Sei sulla pagina 1di 2

Operazione PoseidOne, come procedere per lannullamento delle iscrizioni

Page 1 of 2

Ti trovi qui: Home Page > In Primo Piano

In Primo Piano
Gestione Artigiani e Commercianti

Operazione PoseidOne, come procedere per lannullamento delle iscrizioni


Questo articolo tratto da: Il Quotidiano Ipsoa Prova Gratuitamente

A seguito di numerose richieste di chiarimenti, lINPS comunica alcuni parametri che possono essere utilizzati al fine di una attenta valutazione delle domande di annullamento delle posizioni assicurative, aperte a seguito dell'operazione PoseidOne. LINPS ha evidenziato come l'accertamento sulle posizioni iscritte nella Gestione Artigiani e Commercianti sia stato effettuato utilizzando la documentazione (dichiarazione) fiscale che le societ hanno presentato all'Agenzia delle entrate: tale dichiarazione, effettuata dal legale rappresentante, contiene l'indicazione degli utili o delle perdite risultanti alla fine dell'esercizio finanziario, nonch ogni altro elemento utile ad una puntuale definizione della posizione del contribuente. L'eventuale richiesta avanzata dal contribuente, al fine di ottenere l'annullamento della posizione assicurativa, potr essere supportata da una (o pi) delle motivazioni di seguito riportate. 1. Svolgimento di altra attivit lavorativa: in tale ipotesi, si dovr verificare la posizione assicurativa del soggetto, al fine di determinare il tipo di rapporto di lavoro asseritamente svolto. Tale verifica potr essere condotta anche mediante richiesta di presentazione di una dichiarazione rilasciata dall'azienda presso cui sarebbe svolta la prestazione lavorativa. La richiesta di annullamento pu essere accolta solo in presenza di contratti di lavoro a tempo pieno. In presenza di lavoro svolto in maniera non continuativa, l'obbligo assicurativo nella gestione commercianti rimarr per i periodi scoperti da altra contribuzione. 2. Errata compilazione della casella relativa alla dichiarazione di "Occupazione prevalente": l'accertamento potr essere annullato qualora la dichiarazione venga rettificata. A tal fine dovr essere prodotta la dichiarazione rilasciata dall'Agenzia delle entrate dalla quale risulti che l'ufficio ha proceduto alla variazione della dichiarazione. Il messaggio Inps sottolinea che la dichiarazione rilasciata dall'Agenzia delle entrate ha valore solo per l'anno al quale si riferisce la dichiarazione stessa. Comunque non si potr procedere con l'annullamento qualora l'attivit sia diversamente comprovata come di seguito specificato. Elementi che testimoniano lo svolgimento abituale di un'attivit possono essere (n.b. elencazione a valore puramente esemplificativo): - Firma degli atti relativi alla quotidiana gestione aziendale (contratti, bolle, registro dei corrispettivi, etc...); - Assicurazione INAIL; - Assenza di lavoratori dipendenti o di collaboratori;

http://www.indicitalia.it/Articoli/esploso.aspx?ID=1041519&linkparam=In%20Primo%2... 12/04/2012

Operazione PoseidOne, come procedere per lannullamento delle iscrizioni

Page 2 of 2

- Utilizzo delle attrezzature aziendali. In assenza della suddetta rettifica (gi precisato nel messaggio Inps n. 3452 del 10.2.2011), il contribuente sar tenuto a dimostrare con altri elementi il mancato svolgimento di attivit nell'ambito della societ. Infatti, la dichiarazione dei redditi, pur essendo riferita all'ambito fiscale, assume pieno valore in ordine allo svolgimento dell'attivit lavorativa dell'interessato, pertanto le attestazioni ivi contenute saranno inficiate solo da elementi probatori, attestanti il mancato svolgimento dell'attivit lavorativa nella societ (certificati medici rilasciati da una struttura pubblica attestanti fattori invalidanti tali da non consentire lo svolgimento di attivit lavorativa, documentazione rilasciata da ambasciate o consolati attestante la permanenza all'estero per lunghi periodi, presenza di una struttura organizzativa dotata di sufficiente autonomia decisionale, che escluda la necessaria presenza dei soci, etc.). Al fine di valutare la situazione del contribuente, le Sedi Inps terranno conto del fatto che il concetto di prevalenza si sostanzia in una dedizione alla cura e gestione dell'impresa (organizzazione di mezzi e di risorse, piena responsabilit dell'impresa ed assunzione di tutti gli oneri e i rischi relativi), che risulti maggiore rispetto ad eventuali altre occupazioni lavorative del medesimo soggetto. 3. Inattivit della societ: elementi utili ai fini della verifica circa lo stato di attivit o meno della societ sono: - la presenza di reddito nei quadri RF o RG del mod. UNICO SP; - le dichiarazioni IVA; - l'inventario, dal quale risultano movimenti di beni in entrata e in uscita; - eventuali e-mens intestati alla societ con i quali viene dichiarata la contribuzione versata per il personale dipendente o parasubordinato. 4. Attivit non iscrivibile: da pi parti vengono segnalate contestazioni avanzate dai contribuenti, in merito alla non iscrivibilit dell'attivit svolta. In particolare si forniscono chiarimenti in merito alla gestione di palestre. Con l'operazione Poseidone sono stati iscritti tutti i soci di societ appartenenti al settore terziario, secondo quanto asserito nella dichiarazione dei redditi: com' noto in alcuni casi l'iscrivibilit discende dalla verifica della concreta attivit svolta dall'impresa. Pertanto, facendo riferimento a quanto indicato nella circolare n. 164/2010, in cui specificato che l'attivit di gestione di palestre nelle quali viene svolta attivit sportiva devono essere inquadrate nel settore industria, mentre le palestre che svolgono esclusivamente attivit estetica o di recupero motorio sono inquadrate nel settore terziario o artigiano, le sedi dovranno attentamente valutare nei singoli casi la sussistenza dei requisiti per l'iscrizione alla gestione commercianti. A cura della Redazione Copyright - Riproduzione riservata (Messaggio INPS 10/06/2011, n. 12698)

http://www.indicitalia.it/Articoli/esploso.aspx?ID=1041519&linkparam=In%20Primo%2... 12/04/2012