Sei sulla pagina 1di 5

HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE 16 to 18 years SECTION


A BRIEF HISTORY ABOUT BREVE STORIA DEL
THE PENDULUM AND ITS PENDOLO E LE SUE
CONNECTION WITH CONNESSIONI CON LE
THE SCIENTIFIC REVOLUTION RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE
Giovanni Lanzani
Liceo Scientifico Alvise Cornaro - cornaro@provincia.padova.it
Via Riccoboni 14, I-35127 Padova, Italy
giovannilanzani@hotmail.com
Everyone knows that the pendulum, and its Tutti sanno che il pendolo, assieme alle sue
fundamental properties, were studied for the first time proprietà fondamentali, fu studiato per la prima volta
by Galileo Galilei (1564-1642), who discovered one da Galileo Galilei (1564-1642) che scoprì una delle
of the most important characteristics of this physical caratteristiche più importanti di questo oggetto fisico:
object: the pendulum isochronisms. Galileo discovered l’isocronia delle sue oscillazioni. Galileo scoprì questo
this property observing that the pendulum does not accorgendosi che il pendolo, benché diminuisca la
change its period, even if its amplitude decreases. This propria ampiezza di oscillazione, non cambia il proprio
behaviour depends only on the constant of gravity and periodo, che come vedremo più avanti dipende, oltre
on the pendulum length, and not on its amplitude. che dalla costante di gravità g, solo dalla lunghezza del
Galileo discovered that this property was confirmed pendolo e non dall’ampiezza. Galileo dopo aver scoperto
for small angles, and extended isochronisms property, che questa proprietà valeva per oscillazioni di angoli
erroneously, even to bigger angles (but we can molto piccoli, la estese, erroneamente, anche ad angoli
understand him, if we think that he measured the time più grandi (dopotutto è comprensibile dati i suoi
with his heartbeats). This property is valid with an strumenti di misura: basti pensare che misurava il tempo
acceptable approximation only for little angles because sentendosi il polso, con una propagazioni degli errori
when we resolve the equation for the motion of the che è facile intuire). Il fatto che questa proprietà valga
pendulum, we consider the space that the pendulum con approssimazione accettabile solo per angoli molto
makes similar to a chord of piccoli deriva dal fatto che nel risolvere le equazioni
circumference and not like the del moto del pendolo, noi consideriamo lo spazio
corresponding arc. Obviously only che il pendolo compie nella sua oscillazione come
for little chord we can approximate un arco di circonferenza, mentre esso è una corda
the pendulum’s motion in the right di circonferenza. Logicamente, solo per piccole
way. corde questa approssimazione ci permette di non
In spite of this, he could sbagliare in maniera eccessiva.
determine the characteristic period Ciò nonostante, questo permise di
of every pendulum with generic determinare il periodo caratteristico di ogni pendolo
length l, with an acceptable di lunghezza l con un’approssimazione sufficiente
approximation for that time; so per quel tempo e, usando pendoli che compivano
employing pendulums that make oscillazioni di piccola ampiezza, fu possibile
oscillations of little amplitude, he costruire i primi cronometri che permisero di
allowed the craftsmanship of the misurare in maniera soddisfacente gli intervalli
first chronometers. di tempo, dando così la possibilità di abbandonarne
Then comes Christian la misurazione mediante i battiti cardiaci.
Huygens (1629-1695), who built In seguito, Christian Huygens (1629-1695),
in 1656 the first clock with a nel 1656, costruì il primo orologio a pendolo. Egli
pendulum. He realized that to make si rese conto che, per rendere l'oscillazione

19
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

oscillation more ancor più regolare, era opportuno far descrivere alla
regular, the pendulum massa oscillante non un arco di circonferenza, ma un
should describe a arco di cicloide (è la curva che viene descritta, ad
cycloid arc. Modern esempio, ai giorni nostri, dalla valvola della ruota di
watches are made on una bicicletta in movimento). Gli orologi moderni si
this property. basano su questa fondamentale proprietà del pendolo,
Then other e ovviamente, minore sarà l’ampiezza che gli oscillatori
discoveries came about compiranno all’interno del nostro orologio, minore sarà
the pendulum l’errore che compiranno.
properties, for example Ci furono poi altre scoperte relative alle proprietà
the property del pendolo e una delle più importanti fu quella relativa
concerning the al piano di oscillazione del pendolo: questo tende a
pendulum oscillation conservare immutato il proprio piano di oscillazione,
plane: the pendulum rispetto a un sistema di riferimento inerziale.
keeps its plane of Dal momento che la terra non è un sistema di
oscillation, in an inertial system. riferimento inerziale, poiché ruota attorno al proprio
But the Earth is not an inertial system, because asse, il piano di oscillazione del pendolo ruota rispetto
it rotates around its axis, and so the plan of oscillation al suolo terrestre, di un angolo che dipende, per ogni
rotates respect to the Earth of an angle that depends, unità di tempo, dalla latitudine del luogo in cui si compie
for every unit of time, by the latitude of the place where l'esperimento (maggiore è la distanza dall’asse terrestre,
the experiment takes place (the longer is the distance
maggiore è la rotazione del pendolo).
from Earth axis the longer is the rotation of the
Il primo a compiere l’esperimento con degli
pendulum).
strumenti che permettessero di rilevare con buona
The first who made this experiment with
approssimazione questa rotazione fu Léon Foucault
adequate instruments was Leon Foucault (1819-1868);
(1819-1868), nel 1851, il quale, durante un famoso
in 1851 in a very famous experiment in Paris under
esperimento compiuto a Parigi sotto la cupola del
Pantheon’s dome, with a 30 kg copper sphere, holed
Pantheon con una grossa sfera di rame di 30 kg sostenuta
by a steel cable 68 meters long, he demonstrated the
Earth rotation in respect the “fixed star”. The pendulum da un filo di acciaio lungo 68 metri, e con una
oscillation plane rotated completely in 32 hours. The sospensione sferica particolarmente curata, per non
experiment was confirmed later. introdurre forze di trascinamento, riuscì a dimostrare
la rotazione della Terra rispetto alle “stelle fisse”.
But there is not only the story of the pendulum Osservò che il piano di oscillazione del pendolo da lui
in itself; its understanding allows us to study a lot of costruito ruotava di un giro completo ogni 32 ore circa.
harmonic motions, essential for modern science. And Successivamente l’esperimento fu ripetuto e i dati
the story of harmonic motion starts from Kepler. His furono confermati.
first law is: Ma la storia del pendolo in sé, ci serve,
A planet describes in its motion of revolution, implicitamente, a studiare la maggior parte dei moti
an orbit that can be armonici che andarono a determinare le svolte
compared to an ellipse (with fondamentali della scienza moderna. E la storia del
a very good approximation); moto armonico può partire addirittura da Keplero
the Sun standing in one of (benché lui non lo avesse studiato nella maniera in cui
the two focuses lo affrontiamo oggi): questa è la prima legge di Keplero

so every planet describes an Un pianeta descrive nel suo moto di rivoluzione


orbit as the ellipse below: un’orbita che può essere paragonata con ottima
So we all know that, if a and b are ellipse semi axis, approssimazione ad un’ellisse, della quale il sole
we can individualize the position of a planet moving occupa uno dei due fuochi

20
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

in its elliptical orbit with the coordinate x and y in this Possiamo fermarci già qui, perché se per descrivere
way x = a · cos t il moto di un qualsiasi pianeta del nostro sistema solare
y = b · sin t è sufficiente un’ellisse, (come quella in figura), definiti
Where t is a parameter from which position depends i semiassi dell’ellisse a e b, possiamo individuare la
In fact knowing that ellipse equation is posizione di un pianeta (ovvero di un qualsiasi punto
dell’ellisse) con le coordinate x e y nel seguente modo
and that, from the previous equation
x = a · cos t
y = b · sin t

ellipse equation will be Dove t è un


parametro dal
quale dipende
la posizione.

equation that describes an ellipse centred in the point Difatti sapendo


(0;0) in the Cartesian axis. che l’equazione di un ellisse è:

The importance of harmonic motion is evident e sapendo dalle equazioni precedenti che
even in the scientific revolution carried out by Max
Planck, studying the characteristic of the blackbody:
But what is the link between the blackbody radiation
problem and the harmonic motion? In few words (I l’equazione dell’ellisse sarà:
hope you will prefer in this way) a body, for example
a metal, can be considered as a reticule of ions in
equilibrium, while the electrons are around the metal
(the electronic cloud). Ions are free to vibrate around
equazione che descrive un’ellisse come effettivamente
the position of equilibrium and, as we know from noi la rappresentiamo con centro nel punto (0;0)
electromagnetic theory, an oscillating electric charge in un piano cartesiano.
generates an electromagnetic wave (the frequency of
the wave is proportional to the charge orbital frequency).
Since every charge has a different velocity respect to
other charges, the wave frequency is the reason for
which a continuous electromagnetic spectrum is
originated. But Raleigh and Jeans’ blackbody radiation
experiment did not confirm the theory. For this reason
Planck tried to search for an explanation to this L’importanza del moto armonico è evidente anche
phenomenon. He proposed that for every frequency nella rivoluzione scientifica, portata avanti da Max
(and when we speak about frequency we must talk Planck studiando le caratteristiche del corpo nero. Ma
about harmonic motion) there must be a well-defined qual è il collegamento tra il corpo nero e il moto
quantity of energy. He proposed this well known relation armonico? Un corpo, ad esempio un metallo, può essere
between Energy and frequency considerato come un reticolo di nuclei in equilibrio,
E = nhv mentre gli elettroni fanno parte della nube elettronica
where h is the Planck constant, v the frequency of the attorno al metallo. I nuclei sono liberi di vibrare attornoa
vibrating body, and n an integer number called quantic questa posizione di equilibrio e, come insegna
number. The energy was in this way quantized, and l’elettromagnetismo, una carica oscillante emette onde
theory was confirmed by experiment; this equation had elettromagnetiche a seconda della sua frequenza

21
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

a very important role in modern physics, and a lot of orbitante. Dal momento che ogni carica oscilla con diversa
physical phenomena were explained with this new velocità dalle altre, le frequenze delle radiazioni
revolutionary theory (we can easily remember Einstein dovrebbero formare uno spettro di emissione continuo.
and his explanation of photoelectric effect). Tuttavia i dati sperimentali del corpo nero di Rayleigh
But harmonic motion is quite important even e Jeans non concordavano con i dati teorici e per questa
to describe the system periodicity. if we took for ragione Planck cercò di dare una spiegazione al fenomeno.
example the equation that describes the energy of the Egli propose ad ogni frequenza (e quando parliamo di
pendulum (with a elasticity constant k) in a system frequenza dobbiamo presupporre un moto armonico)
without any kind of friction we have dovesse corrispondere una ben determinata quantità di
energia per particella. In formule:
E = nhv
dove h è la cosiddetta costante di Planck, v la frequenza
del corpo oscillante, e n un numero intero detto numero
In this system energy is constant and space and quantico. L’energia risultava quindi quantizzata e per
velocity depend on time, so una determinata frequenza, la quantità di energia doveva
essere necessariamente un multiplo di hv. I dati teorici
questa volta riuscirono a prevedere quelli sperimentali,
e la risonanza che questa equazione ebbe fu fondamentale
If we divide and multiply for m the first term of per descrivere moltissimi fenomeni fisici fino ad allora
second member we have rimasti inspiegati (basti ricordare l’effetto fotoelettrico,
spiegato da Einstein proprio alla luce della scoperta di
Planck) Ma il moto armonico non fu fondamentale solo
per descrivere i grandi cambiamenti che queste due
Knowing that p=mv rivoluzioni scientifiche portarono, ma anche, ad esempio,
per parlare dell’importanza che esso può avere nella
descrizione della periodicità dei sistemi; prendiamo ad
esempio l’equazione che descrive l’energia di un pendolo
With some calculus o di una massa oscillante (entrambi con una determinata
costante di elasticità k) oscillanti in un sistema dove
l’attrito è nullo:

But if E, m, k are constant, even this equation can be


considered as one of an ellipse. We can easy see that In un sistema di questo tipo l’energia si mantiene costante
e spazio e velocità sono in funzione del tempo, quindi
ellipse semi axis is

Dividendo e moltiplicando per m il primo termine del


secondo membro otteniamo

Sapendo che p=mv riscriveremo

Con i dovuti calcoli

Essendo E, m, k costanti, anche quest’equazione può


essere intesa come quella di un’ellisse. Infatti ponendo
The graphic will be similar to the previous one arbitrariamente le nostre costanti avremo che i due semiassi

22
HISTORY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY

EUROPEAN PUPILS MAGAZINE

If we are choose a point (x;p) we obtain dell’ellisse


that after a period T (the period of the saranno:
system) we will go back to the same point.
Even in this case the study of harmonic
motion allows us to understand better the
problems of the system periodicity.
This little excursus permits us to
Il grafico sarà quindi simile a quello precedente
understand how the pendulum and the
harmonic motion influenced the History Fissato un punto arbitrario di coordinate x, p, noi avremo quei
valori (ovvero ci troveremo in quel punto) con una periodicità pari al
of Sciences.
periodo del sistema stesso. Quindi anche in questo caso ci troviamo di
Bibliography fronte a un moto armonico il cui andamento è approfondibile grazie allo
1. Feynman, Leighton, Sands, The studio del moto del pendolo quale lo andremo ad esaminare.
Feynman Lectures on Physics, Addison Questo piccolo excursus ci permette di capire quanto il pendolo,
Wesley Company, Reading, MA, 1963 e il suo studio associato al moto armonico, abbia potuto influire sulla
storia della scienza e ci serva nella vita di ogni giorno (o almeno serve
2. Aleksandrov, Kolmogorov et al., Le
agli ingegneri che devono costruire i nostri ponti, le nostre piattaforme,
Matematiche, Bollati Boringhieri, Bologna, dal momento che, se nella costruzione della loro infrastruttura le dessero
2000 dei parametri che le conferissero una frequenza di risonanza simile o
3. G. Zampieri, Notes from his lessons, uguale alle frequenza delle forze esterne a cui queste strutture sono
Liceo Scientifico Alvise Cornaro, Padova soggette normalmente, il nostro ponte o la nostra piattaforma durerebbero
2002 ben poco).
4. R. Courant, H. Robbins, What is
mathematics? An Elementary Approach Bibliografia
1. Feynman, Leighton, Sands, The Feynman Lectures on Physics, Addison
to Ideas and Methods, Oxford University
Wesley Company, Reading, MA, 1963
Press, 2nd edition revised by Ian Stewart, 2. Aleksandrov, Kolmogorov et al., Le Matematiche, Bollati Boringhieri,
N.Y., 1996 Bologna,2000
5. F. Ayres, Calcolo differenziale ed 3. G. Zampieri, Appunti dalle Lezioni, Liceo Scientifico Alvise Cornaro,
Integrale, McGraw-Hill , Milano, 1994 Padova 2002
6. W. W. Sawyer, Che cos’è il calcolo 4. R. Courant, H. Robbins, What is mathematics? An Elementary
infinitesimale, BMS Boringhieri, Bologna, Approach to Ideas and Methods, Oxford University Press, 2nd edition
1978 revised by Ian Stewart, N.Y., 1996
7. Lamberti, Mereu, Nanni, Corso di 5. F. Ayres, Calcolo differenziale ed Integrale, McGraw-Hill, Milano,
Matematica 1-2-3, Etas Libri, Torino, 1994
2000 6. W. W. Sawyer, Che cos’è il calcolo infinitesimale, BMS Boringhieri,
8. Peter J. Nolan, Complementi di Fisica, Bologna, 1978
Fisica Moderna, Zanichelli, Bologna, 1996 7. Lamberti, Mereu, Nanni, Corso di Matematica 1-2-3, Etas Libri,
Torino, 2000
Iconography 8. Peter J. Nolan, Complementi di Fisica, Fisica Moderna, Zanichelli,
1. The drawings of the ellipses are made by Bologna, 1996
myself using Microsoft Excel 2002
Iconografia
2. www.matematicamente.it
1. Le immagini dell’ellisse sono state realizzate dall’Autore con Excel
3. www.vialattea.it 2002
4. www.theplanet.saturn.com 2.www.matematicamente.it
Acknoledgments 3.www.vialattea.it
I would like to thank prof. Giuseppe 4.www.theplanet.saturn.com
Zampieri for the aid he gave me in Ringraziamenti
developing this work, for the lectures he Voglio ringraziare il professor Giuseppe Zampieri per l’aiuto prestatomi
kept about this subject and for the very nello sviluppo di questo lavoro, per le lezioni impartitemi su questo
great patience he had with me. argomento e per la grande pazienza avuta con me.

23