Sei sulla pagina 1di 28

PIEMONTE

CONFINI:

FRANCIA,

VALLE

DAOSTA,

SVIZZERA,

LOMBARDIA, EMILIA-ROMAGNA E LIGURIA.


CAPOLUOGO: TORINO
STEMMA: CROCE ARGENTATA SU FONDO ROSSO CON
UNA CORONA STILIZZATA CAPOVOLTA.

NOME
PIEMONTE VUOL DIRE "AI PIEDI DEI MONTI".

TERRITORIO E NATURA

LA SECONDA REGIONE ITALIANA PER GRANDEZZA.

IL TERRITORIO MOLTO VARIO: CI SONO MONTAGNE,


COLLINE E PIANURA.

MONTAGNE
CATENE MONTUOSE: ALPI E APPENNINI.
LE CIME PI ALTE SONO IL MONTE ROSA, IL GRAN
PARADISO E IL MONVISO.

LE ALPI SEPARANO IL PIEMONTE DALLA FRANCIA E


DALLA SVIZZERA.
IL TRAFORO DEL FREJUS COLLEGA ITALIA E FRANCIA

IL

TRAFORO

SVIZZERA.

DEL

SEMPIONE

COLLEGA

ITALIA

AL CENTRO DEL PIEMONTE CI SONO LE COLLINE: A


NORD IL CANAVESE, A SUD IL MONFERRATO E LE
LANGHE.

POI

LA

PIANURA

PADANA,

COLTIVATI E FERTILI RISAIE.

CON

AMPI

CAMPI

DAI MONTI PIEMONTESI SCENDONO MOLTI FIUMI: IL PI


IMPORTANTE IL PO, CHE NASCE DAL MONVISO, ED IL
FIUME PI LUNGO DITALIA

CI SONO MOLTI ALTRI FIUMI COME IL TANARO, LO


SCRIVIA, LA DORA BALTEA, LA DORA RIPARIA, IL SESIA E
IL TICINO.

IL LAGO PI GRANDE

DEL PIEMONTE IL LAGO

MAGGIORE, CHE ANCHE IL SECONDO IN ITALIA.

IN PIEMONTE CI SONO DUE PARCHI NAZIONALI:


IL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO

E IL PARCO NAZIONALE DELLA VAL GRANDE,

LAREA DISABITATA E SELVAGGIA PI GRANDE DITALIA.


QUI NON CI SONO STRADE ASFALTATE NE PAESI, MA
TANTI

ANIMALI,

TRA

CUI:

AQUILE

REALI,

PELLEGRINI, CAMOSCI, CAPRIOLI, VOLPI E FAINE.

FALCHI

IN QUESTO PARCO CI SONO BOSCHI DI LATIFOGLIE,


BOSCHI DI AGHIFOGLIE,

PRATERIE ALPINE, ROCCE E CASCATE.

CLIMA
IL CLIMA DEL PIEMONTE CAMBIA DA ZONA A ZONA.
SULLE MONTAGNE IL CLIMA ALPINO, CON INVERNI
RIGIDI

DALLE

FREQUENTI

NEVICATE

ED

ESTATI

FRESCHE E PIOVOSE,

IN PIANURA IL CLIMA DI TIPO CONTINENTALE: GLI


INVERNI SONO FREDDI, LUNGHI E CON LA NEBBIA;
LE ESTATI INVECE SONO MOLTO CALDE E C AFA.

CARATTERISTICHE POLITICHE
IL PIEMONTE UNA REGIONE A STATUTO ORDINARIO.
IL CAPOLUOGO E TORINO, POI CI SONO 7 PROVINCE:
ALESSANDRIA,

ASTI,

BIELLA,

CUNEO,

NOVARA,

VERBANO-CUSIO-OSSOLA, VERCELLI.

LE PERSONE ABITANO SOPRATTUTTO A TORINO E NELLE


CITT DELLA PIANURA, MENTRE LE COLLINE E LE ZONE
DI ALTA MONTAGNA SONO POCO POPOLATE.
CI SONO MOLTI IMMIGRATI, SIA DI ALTRE REGIONI
DITALIA, CHE STRANIERI.
IN PIEMONTE C MOLTA RICCHEZZA E CI SONO POCHI
DISOCCUPATI.

IL CAPOLUOGO E LA CULTURA DELLA REGIONE


TORINO SORGE SUL FIUME PO. IL SUO NOME DERIVA
DALLA TRIB DEI TAURINI, MA LA CITT ATTUALE DI
ORIGINE ROMANA E NE CONSERVA ANCORA LA TIPICA
PIANTA A SCACCHIERA E ALCUNI MOMUMENTI, COME LA
PORTA PALATINA.

LA CITT FU CAPITALE DEL DUCATO DI SAVOIA E DEL


REGNO DI SARDEGNA. SONO DI QUEL PERIODO IL
PALAZZO REALE,

PALAZZO MADAMA,

PALAZZO CARIGNANO

E IL FAMOSISSIMO MUSEO EGIZIO.

TORINO E STATA LA PRIMA CAPITALE DEL REGNO


DITALIA TRA IL 1861 E IL 1865 E OGGI LA QUARTA
CITT ITALIANA PER NUMERO DI ABITANTI.
CI SONO GRANDI VIALI, PIAZZE E MERAVIGLIOSE DIMORE
DELLA

FAMIGLIA

REALE

DEI

SAVOIA,

TRA

CUI

IL

CASTELLO DEL VALENTINO.

MOLTO IMPORTANTE ANCHE IL DUOMO DI TORINO,


CHE CUSTODISCE LA SACRA SINDONE, IL LENZUOLO
CHE SECONDO LA TRADIZIONE FU UTILIZZATO PER
AVVOLGERE IL CORPO DI GES DEPOSTO DALLA CROCE.

IL MONUMENTO PI FAMOSO DI TORINO LA MOLE


ANTONELLIANA,

CHE

ANCHE

UNO

DEI

SIMBOLI

D'ITALIA ED RAFFIGURATA SULLE MONETE ITALIANE


DA 2 CENTESIMI.

E ALTA CIRCA 167 METRI ED STATA LA COSTRUZIONE


IN MURATURA PI ALTA D'EUROPA.
OGGI, AL SUO INTERNO CI SONO UN RISTORANTE ED IL
MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA.

MOLTI EDIFICI, CASTELLI E DIMORE REALI E NOBILIARI


DINCANTEVOLE BELLEZZA SORGONO POI IN PICCOLI
PAESINI, COME LA REGGIA DI VENARIA REALE

LA PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI

O IL CASTELLO DUCALE DI AGLI, DOVE STATO


GIRATO ELISA DI RIVOMBROSA.

ECONOMIA E ATTIVIT
IL PIEMONTE AL PRIMO POSTO IN ITALIA PER LA
PRODUZIONE DEL RISO,

SI

COLTIVANO

ANCHE

BARBABIETOLE DA ZUCCHERO,

ORTAGGI E ALBERI DA FRUTTO.

CEREALI,

PATATE,

IN COLLINA SI PRODUCONO VINI TRA I PI IMPORTANTI


DITALIA COME IL BAROLO GLI SPUMANTI CHE VENGONO
VENDUTI IN TUTTO IL MONDO

E LE NOCCIOLE TONDE DEL PIEMONTE, IN PARTICOLARE


QUELLE DELLE LANGHE.

SI ALLEVANO BOVINI.

IL PIEMONTE
INDUSTRIE:

MOLTO IMPORTANTE
GI

NELLA

PER LE SUE

SECONDA

MET

DELLOTTOCENTO, SORSERO LE PRIME FABBRICHE.


LA PI IMPORTANTE E FAMOSA LA FIAT (FABBRICA
ITALIANA AUTOMOBILI TORINO).

LA FIAT

OFFRIVA POSTI DI LAVORO A TANTISSIMI

LAVORATORI,
TERRITORI,

CHE
E

PROVENIVANO

ANCHE

AD

ALTRE

ANCHE

DA

FABBRICHE

ALTRI
CHE

PRODUCONO ACCESSORI PER LE AUTO, TESSUTI PER I


SEDILI, MOTORI, RUOTE.

NEGLI ULTIMI 30 ANNI, LINDUSTRIA AUTOMOBILISTICA


HA SUBITO UNA PESANTE CRISI E SI SONO SVILUPPATE
LINDUSTRIA TESSILE

ALIMENTARE

CI SONO ANCHE AZIENDE ARTIGIANALI CHE LAVORANO


LORO.

OGGI SONO MOLTO SVILUPPATI I TRASPORTI,

IL COMMERCIO, LE BANCHE

E LEDITORIA.

IL TURISMO SI CONCENTRA SOPRATTUTTO


IN

MONTAGNA,

SUL

LAGO

MAGGIORE,

NELLE CITT DARTE, COME TORINO E PER


VEDERE CASTELLI E PALAZZI SIGNORILI.

CURIOSIT E TRADIZIONI
LA MASCHERA DI CARNEVALE TIPICA DEL PIEMONTE
GIANDUIA.

TRA LE FESTE POPOLARI PI NOTE DITALIA C LA


BATTAGLIA DELLE ARANCE DI IVREA, ALLINTERNO
DELLO STORICO CARNEVALE DI IVREA.

PIATTI TIPICI
LA CUCINA PIEMONTESE SI BASA SU CARNE, FORMAGGI,
SALUMI, VINI E TARTUFI.
AGNOLOTTI E RAVIOLI "DEL PLIN".
PLIN SIGNIFICA PIZZICOTTO IN DIALETTO PIEMONTESE,
E INDICA IL GESTO DI PIZZICARE LA PASTA CON LE DITA
PER CHIUDERE IL RIPIENO TRA UN RAVIOLO E L'ALTRO.

TAJARIN

RISOTTI
QUESTI PRIMI PIATTI VANNO CONDITI CON TARTUFO O
SUGO D'ARROSTO O CON BURRO E SALVIA.

FONDUTA

BAGNA CADA: UN INTINGOLO A BASE DI ACCIUGHE,


BURRO

AGLIO.

VIENE

PORTATA

IN

TAVOLA

IN

RECIPIENTI DI TERRACOTTA, TENUTA CALDA DA UN


FORNELLO. VI SI INTINGONO VERDURE FRESCHE.

BRASATO O SPEZZATINO AL BAROLO

BOLLITO-MISTO

GRISSINI

AMARETTI

BACI DI DAMA

TORCETTI

E GIANDUIOTTI