottrarre Sflàvidu – Color dilavato/flavidus - giallo
Scippàri3 – Essere bastonato/exipere - prenderle Sfògghiu – Gluma/spolium - spoglia d’un animale
Scirvàri – Diserbare/exherbare Sforasìa – Più lontano che si può; vedi Forasìa
Sçiumàra – Fiumare; vedi Sçiùmi Sframiciàri – Sbriciolare/fragmen - scheggia
Sçìsca – Cestello/flisca Sfrattàri – Tagliare un bosco, sgombrare; vedi Fràtta
Sçiùmi – Fiume/flumen - fiume Sfrattiatìna – Rumore delle frasche; vedi Fràtta
Sçiùnna – Fionda; vedi Çiùnna Sfrattiddàri – Sperperare; vedi Fràtta
Sciurbàri – Sfogliare/exorbare - privare del tutto Sfrattinàri – Sfrattare; vedi Fràtta
Sçiusçiàri – Soffiare/exsufflare - soffiare Sfridàri – Logorare/friare - ridurre a pezzi
Sçiùsçiu – Soffio/fluxus - flusso, corrente Sfrìdu – Logoramento/fredum - tassa concordata col
Scòppu – Scatto [di serratura]/scloppus - schiocco fisco
Scoriàri – Scorticare/excoriare - scorticare Sfrinzàri – Sfilacciare/; vedi Frìnza
Scrìma – Scriminatura/discrimen - linea di Sfròsu – vedi Sfrìdu
demarcazione Sfrucuniàri – Frugare con un palo/furca - legno,
Scrimatùri – Pettine; vedi Scrìma bastone
Scrimalòru – Pettine; vedi Scrìma Sfrunnàri – Sfrondare; vedi Frùnda
Scripintàri – Strizzare/crepere - scricchiolare, Sfrusciàri – Piovere a dirotto; vedi Fruciàri
scoppiare Sfuintìnu – Fuggiasco/fugientem - fuggiasco
Scrufuniàri – vedi Sfrucuniàri Sfunnacàta – Moltitudine; vedi Sfunnàri
Scucchiàri – Separare, dividere; vedi Cùcchia Sfunnacàtu – Smodato, senza misura; vedi Sfunnàri
Scucìvuli – Che scuoce facilmente; vedi Cucìvuli Sfunnàri – Sovrabbondare/exundare
Scuètu – Irrequieto; vedi Quètu Sfunnèriu – Smodato; vedi Sfunnàri
Scufìnu – Cappuccio/cofea - cuffia Sfunnuràri – Sfondare/exfundare - abbattere
Scugghiàri – Castrare/culleus - testicolo Sfurniciàri – vedi Sfirniciàri
Scuitàri – Disturbare; vedi Quètu Sfùsu – Sfuso/fusus - sparso
Scuncèrtu – Vomito; vedi Scuncirtàri Sgaddàri – Sbiancare, pulirsi/galla - noce di Galla
Scuncirtàri – Scombussolare/egurgitare - versar fuori Sgagghiàri – Togliere d’impaccio/gaggia - gabbia
Scuràri – Annottare, far buio/obscurare - oscurare Sgarbulàri – Troncare gli alberi/exarborare - togliere
Scuriàri – Spellare/excoriare - spellare gli alberi
Scùru – Buio/obscurum - oscurità Sghicciàri – Schizzare/gliscere - gonfiare
Scurzàri – Accorciare/excurtiare- accorciare Sghìcciu – Schizzo; vedi Sghicciàri
Scùssu – Inservibile/excussus - caduto, cacciato Sgnutticàri – Dispiegare; vedi Gnutticàri
Scutulàri – Scuotere/excutere - far cadere scuotendo Sgòbbia – Sgorbia/gubia
Scuzzàri – vedi Scurzàri Sgrannìri – Insuperbirsi/grandire - crescere
Sdàri – Scappare/se dare [in fugam] - darsi [alla fuga] Sgrasciàri – Pulire; vedi Gràscia

35
Sgriciàri – Gridare, sfogare/gliccire - gracidare Spinġulùni – Spilla da balia; vedi Spìngula
Sguàrru – Squadra per i falegnami/quadrus - quadrato Spirciàri – Stare a cuore, importare/perciere - spingere
Sgùrbia – vedi Sgòbbia fortemente
Sìcca – Secca/siccum - luogo secco Spirlònġa – Grande piatto ovale di portata /perlonga
Siccàgnu – Quasi secco/siccaneus - di natura secca [res] - cosa molto lunga
Sìccu – Secco/siccus Spirlònġu – Spilungone/perlongus - lunghissimo
Sìgna – Scimmia/simia Spirlùciri – Trasparire/perlucere - esser trasparente
Sìgra – Segala/sicale Spirtusàri – Forare; vedi Pirtùsu
Siiddàtu – Compatto/sigillatus - pressato dal sigillo Spissàri – Replicare/spissare - rendere spesso
Siìddu – Sigillo/sigillum Splicàri – Spiegare/explicare
Simìgna – Semenza/seminia - sementi Spònza – Spugna/spongia
Siminèriu – Seminatura/seminarium - seminario Sprètu – Disprezzo/spretus
Sìmmula – Semola/simila - fior di farina Sprisciàri – Sollecitare/pressare - spingere
Sìmpica – Sincope/syncopa - svenimento Sprucidiràtu – Sgarbato/procedere - aver buon esito
Sinacciòla – Sorta di cavolo spontaneo/sinape - senape Spularìri – Spollonare/pullus - pollone
Sìnġa – Linea, orma/signa - segni Spuliràri – Spollonare la vite/purigare - purgare,
Sinzìgghiu – Integro/sigilineus - di grano duro nettare
Sinzìparu – Zenzero/zinziberi Sputàzza – Saliva/sputaceus - come sputo
Sirràri1 – Segare/serrare - segare Squadàri – Scaldare, bollire/excaldare
Sirràri2 – Chiudere per bene/serare Squagghiàri – Squagliare; vedi Quagghiàri
Sirràtu1 – Segato; vedi Sirràri1 Squagghiùni – Scialacquatore; vedi Squagghiàri
Sirràtu2 – Fitto, compatt; vedi Sirràtu2 Squaràri – vedi Squadàri
Sirratùra – Segatura; vedi Sirrari1 Squasàri – Scalzare/excalceare
Sìsca – vedi Scìsca Squerennàri – Scolpare; vedi Querennàri
Situliàri – Spazzolare/saetula - spazzolina Squerènnu – Biasimevole/querenndus - degno di
Slazzàri – Sciogliere, liberare/laxare - sciogliere querela
Smacinàri – Macchinare/machinari - congegnare Stalentànu – Svogliato/talentum - talento, volontà
Smàlitu – Invalido/invalidus Sterlìniu – Esame scrupoloso/ter lineare - misurare tre
Smannàri – Allontanare/amandare - relegare volte
Smannatèri – Perdigiorno; vedi Smannàri Stillìnchiu – Deliquio/deliquium
Smannatìzzu – Fuggiasco; vedi Smannàri Stintùra – Stento/extentare
Smànnu – Disagio, scomodità; vedi Smannàri Stirpàta – Gregge/stirps - famiglia
Smurciari – Far muovere le pecore vinte dal Stizzàri – Scuotere i tizzoni/titio - tizzone
caldo/murcus - fiacco, poltrone Stizzuniàri – Scuotere più volte i tizzoni; vedi Stizzàri
Smàrra – Spada/marra - arpione, zappa Stràcquu – Terna di bestie per trebbiare/traha - treggia
Smarruggiàri – Smanicare la zappa; vedi Marrùggiu per sgranare le spighe
Smicciàri – Sbirciare/spicere - scorgere, guardare Strafazzèri - vedi Stravazzèri
Sminchiàri – Castrare; vedi Mìnchia Stràgula – Treggia/tragula - treggia
Sminnittiàri – Rovinare; vedi Minnìtta Straguliàri – trasportare con la treggia; vedi Stràgula
Sògghia – Soglia/solea Stràiri – Avvolgere il filato/trahere - tirare la lana
Soràstra – Sorellastra; vedi Sòru filando
Sòru – Sorella/soror Stràma – Foglie e frutti caduti dall’albero/stramen - ciò
Sosìzza – vedi Sasìzza che si stende per terra
Spacchìmi – Sperma/spargimen - spruzzo Straminàri – Sparpagliare/stramina - giacigli
Spaiàri – Liberare i buoi dal giogo; vedi Mpaiàri Strammaliàri – vedi Stammàri
Spannàri – Allontanare, aprire/expandere - aprire Strammàri – Guastare, uscire di senno; vedi Stràmmu
Spannènti – Acqua corrente; vedi Spannàri Strammiàri – Errare con la mente; vedi Strammàri
Spargìricu – Alchimista/spargirus - alchimista Stràmmu – Strambo/strambus - strabico, anormale
Spariàri – Giocare a pari e dispari/pariare - fare il paio Strammuliàri – vedi Strammàri
Spàrti – Per di più, pure/ex parte - [messo] da parte Strampalàri – Diventare stravagante; vedi Stràmmu
Spàrtiri – Dividere/partiri - dividere in parti Strangusciàri – Angosciarsi/angustiare
Spàsa – Spandimento; vedi Spàsu Strangùsciu – Grande angoscia/angustiae - angustie
Spàsu – Disteso/expansus - disteso, aperto Stranìa – Paese straniero; vedi Stràniu
Spàtula – Paletta/spathula - piccola spada Stràniu – Straniero/extraneus - che è fuori [paese]
Spècia – Immagine/species - apparenza Strasàtta [a la] – A cottimo/trans acta - accordi fatti
Spèddiri – Ultimare/expedire - sbrigare Strasattàri – Liberare un podere da servitù/trans actare
Spèrcia – Apertura, passaggio fra stanze; vedi Pirciàri - accordarsi
Spèrciu – vedi Spèrcia Strasàttu – Patto, convenzione; vedi Strasàtta
Spicàtu – Allungato; vedi Spicùni Stràtta – Asticella che regola l’inclinazione delle
Spicùni – Pollone/spicum - punta persiane nella loro apertura/ex tractu - con una tirata
Spillònġa – vedi Spirlònġa Stràtu – Solaio/stratum - oggetto disteso, spianato
Spìnciri – Alzare/expingere - cacciar fuori Stravazzèri – Faccendone/extra facere - strafare
Spinġula – Spillo/spinula - piccola spina

36
Stravèntu – Luogo riparato dal vento/extra ventum - Sùzzu – vedi Zùzzu
fuori tempo Svariàri – Variare cambiare/variare - cambiare
Stravèriu – Avvenimento straordinario/extra verum - di Svàriu1 – Varietà/varium - cosa diversa
là dal vero Svàriu2 – Strabico/varius - che si diversifica
Straviàtu – Traviato; vedi Stravìu Svèrsu – Detto di cappello portato di lato/versus - volto
Stravìu – Spasso, divertimento/extra viam - fuori strada in una certa direzione
Stricàri – Stropicciare/fricare - strofinare Svurvicàri – Disseppellire; vedi Vurricàri
Stricùni – Stropicciata; vedi Frìcari
Stricuniàri – Stropicciare a lungo; vedi Strìcari Tabbìsca – Focaccia/daps - vivanda
Strìna – Strenna/strena Tancilùsu – Sensibile/tangere - scuotersi
Strìppa – Stirpe/stirpem - ceppo Tànna – Imposizione, gravame/damna - ammende
Stròppu – Ritorta per legare fascine/stroppus - nastro, Tànnu – Allora, in quel tempo/ante annum - l’anno
cinghia prima
Strùdiri – Consumare/ rodere - rodere, logorare Tantìcchia – Un pochino/tanticula - cose molto piccole
Strurùsu – Dispettoso; vedi Strùriri Tardiòlu – Tardivo/tardus - tardo
Strummintàri – Ordire/instrumentum - arnese, Tarùni – Viticcio, tralcio/turionem - germoglio,
attrezzatura ramicello
Strummintiàri – vedi Strummintàri Tàscia – Tassa/taxa
Struncàri – Troncare/truncare - mozzare, recidere Tàta – Papà/tata
Strùncu – Storpiato/truncus - mutilato, scheggiato Tauriàri – Infuriarsi/taurus - toro
Struncùni – Peaao, scheggia; vedi Strùncu Tavàna – Tafano/tabanus
Strunfàri – Esultare/triumphare - trionfare Tavèdda – Piega negli abiti/tabella - piega di una veste
Struppiàri – Storpiare/esturpiare - deturpare Tèmpula – Tempia/tempora - tempia
Stù – Questo/istum - codesto Tèstu – Tegame di terracotta/testu - vaso d’argilla
Stupàri – Nascondere/stuppa - stoppa, turacciolo Tièdda – Teglia/tegella
Stuppàgghiu – Turacciolo; vedi Stupàri Tièlla – vedi Tièdda
Suàggiu – Bestia neo nata/suavium - gioia Tiffùni – Grossa zolla di terra compatta; vedi Tùffu
Sùbbia – Punteruolo, scalpello/subula Tuffùni – Grossa zolla di terra compatta; vedi Tùffu
Sucàri – Aspirare, succhiare/sucus - bevanda Tìgna – Calvizie/tinea - tarlo, tigna
Succànnu – Soggolo/sub canna - sotto gola Tignòlu [a] – A solchi sottili e vicinissimi/taeniola -
Sùcci – Topo; vedi Sùrci piccola fascia, striscia
Sùccinu – Ambra/succineum - d’ambra Tignùsu – Calvo; vedi Tìgna
Sùccula – Nottola/succula - porcelletta Tìgula – Tegola/tegula
Succunnìri – Soccombere/succumbere Tìgulu – Pantofola/tegulum - piccola copertura
Sucùni – Succhio; vedi Sucàri Tilànnaru – Telaiuolo/tila -tela
Sùfficia – Dima in ferro con buchi/sufficere - sostituire Timpagnàri – Chiudere; vedi Timpàgnu
Suffunnàri – Affondare/subfundare Timpagnòlu – Tramezzo, vedi Timpàgnu
Sùggicu – Soggezzione/subiugus - sottoposto al giogo Timpàgnu – Fondo della botte. Muro che chiude il
Sùggitu – vedi Sùggicu vanod’una finestra o d’una porta/tympanum - tamburo,
Suggizziòni – L’esser sottomesso/subiectionem - ruota piena senza raggi, pannello d’una porta
sottomissione, umiltà Timpèriu – Tempaccio/temperies - temperatura
Sulamàru – Raccoglitore di avanzi; vedi Sulàmi Timpistiàri – Avere l’animo in tempesta/timpesta
Sulàmi – Rimasugli di frutta sulle piante, avanzi/solus - Timpulàta – Schoaffo, ceffone; vedi Tìmpuli
abbandonato Tìmpuli – Tempia, guance/tempora
Sulàtru – [cavallo] Morello/sollum atrum - tutto nero Timpuliàri – Schiaffeggiare; vedi Tìmpuli
Sulfalòru – Fiammifero/sulfur - zolfo Timpuliàta – Schiaffeggiata; vedi Tìmpuli
Sùlicu – Solco/sulcus Timpulùni – Schiaffone; vedi Tìmpuli
Sulità – Solitudine/solitas - l’esser solo Tinnìtu – Suono di campanello o squillo/tinnitus
Summuli Sùmmuli – Alto alto/summum - sommità Tìntu – Cattivo, ammalato, monello/tentus - essere
Sùnca – Allora?, Dunque?/si unquam - se mai posseduto, avvinto
Sunnàri – Sognane/somniare Tinturìa – Cattiveria. Monelleria; vedi Tìntu
Suràstra – Sorellastra; vedi Sòru Tippàri – Stipare/stipare - ammucchiare
Surchiàri – Fare solchi/sulcare Tirribbìlia – Cose terribili/terribilia
Sùrci – Topo/soricem Tirziàna – Febbre terzana/tertiana [febris]
Sùrcu – Solco/sulcus Tirzìgnu – Detto di animale di tre anni/tertianus
Suriàri – Scaturire/exoriri - uscir fuori Tissìvili – Che può esser tessuto/textibilis
Sùsiri – Alzare, lasciare il letto/susum ire - andar su Tistèri – Coperchio/testu - coperchio
Suspicàri – Sospettare/suspicari - sospettare Tistùina – Tartaruga/testuginem
Sùspicu – Sospetto/suspicor - io sospetto Titillamèntu – Solletico/titillamentum
Sussècuta – Resto/sub secuta - cose venute dopo Titillàri – Solleticare/titillare
Sùsu – Sopra, sù/sursum - in alto, sopra Titimàlu – Euforbia/tithymalus
Susùta – Levata; vedi Sùsiri Tollamatòlla – Scompiglio, piglia piglia/tollam tollam -
Sùvaru – Sughero/suber - sughero ch’io porti, ch’io porti via

37
Tòrmini – Violenti dolori al ventre/tormina - mal di Urdìca – Ortica/urtica
ventre Ừrpi – Volpe/vulpes
Trabbàcca – Lettiera/trabum - tenda Urriàri – Orlare/orula - orletto
Tracchiggiàri – Affaccendarsi/trahicare - trascinare Urricàri – Seppellire, coprire; vedi Vurricàri
Tràcina – Carbonchio/anthracinus - color carbone Ùrza – vedi Vùrza
Tracinàri – Macchiare, tramare/traginare - trascinare Ùsciu – Bosso/buxus
Tradènta – Tridente/tridentem - tridente Ừvitu – Gomito; vedi Gùvitu
Tràiri – Trarre, tirare/trahere - trarre, trascinare
Tramèri – Orditore d’inganni/trama tela, ordito Vacantarìa – Trascuratezza/vacanter - inutilmente
Tramìsta – Marachella; vedi Tramèri Vacabbùnnu – vedi Macabbùnnu
Tramizzatùri – Mediatore/mediatorem Vacànti – Vuoto/vacantem
Tramòia – vedi Trimòia Vacantìzzu – Alquanto vuoto; vedi Vacànti
Trappìtu – Frantoio/trapetum Vacantòrvu – Alquanto vuoto; vedi Vacànti
Tràri – Tirare; vedi Tràiri Vacazziàri – Fare vacanza/vacatio - l’essere esonerato
Tràsiri – Entrare/transire - andare oltre Vàculu – Leggero, incostante/vagus - errante
Trasùta – Entrata; vedi Tràsiri Vàdu – Il radunarsi dei pesci per deporre le uova tra i
Travàgghia – Ordigno fatto di travi per cavalli indocili sassi/vadum - guado, bassofondo
o bisognosi di cura /trabalia - oggetti come travi Vàiu – Guaio/vae - guai
Travèrsu – Scommessa; vedi Travirdàri Vàlvu – Rimandato/evalvus - fuori porta
Travirsàri – Scommettere/transversare - intraversare Vàra – Fercolo/vara - cavalletto dei falegnami
Travirsèri – Sorta di flauto traverso/transversus - Vàrra – Zaza [pianta]/farrago - farragine
obliguo Varrèttu – Pezzo di ferro piantato sul banco dei
Travùgghiri – Ribollire/ebullire - ribollire falegnami; vedi Vàra
Travùgghiu – Ribollimento; vedi Travùgghiri Vasàri – Baciare/basiare - baciare
Trazzàta – Quantità di cose trascinate per mezzo dei Vàscu – Arrogante/vascus - obbliguo, futile, vuoto
buoi; vedi Tràiri Vasiàri – Baciucchiare; vedi Vasàri
Tribbòna – Tronetto posto sull’altare/tribuna - pulpito Vastàri – Guastare/vastare - rovinare
Tricàzzi – Tribolazione/tricas - erbe infeste Vastunàca – Pastinaca/pastinaca
Trimòia – Tramoggia; pancione/trimodia - recipiente Vàsu – Bacio/basio
Trisàuru – Tesoro/thesaurus - tesoro Vasùni – Bacione; vedi Vàsu
Trisilliàri – Trillare/trissare - cinguettare Vasusùlu – Vezzosetto/basiolosus - baciucchioso
Trìspa – Coppia di cavalletti in ferro ove poggiavano le Vàva – Bava/baba
tavole su cui stendere il materasso; vedi Trìspitu Vaviàri – Sbavare; vedi Vàva
Trìspitu – Trespolo, cavalletto/tripedis Vaviatùra – Sbavatura; vedi Vàva
Tritàvu – Nonno del nonno/tritavus - trisavolo Vavùsu – Bavoso; vedi Vàva
Trivuliàri – Trivolare/tribulare Vavusarìa – Spocchiosità; vedi Vàva
Trìvulu – Tribolazione/tribulus - cespuglio spinoso Vevènu – Veleno/vevenum
Trùgghiu – Sciocco. Ciccione/trulleum - bacinella Vènia – Perdono/venia
Trùnzu – Torsolo. Babbeo/truncus - tronco Vèniri – Avere un prezzo, costare/venire - costare,
Trùssu – Sorta di cavolo dal torsolo grosso e tondo, essere in vendita
commestibile se tenero/tursus - torso Vèrtula – Piccola bisaccia/averta - sacco da viaggio
Tubbiàri – Rintronare/tubare - suonare la tromba Viddìcu – Ombellico; vedi Biddìcu
Tùffu – Tufo/tufus Viddicàru – Pancione; vedi Biddicàru
Tùli – Gozzo/toles - gonfiore delle tonsille Vidèmma – Pure, parimenti/idem me - ugualmente io
Tuliggiàri – Fare lo smargiàsso/tuli - innalzare Vidè – vedi Vidèmma
Tuliggiùsu – Noioso; vedi Tuliggiàri Vidèmmi – vedi Vidèmma
Tùmpi – Finalmente/tum - poi, dopo, allora Vidèmma – Ugualmente, lo stesso/idem - lo stesso
Tumpuliàri – Schiaffeggiare; vedi Tìmpuli Vignali – Vigneto/vinealis - attinente al vigneto
Tùndiri – Tosare/tondere Vignàru – Vignaiuolo/vinearius - attinente alla vigna
Tùnniri – vedi Tùndiri Vignèri – vedi Vignàru
Turdulìcu – Gazza/turdelix Vinnìtta – Vendetta/vindicta
Tùrma – Moltitudine/turma Vintiàri – Confiscare; vedi Vintàriu
Turriòla – Vedetta/turriola - torretta Vintàriu – Confisca/inventarium - inventario
Tùsu – Tosato/tonsus Virè – vedi Vidèmma
Tutùi – Burattino/tìtere - burattino Virèmma – vedi Vidèmma
Tuzzùni – Tizzone/titionem Vìria – Verga/virga
Virìticu – Verace/veridicus
Ừbberi – Ubertoso/uberem Virrùggiu – Spillo per botti/veruculum - piccolo spiedo
Umbrèlla – Parasole/umbrella Virsèriu – Diavolo/adversarius - il nemico
Ừmmira – Ombra/umbra Virtèri – Il timone del carro/vertere - rivolgere
Ừnca – Infatti, perciò, allora, no/unquam - mai Virtìcchiu – Fusaiuolo/verticulus - fusaiuolo
Ừnna – Onda/unda Visàzza – Bisaccia/bisacia
Ừnni – Dove/unde - donde
38
Viscàtu – Verga impaniata per uccellare/viscare - Vùgghiri – Bollire/bullire
impaniare Vùgghiu – Bollore; vedi Vùgghiri
Vischìddu – Piccolo paniere/vesicillus - borsetta Vugghiulìziu – Brulichio/ebullitio - gorgogliamento da
Viscusìa – Astuzia; vedi Viscùsu ebollizione
Viscùsu – Astuto/viscum - inganno Vuiàru – Bovaro/boarius
Vìsitu – Visita. Lutto/visitare Vurdunàru – vedi Burdunàru
Visitùsu – Chi è in lutto; vedi Vìsitu Vurèddu – Budello, vedi Burèddu
Vìspicu – Vescovo/episcopus Vurpiùni – Volpone/vulpionem - astuto
Vistèntu – Esitazione/bis tempto - ci provo una Vurràina – vedi Burrània
seconda volta Vurricàri – Seppellire/verruca - poggio, altura
Visulòcu – Perquisizione/viso loco - dopo aver visitato Vùrza – vedi Bùrza
il luogo Vùsciu – [pianta] Bosso/buxus
Vitrànu – Vecchio/veteranus - anziano Vùttaru – Gozzo/guttura - gole
Vìtta – Striscia/vitta - benda Vutùru – Avvoltoio - vulturius
Vittiàtu – Listato; vedi Vìtta
Vitùddu – Betulla/bitulus - betulla Żabbarùni – Sciocco/gabbarus - sciocco
Vitùsa – Vite selvatica/viteus - che assomiglia alla vite Żabbulùni – Sabbione/sabullum
Vìzza – Feccia/vicia Zaqquariàri – Agitare liquidi/exaquare
Vòlvulu – Attorcigliamento degli intestini/volvere - Żànna – Donna frivola; vedi Żànni
rivoltare Żannarìa – Atto da ciarlatano; vedi Żànni
Vòmmara – Vomere/vomerem Żànni – Ciarlatano, saltimbanco/sannio - buffone
Vòria – Brezza/boreas - vento di tramontana Żanniàri – Fare il buffone; vedi Żànni
Vrucàli – Generoso/frugalis - che frutta di più Żannìscu – Buffonesco, vedo Żànni
Vrùccu – Bruco/bruchus Zappìnu – Pino sevatico/sappinus - specie di abete
Vuccàgghiu – Boccaglio/bucale - museruola Zinènu – Intestino duodeno/duodenus
Vuccalòru – Buco; vedi Vùccula Zìppula – Piccola frittella farcita/zippulae - sorta di
Vucciddàtu – vedi Cucciffràtu pasticciotto
Vùccula – Fibbia/ vuccula - piccola bocca Zìrbu – Rete, omento/zirbus
Vucculàru – Pappagorgia; vedi Vùccula Zuffiàri – Mangiare velocemente e con avidità/sufflare
Vucitàri – Vociferare/vociare - chiamare più volte Zummuliàta - Grande quantità/summula - il totale
Vudèddu – Budello, vedi Burèddu

- I Vandali e gli Ostrogoti (410-535) imperversarono in questa nostra terra poco più di un secolo,
in quel periodo i rapporti commerciali tra l’isola e Roma rimasero ininterrotti. I siciliani non
riuscirono a creare un rapporto di convivenza con gli invasori, tanto che la loro lingua, non incise
per nulla sul loro piano linguistico, così il latino ebbe un incremento d’immagine mettendo in
ombra in certi luoghi il greco.

- I Bizantini (535-827) furono accolti a braccia aperte dai nostri avi che non vedevano l’ora di
liberarsi del grosso peso rappresentato dai barbari. Essi, guidati da Belisario, giunsero verso la
metà del VI secolo e qui ritrovarono le tracce, molto evidenti, di quanto i loro antenati avevano
lasciato, ma soprattutto la lingua greca ancora largamente parlata e scritta anche se, nel frattempo,
aveva subìto le normali volgarizzazioni.
La loro presenza durò tre secoli e fece si che il greco ritrovasse una nuova vita in considerazione
anche del grande influsso religioso che i Bizantini ebbero sulla popolazione. Comunque si può
concludere affermando che i due popoli, Greci e Latini, per i primi otto secoli dell’era Cristiana si
equivalsero per civiltà, arte e per la penetrazione della loro lingua, anche se iniziava a prendere
piede una nuova lingua, diversa dalle due, più vicina all’italiana, anche se nelle pubbliche scritture
restava in uso quella Greca e nelle private la Latina.
E’ certo che dal greco-bizantino si riversarono molti vocaboli greci nel nostro dialetto neolatino ed
andarono ad aggiungersi a quelli che esso già possedeva perché penetrati per diretto trapasso dal
greco, quando il Latino si diffuse nell’Isola (III sec. A.C.).

39
- Gli Arabi (827-1072) giunsero in questa terra per sostenere la causa di Eufemio, cacciato dai
Bizantini, ma alla sua morte, avvenuta pochi mesi dopo l’invasione, l’impresa siciliana si trasformò
in un fatto esclusivamente musulmano.
Furono necessari molti anni per realizzare l’intera conquista dell’isola e ultima a cadere fu la parte
orientale; nel frattempo gli Arabi elevarono a capitale la città di Palermo riducendo in schiavitù
tutta la sua popolazione. A conquista ultimata si ebbe una lunga stabilità politica che durò quasi un
secolo intero. Le varie dinastie arabe si stabilizzarono nella grandi città e lì crearono piccoli “
staterelli ”, il più potente dei quali fece capo alla città di Castrogiovanni (Enna) perché basato su un
forte partito popolare costituito da indigeni convertiti all’Islam. I musulmani comprendevano clan
arabi provenienti anche dalla Siria, dall’Iraq, dalla Persia e dall’Egitto, nonché gruppi di tribù
Berbere. Fra loro spesso sorgevano contrasti in quanto questi ultimi erano più portati a prendersi
cura loro stessi della terra, mentre i primi erano più propensi a lasciarla lavorare agli indigeni nel
loro stato servile. Tra il popolo siciliano e quello musulmano si instaurò comunque un buon
rapporto di convivenza, forse perché entrambi legati morbosamente alla terra e con l’intelligenza e
le capacità degli Arabi si fecero molti progressi nel campo agricolo tanto che si è potuto ottenere
produzioni agricole con una migliore qualità e una maggiore quantità. Non si può tacere sul fatto
che molti siciliani, pur di cambiare stato sociale, erano diventati musulmani.
In questo periodo le lingue parlate furono tre, anche se è evidente che un leggero abbandono del
Latino e del Greco in favore del Siciliano fu scontato, per un interesse sempre più crescente verso
l’Arabo, nella nostra lingua si riversarono tanti vocaboli che comprendevano nomi di attrezzi
agricoli, manufatti, utensili e i nuovi nomi delle città, dei casali e delle contrade

VOCABOLI

Abbràsciu – Panno grossolano/al-bazz - stoffa Bàcara2 – Vaso di terracotta/baqrâg


Acciàccu – Infermità/šakā - infermità, lamento Bagarèdda – Bacinella/baqrâg
Addicàri – Svenire/dịqa - angustia Bàitu – Bottega ove si fanno grossi affari/bayt - casa di
Addùmmi – Datteri di palma nana/dūm - palma nana commercio
Aggiummàtu – [terreno]Riposato/ğumān - riposo Bàlacu – Violacciocca/balaq - colore pezzato
Alliffàri – Acconciare/liffa - sistemarsi il turbante Balàta – Pietra per lastricato/balāth - suolo lastricato
Allammìccu – Ustolio, desiderio intenso/al-anbīq - Balduìnu – Asino; vedi Barduìnu
alambicco Baracòculu – Albicocco, albicocca/al barqūq
Ammargiàri – Allagare; vedi Màrgiu Baràttula – Barattolo/barrāda - vaso per acqua
Ammàtula – Invano/bātil - inutile Barcòcu – Albicobba, vedi Baracòculu
Arèmi –[nel gioco delle carte,] Denari /dirhim Bardàscia – Monellaccio/bardağ - ragazzaccio
Arrassàri – Allontanare, scostare/‘araša - allontanare Barduìnu – Asino/bardawn - ronzino
Arrùsa – Meretrice/arūs - sposa Bassìsi – Pianta dai piccoli tuberi; vedi Cabbasìsì
Arrùsu – Effeminato; vedi Arrùsa Bażżariòtu – Rigattiere/bazar - emporio
Artanìta – Ciclamino/‘artanîtāpp Bażżìna – Ricotta con siero; vedi Zabbìna
Asàra – Guai!/yā hasra - ohimè Biddàca – Fogna/ballāca – fogna
Asçiàri – Trovare/âšrî - venire a trovare Bisèsi – Pianta dai piccoli tuberi; vedi Cabbasìsi
Assaccàri – Boccheggiare/sāqa - esalare l'ultimo Bizzèffi – In abbondanza/biz zāff - in abbondanza
respiro Bornùssu – Sorta di mantello/burnūs - mantella con
Attacìu – Desiderio intenso/‘atāš - sete cappuccio
Azazèri – Giocatore di dadi/zahār Braccòcu – Albicocco; vedi Baracòculu
Azzaccanàri – Recintare il bestiame, vedi Zàccanu Brèmi – Cordicelle per le reti/barīm - corda attorta
Ażżiżżàri – Adornare/‘azīz - raro, prezioso Bucàli - Boccale, brocchetta/būqāl
Azzòlo – Azzurro/azul Bucècia – Gallina/bugăgă - gallina
Azzuttàri – Allagare, bagnare; vedi Zòtta1 Bucièci – Gallina; vedi Bucècia
Buddàci – [pesce] Variolo/muddağ - nome di pesce
Babbalà - Alla carlona/‘alā bāb Allāh - alla grazia di Bunàca - Pozza d'acqua dove si macera il lino/manāqi
Dio, gratis Bùrgiu – Bica, cumulo/burğ - torre
Babbalùciu – Lumaca/babuš - lumaca Burnìa – Barattolo, vaso/burnīya - vaso
Bàcara1 – Specie di carrozza biposto/bakara - carrucola

40
Bùsa – Gambo d'ampelodesmo e del grano/busa - stelo Capuràisi – Capo dei pescatori; vedi Ràisi
secco del grano Capusàtu – Vano sottoscala; vedi Catùsu
Busiàta – [pasta]Arrotolata; vedi Bùsa Caràbba – Vaso di vetro panciuto/qarāba - bottiglia di
Bùsu – Gambo del grano; vedi Bùsa vetro dal grosso ventre
Butàna – Fodera per vestiti/butāna Caràffa – vedi Caràbba
Butàraca – Bottarga/butārih Caramànnula – Tessuto di lana per fare
Bùzzu - Immaturo, acerbo/muzz - verde, non maturo scarpe/qārāmandulah - tela di canapa nera lucente
Caramuçiu – vedi Carmùçiu
Cabbarràsi – Erba che uccide i pidocchi/habb ar-ra’s - Caràra [di fòcu] – Aria Calda/harāra - caldo, calore
grano della testa Caràtu – Carato, quota sociale/qīrāt - carato
Cabbasìsi - Pianta dai piccoli tuberi ovali/habb azīz - Càrbu – Buco nell’albero/harb - buco rotondo
bacca rinomata Carbùçiu – Focaccia; vedi Cabbùçiu
Cabbèlla – Gabella/qabāla - cottimo Carcariàri – Schiamazzo di gallina/qarq - voce di
Cabbùbbu – Cappotto/cabib - capo gallina
Cabbùçio – Focaccia/karbūša - pane Carciòffula – Carciofo; vedi Cacciòffulu
Cacciòffulu – Carciofo/kharshūf Carcòcciula – Carciofo; vedi Cacciòffulu
Cacìcia – Bietola gialla/hašīš - foraggio Carèri – Tessitore/harrār - tessitore di seta
Càdda – Guanciale/hadd - guancia Carmuçiu – Coniglietto/harmoš - grosso topo
Caddìa – Cuscino; vedi Càdda Carmùsciu – vedi Carmùçiu
Caddiàri – Impastare a mano/hada’- mescolare Carràffa – Vaso di vetro; vedi Caràbba
Caddìmu – Addetto a fare la ricotta/hadīm - domestico Carràta – Piccola botte/qīrāt – 1/24° di dīnār
Càddu – Secchia, catino/kādus Carratèddu – Botticella da viaggio; vedi carràta
Càfaru – Vuoto/hafar - pozzo largo Carratùni – Botte medio grande; vedi Carràta
Cafèsa – Argine, sbarramento/qafas - gabbia Carrùbbo – Albero di carrubo/karrub
Cafìsu – Unità di misura per olio/quafīz - misura per Cartàsu – Cartoccio/qartās - carta da avvolgere
grano Caruàna – Ricino/harwa‘
Cafuddàri – Percuotere/kaff - palmo della mano Carvàna – vedi Caruàna
Càitu – Capo rione/qā’id - comandante Cascavàddu – Caciocavallo/qāšqawāl
Calèbba – Veccia selvatica/harrūb al kilāb - carrubba Cascìscia – Bietola gialla; vedi Cacìcia
dei cani Casìna – Avvolgibile fatto di assicelle; vedi Gassina
Calèca – Specie di susine piccole/hawaiha - prugna Casìra – Stuoia/qasrīya
Calèngia – Erica/halanğ - erica Casirìa – Vaso da fiori//hasīra
Càlia - Ceci abbrustoliti/qaly-ya - ciò che è tostato Cassàra – Perdita/hasāra - perdita
Caliàri – Tostare; vedi Càlia Cassariàri – Bighellonare/vedi Càssaru
Càma – Terra fangosa e fetida/hamā - fango nero e Cassariòta – Donna di strada; vedi Càssaru
fetido Càssaru – Via principale/qasr - castello sito alla fine
Camàlu – Facchino/hammāl - portare del corso
Camàrra – Moltitudine/hamār - moltitudine Cassàta – Torta di ricotta/quas’ah
Camàru – Asino/himār - asino Cassìsi – Meraviglioso/‘azīz - splendido
Camìa – Odore di muffa[del vino]/kahm Cataràna – Catrame/qatrān
Camiàri – Scaldare il forno/hamma - scaldare Catàrri – Pendio/hadar - suolo declive
Cammaràri – Mangiar di grasso nei giorni di Catùsu – Canale/qādūs - condotto
astinenza/maharram – cosa proibita, porco Cavàru – Fango putrido; vedi Càma
Càmmaru – Ogni cibo di carne; vedi Cammaràri Chiarchiàru – Mucchio di sassi, macìa/kerkour -
Càmula – Tarlo/qamal - pidocchio mucchio di pietre
Camuliàri – Tarlare; vedi Càmula Chilèbba – Veccia selvatica; vedi Calèbba
Camulìri – Tarlare; vedi Càmula Chilèbra – Veccia selvatica; vedi Calèbba
Canciàrru – Spedie di spada/hanğar - sciabola Chiricòpu – Albicocco; vedi Baracoculu
Cangèmia – Tassa pagata dai barbieri/hağğam - colui Chittèna – Sedile; vedi Ducchèna
che esercita la bassa chirurgia Çiàcca – Fessura; vedi Sçiaca
Cannàca – Collana di preziosi/hannāka - collana d'oro Çiaccàri – Lesionare; vedi Sçiàca
e di perle Çiaccàtu – Lesionato; vedi Sçiàca
Cannacàri – Adornarsi; vedi Cannàca Çiaccazza – Lesione; vedi Sçiàca
Cànni Cànni [fàri a fàcci] – Arrossire/qanī - rosso Çianìnu – Bello/hanīn - dolce, soave
Cannìri – Candire/qand - zucchero candito Ciàrda – Malattia del cavallo/ğarad - tumore del
Cansìrru – vedi Canzìrru cavallo
Cantàru – Vecchia misura di peso/qintār Cibbèdda – Palo al quale si lega la giumenta per farla
Cantùsciu – Sorta di veste femminile/qatuš - veste che ingravidare/ğilab - cerchio
scende alla metà del corpo Ciddèbba – vedi Cibbèdda
Canzìrru – Porco/hinzīr Cifèca – Vino scadente/šafāq - vile, di scarto
Cànzu – Comodità/kanz - tesoro nascosto Cilèbbra – Veccia selvatica; vedi Calèbba
Cappàta – Coperta/kapāb - mantello Cilèppu – Giulèbbe/ ğulāb - pozione a base di miele
Capùbbu – Cappotto; vedi Cabbùbbu Cinnàca – Collana; vedi Cannàca

41
Cirànna – Rana; vedi Giuràna Gàinu – Malizioso, furbo/khain - ingannatore
Cirbàtu – Prediletto/‘ağīb - meraviglioso Gàitu – Giudice/qā’id - governatore
Còffa – Sporta/quffa Galèca – vedi Calèca
Còzzu – Estremità del pane a filone/hubzab - pane Galència – Èrica/halanğ - èrica
Crafòcchiu – Buco; vedi Cafàru Galibbàri – Arare; vedi Galìbbu
Crìvu – Setaccio/ghirbal Galìbbu – Maggese/galīb - vangare la terra
Cùbba – Cupola/kubba Galìggi – Torrentello/halīğ - canale
Cubbàita – Torroncino di miele e sesamo/qubbayta Gamìddu – Cammello/gamal
Cùbbula – Cupola; vedi Cùbba Gamìllu – vedi Gamìddu
Cuccìa – Frumento bollito/kišīya - polenta di grano e Gammìtta – Solco destinato alla raccolta delle acque
latte dei campi/ġamt - bassofondo
Cunzàrru – Rupe/qanzar - culmine Gàrba – Cerchio di assi sottili attorno ai crivelli/ġarbāl
Cùrcuma – [pianta] Curcuma/kurkum - zafferano - crivello
indiano Garbèri – Tarma della quercia; vedi Càrbu
Curvàna – Ricino/harwa‘ Garìfu – La prima erba che nasce dopo le prime piogge
Cùscusu – Tipica vivanda d’origine araba/kuskus autunnali/harīf - pioggia d’autunno
Garràffu – Specie di saracinesca idraulica/ğarrāf -
Dàbbisu – Panacea [pianta]/dabbis canale ricco d’acqua
Dàgala – Terra declive alle sponde dei fiumi/daġala - Garrùsu – Omosessuale, vedi Arrùsu
deposito alluvionale Garrùsa – Balbracca, vedi Arrùsa
Dàgali – vedi Dàgala Garùddu – Ostinato/harrūt - animale restio
Dammùsu – Volta reale/dammūs - volta, edificio a Garùfu – Asfodelo/garūf - pianta usata in conceria
volta Gasèna – vedi Lażżàna
Dàrbu – Misura d'acqua/darb - passaggio stretto, Gassìna – Avvolgibile d’assicelle di legno/hasīr -
canale stuoia
Dardànu – Frassino/dardār - alno Gassìra – vedi Gassìna
Darvàna – Ricino/harvā‘ - ricino Gażżàna – Armadio murale/hazāna - cella, credenza
Dàsciala – Campo vicino al fiume; vedi Dàgala Gażżèlu – Gazzella/ġazāl - gazzella
Ddìsa – Ampelodesmo/dīsa - giunco Gàzzu – Dagli occhi azzurri/zarqā - azzurro
Ddùmma – Frutto della Palma Nana/dūm - Palma Nana Gèbbia – Cisterna d’acqua /ğābiya - riserva d’acqua
Defetàri – Registri statali/daftar - registro Gèrfu – [terreno] Incolto/ğarf - erba secca
Dìca – Inedia/dịqa - angustia Gèsia – Tributo imposto dai musulmani ai
Dìcara – vedi Dìca siciliani/ğizia - tributo personale
Dièri – Grotte, case/diyār - case Ghittèna – Sedile in muratura; vedi Ducchèna
Duccàra – Fico selvatico/dukkār Ghiuttèna – Sedile in muratura; vedi Ducchèna
Ducchèna – Sedile in muratura realizzato all'esterno Giammilùccu – Sorta di soprabito/yağmurluk -
della casa/dukkāna - banco di pietra cappotto
Dùrbu – Platano/durb Giàmmira – Bacino di raccolta dell’acqua sopra il
mulino/ğamhara - riunione
Fàra – Calore, aria infuocata/harr - fuoco Giàrra – Giara/ğarra - vaso per acqua
Faràci – Piccolo golfo/dvārah - porta Giarròttu – Piccolo pozzo d’acqua; vedi Giàrra
Fàrfanu – Astuto/farfār - fanfarone Gibbèdda – vedi Gilèbba
Fastùca – Pistacchio/fastuqa Gilèbba – Anello di ferro o di pietra usato per legare i
Favàra – Sorgente/fawwarah giumenti al muro/ğilab - cerchi
Fièsi – Sorta di ascia/fa’s Girfìri – Tallire; vedi Gèrfu
Filànu – Uno della “triade” tra Tiziu e Martinu/fulān - Girùppa – Imbarcazione di forma allungata/ğurab -
un tale nave larga
Filùsi – Denaro/fulūs - piccole monete Gisìra – Isola/ğazīra - isola
Firriòlu – Sorta di mantello semplice o con Giuggiulèna – Seme del sesamo/ğulğulān
collare/fariyūl - sorta di mantello o di blusa Giulèppu – vedi Cilèppu
Fraccòcu – Albicocca; vedi Baracòculu Giummàrra – Palma nana; vedi Giùmmu
Frazzàta – Coperta grossalana/faršat Giummiàri – Accestire; vedi Giùmmu
Fùnnacu – Fondaco/funduq Giùmmu – Fiocco/ğumma - fili di lana riuniti a fiocco
Fucurùna – Tartaruga/fukrūna Giuràna – Rana/ğurāna - rana
Fùrra1 – Ulcerazione alla bocca/al hurr Giurànna – vedi Giuràna
Fùrra2 – Fossa, canaletto/hufra - fossa Giuranniàri – Tuffarsi spesso nell’acqua; vedi Giuràna
Furrìchi – Ortiche/hurrayq Grammùsciu – Vedi Carmùçiu
Furriòlu – Sorta di mantello; vedi Firriòlu Guàddara – Ernia; vedi Vàddara
Guaddèmi – Uomo dappoco/hadama - servire
Gabèlla – Fitto agrario/qabālah
Gaddèmi – L'addetto a fare la ricotta; vedi Caddìmu Iacòbbu – Assiuolo/yacqūb - pernice
Gaddètta – Fossetta nelle guance/hadd - guancia Icchèna – Sedile in muratura; vedi Ducchèna
Gaddìmi – L'addetto a fare la ricotta; vedi Caddìmu Incarmàri – Incalzare/karâma - onore

42
Ingassinàri – Cingere di stuoie; vedi Gassìna Minciàrru – Trave alla quale attaccare l’animale da tiro
Ingażżaràri – Far festa/gazāra - loqacità, chiasso per far girare il mulino o la noria/minğarr
Issàra – Vaso intessuto di ferule; vedi Gassìna Mischìnu – Infelice/miskìn - povero, bisognoso
Ittèna – Sedile in muratura; vedi Ducchèna Mmàrdula – Fusaiuolo/mardan - fuso
Iuttèna – Sedile in muratura; vedi Ducchèna Mmarìa – Arguzia/mariha - allegria folle
Mmattaliàri – Incanalare; vedi Vattàli
Làfia –Parole dolci per arruffianarsi Mmàttiti – Sorta di vento estivo del sud/imbāt - vento
Lammicàri – Ustolare; vedi Allammìccu estivo
Lammicàta – Pioggerella; vedi Allammìccu Mucaiàli – Sorta di panno di peli/muhhayyar
Lammìccu – Ustolio; vedi Allammìccu Muciumà – Salume fatto col filetto di tonno/mušamma
Lèffa – Foglia delicata del Ciafaglione/līfa - filamenti - seccato
della palma Munciuvì – Benzoino/[lu]ban Giāwī - incensi di Giava
Lìbbanu – Sorta di corda fatta con le foglie Munnèddu – Misura di cereali/moddīy - misura per
dell’Ampelodesmo/libān - canapo, cordame solidi
Limmìcu – Ustolio; vedi Allammìccu Murràbitu – Astemio/murābit - eremita
Limiùni – Limone/līmūn Mùsa – Albero delle banane/mūza - banana
Luffiùni – Schiaffone/afium - oppio Musciàru – Graticcio di canne/maš‘aryya - graticcio
Lumiùni – vedi Limiùni Musciumà – vedi Muciùma
Mustìca – Vaso di terracotta con manici/mustiqā -
Maasènu – vedi Magasènu scodella per attingere acqua
Macadaru – Luogo di riunione/mahdar - luogo di Musulùccu – Avanzi rinsecchiti di latte nella
riunione confezione del formaggio/maslū - cotto, bollito
Macadùru – vedi Macarùru2
Macaggiàru - Pietraia/kaggiar - pietraia Nàca – Tonfano/naq‘a - stagno
Macalùcu – Ornitogalo/mahlūq - molle, liscio Nadaràru – vedi Nadàru
Macalùffu – Compenso per il banditore dell’incanto/ Nadàru – Controllore dei pesi e delle misure/nażżār -
mahlūf - giurato ispettore
Macalùggiu – Cotone avulso dal seme/mahlūğ - Naffàta – Malattia dei buoi/nafata - essere affetto da
mondato pustole
Macarùru2 –Sporco, sudicio/maqdūr - sporco; poltrone Nànfara – Voce nasale causa raffreddore/khanfarah -
Madùru – Sordido; vedi Macarùru2 naso grosso
Màfara – Piatto fondo, grossolano/mat[a]rad - piatto Nanfariàri – Parlare con voce nasale; vedi Nànfara
grande di argilla Nanfarùsu – Che parla con voce nasale; vedi Nànfara
Mafaràdda – Piatto usato per impastare; vedi Màfara Nànfia – Acqua odorosa distillata dai fiori
Màfia – Associazione malavitosa/mahiās - millanteria d’arancio/nanfha - odore
Magadùru – vedi Macarùru2 Ncatusàri – Incanalare; vedi Catùsu
Magaggiàru - Pietraia, vedi Macaggiàru Nchilèbbi – Veccia selvatica/harrūb al-killāb - carruba
Magaràru – Pranzo nuziale a base di carne/maharram - dei cani
cosa proibita; maiale Ncuffàri – Mettere deltro la sporta; vedi Còffa
Magasènu – Magazzino/mahazan - deposito merci Nèbba – Oliva grossa e nera da salare/‘annāb -
Malasènu – vedi Magasènu giuggiola rossa
Mammalùccu – Gonzo, babbeo/mamlūk - schiavo Nnàccara – Filza di palline di cristallo/naqqāra -
Mantàrru – Vestito rustico/mamtar - sorta di casacca timpano [strumento musicale]
usata durante le pioggie Nùbbia – vedi Nùvea
Marabbùttu – Ipocrita/marbūt - eremita Nùvea – Nocciolino di carruba/nawāya - grano
Maràmmu – Muraglie/maramma - muraglia in rovina Nzìru – Grande vaso di creta/zĭr - grande giara
Màrcatu – Mandria, ovile /marqad - giaciglio, tana
Màrdanu – Piastrella per fuso/mardam - fuso Osàra – Ohimè/yahisār - ohimè
Marfùsu – Scaltrito, sagace/marfūd - traditore
Màrgiu – Acquitrino/marğ - palude Piddèmi – Scialle per popolane/badana - scialle
Marmarùca – Stizza/marmara - adirarsi Pircòco – Albicocco; vedi Baracòculu
Marmarùcu - Lumaca marrone/marmos - verme che Puddàci – Credulone; vedi Buddàci
emana bava
Marzapàni – Scatola di legno o cartone/martapân - Ràbba – Granaio pubblico/rahba - mercato del grano
scatolina di confetti Ràbbatu – Borgo/rabath - dintorni, periferica,
Matàccu – Mazzapicchio/midaqq - mazzapicchio sobborgo della città
Matàffu – vedi Matàccu Raccamàri – Ricamare/raqqama - ricamare
Maumettumìlia – Esclamazione di Raccàmu – Ricamo; vedi Raccàmari
giuramento/mahamad maulay - Mometto mio Signore Ràisi – Capo dei lavoratori/rā’īs - capo
Màżżara – Zavorra/macsara - pietra da molino Ribbazzàri – Campare all meglio/bazz - rubare
Mażżarèdda – Feccia d’olio; vedi Màżżara Rìca – Digiuno che procura grossi dolori
Mbusunàri – Mettere il gambo; vedi Bùsa Rifardàrisi – Tirarsi indietro/rafarda - rifiutare
Rìsima – Fagotto/rizma - involto, balla

43
Rìzzicu – Rischio/rizq - tassa Sirràcu – Piccola sega a manico/sarrāqa
Ròbbu – Sapa, mostarda/rubb - succo di frutta che si fa Sirràculu – Piccola sega; vedi Sirràcu
cuocere sino a diventare denso Smarammàri – Smantellare/maramma - riparo di
Ròtulu – Antica misura di peso/ratl - misura di peso muraglia che va in rovina
Rusàsi – Pesi per reti/rusās - piombo massiccio Squattàra – Sorta di rete a maglie larghe/qatara
Sùccara – Chiavistello/sukkāra - serratura di legno
Saccàru – Vivandiere, portatore d’acqua/saqqā’ - Staciùni – Estate/ystazyun - luglio
portatore d’acqua Summàccu – Sommacco/summāq
Sachìa – Canale d’irrigazione dei campi/sāqiya Sùrra – La pancia del tonno o d’altri pesci/surrah -
Sàja – Canale; vedi Sàja ombelico, fianchi d’animale
Salamalìcchi – Riverenze/salām‘alaik - pace a te
Salìbba – Solco che attraversa un campo e che Tàbbalu – Nàcchera, tamburo/tabbāl - timpano
raccoglie l’acqua di altri solchi/salība - crocicchio Tabbìa – Muro mediante/ tabiya - muro fatto di malta e
Sàlica – Bietola/salk[a] pietrisco
Satarèddu – Timo/sa‘tar - sorta di origano Tabbùto – Cassa da morto, bara/tābūt
Scèbba – Pianta che bruciata serve a sgrassare e a fare Tafanàriu – Deretano/tafr - ano
il sapone/šabba - allume, vetriolo Tàfara – Scodella, piatto della bilancia/tayfūrīya -
Scèccu – Asino/eşēk piatto cavo, scodella
Scèrba – Cenere; vedi Scèbba Tafariàri – Percoter, sculacciare; vedi Tafanàriu
Sciabbachiàri – Mangiare ingordamente/šabi‘- Tafàriu – Sporta; vedi Tàfara
mangiare in modo esagerato fino al disgusto Tàffara – vedi Tàfara
Sciàbbica1 – Rete da pesca/šabākah Tagàli – vedi Dagàli
Sciàbbica2 – Gozzovagnia; vedi Sciabbachiàri Taìbbu – Vino perfetto/taybb - che ha buon sapore
Sçiàca – Spaccatura, fessura/šaqq[ah] - fessura Talài – Sito da cui poter spiare/talay‘ - sentinella
Sçiàcca – Fenditura; vedi Sçiàca Taliàri – Guardare, osservare; vedi Talài
Sçiaccàzza – Crepa, lesione,vedi Sçiàca Tancìnu – Scaldino/tāgin - scodella
Sçiaccàri – Spaccare; vedi Sçiàca Tannùra – Braciere, fornello/tannūr - fornello portatile
Sçiaccàtu – Spaccato, leso; vedi Sçiàca Tàrca – Velo nero usato dalle donne come segno di
Sciaddìttu – vedi Zammatàru lutto/tarha - velo nero
Sciàddu – Le sponde di un fiume/šatt - riva Tarì – Antica moneta d’argento/dirhim - pezzo di
Scialàbba – Vino; vedi Sciaràbba moneta d’argento
Scialabbiàta – Bisboccia; vedi Sciaràbba Tarònchia – Frittella rotonda/turunğ - cedro, arancio
Scialèma – Parola d’ordine dei soldati/salām - salute, Taròngia – vedi Tarònchia
pace Tarsenà – Arsenale/dar essenāa - opificio
Scialìbbia – Giorno d’allegria/šàrib - bere Tirzanà – Arsenale/dār sinā‘ - fabbrica
Scialibbiàri – Scialare; vedi Scialìbbia Trabbàcca – Lettiera/tabara - tettoia
Scialùcu – Ghiotto/halacka - desiderare tanto Trìa – Spaghetto sottilissimo/itriya
Sciamàri – Desiderare ardentemente/a’sama - egli Tucchèna – vedi Ducchèna
bramò Tudùni – vedi Turùni
Sciàmula – Cavità delle pietre ove si raccoglie l’acqua Tùmminu – Misura di granaglie/tumn - ottava parte,
piovana /šamal[a]- residuo d’acqua misura di capacità
Sciàra – Pietra lavica/harra[h] - luogo sassoso Turùni – Colombaccio/turāniy - specie di colombo
Sciaràbba – Vino, pozione/šarāb - vino, pozione
Sciarbùzza – Focaccia; vedi Cabbùçio Urfàru - Erba simile allo zafferano/‘usfur
Sciàrra – Litigio, rissa/sārrah - rissa Ùsso - Zitti! Silenzio/oss (forma dialettale tunisina)
Sciarriàri – Litigare; vedi Sciàrra
Sciàtara e màtara – Esclamazione di meraviglia/sāteru Vàddara – Ernia/wadara - ernia
yā mā tarāā - Dio! Gran Dio misericordioso! Vaddarùru – Ernioso; vedi Vàddara
Scìbba – Anello di ferro/šibbāk - anello di ferro Varcuòcu – vedi Baracòculu
Sciccàggine – Asinaggine, cretinaggine; vedi Scèccu Vàrda – Bardo/barda‘a
Scilòccu – Scirocco/šalūq - vento caldo di Sud-Est Vardèdda – vedi Vàrda
Scìrba – Rupe/hirba - luogo desolato, rovina Vàsa – Bazza/bazz
Sciùrta – Guardia cittadina/šurta - truppa, guardia Vastunàca – Pastinaca/bastinaq
Scuffàri – Togliere dalla sporta; vedi Còffa Vattàli – Rigagnolo per irragazione/battāl
Sènia – Noria/sānya - bindolo
Senzàli – Mediatore d’affari/simsār - sensale Żabbàra – Agave/sabbārah
Sfìncia – Frittella tipica molto morbida e dolce/isfanğ - Żabbiàri – Tuffarsi, spruzzare acqua/sabba versare
frittella di pasta morbida che si mangia col miele acqua
Sfinciùsu – Lezioso; vedi Sfìncia Żabbìna – Ricotta con siero/sarb - latte dolce misto a
Sguèdaru – Asino/ġaydār latte agro
Sinnàccu – Piccola barda sul collo degli animali Żabbòbbia – Vivanda liquida, abbondante ma di scarsa
aggiogati /zināq - sottogola qualità; vedi Żabbiàri
Sinsàli – vedi Senzàli Zàccana – Sterco; vedi Żàccanu

44
Żàccanu – Luogo di ricovero per animali/sàkkan - Żarbatàna – Cerbottana/zabatāna - tubo
luogo di riposo, dimora Żarbàtu – Recinto; vedi Żàrba
Zaccàru – vedi Saccàru Żarbìna – vedi Żabbìna
Zacchìa – Canale d’irrigazione/sāqiya[h] - canale di Ż àrbu – vedi Żàrba
irrigazione Żàrca – vedi Sàlica
Zaddàcca – Pavimento impermeabile sui tetti/sutayha - Żarchiàri – Maturare, impallidire; vedi Żàrcu
terrazzino Żàrcu – Color pallido/zarqa - livido, pallido
Zafàli – Pastore/zaġal - valente Żarfìna – vedi Żaffìna
Żàfara – Itterizia/safara - giallore Żarfìnu – Imbroglione/zaffān - commediante
Zaffiàri – Guazzare; vedi Żabbiàri Żargàru – vedi Żagàru
Zaffìna – Riempimento di certi affossamenti nei Żàsa – Linaria/azzāz
campi/safīn - cuneo Zavàtta – Ciabatta/sabbāt - specie di calzatura persiana
Żagàli – Uomo dappoco/zawalü - infelice, misero Zavattèri – Ciabattino; vedi Zavàtta
Żàgara – Fiore degli agrumi/zahār - fiori d’arancio Żàżża – vedi Żàsa
Żagàru – Veleno/rahğ al ġār - polvere di caverna Zènia – vedi Sènia
[ossido di arsenio] Żibbèffu [a] – Molto/bizzâf - molto
Zàgatu – Bottega del pizzicagnolo. Monopolio/sagat - Żibbìbbu – Specie d'uva/zabîb - uva passa
cosa vile Zicchiàri - Sceglire il meglio; vedi Żìżżu
Żaguàli – vedi Żagàli Zimmìli – Grossa bisaccia fatta con foglie di palma e di
Żaitùni – Specie d’olivo/zaytūn - olio, oliva ampelodesmo/zimbīl - sporta di foglie di palma
Żàlica – vedi Sàlica Żinèfa – Pezzi di drappo che pendono dalla parte alta
Zamarràtu – Malfatto, malmesso/tammâr - mercante di delle tende, drappellone/sanifa - lembo
datteri Zìzzì - Il migliore, il più importante; vedi Żìżżu
Żammàra – Fibra vegetale, vedi Żabbàra Żìżżu – Elegante/‘azīz - splendido, raro
Zammatarìa – Luogo dove si custodiscono le Zìzzuli -
vacche/za‘āmat - vacca Zòtta – Pozza d’acqua/sawt - pozzanghera
Żammatàru – Custode delle vacche; vedi Zammatarìa Żùbbiu – Voragine/zubya[h] - fossa del leone
Zappèddu – Saracinesca dei canali irrigui; vedi Zùbbu1 – Pene/zubb - pene
Żabbiàri Zùbbu2 – Acerbo; vedi Bùzzu
Żàrba – Recinto, steccato per greggi/zarb - siepe, Zùccanu – vedi Zàccanu
recinto per greggi Żùfia – vrdi Gèbbia
Żarbàta – Solaio o palco sui vani terrani; vedi Żàrba

- I Normanni (1072 - 1198) liberarono dai Musulmani i siciliani, non tanto per espresso desideri
degli stessi, quanto per volere di Papa Leone IX cui stavano a cuore le sorti delle anime di questo
popolo soggiogato dall’Islam. Infatti, all’arrivo dei nuovi liberatori, si manifestò subito una ripresa
dei rapporti con la Chiesa tanto che questa loro impresa sembrò più una crociata che una conquista.
Il loro gesto non mirava alla formazione di una nazione omogenea, bensì a quello di mantenere
diversi gruppi di potere con un forte equilibrio, evitare che qualcuno di essi potesse prendere il
sopravvento e restare così sotto il controllo della Dinastia Regnante.
I Normanni permisero quasi a tutti di mantenere il loro credo religioso, però un'eventuale
conversione al cristianesimo avrebbe reso più facile il mantenimento di una posizione sociale
elevata.
Questa opportunità fu sfruttata da molti musulmani, per lo più da quelli che godevano di un certo
prestigio prima dell’arrivo dei liberatori, e il loro numero non fu trascurabile tanto che nell’isola si
venne a formare una certa aristocrazia musulmana nella quale confluivano quel che restava
dell’antica nobiltà islamica. Quest’ultima, in breve tempo, fece costruire nuove chiese e fece pure
grosse donazioni alle città dove abitavano col solo scopo di accaparrarsi la simpatia dei nuovi
regnanti e dimostrare così la veridicità della loro conversione, anche perché convinti che l’Islam in
Sicilia non avrebbe potuto avere più un futuro.
Nel campo linguistico dobbiamo considerare che i siciliani continuavano a parlare la loro lingua
formatasi nel tempo e che si era appropriata di vocaboli dei vari popoli con i quali era stata in
contatto per secoli e che riteneva validi e facili per la loro pronunzia.

45
Certo è, comunque, che il siciliano restava sempre la lingua più usata dal popolo, ma nelle scritture
e negli atti amministrativi erano il Latino e il Greco che la facevano da padrone, perché classiche;
cominciava però ad intravedersi qualche termine siciliano negli atti notarili e nei diplomi ufficiali.
Questo piccolo germogliare serviva alla lingua siciliana per uscire dal limbo del parlare e poter
gioire nel farsi leggere, cioé di potersi affermare come lingua ufficiale di un popolo che si sentiva di
confrontarsi con le altre popolazioni civili.
L’ arrivo dei Normanni fece si che si potesse valorizzare questo popolo siciliano e con esso anche la
sua lingua, il loro apporto di vocaboli francesi, provenzali e galloitalici servì ad arricchirla, così
come avevano fatto tutte le altre che erano arrivate assieme ai popoli che l’hanno avuta in
dominazione.

VOCABOLI
Abbanniàri – Bandire/ban - proclama del “signorotto” Arrèri – Ancora, di nuovo/arrière - di nuovo, indietro
Abbarunàri – Ammassare granaglie/baron - mucchio Arribbuccàri – Curvare/rebouquer- torcere
Abbisàri – Indovinare/aviser - riconoscere, scorgere Arricampàrisi - Tornare alla dimora/recampa - ritirarsi
Abbiulàri – Avviarsi per i sentieri, vedi Viòlo a casa
Abbuffàrisi – Rimpinzarsi/bouffer - mangiare Arriciuppàri - Racimolare/rechiper
Abbuddàri – Immergere/ebouler Arrimiggiàri - Riassettare/arrimer - porre in ordine
Abbuzzàri – Ammaccare; vedi Vòzzu Arriminàri - Mescolare/remener
Accattàri – Comprare/acheter Arrinàri – Tirarsi dietro un animale per le
Acchèttu – Cavallino/haquet redini/adrener
Acchianàri – Salire/aplanar - ascendere Arrinġàri – Collocare in fila/ranger - schierare
Àccia – Sedano/ache Arripizzàri – Rattoppare, rammendare/rapiècer
Accuminzàgghia – Cominciamento/comnçaille Arrivèniri – Riprendersi il vigore/revenir - riprendersi
Addùbba – Sorta di salsa/daube - stufato dopo uno svenimento
Addumàri – Accendere/allumer - accendere Arrunfuliàri – vedi Runfuliàri
Aggangàri – Afferrare, mordere; vedi Ganġa Arrusciàri - Innaffiare/arroser
Agghiurnàri – Farsi giorno/ajourner Arsìra – Ieri sera/arsero - ieri sera
Aggiùccu [fètu di] – Puzzo per lo stazionamento di Àsca – Scheggia di legno/ascla
animali; vedi Giùccu Ascutàri – Ascoltare/ècouter
Aggriffàri – Rubare/grifar Assaccàta – Scuotere il sacco/saccade - scossa
Àicula – Aquila/aigle Assassunàri – Soffriggere/assaisonner - condire
Àiru – Agro/aigre - agro Assinnàri – Assestare/assener
Allavancàri – Cadere giù/avalancar - franare Attaccàri - Legare/atacher
Alleggiàri – Alleggerire/alléger Attargiàri – Oltraggiare/outrager
Allèggiu – Adagio, piano/allége - alleggerimento Attrisagghiàri – Trasalire/tresaillir
Alloirari – Richiamareil falcone/loirar - adescare Àuci – Trogolo/auge
Alluciàri – Abbagliare/allucher Àutu – Alto/haut
Alluzzàri – Sbirciare/louche - essere strabico Avantèri - L’ altro ieri/avant hier
Ammattìri – Affievolirsi/mat - opaco Avirseriu – Diavolo/adversaire
Ammunziddàri – Ammonticchiare/amoncelar Azzariàri – Accicicre/acierier
Ancinàgghia – Inguine/enguenalha Azzàru – Acciaio/acier
Anġata – Ceffone, schiaffo; vedi Ganġa Azzimmàri1 – Cimare/ecìmier - cimare [gli alberi]
Ammintùari – Nominare, pronunciare/mentover Azzimmàri2 – Assalire, colpire/assomer - colpire
Ammucciàri – Nascondere/mucher Azzummàri – vedi Azzimmàri2
Anġulàru – Mento; vedi Gànġa
Annurgiàri – Dar l'orzo agli animali/orge - orzo Babbuìnu – Persona sciocca/babouin - omiciattolo
Anvilùppo – Busta/enveloppe Baccàgghiu – Il parlare in gergo, fare silenzio/baclage
Appaluràri – Obbligarsi in parola/aparoler – sbarramento di una porta
Apparagghiàri – Uguagliare/aparagier Badagghiàri – Sbadigliare/badalhar
Appizzàri – Sciupare, rovinare/pecier - fare a pezzi Badàgghiu – Sbadiglio/badalhar
Appunzunàri – Avvelenare/empoissonner - avvelenare Badaloccu – Babbeo/badaluc
Aràbli – Specie di acero/èrable - acero Baddòttula – Donnola/belotte
Arètta – Airone minore/aigrette - garzetta Bagàscia – Donna di malaffare/badassa
Arraggiàri – Arrabbiarsi/enrager Bàgghiu – Grande cortile/bail - interno di castello
Azzazzàri - Lo svincolarsi delle bestie legate/arracher Baièta – Sorta di panno nero/bayette
- divincolarsi, dimenarsi Balàfria – Feruta sul viso/balafre - sfregio
Arrè – Di nuovo; vedi Arrèri Bànna – Parte/banda

46
Bànnu – Bando/ban - proclama Cannittiàri – Tormentare; vedi Cannèttu
Baragghiàri – vedi Badagghiàri Canzètti – Calze; vedi Quasètti
Baràgghiu – vedi Badàgghiu Capriulè – Carrozzella/cabriolèt
Bascùlla – Bilancia/bascule Càrbu – Buco nell’albero/garbo - tronco d’albero vuoto
Battarèddu – Nottola della casetta della Carnaçiùmi – Carnagione/carnation
tramoggia/batareon Carnàggiu – Carne commestibile/charnage
Beccafìco – Pietanza con sarde/biecifique Carnizzèri – Macellaio/carnassier
Bèddula – vedi Baddòttula Carriàri - Trasportare/charrier
Bènna - Misura di olive/benne - grande paniera Cascittùni – Nascondiglio/cachotter - trafficare di
Biàncumangiàri - Crema a di latte/blanc manger nascosto
Biddòttula – vedi Baddòttula Castiàri – Castigare/castiar
Bìltri – Uomo da nulla/bèlitre - pezzente Casùbbula – Veste sacerdotale/chasuble
Birrìnia – vedi Virrìna Cattigghiàri – Solleticare/cathouìller
Biscàrdu – Astuto/guiscard - sagace Cattìgghiu – Solletico; vedi Cattigghiàri
Biscusitàti – Astuzia/guiscos - astuto Cattigghiùsu – Intrigante; vedi Cattigghiàri
Bivèri – Vivaio di pesci/vivier Càudu – Caldo/chaud
Blandiàri – Risplendere/brander - bruciare Càuru – Caldo; vedi Càudu
Blandùni – Grosso cero/brandon Chèiri – Detestare/hair - odiare
Blèvi – Livido/blevi - illividito Chèriri [fàrisi màla] – Farsi detestare; vedi Chèiri
Blònda – vedi Blònna Chiàfeu – Sciocco; vedi Ciàfalu
Blònna – Tessuto di seta/blonde - merletto di seta Chimìstru – Ottone/chimiste - [lega] chimica
Bòffa – Schiaffone/bouffe Chiùrma - Ciurma, equipaggio/chiourme
Bòzzu – Bernoccolo; vedi Vòzzu Ciafardiàri – Rivoltare la terra con l'aratro o la
Branduni – Grosso cero; vedi Blandùni zappa/chafeindre - tagliare a sghimbescio
Bròccia – Furcella/broche Ciàffa – Zampa; vedi Ciàmpa
Brògna – Tritone/broigne Ciaffàta – Zampata; vedi Ciàmpa
Bruccètta – Forchetta/broche Ciàmpa – Zampa/jambe - gamba
Brucchèri – Piccola rotella/brouquier - scudo tondo Ciampàta – Zampata; vedi Ciàmpa
Brùsca - Grande pennello; vedi Brùscia Çiàncu – Fianco; vedi Sçiàncu
Brùscia - Pennello per imbiancare i muri/brosse - Ciantiàri – Burlare/chancear - canzonare
spazzola Ciaramèdda – Cornamusa/chalemel
Brusciàri – Lisciare/brosser - spazzolare Ciàrda – Malattia del cavallo/jarde - tumore del cavallo
Brùttu – Boccino/but - meta, bersaglio Ciarmàri – Affascinare/charmer
Buàtta – Scatoletta metallica, lattina/boite - scatola Ciàrmu – Malìa/charme
Bùccula – fibbia, fermaglio/boucle - fermaglio Ciaravèddu – Capretto/chevrel
Buchè - Mazzo di fiori/bouquet Ciarvèddu – vedi Ciaravèddu
Buezacchìni – Stivaletti/brosequin Ciarvièddu – vedi Ciaravèddu
Buffètta – Tavolino da mensa/buffet Ciavarèddu – vedi Ciaravèddu
Buggètta – Piccola bisaccia/bougette - valigia Ciavarùni – Ramo strappato dall'albero/chevron
Buiètta – Borsetta; vedi Buggètta Cièra – Sedia/chaire
Bunèttu – Parrucchino/bonnet - berretta militare Ciffunè – vedi Cifunèra
Burchèri – Rotellina; vedi Brucchèri Cifunèra – Armadio/chiffonier
Burduniàri – Burlare/bourder - beffare Cilèccu – Gilet, panciotto/gilet
Burgìsi - Possidente/borges Cilènna – Miscuglio per biancheggiare la tela/cylindre
Burrèddu – Tavolone/polledro - trave [à lustrer] - cilindro [per dare il lustro]
Busàta – Escremento bovino/bouse Cìnnu – Cigno/cinne
Bùsca – Pezzetto di legno/busca Cippèttu – Vivanda a base di tonnina e cipolla/civette -
Buscàgghia – Bruscoli/brussaille cipollina
Busìu – Agitazione; vedi Bużżìu Cirnècu – Segugio/charnegau - bastardo di levriero
Busunàgghia – Carne di bassa qualità del Còiro – Cuoio/cuir
tonno/possonaille - pesce minuto Còriu – Cuoio; vedi Coiru
Busunèttu1 – Pietra per fabbricare; vedi Busùni1 Crìgnu – Crostino di pane/grignon - crosta di pane
Busunèttu2 - Ramaiuolo/possonet - pentolina Cripiàri – Gualcire/creper
Busùni1 – Pietra squadrata per fabbricare/bosse Cristarèdda – Gheppio/crècerelle - gheppio
Busùni2 – Sorta di freccia, bolzone/boso Cròccu – Uncino/croc
Buttunèra - Fila di bottoni/boutonniere Cròzza – Gruccia/crotz
Bużżìu – Bolsaggine/pousse - bolsaggine Crucchèttu – Piccolo uncino/crochet
Crucchìgghiu – Uncinetto; vedi Cròccu
Caccavètta – Arachide, nocciolina/cacawettes Cruvisèri – Ciabattino; vedi Curvisèri
Caiòrdo – Sporco, sozzo/ord - sudicio Cugnàta – Scure/cognèe
Càira – Vela quadra/caicar - quadrare Cuiràmi – Cuoiame; vedi Còiro
Campùtu – Corpulento/[bien] campè - ben messo Culòvra – Colubro/couleuvre - biscia
Cannèttu – Coltello/canivet

47
Cumpustèra – Vassoio per frutti tagliati a pezzi e Fuddàri – Pigiare/fouler - pestare
sciroppati/compote Fuddunàta – Orma d'animale; vedi Fuddàri
Cunchìmi – Sperma d'animali/cunchia Fudduniàri – Lasciare orme; vedi Fuddàri
Cunciàri – Sporcare di sterco/conchier - sporcare Fugattiàri – vedi Fuattiàri
Cunòrtu – Conforto; vedi Cunurtàri Fùiri – Fuggire/fuir
Cuntàri – Raccontare, contare/conter Fuitìna – L'atto del fuggire/fuite
Cuntèri – Novelliere; vedi Cuntàri Fuiùta – vedi Fuitìna
Cùntu – Racconto, conto/compte - conto Fumèri – Concime/fumier
Cunurtàri – Confortare/conorter Fumiriàri – Concimare; vedi Fumèri
Curchèttu – Piccolo uncino; vedi Cròccu Fùncia – Fungo, broncio, muso/fonge
Curnèra – Angolo/cornier Funciàta – Colpo dato sul muso; vedi Fùncia
Cursèttu – Corsetto, busto/corset Funciatùna – Forte colpo dato sul muso; vedi Fùncia
Curvisèri – Ciabattino/courveisier Funnarìgghi – Rimasugli/fondiglio/fondrilles
Cuscïàri – Bighellonare/coxiare - zoppicare Funnurìgghia – vedi Funnarìgghi
Cusciuliàri – Star sempre in giro; vedi Cuscïàri Furcèdda – Forcella/fourcelle
Custurèri – Sarto/costurier Furfurìnu – Libertino/forsfaire - agire da fuori legge
Cuvircèri – Velo nero/couvrechiere - copriviso Furruàggiu – Provvista di vettovaglie/fourrage
Furtilìzza – Fortezza/fortelesse
Damàggiu – vedi Dammàggiu
Damàiu – vedi Dammàggiu Gabbàri – Gabbare/gaber
Dammàggiu – Danno/damage - danno Gàbbu – Scherno, burla/gab
Dantèlla – Merletto/dentelle Garbèri – Tarma della quercia; vedi Càrbu
Darrèri – vedi Ndarrèri Gàia – Siepe/haie - siepe
Dètta – Debito/dette - debito Gaìnu – Malizioso, furbo/càim - astuto
Dièvuru – Lepre/lièvre Gàiru – Agro; vedi Àiru
Divinàgghia – Divinazione/devinail Ganġa – Mascella/ganga - mascella
Divingiàri – Vendicare/venger Gangàli – Guancia; vedi Ganġa
Dubblèttu – Veste lunga/doublet - specie di veste Ganġàta – Ceffone, schiaffo; vedi Ganġa
Duciùra – Dolcezza/douceur Gàngia –Magazzino di granaglie/grange - fienile
Dunniàri – Dondolarsela/domneiar - corteggiare le Ganġulàru – Mento; vedi Ganġa
donne Gàrzu – Amante disonesto/garz - servo
Gàssa – Squarcio, ferita/casse - frattura
Eritèra – Ereditiera/héritière Gèrbu – Incolto, acerbo/gerb - acerbo
Èsi-Èsi – Pian piano, senza fretta/aise - comodità Ghigliòla – vedi Gugghiòla
Giaiànti – Gigante/jaiant
Facchìna – Veste da lavoro/faquina Giàiu – Ghiandaia/geai - ghiandaia
Facigghiùni – Sorta di falce; vedi Fauciddùni Giàlinu – vedi Giàrnu
Fadàli – Grembiule/faldale Gianfùttiri – Uomo triste/jean foutre - cialtrone
Falàri – vedi Fadàli Giarniàri – Impallidire; vedi Giàrnu
Fallàru – vedi Fadàli Giàrnu – Giallo/jalne
Fauciddùni – Falcetto/faucillon Ginàgghia – Inguine; vedi Ancinàgghia
Faudàli – vedi Fadàli Giòda – Combriccola/geude - società
Fàusu – Falso/faux - falso Girbunìscu – Gergonesco/jergon - gergo
Fàvusu – vedi Fàlso Gisèri – Ventricolo carnoso degli uccelli/gèsier-
Fazzùmi – vedi Fazzùni ventriglio
Fazzùni – Fattezze/façon - aspetto, contegno Giùccu – Legno sul quale si appollaiano le galline per
Féo – Feudo/fieu dormire/juc
Filànnera – Filatrice/filandiere Giugnèttu – Luglio/juliet - luglio
Filàri – Svignarsela/filer - salvarsi, filare via Giuìttu – Bitume nerissimo indurito/jaiet - giaietto
Fintiàri – Zimbellare/ finter - fare la finta Gnèu – Agnello/agneau
Fintìzza – Finzione/feintise Gradìgghia – Graticola/grille - graticola
Fintìzzu – Simulato/feintiz Gramàzza – Sussiego/grimace - smanceria, finzione
Firrànti – Grigio [manto d'asino]/ferrant - grigio Grammizzì – Molte grazie/grand mercì - mille grazie
Flàcca – Sorta di cocchio/fiacre - vettura di piazza Grattalòra – Grattugia/gratar - grattare
Fòrgia – Fucina/forge Grattèra – Trappola per topi/ratière
Fòrti – Folto della boscaglia/fort - folto, colmo Gravìna – Letto del fiume/gravier - ghiaia
Fràppa – Frangia/frape Grèdu – Gradimento/greit
Frappàri – Trinciare; vedi Fràppa Grèviu – Scipito, insulso/grever - gravare
Frèvi – Febbre/fièvre Grìciu – Ubriaco/grisè - ubriaco
Frìnza – Frangia/fringe Grussèri – Sciocco/grossier - grossolano
Frisèttu – Sorta di seta sceltissima/frisette - ricciolino Guagghiàrdu – vedi Guagliàrdu
Frusèddu – Grinza di tessuto/fronce - crespa, piega Guagliàrdu – Pronto, lesto/gaillard - risoluto
Fuattiàri – Molestare/fouetter - sferare Guaiàssa – Donna pettegola/baiasse - baldracca, serva

48
Guaittàru – Uccello d’acqua/guaite - sentinella
Guastèdda – Focaccia rotonda/gastel Maccagnùni – Poltrone/maquignon - mediatore
Guència – vedi Vència Magagghiùni – Zappa/magahioun - zappetta
Gugghiòla – Grosso ago/aigullon Malacuffàtu – Mal pettinato/mal coiffèe
Guiàtu – Notaio/guier - guidare Manciaçìna – Prurito, smania; vedi Manciàri
Gulè – vedi Gulèra Manciàri – Aver prurito/dèmanger - prudere
Gulèra – Collana pesante/collier Mancìu – Prurito; vedi Manciàri
Gurgiùni – Pesciolino/guijon Mangiaçiùmi – Prurito, smania; vedi Manciàri
Guttèra – Grondaia/goutière - grondaia Maraschìnu – Sorta di tessuto di cotone/moleskine -
stoffa di velluto
Iardìnu – Giardino/jardin Mariànu – Mezzano/marieur - paraninfo
Ibbrèttu – Veste da contadina; vedi Dubblèttu Maricagnùsu – Paludoso/marecageux - acquitrinoso
Ìffula – Schiaffo/giflè - ceffone Marràstra – Matrigna/marâtre
Imènta - vedi Iumènta Marrèdda – Gioco con sassolini/marelle - gioco con
Imparpugghiàri – Imbrogliare/embarbouiller piastrelle
Imprèntitu – Prestito/emprunt - prestito Martinèttu – Rondine/martinet - rondone
Imprintàri – Prestare/emprunter - prestare Martùffu – Uomo grossolano/maroufle - zoticone
Impurrìri – Imputridire/pourrir Mascariàri – Tingere, annerire/mascarar
Inaveràri – Ferire di punta/navrer - ferire Masunàta – Parentela/maisonnèe - famiglia
Incàgna – Broncio/anguegne - broncio Matalòttu – Giubbetto/àla matelote - alla marinara
Incagnàri – Stizzirsi/s’encagna - incagnirsi Matràstra – vedi Marràstra
Inìzza – Giovenca/gènisse - giovenca Màttu – Appannato/mat - appannato, opaco
Invaddunàri – Avvallare; vedi Vaddùni Maùmma – Diavolo/mahun
Ippùni – Giubbetto per contadine/jupon - sottana Mbrucciàri – Imbroccare/embrocher - infilare
Ippùrru – Merletto/guipurre - merletto Mbucculiàri – Arricciare i capelli/boucler - arricciare i
Isàri – Alzare/hisser capelli
Ittàri – Gettare/jeter Mècciu – Stoppino del lucignolo/mèche - fungo del
Iumènta – Giumenta/jument - giumenta lucignolo
Mènnula – Mandorla/amendola - mandorla
Lacciàta – Siero del latte cagliato/lachado - siero di Mercàri – Marchiare/mercar
latte Mèrcu – Marchio, segno, cicatrice/mierc
Làdiu – vedi Làdiu Mièta – Zuppa di pane e vino/miette - briciola
Làidu – Brutto/laid - brutto Minàiti – Carezze/minauderie - leziosaggine
Làiu – vedi Làdiu Mirìngulu – Pallina di cioccolata confettata/mèringhe -
Lannùni – Bastone usato in luogo della catena per sorta di dolce
legarvi i cani/landon Mitatèri – Mezzadro/mètayer
Làriu – Brutto; vedi Làdiu Mòrsu – Pezzo/morceau - pezzo
Làrma – Lacrima, un pochino/larme - lacrima Mòrvu – Moccio/morve - moccio
Larrunarìa – Ladroneria/larron - ladro Mpìgna – Tomaio. Ceffo, faccia/empeigne - tomaio
Làscia – Guinzaglio/laisse - legame Mpìzzu – Sull’orlo; vedi Pìzzu
Làscu – Rado/lasque Mprintàri – Prestare/emprunter
Lassàri – Lasciare/laissar Muarè – Seta marezzata/moirè - marezzato
Lavànca – Dirupo, frana/lavanche - valanga Muccatùri – Fazzoletto/mouchoir
Lavuràri – Arare la terra/labourer - arare Muddùra – Umidità nell’aria/moillure - bagnatura
Lavurèri – Lavoratore/laboureur - contadino Muffulètta – Pagnotta molle/moufle - faccia paffuta
Làzzu – Laccio/latz Mùffuli – Manette/moufle - guanto
Lèggiu – Leggero/liège Mùffulu – Paffuto; vedi Muffulètta
Lentùri – Lentezza/lenteur Muffulùtu – Paffuto; vedi Muffulètta
Liàma – Ritorta per fasciare/lien Mùgnu – Monco/moignon - moncherino
Libberèci – Computista/libraire - libraio Mulèttu – [pesce] Cefalo/mulet
Licchèttu – Saliscendi/loquet Muntàta – Salita/montèe
Ligàma – vedi Liàma Muntuàri – Parlare di qualcuno/mentevoir
Linùsa – Seme di lino/linuise Munzèddu – Mucchio/monceau - monticello
Lippiàri – Assaggiare/laper Muòrvu – vedi Mòrvu
Lìvaru – Libero/livrer - liberare Murvùsu – Moccioso; vedi Mòrvu
Lìvira – Libbra/livre Mussìli – Museruola/museler - imbavagliare
Lòiru – Segnale/loire - cuoio usato per il richiamo del Muzziàri – Comprare all’ingrosso; vedi Mùzzu
falcone Mùzzu [à] – Senza ordine/muz - all’ingrosso
Luèri – Pigione/louer - locare, affitto
Luèru – vedi Luèri Nargïàri – Ciarlare/narguer - parlare con voce nasale
Lumèra – Lampada/lumière Navètta – Spola/navette - spola
Lumìa – Limone/lommie Navittiàri – Andare quà e là; vedi Navètta
Luvèri – Lavoro; vedi Luèri Ncilinnàri – Dare il lustro alla tela; vedi Cilènna

49
Ndarrèri – Indietro/derrière - dietro Perfilàri – Orlare/perfil - orlo
Nèbba – vedi Nìbba Picciòttu – Giovane, commesso/pichot
Nfànfaru – Individuo borioso/fanfre Piddòttula – Donnola; vedi Baddòttula
Nfènta – Stoffa che rinforza il vestito/fente Pilèri – Contrassegno di confine/pilier
Nfuddìri – Impazzire/affollir Pìnnica – Sonnellino/pennequa - sonnecchiare
Nġriciàri – Ubriacarsi/se griser - ubriacarsi Pipinèra – Semenzaio/pepinière
Nġriddìri1 – Detto di vivande intostite, troppo Pirciàri – Bucare/percer
cotte/griller - arrostire sulla graticola Pirciàri – Bucare/percher
Nġriddìri2 – Intirizzire/enraidir - irrigidire Pirrèra – Cava di pietra/perrière - petriera
Nġrìddu – Detto di vivande che non hanno la giusta Pirriàri – Cavare pietre; vedi Pirrèra
cottura; vedi Nġriddìri1 Pirriatùri – Cavatore; vedi Pirrèra
Nġrignùtu – Increspato/grigner - increspare Pisciàzza – Urina/pissat - urina
Nġrinzàri – Arricciare/grimacer - aggrinzare Pitàggiu – Zuppa - potage
Nìbba – No, per nulla/ne pas - non Pittèrra – Luogo con aiuole/parterre - aiuola
Nìcu – Piccolo, bambino/nichon - bambino delicato Pizzìnu – Biglietto, nota/pièce - pezzo, documento
Nìsba – vedi Nìbba Pìzzu – Punta, cocuzzolo/pics
Nìu – Nipote/neveu Placàrdu – Cartellone/placard
Nìzza – Nipote/nièce - nipote Plattiàri – Adulare/flatter
Nnarrè – vedi Nnarrèri Plèggiu – Pegno/plege
Nnarrèri – Indietro/en arrière Prèggiu – vedi Plèggiu
Nnivinàgghia – Indovinello/adevinaille Priggiarìa – Mallevadoria/preigerie
Nsaimàtu – Unto; vedi Saìmi Privàscia – Fogna/privaise
Nsèmmula – Insieme/ensemble - insieme Pumadamùri – Pomidoro/pomme d’amour - pomidoro
Nsimmulàri – Accomunare; vedi Nsèmmula Punzò – Rosso vivissimo/ponceau
Ntamàtu – Intontito/entamè Purpàgnu – vedi Parpàgnu
Ntrallàzzu – Imbroglio/entralace Purrìtu – Fradicio/pourri - putrefatto
Ntrasàtta [alla] – Improvvisamente/entresait Pusèdda – Fanciulla/pucelle
Ntrùgghiu – Intruglio di cose diverse/andouille - Pusèri – Pollice, alluce/poucier - pollice
salsiccia Pùtru - Puledro/poutre - puledro
Ntrusciàri – Infagottare; vedi Trùscia
Ntùgghiu – vedi Ntrùgghiu Quararùni – Calderone/chauderon
Ntussicari – Avvelenare/entoscar Quasètti – Calze/chausette - calze
Nuàutri – Noialtri/nous autres - noialtri
Nurrìmi – Nuova generazione di animali/nourrain - Rabbò – Piccola pialla/rabot - pialla
avanotto Racìna – Uva/raisin
Nurrìzzia – Balia/nourrice - balia Ràggia – Rabbia/rage
Nuvàutri – vedi Nuàutri Ràgnu – Rete per pescare/aranh - rete da caccia
Nvalanzàtu – Indeciso/balancer - tentennare Raiètta – Striscia di ferro/raie - striscia
Nvucculàri – Affibbiare; vedi Bùccula Ramazzàri – bacchiare/ramasser
Nzemmula – vedi Nsèmmula Ràmpa – Salita/rampe - piano inclinato
Rancùgghiu – Castrato/rancoulli - castrato
Ònzi – Undici/onze - undici Rappùgghia – Graspo/rapugo - piccolo grappolo
Òrgiu – Orzo/orge - orzo Rattàula – Pipistrello/rat volant - topo volante
Òtru – Altro/autre - altro Razzìna – Tutte le barbe delle piante/razina
Òtu – Alto/haut - alto Replètu – Grasso/replet - grassoccio
Òturi – Autore/auteur - autore Ribbàudu – Ribaldo/ribaud
Ribuccari - Curvare; vedi Arribbuccàri
Pàina – Pena/peine Ricampàrisi - Tornare a casa; vedi Arricampàrisi
Pampèra – Visiera/bavière Ricuntèri – Chi rifà i conti/compteur - contatore
Panicàudu – [pianta] Eringe/panicaut Rijttùni – Nuovo rampollo su vecchio fusto/rejetton -
Pantaciàri – Ansimare/pantaiser rampollo
Papigghiòtti – Diavoletti per capelli/papillottes Rimiggiàri -
Paràggiu – Pari, uguale/parage - pari Sistemare
Parpagghiùni – Grossa farfalla/papillon Rinàuda – Volpe/renarde
Parpàgnu – Sagoma, modello/parpaigne Rinġa – Fila; vedi Rìnġu
Parràstra – Matrigna; vedi Matràstra Rìnġu – Riga, fila/hring - cerchio
Parràstru – Patrigno/parastre Rinòmu – Fama/renom - fama
Partàggiu – Divisioni in parti/partage - spartizione Ròcca – Cippo, montagna/roche
Patìtu – Zoccolo/patte - zampa Rùga – Via, strada/rua - strada
Patunèra – Saccoccia/pautonniere - sacco Ruccèri – Luogo pieno di sassi/rochier
Pautunèri – Pitocco/pautonier - servo Runfàri – Russare/ronfler
Pavèra – Linguetta di stoffa; vedi Pampèra Runfuliàri – vedi Runfàri
Pèrcia – Attaccapanni, pertica/perche - pertica

50
Sabbèllu – Color giallo lionato/isabelle Sfilarisìlla – Svignarsela/dèfiler - sottrarsi alla fila
Sagnàri – Salassare/saigner Sfragàri – Sprecare/fraier - spendere
Sagnìa – Salasso/saignèe Sfràgu – Sciupio; vedi Sfragàri
Sàia – Panno di lana leggero/saia - sottana, stoffa di Sfragùni – Sciupone; vedi Sfragàri
lana Sfraguniàri – Sciupare; vedi sfragàri
Saìmi – Strutto/saim Sgarràri – Sbagliare/ègarer - traviare
Sanfasò [a là] – Alla carlona/sans façon – senza Sgarrùni – Squadra per i falegnami; vedi Sguàrra
cerimonia Sgrèdu [a] – Malgrado/ sgrè - gradimento
Sancèli – vedi Sangèli Sgrignàri – Ringhiare/grignier
Sangèli – Sanguinaccio/sang gelè - sangue rappreso Sguàrra – Squadra/equare
Sansèru – Sincero/sancer Sguarràri – Squadrade; vedi Sguàrra
Sansùca – Sanguisuga/sangsue Sguigghiàri – Fuggire in gran fretta/esquilha - scivolare
Sanzìzza – vedi Salsìccia Sguìnciu – Storto/guenchir - andar di traverso
Sàrcia – Sorta di gonna/sarge Sgunnunàri – Sturare/bondoner - turare
Sàrga – Panno; vedi Sàrcia Sìccia – Seppia/seiche - seppia
Sarudùsu – Piccante/sur dux - agro dolce Sìgna – Scimmia/singe - scimmia
Sarviètta – Tovaglia da bagno/serviette Siminèriu – Seminatura/sèminaire - semenzaio
Sasìzza – Salsiccia/saucisse Sintèri – Terreno rilevato che divide i campi/sentier -
Sàusa – Salsa piccante/sauce sentiero
Sausìzza – vedi Salsìccia Sirpètta – Roncola/serpette - roncola
Sautàri – Saltare/sauter Smariddàri – Disfare la matassa; vedi Marrèdda
Sàutu – Salto/saut Smèusu – Smilzo, magro/mince
Sbafàri – Mangiare avidamente/bâfrer - mangiare Sminnàri – Conciar male/esmoignier - mutilare
avidamente Sminnulàri – Sbucciare mandorle; vedi Mènnula
Sbalanzàri – Sbilanciare/balancer - bilanciare Smiràri – Guardarsi allo specchio/semirer - specchiarsi
Sbigghiàri – Svegliare/esvelhar Smìusu – vedi Smèusu
Sbinnàri – vedi Sminnàri Sòggiru – Suocero/soser
Sbitraciàri – Infrangere come vetro/vitrage - insieme di Sosì – Color giallo carico/souci - fiore color giallo
vetri Sosìzza – vedi Sasìzza
Sbrìa – Gramola/brie Spaìri – Giocare a pari e dispari/pair - pari
Sbrìccu – Paiuolo/brik Spanġu – Spanna/empan
Sbrìciu – Meschino, malvestito/brisè - frantumato Sparaggiàri – Scompagnare/deparager
Scagghiùni – Grosso dente canino; vedi Scalùni Sparagnàri – Risparmiare/èpargner
Scalùni – Scalino/eschalon - gradino Sparàgnu – Risparmio/èpargne
Scanciàri – Cambiare/changer Spicciàri – Pettinare i capelli/despeechier
Scètti – Laccio/lacet - lacciuolo Spillirìna – Sorta di fasciacollo/pèlerine - mantellina
Sciaccò – Sorta di berretto militare/chakot - chepì Spìnġula – Spillo/espingle
Sciampagnàta – Scampagnata/champ - campo Spinġulùni – Spilla da balia; vedi Spìnġula
Sciancèli – Vedi Sangèli Spirciàri – Traforare, penetrare/perchier
Sçiàncu – Fianco/flanc - fianco Spirlònġu – Spilungone/berlong - bislungo
Sciariàtu – [vino] Andato a male/s’aigrir - acetire Spìtu – Spiedo/espiet
Sciàssa – Soprabito/chausses - vesti Spusiddàri – Sverginare/pucelle - vergine
Scigòttu – Sorta di manicaretto con carne/gigot - Sss' - Silenzio, Zitto!/chut
cosciotto Stàccia – Palo, travicello/estache
Sciniàri – Nitrire; vedi Scinìri Stìgghiu – Arnedi da lavoro/ustil - uensili
Scinìgghia – Nastrino a forma di bruco/chenille - bruco Stràncitu – Straniero/ètrange - straniero
Scinìri – Nitrire/hinnire - nitrire Stravazzèri – Faccendone/tracassier - faccendone
Sciràri – Fare a pezzi, lacerare/echirer - tagliare Strunàri – vedi Stunàri
Scìsci – Fronzoli/chichi - capelli finti Strùppu – Branco/throp - gregge
Scìu – Detto di carta marmorea/sceau - sigillo Stùcciu – Fodero/estug
Scraccàri – Scaracchiare/cacher - sputare Stuijàri – Asciugare, pulire/assuyer - asciugare
Scrapintàri – Rompere/escraventar Stunàri – Intontire/estoner
Sciarffùrru – Conducente Stunàtu – Intontitoètonnè - stupito
Scinnùta – Discesa/schenduda Sturtèlli – Cose storte/tortiller
Scippàri – Strappare/chippe Sturtigghiàri – Slogare; vedi Sturtèlli
Scupètta – Schioppo/escopete Sù – Signore/monsieur - signore
Scurciàri – Scorticare/ècorcher Suppàppa – Valvola/soupape - valvola
Scuttàri – Espiare/escoter - scomputare Suppiddìzza – Cotta, sopraveste ecclesiastica per le
Sdisçiuràri – Guastare, piagare/dèchirer - lacerare funzioni di chiesa/sepelice
Sdòssu – A bisdosso/ a edos
Sdunniàri – Sollazzarsi/domnejar Tabbànu – Sorta di mantello; vedi Tabbàrru
Sèggia – Sedia/seige Tabbarè – Vassoio/cabaret - vassoio
Sènghilu – Gracile/esclenc - gracile Tabbàrru – Specie di mantello/tabart

51
Tàcca – Macchia/tache - macchia Tumàzzu – Formaggio, vedi Tùma
Tàiu – Fango, terreno fangoso/tai - viscoso Tummatùri – Sommozzatore; vedi Tumàri
Tambasciàri – Tracannare/emboucher - imboccare Tummuliàri – Cadere a capo in giù; vedi Tumàri
Tammùsciu – Strèpito/tambust - trambusto Tùppu – Crocchia di capelli/toupet
Tàmpi – Nulla, per nulla/tampis - tanto peggio Tùrbulu – vedu Trùbbulu
Tappiàri – Svignarsela/taper - battere i piedi
Tastàri – Assaggiare/tater - tastare, saggiare Uccèri – Carnezziere; vedi Vuccèri
Timpulàta – Schiaffo; vedi Tìmpuli Uncùnu – Alcuno/aucun
Tìmpuli – Tempia, guance/temple Ùnni – Dove/ond
Timpuliàri – Schiaffeggiare; vedi Tìmpuli Vaddùni – Piccola valle/vallon
Timpulùni – Schiaffone; vedi Tìmpuli Vàiru – Vario/vair - vario
Tirabusciò – Cavatappi/tire-boichon - cava tappi Valànza – Bilancia/balanza
Tirilliàri – Consumare, rovinare/drille - succhiello Vanèdda – Strada stretta, vicolo/venelle - vicoletto
Tòppu – Mucchietto di cose/top - apice, capo, punta Vastèdda – vedi Guastèdda
Tracchèttu [a]– Alle vedette/traquet- trabocchetto Vènna – Misura di olive/benne - grande paniere
Trainèddu – Delatore, mezzano/trainèe - prostituta Vinciamèntu – Vendetta; vedi Vinciàri
Traitùri – Secchia/traire - mungere Vinciàri – Vendicare/venger
Trappisàru – Orefice/peseur - pesatore Vinèdda – vedi Vanèdda
Trattèttu [a]– vedi [a] Tracchèttu Viòlu – Viottolo/viaul
Tratùri – Secchio; vedi Traitùri Virnìcchi – Strumento di tortura/bernicles
Travagghiàri – Lavorare/travailler Virrìna – Succhiello, verrina/veruina
Trèu – Meliloto/treule Virsèriu – Diavolo/aversier
Trèva – Tregua/trêve Virzèddu – Verga di ferro/vergette - verghetta
Trippiàri – Folleggiare, saltellare/triper Vivirùni – Beverone/biberon
Trìppu – Voglia di saltare,allegria; vedi Trippiàri Vò – Bue/veau - bue
Trisòru – Tesoro/tresòr Vòzzu – Bernoccolo, gonfiore/bosse - bernoccolo
Trizziàri – Canzonare. Ingannare/trichar Vrischèttu – Carne suina attorno alle costole/brichet
Tròia – Scrofa/la truie Vuàutri – Voialtri/ vous autres
Trùbba – vedi Trùbbu Vuccèri – Carnezziere/boucher - beccaio
Trubbèri – Tovaglia da tavola/troubler Vuccirìa – Mercato alimentare/boucherie
Trùbbu – Terra argillosa/tourbe - torba Vùccula – Fibbia/boucle
Trubbuliàri – Intorbidire; vedi Trùbbulu Vùgghiri – Bollire/boullir
Trùbbulu – Torbido/trouble Vùgghiu – Bollore; vedi Vùgghiri
Trumpèru – Imbroglione/trompeur Vurpigghiùni – Volpe giovane/gourpillon
Trùnzu – Gambo, torsolo. Babbeo/tronce Vùsa – Sterco di bue/bouse
Trùscia – Fagotto, fardello/trousse - fardello Vusàta – Escremento bovino; vedi Vùsa
Truzzàri – Cozzare/trusar Vùsca – Brusco di legno; vedi Bùsca
Tugliètta – Sorta di vestito da donna aperto sul Vuscàgghia – Bruscoli/brussaille
davanti/douilette - morbido vestito femminile Vutùru – Avvoltoio/vautour
Tulètta – Specchiera con bacile/toilette
Tùllu – Sorta di stoffa leggera/tulle Żiżèri – vedi Gisèri
Tùma – Formaggio fresco/toma Żuzzìna – Dozzina/douzaine
Tumàri – Cadere giù/tumer

- Gli Svevi (1198 - 1266) rappresentarono la continuazione dei Normanni; infatti, per successioni, si
è arrivati al matrimonio di Enrico VI di Svevia (figlio dell’Imperatore Federico I° di Svevia, il
Barbarossa) con la regina Costanza D’Altavilla (figlia di Ruggero II°), Siciliana di nascita e
Normanna di sangue.
Questo matrimonio rappresentava l’unione fra l'impero Germanico ed il regno di Sicilia, ma
l’unificazione trovò troppi ostacoli, primo fra tutti il Papato Romano, con al seguito i Regni di
Francia e d’Inghilterra; la morte prematura di Enrico VI non permise tale progetto. Il suo erede fu
Federico II°, ma fu la madre Costanza ad assumere la reggenza del regno poiché il figlio era ancora
in fasce. Da li a poco però anche Costanza morì ed il piccolo Federico passò sotto la tutela del Papa
Innocenzo III° fino al raggiungimento della maggiore età (1208). Alla morte del Papa-Tutore il
giovane Federico riuscì nell’impresa fallita al padre e, nel 1220, fu così incoronato imperatore
anche della Germania. Da allora, il monarca, divenne il polo di maggiore attrazione degli interessi
economici ed ecclesiastici di tutto il mediterraneo e quale interprete principale rappresentò la sua
parte con tanta disinvoltura ed autonomia, al punto di aver inviata contro una intera Crociata da

52
parte del Papa Gregorio IX° ed esserne dallo stesso scomunicato finché, dopo qualche anno, grazie
alle sue qualità di stratega e di condottiero, riuscì a firmare la pace di Ceprano ed aver ritirata la
scomunica. Questa tregua permise al nostro Imperatore di dedicarsi all’organizzazione dei suoi
eterogenei dominii, in particolare del prediletto Regno di Sicilia, dove affermò la sua autorità sugli
abusi feudali, promulgò la “Costituzione di Melfi” e stabilì una amministrazione accentrata ed
efficiente che assicurò all’Isola un periodo di grande prosperità. Con il regno di Federico II° inizia
a prosperare la Scuola Siciliana di poesia e la stessa Corte fu costantemente presidiata da cantori
provenienti da varie regioni italiane che poetarono in lingua siciliana, nella quale avveniva
comunque una certa depurazione ed un certo adattamento per poter così essere compresa dai molti,
ma che non poteva essere prerogativa di una sola lingua bensì erano accolte quelle parole nuove,
appartenenti alla lingua degli autori a cui non sdegnava e non si negava d’aggiungere qualcosa di
proprio.
Comunque anche se era in atto un affinamento della lingua dei dotti, quella parlata dalla massa restò
uguale ed anzi si arricchì di alcuni vocaboli germanici che andarono a collocarsi nel già lungo
elenco dei vocaboli siciliani.

VOCABOLI
Abbanniàri – Bandire/bandujan - dare un segnale Cròzza – Gruccia/krukkja
Abbiuccàri – Sopraffare/joch - giogo Cumàrca – Contrada/marka - segno [di confine]
Acciuncàri – Diventare storpio/cionk
Agganġàri – Mordere, afferrare; vedi Gànġa Aggarràri Dòccu – Tessuto doppio/tuch - panno
– Afferrare; vedi Gàrra
Aggranfàri – Prendere con forza/kraffa - uncino Fàrbu – Falbo/falb - fulvo
Ànġa – Dente molare; vedi Gànġa Fàuda – Falda/faldo - piega
Anġàta – Schiaffone; vedi Gànġa Frìscu – Fresco/frisk
Anġulàru – Mandibola; vedi Vangulàru Frisìnga – Troia di primo parto/frising - porcello
Arbitriàri – Lavorare un terreno/arbeit - lavoro
Arraffàri – Prendere avidamente/raffan - prendere Gànġa – Mascella/wango - guancia
Arrancàri – Muoversi con fatica/rank - storto Ganġàli – Mascella; vedi Gànġa
Arriddùtu - Intirizzito/rîden - avere brividi, tremare Ganġàta – Ceffone; vedi Gànġa
Arruccàri – Fornire di lana la conocchia/rukka - Gàrcia – Branchia/gurgel - gola
conocchia Gàrra – Zampa/garra - garretto
Arrùsu – Omosessuale/ars - ano Gattifilìppi – Moìne/gate viel piep - consorte molto
Attifilìppi – vedi Gattifilìppi amato
Azziccàri – Colpire, coglier/zecken - colpire Ghìngalu – Arcolaio/winde - arcolaio
Gràmpa – Zampa/krampa
Barùni – Barone/baro - uomo libero Grànfa – vedi Gràmpa
Bèccu – Caprone/bock Grifànu – Uccellino di facile preda/grifan - afferrare
Bràccu – Cane/brakko Grìma – Velo fatto di seta cruda/grimm - rugoso
Brìnchisi – vedi Brìnnisi Grùppu – Nodo/krupp
Brìnnisi – Brindisi/bring dir's - lo porgo a te
Bròru – Brodo/brodh - brodo Ièrciu – Guercio/twerch - obbliguo
Bruccètta – Forchetta/broque Ingramagghiàri – Vestirsi a lutto/gram - lutto
Buccètta – Forchetta; vedi Bruccètta
Brustiàri – Cardare/bürsten - spazzolare Làfia – Leziosaggine/laffan - leccare
Bùscia – Gallina ciuffata/busch - ciuffo Lancèdda – Brocca per acqua/lagella
Landrùni – Uomo dappoco/landern - vagabondare,
Caldùme - Le interiora degli animali oziare
mangiabili/chaldàunen - budellame, trippe Lapàrda – Alabarda/helbart - ascia da combattimento
Camìa – Odore di muffa [del vino]/kahm Lapardèri – Scroccone, facciatosta /hellebardièr -
Carcagghiùni – Malevolo, astuto/karg - astuto soldato munito di alabarda che chiedeva denaro e cibo
Chiàccula – vedi Tràppola alla povera gente
Chàncula – vedi Tràppola
Ciàppula – Trappola/klappa - trappola Mazzamarèddu – Incubo notturno/mars mare -
Ciuncàri – Farsi male; vedi Acciuncàri demonio, incubo
Ciùncu – Storpio; vedi Acciuncàri Mercàri – Marchiare/merken

53
Mèrco – Segno, marchio, cicatrice; vedi Mercàri Spìtu – Spiedo/spiuts
Muffùtu – Ammuffito, spione/muff Squìddu – Suono, squillo/skilla - campanello
Stìcca – Asticciuola/stika - bacchetta
Nàppa – Tazza/hnapp Strùnzu – Pezzo di sterco solido/strunz - sterco
Nàspa – Aspo/haspa Sussùri –Delizia/süsse - delizia
Nġaràu – Beone/gar aus - tracanno netto
Nguìrri-nguìrri – Scompiglio/wirwar - scompiglio Taìtti – Giacchetta/tight - abito maschile stretto
Nìschisi – No, per niente/nichts - niente Tànfu – Odore sgradevole/tampf - puzza
Nnàppa – Striscia di stoffa/snuaba - strisciolina Tòcca – Fazzoletto bianco, fascia/tuch - panno
Ntappàri – Chiudere/tappa - tappo Tràppa – Traccia d’animale/trappe - traccia
Ntòccu – Tessuto pesante; vedi Dòccu Trappiatìna – Calpestio/trappen - calpestare
Trèva – Tregua/triggwa
Pastèdda – Pagnotta; vedi Vastèdda Trincàri – Bere/trinken
Tringhillànzi – Esclamazione d’allegria frequente
Quarùme - vedi Caldùme durante il bere in compagnia/trinke lands
Trippiàri - Camminare; vedi Trappa
Ranfàta – Arraffata, zampata; vedi Gràmpa Trubbiàri – Tirar acqua con la tromba idraulica/trumba
Rànti – rànti – Nei pressi/rand - margine Tuppètta – Trottola/topf - trottola
Rùppu – Nodo; vedi Grùppu
Vangulàru – Mento; vedi Anġulàru
Sbrìzza – Goccia d’acqua, spruzzo; vedi Sbrizzàri Vanniàri – Annunziare; vedi Abbanniàri
Sbrizzàri – Piovigginare, spruzzare/spritzen - sprizzare Vànzu – Scoscendimento, balza/wans - vuoto
Scàgghia – Pezzetto, scheggia/skalia - baccello Varàri – Impegnarsi/waharen - far attenzione
Scalzùni – Mascalzone/skalks - servo Vardàri1 – Guardare/wardom
Schifàzzo - Barca a remi panciuta per grossi carichi/skif Vardàri2 – Custodire/warten
Schìnu – Schiena/skina Varnìri – Guarnire/warjan
Scòcca – Rametto con frutta o con foglie tenere/schoc - Vastèdda – Pagnotta rotonda/wastel
mucchio, fascio Vàusu – vedi Vànzu
Scùrbia – Sgorbia/gulban Vìdua – Vedova/widhewa
Sfardàri – Sciupare; vedi Fàuda Vìnciu – Binda/winch - binda
Sfàrditu – Sciupio; vedi Fàuda Vròru – Brodo; vedi Bròru
Sfàrdu – Sciupio; vedi Fàuda Vrùnnu – Biondo/blond
Sfardùni – Sciupone; vedi Fàuda Vùtta – Rabbia/wuth - furore
Sfarduniàri – Sciupare continuamente; vedi Fàuda
Sganġàri – Smussare, perdere i molari; vedi Ganġa Zagarèdda – Striscia di tessuto, di filo, di seta/zagal -
Sganġàta – Scheggiata; vedi Ganġa peli della coda di cavallo
Sgànġu – Racimoletto/slank Żarzanàta – Un pochino/zahn - dente
Sganġùni – Racimolo; vedi Gànġa Ziccàri – vedi Azziccàri
Sganġuliàri – Perdere tutti i denti; vedi Ganġa Ziccàta – Buffetto; vedi Azziccàri
Sganġulàtu – Sdentato; vedi Ganġa Zicchèttu – Colpo dato alla palla; vedi Azziccàri
Sgargiàri – Sgolarsi, sbraitare; vedi Gàrcia Zicchittàri – Colpo dato per gioco ai bottoni; vedi
Sìgra – Segala/sihhila Azziccàri
Silagùni – Salice/salaha Zicchittiàri – Colpo dato per gioco ai bottoni; vedi
Sìnnu – Senno/sin Azziccàri
Smìmmaru – Baroccio/schwimmer Zicchittùni – Buffetto; vedi Azziccàri
Sparagnàri – Risparmiare/Sparen - risparmiare Zicculàta – Buffetto; vedi Azziccàri
Sparàgnu – Risparmio; vedi Sparagnàri Zìppa – Zeppa/zippa
Spènsaru – Giacca femminile/spencer Zìppula – Bietta/zippil - punta

- Gli Angioini (1266 - 1282) presero possesso del Regno dell’Isola con l’appoggio della Chiesa
dopo aver sconfitto e ucciso Manfredi e Corradino, figli di Federico II. Qui però, fortunatamente,
sono rimasti per poco tempo grazie alla storica e gloriosa rivolta dei "Vespri Siciliani" che ne causò
la loro fuga; la loro lingua francese era già stata ben accolta all’arrivo dei Normanni, per cui i pochi
anni della loro presenza servirono soltanto a far aggiungere qualche altro loro vocabolo al
linguaggio esistente.

- Gli Spagnoli (1282 -1713) “Aragonesi” ebbero offerta la corona del Regno dagli stessi Sicilani
che, liberatisi degli Angioini, avrebbero gradito il ritorno al potere degli Svevi dei quali

54
conservavano ancora un buon ricordo ed anche perché l’ultima loro erede, Costanza, nipote di
Federico II° di Svevia, aveva preso in sposo Pietro III° d’Aragona. Da allora gli Spagnoli ebbero
modo di dominare la nostra terra con grande partecipazione degli Isolani a cui non dispiaceva il
sentirsi protetti all’ ombra dei loro magnifici sovrani nonché della loro grande potenza economica e
commerciale. Così, nel tempo, iniziò un lungo periodo sereno in cui cominciarono ad essere
edificati imponenti e sfarzosi edifici, nuove chiese, palazzi e monasteri; il tutto contornato da feste
religiose e pagane di tutti i tipi che facevano "imbambolire" il popolo che riusciva a dimenticare la
fame, la miseria, la peste e le calamità d'ogni genere. Anche la lingua siciliana, in presenza di quella
spagnola si trovò a suo agio, tanto che il passaggio di molti vocaboli ispanici in quelli siciliani fu un
fatto del tutto naturale ed “indolore”.
L’Arabo tramontava, il Latino ed il Greco erano limitati a linguaggio degli studiosi e degli eruditi,
mentre il siciliano diventava sempre più la lingua della piazza e della strada. Degli altri dominatori,
di questa terra sventurata, che vennero dopo gli amati Spagnoli, non vi dirò nulla poiché la loro
presenza non apportò nulla di nuovo sotto l’aspetto linguistico in quanto al loro arrivo la nostra
lingua aveva già una tal forza ed autonomia da non lasciarsi influenzare da nessuna altra lingua.

VOCABOLI

Abbaddàri – Curvarsi sotto un peso/baldar - spezzare Agguantàri – Reggere, tenere/aguanta - sopportare


Abbalintàtu – Spaccone/avalentado - arrogante Aguànno – Quest'anno/hogaño
Abbarriggiàri – Sbarrare/barrear - chiudere Agùgghia – Ago/Aguja
Abbàstu – Rifornimento limitato/abasto - fornitura Agugghiàta – Pungolo; vedi Agùgghia
Abbiviràri – Abbeverare/abrevar - abbeverare Agugghièra – Agoraio/agullera
Abbuccàri – Capovolgere, versare/volca - rovesciare Aisàri – Alzare, sollevare; vedi Isàri
Abbuddàri – Ammaccare/abollar - ammaccare Ajèri – Ieri/ayer - ieri
Abburracciàri – Bere molto/borrachear - bere molto Alberàno – Carta, documento/alberàn - avviso
Abbuscàri – Guadagnare, prenderle/buscar - cercare Alburàta – Alba/alborear - albeggiare
Abbuttàri – Gonfiare/abultar - ingrossare Alfìnu – Alfiere degli scacchi/alfil - alfiere
Accabbàri – Finire/acabar - finire, terminare Alìsu – Azzimo/alis - non sciolto
Accània – Cavallo d'ambio, chinea/hacanea Allanzàri – Lanciarsi/lanzàr - lanciare, gettare
Accanzàri – Conseguire/alcanzar - raggiungere Allazzàri – Allacciare, legare, vedi Làzzu
Accapizzàri – Accomodare/encabezar - intestare Allibbirtàri – Liberare/libertar - liberare
Accarizzàri - Carezzare/acariciar - sfiorare Allusciàri – Acconciarsi/aluciàr - ornarsi
Acchicchiàri – Sbirciare/aclucar - sbirciare Ambascatìna – Difficoltà di respiro/bascàr - anelar
Accunzàri – Aggiustare/acunçar - pulire Amendola – Mandorla/almendra- mandorla
Accupàri – Soffocare/acubarse - soffocare Ammacciàri – Ostinarsi/machacàr - insistere
Accussàta – Viaggio/cossu - corsa Ammaraggiàrisi – Soffrire il mal di mare/marearse
Addànti – Pelle di Daino; vedi Dànti Ammaragnari – Abbuiarsi/enmarañar
Addimannàri – Elemosinare/demandar - elemosinare Ammarràri – Arginare/enbarrar - infangare
Addivinàri – Indovinare/adivinàr - indovinare Amminazzàri – Minacciare/amenazar
Addìzzo – Finimento/aderèzos - abbigliamento Ammògghiu – Intingere, vedi Mògghiu
Addumannàri – Chiedere; vedi Addimannàri Ammudurrìri – Ripugnare/ammodurrar - sopire
Addummìsciri – Addormentare/adormècer Ammugghiàri – Inzuppare, bagnare/mojàr
Addunàrisi – Accorgersi/adonàrse Ammuinàri – Crucciarsi/amohinàr - infastidire
Aduvàri – Cominciar a fare uova/aovàr Ammulàri – Affilare/amolàr - affilare
Affruntàrisi – Vergognarsi/afrontàrse - affrontare Ammuntunàri – Ammassare/amontonàr
Affruntùsu – Vergognoso/afrentoso - disonorevole Ammuragghiàri – Ammassare sassi a mò di
Aggaddàri – Acchiappare; vedi Aggarràri muro/amurallàr - murare
Aggarràri – Afferrare/agarrar Ammurràri – Arenarsi/amorràr
Aggattàri – Acquattarsi/agacharse - acquattarsi Ammuturrari – Assopirsi/amodorràrse
Agghicàri – Giungere/llegar - arrivare Ampàra – Protezione/ampàr - proteggere
Aggigghiàri – Germogliare/ahijar - far figli Anciòva – Acciuga/anchova
Aggiuccàri – Accovacciarsi/ajocarse - appollaiarsi Andrié – Sorta di gonna/andajo
Aggranfàri – Afferrare/agarrafar Annarcari – Inarcare/enarcàr
Aggrignàri – Acciuffare/greña - chioma scarmigliata Annarvuliàri – Inalberarsi/anarbolar
Agguacciàri – Accucciare/agacharse - acquattarsi

55
Annugghiàri – Seminare senza fare la maggere/añojal - Attabbunàtu – Intrattabile/tabonato
maggese Attaccàri – Legare/atacar
Annùnca – Dunque, allora/nunca - mai più Attanġàri – Puntellare/tancar - fermare, serrare
Appaluràri – Obbligarsi a parola/apalabrar - trattare Attapàri – Chiudere/tapar - occultare, chiudere
verbalmente Attematicàri – Ostinarsi/tema - ostinazione
Apparruccianàri – Fare clientela/apparroquianarse Attipàri – Stipare/atipar - colmare
Appizzàri – Cominciare/empezar Attrantàri – Tendere. Morire/atarantar - stordire col
Apprittàri – Insistere, pressare/apretar - comprimere morso della tarantola
Appruvicciàri – Avvantaggiarsi/aprovechar - Attrappàri – Afferrare/atrapar - acchiappare
approfittare Attrassàri - Ritardare/atrasar - restar indietro
Appunzunàri – Avvelenare/emponzoñar Attràssu – Ritardo/atraso
Appuràri – Scoprire, indagare/apurar - verificare Attrivimèntu – Ardimento/atrevimiento
Appusintàri – Alloggiare/aposentar Attrivìri – Osare/atreverse
Appuzzùni – In giù con la testa, vedi Puzzuni Attrivìtu – Audace/atrevido
Àrma – Anima/alma - anima Attuppàri – Turare/tupir - stipare
Arpasciàri – Bruciacchiàre/abrasar Attuppatèddu – vedi Tuppatèddu
Arpègliu – Gheppio/arpella - gheppio Atturillàri – Rissare/aturullar - stordire
Arramazzàri – Sbattere, cadere/remecer - sbattere Atturràri – Abbrustolire/turrar - arrostire
Arrappàri – Prendere con violenza/arrapar Aùgghia – Ago; vedi Agùgghia
Arrasàri – Livellare/arrasar - appianare, livellare Avintàri – Scoprire/aventar - cacciare
Arrascàri – Raschiare/rasgar Ażżòlu – Azzurro/azul
Arrassàri – Allontanare/atrasar - allontanare Ażżulàri – Colorare d'azzurro/azular
Arràssu - Lontano, indietro/atràs Ażżuliàri – Percuotere/zurrar - bastonare
Arriàri – Allentare/arriar - ammainare Azzurràri – Imbestialire/azorar
Arricintàri – Risciacquare/recentar - rinnovare Azzuttàri – Frustare/azotar - flagellare
Arriffàri – Accigliarsi/rifar - litigare
Arrimazzàri – Cadere giù; vedi Arramazzàri Babbasùni – Scioccone/bausan - sciocco
Arrinnatàriu – Appaltatore/arrendatario Baccalàru - Baccalà/bacalao
Arrintàri - l'odore della muffa delle botti/alentar - Badalòccu – Babbèo/badulaque
respirare Bài – Grosse travi per ponti in legno/bao
Arripèzzu – Rattoppo, rappezzo/arrapiezo - straccio Baiàrdu – Feretro, bara/baiard - portantina
Arripizzàri – Rattoppare/arrapaçar Baiètta – Sorta di panno nero/baieta
Arritàri – Tessere i bozzoli/enredar - intrecciar Balànza – Bilancia/balanza
[essiri] Arrìva - Star sugli alberi delle Balatàru – Palato; vedi Palatàru
imbarcazioni/[estar] arriba - essere in alto Balduìnu – Somaro; vedi Barduìno
Arrivintàri – Sforzarsi/reventar - scoppiare Bambarùzzu – Babbèo/bambarria - balordo
Arrivulàri – Trasalire per paura/revuelo - agitazione Barannèri – Inserviente/barrendero - spazzino
Arrizzàri – Arricciare/rizar - arricciare Barbaçiàri – Borbottare/balbucear - balbettare
Arruddàri – Ravvolgere disordinatamente/arrollar - Barbòttula – Sorta di rondine/barbotar
avvolgere Bardìgghiu1 – Ruffiano/baratillo - negoziatore
Arrunzàri – Raccogliere cose sparse, allontanare/ Bardìgghiu2 – Color grigio azzurro/pardillo - grigio
arronçar - restringere, scoraggiare scuro
Arrusciàri – Innaffiare/rociar - innaffiare Bardìschi – Bastonate/bardasca - scudiscio
Arrusciatùri - Innaffiatoio/rociador - innaffiatoio Barduìnu – Asino/albardon - bestia da soma
Àrvulu – Albero/arbol - albero Barraggèddu - Guardia campestre/barrachel - capo
Arzòlu – Azzurro, vedi Azzòlu guardia
Àsca – Scheggia di legno/asclar - scheggiare Barriàri – Truffare/barrejar - rimescolare le carte
Ascàri – Spaccare, distruggere/asclar - scheggiare Bàrru – Truffatore; vedi Barriàri
Asciurbàri – Accecare/eixorbare - accecare Bàsca – Inquietudine/basca - angustia
Assaccàri – Acquistare/sacar Baschiàri - Respirare con affanno/basquejar
Assàiu – Prova/sayo Baschiàri – Smaniare/bascar - aver nausea
Assammaràri – Far inzuppare; vedi Sciammaràri Battìzzu – Battesimo/bautizo
Assassunàri – Soffriggere/sazonar - condire Bècca [di Duttùri] – Toga [di dottore]/beca - sorta di
Assimigghiàri – Rassomigliare/asemejar veste di studente
Assintàri – Arruolare/asentar Bìrba – Allegria, passatempo/briba
Assùmbru – Orrore/asombro - spavento Birrìna – Verrina, succhiello/barrena - trapano
Assummàri – Venir su, salire/asomar Birùni – vedi Bridùni
Assummuràri – Impaurirsi/asombrarse - spaventarsi Bìssinu – Sorta di grosso fungo/bejin - vescica
Assùmmuru – Paura/asombro - spavento Bìsu – Tonno giovane/biza - tonnetto
Assuppiàri – Intridere/sopear - inzuppare Blandùni – Grosso cero, torcia/blandòn
Assurtàtu – Fortunato/assortat Blandùri – Gentilezza/blandura
Assussàri – Aizzare/azuzar Blannùni – vedi Blandùni
Assustàri – Importunare/asustar - spaventare Bòbbu – Stupido/bobo

56
Bòffa – Percossa, schiaffone/bufa Cantunèra – Cantonata/cantonera
Bolentìno – Lenza; vedi Bulantìnu Cantùni – Tufo, cantone/cantòn - angolo
Bòrru – Bozza, minuta/burròn - sgorbio, bozza Cantuniàri1 – Lanciare pietre/canto - pietra
Bòtta – Colpo, percossa/bote - colpo Cantuniàri2 – Camminare sfiorando i muri/cantonera
Bòzzu – Bernoccolo, gonfiore/bocio - bubbone Canumi – vedi Canìmi
Brandùni – vedi Blandùni Canzètti – Calze; vedi Quasètti
Brannùni – vedi Blandùni Cànzu – Comodità/alcance - conseguimento
Bràscia – Brace/brasa Capàci cà... – È facile che./capaz que
Brìciu – Vento estivo del Nord/brisa - brezza Capicciòla – Filate di seta stracciata/capichola - faglia
Bridùni – Briglia/bridòn Capimèntu – Capiènza; vedi Càpiri
Brùca – Tamerice/bruc - erica Càpiri – Entrare, esser contenuto/caber - esser
Bruccètta – Forchetta/brocha - pennello contenuto
Brùzza – Pezzetto di legno/broza - sterpaglia Capizzùtu – Caparbio/cabezuto
Buccètta – Forchetta; vedi Bruccètta Capòcciula – Carciofo/capota - la testa del cardo
Bùccu – Scafo/buque - nave, bastimento Cappùccia – Cappuccio/capucha
Bucculàru – Pappagorgia/buche - pancia Càpu – Laccio/cabo – laccio, corda
Buffàzza – Manrovescio; vedi Boffa Capuliàri – Tritare/capolar - tritare
Buffètta - Tavola/bofete - scrivania Capunàta – Pietanza tipica siciliana fatta con
Buffiàri – Schiaffeggiare/abofetar melenzane ed altre verdure/caponada
Bùgghia – Folla/bulla - schiamazzo Capuzzàri1 – Minacciare/cabecear - scrollare la testa
Buggiàcca – Carniera/buxacca Capuzzàri2 – Tuffarsi/chapozar
Bulantìnu – Lenza/volantin - cordicina Capuzziàri – Muovere il capo dormicchiando/cabecear
Bulintìnu – Lenza; vedi Bullintìnu - tentennare
Burdacchè – Stivaletti/borceguì Carabbòzzu – Carcere/calabozo
Burdiàri – Bordeggiare/bordear Caracò – Chiocciola/caracol
Burèddu – Color castano/buril - bulino Caragòlu – Pianta; vedi Caracò
Burgisòtta – Qualità di fico - burjazot Caramùçiu – Ragazzo, giovane; vedi Carmùçiu
Burnìa - Vaso per conserve alimentari/albornia Carànna – Sostanza vegetale medicinale/caraña - resina
Burzacchìni – Stivaletti/borzeguìna medicinale
Busciulàru – Pappagorgia/buche - pancia Carcariàri – Schiamazzo di gallina/cacareàr -
Buscùsu – Astuto/buscon - furfante chiocciare
Butàraga – Bottarga/botarga Carcòcciula – Carciofo; vedi Cacciòffulu
Buttafàrru – Pene/botifarra - salsiccia catalana Cardèdda – Cicerbita/cardeta - piccolo cardo
Carìgna – Carezza/cariño - affetto
Cacafèrru – Scoria del ferro/cagafierro Carìna – Colonna vertebrale/carena
Cacciòffulu – Carciofo/carchofa Carmùçiu – Ragazzo, giovane/cara mocho - faccia da
Cacciòttu1 – Cappello basso/cachucha - berretto bambino
Cacciòttu2 – Cazzott/cachete - cazzotto Carnaccèro – Carnivoro/carnicero - macellaio
Cacciòttu3 – Feltro da modellare a cappello/cacho - Carnèra – Strage/carnero - carnaio, ossario
pezzo Carnizzèri – Macellaio/carnicero
Caciòppu – Trocho d'albero secco/cachopo Carpègna – Latte dolce rappreso ghiacciato/garapiña
Caciùmmu – Palline di vetro per collane/cachumbo – Carramàta – Grande quantità, vedi Carrumàttu
guscio duro della noce di cocco Carràttu – Via maestra/carrettera - via maestra
Cacòcciula – Carciofo; vedi Cacciòffulu Carrèra – Corso, via principale/carrera
Caddòddu – Porzione/carozo - torsolo del mais Carriàri – Trasportare/acarrear
Cadèra – Sedia/cadera Carrittìgghiu – Fuoco d'artificio/carretillo - rocchetto
Cafèsa – Testa/cabeza Carrumàttu – Specie di carriola/carramatu
Cagghiàri – Tacere/callar - tacere Cartèra – Portafogli/cartera
Calendàri – Registrare/calendar - datare Càspo – Graspo/caspa
Calliàri – Riscaldare/caledar - riscaldar Catuniàri – Infastidire/gatinyarse - azzuffarsi
Camiàri – Scaldare il forno/quemar - bruciare Cavèsa – Testa/cabeza - testa
Cammarèri – Servo/Camarero Càzzu – Pene/cazo - mestolo
Campiàri – Vagare, pascolare/campear - pascolare Ccà – Qua/ a cà - qua
Canciàri – Cambiare/canjear Cèrru – Busto, corpetto/cerro - dorso
Canìmi – Puzzo di cani/canina - escremento canino Cerùsu – Uovo semisodo; vedi Cirùso
Canipèrru – Cane[quale offesa]/perro - cane Chèccu – Balbuziente/quec
Cannavàzzu - Straccio, stuoia/cañamazo - canovaccio Chiavittèri – Chiaiuolo/clavetter
Cannittìgghiu – vedi Cannuttìgghiu Chìcari – Arrivare; vedi Agghicàri
Cannizzàru – Stuoiaio; vedi Cannìzzu Chicchïari – Balbettare/quequiear
Cannìzzu – Graticcio/cañizo Chirchirìddu – Ritrosa/cerquillo - cerchietto
Cannuttìgghiu – Striscioline di oro o argento battuto Chittàri – Quietanzare/quitar
usate nei ricami/cañutillo - pezzo di canna Chiumàzzu – Cuscino/plumazo
Cantariàri – canterellare/canturreàr Ciàfalu – Sciocco/chafallòn - grossolano

57
Ciafèu – vedi Ciàfalu Cuttìgghia – Sorta di veste, busto/cotilla - fascetta,
Ciàffu – Grasso e grosso; vedi Ciàfalu busto
Cialà Cialò [fari] – Fare la spia/chalàn - trafficante
Cianciamurràta – Ferita da taglio al capo/chamorrada - Dagùra – Per tempo/agora
colpo sulla testa Dànti – Pelle di Daino/danti
Çiàppa – Piastra di ferro/chapa Darrèri – Indietro/derrera
Çiappèdda – Piastrella; vedi Ciàppa Daùra – vedi Dagùra
Ciaramuçi – Giovane; vedi Carmùçiu Ddà – Là/allà - là
Cìcara – Tazzina da caffè/jicara Ddòcu – A quel punto/luego - in seguito
Cicchignòli – Castagnette/castañuela - nacchera Diàntani – Diavolo!/diantre - diavolo!
Cicìddu – Bimbo/chiquillo - ragazzino Dijttàrisi – Abbattersi/dejectarse
Cicògna – Pertica che scende e poi sale per attingere Dipintàri – Dipingere/pintar
acqua nei pozzi/cicoñal Disàiru – Vergogna, disagio/desaire - disprezzo
Cilèccu – Panciotto, gilet/chaleco Disamuràtu1 – Disamorato/desamorado
Cìliu – Grosso cero da processione/cirio Disamuràtu2 – Insipido/desaborido
Ciminìa – Fumaiolo/chimenea - canna fumaria Disària – vedi Disàiru
Cimitriàri – Mulinare; vedi Gimitriàri Discuìto – Negligenza/descuido - spensieratezza
Cimitriùsu – Che trama; vedi Gimitriàri Disfiziàri – Sfiduciarsi/desficiarse - sentire
Cincèdda – Fascia/cinchilla - cinturino inquietudine
Cìncu – Cinque/cinco Disfiziàtu – Disgustato; vedi Disfìzziu
Cintìgghiu – Cartucciera/cintillo Disfizzìu – Disgusto, sfiducia/desfici - inquietudine
Ciòciu – Sciatto, inutile/chocho - rimbambito Disìu – Desiderio, voglia/deseo - desiderio erotico
Ciòtta – Accetta/acha - ascia Distèrru – Esilio/destierro
Cirrialòru – Spaventapasseri/chirriar - stridere Distirràri – Esiliare/desterrar
Cirùsu – Uovo bollito ma non sodo/ceroso - uovo Distràli – Scure/destral
molle come la cera Dìtta – Buona fortuna/dicha - buona sorte, felicità
Ciòcio - Uomo dappoco/chocho - debole di intelletto Dubbràri – Zappare attorno ad un albero/doblar -
Ciùcca – Cappuccio/cluca raddoppiare, voltare
Ciuciarèddi – Nìnnoli/chucherìa - gingillo Dunàiru – Passatempo/donaire - grazia, arguzia
Ciuciàri – Operare alla rinfura/chochear - rimbambire
Ciullàri – Bere smoderatamente/chorro - Zampillo Façiàna – Ragazza dal bel viso/façana - aspetto,
Çiurèra – Vaso da fiori/florero - vaso da fiori facciata
Çiuriàri – Infiorare/florear Faddèna – Gonna/falda
Çiurùsu – Poco sodo; vedi Cirùsu Fadètta – Sottana/faldetta - sottana
Coiru – Cuoio/cuero Faiànca [di] – Di sghembo/fayanca - posizione
Còriu – Couio; vedi Coiru instabile
Còta – Porzione di terreno/coto - terreno dai limiti Falsìa – Falsità/falsìa
garantiti Fàlta – Errore/falta - mancanza
Cravaccàri – Cavalcare/cabalgar Fantàli – Grembiule/avantal
Criàtu – Servo/criado Farfagghiàri – Tartagliare/farfullar
Criscimògna – Accrescimento/creiximoni Farfànti – Furfante/farfante
Crisciòlu – Crogiuolo/crisol Fàtta – Traccia della selvaggina; vedi Fattiàri
Crìvu – Setaccio/cribo Fattiàri – Seguire la traccia della sevaggina/olfatear -
Cucucciùta – Allodola/cogujaga - allodola annusare
Cudiciàri – Desiderare/codiciàr Faudètta – Sottana; vedi Faldètta
Cuggèru – Cucchiaio/cuchara Fausìa – Falsità; vedi Falsìa
Cumàrca – Combriccola, contrada/comarca Figghialòra – [donna] Prolifica; vedi Figghiàri
Cummigghiàri – Coprire/cobjar Figghiànna – Tempo del figliare; vedi Figghiàri
Cunnùtta – Condotta/conducta Figghiàri – Partorire/ahijar - procreare
Cuntàri – Raccontare/contar Filànnera – Filatrice/hilandera
Cuntèri – Novelliere/cuentero Filèccia – Freccia/flecha
Cùntu1 – Conto/cuenta Filèra – Fila, filare/hilera
Cùntu2 – Racconto/cuento Filìccia – Freccia; vedi Filèccia
Curduvàna – Cuoio di pelle conciata/cordobàn - fatto Filicciàri – Colpire con la freccia/flechar
nella città di Cordoba Finistràli – Davanzale/finestral
Currìa – Cintura di cuoio/correa Firristò [a] – Mente traviata/ferostico - irascibile
Curriàri – Scorazzare/correo - corriere Fistulìggiu – Festino/festejo - festeggiamento
Curriòla – Baule per sposa/curriola Fistulità – Festevolezza; vedi Fistulìggiu
Curriùsu – Flessibile/correoso - come una cinghia Fòggia – Folaga/hoja
Curtìgghiu – Cortile/cortijo Foliàri – Porre i numeri ai fogli/foliar
Custurèri – Sarto/costorero Fòra – Fuori/afuera
Custurùni – Grande cicatrice/custuròn - cicatrice Fràma – Cattiva fama/faramalla - chiacchiera
Framànti – Nuovo di zecca/flamant - nuovo

58
Frazzàta – Coperta grossolana/frazada Ièlu – Gelo/hielo
Frisàri – Pettinare/frisar - arricciare Iènu – Altro/ajeno - altrui
Frìsca – Favo di miele/bresca Ìffula – Piccola matassa/esfilas - tele sfilecciate
Fruntìzza – Bandello dell'arpione/frontissa - arpione Ilàri – Gelare/helar - gelare
Frusèddu – Grinza di tessuto/frunce - crespa, piega Imbasàri – Stupire/embasar - sbigottire
Fuattiàri – Molestare/fuettejar - sferzare Imbaucàri – Ingannare/embaucar
Fùiri – Fuggire/huir Imparpugghiàri – Imbrogliare/barbullar - barbugliare
Fuiùta – L'atto del fuggire/huìda Impiùru – Peggioramento/empeorar - peggiorare
Fuitìna – vedi Fuiùta Incarmàri – Infuriare, incalzare/encaramar - esaltare
Funnàli – Profondo/fundal Incasàri – Incastrare, spingere/engasar - incastrare
Funnurùtu – Profondo/hondura - profondità Incasciàri – Incastrare/caixar - incassare
Furgàta [di vèntu] – Nodo di vento/volcar - rovesciare Incàsciu – Incastro/encaix
Fùrra – Ulcerazione alla bocca/hurra Incavighiàri – Incavicchiare; vedi Cavìgghia
Furruàggiu – Provvista di vettovaglie/forraje Ingargiulàri – Coprir di calce e ghiaia/enguijarrar -
Furtilìzia – Fortezza/fortaleza acciotolare
Ingramagghiàri – Vestirsi a lutto/garamalla - sorta di
Gàffa – Uncino/gafa veste lunga
Gaggiùni – Ramo strappato dall’albero/gajo - ramo, Innàru – Gennaio/enero - gennaio
grappolo Intapazzàri – Rabberciare/entapizar - tappezzare
Galissèri – Cocchiere/calessero Intrallazzàri – Trafficare illegalmente/entrelazar -
Gàna – Grande voglia/gana intrecciare
Ganàri – Riuscire come desiderato/ganar Intrunàtu – Stordito dal tuono; vedi Trònu
Gàngia – Magazzino di granaglie/granja - fattoria Iò – Io/iò - io
Garamèdda – Bazzecola/caramillo - pettegolezzo Iòrnu – Giorno/jorn
Garàvulu – Lumaca/cacalaus - lumaca Isàri – Alzare/izar
Garrùni1 – Garetto/garròn - garetto Iurnalòru – vedi Iurnatèri
Garrùni2 – Squarcio alla calza/desgarròn - strappo Iurnatèri – Chi lavora a giornata/jornalero
Gàspa – Ghiera per la punta del fodero della Iurnàta – Giornata/jornada
spada/guaspa - puntale
Gàvita – Sorta di secchia/gaveta - secchio Lamparìgghia – Lumicino/lamparilla
Gàzzu – Dall’occhio azzurro/garzo - dagli occhi Lampasùni – Scioccone; vedi Babbasùni
azzurri Lanzàri – Vomitare/lanzar
Giammèrga – Giubba lunga a coda/chamberga Lanzùdda – Cruschello/granzas - scorie
Gianġuliàri – Andare a zonzo/zanganear - bighellonare Làstima – Noia, lamento/làstima - lamento, affanno
Giannèttu – vedi Ginnèttu Lastimiàri – Dare fastidio/lastimar - lamentarsi
Gìgghiu – Germoglio/hijo - figlio Lastimùsu – Noioso/lastimoso - lamentoso
Ginnèttu – Cavallo da corsa/jinete Làusu – Stima, soddisfazione/laus - stima,
Giògghiu – Loglio/joyo soddisfazione
Giòppu – Insetto che sta nell’umido che per proteggersi Lażżarìnu – Uomo scaltro/lazaro - cencioso
si racchiude a pallina/jop - sorta di insetto Lazzàta – Spago con cui avvolgere la trottola/lassada
Gnignarìa – Cose da bambini/niñerìa - bambinata Làzzu – Laccio/lazo
Gnìgnu – Bambino/niño - bambino Lèiri – Leggere/leer
Gnignuliàri – Vezzeggiare/niñear - pargoleggiare Liàri – Legare/liar
Gnògnu – Ignorante/ñoño - sciocco Libberèri – Computista/librero - libraio
Graffagnìnu – Ladruncolo/garafiñar - sgraffignare Limpiàri – Pulire - limpiar
Grannìa – Boria, grandezza/grandìa Linàzza – Materia grossa e liscosa che si trae dalla
Grànza – Cruschello/granza prima pettinatura del lino/linaza
Grassòtta – Nitticorace/garzota - airone, sgarza Linġuàta – Sogliola/lenguado - sogliola
Grassòttula – vedi Grassòtta Linticciòlo – Dischetto metallico lucido usato per
Grègna – Fascio di spighe/greña guarnire alcuni tipi di vestiti/lentejuela - lenticchia
Grèia – Greggia/grey Lìntu – Pulito/lindo
Grìgna – Criniera del cavallo/greña - chioma Lippiàri – Assaggiare/llepar - lambire
scarmigliata Lìsu – Mal lievitato; vedi Alìsu
Grisciòlu – Crogiuolo/cresuelo Livantàri – Arruolare/levantar
Guagagnàta – Rimprovero/regañar Lòccu – Burlone, sciocco, folle/loco - pazzo
Guarànu – Scapolo/guaràn - asino stallone Lòna – Tessuto di cotone molto resistente/lona - tela
Guàsti – Spese/gastos Lucchiàri – Burlare/loquear - agire stoltamente
Guència – vedi Vència Lummàrdu – Facchino/albardòn - bestia da soma
Guiàtu – Notaio/guiar - guidare
Gurriàri – Gorgogliare/gorrjear - gorgheggiare Màcciu – Mulo/macho - [mulo] maschio
Guttiàri – Sgocciolare/gotear Macicàri – Masticare/machacar - schiacciare
Magagghiùni – Zappa/magallò - sarchiello
Icàri – Arrivare; vedi Agghicàri

59
Magùggiu – Gancio ustilizzato per togliere la stoppa Mpiddàri2 – Vestirsi di pelle/empellejar - coprire di
nelle barche/magujo pelle
Malassàta – Frittata d’uova/malassada - frittata Mpìnta – Lite/empenta - spintone
Maluparàtu – In brutte acque/malparado - malconcio Mpirrantùtu – Deciso, coraggioso; vedi Mpirràri
Maluvìzziu – Tordo; vedi Marvìzzu Mpirràri – Aizzare, stizzire/emperrarse - accanirsi
Màncu – Sinistro/manco Mpizzàri – Cominciare/empezar
Mancùsu – Mancino; vedi Màncu Mprènta – Impresa/emprender - intraprendere
Maniàri – Maneggiare/manear Muccatùri – Fazzoletto/mocadero
Maniàta – Avere sentore di qualcosa/manada Mucìnu – Vaso di legno/mocho - mozzo
Manìu – Maneggio/manejo Muddùra – Umidità dell’aria/mojadura - bagnatura
Mànta – Coperta/manta Mudùrru – Stupido/modorro - stupido, addormentato
Mantàli – Grembiule/avantal Mudurrùsu – Stupido; vedi Mudùrru
Mantèca – Burro, grasso/manteca - grasso Mudurriàri – Fare lo stupido; vedi Mudùrru
Mànzu – Masueto/manso Mudurrìa – Stupidaggine; vedi Mudùrru
Maritèddu – Scaldino/maridet - scaldino Mugghièri – Moglie/mujer - donna, donna maritata
Marvìzzu – Tordo/malvìs - specie di tordo Mùgnu – Monco/muñon - moncherino
Marzapàni – Scatola di legno o cartone/mazapàn Mullètta – Gruccia/muleta
Màsciaru – Danno, rottura/machar - schiacciare Mulinìgghiu – Macinino/molinillo
Masinnò – Altrimenti/mas si no Mùna – Scimmia/mona
Mastròzzu – Nasturzio/mastuerzo - nasturzio Muntèra – Sorta di cappello/montera - cappello del
Matràstra – Matrigna/madrastra - matrigna torero
Màula – Imbroglio/maula - inganno Muntèri – Birro/montero - guardaboschi
Mazzamùrru – Tritume di biscotti in uso tra i Murfìa – Malattia che deforma il viso/morfèa - specie
naviganti/maçamorro - cibo grezzo dei marinai di lebbra
Mbargàri – Ostacolare/embargar - impacciare Murìnu – Pane fatto di farina e cruschello/morena -
Mbarràri – Ostruire; vedi Ammarràri pane scuro
Mbazàri – Impugnare/embrazar - imbracciare Mùrru – Bugna/morro - cosa rotonda
Mbiddàri – Incollare/empegar Muschittèra – Zanzariera; vedi Muschìtta
Mbizzàri – Insegnare/embezar Muschìtta – Zanzara/mosquito
Mbrazzàri – Abbracciare; vedi Mbazàri Musciàra – Barca piatta di tonnara; vedi Mucìnu
Mburracciàri – Ubriacarsi/emborrachar - ubriacarsi Musuniàri – Stropicciare/manosear
Mburrunàri – Abbozzare/emborronar - scarabocchiare Mutriàri – Infastidirsi/emmuriarse
Mècciu – Cuneo ligneo usato per gli incastri/metxa
Mènnulu – Mandorlo/almandro - mandorlo Navètta – Navicella per l’incenso/naveta - navicella per
Mèusa – Milza/melsa l’incenso
Mìccu – Scemo/mico - scimmia Ncaddàri – Esser timido, aver paura/callar - tacere
Mìscula – Mescuglio/mezcla - miscela Ncagghiàri – Incappare/encallar - incagliarsi
Mizzànu – Mediatore/medianero - intermediario Ncarìri – Raccomandare/querer - amare, voler bene
Mmarazzàmi – Ingombro; vedi Mmaràzzu Ncastagnàri – Sorprendere/extrañar - esiliare
Mmarazzàri – Ingombrare/embarazar Nchiàppa – Pasticcio, sbaglio/clapa - macchia
Mmaràzzu – Ingombro/embarazo - ingombro Nchiappàri – Sporcare; vedi Nchiàppari
Mmàsta – Imbastitura/embaste Nchiappuliàri – Impiastricciare; vedi Nchiàppari
Mmìsca – Compagnia, mala gente; vedi Mìscula Nchiarinàri – Ubriacarsi/clarete - vino chiaro
Mmiscàri – Mescolare/mezclare - miscelare Nchiarràri – Chiudere con muro o siepe/clatrare –
Mmiscatùri – L’atto di riferrare una bestia sostituendo chiudere con sbarre
solo i chiodi; vedi Mìscula Nchiàrru – Luogo chiuso; vedi Nchiarràri
Mmudurrìri – Istupidire; vedi Modùrru Nchiàddu – Grazioso/chulo - elegante, prezioso
Mmuffulittùni – Faccione/mofletudo - paffuto Nciàrra – Tramezzo per impedire il passaggio/cierre -
Mmusàri – Accumulare tesori/embolsar - mettere in chiusura, serrata
borsa Nciarràri – Acchiappare/encerrar - stringere, serrare
Mòccaru – Moccio/moquero - moccichino Nciàrru – Luogo chiuso; vedi Nciàrra
Mogghiàri – Bagnare; vedi Ammogghiàri Ncìma – Imbastitura/encima - sopra
Mògghiu – Bagnato/mojo Ncimàri – Imbastire; vedi Ncìma
Mpacchiàri – Ubriacarsi/empachar Ncimatùra – Imbastitura; vedi Ncìma
Mpaluràri – Obbligarsi in parola/apalabrar - trattare Ncirràri – Indossare il busto; vedi Nciarràri
Mpanàta – Pasticcio, tortello/empanada - pasticcio Nciuscàri – Ubriacarsi/chusco - allegro, buffone
Mpàra – Sequestro giudiziario/amparar - prevenire Ncrucchittàri – Affibbiare/encorchetar - agganciare
Mpianciàri – Stirare la biancheria/planchar - stirare Nèvula – Pasta sottile, dolce/nuela - cialda sottile
Mpicàri1 – Sbattere al muro, incollare/pegar - incollare Nfadàri – Annoiare/enfadar - infastidire
Mpicàri2 – Colpire direttamente [detto del Sole]/picar - Nfènta – Fascia di rinforzo negli orli/venda - fascia
colpire con ago Nfùrra – Soppanno/forro - fodera
Mpiddàri1 – Vestirsi di lanuggine/empelear - metter Nfurràri – Foderare/forrar
peli Nfutàri – Incitare, aizzare/afoutar - rendere ardito

60
Nġàffa – Cordoncini attaccati alle reti da caccia/gafa - Passagàgghi – Chi passa e ripassa per vedere e
uncino corteggiare donne/pasacalle - passa strade
Nġàgghia – Fessura/encaje - intarsio Passiàri – Passeggiare/pasear - passeggiare
Nġagghiunàtu – Agganciato/encajonar - incastrare Patatàccu – Grossolano/patatoxo - grossolano
Nġarghiòla – Carcere/garjola Patìtu – Zoccolo/pata - zampa
Nġaspàri – Fornire di fodero le spade; vedi Gàspa Patòcchiata – Imbroglio/patochada - sproposito
Nġàssa – Cappio/gassa Patràstru – Patrigno/padrastro
Nġastàri – Incastrare/engastar - incastonare Pègna – Combriccola/peña – circolo di amici
Nġriciàri – Arricchirsi/enriquecerse - arricchire Perdicàna – Pernice giovane/perdicana
Nġrifàri – Arricciare/engrifar - arricciarsi Perfilàri – Orlare, filettare/perfilar - fare la filettatura
Nġrignàri – Accapigliarsi/engreñado - scarmigliato Piància – Piastra/plancha - piastra, lamina
Nġuantèra – Vassoio/bandeja - vassoio Pìca – Becco d’uccello/pico - becco d’uccello
Nġuàntu – Colletta/[echar un] guante - fare una Picàri – Pungere, offendere/picar
colletta Pìcaru – Briccone/picaro
Nìmiu – Minuzioso/nimio Picàta – Empiastro/pegado
Nivèra – Deposito di neve/nevera - ghiacciaia Picatìgghia – Vivanda con carne tritata/picadillo -
Nìzzoli – Nocciuole/nuez - noce carne tritata
Nnàccara – Filza con palline di cristallo/nacar - Picchègnu – Di piccola statura/pequeño - piccolo
madreperla Piccicùta – Punteruolo/pincho picudo - punteruolo
Nnivinàgghia – Indovinello/adivinalla appuntito
Nsaiàri – Provare/ensayar Pìcu1 – Piccone; vedi Pìca
Nsìġna – Segno/seña - segnali Pìcu2 – Cima di montagna/pico - picco
Ntabarràtu – Imbacuccato/tabar - imbacuccarsi Pignàta – Pentola/piñata
Ntipàri – Stipare/entibar - puntellare Pillicùsu – Permaloso, esigente, avaro/pelilloso
Ntòntaru – Sciocco/tonto - sciocco Pilùcca – Parrucca/peluca
Ntràgnisi – Interiora/entrañas Pìnta – Buttero/pinta - macchia
Ntramìsi – Vezzi, lezziosaggini/entremès - farsa Pintàri – Dipingere/pintar
Ntramìsu – Mascherato; vedi Ntramìsi Pìntu – Butterato/pintado - macchiato
Ntuntàri – Intontire; vedi Ntontàru Pinzèddu – Pennello/pincel
Ntuppàri – Imbattersi/topar - imbattersi Pipitùni – Upupa/puput
Nturciuniàrisi – Contorcersi; vedi Turciuniàri Pirrarìa – Villania/perreria - canata
Numinàta – Fama/anomenada Pirticùni – Pallottola/perdigòn - pallino
Nziraccàtu – Mezzo chiuso/descerrajdo - disserrato Pìspisa – Pispola/pezpica
Nzirragghiàri – Serrare/cerraja - serratura Pitànza – Secondo piatto/pitanza - razione
Nzirtàri – Indovinare/encertar Pitàrru – Goffo, grossolano/podorreo
Nzìta – Pustola/nacido - foruncolo Pizzipitùrru – Tipo arrogante/pinturero - arrogante
Nzùgna – Sugna/enjundia - grasso Plàna – Mappa/plano - pianta di un terreno
Nzùrru – Stretto, serrato/encierro Plàzza – Stipendio dei soldati/plaza - rata, scadenza
Pòglia – Gettone, raddoppio di vincita/polla
Ofànu – Vanaglorioso/ufano - borioso Porfìdia – Contrasto/porfia - ostinazione
Òi – Oggi/hoi - oggi Porfidiàri – Contendere/porfiar - ostinarsi
Pòvru – Povero/pobre
Paciòrnia – Lentezza/pachorra - flemma Prènza – Pressa/prenza - pressa, torchio
Pagghiàzzu – Pagliericcio/payaso Priàri – Compiacersi/prearse - lodarsi
Pagnulètta – Copricapo femminile/pañoleta - scialletto Prisàgghia – Funicella/presilla
Palangàna – Bacinella/palangana - bacile Privàta – Fogna/privada
Palàngaru – Lunga lenza peschereccia/palangre Pulàina – Stivale/polaina - gambale
Palatàru – Palato/paladar Pulicànu – Strumento per cavar denti/pulicàn
Palìcu – Stuzzicadenti/palillo Puntapèri – Calcio/puntapiè
Palùmmu – Colombo/palomo Puntarìa – Mirino dello schioppo/punteria
Pannarìzzu – Patereccio/panarizo - patereccio Puntiàri – Dar punti, sarcire/puntear
Pantaciàri – Ansimare/panteixar - ansimare Pupitùni – vedi Pipitùni
Pantùrru – Rozzo/baturro - contadino zotico Purpàgnu – vedi Parpàgnu
Pànza – Pancia/panza - pancia Purtàli – Tenda/portal - vestibolo
Papèllu – Biglietto/papel Purtèdda - Valico, passo fra monti/puerto - gola dei
Parcimìnu – Pergamena/parchemin monti
Parìa – Piccola mandra/pareja Purtèra – Porta interna di casa/porteria - porta
Parpagghiàri – Muovere le palpebre/parpadear - Purtigghiòla – Bottoniera/portilla - oblò
muovere le palpebre Pusàta – Locanda, luogo di sosta/posada - locanda
Parpàgnu – Sagoma, modello/perpiaño Pusatèri – Locandiere/posadero - locandiero
Parràstra – Matrigna; vedi Patràstru Pusèntu – Albergo/aposento - alloggio, stanza
Parràstru – vedi Patràstru Pusintàri – Albergare/aposentar - alloggiare
Parrucciànu – Avventore, cliente/parroquiano - cliente Pùtru – Puledro/potro - puledro

61
Puzzùni [a] – Col capo all’ingiù/chapuzòn - tuffo Rumànu – Peso di stadera/romano
Runcùni – Armadio, credenza/rincon - nascondiglio
Ragògghia – Grosso anello/argolla - grosso anello Rundàzzu – Stormo d’uccelli/rondar - volteggiare
Rampànti – Luogo sterile/rambla - alveo Runfuliàri – Russare/roncar
Rancàta – Impresa/arrancada - vincere Rùnna – Ronda/ronda
Randìgghia – Antico collare spagnolo/grandilla - Runnèri – Soldato componente la ronda; vedi Rùnna
bavero alto ricamato Rusàta – Rugiada/rosada
Ràndula – Grosso dado per ruota di carro/arandela Rutància – Cerchietto/rodanxa - cerchietto
Rànna – Trina/randa - merletto Rutìna – Abitudine/rutina - abitudine
Rànnula – vedi Ràndula Rùvulu – Rovere/roble
Ràsa – Rasiera/rasa
Rasàri – Pareggiare/rasar Sacchètta – Tasca/saca - sacco
Rasatùri – vedi Ràsa Sacchiàri – Saccheggiare/saquear
Rascaddùsu – Ruvido, scabro/rascadura - raschiatura Sacchìna – Sacchetto; vedi Sacchètta
Rascagnàri – Fare piccoli guadagni/rascañar - graffiare Saccudiàri – Percuotere/sacudir - battere
Rascagnùsu – Ruvido; vedi Rascaddùsu Sagnàri – Salassare/sagnar
Rascàri – Raschiare/rascar Sagnìa – Salasso/sagnìa
Raschìgghia – Vivanda di pasta/rosquilla - ciambella Saìmi – Strutto/sain
Rascùni – Graffiatura/rasguño - graffio Salaprìsa – Salato/salpreso - salato
Raspaddùsu – vedi Rascaddùsu Saliprìsu – Salume; vedi Salaprìsa
Rascùsu – Aspro, ruvido/rascòn - aspro Sammuzzàri – Immergere/zambuzar - immergersi
Rastiàri – Seguire le orme degli animali/rastear - Sammuzzùni [a] – Andar sott’acqua col capo in
seguire le tracce giù/zambuzo - tuffo
Ràstru – Orma, pedata/rastra - pedata Sanàri – Castrare/sanar
Ràstu – vedi Ràstru Sanġarìa – Pozza di sangue, strage/sangrìa - salasso
Rattèra – Trappola/ratera Sanzìgghiu – Sano, integro/sencillo - unico, singolare
Recàmmara – Somma assegnata alla moglie per il Sapitùri – Conoscitore/sabedor
vestimento/rècamara Saràu – Festa da ballo/sarao - serata con ballo e musica
Rendàtu – Che vive di rendita/rentado Sàrciri – Rammendare, cucire/sarcir
Retrè – Ritirata/retrete - latrina Sarpàri – Salpare/zarpar
Ribbintàri – Riposare/rebentar Sarpiddìzza – Cotta, veste liturgica/sobrepelliz
Ribbùttu – Far tornare indietro/rebotar - ribattere Savàcciu – Bitume nero indurito/azabache - lignite
Ributtàri – Punzone, cacciachiodi/reboto - rimbalzo nerissima
Ricadìa – Ricaduta [nella malattia]/revadìa Sàvana – Lenzuolo/sàbana
Ricàpitu – Materiale da mettere in opera/recapte - Sbadàri – Aprirsi, franare/badar - fendersi
l’occorrente Sbarattàri – Disunire, confondere/desbaratar -
Ricìvu – Ricevuta/recibo - quietanza scompigliare
Ricòta – Raccolta/recogita Sbàrdu – Stuolo, moltitudine/esbart
Riddubbulàri – Raddoppiare/redoblare Sbarvaciàri – Rimproverare/desbravecar -
Riddùbbulu – Raddoppio; vedi Riddubbulàri addomesticare
Rìffa – Sorteggio/rifa Sbèrgiu – Pesca/alberge
Riffàri – Sorteggiare/rifar Sbifaràri – Pestare/espifarrar
Rigattiàri – Mercanteggiare/regatear Sbillàcu – Bislacco/bellaco - malvagio
Rilèntu – Vapore umido della sera/relente - umidità Sbìrru – Guardia/esbirro - poliziotto
notturna Sbòrru – Sproposito/sborròn - sgorbio
Rilòggiu – Orologio/reloje Sbricinàtu – Mingherlino/desbriznado - sbriciolato
Rinġa – Fila; vedi Rìnġu Sbrinzàri – Tritare/desbriznar - sbriciolare
Rìnġu – Riga, fila /reng Scabbèci – Pesce marinato/escabeche
Rinnàli – Rendita/rendal Scacciànnuli – Nacchere/castañuela - nacchera
Rinnitùra – Affluenza di latte alle mammelle/rentar - Scacciàri – Schiacciare/escachar - fare a pezzi
fruttare Scàcciu – Nome collettivo della frutta secca; vedi
Rinòmu – Fama/renombre - rinomanza, fama Scacciàri
Rintàri – Risciacquare; vedi Rinnitùra Scaffarràta – Credenza, stipo/escaparata
Ripùddu – Pollone/repollo - germoglio di pianta Scàgnu – Scrittoio/escaño - banco
Riputèri – Delatore/repotero - cronista Scàma – Squama/escama
Rivèlu – Danno, scompiglio/revuelo - subbuglio Scaminàri – Traviare/descaminar
Rivèrsu [a lù]– Al rovescio/al revès - al rovescio Scampàri – Spiovere/escampar - spiovere
Rìzza – Riccio di mare/rizo Scapèci – vedi Scabbèci
Ròddu – Lista, catalogo/rol - catalogo Scaràna – Donna di malavita/descarada - sfacciata
Rubbìgghia – Zimarra/ropilla - tunica Scarcavìgghia – Difetto nella tessitura/descascarillar -
Rubbùni – Veste talare nera per preti/ropòn scortecciare, sbucciare
Ruffiànu – Adulatore/rufian Scarfatùri – Scaldino/scarfador
Rugnùni – Rene/riñon Scarfidìri – Appassire/escalfairse - appassire

62
Scarmintàri – Correggere/escarmentar - riprendere Sirràculu – Seghetto; vedi Sirràccu
Scartabbèllu – Scrittura di poco conto/cartapel - Sirrùni – Grande cresta di monte; vedi Sèrra
scrittura di poco conto Sliquitàri – Liquefarsi/liquidar - liquefare
Scattagnòla – Sciocco; vedi Scacciànnuli Smammàri – Svezzàre/desmammar - slattare
Scazzìddu – Sorta di lumaca marrone/scarsillo - verme Smarizzàri – Mareggiare, soffrire il mal di mare; vedi
che vive nel fango Ammaraggiàrisi
Schibbèci – vedi Scabbèci Sònnu – Tempia/sien
Schinanzìa – Angina/esquinancia - angina Spagnàri – Spaventarsi/espantarse - adombrarsi
Schittàri – Far quietanza/quitar - esimere da obbligo Spàgnu – Spavento/espanto
Sciaguàtta – Donna sfacciata/desahogada - sfacciata Spagnùsu – Fifone; vedi Spàgnu
SciaguàzzaSorta di focaccia/hogaza - focaccia Spantàri – vedi Spagnàri
Sciallìna – Scialle, coprispalle/chalina Spàntu – Spavento; vedi Spàgnu
Sciamàrru – Zotico/chamarro - pelle di montone Spatància – Arma da taglio/espadanya
Sciammaràri – Ammollire i panni/amarar Spatìgghia – Asso di spade/espadilla - piccola spada
Scigòttu – Sorta di manicaretto brodoso a base di Spèrtu – Individuo sveglio, scaltro, furbo/despierto
carne/gigote - manicaretto a base di carne in brodo Spicàri – Crescere, allungare/espigare - crescere
Sçiòcca – Chioccia/xoca Spiddizzàri – Logorare/despellejar
Scirràri – Sferrare/desherrar Spidduzzàtu – Logoro, cencioso; vedi Spiddizzàri
Sciurràri – Sfogare/chorrear - zampillare Spiranzàri – Togliere la speranza/desesperanzar
Scoquènchiaru – Ragazzo presuntuoso, uomo Spirìri – Scaltrirsi; vedi Spèrtu
sciatto/quienquiera - chiunque Spirtìcchiu – Ragazzo molto scaltro; vedi Spèrtu
Scòrcia – Scorza/descorche - scorza Spìtu – Spiedo/espito
Scòttu – Tessuto di lana/escot Sprazziàri – vedi Sfarziàri
Scrapintàri – Rompere, schiacciare/quebrantar - Squitàri – Vendicare/desquitar - vendicarsi
rompere Squitàtu – Senza pensiero/descuitado - senza pensiero
Scravagghiàri – Scarabocchiare/escarabajar - Stàcca – Segno, meta, vesi Stàccia
scarabocchiare Stàccia – Asta di legno, pertica/estaca - palo
Scravàgghiu – Scarafaggio/escarabajo - scarafaggio Staccunàri – Toglier il tacco/tacòn - tacco
Scripintàri – Strizzare; vedi Scrapintàri Staffèrmu – Fantoccio/estafermo
Scuparìgghia – Verbasco/escobria - spazzola Stagghiatèri – Cottimsnte/destajero
Scupètta – Fucile, schioppo/esclopeta Stàgghiu – Cottimo/destajo
Scurciàri – Togliere la pelle, la scorza/descorchar Stampa – Impronta/estampa
Scursùni – Vipera/escurço Stiddàri – Scheggiare/astillar
Scutìgghiu – Contesa/cotilleo Stirruzzàri – Rompere le zolle/esterrossar
Scuvirtàri – Scoprire/descubierto - scoperto Strafalàriu – Cialtrone/estrafalario - stravagante
Sdèciri – Disdirsi/desdecir - disdirsi Stràgu – Guasto/estrago
Sdivigghiàri – Svegliare/desvelar Strammàri – Guastare, vacillare/destrabar - slargare
Sduzziùsu – Astioso/astuciòs Stràncitu – Straniero/estrangero - straniero
Sènna – Entrata, rendita assegnata al Vescovo/hisenda Stranuttàri – Passar la notte insonne/tranuitar
- beni Straviàri – Traviare/estravie
Sèrra – Catena di monti/sierra Struppiddàri – Andare a sghembo/tropel - movimento
Sfarzàri – Fare sfarzo/disfazar - simulare disordinato
Sframàri – Diffamare; vedi Fràma Stuccàri – Spezzare/tocòn - ceppo d’un albero
Sfriciàri – Sfiorare/frisar - sfiorare Stuffìgghia – Terrazzino coperto/estufilla - stufetta
Sgaiàri – Tagliare a sghembo/sesguerar - tagliare a Stuppàri – Sturare/destapar - stappare
sbieco Sùdda – Lipinella [pianta]/zulla
Sgàiu – Taglio a sgembo; vedi Sgaiàri Sugghiuzzàri – Singhiozzare; vedi Sugghiùzzu
Sgarràri – Sbagliare/esgarrar Sugghiùzzu – Singhiozzo/sollozo - singhiozzo
Sgarrunàri – Rompere le calze dal tallone/descgarrar - Sulàna – Terrazzo/solana - terrazzo
lacerare Sulità – Solitudine/soledad
Sgranciàri – Graffiare/arañar - graffiare Suppàppa – Barbazzale/sobarba
Sgranciùni – Graffio; vedi Sgranciàri Suppappàta – Riprensione/sopapear - schiaffeggiare
Siàri – Essere/ser - essere Suppiàri – Mangiare molta zuppa/sopear - inzuppare
Sicàrru – Sigaro/cigarro Supraniàri – Sovraneggiare/soberanear
Siccanàli – Quasi secco/secadal Supranìggiu – Superiorità/soberanìa - sovranità
[fari] Sicìlia - Marinare la scuola/cesillo - interruzione Suprasàrtu – Paura/sobresalt - paura
Sigghiuzzàri – vedi Sugghiuzzàri Supratùttu – Soprabito/sobretot
Siggiùzzu – vedi Sugghiùzzu Sùrba – Spinetta [strumento musicale]/solfa - musica
Sillètta – Sediola/silletta Surdìa – Sordità/surdera - sordità
Sirènu – Umidità serale/serenu - umidità notturna Surfiàri – Solfeggiare/solfear - solfeggiare, bastonare
Sìri – Essere; vedi Siàri Surfiàta – Una buona dose di legnate; vedi Surfiàri
Sirinèru – Velo di dama per il capo/serenero Surfìdda – Canto funebre/solfilla - misichetta
Sirràccu – Piccola sega/xerrac

63
Surìaca – Corda utilizzata per legare una terna di buoi e Tràppa – Traccia d’animale/trapa
introdurla nell’aia/zurriaga - frusta Trappularìa – Frode/trapala - inganno
Suriàri – Scaturire/chorrear - zampillare Trappuliàri – Ingannare/trapolear - burlare
Surtèri – Scapolo/sortero - scapolo Travirsàgnu – Trave messa di traverso/traversaño
Sùstu – Molestia/susto - spavento, paura Tràzza – Orlo delle vesti imbrattato/trazar - tracciare
Tràttu – Breve rettilineo stradale/trazo - tratto
Tabacchèra – Tabacchiera/tabaquera Tràzzu – Bandolo della matassa; vedi Tràttu
Tabbànu – Sorta di mantello; vedi Tabbàrru Tremò – Specchio/tremò - cornice di specchio
Tabbàrru – Specie di mantello/tabardo Trèmula – Terreno fangoso, fango/tremedal - pantano
Tabbìa – Muro mediante/tapia - muro di cinta Trèu – Sorta di vela/treu
Tabbiàri1 – Impantanarsi nell’arare/tapiar - murare Trincàri – Tagliare le pietre per staccarle dal masso,
Tabbiàri2 – Coprirsi per bene a letto a causa del troppo rompere/trincar - rompere
freddo/tapujarse - imbacuccarsi Trìnchisi – Brindisi/trinquis
Talài – Sito da cui poter spiare /atalaia - vedetta Trìncu [tagghiàri in]– tagliare pari pari; vedi Trincàri
Taliàri – Guardare/talayar - guardare Trippiàri – Saltellare/trepar - danzare
Tamàrru – Zotico; vedi Sciamàrru Trìppu – Voglia di saltare, allegria; vedi Trippiàri
Tantèu – Pochino/tanteo - assaggio Trìsca – Tresca/trisca - chiassata
Tantiàri – Tastare/tantejar - tentare Trischiàri – Folleggiare in acqua/triscar - folleggiare
Tantùni [a] – Tentare/tentòn Trizzòla – Carabina corta/tercerol
Tappatèddu – Lumaca opercolata/tapar - chiudere Trònu – Tuono/truèno
Tappìna – Scarpa da casa, ciabatta/chapin - ciabatta Trumpèru – Imbroglione/trompero
Taràlla – Picchiotto/tralla - corda Trunàri – Tuonare/tronar
Tàrda [a la] – Verso sera/tarde - sera Trunèra – Feritoia/tronera
Tarònchia – Frittella rotonda/taronja - cedro Truniàri – vedi Trunàri
Taròngia – vedi Tarònchia Trùnzu – Torsolo, babbèo/troncho
Tàrtula – Tartaruga/tartuga Truppèddu – All’improvviso/en tropel - in fretta
Tàscu – Berretto/cascu - cranio Truppicàri – Inciampare/trompicar - inciampare
Tastàri – Assaggiare/tastar Truppicùni – Incespicamento/trompicon
Tastiàri – vedi Tastàri Tùbba – Terreno arido e sabbioso/toba - tufo
Tavèdda – Piega negli abiti/tavella Tuccolossìa – Aquila anitraia/trencalos - avvoltoio
Temàticu – Ostinato/tematico - ostinato Tumbulàta – Schiaffo/tabalata - caduta, schiaffo
Tignitè – vedi a Tinchitè Tùmma [a] – Ruzzolone/tumbo - capitombolo
Timpistiàri – Avere l’animo in tempesta/tempestear Tummarèddu – Delfino. Capitombolo; vedi Tùmma
Timpùni – Zolla/tepe - zolla Tummàri – Bere vino/tomar - prendere
Tinchitè [a] – A bizzeffe/ten que ten - tieni che tieni Tummariàri – Stramazzare/tumbar - atterrare
Tipàri – Riempire/atipar - saziare Tumpulàta – vedi Tumbulàta
Tìppu – Zolla; vedi Timpùni Tùnnu – Stupido, tonto/tonto
Tìpu – Pieno, sazio/tip - sazio Tuntarìa – Sciocchezza/tonteria
Tirànti – Bretelle/tirantes Tuntìgghiu – Guardinfante, crinolino/tontillo
Tirraggèri – Mezzadro/terratger Turciuniàri – Contorcere/atoronzar - torcere
Tirràggiu – Terratico/terratge Turciuniùni – Contorcimento; vedi Turciuniàri
Tirrìtu – Tela listata per materassi/tira - lista Tusèllu – Baldacchiono/dosel
Tirròzzu – Terreno magro/terros Tusìnu – Prosciutto/tocino - carne suina salata
Tistarùtu – Testardo/testarut Tuvèra – Canna del mantice/tobera
Tòmu – Astuto, riservato/tomo - mole, importanza
Tòntu – Sciocco/tonto Ucchiàri – Adocchiare/ojear
Trabbisùnna – Confusione/trapisonda - confusione Ucchiarrùni – Sguardo/ojera
Trabbusèru – Ingannatore/trapacero - imbroglione Ucchiàta – Sguardo/ojada
Trafichiàri – Commerciare/traficar Ùcci – Grido d’incitamento ai cani/hucho - grido
Tragànti – Sciocco/tragante - mangione d’incitamento ai cani durante la caccia
Trainèddu – Delatore, mezzano/trajinar - trasportare Ùcciula – Ulcera/ulcera
Tramìttulu – Ficcanaso/entremetido - intrigante Usurèri – Usuraio/usurer
Tràmpa – Insidia/tràmpa - trappola Ùvula – Ugola/ùvula
Trampèri – Imbroglione/tramposo
Trampunarìa – Frode/tramperìa - imbroglio Vacavègna – vedi Vacavèni
Trampùni – Imbroglione; vedi Tràmpa Vacavèni – Via vai, andirivieni/vaivèn
Trànfa – vedi Tràmpa Vadàgghiu – Sbadiglio/badall
Tràngu – Giro di schiena nel danzare/tranco - passo Vaialòra – vedi Valòra
lungo, salto Vaiàna – vedi Vàina
Tràniu – Traditore; vedi Trainèddu Vàina – Guaina/vaina
Tràntu – Teso; vedi Attrantàri Valànza – Bilancia/balanza
Trantuliàri – Scuotere, tremare/trontollejar - tremare Valìa – Valore/valìa
Tràntulu – Scuotimento, tremore; vedi Trantuliàri Valintùsu – Smargiasso/valiente

64
Valòra – Ghiera/virola Vràzzu – Braccio/brazo
Vantàli – Grembiule/avantal Vuciàri – Gridare/vocear - gridare
Vapparìa – Smargiassata/guaperia Vucèri – Che grida facilmente; vedi Vuciàri
Vappariàri – Millantarsi; vedi Vapparìa Vuciazzèri – Che grida facilmente; vedi Vuciàri
Vapparùsu – Smargiasso; vedi Vapparìa Vuciazziàri – Gridare facilmente; vedi Vuciàri
Vàppu – Uomo tristo, bravaccio/guapo - sfarzoso, Vuscàri – Guadagnare; vedi Abbuscàri
coraggioso
Varlìri – vedi Varrìli Zaccarrùni – vedi Zancarrùni
Vàrra – Bastone/vara - bastone, pertica Zaccùni – Legnetto a forma di forca usato per impedire
Varràta – Bastonata; vedi Vàrra al vitello di poppare/taco - bacchetta
Varrèttu – Pezzo di ferro piantato sul banco dei Zafàli – Pastore/zagal - pastore, garzone
falegnami/vareta - verghetta Żagùrdu – Rustico. Sudicio. Ingordo/zahurda - porcile
Varrìli – Barile/barril Zancarrùni – Goffo, disadattato/zaharròn - persona
Vasinnò – Altrimenti?; vedi Masinnò vestita goffamente
Vattiàri – Battezzare/batear Żancùni – Bastone di appoggio per zoppi/zancòn
Vattiàtu – Battezzàto; vedi Vattiàri Żangrèu – Goffo/zaguero - ultimo arrivato
Vattìu – Battesimo/bateo Zarànnula – Bazzecola/zarandajas - inezie
Vàzzu – [nel giuoco]Carte inutili/baza - carte vinte Żàrcu – Colore pallido, chiaro/zarco - celeste
Vència – Vendetta/venja Żarcùni – Specie di Salice/sarga - specie di giunco
Vèrra – Bizza di fanciulli/berrin - permaloso Żaùrdu – vedi Żagùrdu
Viàti Viàti – Presto/viat aviat - presto Żaùrru – vedi Żagùrdu
Vinèra – Porta reliquie/venera - conchiglia del Zeciòlla – Pettegola/cinchorrea - pettegola
pellegrino Żinèfa – Pezzi di drappo che pendono dalla parte alta
Vintiàri – Tirar vento/ventear - ventilare delle tende, drappellone/zenefa
Vintìu – Il ventilare; vedi Vintiàri Żiżżaniàri – Metter discordia/encizañar
Vìppita – Bevuta/bebida Żiżżaniùsu – Litigioso; vedi Żiżżaniàri
Virrìna – vedi Birrìna Zòlu – vedi Azzolu
Virriùsu – Irrequieto; vedi Vèrra Zòtta – Frustino/azote - flagello
Virtatèru – Veritiero/vertadero Zùccu – Ceppo/zoque
Vìspisa – vedi Pìspisa Żucurùni – Uomo goffo, zotico/zaharron - persona
Vìzza – Feccia/veza vestita in maniera ridicola
Vizzèru – Astuto/vecero - che fa le veci Zummàri – Ronzare/zumbar - ronzare
Voscènza – Vostra eccellenza/vuecencia [vuestra Zùmmu – Rumore d’api/zumbo - ronzio
excellencia]- vostra eccellenza Żurriàri – Stridere/zurear - tubare
Vossìa – Lei [IIa persona singolare]/usìa Żurrichiàri – Stridere continuamente; vedi Żurriàri
Vòzzu – vedi Bòzzu Żurrichìu – Stridio; vedi Żurriàri
Vràncu – Bianco/blanco Żuttàta – Frustata; vedi Zòtta
Vrancùra – Bianchezza; vedi Vràncu Żuttiàri – Frustare; vedi Zòtta
Vrazziàri – Dimenare le braccia/bracear

65
DOMINATORI - SOVRANI – REGNANTI CHE HANNO GOVERNATO LA SICILIA

- CITTÀ STATO ELIME - SICULE/SIKANE


- FENICIE/CARTAGINESI (parte occidentale)
- GRECHE (parte orientale) VIII sec. – III sec. A.C.
- REPUBBLICA ROMANA 270/210 A.C. - 27 D.C.
- IMPERO ROMANO 27 A.C. - 396 D.C.
- IMPERO ROMANO D'OCCIDENTE 396 - 476
- CONFEDERAZIONE DEGLI HERULI (VANDALI) 476 - 493
- REGNO DEGLI OSTROGOTI 493 - 535
- IMPERO DEI BIZANTINI 535 - 878

DINASTIE MUSULMANE

- Aghlabid di Tunisi 827 - 910


- Fatamid 910 - 972
- Hassan I 948 - 954
- Ahmad I 954 - 969
- 'Alì 969 - 982
- Djabir 982 - 983
- Dia'far I 983 - 985
- 'Abdullah 985 - 986
- Yusuf 986 - 998
- Dia'far 998 - 1019
- Ahmad II al-Akhal 1019 - 1036
- Abdallah 1036 - 1040
- Hassan II as-Samsam 1040 - 1053
- Mohammed ath-Thumna 1053 - 1062

DISINTEGRAZIONE IN STATI LOCALI 1040 - 1130

DINASTIA DEGLI ALTAVILLA (Normanni)


Roberto (il Guiscardo) 1059 - 1085
Ruggero I 1085 - 1101
Simone 1101 - 1105
Ruggero II 1105 - 1154
Guglielmo I (il Cattivo) 1154 - 1166
Guglielmo II (il Buono) 1166 - 1189
Tancredi 1189 - 1194
Guglielmo III 1194

DINASTIA DEGLI HOHENSTAUFEN (Svevi)


Enrico 1194 - 1197
Federico II "il Meraviglioso" 1197 - 1250
Corrado 1250 - 1254
Corradino 1254 - 1258
Manfredi 1258 – 1266

DINASTIA DEI CAPET-ANGIOVINI (Francia)


Carlo I 1266 – 1282

DINASTIA DEGLI ARAGONESI (Spagna)


Pietro I 1282 - 1285
Giacomo II 1285 - 1296
Federico II 1296 - 1337

66
Pietro II 1336 - 1342
Luigi 1342 - 1355
Federico III (il Semplice) 1355 - 1377
Pietro III 1377 - 1387
Martino I 1387 - 1409
Martino II (l'Umano) 1409 - 1410
(vacanza) 1410 - 1412

DINASTIA DEI TRASTAMARA (Spagna)


Ferdinando I 1412 - 1416
Alfonso 1416 - 1458
Giovanni 1458 - 1479
Ferdinando II (il Cattolico) 1479 - 1516

DINASTIA DEGLI ASBURGO (Spagna)


Carlo II 1516 - 1555
Filippo I 1555 - 1598
Philip II 1598 - 1621
Filippo III 1621 - 1665
Carlo III 1665 - 1700

DINASTIA DEI CAPET-BORBONI (?)


Filippo IV 1700 - 1713

DINASTIA DEI SAVOIA (Italia)


Vittorio Amedeo 1713 - 1720

DINASTIA DEGLI ASBURGO (Austria)


Carlo IV 1720 - 1734

DINASTIA DEI CAPET-BORBONI ( Spagna)


Carlo V 1734 - 1759
Ferdinando III (I dal 1816) 1759 - 1825
Francesco I 1825 - 1830
Ferdinando II 1830 - 1859
Francesco II 1859 - 1860

DINASTIA DEI SAVOIA 1861 - 1946

Nel maggio del 1860 Garibaldi, con mille volontari e tanti "picciotti" siciliali, libera questa terra dai
Borboni e la offre a Vittorio Emanuele II Re d'Italia che ne unifica il Regno. Dal 1946 l'Italia è una
Repubblica Democratica, la Sicilia ha avuto riconosciuto uno Statuto Autonomo Speciale per
gestire al meglio la propria vita economica, amministrativa e legislativa.

67
CONSIGLI UTILI

Nell’imbattervi in documenti in cui sono presenti parole scritte con caratteri Greci passiamo a
conoscere la fonetica delle ventiquattro lettere che ne formano l’alfabeto.

Maiuscole Minuscole Nome Pronunzia

Α α alfa a
Β β beta b
Γ γ gamma g, duro, come in italiano
quando è seguito da a, o, u.
Δ δ delta d
Ε ε epsilon ĕ , breve
Ζ ζ zeta z
Η η eta ē, lunga
Θ ϑ theta th
Ι ι iota i
Κ x cappa c, duro
Λ λ lamda l
Μ μ mi m
Ν ν ni n
Ξ ξ csi cs, come x latino
Ο ο omicron ŏ, breve
Π π pi p
Ρ ρ ro r
Σ σ, ς sigma s
Τ τ tau t
Υ υ üpsilon u, come u francese
Φ φ fi f
Χ χ chi ch, c duro, aspirato
Ψ ψ psi ps
Ω ω omega ō, lunga

Per capire come, attraverso la sua storia, la lingua siciliana abbia potuto acquisire ed adattare al
proprio modus parlandi i vocaboli dei vari dominatori che come abbiamo visto nella sua terra hanno
trovato dimora e fortuna è bene conoscere i termini tecnici di linguistica e di onomastica che ci
permetteranno di muoverci meglio nel grande universo della lingua parlata e di quello dei cognomi.

Afèresi – Eliminazione o scomparsa di uno o di un gruppo di suoni all’inizio di una parola; per es.
Tònio è derivato per aferesi di Antonio.

Agglutinaziòne – Saldatura di due elementi linguistici, originariamente separati, in una sola parola;
per es. il cognome Loricco si è formato per agglutinazione dell’articolo lo con l’aggettivo ricco.

Apòcope – Eliminazione o scomparsa per uno o più suoni alla fine di una parola; per es. il nome
Bartolo si è formato per apocope di Bartolomeo.

Assimilaziòne – Fenomeno fonetico per cui un suono diventa identico o simile a quello che lo
segue o lo precede immediatamente o a distanza. Può essere parziale (filomena da filomela), o totale
(danaro da denaro), regressiva (mungere dal latino mulgere), o progressiva (fatto dal latino factum)

Betacìsmo – Fenomeno e processo fonetico per cui la b può trasformarsi in v o viceversa; nei
cognomi per es. Vattiàto per Battiato, Basile per Vasile, etc.

68
Cognomizzaziòne – Processo di trasformazione di un nome proprio, di un soprannome, di un
appellativo, in cognome.

Deglutinaziòne – Fenomeno e processo contrario all'Agglutimaziòne; per es. il cognome La Gona


si è formato per eglutinazione da Lagona (interpretandone la prima sillaba come l’articolo
determinativo la).

Deverbàle – Parola o nome che deriva da un verbo; per es. cantatore è un deverbale del verbo
cantare.

Dissimilaziòne – Processo fonetico per cui due suoni uguali trovandosi a contatto o a breve
distanza tra loro tendono a differenziarsi; così, per dissimilazione della r-r di arbore si è passati alla
l-r di albero.

Etimo – Forma dalla quale si è derivata una parola.

E’tnico – Il nome che specifica l’appartenenza a un popolo o a una stirpe (Sassone), a una nazione
o a un paese (Francese), a una regione (Lombardo), a una città (Messineo).

Imperativàle – Aggettivo che identifica i cognomi che sono costituiti dalla forma dell’imperativo
di un verbo, o che ha funzione di imperativo; per es. nel cognome Mangiapane il primo elemento
(mangia) è la forma imperativale del verbo mangiare.

Ipocorìstico – Forma abbreviata o morfologicamente modificata, di un nome personale, d'uso e


valore per lo più personale, affettivo e vezzeggiativo; così Lemmo è l’ipocoristico di Guglielmo, Lisi
di Felice, etc.

Leniziòne – Trasformazione di una consonante sorda in sonora o di una occlusiva in fricativa.; per
un processo di lenizione la t di patre diventa d (padre), e la p di ripa diventa v (riva)

Matronìmico – Cognome derivato dal nome della madre, che ha valore di “figlio di…” ; per es. Di
Maria, D’Anna, etc.

Metàtesi – Inversione o spostamento di uno o più suoni all’interno di una parola; per es.
coccodrillo dal latino crocodilus.

Neolatìno – Detto di un gruppo linguistico comprendenti dieci diverse lingue (portoghese,


spagnolo, catalano, francese, provenzale, italiano, sardo, ladino, dalmatico, rumeno). Diretta
prosecuzione del latino volgare parlato nelle antiche regioni dell’ Impero Romano.

Palatalizzaziòne – Fenomeno fonetico per mezzo del quale una consonante diventa palatale; per es.
cento dal latino kentum.

Patrionìmico – Sinonimo di ètnico.

69
Patronìmico – Formato o derivato dal nome del padre con valore di “figlio di…”; per es. Di
Giovanni, Di Biagio, Di Lorenzo, etc. Sono patronimini anche quelli di tipo slavo con il suffisso ic
o ich; per es. Adamich (figlio di Adamo), Petric (figlio di Pietro), etc. Quelli di tipo spagnolo con il
suffisso ez ed es; per es. Perez (figlio di Pietro), Martines (figlio di Martino), tedesco Von, inglese
Mac, etc.

Pròcope – Sinonimo di afèresi.

Pròstesi o Pròtesi – Sviluppo di un elemento non etimologico in sede iniziale di una parola: per es.
iscritto, istrada, etc.

Rotacìsmo – Passaggio di una consonante all’articolazione r ; per es. Pàrma (dial.)da Palma,
Margioglio (cognome) da Malgioglio, Sìrici (dial.) da sedici, etc

Sìncope – Eliminazione o scomparsa di uno o più suoni all’interno di una parola; per es. Protettore
da Proteggitore, Ròggio (dial) da orologio, etc.

70
GLOSSARIO

Per consultazione di libri o documenti d'epoca


da: SALAPARUTA IERI ED OGGI ‘92 – Sac. B. Graffagnino - Palermo 1992

ALLODIÁLE (e ALLODIALITÀ) – Erano i terreni e i paesi che dipendevano direttamente dal Re,
in opposizione a quelli che dipendevano dal feudatario e si chiamavano feudali.

ARATRÁTA (o APPARECCHIATA) – Appezzamento di terreno (da uno a trenta ettari), vicini alla
proprietà dei borgesi, che veniva concesso ai contadini per essere coltivati a rotazione e con aratri,
dietro pagamento di una gabella.

ARRENDATÁRIO – Era l’incaricato di arredare e curare l’arredamento di una casa, di un castello.


Persona di gran fiducia del padrone.

BÁGGHIO – Casamento di campagna; vi abitava il rappresentante del “signore” per regolare la vita
e il lavoro di una vasta estensione di terreno, che poteva chiamarsi anche feudo. Questo
rappresentante non aveva una paga, anzi, anch’ egli doveva sottostare al BAGLIVO.

BAGLIVO (o CAMPERIA) - Tassa che si pagava all’intermediario che curava gli interessi del
proprietario del feudo dai dipendenti, contadini, operai e passanti per il terreno di sua competenza.

BARONÌA – Nel periodo Normanno era uno o più feudi, uno o più castelli, dei quali almeno uno
aveva avuto attribuito nella concessione questo titolo.

BREVE – Documento ufficiale di Re, Papi, corto nella sua stesura, quindi breve.

CASÁLE – Agglomerato di case di campagna, borgata campestre.

CASTELLO ( o CASTRO) – Rocca, fortezza; vasto edificio medievale, munito di torri, palazzo del
signore. Grandioso edificio di abitazione signorile, isolato, per lo più in campagna. Fortezza
principale di una grande città. Paesetto, in origine, circondato da mura.

CHE SI TANTO OTTENUTO – Adesso che finalmente si è ottenuto, cosa fin’ ora tanto difficile.

CHIOSA (o CHISANDO) – breve spiegazione di una parola.

CHIUSE – Piccole porzioni di terreno vicino al paese, concesse a tutte le colture al canone di tre
tarì a salma per ogni anno. Da queste, il signore, ricavava la maggior parte delle sue entrate.

COATTÌVO – Obbligatorio, adatto a costringere, a coattare.

CONTÁDO – Campagna attorno ad una città, con poderi e villaggi.

COONESTATO – Far sembrare tutto onesto, con scuse e pretesti ciò che onesto non è.

CORRISPOSTA – Canone di affitto, quota spettante al padrone.

DISDORO – Disonore, vergogna.

71
EGLI È SIN … - Da più anni, da tanto tempo.

ESATTO – Non solo fatto bene, ma anche pagato.

EZIÁNDIO – Ancora, altresì.

FACÚLTA – Che è facoltativo, autorizzato.

FEUDO – Grande estensione di terreno, dato dal sovrano ai suoi ufficiali, dignatari, dietro il
corrispettivo del servizio militare. Erano dati in feudo anche soli castelli oppure porti, tonnare o il
semplice ufficio delle poste prima dell’unità d’Italia.

FORTILÌZIO – Piccola fortezza o castello fortificato.

GABELLE - Imposte indirette che gravavano sulla produzione, sull'importazione ed esportazione di


merci e prodotti, sul commercio, lo scambio e sul consumo. Esse venivano gestite direttamente per
conto della Regia Corte (in credenza), ovvero più frequentemente, "arrendate" o date in estaglio al
migliore offerente a mezzo di aste pubbliche.

GIURATI – Magistratura siciliana fino al 1818. Erano persone benestanti, di piena fiducia della
popolazione, che amministravano la cosa pubblica gratuitamente ed onestamente e ciò sotto
giuramento, per questo GIURATI; in occasione di Natale e carnevale ricevevano dal comune delle
regalìe.

INCOÁTO – Incominciato.

LEGÁTI – Donazioni che venivano fatte ad una chiesa, ad un istituto, non di tutta la proprietà, ma
di una parte, o meglio del fruttato parziale, anche lieve.

LIBELLO – Scritto diffamatorio.

MÁNDRA – Non era il luogo chiuso, ove erano rinserrati gli animali (pecore) la sera dopo il
pascolo, bensì il terreno ove gli stessi erano portati al pascolo.

MASSÁRO – Organizzatore della forza lavoro che serviva alla gestione di una grossa proprietà.
Forma volgare derivata dalla voce “massa”, che vale l’insieme di terre pertinenti alla corte
assegnate alle famiglie di condizione servile.

MUNICÌPIO – La comunità organizzata con magistrati di un comune, dipendente solo dall’autorità


regia.

NADÁRIA – Giurisdizione, quindi tasse, sulle grasce (cose grasse), sulla carne, sui pesi e sulle
misure.

NON OSTA – Che non ostacola.


PERENTA – Scaduto; atto legale, che per essere trascorso il tempo stabilito per legge, ha perduto
ogni valore.

PERITORIO (o POSSESSORIO) – Termini giuridici per indicare se si vuole difendere il diritto di


chiedere e la tutela di ciò che di fatto si possiede.

72
RÁNTA – Ampio luogo chiuso, ove erano custoditi gli animali erranti, sorpresi a pascolare
abusivamente in campi altrui.

RANTERÌA – Il privilegio del sovrano, dato al signore di un comune, di istituire una RANTA e di
potere esigere una multa dal padrone dell’animale sorpreso a pascolo abusivo, tassa relativa
all’animale e al tempo di soggiorno.

RANTUNI – Custode della RANTA che viveva con i proventi saltuari e miseri del mestiere, anche
odioso, da qui il senso dispregiativo della parola.

RESCRÌTTO – Risposta di un sovrano in calce ad una domanda.

RESPONSALI - Annotazioni curate dai funzionari della Secrezia in cui venivano registrati i
movimenti delle merci in dogana come l'arrivo o l'uscita dal porto, la provenienza o la destinazione
ed inoltre i nomi dei commercianti ed i padroni delle navi.

SALTI D’ACQUA – Cascata, cascatella; quando l’acqua che scende dalla montagna può essere
utilizzata per sviluppare diversi tipi di energia, movimento, luce, oltre la irrigazione dei terreni a
livello inferiore.

SECREZIA - Ufficio finanziario periferico del Regno di Sicilia dal secolo XII° al 1824, anno in cui
venne soppresso dal Governo Borbonico. Esercitava tutte le funzioni di amministrazione del
patrimonio demaniale, delle gabelle e dei loro proventi; erogava le somme necessarie per la
manutenzione delle fortificazioni, il pagamento e l'approviggionamento dei militari e il pagamento
dei funzionari civili. Esercitava inoltre, funzioni giurisdizionali in materia di contravvenzioni e
contrabbandi, nelle questioni tra mercanti e dipendenti della Dogana.

STATO – Era una gran signoria feudale; ma la parola veniva anche usata per significare feudo.

STATUIZIONE – Deliberazione.

TERRA –Territorio abitato, corrispondente a quello che oggi chiamasi comune, che poteva essere
sottoposto a vincolo feudale (dipendente dal feudatario), oppure era demaniale vincolato
esclusivamente dal sovrano.

TRANSAZIONE – Accomodamento, conciliazione, compromesso.

UNIVERSITÁ – La totalità della popolazione di un Municipio, di un Comune indipendente.

VESSATORIO – Che vale a vessare, ad opprimere, perseguitare.

73
ORGANIZZAZIONE POLITICO-AMMINISTRATIVA DELLA CITTÀ MEDIEVALE SICILIANA

Giustiziere e Capitano
Giudice e Assessore Curia Capianiale (Penale)
Notaio
Notaio

Baiuolo
Giudice
Giudice Curia Baiulare (Civile)
Giudice
Notaio
Notaio

Giudice Curia dei primi Appelli


Notaio

Giurato
Giurato
Giurato Curia Giuratoria
Giurato
Notaio
Tesoriere

Console degli uomini del mare Consolato del Mare


Console degli uomini del mare
Notaio

Acatapania (due o tre Acatapani)

Due "Magistri Excubiarum"

74
CLASSIFICAZIONE DELLE PERSONE IN SICILIA
Subito dopo la venuta dei Normanni

- VILLANI – Erano tutti gli abitanti di quelle città e terre che, nella conquista, erano state prese a
viva forza, essi rimasero in uno stato assai prossimo alla schiavitù. Erano addetti al fondo e, con
esso, erano venduti, permutati, donati come gli alberi che vi erano piantati e restavano in tal misera
condizione assieme ai loro figli in eterno. Erano addetti all’ agricoltura e destinati a coltivare senza
remunerazione le terre del loro signore.

- RUSTICI – Erano prossimi ai villani, ed erano anche loro addetti alle faccende campestri, ma per
libera scelta, mentre ai villani erano imposti per servitù perpetua. (In qualche atto notarile del
tempo, la parola rustico è stata sostituita con “villico”).

- BORGESI – Erano quelle persone che possedevano terre non feudali, ossia allodii, oppure
persone che abitavano la città e i villaggi, esercitandovi alcuna professione o mestiere; insomma, la
classe intermedia fra i nobili ed i contadini.

** Sopra queste classi venivano, con graduale dignità, le tre classi dei feudatari, ossia, i militi, i
baroni ed i conti. In quel tempo ogni persona aveva come un prezzo agli occhi della legge, eccetto il
villano, che apparteneva più alle cose che alle persone.**

- Il CONTE – valeva il doppio del barone. Il BARONE il doppio del milite. Il MILITE valeva il
doppio del borgese. Il BORGESE il doppio del rustico. Ciò non però di manco, nella pubblica
estimazione, assai più del doppio valevano i feudatari. Una ingiuria fatta da un milite ad un suo pari
era punita con la perdita dell’armatura e del cavallo e l’esilio di un anno; l’offesa fatta da un
borgese a un milite era punita col troncamento di una mano. (Così le costituzioni del Regno di
Sicilia lib. III tit. 3)

- Il PRINCIPE era quello che livellava i motivi molto importanti. Al barone appartenevano il diritto
concessogli col feudo, ed era il più eminente che esercitava, in pratica l’amministrazione della
giustizia nel proprio feudo. A tutti i feudatari davasi la bassa e civile giurisdizione; l’altra, ossia la
criminale, non a tutti accordavasi, o quando questa accordavasi, era sempre non compreso il
giudicare di quei delitti che meritavano la pena di morte, come l’omicidio e l’alto tradimento.
Quando era concessa la bassa giurisdizione, i baroni ne delegavano l’esercizio ad un vice comite, in
ogni terra di loro dipendenza; se poi era loro data la criminale destinava uno stratigogo per tutta la
signoria. Da ciò emerge che in quell’età le due eminenti funzioni del governo: la difesa pubblica e
la giustizia, erano patrimonio ereditario di alcune famiglie.
(N. Palmieri – Somma della storia di Sicilia – Palermo 1856)

75
LA FORMAZIONE DEI COGNOMI

Il sistema nominale italiano nacque tra la fine dell’Impero Romano d’Occidente (476 d.c.) e l’inizio
dell’Alto Medioevo, e si stabilizzò tra il Duecento e il Trecento, ovvero sul finire del Medioevo. I
cognomi però iniziarono ad affermarsi in alcune città a regime comunale soprattutto dell’Italia
centro settentrionale, tra il X° e il XII° secolo, estendendosi verso il Sud nei secoli successivi per
fissarsi definitivamente, dopo il Concilio di Trento, tra la fine del Cinquecento e il Settecento. Il
semplice fatto che la cognomizzazione iniziò dopo molti secoli in cui era stato in uso il solo nome
proprio per distinguere gli individui fa capire come i cognomi attuali, per il 40%, abbiano alla base
un nome personale. La nascita del cognome fu necessaria perché i soli nomi personali non erano
sufficienti a poter distinguere gli individui in quanto gli stessi nomi si ripetevano molto spesso
nonostante l’abbondanza di cui si disponeva, ed anche per il continuo travaso dalle culture presenti
avvenute per opera dei vari invasori. Al nome unico subentrò, poco per volta, quel nome aggiunto
(o appellativo) che andò a formare l’attuale sistema - nome + cognome; in questo modo l’individuo
era distinto anche per la sua appartenenza ad una comunità minore, cioé alla sua famiglia. I primi
nomi aggiunti che andarono a formare i cognomi furono altri nomi personali, per lo più dei padri
(patronimici) o delle madri (matronimici) che oggi sono i vari: Anselmo, Di Bernardo, Di Gregorio,
La Rosa, Di Maria, etc.
Non possiamo non tenere conto delle varie forme di alterazione dei nomi personali con accrescitivi,
alterati, diminutivi o vezzeggiativi, nonchè delle aggiunte dovute a carattere artistico tipo:
Mastrostefano, Mastrantonio, etc.
Sul piano linguistico i cognomi subirono una grossa modificazione con le forme dialettali cosa che
ebbe più incidenza rispetto ai nomi in uso, anche i mestieri, le ingiurie e i soprannomi ebbero la loro
opportuna collocazione nella cognomizzazione al momento del necessario uso.
Da sempre l’ uomo si era servito del solo nome personale per distinguersi dagli altri, ma col passare
del tempo si era dovuto fare ricorso agli appellativi temporali ( I°, IV°, IX° etc.) soprattutto quando
questi individui erano grandi Re o Sovrani i cui nomi li troviamo nei libri di storia. Nel corso dei
secoli si era via via perfezionato, ad opera dei Romani, un sistema assai burocratico che assegnava
agli individui di una certa casta tre nomi, uno per tutti: Lucius Cornelius Silla, dove il primo
(Lucius) rappresentava il nome proprio di persona; il secondo (Cornelius) il nome della “ gens ” di
appartenenza, ovvero a quel gruppo di famiglie discendenti dallo stesso capostipite (Cornelius); il
terzo (Silla), indicava il cognome che serviva a distinguere gli individui nei casi di omonimia.
Questo sistema organizzativo si modificò in epoca Tardo Imperiale in conseguenza all’ avvento del
Cristianesimo che portò un radicale cambiamento nei vincoli sociali e familiari, e soprattutto ad una
semplificazione della cognomizzazione tornando al vecchio sistema che dava all’ individuo un solo
nome, saltuariamente accompagnato da appellativi che alludevano alle qualità della persona o da
patronimici o toponimici; l’avvento del Cristianesimo portò anche all’ uso, non immediato, di nomi
di Apostoli e Santi e di vari nomi derivati dal culto. Con le invasioni avvenute tra il V° e il IX°
secolo ad opera dei popoli centroeuropei, si riversarono nella nostra cultura una moltitudine di
nomi, più tardi trasformatisi in cognomi, che nel loro significato avevano una componente di
tendenza (moda) che durerà fino a quando i nomi Cristiani non riprenderanno il sopravvento.
Già all’inizio dell’ anno mille però, si sentì la necessità di dare agli individui un mezzo per potersi
distinguere meglio, in quanto il rapporto uomini/nomi era a favore dei primi ed il sistema nominale
76
in uso era inadatto perché incapace al suo scopo di distinguere gli individui. In Italia i cognomi
furono originariamente privilegio delle famiglie più facoltose, ma via via diventarono patrimonio
pubblico in particolare nelle aree urbane soprattutto con l’età comunale che proprio nel rapporto
uomo/famiglia/stato trova la migliore giustificazione all’uso del cognome.
Col tempo l’uso del cognome si va allargando, estendendosi dalle famiglie aristocratiche a sempre
più larghi strati di popolazione, ma la più grossa azione alla cognomizzazione di massa si ebbe con
il Concilio di Trento (1545 – 1563), quando si fece obbligo ai parroci di tenere dei registri
Battesimali nei quali dovevano essere trascritte le generalità dell’individuo facendo in modo così di
evitare il matrimonio fra consanguinei assai frequente in quel periodo. Ecco che, grazie al controllo
dei parroci, il cognome si fece ereditario e, lentamente, si avviò un costante ma inesorabile processo
di fissazione.
In precedenza avevamo detto che circa la metà dei cognomi italiani è originata da nomi personali, di
fonte patronimica o matronimica, però dobbiamo anche, cercare di capire come si possa essere
arrivati alle altre forme cognomali per spiegarci l’esistenza di alcuni, a volte, assai curiosi.
Un’altra fonte molto utilizzata per la formazione dei cognomi è stata l’origine geografica o etnica di
quegli individui, non indigeni, che al loro nome personale hanno visto attaccarsi l’appellativo
(anche sotto forma di aggettivo) che ne indicava la loro nazione di provenienza: Albanese, Greco,
Tedesco, etc. o la loro città: Romano, D’Ancona, Messina, Pisano, etc. o anche luoghi vari: Del
Monte, Della Torre, Della Valle, etc.
Ancora un’altra fonte da cui si è attinto molto, per scelta anche involontaria, sono i soprannomi che
spesso erano più espliciti degli stessi nomi e davano una più semplice ed immediata individuazione
del soggetto; indubbiamente il soprannome rifletteva quasi sempre le caratteristiche fisiche più
appariscenti o particolari attitudini e qualità morali dell’ individuo, come: Ardito, Gobbo, Grasso,
Mancino, Mansueto, Tozzo, Amoroso, Forte, Gentile, Malerba, etc. Anche dai mestieri sono stati
tratti alcuni cognomi , questi però riflettevano, nella loro indicazione, la lingua dialettale di nascita
variando così da una regione all’ altra fermo restando per quelli che in lingua Italiana sono rimasti
uguali: Fabbri, Massari, Medici, Scudieri, Palmeri, etc.
Sono da considerare parte integrante di questo gruppo quei cognomi che derivano da titoli sia civili
che militari: Abate, Alfieri, Arcieri, Barone, Giudici, Vassallo, etc. Per ultimo vediamo quali
cognomi sono stati usati, più frequentemente, per i trovatelli e per gli schiavi che riuscivano ad
“affrancarsi”, ovvero a riscattare le propria libertà.
Per i trovatelli il dialetto ha avuto funzione fondamentale nell’ indicare l’etimo: Proietti (Projectus)
nel Lazio; Esposito (Expositum), in Campania; Trovato, Donadeo, Di Gesù, Di Dio, D’ Ignoti, D’
Amore, (Deo)Li Volsi, etc. in Sicilia. Per gli ex schiavi si è voluto usare l’ etimo che ne indicava lo
stato sociale prima e dopo della loro nuova condizione di uomini liberi: Schiavo, Scavo, Schiavone,
Scavone, Scavuzzo, Lo Schiavo, Lo Scavo, Liberto, Di Liberto, Franco, Di Franco, La Franca,
Franchi, Nigro, Lo Nigro, De Nigro, Maurigi, Libero, Liberi, Lo Bianco, Fortunato, Salvo, Di
Salvo, etc. Da “ La schiavitù in Sicilia nel XVI secolo” di Corrado Avolio (A.S.S. anno X° - 1885)
apprendiamo che: Se si trattava di schiava verna, cioè nata nella casa dei padroni, il neonato
assumeva per cognome il nome della madre, come: D’Anna, Di Maria, Di Chiara, etc.
Dopo aver visto come si formarono i cognomi in campo nazionale vediamo adesso cosa accadeva,
nello stesso periodo, dalle nostre parti e soprattutto con quali problemi pratici che si evidenziavano
già alla nascita dell’individuo.
L’atto della registrazione battesimale era redatto, facendo uso di un apposito formulario, in una
lingua latina quasi mai pura, essendo frequenti le corruzioni, dovute ad ignoranza del redattore, ad

77
influssi dialettali e soprattutto alla mancanza di regole comuni che ne permettevano una
formulazione omogenea e costante.
Per il cognome del battezzato veniva di solito usato una forma italianeggiante (Bordonaro,
Cannizzaro, Palumbo, Piraino, etc.) più raramente una forma latineggiante (Bonhomo, Di
Benedicto, De Ignotis, etc.); assai più frequente l’uso di forme dialettali locali (Fatturi, Massaru,
Picciuni, Carusu, etc.).
Per quanto riguarda la scrittura, generalmente chi redigeva l’atto si curava di gratificare
l’esecuzione fonetica del cognome trascritto, ma spesso incorreva in evidenti errori di esecuzione
grafica, per cui venivano a realizzarsi nuove varianti.
Ciò si nota, in particolre, nell’uso di scrivere la preposizione o l’articolo unitamente al resto del
cognome in forme agglutinate (Colloca, Daidone, Labitabile, Lalumia), per questo spesso veniva a
perdersi l’esatta cognizione del significato originario (Di Dinaro - di denaro anziché “Di Naro”);
frequenti anche le errate segmentazioni (La Draglia, La Lagnia, Di Capanza, Di Culloca, La Mantia,
etc.)
In posizione iniziale e anche intervocalica troviamo alternanza di /u/ e /v/ (Varvara/Varuara, Di
Vegna/Di Uegna, etc.). il suono della / i / è spesso rappresentato, in posizione intervocalica, da J
(Majorana, Di Majo); in posizione finale troviamo normalmente /i/, ma in qualche caso anche /j/ (Di
Assaj, Cottunj, Giancanj).
Troviamo /y/ al posto di /i/ in posizione intervocalica (Mayo). In posizione iniziale /j/ può
trascrivere /i/ consonantica, oppure/ģ/.
L’affricata palatale scempia /ć/, iniziale o mediana, viene realizzata solitamente con /c/ (Ciminna,
Ciuffo, Mancino, etc); rari il diagramma /ch/ o il trigramma /chi/ (Sacha, Sachaturi, Chifala,
Filecha), in modo analogo, l’affricata palatale doppia /ćć/ è realizzata quasi esclusivamante con /cc/
(Caraccio, Filaccia, Pascuccio, etc.), raramente in /cchi/ (Porraccio). La pronunzia cacuminale /dd/ è
resa per lo più con /ll/ (Ballaturi, Pillirino) Mezzapelli) in pochi casi con /dd /
(Cudda).Normalmente l’occlusiva palatale /ģ/ è resa con /g / o raramente con /gh / (Filingheri),
forse per analogia con /ch/ che si scrive /ć/. La nasale alveodentale /n/ viene indicata, oltre che con
la /n/ anche con una sorta di accento circonflesso /^/ generalmente posto ulla vocale che precede
(es: Bonav ntura, Mũdino) o sulla consonante immediatamente successiva (es: Mara ano). La nasale
bilabiale doppia /mm/ è espressa com / m / (La Co ari).
Troviamo /x/ e /xh/ nella resa dei grafemi arabi /h/,/h/ e/h/, a volte tale trascrizione indica una
pronunzia velare /k/ (es: Xanino, Xagegi, Xhangemi, Xhanino); altre volte rende una sibilante
palatale /š/, iniziale (Xarrubba, Xitta, Xurtino) o mediana (Baxetta, Maraxia, Buxemi); non manca
tuttavia la realizzazione con /sc/ (Buscami, Sciarrabba), etc). l’uso di /x/ per /š/ si riscontra,
sporadicamente, anche per cognomi di origine araba (Pixotta, Ximen, Valghexo, etc.).
Il gruppo /ct/figura talvolta al posto di /tt/ riproducendo una grafia latineggiante (es: Di Benedicto).
Spesso si trovala scempia in luogo della doppia(Pellizaro, Pilirino), raramente la doppia per la
scempia (Addamo).
Esaminiamo adesso quei fenomini fonetici che caratterizzano la formazione delle varianti; tale
fenominisono dovuti al mantenimento o all’influenza delle forme dialettali; alla tendenza
italianeggiante o, talvolta, latineggiante; all’adattamento di forme arabe, francesi, spagnole, etc.;
infine ed errori di trascrizione dovuti in parte allo stesso veloce meccanismo della registrazione
battesimale. Per quanto riguarda le vocali, avviene di frequente il passaggio da /o/ verso /u/
(Mulinare, Liparotu, Pizzutu) e da /e/verso /i/ (Lo Conti, Lo Giudici, Bonfanti). Ma si hanno anche
casi inversi, per cui forme dialettali si sono italianizzate (Surdo, Cannizzaro, Pignataro, Mostazza),
giungendo anche ad ipercorrettismi (Coratolo, Peraino, Borgarello).
78
Fenomeno abbastanza reperibile è quello dell’assimilazione, che interessa alcuni nessi consonantici,
il caso più frequente è quello di /mb/ verso /mm/ come, ad esempio, in Gammicchia (da
Gambicchia), Gammino (da Gambino), Lummardo (da Lumbardo), Trombetta (da Trombetta);
troviamo anche /nl/ verso /ll/ (Giallumbardo) e /rn/ verso /nn/ (Gianno). Rari i casi di
dissimilazione, causati, probabilmente, da ipercorrettismi (esempio /rr/ verso /rn/ in Perniccone).
Abbastanza diffusa è la degeminazione: Lumardo (da Lummardo), La Matina (da La Mattina),
Pilirino (da Pillirino), Pizo (da Pizzo), etc. Buona parte delle varianti è interessata dal cambiamento
di suono che subiscono singole consonanti o gruppi consonantici.
In particolare:
- In posizione iniziale e anche intervocalica troviamo alternanza di /b/ e /v/ (Barbara/Varvara;
Basile/Vasile; Battiata/Vattiata; etc.)
- La /l/ davanti a consonante ci può dare /u/, come in Caudararo, Caudumaro.- L’affricata palatale
/ć/ in posizione intervocalica passa all’occlusica palatale /ģ/ (Augello).
- L’occlusiva velare sorda /k/ si sonorizza in /g/ davanti a vocale media o posteriore (in posizione
iniziale: Caramella, Di Garlo, etc; in posizione intervocalica: Figuccio). - Al posto della vibrante
alveodentale /r/ troviamo sporadicamente /n/ (esempio: Gaspano, Melchione);
- L’affricata alveodentale /ts/ può passare a /cc/ (es: Figuccio)
- Troviamo regolarmente /bl/ verso /bi/ in Bianco, ma è dato trovare /bl/ etimologico
(Blanco, Blundo) e anche /bl/ verso /br/ (brundo);
- In cognomi formati da voci arabepossiamo trovare la sibilante palatale /š/ che da /ģ/ (Sciurtino
diventa Ġiurtino) oppure in /ć/ (Buscetta diventa Bućetta).
Altro fenomeno reperibile nelle varianti è quello della prostesi di /g/ occlusiva velare davanti a
vocale media o posteriore (Galfano da Alfano). Piuttosto frequente è, infine, il fenomeno della
metatesi (Ardagna da Adragna, Crapa da Capra, Piranio da Piraino, etc.)
Sotto l’aspetto morfologico, i cognomi presentano, nelle loro varianti, desinenze diverse che hanno
la funzione di distinguere, con il loro alternarsi, l’uso dei generi, dei numeri e, talvolta, anche dei
casi. I nomi maschili al singolare si presentano in /o/ (Accardo, Adamo, Bono, Campo, Cordaro,
etc.), in /u/ (Amaru, Buscainu, Mulinaru, Lu Pirauinu, etc.), in /e/ (Aurifice, Carbone, Castiglione,
Mangione, Errante, etc.), in /i/ (Arceri, barberi, Battaglieri, Lo Conti, Lo giudici, etc.). L’alternanza
o/u e i/e si delle all’influenza della pronunzia ora italianeggiante ora dialettale dei cognomi.
Volendo fare una statistica, notiamo una prevalenza della desinenza /o sulla /u/; al contrario,
nettissima è la prevalenza della desinenza /i/ sulla corrispondente /e/. Non sempre però, si tratta di
nominativi singolari in forme dialettali. In casi come quelli di Arceri, Battaglieri, Cancilleri,
Carpinteri, Marchesi, etc. solo la presenza dell’artticolo potrebbe farci stabilire se si tratti di
singolare o plurale; inoltre, benché le desinenze singolari solitamente derivino da originari
nominativi e accusativi, talvolta si presentano desinenze in /i/ derivate da probabili genitivi
(Giliberti, Grimaldi, Deodori, etc.)
Non dimentichiamo, infine, che talune forme in /i/ possono trovare la loro spiegazione e logica
derivazioneda forme bizantine in –ης (es). Raramente si presentano casi di maschili in /a/
(Cavarretta, Sinagra), come si vede da nomi non latini. Desinenza del femminile è normalmente la
/a/ (Colomba, Dragonetta, Giummarella, La Mannaia, Vattiata, etc.); sporadicamente si ha /e/ (Pace,
Raggione) ed /i/ (Cruci, Paci, Fidi).
Per entrambe i generi, il plurale è sempre formato in /i/. In casi come quelli di Barbara, Poma,
Puma, solo la presenza dell’articolo può farci stabilire se si tratti di plurali neutri.
I suffissi nominali e le desinenze con il loro uso, e in qualche caso con il loro alternarsi, distinguono
semanticamente le varianti.
79
In particolare:
- à, suffisso di origine greca (às), nella cui lingua, come in quella italiana, ha il valore di -eto
(vigneto, palmeto, etc.), ed anche di -aio per la formazione di nomi di mestriere (vasaio, pastaio,
etc).
-aci, suffisso d'origine greca (-àkis) con valore diminutivo (Antonaci, Nicolaci, etc.).
- àgghia, ìgghia, ìcchio suffissi dialettali siciliani per trasposizione dal latino -acula, -icula, -iculus.
- ano, -ana, -ani, di tradizione latina (-anus) indicano etnie: (Catalano, Pisano, Sciacchitano),
oppure nomi prediali (Abbrignano, Crapanzano, Grignano, Martorano, etc.).
- aro, -aru,-ara, -ari di tradizione latina (-arius) sono abbastanza diffusi nei nomi di mestiere:
Bordonaro, Cannizzaro, Chiovaro, Cordaro, Mulinaro, Cannavara; troviamo –ara anche in Ficara,
che designa una “pianta di fichi” o un “luogo piantato a fichi”, e in Caprara (“capraia” o “stalla da
capre”).
- aria, ara, suffisso latino indicante un luogo abbondante di piantagioni omogenee
- è, desinenza in uso nella parte orientale della Sicilia atta a sostituire il dittongo –ia: Marè (Maria),
Badè (Badia), Carunè (Caronia), etc.
- èo, desinenza greca (àios) con cui si esprime origine o provenienza da un luogo: Messineo (da
Messina), Raguseo (da Ragusa) etc.
– eri, - era, - iere, - iera di tradizione francese (–ier dal latino -arius) usato per indicare nomi di
mestiere: Arcieri, Balistreri, Pillitteri, Carpinteri, Portiere, Cavaliere, Lanciere, etc.
- esco, eschi suffisso in uso nel medioevo che indicava l’appartenenza ad una “famiglia”: es.
Barbesco indica un componente della famiglia Barba, Cordeschi indica uno dei Corda.
- etum, suffisso latino indicante l'abbondanza di presenza di piante omogenee vedi aria,
ara.Esempio: Boxetum, luogo coperto di bosco.
- icula, iculus suffisso latino indicante un diminutivo (Botticula - Bottiglia che in siciliano diventa
Buttìgghia)
- in, preposizione usata per esprimere che una donna era legata in matrimonio con un individuo del
quale ne “acquisiva” il cognome, es: Maria Coppola coniugata con Gaspare Crivaglia nelle forme
abbreviate, scritte e non, diventava Maria in Crivaglia.
- in, prefisso ottenuto per aferesi della parola araba ’Ayn dal significato di sorgente, fonte. Nei
cognomi è seguito dal nome del luogo ove essa è situata oppure dal nome del padrone della stessa.
(Ingarra - Ayn Ğarrāh, ovvero la sorgente del chirurgo). ‘Ain spesso si trova sotto forma fonetica
come Gian o Giam (Gianguzzi - Ayn Hubzah).
- inda suffisso indicante nomi femminili usato nei cognomi germanici
- ing suffisso patronimico usato nei cognomi germanici (Girardengo - figlio di Gerardo)
- ina, ino, ini (ena) suffisso che indica l’appartenenza: di una donna, di una moglie e dei vari
componenti una famiglia (esempio: la “Fotina” era una persona appartenente alla famiglia Foti,
Micelini erano i componenti della famiglia dei Miceli); di una persona alla propria città di residenza
(es: il cittadino apparteneva alla città con cui intercorrevano rapporti giuridici e civili) etc.
- inter – intra – in prefissi che in varie forme cognomiali valgono “appartenete alla famiglia di..“,
-itano, suffisso latino indicante la provenienza.
- iti, dal greco itis, suffisso usato per denominare gli abitanti di un luogo: Megariti erano gli abitanti
di Megara, Caroniti quelli di Caronìa, etc.
- ito, suffisso latino usato per indicare una località in cui abbondano certe piante: palmito,
giummarito, etc.
- itto, suffisso che indica un diminutivo uguale al valore di etto nella lingua italiana frequente nella
parte nord orientale dell’isola, es: Giannitto da Gianni, etc
80
- izzi, dal greco –ìtsi suffisso con funzione diminutiva es: Stefanizzi da Stefano, Colizzi da Cola,
etc.
- manca, prefisso d'origine araba (manqa’) dal significato di stagno, palude usato per indicare
luoghi dove l’acqua ristagnava. Nei cognomi è spesso seguito da forme dialettati delle varie
contrade; es. Giammanco – Ayn manqa’ (sorgente con stagno)
- pulos, suffisso greco indicante un diminutivo o un patronimico, es: Jannopulos - di Giovanni.
- oto, dal greco òtis, suffisso usato per denominare, con funzione etnica, gli abitanti di un paese. Es:
Aliòti sono gli abitanti di Alì Terme, Niculusòti quelli di Nicolosi, Custinaciòti, etc.
- ullo, suffisso dialettale utilizzato per assimilazione del suffisso greco: – pulos (vedi sopra), usato
per esprimere un diminutivo o un vezzeggiativo, es: Petrullo, Jacullo, Marullo, Crisafulli, etc.
- uso, suffisso latino (òsus) indicante una qualità costante, es: Mancuso, Amuruso, etc.
- uzzo, suffisso dal valore diminutivo corrispondente all’italiano uccio, es: Antonuzzo, Jannuzzo,
Peruzzo, etc.

Abbastanza rilevante è l’uso delle preposizioni /de//di//del//della// che accompagnano diversi


varianti.
Con tali preposizioni troviamo indicati:
- Paternità o maternità – D’Agostino, D’Amelio, Di Benedetto, De Marco, Di Martino, Di Prima,
D’Anna, De Vita, Di Maria, Di Maurigi, Di Stefano, De Salvo, Di Giorgio, Del Piero, Della
Monaca, Della Giovanna, Dantoni, etc.
- Località di provenienza – D’Ancona, D’Aversa, Di Cusa, Di Fano, Di Genova, Di Malta, etc.
Notevole, infine, l’uso dell’articolo:
per il maschile troviamo /lo/ /lu/ - (L’orefice, Lo Bue, Lu Mulinare, Lo Sparacio, etc.)
per il femminile si riscontra /la/ - (La Blunda, La Barbera, La Rosa, La Chiara, etc.)
raro l’uso dell’articolo al plurale – (Li Muli, Li Bassi, Li Mandri, etc.)

81
COGNOMI D’ORIGINE APOTROPAICA
(con lo scopo di allontanare influssi malefici)
ABBANDONATO – Che non abbia nessuno MALASPINA – Che sia pessimo vicino
ABBASTA – Basta MALATACCA – Cattiva macchia
ACCIDENTE – Che soffra sempre MALATESTA – Che ragioni male
ADDOLORATO – Pieno di guai MALATIA – Che sia come un malattia
AFFATICATO – Nato già molto stanco MALAVIGNA – Che sia un pessimo frutto
AFFINITO – Mal ridotto MALAVOLTI – Mala volta
AFFLITTO – Sventurato MALCANGI – Cattivi scambi
AMARO – Infelice, sventurato MALDONATO – Pessimo regalo
AMORDELUSO – Che sia inelice in amore MALENCHINI – Cattivi inchini
ARRISICATO – Che sia minuto MALERBA – Che sia dannoso
MALFARÁ – Farà del male
BOLLENTE – Che non stia mai fermo MALFATTORE – Che dia dispiaceri
BRUTTO – Che sia brutto a vedersi MALGIOGLIO – Cattivo loglio
MALGRATI – Non gradito
CACCIATO – Scacciato, isolato MALIGNAGGI – Di cattivo lignaggio
CALUNNIATO – Accusato, infamato MALIGNO – Malvagio
CARICATO – Oppresso, aggravato da pesi MALINVERNI – Freddi inverni
CHIANCHIANO – Fa ogni cosa senza fretta alcuna MALISANO – Malsano
CHIOVATO – Piantato, immobile, inutilizzabile MALIZIA – Malignità
CONFUSO – Che non ha idee chiare MALPIETRO – Pietro il cattivo
CONGEDATO – Distaccato, dismesso MALVASI – Cattivi affetti
CONGEDO – Distacco, fine MALVESTUTO – Malmesso, povero
CONTATO – Unico nel suo genere, negativo MALVICINO – Pessima compagnia
CONTRAFFATTO – Falso, poco affidabile MANETTO – Mai pulito
CONTROTTA – Contorta inestricabile MARAGIOGLIO – vedi Malgioglio

ERRORE – Che sbagli sempre NONAFEDE – Senza fede in Dio, pagano

FALSAPERLA – Individuo non affidabile PECORA – Senza coraggio


FATIGATI – vedi Affaticato PECORELLA – Indifeso
FRITTOLA – vedi Afflitto PIANGENTE – Scontento e sofferente
POCOBELLI – Che sia non bello
IGNORANTE – Non conoscerà niente POCOPANE – Che soffra la fame
INCAPACE – Non potrà mai imparare nulla POCOROBBA – Che abbia poche cose
INCERTO – Non darà mai certezze
INCOGNITO – Sarà sempre sconosciuto RINCHIUSO – Recluso
INDELICATO – Sarà sempre sgarbato RITORTO – Ripiegato
INFRUTTUOSO – Non produrrà mai nulla RIVERSO – Intrattabile
INSANA – Sarà sempre malata RUINATO – Rovinato
INTELICATO – vedi Indelicato
IRREQUIETO – Non sarà mai soddisfatto SACRIFICATO – Che paghi per gli altri
SCADUTO – Decaduto, inutile
LÈGGIU – Incostante, superficiale SCONOSCIUTO – Ignorato, senza fama
SENZAROBBA – Nullatenente
MALABOTTI – Colpo andato male SENZAVIA – Senza speranza
MALACASA – Che sia il male della casa SPENTO – Morto, inutile
MALACORDA – Che sia un pessimo amico SPERDUTO – Che nessuno lo cerchi
MALADORNO – Che male si adorni SPINA – Dolore, cruccio
MALAFARINA – Che sia un pessimo uomo SPINOSO – Scontroso, intrattabile
MALAFRONTE – Che sia poco inteligente STANCATO – Che non vuole lavorare
MALAGODI – Che non possa esser mai felice STANCO – Che non abbia forza alcuna
MALAGOLI – Che non possa mai mangiare
MALALANA – Che sia un fannullone TRADITO – Che sia sempre tradito
MALAMISURA – Che sia corto e grasso TERRIBILE – Che sia intrattabile
MALANIMA – Che sia infedele TORCIVIA – Che va fuori strada
MALANNAGGIA – Abbia tanto male
MALANNATA – Che porti jella VENDUTO – Che si venda per poco denaro
MALANNINO – Malanno piccolo VIAVÀTTENE – Che vada via
MALAPONTE – Che sia malfatto VINGOLATO – Limitato

82
COGNOMI D’ORIGINE AUGURALE
(con funzione propiziatoria, augurale e gratulatoria)

ABBENE – A fin di bene BELLACERA – Che abbia un bell'aspetto


ABBISOGNI – Che dia aiuto al bisogno BELLACOLONNA – Che sia alto e austero
ABBONDANZA – Che non gli manchi nulla BELLACOMO – Che abbia una bella chioma
ACCETTA – Che sia accettata bene BELLACOSA – Che sia utile a tutti
ACCOGLI – Che Dio ti accolga BELLADONE – Che sia bello come un adone
ACCONCIA – Vantaggioso, opportuno BELLADONNA – Che si faccia guardare
ACCORDO – vedi Bonaccordo BELLAERA – vedi Bellacera
ACCORSO – Aiuto, soccorso BELLAFIORE – vedi Belfiore
ACQUISTO – vedi Bonacquisto BELLAFIORITA – Che sia sempre giovane
ADDATI – vedi Adeodato BELLAFORTUNA – Che porti tanta fortuna
ADDEO – Che sia gradito a Dio BELLAGAMBA – Che abbia gambe forti
ADEODATO – Dato a Dio BELLALBA – vedi Buongiorno
AFFETTI – Che sia pieno di affetti BELLAMANO – Che abbia mani valenti
AFFETTUOSO – Che dia tanto affetto BELLAMATTINA – vedi Buongiorno
AFFINE – vedi Bonaffini BELLAMIA – Che sia l'orgoglio dei genitori
AIUTO – Che ci sostenga BELLAMIRA – Che sia molto ammirata
ALBAROSA – Che abbia un roseo futuro BELLAMORE – Che sia molto amata
ALLEGRA – Che sia gioiosa e spensierata BELL'AMORINO – vedi Bellamore
ALLEGRACORI – Che dia gioia e allegria BELLANCA – Dalle belle gambe
ALLEGRANZA – Che sia gioviale BELLANIMO – Che sia buona d'animo
ALLEGRETTA – vedi Allegracori BELLANTONE – Bello Antonio
ALLEVA – Che Dio ti allevi BELLANUOVA – Bella novità avuta
ALTABELLA – Che sia ammirata BELLAPRIMA – Bella Primogenita
ALTADONNA – Che diventi una nobildonna BELLARDITA – Bella e ardita
AMABENE – Che ci conforti BELLARMINO – Figlio prediletto
AMADDIO – Che sia amato da Dio BELLARTE – Che abbia capacità artistiche
AMADEO – Che ami Dio BELLASSAI – Che sia bellissima
AMANTE – Che ami Dio e la sua fede BELLAURO – Che abbia tanta gloria
AMARADDIO – Che ami Dio BELLAVENTRE – Che faccia tanti figli
AMODEO – Amare Dio BELLAVERE – Che sia un bene prezioso
AMORE – Che porti tanto amore BELLAVIA – Che abbia buoni modi
AMOROSO – Che dia tanto amore BELLAVISTA – Che sia bella a vedersi
ARONADIO – vedi Donadeo BELLAVITA – Che abbia una bella vita
ARRICOBENE – vedi Riccobene BELLEZZA – Che sia bella
ARRIVA – da Arrivabene BELLICOSE – Che abbia cose belle
ARRIVABENE – Che porti il bene con sè BELLIGNO – Che sia di tempra lignea
ASSENNATO – Che abbia molto senno BELLINVIA – vedi Bellavia
ATERNO – vedi Eterno BELLIPANNI – Che possa vestirsi bene
AUSILIO – Sostegno della famiglia BELLISSIMO – Che abbia tanta bellezza
AVANTI – Che non indietreggi mai BELLOBUONO – Che sia bello e buono
AVANZATO – Guadagno, vantaggio BELLOCCHI –Che abbia begli occhi
AVANZO – Guadagno BELLOCORE –Che sia di buon cuore
AVOGADRO – Avvocato, desiderato BELLOFIORE – vedi Belfiore
AVVEDUTO – Che sia ben accorto BELLOFORTE – Che sia bello e forte
AVVENTO – Arrivo, venuta BELLOFORTE – Che sia ben robusto e forte
BELLOMÌA – Che sia il mio piacere
BAMBINO – vedi Bonbambino BELLOMIRA – Che sia bello da vedere
BASTANZA – Che abbia abbastanza buonasorte BELLOMO –Che sia un bell'uomo
BEATO – Che non patisca BELLOMONTE – Che sia alto e austero
BELCIGLI – Che abbia begli occhi BELLONE – Che sia tanto bello
BELCORE – Che sia magnanimo BELLOPEDE – Che abbia sani i piedi
BELDÌ – Che ogni giorno sia bello BELLORO – Che sia un tesoro
BELFIORE – Che sia elegante e fine come un fiore BELLOVINO – Che sia un buon ''frutto''
BELGIORNO – Che porti la luce divina BELLUOMO – vedi Bellomo
BELGIOVANE – Che sia un bel ragazzo BELMONTE – vedi Bellomonte
BELGRADO – Che sia gradito a tutti BELNATO – Che sia fortunato
BELINTENDE – vedi Benintende BELNOME – Che abbia un bel nome
BELLABONO – Che sia buono e bello BELPANNO – vedi Bellipanni

83
BELPRATO – Che sia bello come un prato BONACCOLTO – Ben accolto
BELSEGNO – Che sia un segno del Divino BONACCORDO – Buon esito
BELTEMPO – Che rappresenti il tempo migliore BONACCORSO – Buon soccorso
BELVEDERE – Che abbia un bell'aspetto BONACITO – Buon aceto
BELVISO – Dalla bella faccia BONACOTTA – vedi Bonaccolto
BENACCOLTO – Che sia ben accetto a tutti BONACQUA – Che sia prezioso come l'acqua
BENADUCE – Portatore di bene BONACQUISTO – Atteso e desiderato
BENARRIVATO – Che sia ben accolto BONADIES – Buon giorno
BENARRIVO – Che sia un buon arrivo BONADONNA – Buona persona
BENASSAI – Che porti molto bene BONADUCE – Bene adduce
BENCIVINNI – È arrivato il bene BONAFEDE – Che viva nella buona fede cristiana
BENDICE – Che parli bene della fede BONAFFINI – Buon parente, affine
BENDICI – vedi bendice BONAFINI – Buona fine gravidanza
BENE – Che abbia il bene da tutti BONAFORTUNA – Che porti la buona sorte
BENEDETTO – Che sia benedetto da Dio BONAGIUSO – Che viva ben agiato
BENEDUCE – vedi Benadduce BONAIUTO – Che sia di buon aiuto
BENEFICIO – Che porti tanti benefici BONAMICO – Che sia un buon amico
BENEFICIO – Che sia d'aiuto a tutti BONANNELLA – vedi Bonanno
BENENATO – Che nasca sano BONANNO – Buon anno
BENEVENGA – vedi Benvenga BONANSIGNA – Buon segno, indizio, auspicio
BENEVENTO – Che porti il bene BONANZA – Che abbia tanta bontà
BENFANTE – vedi Bonfante BONAPARTE – Che abbia tanti beni
BENFARI – Che sappia fare bene il suo lavoro BONARIVI – vedi Bonarrivo
BENFATTO – Che sia sano e forte BONARRIGO – vedi Bonarrivo
BENFRATELLO – Vedi Bonfratello BONARRIVO – Che sia benvenuta
BENGIVINNI – vedi Bencivinni BONARROTA – Buona aggiunta
BENIGNO – Che non sia cattivo BONASCÌA – Che lasci una traccia da seguire
BENINATO – vedi Benenato BONASERA – Che sia una buona speranza
BENINCASA – Che sia il bene di casa BONASIA – Che sia piena di bontà
BENINTENDE – Che sia capace di capire BONASORO – Che sia una buona sorella
BENIVEGNA – Che ci porti il bene BONATESTA – Buon ragionatore
BENIZIO – Che sia un buon inizio BONATO – Che sia un uomo buono
BENNATI – Frutto del bene da cui é nato BONAVECCHIO – Che dia buoni consigli
BENNINCASA – vedi Benincasa BONAVENTURA – vedi Buonasorte
BENSÀIA – Bene si abbia BONAVERA – Buon avere
BENSORTE – Buona fortuna BONAVIA – Che segua la buona strada
BENTIFECI – Dio ti ha fatto bene BONAVINA – Buona vena, buon sangue
BENTIVEGNA – vedi Benvenga BONAVIRI – vedi Bonavera
BENTIVENGA – vedi Benvenga BONAVITA – Che abbia un buon vivere
BENTIVOGLIO – Ti voglio bene BONAVOLONTÀ – Che sia volenteroso
BENTROVATO – Sorpresa inattesa BONAVOLTA – Che sia la volta buona
BENVENGA –Che sia il benvenuto BONBAMBINO – Che sia un buon bambino
BENVENUTO – Benvenuto in questa famiglia BONCALDO – Che non patisca il freddo
BENVESTI – Che possa avere tante vesti BONCIMINO – Buon "sesamo"
BENVISSUTO – Che possa ben vivere BONCOMPAGNO –Che sia di compagnia
BENVISTO – Che sia ammirato BONCONSIGLIO – Che abbia buoni consigli
BERENATI – vedi Benenato BONCORAGLIO – Che sia coraggioso
BIANCAROSA – Che abbia una bella pelle rosea BONCORE – vedi Bonocore
BINAGGIA – Bene abbia BONDANZA – da Abbondanza
BISOGNO – Che dia aiuto, sostegno BONDÌ – Buono il giorno in cui é nato
BOCCADIFUOCO – Che sappia difendersi bene BONDICI – vedi Bendice
BOCCADORO – Che sappia parlare bene BONFÀ – Faccia del bene a tutti
BOGNANNI – Viva gli anni migliori BONFANTE – Buon bambino
BOMBELLI – Che sia buono e bello BONFATTO – Ben fatto, sano
BOMMARITO – Che sia un buon marito BONFERRARO – Che sia un buon fabbro
BOMPADRE –Che sia un buon padre BONFIGLIO – Che sia un buon figlio
BOMPANI – Buon pane BONFIORE – Che sia un buon dono divino
BOMPARTITO – Che sia un buon compagno BONFORTE – Che cresca bene e forte
BOMPASSO – Che sia un buon camminatore BONFRATELLO – Che sia un buon fratello
BOMPENSA – Che ben pensi BONGARZONE – Che sappia ben apprendere
BOMPIEDI – vedi Bonpasso BONGIARDINO – Che sia un buon seminatore
BOMURA – vedi Bonura BONGIORNO – Che sia di buon auspicio
BONACASA – Buona causa BONGIOVANNI – Che sia buono, Giovanni
84
BONGIUSO – vedi Bonagiuso BUONGIARDINO – Che sia ricco di frutti
BONGUSTO – Che sappia scegliere di gusto BUONGIORNO – vedi Bongiorno
BONIFACIO – Buona sorte, destino BUONGIOVANNI – vedi Bongiovanni
BONIFATO – Favorito dalla sorte, fortunato BUONGUSTO – vedi Bongusto
BONIFAZI – vedi Bonifacio BUONINCONTRO – vedi Bonincontro
BONINCONTRO – Che sia un bene conoscerlo BUONMARITO – vedi bonmarito
BONO – Che sia buono e sano BUONMARITO – vedi Bommarito
BONOCORE – Che sia generoso BUONMATTINO – Che sia di buona lena
BONOMO – Che sia un uomo buono BUONMESTIERI – Che abbia un buon lavoro
BONOMONTE – vedi Bellomonte BUONO – vedi Bono
BONPENSIERE – Che abbia buoni ideali BUONOCORE – vedi Bonocore
BONSANGUE – Che sia coraggioso BUONOCUORE – vedi Bonocore
BONSIGNORE – Che sia un buon signore BUONORA – vedi Buonmattino
BONSORTE – vedi Bonaventura BUONPENSIERO – Che sia di buon pensiero
BONTÀ – Che dispensi il bene a molti BUONSANTI – Tanto buono da poter essere
BONTADE – vedi Bontà santificato
BONTEMPO – Buon momento BUONSIGNORE – vedi Bonsignore
BONUMORE – Che sia sempre allegro BUONTEMPO – vedi Bontempo
BONURA – Buon ora BUONVISSUTO – Che possa invecchiare bene
BONVENGA – vedi Benvenga
BONVENTO – Che porti un vento favorevole CAMBIO – Che sia un buon ricambio
BONVENTRE – Buon grembo per fare tanti figli CAMPA – da Campasana
BONVICINO – Che sia un buon vicino CAMPIO – vedi Cambio
BONVINO – Che sia prezioso e apprezzato CARABONI – Che sia buono e affettuoso
BONVISSUTO – Che possa vivere tanto CARACAUSA – Cosa molto cara
BORRI – da Borristoro (buon ricambio) CARADONNA – Che possa essere sempre amata
BRACCIAFORTE – Che abbia le braccia forti CARAMAGNA – Che sia tanto affettuosa
BRAMATI – Desiderati, attesi da molto tempo CARAMANTE – Che sia una moglie affettuosa e
BRANCA – vedi Brancaleone faedele
BRANCAFORTE – vedi Bracciaforte CARANGELO – Che sia buono come un Angelo
BRANCALEONE – Braccia forti come un leone CARAPELLE – Che non si arrenda mai
BRANCIAMORE – Abbracci l'amore di Dio CARAPEZZA – Molto preziosa come alcuni tessuti
BRANCIFORTE – Abbracci forte l'amore di Dio CARAVELLA – vedi Carobella
BRANDALEONE – vedi Brancaleone CARAVENGHI – Che ci giunga cara e affettuosa
BRAZZAVENTRE – Che abbracci la vita CARISSIMO – Prezioso, molto importante
BRONTI - Bronte (CT) CARNIBELLA – Che sia di buona tempra
BUOMMESTIERI – Che sappia lavorare bene CAROBELLA – Che sia affetuosa e bella
BUONACCORSI – vedi Bonaccorso CAROBENE – Che sia un bene molto caro
BUONACERA – Che abbia un buon viso CAROÈ – Molto caro a noi
BUONACOSSA – vedi Bonacasa CAROFRATELLO – Che sia un buon fratello
BUONAFEDE – vedi Bonafede CAROPRESE – Che sia ben accolto
BUONAFIGLIA – Che sia una buona figlia CAROTENUTO – Tenuto caro, amato
BUONAFORTUNA – vedi Bonafortuna CAROVELLO – Che sia affettuoso e bello
BUONAMENTE – Che abbia tanto senno CARUBELLI – Che siano affettuosi e belli
BUONAMICO – vedi Bonamico CARVENI – Che venga affettuoso
BUONANNELLA – Buona Annella CASABENE – Che porti il bene nella casa
BUONANNO – vedi Bonanno CASABONA – Che serva a migliorare la famiglia
BUONAPARTE – vedi Bonaparte CASACELI – Mandato dal Cielo
BUONAROTA – vedi Bonarrota CASADEI – Che venga dalla casa di Dio
BUONARROTI – vedi Bonarrota CASAGRANDE – Che faccia grande la sua casa
BUONASERA – vedi Bonasera CASALUNGA – Che abbia tanti figli e molta parentela
BUONASORTE – Che abbia tanta fortuna CAUSA – vedi Caracausa
BUONAVENTURA – vedi Bonaventura CENSABELLA – Bella Vincenza
BUONAVERE – Che abbia buoni averi CENTAMORE – Che abbia cento amori
BUONAVIGNA – Sia prolifico come una buona vite CENTANNI – Che viva a lungo
BUONCONSIGLIO – Che dia buoni consigli CENTOFANTI – Che abbia cento figli
BUONCORAGGIO – che abbia tanto coraggio CENTONZE – Che abbia tanto denaro
BUONCUORE – Che sia generoso CERA – vedi Bellacera
BUONDÌ – vedi Bondì CERCABENE – Cerca il bene
BUONDONNO – Buon signore CHIAROBENE – Che abbia idee ben chiare
BUONERBA – Che sia un uomo buono CINQUEMANI – Che sia voglioso di lavoro
BUONFANTE – vedi Bonfante CITROBELLO – Bel frutto
BUONFRATE – vedi Bon fratello COLLODORO – Che si adorni di grosse collane
85
COLLOGROSSO – Che sia forte e vigoroso DILETTO – Gioia della famiglia
COLORE – da Belcolore DILIGENZA – Che abbia cura, accuratezza
COMPAGNO – vedi Boncompagno DIMAIUTA – È Dio che mi aiuta
COMPARATO – Che sia un ottimo acquisto DIODATO – Dato da Dio
COMPORTO – vedi Conforte DIOGUARDI – Che Dio lo riguardi
COMPOSTO – Che sia sereno, moderato DIOTALLEVI – Che Dio ti allevi
CONCEPITO – Ben concepito DIOTISALVI – Che Dio ti salvi
CONCETTO – vedi Concepito DISCREDE – Discreto, prudente
CONCIA – vedi Acconcia DISPENSA – Esonerato dal male
CONCILIO – Che sia d'unione, come un legame DISTINTO – Che sia nobile d'animo
CONCORDIA – Che sia saggio e buono DIZIONE – Che sia una buona "addizione"
CONFORTE – vedi Confuorto DOCILE – Che sia sempre umile
CONFUORTO – Che sia di conforto DOLCEMASCOLO – Sia un buon marito
CONGIUSTA – Che trovi la giusta compagna DOLCEMONE – Dolce nome
CONOSCENTE – Che conosca i rimedi per vivere DONADEO – Dono a Dio
bene DONATO – Donato, concesso da Dio
CONOSCITORE – vedi Conoscente DONI – Dono di Dio
CONSERVA – Che Dio lo conservi bene DURANTE – Che sia deciso, perseverante
CONSERVATO – Che sia protetto, preservato DURO – Che sia fermo e ostinato
CONSERVO – vedi Conserva
CONSIGLIO – Che dia buoni consigli EFFICACE – Attivo, risoluto, energico
CONSOLANTE – Che dia consolazione agli altri ELETTO – Destinato ad eccellere
CONSOLATEVI – Che sappiano auto consolarsi ENERGICO – Forte
CONSOLATI – Che non abbiano a patire pene ENZABELLA – Bella Vincenza
CONSOLATRICE – vedi Consolante ESPERABÉ – Che viva nella speranza del bene Divino
CONSOLAZIONE – Che sia d'aiuto per molti ETERNO – Che sia sempre vivo nel ricordo
CONSONO – Che si adegui ad ogni problema
CONTEGNI – Abbia un buon contegno FANCIULLO – da Bonfanciullo
CONTENTEZZA – Che sia sempre felice FANTE – vedi Bonfante
CONTENTO – Che sia felice FATEBENE – Che facciano del bene a tutti
CONTESA – Che sia amata e ricercata da molti FATO – vedi Bonifato
CONTORNO – Che sia di buona compagnia FATTA – da Benfatta
CONTRO – vedi Bonincontro FATTI – vedi Fattiboni
CONVERSO – Rivolto con l’animo dal mondo a Dio FATTIBONI – Fatti in buon modo
CORAZZATO – Che sia forte e imbattibile FAVORITO – Ben visto da Dio
CORDA – da Bentaccorda FÀZIO – vedi Bonifacio
CORDATO – Che sia prudente, assennato FEDE – vedi Bonafede
CORDILEONE – Che sia molto coraggioso FEDELE – Se dia fedele a Dio
CÒRDIO – da Accòrdio FELICE – Che sia sempre felice
CORE – vedi Bonocore FELICITÁ – Che dispensi felicità agli altri
CORLIETO – Che sia di cuore e allegro FERVORE – Che sia da traino per molti, nella Fede
CORONATO – Che possa essere glorificato FESTA – Che sia festoso stargli accanto
CORSO – vedi Bonaccorso FESTEGGIANTE – vedi Festoso
COSA – da Bonacosa FESTIVO – Che porti feste e gioia
COSTUMATO – Che sia morigerato FESTOSO – Che sia sempre festoso
CRESCENTE – Che cresca migliorandosi FIACCAVENTO – Che sia capace di "fiaccare" il
CRESCENZO – Che cresca bene vento
FIAMMA – Che sia da guida e di riferimento
D'AMATO – vedi Amato FICI – vedi Beneficio
DATO – vedi Diodato FIDAMANTE – Amante fedele
DEGNO – Che sia degno, meritevole FIDECARO – Fedele e caro
DEGUARDI – vedi Dioguardi FIDÈLIO – Che sia fedele a Dio
DEL BENE – Che sia frutto del bene FIDUCIOSO – Che sia fiducioso in Dio
DELCUORE – Che sia sempre amato FIERI – Che sia fiero della Fede
DELIZIA – Che porti tanta felicità FIGLIA – vedi Buonafiglia
DEODATO – vedi Diodato FIGLIOLI – vedi Bonfiglioli
DESIATO – Desiderato FIGURA – Dal bell’aspetto
DESIDERATO – Tanto atteso FILIDORO – Figlio "d’oro"
DESIDERIO – Che si faccia desiderate da tutti FINE – Che finiscano le nascite
DESTO – Sveglio, accorto FIORDALISO – Che assomigli ad un fiore
DESTRO – Che sia molto abile FIORDILINO – vedi Fiordaliso
DEUTIALLEGRA – Dio ti dia la felicità FIOREBIANCO – Che sia puro nella Fede
DEVOTO – Che sia grato a Dio FIORENTE – Che sia sempre vigloroso
86
FIORIBELLO – Che sia bello come un fiore INFORTUNA – Che sia sempre fortunato
FIRMAMENTO – Appoggio, sostegno per i genitori INFUSO – Pervaso dalla Grazia Divina
FIRMATURI – Consolidatore INGEGNOSO – Che abbia tanto ingegno
FLORIDA – Ben messa, ammirata INIZIO – Che sia un buon inizio
FORMATO – Ben formato, di buona costituzione INSIGNA – vedi Bonansigna
FORTE – Perseverante nel bene, vigoroso
FRATELLO – vedi Bonfratello LABORIOSO – Che sia laborioso
FORTEZZA – Che sia un forte difensore LACCOTO – Ben accolto
FORTIGUERRA – Forte in guerra LARGO – Che sia generoso
FORTUNA – Che abbia un buon destino LAUDAMO – Lodiamo Dio
FORTUNATO – Che sia fortunato e felice LAVORATORE – Che sia un buon lavoratore
FORZA – Che dia forza alla famiglia LEANZA – (Allegranza) felicità
FRONTE – Che sia orgoglioso della sua Fede LEGGIADRO – Che sia elegante, fine
FUGGIGUERRA – Che possa evitare le guerre LETO – (Lieto) di piacevole compagnia
FUOCOVIVO – Che sia molto vivace LIBERALI – (Liberale) generoso, nobile
LIBERATA – Libera dalla schiavitù e dal peccato
GAMBA – vedi Bellagamba LIBERATORE – Che ci liberi dagli oppressori
GAUDENTE – Che possa godersi la vita LIVOLSI – (Deu li volsi) Voluti da Dio
GAUDIOSO – Che possa vivere nel giubilo LIVORSI – vedi Li Volsi
GAUDIO – Gioia LODATO – Che venga lodato sempre
GENEROSO – Che abbia nobili sentimenti LUCE – Luce eterna della fede
GENSABELLA – vedi Censabella LUCENTE – Brillante, bene in vista
GENTILUOMO – Che sia un gentiluomo LUCIDO – Splendente, che brilli
GENZABELLA – vedi Censabella LUME – Che sia luminoso
GIARRI - Giarre (CT) LUMINOSO – Illuminante
GIOIA – Che dia gioia a tanti LUNGAVIA – Di buon futuro
GIOIOSA – Che dia gioia a molti LUNGAVITA – Che viva a lungo
GIULIVO – Che sia allegro, gioioso
GIUMENTO – Bello e forte come un cavallo MADDIO – Che ama Dio
GIUNTA – Che sia una buona aggiunta MAGNANIMI –Che sia bi animo buono
GIUSTO – Che sia giusto con tutti MANODORO – Che sia capace
GLORIA – Che abbia molta gloria MANOFORTE – Che abbia mani forti
GLORIOSO – Che sia colmo di gloria MANTEGNA – Che Dio ti conservi
GOLIA – Che sia molto forte MARADEI – Amare Dio
GOVERNANTE – Che possa essere una buona guida MARZIALE – Guerriero, bellicoso
GRADITI – Che siano graditi a tanti MENTESANA – Che sia sano di mente
GRADO – vedi Grato MIELE – Che sia dolce e umile
GRANCUORE – Che sia magnanimo MIOCARO – Caro a me
GRANDEFRONTE – Austero, grande e forte MIRABELLA – Che sia un bel vedere
GRANITO – Incrollabile, costante MIRABELLO – Che abbia idee chiare
GRATO – Ben accetto, gradito, caro MIRACOLO – Che sia protetto da Dio
GRAZIA – Che viva nella grazia Divina MODDÌO – Amo Dio
GRAZIOSO – Che sia pieno di grazia Divina MODÈ – vedi Amodeo
GUADAGNATO – Ben ricevuto da Dio
GUADAGNO – Utile alla famiglia NADDEI – vedi Donadeo
GUARENTE – Che possa godersi la vita NASCIMBEN – Nasci nel bene
GUARDALOBENE – Che Dio lo protegga NATALIZIA – Dono di Natale
GUARDANCELI – Che guardi verso Dio NESTA – Onesta
GUARDI – vedi Dioguardi NICUSIA - Nicosia (EN)
NOBILOMO – Nobiluomo
IDEALE – Che sia un uomo ricercato NOTIZIA – Buona notizia
IDILLIO – Che abbia buoni rapporti NOVITÀ – Sorpresa
IDOLO – Che sia ricercato e benvoluto NUTRITO – Che non soffra la fame
ILLUMINATO – Scelto dalla Fede Divina
ILLUSTRATO – Che sia ben conosciuto OCCORSO – vedi Bounaccorso
IMPARATO – Che sappia tanto OFFERTA – Offerta come regalo
IMPEGNOSO – Che si impegni nel diffondere la Fede OGNIBENE – Che abbia ogni bene
IMPERATORE – Che possa comandare bene OGNIMÈ – vedi Ognibene
IMPERIA – Che sia imperioso OGNISANTI – Protetto da tutti i Santi
INASPETTATO – Inatteso OMOBONO – Che sia un uomo buono
INCIVILITO – Che sia civile con tutti OMODEI – Uomo di Dio
INCONTRO – vedi Bonincontro ONESTO – Che abbia dignità e onestà
INDIRIZZATO – Ben diretto ONNIBONI – vedi Ognibene
87
ONORANTE – Che reca onore PROSPERO – Fortunato
ONORATO – Degno di rispetto PROTEGGENTE – Che ci protegga
OPINATO – Stimato PROVIDENTE – Ragionevole
ORANTELLI – Dediti alla preghiera PROVVIDENZA – Che Dio l'assista
ORATO – Se n'è desiderato l’arrivo PRUDENTE – Cauto ragionatore
ORFINI – vedi Orofino PURELLO – Che sia puro
ORIBONE – Che abbia una buona vita PURITÀ – Che rappresenti la purezza
ORIENTE – Luminoso, da lì sorge il sole
ORNATO – Dotato di moralità QUADRIFOGLIO – Che porti fortuna
OROFINO – Molto prezioso QUATTROCCHI – Che sia molto avveduto
OROVERO – Davvero prezioso QUATTROMANO – Che sia molto attivo
ORSO – Forte e temuto QUINARIO – Quinto figlio
OTTIMO – Che sia sempre il migliore QUINTESSENZA – Che sia insuperabile

PACE – Che porti la pace Divina RACCOMANDATO – Che sia caro a Dio
PACIFICO – Che non porti lutti RALLEGRI – Che porti allegria
PARADISO – Che ci faccia stare bene RAMO – Che porti pace in famiglia
PARENTE – Buon congiunto RANZA – vedi Allegranza
PARLABENE – Che dica cose buone RAVVEDUTO – Che sia furbo
PARLATORE – Che sia loquace RE – Re della famiglia festosa
PARTI – Buona parte REALE – Che sia nobile d'animo
PARTITO – Buon partito RECA – Arrecchi il bene
PASTA – Buona Pasta RECEPUTO – vedi Ricevuto
PAZIENTE – Che ben sopporti i mali RECUPERO – vedi Ricupero
PEGNO – Che abbia molto valore REDENTINO – Riscattato
PELLEDORO – Che sia prezioso REGINA – Che possa avere tanto potere
PENSABENE – Che abbia buone idee RICCA – Che non sia mai povera
PENSANTE – Buon calcolatore RICCOBENE – Che sia ben ricco di Fede
PENSATO – Che sia assennato RICCOBONO – Che sia ricco e buono
PENSIERO – Di buon pensiero RICCOMBENE – vedi Riccobene
PERFETTO – Che sbagli poco RICEPUTO – vedi Ricevuto
PERLA – Luminosa e ricercata RICEVUTO – Concesso da Dio
PIACENTE – Affabile, che piace RICIPUTO – vedi Ricevuto
PINTABONA – Ben fatta, colorita RICOVERO – Che sia un buon rifugio
PLACENZA – vedi Piacente RICÙPERO – Riavuto in sostituzione
PORTABENE – Che porti il bene della fede RIDONATO – Donato di nuovo da Dio
PORTAFORTUNA – Che porti fortuna RIFATTO – Recuperato
PORTANOME – Che possa tramandarlo RIFIORITO – Rinato a nuova vita
PORTENTO – Prodigio RIFULGENTE – Che risplende
PORTENTOSO – Che sia forte e sano RIGOGLIOSO – Orgoglioso e fiero
POSABELLA – Di bella portanza RIMEDIO – Soluzione a un danno
POZZÈSSERE – Che diventi "qualcuno" RIMESSA – Buona promessa
PREDILETTO – Scelto da Dio RINASCENTE – Che rinasca sempre
PREGADIO – Che sia grato a Dio RINASCIMENTO – Rinascita morale
PRELIBATO – Ricercato RIPARANTE – Che ripari una perdita
PRESENTATO – Inatteso RISALVATO – Salvato ancora una volta
PRESENTE – Sempre vivo RISCONTRO – Conferma
PREVIDENTE – Oculato RISERVATO – Cauto ne proporsi
PREZIOSA – D'alto valore RISICATO – Cauto nell'agire
PREZZABILE – Pregevole RISORTO – Tornato a stare bene
PRIANTE – Che dia pregio, stima RISTORO – Compenso
PRIMA – La prima di tante RITROVATO – Insperato arrivo
PRIMATESTA – Primo figlio RIVABELLA – Bella arrivata
PRIMAVENTURA – Prima nascita RIVABENE – vedi Arrivabene
PRIMIERO – Primo dei figli RIVATO – vedi Benarrivato
PRIMITIVO – Che sia l'inizio ROBUSTO – Di buona costituzione
PRIMOARRIVATO – Primo figlio ROGATO – Chiesto a Dio
PRIMOFRUTTO – Primo arrivato ROSAGRATA – Fiore molto gradito
PRINCIPE – D'alto rango ROTA – vedi Bonarrota
PRINCIPIO – Inizio della prole
PROCACCIANTE – Grosso guadagnatore SAGLIMBENE – Nasci bene
PROCACCIO – Guadagno SALIMBENE – Cresci nel bene
PROFUMO – Che lasci buon odore di se SALIMENI – vedi Salimbene
88
SALUTE – Che stia bene TORNABENE – Che dia buoni risultati
SALVATO – Salvato dalla fede di Dio TORNADIO – Che torni a Dio come dono
SALVI – Dio ti salvi TORNAMBÈ – vedi Tornabene
SANA – vedi Mentesana TRANQUILLITÀ – Che dia serenità
SANACORE – Che guarisca il cuore TRANQUILLO – Che sia sereno
SANGUE – vedi Bonsangue TRIONFANTE – Vincitore
SANGUEDOLCE – Che sia buono TRIONFO – Vittorioso
SEGUENZA – Che continui la stirpe TROVATO – vedi Bentrovato
SEMPITERNO – Perenne TURA – vedi Ventura
SEMPREVIVA – Che sia sempre ricordata TUTTIFRUTTI – Che abbia tutto il bene possibile
SENNO – da Buonsenno TUTTOCUORE – Che sia molto generoso
SENSI – da Buonsenso TUTTOILMONDO – Che abbia tantissimo
SERENO – Sereno, limpido TUTTOLUCE – Che sia illuminante per molti
SERVADIO – Serva a Dio
SERVIDEI – Servo di Dio ULTIMO – Che sia l'ultimo ad arrivare
SICUREZZA – Che dia protezione UMILE – Che sia umile con tutti
SICURO – Che abbia certezze UMILTÀ – Che professi l'umiltà
SIMPLICIO – Semplice d'animo URBANIZZA – Urbanità, cortesia
SINCERO – Schietto nei sentimenti
SOCCORSO – Che dia sostegno VALENTE – Che sta bene, valido, forte
SOLE – Che sia illuminante VALERIO – Sano, forte
SOLERTE – Diligente VALIDO – Gagliardo, vigoroso
SOLLECITO – Premuroso VALITRI – Vale per tre
SOLLIEVO – Alleggerimento VALORE – Che valga molto
SORRISO – da Belsorriso VALOROSO – Che abbia molto valore
SORTEZZA – Grande fortuna VALUTO – Che ha valore
SORTI – vedi Buonasorte VANACORE – vedi Bonocore
SOSPIRATO – Tanto atteso VANADÌA – (bonadies) Buon giorno
SOSTEGNO – Che dia aiuto e sostegno VANFIORI – vedi Bonfiore
SPEDITO – Libero, pronto VANTAGGI – Che dia guadaggni
SPENA – da Spenadèo VANTAGGIATO – Che sia avvantaggiato
SPERANDÈO – Che spera in Dio VANZETTI – vedi Avanzato
SPERANZA – Speranza di salvezza VANZI – vedi Avanzo
SPERIMENTATO – Che sia esperto VEGNA – vedi Bentivegna
SPIRITOSANTO – Che sia vicino a Dio VEDDA – da Bella
SPLENDORE – Che illumini molti VELLA – da Bella
STABENE – Che sia sano VELLO – da Bello
STAMPA – (da Stampàce) Che stà in pace VENERANDO – Che sia degno di venerazione
STANCAMPIANO – Che faccia da argine VENINATA – Bene nata
STELLADORO – Che sia di riferimento VENIVENI – Venga il bene
STELLARIO – Che sia vicino a Dio VENTO – vedi Bonvento
STRINA – da Buonastrina VENTRA – vedi Bellaventra
SUCCESSO – Buon esito VENTRE – vedi Bonventre
VENTRONA – Che possa avere tanti figli
TAIUTO – Che sia d'aiuto VENTURA – da Bonaventura
TALENTO – Voglia, desiderio VENTUROSO – Fortunato
TANTO – Di tanto bene VENUTO – da Benvenuto
TARDIBONO – Tardo, ma buono VIA – da Bellavia
TARDIGRATO – tardo, ma grato a Dio VICINO – da Bonvicino
TARUMMINA - Taormina (ME) VIDALE – vedi Vitale
TEMPERA – Di buona tempra VIDIRI – vedi Belvidiri
TEMPERATO – Moderato VIGLIANTE – Vegliane, che vigila
TEMPO – da Bontempo VIGORE – Che sia forte
TENDA – da Benintenda VIGORITA – Che abbia vigore
TÈRMINE – Che sia l'ultimo ad arrivare VILLARDITA – vedi Bellardita
TERZO – Terzo figlio nato VILLAURA – vedi Bellauro
TESTA – vedi Bonatesta VINCENTI – Che sia vincitore
TICONOSCO – Riconosciuto come proprio figlio VINCIGUERRA – Che vinca ogni guerra
TIDDIA – da Di Dia VINCIPROVA – Che vinca ogni prova
TIDONA – È Dio che ti ha donato a noi VINCITORE – Che vinca sempre
TOCCACELI – Che sia molto felice di vivere VINIGNI – vedi Benigno
TARDONATO – Nato da genitori vecchi VIRCIGLI – vedi Belcigli
TORNABÈ – vedi Tornabene VIRO – vedi Bonaviri
89
VIRTÙ – vedi Virtuoso VITAMIA – Prezioso come la vita
VIRTUOSO – Che sia pieno di virtù VITTORIOSO – Che vinca sempre su tutto
VISMARA – Vinci i mali (vincemalos) VIVA – Che viva bene
VISOCARO – Dal viso caro VIVINETTO – Che viva senza macchie
VISTANZA – vedi Bastanza VOLTA – vedi Bonavolta
VITA – vedi Bonavita VOLUTI – Voluti, desiderati
VITALE – Che viva a lungo e bene VONOFLORIO – Buono fiore
VITALUNGA – Che viva per molto tempo VOTO – vedi Devoto

90
COGNOMI D’ORIGINE LINGUISTICA DIALETTALE
(l'indicazione regionale comprende tutte le varianti locali; il toscano comprende spesso
forme di Italiano antico; il salentino è presente per distinguerlo dal resto del pugliese.
Anche l'albanese é considerata forma dialettale)

ABBRESCIA – Albanese (arbrësh) albanese (boromèta) lombardo


ABIS – Api (abhis) sardo BORRUTO – Uomo dedito ai piaceri (gurrùtu =
ACCONCIA – Vantaggioso (accòncio) toscano desiderio ardente) calabrese
ACCUMOLI – Mucchio (accùmele) abruzzese BOTTA – Fiorone di fico (bòtta) calabrese
ADDAMIANO – Damiano (addamiàno) pugliese BOZZOATRA – Versatore (abbòzza ùtri) calabrese
ADDANTE – Pelle di daino conciata in olio BRACCO – Basso e paffuto (bràccu) calabrese
(dànte) calabrese BRÈGOLI – Ciarlone (bèrgolo) toscano
ADDARIO – Dario (addàrio) pugliese BRESCHI – Favo delle api (brèsca) toscano
ADDOTTA – Sorta di pesce (addòtta) calabrese BRISCHETTA – Specie di giunco (brìsco) lombardo
ADORNO – Falco (adòrnu) calabrese BROCCA – Forchetta (bròcca) salentino
AGNOLI – Angelo (àgnolo) toscano BROCCOLO – Minchione (bròccolo) laziale
AGRESTI – Campagnolo (agrèsto) salentino BRUCCHERI – Arnese dei muratori (brocchèri)
ALES – Alessi (alès) albanese calabr.
ALTANA – Terrazza (altàna) veneto BRUGLIERA – Erica (brujèra) calabrese
AMARASCA – Amarena (maràsca) veneto BRULLO – Tipo di giunco (brùllu) calabrese
AMMANNATO – Ben preparato (ammannàto) toscano BRUNCO – Grugno (brùnco) sardo
AMPOLA – Lampone (àmpola) piemontese BUCCARELLI – Bocca di recipiente (vuccarièllu)
ANFUSO – Bagnato (‘nfùso) calabrese calab.
ANIELLO – Agnello (anièllo) campano BUCCINI – Vitellino (buccìno) toscano
ARRÈ – Re (arrè) calabrese BUCCOLA – Bella (bùkura) albanese
ARRICO – Enrico (arrìcu) calabrese BUCELLO – Vitello (bucello) toscano
ARPÀIA – Strumanto dei bottài (arpàiu) calabrese BUGLIOLO – Secchio di legno (bugliòlo) toscano
ARTERI – Artigiano (artèri) calabrese BÙMBICA – Bernoccolo alla testa (bùmbacu)
ASCENTI – Esente (ascénti) calabrese calabrese
ASCIUTO – Uscito (asciùtë) campano BURATTI – Frullone (buràtto) toscano
ASCONE – Sterile (ascùni) calabrese BURRI – Uomo (burrë) albanese
AULÌCINO – Sorta di susina (aulìcina) cal. BURRIESCHI – Uomo chiomato (burrë lesh) albanese
AURIEMMA – Gemma d’oro (aurièmma) campano
AVOLIO – Avorio (avòliu) calabrese CABRAS – Capre (càbras) sardo
AZZARO – Acciaio (azzàro) lombardo CACCAMO – Calderone usato dai pastori (caccamu)
cal.
BABUSCIA – Babbùscia (ùpupa) salentino CAIAZZO – Uomo spregevole (cajàzzu) calabrese
BAIARDA – Barella (bajàrda) calabrese CALAPRICE – Pero selvatico (calaprìcë) salentino
BALESTRO – Balestra (balèstro) toscano CALCABOTTA – Nottolone (calcabòtta) toscano
BARABBINO – Uomo povero, mal ridotto (barabìn) CALLIPO – Scopino per forno (càllipu) calabrese
ligure CALMA – Terra incolta (càlma) piemontese
BARBA – Zio (barba) pugliese CAMACI – Grosso bastone (camàci) calabrese
BARBALACE – Chiocciola (barbalàce) calabrese CAMARDA – Macchia di cespugli (camàrda)
BARBUSCA – Paletta usata per pulire il vomere calabrese
(varvùsca) calabrese CAMPANARO – Campanile (campanàro) toscano
BAROCCHIERE – Usura (baròcchio) toscano CAMPANELLA – Camiciola da notte (campanèlla)
BARRETTA – Berretto (barritta) calabrese sal.
BECCARIA – Macelleria (beccarìa) lombardo CAMPARO – Guardia campestre (campàro) toscano
BIAVA – Azzurro chiaro (biàvo) toscano CANDELA – Pioppo molto alto e dritto (candìla)
BIFARELLA – vedi Bifaro calabrese
BÌFARO – Agnello lattante (bìfari) calbrese CANDUSCIO – Tunica lunga (candùscia) calabrese
BIFFI – Naso grosso (biffa) calabrese CANNARILE – Gola (cannarìle) calabrese
BIGIO – Grigio, canuto (bìgio) toscano CANNAS – Canne (cànnas) sardo
BIOLCATI – Misura di superfice (biòlca) emiliano CANNAZZA – Cannareccia (cannàzza) salentino
BIÒLLA – vedi Miòlla CANNICI – Canna palustre (cannìci) calabrese
BISCARDI – Astuto, scaltro (biscàrdu) calabrese CANNULI – Rocchetto di canna (cannùli) calabrese
BISIGLIONE – Orobanche (vëscëgghiònë) calabrese CANOVA – Cantina, dispensa (cànova) toscano
BOERO – Bovaro (boèro) ligure CANTONE – Angolo (cantòne) toscano
BOFONDI – Senza culo (pa fundi) albanese CANU – Canuto (cànu) sardo
BORRATA – Aborrito (burràto) calabrese CANZIRRO – Bardotto (canzirru) salentino
BORROMETI – Merciaiolo ambulante CAPECE – Caca pece (càca pìce) campano

91
CAPEZZA – Cappuccio (capèzza) toscano CICCO – Piccolo (cìccus) toscano
CAPICI – vedi Capece CICERARO – Strillozzo (ciceràro) calabrese
CAPIZZI – Capecchio del lino (capìzzi) calabrese CICERONE – Lodola cappelluta (ciceròne) calabrese
CAPODIECI – Caporione (capë diecë) campano CIFARELLO – Cìfaro (diavolo) pugliese
CAPORALE – Principale, capo (caporàle) toscano CIFFO – Coppa, vaso (cìfo) toscano
CAPRÌ – Verro (caprì) calabrese CIFUNI – vedi Ciffo
CÀPRIA – Femmina del capriolo (cràpia) calabrese CIMELLARO – Chi pesca con la cimèlla
CAPRIO – Capriolo (crapiu) calabrese (cimellàru) calabrese
CAPURRO – Testardo (capurru) calabrese CINGARO – Zingaro (cìngaro) toscano
CARAMANTE – Ghiro neonato Raramànti) calabrese CIOCE – Pene, membro virile (ciòce) pugliese
CARDALI – Fuscello che mantiene la spola nella CIOLINO – Cornacchia (ciòla) toscano
navetta del telaio (cardàli) calabrese CIOTTO – Zoppo (ciòtto) toscano
CARIDI – Noce (karìdi) calabrese CIRMA – Ventre (cìrma) cal.
CARIGLIA – Cerro, quercia (carrigliu) calabrese CIRVIELLO – Cervello (cirvièllu) calabrese
CARIOLA – Lucciola (cariola) calabrese CITELLI – Fanciullo (vitèllo) toscano
CARONTE – Demonio (caronte) calabrese CITI – Ragazzo, fanciullo (cito) toscano
CAROPPI – Tosatura (caròppa) salentino CIUCIO – Asino (ciùcciu) calabrese
CARRADORI – Conduttore di carri (carradòre) CIULLO – Fanciullo, inesperto, ignorante (ciùllo)
toscano toscano
CARRESI – Carrettiere (carrise) calabrese CIURO – Padre (ciùri) calabrese
CARRIGLIO – Cerro (carrìglio) calabrese COCCHIA – Guscio, buccia (còcchia) cal.
CARRISI – vedi Carresi COCCO – Uovo (còccu) calabrese
CARRO – Cerro (kàrru) calabrese COCCOLI – Cranio (còccalu) salentino
CARROCCIO – Mazzettodi ciliege (carròcciu) cal. COMITI – Conte (còmite) toscano
CARTUCCIO – vedi Quartuccio CÒMITO – Comandante di galèa (còmito) toscano
CASCIA – Cassa (càscia) tascano CONFALONERI – Chi porta il gonfalone
CASCINA – Stalla per vacche (cascìna) toscano (gonfalonere) toscano
CATANU – Gaetano(catanu) calabrese COPANI – Tarlato (copanu) calabrese
CATRICALÀ – Chi fa o vende trappoleper CORBATO – Croato (corbàto) triestino
uccelli (catrìcule) cal. CORBELLI – Cesta rotonda (corbèllo) toscano
CATTANEO – Vassallo (cattàneo) toscano CÒRCHIA – Corteccia, buccia (còrchia) calabrese
CAVANI – Ruscello che s'interra (cavàna) veneto CORCIÙLO – Piccolino, bambino (curciùlu) salentino
CAVEZZALE – Capezzale (cavezzàle) toscano CORDIO – Accordo (accòrdio) toscano
CECALA – Cicala (cecàla) campano CORIFEO – Direttore, capo di un partito (carifèo)
CECCHI – Francesco (cècco) toscano (cervellièra) tos. toscano
CELONA – Tartaruga (chiloni) calabrese CORRENTE – Architrave, travicello (corrente)
CENTRA – Innesto di un albero (cèndri) calabrese toscano
CERAGIOLI – Ciliegia (ceràgia) toscano CORVATO – vedi Corbato
CERALDO – Incantatore di serpente (ceràldo) toscano COSCARELLA – Capinera (coscarèlla) calabrese
CERASUOLO – Ciregiuolo, amarasco (ciresuju) ca. COSCO – Bosco (cuòsco) calabrese
CERBELLO – Capretto (cerbièllu) calabr. COSTARELLO – Costola (costarélla) calab.
CERI – Venditore di cera (ceretèrius) toscano COTRI – Creta, terreno argilloso (cùotro) calabrese
CAICCIA – Carne (ciàccia) calabrese COVA – Coda (còva) lombardo
CERNI – Nero (č ŕ n) sloveno COVACCI – Fabbro (kòvac) croato
CERRA – Ghianda del cerro (cèrra) toscano COZZUBBO – Paniere senza manico (cuzzùpu)
CERUSO – Pallido (cerùsu) calabrese calabrese
CERVELLERA – Cappuccio portato sotto l'elmo CROVATO – Croato, etnico della Croazia (crovàto)
CERVONE – Correntino per tetto (cervùne) calabrese veneto
CÈSARO – Biscia d’acqua (cèsaru) calabr. CRUSCA – Duro, ruvido (crùscu) calabrese
CHECCHI – Merda dei bambini (chècca) calabrese CÙCCHIA – Il rosso (kuqi) albanese
CHERCHI – vedi Chierchi CÙCCI – vedi Cùcchia
CHIACCHIERA – Burla, fandonia (chiàcchiara) cal. CUCCIO – Cucciolo (cùccio) calabrese
CHIARANTANO – Cielo sereno (chiaranzàna) cal. CULMONE – Tronco d'albero (curmùne) calabrese
CHIERCHI – Chierica (chièrchia) toscano CUOMO – Còsimo (cuòsemo) campano
CHIMERA – Capra giovane (ximèra) calacrese CURCIO – Vulva (cùrciu) salentino
CIAMBRA – Posto di guardia sollevato da terra CURINA – Cima di monte (curìna) calabrese
(ciàmbra) cal. CUTRUFO – Caraffa (cutrùfo) campano
CIANCA – Gamba (ciànca) toscano CUTRUFO – Orciolo dai manici rorri (cutrùpu)
CIANCI – Moìne (ciànci) calabrese calabrese
CIANCIAFARA – Cinciallegra (ciancìfara) salentino CUTRUPIA – Salvia dai fiori gialli (cutrupia) calbrese
CIANO – Deperito, macilento (ciànu) calabrese CUZZOLA – Sorta di fico secco (cùzzula) calabr.
CIAVIRELLA – Agnellina (ciavuredda) cal. CUZZUPÈ – Focaccia (kuzzùpa) calabrese
CICATELLO – Quasi cieco (ciatièllo) campano
92
DALMATICA – Tunica del diacono (dalmàtica) FRÈGOLA – Fèrula (frègola) calabrese
toscano FRENO – Fieno (frènu) calabrese
DA PIEVE –Parrocchia di campagna ( piève) toscano FREZZA – Freccia (frézza) toscano
DE BÓ – Bue (bo) piemontese FRICANO – Africano (fricàno) toscano
DEGANO – Decano(degano) veneto FROMBOLA – Fionda (fròmbola) toscano
DEIANA – Fata, maga (iàna) sardo FRULLI – Bica di grano (frùllu) calabrese
DENINNIS – Bambina (ninna) toscano FRUSTERI – Forestiero (frustéri), calabrese
DESTRO – Abile (destro) toscano FUCITO – Ammollito, molle per putrefazione
DIBOLI – Bisaccia (divòli) calabrese (fucìtu) calabrese
DI NUNNO – Padrino di battesimo (nùnno) salentino FUMAGALLI – Ladro di polli (fumagàlli) lombardo
DIORETICO – Di diritto, di giustizia (dijurìticu) FUNARO – Funaio (funàro) toscano
calabr. FURIA – Persona irosa (fùria) toscano
DI VAIA – vedi Vaio FUSCI – Pianura, campagna (fusha) albanese
DONIGAGLIA – Terreno comune (donegale) veneto FUSCO – Biondo (fùscu) salentino
DONZELLO – Giovane di nobile condizione al FUSO – vedi Anfuso
servizio di sovrani, principi, aristocratici, alti magistrati
(donzello) toscano GACCIONE – Accetta (gàccia) calabrese
GAGGEGI – Gagege, cognome a Malta
ERRÌU – Del torrente, del rio (errìu) sardo GALATRO – Burrone (gàlatru) calabrese
GALICI – Burrone (galìci) calabrese
FADDA – Pendio, dirupo (fàdda) calabrese GALLUPPO – vedi Galuppo
FAGONE – Mangione (fagùni) cal.abrese GALUPPO – Persona di fatica (galùppo) toscano
FAILONI – Pollone, ramo giovane (faillone) calabrese GARRAMBONE – Burrone (garramùne) cal
FALAUTO – Flauto (falaùtu) salentino GARRAPPA – Bottiglia (carràpa) salentino
FALESI – Frana (falesa) calabrese GARREFFA – Avena selvatica (garrìfa) cal.
FAMELI – Insetto schifoso (famèle) calabr. GARRISI – Guidalesco (garrìse) salentino
FAMIGLIO – L’insieme di servi (famiglio) toscano GARRO – Orliccio (gàrru) calabrese
FANCIULLI – Ragazzo (fanciullo) toscano GARRONE – Garetto (garròne) calabrese
FANTE – Bambino (fante) toscano GARZO – Amante (gàrzu) calabrese
FARERI – Tessitore (pareri) calabrese GATTO – Pioppo (gàttu) ligure
FARFAGLIA – Tipo di farfalla (farfàglia) calabrese GEROSA – Ghiaioso (geròs) lombardo
FATA – Mantide religiosa (fàta) calabrese GESINI – Terreno debbiato (cesina) calabr.
FATTORI – Dirigente di un fattoria (fattore) toscano GERGHI – Giorgio (Gjèrgji) albanese
FAVARO – Di color variopinto (favàru) calabrese GHEZZI – Nero pallido (ghèzzo) toscano
FÀVERO – Fabbro (fàver) veneto GIACO – Giacomo (jàco) toscano
FAVONE – vedi Fagone GIANCOTTI – Vitello (jancòttu) calabrese
FELIS – Felice (felis) veneto GIRASOLE – Pietra preziosa (girasòle) toscano
FENECH – Coniglio (fenek) maltese GIUNTA – Giumella (jùnta) calabrese
FERA – Delfino (féra) calabrese GOMITOLO – Nostromo (gòmito) toscano
FERRATORE – Maniscalco (ferratòre) toscano GOVERNALE – Timone (governale) toscano
FERRIGNO – Forte come il ferro (ferrìgnu) calabr. GRAMAGLIA – Veste nera da lutto (gramaglia)
FERRUGGIA – Ferula (ferrùggia) calabr. toscano
FICARRA – Albero di fico (ficàrra) calabr. GRAMASI – Mangiare la carne (ngràn mìshi) albanese
FICHERA – Albero di fico (fichèra) calabr. GRANATO – Melograno (granàto) toscano
FIDANZA – Fiducia (fidanza) toscano GRAVINA – Burrone (gravìna) pugliese
FILOSA – Lenza per tonni (filòsa) calabr. GRECCH – Greco (grech) maltese
FIOCCA – Chioccia (fiòcca) toscano GREGNA – Criniera del cavallo (grigna) calabrese
FIRICANO – vedi Fricano GRESTI – vedi Agresti
FLÒCCARI – Ciuffo di capelli (flòcco) pugliese GRIPPA – Grinza (grìppa) calabrese
FOINA – Faìna (fuìna) salentino GROPA – Fosso (gropa) albanese
FOLENA – Fuliggine (foléna) toscano GRUGNO – Muso del maiale (grugno) toscano
FOLLONE – Giaciglio d'animale (fullòne) calabr. GUAGLIONE – Ingannatore (guaglione) toscano
FORCINA – Furcìna (forchetta) salentino GUALANO – Guardiano di bufali (gualànu) salentino
FORESE – Forestiero (forèse) toscano GUARENTE – Atto alla difesa (guarènte) to
FORINA – Fetta di cotenna di maiale cotta GUASTELLA – Focaccia (guastélla) calabr.
(furìna) calabrese GUBERNALE – vedi Governale
FORLANO – Friulano (furlàn) sardo e veneto GUERESI – Guercio (guèrso) ligure
FORNASA – Fornace (fornàs) trentino GULIOSO – Goloso (guliùso) calabrese
FRAGAPANE – Mangione, sventrato (fragàru) cal. GULLU – Privo di corna (gùllu) calabrese
FRASTI – Siepe (fràsti) calabrese GUTTUSO – Permaloso (guttùsu) calabrese
FRAU – Fabbro (frào) sardo
FRÀVOLA – Fragola (fràvola) toscano IDDA – Paese, città (ìdda) sardo
FREA – Pozzo (frèa) salentino IEMMA – vedi Jemma
93
IEOLA – Sambuco nano (ièvulu) calabrese MALÓ – Piano (amalò) calabrese
IEZZI – vedi Ghezzi MALVASO – Malvagio (malvàso) calabrese
ILONA – Elena (Ilòna) ungherese MANDALE – Chiavistello (mannàli) calabr.
IMPALÀ – Antico (pàleo) calabrese MANDARINO – Maiale (mandarìnu) calabr.
INTERNITE – Olivo selvatico (tèrmite) salentino MANENTE – Colono mezzadro (manènte) toscano
INTILI – Terreno solerato (antìli) calabrese MANNISI – Legnaiolo (mannìse) calabrese
MANNONE – Fascio di lino (mannùni) cal.
JEMMA – Gemma (jémma) calabrese MANNUZZA – Cisposo (mannùzzu) calabr.
JETTI – Pollone (jèttu) calabrese MAPPA – Chioma d’albero (màppa) pugl.
JOZZA – Femmina d' uccello (jòzza) calab. MARABESE – Guardia (marabèse) tosc.
JURINO – Fiore (jùre) lucano MARANCI – Arancio (marànciu) salentino
MARANGONI – Falegname (marangòn) veneto
LA DEDA – Pezzo di legno resinoso (déda) calabrese MARASCA – Amarena (maràsca) calabr.
LA FACE – Falce (fàce) calabrese MARASCO – Tasso barbasso (marascu) salentino
LA GUZZA – Piccolo ago (acùzza) calabrese MARRA – Zappa (màrru) assiro
LAGNA – Pecora giovane (làgna) salentino MARRARI – Zappare (marràri) sardo
LAGONARO – Agnocasto (laganàri) calabrese MARRAZZO – Coltellaccio (marràzzu) cal.
LAGÒRIO – Ramarro (lagö) ligure MARRELLA – Matassa (marrélla) calabr.
LAMA – Bassura di terreno (làma) salentino MARROCCO – Roccia (marròccu) calabr.
LAMPASONA – Cipollotto selvatico commestibile MARTE – Martedì (màrte) calabrese
(lampasciòne) pugliese MARTORO – Martire (màrtoro) calabr.
LANCILLA – Brocca di creta per acqua (lancélla) MARUCA – Chiocciola (marùca) calabrese
calabrese MARUZZA – vedi Maruca
LANZA – Lancia (lànza) salentino MARZADURI – Mercanti (marzadùri) Emil.
LARIZZA – Donna dai capelli ricci (la rìzza) calabrese MARZATICO – Biada seminata a marzo (marzàtico)
LEANZA – Lealtà (leànza) salentino toscano
LEGGIADRI – Leggerezza leujairia) genov. MASCALI – Ascelle (màscali) calabrese
LEMMO – Tardo, lento (lémmu) calabrese MÁSCARO – Maschera (màscarus) toscano
LICCARDI – Goloso (liccàrdu) calabrese MASCELLARI – Macellaio (mascellàro) sal.
LICURSI – Conciatore (likures) albanese MASCHERPA – Specie di ricotta tipica (maschèrpa)
LIDDO – Limo (lìrdu) calabrese lombardo
LIMMA – Catino (lìmma) calabrese MASCI – Mastro (moscia) pugliese
LISCIOTTO – Goloso (lisciòttu) calabrese MASERA – Mezzadro (masiér) piemontese
LISTO – Sereno (lìstu) MASI – Il puledro (maz-i) albanese
LIZZI – Lecci (lìzzi) talentino MASNADA – Macina (masna) lombardo
LO PREIATO – Rallegrato (prejàtu) calab. MASOERO – vedi Masera
LO PREITE – Prete (prèviti) calabrese MASSARO – vediu Masera
LOPRIENO – Incinta (prièna) calabrese MASTO – Maestro (màsto) campano
LUCCIO – Tipo di pesce (lùccio) campano MASTRILLI – Trappola per topi (mastrìllu) calabrese
LUMIA – Limone dolce (lumìa) calabrese MATALONE – Babbeo (mataluni) calabrese
LÚPICA – Upupa (ùpëca) campano MATTANA – Travaglio (mattàna) salentino
LUTRI – Fango (lùtru) calabrese MATTINA – Terreno coltivato (mattìna) pugliese
MAVARO – Nero (màvro) calabrese
MACCA – Abbondanza (macca) calabrese MAZZAPICCHIO – Maertello di legno
MACCAFERRI – Ferraiolo (machèr fer) emiliano (mazzapicchio) toscano
MAESANO – vedi Maisano MAZZOCCA – Tipo di randello (mazzocca) abruz.
MAFARA – Apertura della botte, culo (màfaru) cal. MAZZONE – Animale vecchio (mazzune) calabr.
MAGAUDDA – Meretrice (magàlda) tosc. MELILLO – Piccola mela (melillo) campano
MAGAGNINI – Difetto (macàgna) toscano MELUSO – Pieno di miele (melùso) calabr.
MAGLIA – I piani (maglia) calabrese MEMMO – Stupido (memmu) calabrese
MAGLIO – Martello di legno (màglio) tosc. MERCADANTE – Mercante (mercadante) toscano
MAGLIOCCO – Mazza (magliocca) lucano MERÍ – Lato, parte (merìa) calabrese
MAGNANO – Fabbro (magnàno) laziale MENDOLA – Mandorla (mendula) calabr.
MAGNO – Bello (màgnu) salentino MEROLA – Merlo (merula) campano
MAGOGA – Stolto, grosso (magògo) tosc. MEROLLA – Midollo (meròlla) calabrese
MAIRO – Magro (màiro) calabrese MESCIA – Maestra (mèscia) salentino
MALANDRINO – Ardito in malo modo MESSERI – Mio signore (messère) toscano
(malàndro) toscano MEZZACAPA – Mezzatesta (mezzacàpa) campano
MALANGONE – Tumore freddo (malangòni) cal. MEZZERO – Ambulante (merzér) lombardo
MALARA – Melo (màlora) calabrese MICCIO – Asino (mìccio) toscano
MALATESTA – Testardo (malatésta) camp. MIGLIACCIO – Tipo di pianta graminacea
MALAVENDA – Turno, volta (vènda) cal. (migghiàzzu) calabrese
MALLARDI – Anitra selvaggia (mallàrdu) calabr. MINGRINO – Capriccio di bambini (mingra) calabrese
94
MININNI – Piccolo (meninne) pugliese PARRELLA – Cinciallegra (parrìlla) calabrese
MIÒLLA – Mozzo di ruota (miòdda) pugl. PASSALACQUA – Barcaiolo (passalàcqua) salentino
MIRCIO – Guercio (mirciu) calabrese PASULO – Fagiolo (pasùlo) salentino
MISALE – Tovaglia da tavola (misale) cal. PAVERA – Giunco (pavèra) toscano
MISSERI – Suocero (misséri) calabrese PEDANO – Ugnetto (pedino) toscano
MITAROTONDA – Bica di Fieno (mita ritunda) PEDONE – Chi va a piedi (pedòne) toscano
calabr. PELACANI – vedi Pelagalli
MOLLAME – Fontanella, parte molle del cranio dei PELAGALLI – Imbroglione (pèla gàlli) toscano
neonati (mollàme) calabrese PELAGATTI – vedi Pelagalli
MONATTO – Becchino (monàt) lombardo PELILLO – Sorta di giunco (pilìddu) pugliese
MONEA – Schietto (monèo) calabrese PENNINO – Pendìo (pennìnu) calabrese
MONSÙ – Cuoco (munsù) calabrese PENTIMALLI – Piantaggine (pintimàllu) calabrese
MONZO – vedi Monsù PERCACCIOLO – Beccaccia (percàccia) calabrese
MORGA – Morchia (morga) salentino PERCHIA – Sorta di pesce (pèechia) salentino
MORSILLO – Boccone (morsìllu) calabrese PERCIACCANTE – Procacciante (pircacciànte)
MORTILLARO – Mirto (mortillaru) calabr calabr.
MORTILLITI – Mirteto (mortillìti) calabrese PERILLO – Trottola (pirìllu) calabrese
MOSCAT – Moscato (muscat) maltese PERUCA – Capigliatura (perùca) toscano
MULVIRENTI – vedi Pulvirenti PESCATRICE – Coda di rospo (pescatrìce) salentino
MÙRDICA – vedi Murdaca PESTARINO – vedi Pistorino
MURTAS – Mirteto (mùrtas) sardo PETROSEMOLO – Prezzemolo petrusìnulu) calabrese
MUTTO – Muto (mùtto) toscano PETTA – Schiacciato (petë) albanese
MINGRONE – Bizza (mìngra) calabrese PETTINO – Pettine (pèttinu) calabrese
MUNGO – Chi parla col naso (mungurùsu) calabrese PICA – Ghiandaia (pìca) calabrese
MURA – Mora (mùra), sardo PICCININNO – Piccolino (piccinìnnë) calabrese
MURDACA – Tipo di cardo (murdacu) calabrese PICCINNO – Piccolo (piccìnnu) salentino
MURGIA – Salamoia (mùrgia) sardo PICCIRILLO – Piccolo (piccerille) campano
MUSCIA – Gatta (mùscia) calabrese PICCITTO – Piccolo (pcit) piemontese
MUSICÒ – Eunuco (mùsicu) calabrese PICCIURRO – vedi Pizzurro
PICO – Piccone (picu) calabrese
NACCARATO – Tamburino (nacaràto) ligure PICONE – Picchio (picùne) calabr.
NADILE – Terreno solatio (antìli) calabrese PILEGGI – Calma, flemma (pilèggiu) calab.
NALBONE – Nome volgare della rosa althea PILEO – Sorta di menta (pilèiu) calabr.
(nalbòne) veneto PILLORA – La Ginestra (pilura) calabr.
NAPPA – Scodella di creta (nàppa) calabr. PILOTTI – Pilota (pilòtto) toscano
NAPPO – Sorta di tazza (nèàpo) calabr. PINNA – Narice (pìnna) sardo
NATTA – Sughero (nàta), ligure PINTO – Butterato (pintu) calabrese
NECCO – Triste, cattivo (néccu), ligure PINTO – Tacchino (pìnto) campano
NEVOLA – Sambuco nano (préulu), calab. PINZARRONE – Fringuelli (spinzàrru) cal.
NIEDDU – Nero, scuro (nièddu) sardo PIOVANO – Parroco (piovàn) veneto
NIEVO – Nipote (niévo), veneto PIPITO – Piffero (pipita) cala.
NISCO – Animale di un anno (annìscu) calabrese PIRONE – Piuolo (pirùni )calabr.
NIZZI – Mèzzo (nìzzo) toscano PIROZZI – Trottola (piròzzu) calabrese
NOCITO – Noceto (nucìtu) calabrese PIRRO – Pettirosso (pìrru) calabrese
NOVELLO – Giovane (novèllo) toscano PISACANE – Fungo velenoso (pišacàn) piemontese
NUCARA – Albero di noci (nucara), calabr. PISTI – Sodo (pìstu) calabrese
NÙNNARI – Testa dura (nùnnari) calabr. PISTILLI – Castagna secca sbucciata (pistìllu)
NUTRICATI – Baco da seta (nutricàto) cal. calabrese
PISTORELLO – vedi Pistorino
OCCHIPINTI – [Occhi] Dipinti, butterati (pìntu) PISTORINO – Fornaio(pistòr) veneto
calabr. PISTORIO – vedi Pistorino
OCELLO – Uccello (ocièllo), calabrese PISU – Pisello (pìsu) sardo
PITICCHIO – Vulva (pitàcchiu) calabrese
PAGLIUCA – Paglia trita (pagliùca) toscano PITIGNA – Pezzettino (pitìgna) calabrese
PAGONE – Pavone (pagòne) salentino PITTA – Pizza (pìtta) calabrese
PALADINO – Nobile, signorile (paladino) salentino PIVA – Cornamusa (pìva) veneto
PALLAVICINO – Ruba vicino (pèla vicìno) toscano PIZZATA – Focaccia di mais (pizzàta) calabrese
PALMAS – Palme (palmas) sardo PIZZOCHERO – Penitente (pinzòchero) toscano
PANEPINTO – [Pane] cattivo (pìntu) calabrese PIZZOLATO – Beccato (pizzulàtu) salentino
PANFORTE – [Pane] sodo (panfòrte) toscano PIZZURRO – Precipizio (pizzurru), calabrese
PAPA – Prete (pàpa) calabrese PLACA – Lastrone di pietra (placa) calabrese
PAPARONE – Maschio d’oca (paprùne) calabrese PLANCES – Stanga (plang) albanese
PAPOCCHIA – Fandonia (papòcchia) salentino PODDIE – Dito (pòddige) sardo
95
POLICANE – vedi Pelacani SAPONE – Sapientone (sapòne) toscano
POLITANO – Cittadino (politano) salentino SAPORITO – Grazioso (sapurito) campano
POLO – Paolo (pòlo) veneto SARACINO – Musulmano (sarracìno) cam.
POMARA – Albero di melo (pomara) calabrese SARICA – Verme del formaggio (sàraca) calabrese
PORCINI – Bacio la mano (porcinào) calabrese SATURNO – Taciturno, ruvido (saturnu) calabrese
PORCÙ – Porco (porcù) sardo SAVOCA – Sambuco (savuco) calabrese
PORI – Poveri (pòri) toscano SBANO – Sbarbato (sbànu) calabrese
PORRACCHIO – Asfodelo (porràzzo) calabrese SCAGLIA – Pietra focaia (scàglia) calabr.
POSA – Fagioli (posa) calabrese SCALABRINO1 – Ozioso (scalambruni) cal.
POSTORINO – Tardivo (pusturinu) calabrese SCALABRINO2 – Uomo scaltro (scalabrìno) tosc.
PRAINO – Pero selvatico (pràinu) calabrese SCALICI – Germoglio della cipolla (scalici) cal.
PRAZZA – Zolla erbosa (prèzza) calabrese SCALORA – Scariola (scarola) calabrese
PREDA – Pietra (prèda), lombardo SCAMARDA1 – vedi Camarda
PREITE – Prete (prèite) toscano SCAMARDA2 – Squilibrato (scamardatu) calabrese
PRESTI – Prete (prèste) calabrese SCANNAPIECO – Beccaio ambulante (scànna
PRESUTTI – Prosciutto (presùttu) calabrese piècuro) campano
PRETTI – Puro, schietto (prètti) toscano SCANU – Scanno (scànu) sardo
PREVITE – Prete (prèviti) calabrese SCARAGLINO – vedi Sgaraglino
PREVITERO – vedi Previte SCARAVALLE – Scarafaggio (scaravàgliu) calabr.
PRICOPO – Grande pesca (pricòpio) calabrese SCARCI – Scarso (scàrciu) salentino
PRIULLA – Priore (priùl) friulano SCARFÌ – Fuscello (skarfì) salentino
PRONI – Primo (pròno) pugliese SCARFIA – Batuffoli (skarfìa) salentino
PROVITINA – Pecora (provatìna) calabrese SCARFONE – Scorpione (Scarfùne) calabr.
PRUGNO – Susino (prugno) toscano SCARITO – Schiarito (scarìtu) calabrese
PUCA – Pula, loppa (puca) calabrese SCARMATO – Malcresciuto (scarmàtu) calabrese
PUDDU – Gallo (pùddu) sardo SCAVELLO – Di colore scuro (scaviello) calabrese
PULVIRENTI – Polveroso (pulverènte) toscano SCAVO – Schiavo (scàvu) calabrese
PUNTILLO – Palo da sostegno (puntillo) calabrese SCERRA – Rissa, contesa (scerra) calabr.
PUSTORINO – Tardivo (pusturìnu) calabrese SCHIADÀ – Cappellaio (skiadàs) albanese
SCIALPI – Balbuziente (scialpe) pugliese
QUARTUCCIO – Antica misura per olio SCIANNA – Giovanna (sciànna) salentino
(quartùcciu) calabrese SCIANNI – Giovanni (sciànni) salentino
QUINCI – Chi si esprime in perfetta lingua taliana SCIARRONE – Litigioso (sciarrone) camp.
(Quìnci) calabrese SCIGLIO – Scilla (scìgghiu) calabrese
SCIMONE – Simone (scimòne) campano
RABESCO – Arabo (rabèsco) toscano SCIOLINO – vedi Ciolino
RECCA – Scrofa (rècca) pugliese SCIOTA – Donna stupida (ciòta) calabrese
RECCHIA – Orecchio (rècchia) salentino SCIUTTO – Asciutto (sciǜtu) ligure
RECUPERO – Nome dato al figlio nato dopo la morte SCOGNAMIGLIO – Pulire o trebbiare il miglio
di un altro (ricupero) calabrese (scùgna mìglio) campano
REDA – Erede (rèda) toscano SCOLLO – Apertura di collo della camicia (scòllu)
REITANO – Reggino (rijitano) calabrese calabrese
REPOLI – Lepre (rèpule) calabrese SCOPECE – Salsa fatta con aceto e pangrattato
RERES – Sabbia (r ênë) albanese (scapèce) salentino
RIÈFOLO – Raffica di vento (rèfulu) calabrese SCOZZARI – Svettare (scuzzàri) calabrese
RIGA – Riga (re) calabrese SCUGNAMILLO – vedi Scognamiglio
RIGAMO – Origano (règamo) toscano SECCIA – Seppia (sèccia) pugliese
RINDELLO – Fazzoletto nero per lutto (rindièllu) cal.. SELLITTO – Scelto (assillìttu) calabrese
RINDONE – Rondone (rinnune) calabrese SEMERARO – Conduttore di somari (someraro)
RÒCCIOLO – Legacciolo (ròcciulu) calabrese salentino
ROMITO – Eremita (romìto) toscano SERMOLINO – Timo (sermollino) toscano
RONCATI – Dissodato (roncàto) toscano SERRADELLA – Veccia tentennina (serradèlla)
RONCIONE – Barone (baronciòne) toscano toscano
ROTTA – Rottura (ròtta) toscano SERRAMI – Cassa, luogo chiuso (serràme) toscano
SERRATORE – Segantino (serratùre) calabrese
SACCUTA – Rospo (saccùta) calabrese SGALAMBRO – Calabrone (sgalàmbru) calabrese
SALAMINI – Geco (salamina) calabrese SGARAGLINO – Gra, zuffa (sgaràglia) toscano
SALAMITRI – Geco (salamitru) salentino SIRCHIA – Sergio (shirqi) albanese
SALDANERI – Mercenario (soldanière) toscano SIRTI – Attrezzo tirabrace dal forno (sirti) calabr.
SANNA – Zanna, dentone (sànna) sardo SMERIGLIO – Sorta di falchetto (smeriglio) salentino
SANTOCCHINI – Bacchettone (santòcchio) toscano SODO – Fermo (sodu) calabrese
SANTOLO – Padrino (sàntolo) veneto SORANNO – Signora Anna (sorànna) calbrese
SAPIA – Savio (sapìu) calabrese SORBELLO – Bellissimo (sorbèllo) toscano
96
SORGE – Topo (sùrgi) salentino TOTANI – Beccaccino (tòtano) veneto
SORGONÀ – Grossa cesta per il pane (zurguni) calabr. TRABONA – Tribona (pastrano) calabrese
SÒRIGE – vedi Sorge TRAGNO – Secchio di cuoio per pozzi (tràgnu) sal.
SOZIO – Socio (sòzio) toscano TRAMAGLINO – Tipo di rete da pesca (tramaglio)
SPAMPINATO – Sfogliato, spropositato (spampanàto) campano
salentino TREGLIA – Triglia (tréglia) salentino
SPANTI – Pomposo (spànto) toscano TRIFILETTI – Schiena (filettu) calabrese
SPANU – Manto rosso equino (spànu) sardo TRITTA – Animoso (trìttu) salentino
SPÀRACO – Asparago (spàracu) calabrese TROMBINO – Suonatore di trombe (trommino) camp.
SPEDALE – Ospedale (spedàle) toscano TROTTA – Trota (tròtta) calabrese
SPEDICATO – Pettinato (spedicàtu) salentino TROZZI – Pezzo (Tròzzu) calabrese
SPENNATI – Calvo (spinnàtu) salentino TRUDU – Tordo (trùdu) sardo
SPIRI – Granello (spìri) salentino TRUGLIO – Grassoccio (trùgliu) calabrese
SPOSITO – Trovatello (esposito) calabrese TRULLO – Sciocco, citrullo (trùllo) toscano
SPUNTONE – Asta da torneo (spuntòne) toscano TRUNFIO – Trionfo (trunfio) campano
SQUERI – Piccolo cantiere (squero) veneto TRUNZO – Torsolo di cavolo o mela (trùnzu) cal.
STAFFILE – Sferza (staffìle) toscano
STAMPA – Figura impressa (stampa) toscano URCIULLO – Piccolo orcio (urciòlo) campano
STANTE – Colonna, sostegno (stànte) veneto
STIRA – Pidocchio (stìra) calabrese VACATELLO – Disoccupato (vacàto) calabrese
STRACCALI – Bretella (straccàle) toscano VAIO – Macchiato [n egli occhi] (vàio) toscano
STRACI – Pezzo di mattone (stràci) calabrese VALICE – Valigia (balìce) calabrese
STRAZZULLO – Piccolo straccione (strazullo) VARRA – Sbarra (vàrra) salentino
campano VATALARO – Ciarlatano (vatalàru) calabrese
STROLEGO – Pazzo, strano (stròlicu) calabrese VAZZANO – Ozioso (vazzanu) calabrese
STROSCIO – Persona subdola (stròsciu) calabrese VESSICCHIO – Vescichetta (vessècchia) campano
STROZZI – Prestare a usura (stroza) toscano VETTORI – Vittorio (vettòre) veneto
STUCCHI – Infastiditi (stùcchi) toscano VISICCHIO – vedi Vessicchio
STUMPO – Mortaio in pietra per pestare il grano VITULLO – “Cuore” del legno del pino (vitullu),
(stumpu) salentino calabrese
STURZO – Torsolo di mela (stursu) salent. VOCCA – Chioccia (vòkka) pugliese
SUBBA – Sopra (subba) calabrese VORNOLI – Cieco, guercio (bòrno) piemontese
SULERI – Sandali in pelle (sulèria) calabr. VOTRICO – Ranocchio (vroticu) calabrese
VULLO – Bollore (vùllu) calabrese
TABANELLI – Mnto di pastore (tabbànu) calabr.
TACCONE – Antica moneta (taccune) cal. ZABEO – Sciocco (zabeu) calabrese
TAGLIATA – Donna sfregiata (la tagliata), pugliese ZACCARO – Ragazzo, bambino (zàccaro) camp.
TALAMO – Stupido (tàlamu), calabrese ZACCONE – Villano (zaccùni) calabrese
TAMBURIANO – Arnese a mò di tamburo ZADRA – Teatro (zàdro) veneto
(tamburlàn) lombardo ZAFFINO – Sbirro (zaffu) calabrese
TÀMMARO – Villano (tàmmaru) calabrese ZAGO – Sacrestano (zàgo) veneto
TARALLO – Ciambella biscottata (taràllu), calabr. ZANCA – Fango (zàncu) calabrese
TARATUFOLO – Tartufo (taratùfulu) calabrese ZANCANARO – Mncino (zancanàro) veneto
TARPANI – Zotico, stupido (tarpànu) calabrese ZAMPAGLIONE – Zanzara (zampagliòne) calabr.
TARRICONE – Ceppaia (tarricòne) calabrese ZANNI – Giovanni (zànni) veneto
TARTAGLIA – Balbuziente (tartaglia) calabr. ZARRA – Donna o pecora vecchia (zàrra) salentino
TATA – Padre (tata) calabrese ZEMA – Brodo (zèma) calabrese
TAVANO – Tafano (tavanu) calabrese ZENARI – Gennaro (zenàro) veneto
TAVELLA – Tavoletta (tavella) calabrese ZIMBARO – vedi Zimmaro
TERRAGNA – Della terra piana (terragno) salentino ZIMBONE – Luogo per deposito di olive fresche
TERRITO – Atterrito (territu) calabrese (zimbùni) calabrese
TERRUSO – Pieno di Terra (terrusi) camp. ZIMMARO – Becco, caprone (zìmmaru) calabrese
TINTO – Sventurato (tìntu) calabrese ZINNA – Orlo, estremità (zìnna) calabrese
TIRA – Sorta di rettile (tìru) calabrese ZINNO – Piccolo (zìnnu) calabrese
TIRRI – Trottola (tìrri) calabrese ZITELLO – Giovinetto (zitéllu) calabrese
TITOMANLIO – Euforbia (titimàglio) toscano ZOCCALI – Pentola di creta (zukkàli) calabrese
TORCASIO – Astuccio per le frecce (turcasso) cal. ZOCCO – Tipo di piccione (zòccu), salentino
TORCHIA – Legame vegetale (tòrchia) calabrese ZÒCCOLI – Ratto (zòcculu) calabrese
TORRE – Casa colonica fuori paese (turre) calabr. ZOLA – Capretta (zòla) veneto
TORRIGIANI – Guardia della torre (torrigiano) tosc. ZUMMO – Grosso “nodo” d'albero, bernoccolo
TORRISI – Gente della torre (torrisi) calabrese (zùmbu) calabrese

97
ARTI, MESTIERI, PROFESSIONI E CONDIZIONI
DEL MEDIOEVO CHE HANNO GENERATO COGNOMI

ACATAPANO (o Nadaro) – Mastro di piazza preposto BALISTERIUS – Costruttore di archi e balestre.


a vigilare su pesi e misure (annona) nei mercati, nelle BANBACARIUS – Mercante grossista di cotone
fiere, nei mulini. BANKERIUS (o Bancarius) – Cambia monete, valute.
ACCIMATOR – Operaio addetto al taglio delle cime e BARBERIUS (o Barbitonsores) – Barbiere, dentista,
alla rasatura dei tessuti di lana appena ultimati. praticante di salassi.
ACCORAIOLUS – Fabbricante di articoli in cuoio BARDARIUS (o Bardunaru) – Fabbricante di basti,
ACTUARIUS (o Exceptor) – Segretatio particolare, selle ed ornamenti per muli o cavalli.
Stenografo, redattore di atti. BARRILARIUS (o Buttarius) – Fabbricante di botti,
ADVOCATUS – vedi Procurator barili, tini.
AGASO – Conduttore di asini, stalliere, servo di stalla. BECCAIO – Macellatore itinerante, ambulante
AGULLARIUS – Artigiano costruttore d'aghi per d'interiora e carne.
cuciture di tessuti o pelli. BECCONARIUS (o Beconarius) – Macellaio
ALBERGATOR – BIRRITTARIUS (o Coppolarius) – Berrettaio.
ALFERIUS – Cavaliere, alfiere. BORDONARIUS – Mulattiere, trasportatore di merci
ALGOZIRIUS – Funzionario addetto all'esazione dei con muli.
tributi. Magistrato preposto al comando della polizia BORSARIUS (o Borisarius) – Realizzatore di borse e
comunale. sporte.
ALUMNUS – Nutrito, alunno, allievo. BOSCHERIUS (o Lignator) – Boscaiuolo, legnaio.
ALUCTARIUS - vedi Aluctarius BUCCULARIUS – Fabbricante di fibbie, orecchini,
ALUTARIUS – Stringaio, acconciatore di cuoio elmi.
sottile, ammorbidito con allume per borse, stringhe o BUCHERIUS (o Strifiziarius) – Venditore di carne,
cinghiette. macellaio.
AMBAXIATOR – Rappresentante all'estero di uno BUCINARIUS – Trombettiere.
Stato, messo. BULLARIUS – Redattore di Diplomi, scrivano.
ANCILLA – Serva. BURGENSES – Contadino, colono; ovvero chi lavora
APOTHECARIUS – Cantiniere, dispensiere, le terre degli altri avendole avute in affitto.
guardaroba. BURZERIUS – Fabbricante di borse e bisacce.
ARCARIUS – Tesoriere, cassiere. BUTTARIUS – Bottaio.
ARCHIMAGIRUS – Capocuoco, colui che presiede la BUTTICULARIUS – Cantiniere.
cucina. BUTTIGLERUS – Fabbricante di bottiglie e ampolle
ANCHIMANDRITA - Priore di Convento di vetro.
ARCHITRICLINUS – Maggiordomo, colui che
presiede al triclìnio. CABALLARIUS – Colui che ha cura dei cavalli da
ARCHIVARIUS – posta, da viaggio; palafreniere.
ARGINTERIUS – Produttore e commerciante d'oggetti CADUCEATOR – Araldo di pace, negoziatore.
in argento. CALAFATUS - Operaio addetto alla ristoppatura delle
ARMILLARIUS – Fabbricante d'armille (braccialetti, barche e dei navigli.
anelli di ferro). CALCARARIUS – Addetto alla fornace per la calce.
AROMATARIUS – (o Speciarus) - Colui che prepara CALCEOLARIUS – Calzolaio, ripara scarpe.
le medicine del medico, venditore di spezie. CALDARARIUS – Fabbricante di stufe, scodelle e
AUCTORES – Oratore, poeta. contenitori in lamiera.
AUCUPATOR – Uccellatore, colui che va a caccia di CALDOLARIUS – Addetto ai bagni pubblici. (?)
uccelli. CALIGARIUS – Fabbricante di calzari, scarpe per
AURIFEX - Orefice, proprietario di una auri ficina soldati.
(off. dell'oro). CALPELLARIUS –
AURIPELLARIUS - Fabbricante di lamine d’oro, CALZITTERI – Venditore o produttore di calze di
indoratore. seta.
AVICULARIUS – Pollaiolo, allevatore di uccelli, CALZOLARIUS (o Calzolar) – Costruttore di scarpe,
polli. ciabattino.
CAMBERARIUS – Cameriere.
BACCALARIUS – vedi Bacellarius CAMPARIUS – Guardia campestre.
BACELLARIUS – 1) Baccelliere, giovane gentiluomo CAMPSORE (o Bankerius) – Cambia valute.
che aspirava ad essere nominato cavaliere. 2) Studente CANAPARIUS – Prodittore di Canapa
che aveva conseguito il primo il primo grado CANCELLARIUS – Cancelliere.
accademico, inferiore a quello di dottore. CANDELARIUS – Venditore ambulante di candele ed
BACILERIUS – Venditore di bacili. olii per illuminazione.
BAGACTIERE – vedi Straictatore CANNAVARIUS – Fabbricante di corde, sacchi e
BAIULUS – Facchino, portalettere, portatore di pesi prodotti in canapa.
per compenso. CANPANARIUS – Addetto a far suonare le campane.

98
CANTOR – Cantore, musico, corista. COMMENDATARIUS – Ecclesiastico o laico cui è
CAPILLARIUS – Ambulante compratore di capelli stata affidata una commenda.
scambiandoli con altra merce. COMMISSARIUS – Persona preposta a cosa pubblica,
CAPITANEUS – Preposto, titolo di una dignità a città, esercito.
capitolare nelle chiese collegiate che hanno la CONCINNATOR – Stringheri.
preminenza su altri parroci. CONSERVATOR – Funzionario cui è affidata la cura
CAPITANEUS ARMORUM – Comandante della dei registri o di beni pubblici.
potenza militare. CONSULIS – Console, magistrato.
CAPPARIUS – Chi fa o vende cappe, sorta di cappelli. CONSULTOR – Consigliere, funzionario dello Stato.
CAPPELLARIUS (o Berrectarius) - Fabbricante di COPERTOR – Costruttore navale.
cappelli per uomo. COPPOLARIUS – Chi fa o vende berretti tondi,
CARBONARIUS – Produttore e venditore di carbone. copricapi.
CARDARARIUS – Cardatore di canapa, lino, lana. CORDARIUS – Fabbricante di corde di strumenti
CARNIFEX – Carnefice, boia, manigoldo, scellerato. musicali, funi, capestri.
CARPENTARIUS – Fabbricante di carri, e carrozze, a CORNICIUNARU – Muratore specializzato nella
due o quattro ruote. realizzazione di cornicioni.
CARRICTERIUS (o Carrarius) – Carrettiere, CORRIDATOR – Conciatore di pelli e venditore di
trasportatore di materiali vari. cuoio.
CARSULARIUS – CORRIGIARUS – Fabbricante di cinture di pelle,
CARTARIUS – Fabbricante di carte, pergamene. legami per prigionieri.
CARTULARIUS – Achivista, notaio. COTTARIUS – Chi fa o vende cotte (tuniche
CASCIAIOLUS – Realizzatore di casse e cesce. sacerdotali).
CASCIARIUS – Costruttore di bauli e cofani. CREDENSERIUS – Membro del Consiglio di
CASSATARIUS – Venditore ambulante di cassate Credenza che assisteva i consoli nelle questioni
(pane, ricotta e zucchero infornati). più gravi.
CASSIRASIUS – Fabbricante di stuoie e tappeti in CREDITOR – Presta denaro.
fibra vegetale. CREPIDARIUS – Calzolaio realizzatore di sandali con
CASTALDUS – Ciambellano. laccetti (crepiti).
CAUSIDICUS - Avvocato CRIBARIUS – Costruttore o venditore di crivelli.
CAVADDARO – Affidatario o affittuario di bestie da CRUDATORES – Raccoglitore di rottami metallici.
soma. Conduttore d'equini. CRUSTARIUS – Impiallacciatore
CELAMIDARIUS – Fabbricante di tegole per la CRUVISERI – vedi Curviserius
copertura dei tetti (ciaramire). CUBAYDARIUS – Venditore ambulante di torroni.
CELLARIUS (o Penarius) – Appartenente alle CUCCHERIUS – Conduttore di carri patrizi.
provvigioni di vettovaglie. CUCTUNERIUS – Venditore ambulante di bambagia.
CENSOR – Maestro dei costumi. CUNFITTERI – Venditore o fabbricatore di confetti.
CERDONE – vedi Curviserius CUPPEDINARIUS – Mercante di ghiottonerie
CERETERIUS – vedi Cirarius succulente e golosità.
CERVINARIUS – Venditore ambulante di vino. CURSOR – Messo, banditore pubblico.
CHIAVITTERE (o Clavarius) – Fabbricante di chiavi, CURVISERIUS - Ciabattino, conciapelli. Artigiano di
toppe, e ingegni metallici. basso rango.
CHIRNIGLIARIUS – Fabbricante o mercante di CUSTURERI – vedi Sartor
crivelli.
CHIROTECARIUS – Fabbricante di manette di ferro, DATARIUS – Cardinale che presiede la dataria
catene con cui gli uomini erano legati dai littori, dalle apostolica, l'ufficio della curia romana per il
guardie. conferimento di benefici e dispense.
CHUPPERIUS – Fabbricante di coppe e brocche DEPOSITARIUS – Autorità cui si faceva constare
metalliche. pubblicamente un atto per escludere future
CIPPUNÈRIUS - contestazioni.
CIRARIUS (o Cereterius) – Produttore e mercante di DEPUTATUS FABRICHE – Designato ad inventare, a
ceri. macchinare.
CITHAREDUS – vedi Fidicen DIGITABULARIUS – vedi Guantarius
CLAVARIUS – vedi Chiavittere DISPENSATOR – Amministratore, tesoriere.
CLERICUS – Sacerdote, chierico. DOCTOR – Inegnante, maestro, precettore.
CLIPEATUS – Soldato armato di scudo.
COADIUTOR – L'incaricato ad aiutare o supplire il EMISSARIUS – Corriere, messo, spia, agente segreto.
titolare di un ufficico ecclesiastico. ERVARIUS – Erborista
COGNITOR – Patrocinatore, avvocato. EXCEPTOR (o Actuarius) – Segretatio Particolare
COIRARIUS (o Coiarius) – Acconciatore di cuoi EXTORRIS – Colui che è stato cacciato via dalla
grassi e pelli dure. patria, l'esule, il bandito.
COLLECTOR REGIUS – Regio esattore
COLTELLARIUS – Fabbricante di coltelli, pugnali. FABBRICATOR – Maestro muratore.
FABER CEMENTARIUS – Muratore.
99
FABER FERRARIUS – Fabbro ferraio, la cui bottega è IARDINARIUS – Addetto agli orti e giardini siti in
detta officina. zone limitrofe ai centri abitati.
FABER LIGNARIUS – Carpentiere. INCLUSOR - Incastonatore, legatore di gemme.
FABER MATERARIUS – Artigiano del legno, INTERNUNTIUS – Messaggero tra le due parti,
falegname, carpentiere. mediatore.
- Màstru carruzzèri – Costruttore di carri e carrozze. IOCULATOR - Musico, istrione, giullare.
- Màstru casiggiatùra – Aggiustatore itinerante di sedie
e finestre. LANAIOLUS – Mercante venditore di lana.
- Màstru di gàrbu – Costruttore di barche. LANERIUS - Importatore e mercante di panni di lana.
- Màstru di nùci – Esperto costruttore di mobili, LANTERNARIUS - Fabbricante di lanterne e lampade
ebanista. ad olio.
- Màstru intagghiatùri – Intagliatore, scultore. LAPIDARIUS - Realizzatore di gradini, basolati e
- Màstru mulinàra – Costruttore di mulini affini in pietra.
- Màstru r’àscia – Falegname in genere (mobiliere). LATROCINOR – Soldato mercenario, brigante.
- Màstru rimàra – Costruttore di remi. LECTARIUS –
- Màstru trummàru – Costruttore di trombe di legno. LEGATUS – Titolo conferito ai luogotenenti dei
- Màstru turnàru – Tornitore di legnami. generali e ai coadiutori di alcuni magistrati.
FALCARIUS – Artigiano che fabbrica falci, falcetti da LEGUM DOCTOR - Dottore in Legge
vigna e da bosco. LENOCINOR – Mercante di schiave, favoreggiatore
FAMULUS – vedi Servitor della prostituzione.
FARSITTARIUS – Fabbricante di farsetti e indumenti LIBRARIUS – Copista emanuene, venditore di libri.
maschili. LICITATOR – Colui che fa l'offerta nelle aste.
FERRARIUS – Maniscalco, fabbro. LICTOR – Littore, guardia.
FIDICEN (o Citharedus) – Suonatore di cetra, citarista. LIGNATOR (o Boscherius) – Boscaiuolo, legnaio.
FISCI PATRONUS – Difensore del fisco. LIGNIDDARO - Costruttore di forme per calzature e
FISICARUS – Dottore, medico generico. stivali, tacchi per scarpe da donna.
FISICUS CIRURGICUS – Dottore, medico chirurgo. LIMBORARIUS – Frangiaio, tessitore di lembi, di orli.
FISSILLARIUS – Fabbricante di fiscelle di giunco per LOCUM TENENS – Luogotenente.
ricotta e formaggi. LORICATI - Soldati con corazza di cuoio
FLASCONARIUS – Costruttore di fiaschi in vetro,
soffiatore. MAGASINERI – Custode di magazzini.
FORNARIUS – Fornaio. MAGISTELLUS – Capo, maestro, conducente,
FOSSATARIUS – Realizzatore di fossati di notevoli pastore.
dimensioni che circondavano una MAGISTER – Maestro, direttore, prefetto, preposto.
fortificazione permanente o provvisoria. MAGISTER IUSTICIARIUS – Soprintendente alla
FRAPPERIUS – Fabbricante di nastri e complementi giustizia
del vestiario. MAGISTER RATIONALIS – Capo ragioniere,
FRATRIA – Moglie del fratello (cognata). cassiere.
FRENARIUS – Fabbricante di parti metalliche delle MAGUS – Mago, sacerdote persiano.
briglie per “frenare” i cavalli. MANGONICUS - Mercante di schiavi.
FRISARIUS –Fabbricante di frangie, merletti e MARAGMERIUS – Costruttore di edifici ecclesiastici
ornamenti per vestiti ed altri corpi nobili.
FUNDACARIUS – Gestore di un fondaco, oste, MARINARIUS (o Marinaius) – Marinaio.
locandiere, magazziniere. MARMORARIUS - Lavoratore del marmo.
FURNARIUS – vedi Panicterius MATARAZZARIUS – Materassaio.
MERCATOR – Ambulante generico.
GAMBERIUS – Fabbricante di gambiere, protezioni MERCERIUS – Mercante di tessuti e mercerie varie.
per gli stinchi. MESSOR – Mietitore.
GIPPUNARIUS – Fabbricante di Jippuna, veste stretta METALLARIUS – Minatore
per coprirsi il busto. MILES SINDACUS – Soldato municipale.
GISSARIUS – Indoratore, gessista, realizzatore di MOLINARIUS – Gestore di mulino per cereali o altro.
stucchi per arredo. MONITIONERO – Ammonitore, suggeritore.
GUANTARIUS – Chi fa o vende guanti. MORTELLARIUS – Mercante di mortella (mirto) in
GUARDIANUS – Priore o Padre superiore nei uso per la concia delle pelli
conventi dei francescani cappuccini. MUNCTERIUS –
GUBERNATOR – Timoniere, pilota, amministratore. MURAIOLUS –

HORREARIUS – Magazziniere custode di granai. NADARO – vedi Acatapano


HOSTETRIX – Levatrice, ostetrica, mammàna. NAUTICUS – Nocchiero, marinaio.
NOTARIUS – Scrivano, copista, amanuense.
IANITOR (o) OSTIARIUS – Portinaio, custode della NUNTIUS – Annunciatore, messo.
porta di un convento.
ODDORISIUS - Mercante di profumi.
100
ORAFUS – vedi Aurifex RINDELLARIUS – Produttore di nastri di seta per
OSTIARIUS (o) IANITOR – Portinaio, custode della ornare abiti femminili.
porta di un convento. RUSTICUS – Uomo di campagna, semplice, rozzo.

PANICTERIUS (o Furnarius) – Fornaio. Distributore SACCIFERUS – Caricatore e portatore di sacchi.


di pane ai bisognosi per conto del feudatario o del SANSARIUS – Commerciante di olii commestibili e
comune. per l’illuminazione.
PANNITTERIUS (o Pannaiolus, Pannarius) – SARTOR (o Custureri) – Realizzatore d'indumenti e
Ambulante venditore di panni per cucire vestiti. abiti, sarto.
PARCIARIUS - Colono SCARCHILLARIUS – Realizzatore di borse in cuoio
PATINARIUS – Amico della padella, ghiottone. per denaro o documenti.
PATITARIUS - Costruttore di zoccoli di legno con SCHUTARIUS –
fascia in cuoio (patiti). SCRIMITORE – Gladiatore, combattente con la spada.
PECTINARIUS - Costruttore di pettini per telai tessili. SCRINIARIUS – Archivista, notaio.
PEDAGOGUS – Maestro, aio, precettore. SCRIBA – Segretario del Pubblici Registri
PELLICCERIUS - Commerciante di pelli. SCRIPTOR – Scrttore
PELLICCIARUS - vedi Pelliccerius - annalium scriptor - annalista
PELLIPARUS - Conciatore di pelli caprine. - rerum scriptor - storico
PENARIUS – vedi Cellarius - vitae scriptor - biografo
PILUCCHERIUS - Pettinatore e acconciatore di SCRIVANUS – Impiegato che si occupa della stesura e
capelli, parrucchiere. della copiatura di documenti ed atti pubblici e notarili.
PINCERNA – Chi somministra le bevande nei Persona incaricata della contabilità delle merci a bordo
conviviali. di una nave da carico.
PINSOR – Mugnaio. SCRUTARIUS – Raccoglitore di ferri vecchi.
PIRRIATOR - Cavatore, addetto all’estrazione di SCRUTATORIS – Investigatore, ricercatore.
marmi e pietre da lavorare. SCUDARIUS – Scudiero.
PISTOR – Pestatore, macinatore, fornaio. SCUPITTERE – Realizzatore di scope di "giummarra"
PLANELLARIUS - Fabbricante di mattoni in (palma nana), o anche il costruttore o riparatore
terracotta per pavimenti (planelle). d'archibugi o fucili.
PLUMBARIUS - Artigiano che lavora il piombo. SECRETARIUS – Redattore di verbali e resoconti di
PORCARIUS - Allevatore di maiali o addetto alla loro riunioni o assemblee.
cura. SELLARIUS – Fabbricante di selle e imbottiture per
PORTERIUS – Esattore del dazio sulla merce che sedili, sedie o panche.
entrava nei conventi. SENSALIS – Mediatore.
PORTULANUS - Comandante di porto cui spettava il SERVENS – Militare adibito al maneggio e al
compito di riscuotere i dazi e controllare il traffico funzionamento di un cannone.
delle merci. SERVITOR (o Famulus) – Servo, servitore, schiavo.
PRAEFECTUS – vedi Capitano SFINGIARIUS – Venditore ambulante di frittelle
PRAEFICA – Donna pagata per piangere ai funerali. (sfincie).
PRECONUS – Pubblico banditore, araldo, lodatore SINDACUS – Controllore della corretta
PRESBITER – Prete, sacerdote. amministrazione e l'osservazione della legge e dell'atto
PRIVIGNUS – Fogliastro, estraneo. costitutivo.
PROCERES – Aristocratico, nobile, patrizio. SIPARIUS – Fabbricante di tende, tappezziere.
PROCURATOR – Amministratore, agente, fattore. SITAROLUS – Chi lavora o vende la seta.
PROCURATOR (o Advocatus) – Conduttore degli SORORIUS – Marito della sorella (cognato)
affari, avvocato. SPATARIUS (o Spadarius) – Fabbricante di spade,
PROTAXATOR – Impositore, tassatore. pugnali ed armi da taglio.
PROTHONOTARIUS – Capo dei notai del Re. SPECCHIARIUS – Fabbricante di specchi.
PUGIL – Pugile, colui che è solito gareggiare con i SPECIARIUS (o Aromataro) – Speziale, realizzatore di
pugni. medicinali, unguenti.
PULSATOR - Suonatore SPURIUS – Ibrido, bastardo, illegittimo.
PUPLICUS TAMBURUS ET PRECONUS – Pubblico STABULARIUS – Albergatore.
banditore con tamburo. STAGNATARIUS – Fabbricante d'utensili e stoviglie
PUTATOR – Potatore stagionale di piante. stagnate.
STOLIARIUS – Marinaio di flotta navale
QUARTARARIUS – Costruttore di vasi, brocche e STRAICTATORE (o Bagactiere) – Prestigiatore,
simili in terracotta. ciarlatano, impostore.
QUARUMARU – Venditore d'interiora cotti di STRIFIZZARIUS – (o Bucherius) - Venditore
animali. ambulante di carni e di interiora animali cotte.
SUBERARIUS – Realizzatore di prodotti in sughero.
REFERENDARIUS – Relazionatore. SUBULCUS – Custode dei maiali.
REGISTRATOR – SURTE - Guardia cittadina notturna.
RICOGLITRICE – vedi Hostetrix SUTOR – vedi Curviserius.
101
TABELLARIUS – Portalettere, corriere. VAGINARIUS – Fabbricante di marsupi per monete e
TABERNARIUS – Bottegaio, oste, mercante a posto fodere in cuoio per armi e documenti.
fisso. VASCELLARIUS – Apicoltore.
TABULARIUS – Archivista. VERNACULUS – Schiavo nato in casa del padrone.
TASQUERIUS – Esattore della "tasca", prestazione VESPILLO – Becchino, beccamorti.
agraria. VETERINARIUS – Maniscalco.
TEXTOR (o Texitore) – Tessitore. VICTRICUS -
THESAURARIUS – Sacerdote incaricato alla custodia VIGNARIUS – Vignaiolo.
del tesoro di una chiesa. VILLICUS – Amministratore di una fattoria.
TOPAIOLUS – Prefetto?
TOPIARIUS - Chi fa lavori di giardinaggio, ZAMBATARUS – Custode dello “zàmmato”, luogo
giardiniere decoratore. dove alloggiano gli animali e dove si lavora il
TOPPAIOLUS – Giardiniere, ortolano? formaggio
TORCIARIUS – Fabbricante di torce e altri ZAPPATOR – Bracciante agricolo, giornatiere.
marchingegni per l’illuminazione. ZIMBILARIUS – Realizzatore di grosse bisacce da
TUTOR – Difensore, protettore. carico.
ZOCCOLARIUS (o Zocholarius) – Costruttore di
UTRISQUE IURIS DOCTORIS - Insegnante delle steccati, ostruzioni
leggi e della dottrina.
.

102
NOMI DI PERSONA E DI CITTÀ NELLE FORME DIALETTALI SICILIANE

AATÌNA - Agata ASPÀNU – Gaspare


ABRÀMU - Abramo ASPARÌNU – Gasparino
ACICATENA - Jaci Catina (CT) ÀSPARU – Gaspare
AFFIÈDDU – Alfiello ATANÀSIU – Attanasio
ÀFFIU – Alfio ÀTI - Agatina
AFFIÈDDU – Alfiello ÀTTICA - Attica
AFFIÙZZU – Alfiuccio ATTÀURU – Gottardo
ÀGATA - Agata ÀULA – Àvola (SR)
AGÀTI - Agate ÀURA – Laura
ÀGGIA - Argia ÀURIA – Laura
AGISLÀU – Ageslao AUSTINÈDDU – Agostinello
AGUSTÌNU - Agostino AUSTINÈDDA – Agostinella
AGUSTINÈDDU - Agostino AUSTÌNA – Agostina
ÀITA – Àgata AUSTÌNU – Agostino
AITÀNU – Gaetano
AITÌNA – Agatina BÀIDDU – Baldassare
AITÌNU – Agatino BALDÌNU – Ubaldino
ÀLDA - Genuarda, Catalda, Leonarda, Catalda BÀRTULA – Bartola
ÀLDU - Cataldo, Leonardo, Gesualdo BASTIÀNU – Sebastiano
ÀLFIU - Àlfio BATASSÀNU – Baldassare
ALFIÈDDU - Alfiello BATASSÀRI – Baldassare
ALFÒNSU - Alfonso BATASSÀRU – Baldassare
ALFUNSÌNU – Alfonsino BATTÌSTA - Battista
ALÌVA – Oliva BEDDUMÙNTI – Belmonte Mezzagno (PA)
ALÌVU – Olivo BEDDUVÍRDI – Valverde (CT)
AMBRÒSIU – Ambrogio BENÌ - Benigna, Benigno
AMÌLLU – Camillo BÉTTA – Alberta, Elisabetta
ANASTÀSIA - Anastasia BETTÍNA – Albertina
ANASTÀSIU - Anastasio BETTÍNU – Albertino
ÀNCILA – Angela BÉTTU – Alberto
ANCILÌCCHIA – Angelina BÌCE– Brigida
ANCILÌCCHIU – Angelino BÌCI – Brigida
ANCILÌNA – Angelina BÌCITA – Brigida
ANCILÌNU – Angelino BILLÒNIA – Apollonia
ÀNCILU – Angelo BÌNA - Benedetta, Colomba
ÀNCILUZZA – Angelina BINIRÍTTA – Benedetta
ÀNCILUZZU – Angelino BINIRÍTTU – Benedetto
ANDRÌA – Andrea BINNÀRDA – Bernarda
ANDRIÀNA - Andreina BINNARDÌNU – Bernardino
ANGIULÍDDA – Angelina BINNARDÌNU - Bernardo
ANGIULÍDDU – Angelino BINNÀRDU – Bernardo
ANGIULÍNA – Angelina BÌNNU – Benedetto
ANGIULÍNU – Angelino BÌNO - Albino
ÀNNA - Ànna BIRTÍCCHIA – Albertina
ANNÈTTA – Annuccia BIRTÍCCHIU – Albertino
ANNÌCCHIA – Annuccia BITTÌCCHIA – Albertina
ANNIRÌA – Andrea BITTÌDDA – Albertina
ANNÙZZA – Annuccia BITTÌNA – Albertina
ANZÈLMU – Anselmo BITTÙZZA – Albertina
ARABÙTU – Regalbuto (EN) BLASA - Biagia
ARÀSIMU – Erasmo BLÀSI – Biagio
ARÀZIU – Orazio BLASIA - Biagia
ARCÀNCILU - Arcangelo BONACCÙRSI – Aci Bonaccorsi (CT)
ÀRCAMU – Alcamo (TP) BONÌNU – Liborio
ARCÀNCILA – Arcangela BONIFICACI – Bonificaci
ÀRFIU – Alfio BRANNÁNU - Blandano
ARFÒNZU – Alfonzo BRANNÀTU - Blancato
ÀRGIA – Àrgia BRÀSI – Biagio
ÀSARU – Àssoro (EN) BRASÍDDA – Biagina
103
BRÍZZITA – Brigida CHIARÙZZA – Chiaruccia
CHIÀZZA – Piazza Armerina (EN)
CALATAFÍMMINI – Calatafimi (TP) CHICCHÍNA – Francesca
CALÍDDA – Calogerina CHÌCCU - Francesco
CALÍDDU – Calogerino CIÀNA - Luciana
CALÒRIU – Calogero CIÀNU - Luciano
CALÙZZU – Calogero CÍCCA – Francesca
CAMILLA – Camilla CICCIARÈDDA – Francesca
CAMILLO – Camillo CICCIARÈDDU – Francesco
CARMÈLA - Carmela CÍCCIA – Francesca
CÀRA - Cara CICCÍDDU – Francesco
CARAVIDDÒTTA – Caltabellotta (AG) CICCÍNA – Francesca
CARÌNA - Carina CICCÍNU – Francesco
CARMÈLU - Carmelo CÍCCIU – Francesco
CÀRMENU – Carmelo CÍCCU – Ciccolo, Francesco
CARMILÌCCHIA – Carmelina CICÍ – Francesco, Brigida
CARMILÌCCHIU – Carmelino CICÍDDU – Francesco, Brigida
CARMILÙZZA – Carmeluccia CICÌLIA - Cecilia
CÀRMINA – Carmela CIOCIÒ - Corrado
CARMINÈDDA – Carmeluccia CITTINÙZZA - Concettinuccia
CARMINÈDDU – Carmeluccio CITTÙZZA - Concettinuccia
CÀRMINO – Carmelo CIÙZZA - Vincenza
CÀRMINU – Carmelo CIÙZZU - Vincenzo
CARMINÙZZA – Carmeluccia CLIMÈNTI - Clemente
CARMINÙZZU – Carmeluccio CLARÙZZA - Claruccia
CARRAPÍPI – Valguarnera Caropepe (EN) CLEMENZA – Clemenza
CARRÌCCHIU – Carluccio CLEMENZIA - Clemenzia
CÀRRU – Carlo COCÒ - Nicolò, Nicola, Procòpio
CARRULINTÍNI – Carlentini (SR) CÒLA - Nicola
CARRÙZZU – Carluccio COLÍCCHIA - Nicolino
CARÙZZA - Caruccia CONCEZIA – Concetta
CASÌDDU – Nicasiello CONINA – Conina
CASIMÌRA - Casimira CONINO – Conino
CÀSIU – Nicasio CONTESSA – Contessa
CASTÉDDU – Aci Castello (CT) CONTINO – Contino
CASTRENZA – Castrensa CÒNU - Epifanio
CASTRÈNZIU – Castrense CORILIÙNI – Corleone (PA)
CÀSTRU – Castroreale (ME) CORIOLANO – Coriolano
CASTRUGIUVÀNNI – Enna (EN) CÒSIMU – Cosimo
CATARÍNA – Caterina CÒSMA – Cosima
CATALDO – Cataldo CÒSMU – Cosimo
CATÍNA – Aci Catena (CT) COSTANZA - Costanza
CATTALDO - Cataldo CREÒRIU – Gregorio
CATTERINA – Caterina CRIÒRIU - Gregorio
CCÍNU – Francesco, Franco CRISTÒFANU – Cristoforo
CECÈ – Vincenzo, Concetta, Francesco CRISTÒFARU – Cristoforo
CÉLIA - Cecilia CRISTÒFULU – Cristoforo
CELIDONIA – Celidonia CRÓCE - Crocifissa
CÉLIO - Cecilio CROCÈTTA - Crocifissa
CÈLSA - Celsa CUGGHÈRMU - Guglielmo
CENTÒRBI – Centùripe (EN) CULÍCCHIA – Nicolino
CÈTTA – Concetta, Felicetta CULLIÙNI – Corleone (PA)
CETTÍNA – Concettina, Felicettina CULÙMMA - Colomba
CETTINÙZZA - Concettinuccia CUNCÈTTA - Concetta
CÈU – Vincenzo CUNCÈTTINA - Concettina
CÉZIA - Concezia CUNCÈTTU - Concetto
CHÈLI – Michele CUNCITTÈDDA – Concettina
CHERUBINA - Cherubina CUNIGGHIÙNI – Corleone (PA)
CHIACHIÀU – Placido CURNÈLIU – Cornelio
CHIÀNA – Piana degli Albanesi (PA) CURRÀU – Corrado
CHIÀRA – Chiara CUDUMANO -
CHIARO - Chiaro
CHIARÌNA – Chiaretta DAMIÀNU - Damiano
104
DDÈCU – Diego FÀNA -Stefana, Epifania
DDÈRFU – Filadelfio FANÌA – Stefania, Epifania
DDÌA – Dorotea, Egidia, Diana FANÌNU – Stefano
DDIÙZZA – Doroteuccia FÀNU - Stefano, Epifanio
DDURÌNA – Dorotea FÀRA - Cristofara
DDURÙZZA – Doroteuccia FÀRU - Cristofaro
DDUVÌCU – Ludovico FAUGNANA - Isola di Favignana (TP)
DÈCHILA – Tecla FEDELA - Fedela
DÈDÈ - Andrea FEFÈ - Fedele, Federico, Felice
DELÌBERA - Delibera FILLÒNIA - Ferlonia
DELIBERA – Delibera FIDIRÌCU - Federico
DÈRFU – Filadelfo FIAMMÈTTA - Fiamma
DÈSI – Desiderata FIBBRÒNIU - Fibronia
DESIÀTA - Desiata FIBBRÒNIA - Fibronio
DEVOTA – Devota FIDIRÌCU – Federico
DÌA – Doradia, Egidia, Diana FÌFA - Filippa, Felicita
DIAMANTE - Diamante FIFÌ – Federico, Filippo, Felice, Flavia
DIANA - Diana FILICÈTTA – Filicetta
DIGNAMERITA – Dignamerita FILÌCI – Felice
DILÌBERA - Delibera FILÌCIA – Felicia
DÌNA – Leonardina, Corradina FILICÌCCHIA – Filicetta
DINÌSI - Dionisio FILICIÙZZA – Filicetta
DÌNO – Leonardino, Corradino, Bernardino FILÌPPA – Filippa
DIONISIO - Dionisio FILÌPPU – Filippo
DIRNÒ – Adrano (CT) FILIRÌCU – Federico
DISIÀTA - Desiata FILÙCCIA – Raffaela, Filomena
DOMITILLA – Domitilla FÌNA – Serafina, Delfina, Ninfa, Crocifissa
DOMIÀNU – Damiano FINÌCCHIA – Serafina
DÒRA – Dorotea, Eliodora, Teodora FINÌCCHIU – Serafino
DORÌNA - Teodora, Dorotea FÌNA - Serafina, Crocifissa
DUÀRDU – Edoardo FÌNU – Serafino
DUCHESCA – Duchesca FINÙZZA – Filomena, Raffaela
DUMÌNICU – Domenico FÌU - Alfio
DUNÀTU – Donato FIRDINÀNNU – Ferdinando
FLORA – Flora
ÈDDA - Iselda FOFÒ – Alfonso, Francesco
EDUÀRDU – Edoardo FÒSCU – Fosco
ÈLA – Raffaèla FORTÙNA - Fortunata
ELETTA - Eletta FRÀNCU – Franco
ÈLI – Raffaèle, Eligio FULVIA - Fulvia
ELOISA – Eloisa
EMMANUELE - Emanuele GABRIÈLI – Gabriello
ÈNNARA – Vènera GARÍTA – Margherita
ÈNZA – Vincenza, Lorenza, Provvidenza GASPANÈDDU – Gasparello
ÈNZO – Vincenzo, Lorenzo, Castrenze GASPÀNA – Gàspara
ÈRCOLE – Ercole GASPÀNU – Gàspare
ÈRCULI – Ercole GATTÀURU – Gottardo
ERMENEGÌRDU – Ermenegildo GEGÈ – Eugenio, Giosuè
ERRÌCU – Enrico GEMMÍNA – Gemma
ÈTTA - Marietta, Chiaretta, Errichetta GÈNIA – Eugenia
ÈTTORE – Ettore GÈNIU – Eugenio
ÈTTARI – Ettore GERÒNIMA - Girolama
ELILIA – Elilia GERÒNIMO - Girolamo
EUCARISTICA – Eucaristica GÌLDA – Ermenegilda
EUFÈMIA – Eufemia GÌLDU– Ermenegildo
EUDOSÌA - Eudosia GILÒRMU – Girolamo
EUTÌMIU - Eutimio GILSUMÌNA - Gelsomina
ÈVA - Evangelista GÌNIA – Virginia
ÈZIA -Lucrezia GINNÀJU - Gennaro
GINUÈLFA – Genoveffa
FÀNIA -Stefania, Epifania GINUVÈFA – Genoveffa
FANÌNA -Stefania, Epifania GÌRDA – Ermenegilda
FANÌNU -Stefano, Epifanio GÌRDU– Ermenegildo
105
GIRGÈNTI – Agrigento (AG) LÉDA - Leonarda
GISUÀRDU - Gesualdo LÉMMU - Guglielmo
GIOVANNÈLLA - Giovanna LÉNA - Maddalena
GIUANNÌNA – Giovannina LENZÌNU – Lorenzino
GIUANNÌNU – Giovannino LÈU - Leonardo
GIUGIÙ – Giulio LÉTA - Letizia
GIULÈTTA – Giulietta LÌA – Rosalìa, Letteria
GIÙLIA – Giulia LIBBÈTTU – Alberto
GIULIÈDDU – Giulietto LIBBIRÀTA - Liberata
GIÙLIU – Giulio LIBBÒNIA – Liboria
GIUVÀNNI – Giovanni LIBBÒNIU – Liborio
GIUVANNÌNA – Giovannina LIBERÀNTI - Liberale
GIUVANNÌNU – Giovannino LIBÈRTU – Alberto
GNÀZIA – Ignazia LIBÒNIA – Liboria
GNAZÌNA – Ignazina LIBÒNIU – Liborio
GNÀZINU – Ignazino LIBÒRIA – Liboria
GNÀZIU – Ignazio LIBÒRIU – Liborio
GNAZZÌDDU – Ignaziello LÌCI - Felicita, Felice
GNÌSI – Agnese LÌDDA – Vincenza, Paola, Laura, Bartolomea
GRABIÈLI - Gabriele LÌDDU – Bartolomeo, Paolo, Calogero
GRAZIÈDDA - Graziella LÌDIA - Leonarda
GRÀZIA – Grazia LÌGGIU – Eligio
GRIÒLI - Gregorio LÌLLA – Letteria
GUGGHÈRMU - Guglielmo LILLÌ – Letterio, Stanislao
LÌLLU – Letterio, Calogero
IÀBBICU - Giacomo LÌNA – Paola, Michela, Pasqua, Nicola
IÀCA - Giàcoma LINGUARUSSA – Linguaglossa (CT)
IACHÌNA – Gioacchina, Giacomina LÌNU – Paolo, Michele, Pasquale, Nicola
IACHINÈDDA - Gioacchinella, Giacominella LIONORA – Eleonora
IACHINÈDDU – Gioacchinello, Giacominello LÌSA – Luisa, Elisabetta
IACHÌNU – Gioacchino, Giacomino LISABETTA - Elisabetta
IÀCI – Acireale (CT) LISCIANDRÈDDU – Alessandrello
IÀCO – Giàcomo LISCIÀNDRU – Alessandro
IÀCU – Giàcomo LISCIÀNNIRU – Alessandro
IACÙZZU – Giacomino LÌSI – Aloisio, Luigi
IÀNA – Sebastiana, Damiana LISSÌCCHIU – Alessio
IÀNU – Sebastiano, Adriano, Damiano LISURÌA – Nissorìa (EN)
IAPICHÌNU – Giacomino LÌTRIA - Lìtria, Lidia
IÀPICU – Giacomo LITTÈRIA - Litteria
IÈLI – Raffaele LITTÈRIU - Litterio
IÈNNA – Vènera LÌU – Litterio
IESUÈ - Gesuè LIUNFÙRTI – Leonforte (EN)
ILÀRIA - Ilaria LIÙZZA - Rosaliuccia, Olivuzza
ILLUMINATA – Illuminata LÌVIA - Livia
ÌNA - Anina, Agrippina, Evelina, Ignazina LUÌGGI – Luigi
IOIÒ – Melchiorra LOLLÒ – Lorenzo, Stanislao, Ludovico
IÒNA – Melchiorra LORÉNZU – Lorenzo
IÒNI – Melchiorre LUCA – Luca
IPPÒLITO - Ippòlito LUCÌA – Lucia
ÌSA - Isabella LUCIÀNU – Luciano
ISINÈDDU – Isnello (PA) LÙCIU – Lucio
ÌTRIU - Demetrio LUDÌZIA - Ludizia
IUNÙZZA – Melchiorruccia LUÌGGI – Luigi
LUÌSI – Luigi
LÀLLA – Laura, Eulalia LUIGGÌNU – Luigino
LAMPIRÙSA – Lampedusa (AG) LUNÀRDU – Leonardo
LÀNDU – Giurlando, Gerlando
LÀNNU – Giorlando, Gerlando MÀGDA – Maddalena
LAURÈTTA – Lauretta MÀLIA – Amalia
LÀURIA – Laura MANFRÈ – Manfredi
LAURIÀTU - Laureato MANTALÈNA – Maddalena
LÈA - Leonarda MANUÈLE – Emmanuele
LÈLE – Emmanuele, Raffaele MÀRA – Marianna
106
MARANÈDDA – Mariannella MÌRA - Casimira
MARÀNNA – Marianna MIRCIÒNA – Melchiorra
MÀRCU – Marco MIRCIÒNI – Melchiorre
MARÈTIMU - Isola di Marettimo (TP) MIRCÙRIA - Mercuria
MARCHÌSIA – Marchesa MIRCÙRIU - Mercurio
MARGARÌTA – Margherita MIRÈLLA – Palmira,
MARIANÈDDU – Marianello MÌRU - Casimiro
MARIANNÌNA – Mariannina MÌSCIU – Domenico
MARIÀNU – Mariano MISSÌNA – Messina (ME)
MARICARÌTA – Margherita MÌTA – Margherita
MARÌCCHIA – Mariuccia MÒMMA – Girolama
MARICCHIÈDDA – Mariuccella MOMMÌNA – Girolamina
MARÌDDU – Mariello MOMMÌNU – Girolamino
MARÌNA – Marina MÒMMU – Girolamo
MARTÌNU – Martino MRÀSI – Biagio
MÀRU – Mario MURESTA - Modesta
MARÙZZA – Mariuccia MULÌDDI – Melilli (SR)
MARUZZÈDDA - Mariuccella MULIMÈNTI – Catenanuova (EN)
MARÙZZU – Mariuccio MUNCILÈBBRI – Montelepre (PA)
MÀSA – Tommasa MÙNI – Simone
MASÉTTA - Tommasa MURRIÀLI – Monreale (PA)
MÀSI – Tommaso MUSULUMÈLI – Misilmeri (PA)
MASÌNA – Tommasina
MASÌNU – Tommasino NANÈTTA – Annetta
MASÙCCIA – Tommasuccia NANÀI – Leonardo
MASÙZZA – Tommasuccia NÀRDA – Leonarda, Bernarda
MASÙZZU – Tommasuccio NARDÌCCIO – Leonardino, Bernardino
MAZZIÒTTA - Mazziotta NARDÌNA – Leonardina, Bernardina
MATTÌA - Amattìa NARDÌNU – Leonardino, Bernardino
MÈLA – Carmela NÀRDU – Leonardo, Bernardo
MELÌNA – Carmelina NÀSTA – Anastasia
MÈLU – Carmelo NASTÀSIU - Anastasio
MÈNA – Filomena, Carmela NATÀLI - Natale
MÈNNA - Menardo NDRÌA – Andrea
MENTÌNU – Clementino NÈDDA – Sebastiana, Carolina, Luciama
MERCHIÓNE – Melchiorre NÈDDU – Sebastianello, Lucianello, Alessandro
MIÀNA – Damiana NÈLA – Emanuela
MÌCA – Domenica NÈLI – Emanuele
MICCIÓNI – Melchiorre NENÈ – Emanuele, Enea, Andrea
MICCIÙNA – Melchiorra NICÀ – Nicasia
MICCIÙNI – Melchiorre NICOLÉTTA– Nìcola
MICCÙRIA - Mercuria NICOLÌNA– Nìcola
MICCÙRIU - Mercurio NICULÀU – Nicola, Nicolò
MICHÈLI – Michele NÌLLA– Pietronilla, Leonilda, Petronilla
MICHILÌNA – Michelina NÌNA– Antonina, Nicolanna
MICHILÌNU – Michelino NINÈTTA – Antoninetta
MÌCIA – Remigia NÌNFA – Ninfa
MÌCIU – Remigio NINFÙZZA – Ninfuccia
MÌCU – Domenico NINÌ – Antonino
MILÀSI – Biagio NINÌCCHIU – Antonino
MÌLLA - Camilla NÌNNI - Antonio
MÌLLU - Camillo NÌNU – Antonino
MILÙZZA – Carmeluccia NIRÌA – Andrea
MIMÌ – Domenico, Domenica, Casimiro NÌSI – Dionisio
MÌMMA – Domenica NÀNDU - Ferdinando
MÌMMU – Domenico NÌSIU – Dionisio
MÌNICA – Domenica NÌTTA – Benedetta
MINICHÈDDU – Domenichello NÌTTU – Benedetto, Casimiro
MÌNICU – Domenico NNIRÌA – Andrea
MÌNU – Giacomino, Girolamino, Guglielmino, NNUCCÈNZIA – Innocenza
Erminio NNUCCÈNZIU – Innocenzo
MINTÌNA – Clementina NÒFIA – Onofria
MINTÌNU – Clementino NÒFIU – Onofrio
107
NÒFRIA – Onofria PIEMÙNTI – Piedimonte Etneo (CT)
NÒFRIU – Onofrio PILÀTU – Pilato
NONÒ – Eleonora, Onofrio PÌU – Giuseppe
NÒRA – Eleonora, Elena PÌPPA – Giuseppa, Filippa
NORÌNA – Eleonorina PIPPÌNA – Giuseppina, Filippina
NTÒNA – Antonia PIPPINÉDDA – Giuseppinella
NTÒNI – Antonio PIPPINÉDDU – Giuseppinello
NTÒNIA– Antonia PIPPÌNU – Giuseppino, Filippo
NÙCCIU - Giovanni, Sebastiano, Antonio PÌPPU – Giuseppe, Filippo
NÙNZIA – Annunziata, Nunzia PIRÌCA – Pietra
NÙNZIU – Nunzio PIRÌCU – Pietro
NURÙZZA – Eleonoruccia PITRÌCCHIU – Pietricchio
NÙZZA – Nuccia, Sebastianuccia, Stefanuccia, PITRÌNA – Pietrina
Antonuzza, Crisianuccia, Faustinuccia PITRÌNU – Pietrino
NÙZZU – Nuccio, Sebastianuccio, Stefanuccio, PITRÙZZU – Pietruccio
Ittinuccio, Antoniuccio PÒLDU - Leopoldo
NZÌNA – Vincenzina, Lattanzia POLÌDDU – Paoletto
NZÌNU – Vincenzino, Lattanzio POLÌNA – Paolina
NZINÙZZA – Vincenzinuccia POLÌNU – Paolino
NZINÙZZU – Vincenzinuccio POPÒ – Leopoldo, Ippoloto
NZÙLA – Vincenza PRÀZIU – Placido
NZULÌDDA – Vincenzina PRÀZZITU – Placido
NZULÌDDU – Vincenzino PREZIOSA – Preziosa
NZÙLU – Vincenzo PROCOPIO – Procopio
PRÒSPIRU - Prospero
OLÌVA – Oliva PRUVIRÈNZA – Provvidenza
OLÌVU – Olivo PRUVIRÈNZIA – Provvidenza
ONÒFRIU – Onofrio PÙCCIU – Giuseppuccio, Filippuccio
ONORATU – Onorato PÙDDA – Giuseppa
ORÀZIU – Orazio PÙDDU – Giuseppe
OTTÀVIU – Ottavio PURVIRÈNZIA – Provvidenza
PUTIÈDDI – Fiumefreddo di Sicilia (CT)
PALÍCCHIU – Paolino PUVIRÈNZIA – Provvidenza
PALÍDDU – Paoletto PUZZÀDDU – Pozzallo (SR)
PALMÌNA - Palma
PALMERÌNU - Palmerio RACCHÈLLA - Rachele
PALÙMMA – Colomba RAMÙNNU – Raimondo
PALÙMMA – Roccapalumba (PA) RANNÀZZU – Randazzo (CT)
PALÙZZU – Paoluccio RAÙSA – Ragusa (RG)
PAMPILLONIA - Pampillonia RÀZZIA – Grazia, Orazia
PANTIDDARÌA - Pantelleria RAZZIANÈDDU – Grazianello
PAPARÈDDA – Valderice (TP) RAZZIÀNU – Graziano
PARMÌNA - Palma RAZZIÈDDA – Graziella
PARMINÙZZA - Palminuccia RAZZIÈDDU – Orazio
PARMÙZZA - Palmuccia RÀZZIU – Orazio
PÀSCHILA - Pasqua RÈNZA – Lorenza, Provvidenza
PASQUA – Pasqua RÈNZU – Lorenzo
PASQUÀLA - Pasquala RÌCA – Enrica, Federica
PASQUÀLI – Pasquale RÌCU – Enrico, Federico
PASQUINO – Pasquale RÌNA – Gaspara, Pulcheria, Valeria, Delibera,
PÀULA – Paola Melchiorra, Nazzarena
PÀULU – Paolo RÌNU – Gaspare, Melchiorre, Valerio, Santoro,
PEPÈ – Giuseppe Stellario, Pellegrino, Nazzareno
PÈPPA – Giuseppa RIPARATA - Riparata
PÈPPI– Giuseppe RISPÌNU - Crispino
PEPPÙCCIU – Giuseppuccio RITÙZZA – Rituccia, Margherituccia
PÈRNA – Barnaba RÒSA – Rosalia, Rosa
PÈTRA – Pietra ROSOLINO – Rosolino
PÈTRU – Pietro RUGGÈRU - Ruggero
PÌA – Giuseppa RUGGIRÈDDU – Ruggerello
PIAMÙNTI – Piedimonte Etneo (CT) RUSÀNNA – Rosanna
PÌDDU – Giuseppe RUSÀRIA – Rosaria
PIDDÙZZU – Giuseppuccio RUSÀRIU – Rosario
108
RUSÌDDA – Rosella SULUVÈSTRU – Silvestro
RUSÍNA – Rosa
RUSULÌA – Rosalia TADDÈU – Taddeo
RUSULÌNA – Rosolina TÀNA – Gaetana
RUSULÌNU – Rosolino TANÌCCHIA – Gaetanuccia
RUSÙZZA – Rosuccia TANÌDDA – Gaetanella
TANÌNU - Gaetano
SABBÈDDA – Elisabetta TÀNU – Gaetano
SABBÈLLA – Isabella TATÀ – Gaetano
SABBÈTTA – Elisabetta TATÀCCHIU – Gaetano
SABBIDDICCHIA – Elisabettina TATÌDDU – Gaetano
SABBIDDÙZZA – Elisabettuccia TÀTU – Gaetano
SABBILLUZZA – Elisabettuccia TÈA – Dorotea, Mattea
SABÌNA – Sebastiana TÈU – Matteo
SÀLVA - Salvatrice TERÌNA - Caterina
SÀLVU - Salvatore TERRANÒVA – Gela (CL)
SÀNTA – Santa TETÈ – Teresa
SANTI - Santi TÌDDA – Agatina
SANTÌNA – Santa TÌMIU - Eutimio
SANTÌNU – Santi TÌNA – Agatina, Caterina, Agostina, Martina,
SANTO – Santo Fortunata
SANTÓRU - Santoro TÌNDARU – Tindari (ME)
SÀNTU – Santi TINÍDDU – Albertinello
SANTÙZZA – Santuccia TÌNIU - Ittinio
SANTÙZZU – Santuccio TÌNU – Agatino, Agostino, Costantino, Martino,
SÀRA – Rosaria Modesto, Ittinio
SÀRU– Rosario TINÙZZA – Caterinuccia
SARAFÌNA – Serafina TINÙZZU – Martinuccio
SARAFÌNU – Serafino TÌRESA – Teresa
SARAÙSA – Siracusa (SR) TITÌ – Caterina, Agostino, Costantino
SARÍDDA – Rosariella TITÌNA – Caterina
SARÍDDU – Rosariello TÌTTA – Giovambattista, Battista
SARÌNA – Rosaria TÌTTI – Caterina
SARÌNU – Rosario TÒDARU – Teodoro
SARÒRA - Isidora TÒFALU – Cristofaro
SARÒRU - Isidoro TÒLLA – Antonia
SÀRU – Rosario TÒNIA - Antonia, Antonina
SÀRU – Rosario TÒNIO - Antonio, Antonino
SARVATÙRI – Salvatore TÒRE – Salvatore
SASÀ – Rosario, Rosaria, Santa TORÌLLO – Salvatorello
SAVERÌNU - Saverino TÒTI - Salvatore
SCIÀVERIA – Saveria TOTÌNU - Salvatore
SCIÀVERIU – Saverio TOTÒ – Salvatore, Antonio
SCÌCHILI – Scicli (RG) TRAÌNA – Troina (EN)
SCIURÌDDI – Floridia (SR) TRÈSA – Teresa
SCULÀSTICA - Scolastica TRIFÙNIU - Trifonio
SEBÌNU– Sebastiano TRISÌCCHIA – Teresina
SÌDDA – Rosetta, Rosaria TRISÌNA – Teresina
SIDÒRU – Isidoro TRISÙDDA – Teresuccia
SILUVÈSTRU – Silvestro TRÌZZA – Acitrezza (CT)
SILVÈSTRU – Silvestro TÙDDA – Agata
SÌLVIU - Silvestro TUFANIA – Epifania
SIMÙNI – Simone TÙRI – Salvatore
SÌNA - Anastasia, Tommasa, Soccorsa, Celsa TURÌDDU – Salvatorello
SÌNO - Anastasio, Tommaso TUTÙ – Salvatore
SIRÒRU – Isidoro TÙZZA – Agata, Concetta, Margherita, Benedetta,
SISÌ – Rosetta, Rosaria Ippolita
SISÌDDA – Rosaria TUZZÌDDA – Benedettina, Concettina, Margheritina,
SPACCAFÙRNU – Ispica (RG) Benedettina, Agatina
STEFANU – Stefano TÙZZU – Benedetto, Pietro, Placido
STIFANÌNU – Stefanino
STRANSILLÀU – Stanislao UGGHÈRMU – Guglielmo
SULIVÈSTRU – Silvestro UGGHIÈRMU – Guglielmo
109
UMILIÀTA - Umiliata VICINZÌNA – Vincenzina
UMILÌSSA – Umilissa VICINZÌNU – Vincenzino
ÙRSULA - Orsola VÌCU – Ludovico
USTÌNU – Agostino VÌNA – Santa Maria la Vena (CT)
VINNIRÀNNA - Veneranda
VÀNNA – Giovanna VINNIRÀNNU - Venerando
VANNÈDDA – Giovannella VÌNZIA - Vincenza
VANNÈDDU – Giovannello VITÌNA - Vitina
VÀNNI – Giovanni VITÌNU- Vitino
VANNÌCCHIA – Giovannella VÌTRIA - Vincenza, Lidia
VANNÌCCHIU – Giovannuccio VITTURÌNU – Vittorio
VANNÙZZU – Giovannuccio
VARÀNNI – Viagrande (CT) ZAFARÀNA – Zafferana Etnea (CT)
VARTULÌCCHIU – Bartolicchio ZÀZÀ - Costanza, Speranza, Provvidenza
VÀRTULU – Bartolomeo ŻÈNNA – Innocenza
VÈNERA – Veneranda, Venere ŻÈNU – Zenobio
VENTÙRA - Bonaventura ZINÒBBIA - Zenobia
VENTURÌNA - Bonaventurina ŻÙDDA – Ignazia
VICÈNZA – Vincenza ŻÙDDU – Ignazio
VICÈNZU – Vincenzo

110
DAI NOMI AI COGNOMI

Abbiamo visto in precedenza che in Italia quasi la metà dei cognomi, attuali e non, si è formata da
nomi personali che hanno generato i cognomi patronimici (o matronimici); vediamo di conoscerne
alcuni di essi e tra questi alcuni che ormai non più in uso perchè completamente diversi dagli
attuali, fra questi ne scopriremo alcuni dei quali non sospettavamo nemmeno la loro passata
esistenza. Questi nomi propri li ho trascritti così come erano in uso nei periodi che saranno in
seguito specificati proprio per meglio capire la loro evoluzione ed anche perché proprio in quei
periodi, dalle nostre parti, iniziava a vedere la luce quel processo di cui ci stiamo occupando: la
cognomizzazione (leggerete tra parentesi i cognomi che possono essersi ottenuti e che comunque
sono stati presenti in Italia). Dobbiamo tenere presente che noi siciliani abbiamo avuto da sempre
molte difficoltà di pronunzia nell’uso delle alcune sillabe, soprattutto quelle palato dentali, e queste
hanno dato origine ad un adattamento “ fonetico ” per ogni suono che doveva passare attraveso il
nostro cavo orale, tutto ciò ha fatto sì che la stessa parola poteva essere pronunziata, nello stesso
luogo, in modo diverso da individui diversi. Se tutto ciò è successo per i vocaboli in genere, non
possiamo certo escludere che lo stesso possa essere accaduto per i nomi personali e proprio la loro
diversa pronunzia ha dato modo ad altri appellativi nominali di dare origine a cognomi molto
diversi tra loro, ma di unica origine (Esempio: Joffredi - Gioffrè, Giuffrè, Giofrè, Gioffreda,
Gioffredo, Gioffredi, Giuffrida, Offrè, Offredi, Freda, Fredi).
Non solo dalla pronunzia erano causati i maggiori errori perché anche la "sordità" o la "distrazione"
di chi era addetto alla scrittura ne causava una buona parte, tanto che spesso di un cognome era
trascritto solo la parte iniziale o quella finale, o anche l’adattamento lessicale, la traduzione o il suo
ingentilimento. Dobbiamo tenere presente che questi problemi, dalle nostre parti, durarono per
parecchi secoli, i cognomi, infatti, iniziarono stabilizzarsi verso la fine del XIX° secolo, solo da
allora c’è stata una maggiore precisione nelle trascrizioni ed un minore accomodamento che
condizionava il continuo “modificarsi” di alcuni di essi.

111
NOMI PROPRI MASCHILI IN SICILIA
1200

ABAMENNUS – Menno ANDREOTTUS – Andreotto, Andreo


ABBIUSUS – Abbiuso, Biuso ANDRIOLUS – Andriolo, Triolo, Riolo
ABDELALI – Delalia ANECHINO – Anecchino, Necchi, Necchini
ABDELAS – Delà ANELLUS – Anello, Nello
ACCERIUS – Cerio ANFUSIUS – Anfusio, Anfuso, Fuso
ACCIARDUS – Acciardo, Ciardo ANGELONUS – Angelone, Anghelone, Gelone
ACCILINUS – Accili, Cilino ANGELUS – Angelo, Gelo, Ange
ACCURSINUS – Accorsino, Corsino, Siino ANGERIUS – Angeri, Geri
ACCURSUS – Accurso, Accorso, Urso, ANGOTTUS – Angotti, Gotta
ACHACIUS – Accia, Ciacio, Acca ANSALDUS – Anzaldo, Ansaldo
ADAM – Adamo ANSALONUS – Anzalone, Ansalone, Salone
ADDARIUS – Addario, Adda ANSELMUS – Anselmo, Selmo
ADELLUS – Adella ANTOFANUS – Tofano, Tofalo
ADELMANO – Adelman, Adelmo, Mano ANTONIO – Antonio, Tonio
ADINOLFUS –Adinolfo, Nolfo, Adino ANZOLINUS – Anzolini, Azzolina, Azzo
ADOLFO – Adolfo, Dolfo APRILIS – Aprile, D’Aprile, Prili
AGNELLUS – Agnello ARDIZONUS – Ardizone, Tizzone
AGILVARDO – Agili, Vardino ARMANUS – Armano, Ermano, Mano
AGRIMIUS – Agri, Grimo ARNALDUS – Arnaldo, Naldo
ALAFRANCUS – Ala, Franco ARNOLDUS – Arnoldi, Arnold, Arnol, Arno
ALAMANNINUS – Ala, Mannino ARNONUS – Arnone, None
ALAMANNUS – Alamanno, Manno ARNULFUS – Arnulfo
ALARDO – Alardo, Lardo ARUNI – Aruna, Runa
ALARIUS – Alario ARZOCTUS – Zotto, Dal zotto
ALATEU – Alati ASMANO – Asma, Mano
ALAYMUS – Alaimo, Laimo, Aimo, Imo ASTOLFO – Astolfo
ALBERICUS – Alberico, Berico, Rico ATERNUS – Aterno, Eterno, Terno
ALBERTINUS –Albertino, Bertino, Berti AUGUSTINO – Augustinus, Augustin, Augusti
ALBERTO – Alberto, Berto, Bertini AURIUS – Aurio, Auri
ALBICELLUS – Albicelli, Bicelli, Celli AUSTINO – Austini, Austi, Tini
ALDERISIUS – Alderisio, Derisi AVANZATUS – Avanzato, Vanzato
ALDIBRANDUS –Brando AYOLUS – Aiolo, Iolo
ALDOYNUS – Alduino, Arduino, Duino AYUTUS - Aiuto
ALECHYANDRO – Lisciandro, Sciandro,
ALEMANNUS – Alemanno, Lemanno, D’Alema BABILAMUS – Babilano, Babila, Lamo
ALESIUS – Alesi, Alessi, Lesi BACHUMEUS - Bascio, Bacci, Bacciu
ALESSANDRO – Alessandro BAIAMONTE –
ALEXANDER – Ales, Lessan, Lessa BALBUS – Balbusso, Balbo, Busso
ALFANUS – Alfano, Fano, Alfa BALDASERA – Baldaserra, Balda, Baldas
ALFERUS – Alferi, Ferico, Feri BALDEMAR – Balde, Demar
ALFEUS – Alfeo, Alfe, Alfio BALDEVINO – Devino, Devin
ALGERIUS – Algerio, Algeri, Geri BALDUCIUS – Balduccio, Baldù
ALIFUS – Aliffi BALSAMO – Balsamo, Balsama, Balsa
ALFREDO – Alfredo, Alfrè, Fredo BALTASAR – Baltazar, Balta, Bal
ALMANNELLUS - Mannello, Armanelli BAMBUCCIUS – Bambocci, Ambuchi, Buchi, Bucci
ALMERICO – Almerico, Almeri, Meri BANDINUS – Bandino, Vandino
ALUYSIO – Aluisio, Aluisi, Luisi BAPTIZZATO – Battezzato, Vattiata, Battiata
AMATOR – Amatore, Amato, Mato BARBARUS – Barbaro, Varvaro
AMATUS - Amato, Mato BARBAZANUS – Barbazeni, Barba, Bazan, Bazano,
AMERICUS – Americo, Amerighi, Merico, Rico Barbazza
AMICUS - Amico, Mico BARBUS – Barbu
AMIKETTUS - Michetto, Amico BARFALLINUS – Farfallino, Fallini
AMILINUS – Amilino, Amili, Milino, Mili BARONUS – Barone
AMIRAM – Amira, Mira, Ram BARRASIUS – Barraso, Raso
AMODEUS – Amodeo, Amo, Deo BARTOLO – Bartolo, Tolo
AMOR – Amor, Mor, Amo BARTOLOMEO – Bartolomeo, Tolomeo
ANDO – Andò BARTHOLOTTUS - Bartolotto, Tolotto, Lotto
ANDREA – Andrea, Drea BARTHUCCIUS - Bartuccio, Balduccio, Tuccio
112
BARTUSCO – Bartuska, Batusch BUCARDO – Bucardo, Bucar, Buca, Cardo
BARUCH – Basto, Astor BUCCACCIUS – Boccaccia, Bocca, Caccio
BAYLARDUS – Bailardo, Baila, Bai, Ilardo BULFARACHIUS – Buffa, Faracci, Faraci
BELINGERIUS – vedi Bilingerius BUNDUS - Bundu, Bondo
BELLEBONUS – Bellebono, Belle, Bono BURBULINUS - Burbo, Burbuglini
BELTRAMINUS – Beltramo, Beltramino BURGARDO – Buga, Gardo
BENASUTO – Benas, Nasuto, Suto BURGISIUS – Burgisi, Burgi, Gisi
BENCIUS – Benzo, Benso, Benci BURGOMANO – Burgo, Mano
BENCIVINNIUS – Bencivinni, Vinni, Benci BURGOLDO – Burgo, Gol
BENEDICTUS – Benedetto, Detto, Bene BURRELLUS - Borrello, Borre, Rello
BENEDITO – Bene, Dito BUTTINUS - Buttino, Butto
BENENATUS – Benenato, Bene, Nato
BENINTENDI – Benintende CAFARINUS – Cafari, Cafa, Farino
BENTIVEGNA – Bentivegna, Bencivegna, Benci, CALANDRINUS – Calandrino, Cala
Benti, Vegna CALOYARUS – Colaiaro
BENVENUTUS – Benvenuto, Venuto CALVUS - Calvo
BERARDUS – Berardo, Bera, Erardo, Ardo CAMBIUS - Cambio, Cambi
BERDOLDO – Berdo, Doldo CANCILLERIUS – Cancellelliere
BERENGARIUS – Berengari, Renga CARBONCHINUS – Carboncino, Boncino
BERGUS - Bergo, Ergo CARBONUS – Carbone, Carbo
BERNABAS – Bernabè, Bernabai, Berna CARDUCIUS – Carducci, Ducci, Cardo
BERNARDO – Bernardo, Bernard, Bernar CARLIVARIUS - Callivà, Calli, Carnevale, Carne
BERNARDONUS – Bernardone, Tardone, Berna, CARLO – Carlo
Done CAROLUS - Carollo, Caro, Rollo
BERNARDUS – Bernardo, Berna, Nardo CARUS - Caro
BEROLDUS - Beroldo, Bero CASINUS – Casino, Sino, Casi
BERTHOLINUS – Bertolino, Berto, Tolino, CASPAR – Caspar
BERTINUS – Bertino, Berti, Tino CATALDO – Cataldo, Cata, Taldo
BERTOLDO – Bertoldo, Bertol, Berto, Toldo CATAPANUS - Catapano, Cata, Pane
BERTOLFO – Bertol, Bert, Tolfo CAVALCANTI – Cavalcanti, Cavalca, Canti
BERTRANO – Bertran, Trano CESARIUS – Cesario, Cesa, Sario
BERTUCCIO – Bertuccio, Bertù, Tucci CHAMMET – Ciammetta, Sciammetta, Metta
BILENGIUS – Bilenchi, Bileci, Bileti, Bile CHANFOSUS – Anfuso, Fuso
BILINGERIUS - Bellingeri, Belingerio, Gerio, CHANUS - Sciano, Ciano
Filingeri, Lingerio CHARINUS – Carino, Sciarrino, Rino
BINDUS – Bindo CHEFFUS - Sciffo, Scifo, Ciffo
BINUCHIUS – Binucci, Nucci CHELLINUS - Cellino, Celli, Scellino
BIROLDUS – Biroldi, Iroldi, Roldi, Oldi CHICCUS – Chicco
BISANTIS - Bisantis, Bisanzi, Bisanti, Santi CHILDEBERTO – Childe, berto
BLASIUS - Biagio, Blasi, Blasio, Brasi, Brasio CHINUS – Chino
BOGUSCO – Bo CHINUTTUS - Chinotto, Chino
BONACCUNTRUS - Bona, Cuntro CHONUS - Cono, Scioni
BONACCURSUS - Bonaccurso, Accurso, Urso CICERUS - Cicero, Cero
BONAFIDES - Bonafede, Bonafe, Fede CIPRIANO – Cipriano, Cipri, Ciprì, Priano
BONANNUS - Bonanno, Bona, Anno CLARINUS – Clarino, Rino
BONASIGNA – Bonasigna, Bona, Signa CLARIO – Clario
BONAYUTUS - Bonaiuto, Buonaiuto, Aiuto CLEMENCIO – Clemenzo, Clemen, Menzo
BONDIUS - Bondio CLODERICO – Clode, Clo, Derico
BONFILIUS - Bonfiglio, Buonfiglio COLUS – Colo
BONIFACIUS – Bonifacio, Bonifazio, Boni, COMANDUS - Comandi, Mandò, Andone,
Faccio, Fazio COMPARATUS - Comparato, Compa,
BONIOHANNES - Bongiovanni, Bongio, COMPARINUS - Comparino, Compa, Parino
BONIORNUS - Bongiorno, Giorno CONFALONUS - Confalone, Falone, Lone
BONIVENTUS - Bonivento, Boni, Vento CONRADINO – Conradin, Corra
BONODICUS - Bendico, Benedico, Bono CONRADO – Corrado, Conrad, Rado
BONSIGNORUS - Bonsignore, Signore CONSULUS - Consolo, Solo
BONUMANU – Bonamano, Mano, Bonu CORBIZUS - Corbo, Bizzo
BONUS - Bono CORRADUS – Corrado, Corra, Rao
BONVICHINUS - Bonvicino, Vicino COSALDUS – Cosa, Saldo
BRACHA – Brascia, Brasca, Braca COSMANUS - Cusmano, Cusumano,
BRACHAMO - Basciano COSTANCIUS - Costanzo, Stanzo, Costa
BRUNUS - Bruno CREDUMDEUS – Credo
BRUTUS - Bruto, Brutto CRISPINO – Crispino, Crispi
113
CRISTIANO – Cristiano, Cristian, Cristi FINUS - Fino
CRISTOFORO – Cristoforo, Cristo, Foro FIRRERIUS - Firreri, Ferreri, Reri
CUNO – Cuna FLORIUS - Florio, Lorio, Lori
CURRAU – Corrao, Curra, Rau FRANCESCO – Francesco, Frances, Cesco
CURSUS - Corso, Orso, Urso FRANCHONUS – Francione, Francio, Fra, Cione
FRANCO – Franco
DAMIANUS - Damiano, Miano FRANZONUS - Franzone, Fransone, Zone
DAMO – Damo, Mo FREDERICUS - Federico, Fede, Rico
DANIELE – Daniele Daniel, Dani, Niele FRIDEBERTO – Deberto, Frid
DATUS - Dato, Ato, Rato, Rado FULCO – Fulco, Ulca
DAVI – Davi, Davì, Avi FURCHERIUS - Furceri, Cherio
DEGENRARDO – Degen, Ardo
DEUTALLEVI - Diotallevi, Tallevi GABRIEL – Gabriele
DIDERICO – Didero, Erico GAIMARUS – Gaimari, Aimaro, Gaimarri
DIEBOLDO – Diebold, Boldo GALIENUS - Galieno, Alieno, Eno
DIMITRIUS – Dimitrio, Mitrio, Dimi GALLITELLUS - Gallitello, Gallo, Tello
DIONISIO – Dionisio, Dionisi, Nisio, Nisi GALVAGNUS – Galvagno, Vagno
DIPORTUS – Riporto, Dapporto GALVANEUS - Galvano, Galbano, Bano, Vano
DITERICO – vedi Diderico GAMBINUS - Gambina, Gammino, Gambi, Ambi
DIONYSIUS – Dionisio, Dionigio, Nigi GANANTI – Gana, Nante
DOMINICUS – Dominico, Minico GANDOLFO - Gando, Dolfo
DONADEUS - Donadio, Dona, Deo, Dio GANUS – Gano
DONATO – Donato, Dona, Nato GAROFALUS - Garofalo, Arofali, Garo, Fallo
DORRELLUS - Dorrello, Dorello, Dorre GASPARO – Gasparo, Gaspa
DRAGANO – Dragano, Draga, Agano GAUDIUS – Gaudio, De Gaudio
DUCIUS – Ducci, Ducia GEBERARDO – vedi Eberardo
DUDO – Duda GELFREDO – Gelf, Fredo
DULCIBENI – Dulci, Dolce, Bene GEMINIANO – Geminiano, Gemini, Mini
GENTILIS - Gentile, Tili
EBERARDO – Eberhard, Berardo GEORGIUS – Giorgio, Orgiu
EDOARDUS – Edoardo, Edo, Ardo GEPPUS – Geppa
EGIDIUS – Egidio, Gidi GERAGIO – Gera
EGINOLFO – Egi, Ginolfi, Nolfo GERARDUS - Gerardo, Erardo, Gera
EGINRARDO – Eginardo, Egi GERBERTO – Gerberti, Gerber, Berto
ELGASTO – Gasto GERIUS - Gerio, Erio
EMBRICO – Emri, Brico GERLACO – Gerlach, Gerla
EMELRICO – Emel GERNANDO – Gerna
EMERCO – Emer, Merco GEROLDO – Gerold, Roldo
EMICO – Mico GERUNGO – Gero, Rungo
ENDEMANO – Endemini, Demini, Ende, Demana GERVASIUS - Gervaso, Gervasio, Vasio,
ENDERLINO – Enderlin, Enderlè, Ender, Derlin GILIUS - Gilio, Ilio
ENEVALTO – Ene, neva, Valt GINNISIO - Ginni, Nisio
ENGELBREDO – Engel, Gerber GIOFFRÈ - Giuffrè, Offrè
ENRICO – Enrico, Rico GOFFREDUS – Goffredi, Goffrè, Fredo
ERARDO – Erardo, Ardo GIORGIO – Giorgio, Orgiu
ERASMO – Erasmo,Rasmo GIOVANNI – Giovanni, Iovanni,Vanni
ERMOLAO – Ermolao, Ermo GISELBERDO – Gisel, Gelber, Berdo
ERMONOLDO – Ermon, Monaldo GISO – Gisi
EXIMENUS - Ximenes, Scimè, Scimenes, GITIMUNDO – Giti, Mundo
GIULIANO – Giuliano, Iuliano, Liano
FABIANO – FABIANO, Fabi, Biano GIUSTINIANO – Giustiniano, Giustini, Giusti
FALCUS - Falco GLOGRIANO – Gria
FANTONUS - Fantoni GOBELO – Gobel
FAROLFUS – Farolfi, Rolfi GODESCALCO – Descalzo
FASOLTO – Fasolt, Fasol, Faso, Solto GODESMANO – Godi
FEDERICO – Federico, fede, Rico GODOFREDO – Godo, Fredo
FELISI - Felice, De Lisi GODOREDO – Godo, Redo
FENICULUS - Feni, Fini, Nico, Culò GRACIANUS - Graziano, Raziano, Ziano
FERDINANDO – Ferdinando, Ferdin, Ferdi GRAMONTUS – Gramonte, Gramonde
FERRANTI – Ferrante, Rante, Ferra GREGORIO – Gregorio, Gregori, Gori
FERRARIUS - Ferrario GUALTERIUS – Gualterio, Gualt, Alterio
FEUCCIUS - Fiucci, Feo, Fio GUARINOCTO - Guarino
FICHI – Fisci, Ficci, Fici GUARINUS – Guarino
114
GUECTUS – Guetto, Guezzo LAUREO – Laure, Lau
GUIDARELLUS – Guidarello, Darello, Guida LAURENCIUS - Laurenzo, Laurenti,
GUIDO – Guido, Do LAURENTINUS - Lorentino, Lorenti
GUIDOCTUS – Guidotto, Guido, Dotto LAZARO – Lazaro, Lazar, Zaro
GUIDONIS – Guidone, Done LELLUS – Lello
GUILLELMONUS – Guglielmone, Mone LEMMUS - Lemmo, Guglielmo
GUILLELMUS – Guglielmo, Glielmo LENCIUS – Lencio, Lenzo
GUIRRERIUS – Guirreri, Rero LEO – Leo
GUIRRUCCIUS - Garuccio, Ruccio LEONARDUS – Leonardo, Nardi
GULIELMO – Gulielmo, Guli LEONUS - Leone, Leo
GUNZELINO – Zelinotti, Zelin LEOPARDUS - Leopardi, Pardi, Leo
GURIAN – Gurian LEOPOLDO – Leopoldo, Leo, Pold
GUSTARDUS - Gustato, Gusta, Tardo LETONIAS - Leto, Tonia
LETTUS - Letto
HENRICUS – Henrico, Enrico, Rico LIGERIUS – Ligeri, Geri
HERMANO – Hermano, Germano LILIANUS - Lili, Lilia, Liliano
HENRICO – vedi Enrico LIPUS – Lipus, Lipo
HILDEBOLDO – Hilde, Debold, Boldo LORENZO – Lorenzo, renzo
HILDEBRANDO – Debrand, Hilde LOTARIO – Lotario, Tario, Tari
HOMODEUS – Omodeo, Modeo, Omo, Deo LOTTUS - Lotto, Otto
HUPERTO – Huper LUCAS – Lucas, Luca
HUGO – Ugo, Go LUCENSIS – Lucensis, Luce
HUGOLINUS - Ugolino, Golino, Gulino LUDOVICO – Ludovico, Ludo, Dovico, Vico
HUGONIS - Ugone LUPARELLUS - Luparello, Lupa
LUPIS – Lupis, Lupi
IACOBINUS – Iacobino, Giacobino, Iaco, LUTERO – Lutero
Giaco, Cobino
IACOBUS - Iacobo, Iacobucci, Bucci MACCARRONUS - Maccarrone, Maccarri, Macca
IACOMINUS – Iacomino, Comino MACTHEUS - Matteo, Mazzeo
IACONUS – Iacone, Giacone, Iacò, Cone MADIS – Madi
IMBRIACUS – Imbriaco, Briaco, Aco MAFEO – Maffei
IOACHINUS – Gioacchino, Acchino, Gioa MANCUSIO - Mancuso, Cusa
IOHANNINUS - Giannino MANFREDUS - Manfredi, Fredi
IOHANNONUS - Giannone, Gianno MANIAGUADAGNU - Mangia, Guadagna
IOHANNUCCIUS – Ioannucci, Iannuzzi, Nucci, Nuzzi MANNELLUS - Mannella, Nello
IORDANUS - Giordana, Giorda, Iorda MANNONUS - Mannone, None
IORLANDUS - Giorlando, Giurlando MANNUS - Manno
IULIANUS – Iuliano, Liano MARCOVALDO – Marcovaldi, Marco, Valdi
IULIUS – Iulio, Ulio, Lio, Giulio MARCUS – Marcus, Marco
IUNTA - Giunta, Iunti MARINUS - Marino
IUSTUS – Giusto, Ius, Iusto, Sto MARKISIUS - Marchese, Chesi
IUSUFUS – Iusuf MARTINUS - Martino, Tino
IVAN – Ivan MARUCTIUS - Maruzzo, Ruzzo
MARZUKUS - Marzuco, Marzucco, Zuco
JACOBO – Jacobo, Cobo MATEO – Matteo, Mazzeo, Teo
JOFREDO – Jofrida, Gioffrè, Giofrè, Giuffrè MATERNO – Materno, Terno
JORDANO – Jordano, Giordano MATHEOTTUS – Matteotti, Matteozzi,
JORGE – Jorge Mazziotto, Mazzio, Mazzeo
JOSEFO – Josef, Jose MATIAS – Matia
JUSTO – Justo MAXIMILIANO – Massimiliano, Miliano
MELCHIOR – Melchior, Melchiorre
KAIMUS – Caimo, Aimo, Imo MELIORATUS - Migliorato, Miglio
KELI – Cheli, Celi MELIORUS - Migliore
KINUS - Chino MENGARDO – Mengardo, Gardo
MEUCIUS – Meucci, Mezzi, Meu
LAMBERTO – MEUS – Meu, Meo
LANCIOLATUS – Lancioli, Lancio, Lato MICHAEL – Michele, Miche, Cheli
LANDUS – Lando MORA – Mora
LANZAROTTUS - Lanzarotto, Lanza, Lanzaro, MOROSINO – Morosino, Morosi, Moro, Rosi
Zarotto, Lanciarotta, Lancia, Rotta MUCHIUS – Muccio, Muzzio, Mu
LAPUS - Lapo, Lapus MUCTIUS - Muzio, Muzi
LATINUS – Latino, Atino, Tino MUNALDUS - Monaldo, Mona, Aldo
LAUDOVYCUS – Lodovico, Lodo, Dovico, MUNI – Muni, Mu
115
MUNITTUS - Munitto, Nitto PERRELLUS – Perrello, Perre, Rello
MUSCUS - Musco, Mosco PERRI - Perri, Erri
PERRICONUS – Perticone, Perri, Cone
NATHAN - Natan, Nazani PERRINUS - Perrino
NAVANZATUS - Nava, Vanzato PERRONUS - Perrone, Perro
NEAPOLIONUS - Napolione, Polione PETRANDUS – Petra, Petranco
NECTUS – Netto, Nezzo PETRUCIUS – Petruzzo, Truzzo, Petro
NELLUS - Nello PHILIPPUS – Filippo, Lippo, Fili
NERIUS - Neri, Nerio PIETRO – Pietro
NIBELUNGO – Nibbe, Lungo PIRAGINUS - Piragino, Pira, Agino
NICOLÓ – Nicolò, Colo PIRRELLUS - Pirrello, Pirro, Pirre, Pirrè
NICOLAUS – Nicolaus, Nicolao, Colao PISSIS - Pissi
NICOLOSUS - Nicoloso, Nico, Loso PLACENTIUS – Placenti, Piacenti
NIGRINUS – Nigrino, Nigri, Grino PONCIUS – Ponzio, Pons, Poncioni
NINUS – Ninu, Nino PRELATUS – Prelati, Latu
NISCUS - Nisco PRINCI – Trinci, Prinzi
NISIUS - Nisio, Nisi PRINCIVALLUS – Princivalle, Prinzivalle,Valle
NISSIM – Nissim, Nissi PROVINCIANUS – Provenzano, Provinciani
NUCHIUS - Nuccio, Nuzzo PUCCIUS - Puccio
NUTUS - Noto PUCHIUS – Puchiese, Puzzo, Puccio
PUCTIUS - Puzo, Puzzo
OBBERTUS – Obbertone, Obber, Bertusi
OCTOLINUS – Ottolino, Zolino, Tolino RADOLFUS – Radolfi, Dolfi, Rado
ODDINUS – Oddino, Dino RAFFIANO – Raffia, Fiano
ODDONE – Oddone, Oddo, Done RAMBALDO – Rambaldo, Baldo
OGGERIUS - Oggero, Gero RANACCIUS - Ranazzi, Ranaccio, Ranacci
OLIVERIO - Olivero, Uliveri RANIERO – Raniero, Rainieri
ORLANDUS – Orlando, Lando RANULFO – Ranu, Nolfo
ORTIVINO – Orti, Tivino, Vino RAO – Rao, Rau
OSPRANTO – Ospri, Prantoni, Pranzo RAONEM - Raone
OSVALDO – Osvaldo, Valdo RASCALLA – Rascallà, Rasca, Scalla
OTELO – Otello, Tello RAYMUNDUS – Raimunno, Raimondo
RAYNALDUS – Rainaldi, Rinaldi, Naldi
PACHINUS – Pachino, Pachi, Pasci RAYNERIUS - Raineri, Ranieri, Rai
PAGANUS - Pagan, Paga, Ganu RECUPERUS - Recupero, Cupero
PALADIN – Paladin, Paladino RICARDO – Ricardo, Cardo
PALAMIDESIUS – Palamides, Desio RICCARDUS – Riccardo, Cardo
PALASINUS – Pala, Lasino RICCIUS - Riccio, Rizzo
PALMERIUS - Palmeri, Palmerio, Meri RICCOBONUS – Riccobono, Ricco, Bono
PANCRACIO – Pancrazio RICCOMANNUS – Riccomanni, Ricco
PANDOLFUS - Pandolfo, Gandolfo RIGULLOSUS - Rigoglioso, Gullo
PANELO – Panelo, Nelo RISANDUS – Sanduzzi, Sando
PANTALEONE – Pantaleone, Pantaleo, Panta RISTOLUS – Ristoldo, Toldo, Risto
PANUCCIUS - Panuccio, Panuzzo RIZARDO – Riza, Zardo
PAOLO – vedi Paolus ROBERTUS – Roberto, Berto
PARAGALLUS - Para, Pangallo, Pancallo, RODOYCUS – Rodolico, Dolici, Rodo
PARATUS – Parato RODRIGO – Rodrigo, Drigo
PARDUS - Pardo ROFFINUS - Roffino, Ruffino, Fini
PARELLUS – Parello, Rello, Para ROFFURI – Ruffu, Furi
PARENTINUS – Parentino, Parenti ROGERIO – Rugeri, Roggeri, Ruggeri
PARISIUS – Parisio, Parisi ROGGERIUS - Ruggeri, Ruggirello, Geri
PARTUS – Parto ROLANDINO – Rolandino, Landino
PASCAL – Pascal ROLANDO – Rolando, Lando
PASCALIS – Pascalis, Pasca, Scalis ROLLENUS – Rolle, Leno
PASCUCIUS – Pascuzzi, Pascuccio ROMASO – Romaso, Maso
PASQUALIS – Pasqualis, Pasqua, Squali ROMEUS - Romeo, Meo
PAULUS – Paulus, Pau, Paolo RUBEUS – Rubeo, Rube, Rubbio, Rubbo, Beo, Rosso
PERCIVAL – Percival, Percivaldi, civale RUSSELLUS - Russello, Rossello
PERCIVALLUS - Percivallo, Prinzivalli, Prinzi, Valli RUSSUS - Russo, Rosso
PEREGRINUS - Pellegrino, Grino
PERICONUS - Pericone, Perticone, Petricone SABBATINUS - Sabbatino, Sabbati, Sabba
PERINUS – Perino, Peri, Rino SALADINUS – Saladino, Sala, Ladino
PERITONUS – Peritone, Perito, Peri, Rito SALERNUS – Salerno, Lerna
116
SALIMBENI - Salimbeni, Bene TIBALDUS – Tibaldo, Tiba, Baldo
SALOMON – Salomone, Salamone TIBOLDUS – Tiboldo, Tiba, Boldo
SALVAGNINUS – Salvagli, Salva, Vagni TILO – Tillo
SALVATOR – Salvatore, Vatore, Tore TINTUS - Tinto
SALVUS - Salvo TOBIAS – Tobia, Bias, Bia, Tobi
SANCHIUS – Rancho, Sanci, Sances TOMASO – Tommaso, Maso
SANCTORUS – Santoro, Santo, Toro TRIADANO – Triadan
SANGUINEUS - Sanguineo, Sanguigno TRUXELLUS –Truscello, Scello
SANTORUS - Santoro, Toro TUCIUS - Tuzzo, Tuccio
SARACENO – Saraceni, Saracino, Racina TUSCUS – Tosco, Osco
SARULLOS – Sarullo, Rullo, Sarù UBERTO – Uberto, Berto
SEGAFREDO – Segafredo, Sega, Fredo UGGERI - Geri
SELVATICUS - Selvatico, Salvaggio URBANO – Urbano, Urban, Bano
SEMELINO – Semellini, Melino URSELLUS – Ursella, Sello, Osella, Usella
SERGIUS – Sergio, Sergi URSO - Urso
SERRONUS – Serrone, Serro
SERVODEUS - Servodio, Servo VALENTINUS - Valentino, Valenti, Lentino
SIBERIO – Siberi, Berio, Beri VALTER - Valter, Ter
SIBOLDO – Siboldi VANNIS - Vanni, Anni
SIDELIO – Sidello VANNUCIUS -Vannucci, Vannucchi, Nucci, Nuzzi
SIGERIUS – Sieri, Gerio VASCIUMEUS - Vascio, Meo
SIGISFREDO – Gisfredo VASSALUS - Vassallo, Vassalluzzo, Salluzzo
SIGISBERTO – Gisberto VENDRAMINO - Vendramin
SIGISMUNDO – Sigismondo, Mondo VENUTUS - Venuto
SIGNORELLUS - Signorello, Rello VICENZO - Vicenzo, Vincenzo
SILVESTER - Silvestro VICTOR - Victor
SIMON – Simone, Mone VIGNATES - Vigna
SIMONETTUS – Simonetto, Monetto, Netto VINCHIUS – Vinci, Vinchi, Vinzio
SIMONUS – Simone VINISCUS - Nisco
SPENADEUS - Spena, Spina VITALIANO - Vitaliano, Vitali, Taliano
STABILIS - Stabile VITALIS - Vitale, Tale
STEPHANUS – Stefano VITO – Vito
STORNELLUS – Stornello, Tornello, Torne VIVALDUS – Vivaldo, Viva
VIVIANUS - Viviano, Viano
TARVIXIO – Tarvis, Visio, Bisio VILLANUS - Villano, Villa
TAVIANUS - Taviano
TEODOLFO – Teo, Bolfo YLARIUS - Ilario, Ilari, Lario, Lari
TEODORICO – Teodorico, Teodori, Dorico YPPOLITUS - Ippolito, Polito
TESEU – Teseo, Tesè, Te YSMIRALDUS – Esmeraldo, Smeraldi, Meraldi
THADEO – Taddeo
THEODORUS – Teodoro, Teodo, Doro ZILIO – Zilio
THEOTONUS – Teotonico, Tonus, Teu ZIMBARDUS – Zimbardo, Bardo
THEUS – Theo, Teo, Te ZUCCARUS - Zuccaro, Zucca
THICHIUS - Tizio, Tizza ZONTA – Zonta
THOMASIUS – Tomasi, Toma, Tommaso ZUSTO – Zustovi

117
NOMI PROPRI FEMMINILI IN SICILIA
1200 - 1250

ABAMUNTI AMATA BENEDICTA


ABBUNTANTIA AMBRA BENEVENUTA
ABINANTI AMILINA BENGUARDATA
ABRIOLA AMOROSA BENIA
ABUNTANTIA ANDREOLA BENINCASA
ACCETTA ANFILIGA BENRECEVUTA
ACCONCIA ANGELA BENSERVITA
ACLY ANGELICA BENVENUTA
ACOMANDATA ANGIVINA BERARDA
ACONÇATA ANGUILITIA BERNARDINA
ACSIA ANIBA BERTA
ACTILIA ANNA BERTHOLA
ADA ANPLIÇA BERTUCIA
ADALA ANTOFANA BESINA
ADEILDA ANTONELLA BIANCA
ADELAGIA APOLONIA BILLISENTI
ADELASIA APREGIATA BINAGIA
ADELETA ARCHUZA BISCIOLENDA
ADELICIA ARINA BLANCAFLOS
ADRIA ARMILIA BLUNDA
AGATA ASA BONA
AGNES ASHA BONABELLA
AGNESIA ASHONA BONADOMANE
AGNESINA ASTULFA BONADONNA
AGNESSA ASTURINA BONAFEMENA
AGUSTOLA ATENA BONAFEMINA
AIGHINA AUREA BONAGRATIA
AIGUANA AURILIA BONAIUNTA
ALAMANNA AVEDUTA BONAPOSA
ALARIA AYDILINA BONASERA
ALASIA AYDONA BONASIA
ALAXIA AYGUANA BONASIRA
ALBA AYSHA BONAVENTURA
ALBAGIA AZA BONAVIA
ALBERADA AZIZA BONDINA
ALBINA AZULINA BONELLA
ALBISSIMA AZUPARDA BONETTA
ALDA BONOLA
ALDIANA BABULONA BONSOLACIA
ALDROVANDINA BAPTIZATA BONURA
ALEARIA BARBARA BOSA
ALEGREZA BARSIA BRANCA
ALEIDA BARTHOLOMEA BRUNA
ALEMANNA BEATRIX BRUNELLA
ALEXANDRIA BECTONESA BUGIA
ALFANA BELAFANTA BULCHAYRA
ALIFIA BELDA BULLARA
ALLEGRANZA BELDINA BURGISA
ALOY BELLA BUSEYDA
ALTADONNA BELLADYA
ALTAFESTA BELLAMPRIMA CABILE
ALTALIANA BELLASSAIE CAGNOLA
ALTAPASQUA BELLAVEDERE CALANNA
ALTAVILLA BELLAVENE CALY
ALUMENATA BELSA CAMPAGNOLA
ALYOTTA BENADACTA CANDIDA
AMABILE BENASSAIE CANFORA
AMALIA BENCEVENE CAPITANA

118
CARA DAPTILIA GATUCIA
CARACAUSA DEMONIA GAUDENTE
CARADONNA DEMOROLA GAUDIOSA
CARAMANNA DEMUTA GAYLA
CARAPELLE DIALDANA GELENTESA
CARLUTIA DIALTA GEMMA
CARUFA DIAMANTE GENEVRIA
ÇASMUNDINA DISIATA GENNA
CASOLA DIVICIA GERITA
CASTELLANA DIVITIA GERTRUDE
CATALDA DOMBA GERUSA
CATARINA DOMINICA GIANA
CATENA DONATA GILIA
ÇAUSITA DONNESSA GILLA
CAVONERIA DRUDA GINESTERA
CELLA DRUDOLA GINNARINA
CELSA DYANA GIRONA
CHADIGE GIULIANA
CHANI EBDEMONIA GODENTIA
CHANISA EDINA GRANATA
CHARUFA EGIDIA GRATIA
CHARUSA ELEMOSINA GREGORIA
CHASATA ELEONORA GRIMELDA
CHASUNA ELGA GUALLARDA
CHIRAULA ELIZABETA GUALTERUTIA
CHRISTIANA ELYA GUARNITA
CHURANNA ELZA GUDA
CHUSUNA ENCRESCIUTA GUDRADIS
CICALA ENEIDA GUDURE
CICCA EUFEMIA GUERRERIA
CISARIA FABRESSA GUGLIELMONA
CLARA FALCARIA GUIDA
CLARADIA FALCONERIA GUIDUTIA
CLARASTELLA FATIMA GUILLELMA
CLARISSIMA FAVILLA GUINELDA
CLEMENCIA FAYLLA GULIELMINA
COLLETA FIA GUTELA
COMITISSA FINA
COMPLITA FINAGRANA HEDENDRUDA
COMPLITOLA FINOLA HEDEVIGA
CONÇATA FISAULA HELENA
CONCIATA FLAMINGA HERINIS
CONSILIERIA FLORDEROSA HERLINDA
CONSOLA FLORDIVILLA HILDEBURGA
CONSOLELLA FLORE HILDEGUNDA
CONSTANCIA FLORENTIA HILUSCA
CONSTANTIA FLORESE HONESTOLA
CONTEGIANA FLORIA HOSTOLANA
CONTISSA FLORINA
CONVENEVOLE FLORITA IACOBA
COPPOLA FLORULA IACOBINA
CORBELLA FLOS IACOMINA
CORTESE FRANCESCA IAQUINTA
COSTANZA FRANCESKA IENUINA
CRESCEMBENE FRANCIA IMILIA
CRISSI FRANCISCA IMPERIALIS
CRISTINA FREDISUNDA INCASA
CUGNUNISA FRONICA INCRESCIUTA
CUNEGUNDA INDUTIATA
GALGANA INGLESIA
DAMISELLA GALIFA INGLORIDA
DAMOCTA GALITIA INGRADA
DANOLA GARITA INGRATA
119
IOHANNA MATHEA PENCINA
IOYA MATILDA PENINA
IRMELTRUDE MATILDE PERA
IRMENGARDA MAYMONA PERNA
ISENTRUDE MAZARINA PERONA
ISOTTA MEDONIA PERUSIA
IUDEA MELDINA PERUSIN
IULIANA MELIOR PHILIPPA
IUNTA MELIORATA PIERA
MELIORE PISCALLA
JUDA MELIUS PIUBELLA
JUDITE MELLIURI PLACEVELE
MICOLA PLACIBILE
LABINA MIDANYA PLANA
LACERTA MIDONIA PLENERIA
LACOSCIANA MILESA PLUBELLA
LAUREA MILIA POCOBELLA
LAURENTIA MINA POMA
LENA MINGA PORCELLA
LEONARDA MINGAROLA PORFILA
LETA MIRIANA PRIMA
LETITIA MIRIEM PUÇARELLA
LETIZIA MONACHA PUCKIA
LIONETTA MONTANARIA PUÇOLA
LORITA MORA
LUCA MORBIDA RACHAMA
LUCHESA MORELLA RADA
LUCIA MUNALDELLA RANUTIA
LUKESA MUNALDESCHA REGALA
LUNA MUNALDOLA RICCA
LUZIA MUSCATA RICCHA
MUSEYDA RICHA
MABILIA ROASHA
MACCIA NIDDA ROASIA
MACHALDA NIGRA ROMANA
MADOLINA NOBILIS ROSA
MAGALOCTA NOVA ROSANA
MAGDALENA ROSANELLA
MARCA ODIERNA RUSTICA
MARCHESANA ORABELLA
MARÇOLINA ORABILIS SABASTIA
MARCUTIA ORADINA SABATINA
MARGARETA ORLANDINA SABBATINA
MARGARITA OSANA SADONA
MARGARUCIA OTILIA SAFIRA
MARGOLA OTTA SAGIA
MARIA SALABRUNA
MARIDONNA PACHJ SALIMA
MARINA PAGANA SALOMIA
MARKISIA PALLACIA SANTADA
MARSIBILIA PALMA SANTESA
MARSILIA PALMERIA SAPIA
MARTE PANFILIA SAPIENZA
MARTINA PAONA SAPINA
MARUSCA PASCA SAPYA
MARZUCA PASQUALINA SARZANA
MARZUKA PASTA SAVIA
MASCA PASTINA SCARLATA
MASIA PAULA SCORNAVACCA
MASSARIA PAULINA SELANDA
MATABRUNA PAX SERAFINA
MATELDA PELEGRINA SERVITA
SETEMBRINA SHEMSI SHIMARIA
120
SIBILIA TICHA VERMILIA
SIGHINECTA TICTA VERONA
SIMONARA TOFANIA VERONICA
SITTACHU TRAMONTANA VERSILIA
SITTARINA TRANSMARINA VETERANA
SITTILMILUC TURIATA VICINA
SODINA VIENOLA
SOFIA UGOLINA VIRDIANA
SOLAVITA URSULA VIRDIVIGNA
SOLEFOLIA USINA VIRIDIS
SOPERCLA VIRMIGLIA
SOVRANA VALPURGA VITA
SPETIA VELLANA VIVOLA
STEFANIA VENERA VULGARELLA
VENTURA
TADEA VENTURELLA YÇA
TALIA VENUTA YMILIA
TASIA VERA YSA
TEDESCHA VERDE YSABELLA
TEDESKA VERDELANDA YSABELLA
TERESA VERDERIA YSOCTOLA
THEODORA VERDIANA YTALIA
THOMASIA VERDIS ZACHARA
THOMASINA VEREDEROSA ZANETA

121
LE PRESENZE NEI LUOGHI

I cognomi che seguiranno sono stati tratti da atti notarili e li abbiamo lasciati così come sono stati
scritti secoli fa; in questo modo abbiamo potuto conoscerne alcuni che erano già definiti che sono
rimasti uguali anche dopo sette secoli. In quasi tutti troveremo anteposta al cognome la
preposizione de oppure di, come forma patronimica, matronimica, etnica o topografica.
Alcuni sono preceduti dall’articolo determinativo la oppure lo; negli uomini, esso, quasi sempre
precede un aggettivo qualificativo specifico del soggetto, nelle donne vale quanto detto per gli
uomini con l’eccezione che in esse, se manca l’aggettivo qualificativo, si può trovare indicata una
condizione di vedovanza, pertanto l’articolo può precedere il cognome del marito da cui acquisisce
il nuovo cognome.

La Diocesi di Cefalù dona al Re Ruggero alcune terre, compresi i villani e gli animali che
le abitavano e che ad esse appartenevano
.
1132 – Febbraio – X Indizione

«Platea de villanis cephaludi – nota villanorum assignatorum a Rege Rogerio ecclesiae post annum
1130 – araba et graeca»

N.B.: - I termini Ep (o Epen) e Ben indicano un patronimico: figlio di…


- Il termine Avdel, significa: schiavo.

AEAKEM ep El MUNEMMES ALES MALTES


AFRA figlia di GUSUN ALLELE
AISE AMMUR ep UMUR
AISE figlia di TUPB ATECH ESSE ER
La moglie di BULVIL AUDEL FERMAUM e i suoi fratelli
AKMET ELCHADI AVDEL CHEREM ep ISE
AKMET ep ALLEYS AVDEL EL METZNUN
AKMET ep IACOB AVDEL MAMMUT
AKMET ep KASEM AVDEL MUKSEN
AKMETep SETCHA AVDEL MUL il seniore
AKMET ep TEMIM AVDELE EFE
AKMET ERRAPEP AVDELGEN e i suoi fratelli
AKMET fratello di Netzar AVDELKAMUT e suo fratello
AKMET ZELLEL AVDELL ep ESSEMI
ALE AVDELL ep KASEM
ALE el PETZEVE AVDELL ep OTHMEN
ALE ELKANES AVDELUKAT fratello di VUTZUM
ALE ep EL CHAIT VUGCUER AVDERRAKMA ep ELKANES
ALE ep ETTERUCUT AVDERRAKMA ep FRANCU
ALE ep EZZEIET AVDERRAKMA KANNEM
ALE ep KALEL AVDERRAKMEN AVECHE
ALE ep VUMADAR AVDERRID ep VUTZURTZUR
ALE epen KAMMUT AVDERRID fratello di MEKREZ
ALE epen OTHMEN AVDESSEAG
ALE STRAMB fratello di IOSEF AZEZE figlia di KELFE
ALE VULAVEER AZZUF e i suoi fratelli
ALE ZENDEP BALKUT con i suoi fratelli
ALES ACHEMIS BASILIO
ALES ep MUSE BASILIO figlio di LEONE
ALES KARIER BULKYSEEN il seniore
122
BULVARCHET MOKLUF
BUTZUMA MUKEP ep Avdel CHEREM
CHASEM MUKARRECH MUKLUF El UCHEL
CHULLIET MUKLUF ep ALLEYS
DEUT ep KASEM MUKLUF ep Avdel CHEREM
ELKAFDIET PENTELMETTAK MUKREZ
ESE ep TZURTZUR MUKUMMET ep AVDERRAKMA
ESES fratello di ATYCH ESSEGER MUKUMMET ep ISE
EVDELUEKET MUKUMMET ep PEDES e i suoi genitori
FATUM e i figlioletti di lei MUKUMMET ep TEMEN
FATUM figlia di MUGEMMES MUKUMMET ETTETZER
FILIPPO figlio di CHALOCHYRO MUKUMMUT El AVECHE
FILIPPO figlio di VUASIT MUSES
I figli di ALTZUAV ep AVDERRAKMA MUSES fratello di ALE
IACOB CHAMPALL MUSES fratello suo
Il CAIT OMUZES NEGEM e il figlio di lei
IOB e il suo fratello NEGME ep ELCHADI
IOSEF figlio di GENNET NEGMES figlio di IACOB
ISE ep MUATTELE NICOLAO figlio di LEONE
ISE epen ETDEMGA NICOLAO NOMOTHETES
ISE il seniore OMUR Avdel ALE
ISES e suo fratello OMUR e i fratelli suoi
ISES RAPEP KAMZ OMUR ELMUSAVAT ep SULIMA
ISES SALEMEN OMUR ep HEGLEF
IUSEF ep VUDDICHER OMUR ep MUKEP
IUSEF LEPBET OMUR ep VUGCUER
IUSEF UTPET OMUR ep VULFADAL
KACHEME la moglie di SEBA OMUR epen Avdel CHEREM
KALEF e suo fratello OMUR fratello di lui
KALLIET OMUR NUSFERRAPAT
KAMMUT ep ALE OMUR SEKR KANNUT VUTZURTZAR
KAMMUT ep KAMMUT OMUR VURULL
KAMMUT ep SELEMEN OTHMEN
KAMMUT fratello di lui OTHMEN ACHEMI
KAMMUT TZERTUR OTHMEN ep ETTETZER
KAMZE OTHMEN ep KALLUF
KASEM OTHMEN ep SALEP
KASEN BUTHELETHEN OTHMEN ep VUSEREP e i suoi fratelli
KASEN ELCHAD OTHMEN ETTAKKAN
KASEN ep ASBES OVELE
KASEN ep IACOB RADIER e i figli di lei
KASEN ep MAMMUT e il fratello suo RADIET la moglie di EPCHA
KASEN epen MUSE RADOVEN ep MUSE
KASEN epen SALEPE RADOVEN ep VUDDICHER e suo fratello
KASEN epen SELMEN RAKMO un ep SEPGUN
KELFE ep KUSEIN RAMD ELCHURTEL
KILEL RAMDAM el VURTZE
KUSEEN ep CHENNIVE RUMVERTO
KUSEIN SAMMUT ep ELMOVUDD e i suoi fratelli
KUSEIN ep ELESCHAR ep MANIATZ SAMUEL ep ISE (fratello di Avdel CHEREM)
KUSEIN ep ESSEMI SEDUKUM ep VUKATZAR
La moglie del figlio RODO SETCHA e i suoi fratelli
La moglie di VUNNETZER SETCHA ep ENNETZAR
MAIMOAVES SIDUKUM ep Avdel CHEREM
MAKUMMET ENNUCCHAER SITTUNET la moglie di RAKMUN
MAMMUT ETTUP TAKMEN ep MUSE
MARID moglie di VUSESIET e i di lei figli TEKERET
MEIMUN ep AMER fratello suo THEODE
MEIMUN ep ELBPAVACH THEPIT ep KESEM
MEIMUN ep HEGLEF TZAER ACHEMI
MERIEM TZAFAR
MILAK figlia di KANNEM TZAFAR ep KESEM
MILAK la moglie del figlio di IACOB TZAFAR ep VULFUTAK
123
UMEL KAER TUPB BDELLA Ben EYLEL
UMELKAR moglie di SELLEM BDELLA FAR
VRAKEM el VAMMAK BDELMILU BURAYS
VRAKEM el VUZZE BDERRAHAMEN Ben AMAR
VRAKEM ELXATZEM BDERRAHAMEN HANES
VRAKEM ep VUSE DIFET BDESSEID BULBULÙ SEIN ELGIDIKÙ
VU AVDALL ep KUSEEN ULE furnarius
VUDDICHER e i suoi fratelli BDESSEID Carpinterius
VUDDICHER il seniore BEID
VUGCHUER epen Avdell CHERES
VUGCHUER figlio di IACOB DELGANUS TURUS
VUGCHUER fratello di lui EEM NILZIR
VUGCUER ep ESSAPA ELLET
VUGCUER ep VULFADAL IAHEN Ben BULKASEN
VUGCUER SERK KASEN SELMEN IBELCALACA ben AMAR
VUKATZAR KANEMES ICIEM
VUKATZAR VULVUL ICOTUS COCCARELLUS
VULCASE ETTUPB IDILZA Ben ANTAR
VULFARATZ figlio di VRAKMEN IDILZA BOVAK
VULFUTAK CHAMPALL IDILZA El BANBACA
VULFUTAK e i suoi fratelli ISAHAMEL
VULFUTAK el UMF ISE cognatus HANES
VULFUTAK ELGASSENE ISE SANDULU
VULFUTAK ep IACOB LIBUIACTE
VULFUTAK ep Kalluf LY TAMBUR
VULKASEM LYAS
VULKUT e suo fratello MOM LAAPSI
VULKUT ep ELCHADI MONC HAULIN
VULKUT ep KESEM MOZ Ben MEIB
VUMADARE e i suoi fratelli OABDILLIS TUAZAR
VUTZUM ep ENNACHAP OHMES RIAZ
VUTZUM ep MUATTEL OHULUF frater CIUS
VUTZUM ep MUKLUF OHUMET BARISANUS
VUTZUM ep OTHMEN OHUMET Ben SIDEHEBN
XASEN ep Avdel CHEREM e suo fratello OHUMET ELAVIKUS
ZEIDUM ep KASEM OHUMET OSBERNU
ZEIDUM OLIMEN Ben HAAMAR
ZEIDUVES OLIMEN BUNDAU
OSEP Ben BULKASEN
Collecta villanorum OSEP Ben ELGIDIR
- episcopatus cephaludensis – OSEP Ben HASEN
OSEP HELMABEY
ADELMISE Ben GUND OSEPH BICHI
AMEC frater ANTAR PHILIPPUS cuvuriserius
AMEC LUPUS SEIN MARAEN
AMET Ben MAADILE SMAEL Mudibus
AMET ELGURAB THIMEN Ben MILA
AMUT BUGATAS THIMEN Ben RAYS
ANDA MAALLA THIMEN LASKAC
ASEM Ben HELEYI THIMEN MALTI
ASEM CAUCHET UCAR BENFELLAC
ASEN BEINNEMA UCHER Ben RAYS
ASEN Ben MUSE UGIMA Ben MOYB
ASEN ZARCHA ULAYS
ASIMUS Ben ELGIDIR ULCASEN carpinterius
ASIMUS Ben RAYS ULUFE
ASINUS Ben MUGE ULZAIR Ben MUHULUF
AYMON Ben MOHULUF USCINEN
AYS KOMOR USE TURUS
BDELAAC RAYS USEIN ELFIL
BDELGANY BUGATAS UZILZIR de CALAS
BDELHEFI faber

124
PERSONE PRESENTI NEL TERRITORIO D'ERICE (MONTE SAN GIULIANO) E DINTORNI
1297 - 1298

ABBATI Riccardus BULLARA Guillelmus


ABRAZABENI Guillelmus BURGILICTO Ventura
ACTAVIANO Iohannes BURGISIO Petrus
ACTU Iohannes BURRAGINA Guillelmus
ADAM Iohannes
ADINOLFO Andreas CABBALE Vignates
ADRAGNA Nicolaus CAIULE Matheus
ALEMANNINO Antonius CALANCONO Bernardus
ALESIO Bartholomeus CALLONO Baruch
ALFANUS Blasius CALOBIA Iohannes
AFIRANA Silvester CAMERCIA Petrus
AMALFITANUS Petrus CAPONO Dominicus
AMELIA Petrus CARA Marchisius
AMICO Iorlandus CARCINUTO Ansaldus
ANCHILLACIO Salvus CARDELLA Guillelmus
ANFUSIO Oliverio CARIOSI Iohannes
ANSELMO Iohannes CARISTIA Iacobus
APULIA Antonius CARTINUTO Ansaldus
ARANDA Alfonsus CASTROMARIS Santorus
ARCUDACHIO Robbertus CATALDO Raynaldus
ARILLUS Robbertus CATANESTO Matheus
ARLATO Hugonis CATANIA Bartholomeus
ARMELLA Raynaldus CATHAGUERRA Abbate
ARMINIA Hugo CATHONUS Matheus
AUGUSTA Orlandus CAYFASIO Iohannes
AYDELINA Robbertus CAYULA Accardus
CEREO Markisius
BALBUS Nathan CEVA Georgius
BALLATORE Alamannus CHAMIA Fridericus
BALSANIS Bartholomeus CHAMINO Iohannes
BAPTIZZATO Henricus CHARLO Bonasigna
BARBARA Nicolaus CHARLO Cusmanus
BARONO Nicolaus CHICHIRELLUS Robbertus
BARRELECTA Stephanus CHINCHILLO Gualterius
BARRILI Iohannes CHINNANA Guillelmus
BASILIO Iacobus CHINNICHI Guillelmus
BASSER Diportus CHIPPURNIO Laurencius
BAVIRALTA Alexandra CIRNERA Guillelmus
BELLADYA Iohannes CLARUMBISIO Guillelmus
BELLASSAY Ansaldus COCI Nicolaus
BELLOSTI Belladya COMMICHINO Philippus
BEMBA Iacobus COPPULA Iohannes
BENENATUS Iohannes CORRADO Gualterius
BENINCASA Sanguineus COSENTINO Riccardus
BENIVENNA Henricus CRISSELLUS Andreas
BIATA Petrus CROCHIA Guillelmus
BIBILAYA Iacobus CUCURDA Petrus
BIDOYNA Bartholomeus CULCASIO Markisius
BIRROTTA Pandolfus CURATORIS Petrus
BONAGINA Giullelmus CURATULO Raynaldi
BONAIUNTAM Nicolaus CURRUTHANO Silvester
BONANNO Alfanus CURSALI Guillelmus
BONFANTE Symonus CURTIS Milis Henricus
BONVICHINA Petrus CURTUS Ventura
BOSCO Billingerius
BRUNELLO Nicolaus DAMIANO Iohanne
BRUNO Raynerus DE NICOLAUS Ginnisio
BUCHARDO Iohannes DE NOBILI Gerardus

125
DIMITRO Guillelmus LOMBARDUS Guillelmus
DUNAYNO Gilbertus LUYRA Alemannus
DYANA Iohannes LYARCHERIO Henricus
DYONISIO Symon
ERMA Riccardus MACADEDO Iacobus
FARINA Riccardus MACCONO Iohannes
FARONTE Guillelmus MACICAFRACTO Pascalis
FAVILLA Symon MACRO Iohannes
FENICULO Iohannes MADIO Nicolaus
FERRAGONA Iohannes MAGDALIANO Venutus
FILECHIA Tavianus MAGISTRO STEPHANO Iohannes
FIRRERIO Nicolaus MAGNARINO Blasius
FISAULA Iohannes MAIORANA Gervasius
FISICARO Orlando MALLIS Iohannes
FLAMINGO Iacobus MALOSTILLO Philippus
FLANDINA Petrus MANGO Petrus
FORMICA Matheus MANNABARDO Henricus
FORTE Michael MARARANGA Petrus
MARICELLO Pandolfus
GAMBACURTA Nicolaus MARIDONIA Bonus
GAVARRECTA Iacobus MARRACIO Nicolaus
GAZARELLA Munittu MARRUCIO Nicolaus
GERVASACIO Petrus MARTINA Andreas
GERVASIO Guillelmus MASARARGA Nicolaus
GICARA Guillelmus MATARAZARIUS Iohannes
GILBERTO Andreas MANUELI Iohannes
GILLA Guillelmus MAURICHIUS Gualterius
GIRACO Michael MAURO Batholomeus
GIRBIA Paldolfus MAXIMIANO Nicolaus
GOLISANO Pandolfo MELUDYA Guillelmus
GRAMATICO Gentilis MERCATANTE Guillelmus
GRANDIPIEDE Nicolaus MILILLO Guillelmus
GRANNORO Matheus MIRABILI Angelus
GRAVUSO Raynerus MISTRECTA Iohannis
GRECO Nicolaus MOJSE Alamanninus
GRIACO Michael MOLENDINUS Nicolaus
GRUNDINO Andreas MONACHO Iohannes
GUALDINO Stephanus MULDA Iacobus
GUALLARDA Antonius MULTUBONA Diportus
GUALTERIO Georgius MURANO Iacobus
GUARINO Bartholomeus MURGANA Henricus
GUARINOCTO Petrus MUTA Iohannes
GUASCA Nicolaus MUTARELLIS Alafrancus
GUASCARELLA Nicolaus
GUIDONE Bartholomeus NANFO Symonis
NARBONA Andreas
HABITA Iohannes
HUGUECTO Venutus OSANNA Petrus
HURSONE Bartholomeus OBTUBONO Nicolaus
OCULO ROSSO Iohannes
IALNO Iohannes OLIT Eximenus
IARRATANA Petrus OLIVA Iohannes
INGRILLISIO Gentilis
IOHANNE GRASSO Gualterius PACELLA Silvester
IOHANNE GUCIO Symon PACHIO Riccardus
IUMENTO Guillelmus PAGANO Vitalis
PALMA Iohannes
LAURENCIUS Venutus PANFILIA Marinus
LAZARO Symonis PANNIZARIO Michael
LABITA Symonis PARISIO Iohannis
LENTINO Lucas PARROCTO Guillelmus
LIGORIO Vassallus PATELLA Iacobus
LIOCTO Farolfus PATREGO Iohannes
126
PAVIA Diportus SCUDURRI Fredericus
PERI NUCE Lupis SCUTERA Guillelmus
PERIS Domingus SENGULA Pandolfus
PERUCIO Simonis SERAFINO Jacobus
PETEATHACCO Raynerius SERVODEO Petrus
PICONO Raynerus SIKIKI Franciscus
PIPI Nicolaus SILLA Viniscus
PISANO Bartholomeus SOLIMENUS Bulfarachius
PITRALIA Rogerius SORIA Michael
PITTAVINA Paganus SORRENTINUS Oddone
PLACIA Guillelmus SPALLA Matheus
PLASTAR, Raynaldus SPALLERA Roffuri
PODYO Bernardus SPARACHIO Palmerio
PORCARIUS Petrus SPECIALI Iacobus
PRISINDA Thomasius SPENA Petrus
PULLITRA Iohannes STABULO Iohannis
QUALLATA Petrus STALLADURA Pachiencia
QUALLO Symon STAYTO Nicolaus
QUARTARARIUS Salvus STRINA Gallitellus
SYDICA Bulchayra
RAONE Iohannes SYNALDO Guillelmus
RAI Guillelmus SYRRINO Henricus
RAYNERO Franciscus
RAYONO Iohannes TACHONUS Matheus
RECUPERO Guillelmus TERRANOVA Petrus
REGINA Cusmanus TESTAGROSSA Rogerius
REGNECTA Guillelmus THERMIS Matheus
RENGIA Guillelmus THOBBIA Bartholomeus
RICIA Markisius TOSCANUS Niscus
RICIO Guillelmus TRUSSELLO Nicolaus
RIGULATI Robbertus TURRI Iohannes
ROCHIA, Baldus
ROSA Iohannes VALENTE Ruffinus
RUBBINO Musa VASTA Antonius
RUSSO Iohannes VENCIO Raynerus
RUVALLONO Iohannes VENTUFORA Andreas
RUYSIO Iohannes VETULO Alamannus
VINISCO Raynaldus
SABBATINO Brachamo VINNISTO Henricus
SACCA Peregrinus VITILLACIO Milliorus
SAGRIMUNI Guillelmus VULGARELLA Symon
SALEM Benintendi VULPICTA Sabbatinus
SANGUINEO Carus VULTAGIO Guillelmus
SARDU Andreas
SARZANA Philippus YSKISANO Bisantis
SCACCIAOVO Iacobus YSKUTERINO Iohannes
SCALENSE Gentilis ZUCCALO Petrus
SCARNAVACHIO Maria ZYGRININO Guillelmus
SCARVALLO Nicolaus

127
PERSONE PRESENTI A PALERMO E DINTORNI
1297 - 1299

ABBATE Symon AMOROSUS Manuel


ABBATELLUS Vanni AMRAN Farrah
ABBATIA Marzukus ANANIA Pasca
ABBATISSA Iacobus ANCONA Franciscus
ABBRAZABENI Bertus ANDREOTTUS Iacobus
ABETI Guillelmus ANDRIOLUS Imbriacus
ABRINUS Petrus ANDRONICO Bencivinnius
ABRUCIO Venutus ANFUSIO Symon
ACCARDO Bartolomeus ANGIVINA Iunta
ACCERIO Guirrerius ANGLICUS Guillelmus
ACCURSO Bernardus ANIBA Riccardus
ACETO Guillelmus ANNONUS Iohannes
ACOLLA Bastorus ANSALDO Barthuccius
ACRI Dulcibeni ANSALONO Pascalis
ACRINO Calandrinus APIBUS Pascalis
ACTUS Helias APINO Matheus
ADAM Servodeus APONTE Petrus
ADELASIA Barthucius APRUCIO Gualterius
ADVOCATUS Albertus APULUS Iacobinus
AFFLICTO Matheus AQUINO Angelus
AFRICHINO Alexander ARCASIO Riccardus
AGELLUS Currau ARCHERIUS Matheus
AGINECTI Ganus ARDITO Guillelmus
AGLLANO Iacobus ARDIZONO Paganus
AGNELLO Alexandro ARENA Nicolaus
AGRIGENTO Bonaccurso ARGUSI Bartholottus (dictus Sardus)
AGROPULO Guido ARIANO Petrus
AGULLARIUS Nicolinus ARICCIO Consulus
AIX Iacobus ARINA Iacobus
ALAFRANCO Villanus ARINZANO Fredericus
ALBA Anselmus ARMANUS Raymundus
ALBICELLO Leopardus ARMENIUS Andreas
ALBIS Iacobus Navanzatus ARNERIO Iohannes
ALCUCHIA Cassata ARNONO Nicolaus
ALDOYNO Bonsignorus ARTARIUS Henricus
ALEARIA Madius ARTUCIA Matheus
ALECHYANDRO Laurentius ASARO Amatus
ALESIO Iacobus ASBIRGERIUS Roggerius
ALFANO Galvano ASCIANO Signorellus
ALFARANO Iacobus ASCILLINUS Ihoannes
ALGERIO Philippus ASCULO Symon
ALIONUS Bilingerius ASINELLO Ihoannes
ALIOTO Aexander ASINI Cursus
ALLEGRO Pirrellus ASPELLO Orlandus
ALLUMINATUS Vanni ASPIGNO Iacobinus
ALOY Iacobus ASSANTI Pascalis
ALTADONNA Bagnano ASTIANO Gerardus
ALTISSIMA Matheus ATTUMPAGNATUS Matheus
AMALFITANO Anselmus AURIA Corradus
AMANNATIS Nerius AURICHUTUS Gualterius
AMANTEA Galvaneus AURIFICE Iohannes
AMATO Pascalis (dictus Sclincius) AVERSA Petrus
AMBLASIO Gerardus AVICO Puccius
AMBROSIUS Robbertus AVINENTI Symon
AMICO Guillelmus AX Petrus
AMMIRATIS Andreas AYDONA Alexandria
AMMIRATUS Leo
AMODEI Albertus BACCU Petruccius

128
BADULA Iohannes BERRIIANCHI Nicolaus
BAGLONUS Octolinus BESTIOLA Alaxia
BAGNALOCA Michael BETTO Iacobinus
BAGNERES Petrus BICARO Lucas
BAGNOLA Guido BICCARO Chamonus
BAGNOLINUS Orlandus BILINGERIUS David
BAGNOLO Oddobono BILLIENO Rogerius
BALDANCI Petrus BINGIBAR Berardus
BALDI Dinus BINISSUTO Orlandus
BALDIZONO Iacobinus BIRRECTERIUS Lemmus (dictus Lanzano)
BALDOYNO Gerardus BISCONTI Nicolaus
BALISTARIO Pandolfus BIVONA Aldensius
BALLARÒ Ihoannes BIZE Petruccius
BALNEO REGIO Orlandus BIZINO Iacobus
BALNEO Aldibrandus BIZONUS Petrus
BANINCHETTI Iunta BLANCO Gualterius
BARATTA Symon BLASIO Bartholomeus
BARATTA Perronus BLUNDA Basilius
BARBARUSSUM Raonem BOBIA Barthuccius
BARBAVAYRO Paganus BONACCURSO Andreas (dictus Guleta)
BARBERIUS Fantonus BONACUNTRO Tucius
BARCHELINO Nicolaus BONALMA Franciscus
BARGA Bonus BONANNO Bonaiunta
BARONO Philippus BONAPARTE Gerardus
BARRANCUS Philippus BONAPOSA Nerius
BARRASHUN Sibbet BONASIRA Hugo
BARRAU Arnaldus BONASTRO Andreas
BARRILARIUS Provincianus BONAVENTURA Henricus
BARRILIS Iacobus BONAYUTO Adreas
BARVELLA Iohannes BONDI Aldierius
BASALO Franciscus BONDIA Sarzana
BASARO Symon BONELLUS Iacobinus
BATASTA Iohannes BONFIGLIOLO Adreas
BAVAMONTE Robbertus BONFILIO Riccius
BAVERIUS Henricus BONICO Matheus
BAVON Palasinus BONIFACIO Gabriel
BAYAMONTE Robbertus (de Trapano) BONIOHANNES (dictus Rubeus )
BAYANO Barthuccius BONITO Gualterius
BECKUS Puccius BONNOVELLO Novellus
BELLANTI Gualterius BONO Symon
BELLESSE Obbertus BONODICUS Iohannes
BELLOMO Berardus BONONIA Iohannes
BELLONO Rubbinus BONORISTORO Ventura
BELLOSTE Valentinus BONSIGNORO Guidarellus
BELLOVIDERE Petruccius BONTEMPO Parisius
BELSA Guillelmus BONUMANU Blasius (de Yscla)
BELTRAMO Guillelmus BONUSII Fldus
BENDORMI Guillelmus BONVICHINUS Lombardus
BENEDICTO Thomas BONVILLANO Iunta
BENETTI Pardus BORIANO Petruccius
BENFORTI Marinus BOSIS Martinus
BENINCASA Ristolus BOSO Matheus
BENINTENDI Bartholomeus BOVET Raymundus
BENIS Cancillerius BRACHA Firchel
BENIVENI Favilla BRANCALEONO Iacobus
BENTIFACIO Ihoannes BRANDO Riccardus
BENTIFANUS Riccardus BRASILI Alafrancus
BENTIVEGNA Iohannes BRIGNANO Nicolosus
BENVENUTO Vincius BRINUS Petruccius
BERARDI Petrus BRISSANUS Iacobus
BERARDO Thomas BRUDAGLLA Ihoannes
BERGO Ayutus BRUNETTUS Gualterius
BERNARDO Gualterius BRUNUS Henricus
129
BRUZANO Iordanus CAMUGLIA Antonius (de Trapano)
BUCALIS Iacobinus CANDI Nicolaus
BUCCA Fredericus CANDI Nicolaus
BUCCACCIUS Andreas CANE Iacobinus
BUCCAFOLLI Riccardus CANFURA Guillelmus
BUCCAFURNUS Matheus CANNAVARIUS Iacobus
BUCCAPICHULA Iohannes CANNELLA Symon
BUELLA Iacobinus CANNETI Matheus
BUFALA Dominicus CANNETO Bundu
BUFALUS Ihoannes CANONI Andreas
BUGIA Nicolaus CANOSUS Obbertus
BUIUSSE Nicolaus CANTALUPUS Henricus
BULCHAYR Binamera Gerbi CANTELLI Carbonus
BULGANO Franciscus CAPICIO Nicolaus
BULGARUS Marinus CAPIGROSSUS Thomasius
BULLARA Bartholus CAPITE Ihoannes
BULLASCO Robbertus CAPITINATA Roggerius
BUNACHIO Dominicus CAPIZANA Michael
BURGISIO Alamannus CAPPILLARIO Bachumeus
BURGUGNONUS Anzolinus (de Salem) CAPPILLERIUS Petrus (dictus Perricha)
BURGUNOVO Melioratus CAPRA Nicolaus
BURRASA Raymundus CAPUA Galienus
BURRO Henricus CAPUBLANCO Guillelmus
BURZERIUS Ranuccius CARACOSA Matheus
BUSAYC Nachui CARASTONE Homodeus
BUSCAN Berardus CARBONI Franciscus
BUSCARONUS Petruccius CARBONITUS Iohannes
BUSCECTO Perna CARBONUS Riccardus
BUSCHAC Shimilel CARCARACHI Dominica
BUSSINUTO Andreas CARCARACIA Rogerius
BUTERA Benedictus CARDILLO Matheus
BUTTIGLLERIUS Georgius CARFALLA Michael
BUYANO Martinus CARINO Chanfosus
CARLINA Matheus
CABRIT Matheus CARLIVARIO Constancius
CACALIMBARDA Matheus CARMIGNANO Lottus
CACCABO Georgius CARNIBELLA Symon
CACHATO Ventura CARNIGRASSA Andreas
CACHOLUS Matheus CAROSUS Petrus
CACHOLUS Pandolfus CARPINTERIO Bisancius
CACIANUS Brtucius CARRABBETTA Gualterius
CAFATINUS Nicolaus CARRARA Aldibrandinus
CAGNACCIUS Symon CARRICATUS Symon
CALAFATUS Bonannus CARRUBELLA Symon
CALANDRINUS Georgius CARUMBELLI Bonus
CALANZONUS Bartholottus CARVIGNIS Guillelmus
CALATABUTOR Bonafides CASANOVA Guillelmus
CALATAPHIMO Iacobinus CASELLIS Bernardus
CALCANEO Guillelmus CASIS Bilingerius
CALCIIS Bertinus CASLAR Symon
CALDARARIUS Nicolaus CASSINO Obberus
CALIMENO Iohannes CASTANEA Iohannes
CALIMERIO Iohannes CASTELLO Pascalis
CALLARISIUS Perronus CASTROIOHANNIS Matheus
CALVELLIS Iohannes CASTRONO Iohannes
CALVERIO Ginus CASTRONOVO Andreas Valentino
CALVO Fredericus CATALDO Marzukus
CAMBIO Philippus CATAPANO Berardus
CAMMARANA Iohannes CATHENA Symon
CAMMARIS Nicolaus CATOSIUS Fredericus
CAMPANELLA Bernardus CATTANUS Chaluf
CAMPIONUS Guillelmus CAULES Petrus
CAMPO Marinus CAUZULARIUS Matheus
130
CAVACHA Perrj COLLE Grifolellus
CAVALERI Salernus COLLIS Nellus
CAVATORE Iohannis de Coriliono COLOMER Bilingerius
CAZADUR Domingus COMPARATA Sibilia
CELAMIDARIUS Iacobus CONCIATOR Gramontus
CELLA Paulus CONFALONUS Angelus
CELSA Petrus CONGALLONI Gaddus
CENTUMMILLE Nardus CONRADO Iudea
CENTURBIO Burgisio CONSULO Iacobus
CEPHALUDO Albericus CONTARATO Riccardus
CERANITRATA Fredericus CONTI Calvus
CHACHALONUS Robbertus CONTRAGUERRA Gualterius
CHACHIUS Iacobinus CONU Thomasius
CHAGIO Comandus COPPULA Lemmus
CHAGUERII Nicolaus CORBIZO Puccius
CHALASIUS Nicolaus CORDARIUS Ihoannes
CHALOMANICHI Iacobus CORI Guillelmus
CHAMONE Petrus CORNITO Petruccius
CHANDUCO Georgius CORNYANO Petrus
CHANETO Petrus CORRADO Guiduccius
CHANISO Iacobinus CORRIGIARIUS Piper
CHAROBILLO Ihoannes CORSIBILIS Philippus
CHARRICUS Michael CORSUS Anselmus
CHARUFUS Lanzarottus CORTISIUS Petrus
CHASATA Symon COSA Guillelmus
CHAVARO Iohannes COSMANO Ihoannes
CHECCO di Ragusa COSMERIO Henricus
CHEFFUS Ginus COSTA Michael
CHENNETI Ihoannes COSTANTINO Guillelmus
CHERINUS Nicolaus CRAPITI Iacobina
CHESSUS Guidonis CRAPITI Iohannes
CHICARI Riccardus CRIPTA Nicolaus
CHIDIRO Pascalis CRISPI Matheus
CHIGULISIUS Bartholomeus CRISPINO Tobias
CHILLINUS Guillelmus CRISPUS Ihoannes
CHIMINNITI Nicolaus CRISSIMBENE Iohannes
CHINATEMPURI Iohannes CROCCA Riccardus
CHINCHINA Matheus CROCTA Philippus
CHINNISI Robbertus CRUCE Perronus
CHINTINEO Iohannes CUBAYDARIUS Fredericus
CHIPULLA Roggerius CUCCELLUS Petrus
CHIRAMO Symon CUCTELLI Benvenuta
CHIRINO Enricus CUCTONUS Vincentius
CHUPPERIUS Matheus CUCUZA Roggerius
CHURUKEUS Stephanus CULLURE Iohannes
CHUTTAYRIUS Iohannes CUNICULUS Barbarus (de Montis Regalis)
CHYANDONUS Lapus CURA Iohannes
CIBO Antonius CURIALIS Leonus
CICCA Nicolaus CURIGLLIARIUS Ihoannes
CINDRE Guillelmus CURSIVILIS Philippus
CIPRIANO Bettinus CURTA Bartholomeus
CIPRISIUS Lucas CURTIBUS Laurencius
CISARIO Cosmanus CURTUS Philippus
CITELLA Raynaldus CUSMERIO Barthola
CITI Matheus CUSSINA Nicolaus
CITRARIO Petrus CUTRONO Iacobus
CLARA Guillelmus CUZANCTI Bartholomeus
CLARETI Lapus
CLARINUS Henricus DACHAC Iacob
CLAVELLO Nicolaus DALFINO Philippus
CLERICUS Iacobus DANDI Barfallinus
COCCUS MAXILLA Iohannes DANIELE Guillelmus
COCOMINES Romeus DARDO Corradus
131
DARTONA Iohanne FERRAMUSCA Marcus
DASESTA Alafrankinus FERRANTI Bonumanu
DATO Guillelmus FERRANTI Symon
DE ANGELO Roggerius FERRARII Guillelmus
DE ANNA Bartholottus FERRI Ihoannes
DE GREGORIO Robbertus FERRIOLUS Michael
DE GREGORIA Thomasius FERRO Anselmus
DEBROS DE IADARA Dominicus FEU Berardus
DEMONIBUS Iohannes FEUS Cafarinus
DENULUDE Iustus FICAROLA Petrus
DESTAYTI Marinus FICTAGLLA Nicolaus
DEULUVOLCI Iohannes FIDES Ducius
DEUMILUDEDI Symon FIGAROLA Petrus
DIANA Bartholottus FIGERA Raynaldus
DIBA Maymun FILADELLUS Bartholomeus
DICHUS Symon FIMETTA Petrus
DOMBA Ligerius FIMI Nicolaus
DOMINO MUSCO Petrus FINGITA Robbertus
DONADEO Nicolaus FIRMO Corradus
DRACUS Biroldus FIRRERIUS Guillelmus
DUCIUS Fides FIRRINI Venutus
DULCE Roggerius FISAULO Riccardus
DULCHIBENI Fides FLAMINGA Petrus
DURANTI Raymundus FLETIMO Symon
DUSAY Barsilonus FLETIMUS Bartholomeus
FLORE Nicolaus
EBDEMONIA contessa FOCO Gualterius
EBULO Gentilis FONTANELLA Iohannes
ECCLESIASTICO Philippus FONTE Pascalis
ELYA Gerardi FORATARIUS Iohannes
EMINA Iulius FORESTANUS Raynerius
ESCULO Andreas FORMAGIUS Petruccius
FACHIFOCUS Matheus FORMENTINUS Nicolaus
FACHOLI Salvus FORMICA Benedictus
FACIO Iohannes FORNELLIS Arnaldus
FACIOLUS Iacobus FORTE Nicolaus
FALCILIA Andreas FOTI Fredericus
FALCO Guillelmus FRAMULA Obbertus
FALCONE Nerius FRANCARDO Benedictus
FALCONERIO Beatrix FRANCI Guillelmus
FALRIK Iacobinus FRANDI Chonus
FANACIUS Andreas FRAPPERIUS Bonaccursus (dictus Guastapanus)
FANCHELLO Matheus FRENARIUS Thomasius
FANDO Symon FREXONUS Iacobus
FARACHIUS Levi FRISCO Petrus
FARRAGIO Ihoannes FRONTE Ventura
FARRASIO Thomasius FUGARDO Roggerius
FARSITTARIUS Vanni FUGLLANELLA Mannonus
FARULFA Oggerius FULCO Pirrellus
FASANA Cosmanus FUNDI Raynaldus
FASANO Nicolaus FUNTANA Nicolaus
FATTINANTI Guillelmus FURATUS Pardius
FAVA Guillelmus FUSCALDO Petrus
FAVARIA Roggerus FUSCARII Petrus
FAVILLA Angelus
FAVUGLLA Corradus GACTO Bernardus
FAXITELLI Iohannes GAFFILINI Iunta
FAYLLA Fredericus GALCA Leottus
FENESTRA Raynaldus GALCERANDUS Benenatus
FERISI Muscus GALESIUS Symon
FERRACANI Bartholomeus GALGANO Iohannes
FERRACHI Bernardus GALIANO Roggerius
FERRAMULA Guillelmus GALIFA Guillelmus
132
GALLANO Goffredus GIURRISIO Bonannus de
GALLARETO Ihoannes GIZULINO Balducius
GALLICCIUS Petrus GODINI Orlandus
GALLINELLA Benedictus GOFFREDI Venutus
GALLO Michael GOLIOSO Bartholomeus (de Amalfia)
GAMBA Bonaccursus GOLISANO Henricus
GAMBACURTA Ninus GRACCARI Henricus
GAMBINUS Nicolaus GRADO Symon de
GAMBITORTU Matheus GRANDONUS Lapus
GAMBOLINUS Riccardus GRASSOTTUS Rubeus
GAMBUZA Nicolaus GRASSUS Benvenutus
GANANTI Iacobus GRATIANO Andreas de
GANCIO Adam GRECUS Basilius
GARIBBO Thomasius GRILLUS Matheus
GARIBO Nicolaus GRIMIASCO Alafrancus (de Coriliono)
GAROFALUS Brunus GRINGNINUS Bartholomeus
GARRI Iacobus GRISIS Guillelmus
GARRIGA Petrus GRUCTIMUNNU Rogerius
GARRIGANES Petrus GRUGNUS Matheus
GARRUS Iacobus GUAGINARIUS Iohannes
GARSIA Petrus GUALTERACIO Ventura
GARZETTA Andreas GUANO Percivallus
GATTULA Leonus GUARDIA Lapus
GATTUS Matheus GUARINO Iacobus
GAUDIANO Nicolaus GUARNA Henricus
GAUDINGUS Riccardus GUARNERIO Oddo
GAVARRETTA Iohannes GUARRATA Thomasius
GAVARRETTA Nicolaus GUASTAPANUS Bonaccorsus
GAVI Iohannes GUASTELLA Bonaccursus
GAYDARA Gofrredus GUASTPANI Iacobus
GAYTANI Iacobina GUCCIUS Nicolaus
GAYTANUS Bonus GUCHONO Thomasius
GAYTUS Thomasius GUCII Nicolaus
GAZARE Nicolaus GUERCIUS Berardus
GAZARO Nicolaus GUIDONE Landus
GECUS Costancia GUILLELMO Pachinus
GEGI Angelus (de Messana) GUINUS Iohannes
GELU Henricus GUIRRISIO Zuccarus
GEMILLUS Perronus GUMI Lapus
GENTILE Pandolfus
GEORGIO Iacobinus (de Marsalia) HOMO Bonus
GERARDI Panuccius HOSPITALI Roggerius
GERARDINI Meus HUGACCIO Zimbardus
GERBUS Iohannes HUGOLINO Vanni
GERONDA Franciscus HUGUCHONI Bettus
GERTI Symon HUMILI Ninus
GIBILINUS Gualterius IACCI Ietonias
GILIKI Bindus
GILIKINUS Iacobus IACHANNI Basilius
GILIO Nicolaus IACOBELLUS Gilius
GILLA Symon IACONO PIETRO Costancius
GINESTA Gerardus IACONO Manfredus
GINESTERA Bernardus IADARA Corradus
GINI Cheffus IANNACIO Leo
GINNARINA Bartholomeus IANNI Iacobus
GIRACIO Angottus de IANUA Salvagninus de
GIRADA Carlivarius IANUARIO Rigius de
GIRAGIA Henricus de IANUENSE Bachonus de
GIRBALDO Blasius de IANUINO Matheus de
GIRBINA Alamannus de IARDINARIUS Gualterius
GIRONA Petrus de IARDUS Bartholomeus
GISONI Nicolaus ICTICHO Bartholomeus
GISSONO Alexandus de IMPERATORE Matheus de
133
IMPULO Russus de LOA Bessanus
INDULCIS Matheus LONGASTREVA Guillelmus
INGLISIUS Iohannes LONGUBARDUS Iacobus
INYOSUS Iacobinus LONGUS Georgius
IOCO Ihoannes de LUARNO Iohannes
IOHANNE FERRARIO Iacobus LUBRUS Guido
IOHANNE LONGO Adam LUCCA Vanni
IOHANNE OTTO Diportus LUDA Raymundus
TUSCANO Guillelmus dictus Malicia LUNETTI Bernardus
IORDANO Sanctorus LUNGARUS Petrus
IORNO Iohannaccius LUPUS Iohannes
IULIANO Matheus LURETTA Arnaldus
IUVENACCIO Ihoannes LUSCACCA Bencius
IUVENIS Tiboldus LUSTRINNA Barbarinus
IUYOSUS Iacobus LUVETTO Berardus

KAFFETTUS Fredericus MACCARRONI Salvus


KINNA Bonaccursus MACCAYONUS Pucius
KINUS Iohannis MACCIA Leonardus
MACCO Iohannes
LACERTA Philippus MACCONUS Bartholus
LACHANI Iohannes MACHIGNUS Puccius
LACHERTA Nicolaus MADA Iohannes
LAGORA Tadeus de MADIO Furcherius
LAMBERTO Nicolaus de MAFFI Petruccius
LAMONACA Vitalis de MAGISTRO ANGELO Roggerius
LAMPO Bonfilius de MAGISTRO Ihoannes
LANCEA Fredericus MAGISTRO Matheus
LANDO Riccardus MAIRACIUS Nicolaus
LANFREDO Iacobus MALCOLENI Nicolaus
LANTARUS Iohannes MALECTA Iohannes
LANTERNARIUS Matheus MALLONUS Amikettus
LANZANO Guillelmus MALOCA Frankinus
LANZAROTTA Stephanus MALTA Antonius
LARDARIS Theotonus MALTENSIS Nicolaus
LASAGNA Bartholottus MANCUSIO Barthuccius
LASIVILI Lapus MANGANARIUS Mrcus
LAURENCIO Henricus MANGUNISIUS Henricus
LAURENTIO Michael MANIACHIO Henricus
LAURIA Roggerius MANIAGUADAGNU Manfredus
LAVEZANUS Gerardus MANIAVACCA Georgius
LAZARO Gualterius MANICOTO Petrus
LECTI Puccius MANISCALCO Symon
LELICHI Paganus MANNO Chanus
LENA Berardus MANSO Georgius
LENTINO Bonaccursus MARABOTTUS Ansaldus
LEONE de CAPRI Petruccius de MARCA Iacobus
LEONE Nicolaus de MARCHANA Luparellus
LEOPARDO Buccaccius MARCO Salimbeni
LERCARIUS Fredericus MARDINA Manfridus
LETICIA Ventura MARI Beltraminus
LETO Petruccius MARIA Iohannes
LIACULUS Iacobinus MARINO Markisius
LICATA Andreas MARKETTI Raymundus
LICTERIO Finus MARKISIO Dyonisius
LIDONUS Petruccius MARRONE Leo
LIGNAMINE Franciscus MARSOLLUS Andreas
LIGURNA Henricus MARTI Lellus
LILIANO Symon MARTINO Raynerius
LINARA Guiducius MAS Ferrarius
LIPARO Benedictus MASCA Nerius
LIPIRA Ihoannes MASCARATI Symonettus
LITTIRINGO Angelus MASCARATUS Nicolaus
134
MASCAREL Berardus MONTE LUPO Puccius
MASCARONUS Michael MONTE MURRO Henricus
MASSA Cursus MONTE OLIVO Petrus
MATARAZZARIUS Philippus MONTE REGALI Chanisi
MATHIA Guillelmus MONTE SANCTI IOHANNI Petrus
MATINA Michael MONTE Iohannes
MATOYS Berardus MONTI REGALI Burrellus
MAURO Nicolaus MONTICHO Duccius
MAYDA Nicolaus MONTORO Franciscus
MAYLIM MUSHI MONTORO Petrus
MAYMUN Diba MORA Iohannes
MAZAPORRUS Matheus MOREA Dimitrius
MAZARELLA Andreas MULECTUS Nicolaus
MAZARELLA Barthuccius MULTICCAMO Petruccius
MAZOLA de Marsalia Nicolaus MUMULITTUS Petruccius
MEDICO Marcus MUNIURA Nicolaus
MEDIO MOLENDINO Andreas MUNNAYO Thesus
MEDIOLANO Oldratus MURABUTO Symon
MELACIO Petrus MURATOR Theodorus
MELI Guillelmus MURCIUS Iacobinus
MELIORUS Nicolosus MURRA Laurentius
MENNA Laurentius MURSANUS Philippus
MERCATANTI Gilinus MUSCO Andreas
MERLINUS Ihoannes MUSCULLUNI Bartholomeus
MESSANA Barthuccius MUSHAUTO Iacobus
MEZALUNI Laurencius MUSKECTUS Nicolaus
MEZAMIDAGLLA Fredericus MUSSONUS Markisio
MICHAELE Franciscus de MUSTACIUS Iacobus
MIDINIA Gualterius de
MIGRINUS Guillelmus NADIO Nicolaus
MILACUTA Theodorus de NARO Paulus
MILANA Franciscus dictus NASO Philippus
MILETO Berardus de NATALI Cesarius
MILIA Orlandus de NATOLI Iohannes
MILIANTI Iohannes de NAVANZATUS Truxellus
MILITE Benedictus de NAZARO Vitalis
MILLA Petrus de NEOCASTRO Guillelmus
MILLICOSI Paganus de NEOPHITUS Nicolaus
MILLORINO Ventura de NICOSIA Iohannes
MILO Donatus de NICOTERA Iohannes
MINA Andreas de NOTARIUS Ylarius
MINEO Franciscus de NOVELLONUS Ihoannes
MINZANO Kinus de NUCE Puccius
MIRABELLO Roffinus de
MIRALLA Andreas OCULIS Pardus
MIRDESIUS Symon ODDOBONO Guillelmus
MIRIANA Thomas ODDONE Benedictus
MISSUDDA Andreas ODDORISIO Vincius
MISSUS Iohannes ODINA Iacobus
MISTRETTA Nicolaus de OFFICIALIS Synon
MISUDO Andreas de OLIVARIIS Guillelmus
MIZANUS Angelus OLIVERDARII Matheus
MODINA Oddinus de OLIVERII Bernardus
MOLI Guillelmus de ORLANDO Albertus
MOMBARKE Guillelmus ORTIS Guillelmus
MONACHO Leonardus ORTO Fredericus de
MONALDO Iohannes OSTA Nicolaus de
MONBARKE Guillelmus
MONIGLLA Obbertus PACHIA Lanzarottus de
MONTANA Philippus PACTIS Symon de
MONTE ACUTO Iacobus PAGANELLI Lemmus
MONTE ALBANO Andreas PAGANO Amicettus de
MONTE ALTO Carlivarius PAGATOSTU Ihoannes
135
PAGLLACCIA Ruffinus PHILOSOPHO Petruccius
PAGLLANO Guido de PICHINANCA Benedictus
PALAFREDO Petrus de PICTI Ietonias
PALAU Bernardus PIGNATELLA Ihoannes
PALAZOLO Parisius de PILASIKI Blancus
PALEA Bartholomeus PILOCTUS Iohannes
PALLACIA Berthola PINCIO Bonaiutus
PALUMBA Angelus de PINZAGUERRA Lambertus
PANACCULUS Duranti PIPIRELLUS Adinolfus
PANCALDO Robbertus de PIPITONUS Matheus
PANCRACIUS Matheus PIRAGINUS Dominicus
PANDO Manfredus de PIRARIIS Iacobus
PANDOLFO Roggerius de PIRONTUS Matheus
PANICTERIUS Berardus PIRONTUS Petruccius
PANTOMA Cesarius PISCALLA Lucensis
PANTORA Cesarius PISCE Marinus
PAPA LEONE Iohannes de PISPISA Iohannes
PAPA Stephanus dictus Fanuccius PISTE Petrus
PARADISO Roggerius de PISTILLONO Guillelmus
PARAGALLI Iohannis de PISTORIO Iacobinus
PARENTI Dulchibeni PITTINARIUS Bertholinus
PAREU Iacobus de PLACENCIA Iohannes
PARISIO Franciscus de PLACIA Petrus
PARRINO Iohannes PLASINTINUS Petrus
PARTO Ranuccius PODIO LUGTI Franciscus
PARUTA Bonifacius PODIO VIRIDI Petrus
PARUTA Matheus POLICASTRO Gualterius
PARVUS Laurencius POLLINA Donadeus de
PASCALIS Matheus POMA Philippa mulier
PASONCHI Gregorius POMPA Guillelmus
PASSARINI Bindus PONCII Guillelmus
PASTINA Sergius PONTALLI Franciscus
PASTURICHI Gregorius PONTE Iacobus
PASTURICHI Iohannes PONTREMULO Petrus
PATILLARIO Nicolaus PORCARI Basilius
PATITARUS Nicolaus PORCELLO Goffredus
PATOMA Renaldus PORFILA Thomasius
PAULILLUS Angelus PORTA Robbertus
PAULILLUS Angilus dictus de Regina PORTAROSA Iacobinus
PECCHIO Iacobus PORTU Matheus
PECCHIO Iacobus PORTU Matheus
PECHULI Iohannes PREPOSTO Petruccius
PECORARIUS Bonacursus PRESBITERO Iohannes
PECTINARIUS Iohannes PRINCIPATU Matheus
PEIRIS Laurentia PROTHO Laurentius
PELLIPARIO Bonannus PROVECA Baronus
PELLIZZARIA Accursinus PUCCIO Nicolinus
PELLIZZARIA Nicolaus PULCARO Matheus
PERCOCCO Iacobinus PULCELLIS Benedictus
PEREGRINI Iacobinus PULCHARO Matheus
PEREGRINO Datus PULLISI Nicolaus
PERFECTUS Bernardus PULLISIUS Guido
PERGULA Guillelmus PULLOSIUS Iacobinus
PERGULA Puccius PUMA Martinus
PERRICHOLUS Costantinus PUNGENTI Andreas
PERRONO Symon PUNGILUPU Stephanus
PERUSIA Angelus PURIFICATO Nicolaus
PETRALITI Ihoannes PUSTULENA Nicolaus
PETRO Andreas de (de Trapano) PUTEO Nicolaus
PETRO SURDO Nicolaus de PUZOLO Landus
PETRO Yppolitus
PHILIPPO Roggerius QUADRELLIS Bartholomeus
PHILOSOFO Petrus QUADRIS Petrus
136
QUARANTULA Pachinus SALABRUNA Perrinus
QUARRATA Masinus SALADINUS Iacobus
QUARTERIUS Franciscus SALES Iohannes
QUARTO Bergus SALICETO Leonardus
QUINTO Parentinus SALIMPIPI Gerardus
RABUFFATI Ginus SALIS Bondius
RACCULLA Nicolaus SALMULO Petrus
RACHICA Philippus SALTONE Silvester
RADISIO Perricholus SALVACOSSA Petruccius
RAFFICA Philippus SALVATICUS Bentivegna
RANDACIO Markisius SALVUCIO Thomasius
RANUCIO Roffinus SAMADIR Berardus
RAONE Fredecus SAMORA Raymundus
RASSARDUS Guillelmus SANCATO Bindus
RAVELLO Symon SANTA CRUCE Landus
RAYMUNDO Deutallevi SANTAFLORE Benvenuta
RAYNERIO Chinittus SAPAPPA Symon
RAYNERIUS Sacconus SARDELLA Bartholomeus
RAYSIO Dyonisius SARDINA Iacobus
RAYSIUS Orlandus SARKER Berardus
REBUFFATIS Iohannes SARRIANO Bernardonus
RECCO Iacobus SARRIANO Bilingerius
REGIO Palmerius SARRIBA Berardus
RENDA Nicolaus SARZANA Barbazanus
RESANA Andreas SATRIA Guillelmus
REX Nicolaus SAVILLA Perrj
RIBA Iacobus SAVORO Bernardellus
RIBOT Petrus SAVORUS Tuscus
RICCIO Andreas SAYARDUS Andreas
RICCOMANNO Bambuccius SBENTA Nicolaus
RICHEBI Georgius SCABARACHI Fredericus
RICHULUS Franciscus SCALEO Nicolaus
RICRONIZA Riccobonus SCALZAPREUTI Iohannes
RIDOLFI Landus SCARAMPULLA Ambrosius
RIGNANO Lupus SCARANUS Petruccius
ROASIA Iohannes SCARCHILLARIUS Iohannes
ROBBINO Michael SCARPA Francus
ROCCACCIUS Riccardus SCAVONUS Riccardus
ROCKIS Nicolaus SCHIDIDI Iacobus
ROFFINO Symon SCLAFANO Berardus
ROMEY Raymundus SCLAVUS Saladinus
ROSA Guillelmus SCOCCIUS Bartholomeus
ROTUNDI Matheus SCOMAURO Henricus
RUBEUS Nerius SCOPINA Nicolaus
RUCADA Bertholinus SCORCHIAGATTA Nicolaus
RUMPITESTA Guillelmus SCORCHIALUPUS Lemmus dictus Fakinus
RUMPITESTA Robertus SCORCIALUPUS Raynerius
RUNCHILLONUS Robbertus SCORNA Ihoannes
RUNDUS Costancius SCRIBA Taveni
RUSCA Ihoannes SCRIGNANI Bernardus
RUSSELLUS Guillelmus SCUTARIA Iacobus
RUSSIMANNO Alamannus SECRETO Petrus
SEGUARDIA Arnaldus
SABBATINUS Petrus de Trapano SELLARIUS Frisonus
SACCONUS Guillelmus SELVA Vanni
SACCURRA Petrus SENIA Roggerius
SACKETTUS Guillelmus SEPE Nicolaus
SADONUS Ginesi SERACCURSO Iohanninus
SADUA Alamannus de SERAFINO Matheus
SAFFUS Henricus SERGIO Franciscus
SAGUARDIE Arnaldus SERNUS Perronus
SAITTA Guillelmus SERRA Huguettus
SALA Guillelmus SERRATORE Berardus
137
SERVODEMatheus SURIANUS Franciscus
SETA Bachonus SURICHI Robbertus
SEUCA Guillelmus SUTERA Marchus
SHARRA Iohannes SUZURA Ihoannes
SHENCA Guillelmus
SHICHUS Goffredus TABI Symon
SHORCA Franciscus TABULARIO Thomas
SIBET Levi TACCONUS Ihoannes
SIGILLO Iacobinus TALAMINI Iacobus
SIGNORELLUS Corralis TALLAVIA Nicolettus dictus Nigrellus
SILLACHITI Leo TANCREDO Petrus
SILVESTRO Iohannes TANNORE Iohannes
SIMONARA Sanctorus TANO Perronus
SINIMETTI Michael TANTI Gerius
SISTABLE Raymundus TARASIA Nicolaus
SISTRADA Petrus TARSIA Parisius
SITAIOLUS Lemmus TASCA Nicolaus
SKENET Albertus TASTO Nicolaus
SKILLACIO Costa TAVI Riccardus
SKINICTIUS Laurentius TERCIS Tintus
SKIROSUS Matheus TERRACIA Guillelmus
SKISANUS Marinus TERRANOVA Adam
SMIRIGLIUS Ihoannes TESTA Franciscus
SOLARI Guillelmus TESTAGROSSA Guillelmus
SOLDANERII Grifus TETIS Gustardus
SOLERIO Iacobus TIBALDI Manuel
SPAGNATUS Rogerius TIFANO Costancius
SPAGNOLUS Petrus TIGLIARIO Nerius
SPANO Andreas TIMONUS Thomasius
SPARTO Basilius TIRUNO Guillelmus
SPATAFORA Pascalis TODISCUS Iacobus
SPAVALDUS Perri TORNATOR Philippus
SPECIA Bonannus TORTOSA Petrus
SPECIARIUS Nerius TRAPANO Maccarronus
SPECTO Dominicus TRAYNA Marinus
SPERASANTI Marcus TRIBALDUS Alexandrinus
SPERONE Ihoannes TRIPI Ihoannes
SPINA Goffredus TRISTILLUS Iacobinus
SPINULA Franciskinus TRIVISANUS Henricus
SPOLITO Ihoannes TRUPIA Benenatus
STABARACHIUS Fredericus TUBECTA Iohannes
STAGNATARIUS Nicolaus TUKISIUS Iacobus
STANCONUS Iacobinus TUMBARELLUS Mannus de Messana
STANGETTA Bertholinus TURABI Bartholomeus
STASIO Bonsignorus de TURANO Guillelmus
STATARIUS Guillelmus TURRETTA Iacobus
STILLA Machalda de TURRI Stephanus
STRACZATUS Rogerius dictus Lustrazato TURRIBUS Symon
STRATIGO Guillelmus de Alcamo TURRICHIOLA Nicolaus
STRUFALDO Paganus TUSA Dominicus
SUBERITO Obbertus TUSCANUS Ihoannes
SUGNER Symon TUSTILLUS Iacobus
SULDANO Ihoannes
SUPPARDUS Guectus UBRIACIS Lottus
SURDUS Corsus URIOL Natalis
SURIANO Berengarius
URSONE Iacobus VALCATERA Leo
URSONIS Corradinus VALENTINO Andreas
VALLACHI Nicolaus
VACANTI Flos VALLE Guillelmus
VACCA Symon VALLENTI Ihoannes
VACCARIUS Nicolaus VALMAGRA Iacobinus
VAGINARIUS Costancius VANO Thomasius
138
VARNALDUS Rolleno VITELLA Petrus
VASSALLO Matheus VIVIANUS Lombardus
VELLANA Henricus VIVO Leonus
VENETICUS BLASIUS VIVULUS Iohannes
VENTO Serronus VOGLIA Salvus
VENTURA Silvester VOGLLA Ihoannes
VERNAGALLA Adreas VOLTA Iohannes
VERNAGALLUS Damianus VULPIS Bartholomeus
VERRO Puccius
VERTICULUS Iacobinus YFFEZAVECHA Ihoannes
VICO Nicolaus YSCANUS Franciscus
VIDAL Petrus YSMORTUS Perronus
VIGINTIMILIS Petrus YTALIA Nicolaus
VILLANO Gualterius
VINDEMIA Matheus ZACCO Symon
VINDERS Leo ZACCUS Andreas
VINTRICHI Perrj ZAPPATOR Adreas
VINTRISIUS Iohannes ZIMBILARIUS Goffredus
VIPERA Rogerius ZIMBILIS Ysmiraldus
VIRDIRAMI Pissis ZUBBILLUS Iacobus
VIRMIGLLA Laurentius ZUCCA Iacobus
VITA Symon ZUCCARINIUS Roggerius
VITELLA Ioanninus

139
COGNOMI DI PERSONE PRESENTI A PALERMO E DINTORNI
1332 – 1333

ABBATE Iulianus AYUTO Iohannucius


ACCARDO Barthucius AYUTO Symon
ACCARDO Nicolaus
ACCARDO Ysabella BABUCO Iohannes
ACTERIO Stephanus BACCALARIUS Matheus
AFFIDA Nicolaus BACCU Bonafides
AFFLICTO Antonius BACCU Constancius
AFFUDA Nicolaus BAGAVIA Palmerius
AFFUNDO Fridericus BAGAVIA Raynaldus
AFFUNDU Iohannes BALBUS Bectinus
ALANZANO Iacobinus (dictus Berricterio) BALBUS Petrus
ALBANETO Manfridus BALDIRI Ypolitus
ALBANETO Philippus BALDOYNO Dinus
ALBANETO Robbertus BALLARI Franciscus
ALBANETO Rogerius BAMBUCIO Colus
ALBEGNINA Nicolaus BARBADEAURO Barbadorus
ALCARIA Leonus BARBANIGRA Philippus
ALDIBRANDINI Symon BARBARA Guillemonus
ALDINO Iohannes BARBARA Vintura
ALIBRANDINI Bertus Junior BARBARA Ysabella
ALMARIA Iacobina BARBARISCUS Symon
ALMERIO Romanus BARNICHIUS Reynaldus
AMADORUS Francisckinus BARONE Iohannes (dictus Guercio)
AMADURI Perronus BARRILARIUS Iacobinus
AMELFIO Iohannes BARRILARIUS Thomasius
ANDRONICO Andreas BAYAMONTE Nicolaus
ANDRONICO Iohannes BAYAMONTE Thomasius
ANDRONICO Nicolaus BAYAMUNTI Perronus
ANGUILLA Robbertus BELENGERIO Nicolaus
ANSALDO Barthucius BELLA Riccardus
ANSELONO Nicolaus BELLACHERA Guillemonus
ARCARIUS Cristoforus BELLACHERA Iohannes
ARCARIUS Iohannes BELLACHERA Nicolaus
ARCARIUS Iohanninus BELLACHERA Robbertus
ARCUCIO Nicolaus BELLANCA Guillemonus
ARDIGNI Antonius BELLINA Antonius
ARDINCHI Iacobinus BENCIFACIO Vannucius
ARDINCHI Paganus BENINATO Iohannes
ARDIZONO Paganus BENINATO Orlandus
ARENA Petrus BENINCASA Symon
ARENZANO Nicolaus BENIVENTO Ysabella
ARISTOLO Benedictus BENIVINUTI Bartholucius
ARMALLANTA Nicolaus BENTIVEGNA Lemmus
ARMENTO Guillemonus BENVINUTI Nardus
ARNONE Iohannes BERARDO Matheus (dictus Iaconus)
ARRASUNATI Berardus BERBERIUS Chiccus
ARRASUNATI Constancia BERNARDI Bartholucius
ARRASUNATI Iohanna BERTA Iohannucius
ARRASUNATI Margarita BERTONI Vincencius
ARRASUNATI Petrucius BICTAYA Vannes
ARRUSUNATUS Berardus BIFFARDO Philippus
ASTRICTIS Franciscus BINDO Bartholus
AUCHELLUS Nicolaus BIOCTI Renaldus
AUREFICE Matheus BIRCICHI Richarda
AURIFEX Guillemonus BIRCICHI Robbertus
AURIFEX Tankredus BISIGNANO Iacoba
AURIFICE Perronus BISIGNANO Iohannes
AYUTO Flos BISIGNANO Palma

140
BISUGNANO Margarita BUSALA Iacobina
BIUCTERA Petrus BUSALA Iaquintella
BIVAGNA Angelus BUSALA Iohannes
BIVIANO Lucas BUSALA Robbertus
BLANCO Franciscus BUSALA Ysabella
BLANCO Michael BUYANUS Barthucius
BONA Rogerius
BONACCURSO Iaccinus CAFFITINUS Iohannes
BONACCURSO Manfridus CALAFATUS Beninatus
BONACCURSUO Adinolfus CALANDRA Michael
BONACHO Vinchius CALANDRINO Iohannucius
BONAFIDE Franciscus CALANZONUS Matheus
BONAFIDE Nicolaus CALATAGIRONO Nicolaus
BONAFIGLA Margarita CALATAGIRONO Raynerius
BONAFIGLIA Angelina CALATAGIRONO Riccardus
BONAGRACIA Blancucius CALCARARIUS Iohannes
BONAGRACIA Nicolaus CALMIGNIS Robbertus
BONAGRIA Iohannes CALVELLIS Iohannes
BONANNO Franciscus CALVELLIS Robbertus
BONAPOSA Nerius CAMBIO Iacobus
BONAVIA Aloysia CAMPSORE Iohannes
BONAVIA Paganus CAMPSORE Perrii
BONAVINTA Vannes CAMPSORE Perronus
BONAVINTURA Contissa CANALI Gabrieli
BONAVINTURA Francisca CANDIDUS Lancea
BONAVINTURA Henricus CANNAVARIUS Iacobus
BONAVINTURA Nicolaus CANNIZZARIUS Barthucius
BONAVINTURA Petrus CANTALUPO Andreas
BONAYUTO Cristaldus CANTALUPO Iacobus
BONDI Vinchius CANTALUPO Matheus
BONERBA Iacobus (dictus Vaglenti) CANTALUPUS Symon
BONERBA Renaldus CAPPA Petrus
BONFIGLO Iohannes CAPPELLANUS Robbertus
BONTEMPU Franciscus CAPPELLERIUS Perronus
BONVICHINO Iohannucius CAPPELLERIUS Robbertus
BONVINUTI Tumeus CAPRARIUS Antonius
BORDONARIUS Laurencius CAPRARIUS Basilius
BORDONARIUS Matheus CAPRARIUS Perronus
BORRIPOSO Perronus CAPUGROSSU Petrus
BOY Nicolaus CARAMANNO Margarita
BRANDO Iohannucius CARASTONO Iacobus
BRICTO Iohannes CARASTONO Iohannes
BRISSI Bonninus CARASTONO Philippus
BRUNECTUS Iohannes CARDAMONO Petrus
BRUNECTUS Rickonus CARDELLA Iohannes
BRUNI Iacobina CARFALLA Andreas
BRUNI Iohanna CARFALLA Bartholomeus
BRUNI Lombarda CARFALLA Brandina
BRUNUS Iohannes CARPINTERIO Orlandus
BUCCARESIO Saladino CARPINTERIUS Bartholomeus
BUCCULARIUS Iohannes CARPINTERIUS Petrus
BUCHUFFU Paganus CARRABELLA Nerius
BUCKERIUS ohannes CARSULARIUS Guillemonus
BUCTACAYU Nicolaus CARSULARIUS Rosa
BUCTAFOCU Thomasius CARUSIO Henricus
BUCTAVERDE Manfridus CARUSIUS Andreas
BUCTETUS Guillemonus CARUSIUS Iohannes
BURGA Nicolaus CARUSIUS Nicolaus
BURGISIUS Symon CASSARIUS Iacobinus
BURGIUS Nicolaus CASSARIUS Iohannes
BURRELLO Alexander CASTAGNOLO Iacobus
BUSALA Alexandrellus CASTELLOVETERI Iacoba
BUSALA Geranus CASTELLOVETRERI Barthucius
141
CASTROIOHANNE Nicolaus COSTA Robbertus
CASTROIOHANNIS Andreas COSTANCIO Raydolfus
CASTROIOHANNIS Riccardus COSTANTINO Matheus
CASTRONOVO Nicolaus CRINTINI Iohannes
CASTRONOVO Orlandus CRIPPA Salvus
CASTRONOVO Symon dictus Luconti CRIPPO Petrus
CATALANUS Andreas CRIPTA Iohannes
CATHANIA Nicolaus CRIPTA Nicolaus
CAVALCANTI Iohannes CRISAFI Barthucius
CAYA Philippus CRISAFI Barthucius
CAYA Symon CRISAFI Henricus
CAYTANO Iacobinus CRISTOPHARO Nicolaus
CAZETTA Margarita CRISTOPHORO Riccardus
CEFARUS Pachi CROCCUS Andreas
CELAMIDARIUS Dominica CULLURA Henricus
CELAMIDARIUS Thomasius CULLURA Laurencius
CEPHALUDO Orlandus CULLURA Nicolaus
CHACHIUS Guillemonus CUNCUMUS Andreas
CHANDUCO Riccardus CUNICULUS Matheus
CHANINUS Renaldus CURILEONE Homodeus
CHANTINO Matheus CURILIONE Benivinuta
CHARERIA Christina CURILIONE Iacobus
CHARESIA Margarita CURRALI Petrus
CHARESIA Rossella CURRICHIOLA Nicolaus
CHASO Riccardus CURRUCHANO Iulianus
CHAURELLO Dyana CURSINO Nicolaus
CHILUFFA Vita CURTISIO Petrus
CHIMINNA Nicolaus CUSINTINUS Robbertus
CHIMINNA Nicolettus CUTIGNUS Bartholus
CHIMMINITA Dominica CUTIGNUS Muni
CHIMUSA Iohannes
CHINNI Guillemonus DANDI Andreas
CHINNISI Lanzonus DANDI Iohannes
CHINTURELLA Thomasia DANIELE Richardus
CHIRAMI Michael DE ACARDO Bartholomeus
CHIRAMI Sygerius DE ACCURSIO Chiccus
CHIRAMI Symon DE AFFLICTO Bartholomeus
CHIRLICA Guillemonus DE AFFLICTO Nicolaus
CICERUS Iohannes DE AGNESIA Iohannes
CIENNUNO Braccinus DE AGRIGENTO Anfusinus
CISARIO Iacobus DE AGRIGENTO Fridericus
CISARIO Robbertus DE AGRIGENTO Iacobus
CITRARIO Andreas DE AGRIGENTO Iordanus
CLARITA Bartholus DE AGRIGENTO Rogerius
CLARITA Iacobinus DE AGRISONTE Fridericus
COMITO Petrus DE AIDONE Riccardus
CONCIATOR Adamus DE ALAMANNA Symon
CONCIATOR Iohannucius DE ALBA Iohannes
CONFALONUS Petrus DE ALBANETO Stephanus
CONTERATO Philippus DE ALCAMO Barthucius
CONTINENTI Laurencius DE ALCAMO Nicolaus
CONTULINO Contulinus DE ALCAMO Vita
CORRADINUS Iohannes DE ALCANALI Symon
CORRADO Nicolaus DE ALEMANNA Antonius
CORRIGIARUS Iohannes DE ALEMANNA Stephanus
CORSIBILI Matheus DE ALESSANDRO Angelus
CORSIBILI Philippus DE ALEXANDRIA Thomasius
CORTISIO Henricus DE ALGERIO Algerius
CORVISERIUS Boniornus DE ALGERIO Nicolaus
CORVISERIUS Iohannes DE AMANTHEA Andreas
COSTA Barthucius DE AMANTHEA Robbertus
COSTA Iacobinus DE AMANTHEA Silvester
COSTA Nicolaus DE AMATO Marinus
142
DE AMATO Stephanus DE CATANZARO Rogerius
DE AMELIO Nicolaus DE CATHANIA Augustinus
DE ANFUSIO Iacobus DE CATHANIA Dominica
DE ANGELO Aduardus DE CATHANIA Gualterius
DE ANGELO Bartholus DE CATHANIA Ianinus
DE ANGELO Benedictus DE CATHANIA Iohannes (dictus Fancellus)
DE ANGELO Henricus DE CATHANIA Perronus
DE ANGELO Iohannes DE CATHANIA Symon
DE ANGELO Nicolaus DE CATHANIA Vinutella
DE AQUINO Angelus DE CEPHALUDO Lemmus
DE ARENA Stephanus DE CEPHALUDO Petrus
DE ARENIS Franciscus DE CEPHALUDO Philippus
DE ARENZANO Lucencia DE CEPHALUDO Vincencius
DE ARISTOLO Aduardus DE CHIMINNA Constancius
DE ARISTOLO Benedictus DE CISARIO Aloysius
DE ASARO Bardus DE CITELLA Contissa
DE ASARO Berardus DE CLARA Amicus
DE ASARO Goffredus DE CLAROMONTE Constancia
DE ASARO Iohannes DE CLAROMONTE Iohannes
DE ASARO Petrus DE COLI Nicolaus
DE AUGUSTA Riccardus DE CURILIONE Perronus
DE AVELLIS Thomasius DE CURILIONE Ricka
DE AYDONO Gerardus DE CUTRONO Benivegna
DE AYDONO Riccardus DE CUTRONO Rogerius
DE AYTA Corradus DE DOMINICO Bartholomeus
DE BENEDICTO Matheus DE DOMINO Iacobus
DE BENEDICTO Nicolaus DE EBULI Matheus
DE BENEDICTO Orlandus DE EBULO Nicolaus
DE BENEDICTO Philippus DE ECCLESIASTICO Vitalis
DE BENIVENTO Bartholomeus DE EMMA Falconis
DE BERGO Pucius DE EMMA Manfridus
DE BERNARDO Barthucius DE EMMA Symon
DE BERNARDO Nicolaus DE EMPULI Guido
DE BICARIO Fridericus DE ESCULIS Symon
DE BISIGNANO Leonus DE ESCULO Perronus
DE BONAFIGLA Laurencius DE FASANA Ursellus
DE BONO Marcellus DE FISCO Bartholomeus
DE BONSIGNORE Thomasius DE FRANCISCO Philippus
DE BRANDO Vita DE FRATE Philippus
DE BUCTERA Iohannes DE GANCIO Barthucius
DE BULOGNIA Iohannes DE GANCIO Chiccus
DE CACCABO Iacobinus DE GANCIO Palmerius
DE CALATABUTURO Iohannes DE GANCIO Philippus
DE CALATAFIMO Blasius DE GAROFALO Bartholomeus
DE CALATAGIRONO Iohannes DE GERACIA Thomasius
DE CALAXIBETTA Corradus DE GERARDA Guillemonus
DE CAMERANA Iulianus DE GERARDO Gambinus
DE CAPUA Iohannes DE GERARDO Gualterius
DE CAPUA Placentius DE GERARDO Periconus
DE CAPUDERIGANO Barthucius DE GERARDO Thomasius
DE CARINI Carnilivari DE GERMANO Theodorus
DE CARINI Iohannes DE GERONIMO Allegrancia
DE CARINI Petrus DE GERONIMO Andreas
DE CARINI Richardus DE GERONIMO Bonannus
DE CASTELLO Iohannes DE GERONIMO Bonannus
DE CASTELLOVETERI Gemma DE GERONIMO Francisca
DE CASTROIOHANNE Petrus DE GERONIMO Iohannucius
DE CASTRONOVO Franciscus DE GERONIMO Margarucia
DE CATALDO Bonafemmina DE GINNARINO Guillemonus
DE CATALDO Contissa DE GINNARIO Bartholus
DE CATALDO Dysiata DE GINNARIO Brunellus
DE CATALDO Iohannes DE GINNARIO Nicolaus
DE CATALDO Margarita DE GINNARIO Symon
143
DE GIRBINA Robbertus DE MAGISTROANGELO Fridericus
DE GRACIO Bartholus DE MAIORCIS Philippus
DE GREGORIO Bivaldus DE MALVITO Philippus
DE GREGORIO Orlandus DE MANUELE Antonius
DE GULISANO Philippus DE MANUELE Petrus
DE HENRICO Margarita DE MARCO Bartholus
DE HENRICO Perronus DE MARCO Barthucius
DE HERACLIA Petrus DE MARCO Iacobus
DE IACOBO Iunta DE MARCO Philippus
DE IACOBO Michael DE MARCO Raynaldus
DE IACOBOLONGO Machonus DE MARCO Rinaldus
DE IACONO Balducius DE MARCO Symon
DE IACONO Blasius DE MARIA Franciscus
DE IACONO Nicolaus DE MARINA Petrus
DE IACONO Philippus DE MARINO Petrus
DE IACONO Robbertus DE MARSALIA Franciscus
DE IANNACIO Vintura DE MARSALIA Lucas
DE INCISA Symon DE MARTINO Rogerius
DE INSULA Perronus DE MATHEO Rogerius (dictus Liporinus)
DE IOHANNE Barthucius DE MATHEO VENATORE Barthucius
DE IOHANNE Berardus DE MAURO Leonardus
DE IOHANNE Fridericus DE MAURO Perronus
DE IOHANNE Gualterius DE MAYDA Matheus
DE IOHANNE Nicolau (dictus Ricius) DE MAZARIA Iohannes
DE IOSEP Philippus (dictus Malicia) DE MELACIO Barus
DE IUDICE Basilius DE MELFIO Nicolaus
DE IUDICE Matheus DE MESSANA Bonfiglus
DE IUDICE Nicolaus DE MESSANA Henricus
DE IUDICE Russellus DE MESSANA Iohannes
DE IULIA Leonardus DE MESSANA Stephanus
DE IUNTA Pucius DE MESSANA Thomasius
DE KALI Thomasius DE MICHAELIS Masinus
DE LAFICU Vita DE MILITE Agatha
DE LANFREDO Thomasius DE MILITE Albertus
DE LANZANO Parucia DE MILITE Vitalis
DE LANZANO Perrellus DE MILO Lanzarocta
DE LANZANO Symon DE MINEO Franciscus
DE LAPURTHELLA Perrellus DE MISTRETTA Matheus
DE LASCACIA Palermus DE MISTRETTA Rogerius
DE LASURDA Matheus DE MODINA Symon
DE LAURENCIO Fridericus DE MONTE Nicolaus
DE LAURENCIO Iohannes (dictus De Vasili) DE MONTEALBANO Gerardus
DE LAURENCIO Vitalis DE MONTEALBANO Matheus
DE LAURENCIO Vitalis DE MONTEFLORIS Antonius
DE LAURO Nicolaus DE MONTELEONIS Iohannes
DE LEO Parisius DE MONTELEONIS Matheus
DE LEONARDO Antonius DE MONTEMURRO Laurencius
DE LEONARDO Thomasius DE MONTEREALI Bartholocta
DE LETA Bartholus DE MONTEREALI Bartholoctus
DE LETA Petrus DE MONTEREALI Henricus
DE LETA Riccardus DE MURRA Urso
DE LETA Ysmeralda DE NARO Augustinus
DE LICATA Bartholus DE NARO Berardus
DE LICATA Barthucius DE NARO Iordanus
DE LICATA Pachi DE NEAPOLI Franciscus
DE LIPARO Guillemonus DE NEOCASTRO Dyonisius
DE LIPARO Symon DE NICOLAO Palmerius
DE LODOYCO Riccomannus DE NICOSIA Dominicus
DE LONGUS Symon DE NICOSIA Matheus (dictus De Chinista)
DE LUCA Andreas DE NICOSIA Symon
DE LUCA Iohannes DE NICOTERA Iohannes
DE LUGULLO Thomasius DE NIGRO Matheus
DE LUMYUNTI Guillemonus DE NIGRO Symon
144
DE NOTHO Iohannes DE SALVO Allegrancia
DE NOTHO Margarita DE SALVO Lancea
DE NUCHERA Margarita DE SALVO Nicolaus
DE NUCHERA Matheus DE SALVO Sanctorus
DE NUCHERA Ysolda DE SANCTO Leucius
DE NUCHIO Matheus DE SANCTO Symon
DE OLEA Gomisus DE SANCTO Vignatus
DE OLIVA Thomasius DE SANCTO Ypolitus
DE PAGANO Vinchiguerra DE SANCTOFLADELLO Iohannes
DE PALMA Franciscus DE SANCTOMARCO Constancius
DE PANDO Philippellus DE SANCTOMAURO Perronus
DE PARDO Iohannes DE SANCTOMICHAELE Guillemonus
DE PARISIO Francisca DE SCLAFANO Matheus
DE PARISIO Guillemonus (dictus Tinctus) DE SCRINA Andreas
DE PARISIO Petrucius DE SCRISTOFORO Symon
DE PARUTA Cassius DE SERGIO Barthucius
DE PATTIS Iohanna DE SERGIO Fridericus
DE PAULO Guillemonus (dictus Arrunilanti) DE SERGIO Iacobina
DE PETRO Petrus DE SERGIO Iacobus
DE PETRO Princivallus DE SERGIO Matheus
DE PETTINEO Barthucius DE SERGIO Saladino
DE PETTINEO Petrus DE SISTO Benedictus
DE PIPERNO Ultramari DE SKERA Nicolaus
DE PISTOYA Iohannes DE STADA Contissa
DE PLACIA Adamus DE STEPHANO Petrus
DE PLACIA Andreas DE SURRENTI Henricus
DE PLACIA Barthucius DE SUTERA Symon
DE PLACIA Guillemonus DE SYMONE Iohannes
DE PLACIA Margarita DE SYRACUSIA Barthucius
DE PLACIA Matheus DE SYRACUSIA Guillemonus
DE POLICIO Guillemonus DE SYRACUSIA Pandolfus
DE POLICIO Iohannes DE SYZERA Sanchius
DE POLLINA Chiccus DE TABERNA Iohannes
DE POLLINA Iohannes DE TABERNA Petrus
DE PONTE Chinus DE TALIA Goffredus
DE PRESBITERO Petrus DE TALIA Ysabella
DE PRIMO Franciscus DE TERRANOVA Thomasius
DE PRIMO Tankredus DE THEODERO Petrus
DE PROTHO Guillemonus DE THERMIS Gandolfus
DE PROTHO Matheus DE THETIS Gambonus
DE PROTHOPAPA Guillemonus DE TRANA Marinus
DE RAGUSA Raynerius DE TRAPANO Barthucius
DE REGIO Symon DE TRAPANO Franciscus
DE RENALDO Guillemonus (dictus Longu) DE TRAPANO Guillemonus
DE RICCOMANNO Riccomannus DE TRAPANO Iohannes
DE RICHARDO Bartholus DE TRAPANO Nicolaus
DE ROBBERTO Iohannes DE TRAPANO Perrona
DE ROBBERTO Lombardus DE TRAPANO Robbertus
DE ROBBERTO Matheus DE TRUPIA Guillemonus
DE ROBBERTO Nicolaus DE TRUPIA Stephanus
DE ROBBERTO Philippus DE TURINO Nicolaus
DE ROBBERTO Ugolinus DE TURRI Petrus
DE ROBBINO Petrus DE UGOLINO Vinutus
DE ROBBINO Symonettus DE VACO Renaldus
DE ROMA Guillemonus DE VECHO Palmerius
DE ROMANIA Nicolaus DE VERULIS Fridericus
DE RUSTICO Perronus DE VICARIO Nicolaus
DE RUSTICO Rusticus DE VICARO Andreas
DE SACCA Iacobus DE VINO Vinolus
DE SACCA Nicolaus DE VIPERA Guillemonus
DE SALA Iohanna DE VIPERA Rogerius
DE SALA Iohannucius DE VIRGILIO Paganus
DE SALA Pascalis DE VISCONTI Symon
145
DE XANTIS Hermannus FLANCAVENTO Michael
DE YSCLA Clemens FLORENTINUS Iohannes
DE YSCLA Guillemonus FLORIDIA Matheus
DEUMELUDEDI Arcurius FODRANO Carloctus
DEUMILUDEDI Guillemonus FONTANA Guillemonus
DEUMILUDEDI Petrus FONTANA Ysabella
DEUTIGUARDI Matheus FORMAGIUS Iacobus
DEUTISALVI Bonannus FOSSATARIUS Barthucius
DEXTRA Iohannes FRIDERICUS Alfonsus
D'HERINA Bartholomeus FRIDERICUS Ranucius
DI PORTU Guillemonus FRISCALDU Iohannes
DI PORTU Iohanna FRISONUS Angelus
DONADEO Nicolaus FRUMENTINUS Branca
DONADIO Matheus FRUMENTINUS Franciscus
DRAGUS Nicolaus FRUMENTU Guillemonus
DUCKO Iohannes FRUNDUTA Bernardus
DUCTUS Iacobus FUGARDO Nicolosus
DURANTI Goffredus FUSKI Philippus
DURANTI Nicolaus
GABRIELE Nicolaus
ESCULO Duccius GACTO Iunta
ESCULO Iohannucius GALIOTUS Iohannes
GALIOTUS Robbertus
FACHIBELLA Barthucius GALLANO Petrus
FACIO Barthucius GALLI Alloccus (de Florencia)
FACIO Matheus GALLIANA Antonius
FALCIDIA Andreas GALLO Fridericus
FALCO Opizus GALLO Renaldus
FALCONE Matheus GALLUCCIUS Thomasius
FALCONE Opizus GAMBINO Michael
FAMULA Iohannes GAMBINUS Iohannes
FARGALA Michael GAMBINUS Nicolaus
FARINA Nicolaus GAMOGRIA Franciscus
FARONTI Iohannes GANCIO Symon
FARSECTARIO Bartholus GANDOLFO Iohannes
FARSECTARIO Pucius GANGA Laurencius
FARSECTARIUS Benvinutus GANGIA Iohannes
FASANA Berardus GARGONA Nicolaus
FASANA Gerardus GARIBO Guillemonus
FAXELLARIUS Leonardus GAROFALO Michael
FAXELLARIUS Thomasius GARZETTA Iohannes
FAYLLA Laurencius GARZETTA Petrus
FAYLLA Nicolaus GAVARECTUS Iohannes
FAYLLA Petrus GAVARRETTO Vinchius
FERRACANI Rosa GAYTA Iohannes
FERRANTI Matheus GAYTANUS Iacobus
FERRARIUS Demetrius GAYTANUS Iohannes
FERRARIUS Iohannes GAYTUS Iatinus
FERRARIUS Theresia GECIOMARIUS Alioctus
FERRERIUS Guillemonus GELU Benedictus
FERRICHI Nicolaus GENTILI Constancia
FERRITHI Philippus GENTILI Fridericus
FERRU Iohannes GENTILI Matheus
FICHINO Fichi GENTILI Philippus
FICHITTO Palmerius GERARDO Iacobinus
FIDE Michael GERARDO Iohannes
FIDI Henricus GERBASIO Guillemonus
FILANGERIO Bella GERBASIO Nicolaus
FILANGERIUS Guido GERI Alioctus (de Florencia)
FILANGERIUS Iordanus GERMANO Iohannes
FILANGERIUS Riccardellus GERMANO Matheus
FINOCOLO Laurencius GESUNI Antonius
FISAULA Iohannes GILIBERTO Philippus
146
GIMBURUTUS Andreas IORLANDO Paolus
GINI Iustus
GINNARIO Iacobinus KILLICA Iacobinus
GINNYSIO Iohannes KIRIOLI Iohannes
GINUYNO Opicinus
GIRAGIO Barthucius LA CAMUCA Barthucius
GIUDAYFO Orlandus LA FESA Robbertus
GIUINZANO Vitalis LA REGINA Iohannes
GRACIANO Franciscus LA REGINA Petrus
GRACIOSA Matheus LA SETA Ricius
GRANDI Damianus LABARNA Guillemonus
GRASSULLUS Nicolaus LABBATI Theodorus
GRASSULUS Benedictus LABISCIOLA Guillemonus
GRASSUS Riccardus LACERTA Thebaldus
GRECUS Basilius LACERTA Tibaldus
GRECUS Demetrius LACHA Rogerius
GRISOLIA Rogerius LACORVA Iohanna
GRISSUS Iohannes LACUNGLOLA Chiccus
GUALTERIO Iohannes LAFESA Iacobinus
GUALTERIO Iohannucius LAFESA Nicolaus
GUARDAROBBA Guillemonus LAFESA Petrus
GUARDATO Iohannes LAGALCA Guido
GUARINO Nicolaus LALOMBARDA Iohannes
GUARINO Perronus LAMAMMANA Iohannes
GUASTASOLA Iulianus LAMAMMANA Renaldus
GUERCIUS Barthucius LAMAMMANA Symon
GUERCIUS Guillemonus LAMIDINIA Allegrancia
GUERCIUS Riccardus LAMIDINIA Iohannes dictus nasellus
GUIDONE Nicolaus LAMIDINIA Iohannis
GUIRRA Symon LAMIDNIA Pinella
GURRA Nicolaus LAMONACA Vitalis
LAMPASIO Dominika
HOMODEI Philippus LAMUCA Nicolaus
HOMODEO Nicolaus LAMUGLIERI Perronus
HOMODEO Thomasius LANERIUS Guillemonus
HUGOLINO Michael LANOARA Nicolaus
LANOARIA Bernardus
IACOMARDO Andreas LANUTI Barthucius
IANI Paganinus LANUTI Bonafides
IANUENSIS Andriolos LANUTI Iohannucius
IANUENSIS Perinus LANUTI Nicolettus
IANUYSIO Thomasius LAPARUS Iacobus
IARDINARIUS Accursius LAPURCHELLA Nicolaus
IARDINARIUS Antonellus LARICKICIA Matheus
IARDINARIUS Lemmus LASCALIA Barthucius
IARDINARIUS Petrus LASCALIA Constancius
IARDO Michael LASCALIA Guido
IARRANCO Guillemonus LASURDA Philippus
IARRANCO Nicolaus LAUDATO Rogerius
IMPAGNATUS Lucas LENTINO Philippus
IMPERATORE Nicolaus LEONE Nicolaus
INCISA Matheus LEONIGRO Uguectus
INGLISIO Nicolaus LETA Nucius
INTALLATOR Rogerius LETO Andreas
IOETTA Barthucius LEUCIO Barthucius
IOHANNERICIO Iohannes LIGOTTI Franciscus
IOHANNERICIO Petrucius LILIANO Symon
IOHANNERICIO Petrus LILIUNI Nicolaus
IORDANO Guillemonus LINGUITO Andreas
IORDANO Iacoba LOMBARDA Margarita
IORDANO Iohannes LOMBARDO Franciscus
IORDANO Lapus LOMBARDUS Bertinus
IORLANDO Nicolaus LOMBARDUS Iohannes
147
LOMBARDUS Nicolaus MANGIONUS Nicolaus
LOMBARDUS Richardus MANIONUS Iacobus
LOMINI Iohannes MANISCALCO Guillemonus
LONGASTREVA Aloysius MANISCALCUS Gualterius
LONGUS Bonaventura MANISCALCUS Iohannucius
LONGUS Iohannes MANISCALCUS Matheus
LONGUS Lombardus MANISCALCUS Palmerius
LU IACONO Machonus MANISSEI Henricus
LU MUNTI Andreas MANSO Iacobinus
LU PROTHU Machonus MANTELLA Fridericus
LUBALLETTU Pinus MARACIA Raynaldus
LUBARUNI Lemmus MARAGONUS Nicolaus
LUBELLU Orlandus MARCA Bernardus
LUBENI Cancellerius MARCA Iacoba
LUBURGESI Philippus MARCHISIO Marinus
LUCALANDRU Pachinus MARFIGLA Laurencius
LUCHICHIRU Iohannucius MARGULINUS Franciscus
LUCHONU Franciscus MAROLDO Bonaccursus
LUCITRARU Guillemonus MAROLDO Cortisia
LUCKISIO Matheus MARRANUS Iohannes
LUCOMITI Petrus MARTINI Continus
LUCORVU Barthucius MARTINI Rogerius
LUCORVU Guillemonus MASCA Colus
LUCORVU Iohannes MASINO Guillemonus
LUGALLU Guillemonus MAURICHIUS Symon
LUGRASSU Petrus MAYDA Marcus
LUGUANTU Henricus MAYDA Nicolaus
LUGULLU Vintura MAYNETTO Iacobina
LUMASTRU Petrus MAYNETTO Iacobus
LUMIA Philippus MAYNETTO Marchisia
LUMONACU Henricus MAYNETTO Philippus
LUMONACU Nicolaus MAYNETTO Riccarda
LUMUNTI Herini MAYNETTO Venecia
LUMUNTI Raduanus MAZOLA Iacobinus
LUMUSSU Tirucius MELACIO Nicolaus
LUPARINELLUS Nicolaus MELACIO Paganus
LUPO Pachi MELI Berardus
LUPRINCIUS Guillemonus MELI Gerardus
LUPULO Lemmus MELI Robbertus
LUSANDRA Petrus MENNA Andreas
LUTALAMINU Nicolaus MENNA Henricus
LUTINCTU Guillemonus MERCATANTI Nicolaus
LUVACTA Paganus MERCIAROLUS Machonus
MESSANA Barthucius
MACHANUGIA Guillemonus MESSANA Iohannucius
MACHAYONUS Nerius MESSANA Leo
MACOYA Iohannes MESSANA Nicolaus
MACRI Nicolaus MESSANA Philippus
MACRUS Iohannes MESSANA Roldus
MADIO Philippus dictus Fustus MILITE Iacobinus
MAGISTROANGELO Gilius MILITE Perna
MAGONO Margarita MILITE Vinchius
MAIORCIS Ferrandus MILITELLO Iohannes
MAKHARA Nicolaus MINABOY Perronus
MALASPINA Fridericus MINCHARELLA Petrus
MALECTA Aloysia MINCHARELLE Nicolaus
MALECTA Fridericus MINDONA Lemmus
MALECTA Matheus MINEO Nicolaus
MALGERIO Iohannucius MINI Bartholomeus
MALTENSES Fridericus MINI Bernardus
MANCHI Iohannes MIRABILI Nicolaus
MANCUSIUS Symon MIRABILIA Angelina
MANFRIDA Nicolaus MIRACAPILLI Guillemonus
148
MISIANO Leo PALMA Symon
MISSINELLO Petrus PALMERIO Barthucius
MODINA Oddo PALMERIO Iacobus
MONTEFLORE Gentilis PALMO Iohannucius
MONTELEONIS Perronus PALUMBA Sanctorus
MONTELIANO Nicolaus PAMPALEO Iohannes
MONTELIONIS Robbertus PANCALI Rogerius
MONTEREALI Nicolaus PANCALI Symon
MONTEREALI Rogerius PANDO Iacobinus
MONTEREALI Ysabella PANDO Iohannucius
MORANO Guillemonus PANICTERIUS Blancoflos
MORTELLECTO Benedictus PANICTERIUS Paganus
MUCHIUS Vannes PANICTERIUS Symon
MUGAVERO Iohannes PANIS ET VINIS Barthucius
MULLICA Iohannes PANISETVINIS Matheus
MUNDELLUS Benivegna PANORMO Guido
MUNFORTI Theodorus PANORMO Guillemonus
MURATOR Matheus PANORMO Iacobus
MURATORE Gualterius PANORMO Laurencius
MURIELLA Iohannes PANORMO Lucas
MURRA Andreas PANORMO Petrus
MUSCATO Antonius PANTANELLA Iacobus
MUSSUS Gualterius PAPELLO Philippus
MUSSUS Thomasius PAPPALA Iohannes
MUSTACIUS Rogerius PARISIO Iaquinta
MUSTAZOLUS Iacobus PARISIO Nicolaus
MUSTAZOLUS Nicolaus PARMA Symon
PASSANO Symon
NANFO Gualterius PASSARINI Contissella
NAPPICELLUS Nicolaus PASSARINUS Michael
NASELLUS Antonellus PATTIS Iohannes
NATOLI Bernardus PATTIS Nicolaus
NEAPOLI Margarita PAULILLUS Iohannes
NEOFITUS Petrus PECTINARIU Franciscus
NIBETO Bartholoctus PECTINARIUS Bonora
NICHIO Gerardus PECTINARIUS Guilloctus
NICOLINO Petrus PECTINARIUS Iohannes
NICOSIA Rogerius PECTINARIUS Petrus
NIGROPONTI Demetrius PELLIPARIUS Perrellus
NIGROPONTI Dominicus PELLIPARUS Symon
NOTARIODIONISIO Vintura PERBOLI Pericomus
NOTARIOIOHANNE Matheus PERDICARIO Henricus
NOTARIOMICHAELE Symon PERDICARIO Nicolaus
NOTARIONICOLA Iohannucius PERDIOBONICI Nerius
NOTARIONICOLA Matheus PEREGRINI Guillemonus
NOTARIOPHILIPPO Gualterius PEREGRINO Barthucius
NOTARIOVIRGILIO Paganus PEREGRINO Iohannes
NOTARSIMONE Barthucius PEREGRINO Iohannucius
NOTHO Nicolaus PEREGRINO Mannus
PEREGRINO Nicolaus
OBERILLUS Symon PEREGRINO Sicilia
ODINA Iacobinus PEREGRINO Symon
OFFRIDA Henricus PEREGRINUS Salernus
OLIVA Chiccus PERRICHOLA Chiccus
ORLANDINO Berardus PERRICHOLA Pasqua
ORLANDINO Gerardus PERRICHOLA Perri
PERRONO Robbertus
PACHI Pinus PETRACHI Iohannucius
PAGANO Accursius PETRALIA Iordanus
PAGANO Iohannes PICHULILLUS Iohannees dictus De Marcolfo
PAGANO Nicolaus PIGADACHI Oliverius
PALAFREDO Thomasius PILOCTO Andreas
PALAMARIUS Iacobus PILOCTUS Perrinus
149
PILOSIUS Nicolaus RENDA Iohannes
PINNICHI Henricus RENDA Nicolaus
PIPI Nicolaus RIBEBBA Bernardus
PIPITONUS Andreas RICCOMANNO Colus
PIPITONUS Bertinus RICHEBIO Iacobus
PIPITONUS Corradus RICIO Barthucius
PIPITONUS Iaymonus RICIO Perna
PIPITONUS Iohannes RICIUS Andreas
PISANO Nicolaus RICIUS Iohannes
PISANU Matheus RICIUS Matheus
PISSITELLUS Petrus RICIUS Nicolaus
PISSOCTUS Matheus RICIUS Symon
PIZZUTUS Iohannes RIPOLO Iacobus
PLACIA Iacobus ROBBINO Baldus
PLANCEDI Lucas ROBBINO Constancia
PLANCIDUSIO Nicolaus ROBBINO Iacoba
PLANUS Iohannares ROBBINO Paganus
POLLINA Margarita ROBBINO Petrus
PONORMO Nicolaus ROCCA Nicolaus
PONTECORONO Iannoctus ROCCAFORTI Guillemonus
PORCELLUS Laurencius ROGERIO Homodeus
PORCIUS Fridericus ROMANUS Ansaldus
PORTERIUS Iohannes ROSANO Philippus
PRECEPTORE Iohannucius ROSANO Vinchiguerra
PRECEPTORE Orlandus RUBEUS Alfanus
PRESBITERO Rogerius RUBEUS Angelus
PRINCI Guillemonus RUBEUS Henricus
PRINCI Raynerius RUBEUS Iohannes
PRINCIPATO Manfridus RUBEUS Rogerius
PRINCIPATU Alexander RURA Guillemonus
PRINCIPATU Berardus RUSSANO Leonus
PRINCIPATU Constancia RUSSANO Nicolaus
PRINCIPATU Facinus RUSSANO Richardus
PRINCIPATU Gerardus RUSSELLUS Philippus
PRINCIPATU Rossella RUSSOMANNO Riccardus
PRINCIPATU Thomasius RUSSUS Andreas
PRINCIPATU Thomasius RUSSUS Angelus
PROVINCIANO Petrus RUSSUS Gualterius
PUCIO Barthucius RUSSUS Henricus
PUCIO Dysiata RUSSUS Matheus
PUCIO Perna RUSSUS Nicolaus
PUCIUS Iohannes RUSSUS Robbertus
PULCARO Flos RUSSUS Vannes
PULCARO Iohannes RUSTICO Colus
PULCARO Iohannucius
PULCARO Marinus SACCANNI Brachonus
PULCARO Nicolaus SALA Nicolaus
PULCARO Ninus SALADINO Nicolaus
PULCELLIS Nicolaus SALICETO Franciskinus
PULCELLIS Raynaldus SALINA Corradus
PULCELLIS Rinaldus SALMONA Raynerius
PULEYU Bonconti SALUNICHI Macholi
PULLISIUS Symon SALVINO Fridericus
PURIFICATO Leonardus SALVO Nicolaus
PUSTOLENA Petrus SANCTO Vintura
PUTEO Symon SANCTOMARCO Laurencius
SANCTOMARCO Nicolaus
RAGUSIA Iacobinus SANCTOMARCO Theodarus
RANDACIO Rogerius SANCTOMAURO Bivianus
RAYA Perri SANCTOMINIATO Accardinus
RAYMUNDO Symon SANCTOPHILIPPO Goffredus
RENALDO Iordanus SANCTORUMMOLO Perinus
RENDA Guillemonus SANCTOYPOLITO Robbertus
150
SANGUINETO Riccardus SYBILIA Philippus
SANNISI Fridericus
SANSARIUS Renaldus TABERNA Constancia
SANTINA Constancius TABERNA Gilia
SANTOSTEPHANO Guillemonus TABERNA Nicolaus
SAPLANA Guillemonus TABERNA Rogerius
SAPORITA Nucius TABERNARIUS Paganus
SARCAGINA Iohannes TALLAVIA Guillemonus
SARDUS Iacobinus TALLAVIA Iohannes
SARDUS Nicolaus TALLAVIA Laurencius
SARRACHIO Iohannes TALLAVIA Nicolaus
SARRINUS Guillemonus TAMBURUS Franciscus
SARZANA Rogerius TANKREDO Nicolinus
SAVARINUS Nicolaus TARSIA Matheus
SBARDA Corradus TASCUS Nicolaus
SCACICA Iohannes THUMMINELLUS Symon
SCARANO Angelonus TINCTUS Iacobinus
SCLAVUS Orlandus TRANA Henricus
SCLAVUS Rogerius TRAYNA Iacobus
SCOFET Bartholomeus TRAYNITO Petrus
SECCIA Guillemonus TRECHI Nicolaus
SEMI Salomo TRECHI Nicolettus
SEMINARA Fridericus TRIPI Iohanna
SEMINARA Iacoba TRIPI Petrus
SERVIENS Pinus TULANTI Nicolaus
SILVALONGA Bartholus TURRICHOLA Guillemonus
SINIBALDO Matheus TURRICHOLA Nicolaus
SINNIBALDO Nicolaus TUSCANO Bartholomea
SIRRABELLA Nerius TUSCANO Tauscanellus
SISO Iohanna TUSCANU Berlingerius
SIZARIO Iohannes TUSCANU Imperialis
SKIRDA Corradus TUSCANU Iohannucius
SKISANUS Fridericus TUSCANU Sybilia
SOLIGRUPPO Petrus TUSCANUS Gualterius
SONATOR Perrocta
SPAGNATI Nicolaus URSONE Nicolaus
SPAGNOLUS Nicolaus URSONI Bartholomeus
SPALLA Henricus VACCA Alchirinus
SPALLA Lanzarocta VACCA Rogerius
SPALLA Margarita VACCARA Bella
SPALLAMONACU Franciscus VACCARIUS Iohannes
SPARACOGNA Guillemonus VALIANO Raynerius
SPATARIUS Chiccus VANNI Marckisius
SPATARIUS Franciscus VASSALLO Antonius
SPEZALASTA Barthucius VASSALLO Matheus
SPINNICHA Iohannes VASSALLO Nicolaus
STADA Iohannes VECHO Nicolaus
STALCIO Raynerius VECHO Pisanus
STALLARO Perrellus VERMIGLA Andreas
STALLARUS Perellus VINCHIGUERRA Philippus
STARANO Dedi VINDEMIUS Pasqualis
STARANO Iohannes VINTURA Allegrancia
STARANO Matheus VINTURA Gracia
STRAZATUS Bertinus VINTURA Laurencius
STRAZATUS Nicolaus VINTURA Nicolaus
STUINA Rogerius VINTURA Vinchiguerra
SUCCENTORE Ultramari VINTURA Vinchiguerra
SUESSA Robbertus VINUTO Philippus
SUMMA Mannucius VIRIDI Contissa
SUMMA Toderi VIRIDI Iohanna
SURIANUS Thomasius VIRTICHIO Richarda
SUTOR Philippus VIRZOLO Rogerius
SYBILIA Iohannes VISCONTI Nicolaus
151
VITALI Allegrancia YSMERALDO Rogerius
VITALI Barthucius
VITALI Gracia ZACCULLA Benedictus
VITALI Rogerius ZACCUS Gualterius
VIVALDO Bernardus ZANNIA Iohannes
VULCABIO Iohannes ZAPPATOR Iohannes
ZAPPATORIS Constancia
YSCLA Iacobus ZAPPATORR Bernardus

152
COGNOMI DI PERSONE PRESENTI A CALATAFIMI E DINTORNI
1336 - 1393

ADRAGNA Thumasi
AGUANNU Antoni MACZARELLA Magnuchu
ALFEU Lemmu MANCUSU Chiccu
AMURUSU Masi MARTURELLA Margarita
ARCUDACHI Pasquali MASSA Chiprianu
ARENA Micheli MICHELI Antoni
AURUFINU Macteu MIRLINU Salvu
MISSINA Bartulu
BALLU Ballu di
BLUNDA Iulianu NANFU Amatu
BRUNU Iohanni NOLFU Rajneri

CALANDRINU Cola OTRANTU Lactallevi


CASTIGLIUNI Arrigu
CASTRUNI Iohanni PAGANAZU Antoni
CASTRUNOVO Cola PALILLA Cola
PAMPALUNI Antoni
CHICHIRELLU Iohanni PASQUALUCHU Antoni
CHILANU Philippu PETRALIA Machuni
CLIMENZA Barthulumeu PICHICUTRU Luijsi
COSTA Andria PINTU Stefanu di lu
PIPI Iohanni
DAIDUNI Nardu PIRRELLU Iohanna
DASTA Chanchu PIRRUNI Iohanni
DE VITA Geri PISTULEMA Lemmu
DI ANNA Iohanni PITRUNI Domenicu
DI CHITU Chitu PLACHENZA Virnisi
DI FIDIRICU Andria PONCZU Guglelmu
PONZU Nicola
FALLUCCA Nicolaus
FAZINU Salvu QUARTU Magnuchu
FERRUACUTU Iacobu
RAJNERI Lemmu
GALLINA Philippu RALIOBI Nicola
GALLUZZU Cola RALIOCHI Perri
GAMBACURTA Cheli REGNU Petru
GANCI Iuffu RICZU Micheli
GAROCZU Antoni
GAZARA Iohanni SABBATINU Fidiricu
GRANATA Iohanni SARDU Iacobu
GRUPPUSU Antoni SCALISI Pinu
GUEJI Franciscu SCANNARIATU Margarita
GULLU Cola SERGI Arrigu di
SICTIRINI Antoni
IANGRASSU Iohanni SIPHANIA Johanni
SUNIMA Pinu
JANRIZU Guglelmu
JUGLU Iohanni TERRANA Solda
JURLANDA Franciscu TRANSIRICU Cola
TURRUCHANU Antoni
LA CHAPPELLA Cola
LA SALA Antoni VACCARU Bonu Accursu
LAURATU Franciscu VACCARU Pasquali
LEMMU Chiccu VINCHI Iohanni

153
PERSONE PRESENTI AD ALCAMO E DINTORNI
1378 – 1380

ABRISSA Aloysio DE ANGELO


AGELLO Filippo DE LAURENCIO
AGNESTIS Machalda DE MARCO
AIDONE Manfredi DE MODICA Chuchio
AJELLO Giovanni DE STEFANO Tuccio
ALDUYNO DESPERATUS Federico
ALESTRA Nicolò DI TRAPANI Magalufo
ALFANO Galvano DIAVAR Giovanni
ANELLO Angelono
ANSELMO Francesco FABRIZIO Antonio
ARCUDACHI Antonio FAILLA Crimonisio
ASARO Giovanni FARINELLA Orlando
ASTA Guerus FAZARO Pino
AURELLA FAZINO Giovanni
AVANZATO Francesco FAZIO
AVOLA Lupello FERRAGUTO Paolo
FERRARI
BAGNANO Altadonna FICHINO Brando
BALDUNI Federico FORISTERIO Gerardo
BARBARA FULCO Tommaso
BARSALLUNO Rinaldo
BELVEDERE Odino GAGLIANO Silvestro
BENCHIVINNI GALCA Gualterio
BENINATO GAMBINO
BERNARDO Guglielmo GANCI Guarnerio
BERTOLA Giovanni GANDOLFO Antonio
BERTULINO GANGAGLIA
BONAGUIDA Bertolino GEMMA Simone
BONANNO Lemmo GENUISI Raynaldo
BONURA GIANGRECO Giacomo
BRUNO Bartolomeo GIRGENTO Antonio
BUCCARESIO Rinaldo GRAFFEO Antonia
BUCCAZIO Lemmo GRANZULLA Safili
GRATIANO Chicco
CALABRETTA Federico
CALDARA Tommaso HUGULINO Antonio
CAMMARANA Biagio
CANFORA Tomaso JAKERIO Paolo detto Corleone
CANNIZZARO Guglielmo JAMPISSI Giovanni
CANTACHARO Pietro JANGRASSO Michele
CAPO JANNONO Jannino
CAPUCCIO Nicolò JANUENSIS Noffus
CARA Perrono
CARUSU KALERA Andrea
CASSATA Alcuchia
CHILESTRO Nicolò LAMANTIA Pietro
CHIMINARA Orlando LAMIA Nicolò
CHINO Simone LANZAROTTA Beatrice
CHIPPUNERIO Vincio LENTINI Antonio
CHIRICO Antonio LICATA Lemmo di
CONIGLIO LIOTTA Machono
CORRADO Muchio LIVERIO Nicolò
CORSO Bartolomeo LOMBARDO Rainaldo
CRAPAROTTA
CRASTONE Giacomo MAGNISCALCUS Francesco
CUSINTINO Lemmo MALTA Andrea
MANFRIDO
DE ALEXANDRO MANGIABARDA Nicolò

154
MANNA Angelo RAYNERYO Tommaso
MARCANZA Rinaldo RICCADONNA Pino
MARINO Giovanni RICCARDO Pietro
MARKISIO Giovanni RICCO Andrea
MARZUTO RIDENA Pietro
MAZARA Pino RIZIO Machono
MERI Nicoloso ROATA Giovanni
MESSINA Giuliano ROCCAFORTE Bona
MILAZZO Guglielmo ROGGERIO Enrico
MILELLO ROSATA Simone
MILO RUBEO Antonio
MINACULPU Andrea RUNCHONO Nicolò
MINARDO
MINO Chicco SAFAR Josep detto Ancarella
MIRABILI SAGLIMPUZZO Palmerio
MIRO Pietro SALAMO
MISTRETTA Riccardo SALELLO Riccardo
MODICA Blasio SALVO Nicolò
MONCADA Guglielmo SAMUELI Musa
MONTE Nino SANCTO STEPHANO Machonus
MUNTPILERIO Antonio SANGIORGIO Carnilivari
MUSSU Filippo SAONA Biagio di
MUTA Pietro SAPURITA Orlando
SARAFINA Ruggero
NICODEMO Giovanni SCHORCHALUPO Machono
NIGRA Nino SCIACCA Ruggero
NISIO Mnfredi SCLAFANI Antonio
NOBILI Perrono SCORCIAFICO Francesco
NOTAR RIBALDO Guido SCOZIO Nino
NOVELLO Perrono SENISIO Angelo
NUBULA Falcinus SICHONO Lemmo
SILINTANO Guglielmo
OLA Giovanni SIMITO Merdoc
OLIA Antonio SIRACUSA Michele
ORLANDO Savarino SITTA Simone
OTRANTO Allegranza SPAGNOLA Costanza (la)
SPINELLO
PAGANELLO Obertino SPISA
PALUMBO Perrello SPULCINO Simone
PANORMO Tommaso
PASCALI Nicolò TAMI Chua
PERNA Perricono TAORMINA Antonio
PERRI Guercio TELL Antonio
PERRICONE TERRANOVA Guglielmo
PERRICONO Rimondo TROMBETTA Pietro
PERRONO Antonio
PETRALIA Matteo VALLILONGA Germano
PIAZZA Giacomo VENCIO Riccardo
PILOTTA Viviano VERDIRAME Nicolò
PINGERIO Federico VINTERA Simone
POLLINA Fazino VINTURINO Guarnerio
PORCICHELLA Francesca VINUTO Giovanni
PULEO Lemmo VIRGILIO Chicco
VIRNISIO Francesca
RAGUSA Cecco di VITA Antonio
RAGUSIA Diana VULPIGLIA Federico
RANDAZZO Dino di VULPITTA Antonio
RAYA Perrono VULTAGIO Bernardo

155
COGNOMI DI PERSONE DI ETNIA GRECA PRESENTI A PALAZZO ADRIANO (PA)
1482

ALESSI Ioanni COLLOCA Leonardus


ALFANUS Antoninus COMITO Ioanni (mayuri)
ANELLO Iacobo di Levanto latino COMITO Ioanni (minuri)
ARRICO PONTI Cola CORTCH Polimero
ARRIROPULI Petro CORTICHA Georgi (di Petro)
CORTICHA Petro (di Giovanni)
BADE Georgi COSTANTINO Danieli
BALDO Henricus COSTANTINO Luca
BARBARO Cola CRAPISI Cola
BARBERI Antonius CRAPISI Joanni
BARCHIA Andria CRAPISI Luca
BARCHIA Cola CRISPO Ioanni
BARCHIA Dominico CUBELLU Micheli
BARCHIA Petrus CUCHARA Georgi
BARCHIA Stephano CUCHIA Andria
BASTA Antoni CULIDA Cola
BASTA Pietro CULIDA Ioanni
BELLO Augustino CUMANI Ioanni
BELLU Dimitri CURRICHA Georgi
BETTONUS Michael Angelus CUSCHA Andria
BODE Iulio CUTICHIA Ioanni
BODINO Todaro
BONACASA Cola D'ABRUZA Marco
BONACASA Georgio DE GAGLANO Paulo (latino)
BUA Cola DE NOTO Agostino
BUA Ioanni (di Petro) DERICCO Ponti Georgi
BUA Todaro DEROSA Michael
BURREXI Giorgi D'ALIA Andria
DI FERMO Ludovico (latino)
CAGNANUS Vincentius DI GENNARO Pachello (latino)
CAMIZI Cola DIAMISI Lazaro
CAMIZI Petro DORISA Dimitri
CANDIA Andria DRAGOTTA Andria (di Antoni)
CAPPA Philippus DRAGOTTA Andria (di Todaro)
CAPPARELLA Dothado DRAGOTTA Andria (mayuri)
CARAPOLI Monaco DRAGOTTA Antonio (majuri)
CARISSIMA Franciscus DRAGOTTA Cola (di Antonio)
CARNESI Luca DRAGOTTA Cola (di Cola)
CATANIA Ioannes DRAGOTTA Cola (di Georgi)
CAVALCANTI Cola DRAGOTTA Dimitri (di Andria)
CHIAFALIA Georgi DRAGOTTA Luca (di Andria)
CHIAFALIAVincenzo DRAGOTTA Todaro (majuri)
CHIRCHI Angelo DRAMISI Ioanni
CHIRCHI Antonius
CHIRCHI Francisco (di Antonio) FECHI Angelo
CHIRCHI Georgi FLANDISI Ioanni (di Luca)
CHIRCHI Ioanni (mayuri) FLORENO Iacobus
CHIRCHI Serafino FRALTES Perecos
CHISENZA Micheli
CHULLA Andria (fu Cola) GAMBOCTA Alphonsus
CHULLA Angelo (di Micheli) GIULLA Michele
CHULLA Antonio GLAVIANO Angelus
CHULLA Cola (di Georgi) GLAVIANO Marco (di Dimitri)
CHULLA Cola (mayuri) GLAVIANO Micheli
CHULLA Iuanni (di Andria) GRACIA Antoni (di Pietro)
CHULLA Michaelis GRACIA Petro (mayuri)
CHULLA Petro (di Giovanni) GRAMASI Staniati
CHULLA Soycha Juhanni GRANA Comi (di Petro)

156
GRANA Georgi (di Petro) NOTARNICOLA Benedictus
GRAVIANO Ambrosio
GRAVIANO Andria (di Georgi) OLIVERIO Marius
GRAVIANO Andria (majuri) ORTOLEVA Calogerus
GRAVIANO Antonius
GRAVIANO Georgi di Pietro PANICHI Minicu
GRAVIANO Georgi Dimitri PAPARA Boda
GRAVIANO Marco PARRINO Andria
GRAVIANO Martino PARRINO Antonio (di la Chana)
GRAVIANO Petro di Cola PARRINO Antonio (majuri)
GRAVIANO Petro di Thodaro PARRINO Antonio (minuri)
GRAVIANO Stephano di Pietro PARRINO Cola (di Marco)
GRAVIANO Stimmati PARRINO Francisco (di Antoni)
GRAVIANO Vasili PARRINO Geogi (mayuri)
GRAVISI Andria alias Carta PARRINO Georgi (di Andronico)
GRAVISI Antonio mayuri PARRINO Ioanni (di Antoni)
GRISAFI Georgi PARRINO Luca (majuri)
PARRINO Marco
INGRAERA Iorlandus PARRINO Petro (mayuri)
IULLA Petro PARRINO RIZO Ioanni
PATRICHA Georgi
LA PORTA Ioannes PICURARU Paulus
LANZIROCTI Thomas PILLULU Dimitri
LAZARESI Bartholo PLANGHILISI Luca
LI CURSI Georgi PLANGHISI Cola
LI GARRESI Luca PLAYA Ioanni
LICURA Luca PORREXI Andria
LICURTI Andria PRESFERRI Petro (di Ioanni)
LORA Andria PRESFERRI Thodaro
PROSFERI Andria
MARAYTI Micheli PROSFERI Augustino
MARIALI Ioanni
MARUGLA Johanni RADIIS Franciscus
MASARACHI Augustino (di Georgi) RAYA Petrus
MASARACHI Augustino (mayuri) RINGO Cola
MASARACHI Cola RINGO Luca
MASARACHI Cola (di Augustino) RIVALI Paulo
MASARACHI Dominico RUSSELLO Philippo (latino)
MASARACHI Francisco (de Lazaro)
MASARACHI Georgi SALAMUNI Antonio
MASARACHI Ioanni (di Augustino) SALAMUNI Cola
MASARACHI Petro SALAMUNI Ioanni (minuri)
MASCALORU Luca SALAMINI Thodaro
MASI Antonio (di Todaro) SANGIACOMO Aliverius
MASI Cola (majuri) SARAGUSA Ioanni
MASI Cola (minuri) SCARIANO Masi
MASI Francisco (di Todaro) SCHIRO Georgi
MASI georgi (di Cola) SILVESTRO Cola (latino)
MASI Georgi (di Luca) SILVESTRO Laurentius
MASI Gilormo STUYANESI Joanni
MASI Petro (alias Batiasi) SULLI Cola
MASI SAYA Dimitri SULLI Petro
MASI Thodaro (di Masi)
MASI VAGALI Antonio VASSALLARO Ioannes
MAVISI Ioanni VIRGHA Joanni (de Oro)
MIGLOTTA Dimitri VIVIANUS Ioanne Baptista
MINICO Dimitri
MUGLOTTA Danieli XAMARA Petro
MURACHI Marco XAMMARA Cola
MUSACHA Augustino XANNA Cola
MUSACHA Petro XASI Cola (di Pietro Daropuli)
MUSURACHI Cola (mayori)
TACHA Andria
157
TANA Luca XIBECCA Vincenzo
TERRANOVA Gregorius XURADINO Cola
TIRESI Marco XURBA Luca
TROMBECTA Ioannes Martinus ZASSI Georgi

158
COGNOMI DI PERSONE D'ETNIA GRECA PRESENTI A PIANA DE GRECI
1520

ADAM Ioannes LALLA Franciscus


AGATI Ioannes LANDA Tufanius
ANSALONE Georgius LAPI Benedictus
ANTIST Honuphrius LAURELLO Vitus
ARCOLEO Paulus LO MONACO Antoninus
AVERSA Antonius LOCASCIO Ioseph
LUSCIARI Georgio
BALLO Gaspar
BARBATI Ioannes MACCALUSI Ioanni
BARBATU Petrus MANOINCRUCI Antoninus
BELACI Paulinus MARCHISI Ioseph
BONAMONITA Ioannes MATRANGA Antonius
BONI Philippus MATRANGA
BONO Paulus Gaspar
BRANCATO Franciscus MATRANGA Ioannnes
BUA Petrus MATRANGA Nicolaus
BUCCULA Caetanus MATRANGA Thomas
BURLESCI Georgio MAZA Matheus
MENDOLA Caesar
CALA Calogerus MESSINA Georgius
CASESI Antoninus MESSINA Hyeronimus
CATANA Ioseph MINUTULUSFranciscus
CATANIA Iacobus MUSACHIA Ioannes
CATANIA Ioseph MUSACHIA Ioseph
CATTANEO Vitus MUSACHIA Laurentius
CAVALCANTI Paulinus MUSACHIA Marcus
CIULLA Antoninus MUSCHETTO Franciscus
CIULLA Petrus
CLEXIERI Andrea NORCIA Nicolau
CLEXIERI Martinus
CLEXIERI Petrus PAPADA Dominicus
COSIMANO Antoninus PARRINO Ioanni
CRIELENI Dominicus PETTA Petrus
CUCCIA Ioannes PETTA Simon
CURTIS Bartholomeus PLUMAR Andrea

DALOTTA Georgius RAVAGNA Petrus


DE ALESI Theodorus RIOLLO Vincentius
DE CARLO Martinus ROSCIA Antonio
DEUTIALLEGRI Iacobus
DI ANDREA Antoninus SALERNO Ioseph
DI CARLO Franciscus SCHIRÒ Ioannes
DORSARO Cautanus SCILLIZZA Vitus
DRAGOTTA Thodarus SUSINNO Iacobus
DURSO Antoninus
TAMINITI Ioannes
EVULA Ioannes TANI Thomaso
TROIANCI Ioannes
FIGLIA Ioseph
FILIPPO Paulus VACCARO Vincentius
FRANCO Ioannes VACCARO Vitus
VALERIO Stefanus
GAMBARO Franciscus VIAGGIO Petrus
GARIGLIANO Ioannes VICARI Laurentius
GINUISI Hieronimus VITANZA Antoninus
GOLEMI Georgius VITANZA Ioseph
GRAMICI Paulus
GRAVIANO Petrus ZUCCARO Calogerus
ZUCCARO Ioseph

159
COGNOMI DI PERSONE DI RELIGIONE GIUDAICA PRESENTI A TRAPANI
XV° SECOLO

ACHAY Iuda LU PRESTI Braxuni


ACTONO Suna de
AGNATI Salamuni di LUQUAYRU Stera
AMUR Brachuni
AMURI Muxa de MAIRES Joseph
AURIFICI Fariuni MARDOCHEO Joseph
AZARA Vita de MATAFIONO Azarono de
MEDICO Nissim de
BALBU Sirellu MELINIET Amiranu
BONAVOGLIA Moyses de MESSANA Matheus de
BULFA Busacca MILEYA Xalomu
MURDOCHAYE Busacca de
CASTROHELI Levi de MUXARELLA Busacca de
CAVAYLI David
CHAGUIL Iuda de NISSIM Simone de
CHALLURI Challuri de NIXA Joseph
CHARERI Brachoro NUXUDU Muxa di
CHETI Xamueli
CHETIBI Moysi RABIBI Xalomo
CHILFA Benyaminus RACHAMINO Xamuel de
CHILFA Machalufo RICCIO Fariono de
CHIRCHENA Ginco RICHULO Isso de
CHIRCHECA Salamone ROMANU Minachem
CHIRUSU Nissimi RUSSU Iacob
CODINA Michele
CUCHINO Leone SABATU Chaim de
CUXA Iacob SACCAM Musam
CUYNO Conmayra SADONO Iacob de
CUYNO Luccius SALA Lachagnina
CUYNO Mathafiono SALA Samuele (dopo il 1492 dinenterà De Mango
Lorenzo)
DANELLO Farra SALVATO Merdoch de
DULCHI Gabriele SAMMI Merdoch
SANSONO Iuda de
FARIANO Nachono de SASON Joseph
FAYLLA Joseph SAYA Nissim
FERRO Iacob de SAYSI Busacca de
SESIA Xibono
GANDI Sibetini SIDA Busacca di
GAUDI Muxa SINENA Asisa
GAZELLA Isac de SIRACUSIS Abram de
GIBILSUNI Nissimi
GIFUNI Xamuele TALBI Xua
GINCO Sabet TERA Ayduni
GRECU Raphael
GURGEMPI Salamuni XACCA Muxa
XALAT Sabictu
IONA Ayeti de XAMARIA Gaudio de
IONA Nissim de XANDARELLU Sadoc
XAULI Sabeti
LEVI Caym XEBA Iuda
LEVI Machaluf XIFUNI Gabriele
LOCHA Matheus de (alias Lu Surdu)

160
COGNOMI DI PERSONE DI RELIGIONE GIUDAICA PRESENTI A SCIACCA
XV° SECOLO

ACCADUS Sabatinus Caro Jofre Peri


ACCAVO Gracianus de Castrojoanni Levi di Jop Perna
Aguadi Juda Catanisi Sadono Judeo Pernichi
Chagegi Pidolo
Altri cognomi della fine Chancho La Juppa Presti
del XV° secolo presenti Chandarellu Sardoc La Maccayuna Pulvirecta Busacca
in Sicilia, di origine Charissimo La Madiuna
ebraica che sono passati Coino La Russa Rabbi
in lingua volgare Commisso Busacca La Sala Rabbiba
mantenendo, per lo più, Costa La Valle Rafaeli
lo stesso significato Costantino Laurifichi Rizzo
etimologico: Crispo Lazaro Rubino
Crisu Merdoch Leoni Nissim de Russo
Amato Levi
Amore Daniel Levi Xamuel de Sabeti
Amurano Balam De Angelo Li Castelli Sabia
Anello De Benedecto Sadias Lione Sacerdote Xanguelis
Argento Xibitella de De Gaudio Azarello Lione Sagictono Nissim de
Asalamon De Vita Lo Mosuto Sala Caym
Asesi Xaul de Di Leo Lo Preste Sama
Attano Sadia de Di Martino Lo Presti Sansone
Atuni Donato Lu Mastru Xalom Santoro
Azara Daniel Lu Pernu Scono
Fardella Lu Presti Geremia Sena
Balam Fornaia Silleni Mardoch
Balam Elia Maciotta Simone
Balbo Galeon Madioni Siracusis Azarello de
Barbaruso Galfa Joseph de Malta Manuel de Sosini
Bellomo Galiano Manuel Suchina Joseph
Benjamin Galiono Natale de Manuel Sucina Joseph
Bentevegna Galiono Robino de Marino Summato Iona de
Bonafide Galiuni Covino Maymuni Busach
Bonavoglia Gallo Maystro Tagliavia
Bonjorno Galluzzo Minachem David de Tavormina Elias
Bono Gentili Musuliuni Tunnina Gaxor
Bonsenor Gindusu Manuel Villadicani Iaymus
Bulfarachio Gabriel Gindusu Xibiteni Nifusi Benedetto de Vitali
Bulfarachio Siminto Ginni Siminto Nifusi Sadia
Busati Minto Grasso Nutaru Muxa lu Xandiano
Greco Xarat (o Sciarrat)
Cafisi Levi de Palumba Xilleni Elia
Campulo Ischekina Joseph Palumbo Yona
Carbi Iubaira Muxa Parisi Zacaria
Cardamoni Jaffe Paschali Zacarias
Cardonas Joel Machalufo Pellegrino Zebedeo

161
COGNOMI DI PERSONE IN RAPPORTI CON LA DIOCESI DI MAZARA DEL VALLO
1430

* ALCAMO * GAZARA Juhanni


GRUPPUSU, Philippu lu LIGOTTI, Juhanni di
ARENA, Matheus de JANNUZZU, Antoni di MABILA, Andria di
AST, Luisi di JORGI, Juhanni di MAIU, Chachu di
AVANZATO, Chiccus de MANUELI Andria
LA LICATA Muni MARISCALCO, Guillelmus
CANNUNI Petru LA MACTANA Antoni MINEU, Gerardus di
CASTRONOVO, Angelus de LA SALA, Manueli di MISSANA, Nicolaus de
CASTRONOVO, Johanni de LA TARYA Pasquali MISTRETTA, Ninu di
CHARLO, Franciscus de LAURIFICHI Guglelmu
CLERA, Antoni di LINTINI, Mannuchu di PASUNI Caloriu
CURRIARA Anellu la LONGU Nicola PICHURA Antona la
LU BLANCU Juhanni
FRANCA, Lissandru di la LU PINTU Richardu RUSSU, Jannella di
LUNARDU, Andria di
JANNAZU, Vinturinu di SACCA, Ansaldu di
JATO, Thomeus de MANISCALCO Antoni SURRINTINU Antoni
MAUELI, Cola di
LINTINI, Antoni di MULCHAYRA, Lemmu di
LIOCTA, Muni di MURFINU Bartulu ERICE
LUMIA, Manfre di la * MONTE SAN GIULIANO *
NANFU, Luisi di
MARSALIA, Henricus de
MILANA, Barthulu di OTRANTO, Johannes de ALDANA, Birnardu di
MONACA Juhanni la ARRIGO, Pinus de
MURRIALI, Julianu di PALILLA Rinaldu AYDUNI, Juhanni di
PICTINARU Petru
SAMALI, Masi di PILLIZZA Janinu BARBERI, Chiccu lu
SANTUCONU, Juhanni di PIPI Nicola BURGILICTU Philppu
SKIRA Cola PRINCHIPATU, Petru di
PUMA, Richardu di CALVINU Juhanni
TUMMIA, Lemmu de CARELLA, Frankinu di
SALVAJU, Janinu di CARUNIA Antoni
URSU, Catherina de SARDU Lemmu CATHANIA Lemmu
SERGI, Pasquali di CRISTIANUS Johannes
CUSINTINU Antoni
* CALATAFIMI * TUMBARELLU Lemmu
FICARA, Bernardus de la
AGNESI, Thommasu di * CASTELVETRANO * FISICARU Nicolaus
AGUANNU, Galvanu di
ALFEU, Nardu di ABINANTI, Perna di GUARNOCTA, Franchiscus
ANNA, Antoni di ALECHA, Rosa di GUCHU Johanni
ARMANU, Petru di
BALDINU Antoni BALLO, Henricus de JANCONTI Bernardu
BALLU, Ballu di BLANCU Cola JANGUALTERI Masi
BLUNDA, Antoni di BONANNU, Frankictu di JANQUINTERI Juhanni
BRUNU, Juhanni di BUTARRESI Cola
LUMBARDO, Johannes de
CANIATURI Antoni CALANDRA, Bectinu di
CANNIZZARU Andria CASSA, Geri la MADIO, Johannes de
CARAGIO, Guillelmus de CASTRU, Juhanni lu MAGLESI Salvaturi
CARRACHI, Lemmus di DIA, Petrus di MAIURANA Franciscu
CASTILLUCZI, Johanni de MANNINA, Simuni la
GANGI, Henrica di MARANZANU, Fazinu lu
FALLUCCA Antoni MAURICHI, Tummeu di
IMPASTATU, Antoni lu MAYO, Yohannes de
GALLUZZU Juhanni MILLITARI, Bernardus de
GANCI, Nofriu di JANGUERCHU, Antoni di MURANA, Franchisco de

162
MURGANA, Antoni di GRIGNANO, Nicolaus DI JUHANNI Petru

NOTO, Johannes de JANCANI Juhanni FIRRARU, Sadduni


JURLANDU, Andria FLOTTA, Baldo
PILLA Antoni la LA BUA, Julianus FORTUNA, Palmeri di
POLLINA, Johannes de LERCHA, Nicolaus de FURMUSA, Marco di
LIVERI, Peruni di
UARTARELLA, Johannes de GASSIRA, Nicolaus de
MAURICHI, Antonius de
RENDA, Pinu di MEZABIFARA Antoni INFINUCHECTA Nicolaus
MINACHECTULU, Brachuni
SCUTERA, Pirruni la MINO, Michaeli di JANCATALANU, Cola
SINIBAUDE Matheus de JATO Johannis
SPARACHIO, Bernardu de NICULOSU, Cataldu
LA MAMMANA Rosa
TARTAGLU, Andreas di lu PACHI, Jacupu LA RUSSA Nardu
TUSCANU Geri PANTALEU Gilbertu LABRURUSSU Petrus
PICTINARU Alfonsu LEO, Albanus de
VULTAIU, Antoni di PITRULLA Chiccu LU CALBO Andreas dictu lu
Cairello
ZUCCALA Cola RUSSU, Nafeni LU MUNTI Antoni

SAMMARITANU Antoni MACCAGNUNI Franciscu


* GIBELLINA * SANACORI Lenzu MALTISI Antoni
SENIA, Tomasi de la MANUELI Antoni
ANFUSU, Juhanni di SIMUNINU, Bonura MARASSA Barthulumeu
FICARA, Johannes de la MARCU Rugeri di
LA MAMMANA Johannes TERRANOVA Micheli MARITATU, Liranza lu
TUMBARELLUS Bartuchius MARRUNI Juhanni
* MARSALA * VENZU, Simuni lu MILLUSIO Johannes
VIGIGLA, Nicolaus de MONTALBANO, Antonius
ALDISINA, Andreas VIRDIMURA, Johannes
AUDIXINA, Andreas VITALI, Johanni PANNARO Luca
PISANO, Albano de
BALCZAMO, Johannes ZUARU, Guillelmu lu PLANCZONO, Philippus
BASA Johanni PUGLISI Angilu
BAVERA Manfre * MAZARA DEL VALLO * PULICCI, Antoni
BONASORU Philippu PUTATURI Cola
BRICZOLI, Covino ADAMU, Matheu di
BRUSCU, Agiluni ALAMANNU, Tumasi RINI, Antoni
BUCZOLI, Johannes ANELLU, Juhanni RUSSU Urlandu
BURGENSIS, Franciscus APISSI, Antoni
ARENA, Andreas SALA Bernardu
CAMPISI, Berardu SANNA, Pinu di
CAVA, Rogerius BALDUCHU Petru SANSUNI Muni
CHARAMIDARU Sanctozu BLANCU Juhanni SAULU Juseppi
CHICHIRA Agustinu BONURA Antoni dictu Monte SIBIBA Cuvinu
CHIMIOCTA Nardu albano SPARACHIA, Antoni la
CUSINTINU Antoni BUCTICTA Gracianu SYMONIS Salvatoris
BUFFA Johanni
DAMIANU Piruchu VEGNA, Rosa di
DAYNU, Samueli lu CALCATERRA, Gauyusa
DISUELI, Johannes CAMMARATA, Juhanni
DI JUSEPPI Chardu CAMMISA Juhanni * PARTANNA *
DUNCZELLIS, Simon CANDILA Luchia
CAVALCA Cuvinu ATRI, Matheus de
FALCUNECTU David CHENTUORBI, Cola MINEO, Gerardus de
FURMUSA Nuczu CHITATINO, Andreas
CRISPELLI Masi * SALEMI *
GALLINA, Bartolomeu CUTRONO, Stefanus
GAUYULINU Bectu CUTUGNEO, Johannes ALARIU, Juhanni di
GAVARECTA Pirruni ALGRAS Ramundu
GIGLU, Antoni di DI AYDUNI, Juhanni AMELIA, Franchiscu di
163
ANFUSIO, Jacupus de NARBONA, Bartuchu di CACHAGUERRA Jacupu
ANGILU, Vita di NUCHU, Mazocta di CALATAGIRUNI Cola di
ASARO, Antonius de BALLECTU, Antoni di
AURIFICHI Grigoli PACHI, Nicola di
PAPA, Girardu lu CALCATERRA Johannes
BALATA, Johannes de la PARISI, Fidiricu di CALVINU Tummeu
BANDINO, Johannes de PETRALIA, Guarnerius de CAMACHI Juhanni
BARSILLUNI Antoni PICHUCHU Nicola CANDILA Birnardu
BAYDA, Cola lu PICTURUTO, Guarnerius d CANNATA Vita
BIRRICTA Matheu PLACIA, Petrus de CARADONNA, Tuchu di
BONANNO Covinus PLAGENZA, Bernardi di CAROLLU, Chiccu lu
BRUNU, Mazocta di PRESTI, Arriu lu CARU, Cola di
BUCTARESI, Antoni PULICCI, Petru di CARUSU Fidiricu
CATALANU Birnardu
CALATAGIRUNI, Andria RABATA, Gaspar de CHIPPUNERI Masi
CALDARELLA Petru RIBALDU, Cola di CHIRCU Marcu
CAMINARA, Luchia RIGIO, Nicola di CHIRUSI Juda
CANCHILLERI Juhanni RIZU Nofriu COPPULA Cuvinu
CANNATA Cola RUFFINEA, Cola di CRAPANZANU Johanni
CAPPASANTA Antoni RUMANU, Juhanni lu CUCHINU Salomu
CAPUA, Pirinu CUCTUNI Matheu
CARADONNA, Antoni SAVIU, Savarinu lu CURACHINU Savarinu
CASTRUNOVU Stephanu SCADUTU, Nardu lu CURSU Antoni
CHAMBRA, Juhanni di SENTI Barthulu CUSA Sadduni
COSTA, Bartholomeus de STINCU, Paulu lu CUTRONO Stephanus de
CUSINTINU Antoni
TAMBURU Urlandu DAMIANU Petru
DE CARO Antonius TUBIA, Honofriu di la DANISIO, Andreas de
DI BLASI Muni TUMASELLU Andrea DI BRUNU Mannu dictu lu
DI GENUA Juhanni Calaminu
DI GINNARU Perna VALGUARNERA Antoni DI GUARNERI Guarneri
DURDUGLA Antoni
FALLOCTA, Solda di