Sei sulla pagina 1di 1

È stato dedotto dal comportamento fessurativo delle travi elastiche ed è costituito

da una struttura reticolare costituita da un corrente compresso, corrispondente al


calcestruzzo reagente a compressione, da un corrente teso, corrispondente
all'armatura metallica reagente a trazione e da un reticolo di aste di parete,
formate da conci compressi di calcestruzzo isolati dalle fessure a 45° e dalle
armature trasversali tese ovvero dalle staffe e/o dai ferri piegati distribuiti
lungo la trave.

Nel modello statico i diversi elementi sono da intendersi come bielle vincolate
agli estremi mediante cerniere in modo che il loro funzionamento sia solamente con
resistenza assiale.

Riferendosi ad una singola armatura trasversale, il calcolo dell'equilibrio al


nodo, in cui insistono le forze {\displaystyle Q_{s}}{\displaystyle Q_{s}} di
trazione dell'acciaio e {\displaystyle Q_{c}}{\displaystyle Q_{c}} di compressione
del calcestruzzo, si ottiene attraverso il seguente sistema: