Sei sulla pagina 1di 8

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ILBONO

ANNO SCOLASTICO 2008/09

SCUOLA PRIMARIA STATALE


VIA ELINI 08040 ILBONO

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO:

IL MIO TERRITORIO: COLORI, SUONI , SAPORI

Classi coinvolte :

prima, seconda ,terza, quarta e


quinta.

Referente del progetto :

Insegnanti coinvolti:

Piroddi Maria Grazia

Cordeddu Maria Cecilia, Murru Maria


Cecilia, Delogu Anna, Ladu Franca,
Piroddi Maria Grazia ,Piroddi Franca
Nuccia, Usai Flavianna

Dirigente Scolastico:

Tului Antonio

SINTESI DEL PROGETTO

Lo scopo di questo progetto quello di guidare i bambini a conoscere in


modo diretto e giocoso il loro territorio attraverso la ricerca, l'indagine e
l'esplorazione del territorio in cui vivono a partire dal loro paese, il
territorio circostante ,
Gli alunni, sviluppando la capacit di individuare gli elementi pi specifici
del proprio ambiente, collocando persone, fatti ed eventi nel tempo,
conoscendo la propria realt territoriale con la sua storia e le sue
tradizioni, cogliendo il senso gioioso del folclore, perveranno alla
consapevolezza della propria identit sociale e culturale.

IL CONTESTO
La scuola Primaria fa parte dellIstituto Comprensivo di Ilbono da anni
impegnato nella progettazione e sperimentazione di attivit volte a
rinforzare negli allievi il metodo di studio e le competenze trasversali, e
per le sue caratteristiche organizzative a utilizzare le risorse messe a
diasposizione dal suo territorio.
Come si evince dal l POF la scuola si identifica in :
9 favorire lapertura della scuola verso lesterno;
9 contribuire alla valorizzazione del proprio territorio , al recupero e
alla conservazione della memoria collettiva con una serie di
attivit;
9 compiendo significativi sforzi di cambiamento e sperimentazione
per migliorare la qualit della didattica
e del rapporto
insegnamento /apprendimento;
9 proponendo unofferta formartiva differenziata e articolata, in
modo da rispondere alle diverse esigenze dei destinatari;

LA PROGETTAZIONE
Le finalit del progetto sono:
9 conoscere in maniera approfondita i vari aspetti della realt in cui
i bambini vivono ;
9 valorizzare le risorse umane, culturali , economiche e ambientali del
paese attraverso la ricerca, lo studio , le inchieste , il contatto con gli
anziani ;
9 valorizzare e salvaguardare le risorse come investimento per il
futuro;

9 far maturare nei ragazzi il desiderio di conoscenza del proprio


territorio nei suoi diversi aspetti, come presupposto per un
comportamento coerente ed ecologicamente corretto , il rispetto del
territorio e lo sviluppo .

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere il territorio da vari punti di vista: geografico, storico,


scientifico,culturale , musicale, religioso e delle tradizioni.

Maturare capacit di ricerca sul territorio.

Obiettivi specifici:
RELIGIONE CATTOLICA

La religione nel periodo prenuragico e nuragico.


La nascita del cristianesimo in Sardegna.
La chiesa parrocchiale
Le chiese campestri.
Le feste religiose:Madonna delle Grazie.
Piet popolare: tradizioni e preghiere.

ITALIANO

Comprendere largomento e le informazioni principali di discorsi


affrontati
Interagire in una conversazione formulando domande e dando
risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta.
Leggere e confrontare informazioni provenienti da testi diversi per
farsi unidea di un argomento , per trovare spunti a partire dai quali
parlare o scrivere (leggende, miti, fiabe, favole, proverbi e detti,
filastrocche e muttetos ilbonesi;
Raccogliere le ideee , organizzarle per punti , pianificare la traccia
di un racconto o di unesperienza ;
Produrre racconti scritti delle esperienze vissute personalmente o da
altri che contengono le informazioni essenziali relative a persone,
luoghi , tempi, situazioni, azioni (testi descrittivi, narrativi,
informativi, regolativi);
Realizzare testi collettivi in cui si fanno resoconti delle esperienze
fatte sui vari territori

STORIA

Storia della Sardegna: la civilt prenuragica e nuragica.

Riscoprire le tradizioni alimentari di Ilbono : conoscere alcuni


prodotti tipici.

GEOGRAFIA

La Sardegna.
Caratteristiche della collina: clima, coltivazioni .

SCIENZE

Flora e fauna .

ARTE E IMMAGINE

Realizzazione di disegni del territorio.


Analisi dei manufatti e dei prodotti artigianali ilbonesi.

MUSICA

Musica e danze sarde in particolare del paese di Ilbono.

INGLESE
Didascalie e traduzioni.
I PRODOTTI:
Disegni, foto, manufatti artigianali.
METODOLOGIA

Lezioni teoriche, incontri, uscite sul territorio, visite, attivit di tipo


esperienziale in classe e non, uscite didattiche, produzione di
materiali.

TEMPI
Il progetto si svolger in orario curricolare ed extracurricolare nellanno
scolastico 2008/09.

.
RISORSE UMANE ED ENTI COINVOLTI
Le insegnanti coinvolte :Cordeddu Maria Cecilia,Murru Maria Cecilia,Delogu
Anna,LaduFranca,Piroddi

Maria

Grazia,

Piroddi

Franca

Nuccia,Usai

Flavianna e alcuni collaboratori scolastici.

9
9
9
9
9
9
9

Esperti nella conoscenza del territorio ;


Comune di Ilbono
Laore .
Gruppo archeologico ogliastrino.
Intervento di un fisarmonicista.
Intervento di alcuni artigiani
Vari interventi di anziani.

RISORSE FINANZIARIE
Il progetto comporter i seguenti costi:
- Mezzi di trasporto: uso del pulmino scolastico per le uscite all'interno del
territorio;
(3 visite alle chiese campestri di S.Giovanni, S.Cristoforo,
S.Rocco, S.Pietro, classe 2^: 16 alunni; classe 4^: 21 alunni; classe 5^: 19
alunni); (3 visite al complesso nuragico di Scer, classe 3^: 16 alunni; classe
4^: 21 alunni; classe 5^: 19 alunni.
- -Interventi di diversi esperti:

Collaborazione con due espertoi darte: uno per la realizzazione di


disegni e uno per la lavorazione della creta.

Collaborazione con lagenzia Laore per lo studio del territorio e delle


coltivazioni locali.

Intervento di un fisarmonicista per conoscere ed imparare il ballo


sardo. (20 ore per un gruppo di alunni ) Spesa di circa 500.

Intervento di alcuni artigiani del paese.

Intervento di esperti di archeologia con relative visite ai siti


archeologici ilbonesi. Spesa forfetaria (per la benzina)di 100

Materiale occorrente di facile consumo: carta di vari tipi, toner,


dischetti per PC, colori (tempere, matite colorate, pennarelli,colla, e
materiali specifici per i diversi manufatti...). Totale spese 1000 circa.

Progettazione comune di 28 ore per N 7 insegnanti.


DESTINATARI

Gli alunni delle classi III (16) con la partecipazione dellinsegnante Delogu
Anna per lambito storico-geografico , II^ (16 ) ,IV (21) ,V (19)
e in
proporzione alla diversa et, coinvolgimento della I^ (11) .
DURATA
Un anno scolastico 2008/2009 .
ATTIVITA'
Si affronter lo studio del proprio paese e del suo territorio dal punto di
vista: geografico, storico, religioso, economico (attivit commerciali,
artigianato...).
VERIFICHE
Le attivit saranno verificate e valutate rispetto a partecipazione e
coinvolgimento, efficacia nel raggiungimento degli obiettivi.

Le insegnanti

Al Dirigente
DellIstituto Comprensivo
Di Ilbono

VARIANTI AL PROGETTO IL MIO TERRITORIO: colori, suoni e sapori.


Poich lattivit laboratoriale di manipolazione ,lavorazione della creta,
sar svolta allinterno del progetto previsto dalla Delibera Regionale 51/7
del 24/09/08 , detta attivit sar esclusa finanziariamente dal progetto Il
mio territorio...., sia per loperato dellesperto esterno che per il materiale
previsto .
Perci il finanziamento concesso dal Comune di Ilbono ( 2000 euro) sar
destinato alle altre attivit, in particolare per il laboratorio di musica e
danza sarda;con le seguenti modalit:
-20 ore per ogni classe coinvolta (classi II,IV e V) per un totale di 60 ore
che corrispondono a 1800 euro.
I restanti 200 euro saranno destinati ,in parte (100 euro) alla guida
archeologica che accompagner le diverse classi ai siti archeologici e alle
chiese campestri; il restante (100 euro )ad evntuali imprevisti in itinere.
Si ricorda che i viaggi previsti nel progetto sono a carico del Comune di
Ilbono, come da accordi presi con lAssessore Stochino.