Sei sulla pagina 1di 16

La Libellula, n.

4
anno 4
Dicembre 2012


110 La Libellula n.4

La Libellula traduzioni




Poesie che sanno di nafta. Piccola antologia della poesia futurista uruguaiana
(1925-1932)

Traduzione e cura di Riccardo Boglione e Georgina Torello

Introduzione

Gi da parecchio tempo, soprattutto in ambito accademico, si sta cercando di
chiarire come la ripresa negli anni 20 e 30, da parte della quasi totalit dei paesi
latinoamericani, dei meccanismi avanguardisti che avevano sconvolto lEuropa durante
gli anni 10, non sia stata meramente epigonale, ma abbia avuto caratteristiche proprie.
Nel caso dellUruguay, che in quel momento stava vivendo unepoca di notevole
prosperit economica e di riforme progressiste in seno alla politica di Jos Batlle y
Ordoez non si cre un movimento di rottura vero e proprio (come ad esempio nel
quasi contemporaneo Estridentismo messicano), ma si produsse comunque un forte
rinnovamento poetico, in un clima ancora influenzato dal modernismo di Ruben Daro.
Linarticolata avanguardia uruguaiana come stata definita dal critico Pablo Rocca
, portata avanti da una manciata di poeti che non formarono mai un gruppo (per quanto
la rivista La Cruz de Sur li riun quasi tutti nelle sue pagine), combin alcuni degli
strumenti formali rintracciabili nel futurismo italiano e nellultraismo spagnolo, con una
fortissima attenzione a tutto ci che rappresentava la novit del moderno (grattacieli,
auto, aerei, traffico, musica jazz, ecc.). Lavventura si consum nel giro di pochi anni,
fra il 1925 e il 1932, e fu solo preceduta, timidamente, dallopera di Fernn Silva Valds
e Pedro Leandro Ipuche, creatori del nativismo, cio composizioni legate
tematicamente alla campagna (gauchismo) per trattate con una versificazione lontana
dal classicismo, seppur non ancora definibile davanguardia. Limpulso iniziale del
cambiamento fu dato nella prima met degli anni 20 da un peruviano residente a
Montevideo, Juan Parra del Riego, che pubblic alcune poesie chiamate polirritmos che
rendevano omaggio ad articoli inconsueti per la lirica autoctona, come le moto, il
calcio, ecc., agitando non poco i giovani scrittori del luogo: il suo libro Inni del cielo e
dei treni [Himnos del cielo y de los ferrocarriles, Montevideo, tip. Morales, 1925]
solitamente considerato la miccia che far esplodere, nel 1927, la bomba futurista
uruguaiana. infatti in quellanno che escono i tre libri simbolo di questa avanguardia,
titillata anche, lanno precedente, da una visita montevideana di Filippo Tommaso
Marinetti. Nel giro di pochi mesi vedono la luce le raccolte poetiche desordio di tre
poeti Alfredo Mario Ferreiro, Juvenal Ortz Saralegui ed Enrique Ricardo Garet
delle quali presentiamo alcune poesie, fra le pi interessanti del fenomeno. Si voluto
qui includere anche Idelfonso Pereda Valds, autore nel 1928 di una fondamentale
Antologa de la moderna poesa uruguaya che raccoglie, soprattutto nella sezione
novsimos, tutti i versificatori che, pur con differente impeto, sposarono la causa
avanguardista e di cui bisogna nominare, almeno, Nicols Fusco Sansone, Alvaro e
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


111 La Libellula n.4

Gervasio Guillot Muoz (autori, tra laltro, di un suggestivo studio su Lautreamont) e
Alexis Delgado (cronologicamente il primo ultraista uruguaiano). I lettori troveranno,
poi, una poesia di Edgarda Cadenazzi la quale, pur non avendo pubblicato nessun
volume n aver avuto una carriera letteraria prolungata, andava antologizzata sia per la
qualit dei suoi versi, sia come testimonianza di unapertura femminile alle inquietudini
culturali del momento. Chiude la silloge un componimento tardo, datato 1932, tratto da
un libro parodico, Aliverti liquida, scritto da un gruppo di teatranti che sanc di fatto la
fine dellesperienza futurista in Uruguay e che fornisce un bellesempio di
composizione verbovisuale. Naturalmente lo scopo di queste traduzioni di minima
introduzione a un fenomeno vasto e complesso, per quanto circoscritto a pochi autori.
Ciononostante crediamo possa far intendere come la coniugazione uruguaiana del
verbo delle avanguardie storiche sia ben lontana dallessere mera imitazione e offra
invece soluzioni e spunti ricchissimi.

Alfredo Mario Ferreiro (Montevideo, 18991959)
Definito da Jorge Luis Borges come lunico vero poeta futurista che avesse conosciuto,
Ferreiro fu senza dubbio il pi dotato degli avanguardisti uruguaiani e trov nel registro
ironico, quando non smaccatamente comico, la sua cifra poetica. Pubblic due soli libri
di poesia, Luomo che si mangi un autobus. Poesie che sanno di nafta [El hombre que
se comi un autobus. Poemas con olor a nafta, Montevideo, La Cruz del Sur, 1927], da
cui sono tratte le prime due composizioni, e Si prega di non dar la mano. (Poesie
profilattiche a base dimmagini smerigliate) [Se ruega no dar la mano (Poemas
profilcticos a base de imgenes esmeriladas), Montevideo, Cartel, 1930], da cui
tratta la terza. Abbandonata la poesia, continu la sua attivit culturale scrivendo per la
radio e vari periodici, fra cui il celebre Marcha.

Poema del rascacielos de Salvo

El rascacielos es una jirafa de cemento armado
con la piel manchada de ventanas.

Una jirafa un poco aburrida
porque no han brotado palmeras de 100 metros.

Una jirafa empantanada en Andes y 18,
incapaz de cruzar la calle,
por miedo de que los autos
se le metan entre las patas y la hagan caer.

Qu idea de reposo dara un rascacielos
acostado en el suelo!

Con casi todas las ventanas
mirando cara al cielo.
Y desangrndose por las tuberas
del agua caliente
y de la refrigeracin.

La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


112 La Libellula n.4

El rascacielos de Salvo
es la jirafa de cemento
que completa el zoolgico edilicio
de Montevideo.

Poesia del grattacielo di Salvo
1


Il grattacielo di Salvo
una giraffa di cemento armato
con la pelle macchiata di finestre.

Una giraffa un po annoiata
perch non sono germogliate palme di 100 metri.

Una giraffa impantanata su Andes y 18
2
,
incapace dattraversare la strada,
per paura che le macchine
le si mettano fra le zampe e la facciano cadere.

Che idea di riposo darebbe un grattacielo
sdraiato per terra!

Con quasi tutte le sue finestre che guardano il cielo.
E dissanguandosi dalle tubature
dellacqua calda
e della refrigerazione.

Il grattacielo di Salvo
la giraffa di cemento
che completa lo zoo edilizio
di Montevideo.

El dolor de ser Ford

Qu dolor debe dar
ser siempre Ford!

Ser Ford
Y no ser un alado Packard,
un soberbio Lincoln,
un trompudo Renault,
o un ancho Cadillac.


1
Voluto dalla ricca famiglia dei Salvo e progettato dallarchitetto italiano Mario Palanti, fu inaugurato il
12 ottobre del 1928. Con i suoi 105 metri stato, fino al 1935, ledificio pi alto del Sudamerica. Rimane
una delle costruzioni pi rappresentative della citt.
2
Si riferisce alla strada principale di Montevideo, Avenida 18 de Julio, e a una via, Calle Andes, che la
taglia, e dove si erge ledificio Salvo.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


113 La Libellula n.4

Ser Ford,
ser siempre hojalata.

Y que todos digan:
-Ah va un Ford.
Como quien dice:
-Ah va un cualquiera.

Y saber en lo ntimo
de las bujas y del carburador,
que se es automvil como los otros autos,
y, a lo mejor, mejor!

Dolore desser Ford

Che dolore devessere
essere sempre Ford!

Essere Ford
E non essere unalata Packard,
Una superba Lincoln,
Una proboscidata Renault,
O una larga Cadillac.

Essere Ford,
essere sempre latta.

E che tutti dicano:
-Ecco l una Ford.
Come a dire:
-Ecco l una qualunque.

E sapere nellintimo
delle candele e del carburatore,
che si automobile come le altre auto,
e, nel migliore dei casi, migliore!

Picoteos de aerdromos

Picoteos de aerdromos;
vamos a moler un poco de sol, hlices.

Exhausto el cacharro de la nafta,
dentro de la jaula de aceros hay sed suelta.

Dnde beber tanta sed el avin exhausto?

Vamos a picotear en los aerdromos.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


114 La Libellula n.4

A buscar sustento
dos veces sustentador,
-oh, avin!-,
que eres la cometa con hilo de miradas,
para remendar el cielo con parches de progreso.

Spuntini da aerodromi

Spuntini da aerodromi;
andiamo a triturare un po di sole, eliche.

Esausto il secchio della nafta,
nella gabbia dacciaio c una sete folle.

Dove berr tanta sete laereo esausto?

Andiamo a fare uno spuntino negli aerodromi.
A cercar sostentamento
due volte sostentativo,
- oh aereo!-,
che sei laquilone dal filo di sguardi,
per rattoppare il cielo con pezze di progresso.

Juvenal Ortz Saralegui (Barriga Negra, Lavalleja 1907Montevideo, 1959)
Scrisse la sua prima raccolta poetica da cui abbiamo estratto la prima poesia Palazzo
Salvo [Palacio Salvo, Montevideo, Barreiro y Ramos, 1927], fra i 18 e i 20 anni,
aderendo immediatamente al clima di rinnovamento poetico del momento e anzi,
divenendone, con quel libro, uno degli autori di punta. Il poema Antiluna, di cui
traduciamo il primo isolato, apparve su Izquierda n. 4 del 1928. Diresse, insieme a
Juan Carlos Welker, la rivista Vanguardia, della quale uscirono due soli numeri nel
1928. Gi nel 1931 con la pubblicazione di Lnea del alba abbandon, ripudiandola, la
postura estremista degli inizi, e si dedic a una lirica controllata, influenzata dalla
Generazione del 27 spagnola. La sua attivit nel mondo culturale montevideano fu
intensissima e pi che i successivi e numerosi libri di versi, da ricordare per la
fondazione e direzione della collana poetica Cuadernos Julio Herrera y Reissig che,
fra il 1948 e il 1959, pubblic quasi tutti i pi importanti nomi della lirica nazionale.

Poema de la muchachita geomtrica

Muchachita geomtrica:
bsame con las aristas de tus labios,
mrame con los poliedros de tus ojos!

Ya ceir la lnea curva de tu cintura
y nuestros corazones marcharn paralelos!

Muchachita geomtrica:
seremos dos circunferencias concntricas
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


115 La Libellula n.4

rayadas de deseos por el mundo.

Poema della ragazzina geometrica

Ragazzina geometrica:
baciami con gli spigoli delle tue labbra,
guardami con i poliedri dei tuoi occhi!

Presto stringer la linea curva della tua vita
e i nostri cuori cammineranno paralleli!

Ragazzina geometrica:
saremo due circonferenze concentriche
pazze
3
di desiderio per il mondo.

ANTILUNA. Poema urbano en 13 cuadras

1
Antiluna, rueda de piropos, pericn de risas y de penas formando banderas de Francia.
gil como un charleston, llamativa como un aeroplano, la cinta de bigrafo de tu carne
se da por episodios.
Vermouth de la media noche, eres la aceituna de la calle. Se te sale la sangre por los
labios y anda el viento por las avenidas de tus venas; el viento de los das buenos y de
los das malos Andes y 18 te pegan una pualada; el fro te pone un antifaz morado.
El Chantecler.
El tango te anestesia; el fox-trot te olvida. Whisky.
(La Valencianita canta. Electra ha agarrado viaje con el porteo).
El gotn.
Maula larga 3 ediciones.
Antiluna, t muestras los dientes, sillas blancas de la rambla de tus besos. T muestras
los dientes y muerdes mis miradas
El Chantecler es un ojo de gallo. Champn, oporto, cerveza y whisky.
El saxofn agarra a puetazos las paredes: el barullo realiza raids el barullo,
avin que desciende a los aerdromos de los odos.
Antiluna, rueda de piropos, pericn de risas y de penas formando banderas de Francia.
Farol chinesco de gran chalet de la noche
Novia del tango.
Antiluna, la letra de tu cuerpo todo el mundo canta!
Los vientos de octubre alivianan el alma. Adis impermeable y zapatos de goma!

ANTILUNA. Poema urbano in 13 isolati.

1
Antiluna, ruota di complimenti, pericn
4
di risa e di pene formando bandiere di Francia.
Agile come un charleston, appariscente come un aeroplano, il film della tua carne si d

3
Rayadas significa sia rigate che pazze.
4
Danza folcoristica, tipica di Argentina, Paraguay e Uruguay. In ambito uruguaiano ha assunto la
connotazione di ballo nazionale.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


116 La Libellula n.4

a episodi.
Vermouth di mezzanotte, sei loliva della strada. Ti esce il sangue dalle labbra e va il
vento per le vie delle tue vene; il vento dei giorni buoni e dei giorni cattivi Andes e
18 ti danno una pugnalata; il freddo ti mette una mascherina viola.
Il Chantecler
5
.
Il tango ti anestetizza; il fox-trot ti dimentica. Whisky.
(La piccola valenziana canta. Elettra se n andata col bonaerense)
El gotn
6
.
Maula
7
esce in 3 edizioni.
Antiluna, tu mostri i denti, sedie bianche del lungomare dei tuoi baci. Tu mostri i denti e
mordi i miei sguardi
Il Chantecler un occhio di gallo. Champagne, porto, birra e whisky.
Il sassofono prende a pugni le pareti: il frastuono realizza raid il frastuono,
aereo che atterra negli aerodromi delle orecchie.
Antiluna, ruota di complimenti, pericn di risa e di pene formando bandiere di Francia.
Fanale cinese del gran chalet della notte
Fidanzata del tango.
Antiluna! Tutti cantano le parole del tuo corpo!
I venti dottobre alleggeriscono lanima. Addio impermeabili e stivali di gomma!

Enrique Ricardo Garet (Montevideo, 19041979)
Anche se viene ripetutamente inserito fra gli aderenti allinquietudine futurista della
Montevideo dei tardi anni 20, il suo unico libro di poesia pubblicato, Paracaduti
[Paracadas, Montevideo, La Facultad, 1927], contiene solo alcune tracce delle pratiche
e dei motivi tipici della rottura avanguardista (si veda leco palazzeschiana con cui si
chiude la poesia che segue). Scrisse un solo altro libro, di cronaca storica, Un francs en
el Uruguay (1933), fu tra i fondatori della Agrupacin de Escritores y Artistas Jos
Battle y Ordoez e collabor assiduamente al quotidiano El Da.

Apunte, en una mesa del caf

I
Vaivn de trajes y caras
cucharas, luces
remolinos de mesas

Y mientras la atmsfera se enturbia,
Quin le toma el pulso a aquel reloj
taqugrafo al megfono terrible!

Aqu venimos todos a descargar el ocio,
aqu venimos todos a desinflar palabras;
camoat de la psiquis,
teatro

5
Nome di diverse sale da musica e ballo, funzionanti durante le prime due decadi del XX secolo.
6
In lunfardo (cio il gergo nato a Buenos Aires mescolando lo spagnolo alle lingue e dialetti degli
immigrati, soprattutto italiani) significa tango.
7
Tango scritto nel 1927 da Adolfo Mondino e Vctor Solio. Maula in lunfardo significa vigliacco.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


117 La Libellula n.4

almacn

II
Al abrirse camino cae
al suelo la alegra de una bandeja, y luego
detrs
se oye el escape del Express
como un barco chico que se da a la mar.

(Pienso por dnde esta
honda cuchilla fra
se meti de sorpresa en el caf
provocando un desbande de sonidos)

Qu tienen los billares, qu tengo yo
Bajo la neurastenia de las bujas?

III
La orquesta

Una puerta se abre y otra puerta se cierra
-vlvulas para la multitud.
Saludos fugas las palabras se enredan
En el humo de los cigarrillos.

No estoy mal en mi muda
Mesa del rincn,
pero es que el silencio se me fue a la cabeza?

Violn que te duermes en su brazo trmulo,
llvame ms lejos, llvame contigo,
que una sombra vaga me inclina la frente

Yo soy violinista de mi corazn!

Appunto, al tavolo di un caff

I
Viavai di doppiopetti e volti
cucchiai, luci
gorgo di tavoli

E mentre latmosfera sintorbidisce,
chi misura il polso a quellorologio
tachigrafo al megafono terribile!

Qui veniamo tutti a scaricare lozio,
qui veniamo tutti a sgonfiare parole;
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


118 La Libellula n.4

camoat
8
della psiche,
teatro
drogheria

II
Facendosi strada cade
per terra lallegria di un vassoio, e dopo
dietro
si sente lo scappamento dellespresso
come una piccola barca che entra in mare.

(Penso come questo
profondo coltello freddo
sia entrato inaspettatamente nel caff
provocando un fuggi-fuggi di suoni).

Coshanno i biliardi, cosho io
sotto la nevrastenia delle candele?

III

Lorchestra

Una porta si apre e unaltra porta si chiude
-valvole per la moltitudine.
Saluti fughe le parole simpigliano
nel fumo delle sigarette.

Non sto male al mio muto
tavolo nellangolo,
ma, sar che il silenzio mi ha dato alla testa?

Violino che dormi sul suo braccio tremulo,
portami lontano, portami con te,
che una vaga ombra mi inclina la fronte

Sono il violinista del cuore mio!

Edgarda Cadenazzi (Montevideo, 19081991)
In questo appiattimento del romanticismo/ la tua prima grandezza/ e le tue atmosfere
disordinate! diceva del suo versificare Ortz Saralegui in un poema a lei dedicato nel
1928: effettivamente Cadenazzi ha scritto, nelle poche composizioni conosciute (tutte
apparse su riviste e mai raccolte in volume), alcuni dei versi pi audaci della stagione
letteraria qui presa in esame. Fino agli anni 40 collabor in veste di giornalista a varie
testate, tutte di area progressista. Successivamente spar dallo scenario culturale
montevideano. La poesia che segue tratta dal primo numero di Vanguardia del

8
Specie di vespa originaria di Argentina, Bolivia e Uruguay. La stessa parola, come probabilmente in
questo caso, designa anche il nido di questi insetti.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


119 La Libellula n.4

settembre 1928.

Poema en serio a Carlitos Chaplin

CARLITOS CHAPLIN
tienes la alegra hipotecada
y por tu humorismo de sala de espera
los vagones de risa
llegan 20 minutos adelantados.

Tienes gestos que vuelven
sin haberse ido nunca.
CARLITOS CHAPLIN:
millonario de metforas rubias
que economizas palabras.

LA POPULARIDAD
LE PONE MEDIA SUELA A TUS ZAPATOS
y la risa de los nios
te cepilla la galera.

TU BASTON ES UN DRAMA QUE SE PUEDE CARGAR.

Hasta tus pantalones melanclicos
saben
que el talento transparente de los yankis
trasluce sillas elctricas y estrellas mudas.

Carlitos Chaplin:
TIENES EL SILENCIO AMARGO DE LOS BOLSILLOS VACOS.

tu melancola y tu dolor
van ms all del celuloide.
Figura lacia.

Quieres que la realidad
est
en todas las bocacalles de los argumentos.

EN LOS DIAS DE HAMBRE
LAS CALLES TASAN TU DESILUSIN
S, Carlitos Chaplin
a los barrios pobres que hasta les embargaron el sol.
SOLO LLEGAN AMBULANCIAS.

Carlitos Chaplin
asomado de complejidad.
LA GENTE SIEMPRE QUEDA EN EL UMBRAL.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


120 La Libellula n.4


Poesia sul serio a Charlot

CHARLOT
hai lallegria ipotecata
e per il tuo umorismo da sala dattesa
i vagoni delle risa
arrivano 20 minuti in anticipo.

Fai gesti che tornano
senzessersene mai andati.
CHARLOT:
miliardario di metafore bionde
che risparmi parole.

LA POPOLARIT
METTE MEZZA SUOLA ALLE TUE SCARPE
e le risa dei bambini
ti spazzolano la bombetta.

IL TUO BASTONE UN DRAMMA CHE SI PU AFFERRARE

Perfino i tuoi pantaloni malinconici
sanno
che il talento trasparente degli yankee
lascia intravedere sedie elettriche e stelle mute.

Charlot:
POSSIEDI IL SILENZIO AMARO DELLE TASCHE VUOTE.

La tua malinconia e il tuo dolore
vanno oltre la celluloide.
Figura liscia.

Vuoi che la realt
sia
in tutti gli incroci degli argomenti.

NEI GIORNI DI FAME
LE STRADE TASSANO LA TUA DISILLUSIONE.
Si, Charlot
nei quartieri povericui hanno perfino pignorato il sole
ARRIVANO SOLO LE AMBULANZE.

Charlot
affacciato alla complessit
LA GENTE RIMANE SEMPRE SULLA SOGLIA.

La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


121 La Libellula n.4

Ildefonso Pereda Valds (Tacuaremb 1899 Montevideo 1996)
Oltre ad unintensa carriera come scrittore, soprattutto in ambito poetico e storico-
antropologico (ha lasciato molti volumi sulla presenza afro-uruguaiana nel paese), fu
anche avvocato e politico. Insieme a Federico Morador fond e diresse fra il 1920 e il
1921 la rivista Los nuevos, che si pu considerare il primo periodico con interessi
davanguardia in Uruguay (vi uscirono ad esempio poemi di Apollinaire, Reverdy e
Gerardo Diego). Vanno soprattutto ricordati il suo volume di versi La chitarra dei neri
[La guitarra de los negros, Montevideo, La Cruz del Sur-Martn Fierro, 1926], da cui
tratta la poesia che segue, e la curatela dellAntologia della moderna poesia uruguaiana
1900-1927 [Antologia de la moderna poesa uruguaya 1900-1927, Buenos Aires, El
Ateneo, 1927] che si chiude con unimportante postfazione di Borges.

Los tambores de los negros

Los negros de largos tambores
de rojos collares, de plumas azules,
de labios violentos, de ojos sensuales,
llenan la ciudad de un chillero africano.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Msica de la selva en medio de la ciudad!
Alegra de los negros de dientes afilados!
Un Rey de chuchera, va haciendo ceremonias,
con una solemnidad de payaso africano.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

El candombe derrocha color
en el tablado de serpentinas,
donde los negros danzan al son de los tambores
hasta romper el tmpano de la ciudad.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Cuando la ciudad se apaga de luces y colores.
Y muere el carnaval en la primera aurora.
Los negros se retiran. Y mi corazn que es un tambor
al latir repite sordamente, locamente:
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

I tamburi dei neri

I neri dai lunghi tamburi
dalle rosse collane, dalle piume blu,
dalle labbra violente, dagli occhi sensuali,
riempiono la citt di uno strillio africano.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


122 La Libellula n.4

Borocot, borocot, borocot, chs, chs
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Musica della selva nel mezzo della citt!
Allegria dei neri dai denti affilati!
Un Re di cianfrusaglie, sta celebrando cerimonie,
con una solennit da pagliaccio africano.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Il candombe
9
sperpera colori
sugli spalti di serpentine,
dove i neri ballano al suono dei tamburi,
fino a spaccare il timpano della citt.
Borocot, borocot, borocot, chs, chs
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Quando la citt si spegne di luci e colori.
E muore il carnevale con la prima aurora.
I neri se ne vanno. E il mio cuore che un tamburo
battendo ripete sordamente, pazzamente:
Borocot, borocot, borocot, chs, chs
Borocot, borocot, borocot, chs, chs.

Troupe Ateniese (Montevideo, 1922-1932)
La Troupe Ateniese fu un gruppo formato da giovani attori e musicisti, tutti uomini,
specializzato in spettacoli di variet fortemente parodici, il cui successo trascese
Montevideo conquistando anche il difficile mercato di Buenos Aires. Nel 1930
abbandon lattivit teatrale. Ciononostante, nel 1931 e 1932, organizz due mostre
darte che facevano il verso alle esposizioni davanguardia che si cominciavano a
vedere nel Ro de la Plata. In occasione della seconda esibizione pubblic un libro,
Aliverti svende
10
[Aliverti liquida, Montevideo, s.e., 1932] in cui alcuni membri, usando
pseudonimi, composero poesie sperimentali, soprattutto di natura verbovisuale, come
quella che proponiamo qui, firmata da tal El Pardo Luna. Il libro si pu annoverare fra
i pi graficamente audaci di tutte le avanguardie latinoamericane.

El pardo Luna: Alegra del Football
Soy el padre de los Fsforos.
Atilio Narancio

9
Il candombe una manifestazione culturale - comprendente musica e ballo - di origine africana, tipica
dellUruguay. stata recentemente riconosciuta Patrimonio immateriale dellumanit dallUNESCO.
10
Aliverti era il nome di un popolare bazar del centro di Montevideo e Aliverti liquida il suo pi
celebre slogan pubblicitario.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


123 La Libellula n.4


El
Mstil de la
Torre
Pincha
Un
Hincha
se desinfla
por un
Gol

-o-

Gritos.
Muchos gritos
Que
rebotan
en el tambor
del cielo.

ECCOOO

Il
11
problema
Est
Resuelto.

11
In italiano nel testo.
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


124 La Libellula n.4


-o-

Otro grito.
Un hincha
se pone
serio.

-o-

4 NARANJAS UN MEDIO.

El Pardo Luna: Allegria del Calcio
Sono il padre dei Fiammiferi.
Attilio Narancio

Il
Pennone della
Torre
Punge
Un
Tifoso
si sgonfia
per un
Gol

-o-
La Libellula, n.4
anno 4
Dicembre 2012


125 La Libellula n.4


Grida.
Molte grida
Che
rimbalzano
sul tamburo
del cielo

ECCOOO

Il problema

Risolto.

-o-

Altro grido.
Un tifoso
diventa
serio.

-o-

4 ARANCE UN MEZZO.



Riccardo Boglione nato a Genova e vive a Montevideo, dove scrive darte per un
quotidiano e alcune riviste. Nel 2006 ha terminato un dottorato alla University of
Pennsylvania, con una tesi sulle neoavanguardie italiane, ed ha pubblicato
recentemente iscriendo lilleggibile. uattro cancellature del oup de s (Ocra
Press/ Liberodiscrivere, Genova 2011), Il colpo di dadi di Mirella Bentivoglio
(MUSINF, Senigallia 2012), oltre a una postfazione per l'edizione in facsimile di
Aliverti Liquida (Irrupciones/ Yaugur, Montevideo 2012). Ha fondato e dirige la
rivista di letteratura concettuale Crux Desperationis.
Georgina Torello nata e vive a Montevideo. Ha ottenuto un dottorato alla University
of Pennsylvania nel 2005 con una tesi sulle dive del cinema muto italiano e il discorso
medico dellepoca. Insegna letteratura Italiana alla Universidad de la Repblica
(UDELAR, Uruguay) e scrive di teatro per un quotidiano. Ha curato, con Daniela De
Pau, il libro Watching Pages, Reading Pictures: Cinema and Modern Literature in
Italy (Newcastle upon Tyne, UK: Cambridge Scholars Publishing, 2008) e pubblicato
numerosi articoli su cinema, letteratura e teatro in varie riviste, oltre a una postfazione
per ledizione in facsimile di Aliverti Liquida (Irrupciones/Yaugur, Montevideo
2012).