Sei sulla pagina 1di 2

Il sistema stoico

Lo stoicismo è un sistema filosofico che fornisce una visione unitaria del mondo. Esso è composto
da tre parti dipendenti una dall'altra:
la logica
la fisica
l'etica

La teoria della conoscenza: sensazione e assenso

Per gli stoici si può giungere alla conoscenza individuando il criterio di verità,cioè la sensazione.
Grazie alla memoria,l'anima fissa le rappresentazioni(che costituiscono l'esperienza) le quali,dopo
l'assenso da parte del soggetto,si trasformano in rappresentazioni catalettiche o comprensive.
L'errore nasce da un giudizio affrettato.

La fisica:il cosmo e il logos

Gli stoici affermano che il cosmo è un organismo immenso vitale e pulsante,governato dal logos o
pnèuma o fuoco.

LOGOS:principio immanente alla realtà

PNEUMA:dimensione fisica del logos che plasma la materia e dà vita a tutto,conferendo una
tensione(TONOS)

Entrambi vengono identificati con Zeus. A differenza di Epicuro,gli stoici non credono
nell'esistenza del vuoto, altrimenti il pneuma non potrebbe trasmettersi a tutte le cose.

L'ORDINE RAZIONALE DEL MONDO

Gli stoici hanno una visione deterministica e finalistica del mondo,in cui ogni ente ha una propria
funzione che contribuisce all'equilibrio del tutto. In virtù di ciò, vi sono due conseguenze:

• Il mondo è perfetto,buono e bello,(kalagokathia) ed ogni vivente è concatenato all'altro e al


tutto: il cosmo è frutto dell'operare della divinità.
• Tutto ciò che accade ha una causa ed è prestabilito(DESTINO)

L'UOMO, IL MONDO, L'ANIMA

Il mondo ha una struttura gerarchica ed antropocentrica ed è organizzato in vista del bene:

UOMO è nutrito dagli


ANIMALI sono nutriti dalle
PIANTE si nutrono con le
SOSTANZE INOGARNICHE

L'uomo è composto da anima e corpo. Essi non sono separati ma costituiscono un tutt'uno. L'anima
è corposta da:
1. PARTE CENTRALE(EGEMONICO):cuore,in cui vi è l'istinto(ORME') dominato dalla
ragione;
2. SETTE PARTI PERIFERICHE:5 sensi + apparato vocativo e generativo.

DALLA FISICA ALL'ETICA

Il criterio fondamentale della vita morale è l'approvazione,cioè scegliere solo in vista del
bene,seguendo il proprio istinto di autoconservazione. Secondo lo stoicismo l'uomo è per natura
portato a fare il bene, perché ogni uomo possiede la capacità di discernere ciò che è bene e ciò che è
male,formulando anche concetti di valore.

LA VIRTU’ DEL SAGGIO

Gli stoici respingono il piacere(HEDONE') e le passioni in quanto sono estranee alla ragione:sono
malattie dell'anima. La terapia consiste nell'APATIA,cioè nell'essere impassibile.