Sei sulla pagina 1di 39

Ho una camera prenotata

1. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n le s e g u e n t i p a r o l e .

documento bagno

*fogo7 numero

passaporto esattamene

prenotata

B u o n g i o r n o . H o una camera Attenda un con . S, u n a stanza per due g i o r n i . ., per d u e g i o r n i . Ecco la Bene. Ha u n S, ecco a Lei i l . La camera la

.. M i c h i a m o A n g e l e t t i .

O
O

45.

2. S c r i v e t e i n u m e r i . Nelle c a s e l l e e v i d e n z i a t e s i l e g g e r a n n o n o m i di d u e f a m o s i a l b e r g h i , a C a p r i e a V e n e z i a . 5 21 1.000 66 14 62 93 88 9 1.000 600 59 25 16 37 12

27

LEZIONE 3

3. Inserite il v e r b o dare nelle s e g u e n t i frasi. a. N o i del t u al professore. sul cortile sono silenziose. subito la chiave della camera. t u l'acqua alla b a m b i n a ? sulla strada.

b. Tutte le camere che c. U n m o m e n t o , signore, Le d . Per favore, Giorgio,

e. La camera 41 r u m o r o s a p e r c h f. Per favore,

v o i questa lettera a Franco?

5. C o m p l e t a t e le frasi c o n perch

quindi

e trasformatele secondo l'esempio.

La camera silenziosa perch d sul cortile i n t e r n o . La camera d sul c o r t i l e i n t e r n o , quindi silenziosa.

a. L'albergo u n po' caro b. D a l 3 al 5 maggio c' u n congresso camere libere. c. La stanza r u m o r o s a d. Hans v i v e i n Italia

i n centro. n o n ci sono

d sulla strada. parla bene l ' i t a l i a n o .

28

-: 8

6. G u a r d a t e i disegni e c o m p l e t a t e le frasi c o n le preposizioni e c o n l'orario.

il

Il signor Rossi la colazione lavora pranza guarda la televisione e poi va a l e t t o .

O l i

7. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i s e g u e n t i a v v e r b i .

^saUan^irteJ

lasso^^anie

a. b.

La Sua camera la 52, vero? possibile pagare con u n assegno?

o o

, la 52. .! N o n c' p r o b l e m a .

c.

A che ora la colazione?

O Dalle 8.00 alle 10.00, d i mattina

d.

H o la m a c c h i n a parcheggiata d a v a n t i all'albergo. N o n so, d fastidio?

No,

29

LEZIONE 3

8. Inserite le s e g u e n t i p r e p o s i z i o n i nelle frasi.

a . V o r r e i u n a camera singola b. Per la cena faccio ancora c. I l pranzo d. Scusi,

bagno tempo?

tre giorni.

m e z z o g i o r n o alle due. che ora i l pranzo? camera. la carta d i credito.

e. V o r r e i fare colazione f.

M i dispiace, m a n o n possibile pagare

9. Q u a l l'albergo ideale per il s i g n o r R o s s i ?

Cerco una camera in un piccolo albergo al mare dal 15 al 25 marzo. portare anche il mio E voglio gatto.. Albergo Regina Rio Marina. (Elba) 20 camere. Bar. Ristorante. Piscina. Garage. A m m e s s i piccoli a n i m a l i . A p e r t o da m a r z o a novembre.

Hotel Amalfi Capri. 22 camere. Bar. Ristorante. Spiaggia p r i v a t a . Chiuso da n o v e m b r e a aprile. A m m e s s i piccoli animali.

10. C o m p l e t a t e le s e g u e n t i frasi c o n comunque, perch, quindi, se.

e,

a . Per la m a c c h i n a n o n c e p r o b l e m a b. P u fare colazione al bar o, c. La stanza d sulla strada, d. L'albergo i n u n parco, e. Le stanze sono abbastanza g r a n d i frigobar ed i l televisore.

c e i l garage. preferisce, anche i n camera. n o n rumorosa. molto tranquillo. h a n n o anche i l

11. L a s i g n o r a B r a t k e v o r r e b b e p r e n o t a r e u n a c a m e r a 13 al 19 luglio e t e l e f o n a all'Hotel Flora. C o m p l e t a t e il dialogo. H o t e l Flora. B u o n g i o r n o .

U n m o m e n t o . . . S, possibile.

190.000 compresa la p r i m a colazione.

Q u a l i l Suo n o m e ?

Come, scusi?

B r a t k e . Benissimo.

31

LEZIONE 3

12. Q u a l il contrario di bello? L e g g e t e l o nelle c a s e l l e evidenziate. Qual i l contrario d i . . . 1. male 2. caldo 3. t r a n q u i l l o 4. chiuso 5. p r i m o 6. e c o n o m i c o

13. C o m p l e t a t e il t e s t o .

Confermo come prenotazione bagno assegno prezzo Distinti . 5

telefonata u n a camera singola 9 febbraio e unisco .

lire 7 6 . 0 0 0 c o r r i s p o n d e n t e . notte.

Angelo Parisi

14. Inserite i n o m i dei m e s i .

MARZ
NOVEMBRE

Gennaio

e il primo i l secondo i l terzo i l quarto il quinto i l sesto i l settimo l'ottavo i l nono i l decimo

FEBBRAIO
G/o
G

No

OTTOBRE
mese d e l l ' a n n o .

LUGLIO
AGOSTO

'Aio

A
D/

MAGGIO
SETTE

CEM8R

l'undicesimo i l dodicesimo

32

15. C o n i u g a t e i v e r b i t r a p a r e n t e s i al p r e s e n t e indicativo. Sulla strada fra Padova e Venezia, l u n g o i l Canale del Brenta, (esserci) u n piccolo albergo che (chiamarsi)

La R e s c o s s a . I l p r o p r i e t a r i o dell'albergo, i l signor Tofano, (avere) quest'albergo da t a n t i a n n i e (fare)

t u t t o insieme alla m o g l i e e al figlio. La m a t t i n a la signora Tofano (preparare) la colazione e (mettere)

i n o r d i n e le camere, i l m a r i t o e i l figlio (lavorare) i n g i a r d i n o o (andare) paese. I Tofano (parlare) n o n (essere) a fare la spesa i n solo l'italiano, m a questo

u n p r o b l e m a . Nell'albergo (esserci)

d p l i a n t i n m o l t e l i n g u e e i Tofano (spiegare) ai clienti come (essere) Venezia o alle ville del Palladio o (dare) i n f o r m a z i o n i sui r i s t o r a n t i v i c i n i . L'albergo (essere) aperto t u t t o l ' a n n o e (avere) possibile arrivare a

14 stanze, t u t t e c o n bagno. Le camere che (dare) sul g i a r d i n o (essere) molto tranquille. U n

albergo ideale? S, m a solo per i l turista che (volere) v e r a m e n t e riposare. A l l e 23.00 i n p u n t o i l signor Tofano (chiudere) l'albergo e (andare) l e t t o . E se u n cliente n o n (fare) i n tempo a a

t o r n a r e , n o n (entrare)

33

16. C o m p l e t a t e c o n l'articolo i n d e t e r m i n a t i v o e v o l g e t e al plurale. amico amica tedesco tedesca austriaco austriaca albergo marco banca due

17. C o m p l e t a t e le frasi c o n le p r e p o s i z i o n i s e m p l i c i . a. Sono Genova, m a abito Milano dieci a n n i . Siena.

b. San G i m i g n a n o c. Siamo q u i d. V o r r e i u n a b i r r a e. P r e n d o u n M a r t i n i f.

Toscana, v i c i n o

vacanza. bottiglia. u n po' giro ghiaccio. la citt. la carta i l pranzo? credito?

Andiamo tutto i l giorno

g. Posso pagare h. Faccio ancora

u n assegno o tempo

34

1 8

' e f r a s , c o articolate.
C m p , e t a t e

. . P eposi ,
e D r e D n r 2

0 n

i semplici

a . Avete una camera bagn b. La camera n u m e r o 12 ultimo piano. quattro giorni?

P r i m o p i a n o , la n u m e r o 53

c . La camera t r a n q u i l l a p e r c h d d. La colazione 7.30 e. I l p r a n z o mezzogiorno f. La cena otto dieci. cortile i n t e r n o . 10.00. una e mezza.

1 9 ,

"

seguente t e s t o e r i s p o n d e t e p o i alfe d o m a n d e .

HOTEL

MARCHI
RISTORANTE 3 8 0 6 2 ARCO (Trento)
Via Ferrera, 22 - Tel. (0464) 517171

Hotel M a r c h i - R i s t o r a n t e c o n d o t t o in proprio dalla famiglia Del Grande sin dal 1946. C o m p l e t a m e n t e rinnovato nelle sue strutture, situato nel c e n t r o storico, offre un a m b i e n t e curato e confort e v o l e : t u t t e le c a m e r e s o n o dotate di bagnodoccia, servizi, t e l e f o n o , televisore e filodiffusione. La cucina, conosciuta per la sua genuinit, una tradizione dell'hotel Marchi a s s i e m e al f a m o s o Rosatello p r o d o t t o d i r e t t a m e n t e dai vigneti di propriet. a. C o m e si c h i a m a la famiglia che ha l'alberg b. Da q u a n t o t e m p o questa famiglia ha l'albergo? c. Dov' l'hotel Marchi? d. Che cosa c' nelle camere? e. C o m e si chiama i l v i n o p r o d o t t o d a i p r o p r i e t a r i dell'albergo?

35

Senta, scusi!
1. Fate un dialogo c o n le s e g u e n t i frasi.

Prego. dispiace, guardi, Iosa

Non non

c'

diche. qui.

sono di

l c' un senz'altro.

vigile,

(SD

2. C o m e si c h i a m a l'edificio n a s c o s t o ? S c o p r i t e l o a c r u c i v e r b a u l t i m a t o nelle c a s e l l e e v i d e n z i a t e .
LA t>7AMPA~l

T
1. 1
2 3

6.

2.
5

3. 4.

36

3. Q u a l i edifici c o r r i s p o n d o n o alle lettere del d i s e g n o ? a. I l supermercato di f r o n t e alla scuola. b. I l c i n e m a accanto al supermercato. c. La farmacia accanto alla t r a t t o r i a . d. La f e r m a t a dell'autobus d a v a n t i al c i n e m a . e. L'edicola d i f r o n t e alla stazione. f. I l bar accanto alla stazione. g. La chiesa d i f r o n t e alla banca. h. La banca accanto al museo.

A = B = C = D =

E = F = G H =

4. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n al, alla, all'. a. O b. C' u n autobus per andare M u s e o Egizio? albergo.

S, c' i l 64. La f e r m a t a l, d i f r o n t e Per andare No, n o n qui,

Teatro O l i m p i c o devo scendere q u i ? prossima fermata. Colosseo. l o n t a n o ? stazione.

c. A Senta, io v o r r e i andare

B e h , u n p o ' s. C o m u n q u e c' la m e t r o p o l i t a n a , l

d. O Scusi, c e u n a farmacia q u i v i c i n o ? A e. S, g u a r d i , p r o p r i o l, accanto Scusi, sa d o v ' la polizia? distributore. bar.

O l a g g i , di f r o n t e

37

LEZIONE 4

5. C'/ci sono o p p u r e /sono? C o m p l e t a t e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

La fermata della m e t r o p o l i t a n a i n Via G a r i b a l d i .

I n Via Garibaldi c' la fermata della m e t r o p o l i t a n a .

I g i a r d i n i p u b b l i c i s o n o l, accanto al p o n t e .

L, accanto al p o n t e , ci sono i giardini pubblici.

a. La fermata del 12 D i fronte alla scuola b. L a destra Le due b a n c h e c. Le cabine telefoniche Sulla piazza d . D i fronte al c i n e m a I l supermercato e. I l cinema L u x A c c a n t o alla posta

d i fronte alla scuola, la fermata del 12. due banche. l a destra. sulla piazza. le cabine telefoniche. u n supermercato. d i fronte al c i n e m a . accanto alla posta, i l cinema L u x .

6. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n lo, la, li, le. a. l o n t a n o l'ufficio del t u r i s m o ? d. A e. A f. o Scusi, sa che ore sono? M i dispiace, n o n so.

O N o , L e i va a v a n t i f i n o a quella piazza e poi vede subito.

C h i prenota le camere i n albergo? prenoto io. Conosci M a r t a e Silvia? No, n o n conosco.

b. A A n d i a m o a vedere i M u s e i Vaticani? c. N o , oggi n o , visitiamo domani.

V u o i u n a birra anche t u ? S, prendo anch'io. 38

7. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i s e g u e n t i verbi.

(5 1l)

8. Q u a l l'intruso?

a. m u s e o - piazza - v i a - traversa
a t v

da

t e

arrivare es,
e r e

attraversare sapere

potere

vedere

pte^

e t e

volere

andare

b. a u t o b u s - fermata - m e t r o p o l i t a n a - t r a m

Scusi, m i Certo, dica!

dare u n ' i n f o r m a z i o n e ?

c. bar - edicola - t r a t t o r i a - ristorante

andare al m u s e o d i arte m o d e r n a . dov'? S, Lei ora fino a l l ' i n c r o c i o . L la p r i m a strada a sinistra e a u n a piazza, la poi ,

d. angolo - i n c r o c i o - semaforo - strada

e. a destra - d r i t t o - a sinistra - sempre

a sinistra e i l m u s e o d'arte m o d e r n a l, lo subito.

9. G u a r d a t e la p i a n t i n a . Q u a l i p a r o l e m a n c a n o nel t e s t o ? Caro Stefano,

ecco come puoi arrivare dalla s t a z i o n e a zaea ma. Allora, q u a n d o arrivi, per prima coea devi prendere l'autobus, il 3S>, e devi scendere a piazza Armenia. L vai dritto e
r i v i a un
PIAZZA ARMEN/A \ \

che e proprio
con via Raimondi. Qui giri

o.eetra e continui dritto fino al secondo ; giri a ; dopo pochi '"etri c e una piazza; t u la vedi subito. Vai ancora dritto e arrivi in via Romagna, dove abito io. La mia zaea a l numero 3 5 , comunque la vedi s u b i t o :t-z'f\ e proprio ad una chiesa.
A domani Marina

39

10. C o m p l e t a t e le frasi c o n il partitivo. a. A l bar Globo f a n n o buoni. b. Ho c. M a r i o cucina d. C' ancora a m i c i i n Italia. spaghetti favolosi. caff? zucchero? tramezzini molto f. Vorrei raccomando! g. Questo l i b r o ha belle. h. I n frigorifero ci sono _ e pomodori. uova pagine m o l t o arance, ma b u o n e , m i

e. Se esci, p u o i c o m p r a r e

11. A i u t a t e l'archeologo a ricostruire le c o l o n n e .

POTERE

DOVERE

VOLERE

SAPERE

VENIRE

USCIRE

io tu lui lei Lei noi voi loro

40

12. C o m p l e t a t e le frasi c o n il p r e s e n t e dei verbi volere, a . Scusi, dove (io) scendere per Piazza di Spagna?

potere

dovere.

b. M i dispiace, m a stasera io e M a r i a p r o p r i o n o n c. Franco e Sergio n o n lavorare. d. N o i n o n v e n i r e alla festa d o m e n i c a . studiare anche andare i n vacanza p e r c h

venire.

L u n e d a b b i a m o u n esame e sabato e d o m e n i c a . e. Paolo, f. Che cosa u n caff?

i b a m b i n i ? U n gelato o u n dolce? studiare ancora? v e n i r e al cinema c o n n o i ? venire. _ dare u n ' i n f o r m a z i o n e ? finire u n l a v o r o .

g. D o m e n i c a ( v o i ) h. (Voi) i. j.

M i dispiace, m a io n o n Scusi, signora, m i

k. M i dispiace, signora, m a n o n a b b i a m o p i camere singole. u n a camera m a t r i m o n i a l e ? I. Giorgio e Luisa n o n preferiscono restare a casa. venire al cinema,

13. Inserite nei dialoghi i v e r b i sapere, a. Franco, b. Signora, c. t a r d i stasera dall'ufficio? che ore sono? al c i n e m a c o n n o i anche Bianca e Sofia? d. Scusate, del 59? e. D o t t o r Sarti, anche Lei al bar? d o v ' la fermata N o , oggi

venire e d

uscire.

alle c i n q u e . : n o n ho l'orologio. c o n la signora

M i dispiace, n o n l o N o , stasera l o r o Chiarini. N o , n o n lo n o n siamo d i q u i . S, u n a t t i m o ,

perch

subito!

41

14. C o m p l e t a t e le frasi c o n , sono, a. La fermata b. Oggi i musei c. D o m e n i c a d. I n frigorifero di birra. d a v a n t i all'edicola, chiusi. una festa i n piazza. delle b o t t i g l i e f. g-

c' o ci

sono. i giardini

e. M i p u dire dove pubblici?

u n ufficio postale q u i v i c i n o ? ancora camere libere? aperta?

h. Sa se la Sip

15. C o m p l e t a t e il m e s s a g g i o registrato s u l l a s e g r e t e r i a t e l e f o n i c a . Inserite le s e g u e n t i parole.

altrimenti comunque

perch quando

se

Senti, Franco, m i dispiace tanto, m a n o n posso v e n i r e alla stazione A r r i v a r e a casa mia i l b a m b i n o sta m a l e . n o n difficile.

v u o i v e n i r e a p i e d i , devi attraversare la piazza della stazione e p o i c o n t i n u a r e d i r i t t o fino a l l ' i n c r o c i o c o n Via Romagna. p u o i p r e n d e r e i l 56 (la fermata

l d a v a n t i ) e scendere alla seconda fermata. Poi v a i u n p o c h i n o a v a n t i e, a r r i v i a l l ' i n c r o c i o c o n Via

Romagna, giri a sinistra. Facile, no?

16. C o m p l e t a t e le frasi c o n tutto s e g u i t o dall'articolo o c o n ogni. a. alle 8.15. b. c. d'italiano, d. s t u d e n t i sono i n classe. 42 negozi oggi sono chiusi. settimana a n d i a m o al corso f. g h. g i o r n o Franco prende l'autobus

e.

estate Franca passa due settimane a R i m i n i . m a t t i n a faccio colazione al bar. sabato gioco a tennis. camere sono silenziose.

17. C o m p l e t a t e la t a b e l l a .

il a da di in su
al

lo alio

la alla

r all'

i
ai dai

gli
agli

le
alle

dal dello nella suir

degli nelle

18. C o m p l e t a t e c o n le p r e p o s i z i o n i . a + articolo a. I negozi a p r o n o una. b. La f e r m a t a d i f r o n t e pubblici. c. La stazione accanto d. Per andare prendere? e. La camera 21 di + articolo a. Scusi, d o v ' la fermata b. Ecco la chiave c. La biglietteria d. La piazza su + articolo a. La camera tranquilla p e r c h d b. Guarda, l c' u n bar, c. La m i a casa la seconda d. La colazione tavolo. 43 piazza, destra. cortile. e. camera. Arena ancora aperta. m e r c a t o l a destra. autobus? secondo p i a n o . ufficio postale. giardini b. c e n t r o a casa m i a sono solo 10 m i n u t i a p i e d i . c. I negozi sono c h i u s i d. I l museo aperto giorno. e. Conosco Franco in + articolo a. frigorifero c' u n a bottiglia d i spumante. b. c. camera n u m e r o 45 ci sono tre l e t t i . alberghi al m a r e n o n ci sono anni dell'universit. u n a alle t r e . n o v e a mezzonove e chiudono da + articolo a. Cerco u n a ragazza alla p a r i di marzo. mese

zoo che autobus devo

camere libere,
d. L'albergo chiuso e di novembre. g r a n d i citt a l c u n i n e g o z i h a n n o l'orario c o n t i n u a t o . mesi di febbraio

Il colore non m i piace


/\
H29 (c 2) 1. A s c o l t a t e a t t e n t a m e n t e il dialogo 2 a p a g i n a 60 (libro di t e s t o ) e s e g n a t e le sillabe s u cui c a d e l'accento di f r a s e . Buongiorno. B u o n g i o r n o . / Dica. Senta, / i e r i m i a m o g l i e m i ha c o m p r a t o questo p u l l o v e r . / P e r , u n po' grande e p o i , / detto tra n o i , / i l colore n o n m i piace per n i e n t e . N o n Le piace. E allora, n o n so, / si p u cambiare? B e h , si p u cambiare / se Lei ha lo s c o n t r i n o . C o m e n o ! / Eccolo qua.

44

3. Fate delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

il)

4.

Indovinello

Per andare ad una festa di carnevale A l d o B i a n c h i , B r u n o Rossi, Carlo Verdi e D a r i o Viola indossano dei c o s t u m i che r i c o r d a n o i l o r o c o g n o m i . Prima d i andare alla festa p e r h a n n o u n ' i d e a : o g n u n o d agli a l t r i tre dei q u a t t r o capi d i a b b i g l i a m e n t o che indossa Ecco cosa d i c o n o . Aldo Bianchi: Io ho la giacca di Dario, i pantaloni Bruno e il mio B r u n o Rossi: cappello. di

Io ho il cappello di Carlo, le scarpe di Aldo e la mia giacca. la giacca di Aldo

SCARPE

Carlo Verdi:

Io ho le scarpe di Bruno, e i miei pantaloni. vestito?

D a r i o Viola:

Ed io come sono

Come sono vestiti i q u a t t r o amici? A l d o ha B r u n o ha Carlo ha D a r i o ha

CAPPELLO

45

5. C o m p l e t a t e le frasi e r i s p o n d e t e s e c o n d o il m o d e l l o .

Quella camera r u m o r o s a ?

- No,

silenziosa.

albergo grande? pensione t r a n q u i l l a ? museo v i c i n o ? negozi sono aperti? posto l o n t a n o ? liquore amaro? bar caro? a p e r i t i v i sono alcolici?

6. C o m p l e t a t e c o n quel, quello, a. O Vorrei vedere A Quale?

quella, quelle,

quei.

impermeabile i n vetrina. verde? grigio.

O No, b. o A c. o A Quale?

gonna b l u c e nella taglia 42? d i lana o camicette sono d i seta? gialla s, verde n o . cappotto rosso. C ' la m i a taglia? cappotti. di velluto?

d. O M i piace m o l t o A

N o n l o so. Adesso g u a r d o se c' fra

46

7. Sembrare

o piacere?

C o m p l e t a t e le frasi.

Questi g u a n t i m i sembrano

u n po' cari.

a . Questa camera n o n m i b. L'albergo D o r i a m i

: troppo rumorosa. m o l t o caro. molto, ma

c. I p a n t a l o n i che sono i n v e t r i n a m i mi u n po' piccoli. . buoni qui. , m a i l colore n o .

d . Questo v i n o n o n m i e. I t r a m e z z i n i n o n m i f. Il modello m i

8. C o m p l e t a t e lo s c h e m a .

Aggettivo

Avverbio gratuitamente

Aggettivo elegante facile

Avverbio

tranquillo comodamente silenzioso tipicamente diretto certamente esatto freddamente vero

difficilmente normale generale confortevolmente possibile regolarmente

a. C o m e si f o r m a n o gli a v v e r b i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -o? b. E q u e l l i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -e? c. E q u e l l i che d e r i v a n o da u n aggettivo i n -le o i n -re?

47

9. A g g e t t i v o o a v v e r b i o ? C o m p l e t a t e . a. I n questo negozio f a n n o le m o d i f i c h e gratuit . f. sono e. I n piazza M a z z i n i si p u parcheggiare la ci 1 . i l tedesco. bella. l ' o r a r i o della colazione

b. L'albergo Salvi m o l t o t r a n q u i l l c. I n Italia i m u s e i n o r m a l chiusi i l l u n e d . d. Queste scarpe sono m o l t o c o m o d .

M a r i o parla perfett.

g. Questa giacca ver_ h. General

dalle sette alle n o v e .

10. Buono a. Questo t r a m e z z i n o p r o p r i o b. sera, signora, come sta? , grazie. i pantaloni? le pizzette?

(-a, -i, -e) o

bene?

g. A l l ' a l b e r g o Sole la colazione p r o p r i o

c. Sto abbastanza d. V a n n o e. Sono f.

h. Sono i.

i tramezzini? , andiamo

Questo ristorante n o n i n u n altro.

I n questa stanza d o r m o p r o p r i o

(Ol)

11. C h e c o s a c h i e d e t e s e . . . ? Fate delle d o m a n d e s e c o n d o il m o d e l l o .

La taglia grande.

N o n c' una taglia p i piccola?

a. I l colore chiaro. b. I l bar l o n t a n o . c. L'albergo caro. d. La camera r u m o r o s a . e. I l p u l l o v e r stretto. f. La gonna corta.

48

13.

12. Q u a l i parole m a n c a n o ?

a. Le m a n i c h e sono u n p o ' l u n g h e . Si possono

b. La giacca t r o p p o stringere?

.. Si p u

c. Questo grigio n o n m i piace. N o n c' u n altro ?

d. La giacca stretta d i spalle. Posso p r o v a r e la p i grande? e. Questo m a r r o n e t r o p p o scuro. N o n c' u n a tonalit pi f. ?

La gonna u n po' stretta d i vita. N o n si p u d i due o tre c e n t i m e t r i ? & 5

13. C o m p l e t a t e il d i a l o g o c o n i v e r b i o p p o r t u n i . bene i p a n t a l o n i ?

O N o , sono t r o p p o stretti. Provo la 50. O O Mi , m a la 50 n o n c'.

A l l o r a p r o v o la 52. La 52? M i Forse. M a m i E v e n t u a l m e n t e si u n p o ' grande per L e i . i l colore. stringere?

Certo.

49

LEZIONE 5

14. Inserite i p r o n o m i lo, la, li, le. a. Questa camicia m i piace m o l t o . Posso provar ? f. e. Se le m a n i c h e sono t r o p p o l u n g h e , possiamo accorciar .

b. Se i p a n t a l o n i n o n v a n n o bene, posso cambiar ?

Se i b o t t o n i n o n Le piacciono, possiamo cambiar .

c. I l cappotto u n p o ' l u n g o , m a n o n u n p r o b l e m a , possiamo accorciar .

g. Signorina, la giacca u n po' larga. Potete stringer ?

d. Ecco le gonne, signora. Se v u o l e p r o v a r _ l c' i l c a m e r i n o .

h. Se a Suo m a r i t o i l p u l l o v e r n o n piace, possiamo cambiar .

15. C o m e s i dice?

C o m p l e t a t e le frasi c o n certo, esattamente

o come no

e c o n la p u n t e g g i a t u r a necessaria ( p u n t o o p u n t o esclamativo). a. Q u i facciamo t u t t o c o n i l c o m p u t e r . M a p r o b a b i l m e n t e L e i n o n u n esperto. b. O Io sono p r o g r a m m a t o r e ! I l l i b r o che Lei cerca forse S t r a d e d i p o l v e r e . S t r a d e di p o l v e r e ,

c. A A l l o r a Lei ha u n a camera singola c o n bagno per c i n q u e g i o r n i . Per c i n q u e g i o r n i

d. A N o n so se t u sai c o s ' l'Oktoberfest. e. f. Io v i v o a M o n a c o da tre a n n i . Posso t e l e f o n a r t i questo p o m e r i g g i o ? F i n o alle c i n q u e sono a casa. possibile pagare c o n la carta d i credito, m a solo se L e i ha un documento. A Adesso lo p r e n d o ... Eccolo. 50

g. O Scusi, p u d a r m i u n ' i n f o r m a z i o n e ? A h. Se posso, v o l e n t i e r i . H o u n a bella guida di R o m a , m a i n inglese. Forse t u n o n capisci la l i n g u a . O i. M i a m a d r e inglese.

A Posso fare u n a telefonata?

1. Quelle da d o n n a possono avere i l tacco alto. 3. Lo p o r t a n o i c o w - b o y s . 7. Sono d i pelle o d i lana, per le m a n i fredde. 8. Si porta sopra la giacca. 9. La commessa la d o m a n d a al cliente. 10. Tipico q u e l l o d i H u m p h r e y Bogart. 11. Quella dei c a m e r i e r i bianca. 12. D i seta o d i lana la p o r t a n o t u t t i i t e n o r i .

2. d i lana e si porta sopra la camicia. 3. Si p o r t a n o ai p i e d i . 4 . Sono corti per giocare a tennis. 5. Sono d u e nella camicia. 6. I n Scozia la p o r t a n o anche g l i u o m i n i . 8. Senza questa n o n possibile portare la cravatta.

51

17. L e g g e t e il s e g u e n t e t e s t o e i n d i c a t e poi s e le affermazioni s o n o v e r e o f a l s e .

L'eleganza
G l i italiani - si dice - sono vanitosi e, per questo, vestono con eleganza. Forse la v a n i t u n difetto, m a che c' d i male a curare il proprio aspetto, a cercare d i combinare con gusto i colori d i quello che si porta? N o n tutti siamo belli per natura, anzi, alcuni sono decisamente brutti. Allora p e r c h non cercare d i correggere o comunque di non ostentare gli errori di M a d r e Natura? Per quale motivo una donna u n po' robusta deve vestire di bianco, quando il nero la fa sembrare p i magra? Per quale ragione si devono mostrare quei difetti che invece cos facile nascondere? N e s s u n o v u o l e essere brutto. M a - si p u dire a questo punto - essere eleganti costa, seguire la moda caro. S? E allora come mai tante persone spendono in vestiti somme enormi, senza mai arrivare a essere minimamente eleganti? L'eleganza non dipende dal portafoglio, ma dal buon gusto, una qualit questa che la natura purtroppo, cos come la bellezza, non regala a tutti.

Nel testo si dice che ... a. molte persone sono decisamente brutte. b. u n a donna u n po' forte non deve vestire di bianco. c. essere eleganti costa. d. il buon gusto una qualit che hanno pochi.

52

La Sicilia t i piaciuta?
1. R i c o s t r u i t e il dialogo. H a i sentito i l messaggio sulla segreteria telefonica? (a) Corrado. Dice di r i c h i a m a r l o stasera alle o t t o p e r c h u n a cosa i m p o r t a n t e , (b) E n o n p u o i c h i a m a r l o da f u o r i ? (c) E p e r c h allora n o n lo c h i a m i q u a n d o esci dal cinema? (d) > > D > No, perch andiamo al cinema e il film O Giusto. Allora lo chiamo dopo il film, (e)

comincia alle sette e mezza, (f) No. Chi ha telefonato? (g) (h)

Ma stasera non posso. Esco con Giorgio,

2. Q u a l i verbi s i c o n i u g a n o c o n essere?

Q u a l i c o n avere?

S c r i v e t e i loro participi p a s s a t i qui s o t t o .

date atv wete


o ^

^>are capire
esse

re

iare ^

incontrare Parla re P*eferj

partire
re

restate
sentire

state

ornare

53

3. C o m p l e t a t e la lettera c o n le s e g u e n t i p a r o l e .

aspetto - casa - come - c o m p i o - complea-nno - grande n a t u r a l m e n t e - sera - stai - v e n i r e vieni

4. C o m p l e t a t e le frasi c o n i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o . a . I o (andare) i M u s e i Vaticani. b. M a r i o (andare) a Parigi e (frequentare) u n corso di francese. c. Carla e G i u l i o (comprare) (andare) d . Hans (essere) l'italiano. e. M a r c o (restare) e (conoscere) ancora una settimana a Firenze Lucia. ad abitare l. a R o m a e (studiare) una casa i n Toscana e a R o m a e (visitare)

54

Gli s t u d e n t i r a c c o n t a n o c o s a h a n n o fatto in e s t a t e . C h e c o s a dice o g n u n o di loro?.

andare a Parigi frequentare un corso di francese

andare in montagna r e s t a r e l per due s e t t i mar non partire lavorare in un negozio

s t a r e in campagna

lavorare in giardino

restare in c i t t studiare per l'esame

55

0 7

6. M a r c o e S a r a p a r l a n o delle loro v a c a n z e . C o m p l e t a t e il t e s t o c o n le f o r m e del p a s s a t o p r o s s i m o . L'estate scorsa n o i (essere) (Partire) a Venezia. alla fine d i l u g l i o e (restare) l due settimane. P r i m a d i p a r t i r e (prenotare)

u n a camera i n u n albergo v i c i n o a Piazza S. M a r c o . Q u a n d o (arrivare) subito i n albergo. Poi t r a t t o r i a tipica. (Visitare) m u s e i e (vedere) (mangiare) , (andare) i n una le chiese e i m o l t i s s i m e altre cose.

7. F a t e delle d o m a n d e c o n quando, cosa, a. > b. > c. t> Sono stato i n L i g u r i a . d. > e. > f. > 9 > h. > Ci sono andate i n m a c c h i n a . Carla r i t o r n a t a i e r i sera. H o visto i l m u s e o d'arte r o m a n a . Le vacanze sono state bellissime. Siamo p a r t i t i ieri sera. dove o come.

che

8. V a c a n z e al s u p e r l a t i v o . Fate delle frasi s e c o n d o il m o d e l l o .

n o i - vedere - citt i m p o r t a n t i Abbiamo visto le citt p i importanti.

A b b i a m o visto dei posti bellissimi.

a. io - visitare - chiese famose

b. n o i - avere - camera bella

c. l u i - vedere - isole solitarie

d. l o r o - visitare - citt caratteristiche

A b b i a m o passato le vacanze al m a r e .

e. lei - frequentare - corso interessante

f.

n o i - fare - g i r o l u n g o

g. l o r o - t r o v a r e - spiaggia t r a n q u i l l a

56

9. R a c c o n t a t e s e c o n d o il m o d e l l o .

n o i : andare i n Sicilia / girare t u t t a l'isola / vedere citt importanti I salire anche sull'Etna

Siamo a n d a t i i n Sicilia. A b b i a m o girato t u t t a l'isola, a b b i a m o visto le citt pi i m p o r t a n t i e siamo saliti anche sull'Etna.

a. Piero: fare u n viaggio organizzato / andare a R o m a / visitare musei famosi I vedere la Fontana d i Trevi / salire anche sulla cupola di San Pietro b. Lisa: fare u n viaggio i n Toscana / abitare i n u n a fattoria / andare a cavallo / visitare citt caratteristiche I fare anche u n corso d i p i t t u r a c. io: andare i n Puglia / vedere i t r u l l i d i A l b e r o b e l l o / visitare posti caratteristici I andare al m a r e / fare anche u n corso di w i n d s u r f d. l o r o : essere a Venezia / t r o v a r e u n albergo i n c e n t r o / vedere i l D o n G i o v a n n i alla Fenice / visitare isole famose I andare anche i n g o n d o l a

57

10. C o m p l e t a t e i dialoghi c o n i p r o n o m i indiretti (mi. Le, vi) e c o n i u g a t e i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o .

E poi S, ma

andat avut

a Pavia, professore? poco t e m p o per visitare vist ? solo la Certosa.

Ragazzi,

piaciut

Firenze?

M o l t i s s i m o . una citt v e r a m e n t e bella.

la citt e cos E S, m o l t o . O Giorgio, v e r o che S, ci andat avut piaciut

Ho sentito che Lei del Veneto.

stat

i n alcune citt

stat

a Milano?

>

S, ci

andat

i n giugno con m i o stat a Padova e a anche

per l a v o r o .

m a r i t o . Prima Vicenza e p o i tre Ville del Palladio.

O E la c i t t ? No, m a .

anche i l t e m p o d i visitare

visitat

vist

il Duomo

che

>

E Moltissimo.

piaciut

piaciut

molto.

58

11. L a s e t t i m a n a s c o r s a a B e p p e n o n a n d a t a per n i e n t e b e n e . A i u t a t e l o a c o m p l e t a r e le frasi s e c o n d o il m o d e l l o u s a n d o i s e g u e n t i verbi.

capire - c o m p r a r e - fare - fotografare m a n g i a r e - o r d i n a r e - vedere

D o m e n i c a h o telefonato a u n a m i a amica tedesca, ha risposto la m a d r e e io non ho capito niente.

a. L u n e d sono andato al museo, h o t r o v a t o t u t t o chiuso e

b. M a r t e d i n albergo sono a r r i v a t o t a r d i per la colazione e cos

c. M e r c o l e d h o lasciato la m a c c h i n a fotografica i n camera e cos

d. G i o v e d p o m e r i g g i o sono andato i n c e n t r o i n m a c c h i n a per fare spese, m a n o n h o t r o v a t o u n parcheggio l i b e r o e cos

e. V e n e r d al bar i l cameriere n o n v e n u t o e cos

f.

Sabato al c i n e m a due persone d a v a n t i a m e h a n n o parlato t u t t o i l t e m p o ed io .

g. Oggi d o m e n i c a , h o d o r m i t o t u t t o i l g i o r n o e

59

12. Q u a l l'infinito? aperto bevuto chiesto chiuso detto fatto letto messo offerto preso risposto scelto venuto visto

13. C o m p l e t a t e c o n il p a s s a t o p r o s s i m o dei verbi fra p a r e n t e s i . a. Laura (prendere) la patente e (comprare)

una m a c c h i n a n u o v a .

b. Marisa e Gabriella (andare) u n gelato.

al bar e

(prendere)

C. N o i (prendere) alla seconda fermata.

l'autobus e (scendere)

d. Io (rimanere)

a casa, (guardare) la TV e n o n (fare) altro.

e. I o (andare) Siena e (fare)

i n vacanza i n Toscana, (visitare) m o l t e fotografie.

60

14. P r e v i s i o n i del t e m p o .

VENTO MOD.

O& 0 *7 4t m Hi +u
SERENO VELATO MOLTO NUV
lyffV MI l\

VARIABILE

iiii

NEVE

PIOGGIA

GRANDINE

TCUPORAlF

NEBBIA

VENTO DEB.

A A A

MARE CALMO

MARE MOSSO

MOLTO MOSSO

AGITATO

Che t e m p o fa? Nel Veneto / ci sono m o l t e n u v o l e , V m a n o n piove. I i l t e m p o bello, anche \ s e c' q u a l c h e n u v o l a . A Roma I n Sicilia p i o v e da due g i o r n i . M l t e m p o cambia c o n t i n u a m e n t e .

A Bologna

61

15. C o m p l e t a t e il t e s t o c o n i verbi al p a s s a t o p r o s s i m o . A l d o T u r c h e t t i racconta: Il g i o r n o di Pasquetta con la m i a famiglia. gi d o p o circa 10 c h i l o m e t r i traffico sull'autostrada, c o s . d i p r e n d e r e la strada statale. Dopo un'oretta ideale per u n picnic. macchina e ma proprio i n quel momento p i e n o di ragazzini e cos la pace a sentire la radio, a cantare, a giocare a palla e a fare t a n t o r u m o r e che andare v i a . altri posti, m a t u t t i p i e n i d i gente. A l l o r a d i andare PREFERIRE VEDERE PENSARE u n posto t r a n q u i l l o , la a preparare t u t t o , un pullman VEDERE PARCHEGGIARE COMINCIARE ARRIVARE FINIRE COMINCIARE i n campagna presto, m a ANDARE PARTIRE TROVARE DECIDERE

al ristorante e, d o p o u n paio d i c h i l o m e t r i , mia moglie una trattoria. , m a p u r t r o p p o neanche l posto: t u t t o p r e n o t a t o ! Cos A l l e due i n citt. a casa nostra e il picnic sul balcone. VEDERE ENTRARE TROVARE RITORNARE ARRIVARE FARE

62

16. C o m p l e t a t e c o n niente a. Oggi n o n h o m a n g i a t o

nessuno.

16)

17. C o m p l e t a t e c o n fra, fa o da.

a. b. Ieri n o n m i ha telefonato c. Questo fine settimana n o n v o g l i o fare c. d. Ieri t i h o telefonato, m a n o n ha risposto

quanto tempo abiti qui? .

b. Sono a r r i v a t o a Venezia tre g i o r n i

u n a settimana c o m i n c i a n o le l e z i o n i all'universit.

d. D u e settimane bella b a m b i n a .

Luisa ha a v u t o una

e. Io n o n h o parlato c o n f.

e. Studio l ' i t a l i a n o f.

poco t e m p o . tre g i o r n i . .

Q u a n d o a n d i a m o i n vacanza, n o n s c r i v i a m o a _. . degli a m i c i

Franco c o m p i e g l i a n n i

g. I l f i l m c o m i n c i a t o u n q u a r t o d'ora h. I l museo c h i u d e mezz'ora.

g. M a r i o n o n m i ha raccontato h. N o n conosco , di Sergio.

18. J o h n parla di u n s u o s o g g i o r n o in Italia. A i u t a t e l o a c o m p l e t a r e il t e s t o . Due mesi sono andato i n Toscana e ci

r i m a s t o per due settimane. La p r i m a settimana h o f r e q u e n t a t o u n d'italiano. intensivo

scuola h o conosciuto t a n t i piaciuto

s t u d e n t i stranieri. I l corso m i m o l t o . La vicino

settimana sono stato a Poppi, Arezzo. H o abitato a casa di .

mia amica e q u i n d i n o n h o pagato I n Toscana Siena e h o visto la campagna v i c i n o a m o l t e fotografie.

v e r a m e n t e u n a bella vacanza.

63

e segnate la sin , ' a c c e n t o di f r a s e .

I Ente Autonomo Settantuneaima Stagiono Urica - 2 Luglio / J I S "

vedere VMda/aU'Arena. Quando? Domani seta. Ah, / domani? n p u m Veramente avrei u


s u N 0

SECONDA GRADINATA
L. 25.000 Serie A

. ,

d a r l o

Mannaggia. ...

LUGLIO 1993
X . 4273
Da conservare per eventuali controlli

|
X;

fjSine

da non perdere-

- /< / Va bene. ! Z:I perfetto./benissimo.


2 0

Ricostruite d i a i o g c

r ^nora s. D'accordo. Ci vediamo verso le dieci o le undici, (a)

n o n t r o p p o tardi? (b)

n o n so, verso le dieci, (

Sabato? E h , p u r t r o p p o n o G i u l i a n a , (d)

posso, sabato vado a teatro

U n altro giorno n o n p c' lo spettacolo, (e)

Sabato l ' u l t i m a volt

21. L'Arena di V e r o n a

L'Arena di Verona uno dei pi grandi anfiteatri romani ancora esistenti. Ha quasi duemila anni, la sua costruzione risale infatti al 50 dopo Cristo. L'Arena ha una forma ovale e all'interno ci sono 44 file di gradini - le gradinate - dove possono trovare posto fino a 22.000 spettatori. Dal 1913 ogni estate, nei mesi di luglio e di agosto, all'Arena ha luogo la stagione operistica, un Open Air Festival unico al mondo. In programma tutti gli anni ci sono opere e balletti, spesso interpretati da artisti molto noti, ed inoltre l'Aida, una delle opere pi famose di Giuseppe Verdi. Gli spettacoli cominciano di solito alle nove, quando gi sera. Le persone che hanno i biglietti per le gradinate per entrano anche due o tre ore prima per occupare i posti migliori e, mentre aspettano, parlano, guardano il programma, mangiano, bevono e qualche volta cantano anche. Chi ha un posto numerato o una poltrona entra invece pochi minuti prima dello spettacolo. Quando l'orchestra comincia a suonare, tutti gli spettatori accendono una candelina e l'Arena resta illuminata per alcuni minuti. Uno spettacolo veramente unico. Durante le pause ci sono dei ragazzi che passano fra gli spettatori e vendono delle bibite o dei panini. Qualche volta sembra quasi di essere in uno stadio. Insomma, andare a vedere un'opera all'Arena non come vederla in un altro teatro, perch lo spettatore in un certo senso anche un po' attore.

Vero o falso? a. L ' A r e n a i l p i grande a n f i t e a t r o r o m a n o ancora esistente. b. A l l ' A r e n a di Verona la stagione operistica va da g i u g n o a settembre. c. N e l p r o g r a m m a della stagione operistica a l l ' A r e n a c ' sempre l ' A i d a . d. T u t t i g l i spettatori e n t r a n o a l c u n e ore p r i m a dello spettacolo per t r o v a r e posto. e. D u r a n t e lo spettacolo g l i spettatori m a n g i a n o e p a r l a n o come allo stadio.

65