Sei sulla pagina 1di 16

Levoluzione delluomo

Classe 3^ A di ANGERA Anno scolastico 2009/2010

AUSTRALOPITECO

5.000.000

AUSTRALOPITHECUS

2.500.000

AUSTRALOPITECO vissuto 4 milioni di anni fa


ASPETTO FISICO: aveva una dentatura molto forte,la faccia aveva lineamenti scimmieschi con fronte bassa e sporgente e arcate delle sopracciglia molto marcate; aveva un cervello molto piccolo. ALIMENTAZIONE: Mangiava: erba,frutti selvatici, semi, bacche e radici. ABITAZIONE: Abitava in Africa, infatti i primi ritrovamenti si ebbero in Etiopia, viveva sui rami degli alberi. LINGUAGGIO: Gli Australopitechi non comunicavano tra di loro con un linguaggio come quello che usiamo noi, ma con gesti e versi. ATTIVITA: Era abile ad arrampicarsi sugli alberi e usava rami, ossa e pietre. Usando dei rametti estraeva le piccole larve bianche da sotto i sassi. CURIOSITA: Uno scheletro di ominide stato ritrovato in Africa nel 1974,venne chiamato Lucy e permise di ricostruire una parte del mosaico della evoluzione umana. Ricerca di Valentina Francesco - Davide - Martina

HOMO HABILIS

2.000.000

HOMO HABILIS

1.500.000

HOMO HABILIS vissuto 2 milioni di anni fa


ASPETTO FISICO: Era un po peloso, basso e con un corpo gracile, le braccia adatte ad arrampicarsi, aveva la testa grande con un cervello piccolo. ALIMENTAZIONE: Era onnivoro. Si nutriva di radici e bacche che crescevano spontaneamente, cio senza essere coltivati. Mangiava anche piccoli animali o animali pi grandi che erano gi stati uccisi dagli animali feroci. ABITAZIONE: Costruiva capanne di legno e frasche. LINGUAGGIO: Non parlava,ma comunicava con i gesti e i versi. ATTIVITA: Costruiva armi e cacciava. LHomo Habilis ha imparato a costruire utensili, cio strumenti, oggetti utili per la sua vita quotidiana. I primi utensili in pietra sono stati chiamati chopper. I chopper erano in pietra lavorate dagli uomini e scheggiate da una parte. Servivano a scavare il terreno a tagliare la carne e le pietre, a rendere pi morbidi le pelle degli animali che gli uomini avevano ucciso. CURIOSITA: Riusciva a camminare velocemente sulle gambe , cio sugli arti posteriori. Viveva in gruppi di 15-20 individui. I piccoli rimanevano a lungo con la madre e imparavano a riconoscere le bacche e i frutti commestibili. I giacimenti di fossili ritrovati in Africa hanno permesso agli studiosi di fare delle scoperte importanti.

Ricerca di Anna Maksym Matilde - Pietro - Lucrezia

HOMO ERECTUS

1.500.000

HOMO ERECTUS

250.000

HOMO ERECTUS vissuto 1.500 anni fa


ASPETTO FISICO: Ha un aspetto simile al nostro anche se pi muscoloso. Aveva un cranio grosso e un cervello sviluppato, era peloso, stava in piedi con la schiena diritta e aveva una mandibola robusta. Si adatta all'ambiente ed esce dallAfrica per diffondersi in Europa e in Asia. ALIMENTAZIONE: Era onnivoro. Mangiava carne cotta di animali cacciati. ABITAZIONE: Abitava in grotte o in capanne di paglia e di rami . LINGUAGGIO: Usava un linguaggio semplice. ATTIVITA: IL FUOCO A questo periodo viene fatto risalire lutilizzo del fuoco, che, certamente, rappresenta una delle maggiori conquiste nel corso dellevoluzione umana. Usa il fuoco per riscaldarsi, cuocere la carne che dura pi a lungo, e per difendersi dagli animali, infatti lo usava per allontanare gli animali feroci. CURIOSITA: L uomo Erectus ha avuto la capacita di scoprire il fuoco e di costruire oggetti. Usava la pietra scheggiata da due parti, detta AMIGDALA

Ricerca di Gregorio - Filippo - Danilo - Chiara

HOMO DI NEANDERTHAL o HOMO SAPIENS

150.000

HOMO DI NEANDERTHAL

35.000

HOMO DI NEANDERTHAL

vissuto 35.000 anni fa

ASPETTO FISICO: Aveva un corpo massiccio e tozzo che si adattava al clima rigido. Riusciva a sopportare il freddo con le pellicce. Il suo cervello era grande come il nostro ed era molto intelligente. Provvisto di mandibola robusta, non aveva mento, la fronte era bassa e sfuggente, le arcate sopraorbitali sviluppatissime. Aveva peli corti come i nostri. Abitava in Asia e in Europa nelle caverne dove manteneva il fuoco giorno e notte che serviva per riscaldarsi e cuocere gli animali e per difendersi dagli animali. ALIMENTAZIONE: Era onnivoro. Mangiava carne cotta di animali cacciati. Mangiava stambecchi e cavalli. ABITAZIONE: Abitava nelle caverne e viveva in gruppi composti da pi famiglie costruiva capanne fatte con ossa di mammuth. LINGUAGGIO: Usava un linguaggio semplice.

Ricerca di Michael Federico Simone C. - Andrea

HOMO DI NEANDERTHAL

vissuto 35.000 anni fa

ATTIVITA: Costruiva punte, raschiatoi, grattatoi. I maschi cacciavano con pietre e con laiuto dei cani lupo. Per andare a caccia usavano raschiatoi, punte affilate. Lavora la pietra in modo pi raffinato. Gli strumenti sono ricavati da schegge o da lame. I maschi cacciavano tutti insieme i grandi animali del freddo. Le donne raccoglievano bacche, tuberi ed erbe medicinali che probabilmente servivano a curare feriti e malati. Erano nomadi, cio si spostavano seguendola selvaggina. Avevano addomesticato il cane e se ne servivano durante la caccia. Destate si fermavano sulle rive dei laghi e del mare, dove pescavano e raccoglievano molluschi. CURIOSITA: IL CULTO DEI MORTI Le sepolture dimostrano che luomo ha manifestazione di affetto verso i suoi simili. Luomo viene sepolto rannicchiato, in posizione fetale, come quando si trova nella pancia della mamma prima di nascere. La salma veniva colorata con il colore ocre; venivano deposti dei fiori e oggetti di uso quotidiano, perch gli antichi erano convinti che ci fosse unaltra vita dopo la morte ed era necessario che il defunto avesse tutte le cose necessarie.

Ricerca di Michael Federico Simone C. - Andrea

HOMO DI CRO-MAGNON o HOMO SAPIENS SAPIENS

35.000

HOMO DI CRO - MAGNON

HOMO di CRO - MAGNON vissuto 35.000 anni fa


ASPETTO FISICO: aveva un corpo robusto, il suo volto era simile al nostro. La maggior intelligenza permise alla nostra specie di trovare risorse pi abbondanti e sicure, e quindi di moltiplicarsi rapidamente, colonizzando tutto il globo, spostandosi e sistemandosi su tutta la terra. ALIMENTAZIONE: Era onnivoro. Mangiava carne e pesce e anche vegetali commestibili e cuoceva il cibo sul fuoco. ABITAZIONE: Abitava in grotte o in capanne di paglia e di rami . Illuminava le grotte con lampade di sassi riempite di grasso animale. Le sue case erano delle tende o capanne di forma circolare, grandi e spaziose. Viveva in gruppi ben organizzati, perch aveva capito che in gruppo era pi facile trovare il cibo e difendersi dagli animali feroci. Era nomade, cio si spostava spesso e seguiva i branchi di animali.

Ricerca di Stefano Fernando Simone M. - Dorotea

HOMO di CRO - MAGNON vissuto 35.000 anni fa


LINGUAGGIO: Comunicava con gli altri uomini attraverso un linguaggio sempre pi complesso. ATTIVITA: cacciava con pietre appuntite e con larco e frecce Gli attrezzi di pietra vennero costruiti con tecniche sempre pi perfezionate. Lavora molto bene la pietra, losso, lossidiana, il corno e lavorio. Larco era importante perch serviva a colpire con precisione gli animali durante la caccia anche quando erano molto distanti. CURIOSITA: Faceva dei disegni sulle pareti che si chiamava arte rupestre per sperare di cacciare gli animali che disegnava. In Europa gli studiosi hanno trovato tracce del nostro pi diretto antenato lhomo sapiens sapiens che veniva anche chiamato Cro magnon.

Ricerca di Stefano Fernando Simone M. - Dorotea

DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO


Il neolitico l'et della pietra nuova. Questo periodo cominci circa 12.000 anni fa, il clima cambi: inizi a fare pi caldo e i ghiacciai sparirono. Anche in Europa le foreste si estesero e si estinsero i mammut e i rinoceronti lanosi. Luomo da cacciatore diventa agricoltore e produce il suo cibo. Costruisce laratro di legno per lavorare la terra.

DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO


Non pi nomade ma sedentario. Addomestica buoi, pecore, capre, asini e cavalli. Vive in villaggi e costruisce le palafitte. Commercia attraverso il baratto.

Diventa artigiano lavorando la ceramica e la terracotta.


anche i metalli.

DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO


Comincia a produrre utensili sempre pi raffinati, non di pietra scheggiata, ma di pietra levigata; infatti l'uomo inizia ad affinare il proprio lavoro e, in seguito, a modellare L'uomo impar cos a lavorare le armi perfezionandole sempre di pi; proprio in questo periodo invent l'arco e le frecce, leggere e maneggevoli. Anche il modo di pescare cambi, si costruirono nuove armi, gli ami e gli arpioni. Si costruirono anche delle barche che si chiamavano piroghe, che sono ricavate dal tronco di un albero svuotato riscaldandolo con il fuoco.