Sei sulla pagina 1di 3

1) Si considerino due fili isolanti molto lunghi, disposti lungo gli assi x e y di un

sistema di assi cartesiani ortogonali nel piano. Essi sono carichi positivamente con
densità di carica uniforme l = 8 nC/m. Una particella carica positivamente (q = 2 mC) di
massa m = 1.2 g si trova inizialmente ferma nel punto P = (0.1 m, 0.1 m). Calcolare:
a) l'intensità del campo elettrico generato dalla coppia di fili nel punto P;
b) la forza che la particella subisce nel punto P;
c) la velocità della particella dopo aver percorso la distanza L = 0.75 m.

a) Campo elettrico in P: somma vettoriale dei due campi generati dai due fili. E' diretto
lungo la bisettrice degli assi:

b) Forza che agisce sulla carica:

c) La velocità finale si può calcolare dalla variazione di energia cinetica in relazione al


lavoro delle forze elettrostatiche:
2) Si consideri un sistema in cui un elettrone ruota attorno ad un protone lungo
un'orbita circolare di raggio R = 0.53 . 10-8 cm. Calcolare:
a) la velocità dell'elettrone;
b) la corrente media equivalente all'elettrone in moto;
c) il valore del campo B generato da tale corrente nella posizione occupata dal protone.

a) Forza di attrazione tra protone ed elettrone (r0 = R):

Questa forza è responsabile dell'accelerazione centripeta. Sarà perciò:

b) Il sistema è equivalente ad una spira disposta lungo la traiettoria dell'elettrone.


Attraverso una sezione della spira passa una corrente: i = e/T, con T periodo di rotazione
dell'elettrone:

Quindi:
c) Nel centro di questa spira circolare percorsa dalla corrente i, l'intensità del campo
magnetico vale:

3) Definire l'operatore “del”, e tramite esso il “gradiente” di un campo scalare f e la


“divergenza” di un campo vettoriale F.

Vedere miei appunti di FISICA 2 di quest'anno (p. 16 e 19)

4) Scrivere le equazioni di Maxwell nel vuoto in forma differenziale, spiegando il


significato di tutti i simboli utilizzati.

Vedere miei appunti di FISICA 2 di quest'anno (p. 42)