Sei sulla pagina 1di 6

CORSO DI PREPARAZIONE

ALLESAME PER DOTTORE COMMERCIALISTA


Ordine di Padova
Prof. Saverio Bozzolan
Universit degli Studi di Padova
CASO delta
Limpresa Delta presenta la seguente situazione contabile (semplificata):
ATTIVO
Crediti commerciali

X1

X2

2.700

3.800

250

Cassa

150

120

Titoli di Stato a breve

200

300

Rimanenze

3.000

3.400

Ratei attivi

50

80

500

450

7.600

8.700

14.200

17.100

Debiti commerciali

2.700

3.300

Banche passive

2.100

3.350

100

300

4.800

4.000

Azionisti c/sottoscrizione

Brevetti
Impianti e macchinari
TOTALE ATTIVO

PASSIVO E NETTO

Debiti operativi a breve


Mutui
Fondo TFR (m/l termine)

500

600

1.300

1.400

200

250

Capitale sociale

2.000

3.000

Riserve

1.200

500

-700

400

TOTALE PASSIVO E NETTO

14.200

17.100

Ricavi di vendita

Fondi ammortamento
Fondo svalutazione crediti

Risultato netto

15.000

16.900

Variazione rimanenze prodotti finiti

350

500

Variazione rimanenze materie prime

250

-100

13.350

13.900

2.400

2.300

80

100

150

230

40

50

Acquisti di materie prime


Salari e stipendi
Accantonamento TFR
Ammortamenti
Acc.to fondo svalutazione crediti
Interessi attivi su titoli

10

20

Oneri finanziari

170

190

Imposte sul reddito

120

150

-700

400

RISULTATO NETTO

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006

Allo scopo di condurre una analisi finanziaria si predisponga lo stato patrimoniale secondo il
criterio finanziario e il conto economico a valore della produzione e a valore aggiunto.
Si presenti quindi lo stato patrimoniale secondo il criterio funzionale evidenziando la posizione
finanziaria netta a breve ed a lungo termine.
Si calcolino inoltre i seguenti quozienti e indicatori, descrivendo esplicitamente la formula ed
esponendo ordinatamente i conteggi: ROE, ROA, ROI con le loro principali scomposizioni; gli
indici di indebitamento complessivo e di indebitamento finanziario, gli indici di liquidit e di
disponibilit, il capitale circolante netto finanziario ed operativo.
Si presentino infine degli indici finalizzati a misurare lonerosit e la sostenibilit sia nel breve che
nel lungo termine dellindebitamento finanziario.
Si individuino poi le determinanti della variazione della liquidit netta redigendo il rendiconto
finanziario attraverso la metodologia del foglio di lavoro. Le rettifiche necessarie ad elidere le variazioni di
capitale circolante netto operativo vanno effettuate allinterno dello schema di rendiconto finanziario, dando evidenza
del flusso di CCN della gestione reddituale operativa caratteristica, da determinarsi con il metodo diretto.

Ai fini della riclassificazione di stato patrimoniale e di conto economico nonch per la costruzione
del rendiconto finanziario si tenga presente delle seguenti informazioni contenute nella nota
integrativa.
-

Crediti e debiti commerciali sono a breve termine e di natura operativa;


I debiti bancari sono in una forma tecnica che lo definiscono a breve termine;
I ratei attivi si riferiscono a ricavi anticipati di natura operativa;
La quota a breve dei mutui corrisponde nei due anni a 800;
Gli ammortamenti si riferiscono alle immobilizzazioni immateriali per 50 e alle
immobilizzazioni materiali per 180;
Il valore contabile netto del cespite ceduto corrisponde a 200;
Laumento del capitale sociale avvenuto con un conferimento di crediti per 500 e di impianti
per 150.

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006

RICLASSIFICAZIONE STATO PATRIMONIALE


ATTIVO
Crediti commerciali
Azionisti c/sottoscrizione
Cassa
Titoli di Stato a breve
Rimanenze
Ratei attivi
Brevetti
Impianti e macchinari
TOTALE ATTIVO

X1
2.700
0
150
200
3.000
50
500
7.600
14.200

X2
3.800
250
120
300
3.400
80
450
8.700
17.100

PASSIVO E NETTO
Debiti commerciali
Banche passive
Debiti operativi a breve
Mutui
Fondo TFR (m/l termine)
Fondi ammortamento
Fondo svalutazione crediti
Capitale sociale
Riserve
Risultato netto
TOTALE PASSIVO E NETTO

X1
2.700
2.100
100
4.800
500
1.300
200
2.000
1.200
-700
14.200

X2
3.300
3.350
300
4.000
600
1.400
250
3.000
500
400
17.100

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006

Stato Patrimoniale Finanziario

Stato Patrimoniale Funzionale

RICLASSIFICAZIONE CONTO ECONOMICO


Ricavi di vendita
Variazione rimanenze prodotti finiti
Variazione rimanenze materie prime
Acquisti di materie prime
Salari e stipendi
Accantonamento TFR
Ammortamenti
Acc.to fondo svalutazione crediti
Interessi attivi su titoli
Oneri finanziari
Imposte sul reddito
RISULTATO NETTO

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006

X1
15.000
350
250
13.350
2.400
80
150
40
10
170

X2
16.900
500
-100
13.900
2.300
100
230
50
20
190

120
-700

150
400

Conto Economico a Valore Aggiunto

RENDICONTO FINANZIARIO foglio di lavoro


variazioni patrimoniali

Cassa
Titoli di Stato a breve
Banche c/c passivo
Liquidit netta
Rimanenze
Ratei attivi
Crediti commerciali
Fondo svalutazione crediti
Debiti operativi a breve
Debiti commerciali
CCN OP
Azionisti c/sottoscrizione
Brevetti
Impianti e macchinari
Fondi ammortamento
Totale attivo
Mutui
Fondo TFR (m/l termine)
Capitale sociale
Riserve
Risultato esercizio X1
Risultato esercizio X2
Totale passivo + netto

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006

X1
X2
150
120
200
300
2.100
3.350
- 1.750 - 2.930

Impieghi
A
A
P
A

3.000
50
2.700
200
100
2.700
2.750
0
500
7.600
1.300
6.800
7.800

3.400
80
3.800
250
300
3.300
3.430
250
450
8.700
1.400
8.000
8.500

A
A
A
P
P
P
A
A
A
A
P

4.800
500
2.000
1.200
-700

4.000
600
3.000
500

P
P
P
P
N
N

7.800

400
8.500

Fonti

rettifiche

Impieghi

Fonti

flussi

Impieghi

Fonti

Ricavi di vendita
Variazione rimanenze prodotti finiti
Variazione rimanenze materie prime
Acquisti di materie prime
Salari e stipendi
Accantonamento TFR
Ammortamenti
Acc.to fondo svalutazione crediti
Interessi attivi su titoli
Oneri finanziari
Imposte sul reddito

Saverio Bozzolan
Padova, 24 maggio 2006