Sei sulla pagina 1di 15

ASSOCIAZIONE TOSCANA

PRODUTTORI ZOOTECNICI COOP

Sede Legale VIA IRLANDA, 8 GROSSETO GR


Iscritta al Registro Imprese di GROSSETO - C.F. e n. iscrizione 01368910533
Iscritta al R.E.A. di GROSSETO al n. GR-118030
Iscritta al Registro Cooperative a Mutualità Prevalente al n. A177251
Capitale Sociale Euro 3.375,00 -P.IVA n. 01368910533

Bilancio al 31/12/2007

NOTA INTEGRATIVA
(Valori in Euro)

Introduzione
Criteri di formazione
Signori Soci,
Il seguente Bilancio è conforme al dettato degli articoli 2423 e seguenti del Codice civile, come risulta dalla presente Nota
integrativa, redatta ai sensi dell'articolo 2427 del Codice civile, che costituisce, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 2423, parte
integrante del Bilancio d'esercizio.
Si segnala come, sussistendo le condizioni di cui all’art. 2435-bis C.C., il Bilancio dell’esercizio chiuso al 31.12.2007 sia stato
redatto in forma abbreviata, e conseguentemente la presente Nota Integrativa non contenga le indicazioni di cui all’art. 2435-bis,
C.C. non ritenute necessarie a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione finanziaria della Società e del
risultato economico d’esercizio.
Si segnala inoltre che la Società non possiede azioni proprie, né azioni o quote di Società controllante, neppure per tramite di
Società fiduciarie o per interposta persona, né ha la Società stessa acquistato o alienato, anche per tramite di Società fiduciarie
o per interposta persona, azioni proprie né azioni o quote della Società controllante nel corso dell’esercizio chiuso al 31
dicembre 2006.
La presente Nota integrativa, seppure redatta in forma abbreviata, mantiene comunque la funzione di fornire l’illustrazione,
l’analisi e, in taluni casi, un’integrazione dei dati di Bilancio e contiene le informazioni richieste dall’art.2427 C.C., da altre
disposizioni del D.Lgs n.127/1991 o da altre leggi precedenti. Inoltre vengono fornite tutte le informazioni complementari ritenute
necessarie a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale e finanziaria della Società e del
risultato economico di esercizio, anche se non richieste da specifiche disposizioni di Legge.

Informazioni di cui all’art.2 della L.59/92

La Cooperativa è retta e disciplinata dai principi della mutualità senza fini di speculazione privata. In particolare, la Cooperativa
si propone, senza fini di lucro, attraverso le proprie attività, di contribuire all’incremento della produttività dell’agricoltura, al
progresso tecnico, allo sviluppo razionale della produzione ed alla stabilizzazione dei mercati nell’interesse dei produttori e dei
consumatori.
In tale ambito e nel rispetto delle norme comunitarie e nazionali la cooperativa si pone lo scopo di realizzare tra i propri soci una
comune disciplina della produzione e della immissione sul mercato dei prodotti zootecnici dei settori di competenza, di
partecipare in nome e per conto dei propri soci alla programmazione regionale e nazionale del settore zootecnico in generale
con particolare riferimento ai comparti bovino, ovicaprino, suino, equino, avicunicolo e apicolo; di assumere dalle autorità
competenti comunitarie, nazionali, regionali, l’affidamento di compiti e di interventi nella produzione e nel mercato in armonia con
le proprie finalità; di realizzare la maggior qualificazione e la valorizzazione economica dei prodotti dei propri soci, elevandone il
potere contrattuale e rappresentandone collettivamente gli interessi verso i terzi.
Durante l’esercizio 2006, tali obiettivi sono stati alla base delle scelte gestionali operate dal C.d.A. che ha indirizzato i propri
sforzi nella ricerca di nuovi sbocchi di mercato per i beni prodotti dai Soci, contribuendo altresì alla loro valorizzazione. Il CdA ha
inoltre approntato quanto necessario per consentire alla Cooperativa di essere in grado di fornire i servizi necessari allo sviluppo
e alla razionalizzazione delle aziende agricole dei Soci. Particolare attenzione è stata posta sul rapporto Socio/Cooperativa
incentivando i Soci alla partecipazione alla vita sociale e alla formazione delle scelte gestionali.
Le attività svolte dalla Cooperativa per raggiungere il proprio scopo sociale sono costituite da: commercializzazione di latte
bovino e ovino, commercializzazione di ovini e bovini, prestazione di servizi a favore delle aziende agricole dei propri Soci.

Soci e condizione di prevalenza della Cooperativa

Lo scambio mutualistico tra la Cooperativa e i propri Soci, nel corso del 2007, si è realizzato per il tramite dell’acquisizione da
parte della Cooperativa dei beni/merci prodotti dai Soci. I Soci conferiscono i loro prodotti alla Cooperativa che ne cura la
commercializzazione. Pertanto, i Soci risultano essere conferitori. I Soci in forza al 31.12.2007 sono n.75, il capitale sottoscritto è
pari a euro 3.375,00, il capitale versato è di euro 2,650,00, pertanto i crediti verso soci per capitale da versare ammontano a
euro 725,00. Si precisa che nei primi mesi del 2007 sono stati ammessi altri 10 Soci raggiungendo quota 85.

Il C.d.A. attesta che per l’anno 2007, il costo relativo agli acquisti delle merci conferite dai Soci, di cui alla voce B6 del conto
economico, è stato superiore al 50% del costo totale per acquisto di merci, raggiungendo così la prevalenza prevista
dall’art.2513 cc. In particolare:

Descrizione Importi
Costi per materie e merci di cui alla voce B6 Conto Economico € 1.780.563

Costi per materie e merci conferite dai Soci € 1.609.724

Calcolo della prevalenza: Conferimenti Soci X 100 = 90%


Costi materie e merci

Come si evince dal prospetto di sui sopra, il costo relativo ai conferimenti di merci da parte dei Soci risulta essere pari al 90 %
del totale Costi per materie e merci della voce B6 del Conto economico. Viene così rispettata la condizione di prevalenza
prevista dall’art.2513 del codice civile.
Criteri di valutazione
1,90

La valutazione delle voci di bilancio è stata fatta ispirandosi a criteri generali di prudenza e competenza, nella prospettiva della
continuazione dell'attività.
L'applicazione del principio di prudenza ha comportato la valutazione individuale degli elementi componenti le singole poste o
voci delle attività o passività, per evitare compensi tra perdite che dovevano essere riconosciute e profitti da non riconoscere in
quanto non realizzati.
In ottemperanza al principio di competenza, l'effetto delle operazioni e degli altri eventi è stato rilevato contabilmente ed attribuito
all'esercizio al quale tali operazioni ed eventi si riferiscono, e non a quello in cui si concretizzano i relativi movimenti di valori
numerari (incassi e pagamenti).
La continuità di applicazione dei criteri di valutazione nel tempo rappresenta elemento necessario ai fini della comparabilità dei
1,90
bilanci della società nei vari esercizi.

Immobilizzazioni
Immateriali

Sono iscritte al costo storico di acquisizione ed esposte al netto degli ammortamenti effettuati nel corso degli esercizi e imputati
direttamente alle singole voci.
In particolare la voce di bilancio risulta cosi composta:

Al 31/12/2007 Al 31/12/2006
B.I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 75.931
12.7
78
B.I.90 Immobilizzazioni immateriali lorde 75.931 12.778
211 Spese societarie 3.679,15 2.356,20

211.1
213.5 Avviamento 60.833,33 9.444,44
213.6 Software capitalizzato 8.108,72 978,34
Spese manut. Su beni di terzi da ammortizzare 3.309,89

In riferimento alle voci sopra esposte risultano, in dettaglio, cosi composte:


• Avviamento: all’interno di detta voce contabile sono comprese , che nell’anno 2007 risulta aver subito un incremento, le
acquisizioni di Casa del Corto, Piancastagnaio(SI), è del ramo di azienda della Carbonata Srl, sita in Fontazzi di Murlo.
In particolare queste poste contabili iscritte in bilancio, nell’anno 2007, per il complessivo valore di € 60.833,33 sono cosi
composte:
o Acquisizione del punto vendita situato in località Casa del Corto, Piancastagnaio (SI), esposto ad un valore netto
dopo l’ammortamento pari a € 8.888,88. Il costo di acquisto dell’avviamento è stato pari a € 10.000,00, il CdA ha
ritenuto congruo un piano di ammortamento della durata di anni 18 sulla base del criterio della residua possibilità
di utilizzazione.
o Acquisizione del ramo di azienda della “Carbonata Srl” situato in località Fontazzi di Murlo (SI), esposto ad un
valore netto dopo l’ammortamento pari a € 51.944,45. Il costo di acquisto dell’avviamento è stato pari a €
55.000,00, il CdA ha ritenuto congruo un piano di ammortamento della durata di anni 18 sulla base del criterio
della residua possibilità di utilizzazione
• Software Capitalizzato: all’interno di detta voce contabile, che nell’anno 2007 risulta aver subito un incremento, sono
comprese le acquisizioni di software gestionale. In particolare nell’anno 2007 a seguito dell’introduzione della
tracciabilità per assicurare il sistema agriqualità, la coop, si è dovuta dotare di un nuovo impianto gestionale al fine di
soddisfare il protocollo imposto dalla tracciabilità. Le immobilizzazioni iscritte in tale voce sono cosi composte:
o Per € 7.619,55, al netto degli ammortamenti, per l’acquisto del sistema gestionale Esolver al fine di assicurare la
gestione della tracciabilità;
o La residua parte, per differenza, risulta essere software acquisito in esercizi precedenti.
• Spese di manutenzione su beni di terzi da ammortizzare in questa voce sono iscritti importi di lavori eseguiti sul punto
vendita di Murlo, al fine di consentire la messa a norma di alcuni impianti per poter permettere lo svolgimento delle
attività di vendita deputate a detta struttura. Le poste contabili iscritte in detta voce al netto dei rispettivi ammortamenti
sono di € 3.309,89 il cui costo storico risulta di € 4.137,36, detta posta contabile risulta per l’anno 2007 soggetta ad una
aliquota di ammortamento nella ragione del 20%
• Risultano inoltre iscritte spese di impianto relative alla costituzione societaria per € 3.679,15, al netto dell’ammortamento.
In particolare l’incremento di detta posta contabile, subito nell’anno 2007, deriva in ragione del fatto dell’intervenuto
acquisto del ramo di azienda della Carbonata Srl Tali iscrizioni sono state fatte con il parere favorevole del Collegio
Sindacale.

Materiali
Sono iscritte al costo di acquisto e rettificate dai corrispondenti fondi di ammortamento.
Nel valore di iscrizione in bilancio si è tenuto conto degli oneri accessori e dei costi sostenuti per l'utilizzo
dell'immobilizzazione, portando a riduzione del costo gli sconti commerciali e gli sconti cassa di ammontare rilevante.
Le quote di ammortamento, imputate a conto economico, sono state calcolate attesi l'utilizzo, la destinazione e la durata
economico-tecnica dei cespiti, sulla base del criterio della residua possibilità di utilizzazione, criterio che abbiamo ritenuto ben
rappresentato dalle seguenti aliquote, ridotte alla metà nell'esercizio di entrata in funzione del bene:
• attrezzature: 20%
• automezzi 20%
• mobili e arredi: 12%
• macchine ufficio elettr.: 20%
Al 31/12/2007 Al 31/12/2006
B.II IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 19.495 15.648
B.II.90 Immobilizzazioni materiali lorde 25.019 17.251
233.1 Attrezzatura varia e minuta 1.400,00 1.400,00
233.2 Mobili ed arredi 4.611,36 3.040,26
233.3 Macchine d'ufficio 6.210.05 5.380,21
233.5 Attrezzature diverse 9.461,11 7.431,11
Macchine d’ufficio elettroniche 590,40
Automezzi 2.746,20
B.II.91 Fondi ammortamento immobilizzazioni materiali 5.524- 1.603-
F.do ammortamento attrezz.varia e minuta 420,00- 140,00
-

283.1
283.2 Fondo ammortamento mobili e arredi 641,51- 182,42
-
283.3 Fondo ammortamento macchine da ufficio 1.696.98- 538,02
-
Fondo amm. Macchine d’ufficio elettroniche 59,04-
283.5 Fondo ammortamento attrezzature diverse 2.432,33- 743,11-
Fondo ammortamento automezzi 274,62-
Gli incrementi di voce che i sono verificati nell’anno 2007, per le voci a confronto rispetto all’anno precedente, sono dovute
al fisiologico evento di acquisizione della carbonata che hanno determinato l’incremento di alcune voci, in particolare
l’introduzione ex nuovo della voce automezzi è dovuta al fato che la Coop si è dovuta dotare per la struttura di
Piancastagnnio di un automezzo idoneo al fine di assicurare la distribuzione dei capi macellati del settore ovino alle Coop
del comparto Amiatino

Finanziarie
Sono iscritte in questa voce le acquisizioni di quote della Publimlk Toscana Spa, Filat, MaMr.

Crediti

Sono esposti al presumibile valore di realizzo.

Debiti

Sono rilevati al loro valore nominale, modificato in occasione di resi o di rettifiche di fatturazione. Si sottolinea che non esistono
debiti di durata residua superiore a cinque anni o debiti assistiti da garanzie reali su beni sociali (Art.2427, n.6).

Variazione dei cambi valutari (art.2427, n.6 bis)

La Cooperativa non ha effettuato operazioni in valuta, né detiene posizioni in cambi.


Crediti e Debiti relativi a operazioni con obbligo di retrocessione a termine (art.2427, n.6 ter)

La Cooperativa non ha effettuato operazioni con obbligo per l’acquirente di retrocessione a termine.

Oneri finanziari imputati nell’esercizio a valori iscritti nell’attivo (art.2427, n.8)

Nessun onere finanziario è stato imputato nell’esercizio a valori iscritti nell’attivo dello Stato Patrimoniale.

Proventi da partecipazioni di cui all’art.2425 n.15 diversi dai dividendi (art.2427, n.11)

La Cooperativa non ha conseguito alcun provento in questione.

Azioni di godimento, obbligazioni convertibili in azioni, titoli o valori simili emessi dalla Cooperativa. (art.2427,
n.18)

La Cooperativa non ha emesso azioni o titoli di cui sopra.

Altri strumenti finanziari emessi dalla Cooperativa. (art.2427, n.19)

La Cooperativa non ha emesso altri strumenti finanziari.

Patrimoni destinati (art.2427, n.20)

La Cooperativa non ha destinato alcun patrimonio al compimento di specifici affari.

Finanziamenti destinati ad uno specifico affare (art.2427, n.21)

La Cooperativa non ha contratto alcun finanziamento destinato al compimento di specifici affari.

Operazioni di locazione finanziaria (art.2427, n.22)

La società non ha in essere operazioni di locazione finanziaria che comportano il trasferimento al locatario della parte prevalente
dei rischi e dei benefici inerenti ai beni che ne costituiscono oggetto.

Ratei e risconti

Sono stati determinati secondo il criterio dell'effettiva competenza temporale dell'esercizio. I ratei attivi, sono cosi distini:
• pari a € 7.657,50, si riferiscono agli affitti della Selva Srl per il la struttura di Murlo;
• pari a € 6,500,00 per spese pubblicitarie sostenute nell’anno 2007 ma che avranno effetti nell’anno 2008;
• pari a € 729,86 per assicurazione incendio e furto sul punto di Murlo;
• pari a € 300,87 a titolo di assicurazione Rca gravante sull’autoveicolo nelle immobilizzazioni illustrate;

Rimanenze magazzino

Trattasi di merci e materie di consumo, sono iscritte al minore tra il costo di acquisto o di fabbricazione e il valore di realizzo
desumibile dall'andamento del mercato, applicando il costo specifico.

Fondo TFR

Rappresenta l'effettivo debito maturato verso i dipendenti in conformità di legge e dei contratti di lavoro vigenti, considerando
ogni forma di remunerazione avente carattere continuativo.
Il fondo corrisponde al totale delle singole indennità maturate a favore dei dipendenti alla data di chiusura del bilancio, al netto
degli acconti erogati, ed è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell'ipotesi di cessazione del rapporto di
lavoro in tale data.

Imposte sul reddito

Le imposte sono accantonate secondo le aliquote e le norme vigenti. In particolare, l’IRAP risulta pari a € 4.755,00 mentre
l’IRES risulta pari a € 33,00, per un totale di imposte sul reddito dell’esercizio pari a € 4.788,00.

Dettaglio Voci di Bilancio al 31/12/2007

STATO PATRIMONIALE
(In Euro)

ATTIVO Al 31/12/2007 Al 31/12/2006

Parziali Totali Parziali Totali

A CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI 1.72


5
ANCORA DOVUTI

A.I Versamenti non ancora richiamati 725 1.725


151.1 Cred. v/soci per capitale sottoscritto 725 1.725

B IMMOBILIZZAZIONI 103.01 28.4


8 26
B.I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 12.7
75.931
78
B.I.90 Immobilizzazioni immateriali lorde 75.931 12.778
211 Spese societarie 3.679,15 2.356,20

211.1
213.5 Avviamento 60.833,33 9.444,44
213.6 Software capitalizzato 8.108,72 978,34
Spese manut. Su beni di terzi da ammortizzare 3.309,89

B.II IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 19.495 15.648


B.II.90 Immobilizzazioni materiali lorde 25.019 17.251
233.1 Attrezzatura varia e minuta 1.400,00 1.400,00
233.2 Mobili ed arredi 4.611,36 3.040,26
233.3 Macchine d'ufficio 6.210.05 5.380,21
233.5 Attrezzature diverse 9.461,11 7.431,11
Macchine d’ufficio elettroniche 590,40
Automezzi 2.746,20
B.II.91 Fondi ammortamento immobilizzazioni materiali 5.524- 1.603-
F.do ammortamento attrezz.varia e minuta 420,00- 140,00
-

283.1
283.2 Fondo ammortamento mobili e arredi 641,51- 182,42
-
283.3 Fondo ammortamento macchine da ufficio 1.696.98- 538,02
-
Fondo amm. Macchine d’ufficio elettroniche 59,04-
283.5 Fondo ammortamento attrezzature diverse 2.432,33- 743,11-
Fondo ammortamento automezzi 274,62-

B.III IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 7.592


Partecipazioni in altre imprese 7,592,38

C ATTIVO CIRCOLANTE 1.463.8 1.463.8


43 43

C.I RIMANENZE 18.149 2.606


311.5 Giacenze di merci e prodotti finiti 18.149,60 2.605,57

C.II CREDITI CHE NON COSTITUISCONO 1.444.185 1.349.649


IMMOBILIZZAZIONI
321.1 Fatture da emettere a clienti terzi 75.752,38 73.215,97
321.5 Fatture da emettere a soci 58.450,05 8.619,00
411.99999 CLIENTI 1.223.889,41 1.240.670,82
461.2 INAIL 324,10
535.1 Ritenute subite su interessi attivi 113,79 18,65
557.1 Finanziamenti attivi a controllate 26.800,00
Crediti verso soci per incr. Cap sociale 8.250,00
Crediti diversi: La Carbonata 40.136,58
Crediti per corrispettivi: Murlo 14.090,49
Crediti per corrispettivi: Piancastagnaio 16.276,21
Anticipo per conto soci 1.815,00
Depositi cauzionali vari 2.000,00
Fornitori terzi Italia 639,92
Iva da compensare 139,82
Erario c/liquidazione iva 2.206,02
Erario c/Ires 50,00
Erario C/irap 375,58
C.IV DISPONIBILITA' LIQUIDE 164.221 111.588
571.1 BANCA DELLA MAREMMA C/C 313443 127.608,26 76.670,55
571.2 CASSA RISP. FIRENZE 1.271,02 22.637,38
581.4 Cassa contanti negozio di Piancastagnaio 361,82 11.794,65
581.5 Cassa contanti sede 1.181,08 485,41
Cassa assegni 32.640,00
Posta c/c 8360109 1.078,14
Cassa contanti Murlo 80,25

D RATEI E RISCONTI ATTIVI 15.239 5.000

D.II Altri ratei e risconti attivi 15.239 5.000


Ratei attivi per contributi da ricevere 5.000,00
Risconti attivi 15.239,02 5.000,00

TOTALE ATTIVO 1.745.537 1.498.994


PASSIVO Al 31/12/2006 Al 31/12/2006
Parziali Totali Parziali Totali

A PATRIMONIO NETTO 71.542 36.838


A.I Capitale 3.375 1.875
Capitale sociale 3.375,00- 1.875,00-
A.III Riserve di rivalutazione 386
Riserva indivisibile 386,49-

A.IV Riserva legale 173


Riserva legale 173,06-

A.VII Altre riserve 67.145 34.386


111.9 Altre riserve 67.145,00 34.386,85-

A.IX Utile (perdita) dell'esercizio 463 577


16.1 Utile d'esercizio 463 576,86

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI 4.186 445


LAVORO SUBORDINATO
137.1 4.186,37 445,17-

DEBITI 1.434.876
Clienti terzi talia 7.586,76-
Banca toscana C/c 1043.29 15.055,59-
57.1 Mutui bancari 10.400,00- 20.800,00-
Socio Atpz c/finnzimenti 33.151,50-
322.1 Fatture da ricevere da fornitori terzi 93.523,00- 52.024,81-
451.99999 FORNITORI 1.419.802,74- 1.269.463,13-
461.1 INPS 7.562,70- 6.080,01-
461.3 SCAU 7.018,87- 1.398,36-
461.9 ENPAIA 2.517,73- 2.153,70-
463.1 Personale c/retribuzioni 9.913,37 22.049,10-
Personale c/nota spese 6.407,35
469.5 Fatt. da ricevere da fornitori soci 12.969,00- 44.679,80-
531.6 Erario c/liquidazione Iva 8.027,67-
533.1 Erario c/rit. su redditi lav.dipendente 9.469,47- 4.643,95-
Erario c/rit. su redditi lav.autonomo 598,04-
537.1 Erario c/IRES 674,00-
537.3 Erario c/IRAP 2.881,00-
Inail dipendenti/collaboratori 373,23-
Debiti v/Passeri Angelo raccolta fondi 1.100,00-

E RATEI E RISCONTI PASSIVI 32.179 26.835

E.II Altri ratei e risconti passivi 32.179 26.835

333.1 Ratei passivi 32.179,49 26.834,70-

TOTALE PASSIVO 1.745.537 1.498.994

Signori Soci,
proponiamo l’approvazione del Bilancio al 31.12.2006 e la destinazione dell’utile netto, pari a euro 576,86, nel modo seguente:
•una quota pari al 30%, euro 173,06, al Fondo di Riserva Legale;
•una quota pari al 3%, euro 17,31 ai Fondi mutualistici di cui all’art.11 della Legge 59/92;
•la parte residua, pari a euro 376,49, al Fondo Riserva Indivisibile.
Il presente bilancio, composto da Stato patrimoniale, Conto economico e Nota integrativa, rappresenta in modo veritiero e
corretto la situazione patrimoniale e finanziaria nonché il risultato economico dell'esercizio e corrisponde alle risultanze delle
scritture contabili.
Il Presidente del C.d.A.
(Luciano Nocciolini)