Sei sulla pagina 1di 20

L’ATOMO

Di cosa sono fatte le cose?


Come si è arrivati a capire gli atomi?
Com’è fatto un atomo?
Quanto è grande un atomo?
Che atomi esistono in natura?
Perché esistono gli atomi?

Risponde (o almeno ci prova)

Paolo Montagna
Ricercatore in Fisica Nucleare all’Università di Pavia
Docente di Fisica Medica e Radioattività
nei corsi di laurea delle Professioni Sanitarie Tecniche

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.1


22/02/2010
Di che cosa sono fatte le cose?

Lo scienziato indaga osservando la realtà


con una particolare “lente di ingrandimento”:
dal complesso al semplice

Ad es. tutti gli edifici sono fatti di


Ma di cosa sono fatti
mattoni, ferro, legno,
i mattoni, il ferro,
cemento, sabbia, acqua…
il legno, il cemento,
la sabbia, l’acqua…?

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.2


22/02/2010
L’antica storia dell’atomo
I filosofi greci nel VI-V secolo a.C. fanno le prime
ipotesi sulla struttura della materia.
Secondo Empedocle, tutte le cose sono composte da
4 elementi: terra, acqua, aria e fuoco.

Secondo Democrito, suddividendo la materia in pezzettini sempre più


piccoli, prima o poi si deve arrivare ad una particella fondamentale e
indivisibile (altrimenti, se si potesse dividere sempre più fino
all’infinito, le cose si dissolverebbero nel nulla).

in greco: Anche se questa ipotesi


à-tomos (2300 anni dopo!) si è rivelata sbagliata,
contiene un’idea esatta fondamentale:
per tutte le cose,
la struttura più interna della materia è IDENTICA !!!
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.3
22/02/2010
Diversi atomi per diverse sostanze
Lo studio della struttura della materia
riprende solo agli inizi del XIX secolo.
Si è ormai affermato il
metodo sperimentale di Galileo:
sono gli esperimenti a condurre
alle teorie, non viceversa!

Teoria atomica di Dalton-Avogadro


¾ La materia è formata da atomi indivisibili e indistruttibili
¾ I diversi elementi hanno atomi diversi tra loro e con masse diverse
¾ I composti sono sostanze pure formate da due o più atomi diversi
che si combinano in molecole secondo un rapporto definito
¾ Le reazioni chimiche avvengono tra molecole e non tra atomi

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.4


22/02/2010
Le proprietà chimiche
si ripetono periodicamente!
Mendeleev 1869: tutte le sostanze possono essere descritte
in termini di diverse composizioni di “solo” poco più di 100 atomi
(lui ne conosceva 63, ma ne prevedeva altri poi scoperti),
suddivisi in modo che a intervalli regolari (periodici)
si presentano elementi con uguali proprietà chimiche!

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.5


22/02/2010
Le cariche elettriche
e la divisione dell’atomo
Thomson 1897: Tubo catodico
i raggi catodici sono costituiti da una
particella di carica negativa e massa
2000 volte minore della massa
dell’atomo di idrogeno: l’elettrone.
La materia è elettricamente neutra. Da dove viene l’elettrone?
L’elettrone deve essere contenuto all’interno dell’atomo.
Ma allora nell’atomo devono esistere anche delle cariche
positive in modo che l’atomo nel suo complesso sia neutro!
Æ L’atomo non è indivisibile: è stato diviso!

Modello atomico di Thomson:


Un “panettone” di carica positiva
che contiene gli elettroni come “uvetta e canditi”!.
Ma è giusto? Bisogna verificare sperimentalmente Æ
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.6
22/02/2010
Il nucleo atomico
e gli elettroni orbitali
Esperimento di Rutherford (1911):
bombardando con particelle alfa (massa
dell’elio, 4 volte l’idrogeno) una lamina d’oro,
si osserva che in alcuni casi (1 su 20000) le
particelle vengono deflesse all’indietro,
come se “rimbalzassero”, mentre quasi
sempre proseguono in avanti.
L’atomo di Thomson è sbagliato!

Modello planetario di Rutherford:


L’atomo non è omogeneo:
ha un nucleo centrale a carica positiva
attorno al quale orbitano gli elettroni
attirati dalla forza elettromagnetica
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.7
22/02/2010
Il protone e il neutrone
Rutherford 1919: scoperta del protone
particella a carica positiva e massa 1836 volte superiore all’elettrone
Modello finale dell’atomo di Rutherford:
Gli atomi hanno tanti protoni nel nucleo quanti elettroni nelle orbite,
in modo che le cariche elettriche positive e negative si compensano.
Atomi di elementi diversi hanno diverso numero di protoni e elettroni.
Capito tutto? Ancora no! Ipotesi: nel nucleo c’è anche un’altra
L’analisi sperimentale dice che: particella, neutra e pesante come il
• gli atomi hanno masse doppie protone, e un’altra forza attrattiva,
o anche più di quel che più forte della repulsione elettrica!
dovrebbero in base al numero
dei protoni Chadwick 1932:
• i protoni dovrebbero
respingersi fortemente per la scoperta del
forza elettromagnetica neutrone

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.8


22/02/2010
Entriamo nell’atomo…
L’atomo quindi è un
piccolissimo
“sistema planetario”.
Ma quanto è piccolo?
Ci serve - ahimé – la matematica!
Per raggiungere l’infinitamente
grande e l’infinitamente piccolo
bisogna saper utilizzare bene le
Mah, il mio papà
potenze di 10 sarà anche un
Per capirlo meglio, facciamo un viaggio… fisico… ma non sa
nemmeno scaricare
prima verso l’infinitamente grande un filmato da
e poi verso l’infinitamente piccolo YouTube!!
…grazie alla mia “assistente”…
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.9
22/02/2010
Com’è fatto un atomo:
masse e dimensioni
Z protoni
mp = 1.673 • 10-27 kg
carica positiva
N neutroni
mn = 1.675 • 10-27 kg
carica nulla
Z elettroni
me = 9.109 • 10-31 kg
carica negativa
Rnucleo ≈ 10-13 cm l’elettrone è
Se l’atomo fosse 2000 volte
Ratomo ≈ 10-8 cm uno stadio di più leggero del protone
calcio, il nucleo e del neutrone, che
il nucleo è 100000 volte sarebbe… invece sono quasi uguali
più piccolo dell’atomo! il pallone!!! tra loro!
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.10
22/02/2010
Atomi, nuclei, particelle:
le loro dimensioni

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.11


22/02/2010
Numero atomico e peso atomico
92 elementi naturali, da idrogeno a uranio
atomi
nucleo (protoni, neutroni) + elettroni
dimensioni : raggio ≈ 10–8 cm = 0.00000001 cm

Z = numero atomico Numero di massa:


A = numero di massa A = Z + N
N = numero di neutroni
A
Notazione:
Z X
Peso atomico :

1 unità di massa atomica (u.m.a.) = 1 dalton


= 1.66 ·10-24 g = 0.00000000000000000000000166 g
(circa uguale al peso dell’atomo di idrogeno: Z=1)

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.12


22/02/2010
Elementi chimici
Elementi chimici: atomi con diverso Z
naturali: da idrogeno (Z=1) a uranio (Z=92)
artificiali: tecnezio (Z=43) e transuranici (Z>92)

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.13


22/02/2010
Gli isotopi e la “valle dei nuclei”
Isotopi: N
stesso n.protoni Z
diverso n.neutroni N
(stessa specie chimica, diversa massa)

stabili
radioattivi
(naturali e artificiali)

Stabilità dei nuclei:


Nuclei leggeri (Z ≤ 20) Æ N = Z
Nuclei pesanti (Z > 20) Æ N > Z Z
… come si spiega? …

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.14


22/02/2010
Abbondanza isotopica
isotopi = elementi con stesso Z e diverso N
abbondanza peso
elemento isotopi Z A N=A–Z
relativa (%) atomico
12C
carbonio 6 12 6 98.89
13C
6 13 7 1.11 12.011
14C
6 14 8 tracce
ossigeno 16O
8 16 8 99.759
17O
8 17 9 0.037 15.9994
18O 18 10 0.204
8
potassio 39K 19 39 20 93.138
40K 19 40 21 0.012 39.0983
41K 19 41 22 6.800
piombo 204Pb 82 204 122 1.3
206Pb 82 206 124 26.0 207.19
207Pb 82 207 125 20.7
208Pb 82 208 126 52.0
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.15
22/02/2010
Ma i protoni non si respingono?
Nel nucleo ci sono Z protoni molto vicini tra loro (d ≈ 10-15 m).
Essi risentono delle forze di:
attrazione
gravitazionale - 0,00000000000000000000000000000000002 N

+ 230 N (un miliardo di miliardi di miliardi

?!?
repulsione di miliardi di volte più forte!)
elettrostatica
FE FG FG FE
P P

In base alle forze che conosciamo (gravitazionale ed elettromagnetica)


i protoni dovrebbero respingersi violentemente
e quindi distruggere o impedire la formazione dei nuclei atomici.
A MENO CHE…
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.16
22/02/2010
La “colla” nucleare
A MENO CHE…
All’interno dei nuclei atomici si manifesti una ulteriore
nuova forza di attrazione, capace di “incollare” tra loro
i protoni vincendo la loro repulsione coulombiana.

Per tenere uniti i protoni sono necessari anche i neutroni!

FORZA NUCLEARE FORTE:


• E’ sempre attrattiva
• Si manifesta solo a distanze d ≈ 10-15 m
• Vale tra protoni, tra neutroni, tra protoni e neutroni

... ma ancora non basta a spiegare come sono fatti i nuclei...

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.17


22/02/2010
Guardando i nuclei leggeri…
... si vede che quando ci sono troppi o pochi neutroni
il nucleo non è stabile
Idrogeno: Z=1 Elio: Z=2
1
non
2
1H 2 He esiste!
2
1H
Deuterio 3
2 He
3
1H
Trizio 4
2 He
Æ instabile!
5
2 He Æ instabile!

La forza nucleare non basta ancora: FORZA


ci deve essere un’altra forza NUCLEARE
responsabile dei decadimenti nucleari Æ DEBOLE
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.18
22/02/2010
Ma quanti neutroni
ci vogliono nel nucleo?
Né troppi, La forza nucleare p-p, p-n, n-n è uguale.
né troppo pochi! Quindi aggiungendo neutroni, il nucleo dovrebbe
essere sempre più stabile perché la forza forte
N vince sempre di più la repulsione elettrica.
Invece si verifica che gli isotopi naturali hanno
un numero di neutroni al massimo pari a una volta
e mezza quello dei protoni.
Altri nuclei non esistono, o – se prodotti –
decadono spontaneamente dopo un certo tempo,
emettendo particelle, o trasformandosi in altre
specie, o spezzandosi in nuclei più piccoli.
Z

RADIOATTIVITA’

P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.19


22/02/2010
Le 4 forze fondamentali della natura
In natura esistono 4 forze fondamentali:
Le prime 2 governano il mondo macroscopico
(dall’atomo in su) perché agiscono anche a
grandissime distanze
1) Gravitazionale
Intensità
10-38=0.000000000000000000000000000000000000001
2) Elettromagnetica
Intensità
10-2 =0.01
Le altre 2 governano il mondo microscopico
(subatomico) perché agiscono solo a
distanze di 10-15 m = 0.000000000000001 m
3) Nucleare forte
Intensità
1
4) Nucleare debole
Intensità …ne parliamo magari l’anno prossimo… ..
10-14=0.00000000000001 Grazie a tutti! Ciao!!!
P.Montagna L’ATOMO Scuola Media Casorati - 2a F pag.20
22/02/2010