Sei sulla pagina 1di 3

I rivolti degli accordi (tetradi)

https://polyrhythmdotorg.wordpress.com/2014/01/29/chitarra-i-rivolti-degli-accordi-tetradi/

In questo articolo ti mostro le posizioni fondamentali più i tre rivolti delle principali tetradisu
chitarra, ovvero accordi di maj7, min7, 7 e m7b5 (rispettivamente di settima maggiore, minore
settima, settima dominante e semidiminuiti), costruiti con il basso su sesta e quinta corda.
Senza dilungarci troppo ecco di seguito gli schemi in questione. come puoi notare ho dato un
colore ad ogni grado dell’accordo in questione, così da sapere ognuno “dove si sposta” ogni
qualvolta suoni un rivolto. Naturalmente devi costruire il rivolto corrispondente all’accordo
desiderato, collocandolo nella giusta posizione. Ad esempio prendendo l’accordo di Gmaj7 sulla
sesta corda, lo troveremo in posizione fondamentale con il basso sul terzo tasto (G), in primo
rivolto sul settimo tasto (B), in secondo rivolto sul decimo tasto (D), e in terzo rivolto sul
quattordicesimo tasto (F#).

Per chi non lo sapesse, un rivolto è un accordo, una triade, o una tetrade, come in questo caso, il
cui basso viene spostato su di un grado dell’accordo, o della triade, o della tetrade stessa. Nel caso
specifico, la tetrade è formata da 1° grado (tonica o fondamentale), 3° grado (terza o mediana), 5°
grado (quinta o dominante), 7° grado (sensibile o sottotonica). dunque il basso può trovarsi:

 sulla fondamentale in posizione fondamentale


 sulla terza in posizione di primo rivolto
 sulla quinta in posizione di secondo rivolto
 sulla settima in posizione di terzo rivolto
Se leggi l’esercizio in direzione orizzontale, capirai come e dove si posiziona ogni accordo con i
suoi rivolti. Aggiungendo un basso di passaggio tra un rivolto e l’altro, potrai creare un walking
bass con accordi, molto comodo per accompagnare da soli ad esempio un cantante od un fiato, ma
approfondirò l’argomento più in la.

Leggendo invece gli accordi in modo orizzontale, manterrai la stessa tonica, ma cambierà il modo.
Ad esempio Cmaj diventerà C7 (B diventa Bb), che diventerà Cm7 (E diventa Eb), ed infine Cm7b5
(G diventa Gb). In sostanza questo esercizio ti farà visualizzare in maniera chiara il moto delle
singole voci di ogni accordo.

E’ interessante applicare i rivolti sui II V I, quindi facendo muovere meno possibile il basso. Ad
esempio in un II V I in Cmaj può essere costruito come:

Dm7 P.F. (posizione fondamentale) 5° corda | G7 2° Riv 5° corda | Cmaj7 1° Riv. 5° corda

oppure

Dm7 2° Riv 6° corda | G7 P.F. 6° corda | Cmaj7 2° Riv 6° corda

In seguito puoi anche adattare questo lavoro su qualsiasi standard o brano jazz.

Buon lavoro!