Sei sulla pagina 1di 5

FILOSOFIA

MASSIMO CACCIARI

Krisis
Saggio sulla crisi del pensiero negativo
da Nietzsche a Wlttgenstein
lstitito Universitario di Architettura
VENEZIA

DSTR
B
74711
·---
BIBLIOTECA CENTRALE
Massimo Cacciari

Krisis
Saggio sulla crisi del pensiero negativo
da Nietzsche a Wittgenstein

Feltrinelli Editore Milano


Indice

Pagina 7 Prefazione

11 Capitolo primo
Economia neoclassica e machismo
1. Bohm-Bawerk e Hilferding: il dibattito sulla "trasformazio-
ne," 11. - 2. Neoclassici e machismo, 29. - 3. Per una lettura
dell"'Empiriocriticismo" di Lenin, 43

56 Capitolo secondo
Da Nietzsche a Wittgenstein. Logica e Filosofia intorno
al "Tractatus"
1. Logica del "Wille zur Macht," 56. - 2. Wittgenstein: pen-
siero matematico e "gioco," 70

99 Capitolo terzo
Da Nietzsche a Wittgenstein. Il problema del linguag-
gio nella filosofia della nuova musica
1. L'Anti-Wagner, 99. - 2. Mahlerische Kunst, 113. - 3. Ur-
pfianze goethiana, 124. - 4. Itinerarium, 135

143 Capitolo quarto


Sprachliches. Aspetti del "linguaggio viennese" all'epo-
ca della finis Austri<:e
1. George, non George-Kreis, 143. - 2. Rilke e gli amici sco-
nosciuti, 159. - 3. Gli ultimi giorni di Kraus, 170. - 4. Zuy-
dersee, 180

Stampato dalla Edigraf s.n.c. - Segrate (Milano)


Massimo Cacciari
KRISIS
Saggio sulla crisi del pensiero negativo
da Nietzsche a Wittgenstein

Scopo del libro è mostrare la presenza determinante del pensiero


negativo - e cioè degli sviluppi piu radicali e coerenti della cri-
tica del sistema dialettico - nei processi di crisi e rifondazione,
nello sviluppo in genere delle metodologie scientifiche e delle
ideologie contemporanee. Ciò che vi si afferma è la effettualità
del pensiero negativo, la cui stessa crisi appare come parte inte-
grante della sua "tradizione,· come processo di rifondazione sto-
ricamente determinato. Questa interpretazione, naturalmente, è in
totale contrasto con le critiche del pensiero negativo come pole-
mica regressiva o irrazionalista nei confronti della problematica
dello sviluppo capitalistico, e con le letture in chiave "esistenziale e
delle sue tendenze piu significative.
Ma proprio la effettualità del pensiero negativo si fonda sulla piena
consapevolezza, faticosamente conquistata, della irrlsolvibilità dia-
lettica delle contraddizioni del sistema, del carattere strutturale
della crisi al suo interno, della problematicità e indeterminatezza
costitutive dei rapporti che lo formano. Qui la coscienza massima
del negativo coincide, o tende a coincidere, con il massimo di
effettualità - . cioè di teoria tragica del dato.
Punto di osservazione assolutamente privilegiato per l'analisi del
maturare di una simile •teoria· è lo sviluppo delle intuizioni logico-
gnoseologiche nietzschiane, e delle sue affatto complementari teo-
rie estetiche, nell 'operari critico e artistico della Vienna del Trac-
tatus, e delle problematiche che, intorno ad essa, si affermano tra
fine secolo e finis Austriae, da George a Rilke a Trakl. Se rivisitare
la Vienna di Mahler e Schonberg, di Wittgenstein e Webern, di
Hofmannsthal e Freud ha un senso, esso consiste nel riscoprirvi
la problematica nietzschiana nel momento della sua massima gene-
ralizzazione, e insieme della sua crisi, della sua massima espan-
sione e maturazione, e insieme della sua massima tensione verso
i ·nuovi ordini," che dal suo stesso interno erano andati svolgen-
dosi. Nessun senso potrebbe invece avere riscoprire questa fittis-
sima trama di rapporti in chiave enciclopedica, o attraverso piatte
storicizzazioni, o per ricreare atmosfere esistenziali, secondo quelle
che sembrano essere le attuali mode della letteratura critica "uffi-
ciale" sul periodo.

Massimo Cacciarl, nato nel 1944, è stato condirettore di • Angelus Novus" e di ls!hlto U
"Contropiano.* Collabora a varie riviste tra cui "aut aut," Classe," "Nuova Cor-
rente.· Ha curato l'edizione italiana di opere di Hartmann, Slmmel, Lukécs, Fink.
i: coautore, insieme a Paolo Perulll, di Plano economico e composizione di classe
(Feltrinelll ,J975).
D
In prima di copertina: Wasslly Kandlnsky, ·semplice.· Acquerello. Collezlone Nina Kandinsky,
Parigi.

L. 3.000
(2.829)
B IBLIO