Sei sulla pagina 1di 6

IL MARE

☺☺ Osservando il mare l'uomo ha scoperto che il suo colore è più chiaro là


dove esso è meno profondo e diventa più scuro man mano che la
profondità aumenta. Sulla carta geografica il mare è di colore azzurro
tanto più scuro quanto il mare è più profondo.

Il mare è una distesa d'acqua salata, sempre in movimento anche


quando è calmo. Infatti se sei seduto sulla spiaggia e guardi il mare vedi le
onde. Le onde sono provocate dal vento che, soffiando, fa muovere la
superficie dell'acqua. Inoltre il mare è attraversato da correnti d’acqua, che
sono come dei fiumi dentro il mare. Anche quando lo vedi calmo, l’acqua si
sposta seguendo queste correnti.
Nei posti di mare, anche d'inverno, non fa mai molto freddo. Il mare è
come un grosso recipiente: assorbe il calore del sole durante l'estate e lo
restituisce all'ambiente durante l'inverno, quando il clima è più freddo.

36
LAVORIAMO INSIEME

Cerca sul vocabolario le parole che non conosci.


Dividi il brano in parti tenendo presente questo ordine:
- caratteristiche del mare
- clima
Ricava le informazioni principali e riassumi oralmente.
Incolla su un foglio un’immagine con i soli elementi naturali del mare.
Completa il paesaggio disegnando gli elementi antropici.

FLORA E FAUNA
Il bosco tipico del mare Mediterraneo è la pineta marittima formata da
pini con la forma ad ombrello.
Il frutto del pino marittimo è la pigna, che contiene piccoli semi, i pinoli,
molto utilizzati nella preparazione di cibi.
I pini producono la resina. Dalla resina si ottengono vernici, cera per
pavimenti ed un importante prodotto per la fabbricazione dei saponi.
Il clima mite permette la coltivazione di molti alberi da frutto che hanno
bisogno di calore (l'arancio, il mandarino, il limone, l'ulivo…), ma anche la
coltivazione di molte specie di fiori.

LAVORIAMO INSIEME
37
Suddividi il brano, cerca le informazioni chiave e riassumi.

Elenca, se il tuo paese d'origine è situato sul mare, quali tipi di alberi da
frutto sono presenti.

LAVORIAMO INSIEME
(attività interdisciplinare)

Assaggiamo insieme un pinolo. Descriviamolo seguendo lo schema


denotativo.

IL MARE E' UNA RICCHEZZA


Anche sott'acqua il mare è ricco di vegetali, ma soprattutto di pesci.
Nell'ambiente marino la pesca diventa un lavoro per molte persone.
Dal mare si ricava anche il sale da cucina, con cui rendiamo saporiti i
cibi.
Inoltre, gli uomini estraggono, trivellando il fondo del mare, anche il
metano ed il petrolio usati come combustibili.
Il mare è inoltre un'importante via di comunicazione. Le navi partono dai
porti e permettono ai passeggeri di spostarsi per raggiungere altri paesi e,
trasportando merci, favoriscono lo scambio di prodotti da un paese all'altro,
da un continente all'altro.
Il mare è una ricchezza anche per il riposo: infatti il clima mite d'inverno e
caldo d'estate fa sì che molte persone scelgano gli ambienti di mare come
luogo di vacanza. I luoghi posti sul mare hanno perciò molto turismo.

RICORDA

Vegetale organismo vivente con le stesse caratteristiche della pianta

38
Combustibile che può bruciare

Continente insieme di terre emerse (Europa, Africa, Asia, Oceania,


America, Antartide)

LAVORIAMO INSIEME

Suddividi il brano in tre parti e prova a dare loro un titolo.


Riassumi oralmente.

Elenca i prodotti che si possono ricavare dal mare.

Completa: il mare è un'importante via di comunicazione perché…

Dai due brani che hai letto ricava le attività lavorative che l'uomo può
svolgere nell'ambiente di mare.

Cerca sull'atlante se il tuo paese è sul mare. Ripensa se ha molto turismo


e spiega il perché.

Ora prova con l'aiuto dell'atlante a ricostruire una carta geografica del
tuo paese e dell'Italia colorando gli ambienti che sono presenti con i colori
usati nella rappresentazione cartografica.

Cerca e scrivi il nome delle catene montuose, delle pianure più importanti,
dei mari che li bagnano.

Ricostruiamo, sull'atlante, il viaggio che tu hai fatto per venire in Italia o per
ritornare nel tuo paese. Descrivi oralmente e per scritto.

IL PESCE

39
La vita del pesce si svolge completamente in acqua.
I pesci hanno un corpo adatto per nuotare: si servono delle pinne per
cambiare direzione, della coda per muoversi in avanti.
I pesci non hanno le palpebre; dormono immobili sul fondo del mare o fra
le erbe acquatiche.
I pesci possono respirare solo se immersi nell’acqua in quanto
assorbono, attraverso le branchie, l’ossigeno in essa disciolto.
Alcuni di loro sono carnivori: si nutrono di vermi, di larve ed anche di
pesci più piccoli. Altri pesci però si cibano di piante acquatiche.
I pesci non hanno mai freddo perché la loro temperatura corporea si
adegua a quella delle acque in cui vivono.
Tra i pesci di acqua dolce, la trota, ad esempio, vive molto bene nelle
acque fredde dei torrenti mentre altri pesci cercano acque più calde.
I pesci si riproducono deponendo le uova.

LAVORIAMO INSIEME
Sottolinea le informazioni che ti sono utili per riassumere.

Ricopia le parti sottolineate e ripeti.

Lo sai che il delfino non è un pesce?

Prova a dire il “tuo perché”.

Hai fatto delle ipotesi. Per verificarle leggi il testo

Il delfino è del tutto simile ad un pesce perché vive nell’acqua e lì trova il


cibo, ha un corpo adatto al nuoto e i suoi arti si sono trasformati in pinne, ma
40
non deposita le uova come i pesci: è un mammifero perché partorisce i piccoli
vivi e li allatta.
Viaggiando sulle navi si possono spesso vedere branchi di delfini che le
seguono in cerca di cibo, facendo allegre capriole.
Il delfino non solo ama la compagnia dei suoi simili, ma si lascia
avvicinare e addomesticare anche dall’uomo.
Questo animale infatti comunica attraverso suoni e possiede una grande
intelligenza.

LAVORIAMO INSIEME

Controlla se la tua ipotesi è esatta. Se non lo è correggila e spiega.

Formula almeno tre domande significative che permettano di comprendere il


testo.

Conosci altri mammiferi che vivono nel mare? Elencali.


Se non ne conosci, cerca notizie.

41

Interessi correlati