Sei sulla pagina 1di 20

Per-XC eliminazioni successive (Naked Single) h a n g e Vi e

PD PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

Anche se considerata una vera e propria tecnica risolutiva, quella per eliminazioni successive (detta w .c .d o c u -tr a c k anche Naked Single, del singolo candidato o del numero forzato), una semplice applicazione della forza bruta alla risoluzione del Sudoku. Per scoprire quale numero va in una data cella, infatti, eliminiamo uno per uno tutti quelli che non possono esserci inseriti, fino a rimanere con una sola possibile soluzione. La famosa frase di Sherlock Holmes, Dopo aver eliminato l'impossibile, ci che resta, per improbabile che sia, deve essere la verit, infatti, si applica anche al Sudoku.
y bu to k lic C
m

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Vediamo un esempio pratico. Nello schema riportato qui sotto, cerchiamo prima di tutto il riquadro 3 per 3 che contiene pi numeri. Si tratta di quello centrale, che ha 5 indizi. Inizieremo risolvendo quello, per essere facilitati.

Cerchiamo di capire quale numero si deve trovare accanto al 4 e sopra l8 in questo riquadro. Possiamo prima di tutto scartare 4, 2, 8, 6 e 9 perch sono gi presenti nel riquadro.

Rimangono quindi 1, 3, 5 e 7. Possiamo eliminare 5 e 7 perch sono gi presenti nella colonna.

Rimangono 1 e 3. Possiamo scartare anche il 3 perch gi presente nella riga.

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

La soluzione, quindi, 1.
er
!
o
.d o

F-

XC

h a n g e Vi e

er

c u -tr a c k

.c

Possiamo quindi applicare la stessa tecnica alla casella accanto all1, in F4 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe).

Possiamo prima di tutto scartare 4, 2, 8, 6, 9 e 1 perch sono gi presenti nel riquadro. Rimangono quindi 3, 5 e 7. La colonna non ci offre altri indizi perch contiene solo un 8, che avevamo gi eliminato in quanto presente nel riquadro. Possiamo per eliminare 3 e 5 perch sono gi presenti nella riga.

Rimane solo il 7, che la nostra soluzione. Procedendo in questo modo possiamo anche arrivare a risolvere tutto il Sudoku ma con quelli di livello pi alto, avremo bisogno di apprendere altre tecniche!

w
w

w
w

PD

Una buona abitudine quando risolviamo i Sudoku quella di scrivere a matita in ogni casella i candidati, cio che potrebbero essere contenuti e poi w i numeri .c .d o c u -tr a c k cancellarli man mano che la soluzione procede. Questo sistema ci permette di risparmiare molto tempo nellanalisi in quanto si ha sempre sottocchio la situazione degli incroci. In pratica, uno schema con i candidati inseriti si presenta cos:
er
! O W N y bu to k lic C
m

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Per eliminazione di gruppi (Naked Subsets) Leliminazione di gruppi una tecnica avanzata ma, una volta compreso il suo meccanismo, non difficile da applicare e risulta molto utile nel facilitarci il lavoro di soluzione del Sudoku nel suo insieme eliminando dei candidati da unintera area. Prima di poterlo applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati.

Cerchiamo ora di identificare unarea, che pu essere una colonna, una riga o un gruppo di riquadri, per vedere se ce n una che contiene pi volte un dato set di numeri (prendiamo come esempio una coppia ma possono essere anche tre o quattro numeri). Nel nostro caso, troviamo questa situazione nella quinta riga. La coppia 4-9, infatti, compare come candidato in D5 ed F5 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe).

Non sappiamo ancora in quale casella sia il 4 e in quale sia il 9 ma siamo sicuri che in queste due posizioni possono andare solo questi due numeri. Questo non ci aiuta a risolvere il riquadro in questione ma ci da unindicazione preziosa per la riga. Dato che il 4 e il 9 non possono comparire due volte nella stessa riga e sia il 4 sia il 9 sono obbligatoriamente in questa riga nel secondo riquadro, significa che negli altri riquadri di questa fila il 4 e il 9 non possono mai essere nella quinta riga.

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Cerchiamo quindi tutti i 4 presenti come candidati in questa riga. Ne troviamo uno nella seconda colonna e possiamo eliminarlo. Cerchiamo ora tutti i 9 presenti nella riga: ne abbiamo due nel terzo riquadro. Possiamo eliminare anche quelli.

In questo modo abbiamo diminuito il numero di candidati possibili in tre celle. Un bel passo avanti!

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Per eliminazione nella colonna (Candidate Lines) La tecnica delleliminazione nella colonna non ci consente di identificare la soluzione di una casella ma ci facilita il lavoro di soluzione del Sudoku nel suo insieme eliminando dei candidati da una colonna. Prima di poterlo applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati. Osserviamo ora tutti i riquadri, per vedere se ce n uno in cui un dato numero pu essere inserito in una sola colonna. Nel nostro caso, troviamo subito questa situazione nella prima colonna del primo riquadro. Il 7, infatti, compare come candidato solo nella prima colonna.

Non sappiamo ancora in quale casella sia il 7 ma siamo sicuri che sar in questa colonna. Dato che il 7 non pu comparire due volte nella stessa colonna, significa che negli altri riquadri di questo Sudoku il 7 non pu mai essere nella prima colonna. Il numero per presente come candidato in A5 e A6 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe). Possiamo subito eliminarlo da queste due posizioni. Ci siamo guadagnati un indizio in pi per risolvere il Sudoku nel suo insieme!

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

La X (X-wing) La tecnica della X non immediata da capire ma, una volta che avremo imparato a usarla, ci aiuter a eliminare numerosi candidati in situazioni altrimenti difficili da risolvere. una tecnica da esperti quindi non scoraggiamoci se allinizio dobbiamo pensarci un po: basta prenderci labitudine per avere nel nostro arsenale un ottimo strumento. Prima di poterla applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati. In questa situazione difficile proseguire usando i metodi di base che si applicano a una sola riga, a un solo riquadro o a una sola colonna. Cercheremo quindi di lavorare su unarea pi ampia. La base della tecnica della X cercare un numero che si trovi ripetuto quattro volte in angoli opposti formando un quadrato. In due di questi casi (i due numeri sulla stessa riga o i due sulla stessa colonna) i numeri ripetuti devono essere gli unici candidati per quella riga o colonna. Sembra difficilissimo se non lo visualizziamo ma osservando con un po di attenzione lesempio qui sotto diventer tutto pi chiaro. Per esempio, in questo caso il 9 si trova nella seconda e nellultima colonna sia nella prima sia nellultima riga. In pratica i quattro 9 formano un quadrato. Inoltre, non ci sono altri 9 n nella prima riga n nellultima, quindi due dei quattro 9 sono candidati unici. Abbiamo quindi una situazione a cui si pu applicare la tecnica della X.

Non sappiamo ancora dove siano in realt i 9, ma per forza ce ne deve essere uno nella prima riga e uno nellultima.

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Proviamo a capire cosa succederebbe agli altri 3 candidati se presupponessimo che il primo al suo posto. Per facilitarci il compito, prendiamo due matite colorate. Nel nostro caso ne abbiamo presa una rossa e una nera. Tracciamo delle frecce rosse verso le caselle che sarebbero confermate se il nostro 6 in B1 fosse giusto, e delle frecce nere verso le caselle che non potrebbero contenere il candidato. Dato che non possono esserci due 9 nella stessa riga, quello in I1 andrebbe eliminato. Allo stesso modo, dato che non possono esserci due 9 nella stessa colonna, quello in B9 andrebbe eliminato. Daltra parte, una volta eliminato questultimo, il 9 in I9 deve essere per forza giusto, perch rimasto lunico candidato nella riga. Daltra parte, supponiamo che il 9 in I1 sia giusto. Dato che non possono esserci due 9 nella stessa riga, quello in B1 andrebbe eliminato. Allo stesso modo, dato che non possono esserci due 9 nella stessa colonna, quello in I9 andrebbe eliminato. Daltra parte, una volta eliminato questultimo, il 9 in B9 deve essere per forza giusto, perch rimasto lunico candidato nella riga.

In pratica, qualunque sia il 9 giusto, determina automaticamente che sia corretto anche quello a lui opposto in diagonale. Se uniamo i candidati che sono giusti insieme formiamo una X: lei a dare il nome a questa tecnica di soluzione.

Qualunque sia la coppia di 9 giusta, quindi, ci sar sicuramente un 9 nella seconda colonna e uno nellultima.

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Possiamo allora eliminare tutti gli altri 9 in queste due colonne.

In questo modo escludiamo quattro candidati nelle caselle. Un aiuto considerevole in un Sudoku di difficolt avanzata!

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Area chiusa (Swordfish) La tecnica dellarea chiusa riservata agli esperti ed piuttosto difficile da applicare. Ci pu per risolvere situazioni in cui non ci sono altre soluzioni possibili. La tecnica dellarea chiusa unestensione pi avanzata di quella della X. Prima di studiarla, quindi, dovremo saper usare bene la tecnica della X. Anche quando siamo padroni della tecnica della X, ci vuole un po di ragionamento per usare quella dellarea chiusa: non lasciamoci scoraggiare! Prima di poterla applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati.

In questa situazione difficile proseguire usando i metodi di base che si applicano a una sola riga, a un solo riquadro o a una sola colonna. Cercheremo quindi di lavorare su unarea pi ampia. La base della tecnica dellarea chiusa cercare un numero che si trovi ripetuto sei o pi volte in angoli opposti formando una figura chiusa. Mentre nella tecnica della X cercavamo di costruire un quadrato, in questo caso ci basta una qualsiasi figura, regolare o irregolare, chiusa. Sembra difficilissimo se non lo visualizziamo ma osservando con un po di attenzione lesempio qui sotto diventer tutto pi chiaro.

Dato che non possono esserci due 6 nella stessa riga, quello in C3 andrebbe eliminato. Allo stesso modo, dato che non possono esserci due 6 nello stesso riquadro, quello in E3 andrebbe eliminato. Daltra parte, una volta eliminato questultimo, il 6 in E9 deve essere per forza giusto, perch rimasto lunico candidato nella colonna.

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

Se questo 6 giusto, possiamo eliminare gli altri due nella riga. Se per eliminiamo il 6 in I9, deve forzatamente essere giusto quello in I4, o la colonna rimarr senza sei. Se questo giusto, per, dobbiamo eliminare laltro 6 nello stesso riquadro, in H6. Se questultimo viene eliminato, il 6 in C6 deve forzatamente essere giusto, o non ci saranno 6 nella riga. Se il 6 in C6 giusto, quello in C3 deve essere eliminato. Vediamo ora se ci sono numeri che risultano sbagliati in entrambe le nostre possibili soluzioni. Potremo cos eliminarli. Ce ne sono due. Qualunque sia il 6 giusto nella seconda riga, infatti, il 6 in C3 per forza sbagliato, perch abbiamo dimostrato che ha necessariamente un candidato giusto nella sua colonna (in C2 o C6). Anche il 6 in D9 sbagliato (perch abbiamo dimostrato che sar forzatamente giusto o il candidato in I9 o quello in D2.) Pi semplicemente, i 6 in C3 e in D9 sono comunque sbagliati perch sono indicati da una freccia nera in entrambi i nostri schemi. In questo modo abbiamo escluso due candidati nelle caselle. Ci costato un bel po di fatica ma ora non siamo pi bloccati!

w
w

w
w

PD

PD

C hange Vie proibite (Hidden Single) PerF-Xzone w

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

La tecnica delle zone proibite non consente, da sola, di w completare un Sudoku intero, ma dove si pu usare ci .c .d o c u -tr a c k aiuta a velocizzare molto la sua risoluzione. Come nella tecnica per eliminazioni successive, procediamo con una logica a eliminazione ma in questo caso basata sulla posizione di un dato numero nei diversi riquadri. possibile infatti che, esaminando un gruppo di tre riquadri adiacenti, un dato numero compaia gi in due. Nel terzo, quindi, sar pi semplice determinarne la posizione.
to k lic C
m

lic

to

bu

N
w

O W
.d o
c u -tr a c k

.c

Vediamo un esempio pratico. Nello schema riportato qui sotto, notiamo che il numero 7 compare gi in due dei tre riquadri orizzontali della prima riga. Sappiamo che un 7 deve necessariamente comparire anche nel terzo riquadro. Cerchiamo quindi di determinare la sua posizione. Non possiamo inserirlo nella prima riga perch un 7 gi presente nella riga, nel primo riquadro. Non possiamo inserirlo nella seconda riga perch un 7 gi presente nella riga, nel secondo riquadro. Rimane solo la terza riga. La colonna immediatamente identificabile, perch due su tre contengono gi i numeri corretti. La soluzione, quindi, posizionare il 7 in H3 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe) Analogamente, notiamo che il numero otto compare gi sia nel riquadro sotto a quello in cui abbiamo appena inserito il sette, sia in quello accanto. Sappiamo che un 8 deve necessariamente comparire anche nel nostro riquadro e possiamo applicare la stessa tecnica per determinare la sua posizione. Non possiamo inserirlo nella prima riga perch un 8 gi presente nella riga, nel secondo riquadro. Non possiamo inserirlo nella terza riga perch gi stata completata. Rimane solo la seconda. In questa riga, la prima colonna gi risolta. Non possiamo inserire l8 nella terza colonna perch gi presente in quella colonna, nel riquadro sottostante. La soluzione, quindi, posizionare lotto in H2. Quando risolviamo un Sudoku su una rivista usando questa tecnica, possiamo cerchiare a matita i numeri che gi compaiono due volte in una data serie (orizzontale o verticale) di riquadri e applicare questo procedimento di esclusione delle posizioni a tutte le caselle del terzo riquadro fino a restare con lunica soluzione possibile.

Per -Xposizioni proibite di gruppi (Hidden Subsets) C h a n g e Vie


PD PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

La tecnica delle posizioni proibite di gruppi molto utile e ci pu levare dai guai nei Sudoku difficili. per w .c .d o c u -tr a c k una tecnica avanzata e per poterla applicare utile saper gi usare bene leliminazione di gruppi. Se non abbiamo ancora imparato quella tecnica, quindi, consigliabile studiarla per prima.
y bu to k lic C
m

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

La tecnica delle posizioni proibite di gruppi ci permette di escludere la presenza di alcuni gruppi di numeri (che possono essere costituiti da due, tre o quattro numeri) da determinate caselle. Prima di poterla applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati. Cerchiamo ora di identificare unarea, che pu essere una colonna, una riga o un gruppo di riquadri, per vedere se ce n una che contiene solo due volte una coppia di numeri (prendiamo come esempio una coppia ma possono essere anche tre numeri presenti in tre celle o quattro numeri presenti in quattro). Nel nostro caso, troviamo questa situazione nella quinta colonna. La coppia 5-6, infatti, compare come candidato in E1 ed E2 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe). In nessun altro punto possono comparire n il 5 n il 6.

Non sappiamo ancora in quale casella sia il 5 e in quale sia il 6 ma siamo sicuri che in queste due posizioni pu andare solo uno di questi due numeri. Possiamo quindi eliminare tutti gli altri candidati dalle due caselle.

In questo modo siamo rimasti con due soli candidati nelle caselle. Un bel passo avanti!

PD

PD

hange Vi vincolati (Locked Candidates) Candidati XC ew F-

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

La tecnica dei candidati vincolati simile a quella delleliminazione nella colonna (che ci conviene w .c .d o c u -tr a c k studiare per prima) ma si differenzia perch, invece di valutare solo i candidati in una certa colonna, li considera negli altri gruppi, cio nelle righe e nei riquadri (un blocco di caselle 3 per 3). Questo metodo non ci consente di identificare il numero contenuto in una casella ma ci facilita il lavoro di soluzione del Sudoku nel suo insieme eliminando dei candidati da unarea.
bu to k lic C
m

lic

to

bu

N
w

O W
.d o
c u -tr a c k

.c

Prima di poterlo applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati. Osserviamo ora tutti i riquadri, per vedere se ce n uno in cui un dato numero pu essere inserito in una sola riga o in un solo riquadro. Nel nostro caso, troviamo questa situazione nella terza riga. Il 3, infatti, pu essere solo in questa posizione nellultimo riquadro.

Non sappiamo ancora in quale casella sia il 3 ma siamo sicuri che sar in questa riga per quanto riguarda questo riquadro, visto che non ha candidati in altre righe. Dato che un numero non pu comparire due volte nella stessa riga, significa che negli altri riquadri di questo Sudoku il 3 non pu mai essere nella terza riga. Il numero per presente come candidato in B3 e in E3. Possiamo subito eliminarlo da queste due posizioni. Ci siamo guadagnati un indizio in pi per risolvere il Sudoku nel suo insieme!

hange Vi stesso Sudoku, troviamo anche un caso In questo XC ew Fdi candidati vincolati che ci permette di eliminare un candidato da un riquadro.

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.d o

c u -tr a c k

.c

.c

Se osserviamo la quinta riga, noteremo infatti che il 4 pu comparire solo qui nel sesto riquadro, altrimenti la riga in questione rimarr senza 4. Non sappiamo ancora in quale casella sia ma siamo sicuri che sar in questa riga. Dato che un numero non pu comparire due volte nello stesso riquadro, possiamo eliminare tutti gli altri 4 in questo riquadro. Il numero presente come candidato in G4. Possiamo subito eliminarlo da questa posizione facendo un ulteriore passo avanti.

XY (XY-wing o ali doppie) La tecnica XY pi complessa da spiegare che da applicare. una tecnica da esperti quindi non scoraggiamoci se dobbiamo leggere un paio di volte la spiegazione per orientarci: una volta che avremo imparato a usarla potremo eliminare candidati in situazioni altrimenti bloccate. Prima di poterla applicare, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati.

w
w

w
w

In questa hange Vi situazione difficile proseguire usando i XC ew Fmetodi di base che si applicano a una sola riga, a un solo riquadro o a una sola colonna. Cercheremo quindi di lavorare su unarea pi ampia. La base della tecnica w .c .d o c u -tr a c k XY cercare tre numeri che si trovino ripetuti, mescolati in coppie diverse, in tre celle collegate. Chiamiamo i numeri X, Y e Z. Le tre coppie, per essere diverse, dovranno essere XY (che da il nome alla tecnica) XZ e YZ. Le celle possono essere collegate perch si trovano nella stessa riga, nella stessa colonna o nello stesso riquadro.
PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Sembra molto complesso ragionando in astratto con le lettere ma se osserveremo con un po di attenzione lesempio qui sotto e i suoi numeri diventer tutto pi chiaro. Per esempio, in questo caso i nostri tre numeri sono 1 (X) 3 (Y) e 7 (Z). La coppia 1-3 quindi XY, mentre 1-7 XZ e 3-7 YZ. Le loro celle sono collegate perch XY e YZ si trovano nello stesso riquadro (quello centrale), mentre YZ e XZ si trovano nella stessa riga (la sesta). Possiamo quindi applicare la tecnica XY. Per comodit diamo alle tre caselle colori diversi, in modo da identificarle pi facilmente. Lo scopo di questa tecnica non risolvere le tre caselle in esame, ma eliminare dei candidati nelle caselle in cui i due collegamenti si incrociano: nel nostro caso, la casella del riquadro centrale che appartiene alla sesta riga, che chiameremo il nostro bersaglio e nel nostro esempio coloreremo di verde.

Supponiamo che l1 sia giusto in nella casella gialla: in questo caso potremo eliminarlo come candidato nel bersaglio, perch non possiamo avere due 1 nella stessa colonna. Supponiamo invece che l1 sia giusto in quella azzurra: anche in questo caso potremo eliminarlo come candidato nel bersaglio, perch non possiamo avere due 1 nella stessa riga. In entrambi i casi, quindi, possiamo eliminare l1 come candidato nel bersaglio.

Abbiamo eliminato un solo candidato ma un importante passo avanti. A questo punto, infatti, l1 nella casella azzurra rimane lunico candidato per la riga, quindi deve essere giusto e questa casella a sua volta ne risolver altre... Abbiamo sbloccato una situazione molto complessa.

ge V Colori (Colors) Chan ie w -X


PD PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

La tecnica dei colori riservata agli esperti ed piuttosto difficile da applicare. Ci pu per risolvere w .c .d o c u -tr a c k situazioni in cui non ci sono altre soluzioni possibili. Identificare i candidati allinizio richiede tempo ma possiamo farci la mano e avere uno strumento prezioso nel nostro arsenale.
y bu to k lic C
m

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Prima di poter applicare questa tecnica, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati. In questa situazione difficile proseguire usando i metodi di base che si applicano a una sola riga, a un solo riquadro o a una sola colonna. Cercheremo quindi di lavorare su unarea pi ampia. La base della tecnica dei colori cercare un numero che si trovi ripetuto solo due volte in una data area (riga, colonna o riquadro). Questarea a sua volta deve intersecarsi con altre aree che contengono il candidato solo due volte, formando una concatenazione di candidati. Il candidato sar forzatamente giusto in una delle due caselle dato che compare solo due volte. Visto che non sappiamo qual la posizione corretta, attribuiremo alle due posizioni colori diversi, in modo da vedere cosa succede alle altre caselle quando presupponiamo che sia giusto uno dei nostri candidati di partenza. Riusciremo cos a escludere i candidati che sono sbagliati per entrambe le possibili soluzioni. In astratto sembra molto complesso, ma come sempre osservando un esempio pratico con attenzione potremo capire il meccanismo della tecnica. Per esempio, in questo caso il cinque compare solo due volte nella colonna 8 e nella riga 8. Queste due aree si intersecano quindi possiamo applicare la tecnica del colori. Coloriamo di tinte diverse i candidati che si escludono reciprocamente. In questo caso, se sono giuste le caselle rosa saranno sbagliate quelle azzurre o viceversa. Non per possibile che in una data area siano sbagliate sia la casella rosa sia quella azzurra.

Se osserviamo il nostro Sudoku con attenzione h a n g e Vi XC ew Fnoteremo che il 5 presente nella casella B5 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe), seconda colonna, sbagliato in entrambe le soluzioni. w .c .d o c u -tr a c k Si trova infatti sulla stessa riga di una casella rosa e sulla stessa colonna di una casella blu. Possiamo quindi eliminare il candidato.
PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Abbiamo sbloccato una situazione difficile e ci si aprono diverse possibilit per proseguire. Concatenazioni forzate (Forcing Chains) La tecnica delle concatenazioni forzate riservata agli esperti e richiede una serie di ragionamenti piuttosto lunga e complessa. Ci pu per risolvere situazioni in cui non ci sono altre soluzioni possibili. Prima di studiarla sarebbe opportuno avere gi una buona dimestichezza con le altre tecniche proposte nella nostra Universit del Sudoku. Anche allora, dovremo armarci di pazienza: ne vale la pena perch ci permetter di risolvere anche i Sudoku pi difficili! Prima di poter applicare questa tecnica, dovremo inserire nella nostra griglia del Sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cio, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine allinterno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna. Per esempio, nello schema qui sotto abbiamo inserito tutti i candidati.

C h a n g e Vie PerF-Xcercare di sbloccare questa situazione con il w metodo delle concatenazioni forzate dobbiamo individuare delle connessioni tra caselle che hanno solo in modo da poterne eliminare w due candidati, .c .d o c u -tr a c k alcuni.

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
w
.d o
c u -tr a c k

O W

.c

Decidiamo di partire dalla D4 (indicando con le lettere le colonne e con i numeri le righe) che ha come candidati 2 e 7 e vediamo cosa succede alle altre caselle se supponiamo che il valore corretto sia il 7. Indichiamo con un cerchio giallo i candidati che vengono forzati da questa scelta.

Se il 7 in D4 giusto, quello in E4 forzatamente sbagliato, perch non possiamo avere due 7 nello stesso riquadro. Di conseguenza giusto il 6. Questo per, significa che non pu esserci un 6 nellultima colonna, perch ne avremmo due nella stessa riga. Quindi in I4 andr il 5. Dato che non possono esserci due 5 nello stesso riquadro, possiamo toglierlo da H6. Qui rimane il 3. Dato che non possono esserci due tre nella stessa colonna, possiamo eliminare il 3 da H7, dove rimane il 5. Dato che non possono esserci due cinque nella stessa riga, possiamo eliminarlo da D7, dove rimane il 7. Questo 7, per, nella stessa colonna del 7 da cui siamo partiti. Non possiamo avere due 7 nella stessa colonna, quindi la nostra scelta iniziale di considerare giusto il 7 in D4 era sbagliata. Sappiamo quindi per certo che in D4 va il due.

La parte complicata di questa tecnica non lesecuzione ma la ricerca del candidato che attiva la catena forzata. Potrebbero volerci diversi passaggi per trovare quello giusto quindi, in caso di uno schema particolarmente difficile, non scoraggiamoci e continuiamo a cercare.

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

w
w

w
w

PD

PD

F-

XC

h a n g e Vi e

F-

XC

h a n g e Vi e

er

er

O W

bu

to

lic

lic

to

bu

N
.c

O W
w
.d o
c u -tr a c k

.d o

c u -tr a c k

.c

w
w

w
w