Sei sulla pagina 1di 1

La zattera della medusa di Theodore GeriCoult(1819)

ANALISI DELLOPERA II quadro rappresenta un fatto di cronaca contemporanea, il naufragio della ne si salvarono
francese Medusa avvenuto allargo delle coste africane la nave trasportava le spezie dallAfrica alla Francia. I marinai erano tutti ex galeotti ; i naufraghi furono alla deriva per molti giorni su di una zattera. Il governa francese abbandon le ricerche dopo pochi giorni. In tutto i sopravvissuti furono una ventina che si salvarono grazie la nave Argo che li avvist casualmente. GeriCault ci mostra varie espressioni dei naufraghi che vanno dalla speranza alla lotta per la salvezza alla disperazione e alla rassegnazione alla morte. Primo piano troviamo un uomo anziano che tiene abbracciato il corpo del giovane figlio morto, il suo viso esprime il dolore e la rassegnazione per la morte e non guarda indietro insieme i suoi compagni per avvistare la nave che forse lo salver, egli ha perso ogni speranza. Sullo sfondo del quadro un groviglio di corpi che forma quasi una piramide lotta e si agita per farsi avvistare dalla nave Argo. Uno dei modelli ( il personaggio in primo piano a sinistra) fu il pittore Delacroits amico di Gericault e insieme a lui massimo esponente del Romanticismo francese. Il pittore intervist i sopravvissuti prima di dipingere lopera e per rappresentare in modo realistico la scena studi come il vento soffia sulle vele e agita le acque, per lanatomia dei corpi del chiaroscuro si ispir a Caravaggio. Il significato simbolico dell opera non legato solo alla denuncia da parte di Gericault nei confronti del governo francese che aveva abbondonato i naufraghi al proprio destino ma anche un chiaro riferimento al crollo al naufragio degli ideali della rivoluzione francese, non un caso che il quadro venne dipinto pochi anni dopo il congresso di Vienna (1815)